Issuu on Google+

Marito e padre violento, 40enne in manette

Prima udienza ieri per il ‘Mago Bruno’

CAMPOBASSO - Picchiava la moglie ed i figli minorenni e per questo motivo, un 40enne di Matrice è stato arrestato dagli agenti della Mobile. L’uomo, che abusava di alcol, è rinchiuso nel carcere del capoluogo molisano. PAG 6

CAMPOBASSO - Arrestato per circonvenzione di incapace, truffa e violenza sessuale, ieri, in Tribunale a Campobasso, presente il mago Bruno per il giudizio immediato. Durante la prima udienza ascoltati gli agenti della mobile. PAG 9

ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A MARILINA NIRO Il tapiro del giorno va a Marilina Niro consigliera con delega alla Cultura del Comune di Campobasso. Perché contro il parere dei fedeli, dei parroci, della maggioranza e dello stesso sindaco Di Bartolomeo continua la sua lotta a senso unico per dedicare al compianto Don Giovanni Battista l’attuale Piazza San Leonardo che affonda le sue radici nel Medioevo. Talmente convinta, la consigliera, da spedire in giro per la città un familiare a raccogliere le firme a sostegno della sua idea. Perché tanta ostinazione lei che si rifugia spesso nella ‘democrazia’? Forse la Niro dimentica impegnata nell’organizzazione del Natale in città ha sottovalutato l’importanza della toponomastica, soprattutto quella storica.

L’OSCAR DEL GIORNO A MICHELE IORIO Avremmo dovuto dargli il tapiro del giorno per la dichiarazione che ha reso in aula prima che passasse a maggioranza l’articolo del nuovo statuto che fa lievitare a 32 i consigliere regionali. Ma il presidente Iorio, si sa, è nato con la camicia. Il tapiro ieri era già prenotato. E allora abbiamo ripiegato col l’oscar. Oggi può passare a ritirarlo per portarlo con sé domani sera alla cena organizzata al hotel Europa di Isernia. Gli invitati sono circa un migliaio. Tutti suoi grandi elettori. E pagano, per questo gli consegniamo la statuetta, ognuno di tasca propria.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Presentato ieri a Roma il 9° rapporto del Cnvsu sulla situazione attuale degli atenei italiani

Università, il 3+ 2 si rivela un flop Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Tel. Isernia: 0865/414168 E-mail Redazione Campobasso:

redazione@lagazzettadelmolise.it E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it E-mail: Amministrazione-Pubblicità

commerciale@lagazzettadelmolise.it

www.lagazzettadelmolise.it www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Poligrafica Ruggiero srl Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita

CAMPOBASSO – L’Università italiana non naviga in acque tranquille. Secondo i dati diffusi dal 9° rapporto del Cnvsu – Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario – la situazione degli studenti è decisamente negativa: su dieci iscritti, quattro sono fuori corso; la regolarità negli studi è diminuita del 2,5%; gli studenti non regolari sono il 40,7%, mentre quelli regolari sono il 59,3%; gli abbandoni restano stabili al 20% e meno di uno studente su tre si laurea nei tempi previsti. Il delinearsi di un quadro del genere è da collegarsi molto probabilmente alla riforma del cosiddetto “3+2”, la quale non ha prodotto i risultati sperati e, anzi, facendo crescere il numero degli studenti “lumaca” e crollare quello delle matricole, a dimostrazione che, in questo modo, il sistema è stato reso meno attraente (attualmente sono un milione e 800mila). Inoltre, nel complesso il numero dei laureati, per la prima volta dopo tre anni, scende sotto la soglia dei 300mila: sono 294.084 coloro che nel 2008 hanno conseguito il titolo di studio triennale, la laurea specialistica o un titolo del vecchio ordinamento, con un calo di 7.051 laureati rispetto all’anno precedente. I tempi per conseguire la laurea triennale sono pari a 4,7 anni superando, oggi come allora, con il vecchio ordinamento, il 50% della durata canonica. È nel 2002 che si è registrato il picco con il

Matricole in calo e quattro studenti su dieci sono fuori corso La riforma non ha prodotto i risultati sperati. Va meglio nei corsi a numero chiuso 74,5% di “maturi” che si iscrivono all’università, cui è seguito un lento, ma progressivo calo fino al 68,5% nel 2006/2007. Inoltre, non è più di particolare rilievo il fenomeno degli studenti che si iscrivono (per la prima volta) all’Università dopo tre o più anni dal conseguimento del diploma di maturità, a partire dal 2001/2002 e 2002/2003, è diminuita dal 28,3% al 13,1% e quindi il numero, nel 2007/2008, risulta sostanzialmente analogo a

quello della pre-riforma 2000/2001. In tutto questo, un aspetto positivo c’è: il numero chiuso. Le facoltà in cui ci sono gli studenti più regolari, sono proprio quelle in cui ci sono le selezioni rispetto al numero di domande di immatricolazione pervenute, a dimostrazione che questo strumento funziona. L’altra nota negativa, infine, è sul fronte della didattica. A cominciare dall’eccessivo proliferare di corsi di studio dall’avvio della riforma: da 3.234 a 5.734, con un aumento del 77,3%, cui segue quello delle materie, passate da 116mila nel 2001/2002 a 180mila nel 2006/2007. In calo, invece, il numero dei docenti: nel 2008 quelli in ruolo sono diminuiti di 1.100 unità. La classe docente, inoltre, è sempre meno giovane: oltre un docente su 4 ha più di 60 anni (era uno su 6 nel 1998), e si innalza di un anno e mezzo l’età di ingresso dei ricercatori, oggi a quota 36,3 anni. Inoltre, l’auspicata mobilità dei docenti non ha dato i frutti attesi: riguardo alle progressioni di carriera, le procedure concorsuali adottate dagli atenei e le norme di contenimento della spesa hanno favorito, nelle scelte operate dalle università, le promozioni interne di docenti già in servizio. Non ci sono variazioni di rilievo, invece, per quanto concerne il personale tecnico e amministrativo, mentre l’età del personale aumenta nel numero degli over 65, con un calo per gli under 35.

GIORNALE SATIRICO

2 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009

Berlusconi in ospedale, sarà dimesso oggi MILANO - Il premier Berlusconi ha trascorso un’altra notte in ospedale. Le dimissioni previste inizialmente per ieri sono infatti state rinviate a oggi. Ieri il primario del San Raffaele (dove il presidente è ricoverato da domenica in seguito all’aggressione in Piazza Duomo) e medico di fiducia del premier Alberto Zangrillo durante la lettura del bollettino ha spiegato che un altro giorno era necessario visto “il perdurare della sintomatologia dolorosa e delle difficoltà nell'alimentazione spontanea”.

Veronica scrive al marito: sono addolorata MILANO — Una lettera breve. Scritta da Veronica Lario e fatta consegnare al marito, ricoverato al San Raffaele, da un uomo della scorta. Un gesto non dovuto, ma che la moglie del presidente del Consiglio ha ritenuto giusto fare perché le è sembrato l’unico modo, in una fase così complicata per la coppia, di far sapere a Silvio Berlusconi che, nonostante tutto — nonostante il divorzio, le guerre legali, i rancori — una cosa del genere non può che addolorarla.


PRIMO PIANO In Aula l’esame del nuovo Statuto. Passa a maggioranza l’articolo 14 sulla composizione dell’assemblea di Palazzo Moffa

I consiglieri regionali lievitano a 32 Tanto pagano i molisani! CAMPOBASSO – Chi si è passato una mano sulla coscienza ha votato contro. Chi si ne è lavato le mani ha abbandonato l’aula, e chi le mani, per spirito di solidarietà, le vuole affondare nella marmellata, ha detto sì all’approvazione dell’articolo 14 dello Statuto regionale. L’articolo che farà salire a 32 il numero di consiglieri a Palazzo Moffa. Non solo la proposta di portarli a 25 non è stata nemmeno presa in considerazione, ma tantomeno l’idea di lasciare le cose come stavano. E così, se fino a ieri erano 30 i rappresentanti di partiti e partitini a via IV Novembre, da domani grazie alla ‘solida’ maggioranza del presidente Michele Iorio il contribuente molisano avrà altri due consiglieri nel proprio budget. Due consiglieri semplici, che più o meno intascano 8 mila euro al mese (4 mila di indennità, 2 mila di diaria, altri 2 mila a titolo di contributo ex articolo 7) senza considerare il rimborso benzina (pochi quelli che vivono a Campobasso), il vitalizio (che si matura dopo appena trenta mesi di legislatura) e tutte le agevolazioni extra (tariffe speciale per il telefonino ad esempio). Insomma, non proprio come i comuni mortali che considerano la tredicesima (per i fortunati che la prendono) una manna dal cielo. Ma questa regione si sa, a certi primati non rinuncia. E così mentre l’Umbria e la Basilicata (che per estensione territoriale ci somigliano) sono ferme a 30 consiglieri, il popolo moli-

sano assiste impotente alla ‘lievitazione’. Ma c’è dell’altro: durante la discussione, che è stata piuttosto vivace, è emersa anche la volontà (e tra non molto si arriverà anche a discutere l’articolo appropriato), che il Consiglio approvi la norma che permette al governatore di chiamare 8 assessori esterni nella sua giunta, persone dunque non necessariamente elette ma scelte personalmente da Iorio o, come già succede, ‘invitate’ a rinunciare allo status di consigliere per entrare nell’esecutivo (come nel caso di Salvatore Muccilli e Filoteo Di Sandro che al momento della firma - ormai prossima - sui decreti di nomina lasceranno il posto a Nico Romagnuolo e Raffaele Mauro). Dunque 32 + 8 che fa 40! Se a tutto ciò poi, si aggiunge anche la recente istituzione delle commissioni speciali (ribattezzate mangiasoldi per gli scarsi risultati a cui hanno portato in passato) si capisce perché a più di qualcuno l’altra sera sono saltati i nervi. Insomma, la prossima volta che si sentirà parlare i politici di contenimento della spesa conviene anche sapere che mentre quelli di centrosinistra hanno respinto compatti l’approvazione dell’articolo 14, e che i consiglieri di maggioranza Mario Pietracupa, Riccardo Tamburro e Antonio Chieffo hanno abbandonato l’aula al momento di votare, fatta eccezione per l’esponete dell’Udeur Vincenzo Niro (più legato alla questione della forma di governo però) tutti gli altri

presenti hanno lasciato passare la norma con la benedizione del presidente convinto che il numero degli attuali consiglieri è insufficiente rispetto ai compiti che sono assegnati alla Regione. A tarda sera è stato discusso e approvato a maggioranza anche l’articolo 15 riguardante le attribuzioni del Consiglio. Respinti gli emendamenti di Pangia, Natalini, Niro e Tamburro che miravano ad introdurre l’istituto della sfiducia costruttiva. Ieri intanto, forti critiche sono state espresse dai consiglieri Danilo Leva e Massimo Romano che in una nota congiunta hanno scritto: “Non può passare sotto silenzio quanto sta accadendo in Consiglio regio-

Bankitalia: la ricchezza delle famiglie cala del 2%

Processo breve, il ddl il 12 gennaio in Senato

MILANO - Cala la ricchezza delle famiglie italiane: secondo Bankitalia è calata tra il 2007 e il 2008 di circa l'1,9% (161 miliardi di euro, dato a prezzi correnti), risentendo della riduzione delle attività finanziarie (-8,2%) e di un aumento delle passività (3%). Al contrario la dinamica delle attività reali (come le abitazioni) è risultata positiva, benché meno sostenuta (3%) di quella degli anni precedenti.

MILANO - Il disegno di legge sul processo breve approderà nell'aula del Senato martedì 12 gennaio. Lo ha deciso ieri mattina la conferenza di Palazzo Madama. Il provvedimento è all'esame della commissione Giustizia che lo dovrebbe licenziare per l'aula la prossima settimana. Anna Finocchiaro chiede spiegazioni al ministro Alfano: “Venga a riferire in Senato sulla strategia del governo in tema di giustizia”.

nale. Che fine ha fatto la proposta di legge che abbiamo presentato ormai mesi fa, relativa proprio al contenimento dei costi della politica? Un’idea sulla quale il Consiglio avrebbe potuto lavorare, nell’ottica di una riduzione delle spese quanto mai opportuna soprattutto alla luce della situazione finanziaria in cui versa la Regione Molise, oltretutto oberata dai debiti derivanti dalla gestione fallimentare della sanità”. Assunta Domeneghetti

3 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009


REGIONE Firmato ieri a Roma un protocollo tra il governatore Iorio e il presidente dell’Agcom

Più funzioni al Co.re.com. Molise Albergo diffuso, un incontro ad Assisi per discutere di prospettive CAMPOBASSO – Saranno 23 i Comuni che si incontreranno domani ad Assisi per discutere i temi e le prospettive di sviluppo che riguardano l’albergo diffuso, e per dare vita ad una associazione che faccia dei valori dell’ospitalità diffusa il perno di uno sviluppo turistico compatibile. La sede della costituenda associazione sarà a Campobasso presso la sede della Matese per l’Occupazione Scpa che già ospita l’Associazione Nazionale degli Alberghi Diffusi (Adi). Dalla Sicilia (Sant’Angelo Muxaro) al Trentino (Tenno), dalla Basilicata (Pietrapertosa) al Molise, al Piemonte (Voltaggio) alla Sardegna (Villanova Monteleone) alla Toscana (Semproniano), all’Emilia Romagna (Portico di Romagna), alle Marche (Borgo Pace). Tra i Comuni del Molise che hanno aderito all’appello ripreso dal Patto territoriale per l’occupazione del Matese vi sono Ripalimosani, Montecilfone e Sepino. L’albergo diffuso è una proposta di ospitalità che si rivolge ad una domanda interessata a vivere la vita dei luoghi, a contatto con i residenti. L’albergo diffuso non è solo un albergo, ma è anche un modello di sviluppo del territorio che si è rivelato particolarmente adatto per valorizzare e animare borghi e paesi con centri storici di interesse, dare un contributo per frenare lo spopolamento dei borghi, evitare di risolvere i problemi della ricettività turistica nei borghi, con nuove costruzioni.Oggi in Italia vi sono 11 regioni che hanno una normativa che “classifica” l’albergo diffuso come forma originale e distinta di ospitalità: Sardegna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Umbria, Emilia Romagna, Liguria, Trentino, Calabria, Lazio, Calabria, Toscana. A queste vanno aggiunte la Campania che lo prevede nella sua normativa, ma non lo definisce chiaramente; il Veneto, il Molise e la Lombardia che stanno concludendo l’iter per “normarlo”.

CAMPOBASSO - Il presidente della Regione Molise, Michele Iorio e quello dell’Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni), Corrado Calabrò, hanno firmato ieri, a Roma, un Protocollo d’Intesa che prevede l’attribuzione al Co.re.com Molise (Comitato regionale per le comunicazioni) di alcune specifiche deleghe di controllo e di tutela riguardanti i mezzi di informazione e i cittadini. Il Protocollo, infatti, prevede che l’Agcom deleghi al Co.re.com Molise il controllo sul diritto di rettifica da parte degli organi di informazione circa eventuali richieste dei cittadini; il controllo del rispetto delle normative sulla diffusione di sondaggi elettorali in particolari

periodi; l’espletamento del tentativo obbligatorio gratuito di conciliazione tra cittadini e compagnie telefoniche su controversie sorte nella fornitura di servizi; il controllo delle fasce orarie protette per la tutela dei minori sulle emittenti televisive. Soddisfatto il governatore per l’attribuzione delle nuove deleghe al Co.re.com che permetteranno a quest’organismo di ampliare la sua attività rendendola più incisiva e tempestiva. “Il Co.re.com - ha detto Iorio - potrà così espletare meglio le sue funzioni di controllo, ma potrà essere anche un elemento di interlocuzione vicino e diretto per la risoluzione conciliativa di alcune vertenze tra cittadini e compagnie telefoniche. Si eviterà in questo modo di rivolgersi ad un’autorità giudiziaria prolungando la definizione della questione”. Presente all’incontro di ieri a Roma anche il presidente del Co.re.com Molise, Federico Liberatore.

Domenica a Montenero anche Di Pietro

Prima assemblea programmatica dell’Idv sull’ambiente Civis, il nuovo canale web di assistenza dell’Agenzia delle Entrate del Molise Attivo da ieri per gli intermediari abilitati ad Entratel

CAMPOBASSO - Operativo da ieri anche in Molise “CIVIS”, il nuovo canale dedicato agli intermediari abilitati ad Entratel. Inserendo il loro codice PIN, gli intermediari possono accedere al servizio e ricevere assistenza sugli avvisi telematici riguardanti UNICO Persone Fisiche e 770, previa opzione espressa in dichiarazione, e sulle comunicazioni d’irregolarità, dopo aver ricevuto delega espressa dal contribuente. La procedura web è nata con l’obiettivo di realizzare una nuova modalità di erogazione di servizi che consenta un accesso semplificato agli intermediari e di ottimizzare le risorse dedicate alle lavorazioni in back office. Grazie a questo canale dedicato, il professionista potrà compiere via web le stesse opera-

zioni che effettuerebbe presso uno sportello del front office degli Uffici dell’Agenzia delle Entrate, con un significativo risparmio in termini di tempo e di costi di spostamento. “La Direzione Regionale del Molise – dice il direttore regionale Rossella Rotondo - in vista dell’attivazione del nuovo servizio di assistenza , ha siglato nei giorni scorsi specifici protocolli di intesa con gli Ordini dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Campobasso ed Isernia e con gli Ordini dei consulenti del lavoro delle stesse città, la cui collaborazione, insieme a quella di tutte le tipologie di intermediari presenti nella regione, è indispensabile al successo dell’iniziativa”.

CAMPOBASSO – Antonio Di Pietro torna in Molise ma stavolta gioca in casa. L’ex ministro domenica sarà nella sua Montenero di Bisaccia dove, alle 18, si terrà la prima assemblea regionale programmatica-organizzativa dell’Italia dei Valori sull’Ambiente, appuntamento che rientra nell’ambito di “Un cantiere per il 2011 – un altro Governo per il Molise”. All’incontro parteciperanno oltre a Di Pietro anche, il senatore Paolo Brutti responsabile nazionale del dipartimento per l'ambiente, il territorio e le infrastrutture, il presidente della Provincia di Campobasso Nicola D’Ascanio (anch’egli di Montenero), Anita Di Giuseppe (deputato Idv eletta in Lombardia) ed il coordinatore regionale del partito

Finanziaria, il Governo incassa la fiducia

Fini: ascoltare il Colle, superato il livello di guardia

ROMA - Il governo ha incassato la fiducia sulla Finanziaria. A votare sì sono stati 307 parlamentari, 271 i no e due gli astenuti.La legge finanziaria arriverà in commissione Bilancio del Senato venerdì prossimo, 18 dicembre, per un rapido esame in vista dell'approdo in aula del pomeriggio di lunedì 21 dicembre. Il voto finale è fissato per martedì 22 dicembre. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama.

ROMA - Per il presidente della Camera Gianfranco Fini è stato superato il livello di guardia. “Non è il caso di aggiungere altro a ciò che ha detto, in modo ripetuto e meditato, il capo dello Stato” dice Fini parlando del clima di scontro che si è creato in questi ultimi mesi. Quindi invita - per un confronto in condizioni politiche diverse - a prendere gli inviti del presidente della Repubblica come “stella polare”.

Giuseppe Caterina. Ambiente ed energie rinnovabili. Su questo terreno si muoverà l’assemblea dipietrista che porrà con forza anche il suo no ad una eventuale centrale nucleare davanti casa.

5 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009


CAMPOBASSO E’ stato arrestato ieri mattina a Matrice dagli uomini della Squadra Mobile di Campobasso

Picchia moglie e figli, orco in manette Vivevano in un clima di terrore e tensione costante, la moglie ed i figli minorenni dell’uomo “orco” arrestato ieri mattina, a Matrice, dagli agenti della Squadra Mobile di Campobasso. Una denuncia e subito le indagini che hanno portato alla luce una terribile violenza. Ed ora, il 40enne finito in manette e rinchiuso nel carcere del capoluogo come disposto dal giudice per le indagini preliminari Teresina Pepe, dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia. Secondo la ricostruzione dei fatti operata dagli agenti di polizia, l’uomo, di cui non è stata resa nota l’iden-

tità, era dedito all’abuso di alcol. Proprio quei bicchieri di troppo, ogni giorno, scatenavano in lui una violenza inaudita. Al suo rientro in casa, i cuori di moglie e figli battevano forte, invasi dalla paura che forse una parola di troppo avrebbe potuto causare l’ira di quel padre e marito e scatenare l’inferno. Fatti che purtroppo non sono isolati. Secondo l'Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) la violenza domestica è infatti un fenomeno molto diffuso: i comportamenti coercitivi esercitati mirano a controllare emotivamente una persona che fa parte

del nucleo familiare. Può portare gravi conseguenze nella vita psichica delle donne, degli uomini e dei bambini che la subiscono perché può far sviluppare problemi psicologici come sindromi depressive, problemi somatici come tachicardia, sintomi di ansia, tensione, sensi di colpa e vergogna, bassa autostima, disturbo post-traumatico da stress e molti altri. Le condizioni di chi subisce la violenza sono tanto più gravi quanto più la violenza si protrae nel tempo, o quanto più esiste un legame consanguineo tra l'aggressore e la vittima.

Molise Security: prima udienza per Vincenzo Miele Ha chiesto la chiamata in causa, nella qualità di responsabile civile, della Molise Security srl e della società a responsabilità limitata Lo Zaffiro, l’avvocato Massimiliano Iovino del Foro di Bologna, costituitosi parte civile per conto della Unicredit Banca di Roma, nel procedimento a carico di Vincenzo Miele, imputato con l’accusa di peculato per l’ammanco di cinque milioni e mezzo di euro dalla Molise Security. Nel corso della prima udienza, tenutasi ieri mattina al Tribunale di Campobasso, dinanzi al Collegio penale presieduto dal giudice Mario Iapaolo, in molti si sono costituiti parte civile, tra i quali la Margherita Spa e la Frentana Di-

stribuzioni srl difese dall’avvocato Gaetano Fraracci. Ed è stato proprio in seguito alle costituzioni che l’avvocato Iovino ha presentato una istanza per la chiamata delle due società che, in caso di una eventuale condanna dell’imputato, dovrebbero rispondere insieme a questi dei danni derivanti dal reato. Ad opporsi all’istanza l’avvocato Mariano Prencipe, difensore di Molise Security, costituitasi anch’essa parte civile nel procedimento. Il collegio, dopo essersi ritirato, si è pronunciato positivamente sulla chiamata in causa. Vincenzo Miele, difeso congiuntamente dagli avvocati Carmine Verde e

Paolo Vecchioli, sarebbe responsabile, secondo l’accusa sostenuta dal Sostituto Procuratore Nicola D’Angelo, dell’ammanco di cinque milioni e mezzo di euro. L’inchiesta, ha preso le mosse da una serie di ispezioni da parte dei funzionari della Unicredit Banca, che aveva stipulato un contratto con l’istituto di vigilanza. L’ammanco è venuto a galla dopo la richiesta alla Molise Security da parte della banca di depositare presso la Banca d’Italia la somma di cinque milioni e mezzo di euro raccolti dall’istituto di vigilanza presso diversi esercizi commerciali del capoluogo. Dopo una prima ipotesi di furto, avvalorata dallo stesso Miele, in-

dagini più approfondite, condotte dagli uomini della Squadra Mobile avevano portato gli inquirenti a dirigere i propri sospetti nei confronti dell’amministratore delegato, ieri alla sbarra. La prossima udienza è stata fis-

sata per il 20 gennaio, in quella data si deciderà sull’effettivo ingresso dei responsabili civili nel procedimento e nel corso della quale verranno ascoltati i primi cinque testimoni del Pubblico Ministero.

Un Natale povero per chi è senza lavoro Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di una ex dipendente della Molise Security che è rimasta travolta come gli altri vigilantes dall’inchiesta. Le luminarie, i centri commerciali affollati, le prime note degli zampognari, tutto ci fa pensare al vicino Natale. Un Natale pieno di gioia e di speranza, non altrettanto speranzoso per gli ex lavoratori di Molise Security… E’ trascorso più un mese dal rilascio di estensione di licenza alla Aldo Tarricone Security, ma dei 55 lavoratori risultano collocati solo 7 unità. “E’ nostra intenzione riassumere tutto il personale dell’ex istituto di Vigilanza Molise Security, siamo anche disposti ad assumere parte dei lavoratori giù da noi a Bari…” aveva dichiarato in una conferenza stampa Aldo Tarricone, ma a tutt’oggi non ci risultano chiamate di nessun tipo, anzi in questi giorni, come se non bastasse, alle 28 unità ancora in cassa integrazione è pervenuta la comunicazione dell’erogazione della cig relativa al mese di novembre, ma l’importo non è lo stesso dei mesi già percepiti, si proprio così è stato calcolato il rateo relativo ai 19 giorni di novembre come

specificava il provvedimento “cigs straordinaria dal 19.05.2009 al 19.11.2009”. Ricordiamo che la cigs pur essendo stando approvata dal 19.05.2009, a causa del ritardo nella presentazione dei documenti è stata riconosciuta ai fini economici dal 29.06.2009, ribadiamo quindi che non solo non ci sarà corrisposto l’importo relativo al periodo 19.05 – 29.06.2009, per quanto ogni singolo lavoratore non avrà continuità contributiva. In virtù del pregresso ci chiediamo oggi quando sarà approvata la proroga di altri sei mesi, ma, soprattutto quando ci sarà erogato il restante periodo di novembre e se non ci siano stati altri ritardi che abbiano compromesso la continuità della stessa. In tutte queste fasi, la dignità che da sempre ha contraddistinto gli ex lavoratori della Molise Security, è stata forse fraintesa o presa sottogamba tanto da non suscitare l’interesse che meritava. Ci sono lavoratori sempre in prima linea per i ritardi delle aziende nelle spettanze, ci sono sempre in prima linea le aziende che trovano spazio o sostentamento nelle istituzioni, non c’è spazio per gli innocenti che pur continuando

il proprio cammino a testa alta, perdono giorno dopo giorno la speranza nel proprio turno, guardando anche alle altre aziende del settore che continuano ad assumere personale ex novo noncuranti dei “suggerimenti” che in più occasioni sono stati dati dalle istituzioni in tavoli o riunioni cui erano presenti i rappresentanti degli altri istituti. Ai sindacati o ai sindacalisti “garanti della salvaguardia dei livelli occupazionali” un invito a cercare di collocare personale ex Molise Security anche nelle aziende che, pur avendo preso le commesse, hanno continuato a usufruire del personale in forza con doppi turni e straordinari, stanno attualmente assumendo personale ex novo, ma non hanno affatto cercato di inserire personale di loro gradimento, già professionalmente formato ed in grado di svolgere qualsiasi tipo di servizio già in forza alla ex Molise Security, e, soprattutto, a non riporre la loro fiducia nelle “future” commesse della Aldo Tarricone Security. Un appello ai lettori siano essi rappresentanti di istituzioni o cittadini per non dimenticare.... Amalia Miozzi


CAMPOBASSO Fedeli, preti ed esperti contro la proposta di intitolare il largo alla memoria di don Giovanni Battista di cui quest’anno sono stati ricordati i 10 anni dalla morte

Piazza San Leonardo non si tocca L’archeologo Gianfranco De Benedittis: non si può stravolgere la toponomastica di un luogo storico che porta questo nome dai tempi del Medioevo

Le prime notizie di Piazza San Leonardo si leggono già sui documenti che risalgono al Medioevo. Ma con molta probabilità quell’area nel cuore del capoluogo, dove una volta si svolgeva il mercato della città porta quel nome da molto tempo prima. Ora, a distanza di secoli, c’è qualcuno che vuole cambiare nome all’antico largo. Come se si trattasse di un capriccio o come se bastassero ‘quattro’ firme per rimettere mano o cambiare la storia di centinaia di anni. Ma andiamo con ordine e partiamo dall’inizio per raccontare una di quelle questioni destinate a sollevare un polverone. Qualche tempo fa (non è ancora chiaro da chi sia partita l’idea), è stata sollevata la volontà di dedicare una strada al compianto don Giovanni Battista. Parroco di San Leonardo per decenni, che ha saputo farsi voler bene dall’intero quartiere. Un’idea nata forse in occasione del decimo anniversario della sua morte, celebrato qualche settimana fa soprattutto dai fedeli e di chi mantiene ancora vivo il suo ricordo. Il vescovo Bregantini in un incontro non ufficiale comunicò, a metà estate scorsa, questa intenzione all’attuale parroco di San Leonardo. Don Luigi Di Nardo, sul quesito, non espresse nessun commento, anche se non ebbe problemi a dichiararsi d’accordo con la volontà d’intitolare una strada al suo predecessore ma senza cambiare l’ordine della storia. Un pensiero quello del giovane parroco, niente di più. Ma come al suo solito, quando c’è da prendere una decisione importante, don Luigi si è rimesso nelle mani dei fedeli. Che in una riunione hanno espresso il loro parere: negativo. Come negativo è stata anche la volontà espressa dai parroci al termine di una riunione di Forania che si tenne sempre a fine estate. In quell’occasione il vescovo, dopo aver affrontato

Il professore dell’Unimol “Il mio parroco non avrebbe mai voluto”

i punti all’ordine del giorno mise sul tavolo il tema fuori sacco (così si chiama in gergo): la possibilità di cambiare nome alla piazza. I parroci, pur se non all’unanimità, si espressero contro l’idea di intitolare a Don Giovanni Battista il largo all’ingresso del centro storico. Anzi, per i parroci della Forania non solo Piazza San Leonardo non doveva essere toccata ma non si doveva dedicare a Don Giovanni nessun altra strada. “Perché – dissero – ci sono anche altri esempi di parroci che meriterebbero l’intitolazione di vie e in questo modo si finirebbe per occupare tutta la città”. Insomma in poco tempo fedeli e parroci avevano condiviso il parere negativo. Ma la promotrice ufficiale di questa iniziativa, che pare sia la consigliera delegata alla Cultura Marilina Niro di Molise Civile, ha portato la proposta in Commissione, dove pare,

non abbia trovato accoglimento perchè se ne docrà parlare in maggioranza. Ma non è finita qui: per bocca del capogruppo del Pdl al Comune, Salvatore Colagiovanni, il fronte degli oppositori ha avuto tutto l’appoggio del centrodestra e quello del sindaco che pare non abbia intenzione di stravolgere la toponomastica, soprattutto se così antica. Ma la dottoressa Niro pare piuttosto ostinata nella sua convinzione tanto da spedire un suo familiare in giro per le case del centro a raccogliere le firme a favore dell’idea, che sembra quasi un’imposizione visti i pareri negativi raccolti sul campo. Don Giovanni Battista, ha in ricordo del suo lungo operato le tre case famiglia di San Leonardo. Come andrà a finire: chi vivrà vedrà.

“Don Giovanni Battista non avrebbe mai voluto una cosa del genere – spiega Gianfranco De Benedittis archeologo e docente dell’Università degli Studi del Molise – lo conoscevo bene, era il mio parroco. Don Giovanni è stata una persona squisita ma cambiare la toponomastica è tutt’altra cosa. Stravolgere i nomi di strade e piazze, soprattutto nel centro storico, significa chiedere, preventivamente una serie di permessi. Perché la toponomastica è una cosa seria. E’ un dato scientifico oltre che una forma di rispetto verso il passato e in questo caso il passato risale al Medioevo. Sarebbe una forzatura che Don Giovanni non gradirebbe. Volendo si potrebbe dedicare alla sua memoria una nuova strada, una nuova piazza. Mi sembra anche doveroso per tutto quello che ha rappresentato per la città. Ma piazza San Leonardo non si tocca”.

Reati in calo nel 2009, ma crescono le denunce per usura ed estorsione CAMPOBASSO – Sono soddisfacenti i dati sui fenomeni criminosi nella regione nell’anno 2009, rispetto a quelli del 2007 e del 2008. È quanto emerso nella quarta riunione della Conferenza regionale delle Autorità di Pubblica Sicurezza del Molise, presieduta dal Prefetto Carmela Pagano e tenutasi in Prefettura a Campobasso. Per la generalità dei reati di maggior allarme sociale si è registrato un trend in diminuzione (omicidi volontari -33,3%; rapine -21,9%; furti -5,6%; truffe e frodi informatiche -23,9%; riciclaggio e impiego di denaro -22,2%). Rimane, invece, preoccupante il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Sono, inoltre, in aumento le denunce per reati di usura ed estorsione, sintomo questo di una maggiore propensione delle

vittime a collaborare con le forze dell’ordine, in un settore caratterizzato da un forte sommerso e dalla tendenza delle vittime al silenzio. Crescono, nella provincia di Campobasso, sia pure in misura contenuta, i furti in abitazione e quelli di autovetture in sosta. È stata data notizia, al proposito, del finanziamento, da parte del ministero dell’Interno, di due progetti per la sicurezza urbana nella provincia di Campobasso (comuni di Sepino e di San Giuliano del Sannio). Nel corso del vertice, è stato fatto anche il punto della situazione riguardo ai progetti, definiti nel corso delle Conferenze regionali del 25 febbraio e del 28 luglio 2009, quali “Molise sicuro”, interamente attuato nell’ambito delle due province e, attraverso un confronto diretto con tutti gli am-

Il servizio informativo

e di assistenza della

Regione Molise

ministratori locali della regione ha consentito di individuare i fattori critici e le linee d’intervento comuni; “Molise sicuro: attività economiche”, per il quale è stato firmato sia a Campobasso che ad Isernia con l’Abi il protocollo d’intesa per contrastare furti e rapine alle dipendenze bancarie e ai commercianti e “Molise sicuro: appalti e ambiente”, in cui sono stati definiti i protocolli d’intesa da proporre alle stazioni appaltanti per la prevenzione di infiltrazioni della criminalità negli appalti pubblici e per contrastare, in collaborazione con tutti gli altri enti competenti, la crescente presenza di discariche abusive che, oltre a costituire fattore di degrado del territorio, possono mettere a rischio la salute pubblica.

telefono

e-mail

web

sportelli

ANNO II - N° 280

Campobasso: P.zza Cuoco, 8 Isernia: C.so Garibaldi, 167

GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009

0874 4291 0865 4471

www.quiregionemolise.it

contactcenter@regione.molise.it

7


CAMPOBASSO Ieri prima udienza per Battista accusato di circonvenzione d’incapace, truffa e violenze sessuali

Rito alternativo per il mago Bruno Prima udienza di giudizio immediato, ieri al Tribunale di Campobasso, per Bruno Battista, meglio noto come “mago Bruno”, figlio del più celebre “mago di Arcella”. L’uomo, arrestato lo scorso 29 giugno dagli agenti della squadra mobile del capoluogo, dovrà rispondere di circonvenzione di incapace, truffa e violenza sessuale. L’indagine della polizia è decollata a seguito della denuncia di un giovane di Termoli affetto da problemi psichici e che, in cambio delle prestazioni del “mago”, aveva sborsato circa 13mila euro. Il ragazzo, dopo aver visto Battista leggere le carte in una trasmissione in tv, si era affidato allo stesso perché delle strani voci lo turbavano e dunque aveva bisogno di aiuto per scacciarle. Ma quella guarigione non è mai arrivata ed è scattata la denuncia e la reclusione per circonvenzione di incapace. Una volta in carcere, Battista è stato però raggiunto da un altro ordine di custodia cautelare per il reato, questa volta, di violenza sessuale. Alcune donne, infatti, dopo aver appreso dell’accaduto si erano recate in Questura per denunciare quelle che erano state le richieste sessuali, le violenze e le molestie di cui erano state oggetto nello studio del mago. Giunto dalla casa circondariale di Teramo, ieri, Bruno Battista era in aula, seduto tra i suoi legali,

Messa di Natale al Cardarelli

Un augurio speciale

di Buon Compleanno a Daniela Cimmin dai parenti. In questo giorno "fa che la tua vita continui ad essere un capolavoro, siamo orgogliosi di te, conta su di noi" GC. Un maxi bacio

In occasione delle celebrazioni del Santo Natale alle 18,30 monsignor Giancarlo Bregantini arcivescovo di Campobasso-Bojano, celebrerà la Santa Messa nell’atrio dell’ospedale “A. Cardarelli” in contrada Tappino a Campobasso. Alle 19,30 ci sarà il saluto del direttore generale dell’Asrem Angelo Percopo. Alle 19,45 il vescovo Bregantini benedirà il presepe allestito dai volontari dell’Arvas. La serata sarà allietata dal Concerto di Natale a cura dei mediatori culturali con la partecipa-

zione straordinaria del soprano Lindita Hisku. La Festa di Natale di oggi si chiuderà la manifestazione curata dall’assoziazione Agdm nei locali di “Aslandia”.

Verde e Velentini. Ascoltati, dinanzi, il collegio Penale presieduto dal giudice Iapaolo gli agenti che condussero le indagini, tra cui il Sostituto Commissario Oriente. L’ufficiale ha spiegato alla corte come si è svolta l’inchiesta. Il ragazzo di Termoli difeso dall’avv. Di Gregorio si è costituito parte civile. Adesso si tornerà in aula il prossimo 13 gennaio. Previste sei audizioni di testi misti, sia di parte civile (tra cui lo psicologo che aveva in cura il giovane di Termoli) che del pubblico ministero Rossana Venditti.

Si presenta oggi la nuova ala della clinica Villa Maria Oggi pomeriggio alle 15,30 nella clinica “Villa Maria” di Campobasso monsignor Bregantini celebrerà la santa messa insieme al cappellano della struttura sanitaria don Dario Ferenc. Ma l’appuntamento con il vescovo sarà anche l’occasione per presentare la parte nuova della clinica, che rappresenta, nel sistema sanitario regionale, un punto di riferimento storicamente importante e in fase di crescita e rafforzamento. Alla celebrazione eucaristica parteciperanno il personale medico e paramedico, i pazienti e i loro familiari.

Molisesorriso per accogliere i bimbi della Bosnia Erzegovina L'Associazione Molisesorriso comunica che domenica 20, domenica 27 e lunedì 28 dicembre 2009 sarà presente con i propri volontari nel centro commerciale "Il Pianeta" per promuovere il progetto relativo all'accoglienza estiva di minori provenienti da istituti della Bosnia

Erzegovina. Sarà l'occasione per informare e sensibilizzare all'affido temporaneo internazionale un numero crescente di famiglie e raccoglierne la disponibilità all'ospitalità per aumentare sempre più il numero di bambini ai quali garantire un periodo sereno e tranquillo.

9 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009


Ristorante, enoteca, stuzzicheria, rivendita: il locale giusto per ogni esigenza

Vinalia , il gusto alla portata di tutti VINALIA, Enoteca & Gourmet, è un locale unico in città. Il posto ideale per trascorrere una piacevole serata, degustando i più pregiati vini delle cantine di tutta Italia, sapientemente abbinati alla buona cucina molisana, riscoperta però con ingredienti e gusti originali. Vinalia è un locale al centro della città, dove passare una piacevole serata tra un buon bicchiere di vino, un piatto presentato come fosse un’opera d’arte e tanta buona musica. Vinalia è ristorante. Un ristorante aperto dalle ore 20 che offre scelte di livello elevato, adatte alle varie circostanze: primi piatti cucinati al momento con prodotti di prima scelta e di stagione; carni nazionali ed estere, baccala, verdure, formaggi italiani ed internazionali, taglieri di prodotti locali, delizie preparate dallo schef e sempre una luculliana selezione di dolci. Con tante novità in menù ogni settimana. Vinalia è enoteca. Ampia carta dei vini provenienti da tutte le regioni italiane, con la possibilità di bere anche al calice. E’ possibile, inoltre, scegliere tra diverse birre speciali ed artigianali in bottiglia e una vasta gamma di spirits, prevalentemente rum e grappe. Vinalia è stuzzicheria. Il locale è aperto dalle 19 pr un semplice aperitivo, accompagnato da stuzzichini. Inoltre è sempre possibile dopo cena, bere un buon vino, mangiare un dolce insieme a del vino liquoroso o con rum.

Vinalia è degustazioni e serate a tema. Si organizzano degustazioni e serate a tema, corsi ed incontri per conoscere meglio il mondo del vino e del cibo. Vinalia è appuntamenti speciali.E’ possibile organizzare cene di compleanno o per festeggiare eventi particolari, anche con buffet. Vinalia è rivendita, dove acquistare il vino di ogni giorno o la bottiglia adatta ad un evento particolare. Il posto migliore per fare un regalo, un cesto o una cassetta di vini con consegna a domicilio. Vinalia è il gusto alla portata di tutti. Vinalia è il locale adatto a qualsiasi tipo di serata, per l’evento importante così come per una serata in comitiva nel week end. Il prezzo lo fa il cliente che può decidere di gustare il meglio o fare una serata tranquilla spendendo anche tra i 15 e 20 euro. L’enoteca Vinalia è a Campobasso, in via Mazzini, 35. Info e prenotazioni: 0874 69399, vinalia@gmail.it.


SPETTACOLI Presentato martedì scorso a Napoli il nuovo film, nelle sale da domani

Il ‘cinepattone’ è servito Cast stellare e risate a volontà: ecco “Natale a Beverly Hills” di Antonio Monaco Scene elaborate con un cast ricco, scenografie sofisticate, scenari mozzafiato e soprattutto pieno di risate. Dalla mitica Beverly Hills, alla leggendaria Rodeo Drive, fino alle spiagge di Santa Monica e la notturna Sunset Boulevard. “Natale a Berverly Hills”, da domani nelle sale, si prepara a diventare campione d’incassi. Per questo, Aurelio De Laurentiis non rinuncia alla scaramanzia per presentare il suo nuovo film di Natale (guai a chiamarlo ‘cinepanettone’, un termine che il patron della Filmauro non gradisce affatto). “Un cast stellare per regalare al pubblico qualcosa di nuovo e più divertente ogni anno”, spiega Luigi De Laurentiis. Gli attori ci sono quasi tutti. Alla destra di Aurelio De Laurentiis siede Christian De Sica, seguito da Sabrina Ferilli, Massimo Ghini, Paolo Conticini e Michela Quattrociocche. Mancano solo il regista Neri Parenti e Rossano Rubicondi. A sinistra del patron, siede il figlio Luigi, vicino Michelle Hunziker che inverte i posti assegnati inizialmente con Alessandro Gassman, poi Gianmarco Tognazzi e il giovane Emanuele Propizio. Il clima è disteso, gli attori ribadiscono a più voci l’armonia del gruppo e l’allegria sul set “determinante per divertire il pubblico”. Sulla differenza tra cinema impegnato e il film di Natale, tutti gli attori sono concordi sulla possibilità di

Bang Bang!

poter fare tutti i generi. Massimo Ghini esordisce dicendo: “Mi sono permesso di fare film che sono andati a Cannes e film che divertono”. Mentre, più diretto, Gianmarco Tognazzi sottolinea che non ha “mai sopportato la distinzione tra generi, il cinema è cinema e basta”. Noi – ha sottolineato Aurelio De Laurentiis – raccontiamo vizi e vezzi degli italiani. In America c’é rispetto per il cinema e sono un secolo davanti a noi”. Per Luigi De Laurentiis ciò che conta è che il pubblico si diverta, di qui la scelta di un cast stellare. “E poi – ha aggiunto – grande attenzione allo spirito di squadra che si è creato nel corso della lavorazione”. Qualcuno, come Michelle Hunziker, ha

parlato della permanenza negli States come ad una sorta di vacanza-lavoro, mentre Christian De Sica, veterano del film di De Laurentiis, ha detto: “Lavorare per la Filmauro dà l’impressione di farlo in famiglia”. Mentre per la Ferilli, in alcune scene con Ghini e De Sica si é “preso spunto dal copione, ma poi si è andati avanti da soli”. Un’ultima battuta è per il prossimo film. Luigi De Laurentiis anticipa che “ci sono due o tre location che si stanno valutando”, ma il padre Aurelio frena: “Per voi giornalisti la cosa più importante è la location, per noi sono tre cose. La prima è la storia, la seconda è la storia, la terza è ancora la storia”.

LARINO - Qualcuno lo ha definito discoteatro, fatto sta “Bang bang!” di Edoardo Sylos Labini, mette insieme su di un palco, due musicisti, un dj, due attori. Lo spettacolo in scena stasera a Larino, vede protagonista Labini che , tra l’altro, sostiene alcuni progetti di cooperazione della Regione Molise in particolare qullo della parrocchia di San Francesco a Salvador De Bahia, dove la Regione Molise opera da diversi anni. Labini presenta al teatro Risorgimento uno spettacolo che usa un diverso linguaggio, che è accattivamnte verso i giovani e che ammicca al pubblico più classico: “Sono dieci

anni - spiega Labini - che uso il dj sul palco, che con lui interagisco edrammatizzo il testo scelto. E’ una proposta nuova che inizialmente spiazza, ma poi piace e accontenta tutti, perchè il linguaggio moderno è attuale e universale”. Labini è stato il cattivo Andrea Gherardi nella soap Vivere. “La tv - conclude Labini mi serve per finanziare i miei spettacoli. Certo, non è campo fertile per le novità, ma per fortuna poi, faccio il mio teatro, grazie anche alla Regione Molise, che fa quello che tutte le istituzioni dovrebbero fare, affiancarsi a giovani artisti e supportarli”.

Il ragga del salento Oggi al Move i Sud Sound System Flash TERMOLI - Stasera al Lumière Antonio Mustillo Show. Con lui sul palco Amelia Bravo, Tania Flocco e Luciana Rubino. CAMPOBASSO - Domani al Gtrant selezioni dj Frangetta. ISERNIA Domani al discobar La Strada, ospite dj Gaia. Info 0865450021. CAMPOBASSO - Domani al discobar All In in via Altobello è Discodrink. Sound Jackie Brown. Info 0874484531. ISERNIA - All’enoteca Grapes in corso Marcelli, il sabato è after dinner con la proposta music & drink.

di Charles N. Papa CAMPOBASSO - Stasera al Move lounge bar di via Garibaldi il live dei Sud Sound System. La band salentina, torna in Molise ed è sempre accolta con grande entusiasmo. L’ultimo disco è “Dammene ancora” uscito nel 2008. Ma quello che li ha consacrati al grande pubblico è sicuramente “Acqua pe sta terra” del 2005, l’album che contiene “Sciamu a ballare”, oggi un classico

delle serate a tema, uno di quelli che fa pogare senza danno. La commistione di ragga, dialetto salentino e tanta energia, fanno dei Sud Sound System uno dei gruppi dancehall più amati dal pubblico. L’ultimo disco non ha avuto l’ exploit del precedente, ma dall’alto di quindici album pubblicati, il collettivo salentino ha un live che dà carica e trasmette allegriaa. Ingresso euro 12,00, Info 3293757319.

L’Odissea GUGLIONESI - Stasera al teatro Fulvio di Guglionesi in scena “Odissea”, diretton e interpretato da Mario Perrotta. La stagione Atam prevede a Guglionesi il 7 gennaio 2010 “La vecchia scorticata” con Peppe Barra.

Miss Cobain perde l’affidamento

Ringo Starr non gioca con se stesso

Courtney Love, moglie di Kurt Cobaina, ex leader dei Nirvana (suicida nel 1994) ha perso per la seconda volta l’affidamento della figlia Frances Bean.La primogenita sarà affidata alle cure della nonna Wendy. La Love, 45enne, già nel 2003 aveva perso la custodia di Frances Bean.

Ringo Starr (69 anni), ha confessato di non riuscire a giocare con “Beatles rock band”, il gioco interattivo che segue il primo “Rock band”. Starr a breve pubblicherà il nuovo disco “Y not” anticipato dal singolo “Walk with me”, brano in cui partecipa Paul Mc Cartney oltre che in “Peace dream”.

11 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009


... outlet e non solo ...

CENTRO AS SOCIATO A.M.I.A. Estetica & “Un difetto de ll’anima” no n può essere corretto ma un difetto del co rpo, se corre tto, può migliora re l’anima. Jean Coctea u

di Giovanna

ion

sh easy fa

Via Marconi, 83 (centro storico) CAMPOBASSO Tel. 0874.1960367

benessere

e Ilaria Gab

riele Via Genova, 3 - Campoba sso tel 0874.416 124 - fax 0874 .98008 estetica&bene sseresnc@ho tmail.it

logna, 58-60 Via Mons. Bo sso Campoba via

Tib e

ri

Te o, 98/1 l. 0 00 87 Cam 46 p 30 obass 44 o

Tel. 0874.97909 6 - Fax 0874.315 453 www.motorsgie mme.it info@motorsgie mme.it Via Principe di Piem onte, 131 F/G - Ca mpobasso

* Frag onard Via de’ Fe rrari, 28 Te. 0874.3 11634

Campobasso Piazza G. Pepe, 3 Tel. 0874.94256

RISTORANTE - PIZZERIA f a s h i o n

OUTL

w e a r

Via G. ET Gariba ldi, 177 - Camp obass o

VIA A. FERMI - C.C. FERRAZZANO (CB) TEL. 0874.412212

obasso p m a C 39 auele, m E o i r itto .98499 C.so V l. 0874

Te


SS. Rosario, Bizzarro: “Nessuna chiusura”

Furto in cantiere, ascoltato un uomo di Fornelli

Il Pronto Soccorso dell’Ospedale ‘SS. Rosario’ vedrà garantita la propria operatività nell’arco delle ventiquattro ore giornaliere. La promessa arriva dal consigliere Massimiliano Scarabeo che ha discusso delle sorti del nosocomio venafrano con il presidente Bizzarro nell’ambito di un incontro della Commissione Regionale di Sanità.

Aveva in casa un martello demolitore, rubato in un cantiere sulla SS 652, ed alcuni arnesi atti allo scasso. Ieri un uomo di Fornelli, sospettato di furto, è stato ascoltato per ore dai carabinieri di Colli a Volturno. L’uomo avrebbe raccontato ai militari di aver acquistato quel martello da terzi.. Intanto gli uomini dell’Arma indagano sulla vicenda.

ANNO II - N° 281 MERCOLEDÌ 16 DICEMBRE 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - tel 0865.414168 email: lagazzettaisernia@alice.it

L’OSCAR DEL GIORNO AL COMUNE DI MACCHIAGODENA Campus di formazione teatrale

18-19-20 dicembre Campus di danze popolari del sud italia (pizzica e tammurriata)

16 dicembre Laboratorio Centomani per Fare - ore 19.00

Mostri in Mostra: saggiospettacolo degli allievi del corso di formazione teatrale a cura di VINCENZO MARIA SAGGESE

17 dicembre Laboratorio Centomani per Fare - ore 19.00

Le maschere della commedia dell’arte: PULCINELLA DON GIOVANNI a cura dell’Associazione Nakote Teatro

20 dicembre

L’oscar del giorno va al Comune di S Macchiagodena, per il calendario di manifestazioni natalizie, ricco di appuntamenti. Il premio lo consegniamo simbolicamente al sindaco del paese altomolisano, Angelo Iapaolo, pur sapendo che il programma di eventi è frutto di un lavoro d’equipe con tutti i soggetti preposti. All’interno del cartellone di eventi, già inaugurato ieri sera, fa particolarmente piacere notare il ruolo di preminenza dato alla cultura popolare, in questi ultimi tempi, mai troppo messa in risalto. A proposito dell’argomento cogliamo anche l’occasione di complimentarci con il paese per essere divenuto in pratica il centro di cultura popolare della Regione. Festa degli Anziani Chiesa di Sant’Antonio ore 11.00 anta Messa

Ristorante “Il Barile” ore 12 30

IL TAPIRO DEL GIORNO AI VERTICI DEL CARSIC

Ad aggiudicarsi il tapiro del giorno sono i vertici del Carsic di Venafro, istituto riabilitativo per soggetti portatori di handicap di diversa natura. Da diversi anni, infatti, si ostinano a non rispettare le scadenze contrattuali per il pagamento degli stipendi ai dipendenti, giustificandosi con motivazioni del tutto estranee al contratto nazionale. Il lungo protrarsi della situazione ha portato i lavoratori ad insorgere contro i proprietari, rivendicando il giusto riconoscimento per le prestazioni qualificate offerte dal personale della struttura.

Per salvare l’ospedale, i venafrani non sanno più a che santo votarsi

www.lagazzettadelmolise.it

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Materiale da scasso e arnese rubato in casa, sospetti a Fornelli

Carsic, stipendi ballerini, infuriati i dipendenti

I Carabinieri di Colli hanno ritrovato un martello demolitore trafugato lo scorso 7 dicembre da un cantiere edile sulla SS.17 Rubare e cambiare aspetto alla refurtiva è una furbata che non sempre ha gli effetti sperati per i ladri. Ieri, a Fornelli, è stato ritrovato un martello demolitore trafugato da un cantiere edile lo scorso 7 dicembre. Era stato ben camuffato, riverniciato e con matricola cambiata, ma i Carabinieri di Colli sono riusciti comunque a capire che si trattava dell’arnese di cui era stato denunciato il furto una decina di giorni fa. L’uomo, A.A. di Fornelli, trovato in possesso del martello,

dovrà adesso fornire spiegazioni per dare la possibilità ai Carabinieri di risalire all’autore del furto. Pare che, in casa dello stesso, sia stato ritrovato anche l’arnese da scasso utilizzato per entrare nel cantiere dell’impresa che sta lavorando per la variante di Castel di Sangro, sulla SS. 652. Per il momento si tratta solo di sospetti, ma i Carabinieri di Colli hanno comunque elementi utili per risalire all’autore di uno dei numerosissimi furti che colpiscono senza sosta il Molise.

Ittierre,proroga al piano industriale

Omicidio Marinalba, nuova udienza L’ultima volta, era il 27 novembre scorso, il processo venne rinviato, causa lo sciopero degli avvocati. Questa mattina, invece, non ci dovrebbero essere problemi per l’ennesima udienza per l’omicidio di Marinalba Costa y Silva, la prostituta brasiliana uccisa nel marzo dello scorso anno. Nell’aula della Corte d’Assise di Campobasso, sfileranno ancora numerosi testimoni che aiuteranno gli inquirenti che da quasi due anni stanno cercando di fare piena chiarezza sull’accaduto. Il collegio giudicante è fiducioso di aggiungere nuovi particolari sulla vicenda, dopo gli ultimi proficui interrogatori, per lo più incentrati sulla posizione dell’unico indagato. Ignazio Fortini, operaio 25enne di Letino, Caserta, venne arrestato dai carabinieri di Isernia quando di anni ne aveva 24. Dal giorno del suo arresto continua a professarsi innocente, una posizione strenuamente difesa dai suoi avvocati, ma decisamente osteggiata dall’accusa che avrebbe trovato un movente nelle difficoltà economiche del giovane, ma anche nei suoi problemi inerenti alla sfera sessuale. .

16 ANNO II - N° 281 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009

Cominciano a giocare gia' da giovani (il 39% ha tra i 18 e i 25 anni, il 38,4% tra i 12 e i 17), per caso o per imitare parenti o amici. Poi continuano a farlo 'solo quando capita' (38,9%), per svago (25,7%) o perche' si sogna una vincita. Amano il Gratta e Vinci (73,7%), il SuperEnalotto (72,3%) e il Lotto (61,7%). E' questo il profilo dei giocatori italiani, secondo Eurispes.

che si protrae ormai da anni e che, pertanto, è diventata insostenibile per i lavoratori, le cui prestazioni, professionalmente qualificate, precisa la Cgil, dovrebbero necessariamente corrispondere ad un regolare pagamento delle spettanze. Intanto si attendono risposte da parte dei proprietari della struttura entro domani.

Cinquemila euro di multa per agenzia immobiliare

L'iter che dovrebbe portare all'approvazione del programma per IT Holding presso il ministero dello Sviluppo Economico ha ottenuto una proroga. A chiederla gli stessi commissari straordinari che si serviranno del tempo a disposizione in più per poter integrare la documentazione con nuovi dati sull'indebitamento del gruppo di moda. "I commissari hanno chiesto una breve proroga", ha spiegato la fonte ministeriale. Il 9 novembre i commissari hanno presentato il programma al ministero e l'approvazione era attesa nel giro di un mese. "Alla luce della verifica delle istanze di ammissione al passivo giunte al Tribunale di Isernia, i tre professionisti governativi hanno chiesto di poter aggiornare alcuni dati soprattutto in merito all'indebitamento del gruppo", ha detto la fonte. Il debito del gruppo ammonta a circa 1,150 miliardi, di cui oltre la metà è infragruppo e per circa 500 milioni è riconducibile ai creditori, tra fornitori, banche e bondholder. "La verifica delle istanze di ammissione permette di fare luce sui debiti in capo alle singole società del gruppo" ha aggiunto ancora la fonte. Intanto ieri mattina a Campobasso si è svolto l’incontro tra dirigenti del settore del personale dell’azienda di Pettoranello del Molise e l’assessore Fusco Perrella per discutere del futuro del comparto moda molisano. Dovrebbe partire già da gennaio la Cassa Integrazione straordinaria che interesserà, a quanto pare subito dopo le vacanze, circa il 50% dei dipendenti.

Si inizia giovanissini a tentare la fortuna

Stato di agitazione per i dipendenti della struttura privata del Carsic di Venafro. I lavoratori, secondo quanto rende noto il sindacato della Cgil, sarebbero sul piede di guerra a causa del mancato rispetto del pre-contratto di pagamento. Da anni, infatti, gli stipendi non verrebbero erogati secondo le scadenza contrattuali. Una situazione

VENAFRO - Esercitava l’attività di mediazione immobiliare senza le necessarie iscrizioni, previste dalla normativa, presso la Camera di Commercio, Industria ed Artigianato di Isernia. Ora il titolare di un’agenzia immobiliare di Venafro, originario della Regione Campania, sarà costretto al pagamento di una sanzione pecuniaria, in misura ridotta, di 5mila euro. Ad elevare il verbale di violazione amministrativa, ai sensi dell’art. 8 della legge n.39 del 3 febbraio 1989, e segnalare il caso alla Camera di Commercio di Isernia il personale della Divisone di Polizia Amministrativa della Questura. L’operazione rientra nel quadro dei servizi disposti dal Questore di Isernia, Biagio Ciaramella, che ha voluto intensificare i controlli riguardanti le attività commerciali attive nell’intera provincia. Gli agenti hanno eseguito numerose verifiche finalizzate proprio al rispetto delle vigenti normative di settore. Verifiche queste estese anche al settore delle Agenzie Immobiliari.

Microcredito, un aiuto alle famiglie deboli Ieri il Parlamento Europeo riunito in assemblea plenaria a Strasburgo ha approvato una relazione che prevede l’istituzione di un nuovo strumento per la concessione di microcredito in favore delle fasce della popolazione più colpite dalla crisi. Il Parlamento Europeo ha chiesto che il fondo sia operativo già a partire dal gennaio 2010.


ISERNIA Commissione regionale sulla sanità, proposte per la salvaguardia del nosocomio venafrano

SS. Rosario, Bizzarro rassicura Scarabeo: “Pronto soccorso attivo 24 ore su 24” La commissione Regionale sulla sanità, presieduta dal Consigliere Vincenzo Bizzarro, della quale fa parte anche il Consigliere Regionale Massimiliano Scarabeo, è ormai nel pieno della propria attività istituzionale, nonostante sia stata costituita da poco tempo. Le problematiche da analizzare, le proposte e le azioni correttive da sottoporre ai vertici ASREM sono molteplici ed articolate, per cui il lavoro si preannuncia meticoloso, anche perché occorre tener conto dei diversi parametri che caratterizzano il sistema sanitario nella nostra Regione. La Commissione, però, dovrà fornire anche e soprattutto, quegli elementi utili al processo di risanamento economico-finanziario, oltre che qualitativo, dell’intero comparto sanitario molisano. Allo scopo sono già giunte sul tavolo del Presidente Bizzarro, delle interrogazioni che mettono in risalto alcune delle problematiche che le strutture ospedaliere della regione vivono quotidianamente. Tra queste, il

documento a firma del Consigliere regionale Massimiliano Scarabeo, componente della stessa Commissione, che invita ad una analisi attenta dello stato delle cose riguardanti l’Ospedale di Venafro. Il Consigliere Scarabeo, in modo particolare, evidenzia il concetto che, per attuare la riforma del comparto sanitario moli-

sano, non si può prescindere dal decentramento dell’assistenza sul territorio. Su questo concetto, ha trovato concorde lo stesso Presidente Bizzarro, entrambi rimarcano che l’Ospedale di Venafro rappresenta una struttura indispensabile soprattutto per la popolazione anziana e coloro che vivono nei Comuni montani. Inoltre serve un bacino di utenza vasto e soprattutto richiama pazienti extra regionali che per il bilancio del comparto sanitario regionale non è poca cosa .A riprova di ciò, però, valgono più di tutte le affermazioni che lo stesso Presidente Bizzarro ha espresso al Consigliere Scarabeo nell’incontro avuto sull’ ospedale venafrano, <le richieste del Consigliere Scarabeo, presentate alla Commissione che presiedo, non cadranno nel vuoto perché, e lo dico pubblicamente, l’operatività dell’Ospedale di Venafro è da ritenersi fondamentale, esso infatti rappresenta un punto d’eccellenza nell’intero panorama della Sanità nella nostra Regione>.

Dichiarazioni queste che lasciano capire che la questione, è attentamente considerata dalla Commissione Regionale. Infatti una prima risposta alle richieste del Consigliere Scarabeo, arriverà a breve, ed è lo stesso proponente a confermarlo <il confronto che ho avuto col presidente Bizzarro, persona attenta e preparata, ha portato come prima e più immediata determinazione, il fatto che il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Venafro vedrà garantita la propria operatività nell’arco delle ventiquattro ore giornaliere, con la conseguenza che verranno predisposte tutte le azioni necessarie al raggiungimento e mantenimento degli standar qualitativi, propri del reparto>. Considerato il rincorrersi di voci su una eventuale chiusura della struttura, ovvero di un suo prossimo ridimensionamento, questa decisione rappresenta un importante passo verso la salvaguardia dell’operatività dell’intero Ospedale cittadino.

“Adotta un parlamentare europeo”, De Magistris a Isernia Il Coordinamento regionale del Molise Idv Rende noto che L’onorevole Luigi De Magistris sarà domani mattina ad Isernia, a ad annunciarlo è il Coordinamento regionale del Molise dell’Italia deoi Valori. L'euro Deputato incontrerà i ragazzi del Liceo Scientifico Ettore Maiorana, dai quali è stato invitato nell’ambito dell'iniziativa “Adotta un parlamentare euro-

peo”. Il progetto, di respiro nazionale, vede protagonisti gli stessi studenti delle scuole superiori che intendono rapportarsi all'Unione Europea come istituzione e come Frontiera del domani con il tramite di un rappresentante Italiano a Bruxelles. De Magistris, incontrerà gli studenti dello Scientifico a partire dalle ore 9.30, presso la sala convegni della Provincia di

via Berta, dove si terrà un seminario di studi nel quale l'onorevole relazionerà su numerosi argomenti come quello della legalità, dei profili istituzionali dell'Unione, gli Organi dell'Unione ed il Trattato di Lisbona Saranno presenti oltre all’ex magistrato, anche il dirigente scolastico Silvestri ed i docenti responsabili del progetto del Maiorana di Isernia.

Macchiagodena, Natale all’insegna della cultura popolare E’ permeato principalmente di cultura popolare il cartellone per le festività natalizie del comune di Macchiagodena; infatti, il paese che si protrae sulla vallata del Matese è divenuto sede del Centro di Cultura Popolare del Molise. L’Accademia delle Arti Popolari, che ha preso il via ieri con il campus di formazione teatrale, ha in serbo per i macchiagodenesi, e non solo, una serie di attività, workshop e spettacoli di primo livello. Si parte domani sera con il saggio-spettacolo degli allievi del corso di formazione teatrale a cura dell’attore e regista Vincenzo Maria Saggese. Lo spettacolo dal titolo “Mostri in Mostra” è un viaggio tra le pieghe di un arte, il teatro, che attraverso ambientazioni, stili, e drammaturgia si modifica di aspetto e di emotività. Le scene rappresentano parte dei momenti delle esperienze differenti vissute e sperimentate durante il corso. La messa in scena è il momento della finalizzazione dell’esperienza attoriale che gli allievi hanno compiuto e che hanno contribuito a delineare con i loro testi, le loro improvvisazioni e le loro idee. La finalità principale di questo primo momento di lavoro è la dimostrazione del carattere

Centro storico, Ztl anche nelle feste L’amministrazione comunale di Palazzo san Francesco smentisce la notizia circa l’interruzione della ZTL (Zona a Traffico Limitato) nel centro storico durante le festività natalizie. Si avverte, quindi, che in tale area della città i rilevatori d’ingresso e uscita delle auto rimarranno attivi, col conseguente controllo delle targhe per l’individuazione delle vetture non autorizzate.

Presentato il cartellone degli eventi per le festività

attoriale e della presenza scenica che ognuno è riuscito a scoprire e ritagliarsi su di sé. Recitare è la emotività guidata, è il percorso all’interno di sé dedicato agli altri. È l’uscita deformata di sé che riconfigura l’altro. Si continuerà con il teatro anche giovedì quando l’Associazione Nakote presenterà le maschere della commedia dell’arte “Pulcinella Don Giovanni” (Laboratorio Centomani per Fare, ore 19.00). Nel cartellone ci sarà spazio anche per la musica con il concerto dei Blues Stuff (29 dicembre), per la danza con Milena Acconcia, ma anche e soprattutto per la solidarietà. Previste due giornate solidali. Quella del 27 dicembre “Natale con l’AIDO” dove gli associati hanno previsto un pomeriggio di animazione per bambini e una serata all’insegna dell’allegria con La Corrida. A riguardo il gruppo comunale AIDO invita tutti a dare la propria adesione all’iniziativa o come concorrenti oppure come “rumorosi” spettatori. Anche il 4 gennaio è prevista una serata di solidarietà e allegria con la partecipazione straordinaria del cabarettista Maurizio Santilli. Inoltre, domenica 20 dicembre saranno i nonni ad essere protagonisti, con la tradizionale Festa degli Anziani.

Isernia solidale con Silvio Berlusconi Il sindaco Melogli ha inviato al Presidente Berlusconi, una lettera di solidarietà della giunta comunale e dell’intera città di Isernia.“Costernati e addolorati – scrive Melogli al premier – condanniamo il vile gesto che ha colpito non solo la carica istituzionale che Ella ricopre con prestigio e grandissima capacità, ma soprattutto l’umanità che La caratterizza”.

17 ANNO II - N° 281 GIOVEDÌ 16 DICEMBRE 2009


TERMOLI Alla manifestazione di sabato a Termoli ci saranno tutti i consiglieri regionali del partito

Il Pd in piazza contro il nucleare TERMOLI – Sabato prossimo la città rivierasca ospiterà la manifestazione contro la possibile installazione di una centrale nucleare. Manifestazione voluta ed organizzata dalla Caritas e dall'Amminstrazione comunale. Tra le varie adesioni si registra anche quella di Antonio D'Alete, capogruppo in Consiglio regionale, che coinvolge anche tutto il gruppo consiliare del partito. "Il PD ci sarà, come è stato sempre in questi anni nei quali la comunità molisana ha dovuto fronteggiare la realizzazione di molti insediamenti industriali ad alto impatto ambientale. Anche questa volta saremo accanto alle popolazioni che più da vicino potrebbero subire l'impatto che insediamenti simili provocano sul ter-

ritorio e di conseguenza sulle comunità che lì risiedono. Senza contare l'effetto domino sull'ambiente e sull'economia dell'area coinvolta. Partecipiamo prima di tutto come cittadini molisani – ha continuato D'Alete -, stanchi di subire invasioni che vengono vendute come spiragli di un futuro migliore, sotto il profilo occupazionale. Partecipiamo come esponenti politici del Partito Democratico che ha nel suo dna la salvaguardia dell'ambiente e la tutela dei diritti delle comunità alle quali non viene mai chiesto il parere rispetto a insediamenti industriali così invasivi. Il gruppo del PD sarà in corteo, ma la nostra preoccupazione non si esaurirà solo nella partecipazione alla manifesta-

Adesione anche dai Giovani Democratici di Campobasso: “Ristabilire il primato delle persone” TERMOLI – Anche i giovani democratici di Campobasso parteciperanno alla manifestazione contro il ritorno al nucleare di sabato 19 diucembre, organizzata dal Sindaco di Termoli e dalla Diocesi di Termoli-Larino. ''Ci saremo per protestare contro l'ipotesi di contruire una centrale nucleare in una zona non adatta come il basso Molise e contro una legge che affida al governo centrale un potere assoluto nella decisione dei siti delle centrali nucleari, ma soprattutto parteciperemo per affermare la nostra contrarietà all'utilizzo delle centrali nucleari di terza generazione in tutta Italia, che non risolveranno per niente il problema energetico del nostro paese e ci riproporranno il tema irrisolto dell'individuazione di un sito di stoccaggio delle scorie radioattive''. Secondo i giovani democraci il governo centrale dovrebbe invece investire in politiche di risparmio energetico e di riduzione dei consumi, con interventi forti per spingere la raccolta diferenziata dei rifiuti, spronando in questo anche le amministrazioni locali

18 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009

ad avvicinarsi al 100% di rifiuti trattati e riciclati, ed in politiche di sviluppo della ricerca di tecnologie sempre piu' rispettose dell'ambiente e di utilizzo delle fonti di energia rinnovabili e pulite, che potranno fare da traino alla nostra economia nei prossimi anni. ''E' necessario ristabilire il primato delle persone, del benessere e dello sviluppo economico dei territori, sugli affari''.

Incontro dibattito sull’enciclica del Papa COLLETORTO – Sabato alle 17 nella Chiesa del Purgatorio, organizzato dalla parrocchia S. Giovanni Battista, dalla Banca di Credito Cooperativo e dal Comune, si terrà l'incontro dibattito sull'enciclica di Papa Benedetto XIV “Caritas Inveritate”: etica e capitale: un'altra economia possibile? Tra gli interventi quello del vescovo di Termoli – Larino Monsignor Dr Luca.

zione. Saremo accanto ai molisani – conclude - attraverso il nostro impegno in Consiglio regionale. Ricordo che abbiamo

Omicidio Scala Gli indagati a giudizio con rito abbreviato LARINO – Giuseppe Cito e Luigi Libutti, i presunti assassini di Raffaele Scala assassinato lo scorso 20 febbraio in Via Duca degli Abruzzi, saranno processati con rito abbreviato. Il Gup del Tribunale di Larino, Aldo Aceto, ha infatti accolto la richiesta dei difensori dei due imputati Antonio De Michele e Giorgio Cassotta. La scelta, in caso di condanna, permetterà ai presunti assassini di evitare il massimo della pena e ottenere uno sconto di un terzo della pena. All'udienza preliminare di eri era presente l'avvocato Diego Sabatino, in rappresentanza dei genitori della vittima, che ha chiesto ed ottenuto la costituzione di parte civile. L'omicidio avvenne la sera del 20 febbraio a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria dove Raffaele Scala venne ucciso con nove coltellate. Dopo alcune ore vennero fermati Guseppe Cito e Luigi Libutti. Il Gup di Larino ha fissato l'udienza per il 17 Febbraio del prossimo anno.

D’Alete: “Abbiamo già presentato un ordine del giorno e saremo in tutte le sedi per ribadire il ‘No’ del Molise"

già presentato un ordine del giorno a riguardo, e in tutte le sedi dove sarà necessario ribadire il no del Molise".

Oggi e domani appuntamento con il brodetto di pesce

TERMOLI. Come annunciato la scorsa settimana, l’associazione dei ristoratori termolesi ARTe raddoppia i buoni propositi in vista delle festività natalizie e propone ben due serate di promozione del piatto tipico della cucina marinara, il brodetto. Un vero regalo tipicamente dicembrino per i degustatori della specialità termolese, dopo il successo de ‘Il Trenino del Gusto’, che vede ampliare sia l’offerta dei locali aderenti, sia il ventaglio dei consumatori, poiché per chi non man-

gia pesce è stata prevista una succulenta alternativa a base di carne. Oggi e domani sarà possibile, sempre su prenotazione obbligatoria, poter degustare sia il brodetto che le pietanze del menù di carne a soli 15 euro a persona. Un prezzo davvero di promozione, per valorizzare la filiera eno-gastronomica locale. Un’idea molto invitante, soprattutto per questo periodo dove il richiamo della destagionalizzazione già non si avverte più. Per questo assume ancor più valenza il programma predisposto dall’ARTe, che mira davvero a venire incontro alle esigenze dei clienti. Un’occasione imperdibile, a cui si potrà aderire contattando direttamente il locale prescelto tra quelli che organizzano la serata. “Abbiamo voluto programmare questa doppia serata – afferma il presidente dell’ARTe Giorgio Sprocatti – per permettere a tutti di poter accedere alla nostra offerta. L’obiettivo è coinvolgere quanta più gente possibile, nei limiti delle capienze dei locali per trasmettere un messaggio di radicamento sul territorio e di vicinanza alla comunità, cui poter far apprezzare l’arte culinaria a prezzi davvero modici. Come se fosse il nostro regalo di Natale per loro”.

L’Idv incontra iscritti e simpatizzanti SANTA CROCE DI MAGLIANO - L’Italia dei Valori domani, alle 18 presso la sala del Comune terrà un incontro del partito con i responsabili, gli iscritti e i simpatizzanti IdV locali per il rilancio dell’iniziativa politica nella zona del cratere. L’obiettivo principale sarà quello di pianificare una serie di attività da intraprendere nell’area di interesse.


TERMOLI L’accusa è contenuta in un esposto anonimo giunto al comando della Polizia municipale

Vigili, spuntano anche le tangenti TERMOLI – Ieri abbiamo concluso con la presunta promessa di elevare ad onorem al grado di luogotenente uno dei tre interlocutori, un ragionamento che é proseguito anche con toni elevati. A: “Non esiste. Non esiste un discorso del genere perché sapevo che non era possibile”. C: “Per potermi eliminare, escludermi dall'organico ch cosa doveva dire”. Poi brevemente il discorso passa ad una vicenda che interessa altro Comune per poi ritornare alla vicenda vera e propria. A: “Il Comune di Termoli é molto intelligente. Lui (riferito a B) ha il gado che ha per l'encomio che ha altrimenti lo prendeva in quel posto”. B: “Quant ne ga combinate G.”. A: “ G. ho saputo che ha messo il Segretario pr mandarmi via”. C: “A te. E' normale”. : “Comunque lo ha detto che doveva mandare via i ferrivecchi”. A si riferisce nuovamente a C: “Io perché ti spingevo a fare la denuncia. Poi mettetemi a me e che loro mi chiedano come é stato fatto e io gli dico la verità. Io mica dico di no. Io gli dico quello che é successo”. C: “Capito cosa hanno fatto. Adesso che parte la cosa faccio il nome tuo”. A: “Non solo il mio. Tutta la commissione che ha presieduto. Se tu fai solo il nome mio”. C: “Tutti quanti della commissione”. A: “Quanto mi chiamerà il tuo avvocato questo mi deve chiedere. Se tu metti solo a me si può pensare che io, lo sanno che sto incazzato”. C: “L'avvocato ha chiesto il

Incendio in un garage Autovettura distrutta

“In una riunione a Larino il procuratore ci disse che anche gli esposti anonimi devono essere presi in considerazione” verbale finale del comitato di valutazione”. A: “E non lo hanno dato?”. C: “Non gli hanno risposto. Non ha nulla in mano. Ora chiederà chi sono i componenti il comitato, la commis-

sione, quali criteri sono stati adottati”. A: “Esatto, é questo quello che deve uscire. Che quando mi chiama a me”. Si parla di altro e poi di nuovo sull'argomento. A: “Ieri sera sono stato in

TERMOLI – Si stanno valutando i danni causati da un incendio di natura dolosa sviluppatosi inorno alle 6,30 di ieri mattina nel garage di una palazzina in Via Giappone che ha distrutto una Fiat 500. E' stato un poliziotto ha dare l'allarme e a chiamare il 115 e i colleghi. I Vigili del Fuoco hanno domato le fiamme ma non hanno potuto evitare che

comune per la consulta dello sport e po ho parlato con R. Gli ho detto ma non ancora lo cacciate”. B: “A chi”. A: “ G. Mi ha risposto lo so”. B: “Tieni presente che l'esposto che quello prendeva tangenti a destra e sinistra poi non si é verificato”. A: “L'esposto lo sai perché non é stato preso in considerazione, perché non era firmato”. B: “Si comunque l'esposto dava anche delle indicazioni, che scherzi”. C: “Tu vuoi indagare su questo fatto qua”. B: “Su quello la della

l'utilitaria andasse totalmente distrutta. Un testimone ha dichiarato che ha visto tre persone allontanarsi frettolosamente dal posto e a conferma dl dolo gli inquirenti hanno trovato una tanica di benzina. Gli inquirenti hanno anche constatato che il lucchetto che chiudeva la porta d'ingresso che immette nei garage é stato forzato.

fiera, sembra gl abbia dato (omisis)”. C: “Ti arriva un esposto anonimo ma con degli indizi che fai”. B: “Un Procuratore, non ricordo quale, una volta disse che anche gli esposti anonimi devono essere presi in considerazione”. A: “Guarda che stavamo in Procura quel giorno se ti ricordi con tutte le forze dell'ordine e tu ci hai accompagnato. A Larino, in quella occasione ci disse che anche gli esposti anonimi”. (Continua)

I Quarantotto anni del Il Lions Club Termoli Host TERMOLI - Il Lions Club Termoli Host ha festeggiato il proprio quarantottesimo compleanno con la celebrazione dell’annuale “Charter Night”, tenutasi per la prima volta il 9 dicembre 1961. La cerimonia, che è il momento culminante dell’attività annuale lionistica, rievoca e celebra il momento della consegna della “Carta di affiliazione” di ogni Club all’associazione internazionale dei Lions Club che, con il passare degli anni, continua a confermarsi come il primo “Club Service” in assoluto al mondo. Alla cerimonia ed alla successiva serata di gala, unitamente a numerosi soci del Club e tra essi l’unico socio fondatore ancora in vita, il Dott. Luigi Berchicci, hanno partecipato sia il Governatore in carica del Distretto 108A Antonio Suzzi del Lions Club Cesena, sia il suo Vice, Guglielmo Lancasteri del Lions Club Pescara Host, oltre all’attuale Presidente della III’ Circoscrizione del Distretto – Marcello Dassori del Lions Club Vasto Host, al Delegato di Zona – Stefano Gravante del Lions Club Isernia ed ai Presidenti di numerosi Lions Club dell’Abruzzo e del Molise, in particolare quelli di Ortona, Vasto Host, San Salvo, Montesilvano, Chieti Host, Chieti Marrucino, Campobasso e Bojano. E’ altresì intervenuto il Presidente del Rotary Club di Termoli, Nicolamaria Occhionero. In occasione

della cerimonia, oltre ad essere stati rievocati i quarantotto anni di storia e di tangibili risultati del Club, si è avuto tra l’altro modo di ribadire come anche quest’anno il Lions Club Termoli Host si stia distinguendo, con la Presidenza dell’Ing. Piergiorgio Brini, nella realizzazione di diverse attività connotate dall’impegno morale e materiale in favore della cittadinanza. Da non dimenticare che in occasione della Festa della Gente di Mare, ha provveduto a completare la sistemazione del monumento ad essa dedicata, sito nel Piazzale del Porto. Gli ospiti della Charter Night, accolti con il consueto garbo dal Cerimoniere Fiore Aufiero, hanno avuto modo di rimarcare l’importanza delle attività svolte sin qui dal Lions Club Host di Termoli nel campo dell’impegno sociale e della solidarietà espressa sia a livello locale sia nazionale ed internazionale, ringraziando il Presidente e tutti i soci per i risultati sin qui raggiunti, con lo sprone a proseguire con immutata costanza nel perseguimento dei fini statutari che uniscono tutti gli appartenenti al mondo lionistico.

Convegno della nuova critica d’arte italiana

"Club della libertà" Domani la presentazione

TERMOLI – Oggi e domani il Liceo Artistico Statale “B. Jacovitti” ospita l VI° convegno della nuova critica d'arte italiana Tracker Art 2009. Nella due giorni molti gli interventi di esperti del settore che si concluderanno con i dibattiti. Inoltre questo pomeriggio alle 17,30 nella Sala Colitto ci sarà la pernmormance dell'artista Albert Mayr. Domani alla stessa ora performance dello sesso artista con gli studenti del Liceo Artistico “Azione nella Città”.

GUGLIONESI – Domani alle 17,30 nella Sala convegni della "Casa del fanciullo" si terrà l'incontro pubblico di presentazione dell'associazione "Club della libertà" di Guglionesi. La nuova iniziativa é un laboratorio di idee ed iniziative per la buona amministrazione della cosa pubblica. Interverranno il Senatore Ulisse Di Giacomo e Vincenzo Rossi Presidente dell'Associazione.

19 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009


S P O RT CALCIO-SERIE D

Tegola per mister La Cava: si è bloccato Gallicchio. Oggi test con la juniores sul sintetico

“Sono qui per il prestigio della piazza” L’attaccante Alessandrì sarà disponibile per domenica: “Abbiamo un organico di grande esperienza” Allenamento mattutino nella giornata di ieri per il Campobasso. Mister La Cava ha tenuto a lungo i suoi sull’antistadio di Selva Piana con l’obiettivo di preparare nel migliore dei modi il derby di Trivento. Per domenica mancheranno Gallicchio, l’ecografia ha riscontrato un risentimento al polpaccio che lo costringerà ad un riposo forzato, Iannitti, sempre fermo ai box, e Gargiulo squalificato. Ci sarà, invece, l’ultimo arrivato Emanuele Alessandrì. Un altro pezzo da novanta si aggiunge all’organico a disposizione del tecnico che cos��, alla ripresa dopo le festività, avrà un ampio ventaglio di scelte a sua disposizione. Alessandrì, classe ’75, è un attaccante dalla comprovata esperienza che nella sua lunga carriera ha calcato palcoscenici importanti. Dall’imponente statura e con i piedi buoni, l’attaccante si è detto felice per la sua nuova avventura: “Ho scelto Campobasso perché si tratta di una piazza importante, dal passato glorioso. Poi l’incontro con il direttore sportivo è stato importante, ma la differenza l’ha fatta il prestigio dei colori

Emanuele Alessandrì

rossoblù.” Cosa si aspetta da questa stagione? “Sicuramente darò il massimo e nel contempo spero di fare bene. Insieme con i miei compagni mi auguro di poter risalire subito la classifica.” Conosce qualche compagno di squadra? “Ne conosco molti per averli affrontati da avversari e altri sono noti nel panorama calcistico, soprattutto professionistico. Credo che la società abbia lavorato bene, prendendo giocatori d’esperienza. Ora tocca noi dimostrare il nostro valore.” Alessandrì non è tra quelli che ritengono le pressioni come fattore negativo: “Giocare davanti ad un pubblico come quello di Campobasso non può far altro che piacere. Chi fa questo lavoro con passione ama giocare in piazze così importanti, c’è tutto da guadagnare.” Dove può arrivare questa squadra? “E’ presto per dirlo perché sono qui da un giorno, ma vista l’esperienza dei calciatori in rosa ritengo che potremo toglierci molte soddisfazioni.” I rossoblù saranno impegnati oggi nel consueto test amichevole con la juniores sul sintetico dell’antistadio. EB

GIUDICE SPORTIVO Due gare Fermani (Recanatese) Una gara Scielzo (Atessa VdS) Guglielmi (A.Trivento) Corradino (A.Trivento) Racciotti (Elpidiense) Filipponi (Elpidiense) Ianni (Centobuchi) Gentile (Civitanovese) Diamanti (Civitanovese) Fidelli (RC Angolana) Corsi (L.Canistro) Di Genova (L.Canistro) Gargiulo (Campobasso) Ruggiero (R.Montecchio)

ATLETICO TRIVENTO L’Atletico Trivento sta lavorando sodo in vista del derby di domenica. Nel test amichevole di questo pomeriggio il mister dei gialloblù Roberto Carannnate avrà modo di valutare lo stato di forma del gruppo e studiare uomini e schemi in vista del match contro il Campobasso.Oltre che ai due terzini under Ciafradini e Viglione, alle prese rispettivamente con la pubalgia l’uno e con un problema alla caviglia l’altro, domenica mancheranno per squalifica due “big” della squadra, il centrocampista Antonello Corradino e l’attaccante Carmine Guglielmi, dunque la fascia di capitano verrà indossata presumibilmente da Gill Voria, roccioso difensore gialloblù che, infortunatosi circa un mese fa in occasione di un altro derby casalingo, quello vinto contro il Bojano,ha portato avanti una frattura ad un polso lottando come un gladiatore e scendendo in campo, ogni domenica, con

20 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009

Il gladiatore Gill Voria guiderà i gialloblù verso un pronto riscatto quel pizzico di incoscienza che appartiene solo ai giocatori di un certo spessore e dalla grande personalità. Gill avete ripreso a lavorare dopo la sconfitta di domenica a Civitanova Marcge, la prima in trasferta, come è stata accolta questa battuta d’arresto? “Le sconfitte non sono mai piacevoli e difficili da accettare, ma abbiamo reagito subito e siamo tornati a lavorare con la solita voglia e grinta. Certo dispiace un po’ soprattutto perché, visti i risultati delle altre squadre in vetta, avremmo potuto recuperare qualche punto in classifica”. Cosa è mancato al Trivento domenica a Civitanova? “Il terreno di gioco molto pesante

ci ha oggettivamente penalizzato. Noi sul sintetico riusciamo ad esprimere al meglio il nostro gioco,lì ci è riuscito un po’ meno; però bisogna dare atto anche agli avversari, la Civitanovese è un’ottima squadra, molto organizzata, che è stata brava a sfruttare un calcio piazzato. Questo tipo di partite possono essere decise da episodi, bisogna essere bravi a sfruttare al massimo tutte le occasioni”. Ed ora l’umore com’è? “Tra la delusione e la voglia di riscatto”. Giocherai anche domenica con una vistosa fasciatura al polso, questo ti fa onore, stai lottando e anche rischiando molto. “Giocando con una protezione se-

mirigida non sei molto libero nei movimenti, se avessi ingessato subito il polso ci sarebbero serviti 40 giorni circa per la calcificazione, è chiaro che ora i tempi di recupero si sono allungati ulteriormente. Dopo il derby farò un controllo medico per verificare lo stato del polso” Aproposito di derby,come sarà quello contro il Campobasso? “Una partita bella da giocare. Di fronte ci saranno due squadre che vogliono far bene. Il Campobasso è in netta ripresa e onestamente me lo aspettavo: conoscendo il direttore sportivo Molino immaginavo che non avrebbe lasciato nulla al caso e che avrebbe individuato gli acquisti giusti; infatti sono arrivati giocatori importanti per la categoria, calciatori

Gill Voria che possono far fare il salto di qualità come Minadeo che conosco e stimo. Il Campobasso non può permettersi di fare un campionato anonimo e questi nuovi arrivi potranno dare quella marcia in più”. JSV

La Uefa indaga su un arbitro bulgaro

Classifica Fifa: la Spagna al comando

L'arbitro bulgaro Anton Genov è sotto inchiesta da parte dell'Uefa con l'accusa di aver facilitato scommesse irregolari su Macedonia- Canada. Genov assegnò, durante l'amichevole dello scorso 14 novembre, quattro calci di rigore, due per squadra. L'incontro si era concluso 3-0 per la Macedonia. Goran Pandev, attaccante macedone, segnò entrambe le volte dal dischetto, non fu così per il Canada. Genov è stato sospeso dall'arbitraggio finchè l'inchiesta non sarà conclusa.

Si chiude con la Spagna saldamente al comando con 1627 punti la classifica Fifa 2009, 'furie rosse' elette squadra dell'anno.Invariate le posizioni rispetto all'ultima classifica con l'Italia al quarto posto (1209 punti) dietro Brasile (1568) e Olanda (1288). Quinto il Portogallo (1176), seguito da Germania (1173), Francia (1117), Argentina (1085), Inghilterra (1076) e Croazia (1042). Prossima classifica il 3 febbraio 2010.


S P O RT L’EVENTO

Domani la “Giornata del Veterano Sportivo” Carrellata di atleti al Mario Pagano di Campobasso. Ospite d’eccezione il presidente dell’UNVS Bertoni Venerdì 18 dicembre a partire dalle ore 16.00 presso l’Aula Magna del Convitto Nazionale “Mario Pagano” di Campobasso si svolgerà la “Giornata del Veterano Sportivo” del Molise a cura della sezione “P.Musacchio” di Campobasso dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport. La manifestazione, che ha ricevuto il patrocinio del Coni, della Regione Molise e del Comune e della Provincia di Campobasso, vedrà la partecipazione di numerose scolaresche di ogni ordine e grado e di alcuni tra i più illustri atleti della nostra regione. Ospite d’onore sarà il presidente nazionale dell’UNVS, dottor Gian Paolo Bertoni. Il programma della manifestazione prevede una relazione a cura della professoressa Simonetta Tassinari su “La parola alla Costituzione” e consegna di una copia agli studenti maggiorenni, ore 16.00, premiazioni degli atleti, dalle ore 16.30 circa. Le conclusioni saranno affidate al presidente nazionale della UNVS, dottor Gian Paolo Bertoni. Interverrà anche l’orchestra del Convitto Nazionale “Mario Pagano”. Modererà l’incontro il giornalista Antonio Griguolo.

I premiati

I Guerrieri della Luce saranno tra i protagonisti

Partiamo dallo sport :diversi Istituti Scolastici del Molise Una vita per lo Sport :Adalgiso Leone (Vela) Manifestazione Sportiva :Giro del Cigno (Ciclismo) Società Sportiva: GS Virtus Campobasso (Atletica Leggera) Dirigente: Antonello Toti (Acli Campobasso) Tecnico :Andrea Capobianco (Basket Teramo) Arbitro: Enrico Sabetta (Basket) Atleta Disabile: Squadra di Torball maschile (Cip Molise) Atleta Amatore :Domenico Aurisicchio (Cicli Di Niro) Atleti Emergenti :Luca Prigioniero (Shalom Tennistavolo Petrella Tifernina) Piermarco D’Angelo (GS Virtus Campobasso) Emilio Ricchetti (Arcieri del Molise Campobasso) Atleta dell’anno 2009 :Andrea Lalli

Tra i protagonisti assoluti della manifestazione "Una vita per lo Sport" organizzata dall'Unione Nazionale Veterani dello Sport in programma domani ci sarà anche la squadra di Torball del CIP Molise. A partire dalle ore 16, presso l'Aula Magna del Convitto Nazionale "Mario Pagano" il presidente della sezione "Musacchio" di Campobasso, Costantino Giuliano, premierà alcuni tra gli atleti molisani che hanno dedicato la propria vita allo sport. Questa la motivazione che i vertici del CIP Molise, con in testa il presidente Donatella Perrella, hanno manifestato all'Unione Nazionale Veterani dello Sport: <Si prega di non chiamarli disabili o handicappati, ma Atleti Paralimpici. Cosa è il Torball? Il Torball è lo sport più praticato dai non vedenti. E’ una normale attività sportiva adeguata alle caratteristiche psicofisiche dei non vedenti. Il Torball praticato come semplice gioco, nelle prime fasi di approccio, contribuisce all’educazione dei comportamenti motori di base: coordinazione dinamica generale ed equilibrio, destrezza manuale, strutturazione dello spazio e degli orientamenti spaziali. In Italia è molto praticato. Nel Molise, a Campobasso, è stato introdotto il 23 e il 24 maggio 2009, quando il CIP Molise ha ospitato la Nazionale maschile che si è prodigata in una serie di dimostrazioni molto coinvolgenti e convincenti. Da quel momento, nel capoluogo di Regione, la pratica del Torball non ha conosciuto soste. La squadra dei Guerrieri della Luce è costituita da Giuseppe Celli, il capitano, Domenico Mastrangelo, presidente dell’ UIC, Tiziano Marinelli e Francesco Birilli. Quest’ultimo è l’unico vedente, che gioca, come gli altri con l’ausilio di una mascherina sugli occhi che azzera le potenzialità visive. Gli allenatori sono Mariella Procaccini e Elena Salvatore. Attraverso piena dedizione, costanza di allenamenti e continui esercizi, la squadra ha raggiunto livelli oltremodo soddisfacenti. E’un gruppo compatto, affiatato, disponibile, equilibrato, sempre in crescita, con la volontà di fare sempre di più. Hanno superato formazioni molto preparate, come l’Ascoli Piceno, L'Aquila e sono riusciti a battere il Teramo che milita in serie A. Al torneo di Latina si sono classificati al quarto posto, mentre al torneo di Bolzano sono riusciti a vincere quattro partite su nove. Ora sono collocati in ottima posizione per conquistare, ad Ascoli, la Coppa dell’Amicizia. Scendono in campo determinati, sempre, per vincere. Questa compagine riesce a trovare continuità, a concentrarsi, a farsi valere per le qualità di gruppo, è costituita da giocatori intelligenti, non individualisti, ma che pensano soprattutto al bene del collettivo. Ha già dimostrato di saperci fare. Gli incontri disputati hanno già detto qualcosa rispetto al valore complessivo dell’ organico. Si è riscontrata una prova di maturità che fa ben sperare per il futuro.

CALCIO ECCELLENZA

Miletto, ultime operazioni di mercato L’U.S. Miletto comunica che il mercato di riparazione è stato chiuso con gli addii dell’attaccante Christian Santucci e del difensore Silvio Cinquino, che sono liberi di trovare una nuova sistemazione. Con Panzano Santucci e Cinquino salgono ad otto le partenze di questo mercato invernale, a fronte di cinque innesti. Riepilogando hanno lasciato il team gialloverde i difensori Orlando (classe 1990), Gianluca Di Pilla (classe 1991) e Cinquino, i centrocampisti Amorosa (classe 1991), Abiuso, Antenucci e Celato, e l’attaccante Santucci. In entrata, invece, i massimi vertici del club bojanese hanno tesserato il difensore Giglio (classe 1991), i centrocampisti Iallonardo (classe 1992), Francesco Rossetti (classe 1990) e Marroncelli, e l’attaccante Panzano. La rosa a disposizione di mister Francesco Bonetti conta quindi 23 elementi, tra cui tre calciatori nativi nel 1990, cinque nel 1991 e tre nel 1992. Per l’organico completo si può consultare il sito

Gascoigne fermato in stato di ebbrezza Paul Gascoigne è stato fermato in stato di ebbrezza, nella notte tra martedì e mercoledì, a Newcastle. Lo ha reso noto la polizia. L'ex calciatore, che di recente ha raccontato in un libro la sua battaglia contro alcol e depressione, è stato portato in un commissariato dove gli è stata inflitta una multa per ebbrezza e disturbo della quiete pubblica. Gascoigne, 42 anni, si è ritirato nel 2004.

www.usmiletto.it. “Abbiamo chiuso ogni operazione di mercato – ha affermato il patron, presidente e ds Michele Scinocca –. Abbiamo fatto una scrematura dell’organico, visto che eravamo numerosi e quando mancano appena 15 partite di campionato non ci sembrava d’uopo tenere tanti calciatori in squadra, sia per il bene del club ma anche e soprattutto per quello dei calciatori. Ora occorre che i ragazzi mettano durante tutta la settimana la massima concentrazione, perché di errori non ne possono più essere commessi. Siamo in zona playout ma la classifica è molto corta con ben otto squadre raccolte in appena sette punti e con scarti, evidentemente, minimi. La graduatoria, in basso, è suscettibile di scossoni domenica dopo domenica, per questo motivo già in casa della Capriatese dovremo cercare di muovere la classifica. Dall’11 gennaio invece inizierà per noi un altro campionato, che mi auguro possa essere ben diverso da quello visto nel girone di andata. Il sottoscritto e i miei collaboratori abbiamo compiuto un ulteriore sforzo per rendere maggiormente competitiva la squadra. Siamo soddisfatti di questo mercato di riparazione, ma ora la parola passa ai ragazzi che possono, anzi devono, solamente fare bene”. La squadra si allenerà a San Massimo anche giovedì e venerdì, in vista del match di domenica con la Capriatese, squadra contro la quale all’andatafinì 2-2 con doppietta di Ricci per i matesini e reti campane di Riccitiello e Strazzullo.

“Terremoto”in bassomolise Acque agitate in riva all’Adriatico dove nelle ultime ore sono saltate due panchine ed una società sta vivendo momenti di forte tensione. A Termoli è stato esonerato il tecnico Angelo Bisci, al suo posto la società giallorosa ha scelto per la guida tecnica Rino Alfieri ex bandiera termolese che in questo inizio di stagione si è cimentato nelle vesti di direttore sportivo. Altro cambio di panchina a Montenero dove al posto del dimissionario Gianni Borrelli(che era subentrato a Vittorio Belotti) la società

Divieto di trasferta per tre tifoserie I tifosi del Genoa, Napoli e Livorno non potranno seguire le proprie squadre nelle trasferte con Milan, Atalanta e Lazio il 6 gennaio. Il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive (Casms) ha deciso la chiusura del settore ospiti poichè i tre incontri sono stati giudicati ad 'alto rischio', anche in considerazione dell'accesa rivalità tra le opposte tifoserie. L'organismo del Viminale ha stabilito anche una serie di limitazioni per gare di campionati minori.

rossoblu ha ingaggiato Francesco Di Bernardo. Sono ore di attesa in casa della Frentana Larino dopo che il presidente Pardino Mammarella ha rassegnato le proprie dimissioni rimettendo il titolo nelle mani del Sindaco Guglielmo Giardino. Mammarella, dopo aver atteso invano aiuti dal mondo imprenditoriale locale, ha gettato la spugna ed ora la patata bollente è passata nelle mani del primo cittadino chiamato a risolvere la questione che appare tutt’altro che semplice. JM

21 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009


S P O RT BASKET MASCHILE SERIE C DILETTANTI

Sconfitta indolore per la Mens Sana Al Palavazzieri i campobassani sono stati battuti dal Ceglie ma restano al comando della classifica Inattesa sconfitta casalinga nell’ultimo turno di campionato per la Mens Sana Campobasso che, però, resta in vetta alla classifica, seppur in coabitazione con altre tre squadre, tra cui l’altra molisana Termoli. Quella del Vazzieri è stata una bella partita. Si gioca con grande intensità. Nei primi minuti Ceglie trova tiri comodi e prova almeno un paio di allunghi, ma la Italcom risponde subito con Benassi, Savini e Labate, diretti come sempre, magistralmente da Montuori. Nel finale i padroni di casa recuperano un break di -4. I primi 10' terminano con Ceglie avanti di 2: 21-23.Nel secondo

periodo Salvemini infila nella mischia Andrea Anzini per fronteggiare il pressing a tutto campo degii ospiti. Si segna poco, è una guerra di nervi. Savini prende un tecnico. Fiorini centra una tripla che riporta in avanti i padroni di casa. Un sontuoso Savini, con un'ennesima cannonata, fa +4 per l'Italcom. Si và al riposo lungo sul 3833.Nella ripresa succede quello che nessuno si aspetta. L'Italcom subisce in difesa ed in attacco. Strapotere sotto le plance degli ospiti. Leoncavallo trascina letteralmente i suoi. I biancoverdi in difesa sono friabili. Scarichi nel pitturato e

rimbalzi a iosa tra le grinfie dei messapici che , spietatamente seppelliscono tutte le velleità dei biancoverdi. Motta sul finale fonde in bronzo la vittoria, segnando una tripla da 7 metri quando mancano 2 giri di lancette ed il calco in gesso è già pronto sul 59-63. Il finale, quindi non dice proprio più nulla..Ed ora vertice della classifica affollato con quattro squadre a 18 punti: oltre ad Italcom, Ceglie, Termoli e Francavilla (che ha vinto proprio al Palasabetta). Domenica altra battaglia a Lucera nella quale la formazione di coach Salvemini cercherà un pronto riscatto.

Le tifose della Mens Sana

BASKET FEMMINILE

CONI CAMPOBASSO

Posticipato al 20 dicembre il match in casa del Latina

Presentati oggi i progetti “Giocosport”e“SportHando” Questa mattina, alle ore 10.30, nella Sala Consiliare della Provincia di Campobasso, il Comitato Provinciale Coni di Campobasso e l’Amministrazione Provinciale- Assessorato allo sport hanno presentato il progetto “Giocosport- Coni Provincia” e “SportHando”. Il progetto Giocosport Coni-Provincia è rivolto agli alunni delle scuole elementari dei comuni della provincia di Campobasso ed è finalizzato alla divulgazione della pratica ludico-motoria e sportiva.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con le Federazioni Sportive che mettono a disposizione i propri tecnici specializzati i quali si recano nelle scuole ed impartiscono lezioni di giocosport della propria disciplina. Il progetto SportHando è rivolto ai ragazzi disabili presenti sul territorio della provincia di Campobasso ed è finalizzato all’integrazione sociale attraverso l’attività sportiva, senza escludere lo spirito di sana competizione.

Era in programma per sabato pomeriggio la trasferta della Women’s Basket Campobasso Regione Molise a Latina ma il match del Palabianchini è stato posticipato a domenica 20 dicembre alle ore 18:00 – causa indisponibilità del campo per l’anticipo dell’incontro di pallavolo A1 maschile. La partita, valida per la quinta giornata della seconda fase di qualificazione, vedrà impegnate le campobassane che al momento contendono il vertice della classifica con il Brindisi ed il Potenza contro la Cestistica Latina, posizionatasi a 6 punti in meno dalla Women’s.

22 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009

Coni: Petrucci annuncia i tagli La certezza del finanziamento resta un obiettivo da conquistare, ma intanto in tempi di crisi è d'obbligo tirare la cinta. Così Petrucci.Il presidente del Coni ha chiesto alle federazioni di eliminare 'le cose inutili'. 'Basta con queste follie -ha detto - sono momenti particolari,di fronte alla crisi dimostriamo che anche noi facciamo tagli'. Sul tema finanziario Franco Carraro afferma: 'E' un nostro dovere trovare da noi stessi e varare una proposta' e poi 'si manda il progetto al governo'.

Massa, qualche fastidio ai muscoli 'Alcuni dei muscoli maggiormente sollecitati dalla guida erano un po' 'addormentati'', confessa Felipe Massa. Il pilota brasiliano ha commentato così, durante una pausa dei test al Mugello, il suo ritorno alla guida di una Formula 1. 'Ho avuto un po' di male al collo -ha proseguito- soprattutto nei curvoni veloci che qui rendono la pista una delle più difficili. Per il resto mi sono trovato bene, nessuna differenza rispetto a prima dell'incidente'.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta “Taccune” al ragù di agnellone 400 g di farina di grano duro 4 uova un Kg di agnellone un dl di olio di oliva una carota una costa di sedano una piccola cipolla un ciuffo di prezzemolo ed

un rametto di erbe aromatiche q. b. di vino rosso un litro di passata di pomodori q. b. di sale formaggio pecorino grattugiato a piacere

Mettete a marinare per qualche ora la carne d’agnellone, tagliata a pezzi, con vino ed erbe aromatiche. Trascorso il tempo necessario, fate soffriggere dolcemente in un tegame l’olio con un trito di cipolla, prezzemolo, carota e sedano. Unite la carne sgocciolata dalla marinatura e lasciatela rosolare a fuoco vivo, spruzzatela di vino e, quando sarà evaporato, unite la passata di pomodoro. Insaporite di sale e fate cuocere il ragù a calore moderato. Per i “Tacconi”, versate la farina sulla spianatoia, fate la fontana ed in essa battete le uova con un pizzico di sale ed un cucchiaio di olio. Incor-porate la farina, quindi lavorate l’impasto con tanto olio di gomito, fino ad ottenere una “panetta” liscia e consistente. Con il matterello stendetela in una sfoglia sottile, la “laina”, infarinatela e tagliatela prima a strisce della larghezza di 4 centimetri e, poi, spezzatela in modo da ottenere dei rombi. Allargate i “Tacconi” sulla spianatoia infarinata, fateli asciugare e lessateli in abbondante acqua salata in ebollizione, cui avrete aggiunto un filo d’olio, che eviterà che la pasta si attacchi. Scolate i “Tacconi” al dente e conditeli in una “spasa” con abbondante ragù e pecorino, facendo la “pannata”. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacia di turno NERILLI Via Monforte, 2 Tel. 0874.311373 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno DI GIROLAMO Rampa Mercato Tel. 0865.50625 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

TERMOLI Farmacia di turno TRABOCCHI - Via Tevere, 17 - Tel. 0875.705030 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza Arrivo 06:02 07:52 06:49 08:39 09:35 11:25 12:20 14:11 14:12 16:02 17:14 19:04 17:40 19:30 18:23 20:13 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO

Ariete 21 mar - 20 apr

(DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:46 07:36 06:25 08:15 12:08 13:58 13:22 15:12 14:30 16:20 16:00 17:50 17:14 18:55 18:40 20:30 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:00 06:24 06:54 13:00 14:15 16:25 18:00

Arrivo 07:48 09:16 10:47 16:03 18:13 20:02 21:00

Partenza Arrivo 05:45 08:53 08:25 11:40 14:10 17:16 14:15 18:00 16:25 19:25 19:35 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

NAPOLI-CAMPOBASSO

(NON DIRETTI)

(NON DIRETTI)

Partenza 06:15 08:20 09:15 14:00 14:15 16:00 17:15 19:40

Arrivo 09:25 12:05 12:25 17:30 17:30 20:15 20:50 23:00

Partenza 05:03 05:51 12:14 12:40 14:15 17:30 19:43

Arrivo 08:35 08:55 15:25 16:02 17:10 20:30 22:35

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 -8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,3012,40-13,30-13,45 -14,00 (anche festivo)14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata, non vi fermerete di fronte a nulla e probabilmente avrete bisogno di eccessi per sentire delle emozioni forti. Avete perso il contatto con alcune persone ed ora avete la necessità di prendere di petto la vita e fare qualcosa per voi stessi! Toro - In questa giornata, non vi fermerete di fronte a nulla e probabilmente avrete bisogno di eccessi per sentire delle emozioni forti. Avete perso il contatto con alcune persone ed ora avete la necessità di prendere di petto la vita e fare qualcosa per voi stessi! Gemelli - In questa giornata una situazione arriverà all'improvviso a farvi rendere conto di quanto stiate sbagliando ultimamente, nell'atteggiarvi in modo poco garbato nei confronti di quelle persone che vi vogliono bene e che forse non si meritano questo tipo di trattamento! Cancro - Il lavoro in questa giornata potrebbe essere una priorità e questo potrebbe certamente incoraggiare anche le persone che vi sono vicini e che vedendovi così impegnati, potrebbero convincersi di volervi imitare! Il vostro meglio non è mai abbastanza se si vogliono raggiungere obiettivi sempre più lontani! Leone - Questa giornata potrebbe essere davvero fonte di grande divertimento, poiché vi sentite pronti per affrontare qualsiasi tipo di situazione con grande positività. Abbiate cura delle persone che vi vogliono bene e che vorrebbero vedervi più partecipi anche nei loro confronti! Vergine - In questa giornata un po' di mestizia potrebbe impadronirsi di voi, poiché ultimamente è così che funziona per la vostra emotività. Invece di farvi prendere dallo sconforto però, dovreste un pochino cercare di reagire, in quanto è quello che si aspettano da voi le persone che vi vogliono bene! Bilancia - In questa giornata qualcuno vi farà notare che ci sono dei segni che dovreste prendere in considerazione per poter valutare alcune questioni di rilevante importanza. Dovrete andare più in là delle parole in tutti i sensi, in quanto ci sarà bisogno di approfondire determinate cose! Scorpione - In questa giornata avrete l'occasione di fare un po' di shopping, dopo molto tempo che non vi eravate concessi più niente! Certo, le vostre finanze non sono al top, ma anche una piccolissima soddisfazione, anche un piccolo sfizio, potrete di certo togliervelo, per sollevarvi il morale! Sagittario - Sarebbe tempo per voi di organizzare qualcosa per farvi notare da chi di dovere! Dal capo al partner, avete proprio bisogno di attenzione e questa giornata sarà adatta allo scopo, poiché avrete le occasioni giuste per sfoderare le vostre arti e le vostre abilità. Inaspettatamente convincerete al primo impatto! Capricorno - In questa giornata agli occhi di qualcuno, risulterete un po' troppo aggressivi e questo potrebbe anche essere vero, nel momento in cui troverete delle persone che proprio non riuscite a sopportare e di cui non riuscite a sopportare i pensieri ed i modi di affrontare la vita! Acquario - In questa giornata avrete probabilmente le vostre ragioni se passerete in rassegna in ogni piccolo atteggiamento delle persone che vi sono intorno e che forse non si comportano così per dispetto o per cattiveria, ma semplicemente perché siete voi a non dare altro modo per mettersi in contatto con voi! Pesci - In questa giornata potreste avere occasione di ottenere quello che volete in modo molto semplice, tuttavia c'è anche la possibilità che possiate ottenere molto di più impegnandovi il doppio. Sta a voi decidere se rimandare per un po' il successo, sudandovelo o accontentarvi di quello che potete avere adesso e facilmente!

23 ANNO II - N° 280 GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2009



lagazzettadelmolise_17-12a