Issuu on Google+

Giuseppe Ciarrapico e Nuovo Molise denunciati per stalking

ANNO II - N° 150

CAMPOBASSO - E’ toccato alla direttrice dell’emittente televisiva “Telemolise” denunciare il primo quotidiano per il reato di stalking. Si tratta di “Nuovo Molise oggi” e del suo editore Giuseppe Ciarrapico. L’evento era già stato annunciato mesi fa durante un servizio televisivo mandato in onda durante il telegiornale. Fu la stessa direttrice, mediante un’intervista - denuncia, a dire che avrebbe presentato la denuncia per il reato di stalking che in italiano significa persecuzione. I fatti sono riferiti alla continua campagna denigratoria messa in atto dal quotidiano nei confronti della direttrice di Telemolise. A pag 10

GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Le Torri di Frattura e Cotugno (cognato di Patriciello) stanno per diventare (grazie al centrosinistra) più alte del castello Monforte

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A GIUSEPPE CIARRAPICO Ancora una volta il tapiro non possiamo non regalarlo all’editore ciociaro del quotidiano “Nuovo Molise oggi” Giuseppe Ciarrapico. Per lui e per i suoi giornalisti (di satira e non), come recita una massima dei suoi ex tifosi (i romanisti), sono finiti i tempi cupi ma iniziano i cupissimi. Sono finiti ancora una volta al centro delle cronache giudiziarie. Questa volta l’accusa di cui devono rispondere è stalking. La denuncia è arrivata dalla direttrice di Telemolise Manuela Petescia stanca della continua campagna mediatica studiata ad arte per distruggerla. Il reato è stato ipotizzato dal legale Francesco Fimmanò. Potrebbe bastare a fermare la persecuzione nei confronti della giornalista televisiva e della sua famiglia.

L’OSCAR DEL GIORNO A GABRIELE MELOGLI La sicurezza nelle scuole è una questione che non può (e non deve) andare mai in vacanza. Lo sa bene il sindaco di Isernia, Gabriele Melogli, che sta passando sotto la lente tutti i fabbricati del capoluogo pentro. Non solo. Ha deciso anche di sforare il Patto di Stabilità, chiedendo un finanziamento di dieci milioni di euro alla cassa Depositi e Prestiti per le eventuali costruzioni ex novo e per gli interventi a medio/lungo termine. Infine, la ciliegina sulla torta: saranno individuate le cause della bassa resistenza al sisma di ogni edificio. Intanto, la sua bacheca può fregiarsi del nostro meritatissimo oscar.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Cresce il numero di persne che si rifugiano nelle sostanze stupefacenti Cala l’uso di eroina cresce quello di cannabis ed ecstasy

I ragazzi ammettono che la discoteca e la scuola sono ancora oggi i posti dove è più facile comprare e vendere tutto ciò di cui si ha bisogno

Il rapporto di Giovanardi sulle tossicodipendenze è una fotografia in chiaroscuro

Droga, più consumo ma meno morti CAMPOBASSO - Aumentano i tossicodipendenti anche in Molise come nel resto del Centro-Sud ma fortunatamente diminuiscono le morti per overdose. La "fotografia"

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: lagazzettadelmolise@tin.it Sito internet: www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

2 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009

scattata dalla relazione sullo stato delle tossicodipendenze in Italia nel 2008 presentata dal sottosegretario Carlo Giovanardi, è in chiaroscuro e sottolinea ancora una volta la complessità di un fenomeno particolare qual è quello droga. Un mondo complesso e paradossalmente pieno di contraddizioni perché se da un lato aumentano i consumatori problematici con un consistente calo della percentuale di morti per overdose si evidenzia la diminuzione del consumo di eroina e cocaina negli under 19 che però amano fumare cannabis. Nello stesso rapporto si evidenzia l'aumento dei minori finiti in carcere e come cresce il policonsumo, dal quale sono accomunati tanto i giovani quanto i meno giovani. Nel 2008 sono 70.000 i tossicodipendenti in più che hanno bisogno di cure. Sono circa 385mila i consumatori problematici di droga (9,8 soggetti ogni mille persone di età 15-64 anni); di questi, 210mila usano eroina (205mila nel 2007) e 172mila cocaina (154mila nel 2007). Il dato allarmante è che più della metà della popolazione che fa uso di droga non si cura, tant’è che solo il 45% è in trattamento presso un Sert. Su un totale di 385mila consumatori problematici, circa 175mila sono in trattamento, in leggero aumento rispetto all'anno precedente (172mila) quando però i tossicodipendenti erano 318.000. In particolare, i dipendenti da eroina si stimano in 210mila, a fronte di circa 123.800 in cura (59%). Il consumo problematico di cocaina, in-

Nuova influenza: sette nuovi casi ROMA, 1 LUG - Altri sette casi della nuova influenza sono stati confermati in Italia. Il numero complessivo dei casi sale cosi' a 130. I casi, confermati dal laboratorio di riferimento dell'Istituto Superiore di Sanita' (Iss) per l'infezione da nuovo virus dell'influenza umana A/H1N1, si sono verificati in Marche, Provincia autonoma di Trento, Lombardia, Emilia Romagna e Lazio.

vece, riguarda circa 172mila persone a fronte di 27.900 soggetti in trattamento (16,2%). Il dato positivo che emerge dalla rapporto è il -14,7% di morti in meno per overdose. Se nel 2007 erano stati 589 (+6% rispetto all'anno precedente) nel 2008 sono stati 502 (-14,7%). La prima sostanza responsabile di decessi resta l’eroina. Subito dopo c’è la cocaina (purtroppo le morti sono in aumento). La regione in cui si registra la maggiore criticità è l'Umbria con un tasso medio di mortalità per droga che supera tre volte quello nazionale. Analizzate anche le nuove mode tra i consumatori di stupefacenti: rispetto al 2007 c’è un – 7,9% di under 19 che ha usato eroina almeno una volta negli ultimi 12 mesi, e quella di chi ha usato cocaina è scesa del 13,1%, mentre il consumo di hashish e marijuana è aumentato del 5,3%. Consumi in aumento soprattutto tra le ragazze. All'età di 15 anni già l'11% ha consumato cannabis più di una volta nell’ultimo anno. Per il 2,7% dei ragazzi tra 15-19 anni c’è lo spinello quotidiano, mentre lo 0,5% dichiara di usare spesso cocaina e lo 0,3% eroina (che invece di essere iniettata viene vaporizzata). Diminuiscono (-10%) i consumi di stimolanti (ecstasy e amfetamine), mentre aumentano (+6,3%) quelli di allucinogeni (Lsd). Allarme policonsumo nei giovani: l'1,4% dei consumatori di cannabis usa anche cocaina, il 4,4% eroina, il 98,3% associa alcolici e il 68,4% tabacco. Intanto sarà

per le leggi più restrittive, sarà per i controlli più marcati fatto sta che come sono aumentati i consumatori così è cresciuto anche il numero di minori finito in carcere in un anno +38%. Gli accessi di minori alle strutture penitenziarie per reati commessi in violazione alla normativa sugli stupefacenti ammontano nel 2008 a 264. Sono quasi tutti maschi, età media 17 anni, e quasi uno su due è straniero. Per quanto riguarda la popolazione generale (15-64 anni), nel 2008 sono finite in carcere per reati vari 30.528 persone tossicodipendenti (+25,3% sul 2007). Le sanzioni amministrative erogate per possesso di droga sono state 13.823, in deciso aumento rispetto alle 11.220 del 2007. Gli arresti, invece, sono stati o l t r e 28.000.Anche i prezzi di adeguano alle scelte dei consumatori e così se l’eroina e la cocaina sul mercato sono più a buon mercato (per un grammo di cocaina si spendono circa 78 euro, 60 per l'eroina) il prezzo della cannabis e dell’ecstasy sono in aumento (8-9 euro per la cannabis e meno di 19 euro per una pasticca di ecstasy). Un dato importante che emerge dalla ricerca è che circa il 90% degli italiani disap-

prova decisamente il consumo di ogni tipo di droga: ‘pesante’ o ‘leggera’ che sia ritenendole comunque pericolose per la salute delle persone. Altra percentuale importante è quella che riguarda la facilità di reperimento delle droghe. Il 31,3% degli italiani (il range è tra i 15 ed i 64 anni) ed il 51% degli studenti (fra i 15 ed i 19 anni) ritengono che sia "facile o piuttosto facile" reperire in breve tempo una qualsiasi sostanza psicoattiva illegale. Senza dubbio è la cannabis la sostanza maggiormente accessibile seguita da cocaina, stimolanti, eroina e allucinogeni. E c’è ancora una volta la discoteca come posto indicato dagli studenti in cui reperire senza troppe difficoltà le sostanze di cui si ha bisogno. Purtroppo anche la scuola viene indicata dagli studenti come luogo di possibile approvvigionamento e di spaccio. Ed è proprio nella scuola che si sono registrati i maggiori interventi di prevenzione rivolti agli studenti (1'82% delle scuole ha attivato, per l'anno scolastico 2007-2008, progetti di prevenzione), alle famiglie (programmi di incontri basati sull'auto-aiuto o il reciproco aiuto tra le famiglie) e alla comunità locale (centri di associazione e counselling, spazi ricreativi e culturali).

Rifiuti: boom raccolta carta +7, 1% ROMA, 1 LUG - E' boom per la raccolta della carta: nel 2008 l'aumento e' stato del 7,1%, pari a circa 200.000 tonnellate in piu' rispetto al 2007. Lo rileva il 14/o rapporto annuale del Comieco (Consorzio riciclo imballaggi a base cellulosica). Si sono sfiorati i 3 milioni di tonnellate di carta e cartone raccolti in modo differenziato, pari ad oltre 50 kg per abitante.


PRIMO PIANO Chi butteresti giù dalla torre? Paolo Di Laura Frattura Il nostro è un titolo metaforico ma che ben rappresenta la realtà delle cose: c’è un furbetto del quartierino, a Campobasso, che sta facendo affari con la mano sinistra, facendo finta che la destra non ne sappia nulla. Ma non è così. La realtà è un’altra e Paolo Di Laura Frattura ha l’epitaffio già scritto sulla sua ‘tomba’ politica. Poche parole: qui giace colui che pensava di poter l’alternativa a Michele Iorio. In altre parole, più chiare e comprensibili, Paolo Frattura farà la fine di chi ha già tentato di mettersi di traverso a Michele Iorio: la fine di Filoteo Di Sandro, per intenderci, che tentò di soffiargli il posto al Senato, nel 2006, o quella di Giovancarmine Mancini, vicesindaco di Isernia, che si era immaginato di poter essere alternativo all’uomo del presidente, ovvero Luigi Mazzuto. Entrambi, Di Sandro e Mancini, sono caduti nella trappola di chi (Patriciello) gli aveva promesso voti, appoggio e altro, pur di rompere le scatole a Iorio. Promesse da marinaio, perché en-

trambi sono stati, come dire, solennemente trombati da un elettorato più saggio di loro due. Ora, dopo Di Sandro e Mancini, un altro piccioncino sta cadendo, o meglio, è caduto nella trappola dell’eurodeputato. Proprio lui, il presidentino della Camera di Commercio di Campobasso. Vicino, anzi vicinissimo a Iorio, fino al giorno della sua seconda nomina per grazia ricevuta. Pronto a tradirlo, appena dopo, dopo essere entrato in affari, vedi le torri di Campobasso, con il cognato dell’eurodeputato. Meno male che Michele pensa e ascolta. Soprattutto sente i consigli di chi gli vuol bene e che già, nello scorso dicembre, gli aveva detto di stare attento al presidentino, visto a Roma con Patriciello. Detto fatto. Iorio sente puzza di pesce guasto e sceglie il vecchio, ma fidato, Gino Di Bartolomeo come sindaco di Campobasso. Tanto il risentimento di Frattura, che già credeva di poter essere

il cocco sia di Iorio e Patriciello, che il presidentino di Campobasso prepara la seconda mossa, sempre telecomandato da Bruxelles. Fa fuori Falcione dalla presidenza dell’Associazione Industriali. Lui e Colavita si impongono e indicano Michele Scasserra come nuovo presidente dell’Associazione, dimenticando che Vacca poteva essere tranquillamente confermato. Ma Vacca è concorrente in affari di chi sapete tutti e, quindi, viene fatto fuori in un istante. Alla fine la battaglia la vince Frattura che impone Scasserra, ma perderà la guerra perché si è giocato del tutto la stima e la fiducia di Michele Iorio. È chiaro che il dado è tratto e, a questo punto, bisogna anche pensare a male e cioè che Frattura, sobillato sempre dal solito, stia facendo un altro sogno segreto: quello di poter diventare il candidato alternativo a Iorio nella corsa alla presidenza della Regione nel 2011. Farà la fine di Di Sandro e Mancini, passando dalla Camera di Commercio all’anonimato definitivo. Sic dixit. Walter Ego

Il presidente della Camera di Commercio si mette a tavola con Vincenzo Cotugno. Ma chi cucina è Aldo Patriciello Primo piatto gli affari nell’edilizia. Al secondo posto la testa di Edmondo Falcione fatto fuori dal vertice dell’Associazione Industriali del Molise. Dessert la candidatura ad avversario del presidente Iorio

Iran, Frattini al G8: cerchiamo il dialogo ROMA - ''Bisogna esplorare i margini utili per riprendere la strada di un dialogo con l'Iran”. Cosi' ieri Frattini alla riunione dei ministri degli Esteri del G8 a Trieste . “Oggi – ha aggiunto - le possibilita' si sono ridotte e assistiamo a una netta chiusura da parte della comunita' internazionale ad una opzione militare per risolvere il problema del nucleare iraniano”.

Crisi economica, Scajola: meglio dati ogni tre mesi ROMA - I dati sull'andamento della crisi economica 'forniti quotidianamente possono fare danno allo sviluppo', ha detto il ministro Scajola. Per questo sarebbe meglio che l'Istat 'decidesse di dare le statistiche ogni tre mesi e tutte insieme. Sarebbe meglio che fare lo spezzatino'.

3 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009


Parla il sindaco di Isernia, Gabriele Melogli (Udc) CAMPOBASSO – La questione scuole sicure lo ha reso iperattivo. Il sindaco di Isernia, Gabriele Melogli, ha ufficialmente richiesto al governatore Mario Draghi, tramite la direzione regionale della Banca d’Italia, l’uso dell’immobile di via XXIV maggio nel quale aveva sede la filiale isernina della Banca d’Italia, uno stabile al momento inutilizzato poiché la filiale ha cessato le attività. “Lo scopo della richiesta – ha chiarito il sindaco – è quello di provvedere al trasferimento di una delle scuole della città, in attesa di poter iniziare l’opera di rinnovamento del patrimonio edilizio scolastico, attraverso la costruzione di plessi più moderni e sicuri. Spero – ha aggiunto Melogli – che il governatore Draghi possa assecondare la mia istanza poiché, mancando solo due mesi alla riapertura dell’anno scolastico, l’edificio in questione sarebbe quanto mai utile”. Sul piano, politico, però, ad Isernia tiene banco ancora la revoca del vicesindaco, Giovancarmine Mancini, candidatosi alla guida della Provincia pentra con una lista autonoma. Signor sindaco, qual è la verità sul caso Mancini che ha creato anche un po’ di malcontento? “Lo so, ha ottenuto un buon successo e mi è dispiaciuto molto prendere questa decisione. Allo stesso tempo, però, lo avevo avvisato prima che accettasse la candidatura, cercando di dissuaderlo in ogni modo. Si è venuta a creare, in questo modo, una situazione conflittuale con la maggioranza di centrodestra al Comune che avrebbe chiesto la sua testa. E così è stato. Ritengo, inoltre, che in campagna elettorale abbia utilizzato dei toni un po’ troppo accesi, con critiche personali nei confronti di Mazzuto e del Pdl. È chiaro che gli alti rappresentanti del partito abbiano assunto una posizione rigida nei suoi confronti. C’era il rischio di

La revoca di Mancini? Decisione serena, anche se sofferta “Sicurezza nelle scuole? Utilizziamo un sistema innovativo che risale alle cause della bassa resistenza dell’edificio al sisma” “L’ex vicesindaco ha usato toni un po’ troppo accesi in campagna elettorale verso Mazzuto e il Pdl” una mozione di sfiducia. Ho compiuto, quindi, quest’atto con serenità e, allo stesso tempo, con dispiacere perché Mancini è un amico”. In città proseguono i controlli sugli edifici scolastici. A che punto sono? “Stiamo facendo in modo di controllare tutti i fabbricati dal punto di vista del rischio sismico. I punti di criticità riguardano proprio la resistenza all’evento sismico. Attraverso un sistema

Doppia fiducia, il Governo blinda il ddl sicurezza ROMA – Il governo ha incassato al Senato i due voti di fiducia in programma ieri sul ddl sicurezza. Il primo e' passato con 164 sì, no 124, tre sono stati gli astenuti. Nella seconda votazione i voti a favore sono stati 162, quelli contrari 127, 4 gli astenuti. Questa mattina il terzo voto. Poi, le dichiarazioni di voto e il voto finale

innovativo, cercheremo di individuarne le cause nel caso in cui quest’indice risulti basso. È chiaro che una costruzione degli anni ’30 rispetti i parametri indicati nelle leggi allora vigenti che, ovviamente, non sono quelli attuali. Ci stiamo muovendo su due direzioni: una è quella di evitare i doppi turni all’inizio dell’anno sco-

lastico e l’altra è di chiedere un finanziamento di 10 milioni alla Cassa Depositi e Prestiti per intervenire su tutti gli edifici o, se è il caso, di costruirne di nuovi. La scuola San Giovanni Bosco è una struttura bellissima e non voglio nemmeno pensare che possa essere abbattuta, ma il nostro interesse è che sia utilizzata nella mas-

G8, chiesti due anni per De Gennaro GENOVA – La condanna a due anni di reclusione per l’ex capo della polizia Gianni De Gennaro e ad un anno e quattro mesi per l’ex dirigente della digos di Genova, Spartaco Mortola, è stata chiesta dal pm Enrico Zucca al termine della requisitoria al processo per istigazione alla falsa testimonianza sull’irruzione alla scuola Diaz nel G8 del 2001.

sima sicurezza. Per questo, con la richiesta di questo finanziamento, ho deciso di non rispettare il Patto di Stabilità”. Crisi economica. Un’indagine del Sole 24 ore ha rivelato che il Molise è tra le regioni che hanno subito gli effetti minori. Qual è la situazione ad Isernia? “Più che ad Isernia, in provincia resta la questione dell’Ittierre che però sembra in via di soluzione. Ci sono, però, alcune ditte del nucleo industriale di Pozzilli che hanno adottato la misura della Cassa Integrazione e qui sono coinvolti molti cittadini di Isernia. Qui, però, la situazione complessiva è meno grave del resto d’Italia perché ci sono molti dipendenti pubblici e, quindi, gli effetti sono molto più contenuti rispetto alle grandi aree industrializzate del nord”. Politica. Il Pdl ha confermato la sua leadership. Come cambiano, ora, gli equilibri all’interno del centrodestra? “L’Udc era praticamente scomparso con le fuoriuscite di Patriciello e Pietracupa, ma in soli due mesi ha assemblato una lista dignitosa ed ha ottenuto un buon risultato alle Provinciali con due consiglieri eletti. Si tratta di un partito che raccoglie gli eredi diretti della Dc; ha una politica autonoma, ma non equivoca. Infatti, a livello locale, decide di appoggiare il centrodestra o il centrosinistra non a seconda della convenienza, ma della rappresentatività dell’uomo. È stata una scelta valida perché l’Udc è cresciuto”. Antonio Di Monaco

5 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009


REGIONE Sulle candidature si è spaccata la Confederazione Si vota a scrutinio segreto alle 10

Difficile la sintesi nel sindacato ancora elevato il rischio commissariamento

Questa mattina l’elezione a via Mosca

Cgil Molise, segreteria contesa tra Mignelli e di Domenico Sati: biglietto anche per le Forze dell’ordine Pallante (Pdl) presenta un’interrogazione CAMPOBASSO – Il consigliere regionale del Pdl, Quintino Pallante, ha presentato un’interrogazione urgente al presidente della Giunta Regionale, Michele Iorio, e all’assessore ai Trasporti, Luigi Velardi. Pallante sollecita un loro intervento relativamente alla decisione arbitraria ed unilaterale della società di autolinee Sati nella quale dispone che gli appartenenti alle Forze dell’ordine, per poter viaggiare liberamente sui suoi mezzi, devono esibire un documento di viaggio rilasciato a titolo oneroso. Secondo il consigliere del Pdl, l’azienda avrebbe disatteso la legge regionale numero 19 del 1984 che prevede la libera circolazione proprio di questi soggetti.

6 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009

Recupera il mercato dell’auto ecologica ROMA -Vola l'auto a giugno che recupera il 12,38% (209.315 unita') coi modelli ecologici. Fiat ha il 33,97% del mercato e immatricola un +17%. Si tratta del primo risultato davvero positivo del settore dopo il lieve aumento dello 0,24% registrato a marzo.

CAMPOBASSO – E’ in gran giorno a via Mosca. Oggi sarà eletto il nuovo segretario regionale della Cgil Molise dopo le dimissioni, due mesi fa, di Italo Stellon. Ma per la scelta dell’erede alla guida del sindacato, i maldipancia non si sono ancora placati. La candidatura di Erminia Mignelli (Flai Cgil) è ancora osteggiata dalla controcandidatura di Domenico di Martino (Fillea Cgil). Il rischio commissariamento resta elevato. La prima fase, quella delle audizioni con i singoli segretari di categoria, si è conclusa con una fumata nera. Oggi Enrico Panini, responsabile nazionale delle politiche organizzative della confederazione tornerà a Campobasso per fare la sua proposta al direttivo. Sentirà nuovamente, uno per uno, i dirigenti per poi procedere alla votazione a scrutinio segreto. L’appuntamento è già fissato alle 10. La speranza è che il successore di Stel-

lon, così come anche l’ex segretario dimissionario avrebbe voluto, è che si riesca a fare quadrato attorno a un dirigente locale. Una manciata di voti potrebbe piazzare la Mignelli al vertice dell’organizzazione molisana. Secondo beninformati però, non l’aiuterebbe nemmeno la rinuncia alla candidatura di Sergio Sorella (Flc Cgil) che dopo i malumori di queste ultime settimane, vorrebbe far confluire le sue preferenze sull’avversario di Martino. Con la prima donna alla guida del sindacato si riuscirebbero a ribaltare gli incarichi (così come, pare, era stato architettato) e far salire Guglielmo Di Lembo (Fp Cgil) nella segreteria confederale, e Giovanni Varriano alla segreteria dello Spi molisano. Certo è, che spaccature in questa fase di riorganizzazione generale così delicata non fanno bene al sindacato. L’auspicio quindi, è che non siano insanabili. Giorgia Lollo

Petraroia (Pd): “Le aziende vogliono prima sanare il debito con l’Inps”

Sgravi contributivi per le aree fuori dal cratere, dipendenti in difficoltà CAMPOBASSO – Il consigliere regionale del Pd, Michele Petraroia, torna sulla questione della restituzione dei tributi e dei contributi delle aziende fuori dall’area del cratere sismico. “La corretta interpretazione della norma – dettata dal subcommissario romagnolo – stenta ad essere applicata nelle aziende come dimostrano diverse riunioni svoltesi in questi giorni tra Rsu e Direzioni del personale, in particolare nel Nucleo industriale di Termoli, in cui si paventa l’utilizzo di parte del Tfr maturato per corrispondere al debito contratto con l’Inps. I lavoratori – continua Petraroia – mediamente debbono restituire importi che variano da 4 mila a 12 mila euro complessivi e farlo in un’unica soluzione è problematico”.

Le imprese, quali sostituti d’imposta, “preferiscono sanare subito il debito con l’Inps per non avere problemi futuri. Si tratta pertanto – spiega – di gestire la questione su un tavolo negoziale presso l’assessorato al Lavoro convocando le rappresentanze sindacali e industriali insieme al subcommissario e all’Inps per definire un metodo condiviso cui tutti debbono attenersi nel concreto. Quindi – conclude Petraroia – pur apprezzando la tempestività con cui il subcommissario ha chiarito con precisione i termini del problema è opportuno intervenire per non lasciare spazio a libere interpretazioni delle singole imprese che penalizzano seriamente dipendenti alle prese con mensili netti di 1.100 euro”.

Usa: acquisto casa in lieve rialzo ROMA - I compromessi per l'acquisto di abitazioni negli Usa ad aprile hanno registrato un rialzo mensile dello 0,1%. I numeri sono migliori rispetto alla stima di un dato invariato avanzata dagli analisti. Il rialzo di maggio e' il quarto consecutivo e sembra rafforzare l'ipotesi che la crisi immobiliare possa aver toccato il fondo.


REGIONE Tavolo tecnico ieri per decidere il futuro dei lavoratori che avanzano sette mensilità

Spiraglio di luce per la San Stef Ar CAMPOBASSO - Una situazione insostenibile già da molti anni che però negli ultimi mesi è peggiorata diventando ancora più difficile per via degli stipendi che non arrivano. Ne sono sette. Sette mensilità da recuperare e quello che è peggio è che il futuro è totalmente incerto. Sono sulla soglia della disperazione i lavoratori della San Stef Ar che ieri hanno sfilato per le vie di Corso Vittorio Emanuele con tanto di bandiere e cartelli, contro chi non paga, per poi andare a costi-

tuire il presidio davanti alla Prefettura. I dipendenti sono stanchi di essere considerati come le ultime ruote di un carro che è sul precipizio tant’è che oltre al presidio, da lunedì, hanno deciso di incrociare le braccia e di sospendere sia le attività ambulatoriali che quelle domiciliari. Restano in piedi solo le attività legate alle emergenze, quelle che insomma non possono proprio essere rinviate. Intanto ieri pomerig-

Pari opportunità, accolta alla Camera la mozione di Anita Di Giuseppe (IdV) CAMPOBASSO – “È necessario discutere del problema delle pari opportunità, fondamento della nostra democrazia, data la condizione di discriminazione in cui ancora purtroppo viviamo, nonostante l’ingresso di noi donne nel ciclo produttivo. È fondamentale attivare politiche tendenti a raccogliere le istanze provenienti dal mondo femminile e trasformarle in proposte inerenti ai temi della conciliazione tra lavoro e vita familiare e all’esigenza di una maggiore presenza delle donne nelle istituzioni”. Il deputato dell’Italia dei Valori, Anita Di Giuseppe, ha presentato in questi termini una mozione in favore del trattamento paritario di

uomini e donne al Governo – che l’Esecutivo ha accolto – intervenendo ieri alla Camera. “Occorre rimuovere una politica fatta di sostegno e riconoscimento, ma anche di ruoli e di giusto protagonismo femminile”, ha aggiunto. L’onorevole Di Giuseppe a nome dell’IdV si fa, quindi, portavoce del partito e chiede un impegno al Governo, affinché sostenga economicamente le iniziative di cooperazione internazionale che hanno come obiettivo la difesa dei diritti delle donne in Paesi esterni al mondo occidentale, nonché la promozione, nel prossimo G8, di una specifica azione di confronto nell’ottica dell’uguaglianza, pur valorizzando la differenza di genere.

A Dario Argento il Legend Award NAPOLI - A Dario Argento e' stato assegnato l'Ischia Legend Award 2009 che gli sara' consegnato il 14 luglio alVII Global Film & Music fest.Tra i protagonisti del cinema italiano attesi al festival anche Francesca Archibugi,Marco Risi,Fausto Brizzi e Citto Maselli, gli scenografi Premi Oscar Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo.

gio si è tenuto un tavolo tecnico in Prefettura per tentare di trovare una soluzione alla questione che si trascina da troppo tempo. “Il prefetto Pagano vuole risolvere il prima possibile il nostro problema – spiega Fulvia Tarasco dipendente della San Stef AR e in prima linea in questa battaglia – ma ci sono dei tempi da rispettare. Si è parlato dell’accreditamento ipotesi che però va verificata. Intanto il prefetto ha sollevato le varie inadempienze e il mancato ri-

spetto del contratto nazionale di lavoro. Ora l’obiettivo del tavolo tecnico è anche quello di far recuperare al più presto gli stipendi arretrati con i decreti ingiuntivi (per esempio) che abbiamo depositato a metà marzo quando già c’era il problema degli arretrati”. Insomma uno spiraglio di luce sembra illuminare la cupa vicenda che affonda le radici nello scandalo della sanità abruzzese. A patire sono 1600 dipendenti di cui 50 a Campobasso e 30 a Termoli.

Tra le lagnanze anche i magri investimenti della proprietà sulle attrezzature definite, da chi le utilizza tutti i giorni, ‘obsolete o vecchie’. Oggi i lavoratori non faranno, come da programma, il sit in davanti alla Regione ma si riuniranno nel centro di riabilitazione in un’assemblea utile a fare il punto della situazione e a definire le linee da seguire dentro e fuori dal centro. “Ma non ci arrendiamo – conclude Fulvia Tarasco – lotteremo almeno fino al prossimo tavolo tecnico”.

Etichettatura dell’olio, l’assessore Cavaliere ieri alla festa di Assisi La normativa europea è entrata in vigore dal 1° luglio CAMPOBASSO – L’assessore Nicola Cavaliere ha partecipato ieri ad Assisi alla manifestazione organizzata per celebrare l’olio d’oliva. La legge sull’etichettatura che lo tutela è entrata in vigore proprio da ieri, 1° luglio. All’incontro, presieduto dal ministro alle Politiche agricole, Luca Zaia, si è parlato delle prospettive di sviluppo per l’intero settore che sono più concrete grazie proprio alla nuova norma che impone l’etichettatura dell’olio. “I produttori molisani – ha affermato l’assessore Cavaliere – non

Arriva il film sulla fine del mondo ROMA - Anche il regista Roland Emmerich si e' attaccato al carro degli apocalittici che predicono per il 2012 un terribile cataclisma. La pellicola si intitola appunto 2012 ed uscira' in contemporanea mondiale il 13 novembre. Specialista in film catastrofici, Emmerich si diverte a distruggere un'altra vola il pianeta

potranno che trarre beneficio da questa legge che tutela sia loro che i consumatori. In Molise – ha aggiunto – la produzione olivicola rappresenta un importante segmento che riscuote apprezzamento a livello nazionale e internazionale. Da oggi, dunque, il mercato parallelo che ha continuato a spacciare per olio italiano quello prodotto all’estero, è destinato a scomparire – ha concluso Cavaliere – e chi acquisterà una bottiglia d’olio non sarà più ingannato da strane etichette e saprà con certezza il luogo dal quale arriva il prodotto”.

7 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009


CAMPOBASSO La difesa non è a conoscenza di questi atti giudiziari. Presto la richiesta di scarcerazione

Altre denunce per il mago Bruno CAMPOBASSO - Non sembra riuscire a prevedere proprio niente in questi giorni il mago Bruno Battista. Nemmeno che la sua posizione si potesse aggravare. E’ avvenuto perché circa una decina di suoi clienti hanno deciso di dare ascolto all’appello del vicequestore aggiunto Domenico Farinacci. Cioè quello di denunciare gli abusi e le truffe subite dal mago. Sembra che non siano arrivate soltanto dal Molise ma anche dalle altre città dove aveva i suoi studi operativi. Si tratta di Benevento, Firenze, Como, Zurigo e Madrid. A questo punto i capi d’imputazione potrebbero lievitare. Oltre a circonvenzione di incapace potrebbe dover rispondere anche di truffa. Ma i reati non sono stati ancora resi ufficiali. Per ora solo il primo arrivato dopo la denuncia di un termolese che si è detto perseguitato da voci. Il giovane era arrivato anche a pagare 13mila euro per tentare di risolvere i propri problemi. Ora ci sta provando con l’aiuto dello psichiatra che lo ha spinto alla denuncia del mago. La difesa, rappresentata dagli avvocati

Molise security, nuovo riesame per Miele

Demetrio Rivellino e Franco Mancini, ha dichiarato di non essere a conoscenza degli ulteriori sviluppi giudiziari sviluppatosi intorno alla figura del figlio del più noto mago di Arcella. “Per ora – ha dichiarato Demetrio Rivellino – abbiamo soltanto le carte dell’ordinanza di cu-

Violenze in conservatorio, i consulenti disertano l’aula CAMPOBASSO – Non si sono presentati in aula i consulenti della difesa nel processo a carico del professore di solfeggio del conservatorio del capoluogo molisano. L’uomo, di circa 60 anni, è accusato di violenza sessuale nei confronti di un’allieva allora sedicenne. Il reato risale all’aprile di cinque anni fa. Il presidente del collegio penale ha deciso quindi, nell’udienza di ieri, di ascoltare soltanto due dipendenti del conservatorio Perosi, una segretaria ed un bidello. Entrambi hanno dichiarato impossibile lo svolgimento di una violenza sessuale all’interno della stanza dove l’imputato era solito svolgere le sue lezioni di solfeggio. Questo perché la porta d’entrata era accessibile a tutti e chiunque avrebbe potuto assistere alle presunte violenze sessuali. Mai, secondo i testi, il professore avrebbe potuto palpeggiare la sua studentessa con la paura di essere scoperto. Per i consulenti della difesa, tra i quali anche uno psicologo, verrà istituita un’udienza apposita. E’ stata prevista per il 15 dicembre. Viviana P

Camion in panne, traffico bloccato CAMPOBASSO – Traffico bloccato ieri pomeriggio sulla tangenziale di Campobasso per un camion in panne. Trasportava materiale edile. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, le pattuglie della polizia municipale e della polizia stradale. Le vetture hanno ripreso a circolare in trenta minuti.

stodia cautelare firmata dal giudice Falcione. Di questi ulteriori atti ci informeremo recandoci in Questura. Nei prossimi giorni valuteremo se richiedere misure cautelari meno afflittive nei confronti del mago”. Viviana Pizzi

CAMPOBASSO – Potrebbe terminare questa mattina il periodo di carcerazione preliminare per Vincenzo Miele. L’uomo è finito dietro le sbarre del carcere di via Cavour per aver sottratto 5,6 milioni di euro dal caveau dell’istituto di vigilanza “Molise security” con sede a Campobasso. La decisione dei giudici del Tribunale del Riesame dovrebbe arrivare nella giornata di oggi. I legali Marco Angiolillo e Michele Robustini hanno discusso ieri mattina la richiesta presentata venti giorni fa. Questa mattina la scadenza dei termini per la decisione dei giudici. L’appello presentato dagli avvocati era alla decisione del gip Giovanni Falcione di non rimettere in libertà il 35enne campobassano. Alla prima discussione davanti ai giudici del Tribunale delle libertà l’ex amministratore di Molise security si era presentato. In quella di ieri invece ha deciso di attendere il dispositivo dall’interno della cella del carcere di via Cavour. Miele sembrerebbe sereno e aspetta fiducioso la possibile remissione in libertà oppure la traduzione agli arresti domiciliari. In aula gli avvocati hanno presentato l’ultima tranche di bilanci della società Molise security. I documenti, come già annunciato dallo stesso Vincenzo Miele durante un interrogatorio, dimostrano che il 35enne non aveva usato i soldi delle banche non per se stesso ma per tentare di salvaguardare le sorti della società. V.P.

Alimenti scaduti, indagini chiuse I cibi guasti sono stati tutti distrutti in Campania CAMPOBASSO – Chiuse in maniera definitiva le indagini sulle tre tonnellate e mezzo di alimenti scaduti sequestrati nel marzo scorso nell’operazione Rotten Food. Tutti gli alimenti sequestrati sono andati distrutti. E’ avvenuto in un apposito centro stoccaggio avvenuto operante a Caivano (Napoli). Si trovavano in quattro strutture alberghiere tre a Campitello Matese ed una nel capoluogo molisano. Facevano capo ad un unico imprenditore molisano. Nel blitz fu sequestrato di tutto. Dalla carne marcia fino a mozzarelle con muffa risalente ad anni addietro. Addirittura prodotti scaduti nel lontano 1999 ed escrementi di topo trovati sul pavimenti di una stanza d’albergo non utilizzata per i clienti ma come deposito di materiale sca-

Palpeggiamenti, due le udienze rinviate CAMPOBASSO – Sono state rinviate a data da destinarsi due udienze relative a violenze sessuali che si dovevano celebrare davanti al collegio giudicante del Tribunale di Campobasso. Si trattava di due palpeggiamenti avvenuti in città su donne maggiorenni. Entrambi i processi sono in fase dibattimentale

duto. I riscontri di natura sanitaria, avevano immediatamente accertato la pericolosità degli individuati e sequestrati dai militari. Non erano idonei al consumo e quindi pericolosi per la salute degli ignari clienti. Alle operazioni di smaltimento hanno assistito anche i finanzieri di Campobasso. Gli esiti innanzi descritti hanno pertanto confermato la validità e la necessità dell’intervento operativo in un’ottica improntata al rispetto delle vigenti normative e quindi alla salute dei consumatori. Il caso ha destato clamore anche a livello nazionale. Il primo maggio a Campobasso si è recata anche una troupe della trasmissione televisiva di Rai Uno “Occhio alla spesa” condotta da Alessandro Di Pietro. Vivip

9 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009


CAMPOBASSO Per l’avvocato si tratta di un esperimento giurisprudenziale nuovo che coinvolge esperti universitari di diritto e che potrebbe ampliare gli scenari di configurazione del reato

Segue l’esposto il legale Francesco Fimmanò A presentare la querela la direttrice di “Telemolise” Manuela Petescia

Stalking, denunciati Ciarrapico e il quotidiano Nuovo Oggi Molise CAMPOBASSO - E’ toccato alla direttrice dell’emittente televisiva “Telemolise” denunciare il primo quotidiano per il reato di stalking. Si tratta di “Nuovo Molise Oggi” e del suo editore Giuseppe Ciarrapico. L’evento era già stato annunciato mesi fa durante un servizio televisivo mandato in onda nel telegiornale. Fu la stessa direttrice, mediante un’intervista - denuncia, a dire che avrebbe presentato la denuncia per il reato di stalking che in italiano significa persecuzione. Dopo le parole annunciate da Manuela Pete-

10 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009

scia sono arrivati i fatti. Li ha messi in atto l'avvocato Francesco Fimmanò. Lo stesso che sta tentando di fermare la campagna persecutoria messa in atto dal quotidiano “Nuovo Molise Oggi” nei confronti della Regione Molise, del suo presidente Michele Iorio e di quasi tutti i componenti dell’esecutivo di Palazzo Santoro. Il legale, come tutti attendevano da giorni, ha presentato al Tribunale di Cassino (Frosinone) una denuncia per diffamazione contro il senatore Giuseppe Ciarrapico (PdL). Un’ accusa grave quella con-

Guardia uccide la moglie e si spara REGGIO EMILIA -Una guardia giurata di 37 anni ha ucciso la moglie di 36, soffocandola con un foglio di cellophane. Poi si e' sparato. E' gravissimo.L'uomo e' ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale di Reggio Emilia. E' accaduto ieri sera nell'appartamento della coppia a Correggio forse alla fine di una lite.

tro l’editore del quotidiano "Nuovo Molise Oggi". Infatti, per la prima volta nella storia del giornalismo molisano ed italiano, si prefigura in giurisprudenza il reato di stalking attraverso la carta stampata, denunciato da una giornalista (sarebbe il primo caso visto che fino ad ora lo stesso reato ipotizzato si riscontra solo tra due persone fisiche e in generale di sesso opposto. Almeno secondo il codice). I fatti si riferiscono, come dichiara la giornalista Manuela Petescia, alla "continua, reiterata e ossessiva campagna denigratoria

posta in essere da quel giornale”. Secondo il legale Francesco Fimmanò si tratta di "un esperimento giurisprudenziale nuovo che coinvolge esperti universitari di diritto e che potrebbe ampliare gli scenari di configurazione del reato di stalking". "Una diffamazione 'annunciata' - spiega Fimmanò - che non risponde a motivazione alcuna se non a quella di dare seguito al disegno persecutorio dello stesso Ciarrapico". Un piano che continua nonostante le denunce presentate dalla Regione Molise e dalla stessa diret-

trice dell’emittente Telemolise. "Come provato dagli articoli e dalle diverse testimonianze raccolte prosegue il legale - per motivi personali e che nulla hanno a che vedere con il diritto di cronaca e di critica, l'editore Ciarrapico ordinò ai suoi redattori di distruggere la professionista con notizie, gossip, vignette, commenti satirici e invenzioni giornalistiche di ogni genere tali da arrecare danno alla sua vita professionale e privata, fino a pubblicare minacce in piena regola indirizzate ai suoi familiari". Carla Tedeschi

Brescia: rottweiler feriscono bimbi GAVARDO (BRESCIA) - La fuga di due rottweiler dal recinto in cui erano custoditi a Gavardo (Brs) si e' conclusa con il ferimento di quattro bambini. I piccoli che hanno circa dieci anni erano nei paraggi con amici. I cani erano stati affidati dalla proprietaria a suo padre che li aveva liberati nel giardino.


CAMPOBASSO I commercianti hanno puntato sin da subito sul ‘metà prezzo’ ma la crisi scoraggia i clienti

Primo giorno di saldi Anche con il 50% poca gente nei negozi Una volta si partiva dal 10% per arrivare, dopo qualche settimana di attesa, all’agognato 50%. Sarà per la crisi o perché con i pochi soldi bisogna comprarci il necessario fatto sta che i saldi sono partiti (ieri) già a metà prezzo, almeno nella maggior parte dei negozi. Un inverno molto freddo e lungo non ha spinto i campobassani a fare shopping per rinnovare il guardaroba con i capi della collezione primaveraestate 2009. Il risultato? E’ sotto gli occhi di tutti: scaffali dei negozi pieni di roba e registratori di cassa semivuoti. E proprio per evitare che il negozio diventi una sorta di magazzino per contenere le rimanenze di un’intera stagione i commercianti si sono fatti furbi e hanno avviato la stagione degli affari direttamente col 50%. Dando così la possibilità a chi ancora non

Movoloco Contest 2009 Al via la tre giorni E’ uno dei primissimi eventi della manifestazione Movoloco contest 2009, la tre giorni di musica, arte e tutela del territorio che parte oggi pomeriggio alle 18,30 nella sala convegni di Montevairano con il dibattito ‘Campobasso comune virtuoso: un progetto realizzabile’. Ai lavori parteciperà il presidente nazionale dell’associazione di volontariato ambientale Fare Verde, Massimo De Maio, invitato da Simone Cretella, responsabile dell’organizzazione in Molise. De Maio illustrerà diversi esempi di progetti virtuosi portati a termine in alcune città italiane grazie alla collaborazione di sindaci lungimiranti e a Roberto Pirani dell’associazione ‘Comuni virtuosi’. Pirani, che sarà anche lui nella sala del bosco di Busso, parlerà dei percorsi e dei provvedimenti che gli amministratori potrebbero adottare sul tema della sostenibilità ambientale. Ecco perché si attende con particolare desiderio l’arrivo del neo eletto Gino Di Bartolomeo che, almeno fino a ieri, non aveva ancora confermato la sua presenza all’appuntamento. In compenso è certa l’adesione di Michele Borgia, assessore provinciale all’Ambiente, in forse Sandro Arco (assessore regionale). Fare Verde Molise presenterà le sue proposte adottabili anche dal Comune di Campobasso sul risparmio energetico e la riduzione degli sprechi, passando per quella a monte dei rifiuti e la loro corretta gestione attraverso la raccolta differenziata. Si parlerà anche di mobilità sostenibile ed alternativa.

è partito per le vacanze di avere ancora un po’ di tempo per acquistare costumi, borse mare, vestiti, camicie e pantaloni all’ultimo grido, tanto per usare una frase demodé, senza spendere una fortuna. Certo davanti ai negozi non c’è la fila di gente che c’era gli anni scorsi. Ora anche gli acquirenti più incalliti ci pensano due volte prima di aprire il portafogli. Lo spettro di restare al verde, o peggio di fare debiti con la carta di credito, è sempre in agguato e anche con prezzi super scontati il dubbio se entrare e comprare è più che lecito. E allora quale consiglio dare alle signore e signorine pazze per lo shopping per consolarsi? O mangiare un pezzo di cioccolato o semplicemente guardare le belle vetrine come faceva Audrey Hepburn nel film Colazione da Tiffany.

xbFino a qualche giorno fa non c’era. Ora invece all’ingresso del Comando Militare Esercito “Molise” è stata apposta una targa intitolata alla memoria di “Gabriele Pepe”, eroe risorgimentale molisano, al cui nome è dedicata anche la sede del medesimo Comando. Grazie alla collaborazione del Comune sono stati ridisegnati i parcheggi antistanti la caserma Pepe, lungo via Verdone, così da valorizzare il bello ed antico prospetto della storica sede del Distretto Militare n. 46 di Campobasso, fondato nel 1874 e due anni più tardi dedicata proprio alla sua memoria. Gabriele Pepe nacque il 7 dicembre 1779 a Civitacampomarano, da Carlo Marcello e Angela Maria Cuomo (parente di Vincenzo Cuomo). Nel 1797 si arruolò nell’esercito come alfiere nel reggimento napoleonico. Partecipò con l’esercito di Napoleone alla seconda campagna d’Italia e successivamente a quella di Spagna. Ritornato a Napoli, fu al servizio di Giuseppe Bonaparte e nel 1815 partecipò al “Proclama di Rimini“ dove venne ferito gravemente. Dal 1817 al 1819 prestò servizio nelle Calabrie quale Comandante delle truppe regie, componendo tra l’altro varie opere letterarie e partecipando alle diverse attività nelle Accademie Scientifiche. Nel 1820 aderì ai moti Costituzionale del Regno di Napoli e venne eletto deputato della Provincia del Molise. Nel 1848 venne tuttavia nominato Capo di Stato Maggiore della Guardia Nazionale

Targa in memoria di Pepe al Comando esercito Molise e con il grado di Generale coordinò la riorganizzazione militare dopo la concessione della seconda Costituzione napoletana (29 gennaio1848). Rifiutò tuttavia di entrare nel governo, eletto ancora deputato nel nuovo parlamento napoletano collegio del Molise. Dopo l’ennesimo scioglimento del parlamento napoletano, nel 1849, amareggiato, torno a Civitacampomarano dove la morte, giunse il 26 luglio dello stesso anno. A seguito delle diverse e successive trasformazione che dagli anni 80 stanno interessando l’organizzazione del dicastero della difesa, il distretto militare n. 46, ha assunto l’attuale denominazione di Comando Militare Esercito “Molise” che oggi svolge le eseguenti

attività istituzionali: promozione dei reclutamenti nei confronti della popolazione locale; mediante una capillare e costante azione di propaganda; regola, nel territorio di giurisdizione, i rapporti fra Paese ed Esercito. Tutelando il prestigio della F.A. organizza le riunioni dei Comitati Misti Paritetici e segue gli sviluppi dei “protocolli d’intesa” con la regione amministrativa; coordina i concorsi presidiari e di rappresentanza forniti per manifestazioni promosse in ambito militare o da Associazioni d’Arma; effettua attività di monitoraggio e di segnalazione del volontari congedati senza demerito presso le i locali centri per l’impiego per il successivo inserimento nel mondo del lavoro.


Venafro, iniziati i lavori di via Terme

Emergenza sicurezza nella Valle del Volturno

VENAFRO - I lavori di ripristino della pavimentazione stradale in via Terme sono stati in parte completati già da ieri mattina. Un operaio comunale infatti è stato incaricato di sistemare i sampietrini. A pagine 14

ISERNIA - Un'unica pattuglia dei carabinieri per quattro comuni della Valle del Volturno non riesce a garantire sicurezza ai cittadini. La compagnia di Colli deve offrire un'estenuante lavoro di controllo. A pagina 15

ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

ISERNIA

Benzinai sul piede di guerra www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A PAOLO PASSARELLI Il tapiro del giorno si veste di fascia tricolore e lo consegniamo appunto al primo cittadino del piccolo paese in provincia di Isernia, Pozzilli. Paolo Passarelli. Sicuri del suo stato d'animo, che molto ha a che fare con l'essere attapirati, per la spaccatura che si è venuta a creare nella sua giunta in seguito alla decisione di sollevare dalla dirigenza alcuni membri dell'amministrazione. Decisione che ha suscitato la reazione dei consiglieri Domenico Biello e Fausto Pompeo che si dissociano dalla decisione del Sindaco e della giunta e manifestano solidarietà ai dipendenti del Comune.

L’OSCAR DEL GIORNO A SERGIO PETRECCA Rimanendo in zona, l'oscar del giorno lo regaliamo invece all'ormai ex assessore Comunale di Venafro, Sergio Petrecca. L'architetto ha presentato le dimissioni che lo porteranno ad allontanarsi dall'amministrazione comunale, anche se non del tutto, per altri impegni amministrativi. Petrecca andrà infatti a ricoprire un ruolo di tutto rispetto nel Cda della Molise Dati, prestigioso incarico assegnatogli in uno degli enti più importanti e strategici in ambito regionale. Congratulazioni da tutto il mondo politico amministrativo di Venafro e buon lavoro.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


ISERNIA La Faib: “In Molise a rischio centinaia di famiglie”

Liberalizzazioni, sciopero dei benzinai “Da un paio di anni cerchiamo accordi con le compagnie petrolifere per calmierare i prezzi Per evitare aumenti cerchiamo di seguire le indicazioni sul prezzo” ISERNIA - La Faib Confesercenti del Molise annuncia che aderirà

allo sciopero nazionale benzinai, insieme alle sigle sindacali Fegica e Figisc dei Gestori, previsto per 8 e 9 luglio prossimi: «Le promesse del ministro Scajola non sono state rispettate. La liberalizzazione del mercato, come capitato in altri settori come luce e gas, potrebbe non portare ad una diminuzione dei prezzi». Secondo la Faib l'esercizio dell'attività economica dei gestori è sicuramente compromesso, sono a rischio centinaia di famiglie anche in Molise. «Da un paio di anni cerchiamo accordi con le compagnie petrolifere per calmierare i prezzi - spiega il dirigente nazionale della Faib Confesercenti Graziano D’Agostino - e per evitare aumenti cerchiamo di seguire le indicazioni sul prezzo che ci indicano le compagnie.

Poste, aumentate le raccomandate ISERNIA - Oltre al ticket sanitario i molisani dovranno già da ieri pagare anche servizi postali più cari. Senza preavviso alcuno ed un minimo di informazione, Poste italiane ha aumentato improvvisamente e notevolmente le tariffe delle raccomandate. Quelle semplici sono passate: (fino a 20gr. Da € 2,80 a € 3,30); (oltre 20 gr. e fino a 50 gr. da € 3,20 a € 4,40); (oltre 50 gr e fino a 100 gr. da € 3,25 a € 4,75).A questi aumenti notevoli per le raccomandate semplici, bisogna aggiungere per le A/R altre 60 centesimi di euro, per ogni scaglione di peso di riferimento. Si tratta di quelle manovre celate dal governo che da un lato illude i cittadini e le imprese propagandando incentivi e sgravi alle imprese, e dall'altro rimpingua le gabelle sui principali beni di consumo. Una goccia oggi e l'altra domani, considerando i numeri delle raccomandate che solo nella nostra regione vengono inviate quotidianamente circa 30.000 e moltiplicando per gli aumenti e per tutte le regioni d'Italia parliamo di numeri miliardari. La sola giustificazione degli aumenti postali, va nella direzione del costo del lavoro, altra piaga italiana, che tra oneri tributari e previdenziali, rispetto alla consegna delle raccomandate che ogni postino riesce a consegnare nelle otto ore di lavoro, con le vecchie tariffe, non si riusciva a coprire il costo della consegna al destinatario. Un aumento che in media ponderale si aggira attorno al 35%, potrebbe consentire a Poste Italiane e ai gruppi privati che si stanno imponendo sul mercato in vista della totale liberalizzazione, prevista per il primo gennaio 2011, di avere un notevole risparmio dei costi di gestione del personale. (Kefa)

14 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009

Le cicliste fanno tappa a Cerro al Volturno CERRO - Grande evento in programma a Cerro al Volturno mercoledì e giovedì. Una due giorni che gli appassionati sportivi e non ricorderanno per un lungo periodo. Infatti, nel popoloso centro della provincia, si potrà assistere all’arrivo e alla partenza del giro d’Italia al femminile giunto quest’anno alla sua ventesima edizione.

Perché la decisione di proclamare la chiusura degli impianti su tutto il territorio nazionale è stata decisa sia nei confronti del Governo che delle compagnie petrolifere, sorde ad ogni dialogo. Perché il Governo è sordo ed inadempiente rispetto agli impegni assunti con il protocollo Scajola del 20 giugno 2007 e si dimostra insensibile alla collaborazione offerta dalla categoria sulla procedura di infrazione europea, tanto che non ha ancora corrisposto neppure la conferma degli interventi fiscali riconosciuti ormai da anni ai Gestori in funzione del loro ruolo di esattori. Per giunta, un ramo del Parlamento - con il parere favorevole del Governo - impone alla Categoria altri onerosi e inapplicabili adempimenti, discriminandola rispetto a tutte le altre categorie del commercio».

Per spiegare le motivazioni dello sciopero dei benzinai, lunedì 6 luglio alle 11.00 si terrà uuna conferenza stampa presso l’Hotel La Tequila di Isernia. Vi prenderanno

parte Graziano D’Agostino, dirigente nazionale Faib, Matteo de Santis Presidente Faib Molise e Roberto Cimini, Presidente Figisc provinciale.

Allium cepa, ecco tutti i premiati Con ceramica artistica realizzato da Simona Cimino ISERNIA - Nei giorni scorsi, nell’aula consiliare del Comune, quale evento correlato alla fiera delle cipolle, s’è tenuta la cerimonia di consegna del premio nazionale di cultura enogastronomica “Allium Cepa”. Tre gli accademici premiati, per essersi distinti nella valorizzazione delle tradizioni alimentari regionali: il prof Ulderico Bernardi dell’università di Venezia, il prof. Franco Cercone dell’università di Teramo e la prof Donatella Lippi dell’università di Firenze. Alla cerimonia, presentata dalla delegata isernina dell’Accademia italiana della Cucina, Giovanna Maj, sono intervenuti l’assessore regionale Franco Giorgio Marinelli, il presidente della Camera di Commercio Luigi Brasiello, il sindaco Gabriele Melogli e il presidente della Provincia Luigi Mazzuto. Brasiello ha illustrato le ragioni del premio, consistente in un pregevole oggetto di ceramica artistica, realizzato da Simona Cimino e raffigurante alcuni simboli della provincia di Isernia, con particolare riferimento all’artigianato e alle produzioni agroalimentari. Durante la stessa cerimonia, è stato assegnato anche il Premio biennale “Molisani all’estero”, che è andato allo Show-Room “Piacere Molise” di San Paolo del Brasile.

Pozzilli, bollino rosa per il Neuromed POZZILLI - A decretarlo l'osservatorio ON.Da che ha presentato la terza edizione del progetto Ospedaledonna che prevede l'assegnazione dei "bollini rosa"1 alle strutture attente alle esigenze delle donne che, con 5 milioni di ricoveri ogni anno - per un totale di 9 milioni di italiani - rappresentano l'utenza maggiore dei servizi sanitari.


ISERNIA Un’unica pattuglia dei carabinieri (quella di Colli) per il controllo di quattro comuni

Volturno, è emergenza sicurezza Pochi uomini e turni estenuanti Forze dell’ordine impossibilitate ad arginare furti e delinquenza proveniente da fuori regione ISERNIA - Un'unica pattuglia dei carabinieri per quattro comuni della Valle del Volturno non riesce a garantire sicurezza ai cittadini. La compagnia di Colli al Volturno deve offrire un'estenuante lavoro di controllo del territorio nei comuni di Colli al Volturno, Fornelli, Cerro e Scapoli. La dislocazione dei centri

abitati con una orografia territoriale molto complessa non aiuta certo il compito di controllo e tutela dalle invasioni di malavita. Qualche anno fa si pensava di dare la possibilità al comune di Fornelli di ospitare una caserma ed una compagnia dei carabinieri. L'ipotesi di allora rimasta inattuata, era condizionata al trasferimento a Fornelli dell'attuale compagnia di Colli al Volturno, cosa che fece desistere dall'iniziativa l'allora amministrazione Jonata, per le pressioni sia politiche che gli amministratori collesi fecero per non permettere il trasferimento e sia per l'investimento ingente a carico della collettività fornellese che doveva essere realizzato per dotare i militari di uno stabile adeguato. Oggi il problema è ancora più sentito del passato, occorrerebbe un controllo maggiore del territorio, che non può essere garantito da una compagnia, quella di Colli al Volturno

che dispone di pochi uomini e turni estenuanti che nonostante l'impegno profuso, materialmente sono impossibilitati ad arginare furti e delinquenza proveniente da fuori regione, che colpiscono in maniera serrata e sistematica i quattro comuni citati. La media in quest'area è di un carabiniere su circa 1.000 abitanti, se si considera che sul territorio nazionale, a seconda delle aree a maggior incidenza delinquenziale, siamo sulla media di un Carabiniere su 500 abitanti, la valle del Volturno è davvero mortificata dalla presenza esigua di forze dell'ordine. La necessità di avere a Fornelli una caserma dei carabinieri è sollecitata da più parti. Gli attuali amministratori insediatosi da poco al comune dovranno fare leva per ottenere questa importante presenza sul territorio e offrire così maggiore sicurezza ai cittadini. P.T.

Venafro, iniziati i lavori di via Terme Petrecca: “Ora il sistema fognante funziona” VENAFRO - I lavori di ripristino della pavimentazione stradale in via Terme sono stati in parte completati già da ieri mattina. Un operaio comunale infatti è stato incaricato di sistemare, laddove già possibile, i sampietrini che erano stati rimossi per effettuare i lavori alla rete fognante. Ne dà comunicazione l’assessore dimissionario ai Lavori pubblici Claudio Petrecca. «I lavori eseguiti sono stati realizzati nell’ambito del criterio di somma urgenza. A fronte di comunicazione telefonica pervenuta da cittadini venafrani, già il giorno successivo, domenica, gli operai comunali sono intervenuti sul posto per aspirare quanto di maleodorante fuoriusciva dalla fogna, posta a ridosso di due attività di ristorazione. Abbiamo provveduto, dopo tanti anni, alla realizzazione di alcuni interventi fondamentali per il corretto

funzionamento del sistema fognante. In quel tratto di strada, per un’estensione di ben cinque metri, la rete fognante non aveva nessuno sbocco: una sezione cieca, esistente dalla fine degli anni ’80, che, di fatto, causava problemi di otturazione accentuati in questi ultimi tempi anche dall’apertura di nuove attività commerciali e dal moltipli-

Nuovo incarico a Scarabeo Cotugno si congratula VENAFRO – “Come sindaco desidero congratularmi con il Consigliere regionale Massimiliano Scarabeo per il nuovo incarico . Quello di segretario dell’ufficio di Presidenza regionale è un incarico di prestigio e responsabilità, che fa onore al consigliere venafrano ed è motivo di soddisfazione anche per la nostra Città”. Così Nicandro Cotugno.

carsi degli allacci di utenze private. Si è provveduto a ripristinare la fogna e, quindi, ad evitare che simili maleodoranti inconvenienti potessero ulteriormente propagarsi. Non si è provveduto alla immediata copertura, non per negligenza, ma per la necessità di far assestare il lavoro compiuto e verificare il funzionamento del nuovo tratto di rete. Le avverse condizioni metereologiche, certamente non previste, hanno aggravato una situazione che verrà ripristinata nella perfetta funzionalità in tempi brevissimi. Non chiedo elogi, ma reputo pretestuoso essere tacciato di incompetenza e nullafacenza nella considerazione che è stato prontamente risolto un annoso inconveniente, per altro senza il ricorso a ditte esterne e quindi senza aggravio di spesa per le casse comunali».

Pozzilli, è scontro sulla revoca di servizio POZZILLI - E' trascorso quasi un anno dalle elezioni comunali, e in questi ultimi giorni la maggioranza che sostiene il sindaco Paolo Passarelli del Pdl, si spacca . Due autorevoli componenti della maggioranza, i consiglieri Domenico Biello e Fausto Pompeo, quest'ultimo appena rieletto consigliere provinciale per l'Udeur, prendono le distanze dal primo cittadino. "Il sindaco Paolo Passarelli e gli assessori Giacomo Petescia, Nicola Forte e Alessandro Melone - scrivono i due - revocano la responsabilità del servizio a tutti i dirigenti del Comune di Pozzilli. Riteniamo - aggiungono - il provvedimento grave ed esprimiamo perplessità in ordine alla opportunità dell'adozione a pochi mesi dalla fine del mandato elettorale". Nella nota i consiglieri comunali Domenico Biello e Fausto Pompeo si dissociano dall'operato del Sindaco e della Giunta ed esprimono solidarietà ai dipendenti comunali.

Oggi il Giro d’Italia delle imprenditrici ISERNIA - Farà tappa ad Isernia oggi il secondo Giro d’Italia tutto al femminile, delle donne imprenditrici Italiane. Nella mattinata di giovedì l’Aula magna della facoltà di Scienze Ambientali della Provincia, ospiterà la rappresentanza delle imprenditrici.

15 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009


SPETTACOLI La settima edizione si svolgerà a Casacalenda dal 4 al 9 agosto prossimi

I corti di molisecinema Un crescendo di consensi negli anni per la kermesse di corti MOVOLOCO CONTEST 2009 PROGRAMMA DI OGGI, Monte Vairano, Busso (CB) Area esposizioni, visual & performances 16.30 apertura movoloco contest 18.30 FARE VERDE Campobasso presenta l' incontro-dibattito sulle esperienze dei “comuni virtuosi” e le buone pratiche amministrative... esempi da seguire, progetto realizzabile! Intervengono: VINCENZO CENNAME Sindaco di Camigliano (CE) Associazione dei Comuni Virtuosi, MASSIMO DE MAIO Pres. naz. Fare Verde esempi di risparmio energetico, NINO CARPENITO Ass. Malatesta mobilità sost. SIMONE CRETELLA Fare Verde Molise Visual, cineforum, documentari: - VJ Raster, Luciano Parisi, Luca De Gennaro, UX Esposizioni e performances: - Cinthia Rateni, Annika, Mimmo Paiano, Bruna Vocaturo, Dora Ruggiero music area, ore 17.30 DJ President, ore 19.30 Aperitivo (Kost@23 dj set) ore 20.15 Concerti: - Underground System, Frankie and Mary's House, Postit DJ Set: - Vodkatronik (Kein & Hinobe), Emmanuel Smith, Radical Lion V.M., Ram Soundsystem ISERNIA. (Info www.movoloco.it)

di Charles N. Papa CASACALENDA - Sarà questa la settima edizione di ‘Molisecinema’, festival cinematografico che si svolge a Casacalenda dal 4 al 9 agosto prossimi. Il riscontro internazionale è dato dai 54 paesi che hanno inviato 700 corti all’attenzione della giuria che dovrà decidere chi sarà nel cartellone finale. Le tre sezioni della kermesse sono: ‘Paesi in corto’-Premio Carlo Montuori’, concorso internazionale di cortometraggi intitolato al famoso direttore della fotografia del neorealismo; ‘Percorsi’, concorso nazionale cortometraggi di carettere innovativi e della durata massima di 25 minuti; ‘Frontiere - Premio Giuseppe Foschi’, concorso in ternazionale documentari.

Anche questa edizione avrà ospiti dal mondo del cinema. Ci saranno mostre, concerti e videoarte. Il concorso molisano, diretto da Federico Pommier Vincelli, è giunto ormai ad una credibilità che valica i confini della regione e raggiunge molti paesi sparsi nel mondo. Prova ne è l’inaspettata risposta di corti giunti alla segreteria del festival. Settecento sono un numero davvero ragguardevole e sarà un lavoro improbo quello di chi dovrà dire si o no a pellicole che in questo modo possono raggiungere una visibilità meritata o meno. Cortometraggi e documentari saranno le due colonne sulla quali si fonderà la kermesse ad agosto. Per altre informazioni sul sito molisecinema.it il regolamento e tutte le coordinate per giungere a Casacalenda.

FREEFESTIVAL BARANELLO - Da oggi e sino al 4 luglio il primo Baranello Freefestival 2009, tre giorni di luna piena e di tanta musica. Un bel cartellone, che forse meritava più visibilità. Arte, cultura, spettacolo, musica, giochi fanno parte dell’evento che si svolgerà tra Largo Spiano e piazza S.Maria. Tre live d’interesse diverso ed ognuno con una propria identità. Oggi, da Venafro il Circolo vizioso della farfalla. Domani i salentini Nidi d’arac, capitanati dall’autore Alessandro Coppola. Pizzica e taranta-house il loro marchio di fabbrica. Il 4 chiude il concerto di Marina Rei, figlia di un percussionista Rai che a Sanremo nel 1997, dopo varie esperienze dance e acid-jazz propone “Primavera” cover di “You to me are everything” dei The Real Thing. sarà il tormentone radiofonico di quell’anno.

Simone Schettini show CERCEMAGGIORE - Il comitato festeggiamenti Madonna della Libera di Cercemaggiore, prevede questa sera alle 19:00 la S.Messa con Mons . Giancarlo Bregantini e alle 22:00 lo show del cabarettista napoletano Simone Schettini

Enzo Avitabile live con i Bottari CERCEMAGGIORE - L’unico italiano ad aver duettato con James Brown, Enzo Avitabile con i Bottari sarà a Cercemaggiore il 18 luglio. Della sua storia musicale vanno ricordate le collaborazioni con Edoardo Bennato e Pino Daniele. Sarà live al Lucca Summer Festival 2009.

‘Festival della canzone molisana’ CAMPOBASSO - L’accademia musicale “Nuccio Fiorda” comunica che sono state prorogate le iscrizioni per il “Festival della canzone molisana” che si svolgerà, in una prima fase, il 25 luglio a Jelsi, mentre la finale regionale si terrà a Civitanova del Sannio il 27 agosto. Primo premio euro 500.

FLASH CAMPOBASSO - Questa sera dalle 20:00 al lounge bar circolo Physique in via Fusco “Aperitif roof”. Organizza PrimafilaAd. Djset Charles Papa. PROVVIDENTI - Dal 3 al 31 luglio il Friday festival. CAMPOBASSO - Stasera live all’enoteca Vinalia. Giacomo Raimondo e Lucio Izzo, duo chitarristico jazz&bossa. Degustazione vini della cantina Firriato. VASTO - Arena alle Grazie, domani 3 luglio,show Katia & Valeria e Giovanni Vernia. BARANELLO - Sabato 4 luglio Marina Rei live al Freefestival. TERMOLI - Sino all’11 luglio la mostra “Obiettivo giovane” presso Archetyp art gallery. GILDONE - Oasi Paradise, sabato 11 luglio Luna Party disco dance. RIPALIMOSANI - Venerdì 17 luglio al Ranch Colorado, serata di line dance e disco dance. SAN MASSIMO - Il 18 luglio concerto Ratti della sabina. CAMPODIPIETRA - Ray Gelato e la sua orchestra il 21 luglio. RICCIA - Il Riccia folk festival il 30 e 31 luglio.

17 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009


TERMOLI Larino viva riflette sull'ultimo decesso al Vietri LARINO - Non è semplice commentare quanto è successo l’altra notte all’ospedale Vietri di Larino. Si è riaperta una ferita lacerante nel ricordo del decesso di un altro paziente ricoverato e per il quale episodio sono stati messi sotto accusa per omicidio volontario i due ex manager. E’ capitato di nuovo. E, di nuovo, dopo questa tragedia umana, siamo costretti a rileggere titoli che speravamo di non leggere più:”Vietri ospedale-trappola”! Ovviamente come sempre accade, c’è chi alimenta il fuoco in una direzione e chi in un’altra. Giustamente i familiari dello scomparso hanno fatto l’unica cosa che era giusto fare: denunciare l’accaduto alla magistratura, che ancora una volta dovrà indagare su responsabilità dirette ed indirette. Non saremo noi a imputare i responsabili ed eviteremo di fare nomi, né di medici, né di infermieri, né di dirigenti sanitari e quant’altro. Intendiamo invece ripercorrere un ragionamento che sta alla base dello stato di abbandono e confusione totale del nosocomio larinese, tenuto in vita solamente dalla volontà di quegli operatori sanitari onesti che quotidianamente si adoperano da sempre affinchè la salute del paziente e di chiunque entri in ospedale venga sempre al primo posto e al di là di tutto; ancorchè siamo altrettanto convinti che ce ne sono altri, medici, paramedici e dirigenti locali che dovrebbero fare pubblica ammenda di un comportamento a dir poco disdicevole e menefreghista, ingannevole dell’etica professionale e di un diritto calpestato qual è quello della salute. Ci sono delle responsabilità gravissime. Certo che ci sono e vanno ricondotte allo stato attuale in cui si trova ad operare oggi l’Ospedale Vietri di Larino. Responsabilità che vanno ricondotte

tutte e senza ombra di dubbio allo spietato quanto subdolo stillicidio che da anni i responsabili – tecnici e politici - della Sanità che si sono susseguiti e da ultimo il Governatore Iorio, anche Assessore alla Sanità, hanno compiuto ai danni del Vietri. Larino Viva è un anno e mezzo che denuncia pubblicamente, con articoli, incontri e manifesti questo stato di cose! I segnali sono stati innumerevoli e solo chi non voleva vedere non ha visto, accusandoci di essere cassandre malefiche. Quando si vuole prescindere dalla delibera di giunta regionale del 28 novembre 2008 n° 1261 che prevedeva la chiusura del pronto soccorso di Larino e Venafro dopo le 20; quando si annuncia sottovoce che i reparti vanno via a Termoli; quando dopo tante denunce e perfino quando la Procura di Larino il 12 marzo 2008 ordina alla Guardia di finanza di mettere sotto sequestro la “Rianimazione fantasma” di Larino; quando si mettono in essere atti dirigenziali consequenziali, contraddittori tra di loro; quando non si assumono gli anestesisti e quando scarseggiano le materie prime per operare o si chiede di portarsi le lenzuola da casa ai pazienti: allora il disegno è chiarissimo. Ma ad oggi, c’è ancora chi fa finta di niente: il sindaco Giardino ed il suo vice Quici, che hanno ancora il coraggio di profferire in giro il “loro silenzioso ma costruttivo impegno per la salvezza dell’ospedale”. E a nulla sono servite le successive modifiche apportate dalle delibere dell'ASReM con le quali si voleva correggere il tiro in corso d'opera o quantomeno “frenare” la piazza. Nella sostanza: l'annunciata assunzione di un numero adeguato di anestesisti che consentisse di far funzionare i reparti chirurgici entrati immediatamente in

Spagnuolo responsabile nazionale delle politiche sanitarie Avis BASSO MOLISE - Viva soddisfazione é stata espressa dall’A.V.I.S. Molise per la nomina del dott. Pasquale Spagnuolo a Responsabile delle Politiche Sanitarie nell’esecutivo dell’A.V.I.S. Nazionale, organo di governo dell’Associazione. La designazione, ad opera del nuovo Presidente Nazionale dott. Vincenzo Saturni, è anche il riconoscimento a tutta la realtà associativa molisana che negli ultimi anni ha dimostrato particolare attivismo, tale da permettere importanti traguardi. Spagnuolo, Primario del Servizio Trasfusionale dell’Ospedale di Termoli, ha ricoperto vari incarichi nell’AVIS Molise: Presidente Re-

18 ANNO II - N° 148 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009

gionale, Direttore Sanitario, Consigliere Nazionale, fino a quest’ultimo prestigioso incarico. Nelle dichiarazioni a caldo il professionista oltre a ringraziare tutta l’AVIS regionale per averlo eletto Consigliere Nazionale per la seconda volta, ha sottolineato l’importante lavoro di mediazione svolto dal presidente regionale Gianfranco Massaro che ha consentito tale nomina. Un commosso ricordo è poi andato a chi fu il precursore dell’associazionismo del sangue in Molise, Samuele Spagnuolo, che tanta parte ebbe nel trasmettere i valori della solidarietà. Carla Ferrante

Auguri per laurea in violino LARINO- All’età di otto anni ha iniziato a suonare il violino regalatogli dal nonno Michele e già mostrava di diventare un promettente musicista. Oggi, il Maestro Giuseppe Rossi ha concluso brillantemente gli studi al Conservatorio “Perosi” di Campobasso superando l’ultimo esame previsto nel 10° anno di violino. Congratulazioni per la sua “Laurea in Violino” da parte dei genitori Gino e Antonietta, della sorella Federica, dei suoi amici più cari e parenti tutti.

crisi dopo l'azzeramento dei turni aggiuntivi con i quali gli anestesisti, per l'appunto facevano fronte all'80% delle attività di rianimazione; il servizio di guardia attiva; l’Iperbarica e tutti gli altri supporti come i trasferimenti da ospedale a reparti di altri ospedali; la Neurochirurgia dove afferiscono patologie come le emorragie cerebrali, hanno avuto conseguenze catastrofiche quali – ad esempio - il pronto soccorso di Larino ha dovuto fare i conti con l'assenza di una importante figura di supporto che gli ha ridimensionato fortemente i requisiti di urgenza e allo stesso momento i medici che lì lavoravano sono stati chiamati a svolgere altri servizi a tutela dei ricoverati nei vari reparti di degenza. Chi dirige non si è preoccupato di riorganizzare e far funzionare la guardia interdivisionale per i pazienti ricoverati svolta dai medici dei reparti e, di riattivare la guardia attiva svolta dagli anestesisti dopo le 20. In questo stato di cose, un ospedale che si chiami ancora tale, non può funzionare ed è naturale e più che plausibile che possano accadere tragedie come quella del povero anziano morto. Cosa deve fare un medico del Pronto soccorso, solo ed unico medico presente in ospedale, con tre malati gravi presenti in quel momento al Pronto soccorso e la richiesta urgente che arrivava dal reparto? Cosa accadrà ora, alla luce anche della vicenda Rettino, non lo sappiamo. Confidiamo nelle indagini della magistratura, sperando che vengano fuori i veri responsabili. Per quanto ci riguarda, l’unico responsabile è la politica rappresentata dai politicanti, la loro gestione del territorio e dei fondi pubblici, e, su questo, i veri responsabili ci sono ed hanno un nome e cognome. Larino Viva

Flc Cgil: precari della scuola in piazza a Roma BASSO MOLISE - Mentre prosegue la campagna nazionale della FLC Cgil per la "Liberazione dal precariato", in questa fase il sindacato crede che la difficile situazione del Paese imponga la ricerca della massima unità possibile tra tutte le forze sindacali e sociali che vogliono difendere l'occupazione e la qualità del sistema d'istruzione pubblico. La manifestazione del 15 luglio a Piazza Montecitorio dei lavoratori precari della scuola è quindi un'occasione importante per allargare la partecipazione a tutte le forze impegnate contro la precarietà. La FLC Cgil sarà presente in piazza e sosterrà la più ampia partecipazione alla manifestazione. La FLC Cgil nel ribadire la volontà di sostenere in modo fermo e determinato le ragioni della scuola pubblica, fondamentale risorsa per lo sviluppo e la crescita del Paese, è fortemente impegnata a contrastare le politiche dei tagli indiscriminati nelle scuole e a tutelare il diritto al lavoro, nella convinzione che non è riducendo le risorse finanziarie e di organico che si dà efficienza ed efficacia alla scuola italiana. La FLC Molise organizza un pulman che partirà da Termoli per partecipare alla manifestazione. Gli interessati possono prenotarsi presso le sedi del sindacato.

Auguri primo compleanno SAN MARTINO IN PENSILIS – Oggi il piccolo e grazioso Giovanni Ciavarella spegne la sua prima candelina. Un giorno che segna il primo traguardo importante della sua esistenza e che sarà festeggiato con tutti i parenti A lui, con tantissimo affetto, la zia Serena augura un mondo di bene e di felicità. Auguri giungano anche da parte della redazione de “La Gazzetta del Molise”.


TERMOLI Molte le iniziative prese dall’amministrazione comunale nei confronti delle categorie

Il sindaco risponde agli attacchi degli operatori turistici e commerciali “Non comprendiamo le ragioni di tanto malumore, e siamo portati a pensare che alle origini ci sia un atteggiamento fazioso di alcuni”

TERMOLI – Dopo le dichiarazioni in conferenza stampa degli operatori turistici e commerciali, che hanno duramente contestato l'operato dell'amministrazione comunale e per la “conquista” della bandiera nera di Legambiente, risponde il sindaco Vincenzo Greco. “Restiamo sorpresi e dispiaciuti di fronte alle critiche provenienti dai rappresentanti della Confcommercio e da taluni operatori turistici e commerciali. Non riusciamo a comprendere, infatti, le ragioni di tanto malumore nei nostri confronti, soprat-

Verini (DcA), critico sulla rimodulazione dei parcheggi del centro storico TERMOLI – “La frammentarietà con cui l’amministrazione comunale di centrosinistra sta gestendo, dai primordi della legislatura, il settore della viabilità è talmente evidente che i nodi stanno venendo tutti al pettine, compresi quelli sulla nuova organizzazione degli stalli decisi per il centro storico e sino ai due lungomari”. E’quanto asserisce il capogruppo di opposizione della Democrazia cristiana per le Autonomie, Bruno Verini, da sempre in trincea su questo segmento amministrativo. La critica, sferzante, sul nuovo piano della sosta predisposto dell’assessorato che vede in prima linea il vice sindaco con delega alla Viabilità, Francesco Caruso, e l’ingegner Lucio De Luca come dirigente responsabile e titolare dei procedimenti amministrativi, si rivolge alla mancanza di un vero e proprio piano autentico del traffico, quel Put che dopo l’approvazione in Giunta alcuni anni or sono, amministrazione Di Giandomenico, non è mai approdato all’adozione in Consiglio comunale.“Dopo le più brillanti, si fa per dire, iniziative legate alla gestione della circolazione veicolare – attacca Verini – saremmo grati se Caruso sciogliesse la riserva e ci dicesse se questi provvedimenti assunti e slegati tra loro, come foglie di un carciofo stradale non appartenenti al medesimo ortaggio, un domani potranno riuscire ad essere riuniti in una seria e unica programmazione, magari con la venuta alla luce di quel piano generale urbano del traffico che tanto manca negli assetti viari della nostra città”. Per Verini, la rimodulazione dei parcheggi, come appaiono oggi al secondo corso e, presto saranno estesi alle altre vie cittadine più centrali, rischierebbero di rappresentare un pericolo e un intralcio alla già complicata viabilità, per quelle manovre che in ingresso e in uscita ostruirebbero la sede stradale causando imbottigliamenti di difficile disincaglio, oltre ad essere un freno alla velocità dei mezzi pubblici, di soccorso e forze dell’ordine, già oggi sofferenti per gli ingorghi esistenti.“Invitiamo caldamente struttura e assessore a rivedere quanto disposto e tornare sui loro passi, magari confrontandosi, seppur tardivamente, almeno in questa circostanza con l’opposizione, in maniera costruttiva e non pregiudizievole, e con le categorie di esercenti e i residenti delle aree interessate”.

Uil: segretario Angeletti a Termoli TERMOLI - Il Segretario Generale della UIL Luigi Angeletti sarà presente a Termoli per una manifestazione che dibatterà sulla crisi che sta colpendo in mondo economico e produttivo della nazione. La manifestazione si terrà in Piazza S.Antonio il 14 luglio alle 17 e inizierà con l'apertura dei gazebo in cui si proporrà il mercato contadino (già sperimentato ad Isernia e Campobasso). Alle 18,30 é previsto l'intervento di Luigi Angelett.

tutto se consideriamo le numerose iniziative intraprese dalla nostra Amministrazione Comunale per venire incontro alle altrettanto numerose richieste ed esigenze evidenziate dagli operatori commerciali. Voglio elencare qui le iniziative da noi intraprese negli ultimi due mesi. Innanzitutto, ricordiamo che il Presidente Regionale della FIBA-Confesercenti, di recente, ha avuto occasione di ringraziare pubblicamente la nostra Amministrazione Comunale per aver incrementato i parcheggi liberi sul Lungomare Nord nel tratto che va dall'Hotel Mistral fino al viadotto Foce dell'Angelo (lato sinistro), venendo così incontro alle esigenze evidenziateci. In tale circostanza, tra l'altro, il Presidente FIBA ha constatato 'una disponibilità e una precisa volontà dell’Amministrazione ad ascoltare i problemi della categoria e a prendere precisi e concreti impegni per risolverli', e ha parlato di 'un nuovo rapporto con i balneatori improntato al dialogo'. Successivamente, tra l'altro, si sono tenuti diversi incontri tra i balneatori e la nostra Amministrazione dove sono state condivise le iniziative per il miglioramento delle condizioni di sicurezza viaria della zona”. Anche in merito alla raccolta dei rifiuti il Sindaco ha le proprie precisazioni da fare. “Per quanto riguarda la gestione dei rifiuti, ricordiamo che l'Amministrazione da me guidata ha introdotto un secondo passaggio settimanale per la raccolta della plastica e un terzo passaggio settimanale per la raccolta del secco residuo presso tutte le utenze non domestiche. I nuovi passaggi sono iniziati, così come comunicato ufficialmente ai diretti interessati, il 15 giugno scorso, e conti-

nueranno fino al prossimo 15 settembre. Questa decisione recepisce proprio i suggerimenti proposti dai membri della Confcommercio e delle Associazioni dei balneatori per far fronte alla maggiore produzione nel periodo estivo. Ricordiamo, inoltre, che abbiamo implementato la pulizia dei tratti di spiaggia libera sul Lungomare Nord e abbiamo modificato le modalità di raccolta per gli stabilimenti balneari nel periodo estivo così come richiesto dai gestori, attraverso l'utilizzo di appositi sacchi per alcune frazioni merceologiche, al fine di ridurre al minimo il disagio dovuto al dislivello tra la spiaggia e gli ingressi dei lidi balneari, situati all'altezza della sede stradale. Sempre per recepire le istanze dei balneatori, poi, abbiamo modificato gli orari del conferimento dei rifiuti sul Lungomare Nord così come richiesto (dalle ore 6 alle ore 7 del mattino), per evitare le esposizioni dei rifiuti negli orari notturni. Abbiamo, insomma, accolto ed esaudito tutte le richieste avanzate dai balneatori. Ricordiamo, infine, che questa Amministrazione Comunale ha difeso in modo concreto gli interessi dei commercianti e degli esercenti opponendosi al ricorso presentato dal Codacons, che aveva chiesto al Giudice Civile l'interdizione assoluta di tutte le manifestazioni canore e sonore al di sopra dei 7 decibel sulle aree pubbliche nel centro storico

Finanziate attività turistico culturali BASSO MOLISE - La Giunta provinciale di Campobasso ha deliberato il sostegno ad una serie di manifestazioni turistico-culturali che si svolgono annualmente nei Comuni della provincia in concomitanza con la stagione estiva.Tra esse, vanno ricordate la XII^ edizione di “Bosco – Borgo- Lago in Festa” di Guardialfiera, che si terrà nel prossimo mese di agosto, e la XVIII^“Passeggiata nella Natura” di Petrella Tifernina.

chiedendo, solo in subordine, che tali manifestazioni cessassero entro le ore 21.00. Solo grazie alla vittoria del Comune, costituitosi in giudizio, il Giudice Civile ha consentito lo svolgersi di tali manifestazioni nel centro storico fino alla mezzanotte”. In chiusura Greco lascia trasparire un certo dispiacere ma continua a lasciare aperte le porte del dialogo. “Non comprendiamo, perciò, le ragioni di tanto malumore, e per questo siamo portati a pensare che alle radici di ciò ci sia un atteggiamento fazioso da parte di alcuni rappresentanti delle categorie. Da parte nostra restiamo disponibili, come sempre, ad affrontare le criticità, laddove realmente esistenti e fondate. A questo proposito, posso assicurare che ripristineremo l'ordinario funzionamento della Consulta del Turismo, promossa e istituita per la prima volta da questa Amministrazione Comunale proprio per recepire al meglio le istanze e le proposte provenienti dagli operatori turistici del territorio. Riteniamo, però, che sia necessario superare una volta per tutte certi pregiudizi che in alcuni casi affondano le proprie radici altrove, e non certo nella tutela degli interessi delle categorie, da noi più volte difese nonostante l'assenza constatata, in talune circostanze, delle stesse associazioni di categoria su temi importanti per lo sviluppo dell'intera città”.

19 ANNO II - N° 149 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009


S P O RT CALCIO SERIE D

Carmine Masciotra è il nuovo presidente dell’Olympia Agnonese

Lupi, Capone pronto ad investire sul Montella Arbitri, i protagonisti della prossima stagione PROMOSSI DALLA C.A.N. PRO ALLA C.A.N. A-B DOVERI Daniele di Roma 1 GALLIONE Emiliano di Alessandria GIANCOLA Angelo Martino di Vasto GUIDA Marco di Torre Annunziata NASCA Luigi di Bari ARBITRI DISMESSI DALLA C.A.N. A-B DISMESSI PER LIMITE DI ETA’: FARINA Stefano di Novi Ligure DISMESSI PER NORMALE AVVICENDAMENTO: CAVARRETTA Michele di Trapani DONDARINI Paolo di Finale Emilia MARELLI Luca di Como SCODITTI Valerio di Bologna DISMESSI A DOMANDA: AYROLDI Nicola di Molfetta GIRARDI Oscar di S. Donà di Piave C.A.N. PRO ARBITRI PROMOSSI DALLA C.A.N. D ALLA C.A.N. PRO MOLISE OPERATO Guido Isernia ARBITRI DISMESSI DALLA C.A.N. PRO DISMESSI PER PERMANENZA NEL RUOLO MANNA Vincenzo Isernia ASSISTENTI ARBITRALI DISMESSI DALLA C.A.N. PRO DISMESSI PER LIMITE DI ETA’ DE FALCO Domenico Isernia C.A.N. D ARBITRI EFFETTIVI PROMOSSI DALLA C.A.I. ALLA C.A.N. D MOLISE FRACASSI Fabio Campobasso ASSISTENTI ARBITRALI PROMOSSI DALLE REGIONI ALLA C.A.N. MOLISE CAMPITELLI Domenico Termoli GUADALUPI Teodoro Isernia ASSISTENTI ARBITRALI DISMESSI DALLA C.A.N. D DI RIENZO Antonio Isernia DISMESSI A DOMANDA: DI PIETRO Claudio Campobasso OSSERVATORI ARBITRALI PROMOSSI DALLA C.A.I. ALLA C.A.N. D MOLISE DELLA VECCHIA Raffaele Campobasso C.A.I. ARBITRI PROMOSSI DALLE REGIONI ALLA C.A.I. MOLISE GENNARELLI Giuseppe Campobasso OSSERVATORI ARBITRALI PROMOSSI DALLE REGIONI ALLA C.A.I. MOLISE DAMIANO Luca Campobasso PICIUCCO Antonio Campobasso OSSERVATORI ARBITRALI DISMESSI DALLA C.A.I. NORMALE AVVICENDAMENTO: PAGANO Alfonso Isernia

20 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009

CAMPOBASSO – Tutto come da copione. L’Olympia Agnonese ha un nuovo presidente, Carmine Masciotra. Franco Marcovecchio, questa volta, ha mantenuto le promesse ed ha presentato le sue dimissioni. L’ingegnere agnonese vuole “riposarsi” per un anno e poi valuterà la possibilità di riprendere gli impegni con la società granata. Marcovecchio, comunque, rivestirà il ruolo di presidente onorario dopo aver portato la squadra alto molisana in serie d e soprattutto dopo aver dato alla esigente piazza alto molisana due anni di grande calcio. Oggi è previsto un summit tecnico per cercare di avviare le trattative con altri calciatori. Radio mercato parla di un riavvicinamento di Aquaro ai colori alto molisani. Nessuna novità da Contrada Selvapiana di Campobasso. Trattative congelate in attesa dell’incontro tra il sindaco di Campobasso Gino di Bartolomeo e Capone per cercare di sondare le intenzioni del neo primo cittadino sulle possibilità di aiutare il calcio campobassano. Staremo a vedere ma siamo sicuri che Capone non sarà soddisfatto di quello che verrà fuori. Intano si evidenzia sempre più la spaccatura tra la società ed i supporter. Capone vuole subito la sottoscrizione di almeno mille abbonamenti ma i tifosi rossoblu e la città non sono disposti a firmare cambiali in bianco. La “piazza” vuole prima conoscere i nomi che formeranno la rosa rossoblu e poi, magari, se riterranno la stessa idonea cominceranno a slacciare i cordoni della borsa. Capone non può scherzare, la “piazza” vuole vederci chiaro e la situazione, così come si sta palesando, non è per nulla chiaro. Per quel che ci è dato sapere gli sportivi di Montella hanno imposto al neo sindaco Capone una squadra di calcio che porti il nome del centro in serie D. Capone, ci hanno riferito, ha assicurato il suo interessamento. Capone è ad un bivio, deve scegliere tra il suo paese Montella e Campobasso. I bene informati ci dicono che la scelta è stata già fatta, il Campobasso soccombe. E’ proprio questo il motivo che ha spinto il patron Capone e congelare il mercato dei rossoblu. FANO – «Al Fano l’avevo portato io quando aveva dieci anni. E al terzo tentativo, adesso ce l’ho riportato. E ne sono anche sinceramente contento». Quando parla di Cornacchini, il presidente Caverni spolvera un racconto inedito. Ma dopo aver reso il dovuto a Gaudenzi («Ha fatto tanto e gliene siamo grati.

Italia Volley, Anastasi: "Abbiamo ritrovato fiducia" L'Italia sta preparando il quarto week-end di World League. Dopo il doppio successo della scorsa settimana a Rotterdam, sarà ancora l'Olanda l'avversaria degli azzurri, questa volta a Mantova. Impegno fondamentale per le speranze italiane di qualificarsi per le finali: serve un'altra doppia vittoria, che permetterebbe il sorpasso ai danni degli orange in classifica. “Il lavoro procede a pieno ritmo fisicamente e, cosa molto importante - ha affermato il tecnico azzurro Andrea Anastasi - anche psicologicamente, dopo le vittorie dello scorso weekend contro l’Olanda che hanno ridato al gruppo fiducia nelle loro possibilità”.

Ma riteniamo che le strade ora si dovessero dividere»), spalma sopra la scelta un principio che gli è sempre stato caro: «Il calcio fanese deve ritrovare la sua essenza. E tutte le volte che è possibile, noi ci rivolgiamo a fanesi». Non un modo di dire, se accanto al nuovo allenatore e all’accordo con Paolo Marchionni e la società di cui è titolare, il club granata ufficializza anche il ritorno del nome Alma Juventus, depositato ieri a Roma, dove il Fano sarà di nuovo domani per la vicenda ripescaggio. «Un’ipotesi che considero e che ovviamente mi auguro si realizzi» fa presente Cornacchini, che però ora deve pensare soprattutto in formato D. «Quando una squadra fa 70 punti – spiega - vuol dire che funziona come squadra e che ci sono individualità di valore. Su questa base interverremo con gli accorgimenti del caso». Quelli dettati dal regolamento (un under di più in campo) e quelli legati alle convinzioni tattiche del nuovo allenatore. «Mi piace giocare con la difesa a quattro e tre centrocampisti, di cui uno come vertice basso. E il Fano quello ce l’ha già (Marchetti ndr). Poi ci può stare il trequartista con due punte, come il centravanti con due giocatori larghi. Ma dovremo essere capaci di cambiare pelle anche nella stessa partita». Del Fano sa quel che gli serve, di Fano ovviamente tutto: «Sento una grande responsabilità ma anche un stimolo enorme. So quanto può pretendere una piazza che da tempo non frequenta la categoria che vorrebbe, ma la pressione non mi spaventa e comunque ci sono abituato. E poi per un allenatore, fanese o meno, parlano sempre i risultati». Per raggiungerli Cornacchini non si arrocca sul modulo ma sul rapporto con i giocatori sì. «Di allenatori ne ho avuti tanti e tutti mi hanno insegnato qualcosa, anche quelli che facevano i furbi. Io coi giocatori amo essere schietto e leale, anche quando si tratta di dire cose spiacevoli. Perché sono fatto così e perché penso che mi possa tornare indietro qualcosa di buono. Poi tra i dilettanti bisogna essere più psicologi che tra i professionisti». A Fano lavorerà con il nuovo preparatore atletico Rocco Perrotta (amico fraterno di Marolda) e con il riconfermato Mirco Marinelli per i portieri. Poi ritroverà Fenucci, di cui ha grande stima, e magari si rivedrà in Bartolini, che la società ha blindato da ogni attacco. Ma la lista dei confermati andrà parecchio oltre.

La Nocerina vince la finale play-off CAMPOBASSO - L’ultimo atto della stagione 2008/2009 è stato portato a compimento. La finale playoff tra Vico Equense e Nocerina si è svolta a Rieti, nel bellissimo impianto ‘Centro d’Italia’, ma senza il sostegno delle due tifoserie. La gara, dapprima destinata a giocarsi al Partenio di Avellino, ha ricevuto numerosi divieti da parte delle diverse prefetture interpellate per ragioni di ordine pubblico. Alla fine il prefetto di Rieti, Silvana Riccio, ha autorizzato la gara nel capoluogo reatino ma con l’obbligo delle porte chiuse. Allo stadio, blindato dalle forze dell’ordine, hanno avuto accesso soltanto i giornalisti ed altri operatori dell’informazione, oltre alle squadre finaliste ed i loro dirigenti. Nel primo sblocca il risultato la Nocerina, con Cavallaro che al 27’ raccoglie un preciso assist di Babatunde. Nella ripresa parte bene la Nocerina, disposta a consolidare il vantaggio acquisito. Dopo appena due minuti arriva il raddoppio rossonero con Palumbo. Il gol di Riolo, al del 14’ del secondo tempo, sembra chiudere la partita: sei minuti dopo invece Lupico per il Vico Equense accorcia le distanze. Nel fi-

nale di gara gli azzurri di Ferraro colpiscono anche una traversa e si proiettano indomiti all’attacco. La Nocerina difende il risultato con qualche affanno. Con questa vittoria i rossoneri guadagnano il primo posto nella graduatoria per un eventuale ripescaggio in Seconda Divisione della Lega Pro. Onore delle armi al Vico Equense, matricola in Serie D, che ha disputato una stagione esaltante ed ha accarezzando il sogno di primeggiare nei play-off. Da segnalare la grande prova di fair-play dimostrata dai giocatori azzurri al termine dell’incontro che hanno salutato con stile e correttezza gli avversari, intenti subito dopo a festeggiare l’importante traguardo.

MARCIA

Errore nelle convocazioni, D’Onofrio fuori dai giochi CAMPOBASSO - Grossa beffa per il termolese Fortunato D’Onofrio che avrebbe dovuto essere l’unico molisano a prendere parte ai Giochi del Mediterraneo che si stanno svolgendo in Abruzzo. Alla partenza della gara di marcia 20 km infatti, D’Onofrio ha scoperto di non poter partecipare. Il regolamento prevedeva infatti la possibilità per ogni nazione di poter schierare esclusivamente due atleti. Un clamorosa gaffe da parte di chi aveva convocato D’Onofrio assieme ai più quotati Ivano Brugnetti e Giorgio Rubino (al traguardo primo e secondo). Scoperta la presenza di tre italiani, le altre delegazioni hanno fatto ricorso, vincendolo. D’Onofrio, che aveva puntato tutto sulla competizione abruzzese, si è ritrovato perciò costretto a tornare a casa.

Basket. Quattro club non in regola per l'iscrizione Quattro società, tra serie A e Legadue, non sono in regola per l'iscrizione al prossimo campionato. Si tratta della Sebastiani Rieti per il massimo campionato, mentre nella seconda serie devono risolvere i problemi Fortitudo Bologna, Latina e Livorno. Questo è quanto è stato riscontrato dalla Comtec (la Commissione Tecnica di Controllo) riunitasi ieri, 30 giugno. I club "potranno regolarizzare le loro posizioni inviando idonea documentazione entro il termine perentorio dell'11 luglio 2009".


S P O RT VOLLEY

La gente ha risposto in massa all’invito a vedere la squadra azzurra

Termoli risponde al richiamo dell’Italvolley CAMPOBASSO - Grande spettacolo al PalaSabetta per gli allenamenti della nazionale femminile di pallavolo. Dopo la scarsa affluenza della prima giornata di allenamenti il pubblico termolese ha risposto alla grande affollando le tribune del Palazzetto di contrada Mucchietti. Un evento più unico che raro è quello che vede la Nazionale di Pallavolo Femminile allenarsi a Termoli, in occasione dei Giochi del Mediterraneo, in programma a Pescara e dintorni dal 26 giugno al 5 luglio. Le ragazze del commissario tecnico Massimo Barbolini hanno svolto le sedute di allenamento al PalaSabetta davanti ad un pubblico fattosi mano a mano più consistente, dopo la scarsa affluenza della prima giornata di sedute. In realtà, almeno nei primi giorni, non molti erano a conoscenza dell’evento. «Io l’ho saputo per puro caso da un’amica e pensavo, sinceramente, che fosse uno scherzo» dichiara una ragazza. Durante la prima giornata in cui hanno fatto tappa a Termoli, giovedì scorso, le azzurre sono arrivate alle 17,15 da Vasto – dove alloggiano e dove disputano le gare - e hanno iniziato l’allenamento con una breve sessione di stretching, per poi proseguire fino alle 20 con alcune simulazioni di partita. Dodici le ragazze convocate, più Paola Cardullo che partecipa solo agli allenamenti: Eleonora Lo Bianco (capitano), Giulia Rondon, Simona Gioli, Jenny Barazza, Martina Guiggi, Francesca Piccinini, Manuela Secolo, Simona Rinieri, Francesca Marcon, Monica Ravetta, Tay Aguero, Paola Croce. A fine sessione le ragazze si sono fermate, con molta disponibilità e cortesia, a firmare autografi e farsi

immortalare. Le atlete più fotografate sono state Francesca Piccinini, Tay Aguero e Paola Cardullo. Nella prima gara giocata dei Giochi del Mediterraneo, disputata nella serata di domenica a Vasto, davanti ad un PalaBCC strapieno di gente, le azzurre hanno battuto l’Algeria con un secco 3 a 0. La gente ha risposto in massa all’invito a vedere gratuitamente la squadra italiana. A Termoli invece, all’inizio c’è stata un po’ di delusione nel vedere le tribune vuote. «Se ci fosse stata la nazionale di calcio a fare gli allenamenti a Termoli, ci sarebbe stato il delirio. Invece gli altri sport vengono snobbati» ha commentato un ragazzo durante uno degli allenamenti al PalaSabetta. Le ragioni di questa bassa partecipazione termolese alla prima giornata di sedute è spiegabile facilmente. Le date e gli orari inizialmente comunicati dal Comune di Termoli risultavano infatti errati. Dopo la doverosa correzione, la voce si è sparsa in poco tempo e le tribune del PalaSabetta, durante il fine settimana scorso, traboccavano di gente. Merito anche dei risultati cui l’Italvolley è giunta in questi anni: un mondiale nel 2002, un europeo e una coppa del mondo nel 2007, solo per citarne alcune. Le prossime gare in programma a Vasto, dopo quella di lunedì pomeriggio 29 giugno alle 17,30 contro la Francia sarà quella di ieri sera alle 20,30 contro la Croazia, mentre l’ultimo allenamento in programma a Termoli è previsto per mercoledì pomeriggio primo luglio dalle ore 17,15 circa. Il 2 e il 4 luglio si disputeranno, invece, le semifinali e la finale – uniche gare a pagamento – rispettivamente al costo di sette e dieci euro.

ATLETICA

Gilda Genova si conferma campionessa italiana CAMPOBASSO - Domenica 28 giugno Gilda Genova della Termoli Athletics si è riconfermata per il secondo anno consecutivo Campionessa Italiana Master 55 della 50 km a Pistoia nella “Pistoia-Abetone” , la più famosa e importante manifestazione in Italia su questa distanza, una gara definita dagli stessi organizzatori “più lunga di una maratona e più dura di una centochilometri “ perché si corre su un percorso difficile con salite molto impegnative. Gilda Genova dopo aver vinto il titolo italiano lo scorso anno a Sanremo ha anche quest’anno confermato di essere la più forte in Italia nei 50 km, ha corso nell’ottimo tempo di 5:51:12 distanziando di oltre un’ora la seconda classificata Gloria Barboni del Cedas Lancia Verrone che ha concluso in 6:58:03, al terzo posto Marina Mocellin dell’Atletica Calderara Tecnoplast in 8:12:56. La gara era valida anche come Campionato Italiano Assoluto dove Genova ha conquistato un’eccezionale settimo posto. Ottimo anche l’ottavo posto tra i Veterani per Bruno Irace (Termoli Athletics), marito e allenatore di Genova, nella prova sui 30 Km con il crono di 2:36:22. Molto soddisfatto il Presidente della Termoli Athletics Pasquale Venditti per la conquista in una sola settimana di addirittura 3 titoli italiani master con Giulio Passot nei 5000 mt e 10000 mt in pista e adesso con questo titolo tricolore nella 50 km. Domenica le soddisfazioni sono venute per Venditti anche in veste di allenatore infatti nel Trofeo Città di Telese sulla distanza dei 10 km ottime prestazioni per i suoi atleti in una gara di altissimo livello tecnico, Martina Rocco del Running Club Futura Roma si è classificata al 4° posto e prima delle italiane correndo in 35:10, la gara è stata vinta dalla marocchina Asmae Ghizlane in 33:47 davanti alla connazionale Fatna Maraoui in 34:14 e alla keniana Salina Jebet in 35:06, mentre nella prova maschile vinta dal keniano Erastus Kipkorir Chirchir nel tempo eccezionale di 28:30 e con il campione olimpico Stefano Baldini al 5° posto in 29:39 prestazione al di sotto del muro dei 30 minuti per Giovanni Auciello dell’Esercito in 29:59, si è ben comportato anche il maratoneta Vincenzo Trentadue della Brigata Corazzata Pinerolo che ha corso in 32:37 dopo che la mattina era già arrivato 3° al Campionato regionale pugliese di corsa su strada sui 10 km a Castellana Grotte.

Il Cip presente al campus estivo del Comitato di Quartiere Campobasso Nord CAMPOBASSO - L'ormai consolidata tradizione del campus estivo promosso dal Comitato di Quartiere Campobasso Nord quest'anno, a partire da domani mattina, si arricchisce con nuove e più ampie attività. Al centro dei programmi, redatti anche e soprattutto con il prezioso ausilio della parrocchia di San Giuseppe Artigiano, ci saranno i bambini del quartiere che per la prima volta potranno praticare le varie attività e discipline sportive anche al fianco dei ragazzi disabili. La novità targata 2009 è proprio l'attività integrata che si è resa possibile grazie ad una comunione di intenti nata spontaneamente ed in maniera anche molto veloce tra i massimi vertici del Comitato di Quartiere Campobasso Nord, Franco Sallustio, l'Unione Italiana Ciechi Molise, Marco Condidorio e il Comitato Italiano Paralimpico del Molise, Donatella Perrella. il Cip Molise ha dato la sua piena disponibilità per l'uso del suo pulmino per il trasporto di ragazzi e ragazze disabili nonchè del suo spazio acqua presso la piscina comunale dove i ragazzi e le ragazze potranno svolgere diverse attività natatorie. Una perfetta e dinamica integrazione tra bambini normodotati e diversamente abili che avverrà tramite il gioco, lo sport, il divertimento e momenti di aggregazione. L'aspetto da rimarcare è che l'istruttrice del Cip Molise e dell'UIC Molise, Elena Salvatore, ha inteso organizzare anche una sorta di corso per alcuni membri del Comitato di Quartiere Campobasso Nord al fine di renderli autonomi nel lavoro con i ragazzi disabili. Un programma ricco di attività e sport che terrà impegnati tutti i bambini del quartiere Cep in un periodo dell'anno molto delicato. Allo stato attuale, almeno per ciò che concerne i disabili, si sono iscritti al campus estivo sei bambini non vedenti che prenderanno parte al fitto programma di incontri e di feste. Una piccola palestra di vita nella quale le giovani generazioni potranno crescere e maturare ed imparare ad accettare le piccole sfumature della vita che quotidianamente ci mette di fronte. Per ulteriori informazioni ed iscrizioni si può contattare il Comitato di Quartiere al numero 0874.65057 tutti i pomeriggi dalle ore 16.00 alle ore 20.00 o inviare una e-mail all'indirizzo campobassonord@alice.it o visitando il sito internet www.quartierecbnord.com. Il campus sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 13.30 fino al prossimo primo agosto.

TENNISTAVOLO

Tre squadre in vetta al campionato regionale veterani CAMPOBASSO - Al giro di boa del campionato regionale Veterani un terzetto di squadre guida la classifica con dieci punti all'attivo. Il Gym Center Isernia, il TT Campobasso e il TT Riccia hanno tutta l'intenzione di aggiudicarsi il titolo molisano della categoria ed attualmente sembrerebbero le formazioni più accreditate alla vittoria finale. Una corsa a tre che, molto probabilmente, nel girone di ritorno potrebbe subire qualche scossone dato che nessuna delle tre squadre ha intenzione di "mollare" la presa. Un duello a distanza che sta infiammando il torneo e soprattutto tutti gli appassionati locali del tennistavolo che possono vedere all'opera pongisti non più giovani d'età anagrafica ma che ancora sono arsi dal sacro fuoco dello sport a livello agonistico. Allo stato attuale l'unica compagine che sta tentando di rimanere nella scia delle capofila è lo Shalom Petrella Tifernina anche se si è attestata a quattro lunghezze dalle leadership. Preoccupante la situazione del TT Savoia 85 che si è attestato mestamente all'ultimo posto della graduatoria provvisoria con ancora zero punti nella casella dei punti fatti. Nella foto Giovanni Abiuso del TT Riccia.

Thiago Motta ha firmato, con l'Inter fino al 2013

Il Lione frena il Real: "Benzema? Niente accordo"

Thiago Motta è a tutti gli effetti un giocatore dell'Inter, in mattinata il brasiliano ha firmato un contratto fino al 2013. Dopo Diego Alberto Milito, anche il regista brasiliano si è legato ormai ufficialmente ai colori nerazzurri. Il contratto del centrocampista ex-Genoa è stato depositato presso gli uffici della Lega Nazionale Professionisti. A comunicarlo è la stessa società di Via Durini con una nota pubblicata sul sito.

Karim Benzema al Real Madrid, anzi no. Mentre la stampa spagnola dà per fatto il trasferimento dell’attaccante francese alle merengues, il Lione interviene ufficialmente e tira il freno: “Abbiamo ricevuto un'offerta superiore a 35 milioni di euro, non necessariamente formulata dal Real Madrid”, rivela Olivier Blanc, direttore della comunicazione della squadra transalpina. “Ma non e' stato trovato alcun accordo con nessun club”.

21 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009


S P O RT CIP MOLISE

Un bilancio decisamente positivo ai campionati di Atletica leggera

Buone le prestazioni dei quattro molisani CAMPOBASSO - «Sono molto contenta per le prestazioni dei miei ragazzi e di come siano riusciti ad affrontare un appuntamento così importante come quello delle finali de Campionati Italiani di Atletica Leggera. A Foggia i nostri ragazzi, malgrado un po’ di sfortuna, sono riusciti a confermarsi e, in alcuni casi, anche a migliorare i propri personali. un segno questo molto positivo che ci fa ben sperare per il loro futuro sportivo. Per nulla intimoriti dalla valenza della competizione Giovanni, Daniele, Alessandro e Antonio hanno portato con onore il vessillo del Cip Molise». Queste le dichiarazioni rilasciate dall'istruttrice Antonella Maglieri di rientro dalla trasferta pugliese. Un bilancio decisamente positivo quello tracciato dalla Maglieri che, malgrado qualche infortunio, ha soddisfatto in pieno i vertici del Cip Molise con in testa il presidente Donatella Perrella. «Il risultato più importante è stato ottenuto da Antonio Lupicella nel lancio del vortex. Anche se il vortex era stato inserito in una manifestazione promozionale - ha rimarcato la Maglieri Antonio è riuscito a conquistare un prezioso primo posto con la distanza di 41 metri e 25 centi-

22 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009

metri mettendosi in mostra nel gruppo dei migliori. Per ciò che concerne la pista ha evidenziato la Maglieri - c'è da segnalare il quarto posto conquistato da Giovanni Camino nei 5000 metri che ha decisamente migliorato il suo personale fatto registrare durante la Coppa Italia. Più sfortunate, invece, le prove di Daniele Germano, sempre nei 5000 metri, e di Alessandro Acunzo, nei 300 metri. Daniele a 200 metri dalla linea del traguardo - ha sottolineato la Maglieri - è caduto e non è riuscito più ad andare avanti a causa, molto probabilmente, di una eccessiva presenza di acido lattico nelle gambe, mentre Alessandro, che ha gareggiato con ragazzi più grandi di lui, ha subito lo scotto del debutto e della poca esperienza. Malgrado un po’ di sfortuna siamo rientrati in Molise molto soddisfatti e sicuri di poter migliorare ciascuno nella propria specialità. Un gruppo molto valido ha concluso la Maglieri - sul quale si potrà decisamente puntare anche per il futuro. Con un pizzico di fortuna in più sono sicuro che tutti e quattro potevano ambire a raggiungere quantomeno uno dei gradini del podio finale».

Tour 2009: Dekker positivo niente Grande Boucle Dekker positivo all’Epo non prederà parte al Tour de France che partirà sabato da Montecarlo. Il ciclista olandese (uno degli atleti più promettenti del panorama ciclistico dei Paesi Bassi) in forza al Team Silence, infatti, è risultato positivo all’Epo in seguito a delle nuove analisi che sono state effettuate su dei campioni prelevati al corridore nel 24 dicembre 2007 e che con le nuove tecnologie a disposizione dell’antidoping è stato scoperto utilizzatore della sostanza incriminata.

TENNISTAVOLO

Il Petrella Tifernina fa incetta di primi posti nei campionati regionali giovanili CAMPOBASSO - Sei primi posti sui nove disponibili. E' questo l'invidiabile bottino della società dello Shalom Petrella Tifernina ai campionati regionali giovanili. Dopo la disputa del primo concentramento di anadtaa gli allievi del tecnico Raffaele Ruscitto hanno messo in mostra una prova di forza davvero invidiabile che sul campo ha confermato la validità della scuola pongistica di Petrella Tifernina.Il comune di Petrella, dunque, si conferma come uno dei centri di maggiore eccellenza per la Fitet Molise e per ciò che concerne il settore giovanile. Ovviamente soddisfatto dell'andamento dei tornei giovanili si è detto il presidente della Fitet Molise, Bernardo Cosimi, che ha osservato con molta attenzione le giovani racchette molisane. Dall'andamento del campionato nele diverse categorie si può senza dubbio affermare che il settore giovanile della Fitet Molise gode di ottima salute e può contare già su atleti ed atlete che, malgrado la loro tenera età, possono già contare su un bagaglio tecnico-tattico di comprovato valore. Il merito, ovviamente, va anche e soprattutto ai tecnici federali che da anni si prodigano su tutto il territorio regionale per la promozione e la divulgazione del tennistavolo.

Boxe azzurra super ai Giochi del Mediterraneo I Giochi del Mediterraneo sul versante pugilistico, che mamma Rai ha finora ignorato, sono arrivati alle semifinali. L’Italia ha perduto due atleti al primo impatto. Ma ha portato ha portato gli altri otto sul podio (due per sorteggio), confermandosi la nazione più forte delle 17 partecipanti. La Francia che era venute con giustificate ambizioni è letteralmente crollata. Su nove iscritti solo 4 in medaglia. L’eliminazione più clamorosa nei massimi, dove il quotato John M’Bumba, battuto nettamente dal tunisino Mourad Sahraoui (7-3), il meno quotato dei nordafricani. Veramente una figuraccia per un pugile che lo scorso maggio si era imposto sul cubano Acosta 4-2. Misteri francesi. Giù dal podio anche il mediomassimo Bouhenia, altro eroe contro Cuba, battendo due volte Josè Laurdet. Ad Avezzano si è arreso al primo round contro il tunisino Elmekachari, che se la vedrà con l’algerino Benchabla facile sul siriano Manafai al primo round, come il montenegrino Draskovic contro il bosniaco Kucuk. Il mosca Picardi che ritrovava il tunisino Cherif Walid, per la quarta volta, le ultime due a favore dell’azzurro, ha vinto per squalifica al terzo round, quando il match stava scivolando nettamente per l’azzurro. Walid, pericoloso nella prima parte, riduceva gli attacchi al secondo round, sotto i colpi più precisi di un Picardi meno brillante del solito. Non vorremmo che il campano fosse stanco, per la troppa attività svolta. Il massimo Russo contro il cipriota Michalis Michalis ha ottenuto il massimo col minimo sforzo. Pochi colpi precisi per far punti e nell’ultimo round solo un balletto di saluto. Nella riunione del pomeriggio Roberto Cammarelle ha concesso al francese Zied Jouni meno di tre minuti. Sul finire del round, il diretto destro ha colpito al volto il transalpino che si è inginocchiato piuttosto provato e l’arbitro ha fermato l’incontro. Domani pomeriggio l’azzurro se la vedrà col montenegrino Alen Beganovic che superato grazie alla pesantezza dei suoi colpi il turco Denizcan Gokkaya. L’avversario di Roberto è una vecchia conoscenza tra i dilettanti, ultratrentenne ha tentato in tutti i modi di arrivare ai Giochi di Pechino, presente ai mondiali nel 2007, alle due qualificazioni di Roseto e di Atene, sempre invano. Con tutta la buona volontà difficile vederlo meglio del nostro ultracampione. Le finali in una sola riunione: giovedì 2 luglio. Si inizia alle 16 e, secondo il programma, dovrebbe concludersi il tutto, premiazioni comprese, alle 22. Veniamo all’Italia, prima di passare alle altre nazioni. Hanno lasciato subito i Giochi, il welter Alessandro Marziali, classe ’85, romano di Aprilia, esordiente ad una rassegna internazionale e il superleggero Dario Vangeli, mancino dell’88, pugliese decisamente più esperto. Marziali ha trovato nel croato Borna Katalinic, classe ’83, il fratello bravo - l’altro è Boris superleggero più anziano di due anni - l’avversario meno adatto alla sua boxe di rimessa. Katalinic è pugile di sostanza, esperto e solido. Marziali ha bruciato troppe energie nel primo round, per tenere un ritmo di colpi notevole. Lo sforzo lo ha costretto a rallentare nel secondo tempo, diventando più prevedibile e la migliore scelta di tempo del croato ha preso il sopravvento. Il terzo non ha cambiato la situazione, nonostante la generosità di Marziali che ha tentato l’assalto finale.Vittoria netta e giusta (6-3) per il croato che non avrà vita facile oggi contro il marocchino Khalsi che in fatto di esperienza non gli è da meno. La seconda sconfitta lascia l’amaro in bocca perché Dario Vangeli, che per il pubblico avrebbe meritato qualcosa in più, ma questo non giustifica la mancanza di decisione nei momenti topici, aveva le armi tecniche per battere bene l’altro marocchino Driss Moussaid, classe ’88 è un buon atleta, ha preso parte ai mondiali e ai Giochi ma non è un fenomeno. Vangeli ha tenuto botta per due round, come dimostra il punteggio di parità e forse aveva qualcosa in più il nostro. La terza era decisiva e qui è mancata la rabbia e la lucidità di tenerlo a bada, sapendo che l’africano era furbo e sfruttava i suoi assalti. Se invece di fermarsi dopo aver portato il montante e chiudersi, avesse concluso col destro in uscita la situazione poteva cambiare. Un vero peccato, una grande occasione perduta. I giudici non gli hanno regalato nulla, ma nell’incertezza non hanno dato il punto. Pochi ma netti i colpi di Moussaid, che potrebbe arrivare in finale, egiziano permettendo. Questa la situazione a poche ore dalle semifinali. L’Italia ha 8atleti sul podio, quindi la Turchia con 6, l’unica ad avere portato la squadra al completo. Seguono l’Algeria a quota 5 su nove al via, con 4 ancora in lizza la Francia (9), il Marocco (10) e la Tunisia (7). In 2, Egitto (6), Spagna (3), Syria (7), Serbia (3), Croazia (4) e Montenegro (3). Un bosniaco. A secco Albania (5), Grecia (4) Slovenia (2) e Cipro (3).

Lazio-Matuzalem: sabato il giorno della verità E' stato rinviato a sabato l'incontro tra Lotito e Matuzalem. Lo rivela l'agente del centrocampista, Umberto Fusco. In un'intervista a Lalaziosiamonoi, il procuratore del brasiliano fa il punto della situazione e rivela alcuni dettagli dell'operazione: "Ancora non c'è stato l'incontro e non ci sarà neanche domani. Inizialmente doveva essere martedì, poi giovedì, ma il tutto è stato posticipato a sabato per impegni del presidente Lotito", spiega. Nell'affare potrebbe essere inserito anche il portiere argentino Carrizo.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta Sciroppo di amarene (Da un vecchio ricettario molisano) Per 1,5 kg di succo di marene occorrono: 3 kg di zucchero 12 g di acido citrico un pizzico di cannella Lavate le amarene, eliminate i gambi, i piccioli e i noccioli. Mettete le amarene in una capace terrina con un po’ di cannella e lasciatele fermentare per 2 giorni. Trascorso questo tempo, sgocciolate per bene la frutta, poca alla volta, per recuperare tutto il succo, quindi, fatelo riposate e, dopo averlo filtrato nuovamente, versatelo in una pentola e mettetelo sul fuoco. Quando il succo è ben caldo, aggiungete lo zucchero e fate bollire per circa 10 minuti, mescolando di continuo. Fate raffreddare, aggiungete l’acido citrico, che avrete sciolto in un po’ di sciroppo, infine, versate in bottiglie scrupolosamente pulite. Chiudete con tappi di sughero di buona qualità e conservate lo sciroppo in luogo fresco e buio. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacia di turno PICCA Via Mons. Bologna, 24 Tel. 0874.416177 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno DI TOMMASO C.so G. Garibaldi, 48 Tel. 0865.50891 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

TERMOLI Farmacia di turno CENTRALE - C.so Nazionale, 102 - Tel. 0875.702492 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza Arrivo 06:02 07:52 06:49 08:39 09:35 11:25 12:30 14:11 14:12 16:02 17:14 19:04 17:40 19:30 18:23 20:13 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO

Ariete 21 mar - 20 apr

(DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:46 07:36 06:25 08:15 12:08 13:58 13:22 15:12 14:30 16:20 16:00 17:50 17:14 18:55 18:40 20:30 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:00 06:24 06:54 13:00 14:15 16:25 18:00

Arrivo 07:48 09:16 10:47 16:03 18:13 20:02 21:00

Partenza Arrivo 05:45 08:53 08:25 11:40 14:10 17:16 14:15 18:00 16:25 19:25 19:35 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

NAPOLI-CAMPOBASSO

(NON DIRETTI)

(NON DIRETTI)

Partenza 06:15 08:20 09:15 14:00 14:15 16:00 17:15 19:40

Arrivo 09:25 12:05 12:25 17:30 17:30 20:15 20:50 23:00

Partenza 05:03 05:51 12:14 12:40 14:15 17:30 19:43

Arrivo 08:35 08:55 15:25 16:02 17:10 20:30 22:35

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)-11,2012,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 -20,0021,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

A D N E AG

Ariete -In questa giornata la vostra immaginazione potrebbe essere sopravvalutata dalle persone che vi sono vicino e che conteranno proprio sulla vostra fantasia , per portare a termine un progetto. Prendetevi qualche minuto per riflettere e per cercare di farli riflettere! Anche se hanno molta fiducia nelle vostre capacità, questo non vuol dire buttarsi ad occhi chiusi. Toro -In questa giornata, qualcuno che solitamente vi sta sempre con il fiato sul collo, mollerà un po' la presa e voi sarete finalmente liberi di esprimervi come meglio credete e di fare le vostre cose in tranquillità! In questo modo la vostra ansia si affievolirà e vi sembrerà di vivere più serenamente, almeno fino a quando non riprenderanno i controlli e le pressioni. Gemelli - In questa giornata dovreste andare un po' più cauti, poiché vi proporranno qualcosa che ha bisogno di essere sviluppato e seguito e voi dovrete prima farvi due conti, invece di accettare, solo perché vi sembra conveniente! Non sapete bene di cosa si tratti e già pensate a come ingrandirvi in futuro! un po' prematuro da parte vostra. Cancro - Certo che in questa giornata, restare a casa per voi sarebbe la cosa ottimale, in quanto solo a casa riuscite a rilassarvi e a sentirvi protetti, invece che dover affrontare quotidianamente, le piccole insidie dei vostri colleghi, del capo, dei clienti o di chicchessia! Tuttavia sapete che non potete rifugiarvi in un guscio, tutt'al più, potete provare ad ignorare quello che non vi aggrada. Leone - La vostra maggiore qualità in questa giornata potrebbe essere l'intuizione, che vi porterà a scegliere ciò che è meglio per voi, quasi senza riflettere! Non resisterete inoltre, a non ascoltare quello che hanno da dire le persone che vi circondano sul vostro conto e quindi cercherete di carpire ogni minimo particolare, per poi poterlo sfruttare a vostro favore. Vergine - In questa giornata dovreste lasciar perdere le questioni più sgradevoli e lasciarvi andare dal punto di vista sentimentale! Se avete un appuntamento galante, sarà bene dare il meglio di voi e far vedere subito alla persona che amate, di che pasta siete fatti! Tutti i vostri pregi dovranno essere evidenti, poiché è importantissima la prima impressione che farete. Bilancia - Tutto ciò che del vostro recente passato non riesce a trovare una risposta plausibile, in questa giornata dovrebbe essere cancellato dalla vostra mente con una spugna! Ricominciare daccapo se è necessario! Le sfide non devono spaventarvi, poiché non è la prima volta che vi capita qualcosa del genere e non è la prima volta che vi promettete di imparare dai vostri errori. Scorpione - Non appena poggerete il primo piede per terra questa mattina, avvertirete da subito che qualcosa dentro di voi è cambiato, o si è risvegliato! Finalmente avete trovato la pace che cercavate e potete anche voi riprendere da dove vi eravate interrotti! Per un po' avete lasciato che tutto scorresse davanti ai vostri occhi senza afferrarlo, adesso potete rimediare. Sagittario - In questa giornata potreste ricevere una buona notizia, in quanto qualcuno potrebbe invitarvi ad una festa a cui avreste voluto partecipare, oppure una risposta affermativa da molto lontano potrebbe cambiare le vostre prospettive! Fato sta che il vostro umore tornerà ad essere splendente e tutto vi sembrerà avere un altro peso! Tanti problemi che vi eravate posti, svaniranno da soli. Capricorno - Dopo giorni di tensione, è finalmente arrivato il momento di rilassarvi e di godervi i vostri successi! Nonostante essere sempre al centro dell'attenzione non vi pesi più di tanto, in questa giornata potrete pensare soltanto a voi stessi e potrete agire solo per il vostro bene! Pensare sempre agli altri o a cosa essi potrebbero pensare di voi è già estenuante di per se. Acquario - In questa giornata potrete finalmente smetterla di preoccuparvi di questioni che ultimamente avevano preso una piega inaspettata! Sicuramente eravate convinti di poter risolvere tutto da soli, ma l'intervento fortuito di qualcun'altro vi ha comunque dato la possibilità di risparmiarvi un bel po' di responsabilità in più, che in questo momento forse non era giusto accollarsi. Pesci - In questa giornata sarebbe meglio non farsi cogliere dalla compassione per le altre persone, poiché questa potrebbe portarvi a fare azioni che normalmente non avreste preso neppure in considerazione! Qualcuno cerca di sfruttare la vostra bontà per farvi fare quello che desiderano e che non è certo il meglio per voi! Prima vi sveglierete e prima risolverete la situazione.

23 ANNO II - N° 150 GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2009



lagazzettadelmolise_2-07a