Issuu on Google+

ANNO III - N° 262 - VENERDÌ 26 NOVEMBRE 2010 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A LUIGI VEALRDI Alcune linee ferroviarie rischiano di essere soppresse, tra cui il treno numero 34541 che copre la linea Campobasso-Cassino (dal 13 dicembre). Stessa sorte per la Sulmona-Napoli, scarificata in nome del riordino operato da Trenitalia per far fronte alla contrazione dei fondi governativi. In tutto questo, l’assessore regionale competente, Luigi Velardi, è rimasto in colpevole silenzio. Non così, naturalmente, i pendolari che rischiano di subire notevoli disagi. E allora, un tapiro per stimolare lo stesso Velardi ad opporsi, ci sta tutto.

L’OSCAR DEL GIORNO AL NEUROMED DI POZZILLI Dopo mesi di trattativa il Neuromed di Pozzilli ha finalmente siglato l’accordo con la Regione Molise. L’istituto venafrano può farlo perché, a differenza della Cattolica di Campobasso, ‘punta’ da sempre sui pazienti di fuori regione, producendo delle entrate invece che pesare sulle casse pubbliche dei contribuenti molisani. E così, la struttura che fa capo alla famiglia dell’eurodeputato Aldo Patriciello, riesce a beccarsi anche il nostro oscar, sperando che la ‘collega’ del capoluogo prenda esempio.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Il novanta per cento dei rifiuti sembrerebbe provenire da Napoli, Caserta, Benevento e Taranto

Depuratore Cosib, la Provincia denuncia irregolarità CAMPOBASSO – La Provincia di Campobasso ha voluto vederci chiaro nell’attività di smaltimento del depuratore Cosib di Termoli. Tramite una serie di accertamenti della polizia provinciale sono state rilevate “irregolarità sostanziali”, come dice il presidente D’Ascanio, lamentando eccessivi conferimenti da fuori regione. Il numero uno di palazzo Magno cita pure un dossier sullo stato ambientale e sanitario dell’area, confezionato dal servizio sanitario nazionale e dall’associazione don Milani che evidenzia l’incremento di patologie polmonari derivanti da sostanze inquinanti volatili, con concentrazioni massicce nei comuni di Campomarino e Portocannone. Lo studio allarma e non poco, soprattutto perché ha rappresentato per molto tempo l’unica fonte informativa a disposizione dell’ente. I numerosi ten-

tativi di acquisire la documentazione tecnica sull’impianto in seguito alle modifiche strutturali dello stesso, sono stati vani. Addirittura è stato necessario l’intervento della polizia provinciale per superare l’empasse. Il fatto è che l’attività del Cosib sarebbe irregolare - stando alla ricostruzione della Provincia – sia in riferimento allo Statuto del consorzio e sia per quanto prescritto dalle leggi regionali. La quantità totale di rifiuti trattati dal depuratore di Termoli al 20 ottobre di quest’anno è di sessantamila metri cubi, di cui il novanta per cento avrebbe provenienza extraregionale. Nientemeno che dalle provincie di Napoli, Benevento, Caserta, Latina, Cassino e anche Taranto. Ovviamente si prefigurano sanzioni amministrative e sviluppi processuali, soprattutto in riferimento ad un intermediario che permetteva

ad aziende del sud Italia di usufruire dei servizi del depuratore. La ditta Di Gieco non risulta nemmeno iscritta all’albo gestori ambientali, essendosi limitata semplicemente a farne richiesta. Perché si intende limitare la movimentazione di rifiuti e percolati? Perché i trasporti su gomma rappresentano un’occasione per la criminalità organizzata di aggiungere a carichi regolari, rifiuti non conformi alle modalità di smaltimento del depuratore molisano. Secondo ipotesi della polizia provinciale l’aggravio di peso per ogni carico sfiorerebbe il trenta per cento. Saranno comunque necessarie ulteriori indagini e tutti i rilievi verranno ora forniti alle autorità preposte. La provincia da parte sua annuncia fin da subito maggiori controlli, anche per scongiurare infiltrazioni malavitose. afv

Il presidente Iorio: disponibili ad accoglierli compatibilmente col nostro Piano di smaltimento CAMPOBASSO - Riceviamo e volentieri pubblichiamo nota del presidente della Regione, Michele Iorio, in merito alla emergenza rifiuti in Campania: “E’ opportuno ribadire che il Molise è disponibile ad esprimere solidarietà concreta nei confronti della città di Napoli che sta vivendo una grave difficoltà per le

problematiche legate alla raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. La nostra è una disponibilità fattiva e concreta ad accogliere rifiuti solidi trattati in quantità compatibili con il Piano regionale di smaltimento rifiuti pienamente vigente. I rifiuti umidi trattati possono essere tranquillamente utilizzati

all’interno di specifici accordi industriali che andremo a concretizzare. Mi auguro che il Governo e il ministro Fitto formalizzino al più presto questo tipo di richiesta ponendola quindi all’immediata attenzione della Conferenza delle Regioni. Non condivido affatto ogni forma di rigetto preconcetto all’espressione di solidarietà nei confronti di una Regione in difficoltà. Una difficoltà che evidentemente deve essere sentita da tutto il sistema delle regioni, anche perché queste problematiche danneggiano gravemente l’immagine dell’intero Paese. La politica deve ritrovare il senso di responsabilità rispetto al governo degli avvenimenti. Ribadisco in quest’ottica l’idea che lo Stato è uno e che il futuro del nostro Paese non può e non deve prescindere da un legame di solidarietà e collaborazione tra le regioni e i vari territori che lo compongono”.

La sede della Cosib

Emergenza Campania Nagni si interroga: “Perché così tanta?” CAMPOBASSO – Il segretario regionale dell’Idv, Pierpaolo Nagni, interviene sull’accoglimento, da parte del Molise, di un quantitativo di 600 tonnellate al giorno di umido trattato. “Affermare, così come ha fatto Iorio, che 600 tonnellate di rifiuti siano un quantitativo irrisorio, rappresenta una enorme bugia – attacca Nagni –. Oggi il Molise smaltisce nei tre ambiti circa 300 tonnellate giornaliere di rifiuti urbani divisi tra Montagano, Guglionesi e Tufo Colonico. Di queste tre discariche, quelle di Isernia e Guglionesi, già ricevono rifiuti provenienti da altre regioni. A Montagano invece, dove si smaltiscono 120 tonnellate di rifiuti al giorno, la situazione è già di per sé critica in quanto la discarica risulta essere ormai satura. Quanto alla questione puramente tecnica – sottolinea – dobbiamo purtroppo renderci conto che il Molise non è tecnicamente attrezzato per far fronte a questa situazione. Non è con le bugie che si risolvono i problemi. La mistificazione continua della realtà da parte del nostro presidente della Regione – conclude il segretario Idv – non può che essere considerata come atto di grave irresponsabilità politica”. Intanto, il consigliere del Pd, Michele Petraroia, ha chiesto copia di tutta la documentazione relativa alle autorizzazioni emanate e a quelle più recenti in istruttoria circa la tipologia dei rifiuti trattata, la loro provenienza e la quantità in essere e la quantità in termini di ampliamento eventualmente sollecitata nelle ultime settimane in tutti gli impianti del Molise e con particolare riferimento alla Colacem S.p.A., Energonut S.pA. di Pozzilli, Cosib di Termoli, Smaltimenti Sud, Giuliani Environment S.r.l.


PRIMO PIANO Oggi si chiude la rassegna nazionale di Bergamo A febbraio si terrà un convegno nazionale in regione

Formazione della Polizia locale Molise in pole position in Italia CAMPOBASSO – Molise in pole position nella formazione della Polizia locale in Italia. L’assessore regionale al ramo, Salvatore Muccilli, ha presentato il progetto molisano al VII congresso nazionale, che si chiude oggi a Bergamo. Alla base di tutto c’è l’importanza di predisporre i dovuti strumenti formativi anche a favore degli operatori che sono impegnati nel settore di Polizia locale nei piccoli centri (di cui il Molise è molto ricco). Infatti, in base al decreto numero 78 della precedente Finanziaria, i Comuni sotto i 5mila abitanti sono posti nella condizione di dover consorziare i servizi ed organizzare un valido servizio di Polizia locale integrato sul territorio. Inoltre, è in cantiere la creazione di una rete di contatti tra i comandi e i servizi, anche al fine di poter condividere informazioni utili e buone prassi organizzative, il rafforzamento dell’addestramento e della qualificazione professionale degli operatori e a condividere un network di esperienze con altre realtà, specie se di centri nevralgici del nostro Paese, oltre alla funzione strategica della polizia locale per rafforzare la sicurezza urbana sul territorio. Ciò alla luce dei recenti provvedimenti legislativi in materia di federalismo fiscale e di revisione del sistema amministrativo delle autonomie locali. Ma cosa bolle in pentola per il Molise? “Nella mia relazione – spiega Muccilli – ho sostenuto che il Molise deve diventare il laboratorio formativo della Polizia

L’assessore Muccilli: nella prossima giunta approveremo i progetti per effettivi, ausiliari e ‘nonni-vigili’ locale e ciò sarà approvato in occasione della prossima riunione di giunta. Sono previsti tre tipi di formazione: il primo riguarderà la formazione del personale a tempo indeterminato, cioè i vigili effettivi; il secondo la formazione del personale a tempo determinato, tenendo conto che i comuni costieri hanno difficoltà a reperire queste figure per l’afflusso turistico in un certo periodo dell’anno; il terzo è riservato al personale ausiliario, vale a dire i ‘nonni vigili’, i quali saranno dotati di divisa quale segno di riconoscimento e istruiti su cosa fare e, soprattutto, su cosa non fare: un’iniziativa molto apprezzata a livello nazionale”. A questo proposito, quali saranno le prossime iniziative promozionali? “Il 10 dicembre

prossimo – annuncia l’assessore –, a Larino, ci sarà un incontro in cui spiegheremo l’iniziativa a livello regionale. A febbraio, invece, si terrà un convegno nazionale in Molise, nel quale la nostra regione si proporrà come cerniera tra il nord e il sud dell’Italia”. Un altro settore che dovrebbe essere trainante per il Molise è quello turistico. Purtroppo le voci che giungono da Campitello Matese sulla prossima apertura della stagione invernale non sono del tutto rassicuranti. Muccilli, profondo conoscitore della realtà matesina in quanto imprenditore alberghiero ed ex sindaco di San Massimo, conferma che “ci sono alcune imprese in difficoltà, ma adesso non mi occupo direttamente di quel contesto”. Adimo


REGIONE I tecnici della Regione al lavoro per verificare la distanza delle pale (non meno di 500 metri) dal sito protetto

In corso i rilievi sulla Castagna Ottimismo dalla Rete delle associazioni Intanto il Pcl ha presentato un esposto-denuncia contro i sindaci sulle convenzioni stipulate con le società costruttrici CAMPOBASSO – Sono in corso i rilievi dei tecnici della Regione sul crinale della Castagna per verificare la distanza delle pale eoliche dal sito protetto (non meno di 500 metri). A questo proposito, la Rete delle 127 associazioni e Comitati contro i rifiuti extraregionali e l’eolico selvaggio, “auspica un esito positivo sulle misurazioni in corso e sull’approvazione della proposta di legge 245/2010 iscritta al primo punto del Consiglio regionale del 30 novembre prossimo” e sollecita, inoltre, “le modifiche alla legge 22/2009 e il recepimento delle

linee guida nazionali sulle fonti rinnovabili prima della scadenza dei termini di legge”. Sui rifiuti di Napoli, la Rete “esprime la propria contrarietà perché il Molise non è attrezzato, non ha strutture adeguate né discariche capienti. Occorre adoperarsi per un confronto che miri ad un nuovo piano regionale dei Rifiuti per preservare il nostro territorio, contenere l’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo e tutelare la salute pubblica da rischi di patologie cancerogene. A tal proposito – concludono – bisogna potenziare i controlli coinvolgendo

in termini sinergici le direzioni amministrative preposte, gli enti e le autorità di vigilanza, prevenzione e repressione”. Intanto, il Partito Comunista dei Lavoratori, fa sapere di aver “trasmesso alle tre Procure penali ed alla Procura della Corte dei Conti del Molise, l’esposto-denuncia del 18 novembre scorso, dove si chiede di accertare se, in capo ai sindaci ed amministratori comunali del Molise che hanno deliberato e stipulato le dette convenzioni con le società titolari di impianti eolici, si possano ravvisare il reato di

Fp e trasporti-Cgil Molise domani alla manifestazione nazionale a Roma “La politica economica del governo toglie risorse alla scuola pubblica, alla ricerca e all’università” CAMPOBASSO – Ci saranno anche i lavoratori della Federazione Trasporti della Cgil alla manifestazione nazionale di domani a Roma. Dito puntato contro “la politica economica del governo, che toglie risorse alla scuola pubblica, alla ricerca, all’università, ai trasporti che sono la spina dorsale dell’economia di un Paese e che dovrebbero essere sostenuti in questa difficile fase economica, per garantire una non più rinviabile ripresa economica”. Il governo, invece, “con le sue scellerate scelte, ha posto in essere una politica di forte ridimensionamento del trasporto collettivo, peggiorando la situazione di disagio quotidiano dei lavoratori pendolari e degli studenti universitari e delle medie superiori”. In Molise “dobbiamo registrare ad esempio, l’intenzione di sopprimere il treno 34541Campobasso-Cassino dal 13 dicembre prossimo, con l’entrata in vigore del nuovo orario ferroviario; treno frequentato dagli studenti molisani che si spostano all’interno

della regione e dagli studenti universitari che frequentano l’Università di Cassino. Da quella data la linea ferroviaria Sulmona-Napoli sarà definitivamente soppressa, perché verranno eliminate anche le corse sostitutive dei treni, attualmente

abuso d’ufficio e quant’altro, oltre che i danni erariali”. Pertanto, le convenzioni comunali hanno una “causa giuridica illecita, laddove violano l’articolo 1 comma 4 della Legge numero 239/2004 che, appunto, prevede come ‘misure di compensazione’ correlate alla installazione dei mostri eolici solo quelle di carattere ambientale e territoriale, non anche quelle economico-patrimoniali. La stessa disciplina è con-

effettuate”. A ciò bisogna aggiungere “i tagli al trasporto su gomma, già previsti dalla legge Finanziaria regionale 2010 ed i tagli previsti dalla legge 122/2000, che porteranno per i prossimi tre anni, ulteriori riduzioni del 20% sui chilometri per-

fermata dal punto 6.12 delle linee guida nazionali”. A questo proposito, il Pcl “propone anche a tutta la rete popolare mobilitata contro l’eolico selvaggio, l’organizzazione di sitin sotto le sedi delle predette Procure per chiedere conto dello stato delle inchieste sull’eolico selvaggio. Rimane fermo – concludono – che solo la mobilitazione popolare, solo la gestione pubblica e democraticamente controllata dell’energia, potranno fermare questa barbarie”.

corsi”. Sarà presente alla manifestazione anche la Funzione Pubblica Cgil del Molise “per rivendicare il rinnovo dei contratti collettivi nazionali di lavoro, un lavoro pubblico garante dei diritti di cittadinanza, il rinnovo democratico delle Rappresentanze Sindacali Unitarie e per chiedere la stabilizzazione dei precari”. Tra l’altro, “la legge di stabilità approvata alla Camera e che ora passerà al Senato per la definitiva approvazione, conferma tagli pesanti alla sanità e ai servizi sociali. In più, riduce del 75% i fondi destinati, attraverso il 5 per mille, al sistema di volontariato interrompendo la catena di solidarietà e coesione sociale che 15 milioni di cittadini, con il loro contributo, mantenevano saldamente in vita, consentendo al volontariato di svolgere al minimo le proprie attività”. In questo modo “si colpisce il principio costituzionale di sussidiarietà, invalidandone, di fatto, la realizzazione”.


REGIONE Sanità: Neuromed firma, Cattolica no L’istituto di Pozzilli la ‘spunta’ sulla Regione e sigla l’accordo. Ora potrà ricoverare pazienti non molisani senza più vincoli. La struttura di contrada Tappino continua a tenere i piedi puntati CAMPOBASSO – La trattativa è andata per le lunghe, ma alla fine la Neuromed di Pozzilli l’ha spuntata. L’istituto di ricerca, che fa capo alla famiglia dell’europarlamentare Aldo Patriciello, potrà ricoverare i pazienti da fuori regione senza più limiti. L’intesa trovata, soprattutto dopo l’ordinanza del Tar che di fatto aveva riaperto la partita con la struttura venafrana (come pure con la Cattolica di Campobasso che però continua a tenere i piedi puntati), non allontana i rischi che il governatore Iorio - in qualità di commissario ad acta - continua a correre. Sia chiaro, il disavanzo sanitario resta. Come pure le criticità evidenziate dal tavolo tecnico che ha bocciato il piano di rientro. E soprattutto la volontà dei vertici romani di costringere il presidente a chiudere i tre ospedali più piccoli. Ma almeno su un fronte sembra tornato il sereno. E la politica, si sa, c’entra sempre

qualcosa. Comunque per il Neuromed era davvero necessario arrivare a una soluzione condivisa, visto che gli utenti molisani a Pozzilli rappresentano soltanto il 15% del totale. Il

restante 85% proviene da fuori regione. Con un peso decisamente meno gravoso sulle casse pubbliche dei nostri contribuenti. Perché è vero che le spese influiscono su risultato

gestione dell’anno in corso, ma i ricavi (dati dal saldo tra la mobilità attiva e quella passiva) chiudono in positivo, producendo questo vantaggio. Molto più complicata la situazione Cattolica, che ricovera il 61% di pazienti molisani. Ed è impossibilitata a fare quel necessario ‘salto di qualità’ per non pesare più sui bilanci pubblici. In pratica la struttura di contrada Tappino non ha, come il Neuromed, un rientro dalle altre regioni. Che non significa essere meno bravi, ma semplicemente costare di più su tutti quelli che pagano le tasse. Ora, considerato che lì vengono erogati servizi presenti anche negli

Fondi per le Comunità montane Muccilli: il governo sbloccherà 20 milioni CAMPOBASSO – Entro il 31 dicembre prossimo, il governo centrale approverà un decreto che sbloccherà diversi finanziamenti in favore delle comunità montane italiane. “Ieri nel corso di una riunione con il governo alla quale ho partecipato – afferma l’assessore regionale agli Enti Locali, Salvatore Muccilli – è stato comunicato che un decreto di fine anno sbloccherà

14,2 milioni di euro di finanziamenti per gli investimenti oltre a 4 milioni per le funzioni associate e 1,2 milioni per gli incrementi e gli adeguamenti contrattuale del personale. Inoltre, le Regioni potranno autorizzare la spesa di 40 milioni stanziati nell’ambito della legge per la montagna, fondi che potranno essere utilizzati per coprire uscite di parte corrente. Si

tratta – nota Muccilli – di indubbi passi avanti che fanno seguito alla recente sentenza della Corte Costituzionale che ha sancito l’illegittimità di un taglio drastico e totale dei fondi destinati dal governo alle comunità montane, specie per mutui assunti a suo tempo con il supporto dello stato centrale. Resta aperta la trattativa sul fondo ordinario, inizialmente

abolito e che invece sarà progressivamente ridotto. Ma sull’entità di tale riduzione e sulle modalità con cui le Regioni dovranno progressivamente subentrare al finanziamento centrale – conclude l’assessore – ci sono ancora molte ipotesi, nel quadro di una generale riorganizzazione e rifunzionalizzazione degli enti montani”.

ospedali pubblici (e che quello che non erogano, come la radioterapia o la cardiochirurgia, rappresenta una quota minima di attività) ci si ritrova con un doppione decisamente dispendioso. Le soluzioni sul tavolo? O si sopprime il pubblico a vantaggio del privato, o si taglia il budget (ma loro hanno già detto di non ritenere i 39 milioni di euro offerti sufficienti alla copertura delle spese), o ancora la Cattolica impara a fare come il Neuromed: ovvero a produrre servizi soprattutto rivolti ai pazienti extra regionali. Assunta Domeneghetti

Campane per i diritti dell’uomo Per promuovere e sostenere i diritti umani nel mondo il gruppo campanari di Arrone, invita tutte le diocesi d’Italia a far suonare le campane d’Europa all’unisono il prossimo 10 dicembre. In quella data infatti si celebra la giornata internazionale dei Diritti umani, voluta dalle Nazioni Unite per celebrare la dichiarazione universale dei Diritti del 1948. Ovviamente Agnone non poteva ignorare l’invito e l’università delle generazioni con sede nell’alto Molise, invita tutti i comuni della regione a far sentire la propria ‘voce’.


CAMPOBASSO Assestamento di bilancio: è il d-day A Palazzo San Giorgio, Consiglio d’urgenza per affrontare la questione A Palazzo San Giorgio continua a tenere banco la questione dell’assestamento di bilancio. Una priorità che, dopo la pronuncia della Corte dei Conti, assume una valenza sicuramente particolare per la maggioranza, costretta a convocare per questa mattina una seduta straordinaria del Consiglio. E sarà proprio questa mattina, infatti, che nell’aula consiliare del Comune il dibattito entrerà nel vivo. Perché la squadra del sindaco Di Bartolomeo presenterà l’atteso documento con cui analizzerà, motivandola, la spesa alla base del bilancio. Un’operazione d’indubbia complessità, che avrà l’ostico compito di affrontare non solo le perplessità dell’opposizione, ma anche chiarire quei “punti caldi” sottolineati dalla Corte dei Conti e, in particolare, la mancata rendicontazione all’ente (vicenda che ricorda la querelle avve-

nuta solo qualche tempo fa per il rapporto “ecosistema ambiente 2010” di Legambiente), nonché la presenza di alcune voci ritenute eccessive. Il prospetto delle entrate – questa l’attenuante della maggioranza – sarebbe fortemente condizionato dalla mancanza degli incassi legati al piano casa, ancora assenti in virtù del ritardo con cui il progetto - vuoi per la crisi economica generale, vuoi per altre difficoltà - è partito. L’intervento dovrebbe portare nelle casse di Palazzo San Giorgio circa 1 milione di euro. La relazione che verrà presentata questa mattina dovrà dunque spiegare le proposte di delibera che accompagnano l’assestamento: la terza variazione al bilancio di previsione 2010, la revisione programmatica relativa al triennio 2010–2012 e la candidatura dei progetti europei in materia ambientale.

Di certo, però, il documento dovrà convincere anche i banchi dell’opposizione, che lo hanno ricevuto solo poche ore prima della discussione in sede consiliare, come ha evidenziato Michele Coralbo, consigliere di Costruire Democrazia: “Quest’amministrazione continua a lavorare con ritmi assurdi, alternando prolungati momenti di apatia con improvvisi slanci d’urgenza per favorire l’approvazione di quei provvedimenti su cui ha messo gli occhi. Abbiamo ricevuto il documento relativo all’assestamento – ha continuato Coralbo – 36 ore prima della seduta relativa alla sua valutazione: un tempo troppo breve per studiarlo e approfondirlo in maniera valida. Avevamo chiesto la convocazione di un Consiglio monotematico per l’argomento da fissare a sabato, ma ancora una volta ci siamo visti chiudere la porta in faccia”. Lu.a.

Scoprire la gioia del donare: torna la Colletta alimentare L’iniziativa di carità si svolgerà domani in circa cinquanta supermercati della regione E’nella carità che l’uomo da il meglio di se, riconoscendo il legame con il prossimo: questa la premessa della colletta alimentare, iniziativa che torna anche a Campobasso dopo il successo delle scorse edizioni. Sabato prossimo, infatti, in circa cinquanta strutture tra centri commerciali, supermercati e piccoli negozi, i volontari delle associazioni che aderiscono alla manifestazione – proposta, come sempre, dalla fondazione banco alimentare onlus in collaborazione con la compagnia delle opere sociali e l’alto patronato della presidenza della Repubblica – inviteranno i clienti a destinare una parte dei prodotti acquistati (in particolare olio, tonno e carne in scatola, omogeneizzati, alimenti per l’infanzia, pelati e sughi) alle esigenze dei più bisognosi. Un atto solidale che ha bisogno della partecipazione di tutti per dare il suo più alto contributo alle situazioni di profonda indigenza attraversate da molte famiglie molisane. Gli alimenti raccolti nel corso della giornata verranno destinati a persone singole o ad enti di carità che si occuperanno della distribuzione. Saranno più di mille i volontari - provenienti da associazioni, parrocchie, gruppi scout, alpini e membri della società “San Vincenzo De Paoli” – che accoglieranno, con l’ormai caratteristica pettorina gialla, quanti si recheranno a fare la spesa per coinvolgerli nella spesa solidale e raccogliere così alimenti di prima necessità da donare ai quasi 4mila poveri della nostra regione. “Di fronte alle situazioni di sofferenza, si scopre l’importanza dell’amore e della carità: è questa l’esigenza educativa che l’iniziativa vuole sottolineare. E’una proposta rivolta a tutti, per scoprire quanto è bello donare e per aiutare chi vive nel bisogno” - si è detto nel corso della conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta ieri mattina nella sede dell’Avis Admo di Campobasso.

7 ANNO III - N° 262 VENERDÌ 26 NOVEMBRE 2010


CAMPOBASSO Ieri, in Tribunale a Campobasso, udienza rinviata per impedimento di uno dei difensori

Crollo di Oratino, in aula a gennaio Slitta all’11 gennaio del 2011 l’udienza nell’ambito del processo per il crollo delle case di Oratino. Ieri, in Tribunale a Campobasso, presentata istanza di rinvio per impossibilità di presenziare all’udienza da parte di uno degli avvocati difensori. Era la notte del 1° novembre 2006 quando fu udito il boato. Un rumore assordante che svegliò l’intero paese, con echi anche fino a Campobasso. Due abitazioni ridotte in macerie, una terza lesionata e poi abbattuta per motivi di sicurezza. La vittima, la 73enne vedova Giovanna Testa, fu sorpresa nel sonno e nonostante fu estratta ancora viva dalle rovine morì poco dopo in ambulanza a causa delle gravi ferite riportate. Solo per un caso il bilancio dell’incidente non fu più grave. Non era rientrata a casa una ragazza di Campobasso che si era trattenuta nel capoluogo a casa dei ge-

nitori. “E’ stata una fuga di gas”: le prime spiegazioni fornite dai caschi rossi subito dopo il fatto. L’esplosione, però, non partì dalla casa della 73enne, ma da quella di un vicino. Due, infatti, gli imputati per omicidio e disastro colposo. Il proprietario dell’appartamento in cui era stato lasciato aperto il rubinetto del gas e l’inquilino dello stesso, difesi rispettivamente dagli avvocati Cecanese e Prencipe. Nella scorsa udienza, ascoltato l’ingegnere dei Vigili del Fuoco Giangiobbe che, in qualità di perito, ha prodotto una relazione sulle cause che hanno portato all’esplosione nel cuore del paese alle porte del capoluogo e nella quale si legge che il crollo è dipeso da un rubinetto del gas lasciato aperto. Ieri, il giudice monocratico Rinaldi ha disposto anche il conferimento di un nuovo incarico peritale.

RICCI@INFORMA Giornata contro la violenza: Sel è con tutte le donne del mondo Attivata la newsletter Alla fine del 1999, l’assemblea Generale delle Nazioni Unite scelse la data del 25 novembre per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, rievocando e prendendo a simbolo il brutale assassinio delle tre sorelle Mirabal che nel 1960 osarono opporsi al regime dittatoriale nella Repubblica Dominicana. Le tre donne, oggi considerate esempio di donne rivoluzionarie, il 25 novembre del 1960, prima di poter arrivare a far visita ai loro mariti in prigione, furono fermate da agenti del Servizio Militare di Intelligenza e da loro torturate, massacrate, strangolate e infine gettate da un precipizio a bordo della propria auto al fine di simulare un incidente. Soltanto nel 2005 in Italia si è iniziato a celebrare questa giornata e soltanto nel 2007 l’Istat, con una ricerca nazionale, ha monitorato il problema della violenza sulle donne. Dati inquietanti e importanti perché segnano una svolta nell’emersione di un ‘fenomeno nascosto’, in quanto per la maggior parte dei casi inquadrabile in un ambito domestico e familiare. Sono tre milioni, vale a dire

il 14%, le donne che hanno subito violenza fisica o sessuale in Italia, ma il dato è sicuramente da prendere con le pinze, visto che è ancora riscontrabile molta renitenza, pudore e paura da parte delle donne nel denunciare gli abusi subiti. E’ vero che 7 volte su 10 il teatro dei soprusi sono le mura domestiche, ma è molto importante non ridurre il fenomeno a questo ambito perché col cambiamento dei ruoli e degli stili di vita che l’Occidente ha conosciuto nelle ultime generazioni, le circostanze che vedono le donne vittime di violenza si sono trasformate e aumentate. Anche nel mondo del lavoro, ma non solo, è sempre più frequente lo stalking, una persecuzione reiterata caratterizzata da molestie psicologiche e intrusioni nella vita privata che le donne subiscono prevalentemente dagli uomini. “In questa lotta contro la violenza noi ribadiscono le donne di Sinistra Ecologia e Libertà del Molise - ci sentiamo coinvolte su molti fronti e vogliamo opporci con forza ad un attacco che mira a ledere i nostri diritti conquistati in anni di battaglie durissime”

del Comune Una finestra virtuale sulla vita della principale istituzione cittadina: è partita la newsletter informatica Ricci@Informa, che consentirà ai cittadini riccesi un accesso più ampio alle informazioni. Uno strumento editoriale che, con cadenza mensile, offrirà aggiornamenti su eventi, tempo libero, cultura, turismo e su gli altri temi della comunità; un’innovazione che si inquadra nell’ottica del restyling già apportata al periodico cartaceo di informazione, ai seminari telematici così come al portale web. In questo modo, la relazione tra cittadini e istituzioni potrà beneficiare di una nuova dinamica nell’ottica di una partecipazione sempre maggiore alla vita comunitaria: “ E’possibile iscriversi cliccando sul portale del comune di Riccia (www.comune.riccia.cb.it), nella sezione newsletter, inserendo i propri dati e ricevendo così mensilmente gli aggiornamenti di Ricci@ Informa.


SPETTACOLI Quattordici giovani allievi raggiungono il secondo livello del laboratorio

Piccoli cineasti crescono Domani si proietta l’horror ”The cleaner” cortometraggio di Short Movie CAMPOBASSO - Il primo step di “Short movie”, da gennaio 2010, è stato quello di formare un gruppo di giovani appassionati di cinema. Nelle prime fasi si è giunti, alla realizzazione di tre diversi cortometraggi grazie all’autofinanziamanto. Questo ha permesso ai giovani, guidati dal regista William Mussini, di cimentarsi nell’arte cinematografica in tutti suoi aspetti. Il secondo livello del laboratorio, ha impegnato i quattordici allievi, nel montaggio e nella produzione finale del corto “The cleaner”, un horror non adatto ai bambini, ma in visione gratuita domani alle 21.00 presso Palladino company nella zona industriale. Per questo cortometraggio, gli allievi hanno scritto la sceneggiatura, interpretato i personaggi, fornito supporto tecnico-logistico. Un laboratorio come questo va certamente supportato e seguito da chi al cinema si avvicina anche solo come fruitore. Plauso ai giovani ideatori che si confrontano con la mancanza di fondi ma che si armano di passione infinita. chp

FLASH

CAMPOBASSO - Stasera after dinner al De Anima. CAMPOBASSO - Venerdì latino al Move. CAMPOBASSO - Serata caraibica al Red Passion. S.MARIA DEL MOLISE Oggi live di On the road again al Green pub. CAMPOBASSO - Ultimo venerdì al Grant pub prima del cambio gestione.

10 ANNO III - N° 262 VENERDÌ 26 NOVEMBRE 2010

CAMPOBASSO - Venerdì in jam session al Dopolavoro ferroviario. Aperto a tutti musicisti. SAN SALVO - Oggi presso Cibo di venere live di Vittorio Sabelli quartet. Si replica domani a Termoli presso Lo scambio. ISERNIA - Stasera al discobar La strada special guest dj Lello Mascolo(foto) da 105.

Il Molise al MEI ISERNIA - Saranno due le associazioni molisane che saranno presenti al Mei (meeting etichette indipendenti) che si terrà a Faenza da questo pomeriggio sino a domenica 28 nov e m b r e. Ilcasostanzino entertainment e Mediapromotion, saranno allo stand 53 del padiglione A con un’idea sulla costruzione di un mini b o o k i n g (tour). Si chiama Tidounadata l’esperimento che i due gruppi di lavoro proveranno al Mei. In

pratica, ogni artsita può depositare presso lo stand il proprio demo, sarà cura dei giovani de Ilcasostanzino e Mediapromotion ascoltare tutte le proposte, scegliere i più meritevoli e inserirli in un mini tour. L’idea nuova è quella di organizzare, in meno di 12 ore almeno quattro date per ogni gruppo, in club del centro sud. Impresa ardua, ma che ha già raccolti consensi tra gli addetti ai lavori. Info ilcasostanzino@yahoo.it e 0874487552.

Live al Caos CASTELLONE DI BOJANO Il cartellone al Caos liquid&sound, prevede domani sera il concerto dei D-Trad, band molisana. Nel mese di dicembre live nei giorni 4, 11 e 25 con Pro.Mu, Mosaico e Eridadada. Per altre informazioni 0874487552.

Anche Coldplay per Natale

Travolta: io gay? E’ in arrivo il mio bebè

Per chi è stufo di ascoltare Last Christmas degli Wham! l'occasione offerta dai Coldplay sembra essere fra le più ghiotte per la tracklist delle canzoni di Natale. Proprio ieri Chris Martin e soci hanno annunciato attraverso il loro sito che stanno per pubblicare una nuova canzone. Non una canzone qualunque ma di Natale.

Si spettegola sulle vicende sessuali scottanti di John Travolta (Grease, Saturady night fever) specialmente dopo che il designer Robert Randolph per il lancio del libro "You'll Never Spa in This Town Again" ha rivelato dettagli piccanti sulle abitudini sessuali dell'attore che, invece, annuncia felice l'arrivo di un bebé nella sua vita


ANNO III - N° 262 - VENERDÌ 26 NOVEMBRE 2010 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

L’esercito dei delusi www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO AI “GENITORI DELL’ANDREA D’ISERNIA” A molti di voi sarà sicuramente capitato di passare dinanzi la scuola media “Andrea d’Isernia” durante l’orario di uscita dei ragazzi. Siamo certi che avrete notato la giungla selvaggia di automobili che circonda il complesso scolastico. Utilitarie e Suv parcheggiati ovunque, anche sui marciapiedi e nelle posizioni più assurde possibile. Ma non finisce qui. Anche procedendo per la vicinissima via Maiorino lo scenario è sempre lo stesso. Marciapiedi pieni di auto e pedoni, di cui la maggior parte alunni, costretti a camminare sulla sede stradale con i relativi rischi che ne corrono. Senza parlare delle interminabili code che molti genitori creano fermandosi in mezzo alla strada. Adesso basta. È ora di fermare questa inciviltà.

L’OSCAR AL PROVVEDITORATO ALLE OPERE PUBBLICHE Settecentomila euro per mettere in sicurezza tutte le scuole della provincia che, in seguito ai controlli effettuati dopo il terremoto de L’Aquila sono risultate non essere a norma. Non solo nel capoluogo pentro, ma anche negli altri comuni i fondi serviranno a completare le opere di adeguamento strutturali dei vari complessi scolastici, affinché gli alunni possano fare lezione in modo sicuro. Una risposta importante quella del Provveditorato interregionale alle Opere Publliche e, in generale, di tutto il governo.

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA In cerca di visibilità nel centrodestra tanti politici isernini pronti a passare con Fini. Già contattati i vertici del partito: entro la fine dell’anno un congresso regionale

La provincia degli scontenti strizza l’occhio a Futuro e Libertà

ISERNIA – La vera novità politica di quest’ultimo anno è stata senza dubbio la creazione di Futuro e Libertà, il neonato partito di Fini che di fatto, ha dato il via

alla crisi di Governo ed ha sconquassato i piani del Pdl e del premier Berlusconi. Con la rottura del centrodestra si sono aperti nuovi scenari non solo a livello nazionale, ma anche in regione e, in particolar modo in provincia di Isernia. Qui (come in tutto il Molise) il movimento di Fini sembra ancora non essersi radicato. Come spesso accade, però, molte volte l’apparenza inganna. I marasmi e le scissioni dei “grandi” ovviamente si ripercuoto anche sui più “piccoli”. Stiamo parlando di tutti quei politici (consiglieri e assessori comunali, provinciali e persino regionali)

che lasciano trasparire un certo disagio nel Pdl regionale. Dopo le vittorie (e che vittorie!), infatti, tutti vogliono salire sul carro dei trionfatori. E così ad ogni affermazione schiacciante del centrodestra e di Michele Iorio aumentano di conseguenza anche i politici che richiedono maggiore visibilità. Senza mai esporsi, questi ultimi hanno fatto capire che alla prossima tornata elettorale toccherà a loro. Quello che chiedono è sempre lo stesso: entrare in una lista, possibilmente da capigruppo, nelle vicine elezioni regionali. Ad un aumento dei pretendenti, dunque, ci dovrà essere anche un aumento sostanziale delle liste e dei movimenti che appoggino il presidente uscente. La possibile entrata in scena dell’ormai famosa lista dei sindaci e degli altri movimenti politici (Progetto Molise e Molise Civile) potrebbe non bastare. Ecco allora che diversi po-

litici stanno guardando con interesse a Futuro e Libertà. Un partito nuovo, come detto, non radicato e che potrebbe essere un trampolino di lancio per molti politici isernini che fino ad ora sono rimasti nell’ombra dei big, soprattutto quelli campobassani. Sulla stregua di quanto già accaduto all’Udc di Casini, anche Fli, nonostante la rottura con il Pdl, nel Molise potrebbe appoggiare il candidato presidente del centrodestra, ovvero Michele Iorio. Un’idea alla quale starebbero pensando molti politici che si sarebbero già fatti sentire nelle stanze romane. Nel partito di Fini, insomma, potrebbero entrare a far parte gli ex An, come ad esempio Filoteo Di Sandro, che dopo l’unione con Forza Ita-

lia, hanno visto diminuire notevolmente il loro aplomb politico. In lizza, però, ci sarebbero anche diversi “fedelissimi” del governatore Iorio che, timorosi di non trovare lo spazio necessario, starebbero pensando di cambiare partito. Secondo indiscrezioni l’annuncio della formazione di un coordinamento regionale e provinciale del partito di Fli potrebbe arrivare già prima della fine dell’anno, a cui farà seguito l’arrivo in Molise di Italo Bocchino o di Fabio Granata, o addirittura di Gianfranco Fini. Proprio i leader di Fli, infatti, per lanciare il proprio partito in regione, avrebbero preferito la provincia di Isernia, diventata ormai la terra degli “scontenti” del centrodestra.

Pensionati, bonus sulla tredicesima Filomena Calenda, Segretario regionale del Partito Pensionati informa che, in occasione del pagamento della “tredicesima”, nel prossimo mese di dicembre, i pensionati incapienti (con reddito bassissimo e quindi non assoggettabili all’Irpef o con reddito già complessivamente tassato e che quindi non beneficiano di nessuna deduzione) che hanno un reddito complessivo che non supera l’importo del trattamento minimo (comprensivo di maggioranza sociale), riferito al 2010, di circa 6.148 euro annui e che possiedono un reddito complessivo individuale assoggettabile all’imposta sul reddito delle persone fisiche ( Irpef), relativo all’anno stesso, non superiore ad una volta e mezzo il trattamento minimo (circa 8.989 euro), riceveranno un bonus di 154,94 euro. Per i coniugi che hanno il “cumulo”, il reddito Irpef non deve essere superiore al triplo del trattamento minimo che, per il 2010, corrisponde a 17.987 euro. Non si procede al cumulo di redditi con quelli del coniuge legalmente ed effettivamente separato. L’erogazione di questa somma per i pensionati di cui sopra, deriva da quanto previsto dall’articolo 70 della Legge 23 dicembre 2000 n. 388, in vigore dal 1 gennaio 2001, varata dall’allora Governo Amato, che prevedeva un bonus di 300mila lire. Il Partito dei Pensionati ha più volte chiesto l’adeguamento.

14 ANNO III - N° 262 VENERDÌ 26 NOVEMBRE 2010

Sel, il programma presentato in piazza

Filignano, il liquidatore Sessa batte cassa

Si è tenuto ieri, in piazza celestino V ad Isernia, un banchetto informativo di Sinistra Ecologia Libertà. Il nuovo coordinamento provinciale, eletto dopo il congresso, parte da Isernia per promuovere una serie di iniziative e proposte sul tema dell'ambiente, della produzione di energia prodotta da fonti rinnovabili, sul lavoro , e sul turismo.

FILIGNANO - Il commissario straordinario di liquidazione Sabato Sessa, che si è insediato nel mese di ottobre presso il comune della Valle del Volturno per rimettere a posto le casse comunali, ha emanato nei giorni scorsi un avviso molto importante destinato a tutti coloro che vantano crediti nei confronti dell’ente comunale.


ISERNIA Ecco i fondi necessari a mettere in sicurezza gli edifici scolastici della provincia

Scuole sicure, pronti 700mila euro Il 2 dicembre 2010, alle ore 11,30, si procederà, presso la Prefettura di Isernia, alla sottoscrizione delle Convenzioni dirette a consentire la sollecita realizzazione degli interventi previsti dal Programma straordinario stralcio di interventi urgenti sul patrimonio scolastico, finalizzati alla messa in sicurezza, prevenzione e riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità di elementi, anche non strutturali, degli edifici scolastici a valere sulle risorse Fondo infrastrutture art. 18 lett. b) D.L. 185/2008, nell’ambito assegnazione Delibera CIPE n. 3 del 6.3.2009 (G.U. n. 129 del 6.6.2009). Le Convenzioni, analogamente a quanto già avvenuto presso la Prefettura di Campobasso, sono state elaborate dal Provveditorato Interre-

gionale alle Opere pubbliche e interessano l’Amministrazione Provinciale (ITIS Mattei Fascitelli); l’Agenzia del Territorio (Istituto Colozza di Frosolone); i Comuni di Isernia (San Pietro Celestino); Venafro (ICS Pilla); Agnone (Istituto Comprensivo) e Carovilli (IC Molise Altissimo). Le relative risorse sono comprese nella Deliberazione del CIPE n. 32 del 13.5.2010, contenente il Primo Programma Straordinario, che stabilisce tra l’altro, che il finanziamento sarà erogato secondo modalità temporali compatibili con i vincoli di finanza pubblica correlati all’utilizzo delle risorse FAS. Complessivamente, gli importi ammessi a finanziamenti ammontano, per gli edifici in questione, a oltre settecentomila euro.

Il Castello Pignatelli di Monteroduni farà da cornice a Cardiologia 2010 Domani, a partire dalle ore 9 e fino a pomeriggio inoltrato, si svolgerà, presso la suggestiva cornice del Castello Pignatelli di Monteroduni (IS), il VI appuntamento con la giornata interamente dedicata alla cardiologia, organizzata dal Centro per l’Ipertensione Arteriosa e la Prevenzione delle Malattie Cardiovascolari dell’UOC di Cardiologia dell’Ospedale “F. Veneziale” di Isernia. All’evento, dal titolo “Cardiologia 2010”, parteciperanno come relatori una nutrita delegazione di medici ospedalieri molisani, oltre che professionisti provenienti da tutta Italia con comprovata esperienza e competenza nelle materie affrontate, e si porrà in un’ottica di aggiornamento (ECM) che favorirà il confronto tra medici di diverse discipline sulle ultime novità provenienti dall’ambito della cardiologia. La segreteria scientifica dell’evento è affidata al dr. Carlo Olivieri del Centro per l’Ipertensione Arteriosa e la Prevenzione delle Malattie Cardiovascolari – UOC Cardiologia dell’Ospedale “F. Veneziale” di Isernia.

Il Neuromed ospiterà la seconda Giornata Nazionale del Parkinson POZZILLI - Domani si svolgerà la Seconda Giornata Nazionale del Parkinson, un’iniziativa nata dalla cooperazione della Limpe, della Onlus Parkinson Italia e dell’AIP. Numerosi saranno gli ospedali che apriranno le loro porte a tutti gli interessati per far conoscere una malattia di cui si parla ma che solo gli specialisti riconoscono, soprattutto nella sua fase iniziale. Pazienti, familiari, medici del Molise e delle zone limitrofe e tutti coloro che vogliono conoscere meglio la malattia di Parkinson e tutti gli aspetti che questa implica ( riabilitativi, aspetti clinici, componente sociale) potranno recarsi dalle ore 14 alle ore 18.30presso la palestra dell’Istituto Neuromed, in via Atinense 18 a Pozzilli, dove gli esperti dell’Istituto saranno disponibili per informazioni, approfondimenti, chiarimenti sui diversi aspetti riguardanti la Malattia di Parkinson e le altre sindromi parkinsoniane. Coloro che si recheranno in Istituto saranno coinvolti in un “Percorso Clinico-Artistico-Riabilitativo” che prevede una serie di incontri gratuiti con gli specialisti che risponderanno a tutte le questioni rivolte dai pazienti e in cui sarà

Il Giordano al corso sulla “celiachia”

Città Nuova elogia il tabellone elettronico

Si è appena conclusa la terza delle otto lezioni del progetto “8 giorni all’università”. Il tema affrontato “le intolleranze alimentari e la celiachia” dalla dr.ssa Marianna Storto, responsabile del servizio di Patologia Clinica del Neuromed, è di grande attualità e ha appassionato gli studenti del Giordano intervenuti.

VENAFRO - Città Nuova esprime soddisfazione per l’attivazione, sotto sua proposta nel consiglio comunale del 19 dicembre scorso, di un tabellone luminoso al servizio dei cittadini con le informazioni relative agli orari dei mezzi di trasporto pubblico, al funzionamento degli uffici pubblici e ad ogni altra notizia utile per gli utenti.

possibile sperimentare tecniche di “riabilitazione del passo” con l’utilizzo di CUES visive e uditive. Il gruppo di attori- pazienti dell’Onlus ParkInZone si esibirà in brevi sketch e rappresentazioni teatrali coinvolgendo i presenti nelle attività di arte e teatro terapia. Inoltre sarà possibile svolgere esercizi di musica e di danza movimento. Sarà inoltre possibile vedere la mostra dell’artista Zunta Michele . Un giorno dedicato non solo ad una patologia che colpisce 6000 persone ogni anno ma un momento dedicato alla “persona e non al paziente” che condivide con il Signor. P, così definita metaforicamente questa malattia degenerativa dagli autori del libro “L’Inquilino dentro” Francesco D’Antuono e G. Piazza”, la propria vita e la propria quotidianità.

15 ANNO III - N° 262 VENERDÌ 26 NOVEMBRE 2010


TERMOLI L’appuntamento oggi nella sala Costituzione della provincia di Campobasso

La Caritas Termoli-Larino al seminario sulla cooperazione L’incontro prevede una sessione tecnica in cui verranno presentate due tra le molteplici buone prassi per combattere la povertà La Caritas diocesana di Termoli – Larino e la cooperativa Senapa Etica saranno tra i relatori del seminario dal titolo “La cooperazione territoriale: esperienze a confronto” organizzato dal Centro Europe Direct della Provincia di Campobasso e che si terrà oggi dalle 10 alle 13, presso la Sala della Costituzione della Provincia. Obiettivo del seminario è quello di riproporre, a livello locale, il tema degli Open Days 2010 “Competitività, cooperazione e coesione” e di celebrare l’Anno europeo dedicato alla “Lotta alla povertà e all’esclusione sociale”. L’incontro prevede una sessione tecnica in cui verranno presentate due tra le molteplici buone prassi per combattere la povertà: il progetto di microcredito Senapa della Caritas diocesana di Termoli – Larino e il Fondo di garanzia per lo sviluppo della microimprenditorialità, dell’autoimpiego e dell’innovazione promosso dalla Provincia di Campobasso. “L’invito al seminario – afferma don Ulisse Marinucci, direttore della Caritas diocesana – ci lusinga ed è il segno della proficua collaborazione instaura-

Asrem Non cambia la convenzione con le suore LARINO – L'ASREM, con un comunicato stampa, precisa che: “In merito agli articoli e alle agenzie di stampa degli ultimi giorni relativi alla convenzione tra l’Asrem e le Suore Missionarie del Sacro Costato di Maria Ss.ma Addolorata di Larino, che la convenzione tra l’ordine religioso e l’Azienda Sanitaria Regionale Molise è tutt’ora vigente”. Infatti, precisano dalla ASREM, la stessa convezione è stata sottoscritta nell’aprile del 1996 e si rinnova “tacitamente” di anno in anno. L’Asrem comunica anche che “in questa fase caratterizzata dal piano di rientro, sono stati solamente rideterminati i compensi all’ assistenza religiosa, ove presente, nei presidi ospedalieri della regione”.

tasi con la Provincia di Campobasso che ha sottoscritto, ormai un anno fa, un protocollo d’intesa con la Fondazione Istituto “Gesù e Maria” per promuovere azioni di sostegno al reddito nei confronti delle famiglie in difficoltà. La speranza è quella che dalle riflessioni del seminario possano emergere ulteriori elementi per rafforzare il percorso intrapreso insieme e dare risposte sempre più concrete ai bisogni del territorio”. Un riscontro positivo arriva anche dai membri della cooperativa Senapa Etica che gestisce, per conto della Caritas diocesana di Termoli – Larino, il progetto di microcredito Senapa. “Il nostro compito – affermano Galileo Cannarsa e Paola De Lena – sarà quello di riportare l'esperienza maturata sul campo. Partendo da essa possiamo affermare che l'accesso al microcredito, qualora ci siano le precondizioni necessarie, si rivela una strategia vincente per aiutare le famiglie a superare un momento di sofferenza economica e sostenere i giovani nell'apertura di nuove imprese, arginando così povertà ed esclusione sociale”.

Formazione, inizia il ciclo di incontri Nuova sede per l’agenzia formativa per lo Sviluppo sostenibile su “Genitori non si nasce ... si diventa” MONTENERO DI BISACCIA – Inizia oggi il ciclo di incontri dal titolo “Genitori non si nasce ... si diventa”, un percorso formativo e di confronto sul ruolo genitoriale promosso dal Comune con la collaborazione di don Stefano Rossi. Quello di oggi sarà il primo di sei incontri che si terranno, a cadenza mensile, presso la Sala consiliare del Municipiodalle 18,45 alle 19,45. Nell’incontro di questa sera, guidato da don Cristiano Marcucci, parroco della parrocchia di "San Silvestro" a Pescara e direttore dell'ufficio per la Pastorale familiare della Diocesi di Pescara-Penne, sarà introdotto il discorso della genitorialità in un momento in cui “l’emergenza educativa e i dissidi coniugali sembrano farla da padrone ostacolando il rapporto genitori–figli. “Questo ciclo di incontri – ha affermato don Cristiano Marcucci nel corso della

precedente esperienza svoltasi a Pescara –s ono stati pensati come conferenze, dibattiti, ma anche come laboratori di ascolto in cui i genitori possono aiutarsi reciprocamente”. “L’iniziativa presa dall’Amministrazione comunale di Montenero – ha affermato il sindaco Nicola Travaglini – si innesta in un momento storico nel quale i valori della famiglia sembrano essere in crisi, così come testimoniano purtroppo molti episodi di cronaca locale e nazionale; noi abbiamo pensato di fermarci un attimo per meditare assieme ai nostri concittadini sulle conseguenze di questa crisi che, oltre a sfociare nel disagio di coppia, può essere la causa del cosiddetto disagio giovanile. Auspichiamo quindi una partecipazione nutrita a questi momenti di riflessione che assumeranno anche il carattere di confronto costruttivo”.

“Salva l’ambiente”, allestita la mostra al San Nicola Prosegue con successo Salva l’Ambiente, progetto educativo che dal mese di ottobre sta coinvolgendo tutta la comunità, a partire dalle scuole, sulle tematiche ambientali, con laboratori didattici e il concorso per le scuole. E'stata allestita la mostra dei lavori realizzati dagli oltre 1400 partecipanti di 30 Istituti scolastici: centinaia di manufatti sono esposti presso il Centro Commerciale San Nicola di Termoli, perché tutti i cittadini possano vedere i risultati ottenuti attraverso la partecipazione a questo percorso educativo e perché tutti possano imparare, dal lavoro degli studenti, l’importanza di tutelare l’ambiente e le risorse a disposi-

zione, utilizzando queste ultime in modo maggiormente responsabile e adottando comportamenti corretti e positivi. Una iniziativa di sensibilizzazione che si propone di offrire un contributo affinché si imponga sempre di più una forte cultura del rispetto dell’ambiente, fondamentale presupposto per uno sviluppo di qualità. Tanti i momenti previsti nell’ambito di “Salva l’Ambiente”, tante le proposte educative rivolte alle scuole, ai nostri bambini e ai nostri ragazzi, ma pensate per coinvolgere attivamente le famiglie e tutti i cittadini. Il prossimo 3 Dicembre ci sarà la festa di premiazione delle scuole partecipanti.

MONTENERO DI BISACCIA – Una nuova sede operativa per l'Agenzia Formativa per lo Sviluppo Sostenibile verrà inaugurata questa mattina alle 11 in Via Gramsci. Alla cerimonia saranno presenti l’asses-

Quarto incontro con “Venerdì in Biblioteca LARINO – Quarto appuntamento oggi alle 18 con il "Venerdì in biblioteca". Nel Palazzo Ducale sarà affrontato il tema "Tony Vaccaro, la grazia dell’arte del XX secolo". Ad illustrare la figura del fotografo italoamericano di origini molisane, sarà il critico Antonio Picariello. “L’immagine fotografica – si legge in un comunicato -, il potere affettivo per una macchina utilizzata dal grande Fotografo come strumento di documentazione della vita e della morte nello sbarco di Normandia, la fotografia ritrattistica in cui i più grandi personaggi della storia del Novecento si prestavano con onore alla interpretazione artistica creata da Tony Vaccaro; Picasso, Sofia Loren, Afro, Jackson, Pollock, l’umanità contenuta nell’anima molisana del fotografo che documenta attraverso un prezioso testo tutta la ricostruzione e il recupero del rapporto conflittuale tra americani vincitori dell’ultimo conflitto mondiale e il popolo tedesco”.

sore Regionale alla Formazione Professionale, Angiolina Fusco Perrella, il sindaco di Montenero di Bisaccia, Nicola Travaglini, ed il presidente dell’Agenzia Formativa Giancarlo Rusciano.

Attivo il sito dell'istituto “Sacro Cuore” SANTA CROCE DI MAGLIANO – E' stato attivato il nuovo sito dell'Istituto "Sacro Cuore”. La sezione principale è quella dedicata alla scuola dell'infanzia, rivolta alla valorizzazione dei servizi ad essa collegata, attraverso le sezioni "Istituto Oggi" e "Foto", che sono già attive. Il sito è in fase di costruzione e a breve sarà disponibile la sezione "Video", mentre la novità più grande del sito è quella relativa all'implementazione di una sezione dedicata al "Social Network" denominata "Community" che è pressoché ultimata e funzionante. Qui è possibile registrarsi e iniziare da subito a contribuire attivamente allo sviluppo del sito.


TERMOLI Gli stalli a raso del marciapiede tornano a pettine e la carreggiata si restringe

Cambiato il sistema di parcheggio in via Mario Milano I posti non a pagamento sono limitati a 60 minuti con gravi problemi per i residenti e specialmente per gli anziani TERMOLI – La castroneria é compiuta. In Via Mario Milano cambia il sistema dei parcheggi non più a raso ai marciapiedi ma a spina di pesce. Si è tornati dunque al pre Greco ma non quali risultati. Lo sapremo nei prossimii giorni. Fatto sta che l'Amministrazione comunale, perchè la decisione non è da imputare soltanto all'Assessore al ramo, ha commesso, per l'appunto una castroneria. Non tanto perchè ha riportato gli stalli alla posizione antecedente alla “gestione” dell'amministrazione Greco, ma per una scelta non tanto condivisibile. Per chi si immette in Via Mario Milano

provenendo dal Palazzo di città o dalla salita del Panfilo, sulla sinistra ci sono i parcheggi a pagamento, sulladestra quelli liberi. Ed é proprio questa innovazione che lascia perplessi: i posteggi liberi hanno un tempo limitato. Dalle 8 alle 20 sosta consentita per 60 minuti. Motivo. Pare per permettere un ricambio all'accesso dei parcheggi. A parte che da una prima analisi non pare proprio che con il nuovo sistema i posti macchina siano aumentati, anzi, come si fa a prendere una tale decisione quando già i parcheggi a pagamento limitano la possibilità di sosta? A meno che uno non sia

un magnate e allora va bene. Ma l'assesore al ramo ha fatto qualche facile riflessione prima di prendere una tale decisione? I residenti di Via Mario Milano, e tra questi anche anziani, dovre andranno a parcheggiare. Chi contrrollerà che la sora limitata venga rispettata. Forse lo sparuto gruppo di agenti della Polizia Municipale? Se la decisione é stata presa solo per annullare il provvedimento fatto precedentemente dall'Amministrazione Greco, ribadisco che è una castroneria. Sindaco ed Assessore noi e i cittadini attendiamo una risposta concreta.

Accorpamento licei Manifestazione degli studenti

Attività amministrativa Domani parlano gli assessori Vergallo e Turdò

TERMOLI – Hanno manifestato ieri mattina gli studenti dei Licei Classico, Swcientifico ed Artistico, per protestare contro l'accorpamento dei tre istituti. Una sfilata per le vie della città che ha anche paralizzato per lunghi minuti il traffico. Alla testa del corteo il Dirigente scolastico, Antonio Franzese, il sindaco, Antonio Di Brino, e l'assessore alla Cultura, Michele Cocomazzi. Presenti anche alcuni genitori degli studenti e parte dei professori. Ora, manifestazione democratica a parte che merita tutto il rispetto, vorremmo sapere se i professori e il dirigente scolastico percepiranno o meno la giornata di lavoro. Precisazione: al termine della manifestazione studenti e professori sono rientrati negli Istituti dove si sarebbero tenute assemblee.

TERMOLI – Domani mattina alle 10, nella Sala consiliare del Comune, gli assessori Luigi Turdò e Giuseppina Vergallo, unitamente ai Consiglieri comunali di maggioranza, Francesco Di Giovine, Vincenzo D’Agostino, Giuseppe Ragni, Adamo, Nicola Camaioni e Stefano Perricone, esporranno con un’apposita conferenza stampa comunicazioni politico-amministrative. Intanto l'Amminist5razione comunale, in riferimento alla violenta grandinata del 23 Novembre, rende noto che allo scopo di tutelare i cittadini che avendo subito danni a colture, abitazioni ed automobili hanno la neces-

sità di fare richiesta per eventuali risarcimenti presso le proprie agenzie assicurative, la dove gli stessi siano già in possesso di una copertura assicurativa idonea a tali eventi.

TERMOLI - Lo studio Fotografico Fotogramma di Bruno Caserio comunica che è disponibile in libreria quello che si può definire l'ultimo capolavoro della produzione editoriale: “Parlare con le Rose”, un’opera realizzata a due mani da uno scrittore e un fotografo

TERMOLI - La Confcommercio sta contattando i referenti delle attività commerciali termolesi affinché attraverso un libero contributo, possano cooperare insieme al Comune di Termoli alle spese per la sistemazione delle luminarie che verranno

montate sul territorio durante il periodo natalizio. Nei prossimi giorni, un apposito addetto, munito di tesserino di riconoscimento, siglato Confcommercio e Comune di Termoli, passerà presso le attività commerciali che avranno aderito all’iniziativa.

Lions, oggi convegno sulla Costituzione della Repubblica

In libreria il volume “Parlare con le rose” non un semplice catalogo ma una vera opera editoriale dove si parla delle rose attraverso le rose! Gian Paolo Bonani psicologo specialista nello sviluppo delle risorse umane e docente universitario alla Sapienza di Roma. Designer di giardini, coltiva rose da più di 30 anni, sviluppando progetti per giardini e roseti in Umbria, nelle Marche e nel Lazio, nel Molise, a Venezia e in Corsica. Attualmente sta completando uno dei più importanti roseti del mondo, a Roccantica in Sabina, già riconosciuto dalla World rose federation come una delle realizzazioni architettoniche contemporanee più rilevanti: 4500 varietà di rose antiche e moderne con un impianto complessivo di oltre 6000 rosai. Bruno Caserio fotografo professionista, titolare dello studio professionale Fotogramma. Dopo l'Opera Multimediale Termoli d'Epoca (Ben 15 CD ROM con

Contributi volontari per le luminarie natalizie

immagine della Termoli d'Epoca commentate da poesie in vernacolo termolese) che tanto successo ha riscosso tra i termolesi e soprattutto tra quelli che vivono lontano dalla città d'origine, e DVD su Termoli e Tremiti si adopera in una produzione fotografica di alto pregio e sensibilità artistica. Già collaboratore di Gian Paolo Bonani nel libro La Tacita Rosa, sempre edita dalla Iacobelli Editore, Bruno Caserio è presente in questa opera in veste di coautore per la parte fotografica della stesura del libro, con una produzione fotografica attenta e profonda. Parlare con le Rose è un’opera a diffusione nazionale, realizzata in collaborazione con una grande casa editrice e che presto sarà stampata in lingua inglese per il mercato estero e in particolare per quello giapponese noto popolo cultore della rosa.

TERMOLI – Nuovo importante appuntamento per il Lions Club Termoli Host, presieduto da Pardo Desiderio, che organizza per oggi un convegno anche a ricordo della ricorrenza del centocinquantesimo anniversario dell’unità d’Italia. Alle 17, la Sala Adriatico dell'Università del Molise, ospita l'incontro sul tema: “La Costituzione della Repubblica Italiana - Conoscerla per amarla”. I lavori saranno introdotti dal Presidente del Lions Club Termoli Host, Pardo Desiderio, al quale seguiranno i saluti del professore Giovanni Cannata, Magnifico Rettore dell’Università degli

Studi del Molise e dell’avvocato Carmelo Paolucci Pepe, Officer Distrettuale Lions Club International. Come relatori interverranno il dottor Bruno Ferraro, attualmente Presidente Tribunale di Tivoli, e già socio del Lions Club Termoli Host; la dottoressa Rossana Venditti, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso; il professore Guido Meloni, docente ordinario di Istituzioni di Diritto Pubblico presso l’Università degli Studi del Molise. I lavori saranno moderati dall’avvocato Oreste Campopiano, già presidente del Lions Club Termoli Host.

AUGURI Il 22 novembre scorso, la piccola signorina Maria Pia Paravia ha compiuto 5 anni. “Quanti anni hai?”. Oggi dirai “cinque”, alzando orgogliosa cinque dita. I nostri saluti sono per tutta la vita. Auguri dal nonno Biracci Odero, nonna Maria, mamma Costanza, papà Fabrizio e dai nonni Giovanni e Pia.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:27 08:39 11:25 14:11 16:02 19:04 19:30 20:13 22:45

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Alici marinate 800 g d’alici freschissime q. b. di farina di grano duro un bicchiere d’aceto di vino bianco 2 spicchi d’aglio alcune foglioline di salvia

un ciuffo di prezzemolo un peperoncino piccante fresco 2 limoni non trattati olio per friggere q. b. di sale

Pulite le alici con molta cura, privandole della testa e della lisca, quindi lavatele ed asciugatele tra due canovacci puliti. Infarinate le alici e friggetele in una padella con abbondante olio caldo. Quando saranno dorate e croccanti, estraetele con il mestolo forato e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente da cucina. Salatele e disponetele a strati in una terrina larga e bassa. Versate l’aceto in un tegame, unite gli spicchi d’aglio e la salvia e fate bollire per alcuni minuti. Versate la marinata fredda, sulle alici, spolverizzate di peperoncino affettato finemente e fate insaporire. Prima di portare in tavola, guarnite le “Alici marinate” con fette di limone e ciuffi di prezzemolo. Preparare, allo stesso modo, i filetti di sgombro. Una volta fritti, condite con una densa emulsione, ottenuta con olio sale limone ed un trito finissimo di prezzemolo e peperoncino, e guarnite con cipolletta fresca affettata a velo. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

GIAMPAOLO Piazza Pepe Gabriele, 39 Tel. 0874.94076

DI GIROLAMO Rampa Mercato Tel. 0865.50625

CASTIGLIONE (di appoggio) Via XXIV Maggio, 14 Tel. 0874.65105

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno D’ABRAMO - Piazza Garibaldi - Tel. 0875.706769 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:46 06:25 12:08 13:30 14:30 16:00 17:14 18:40 20:48

Arrivo 07:36 08:15 13:58 15:20 16:20 17:50 18:55 20:30 22:38

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza 05:50 07:20 08:30 14:15 16:30 19:33

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 05:47 06:49 09:35 12:30 14:12 17:14 17:40 18:23 20:55

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:16 19:25 22:50

Partenza 06:15 09:15 14:15 14:47 16:45 17:15 18:42 19:40

Arrivo 09:23 12:15 17:30 19:25 20:15 20:44 21:30 22:40

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,10-17,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,30-12,40(anche 13,30-13,45 -14,00 festivo)-14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

20 feb - 20 mar

Ariete - Siete persone estremamente apprezzati tra la gente quando cercate di fare i simpatici ed è proprio quello che vi converrebbe fare oggi quando qualcuno si interesserà in particolar modo ai vostri ultimi accadimenti. Cercate di buttarla sul ridere e vedrete che ne otterrete molti benefici! Toro - Forse questa potrebbe rivelarsi essere la giornata più giusta per affrontare certi argomenti con una persona che vi sta particolarmente a cuore ma con la quale fino ad oggi non avete trovato il coraggio per parlare ed esprimere le vostre posizioni. Non riguarda i sentimenti ma semplicemente le vostre idee! Gemelli - Se siete pronti per affrontare una questione che riguarda la vostra famiglia, allora sappiate che ciò vi farà aggrottare le sopraciglia poiché non vi attendevate di certo delle simili informazioni. Le sorprese possono essere belle o brutte, ma oggi non saranno nè l'una nè l'altra, solo un po' strane da digerire! Cancro - Probabilmente vi aspettate molto da questa giornata, ma non vi illudete che tutto possa cambiare con un battito di ciglia. Dovete impegnarvi per trasformare la vostra condizione da buona ad ottima o da cattiva a mediocre. Insomma, qualsiasi siano le vostre intenzioni, dovrete comuqnue lavorare molto! Leone - Siete assolutamente pronti per qualcosa di nuovo oggi in cui il vostro umore sarà splendido e tutte le persone che vi troverete ad incontrare saranno molto contenti della vostra predisposizione d'animo. Qualcuno ne approfitterà, però voi non ci farete assolutamente caso, perché non vi interesserà molto essere sfruttati! Vergine - Se avete tempo da perdere in questa giornata dovreste assolutamente cercare di trascorrerlo con la persona che amate e che quindi merita la vostra presenza! Vedrete che vi ringrazierà e si dedicherà in modo particolare a voi e alle vostre esigenze. Non trascuratene più nemmeno una! Bilancia - Anche per voi il romanticismo è nell'aria e non potete proprio evitare di esprimervi e di esternare il vostro amore in questa giornata! Tutti ne saranno molto contenti, non solo il partner, ma anche quelle persone che vi hanno considerato freddi fino a questo momento e che si dovranno quindi ricredere all'istante! Scorpione - Qualcosa in questo momento vi turba ma non sempre vi lasciate sopraffare dalle vostre sensazioni in merito, poiché sapete che è sbagliato fasciarsi la testa prima di rompersela. Oggi in particolare non riuscirete proprio a spiegarvi bene e se coinvolgerete le persone che vi amano, esse stenteranno a capire cosa vogliate! Sagittario - E' tempo anche per voi di rinnovarvi quindi in questa giornata uscite con un amico o amica e andate per negozi a comprare qualcosa. Anche iniziare dai vestiti potrebbe incitarvi poi a cambiare qualcosa di voi stessi che non vi va. Magari provate qualcosa di stravagante e vedrete che vi piacerà! Capricorno - Sicuramente in questa giornata le stelle saranno con voi e non potrete non approfittarne, in quanto siete assolutamente i preferiti del giorno. Qualsiasi cosa farete sarete fortunati, frizzanti, allegri insomma, la vita vi sorride e voi dovrete fare lo stesso con essa, non perché sia breve ma perchè sarebbe un peccato! Acquario - In questa giornata potete cercare di fare qualcosa per avere dei risultati tangibili nella vostra professione poiché ci sono delle novità che seppur non vi riguardano, vi daranno ugualmente una spinta maggiore per fare un passo in avanti e ottenere un piccolo traguardo se non un successo addirittura! Pesci - Pensate un pochino di più anche alle persone che vi sono affianco e che hanno dei dubbi sui vostri ultimi comportamenti, i quali vi hanno troppo condizionato appunto nei rapporti. Qualcuno ha avuto da ridire e voi vi siete ovviamente riunchiusi nel vostro piccolo mondo senza volerne più uscire!


ANNO III - N° 262 - VENERDÌ 26 NOVEMBRE 2010 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it SERIE D, SCOPPIA IL CASO EVANGELISTI TRE SOCIETA’ CONTRO IL RIMINI Alessandro Evangelisti è il giocatore del girone F della serie D più “chiacchierato” delle ultime settimane. Sul calciatore del Rimini 1912 è scoppiato un vero e proprio caso i cui esiti potrebbero stravolgere gli scenari relativi alle squadre in lotta per il vertice della classifica e non solo. Tre società abruzzesi infatti, nelle ultime tre settimane, hanno presentato reclamo al Giudice Sportivo in merito alla posizione, presumibilmente irregolare, del centrocampista romagnolo. La prima è stata la Renato Curi Angolana, poi il Miglianico e mercoledì è toccato al Teramo. Per il momento il risultato delle tre partite non è stato omologato ma nei prossimi giorni la giustizia sportiva dovrà necessariamente “risolvere il caso”. Il ricorso nasce dal fatto che Evangelisti è stato squalificato in Coppa Italia per tre giornate. A PAG. 21

VOLLEY, FENICE ISERNIA: A PINETO SARA’ UN’ALTRA BATTAGLIA Nonostante la sconfitta di domenica scorsa con la Globo B.P. Frusinate Sora, i ragazzi di Jorge Cannestracci sono concentrati e determinati per il prossimo appuntamento con la Pallavolo Pineto (domenica 28 novembre - ore 18).Uno spartiacque per capire dove può arrivare, in questa stagione, la squadra pentra. Durante la conferenza stampa infrasettimanale (svoltasi oggi al PalaFraraccio di Isernia) Rodman Valera, capitano della Geotec Isernia, ha dichiarato: "Domenica prossima a Pineto aspettiamoci un'altra battaglia. Con il Sora abbiamo perso solo per un soffio. La sfortuna e qualche decisione arbitrale hanno fatto il resto. Ne siamo consapevoli e infatti il mister Cannestracci sta lavorando molto sotto il profilo della gestione dell'aspetto emozionale. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Sul fronte mercato è stata abbandonata la pista Pifano: pronto un altro under di spessore

Pronta la formazione anti Catanzaro Ieri i rossoblù hanno effettuato un’amichevole con la juniores dei Lupi Molinaro COSI’ IN CAMPO NEL 1° TEMPO 4-4-2

1 FURLAN

Albino Fazio Consueto test infrasettimanale per il Campobasso che prosegue le tappe di avvicinamento alla gara di Catanzaro. Match che segnerà la ripresa del campionato dopo la sosta della scorsa settimana. Nel pomeriggio di ieri i rossoblù hanno affrontato all’antistadio la juniores dei Lupi Molinaro e, come di consueto, mister Cosco ha mischiato le carte, non lasciando intendere quale potrebbe essere la formazione che scenderà in campo in Calabria. Non hanno preso parte all’amichevole Ibekwe, per lui

COSI’ IN CAMPO NEL 2° TEMPO 4-4-2

10 CALAMAIO

3 GIUSTI 6 POSILLIPO

8 FAZIO

5 MINADEO

4 CHIAZZOLINO

2 DE FALCO

7 CRUZ

11 GALLICCHIO 1 ASCANI 9 TODINO

come detto alcuni mesi di stop, Gennarelli, che rientrerà solo il prossimo anno, Barbato e Marozzi, entrambi alle prese con guai muscolari di lieve entità. Nel primo tempo il trainer molisano ha schierato Furlan tra i pali; difesa composta da De Falco e Giusti sulle corsie laterali, con Minadeo e Posillipo al centro. In mediana hanno operato Fazio e Chiazzolino, esterni di centrocampo Cruz e Calamaio. In attacco Todino alle spalle di Gallicchio. Nella prima frazione di gioco si sono messi in evidenza il giovane Calamaio,

3 AGRESTA

11 MONTI

6 DI FIORDO

8 CACCIAGLIA

5 MAGLIONE

4 CAMMAROTA

2 SCUDIERI

autore di una tripletta, e Fazio, che sembra essere tornato sui suoi standard. Nella ripresa in porta è andato Ascani. In difesa Maglione e Di Fiordo al centro, con Scudieri a destra e Agresta a sinistra. Nel settore nevralgico hanno agito Cammarota e Cacciaglia al centro, con Sivilla a destra e Monti a sinistra. In attacco Murati e Visconti. Esperimenti e soluzioni tattiche provate dallo ‘Special Wolf’, anche se l’undici anti Catanzaro dovrebbe essere già pronto. Tuttavia l’allenamento odierno, ultimo settimanale,

10 VISCONTI 9 MURATI

7 SIVILLA

servirà per sciogliere gli ultimi dubbi. Domani mattina è in programma il risveglio muscolare e la partenza per Catanzaro. Sul fronte mercato la società ha definitivamente abbandonato la pista Pifano. Anche su suggerimento del tecnico, la dirigenza ha deciso di non ‘indispettire’ la tifoseria con un acquisto ‘non gradito’ alla piazza. Sembra già essere stato individuato un under che possa fare al caso del Campobasso, mentre per l’attaccante bisognerà ancora attendere alcune settimane. dim

II DIVISIONE, GIRONE C - DALLE ALTRE SEDI

Giornata decisiva per l’Fc Catanzaro Si tratta per la risoluzione della crisi Ancora poche ore e si saprà se l'Fc Catanzaro potrà avere una nuova proprietà o chiuderà definitivamente l’attività portando i libri in tribunale, come annunciato da Aiello nelle scorse settimane. Ci sarebbe anche la terza opzione, quella che ha contraddistinto questa società sin dalla sua nascita: il tirare a campare che la stragrande maggioranza dei tifosi vuole scongiurare. La trattativa con il gruppo di

20 ANNO III - N° 262 VENERDÌ 26 NOVEMBRE 2010

Monfalcone, rappresentato da Enzo Duilio Di Vincenz, dopo il rallentamento subito nei giorni scorsi a causa della mancata approvazione del bilancio, in queste ultime ore ha ripreso corpo. Il sindaco di Catanzaro vuole vederci chiaro e ritiene interessante il progetto di massima presentato dalla cordata giuliana all'assessore allo sport Danilo Gatto. Lo stesso Gatto, che ha seguito la tratta-

tiva sin dal suo viaggio in terra friulana di giugno, ha sempre ammesso che il progetto è interessante. In ogni caso, l'assessore ritiene decisivo l’atto che avverrà davanti al notaio che comporterà per il gruppo acquirente l’assunzione degli impegni con le relative garanzie economiche. In virtù di quanto suddetto, i rappresentanti delle istituzioni avrebbero preteso dai soci tempi celeri per fornire tutti gli

elementi necessari ad un eventuale passaggio di proprietà. Nella giornata di oggi, al gruppo acquirente potrebbe essere stata inviata una bozza di bilancio da approvare e una proiezione sulla gestione da luglio 2010 a ottobre. Oggi, salvo complicazioni, dovrebbe essere approvato il bilancio con le relative relazioni previste dalla legge. L’approvazione del documento contabile, a prescindere da come andrà a finire quest’ultima trattativa, è necessario per eventuali nuovi acquirenti o per l'apertura della procedura di fallimento. Non è escluso a questo punto che il viaggio previsto da Enzo Duilio Di Vincenz per la settimana scorsa si realizzi nel prossimo weekend.

Perquisite le case di alcuni ultrà del Napoli

La Uefa apre un’ inchiesta sul Real Madrid

Una sessantina di perquisizioni a tifosi ultra' del Napoli sono state eseguite dalla Digos su disposizione della Procura. I tifosi sono indagati per associazione a delinquere finalizzata a reati contro la persona. Nel corso delle perquisizioni, a Napoli e comuni della provincia, gli agenti hanno trovato coltelli e mazze. Trovato anche materiale fotografico che verra' esaminato. La decisione di intervenire degli inquirenti e' stata presa dopo le aggressioni ai tifosi del Liverpool.

L'Uefa ha aperto un'inchiesta disciplinare sul sospetto di 'espulsioni' pilotate da parte del Real Madrid nella partita di Champions contro l'Ajax. Sotto esame i due giocatori espulsi, Sergio Ramos e Xabi Alonso, per "condotta impropria", il tecnico José Mourinho, il portiere Iker Casillas e il preparatore dei portieri Jerzy Dudek. I due giocatori espulsi erano già diffidati, in questo modo possono saltare l'ininfluente gara con l'Auxerre ed essere nuovamente a disposizione per gli ottavi.


S P O RT CALCIO SERIE D

Benedetto lascia il Venafro Il diesse Capaccione è al lavoro per trovare un sostituto Oggi test amichevole con l’Aversa Normanna Solo qualche giorno fa era giunto in redazione un comunicato stampa in cui la società del Venafro smentiva categoricamente le partenze dei giocatori Felici e Benedetto, con tanto di dichiarazioni degli stessi interessati che ribadivano la volontà di continuare a vestire la casacca bianconera. Ma il sodalizio del presidente Patriciello ci ha già abituati ad insoliti colpi di scena in questa stagione,basti ricordare gli avvicendamenti socieatri di questa estate oppure l’ufficializzazione di un allenatore mai arrivato.E così alla serie di “colpi di scena”

o “clamorosi dietrofront”, chiamateli come volete, se n’è aggiunto un altro: da ieri Silverio Benedetto non è più un giocatore del Venafro. Dopo un lungo colloquio con il presidente Nicandro Patriciello, il giocatore ha preferito fare ritorno a casa;motivi familiari alla base della decisione del giocatore.Dopo la partenza di Silverio, il sodalizio bianconero è già sul mercato per trovare un degno sostituto,il direttore sportivo Peppe Capaccione è al lavoro per cercare di portare a Venafro quei giocatori che in questo mo-

mento possono fare al caso della società. A distanza di una settimana i bianconeri rendono visita all’Aversa Normanna. Questa volta il testa amichevole infrasettimanale si giocherà sul sintetico di Lusciano. Mister Urbano proverà l’undici che affronterà domenica prossima Jesina, la terza forza del girone F. Martone segue ancora lavoro differenziato, mentre capitan Keità è sulla via del pieno recupero ma quasi certamente non prenderà parte all’amichevole di questo pomeriggio. AP

Silverio Benedetto

GIRONE F-SERIE D

Scoppia il “caso Evangelisti” Teramo, Angolana e Miglianico contro il Rimini. L’Agnone spera nell’appello

Alessandro Evangelisti

Alessandro Evangelisti è il giocatore del girone F della serie D più “chiacchierato” delle ultime settimane. Sul calciatore del Rimini 1912 è scoppiato un vero e proprio caso i cui esiti potrebbero stravolgere gli scenari relativi alle squadre in lotta per il vertice della classifica e non solo. Tre

società abruzzesi infatti, nelle ultime tre settimane, hanno presentato reclamo al Giudice Sportivo in merito alla posizione, presumibilmente irregolare, del centrocampista romagnolo. La prima è stata la Renato Curi Angolana, poi il Miglianico e mercoledì è toccato al Teramo. Per il momento il risultato delle tre partite non è stato omologato ma nei prossimi giorni la giustizia sportiva dovrà necessariamente “risolvere il caso”.Il ricorso nasce dal fatto che Evangelisti è stato squalificato in Coppa Italia per tre giornate e le vsocietà ricorrenti, sulla base di un precedente, ritenevano che la squalifica dovesse essere scontata in campionato. Ma il regolamento,nel Titolo II, capitolo Sanzioni, recita che "le sanzioni di cui alle lettere a), b), c), d), e) del comma 1 (ovvero le squalifiche superiori a due giornate, ndr), inflitte dagli Organi della giustizia sportiva in relazione a gare di Coppa Italia e delle Coppe Regioni organizzate dai Comitati regionali, si scontano nelle rispettive competizioni. A tal fine le competizioni di Coppa Italia si considerano tra loro distinte in ragione delle diverse Leghe organizzatrici delle singole manifestazioni". Il giocatore, dopo la squalifica di Coppa, è sceso regolarmente in campo sia con l’Angolana, sia con il Miglianico e sia domenica scorsa in casa contro il Teramo. Ad avvalorare le posizioni dei tre club abruzzesi ricorrenti c’è un precedente che risale allo scorso 6 ottobre quando il giudice

sportivo ha decretato lo 0-3 a tavolino in favore della Forza e Coraggio Benevento che aveva presentato ricorso contro il Sapri. Motivo del clamoroso verdetto, la posizione irregolare dei calciatori Nicola Mariniello e Pasquale Izzo, squalificati per un turno dopo le gare di Coppa Italia rispettivamente con le maglie di Aversa (risalente allo scorso campionato) e lo stesso Sapri (primo turno di questa stagione). A nulla è valsa la difesa della società cilentana, la quale asseriva che le squalifiche andavano scontate unicamente nello stesso torneo, cioè appunto la Coppa Italia di categoria. Il giudice sportivo, con una interpretazione del regolamento, ha invece evidenziato come, per il principio di “effettività” della sanzione, le squalifiche erano da ritenere “valide” per la prima gara ufficiale di questo campionato. Sulla “questione Evangelisti” la società romagnola appare fiduciosa, del resto se così non fosse non avrebbe schierato in campo per tre partite di fila il calciatore “incriminato” sapendo di poter incorre in tre sconfitte a tavolino. Intanto il Rimini 1912 oggi è atteso da un altro verdetto, quello della Commissione Disciplinare: in ballo ci sono i tre punti vinti a tavolino a discapito dell’Olympia Agnonese per il caso “Zoghaib”. La società altomolisana spera di riottenere in appello i tre punti vinti sul campo contro i romagnoli e che il giudice sportivo ha tolto a tavolino. ANPA

Schweinsteiger resta al Bayern Monaco

Forlan:“vorrei chiudere la carriera a Madrid”

Bastian Schweinsteiger resterà al Bayern Monaco: questa la promessa di Karl-Heinz Rummenigge ai tifosi bavaresi. Il presidente dei campioni di Germania ha negato che Louis van Gaal abbia suggerito la cessione del centrocampista tedesco, in scadenza nell'estate 2012, al termine dell'attuale stagione, per evitare di perdere il giocatore a parametro zero. Ma Rummenigge si dice sicuro che Schweinsteiger alla fine accetterà di rinnovare con il Bayern: "Restera' con noi ancora per molti anni".

"Non sono sul mercato, anzi mi piacerebbe finire la carriera con l'Atletico Madrid". E' una promessa d'amore quella che Diego Forlan fa alla dirigenza 'colchoneros', nonostante tante altre offerte. Offerte che pero' l'attaccante uruguaiano non ha mai preso in considerazione: "Non ho mai detto di voler andare via, quindi non ho avuto necessita' di smentire l'interessamento di altri club". Poi un pensiero al Pallone d'Oro: "Certo, mi piacerebbe vincerlo, ma in lizza ci sono 23 grandi giocatori...".

La Sambenedettese ingaggia Moscarino La prossima avversaria dell’Atletico Trivento si sta muovendo sul mercato per cercare di dare una scossa ad una stagione che sta andando veramente al di sotto delle più rosee aspettative e la sconfitta(la prima stagionale) ad Agnone è stata sintomatica di un momento davvero negativo. E così dopo le partenze dei giovani Nicola Lima, Valerio Cordova, Gioele Evangelisti e Marco Pergolizzi la Sambenedettese ha ufficializzato di essersi assicurata le prestazioni sportive del giovane difensore Alfredo Moscarino. Si tratta di un terzino, classe '91, cresciuto nelle giovanili dell'Avellino . Il giocatore da ieri ha iniziato ad allenarsi col gruppo ma sarà utilizzabile in campionato solo a partire dal prossimo 1 dicembre.

Moscarino

21 ANNO III - N° 262 VENERDÌ 26 NOVEMBRE 2010


S P O RT VOLLEY MASCHILE SERIE A2

A Pineto un’altra battaglia Il capitano della Fenice Isernia Rodman Valera parla del prossimo impegno di campionato Nonostante la sconfitta di domenica scorsa con la Globo B.P. Frusinate Sora, i ragazzi di Jorge Cannestracci sono concentrati e determinati per il prossimo appuntamento con la Pallavolo Pineto (domenica 28 novembre - ore 18).Uno spartiacque per capire dove può arrivare, in questa stagione, la squadra pentra. Durante la conferenza stampa infrasettimanale (svoltasi oggi al PalaFraraccio di Isernia) Rodman Valera, capitano della Geotec Isernia, ha dichiarato: "Domenica prossima a Pineto aspettiamoci un'altra

battaglia. Con il Sora abbiamo perso solo per un soffio. La sfortuna e qualche decisione arbitrale hanno fatto il resto. Ne siamo consapevoli e infatti il mister Cannestracci sta lavorando molto sotto il profilo della gestione dell'aspetto emozionale. Siamo una squadra giovane e inesperta. E' normale che nei momenti cruciali ci possano essere dei cali di concentrazione e non riusciamo a chiudere anticipatamente la gara. Anche con Club Italia, dove abbiamo vinto e conquistato i tre punti c'è stato un momento del match, dove abbiamo perso un set. In quello suc-

cessivo abbiamo subito recuperato e vinto con un grande vantaggio". Alessandro Giosa, ha confermato il pensiero di Valera sull'approccio alla prossima gara: "Sono perfettamente d'accordo con Rodman, ci dobbiamo aspettare una vera e propria battaglia, ne siamo consapevoli e arriveremo super concentrati a questa trasferta. Può fare morale, ma, soprattutto, punti. Importante anche la presenza dei nostri fan a Sora. Ci hanno incitato fino all'ultimo. A un certo punto hanno coperto il tifo dei locali. E' il nostro "settimo uomo" quest'anno. Pineto, il

nostro prossimo avversario, è una buona squadra, con giocatori di esperienza (sia in A1 che A2, nda) e molto forti sui fondamentali. Lo sappiamo e ci stiamo attrezzando per contenere i loro attacchi. Vogliamo iniziare bene la partita, cosa che ci è un po' mancata in questo inizio di campionato. Dovendo analizzare, invece, la partita di domenica scorsa è chiaro che quando si perde al tiebreak di appena due punti, si può parlare solo di sfortuna e di singoli episodi. Il fattore campo ha pesato in certi momenti della gara e a parti invertite credo che avremmo vinto

noi, perchè siamo stati superiori in quasi tutti i ruoli in tutti e cinque i set. Adesso, però, dobbiamo concentrarci su Pineto e invitiamo tutti i nostri tifosi a seguire la squadra anche per la prossima trasferta".

CALCIO A 5-UNDER 21

TENNISTAVOLO

La Scarabeo Venafro passa il turno di Coppa Italia

Periodo magico per il movimento pentro

Il primo gol di Natale

Si è giocata mercoledì sera la gara di ritorno dei trentaduesimi della Coppa Italia Under 21, che ha visto la rappresentativa giovanile della Scarabeo Calcio a 5 Venafro inserita in un accoppiamento diretto con la Polisportiva Chaminade: a Venafro i ragazzi guidati da Mister Terenzi hanno conquistato i sedicesimi di finale alla lotteria dei rigori. I due tempi regolamentari si sono conclusi con il vantaggio della squadra di casa per 5 a 3, mentre quelli supplementari per 7 a 5: all'andata la Chaminade aveva vinto per 3 a 1. Per tutti i 50 minuti di gioco effettivi, la partita è stata intensa, bella ed emozionante, ben giocata da

ambedue le formazioni. Alla forza dell'organizzazione di gioco dei campobassani, che vantano una tradizione ormai decennale nel calcio a 5, e alla loro larga disponibilità di calcettisti, ha risposto la classe e l'estro dei giovani bianconeri, ieri in campo con la seconda maglia. Natale ha segnato sei reti, tre delle quali vere perle di alta classe; Prete, autore dell'altro goal dei venafrani ha sbagliato molto, ma ha portato scompiglio alla retroguardia della formazione ospite; Corbo, assente nella gara di andata, ha giocato bene in fase difensiva, ma ancora sotto il suo standard in quella offensiva; Tomei ha difeso egregiamente la sua porta, parando anche un rigore; Guido Cimino ha dimostrato di essere sulla buona strada nel recupero fisico, e ha disputato una buona gara. Nota dolente della partita è stato l'infortunio di Martellino, colonna portante della difesa della Scarabeo Venafro, che preoccupa non poco Mister Terenzi, che dovrà anche fare a meno ancora per un'altra giornata, la prossima contro seconda della classe, l'Adriatica Pescara, di Marco Cimino, fuori da tre settimane. A fine partita visibilmente soddisfatto il Mister della Scarabeo Venafro, Luca Terenzi, che così commenta il risultato e la prestazione dei suoi: “Una grandissima vittoria con una squadra rimaneggiata, e che ha sofferto anche dell'infortunio di Martellino. Però il cuore e la grinta dei ragazzi ha fatto sì che si potesse centrare l'obiettivo, quello del superamento del turno. Abbiamo fatto un buon primo tempo, anche se non mi è piaciuta molto la fase difensiva, avendo sbagliato molti cambi di marcatura; cercheremo di migliorarla, lavorando di più sulla fase di possesso. Ho assistito ad una buona prestazione dei singoli, contro una squadra molto organizzata: credo che come collettivo siano superiori, mentre nelle individualità lo siamo noi. Oggi Natale ha fatto una grandissima prestazione. Cercheremo di andare avanti in Coppa Italia, e anche se non sarà facile, ce la metteremo tutta!”.

L’APPUNTAMENTO

A San Massimo oggi si parla dello sviluppo dello sci molisano

Questo pomeriggio, con inizio alle ore 18.00, presso la sala consiliare del Comune di San Massimo, si terrà un incontro tra i Presidenti degli Sci Club molisani, i membri del Consiglio direttivo della FISI Molise e i Delegati Provinciali, per discutere sulle proposte di sviluppo dello sci in Molise e della stazione sciistica di Campitello Matese. Alla riunione sono stati invitati i Dirigenti della Stazione, il Presidente regionale del CONI e il Sindaco di San Massimo.

Stupendo periodo per il tennistavolo isernino. La Lloyd Italico, in B femminile, ha vinto nel concentramento di Terni presso il palatennistavolo “Aldo De Santis” ambedue gli incontri in programma mentre il TT Regione Molise ha consolidato il primato in classifica nel girone N di C1 maschile superando per 5-4 la Polisportiva Stella del Sud di Napoli in una gara tiratissima e più del previsto impegnativa. Per quanto riguarda la Lloyd Italico di B femminile, il primo incontro del concentramento ternano ha opposto le molisane alla “Isola Wendy” di Roma e si è concluso per 4-1 in favore delle bianco-celesti. Il solo punto delle romane è stato vinto da Valentina Di Pietrantonio su Feliciana Zappitelli, scesa in campo visibilmente emozionata, ritrovandosi a distanza di molti anni nell’impianto dove ha avuto il battesimo con la Nazionale Giovanile e in cui si è allenata per tanti anni. Superato questo particolare momento, con la fattiva collaborazione della compagna di squadra Rosaria Mauriello, pongista di gran classe, la Lloyd Italico Isernia ha vinto le successive 4 partite, aggiudicandosi l’incontro. La successiva gara, disputatasi nel pomeriggio, è risultata molto più impegnativa per le molisane per la presenza di due talentuose colombiane Rojas Agudelo Paula Andrea e la sorella Rojas Maria Alejandra. Quest’ultima è riuscita a battere entrambe le molisane ma non nel doppio dove la coppia MaurielloZappitelli è davvero invincibile con uno score del 100%. L’incontro, quindi, tra la Lloyd Italico Isernia e l’ ASTT Eureka "Colombia" è finito 3-2 in favore delle molisane. Sul fronte maschile, il TT Regione Molise Isernia di C1 ha disputato l’incontro della quinta giornata a Napoli, nel quartiere Vomero. La gara è stata la più lunga del campionato con 9 partite e ben 35 set disputati. Non bene l’inizio dei bianco-celesti che con Daniele Di Leva e Giovanni Fabozzi hanno perso le prime due partite rispettivamente contro Vincenzo Rispoli e Claudio Borghetto. Successivamente, il capitano molisano Biagio Ciambriello, sfoderando grinta e capacità tecniche, ha battuto il campano Carmine Savanelli per 3-1. Continuando a fasi alterne, con il solo capitano Ciambriello vincente, il TT Regione Molise si è ritrovato sotto con un parziale di 4-2 per i partenopei. A questo punto, però, senza lasciarsi intimorire dal pubblico galvanizzato per la situazione, i molisani hanno sfoderato un gioco brillante ed hanno vinto le successive tre partite, concludendo l’incontro a proprio favore con il risultato finale di 5-4. Dopo la pausa dedicata all’attività individuale, il campionato riprenderà il 12 dicembre con l’incontro più importante della stagione tra il TT Regione Molise e lo Stet Mugnano, entrambe a punteggio pieno.



lagazzettadelmolise261110a