Page 1

DOMMAR s.a.s. di Fortunato

Stazione di Servizio Agip Viale S. Francesco TERMOLI

sconto iperself -0.10 cent./litro 24 ore su 24 a partire da Lunedì 11 luglio

ANNO IV - N° 172 - MARTEDÌ 26 LUGLIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO A NICOLA CAVALIERE

Il 22 luglio è stato pubblicato il bando finalizzato alla concessione di contributi per il “Primo imboschimento di terreni agricoli” nell’ambito del piano di sviluppo rurale della Regione Molise. L’oscar del giorno all’assessore Nicola Cavaliere che sottolinea come il bando sia finalizzato alla riconversione di terreni agricoli in coltivazioni forestali ed abbia l’obiettivo di promuovere modalità di gestione aziendali capaci di coniugare il miglioramento dell’ambiente e la tutela delle risorse naturali, di favorire la diversificazione delle attività agricole implementando, sul piano ambientale, una gestione più sostenibile dei presidi aziendali.

IL TAPIRO DEL GIORNO A GIUSEPPE BIANCHI

Continua il botta e risposta all’interno dei giovani Comunisti italiani sul sostegno a Michele Petraroia in vista delle primarie del centrosinistra. Stavolta è il segretario regionale, Michele Testa, a replicare al dimissionario Giuseppe Bianchi (che appoggia D’Ascanio), difendendo la scelta del partito rispetto ad una candidatura “di valore e realmente alternativa”. Insomma, uno scambio di accuse che sarebbe bene ricomporre all’interno di un partito e, soprattutto, nel momento in cui si prendono le decisioni. Ma il tapiro del giorno va a Bianchi proprio perché il suo intervento è fuori tempo e, soprattutto, da dimissionario.

Per chi suona la zampogna? REGIONE

PORTOCANNONE

CAMPOBASSO

La segreteria nazionale del Pd ‘condona’ il passato di Frattura e benedice la sua candidatura

Rapina alle poste, nonostante il piano i carabinieri sgominano banda di ladri

Auto contro bici Ciclista finisce al Cardarelli ma se la cava con qualche contusione

A PAG. 2

A PAG. 7

A PAG. 9

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Frattura è ok, la benedizione arriva da Roma di Assunta Domeneghetti

CAMPOBASSO – Se in Molise la candidatura di un ex di Forza Italia (Paolo Frattura), sostenuta dal segretario regionale del Pd, Danilo Leva, tiene banco; a Roma minimizzano. Da giorni sulla stampa locale non si parla d’altro, eppure dalla segreteria nazionale – dove conoscono eccome la situazione, anche perché giovedì scorso Leva ha incontrato il responsabile degli enti locali, Davide Zoggia – si preferisce glissare sulla ‘questione morale’. Come se non dare appoggio a uno dei due candidati del Pd (Michele Petraroia e Antonio D’Ambrosio) e preferire un uomo che per formazione politica e culturale (per non dire affaristica) è più vicino al centrodestra che al centrosinistra, fosse cosa di poco conto. E noi proprio a Zoggia abbiamo sollecitato quel chiarimento che candidati ed elettorato democratico stanno chiedendo a gran voce. Ma per il responsabile Pd “se Frattura ha sottoscritto il programma del centrosinistra i suoi trascorsi politici non sono una gran cosa” e pur ammettendo di non conoscere i dettagli della decisione che lo stesso Leva ha ufficializzato la scorsa settimana, si limita a dire che “saranno i cittadini a fare le loro valutazioni e decidere se Frattura possa o meno rappresentare la coalizione. Del resto è già successo (vedi il caso Milano)

ma immagino che gli organismi dirigenti locali ne abbiano discusso a lungo. Quello che le posso dire è che se il percorso e il metodo delle primarie per la scelta del candidato alla presidenza della Regione è corretto, a noi basta così. L’ultima parola spetta agli elettori”. Il suo ragionamento non fa un grinza. Anche se nel capoluogo lombardo non era proprio il segretario regionale ad appoggiare in maniera così ‘spavalda’ un candidato che non fosse del suo partito. La verità è che dietro tutta l’operazione c’è la necessità di presentarsi uniti alle regionali di novembre, vero banco di

prova dello schieramento, dove si andrà con l’Idv a patto che a vincere le primarie sia Frattura e, forse, Petraroia o D’Ambrosio. Il centrosinistra non si ricompatterà se a trionfare ai gazebo saranno gli ex dipietristi Romano o D’Ascanio, additati come traditori dallo stesso Tonino Di Pietro. Ma è corretto ‘calarsi le braghe’ in questo modo davanti all’ex pm che non solo alle primarie non partecipa, pretende di scrivere il programma, e per di più si alleerà solo se l’aspirante governatore del centrosinistra sarà di suo gradimento? Perché tutti gli altri partiti (giacché sono

Zoggia: “Se ha sottoscritto il programma del centrosinistra i suoi trascorsi politici non contano”. Dietro la posizione della segreteria nazionale del Pd la necessità di allargare la coalizione con l’Idv Anche a costo di calarsi le braghe?

primarie di coalizione) hanno dovuto sottoscrivere il ‘mutuo soccorso’ al vincitore, chiunque esso sia, e l’Idv può fare eccezione? Zoggia è sibillino e non può fare altro che sperare “che il gruppo dirigente ne tenga conto”.

Rimboschimento, bando da 2,5 mln Agricoltori ed enti pubblici possono presentare domanda per riconvertire i loro terreni agricoli in coltivazioni forestali CAMPOBASSO – E’ di qualche giorno fa la pubblicazione sul Burm del bando che finanzia agricoltori ed enti pubblici che possiedono terreni inutilizzati e che per questo desiderano riconvertirli in coltivazioni forestali. A renderlo noto è l’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, che spiega: “Il bando ha una dotazione finanziaria pari a 2.500.000 di euro ed è finalizzato alla riconversione di terreni agricoli in boschi, con l’obiettivo di promuovere modalità di gestione aziendali capaci di coniugare il miglioramento dell’ambiente, la tutela delle risorse naturali con le esigenze reddituali dell’imprenditore, di favorire la diversificazione delle

attività agricole e di implementare una gestione dei presidi aziendali più sostenibile sul piano ambientale. Gli interventi previsti nella suddetta misura – prosegue Cavaliere – si applicano nelle Macroaree D1, D2 e D3 che suddividono il territorio

regionale in aree di collina irrigua, di collina rurale e in aree di montagna, con priorità per gli interventi localizzati nelle zone vulnerabili ai nitrati di origine agricola. Possono partecipare alla misura le persone fisiche e giuridiche, gli impren-

ditori agricoli singoli e associati e gli enti pubblici. La raccolta delle domande – conclude l’assessore - avrà inizio dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul Burm del presente bando, e avrà la durata di 60 giorni”.

Caccia, le associazioni chiedono un’anticipazione CAMPOBASSO – Vorrebbero imbracciare il fucile dal primo settembre. Le associazioni venatorie del Molise, preso atto dell’approvazione e dell’emanazione del calendario per la stagione 2011/2012, chiedono pertanto al presidente Michele Iorio di valutare la possibilità di anticipare l’apertura della stagione di caccia per le specie tortora e quaglia fino alla terza domenica di settembre con limitazioni a giornate, capi e specie. “Tale richiesta – come si legge nella nota congiunta del presidenti di Anuu, Arcicaccia, Italcaccia, Enalcaccia, Liberacaccia e Fedecaccia - trae spunto dalla posizione geografica particolarmente penalizzante della nostra regione, che registra per alcune specie venabili una migrazione anticipata

rispetto a quelle del centronord, e quindi l’eventuale apertura al 18 settembre comporterebbe l’impossibilità per i cacciatori molisani di poter cacciare le suddette specie. Pur nella consapevolezza che le nuove norme nazionali e comunitarie in materia venatoria, limitano e vincolano le Regioni sui tempi e sui prelievi di specifiche specie, le scriventi associazioni ritengono che tale formula può rappresentare il giusto compromesso tra le esigenze normative e quelle dei cacciatori molisani e pertanto essere recepita perché in linea con quanto disposto in ambito nazionale e comunitario, anche in virtù delle deroghe che le singole Regioni possono attuare rispetto alla legge n. 157 del 1992”.


PRIMO PIANO

La zampogna suona per Paolo Di Laura Frattura Iorio: non capisco come la sinistra possa dare carta bianca a chi era organico al centrodestra E sì, l'orchestra delle zampogne ha già iniziato a suonare il requiem per Paolo Di Laura Frattura. In prima fila, un solista di rispetto, Michele Iorio, presidente della Regione che dice: “Ancora non capiamo perché, puntualmente, gli strateghi della sinistra (leggi Ruta e Leva) peschino nel Centrodestra per trovare candidati accreditati. Non capiamo questa ostinata volontà di voler inquinare il regolare dibattito elettorale che prevede schieramenti opposti. Mischiare le carte fa male alla politica e fa male alla democrazia. Frattura, solo fino a qualche giorno fa, era uno dei nostri, organico al Centrodestra, di cui condivideva iniziative e programmi. Cosa potrà portare, nello schieramento avverso, se non le nostre idee e i nostri obiettivi? È incredibile

questa mancanza di rispetto per l'elettorato molisano che gli strateghi della sinistra giudicano come una massa amorfa da manipolare a loro piacimento. Non è così, l'elettorato molisano sa cosa fare e sa come farlo. Poi queste Primarie che valore possono avere se manca Di Pietro e se lo stesso Di Pietro ha già anticipato che deciderà solo dopo se accettare l'alleanza con l'eventuale vincitore? La verità è che si tratta di una mossa disperata, come già accaduto a Termoli e alla Provincia di Campobasso. La sinistra non ha stima di se stessa e dei suoi legittimi rappresentanti”. Fin qui la zampogna di Iorio, ma non è finita. Su Di Laura Frattura si addensano nuvoloni scurissimi. Sono quelli relativi allo scalpore sollevato dall'inchiesta della Gazzetta sulle due torri di Campobasso. Una società immobiliare in cui Frattura ha interessi e che dovrebbe vendere alla Regione un bel po' di appartamenti. Tutto regolare se Frattura lo fa da privato cittadino. I problemi nascono se lo fa da candidato alla presidenza della Regione con l'aiuto di chi, come Dante Di Dario,

A.A.A. terzo polo cercasi La funambolica impresa della Gatti La coordinatrice regionale dell’Api invita Pallante e Velardi a fare chiarezza ma spinge su Frattura Immaginava una conferenza stampa a tre, Erminia Gatti. E, davanti alla stampa, non nasconde una certa delusione. Reduce dalla prima convention del terzo polo, la coordinatrice molisana dell’Api, respirata l’aria della Capitale, deve fare i conti con la realtà locale. Una realtà in cui il terzo polo non esiste. I colleghi dell’Udc e Fli latitano. Ed è proprio a Velardi e Pallante che la Gatti ha chiesto di sciogliere l’arcano: terzo polo, sì o no? Da Roma il messaggio è stato chiaro: il terzo polo c’è, esiste, indietro non si torna e correrà anche alle regionali di novembre. I coordinatori del Molise, Udc e Fli, prendono tempo, ma ormai non ne resta molto. “Siamo di fronte ad un desolante fallimento del governo nazionale e di quello regionale. – commenta – Il terzo polo costituisce una valida soluzione politica alla crisi di sistema. Gli obiettivi sono raggiungibili guardando anche alle alleanze, non certo con il Pdl. Il distacco dal partito di Berlusconi è ormai sancito. Ugualmente, in Molise, dobbiamo mandare a casa Iorio. Suggerisco di prestare attenzione all’esito delle primarie del centrosinistra, una competizione aperta, che vede Paolo Di Laura Frattura quale candidato indipendente”. Di essere entusiasta della discesa in campo del presidente della Camera di commercio, la Gatti non ha mai fatto mistero: “Frattura incarna un profilo istituzionale, è una figura valida, capace di parlare al mondo dell’economia, del lavoro ed alle fasce sociali deboli”. Aperta a tutte le possibilità, si è detta pronta ad accettare anche la corsa alle regionali con

un candidato del terzo polo. “Chiedo ai miei colleghi di Fli e Udc di dare una risposta, prima che a me, ai molisani. Devono dire cosa intendono fare e se vogliono dare seguito al mandato ricevuto da Roma”. Mandato, peraltro, ben preciso, così come recita il titolo del manifesto della ‘costituente’, presentato venerdì scorso: ‘Io cambio l’Italia con il terzo polo’. Il leader regionale del partito di Rutelli vorrebbe trasportare questo entusiasmo anche in Molise, ma sino ad ora non pare aver trovato terreno fertile. Presa dalla funambolica operazione di conciliare la nascita di una realtà alternativa al bipolarismo con la volontà di non abbandonare i suoi vecchi amici - che l’hanno scelta per sfidare la corazzata Di Brino alle elezioni comunali di Termoli e inclusa tra gli alleati alle provinciali dello scorso maggio - la Gatti ha precisato di aver comunque preso una decisione, quella di andare avanti. Nel caso in cui il progetto terzo polista dovesse tramontare ancor prima di nascere, non ha dubbi: Frattura for president. T Px

non paga i polli alla Solagrital per milioni di euro e poi ha i soldi per rilevare le proprietà e i diritti immobiliari di Frattura. Di Dario, per chi non lo sapesse, è il mallevadore della candidatura Frattura. È il Mister X che sta alle spalle del candidato presidente e che già immagina di fare affari con la Regione, visto che Iorio (saputi gli arcani) non glieli fa p4iù fare. Pollastri, palazzi, affari. In che fogna si sta imbucando la sinistra molisana? Ma esiste una sinistra in Molise, o comandano gli affaristi? Ma Paolo Frattura è figlio a Fernando Frattura? O no? Ne vedremo delle belle. Per ora la zampogna suona a 'morto'. Ignazio Annunziata

Il coordinatore regionale dei giovani Comunisti italiani risponde al dimissionario Bianchi

La Fgci: Petraroia? Candidatura di valore e realmente alternativa CAMPOBASSO – Il coordinatore regionale della Federazione dei giovani Comunisti italiani, Michele Testa, risponde al dimissionario Giuseppe Bianchi sul sostegno del partito a Michele Petraroia alle primarie del centrosinistra. “Ripetiamo una volta per tutte che la scelta del PdCI di appoggiare una candidatura di valore e realmente alternativa, è stata fatta con convinzione ma soprattutto con condivisione, discutendola nella segreteria regionale, ma soprattutto con i compagni e i militanti. Proprio perché di primarie e non di secondarie parliamo – sottolinea Testa – il PdCI ha comunque deciso di mantenere la sua scelta come un indirizzo non tassativo, lasciando margini di discrezionalità ai compagni e ai militanti, a patto di non indebolire il partito o l’unità nel centrosinistra. Anche per questo la nostra scelta è quella di appoggiare Petraroia, e il disagio di Bianchi lo rispediamo al mittente quale fatto privato scarso di contenuti politici”. Al proposito, Testa ricorda che lo stesso Bianchi “si fa fotografare, legittimamente, accanto a Fratipietro (si è dimesso dal Pdl?) e Adriana Izzi, anche lei oggetto di feroci polemiche da parte sua e dei giovani Fgci quando il Pdci e Rifondazione decisero di appoggiarla a candidato sindaco di Campobasso”. Al contrario, “la Fgci e il PdCI sono realtà partitiche forti e strutturate, di certo non divise come Bianchi. Siamo noi, un intero partito e tutta la Fgci, che proviamo disagio e dissentiamo da Bianchi e dalle sue lotte solitarie e opportunistiche – conclude Testa – e per questo siamo felici che non ricopra più il delicato incarico di coordinatore”.


REGIONE Picciano: l’Europa delle regioni non uno slogan, ma un obiettivo Il commento del presidente del Consiglio regionale al ritorno dal Calre di Pescara CAMPOBASSO – “L’Europa è più vicina e partecipa”. Questo il commento di Michele Picciano, presidente del consiglio regionale del Molise, al ritorno dal Calre di Pescara. L’incontro, promosso dal coordinamento della conferenza dei presidenti delle assemblee legislative delle regioni europee (Calre), si è svolto a Pescara il 22 e il 23 luglio. Il presidente esprime soddisfazione commentando che “l’effettiva partecipazione delle regioni e dei livelli amministrativi più bassi al processo decisionale dell’Unione europea è la via maestra per rinnovare le istituzioni e rendere più rapide ed efficaci le risposte amministrative”. Se il federalismo rap-

Michele Picciano

Finanziamento alle pro loco, Leva propone modifiche alla legge regionale Consentire alle pro loco l'iscrizione al Registro Volontariato Nazionale di cui alla legge 383/2000. Il consigliere regionale del Partito Democratico, Danilo Leva, ha presentato una proposta di legge per modificare l’organizzazione, i compiti ed il finanziamento degli enti, il cui funzionamento risulta disciplinato dalla legge n. 20, licenziata dal Consiglio nel 1977. L’iniziativa, sorta in seguito ad un incontro con i vertici regionali dell’Unpli, ha l’obiettivo di adeguare la disciplina regionale sulle pro loco a quella delle altre regioni d’Italia, per consentire l’accesso a nuovi canali di finanziamento e rendere più dinamica l’attività degli organismi. “Le motivazioni per cui a suo tempo era stato previsto nella legge regionale e nello statuto dell'ente la presenza di rappresentanti comunali quali membri di diritto nel consiglio di amministrazione – spiega Leva - sembrano rispondere alla volontà dell'Ente Pubblico, nel mentre si attivava l'Albo Regionale, di voler garantire con rappresentanti istituzionali una qualche vigilanza sulle associazioni. La legge nazionale

4 ANNO IV - N° 172 MARTEDÌ 26 LUGLIO 2011

142/90 ha previsto l’istituzione degli albi delle associazioni senza contemplare presenze istituzionali all'interno di esse”. Dunque, sulla scorta di questo riferimento legislativo, l'adozione di un Consiglio di Amministrazione integralmente elettivo non altererebbe i punti nodali della legge regionale, né sminuirebbe il ruolo delle amministrazioni comunali e il rapporto di queste con le pro loco. “Anzi – precisa ulteriormente il consigliere del Pd - si passerebbe da una presenza verticistica e comunque condizionante la libera espressione deliberativa, ad un momento fondato su una condivisa collaborazione e stimolante sollecitazione di eventi e problemi”. L’ulteriore modifica introdotta con la proposta di legge presentata, riguarda la lettera e) dell’art. 5, per l’adeguamento degli statuti delle pro-loco alla legge 383/2000 che prevede la devoluzione dei beni, in caso di scioglimento dell'ente, a fini di utilità sociale. Con l’abrogazione del comma 3 dell’art. 6 del testo vigente, sarà poi possibile destinare il contributo regionale direttamente alle pro-loco.

presenta un’opportunità per gli enti locali Picciano commenta che “l’Europa ci impone maggiore responsabilità finanziaria per essere autosufficienti e perciò più competitivi. La credibilità delle istituzioni e della politica in generale passa per la nostra volontà e per la capacità di cooperazione. L’Europa delle regioni non deve essere solo uno slogan, ma un obiettivo”. Michele Picciano, in qualità di presidente dell’associazione italiana del consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (Aiccre), sottolinea che “ha avuto modo di verificare l’efficacia di un coordinamento interistituzionale, per avvicinare i cittadini ai soggetti e ai luoghi

in cui si decide. In tal senso il protocollo d’intesa sottoscritto a Pescara è la conferma che le regioni giocheranno un ruolo centrale nelle strategie future dell’Unione europea. Abbiamo esperienze e capacità per interloquire sui temi fondamentali e prioritari dell’agenda internazionale. Sviluppo, diritti, immigrazione, welfare e governance. Materie in cui la sovranità nazionale si intreccia alla strategia degli stati membri. Fino ad oggi questo è stato un limite, una debolezza. Da qui, con un reale decentramento si possono trovare soluzioni condivise e funzionali per una politica concreta, finalmente determinata dal basso”.

La Dc: a settembre l’incontro con un’agenzia dell’Onu CAMPOBASSO – La Dc molisana presto incontrerà un’agenzia dell’Onu. L’appuntamento è in programma per metà settembre nella base pugliese responsabile per il bacino mediterraneo. Per il segretario regionale Di Rocco “questa è una delle tante attività che organizzeremo a favore della popolazione molisana. Altri eventi seguiranno e riguarderanno tutta la popolazione, dall’agricoltore all’anziano. Questo evento rappresenta un’occasione unica, in special modo per i giovani laureati che sono interessati a lavorare presso enti internazionali”. D’accordo anche il portavoce regionale, Monita: “Dobbiamo pensare fuori dai confini del nostro piccolo giardino regionale e nazionale, dobbiamo pensare globale. I partecipanti, durante l’incontro, potranno vedere con i propri occhi cosa sono questi enti sovranazionali, di cosa si occupano realmente e scoprire le eventuali possibilità occupazionali al loro interno. Spesso si sentono nominare le Nazioni Unite per i loro interventi durante le prime fasi dei conflitti bellici o durante le catastrofi naturali e questa – conclude Monita – sarà un’occasione per approfondire questi temi direttamente con i funzionari Onu”.

Incendio a Tiburtina È emergenza trasporti

Penati: dimissioni dal Pd e dal Consiglio regionale

ROMA – Pesanti le ripercussioni sul trasporto ferroviario dell'incendio di domenica alla stazione Tiburtina di Roma. Ritardi di ore, cancellazioni, proteste. Proseguono intanto le indagini per accertare la causa dell'incendio. Dopo i primi sopralluoghi la causa più probabile viene indicata in un malfunzionamento dell’impianto. Perde così quota l’ipotesi del furto di rame.

MILANO – Filippo Penati, indagato per concussione, corruzione e illecito finanziamento ai partiti nell'inchiesta sulle tangenti per le aree Falck di Sesto San Giovanni, ha scritto una lettera al segretario del Pd nella quale annuncia la sua autosospensione da tutte le cariche di partito e le dimissioni da vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia.


REGIONE

Ticket, Nagni: l’opposizione di Iorio è a fini elettorali CAMPOBASSO – L’applicazione dei ticket sanitari è ormai realtà in Molise. Il segretario regionale dell’Idv, Pierpaolo Nagni, non si fida dell’opposizione manifestata dal governatore Iorio alla misura prevista dalla manovra. “Il dubbio – spiega Nagni – è che Iorio, dopo aver causato il disastro finanziario di questa regione con il suo malgoverno, pensi, allo scadere del suo mandato, di tirarsene fuori, facendo finta di battere i pugni sul tavolo e di volersi ribellare al sistema da lui stesso condiviso e a lungo perpetrato ai danni dei cittadini”. Per l’esponente dipietrista, “quel che è

certo è che il presidente Iorio non possa dirsi sorpreso dai nuovi aggravi fiscali ai quali i molisani stanno andando incontro. Aggravi dovuti alla manovra finanziaria nazionale, ma anche al deficit sanitario regionale rispetto al quale il governatore ha avuto, in passato, modo e maniera di porre riparo”. Ora, però, si avvicinano le elezioni e per Nagni “l’atteggiamento di paladino dei cittadini molisani assunto da Iorio, che cavalca una situazione originata dal suo governo di centrodestra, ci pare sia soltanto un modo ruffiano e sleale di rapportarsi con gli elettori”. E allora “quali garanzie – si chiede il co-

ordinatore Idv – potrà mai offrire l’autore di tanti e tali disastri a questa regione che, a causa sua, è diventata oggetto di scherno della stampa nazionale. Quale credibilità potrà offrire all’elettorato molisano? Sarà davvero sufficiente per Iorio proporsi come padrino di iniziative contro le restrizioni del governo centrale per convincere i molisani a votarlo nuovamente? Ci auguriamo di no – conclude Nagni – ed esortiamo i cittadini ad uno scatto di orgoglio, esortiamo i cittadini a dimostrare, attraverso il voto e il cambio della classe politica dirigente, la volontà di riscatto e l’amore per la propria regione”.

Emergenza al Pronto soccorso Petraroia: occorre personale medico per garantire il servizio CAMPOBASSO – Il consigliere regionale del Pd torna a denunciare lo stato di emergenza del Pronto soccorso di Campobasso dovuto alla carenza di personale medico. “Sollecito il commissario ed i sub commissari ad adoperarsi con somma urgenza, di concerto col direttore generale dell’Asrem, Angelo Percopo, per garantire il numero minimo di medici e paramedici necessario per coprire le attività del reparto. Le medesime difficoltà si riscontrano anche negli altri ospedali della regione –

sottolinea Petraroia – che, a stento e tra gravi difficoltà, riescono ad approntare le turnazioni e assicurare l’espletamento di un servizio emergenziale delicatissimo. Ma non si può mettere la tutela della salute dei cittadini nelle mani di po-

chissimi medici che sono oberati da eccessivi carichi di lavoro e quindi – nota – non sempre hanno la freschezza necessaria e i riflessi immediati per intervenire tempestivamente su patologie gravi dove il tempo può causare danni irreversibili”. A questo proposito, “si faccia chiarezza sul personale medico ed infermieristico assegnato a funzioni burocratiche e d’ufficio. Nei prossimi giorni mi riservo di intervenire in ogni sede per accertare il totale dell’organico dell’Asrem e l’entità di coloro che concretamente sono adibiti al lavoro in ospedale. In periodi di acuta crisi finanziaria – conclude Petraroia – non si può tollerare che alcuni dipendenti debbono essere sottoposti a responsabilità esorbitanti con carichi notevolissimi e altri continuano a svolgere funzioni impiegatizie, amministrative e dirigenziali, lontani dalle corsie e dai reparti”.

Il consigliere di Cd interviene sul contratto di mutuo da 27 milioni tra Regione e Cassa depositi e prestiti

Romano: preoccupato per le finanze pubbliche CAMPOBASSO – Il consigliere regionale di Costruire Democrazia, Massimo Romano, interviene sull’ultimo contratto di mutuo stipulato dalla Regione. “La giunta ha sottoscritto un ennesimo contratto di mutuo, con la Cassa depositi e prestiti, per la somma di 27 milioni di euro – spiega Romano – per finanziare interventi ed opere di ordinaria amministrazione”. Il riferimento è alla “progettazione della sede regionale, che a questo punto sarebbe interessante sapere quanto è costata fino ad ora. Esprimo grande preoccupazione per lo stato delle finanze pubbliche, strangolate da mutui e contratti finanziari derivati per centinaia di milioni di euro. Il fatto, poi, che si sia costretti a contrarre ulteriori mutui, segnala ormai incontrovertibilmente l’insufficienza delle risorse proprie della Regione per garantire anche le attività più semplici. Ho formulato in Consiglio regionale la richiesta che la Giunta segua procedure trasparenti e non discriminatorie per la individuazione dei comuni e degli altri enti beneficiari, al fine di scongiurare il rischio che nella imminenza della campagna elettorale il criterio sia quello della tessera di partito del sindaco o degli amministratori di turno: il che, oltre ad essere se del caso penalmente rilevante – conclude Romano – costituirebbe un pregiudizio insanabile per le esigenze dei comuni e delle comunità, che attendono il finanziamento di opere spesso indispensabili per garantire i livelli minimi di qualità della vita”.


CAMPOBASSO Rapina alle poste di Portocannone, tre in manette e una denuncia Il quartetto criminale intercettato dalle forze dell’ordine al termine di una brillante operazione Non c’è tregua in basso Molise. Dopo il ‘colpo’ effettuato lo scorso venerdì all’ufficio postale di piazza Aldo Moro, a Campomarino, il preoccupante ‘bollettino’ ha fatto registrare l’ennesima rapina, molto simile alla prima per circostanze e ‘modus operandi’ dei responsabili. Attorno alle 12 di ieri, quattro malviventi hanno ‘servito’ l’assalto alla sede di Portocannone. Volto coperto e pistola alla mano, uno di loro è entrato all’interno della sede insieme ad un altro complice, costringendo l’operatore di turno a consegnare il danaro (tremila euro circa), prima di abbandonare lo

stabile - in quel momento ‘popolato’ da diversi utenti – a bordo di un’auto rubata poco prima. I rapinatori hanno così raggiunto la zona di Madonna Grande, dove ad attenderli in una Fiat Panda c’era un terzo complice (proprietario del veicolo) pronto a ‘scortarli’ sino a San Martino in Pensilis. Nel centro bassomolisano i tre hanno cambiato abiti e, ancora una volta, mezzo, beneficiando dell’aiuto di un quarto uomo che li ha caricati sulla propria automobile per continuare la fuga. Ma i loschi piani del quartetto si sono scontrati con l’efficacia dell’azione condotta dai carabi-

Armi della ‘Ndrangheta: nuovi sviluppi nell’inchiesta Ancora diverse le zone d’ombra sul caso dell’arsenale militare rinvenuto a Termoli. Interrogativi che l’attento lavoro degli inquirenti sta cercando di dissipare, a partire dalla presenza di eventuali complici che abbiano aiutato Felice Ferrazzo nella gestione dei traffici illeciti nel centro adriatico. Ma in queste ore l’attenzione della autorità si sta concentrando anche sull’origine e sulla provenienza delle armi - che gli ultimi sviluppi investigativi hanno ricondotto alla malavita organizzata e alla ‘Ndrangheta in particolare – ritrovate nel bagagliaio della Daewoo Lanos posteggiata all’interno del garage di via Mazzini. Stando a quanto emerso, il carico potrebbe essere giunto in regione in treno, nascosto dentro normalissime borse da viaggio. Ma le novità non finiscono qui. Perché gli ulteriori risvolti dell’inchiesta porterebbero ad indivi-

duare il box auto come un possibile deposito di droga che i criminali avrebbero deciso di usare anche in virtù della sua posizione strategica. Una circostanza che chiarirebbe così anche l’ipotesi secondo cui la porta d’ingresso del locale sarebbe stata forzata allo scopo di rubare la sostanza stupefacente nascosta al suo interno.

nieri di Termoli. I militari sono infatti riusciti ad intercettare i malfattori al termine di un’operazione avvincente. I primi due - il 31enne T.G., ed il 25enne C.L., rispettivamente di San Martino in Pensilis e San Severo - sono stati fermati al termine di un inseguimento condotto con l’aiuto della Polizia, mentre il resto della banda è stato braccato qualche ora più tardi: si tratta dei due pugliesi M.R. (19 anni) e S.F.V. (28), entrambi di San Severo. Per tutti, ovviamente, al termine degli accertamenti di ritosono scattate le manette. RedKro

Medico pusher, le Tremiti come punto di smercio Il professionista, ora in libertà, fermato prima dell’imbarco Avrebbe dovuto recarsi alle Tremiti per ‘piazzare’ la droga e arrotondare così il suo stipendio. Evidentemente, però, il medico arrestato nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza non si aspettava di trovare proprio all’imbarco le unità cinofile delle Fiamme gialle, che lo hanno ‘inchiodato’ inesorabilmente, fa-

cendo terminare quella ‘gita d’affari’ nel peggiore dei modi. Per l’uomo - impiegato presso la guardia medica di Termoli erano quindi scattate le manette dopo il blitz delle forze dell’ordine, che oltre a rinvenire indosso al 50enne una discreta quantità di hashish già suddiviso in dosi e pronto per la ven-

dita, aveva permesso di trovare altri 200 grammi dello stesso stupefacente ed oltre trenta spinelli già preparati a seguito delle perquisizioni condotte sia nell’auto che nell’abitazione dell’insospettabile pusher. Intanto, dopo l’udienza di convalida avvenuta ieri, l’uomo è stato rimesso in libertà.

Droga, due giovani denunciati dalla Finanza Altro weekend di intenso lavoro per gli uomini della Guardia di Finanza del comando provinciale di Campobasso. Le fiamme gialle sono state impegnate nei giorni scorsi sulle principali arterie del territorio con controlli volti a reprimere e

prevenire il consumo ed il traffico di sostanze stupefacenti. Ed è proprio in quest’ottica che le autorità hanno denunciato a piede libero due giovani incensurati ‘beccati’ – rispettivamente sulla strada statale 16 e all’altezza della stazione ferro-

viaria di Termoli - con un discreto quantitativo di hashish e con le strumentazioni utili al confezionamento della droga. Segnalati al prefetto anche per altri due ragazzi trovati in possesso di una modica quantità di marijuana.

7 ANNO IV - N° 172 MARTEDÌ 26 LUGLIO 2011


CAMPOBASSO Auto contro bici, cicloamatore finisce al Cardarelli L’incidente è avvenuto ieri mattina all’altezza di via San Giovanni Escoriazioni multiple e diverse contusioni: questi postumi riportati da un cicloamatore del capoluogo in seguito al sinistro verificatosi ieri mattina in via San Giovanni, a Campobasso. Il 26enne è finito al pronto soccorso del Cardarelli dopo l’impatto – le cui cause sono in via d’accertamento - con un’utilitaria guidata da una donna. Sul luogo del sinistro sono intervenuti subito i soccorsi del 118, che hanno provveduto a trasferire l’uomo presso il nosocomio cittadino, mentre ad occuparsi dei rilievi del caso e del ripristino della circolazione sono stati i vigili urbani.

Un sellino scomodo per “big Gino”

La rotonda di via San Giovanni dove è avvenuto l’incidente

Fondi Por-Fse, la Regione firma la convenzione col Tribunale Verrà sottoscritta oggi, nell’Ufficio di presidenza della sede centrale nel palazzo di giustizia di Campobasso, la convenzione tra Regione Molise e Tribunale per l’assunzione di personale retribuito con fondi della Comunità Europea. L’accordo riguarda l' impiego di 15 persone disoccupate o inoccupate, in parte laureate ed in parte diplomate, che daranno un fondamentale supporto alle cancellerie sia nella loro ordinaria attività e sia in vista dell’attuazione in corso del processo civile telematico. Si tratta di un momento importantissimo per far fronte da un lato alla crisi del sistema giudiziario e, dall'altro lato, alla crisi economica ed occupazionale in atto. Tale convenzione si affianca ad un’altra stipulata nei giorni scorsi sempre tra il Tribunale del capoluogo ed il locale Consiglio dell'Ordine degli avvocati per l'affiancamento di 15 tirocinanti alle attività dei magistrati e delle cancellerie. La prossima tappa sarà la realizzazione della così detta "Cittadella Giudiziaria", che, per la vastissima portata dell'intervento, dovrebbe tra l'altro risollevare le sorti economiche del settore edilizio della Regione e soprattutto della città.

Inpdap, pubblicato il bando per posti residenziali in convitto CAMPOBASSO – L’Inpdap (Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti della pubblica amministrazione) rende noto che, per quel che riguarda le proprie strutture a gestione diretta e per 40 convitti nazionali convenzionati, è stato pubblicato il bando di concorso per conferire nuovi posti residenziali in convitto e per il dopo scuola in semiconvitto. Per il Molise il convitto convenzionato è quello nazionale del “Mario Pagano” di Campobasso. Possono parteci-

pare al concorso i figli e gli orfani, e loro equiparati, dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione, assistiti dall’ente, alla data di scadenza del bando. Sono inoltre ammessi al concorso i figli dei dipendenti o pensionati pubblici, non assistiti da Inpdap, che hanno volontariamente aderito al Dm 45/07. Il termine di presentazione delle domande scade il 5 agosto 2011. Il bando e la relativa modulistica sono scaricabili sul sito www.inpdap.gov.it.

Sta spopolando il gruppo creato su facebook dai ragazzi della Fgci, per raccogliere adesioni al corteo in movimento, previsto per giovedì prossimo, contro l’amministrazione Di Bartolomeo. “La nostra città merita rispetto” recita l’incipit del documento con il quale la sezione giovanile del Pdci, chiede la massima partecipazione all’iniziativa su due ruote che partirà alle 17 dal terminal bus di Campobasso, davanti al murales del writer Blu. Con motorini o biciclette i partecipanti si dirigeranno verso il centro, consegnando ai passanti e alle macchine volantini di informazione. Ultima tappa davanti al comune dove verrà consegnato un cuscino in mano al sindaco “così – è scritto sul post pubblicato - può dormire sui nostri problemi pubblicamente”.

Bilancio, Battista: nessuna pianificazione per la città Il capogruppo del Pd torna sul documento approvato dalla maggioranza CAMPOBASSO – Antonio Battista, capogruppo del Pd a palazzo San Giorgio, esprime il suo parere sul bilancio da poco approvato e controreplica alcune accuse della maggioranza. Come già detto nei precedenti consigli comunali “in due anni dall’insediamento l’amministrazione ancora è alla ricerca dei punti cardinali del proprio essere alla guida della città e della propria politica”. In relazione al bilancio evidenzia come la “condotta attuale non è confortata né da opere realizzate né da azioni di pianificazione capaci di incidere sulla città”. Prosegue poi con la questione sulla gestione dei rifiuti dicendo che “molti sono convinti che la gestione del ciclo dei rifiuti non possa essere condotta dal municipio ma da società come la Sea. I costi per la raccolta e lo smaltimento che sono riconducibili a costo per il personale, carburanti, conferimento in discarica, materiali di utilizzo quotidiano annualmente subiscono ritocchi in alto a fronte di una tariffa che resta inadeguata rispetto al costo del servizio. Qualcuno dovrà spiegare alla città – cosa che non è stata fatta in consiglio e nelle conferenze stampa – come mai l’utile programmato con i soldi delle famiglie non si è realizzato e perché anziché portare il corrispettivo per coprire eventuali disavanzi si è preferito conferire, per 150.000,00 euro l’utile alla ri-

serva facoltativa”. Il consigliere quindi si chiede che fine abbiano fatto “ l’aumento della raccolta differenziata? I 2.000.000 di euro che la regione Molise si era impegnata ad erogare? Abbiamo una amministrazione che parla distrattamente e negativamente di cose di cui non è informata, di appartamenti che si rischiava di perdere e che, con un vero inconfutabile nostro capolavoro amministrativo, vengono riconosciuti alla proprietà pubblica a vantaggio degli inquilini e delle casse comunali”. Conclude poi Battista sottolineando i vari tagli “trasporti, fermate degli

autobus”, sulla “poca trasparenza nella gestione del personale, sugli aumenti del costo dei ticket per la sosta. Sull’incapacità di gestire l’ambito sociale di cui il Comune è capofila, sui ritardi nell’erogazione dei contributi per i fitti e sulla lentezza nell’assegnazione dei contributi regionali alle famiglie in difficoltà”. Chiede infine di mettere “in campo progettualità e voglia di fare, che al momento non esistono. Programmiamo il 2012 senza le promesse e i pagherò della regione Molise riscoprendo l’orgoglio smarrito da amministratori di Campobasso”.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta “Cuzzetielle” al ragù di lepre 400 g di farina grano duro un uovo una lepre un mazzetto guarnito (lauro, rosmarino, salvia e nepitella), prezzemolo, sedano e carota pepe in grani e chiodi di garofano

q. b. di vino rosso un dl di olio di oliva extravergine 1 fetta di lardo di prosciutto un l di passata di pomodori una piccola cipolla uno spicchio d’aglio formaggio pecorino nostrano grattugiato

Lavate ed asciugate la lepre e, affinché perda il caratteristico odore di selvatico, mettetela a marinare, per 24 ore, in una terrina, con il mazzetto guarnito, i grani di pepe ed i chiodi di garofano, coperta di vino, rigirandola di tanto in tanto. Trascorso il tempo necessario, sgocciolate la lepre, tagliatela a piccoli pezzi e fatela rosolare a fuoco vivace in un tegame con olio cipolla carota sedano e prezzemolo ed un battuto di lardo, utile a rendere più morbida la carne di lepre di per sé asciutta. Bagnate, di tanto in tanto, la carne con il vino della marinata e, appena questo sarà evaporato, aggiungete la passata di pomodori, salate e portate a cottura dolcemente. Per, i “Cuzzetielle”, impastate la farina con un pizzico di sale, l’uovo e quel tanto d’acqua calda necessaria ad ottenere un composto morbido ed elastico. Sulla spianatoia infarinata, stendete la “panetta” ottenuta con il matterello, fino ad ottenere una sfoglia non troppo sottile. Tagliatela a “sagnette” larghe più o meno un centimetro e lunghe due, cavatele con due dita, strusciandole sulla spianatoia. Terminata la pasta, lessate i “Cuzzetielle” in abbondante acqua salata in ebollizione, scolateli, versateli in una grossa “spasa” e conditeli con abbondante ragù e formaggio. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili

CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno DI TORO P.zza Gabriele, 32 Tel. 0874.311018

Farmacia di turno DI GIROLAMO Rampa Mercato Tel. 0865.50625

COMUNALE 3 (di appoggio) Via Toscana, 24 Tel. 0874.65873

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

TERMOLI Farmacia di turno CAPPELLA - Via Maratona, 1 - Tel. 0875.703233 PARAFARMACIA DI LENA - Tel. 0875.707976 c/c La Fontana (sempre aperta, anche sabato e domenica, orario continuato)

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:04 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:11 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30 Campobasso: (Terminal) 6,10-7,30-9,3013,30-16,00 Bojano: (P.zza Roma) 6,30-7,50-10,0013,55-16,20 Isernia: (P.zza Repubbl.) 7,00-8,20- 10,3014,25-16,50 Venafro: (S.S. 85) 7,25-8,45-10,55-14,5017,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,55-11,2015,15-17,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 9,25-10,30-13,0016,45-19,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,30 Siena: (P.zza Rosselli) 12,55 Firenze: (P.zza Adua) 14,00 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 11,30-13,30 15,0018,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 15,00-16,3020,00 Venafro: (S.S.85) 13,15-15,35-17,00-20,3022,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 13,45-16,00-17,2520,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 14,10-16,25-18,0021,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 14,30-16,45-18,3021,45-23,15 Termoli: (Terminal) 17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35 - 6,15 (festivo) - 6,30 - 7,00 - 7,45 8,05 (anche festivo) - 11,00 (anche festivo) - 12,35 (anche festivo) - 13,45 - 14,10 (anche festivo) - 14,15 - 16,10 - 17,10 (festivo) 17,20 - 18,05 - 19,55 - 20,35 (anche festivo) TERMOLI-CAMPOBASSO 6,10 (anche festivo) - 6,40 - 6,50 - 7,45 8,15 - 8,30 (festivo) - 10,00 - 12,40 - 13,45 - 14,00 (anche festivo) - 14,10 - 16,05 (anche festivo) - 16,20 - 17,10 - 18,40 (anche festivo) - 19,25 - 20,00 - 21,35 (festivo) 22,10 (anche festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 6.30 7.40 9.10 8.05 (anche festivo) 9.15 10.45 14.15 15.25 16.55 17.10 (festivo) 18.20 19.50 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 11.10 12.40 13.50 14.35 (anche festivo) 16.05 17.15 18.30 20.00 21.10 20.05 (festivo) 21.35 22.45 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna

Acquario 21 gen - 19 feb

DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Oggi la pazienza potrebbe non bastare ad affrontare delle persone che di sereno e tranquillo non hanno proprio nulla. Avrete pertanto a che fare con coloro che prendono la vita troppo sul serio e vi renderete conto di quanto siate al contrario fortunati voi, che spesso adottate lo stesso metodo per valutare certe questioni! Toro - In questa giornata qualcuno che vi sta accanto potrebbe finalmente darvi una buona notizia, forse quella che aspettavate da tempo e anche se in mattinata avete avuto qualche difficoltà con il vostro umore, sicuramente dopo tale scoperta vi tornerà il sorriso fino a sera e nessuno potrà o riuscirà a togliervelo! Gemelli - Nella giornata odierna fate in modo che tutto fili liscio e che nessuno si possa lamentare de vostro comportamento. Nascondete più che potete il vostro modo di fare in modo visto che è proprio quello che a volte crea dei disordini. Provate anche a darvi dei limiti senza che ci sia accanto a voi un grillo parlante che ve li ricordi! Cancro - Oggi potrete prendere più sul serio una proposta, anche se arriverà da una persona che non conoscete molto bene. Infatti questa vi ispirerà subito fiducia e per una volta potreste fare bene a fidarvi del vostro istinto. Ovviamente ciò non vi esime dal dover fare delle indagini approfondite, ma quasi sicuramente ciò che vi si propone è un affare! Leone - In questa giornata il sole splenderà dentro di voi, quindi qualsiasi problema abbiate avuto in precedenza, lo prenderete come risolto e passato. Il vostro umore vi aiuterà inoltre ad affrontare il muso duro di alcune persone che incontrerete e che al contrario di voi non saranno affatto felici e disponibili come dovrebbero! Vergine - Oggi avete l’appoggio delle persone che vi vogliono bene e già questo da solo dovrebbe esservi sufficiente per stare tranquilli e per essere felici e sereni fino a sera. Non prendete tuttavia troppo sul serio ciò che una persona della quale non vi fidate vi dirà, poiché potrebbe compromettere tutto il lavoro e la fatica fatta dagli altri per convincervi del contrario. Bilancia - In questa giornata è ben possibile che qualcuno possa nutrire un po’ di invidia nei vostri confronti o un qualche tipo di astio, ma questo non dovrebbe sconvolgervi più di tanto per il fatto che comunque sapete ormai bene come funziona la vita e quindi situazioni di questo tipo sono all’ordine del giorno. Tentate piuttosto un approccio con queste persone. Scorpione - Nella giornata di oggi avrete l’occasione di incontrare una persona che vi è rimasta nel cuore e che pertanto vi provocherà delle forti sensazioni. Non abbiate paura di parlarci e di farvi avanti, poiché potreste anche ristabilire un contatto o semplicemente, accorgervi che non è più quella di un tempo e quindi non merita le vostre palpitazioni. Sagittario - Nella giornata di oggi qualcosa di entusiasmante potrebbe accadere nonostante il vostro umore non sia proprio al top. In questo periodo avete sì voglia di fare qualcosa di diverso, ma qualcosa dentro di voi ve lo impedisce. Nonostante ciò vi verrà data una possibilità oggi e dovreste sfruttarla al meglio per non pentirvene in futuro! Capricorno - In questa giornata tanti sono gli spunti che potreste prendere nel momento in cui incontrerete una persona davvero interessante che avrà tante cose da dirvi e da suggerirvi. Per tali motivi dovreste proprio fare uno sforzo ed essere attenti ed ascoltare volentieri, anche se avete la testa che vi pesa per mille altre questioni. Acquario - In questo giorno così solare per voi dovreste proprio dedicare un po’ di tempo alle persone che amate, in modo tale da poter prendere due piccioni con una fava! Insomma, se la vostra allegria vi fa vedere tutto positivo, tentate la fortuna con il ragazzo o la ragazza che vi piace, baciatela, prendete iniziativa anche sul lavoro. Osate! Pesci - Oggi tutto apparirà migliore e questo vi risolleverà il morale in quanto avevate seriamente pensato di abbandonare qualcosa o qualcuno in questo periodo. Sapete tuttavia che il vostro è solo un attimo di sconforto e i bei momenti che passerete oggi anche solo a chiacchierare vi farà rendere conto di quanto è stato stupido anche solo pensare il contrario!


Segnalateci tutti gli eventi all’indirizzo: agendaestate@lagazzettadelmolise.it a cura di Antonella Palladino

Katia Ricciarelli il 3 agosto a Termoli

GAMBATESA: Le Traglie MACCHIAGODENA: Festa della Montagna con sagra della coda alla vaccinara MIRANDA: La tartufata MONTECILFONE: Palio di San Giorgio MONTORIO NEI FRENTANI: MolisEtnica PETACCIATO: Sagra salsiccia e fagioli S.POLO MATESE: Cavalli, cavalieri e pastori transumanti SCAPOLI: Festival internazionale della zampogna

30 LUGLIO

Simone Cristicchi il 26 luglio a Jelsi

26 LUGLIO

JELSI: concerto di Simone Cristicchi TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomica- via Federico di Svevia CAMPOLIETO: Festa del Giglio PIETRACUPA: Tracce di Nomadi- Tribute Band CANTALUPO NEL SANNIO: concerto bandistico “Banda di Noicattaro”

27 LUGLIO

SAN GIULIANO DEL SANNIO: Terza festa della birraCAMPOBASSO: Festival nazionale del teatro popolare e della tradizione, ore 21.00 parco S.Giovanni,spettacolo teatrale “Il sindaco di Curtocicerchia” TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomica- via Federico di Svevia LARINO: serata musicale, “Sovraimpressione” in concerto, Piazza. V.Emanuele ore 21.00 CANTALUPO NEL SANNIO: concerto in Piazza “Giuliano Palma & The Bluebeaters”

28 LUGLIO

SAN MARTINO IN PENSILIS: Degustazione di baccalà e peperoni, ore 21.00 concerto dei “I sciur’d’ cucuzz band” SAN GIULIANO DEL SANNIO: Terza festa della birra, ore 21.00 “Balla con noi” TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomica- via Federico di Svevia CASTELBOTTACCIO: Premio Letterario "Donne ... Ieri ,Oggi e Domani",cerimonia di premiazione in piazza e spettacolo teatrale di Palma Spina "Tutta colpa del Purgatorio"

BELMONTE DEL SANNIO: Ballando sotto le stelle CERCEMAGGIORE: sagra dei cavatelli cercesi, Maria Nazionale in concerto LARINO: “Tu vo’ fa l’americano”, tributo a Carosone, concerto dei “New Harlem”, ore 21.00 Piazza V.Emanuele CAMPOBASSO: Festival nazionale del teatro popolare e della tradizione, ore 21.00 parco S.Giovanni,spettacolo teatrale “Je te vurria vedè” ovvero “Saluti da Napoli” TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomica- via Federico di Svevia TERMOLI: spettacolo Mudu S. GIULIANO DEL SANNIO : Rock Festival- c.da Terrapiana concerto Casino Royale CASTELBOTTACCIO: Festa Patronale in onore di San Oto e della Madonna delle Grazie CASACALENDA: Sagra della bruschetta e arrosticini VENAFRO: “Miss Italia”– presso Lavatoio comunale- ore 21.00 VENAFRO: Tour di Miss Italia 2011 AQUAVIVA COLLECROCE: Sagra dei Cuzzitielli CASACALENDA: Sagra arrosticino e bruschetta CASTROPIGNANO: Sfilata della “Dodda” COLLI AL VOLTURNO: Sagra della pecora casalese FORLI DEL SANNIO: Sagra della polenta MACCHIAGODENA: Festa della Montagna con sagra della coda alla vaccinara MIRANDA: La tartufata MONTECILFONE: Palio di San Giorgio PIETRACATELLA: Sagra del vinello PIETRACATELLA: Degustazione di prodotti gastronomici con raccolta fondi per l’AIRC ROTELLO: Sagra degli arrosticini S.FELICE DEL MOLISE: Sagra della zuppetta S.POLO MATESE: Cavalli, cavalieri e pastori transumanti SCAPOLI: Festival internazionale della zampogna RIPALIMOSANI: Festa delle contrade-piazza San Michele ore 21.00

29 LUGLIO

Casino Royale il 30 luglio a S.Giuliano

1 AGOSTO

ISERNIA: Eddie Lang Jazz Festival, piazza X settembre, concerti Domenico Sanna Trio e Walter Ricci Quartet TERMOLI: concerto di musica lirica, Largo Tornola FROSOLONE: festa del Perdono MONTORIO NEI FRENTANI: MolisEtnica ROCCAVIVARA: le “Sagn’d’la Madonna”

2 AGOSTO

ISERNIA: Eddie Lang Jazz Festival, piazza Celestino V, concerti Enrico Zanisti Trio e Scott Hamilton Quintet TERMOLI: concerto di Edoardo Vianello CAMPOBASSO: Festival nazionale del teatro popolare e della tradizione, parco S.Giovanni, ore 21 “Napoli: teatro o caffè chantant” MONTORIO NEI FRENTANI: MolisEtnica SAN GIOVANNI IN GALDO: sagra dei cavatelli e spezzato ROTELLO: sagra delle taccozze PIETRACATELLA: i sapori della tradizione molisana, degustazione e artigianato, Belvedere ore 21.00 LARINO: la poesia in Villa, letture di Barbara Petti, villa Zappone SAN FELICE DEL MOLISE: spettacolo dei Cantori della Memoria: “In nome del Padre”

3 AGOSTO

CERCEMAGGIORE: sagra dei cavatelli cercesi, concerto di Tyron D’Arienzo & Cheap Tequila, Jimi Hendrix cover band TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomica- via Federico di Svevia San Giuliano del Sannio: Rock Festival- c.da Terrapiana concerto Ninive e Dark Secret Love VENAFRO: “Cinema sotto le stelle”, Piazza Cristo ore 21.00 MACCHIAGODENA: Festa della Montagna con sagra della coda alla vaccinara MIRANDA: La tartufata ROTELLO: Sagra degli arrosticini SCAPOLI: Festival internazionale della zampogna

MONTERODUNI: Eddie Lang Jazz Festival, castello Pignatelli, concerti Daniele Cordisco Quartet, Grag Howe/ Stuhamm/ Dennis Chambers: the fusion supergroup TERMOLI: concerto di Katia Ricciarelli, Teatro Verde SAN GIOVANNI IN GALDO: sagra dei cavatelli e spezzato MONTORIO NEI FRENTANI: concerto de “A paranza r’o lione”

Maria Nazionale il 30 luglio a Cercemaggiore

31 LUGLIO

Edoardo Vianello il 2 agosto a Termoli

AGNONE: Prima fiera delle campanelle e dell’artigianato artistico CERCEMAGGIORE: Sagra dei cavatelli GUGLIONESI: concerto Giuliano Palma & Bluebeaters S.GIULIANO DEL SANNIO: Rock Festival- c.da Terrapiana concerto Massimo Volume TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomicavia Federico di Svevia CASACALENDA: concerto di Petra Magoni GUARDIAREGIA: Monte Mutria, visita guidata CASTELBOTTACCIO: Festa Patronale in onore di San Oto e della Madonna delle Grazie COLLI AL VOLTURNO: Sagra della pecora casalese

Giuliano Palma il 27 a Cantalupo e il 31 a Guglionesi


ANNO IV - N° 172 - MARTEDÌ 26 LUGLIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO A VALENTINA CIARLANTE

L'oscar oggi lo consegnamo volentieri e amorevolmente nelle gentili mani di Valentina Ciarlante, la bella e combattiva tgiornalista di Telemarciano ricci, il suo editore, nostro caro, anzi carissimo amico. Sempre puntuale, informata, preparata e agguerrita, Valentina, nel giro di poco tempo, si è imposta sulla piazza molisana delle Tivvù grazie alla sua naturale e spontanea professionalità. Noi abbiamo un sogno per Valentina. Vederla sulle reti nazionali. Se c'è qualcuna che lo merita - e senza lavate di faccia - è proprio lei. Brava Valentina. Un oscar tutto per te e per la tua perfetta dizione.

IL TAPIRO DEL GIORNO A RAFFAELE MAURO

Il tapiro oggi lo diamo al consigliere regionale del Pdl Raffaele Mauro. Uno che non si fa passare la mosca sotto il naso, uno che emette un comunicato o affigge un manifesto un giorno sì e l'altro pure. Ma Raffaele Mauro, scusate la domanda, a che gioco gioca? Da una parte sembra difendere Michele Iorio, dall'altra sembra attaccare pesantemente i valori, i programmi e le idee della coalizione del governo regionale, richiamandosi a fumosi valori morali e ideologici in cui ci si raccapezza solo lui. Insomma, Mauro fa il furbo: tira la pietra e nasconde la mano. Ma Iorio l'ha capito e l'aspetta al varco. Vedi Novembre. Per noi è a forte rischio di trombatura. Un tapiro alla gloria che fu.

Molisani nella polveriera afghana ISERNIA

ISERNIA

ISERNIA

Il comune va in aiuto della famiglie più povere contribuendo all’affitto di casa

Scompare da Roma lo ritrova la Polstrada che lo denuncia perché viaggia con armi e droga

Traffico illecito di armi antiche Concessi i domciliari ai due isernini

A PAG. 15

A PAG. 15

A PAG. 15

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Il fratello: non era la prima volta che andava in missione, ma stavolta non voleva partire

Afghanistan, ferito militare isernino ISERNIA. Ore di angoscia per la famiglia di Simone D'Orazio, 29 anni, il militare nato a Isernia, ma residente a Roccaraso, rimasto gravemente ferito durante un conflitto a fuoco in Afghanistan, nella zona a nord ovest della valle di Bala Murghab. In seguito all'attacco ha perso la vita il primo caporal maggiore David Tobini, 28 anni, del 183esimo reggimento paracadutisti “Nembo” di Pistoia. D'Orazio è stato già operato presso l'ospedale militare americano di Kandahar. Le condizioni del caporal maggiore scelto di origini isernine sono gravi. E non può ancora considerarsi fuori pericolo, come ha detto il ministro della Difesa La Russa. Le sue condizioni sono comunque stabili. E ciò fa sperare in un miglioramento delle sue condizioni di salute. Ferito lievemente Francesco Arena, l'altro militare coinvolto nello scontro. A Roccaraso sono tutti in attesa di buone noti-

Il caporal maggiore scelto Simone D'Orazio operato d'urgenza a Kandahar: è grave zie. Il fratello, la sorella e la madre (il padre è morto un paio di anni fa in seguito a una grave malattia) sono incollati alla tv, nella speranza di saperne di più. Il ministero della Difesa ha inviato a Roccaraso il nucleo di supporto psicologico per i familiari del militare ferito. I familiari di D'Orazio hanno ricevuto di-

In viaggio con armi e droga Ladro preso dalla Polstrada ISERNIA. I suoi familiari lo cercavano da un mese. Lo ha “ritrovato” la Polizia stradale di Isernia, che lo ha denunciato a piede libero alla Procura. Perché il 25enne, originario di Roma, nell'auto a bordo della quale viaggiava – un taxi - gli agenti del comandante Paolo Mancino hanno trovato di tutto: una pistola giocattolo calibro 8 (quelle con il tappo rosso), 50 cartucce, due coltelli a serramanico, semi di cannabis (per la produzione di piante di marijuana), arnesi da scasso e alcuni “spadini”, usati per forzare le portiere delle auto. Sequestrato anche il taxi, in quanto il giovane non aveva i titoli necessari per guidarlo. Il 25enne è stato fermato dalla Polstrada sulla statale 85 venafrana, nel territorio di Roccaravindola. Avrebbe anche tentato di eludere il controllo, deviando sulla strada che porta al City Fashion, ma quando ha capito che da lì non sarebbe andato da nessuna parte è riuscito e si è sottoposto al controllo. Essendo incensurato, il ragazzo ha evitato l'arresto. Si sospetta che il ragazzo fosse in zona per mettere a segno dei furti. Oltre agli arnesi da scasso, infatti, gli agenti hanno trovato le cartine di diverse città, dove erano evidenziate diverse attività commerciali. Dalla banca dati, come detto, è inoltre emerso che il 25enne mancava da casa da circa un mese. I genitori lo cercavano, avevano anche presentato una denuncia di scomparsa. La Polizia stradale isernina ha anche avvisato i familiari, che hanno raggiunto Isernia per riabbracciarlo.

verse visite dal sindaco del paese, Francesco Di Donato. “Siamo tutti vicini a Simone - ha detto il primo cittadino - in questo particolare momento per la nostra comunità. Lui è forte e siamo convinti che ce la farà”. Il fratello Luca studia all'Aquila, la sorella Manuela gestisce un noleggio di sci. “Non era la prima volta che andava in mis-

sione – ha detto il fratello - anche se questa volta non voleva andare”. Il vice sindaco di Roccaraso, Alessandro Amicone, ha dichiarato: “Apprendiamo con sgomento dell'ennesimo attentato che ha colpito i nostri militari in Afghanistan. Voglio esprimere a nome mio e di tutta la Giunta Comunale le condoglianze alla

famiglia Tobini e i sentimenti di vicinanza a quella D'Orazio alla quale ribadisco la piena solidarietà e l'affetto di tutti i cittadini di Roccaraso. Metteremo a loro disposizione la nostra assistente sociale per coadiuvare ed assistere i familiari in questo momento così delicato”.

L'intervento di Raffaele Mauro

Troppi fallimenti, diamo aiuti concreti alle piccole imprese Dal consigliere regionale Raffaele Mauro riceviamo e pubblichiamo: “Nel 2010 il Tribunale di Isernia ha dichiarato circa 20 fallimenti. Se ne sono andate imprese che occupavano mediamente 8/9 dipendenti. Il che equivale a dire , oltre i falliti, 160/180 senza lavoro. E' questa solo la punta di un iceberg. Ci sono ancora le piccole imprese che non possono fallire e quelle che pur potendolo hanno forti criticità. A soffrire sono gli indotti, liberi professionisti compresi. Insomma la crisi investe la vera sostanza dell'economia locale. Per quanta memoria abbia mi è difficile rinvenire in passato situazioni di progressivo impoverimento cosi' diffuse e veloci quale quelle attuali. Ed il futuro non si presta a segnali positivi. In gioco non è più la sopravvivenza fisica ma la sopravvivenza e la qualità di interi sistemi sociali. Chi mai avrebbe potuto immaginare che a rischio di default ci sarebbero stati perfino gli Usa? Credo sia chiaro a tutti che è finita un’epoca e ne è iniziata un'altra tutta da costruire! E che fa la politica molisana? Se nel centrodestra ognuno pensa a se' stesso ed i cosiddetti partiti stanno alla coalizione come le correnti stavano alla Democrazia Cristiana ed è iniziato il ballo della tarantola per i posti nel listino, il centrosinistra non è meno tarantolato per gli stessi motivi ma con l'aggravante che, non avendo altre risorse, per tentare di vincere, richiama i reduci e si affida ad un uomo di destra in assenza di altre proponibili intelligenze! Bella alternativa quella di sinistra! La Regione è in difficoltà, il sistema regionale è in difficoltà e non per scelta o incapacità. La sempre maggiore relatività delle risorse finanziarie

impone delle scelte che prescindono dal passato. Non è onesto speculare, per esempio, come fanno taluni di centrosinistra, con tanta malafede, su di un argomento sensibile come la sanità. Che il sistema sanitario debba essere razionalizzato è dato ineludibile con cui qualunque futura maggioranza di governo dovrà comunque confrontarsi . Chi dice il contrario è un bugiardo. E non è solo la sanità ma è tutto il sistema Molise che andrà reinventato perché è' totalmente cambiato il contesto generale e finanziario: è cambiato il mondo. E allora i candidati di destra si presenteranno alle prossime elezioni di novembre per dire e proporre cosa? Iorio sì, Iorio no? Confideranno sulla massa d'urto e sulla fedeltà dei parenti?. Onestamente tutto questo non mi piace o per lo meno non soddisfa la mia coscienza civica. E se invece iniziassimo a descrivere il nuovo Molise che vogliamo? Perché non dimostriamo il carattere delle nostre idee parlando di un Molise, per esempio, in cui abbiano più sostegno i piccoli imprenditori che chiedono di meno, sono i più e producono più certezze per il futuro; di un Molise più attento ai servizi sociali oltre che alla difesa dei panorami? Di una sanità regionale più' pubblica e meno privata? Di un Molise che abbia più imprenditori giovani e meno co.co.co.; di un Molise in cui non vi siano figli di Dei minori né più fallimenti perché si aiutano soprattutto i piccoli?. Piaccia o non piaccia io la penso così, questa è la mia destra, la mia destra di sempre, quella dell'ordine e della giustizia sociale, e sto con i piccoli e con Iorio. E gli altri con chi stanno?”

Traffico illecito armi Isernini ai domiciliari

Dal Comune soldi per pagare l'affitto

ISERNIA. Il Gip di Isernia ha concesso i domiciliari ai due isernini implicati in un giro illegale armi antiche, scoperto dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere. L’operazione “Skorpio” ha interessato quattro città: Caserta, Isernia, Roma e Firenze e ha portato all’arresto di cinque persone, tra cui i due molisani che, attraverso il loro avvocato difensore, Duilio Vigliotti, si dichiarano innocenti.

Il sindaco di Isernia, Gabriele Melogli, rende noto che nel corso della settimana saranno emessi i mandati relativi al pagamento dei contributi per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione.“Tali aiuti sono finalizzati al rimborso di quote d’affitto e ammontano ad un totale di circa 250.000 euro. Ne beneficeranno i nuclei costretti a pagare canoni che incidono in modo sensibile sul reddito”.

15 ANNO IV - N° 172 MARTEDÌ 26 LUGLIO 2011


TERMOLI La bottega delle idee chiede di sollecitare i proprietari affinché smantellino la struttura

Tetti in eternit, un associazione scrive al sindaco Gli edifici sono abbandonati e possono diventare sede della Protezione Civile e dei gruppi sociali che operano sul territorio CAMPOMARINO - L’associazione "La bottega delle idee" ha inviato una lettera al Sindaco e all'amministrazione comunale con la quale chiede loro di sollecitare i proprietari di edifici che hanno le coperture in eternit affinché vengano smantellati. In particolare fanno riferimento a due stabili. Il primo era occupato da una ex

azienda di fornitura marmi, il secondo è di proprietà della Regione ma è abbandonato da anni. In riferimento al capannone della Regione l'Associazione lancia anche una idea, visto che è ubicato in una posizione strategica e, quindi, potrebbe essere riutilizzato. “Una volta riattato potrebbe essere ad esempio sede della Protezione

Civile, delle associazioni che operano sul territorio. Insomma – si legge nella lettera a firma del presidente dell'associazione Michele Rendina - si potrebbe utilizzare una struttura che oggi è abbandonata, non produce utile e soprattutto è pericolosa per la salute, e renderla operativa e, se vogliamo, tecnologica facendo ripristinare il tetto in-

Oggi si inaugura la casa per l’integrazione degli immigrati

SAN MARTINO IN PENSILIS – Oggi alle 17 si svolgerà la cerimonia di inaugurazione della struttura “La casa per una reale integrazione degli immigrati” realizzata con i fondi del Ministero della

Solidarietà Sociale e la compartecipazione del Comune. La struttura, ubicata nel centro urbano, rappresenta un piccolo e grazioso complesso residenziale composto da 4 appartamenti al piano terra, disposti in linea, dotati di ogni servizio, con area di pertinenza utilizzabile per attività ludiche e sociali. Per le sue caratteristiche può indubbiamente essere considerata una eccellenza atta a riaffermare i sentimenti di solidarietà sociale di questo Comune e, più in generale, della Regione Molise. Contestualmente all’inaugurazione della struttura, saranno accolti 4 nuclei familiari, per complessive 17 persone, che rientrano nel piano straordinario nazionale di emergenza immigrazione Nord Africa gestito dal Dipartimento della Protezione Civile – Ufficio del Soggetto Attuatore. Alla cerimonia saranno presenti il Vescovo della Diocesi di TermoliLarino monsignor Gianfranco De Luca, il sindaco Vittorino Facciolla oltre ad Autorità civili, militari, religiose e varie associazioni.

stallando impianti fotovoltaici. Non è detto che la nostra sia una buona idea quindi proponiamo di progettare un concorso di idee per trasformare e riutilizzare la struttura dando voce ai

cittadini Molisani. Abbiamo inviato questa lettera al primo cittadino di Campomarino ma speriamo che rendendola pubblica venga presa in considerazione da tutte le istituzioni”.

Colonia estiva per bambini all’Acqualand di Vasto ACQUAVIVA COLLECROCE – Anche i bimbi del centro bassomolisano potranno trascorrere alcuni giorni al mare. La Giunta municipale, nell’ambito degli interventi a favore dell’infanzia, ha deliberato di organizzare una colonia estiva per i bambini e ragazzi della scuola elementare e media, di età compresa fra i 6 e i 13 anni. La sede scelta è quella dello stabilimento Aqualand di Vasto, a cui verrà versata una somma di 10,50 euro giorna-

liere per ogni bambino per un soggiorno di mezza giornata dalle 8,30 alle 12,45 per la durata di una settimana a partire da ieri e fino al 29 Luglio. Il trasferimento da Acquaviva a Vasto avviene con pullman completamente a spese dell'Amministrazione comunale mentre è a carico delle famiglie dei partecipanti l'ingresso ad Acqualand. Per la vigilanza dei ragazzi l'Amministrazione ha disposto un servizio di accompagnamento giornaliero.

Tumori, convegno su prevenzione e diagnosi LUPARA - “Prevenzione e Diagnosi precoce dei tumori” è stato il tema del convegno promosso dalla Fondazione di Ricerca e Cura Giovanni Paolo in collaborazione con la Parrocchia e l'Amministrazione comunale. Un appuntamento di attualità che ha dato risposte a molti interrogativi. Fare diagnosi precoce significa individuare il tumore in fase iniziale, quando ancora non si è diffuso in altri organi (un processo noto col nome di metastasi). In genere risulta molto più semplice trattare un tumore nei suoi primi stadi. Molto più spesso, però, il merito della scoperta precoce di alcuni tra i tumori più diffusi (come seno, collo dell’utero, colon) deve essere attribuito a programmi di screening appositamente studiati. In Italia, secondo le indicazioni del ministero della Salute, il Servizio sanitario nazionale fornisce gratuitamente accertamenti per la diagnosi precoce oncologica e in particolare: tumore del seno: mammografia ogni 2 anni per le donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni; tumore del collo dell’utero: Pap test ogni 3 anni per le donne tra i 25 e i 65 anni; tu-

more del colon-retto: per uomini e donne ricerca del sangue occulto nelle feci ogni anno tra i 50 e i 75 anni; se il primo esame risulta positivo, si esegue una colonscopia; in caso di familiarità per questo tumore si consiglia una colonscopia ogni 5 anni dopo i 50 anni. Le modalità e l’adesione delle autorità sanitarie a queste campagne di screening possono poi variare a livello regionale. Per il tumore del colon-retto la prevenzione consiste fondamentalmente nel mantenere sotto controllo il peso corporeo con l’esercizio fisico e in una dieta povera di grassi e ricca di frutta e verdura. La diagnosi precoce è invece rappresentata da esami specifici (ricerca di sangue occulto nelle feci, colonscopia eccetera) dopo i 40 anni o anche prima in presenza di una storia familiare di cancro colon rettale. Per individuare precocemente persone affette da questa malattia bisogna cercare alcuni indizi non necessariamente nel colon, bensì in altre parti del corpo cui normalmente non si penserebbe: sulla membrana del fondo oculare, sulla retina o nelle ossa del massiccio facciale. In tali

sedi, infatti, si possono evidenziare delle lesioni apparentemente innocue ma che in realtà la letteratura medica considera come segnali della malattia: macchie retiniche, evidenziabili nel 60-70 per cento dei pazienti, che possono essere diagnosticate anche da un oculista, e tumori ossei benigni.


TERMOLI La denuncia era stata depositata in Procura nell’ottobre dello scorso anno

Abuso d’ufficio, indagati alcuni amministratori comunali L’esposto è stato presentato dal capitano della Polizia Municipale, Ugo Sciarretta, attualmente sospeso dal servizio TERMOLI – Alcuni amministratori comunali sono nel mirino della Procura della Repubblica di Larino. E' notizia di ieri, anche se i nomi non sono ancora pubblici, che alcuni nominativi sono stati iscritti nel Registro generale notizie di reato al modello 21, cioè persone note. Quale parte offesa risulta il capitano della Polizia Municipale Ugo Sciarretta (nella foto con l'avvocato Daniele Marinucci), attualmente sospeso dal servizio. Fu proprio l'ufficiale che il 27 Ottobre dello scorso anno presentò una denunci nei confronti di alcuni attuali amministratori ai quali è contestato il reato di abuso d'ufficio. La vicenda del capitano Ugo Sciarretta torna così alla ribalta con l'atto della Procura frentana. I motivi della

La Capitaneria soccorre un diportista in difficoltà TERMOLI – Motovedetta della Capitaneria di porto in azione domenica pomeriggio per soccorrere al largo della costa una imbarcazione da diporto con una persona a bordo e con il motore in avaria. L'unità navale militare ha mollato gli ormeggi dal porto, dopo che la centrale operativa aveva captato una richiesta di soccorso, dirigendosi verso Nord dove l'imbarcazione in difficoltà si trovava a circa 50 metri dalla barriera flangiflutti in balia del mare in burrasca e rischiava di terminare contro gli scogli. Benchè il mare in tempesta e la visibilità scarsa per la violenta pioggia, l'equipaggio della CP 821 è riuscito ad abbordare il natante alla deriva, un semicabinato di circa 7 metri di lunghezza, traendo in salvo l'unica persona a bordo e controllando che l'imbarcazione in avaria si arenasse sulla spiaggia.

Mammarella presenta un nuovo libro su San Basso

denuncia presentata da Sciarretta non si conoscono a fondo ma potrebbero essere legati al suo non ritorno in servizio. Il Capitano, coinvolto nell'inchiesta Blach Hole, era stato arrestato insieme ad un ufficiale dei carabinieri, militari dell'Arma, poliziotti e liberi professionisti. Sospeso dal servizio benché nei suoi confronti, così come per tutti gli altri indagati, non ci sia mai stata una richiesta di rinvio a giudizio non è mai stato richiamato a ricoprire la sua carica in seno alla Polizia Municipale. L'inchiesta Blach Hole da qualche tempo è stata trasferita dalla procura di Larino a quella di Bari per competenza territoriale e la grande maggioranza dei presunti reati iscritti agli indagati sono ormai prescritti.

Da oggi al 31 luglio la rassegna dei prodotti enogastronomici TERMOLI - Si svolgerà da oggi al 31 Luglio in Via Federico II di Svevia, l’undicesima edizione de “Il Molise a Termoli”, una rassegna turistico - culturale, dedicata alla valorizzazione dei prodotti enogastronomici ed artigianali molisani. L’evento è a cura dell’Assessorato al Turismo del Comune in collaborazione con l’Associazione culturale “La Ginestra”. Gli stand saranno aperti al pubblico dalle ore 19.00 alle ore 24.00. La manifestazione rappresenterà una vetrina interessante per le risorse del territorio regionale, grazie alla presenza di aziende artigianali molisane. In tale occasione sarà presente anche uno stand della Provincia di Campobasso. Lo scopo primario de “Il Molise a Termoli” è quello di allestire una vera e propria rassegna delle eccellenze dei comuni molisani, che miri alla riscoperta dell’identità della Regione, attraverso le forti ed efficaci peculiarità del territorio, le sue tradizioni, le sue culture ed il suo popolo che, con le proprie imprese ed il proprio lavoro, nell’ottica di una strategia integrata di promozione di prodotti tipici di qualità, valorizzano il patrimonio ambientale, potenziando le risorse naturali e

TERMOLI - Un nuovo libro su San Basso sarà presentato, in prossimità della festa del patrono della città e della diocesi di Termoli - Larino, il prossimo 28 Luglio, presso il cinema Sant’Antonio con inizio alle 19. Il nuovo volume sul Santo è redatto da Giuseppe Mammarella, è titolato “San Basso, patrono principale di Termoli e diocesi” ed è edito da Palladino editore. Il testo offre notizie concernenti la figura storica di San Basso, ritenuto il primo Presule di Nizza, in Provenza, posto in cima alla cronotassi episcopale della vicina Lucera. Tuttavia, allo stato attuale delle nostre conoscenze, non è possibile formulare ipotesi articolate, e quindi soddisfacenti, sulla sua biografia. Il testo contiene una serie d’informazioni sul culto del Santo nel corso dei secoli, fino ai nostri giorni. In suo onore si svolge a Termoli, ogni mese di Agosto, anche la caratteristica processione a mare dei pescherecci preceduti da quello, appositamente addobbato, con a bordo l’imponente effige del Santo che quest’anno sarà l’imbarcazione “Luigi Padre”. Saranno presenti all’incontro l’autore del volume, Giuseppe Mammarella, don Marcello Paradiso, docente di Teologia Dogmatica nell’Itam di Chieti; il sindaco di Termoli Antonio Basso Di Brino e monsignor Gabriele Mascilongo, presidente del Capitolo Cattedrale di Termoli. A concludere l’incontro sarà il vescovo della diocesi Termoli - Larino, monsignor Gianfranco De Luca. Giuseppe Mammarella, autore del volume, è responsabile diocesano per gli Archivi storici di Termoli-Larino; scopre la vocazione della ricerca e scrive Saggi di storia ecclesiastica, giudicati di “notevole interesse” da noti studiosi della materia. Ha ottenuto vari riconoscimenti, tra cui il “Premio alla Cultura 1998” conferitogli dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri “per la pregevole attività svolta nel settore della storia locale”. Il volume di prossima presentazione fa parte di una collana cui si associa un simile testo sulla figura di San Pardo, presentato lo scorso mese di maggio e un ultimo, in fase di ultimazione, sui santi Martiri Larinesi.

storico-culturali. La rassegna, sarà una importante occasione d’incontro per i Comuni presenti; un’opportunità concreta per allestire una rete informativa unitaria che miri al completamento e all'arricchimento del rilancio del turismo molisano, mediante la sinergia delle diverse aree territoriali: dalle località marittime a quelle montane. Il Molise, infatti, rappresenta una terra incontaminata, che racchiude in sé numerose tipologie di turismo: dalle montagne dell’Alto Molise, ai prestigiosi siti archeologici, fino al blu incontaminato del mare. L’obiettivo è pertanto quello di valorizzare e promuovere la Regione in tutte le sue forme, le sue vere eccellenze e i suoi talenti: dal territorio all’ambiente, alla produzione e all’economia, dando risalto alle caratteristiche particolari ed uniche del Molise, prendendo come riferimento non solo le tradizioni passate, ma anche quelle contemporanee, per meglio soddisfare le aspettative di un pubblico sempre più esigente, coinvolgendo tutti gli operatori di settore, comprese le Pubbliche Amministrazioni. Gli stand saranno aperti al pubblico dalle 19 alle 24.

Moda da scoprire, stasera sfilata alla scalinata del Folklore TERMOLI - Si svolgerà alle 21, presso la Scalinata del Folklore, la settima edizione di “Moda da scoprire”, evento curato da Giuseppe Pasquarella della PGM di Petacciato, Studio di Vetrinistica ed Eventi, in collaborazione con l’Assessorato al Turismo del Comune. Anche quest’anno, la manifestazione prevede una ricca passerella dedicata al mondo del glamour e del prêt-à-porter dove, oltre ad ammirare sfilate di costumi, intimo, abbigliamento sportivo, calzature, accessori, abiti da cerimonia e da sposa, si potrà assistere ad un momento interamente dedicato alla moda per bambini. L’evento, che sarà condotto da Antonio Mustillo con la partecipazione del comico Charly, sarà arricchito da svariate sorprese. Inoltre, durante la serata, direttamente da Rio de Janeiro, si esibiranno per il pubblico termolese in coinvolgenti spettacoli di samba le splendide ballerine del “Brasil Show”.


ANNO IV - N° 172 - MARTEDÌ 26 LUGLIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it SERIE D, SI E APERTA UFFICIALMENTE LA STAGIONE SPORTIVA 2011/2012 Sotto lo sguardo attento del preparatore atletico Celeste Veneziale è iniziata ieri ufficialmente l’avventura dell’Isernia Football Club in serie D con l’effettuazione dei test atletici. La rosa agli ordini del tecnico Silvio Di Prisco non era al completo poiché il diesse Pino De Filippis sta cercando di riempire i tasselli mancanti, in primis quelli dei due portieri. Nei prossimi giorni la rosa biancoceleste dovrebbe essere rinfoltita con nuovi arrivi che giungeranno direttamente nel ritiro abruzzese di Villa Scontrone, graziosa località di montagna in provincia dell’Aquila. Volti vecchi e nuovi hanno fatto capolino ieri mattina presso lo stadio Lancellotta di Isernia dove la squadra si è ritrovata agli ordini del tecnico Silvio Di Prisco che da oggi comincerà il duro lavoro di preparazione. A PAG. 21

BASKET, LA MENS SANA CAMPOBASSO INSERITA NEL RAGGRUPPAMENTO C La LNP ha diramato, in via del tutto informale, la composizione dei gironi in cui verrà suddivisa la Divisione Nazionale B (questa la nuova denominazione della ex Serie B dilettanti). L'elenco è ancora provvisorio in attesa delle decisioni che attengono principalmente l'attività della Comtec, che è la Commissione Tecnica di Controllo deputata alla lettura e alla regolarità dei bilanci delle società professionistiche e sui successivi adempimenti. A ciò si aggiunga il ricorso presentato dal Basket Trapani che ha chiesto il reintegro nel campionato di Lega Due. Su questo grado di giudizio si esprimerà nei prossimi giorni l'Alta Corte di Giustizia del Coni. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

‘A Campobasso voglio crescere e fare bene: credo che possiamo puntare ai play off’

Alla Juve ho fatto esperienza Carmine Esposito parla del suo passato bianconero e del suo futuro in rossoblù Dalla Juventus al Campobasso il passo non è certamente breve. Ma Carmine Esposito vuole partire dal basso per far decollare la sua carriera. Classe ’93 è giunto nel capoluogo molisano con un contratto triennale in comproprietà con la Juve. Si tratta di un esterno sinistro del quale al momento possiamo apprezzare la grande umiltà: ‘Ho appreso tanto nel settore giovanile della Juventus – ha esordito Esposito – perché lì c’è gente esperta, che ha vinto tanto e può darti i consigli giusti.’ Esposito è un esterno basso che però può adattarsi anche ad altri ruoli: ‘Sono un terzino sinistro, ma posso giocare anche al centro perché a Torino ho fatto il cen-

trale. Qui sono venuto per fare l’esterno nel 4-3-3 di mister Provenza, un modulo che preferisco e che credo rappresenti il futuro, anche perché è sempre più utilizzato.’ Nonostante la giovane età Esposito sembra avere le idee abbastanza chiare, tanto che pensa ai play off per la sua nuova avventura con il Campobasso. ‘La nostra sarà una squadra di giovani che potrà far bene con l’aiuto di qualche giocatore d’esperienza; noi ci auguriamo di poter arrivare ai play off.’ Le idee le ha chiare anche per quel che concerne il girone: ‘Con la riforma dei campionati si va verso due raggruppamenti da 20 squadre che saranno molto com-

In 22 da oggi saranno a San Gregorio Magno Questa mattina partirà il ritiro del Campobasso che resterà a San Gregorio Magno sino a sabato 13 agosto. La convocazione è fissata direttamente nel centro sportivo della località in provincia di Salerno. Il gruppo a disposizione di mister Provenza è composto da 22 unità. I portieri Iuliano e Falcone, i difensori Squitieri, Fatticcioni, Esposito, Modica, Scudieri, Posillipo, Masullo, i centrocampisti Todino, Sivilla, Fazio, Calamaio, De Souza, Cenciarelli, Giannattasio, Forgione, Mister Provenza Fassari, Quadri, Cirillo e gli attaccanti Balisteri e D’Anna. Ieri mattina a Selva Piana si è svolta una seconda seduta di visite mediche. Sono stati sottoposti a controllo Quadri, Esposito, Modica, Squitieri e Calamaio. dim

Carmine Esposito

Alberto Quadri

petitivi. Secondo me sarà molto meglio perché ci saranno squadre importanti come il Perugia, la Paganese e tante altre. Non ci sarà più solo una retrocessione e pertanto ci sarà tanto da giocarsi. La mia impressione è quella che il Campobasso potrà dire la sua, perché ci sono tanti giovani interessanti provenienti da grandi settori giovanili come quelli del Livorno, Reggina, Fiorentina e giocatori che hanno grande esperienza come Balisteri, Quadri e Iuliano che conoscono la categoria e possono darci una grossa mano. Secondo me il direttore Coscia ha fatto un’ottima squadra e il mister è uno dei migliori.’ dim

Carmine Esposito

I CONVOCATI PER IL RITIRO RUOLO Portieri Iualiano Rino Falcone Francesco Difensori Scudieri Piero Posillipo Donato Fatticcioni Alessio Esposito Carmine Modica Samuele Masullo Roberto Squitieri Stefano Centrocampisti Todino Giuseppe Fazio Albino Sivilla Andrea Calamaio Emanuele De Souza Marco Cenciarelli Diego Giannattasio Marco Forgione Cosimo Fassari Gianfranco Quadri Alberto Cirillo Daniele Attaccanti Balisteri Pietro D’Anna Simone

Samuele Modica

ANNO

PROVENIENZA

1984 1991

Salernitana Angri

1990) 1989 1992 1993 1991 1992 1990

confermato confermato Fiorentina Juventus Livorno Salernitana Salernitana

1985 1990 1986 1991 1993 1992 1991 1992 1992 1983 1990

confermato confermato confermato confermato confermato Fiorentina Reggina Reggina Reggina Lazio Salernitana

1986 1990

confermato Fiorentina

Stefano Squitieri

Ingaggiato Squitieri Va definendosi lo staff societario Ieri è giunta l’ufficialità dell’ingaggio del difensore Stefano Squitieri, sulle cui tracce il Campobasso era da tempo. Si tratta di un difensore, classe ’90, di proprietà della Salernatina, ma proveniente dal Sapri. Dopo le giovanili nel club campano, Squitieri è stato in prestito prima al Rieti in D, dove ha totalizzato 16 presenze, e la scorsa stagione al Sapri, sempre in interregionale, squadra con cui è sceso in campo 29 volte. Intanto vanno occupandosi anche le altre caselle nel mosaico societario. Come riferito più volte il responsabile dell’area medica sarà il dottor Buongusto, il quale sarà coadiuvato da Giovanni Poce e Adriano Polzella che saranno i massaggiatori. Manca il fisioterapista che dovrebbe essere Michele Calavena. Due i magazzinieri che saranno Bambino Pucella e Antonio Colitti. mdi

Emanuele Calamaio


S P O RT CALCIO DERIE D

Isernia, è partita la nuova avventura I RICONFERMATI

Ieri i test atletici al Lancellotta, oggi inizia il ritiro a Villa Scontrone Sotto lo sguardo attento del preparatore atletico Celeste Veneziale è iniziata ieri ufficialmente l’avventura dell’Isernia Football Club in serie D con l’effettuazione dei test atletici. La rosa agli ordini del tecnico Silvio Di Prisco non era al completo poiché il diesse Pino De Filippis sta cercando di riempire i tasselli

mancanti, in primis quelli dei due portieri. Nei prossimi giorni la rosa biancoceleste dovrebbe essere rinfoltita con nuovi arrivi che giungeranno direttamente nel ritiro abruzzese di Villa Scontrone, graziosa località di montagna in provincia dell’Aquila. Volti vecchi e nuovi hanno fatto capolino ieri mattina

presso lo stadio Lancellotta di Isernia dove la squadra si è ritrovata agli ordini del tecnico Silvio Di Prisco che da oggi comincerà il duro lavoro di preparazione al prossimo campionato di serie D, il primo dopo un lungo decennio lontano dai tornei interregionali. AP

Pippo Guadagno Fabio Ricci Davide Vallefuoco Antonio Russo Fabio Cifani Rosario Maruggi Francesco Onorato Vincenzo Mingione Nicola Panico Vincent Taua

difensore difensore difensore difensore centrocampista centrocampista centrocampista centrocampista attaccante attaccante

I NUOVI ARRIVI

Francesco Covelli attaccante 1984 dalla Sambenedettese

Marco Pettrone attaccante 1992 dal Venafro

Nando Giugliano difensore 1981 dal Vasto Marina

VOLLEY MASCHILE SERIE A2

Fenice, il dg Fraraccio analizza il campionato

È attesa da un avvio di stagione particolarmente intenso ed interessante la Fenice Volley Isernia. Nelle prime quattro giornate del nuovo campionato

di serie A2, infatti, il team del presidente Cicchetti dovrà confrontarsi con altrettanti significativi ostacoli: Avellino, Santa Croce, Perugia e Sora. "Atri-

palda - spiega il direttore generale Fraraccio - è una squadra composta da ben tre ex Isernia, compreso il player manager Marolda. Arrivano da una stagione eccellente ed hanno un gruppo vincente, cui sono stati aggiunti tre ottimi giocatori come De Paula, Nemeth e Loglisci. La società irpina, peraltro, ha grande entusiasmo ed ha l’esordio a domicilio. Sarà un incontro che ci misurerà, sin da subito, con alti livelli”. "Al secondo turno – prosegue il manager bianco azzurro – avremo l’esordio in casa con Santa Croce. Riprendiamo da dove abbiamo lasciato, sicuramente per ribaltare il risultato, anche se con la consapevolezza che i toscani sono una delle compagini più forti del campionato, oltre che una società leader in

Piergiorgio Di Pastena centrocampista 1991 dal Venafro

Ugo Frank Maglione difensore 1981 dal Campobasso

CALCIO ECCELLENZA

Ururi e Limosano danno forfait Non è bastata una settimana di proroga concessa dalla Federazione. Dopo il Petacciato anche l’Aurora Ururi e l’Oratoriana Limosano non si sono iscritte al prossimo campionato di Eccellenza. Nel primo caso l’ostacolo principale all’iscrizione era rappresentato dal residuo passivoi che la so-

A2". Proseguendo nell'analisi del calendario, l’occhio si posa sulla trasferta a Perugia. “La Sir Safety è un team emergente e dal buon organico. Noi, però, punteremo a prolungare la scia positiva della passata stagione”. E sulla seconda casalinga, che vedrà i ragazzi allenati da mister Giannini confrontarsi nell'ormai storico derby con i cugini del Sora: "I ciociari sono una squadra dalle grandi ambizioni - spiega il diggì – e hanno ampliato la pattuglia degli exIsernia. Da parte nostra cerche-

cietà aveva accumulato nei confronti del Comitato Regionale Molise. Nel secondo caso, invece, non c’erano i presupposti economici per far fronte ad un altro campionato di Eccellenza, e così è durata un solo anno l’avventura del Limosano nella massima serie regionale.

remo di ripetere l'ottimo risultato dell'ultimo confronto". "A seguire – aggiunge - ci sono una serie di incontri spettacolari con squadre sulla carta ben costruite. Con, in prima fila, Castellana Grotte degli ex Salgado e Giosa". Tra le riflessioni, peraltro, non manca un accenno al nuovo team bianco azzurro: "E' una squadra guerriera, fortemente motivata, fisicamente straripante (a livello di altezza media quella con più centimetri nel torneo cadetto), che farà della fase break il suo credo".


S P O RT BASKET - DIVISIONE NAZIONALE B

Mens Sana inserita nel girone C I campobassani saranno in un raggruppamento che comprende tutte le regioni del centro-sud

La LNP ha diramato, in via del tutto informale, la composizione dei gironi in cui verrà suddivisa la Divisione Nazionale B (questa la nuova denominazione della ex Serie B dilettanti). L'elenco è ancora provvisorio in attesa delle decisioni che attengono principalmente l'attività della Comtec, che è la Commissione Tecnica di Controllo deputata alla lettura e

alla regolarità dei bilanci delle società professionistiche e sui successivi adempimenti. A ciò si aggiunga il ricorso presentato dal Basket Trapani che ha chiesto il reintegro nel campionato di Lega Due. Su questo grado di giudizio si esprimerà nei prossimi giorni l'Alta Corte di Giustizia del Coni. A catena potrebbero esserci degli "effetti domino" tali da variare la composizione geogra-

fica dei raggruppamenti ma non quella numerica. E' quasi del tutto certo, infatti, che il 25 settembre (data di inizio del campionato di DNB) scenderanno in campo 54 squadre suddivise in tre gironi al posto dei quattro da 16 squadre dell'ultimo campionato. Nella prossima stagione agonistica cambieranno anche le 'regole d'ingaggio' della post season. Ai play off accederanno le squadre classificate dal 1°all' 8° posto al termine della regular season (l'ultima giornata è fissata per il 29 aprile 2012). Le squadre dal 9° al 10° posto non disputeranno alcun incontro in quanto già salve, mentre le squadre dall'11° al 16° posto accederanno ai Play out. Le ultime due (dal 17° al 18° posto) retrocederanno direttamente in DNC (Divisione Nazionale C) I Play off prevedono quarti, semifinali e finale al meglio delle tre gare. La squadra vincente verrà promossa in DNA (Divisione Nazionale A), mentre la perdente disputerà, insieme alle altre due squadre perdenti dei rimanenti gironi (A e B) un concentramento, su campo neutro, con partite di sola andata. La vincente, al termine di questi ulteriori spareggi, sarà promossa in DNA.

Regioni

Squadre

Molise:

Mens Sana Campobasso

Lazio:

Basket Palestrina Basket Scauri (LT) Basket Rieti Stella Azzurra Roma

Abruzzo :

Pallacanestro Pescara Roseto Sharks - Roseto degli Abruzzi

Puglia:

Basket Corato Fortitudo Basket Martina Franca Basket Francavilla Fontana Basket Bisceglie

Campania :

Basket Club Giugliano in Campania (NA) Polisportiva Agropoli (SA)

Lucania :

Cestistica Bernalda (MT) Potenza 84 - Potenza

Calabria:

Basket Viola Reggio Calabria

Sicilia :

Fortitudo Agrigento Pallacanestro Patti (Me)

I Play out, infine, prevedono un turno eliminatorio unico al meglio delle tre partite: le vincenti manteranno la categoria mentre le perdenti retrocederanno direttamente in DNC. La Mens Sana Campobasso, unica squadra molisana pre-

sente, è stata inserita nel girone C insieme a 2 campane, 2 lucane, 1 calabrese, 2 siciliane, 4 pugliesi, 2 abruzzesi e 4 laziali) e a meno di nuovi cambiamenti dell'ultima ora questo dovrebbe essere il tabellone delle squadre partecipanti:

L’INTERVISTA

Anzini: sarà una stagione faticosa ‘Abbiamo stimoli, ma anche tante responsabilità: ci saranno più partite e 8 turni infrasettimanali’ La Mens Sana Campobasso, dunque, sarà l'unica squadra molisana in un girone che copre geograficamente metà dello stivale. Dal Lazio alla Sicilia, ci sono tutte le regioni italiane, rappresentate da squadre che vantano una tradizione cestistica di grande rispetto: Rieti, Agrigento, Reggio Calabria, Roseto , solo per citarne qualcuna. In un momento di grandi difficoltà economiche per tutto il movimento sportivo nazionale, la Mens Sana terrà alto l'onore del basket molisano e non ha alcuna intenzione di recitare un ruolo marginale. E' lo stesso Umberto Anzini, da giorni al lavoro per allestire un roster adeguato alla categoria, che ribadisce la portata degli stimoli con i quali si lavora in prospettiva di un campionato nazionale di tale livello. 'La certezza di partecipare ad un campionato che abbraccia praticamente tutto il centro-sud dà degli stimoli incredibili ma, soprattutto, rende ancora più consapevoli quali responsabilità comporti essere così in alto. L'immagine di Campobasso e della nostra regione, non solo da un punto di vista sportivo, sarà proiettata a livello nazionale. Una leva enorme ed anche una bella responsabilità, appunto, che ci sprona ad essere professionali ed attenti ad ogni minimo dettaglio per non sfigurare e non deludere sia i tifosi che le aziende sponsor che hanno mostrato notevole interesse al nostro progetto.'

Si prospetta un campionato più lungo e dai ritmi serrati : 18 squadre (4 in più rispetto allo scorso anno) che significano, ad esempio, trasferte, turni infrasettimanali in più, ecc. con un inevitabile aggravio di costi. Che caratteristiche avrà la Mens Sana Campobasso 2011/2012? 'Si prospetta una stagione faticosa. Più partite e quindi più trasferte con addirittura 8 turni infrasettimanali che impongono ritmi impegnativi con pochi margini di recupero. Credo che un po’ tutte le società in questo periodo di programmazione, siano alla ricerca di buoni giocatori e di una panchina lunga e adeguata per reggere queste fatiche con un occhio attento a non sforare il budget previsto. Noi siamo a buon punto nell'allestimento del roster. Abbiamo molti nomi e nelle prossime ore inizieremo a stringere per coprire i ruoli titolari e dei cambi, facendo tesoro dell'esperienza di questi anni. " Qualche anticipazione? 'Come già detto in altre occasioni, la Mens Sana di quest'anno sarà una squadra motivata, simpatica, giovane quanto basta e ricca di entusiasmo. Un'altra avventura che vogliamo affrontare tutti insieme con il massimo impegno e con la certezza che accanto avremo un pubblico sempre più numeroso e caldo. Siamo riusciti a rimanere nel basket che conta compiendo grandissimi sacrifici e garantendo alla città di Campobasso

la possibilità di continuare a vedere il basket a certi livelli. La nostra forza è basata sull'esperienza e su una solida unione dirigenziale e societaria. Credo che la città di Campobasso continuerà ad apprezzare le tante iniziative che attiveremo e continuerà a sostenerci più di prima.' Infine, la società informa che appena sciolto il 'nodo' palazzetto che darà certezza su quale sarà la casa dei biancoverdi campobassani nella prossima stagione agonistica, avrà inizio la campagna abbonamenti supportata da una promozione efficace ed accattivante.


lagazzettadelmolise260711a  

CAMPOBASSO IL TAPIRO DEL GIORNO A GIUSEPPE BIANCHI REGIONE sconto iperself L’OSCAR DEL GIORNO A NICOLA CAVALIERE -0.10 cent./litro DOMMAR s....

Advertisement