Page 1

ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AL CONSIGLIO REGIONALE Lavori a rilento ieri pomeriggio in Consiglio regionale dove è ripresa la discussione sullo Statuto. La seduta, convocata per la mattina, è stata aggiornata alle 16 e 30, è slittata alle 17 e 30 per partire che erano quasi le 18. Il motivo? Si aspettava l’arrivo del presidente Iorio. Magari sarebbe meglio la prossima volta accertarsi della disponibilità del governatore. Ad ogni modo gli inquilini di palazzo Moffa hanno iniziato tardi e finito anche prima, dopo nemmeno due ore (retribuite ovviamente con gettone di presenza) tutti a casa. Pare proprio che questo Statuto non s’ha da fare.

L’OSCAR DEL GIORNO AL CONSIGLIO COMUNALE Due palazzine in via Facchinetti accoglieranno gli alloggi comunali riservati alle persone meno abbienti. Lo ha deciso il Consiglio comunale di Campobasso che ha approvato la delibera della giunta del sindaco Gino Di Bartolomeo. Si è registrata soltanto qualche divergenza per via del metodo: progetto in deroga per la maggioranza, delibera di variante al piano regolatore per la minoranza. Alla fine è passata la prima che garantisce anche una certa rapidità nell’attuazione del progetto. Per la gioia di chi è alla ricerca di una casa da acquistare ad un prezzo non troppo elevato e dell’assise civica di Palazzo San Giorgio che merita ampiamente l’oscar del giorno.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Preoccupazione per il crescente uso e spaccio di sostanze stupefacenti in Molise Il governatore Michele Iorio punta sul coordinamento di azioni comuni

Lotta alla droga, al via una task force interistituzionale CAMPOBASSO Un fenomeno, quello della spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti, da bloccare per evitare che diventi una piaga. Si è discusso di questo, ieri mattina, nell’incontro che si è tenuto in giunta regionale per affrontare il problema droga. Da quanto emerso, si rende necessaria la creazione di un tavolo politico e tecnico permanente presso la Regione Molise in cui trattare la questione in una logica di rete e con un effettivo coordinamento delle iniziative di

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso

prevenzione, di diagnosi, di cura e di reinserimento nel contesto sociale. Presenti nella sede di via Genova i massimi esponenti istituzionali. “E’ indispensabile –ha detto il Presidente Iorio- creare una rete comune di confronto e di collaborazione operativa. Un punto di incontro in cui esaminare le tante esperienze già sperimentate con successo sul territorio. Esperienze che possono e debbono essere patrimonio e base di tutti per attuare nuove iniziative che, collegate tra loro, diano effetti più concreti e più diffusi sul territorio. E’ opportuno anche che la stessa Regione, come le Province e gli Enti locali trovino, all’interno dei rispettivi bilanci, risorse nuove e più importanti da destinare al sociale e segnatamente al contrasto della tossicodipendenza. Dobbiamo pensare in una chiave di focalizzazione maggiore del problema droga per arrivare ad attivare mirate e specifiche politiche del lavoro, di inclusione sociale, di prevenzione, di sostegno economico alle famiglie e di sicurezza. La Regione Molise e gli Assessorati competenti stanno da tempo portando avanti progetti che tendono a realizzare azioni sul territorio, arrivando ad operare in ogni piccolo

centro, nelle scuole e nei vari luoghi di aggregazione sociale e giovanile. Negli anni abbiamo riscontrato risultati positivi. Risultati che intendiamo portare all’attenzione di questo tavolo interistituzionale rendendoli esperienza di tutti e cercando da ciascuno idee, suggerimenti e proposizioni che possano rendere ogni progetto più incisivo e dimensionato alle reali esigenze dei giovani e delle famiglie del Molise”. “Le strategie di lotta contro la droga - ha sottolineato Alberto Tramontano, Consigliere De-

legato alle Politiche Sociali del comune di Campobasso - solitamente, si distinguono tra quelle per contrastare l’offerta e quelle per contrastare la domanda. Per quanto riguarda la prima tipologia di intervento, il lavoro spetta in via principale e quasi esclusiva alle Forze di Polizia, che attraverso la lotta al traffico di droga, il loro servizio quotidiano e la loro presenza sul territorio a contrasto dello spaccio minuto, cercano di arginare il problema. La seconda strategia di contrasto interessa da

vicino tutte le istituzioni. Per diminuire la richiesta di stupefacenti, bisogna fare leggi adeguate e trattare in maniera efficace i tossicodipendenti, ma soprattutto bisogna fare prevenzione. È questa la sfida che ci attende e la prospettiva che ci orienta. Su questo aspetto incentreremo l’attività di intervento al problema del Comune di Campobasso”

Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Tel. Isernia: 0865/414168 E-mail Redazione Campobasso:

redazione@lagazzettadelmolise.it E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it E-mail: Amministrazione-Pubblicità

commerciale@lagazzettadelmolise.it

www.lagazzettadelmolise.it www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Poligrafica Ruggiero srl Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

2 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010

Fiat, Astore: va ripensato lo sviluppo del meridione CAMPOBASSO – Il senatore di Costruire Democrazia, Giuseppe Astore, è intervenuto ieri al Senato sulla situazione degli stabilimenti della Fiat al sud. “Al sud l’unica fonte di lavoro è rappresentata da questi stabilimenti sparsi negli anni ‘70 in tutta Italia, la cui chiusura genera drammi inenarrabili che vediamo tutti i giorni per televisione – ha ricordato Astore –. Ho notato una certa impotenza da parte del governo. A crisi si aggiunge altra crisi. Non sono tra coloro che oggi si scagliano contro la Fiat accusandola di aver beneficiato di tanti incentivi, ma ricordiamoci quando negli anni ‘70 le zone appenniniche furono svuotate totalmente perché si fece questa industrializzazione sel-

vaggia lungo la costa. Parlo della stabilimento di Termoli nel Molise – ha sottolineato –. Ecco perché credo che un governo serio debba avere in materia una politica industriale seria da portare avanti. Ci vogliono scelte strategiche”. E, rivolgendosi al ministro Scajola, il parlamentare molisano ha affermato: “Approfitto della sua presenza, signor Ministro, perché so che lei in questi giorni sta trattando anche la crisi della più grande fabbrica di moda italiana che risiede nella mia Regione. Mi riferisco all’Ittierre: ebbene immagini una fabbrica con 1000 e più dipendenti, con un indotto enorme, in una Regione di 320.000 abitanti e che dramma si sta vivendo. Ci sono pezzi del nostro

territorio meridionale, signor Ministro, dove oltre a queste crisi ce ne sono altre, decine, centinaia: è questa la vera crisi che oggi c’è in Italia. Ecco perché non è possibile che in queste regioni si lanci il nucleare – accusa Astore – e mi riferisco anche alla direttiva sul nucleare di qualche giorno fa, nella quale al Parlamento è stato impedito di inserire criteri seri sull'allocazione. Credo che la soluzione non sia questa. Credo che la soluzione – ha concluso – sia mettersi intorno ad un tavolo e cercare di rilanciare l’economia italiana, non in opposizione a quella del nord ma pensando che la questione meridionale è anche una questione di ordine nazionale”.

Inchiesta G8, si dimette il procuratore Toro

Guido Bertolaso: non merito il patibolo

MILANO - Il procuratore aggiunto di Roma, Achille Toro, si è dimesso dalla magistratura. Toro è indagato per rivelazione del segreto d'ufficio in concorso con il figlio Camillo nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Firenze sui presunti illeciti legati ai cosiddetti «Grandi eventi» , che vede coinvolto anche il capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso.

ROMA - Ieri il sottosegretario è tornato a commentare la propria situazione giudiziaria, questa volta con una lettera aperta indirizzata “alle donne e agli uomini della Protezione civile”: “Faccio mia la sofferenza di tutti coloro che si sentono colpiti ingiustamente per questo attacco forsennato e squallido che mi riguarda e, da questo patibolo che non ho scelto né meritato, vi saluto con tutto il mio affetto e la mia fedeltà”.


PRIMO PIANO Preso in locazione dal 1987 ogni anno costa alle casse pubbliche 144mila euro

Da 23 anni fitto d’oro a Palazzo Moffa La presidenza Picciano resterà nella storia come la più cara CAMPOBASSO – Una rendita a vita quella che i fratelli Moffa percepiscono dal 1987, anno in cui il Consiglio regionale del Molise ha preso in locazione il palazzo (Moffa, per l’appunto) di via IV Novembre al civico 87. Ieri si raccontava dei lavori di ristrutturazione e dell’installazione di un refrigerante impianto di climatizzazione che la presidenza targata Michele Picciano ha autorizzato nello scorso mese di luglio alla modica cifra di quasi 294mila euro. Una miglioria che l’esponente del Pdl doveva aver già in mente visto che su quella poltrona istituzionale sedeva da appena un mesetto. Ma perché sprecare inutilmente tanto denaro pubblico in uno stabile che non è di proprietà della Regione? Sarebbe come se uno studente fuori sede si mettesse a ristrutturare la casa che, dopo la laurea, dovrà lasciare. La questione già ampiamente illustrata ieri su queste colonne ha ancor più dell’incredibile se si pensa che ogni anno, nel mese solitamente più caldo, i lavori in Consiglio si interrompono. E il palazzo si svuota quasi interamente. Da agosto e fino a metà settembre è sospesa l’attività amministrativa con buona parte dei dipendenti che si mette in ferie. L’Ufficio di presidenza, di cui fanno parte anche i consiglieri Tony Incollingo, Massimiliano Scarabeo, Francesco Totaro e D’Alete (che però a quella riunione era assente) ha incaricato ugualmente tecnici ed elettricisti di eseguire un sopralluogo propedeutico per l’installazione dei climatizzatori da mezzo miliardo di vecchie lire. Dando poi l’autorizzazione a procedere (ad oggi solo al terzo piano sono stati materialmente eseguiti i lavori, ndr). Il tutto per far stare più freschi gli impiegati. Per loro, e solo per loro devono averlo fatto, visto che nella sala consiliare, nel blindatissimo transatlantico (anche questa un’idea di Picciano, ndr) e negli stessi uffici al terzo piano c’era già l’aria condizionata.

Oggi una nuova carta fa luce anche su quanto effettivamente si spende di fitto ogni anno: per l’ormai storica sede del Consiglio regionale (2185 metri quadri) i contribuenti sborsano 144.698,40 euro da 23 anni. Poi nel 2004 è saltato fuori il problema mobilità: e allora si è deciso di locare anche i garage per altri 16.113,24 euro. Fa niente poi, se le auto blu degli assessori attendono quasi sempre sul marciapiede o in doppia fila a via IV Novembre! E se qualcuno se la riporta addirittura a casa a fine corsa. E sulle note di ‘Fatti più in là’ nell’agosto del 2008 sono stati affittati dall’impresa Rosa altri 510 metri quadri dove sono stati sistemati altri dipendenti a via Montegrappa. Se i 210mila e rotti euro già spesi non bastassero, se ne devono sommare altri 180mila per i locali di via Colitto… più Iva, ovviamente. La domanda a questo punto sorge spontanea: ma perché non risparmiare un po’ di questi quattrini e sfittare qualche locale utilizzando la sede di via XXIV Maggio lasciata vuota dopo il trasloco della giunta in via Genova? L’idea originale (dicono) pare fosse proprio quella di trasferire qui la presidenza del Consiglio. E allora perché Picciano si sta dando tanto da fare per mettersi comodo e a suo agio in una sede che non è certo sua e dalla quale dovrà pure sloggiare tra 15 mesi al massimo? Nel dimenticatoio dei locali di proprietà e inutilizzati non c’è solo palazzo Santoro, ma anche l’ex hotel Roxy oggi ricovero di barboni. L’elenco degli affitti comunque non si esaurisce certo qui. A quelli citati si devono aggiungere alcuni degli assessorati regionali (via Toscana, Zona industriale, via Crispi e via D’Amato) che costano diverse centinaia di migliaia di euro alle casse pubbliche. E allora il dubbio, dopo la domanda, sorge ancora più spontaneo: ma che vogliono prenderci per il… naso? red

La replica

Ma lui prova a difendersi: ho speso solo 6mila euro CAMPOBASSO – Il presidente del Consiglio regionale Michele Picciano dice la sua verità a minaccia querele. Ma le carte parlano chiaro. L’Ufficio di Presidenza il 23 luglio (appena un mese dopo la sua elezione sullo scranno istituzionale) con la delibera n.137 autorizza l’esecuzione dei lavori di installazione di impianto di climatizzazione parziale. Allegata alla delibera c’è la relazione sull’analisi di fattibilità che dopo un sopralluogo arriva alla conclusione che “l’impianto analizzato risulta di difficile gestione e controllo a causa delle continue modifiche apportate e alla mancanza di uno schema elettrico dello stabile”. Per climatizzare l’intero stabile, così come richiesto, il tecnico propone due

soluzioni: entrambe da 250mila euro di spesa. Oggi il presidente dice che la notizia riportata ieri e confermata dalle carte uscite dall’Ufficio di Presidenza “è totalmente falsa e non rispondente alla verità dei fatti. Invero come disposto da deliberazioni del suddetto ufficio, sono stati eseguiti solo lavori di climatizzazione del terzo piano (quello del presidente naturalmente ndr)della sede del Consiglio regionale con il posizionamento degli apparecchi removibili di climatizzazione per una spesa complessiva pari a euro seimila”. Prendiamo atto e siamo ben felici che ancora (anche se ieri ci siamo ben guardati dal dire

che i condizionatori già erano installati) non siano stati spesi i 250mila euro che l’Ufficio di presidenza ha autorizzato. Mentre sono stati sborsati i 43mila euro per ristrutturare la sua stanza, dove Pietracupa e ancora prima la Fusco Perrella ci sono stati daddio. Il punto però è anche un altro, che Picciano si guarda bene dal chiarire: perché spendere tanti quattrini in una sede che non è di proprietà? Non ci risulta affatto che altri presidenti abbiamo sprecato tanti soldi quanti ne sta spendendo lui oggi in così poco tempo. Anche su questo sarebbe gradita una sua precisazione. Lo chiedono i cittadini, soprattutto quelli che in questi mesi lottano per il proprio posto di lavoro.


REGIONE Caso Termoli, Messere prende le distanze dalla dirigenza del Pd Messere

CAMPOBASSO - Sulla situazione politica che si è venuta a creare a Termoli interviene Nicola Messere, già coordinatore della Federazione di Campobasso del Pd. In una lunga e articolata lettera il vicesindaco di Molise bacchetta il suo partito che in questa vicenda sembra aver dato il peggio di sè. Scrive Messere: “Sono stato troppo tempo in silenzio, ma adesso non è più possibile tacere.Quello che sta accadendo a Termoli è la logica conseguenza di una proposta politica debole o addirittura inesistente, da parte del Pd molisano.

È anche vero che, la situazione termolese, è figlia di altre situazioni politiche poco edificanti, provocate proprio da chi adesso gestisce il partito e verificatesi negli ultimi anni, vedi per esempio, Provincia di Campobasso e Comune di Campobasso.Ma come si fa a non tenere in considerazione candidature di vecchi militanti come quella di D’ambrosio o addirittura quella dell’ex vicesindaco Filippo Monaco e cercare, invece, candidature altre, che hanno causato e causano forte sconcerto tra tutti i militanti e simpatizzanti del nostro partito e di molta parte del centrosinistra, termolese e regionale Se qualcuno ha deciso che nel Molise, il partito democratico dovrà essere un partito piccolo, è meglio che lo dica e

manifesti le proprie strategie per il futuro, visto che quelle passate si sono dimostrate tutte fallimentari. Io, ma non solo io ritengo, invece, che è giunto il momento di dire basta. Ormai è chiaro a tutti, la strategia del nuovo gruppo dirigente del Pd molisano (segretario, vicesegretario e presidente per intenderci) è quella di mantenere legati i vari satelliti che lo compongono, costi quel che costi, pur di salvaguardare il destino politico dei singoli capobastone che li compongono e non quello del Molise. Se questa è la situazione attuale in cui si è cacciato il Pd molisano e sono convinto sia questa, il Pd non potrà essere più il mio partito”.

Classi Primavera messe in salvo Rischiavano di restare al palo. L’assessore Di Sandro si è attivato per reperire fondi: un ulteriore ritardo avrebbe provocato la perdita di tale servizio che invece, con circa 750mila euro, potrà essere garantito per l’anno scolastico 2009-2010 CAMPOBASSPO – Le “Sezioni Primavera” non resteranno al palo. Parola del nuovo assessore regionale all’Istruzione Filoteo Di Sandro che tra i numerosi problemi legati al mondo della scuola molisana si è trovato di fronte anche quello delle sezioni primavere, per i bambini dai 2 ai 3 anni. Queste, nate in via sperimentale con legge finanziaria del 2006, hanno riscontrato un buon gradimento sia da parte delle famiglie che delle amministrazioni comunali. Si tratta, infatti, di un servizio che consente di venire incontro alle esigenze dei genitori che lavorano e hanno difficoltà a conciliare le esigenze dell’occupazione e della vita familiare. I municipi, com-

4 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010

presi quelli molisani, hanno registrato nel tempo un crescendo di domande presentate da parte dei gestori per l’attivazione di nuove sezioni a cui, tuttavia, non è corrisposto un incremento delle risorse per far fronte alle numerose richieste. Addirittura in Molise, così come in altre regioni (chiamate tutte al cofinanziamento),si è corso il rischio che queste venissero bloccate. Per scongiurare tale pericolo è stato quindi necessario destinare un contributo complessivo di 750mila euro che oltre a permettere il proseguimento delle attività delle Sezioni Primavera già attivate nel precedente anno scolastico, consentirà di attivarne di nuove. Il tavolo tecnico

interistituzionale ha esaminato già i progetti presentati dagli istituti scolastici stabilendo che siano finanziate oltre quaranta richieste ripartite tra le due province di Isernia e Campobasso. A tale proposito l’assessore Di Sandro dice: ”Quello delle Sezioni Primavera era tra gli argomenti più scottanti che ho trovato sul tavolo politico, riguardante il mondo scolastico molisano. Un ulteriore ritardo avrebbe provocato la perdita di tale servizio che invece, con il reperimento di circa 750mila euro potrà essere garantito per l’anno scolastico 2009-2010. Ringrazio per la sensibilità dimostrata nella rapida risoluzione del problema, la strut-

tura regionale con a capo la dottoressa Smargiassi per il lavoro svolto che consentirà non solo di mantenere le sezioni esistenti ma di prevederne delle nuove dove richiesto. Quello fatto non è che un piccolo passo nella riorganizzazione del sistema scolastico molisano per il quale è necessario operare con prontezza ed accortezza soprattutto perchè esso è costituito da piccole realtà ,ma posso rassicurare tutti che sarà nostra cura e priorità assoluta difendere quello che abbiamo e lavorare per ampliare l’offerta su tutto il territorio.La scuola rappresenta il futuro di ogni nazione ed il futuro bisogna saperlo costruire con lungimiranza”.

Nucleare, Obama annuncia investimenti per nuove centrali

Fiat, Scajola: non rinnoviamo gli incentivi

WASHINGTON - “Il nucleare rimane la maggiore fonte energetica che non produce emissioni inquinanti. Per cui per raggiungere i nostri crescenti bisogni energetici e prevenire le peggiori conseguenze del cambiamento climatico dobbiamo aumentare il ricorso all'atomo”'. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, annunciando un investimento di 8,3 miliardi di dollari per la costruzione di nuove centrali.

MILANO - «Il governo ha ritenuto che anche in Italia sia giunto il momento di tornare alla normalità del mercato dell'auto, non rinnovando gli incentivi e intensificando invece il sostegno alla ricerca e all'innovazione». Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Caludio Scajola nella informativa al Senato sulla questione di Termini Imerese.

Di Sandro


REGIONE In controtendenza la Provincia di Campobasso (+23,9%) e il Comune di Isernia (+10,7%)

Dipendenti pubblici, calano le assenze per malattia: trend positivo in Molise CAMPOBASSO – Il trend positivo del calo dell’assenteismo dei dipendenti pubblici coinvolge, in maniera rilevante anche le istituzioni molisane. La Regione Molise registra un calo del 29,3% rispetto al mese di gennaio 2009 con 0,33 giorni pro capite di assenze per malattia. In controtendenza la Provincia di Campobasso che fa segnare un aumento del 23,9% di assenze rispetto allo stesso mese dello scorso anno con 0,87 giorni pro capite di assenza per malattia.

Nettamente meglio nella Provincia di Isernia, in cui si ha un calo del 31% con 0,77 giorni pro capite di assenza per malattia. Il decremento più alto si registra, però, nel Comune di Campobasso con un -32,4%, pari a 0,60 giorni pro capite di assenza per malattia. Infine, il Comune di Isernia fa registrare un aumento del 10,7%, con 0,53 giorni di assenza per malattia. Per quanto riguarda il comparto scuola, la variazione delle assenze degli insegnanti

Rafforzare la parità, l’Ue approva la relazione di Marc Tarabella CAMPOBASSO - Promuovere l'imprenditorialità femminile (attraverso l’assistenza finanziaria, la consulenza professionale e la formazione appropriata), colmare il divario retributivo tra uomini e donne (dal momento che queste ultime sono maggiormente esposte al rischio di povertà), garantire i servizi di assistenza a bambini e anziani, rivedere il congedo di maternità e introdurre quello di paternità. E' quanto propone il Parlamento Europeo per garantire la parità di genere e conciliare meglio lavoro e famiglia. Con 381 voti favorevoli, 253 contrari e 31 astensioni, il Parlamento ha infatti adottato nei giorni scorsi la relazione di Marc Tarabella (S&D, BE) che sottolinea l'importanza di rafforzare le politiche di parità tra i sessi, rilevando la necessità di un maggior numero di azioni concrete e di nuove politiche. “Non vi sono dubbi- afferma la Consigliera di Parità della Regione Molise Giuditta Lembo- che i piani di ripresa economica si concentrino principalmente sui posti di lavoro in cui prevalgono gli uomini e proprio per questo motivo i deputati europei incoraggiano gli Stati membri a promuovere l'imprenditorialità femminile nel settore industriale e a fornire assistenza finanziaria, strutture di consulenza professionale e una formazione appropriata alle donne che fondano imprese.Bisogna partire da una considerazione importante- conclude la Lembo- la donna è un pianeta in piena evoluzione

nel Molise, rispetto al gennaio 2009, è pari al -11%. Situazione diversa per il personale Ata, in cui si registra un aumento delle assenze del 6%. Nello specifico, per i docenti, si è passati dalle 3.342 ore del gennaio 2009, alle 2.971 del primo mese del 2010, mentre per il personale Ata dalle 1.142 del 2009 alle 1.213 del 2010. Sul risultato hanno inciso soprattutto le fasce di reperibilità (9-13 e 1518) introdotte con il nuovo decreto Brunetta: “Non le aumenterò, se funziona le tengo così, ma indietro non torno più. Ho fatto un errore una volta e non lo faccio più. Sette ore mi sembrano un numero congruo”, afferma il ministro. La visita fiscale sarà infatti obbligatoria anche

e crescita e rappresenta oggi la componente più dinamica della società, quella che sta modificando con più rapidità le proprie coordinate sociali, culturali ed economiche, influenzando in misura determinante lo sviluppo del sistema Italiano. Proprio per questo bisogna porre in essere tutte le azioni necessarie per rafforzare le politiche di parità tra i sessi e garantire alle donne la possibilità di conciliare il lavoro con la famiglia”. A tal riguardo l’Ufficio della Consigliera di Parità regionale, di concerto con il Presidente della Regione Molise Michele Iorio, attraverso il coinvolgimento degli Assessorati alle Attività Produttive ed al Lavoro e Politiche Sociali, a breve presenteranno una serie di iniziative che partiranno dal rilevare il tasso di disoccupazione, in chiave di genere, per poter attuare politiche di austerità finanziaria, onde evitare che le donne restino sempre i soggetti più penalizzati. Operando in questa direzione sarà importante quindi l’elaborazione di politiche di rilancio che tengano conto delle esigenze e delle situazioni specifiche di entrambi i generi(“gender mainstreaming”) e di analisi finanziaria in termini di sesso e di parità uomo-donna (“gender budgeting”).

per la malattia di un solo giorno; per la malattia di un giorno successiva però ad un altro giorno di astensione dal lavoro per malattia, il dipendente dovrà portare un certificato redatto da una struttura sanitaria pubblica; nell’ipotesi di astensione per malattia per un periodo superiore ai dieci giorni o nel caso di astensione per la seconda volta nell’anno solare, il dipendente deve portare un certificato redatto da una struttura sanitaria pubblica. L’astensione di dieci giorni si verifica anche nel caso si abbia una “malattia protratta” la cui prognosi complessiva comporti un’astensione superiore a dieci giorni; il certificato medico, infine, dovrà sempre essere rilasciato da un medico di base del Servizio sanitario nazionale e non da un medico privato.

Benefici e tutele per la famiglia di Radu Gheorghe, Petraroia interroga il ministro del Lavoro CAMPOBASSO – Il consigliere regionale del Pd, Michele Petraroia, ha rivolto un’interrogazione al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali sui benefici e le tutele previste dalla legge, compresa la rendita Inail, ai familiari del bracciante romeno, Radu Gheorghe, deceduto sul lavoro a Campomarino il 29 luglio 2008. “Si tratta di una vicenda particolarmente tragica – ricorda Petraroia – considerato che, dalle informazioni acquisite, sembra che l’infortunio mortale sia occorso a Radu molte ore prima del ritrovamento del corpo, senza che nessuno degli altri operai, molti dei quali non assunti e non in regola, gli prestasse soccorso e che quindi l’uomo sia stato lasciato morire nella cunetta dove è stato successivamente ritrovato”. Il consigliere del Pd sottolinea inoltre che “il 23 settembre 2008 il consiglio regionale del Molise ha inoltre discusso una interrogazione riguardante i gravi fatti di Campomarino e, più in generale, la grave situazione di insicurezza dei lavoratori stranieri, spesso irregolari e non assunti, impegnati nelle campagne di raccolta del basso Molise. Si è quindi appreso – continua Petraroia – che a distanza di 15 mesi dall’accaduto, nessuna istituzione italiana si era attivata in loro aiuto, ad eccezione del comune di Torremaggiore (Foggia) per un importo di 500 euro per il rimpatrio della salma in Romania. Inoltre – conclude l’esponente del Pd – il lavoratore era in possesso di un regolare permesso di soggiorno e aveva consegnato alla ditta pugliese tutti i documenti di lavoro per l’assunzione: essendo cittadino dell’Unione europea aveva diritto ad accedere ad ogni tutela secondo la normativa vigente”.

Corso di formazione politica domani al Rinascimento

Corte dei Conti: le denunce per corruzione salite del 229%

CAMPOBASSO - Secondo appuntamento domani del Corso di Formazione Politica inaugurato lo scorso anno dai consiglieri regionali Molinaro, De Matteis e Muccilli. All’hotel Rinascimento a Campobasso alle ore 18.30 la lezione di Giuseppe Monita sul tema: “Presentare in Pubblico: trucchi e suggerimenti”. Moderatore dell’incontro Giuseppe Boccarello.

MILANO - La corruzione è una “patologia che resta tuttora grave” e che, anzi, nel 2009 ha fatto registrare un aumento di denunce alla Guardia di finanza del 229% rispetto all'anno precedente, cui si aggiunge un incremento del 153% per fatti di concussione. Rispetto a queste condotte illecite individuali, le pubbliche amministrazioni troppo spesso non attivano i necessari “anticorpi interni”.

5 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010


CAMPOBASSO Dopo mesi di percosse e minacce la denuncia ai carabinieri e l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip Falcione

Maltrattamenti e stalking, due arresti Mesi di maltrattamenti e poi il coraggio di denunciare tutto alle forze dell’ordine. Per una 38enne di Jelsi la fine di un incubo con l’arresto del coniuge, un 40enne del posto. I Carabinieri delle Stazioni del paese in provincia di Campobasso e del capoluogo hanno ammanettato P.S., pregiudicato, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Campobasso per i reati di maltrattamenti in famiglia, sequestro di persona, minaccia aggravata e danneggiamento. Le indagini svolte dai militari, che ieri sono appunto sfociate nel provvedi-

mento restrittivo, riguardano una serie di soprusi perpetrati dall’arrestato nei confronti della coniuge tra agosto 2009 e gennaio 2010. L’uomo si trova ora ristretto presso la casa circondariale del capoluogo a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria mandante. Analogo provvedimento è stato eseguito dall’Arma di Bojano nei confronti di D.M.D., 39enne del luogo, separato, arrestato in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce con atti persecutori (cd. stalking) perpetrati nei confronti della ex-moglie. Per entrambi, questa mattina, si svolgeranno gli interrogatori di garanzia.

Truffa del farro, udienza rinviata al 12 maggio Il prefetto Scamacca ieri in visita alla caserma Zara Nuovo incontro ieri per il neo Prefetto di Campobasso Stefano Scamacca che ha visitato la caserma della guardia di finanza “Antonio Zara” del capoluogo, sede del Comando regionale Molise, del Comando provinciale, del Nucleo Polizia Tributaria e della locale Compagnia. Il rappresentante del governo, cui sono stati resi gli onori di rito, è stato accolto dal Comandante regionale della Guardia di Finanza, gen. Fernando Verdolotti, dal Comandante provinciale di Campobasso, ten. col.

Bruno Soricelli e dal Capo di stato maggiore int., ten. col. Beniamino Angelini. Successivamente, alla presenza degli ufficiali alla sede, il Prefetto ha preso cognizione dell’attività operativa svolta dalle Fiamme Gialle molisane nei vari comparti d’impiego, nonché della organizzazione logistica ed amministrativa dei reparti del corpo nella regione. L’alta autorità, infine, ha visitato gli uffici del comando regionale e la moderna sala operativa che coordina le attività di servizio.

Scontri Milano, convalidato un fermo MILANO -Il gip di Milano ha convalidato il fermo e ordinato il carcere per un egiziano 21enne fermato per i disordini sabato a via Padova a Milano. I tafferugli erano esplosi dopo l'omicidio di un connazionale di 19 anni. Ieri il gip aveva convalidato i fermi e disposto il carcere per altri quattro egiziani accusati di aver partecipato ai tumulti seguiti all'assassinio del giovane egiziano.

CAMPOBASSO – È stata rinviata al 12 maggio prossimo l’udienza per il processo per la cosiddetta “Truffa del farro” che vede imputato il consigliere regionale del Pdl, Antonino Molinaro, difeso dall’avvocato Arturo Messere. La decisione del Tribunale è arrivata in seguito all’accertamento del legittimo impedimento per il testimone dell’accusa, Antonio Di Marzio, impossibilitato a raggiungere il palazzo di Giustizia a causa della febbre. Ieri avrebbero dovuto essere ascoltati altri sei testi per ricostruire l’intricata vicenda. Il procedimento vede imputati, oltre a Molinaro, l’imprenditore edile, Claudio Favellato, e lo stesso Di Marzio, ex dipendente della Comunità Montana di Trivento. Di Marzio è sempre stato presente in aula per assistere al processo in cui è chiamato a rispondere di una truffa ai danni dell’Unione europea ed ha chiesto il rinvio dell’udienza tramite il suo legale, Mariano Prencipe. Il pm, Rossana Venditti, si è rimesso alla decisione della corte, ma ha voluto che si accertasse

l’impedimento del testimone con una visita fiscale. L’inchiesta in questione riguarda fondi per svariati miliardi delle vecchie lire che sarebbero stati ottenuti illecitamente, una truffa soprattutto ai danni del ministero delle Politiche Agricole. Tutta la vicenda ruota attorno all’attività di cooperative e società agroalimentari, tra queste la Nuova Europa 2000 di Trivento, poi fallita. Gli episodi finiti nell’inchiesta sono numerosi e coprono un lasso di tempo che va dal 1997 al 2002. I più gravi riguardano la corruzione che sarebbe stata messa in atto per assicurarsi finanziamenti pubblici che in realtà non spettavano ai richiedenti. Le indagini partirono da Salerno tra la fine del 2002 e l’inizio del 2003. Adimo

La decisione del Tribunale dopo aver accertato il legittimo impedimento per un testimone dell’accusa

Anziano ucciso, 4 romeni a giudizio GENOVA - Rinviati a giudizio i 4 romeni accusati di avere ucciso Angelo Peire', il portuale in pensione, di 77 anni, a pugni e calci per rapina. L'uomo venne massacrato il 3 marzo 2009 nella sua abitazione nel centro storico di Genova. I tre hanno scelto di essere processati con rito abbreviato. Il processo iniziera' il prossimo 29 aprile.

7 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010


CAMPOBASSO Stamattina l’ingresso della popolazione del Romita nella nuova struttura

Via Facchinetti: suona la campanella Il giorno del trasferimento, quello tanto atteso, è arrivato. Da oggi la popolazione del liceo scientifico Romita si riunirà in un’unica struttura, in via Facchinetti, dove già da ieri sembrava tutto pronto (almeno a detta di chi in quella scuola c’è stato) aule comprese. All’appello pare manchi solo la segreteria che per il momento resta nelle aule dell’Istituto Pilla in via Veneto. Quindi da oggi si volta pagina. Nuova scuola,

nuova vita. O almeno si spera, come si spera che tutte le vecchie e nuove vicende legate alla sicurezza siano ormai solo un lontano ricordo. Forse si registrerà qualche problema logistico legato al trasporto dei ragazzi. Disagio soprattutto per chi arriva da fuori città costretto a scendere al terminal degli autobus e arrivare in orario a via Facchinetti, dall’altra parte della città. Si spera che i professori saranno indulgenti con chi

varcherà la soglia qualche minuto dopo il suono della campanella. Almeno per i primi giorni. E intanto ora che il caso Romita sembra essere acqua passata si potrebbero aprire nuove questioni legate alla sicurezza. Altri studenti potrebbero scendere in piazza a manifestare per avere una struttura sicura. Un diritto, come quello allo studio, che spetta a tutti i ragazzi, con o senza capipopolo.

Disagi ferroviari, i sindacati: “Perché non sostituire l’autore delle scelte sbagliate?” CAMPOBASSO – I sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uilt intervengono sui recenti disagi sulla rete ferroviaria molisana, causati dal guasto al telecontrollo dello scorso 15 febbraio dalle 12:30 alle 15. “Lo spostamento della postazione Dco dal Molise a Bari ha compromesso la regolarità del trasporto – affermano – ed è oltremodo punitiva nei confronti dei molisani se si considera che l’organizzazione del movimento è la più efficiente d’Italia e che per effettuare lo ‘scippo’ è stato necessariamente noleggiato un cavo della società Telecom, anziché utilizzare quelli di proprietà. Perciò – fanno notare – in caso di guasto bisognerà attendere l’intervento della Telecom e coordinare,

eventualmente, gli interventi con il personale della manutenzione. Se il risultato sperato – notano i sindacati – era quello di raggiungere una maggiore efficienza, questo è fallito. Se era, invece, quello di distruggere il trasporto ferroviario, ci si sta riuscendo. Se ovunque il trasporto ferroviario è sinonimo di sicurezza, di minori costi ambientali, perché in Molise – si chiedono – dobbiamo dire addio a tale modalità di trasporto per decisione di altri? A questo punto – concludono le organizzazioni – viene spontaneo chiedersi perché, in un’azienda che si dichiara efficiente, attenta alle buone pratiche, non è sostituito il responsabile delle scelte?”.


CAMPOBASSO Solo il gruppo di Costruire democrazia si è astenuto. Ora il progetto di via Facchinetti va avanti

Alloggi comunali, aula compatta Quindicimila metri cubi distribuiti su due palazzine che accoglieranno gli alloggi comunali. Quello che saranno a disposizione delle persone meno abbienti, di chi non ha le possibilità di comprare un appartamento ai prezzi di mercato. Prezzi che nonostante la crisi sono ancora alti per una piazza come Campobasso lontana dai circuiti turistici e culturali che potrebbero giustificare tali cifre astronomiche. La delibera per la realizzazione delle palazzine è approdata ieri nell’aula consiliare di Palazzo San Giorgio dove con una sorta di bacchetta magica è stata invertita la scaletta e la deliberazione su via Facchinetti prima posta in coda all’odg è salita di posizione. Così da affrontare in pirma battuta l’argomento rinviando i temi proposti dal centrosinistra (tra cui il mercato coperto di via Monforte, la spesa per Natale in città e la zona franca

urbana). Sul concetto di edilizia residenziale a prezzi contenuti sono stati più o meno tutti d’accordo. Maggioranza e opposizione. Ma come in ogni Consiglio che si rispetti i due schieramenti si sono divisi sui metodi. Sul tema l’opposizione ha posto anche una

pregiudiziale e pur ribadendo la bontà dell’idea ha contestato la procedura (avrebbero voluto una variante al Piano regolatore). In buona sostanza la minoranza si è posto il problema (non di poco conto) che deriva dal voler costruire in zona agricola. E in effetti

questa discussione si era aperta anche in commissione dove a puntare i piedi è stato il consigliere del Pd Augusto Massa ‘convenendo sull’esigenza di costruire gli alloggi comunali, è sbagliata la procedura urbanistica proposta vale a dire la deroga”. Per l’ex sindaco sarebbe stato più giusto attuare quanto previsto dall’articolo 51 della legge 865/71 in maniera conforme alla riclassificazione urbanistica dell’architetto Lucarino. “Il progetto in deroga – ha risposto in commissione Di Bartolomeo – è la procedura più celere e ampiamente legittima e la variante Lucarino approvata dalla giunta comunale in carica è attuale e coerente con le finalità dell’articolo 14 del Dpr 380/01 (progetto in deroga). Insomma una procedura trasparente e veloce”. E’ chiaro che il sindaco Di Bartolomeo ha puntato sulla rapidità

dell’intervento. Non fosse altro per rispondere a chi in più di un’occasione lo ha tacciato di immobilismo, di non avere un obiettivo preciso da perseguire. Lui invece nell’obiettivo ‘edilizia sociale’ ci crede molto e ha fatto in modo che diventasse operativo in tempi brevi utilizzando tra l’altro, un vecchio finanziamento che la passata amministrazione aveva destinato al completamento dell’auditorium di Corso Bucci. Alla fine della discussione la delibera è stata approvata da tutto il Consiglio. Tranne il gruppo di Costruire democrazia che si è astenuto (pur approvando l’idea dell’edilizia sociale) per via della procedura (avrebbero rpeferito al variante al Prg) anche l’opposizione è stata a favore del progetto. Con l’ok si darà il via al bando di gara e fra qualche anno in via Facchinetti ci saranno nuovi residenti.

Nicola Vizzarri al Bocuse d’Or Partecipare al Cooking Expo 2010 che si svolgerà alla Fiera di Bergamo dal 15 al 16 marzo prossimo. Questo il primo grande impegno di Paolo Santangelo rieletto da qualche giorno al vertice della Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi), associazione leader nel comparto delle imprese che svolgono attività di ristorazione e di intrattenimento. Iniziativa legata alle attività del settore ma che in qualche modo si collega alla promozione turistica del nostro territorio e di conseguenza allo sviluppo del Molise. Sviluppo che passa sì per il turismo ma anche per le tipicità di una terra e quale tipicità migliore della buona cucina? Ed è per questo che la Fipe ha sensibilizzato ristoratori e albergatori a partecipare

al confronto della fase nazionale del Bocuse d’Or, il più importante concorso gastronomico a livello internazionale che si terrà proprio nell’importante vetrina bergamasca. A confronto ci saranno i migliori chef dei cinque continenti, cuochi che trasformano la cucina in arte e che si contenderanno la prestigiosa competizione intitolata a Paul Bocuse, francese, considerato il cuoco più straordinario degli ultimi decenni. E l’Italia fino ad ora se l’è sempre cavata bene arrivando per ben 12 volte in finale senza mai conquistare la statuetta tanto ambita. Quest’anno l’Italia ci riprova ma ci riprova anche con il Molise. Tra i tanti curriculum inviati, l’Accademia del Gusto di Bergamo ha scelto ben 16 chef che rappresente-

ranno otto regioni italiane e tra queste ci sarà anche il Molise. A rappresentare la nostra regione Nicola Vizzarri, membro della Nazionale Italiana Cuochi, (è al suo secondo mandato) nome conosciuto oltre che per il suo assortito e carico medagliere soprattutto per essere legato da anni all’Hotel Eden e San Giorgio della famiglia Damiano. A Bergamo Vizzarri dovrà mettere in campo professionalità e creatività. Doti di cui al Bocuse d’Or proprio non se ne può fare a meno. Ad aiutare Vizzarri in questa avventura un giovane comis di cucina, Giovanni Rubbo che si è diplomato alla scuola alberghiera di Vinchiaturo, e che vivrà l’emozione di una gara culinaria di altissimo livello. E visto che si tratta di un’ottima vetrina per

far conoscere il nostro Molise e le nostre alte professionalità il presidente della Fipe intende mettere a disposizione di quanti lo vorranno pullman gratuito e visita guidata della manifestazione che, nel ricco programma di eventi, prevede numerosi incontri su temi professionali di stretta attualità. Parte attiva nella costruzione di questo percorso di sviluppo e valorizzazione del territorio anche il Comoltur, storico consorzio di albergatori ed operatori turistici che si occuperà degli aspetti organizzativi e di coinvolgere gli operatori del settore. Due gli allenamenti, per la preparazione alla gara, che rispettano strettamente il regolamento a cui gli chef dovranno attenersi per l’esecuzione delle ricette proposte,

con dettagliate schede descrittive degli ingredienti utilizzati e le modalità di preparazione e le attrezzature utilizzate. Nel limite di tempo assegnato, 5 ore, si dovranno preparare 14 piatti di pesce e di carne. Gli appuntamenti sono stati fissati per domani e per il 5 marzo al San Giorgio, su invito e solo per 14 fortunati.


SPETTACOLI Il viaggio dopo la registrazione di due puntate de “I Cesaroni”

Santilli espatria in Canada Il cabarettista molisano in tour a Toronto, Ottawa e Montreal di Charles N. Papa VENAFRO - La sua peculiarità è la mimica facciale e la capacità di imitare tutti i dialetti italiani. Maurizio Santilli (nato a Venafro) ha appena finito di girare due puntate della nuova serie de “I Cesaroni”. E’ apparso anche nella serie “Un medico in famiglia” ultima serie, ma va ricordato il bidello Tito nella serie “Sei forte maestro” con Gaia De Laurentis, Emilio Solfrizzi e Massimo Ciavarro nel 2001. Molti i film a cui ha preso parte come il premiato “Il partigiano Johnny”. Ora si accinge a partire per il Canada dove, grazie alla Regione Molise e ai molisani residenti all’estero, realizza un mini tour con il suo spettacolo “Memorie di un menestrello napoletano”. Lo spettacolo è dedicato nello specifico, agli italo canadesi e ai molisani residenti nel nord America. Le repliche si terranno il 20 e 21 febbraio a Toronto, il 25 a Ottawa e il 28 a Montreal. Gran soddisfazione per Santilli che, in una pausa delle prove dello spettacolo ci confida al telefono: “Recitare all’estero ti pone in modo diverso, ti regala un’esperienza che difficimente dimentichi. Io sono già stato in Australia l’anno scorso, sono dunque molto contento di intraprendere questo mini tour in Canada, anche perchè mi da modo di incontrare gli italo-canadesi e tutti i residenti del nord America. Tutto ciò grazie all’interazione tra associazioni indigene e Regione Molise”. Santilli esporta dunque, il suo nuovo spettacolo, quello in cui, vengono alla luce le sue doti non

Premio per aspiranti registi

solo recitative, ma anche canore. E’ infatti, un bravo cantante nonchè un grande interprete. Infatti lo spettacolo, inedito, lo vede in una parte cabarettistica e dunque comica, protagonista in qualità di cantante e chitarrista, della tradizione napoletana. Si dipana, la sua arte, anche nella poesia molisana e nelle musiche antiche. Uno show che vede Maurizio Santilli impegnato su più fronti, e sempre con successo. Lo spettacolo, tradotto anche in inglese e francese, in Canada sarà eseguito in italiano. Al suo rientro (ai primi di marzo), lo stesso spettacolo “Memorie di un menetsrello napoletano” sarà replicato il 17 aprile a Bruxelles e poi il tour estivo.

Neffa

RIPALIMOSANI - Giovanni Pellino aka Neffa sarà il prossimo ospite al Blue Note music club (27 febbraio) di Ripalimosani. Il cartellone prevede il concerto (il più atteso) di Carmen Consoli il 27 marzo e si chiude il 24 aprile con Bunna e Africa Unite.

Il Premio Solinas Storie per il Cinema è riservato a storie originali inedite e si rivolge ad aspiranti e professionisti della scrittura che vogliano proporre le loro storie per avviare lo sviluppo di progetti cinematografici per lungometraggio. E' importante che i progetti evidenzino forti potenzialità cinematografiche quanto a storia, immagini, personaggi e narrazione. Si può partecipare con opere di genere diverso: commedia, drammatico, thriller, noir, horror, fantasy, fantascienza, per ragazzi, animazione. La dotazione dei premi comprende un premio per la migliore storia di 5.000 euro, una menzione speciale di 3.000 euro e la Borsa di Studio Claudia Sbarigia di 2.000 euro, dedicata a premiare il talento nel raccontare i personaggi e l’universo femminile. La scadenza per l’invio delle storie è il 31 marzo 2010, la quota di partecipazione è di 100 euro.

Teatro

Balli e canti

CAMPOBASSO - La stagione della Provincia al teatro Savoia prevede, sempre in doppia serata, il 2 e 3 marzo “Italiani si nasce e noi lo nacquimo” con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi. Info 0874311565.

SAN SALVO MARINA - Stasera in via Marco Polo La movida de la noche presenta serata di salsa, bachata, merengue, balli di gruppo. Dj Alex Latino. Info 3473172015, start h.22:00. TERMOLI - Oggi al Down town serata karaoke a cura di Peppe Di Lalla. Start h.21:30. ISERNIA - Stasera al Dream bar, messaggeria e karaoke con Giambattista e Joseph. CAMPOBASSO - Oggi alla birreria Pulp in via Duca D’Aosat, serata Indietro tutta party. CAMPOBASSO - Oggi al punb Grant serata monotematica a cura di Helveg.

“La lupa” repliche a Roma ROMA - Dal 20 al 27 febbario all’Atelier Meta Teatro in scena “La lupa” dalla novella di Verga. Riadattamento di Mena Vasellino. Con lei sul palco Manfredi Saavedra. Spettacoli martedì-sabato ore 21:00, domenica 18:30.

Abbey Road, si vende un pezzo di storia

Bob Sinclar e miss Jennyfer Lopez

I mitici studi Abbey Road della Emi a Londra sono in vendita. Le esigui casse dell’etichetta hanno bisogno di denaro, e gli studi dove hanno registrato i Beatles e i Pink Floyd, dove colonne sonore di Star Wars e Harry Potter hanno preso forma, potrebbero cedere ai crediti avanzati da Citygroup.

Sanremo numero 60 sembra sia sui binari giusti del gradimento degli italiani. Attesi molti altri ospiti, ma cresce la curiosità di vedere il dj francese Bob Sinclar sul palco dell’Ariston a presentare l’ultimo disco “Born in 69” e l’attrice/cantante Jennyfer Lopez in qualità di super ospite.

11 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010


Ristorante, enoteca, stuzzicheria, rivendita: il locale giusto per ogni esigenza

VINALIA, Enoteca & Gourmet, un locale unico in città. Il posto ideale per trascorrere una piacevole serata, degustando vini e pietanze. Il ristorante, aperto dalle ore 20.00, offre scelte di livello elevato, adatte alle varie circostanze: primi piatti cucinati al momento con prodotti di prima scelta e di stagione; carni nazionali ed estere; baccalà; verdure; formaggi italiani ed internazionali; taglieri di prodotti locali; delizie preparate dallo chef e sempre una luculliana selezione di dolci. Ogni settimana novità nel menù. Ampia carta dei vini provenienti da tutte le regioni italiane, con la possibilità di bere anche al calice. È possibile, inoltre, scegliere tra diverse birre speciali ed artigianali in bottiglia e una

vasta gamma di spirits, prevalentemente rum e grappe. Vinalia è aperta dalle 19.00 per un semplice aperitivo, accompagnato da stuzzichini. Inoltre è sempre possibile, dopo cena, bere un buon vino, mangiare un dolce insieme a del vino liquoroso o con rum. Si organizzano degustazioni e serate a tema, corsi ed incontri per conoscere meglio il mondo del vino e del cibo. E’ possibile organizzare cene di compleanno o per festeggiare eventi particolari, anche con buffet. Vinalia è rivendita dove acquistare il vino di ogni giorno o la bottiglia adatta ad un evento particolare. Il posto migliore per fare un regalo, un cesto o una cassetta di vini che consegniamo a domicilio.

Corso base di degustazione vino lunedì 22 Febbraio lunedì 1 Marzo martedì 9 Marzo lunedì 15 Marzo lunedì 22 Marzo lunedì 29 Marzo

dalle ore 20.30

Degustazione con Marramiero

L’obiettivo di questo corso base di degustazione non è quello di creare un degustatore professionista o un sommelier, ma quello di passare qualche ora in compagnia, apprendendo l'uso degli strumenti che consentono di godersi al meglio un calice di vino, per migliorare la capacità critica, per capire se un vino è buono o meno buono, per renderlo l’adeguato complemento alla tavola ed alla compagnia. Si acquisiranno le nozioni di base per valutare al meglio una bottiglia, rapportandola al suo stato di conservazione, ai suoi colori, ai suoi profumi, al suo prestigio. Ogni incontro ha una durata di circa 2 ore e comprende la parte teorica e la degustazione di almeno 5 vini.

IL CORSO SARÀ TENUTO DALL’ENOLOGO DANIELE MARCHESANI

Continuano le cene degustazione con importanti cantine italiane: dopo Cottanera, Tenute Ulisse e Cavit venerdì 26 febbraio alle ore 20.30 tocca alla prestigiosa azienda abruzzese Marramiero, che presenterà i suoi top aziendali: il Metodo Classico per l’aperitivo, il Montepulciano Inferi abbinato ad un primo piatto e come ciliegina finale il DANTE, la spettacolare riserva prodotta solo in alcune annate speciali, abbinato ad una pietanza di carne di agnello. Oltre ai vini contribuirà come al solito ad allietare la serata l’arte dello chef Mimmo Cicchini, uno dei cuochi emergenti nel panorama molisano. Solo su prenotazione. Prossimamente degustazioni con Cantina del Notaio e La Tunella.

Offerte Vinalia è anche enoteca d’asporto. A partire dal 1 marzo oltre 50 etichette di vino e grappe in offerta a prezzi interessantissimi: l’occasione migliore per acquistare un buon vino da bere in compagnia e di consolidare la propria cantina!!! Vinitaly: Vinalia organizza anche appuntamenti fuori regione per i propri clienti, sempre legati al mondo dell’enogastromia: dal 9 all’11 aprile viaggio organizzato a Verona in occasione del Vinitaly con visite organizzate in cantine del Veneto (Anselmi) e della Franciacorta (Barone Pizzini)

VIA MAZZINI, 35 - CAMPOBASSO - TEL. 0874 69399 - enotecavinalia@gmail.com


Isernia, cementificazione inarrestabile

Pedofilia a Belmonte, si ricostruisce il caso

A Isernia, negli ultimi anni, i palazzi crescono come funghi! Ormai ovunque è arrivato il cemento a farle da padrone, anche nei posti più impensabili. Risultato: poco spazio per i ragazzi, riduzione degli spazi verdi e meno della vivibilità per la città.

Nuovi sviluppi per il caso di presunta pedofilia a BelmonteI giudici hanno ascoltato Emiddio Cocco, ispettore della Squadra Mobile di Isernia, tra i primi a prendere in mano il fascicolo delle indagini. Tramite le sue dichiarazioni, sono state ricostruite le prime fase dell’indagine.

ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e.mail: lagazzettaisernia@alice.it

IL TAPIRO DEL GIORNO A LUIGI VELARDI Il Tapiro quest’oggi lo consegnamo nelle mani di un distratto assessore regionale ai trasporti. Quel Luigi Velardi che, invece di stimolare le Ferrovie a migliorare il loro sgangherato servizio offerto ai molisani, fa finta di non vedere gli interessi speculativi di un’azienda che ora vuol anche mettersi a fare i palazzi nel bel centro di Isernia, rubando spazio a quel po’ di verde che c’era rimasto. Caro assessore, svegliati e richiama all’ordine le Ferrovie. Pensino ai treni piuttosto che ai palazzi.

L’OSCAR DEL GIORNO ALLA PRO LOCO ISERNIA

Bilancio più che positivo per il Carnevale isernino, organizzato dal Comune di Isernia e dalla Pro-Loco pentra, con la collaborazione delle associazioni “Noi del Borgo” e Noi80. Un Carnevale nel quale non è mancato proprio nulla, ad iniziare dalle maschere tradizionali fino ai ballerini brasiliani, passando poi per i giocolieri e gli artisti di strada, gli acrobati ed i clown, lo sputafuoco, gli spettacoli di magia e la grande sfilata dei carri allegorici di Castelromano. Un oscar che va diviso tra tutti gli organizzatori delle diverse iniziative, tra cui il sindaco Gabriele Melogli, l’assessore Piero Sassi, i presidenti delle associazioni “Noi80” e “Noi del Borgo”. Una sinergia che ha riempito di colori e allegria la città e che ha fatto divertire grandi e piccini.

I Palazzinari delle Ferrovie

www.lagazzettadelmolise.it lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


isernia Il settore Finanza e Tributi di palazzo Cimorelli risponde alle accuse di Città Nuova

Bilancio irregolare, il Comune si difende Il Comune di Venafro risponde alle accuse di “Città Nuova”, in merito alle presunte irregolarità presenti nel bilancio dell’ente per l’anno 2007. La “difesa” è stata affidata al settore Finanza e Tributi di Palazzo Cimorelli e si basa su cinque punti. Innanzitutto non ci sarebbe stata “nessuna limitazione per quanto attiene la ritardata approvazione del Rendiconto di gestione 2009”. Sul capitolo Neptun, l’ente spiega che i crediti vantati dalla società in questione, in sede di rendiconto 2007, “sono stati valutati in base al valore nominale ed il punto 122 dei Principi Contabili per gli Enti Locali”. Poi aggiunge

che “per l’esercizio finanziario 2008 occorre rilevare che il Comune ha adottato una misura correttiva che, in adempimento alla sopra richiamata deliberazione della Corte dei Conti 16/2009 ed al principi di prudenza, ha permesso una svalutazione dei crediti di che trattasi con contestuale creazione di un fondo rischi per crediti”. Il Comune ricorda anche che “il disavanzo di amministrazione è stato progressivamente ridotto per gli esercizi finanziari 2005, 2006 e 2007 anche se per l’anno 2008 c’è stata una inversione di tendenza dovuta al mancato introito dell’Ici sulle prime case”. Poi una risposta sulla questione

Ittierre, Di Pietro e Zipponi a Isernia per cercare soluzioni Una vera e propria proposta da sottoporre alla dirigenza della Ittierre. Questo quanto hanno in cantiere dall’Italia dei Valori. La proposta sarà discussa sabato 20 febbraio alle ore 16, quando ad Isernia sarà presente il presidente Antonio Di Pietro e l'on. Maurizio Zipponi, tra i massimi esperti italiani sul welfare e rapporti sindacali e responsabile nazionale del settore per IDV. A renderlo noto il consigliere comunale Edmondo Angelaccio. “Noi di IDV Isernia – spiega - abbiamo deciso di premere con decisione, laddove

L’Università di Cassino ha consegnato, con qualche giorno di anticipo sulla convenzione stipulata con il Comune, la relazione finale relativa alla quarta fase delle attività tecniche eseguite sull’edificio adibito ad istituto comprensivo statale Leopoldo Pilla in via Maiella. A darne notizia l’assessore all’Istruzione del Comune di Venafro, Benedetto Iannacone. “La relazione stilata dai tecnici pone in evidenza, come base di partenza, la possibilità della soluzione di adeguamento sismico della struttura - spiega l’assessore. L’adeguamento, secondo le indicazioni riportate nel rapporto tecnico, potrebbe essere realizzato su due direttrici, perseguendo due differenti obiettivi. Rispetto agli interventi suggeriti dai tecnici, l’amministrazione si trova di fronte alla necessità di valutare, costi-benefici, l’opportunità di procedere all’adeguamento ‘prescritto’ secondo le tecniche suggerite dall’università oppure, in seguito ad un’attenta analisi, di indirizzare la soluzione alla costruzione di una nuova scuola. Per poter adottare una decisione, in un senso o nell’altro però - spiega Iannacone - dobbiamo necessariamente avere un quadro chiaro della situazione. Per questo motivo, promuoveremo un concorso di idee, attraverso un bando ad evidenza pubblica, per avere nel più breve tempo possibile uno studio di fattibilità. Quando avremo a disposizione questi elementi, sarà possibile operare una scelta, da condividere anche con le famiglie e la dirigenza scolastica, in un senso o nell’altro”.

14 ANNO III - N° 39 gIOvedì 18 febbrAIO 2010

Pnalm, dopo 90 anni dispone di uno Statuto Per la prima volta, nella sua storia ormai quasi novantennale, il Parco dispone dello Statuto. Si tratta di uno strumento importantissimo, ha dichiarato il Presidente Giuseppe Rossi, di cui si sentiva molto la mancanza. Oggi infatti, possiamo finalmente contare su un complesso di norme che regolamenta la organizzazione interna dell’Ente.

Perde l’equilibrio e cade nel vuoto

si possa, per tentare una proposta alternativa alle prospettive che sono sul tavolo e che si vanno delineando. Abbiamo seguito gli sviluppi della vicenda aggiornandoci in loco, tra i lavoratori e con la dirigenza, seguendo a Roma la protesta sotto il Ministero dello Sviluppo Economico il 15 febbraio scorso. Dopo la presentazione di un Piano Industriale - conclude Angelaccio - apriremo un tavolo di discussione immediato tra Di Pietro e le forze in campo”.

Venafro, bando per la rinascita del Pilla

debiti fuori bilancio: “Questa amministrazione ha improntato politiche di bilancio nel pieno rispetto dei principi contabili, in un’ottica di emersione di tutte quelle situazioni debitorie, provenienti da esercizi passati e non evidenziati nelle opportune sedi istituzionali. I debiti in questione si stanno progressivamente pagando mediante piani di rateizzazione”. Infine una considerazione sul disavanzo: “E’ in corso una politica di risanamento che dovrebbe portare, mediante la vendita del patrimonio disponibile, all’azzeramento del disavanzo di amministrazione nel corso dell’anno 2010”.

Era in compagnia di un amico che giocava al video poker, quando ha perso l’equilibrio finendo su una scalinata qualche metro più in basso. E’ accaduto nella notte tra martedì e mercoledì scorsi ad un giovane isernino che per fortuna se l’è cavata solo con la rottura un braccio. Il ragazzo è stato soccorso dai medici del 118, chiamati dai gestore dell’albergo.

Isernia, consiglio comunale bollente Torna a riunirsi il consiglio comunale di Isernia. Nonostante l’orario, le 9.30, anche i consiglieri più lenti a svegliarsi questa mattina non troveranno le solite difficoltà. Si preannuncia un’assise calda, anzi bollente. Di carne al fuoco, infatti ce n’è tanta: dalla questione scuole sicure, ai disagi creati dalle strisce blu, dalla verifica delle linee programmatiche dell’ente all’approvazione della”scheda normativa che concerne la zona di trasformazione della stazione”. Il tutto sarà condito dalla localizzazione della nuova sede della Camera di Commercio in località “Nunziatella”, dalla discussione sulla realizzazione di un impianto di minigolf a San Lazzaro e da quella che concerne l’adesione del Comune al “patto dei sindaci per l’energia sostenibile”. Per questa mattina è attesa anche la presentazione del progetto firmato Pdl sulla riqualificazione del centro storico cittadino ed alcune interrogazioni, tra le quali quella avanzata dal consigliere di Progetto Molise Pasquale Damiani sulla Ztl, argomento per cui il centro destra ha pensato una ridefinizione. Interrogazioni saranno presentate anche da Quintiliano Chiacchiari e altri sette consiglieri, sul concorso per due posti di assistente sociale e da Antonio Cardillo che chiederà lumi sul piano energetico

Scambio di coppia, una moda che avanza Un numero sempre crescente di persone pratica lo scambio di coppia, una pratica ancestrale e spesso condannata dalla società. A rivelarlo un sondaggio di “alfemminile.com” nel quale si evince che alcune coppie praticano lo scambio di coppia per rompere la routine, ma anche per prevenire i rischi di infedeltà.


isernia Isernia, l’assessore dal cemento facile Dopo aver cementificato tutto il possibile Voria ci prova anche con la stazione

Stazione di Isernia Da lui ce lo saremmo comunque aspettato. Celestino Voria, nell’arco di cinque anni, ha cementificato ogni angolo della città, a scapito di

verde, parchi e zone di circolazione pedonale e piste ciclabili. Tutti quelli che hanno voluto fare un palazzo, a Isernia, ci sono riusciti. Bastava

Lotto zero, il presidente Iorio chiede un incontro per accelerare i tempi Ho apprezzato la richiesta del presidente Iorio e ne condivido l’opportunità”. A parlare è il sindaco di Isernia Gabriele Melogli e la richiesta cui fa riferimento riguarda una riunione che il Governatore del Molise ha girato al Governo di Roma, per quanto riguarda il progetto del “Lotto Zero”, il collegamento stradale tra Isernia e Castel di Sangro. Il presidente della giunta regionale del Molise Michele Iorio, infatti, con una lettera inviata al ministro delle infrastrutture Altero Matteoli, al presidente dell’Anas Piero Ciucci e proprio al sindaco di Isernia Gabriele Melogli, ha proposto la convocazione “di una riunione che stabilisca un possibile calendario procedurale per arrivare nel più breve tempo possibile al bando di gara del progetto sul Lotto Zero”. “Bisogna rendere prioritario l’appalto dell’opera e individuare rapidamente il contraente realizzatore – ha spiegato il primo cittadino - Il Lotto Zero è una infrastruttura fondamentale affinché i sistemici economici di confinanti territori, quello molisano e quello abruzzese, accrescano la capacità di sviluppo dei rispettivi giacimenti turistici, ossia l’area di pregio ambientale della provincia di Isernia e la zona montana del comprensorio sangrino”. Da molti anni – ha proseguito Melogli - i rappresentati istituzionali di tali territori hanno segnalato ai governi centrali la necessità di razionalizzare le infrastrutture fra Abruzzo e Molise, in corrispondenza della statale 17. È ormai giunto il momento di rendere concreto l’elaborato progettuale, con un investimento ingente che assicurerà il miglioramento dei collegamenti”.

Meno viaggi per gli italiani, soprattutto dal Sud Meno viaggi per gli italiani nel 2009 rispetto al 2008 (-8%) e, dato in controtendenza rispetto agli ultimi anni, in calo le vacanze brevi. Lo rileva l'Istat sottolineando che rispetto all'anno precedente si e' ridotto il numero di persone che vanno in vacanza in media in un trimestre soprattutto nel Sud (dal 23,6% nel 2008 al 20,2% nel 2009).

usare la parolina e la procedura giuste e Voria capitolava, dando regolarmente la concessione. Abbiamo visto così nascere palazzi su palazzi nei posti più impensabili: sui fiumi, sulle frane, nei giardini e negli orti. Dovunque è arrivato il cemento a farla da padrone. Risultato: i bambini per dare quattro calci a un pallone devono emigrare a Le Piane, a due chilometri dal centro, e pagare – profumatamente – le quote delle varie scuole calcio. Sì perché a Isernia non c’è più un campetto o un angolo di verde dove improvvisare una partita. Tutto finito, tutto archiviato sotto la dura logica di Celestino Voria, un assessore duro e spietato come un pilastro. Ma oggi, si rischia davvero il ridicolo. Sì perché, visto

l’andazzo che tira a Isernia, anche le Ferrovie hanno pensato bene di tentare di fare l’affare dell’anno. Così hanno chiesto al Comune se era possibile realizzare un paio di palazzoni in piena Stazione, al fianco dell’Officina della Cultura, l’ex deposito di materiale ferroviario. Una richiesta del genere, a Roma o Napoli, sarebbe stata accolta con una pernacchia. A Isernia, invece, Voria non ci ha pensato un attimo. Altri due palazzi in pieno centro? Ma che bello! Perché non approfittarne, in modo da tappare col cemento anche l’ultimo buco di verde e di ossigeno? Detto, fatto. Voria ha portato l’argomento in consiglio e oggi l’assise civica di Isernia dovrà esprimersi. Noi ci auguriamo che ognuno dei consi-

glieri comunali si passi la mano per la coscienza, guardando com’è ridotta Isernia e vergognandosi per quel che lascerà ai propri figli. Noi ci auguriamo che tutti gli scrupoli che non ha avuto Voria li abbia ognuno dei quaranta consiglieri di Palazzo San Francesco. Davanti a una tale vergogna ci vuole un sussulto di dignità. E le Ferrovie dimentichino Isernia, una città dove hanno fatto solo danno. Basti pensare a Metropark. Le Ferrovie hanno una missione istituzionale: far camminare i treni, non certo costruire palazzi. E ci auguriamo che su questo punto intervenga anche l’assessore ai trasporti Velardi. Un assessore troppo distratto per gestire settori tanto importanti. Ignazio Annunziata

Pedofilia a Belmonte, il processo entra nel vivo Fu da una segnalazione della Asl di Campobasso, in particolare dei servizi sociali, che scattò, nel marzo del 2008, l’ordine di arresto per due anziani di Belmonte del Sannio con l’accusa di pedofilia. Le vittime, addirittura il loro due nipotini, all’epoca dei fatti di 11 e 14 anni. Una vicenda di degrado, ignoranza ed arretratezza culturale tornata ieri mattina in tribunale ad Isernia ed entrare così nel vivo del dibattimento. Soltanto uno dei due fratelli accusati era presente ieri nell’aula “Aldo Moro”, dopo che nell’ultima udienza del novembre scorso, era stata per lui accolta la nullità della notifica. I giudici hanno ascoltato Emiddio Cocco, ispettore della Squadra Mobile di Isernia, tra i primi a prendere in mano il fascicolo delle indagini. Tramite le sue dichiarazioni, sono state ricostruite le prime fase dell’indagine che poi sfociarono nell’arresto dei due pastori, arresto poi tramutato in domiciliari vista l’età avanzata dei due. Per ascoltare le loro deposizioni, comunque, bisognerà atten-

Il diario che ha fatto piangere l’America Un soldato in missione in Irak scrive al figlio neonato. Poi muore saltando su una mina e la moglie raccoglie le sue lettere per farne un libro. E’ una storia d'amore in cui l'orgoglio vince sulla rabbia, “Diario per mio figlio (Rizzoli, pagg. 291, euro 15), un libro intriso di emozioni, che arriva dritto al cuore.

dere la prossima udienza. Il castello accusatorio è ovviamente rigettato in toto dal pool di avvocati che li assistono: i legali Maurizio Vecchierelli, Marco Zanna e Francesco Del Basso. C’è attesa anche per le perizie sulle piccole presunte vittime, chieste sempre dalla difesa, una di carattere medico-legale, l’altra psicologica. I ragazzini si sono costituiti parte civile coadiuvati dal loro tutor, Enzo Borrelli, tra l’altro sindaco di Belmonte e dai legali Alfonso Tagliamonte e Lucio Epifanio. Nella vicenda in un secondo momento è finita anche la loro mamma, un particolare che ha reso la vicenda ancora più inquietante. Dalle ricostruzioni degli inquirenti sembra che la donna si prostituisse, spesso anche davanti ai figli e fosse a completa conoscenza di quanto gli zii facessero fare loro. Gli anziani si sono sempre professati innocenti, ma il quadro di degrado in cui erano costretti a vivere i bambini, venuto fuori da mesi e mesi di indagine, sembrerebbe confermare le ipotesi di reato.

15 ANNO III - N° 39 gIOvedì 18 febbrAIO 2010


TERMOLI La decisione dei quattrocento lavoratori è maturata dopo che l’azienda non ha rinnovato i contratti

Ex dipendenti citano in giudizio la Sevel

Il comitato ex Sevel, costituito dopo che 400 lavoratori a termine non si son visti rinnovare i contratti, ha deciso di mettere la vicenda in mano ai legali con l'intento di ottenere giustizia. “la decisione – si legge in un documento - scaturisce dalla sfiducia che ormai affligge la maggior parte dei lavoratori, alla luce delle vane promesse della classe politica e dei continui rinvii da parte dei sindacati a voler affrontare la nostra situazione perennemente trascurata. Siamo convinti più che mai che tra il dicembre 2008 e gennaio 2009 la Fiat abbia perpetrato una serie di irregolarità nel porre in essere una serie ripetuta di contratti di somministrarne e di contratti a termine. La Fiat ha persino promesso e contrattualizzato con le organizzazioni

sindacali la volontà di convertire a tempo indeterminato i nostri contratti a termine ma a tutt’oggi nulla di fatto. Per l’effetto, nostro malgrado, non ci resta che adire le vie legali”. Il patrocinio è stato affidato allo Studio Legale Associato Iacovino - Di Pardo del Foro di Campobasso. “L’avvocato Iacovino – prosegue la nota - dopo una attenta e approfondita disamina sulla situazione venutasi a creare, ha manifestato delle fondate ragioni per ritenere che un ricorso al Giudice del Lavoro potrebbe farci ottenere la tanto agognata stabilizzazione a tempo indeterminato”. Iacovino ha sottolineato che per simili casi si è già espressa la Cassazione nonché i Tribunali di Larino e riconoscendo il rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato

Il patrocinio é stato affidato allo studio legale associato Iacovino Di Pardo del Foro di Campobasso

Il sindacato Gilda: chiarezza sulla riforma dei licei

nonché il risarcimento di tutti i danni. “In altri termini - continuano i lavoratori -, dopo tre anni di false promesse e di privazione di diritti costituzionalmente garantiti, non ci resta che rivolgerci al Tribunale del lavoro per far valere i nostri sacrosanti e inalienabili diritti al lavoro, alla famiglia e alla vita”. L’avvocato Vincenzo Iacovino e i propri collaboratori Nicola Del Re e Pierpaolo Passarelli, ha già provveduto al deposito di numerosi ricorsi presso il Tribunale di Lanciano, con prima udienza già fissata per maggio 2010.

Prevenzione obesità, un progetto per i bambini PETACCIATO - Domenica 28 febbraio alle 17, nel Municipio, sarà presentato un progetto di prevenzione obesità per bambini. Sono i titolari di una farmacia del paese a portare avanti e finanziare il progetto per prevenire l'obesità e il diabete. L'iniziativa ha il sostegno dell'Amministrazione comunale che mette a disposizione la Sala consiliare per i vari incontri di formazione per i bambini e i loro familiari. Il progetto, della durata di cinque anni, è indirizzato ai bambini della quarta e quinta elementare, i quali saranno sottoposti a visita pediatrica, misurazione della pressione e della glicemia, misurazioni antropometriche e metaboliche e monitoraggio alimentare. Inoltre avranno incontri di educazione alla corretta alimentazione, tutte fasi che vedranno impegnati due pediatri, un endocrinologo, una dietista, un insegnante di Scienze Motorie ed una psicologa dell’alimentazione.

16 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010

TERMOLI – La Regione ha approvato la delibera per la riforma dei Licei stabilendo di rinviare ogni cambiamento tranne che per gli Istituti Boccardi e Maiorana. In merito al deliberato interviene il coordinatore regionale della Gilda Michele Paduano. “Quello che desta meraviglia è il fatto che per due sole scuole si fa eccezione, per l ’Itis "Maiorana" e per l’Itc "Boccardi" di Termoli: il primo viene trasformato in Istituto di Istruzione Superiore "Maiorana" con l’aggiunta, all’Istituto tecnico preesistente, del Liceo scientifico con "opzione Scientifico -Tecnologico"; il secondo si trasforma in Istituto di Istruzione Superiore "Boccardi" con l’aggiunta del Liceo linguistico. A parte il fatto che la condivisione di tale cambiamento da parte del Comune di Termoli e della provincia di Campobasso, di cui si parla nella delibera della giunta regionale, a noi non risulta, o comunque non ricordiamo che sia stato oggetto di discussione nella Conferenza provinciale di dicembre, ci sembra inopportuno in questa fase transitoria e fluida portare dei cambiamenti a due sole istituzioni, e per di più nello stesso comune, senza aver aperto un confronto tecnico con l’Ufficio scolastico regionale per il Molise e senza aver coinvolto le istituzioni scolastiche "controinteressate"; non dimentichiamo che a Termoli già esiste il Liceo scientifico "Alfano da Termoli"

di lunga tradizione, apprezzato nel territorio e frequentato da molti alunni: perché il nuovo Liceo scientifico con opzione scienze applicate deve essere associato all’Itis e non, come è più naturale, allo scientifico preesistente? E cosa ne pensano gli altri comuni, per esempio Guglionesi, dell’attivazione di un Liceo linguistico a Termoli? Come sindacato – dice ancora Paduano, la Gilda non parteggia né per un istituto né per un altro, né per questo comune né per quello. La riforma delle superiori, pur non condivisa dal nostro sindacato, è partita; sembra pertanto urgentissimo e doveroso che il Governo regionale attivi un tavolo di confronto con l’Ufficio Scolastico regionale per il Molise, con le province, con i comuni e con le parti sociali, al fine di approntare un’offerta scolastica organica, differenziata e rispettosa delle esigente che ’provengono dal territorio molisano. Le iscrizioni alle superiori scadono il 26 marzo prossimo: le famiglie hanno bisogno di chiarezza! Per quest’anno la Regione ha deciso di rimandare il dimensionamento: si rispettino allora rigorosamente le tabelle di confluenza previste dalle Riforma delle scuole secondarie superiori, senza permettere ad alcuno di mettere il cappello per occupare il posto: ne va della serietà, della credibilità, del futuro della scuola molisana”.

Presentato il libro di Paola Di Giannantonio

Comunali, D'Ascenzo verso l’appoggio al centrodestra

CASACALENDA – È stato presentato nella Sala Convegni della Fondazione “Caradonio – Di Blasio” il libro “Terratradita – Simboli e frammenti del neolitico agricolo nella cultura dei popoli dell’area adriatico appenninico d’Italia”. Un volume quello dell'autrice, Paola Di Giannantonio è un'analisi dei più importati riti stagionali della tradizione regionale.

MONTENERO DI BISACCIA - Il sindaco uscente, Giuseppe D'Ascenzo che non si ricandiderà a primo cittadino, nelle prossime ore potrebbe sciogliere la riserva e annunciare il suo appoggio al centrodestra e, quindi, al candidato sindaco Nicola Travaglini. Il primo cittadino non ha nascosto di aver avuto alcuni contatti ma il suo sarà un appoggio esterno.


TERMOLI L’operazione coinvolge 48 persone accusate a vario titolo di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti

Droga, chiesto il rinvio a giudizio per un termolese SAN SEVERO – Ci sono anche un termolese, due di San Salvo, uno di Ortona e una lituana residente a San Salvo tra le 48 persone per le quali sono stati chiesti i rinvii a giudizio perché tutti accusati, a vario titolo, di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. L’udienza preliminare è iniziata davanti al Gup Antonio Diella che dovrà valutare le posizioni delle singole persone coinvolte nell’operazione dei carabinieri scattata all’alba del 3 marzo dello scorso anno. Si tratta di Felice Villa 32 anni di Termoli e residente a Vigevano, Rodolphe Pinto 48enne di San Salvo; Lorenzo Di Lorenzo 33 anni di Ortona; Laura Navickaite 23 anni, lituana residente a San Salvo e Alberto Zimarino 36enne di San Salvo. Gli indagati avrebbero fatto parte di una organizzazione con un capo

clan foggiano dedita al traffico internazionale di cocaina con l’Olanda. Grazie a contatti con marocchini residenti in Spagna e Olanda, secondo

l'accusa il clan foggiano acquistava la droga ad un prezzo di 28mila euro al chilo e vendeva a più del doppio con un giro d’affari di 200mila euro

Comunali, Fasciano conferma la sua candidatura a sindaco TERMOLI - Il candidato sindaco della lista civica “Per il Bene Comune”, Antonio Fasciano, conferma la sua candidatura a primo cittadino dichiarandosi distante sia dal centrodestra, sia dal centrosinistra, sia “da quelle liste, civiche e non civiche, che fanno riferimento alla politica del passato”. “Il nostro progetto – continua Fasciano – ci permette di dialogare con tutti, per capire quali sono le reali intenzioni degli altri candidati a sindaco per la città di Termoli. Ma noi restiamo uniti sotto la bandiera del Bene Comune, che è una lista fuori dalle logiche partitiche. Noi non miriamo alle poltrone – conclude Fasciano – ma al bene di questa città. Se non fosse questo l'obiettivo, non mi sarei mai candidato”. Ieri pomeriggio, Fasciano ha effettuato un sopralluogo alle case Iacp di contrada Porticone dove sono in corso i lavori di ristrutturazione del manto stradale, della rete fognaria, di risistemazione del tetto delle palazzine e messa in sicurezza delle caldaie. Lavori che hanno preso il via grazie all'interessamento del candidato a primo cittadino. “E' proprio così – ha affermato il candidato di “Per il Bene Comune” che un sindaco dovrebbe comportarsi: mettersi a disposizione dei propri concittadini 24 ore su 24, per cercare di risolvere i problemi reali, e non rimanere seduto sulla poltrona, in cima al municipio, aspettando che i problemi vengano risolti dal cielo. Se verrò eletto – conclude – lascerò il mio numero a tutta la popolazione e sarò rintracciabile a tutte le ore per il bene della mia città”.

Percorso di studio sull’enciclica del Papa L’Idv pronta a sostenere Filippo Monaco TERMOLI – Alcuni componenti il Circolo cittadino dell’Italia dei Valori, in riferimento alla scelta del candidato Sindaco al Comune per il centrosinistra, hanno dichiarato di sostenere la candidatura a primo cittadino Sindaco “nella persona di Filippo Monaco, quale espressione di una evidente volontà popolare, e di garante della continuità con la precedente amministrazione Greco”.

al mese. Furono 36 le ordinanze di custodia cautelare firmate dal Gip del Tribunale di Foggia, Rita Curci, che accolse parzialmente la richiesta del Pmi, Alessandra Fini, che sollecitava l’arresto di 75 persone accusate a vario titolo di 860 episodi di spaccio di cocaina, per fatti avvenuti tra il gennaio 2007 e il giugno successivo a San Severo e alcuni centri dell’Abruzzo come Pescara, Ortona e San Salvo. Il clan venne sgominato grazie a una serie di intercettazioni ambientali e telefoniche proseguite senza sosta per 6 mesi che permisero di scoprire i viaggi in Olanda ad Amsterdam e Rotterdam per rifornirsi di cocaina. Un riscontro alla tesi dell'accusa è il maxi-sequestro di 3 chili e 250 grammi di cocaina eseguito dai carabinieri a San Salvo l’11 marzo del 2007.

Il clan di narcotrafficanti importava cocaina dall’Olanda per un giro d’affari stimato in 200mila euro

Sopralluogo di Di Brino al mercato di via Inghilterra

TERMOLI - Il coordinatore della Federazione italiana venditori ambulanti e su aree pubbliche (Fiva) del Basso Molise, Daniele Di Gennaro, ha effettuato, insieme al candidato sindaco del PdL, Antonio Di Brino, un sopralluogo al mercato di Via Inghil-

TERMOLI – Quinto appuntamento del percorso di studio e di riflessione sull’Enciclica di Papa Benedetto XVI “Caritas in Veritate” organizzato dalla Consulta diocesana delle Aggregazioni Laicali e la Diocesi di Termoli Larino. L'appuntamento è per domani alle 17:30 presso il cinema Sant’Antonio ed avrà per tema: "Sviluppo Ambiente e Pace, la crisi ob-

Raduno degli ex dipendenti della Siv Ancora pochi giorni di tempo per iscriversi al raduno degli ex dipendenti Siv che si terrà a Vasto il prossimo 27 febbraio. Attualmente gli iscritti sono 500 e il totale generale si avrà nella riunione del Comitato organizzatore che si svolgerà sabato mattina in un hotel della Marina di Vasto. I rappresentanti dei vari reparti ed uffici consegneranno le liste definitive con le adesioni.

terra per capire come meglio si può sviluppare una situazione al momento bloccata. Il candidato sindaco del PdL, Antonio Di Brino, ha mostrato sensibilità e promesso impegno a risolvere nel minor tempo possibile, qualora i cittadini lo eleggessero sindaco, il problema del mercato di Via Inghilterra e in generale tutta la situazione dei venditori ambulanti, ricordando in particolare il suo desiderio di eliminare una volta per tutte l'abusivismo, argomento che sta a cuore anche al coordinatore Fiva Daniele Di Gennaro. Per quanto riguarda il mercato di Via Inghilterra, Di Gennaro ha affermato che “servirebbero subito dei servizi igienici e una copertura con materiale a norma, per poter permettere l'apertura dei banchi tutti i giorni, come già succede in tante altre città d'Italia”.

bliga a darci nuove regole” e “Il creato da custodire, per una nuova alleanza tra essere umano e ambiente”. I relatori saranno la professoressa Giuliana Martirani, dell’Università degli Studi Federico II di Napoli, ed Enver Bardulla, professoressa ordinaria di pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Parma.

17 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010


Kick Boxing, ottimi risultati per il ‘Fighting Ring”

Tennis tavolo, a Riccia il 1° campionato femminile

Dieci medaglie d’Oro, tre d’Argento, una di bronzo, sono il regalo dei ragazzi della Fighting Ring Boiano ai maestri D’Andrea e Carbone per la festa di S.Valentino. Una giornata intensa quella di Domenica 14 Febbraio nella palestra comunale di Avellino. A PAG. 22

Nella splendida cornice del Palazzetto dello Sport di Riccia è andata in scena la prima giornata dei tornei regionali femminili di terza e quarta categoria di tennistavolo. Sotto l’occhio vigile del presidente della Fitet Molise, Bernardo Cosimi, e del presidente della Fitet di Campobasso, Raffaele Ruscitto, le giovani leve del pongismo al femminile molisano si sono date battaglia. A PAG. 22

ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

Il Lupo torna a vincere www.lagazzettadelmolise.it IL TRIVENTO SI PREPARA ALLA DELICATA SFIDA CON LA SANTEGIDIESE

SI TERRA’ A PASQUA IL 1° TORNEO GIOVANILE IN RICORDO DI MICHELE SCORRANO

Il mercoledi è solitamente il giorno della doppia seduta di allenamento per l’Atletico Trivento che ha dovuto però rivedere i suoi piani di lavoro a causa della indisponibilità nel pomeriggio dell’Acquasantianni dove è andato in scena il recupero tra il Nuovo Campobasso ed il Real Montecchio. Mister Carannannte ha fatto svolgere un allenamento mattutino più lungo del previsto e nel pomeriggio tutta la squadra ha assistito alla partita dei cugini rossoblù. La giornata odierna invece sarà dedicata alla consueta amichevole infrasettimanale nel corso della quale il tecnico Roberto Carannante avrà modo di studiare l’undici migliore da contrapporre domenica alla capolista Santegidiese. A PAG. 21

Questa società informa che, in collaborazione con l’A. S. Team Campobasso Calcio, organizzerà il 1° Torneo di Pasqua di calcio giovanile “ Memorial Michele Scorrano”. Il Torneo, per il quale è stata richiesta autorizzazione al locale Comitato Regionale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, si svolgerà nelle giornate di Giovedì 1, Venerdì 2 e Sabato 3 Aprile 2010 a Campobasso, presso le strutture dell’Antistadio, del Campo Acli e dello Stadio Selva Piana, ed è riservato a calciatori appartenenti alla categoria Allievi, con la partecipazione delle società: Primavera Campobasso, Acli Campobasso, Olimpic Isernia, Pol. SS. Pietro e Paolo Termoli, Mirabello Calcio, S. Leucio Isernia. A PAG. 21

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT CALCIO SERIE D

I molisani, più cinici, hanno meritato il successo. Da oggi di nuovo al lavoro in vista del derby

Il Campobasso ritrova i tre punti Nel recupero con il Montecchio i rossoblù si sono imposti per 1-0 grazie al gol di Murano Trivento – Il Campobasso torna al successo, dopo due pareggi consecutivi, battendo, nel recupero della 20^ giornata, il Real Montecchio. I rossoblù hanno ottenuto il massimo con il minimo sforzo. Non è stata certo una gara brillante, ma l’importante per la formazione di La Cava era tornare a conquistare i tre punti. E la missione è stata compiuta. Sul neutro di Trivento, per la nota impraticabilità del Selva Piana, La Cava ha schierato una formazione inedita, operando una piccolo turnover. Follera ha sostituito al centro della difesa Maglione, mentre in avanti è stato Todino a far coppia con Covelli. I molisani sono partiti con il piede pigiato sull’acceleratore e già al 1° si sono resi pericolosi con Todino, la cui conclusione è stata, però, neutralizzata da Ponzoni. All’8° Fazio ha sfiorato il palo con una rasoiata dal limite. Alla mezz’ora è stato ancora il centrocampista campobassano a rendersi pericoloso direttamente da calcio di punizione, spedendo la sfera sul fondo. Allo scadere i padroni di casa hanno protestato per un evidente

LA CLASSIFICA Santegidiese Civitanovese Atessa VdS L’Aquila Trivento Chieti O.Agnonese Campobasso Recanatese Bojano Casoli * L.Canistro Centobuchi * Miglianico Morro d'Oro RC Angolana Elpidiense R.Montecchio **

20 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010

44 42 41 40 40 38 37 35 30 28 28 24 23 23 23 19 11 9

Murano, autore del gol fallo di mani in area di Gentili su cross di Coquin, ma il direttore di gara ha lasciato correre. Il Montecchio non si è reso mai pericoloso

nella prima frazione di gioco e i frutti della maggiore pressione offensiva del Campobasso sono stati raccolti nei minuti di recupero del primo tempo: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Murano ha raccolto la sfera nell’area piccola e con la punta ha spedito sotto l’incrocio per il meritato vantaggio dei suoi. Terza marcatura stagionale per l’esterno del lupo. Nella ripresa è stato un monologo rossoblù e la squadra, seppur non brillando, ha creato numerose azioni da rete. Al 60° Covelli dopo uno spunto personale ha colpito il palo esterno. Cinque minuti più tardi l’attaccante calabrese è stato ancora impreciso, spedendo sul fondo in acrobazia, ad un metro dalla linea di porta. Infine al 94° clamoroso è stato l’errore sottomisura di Fazio dopo un assist di Ferrentino. Da questo pomeriggio il gruppo tornerà al lavoro per preparare il difficile derby di Bojano in programma domenica al Colalillo. IR

CAMPOBASSO

1-0

Ascani Ricci Gargiulo Casapulla Minadeo Follera Coquin (67°Maglione) Fazio Covelli (72°Alessandrì) Todino (79°Ferrentino) Murano La Cava

1 2 3 4 5 6 7 8

R.MONTECCHIO Ponzoni Alegi Severini Gentili Rexhepi Bevoni Bavioli Forte Giacani Vairani Fiori (34° Cariati) D’Alessio

9 10 11 All. ARBITRO: Baldicchi di Città di Castello Ammoniti: Minadeo, Maglione Marcatori: 48° Murano

DAGLI SPOGLIATOI

La Cava: “Chi ci critica non conosce il nostro lavoro” Al termine della gara il tecnico del Campobasso Sergio La Cava è apparso molto soddisfatto della vittoria ottenuta sul Real Montecchio: “Sono contento del risultato e soprattutto dell’impegno messo in campo dalla squadra. Abbiamo creato tante occasioni da gol, certo abbiamo un po’ sofferto nel finale ma non bisogna dimenticare che venivamo da una partita in cui abbiamo speso molte energie e soprattutto abbiamo giocato contro un’avversaria certamente più in forma di noi, che era ferma da tre settimane, e che fino ad ora ha ottenuto risultati importanti contro squadre quotate. Se qualcuno ha criticato la prestazione di oggi (Ieri ndr) probabilmente lo ha fatto perché segue solo la partita della do-

Hiddink, da agosto è il nuovo ct della Turchia Adesso è ufficiale: dal prossimo agosto Guus Hiddink sarà il nuovo commissario tecnico della nazionale di calcio turca. Dopo le indiscrezioni di stampa dei giorni scorsi l'annuncio è arrivato dalla stessa federazione turca, che ha raggiunto ieri ad Amsterdam un accordo con il tecnico olandese, che ha firmato un contratto fino al 2012 con un'opzione per altri due anni. Hiddink dal 2006 è ct della Russia ma aveva annunciato che lascerà l'incarico a fine contratto.

menica, non conoscendo il nostro campionato e soprattutto il lavoro che facciamo quotidianamente e l’impegno che ci mettiamo. Proprio a conferma di questo mi sono arrabbiato tantissimo a fine partita con Alessandrì: era entrato da poco e su un calcio piazzato non è andato a saltare. Durante gli allenamenti gli ho chiesto sempre di darci una mano nelle palle inattive, mi sono infuriato, ma è passato tutto, negli spogliatoi ci siamo chiariti e stretti la mano”. Il tecnico rossoblu rispetto al match contro il Luco Canestro ha apportato delle modifiche all’undici titolare, la scelta è stata fatta per dare fiato a qualche giocatore in vista del derby di domenica: “Ho utilizzato Todino in attacco,

Follera al centro della difesa al posto di Maglione e Gargiulo come terzino sinistro, visto che domenica l’ho tirato fuori dalla partita quasi da subito. Ho preferito fare qualche piccolo cambiamento per consentire a qualche giocatore di tirare il fiato in vista della partita di domenica”. A proposito dell’impegno del “Colalillo” questo il pensiero di La Cava: “Di Bojano conservo un ottimo ricordo, ma domenica dobbiamo far punti. Siamo consapevoli che non sarà facile: il Bojano è una buona squadra, guidata da un ottimo allenatore, il campo non sarà dei migliori ma in questo momento ci dobbiamo adattare a tutte le situazioni e soprattutto cercare di vincere”. JSV

Maradona chiama Samuel e Burdisso Tornano nel giro della nazionale argentina i due difensori 'italiani', Walter Samuel dell'Inter e il romanista Nicolas Burdisso. Ad annunciarlo è stato il ct della 'Seleccion', Diego Armando Maradona, in vista dell' amichevole che la sua squadra giocherà il 3 marzo a Monaco con la Germania. Maradona ha spiegato che è tornato a seguirli per ragioni diverse: Samuel per la continuità di rendimento all'Inter, Burdisso per la velocità che ha acquisito a Roma.


S P O RT CALCIO - SERIE D

Prove generali in vista della Sant Oggi il Trivento disputerà un’amichevole in famiglia per provare l’undici da contrapporre alla capolista GIUDICE SPORTIVO 2 gare Voria (Trivento) Leopardi (Civitanovese)

1 gara Fideli (Rc Angolana) Pomposo (Rc Angolana) Malagnini (Morro d’Oro) Mozzoni (Centobuchi) Villa (L’Aquila)

Il mercoledi è solitamente il giorno della doppia seduta di allenamento per l’Atletico Trivento che ha dovuto però rivedere i suoi piani di lavoro a causa della indisponibilità nel pomeriggio dell’Acquasantianni dove è andato in scena il recupero tra il Nuovo Campobasso ed il Real Montecchio. Mister Carannannte ha fatto svolgere un allenamento mattutino più lungo del previsto e nel pomeriggio tutta la squadra ha assistito alla partita dei cugini rossoblù. La giornata odierna invece sarà dedicata alla consueta amichevole infrasettimanale nel corso della quale il tecnico Roberto Carannante avrà modo di studiare l’undici migliore da contrapporre domenica alla capolista Santegidiese. Tra le assenze certe ci sarà quella del vicecapitano Gill Voria, perno della difesa, fermato dal

giudice sportivo per due giornate. Il centrale con molta probabilità verrà sostituito da Spagnuolo che invece ha saldato il suo debito con la giustizia e domenica dovrebbe far coppia con Varchetta al centro del pacchetto arretrato trignino. Al momento sono indisponibili anche Palumbo, ancora infortunato e Viglione colpito da influenza. La partita in terra vibratiana rappresenta un banco di prova fondamentale per la squadra gialloblù che, reduce dall’importante vittoria casalinga strappata ad una delle dirette concorrenti L’Aquila, è chiamata a ripetersi probabilmente in una delle gare più importanti del girone di ritorno. Fino a questo momento il cammino dell’Atletico Trivento non ha affatto deluso le attese della vigilia: la squadra ha dimostrato di

A Pasqua il 1° torneo di calcio giovanile “Memorial Michele Scorrano” La scuola calcio Primavera Campobasso, in collaborazione con l’A. S. Team Campobasso Calcio, organizzerà il 1° Torneo di Pasqua di calcio giovanile “Memorial Michele Scorrano”. Il Torneo, per il quale è stata richiesta autorizzazione al locale Comitato Regionale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, si svolgerà nelle giornate di Giovedì 1, Venerdì 2 e Sabato 3 Aprile 2010 a Campobasso, presso le strutture dell’Antistadio, del Campo Acli e dello Stadio Selva Piana, ed è riservato a calciatori appartenenti alla categoria Allievi, con la partecipazione delle società: - Primavera Campobasso - Acli Campobasso - Olimpic Isernia - Pol. SS. Pietro e Paolo Termoli - Mirabello Calcio - S. Leucio Isernia. Il torneo, oltre a rappresentare un momento di aggregazione fra giovani leve, vuole essere un segno di riconoscimento per quanto Michele Scorrano ha fatto per l’intera regione e per essere stato, nel corso degli anni, la vera anima della Primavera, grazie alle sue innate doti di atleta e di vero trascinatore, per le quali viene ricordato come lo storico capitano del calcio campobassano. Una grinta che è riuscito spesso a trasferire a tanti giovani calciatori, i quali lo hanno individuato come punto di riferimento sia nell’attività sportiva che nella propria crescita personale.

L’intenzione è quella di rendere questa manifestazione un appuntamento costante negli anni, estendendone la partecipazione anche a società del panorama nazionale ed internazionale. Il grande sforzo organizzativo messo in atto per una perfetta riuscita dell’evento vede la partecipazione di tanti amici e simpatizzanti, oltre alla presenza di ex compagni di squadra e a numerosi ragazzi delle squadre di Michele. A breve verrà diramato il regolamento tecnico del Torneo.

avere tutte le qualità, tecniche e morali, per poter puntare in alto. Un gruppo solido, equilibrato in tutti i reparti e sapientemente guidato da un allenatore giovane ed ambizioso, capace di fare scelte domenicali coraggiose ma con coscienza, un tecnico che sa trasmettere alla squadra le giuste motivazioni. La partita di Sant’Egidio alla Vibrata potrebbe dunque dare delle conferme importanti sulle effettive potenzialità del team del presidente Falcione che, pur non avendo mai pubblicamente manifestato ambizioni importanti, è indubbiamente in questo momento una delle squadre che è in lotta per conquistare il primo posto in classifica, un traguardo da sogno che con umiltà e dignità i gialloblù stanno dimostrando di poter raggiungere. JSV

ECCELLENZA

Rinviata ancora Vastogirardi Turris Ieri pomeriggio si sarebbe dovuta giocare la gara tra Vastogirardi e Turris, valevole come recupero della 21^ giornata del campionato d’Eccellenza. Ma anche ieri pomeriggio il match non si è disputato per neve. La gara è stata spostata a mercoledì 24 febbraio. RS

LEGA NAZIONALE DILETTANTI

Effettuato il sorteggio per il Torneo delle Regioni A conclusione della riunione del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, svoltosi martedì a Roma nella sede di Piazzale Flaminio, è stato effettuato il sorteggio per l'edizione 2010 del Torneo delle Regioni che ha validità per tutte le categorie coinvolte e che, per il primo anno, comprende anche le Rappresentative regionali Allievi e Giovanissimi, oltre alle tradizionali Juniores, Calcio femminile e Calcio a 5 maschile. Per l'occasione sono due i Comitati impegnati nella fase organizzativa: il Piemonte Valle d'Aosta, nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola, dal 27 marzo al 4 aprile per la Juniores, gli Allievi ed i Giovanissimi, mentre l'Umbria, nello stesso periodo, organizzerà la competizione riservata al Calcio in rosa, il Calcio a 5 maschile e la fase finale del futsal femminile che segue un regolamento a se stante. L'urna non è stata per niente avara di spunti interessanti, a cominciare dallo scontro titanico tra veneti e toscani e degli scontri incrociati tutti meridionali tra Campania, Sicilia e Calabria nella Juniores, così come la sfida tutta da gustare nel Calcio femminile tra le corazzate Lombardia e Lazio, solo per citarne alcuni. A cavallo tra il mese di marzo e quello di aprile, l'intero universo LND si ritroverà in campo con lo stesso spirito che da 48 anni (quella alle porte è la 49^ edizione) contraddistingue la manifestazione più amata da appassionati ed addetti ai lavori. Gruppo A

Gruppo B

Gruppo C

Gruppo D

Veneto Toscana Basilicata Liguria

Umbria Molise Lombardia Lazio Puglia

Piemonte VA Emilia Rom. Abruzzo Friuli V. G. Sardegna

Calabria Trentino Alto A. Marche Campania Sicilia

Pallone d'oro in Africa: è corsa a tre

Inneggia due indagati per mafia, stop di 10 mesi

Didier Drogba, Samuel Etò o e Michael Essien sono stati nominati per il Pallone d'oro africano 2009 dalla Caf. Etòo partirà come favorito davanti agli altri due giocatori del Chelsea. L'interista ha vinto il premio nel 2003, 2004 e 2005, Drogba nel 2006, Frederic Kanoute nel 2007 e nel 2008 Emmanuel Adebayor. Essien è entrato nella 'top 3' negli ultimi 4 anni ma senza mai vincere. Il nome del vincitore sarà proclamato l'11 marzo ad Accra in Ghana.

Squalifica di 10 mesi al capitano del Mazara calcio, Francesco Erbini, per aver inneggiato a 2 indagati per mafia durante una partita. Nello scorso campionato, quando il Mazara (oggi in D) militava in Eccellenza, Erbini, dopo un gol nella partita Mazara-Marsala, aveva sollevato la maglietta di gioco mostrandone un'altra con la scritta 'Nino e Vito vi aspettiamo', diretta all'ex dirigente della squadra Vito Martino e al suocero Antonino Cuttone, arrestati nell'operazione antimafia 'Eolo'.

21 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010


S P O RT KICK BOXING

“Fighting Ring”, una valanga di medaglie Ottimi risultati nelle gare di San Valentino per i ragazzi dei maestri D’Andrea e Carbone Dieci medaglie d’Oro, tre d’Argento, una di bronzo, sono il regalo dei ragazzi della Fighting Ring Boiano ai maestri D’Andrea e Carbone per la festa di S.Valentino. Una giornata intensa quella di Domenica 14 Febbraio nella palestra comunale di Avellino in occasione della 2° fase Regionale di Semy e Light Contact, in rappresentanza del Molise gli atleti della Fighting Ring Boiano, e Iron Fist Campobasso, Le emozioni iniziano nella categoria Semy Contact pulcini la prima medaglia d’argento è di Gheriani Ramy, a seguire nei cadetti Amatuzio Mattia +47 kg, Carbone Alex -47 kg, Abate Marco -42 kg salgono sul gradino più alto del podio, per Marco e Alex al termine delle due fasi, anche il titolo di campioni regionali Molise/Campania. Nelle cinture colorate, -70 kg un eccezionale performance per Antonio Petraroia, 1° Class. Sia nel

Semy che nel Light, conquista entrambi i titoli regionali, nel gradino più basso un ottimo 3° class. per Gentile Daniele esordiente in questa disciplina. Sempre nelle cinture colorate, Massaro Luca nel Light 75 kg, conquista la prima medaglia d’oro della sua carriera sportiva, Buona prova anche per Manuele Baratta 2° class. Nella categ. -80kg Nella.94 kg Juniores 1° class. e titolo Regionale per De Cesare Gino. Ancora Light Contact Categ. -69 Jun./Sen. Finale tutta fighting ring, dopo aver messo in riga i rispettivi avversari si ritrovano a contendersi la finale Luigi Monaco che ha la meglio sul suo compagno di palestra,Vitone Maurizio, il 2° piazzamento regala comunque il titolo di Campione Regionale a Vitone. Una bella soddisfazione per i maestri D’Andrea/Carbone i nostri complimenti a tutti, in particolar modo agli esordienti che si sono ben comportati bloccati un po’

dall’emozione come Sara Terrigno,e Adelio Albanese esordiente a 39 anni insieme alla figlioletta Andrea di 9, Il nostro Adelio si prende la soddisfazione di superare il primo turno eliminatorio,il più convinto è Daniele Gentile veramente un ottimo terzo posto. Ma non finisce qui c’è l’ultima finale del Light da vedere , Antonio Monaco Juniores contro il napoletano Manuel Esposito Seniores,affermato campione di Semy Contact, il partenopeo parte alla grande, il nostro atleta per niente intimorito rimonta e con spostamenti da autentico campione manda a vuoto tutti gli attacchi e rientrando con una serie terribile di tecniche al volto e alla figura dello sfidante. Aggiudicandosi il mathc. Giornata nera per la Iron Fist Campobasso, Iademarco Pasquale e Cordisco Giuseppe, passano il primo turno, ma non basta per salire sul podio.

TENNIS TAVOLO

PALLAVOLO MASCHILE

Si è tenuta a Riccia la prima giornata dei tornei regionali femminili

Il Free Volley Campobasso ha superato il Termoli

RICCIA – Nella splendida cornice del Palazzetto dello Sport di Riccia è andata in scena la prima giornata dei tornei regionali femminili di terza e quarta categoria di tennistavolo. Sotto l’occhio vigile

22 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010

del presidente della Fitet Molise, Bernardo Cosimi, e del presidente della Fitet di Campobasso, Raffaele Ruscitto, le giovani leve del pongismo al femminile molisano si sono date battaglia per conquistare i primi e preziosi punti di avvicinamento all’ottenimento del titolo di campione regionale di categoria. Ancora una volta a farla da padrone sono state le atlete della società dello «Shalom Petrella Tifernina» che si sono imposte in ambedue le categorie. Più netto ikl predominio nella dove le allieve di Raffaele Ruscitto hanno conquistato ben tre posizioni nei primi cinque posti della classifica provvisoria. Una prova di forza e di carattere che non ha affatto sorpreso gli addetti ai lavori ed in particolar modo lo staff tecnico petrellese che è in costante e quotidiano contatto con le pongiste. Ragazze che stanno forgiando sia il proprio aspetto fisico che quello tecnico-tattico nella grande palestra della serie B d’Eccellenza. Da rimarcare, infine, le ottime prove della indomabile e coriacea Carmen Buonviaggio che oltre al suo ruolo indiscusso di allenatrice è anche una ottima atleta e delle portacolori della società sportiva del capoluogo di regione del «Savoia ’85». Un bilancio oltremodo positivo quello tracciato dopo la prima giornata che fa ben sperare nel futuro di questa disciplina sportiva al femminile anche tra i confini regionali.

Rugby: ecco gli Azzurri per la sfida con la Scozia Sono 30 i giocatori convocati da Mallett per la preparazione alla partita del Sei Nazioni con la Scozia, che si giocherà il 27 febbraio. Ecco la lista: Aguero, Mauro Bergamasco, Mirco Bergamasco, Bernabò, Bocchino, Bortolami, Buso, Canale, Canavosio, Castrogiovanni, Cittadini, Del Fava, Derbyshire, Favaro, Garcia, Geldenhuys, Ghiraldini, Gower, Masi, McLean, Ongaro, Perugini, Pratichetti, Robertson, Sepe, Sgarbi, Sole, Tebaldi,Vosawai e Zanni.

Continua la striscia positiva con ben sei vittorie consecutive del Free Volley Campobasso che espugna il Palasabetta con i parziali di 25 a 17, 25 a 18, 25 a 21. Il risultato non è mai stato messo in discussione, il Volley Termoli ha tenuto in tutta la gara una grande resistenza ma i valori in campo erano nettamente a favore della squadra campobassana che ha centellinato le proprie forze e l’incontro con un gioco semplice e poco brillante come ci ha abituati a vedere nelle ultime gare. I tre set si sono fotocopiati, le due squadre nella prima parte di ogni frazione di gioco si sono equivalse e solo nella fase finale si registrava una accelerazione da parte dei giocatori del Free Volley che si aggiudicavano set ed incontro. Probabilmente i campobassani si sono voluti prendere un turno di meditazione in vista dell’incontro “clou” in programma sabato prossimo contro il Termoli Pallavolo che potrebbe stravolgere il vertice del campionato e dare alla vincente della gara il passaporto per il raggiungimento dell’obiettivo finale.

F1: Fernando Alonso punta i rivali A meno di un mese dal via della stagione di Formula 1, Alonso ha già ben chiaro da chi dovrà guardarsi nella corsa al titolo mondiale. 'Penso che McLaren, Mercedes e Red Bull siano i team sui quali dovremo concentrare le maggiori attenzioni ha detto il pilota della Ferrari - ma ora è impossibile scegliere una di queste squadre, speriamo che nessuna delle tre sia troppo competitivà.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta

“Panzerotti” alla molisana 500 g di farina 00 un cucchiaio di olio di oliva extravergine un cucchiaino di zucchero un cubetto di lievito di birra 300 g di ricotta di pecora una mozzarella

prosciutto nostrano o salsiccia secca a piacere una manciata di pecorino di montagna 2 uova una spolverata di pepe q. b. di sale

Per la sfoglia, versate la farina sulla spianatoia ed incorporatevi lo zucchero ed il sale. Fate la fontana e nell’incavo versate l’olio ed il lievito, in precedenza stemperato in un bicchiere di acqua tiepida. Incorporate tutti gli ingredienti e lavorate il composto per almeno 10 minuti: Fate la “panetta”, mettetela in una ciotola infarinata e fatela riposare, a temperatura ambiente, per circa 30 minuti. Per il ripieno, in una ciotola amalgamate la ricotta con le uova, un pizzico di sale ed una spolverata di pepe macinato al momento. Aggiungete la mozzarella e il prosciutto, tagliati a piccoli cubetti, un’abbondante manciata di pecorino, mescolate e lasciate riposare il composto in frigorifero. Trascorso il tempo necessario, trasferite la pasta sulla spianatoia infarinata, stendetela con il matterello fino a ottenere una sfoglia dello spessore di 3 o 4 mm e tagliatela a dischi del diametro di 8-10 cm. Farcite ogni disco con una cucchiaiata di ripieno, ripiegatelo su se stesso e saldate bordi della pasta con la punta delle dita con i rebbi di una forchetta. Friggete i “Panzerotti” pochi per volta, in abbondante olio caldo, sgocciolateli appena dorati e fateli asciugare su un foglio di carta assorbente. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacie di turno CASTIGLIONE Via XXIV Maggio, 14 Tel. 0874.65105

ISERNIA Farmacia di turno SILVESTRI Via Lazio, 10 Tel. 0865.50789

CARUSO Corso V. Emanuele II, 69 Tel. 0874.415360 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Municipio 0874.4051

Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno CAPPELLA - Via Maratona, 1/B - Tel. 0875.703233 Ospedale San Timoteo - centralino 0875.71591 Municipio - Tel. 0875.7121 Stazione Ferroviaria - Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto - Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza Arrivo 06:02 07:40 06:49 08:35 09:30 11:07 12:20 14:11 14:12 15:56 17:13 19:02 17:40 19:30 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO

Ariete 21 mar - 20 apr

(DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:46 07:39 06:44 08:23 12:13 13:56 13:22 15:00 14:40 16:25 16:13 17:59 17:14 18:55 18:40 20:30 20:48 22:38 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:50 08:53 08:28 11:40 12:19 16:25 14:15 17:16 16:30 19:25 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 06:15 09:15 11:15 14:15 14:47 16:45 17:15 19:40

Arrivo 09:18 12:15 15:22 17:30 19:25 20:15 20:46 22:40

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 -8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,3012,40-13,30-13,45 -14,00 (anche festivo)14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Non è da voi esprimervi troppo a parole, anche perché non vi riesce poi molto bene, per cui in questa giornata preferirete lasciare che gli altri intendano ciò che vogliono dai vostri comportamenti! Può essere un'arma a doppio taglio, ma per voi ormai non ha più importanza apparire per quello che non siete, per cui accetterete tutto! Toro - In questa giornata dovrete assolutamente dare retta al vostro istinto, poiché questo vi guiderà per il meglio, nonostante il vostro iniziale scetticismo. La vita è fatta di occasioni prese o mancate. Se non volete che si verifichi la seconda opzione, cercate allora di avere più fiducia in voi stessi e buttatevi anche quando non vi sentite protetti da qualcun altro! Gemelli - Se non siete fermamente convinti dei vostri sentimenti in questa giornata, allora fareste meglio a tacere e a non illudere le persone che al contrario, provano qualcosa nei vostri confronti e si aspetterebbero quanto meno un po' di onestà e lealtà! Viste le premesse, cercate di chiarirvi al più presto, poiché la situazione potrebbe peggiorare! Cancro - Dovreste cercare di essere più flessibili con le persone che vi sono intorno, specialmente con i vostri figli o con i vostri amici, che magari non si comporteranno perfettamente, ma anche voi potreste avere le vostre colpe e sarebbe il caso di ammetterlo piuttosto che nascondersi dietro una facciata! Siate più sinceri e vedrete che tutto cambierà! Leone - Potreste avvertire la necessità di sedervi ogni tanto e di riflettere, poiché avete la sensazione di aver corso troppo ultimamente e di esservi persi qualcosa per strada! Effettivamente la riflessione potrebbe essere un buon allenamento per voi che, di solito agite sempre per istinto e solo in un secondo tempo chiedete delle conferme altrove! Vergine - In questa giornata le vostre proprietà sensitive saranno sviluppate più che mai e troverete sicuramente il modo per anticipare le mosse di una persona che ultimamente vi ha dato filo da torcere, ma che adesso dovrà frenare la sua scalata! Siete pronti ed agguerriti e questo è a vostro favore, in quanto c'è ancora molto da lottare e conquistare! Bilancia - In questa giornata potrebbe esserci qualcuno che cercherà di manipolarvi e di dirvi cosa fare ed in che momento! Voi dovrete mostrarvi invece abili a sbarazzarvi subito di queste persone, in modo tale che non dobbiate più incontrarle neppure in futuro! Non lasciatevi trasportare dagli eventi, mantenete sempre fermo il vostro carattere! Scorpione - Potreste restare improvvisamente attratti da una persona che non vedete da parecchio tempo e che appartiene al vostro passato, ma che non avevate mai considerato come un qualcosa di più di una semplice conoscenza. Se avete la possibilità, sarebbe bene approfondire questa vostra sensazione, tanto per non avere rimorsi in futuro! Sagittario - In questa giornata sarebbe bene per voi ricordare quanto una persona che vi è vicina, abbia fatto per voi, senza pretendere nulla in cambio. Solitamente siete voi quelli che accorrete, ma in questa situazione i ruoli si sono invertiti e dovreste chiedervi il perché di tanto affetto, soprattutto se questa persona non appartiene alla vostra famiglia! Capricorno - Una parte di voi si dedicherebbe volentieri all'ozio ed un’altra parte invece è conscia di tutti gli impegni che avete e che sarebbe opportuno rispettare, prima che inizino ad accumularsi e non sappiate più come smaltirli una volta per tutte! Dovreste essere un pochino più determinati, in modo tale da non perdervi in un bicchier d'acqua! Acquario - Oggi potreste sentirvi un pochino frastornati, magari perché avete dormito poco, oppure perché non avete avuto un buon risveglio. Fatto sta che le persone che vi sono vicino, potrebbero non gradire il vostro modo di fare e farvelo notare. Invece di andare su tutte le furie, dovreste al contrario capire che è tempo di calmarsi e di darsi una regolata! Pesci - Le vostre aspettative amorose, potrebbero essere un tantino troppo alte, poiché chi vi ama e vi sta vicino, potrebbe non recepire questo vostro bisogno di affetto e comportarsi come sempre, con vostra grande delusione. Se volete che questi si accorgano di voi e delle vostre esigenze,dovete allora istaurare un dialogo,in modo tale da sapere con chi prendervela se non saranno in grado di soddisfarvi!

23 ANNO III - N° 39 GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010


lagazzettadelmolise_180210a  

IL TAPIRO DEL GIORNO AL CONSIGLIO REGIONALE DISTRIBUZIONE GRATUITA GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2010 ANNO III - N° 39

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you