Page 1

VOTA

MESSAGGIO ELETTORALE

Solo un grande partito può fermare questa destra. Per uscire dalla crisi dobbiamo costruire un Paese moderno, dove le famiglie hanno sostegno, i lavoratori garanzie e i giovani opportunità. Se vuoi un'Italia che guardi avanti dillo col voto. Scegli il Partito Democratico: l'unica forza veramente in grado di contrastare il Governo e rinnovare il Paese. Il programma e i candidati della tua circoscrizione su partitodemocratico.it.

Più forti noi, più forte tu.

VOTA

Più forti noi, più forte tu. partitodemocratico.it - youdem.tv

MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

MESSAGGIO ELETTORALE

6 E 7 GIUGNO

ANNO II - N° 124

COMM. RESP. ON ALBERTO LOSACCO

partitodemocratico.it - youdem.tv

PENSACI BENE.

COMM. RESP. ON. ALBERTO LOSACCO

PENSACI BENE.

6 E 7 GIUGNO

Voti in cambio di soldi Indagati dalla Procura di Campobasso due consiglieri comunali

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A MAURIZIO TIBERIO I politici si sa ne inventano sempre una più del diavolo ed è anche risaputo che per apparire sarebbero disposti a fare qualsiasi cosa. E quando mancano argomenti e occasioni per mostrarsi in pubblico ecco l’idea giusta: diventare devoti alla Madonna dei Monti e per Lei seguire anche la processione sotto la pioggia, in silenzio ma con il sorriso delle grandi occasioni. Domenica pomeriggio in fila dietro alla statua di Santa Maria Incoronata del Monte c’erano candidati consiglieri e candidati sindaci. Tra loro anche Maurizio Tiberio che dopo essersi votato al centrosinistra ‘si è votato’ anche alla fede.

L’OSCAR DEL GIORNO AGLI ARTISTI DELL’INFIORATA Non si sono fatti intimorire dalla pioggia gli artisti dell’Infiorata di Campobasso che domenica pomeriggio hanno realizzato i bellissimi tappeti di petali in onore della Madonna dei Monti. L’oscar del giorno va a loro anche per questo ma soprattutto perché rinnovano una tradizione sempre più seguita e partecipata. Un grazie a chi continua, con impegno, a portare avanti in nome di un’antica devozione il percorso di arte e di colori. Suggestivo pure stavolta, nonostante gli ombrelli aperti, lo scenario lungo le vie del centro storico.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Il capogruppo al Senato sarà prima a Isernia e poi a Campobasso dove parteciperà alla convention di presentazione della lista del Pdl che sostiene Gino Di Bartolomeo

Sfilano i big, oggi tocca a Gasparri CAMPOBASSO – Ultimi sprazzi di propaganda. A cinque giorni dal voto amministrativo ed europeo la campagna elettorale s’infiamma. In Molise sfilano i big. Oggi è la volta dell’ex ministro Maurizio Gasparri, oggi capogruppo del Pdl al Senato che sarà a Isernia alle 16 per una conferenza stampa nella sede del Popolo delle libertà, e poi a Campobasso dove, alle 18 all’hotel San Giorgio, parteciperà alla presentazione della lista del Pdl che al Comune sostiene il candidato sindaco Gino Di Bartolomeo. Ma alla vigilia di questa visita, l’ex ministro alle Comunicazioni del terzo governo Berslusconi, torna sul caso Rai Molise. Gasparri in una nota stampa inviata in redazione scrive: "Ho incontrato, sia nella qualità di presidente del gruppo Pdl al Senato, che come membro della commissione parlamentare di Vigilanza Rai, il sen. Ulisse Di Giacomo, che mi ha illustrato i contenuti della sua interrogazione sulla situa-

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino

zione della redazione Rai del Molise. Ho preso atto con preoccupazione dei fatti che Di Giacomo ha denunciato con il suo atto parlamentare e registro con forte preoccupazione il tentativo intimidatorio nei suoi confronti da parte di organizzazioni che vorrebbero impedire ad un parlamentare di svolgere la sua funzione. Ho rassicurato in tal senso l'amico Di Giacomo, garantendogli il sostegno del gruppo in questa sua iniziativa, e sollecitando io stesso risposte e chiarimenti sui gravi fatti che denuncia. Alcune organizzazioni sindacali del mondo dell'informazione dovrebbero impegnarsi di piu' per garantire trasparenza nella professione giornalistica e nella gestione della Rai, abbandonando una difesa aprioristica di posizioni indifendibili".

Per il Pd arriva Franceschini Macchiarola contro Di Pietro: vuole piazzare solo le bandierine

A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: lagazzettadelmolise@tin.it Sito internet: www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

2 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009

In Molise anche Gargani

Foto a Villa Certosa: il premier abbiamo toccato il fondo BARI – “Abbiamo toccato il fondo con queste intromissioni nel privato”. Così il premier palando a Bari a proposito delle foto scattate a Villa Certosa. “Nessuno può accettare che da fuori si arrivi a fotografarti dentro casa. Quelle foto le ho viste, sono inutili e secondo la valutazione di un giornale della Mondadori non valevano nemmeno 10 mila euro”.

CAMPOBASSO – Per il tour elettorale il candidato sindaco del Partito democratico Augusto Massa punta sui big. E così, dopo la visita di Piero Fassino, arriva anche il numero uno del Pd: Dario Franceschini, domani mattina a piazza Municipio a mezzogiorno e poi a Isernia, per dare il suo sostegno ad Antonio Sorbo che corre per la presidenza dell’ente di via Berta. L’annuncio ieri mattina nella sede del Pd. Una notizia che la segretaria regionale Annamaria Macchiarola avrebbe potuto diramare anche attraverso un comunicato stampa. In realtà lo scopo della convocazione era tutt’altro: rispondere per le rime all’alleato a tratti avversario – Antonio Di Pietro. Le dichiarazioni al vetriolo fatte durante il comizio di domenica tra la

CAMPOBASSO - Oggi in Molise l’onorevole Giuseppe Gargani, candidato alle elezioni europee per il Popolo Della Libertà. Ad accoglierlo il consigliere regionale Antonino Molinaro che lo accompegnarà durante gli incontri della giornata. QUESTA L’AGENDA: - alle 10.30 incontro al Mario Pagano di Campobasso con il rettore dell’Istituto Aldo Barletta. - Alle ore 11 conferenza stampa presso la sede elettorale a Campobasso in via Nobile n°17. - Alle ore 13 l’onorevole Garagni si sposterà a Termoli presso l’hotel Garim per incontrare gli elettori. Nel pomeriggio, invece, fino alle 15.30 farà diversi incontri su tutto il territorio. - Alle ore 16 incontro nella sala consiliare del Comune di San Massimo (Is). - Alle ore 18 parteciperà all’incontro con Gasparri presso l’hotel San Giorgio a Campobasso. - Il tour molisano si concluderà alle 21 quando Gargani incontrerà tutti gli elettori e amici.

costa termolese e la piazza campobassana hanno indispettito la numero uno del Pd Molise, che da via Petrella ha rispedito le accuse al mittente. “Di Pietro commette un errore politico – ha detto – il vero avversario è il centrodestra non certo noi. Ma lui non perde occasione per attaccarci, definendoci inetti e incapaci (addirittura ha chiamato Augusto Massa una cariatide della politica). Forse la sua intenzione non è vincere, ma piazzare le sue bandierine e consolidare i numeri ottenuti un anno fa. Noi siamo convinti di arrivare al ballottaggio con il nostro candidato, vorremmo anche sapere cosa farà lui se non dovesse essere il suo Romano a vincere per il centrosinistra. La capacità di amministrare un capoluogo l’IdV deve dimostrarla a differenza di Augusto che il primo cittadino lo ha già fatto due volte”. AD

Chrysler, il 20% del capitale alla Fiat NEW YORK (USA) - Il giudice del Tribunale fallimentare Usa ha approvato la vendita di quasi tutti gli asset di Chrysler al gruppo Fiat. La vendita riguarda asset per circa 2 miliardi di dollari alla nuova società che sarà controllata al 68% da un fondo di previdenza sociale, per il 20% da Fiat (destinata a salire in futuro nel capitale fino a un 55% ), mentre il restante 12% farà capo ai governi di Usa e Canada.


PRIMO PIANO

Stretto riserbo sull’inchiesta aperta dalla procura di Campobasso in seguito ad una denuncia

Voto di scambio, due consiglieri comunali indagati Le persone coinvolte dovranno rispondere anche di abuso d’ufficio Avrebbero comprato voti per 50 e 100 euro ciascuno CAMPOBASSO – La campagna elettorale è ormai al fotofinish. Per un voto i candidati farebbero carte false. Qualcuno addirittura promette soldi in cambio di una preferenza. A cinque giorni dall’appuntamento con le urne per l’elezione del sindaco ed il rinnovo del Consiglio municipale di Campobasso in città esplode il caso del voto di scambio. Perché proprio di voto di scambio e abuso d’ufficio devono rispondere due consiglieri comunali uscenti nuovamente ricandidati alle consultazioni del 6 e 7 giugno. Si tratta di due esponenti (uno dei quali abituato a fare le cose in grande) in corsa in liste diverse ma appartenenti allo stesso schieramento politico. Entrambi volti noti nell’ambiente amministrativo della città, oltre che personaggi piuttosto chiacchierati per i loro modi di fare propaganda non proprio trasparenti. La bomba è scoppiata nei giorni scorsi in Tribunale a Campobasso a pochi giorni dalle consultazioni amministrative. Dalla Procura bocche cucite. Lo ha deciso il procuratore capo Armando D’Alterio, appena giunto in città, ed è stata condivisa da tutto l’ufficio di viale Elena. L’inchiesta è

Assalto portavalori a Roma, un rapinatore morto ROMA - Rapina con un morto a Roma, nella zona della Magliana. L'assalto a un furgone portavalori all'alba di ieri si è concluso drammaticamente per la reazione delle guardie giurate di scorta al blindato. Un rapinatore A.P., di circa 50 anni, è stato freddato ed uno è rimasto ferito nel corso del tentativo di assaltare il mezzo in via Vaiano, nella periferia sud-ovest della Capitale.

curata dal sostituto procuratore di Campobasso Fabio Papa e seguita dagli agenti della Digos del capoluogo di regione. Ad innescare la miccia una denuncia partita da un personaggio politico regionale in lizza alle consultazioni amministrative. Al momento sono in corso indagini per accertare se sia avvenuta realmente una compravendita di voti. Secondo indiscrezioni i due consiglieri, finiti nel mirino di giudici e polizia, avrebbero messo in bilancio una cifra di denaro da dispensare ai cittadini in cambio di preferenze. Il budget a disposizione era di 25mila euro ciascuno. Il voto invece sarebbe costato dai 50 ad i 100 euro. Ossia il candidato avrebbe comprato per un massimo di 100 euro il consenso. La preferenza sarebbe stata accertata con uno scatto fotografico oppure con la scrittura del voto effettuata in un modo concordato. La vicenda potrebbe avere conseguenze non indifferenti soprattutto sui presunti autori-consiglieri. Per il momento ha elettrizzato la fine di una campagna elettorale piuttosto sonnolenta che non è andata mai oltre qualche inutile scaramuccia o addirittura insulti tra avversari.

Airbus di Air France precipita in mare PARIGI (FRANCIA) - Un Airbus 330-200 della compagnia di bandiera francese Air France decollato alle 19 di domenica (ora italiana) dall'aeroporto brasiliano di Rio de Janeiro e diretto a quello di Parigi ‘Charles-de-Gaulle’ è scomparso dagli schermi radar alle 3.30, ora italiana, mentre era in volo sull'Oceano Atlantico. Sul velivolo viaggiavano almeno una decina di italiani.

3 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009


Parla il professor Franco Palladino, candidato al Consiglio Comunale con l’MpA

La città torni ad essere un faro per lo sport

Il palazzetto deve essere utilizzato anche per concerti ed assemblee nazionali di partiti e sindacati: bisogna investire sul merchandising

CAMPOBASSO – Sono oggi circa venti milioni i cittadini italiani che praticano con una certa costanza qualche attività motoria o sportiva. Si tratta di un rilevante fenomeno sociale, che tocca ogni segmento della collettività nazionale, e che non può essere liquidato come conseguenza di un uso ‘particolare’ del tempo libero. Al contrario, lo sport attivo sta diventando parte stabile del progetto di vita di giovani e anziani, uomini e donne, senza limiti di età, di condizione economica, di provenienza geografica, di cultura, di abilità. La possibilità di accedervi viene concepita in forma diversa dal passato: attività non più riservata a pochi, ma diritto di tutti. Ciò avviene mentre lo sport inteso come spettacolo vive una crisi profonda di valori. L’aggressività si sostituisce troppo spesso al fair-play; l’illegalità del doping – sia farmacologico che finanziario – e degli abusi si sostituisce alla lealtà sportiva. Il business dei diritti televisivi e della pubblicità impone poi regole spesso in contrasto con i principi fondanti dello sport, condizionando la vita degli atleti e soffocando la diffusione delle discipline meno considerate dal mercato delle sponsorizzazioni. Questo cortocircuito valoriale è denso di conseguenze: si è rotto il tradizionale legame fra il successo del campione e l’appetibilità della pratica sportiva. Nella disumanizzazione dell’evento e nella carenza di esempi qualificanti, si è dispersa la capacità dello sport di educare i giovani. Un traguardo certamente possibile, ma a condizione che cambi il quadro di riferimento. Oggi nessuna legge, nessun programma pubblico

riconosce e valorizza lo sport per tutti e per i suoi attori, gli Enti di Promozione Sportiva. I cittadini dello sport fanno tutto da soli e pagano tutto. Perché non attuare concretamente una legge quadro che riconosca e metta al centro lo sport dei cittadini e lo sport per tutti attraverso nuove politiche? Professor Franco Palladino, quali sono gli aspetti critici delle politiche sportive di questi anni a Campobasso? “Sostanzialmente, è evidente la mancanza di progetti a medio e lungo termine e ci sono stati casi su casi come il campo, la palestra, la piscina. Mancano progetti di più ampio respiro. Poi, le amministrazioni non hanno ascoltato le esigenze, decidendo solo sull’onda emotiva. Sul tema dell’impiantistica e delle risorse per le attività, Campobasso deve rappresentare un polo come capoluogo di regione. Non ci sono, invece, feste nazionali dello sport, né premi per la cultura, né nessun altro evento sportivo di respiro nazionale. Io proporrei incontri nazionali sullo sport Azzurro e Rosa, una giornata per i maschi e una per le femmine. Bisogna puntare sulla promozione sportiva, lavorare con i bambini, attraverso il gioco, gli aspetti ludici, le piazze, e il verde perché quello che c’è è in disuso ed è anche pericoloso”. Come imposterebbe concretamente la politica dello sport? “Bisogna che si siedano attorno ad un tavolo l’amministrazione e tutte le federazioni sportive che devono esporre le proprie esigenze. Il palazzetto dello sport non deve essere utilizzato solo per fare sport, ma può

essere utilizzato come un locale per i concerti, per le assemblee nazionali di sindacati e partiti: insomma, deve essere sfruttato per organizzare grossi eventi. Non esiste, poi, una palestra per la ginnastica artistica o una pedana elettronica per la scherma. È stato proposto l’allargamento della piscina, ma qui bisogna tirare le orecchie alla federazione che non ha preso parte alla decisione: nessuno si è opposto alla costruzione della piscina da 25 metri e poi tutto è andato a scatafascio. Lo stadio di Selva Piana non può essere utilizzato solo per venti volte all’anno, quindici per le partite di calcio di campionato ed altre cinque. Tutti gli impianti devono trasformarsi con attorno ristoranti, sale da gioco, negozi e concerti, come quello di Pino Daniele diversi anni fa, quando c’era voglia di fare qualcosa. Così ne guadagna il turismo e l’immagine della città. Poi, con gli incassi di questi eventi, si possono coprire le spese di gestione dell’impianto (luce, acqua, custode, manutenzione e così via)”. Una gestione pubblica o privata? “L’amministrazione può scegliere la tipologia che vuole: privata, pubblica, mista con il project financing. La gestione di privati sarebbe il modello migliore perché il privato ha anche altri interessi e tiene sicuramente allo stato di salute dell’impianto, visto che è la sua risorsa. Per l’amministrazione ciò è più complicato perché ha meno risorse”. Il problema degli spazi verdi in città è, forse, quello più impellente. E a risentirne maggior-

mente sono i bambini. “La città ne soffre ed è mancato un progetto di ampio raggio di 10-15 anni. Si è investito su strade e auto, ma il problema riguarda proprio i bambini che hanno bisogno di spazi verdi e invece devono accontentarsi della palestra oppure della Villa Comunale che, opportunamente, potrebbe essere attrezzata per giochi, biciclette e quant’altro. Pensiamo, inoltre, a programmi specifici per le attività motorie con percorsi ginnici per gli anziani e i portatori di handicap, da realizzare a San Giovanni o nella Villa Comunale. Campobasso deve riacquistare il suo ruolo guida in queste politiche”. Ci sono, secondo lei, le risorse per realizzare tutto ciò? Oppure, come si potrebbe reperirle? “Le risorse ci sono, dipende dalla destinazione dei capitoli di spesa. Lo sport, nell’immaginario collettivo, si colloca all’ultimo posto, mentre fanno gola gli assessorati all’Urba-

Fabbisogno: -300 milioni rispetto a maggio 2008

Autovelox irregolari, sequestri in 70 comuni

Il fabbisogno del settore statale del mese di maggio 2009 e' risultato pari,in via provvisoria,a 7.600 milioni, informa il ministero dell'Economia. Il dato è inferiore di 300 milioni rispetto a quello del maggio 2008 che era pari a 7.937 milioni.

La guardia di finanza di Sala Consilina, nel salernitano, ha sequestrato, in oltre 70 comuni di diverse regioni italiane, apparati autovelox non conformi alle prescrizioni tecnico-amministrative. Il sequestro - secondo la Guardia di Finanza - prefigura l'annullamento di circa 82 mila verbali e l'accertamento di sanzioni irregolarmente contestate per circa 11 milioni di euro.

nistica e ai Lavori Pubblici. Lo sport è abbandonato a se stesso. Rimettendo, invece, lo sport ai primi posti potrebbe essere sostenuto di più e meglio”. Qualche società sportiva, Nuovo Campobasso Calcio in primis con il presidente Capone, si è lamentata per la lontananza delle istituzioni. Qual è la sua idea? “Il problema c’è ed esiste da sempre come dimostrano i casi di Rizzi, Berardo, Scasserra e Di Stefano. Uno dei due soggetti non ci vuole stare. L’amministrazione deve essere orgogliosa delle società sportive che portano in alto il nome di Campobasso e deve sponsorizzarle ed essere loro vicina. Negli ultimi dieci anni, il sindaco è andato una sola volta allo stadio in occasione di Italia-Irlanda del Nord. La presenza domenicale di un sindaco allo stadio dà un altro significato. Nelle altre città le amministrazioni sostengono le squadre locali. È un progetto che va liberalizzato, sostenuto e motivato. La serie B di una squadra di basket vale di più di una quarta serie di una squadra di calcio. Nel caso del Campobasso, basterebbe che l’amministrazione stanziasse 50mila euro e gestisse l’impianto sportivo, evitando alla proprietà della squadra i numerosi costi connessi. I ricavi sarebbero, naturalmente, della società”. Antonio Di Monaco

5 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009


REGIONE Giordano: la mia vocazione? Una sinistra unitaria L’ex segretario di Rifondazione ieri a Campobasso per sostenere Augusto Massa

CAMPOBASSO – Voleva essere a Campobasso per dare il suo sostegno alla lista esclusa dalle amministrative ‘Sinistra per Campobasso’. Poi però Franco Giordano, l’ex segretario del Prc, si è ritrovato a dare appoggio al candidato del Pd Augusto Massa (erano con lui infatti, i 27 aspiranti consiglieri a cui la commissione elettorale prima, e i giudici del Tar Molise poi, hanno

negato l’accesso alla competizione elettorale). Alle 20 di ieri sera nella sede elettorale di corso Vittorio Emanuele, Giordano è stato accolto dai vertici del movimento vendoliano Sinistra e libertà di cui lui stesso fa parte. Dopo la sconfitta elettorale dello scorso aprile per la sinistra italiana è iniziata una nuova fase caratterizzata, per la prima volta dall’assenza, di rappresentanti in parlamento. A più di un anno dalle elezioni c’è ancora il Prc, il PdCi, il Partito comunista dei lavoratori, Sinistra critica, Socialisti, Verdi, Sinistra democratica e, come grande forza unificatrice (almeno nelle intenzioni) la corrente del governatore della Puglia Nichi Vendola. Lei ha avuto anche il tempo di scriverci un libro (Nessun Dio ci salverà ndr),

ma insomma, non avete imparato nulla? “La mia vocazione, assieme a Vendola e Bertinotti, è quella di costruire una sinistra unitaria. Avevamo proposto l’ingresso anche a Rifondazione, che ha avuto invece un atteggiamento arrogante e settario rispetto a questa idea di grande coalizione. Continuiamo a lavorare per liberare questa sinistra imprigionata nel Partito democratico e nel populismo di Berlusconi e Di Pietro” Perché, secondo lei, gli operai oggi votano per il Popolo della libertà? “C’è uno studio della casa editrice Il Mulino che ci dice che solamente nel ’76 abbiamo avuto il voto maggioritario dei lavoratori dipendenti. Prima e dopo di allora abbiamo rappresentato per lo più il pubblico.

Dobbiamo fare autocritica su questi numeri, non siamo stati capaci di rappresentare davvero quella società alternativa che volevamo costruire”. Come influirà la crisi economica sul voto europeo? “Il presidente del Consiglio sta facendo di tutto per distogliere l’attenzione da questo tema. Non intervengo sulla soap opera familiare, ma mi preoccupa la perdita di credibilità a livello internazionale. Mi preoccupano gli attacchi alla magistratura e ancora di più vedere come, ad esempio, sulla vicenda Fiat il nostro ministro Scajola non sia riuscito a fare altro che scrivere una lettera. Le misure prese da questo governo per fronteggiare il difficile momento sono insufficienti. Mi addolora vedere che dal Molise, come del resto da tutto il

Sud del Paese ogni anno 100mila tra diplomati e laureati vanno via. Una forma di emigrazione insana, quelle sarebbero le forze migliori su cui investire attraverso la ricerca e politiche del lavoro adeguate. Innalzare i salari, che sono tra i più bassi d’Europa, eliminare la precarietà, puntare su ambiente e territorio, cambiare insomma il modello di sviluppo a cui eravamo abituati”. Augusto Massa è stato già due volte primo cittadino e oggi è di nuovo in corsa. E’ questo che intendete quando parlate di ricambio generazionale? “Mi basta sapere che Massa ha ottenuto, come del resto Antonio Sorbo a Isernia, il consenso attraverso le Primarie. Non possiamo negare il percorso democratico che ha portato a queste candidature”. Assunta Domeneghetti

Querelle nell’Idv. Botta e risposta dopo le dimissioni dell’ex coordinatrice provinciale

La Selva: quando è necessario rispondere CAMPOBASSO – Siamo ormai ai fuochi pirotecnici. A cinque giorni dal voto europeo e amministrativo l’Italia dei Valori viene travolto da una polemica che non accenna a spegnersi. Ad accendere la miccia le dimissioni dell’ormai ex coordinatrice provinciale Maria Grazia La Selva. I responsabili del partito hanno poi soffiato suo fuoco della contestazione. Così dopo il botta e risposta tra Maria Grazia La Selva ed Erminia Gatti da una parte, e il senatore Giuseppe Astore e Mario Fratipietro, ex assessore dipietrista della giunta D’Ascanio, dall’altra, la querella continua ad alimentarsi di denunce e retroscena di un partito che punta a bissare il successo delle ultime politiche. Una seconda nota stampa a firma dell’ex coordinatrice La Selva riapre le ostilità. “Non avevo alcuna intenzione di alimentare la sequenza di comunicazioni che si sono succedute alle mie dimissioni da coordinatrice provinciale Idv, ma purtroppo devo ancora contribuire a questa querelle dopo la nota del senatore Astore a cui è seguita quella della dottoressa Gatti o meglio, della madre fondatrice del movimento politico di Di Pietro. Voglio ribadire che non tutti hanno il corag-

6 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009

gio di ammettere di collaborare con un partito che non riesce a creare una squadra duratura perché il suo presidente Antonio Di Pietro impone le proprie idee con un modus operandi dittatoriale. Quelli che hanno replicato alle mie dimissioni sono fortemente in obbligo con il presidente dell' Idv per rapporti di amicizia e perché titolari di incarichi. I riferimenti al mio rapporto di lavoro con il dottor Fratipietro (lavora nel suo studio dentistico ndr) come motivo di determinazione della mia scelta è limitativo. Quando ormai il dottor Fratipierto era in rotta con il partito, io continuavo a sostenere l’Idv, partecipando a congressi e comizi a sostegno della figura di Massimo Romano. La decisione piovuta ancora una volta dall’alto così, senza la minima richiesta di condivisione, della candidatura Gatti ha acuito la mia delusione e motivato la mia scelta ma non, come dice il senatore Astore, per sostenere il Pdl. Questo accadimento mi allontana non solo dall’Idv, ma dal mondo politico in genere. E’ meschino etichettare una scelta politica come ricerca di notorietà, probabilmente la Gatti, esperta in sorrisi, pettinature e profili migliori, dà alla presenza della foto sui giornali

Guantanamo; detenuti con Tv e Internet WASHINGTON - In attesa che l'amministrazione Obama decida il futuro alcuni dei 240 detenuti a Guantanamo hanno accesso a Tv e alcuni anche a Internet. Ma nella base americana a Cuba riprendono anche le contestate udienze dei tribunali militari a conferma della difficoltà a trovare soluzioni.

una rilevanza tale da giustificare ogni cosa. Io non ho bisogno di grandi imprese, sono solo una donna che lavora, che fa la madre e che ha ritagliato un suo spazio per contribuire ad una aggregazione fra donne. Ho ancora tanto da imparare ma, con mio rammarico poco ho imparato da una donna che afferma ‘sono stata fra i fondatori di questo movimento a livello territoriale, da dieci anni a questa parte’. Piccolo inciso: la dottoressa Gatti dimentica che è stata definita, in occasione della sua presentazione come candidata alle europee, ‘donna senza esperienza politica’ proprio da Antonio Di Pietro, senza offendersi in questo caso. Vorrei inoltre consigliare alle coordinatrici mie ex colleghe: Norma Peruzzini e Giuseppina Sassi, alla luce di quanto affermato dalla dottoressa Gatti, di rendere nota la loro posizione perché, è giusto capire se continuare a militare per il partito darà a loro un riconoscimento o qualcuno le dirà ‘ma quale incarico avete?’. Dimenticavo: mi dimetto anche dall’incarico come componente del comitato elettorale Idv per le amministrative, sempreché, lo spero di cuore, la dottoressa Gatti ne riconosca la validità”.

Il Times attacca Berlusconi LONDRA - «L'aspetto peggiore del comportamento di Berlusconi non è il fatto che sia un buffone sciovinista. E nemmeno che si accompagni con donne di 50 anni più giovani... La cosa più scioccante è l'assoluto disprezzo con il quale tratta gli italiani». Inizia così l'editoriale del quotidiano londinese, di proprietà del magnate Rupert Murdoch, padrone anche di Sky, che attacca il presidente del Consiglio.


REGIONE Vertenza SanStefar Un odg per i lavoratori L’assessore Fusco Perrella: se sarò necessario interverremo sciogliendo il contratto con la clinica

CAMPOBASSO – Una seduta istituzionale delle tre previste dallo Statuto regionale. Istituzionale ma non certo formale. Almeno non per la delegazione del centro di riabilitazione SanStefar, presente ieri mattina nell’aula di Palazzo Moffa, e pronta a ribadire a tutto il Consiglio regionale la necessità di un tavolo permanente che risolva una volta per tutte la vertenza aperta con l’imprenditore Angelini del gruppo abruzzese Villa Pini. A via IV Novembre si è pensato prima a questi lavoratori che sono da mesi senza stipendio e che continuano, nonostante tutto, a prestare le cure mediche anche a domicilio. L’aula ha approvato all’unanimità un ordine

del giorno per porre in essere tutte le azioni e le misure necessarie a garantire il mantenimento dei posti di lavoro e soprattutto il pagamento degli arretrati. “Se sarà necessario – ha spiegato l’assessore al Lavoro Fusco Perrella – interverremo direttamente sulla proprietà del centro sciogliendo il contratto con la clinica”. Subito dopo il presidente uscente Mario Pietracupa (che dopo due anni e mezzo si appresta a lasciare l’incarico per fare posto al favorito – almeno tra buona parte dei banchi della maggioranza di centrodestra – Michele Picciano, secondo eletto di Forza Italia ndr) ha aperto i lavori dell’as-

sise con una proposta di legge del consigliere Riccardo Tamburro. Approvate (ma solo dopo il lungo intervento del piddino Michele Petraroia) da tutti gli inquilini di Palazzo Moffa le modifiche all’articolo 5 della legge regionale numero 11 del 14 maggio ’97 che disciplina il servizio sanitario molisano. Il relatore ha illustrato il provvedimento che modifica il criterio di determinazione della maggioranza assoluta della Conferenza dei sindaci che, in conseguenza dell’istituzione della Azienda sanitaria regionale e la soppressione delle zone territoriali, risulta essere molto numerosa con la difficoltà di determinare la maggioranza assoluta con il vecchio criterio (ogni sindaco rappresentava tutti i componenti del suo Consiglio comunale); con la legge il comma in

discussione è stato abrogato rendendo più realizzabili le assemblee dei sindaci. Rinviato invece il secondo punto in agenda (assente il relatore Antonino Molinaro) sulla proroga della Commissione per la cooperazione interregionale nell’area adriatica. Già a dicembre c’era stata una proposta di legge (primo firmatario il consigliere Natalini) per accorpare questa commissione a quella per gli Affari comunitari. Tradotto in soldoni, si parla di un risparmio di circa 150mila euro l’anno. Con il voto contrario di Petraroia e del consigliere Terzano è stata approvata anche la proposta di legge sulla disciplina della tassa regionale per il diritto allo studio universitario. Sul provvedimento, ha relazionato il consigliere

Riccardo Tamburo. L’assessore all’Istruzione Sandro Arco è intervenuto affermando che la proposta in discussione prevede solo un adeguamento in leggero ribasso della tassa universitaria regionale anche per motivi di semplificazione, mentre le linee d’indirizzo in materia, da discutere a breve, entreranno nel merito della materia. Petraroia, per dichiarazione di voto, ha affermato che il provvedimento finanziario doveva tener conto degli indirizzi in materia ed ha annunziato voto contrario. Il Consiglio ha invece approvato all’unanimità un ordine del giorno collegato che invita la Giunta a garantire agli studenti che frequentano l’università del Molise nelle sedi periferiche di usufruire di tutte le provvidenze previste. AD

Cambi di gruppi, Berardo a Forza Italia Terzano nell’Udc, Di Falco e Scarabeo con Iorio CAMPOBASSO – La seduta del Consiglio regionale di ieri mattina si è aperta con la comunicazione del presidente Mario Pietracupa, delle adesioni di alcuni componenti dell’assise di via IV Novembre in nuovi gruppi. Adelmo Berardo, ex Udc e più recentemente di Nuova Dc ha aderito a Forza Italia, Francesco Di Falco e Massimiliano Scarabeo sono entrati dentro il gruppo Per il Molise-Iorio

presidente, mentre Luigi Terzano si è piazzato nell’Udc. Per l’ex assessore provinciale, a Palazzo Moffa dal 15 ottobre, l’adesione al movimento del governatore è un passaggio logico. “Solo per ragioni tecniche e finanziarie – ha spiegato Di Falco – ero ancora senza una ‘casa’. Per coerenza nei confronti del presidente sono passato nel gruppo di cui lui stesso fa parte, assieme al capogruppo Camillo Di

Voli di Stato, la Procura apre un’inchiesta ROMA - La Procura di Roma aprirà un fascicolo relativo alla questione dei voli di Stato e del loro utilizzo da parte delle cariche istituzionali. Nei giorni scorsi infatti è divampata la polemica circa un eventuale utilizzo dei voli di Stato e dell'Aeronautica militare da parte di amici e ospiti del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in Sardegna.

Pasquale, a Rosario De Matteis, e al consigliere Scarabeo”. Un trasloco ovvio anche per Adelmo Berardo che ha spiegato: “I gruppi di centrodestra stanno confluendo tutti dentro il Pdl. Dopo il sì di Picciano (che è capogruppo e che deve approvare per regolamento l’ingresso di un nuovo componente ndr) mi è parso naturale finire dentro Forza Italia che subirà la metamorfosi senza grandi

stravolgimenti”. Con lui anche i consiglieri Incollingo e Fanelli. E’ solo invece Luigi Terzano, che però di questo isolamento si rallegra. “Torno finalmente dentro il mio Udc, l’anormalità era la situazione precedente, in realtà è questa la mia casa”. Sui gruppi consiliari, si ricorda, qualche polemica c’è stata. In particolare quelli monocellulari (cioè con un solo rappresentante) hanno

2 Giugno, Napolitano: presto la ricostruzione ROMA - Il primo pensiero del presidente della Repubblica nel messaggio televisivo agli italiani per la Festa della Repubblica che ricorre oggi è indirizzato ‘alle tante famiglie dell'Aquila e dell'Abruzzo che vivono questa giornata fuori delle loro case, distrutte o colpite, tra gravi disagi e difficoltà, anche se assistite e sostenute con ogni premure’.

pagato il prezzo più alto. La dotazione finanziaria per ciascuno di essi era, prima della contestata legge, legata al gruppo (un tot da distribuire a prescindere dai componenti), oggi invece tutto dipende dal numero di consiglieri presenti. E questo perché il Consiglio assicura ai gruppi i mezzi per il loro funzionamento, ma secondo le modalità previste dal regolamento interno. AD

7 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009


CAMPOBASSO La richiesta è stata presentata ieri mattina dall’avvocato della difesa Fabio Albino

Tangenti, la parola passa al Riesame In ventuno pagine i legali hanno contestato le motivazioni della convalida degli arresti effettuata dal giudice per le indagini preliminari Teresina Pepe

guarda la reiterazione del reato. Se non sono contestati altri episodi non esistono nemmeno persone che Pifano potrebbe vessare costringendoli a non denunciarli”. Nella seduta di Riesame ancora da fissare il funzionario dell’agenzia delle entrate potrebbe richiedere di essere presente. Per dimostrare che lui con il reato di concussione non c’entra niente e l’episodio contestato è riferito esclusivamente ad un prestito. I legali della difesa presenteranno anche una memoria difensiva. Fino a quella data Pifano resterà in carcere. Anche in attesa delle decisioni che l’agenzia delle entrate potrebbe prendere nei suoi confronti ossia dalla sospensione del servizio al licenziamento. Viviana Pizzi

CAMPOBASSO – Arresto di Biagio Pifano per aver intascato una tangente da 500 euro. La parola passa al Tribunale del Riesame. La richiesta è stata presentata ieri mattina dagli avvocati della difesa Fabio Albino e Stefania Paolozzi. Si tratta di un documento di 21 pagine nelle quali viene contestata la motivazione della convalida dell’arresto scritta dal gip Teresina Pepe. “Non esiste la possibilità di reiterazione del reato – ha dichiarato il legale Fabio Albino- questo perché in sei mesi d’indagine l’episodio incriminato è l’unico venuto fuori. In secondo luogo non esiste nemmeno la possibilità di inquinamento delle prove attraverso la minaccia ad altre eventuali vittime. Questo per lo stesso motivo che ri-

In Breve Truffava commercianti con assegni scoperti, denunciato 42enne

Tenta omicidio, straniero ricercato Ferito all’addome un 57enne di Montenero di Bisaccia Polizia stradale Cinque patenti ritirate

CAMPOBASSO – Deve rispondere di truffa C.U. 42enne pregiudicato del capoluogo di regione. E’ stato denunciato dalla procura della Repubblica. I fatti sono iniziati nel mese di dicembre del 2008. Fu allora che si presentò presso alcuni esercizi commerciali della provincia di Benevento. Nella stessa giornata aveva acquistato materiale edile, pagandolo con assegni che aveva spacciato per buoni. Solo successivamente i commercianti si sono accorti che i titoli bancari ricevuti in pagamento erano privi di copertura. Al termine dell’attività d’indagine condotta in collaborazione con i colleghi beneventani, i carabinieri di Campobasso hanno però identificato il responsabile del disegno criminoso, che aveva procurato alle sue vittime un danno patrimoniale di circa 20 mila euro.

Guidava ubriaco, 18enne nei guai CAMPOBASSO – Guida in stato di ebbrezza è il reato di cui deve rispondere C.M. uno studente di 18 anni denunciato dai carabinieri. L’azione di vigilanza ha portato i suoi frutti nelle prime ore di ieri. Il giovane è stato pizzicato dai militari, mentre era alla guida di una potente motocicletta con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla vigente normativa. Immediati sono scattati, oltre alla denuncia, il ritiro della patente di guida e la segnalazione alla Prefettura di Campobasso per i provvedimenti amministrativi accessori. I controlli dei carabinieri continueranno e, soprattutto con l’approssimarsi della stagione estiva, saranno anche rinforzati. V.P.

Ponte due giugno, rientri per maltempo CAMPOBASSO - Anche sulle autostrade molisane il traffico per i primi rientri del ponte del 2 Giugno è risultato intenso. E’ avvenuto a causa del maltempo imperversato su gran parte dell'Italia. A segnalarlo è il centro di coordinamento viabilità del Viminale. Condizioni meteo avverse sono previste anche oggi su tutto il Molise.

MONTENERO DI BISACCIA – Dovrà rispondere di tentato omicidio un extracomunitario residente nel comune costiero molisano. La sua vittima è una persona di nazionalità italiana di 57 anni. Il fatto di sangue è avvenuto nel pomeriggio di ieri nella zona industriale di Montenero di Bisaccia. La vittima è stata accoltellata Un colpo solo in pieno addome. Fortunatamente non è in pericolo di vita. Dopo aver sferrato il colpo l’aggressore è scappato

nelle campagne attigue. Pochi istanti dopo è stata proprio la vittima ad avvertire il 118. Il 57enne è stato trasferito all’ospedale San Timoteo. L’uomo è stato affidato alle cure dei sanitari per un breve intervento. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti l’uomo sarebbe stato accoltellato per rancori legati a questioni di soldi. I carabinieri stanno battendo la zona palmo a palmo per acciuffare il colpevole. V.P.

Si rifiuta di perquisire, medico denunciato SEPINO – Doveva perquisire una donna di Napoli. Ma giunta sul posto la dottoressa si è rifiutata di eseguire l’accertamento ordinato dai militari. Per questo motivo i carabinieri di Sepino hanno denunciato il medico per “omissione di atti d’ufficio”.

CAMPOBASSO – Ancora controlli sulle strade molisane. In azione, come sempre, gli agenti della stradale di Campobasso coadiuvati dalle pattuglie provenienti da Termoli e Larino. Il bilancio della settimana non è poi così pesante come si ci poteva aspettare. Quattro le persone segnalate per guida in stato di ebbrezza. Una ha superato di tre volte il limite consentito. Per loro, a causa delle normative più severe introdotte, anche la confisca delle autovetture. Novantasei i punti della patente ritirati. Due i servizi di rilevazione di velocità effettuate di cui uno in autostrada con il servizio tutor. In totale le patenti ritirate sono 5: quattro per alcol e una per eccesso di velocità. Cinque gli automobilisti in difficoltà soccorsi. In vista della stagione estiva gli agenti coordinati dal dirigente Piero Primi hanno deciso di incrementare i controlli sulle condizioni psicofisiche dei conducenti.

9 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009


CAMPOBASSO

Processione anzi sfilata di politici Dietro alla Madonna dei Monti aspiranti sindaci e consiglieri Processione o sfilata di politici? Aspiranti sindaci, consiglieri e leader nazionali. Alla processione per la Madonna dei Monti, e tra i tappeti dell’Infiorata, non mancava proprio nessuno. La domenica pomeriggio, piuttosto fresca e piovosa non ha scoraggiato i politici locali e non solo. E così chi non era impegnato a fare campagna elettorale porta a porta o per riempire i tempi morti tra un comizio e l’altro non ha disdegnato la possibilità di farsi un giro tra i vicoli del centro storico. Una passerella privilegiata visto che

ultimamente anche ai comizi dei leader nazionali, qualunque sia la coalizione, non si registrano più quelle folle di una volta. Forse perché gli elettori sono stanchi di sentirsi ripetere le stesse cose o di assistere alla solita messe in scena di chi ritiene di avere ragione e di poter addossare le colpe agli altri. Comizi che continuano a deludere le aspettative di chi deve andare a votare perché, dopo tutte queste chiacchiere, per i comuni mortali resta il problema di arrivare a fine mese. Ecco quindi la necessità di trovare strade alterna-

tive e la processione è una di quelle. Nonostante la pioggia e le temperature non proprio primaverili ieri pomeriggio dopo la messa delle 17 è uscita la processione. Appena qualche centinaio di metri dalla chiesa dei monti e ha iniziato a piovere. Più di qualche signora, un po’ avanti con gli anni, ha rinunciato a fare il giro della città. Per niente scoraggiati invece i politici che muniti di ombrello hanno fatto la comparsa. Qualcuno di loro in processione non si era mai visto prima qualcun altro invece ha già all’attivo altri ap-

puntamenti religiosi. Non che ci sia un tempo prestabilito per le conversioni, ma è poco elegante farlo sotto elezioni. Al cuor, pardon al voto, non si comanda. Fortunatamente oltre ai politici c’era anche tanta altra gente ad ammirare i tappeti di fiori su cui passa la processione realizzati ogni anno da centinaia di fedeli che venerano la Madonna dei Monti. Quintali di fiori adagiati a terra con maestria, tanti colori che pian piano prendono forma diventando ‘omaggio’ Santa Maria Incoronata del Monte.

Festa della Repubblica, cerimonia in piazza e concerto al Teatro Savoia Una giornata da dedicare alla nostra Repubblica che oggi festeggia il 63esimo compleanno. Per l’occasione ha organizzato tre appuntamenti. Alle 11, al monumento dei caduti, in piazza della Vittoria ci sarà il tradizionale appuntamento a cura del Comando Militare Esercito Molise. Parteciperanno il prefetto della provincia di Campobasso, il presidente della Regione Molise, il sindaco della città di Campobasso e il presidente della Provincia di Campobasso. Alle 18 in Prefettura ci sarà la consegna delle onorificenze dell’ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” conferite dal Capo dello Stato a 11 meritevoli cittadini che risiedono in questa provincia. La serata si chiude alle 21, al Teatro Savoia con il concerto dell’Orchestra Sinfonica Regionale del Molise per la cittadinanza Felix Mendelssohn-Bartholdy.

Ecco il programma: Sinfonia n. 4 op. 90 in La Maggiore “Italiana”, Gioachino Rossini “Una voce poco fà” dall’opera “Il Barbiere di Siviglia”, Giacomo Puccini “Un bel dì vedremo” dall’opera “Madama Butterfly”, Giuseppe Verdi Ouvertüre dall’opera “I Vespri Siciliani”, Gaetano Donizetti “Regnava nel silenzio” dall’opera “Lucia di Lammermoor”, Vincenzo Bellini “Casta Diva” dall’opera “Norma”, Gioachino Rossini Ouvertüre dall’opera “Guglielmo Tell”, Giacomo Puccini “Vissi d’arte” dall’opera “Tosca”, Giuseppe Verdi “Tacea la notte placida” dall’opera “Il Trovatore”, soprano Nunzia Santodirocco, direttore Franz Albanese. I biglietti per il concerto sono in distribuzione gratuita fino ad esaurimento dei posti presso il botteghino del Teatro Savoia (dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 19).

FABBRICATORE ULISSE detto NINI’ BASANISI MICHELE VINCENZO BRANCA GIULIANO CENTORAME NICOLA CICCONE MASSIMO CIERI VINICIO COCCAGNO GABRIELE CUCCARO ANTONIO DATO MASSIMO DE MARCO ALDO DI IELSI ANTONIO DI LISIO GIUSEPPE FAONTE GUIDO FRATANGELO NICOLA GENTILE PASQUALE GEREMIA MARIANGELA

MASTROGIACOMO GIOVANNI MORENA ROBERTA NOVELLINO DANILO PALLADINO FRANCESCO detto FRANCO PAVENTI MARIA PIERLUIGI GIORDANO PIETRONIRO MARIANTONIETTA PITTARELLI EVELINA PIZZA TIZIANO PRIOLO MICHELE SALUPPO MARCO SAMMARTINO MICHELE SPIRITO VERONICA URCIUOLI MARIO VALLETTA FRANCO


CAMPOBASSO L’assessore Battista: il patto di stabilità è stato rispettato. Acquisiremo anche l’Ariston

Lsu, verso la stabilizzazione Il Bilancio previsionale sbarca in Consiglio comunale

La minoranza di Monacilioni si scaglia contro il sindaco “Lui dorme e il popolo paga” Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata da quattro consiglieri di opposizione di Monacilioni. MONACILIONI - I consiglieri di minoranza presso il Comune di Monacilioni sono infuriati a seguito dell’ennesima dimenticanza del Sindaco Mario Giuseppe Martino, il quale, dalla documentazione acquisita avrebbe omesso il rinnovo dell’autorizzazione allo smaltimento delle acque reflue urbane trattate. Il tutto sarebbe scaturito a seguito degli accertamenti eseguiti dall’ARPA Molise presso l’impianto di depurazione del comune di Monacilioni, risultato non conforme alle norme stabilite dal D.lgs 3.4.2006 n. 152 e s.m.i.. Secondo le risultanze degli atti, il mancato rinnovo dell’autorizzazione allo scarico, esporrebbe l’amministrazione Comunale alle sanzioni previste dall’art 133 comma 2 del D.lgs 152/2006, illecito, questo, punibile

con la sanzione amministrativa che va da € 6.000 ad € 60.000. I consiglieri Sassano, Pesce, Ciardiello e Cicciotelli reputano l’accaduto davvero vergognoso, se si considera che il Comune di Monacilioni è l’unico in Italia ad aver subito una sanzione di questo tipo. Il fatto ancor più dolente, dicono gli stessi consiglieri, è che da tali negligenze amministrative possono derivare responsabilità a persone fisiche o giuridiche totalmente estranee alla questione, ma che a causa di imperizia Amministrativa, si vedono costrette a pagare sanzioni di cui si farebbe volentieri a meno. Concludendo, gli stessi consiglieri, invitano il sindaco Martino e l’intero esecutivo a prestare maggiore attenzione nella attività amministrativa onde evitare un ulteriore ed ingiustificabile indebolimento delle casse Comunali a danno della già disagiata popolazione di Monacilioni.

Dopo tutti i passaggi in commissione e in giunta il Bilancio di previsione arriva in consiglio comunale. E sarà l’argomento di punta della seduta di domani che slitterà sicuramente a venerdì in seconda convocazione. Si tratta di un bilancio che rispetta il patto di stabilità e che chiude in perfetto equilibrio. Due le sostanziali novità: la prima riguarda la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili e la seconda riguarda l’acquisizione del cinema Ariston. Ma andiamo con ordine: gli Lsu a Palazzo San Giorgio sono in tutto 29 e da anni aspettano di entrare, stabilmente, nella pianta organica del Municipio. “Un problema che si è rinnovato di anno in anno e di amministrazione in amministrazione e che ora dovrebbe essere definitivamente risolto - spiega l’assessore al Bilancio Antonio Battista – così da regolarizzare anche la posizione di chi per anni ha vissuto

dell’incertezza”. Per quanto concerne il cinema Ariston Battista non ha dubbi: “Abbiamo inserito l’acquisto della struttura nella relazione programmatica. Lo vogliamo acquistare perché c’è bisogno di un teatro comunale e di uno spazio da adibire a pinacoteca”.

In Provincia il servizio per rilevare le presenze Domani mattina alle 11 nella sala consiliare di Palazzo Magno verrà presentato il nuovo sistema di rilevazione delle presenze del personale dipendente della Provincia di Campobasso. Il nuovo sistema, che opera in modalità web, sarà utile per implementare le funzioni di verifica e controllo anche in considerazione delle nuove disposizioni normative in materia di produttività del lavoro nel settore pubblico.

Un nservizio che servirà anche ad ottimizzare il flusso delle informazioni e dei dati tra gli uffici competenti consentendo di riconvertire in parte le attività dell’Ufficio del Personale, conferendo infine maggiore dinamicità all’intera macchina amministrativa. Alla presentazione parteciperanno il presidente D’Ascanio, l’assessore al Personale Angelo Spina, i tecnici e i funzionari che hanno messo a punto il sistema.

scrivi:

SAMMARTINO Sessantenne accoltella la fidanzata di 22 anni COSENZA - Arrestato dai carabinieri un uomo di 60 anni a Rogliano, nel Cosentino per aver accoltellato per gelosia la fidanAl culmine di una lite scoppiata per gelosia, la giovane avrebbe lanciato una bottiglia contro l'uomo che l’avrebbe accoltellata. La ragazza e' stata portata in ospedale.

Influenza ‘suina’ Stanno bene i 3 infettati Stanno bene le tre persone emiliane risultate positive al nuovo virus influenzale A/H1N1. Lo ha dichiarato con un comunicato la Regione Emilia Romagna riferendosi ai due giovani di 20 e 30 anni, rispettivamente di Rimini e di Carpi, e a una donna di 45 anni di Modena, tutti rientrati da New York.

11 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009


Omicidio Marinalva, Fortini resta in carcere

Beccati alla guida sotto effetto droga

ISERNIA – Ignazio Fortini, rinviato a giudizio per l’omicidio di Marinalva Costa E Silva, resta ancora recluso dietro le sbarre del penitenziario di Ponte San Leonardo ad Isernia. A pagina 15

ISERNIA – Due automobilisti denunciati per guida in stato di ebbrezza. E’ il bilancio della prima parte dei controlli effettuati nel weekend preludio al ponte del due giugno. A pagina 15

ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

A ISERNIA scrivi: PER

LUIGI MAZZUTO

Luigi MAZZUTO presidente della Provincia

ISERNIA

Provinciali, scoppia la polemica

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO ALLE FERROVIE DELLO STATO Il nostro tapiro virtuale, oggi lo porgiamo nelle mani della dirigenza molisana delle Ferrovie dello Stato, che costringe ormai da sempre centinaia e centinaia di pendolari a dover viaggiare in condizioni disumane nei caldi e affollati vagoni dei treni. La tratta che va da Termoli a Roma è la res in questione, circa 300 i chilometri che i poveri pendolari affrontano ammassati uno addosso all’altro, nella speranza che si liberi un posto anche in piedi andrebbe bene! invece più si va avanti e più si riempiono tutti gli spazi liberi. Insomma una vera tragedia che si consuma sotto lo sguardo incurante di chi potrebbe fare qualcosa invece sta fermo lì. Magari ad aspettare che qualcuno,stanco della situazione, inizi a viaggiare con altri mezzi.

L’OSCAR DEL GIORNO A LUCIO DE BARTOLOMEO L’oscar del giorno, siamo felici di consegnarlo al Coordinatore dei servizi di Ambito Territoriale della Asrem di Isernia-Venafro, Lucio De Bartolomeo, per aver in maniera eccellente fatto fronte alle giornate di protesta dei medici e para-medici del Pronto Soccorso del Veneziale di Isernia, coordinando appunto gli incontri tra le parti (vertici ASREM, Medici e Direttori Sanitari), e giungendo, almeno per ora, alla fine del sit-in che ha visto coinvolto tutto il personale. Portando a nuove assunzioni, nell’ambito sanitario, a sostegno dei medici costretti a lavorare più del dovuto per molti mesi.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


ISERNIA Dura nota di protesta sulla mancata partecipazione di Mazzuto ad un confronto pubblico

Provinciali, s’infiamma la battaglia politica I quattro candidati a presidente: “Fuggire per l'ennesima volta significherebbe non avere alcun rispetto per gli elettori” ISERNIA - “I Quattro nuovi dell'apocalisse”. Potremmo intitolare così una nuova pellicola del compianto Sergio Leone maestro del western all'italiana. I quattro: Alfredo D'Ambrosio, Giovancarmmine Mancini, Antonio Sorbo e Cosmo Tedeschi in balia dell'apocalittica politica isernina, pretendono uno scontro a fuoco in strada con le colt cariche pronte a far fuori l'avversario di tutti: Luigi Mazzuto il pistolero protagonista di questa saga pentra. Egli schiva l'appuntamento del mezzogiorno di fuoco, mentre gli avversari mandano emissari a cercare di stimolarlo all'in-

contro, ponendo la questione sull'onore. Se non ci affronti sei vigliacco. Questo il tono della missiva inviata agli organi di stampa dai quattro candidati presidenti alla provincia: “Luigi Mazzuto continua ad essere latitante e ad evitare il confronto diretto con gli altri candidati alla presidenza, togliendo agli elettori un importante elemento di valutazione in vista del voto del 6 e 7 giugno. Riteniamo che i cittadini abbiano il diritto di mettere a confronto i programmi, le idee e le proposte dei singoli candidati e di valutarne la fattibilità in un contraddittorio che ne dimostri la validità e la concre-

tezza. Ad ormai pochi giorni dal voto chiediamo a Mazzuto per l'ennesima volta di partecipare ad un confronto pubblico con tutti gli altri candidati alla presidenza della Provincia di Isernia. Lasciamo a lui la scelta della data, del luogo e di chi dovrà condurre tale confronto. Che sia una emittente televisiva, una piazza o un'aula consiliare per noi non fa differenza. Il confronto è un elemento importante per la democrazia e dal confronto nascono nuove idee e nuove proposte. Fuggire per l'ennesima volta significherebbe non avere alcun rispetto per gli elettori”. Dal tono del comunicato si evince la voglia di colpire duramente l'avversario per racimolare qualche voto dagli indecisi e minare quella supremazia imposta da chi comanda veramente (Michele Iorio) tutta la giostra della politica molisana. Mazzuto che non è un pistolero e quantomeno un..."pistola" si guarda bene dall' accettare l'invito. Declina ai cittadini il compito di valutare nel post svuotamento delle urne, la risposta ai contendenti. Chi ha la vittoria in pugno, può permettersi anche di non sparare nemmeno un colpo a salve, se non verbalmente di salutare con un "salve" i nemici dichiarati. P.T.

Pronto soccorso, smobilita la protesta ISERNIA - Il personale medico e paramedico del Pronto soccorso del Veneziale rimuove gli striscioni dall’ingresso del Pronto soccorso, simbolo della protesta che hanno portato avanti per alcune settimane. Al centro della manifestazione ricordiamo esserci motivazioni che riguardavano le condizioni di lavoro dei Medici e degli infermieri, che in seguito a mancati rimpiazzi dopo i pensionamenti e dopo la chiusura del Pronto soccorso del Ss Rosario di Venafro, si erano trovati a dover fronteggiare un sovraccarico di lavoro Si parlava di turnazioni impossibili per carenza di personale, scarso riposo, ferie ridotte. Quindi evidenti ritmi di lavoro massacranti, che non si addicono ad un ambito come quello medico in cui lucidità e serenità sono le costanti per lavorare efficacemente, ed era questa la principale preoccupazione di tutto il personale. Ma oggi, possiamo finalmente dire che è stata ripristinata la normale funzionalità in seguito al fruttuoso impegno che ha mostrato il presidente della Regione Iorio che da subito ha voluto il potenziamento dell’organico del reparto attraverso nuove assunzioni di medici e di infermieri. Le misure concrete sono scaturite dopo l’incontro tra il coordinatore dei servizi di Ambito Territoriale della Asrem di Isernia-Venafro, Lucio De Bartolomeo con i vertici dell’Asrem, del direttore del 118 Molise Soccorso e del direttore del Pronto Soccorso determinando cosi già nei prossimi giorni l’assegnazione di tre infermieri, l’assegnazione di due dirigenti medici e di due ausiliari. Lo stesso De Bartolomeo si è compiaciuto con gli operatori per aver mostrato apertura al dialogo, facendo terminare, per ora, ogni forma di protesta. C.I

Fonti rinnovabili, riuscito il convegno ISERNIA - Ha riscosso molto successo l’incontro dibattito promosso dalla PT Communication e patrocinato dalla Provincia e dal Comune, sull’utilizzo di fonti rinnovabili di energia. L’evento si è svolto l’altro giorno presso l’aula magna dell’Itis. I lavori sono stati aperti dai saluti dei rappresentanti delle istituzioni. Sono giunti i saluti del presidente degli industriali PaoloVacca, del vicesindaco Giovancarmine Mancini e del presidente della Camera di Commercio Brasiello, tutti hanno ritenuto lodevole l’iniziativa che ha dato la possibilità agli addetti ai lavori di discutere sulle nuove tecnologie in tema di fonti di energia rinnovabile e di informare correttamente i cittadini sugli incentivi statali a favore di impianti fotovoltaici o eolici. Qualcuno ha colto l’occasione per presentare futuri progetti come ad esempio la realizzazione di una nuova sede della Camera di Commercio su piattaforma antisismica e completamente indipendente dal punto di vista energetico per la presenza di pannelli fotovoltaici. Tra i relatori presenti in sala, l’assessore Francesco Di Zazzo, a capo della Agenis, la spe-

14 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 1 GIUGNO 2009

Volontariato, rinviata la manifestazione ISERNIA – Il presidente della Provincia Raffaele Mauro comunica che la manifestazione “Volontariato e Diritto alla Vita” prevista per oggi in località zona lago Castel San Vincenzo è rinviata a data da destinarsi a causa delle avverse condizioni atmosferiche.

ciale agenzia per l’energia presente in Provincia. L’agenzia è fautrice di importanti progetti, uno dei quali prevede la riqualificazione strutturale di determinati edifici contro lo spreco che attualmente interessa gran parte degli edifici pubblici. L’iniziativa è servita da palcoscenico per la presentazione di un altro interessante progetto, o meglio, invenzione scientifica, il Camwind, un rotore eolico ad asse verticale, per lo sfruttamento delle fonti energetiche disperse decentralizzate

e rinnovabili. La tecnologia di Camwind, ideato e brevettato dall’ing. Orlando Lozzi della Mit srl, ha l’obiettivo di creare l’indipendenza energetica di micro e di piccola utenza con l’utilizzo del vento quale fonte energetica rinnovabile, consentendo di cogliere reali opportunità di grande rilievo economico e sociale, sostenibile. Dalle parole degli ingegneri, Soragnese e Castrataro della N2N nota azienda Isernina per ciò che concerne il fotovoltaico, abbiamo appreso come i cittadini possono usufruire del cosiddetto “conto energia”, ossia degli incentivi presenti in Regione. Che ricordiamo essere incentivi alla produzione di energia che il cittadino con il proprio sistema di produzione riesce a realizzare. L’incentivo va ovviamente accostato al risparmio, che si ottiene con un sistema di produzione fotovoltaica. Presenti in sala anche gli Ingegneri dell’Arpam Molise l’ente adibito al controllo e alla sorveglianza di questi impianti, ribadendo la filosofia che caratterizza questa agenzia: ossia nuove tecnologie sì, ma nel rispetto ambientale. C.I

Gemellaggio tra le scuole materne ISERNIA - Si è tenuta un’ importante manifestazione nella giornata di domenica, presso l’auditorium del Santuario di Castelpetroso, che ha visto coinvolti i bambini di due scuole materne molisane. Infatti si è trattato di un gemellaggio tra due scuole materne della regione, l’istituto comprensivo“O. D’Uva”di Castelpetroso e la scuola dell’infanzia di Pantano Basso.


ISERNIA La decisione è del gup di Isernia Andrea Penta che lo ha rinviato a giudizio

Marinalva, Fortini resta in carcere La difesa sta pensando se ricorrere o meno al Tribunale del Riesame Il 22 settembre inizia il processo a Campobasso ISERNIA – Ignazio Fortini, rinviato a giudizio per l’omicidio di Marinalva Costa E Silva, resta ancora recluso dietro le sbarre del penitenziario di Ponte San Leonardo ad Isernia. Il nuovo no alla scarcerazione è stato stabilito attraverso la decisione del gup Andrea Penta. Lo stesso che lo ha portato davanti alla Corte d’Assise di Campobasso il 22 settembre prossimo. Il dispositivo è stato adottato perché si pensa ad un pericolo di fuga per il Fortini oppure ad una possibile reiterazione del reato. Esclusa invece la possibilità di inquinamento delle prove. La decisione era abbastanza attesa dagli avvocati Giuseppe Stellato e Claudio Sgambato. Ma i due,

Alla guida drogati 2 persone denunciate ISERNIA – Due automobilisti denunciati per guida in stato di ebbrezza. E’ il bilancio della prima parte dei controlli effettuati nel weekend preludio al ponte del due giugno. Questi ultimi sono stati intensificati in concomitanza con l’aumento del traffico del fine settimana. A finire nelle maglie dei militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Isernia due molisani, un 29enne della provincia di Campobasso ed un isernino 39enne. Entrambi sono stati beccati in flagranza di reato. Il primo sotto gli effetti di stupefacenti ed il secondo stato di alterazione derivante al consumo di alcolici. Ad entrambi gli automobilisti i Carabinieri hanno ritirato la patente di guida con conseguente decurtamento di punti. con molta probabilità, non si fermeranno qui e presenteranno una nuova istanza al Tribunale del Riesame di Campobasso. Per il 25enne di Letino (Caserta) non sarebbe la prima volta che il suo caso arriva davanti al giudici del Tribunale delle libertà. Era già accaduto il 30 luglio scorso, ad appena quindici giorni dal suo arresto. In quel caso si espressero negativamente perché si temeva anche per l’inquinamento delle prove. Ora la possibilità è più remota visto che l’indagine è comunque conclusa. Ad oggi Fortini

ha già scontato quasi undici mesi di carcere. Si trova dietro le sbarre del penitenziario di Isernia dal 15 luglio 2008 ossia dal giorno in cui è partita l’ordinanza di custodia cautelare spiccata dal giudice Andrea Penta richiesta dal pm Enrico Mattei. Se anche il Riesame dovesse dire no Fortini potrebbe trascorrere anche il processo in Corte d’Assise in carcere. Inizierà il 22 settembre per terminare comunque nel 2010. In dibattimento sono previste numerose testimonianze. Viviana Pizzi


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta Taralli al vino Un bicchiere di olio di oliva extravergine un bicchiere di vino bianco un bicchiere di zucchero farina quanta ne assorbe l’impasto In un’insalatiera mettete olio vino e zucchero, unitevi la farina necessaria ad ottenere un composto consistente. Versatelo sulla spianatoia e lavoratelo fino ad ottenere una “panetta” liscia ed omogenea. Dividetela in tanti pezzi: uno per volta rotolateli sulla spianatoia, fino a ricavarne dei cilindri dello spessore di un dito, tagliateli della lunghezza di circa dieci centimetri e date loro la forma di una ciambellina. Quando avrete terminato la pasta, passate la parte superiore delle ciambelline in un piatto con lo zucchero ed allineatele in una teglia unta ed infarinata. Fate cuocere a calore moderato fino a quando i taralli saranno dorati. Volendo, potete aggiungere agli ingredienti indicati un bicchiere di mandorle tostate e tritate grossolanamente. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili

CAMPOBASSO Farmacia di turno GIAMPAOLO Piazza Pepe Gabriele, 39 Tel. 0874.94076 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno FORTINI P.zza G. Carducci, 15 Tel. 0865.414123 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

TERMOLI Farmacia di turno TRABOCCHI - Via Tevere, 17 - Tel. 0875.705030 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI Partenza Arrivo Feriale 06:02 07:40 06:49 08:35 09:30 11:07 12:20 14:11 14:12 15:56 Festivo 15:44 17:27 Feriale 17:14 19:01 18:23 20:08 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 05:46 07:39 06:49 08:23 12:13 13:56 13:22 15:00 14:40 16:25 16:13 17:59 17:14 18:55 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza Arrivo Feriale 05:50 08:53 08:28 11:40 14:15 17:16 Festivo 16:28 19:28 Feriale 16:30 19:25 17:00 (cambio) 21:39 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 06:15 09:18 07:38 (cambio) 11:05 09:15 12:15 09:45 (cambio) 15:22 10:27 (cambio) 15:22 10:45 (cambio) 16:02 14:15 17:30 15:38 (cambio) 20:15 17:15 20:46 19:40 22:40

Ariete 21 mar - 20 apr

CAMPOBASSO-NAPOLI Partenza Arrivo Feriale 05:18 07:48 05:30 (cambio) 07:56 Festivo 05:50 (cambio) 09:26 Feriale 06:24 09:16 07:30 (cambio) 10:17 Festivo 08:28 (cambio) 12:18 Feriale 13:11 16:02 Festivo 14:15 (cambio) 19:01 Feriale 14:50 (cambio) 17:39 Festivo 16:28 (cambio) 19:54 Feriale 17:00 (cambio) 19:36 18:03 21:00 NAPOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 05:51 (cambio) 08:35 06:48 (cambio) 09:54 08:24 (cambio) 11:05 08:30 (cambio) 12:15 Feriale 12:14 15:22 12:40 (cambio) 16:02 14:15 17:09 Feriale 15:06 (cambio) 17:30 Festivo 15:27 (cambio) 20:46 Feriale 17:30 20:28 18:25 (cambio) 21:14 Festivo 19:41 22:33 Feriale 19:43 22:20 Feriale Festivo

Toro 21 apr - 20 mag

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 AUTOLINEE CERELLA Tel. 0874.61171 CAMPOBASSO-NAPOLI: 4,45-5,156,10-6,50-7,55-8,45-12,50-13,3014,00-15,30 NAPOLI-CAMPOBASSO: 5,40-6,006,20-7,30-8,30-12,25-14,20-15,0016,00-18,00

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)-11,2012,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 -20,0021,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata sarebbe meglio guardare tutto con occhi critici, poiché ci sono persone intorno a voi che vorrebbero far passare delle loro mancanze, come conseguenza delle vostre azioni, ma vi stanno prendendo in giro, perché non dovete assolutamente colpevolizzarvi di nulla! Anche nel campo lavorativo qualcuno potrebbe volervi dare del filo da torcere, ma sicuramente riuscirete a smascherarlo. Toro - In questa giornata potreste ottenere una grande gratificazione economica, perché finalmente avete raggiunto un vostro obiettivo, che ovviamente comporterà delle soddisfazioni anche in campo finanziario, appunto. Cercate però di contenere l'euforia e di non avere colpi di testa che possano spingervi a buttare tutto in inutili cianfrusaglie di cui potreste fare a meno. Gemelli - Avete una agenda molto piena in questo periodo e questo vi potrebbe mettere un pochino in agitazione, specialmente se in questa giornata non riuscirete ad arrivare puntuali ad un appuntamento che potrebbe essere decisivo per voi! Secondo il vostro metro di giudizio, tutto il vostro futuro potrebbe essere in ballo, ma vi sbagliate. Si tratta soltanto di un incontro come un altro. Cancro - Oggi avvertirete molto intorno a voi, l'energia delle persone che vi circondano, poiché questa energia potrebbe servire a voi da catalizzatore. Infatti, la vostra giornata non partirà proprio al meglio, ed una buona dose di positività da parte della gente che avete intorno, potrebbe essere la risposta ai vostri dilemmi! Siete anche molto astuti quando volete ,per cui sfruttate l'onda altrui, non c'è niente di male. Leone - In questa giornata qualcuno potrebbe volervi conoscere un po' meglio e quindi tenterà di avvicinarsi a voi. In un primo momento potreste non capire le intenzioni di questa persona e tirarvi indietro. Non avete considerato le opportunità che vi si potrebbero aprire, anche solo dialogando con qualcuno che ha davvero qualcosa da raccontarvi e forse anche da insegnarvi. Vergine - In questa giornata sarà davvero complicato per voi trovare una giusta dimensione, perché non sapete neppure voi cosa aspettarvi, perché non sapete cosa volete! Dovreste acquisire maggiore sicurezza perché è proprio la dote che vi manca in questo periodo. Dovreste essere un pochino più veloci nel decidervi, perché alcune occasioni potrebbero letteralmente sfuggirvi di mano. Bilancia - In questa giornata dovrete porvi dei limiti, perché non potete continuare in questo modo, dovete assolutamente rallentare la vostra corsa, anche se la vostra spinta è del tutto lodevole, avete bisogno di riposo e soprattutto di rilassare la mente. Concedetevi una pausa come si deve e non pentitevene, perché state superando voi stessi, senza esserne consapevoli. Scorpione - Solitamente siete molto più accorti in determinate giornate, quando sapete di dover affrontare delle situazioni particolari, che potrebbero compromettere la vostra immagine. Tuttavia oggi propenderete per il menefreghismo, e questo potrebbe anche ripagarvi, perché senza seguire gli schemi, vi ritroverete più liberi di agire come meglio credete sia giusto. Sagittario - Affrontate tutti gli aspetti della vostra vita con troppa ironia in questo periodo e questo potrebbe penalizzarvi oggi, quando invece ci sarà bisogno di maggiore serietà. E non solo sul posto di lavoro, ma anche nella vita privata, con il vostro partner o con la persona che amate, che si aspetterebbe da voi una maturità più sviluppata a questo punto del rapporto. Capricorno - Non appena la vostra giornata inizierà, avrete l'occasione di capire come andrà a finire! Siete abbastanza intelligenti da comprendere che vi giocherete tutto subito, senza possibilità di tornare indietro, per cui inutile consigliarvi di dare il meglio. Il pomeriggio, comunque sia andata, alla fine avrete ugualmente la possibilità di riposare e dimenticare tutto, lasciandovelo alle spalle. Acquario - La giornata di oggi potrebbe non essere all'altezza delle vostre aspettative, perché potreste non essere pronti a quello che accadrà. Vi attendete completamente altro e questo vi prenderà di contropiede. Probabilmente sarà una persona speciale a sorprendervi e voi non potrete fare altro che sottostare al loro volere. Pesci - Guardatevi un pochino dentro in questa giornata, perché ci potrebbero essere davvero dei sentimenti vostri, che avete sottovalutato e che non vi sono del tutto chiari. Forse la persona a cui sono rivolti ancora non vi ispira fiducia, ed è per questo che siete confusi e non potete andare nè avanti nè dietro fino a quando non avrete trovato la vostra dimensione.

17 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009


TERMOLI Info @ Consumatori ha fatto accuse ben precise senza ottenere risposte

Continuano i disservizi alla sede INPS di Termoli

TERMOLI - Dopo la denuncia da parte del direttore di Info@ Consumatori, Massimiliano Orlando, sui disservizi alla Sede Inps di Termoli, nulla sarebbe cambiato. Orlando afferma che non c’è stata risposta ufficiale, se

non una richiesta di contatto che gli pervenuta tramite terze persone. Alcuni dipendenti vorrebbero far sapere che, seppure i problemi denunciati ci sono tutti, la colpa non è del personale. “Ma intanto il sordo, fa finta di non

Inaugurata mostra al centro di salute mentale TERMOLI - Presso il Centro di Salute Mentale é stata inaugurata la mostra di Marco D'Angelo, operatore volontario e "creativo" del Gruppo Espressivo, che collabora con il CSM già da alcuni anni. Il Centro di Salute Mentale della ASREM di Termoli, opera sul territorio basso molisano già da nove anni. Si occupa di prevenzione, cura e riabilitazione dei disturbi psichici con un'équipe multidisciplinare formata da psichiatri, psicologi, assistenti sociali e infermieri. Tra le numerose attività riabilitative che il CSM ha attivato in questi anni, una delle più frequentate è il Gruppo Espressivo, che si propone di stimolare e mettere in campo attività creative e artistiche (pittura, recitazione, poesia) mobilitando emozioni, riattivando comunicazioni e ricostruendo nuovi rapporti con il mondo. “L'interesse della riabilitazione psichiatrica verso le attività creative – afferma Immacolata Mustillo, supervisore dei gruppi riabilitativi del CSM - nasce dalla constatazione che tali attività contribuiscono a riattivare, nel processo di cura, il rapporto che il paziente ha con le cose e con se stesso, e questo diventa un elemento prognosticamente favorevole. Vengono veicolate parti vitali della persona che attraverso il dipingere o lo scrivere trasformano la realtà e la reinventano continuamente, ritrovando un senso nuovo e superando il porsi passivamente verso il mondo”. “Questo processo – aggiunge la Mustillo - non è valido solo per i pazienti ma, come è evidente, ha un valore terapeutico per chiunque o, per meglio dire, l'arte in quanto espressione creativa ha un valore di salute per tutti. Nel nostro caso costituisce il campo comune tra operatori e pazienti dove c'è incontro tra le parti e non prevalenza di una sull'altra”. Dopo aver promosso numerosi eventi artistici che hanno visto gli utenti esibirsi in attività creative, questa volta è il CSM con i suoi utenti che promuove un artista. Nello specifico si tratta, come si diceva, di Marco D'Angelo, la cui mostra, intitolata “Deliri e falò”, viene ospitata nei locali della ASL. Il Centro di Salute Mentale si propone in futuro di continuare questa funzione promozionale dell’arte, ospitando periodicamente artisti del territorio e oltre. L' esposizione si tiene nei locali del vecchio ospedale, in via del Molinello, fino all'8 giugno dalle 9 alle 18 escluso i festivi.

18 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009

sentire. Forse non ha capito che Info @ Consumatori non denuncia i problemi per il semplice gusto di denunciarli. Noi i problemi proviamo anche a risolverli. Ci sono voluti tre mesi e continui nostri interventi prima che la Provincia di Campobasso prendesse immediati provvedimenti sulla manutenzione caldaie, che veniva imposta annualmente da una cricca di furbetti, che sono stati ormai smascherati”. Orlando ribadisce di non avere fretta e che “torneremo ogni mese sull’argomento fino a quando non verranno presi provvedimenti su quanto denunciato e cioè: Alla sede INPS di Termoli i tempi di attesa medi sono troppo lunghi, considerando la tipologia di persone che è costretta a recarsi in quegli uffici (donne in gravi-

danza, con bambini, anziani, invalidi ecc.); Al telefono non risponde nessuno; Gli sportelli per i commercianti sono aperti la mattina in coincidenza con l’apertura delle attività. Si chiede l’apertura pomeridiana; Per parlare con il Direttore è necessario compilare una richiesta scritta, si va via, e si ritorna quando si è chiamati, proprio come al Ministero. Infine é ribadito che tutto questo non é possibile perché é un ufficio pubblico, i cui dipendenti, funzionari e dirigenti sono pagati con soldi pubblici e sono pertanto al servizio del pubblico. “Visto che da Termoli fanno finta di non sentire, chiediamo alla direzione regionale giustificazioni, pubbliche scuse, ed immediati provvedimenti risolutivi”.

“Visto che da Termoli fanno finta di non sentire, chiediamo alla direzione regionale giustificazioni, ed immediati provvedimenti risolutivi”

Pesca: Ue, incontro Buonfiglio-Borg su controlli e riforma BRUXELLES - Incontro ''molto positivo'', tra il sottosegretario con delega alla pesca Antonio Buonfiglio e il commissario responsabile per il settore, Joe Borg. Al centro dei colloqui, la costruzione di sistemi di controllo di pesca congiunti per evitare che ci siano situazioni di conflitto successive. ''L'Italia ha spiegato Buonfiglio - vuole mantenere l'impegno in Europa ma facendo valere le proprie ragioni. L'idea é di mettere insieme, come fanno altri Stati, un sistema congiunto di rilevazione dei dati''. Buonfiglio é intervenuto anche nel dibattito al Consiglio Ue sulla futura riforma del settore della pesca in Europa, alla luce del 'Libro verde sulle sfide in gioco lanciato nei mesi scorsi dalla Commissione europea. Nel documento - ha indicato Buonfiglio - ''ci sono alcuni elementi positivi, come la distinzione tra l'attività professionale e quella artigianale.“Quindi – ha concluso - la possibilità di fare politiche mirate:

da un lato alla sostenibilità ambientale; dall'altro a quella socioeconomica, in quanto nell'ambito di una riduzione delle flotte e dello sforzo di pesca é normale che esistano situazioni particolare che devono essere accompagnate''. E sull'incontro interviene il direttore di Federcoopsca – Confcooprative, Gilberto Ferrari, il qualee ritiene che ''E'

positiva la ripresa del dialogo tra governo e Commissione Europea per la parte pesca. 'Da un anno a questa parte, da quando é scoppiata la bolla del tonno - ha detto Ferrari - c'é stato un inasprimento dei rapporti con l'Italia e quindi che sia ripreso il confronto, al di là dei contenuti, che comunque sono stati positivi, é molto importante''.


TERMOLI Associazioni e comitati cittadini dicono no alla cementificazione selvaggia

Urbanistica, le perplessità del Forum Civico proprie perplessità sulle modalità con le quali l’Amministrazione comunale sta gestendo la materia urbanistica. “Una delle prime iniziative del neo-sindaco Greco – si legge in una nota -, all’inizio del suo mandato nel 2006 era stata l’accantonamento del nuovo Piano Regolatore, a firma dell’Architetto Perugini, anche se ormai in dirittura d’arrivo nell’iter di approvazione. Senza entrare nel merito sull’opportunità o meno di quell’iniziativa, con l’abbandono del PRG in questione, il Sindaco con-

testualmente aveva preso ufficialmente alcuni impegni molto importanti: l’istituzione di un Ufficio di Piano e di un altro organismo, definito Urban Center, con il cui ausilio arrivare alla stesura di un nuovo Piano Regolatore Generale, questa volta di diretta emanazione dell’attuale Amministrazione e non ereditato dalle precedenti, come sarebbe avvenuto con il Piano Perugini”.Tra le altre cose l’Ufficio di Piano avrebbe dovuto essere lo strumento con il quale l’Amministrazione, e i preposti

Uffici Tecnici, si sarebbero dovuti porre a confronto con la cittadinanza, in modo da arrivare ad un progetto il più possibile partecipato e condiviso. “Con amarezza – continua il Forum Civico di Termoli -, allo scoccare del terzo anno di mandato è necessario rilevare come la questione sia avvolta dal più totale mistero: lo stesso Sindaco è stato più volte invitato al riguardo a relazionare in Consiglio da Associazioni, Comitati civici, privati cittadini e alcuni rappresentanti istituzionali, ma ha sempre opposto un silenzio ostinato, sia negli oltre due anni nei quali è stato anche Assessore all’Urbanistica,

Il Pd resta fuori dalla maggioranza in comune

TERMOLI - Dopo le divisioni esplose nella maggioranza in occasione dell’ultimo Consiglio comunale (su argomenti di grande rilevanza quali il piano triennale delle opere pubbliche ed il bilancio di previsione 2009), va registrato il nuovo eclatante episodio di scollamento della ormai risicata “maggioranza” che sostiene il Sindaco . Mi riferisco al documento

politico della federazione del basso Molise e del circolo cittadino del P.D. mediante il quale quel Partito ha ritirato il sostegno al Sindaco, dichiarando espressamente di uscire dalla maggioranza. Un j’accuse che in condizioni di normalità nella dialettica democratica, avrebbe dovuto provocare l’immediata presa d’atto da parte di chi ha la responsabilità isti-

Festa Repubblica e della Costituzione TERMOLI – Alle 17 nell'area Api sul lungomare Nord si terrà la terza manifestazione della Festa della Repubblica e della Costituzione italiana. Durante l'appuntamento, aperto a tutta la cittadinanza, saranno letti gli articoli della Costituzione legati al mondo del lavoro. L'appuntamento, organizzato dall'associazione Italia Civile presieduta da Francesco Fiardi, si concluderà con un brindisi.

tuzionale e politica della sua coalizione. Ed invece, niente. Anzi, in occasione dell’ultimo consiglio comunale, il Sindaco ha attaccato frontalmente il P.D. dichiarando, con la solita protervia ed irritata arroganza, di riconoscere solo i quattro consiglieri (a lui vicini). E poiché Vincenzo Greco é tutt’altro che uno sprovveduto, ho l’impressione che quell’atteggiamento supponente risponda all’esigenza di mantenere quella unità numerica (16 contro 15) che gli consente ancora di restare attaccato alla poltrona, conscio del totale, irreversibile personale fallimento e dell’altrettanto fallimentare gestione della istituzione che ancora rappresenta. Ci sono due passaggi nel documento del P.D. che mi piace sottolineare: a) “ che l’eletto non rappresenta se stesso, ma un’idea di società di cui il partito é portatore e garante” ; b) che “il P.D. é distinto e distante dalle strumentalizzazioni populistiche e personalistiche dell’IDV, che costituisce la vera ed autentica anima di questa Amministrazione e del gruppo-corporazione che si é posto alla sua guida”.

sia adesso che ha ceduto, sia consentito, formalmente l’incarico a Iacampo. Nel frattempo, pur in assenza di uno strumento di pianificazione urbanistica, fervono le manovre sul territorio termolese. Ne vorremmo citare ad esempio tre: Lottizzazione Andreoli, Punta di Pizzo e Piazza Donatori di Sangue. E' questa la vivibilità, la sostenibilità e la migliore qualità della vita che ci avevate promesso? E' questo il concetto di procedura VAS (Valutazione Ambientale Strategica) che intendete perseguire? Solo chi non opera non sbaglia, ma chi si ravvede con un “no, grazie” prima di lasciare il segno negativo del proprio pas-

Nel mirino le colate di cemento delle lottizzazioni Andreoli, Punta di Pizzo e Piazza Donatori di Sangue

saggio è comunque un esempio positivo per la collettività”.

APPUNTAMENTI ELETTORALI A TERMOLI *Il commissario regionale per il Molise dell'Unione di Centro, Luigi Velardi, comunica che oggi, nell’ambito del tour elettorale, l’onorevole Ciriaco De Mita, capolista dell’Unione di Centro per il parlamento europeo nella circoscrizione Italia Meridionale, sarà in visita a Termoli. L’appuntamento è alle ore 9,30 presso l’hotel Meridiano. L'onorevole De Mita mancava da molti anni in città.

*Oggi alle 11, presso la sede di “Sinistra e Libertà” in Via Sannitica a Termoli, si terrà una conferenza stampa con Isadora D'Aimmo candidata alle elezioni del Parlamento Europeo del 6 e 7 giugno per la lista “Sinistra e Libertà”. Sono argomenti condivisibili, non solo perché ristabiliscono il principio della centralità della Politica rispetto al Partito degli eletti, ma anche perché evidenziano il clima da basso impero che ormai da mesi caratterizza l’azione di questa gestione sciagurata e di questo leader che, dapprima ha carpito e di poi tradito, la buona fede di quella parte di elettorato che aveva creduto in una gestione trasparente e disinteressata della cosa pubblica. Dopo l’uscita dalla maggioranza, dapprima della Città dei Cittadini, quindi del P.D. si é sollevato finalmente il coperchio su un’altra non più tollerabile contraddizione: quella cioé dell’UDEUR i cui consiglieri sono organici al centro destra in Regione ed

Interventi di pulizia e lavaggio in centro TERMOLI – Nei giorni scorsi la ditta che gestisce il servizio di igiene urbana per il Comune di Termoli, ha provveduto a ripulire e lavare la Scalinata del Folklore, la scala a chiocciola che collega il Porto al Borgo Antico, la scala situata in Via del Croix (Belvedere), la scalinata che fiancheggia l’Hotel Mistral e la scalinata situata nel luogo noto come “Pozzo Dolce”.

alle Europee ed irriducibili sostenitori di questo Sindaco al Comune di Termoli. Ormai é certo che questa diplopia ibrida della Politica nostrana tiene ancora in sella questo Sindaco e questa scialba Amministrazione. E gli elettori hanno anche capito che parte della responsabilità di tutto ciò va ascritta al PDL molisano. Perché, come insegnano i penalisti, “... non impedire un evento che si ha l’obbligo (giuridico) di impedire, equivale a cagionarlo” . Oreste Campopiano Segr.Reg.le N.PSI Molise

19 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009


S P O RT CALCIO SERIE D

Playout, il Canistro spreca tutto anche un rigore, l’Elpidiense ringrazia

Playoff, il Casoli si ferma a Fano Covelli riapre la partita, ma nei supplementari l’acuto non arriva FANO - Finisce a Fano la stagione del Casoli. Con un pareggio (1-1) che premia la miglior classifica del Fano ma anche con una prova che rende giustizia all’eccellente campionato della squadra di Paolucci. Per battere i granata, come imponeva il regolamento, sarebbe però servito un Casoli più efficace nei venti metri finali. E invece lì la squadra ospite si è vista pochino. Abruzzesi subito manovrieri ma poco produttivi. Manca il miglior controllo Ferraioli al 5’, e Chicco al 12’ fa quello che può, di testa sul cross di Covelli. Il campo scivoloso favorisce il gioco maschio. E tutte e due le squadre giocano a fare male, evitando però avventurismi. Dopo la sforbiciata di Lepre che Maraglino sventa in due tempi (14’), c’è la palla gol per Chiarabini, che si allunga sull’invito di Pentucci ma centra la porta. Ferraioli sonda Lombardi da lontano (23’), ma è chiaramente più Fano, con Amaranti che serve Roncarati, anticipato da Maraglino che poi si esalta sul tentativo di tap-in di Ionni. Dopo l’intervallo, è normale che il ritmo si abbassi. Normale

20 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009

anche che il gioco risulti più spezzettato e che il Casoli, che è più riposato, riprenda il comando. Santini però precede Chicco sulla spunto di Savi e la respinta di Fenucci sul tiro di Ferraioli viene giudicata a norma, proprio come quella di Pulcini su Chiarabini qualche minuto dopo. Il Fano però trova un’altra situazione propizia e il solito Maraglino, che esce in scivolata su Roncarati lanciato in porta, rinviene anche sul tiro a lunga gittata di Pentucci verso lo specchio indifeso. Succede sempre meno, ma succede tutto quello che può ancora capitare. Bartolini è entrato da pochissimo quando punta Cossu che lo aggancia. Rigore e gol, sempre di Bartolini. Per il Casoli il recupero sembra impossibile. Poche le forze, pochissima la convinzione ma il sinistro di Covelli, sulla punizione che l’attaccante si procura ad un minuto dal 90’, è raffinatissima e vale il diritto ai supplementari. Dove però il Casoli cava in tutto il tiro di Ganje che, sporcato da Ionni, fa correre un brivido grosso a Lombardi. Qualche attimo di tensione, a fine gara, fra tifosi di segno opposto che pure hanno seguito la partita quasi fianco a fianco in tribuna. Ci vuole un po’ mai poi torna la calma. E con Paolucci si può parlare di una partita "che il rigore ha sicuramente connotato. Non ho capito cosa sia accaduto esattamente. Noi abbiamo reagito ma oltre l’1-1 non siamo riusciti ad andare. Merito del Fano che si è confermato una grossa squadra". Il Casoli non è stato da

Ancora successi per Auciello e Rocco Giovanni Auciello e Martina Rocco, si sono classificati nei primi 10 in Italia nel Campionato Italiano Assoluto di Mezzamaratona disputato domenica 31 maggio a Ravenna . Sulla classica distanza dei 21,097 km Giovanni Auciello rappresentante dello Stato Maggiore Esercito ha conquistato il nono posto con il tempo di 1:05:26 nella gara Assoluti maschile mentre. Stesso piazzamento per Martina Rocco del Running Club Futura Roma con il crono di 1:19:28.

meno. "Anche noi però abbiamo tenuto fede al nostro bel campionato. E ne è nata una partita molto bella, intensa, giocata a ritmi che è difficile sostenere di questi periodi. Usciamo a testa alta e con un unico rammarico. Senza tutti quei pareggi, all’inizio del ritorno, saremmo rimasti davanti. Ma il nostro finale di stagione è stato davvero importante". CANISTRO Amara sconfitta interna (1-0) per il Canistro che ha comunque disputato una bella partita contro l'Elpidiense, senza però realizzare il risultato agognato. Uno scivolone che può costare caro alla compagine rovetana che rischia ora la retrocessione. Ma le speranze, come dicono i dirigenti della Società sportiva, non sono finite in questa gara di andata dei play out. «Domenica prossima - affermano - sarà la partita decisiva. Dobbiamo vincere a tutti costi, con almeno due gol di scarto rispetto all'Elpidiense. Ci auguriamo di farcela. Venderemo, a questo punto, cara la nostra pelle. Giocheremo il tutto per tutto». Il goal della vittoria per l'Elpidiense arriva al 43^ del primo tempo su azione di Ledda. Una vittoria che assegna alla squadra marchigiana una probabilità di salvezza superiore rispetto a quella del Canistro che ieri, in ogni caso, ha dato dimostrazione di un buon gioco, di un'ottima preparazione atletica. «Se domenica prossima - dichiara il segretario del Canistro, Remo Ruscitti - dovessimo disputare un incontro come quello di ieri, vinceremmo senza ombra di dubbio. Ieri il Canistro ha dimostrato di esserci con le sue numerose occasioni goal e con un rigore per un fallo degli avversari su Pedalino purtroppo mancato da Di Genova. Rigore con il quale avremmo potuto guadagnare il vantaggio. E preziose palle goal ancora sprecate che ci avrebbero quanto meno consentito di accorciare le distanze con un pareggio». Insomma, si dovrà ora attendere il giorno della verità, domenica prossima, appunto, con la partita di ritorno. «Purtroppo - afferma ancora Ruscitti - ieri il Canistro ha avuto anche un pizzico di sfortuna. Pur essendo stata vicinissima al goal della vittoria o al pareggio, alla fine l'Elpidiense con un semplice pallonetto ha scavalcato il nostro portiere segnando, è la legge del calcio...».

POULE SCUDETTO

La Pro Vasto in semifinale, pari ricco di gol NOCETO - Doppietta di Bonfiglio, reti di Fiore e Potenza e la Pro Vasto è in semifinale grazie al 4 a 4 messo a segno allo stadio "Il Noce" di Noceto: i padroni di casa avevano chiuso il primo tempo per 2 a 0. Di Meo, alla vigilia, aveva detto che non sarebbe stato facile, ma i parmensi hanno dovuto fare i conti con una squadra che riesce a sbalordire. "Va bene così, un punto serviva ed è arrivato - ha detto Di Meo -. La stanchezza si è fatta sentire, bravi gli avversari, però è la Pro Vasto che meritava di non fermarsi". Di Meo dà fiducia alla formazione che ha vinto domenica, ma è costretto a cambiare il portiere: tra i pali Mainardi visto che Gaudino si è fatto male in allenamento. Assenti Cioffi, Ferreyra e Ludovisi perché ancora acciaccati, mentre ha lasciato a casa Okoroji perché la moglie è in procinto di partorire. L'avvio di partita è di marca abruzzese, ma i padroni di casa escono fuori al 13' con Peri che deposita alle spalle di Mainardi sugli sviluppi di un corner. Allo scadere, i parmensi raddoppiano con Donzella. La ripresa vede i locali mai domi, ma la Pro Vasto domina, cominciando prima a pareggiare con Bonfiglio: al 16' su calcio di rigore, per atterramento di Fiore, e al 23'. Il Crociati si riporta in vantaggio con Peri e Sackey al 29’ e 45’. In pieno recupero, la Pro Vasto pareggia con Fiore e Potenza e festeggia il prosieguo dell'avventura nella poule scudetto.

Il Guglionesi fuori dalla corsa scudetto juniores

ROMA - Si avvicina sempre di più lo scudetto del campionato Juniores regionale per il Tor di Quinto di Paolo Testa. I rossoblù si sono sbarazzati anche del Guglionesi, battuto con un roboante 5-1 esterno e un 3-2 nel con-

fronto casalingo di sabato scorso. Dopo il 6-0 con cui il Tor di Quinto aveva vinto fuori casa il primo turno contro il Porto Torres, è arrivata la conferma che la squadra ha tutte le carte in regola per riprendersi lo scudetto lasciato la scorsa stagione alla Nuova Tor Tre Teste. Grandi protagonisti sono i nomi di Del Vecchio e De Rossi, che ricordano altri e ben più importanti protagonisti, con i quali però non hanno nulla a che fare. La finale nazionale del campionato Juniores regionale si svolgerà, come accade da qualche anno a questa parte, a Roma. La Lega ha deciso che, con l'indisponibilità del Flaminio, la gara in programma il 13 giugno prossimo, si giochi al Centro Sportivo della Borghesiana, con inizio alle ore 16.

Giovedì la presentazione dei Giochi del Mediterraneo Il Salone d’Onore del CONI ospiterà giovedì 4 giugno, alle ore 11.30, la conferenza stampa di presentazione della XVI edizione dei Giochi del Mediterraneo, in programma a Pescara. Interverranno il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Petrucci, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Rocco Crimi. Nel corso della conferenza sarà inoltre presentato il Villaggio Mediterraneo e proiettato il video ufficiale dei Giochi.


S P O RT SPAREGGIO PER LA SERIE D

Si è giocato ad una porta sola, i veri protagonisti del match sono stati i preziosissimi attaccanti

Il Montenero domenica in finale con l’Ostuni I molisani hanno vinto contro i lucani per 1-0 grazie al gol di Ferro giunto nella ripresa al 70' MONTENERO DI BISACCIA - Una sola squadra in campo. Una sola squadra già forte del risultato dell'andata ma volonterosa di ben figurare anche davanti al pubblico del De Santis accorso numeroso per sostenere i propri beniamini. C'erano però anche tanti tifosi ospiti giunti in Molise dalla Basilicata per tifare per l'Angelo Cristofaro chiamato ad una vera e propria impresa. Tuttavia si è giocato ad una porta sola, il vero protagonista del match è stato il Montenero con i suoi preziosissimi attaccanti Ferro e Silverio. Alla fine i molisani hanno vinto per 1-0 proprio grazie al gol di Ferro giunto nella ripresa al 70'. E' Iannacono che si libera e si defila lateralmente in area mettendola in mezzo dove presente all'appuntamento trova l'attaccante rossoblu che la deve solamente sospingere dentro. Inizia la festa al De Santis. Il Montenero però può più volte passare in vantaggio già nei primi 45', tranne qualche azione dei biancoverdi il resto è solo rossoblu. Clamorose notizie arrivano poi a fine partita da Acireale. I siciliani indicati come vera potenza da sconfiggere e forti di un grande pubblico abituato ad altre platee perdono in casa con

l'Ostuni per 4-1 dopo la vittoria in Puglia per 1-0. Ora il passaggio in serie D per il Montenero sembra davvero a portata di mano, la finale vedrà i rossoblu contrapposti ai pugliesi domenica prossima a Montenero per la gara di andata. Ritorno in Puglia la domenica successiva. Soddisfatta la dirigenza dei molisani e soddisfatto mister Baiocco che aveva chiesto ai suoi di non accontentarsi della vittoria per 3-2 in Basilicata. I giocatori hanno poi fatto il resto dando vita ad un'altra partita tutta da incorniciare. La nuova avversaria del Montenero. Ostuni. Presidente: Lillo Santomanco Campo di gioco: stadio ‘Comunale’di Ostuni. Colori sociali: giallo blu. Allenatore: Enzo Carbonella. Note: stretto nella morsa di Casarano e Liberty Bari, l’Ostuni ha incarnato il ruolo di guastafeste. Campionato di alto cabotaggio il suo, ma sempre a distanze notevoli dai due bolidi che da subito hanno preso il volo e tracciato un solco con il resto della concorrenza. Tuttavia, gli ostunesi si collocano al terzo posto confezionando 59 punti, frutto di sedici vittorie, undici pareggi e conoscendo sette onte. Terzo attacco del

torneo con 52 reti all’attivo, diventato graffiante con l’innesto dicembrino di Angelo De Benedictis, bomber siciliano, nel territorio pugliese ormai di casa per aver indossato le maglie di Apricena, Francavilla e nella prima parte di questa stagione, Copertino. Fra i più considerati, anche il pacchetto arretrato con trentasette reti al passivo. L’Ostuni nei play off, si garantisce l’accesso alla finale con la performance esterna di Copertino per due reti a zero. Al ritorno, se la prende con nonchalance e va sotto di un gol, score che non inficia affatto la qualificazione. Il capolavoro è nella doppia finale: a domicilio ridimensiona traumaticamente la scafata corazzata del Liberty con un ‘pesante’ due a zero. Al ritorno, esce sconfitto per due a uno dopo essere passato in vantaggio. E così, eccolo sfilare in ambito nazionale fra i pretendenti alla promozione in quinta serie, sia pure in seconda battuta. Bilancio campionato: terzo posto ex aequo con il Copertino, gli scontri diretti favorevoli- due a uno in esterna all’andata, reca la data del 2 Novembre e uno a uno nel ritorno del 22 Febbraio- discriminano la posizione.

Casiraghi punta su Balotelli e Acquafresca CAMPOBASSO - Il ct della nazionale Under 21 Pierluigi Casiraghi ha diramato la lista dei 23 giocatori che parteciperanno agli Europei . La competizione continentale, che vede gli azzurrini nel girone A con Svezia, Bielorussia e Serbia, si svolgerà in Svezia dal 15 al 29 giugno. I convocati, dovranno trovarsi mercoledì, entro le 12, nel Centro sportivo della Borghesiana, a Roma. Prima della partenza per la Svezia, l'Under 21 farà tappa in Danimarca per l'amichevole di martedì 9 alle 18 presso il Farum Park di Farum. L'esordio contro la Serbia è in programma martedì 16, mentre le altre due partite si svolgeranno il 19 contro la Svezia e il 23 contro la Bielorussia. Questi i convocati: Portieri: Consigli (Atalanta), Seculin (Fiorentina), Sirigu (Ancona), Difensori: Andreolli (Sassuolo), Bocchetti e Criscito (Genoa), De Ceglie (Juventus), Marzoratti (Empoli), Motta (Roma), Pisano (Cagliari), Ranocchia (Bari), Centrocampisti: Abate (Torino), Candreva (Livorno), Cigarini (Atalanta), Dessena (Sampdoria), Marchisio(Juventus), Morosini (Vicenza), Poli (Sassuolo), Attaccanti: Acquafresca (Cagliari), Balotelli(Inter), Cerci (Atalanta), Giovinco (Juventus), Paloschi (Parma).

VOLLEY GIOVANILE

Issan Isernia gara decisiva per la promozione in C

VOLLEY UNDER 18/F

Sassuolo campione d'Italia nella kermesse di Termoli

TERMOLI - Quattro giorni di grande sport, decine di partite, un evento unico e coinvolgente. Si è chiusa con la festa della Anderlini & Sassuolo (nella foto) la fase fi-

NAZIONALE UNDER 21

nale dei campionati nazionali femminili under 18 di volley femminile. La squadra modenese ha conquistato il titolo di campione d'Italia al termine della finalissima vinta in quattro set contro la Ata Trento. Le giovani rossoblu hanno messo in fila tutte le rivali per il titolo al termine di un cammino lineare e senza cadute. Dopo aver vinto il girone B le modenesi si sono infatti sbarazzate di Foppapedretti Bergamo e Folgore San Miniato di Pisa. Nemmeno la Ata Trento ha potuto molto davanti allo strapotere elimiano. La finale si è chiusa in quattro set (25-22; 25-16; 20-25; 26-24). Sul gradino più basso del podio la Asystel Novara, capace di battere in quattro parziali la Folgore (25-18; 16-25; 25-22; 25-15). Nelle altre finaline di giornata, Fonte Roma quinta ai danni di Orago in tre set all'Itis (25-20; 25-

Milan: Galliani "Leonardo farà bene" Adriano Galliani è pronto a scommettere sulle doti di Leonardo: “La società ha sbagliato poco con i tecnici, farà bene”. Il Milan chiude dopo otto anni il glorioso e vincente ciclo Ancelotti, per cui non mancano gli elogi. “ Dobbiamo ringraziare Ancelotti per quanto fatto in questi anni, è una persona meravigliosa. Il contratto sarebbe scaduto 30 giugno 2010, ma di comune accordo abbiamo deciso di scioglierlo a fine del campionato”.

23; 25-18) e Leonessa Altamura settima su Bergamo, sempre in tre set a Difesa Grande (25-16; 26-24; 25-16). Dopo aver ospitato le finali valide per il podio il PalaSabetta ha accolto la cerimonia di premiazione delle 12 squadre in gara. L'organizzazione ha voluto omaggiare anche la delegazione di giocatrici aquilane della Polisportiva San Martino giunte a Termoli. La Folgore San Miniato ha donato loro un contributo di mille euro oltre che di materiale sportivo. Premiate anche le migliori giocatrici del torneo. Miglior difesa Carolina Zardo dell'Asystel Novara. Miglior attacco Laura Saccomanni della Fonte Roma, miglior muro Raphaela Folie dell'Ata Trento, miglior palleggiatrice Martina Balboni della Anderlini & Sassuolo. Infine, miglior giocatrice in assoluto Stefania Pistolato dell'Ata Trento.

ISERNIA - Il cammino del settore giovanile della Issan Fenice Volley Isernia sta per giungere al termine, dopo una stagione esaltante che ha portato le formazioni affidate al responsabile Antonio Laurelli ad aggiudicarsi i campionati di categoria, ad eccezione dell'Under 14 vinto dall'Aurora Ururi, con formazioni molto giovani rispetto al limite massimo di età consentito dai regolamenti federali. Contro ogni pronostico, la formazione biancoazzurra impegnata nel campionato interregionale di Serie D, guidata da Paolo Piccirillo, ha raggiunto i play off promozione, in barba alla maggiore esperienza, dettata anche dalla maggiore età, delle avversarie. Di Gabriele e company, però, non si sono accontentati e, ancora una volta, sorprendendo tutti e dimostrando anche la crescita in termini di tecnica e di consapevolezza nei propri mezzi, hanno superato il Sambuceto Volley e si sono aggiudicati il pass per la finale. Gara 1 della Finale Promozione è andata con un perentorio 3-0 ai padroni di casa della Wampum Nereto, ma i ragazzi di Piccirillo martedì 2 giugno vogliono replicare quanto fatto in semifinale, vale a dire passare dall'0-1 al decisivo 2-1. Le condizioni di partenza non sono certo le migliori, non solo perché Nereto, rispetto a Sambuceto, ha un gioco più fantasioso garantito dalle ottime doti del palleggiatore, a loro volta esaltate

Sampdoria: Delneri è il nuovo tecnico Cambio in panchina per la Sampdoira nella prossima stagione. Dopo due campionati con Walter Mazzarri in panchina, ecco che a Genova arriva Gigi Delneri. E' lo stesso club blucerchiato a confermare il cambio tecnico sul suo sito internet. Delneri, che agli inizi degli anni '80 aveva vestito la maglia della Samp da giocatore, è reduce da due stagioni alla guida dell'Atalanta.

dalla buona ricezione, ma anche perché la ISSAN deve fare i conti con qualche assenza pesante, a partire da quella dell'azzurrino Santangelo. L'opposto di Pesche sarà sostituito dall'esperto Pagliaroli; convocazione in serie D anche per Ivano Antenucci . Consapevoli che quello di martedì potrebbe essere l'ultimo appuntamento stagionale per il settore giovanile de La Fenice Volley Isernia, gli uomini di Piccirillo invitano tutti i tifosi isernini ad accorrere al PalaFraraccio martedì 2 giugno alle ore 18.30 per tifare ISSAN e, dal canto loro, i biancoazzurrini hanno una grande certezza: "Noi non abbiamo nulla da perdere, pertanto ci proveremo!" e con questo spirito scenderanno in campo. L'eventuale gara 3 si disputerà a Nereto venerdì 5 giugno alle ore 20.30.

21 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009


S P O RT CONI DI CAMPOBASSO

Migliaia di ragazzi si sono cimentati nelle varie competizioni agonistiche

Successo per la “6ª Giornata Nazionale dello Sport” La manifestazione si è svolta domenica in venti comuni della provincia CAMPOBASSO –E’stata celebrata domenica, per evitare concomitanze con le elezioni nella prima domenica di giugno, la "6ª Giornata nazionale dello sport", la manifestazione indetta per decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il Presidente del ConI, Giovanni Petrucci, e il Segretario Generale, Raffaele Pagnozzi, hanno partecipato all'atto più importante della giornata, che si è tenuto a L'Aquila, presso il centro sportivo di Centi Colella, sede del Centro universitario sportivo, a meno di due mesi dal terremoto del 6 aprile. Il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, ha voluto salutare i partecipanti attraverso una lettera, sottolineando l'importanza dello sport come momento di ripartenza per una popolazione durante colpita dal terremoto e ringraziando il Coni per la proficua azione a sostegno delle Federazioni e della pratica agonistica. Al momento istituzionale hanno partecipato anche il Sottosegretario con delega allo Sport, Rocco Crimi, il Sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente e Marco Fanfani, Assessore alle Attività Produttive. Il Presidente Petrucci ha rinnovato il messaggio di solidarietà al popolo abruzzese: “Lo sport, come sinonimo di aggregazione e di sana competizione, non può che esaltare l’orgoglio della vostra gente e dare voce alla fierezza e la dignità con cui avete vissuto il dramma che vi ha colpito. Siamo qui per testimoniarvi la nostra vicinanza e per aiu-

tarvi concretamente”. La giornata, all'insegna dello slogan "Un gioco da ragazzi", è iniziata alle 8.30, con la partenza dei pullman da Roma per l'Aquila con gli atleti olimpici e il coro delle "Matite Colorate". Hanno partecipato, tra gli atleti, Orazio Arancio (Rugby), Diana Bianchedi e Giovanna Trillini (Scherma), Giacomo Leone (Atletica), Anna Marasi e Andrea Lucchetta (Pallavolo), Antonio Rossi (Canoa), Ilario Di Buò (Tiro con l'Arco), Mauro Sarmiento e Veronica Calabrese (Taekwondo), che hanno coinvolto i bambini nelle varie attività sportive. Luca Sordi, amministratore delegato della Freddy, ha voluto rappresentare l’impegno e la solidarietà dello sponsor tecnico dell’Italia Team a favore dell’Abruzzo, donando la tuta olimpica a due atleti simbolo della Regione, Alessandra D'Ettore (ciclismo) e Ivano Lettere (rugby). Alle 12 è stato invece presentato l'Inno Fair Play dal coro delle Matite Colorate, prima della ripresa delle attività ludiche che hanno coinvolto oltre 300 bambini. Nell'ambito della giornata si ricorda proprio l'attività svolta da SOS Villaggi dei Bambini, charity ufficiale della Giornata Nazionale. Anche il Comitato Provinciale CONI di Campobasso ha aderito all’iniziativa e si è attivato per portare lo sport in piazza, e negli impianti a specifica destinazione, nel comune capoluogo e nei comuni della provincia di competenza. Sono coinvolti 20 comuni: Campobasso, Bojano, Colletorto, Ferrazzano, Guglionesi, Larino, Limosano, Montenero di Bisaccia, Oratino, Palata, Petrella Tifernina, Riccia, Ripalimosani, San Giuliano del Sannio, San Martino in Pensilis, Santa Croce di Magliano, Sant’Elia a Pianisi, Termoli, Ururi e Vinchiaturo. Si potranno praticare tutte le discipline sportive delle Federazioni partecipanti: basket, ciclismo, atletica leggera, calcio, pallavolo, pallatamburello, pugilato, arti marziali, ippica, tennis, scherma, scacchi, danza sportiva, ginnastica, tiro con l’arco, tennis-tavolo, pattinaggio e arrampicata sportiva.

ATLETICA

Interessanti risultati ai campionati regionali di società

CAMPOBASSO - Interessanti risultati ai societari di atletica riservati alla categoria ragazze/i tenutisi sabato scorso a Termoli. Lo Stadio ‘Cannarsa’ ha prestato la pista e le pedane ad una serie di avvincenti competizioni che, al

di là dell’aspetto tecnico, hanno visto una nutritissima partecipazione di giovani atleti, in particolare provenienti da gruppi sportivi scolastici. Ed è proprio questa la novità di maggiore rilievo che è emersa dalla manifestazione: il grande numero di atleti di gruppi sportivi scolastici ed i buoni risultati che hanno conseguito. E’ la dimostrazione della validità del programma avviato da qualche anno che vede impegnato il Comitato regionale nella diffusione del movimento dell’atletica leggera nelle scuole, non soltanto per individuare nuove promesse, ma anche per stimolare gli istituti scolastici a promuovere lo sport, in particolare l’atletica, ed ad affiliarsi alla Federazione. Tutti gli istituti che hanno partecipato al progetto hanno avuto ottimi riscontri, ma va senz’altro segnalata la bella compagine dell’Istituto Comprensivo di S. Martino

in Pensiliis. In attesa dell’ufficializzazione delle classifiche per società e dell’assegnazione, pertanto, dei titoli regionali societari, diamo un’occhiata ai vincitori delle singole discipline: 60 m Martina Di Monte (I.C. S.Martino in P.) Gianluca Muscella (Atl. S. Severo); 1000 m Nicla Pagliuso (Termoli Athletics) Zachariaa Nadi (I.C. S.Martino in P.), Lungo Lucia Zuppone (I.C. S.Martino in P.) Gianluca Muscella (Atl. S. Severo); Alto Mara Montanaro (I.C. S.Martino in P.) Enzo Garofano (I.C. S.Martino in P.); Peso Emanuela Ranaudo (I.C. S.Martino in P.) Floghert Troksi (I.C. S.Martino in P.); Vortex Luana Mastroiacovo (Runners Termoli)IuriAngelici (FondiariaSAI-Atl. Trivento; Marcia Cristina Di Gioia (I.C. S.Martino in P.) Giuseppe Mangiocco (I.C. S.Martino); 4x100 I.C. S.Martino in P.FondiariaSAI-Atl. Trivento.

L’ex difensore rossoblu Maggiani compie 75 anni CAMPOBASSO - Oggi, 2 giugno, compie 75 anni Ferdinando Maggiani, colonna della difesa di un Campobasso d’altri tempi dove i calciatori erano attaccati davvero alla maglia e davano l’anima per difendere i colori sociali. L’ex difensore rossoblù arrivò a Campobasso dalla Carrarese nel 1956 e disputò con il Campobasso ben otto campionati collezionando un altissimo numero di presenza che lo fa rinvenire tra i fedelissimi del lupo dopo Maestripieri e l’indimenticato Scorrano. Erano i tempi di capitan Nicola Bellomo, del talentuoso Mario Ruzzi, del coriaceo Bruno Persic e di tanti altri combattenti del vecchio Romagnoli che su quella carbonella riuscivano a compiere le imprese che inorgoglivano i loro tifosi. Nel 1964 lasciò il Campobasso per disputare altri due campionati con il Termoli, voluto dal presidente Crema per volontà del compianto Onorevole Girolamo La Penna, con il quale vinse un campionato a seguito di una storica finale contro il Lanciano. Era il Termoli degli Sciar-

retta e dei Germinario. Uomo garbato ed elegante, toscano della razza più testarda come solo i carraresi sanno essere, Ferdinando si è innamorato del Molise ed ha creato a Campobasso la sua azienda e qui, ha preteso che nascessero i suoi tre figli Stefano, Sara e Sergio. Oggi, all’età di 75 anni continua a condurre la sua attività commerciale di Via Sant’Antonio dei Lazzari con l’energia di un giovanotto e tutte le mattine alle 8,00 precise apre il cancello, non prima di aver preso l’immancabile cappuccino ed aver letto il giornale. E’ un vero campobassano e nel suo petto batte un cuore rossoblu, sogna di rivedere la Campobasso città giardino di un tempo e sogna di rivedere una squadra di calcio degna della nostra città, speriamo che i suoi sogni si possano realizzare al più presto con il contributo di tutti noi e con un po’ più di attenzione da parte del presidente che forse potrebbe affidarsi a chi, senza nessuna pretesa, potrebbe dare un importante contributo di serietà e di esperienza.

Ergospeed, il futuro dell'allenamento CAMPOBASSO - Oggi, chi si occupa di performance in sport dove l'applicazione della forza risulta la chiave della prestazione non può trascurare gli effetti dannosi provocati dall'overtraining. Il Dott. Johnny Padulo dell'Università di Roma "Tor Vergata" unitamente al Dott. Raffaele Camino ha sperimentato un nuovo strumento "Ergospeed ideato dal Prof.Roberto Colli" costituito da un encoder lineare che collegato ad una macchina da palestra o ad un bilanciere permette di conoscere la velocità di spostamento in mm/s relativamente ad un esercizio eseguito nella medesima macchina pertanto si individuano i rapporti forza/velocità. Per l'occasione l'Ergospeed è stato sperimentato a Campobasso nei confronti di due atleti nella palestra Power Life e 5 atleti nella palestra Wellness; tutti testati inizialmente per identificare le velocità a diversi carichi e successivamente monitorati per 4 settimane, ciò a permesso loro di allenarsi con l'ergospeed a velocità costante sia in panca piana che a squat parallelo. Il risultato emerso è risultato stupefacente poiché gli atleti in genere eseguono ripetizioni continue fino all'esaurimento a scapito della qualità del movimento e della specificità della forza richiesta; inoltre confrontando il numero delle ripetizioni prima e dopo del monitoraggio è emerso che con l'Ergospeed hanno eseguito l'80% in meno sia in termini di ripetizioni eseguite che di kg sollevati, infine è emerso un miglioramento del 15% del carico massimo e del 30% della potenza. Tutto ciò suggerisce che la personalizzazione dell'allenamento permette all'atleta di ottimizzare l'esercizio fisico riducendo gli effetti dannosi ed i rischi connessi, pertanto l'Ergospeed è uno strumento molto utile nello sport anche per i principianti poiché permette di identificare i carici e le velocità ottimali raggiungendo gli obiettivi prefissati in minor tempo.

22 ANNO II - N° 124 MARTEDÌ 2 GIUGNO 2009

Napoli: preso Quagliarella dall'Udinese

Inter: Ibrahimovic "Vuole la Champions"

Il Napoli ha ufficializzato il primo colpo di mercato: Fabio Quagliarella dall'Udinese. Il giocatore, che con i friulani ha realizzato 13 reti in questo campionato, arriva nel capoluogo partenopeo a titolo definitivo e ha firmato un contratto di cinque anni. Non sono noti i dettagli economici dell’operazione, ma è plausibile che Pierpaolo Marino sia riuscito a strappare ai bianconeri un piccolo sconto rispetto ai 25 milioni di euro richiesti inizialmente dai Pozzo.

Mino Raiola parla del futuro di Ibrahimovic: “E’ un giocatore dell’Inter e farà di tutto per vincere la Champions qui”. Un giorno sì e l’altro anche il nome dello svedese viene accostato al Barcellona, anche grazie alle sue dichiarazioni, mai troppo convinte quando gli viene chiesto se abbia intenzione o meno di vestire ancora la maglia dell’Inter. Zlatan vuole vincere la Champions League e dentro di sé cova il timore che sia più difficile farlo a Milano che da altre parti”.


La Gazzetta del Molise - free press 2/06/2009  

La Gazzetta del Molise - free press 2/06/2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you