Issuu on Google+

Riceveva i clienti a Vazzieri, arrestata prostituta cinese

Tagli alla scuola, passa la proposta della Provincia

CAMPOBASSO – Riceveva i clienti in casa, in un’abitazione di Vazzieri, e dopo i controlli effettuati dalla Polizia è stata arrestata. Nei guai una prostituta cinese di 31 anni colpevole anche della mancata ottemperanza di tre ordini di espulsione dall’Italia. A PAG. 7

CAMPOBASSO – Toccherà ora alla Regione deliberare sul dimensionamento delle autonomie scolastiche. Ieri, infatti è stata approvata la proposta elaborata dalla Provincia di Campobasso e che prevede il taglio di 9 dirigenti e l’accorpamento di diverse scuole A PAG 7

ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: Poligrafica Ruggiero srl - 83100 Avellino - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

E’ qui la festa?

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AL CONSIGLIO REGIONALE Tra completi anni ’40 a L’Avana, giacche di lino e scarpette della Fiat 500 non è solo il look a dare l’impressione che i nostri consiglieri regionali siano già belli e pronti per le vacanze estive. Non è però ancora il momento della pausa, anche se tra rinvii e ritorni in commissione, dei 50 e passa argomenti iscritti all’ordine del giorno dei lavori di ieri mattina, sono stati appena 3 i temi discussi. Di riprendere il pomeriggio nemmeno a parlarne. Il palazzo ha ‘chiuso’ il portone all’ora di pranzo. Avessero almeno la scusa della calura estiva…

L’OSCAR DEL GIORNO AL COMUNE DI RIPALIMOSANI Finalmente è arrivata l’ufficialità: il campo sportivo comunale di Ripalimosani sarà intitolato a Marco Vitantonio, il 27enne che ha perso la vita nello scorso gennaio in un incidente d’auto sulla Bifernina. Lo ha deciso ieri, con voti unanimi, il Consiglio comunale, accogliendo le numerose richieste arrivate da più parti. Basti pensare che su Facebook è nata la pagina “Il campo sportivo di Ripalimosani intitolato a Marco Vitantonio” che ha superato i 2mila fan. La cerimonia è prevista il prossimo 7 agosto, data dalla quale l’impianto porterà il nome di Marco e accompagnerà la squadra locale nelle prossime imprese sportive: oscar e merito all’assise civica ripese.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Oggi alle 17 alla Camera il voto sul provvedimento del governo che ha posto di nuovo la fiducia. Domani può arrivare il sì definitivo

Manovra, governatore ignorati Confermato il taglio di mille euro mensili ai deputati Domani intanto torna a riunirsi la Conferenza delle Regioni

CAMPOBASSO – Il governo ha posto la fiducia (la 36^ del governo Berlusconi) alla Camera sul testo della manovra economica, identico a quello approvato dal Senato. La fiducia sulla manovra sarà votata alla Camera oggi alle 17. Le dichiarazioni di voto avranno inizio alle 15:30 e saranno trasmesse in diretta tv. Il voto finale del provvedimento è invece fissato per domani: il presidente, Gianfranco Fini, farà scattare la trappola se entro le 13 non sarà stata ultimata la discussione sugli ordini del giorno. In precedenza, l’aula della Camera aveva respinto le pregiudiziali dell’opposizione con 304 no e 259 sì e, ieri mattina, l’aula aveva votato la chiusura anticipata della discussione generale con 299 sì e 266 no. L’obiettivo della maggioranza era quello di interrompere la maratona oratoria delle opposizioni che si erano iscritte in massa a parlare (oltre 240 deputati). Alla Camera c’era anche Silvio Berlusconi, che, prima di lasciare l’Aula, ha avuto un lungo colloquio con il ministro del-

l’Economia, Giulio Tremonti. Tra le misure contenute nel provvedimento, è stato confermato il taglio di mille euro netti al mese sulla retribuzione dei deputati deciso dall’ufficio di presidenza della Camera sulla base delle indicazioni della manovra economica. Il taglio inciderà per 500 euro sulla diaria di soggiorno (oggi pari a 4.003,11 euro) e per i restanti 500 sulla somma destinata al “rapporto eletto-elettore”, quei 4.190 euro destinati anche ai

“portaborse”. Un taglio retributivo arriva anche per i dipendenti della Camera. La riduzione sarà del 5% per le retribuzioni sopra i 90 mila euro e del 10% per quelle sopra i 150mila negli anni dal 2011 al 2013 (un “sacrificio” a dir poco irrisorio, considerando la pressione fiscale, rispettivamente di otto e quattro volte superiore, sui redditi da lavoro dipendente). In questo stesso triennio verranno sospesi i meccanismi di adeguamento automatico delle

Opere edili, è in vigore il nuovo prezziario 2010

retribuzioni. La Camera, poi, si impegna ad un risparmio in tre anni complessivamente pari a 60 milioni di euro e a un taglio delle proprie spese non vincolate. Questi risparmi si aggiungono a quelli già realizzati a Montecitorio dal 2003, prima che partisse il dibattito sui costi della politica, tesi al progressivo e deciso contenimento dei costi di funzionamento. Il risparmio previsto di 60 milioni nel triennio 2011-2013, si aggiunge ai risparmi, stimabili in oltre 300 milioni, conseguiti dalla Camera in termini di riduzione della dinamica di crescita della dotazione nel quinquennio 20062010. La palla passa ora al Consiglio di presidenza del Senato, che dovrebbe assumere decisioni analoghe a quelle di Montecitorio. Intanto, la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome tornerà a riunirsi domani alle 10:30. E con molta probabilità dovrà prendere atto della conversione in legge della manovra economica: in questo modo, i tagli saranno (la dura) realtà. Adimo

‘La traglia’, consegna del premio questa mattina in giunta

Soddisfatto il presidente dell’Acem, Santoro: spero che infonda ottimismo nelle imprese CAMPOBASSO – Sul Bollettino Ufficiale della Regione Molise del 16 luglio scorso, è stato pubblicato il nuovo prezziario regionale delle opere edili del Molise “Prezziario 2010”. Il documento ha recepito la delibera di Giunta Regionale numero 553 del 21 giugno scorso che lo riconosce come “strumento ufficiale” per i prezzi da applicare alle opere da realizzarsi nella Regione Molise e che i prezzi riportati nel prezziario stesso vanno applicati alle progettazioni che saranno approvate e finanziate successivamente alla data di pubblicazione. L’Acem (Associazione Costruttori Edili Molisani) chiede, quindi, a tutte le stazioni appaltanti “solerzia e scrupolosità nell’applicazione del nuovo strumento, allo scopo di non vanificare il lungo ed estenuante lavoro svolto, augurandosi nel contempo che non si verifichino più le incresciose situazioni accadute in passato e consistenti nella pubblicazione di bandi che non tene-

2 ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010

vano in alcun conto le voci del listino regionale”. Infatti, con il prezziario precedente in vigore, l’associazione ha più volte lamentato e contestato, anche giuridicamente, bandi di gara contenenti prezzi non aggiornati. La stessa Autorità di vigilanza sui contratti pubblici, in un comunicato diramato nel 2008, ha sottolineato come “una quotazione sottostimata a causa di prezzari non aggiornati rappresenta per le imprese interessate un ostacolo alla partecipazione alla gara”, evidenziando la necessità di prevenire eventuali squilibri tra le prestazioni contrattuali e la garanzia alle imprese che i prezzi utilizzati dalle stazioni appaltanti per il calcolo della base d’asta siano aggiornati. “In un momento di difficoltà come questo – spiega il Presidente Angelo Santoro – è una notizia positiva che spero possa infondere una buona dose di ottimismo nelle imprese”.

CAMPOBASSO – Il presidente della Regione Molise, Michele Iorio, riceverà questa mattina alle 9 e 30 in giunta Tseten Samdup Chhoekyapa, rappresentante del Tibet nell’Unione Europea che si trova in Molise per ricevere il premio internazionale ‘La Traglia. Si tratta di una cerimonia organizzata nell’ambito dei festeggiamenti di Sant’Anna a Jelsi, giunto già alla sua terza edizione e patrocinato, tra gli altri, anche dalla Regione Molise. All’incontro prenderà parte anche il sindaco di Jelsi, Mario Ferocino, e il direttore artistico del premio, Pierluigi Giorgio.

P3, Dell’Utri non risponde ai pm

Manovra, Bersani: tutti la pagano, tranne chi ha i soldi

ROMA – Il senatore del Pdl, Marcello dell’Utri, si è avvalso della facoltà di non rispondere ai magistrati romani che lo hanno messo sotto inchiesta. “A Palermo, 15 anni fa, ho parlato 17 ore e sono stato rinviato a giudizio sulla base della mie dichiarazioni. Ho imparato da allora – ha detto – ed è una mia regola fissa. È una regola fondamentale per chi è indagato, la consiglio a tutti”.

ROMA – “Questa manovra la pagano tutti tranne chi ha i soldi – dice il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani –. È una delle più ingiuste che io ricordi ed è ingiusta anche nelle misure per la ricostruzione dell'Aquila”. Bersani chiede che “il terremoto abruzzese non sia di serie B, ma la ricostruzione venga affrontata con quelle leggi enormi applicate per tutti gli altri terremoti”.


PRIMO PIANO L’assessore alla Programmazione risponde all’interrogazione del consigliere Romano

FinMolise, Vitagliano: nessuna illegittimità E sul fallimento del pacchetto anticrisi dice ‘la colpa è delle banche’. Solo 8 aziende su 172 hanno ottenuto il prestito. Nonostante le garanzie del pubblico, gli istituti non si fidano della Regione Molise? CAMPOBASSO – L’interrogazione, seppur in ‘differita’, è arrivata ieri mattina in Consiglio regionale dove a rispondere alle richieste di chiarimento di Massimo Romano sulla trasformazione di FinMolise Spa in organismo in house della Regione Molise, ci ha pensato l’assessore alla Programmazione Gianfranco Vitagliano. Una seduta pre-vacanziera, dove tra rinvii e ritorni in commissione, dei 50 punti iscritti all’ordine del giorno, solo un paio sono stati approvati. Ancor meno quelli discussi. Il primo, a firma dei consiglieri Romano e Petraroia, che impegna la giunta regionale, nel caso in cui il governo nazionale non deliberi velocemente lo stato di calamità

per i comuni del bassomolise colpiti dalla grandinata di sabato scorso, affinché predisponga ogni iniziativa necessaria allo stanziamento dei fondi necessari all’emergenza. Il secondo, anche questo passata all’unanimità, per adottare un regolamento e avere - finalmente - il Burm (Bollettino ufficiale della regione Molise) in formato digitale. Più lungo il botta e risposta tra Romano e Vitagliano riferito alla vicenda FinMolise. Con l’interrogazione di marzo del presidente di Costruire democrazia si intende conoscere se l’assessore e lo stesso Iorio “non ritengano di proporre, e dunque di far adottare, una motivata deliberazione da parte del Consiglio regionale, anche mediante approvazione di

specifica legge regionale, per superare la illegittima procedura di trasformazione della finanziaria in organismo in house connessa alla erronea ed illegittima operazione di acquisto delle azioni di FinMolise spa detenute dai privati effettuata con deliberazione di giunta (n. 413/2009) in luogo di provvedimento di Consiglio, unico organo competente in materia di

scelte che afferiscono al patrimonio regionale, ai sensi delle norme costituzionali e statutarie”. “Nessuna illegittimità – gli ha replicato Vitagliano – quanto più una necessità per non commettere azioni contrarie alla legge che avrebbe paralizzato la finanziaria molisana e le sue attività”. Eppure, nonostante le ragioni addotte dall’assessore, le sua tesi

La legge sul commercio torna in commissione, intanto l’aula di palazzo Moffa sembra già in vacanza

Por 2000-2006, sul ‘condono tombale’ la giunta regionale fa marcia indietro Ed ora il consigliere di Costruire Democrazia chiede le scuse del governatore che definì le sue accuse “una bufala mediatica” CAMPOBASSO – Si prende la rivincita oggi il consigliere regionale Massimo Romano che pretende le scuse dal governatore che definì le sue accuse, qualche tempo fa, “l’ennesima bufala mediatica”. Il fatto è questo: l’esecutivo Iorio per “pavoneggiarsi con la Commissione europea in merito alla positiva chiusura del Por 20002006” ha concesso i fondi della misura alle aziende che possedevano i requisiti, senza verificare il loro effettivo adempimento. In pratica le imprese molisane in cambio di un aiuto economico da parte della Regione avrebbero dovuto assumente personale. Ma questo nessuno lo ha controllato. “Addirittura – ricorda oggi il presidente di Costruire democrazia – è stata approntata

una delibera (la 487) con cui la giunta ammetteva di essere in ritardo sulle operazioni di chiusura e dichiarava incredibilmente di ‘considerare come effettivamente realizzati gli impegni contrattuali assunti dai beneficiari dei fondi europei a prescindere dalla verifica del loro effettivo adempimento, in particolare sull’incremento occupazionale’. Come a dire: visto che andiamo di fretta, ci fidiamo! Romano, lo scorso 2 luglio, ha per questa ragione presentato un’interrogazione e un esposto alle competenti autorità europee per denunciare quello che lui stesso definisce un condono tombale sul Por 2000-2006. Poi c’è stato il botta e risposta con il presidente Iorio. E Romano che continuava a ri-

petere “occorre assolutamente modificare il deliberato, è illegittimo”. A un certo punto, e siamo al 19 luglio, la giunta torna sui suoi passi e con delibera 579 “prende atto che si è trattato di un abbaglio e annulla d’ufficio il provvedimento in questione, in quanto ‘esiste un interesse pubblico alla eliminazione dell’atto’ al fine di ‘ripristinare la legittimità’. Queste le parole contenute nel documento istruttorio firmato dal direttore generale, la stessa persona che aveva proposto l’atto che oggi giudica illegittimo e di cui, quindi, propone la revoca. Revoca che Iorio & co. adottano senza battere ciglio. Sembrava di leggere – conclude il consigliere di opposizione - la mia interrogazione”. AD

sull’ormai acclarato fallimento delle misure anticrisi (almeno per ciò che attiene i prestiti bancari, dove solo 8 imprese hanno i requisiti giusti per accedervi) non convince. Il ragionamento di Romano è molto semplice: “Ma se la Regione ha trasferito direttamente e senza alcuna procedura di evidenza pubblica la gestione delle misure del cosiddetto pacchetto anticrisi, per un importo complessivo di circa 50 milioni di euro, per l’attivazione di una serie di misure di monitoraggio e sorveglianza, di attivazione di garanzie nonché di garanzia diretta pubblica e controgaranzia per sostegno di investimenti e credito a breve-medio termine, e se a distanza di 1 anno e mezzo le banche, nonostante le garanzie di FinMolise, quindi del pubblico, non hanno concesso il credito al restante 90% dei richiedenti significa o che il sistema è sbagliato o che la Regione tiene parcheggiati dei fondi che potrebbe utilizzare in altro modo”. Effettivamente, detto così, non fa una piega. Ma non la pensa allo stesso modo Vitagliano che ripete: “Nessun errore di modalità sono state le banche che ad essersi rivelate eccessivamente rigide. Il pacchetto anticrisi è stato messo a punto anche con il partenariato che ha benedetto le misure”. Per l’assessore insomma altre vie per agevolare l’economia locale non ce n’erano, ma soltanto un enorme problema tecnico di fondo. Resta il fatto che la Regione Molise “non fa né polli, né zucchero e tantomento finanziarie” e annuncia in chiusura del suo intervento: “Stiamo lavorando a una Cassa di mutui e prestiti che sfrutti i 24 milioni di euro (il patrimonio di ‘FinMolise2’) in modo da lavorare sempre sul sistema pubblico ma operando sul mercato e non più in house”. Assunta Domeneghetti


REGIONE Lsu, prorogate al 30 settembre le attività di 21 lavoratori A livello regionale sono stati stabilizzati in 171. L’assessore Fusco Perrella: concluso un percorso politico impegnativo CAMPOBASSO – Lunedì scorso la giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore al Lavoro e alle Politiche Sociali, Angiolina Fusco Perrella, la bozza di convenzione tra la Regione Molise e l’Inps per l’affidamento, per l’anno 2010, del servizio di corresponsione degli assegni Asu ai lavoratori Lsu. L’accordo consentirà di prorogare fino al 30 settembre prossimo le attività per 21 lavoratori socialmente utili e rappresenta

un’ulteriore efficace azione diretta allo svuotamento definitivo del bacino regionale Lsu. Il presidente della Regione, Michele Iorio e l’assessore Fusco Perrella hanno espresso soddisfazione per il raggiungimento di un risultato fortemente ambito. Per la responsabile del Lavoro “si conclude un impegnativo percorso di scelta politica regionale in favore dell’occupazione, caratterizzato da una concertazione costante con il ministero del La-

voro e le autonomie locali, finalizzata a garantire, dapprima, il sostegno al reddito dei lavoratori in situazione di maggiore difficoltà e, successivamente, la possibilità di re-impiego degli stessi”. Una tappa fondamentale del piano di stabilizzazione degli Lsu è stata la convenzione ultima, stipulata tra Regione e ministero del Lavoro, con la quale sono stati assegnati alla Regione 4 milioni e 363mila euro, che hanno consentito la stabilizza-

zione e la conseguente fuoriuscita dal bacino regionale di 171 unità lavorative. Il programma di svuotamento definitivo del bacino regionale Lsu ha stabilizzato, con contratti a tempo indeterminato, 65 unità lavorative negli Enti locali, di cui 38 nella provincia di Campobasso e 27 nella provincia di Isernia; particolarmente significativo l’impegno assunto per i 29 lavoratori stabilizzati al Comune di Campobasso e per gli 11 stabilizzati al

Comune di Isernia. L’intera operazione è costata 8 milioni e 325mila euro.

Verso il Partito della Nazione. A San Marco in Lamis Casini promette un partito rinnovato nei programi e negli uomini

L’ultima torta dell’Udc Festa del grano a Foglianise Undici i carri dedicati al Molise L’evento si terrà il 16 agosto. Picciano: darà ancor più lustro alle bellezze del nostro territorio CAMPOBASSO – Il presidente del Consiglio regionale, Michele Picciano, ha partecipato alla cerimonia di presentazione della Festa del Grano, in programma il 16 agosto prossimo a Foglianise (Benevento). Nel corso degli anni, la manifestazione si è imposta nell’ambito degli eventi folcloristici e socio-culturali italiani, inserendosi così nel novero dei “Grandi Eventi” di rilevanza nazionale ed internazionale. Foglianise, in tale occasione, organizza la suggestiva sfilata dei carri in onore di San Rocco, realizzati dai maestri della Paglia che, per la prima volta realizzeranno carri dedicati al Molise. I carri dedicati alla nostra Regione saranno: il castello Manforte di Campobasso; la cattedrale di Larino; la facciata del comune di Jelsi; la chiesa Madre di Vinchiaturo; il castello angioino di Civitacampomarano; l’altare

di Sant’Antonio di Fossalto; la fontana Fraterna di Isernia; il castello Pandone di Venafro; il castello Pignatelli di Monteroduni; il castello D’Alessandro di Pescolanciano e il santuario di Castelpetroso. “Si tratta di un appuntamento importantissimo per la nostra Regione – ha sottolineato Picciano – che darà ancora più lustro ad alcune tra le tante bellezze del nostro territorio. Un ringraziamento particolare va al sindaco di Foglianise, Giovanni Mastrocinque, che con passione dedica da anni grande attenzione a questa manifestazione che sicuramente quest’anno sarà ancora più suggestiva”. Alla cerimonia di presentazione hanno preso parte anche il Franco Ionta, Presidente del Dap (Dipartimento Amministrativo Penitenziario) e l’europarlamentare del Pdl, Clemente Mastella.

CAMPOBASSO – Una torta con sopra la scritta dell’Udc, ‘l’ultima volta che comparirà questo simbolo’ ha promesso Pierferdinando Casini, ospite d’eccezione della Festa del Sud organizza dall’Unione di Centro di San Marco in Lamis, in provincia di Foggia. Al conseuto taglio della torta che ha chiuso la manifestazione politica, il leader centrista ha infatti ribadito la ferma volontà di andare avanti verso la costituzione del Partito della Nazione. L’ano prossimo dunque il simbolo sarà quello della nuova formazione. Tra gli invitati della convention anche il consigliere regionale Massimiliano Scarabeo che ha

ribadito il proprio impegno per far crescere sul territorio molisano il nuovo soggetto politico, rilanciando sulla necessità, anche per il Molise, di vedere un Partito rinnovato negli uomini oltre che nei programmi. «Le dichiarazioni del presidente Casini - ha detto Scarabeo - lasciano capire che il Partito della Nazione, vuole nascere sotto i migliori auspici: sentir parlare di rinnovamento nei programmi, come negli uomini, non può che fare piacere. Significativo è stato il suo richiamo ai giovani, ai quali, per le potenzialità che possono esprimere, deve essere consentito sempre più, di avvicinarsi alla politica».


CAMPOBASSO Illustrato ieri, alla Biblioteca Albino, il piano di organizzazione degli istituti della provincia. Non si escludono tagli ai dirigenti né accorpamenti

Dimensionamento scolastico, la parola ora passa alla Regione Ridisegnare la mappa organizzativa della rete scolastica in Molise rispettando i parametri dettati dal governo nazionale. E’ soprattutto questo l’obiettivo del piano di dimensionamento 2011-2013 presentato dalla Provincia di Campobasso nel rispetto dei criteri stabiliti dalla Regione Molise e dai parametri indicati dal DPR n. 233/’98. Ieri, alla Biblioteca Albino, la fase deliberante. Tra i partecipanti anche sindaci, presidi e rappresentanti sindacali. Dunque, illustrate delle linee guida che interesseranno istituti sottodimensionati, pluriclassi e numero di dirigenti sulla base di alcuni criteri. La Provincia ha innanzitutto tenuto conto dell’appartenenza alle comunità montane, della possibilità che gli istituti onnicomprensivi possano mantenere l’autonomia se hanno più di 440 alunni e della circostanza che le

scuola dell’infanzia non subiscano spostamenti. Si è poi considerata la necessità che la Regione preveda delle risorse per gli studenti che dovranno spostarsi in altre scuole e che interloquisca con la stessa Provincia in materia. Inoltre, 9 dirigenze su 61 saranno tagliate, mentre diversi istituti verranno accorpati verticalmente ed orizzontalmente. Proprio su quest’ultimo punto si sono scaldati un po’ gli animi. Alcuni amministratori si sono chiesti che fine faranno le scuole nei piccoli centri. “I dettami ministeriali sono chiari – ha spiegato il direttore scolastico regionale Fabio Iodice - bisogna ridurre e razionalizzare. In Molise sono presenti scuole troppo piccole con troppi pochi alunni. Si contano sette istituti con meno di 300 alunni, circa venticinque che non arrivano a 500 alunni”. “Le modifiche organizzative che possono ri-

guardare la soppressione di una direzione scolastica non incidono sull’esistenza dei plessi scolastici - ha aggiunto l’assessore provinciale all’istruzione Annamaria Macchiarola – e l’aggregazione risponderà solo ad una migliore offerta formativa”. Pertanto, a scomparire saranno certamente le pluriclassi. “Una pratica, questa, diffusa nel dopoguerra – ha ribadito Iodice – e che non garantisce un servizio ideale. Certamente, lo spostamento di una scuola da un paese all’altro sarà poco agevole per genitori e studenti, ma dobbiamo rispettare i parametri nazionali, garantendo comunque una formazione eccellente”. Il piano approntato dalla Provincia di Campobasso ora dovrà passare al vaglio della Regione che dovrà deliberare definitivamente. (ms)

Un volume della Curia per ricordare le inziative in onore di Celestino V Alle 19 di oggi sarà presentato il libro "Peregrinatio di Papa Celestino V nella nostra arcidiocesi", un numero speciale del Bollettino ufficiale della arcidiocesi di Campobasso-Bojano, intitolato "La Bacheca". Il volume che è stato curato dalla Curia diocesana, raccoglie tutte le notizie, con foto ed articoli, di tutto quanto messo in atto durante il mese di aprile, in occasione dell'arrivo in diocesi delle reliquie di Papa Celestino. Insomma un modo per raccogliere e lasciare ai posteri tutte le iniziative della chiesa locale per evitare che siano dimenticate. La presentazione avverrà nei locali della Curia, in via Mazzini a Campobasso.

Si prostituiva in casa, giovane cinese in manette Mancata ottemperanza a tre pregressi ordini di espulsione dal territorio italiano e prostituzione. E’ per questo che una cittadina cinese di 31 anni, Hu Xiaoming, ieri mattina, è stata arrestata dagli uomini della Questura di Campobasso. La donna, infatti, non aveva eseguito gli ordini emessi dalle Questure di Rovigo, Prato e Bologna. Inoltre, nell’appartamento che l’orientale occupava nel capoluogo era stato segnalato un continuo andirivieni di uomini in tutte le ore del giorno e della notte. In base alle informazioni ricevute dagli abitanti della zona, preoccupati

di tali presenze, gli agenti della Squadra Mobile hanno effettuato diversi appostamenti, verificando così la veridicità delle segnalazioni: gli uomini che si recavano nell’alloggio, al primo piano di un palazzo nella zona Vazzieri, erano decine ed effettivamente creavano scompiglio nello stabile. La cittadina cinese, all’atto del controllo è stata trovata in possesso di una significativa somma di denaro, provento dell’attività di prostituzione. La donna è stata associata presso la Casa Circondariale di Chieti, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Campobasso, d.ssa Di Petti.

Suicida giovane nel trevigiano

Detenuto si impicca a Siracusa

TREVISO - Aveva perso il lavoro da 15 giorni un 32enne di Farra di Soligo, trovato impiccato ad un albero la scorsa notte non lontano da casa sua. Il corpo e' stato notato da un ciclista di passaggio, che ha dato poi l'allarme alle forze dell'ordine. Secondo le testimonianze dei genitori raccolte dai carabinieri, il giovane appariva cupo, con i sintomi di una possibile depressione, dopo la perdita della sua occupazione da muratore.

SIRACUSA - Un detenuto del carcere di Siracusa si e' tolto la vita la notte scorsa, impiccandosi. E' il 39mo suicidio in cella di questo 2010. L'ennesimo suicidio in cella e' stato reso noto dal segretario generale della Uil Pa penitenziari Eugenio Sarno. La vittima, Corrado Liotta, accusato di estorsione e rinchiuso nel reparto 'isolati' della struttura, gia' la settimana scorsa aveva commesso atti di autolesionismo ingoiando lamette da barba.

7 ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010


CAMPOBASSO Programmazione estiva inesistente, forse gli sforzi saranno riservati alla Notte bianca

Altro che r...estate in città A Campobasso meglio fare le valigie

Ancora barbarie al canile di Santo Stefano Era un po’ di tempo che il canile di Santo Stefano non finiva sulle pagine di cronaca dei quotidiani locali (per la verità in passato ha preso spazi anche in cronaca nazionale) ma è evidente che si è trattato di una breve pausa visto che la struttura è di nuovo nell’occhio del ciclone. A riportare a galla le condizioni barbare in cui vengono trattati i poveri ospiti è il presidente della lega molisana per la difesa del cane, Anna Mazziotti, che non manca di ricordare che (quasi impossibile da credere) ad accudire i 700 animali ci sono solo tre operai. L’ultima vittima, di quello che a tutti gli effetti sembra un girone infernale, è stata una cagnetta

di cinque anni divorata da parassiti e vermi. “Sono notizie che non vorremmo divulgare - ha detto Anna Mazziotti - ma lo facciamo nella speranza di sollevare il massimo sdegno nella popolazione e per spingere le autorità competenti a intervenire per affrontare seriamente il problema del canile di Campobasso, dove le zecche, i vermi, gli insetti e i topi circolano liberamente senza alcun controllo veterinario”. Una situazione assurda che qualche tempo fa questa amministrazione aveva tentato di risolvere ma che probabilmente, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti, non è ancora riuscita nell’intento.

A Campodipietra si è appena conclusa la tre giorni di jazz a Jelsi la festa del grano, a Toro è in corso il Toquinho Festival e a breve inizia la manifestazione rock a San Giuliano del Sannio. Quattro comuni, quattro grossi eventi. Quattro esempi visto che per raccogliere le manifestazioni che si tengono in estate in giro per il Molise la presidenza del Consiglio Regionale ha fatto pubblicare un piccolo libricino - pieno di refusi e con qualche data sbagliata - ma che è possibile consultare se si è indecisi su cosa fare quando si è già tornati o quando ancora non si parte per le ferie. E così sfogliando la guida salta all’occhio come ogni piccolo centro si sia dato da fare per organizzare il classico cartellone di eventi per far rimanere in paese i residenti e attirare quanti più ‘forestieri’ possibile. Senza contare che lo

sforzo di quest’anno, soprattutto per i centri più piccoli, è stato ancora più pesante rispetto al passato visti i tagli del Governo centrale e la ritrosia dei residenti a contribuire alle spese. Ma se tutto questo serve anche per evitare lo spopolamento che ben venga! E’ evidente però che non tutte le amministrazioni la pensano alla stessa maniera prima fra tutte quella di Campobasso che, chiuso il festival dei Misteri (che ha riscosso molto successo), non ha più eventi in programma. Per il capoluogo di regione nessuna politica di attrattiva, nessuna iniziativa per calamitare gente. Anzi in estate passaporto timbrato per tutti, e chi proprio non vuole o non può allontanarsi dalla città si deve accontentare della classica passeggiata lungo il Corso (deserto) o le vie del centro storico (desolato). In commissione Cultura pare non ci sia nessun ordine del giorno a riguardo. Non c’è accenno di manifestazione o iniziativa per allietare le serate di chi non parte per altri lidi. Insomma alla politica del ‘rEstate a…’ l’amministrazione Di Bartolomeo ha preferito ‘andatevene a…’. Alternative? Nessuna, se non quella di prendere la macchina e spostarsi in qualche altro comune. Ma siccome la speranza è l’ultima a morire l’auspicio è che in commissione si stia già preparando il cartellone della notte bianca (l’anno scorso è stata cancellata per la mancanza di fondi). O pure quella dovremmo passarla da qualche altra parte?

“Cammina Molise” 2010: in marcia verso la valorizzazione dell’entroterra molisano

Un percorso di valorizzazione dell’entroterra molisano, che sappia condurre allo sviluppo autonomo della regione: è questo l’obiettivo della manifestazione “cammina Molise”, iniziativa presentata ieri mattina nei locali del “teatro del Loto” di Ferrazzano.

Oltre duecento marciatori, provenienti da tutta Italia, attraverseranno alcuni tra i luoghi più suggestivi del patrimonio paesaggistico e territoriale nostrano, scoprendone ricchezze, tradizioni e usanze. Ad inaugurare la sedicesima

edizione dell’evento – organizzata dall’associazione culturale “la Terra”e patrocinata dall’assessorato al turismo della Regione Molise, dal ministero dei beni culturali, dall’Università Cattolica di Campobasso e dall’Università degli studi del Molise

– è stato Giovanni Germano, ideatore e promotore dell’appuntamento nonché papà dell’ormai celebre Elio: “Il deperimento dei piccoli comuni è un processo costante e continuo e noi vogliamo dare nuova linfa all’entroterra molisano, il cui territorio rappresenta la vera ricchezza”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore al turismo Marinelli: “Nonostante la grave crisi economica imponga altre priorità, l’assessorato ha deciso di patrocinare il ‘Cammina Molise’, data la rilevanza regionale ed extraregionale che l’iniziativa assume. Il nostro patrimonio naturalistico deve essere tutelato e valorizzato, in questo senso è importante che la politica e le associazioni di categoria facciano

fronte comune per difenderlo da eventuali minacce, una tra queste è rappresentata certamente dall’eolico selvaggio”. Il percorso di quest’anno si estende per circa 80 km, attraversando in quattro giorni (dal 5 all’8 agosto 2010) la zona della valle del cigno fino a giungere al lago di Occhito e alle fondovalle del Tappino e del Fortore, abbracciando anche la vasta area centro – appenninica posta a confine tra la provincia di Campobasso e quella di Foggia. La manifestazione sposerà anche altre iniziative di natura culturale come il “Molise cinema” (curato dall’attore e regista Stefano Sabelli), il “vicolo in vita” di Pietracatella ed il “Riccia folk festival”. Lu.a.


CAMPOBASSO Campo sportivo intitolato a Marco Vitantonio C’è il sì unanime del Consiglio comunale RIPALIMOSANI – Nella prossima stagione calcistica, il Ripalimosani disputerà le partite casalinghe del campionato regionale di Promozione al campo sportivo comunale “Marco Vitantonio”. Il nome dell’ex centravanti ripese (indossava la maglia numero 9) continuerà così ad essere presente nelle partite della formazione biancazzurra da disputare tra le mura amiche. Il Consiglio comunale, riunito ieri in sessione straordinaria, ha dato il via libera, all’unanimità, all’intitolazione dell’impianto al 27enne che ha perso la vita a gennaio in un incidente stradale sulla Bifernina. Il ragazzo, ex calciatore del Ripalimosani, aveva un carattere mite ed era molto apprezzato dai compagni e dalla gente del posto anche per il suo lavoro di geometra. Da poco, infatti, era diventato anche collaboratore esterno del Comune per il progetto sul centro storico. Inoltre, sarà dedicata a lui la manifestazione del prossimo 7 agosto che sarà aperta prima da un triangolare, seguito dalla cerimonia di intitolazione con l’affissione della targa con il suo nome. Un gesto, quello dell’assise civica ripese, ritenuto “doveroso da parte dell’intera

comunità” e fortemente voluto anche dal popolo di Facebook con la nascita del gruppo “Il campo sportivo di Ripalimosani dedicato a Marco Vitantonio” che ha superato i 2mila fan. Senza dubbio l’omaggio migliore per il giovane ripese nel suo habitat sportivo naturale, in cui tante volte è stato protagonista con le sue giocate, i suoi gol e le sue vittorie che i suoi compagni di squadra dovranno (doppiamente) onorare ogni domenica. http://www.facebook.com/home.php?

L’impianto avrà il nome dell’ex calciatore 27enne che ha perso la vita lo scorso gennaio in un incidente

Alla scuola di Sepino un cantiere fantasma

SEPINO - Come una prima donna che calca le scene di un avanspettacolo, così il piccolo centro matesino fa nuovamente capolino tra nubi di liste elettorali in vista delle prossime elezioni comunali 2011 e lettere anonime che continuano a circolare in paese mormorando fatti e notizie della politica locale. Nonostante il primo cittadino non ami affatto le critiche (soprattutto quelle negative, ma co-

struttive) ancora una volta bisogna far notare al Sindaco Mosca qualche aspetto per così dire poco chiaro. Sarà la “moda” del momento, saranno i tanti impegni dell’ufficio tecnico comunale, fatto sta che i presupposti ci sono tutti per menzionare la presenza di un cantiere “fantasma”. Ci riferiamo all’ex scuola elementare di Sepino, dove da molti giorni sono in corso d’opera lavori, pare di ri-

strutturazione. Un cantiere fantasma, nel senso che i lavori sono si iniziati da qualche tempo, ma non esiste neppure uno straccio di cartello, previsto per legge, che indichi il progettista, il committente, l’impresa esecutrice dei lavori, l’ammontare della spesa, (e soprattutto chi paga), la motivazione dell’intervento edilizio, l’autorizzazione amministrativa, insomma “non c’è cartello…. Non

c’è cantiere”, eppure si lavora eccome se si lavora. Gli operai della Ditta fantasma sono ben intenti a smantellare opere costruite in passato, ma non troppo remoto, giusto qualche anno fa, (alla faccia del risparmio in tempo di crisi), a trasportare sacchi di malta all’interno dell’edificio, a scaricare pedane di materiale edile da costruzione dinanzi al fabbricato, eppure nessuno sa niente. Neppure il sito dell’ente

comunale si è preoccupato di pubblicare notizie pertinenti alla ristrutturazione dell’edificio, in pieno rispetto del principio di “trasparenza versus corruzione”, quale idea di fondo del disegno di legge contro la corruzione approvato dal Consiglio dei ministri il 1° marzo 2010. “Do ut des”, “quid pro quo”, noi diamo la notizia, voi la spiegazione… cafe


SPETTACOLI Dopodomani sera in piazza Trotta live di Barbara Casini

Il sambodromo di Toro Oggi seconda giornata del Toquinho Festival

di Charles N. Papa TORO - Un altro cartellone certamente di spessore e di rilievo internazionale come il Toquinho Toro Festival giunge alla seconda giornata. Dopo l’apertura di ieri con la mostra “Percussioni e aerofoni tra Molise e Brasile” e la rassegna corale

FLASH CAMPOBASSO - Oggi al Mama’s in via Scardocchia Sunglasses party. CAMPOBASSO - Domani al safarà in via Marconi live di Agricolroots e set di Emmanuel Smith. TERMOLI - Domani al teatro Verde “Così è se vi pare”. CAMPOBASSO - Domani all’enoteca Vinalia live di Ilaria Bucci (foto) e Antonello Capuano. SAN MARTINO IN PENSILIS - Domani sera fagiolata. SAN GIULIANO DI PUGLIA Il 31 live dei Ninive. LARINO - Il 31 alla Notte bianca concerto dei Noflaizon. CERCEMAGGIORE - Il 31 spettacolo dei Ricchi e Poveri.

nazionale “Città di Toro”, questa sera tra i vicoli e le strade di Toro, si respirerà aria di samba, trasformando per un pò, le vie del paese in un piccolo sambodromo con il “Sambrasil show”. Uno spaccato di cultura brasiliana che tutto il mondo conosce, le varie scuole di danza che si preparano all’evento del car-

nevale di Rio, confluiscono tutte in un’unica passione. Sarà così anche stasera a Toro, suoni e colori del carnevale brasiliano, coinvolgeranno gli astanti che non sarà pubblico statico, ma dinamicamente coinvolto con le ballerine e la musica. Tutto ciò accadrà in chiusra, alle 23.00 circa, in apertura di serata, dalle 21.30 si terrà l’esibizione dei Flautins Matuà, musica tradizionale del nord-est del Brasile. Flauti, percussioni e danzatrici sono la formula del gruppo che arriva per la prima volta in Italia. Domani è prevista la perfomance dei vincitori del Premio Chitarristico: Giovanni Di Carlo, Achille Antenucci , Silvia Di Palma e Luigi Nunziata. Il 30 il live di Barbara Casini, con il suo omaggio a Chico Barque e con l’apporto paritario di Sandro Gibellini e Beppe Fornaroli, un trio che ha avviato questo progetto musicale proponendolo con successo in Italia. La chiusura del Festival è affidata, il 31 luglio, a Rosalia de Souza, considerata la miglior interprete in Italia di musica brasiliana, soprattutto anni ‘60. Il suo ultimo disco si intitola “D’improvviso”. Per la sezione cinema domani si proietta “Carandiru” di Hector Babenco e il 30 “Resouro” diretto da Fernando Meirelles. Per altre informazioni 0874461101.

Alex Britti top tour

Teatro a Pietrabbondante PIETRABBONDANTE - Saranno solo quattro gli spettacoli al teatro Sannitico di Pietrabbondante, ma saranno quelli che serviranno a riportare il nome dell’alto Molise tra le location più accreditate per portare in scena pièce di certo livello. Dal 31 luglio al 16 agosto il “Sannita teatro festival” avrà due settimane per proporre nuovi spettacoli. Si comincia con “Cassandra e il re” con Leandro Amato e Jun Ichikawa (foto). Info 086576130.

“Alfredo4” on stage CASACALENDA - Dire tutto e non dire niente, suonare e parlare, destrutturare e ricomporre. Insomma, il collettivo Alfredo4 presenta “Lamuccapazzapa” in scena con successo a Natale nel capoluogo ed ora nuovamente sui palchi con un mini tour in Molise. Il 9 agosto a Vastogirardi e poi altri paesi dell’alto Molise. Sul palco due musicisti, un dj e un attore daranno vita ad un’ora e poco più di show non convenzionale.

Festival per Danilo

CAMPOMARINO - Arriva in Molise il 6 agosto “23” il tour di Alex Britti. Il nome del suo ultimo album da il titolo alla tournèe che riscuote ovunque gran consenso. Anche qui è molto attesa la sua performance, tanto che la prevendita dei biglietti procede ad un ritmo che fa presagire il sold-out per quella sera. Il live rientra nel cartellone dell’estate campomarinese. Altre info 0875538859.

San Giuliano Rock SAN GIULIANO DEL SANNIO - Al sottobosco come ogni anno, torna il rock. Anche quest’anno il festival si realizza con tre giorni di musica live. Il 9 agosto al via con Marta sui tubi, l’11 con il Teatro degli orrori e si chiude il 12 con un doppio live con i molisani Postit e Il rumore del fiore di carta, alfieri del rock nudo. Info 3282296558.

CAROVILLI - Prenderà il via il 30 luglio la tre giorni dedicata alla memoria di Danilo Ciolli. Il festival “Nuvole...chitarre e note” avrà 12 band che si esibiranno (quattro per sera) tutte nel panorama indie-rock. La prima serata vedrà sul palco: tha Hacienda, il Circolo vizioso della farfalla (foto), Luminal, Giorgio Canali e Rossofuoco. Altre info 3297142889.

Rolling Stones, live d’addio per gli over 60

Kylie lesbica con la nipote di Presley

Strategie di marketing a parte, l’età incombe. I Rolling Stones annunciano il loro tour d’addio nel 2011 quando l’età totale dei singoli sarà di anni 268 (Charlie Watts l’anno prossimo ne compie 70 di anni). Insomma, defibrillatori a parte, pare che la notizia sia vera e che il tutto si concluderà nel 2012. Sarebbe l’addio alle scene dopo 50 anni di carriera.

Sarà una lesbica ricoperta di tatuaggi Kylie Minogue nel film “Jack and Diane” di Bradley Rust. Accanto a lei la 21enne Juno Temple, figlia del regista Julian e dell’attrice Riley Keough, nipote di Elvis Presley. Il film sarà nelle sale nel 2011, e la Minogue al momento è impegnata nella promozione del suo ultimo disco “Aphrodite”.

11 ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010


Isernia, il mercato si trasferisce

Due rumene derubano l’amica del cuore

ISERNIA - L’assessore comunale alle Politiche Commerciali, Raffaele Teodoro, ha annunciato che spesso ci saranno notevoli cambiamenti per quanto riguarda il mercato settimanale. Non ci saranno più le bancarelle nei pressi del monumento ai caduti, che saranno trasferite in piazza Celestino V.

Identificate dall’Arma di Venafro e denunciate alla competente Autorità Giudiziaria due cittadine romene, una 53enne ed una 25enne, ritenute responsabili in concorso da una connazionale denunciante, del furto di circa 5000 euro che quest’ultima teneva da parte quale risparmi dell’attività di lavoro.

ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

“Il Sorbetto me lo bevo”

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AI COMITATI VENAFRANI Abbiamo letto nei giorni scorsi le dichiarazioni di alcuni esponenti dei Comitati civici in difesa dell’Ospedale di Venafro che hanno annunciato lo spostamento della manifestazione a settembre. Le motiviazioni? Semplice, in estate tutti sono in vacanza. In effetti è lecito pensare alle ferie quando si sta lottando per non far chiudere un ospedale! Una caduta di stile che non ci aspettavamo. Le dichiarazioni non sono passate inosservate e molti cittadini, dopo aver dato il loro appoggio ai comitati, hanno deciso di tirarsi indietro. Per questo motivo a questi ultimi diamo il nostro tapiro del giorno. A loro diciamo: gli ideali non vanno mai in vacanza!

L’OSCAR DEL GIORNO A NICANDRO COTUGNO Dopo tanto silenzio ecco la bomba. A lanciarla il sindaco di Venafro, Nicandro Cotugno. Il primo cittadino, attraverso una emittente locale, ha risposto a quanti hanno chiesto la sua testa per non aver difeso le sorti dell’ospedale Santissimo Rosario. “Abbiamo ottenuto quello che avevamo chiesto in passato, i comitati civici si continuano ad accanire. Protestare e legittimo ma questa volta non appoggio i manifestanti”. Queste le parole del sindaco che, dunque, ha annunciato che, nonostante le duemila firme, a dimettersi non ci pensa minimamente.

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Visto nella sede dell’Idv che con Pd e Sel tentano di accordarsi sul nome che sfiderà Iorio

Regionali, il centrosinistra si affiderà a SuperSorbo Potrebbe essere il politico venafrano il candidato presidente unico ISERNIA – Nessun voto anticipato. Le elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale non si faranno prima del novembre 2011, scadenza naturale della legislatura Iorio. Nella nostra regione, infatti, il voto non sarà anticipato, a meno che non ci sia uno scioglimento del Consiglio in seguito alle dimissioni del presidente. Ipotesi che al momento sembra lontana. Se Iorio, inoltre, decidesse di tornare a casa il Consiglio dei Ministri dovrebbe fare un decreto che porti alle nuove elezioni al massimo entro 60 giorni. E in quel caso i partiti non avrebbero nemmeno il tempo di fare una campagna elettorale degna di questo nome. Il tutto sarebbe troppo rischioso, ecco perché l’ipotesi di una votazione anticipata non può piacere proprio a nessuno. I cittadini, dunque, possono dormire sonni tranquilli, anche perché il presidente Iorio e la sua giunta stanno facendo di tutto per non far pesare i tagli imposti dal Governo nazionale amico. Nonostante lo stesso presidente debba fare quotidianamente i conti con certa stampa locale e nazionale (sotto committenza), asservita al potere, che non perde occasione per screditare il suo operato. Elezioni anticipate o no, i partiti si stanno già organizzando per farsi trovare pronti. A seguito di alcuni articoli si sta incominciando a surriscaldare il clima, ed è già scattato il “totocandidati”.

Nei partiti si litiga, nei movimenti politici pure, ed ecco la nascita di nuove associazioni, circoli e gruppi inventati da personaggi pronti a tutto pur di ritagliarsi uno spazio, al fine di ottenere la tanto ambita candidatura. Che poi le elezioni ci siano o no, non importa, un manifesto 70x100 o il classico “santino” tutti lo vogliono. Nella provincia di Isernia, i partiti radicati, a cominciare dal Pdl e Pd già hanno in mente i propri assi nella manica. Tra meno riconferme e più new entry si cercherà anche questa volta di ottenere il massimo dei risultati. Nei partiti minori, invece, i giochi sono ancora aperti. Al di là di quello che è stato scritto in questi giorni ecco come si stanno muovendo tutti gli schieramenti, partendo dal centrosinistra. Pertanto la Gazzetta vi propone del centrosinistra, nei prossimi giorni sarà il turno del

centrodestra. Chi darà filo da torcere, in modo particolare al Partito Democratico, sarà la componente dell’Italia dei Valori. Partiamo da una certezza: Antonio Di Pietro non sarà il candidato presidente alle prossime Regionali. A livello nazionale, infatti, Tonino non lascerà mai la sua creatura politica in mano a qualche altro, visti i mugugni interni che si stanno registrando ultimamente (De Magistris). In provincia di Isernia l’Idv questa volta potrebbe superare le aspettative di quella di Campobasso, vedi le fuoriuscite di alcuni componenti che attualmente rivestono ruoli politici ottenuti proprio con l’Italia dei Valori. Questa componente in provincia è quasi costretta ad ottenere un risultato maggiore anche perché il coordinatore regionale, Giuseppe Caterina, anche lui sicuramente candidato alle prossime Regionali, ha come

suo trampolino di lancio proprio il territorio pentro. Un possibile passo indietro, rispetto all’ottimo risultato delle Provinciali, potrebbe rappresentare un insuccesso che Tonino faticherebbe a digerire. Soprattutto alla luce degli ultimi flop a Termoli e Montenero di Bisaccia, suo paese natale e roccaforte regionale dell’Idv. Ecco, dunque chi saranno i possibili candidati dell’Italia dei Valori: Caterina, Tedeschi, Capone, Angelaccio, Ottaviano (ancora incerto), Monaco e D’Achille. Ovviamente ci dovrà essere una scrematura. Qualcuno dovrà farsi da parte. A meno che all’interno della stessa Italia dei Valori non sarà creato un movimento parallelo. Insomma una sorta di movimento nel movimento per non creare scontenti. Anche il Partito Democratico è a caccia di un riscatto politico sull’Italia dei Valori. Anche in questo caso il segretario regionale, Danilo Leva, è della provincia di Isernia. Dalle ultime dichiarazioni rilasciate alla riuscitissima festa del Partito Democratico a Castel San Vincenzo è emerso che tra Idv e Pd non corre buon sangue. Leva e company, dunque, faranno di tutto affinché a sfidare il presidente Iorio sia uno dei loro. Senza Di Pietro, infatti, l’Italia dei Valori non ha un personaggio di spicco da candidare contro Iorio. Mentre nel Pd si rispolverano nomi ec-

cellenti, come quello di Marcello Veneziale. A meno che, come si vocifera nei corridoi di palazzo, giungeranno personaggi esterni che hanno avuto già a che fare con questa regione. Stiamo parlando dell’ex senatrice Cinzia Dato. Si è fatto anche il nome di una sorta di “Montezemolo” molisano, di cui non faremo il nome. Ovviamente questi sono soltanto nomi e siamo certi che il Pd abbia nella manica ancora qualche asso. Per quanto riguarda i candidati a Palazzo Moffa per il Pd c’è, ovviamente c’è in pole position l’uscente Danilo Leva. Lo seguono Veneziale (se non sarà il candidato presidente), Di Iorio, Amendola, Anniballe, Paglione, Carmosino, oppure si punterà su qualche faccia nuova. Ancora da definire le sorti di Antonio Sorbo. Se Sinistra Ecologia e Libertà seguirà la linea di Vendola in Puglia e a livello nazionale il partito dovrebbe correre da solo. Ma, vista la brillante carriera politica di Antonio Sorbo, si potrebbe raggiungere un accordo proprio con Pd e Idv (qualche giorno fa infatti sarebbe stato visto sul balcone della sede provinciale Idv, in piazza della Repubblica) per candidare lo stesso alla presidenze della Regione, come unico candidato del centrosinistra. Sorbo, infatti, è abituato a confrontarsi contro un centrodestra che parte da superfavorito.

Mercato, addio alle bancarelle al monumento ai Caduti

ISERNIA - Ieri mattina, l’assessore alle Attività Produttive del Comune di Isernia, Raffaele Teodoro, ha incontrato i rappresentanti delle associazioni delle categorie

14 ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010

commerciali, ai quali ha illustrato uno studio preliminare sul riordino e l’accorpamento delle aree dei mercati settimanali nel centro storico. L’idea è quella di unificare la posizione dei banchi di vendita, evitando ogni discontinuità nelle zone occupate. Ciò comporterà l’abbandono delle aree circostanti il monumento ai caduti e il ritorno del mercato in piazza Celestino V, dove saranno collocati esclusivamente prodotti agro-alimentari. Dunque, un mercato lineare, senza interruzioni, che andrà da piazza Carducci a piazza Andrea d’Isernia. “Quello di oggi – ha chiarito l’assessore Raffaele Teodoro

– è stato solo il primo incontro. Ne seguiranno altri per giungere ad una scelta condivisa. La questione, inoltre, sarà analizzata dalla competente commissione comunale. Credo che a fine settembre si potrà partire con la nuova dislocazione dei mercati, nell’ottica d’una proficua programmazione logistica del commercio ambulante”. Novità in vista, dunque, per quanto riguarda il mercato rionale del centro storico. Con la nuova collocazione è sventato lo spostamento nel Piazzale degli Ulivi, area che in passato era stata associata alle bancarelle. Teodoro, dunque, intende puntare fortemente sul mercato settimanale. A dimostrazione di ciò anche la volontà nel proseguire con il mercato nel quartiere San Lazzaro. Un’idea che stando i suoi frutti.

Monaco (Idv): l’ente camerale non si toccca

Allarme ratti nel centro storico

Il coordinatore provinciale dell’Idv, Antonio Monaco si è detto favorevole all’accorpamento delle due Camere di Commercio molisane a patto che la sede di questa venga cambiata con cadenza quinquennale. In sostanza vorrebbe che l’ente camerale unico per cinque anni abbia la propria sede a Campobasso per poi trasferirsi ad Isernia.

ISERNIA - È allarme topi in città, ed in particolare nel centro storico. Molti cittadini, infatti, si sono lamentati per la presenza di ratti di fogna nei vicoli e in altre vie del capoluogo pentro. Gli animali spesso riescono ad intrufolarsi nelle cantine, facendo razzia e provocando ingenti danni. Ora gli isernini chiedono l’intervento delle autorità.


ISERNIA Venafro. Il sindaco Cotugno risponde ai comitati e ai cittadini che hanno chiesto la sua testa

“Ospedale, abbiamo ottenuto quello che avevamo chiesto” “Per il Santissimo Rosario abbiamo ottenuto il massimo che potevamo”. Così esordisce Nicandro Cotugno in una intervista, che vuole essere la risposta alle tante domande fatte da alcuni cittadini. Il sindaco, attraverso una emittente televisiva locale, ha risposto soprattutto a tutti gli appartenenti ai comitati civici che avevano chiesto a gran voce le sue dimissioni attraverso la raccolta di oltre 2mila firme. “Io non devo rispondere proprio niente – ha spiegato il primo cittadino -, sono le carte che parlano da sole. Questa mobilitazione non la comprendo perché abbiamo ottenuto il risultato che ci auspicavamo. Le nostre richieste sono state accolte. L’intero consiglio comunale, in-

sieme al comitato dell’ospedale fece nei mesi scorsi una proposta precisa che è stata pienamente accolta: rafforzamento del polo ortopedico, pronto soccorso , rianimazione e tutti i servizi minimi sono stati confermati e quindi abbiamo ottenuto il nostro risultato. Mi sembra strana questa inversione di tendenza. Manifestazioni e alta tensione sono conseguenze logiche e naturali ma bisogna capire le motivazioni per le quali si manifesta. I cittadini non capiscono che le richieste che ha fatto Venafro nella sua interezza, e cioè sia la maggioranza sia l’opposizione, sono state tutte accolte. Si è ottenuto ciò che si è chiesto e non c’è motivo per opporsi con queste proteste. È vero che il pro-

gramma va ancora attuato, ma manifestare oggi contro ciò che si è richiesto ieri non ha alcun senso. Credo sia opportuno, oltre che incontrare i capigruppo in consiglio comunale alla luce dei provvedimenti dell’Asrem, fare chiarezza attraverso un’assemblea anche con questi cittadini. In questi giorni i medici spiegheranno dettagliatamente cosa diventerà l’ospedale di Venafro, quindi il risultato è importante, dato che sarà un importante polo ortopedico senza limitazioni sugli altri servizi. Siamo in democrazia, ognuno giustamente fa ciò che ritiene più opportuno. Dal canto mio ritengo di avere la coscienza pulita e sono certo di ciò che è stato fatto. In futuro vedremo chi avrà ragione e chi no”.

Parola ai lettori

Venafro, la tribuna della discordia Tante le persone che ci scrivono per segnalare problemi e disagi nella provincia. E così noi de “La Gazzetta” abbiamo deciso di continuare con la rubrica “Parola ai lettori”. Pubblichiamo oggi una lettera che segnala presunti abusi inerenti i lavori in Piazza Castello a Venafro: “Gentile redazione giornalistica sono un comune cittadino di Venafro che non sopporta la prepotenza e il non rispetto delle leggi da parte di altri semplici cittadini, e soprattutto di chi ha il dovere, per ruolo e responsabilità pubbliche che riveste, di essere il primo a dare l'esempio nell'osservanza della legislazione nelle diverse situazioni che si verificano. Vedendo in questi giorni montata in P.za Castello a Venafro una grossa tribuna fatta di ferro, che dovrebbe servire presumibilmente per l'evento in programma venerdì 23 luglio, alle ore 21.00, “Franco Valente racconta il castello di Venafro”, non ho potuto resistere nel segnalare quella che a mio avviso è una palese violazione delle normative di sicurezza vigenti. Anni fa mi ero interessato, per conto di un'associazione culturale, di organizzare un evento, e, secondo programma stabilito, avevamo bisogno di realizzare una tribuna, simile a quella sopra citata; informandoci circa le diverse normative di sicurezza, ci era stata chiesta una lunga serie di documentazioni, redatte ai sensi di norme internazionali e nazionali, come ad esempio, il calcolo della struttura firmata da un tecnico abilitato da presentare alla Commissione Provinciale di Vigilanza (per pubblico spettacolo), e la messa in sicurezza nell'eventualità di pericolo (messa a terra, gradini di smistamento del pubblico, ecc). Ci fu consigliato, quindi, di comprarne una già precostituita o che rispondesse a quanto sopra (la nostra era di gran lunga superiore a quella realizzata all’interno della Piazza Castello), con tutta la necessaria documentazione che ne attestasse la regolarità nei confronti della normativa vigente. Ebbene, nel vedere detta tribuna nei pressi del castello Pandone, in quella che dovrebbe essere un'area di cantiere, e non credo certo adatta ad ospitare manifestazioni pubbliche, mi son sentito preso in giro, visto che la nostra associazione non ha potuto svolgere alcun tipo di evento, per il rispetto della legge che ci contraddistingue, e invece in un'area in cui sono in svolgimento dei lavori di movimento terra, si permette di svolgere un evento aperto al pubblico, utilizzando, inoltre, una tribuna che, a vederla, non ha assolutamente le caratteristiche di sicurezza che la legge impone. Ma c’e’ la redazione di un idoneo Documento di Valutazione dei Rischi? E se è all’interno di un’area di cantiere è quindi inserita nel Piano di Sicurezza? Dov’e’ il rispetto della legislazione vigente in materia di sicurezza e delle Leggi in generale? Venafro è veramente territorio di mafia bianca? Credo che sia opportuno che le autorità competenti verifichino quanto oggetto della presente, in relazione al rispetto delle normative di sicurezza della citata tribuna, di cui allego foto, e del fatto che l'evento si tenga all'interno di un cantiere, con i lavori tutt'ora in corso. Certo che il rispetto della Legge sia un dovere di tutti i cittadini, nessuno escluso, porgo distinti saluti”. Un cittadino che rispetta la Legge

Le due, ospitate in casa dalla vittima, avevano approfittato dell’assenza della donna

Furto da 5mila euro Arrestate due rumene Identificate dai militari dell’Arma di Venafro e denunciate alla competente Autorità Giudiziaria due cittadine rumene, una 53enne ed una 25enne, ritenute

responsabili in concorso e denunciate da una loro connazionale per il furto di circa 5mila euro che quest’ultima teneva da parte in casa in quanto risparmi dell’attività di lavoro svolta negli ultimi mesi. Le due donne,

La Pezzata finisce su Famiglia Cristiana

Due nuovi autisti per il Comune di Pesche

CAPRACOTTA - Il settimanale Famiglia Cristiana questa settimana nell'ambito della sua rubrica "L'italia delle Sagre" ospiterà un bel servizio sullaPezzata di Capracotta arrivata quest'anno alla sua 45^ edizione. Quest'ultima è annoverata tra le sagre piu' famose d'Italia tanto da guadagnarsi un posto tra le 18 piu' note.

PESCHE - Conclusa la selezione nella Pubblica amministrazione per la copertura di due "Operai di cat.B1 autista automezzi comunali manutentore rete idrica e fognaria servizio nettezza urbanamanutentore patrimonio comunale guida scuola bus C/O Comune di Pesche con rapporto di lavoro a"Tempo Indeterminato Pieno".

che avevano fatto una visita di cortesia alla connazionale il giorno prima del furto, approfittando di un momento di assenza della vittima dalla sua abitazione, dato che quest’ultima si era recata ad un matrimonio, avevano prelevato in maniera fraudolenta nella casa della donna l’ingente cifra di denaro messa da parte dalla donna, allontanandosi subito dopo e facendo perdere le loro tracce finchè non sono state arrestate. Nella notte è stata rinvenuta nel territorio di Monteroduni una Golf rubata il giorno precedente nel comune di Trivento, in provincia di Campobasso. Evidentemente i ladri dell’autoveicolo impossibilitati ad attraversare il territorio della provincia con l’intento di fuggire verso il Lazio o la Campania, per non incappare nella rete dei controlli dell’Arma, hanno preferito abbandonare l’autovettura che così recuperata è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

15 ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010


TERMOLI A Napoli manifestazione dei bieticoltori per rivendicare i propri diritti

ANB aderisce alle iniziative di Confagricoltura “Bisogna coinvolgere l’opinione pubblica, i mass media e tutti gli agricoltori per il futuro delle nostre imprese e delle nostre famiglie” TERMOLI – In attesa dell’audizione in Senato dell’assessore provinciale Macchiarola, a Napoli si è tenuta una manifestazione dei bieticoltori che hanno rivendicato i propri diritti. I bieticoltori italiani chiedono il rispetto degli impegni sui Fondi per il comparto bieticolo saccarifero mancando ancora l'erogazione dei finanziamenti per le annualità 2009 e 2010. “Mentre l’agricoltura italiana versa da mesi in una grave

crisi, e in particolare il settore bieticolo saccarifero, fortemente ridimensionato – scrive l'Associazione Nazionale Bieticoltori (ANB), non ha alcuna certezza per il futuro, la manovra economica del Governo non prevede nulla per il settore, malgrado il lavoro del Ministro Galan, in tema di competitività del settore (sgravi contributivi per le zone montane e svantaggiate, dotazione delle risorse del fondo per

Contratto forestali: per i sindacati è indispensabile il rinnovo TERMOLI - Le Segreterie nazionali Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil considerano indispensabile che il prossimo incontro al Tavolo negoziale del Contratto dei lavoratori Forestali sia risolutivo. Non sarebbe accettabile, perché del tutto pretestuoso, il rinvio a settembre che qualche organizzazione datoriale prospetta. Già sono state pesanti da sopportare le strumentalizzazioni che nell'ultimo mese sono state riversate contro un Contratto che, scaduto il 31 Dicembre 2009, si sarebbe dovuto tranquillamente rinnovare fin dalla primavera scorsa. “Ora siamo in piena emergenza incendi in tutta Italia – scrivono i sindacati - e questi lavoratori, spesso frustrati nel modo con cui vengono impiegati da amministrazioni, enti o cooperative, a volte estranei a minimi parametri imprenditoriali, devono subire anche l'umiliazione di vedersi negare il Contratto con motivazioni speciose”. Fai, Flai e Uila chiedono al presidente dell'Uncem Borghi di voler favorire una immediata conclusione del negoziato. “In mancanza – si legge in un documento -, dal 28 luglio saranno bloccati immediatamente gli straordinari e saranno prese ulteriori, più determinate azioni sindacali non escluse la disdetta di tutti gli accordi locali sull'antincendio e manifestazioni davanti ad ogni Prefettura”.

Estate petacciatese, si entra nel vivo in attesa delle“Sabbie mobili”

16 ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010

il comparto bieticolo - saccarifero, azioni per i settori in crisi). Da Nord a Sud – continua il comunicato - bisogna coinvolgere l’opinione pubblica, i mass media, e tutti gli agricoltori intorno ai problemi che investono il futuro delle nostre imprese e delle nostre famiglie”. L'ANB conclude aderendo a tutte le future iniziative promosse da Confagricoltura e “di chi ha a cuore il futuro dell'agricoltura molisana”.

Campo Scuola diocesano per le famiglie TERMOLI - Si svolgerà dal prossimo 5 al 7 agosto a Colle d’Anchise il Campo Scuola per le Famiglie voluto ed organizzato dall’Ufficio per la Pastorale Familiare della Diocesi di Termoli-Larino, diretta da don Mario Colavita. Il percorso vorrà essere un’esperienza particolare per le famiglie che avranno così più tempo per dialogare, per pregare e riflettere sulla loro vita personale e di fede. Il campo è quindi un momento forte aggregativo in cui lo stare insieme apre alla conoscenza reciproca e anche alla progettazione pastorale della famiglia in diocesi e in parrocchia. Quindici le famiglie partecipanti che rifletteranno ed approfondiranno le figure delle famiglie presenti sull’Antico e Nuovo testamento sotto la guida del biblista di don Giuseppe de Virgilio. Tra svago, passeggiate, giochi, la riflessione quest’anno sui modelli di famiglie che emergono nei due testamenti: La vicenda familiare di Osea; Il modello nuziale del Cantico dei Cantici;

Il cammino verso la famiglia in Tobia. Per il Nuovo Testamento: La Santa Famiglia di Nazaret; Le famiglie che collaborano con San Paolo e tra queste Aquila e Priscilla; La famiglia nelle Lettere Pastorali. Il clima di fraternità e di familiarità aiuta a recuperare fiducia, stima, arricchisce in umanità e socialità con altre famiglie e a condividere gioie e speranze come difficoltà e ostacoli. Celebrerà la Santa Messa conclusiva mons. Gianfranco de Luca.

PETACCIATO - Entra nel vivo l’Estate petacciatese, l’insieme delle manifestazioni organizzate dall’amministrazione comunale lungo i tre mesi più “caldi” dell’anno. Tante le iniziative scritte nero su bianco sui manifesti affissi per

le strade del paese bassomolisano. E la settimana prossima si entra nel vivo con la Notte bianca e il Petacciato Folk Festival. Il tutto in attesa del Sabbie Mobili Festival, l’evento che da anni, ormai, caratterizza l’estate petacciatese. Quest’anno, sul palcoscenico allestito proprio in riva al mare, saliranno Barrington Levy, Apres la classe e i Nidi d’Arac. L’evento si terrà il 18 agosto e vedrà alternarsi sul palcoscenico grandi artisti di fama nazionale e internazionale. Come da tradizione tutto sarà completamente gratuito e aperto al pubblico. Pochi giorni prima, l’11 agosto, altro concerto ‘caliente’: in piazza Belgioioso, dalle 20, si leveranno le melodie del cosentino Peppe Voltarelli. Un’estate tutta da vivere. Alice

Montenero, l'amministrazione fa il bilancio delle attività

Finanza, sequestro di capi taroccati, Cd e Dvd

MONTENERO DI BISACCIA - Il Sindaco Nicola Travaglini e gli Assessori comunali questa mattina alle 10,30 nella sala della Giunta terranno una conferenza stampa. Primo cittadino e amministratori illustreranno le attività svolte dall’ente negli ultimi mesi e quelle programmate per il futuro.

TERMOLI – Otto persone segnalate all'autorità giudiziaria e vario materiale con marchi contraffatti sequestrati. Questo l'ennesimo risultato della Guardia di Finanza durante i controlli sul territorio che ha portato al sequestro di ben 618 capi di abbigliamento e 600 tra Cd e Dvd riprodotti in modo illecito.


TERMOLI In agenda due ordini del giorno della maggioranza sull'ospedale

Venerdi torna a riunirsi il consiglio comunale Al sirettore generale dell’Asrem si chiede di riformulare il piano di razionalizzazione nella parte che riguarda la distribuzione dei posti letto al San Timoteo TERMOLI – Come da noi annunciato venerdì alle 18, in prima, e sabato alle 19 in seconda convocazione, in seduta straordinaria si riunisce il Consiglio comunale. Nove i punti iscritti all'ordine del giorno e tra questi: la nomina del vicepresidente del Consiglio comunale, la nomina dei componenti per il gemellaggio, alcune mozioni e ordini del giorno. E in merito ai lavori dell'assise civica sono stati predisposti due ordini del giorno relativi alla situazione organizzativa dell’ospedale S.Timoteo, a seguito dell’approvazione dell’Atto Aziendale Asrem e all’attuazione del documento di intesa del 2009 tra il Governo nazionale e quello regionale per la realizzazione di grandi opere e infrastrutture previste nell’area di Termoli e del Basso

Molise. Sui due documenti, presentati all’approvazione del Consiglio comunale dal sindaco, dal presidente del Consiglio e dai consiglieri comunali di maggioranza, Alberto Montano, presidente del Consiglio comunale, ha dichiarato: “E’ ora che la città di Termoli, cardine dello sviluppo e del progresso economico e sociale di tutta l’area vasta del Basso Molise, riprenda la sua iniziativa politica a favore del territorio. Dobbiamo riportare al centro del dibattito regionale l’ importanza di scelte e decisioni da assumere con immediatezza e che riguardano il futuro della nostra città e dell’intera Regione. Su temi così rilevanti come la Sanità e la razionalizzazione della rete ospedaliera e la realizzazione di opere come il raddoppio della

Da oggi a venerdì porte aperte nelle Capitanerie di Porto

TERMOLI - Ieri a Bari la Guardia costiera delle Capitanerie di Porto ha celebrato il 145° anniversario della fondazione. Presente alla manifestazione il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Altero Matteoli, il quale ha consegnato, insieme con il Capo di Stato maggiore della Marina Militare, l’Ammiraglio Bruno Branciforte, 11 medaglie ad altrettanti militari che si sono distinti in operazioni di servizio per atti di valore di altruismo. Ma i festeggiamenti continuano anche oggi e fino a venerdi con l'iniziativa “Porte aperte nelle Capitanerie di Porto, 145 anni al servizio della Gente di mare: incontriamoci in Sala operativa”. Iniziativa questa disposta dal Comandante generale delle Capitanerie di Porto, Ammiraglio ispettore capo Ferdinando Lolli, che vedrà gli uffici marittimi di tutta Italia

aperti al pubblico. Si potrà entrare nelle sale operative e toccare con mano la realtà quotidiana dei militari che operano a tutela della vita umana in mare. Sarà inoltre possibile visitare le basi navali e le unità della Guardia costiera. Infine l’ammiraglio Lolli ha voluto anche lanciare un appello ai naviganti: “In mare ci si comporti correttamente e si abbia l’accortezza di controllare lo stato dell’imbarcazione prima di uscire: è una raccomandazione semplice ma decisiva per evitare avarie che a volte possono avere anche serie conseguenze. Con quasi 20 milioni di persone al mare in questi giorni l’invito - ha concluso l’ammiraglio -, è quello di avere comportamenti corretti alla guida di gommoni e moto d’acqua per non mettere a rischio l’incolumità degli altri”.

linea ferroviaria e la costruzione di una nuova e moderna stazione che possa servire degnamente tutta la costa, così come in futuro su altri temi di grande rilievo, il Consiglio comunale insieme al sindaco assumerà iniziative forti e sempre volte al bene comune. Abbiamo bisogno di far sentire la nostra voce e di rappresentare meglio politicamente le istanze e gli interessi dei cittadini e del nostro territorio”. Pertanto al Consiglio sarà proposta l'approvazione di deliberare il documento che chiede al direttore generale dell’Asrem di riformulare con immediatezza il piano di razionalizzazione della rete ospedaliera nella parte che riguarda la distribuzione dei posti letto attribuiti all’ospedale S.Timoteo, riportando il numero degli stessi

Comune, encomio solenne al bagnino coraggioso TERMOLI - Ieri mattina, presso la sala consiliare del Municipio, il sindaco ha tributato un “Encomio Solenne“ a Milja Arber, il giovane albanese assistente balneare presso il lido Stella Marina di Termoli. Arber il 25 luglio scorso ha salvato la vita di quattro ragazze, le quali, nonostante le avverse condizioni del mare, avevano deciso di entrare in acqua. Il giovane ha dimostrato senso civico, zelo ed attaccamento al proprio dovere, rischiando la propria vita a causa di un mare fortemente agitato.

al parametro di riferimento nazionale del 3 per mille abitanti residenti. E, inoltre, di invitare il presidente della Regione, nella sua veste di commissario alla

sanità, a condividere le osservazioni contenute nel documento e a farsi parte attiva affinchè le problematiche esposte siano con urgenza affrontate e risolte.

Presentata la 27^ edizione del Festival Internazionale del Folklore TERMOLI - E stata presentata presso la sala consiliare del Comune la 27^ edizione del Festival del Folklore e delle Culture Marinare e la 15^ rassegna della Cultura Popolare. Il Festival si svolgerà da domani al 1 agosto presso la “Scalinata del Folklore”. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Termoli, dalla Regione Molise, dalla Provincia di Campobasso, dalla Federazione Italiana Tradizioni Popolari e dall’Unione Internazionale delle Federazioni dei Gruppi Folkloristici Europei. Quest’anno interverranno gruppi provenienti da diversi Stati, dalla Puglia e dal Molise. I gruppo internazionali sono: I Georgian State and Folk Singign “Gurjaani” di Tiblisi (Georgia), Ensemble “Kryzhachok” di Minsk (Bielorussia), Compania Argentina de Danzas “Sentires” di Oncativo (Argentina), Akademy Nationale Kulture “ Group Dance Serbia ” di Kragujevac (Serbia); I gruppi italiani: Compagnia di Cultura Popolare “Le Bangale” di Baranello, Associazione Folklorica “Clemente Colucci“ di Guardaregia, Associazione d’Arte Popolare “S.Giuliano del Sannio“, Gruppo Folklorico Marinaro “ A Schaffette” di Termoli e “Associazione Folklorica Sannicandrese” di San Nicandro Garganico. I gruppi ospitati, durante il periodo di permanenza in città, nelle ore in cui non saranno impegnati con gli spettacoli, visiteranno Termoli e alcuni centri caratteristici della Regione. Infine, sono previsti alcuni spettacoli nei comuni limitrofi.

Sequestro ricci di mare e multe per 12mila euro

Teatro, posticipata a venerdì la rappresentazione“Così se vi pare”

TERMOLI – Ancora una operazione contro la pesca abusiva di ricci di mare. Gli uomini della sezione navale della Guardia di finanza ha sanzionato due pugliesi dopo che avevano pescato circa 2000 ricci di mare che sono stati sequestrati e poi rigettati in mare. Sequestrata anche varia attrezzatura da sub. I due dovranno pagare multe che nel massimo arrivano a 12mila euro.

TERMOLI – E' stato posticipato da giovedi alle 21,30 di venerdì al Teatro Verde la rappresentazione teatrale “Così se vi pare” di Luigi Pirandello. Lo spettacolo è inserito nelle manifestazioni di punta dell'Estate termolese e vede nel cast dei protagonisti l'attore Giacomo Vallozza.

17 ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010


L’Olympia Agnonese ha ingaggiato Diop

L’Ama vuole due big per la Tappino-Altilia

Il centrocampista senegalese classe 1991 Mohamed Diop è l’ultimo colpo di mercato messo a segno dall’Olympia Agnonese. Il giocatore nella scorsa stagione, dopo l’esperienza di Chieti, approdò al Matera ma poiché poco utilizzato( sette presenze in totale, due in Coppa Italia e cinque in campionato) tentò a dicembre di accasarsi all’Atletico Trivento. A PAG. 20

Tappino-Altilia numero 27, l’Atletica Molise Amatori mette a punto gli ultimi dettagli. Tra due mesi esatti (26 settembre 2010) andrà in scena la mezza maratona più affascinante del Centro Sud Italia, una corsa che unisce sotto la stessa bandiera della solidarietà e del podismo vero, sport, cultura del territorio e turismo. A PAG. 22

ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it LAVORI IN CORSO IN CASA CAMPOBASSO IN ATTESA DELLA C In attesa del 4 agosto, giorno in cui ci sarà l’ufficialità del ripescaggio in II divisione, oramai poco più d’una formalità per il Campobasso, continua il lavoro dei rossoblù nel ritiro di Caposele. Doppio impegno per mister Carannante e il suo staff tecnico. Da un lato l’allenatore è impegnato nel lavoro di preparazione della squadra, dall’altro nella valutazione dei tanti elementi che ci sono al momento in prova. Alcuni giovani, altri esperti. Come ad esempio Monti, di cui abbiamo parlato nell’edizione di ieri. Ovviamente al momento il cantiere resta aperto, e lo sarà sino a quando non verrà ratificato il salto di categoria. Successivamente la società rivedrà qualcosa per quanto riguarda la costituzione della rosa. Che era stata costruita per la serie D e che necessariamente dovrà subire dei ritocchi. A PAG. 20

SETTIMO POSTO PER LALLI AGLI EUROPEI DI BARCELLONA Nella prima giornata dei campionati europei di atletica leggera a Barcellona esordio internazionale su pista per l'atleta molisano Andrea Lalli che ha gareggiato nella finale dei diecimila metri. Il "rosso di Campochiaro" ha condotto un buon avvio di gara sempre nel gruppo di testa. Poi all'ottavo chilometro qualcosa non è andato come sperato e Lalli, che veniva da una condizione fisica non ottimale, ha lasciato avanzare il compagno di squadra Daniele Meucci che ha portato a termine una gara eccezionale conquistando un inattesa medaglia di bronzo alle spalle della coppia inglese FarahThompson. Lalli ha chiuso al settimo posto ma come debutto internazionale non c'è male.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT CALCIO SERIE D

Ieri si è aggiunto al gruppo Barbato. Nel fine settimana si dovrebbe chiudere con Cavaliere

Campobasso, lavori in corso Carannante, oltre a preparare il gruppo, è impegnato nella valutazione degli elementi in prova

Il preparatore Mazza allena Ascani, Trinchera e Splendido

In attesa del 4 agosto, giorno in cui ci sarà l’ufficialità del ripescaggio in II divisione, oramai poco più d’una formalità per il Campobasso, continua il lavoro dei rossoblù nel ritiro di Caposele. Doppio impegno per mister Carannante e il suo staff tecnico. Da un lato l’allenatore è impegnato nel lavoro di preparazione della squadra, dall’altro nella valutazione dei tanti elementi che ci sono al momento in prova. Alcuni giovani, altri esperti. Come ad esempio Monti, di cui abbiamo parlato nell’edizione di ieri. Ovviamente al momento il cantiere resta aperto, e lo sarà sino a quando non verrà ratificato il salto di categoria. Successivamente la società rivedrà qualcosa per quanto riguarda la costituzione della rosa. Che era stata costruita per la serie D e che necessaria-

mente dovrà subire dei ritocchi. Il fine settimana dovrebbe essere decisivo per la conclusione della trattativa con il portiere Gioacchino Cavaliere. Per lui si tratterebbe di un ritorno e l’ex numero uno rossoblù non nasconde il suo entusiasmo: “C’è questa possibilità – ha esordito Cavaliere – ed io ho sempre considerato Campobasso una prima scelta dal momento in cui andai via. Mi sono trovato benissimo nel capoluogo molisano e sarei felicissimo di poter tornare. Due giorni fa ho sentito Gaudiano (Capone ndr), ma nelle ultime ore non ho avuto ulteriori contatti.” La trattativa dunque è in stand by e al massimo entro l’inizio della prossima settimana dovrebbero esserci sviluppi positivi. Anche perché la società vuole la certezza della C, altrimenti non servirebbe un por-

tiere, non in età di Lega, in D. Per l’attacco torna calda la pista che porta a Roberto Aquaro, trattativa resa nota già alcuni giorni addietro. La società sta facendo le valutazioni del caso, soprattutto per la mancanza d’esperienza dell’ex Agnone nel professionismo. Tuttavia il centravanti si adatterebbe bene al 4-3-3 di Carannante, che non si discosta poi tanto da quello di Agovino a cui Aquaro è abituato. Anche in questo caso potrebbero esserci sviluppi importanti nelle prossime ore. Intanto nella giornata di ieri si è aggiunto al gruppo il difensore centrale Barbato. Il calciatore è reduce dall’esperienza con il Potenza, lo scorso anno in C1. Barbato è stato fortemente voluto da mister Carrannante che lo ha avuto due anni fa a Trivento. IR

TRIVENTO

CAPRIATESE

Amichevole di lusso oggi per i gialloblù La squadra di Farina affronta il Pescara

Gravano è il nuovo direttore sportivo della società campana

Primo banco di prova per l’Atletico Trivento che questo pomeriggio, alle ore 17.00, presso l’impianto sportivo di Roccaraso affronterà il Pescara team neo promosso in serie B. Per la squadra di Francesco Farina si tratta della prima amichevole della stagione visto che domenica scorsa la squadra ha disputato un test in famiglia a conclusione della prima settimana di lavoro nel ritiro di Rivisondoli che si concluderà il prossimo 31 luglio. C’è molta curiosità di vedere all’opera il nuovo gruppo e l’occasione è certamente di quelle interessanti visto l’alto livello dell’avversaria odierna; diversi tifosi gialloblù si sono adoperati per seguire oggi la squadra ed avere un primo contatto con la nuova rosa ed il neo tecnico che cercheranno di non deludere le aspettative ed uscire fuori dal confronto nella maniera migliore possibile, al di là di quello che sarà il risultato. Farina è apparso piuttosto soddisfatto del lavoro svolto fino ad ora, la

squadra sta reagendo bene ai carichi della preparazione e anche le prime direttive tattiche sembrano essere state recepite positivamente. In grande forma sono apparsi i due attaccanti Iaboni e De Lucia che nel test amichevole di oggi cercheranno di mettere in difficoltà la retroguardia pescarese così come spera di giocare una partita ad alti livelli un altro elemento del reparto offensivo Guglielmi, per lui infatti sarà una gara particolare visto che ha cominciato la sua carriera proprio nel settore giovanile del Pescara. Per il trainer casertano questa sarà però anche l’occasione per verificare i meccanismi difensivi della sua squadra che oggi sarà messa a dura prova dal potenziale offensivo dei pescaresi, dunque oltre all’aspetto tattico sarà anche quello caratteriale a fare la differenza e certamente il neo allenatore del Trivento trarrà utilissime indicazioni sul gruppo che ha a disposizione per la prossima stagione agonistica. JSV

Dopo dieci anni trascorsi al fianco di Nicandro Patriciello nella scorsa stagione, quella della risalita in serie D dall’Eccellenza, aveva deciso di prendersi una pausa di riflessione. Poi a giugno sembrava quasi certo il suo ritorno a Venafro; la telenovela D’Elena prima e la bagarre sulla scelta dell’allenatore poi hanno allontanato nuovamente Roberto Gravano dai colori bianconeri. Probabilmente in cerca di un ambiente più tranquillo e sereno dove poter lavorare, la sua scelta è ricaduta sulla neo promossa Capriatese. Gravano lavorerà alla costruzione della rosa biancorossa a stretto contatto con il tecnico Roberto De Sanctis ed il presidente Mario Cipriani. Il neo diesse ha messo a segno i suoi primi colpi di mercato portando a Capriati il difen-

Mister Farina

AGNONE

VENAFRO

In altomolise arriva Diop

Ufficializzati gli incarichi per il settore giovanile

Il centrocampista senegalese classe 1991 Mohamed Diop è l’ultimo colpo di mercato messo a segno dall’Olympia Agnonese. Il giocatore nella scorsa stagione, dopo l’esperienza di Chieti, approdò al Matera ma poiché poco utilizzato( sette presenze in totale, due in Coppa Italia e cinque in campionato) tentò a dicembre di accasarsi all’Atletico Trivento ma l’operazione non fu possibile per motivi di tesseramento essendo un calciatore extracomunitario. Diop ritornò qualche mese dopo sempre a Trivento ma da avversario con la maglia ancora del Matera ma con la formazione juniores impegnata negli spareggi nazionali contro i gialloblù molisani. JM

L’US VENAFRO ha avuto nel settore giovanile sempre la sua arma migliore. La società, consapevole dell’importanza del settore e sul solco di una tradizione ultraventennale, ha rinnovato gli incarichi tecnici nella scuola calcio “Atletica calcio Venafro”. Ecco l’organigramma per la stagione 2010/2011: Esordienti: Omero Mian; Giovanissimi: Antonio

Bongiovanni; Allievi: Marco Argenziano. Coordinatore Tecnico: Nicolò Stella. Domani giovedì 29 luglio 2010, alle ore 9,30, inizierà la stagione agonistica anche per la prima squadra. La società sta praticando una politica di contenimento delle spese, nel rispetto di quanto sta succedendo anche nel Molise con una crisi che sta toccando tutti i settori.

Roberto Gravano sore centrale classe 1980 Felice Rea, un giocatore di grande esperienza che in passato ha vestito le maglie di Viribus Unitis, Caivanese, Aversa, Bacoli e Pomigliano con una parentesi anche a Venafro. L’altro acquisto riguarda il pacchetto offensivo con l’ingaggio di Mario Mariniello, classe 1982, ex Marcianise, Pomigliano, Gaeta, Potenza. Nella scorsa stagione ha iniziato il suo cammino a Cisterna per poi passare a Bacoli. Ora la società sta cercando di chiudere la trattativa con un centrocampista di esperienza ed intanto da oggi i nuovi tesserati ed il gruppo di riconfermati partirà per il ritiro pre campionato che nella prima settimana si svolgerà in sede poi la squadra agli ordini del tecnico De Sanctis si sposterà a Civitanova del Sannio. JM


S P O RT BASKET FEMMINILE B1

La Women’s muove i primi passi Campagna acquisti in progress per il sodalizio del presidente Maiella che punta in alto Proseguono in maniera serrata le trattative in casa Women’s Basket per assemblare un roster che possa garantire risultati migliori rispetto all’ottima, e inaspettata, stagione conclusa con l’esperienza della Final Eight di Coppa Italia. Primo obiettivo da raggiungere per il club di Luigi Maiella è la risoluzione del ruolo play, lasciato vuoto dalla partenza di Stefania Lombardo che trascorrerà il prossimo anno cestistico in A2, a Rende. Un cambio di maglietta verso il quale tutta la società campobassana esprime un sincero augurio, nonché una forte soddisfazione per un salto di categoria che conferma le ottime doti atletiche della giocatrice sulle quali la Women’s Basket aveva riposto fiducia sin dall’inizio della stagione 2009-2010. La società è al lavoro, nella stessa direzione, anche per colmare il posto lasciato da Claudia Anastasio, che si punta a sostituire con un altro elemento di primo livello - e con punti nelle mani. Al momento i nomi sui quali è catalizzata l’attenzione del presidente Maiella, e di tutto

il suo staff dirigenziale, sono quelli di Giulia Fantauzzi, l’anno scorso ad Orvieto in A2, Valeria Mantella, Nicoletta Campisi (ex giocatrice del Carpedil Battipaglia) ed Eleonora Isacchi. Tra le riconfermate dello scorso campionato Alessandra Ciminelli e Serena Scoglia, punte di spicco dell’ottima stagione cestistica vissuta sul parquet del Palavazzieri. Sicuri, invece, i divorzi con Susy Giuliano, Melissa Babino e Carla De Rosa mentre è stata confermata la disponibilità della locale Matilde Capozzi, per il ruolo di play, per il quale contatti sono stati avviati anche con elementi di categoria incontrati negli anni passati e con elementi giovani ma con già maturata esperienza in categorie superiori: la giovane Lucia Russo (proveniente dal Vomero Napoli), Eleonora Mascolo, l’anno scorso tra le fila del Monopoli, e Stefania Filograsso ( dal Basilia Potenza). Per quanto riguarda la campagna acquisti per il ruolo di “lunga” è solo da formalizzare l’arrivo tra le fila della squadra di Daniela Errico, classe 1985, scuola di Pozzuoli, l’anno scorso

in A2 con la maglia del CUS Chieti. Si è, inoltre, in attesa di avere la disponibilità per una 5 “pura”, altezza 192 cm e proveniente da uno stato comunitario. Chiusa e archiviata, inoltre, la possibilità di avere a Campobasso l’ala argentina Iris Ferrazzoli la quale, dopo aver valutato attentamente la possibilità di collaborazione è stata costretta a declinare la proposta per motivi familiari. Per la società in rosa si tratta, in sostanza, di una campagna acquisiti verso la quale si sta procedendo con molta calma vista la disposizione di un’ampia scelta di giocatrici: molte ragazze hanno, infatti, dimostrato un forte interesse verso la nuova esperienza targata Women’s Basket. Novità sostanziali ci saranno però, anche a livello tecnico – riconfermato con grande soddisfazione ed entusiasmo coach Fabio Ladomorzi, affiancato nel compito da Rosario Filipponio– e societario: si sta, infatti, lavorando per l’ingresso di nuovi collaboratori che possano supportare programmi sempre maggiori e più ambiziosi. Ai prestigiosi obiettivi

Fabio Ladomorzi che lo staff si sta prefiggendo per la prossima stagione quest’anno si contrappone, però, la maggiore problematica inerente la logistica degli impianti sportivi cittadini. Tutta la società confida, però, di giungere presto ad una risolu-

zione, grazie alla mediazione con i vertici societari delle altre squadre locali. Il ritiro della Women’s Basket Campobasso – stagione 20102011 - avverrà a partire dal prossimo 23 agosto.

CALCIO A 5 SERIE C1

La Promoservice Cimauno ingaggia Cimaglia

Mattia Cimaglia La Promoservice Cimauno continua le operazioni di mercato in vista del prossimo campionato di serie C1 calcio a 5. Dopo le firme di Lollis, Grassi e Cavallo, la società ha provveduto ad acquistare tre portieri. De Cesare e Pietrunti, ottimi protagonisti della passata stagione, sono andati via. Il ds Gilberto Griguoli ha provveduto a sostituirli nel migliore dei modi. C’è l’accordo con Mattia Cimaglia, classe ’82, un ex della

Promoservice che torna dopo due stagioni passate al Cercemaggiore. Cimaglia è un giocatore importante che ritorna in C1 con la voglia di fare bene. “E’ come se Mattia non fosse mai andato via dal Cimauno” – spiega il presidente Andrea Luciano – “Lui è un ragazzo eccellente e un portiere con grandi capacità. E’ un acquisto importante per il tasso tecnico ma anche per fare gruppo. Mattia è un trascinatore.” Come detto, con Cimaglia c’è già l’accordo ma il portiere deve ancora firmare il cartellino. Nella stessa situazione è anche Francesco D’Alauro, uno che non ha bisogno di presentazioni. Due stagioni fa ha è stato protagonista della vittoria playoff del Cimauno. Nella passata stagione si è diviso fra il Simaldone (Benevento) e il Torre Magliano, dove ha vinto il campionato molisano di serie C1. D’Alauro firmerà in settimana in cartellino in quanto va ancora chiarita la sua posizione dal punto di vista del tesseramento. D’Alauro può essere considerato uno dei più forti portieri del Molise, un elemento che, seppur ancora giovane visti i suoi 24 anni, ha già tantissima esperienza in C1 e B. “Il compito di D’Alauro sarà anche quello di allenare i portieri del settore giovanile, uno

come lui può essere da esempio per i nostri giovanissimi” – spiega ancora il presidente Luciano. I portieri in rosa saranno tre per volontà di mister Sassano. C’è una trattativa in corso (ben avviata) con Stefano Cascone, classe ’89 scuola Chaminade, un giocatore napoletano di nascita ma che risiede a Campobasso per motivi di studio. Cascone ha già firmato il cartellino per il trasferimento: la Promoservice Cimauno sta trattando con la Chaminade. Nell’ambito dell’operazione, che dovrebbe essere definita nei prossimi giorni, la Cimauno cederà alla Chaminade a titolo definitivo il pivot Andrea Buonsenso (lo scorso anno mandato in prestito). Dunque, arrivano tre portieri di valore e di prospettiva che ‘blindano’ la porta della squadra allenata da Sassano. Ci sono ancora alcuni colpi da mettere a segno per quanto riguarda il mercato in entrata. Nel frattempo è stato fissato il giorno dell’inizio della preparazione: la squadra partirà con gli allenamenti il 23 agosto. La società, infine, ha sottoscritto un importante accordo commerciale con il pastificio ‘GRANAIO MOLISANO’ che sarà uno degli sponsor principali per tutta la stagione. Siamo sempre grati a chi ci dà una mano dal punto di vista economico permettendoci di poter fare attività sportiva.

Chiellini:“La Champions è l’ obiettivo minimo”

Stampa argentina, Maradona non è più ct

'L'obiettivo minimo e' qualificarci in Champions League'. Lo afferma il difensore centrale della Juventus, Giorgio Chiellini. 'Ci sono tutte le premesse per essere competitivi, ma lasciamo stare l'Inter perche' non siamo ancora alla pari. Pensiamo a noi stessi', aggiunge il difensore bianconero. Giovedi' sera primo impegno ufficiale della stagione per la Juventus che giochera' contro gli irlandesi dello Shamrock nel preliminare di Europa League.

Diego Armando Maradona non e' piu' il ct dell'Argentina: l'incontro di ieri con Julio Grondona avrebbe sancito la definitiva rottura. Lo scrive il quotidiano sportivo Ole. Per l'ufficialita' bisognera' attendere la riunione del Comitato esecutivo a cui Grondona riferirà la situazione. Fra i possibili sostituti dell'ex 'Pibe de Oro', uno dei nomi piu' accreditati e' quello di Carlos Bianchi.

21 ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010


S P O RT ATLETICA LEGGERA

L’Ama vuole due big per la gara La XXVII edizione della Tappino Altilia, che si correrà a settembre, sarà all’altezza degli anni passati Tappino-Altilia numero 27, l’Atletica Molise Amatori mette a punto gli ultimi dettagli. Tra due mesi esatti (26 settembre 2010) andrà in scena la mezza maratona più affascinante del Centro Sud Italia, una corsa che unisce sotto la stessa bandiera della solidarietà e del podismo vero, sport, cultura del territorio e turismo. La società presieduta da Franco Pietrunti, veterano appena rieletto al timone, è alle prese con l’ultimazione del programma. Si fa sempre più probabile l’ipotesi di vedere ai nastri di partenza due illustri messaggeri del podismo italiano: uno nazionale, l’altro molisano. I soci dell’Ama sono stati contattati da diverse società regionali e non che hanno ufficializzato l’iscrizione di diversi propri tesserati alla gara che si conclude sul decumano di Altilia e che riesce in un colpo solo a garantire tremila

presenza nel gioiellino archeologico a pochi chilometri da Sepino. Gli sponsor agroalimentari molisani hanno tutti risposto presente alla ‘chiamata’ dell’Atletica Molise Amatori. In tempi di crisi, la ‘maratonina’ molisana non solo riesce a sopravvivere, ma è capace di rinnovare il patto di fiducia con i podisti di mezza Italia tra novità e iniziative sempre interessanti. Aumentano di edizione in edizione i podisti che, a conclusione della manifestazione, promettono di tornarci. La formula è quella di sempre: una organizzazione snella e puntuale e un percorso che in Italia non ha eguali. L’Ama vuole confermarsi all’altezza, nei prossimi giorni verrà ufficializzato e reso noto il calendario della kermesse, compresi gli eventi collaterali.

AUTOMOBILISMO

Emanuele secondo ad Ausonia con record del tracciato

GRANDE prestazione di Fabio Emanuele nell’ottavo slalom di Ausonia (valido come tappa del campionato centro sud Italia e per la Coppa Csai 4^ zona) che si è svolto nella giornata di domenica. Il driver della Campobasso Corse è riuscito a centrare il secondo posto e a stabilire il nuovo record del tracciato con 121,30 (migliorando di due secondi quello precedente centrato da Vinaccia). Con un pizzico di fortuna in più, il molisano avrebbe portato la sua Osella Pa 9 sul gradino più alto del podio. A negargli questa gioia è stata la partenza anticipata (di un solo centesimo) nella terza ed ultima salita, la stessa nella quale è riuscito a stabilire il record. Con ottanta partenti, la lotta è stata avvincente e spet-

22 ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010

tacolare e il nostro portacolori è riuscito con grinta e determinazione a lottare fin da subito per le posizioni di vertice. Dopo aver fatto registrare il miglior tempo nella prima manche mettendosi alle spalle il locale Frioni (anche lui su Osella Pa 9) e Palomba ( su Bogani), il driver del capoluogo di regione ha perso una posizione nella seconda salita ufficiale, penalizzato da noie al cambio. Davanti a lui il solo Frioni. Nell’ultimo tratto cronometrato, come detto, Emanuele ha stabilito il nuovo record del tracciato ma per via della partenza anticipata gli è stato assegnato il tempo della seconda manche (126,20) che gli è valso comunque la medaglia d’argento. A vincere è stato Frioni. <Sono molto contento di questa prestazione – afferma Emanuele di ritorno dal Lazio – perché ho avuto la possibilità di sfruttare nel migliore dei modi le potenzialità della vettura, molto performante dopo i test svolti nel corso della settimana. Peccato per la partenza anticipata che mi è costata la vittoria, ma sono comunque molto felice di quello che ho fatto. E’ un risultato importante che ripaga il grande lavoro che stiamo facendo in questo periodo. Adesso l’obiettivo è ripetere la buona prestazione di ieri anche domenica prossima a Santopadre. Queste gare sono utili per sistemare dei dettagli in modo tale da avere il mezzo al top. L’anno prossimo, poi, se tutto andrà per il verso giusto, penso di tornare protagonista in tutte le gare del campionato italiano slalom>.

CICLISMO

Sannino trionfa al Giro Torrente Tona Il XIII Giro Torrente Tona Trofeo Avis Memorial Antonio Lalli si è concluso con la vittoria del campano Giuseppe Sannino portacolori della Pianura Eldo Visconti, che in una gara avvincente, ha staccato tutti nell’ultima salita con una progressione inarrestabile impiegando 1.41’.00" alla media di 34 kmh per effettuare un percorso di 57km . La gara è stata molto animata e ha visto come protagonista Delmo Di Re portacolori della Molise Ricambi di Boiano che sin dal primo giro si è portato in testa facendo un andatura sostenuta, a lui si accodavano altri due corridori;la fuga così impostata durava sino a 20Km dalla fine quando il vincitore Sannino recuperava e staccava tutti giungendo solitario sul traguardo con un vantaggio di circa 1’50” sul laziale Brocchetti Yuri che con una volata batteva gli atri due compagni l’abruzzese Simone Simone e il pugliese Ciaffone Dario. Gli organizzatori ritenendosi soddisfatti della manifestazione, ringraziano tutti coloro che hanno dato un aiuto.

CLASSIFICA FINALE 1 SANNINO GIUSEPPE 2 BROCCHETTI YURI 3 SIMONE SIMONE 4 CIAFFONE DARIO

PIANURA ELDO VISCONTI UC ANAGNI CICLI NEREGGI GS GUARENNA ASD NO-CE EURO 90

Stampa: Balotelli vuole solo il City

Stampa: accordo segreto, Fabregas al Barca

Mario Balotelli vuole solo il Manchester City: lo scrive il Daily Mirror, secondo il quale Supermario avrebbe rifiutato lo United. Il 20enne attaccante palermitano avrebbe detto no ad un'offerta di Sir Alex Ferguson superiore a quella del City pur di tornare a lavorare con il tecnico che lo ha lanciato in serie A con la maglia dell'Inter, Roberto Mancini. 'Sono stato il primo a credere in lui e sono convinto di quello che può fare', ha detto l'allenatore jesino.

Barcellona e Arsenal avrebbero raggiunto l'intesa per il trasferimento in Spagna del centrocampista Cesc Fabregas. Lo scrive il Mundo Deportivo, secondo il quale esiste un accordo segreto fra i due club al quale mancherebbero soltanto alcuni particolari. L'operazione dovrebbe costare ai catalani circa 45 milioni di euro. L'annuncio del trasferimento di Fabregas potrebbe arrivare il prossimo fine settimana.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza 06:02 06:49 09:30 12:20 14:12 17:13 17:40 20:55

Arrivo 07:40 08:35 11:07 14:11 15:56 19:02 19:30 22:45

Ariete 21 mar - 20 apr

TERMOLI-CAMPOBASSO

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta “I recchietelle chi pelose (“I vècchie”) 4 “pelose” abbastanza grandi 400 g di orecchiette fresche un dl di olio extravergine di oliva 2 spicchi di aglio

un ciuffo di prezzemolo un peperone verde grani di pepe a piacere 750 g di passata di pomodori q. b. di sale

Pulite le “pelose”, lavatele e mettetele a sgocciolare. Versate l’olio in un tegame di terracotta e fatevi imbiondire gli spicchi d’aglio, privati della camicia e dell’anima. Aggiungete le “pelose” e qualche listarella di peperone: fate soffriggere a fuoco vivo, fino a quando i crostacei diventeranno rossi. Unite la passata di pomodoro, un pizzico di sale e fate cuocere a calore moderato. A fine cottura, aggiungete al sugo una spolverata di pepe macinato al momento ed un trito finissimo di prezzemolo. Lessate le orecchiette in abbondante acqua salata in ebollizione, scolatele al dente e conditele in una “spasa” con abbondante sugo. E’ un piatto che nella sua semplicità esalta il profumo ed il sapore del mare. Un piatto preparato con i grossi granchi che restavano impigliati nelle reti delle paranze e, il più delle volte, rimanevano invenduti. Pesce di scarto, con cui i pescatori preparavano un piatto di gusto e di “sfizio”: i granchi, lessati erano conditi semplicemente con un filo d’olio ed un pizzico di sale. Lo “sfizio” di stanare “i vecchie” dalle tane e di tirar fuori del carapace e dalle chele gli umori del mare. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

COMUNALE 3 Via Toscana, 24 Tel. 0874.65873

FORTINI P.zza G. Carducci, 15 Tel. 0865.414123

COMUNALE 1 (di appoggio) Ospedale Veneziale Via Calabria, 37 centralino 0865.4421 Tel. 0874.483629 Ospedale Cardarelli Municipio centralino 0874.4091 Tel. 0865.50601 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921 Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno MARINO - C.so Nazionale, 42/44 - Tel. 0875.706234 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591

(DIRETTI)

Partenza 05:46 06:44 12:13 13:22 14:40 16:13 17:14 18:40 20:48

Arrivo 07:39 08:23 13:56 15:00 16:25 17:59 18:55 20:30 22:38

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:50 08:53 08:28 11:40 12:19 16:25 14:15 17:16 16:30 19:25 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 06:15 09:15 11:15 14:15 14:47 16:45 17:15 19:40

Arrivo 09:18 12:15 15:22 17:30 19:25 20:15 20:46 22:40

(NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432

ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

A D N E G A

CAMPOBASSO-NAPOLI

AUTOBUS

NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia

Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

Toro 21 apr - 20 mag

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 -8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,3012,40-13,30-13,45 -14,00 (anche festivo)14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata vi sentirete un pochino eccentrici e per questo motivo prevarrà la vostra volontà di apparire, in qualunque situazione. Questo potrebbe andare a vostro favore, poiché vi permetterà di sviluppare alcuni vostri piani, mentre in altri casi, mostrarsi troppo, potrebbe innervosire i vostri colleghi o amici! Toro - In questa giornata potreste avvertire come molto più fastidiosa la solita routine, che non vi lascia scampo! Sia che si tratti di lavoro o di impegni familiari, dovreste comunque gioire al pensiero che andrete in vacanza, prima o poi o che potrete prendervi un attimo tutto per voi! Non affliggetevi eccessivamente, poiché non ne vale la pena! Gemelli - Qualcuno che non vi aspettate minimamente vi dimostrerà il proprio assenso più di una volta, nei confronti di situazioni che per voi non sono semplici e delle quali non siete perfettamente certi. Il fatto che queste persone vi appoggino, vi darà una carica ed una marcia in più e per questo troverete la vostra strada! Cancro - Ci potrebbero essere degli sviluppi in campo economico. Magari prenderete soltanto lo stipendio, ma comunque vi sembrerà come una ventata di aria fresca e questo contribuirà a migliorare anche il vostro umore che solitamente, non era così roseo. Cercate adesso, di non trovare mille ed uno modi per spendere più velocemente! Leone - Solitamente non siete persone che si assumono spontaneamente delle responsabilità, soprattutto quando esse appaiono troppo pesanti e troppo onerose, tuttavia questo è il vostro momento, quindi tutto quello che farete e direte sarà perfetto e perfettamente avrà il successo che vi aspettate! Non potrebbe essere altrimenti viste le vostre stelle! Vergine - Forse in questa giornata qualcuno vi darà una risposta che attendevate da molto tempo, ma che ora si dimostrerà perfettamente inutilizzabile, in quanto non ne avete più bisogno. Conoscete da soli la risposta e qualsiasi situazione avesse potuto risolvere ormai è passata. Fate tutto ciò presente a chi di dovere! Armonia in famiglia. Bilancia - Sicuramente non avete bisogno di aiuti in questioni amorose, tuttavia non siete sempre al top sotto questo punto di vista e quindi qualcuno, potrebbe sentirsi spontaneamente in grado di assistervi e consigliarvi. Invece di rifiutare a brutto muso, sarebbe più opportuno per voi cercare di ascoltare e trarre buone opportunità! Scorpione - Sicuramente in questa giornata potreste scoprire qualcosa sul conto di una persona che vi è vicina e scegliere di non parlargliene. Tuttavia, questo non sarebbe un comportamento corretto da parte vostra, in quando state soltanto dilazionando il tempo in cui dovrete affrontare comunque questo discorso! Abbiate più cura dei vostri segreti! Sagittario - In questa giornata potrebbe essere sconveniente per voi esporre al pubblico i vostri sentimenti, soprattutto se non è il luogo adatto per certe rivelazioni. Dovreste essere più padroni di voi stessi e della vostra vita e non pensare che essa dipenda sempre da qualcun altro. Sarebbe limitante per voi e per i vostri rapporti! Capricorno - In questa giornata, come spesso vi accade, avrete bisogno di essere al centro dell'attenzione o di comportarvi in modo non convenzionale. Odiate essere omologati agli usi ed ai cosumi che tutti invece amano e quindi vi prenderete le vostre rivincite e cercherete di imporre la vostra visione della vita al di sopra di quella altrui. Sono scelte! Acquario - Sicuramente avete molte ragioni per evitare certa gente in questa giornata, una tra tante sarebbe quella di non arrovellarsi il fegato con inutili discorsi triti e ritriti che conoscete a memoria, ma che queste persone si prendono sempre la briga di ripetere. E' giusto dire basta di tanto in tanto, ma dovete fare ben attenzione a come lo dite! Pesci - Se non avete davvero idea di come conquistare una persona, dovreste cercare di prendere esempio da qualcuno che stimate e che sapete invece riscuotere molto successo, sempre e dovunque, con chiunque. Non chiedetevi troppo come facciano, si ha oppure no, la predisposizione a certi comportamenti e non potete farci nulla se non cercare di emularli!

23 ANNO III - N° 172 MERCOLEDÌ 28 LUGLIO 2010



lagazzettadelmolise280710a