Issuu on Google+

Tentato omicidio, l’uomo resta in carcere

Stalking, riesame per un 32enne

CAMPOBASSO – Resta in carcere il 33enne di via Muricchio che ha tentato di uccidere la madre con un cacciavite. Lo ha deciso il Riesame dopo l’udienza svoltasi ieri mattina davanti ai giudici Iapaolo e Rinaldi. Probabile ricorso in Cassazione. A pag 9

CAMPOBASSO – Obbligo di firma o in alternativa arresti domiciliari. E’stata la richiesta dell’avvocato Antonio Liberatore nei confronti di un 32 enne accusato di stalking. La decisione arriverà questa mattina da parte del Tribunale delle libertà. A pag 9

ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A MICHELE PETRAROIA Siamo punto e accapo. Alla Cgil è caccia al segretario generale. Tutta colpa di Petraroia che tre anni fa, per il salto in Regione, lasciò il sindacato senza preoccuparsi di lasciare il testimone. La corsa a Palazzo Moffa era evidentemente più importante della sorte del sindacato che gli aveva dato da lavorare per tanti anni. Insomma dietro di lui il vuoto. Nemmeno Rino Ziccardi (ritenuto troppo a sinistra) ha potuto prendere le redini della Cgil affidate a un forestiero: Italo Stellon. Ora che il sindacalista del Nord ha già fatto le valigie, versando pure qualche lacrima, si ripresenta il problema. Possibile che in tutto l’apparato di via Mosca non ci sia nessuno in grado di raccogliere il testimone? Idea: perché non organizzare un sit-in sotto la Regione e chiedere l’intervento di Iorio?

L’OSCAR DEL GIORNO A GIUSEPPE BOCCARELLO L’oscar del giorno va al Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Giuseppe Boccarello che è uscito allo scoperto tranquillizzando gli animi del personale che lavora nelle scuole, messi a soqquadro da chi fa cattiva informazione. L’annunciò è che nel prossimo anno nessuna scuola sarà chiusa. Ma Boccarello fa di più e risponde per le rime ai sindacalisti della Cgil che “se avessero voluto di più, potevano chiedere in sede ministeriale di assegnazione dei posti e non in sede periferica”. Difficile che un direttore generale si metta contro il sindacato: Boccarello proprio in questa questione ha avuto invece il coraggio di farlo.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Filiera corta per il vero

Made in Italy

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso

CAMPOBASSO – Somiglia molto alla truffaldina catena di Sant’Antonio, dove tra passaggi e intermediazioni è difficile risalire al primo mungitore che ha raccolto il latte, venduto poi alle industrie italiane che spacciano per made in Italy i formaggi che ogni giorno vengono portati sulle nostre tavole. Un rapporto diretto tra agricoltori e consumatori garantirebbe non solo un prezzo più contenuto, ma la sicurezza di consumare prodotti di certa provenienza. Tutto questo nel nostro Paese non avviene. Una denuncia forte arriva da Coldiretti Molise, che ieri mattina ha organizzato a piazza Municipio la tradizionale ‘Campagna amica’ con le scuole della provincia che hanno aderito, e soprattutto la realizzazione di una cagliata, oltre che degustazioni e assaggi di latticini freschi. La tendenza di molte, moltissime aziende casearie è quella di acquistare latte straniero (tre miliardi di litri vengono importati ogni anno). Si tratta di una strategia miope che asseconda la speculazione economica della grande distribuzione non riconoscendo, di fatto, il valore al prodotto locale. Si gioca al ribasso delle materie prime, si usano i semilavorati, paste condensate che con una ulteriore lavorazione in loco diventano latticini freschi, e il consumatore in tutto questo non ci guadagna, anzi semmai ci perde qualcosa nel gusto e nella qualità.

In Molise il trend è identico. Il solo modo per essere sicuri che un formaggio sia stato realmente prodotto con latte molisano è acquistarlo dalle aziende agricole che oltre alla trasformazione hanno al loro interno sia la stalla che il caseificio. In piazza, oltre ai gazebo con le tipicità molisane in vetrina, c’erano anche direttore e presidente di Coldiretti. De Serio avvisa: “Occorre combattere le speculazioni nelle filiere dell’agroalimentare per garantire una alimentazione migliore ai nostri figli. Basti pensare che nella filiera del latte si possono avere fino a 7 passaggi dal produttore al consumatore. Su 100 che paga il consumatore, il 25% è il valore del latte ed il

75% va al resto della filiera. Discorso identico per quella della carne, con 9 passaggi e un 60% del costo finale che si disperde nei passaggi. Così non ci guadagna nessuno, né gli allevatori che oggi chiedono il giusto riconoscimento al proprio lavoro e tantomeno il consumatore finale, che non sa cosa mangia”. Nella denuncia Coldiretti chiede anche una certificazione di filiera per il caciocavallo, ciò significa che anche le istituzioni politiche possono e devono svolgere un ruolo importante in questa valorizzazione del ridotto tipico che in un discorso più ampio fa bene anche alla biodiversità. AD

Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: lagazzettadelmolise@tin.it Sito internet: www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

2 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009

L’Unhcr al Governo: riammettere i respinti ROMA - L'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) ha scritto al governo italiano esprimendo "grave preoccupazione" per il rinvio in Libia di migranti intercettati o soccorsi in mare chiedendo di "riammettere quelle persone rinviate dall'Italia ed identificate dall'Unhcr quali individui che cercano protezione internazionale".

Enti locali, scende l’indebitamento ROMA - Secondo la stima di Standard&Poor's Regioni ed enti locali italiani nel 2009 si indebiteranno meno degli anni passati. Il ricorso al mercato sarà di circa 7 miliardi di euro, in linea con il 2008 e molto meno dei 27 e 16 miliardi registrati rispettivamente nel 2006 e nel 2007, con una possibile leggera decrescita dello stock di debito a fine anno.


PRIMO PIANO Dopo tre anni Italo Stellon se ne va. Avviato il ragionamento dentro il sindacato di via Mosca per non ripetere l’errore del post Petraroia

La Cgil a rischio commissariamento? CAMPOBASSO – Circolano già i nomi sull’uomo che raccoglierà l’eredità del segretario della Cgil Molise, Italo Stellon, che ieri mattina ha formalizzato le sue dimissioni. A tre anni dalla nomina per la direzione del sindacato la storia dell’elezione potrebbe ripetersi. Nel 2006 una sorta di commissariamento ha segnato l’arrivo il regione dell’allora coordinatore del sistema servizi dell’organizzazione. Il comitato direttivo non riuscì a fare quadrato attorno ad un nome, quello di Rino Ziccardi, ‘colpevole’ di essere troppo a sinistra (persino per la rossa Cgil) e che dopo settimane di tira e molla con l’altro candidato ‘civetta’, fu escluso dall’incarico.

Roma optò per un uomo super partes: Italo Stellon. Da ieri il comitato è tornato in conclave per dare avvio alle procedure per l’elezione del nuovo segretario. Un fatto, indiscrezioni a parte, è emerso più di altri: che i dirigenti vorrebbero evitare spaccature insanabili che costringerebbero la segreteria nazionale ad intervenire nuovamente. E ancora una volta a rappresentare i lavoratori molisani ci sarebbe un ‘forestiero’. Per ora la segreteria regionale è nelle mani di Lucia Merlo e Antonello Miccoli, all’insegna della continuità, dunque, questa fase transitoria. Entro un paio di settimane si arriverà a una soluzione

definitiva per la confederazione che ha sede a via Mosca. In questi 15 giorni i 54 dirigenti saranno ascoltati, e si confronteranno con la direzione nazionale che una volta raccolti gli elementi tornerà nella Capitale con il nome. Se però dovesse mancare la sintesi, sarà il centro regolatore nazionale a decidere al posto di chi non riesce a farlo in maniera unitaria. Nel suo ultimo messaggio Stellon ha tirato le somme su quanto, in tre anni di lavoro, non è riuscito a portare a termine. “E’ stata un’esperienza che mi ha arricchito portandomi a contatto con i problemi della gente. Le preoccupazioni che mi hanno accom-

pagnato fin dai primi giorni non hanno trovato adeguate risposte: occupazione, condizione sociale e prospettive per i giovani. Tre questioni aggravate dalla crisi ma che indipendentemente da essa costituiscono il problema che nel Molise la sua classe dirigente stenta a ben definire, e soprattutto risolvere. Non basta annunciare proposte di intervento se poi ad esse non corrispon-

dono azioni concrete. Basta qualche volta rialzare la testa, evitare di considerare ineludibile il declino, maturare la convinzione che siamo, in quanto persone e cittadini, portatori di diritti e doveri e non di una sudditanza al potere politoci di turno che fa confondere ciò che è naturale con ciò che è favore, elargizione, scambio”. Giorgia Lollo

Statuto regionale, 9 anni per non decidere In prima commissione la proposta passa all’unanimità, nessun accenno alla forma di governo e alla legge elettorale. La parola al Consiglio CAMPOBASSO – Una gestazione piuttosto lunga, nove anni, questo il tempo necessario per approvare il testo unico del nuovo Statuto della Regione Molise. Nove anni per non decidere sulla legge elettorale, né sulla forma di governo. Ieri la votazione in prima commissione, che all’unanimità ha licenziato il principale atto normativo delle Regioni. Rivisto dopo trent’anni. Solo che trent’anni fa i padri costituenti della nostra magna carta ci impiegarono appena tre mesi. Altri tempi, altri politici. “Un’azione importante – ha commentato il presidente della commissione Antonino Molinaro - che adesso auspichiamo possa avere il più naturale e positivo epilogo in Consiglio regionale”. Le parole di Molinaro sembrano voler demandare il nocciolo della questione, la forma

Michela Brambilla: sì al turismo eno-gastronomico Il ministro del Turismo di Michela Brambilla ha annunciato la nascita della Commissione per la promozione e la valorizzazione del turismo eno-gastronomico.''Questo tipo di turismo -ha detto-ha potenzialità inespresse dell'80%. Obiettivo della Commissione sarà di monitorare le eccellenze del settore,di valorizzarle e di comunicarle''.

di governo della Regione Molise (assembleare o presidenziale) e, di conseguenza, il metodo scelto per eleggere il presidente, all’aula di Palazzo Moffa, che prima dell’estate (e alla ripresa autunnale) si riunirà per l’approvazione. Lo Statuto determina infatti forma e principi organizzativi e di funzionamento delle Regioni. Ma il nodo, almeno per ora, non viene sciolto, né dal consigliere dell’Mpa, e tantomeno dall’altro inquilino di via IV Novembre, Tony Incollingo, che aveva presentato uno dei tre testi, dalla cui mediazione (gli altri due erano rispettivamente di Molinaro e di parte della minoranza consiliare) è venuta fuori la legge. Anche Incollingo però, nel suo comunicato, non accenna alla questione più ‘scottante’ della proposta. Un governatore eletto diret-

In crescita i prezzi dei carburanti Prezzi in rialzo dei carburanti che ieri hanno raggiunto i livelli più alti da fine 2008. Proprio mentre il petrolio tocca i 60 dollari sui mercati internazionali, le due compagnie che finora si erano mantenute a distanza dalle altre, hanno ritoccato i prezzi. In particolare, Esso ha rivisto il prezzo della benzina a 1,256 euro al litro e quello del gasolio a 1,104.

tamente, ha infatti più poteri, se va via fa cadere tutte le altre pedine e si torna a votare. Ben diversa la forma di governo assembleare, quella che lo stesso Molinaro appena un paio di mesi fa sosteneva (e risulta dai verbali) ma rispetto a cui oggi, ha improvvisamente cambiato idea. Forse per via del riavvicinamento a Forza Italia (?) Esprimersi sulla forma significa anche capire il percorso futuro per la legge elettorale che la accompagnerà. “Avevo visto giusto – scrive Incollingo - due mesi fa, quando decisi di seguire l’iter ordinario delle proposte di legge per l’approvazione del nuovo Statuto della Regione. Dopo 9 anni di proroghe si registra finalmente il licenziamento in prima commissione. Il non aver voluto prorogarla è stata una scelta opportuna e giusta”.

3 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009


Parla Giuseppe Boccarello, direttore dell’Ufficio Scolastico regionale

Un docente per 11 alunni Nessun taglio in Molise CAMPOBASSO – Più soldi alle scuole private, mentre il governo taglia 8 miliardi e 134mila posti in tre anni. Il Parlamento non ci sta ed impegna l’Esecutivo ad aumentare i fondi agli istituti paritari nei prossimi mesi. Le questione del finanziamento alle scuole private, che vede impegnata sul campo anche la chiesa cattolica, ha generato un consenso trasversale alla Camera con trenta deputati del Pdl (tra cui Cicchitto e Cota, molto vicini al premier), della Lega e del Movimento per le Autonomie di Raffaele Lombardo, memori dei ‘benefici’ di cui potrebbero godere lo Stato e le sue finanze. Gli strumenti per dar seguito a tutto ciò non mancano: buoni scuola per la copertura – in tutto o in parte – dei costi di iscrizione e frequenza nelle scuole paritarie e detrazioni fiscali a favore delle famiglie che iscrivono i figli in questi istituti, a scalare per i redditi più bassi. Misure, queste, che difficilmente possono trovare l’accordo di Tremonti che ha fatto andare su tutte le furie i vescovi per il taglio da 133,4 milioni, salvo poi ravvedersi “restituendone” 120. E all’appello mancano ancora 13,4 milioni,

Ci sono i numeri per un modello di istruzione abbastanza soddisfacente

ai quali le scuole private non intendono rinunciare. Il Molise, dal canto suo, non sembra neanche sfiorato da quest’ultimo problema ma, a ben vedere, lo è (e molto) da quello dei tagli Il direttore dell’Ufficio Scolastico regionale, Giuseppe Boccarello, si affretta però a precisare che “il taglio dei posti nasce direttamente dalla diminuzione degli alunni – 1687 in meno nella nostra regione – che ha provocato un numero elevato di insegnanti in esubero”. Direttore, qual è la situazione numerica in Molise?

“Voglio innanzitutto precisare che nessuna scuola sarà chiusa ed ogni alunno continuerà a frequentare la scuola che ha sempre frequentato, fatta salva la diversa volontà delle famiglie e l’ovvia presenza di un numero minimo di frequentanti. Il sindaco di Capracotta non può, per questo, chiedere di tenere aperta una scuola per uno o due alunni, perché 40 ne verrebbero a Campobasso. A fronte di 44.388 alunni censiti, il Ministero ha fornito una quota di 3.917 posti, pari ad un rapporto di un docente per 11 alunni, molto alto rispetto alla media nazionale ed equamente suddiviso tra le due province – 2.891 a Campobasso e 1.026 ad Isernia. Questi numeri consentono di poter organizzare un modello di scuola abbastanza soddisfacente per tutti”. Quali sono le realtà che presentano i temi più critici? “Campobasso, Isernia e Termoli non presentano particolari problemi, anche perché gli insegnanti in soprannumero continueranno ad operare nelle scuole. I problemi, semmai, esistono nei comuni montani, ma sembra ingeneroso scaricare tutti i problemi del precariato sul mondo della scuola che non può esserne l’ammortizzatore sociale”.

Il sindacato avrebbe potuto ottenere di più in sede ministeriale

Qualcuno, però, ha sollevato eccezioni. “Se qualche sindacato – la Cgil – avesse voluto tentare di ottenere di più, avrebbe potuto farlo in sede ministeriale di assegnazione posti, non certamente in sede periferica. Qui, concepire una deroga per una scuola, significa unicamente far subire ad un’altra scuola conseguenze inaccettabili. Per gli stessi motivi, l’eventuale basso numero di frequentanti e la necessità di assicurare corsi di studio ordinari in tutte le scuole della regione, potranno essere la causa fondante di ogni eventuale decurtazione relativa al doppio turno nella scuola dell’Infanzia, al tempo pieno nella scuola Primaria, al tempo prolungato nella scuola Secondaria di I grado e ai corsi serali nella scuola

Cassazione: medico rispetti il diritto di nascere sani

Regioni, meno ricorso al debito nel 2009

Il diritto a nascere sano appartiene alla vita di ognuno già nel momento in cui inizia il concepimento. Bambini nati con delle malformazioni provocate da farmaci somministrarti mentre la madre era in gravidanza, hanno diritto a chiedere un risarcimento così come i genitori. Lo stabilisce la sentenza n.10741 della Terza sezione Civile della Cassazione.

Regioni ed enti locali italiani nel 2009 si indebiteranno meno degli anni passati. Il ricorso al mercato sarà di circa 7 miliardi di euro. In linea, cioè, con il 2008,e molto meno dei 27 e 16 mld registrati rispettivamente nel 2006 e nel 2007. Lo stima Standard&Poor's nel Rapporto annuale sul debito di enti locali e regionali in Europa.

Secondaria di II grado”. La questione è invece diversa per le scuole private. “Non è, infatti, un problema nostro, anche perché ce ne sono poche e sono gestite da suore. È un problema che non ci tocca affatto”. Antonio Di Monaco

Il mondo scolastico non può essere l’ammortizzatore sociale dei precari

5 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009


REGIONE Adriatico e Mar Nero. Il presidente Iorio apre il convegno nell’ambito del Forum della Pa

Due Euroregioni protagoniste in Europa

CAMPOBASSO - “Credo che le esperienze maturate fino ad oggi con le Euroregioni abbiano dato ai Governi nazionali un esempio di come si possa lavorare tra soggetti diversi, con concordia e unità, per creare sviluppo e crescita economica in un determi-

nato territorio”. Così il vicepresidente dell’Euroregione Adriatica, Michele Iorio, aprendo ieri mattina i lavori del convegno “Adriatico e Mar Nero: due Euroregioni protagoniste in Europa” al Forum della Pubblica amministrazione a Roma. Nata a Termoli cinque anni fa, l’Euroregione Adriatica mette insieme una serie di soggetti istituzionali di sei Stati diversi per attuare programmi di cooperazione culturale, economica e sociale in un bacino che per storia e tradizioni è stato, nell’ambito del Mediterraneo, nei secoli passati, generatore di civiltà. “Un bacino che – ha rimarcato il presidente della Giunta - intende tornare a svolgere un ruolo da protagonista nello sviluppo del proprio territorio e della politica europea. In questi anni di attività, con iniziative concrete e con scambi di esperienze e di progettualità, siamo riusciti a far tornare ad essere il mare Adriatico elemento di unione, consegnando al pas-

sato il ricordo di un mare che nel ‘900 è stato spazio di divisione e contrapposizione”.

“Ci confronteremo – ha concluso il governatore - con gli amici del Mar Nero su programmi concreti e definiti, capaci di attuare l’idea che abbiamo di questi due organismi come partner insostituibili di ogni politica di crescita e sviluppo portata avanti dai rispettivi Governi nazionali e dalle realtà Istituzionali continentali”. In linea con Iorio anche il presidente dell’Euroregione del Mar Nero, Nicusor Daniel Costantinescu, che si è detto d’accordo ad attivare un programma dettagliato di iniziative scadenzato nel tempo. Tra le iniziative comuni allo studio vi è l’attuazione di tutte le procedure per la realizzazione del “Corridoio 8” di comunicazione continentale. Primo passo la firma di una dichiarazione congiunta tra il vicepresidente dell’Euroregione Adriatica e il presidente dell’Euroregione Mar Nero per le future attività di cooperazione comune in cui si ribadisce la volontà di lavorare in sinergia per la creazione di

In programma la realizzazione di un ‘Corridoio 8’ di comunicazione intercontinentale Iorio ha quindi sottolineato come la volontà dell’Euroregione Adriatica e quella del Mar Nero è di collaborare insieme a iniziative condivise e alla costruzione di un’Europa futura più forte, più democratica, più equa e più consapevole del suo ruolo sociale e culturale nel panorama mondiale.

Contributi regionali per chi sceglie fotovoltaico, tutela del risparmio e dell’ambiente

Lavoratori forestali, la Giunta stanzia 2 milioni di euro

Il business del sole sbarca in Molise CAMPOBASSO - Finanziamenti fino a 500mila euro, oltre 100 domande sulle scrivanie della Regione e altrettante richieste di preventivi e informazioni alle imprese specializzate. Passa da questi numeri quello che si avvia ad essere anche in Molise, come già accaduto in gran parte d’Italia, il boom delle energie rinnovabili. Una regione baciata dal sole che al sole si affida: uffici pubblici, caserme, carceri, ospedali, attività artigianali, industrie e abitazioni alimentate dai pannelli solari fotovoltaici e che rivendono l'energia prodotta, azzerando i costi della bolletta. È questa l’ambizione di un futuro che intende sfruttare le potenzialità del sole, risorsa preziosissima per la tutela dell’ambiente, ma anche per il risparmio delle imprese. Proprio da questa consapevolezza è

6 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009

Garantita l’occupazione fino alla fine dell’anno

scaturita la disposizione per le operazioni di credito agevolate stabilita dalla Regione Molise. Cospicui finanziamenti vengono destinati ai lavori finalizzati alla tutela dell’ambiente e all’installazione di impianti a risparmio energetico, quali i fotovoltaici. Agevolazioni che hanno dato l’input a molte aziende a prendere concretamente in considerazione l’idea di installare impianti per la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell'energia solare. Da un’analisi tecnica dei costi e dei benefici di questa fonte alternativa, infatti, emerge chiaramente come, oltre ad essere valida ed ecologica, sia anche remunerativa. Una vera e propria rivoluzione nella produzione di energia elettrica che è stata accolta con entusiasmo dagli enti nazionali e locali.

Augusto Massa presenta la sua squadra CAMPOBASSO - Questa mattina alle ore 11, in Piazza Municipio a Campobasso, dinanzi alla sua sede elettorale, il candidato sindaco del Partito Democratico, Augusto Massa, terrà una conferenza stampa insieme ai candidati che lo sostengono per la scalata di Palazzo San Giorgio.

uno sviluppo diffuso e condiviso nei rispettivi territori. Al convegno hanno preso parte il presidente della Camera delle Regioni, Ludmila Sfirloaga e l’inviato del segretario generale del Consiglio d’Europa, Giovanni Di Stasi.

CAMPOBASSO – Il giorno in cui il solito Petraroia chiede un’audizione in commissione con l’assessore Cavaliere, il presidente dell’Arsiam e i sindacati (“perché l’adozione della delibera di Giunta regionale non risolve il problema della materiale garanzia di svolgimento delle 151 giornate per il 2009 e non affronta la questione per le prossime annualità”) il governo Iorio stanzia altri 2 milioni di euro per la messa in sicurezza del territorio tramite interventi forestali che saranno eseguiti dagli operai stagionali in agitazione permanente ormai. Spiega l’assessore Cavaliere: abbiamo mantenuto gli impegni presi con gli operai forestali per assicurare loro un prosieguo lavorativo fino alla fine dell’anno. Per il futuro ci confronteremo in sede di struttura tecnica dell’assessorato anche con i sindacati per arrivare a tracciare un percorso condiviso e coerente con la legislazione vigente, sia a livello nazionale che europeo.

Smit prefabbricati sciopero ad oltranza MAFALDA - Secondo giorno di sciopero per gli operai della Smit Prefabbricati del Gruppo Marrollo. Le maestranze continuano la loro protesta nei confronti dell’azienda in quanto non risulta ancora liquidato lo stipendio del mese di marzo quando stanno per scadere i termini contrattuali per quello di aprile.


REGIONE Partono i controlli. In commissione entrano altri due professionisti

Sisma, ospedali sotto la lente CAMPOBASSO - La tabella di marcia per gli interventi è stata già segnata: si interverrà prima sui presidi ospedalieri del Molise. Il programma di interventi della Commissione Tecnica per la verifica dello stato di sicurezza degli immobili di proprietà Asrem è chiaro. Si partirà dal “San Timoteo” di Termoli, per passare dunque al Vietri di Larino. Una volta effettuate le verifiche sulla costa si porcederà sugli altri presidi ospedalieri fino ad arrivare a quelli di Isernia e Agnone. La Commissione, istituita il 17 aprile scorso a seguito degli eventi sismici che avevano messo

in ginocchio l’Abruzzo, controlla anche la solidità degli edifici dell’Asrem . A presiederla il professor Nicola Augenti, (Ordinario di Tecnica delle Costruzioni e di Teoria e Diagnosi dei Dissesti Strutturali della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”) con lui lavorano il responsabile Asrem dell’ufficio tecnico e manutenzione ingegner Giovanni Spallone, l’ingegnere Gianfranco Gallina (per le relative attività sul territorio della provincia di Campobasso) e l’ingegnere Ermanno Gioielli (per le relative attività sul territorio della

Tassa regionale per il diritto allo studio, il testo all’esame della commissione CAMPOBASSO – Il Piano di indirizzo allo studio universitario per il triennio 2009-2011 e la proposta di legge che riguarda la disciplina della tassa regionale per il diritto allo studio universitario all’esame della IV Commissione di Palazzo Moffa. Durante i lavori, il consigliere Tamburro (relatore di entrambe le proposte) ha illustrato i risultati raggiunti in sede di conferenza Regione-Università. Il presidente della Commissione Salvatore Muccilli in una nota spiega che il piano è ancora riferito al triennio 1996 – 1999 e perciò non tiene conto dei sopravvenuti mutamenti del qua-

dro normativi. Dopo un’ampia concertazione si è giunti alla conclusione che i benfici della legge (stanziati per l’anno accademico 2009-2010 70mila euro) debbano essere estesi anche agli iscritti alle Istituzioni per l’Alta Formazione Artistica e Musicale (A.F.A.M.) e agli studenti del Conservatorio. Dice ancora Muccilli: il Piano avrà, come finalità, quella di consentire una gestione più dinamica ed agevole per l’Esu non soltanto delle ordinarie attività, ma anche altri interventi relativi a situazioni particolari di diritto allo studio, non sempre prevedibili.

Abruzzo: arriva la proroga dell’Ue ROMA - Scajola ringrazia l’Unione Europea per la concessione della proroga a fine giugno 2010 dell'ammissibilità delle spese per i fondi regionali per l'Abruzzo. Il ministro dello Sviluppo economico esprime oggi gratitudine al Commissario per gli Affari regionali Danuta Hubner, cui si era rivolto dopo l'emergenza Abruzzo.

provincia di Isernia). Vista però la mole di lavoro che gli esperti hanno davanti (sono 24 le strutture: 6 ospedali, 13 distretti e 5 strutture decentrate) durante la

prima riunione della Commissione è stato decise di allargare l’organico con altri due professionisti, l’ingegner Vittorio Abiuso e l’ingegner Maurizio Nerilli.

Decreto Abruzzo. Il senatore Astore presenta gli emendamenti CAMPOBASSO - Aiutare la popolazione abruzzese a rialzarsi dopo il terremoto di aprile senza però dimenticare le altre regioni che hanno subito il trauma del sisma, Molise in primis. Il decreto Abruzzo, in discussione nella Commissione Ambiente e Territorio del Senato, giovedì dovrebbe approdare a Palazzo Madama. Il senatore dell'IdV Giuseppe Astore - pur non facendo parte della commissione ad hoc - ha ritenuto opportuno presentare un pacchetto di emendamenti in aiuto della popolazione abruzzese al fine di non ripetere o ricopiare il modello Molise a seguito dell'evento sismico del 2002. “La ricostruzione del Molise – sottolinea l’esponente dipietrista che non perde occasione per bacchettare gli addetti ai lavori – è ferma ancora ai fondi erogati da Di Pietro e ad oggi vive ancora il problema del completamento. Il decreto, oltre ad essere inadeguato, è poco efficace in diversi punti ed è per questo che mi auguro che i miei emendamenti vengano approvati per evitare conseguenze ancor più gravi e pesanti per la comunità abruzzese”. Astore chiede provvedimenti radicali, risorse per le aziende e sgravi alle imprese, sapendo che la ricostruzione sarà un processo lungo e complesso per il quale servono atti e decisioni al fine di produrre effetti anche nel lungo periodo. Tra gli oltre 34 emendamenti dal senatore presentati, quattro riguardano anche le regioni Molise e Puglia colpite dal terremoto del 2002. In particolare, Astore dedica un emendamento sulla questione ancora irrisolta dei tributi e contributi per i quali richiede una proroga per ciascun carico iscritto a ruolo. Affronta e pretende chiarezza per l'interpretazione autentica delle norme applicabili alle sospensioni e abbattimenti contributivi concessi a seguito degli eventi sismici del 2002 dove le disposizioni di legge dovrebbero estendere a tutte le ventidue aree colpite dalla calamità e superare così ogni ingiustificata disparità di trattamento ed evitando finalmente pesanti contenziosi con l'Inps.

La giunta approva le misure antiviolenza CAMPOBASSO – “Misure di contrasto al fenomeno della violenza in genere”. E’ il testo di legge varato dalla giunta Iorio e che ha trovato il parere favorevole anche della rete regionale antiviolenza di cui fanno parte le procure, le questure e le prefetture. Attraverso tali misure la Regione, nell’ambito dell’Osservatorio sui fenomeni sociali, istituisce una sezione specifica-

mente dedicata alla raccolta di dati per lo studio delle problematiche sulla violenza in genere. La Regione finanzierà progetti antiviolenti che prevedono ‘soluzioni abitative’, ovvero strutture di ospitalità temporanee per le donne sole o con minori che si trovano in situazione di pericolo, campagne di sensibilizzazione e di informazione, sussidi di disoccupazione e assistenza sociale integrata.

Crisi economica sale il valore dell’euro ROMA - Non si può ancora dire che la crisi sia terminata ma i primi segnali di ripresa stanno cominciando ad arrivare: sui mercati valutari l'euro ha un rialzo sul dollaro. Col miglioramento del clima economico globale gli investitori riscoprono l'appetito per il rischio e il biglietto verde perde il suo status di bene rifugio.

Sinistra e libertà Niki Vendola ed Eva Catizzone a Campobasso CAMPOBASSO – Non si perde d’animo la “Sinistra Democratica” esclusa per il momento dalla competizione elettorale del 6 e 7 giugno prossimi. Sinistra per Campobasso, lista d’appoggio alla candidatura a sindaco di Augusto Massa (Partito democratico), è stata cancellata perché – dopo l’esclusione di Barrea – non aveva il numero minimo di candidati consentito dalla legge. In una nota lo stesso Barrea si dice certo ‘del rientro nella competizione elettorale della lista da noi composta insieme a Rifondazione per la Sinistra che hanno sostenuto la candidatura di Rino Ziccardi alle elezioni primarie della città di Campobasso. Parteciperemo il 6 e 7 giugno alla competizione elettorale con il simbolo di Sinistra per Campobasso e durante questo periodo saremo in campo con i nostri contenuti nel confronto politico cittadino. Intanto la campagna elettorale di Sinistra e Libertà per le Europee di giugno procede. Oggi alle 19 in piazza Municipio a Campobasso è atteso Nichi Ventola, governatore della Puglia e candidato per un seggio a Strasburgo. Domenica invece sarà il turno dell’ex sindaco di Cosenza: Eva Catizzone, anche lei in corsa al Parlmento europee con Sinistra e Libertà a nel capoluogo alle 18,30.

7 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009


CAMPOBASSO L’arrestato è un 32enne bassomolisano accusato di aver strattonato la moglie

Stalking, primo caso per il Riesame La difesa ha chiesto l’obbligo di firma o i domiciliari La misura cautelare sarebbe spropositata

CAMPOBASSO – Obbligo di firma o in alternativa arresti domiciliari. E’ stata la richiesta dell’avvocato Antonio Liberatore nei confronti di un 32 enne accusato di stalking. Dopo la legge del febbraio scorso è il primo caso a finire davanti al Tribunale del Riesame. La decisione dei giudici Calabria e Rinaldi dovrebbe giungere entro la mattinata di oggi. A subire le sue minacce è stata l’ex moglie di sette anni più grande di lui. E’ avvenuto

rino. E’ accaduto l’undici aprile. Era il sabato prima di Pasqua ed il giorno successivo al compleanno della bambina. Avrebbe voluto donargli qualcosa per il compleanno. Ma non è stato possibile. “Il mio assistito è incensurato – ha continuato il legale- non dovrebbe rimanere recluso in carcere. E poi l’ordinanza del giudice di Larino può definirsi nulla”. L’avvocato Liberatore si appella alla circostanza che il magistrato frentano non ha definito la distanza entro la quale il 32enne si doveva tenere dall’abitazione e dalla scuola di sua figlia. Non è specificato se i metri da non oltrepassare fossero 10, 100 o 1000. Nessun termine preciso a tal riguardo. L’accusa, rappresentata dal pm Luca Venturi, dalla sua ha il fatto che il 32enne per vedere la bambina avrebbe strattonato l’ex moglie minacciandola anche di morte. “Ti ammazzo se non mi fai vedere mia figlia” così si sarebbe espresso l’arrestato. Ma secondo i difensori la frase era scaturita soltanto da un momento d’ira. Viviana Pizzi

in un piccolo paese del basso Molise. “Ho chiesto la scarcerazione ha dichiarato il legale all’uscita dall’aula di Tribunale - perché la carcerazione preventiva è sproporzionata alla pena. La legge sullo stalking non deve essere applicata in maniera impersonale ma bisogna seguire caso per caso”. Alla base dei gesti persecutori le visite alla bambina nata dal loro matrimonio di appena tre anni. I due coniugi si sono separati ormai da più di un anno. Il giudice di Larino ha deciso per l’affidamento alla madre. Ma il padre aveva il diritto di visita fissato per il giovedì e la domenica. Secondo la teoria dell’avvocato difensore la donna impediva all’ex marito di vedere la bambina. Non voleva che padre e figlia instaurassero un rapporto. Per evitare ogni contatto aveva chiesto al giudice di emettere un’ordinanza secondo la quale il 32enne non si poteva avvicinare né alla casa né alla scuola materna della piccola. Il dispositivo non sarebbe stato rispettato e per questo motivo il giovane è stato arrestato e tradotto nel carcere di La-

Guidava ubriaco, foggiano denunciato CAMPOBASSO – Falsità in scrittura privata e guida in stato di ebbrezza. Sono i reati di cui deve rispondere un 31enne della provincia di Foggia. La denuncia è arrivata dalla polizia stradale durante un normale controllo del territorio. E’ avvenuto in pieno centro del capoluogo di regione. Dopo una prima perquisizione è stato accertato che la documentazione assicurativa del mezzo era falsa. Per questa motivazione è stata elevata una multa da 3119 euro. Successivamente il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo. Nella stessa circostanza il denunciato ha anche subito l’accertamento con l’etilometro. E’ stato evidenziato uno stato di ebbrezza pari a 0,80 g/l superando così il limite di 0,5 previsto. Oltre al deferimento alla procura della Repubblica a carico dell’uomo anche il ritiro della patente di guida. La sospensione gli può durare da un minimo di tre ad un massimo di sei mesi. “Circolare con veicoli scoperti di assicurazione – ricordano dalla polizia stradale- è un comportamento estremamente grave in quanto non tutela civilmente, in caso di incidente le persone trasportate”. V.P.

Violenta un ragazzo, prete in manette CESENA - Un prete boliviano di 29 anni e' stato arrestato dalla polizia Cesena, con l'accusa di aver violentato un ragazzo siciliano di 22 anni. La violenza si sarebbe consumata nella canonica di Gambettola (Cesena). L'arrestato e la sua vittima si sarebbero conosciuti in una iniziativa in parrocchia.

Tenta di uccidere la madre, resta in carcere L’avvocato ha dieci giorni per il ricorso in Cassazione CAMPOBASSO – Resta in carcere il 33enne di via Muricchio che ha tentato di uccidere la madre con un cacciavite. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame dopo l’udienza svoltasi ieri mattina davanti ai giudici Iapaolo e Rinaldi. La notizia non è stata accolta bene dall’avvocato difensore del giovane Giovanni Di Lembo. “Accettiamo il dispositivo e ne attendiamo le motivazioni – ha dichiarato il legale – abbiamo dieci giorni di tempo per decidere se ricorrere in Cassazione. E’ un’eventualità che non escludiamo affatto”. La richiesta di Riesame era stata presentata dal legale per chiedere la libertà o in subordine gli arresti domiciliari. Lo aveva fatto cercando di dimostrare l’assoluto pentimento del 33enne riguardo a quanto messo in atto in quella sera di fine aprile nel suo appartamento. Secondo la teoria

Terremoto a Roma, nessun danno ROMA - Una scossa di terremoto di magnitudo 2.1 è stata registrata dagli strumenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia alle 14.44 in provincia di Roma. I comuni più vicini all'epicentro, rende noto il Dipartimento della Protezione Civile, sono Roma, Ciampino, Tor Lupara e Frascati.

dell’avvocato Di Lembo il giovane non avrebbe potuto mai reiterare il reato perché alla madre voleva bene. “Chiede sempre di lei – aveva dichiarato il legale in precedenza – non aveva alcuna intenzione di ucciderla. L’aggressione è nata in seguito ad un diverbio scoppiato all’improvviso a causa di una terapia psichiatrica”. Il sostituto procuratore Di Petti aveva chiesto per lui la nomina di un perito. Doveva certificare la compatibilità con il regime carcerario dell’indagato. Con molta probabilità l’esito dell’esame è stato negativo per il giovane. Intanto la madre 67enne è stata dimessa dall’ospedale. Aveva tre ferite. Una al volto l’altra alla spalla e l’ultima alla schiena. Non sono totalmente guarite. Le cicatrici resteranno per molto tempo. Vivip

9 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009


CAMPOBASSO Nel capoluogo di regione è arrivato Giuseppe Tiani il segretario generale del sindacato

Sicurezza, il Siap all’attacco del Governo CAMPOBASSO – Dopo il Siulp anche il Sindacato Italiano Appartenenti alle forze di Polizia scende in Molise per spiegare le ragioni della protesta contro il Governo Berlusconi. Lo fa con una campagna informativa voluta dal segretario nazionale di comparto Giuseppe Tiani. L’incontro con colleghi e stampa ieri mattina nella sala allievi agenti della Questura. “La nostra protesta non è politicizzata – ha esordito Tiani – siamo una forza sindacale indipendente. Ma non possiamo fare a meno di sottolineare i tagli subiti negli ultimi anni da tutti i governi in carica”. Il Siap, secondo come numero di iscritti, sta portando avanti una battaglia insieme a tutti gli altri sindacati di categoria per portare all’attenzione tutti i problemi derivanti dai bilanci non certo rosei.

Non siamo politicizzati Lamentiamo soltanto una scarsa considerazione delle nostre problematiche soprattutto riguardo ai tagli contro il settore L’azione è rivolta non soltanto ai poliziotti ma anche agli altri appartenenti delle forze dell’ordine. “L’unico sindacato che non aderisce alla nostra linea di protesta –

A Massimo Piccioni il premio “Cedro d’oro” Il coordinatore generale medico legale Inps, il professor Massimo Piccioni, nel corso della IV Giornata nazionale del Malato oncologico, è stato insignito del premio “Cedro d’oro”. Il prestigioso riconoscimento è stato attribuito al porfessor Piccioni per ‘l’attività svolta affianco al malato oncologico oltre i limiti della burocrazia’ come si legge nella motivazione che ha accompagnato il premio consegnato nella manifestazione di Taranto. La IV giornata nazionale del malato oncologico è stata l’atto conclusivo di una serie di manifestazioni che hanno avuto come obiettivo la valorizzazione dell’impegno dell’Istituto al fianco delle associazioni di volontariato. Impegno che si è concretizzato nella sottoscrizione di un accordo di collaborazione scientifica per la realizzazione di azioni congiunte per i diritti assistenziali e previdenziali dei malati oncologici.

10 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009

Via Matris, fiaccolata Per la Madonna di Fatima Fiaccolata lungo la Via Matris questa sera alle 20. Il corteo si fermerà a tutte le stazioni della Via Matris per risalire fino alla Chiesa dei Monti. L’iniziativa dei fedeli della Parrocchia cade in occasione del 13 maggio giorno dell’apparizione della Madonna di Fatima.

ha aggiunto Tiani – è il Sap. Per questa battaglia hanno intrapreso una lotta a parte”. Successivamente si è passato a delineare il quadro dei tagli impo-

sto al settore sicurezza. “Oltre cento milioni di euro in meno- ha evidenziato il segretario- così facendo non abbiamo nemmeno i fondi per garantire il necessario e per pagare gli straordinari a coloro che prestano ore aggiuntive alla causa sicurezza. Nel 2008 è stato proposto ed approvato un aumento contrattuale di soli 160 euro”. Il sindacato, in linea con gli altri, ha detto no anche alla ronde. Lo ha fatto sottolineando quanto avvenuto poche settimane fa a Rieti. Una pattuglia di rondisti ha segnalato una vettura della polizia appostata. Facendolo ha fatto saltare un’operazione delicatissima. Duro l’affondo al ministro per la Funzione Pubblica Renato Bru-

netta. “Con la sua azione- ha aggiunto Tiani- delegittima ogni giorno la nostra protesta. Accordandoci il minimo aumento possibile ci chiude la bocca. Come se volesse dire di accontentarci in un momento di crisi dove le altre aziende chiudono i battenti”. In ultima battuta la polemica contro il Governo Berlusconi e contro tutti i mass media nazionali. “Siamo andati a protestare anche davanti alla Camera dei deputati – ha concluso il segretario nazionale – ma nessuno ci ha dato ascolto. I nostri comunicati sono passati inosservati. Questo perché la nostra protesta va contro i proclami del presidente del Consiglio secondo il quale tutto va bene”. Viviana Pizzi

Sostenibilità ambientale, mostra dell’Arpa

CAMPOBASSO - “A Scuola di………sostenibilità ambientale” questo il titolo della mostra-convegno sul progetto promosso dalla Regione Molise e dall’ Arpa in collaborazione con la Direzione Scolastica Regionale e con il Cea-Korai. L’ iniziativa prevede l’ organizzazione di un salone espositivo, che si terrà nei giorni 21 e 22 maggio 2009 presso il Polo fieristico Selvapiana in Campobasso, concepito per mettere in mostra la più

ampia gamma di opportunità tecnologiche, attrezzature e servizi, finalizzati alla tutela ambientale. Il progetto in questione, infatti, prevede diverse attività di sensibilizzazione, sia verso le scuole e sia verso la collettività in genere, su tematiche di grande attualità quali i rifiuti, in particolare i sistemi di raccolta differenziata, il risparmio energetico e le fonti energetiche rinnovabili. Lo scopo principale dell’ evento - ha dichiarato il Direttore Generale dell’ Agenzia Dott. Petracca - è quello di favorire il dialogo e di creare un collante tra le istituzioni, imprese, mondo della ricerca e cittadini affinché la cultura alla sostenibilità e le buone pratiche agiscano in sinergia e in ogni campo. All’ interno dell’ area fieristica – ha concluso Petracca - sono previsti momenti di informazione e approfondimenti attraverso diversi eventi: una mostra degli elaborati delle scuole che hanno aderito all’ iniziativa, un’ area convegni, un’area espositiva articolata in più stand dedicata a istituzioni, aziende, enti e associazioni che presenteranno servizi, progetti e prodotti orientati alla sostenibilità. Intanto domani a partire dalle ore 10 nella sede della direzione generale dell’ Arpa Molise in via D’ Amato n. 15 a Campobasso si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’evento.

Cala il rendimento dei Buoni del Tesoro Discesa continua per i rendimenti dei Buoni del Tesoro. I titoli trimestrali messi all'asta ieri hanno visto una riduzione dei rendimenti di 0,171 punti percentuali che hanno portato il rendimento medio ponderato allo 0,882%, sotto il già basso 1,053% messo a segno nell'asta di metà aprile.


CAMPOBASSO Scuola Jovine, oggi la fine dell’abbattimento Intanto continua la lotta per la sicurezza degli edifici SAN GIULIANO DI PUGLIA – “Le operazioni di abbattimento della vecchia scuola Jovine termineranno entro la giornata di domani (oggi) ndr”. A dichiararlo è il primo cittadino di San Giuliano di Puglia Luigi Barbieri. “Il tutto si sta svolgendo in un clima di assoluta tranquillità – ha aggiunto- gli operai stanno continuando ad abbattere la parte della scuola elementare collegata al vecchio asilo, ossia quella che ha resistito alle scosse”. Anche ieri mattina, come avvenuto nella giornata di avvio ad assistere ai lavori di abbattimento i genitori delle piccole vittime, le insegnanti ed anche le bidelle. Lì il tempo si è fermato alle 11.32 del 31 ottobre 2002, quando la scuola venne distrutta per effetto del sisma. Così come è avvenuto per il campanile della cattedrale di Bonefro il cui orologio non è andato più avanti. La cosa più commovente riferita da chi sta lavorando lì è la presenza di oggetti appartenenti ai bambini deceduti e non. Zainetti mai recuperati, pastelli, quaderni e tante cose che non possono fare altro che pensare. Nessuno ha avuto il coraggio di entrare dentro e prendere ciò che gli apparteneva. Sarebbe stato un ulteriore dolore per i genitori sopravvissuti ai loro figli. Ma nel gesto è nascosta

anche l’intrinseca paura di non uscirne vivo. Uno dei più tristi è il presidente del Comitato Vittime della scuola elementare Antonio Morelli. Per lui, come per gli altri genitori, questi sono altri giorni in cui si evidenzia che non si può più tornare indietro. Un altro segnale di morte. Per questo ricordano anche il recente terremoto dell’Abruzzo nel quale altri studenti sono deceduti. Ovvio il richiamo alla sicurezza nelle scuole. Una battaglia che non può finire con la condanna di 5 dei 6 imputati. Deve continuare anche per chi a scuola deve ancora andarci. Carla Tedeschi

Congresso di Cittadinanzattiva: eletti segretario e presidente

CAMPOBASSO - Si è svolto qualche giorno fa a Campobasso il congresso regionale di Cittadinanzattiva Molise che ha visto tra gli ospiti anche il segretario generale dell’associazione, Teresa Petrangolini. Obiettivo del congresso delineare le strategie future dell’organizzazione e rinnovare gli organismi dirigenti: Luigi Meleleo è stato eletto segretario regionale e Quirino Mescia Presidente; i delegati hanno inoltre nominato la nuova segreteria regionale. Antonio Brunetti e Mariagrazia Tagliaferri sono stati no-

Etica professionale Convegno della Fidapa La sezione di Campobasso distretto Sud est della Fidapa, con il patrocinio del Comune di Campobasso hanno organizzato per oggi pomeriggio un convegno dal titolo “Il rispetto dell’etica professionale”. Angela Mancini presidente della Fidapa dà appuntamento alle 17,30 nella sala convegni della Camera di Commercio.

minati responsabili Scuola del movimento. Appuntamento Nel pomeriggio, presso la sala riunioni dell’Ordine dei Medici della Provincia di Campobasso, è stato presentato il libro di Teresa Petrangolini, "Salute e Diritti dei cittadini: cosa sapere e cosa fare per sopravvivere nella sanità italiana." Oltre all'autrice hanno partecipato alla tavola rotonda di presentazione Gennaro Barone (presidente dell’ordine dei medici di Campobasso), Rita Colaci (presidente commissione regionale parità e pari opportunità), e Pietro De Angelis (difensore civico Regione Molise). Nel volume, pubblicato dalla casa editrice Baldini Castaldi Dalai in collaborazione con la fondazione Lilly, Teresa Petrangolini, segretario generale di Cittadinanzattiva, associazione che si occupa di promozione della partecipazione sociale e di diritti del cittadino. L’incontro, cui hanno preso parte tanti cittadini ed esponenti delle professioni sanitarie, ha fornito anche l’opportunità di un vivace dibattito sul federalismo sanitario e sulla attuale situazione della sanità molisana, con particolare riferimento al debito sanitario del Molise.

Cala l’indebitamento Campobasso al 97° posto CAMPOBASSO - Certe buone abitudini, o all’antica se così vogliamo chiamarle, Campobasso ancora le mantiene tant’è che nella mappa nazionale dell’indebitamento il capoluogo molisano è al 97esimo posto. Quasi in coda alla classifica che vede invece come provincia, con maggior indebitamento tra prestiti finalizzati e personali e mutui, Rimini seguita da Lucca, Prato e Bolzano. La media italiana è ben più al di sopra delle cifre che riguardano il capoluogo di regione. In fatto di mutuo ipotecario la media è di 151.507 Campobasso 109.602, sui prestiti invece la media italiana è di 18.904 mentre Campobasso si attesta sui 18.592, sui mutui la media è di 170.432 Campobasso 128.194. La provincia che ha premuto l’acceleratore sui debiti è Latina dove gli abitanti si sono accollati altri 19mila e 200 euro in più rispetto alla cifra precedente. La provincia laziale insieme a Lucca e Lecco hanno visto crescere il debito di quattro volte più della media nazionale. La crisi

però si fa sentire ed è probabile che nel 2009 i dati non saranno uguali a quelli del 2008. Gli acquirenti, anche i più incalliti dovranno tenere a bada gli sprechi . Già nei primi mesi si è vista una recessione che è andata a pesare sul mondo dell’automobile, sull’elettronica e sull’arredo. La questione relativa alla media più o meno alta deriva anche dalla capacità di spesa degli abitanti delle varie province dal genere di investimento che intendono fare. Oltre alla crisi a incidere sugli acquisti degli italiani ci si è messo anche il mercato immobiliare che dopo una decina di anni di crescita ha cominciato a perdere quota. Le famiglie italiane si sono viste diminuire la capacità d’acquisto e di conseguenza hanno rinviato le grosse decisioni come cambiare auto e casa. Ora per rilanciare il comparto dell’economia serviranno delle misure specifiche in grado di ridare fiducia e concretezza alle famiglie tanto da indurle a rimettere mano al portafogli, a far ricorso nuovamente al credito.

scrivi:

SAMMARTINO

L’Assoziazione chiede un forno per la cremazione Un forno per la cremazione. Questa la richiesta fatta dal Comune all’associazione che conta già una ottantina di persone e che per evitare la sepoltura nei loculi o l’inumazione intende promuovere la cremazione che a conti fatti costa anche molto meno (sui 2mila euro). Attualmente i forni più vicini a Campobasso sono quelli di San Benedetto del Tronto e di Bari.

11 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009


Torrentista disperso, funerali affollati

Beccato con droga, pusher condannato

PIEDIMONTE MATESE – Quasi tutto il paese ha dato l’ultimo saluto a Francesco Matano, il torrentista campano deceduto nelle acque del torrente Callora a Roccamandolfi. Tra questi la moglie i due figli e i compagni di avventura del 42enne.

ISERNIA- Beccato con 200 grammi di eroina. Per questo motivo un venafrano è stato condannato ad un anno e 8 mesi di reclusione. Il dispositivo è arrivato dopo il giudizio per direttissima ieri mattina. Il giorno precedente l’arresto. L’uomo dopo aver patteggiato è tornato in libertà.

ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

ISERNIA

Elezioni? E qualcuno si gode le ferie www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AL CONSORZIO DI BONIFICA Il Consorzio di Bonifica riceve oggi il nostro Tapiro per l’incuria mostrata nello svolgere l’ordinaria amministrazione. Quella della pulizia della strada di bonifica che versa in condizioni penose a Venafro. Argini con arbusti e siepi che invadono la carreggiata, stessa situazione per i canali di scolo delle acque. Uno scenario impietoso non tollerato dai venafrani. Nonostante arrivino milioni di euro da amministrare, l’ente in una stagione anticipata come questa, ha lasciato che la natura prendesse il sopravvento. Vi è solo la consolazione per i cittadini che questo ente ha i mesi contati. Con la legge federalista scomparirà del tutto e la giurisdizione ricadrà nelle mani della provincia

L’OSCAR DEL GIORNO A CRISTIANO HUSCHER L’Oscar del giorno lo concediamo all’eclettico Chirurgo Prof. Cristiano Huscher. Oltre ad avere avuto ragione in molti processi che lo avevano visto incriminato per omicidio colposo in cui ha ottenuto la piena assoluzione, dimostra di essere particolarmente rilassato e in un momento di grande forma ha deciso di scendere in campo anche politicamente candidandosi alle provinciali su un collegio di Isernia città. Un encomio attraverso il nostro Oscar lo merita anche per la stima che gode tra i cittadini pentri ed una moltitudine di pazienti a cui ha ridato, attraverso la sua straordinaria professionalità il bene primario: la salute.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


ISERNIA Agenti di custodia che approfittano dell’elezioni per avvicinarsi a casa

Molti i candidati delle forze dell’ordine Un fenomeno che non si riesce a controllare ISERNIA - Con la presentazione delle liste in provincia di Isernia, si registrano nei candidati, come nel resto d’Italia, molteplici componenti delle forze dell’ordine. Per lo più, Agenti di custodia che numerosi, hanno approfittato dell’opportunità di scendere in campo, più che per rappresentare le idee e le aspettative delle comunità e dei collegi, per avvicinarsi alle famiglie, per chi presta servizio lontano da casa. Vi è un’altra accertata realtà che fino ad oggi si ripropone ogni qualvolta vi sono occasioni elettorali, i dipendenti degli organici di polizia approfittano per godersi un mese di ferie pagate. Un fenomeno che il governo centrale non riesce a

Lavoro, nuovo premio per il “Cuoco ISERNIA - L'Istituto magistrale “Vincenzo Cuoco” di ha ottenuto un altro importante riconoscimento. L'istituto ha vinto il terzo premio nella sezione riservata alle scuole superiori al concorso “Morire di lavoro” organizzato dalla Cgil Molise. Il concorso aveva come tema la sicurezza negli ambienti di lavoro. Il magistrale ha partecipato con alcuni lavori degli alunni della classe II A del liceo delle scienze sociali che hanno realizzato alcuni poster, un fumetto, un giornalino e un cd multimediale. Il premio è stato vinto con un numero speciale del giornalino scolastico interamente dedicato al fenomeno delle “morti bianche”.

14 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009

controllare. Sarebbe più che legittimo, non incidere sul bilancio dello Stato, ponendo i dipendenti delle forze dell’ordine, nella condizione di non percepire lo stipendio per il

mese della campagna elettorale. Sarebbe sicuramente un provvedimento impopolare, ma offrirebbe la possibilità di non elargire denaro a chi effettivamente ne approfitta in

Scuole sicure, incontro tra il comitato e il Comune ISERNIA – L’altro giorno, presso la sede del comune di Isernia, si è tenuta una riunione ufficiale tra i rappresentanti del comitato “Scuole Sicure”, l’assessore ai lavori pubblici Rosa Iorio e l’assessore alla pubblica istruzione Giovancarmine Mancini. La riunione è stata richiesta dal Consiglio direttivo provvisorio del Comitato con l’intento di confrontarsi attivamente ed in modo costruttivo per verificare, in piena trasparenza, le azioni dell’Ente Comunale, rappresentando anche la posizione del Comitato. Il comitato nel breve termine (ovvero per la riapertura del nuovo anno scolastico) ha richiesto fermamente al comune: di censire a breve le scuole realmente non sicure con l’identificazione precisa della popolazione scolastica da sistemare altrove a partire dall’anno scolastico 2009-2010.

una maniera subdola, semplicemente perché la legge lo consente. E’ anche assurdo che i precari debbano subire l’affronto di minimi emolumenti, che i liberi professionisti e in genere i possessori di partita Iva debbano subire ingenti prelievi dallo Stato, per mantenere situazioni di questo tipo. Il dipendente pubblico, garantito oltre ogni limite a scapito di chi porta avanti con fatica e sacrifici la propria azienda. Si esige un minimo di dignità e responsabilità anche su questo fenomeno. Certo è la punta dell’iceberg di un sistema, quello della pubblica amministrazione che con l’attuale legislatura, il Ministro Brunetta sta tentando di controllare, con le enormi difficoltà che questo comporta e le reticenze dei dipendenti pubblici che da sempre godono di un privilegio come pochi altri settori: quello di non preoccuparsi dello stipendio alla fine del mese. Kefa

Bonifica strade aVenafro, firmata la convenzione L’assessore Petrecca:“Per il Comune l’operazione sarà a costo zero” VENAFRO - Ieri mattina, è stata siglata la convenzione tra il Comune e la società “Sicurezza e Ambiente”, specializzata in bonifica ambientale delle strade. «La società privata “Sicurezza e Ambiente” con la quale abbiamo sottoscritto la convenzione - spiega l’assessore alla Viabilità Nicandro Boggia - è la prima impresa in Europa ad occuparsi di bonifica ambientale delle strade con risultati eccellenti. Per l’Amministrazione, l’intera operazione sarà a costo zero». La convenzione è stata siglata dal direttore commerciale, Iano Santoro e dal Comandante della Polizia municipale Gianni Giampietri. «Il contratto prevede, - spiega Boggia - che qualora lo stato delle strade comunali venga compromesso da incidenti stradali, piccoli sinistri che causano sversamento di materiale come nafta, olio, peri-

coloso per la sicurezza degli automobilisti e dei pedoni, la società Sicurezza e Ambiente intervenga per ripristinare le condizioni ambientali ottimali. La ditta, da anni specializzata in questo genere di operazioni interviene sul posto entro trenta minuti con una sem-

plice telefonata ad un numero verde, che sarà presto esposto in diversi uffici pubblici, e con l’ausilio di macchinari e prodotti specifici procede alla rimozione delle sostanze depositate sull’asfalto e quindi alla bonifica ambientale» Un operatore della società ha provveduto a dare dimostrazione pratica del servizio, distribuendo sull’asfalto vetri e olio che, attraverso l’impiego di una sostanza, l’unica certificata e riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente, ha ripulito in pochi minuti l’area senza lasciare traccia dei materiali riversati. Dal momento che la società dovrà rivalersi del costo dell’operazione tramite le assicurazioni, procederà anche all’individuazione del veicolo responsabile del danno. «In ogni caso, - ha specificato Boggia - l’intervento sarà garantito anche qualora

non dovesse essere identificato il mezzo, come spesso accade soprattutto quando gli autotrasportatori perdono carico, che la ditta provvederà comunque a rimuovere. Così facendo, la Polizia Municipale, i Vigili del Fuoco saranno dispensati dal compito di procedere alla ripulitura delle strade, peraltro eseguita con mezzi come la sabbia che comunque non rispondono ai criteri di sicurezza stradale. Gli interventi saranno altresì tempestivi, dal momento che la società “Sicurezza e Ambiente” è presente in provincia con due centrali logistiche operative, ad Isernia e Agnone». «Si tratta di un servizio innovativo - ha sottolineato Petrecca - che dimostra, anche in riferimento ad una problematica poco considerata, come questa Amministrazione stia prestando grande attenzione alle tematiche ambientali»

Apertura del Paleolitico, arriva il sottosegretario

All’Archivio di Stato il dvd del Venerdì santo

ISERNIA - Ieri mattina, l’assessore alla cultura Giovancarmine Mancini ha predisposto quanto necessario ad accogliere nel migliore dei modi il sottosegretario Giro, che domani 15 maggio, nell’ambito del progetto ministeriale “Cultura a Porte Aperte”, sarà ad Isernia per la cerimonia inaugurale del Museo del Paleolitico.

ISERNIA - Promosso dal ministero per i Beni e le Attività culturali e coordinato dalla Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici, venerdì prossimo, presso la sala conferenze dell’Archivio di Stato sarà presentato il dvd “Venerdì santo, le processioni di Campobasso e Isernia ”, a cura di Mauro Gioielli.


ISERNIA Patrocinato dall’Università, dalla Camera di Commercio e dal liceo scientifico “Majorana”

I giovani e la violenza sulle donne Gli ultimi dati Istat sono allarmanti e confermano il dilagare di questa problematica sociale anche nel nostro territorio ISERNIA - Patrocinato dall’Università degli studi del Molise e dalla Camera di Commercio di Isernia, il Liceo scientifico “Majorana”, ha dato il via ad una serie di appuntamenti dal titolo “Letture effervescenti”, che vedono i ragazzi di alcune classi partecipi di dibattiti culturali fondati su tematiche sociali di estrema attualità.

Si è tenuto ieri il secondo incontro, presso la sala convegni della Camera di Commercio in occasione del quale è stato presentato il libro “Malamore”di Concita De Gregorio. L’iniziativa è coordinata dai Prof. F.Penta e G.Petta dell’istituto Majorana.Tema fulcro della discussione è stato la violenza contro le donne. Gli ultimi dati Istat sono allarmanti e confermano il dilagare di questa problematica sociale nel nostro territorio. Nel 2007 sono state dieci milioni le donne vittime di violenza e in Italia nel 2008 sono state 138 le donne uccise in famiglia. L’Ocse ha pubblicato dati che affermano che in tutto il mondo per le donne dai 15 ai 50 anni è la violenza ad essere la causa principale di morte, quindi non incidenti stradali, niente tumori o malattie, o extra comunitari. E’ proprio tra le mura domestiche che avvengono la maggior parte dei reati, perpetrati a danno delle mogli, delle compagne. Il libro presentato va ad indagare i motivi per cui le donne sopportano, c’è

Giornata mondiale dedicata alla famiglia ISERNIA - L’Onu ha promosso e istituito molte giornate internazionali, per riflettere, su temi che sovente vengono ignorati, o che nel quotidiano sono “scontati”. Tra le numerose date da ricordare c’è quella del 15 maggio, la Giornata mondiale dedicata alla centralità della famiglia. Istituita nel 1994, con lo scopo di mettere al centro delle politiche sociali di tutti i paesi appunto la famiglia. Quest’anno l’attenzione sarà rivolta ad un tema spinoso, ma di grossa attualità, che ha come palcoscenico le mura domestiche: la violenza e gli abusi sui minori, i recenti fatti di cronaca lo confermano. Un tema delicato, probabilmente poco conosciuto realmente, complice un’informazione generalizzante e scorretta, e il desiderio di tenere unicamente fuori dal contesto familiare, il reato di pedofilia. Un reato infame che spesso, troppo spesso si perpetra proprio all’interno di nuclei familiari ai danni di piccoli innocenti, più di quanto si possa immaginare. I segnali di allarme dicono gli esperti si leggono facilmente nei bambini, l’importante è osservare e saper cogliere in tempo quello che sta accadendo. In occasione di questa giornata sono stati organizzati molti eventi che vedono al centro l’informazione per i genitori e anche per i bambini. I quali vengono avvicinati in maniera subdola, e resi soggetto-oggetto di attenzioni illecite, e recenti studi hanno dimostrato che ancora oggi in situazioni simulate ciò avviene con molta facilità. Questa giornata servirà a svegliare gli animi di tutti su un argomento cosi delicato e rivolto a tutti. Carmen Inno

Castel San Vincenzo, lotta al randagismo CASTEL SAN VINCENZO - A seguito degli avvenimenti dei giorni scorsi, quando nel territorio comunale si è verificato l’avvelenamento di alcuni cani randagi, la Giunta comunale, con apposita delibera, ha previsto di concedere un contributo una tantum di 100 euro a coloro i quali vorranno adottare uno dei randagi che sono scampati alla morte.

una sorta di “resinienza” cosi viene definito in psicologia, il punto massimo di sopportazione e di perseveranza delle donne che vivono situazioni di violenza. Fanno parte

della resinienza tutte quelle risorse o quelle energie che consentono alle donne di avere ancora un po’ del proprio se integro. Non esiste una tipologia di donna che subisce, può essere una donna normalissima che probabilmente però non si stima abbastanza tanto da denunciare ciò che le sta accadendo. “Nessuna donna, ci dice la Dott.ssa Gargano Ass. Be Free di Roma, scappa al primo schiaffo, perché pensa di capirne le ragioni, enfatizza magari i momenti felici che ci sono stati con il suo compagno”. Quando l’autore della violenza appartiene alla cerchia parentale diventa sicuramente più difficile agire e definirsi vittime davanti alla famiglia in primis e poi davanti alla società. Una società che sta vivendo dei significativi cambiamenti che riguardano la donna e più in generale l’emisfero femminile, la grande emancipazione e forza delle donne in diversi ambiti lo dimostrano, tutto questo genera nell’uomo una perdita di controllo. E’ un uomo quello dei nostri giorni che si

sente spodestato del suo ruolo di dominatore per antonomasia, è la nostra cultura che purtroppo lo ha posto al centro della vita delle donne per molto tempo attribuendogli, probabilmente, troppa importanza. E quindi, e per il suo background culturale di vita e per ribellarsi a ciò, il maschio viene coinvolto nella famosa spirale della violenza. Le donne vittime di violenza vanno sostenute nella loro denuncia, vanno ascoltate e incoraggiate a liberarsi dagli stereotipi socio culturali che qualcuno ha voluto imporre precedentemente. “I numerosi incontri sul tema vengono rivolti sopratutto ai giovani, agli studenti del Liceo perché, continua la Gargano, la vera prevenzione inizia a questa età”. Sia per le femmine che devono essere pronte a non tacere avvenimenti di questo genere e sia per i maschi che si avvicinano in questo periodo della vita alla donna, che imparino a farlo con delicatezza ed eleganza. Carmen Inno

L’ente camerale sbarca a Bruxelles Brasiello alla Conferenza sul partenariato nei Balcani ISERNIA - Il presidente della Camera di commercio Luigi Brasiello e il segretario generale dell'ente camerale Francesco Potena, con il supporto dei funzionari della Regione a Bruxelles Carlo Marinelli e Michele Petracca, hanno partecipato alla conferenza sul "Partenariato istituzionale nei Balcani, cosa fare per generare un sistema Italia rafforzato; Albania esempio pilota da promuovere". L'evento si è svolto presso l'Espace Monte Paschi Belgio a Bruxelles ed è stato organizzato dalla Rappresentanza permanente d'Italia presso l'Unione Europea, dall'Ambasciata d'Italia in Albania, dall'Ice, dal Coordinamento degli Uffici delle regioni italiane di Bruxelles e dall'Unioncamere. "Il Futuro dei Balcani - ha affermato Brasiello - è nell'Unione europea. Questo è divenuto da quasi un decennio un assunto fon-

damentale per 'Unione Europea e le sue politiche, nonché un potente strumento di stimolo alla stabilizzazione, modernizzazione e democratizzazione del Paese della Regione".

Rionero, il Comune dice no alle pluriclasse RIONERO SANNITICO - Il rischio delle pluriclassi arriva anche a Rionero. A parlarne, l’altra sera in una affollata riunione presso la sala consiliare del Comune, diversi genitori che hanno incontrato i vertici dell’amministrazione comunale per sottoporre loro la spinosa questione, che rischia di creare non pochi problemi nel tessuto sociale cittadino.

Nel corso dell’evento c’è stato un collegamento in videoconferenza con l’Albania, con l’intervento dell’ambasciatore d’Italia a Tirana Saba D'Elia. La presenza di Brasiello e Potena a Bruxelles è servita a rafforzare ulteriormente il coordinamento con gli uffici della Regione Molise ed a integrare gli interventi progettuali relativi a bandi di prossima pubblicazione, sviluppando al tempo stesso una migliore conoscenza degli strumenti, non soltanto comunitari, a disposizione degli operatori pubblici. "Le iniziative dell'Unione Europea - ha aggiunto Potena - possono rappresentare un volano fondamentale per la crescita e lo sviluppo del sistema camerale nei Paesi che beneficiano degli aiuti esterni comunitari. In questa prospettiva possono inserirsi gli enti pubblici per partecipare a bandi di gare per servizi e cooperazione".

15 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009


SPETTACOLI Intervista al poliedrico drummer molisano Oreste Sbarra: “Emozioni nuove”

Contaminazioni da latin jazz Il batterista della Riserva Moac in tour a Dallas con il Simone Sala quartet di Charles N. Papa BOJANO - E’ il cuore pulsante di una delle folk band più rappresentative del Molise, La Riserva Moac. Lui è Oreste Sbarra, classe 1977, batterista del collettivo molisano che, a breve, uscirà sul mercato con il successore di “Bienvenido”. Con Oreste parliamo del suo lavoro da session-man a Dallas. In america infatti, per oltre due settimane a suonare nel nuovo lavoro di Simone Sala, anche lui di Bojano (vincitore di una Borsa di studio nel 2005 come miglior allievo all’Accademia musicale Chigiana di Siena ed oggi, ha conseguito l’Artists Certificate in pianoforte presso la Southern Methodist University di Dallas). Per il suo disco, Sala ha voluto vicino a sè Oreste Sbarra, poliedrico batterista/percussionista,

che spazia dal folk al jazz, passando per ritmi pù secchi, come quando qualche volta, si diletta ad affiancare qualche amico dj in consolle. La sua energia, la scarica tutta nei live, senza risparmiarsi, e questo da il tocco

giusto al ritmo della Riserva. I suoi lavori solisti sono vari e gli permettono di esprimersi a tutto tondo. Oreste, parlaci dei tuoi esordi. “A 14 anni ho impugnato le bacchette ed è nata la passione per la batteria. I miei idoli erano Jeff Porcaro dei Toto e da sempre Vinnie Colaiuta e Steve Gadd”. Cosa sei andato a fare a Dallas? “Sono stato chiamato da Simone Sala a suonare nel suo primo disco”. Chi è Simone Sala? “Pianista classico, di Bojano, a Dallas perchè vincitore di una

Borsa di studio”. Che tipo di esperienza è stata? “Professionalemente molto gratificante, ho suonate jazz, genere con il quale non mi confronto spesso. Eravamo in quattro a suonare, con me e Sala al sax Jonathan Johns e al basso Leland Bird”. Oltre al disco, avete suonato anche live? “Questa è stata una parte del progetto che mi ha molto soddisfatto. Abbiamo suonato in cinque club diversi tra Dallas e C o r p u s Christi nel golfo del Messico”. E’ la prima volta che suoni all’estero? “No, a Boston nel 2006 e in Germania nel 2008 con la Riserva Moac. Tra l’altro torneremo questa estate per una serie di live proprio in Germania”. Come mai hai scelto di suonare jazz, tu bartterista rock/pop/funky? “Sino ad ora il jazz l’avevo solo studiato. Ora, con la chiamata di

Al Mama’s è Italian style CAMPOBASSO - Questa sera al Mama’s di via Scardocchia è “mama’s italian style”, con Pietro Rama e Gianmarco Pascale.Happy hour tutta la notte, free entry.

Alla sala Alphaville il Kimera festival CAMPOBASSO - Seconda giornata di proiezioni per il “Kimera film festival”. Oggi alla sala Alphaville in via Muricchio alle 18:30 si proietta in prima visione italiana “Tres minutos” di Diego Lublinsky regista argentino e, dalle 21:30 i corti in gara, sette. Informazioni 0874487552.

Il Tratturo concerto al castello Pandone VENAFRO - Questa sera alle 19:00 al castello Pandone, nel centro storico di Venafro, concerto de Il Tratturo, il numero 1560. Il live rientra nel progetto “Cultura a porte aperte” del Ministero per i Beni e le attività Culturali, previsto dal 13 al 15 maggio 2009.

Simone, l’occasione che mi si è presentata l’ho colta al volo. Mi è piaciuto molto”. Cosa ti ha colpito maggiormente del jazz? “Il suono in presa diretta, senza le sovraincisioni che spesso, spersonalizzano il prodotto finale. La coralità della registrazione in studio, rende più vivo il disco e trasmette un’emozione in più, diversa”. Tu fai parte di più formazioni musicali, quale prediligi? “Il progetto Ris e r v a Moac va avanti da anni ed è ad una svolta imp o r t a n t e, Pe r c u s s i o n i ketoniche, Acoustic tribe The dream of butterfly, Tribal time”. Passare dal jazz alla discoteca, denota grande capacità di adattamento, essendo anche insegnante di scuola media, secondo te è questo un valore aggiunto? “Beh sicuramente, ma fondamentalmente oltre alla passione l’importante è divertirsi”.

Pulp, mercoledì d’autore CAMPOBASSO - Per i mercoledì d’autore oggi alla birreria Pulp tributo a Giovanni Lindo Ferretti (CCCP, CSI). Il weekend prosegue con le serate a tema sino a sabato.

17 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 APRILE 2009


TERMOLI L'iniziativa della Giunta municipale coinvolgerà tutti coloro che abitano, lavorano o studiano a Termoli

Decisa l’istituzione dell'ufficio “Bilancio partecipativo” “La sperimentazione è finalizzata all'introduzione di norme che sanciscono tale pratica quale ordinaria modalità amministrativa per il comune di Termoli”

Per programmare la sperimentazione di un percorso di “Bilancio Partecipativo”, ovvero di una pianificazione del documento di bilancio previsionale partecipata dai cittadini, coinvolgendo tutti coloro che abitano, lavorano o studiano a Termoli, la Giunta municipale ha deliberato di istituire l’Ufficio del Bilancio Partecipativo. Lo stesso avrà funzioni di collegamento con le istanze partecipative, di assunzione ed elaborazione dei dati e delle proposte provenienti dalle assemblee cittadine.

Costituito il Comitato di quartiere via Maestrale TERMOLI – Si é costituito il “Comitato di Quartiere Via Maestrale”, snodo principale della zona denominata Contrada Fucilieri, uno dei quartieri residenziali di Termoli più belli dal punto di vista paesaggistico, architettonico e più ricco di verde. Dal neo Comitato fanno però presente che é un quartiere declassato a “periferia degradata” a causa del pessimo stato di strade e marciapiedi e della carenza di infrastrutture di accesso degne di un paese civile. Dopo numerosi tentativi allo scopo di sollecitare l’intervento del Comune per la risoluzione delle problematiche evidenziate, i cittadini delusi dall’inerzia dell’Amministrazione hanno de-

ciso di costituire un Comitato per la tutela dei propri interessi. In sede di costituzione è stato nominato Presidente il Michele Maffulli.

Studenti della Brigida a scuola sui principi e valori della Costituzione TERMOLI – E' stato un incontro dibattito molto partecipato quello che si é tenuto nella scuola media Brigida dove si è affrontato il tema sul dettato costituzionale. Un'esperienza conoscitiva promossa dall'Associazione Italia Civile e dalla scuola Maria Brigida. Relatore dell'incontro l'avvocato Antonio Cianfagna Bracone, docente di Diritto Costituzione presso la scuola per Avvocati, che dopo una breve esposizione, ha risposto alle domande degli allievi inerenti i valori e l'attualità dei principi costituzionali. Un'esperienza di forte senso civico e di grande impulso sulla consapevolezza dell'essere cittadino. Questo primo incontro è stato fortemente voluto, in simbiosi con il Preside della scuola media Maria Brigida, Antonio Franzese, dal Presidente di Italia Civile, Francesco Fiardi. Quest'ultimo ha sottolineato come sia di fondamentale importanza ripercorrere la conoscenza dei principi costituzionali in funzione dell'essere cittadino consapevole. L'incontro di ieri fa parte di un cammino conoscitivo che troverà la sua prima conclusione martedì 2 giugno in occasione della 61° Festa della Repubblica e della Costustuzione. Quel giorno infatti presso il distributore Api, sul lungomare Nord, verrà ricordata la celebrazione dell'anniversario della Carta Costituzionale anche con un pubblico dibattito.

18 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009

Impugnata la nomina del presidente Cosib TERMOLI – La giunta comunale di Termoli ha autorizzato di impugnare il verbale del Consiglio Generale del Coisb dello scorso 27 marzo, con il quale è stato nominato Antonio Del Torto presidente. Come si ricorderà l'elezione avvenne dopo il rinvio dell’assemblea con l'abbandono di alcuni rappresentanti, e poi si passo alla nomina. Sarà l'avvocato Pietro Sinesi a rappresentare in giudizio gli interessi del Comune

L'Ufficio è costituito, in via sperimentale e per la durata del primo ciclo, da un funzionario comunale dell’area contabile coadiuvato dal Presidente della Consulta delle Politiche Giovanili e con la supervisione degli Assessori alle Finanze e alla Partecipazione. Alla Consulta delle Politiche Giovanili, in collaborazione con l’Ufficio del Bilancio Partecipativo, l’assessorato alla Partecipazione e la Commissione consiliare competente, é affidata la stesura di una proposta di Regolamento del Bilancio Partecipa-

tivo da sottoporre all'approvazione definitiva dell’organo competente. La fase di sperimentazione del primo ciclo di assemblee sarà curata dalla Consulta delle Politiche Giovanili e dall’Ufficio del Bilancio Partecipativo, sotto la supervisione dell’Assessorato alla Partecipazione. La sperimentazione è finalizzata all'introduzione di norme regolamentari e statutarie che sanciscono tale pratica quale ordinaria modalità amministrativa per il Comune di Termoli.

Finanza sequestra apparecchi da intrattenimento non in regola BASSO MOLISE – I Finanzieri della Tenenza di Termoli durante un servizio mirato hanno sequestrato in due attività commerciali del Basso Molise tre apparecchi da intrattenimento. Durante i controlli é stato accertato che le apparecchiature erano adibite al gioco del poker, ma senza le necessarie autorizzazioni di legge, e che le stesse sono risultate non collegate alla rete telematica dei Monopoli. I titolari degli esercizi

sono stati segnalati ai competenti Uffici dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato ed elevate sanzioni per un importo massimo di 18mila euro. I servizi sono stati coordinati dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Campobasso ed hanno visto operare numerose pattuglie che hanno raccolto vari elementi che non escludono nuovi sviluppi operativi nel breve e medio termine.

Sagra del Pesce senza spettacolo pirotecnico TERMOLI – Niente fuochi pirotecnici quest'anno per la Sagra del Pesce. L'assessorato al Turismo, infatti, ha espresso l'indirizzo che le somme relative alla manifestazione di fuochi d'artificio saranno destinati, previa definizione della loro misura, a progetti di solidarietà in favore dei comuni abruzzesi colpiti dal recente sisma. Certamente una iniziativa lodevole da parte dell'Amministrazione comunale.


TERMOLI L'opposizione consiliare è sempre stata attenta ai problemi della cittadinanza

Alternativa e sviluppo risponde all'Italia de valori Convegno su insediamento centrale termoelettrica a biomasse MAFALDA – Lo scorso fine settimana l’associazione “Mafalda Viva” ha organizzato un convegno didattico-informativo sull’insediamento della centrale termoelettrica a biomasse che dovrebbe essere ubicata nella zona industriale di Mafalda. All’incontro per dire no all'insediamento, che si è tenuto presso il centro sociale di San Felice del Sannio, hanno preso parte numerose persone anche dei paesi limitrofi che fanno parte della vallata del Trigno. Presente ai lavori anche rappresentanti del Circolo Legambiente “Maestrale” di Termoli e il suo referente, Pasquale Lollino, ha illustrato l’inutilità dell’impianto e gli effetti per l’ambiente. Si è soffermato sull’impatto ambientale in termini di inquinamento e dei riflessi sulla salute dei cittadini, senza tralasciare il problema della anti economicità della centrale. Tra gli effetti negativi che si avrebbero sull’ambiente in caso il progetto andasse in porto, la produzione di polveri sottili (anche dette nanopolveri) che avvelenerebbero l’aria, acqua e vegetazione circostante; inquinamento elettromagnetico, poiché sarebbe necessario una nuova linea per l’elettricità e pare che non sia stato effettuato alcuno studio di valorizzazione sui livelli di radiazioni non ionizzanti. Il referente del circolo Legambiente ha inoltre sottolineato che una centrale di tale portata è idro-esigente a causa delle grandi quantità di acqua necessarie per raffreddare gli impianti. Il prelievo dal sottosuolo comporterebbe, evidentemente, riflessi sotto il profilo della disponibilità della risorsa. Inoltre, la gestione dell’impianto causerebbe la formazione di reflui: acque di prima pioggia, acque oleose, acide, di circuito caldaie che sicuramente si riverserebbero nel vicinissimo fiume Trigno e, quindi, conseguentemente in mare. Altro problema sarebbe l’inquinamento acustico della centrale con conseguenze sia sulla popolazione sia sulla fauna circostante in considerazione dell’elevata rumorosità delle turbine, motori ventola, camini, movimentazioni carico-scarico. Ha poi concluso auspicando nella formazione di un tavolo di concertazione con tutte le parti interessate al fine di scongiurare la costruzione di quello che almeno nei fatti sembrerebbe un vero e proprio termovalorizzatore per bruciare rifiuti.

Biblioteca comunale chiusa per inventario TERMOLI – L'Assessorato alla Cultura rende noto che la Biblioteca Comunale“G. Perrotta”resterà chiusa, per inventario, fino all'apertura della nuova sede. In modo eccezionale e solo per la restituzione dei libri presi in prestito, la Biblioteca di Via XX Settembre, resterà aperta da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12, martedì e giovedì dalle 16 alle 17,30.

MONTENERO DI BISACCIA – Il Gruppo Consiliare “Alternativa e Sviluppo” interviene pubblicamente, al fine di fare chiarezza sulle accuse mosse dalla dirigenza della locale sezione dell’Italia dei valori circa la scarsa attenzione dei consiglieri di minoranza verso i problemi concreti della cittadinanza. I Consiglieri comunali Nicola Travaglini, Giorgio Ferrara, Angelo Magagnato, Claudio Sabatino, Domenico Porfido, ricordano che la minoranza consiliare ha sistematicamente svolto attività d’impulso e di controllo all’azione politico - amministrativa del Sindaco e della sua maggioranza tanto che, dopo qualche mese dall’inizio della legislatura in corso, a seguito di pubblica denuncia dell’abuso dei permessi retribuiti, ha costretto l’allora Vice

Sindaco dell’Italia dei valori a dimettersi dalla carica. L'opposizione si é interessata anche sui disservizi e delle carenze della raccolta dei rifiuti solidi urbani, sono stati determinanti per la risoluzione dell’annoso problema dei S.I.C. (Siti di Interesse Comunitario) che pregiudicava lo sviluppo dell’intera costa montenerese e non solo, senza tralasciare altre segnalazioni anche alla Magistratura contabile e le numerose interrogazioni ed interpellanze sulle problematiche attinenti svariati argomenti di interesse pubblico e sulla vita amministrativa del Comune di Montenero. “Tanto premesso – si legge in un lunghissimo comunicato -, non si comprende l’accusa mossa dagli aderenti all’Italia dei valori che ben farebbero a spiegare ai cittadini “il

loro nuovo modo di fare politica”. Quanto alla mancanza di rappresentanza all’interno della Giunta, Alternativa e sviluppo fa presente che “occorre ricordare che il vice sindaco Donato Benedetto, unitamente al consigliere Antonino D’Antonio, sono membri del coordinamento regionale dell’Italia dei valori, o meglio dei rancori. In conclusione, a nome di tutti i cittadini di Montenero, si chiede conto all’Idv circa la loro attività per la risoluzione delle problematiche dei residenti da sempre sollevate e mai portate a soluzione, oltre che chiedere una volta per tutte se loro sono parte della maggioranza oppure si c o l l o c a n o all’opposizione……..Basta con questo atteggiamento da “separati in casa!”.

Oggi a Roma il comitato per la difesa del Vietri LARINO – Gli aderenti al Comitato per la difesa dell’ospedale Vietri questa mattina saranno a Roma dove incontreranno la Commissione di Vigilanza della Sanità e facendo un sit-in davanti Palazzo Madama. “Una iniziativa – scrivono dal Comitato - che ha come obiettivo fondamentale la difesa dell’ospedale Vietri e più in generale la salvaguardia della dignità di questo territorio, troppe volte maltrattato da scelte politiche regionali prive di lungimiranza e di un progetto di sviluppo che ne consenta la sopravvivenza”. A tal proposito il Comitato sottolinea come la riorganizzazione prevista e attuata abbia già “prodotto i primi debiti dovuti alla forte mobilità passiva, figlia della chiusura di diversi reparti del Vietri che prima garantivano un servizio sanitario qualificato, soddisfacente e dignitoso”. Infine si fa rilevare la “latitanza dell’amministrazione comunale di Larino che dovrebbe fare tutto il possibile per difendere i nostri interessi nei palazzi dei bottoni e che invece si trincera dietro silenzi ingiustificabili e promesse vane”.

A Guglionesi il campionato italiano del salame GUGLIONESI – Alle 13, presso il ristorante RiBo si svolge una tappa del campionato italiano del salame con la selezione dei prodotti nazionali e i migliori approderanno a giugno alla finalr. In totasle, a livello nazionale, sono 200 i produttori in gara con 300 eccellenze nazionali. Il concorso é organizzato dall’Accademia delle 5T

19 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009


S P O RT CALCIO SERIE D

Ancora una stagione fallimentare per i Lupi. L’Agnone non ha più voglia di vincere

La situazione a 90 minuti dal rompete le righe Il Trivento è sicuramente la squadra rivelazione della stagione CAMPOBASSO- A novanta minuti dal termine della serie D, sembra trascinarsi stancamente il cammino della quattro compagini molisane che vi sono impegnate. Pare difatti sempre più evidente il disimpegno motivazionale che da tempo ne contraddistingue le gesta domenicali, una volta sfumati, ovvero acquisti definitivamente, gli obiettivi stagionali. E' sulla base di una simile premessa, che ci accingiamo a commentare gli esiti di una giornata di campionato, che ha visto sorridere solamente il Nuovo Campobasso. Una gioia che per altro pare assai contenuta, atteso che l'impresa esterna di Morro d'Oro, è servita solamente a riaprire un discorso playoff, che francamente pare interessare solamente al direttore generale dei rossoblù Iacovino, ed assai meno agli stessi vertici dirigenziali, condizionati dalla consapevolezza di aver realizzato un'altra stagione fallimentare, al cospetto dei proclami

20 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009

d'inizio campionato. Ancor meno l'obiettivo playoff pare interessare la squadra, che non a caso si è presentata sul terreno di gioco abruzzese in versione amorfa, salvo poi riprendere vigore nella ripresa, magari sull'abbrivio datole dalla Dea bendata, in occasione delle fortuite deviazioni di giocatori di casa, alla base delle prime due segnature. Semmai, la vera notizia positiva del giorno, è legata all'aggancio ai vertici della graduatoria dei marcatori del raggruppamento, operato da Rosario Majella nei confronti di Pazzi, a suggellare un'altra stagione comunque di elevato livello disputata dal bomber di Pianura, confermatosi degno di altri prosceni. L'assenza di particolare verve, ha rappresentato il leit motiv anche della trasferta abruzzese dell'Olympia Agnonese sul campo del Luco Canistro. Al termine del match, è parso comprensibile il rammarico di mister Agovino, che da oltre un mese par aver smarrito il controllo motivazionale della sua truppa. Ciò non di meno, rimaniamo dell'idea che i granata si siano resi protagonisti di un campionato davvero lodevole, ed, a dirla tutta, dubitiamo che l'eventuale accesso alla post season, sia davvero nell'interesse di un club, che già nella passata stagione ha vissuto un'estate

Ciclismo: Antonella Malerba vince a Roseto Ciclismo in rosa sugli scudi grazie alla termolese Antonella Malerba, prima nella categoria cadette nella gara di Roseto degli Abruzzi. Una corsa nella quale le atlete hanno viaggiato ad una media di quasi 40 chilometri orari e che ha visto trionfare la giovane termolese, portacolori della Società Tranchese Cycling Molise. La Malerba si è misurata con atleti provenienti da diverse Regioni e ha ottenuto un buon risultato.

assai travagliata sotto il profilo economico, e quindi magari maggiormente interessato ad evitare l'inutile dispersione di risorse finanziarie, che importerebbe la qualificazione ad una serie playoff, priva di sbocchi realmente allettanti. Il successo è mancato nell'ultimo turno anche all'Atletico Trivento, che è comunque riuscito in "zona Cesarini" ad evitare un'inopinata sconfitta casalinga, che si sarebbe posta in evidente contrasto con la bella favola scritta da Corradino e compagni, a partire dal mese di Novembre, quando ha preso il là una straordinaria rimonta in graduatoria, certamente destinata a rimanere negli annali del club attualmente capeggiato da Gino Griguoli. Per altro, come già fatto in occasione del commento al trentaduesimo turno, anche in questo caso ci piace sottolineare la lealtà sportiva dei gialloblu, che, sia pur compatibilmente con degli assunti motivazionali comprensibilmente non al top, hanno profuso lo sforzo necessario ad evitare di falsare la lotta per la permanenza in categoria, ricacciando in gola l'urlo di gioia di una Maceratese, giunta vicinissima al conseguire quel successo esterno, che ne avrebbe rivitalizzata l'aspettativa d'agguantare in extremis la zona playout. Rimane da chiosare, e l'impresa appare ormai ardua, l'ennesimo capitombolo casalingo del Venafro. Il risultato patito al cospetto del Francavilla sul Sinni, non sorprende, anzi appare fisiologico alla luce della giovanissima età dell'undici bianconero, chiamato a contrapporsi alla compagine lucana. Piuttosto, fa specie dover commentare uno spettacolo consumatosi alla presenza a mala pena di una cinquantina di spettatori, a rimarcare come l'impresa più ardua che attenderà il sodalizio del presidente Patriciello, sarà non tanto quella di riconquistare la serie D, bensì di ricostruire il feeling con una tifoseria, che manifesta tangibili segnali di disaffezione ed appagamento.

COPPA ITALIA

Casarano e Castel Rigone le finaliste CAMPOBASSO - Siamo giunti all’atto finale, il lungo percorso della Coppa Italia Dilettanti è arrivato all’epilogo dopo una stagione emozionante. Tutte le gare delle 19 fasi regionali e l’intera fase nazionale (iniziata a marzo con gli ottavi di finale) hanno eletto Virtus Casarano e Castel Rigone come contendenti al trofeo 2009. In palio c’è la coppa che l’anno scorso ha preso la strada di Reggio Calabria grazie alla vittoria sul filo di lana dell’Hinterreggio sul Pro Settimo & Eureka. La partita in programma allo Stadio Flaminio di Roma (calcio d’inizio ore 15) sarà innanzitutto una festa perché sia pugliesi che umbri hanno raggiunto, con due percorsi diversi, il massimo obiettivo della stagione: la promozione in Serie D. La Virtus Casarano ha addirittura esagerato. Dopo la vittoria nella coppa regionale, infatti, la squadra di mister Bianchetti ha dominato il campionato siglando un double prestigioso che potrebbe essere impreziosito ulteriormente dall’eventuale vittoria romana. A trascinare l’undici salentino ci penserà il bomber Alberto Villa, vero mattatore della stagione trionfale dei rossoblu, che cercherà di imporre anche agli umbri la sua personalissima legge del gol. Il ruolino di marcia dei pugliesi in campionato la dice lunga sulla capacità offensiva del team del presidente Ivan De Masi (26 vittorie, 4 pareggi, 4 sconfitte, 70 gol fatti e solo 11 subiti). D’altro canto, il Castel Rigone ha potuto gioire solo tramite la qualificazione alla finalissima di Coppa Italia Dilettanti dopo il doppio confronto stradominato contro il Cantù San Paolo. La squadra di Nofri Onofri, nonostante abbia disputato un ottimo campionato, ha perso lo spareggio per l’accesso diretto in Serie D ai calci di rigore contro il Group Città Castello (terminato a pari punti in testa alla classifica dell’Eccellenza umbra a quota 73), ma in virtù del passaggio diretto alla categoria superiore già acquisito dagli avversari i biancoazzurri hanno potuto festeggiare lo stesso. La finale di Roma sarà ripresa dalle telecamere di RaiSportPiù, con la telecronaca di Giacomo Capuano, e sarà trasmessa in differita giovedì mattina alle 10:45. Per Virtus Casarano-Castel Rigone è stata designata la seguente terna arbitrale: Arbitro - Juanluca Sacchi di Macerata; Assistenti: Giuseppe Raparelli di Albano Laziale e Mohamed Atta di Roma 1.

Decisioni del Giudice Sportivo Il Giudice Sportivo, Notaio Francesco Riccio, assistito dal rappresentante dell’A.I.A., Prof. Antonio Sauro e dal responsabile di segreteria Sig. Marco Ferrari, nella seduta dell’ 11 maggio 2009, ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si riportano: A CARICO DI SOCIETÀ AMMENDE € 1.200,00 OLYMPIA AGNONESE A.S.D. “Per avere propri sostenitori in campo avverso, nel corso del secondo tempo ed in più occasioni rivolto frasi offensive e minacciose all'indirizzo di un Assistente Arbitrale. Inoltre i medesimi sostenitori lanciavano sputi e getti di acqua all'indirizzo dello stesso Assistente attingendolo in più parti del corpo.

A CARICO DI ALLENATORI Squalifica per 1 gara al Sig. NUNZIATA VINCENZO (OLYMPIA AGNONESE A.S.D.) “Uscito dalla propria area tecnica, protestava vivacemente nei confronti di un calciatore della propria squadra, allontanato”. A CARICO DI CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE SPAGNUOLO ANTONELLO (OLYMPIA AGNONESE A.S.D.) NON ESPULSI DAL CAMPO SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITÀ IN AMMONIZIONE (IV INFR) CERVILLERA ROSARIO (NUOVO CAMPOBASSO CALC.SRL)

Judo, medaglia di bronzo per la Centracchio A Berlino si svolto il Torneo Internazionale Under 17 con la partecipazione di 28 Nazioni tra cui l’Italia e 828 atleti. Nei -52 kg era convocata Centracchio Maria, portacolori del C.S. T. Judo Isernia, detentrice del titolo italiano di categoria che si è classificata al terzo posto conquistando la medaglia di bronzo. Maria Centracchio ha avuto la meglio ai punti sull’ungherese Szabo.


S P O RT CONI

Si svolgerà presso il “Nuovo Antistadio Selvapiana” di Campobasso dalle ore 09.30 alle ore 12.30

Sabato la festa del GiocoSport nella Sala Consiliare della Provincia di Campobasso. La manifestazione, organizzata dal Comitato Provinciale CONI di Campobasso presieduto da Antonio Rosari (nella foto), con il patrocinio dell’Ente Provincia ed in collaborazione con il Comando Militare Esercito “Molise”, si svolgerà il giorno sabato 16 maggio p.v. presso il Campo “Nuovo Antistadio Selvapiana” di Campobasso dalle ore 09.30 alle ore 12.30. Ogni scuola è invitata a partecipare con una pro-

Interverranno 800 alunni in rappresentanza di 31 istituti scolastici che hanno effettuato l’attività di progetto nel corso dell’anno scolastico CAMPOBASSO - A conclusione del Progetto GiocoSport CONIProvincia 2008/2009 l’Assessorato allo Sport della Provincia di Campobasso ha indetto la Festa del GiocoSport. La manifestazione sarà presentata giovedì mattina (14 maggio), con inizio alle ore 10.30

pria rappresentativa di alunni accompagnati da un insegnante; interverranno 800 alunni circa in rappresentanza di 31 istituti scolastici che hanno effettuato l’attività di progetto nel corso dell’anno scolastico. Da una parte il crescente interesse all’educazione motoria e dall’altra il riconoscimento della scuola come sede primaria di formazione, non solo culturale ma anche motoria, rappresentano le fondamenta del Progetto GiocoSport CONI-Provincia, iniziativa al suo ottavo anno di attuazione, rivolta agli alunni delle scuole primarie dei comuni della provincia di Campobasso e finalizzata alla divulgazione della pratica ludico-motoria e sportiva. Il Progetto è realizzato in collaborazione con le

Federazioni Sportive che mettono a disposizione i propri tecnici specializzati i quali si recano nelle scuole ad impartire lezioni di giocosport della propria disciplina. Il progetto culmina con l’organizzazione della predetta Festa Provinciale di Giocosport a cui ha aderito oltre la meta (31 su 57) degli Istituti della Provincia di Campobasso, a dimostrazione di una ormai acquisita consapevolezza dell’importanza dello sport nella crescita psicofisica dei bambini. Nel corso della manifestazione gli alunni si cimenteranno nelle diverse discipline sportive proposte dal progetto: ginnastica, atletica leggera, karate, scherma, pallavolo, basket, pallamano, pattinaggio, tennis, tiro con l’arco, tennis-tavolo e scacchi.

CALCIO GIOVANILE

VOLLEY 2^ DIVISIONE

Campobasso,una vittoria La scuola calcio del Centro sportivo Palacalcetto con l’amaro in bocca si aggiudica il triangolare dell’Acquacetosa di Roma Il titolo già la dice tutta sul risultato della partita tra Volley Campobasso e Aurora Ururi. Nonostante la vittoria della squadra campobassana il punto conquistato dall’Ururi regala ai bassomolisani la vetta della classifica. Il risultato finale dice 3-2 per i padroni di casa che non con poche difficoltà vincono la gara casalinga. Il sestetto di Mister Iannone appare notevolmente migliorato sotto il profilo della lucidità in campo, ma forse non abbastanza per centrare l’obiettivo preventivato: vincere 3-0 e guadagnare la testa della classifica. Massimo Iannone schiera un sestetto d’esperienza: Oto, Iannetta, Parziale, D’Alessandro, Plescia, Pirro e Saluppo libero; a disposizione: D’Onofrio, Verdecampo, Di Cristofaro, Nardozza e Marcari. Il primo set appare abbastanza equilibrato, ma alla fine l’ago della bilancia pende dalla parte dell’Aurora Ururi. Da notare l’assenza per infortunio del palleggiatore D’Onofrio a favore di Pirro che nel suo esordio stagionale porta a casa una partita molto ben giocata. Nel secondo set la squadra del capoluogo torna a giocare come sa fare: Pirro mette a proprio agio i propri schiacciatori che chiudono il set con un ottimo numero di palle attaccate. Nel set è apparso evidente l’ottimo stato di forma di Oto: forse è lui il “capitano” della banda Iannone. Marcari sembra aver trovato il giusto equilibrio tra forza e precisione (come si evince dalla sua nuova esultanza) conquistando importanti punti. Il Terzo set è l’appendice

del secondo, Iannetta fa pesare tutti i suoi centimetri, Plescia riesce ad ingannare il muro avversario ed attaccare dei buoni palloni. Espulso un giocatore dell’Ururi a seguito di una doppia ammonizione (la prima presa insieme a mister Iannone nel 2° set per proteste). Buone cose per il Volley ma anche tanti vizi che restano, come i numerosi errori dal servizio e molte palle regalate agli avversari. L’Ururi è squadra di esperienza e qualità, capitan Di Ninno porta avanti i suoi sia con la tecnica che con la strategia. Il quarto set è ricco di tensione perchè potrebbe regalare al Volley Campobasso ancora una buona possibilità di vincere il campionato. I campobassani giocano bene, si portano anche discretamente in vantaggio ma sul finale peccano di poca lucidità e regalano il set ed un punto agli avversari. Il quinto set non racconta niente, i padroni di casa vincono senza molti problemi e il risultato si fissa sul 3-2. Da notare la buona prestazione di Parziale che, nonostante i postumi di uno stato febbrile, ha portato il suo importante contributo anche questa domenica. L’instancabile continuità di Giancarlo Saluppo viene osannata dai tifosi a gran voce : è lui che recupera la gran parte dei palloni. Necessario anche l’intervento dei Carabinieri per sedare uno scalmanato tifoso dell’Aurora Ururi che aveva forse qualcosa da dire alla direttrice di gara. Per il resto come sempre grande fair play e grande sport al PalaMaccabi di Ripalimosani.

F1: CdA Ferrari "Niente mondiale nel 2010" La Ferrari, non sarà al via del mondiale 2010. Questa la notizia bomba, proveniente dal CdA della scuderia di Maranello . Le voci erano già nell'aria da tempo, dopo che il Presidente della Fia, Max Mosley, aveva dichiarato che lo sport poteva sopravvivere anche senza la scuderia del cavallino. Pronta era giunta la replica del boss del circus, Bernie Ecclestone, che aveva dichiarato di non poter immaginare una Formula Uno senza Ferrari.

CAMPOBASSO- Un riconoscimento veramente importante quello tributato a Domenico Progna ed alla sua Scuola Calcio del Circolo Sportivo Palacalcetto che domenica scorsa è stato invitato a partecipare alla manifestazione tenutasi presso il centro sportivo federale dell'Acquacetosa in Roma.Una cinquantina gli allievi delle varie categorie, Pulcini, Esordienti e Piccoli amici, che

hanno potuto usufruire delle attrezzature dell’Acquacetosa, il mitico stadio romano, nacque nei primissimi anni cinquanta e divenne un centro focale per quel movimento che nella capitale c’è sempre stato anche se ha avuto fasi di gloria e di declino. Fino ad almeno la fine degli anni sessanta c’era un gran movimento di squadre intorno a quello stadio, che però conobbe un lento ed

Giro: Di Luca trionfa Lovkvist in rosa Danilo Di Luca, come da pronostico, trionfa nella quarta tappa del Giro d'Italia. Prima frazione adatta a scalatori. La nuova maglia rosa, va sulle spalle dello svedese Thomas Lovkvist, con due secondi di margine sul trionfatore di tappa, Di Luca. Prima tappa dolomitica, da Padova a San Martino di Castrozza di 162 Km. Alle sue spalle, Garzelli, Pelizzotti, Simoni e Basso. Oggi la quinta tappa, da San Martino di Castrozza, all'Alpe di Siusi di 125 Km.

inesorabile declino poiché buona parte delle sue strutture sono in legno e quindi facilmente deteriorabili. I giovani molisani sono stati accompagnati, oltre che da Domenico Progna, dal professor Francesco Marrone, coordinatore tecnico, e da Armando Di Iorio ordinatore del settore giovanile del Circolo sportivo Palacalcetto. All’Acquacetosa i ragazzi di Progna hanno affrontato in un mini torneo i pari età di aalcune scuole calcio della Campania e di Roma. Una esperienza indimenticabile per le piccole leve del calcio molisano che hanno dimostrato tutto il loro valore vincendo la sfida con le altre scuole presenti. Insomma una vittoria importante nell’importante Centro Federale nazionale. Una soddisfazione palpabile quella dei giovani calciatori di Domenico Progna che hanno sicuramente trascorso una giornata importante sia dal punto di vista professionale che da quello umano per lo scambio di impressioni e simpatie con i ragazzi delle altre realtà sportive. Il responsabile del centro, Sergio Roticiani, e l'ex presidente della FIGC Pancalli, sono rimasti entusiasti della partecipazione della scuola molisana per il comportamento tenuto dai ragazzi nell'ambito sportivo e non.

21 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009


S P O RT VOLLEY A2

La squadra pentra calcherà di nuovo l’importante palcoscenico della serie A2 TIM

Fenice, con la volontà di tutti il titolo è salvo Ora la società si aspetta una risposta adeguata da parte di tutti: pubblico, imprenditori e istituzioni ISERNIA - La riunione di ieri tra il presidente Mimmo Cicchetti, Gianni Cimorelli e Luigi Mazzuto ha portato i frutti sperati. La Fenice Volley Isernia calcherà di nuovo, e come conquistato con merito sul campo, l’importante palcoscenico della serie A2 TIM. Dalla riunione è, infatti, emerso che le parti in causa (società, classe imprenditoriale, volontà politica, tifoseria) remeranno dalla stessa parte per garantire la prosecuzione della favola pallavolistica della città di Isernia; ma soprattutto grazie a questo ulteriore incontro si è ricomposta la frattura che si era creata con il main sponsor Gianni Cimorelli, il quale pur non dando il suo apporto come partner principale per la prossima stagione, resta comunque nella dirigenza biancoazzurra, come da 12 anni a questa parte, assicurando l’iscrizione al prossimo campionato. “Ho preteso, ed ottenuto, dei chiarimenti inerenti la vecchia ge-

stione – sottolinea Cimorelli, titolare dell’Azienda Principe Pignatelli – fattore che rappresenta un passaggio importante per poter guardare avanti e salvare la pallavolo, un vero patrimonio sportivo e sociale dell’intera regione”. Della cui importanza ha parlato nella trasmissione televisiva “Figaro” di Enzo Di Gaetano, in onda su TeleMolise, anche Luigi Mazzuto, che, quale candidato presidente alle elezioni provinciali, ma soprattutto da sempre grande appassionato di volley, oltre che corrispondente de La Gazzetta dello Sport per la redazione di Roma, si è fatto mediatore tra le parti e portavoce delle istanze di tutti coloro che per passione o per semplice divertimento hanno avuto modo di toccare con mano l’importanza del volley a livello sportivo e sociale in una città come Isernia. Sia Cimorelli che il presidente Cicchetti, rimasti troppo soli in questa avventura, sottolineano la prima impresa compiuta, ma al tempo stesso tengono a precisare che dopo questo passo, che ha consentito di salvare la pallavolo, l’attenzione non deve scemare e che chi ha garantito il proprio impegno tenga fede allo stesso. “Ora – precisa il presidente Cicchetti – ci aspettiamo una risposta adeguata da parte di tutti: pubblico, imprenditori e istituzioni. Ancora una volta io e Gianni (Cimorelli, ndr) abbiamo fatto e stiamo facendo grossi sacrifici e altri ce ne vorranno per la costruzione della squadra e, dunque, questa sarà allestita in base alle risorse disponibili, il che significa che se vogliamo una formazione competitiva abbiamo la necessità e l’obbligo di impegnarci tutti sempre di più per reperire le risorse

necessarie. Adesso mi aspetto davvero una grossa risposta, non solo in termini di campagna abbonamenti, relativamente alla quale, da parte della tifoseria, mi è stato promesso l’acquisto di 1000 tessere”. I tifosi de La Fenice Volley Isernia, gli appassionati di pallavolo, gli sportivi molisani, le istituzioni locali, i genitori dei piccoli biancoazzurri possono finalmente tirare un sospiro di sollievo, ma questa “salvezza” non deve essere un punto di arrivo bensì quello di partenza per dare solide basi al futuro del volley regionale.

TENNISTAVOLO

BASKET

Capobianco allenatore dell’anno CAMPOBASSO- «E’ con grande orgoglio che desidero fare un plauso al nostro concittadino Andrea Capobianco, allenatore della squadra di basket “Tercas Teramo”. Il premio come “Miglior Allenatore della Serie A Tim”, e il terzo posto in classifica, rappresentano motivo di grande soddisfazione per tutta Venafro, -ha dichiarato il Sindaco Cotugno- . Il risultato conseguito da mister Capobianco con la squadra e l’importante riconoscimento personale arrivano a coronamento di una carriera già ricca di successi e soprattutto di una professionalità, di una competenza che hanno consentito ad Andrea Capobianco di imporsi sullo scenario sportivo nazionale come uno dei tecnici più preparati e capaci». «È un grande piacere e una immensa soddisfazione poter fare i complimenti ad un nostro concittadino che si è distinto in ambito sportivo con il conseguimento di un traguardo tanto importante –ha dichiarato

l’Assessore Benedetto Iannacone- . Poter registrare l’ennesimo successo di un venafrano, che ha saputo farsi strada nel proprio campo e salire alla ribalta nazionale con lavoro e dedizione, ci riempie di orgoglio. Questi esempi non possono che essere di stimolo per tanti giovani che intraprendono un percorso sportivo, che coltivano una passione con la speranza di un futuro da professionisti».

PALLAVOLO

La TT Regione Molise chiude A Termoli i preparativi per i campionati u18 il campionato al 5° posto CAMPOBASSO - Concluso il campionato nazionale di serie B2 maschile dalla compagine dell’ASD Tennistavolo Isernia Regione Molise con il conseguimento del quinto posto in classifica finale, a ridosso delle tre pretendenti alla promozione e al S.Espedito che ha condiviso con la Regione Molise l’obiettivo di centro classifica, dopo aver già centrato, con due giornate di anticipo, quello della salvezza. Nell’ultimo incontro, disputato in casa presso il Centro Federale di Castelpetroso, la Società isernina ha voluto rilanciare in campo Enzo, il fratello maggiore dei Valentino, indimenticato pilastro della squadra nei campionati degli scorsi anni. Il settore tecnico della stessa TT Regione Molise, inoltre, ha anche voluto promuovere dalla squadra minore, partecipante al cam-

22 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009

pionato di C2 regionale, Mauro Manchisi che ha potuto fare una significativa ed entusiasmante esperienza. La gara contro il Caserta si è conclusa all’ultima partita per 5-4 in favore dei campani che sono scesi in campo con Armando Vaccaro, Giuseppe Brignola e Guido Scaravilli. La TT Regione Molise ha invece schierato, oltre i già citati Enzo Valentino e Mauro Manchisi, il capitano Biagio Ciambriello e Daniele Di Leva che, in forma strepitosa, ha vinto tutte le sue tre partite portandosi a quota 12 partite vinte consecutivamente. Dopo i festeggiamenti di rito, la squadra del TT Regione Molise si è data appuntamento a martedì per continuare gli allenamenti in vista dei campionati nazionali individuali assoluti a fine mese.

CAMPOBASSO - Termoli si prepara ad accogliere la fase finale dei campionati nazionali femminili di pallavolo under 18. La manifestazione organizzata dal comitato regionale della Fipav e dalla A.S. Volley Termoli, verrà infatti ospitata nella città adriatica fra il 28 e il 31 maggio prossimi. Ben 12 le squadre che si contenderanno il titolo. Sono previste 2 squadre rispettivamente da Emilia Romagna, Veneto e Lombardia e una ciascuna da Lazio e Toscana. Per i restanti quattro posti è ancora in corso un torneo interregionale che sancirà il lotto definitivo delle pretendenti al tricolore. Circa 160 le giocatrici che scenderanno sottorete a Termoli. Tre invece gli impianti sportivi cittadini che ospiteranno l’evento: il PalaSabetta di contrada Mucchietti, la palestra della scuola media di Difesa Grande e il palazzetto dell’Istituto tecnico industriale. I tre impianti hanno il pregio

di non essere posizionati nel centro cittadino e quindi più facilmente raggiungibili. Il Palasport “G. Sabetta” è l’impianto principe della città. Di recente costruzione, nasce in contrada Mucchietti, a poche centinaia di metri dall’ospedale cittadino. Può contenere circa 800 spettatori sulle gradinate. Impianto nuovissimo e di pregevole fattura è anche la palestra dell’Istituto Industriale “Ettore Majorana” che sorge in contrada Porticone. La capienza della palestra supera quella del Palasport grazie alle doppie gradinate parallele che possono ospitare oltre un migliaio di persone. Il terzo impianto è quello della palestra della scuola di contrada Difesa Grande. Una palestra piccola ma accogliente dove gli organizzatori hanno previsto di allestire una serie di sedie per poter accogliere gli spettatori. La città di Termoli ha l’onore di organizzare un evento sportivo di tale portata per la

seconda volta, a dieci anni di distanza dalla prima. Entusiasta il presidente provinciale Fipav e responsabile del comitato organizzatore Mario De Lena. «Volevo ringraziare tutti gli enti che si sono messi a nostra disposizione per l’organizzazione, in primis Comune e Provincia. Un grazie per la disponibilità degli impianti va anche ai presidi dell’istituto industriale e della scuola media di Difesa Grande» afferma De Lena. Le finali nazionali di pallavolo contribuiranno certamente a scuotere l’economia della città. «Abbiamo creato un bel movimento – continua De Lena – se si pensa che solo fra giocatrici e dirigenti arriveranno a Termoli circa 200 persone, senza contare amici, parenti e appassionati al seguito delle 12 squadre. Per questo mi preme ringraziare anche gli albergatori che ci sono venuti incontro sia per quanto riguarda i servizi che per i prezzi accessibili».

Domenica la“Maratonina dei due Santuari”

Centenario della Nazionale: venerdì i festeggiamenti

Partirà domenica alle 9,15 dalla Chiesa di Santa Maria della Strada di Matrice la corsa podistica su strada denominata “Maratonina dei due Santuari” che si chiuderà a Santa Maria di Faifoli di Montagano. La corsa, organizzata dal Csi di Campobasso, è giunta alla decima edizione ed è aperta a juniores e veterani che percorreranno 13,750 chilometri. Le promesse e gli allievi disputeranno una gara di 4,5 chilometri.

Il 15 maggio 2010 la Nazionale compirà 100 anni. Ad inaugurare i festeggiamenti sarà il Comune di Riposto, in provincia di Catania, la città che ha dato i natali a Franz Calì, primo capitano degli Azzurri che debuttarono all’Arena di Milano affrontando la Francia nella storica partita che terminò 6-2 per l’Italia. Parteciperà il presidente della Figc Giancarlo Abete ed è prevista anche la presenza di alcuni ex giocatori della Nazionale.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta Zuppa di farro 400 g di farro ben cotto 300 g di pomodori maturi cotenna di maiale a piacere una fetta di guanciale 0,5 dl di olio di oliva extravergine uno spicchio di aglio una cipolla un ciuffo di prezzemolo, basilico e maggiorana formaggio pecorino grattugiato a piacere q. b. di sale Versate l’olio in un tegame e fatevi dorare dolcemente un soffritto di aglio cipolla e guanciale a piccoli pezzi. Aggiungete i pomodori lavati pelati e sfilettati, insaporite con prezzemolo basilico e maggiorana spezzettati e fate cuocere. Intanto, pulite le cotenne e fatele cuocere in abbondante acqua salata, quindi, tagliatele a striscioline, unitele con un po’della loro acqua di cottura al sugo di pomodori e fate bollire per una ventina di minuti. Aggiungete il farro, aggiustate di sale e fate insaporire tutto insieme per alcuni minuti, quindi portate in tavola la zuppa, spolverizzata da un’abbondante pioggia di pecorino. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacia di turno DI TORO P.zza Gabriele, 32 Tel. 0874.311018 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno SILVESTRI Via Lazio, 10 Tel. 0865.50789 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

TERMOLI Farmacia di turno CENTRALE - C.so Nazionale, 102 - Tel. 0875.702492 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI Partenza Arrivo Feriale 06:02 07:40 06:49 08:35 09:30 11:07 12:20 14:11 14:12 15:56 Festivo 15:44 17:27 Feriale 17:14 19:01 18:23 20:08 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 05:46 07:39 06:49 08:23 12:13 13:56 13:22 15:00 14:40 16:25 16:13 17:59 17:14 18:55 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza Arrivo Feriale 05:50 08:53 08:28 11:40 14:15 17:16 Festivo 16:28 19:28 Feriale 16:30 19:25 17:00 (cambio) 21:39 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 06:15 09:18 07:38 (cambio) 11:05 09:15 12:15 09:45 (cambio) 15:22 10:27 (cambio) 15:22 10:45 (cambio) 16:02 14:15 17:30 15:38 (cambio) 20:15 17:15 20:46 19:40 22:40

Ariete 21 mar - 20 apr

CAMPOBASSO-NAPOLI Partenza Arrivo Feriale 05:18 07:48 05:30 (cambio) 07:56 Festivo 05:50 (cambio) 09:26 Feriale 06:24 09:16 07:30 (cambio) 10:17 Festivo 08:28 (cambio) 12:18 Feriale 13:11 16:02 Festivo 14:15 (cambio) 19:01 Feriale 14:50 (cambio) 17:39 Festivo 16:28 (cambio) 19:54 Feriale 17:00 (cambio) 19:36 18:03 21:00 NAPOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 05:51 (cambio) 08:35 06:48 (cambio) 09:54 08:24 (cambio) 11:05 08:30 (cambio) 12:15 Feriale 12:14 15:22 12:40 (cambio) 16:02 14:15 17:09 Feriale 15:06 (cambio) 17:30 Festivo 15:27 (cambio) 20:46 Feriale 17:30 20:28 18:25 (cambio) 21:14 Festivo 19:41 22:33 Feriale 19:43 22:20 Feriale Festivo

Toro 21 apr - 20 mag

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 AUTOLINEE CERELLA Tel. 0874.61171 CAMPOBASSO-NAPOLI: 4,45-5,156,10-6,50-7,55-8,45-12,50-13,3014,00-15,30 NAPOLI-CAMPOBASSO: 5,40-6,006,20-7,30-8,30-12,25-14,20-15,0016,00-18,00

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)-11,2012,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 -20,0021,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata potreste ottenere qualche grande cambiamento nella vostra vita, ma ovviamente dovrete sforzarvi di prendere più seriamente le cose che state facendo e portando avanti, anche perché le persone che vi sono intorno si aspettano molto da tutto questo trambusto che gli state scatenando intorno! Avete realizzato ciò per cui vi siete battuti ultimamente, ora è tempo di migliorare ancora. Toro - In questa giornata sarete molto curiosi di scoprire cosa le persone intorno a voi stiano facendo, poiché fa parte della vostra educazione informarvi anche su cose che non dovrebbero riguardarvi! Se desiderate ardentemente chiedere qualche informazione in più a coloro che vedete molto indaffarati, fate pure, ma poi non lamentatevi di ottenere in risposta degli insulti, invece che delle risposte. Gemelli - In questa giornata potreste nascondere la parte più intima di voi e non donarvi molto facilmente alle persone che invece vorranno scoprirvi, in quanto questo atteggiamento farà di voi delle persone interessanti ed è questo che volete! Gli altri si devono infatti interessare a voi a tal punto, da essere spinti a chiedere ad altri notizie su di voi. Cancro - In questa giornata avvertirete una grande concentrazione di energia su di voi, che vi permetterà di essere più creativi anche in merito ad una relazione, sia essa professionale o sentimentale! Cercate di sfruttare tutto a vostro favore, in quanto è giunto il momento per scalare le vette! Siete pronti a rischiare un tantino di più anche in campo personale finalmente. Leone - In questa giornata potreste mettere alla prova la vostra astuzia, con quelle persone che avete sempre ritenuto superiori a voi in questo campo! Cercate di avere più fiducia in voi stessi e di prendere più sul serio anche le considerazioni che le persone della famiglia vorranno darvi. E' importante cercare di aprire i propri orizzonti in questo particolare momento della vostra vita. Vergine - Oggi qualcuno più in gamba di voi potrebbe darvi del filo da torcere e questo invece che infastidirvi potrebbe enormemente attrarvi! E' davvero strano come riusciate in un attimo a restare fulminati dalle doti di qualcun'altro che neppure conoscete! Andateci cauti, non è la prima volta che avete questi colpi di testa, per cui siate sicuri di ciò che volete fare, prima di farlo sul serio. Bilancia - In questa giornata fate molta attenzione alle persone che vi sono intorno e che faranno finta di avere sempre una buona parola per voi e per i vostri stati d'animo. In realtà, dietro un sorriso si potrebbe celare la falsità di una persona che non conoscete fino in fondo e che nei prossimi tempi potrebbe sfruttare proprio contro di voi i vostri segreti, che voi incautamente avete rivelato. Scorpione - Scorpione- In questa giornata sarete oggetto di ammirazione, poiché le persone che vi sono intorno finalmente riconosceranno i vostri sforzi e vi loderanno per il vostro operato. Anche se la vostra coscienza sa che potreste dare anche di più, è comunque un buon risultato quello che avete conseguito fino a questo momento e la situazione in generale potrà darvi una spinta a fare meglio e di più. Sagittario - E' sempre una buona idea essere molto diretti con le persone nella comunicazione, ma ciò non toglie che nella giornata odierna sarebbe forse meglio essere meno sinceri e camuffare un pochino di più la realtà per compiacere qualcuno e per risparmiare inutili ansie a qualcun'altro! Nonostante mentire non sia il vostro forte, questa nuova attività non vi riuscirà poi così male. Capricorno - In questa giornata prenderete finalmente coscienza di quanto abbiate lottato per ottenere ciò che avete e quanto ancora dovrete lottare per migliorare i vostri obiettivi futuri. Questa per voi è una sfida e sapete bene che potete vincerla. Se continuerete ad essere così propositivi, in breve tempo potreste raggiungere nuove mete, insperate fino a qualche mese fa. Acquario - In questa giornata vi sveglierete già pensando a tutto quello che dovrete fare nel corso della giornata e vi farete assalire dall'ansia! Sbagliato! Il primo passo oggi, dovrebbe essere quello di fare una buona colazione ed assicurarsi che tutte le persone che vi sono intorno stiano bene, poi, una volta accertati che anche la propria salute è ok, procedere con tutto il resto. Pesci - In questa giornata potrebbe capitarvi di dover condividere alcune importanti informazioni con qualcun altro di cui non vi fidate fino in fondo. Credete probabilmente che chi vi sta intorno abbia commesso qualche errore di valutazione e che sarebbe più prudente agire secondo la vostra coscienza! In realtà, potreste non aver considerato che ci sono delle cose che non sapete e queste dovrebbero bastarvi a farvi fidare.

23 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009



La Gazzetta del Molise - free press 13/05/2009