Page 1

ANNO IV - N° 148 - MARTEDÌ 28 GIUGNO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO A MICHELE IORIO

Il Molise per due giorni sarà sotto i riflettori dell’Europa. Domani sarà presentato l’Eipa, lo sportello europeo della Pubblica amministrazione (il primo in Italia e il terzo nell’Ue) e giovedì si terrà la VI riunione dell’Euroregione adriatica. Il governatore, Michele Iorio, ne che ricopre da cinque anni la carica di vice presidente, rivendica il ruolo strategico che la Regione ha saputo ritagliarsi sin dalla fondazione dell’organismo avvenuta in Croazia nel 2006. Uno spazio importante che potrebbe portare anche ad un grosso risultato personale per Iorio, il quale potrebbe prendere il posto di Ivan Jankovcic alla presidenza dell’Euroregione. E noi, con l’oscar del giorno, glielo auguriamo.

IL TAPIRO DEL GIORNO A GINO DI BARTOLOMEO

Che sia un periodo di crisi economica lo si sapeva, ma che il Comune di Campobasso non abbia nemmeno il danaro necessario a ‘revisionare’ lo storico orologio installato sulla facciata di palazzo San Giorgio lascia abbastanza perplessi. Sempre che non ci sia un’altra ragione dietro il malfunzionamento protratto delle sue lancette. Lo strumento, infatti, continua a procedere in maniera quasi autonoma, scandendo le dinamiche della vita campobassana con circa un’ora d’anticipo. Un inconveniente non di poco conto, dal momento che coinvolge da vicino uno dei monumenti più emblematici della città e che vale per questo il tapiro del giorno al sindaco di Bartolomeo: non spetta certo a lui in persona risolvere tecnicamente il disguido, ma ci auguriamo che il primo cittadino possa quantomeno provvedere in tempi brevi a studiare la soluzione più opportuna.

I Pooh ci sono costati 80mila euro di Ignazio Annunziata Da premettere che con i Pooh ci sono cresciuto e che la loro musica mi ha sempre affascinato. Ma domenica, quasi per protesta, non sono andato in piazza Polmonite ad ascoltarli. Lo so, sono una voce fuori dal coro della bella serata fatta trascorrere ai molisani, e dico ai molisani, non tanto ai campobassani che con gli 80mila euro spesi per il concerto avrebbero forse preferito che il Comune ci facesse degli interventi per la città. Ma la tua amministrazione, caro Gino Di Bartolomeo, non ha cambiato una virgola da quella precedente. Anzi,

a noi sembra anche peggio: vai a fare un giro a via Gorizia e risalendo verso il centro ti accorgerai che quella buca che hai fatto malamente riparare con un po’ di catrame è diventata ancora più grande. E adesso chi è costretto a passarci sai quante volte canta Piccola Katty? Dici sempre che alla forma preferisci la sostanza. E sai quanti campobassani vorrebbero la sostanza? Molti più di quelli che domenica erano a piazza Prefettura e che sono stanchi di vedere il degrado che circonda questa città. Fatti un giro in piazza dei cannoni e guarda bene la scultura di Gino Marotta che molte città ci invidiano. Os-

serva in che pietose condizioni si trova. Vogliamo parlare dei marciapiedi? Sono tutti scheggiati, come molto rovinato è l’asfalto e le aiuole. Altro che Pooh e Massimo Ranieri! Domenica su quel palco hai fatto lo show, ma se ti piace tanto il mondo dello spettacolo la prossima volta fallo montare sotto casa tua così ti puoi sfogare come vuoi che di queste ‘tarantelle’ i campobassani ne hanno le tasche piene. I cittadini vorrebbero da te un capoluogo vivibile e non assistere a questi sprechi di denaro pubblico per passare due ore. Noi preferiremmo essere contenti almeno per un anno. E come noi tanti tuoi elettori.

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Domani a Campobasso la presentazione dell’istituto europeo di pubblica amministrazione: è il primo in Italia

Ue, apre in Molise lo sportello Eipa E giovedì nel capoluogo l’assemblea dell’Euroregione: Iorio può ambire alla presidenza CAMPOBASSO – Due giorni al centro dell’Europa per il Molise. Domani a Campobasso si terrà la presentazione dello sportello Eipa (l’istituto europeo di pubblica amministrazione) che sarà aperto in regione ed è il primo in Italia. I lavori, introdotti dal vice presidente dell’Euroregione adriatica, Michele Iorio e dal presidente Ivan Jankovcic (confermata anche la presenza del ministro Gianfranco Rotondi), si apriranno domani a partire dalle 16 al Centrum palace con la partecipazione del direttore generale dell’Eipa, Marga Prohl, che relazionerà sull’esperienza dell’istituto europeo di Pubblica amministrazione e del direttore generale della Regione, Antonio Francioni che si soffermerà sui nuovi modelli di governance in Molise nell’ottica della macro regione Adriatico-Ionica. Il Molise, inoltre, ha affidato all’Eipa il compito di costituire una piattaforma che permetta di raf-

forzare la cooperazione regionale nell’ambito della P.a., incentivare la capacità amministrativa e sviluppare risorse umane in sinergia con i principi dello spazio europeo amministrativo tra i Paesi membri dell’Ue e quelli prossimi all’ingresso (come la Croazia da

luglio). Per Iorio, si tratta della “conferma del ruolo strategico della Regione in un evento di grosso significato”. L’evento trainante sarà, invece, giovedì 30, a partire dalle 9 al convitto Mario Pagano, con la VI assemblea generale dell’Euroregione adriatica ed è la prima

volta in Molise. L’organismo, nato a Pola (Croazia) esattamente lo stesso giorno di cinque anni fa, sarà chiamato ad eleggere il nuovo presidente. A fare gli onori di casa il presidente della Regione, Iorio, che ricopre la carica di vice presidente il quale, sotto sotto, punta allo

scranno più alto. All’assemblea generale dell’Euroregione parteciperanno i massimi esponenti istituzionali delle 25 regioni ed enti locali componenti l’organismo interregionale (sette dalle regioni italiane, sei dalla Croazia, sei dall’Albania, due da Grecia e Montenegro e uno dalla Serbia), e i rappresentanti di governo e delle diplomazie degli Stati che affacciano sul bacino adriatico. Dopo il rinnovo dei vertici dell’istituzione comunitaria, si terrà anche una tavola rotonda presieduta dal ministro degli Esteri italiano, Franco Frattini, sul tema della strategia adriatico-ionica sul percorso dell’integrazione Europea”. E dopo cinque anni di lavoro in seno all’Euroregione adriatica, il Molise, nonostante la sua popolazione sia poco più di un centesimo rispetto ai 20 milioni dell’intero bacino interessato, si sta ritagliando uno spazio importante. Adimo

Molisani sempre più poveri a rischio in 4mila CAMPOBASSO – In seguito alla decisione dell’Unione europea presa con il regolamento di esecuzione UE N562/2011 del 10 giugno 2011 in Italia sarà ancora più difficile avere cibo e assistenza per tre milioni di poveri. Decisione che avrà serie ripercussioni anche in Molise, dove il banco alimentare mediante la sua rete di enti convenzionati dona a 4.331 indigenti prodotti alimentari provenienti per il 58 per cento dall’Agea (agenzia per le erogazioni in agricoltura). Il regolamento prevede una riduzione drastica per il 2012 degli aiuti alimentari garantiti dal Pead (Programma europeo di aiuto alimentare) a favore degli indigenti. Si tratta di alimenti alla cui distribuzione contribuisce anche la rete del banco alimentare, che a livello

2 ANNO IV - N° 148 MARTEDÌ 28 GIUGNO 2011

nazionale raggiunge un milione e mezzo di persone. In Italia il programma di aiuto alimentare ai poveri è attivo dal 1995 e la collaborazione tra enti caritativi e Agea ha contribuito allo sviluppo di un sistema di distribuzione che ogni anno fornisce alimenti a più di tre milioni di poveri. Di questi sono 1.500.000 assistiti dalla rete Banco alimentare onlus attraverso 8.159 strutture caritative ad essa convenzionate. Alle strutture, grazie al Pead nel 2010, sono state distribuite gratuitamente 48.000 tonnellate di cibo che il prossimo anno potrebbero diventare un quinto. Luigi Nigliato, presidente del Banco alimentare di Abruzzo e Molise spiega che “condividiamo e sosteniamo in pieno la battaglia intrapresa dal ministro Saverio Romano

contro i tagli al Pead” specificando come “la riduzione degli aiuti comunitari avrà drammatiche conseguenze per le persone bisognose che ne usufruiscono sia in Italia che in Europa. In particolare, nel nostro paese e in Molise, la diminuzione di cinque volte dei beni alimentari erogati rischia di compromettere la tenuta del sistema di welfare. Una vera e propria bomba ad orologeria che potrebbe portare a rischiosi conflitti sociali e che solo il Consiglio dei ministri dell’Agricoltura eu-

C’è il pericolo dopo i tagli agli aiuti alimentari ropei può disinnescare proponendo nuove soluzione che integrino regolamento pubblicato lo scorso 10 giugno. È fondamentale che prevalga il buon senso e la lungimiranza, come è stato ribadito anche dai funzionari dell'Agea”.

Lavori Tav, scontri in Val di Susa

Bossi al premier: “Non tiri troppo la corda”

ROMA – In Val di Susa scontri questa mattina tra le forze dell’ordine, che tentavano di consentire l’allestimento del cantiere per la realizzazione di un tunnel per l’alta velocità sulla Torino-Lione, nell’area della Maddalena di Chiomonte, e i no Tav determinati a impedire l’inizio dei lavori con un presidio iniziato un mese fa. Il bilancio è di 25 agenti e di alcuni manifestanti feriti.

ROMA – Il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, lancia un avvertimento al premier. Prima di lasciare Sesto Calende, in provincia di Varese, ha scherzato con i giornalisti sull’episodio della fune stesa sul fiume Ticino: “Sì, è un monito a Berlusconi», ha sorriso Bossi. E a chi gli chiedeva: quindi non bisogna tirare troppo la corda?”. “Sì non bisogna tirarla troppo”, ha confermato.


PRIMO PIANO di Ignazio Annunziata Quando stamani mi sono recato in redazione e in una mail qualcuno mi accusava del mio passato non troppo glorioso, dicendo che si sarebbe recato addirittura alla Procura della Repubblica per farci chiudere il giornale, ho pensato che evidentemente aver tirato fuori gli scheletri dall’armadio di Massimo Romano deve aver infastidito. Ecco perché ne approfitto per fare alcune precisazioni al caro Massimo Romano e ai suoi sostenitori, abituati evidentemente come lui a fare i moralisti su tutto e tutti. Ora ti racconto qualcosa di me, e tanto per cominciare ti dico che non mi vergogno affatto del mio passato, venivo da altri ambienti e altre realtà. Ma sono orgoglioso del mio presente, soprattutto quando

Belle e zizì penso che molte persone leggono e apprezzano questo free press che qualcuno vorrebbe far chiudere, senza pensare che molti ragazzi, che un giornale non lo comprerebbero mai, ci leggono. Ebbene di questo me ne vanto e anche di quello che farò domani investendo in questo progetto e cercando di dare sempre il massimo. Come quando a fine mese faccio quadrare i conti. Sento spesso parlare dei soldi pubblici che la Regione elargisce a questo o quell’altro editore per mettere toppe ai loro buchi finanziari. Le difficoltà le vivono tutti anche perché è un settore difficile. Ma non per questo ci rechiamo in procura

tutti i giorni per denunciare questa o quella delibera. Invece di salire le scale della procura ci piacerebbe, caro Massimo, che ti recassi in Regione a fare il tuo dovere di consigliere visto che per quello sei stato eletto. E se sei finito all’opposizione non é dipeso certamente da me o dal mio giornale. Hai mai detto ai tuoi fan che alla collettività molisano costi circa 20mila euro al mese? Cioè 40 milioni delle vecchie lire e se non ci tradisce la memoria per un anno sono all’incirca 250mila euro l’anno, cioè 500 milioni delle vecchie lire che a fine legislatura lievitano a 1.250.000 mila euro. Cioè due

miliardi e cinquecento mila lire della vecchia moneta? Senza tralasciare tutti i benefici che ottieni con quella posizione. E pensa che la maggior parte dei ragazzi della tua età non arriva a mille euro al mese. Ci saremmo aspettati da te più impegno e meno

chiacchiere. Più fatti che parole incominciando dal taglio dello stipendio e a proposte alternative da oppositore vero del potere. Invece le tue sono solo denunce e carte bollate. Non una proposta, non un rimedio, ma solo spreco di soldi che anche tu contribuisci ad aumentare. E poi come tutti a fine mese controlli che lo stipendione sia arrivato. Ma del resto la lezione l’hai imparata presto da chi ti ha preceduto. Tuo zio Pio Romano.

Tramontano tra conflitto (d’interessi) e riparazione Il fratello dell’assessore di via Roma nonché consigliere di palazzo San Giorgio ottiene il patrocinio dalla Provincia e dal Comune per il suo libro ‘Percorsi di giustizia’ E prima che l’articolo venga pubblicato arriva subito la sua precisazione CAMPOBASSO – E’ incredibile quanto sia diventata efficiente l’amministrazione provinciale nell’era De Matteis. Prima ancora di scrivere una riga sulla presentazione del libro patrocinato dall’ente di via Roma e da palazzo San Giorgio, l’autore, Gianluca Tramontano si ‘insospettisce’ e precisa che “il lavoro è autofinanziato e che lui non fa politica”. Ma allora è un caso che la sua pubblicazione abbia ottenuto in un battibaleno il patrocinio gratuito della Provincia di Campobasso? Gianluca è il fratello del neo assessore provinciale, Alberto Tramontano che è anche consigliere di maggioranza a palazzo San Giorgio dove Tramontano (Gianluca) ha ottenuto un altro patrocinio. La presenta-

zione poi, fissata per domani pomeriggio si farà alla biblioteca provinciale Albino. Un caso anche questo? Dei ‘Percorsi di giustizia. Tra conflitto e riparazione’ l’unico conflitto che salta immediatamente agli occhi è quello d’interessi. Ma Giancluca dice di non voler assistere ad “inutili strumentalizzazioni”. Cosa che non era nelle nostre intenzioni. Ma se una persona, solo poche settimane fa, compariva al fianco del nuovo presidente di palazzo Magno nell’ormai celebre ‘De Matteis e i giovani’ (Gianluca era in prima fila) un sospetto è naturale che venga. Sospetto che comunque nulla ha a che fare con l’utilità di questa opera che affronta il tema della giustizia ri-

La città si stringe attorno a padre Bregantini Si è svolto ieri sera alle 19:30, nella cattedrale della Ss.ma Trinità di Campobasso, la celebrazione funebre in memoria della madre del vescovo, Giancarlo Bregantini. La signora Albina Odorizzi è scomparsa la scorsa settimana a Denno (Trento) all’età di 91 anni. Alla santa messa, celebrata da padre Giancarlo,

hanno partecipato tutti i vescovi del Molise, oltre alle massime autorità civili, politiche e militari. Al vescovo di Campobasso-Bojano, infine, rinnoviamo le condoglianze dell’editore, Ignazio Annunziata (presente alla cerimonia), e di tutta la redazione della Gazzetta del Molise.

parativa e della mediazione penale come strumenti alternativi per la risoluzione dei conflitti, soprattutto in ambito penale. Alla presentazione (mercoledì pomeriggio alle ore 16) saranno presenti oltre ai relatori (il procuratore Maria Teresa Rotondaro Aveta, la direttrice del carcere di Campobasso Armanda Rossi, il giudice Gianbattista Mercorio e il professore dell’Unimol Davide Barba) anche un po’ di politici. Hanno già dato l’ok il sindaco Luigi Di Bartolomeo, il presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis e l’assessore regionale alle Politiche sociali Angiolina Fusco Perrella. Sarà un caso anche questo? redpol


REGIONE CAMPOBASSO – Riorganizzazione delle funzioni e dei compiti amministrativi a livello locale mettendo in evidenza le funzioni fondamentali dei comuni non montani, con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, e dei comuni montani con popolazione inferiore ai 3.000 abitanti. Questo il tema centrale dell’incontro di ieri alla protezione civile dal tema “ Enti locali – esercizio di funzioni e compiti amministrativi – riassetto – forme associative – disciplina – estinzione delle comunità montane – disposizioni”, da qui l’analisi del federalismo fiscale visto non come problema ma come grande opportunità di crescita per la regione Molise. Il convegno promosso dall’assessore regionale agli enti locali Salvatore Muccilli, dal dirigente settori enti locali e polizia locale Emilia Petrolilli e da Antonino Molinaro, presidente I commissione consiliare permanente, ha visto la partecipazione del responsabile del sistema informativo della provincia di Campobasso Raffaele Malatesta, di Veronica Gianfagna, esponente del gruppo di progettazione interenti di Ali ComuniMolisani, del responsabile II settore di finanze, bilancio, patrimonio, risorse umane e tributi del comune di Bojano, Tommaso Ramacciato e di Luigi Sansone, presidente dei comuni del medio Sannio. Di interesse prioritario l'approfondimento della legge regionale

Piccoli comuni, da problema ad opportunità Ieri il convegno alla Protezione civile sulla riorganizzazione delle funzioni e dei compiti amministrativi in vista del federalismo fiscale n. 6 del 2011, alla luce delle disposizioni previste dalla legge n. 122 del 30 luglio 2010 e dal decreto ultimo del presidente del consiglio dei Ministri n. 78 del 09/05/2011, dove sono specificate le forme di esercizio associato da parte dei comuni per ridurre gli oneri organizzativi, procedimentali e finanziari. Punto di partenza per la pubblica amministrazione sarà la digitalizzazione degli archivi cartacei attraverso il Cad (codice amministrazione digitale) che ne stabilisce le regole della pubblica amministrazione. Veronica Gianfagna di Ali Comuni Molisani ha sottolineato come nel tempo “saranno organizzati eventi formativi per i dipendenti della pubblica amministrazione” anche sulla base degli esiti del campione

Emigrazione, il dizionario piace al Piemonte CAMPOBASSO - Il mondo dell’emigrazione protagonista nella città di Torino alle Officine grandi riparazioni. Infatti il progetto culturale - editoriale a cura delle giornaliste e studiose Mina Cappussi e Tiziana Grassi Donat-Cattin, edito da unmondoditaliani.com, piace alla regione Piemonte. Tant’è che si preannuncia una collaborazione poichè il dizionario ha calamitato i consensi dell’ente Regione grazie al consigliere Giampiero Leo che ha commentato la presentazione come “una cosa così straordinaria non capita tutti i giorni!”. In più ha sottolineato l’impegno della regione che ha ospitato a Torino il seminario “Proposta di un lessico d’emigrazione, il primo dizionario dell’emigrazione italiana”, sottolineando il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri, del Senato della Repubblica, Camera dei deputati, del ministero Affari esteri, oltre a diverse università. Anche il giornalista Leonard Berberi ha dedicato un ampio servizio al primo dizionario dell’emigrazione italiana su “Il sole 24 ore”. Il seminario accolto da un pubblico partecipe è stato aperto dal consigliere delegato Giampiero Leo che ha ricordato la diaspora dei piemontesi nel mondo e l’impegno della regione per il Tibet. Incontro che si è concluso con una promessa di collaborazione con la regione Piemonte. Tiziana Grassi Donat-Cattin si è soffermata , nel suo intervento, della struttura dell’opera, mentre la molisana Mina Cappussi ha illustrato le motivazioni che le hanno indotte a scrivere un “dizionario” dell’emigrazione, a “raccontare” le parole di chi è partito e di chi è tornato, di chi ha lasciato per sempre la propria terra e di chi continua oggi ad emigrare, anche senza la valigia di cartone. Ma la valigia è un simbolo, e di significati simbolici è pieno il dizionario che, al rigore scientifico, unisce la passione per il mondo dell’emigrazione, e il cuore, ingrediente principale che ha sollecitato la creazione di questo nuovo strumento d’indagine rendendo omaggio ai connazionali ovunque. Il dibattito che è seguito ha fatto registrare l’intervento di un esule istriano rincuorato dal fatto che non sia stata dimenticata la vicenda dei profughi dalla Dalmazia, Istria e Trieste, e di Carlo Di Giambattista, presidente della famiglia abruzzese e molisana in Piemonte e Valle d’Aosta, che ha invitato le autrici ad una presentazione nel capoluogo sabaudo, una presentazione speciale per gli emigrati delle due regioni.

analizzato dall’associazione di 126 comuni e 6 comunità montane che hanno aderito. Il compito del gruppo è quello di supportare gli enti aderenti nella realizzazione ed erogazione dei servizi al cittadino e alle imprese con l’obiettivo di garantire la partecipazione ai processi di innovazione della pubblica amministrazione. Tommaso Ramacciato ha sottolineato come “i vantaggi”, per i piccoli e medi comuni, possano “essere identificati proprio nelle funzioni di riscossione diretta che porterebbero ad una riduzione dei costi, alla costituzione di una macchina fiscale del comune ed un monitoraggio dei rapporti con l’agenzia delle entrate”. La nuova legge impone gli enti locali di svolgere una serie di servizi in maniera associata: fun-

zioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo; di polizia locale; di istruzione pubblica, compresa l’edilizia scolastica; funzioni nel campo della viabilità e dei trasporti; gestione del territorio; funzioni inerenti alla tutela ambientale e nel campo dello sviluppo economico. Entro il 2014, con degli step graduali, gli enti dovranno esercitare in forma obbligatoriamente associata le sei funzioni fondamentali così come un esempio di

successo è stato presentato attraverso la gestione associata dei servizi di dieci comuni il cui presidente Luigi Sansone ha sottolineato la presenza dell’intesa da più di dieci anni, tempi in cui parlare di associazionismo era prematuro. Importanza data alla comunicazione con la promozione di ulteriori incontri per non arrivare impreparati di fronte alla sfida del federalismo fiscale. MP

Molisani nel mondo, Beradi incontra i delegati La IV conferenza si è chiusa a Vinchiaturo alla presenza del deputato originario di Longano che come tanti ha lasciato il suo paese per gli Stati Uniti CAMPOBASSO – Un ritorno alle origini, il respiro dell’aria di casa e le verdi vallate che dominano il suolo molisano hanno accolto la tre giorni della IV conferenza dei Molisani nel Mondo promossa dalla Regione Molise, con il patrocinio dell’università del Molise, dall’Unioncamere, dai Comuni di Isernia, Campobasso e Termoli che su delega del presidente della Regione Michele Iorio e il presidente del consiglio regionale Michele Piacciano hanno inteso organizzare e promuovere. Appuntamento che riunisce i delegati delle associazioni più rappresentative degli oriundi molisani presenti in varie parti del mondo che ogni anno incontra i rappresentanti delle istituzioni sia regionali che locali. L’inaugurazione è avvenuta ad Isernia la mattina di lunedì 20 giugno in cattedrale alla presenza del vescovo Salvatore Visco per poi trasferirsi nella vicina sede universitaria del Molise. I lavori sono proseguiti, come da programma, attraverso dibattiti effettuati in diverse conferenze tematiche e visite nelle varie sedi di Campobasso, Termoli, Larino e Vinchiaturo. L’onorevole Amato Berardi, nella serata di mercoledì, da Roma ha raggiunto la località molisana di Vinchiaturo che ospitava tutti i delegati alla conferenza per la cena di commiato a conclusione della tre giorni. L’occasione quindi di incontrare le autorità regionali nella persona del presidente del Consiglio Michele

Picciano, del consigliere Antonino Molinaro, del dottore Teresio Onorato, ex funzionario regionale già responsabile dei Molisani nel Mondo e la nutrita rappresentanza dei nostri connazionali all’estero, in particolare quella degli Stati Uniti d’America guidata da Paolo da Astoria e quella degli oltre venti delegati del Canada guidati da Franco Zampogna da Toronto e da Tony Vespa da Montreal, vice presidente della conferenza dei Molisani nel Mondo. Nel saluto rivolto ai connazionali e ai ringraziamenti fatti alle autorità regionali per la riuscita della manifestazione, Amato Berardi ha rimarcato le sue origini molisane che anche lui, come tanti, all’età di dodici anni con la sua famiglia emigrò negli Stati Uniti d’America. Ha proseguito Berardi - che da molisano e da cittadino italiano-residente all’estero è ben consapevole che le regioni italiane - proprio la nostra esperienza ci insegna ad essere più solidali con gli altri e nello stesso tempo a valorizzare il nostro grande patrimonio dei connazionali residenti all’estero che da sempre sono stati una risorsa sia in termini economici che sociali. Un invito quindi a rafforzare e raccogliere le nuove sfide della globalizzazione tenendo ben presente il valore del nostro patrimonio umano rappresentano dai milioni di oriundi italiani che vivono nel resto del mondo. MP


REGIONE L’Idv: il programma entro settembre Nagni: dalle primarie esca un nome per battere Iorio e lo appoggeremo con proposte condivise CAMPOBASSO – “Dalle primarie dovrà uscire un candidato in grado di battere Michele Iorio e l’Italia dei Valori lo appoggerà con un programma condiviso”. Il coordinatore regionale, Pierpaolo Nagni, conferma la linea nazionale del leader, Antonio Di Pietro: niente partecipazione alle primarie e convergenza su una piattaforma comune nel caso in cui il candidato riscuota il consenso del partito. In caso contrario, i dipietristi proporranno un loro nome (magari per ripetere il miracolo De Magistris a Napoli) per la corsa di novem-

bre. Anche se, come conferma lo stesso Nagni, qui la soluzione non è così a portata di mano: “Non c’è nulla di particolare, eccetto che i nomi in ballo sono solo tre o quattro per le primarie e non ci sentiamo di appoggiare chi non ha adempiuto in pieno le promesse elettorali (leggi gli ex Idv Romano, Gatti e Astore che ora sono “trasvolati” rispettivamente in Costruire Democrazia, Api e Partecipazione democratica). Se dobbiamo partecipare alle primarie, vogliamo farlo su un programma comune”. L’Italia dei Valori, dunque,

resta alla finestra solo in apparenza perché lavorerà anch’essa al programma “anche con l’apporto di professionisti esterni ed entro i primi di settembre (le primarie si svolgeranno l’11) presenteremo la nostra proposta”. Una proposta che potrebbe incontrare (ed eventualmente integrare) quella del resto del centrosinistra: solo allora e nel caso in cui il vincitore delle primarie sia gradito all’Idv, si arriverà alla tanto sospirata unità e rendere “inutile” l’eventuale nome alternativo. Adimo

Nasce il forum Misure anticrisi, D’Alete: il Tar giovanile ha confermato i nostri dubbi del centrosinistra Aderiscono Comunisti italiani, Sel, Idv e democratici CAMPOBASSO – Nasce il forum giovanile dei giovani di sinistra e centrosinistra. Il nuovo organismo comprenderà le nuove leve di Comunisti italiani (Fgci), Sel, Giovani democratici (Gd) e Idv. “Questo comitato, ben radicato su tutto il territorio regionale – affermano – ha intenzione di costruire un’alternativa credibile alla ‘mala’ politica condotta da 10 anni dal governo regionale Iorio-Vitagliano. Infatti – spiegano – lo scopo che ci poniamo è quello di gettare le basi per un asse programmatico condiviso da tutte le forze politiche giovanili di centrosinistra, che miri a sensibilizzare la popola-

zione molisana sui grandi temi attuali”. Per cui, “mai come in questa fase è necessario lottare tutti uniti per cancellare dalla storia del Molise pagine intere di politica basata sul clientelismo e sulla mala gestione della ‘cosa pubblica’. Naturalmente questo comitato – concludono i rappresentanti dei partiti del forum – farà le sue battaglie non solo in vista delle prossime regionali, ma non si darà una scadenza temporale, cercando di mettere in campo delle strategie programmatiche condivise in grado di rafforzare il centrosinistra contro una destra ormai al capolinea”.

Dopo il pronunciamento della sentenza del Tar del 24 giugno che ha gettato ombre sulla gestione dei fondi Fse e, più in generale, sulle misure anticrisi adottate dalla Regione Molise arriva il commento del vice presidente del Consiglio regionale,

Tonino D’Alete (Pd) che scrive: “Il Tar non solo ha annullato la trasformazione della Finmolise in società in house, ma anche invalidato l’affidamento diretto e senza gara deciso dalla giunta regionale verso questa dei servizi creditizi relativi alle misure

anticrisi per 50 milioni di euro. Sospetti sui fondi Fse che già a partire da maggio 2010 avevamo reso noti, poiché secondo il nostro parere non proponevano effettive misure a sostegno delle imprese in crisi, non sollevandole in alcun modo, se non solo attraverso le parole, dal precario stato di disagio. Una diversa modulazione dei fondi è stata proposta da noi con un ordine del giorno in Consiglio regionale in occasione del bilancio regionale, ma purtroppo la sua bocciatura non ne ha permesso un confronto produttivo in aula. Con tale atto richiedevamo la rimodulazione del fondo anticrisi dato che avevamo registrato da parte delle imprese un’effettiva difficoltà ad accedervi. Il nostro impegno in questo senso è stato più volte confermato, soprattutto con le due proposte di legge che giacciono nelle Commissioni regionali competenti”.


CAMPOBASSO Palazzo San Giorgio, l’orologio non da i numeri…Giusti Il tempo non scorre ugualmente per tutti. O almeno questo è ciò che si evince guardando l’ormai storico orologio che domina la facciata del nostro Municipio: uno strumento cui il ‘valzer’ tra ora legale e ora solare non sembra per nulla inte-

ressare, visto che le sue lancette viaggiano in maniera quasi autonoma, scandendo le dinamiche della vita campobassana con circa un’ora d’anticipo. Un fattore che non gioca certamente a vantaggio dell’immagine cittadina, so-

prattutto in un periodo quale quello estivo - in cui l’area del capoluogo saluta l’arrivo di una significativa percentuale di turisti, ma anche di gente che ritorna nella terra natia proprio in concomitanza con la ‘bella stagione’. Un vero peccato,

dunque, soprattutto perché interessa da molto vicino uno dei monumenti più emblematici della città: quel palazzo San Giorgio che rappresenta un riferimento politico e civile, oltre che affettivo, per tutta la comunità locale.

Scooter contro auto: 19enne in ospedale Una ragazza ferita a seguito dell’incidente avvenuto ieri mattina in via Puglia Negli ultimi giorni sembra essere diventata una sorta di triste costante sulle arterie del territorio locale. E l’attesa tregua non è ancora arrivata, perché nelle scorse ore l’ennesimo incidente stradale ha visto come teatro l’asfalto cittadino. A farne le spese, stavolta, è stata una 19enne del capoluogo, protagonista ieri mattina di una pericolosa caduta dal proprio scooter . La giovane stava transitando a bordo del mezzo nei pressi di via Puglia, quando è venuta quasi a collidere con un’auto impegnata all’altezza dello svincolo per la tangenziale. Poco prima dell’impatto, però, la ragazza ha perso il controllo del motorino: probabilmente si è trattato di una sorta di riflesso incondizionato, che ha per-

messo però alla malcapitata di ‘limitare i danni’, evitando così uno schianto che avrebbe potuto provocare conseguenze molto serie. Ferite, fortunatamente non preoccupanti, e qualche escoriazione: la 19enne se l’è cavata con questi traumi, anche perché al momento del sinistro indossava il caso di protezione. Sul luogo dello sventurato episodio, ad ogni modo, sono intervenuti immediatamente i soccorsi del 118, che hanno provveduto a trasportare la vittima al Cardarelli di Campobasso per gli accertamenti e le cure del caso. Ancora ignote, al momento, le cause dell’episodio, su cui adesso stanno indagando i vigili urbani del capoluogo.

Nascono gli Sportelli delle età attive e solidali CAMPOBASSO – Gli anziani una risorsa per la società. Questo il messaggio lanciato dall’Anteas che ha presentato il progetto “ Sportello Seas” nel convegno organizzato nella sede centrale Cisl a Campobasso. Gli “Sportelli delle età attive e solidali” nascono per promuovere l’invecchiamento attivo, come il volontariato sociale, l’impegno civile e culturale, l’attività di formazione indirizzate alla terza età. Hanno preso parte alla riunione il segretario regionale dei pensionati Cisl, Luigi Pietrosimone, il segretario generale del sindacato molisano, Pietro Iocca e il presidente regionale dell’Anteas Luigi Ballone. Quest’ultimo ha spiegato il progetto degli sportelli Seas, una rete di servizi presso i comuni della regione, dove saranno gli anziani volontari a valorizzare i beni storici e culturali, a sviluppare ini-

ziative solidaristiche, a creare il giusto raccordo tra le generazioni al fine di promuovere il vivere sociale e solidale nelle comunità. Ballone ha sottolineato come si è impegnati nel territorio a costruire rapporti con le altre espressioni della società civile, operando per creare, nella collaborazione, vere e proprie reti di solidarietà. Con le sue numerose associazioni di volontariato e di promozione sociale, Anteas sta operando concretamente da alcuni anni. Ha concluso Ballone “abbiamo un sogno, vogliamo contribuire concretamente a costruire una nuova qualità sociale della vita dei nostri paesi, per superare l’emarginazione e la solitudine e favorire l’inclusione sociale. Per realizzarlo abbiamo bisogno del contributo delle donne e degli uomini di buona volontà”.

Inps, sportelli chiusi nel pomeriggio fino al 31 agosto CAMPOBASSO - E’già tempo d’estate. Anche per l’Inps. L’ente previdenziale ha infatti reso noto che, in concomitanza con l’arrivo della bella stagione e con la conseguente minore affluenza di utenti, le attività di informazione al pubblico abitualmente effettuate nelle ore del pomeriggio verranno sospese dal prossimo 4 luglio fino al 31 agosto nella sede provinciale del capoluogo, come presso le agenzie di Termoli e Larino.

AFFARONE CEDESI COMPLESSO INDUSTRIALE IN PROVINCIA DI ISERNIA COMPOSTO DA: CAPANNONE DI MQ 2.700 ca. (COPERTI); PALAZZINA UFFICI DI MQ 1.100 ca. (COPERTI); PIAZZALE ESTERNO DI MQ 6.000 ca.

350,00

PREZZO: €/MQ (COPERTI)!!! INFO: 338.5286231 - 339.4965924

7 ANNO IV - N° 148 MARTEDÌ 28 GIUGNO 2011


CAMPOBASSO Aglio blu, in Molise torna la paura Il fenomeno è stato registrato nelle scorse ore a Termoli E’accaduto ancora. Sulle tavole molisane sono tornati a far capolino alimenti dall’apparenza quantomeno equivoca. Dopo il formaggio, infatti, è arrivato il turno dell’aglio. Prodotti certamente differenti, ma stessa colorazione: quel blu che nel recente passato ha già allarmato parecchi consumatori. Lo spiacevole episodio si è verificato a Termoli, dove una famiglia ha avuto a che fare con degli spicchi d’aglio particolari, dall’odore apparentemente più intenso, che dopo esser stati tagliati hanno cominciato ad assumere una tonalità cromatica assoluta-

mente non consueta. Una circostanza che ha ovviamente insospettito i protagonisti dell’inconveniente, che hanno subito informato le autorità dell’accaduto. Ad indagare saranno i carabinieri e solo al termine dei necessari approfondimenti sanitari sarà possibile stabilire se si è trattato solamente di un caso isolato – magari dovuto ad un’errata metodologia di conservazione – o se il fenomeno possa essere riconducibile ad una causa diversa. Pare che l’aglio fosse stato acquistato qualche mese fa in un discount della città adriatica.

Accusato di stalking, a luglio la sentenza Slitta a luglio la sentenza nei confronti di un 40enne di Campobasso accusato di stalking.

Ieri, nel Tribunale del capoluogo, una nuova udienza in cui è stato ascoltato anche l’impu-

tato. L’uomo fu arrestato nel novembre dello scorso anno. Dopo un periodo trascorso nella casa

circondariale di via Cavour ottenne i domiciliari prima e la libertà dopo con il solo obbligo di non avvicinarsi all’abitazione in cui risiede la consorte, colei che denunciò i fatti. Per l’accusa, dunque, il 40enne avrebbe perseguitato a lungo l’ex compagna da cui è separato. Ieri, in aula, l’uomo, difeso dall’avvocato Mauro De Cesare, ha negato la maggior parte dei fatti a lui contestati e relativi ad inseguimenti, continue telefonate e ad un lucchetto messo al cancello dell’abitazione coniugale per impedire che la moglie entrasse in casa oltre a presunte percosse che la donna avrebbe ricevuto nel giorno del suo compleanno. Tutti episodi negati anche da un altro teste. Intanto, la sentenza prevista per ieri è slittata al 13 luglio, quando dopo l’escussione dell’ultimo testimone verranno rassegnate le conclusioni.

Maturità, dopo il ‘quizzone’ si pensa agli orali Dopo il temuto quizzone, la prova che ha chiuso gli scritti, per le migliaia di maturandi italiani manca ora lo scoglio degli orali che prenderanno il via a luglio. Intanto, ieri, gli studenti si sono concentrati su una serie di test basati su cinque discipline, domande a risposta multipla o aperta, ma anche di tipo vero-falso o a completamento predisposte non dal ministero ma dalle varie commissioni esaminatrici. Una verifica il cui esito varrà 15 punti. Le commissioni hanno predisposto una serie di domande di varia tipologia, indicate dal ministero dell'Istruzione: tra le 30 e le 40 a risposta multipla, tra le 10 e le 15 a risposta singola; non oltre due problemi scientifici a soluzione rapida; altrettanti casi pratici e professionali. In alcuni casi è stato chiesto ai maturandi di realizzare un progetto. Al termine del quizzone, i commissari si sono messi all'opera per correggere i compiti scritti: per ogni elaborato svolto possibile assegnare un massimo di 15 punti, a cui aggiungere quanto (non più di 25 punti) ogni studente ha accumulato nell'ultimo triennio di scuola, tra votazioni di fine anno e crediti scolastici e formativi. Due, tre giorni al massimo e saranno noti i risultati. Ma per il quizzone questa potrebbe essere l'ultima volta in quanto il ministro Gelmini nei giorni scorsi ha annunciato che è allo studio un tipo di test diverso, più simile all'Invalsi degli studenti di terza media.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Pollo all’oratinese Un pollo di media grandezza 2 spicchi d’aglio 1 peperone 1 peperoncino piccante grani di pepe, a piacere

una foglia d’alloro e un rametto di rosmarino un dl di olio extravergine d’oliva q. b. di farina q. b. di sale

Pulite il pollo, eliminando testa, zampe e interiora, passatelo sulla fiamma del gas per rimuovere l’eventuale peluria, quindi lavatelo accuratamente e tagliatelo a bocconi regolari. Tamponate i pezzi di pollo con carta assorbente da cucina, passateli ad uno ad uno nella farina e teneteli da parte per la cottura. Versate l’olio in una padella, unite l’aglio privato della camicia e leggermente schiacciato e fategli prendere colore, quindi eliminatelo, unite i pezzi di pollo e fateli rosolare a calore vivace. Intanto, lavate il peperone, privatelo dei semi e dei filamenti interni e, dopo averlo tagliato a listarelle, unitelo al pollo; aggiungete il peperoncino sminuzzato, l’alloro ed il rosmarino. Aggiustate di sale, abbassate il fuoco e portate a cottura il Pollo all’oratinese, una pietanza della tradizione di Oratino, un piccolo Comune della provincia di Campobasso. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

CIPOLLA Piazza Cesare Battisti, 11 Tel. 0874.65391

DI TOMMASO C.so G. Garibaldi, 48 Tel. 0865.50891

PAOLO (di appoggio) Via Monforte, 63 Tel. 0874.416327

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno CENTRALE - C.so Nazionale, 102 - Tel. 0875.702492

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:04 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:11 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30 Campobasso: (Terminal) 6,10-7,30-9,3013,30-16,00 Bojano: (P.zza Roma) 6,30-7,50-10,0013,55-16,20 Isernia: (P.zza Repubbl.) 7,00-8,20- 10,3014,25-16,50 Venafro: (S.S. 85) 7,25-8,45-10,55-14,5017,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,55-11,2015,15-17,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 9,25-10,30-13,0016,45-19,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,30 Siena: (P.zza Rosselli) 12,55 Firenze: (P.zza Adua) 14,00 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 11,30-13,30 15,0018,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 15,00-16,3020,00 Venafro: (S.S.85) 13,15-15,35-17,00-20,3022,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 13,45-16,00-17,2520,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 14,10-16,25-18,0021,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 14,30-16,45-18,3021,45-23,15 Termoli: (Terminal) 17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35 - 6,15 (festivo) - 6,30 - 7,00 - 7,45 8,05 (anche festivo) - 11,00 (anche festivo) - 12,35 (anche festivo) - 13,45 - 14,10 (anche festivo) - 14,15 - 16,10 - 17,10 (festivo) 17,20 - 18,05 - 19,55 - 20,35 (anche festivo) TERMOLI-CAMPOBASSO 6,10 (anche festivo) - 6,40 - 6,50 - 7,45 8,15 - 8,30 (festivo) - 10,00 - 12,40 - 13,45 - 14,00 (anche festivo) - 14,10 - 16,05 (anche festivo) - 16,20 - 17,10 - 18,40 (anche festivo) - 19,25 - 20,00 - 21,35 (festivo) 22,10 (anche festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 6.30 7.40 9.10 8.05 (anche festivo) 9.15 10.45 14.15 15.25 16.55 17.10 (festivo) 18.20 19.50 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 11.10 12.40 13.50 14.35 (anche festivo) 16.05 17.15 18.30 20.00 21.10 20.05 (festivo) 21.35 22.45 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna

Acquario 21 gen - 19 feb

DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Il cielo di questo giorno e' benevolo, vi consentira' di trascorrere una giornata piacevole e interessante. Idee brillanti, aiuti insperati e occasioni per mettervi in mostra sono a portata di mano; sfruttate, quindi, al meglio questo martedi', se volete fare passi da gigante nel lavoro e migliorare i rapporti con le persone vicine. Sfiziosi i programmi serali, con o senza il partner. Toro - La vostra vita professionale scivolera' via senza il minimo intoppo, grazie allo zelo notevole e all'abilita' in fase di programmazione; saprete preparare cosi' bene la vostra attivita' che la fase esecutiva verra' da se', senza alcuna fatica. La serata sara' prodiga di bei momenti per tutti coloro che sono felici in coppia, ma anche per chi non lo e': le occasioni di incontro saranno tante!

Gemelli - Le previsioni astrali vi offrono tutte le possibilita' d'essere felici: lo spirito d'iniziativa e' alle stelle e il fascino e' luccicante come non mai. Ora dipende solo da voi, cogliere al volo le occasioni fortunate e decidere la direzione in cui far volare il vostro cuore. Nel lavoro tirate fuori la grinta, che non vi manca: a volte e' indispensabile mostrare i muscoli per avere rispetto!

Cancro - Un intuito quasi magico sara' la vostra arma segreta da utilizzare in qualunque momento della vostra giornata. Saprete mettervi in sintonia con i pensieri e le emozioni altrui con un'abilita' incredibile, sconcertante: in questo modo riuscirete a sapere quello che sta per succedere, o come si comporteranno le persone vicine! Ritagliate degli spazi tutti per voi.

Leone - Vi sentirete leggeri, pronti a volare via, chissa' dove! E ne avrete davvero voglia, almeno per sfuggire a una serie di problemi e di situazioni che non avete assolutamente intenzione di affrontare! Rifugiatevi nei vostri numerosi interessi, toglietevi qualche sfizio. Se avete degli amici, dei veri amici, in questo giorno fate qualcosa per dimostrare quanto ci tenete. Vergine - La Luna avversa segnala il rischio di litigi e incomprensioni. Non acuite i conflitti con amici o colleghi di lavoro che, per carattere e storia personale, hanno idee e atteggiamenti che non condividete: rispetto e tolleranza sono valori da coltivare per vivere piu' serenamente. Siate molto pazienti con la persona amata, sfoderate tutte le vostre doti di dolcezza e comprensione. Bilancia - Tutto scorrera' in maniera calma e tranquilla, ma a voi sembrera' un po' monotono. Venere (l'amore), vi esorta ad aprivi a nuove esperienze affettive. Anche se in passato avete subito una delusione, non dovete essere scettici circa la possibilita' di un nuovo incontro, una nuova storia. Gia' impegnati? Mostrate al partner piu' dolcezza, piu' attenzioni: ne ha molto bisogno. Scorpione - Nonostante qualche contrattempo il lavoro procede bene grazie alla vostra competenza. L'economia, pero', e' da montagne russe; entrate e uscite di denaro si alternano a ritmi vertiginosi. Occhio al bilancio, dunque. Energie in calo: salire le scale e' come scalare una montagna! Ritagliatevi quindi del tempo da dedicare al riposo e al relax, senza trascurare il partner. Sagittario - Acque agitate in amore, lo annuncia la Luna opposta al segno. In questo momento non e' il caso di intavolare con il partner discussioni spinose. La vostra relazione e' iniziata da poco? Potete viverla intensamente anche senza fare chissa' quali progetti per il futuro: e' ancora troppo presto. Non trascurate la salute; qualcuno potrebbe andare soggetto a disturbi digestivi. Capricorno - Qualche piccolo intoppo amministrativo minaccia di complicare la giornata lavorativa. Mettete da parte l'orgoglio e chiedete aiuto a qualcuno piu' abile di voi a districarsi nei problemi, nei meandri della burocrazia. Occhio anche a computer, telefonini e strumenti simili: oggi vi faranno penare parecchio! Diminuite il sale negli alimenti e aumentate l'acqua che bevete. Acquario - Una sfavillante Luna in trigono dai Gemelli, vi accompagna in questo martedi'; oltre ad essere al centro dell'attenzione, vi aspettano novita', avvenimenti piu' che fortunati! In effetti, l'umore e' luminoso, le energie sono eccellenti: insomma sentite di avere le capacita' e i mezzi per affrontare qualsiasi sfida! Il lavoro e' in netta ripresa e la vita di coppia anche di piu'. Pesci - Umore torvo, pessimismo, senso di irrequietezza: il giorno non esordisce nel migliore dei modi. Colpa della Luna in quadratura, che vi porta a vedere solo i lati negativi di persone e situazioni. Attenti soprattutto sul lavoro, rischiate di rovinare una collaborazione fruttuosa. In amore, passate al vaglio il vostro comportamento con il partner e se necessario correggetelo.


ANNO IV - N° 148 - MARTEDÌ 28 GIUGNO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L'OSCAR DEL GIORNO A DAVIDE APPOLLONIO

Per i cento anni del Volo dell'angelo, i cittadini di Vastogirardi, guidati dal sindaco Davide Appollonio, stanno facendo le cose in grande. Hanno organizzato un calendario ricco di eventi. Degno di una rappresentazione tra le più suggestive del Molise. Ieri mattina il primo cittadino, affiancato tra gli altri dal presidente della Regione Iorio e dal presidente della Provincia Mazzuto, ha illustrato il programma: stasera appuntamento musicale curato da Antonello Carozza, Ima Molise e Musci academy di Larino. Domani alle 17 convegno proposto dall'accademia italiana della cucina. Giovedì alle 18 concerto di musica. La sera del primo luglio si entra nel vivo con la rappresentazione del volo dell'angelo. A seguire lo spettacolo del cabarettista Carmine Faraco. Il volo sarà ripetuto la mattina del due. In serata concerto bandistico. Il tre luglio gran finale con il concerto di Edoardo Bennato.

IL TAPIRO DEL GIORNO AI RESTAURI “DISASTROSI”

Così, in sintesi, li definisce Tiziano Di Clemente, coordinatore del Partito comunista dei lavoratori, in riferimento ad alcuni interventi effettuati a Isernia. “Facciamo solo alcuni esempi di tali sciagurati “restauri” - scrive Di Clemente: il cemento che sfregia il preziosissimo monumento costruito su pietre di epoca romana (Fontana della Fraterna) monumento simbolo della città; oppure sull’antica Torre Porta Mercatello (parte della cinta muraria medioevale della città) o ancora sulle facciate di Palazzo Jadopi (del secolo XVIII). Chi ha lasciato – si chiede Di Clemente - commettere un simile scempio dei beni culturali della città violando le elementari regole dell’arte del restauro?”

AGNONE

ISERNIA

SESTO CAMPANO

Nuove opportunità di lavoro per i disoccupati Ecco il piano del Comune

Crisi economica, Iorio ricorda il suo impegno per salvare le aziende molisane

Denunciati dai carabinieri di venafro due giovani per spaccio di droga

A PAG. 15

A PAG. 15

A PAG. 15

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Lombardozzi (Pdl) e Gino Di Silvestro (Fli) votano contro: è il loro addio alla maggioranza

Comune, via libera al bilancio Melogli supera l'ostacolo più duro: approvati rendiconto 2010 e il documento di previsione del 2011 ISERNIA. Tanto rumore per nulla. Alla fine il rendiconto 2010 e il bilancio di previsione 2011 hanno avuto il via libera dal consiglio comunale di Isernia. Tra i consiglieri che sostengo la maggioranza del sindaco Gabriele Melogli si è registrato più di qualche mal di pancia. Ma in tarda mattinata è arrivata il primo, chiaro verdetto: il rendiconto è passato con 24 voti favorevoli e 11 contrari. Scontato

il no compatto delle minoranze, si è registrato anche quello di due esponenti della maggioranza: hanno votato contro Gino Di Silvestro (Fli) e Giuseppe Lombardozzi (Pdl). Quest'ultimo ha anche inviato un corposo documento alla Corte dei Conti, poiché a suo avviso vi sarebbero delle irregolarità nel documento approvato dall'assise cittadina. Da segnalare anche alcune assenze nei banchi della maggioranza, più o meno strategiche: al momento del voto hanno abbandonato l'aula Raimondo Fabrizio e Antonio Potena, entrambi del Pdl. È andato via anche Salvatore Galeazzo (indipendente). Assenti durante i lavori della mattinata Enzo Pontarelli, Giovanni Sassi e il presidente del consiglio Domenico Testa, sostituito da Gianni Fantozzi. La minoranza ha contestato il documento sulla scia delle osservazioni fatte dai revisori dei conti. In particolare Marcello Veneziale (Partito democratico) ha sottolineato alcune spese che di fatto non permettono all'ente di Palazzo San Francesco di rispettare il patto di stabilità. Dai banchi della maggioranza il consigliere Ciro Cardinale ha detto che chi ha votato contro il bilancio deve essere messo fuori dalla maggioranza. Si vedrà come andare a finire. Certo è che il sindaco, Gabriele Melogli, ha superato abbastanza agevolmente uno degli ultimi ostacoli più duri

che restavano sul cammino che porta alla scadenza naturale del mandato amministrativo, previsto per la primavera del 2012. O ancora prima, visto che a novembre ci sono le Regionali. Potrebbe succedere davvero di tutto. Non è infatti escluso che il primo cittadino tenti di traslocare a Palazzo Moffa. Ieri pomeriggio la maggioranza ha dato il via libera anche al bilancio di previsione 2011 e a quello pluriennale 2011-2013 (20 voti favorevoli e 8 contrari).

Agnone, ecco i buoni lavoro Alla Camera di commercio incontro con i sindaci e gli imprenditori Iorio: il nostro impegno per aiutare per i disoccupati le aziende a uscire dalla crisi AGNONE. Opportunità di lavoro ad Agnone. Il sindaco Michele Carosella e l'assessore Nunzia Zarlenga, facendo riferimento a una delibera di Giunta del 2010, hanno dato il via libera all'impiego di personale disponibile al “Lavoro occasionale di tipo accessorio – Buoni Lavoro”, cioè quelle prestazioni di lavoro svolte al di fuori di un normale contratto di lavoro, in modo discontinuo e saltuario. A titolo esemplificativo, per la P.A.: manifestazioni sportive, culturali, fieristiche, lavori di emergenza (compresi: segnaletica; manutenzione strade e aree verdi) o solidarietà. Altre attività alle quali si applica il lavoro occasionale accessorio (buoni lavoro): imprese del settore agricolo; imprese familiari nei settori commercio, turismo e servizi; settore domestico; lavori di giardinaggio, pulizia e manutenzione edifici, strade, parchi e monumenti; consegna porta a porta e vendita ambulante di stampa quotidiana e periodica; insegnamento privato. Possono usufruire di questo tipo di lavoro coloro che ne faranno richiesta al Comune di Agnone per la graduatoria, in base alle necessità ed alle attività da svolgere, nel limite delle disponibilità economiche dell’Ente: disoccupati, studenti con meno di 25 anni, cas-

sintegrati e lavoratori in mobilità, casalinghe e pensionati. Questi i soggetti che possono utilizzare i “buoni lavoro”: I committenti possono essere le famiglie, privati, aziende, imprese familiari operanti nel settore commercio – turismo – servizi, imprenditori agricoli, enti senza fini di lucro, enti pubblici (in caso di prestazioni per lavori di emergenza, di solidarietà ed altro). I Buoni Lavoro cartacei posso essere acquistati presso le sedi Inps. Vantaggi per il datore di lavoro: può beneficiare di prestazioni nella completa legalità, con copertura assicurativa INAIL per eventuali incidenti sul lavoro, senza dover stipulare alcun tipo di contratto, senza dover effettuare la comunicazione anticipata on-line al centro per l’impiego e senza dover inserire alcuna “scritturazione”sul Libro unico del lavoro. Il lavoratore, invece, può integrare le sue entrate attraverso le prestazioni occasionali, il cui compenso è esente da ogni imposizione fiscale e non incide sullo stato di disoccupato o inoccupato. Il compenso dei buoni lavoro dà diritto all’accantonamento previdenziale presso l’INPS ed alla copertura assicurativa preso l’Inail ed è totalmente cumulabile con i trattamenti pensionistici.

ISERNIA. Ieri mattina, su iniziativa della Camera di Commercio, a Isernia si è tenuto un incontro per riflettere sui 150 anni dell'unità d'Italia. Presenti gli amministratori dei 52 comuni molisani e numerose autorità civili e militari. A fare gli onori di casa, il presidente dell'ente camerale isernino, Luigi Brasiello. Tra gli ospiti, il presidente della Regione, Michele Iorio. "L’Italia e il Molise – ha detto durante il suo intervento - hanno vissuto nel passato momenti di grossissima difficoltà riuscendo, con uno sforzo comune, a superarli. Possiamo dunque dire che anche oggi l’Italia e il Molise sapranno porsi alle spalle questo momento di crisi, rimettendosi sulla strada della crescita e dello sviluppo. In questo quadro, un ruolo importante potrà e dovrà essere svolto dal sistema camerale e dalla sua rete, dagli imprenditori e dalla architettura istituzionale operante sul territorio". Il Presidente Iorio ha quindi voluto ricordare il percorso fatto negli ultimi anni dal Governo regionale per sostenere la struttura economica del Molise in questo momento di crisi. Iorio, nello specifico, ha ricordato l’impegno profuso per le grosse imprese (Ittierre, Arena e Zuccherificio) e per le piccole e medie iniziative im-

Droga, denunciati due spacciatori

A Venafro incontri sulla cultura rom

SESTO CAMPANO. I carabinieri della Compagnia di Venafro hanno fermato uno studente di 25 anni, della provincia di Avellino. È stato trovato in possesso di cinque grammi di “marijuana” detenuta per uso personale. Il giovane è stato segnalato alla Prefettura. A un 26enne impiegato romano i militari hanno invece sequestrato oltre cinque grammi di “hashish”. È stato segnalato all'autorità giudiziaria per detenzione di stupefacenti finalizzata allo spaccio.

VENAFRO. Si è concluso con una conferenza sul tema “Vite di rom” il ciclo di incontri culturali “Emozioni”, tenuti nella Biblioteca Comunale di Venafro e curati da Virgina Ricci. Si sono alternati relatori di rilievo come Aldo Cervo, Giuseppe Napolitano, Amerigo Iannacone, Domenico Riccio, Antonio Santoriello e Rita Iulianis. Nell'ultimo incontro, coordinato da Giacomo Gargano, hanno parlato don Salvatore Rinaldi, Vania Mancini (nella foto) e l’on. Eugenio Riccio. Presentato il libro di Vania Mancini “Zingare spericolate”.

prenditoriali, per le quali sono state attivate facilitazioni per l’accesso al credito. "In quest’ultimo caso - ha continuato il Presidente Iorio - abbiamo scontato alcuni ritardi dovuti alla burocrazia. Ed è proprio la burocrazia uno degli elementi negativi che dobbiamo modificare, perché rallenta, se non danneggia gravemente, il percorso dalla fuoriuscita della crisi". Il Presidente ha quindi voluto ricordare la determinazione del Governo regionale nel 2009, ad uscire dai parametri del Patto di Stabilità ed utilizzare fondi, anche in anticipazione, per sostenere le imprese in difficoltà a causa della crisi congiunturale. "Fu quello un atto di coraggio - ha detto - che ci valse il titolo di "Regione non virtuosa", ma che ci ha consentito di aiutare il sistema economico molisano in un momento difficile. Abbiamo in pratica anticipato quella che ora è la posizione ufficiale dell’Italia, che chiede all’Unione Europea, una maggiore flessibilità nell’applicazione dello stesso Patto di Stabilità". Iorio, infine, ha ribadito come sia importante mantenere la diversificazione strutturale nel Molise tra le due Camere di Commercio, che rappresentano la tipicità dei territori e creano una sana competizione.

15 ANNO IV - N° 148 MARTEDÌ 28 GIUGNO 2011


TERMOLI Lettera aperta di Costanzo Carriero al sindaco Gianfranco Cammilleri

Più attenzione per il borgo Antico CAMPOMARINO – Il presidente dell’Associazione “Borgo Antico”, Costanzo Carriero, visto il perdurare di situazioni incresciose che interessano il paese vecchio ha scritto una lettera aperta al sindaco Camilleri, e reitera alcune richieste già avanzate nell'Ottobre 2009. Nello specifico: le strade non vengono adeguatamente pulite, ve ne sono alcune in particolare che non vedono il passaggio degli addetti da mesi e la pulizia è affidata alla buona volontà degli abitanti del Borgo, oltre che da persona di mia fiducia che – praticamente – ogni domenica vi provvede; vi sono contenitori in cemento per i rifiuti che non vengono svuotati con regolarità, pur essendo palesemente colmi e strabordanti di immondizie. Mi risulta che vi sia apposita ditta locale che debba provvedere allo spezzamento e, appunto, allo svuotamento dei cestini ma nulla abbiamo visto in tal senso. L’estate scorsa sono stati avvistati topi e serpenti attirati dalla sporcizia e ci auguriamo che il fenomeno non si ripeta anche quest’anno; su tutto il Borgo antico, vige Ordinanza di divieto di sosta a mezzi ed automobili che non viene rispettata, in particolar modo dai turisti. Ciò comporta un disagio per chi vi abita tutto l’anno e che forse, e dico forse, avrebbe più diritto di parcheggiarvi, ma sia per il rispetto dell’Ordinanza stessa che per il piacere di avere una zona esclusivamente pedonale dove potere passeggiare indisturbati dalle auto, non trasgredisce. Purtroppo il controllo dei preposti è assolutamente nullo e la segnaletica insufficiente. Per la risoluzione di questa problematica e per venire incontro alle esigenze degli abitanti del Borgo - “invernali ed estivi”- oltre che incrementare la segnaletica con cartelli di divieto di sosta, sarebbe opportuno rivalutare la proposta fatta dalla scrivente Associazione, e contenuta sem-

pre nella nota dell’Ottobre 2009 da Lei ricevuta, con la quale si chiedeva di riservare dei posti auto nel parco adiacente il Borgo, ora denominato di “San Pio”. Infatti l’ampio parcheggio potrebbe tranquillamente essere, parzialmente, riservato alla famiglie che abitano nel Borgo, con posti assegnati, numerati ed opportunamente circoscritti onde evitare discussioni con gli avventori estivi. Rammento, inoltre, l’ulteriore proposta a suo tempo formulata - in prima istanza alla precedente Amministrazione - alla Sua attenzione con la quale si chiedeva la possibilità di riqualificare la zona occupata dall’allora palazzo Musacchio, oggi demolito, con la realizzazione di una piazzetta quale punto di incontro per la comunità, tutelando ovviamente le singole proprietà private. Tanto per memoria, la richiesta fu accompagnata da una raccolta di firme cospicua. L’opera, contenuta nel “Piano delle opere triennali”, sarebbe da eseguire nel 2012 e 2013 (con uno stanziamento di euro 300.000 all’anno); circostanza che appare forzata, visto e considerato che non risulta coinvolgimento e nessuna azione nei confronti dei proprietari, sia tecnica che organizzativa. La conclusione, probabilmente, è che l’area rimarrà ancora abbandonata, con erbacce, macerie ancora non rimosse definitivamente, pareti “bucate” con infiltrazioni e danni alle abitazioni confinanti e – peggio ancora utilizzata come una discarica a cielo aperto da persone incivili. Sempre con la nota dell’Ottobre 2009 più volte richiamata, avevamo anche segnalato la

obiettiva necessità di un collegamento con una navetta per gli abitanti del Borgo verso gli altri quartieri di Campomarino, soprattutto verso la Chiesa nuova e gli Uffici Comunali, vista l’età avanzata dei cittadini che risiedono appunto nel Borgo. Purtroppo tutto è rimasto inascoltato, lamentele e proposte, mentre ritengo che solo con una fattiva collaborazione anche con le Associazioni che agiscono sul territorio – e aggiungerei soprattutto con quelle come la mia che non chiedono contributi pubblici, come Lei ben sa, per l’opera e le iniziative svolte – le Amministrazioni possano venire incontro ai bisogni dei cittadini. Del resto, questo ultimo aspetto è stato reiterato nel Regolamento comunale da Lei modificato nel 2010, per cui ritengo che Le stia a cuore. A distanza di due anni, ci sarà questa volta una risposta concreta? Ci auguriamo di si. Il Presidente Costanzo Carriero

Laboratorio di movimento, ultimi giorni per iscriversi SANTA CROCE DI MAGLIANO – Il prossimo 30 Giugno scade il termine per iscriversi al "Laboratorio di movimento" con Annika Pannitto, organizzato nello Stroszek spazio del Centro di Ricerca Culturale Abraxas. “Con questo laboratorio di movimento - si legge in un comunicato - lavoriamo per individuare elementi utili alla ricerca di un linguaggio corporeo personale e alla costruzione di un proprio mondo e un immaginario di riferimento. Partendo dal corpo, indaghiamo la relazione con il tempo e lo spazio e cerchiamo diverse modalità ritmiche e dinamiche. Diamo attenzione particolare al lavoro con un altro (o altri) corpi: quanto un’altra dinamica può influenzare la propria danza? Quanto può arricchirla? Quanto cambiarla? Il linguaggio principale utilizzato – continua la nota - è l’improvvisazione: come si può creare una danza senza la base di una coreografia o di una tecnica riconoscibile? La finalità principale del laboratorio è quella di avviare un percorso di conoscenza del proprio corpo nel rispetto delle specifiche e uniche caratteristiche di ognuno. Il laboratorio è dedicato ad attori e danzatori e chiunque interessato al movimento e non necessità di una preparazione specifica di danza. Al termine del laboratorio – conclude il comunicato - ci sarà una performance aperta al pubblico”. Per informazioni si può visitare il sito www.abraxaslab.org, scrivere all’indirizzo abraxaslab@email.it o telefonare al 329 6290465.

I cavalieri del Tratturo il 9 luglio a Santa Croce SANTA CROCE DI MAGLIANO – I Cavalieri del Tratturo organizzano una passeggiata cavallo per sabato 9 Luglio, con partenza da Santa Croce di Magliano e arrivo presso la sede dell’associazione a Macchia Valfortore. Il Programma prevede il raduno presso la pineta vicino la statua di Padre Pio a Santa Croce di Magliano, partenza intorno alle 16,30 e arrivo previsto per le 20 dove ci sarà una cena presso l’agriturismo Horse’s Ranch. Gli organizzatori consigliano ai partecipanti di scaricare i cavalli a Santa Croce di Magliano in mattinata o primo pomeriggio e di spostare già i mezzi adibiti al trasporto cavalli a Macchia Valfortore per averli già sul posto di destinazione per comodità.La prenotazione è obbligatoria, al fine di una buona organizzazione, entro il 5 luglio via mail ( info@cavalierideltratturo.it ) o via telefono 338 4108645 – 3209449880.

Il presidente dell'associazione chiede interventi sulla pulizia, contro la sosta selvaggia e mezzi di collegamento

Cortincentro Torna la rassegna nazionale di cortometraggi LARINO - Dopo il successo della passata edizione, Larino torna ad ospitare Cortincentro, rassegna nazionale di cortometraggi, patrocinata dall’assessorato alla Cultura del centro frentano. Molti i lavori giunti da ogni regione dell'Italia, e anche da Francia, Germania e Spagna, con grande soddisfazione degli organizzatori. Due le sezioni del concorso: Cortometraggi a tema libero e, novità di quest’anno, “Cortissimi”, opere della durata massima di cinque minuti che dovranno trattare il tema del Viaggio, come metafora della vita, esperienza di se stessi e degli altri, scoperta di nuove culture e arricchimento dell’io. Ogni autore o gruppo partecipa proponendo anche più di un lavoro e sono state accettate opere di qualsiasi genere cinematografico prodotte sia in digitale (girate in qualunque formato e supporto) che in pellicola. Ai primi classificati di ciascuna sezione andrà un premio di 500 euro più una targa celebrativa. Premi speciali saranno assegnati anche da una giuria popolare. L’appuntamento è per i prossimi 21 e 22 Luglio nel parco cittadino di Villa Zappone.


TERMOLI Tutto esaurito per l’appuntamento del 30 giugno nella piazzetta San Domino

Lucio Dalla in concerto contro le trivellazioni Con lui sul palco Renato Zero, Gigi D’Alessio e Irene Fargo. Assente Francesco De Gregori ISOLE TREMITI - La musica italiana per difendere le Isole Tremiti. Contro le trivellazioni un maxi concerto il 30 Giugno organizzato da Lucio Dalla e al quale parteciperanno anche Renato Zero, Gigi D’Alessio e Irene Fargo, mentre non ci sarà Francesco De Gregori, inizialmente dato come sicuro partecipante. Esaurite da giorni le offerte turistiche oltre ovviamente ai biglietti. Dunque un concerto solo per coloro che sono riusciti a prenotare un posto letto visto che non sono previsti collegamenti dopo il concerto tra le Diomedee e la terra ferma. “Per il momento non abbiamo autorizzato collegamenti straordinari — spiega il commissario prefettizio delle Tremiti, Carmela Palumbo —. Con il prefetto e il questore si stanno ancora facendo valutazioni legate alle questioni di ordine pubblico e sicurezza. Sceglieremo la via più idonea in relazione all’affluenza”. Piazzetta San Domino, dove si terrà il concerto, secondo i tremitesi può contenere 400 posti a sedere mentre in piedi si possono superare di poco le 2000 persone. Prima dell'inizio delle esibizioni ci sarà l’inaugurazione di una statua, realizzata dallo scultore Michele Circiello, alta due metri raf-

figurante un guerriero che Lucio Dalla regala alle Tremiti, Tornando alla motivazione del concerto, la protesta è nata dalla richiesta della Petrocelt, successivamente autorizzata dall’attuale ministro per l’Ambiente Stefania Prestigiacomo, di procedere con trivellazioni esplorative nell’area dei fondali delle Tremiti. Immediata la reazione di cittadini, oltre trecento associazioni tra cui il Wwf Italia, Legambiente e Greenpeace, oltre a numerosi esponenti del panorama politico. Durante l’evento verrà inoltre ricordato come appena un anno fa la marea nera nel Golfo del Messico causò danni incalcolabili all’ambiente. La firma sull’organizzazione della manifestazione da parte del cantautore bolognese non sorprende, visto quanto da lui stesso dichiarato in

occasione del sit-in dello scorso 7 Maggio: “Dobbiamo mobilitarci con tutte le nostre forze perché questo obbrobrio, questa stupidità, questo attacco alla vita comune, al progresso e questa finta economia non minaccino la nostra sopravvivenza”. Nel frattempo non si ferma la protesta: sono già 289 le associazioni che hanno costituito la rete nazionale «No Triv». Dall’arcipelago è partita domenica una nuova sfida: raccogliere le firme e coinvolgere l’Unesco affinché l’Adriatico sia dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità. L’otto luglio inoltre ci sarà una manifestazione di protesta dinanzi al palazzo della Regione Abruzzo che non ha impugnato il decreto del ministro Prestigiacomo.

Eternit in Fiat, le precisazioni dei sindacati

TERMOLI - I Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) delle organizzazioni sindacali Fim – Fiom - Uilm – Fismic e Ugl dello stabilimento Fiat Powertrain di Termoli, in riferimento ad un articolo pubblicato su un portale web locale lo scorso 18 Giugno, dove veniva esposta una foto di un tetto (attribuendolo allo Stabilimento Fiat di Pantano Basso) fatto di lastre ondulate di eternit in cattivo stato di conservazione, precisano alcune cose. Le azioni attuate dai responsabili d’azienda per la sicurezza e l’ambiente per monitorare

i pannelli di fibrocemento sono molteplici. In primo luogo viene commissionata ad una azienda esterna la certificazione per il rilievo delle polveri fini presenti nell’aria per lo sgretolamento dei materiali (la certificazione è triennale, l’ultima è stata fatta a Dicembre 2010). I risultati hanno evidenziato che il valore più alto rilevato è stato di 0.8 gr/fibra, laddove il limite di legge prevede 100. Questo dato, bassissimo e quasi irrilevante, indica l’ottimo stato di conservazione delle lastre ondulate che rivestono le pareti e i tetti di alcuni capannoni della Fiat e che comunque, non sono montate ad altezza uomo. Il secondo controllo viene effettuato dalla ASL, attraverso un sopralluogo con cadenza annuale (l’ultimo è del Novembre 2010). Inoltre è attivo un piano di manutenzione preventiva e di sostituzione con ditte specializzate, che tengono un monitoraggio continuo in tutti i capannoni con interventi immediati e specifici. Il tutto è aggiornato nel Documento di Valutazione del Rischio (DVR), consultabile in azienda. Pertanto, per quanto illustrato, gli RLS escludono un pericolo amianto all’interno di Fiat Powertrain di Termoli, tale da creare problemi alla salute delle persone. Infine concludono con una considerazione: “La fibra di amianto, bandita dal 1992, ha provocato numerose vittime e senza dubbio non bisogna mai abbassare la guardia sui controlli, per il bene nostro e quello dei nostri cari. Ma diffidiamo fortemente chi tenta un procurato allarme senza le dovute verifiche, dubitando anche l’operato di Enti pubblici e privati, che investono risorse importanti per garantire la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro. Gli scriventi RLS nel rispetto del mandato affidatogli dai lavoratori e con il senso di responsabilità che li contraddistingue, vigileranno sempre nel rispetto delle leggi e dei contratti”.

Imprenditori In piazza per la sicurezza sul lavoro TERMOLI – Il prossimo 1 Luglio a Termoli è in programma un'interessante opportunità per le imprese molisane: In Piazza, evento promosso dall'Agenzia di Formazione Scuola e Lavoro di Termoli insieme a Agenzia Formativa per lo Sviluppo Sostenibile, Centro Studi “Cesare Ferrari”, U.G.L. Unione regionale Molise, Compagnia delle Opere Abruzzo Molise e Unioncamere Molise. Questa prima edizione sarà dedicata al tema della sicurezza sul lavoro e si articolerà in una parte espositiva, due con-

vegni e in un innovativo momento di lavoro e conoscenza reciproca tra imprenditori. Il tutto arricchito da una sezione dedicata all’agroalimentare, itinerari turistici e gastronomici alla scoperta di Termoli e uno spettacolo conclusivo. Sono due i punti di forza dell'evento: la possibilità di incontro tra imprenditori, in un'ottica di rete concreta a partire da bisogni reali, e la valorizzazione del territorio e delle sue bellezze, grazie ad una location suggestiva come il centro storico di Termoli. In merito agli

appuntamenti di lavoro, invece, che si svolgeranno in un'area riservata, le adesioni si ricevono entro il 27 Giugno. Nel corso della manifestazione, gli iscritti potranno incontrarsi nell'area riservata: l’obiettivo è quello di favorire la relazione tra imprenditori mettendoli in contatto diretto, e di facilitare la ricerca di operatori, clienti e partner. Per qualsiasi informazione e chiarimento anche in merito alle modalità di partecipazione, contattare la segreteria organizzativa al numero 0875-704951.

Venerdì Cesa in basso Molise GUGLIONESI – Il prossimo 1 Luglio il segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa, presenzierà un incontro pubblico sul tema "La persona al centro Famiglia, vita, Bioetica: un impegno per il Paese". All'incontro, che si terrà al Teatro Fulvio alle 17, saranno presenti anche i presidenti di Regione e Provincia, Michele Iorio e Rosario De Matteis, l’assessore regionale Luigi Velardi, il senatore Ulisse Di Giacomo, il direttore generale Asrem Angelo Percopo, la responsabile nazionale scuola formazione Udc Anna Paola Sabatini e il docente universitario Giustino Varrassi.

Euroclub Molise Festeggiamenti per il ventennale TERMOLI – Oggi ricorre il ventennale dell’associazione “Euroclub Molise”. Per l'occasione ci sarà una cerimonia con la consegna di una targa ricordo ai 13 soci fondatori dell’associazione. La manifestazione si terrà in serata nel piazzale antistante la chiesa dei Santissimi Pietro e Paolo-. Seguirà l'esibizione del gruppo napoletano “I Marechiaro” con canzoni e danze folkloristiche.


ANNO IV - N° 148 - MARTEDÌ 28 GIUGNO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it CAMPOBASSO, POSSIBILE LA RICONFERMA DI CAPITAN MINADEO Si è aperta ieri una settimana importante per il Campobasso. Come ripetuto più volte giovedì scadranno i termini per l’iscrizione al prossimo campionato di seconda divisione. La società di Capone ha pronto tutti il necessario: all’incartamento mancano le autorizzazioni relative ai lavori di adeguamento dello stadio, che arriveranno a giorni, e la fidejussione che sarà effettuate, sempre alla bls, nelle prossime ore. Tra mercoledì e giovedì i rappresentanti del sodalizio del capoluogo di regione si recheranno a Firenze per formalizzare l’iscrizione. La situazione riguardante il pregresso dovrebbe essere sistemata, visto che venerdì il vicepresidente Gaudiano Capone si è recato in città per versare una somma che si aggira intorno ai 90mila euro relativa ai bonifici per i tesserati e alle tasse di aprile e maggio.

VOLLEY, IL SECONDO OPPOSTO DELLA FENICE ISERNIA SARA’ DELLA CORTE Un altro tassello si aggiunge alla nuova Geotec Isernia del presidente Cicchetti: a chiudere la diagonale con il secondo palleggiatore Simone arriva Giuseppe Della Corte. Classe 1992, con 197 cm di altezza, il giovanissimo fuorimano pugliese inizia la sua avventura pallavolistica nella sua città natale, Acquaviva delle Fonti (Ba), con l’Amicizia Volley. A quindici anni è nel settore giovanile della Bre Banca Lannuti Cuneo dove rimane due stagioni (dal 2007 al 2009). Poi approda al Club Italia in B1. Con la compagine federale il neo bianco azzurro effettuerà il salto di catogoria in A2.La voglia di giocare è tanta e soprattutto quella di crescere e migliorarsi. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Resteranno a Campobasso Todino, Fazio e Sivilla: si allontana Gennarelli. Vicino Cenciarelli

Minadeo-Gritti, coppia collaudata I due hanno giocato insieme alla Juve Stabia: tornano a salire le quotazioni del capitano

Minadeo potrebbe restare in rossoblù

Si è aperta ieri una settimana importante per il Campobasso. Come ripetuto più volte giovedì scadranno i termini per l’iscrizione al prossimo campionato di seconda divisione. La società di Capone ha pronto tutti il necessario: all’incartamento mancano le autorizzazioni relative ai lavori di adeguamento dello stadio, che arriveranno a giorni, e la fidejussione che sarà effettuate, sempre alla bls, nelle prossime ore. Tra mercoledì e giovedì i rappresentanti del sodalizio del capoluogo di regione si recheranno a Firenze per formalizzare l’iscrizione. La situazione riguardante il pregresso dovrebbe essere sistemata, visto che venerdì il vicepresidente Gaudiano Capone si è recato in città per versare una somma che si aggira intorno ai 90mila euro relativa ai bonifici per i tesserati e alle tasse di aprile e

maggio. Mentre la società è impegnata sul fronte amministrativo, il ds Coscia prosegue nelle consultazioni con quei calciatori da contrattualizzare a partire dal 1° luglio. Al momento si registra solo l’ingaggio del difensore centrale Matteo Gritti, di cui abbiamo già ampiamente riferito. Continua il pressing sul giovane talento della Fiorentina Cenciarelli, che sembrerebbe ad un passo dal rossoblù. La squadra di mister Provenza sarà costruita intorno al riconfermato Balistreri. L’attaccante palermitano è stato il primo tassello del nuovo mosaico e con lui la società è pronta a rispettare tutti gli impegni. Al momento non si registrano altri riconfermati, anche se appare scontata quella di Todino, pronto a vestire il rossoblù per il quinto anno consecutivo. Nelle ultime ore sembrano es-

sere in risalita le quotazioni di capitan Minadeo, anche se tra le parti non c’è stato alcun contatto. Il ripese potrebbe ricostituire una coppia centrale collaudata con Gritti, visto che i due hanno giocato insieme alla Juve Stabia in C1 nel 2008. Dovrebbero restare anche Fazio e Sivilla, entrambi hanno un altro anno di contratto. Si allontana, invece, l’altro campobassano Gianluca Gennarelli, il cui rapporto con la società di Capone scade il prossimo 30 giugno. Ancora ferma la situazione riguardante il settore giovanile, anche se, come da noi anticipato, alla Berretti tornerà Alfonso Bavota. Lo staff medico, e anche in questo caso abbiamo preannunciato la notizia, sarà diretto dal dottor Buongusto, il cui accordo è in fase di definizione. RS

SERIE D

Trivento, anche Siciliano diventa gialloblù

Sasso, dal Roccasicura all’Inter

Ieri il centrocampista campano è stato a colloquio con la società di Falcione L’accordo c’è, manca solo la firma sul contratto che arriverà nei prossimi giorni

Dopo l’amara retrocessione in Promozione, per l’allenatore del Roccasicura Vincenzo Sasso arriva una bella notizia. L’Inter lo ha scelto per svolgere il ruolo di tecnico in seconda della formazione della Primavera. Una grande soddisfazione per l’allenatore quarantatreenne nativo di Avellino che vive e lavora in Molise. Il sogno di ogni tecnico di lavorare al servizio di uno dei più grandi club d’Europa si realizza per il giovane Sasso per il quale sta per iniziare una nuova ed entusiasmante avventura. AP

Carlo Siciliano nella prossima stagione vestirà la maglia dell’Atletico Trivento. L’accordo è giunto ieri al termine di un colloquio a Campobasso con la dirigenza gialloblù. Dopo l’ufficializzazione nei giorni scorsi dell’allenatore Massimo Agovino si ipotizzava l’approdo a Trivento anche del centrocampista campano, legatissimo al tecnico con il quale ha instaurato un rapporto speciale che dura ormai da cinque anni: “La mia scelta è stata quasi “obbligata”, seguo il mister da tanti anni ed era naturale che accadesse anche a Trivento. Ieri ho avuto un incontro con la dirigenza, siamo stati d’accordo su tutto. L’impatto è stato molto positivo, mi sono trovato difronte a persone serie, mi avevano già parlato bene della società ed ho avuto la conferma di questo”. Cosa le ha chiesto la società, si è parlato anche del campionato che andrete a disputare? “La società non ha parlato di obiettivi anche perché è ancora presto per poterli definire. La squadra è in via di costruzione e solo quando sarà al completo si potrà valutare il tipo di campionato che andremo a disputare”. Anche lei, come Agovino, ha

“Non mi sento un traditore, le nostre scelte vengono fatte in prospettiva di una crescita professionale Ad Agnone non mi hanno chiesto di restare, si è dato per scontato che seguissi Agovino” Carlo Siciliano lasciato l’Agnone dopo tre anni. Si sente un “traditore”? “Assolutamente no. Purtroppo queste scelte fanno parte del calcio, è il nostro lavoro e cerchiamo di farlo sempre con la massima professionalità, serietà ed impegno. Le nostre decisioni vengono prese sempre in prospettiva di

una crescita professionale. Si è sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sono contento e sereno per questa mia scelta”. Ha parlato con la dirigenza dell’Agnonese? “Sabato scorso sono stato ad Agnone per definire la mia posizione. Sono stato chiaro con la

società ho detto che sarei stato a colloquio con la società gialloblù. Non mi hanno chiesto di restare, probabilmente hanno dato per scontato che seguissi il mister a Trivento. Ci siamo fatti un in bocca al lupo reciproco e ci siamo lasciati da persone civili”. ANPA


S P O RT VOLLEY MASCHILE SERIE A2

Fenice: arriva Della Corte, il secondo opposto Un altro tassello si aggiunge alla nuova Geotec Isernia del presidente Cicchetti: a chiudere la diagonale con il secondo palleggiatore Simone arriva Giuseppe Della Corte. Classe 1992, con 197 cm di altezza, il giovanissimo fuorimano pugliese inizia la sua avventura pallavolistica nella sua città natale, Acquaviva delle Fonti (Ba), con l’Amicizia Volley. A quindici anni è nel settore giovanile della Bre Banca Lannuti Cuneo dove rimane due stagioni (dal 2007 al 2009). Poi approda al

Club Italia in B1. Con la compagine federale il neo bianco azzurro effettuerà il salto di catogoria in A2.La voglia di giocare è tanta e soprattutto quella di crescere e migliorarsi. “Sono molto felice di poter vestire la maglia bianco azzurra – spiega Della Corte - Cosa mi aspetto da Isernia? Una squadra che mi faccia crescere e che mi possa dare tanto. Sono giovane, ho voglia di apprendere quanto più possibile e nel team ci sono molti giocatori di esperienza dai quali imparare”.

“Da questa stagione voglio riuscire a prendere il massimo”, questo il primo commento del giovane atleta pugliese

CURRICULUM

Nato a Acquaviva delle Fonti (BA) il 06 Giugno 1992

Carriera 2010-2011 Club Italia Aeronautica Militare (RM)– A2 2009-2010 Blu College Vigna di Valle (RM) – B1 2007-2009 Bre Banca Lannuti Cuneo - Giov

CALCIO A 5- SCARABEO

Al via a Pozzilli il 1° Campus Estivo Prende vigore la scuola calcio del Venafro Calcio a 5 che nel primo anno di piena attività operativa continua l'attività di avvicinamento allo sport dei bambini e ragazzi dell'hinterland venafrano, con l'organizzazione di un Campus estivo, che si terrà dal 4 al 29 luglio a Pozzilli. Patrocinato dal Comune di Pozzilli il campus si svolgerà negli impianti sportivi dello 'Sparta Soccer Club', e sarà organizzato in quattro moduli didattici che potranno essere frequentati anche in una o più singole settimane. Il tutto per poter andare incontro alle esigenze delle famiglie, che in questo modo potranno in maniera elastica far vivere la pratica sportiva, maestra di vita e di virtù, ai propri figli, ragazzi e ragazze con l'età compresa dai 6 ai 15 anni. Il modulo settimanale si svolgerà dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 13.00, ed avrà un costo di 25 euro a partecipante. Responsabile tecnico del Campus sarà il Mister del Venafro Calcio a 5, Luca Terenzi, che dopo una lunga e prestigiosa carriera nel calcio a 5 e nel calcio, che lo ha visto indossare da adolescente la maglia nerazzurra delle giovanili dell'Inter, dopo due ottime stagioni come coach delle compagine maggiore e delle giovanili della società sportiva del patron Gabriele Scarabeo, è ormai consacrato come essere uno dei maggiori esperti del calcio a 5 molisano; in molti, però, si aspettano da lui che possa affermarsi non solo a livello regionale, ma nell'intero panorama del futsal nazionale. Di natura modesta e riflessiva, Mister Terenzi continua a lavorare con serietà professionale e con costante abnegazione per poter regalare alla società e ai tifosi

22 ANNO IV - N° 148 MARTEDÌ 28 GIUGNO 2011

molisani la concretezza del sogno della massima serie, come quello di organizzare nei minimi dettagli una scuola calcio che possa sfornare sul nostro territorio i campioni del domani: “Con i lusinghieri risultati dello scorso anno della nostra Under 21 abbiamo constatato che il lavoro costante riesce sempre a produrre buoni risultati. Nelle grandi società il settore giovanile è una variabile strategica che non deve essere sottovaluta: noi crediamo che con una buona scuola calcio si possa crescere alcuni talenti che grazie all'apporto dei professionisti, extracomunitari o non, possano dare a tutto il nostro movimento regionale delle grandi e belle soddisfazioni”. In questo campus la competenza tecnica e tattica di Luca Terenzi verrà completata da quella specialistica di Francesco Giannini, dottore in scienze motorie, con una ottima esperienza nel campo, che potrà assicurare ai piccoli partecipanti il giusto approccio, progressivo e senza traumi, alla pratica sportiva, oltre ad insegnare ai giovani sportivi utili e fondamentali basi della cura del proprio equilibrio fisico. Molto probabilmente i partecipanti al campus potranno usufruire dell'uso della piscina: al momento si sta cercando di poter offrire questa opportunità con un piccolo incremento della quota di partecipazione. Maggiori informazioni e aggiornamenti potranno essere consultati sul sito della società, www.scarabeocalcioa5.net. Le iscrizioni possono essere fatte nella sede del Venafro Calcio a 5, oppure telefonando direttamente ai responsabili: Luca Terenzi 328 3738015, Francesco Giannini 320 5584823.

Napoli, De Laurentiis blinda Cavani

Marino:“Sono sicuro che l’Atalanta giocherà in A”

Aurelio De Laurentiis blinda Edinson Cavani: 'Mi dovrebbero togliere la patente di presidente del Napoli dice - se lo vendessi a meno di 100 milioni di euro. Ha anche rinnovato il contratto, gli ho dato il giusto e lui se lo meritera''. Dopo aver annunciato che Antonio Rosati sara' il secondo di De Sanctis, De Laurentiis ha parlato di Vidal ('tutti i grossi club seguono i giocatori di presunto valore), Lamela ('ha bisogno di 2-3 anni ancora') e Inler ('lasciateci lavorare a fari spenti').

'Sono felice ed emozionato anche se ho 31 campionati alle spalle'. Inizia con queste parole l'avventura di Pierpaolo Marino, nuovo direttore tecnico dell'Atalanta. 'Sono sicuro che giocheremo in serie A', ha detto Marino, commentando il coinvolgimento della societa' nerazzurra nell'inchiesta di Cremona. Avellinese di 56 anni, torna nel mondo del calcio dopo l'addio al Napoli del 2009. 'Penso che l'Atalanta sia un club in cui si possa operare bene. Lavorero' sui giocatori in prospettiva'.


lagazzettadelmolise280611a  

IL TAPIRO DEL GIORNO A GINO DI BARTOLOMEO ANNO IV - N° 148 - MARTEDÌ 28 GIUGNO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA di Ignazio Annunziata

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you