Issuu on Google+

ANNO IV - N° 95 - MERCOLEDÌ 27 APRILE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO A NICOLA CAVALIERE

Dopo i primi casi di brucellosi registratisi tra i bovini dell’alto Molise, non ha perso tempo. L’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, ha convocato ieri un tavolo tecnico con le autorità sanitarie competenti. Nonostante l’abbattimento di qualche capo, Cavaliere si dice sereno e fiducioso avendo ottenuto “tutte le rassicurazioni” del caso, non trascurando l’erogazione di “aiuti specifici”, nei confronti degli allevatori danneggiati, che potrebbero arrivare anch’essi a breve. Per cui, la solidità e l’efficienza del sistema di controllo molisano sono intatte. E Cavaliere si becca l’oscar del giorno.

IL TAPIRO DEL GIORNO AI TARTUFAI ABUSIVI

Tempi duri per i raccoglitori abusivi di tartufo. A metterli in difficoltà ci ha pensato l’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, che ha anticipato la raccolta del prezioso tubero a partire dal 1° maggio. Dalla festa dei lavoratori sarà infatti autorizzata la ricerca del cosiddetto scorzone (il tartufo estivo) non solo per le favolevoli condizioni climatiche, ma soprattutto per evitare che chi arriva prima dei cercatori onesti e rispettosi delle legge, possa portarsi a casa il pregiato prodotto molisano. Fregandosene delle regole. Ecco perché oggi va a questi incivili tartufai il nostro tapiro del giorno.

CAMPOBASSO

CAMPOBASSO

TERMOLI

Fermata via Cavour: lavori in vista davanti alla stazione dopo la soppressione

Pioggia e disagi: due gli incidenti registrati nelle ultime ore sulle strade provinciali

Furto al casello autostradale della A14 I ladri portano via 18mila euro

A PAG. 9

A PAG. 7

A PAG. 17

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Ieri nella sede dell’assessorato il tavolo tecnico per analizzare la situazione in alto Molise

Brucellosi, Cavaliere rassicura: “Le garanzie dei servizi sanitari ci sono” CAMPOBASSO – “Dall’incontro sono emerse le rassicurazioni che tutti auspicavamo”. L’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, traccia un bilancio positivo dopo il tavolo tecnico di ieri mattina, finalizzato ad analizzare la situazione rispetto a qualche focolaio di brucellosi verificatosi in qualche allevamento bovino in alto Molise. “Ho avuto le dovute garanzie – ha sottolineato l’assessore – da parte dei servizi sanitari addetti al monitoraggio della situazione, circa la predisposizione delle opportune azioni per debellare il problema e riportare le aree interessate in una condizione di normalità”. Per Cavaliere “gli Enti preposti stanno facendo tutto quanto rientra nelle proprie competenze, con l’obiettivo di affrontare la problematica con tempestività ed efficacia in-

tensificando i controlli ed individuando le azioni necessarie per ridurre al minimo eventuali rischi”. Non è tutto. Il responsabile dell’agricoltura guarda anche “alla possibilità di prevedere aiuti specifici per quegli allevatori coinvolti dalle misure di abbattimento”. Il riferimento è all’eliminazione di numerosi capi di bestiame a Capracotta. La patologia che colpisce gli animali, infatti, può essere trasmessa anche all’uomo, nel quale si manifesta con sintomi quali dolore alle articolazioni, febbre non troppo alta, sudorazione; permette lo svolgimento delle normali attività quotidiane, se non diventa fortemente maligna. Eppure, altre volte pastori e contadini si sono trovati a dover fronteggiare l’emergenza: oltre vent’anni fa si è già verifi-

cato che la patologia si trasmettesse all’uomo, ma questo “ritorno di fiamma” ha suscitato qualche perplessità tra gli abitanti della zona. Del resto, “il nostro obiettivo – conferma Cavaliere – da un lato è quello di rassicurare i consumatori sulla sicurezza dei nostri prodotti e sulla solidità ed efficienza del sistema di controllo che vige in Molise evitando facili allarmismi; dall’altro, di sostenere gli allevatori molisani ad affrontare nel migliore dei modi la situazione in atto”. Niente paura, ma la guardia deve restare alta. Adimo

Tartufo d’estate, via alla raccolta dal 1° maggio

Zootecnia, vertenza della Coldiretti

Accolta la richiesta dell’associazione Difesa ambiente

Mangimi troppo cari e scarsi guadagni per gli allevatori molisani alla base dell’azione

CAMPOBASSO – Dal 1° maggio prossimo si aprirà la raccolta la raccolta del “Tartufo d’estate”, meglio conosciuto come “scorzone”. L’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, motiva l’autorizzazione anticipata (la legge regionale in materia la fissava al 1° giugno) per l’attività con “le condizioni climatiche particolarmente adatte per la crescita anticipata del prezioso tubero, nonché per evitare, come accaduto in passato, fenomeni di raccolta abusiva a discapito dei tanti cercatori onesti che attendono la data di apertura prevista dalla legge”. La richiesta era stata presentata dall’associazione Difesa ambiente e

tartufo, lo scorso 19 aprile, alle Province di Campobasso e Isernia. L’istanza aveva evidenziato come “il tartufo nero estivo è già presente alle quote altimetriche più basse quindi maturo per essere raccolto” e invitato “i cercatori di tartufo molisani a rispettare il calendario di raccolta e non praticare la zappatura delle tartufaie in quanto tale pratica porta alla estinzione della tartufaia”. Inoltre, l’associazione aveva comunicato che dallo stesso mese di maggio “partirà la raccolta firme, almeno 2mila, per far modificare l’attuale legge regionale riguardante il calendario di raccolta”. Eppure, “relativamente alla produzione naturale di tartufo in Molise”, l’associazione “registra una drastica riduzione dovuta alle pratiche errate di estrazione del prezioso fungo e alla scomparsa degli habitat produttivi causati dalle attività umane”. Per cui, un giro di vite sui comportamenti dei cercatori, è davvero opportuno per non disperdere un patrimonio enorme del Molise.

CAMPOBASSO – La crisi causata dall’aumento dei costi di produzione degli allevamenti nazionali che, per effetto del rincaro delle materie prime sono costretti a spendere il 19% in più per l’acquisto dei mangimi, alla base della vertenza zootecnia lanciata dalla Coldiretti. “A pesare negativamente sul bilancio delle aziende – spiega il presidente regionale Amodio De Angelis – è anche la riduzione dell’assistenza tecnica agli allevamenti, gli obblighi insostenibili previsti dalla direttiva nitrati, la scarsa valorizzazione delle produzioni ed il continuo furto di valore e di immagine. Tutte difficoltà, queste denunciate anche dall’associazione regionale degli allevatori del Molise, che non

stanno risparmiando alcun comparto, dai bovini da latte e da carne ai suini da carne e da allevamento, dalle bufale da latte agli ovicaprini, fino agli avicoli e ai cunicoli”. A De Angelis fa eco il direttore della Coldiretti, Angelo Milo che spiega: “Per queste ragioni abbiamo deciso di dare il via a una vertenza sperando così di invertire la rotta e dare risposte efficaci alle esigenze manifestate dagli allevatori. Su ogni euro speso dal consumatore per acquistare carne, latte o uova provenienti da allevamenti zootecnici nazionali agli allevatori va una bassissima percentuale, mentre per ogni prodotto italiano si sviluppa un finto made in Italy cinque più volte più grande”.


PRIMO PIANO Molise-Croazia: più di un mare in comune CAMPOBASSO – Si intensificano i rapporti tra la regione Molise e la contea di Dubrovnik. Ieri il governatore Michele Iorio ha firmato un accordo con il presidente Nikola Dobroslavic per la creazione di una ‘rete di interconnessione stabile ed operativa per uno scambio turistico, commerciale e culturale tra le due rive dell’Adriatico’. Il protocollo prevede nello specifico l’apertura di un desk dello Sprint Molise (la struttura della Regione Molise per i progetti di internazionalizzazione delle imprese) a Dubrovnik nei locali della contea, per la promozione delle imprese molisane nella città e in generale in Croazia; l’apertura di un desk, presso la sede di rappresentanza della Regione Molise a Bruxelles, della contea di Dubrovnik per i rapporti con la Ue; la messa a

punto di strategie di marketing turistico congiunto tra Molise e Dubrovnik e per finire l’intensificazione dei collegamenti marittimi tra Termoli e Dubrovnik. Iorio, ricordando i rapporti stabili che legano le due regioni, fortificatisi anche dalla presenza in Molise di antiche comunità croate, ha invitato Dobroslavic, e la sua struttura operativa, a studiare una strategia per la messa in opera di distretti transfrontalieri per l’innovazione tecnologica delle imprese, per la qualificazione professionale, per l’implementazione dell’offerta produttiva, turistica e commerciale di entrambe le sponde dell’Adriatico. “Questo ci consentirebbe – ha spiegato Iorio - di sostenere le nostre imprese nell’intraprendere progetti innovativi che abbracciano il bacino adriatico

permettendo la creazione di nuovi e più forti rapporti di cooperazione, di collaborazione e di programmazione comune anche nell’ambito dei progetti Ipa, e più in generale di programmi europei per lo sviluppo”. Presenti all’incontro anche l’ambasciatore croato in Italia, Tomislav Vidoševi# , l’assessore regionale al Turismo, Franco Giorgio Marinelli, il sindaco di Termoli, Antonio Basso Di Brino, il direttore generale Antonio Francioni, il direttore di Sprint Molise, Elio Carugno, e il consigliere del presidente Iorio per l’intenazionalizzazione, Francesco Cocco. AD

E oggi si parla di sviluppo dell’Adriatico Appuntamento a via Genova dalle 10 e 30 Questa mattina nella sala conferenze della giunta regionale, a partire dalle 10 e 30, la delegazione della contea di Dubrovnik-Neretva presenterà ad un gruppo di operatori turistici molisani, le peculiarità del proprio territorio e le attrazioni che lo caratterizzano. Aprirà i lavori il presidente del Consiglio regionale, Michele Picciano, mentre relazionerà sul tema ‘turismo come volano di sviluppo dell’area adriatica’, l’assessore al Turismo del Molise, Franco Giorgio Marinelli. Il presidente Nikola Dobroslavic illustrerà, invece, le opportunità di investimento e di cooperazione per il settore turistico nella sua regione.


REGIONE Niente sorteggio per la lista riammessa di Mancini

CAMPOBASSO – Nonostante abbiano perso qualche giorno di preziosa campagna elettorale, e nonostante quella di Giovancarmine Mancini non sia una presenza dal peso politico rilevante (almeno non rispetto alle 14 liste di Rosario De Matteis), il candidato presidente de La Destra ha preferito evitare il sorteggio e piazzare pertanto la sua lista

Provincia libera, appena riamessa nella competizione, in coda alle altre due. Dopo quasi una settimana, e con un ricorso vinto al Tar, la commissione elettorale del tribunale di Campobasso ha sciolto solo ieri le sue riserve su quell’elenco di aspiranti consiglieri provinciali. La sfida, ora, può davvero cominciare.

Cd presenta la sua lista nozze I candidati del movimento di Romano nel ‘matrimonio politico’ con l’aspirante presidente Fanelli CAMPOBASSO - Quella di Costruire democrazia può essere definita quasi una lista nozze. Almeno a sentire la candidata Micaela Fanelli che rivolgendosi al presidente del movimento, Massimo Romano usa termini come “connubio” e “matrimonio”. Già perché la relazione tra l’aspirante capo dell’esecutivo di via Roma e il consigliere regionale è strettissima. Come molti ricorderanno Romano è stato il primo a lanciare la Fanelli nella competizione elettorale di maggio. Solo successivamente il Pd e gli altri partiti della coalizione hanno deciso di appoggiarla. E lei ieri gli ha restituito il favore quando ha detto: “La lista di Costruire democrazia è prima di tutto un matrimonio tra due persone, me e Massimo Romano, il primo ad aver creduto fortemente nella mia persona e nelle mie possibilità; è un matrimonio fortunato di valori di riferimento, un matrimonio d’amore per territori da troppo tempo dimenticati e in ritardo rispetto ad altri come la zona del Matese, del fortore, del triventino; è un matrimonio di persone, di amministratori, di valori e allargato a tutti coloro che i candidati di Costruire democrazia rappresentano”. Insomma, tra Fanelli e Romano l’amore è sboccato prima che en-

APPUNTAMENTI ELETTORALI Oggi all’hotel San Giorgio di Campobasso, a partire dalle 18, si terrà la presentazione ufficiale della lista di Fli, in appoggio a Rosario De Matteis, per le prossime elezioni provinciali. Alle 18:30 di oggi la lista Alternativ@ inaugura la sede elettorale a Campobasso, in piazza Cesare Battisti, alla presenza del candidato alla presidenza della Provincia, Micaela Fanelli.

trasse la primavera. E il frutto di questo sentimento è quella lista fatta di canditati “accomunati da un unico obiettivo: ridare alla Provincia di Campobasso prima, e alla Regione poi, quella ventata di rinnovamento, di cambiamento di rotta, di rispetto delle regole in politica e rispetto del bene comune, per riportare la città capoluogo al centro degli interessi economici e politici. Affinché una nuova primavera sia possibile”. Non a caso lo slogan scelto è ‘i politici non sono tutti uguali’. redpol

Alle 19 di stasera, dopo un incontro a Campomarino per le 17 al lido “Il Panfilo”, Rosario De Matteis sarà a Montenero di Bisaccia per inaugurare la sede elettorale dei candidati Nicolino Sacchi (Pdl) e Donato Benedetto (Molise Civile).

Seconda edizione del Premio giornalistico ‘Franco Ciampitti’ Il Comitato Regionale Molise della Federazione Italiana Giuoco Calcio e il Gruppo molisano dell’Unione Stampa Sportiva Italiana, come è noto, hanno indetto la seconda edizione del Premio giornalistico “Franco Ciampitti” allo scopo di valorizzare il giornalismo sportivo molisano e nazionale sulla scia del nome prestigioso dell’avvocato isernino, autore di uno dei primi romanzi a sfondo sportivo “Novantesimo minuto”, titolo che ha contrassegnato, tra l’altro, una delle più longeve e fortunate rubriche sportive della RaiTv. Il Premio “Ciampitti” colma un vuoto, uno dei tanti, a dire il vero, che il Molise si trascina dietro per disattenzione, per disaffezione, per pigrizia

mentale nei confronti delle personalità del mondo della cultura (nella più larga accezione del termine) che lo hanno rappresentato e onorato, e lo si deve alla sensibilità del presidente della Figc del Molise, Piero Di Cristinzi, del presidente regionale della stampa sportiva, Mauro Carafa, e alla volitività di Maurizio Cavaliere (curatore del Premio). Franco Ciampitti è stata una delle più significative personalità molisane del ventesimo secolo. Avvocato penalista, oratore di rara efficacia, scrittore, giornalista, primo presidente dell’Ente provinciale per il turismo (suo lo slogan “Molise, scrigno di bellezze inedite”), vincitore tra l’altro del Premio Viareggio e del Premio Grazia

Deledda, amante dello sport e praticante di diverse discipline sportive, ha dedicato gran parte della sua attività di narratore alle vicende umane e tra queste, con un tratto di rara profondità, quelle con cui anche i campioni dello sport devono misurarsi nella vita. Giusto, pertanto, che nel segno di Ciampitti il giornalismo sportivo (scritto e parlato) trovi una ragione di più per essere alla ribalta, come certamente lo sarà, all’esame della commissione aggiudicatrice che dovrà valutare i 19 lavori pervenuti entro il 15 aprile, presieduta dal giornalista Rai Enrico Varriale. La premiazione è prevista entro il 20 giugno prossimo. Dardo


REGIONE Presentata la lista civica che sostiene il candidato del centrodestra

“Provincia amica” di… De Matteis Risposta pepata al centrosinistra: non governeremo? La loro è tutta invidia… CAMPOBASSO – “La nostra Provincia sarà… Vicina a te”. Uno slogan non casuale per Rosario De Matteis che ieri ha presentato la lista, appunto, “Provincia amica”; una dell’esercito delle quattordici che lo sostengono. Un gruppo di amici (anche con qualche ex consigliere comunale) voluto da lui e guidato da Francesco Valletta, “un vento diverso, una politica diversa che fondi il suo impegno sui e per i giovani”. Si punta “a un ricambio generazionale, diversamente dal centrosinistra che punta solo ad occupare le poltrone: ‘vai via tu che ora tocca a me’”. De Matteis, che nella mattinata ha inaugurato la sede elettorale di Trivento del candidato di Progetto Molise Giovambattista Martino, ci prende gusto e risponde per le rime a chi gli fa “gentilmente” notare che con un numero così elevato di schieramenti sarà difficile, se non impossibile, governare: “Capisco che tutte queste liste danno fastidio e suscitano, inevitabilmente, invidia. Ma è una grande e importante prova di democrazia con un

Coscia e Astore insistono: “Nuovo Ulivo e primarie”

gruppo così ampio di persone che ha a cuore il bene comune”. Anche se, com’è facile prevedere, un’altra fetta importante di cittadini diserterà le urne: “A questo possiamo rispondere proprio con queste liste riportando la gente a votare”, afferma sicuro De Matteis. Ed è altrettanto sicuro che di

loro avrà bisogno come il pane, visto che sarà un voto frazionato tra sette candidati a presidente ma che, come la matematica lascia intendere, potrebbe consegnargli la vittoria al primo turno. Il margine, quello sì, sarà difficile da prevedere. Adimo

CAMPOBASSO – Simone Coscia e Giuseppe Astore vanno dritti per la loro strada: nuovo Ulivo, primarie e no alle alleanze “strane”. Il candidato alla presidenza della Provincia ha presentato ieri i quattro candidati del collegio di Campobasso per la lista di Partecipazione Democratica (che lo appoggia insieme a Rifondazione comunista-Sinistra molisana per i beni comuni): Orlantino De Dona, Vincenzo De Socio, Teodoro Di Giorgio e Antonio Procino e ha inaugurato la sede elettorale di corso Umberto I. “Vogliamo riunire tutte le forze del centrosinistra, anche quelle che hanno vinto nelle elezioni passate”, ha ribadito con determinazione il senatore Astore. Coscia non è da meno: “La nostra area di riferimento è il centrosinistra e i suoi valori; gli elettori di quest’area possono darci fiducia perché siamo determinati ad affermare sempre e con forza l’unico strumento democratico possibile per la scelta dei candidati: le primarie. E vogliamo che sia così anche per le prossime elezioni regionali”. Ma ora incombe la scadenza di metà maggio, anche se la speranza di “apparentarsi” per il ballottaggio resta ancora viva: “Ricompattare il centrosinistra è la vera rivoluzione: crediamo in questo metodo che è stato utilizzato in tutta Italia”. Per Coscia, l’esempio (negativo) di Napoli non fa testo: “Lo hanno utilizzato in tante altre città: perché in Molise no? Di certo, è uno strumento che deve essere migliorato. Il centrodestra è, invece, tribale: lì comanda uno solo”. E allora, siano i cittadini a decidere. Ma ora come ora, è già tardi e quello che dovranno decidere è la preferenza sulla scheda che, ancora una volta, è “preconfezionata” dalle solite “eminenze grigie”: per gli autoconvocati la misura è colma. Adimo

SPAZIO AUTOGESTITO Amiche ed amici, siete stanchi di vivere nella Regione più cara d’Italia e con i servizi meno efficienti? Dove l’IRPEF è la più alta del Paese e la benzina costa più che altrove? Una Regione che ha il più alto deficit sanitario e dove una famiglia su tre non riesce più a sostenere il peso del mutuo sulla casa? Vi sta bene che il governo regionale tagli di circa il 40% il trasporto pubblico,penalizzando i tanti lavoratori che si muovono quotidianamente per raggiungere il posto di lavoro, ma si guarda bene dal ridurre il parco delle auto blu ed il costo dell’apparato? E noi cittadini possiamo ancora dare fiducia a chi ha disperso milioni di euro del terremoto che servivano per la

ricostruzione del nostro sistema economico e produttivo? Possiamo fidarci ancora delle promesse di una classe politica che ha messo in discussione il bene più prezioso, la salute, in cambio del peggior sviluppo: quello delle industrie inquinanti e dello smaltimento di rifiuti pericolosi ( specie nel basso Molise)? Io come voi credo sia giunto il momento di dire BASTA. BASTA ad un sistema di potere che dura da troppo tempo e che ha prodotto danni al Molise ed alla sua struttura economica e sociale. Ma sopratutto BASTA a chi ha deluso le speranze e le aspettative dei tanti cittadini che, come me, hanno creduto in un progetto laico, riformista, innova-

tore, modernizzatore. E dobbiamo dire tutti insieme BASTA esprimendo il 15 e 16 maggio un voto libero, per ripartire da qui, dalla nostra Provincia, la più popolosa ed economicamente più dinamica della Regione. Non sprechiamo questa occasione, anche se la disillusione e lo sconcerto sono comprensibili. Dal canto mio ho voluto esserci, in prima persona, perchè sono convinto che la democrazia vive e si alimenta di pluralismo e non di pensiero unico, perchè credo che una alternativa a questo sistema politico logoro, lontano ed oppressivo, è possibile e concreta . “FAI VINCERE L’ORGOGLIO! IL15 E 16 MAGGIO VOTA LA LIBERTA’” . Oreste CAMPOPIANO


CAMPOBASSO Incendio a Gildone, si attende la conta dei danni Nella mattina di lunedì le fiamme hanno avvolto il capannone di un’impresa agricola Pasquetta ‘di fuoco’ a Gildone. Nella mattinata del lunedì in albis, in località Santa Maria a Quadrano, il fienile di un’azienda agricola è stato letteralmente avvolto dalle fiamme di un incendio alquanto violento. Il rogo ha investito l’intera struttura nel giro di pochi minuti, tanto che i vigili del fuoco di Campobasso - giunti immediatamente sul luogo dell’incidente - hanno dovuto lavorare per circa quaranta ore per domarlo e riportare la situazione alla normalità.

Oltre al capannone, la combustione ha interessato anche un rimorchio parcheggiato all’interno dello stesso stabile; fortunatamente le fiamme hanno risparmiato la stalla posta vicina al fienile - e dunque anche i capi di bestiame presenti al suo interno quanto il granaio in cui era conservato il cibo destinato agli animali. A supportare l’opera dei pompieri del capoluogo anche una cisterna proveniente da Santa Croce di Magliano e una ruspa, utilizzata per traspor-

tare il fieno ormai arso all’esterno della costruzione, ma un grosso aiuto è arrivato anche dalla pioggia, che ha impedito alle fiamme di estendersi anche al bosco circostante. Per diverse ore la fitta coltre di fumo scuro ha reso l’aria pesante e sicuramente più difficoltose le operazione degli addetti ai lavori. Ignote, per il momento, le cause dell’incendio; da definire anche la stima dei danni, che verrà analizzata nelle prossime ore.

Pioggia e disagi, due incidenti nelle ultime ore Nella giornata di ieri sinistri stradali a Campobasso e sulla fondovalle

Difensori e giudici del processo tributario, continua il corso Dopo il grande successo della giornata inaugurale, prosegue il Corso di Formazione e Specializzazione per difensori e giudici del processo tributario, che ha registrato un elevatissimo numero di iscritti, a conferma della grande importanza della materia. La seconda lezione si terrà domani al secondo centro polifunzionale dell’Università degli Studi del Molise in via De Santis a Campobasso. Verranno affrontati due temi molto complessi e di strettissima attualità: i poteri istruttori dell’Amministrazione Finanziaria e le misure cautelari che quest’ultima, nonché l’agente della riscossione, possono adottare a garanzia dei crediti tributari (ipoteca, sequestro e fermo di

autoveicoli, ossia le c.d. ganasce al contribuente). Relatori saranno il dott. Enrico Papa, già presidente della Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ed attuale presidente della Sezione molisana della Commissione Tributaria Centrale, e l’avv. Giuseppe Biscardi, ricercatore dell’Università di Tor Vergata, docente dell’Accademia della Guardia di Finanza ed autore di numerose pubblicazioni sulle principali riviste giuridiche italiane, oltre che di un volume sul tema dell’intervento dell’Amministrazione Finanziaria nel processo penale. Il corso è articolato in 12 incontri, che si svolgeranno a settimane alterne e che si concluderanno nel prossimo mese di ottobre.

La pioggia è tornata ad insidiare la viabilità locale nelle ultime ore. Le precipitazioni di questi giorni sarebbero infatti alla base dei due sinistri avvenuti nella giornata di ieri a Campobasso e sulla fondovalle, all’altezza del bivio per Monaciglioni. In tarda mattinata due vetture sono state protagoniste di un brutto tamponamento nei pressi del centro cittadino: i conducenti, dopo l’immediato intervento dei soccorsi, sono trasportati all’ospedale Cardarelli per le cure del caso, ma le loro condizioni non hanno mai destato particolari preoccupazioni. Una dinamica decisamente più ‘spettacolare’ ha contraddistinto l’incidente verificatosi attorno alle 17 sulla fondovalle, dove un’auto si è letteralmente capovolta per cause in via d’accertamento: anche in questo caso, ad ogni modo, i malcapitati non hanno riportato ferite gravi.

Auguri a nonna Filomena per i suoi 100 anni Congratulazioni e auguri a Filomena Vassolotti che oggi taglia un importantissimo traguardo. La nonna di Riccia compie 100 anni e sarà festeggiata da parenti, amici e compaesani. All’arzilla nonnina giungono i più fervidi auguri da parte di nipoti e pronipoti, ai quali si aggiungono quelli de ‘La Gazzetta del Molise’.


CAMPOBASSO

Fermata soppressa, si pianificano nuove soluzioni? Continua far discutere la soppressione della fermata bus di via Cavour. Dopo i malumori mostrati dall’utenza e dalle sue fasce più anziane in particolare - il provvedimento aveva suscitato forte indignazione anche tra i banchi dell’opposizione comunale. Rimarcando però che la decisione è giunta per volontà del prefetto di Campobasso, l’amministrazione di palazzo San Giorgio ha respinto al mittente

ogni accusa di ‘cattiva gestione della situazione’, annunciando addirittura nuovi interventi che miglioreranno l’assetto viario cittadino, in particolare nella zona della fermata situata a pochi passi dalla stazione ferroviaria del capoluogo. Il provvedimento, infatti, è stato concepito di concerto con la direzione del carcere campobassano per motivi di sicurezza. La sosta, spesso contempora-

Sacro Monte, Di Bartolomeo ringrazia Città Viva “Un plauso a tutti i volontari e agli organizzatori che con impegno, sacrificio, dedizione e competenza hanno permesso la realizzazione della manifestazione”: è questo il messaggio lanciato dal sindaco di Campobasso, Luigi Di Bartolomeo e dalla sua amministrazione ringraziando l'associazione "Città Viva" per la rappresentazione della III edizione del "Sacro Monte" svoltasi nel Centro storico di Campobasso la scorsa domenica. La manifestazione, che ha ripercorso i momenti più significativi della passione di Gesù, è diventata ormai un appuntamento che richiama migliaia di persone e si propone sempre più quale strumento di promozione turistico-culturale del nostro territorio facendo scoprire il fascino del centro storico del capoluogo molisano. Storia, cultura, tradizioni: sono questi i temi che uniscono il percorso lungo il quale si animano le scene della passione; un percorso quindi particolarmente affascinante e suggestivo che tocca gli angoli più significativi di Campobasso, e che ha dato a tutti, grandi e piccoli, giovani e meno giovani, la possibilità di condividere questo toccante e straordinario evento.

nea, degli autobus urbani rendeva a volte complicato persino l’ingresso del personale all’interno dello stesso penitenziario: una ragione, questa, che ha spinto l’ufficio del Governo locale a studiare un’ordinanza che imponesse il divieto di sosta e fermata nell’area in questione. Ma le lamentele dei cittadini per la scomparsa della storica pensilina potrebbero presto venir stemperate dai

nuovi interventi che dovrebbero venir attuati nei pressi della fermata della stazione al termine di un’accurata fase di studio. Il Comune sarà presto a lavoro per garantire maggiore comodità agli utenti del trasporto pubblico urbano, soprattutto con l’implementazione della segnaletica stradale nella parte antistante la stazione ferroviaria, in modo da consentire alla cittadinanza un utilizzo più agevole del servizio bus.

Legalità e giustizia, studenti a confronto con la Carovana Farà tappa a Campobasso la Carovana Internazionale Antimafie. L’appuntamento è per questa mattina, a partire dalle ore 9, all’istituto Professionale Industria e Artigianato di Campobasso. Studenti, docenti e personale Ata discuteranno dei principi della legalità democratica, della giustizia e dell’opportunità di crescita sociale del proprio territorio, di sensibilizzare le persone (al fine di tenere alta l’attenzione sul fenomeno mafioso), di promuovere impegno sociale e progetti concreti La Carovana Internazionale Antimafie nasce nel 1994 da un’idea dell’Arci Sicilia con dieci giorni di viaggio da Capaci a Licata, attraversando il territorio con un percorso a tappe, che ad un anno e mezzo dalle stragi di Capaci e di Via D’Amelio del 1992 intendeva sollevare i temi della solidarietà per tutti coloro che operano in prima persona per l’allargamento della sensibilità sui temi della giustizia sociale. La Carovana dal 1996, copromossa insieme all’Arci da Libera e Avviso Pubblico, è divenuta nazionale e internazionale ed ancora oggi è un viaggio per sperimentare nuove forme di partecipazione. Quest’anno è giunta alla 16^ edizione. Per 96 giorni

attraversa molte regioni europee (Corsica, Francia, Svizzera, Albania, Bosnia, Bulgaria, Serbia). E’ costituita da 2 furgoni con a bordo i carovanieri, ossia i “narratori” del lavoro di antimafia sociale. La Carovana rappresenta un laboratorio itinerante dove si discute di democrazia partecipata e della possibilità di “riformare” la politica, puntando alla costruzione di luoghi di aggregazione, di spazi di socialità, di metodi per combattere il degrado e la marginalità sociale - terreni in cui le mafie e la criminalità prosperano - attraverso la costruzione di relazioni tra le persone e reti comunitarie.

Paesaggio ed ambiente, incontro con il professor Settis Organizzata dalla rete delle 136 associazioni e comitati contro l’eolico selvaggio e i rifiuti extra-regionali in Molise, questo pomeriggio alle 17e 30, nell’aula magna del convitto “Mario Pagano”, la presentazione del libro del professor Salvatore Settis, già rettore dell’università Normale di Pisa, “Paesaggio. Costituzione. Ce-

mento. La battaglia per l’ambiente contro il degrado civile”. La pubblicazione curata dalla casa editrice Einaudi è una straordinaria opera di ricognizione sul valore del patrimonio ambientale e culturale italiano, sulla necessità di saper apprezzare e difendere beni pubblici che ci

invidia l’umanità, sul ruolo di vigilanza democratica che spetta agli intellettuali, agli amministratori, alle associazioni ma anche a semplici cittadini che non possono limitarsi ad assistere passivamente alla devastazione delle ricchezze artistiche, paesaggistiche, storiche e naturalistiche dell’Italia.


SPETTACOLI “Ho lasciato i grandi circuiti per recitare in luoghi off”

Teatro, forma d’arte e libero spazio Carla Vitantonio questa sera con il suo monologo al Dlf di Charles N. Papa CAMPOBASSO - I ricordi si perdono in un lontano 2003. Nel locale di successo di quel periodo, il mitico Amadeus, una sconosciuta Carla Vitantonio, si propoponeva per la prima volta, ad un pubblico distratto ma che in qualche modo coglieva l’essenza della pièce. “Praticamente spiega Carla - è stata l’unica volta che ho recitato in Molise, poi sono andata via”. Da allora Carla, si è mossa nel mondo del teatro, ma di quello più trasversale, più vicino alle emozioni del pubblico che alle fauci delle produzioni. Ora vive a Bologna, ed un motivo c’è: “Perchè sto meglio fuori” è la risposta decisa. In realtà lei è andta via nel 1997, poi la replica del 2003 ed oggi nuovamente nel Molise. Ma poi ci si chiede, perchè si va via tutti da questa regione e poi si dice che in Molise non accade nulla? “Evidentemente - continua Carla - non c’è spazio. Ma poi scusa, io sono un’attrice, non sono nè una politica nè un’imprenditrice teatrale. Se mi chiamano io corro. E scrivo sempre, ad assessori o teatri e propongo i miei lavori. Lo faccio puntualmente due volte l’anno, mai nessuna risposta. Trai tu le conclusioni. Io quello che posso fare è insegnare e fare teatro. Per il resto presumo che chi è al timone della Cultura in Molise, debba fare qualcosa. Insomma credo che si potrebbe crescere se si desse spazio a chi fa l’imprenditore, di poterlo fare e a chi fa l’attore/attrice, di potersi esprimere, strizzando l’occhio però a ciò che accade intorno. Quello che sicuramente manca qui, al di fuori dei circuiti tradizionali, è un teatro-off, come quello che poi faccio io. Una proposta che esula dalla convenzioni, dalle produzioni, ma che è libera di esprimersi e di presentarsi al pubblico in una forma slegata dalle forzature contrattulai e politiche”. La Vitantonio sopravvive al teatro non facendolo nei luoghi deputati, la sua effervescenza artistica, la porta nei luoghi più impensati e meno probabili. In pratica porta il teatro a casa delle persone. E a conclusione di questo percorso, la forza comunicativa del rapporto attore/spettatore, si rafforza e si spoglia di tutte le conveznioni, sino a ritrovarsi nello stesso

10 ANNO IV - N° 95 MERCOLEDÌ 27 APRILE 2011

Concorso di musica CAMPOBASSO - L’ istituto comprensivo “L. Montini” ospita il “6° concorso nazionale di musica d’insieme 2011” dal 28 al 30 aprile. Presso l’auditorium di via Scarano, si esibiranno 33 gruppi provenienti da dieci regioni italiane per quattro categorie di concorso. Oltra i premi ordinari, la commissione assegnerà premi speciali, borse di studio ed un premio per il miglior brano originale inedito. Le premiazioni si terranno venerdì 30 aprile alle 16.30 presso l’auditorium della Montini.

spazio scenico e condividere le stesse emozioni. Carla Vitantonios si autoproduce e si autopromuove, riuscendo a campare di questo. Questa sera al Dopolavoro Ferroviario presenta “Una valigia piena di dollari”, uno dei suoi monologhi, ne ha scritto cinque e di varia natura, alcuni strappano sorrisi, altri meno, in alcuni è sola sulla scena, in altri con musicisti. Ma il suo percorso artistico si completa con l’insegnamento e con il corso di radiodramma su Radio Karios. Per la 32enne termolese, i luoghi non teatrali

dove fare teatro sono la giusta dimensione, ma in realtà, la sua aspirazione è di chiudere di qui ad un anno con il teatro: “Magari venderò maionese” dice con una battuta, giusto per confermare di non volere restare una giovane promessa in eterno. Ma dello spettacolo di questa sera?: “Comico. Una favola per adulti che fa perno sull’infanzia, un viaggio all’interno di essa e delle tradizioni. Una dimensione onirica e delicata”. Per altre informazioni contattare 3383712132.

Mostra

In vetrina

ORATINO - “Tratti e ritratti” è la mostra inaugurata il 27 marzo (che terminerà l’8 maggio) a cura di Tracce fotografiche. La mostra si tiene presso Il sorbetto. Info 3771266332.

ISERNIA - La Fidapa di Isernia organiza presso Officina della cultura “Il Molise in vetrina” mostra di artigianato e prodotti tipici molisani. Il tutto sarà visitabile dal 30 aprile al 2 maggio.

Bob Sinclar remixa la Carrà

Lolapalooza cartellone definitivo

Mettete assieme una icona della televisione italiana e uno dei dj più famosi del mondo. Ecco la strana coppia Raffaella Carrà e Bob Sinclar che presentano "Far l'amore" il brano remixato dal dj e produttore musicale. Nel video protagonisti sono lo stesso Sinclar con l'ex Bond Girl Caterina Murino alle prese con un dispettoso tassista. Assente la Carrà.

E' stato reso noto il cartellone della ventesima edizione del Lollapalooza, festival ideato dal frontman dei Jane's Addiction Perry Farrell in programma dal 5 al 7 agosto al Grant Park di Chicago: oltre a Eminem, Foo Fighters, Coldplay e Muse, sul palco della manifestazione saliranno anche - tra gli altri - My Morning Jacket, Cee Lo Green.


ANNO V1 - N° 95 - MERCOLEDÌ 27 APRILE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO AD ANDREA DI LUCENTE

Bilancio positivo quello dell’Agenzia di Sviluppo della Provincia di Isernia “Sfide”. Il 2010, infatti, è stato un anno in cui l’agenzia ha concretizzato numerosi progetti. Particolarmente soddisfatto il presidente Andrea Di Lucente. Ed il 2011 è cominciato nel migliore dei modi con l’iniziativa “Fattorie Didattiche”. “Questo ci spinge a proseguire sulla strada intrapresa – ha spiegato Di Lucente – e a porci obiettivi sempre più stimolanti ed ambiziosi come l’ampliamento della rete delle Fattorie. A tal riguardo crediamo che la nuova brochure potrà rivelarsi estremamente utile in quanto le aziende che non fanno ancora parte della rete potranno apprendere come funziona una Fattoria Didattica, che tipo di servizi deve offrire e quale supporto potrà trovare”.

IL TAPIRO DEL GIORNO AI BRACCONIERI

DURO A MORIRE Il ritrovamento dei resti di uno orso nel Parco Nazionale del Lazio Abruzzo e Molise, quasi certamente vittima di bracconieri, date le modalità di occultamento di parte della carcassa, ripropone drammaticamente la questione della sopravvivenza di questa pregiatissima specie La mortalità dell’orso è troppo alta per assicurare la conservazione della specie in tempi lunghi. Mortalità che sembra legata soprattutto al persistente bracconaggio, all’uso indiscriminato di veleni e anche a una attività zootecnica intensiva basata su mucche e cavalli bradi che si difendono con veleni e fucilate da tutti i potenziali predatori. Dal 1970, infatti, le morti di orsi per mano dell’uomo accertate dal Parco sono ben 98.

MONTAQUILA

PNALM

CRONACA

Incidente sulla Statale 158 Ferita anche una donna incinta

Raro orso trovato morto nel Parco C’è la mano dell’uomo

In provincia fine settimana di Pasqua all’insegna della droga

A PAG. 15

A PAG. 15

A PAG. 14

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA

Pasquetta con la droga Denunciati tre studenti Fermati dai carabinieri, avevano nascosto nell’auto hashish ed eroina

ISERNIA - Come se non fosse bastata la pioggia caduta nel fine settimana pasquale e il lunedì di

Pasquetta anche oggi su tutta la provincia di Isernia persiste la bassa pressione. Ed è stato proprio il maltempo a rovinare il giorno di festa dei venafrani. Loro, infatti, seguendo un antico rito, sono soliti festeggiare la Pasquetta non il lunedì, ma il martedì in Albis. Ma questa mattina, però, tra gli ulivi del monte Campaglione c’erano solo pochi coraggiosi. Per lo più giovani non intimoriti dalla fitta pioggia. Il maltempo, comunque, dovrebbe persistere sulla provincia per qualche altro giorno prima che ritorni il sereno e le gradevoli temperature primaverili. Tra feste e abbuffate chi non si è concesso una tregua durante quest’ultimo fine settimana pasquale, sono state le forze dell’ordine. Polizia, Carabinieri e

Fattorie Didattiche Prende corpo il progetto di Sfide

Andrea Di Lucente

14 ANNO IV - N° 95 MERCOLEDÌ 27 APRILE 2011

Finanza impegnati sulle principali arterie stradali. E proprio grazie al loro monitoraggio sono stati pochi gli incidenti registrati. Il più grave quello avvenuto la notte tra sabato e domenica a Cantalupo nel Sannio dove sono rimasti feriti due giovani, ancora sotto osservazione presso l’ospedale Veneziale di Isernia. Le loro condizioni sarebbero gravi ma nessuno dei due è in pericolo di vita. Controlli serrati anche per evitare il traffico di sostanze stupefacenti. I carabinieri di Venafro proprio nel giorno di Pasqua hanno denunciato tre studenti napoletani. Fermati sulla Statale 85 avevano nascosto nella loro auto una decina di grammi di hashish ed alcuni grammi di eroina. Droga probabilmente destinata ai festeggiamenti di Pasquetta.

“Il 2010 è stato un anno particolarmente positivo per le Fattorie Didattiche dell’Agenzia SFIDE della Provincia di Isernia, durante il quale si è riscontrato un incremento pressoché uniforme delle visite in Fattoria da parte di molte scolaresche provenienti non solo dal nostro territorio ma anche da fuori regione”. È un bilancio più che positivo quello tracciato dal direttore generale dell’Agenzia SFIDE della Provincia di Isernia Andrea Di Lucente, che analizza i numeri fatti segnare lo scorso anno dallo sportello Fattorie Didattiche operante proprio all’interno dell’Agenzia di sviluppo territoriale. Numeri che testimoniano la crescita di interesse delle scolaresche verso il mondo rurale che sta così riacquistando una particolare valenza non solo sotto il profilo didattico, ma soprattutto socioeconomico. “Oltre 1200 bambini – commenta Di Lucente – provenienti da 24 scuole della provincia di Isernia, 5 da quella di Campobasso e anche da 3 istituti di fuori regione, hanno fatto visita alle aziende che aderiscono alla nostra rete. Poi una nuova brochure, dalla veste grafica particolarmente accattivante, nella quale sono raccolte tutte le informazioni sulle attività svolte dallo sportello, ma anche i percorsi didattici allestiti in ciascuna delle 11 aziende della rete. Inoltre la crescente richiesta di informazioni sui servizi offerti dalla Fattorie proveniente da molte scuole regionali e non, a dimostrazione che si sta lavorando bene sia sotto il profilo del servizio offerto sia della promozione dell’intera rete. Va poi sottolineato un dato estremamente positivo – prosegue il dg di SFIDE – che lascia ben sperare per il futuro. Le presenze in Fattoria sono infatti spalmate sull’intero arco dell’anno, con una picco positivo, mai registrato finora, nel periodo autunnale, in concomitanza cioè dell’attivazione del “percorso dell’olio” realizzato all’interno di un’azienda/frantoio entrata da poco a far parte della nostra rete”. Per un 2010 che si è chiuso con numeri abbastanza significativi, c’è il 2011 che si sta dimostrando altrettanto interessante, con un costante incremento della richiesta di visite alle aziende che fanno parte della rete. “Questo ci spinge a proseguire sulla strada intrapresa – conclude il dg Di Lucente – e a porci obiettivi sempre più stimolanti ed ambiziosi come l’ampliamento della rete delle Fattorie”.

Il bilancio approda in Consiglio provinciale

Acqua e nucleare Parola a Sorbo

ISERNIA - Il Presidente del Consiglio, Lauro Cicchino, ha convocato il Consiglio provinciale di Isernia, in seduta ordinaria alle ore 10,00 del giorno mercoledì 27 aprile 2011, in prima convocazione, per trattare il seguente argomento: Esame ed approvazione del rendiconto dell’esercizio finanziario per il 2010.

ISERNIA – Si terrà questo pomeriggio alle ore 17:30, presso la Sala Gialla della Provincia di Isernia, un incontro sul tema “Nucleare e acqua pubblica, il referendum non si ferma!”. Presiederà l’incontro Antonio Sorbo. Un appuntamento importante soprattutto in vista dei referendum che si terranno il prossimo mese di giugno.


ISERNIA Le Guardie del Parco effettueranno maggiori controlli anche nel versante molisano

Orso marsicano trovato morto È allarme bracconieri nel Pnalm Il ritrovamento dei resti di uno orso nella Zona tra Alfedena, Scontrone e Castel di Sangro, quasi certamente vittima di bracconieri, date le modalità di occultamento di parte della carcassa, ripropone drammaticamente la questione della sopravvivenza di questa pregiatissima specie animale. Come è noto, una piccola popolazione di questa specie carismatica come poche altre in Italia, vive in gran parte nei confini del Parco Nazionale e nella Zona di Protezione Esterna dello stesso, la quale dovrebbe essere riconosciuta dalle Regioni Abruzzo e Lazio – il Molise lo ha fatto! – come Area Contigua ai sensi della legge quadro. L’Area Contigua

permetterebbe un più corretto esercizio della attività venatoria e una più ampia sorveglianza rispetto ad oggi, quando alcune zone restano purtroppo incontrollate e luogo di azione di bracconieri senza scrupoli. Purtroppo, dice il Presidente del Parco Giuseppe Rossi, pur in presenza di tassi di riproduzione in piena linea con quelli naturali per la specie – come ci dicono i ricercatori impegnati nel Parco – le loro ottime condizioni fisiche e nessun deperimento per scarsità di risorse alimentari, il numero di esemplari viventi continua a diminuire o comunque a non aumentare. Anche se, dice ancora il Presidente, negli ultimi anni, dalle attività

di studio e monitoraggio assicurate dall’Ente, una leggera ripresa sembra esserci. Certo, se non si pone rimedio al fenomeno del bracconaggio, in particolare fuori dai confini del Parco, e non si regolamentano in modo definitivo alcune attività umane “sportive” ed “economiche”, la sfida della conservazione sarà, alla lunga, molto dura e difficilmente vinta. La specie subisce, infatti, una mortalità troppo elevata per cause antropiche per permettere un aumento della popolazione e la sua espansione in aree diverse dell’Appennino. Gli studiosi della Università La Sapienza di Roma e i ricercatori del Parco, che da alcuni anni conducono indagini

sull’orso marsicano ritengono che tutto l’Appennino Centrale, soprattutto nei suoi parchi nazionali e regionali e nelle riserve naturali, è una grande area che costituisce habitat idoneo all’orso ma non offre sufficiente protezione. La mortalità dell’orso è troppo alta per assicurare la conservazione della specie in tempi lunghi. Mortalità che sembra legata soprattutto al persistente bracconaggio,Un dato che fa riflettere è quello delle morti non naturali negli ultimi 40 anni. Dal 1970, infatti, le morti di orsi per mano dell’uomo accertate dal Parco sono ben 98! E i responsabili sono purtroppo rimasti in gran parte impuniti.

Marucci si coccola la sua area Pip

Incidente sulla Statale 158 Coinvolta una donna incinta Oltre a lei è rimasto ferito anche un 60enne MONTAQUILA -Grave incidente, quello avvenuto nel pomeriggio di ieri sulla Statale 158, all’altezza del bivio per Montaquila. Nello scontro tra tre auto ad avere la peggio sono stati una 45enne incinta ed un 60enne. I due feriti sono stati trasferiti presso l’ospedale Veneziale di Isernia dove sono stati sottoposti alle cure del caso. Le loro condizioni sono gravi ma non dovrebbero essere in pericolo di vita. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono intervenuti i Vigili del Fuoco e gli agenti della Polizia Stradale di Isernia. A loro è stato affidato l’incarico di effettuare i rilievi del caso ed indagare sulla dinamica dell’incidente. Non è escluso che a causare l’incidente sia stato l’asfalto reso viscido dalla pioggia. Intanto si continua a discutere sulla pericolosità della Statale 158. Una strada che già in passato è stato teatro di gravissimi incidenti.

MIRANDA – Questa settimana è Domenico Marucci, sindaco di Miranda, il protagonista della trasmissione televisiva “Il Molise che va”, in onda oggi dopo tutti i telegiornali su Tlt Molise. Un’intervista a tutto campo quella effettuata da Marucci ai microfoni di Michele D’Alessio. Il sindaco ha dapprima parlato del suo nuovo incarico politico. Da poco, infatti, è stato nominato coordinatore provinciale di Forza del Sud. “Un incarico – ha spiegato Marucci – che mi appassiona. Questo partito, fedele al centrodestra e al presidente Berlusconi, è nato per rappresentare e difendere maggiormente quelle istanze del Sud Italia che in questo esecutivo trovano poco spazio, a causa del peso preponderante della Lega Nord nel governo”.Il sindaco, inoltre, ha rivendicato la dinamicità e l’intraprendenza de Comune che amministra, sia in campo sportivo che artistico e culturale, grazie all’impegno della Pro loco locale. Anche il neo presidente, Ferrante, succeduto a Tortola, ha le idee ben chiare ed è attivo come il suo predecessore. Domenico Marucci, infine, con orgoglio ha rivendicato l’istituzione e la piena efficienza dell’area Pip. “Un sogno che si realizza – ha spiegato -. Oggi, infatti, nell’area industriale ci sono tutte aziende sane, locali e che creano occupazione”.

Festiva di teatro a Rionero

Roccaravindola L’adsl sarà realtà

L’associazione Pro-Loco Rionero Sannitico, in collaborazione con l’associazione culturale Cast (Centro Artistico di Sperimentazione Teatrale), organizza il “1° Festival Nazionale di Teatro in Piazza”. La rassegna avrà luogo durante il prossimo mese di agosto sui palchi allestiti nelle piazze di Rionero Sannitico.

ROCCARAVINDOLA – Passi da gigante del programma per lo sviluppo della banda larga per l’abbattimento del digital divide nelle aree interne avviato dalla Provincia di Isernia. Il tutto servirà per portare la connessione veloce ad internet anche nella Valle del Volturno. Un progetto, dunque, che sta per diventare realtà.

15 ANNO IV - N° 95 MERCOLEDÌ 27 APRILE 2011


ISERNIA AGNONE - L'ospedale San Francesco Caracciolo manterrà i suoi 50 posti letto: 34 in regime ordinario e 16 in day hospital per la chirurgia generale, Ostetricia e ginecologia, medicina generale, lungodegenza, astanteria e day surgery. Resteranno operativi anche i seguenti servizi: laboratorio analisi, anestesia e rianimazione, radiologia, farmacia ospedaliera e direzione sanitaria. Inoltre saranno allestiti anche 40 posti letto per Residenza sanitaria assistenziale. Lo ha reso noto l'Azienda sanitaria regionale del Molise, per fare chiarezza sulle voci circolate negli ultimi giorni ad Agnone. “Nessuna riconversione dello stabilimento in Residenza sanitaria assistita – viene precisato in una nota della Asrem - ma soltanto l’aggiunta di un ulteriore servizio (40 posti letto aggiuntivi) a favore della popolazione agnonese e dell’Alto Molise. Quanto previsto per lo stabilimento richiede la necessità di realizzare una serie di interventi di tipo strutturale per il miglioramento nell’erogazione dei servizi, per elevare il livello di sicurezza e per la sistemazione, inoltre, degli spazi dedicati alla Rsa. Gli atti citati negli articoli apparsi sui quotidiani locali sono

Il Caracciolo non morirà L’Asrem: resteranno attivi tutti i servizi. Il presidio manterrà 50 posti letto più altri 40 per la Rsa atti procedurali finalizzati all’utilizzo dei finanziamenti dedicati. Ogni altra valutazione o interpretazione non corrisponde al contenuto degli atti complessivamente adottati dall’Asrem”. I posti letto del Caracciolo sono così suddivisi: per chirurgia generale sono previsti 4 posto per il ricovero ordinario e 4 per il day hospital. Ostreticia e ginecologia: 4 ordinari e 2 in day hospital. Medicina generale (compreso reumatologia e pediatria): 10 ordinari e 6 in day hospital. Sono 14, in tutto, i posti di lungodegenza, mentre l’astanteria ne ha a disposizione due. Day surgery (comprende chirurgia, Orl, Oculistica, ortopedia): 4 posti in day hospital. Oltre ai 50 posti letto è previsto il primo soccorso attivo 24 ore su 24.

L’Adat lancia l’allarme: i tartufi molisani stanno scomparendo Cristian Rossi

16 ANNO IV - N° 95 MERCOLEDÌ 27 APRILE 2011

L’Associazione difesa ambiente e tartufo informa che in data 19-04-11,è stata inoltrata la richiesta di apertura anticipata del tartufo nero estivo,alle due Provincie Campobasso e Isernia. Tale richiesta scaturisce da precisi motivi di ordine climatico,infatti il tartufo nero estivo è già presente alle quote altimetriche più basse quindi maturo per essere raccolto. “L’attuale legge regionale - fa sapere il presidente Cristian Rossi - prevede l’inizio della stagione di raccolta al 1 Giugno, si invitano le amministrazioni provinciali nella persona dell’Assessore Michelino Borgia e Assessore Francesco Del Basso a voler anticipare la stagione al

1 di Maggio 2011. Inoltre si invitano tutti i cercatori di tartufo molisani a rispettare il calendario di raccolta e non praticare la zappatura delle tartufaie in quanto tale pratica porta alla estinzione della tartufaia. Informa inoltre che dal mese di Maggio partirà la raccolta firme ne occorreranno circa 2000,per far modificare l’attuale legge regionale riguardante il calendario di raccolta. Relativamente alla produzione naturale di tartufo in Molise registriamo una drastica riduzione dovuta alle pratiche errate di estrazione del prezioso fungo e alla scomparsa degli habitat produttivi causati dalle attività umane”.

La Valle del Volturno ricorda la Liberazione

Agnone, successo per la via crucis

SCAPOLI – Il comune della Valle del Volturno ha ricordato il 25 aprile. Tutto è cominciato con una funzione religiosa celebrata dal parroco di Scapoli, durante la quale i ragazzi del posto hanno letto alcune lettere di condannati a morte. Infine, Il sindaco Renato Sparacino ha voluto ricordare il martirio subito da otto concittadini.

AGNONE – Grande successo per la Via Crucis svoltasi sabato sera ad Agnone. Alla manifestazione religiosa hanno preso parte quasi duecento figurati. Particolarmente suggestivo il momento della crocifissione e della resurrezione di Gesù Cristo. Un evento al quale hanno preso parte tantissimi giovani agnonesi.


TERMOLI Due persone hanno agito a volto coperto intorno all’una del mattino di ieri

A14, colpo al casello Bottino da 18mila euro I malviventi sarebbero fuggiti su una Porsche guidata da un complice Il casellante in servizio è ricoverato al San Timoteo in stato di choc TERMOLI - Ammonta a circa 18mila euro il bottino di un furto compiuto alla cassa automatica del casello autostradale di Termoli. Il colpo è stato messo a segno intorno all'una del mattino di ieri da due persone incappucciate che hanno agito da veri professionisti. In pochi minuti, incuranti di essere ripresi

dalle telecamere a circuito chiuso ed essere notati dagli automobilisti in entrata e uscita dal casello, hanno scardinato il contenitore in metallo e prelevato il contante. Testimone oculare del colpo un addetto allo stesso casello che ha accusato un malore e dopo aver dato l'allarme è stato trasportato

al Pronto Soccorso dell'ospedale San Timoteo dove è stato successivamente ricoverato in terapia intensiva: l'uomo è un cardiopatico. Secondo le prime testimonianze, i due ladri dopo il colpo sono fuggiti a bordo di una Porsche alla cui guida si trovava un complice. Sul posto si sono portate pattuglie del

Provincia, il centrodestra: Il Comune non sarà abbandonato GUGLIONESI – E' stata presentata ufficialmente la candidatura a consigliere alla provincia l'assessore comunale Gianfranco Del Peschio, esponente fell’Udc. All'incontro sono stati presenti, oltre al candidato presidente della provincia, Rosario De Matteis, il sindaco del paese Bartolomeo Antonacci, amministratori comunali e varo esponenti del Pdl. Molto apprezzato l'intervento di De Matteis il quale ha sostenuto che: “Le aree interne della provincia, come questa o quella fortore ad esempio, vivono più delle altre situazioni di forte disagio legato alla viabilità, all’edilizia scolastica, allo sviluppo della rete internet. Questioni che nonostante la vicinanza di tante amministrazioni al centro sinistra, non sono state risolte dai presidenti D’Ascanio, Massa e via dicendo. Per questo motivo mai e poi mai il Comune di Guglionesi sarà abbandonato o tenuto in disparte, anzi, specie per quel che concerne le infrastrutture, la cultura, i giovani e il mondo del lavoro, le realtà geograficamente più distanti godranno di un rapporto privilegiato con me.

Palazzo Magno Sì al progetto per gli interventi sulle strade 148 e 91 La Giunta provinciale nell'ultima riunione ha ratificato il progetto preliminare dei lavori per l’innesto tra le strade provinciali numero 91 e 148 in agro del comune di Montorio nei Frentani. Gli interventi, per un importo complessivo di 1.577.189,34 euro, prevedono la messa in sicurezza del dissesto in prossimità del viadotto Crocella (appalto previsto entro la fine di settembre) e la razionalizzazione dell’innesto tra la Sp 148 e la Sp 91 (appalto previsto entro l’autunno). L’opera è inserita nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro redatto di concerto con la Regione Molise.

Manca solo la Provincia di Campobasso per avere il pacchetto completo degli enti del Molise; Palazzo Magno resta l’ultimo baluardo da espugnare e siamo certi di conquistarla al primo turno e di aprire la strada alla conferma di Michele Iorio per la Giunta regionale”. Poi il candidato presidente ha alencato alcune delle priorità contenute nel suo programmaq. “Come prima cosa, ma l’ho già comunicato a Iorio, chiederò la delega alla Regione per le politiche del lavoro al fine di agevolare il rapporto tra l’utenza ed il centro per l’impiego. Stesso dicasi per la cultura dove dobbiamo rilanciare il Savoia e i tanti centri culturali, per annunciare finalmente la stesura di un calendario di manifestazioni degne di nota e non i soliti cartelloni che non attirano la massa, i giovani e le famiglie, appunto a teatro. Questo perché la sinistra ha sempre inserito la politica ed i partiti nelle scelte legate alla cultura: come non ricordare i ricorsi e le polemiche tra Poggiali, Sabelli, il caso dell’assessore Rainone, per la gestione del celebre teatro di Campobasso”.

Agricoltura, produttori biologici in runione

LARINO - I rappresentanti delle associazioni italiane che aderiscono all’Unione Nazionale delle Associazioni dei produttori biologici Sana Italia, si sono dati appuntamento oggi nel centro frentanoi per discutere di alcuni progetti ministeriali e, in special modo, quello che autorizza la concessione di contributi per 10 milioni di euro a favore delle produzioni nazionali agricole d’eccellenza. “I produttori di Terra Sana Molise

Commissariato di Termoli e autostradale che hanno avviato immediate ricerche dei malfattori che potrebbero essere gli autori di un altro colpo messo a segno poche ore prima al casello autostradale di Poggio Imperiale, in territorio pugliese. Anche in questo caso ad agire tre persone che dopo aver minac-

ciato l'addetto al casello, si sono fatti consegnare 1.500 euro contenuti in cassa. Poi lo hanno rinchiuso nel gabbiotto e con la fiamma ossidrica hanno sventrato le casse prelevando tutto il contante. Le indagini delle forze dell'ordine sono orientate a verificare se ci siano collegamenti tra i due furti.

Pesca, Buonfiglio è il nuovo presidente del consorzio Unimar È Giampaolo Buonfiglio il nuovo Presidente di UNIMAR, il Consorzio unitario costituito nel 1995 su iniziativa delle Associazioni cooperative nazionali del settore (AGCI Agrital, Federcoopesca, Lega Pesca) che associa i rispettivi centri di studi, ricerca ed assistenza tecnica (ICR, CIRSPE, Consorzio Mediterraneo). L’elezione di Buonfiglio conclude il fisiologico processo di rotazione delle cariche dei tre Consorzi Unitari del settore ittico che ha visto nei mesi scorsi Ettore Ianì (Presidente di Lega Pesca) assumere la presidenza di Fidipesca Italia e Massimo Coccia (Presidente Federcoopesca) quella di UNIPROM. I 639 tra collaboratori e soci delle 44 cooperative che operano in 34 località del territorio nazionale afferenti ad UNIMAR attraverso i Consorzi delle tre Associazioni nazionali, costituiscono oggi il più importante nucleo di ricerca privata operante al servizio delle strutture produttive del settore ittico, ed attivo ormai da anni in attività di assistenza tecnico-scientifica alla Direzione Generale della Pesca e dell’Acquacoltura del MIPAAF, oltre che in diverse attività progettuali e formative. “Il consolidamento ed ulteriore sviluppo del ruolo di UNIMAR e la piena valorizzazione del notevole bagaglio di competenze ed esperienze accumulato in oltre 20 anni di ricerca cooperativa – ha detto Buonfiglio - costituisce l’obiettivo primario da perseguire in una fase che vede in discussione la programmazione del settore a livello sia nazionale che comunitario sulla base di sempre più rigorose valutazioni sullo stato delle risorse e dell’ambiente, con il decollo dei piani di gestione e l’affermarsi di continue attività di monitoraggio. In questo senso, una sempre più efficiente attività di assistenza tecnica alla Amministrazione, una stretta sinergia con gli altri Consorzi unitari, il rafforzamento del Consorzio con le competenze provenienti da ulteriori realtà associative, una rigorosa validazione scientifica della qualità dei lavori prodotti da UNIMAR, la intensificazione dei rapporti con le Università e gli Enti operanti nella ricerca applicata alla pesca, il rilancio dell’attività editoriale e di divulgazione scientifica figurano tra i punti principali di un intenso programma di lavoro attraverso cui UNIMAR intende crescere contribuendo al progresso del settore verso i criteri della piena sostenibilità”.

– commenta il presidente Aristide Vitiello - sono consapevoli del ruolo etico e sociale dell’agricoltura biologica e biodinamica per questo proponiamo un patto per un modello agricolo rurale sostenibile e ci rivolgiamo alle istituzioni, ai consumatori ed alle diverse forze sociali cui interessa un cambiamento degli stili di vita e dei valori fondanti della nostra società. L’Agricoltura biologica - continua Vitiello - è il solo modello di agricoltura possibile; assume giorno dopo giorno una dimensione sempre maggiore, soprattutto dal lato dei consumi, ma deve vedere un nuovo e diverso protagonismo della produzione biologica regionale”. Infine Aristide Vitiello, a nome degli associati, chiede alla Regione “un diverso impegno a sostegno del comparto a cominciare dalla nuova programmazione dello sviluppo rurale, impegnandoci a presentare e sostenere le proposte per un diverso ruolo dell’agricoltura biologica nello sviluppo rurale”.

Nozze d'Argento illiro-frentane: 1986 / Ventisette Aprile / 2011 di Antonio Himarës E' possibile che: trascorrino i giorni, i mesi, gli anni, i secoli, i millenni! appassiscano i fiori più belli! svaniscano i sogni più arditi! impallidiscano i ricordi più struggenti! Il nostro immenso afflato passionale, invece, non vedrà mai il tramonto perché ....... Il Nostro Amore è come un lungo giorno di fiammate vivide e di lente combustioni, di dolci carezze e di brevi scontri che fanno poco rumore, come un sasso lanciato in acqua increspa per breve attimo l'onda che poi torna tranquilla. In quell'onda sommesso s'affaccia il mio cuore,il tuo cuore! [In lingua albanese] Mundëjèt se: shkònjën ditat, muòjët, vìtrat, sèkulet, milènet! thàhen lùlet më të bùkëra! xhëdùken ëndërrat më të madhështòrë! zvèrdhen kujtìmet më të dàshurë! Lìdhja jonë pafùnd, ndërsà, nuk sheh kurrë perëndìmi pësé ……. Dashurìja Ynë isht si një ditë i gjàtë gjallë flakëmètat dhe ngadàlshëme djègëset, përkëdhèljet të ëmbëla dhe ndeshje të shkùrtëra çë bënjën pak xhùrmë, si një gur hèdhështi ka ujët butòn pë një çast i vogël dàllgëtën çë pësàna kthèhën e qètë. Bërënda asàna dàllgë dal e qètë shfaqèhet zëmëra ime, zëmëra jòte!


TERMOLI Oggi saranno ascoltati cinque luogotenenti della Polizia municipale

Doppia indagine della magistratura sul Comune Nel mirino degli inquirenti ci sarebbe l'avanzamento di grado degli agenti, la nomina del loro nuovo coordinatore e i rimborsi spesa per l'ex co.co.co Giacintucci TERMOLI – Per l'ennesima volta l'operato dell'amministrazione comunale vecchia è nuova sarebbe nel mirino della magistratura. Carabinieri della Compagnia di Termoli e Guardia di Finanza della locale tenenza seguono due filoni differenti di indagini che, da indiscrezioni, interesserebbero entrambe la Polizia Municipale. Iniziamo da quella dei carabinieri che oggi dalle 15 alle 19 hanno invitato cinque Luogotenenti a presentarsi in caserma per essere ascoltati. Si tratta di Orazio Cocco, Michele De Filippis, Antonio Russi, Michele Gianquitto ed Ubaldo Ricchezza. I motivi della convocazione non sono noti ma visto che ci siamo interessati in passato di vicende legate alla Polizia Municipale sembra scontato che possano essere due: il corso concorso interno per l'assegnazione di gradi (Amministrazione Vincenzo Greco), oppure la nomina dell'attuale coordinatore (Amministrazione Antonio

Basso Di Brino). Nel primo caso, sollevato da queste colonne nel 2009, esiste un dischetto che è in possesso di questa redazione con determinate accuse precise. Dischetto che il cronista, preso a verbale dai carabinieri della Compagnia di Termoli, si è detto pronto a mettere a disposizione del magistrato ma non è mai stato richiesto; sullo stesso caso c'è stato un esposto sempre presentato alla magistratura e una interpellanza presentata dall'allora consigliere di opposizione, Albero Montano. Quest’ultimo chiese di sapere se risultsse vero quanto riportato da queste colonne: ”che a correggere la prova a quiz scritta sia stato l'allora Segretario Generale, Donato Petrosino; se risultasse vero che il comitato tecnico di valutazione non abbia eseguito nessun tipo di valutazione e che sarebbe stato costretto a prendere atto di una graduatoria giunta in commissione già elaborata; se ai lavori della “Commissione” sia stato

A Termoli la manifestazione contro le perforazioni al largo delle Tremiti

TERMOLI – Dopo l’incontro dello scorso 14 Aprile presso il Comune di Peschici, tra le amministrazioni costiere delle Regioni Abruzzo, Molise e Puglia, in merito alle autorizzazioni ministeriali concesse alla multinazionale irlandese Petroceltic, per le perforazioni petrolifere previste a largo delle Isole Tremiti, il Comune di Ter-

moli, rappresentato in quella sede dall’assessore all’Ambiente Luigi Leone quale delegato del sindaco Di Brino, vista la sua ubicazione strategica, è stato scelto come base per la protesta contro il rischio dell'insediamento. La manifestazione, organizzata di concerto con l’amministrazione comunale di Termoli, gli enti locali e regionali di Abruzzo, Molise e Puglia, i comitati e le associazioni ambientaliste della provincia di Foggia, si terrà il prossimo 7 Maggio nell’area portuale di Termoli, alla quale prenderanno parte tutte le autorità regionali e provinciali delle regioni interessate. Per l'occasione saranno presenti anche le maggiori emittenti televisive nazionali ed è prevista un’affluenza di circa 15.000 persone.

La carovana internazionale Antimafie ha fatto tappa in città TERMOLI – Ha fatto tappa anche a Termoli, in piazza Vittorio Veneto, la Carovana Internazionale Antimafie che, promossa da Arci, Libera e Avviso Pubblico, celebra quest’anno la sua sedicesima edizione e per 96 giorni attraverserà molte regioni europee (dalla Corsica ai Balcani), oltre a tutte quelle italiane. La manifestazione vuole quest’anno mettere in primo piano il tema del lavoro e del cosiddetto “capolarato”: una forma di sfruttamento del lavoro gestita da organizzazioni malavitose che attraverso il lavoro sommerso e la sopraffazione sui soggetti deboli ne traggono profitto, in barba a qualsiasi modello di tutela e diritti. Nei luoghi raggiunti dalla Carovana sono previste iniziative con l'obiettivo di coinvolgere e sensibilizzare gli abitanti e le istituzioni locali alla lotta alle mafie. In particolare in ogni città l’incontro si concluderà con un momento di confronto e riflessione sui temi del lavoro al quale parteciperanno anche le organizzazioni sindacali della CGIL e della UIL nonché il coordinamento regionale di Libera. A ogni tappa, un pezzo di stoffa con il nome della città protagonista della manifestazione sarà aggiunto alla bandiera della legalità democratica, simbolo della Carovana.

sempre presente e a quale titolo “un tale Rocco Giacintucci, co. co. co. presso il Comune; se risulta vero che le valutazioni relative ad un corso di aggiornamento propedeutico alla successiva assegnazione dei gradi tenuto dalla società Infopol s.r.l. siano stati inviati da tale società allo stesso Giacintucci con comunicazione intestata: Al dirigente settore Polizia Locale del comune di Termoli e se allo stesso siano state inviate e - mail con la richiesta di verifica e di assenso per le valutazioni finali prima della loro ufficializzazione”. Ma se non dovesse essere questo il motivo dell'audizione a cui sono stati convocati i Luogotenenti, la seconda ipotesi è che la convocazione possa interessare la nomina temporanea dell'attuale coordinatore della Municipalizzata, Pietro Cappella. Questa seconda ipotesi non è scartata a priori proprio perché nell'elenco dei convocati dai carabinieri manca proprio il suo nominativo e

anche perché ci sarebbe stato un esposto che anticipava tale nomina. Passando alla possibile indagine della Guardia di Finanza, sarebbe ancora nell'interesse degli inquirenti la passata amministrazione e, in particolare, l'ex coordinatore della Polizia Municipale Rocco Giacintucci. Sempre da indiscrezioni, le Fiamme gialle, avrebbero acquisito la documentazione relativa al contratto dell'ex co.co.co. e sui suoi rimborsi spesa. Ma la curiosità del magistrato e dei finanzieri si spingerebbe oltre per sapere se e chi avrebbe pagato la pigione dell'appartamento che Giacintucci aveva in affitto e chi avrebbe saldato una fattura per sostituire la caldaia di quell'appartamento. Su quest'ultimo punto c’è l’incognita che ha incuriosito gli investigatori: chi ha pagato l’acquisto e l’istallazione della caldaia: il proprietario della casa, Giacintucci o il Comune?

NOTIZIE BREVI TERMOLI - A nome dell’Amministrazione comunale il sindaco, Basso Antonio Di Brino, esprime il suo plauso a tutte le forze dell’ordine e alla Polizia Municipale per l’importante lavoro svolto sul territorio durante le festività pasquali, al fine di garantire la sicurezza di tutti i cittadini TERMOLI – Ha preso il via il servizio di pulizia prestagionale e di manutenzione ordinaria delle spiagge libere della città. Il servizio verrà suddiviso in due momenti: straordinario e ordinario. Il primo ha già avuto inizio e terminerà il 31 Maggio, il secondo inizierà il primo Giugno e si concluderà a fine Settembre. A partire da Ottobre saranno comunque effettuati interventi mensili per la pulizia delle stesse spiagge. TERMOLI - Il 28 Aprile alle 10.30, presso la Sala consiliare del Comune, si terrà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione: Festa della Matematica che si terrà nella città rivierasca i prossimi 6 e 7 Maggio. Sarà presente il direttore scientifico professor Giorgio Bolondi, docente presso l’Università di Bologna. TERMOLI – Dallo scorso fine settimana l'area del parco Sant'Alfonso è controllata dai Nonni Vigili. Lo ha comunicato il presidente del comitato spontaneo “La città dei bambini”, Antonio Fasciano, a seguito di un accordo con ’Associazione “Nonni Vigili”. L'area sarà sorvegliata dalle 15,30 alle 20 da un membro dell'Associazione. Fasciano, nell'augurare buona Pasqua, invita la Polizia Municipale ad intensificare il controllo dell’area in questione al fine di garantire serenità alla cittadinanza.

Campagna nazionale Il Maggio dei libri, c’è anche il Comune TERMOLI - In occasione della “Giornata Mondiale del Libro e del Diritto di Autore” l’Assessorato alla Cultura di Termoli, in collaborazione con sette librerie del territorio comunale aderisce alla campagna nazionale il “Maggio dei libri”, promossa dal Mibac, che si svolge dal 23 aprile al 23 Maggio. L’iniziativa, fortemente voluta dall’assessore Cocomazzi, si articolerà in diversi appuntamenti, settimanalmente proposti alla cittadinanza, volti ad incentivare grandi e piccini al piacere della lettura. La coordinazione del progetto è stata curata dalla dottoressa Maria Assunta Fazzano, del Progetto “Molise Cultura” della Regione Molise. Gli appuntamenti hanno preso il via sabato scorso presso la libreria per ragazzi "La Luna al Guinzaglio", dove la scrittrice termolese Laura Fasnelli ha presentato il suo libro per ragazzi Contrada Cese de Poce edito in Italia da Kite. Di seguito tutte le altre manifestazioni: Sabato 30 Aprile, alle 18, presso la libreria Fahrenheit, Franco Arminio, scrittore di fama nazionale pubblicato da Laterza, Nottetempo ed Ediesse, presenterà con il consueto stile ironico e surreale il suo ultimo libro Oratorio Bizantino; Sabato 7 Maggio alle 18, presso la libreria per ragazzi "La Luna al Guinzaglio", Adriana Paolini presenterà il libro di cui è coautrice: Che Rivoluzione! Da Gutemberg agli ebook: la storia dei libri a stampa, edito da Carthusia; Sabato 14 Maggio, alle 18, presso la libreria Dolce Stil Novo, in occasione dell’arrivo della carovana del Giro d’Italia a Termoli, Guido Foddis presenterà il suo nuovo libro Il Giro a sbafo, edito da Ediciclo Editore, un’opera divertente che regala un’inedita visione del mondo che gravita attorno al Giro, tra addetti ai lavori, giornalisti, campioni e gregari, autorità locali e semplici appassionati. “Il Maggio dei libri” si concluderà con un festival dedicato alla lettura intitolato “Leggere per raccontarla”, che si terrà in Piazza Duomo, dal 20 al 22 Maggio, dalle 17 alle 24. In tale occasione verranno allestiti gli stand delle librerie e un'area per le presentazioni. Il festival sarà anche un'occasione per valorizzare e far conoscere al pubblico le migliori pubblicazioni degli autori di romanzi, saggi, guide e culture locali.


ANNO IV - N° 95 - MERCOLEDÌ 27 APRILE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it SERIE D, LE MOLISANE PREPARANO IL FINALE DI STAGIONE Ieri pomeriggio le molisane della serie D hanno ripreso la preparazione in vista della penultima giornata di campionato. L’Atletico Trivento è tornato a lavorare sotto la direzione del tecnico Massimiliano Favo che avrà una settimana di tempo per preparare il prossimo impegno di campionato che vedrà i gialloblù affrontare il Real Rimini nell’ultima trasferta della stagione. Il Trivento vuole tornare a marciare e ritrovare la vittoria che manca da oltre un mese, per chiudere con dignità la stagione e possibilmente cercando di confermare il primato in classifica tra le molisane. E’ tornata a sudare anche l’Olympia Agnonese in un clima di assoluta serenità dopo aver conquistato, nell’ultimo turno, la matematica salvezza in serie D, per l’allenatore Massimo Agovino è la terza consecutiva in altomolise e, stando alle ultime voci di mercato, il matrimonio con il club granata potrebbe proseguire anche la prossima stagione. A PAG. 20

BASKET FEMMINILE, LA WOMEN’S IN CAMPO STASERA PER I PLAY OFF Sarà sicuramente un evento da ricordare per la storia del basket cittadino quello di questa sera: il PalaVazzieri di Campobasso ospiterà, infatti, per la prima volta, la fase finale dei play off di B d’Eccellenza Femminile. Un evento tutto firmato Women’s Basket Campobasso e che regalerà, senza dubbio, grandi emozioni al caloroso pubblico che in un continuo crescendo di affezione ha seguito la squadra durante tutta la regular season. Di contro per la fase che potrebbe aprire al club del presidente Maiella le porte della serie A2 scenderà il roster della Vitalcare Senigallia allenata da coach Simoncioni, figura del basket femminile nazionale nota ed apprezzata dalla società campobassana anche grazie alla sua esperienza nel capoluogo molisano durante la militanza dell’Olimpia in serie C1. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Ieri la ripresa degli allenamenti, domani amichevole con il Castelmauro a Guardialfiera

I rossoblù chiamano i tifosi Il gruppo guidato da Cosco vorrebbe domenica, per l’ultima casalinga, il proprio pubblico PROGRAMMA GARE E ARBITRI DELLA 28^ GIORNATA

GIUDICE SPORTIVO 2 gara Campanella (Aversa N.) Lanzolla (Milazzo) Geraldi (Vibonese) 1 gara Colletto (Trapani) Maccarrone (Milazzo) Cucinotta (Milazzo) Tortolano (Latina) Maiorino (Brindisi) Martinelli (Isola Liri) Villagatti (Matera) Civita (Neapolis M.) Foggia (Neapolis M.) Mastromattei (Pomezia) Piroli (Pomezia) Potestio (V.Lamezia) Ammende Milazzo (€ 3.000) Avellino (€ 1.500) Melfi (€ 1.500) Latina (€ 600)

Un’esultanza della squadra sotto la nord

E’ partita ieri l’operazione Milazzo. Il Campobasso ha ripreso in mattinata gli allenamenti che sono stati preceduti da un fitto colloquio tra squadra e tecnico. Questo perché l’intero gruppo è

intenzionato a chiudere nel migliore dei modi la stagione davanti al proprio pubblico. Domenica sarà l’ultima gara interna di questa strana annata e la squadra di mister Cosco vor-

CLASSIFICA MARCATORI 14 reti Perrone (Trapani; 1 rigore) 12 reti Tortolano (Latina; 5 rigori) 11 reti Grieco (Aversa No.; 4 rigori) Lasagna (Milazzo; 2 rigori) 10 reti Vicentin (Avellino; 5 rigori) Agostinelli (Fondi; 1 rigore) Giannone (Matera) Guazzo (Melfi; 3 rigori) Pellecchia (Melfi; 3 rigori) 9 reti Balistreri (Campobasso; 4 rig.) Longobardi (Neapolis; 2 rigori) Madonia (Trapani) Mangiapane (V. Lamezia; 5 rig.)

20 ANNO IV - N° 95 MERCOLEDÌ 27 APRILE 2011

8 reti De Angelis G. (Avellino; 1 rig.) Varriale (Aversa Normanna) Bonanno (Neapolis) De Luca (Vigor Lamezia) 7 reti Ancora (Matera; 2 rigori) Improta (Neapolis/Fondi; 2 rig.) Macciocca (Pomezia; 1 rigore) Lattanzio (Vigor Lamezia) 5 reti Murati (Campobasso) 3 reti Visconti (1 rig.), Monti (Campobasso) 2 reti Chiazzolino (Campobasso) 1 rete Posillipo, Scudieri, Todino, Ibekwe, Minadeo (Campobasso)

rebbe al suo fianco anche i tifosi che l’hanno sempre sostenuta, anche se nelle ultime due partite interne i gruppi organizzati hanno disertato la nord per protesta. Minadeo & soci si augurano

Aversa N.-Avellino

Saia di Palermo

Pomezia-Catanzaro

D’Iasio di Matera

Isola Liri-Fondi

Chiantini di Pisa

Vigor Lamezia-Latina

Peretti di Verona

Trapani-Matera

Verdenelli di Foligno

Brindisi-Melfi

Fiore di Barletta

Campobasso-Milazzo

Marini di Roma 1

Neapolis Mugnano-Vibonese

Operato di Isernia

di poter rivedere la curva colorata e festante per l’ultima volta, per chiudere con un abbraccio virtuale. I lupi vogliono salutare il proprio pubblico possibilmente con un successo. Per questo hanno iniziato a preparare la sfida con il Milazzo curando ogni minimo dettaglio. Alla seduta di ieri hanno preso parte tutti e pertanto domenica non dovrebbero esserci assenti, considerando anche che rientrerà Monti dalla squalifica. Di contro il Milazzo avrà tre squalificati. Oggi è in programma la consueta seduta lunga, mentre domani ci sarà il solito test

infrasettimanale: i rossoblù affronteranno alle 16 il Castelmauro, squadra che ha vinto il campionato di 1^ categoria, sul rettangolo da gioco di Guardialfiera. I rossoblù hanno ricevuto l’invito da parte della dirigenza del Castelmauro, segno evidente della simpatia che la squadra del capoluogo riscuote in regione. L’occasione sarà utile per provare la formazione da opporre domenica ai siciliani. Una gara sicuramente ostica, in considerazione del fatto che il Milazzo è a caccia del secondo posto, che dista solo 2 punti, e deve guardarsi le spalle dall’Avellino. dim

LEGA PRO

Media realizzativa, Balistreri tra i migliori Con la doppietta realizzata sabato a Fondi, Pietro Balistreri ha raggiunto quota 9 in classifica marcatori. Il bomber rossoblù sta dimostrando tutto il suo valore, ma soprattutto sta ripagando pienamente la fiducia riposta in lui dal tecnico Vincenzo Cosco e dalla società rossoblù. 9 reti realizzate in 11 partita con una media di 0.82 gol a partita. Quasi una marcatura a match che colloca l’attaccante palermitano tra i migliori della Lega Pro in fatto di media realizzativa. Balistreri è il migliore del girone C, il quarto in seconda divisione e il sesto considerando anche la prima. A guidare la speciale classifica c’è Riccardo Innocenti che con la casacca del Barletta in prima divisione ha messo a segno 14 reti in 10 partita con una media di 1.40 gol a partita. Seguono Ripa con una media di 1.14, Cesca (1.08), Gaeta (0.90), Paolinho (0.86) e Balistreri (0.82). RS

Real-Barca: per il polipo Iker passa il Madrid

Bari: stipendi spalmati ai giocatori

Già simpatico alla tifoseria madridista per avere 'pronosticato' la vittoria del Real la settimana scorsa in finale di Coppa del Re contro il Barcellona, il polipo Iker dell'acquario di Malaga potrebbe diventare una vera star merengue, dopo che ieri ha di nuovo 'previsto' il passaggio degli uomini di Mourinho alla finale di Champions. Blaugrana e blancos si scontrano oggi al Santiago Bernabeu nella semifinale di andata, martedi al Camp Nou nel ritorno.

Il presidente del Bari Vincenzo Matarrese ha chiesto ai giocatori di considerare l'eventualita' che gli ultimi stipendi ancora da corrispondere (da gennaio a marzo 2011) possano essere 'spalmati' in tempi piu' lunghi, a causa delle difficolta' economiche del club. ''C'e' stata una conversazione tra il presidente e la squadra - ha commentato il direttore generale del club, Claudio Garzelli - e da parte dei giocatori c'e' stata una disponibilita' di massima riguardo la proposta''.


S P O RT CALCIO SERIE D

Le molisane sono tornate al lavoro Dopo la sosta pasquale Trivento, Agnone, Venafro e Bojano hanno ripreso gli allenamenti in vista del rush finale

Il giocatore granata Litterio in azione

Ieri pomeriggio le molisane della serie D hanno ripreso la preparazione in vista della penultima giornata di campionato. L’Atletico Trivento è tornato a lavorare sotto la direzione del tecnico Massimiliano Favo che avrà una settimana di tempo per preparare il prossimo impegno di campionato che vedrà i gialloblù affrontare il Real Rimini nell’ultima trasferta della stagione. Il Trivento vuole tornare a marciare e ritrovare la vittoria che manca da oltre un mese, per chiudere con dignità la stagione e possibilmente cercando di confermare il primato in classifica tra le molisane. E’ tornata a sudare anche l’Olympia Agnonese in un clima di assoluta serenità dopo aver conquistato, nell’ultimo turno, la matematica salvezza in serie D, per l’allenatore Massimo Agovino è la terza consecutiva in altomolise e, stando alle ultime voci di mercato, il

matrimonio con il club granata potrebbe proseguire anche la prossima stagione. La squadra sarà attesa domenica dall’ultima trasferta dell’anno in casa dell’Atessa Val Di sangro. Il campionato degli altomolisani si chiuderà al Civitelle con il match contro il Luco Canistro. Al lavoro anche il Venafro che domenica sarà atteso da una gara proibitiva: i bianconeri giocheranno al cospetto del pubblico amico, nell’ultima gara casalinga della stagione, dove riceveranno la vicecapolista Rimini 1912. Una partita nella quale c’è in palio la salvezza matematica della squadra di Corrado Urbano poiché manca un solo punto prima di festeggiare l’importante traguardo raggiunto dalla matricola molisana. Dopo quattro giorni di assoluto riposo ha ripreso gli allenamenti anche il Bojano che,

Samb-Teramo vietata ai tifosi ospiti Continuano le limitazioni per le tifoserie, a due giornate dalla fine del campionato. Per disposizioni della Prefettura di Ascoli Piceno, in occasione della gara tra U.S. Sambenedettese e Teramo Calcio, che si disputerà domenica 1° maggio 2011, la vendita dei tagliandi di ingresso, con incedibilità del titolo, sarà riservata ai soli residenti delle Province di Ascoli Piceno e Fermo. Tale disposizione è stata adottata in quanto la Commissione nonostante non abbia più nulla da dire in questo infelice campionato, ha intenzione di onorarlo fino all’ultima giornata e dunque cercherà di mettere in difficoltà anche la capolista Santarcangelo ed in terra ro-

Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo ha riscontrato che non sono presenti tutte le condizioni strutturali previste dalla vigente normativa. Il "Riviera della Palme" infatti, a causa di lavori di ristrutturazione/manutenzion e, ha ottenuta la sola agibilità della Tribuna Ovest (limitatamente alle zone laterale nord e centrale) e della Curva Nord, mentre tutti gli altri settori, compreso quello riservato alla tifoseria ospite. magnola tenterà la disperata impresa di mettere a segno la prima vittoria del campionato, magra consolazione per i matesini che stanno per salutare la serie D. AP

Il Venafro è una società sana Patron Patriciello chiarisce la situazione “Creiamo il clima giusto intorno alla squadra per la partita che vale un’intera stagione. I problemi che abbiamo sono identici a quelli che hanno ad Agnone, Bojano, Trivento. Non vogliamo affatto aggiungere polemica a polemica, ma la nostra è una società sana che ha sempre rispettato gli impegni con tutti. Non ho bisogno di difendere me stesso e l’onorabilità dell’US Venafro, la storia quarantennale della nostra società parla da sola. Chi ha avuto modo di indossare la casacca bianconera, ha sempre parlato bene del nostro ambiente. Chi è andato via ha sempre riconosciuto la serietà del sottoscritto e dei suoi collaboratori. Mi appello a tutti, stampa compresa, affinchè non venga compromesso la straordinaria cavalcata dei nostri ragazzi che stanno per raggiungere un obiettivo che può essere classificato storico.” Il presidente Nicandro Patriciello ha voluto così sgombrare il campo da possibili equivoci, anche perchè riconosce i meriti di tutta la stampa a tutto vantaggio dell’US Venafro.

Alle porte c’è la sfida con la vicecapolista Rimini 1912, in palio i punti che valgono un intero campionato. In questo momento occorre unità d’intenti. È quello che chiedono mister Urbano e il presidente Patriciello. Il presidente continua a metterci la faccia anche ora che, come è noto, la crisi ha colpito il calcio dilettantistico. Ci sono sempre meno sponsor per il calcio così pure sono stati tagliati i contributi e le sponsorizzazioni delle Istituzioni con l’ultima legge finanziaria. Gli osservatori più attenti, di certo, registrarono l’intervento del presidente della Lega Nazionale dilettanti durante la festa del calcio molisano che lanciò, di fatto, un grido di dolore per la mancanza di risorse rivolgendosi direttamente al presidente della regione Molise Michele Iorio. Nonostante questo contesto di scarse risorse, anche in presenza di difficoltà oggettive, a Venafro si continua a garantire la serie D, patrimonio che appartiene all’intera città.

Il presidente del Venafro Nicandro Patriciello

Seedorf:“Prima lo scudetto, poi il mio futuro”

Paperoni del calcio: Ronaldo batte Messi

"Prima lo scudetto, poi penserò al futuro". Così Seedorf al sito olandese Voetbal International. Il contratto con il Milan scade a giugno e il giocatore sta valutando diverse proposte, tra cui quella del Corinthians. A fare da mediatore l'ex compagno di squadra Ronaldo. "Ho solo avvicinato il giocatore al Corinthians -ha spiegato l'ex attaccante di Inter e Milan-. Seedorf è tentato da questa avventura e penso che l'offerta sia stata fatta, non so come finirà. Anche il Flamengo è in trattativa".

Il 'clasico' spagnolo passa anche per il portafoglio: a vincerlo è la stella del Real Madrid Cristiano Ronaldo che batte Leo Messi, campione del Barcellona. Nella speciale classifica dei '100 Paperoni' del pallone stilata dal sito Futebole Finance l'attaccante merengues è il più pagato, con 12 mln di euro l'anno. Messi è secondo con 10,550 mln. Sul podio anche Fernando Torres: la stella del Chelsea ne guadagna 10. Nella top ten anche gli 'italiani' Ibrahimovic, 7/o con 9 mln, ed Etòo, 10/o con 8.

21 ANNO IV - N° 95 MERCOLEDÌ 27 APRILE 2011


S P O RT BASKET FEMMINILE- SERIE B D’ECCELLENZA

Women’s, arriva il Senigallia Questa sera, alle 20.30, al Palavazzieri la squadra di Ladomorzi sarà impegnata nella fase finale dei play off Sarà sicuramente un evento da ricordare per la storia del basket cittadino quello di questa sera: il PalaVazzieri di Campobasso ospiterà, infatti, per la prima volta, la fase finale dei play off di B d’Eccellenza Femminile. Un evento tutto firmato Women’s Basket Campobasso e che regalerà, senza dubbio, grandi emozioni al caloroso pubblico che in un continuo crescendo di affezione ha seguito la squadra durante tutta la regular season. Di contro per la fase che potrebbe aprire al club del presidente Maiella le porte della serie A2 scenderà il roster della Vitalcare Senigallia allenata da coach Simoncioni, figura del basket femminile nazionale nota ed apprezzata dalla società campobassana anche grazie alla sua esperienza nel capoluogo molisano durante la militanza dell’Olimpia in serie C1. Non si tratterà di una nuova conoscenza neppure tra le giocatrici delle due formazioni in campo che proprio durante il campionato hanno avuto modo di dimostrare sotto canestro le reciproche esperienze ed il reciproco valore. Durante la prima gara della fase di andata le ragazze di coach Ladomorzi espugnarono il campo nemico con il risultato di 53-57. Si

trattò di un match dall’altissimo valore tecnico e tattico durante il quale le bianco rosse misero in campo tutta la propria determinazione coronata dall’innesto dell’ultimo elemento, Iole Torre – allora penultima arrivata in attesa del ritorno dell’ex capitana, Tania Ferrazza. Con le campobassane protagoniste contro le avversarie, la SDG Progetti interruppe, così, la scia di successi del Senigallia anticipando anche il successo casalingo che avrebbe ottenuto durante l’incontro di ritorno quando il tabellone si fermò sul risultato di 60-53. Per le lupette da tenere sott’occhio saranno, ancora una volta, le lunghe Serano e Redolf, elementi di spicco che ben si son fatte notare per le proprie capacità. Ma di contro, dopo una serie di allenamenti sotto la direzione di coach Ladomorzi, ci sarà tutta la carica che caratterizza la Women’s Basket Campobasso. Le ragazze sono ben consce dell’impegno che le attende ed hanno duramente lavorato durante le due settimane di pausa dai play off sacrificando, con grande spirito sportivo, anche le festività pasquali. Ciò ha permesso di recuperare dagli infortuni subìti anche Alessandra Ciminelli ed Eleonora Isacchi, pronte per il decisivo

contributo nella gara 1 di domani sera. Il Senigallia, dal canto suo, è una formazione che ha condotto un ottimo campionato, sconfiggendo, in fase play off, anche il Potenza. La giornata prevede per questo giovedì anche la gara 1 dello scontro Stabia-Brindisi. “Ci aspettiamo un grande pubblico per

questa gara al quale dimostreremo di poter ben continuare sull’ottima strada che abbiamo intrapreso quest’anno” ha dichiarato alla vigilia della partita il presidente Maiella. Il match, fissato per l’occasione alle 20:30, sarà affidato ai signori Marino di Parete e Ascenzi di Caserta.

FIP MOLISE

A Campobasso il concentramento nazionale di under 19

Il fischietto internazionale Enrico Sabetta

22 ANNO IV - N° 95 MERCOLEDÌ 27 APRILE 2011

Le formazioni giovanili di due club della massima serie quali Teramo e Biella. Team di grande tradizione sul versante dei vivai come il Don Bosco Livorno, il Palestrina e la Reyer Venezia. E ancora il Francavilla, il Casale Monferrato ed il Pordenone. È ormai tutto pronto a Campobasso per la tre giorni del concentramento nazionale di under 19 maschile, appuntamento di punta nella stagione degli eventi portata avanti dal comitato regionale della Federbasket retto da Marco Lombardi. E così il capoluogo di regione tra oggi e venerdì 29 aprile sarà il centro motore di quella che è una vera e propria antica-

mera al basket senior in ambito nazionale con l’assegnazione di pass d’eccezione per le finali nazionali di categoria. La rassegna campobassana – patrocinata dall’assessorato allo sport della regione Molise – vivrà ancora una volta sulla partnership ormai granitica tra la struttura di via Nobile, l’Ateneo ed il Cus Molise. Sede delle gare, così, sarà il Palaunimol con sessioni – al mercoledì e al giovedì – pomeridiane e gare in programma con palla a due alle 15, alle 17, alle 19 e alle 21. Venerdì, invece, gli impianti designati saranno due: al Palaunimol, infatti, si unirà quello di Vazzieri con match tutti

al mattino alle 9:30, 10, 11:30 e 12. Commissario della rassegna ed istruttore per gli arbitri al via, chiamati ad uno stage tecnico, il fischietto internazionale termolese Enrico Sabetta. “Ulteriore motivo di soddisfazione per l’azione del comitato”, spiega soddisfatto Marco Lombardi, numero uno della struttura federale territoriale. E, peraltro, gran cerimoniere questa mattina, a partire dalle 11:30, quando, presso la sede del Cus Molise, è prevista la conferenza stampa di presentazione dell’inziativa, alla presenza di personaggi politici di spicco del panorama territoriale, nonché di nomi d’eccezione della Federbasket nazionale.

Alemanno:“Pronti a partire con gli stadi”

Buffon:“Non dobbiamo perdere la dignità”

L'approvazione della legge sugli stadi "aiuta, ma noi siamo pronti a partire anche domani" con il progetto di nuovi stadi per Roma e Lazio. Così il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. "Daremo tutte le corsie privilegiate, nell'ambito delle leggi, per realizzarla.Non ci saranno speculazioni, per uno stadio non si farà un quartiere". Poi ha aggiunto: "Quando incontrerò DiBenedetto gli dirò di rafforzare la Roma, patrimonio immateriale della città, come la Lazio, e non può essere messo in discussione".

'Adesso abbiamo un solo obiettivo: non perdere la dignita''. Gigi Buffon non usa giri di parole per descrivere il momento critico della Juventus dopo la gara con il Catania. 'Sembra stupido, ma indossando la maglia della Juve sai che ti seguono 14 milioni di tifosi - dice Buffon - Non dobbiamo lasciare piu' punti per strada e combattere fino alla fine'. Quanto a Delneri 'e' in gamba e dispiace che paghino sempre gli allenatori'. Sul suo futuro: 'Spero di poter continuare a vincere con la Juve'.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Taccungielle in brodo di san pietro Un sanpietro di circa 1,200 kg una patata un pomodoro maturo una piccola cipolla q. b. di olio extravergine d’oliva una costa di sedano

400 g di semola di grano duro q. b. di sale un peperoncino piccante fresco un ciuffo di prezzemolo pecorino grattugiato, secondo il proprio gusto

Impastate la farina con un po’ d’acqua tiepida, una presa di sale e un filo di olio. Ammassate il composto, fino a ren¬derlo consistente ed elastico, quindi stendetelo in una sfoglia non molto sottile; tagliatela prima a strisce della larghezza di circa due centimetri e, poi, obliquamente in tanti pezzi romboidali, i Taccungielle. Pulite il pesce, lavatelo accuratamente e fatelo sgocciolare. Intanto, versate l’acqua necessaria in un tegame basso e largo, aggiungete gli ortaggi puliti, lavati e tagliati a tocchetti. insaporite di sale e fate bollire per alcuni minuti. Calate il san pietro nel brodo, che deve essere piuttosto lento, e fate cuocere per circa 20 minuti, avendo cura che il pesce rimanga integro. A cottura, estraetelo delicatamente dal brodo e tenetelo da parte, in caldo. Lessate i Taccungielle in abbondante acqua salata in ebollizione, scolateli, versateli nel brodo, in precedenza filtrato, e portateli in tavola nello stesso tegame di cottura, spolverizzati di prezzemolo e, se vi piace, cocenti di peperoncino e informaggiati. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno DI TORO P.zza Gabriele, 32 Tel. 0874.311018

Farmacia di turno FORTINI P.zza G. Carducci, 15 Tel. 0865.414123

CARUSO (di appoggio) Corso V. Emanuele II, 69 Tel. 0874.415360

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno TRABOCCHI - Via Tevere, 17 - Tel. 0875.705030

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 10:20 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 15:22 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:15 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:04 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,30-12,4013,30-13,45 -14,00 (anche festivo)-14,1015,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata potreste cercare di chiedere scusa alle persone che solitamente non trattate proprio nel modo migliore. Oggi infatti sarebbe bene trattare chi vi sta intorno come chiunque e non come qualcuno che vi occorra esclusivamente per raggiungere i vostri scopi! Toro - In questa giornata potete sicuramente prendere in considerazione nuove sfide, ma non per forza le dovrete effettivamente mettere in atto, almeno non adesso, poiché avete bisogno di tempo per prepararvi e anche di più concentrazione. Altrimenti le vostre prestazioni potrebbero calare!

Gemelli - In questa giornata vi alzerete con una buona sensazione ed infatti ci saranno molti motivi per cui gioire, tra cui tante sorprese da parte delle persone che vi sono intorno . Qualche prova del vostro affetto potrebbe compensare il loro sforzo e il loro amore! Cancro - Ci sono persone che non hanno bisogno di conferme, mentre altre che non possono di certo ignorare i giudizi. Voi siete nel mezzo ma in questa giornata avrete bisogno che qualcuno vi dica che avete fatto le scelte giuste, ma le scelte giuste non sono di certo giudicabili da chi non vi conosce!

Leone - In questa giornata avrete bisogno di più chiarezza ed onestà da parte delle persone che vi sono intorno quindi non vergognatevi a dire quello che pensate, soprattutto se dalle risposte altrui dipendono alcune vostre scelte. In fondo state soltanto chiedendo un po' di sincerità! Vergine - In questa giornata potreste sicuramente ottenere degli immensi progressi, dei quali non potrete più fare a meno, nel senso che non vi volterete più verso il passato a guardare qualcosa che ormai non vi appartiene più. Un senso di libertà vi avvolgerà! Bilancia - Il silenzio in questa giornata potrebbe essere la miglior scelta per voi se non avete nulla da dire o se quello che volete dire potrebbe risultare alquanto disdicevole per le persone che vi sono vicino. Questi avranno sicuramente qualcosa da obiettare, quindi tacere potrebbe essere la miglior soluzione! Scorpione - In questa giornata potrebbe essere meglio essere consci dei propri limiti e soprattutto cercare di evitare questioni che potrebbero comportare ulteriori sbagli. Le vostre relazioni potrebbero evolversi in modo alquanto strampalato nel momento in cui pretenderete troppo Sagittario - Avrete molte occasioni in questa giornata di veder cambiare le cose intorno a voi ma soprattutto riuscirete a comprendere finalmente cosa nel passato vi ha distolto dagli obiettivi che non avete raggiunto. Dopo tali prese di coscienza finalmente potete andare aventi nel modo migliore! Capricorno - In questa giornata ci potrebbero essere delle questioni a voi un tantino sconosciute che sottovaluterete oppure che sopravvaluterete e che quindi non si riveleranno affatto un buon affare per voi. Se aveste seguito determinati consigli, avreste potuto evitare certe situazioni! Acquario - E' il tempo giusto questo per impegnarsi sul serio e per promettere tutta la vostra attenzione alle persone che vi sono intorno e che spesso hanno chiesto la vostra partecipazione. Se vi sentite un tantino nervosi sicuramente vi riprenderete ai primi successi e ai primi guadagni! Pesci - In questa giornata ci potrebbero essere dei contrattempi ma questi non vi dovranno impedire di giungere almeno al vostro primo obiettivo. Infatti avreste dovuto stilare una lista di priorità e, se l'avete fatto, di certo centrerete il migliore diei vostri progetti, tralasciando pure gli altri!



lagazzettadelmolise270411a