Issuu on Google+

ANNO IV - N° 20 - MERCOLEDÌ 26 GENNAIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO AD ANGELO PERCOPO

Ha lavorato sodo in questi mesi il direttore generale dell’Asrem, Angelo Percopo, che oggi premiamo con il nostro oscar. E’ lui, infatti, che ha firmato il protocollo d’intesa con il presidente dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma e che renderà il Vietri un polo d’eccellenza per la cura delle patologia che interessano i più piccini. Già perché come ha detto lui stesso ieri “le eccellenze vanno riportate sul territorio e questa operazione eviterà i cosiddetti viaggi della speranza ma anche di risparmiare parecchi euro che, a questo punto, possiamo anche pensare di investire in altre iniziative del genere”. Insomma, basta seguire l’esempio, e chissà che magari identica sorte possa toccare al Caracciolo di Agnone e al Ss. Rosario di Venafro.

IL TAPIRO DEL GIORNO ALLA MOLISE TRASPORTI

Se alla Molise trasporti la tratta Roma - Termoli non interessa più, la ceda. L’assessore Velardi ammoniva così le autolinee molisane che, dopo i tagli imposti al settore dal bilancio 2011, hanno appiedato dieci autisti. La soluzione c’è: la Sati sarebbe pronta ad assumere i lavoratori in esubero della Molise trasporti e ad erogare lo stesso servizio. Invece da giorni si assiste ad un tira e molla tra la Regione e l’azienda, con quest’ultima finita in un vicolo cieco nel tentativo di strappare qualche spicciolo in più dal governo regionale. È il momento che Molise trasporti si assuma le priorie responsabilità e faccia un passo indietro: troppo comodo scaricare tutto sui lavoratori!

REGIONE

CAMPOBASSO

CAMPOBASSO

Michele De Santis al Corecom L’Assostampa: promosso perché nel giro giusto

Truffavano commercianti con assegni fotocopiati: quattro denunce

Bad boys non risponde al gip il terzo rom arrestato per estorsione

A PAG. 4

A PAG. 7

A PAG. 7

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Appuntamento oggi a palazzo Marini. Saranno presenti anche i governatori del centro-sud

Federalismo, Iorio al convegno di Roma con il ministro Fitto CAMPOBASSO – Ci sarà anche il governatore, Michele Iorio, al convegno di oggi “Per il Sud qualcosa di nuovo: Regionalismo e Federalismo possono essere una risposta?” dalle 9 a Palazzo Marini a Roma, voluto dalla presidenza della Regione Molise e realizzato in collaborazione con Svimez, Invitalia, Fondazione Bando Di Napoli. Aprirà i lavori Renata Polverini, presidente della Regione Lazio. L’introduzione sarà poi

Caso Berlusconi-Ruby Il tutore Lattanzio: far leva sull’educazione dei giovani CAMPOBASSO – Anche il Tutore pubblico dei Minori, Nunzia Lattanzio, interviene sul caso BerlusconiRuby. “Nelle famiglie, nelle scuole e nelle piazze i giovani italiani e molisani si sono interrogati, hanno elaborato compiute riflessioni sulla condotta di una minorenne ospite in casa Berlusconi. In questa confusione di ruoli e valori – sottolinea – l’Italia ha tralasciato di affrontare il pressante ed incombente allarme economico-sociale. È necessario fare leva sull’educazione dei giovani, investire sui minori. La Regione, con il maxi emendamento alla Finanziaria 2011, di iniziativa del presidente Iorio – rimarca la Lattanzio – ha destinato al capitolo di spese del Tutore Pubblico dei Minori un importo annuo pari a 35mila euro, di cui solo 9mila potranno essere indirizzati

2 ANNO IV - N° 20 MERCOLEDÌ 26 GENNAIO 2011

alle politiche d’intervento in favore di bambini ed adolescenti previste dalla L.R. 32/2006 istitutiva dell’ufficio di garanzia”. Per cui, il Tutore “ha inoltrato due raccomandate al governo e ai ministri Carfagna e Gelmini, al fine di sensibilizzarle ad adottare misure urgenti di intervento in favore dei Minori di età, non solo molisani, in tema di bullismo e di violenza anche di tipo sessuale. Ho in animo di predisporre un’analoga missiva da indirizzare al presidente Berlusconi, con l’obiettivo di sensibilizzare la sua persona sull’attuale grave e sovrastante ‘emergenza educativa’. I nostri figli – conclude la Lattanzio – hanno bisogno di contenuti, di valori solidi, ma soprattutto di piccoli e grandi esempi radicati nella coerenza di pensiero e di azione. La co-

dello stesso Iorio, cui seguiranno gli interventi di Adriano Giannola, presidente Svimez, di Enzo Giustino, presidente della fondazione Banco di Napoli, e di Domenico Arcuri, Amministratore delegato Invitalia. Seguirà poi, alle 11:15, una tavola rotonda, moderata da Alberto Arioli, vice direttore del Sole 24 Ore, che vedrà la partecipazione di Stefano Caldoro, presidente della Campania, di Ugo Cappellacci (Sar-

degna), di Giovanni Chiodi (Abruzzo), di Vito De Filippo (Basilicata), di Raffaele Lombardo (Sicilia), di Giuseppe Scopelliti (Calabria), e di Nichi Vendola (Puglia). Interverrà anche Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl. Le conclusioni saranno affidate a Raffaele Fitto, ministro per i Rapporti con le Regioni e per la Coesione territoriale.

Servizi catastali, uffici aperti dal lunedì a venerdì dalle 8 alle 12 e 30

scienza e la ragione degli uomini e delle donne devono oggi, più che nel passato, riorentare le scelte e le azioni di tutti coloro che, per assunzione di responsabilità, hanno giurato fedeltà e rigore allo Stato”.

CAMPOBASSO – Dal 1° febbraio prossimo, in tutti gli Uffici provinciali dell’Agenzia del Territorio, con sede in Abruzzo e Molise, gli orari di apertura al pubblico dei servizi catastali e dei servizi di pubblicità immobiliare saranno unificati secondo le seguenti modalità: dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12.30. L’obiettivo è quello di garantire all’utenza un servizio sempre più efficiente, anche attraverso una più razionale gestione del personale e delle strutture. L’unificazione degli orari di servizio al pubblico consentirà dunque di semplificare l’organizzazione degli Uffici andando incontro alle esigenze dell’utenza, che potrà disporre di un servizio omogeneo su tutto il territorio nazionale. È possibile, comunque, continuare ad usufruire di gran parte dei servizi catastali on line, senza vincoli di orario, attraverso il sito internet www.agenziaterritorio.gov.it.

Berlusconi insulta Lerner: “Conduzione spregevole”

Camera, sfiducia a Bondi Oggi alle 16 il voto

ROMA – “Ho visto una conduzione spregevole, turpe, ripugnante, basata su tesi false, lontane dalla realtà, lontane dal vero che rappresentano il contrario della realtà. State dicendo cose distorte dalla realtà e io so quel che dico, mentre lei no”. Lo ha detto Berlusconi intervenendo su La7, nella trasmissione di Gad Lerner che ha replicato: “Perché non va dai giudici?”.

ROMA – Il voto sulle mozioni di sfiducia individuale nei confronti del ministro Sandro Bondi si terrà oggi pomeriggio nell’Aula di Montecitorio. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo della Camera che ha convocato la seduta a partire dalle ore 16 con le dichiarazioni di voto. Il voto finale dovrebbe esserci circa un’ora dopo.


PRIMO PIANO

Iorio salva il Vietri e anche se stesso CAMPOBASSO – La chiusura dell’ospedale di Larino è stata, assieme a quello di Venafro e Agnone, al centro del braccio di ferro tra il commissario alla sanità Michele Iorio e il governo centrale. Per mesi da Roma hanno intimato al presidente la soppressione di questi nosocomi, troppo vicini alle altre strutture più grandi (Termoli, Isernia e Campobasso) e troppo costosi da tenere in piedi in una regione che ancora paga il prezzo del disavanzo sanitario. Quella decisione il governatore non ha mai voluto prenderla. Non solo per gli inevitabili disagi alla popolazione di quelle zone, ma anche perché, con le elezioni alle porte, la sua popolarità sarebbe crollata. Ieri però Iorio ha segnato un punto a suo favore convertendo il Vietri in una costola del Bambino Gesù di

Una delle attività programmate riguarda la formazione e l’aggiornamento del personale e dei pediatri di famiglia

L’ospedale di Larino trasformato in una ‘costola’ del centro pediatrico Bambino Gesù di Roma Firmato ieri il protocollo, si parte tra due mesi con nuove prestazioni mediche per i più piccoli

Roma. Per ora c’è soltanto la firma su un protocollo che il presidente dell’ospedale pediatrico Giuseppe Profiti ha apposto sul documento assieme al direttore generale dell’Asrem, Angelo Percopo. Ma è un buon inizio, e non è detto che la salvezza del Ss. Rosario e del Caracciolo non passi per lo stesso escamotage. In pratica entro quest’anno il nosocomio frentano, che tra 60 giorni si

sarà rifatto completamente il look (adeguamento del reparto, per intendersi, spendendo 1 milione e 200mila euro), potrà garantire una serie di prestazioni finora assenti in regione. Prestazioni chirurgiche (appendicite infiammata o piccole patologie come la ritenzione del testicolo) e mediche (infezioni, leucemie e malattie cardiovascolari). I pediatri arriveranno direttamente dalla capitale, ma potranno anche avvalersi del personale sanitario molisano. Insomma, a breve Larino potrà vantare un polo di assistenza sanitaria d’eccellenza di tutto rispetto, dedicato ai bambini, costretti fino a questo momento ai viaggi della speranza. Ieri mattina in giunta c’è stata la presentazione del protocollo alla presenza di tutti gli attori coinvolti nell’operazione. Quanto emerso fa ben sperare che la sorte toccata al Vietri possa essere davvero la via maestra per le altre strutture sanitarie a rischio. Larino però ha una marcia in più: o meglio, ha, per una felice posizione geografica, tutte le caratteristiche per attrarre i piccoli

pazienti anche da fuori regione. “Un modo per incrementare la mobilità attiva – come ha spiegato il sub commissario Isabella Mastrobuono – che da sola basterebbe a coprire il disavanzo. Senza contare che in questo modo viene innalzata la qualità del servizio garantendo prestazioni finora assenti”. Ma ci sono anche altre ragioni che hanno indotto la struttura commissariale

a puntare proprio sul piccolo centro frentano. Lo ha spiegato bene il dottor Profiti quando ha detto che “la Regione compra ogni anno 3mila e 200 prestazioni mediche fuori dal Molise” e che “i 2/3 della mobilità passiva sono a bassa complessità”. Praticamente si è stati costretti a rivolgersi altrove anche per ricoveri brevi e interventi poco invasivi. “Ecco perché – ha concluso – abbiamo individuato lì un abitat ideale dove c’è tutto lo spazio per la nascita di un centro pediatrico del Bambino Gesù.” Il presidio romano farà infine da filtro per i pazienti con patologie complesse che devono essere trattati nella sede centrale e si occuperà anche di garantire continuità assistenziale ai bambini e ragazzi molisani dimessi. Assunta Domeneghetti

L’accordo garantirà fino a 300 ricoveri 2mila day hospital 350 day surgery e 3mila prestazioni ambulatoriali l’anno


REGIONE

Corecom, polemica sulla nomina di Michele De Santis La denuncia dell’Assostampa: nel comitato non vanno professionisti della comunicazione ma chi è nel giro delle segreterie politiche CAMPOBASSO – Il Corecom è il comitato regionale per le comunicazioni del Molise. Un organo di consulenza e di gestione della Regione che si occupa di conciliazione nelle controversie tra utenti e organismi di telecomunicazioni, esercizio del diritto di rettifica, vigilanza sulla pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa in ambito locale nonché in materia di tutela dei minori. Dopo le dimissioni, la scorsa primavera, dell’avvocato Erminia Gatti (ex Idv, ex Costruire democrazia e oggi Api) si è liberato un posto che il centrosinistra ha scelto di assegnare all’ex assessore comunale alle Politiche sociali, Michele De Santis. Nulla di nuovo sotto il sole, la solita poltrona che si libera per un ‘amico degli amici’ (De Santis lavora nella segreteria del vicepresidente del Consiglio regionale, Tonino D’Alete). Se non fosse che quelli dell’Assostampa la nomina non l’hanno proprio digerita.

Tanto che ieri il presidente Giuseppe Di Pietro ha preso carta e penna per dire che “i gruppi di centrosinistra alla Regione Molise hanno perso un’altra occasione per mettere in pratica i loro buoni propositi sulla corretta ed utile gestione della cosa pubblica. Le opposizioni si sono occupate della surroga con otto mesi di ritardo, confermando la tradizione che, nel caso della struttura diretta emanazione del Garante per le Comunicazioni, non vanno persone e professionisti con competenze specifiche, ma chiunque sia nel ‘giro’ dei gruppi e delle segreterie. Salvaguardando il massimo rispetto per le persone in quanto tali, è però un dato di fatto che commissario Corecom Molise si diventa se sei impiegato di banca, avvocato, medico, dipendente pubblico. Banditi, invece, i giornalisti, gli esperti di comunicazione, i docenti ed i ricercatori universitari della nostra e delle altre

Coldiretti: aumentano del 30% le imprese agricole under 30 CAMPOBASSO – Aumentano di circa il 30% gli imprenditori agricoli under 30 iscritti alla Coldiretti. Lo annuncia il coordinamento regionale di Giovani Impresa riunitosi ieri. All’incontro erano presentianche il direttore regionale della Coldiretti, Angelo Milo, il segretario regionale di Giovani Impresa, Antonio Russano, il delegato, Donatello Meo, e la delegata provinciale di Campobasso, Lucia Felice. “A fronte di 134 iscritti nel 2009 – ha osservato il direttore Milo – nel 2010 i giovani imprenditori agricoli molisani sono passati a 190. Un trend in crescita che lascia ben sperare per una ripresa del settore”. “La percentuale di giovani imprenditori agricoli di Coldiretti in Molise – ha aggiunto Russano – è pari all’1,6 % del totale, un dato ancora lontano dal 3% nazionale, ma questo aumento ci

lascia ben sperare per il futuro”. Riguardo poi alle attività a breve termine, i giovani imprenditori sono stati ulteriormente sollecitati a partecipare al concorso nazionale ‘Oscar Green’. Dopo aver fatto appello all’unità del gruppo dei giovani imprenditori, Meo ha fatto il punto sull’andamento delle attività del settore negli ultimi mesi. “Grazie alla vendita attraverso i mercati di ‘Campagna Amica’ – ha detto Meo – molte delle nostre aziende hanno registrato un aumento di fatturato pari al 15-20%. Molti di noi – ha aggiunto Meo – guidano aziende accreditate a ‘Campagna Amica’ e vendono quindi negli omonimi mercati che Coldiretti ha aperto anche in vari centri del Molise. Questa è la riprova che se si imbocca la strada giusta crescere è possibile”.

università, cioè quelli che negli altri territori vanno ad occuparsi dei temi propri delle loro professioni con una

produttività quantitativa e qualitativa che è facilmente verificabile sulla rete”. redazione politica

Venerdì la presentazione del documentario Artegiani L’assessore Marinelli: una risorsa importante della nostra regione

CAMPOBASSO – Sarà presentato venerdì prossimo alle 16, nella cappella del convitto “Mario Pagano” di Campobasso, il documentario “ARTEgiani: con le mani dell’uomo”, patrocinato dall’assessorato al Turismo e alle Attività Produttive e realizzato dal regista, Pierluigi Giorgio, con la troupe “Kerem” di Casacalenda. Il documentario sottolinea le peculiarità creative di alcuni dei nostri artigiani, o meglio “ARTEgiani”, laddove il confine fra artigianato ed arte è labile e indefinito. L’opera, frutto di un anno di lavoro, abbraccia tutta la regione con le due province. “Abbiamo deciso di raccontare – ha dichiarato l’assessore Franco Giorgio Marinelli – il mondo dell’artigianato artistico, dei suoi bisogni sentiti e sofferti, ma anche delle sue possibilità. Quello dell’artigiano è un lavoro che impegna non solo il braccio, ma anche l’ingegno e la creatività, in azioni pazienti e regolari, disciplinate e previdenti, ma capaci di generare prodotti sempre unici e di esclusiva bellezza. Una risorsa importante e peculiare della nostra regione”. La collaborazione tra il regista Pierluigi Giorgio e la Regione Molise ha già dato vita all’istituzione del Premio Internazionale “La Traglia”, ormai alla terza edizione, che ha visto in Molise la presenza del leader Sioux, Birgil Kills Straight, di Tara Gandhi (nipote del Mahatma) e di Tseten S. Chhoekyapa in vece del XIV Dalai Lama.


REGIONE Nessuna sorpresa in Consiglio regionale e maggioranza compatta

Via libera al piano scolastico e l’Ittierre fa ancora discutere CAMPOBASSO - La geografia regionale della scuola pubblica poggia su sedici voti. Tanti sono infatti i consiglieri di maggioranza che hanno sostenuto il dimensionamento scolastico, in una seduta notturna scandita da una pioggia di emendamenti. Su tutti quelli di Futuro e libertà, che pure ha votato con la maggioranza, lasciando al solo Massimo Romano il compito di rappresentare il fronte del no. L’opposizione infatti ha scelto la via dell’astensione, nonostante il piano - elaborato dalla Provincia di Campobasso e dall’assessore Annamaria Macchiarola - fosse stato oggetto di una disputa tra l’ente di via Roma e la Regione Molise. Basso profilo dunque per i democratici, alle prese con la necessità di contemperare esigenze di cassa e capillarità del servizio scolastico. Nel corso del dibattimento

Bagarre in aula sulla soppressione dei due circoli didattici di Venafro sono stati respinte, una dopo l’altra, tutte le obiezioni: compresa quella del consigliere di maggioranza Tony Incollingo (Fli) che invocava - sulla scorta di una vera e propria sollevazione popolare - la rinuncia alla soppressione dei due istituti comprensivi di Venafro. Nulla di fatto, si va

avanti a colpi di accorpamenti: “Abbiamo salvaguardato tutte le autonomie che era possibile tutelare - commenta Vincenzo Niro, Popolari per il sud - riuscendo nella conservazione del servizio scolastico nei piccoli comuni che abbiamo almeno 10 alunni”. Il presidente della IV Commissione e relatore in aula del testo in questione, difende le scelte della giunta, sottolineando il tentativo “di recepire tutte le istanze provenienti dal territorio e dai protagonisti del mondo della didattica”. Gli studenti molisani sono in forte contrazione (- 1.500 unità rispetto al 2009) e con essi cala la disponibilità del personale non docente in forze al servizio scolastico regionale. Perciò, affonda Niro, “credo di poter affermare che abbiamo realizzato una buona programmazione, completa ed articolata. Un provvedimento - taglia corto l’esponente della maggioranza - che ha dato inizio al processo di riforma dell’istruzione in Molise”. Nel corso del medesimo consiglio regionale si è pure avvallata la fideiussione di 12 milioni di euro per l’acquisizione dell’azienda tessile Ittierre, da parte del gruppo Abisetti. Ad una maggioranza compatta si è contrapposto il solito Massimo Romano che ha espresso forti perplessità: “Il provvedimento presenta numerosi profili critici che l’intervento del governatore, invece di fugare, ha confermato”. Il consigliere di Cd ricorda come sia vietato agli enti pubblici di acquisire nuove partecipazioni in attività economiche, eppure “la Regione acquisisce il 51% del valore del

Primarie centrodestra Il leader che i lettori della Gazzetta vorrebbero alla guida del centrodestra, in vista delle provinciali di Campobasso, è Quintino Pallante. A poche ore dalla fine delle nostre primarie, il coordinatore di Fli è saldamente in testa alla classifica, seguito da Antonio Chieffo che a palazzo Magno c’è già stato. Più staccato Luciano Di Biase: il sindaco di Mirabello è sostenuto da chi chiede “facce nuove”, assestandosi sul podio davanti a Rosario De Matteis e Gennaro Chierchia. Sarà possibile votare fino alle ore 16 di sabato 29 gennaio, scrivendo a primariecb@gmail.com. capitale sociale”, scucendo 12 milioni a fronte di un capitale inferiore agli 8 milioni. Un assurdità, sostiene Romano che trova sponda in Michele Petraroia. Il consigliere del Pd non ha partecipato al voto, abbandonando l’aula: “Non è possibile che la giunta decida di rilasciare una fidejussione per 12 milioni di euro senza adeguate controgaranzie e con una serie di problematicità sulla tenuta del piano industriale e degli impegni sul reinserimento dei lavoratori”. Se mancano i documenti, non scarseggiano però gli annunci. La nuova proprietà della Ittierre ha più volte ribadito di puntare al mantenimento (di quasi tutti) i 600 dipendenti interni al complesso aziendale, puntando ad un fatturato di 250 milioni di euro entro il 2012, grazie all’apertura di negozi monomarca e accordi di franchising. afv

Romano vs Iorio

Chiesto un faccia a faccia CAMPOBASSO - Zuccherificio, Solagrital e Ittierre? “Fallimenti e non successi” del duo Iorio - Vitagliano, che dovrebbe spiegare “pubblicamente cosa si nasconde dietro le gigantesche operazioni: dalla nave LTM (9 mln di euro) alla Geomeccanica di Venafro (6 mln), dalla GTR (5 miliardi di lire) alle Funivie del Molise, da Campitello Matese al Pai Imam di Larino (6 mln). E ancora: Zuccherificio, Gam, Molise Dati, eccetera”. Massimo Romano attacca, dicendosi pronto ad un confronto pubblico, dove il governatore avrà la possibilità di “spendere una parola su cosa non ha funzionato”.


CAMPOBASSO Estorsione e rapina, il 18enne di Bad Boys non parla Arrestato con il fratello e il cugino perché minacciava minorenni, chiedendo denaro. Non ha risposto alle domande del giudice Anche Umberto Ciriello, il più giovane dei tre rom finiti nei guai la scorsa settimana perché accusati di estorsione a danno di minorenni, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il 18enne, infatti, attualmente agli arresti domiciliari, ieri, nel tribunale di Campobasso, non ha risposto alle domande del giudice Teresina Pepe. Intanto, per il pubblico ministero, Nicola D’Angelo, il ragazzo sarebbe il capo della banda sgominata dalla Squadra Mobile di Campobasso. A lui contestato anche il reato di rapina. A difenderlo l’avvocato Angelo Piunno, legale anche del cugino Rocco e del fratello Angelo, reclusi nel carcere di via Cavour. Oltre 10 i minorenni finiti nella rete dei tre rom. Sopraffazioni ed intimidazioni,

ma anche aggressioni fisiche: queste le ‘armi’ usate dai malviventi per farsi consegnare contanti, gioielli e altri oggetti di valore. Le vittime, secondo la ricostruzione degli inquirenti, venivano individuate nel centro della città. Venivano avvicinate e sottoposte inizialmente a pressioni psicologiche, costrette poi a rubare in casa propria soldi e preziosi pur di soddisfare le richieste dei giovani strozzini. Le indagini degli uomini di Barone sono partite qualche mese fa, dopo che i genitori di uno dei minorenni perseguitati avevano segnalato alle autorità uno spiacevole episodio: la visita di uno degli aguzzini al proprio figlio. In quell’occasione, l’estorsore aveva aggredito verbalmente i familiari del minore prima

di scappare via di fronte l’intervento delle forze dell’ordine. Gli agenti sono così andati a fondo scoprendo che gli illeciti venivano perpetrati da anni. Grazie alle denunce di altri ragazzi, che hanno deciso di rompere il silenzio, il cerchio si è chiuso. Gli stessi inquirenti, dopo aver portato alla luce i risultati dell’operazione in questione, denominata Bad Boys, hanno invitato a denunciare ancora fatti simili. Nei prossimi giorni, per Angelo Ciriello, l’avvocato Piunno presenterà una istanza per richiedere la modifica della custodia cautelare in carcere. Per il legale, al 23enne, che avrebbe problemi di tossicodipendenza, dovrebbero essere concessi i domiciliari da scontare all’interno di una comunità.

Aperture domenicali, il doppio Truffano con assegni falsi: denunciati quattro pregiudicati gioco della Confcommercio Non era la prima volta. Quattro pregiudicati, tra i quali un termolese, avevano dato vita negli ultimi mesi ad una serie di truffe ai danni di alcuni esercenti molisani e abruzzesi. L’ultima vittima a cadere nella rete dei malviventi è stato un commerciante di salumi campobassano, cui i balordi – fingendosi “colleghi” con attività a Torre Bruna, in provincia di Chieti - avevano richiesto telefonicamente un ordine di 36 prosciutti, per un totale di 3.725 euro. Al momento della consegna della merce, però, avvenuta proprio alle porte di Trivento, il povero negoziante non ha ricevuto l’assegno circolare promesso: recatosi in banca nel tentativo di incassarlo, ha infatti scoperto che si trattava solo di una fotocopia. Realizzando di essere stato raggirato, l’uomo si è rivolto immediatamente alla Squadra Mobile di Campobasso, sporgendo denuncia. E da via Tiberio le indagini

sono partite immediatamente. Nel giro di qualche giorno le autorità sono riuscite ad identificare tutti i responsabili e così per i pregiudicati P.A. (26enne da Termoli), R.D.G. , P.M., Z.M., (rispettivamente di 44, 21 e 27 anni, tutti di Gissi) sono stati denunciati per truffa alla Procura della Repubblica del capoluogo. Gli approfondimenti condotti dagli uomini del comandante Baroni, hanno permesso di evidenziare come l’episodio avesse numerosi precedenti, anche in territorio abruzzese. Il modus operandi dei trasgressori era sempre lo stesso: una telefonata ai commercianti faceva partire la truffa, conclusa sempre con la consegna di una assegno fasullo alle malcapitate vittime. Per fortuna, però, i raggiri sono terminati, grazie all’ennesimo colpo vincente assestato dalle autorità alla criminalità locale. Lu.a.

CAMPOBASSO – La Confcommercio contraddice se stessa sulle aperture domenicali degli esercizi commerciali? A giudicare dal caso di Montenero di Bisaccia, sembrerebbe di sì. In un incontro tenutosi nel centro bassomolisano lo scorso 3 gennaio con il sindaco, Nicola Travaglini, il rappresentante dell’associazione “si dichiara favorevole alle previsioni della disciplina regionale che prevede 32 aperture in deroga, unitamente alle ulteriori tre da definirsi sulla base di concrete esigenze”. Nulla di strano se non fosse che la Confcommercio, prima dell’approvazione della legge regionale ad hoc, abbia dichiarato che lo stesso provvedimento “affonda le piccole imprese molisane”. Ancora: “I reali interessi delle piccole imprese vengono violati e calpestati, andando anche contro quelli degli stessi consumatori. Alcune società della grande distribuzione continuano ad usufruire di interventi agevolati grazie alle addizionali regionali pagate dalle tasche dei cittadini molisani, per posti di lavoro spesso molto precari che poi si tramutano in cassa integrazione e mobilità”. I dubbi restano, perché la stessa Confcommercio ha chiesto e ottenuto, dall’amministrazione di Montenero, la creazione di un “osservatorio per il commercio”. Ma cosa c’è dietro questa disparità di posizioni a livello regionale e locale? Forse qualche interesse particolare? Domandare è lecito… Adimo


CAMPOBASSO Incidente in via Manzoni, fioccano le polemiche Se l’è cavata con qualche ferita di poco conto e con un forte spavento, il conducente dell’auto che ieri pomeriggio, all’altezza di via Manzoni, è stata protagonista di un sinistro stradale che avrebbe potuto avere conseguenze più serie. Probabilmente a causa della carreggiata ristretta e del ghiaccio presente sull’asfalto, l’uomo ha perso il controllo del proprio veicolo, impattando con un altro mezzo: è stato trasportato per accertamenti al Cardarelli, ne avrà per qualche giorno. Nessuna conseguenza, invece, per le altre persone coinvolte nell’incidente. Una situazione che riporta l’attenzione sulla cosiddetta emergenza neve, la cui gestione da parte del Comune è stata fortemente criticata dal segretario del gruppo cittadino dell’Idv, Michele Denaro, che ha criticato aspramente quanto operato dall’amministrazione Di Bartolomeo.

“Tutti sapevamo da almeno una settimana che sarebbe scesa la neve al di sopra dei cinquecento metri – si legge nel comunicato – Orbene, gli spazzaneve erano solo piccoli ‘bobcat’ che invece di togliere, trasferivano la neve dal centro di alcune strade per depositarla davanti agli ingressi abitativi e negli incroci chiudendo di fatto la visibilità agli automobilisti. Inoltre gli alberi spezzati (dovuti a nessuna prevenzione) sono ancora nelle strade ad ingombrare la poca viabilità veicolare”. La “vibrata protesta” contro il primo cittadino del capoluogo continua sostenendo come ancora oggi non si possano rispettare gli obblighi di direzione “in quanto i cumuli di neve impediscono alle auto di svoltare secondo la segnaletica e tutto ciò ad esclusivo danno della popolazione”.

Riccia

Successo per Dj in vena

Giornata della Memoria, incontro in Provincia In occasione della celebrazione delle Giornata della Memoria, domattina alle 11.00, nella Sala consiliare di Palazzo Magno si terrà la presentazione del libro “Gli ebrei internati di San Donato – 1940 /1944 – solidarietà e accoglienza”. All’Incontro interverranno i curatori del volume,

ricco di riferimenti ai campi di concentramento molisani, Domenico Cedrone e Alessandra De Rubeis, il prof. Gaetano De Angelis Curtis, dell’università di Cassino, il professor Leo Leone, il presidente della Provincia Nicola D’Ascanio e l’assessore alla Cultura Nicola Occhionero. L’opera,

scritta a più mani, è frutto di un ricordo collettivo della generosa popolazione di S. Donato. In essa vengono narrate le vicende di 16 famiglie ebree, internate nel piccolo ed accogliente Centro della Valle di Comino, durante il periodo in cui vigevano le assurde legge razziali.

La neve non ferma la beneficenza. La festa andata di scena a Riccia su proposta dell’amministrazione comunale e dei giovani del paese, è stata un grandissimo successo, a dispetto delle condizioni atmosferiche non certo idilliache. Nonostante quaranta centimetri di neve, il Palazzetto dello sport è stato il teatro di una manifestazione riuscitissima: “Dj in vena” – evento supportato dall’Avis - ha infatti fatto registrare l’adesione di oltre quattrocento ragazzi. “Un’ottima iniziativa - ha detto l’assessore Mariapina Vassalotti – ringrazio i ragazzi che hanno avuto l’idea, i dj che ci hanno dato una mano con spirito di volontariato autentico. Ci siamo divertiti, come sempre, a stare insieme per fare del bene”.

Sant’Elia: nessun Piano neve Disagi e critiche dai cittadini Troppe le difficoltà per i cittadini, anziani e abitanti periferici su tutti, troppi i disagi causati da un’emergenza neve cui l’amministrazione non è riuscita a far fronte: a sostenerlo è il gruppo di opposizione al Comune di Sant’Elia a Pianisi. Marciapiedi ed intere strade ancora impraticabili sarebbero infatti il risultato del fallimento di una “macchina comunale” inadeguata, che

non ha provveduto né allo spargimento di sale, né allo sgombero delle zone centrali come piazza Municipio ed il corso principale, rendendo così più facili le situazioni di l’isolamento e ostacolando, inoltre, l’accesso alle attività commerciali. L’interrogazione del gruppo d’opposizione, ha chiesto dunque alla maggioranza di conoscere se sia stato o meno

predisposto un appropriato piano di sgombero neve, quali mezzi abbia contemplato e a chi sia stata affidata ala sua gestione. Le notevoli difficoltà registrate da gran parte della popolazione, infatti, chiedono maggiore attenzione e risposte più efficienti, ma soprattutto un’attività di pianificazione che sappia realmente rispondere alle loro esigenze.


SPETTACOLI Da Montmartre a Parigi, un viaggio cantato e ballato, dai primi del ‘900

La storia del Moulin Rouge Oggi e domani il musical allestito sul palco del teatro Savoia Giò Di Sarno in concerto al Dlf CAMPOBASSO - E’una delle interpreti della canzone napoletana, di quella, più classica. Giò Di Sarno sarà live questa sera al Dopolavoro ferroviario del capoluogo. Una carriera che parte con Little Tony e prosegue poi con Rocky Roberts. Oggi dalle 21.00 il suo show “Napoli...ma non solo” la vedrà sul palco con Gianni Spallone. In scaletta “Talento Nascoscto”, “Mattinata Blues”, “Valzer della Toppa”, “Sempre”, “Chitarra Romana”, “Canzone Appassiunata”, “Guapparia”, “Indiffer e n t e m e n t e ” ,” S o gnando”, “Filumena Marturano”, “Tammurriata Nera”, ”Mostra tutto”. Come sempre ingresso riservato ai tesserati, con possibilità di rinnovo annuale.

CAMPOBASSO - Tra le tante versioni cinematografiche del “Moulin Rouge”, l’ultima, del 2001 con Nicole Kidman è quella che tutti ricordiamo di più. Su un tappeto sonoro di canzoni di Sting, David Bowie, Elton John, Queen, 20 ballerini infilati in sgargianti e multicolore vestiti, danzano e cantano senza sosta per far rivivere, ancora una volta, la storia del Moulin Rouge. Lo scontro di due stili di vita a cavallo del ‘900 in una Montmartre di Parigi, capitale all’apice della civiltà industriale, è il canovaccio che lega i due protagonisti Satine e Ziedler. Se i

10 ANNO IV - N° 20 MERCOLEDÌ 26 GENNAIO 20I1

bohemienne rinunciano ai beni materiali in nome dell’arte, i detrattori invece, pensano che ogni cosa al mondo, abbia un prezzo. Il musical rientra nel cartellone del teatro Savoia, e andrà in scena oggi e domani grazie alla compagnia Firenze Rock Opera Group. I biglietti sono in vendita oggi presso il botteghino in piazza Pepe (ore 9-11 e 16.30-18.30), domani invece al botteghino del Savoia dalle 18.30 alle 20.30. Il prossimo spettacolo in cartellone è previsto nei giorni 16 e 17 febbraio “Per non morire di mafia” di Piero Grasso con Sebastiano Lo Monaco.

Libri

Noflaizon

FERRAZZANO - Domani alle 18.00 presso la libreria La scolastica in via Pietrunto Geo Nocchetti presenta il suo libro “Saldi di fine emozione”. Nato a Campobasso, Nocchetti è un giornalista Rai e inviato di trasmissioni quali “Samarcanda”, “Piacere Rai1”, “Uno mattina”, “Serata Tg1”, “Porta a porta”. Interverranno il procuratore della Repubblica Armando D’Alterio e l’avvocato Domenico Ciruzzi. A seguire Lello Giulivo drammatizzerà alcuni passi del libro.

CAMPOBASSO - Il progetto di pace proposto dai Noflaizon, diventa serata evento il 29 gennaio al Dopolavoro ferroviario. Ci sarà il ciclonauta Marco Banchelli, il suo messaggio di fratellanza portato nel mondo in bici, i Noflaizon in concerto, e gli interventi teatrali di Andrea Romano. Tra tutti i partecipanti verrà estratto il vincitore simbolico del premio alla soldarietà "Mauro Collini".

Mike Bongiorno ancora protagonista

Gli storici Yes in Italia a novembre

Una storia che ha dell’incerdibile e che lascia davvero perplessi. Ignoti hanno trafugato la bara di Mike Bongiorno dal cimitero di Dagnente, località vicino ad Arona, in provincia di Novara. La lapide della tomba del presentatore è stata fatta a pezzi. A dare l'allarme è stato un anziano visitatore del cimitero, che ha avvertito il custode.

Gli Yes saranno in Italia per due date del loro tour europeo. La storica rock band inglese si esibirà il 24 novembre prossimo al Teatro Smeraldo di Milano e il 25 novembre al Palazzetto di Chiarbola di Trieste. Gli Yes presenteranno dal vivo i brani più celebri del loro repertorio, da “Fragile” al celeberrimo “Going for the one”.


ANNO IV - N° 20 - MERCOLEDÌ 26 GENNAIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO ALL’ISITUTO D’ARTE

Grande successo per la terza edizione dell’Open Day, mostra d’arte realizzata presso il Liceo Artistico “G. Manuppella” di Isernia. L’Open Day è un’attrazione culturale, che propone manufatti realizzati dagli alunni nei laboratori, intesi come luoghi di inventività. Dopo l’inaugurazione, le autorità politico-istituzionali hanno dichiarato che l’evento espositivo oltre alla sicura valenza artistica delle proposte, ha significato, in senso complessivo, non solo un recupero della tradizione ma anche valorizzazione dell’innovazione. L’arte, dunque, è tornata a splendere. Un plauso va a tutti gli studenti del Liceo isernino e ai loro insegnanti.

IL TAPIRO DEL GIORNO AL COMUNE DI ISERNIA

Conoscendo il carattere giocoso del sindaco Melogli, qualche dipendente dell’Ufficio Tecnico avrà sicuramente pensato di essere su “Scherzi a parte”. Dopo che il giorno precedente tutti gli impiegati comunali avevano chiesto un immediato intervento dell’amministrazione per il trasferimento negli inutilizzati locali di Palazzo Orlando, ecco arrivare la risposta dal Comune: l’antica struttura sarà fittata ad altri enti o a società private per una somma che si aggira intorno ai 120mila euro. Uno “scherzetto” che non è piaciuto agli impiegati che ora sono sul piede di guerra. Secondo loro, infatti, l’attuale sede di via Giovanni XXIII è fatiscente e non idonea ad ospitare uffici pubblici.

CASTELROMANO

AGNONE

ISERNIA

85enne disperso nei boschi Ritrovato in piena notte

Addio Pediatria, oddissea per ricoverare un bambino

Minore costretto a elemosinare Denunciati due rumeni

A PAG.14

A PAG.15

A PAG.14

www.lagazzettadelmolise.it

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA 85enne disperso Resiste al gelo Notte da incubo per un anziano ritrovato nei boschi dal soccorso alpino

ISERNIA – Attimi di paura, l’altra sera nella frazione Castelromano. Nicola Ruscitto di 85enne dal pomeriggio era sparito nel

nulla. I familiari dell’anziano, preoccupati, hanno imediatamente allertato i Vigili del Fuoco. Allarme che è stato girato repentinamente al Corpo Nazionale del Soccorso Alpino del Molise. Giunti tempestivamente sul posto, i tecnici hanno istituito un punto di coordinamento ed assegnato alle varie forze intervenute, tra le quali Vigili del Fuoco, il soc-

corso alpino della Guardia di Finanza di Roccaraso, Carabinieri, Forestale, Protezione Civile e Polizia Municipale, delle zone di ricerca. Alle ricerche, oltre ai cani delle unità cinofile, hanno preso parte anche molti residenti, preoccupati per la sorte dell’anziano, conosciuto e benvoluto da tutti nella contrada isernina. Dopo diverse ore di ricerche, intorno alle 2 del mattino, l'uomo è

Che arte al Liceo Artistico Grande successo per la terza edizione dell’Open day dell’Istituto Manuppella La mostra d’arte, realizzata nei locali del Liceo Artistico “G. Manuppella” di Isernia all’interno delle manifestazioni riconducibili all’Open Day (terza edizione), ha riscosso il consenso e l’approvazione di un pubblico competente e numeroso. “L’Open Day – ha precisato il dirigente scolastico prof.ssa Florinda Vecchiarelli – è un’attrazione culturale, che propone manufatti concretizzati dagli allievi nei laboratori, intesi come luoghi di inventività”. Dopo l’inaugurazione, le autorità politico istituzionali (Filoteo Di Sandro, Angelo Iapaolo, Luigi Mazzuto, Gabriele Melogli) hanno dichiarato, nei rispettivi interventi discorsivi, che l’evento espositivo, oltre alla sicura valenza artistica

14 ANNO IV - N° 20 MERCOLEDÌ 26 GENNAIO 2011

delle proposte, ha significato, in senso complessivo, non solo recupero della tradizione ma anche valorizzazione dell’innovazione in linea con il patrimonio identitario del “Manuppella”. L’arte, dunque, è tornata a splendere nella suggestiva location di un prestigioso Liceo, sul fondamento di un rigoroso progetto organizzativo definito da un team di docenti legati da piena intesa (S. Bianchi, E. Berardi, E. Diaco, A Ruberto, G. Brunetti, A. Margiotta, I. Parisi, M. Spaziano) e grazie alla ineccepibile professionalità di tutti gli insegnanti, che hanno avviato gli alunni verso i significativi traguardi dei valori estetici, percepiti come atteggiamenti etici della creatività. Emiddio Izzi

stato individuato, fortunatamente ancora vivo nonostante le temperature molto rigide di questi ultimi giorni, da una unità cinofila dei Vigili del Fuoco, e recuperato dai tecnici del Soccorso Alpuno, mediante la tecnica della barella portantina. Il trasporto dell'uomo è durato circa due ore e alle 4 lo stesso è stato affidato alle cure del personale del 118. L’anziano, visibil-

mente scioccato, ha spiegato ai soccorritori che si erano allontanato per fare una passeggiata nei boschi e poi, stanco, si era riposato vicino ad una roccia, riparandosi dal freddo grazie ad una giacca a vento che aveva portato con sé. Ricoverato immediatamente all’ospedale “Veneziale” di Isernia, le sue condizioni sono apparse buone.

Bambino costretto ad elemosinare Denunciati i parenti I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Isernia hanno segnalato alla competente Autorità Giudiziaria un uomo ed una donna rumeni, sorpresi nei pressi di un centro commerciale del capoluogo provinciale, mentre impiegavano un minore, loro parente, e sotto il loro diretto controllo, nell’accattonaggio. I Militari della Compagnia Carabinieri di Venafro hanno rinvenuto durante l’esecuzione di servizi preventivi e di controllo, un’autovettura AUDI S5 rubata negli scorsi giorni in provincia di L’Aquila. I servizi predisposti nei giorni scorsi su tutto il territorio della provincia, hanno costretto evidentemente i malviventi in transito a nascondere il veicolo per poi prelevarlo in un momento successivo. Sono in corso gli accertamenti per ritrovare eventuali tracce utili all’identificazione dei malviventi.

Auto contro scooter Giovane ferito

Medaglie per i deportati nei lager nazisti

ISERNIA - Rocambolesco incidente intorno alle 15:00 di ieri pomeriggio lungo via XXIV Maggio. Una Fiat Punto ha urtato uno scooter di cilindrata 125 sul quale viaggiava un giovane isernino. In seguito alla caduta il ragazzo ha riportato lievi ferite. Trasportato in ospedale dal 118. Sulle cause e la dinamica indaga la Polizia Stradale.

ISERNIA - Medaglie d’onore ai cittadini italiani deportati nel lager nazisti. La consegna avverrà domani alle ore 11 in Prefettura saranno insigniti del prestigioso riconoscimento Orlandino Di Iorio(Pietrabbondante), Stefano Altieri(Sessano), e da Isernia Filoteo Giuliano, Antonio Iannetta, Rocco Staffieri, Felice Tella, Mario Turilli.


ISERNIA Isernia. L’amministrazione ha deciso di locare la struttura per 120mila euro annui

Comune, scherzetto ai dipendenti Nonostante le richieste degli impiegati dell’Ufficio Tecnico, Palazzo Orlando sarà fittato ISERNIA - “Sarà locato lo storico Palazzo Orlando. Attraverso un avviso pubblico, infatti, l’amministrazione comunale di Isernia intende invitare i soggetti interessati, pubblici o privati, ad avanzare apposita offerta, sulla base d’una cifra non inferiore a 120mila euro annui, specificando nella richiesta l’uso a cui vorranno destinare l’immobile. Previo appuntamento con l’ufficio tecnico comunale, sarà possibile visitare il palazzo. Si potranno, inoltre, richiedere le planimetrie dell’edificio. Le offerte dovranno pervenire entro 15 giorni dalla pubblicazione dell’avviso pubblico”. Con questo comunicato il Comune di Isernia beffa i dipendenti dell’Ufficio Tecnico che il giorno prima avevano chiesto, attraverso una lettera, il trasferimento urgente dall’attuale sede di via Giovanni XXIII allo storico Palazzo Orlando, da mesi ormai inutilizzato, dato che la facoltà di Scienze Politiche è stata trasferita nel centro storico. Ed invece l’amministrazione comunale, almeno per il momento, ha deciso di sondare il terreno per fittare l’antica struttura ad altri enti o società. Non è escluso però che parte

della stessa possa ospitare comunque l’Ufficio Tecnico comunale. I dipendenti, infatti, sono sul piede di guerra. “L’attuale struttura è fatiscente, ed inoltre è priva di alcune certificazioni indispensabili per i locali pubblici”, questo l’amaro commento degli impiegati. Inoltre, gli stessi hanno più volte sottolineato “l’incoerenza del Comune che paga circa 60mila euro all’anno per il fitto dei locali, quando ha a disposizione molte strutture inutilizzate e molto più idonee”. I dipendenti dunque hanno chiesto di non rinnovare il contratto di fitto in scadenza il prossimo luglio. L’amministrazione comunale invece sembra orientata a tutt’altri progetti. Palazzo Orlando dovrebbe essere fittato per una cifra che si aggira intorno ai 120mila euro annui. A patto che qualche ente pubblico sia disposto a spendere questa somma. Un’idea che, però, non piace ai dipendenti pronti persino a scendere in piazza qualora l’ente municipale non dovesse venire incontro alle loro richieste. Due prese di posizione completamente differenti che continueranno a generare forti polemiche.

IncollingoaIlMolisecheva COLLI A VOLTURNO - Dopo la scelta, per certi versi anche sofferta, di abbandonare il Pdl e confluire nel nuovo soggetto politico di Fini, Futuro e Libertà, il consigliere regionale e vicepresidente del Consiglio, Tony Incollingo, ospite del programma “Il Molise che va”, condotto da Michele D’Alessio su Tlt Molise ed in onda oggi (mercoledì) dopo tutti i telegiornali (14:30, 20:30 e 23), parla e motiva la sua scelta. “Nel Pdl in regione, così come a Roma, a comandare e decidere è uno solo; dialogo zero”. Questo e molto altro è emerso nella lunga intervista; dalle prossime elezioni amministrative di Colli a Volturno, suo comune, dove le due liste che si affronteranno vedono come sponsor i due consiglieri regionali locali, lo stesso Incollingo e Filoteo Di Sandro. Le speranze della vittoria secondo Tony Incollingo sono ragionevoli, anche perché l’amministrazione uscente negli ultimi dieci anni non ha particolarmente brillato. Molto significativo anche il ricordo del compianto onorevole Vincenzo Balzamo, collese doc, suo pigmalione, che tanto ha lasciato in opere e realizzazioni a Colli a Volturno. Peccato che il ricordo va sempre più scemando. Le immagini che Tlt proporrà durante il programma risalgono ai primi anni ’80 e non mancheranno di risvegliare emozioni, ricordi e rimpianti.

Addio Pediatria Bambino ricoverato d’urgenza a Campobasso AGNONE - Pediatria smantellata, bambino di due anni costretto a ricoverarsi a Campobasso. È quanto denunciato dal gruppo civico “Il Cittadino c’è”. L’episodio, avvenuto ieri mattina presso l’ospedale Caracciolo di Agnone, è destinato ad alimentare nuove polemiche. Il bambino, infatti, è arrivato in ospedale dove il pediatra gli ha riscontrato una patologia infantile, frequente tra i bambini di quell’età. Si è reso necessario dunque il ricovero; ma visto che a causa del ridimensionamento il Caracciolo non ha più posti letto nel reparto di Pediatria, il piccolo è stato trasferito a Campobasso dove è stato sottoposto a ulteriori cure mediche.

Corsi per bibliotecari La Provincia fa chiarezza ISERNIA - In merito ai dubbi e alle perplessità sollevate nei giorni scorsi dai partecipanti al corso per Bibliotecari, l’amministrazione Provinciale di Isernia chiarisce sia gli aspetti organizzativi che quelli legati al rilascio dei relativi attestati. “Il fatto che l’ex direttore della biblioteca Agostino Rocco - si legge nella nota - sia andato in pensione ha comportato una modifica dei soggetti deputati all’organizzazione del corso. Tuttavia, ciò non ha inficiato minimamente sull’organizzazione dello stesso, così come era stato bandito e strutturato. In particolare, l’avviso pubblico prevedeva un numero di lezioni pari a 180 ore. Inizialmente, era stato previsto un numero di partecipanti pari a 12. Li-

Società operaia, Di Falco riconfermato presidente

Pnalm:“Lo spettacolo della natura”

Si è riunito il Consiglio di Amministrazione della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Carovilli, l’antico sodalizio che quest’anno compirà 124 anni, che all’ordine del giorno aveva il rinnovo delle cariche sociali e l’esame ed approvazione del conto consuntivo relativo al 2010. Riconfermato il Presidente uscente Antonio Di Falco.

Pescasseroli. - In occasione della mostra dedicata alla biodiversità dell'Italia centrale dal titolo “Lo spettacolo della Natura”, curata e allestita dall'Associazione scientifico naturalistica Sylvatica presso il Centro Operativo del servizio educazione di Villetta Barrea, il 26 febbraio prossimo prenderà il via un ricco calendario di conferenze e laboratori.

mitazione, quest’ultima, eliminata in fase di organizzazione con la successiva ammissione di 185 corsisti. Attualmente - fanno sapere da Palazzo Berta - , le presenze assidue alle lezioni da parte dei partecipanti sono all’incirca 70. In ogni caso, il 30 dicembre dello scorso anno il direttore della biblioteca Agostino Rocco è andato in pensione. Essendo lui un docente del corso, si è resa necessaria la sua sostituzione. La docenza è stata, quindi, affidata al dottor Claudio Amicone, laureato in Lettere e Pedagogia per la docenza di storia e letteratura. Quindi, perfettamente titolato a svolgere la docenza nell’ambito del corso”. I corsi, dunque, sono riniziati i gioni scorsi.

15 ANNO IV - N° 20 MERCOLEDÌ 26 GENNAIO 2011


TERMOLI Intervento tempestivo degli spartineve, in azione già poche ore dopo la nevicata

Piano neve, il sindaco Travaglini plaude “La risposta è stata pronta ed immediata grazie anche alla collaborazione della Protezione civile e della stazione locale dei carabinieri” MONTENERO DI BISACCIA – Dopo le abbondanti nevicate degli scorsi giorni, l’Amministrazione comunale ringrazia tutti gli operatori che hanno garantito la riuscita del piano di sgombero neve, messo in atto fin dalle prime ore dell’evento atmosferico. “Esprimo soddisfazione – ha affermato il Sindaco Nicola Travaglini – per la solerzia e l’efficienza dimostrata da tutti gli operatori interessati al piano di sgombero neve messo in atto in occasione dell’abbondante nevicata di sabato scorso. Fin dalle prime ore della nevicata abbiamo convocato una riunione operativa finalizzata ad avviare un piano di sgombero già studiato in precedenza e che ha dato i suoi frutti in tempi record; gli spartineve, che hanno operato fino a tarda notte, hanno reso subito percorribili le strade comunali, effettuando interventi anche su quelle di pertinenza della Provincia. Sono stati poi riforniti i punti di raccolta sale previsti in zone strategiche del paese ed è stato effettuato un intervento nella zona a mare, per riaprire alcuni canali che stavano per procurare allagamenti”. Travaglini sottolineas anche che nella mattinata di domenica scorsa gli operai hanno sgomberato la neve presso le chiese e nelle zone di maggior frequentazione del paese, oltre a liberare i vicoli più stretti con mezzi meccanici adeguati.“Nonostante l’abbondante nevicata, quindi, la risposta è stata pronta ed immediata, grazie

anche alla collaborazione con la Protezione Civile e la locale Stazione dei carabinieri. Questa esperienza positiva – conclude Travahlini - non ci fa comunque abbassare la guardia, ma ci deve servire da sprone per migliorare sempre più la nostra capacità di intervento nelle situazioni di emergenza come quella di sabato scorso”.

Smaltimento di rifiuti tossici sui terreni agricoli, i cittadini chiedono più sicurezza

TERMOLI - Dopo le note vicende relative all’inchiesta della Procura della Repubblica di Larino, sugli impianti di depurazione del Nucleo Industriale di Termoli e di Montenero di Bisaccia, sono tante le domande che i cittadini molisani si pongono e altrettante sono le preoccupazioni destate dallo smaltimento di rifiuti tossici sui terreni agricoli, in mare e nei canali d’acqua. Le Autorità interessate devono intervenire a tutela dell’immagine di questa regione che al momento è del tutto negativa e ad esprimersi per rassicurare i cittadini con accertamenti, controlli, verifiche e ispezioni sanitarie sui prodotti, sui terreni e sulle persone. Chi ci dice se le sostanze trattate nei depuratori e poi sversate a mare abbiano o no prodotto conseguenze impattanti sulle persone e sulla loro incolumità oltre che sull’ambiente? Si ha la certezza che la qualità dei prodotti agricoli provenienti dai campi coinvolti nello smaltimento non sia stata compromessa? Possono esserci state conseguenze per i consumatori e per la salute dei cittadini? L’aumento dei decessi dovuti a tumori sono connessi all’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo? Perché non si istituisce il Registro Tumori e non si controllano le emissioni in atmosfera, gli scarichi in mare e gli smaltimenti nei terreni e nelle discariche? Tenuto conto dell’allarme che l’inchiesta ha causato circa lo smaltimento fraudolento dei rifiuti sul territorio del Basso Molise e considerata la questione ancora aperta, l’Associazione Ecologisti Democratici del Molise fa appello alle Autorità competenti per sollecitarli ad effettuare i dovuti controlli e in particolare: L’analisi chimico-fisiche sui terreni,

sulle acque e sui prodotti agroalimentari; Individuazione delle particelle di terreno interessate dai presunti smaltimenti di fanghi pericolosi; Certificazione della qualità dei prodotti agroalimentari; Individuazione attraverso le analisi dovute l’esistenza o meno di residui inquinanti nel mare; Accertare la qualità dei prodotti ittici che portiamo in tavola; Attuare le disposizioni del Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 “Norme in Materia Ambientale”e successive modificazioni. Inoltre, va verificato e approntato un nuovo sistema di monitoraggio permanente con controlli costanti ed efficaci che superino le disfunzioni di questi anni. Non è più possibile che per anni si smaltiscano rifiuti mettendo a rischio le persone e l’ambiente, senza che nessuna autorità comunale, provinciale, e/o di altri organi competenti abbia mai rilevato alcunché. I Comuni, le Provincie, l’ARPA, la Regione, l’Asrem e gli altri enti preposti a vigilare hanno l’obbligo di mutare i propri comportamenti, prendere atto dell’inefficienza delle proprie iniziative di vigilanza e definire nuove modalità e nuovi strumenti di prevenzione sul territorio. I cittadini non possono agire da soli; senza le necessarie informazioni per tutelare la propria sicurezza sanitaria e ambientale. Tocca alle Istituzioni fare il proprio dovere con concretezza responsabilità ed efficacia, archiviando anni di approssimazioni che rischiano di determinare effetti negativi sulla nostra comunità. Il presidente Per gli EcoDem Molise Piera Liberanome Marinella Di Carlo

L’Idv: il primo cittadino è scivolato sul ghiaccio MONTENERO DI BISACCIA – Di diverso avviso gli iscritti al locale ciorcolo IdV che bocciano l'operato del Sindaco e dell'Amministrazione comunale in relazione all’ultima ondata di maltempo. “Questa volta, infatti, se l’è cavata con la neve ma è scivolato, è proprio il caso di dirlo, sul ghiaccio, risparmiando sul sale chimico e paralizzando l’intero paese. A poco è servita la buona volontà degli operatori S.I.E.C.O. e degli addetti comunali”. Ieri mattina secondo quanto scrivono Montenero sarebbe rimasta avvolta nel ghiaccio, con tutti i problemi e i disagi che ne sono conseguiti. “Inoltre, è mancata la corretta manutenzione delle strade comunali, ma anche di quelle di competenza della Provincia per essere onesti che, in caso di condizioni climatiche avverse, rappresenta una sicurezza per i cittadini. Anche questa volta Travaglini ha dimostrato di rincorrere eventi che, peraltro, erano stati annunciati da tempo dalla Protezione Civile”. L'IdV chiede all’Amministrazione comunale una programmazione e una razionalizzazione delle risorse più puntuale, in modo tale da affrontare le future emergenze in maniera opportuna, riducendo i costi, offrendo servizi migliori ed evitando di porre i cittadini in condizioni di grave disagio. “Ci permettiamo di ricordare al sindaco – conclude l'Italia dei Valori - che la prevenzione è più efficace e costa meno della cura.

Due dipendenti comunali passano da part a full time CASACALENDA - L’Amministrazione comunale raggiunge un importante traguardo stabilizzando con contratti a tempo pieno due dipendenti ex LSU (lavoratori socialmente utili): un passaggio reso possibile grazie ad un pensionamento di un altro dipendente. I due operai (operatori del servizio esterno che fanno capo all’Ufficio Tecnico comunale) dopo anni di lavoro part time hanno ottenuto un risultato importantissimo per la loro posizione. Passati da un contratto da 18 ore ad uno a 24 ore nel 2006 grazie alla volontà e allo sforzo economico dell’allora amministrazione Romagnuolo, i due hanno ottenuto il passaggio ad un contratto full time con l'arrivo del nuovo anno. “Era un obiettivo di questa amministrazione – dice soddisfatto il sindaco arco Gagliardi – quello di stabilizzare persone che da diversi anni vivevano con un contratto a tempo indeterminato part time. E’ un grandissimo risultato che consentirà di dare una risposta concreta alla gente. Sono operatori del servizio esterno che possono dare maggiore tranquillità alla cittadinanza per quei problemi che nella quotidianità si presentano e che vengono affrontati dall’Ufficio Tecnico. Inoltre si è andato anche a salvaguardare il diritto sacrosanto di due lavoratori che aspettavano con fiducia questo passaggio più volte sollecitato anche dai sindacati territoriali nelle varie contrattazioni decentrate annuali”. I due operai sono tornati immediatamente utilissimi per fronteggiare questa ultima emergenza neve che ha messo a dura prova il Piano e che ha consentito, comunque, di liberare tutte le strade principali del paese in poche ore.

Domani la Giornata della Memoria SANTA CROCE DI MAGLIANO - Domani, nella ricorrenza della Shoah, nell’Auditorium del Liceo Scientifico si terrà la "Giornata della Memoria". La manifestazione inizierà alle 10,15 con i saluti del dirigente scolastico Paolo Di Pietro e la presentazione dell’evento da parte della professoressa Giuseppina Cruceli. Alla conferenza, moderata dalla professoressa Nunzia Iervolino, prenderanno la parola la professoressa Maria Teresa Iervolino, cultrice della memoria, e la senatrice, scrittrice, saggista e intellettuale Lidia Menapace che fornirà la propria diretta testimonianza.

Il vescovo in visita pastorale a San Giacomo SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI – Anche il piccolo centro dell'interland termolese sarà meta della Visita Pastorale del Vescovo della diocesi Gianfranco De Luca. Il presule sarà a San Giacomo sabato prossimo e inizierà la sua missione officiando la Santa Messa. Monsignor De Luca, che re-

sterà in paese fino al 6 Febbraio, accompagnato dal parroco Don Timoteo prenderà parte a molti incontri ed iniziative, compreso l'incontro con i residenti e le associazioni. Continua cosi il peregrinare del Pastore che visiterà tutte le parrocchie della diocesi Termoli – Larino.


TERMOLI Per il sindacato, gli operai di Mirafiori hanno dato al paese una lezione di democrazia e dignità

Sciopero alla Fiat, la Cgil Molise è con la Fiom “È incomprensibile la discussione di quanti affermano che il voto contrario equivale all'opposizione alla realizzazione degli investimenti dell’azienda”

BASSO MOLISE - “Gli operai dello stabilimento Torinese di Mirafiori hanno dato a tutto il paese una grande lezione di democrazia e dignità”. In questo modo inizia un documento divilgato dalla Cgil Molise con il quale comunica che il 28 Gebbraio sarà davanti ai cancelli della FIAT per i diritti e per il futuro del Lavoro in Molise. Sempre in riferimento a Mirafiori, la Cgil plaude al coraggio di quei lavoratori “la battaglia per

l'affermazione dei diritti e di migliori condizioni di lavoro può e deve riprendere, anche e soprattutto attraverso la libertà di organizzarsi, di contrattare e di eleggere i propri rappresentanti”. Il sindacato ritiene che la costruzione di nuove regole deve vedere la partecipazione di tutti i soggetti, e attraverso l'esclusione del sindacato più rappresentativo che ha contribuito ampiamente allo sviluppo del paese. “Non convince assolutamente il metodo utilizzato dall'amministratore delegato della FIAT – si legge ancora nel documento -, che promette investimenti sotto ricatto e non convince il dibattito politico che si è prodotto su questa vicenda. Un dibattito che non ha ricercato le ragioni vere del disagio degli operai, della loro fatica, e dell'annullamento delle libertà fondamentali sancite dalla nostra Costituzione, come la malattia ed il diritto allo sciopero”. Proprio alla luce di questo risultato la Cgil non comprende tutta l'esultanza da parte di chi pensa che il sindacato debba cambiare la sua natura di soggetto contrattuale, che agisce per tutelare gli interessi dei lavoratori, in complice di chi vuole esportare a tutti i costi un modello di relazioni industriali che, fra l'altro, negli USA è partecipativo. “È incom-

prensibile la discussione di quanti affermano che il voto contrario equivale all'opposizione alla realizzazione degli investimenti da parte FIAT. Noi siamo dell’avviso che gli investimenti debbano essere portati a termine con l'introduzione delle necessarie innovazioni di prodotto e di processo e con la ricerca della qualità come obiettivo per stare da protagonisti veri sul mercato internazionale.Siamo convinti che anche lo stabilimento di Termoli abbia la necessità di produrre nuovi modelli e che il significativo apporto degli investimenti pubblici regionali del passato, vedi accordo di programma del 2005, dovevano garantire una prospettiva a questo stabilimento per il futuro e doveva apportare un miglioramento delle condizioni di lavoro grazie alla ricerca applicata”. Proprio per queste ragioni, infine, la Cgil dichiara di sostenere lo sciopero generale dei metalmeccanici del 28 Gennaio, “con cui si vuole ribadire il concetto che le fabbriche non sono delle caserme in cui possono essere annullati i diritti costituzionali in nome di una competitività distorta, ma devono tornare a rappresentare il luogo della produzione e della democrazia sostanziale per la vita delle persone”.

Conoscere Termoli, l’assessore Cocomazzi risponde al consigliere Monaco TERMOLI - In riferimento alle dichiarazioni rilasciate dal consigliere di minoranza Filippo Monaco agli organi di informazione, sull’investimento attuato dall’amministrazione comunale per il progetto “Conoscere Termoli”, interviene l’assessore alla Cultura Michele Cocomazzi. “Devo prendere atto, con costernata meraviglia, come il consigliere Monaco smarrendo il senso delle istituzioni, non trova altro da fare che correre dietro la sterilità di polemiche strumentali ed insensate, prive di fondamento sia sul piano sostanziale che politico. Come può un politico presumibilmente navigato come lui, confondere la carta igienica ed il sapone con un progetto culturale assolutamente legittimo e didatticamente sensato perché corrispondente in pieno ai parametri dei curricula scolastici ministeriali? Come può lui, candidato Sindaco del centrosinistra nell’ultima tornata elettorale smarrire, per non dire calpestare, il senso più profondo ed autentico di un impegno politico ed economico teso a cogliere, per il tramite della cultura e dell’apprendimento scolastico, il rispetto di una storia, della tradizione di un popolo, delle vicende legate ai suoi uomini più autorevoli? Come può, essendosi apprestato a correre per la poltrona di primo cittadino di questa comunità, non fare un punto di onore la trasmissione dei valori di un popolo che, dalle sue umili origini, è riuscito a trasformare un villaggio di pescatori in una città dalle mille risorse che oggi costituisce certamente la più grande risorsa economico-finanziaria dell’intera Regione, luogo, tra l’altro, che al sottoscritto come allo stesso consigliere Monaco ha offerto ospitalità, lavoro

e il luogo ove formare e far vivere una famiglia? Caro Filippo, non ti pare irrispettoso considerare superfluo o di scarsa utilità un progetto culturale - si badi bene - non incentrato sull’apprendimento del dialetto, come falso presupposto su cui apoditticamente e strumentalmente, hai per mesi tentato di incentrarne la finalità di fronte all’opinione pubblica, quando invece è stato forgiato attorno al principio dell’imprescindibile legame di ognuno di noi, cittadini termolesi a vario titolo, alla sua storia, alle sue radici, ai suoi uomini illustri, alle sue tradizioni, alla manifestazione e trasmissione degli eventi caratterizzanti lo stile e la presenza sul territorio di questa comunità? Al rispetto e all’onore dovuto alle vecchie generazioni, a quei pochi superstiti, ancora in grado oggi di trasmettere ricordi, valori, antica sapienza sui cui presupposti una comunità si garantisce la continuità e la propria autenticità nei confronti delle nuove generazioni? E continuo a chiedermi: come mai il governo uscente, il governo di Filippo Monaco, in tre anni e mezzo di espletamento di un mandato, ha pensato bene di non investire mai nulla in Cultura per la Scuola e nella Scuola, mai identificando un progetto qualsiasi, che seppur non diretto alla conoscenza della cultura e delle tradizioni della città quantomeno mirasse all’approfondimento di argomenti come quelli elencati dallo stesso consigliere Monaco (cittadinanza, ambiente ecc..)? E come mai, chiederei ancora all’ex vicesindaco, dopo diversi anni di latitanza delle istituzioni locali, oggi registriamo il plauso delle dirigenze scolastiche dei circoli didattici (ad eccezione di uno - rispetto al quale evito pronun-

ciamenti di sorta) e delle Scuole Medie, non solo per il progetto proposto, ma anche per aver avuto l’accortezza e la sensibilità di ristabilire un rapporto di fattiva, qualificata e pianificata collaborazione con suddette istituzioni scolastiche? Ordunque, pregherei il consigliere Monaco di non continuare strumentalmente a confondere l’impegno “imprescindibile ed insostituibile” a favore della Cultura che è da Bilancio comunale voce propria, con una propria autonomia gestionale e di spesa – come lo stesso esponente di minoranza ben sa - con quanto necessario per l’efficienza strutturale dei plessi, di competenza assolutamente diversa e specifica! Ad ogni buon conto, la sicurezza dei plessi scolastici è un argomento ben presente tra le priorità di questo governo cittadino, rispetto al quale stiamo intervenendo nonostante la ristrettezza delle risorse a disposizione, essendoci pure impegnati e la Regione con noi, ad individuare uno specifico finanziamento utile allo scopo che, mi auspico, non tarderà a pervenire. Sono e sono stati innumerevoli i sopralluoghi da me effettuati in tutti i plessi scolastici della città unitamente all’assessore ai Lavori Pubblici Luigi Turdò, che da sempre ha dimostrato assoluta sensibilità al tema. Lo stesso sindaco Antonio Di Brino ha inteso personalmente monitorare la situazione complessiva, facendosi costantemente parte diligente con la Regione Molise, per attingere al più presto a specifici finanziamenti. Ma mi domando e dico: Tu Filippo Monaco cosa hai fatto quale esponente di punta della Giunta precedente a favore della sicurezza e vivibilità delle nostre scuole? ….non attendo e mi auguro intelligentemente

Cosib, convocato il consiglio per la nomina del presidente

Maltempo e allagamenti Riunione in Municipio

TERMOLI – Per il prossimo 4 Febbraioalle 17 in prima convocazione e il 7 Febbraio in seconda, il Presidente facente funzioni del Consorzio Industriale ddella Valle del Biferno, Luigi Mascio, ha convocato presso la sede consortile il Consiglio Generale dell'ente per discutere un unico punto inserito all’ordine del giorno: la nomina del nuovo presidente.

TERMOLI – Oggi alle 11, nella sala Giunta del Comune, si terrà una riunione per fare il punto della situazione sugli allagamenti avvenuti a Rio Vivo , causati dal maltempo. Saranno presenti il sindaco, Antonio Di Brino, l’assessore alla Protezione Civile, Luigi Turdò, il Presidente del Consorzio di Bonifica Trigno e Biferno, Giorgio Manes, e un delegato del Consorzio Industriale.

non proporrai, ulteriori banali repliche sugli organi di stampa – ferma restando la tua libertà di opinione-, e se vuoi sono pronto ad un confronto dialettico sul tema ma è facile prevedere che, se a distanza di pochi mesi dalla vostra fuoriuscita dal governo locale si viene a proporre interventi in tal senso, è evidente che la risposta l’hai già fornita. Ti prego Caro Filippo, in un clima generale già sufficientemente precario, alziamo i toni della politica, convergiamo insieme verso una dialettica ed un confronto democratico tra le parti, usando argomenti pregnanti. Se opposizione è giusto che venga espletata, riponi i tuoi giusti propositi altrove e rispetta la cultura della città, il suo sviluppo, la sua crescita, rispetta il senso più profondo di una storia di popolo che necessariamente deve essere conservata e tramandata. E siccome, fino a prova contraria, Tu sei persona seria, fai in modo insieme a me di far “Conoscere Termoli” ai nostri ragazzi!”.

17 ANNO IV - N° 20 MERCOLEDÌ 26 GENNAIO 2011


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Zuppa di patate e lardo 800 g di patate ½ dl di olio extravergine di oliva una spessa fetta di lardo cercese ben stagionato

una cipolla una costa di sedano un peperoncino piccante q. b. di sale una pizza di granone

Preparate la Pizza di granone, seguendo le indicazioni della ricetta base Pizza di granone (Molisenda 2009, 5 novembre). Mentre la Pizza cuoce, versate l’olio in un tegame, aggiungete la cipolla e il sedano a piccoli pezzi e il lardo ben addacciato e fate soffriggere dolcemente. Unite le patate in precedenza, pelate, lavate e tagliate a tocchi grossolani e l’acqua calda necessaria a coprirle. Quando le patate saranno ben cotte e la Zuppa risulterà cremosa, aggiungete pezzi di pizza di granone sbriciolati, mescolando continuamente. Quando il tutto sarà ben amalgamato, servite la Zuppa con l’aggiunta di un filo di olio e un trito di peperoncino, secondo il gusto. La Zuppa di patate e lardo è un piatto tipicamente contadino che, nella realizzazione, coniuga sapientemente i prodotti del territorio, le patate e il lardo, preferibilmente quello Cercese, di origine Saracena, che non ha nulla da invidiare al più noto lardo di Colonnata. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

DI TORO P.zza Gabriele, 32 Tel. 0874.311018

SILVESTRI Via Lazio, 10 Tel. 0865.50789

COMUNALE 3 (di appoggio) Via Toscana, 24 Tel. 0874.65873

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno SPAGNOLETTI - Via Molise, 78 - Tel. 0875.703846 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 10:20 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 15:22 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:15 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:12 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:04 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,30-12,4013,30-13,45 -14,00 (anche festivo)-14,1015,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

20 feb - 20 mar

Ariete - Dovreste cercare di prendere un po' di tempo per sbrigare tutte le vostre pratiche, quelle che fino a questo momento avete rimandato ma che riguardano davvero piccole inezie. Se siete disponibili a pazientare allora riuscirete a liberarvi di tutte le vostre incombenze con successo! Toro - Forse in questa giornata non sarete pienamente soddisfatti di ciò che avrete modo di osservare, in quanto le persone che vi sono intorno si comporteranno in maniera davvero particolare e non vi aspettereste certi sviluppi. Restate in ascolto e piano piano capirete. Gemelli - Dopo una serie di giornate nelle quali avete esagerato con la persona che amate o che vi piace, finalmente ritroverte la ragione e saprete chiedere scusa, anche se non tutta la colpa sarà vostra. Avete tuttavia passato un limite che ora va ristabilito e non potete perdere tempo! Cancro - Le vostre esperienze avrebbero dovuto esercitare su di voi la giusta influenza, quella che vi farà cambiare opinione su certe questioni che riguardano non soltanto voi ma anche chi vi sta vicino. Questi vi saranno sicuramente grati e in futuro faranno anche loro più attenzione! Leone - In questa giornata penserete molto ma agirete poco e questo perché sostanzialmente non troverete il coraggio per modificare una situazione che in fondo vi faceva comodo. Cercate di passare ogni momento utile a calmarvi e a riflettere ancora di più per trovare utili soluzioni! Vergine - Se non sarete molto convinti in questa giornata a proposito della sincerità delle persone che vi circondano, allora sarà meglio correre ai ripari ossia, cercare negli altri un riscontro a proposito dei vostri pensieri. Soltanto qualcuno di oggettivo saprà fare luce! Bilancia - Dopo un paio di giornate trascorse a giustificarvi per qualcosa di cui non avete colpa, ecco che finalmente qualcuno prenderà le vostre difese e finalmente si chiariranno le posizioni di tutti, specialmente si chiariranno i vostri pensieri e quelli delle persone che vi interessano! Scorpione - E' tempo in questa giornata di passare oltre e di dimenticare un passato ingombrante. Ossia, sarebbe meglio togliersi di dosso tutta la negatività che avete accumulato in questo periodo per lasciare spazio al futuro e al presente per costruire qualcosa di nuovo! Sagittario - In questa giornata avrete sicuramente urgenza di chiarirvi con le persone alle quali volete bene, in quanto queste si sono fatte un’idea sbagliata su di voi e su quello che avete detto e fatto negli utlimi tempi. Forse fareste bene a ribadire le vostre posizioni! Capricorno - In questa giornata è altamente possibile che qualcuno vi chieda conto dei vostri comportamenti ma questo in quanto ultimamente avete preferito abbandonarvi al divertimento piuttosto che pensare a certe problematiche. Non è sbagliato! Però... Acquario - E' giunto il momento per prendervi una pausa, visto che avete lavorato abbastanza e che, se anche non avete fatto molto, vi sentite spossati e privi di energia. Vedrete che una giornata in completo relax vi rimetterà in sesto e poi potrete ripartire alla grande! Pesci - In questa giornata tenterete una sorta di ribellione contro le persone che secondo voi vi opprimono e che non vi lasciano respirare. Il vostro lavoro è già pesante per proprio conto, quindi non avete di certo bisogno del fiato sul collo di chi non lo comprende e non capisce i vostri sforzi!


ANNO IV - N° 20 - MERCOLEDÌ 26 GENNAIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it COPPA ITALIA, IL TRIVENTO INSEGUE LE SEMIFINALI NEL MATCH ODIERNO L’Atletico Trivento è tra le miglioro otto squadre d’Italia e questo rappresenta già un grandissimo traguardo per il team del presidente Edoardo Falcione e per una piccola realtà del Molise che si sta facendo strada nel calcio interregionale. Nonostante questo i gialloblù faranno di tutto affinché il loro sogno possa continuare e questo pomeriggio a Santarcangelo di Romagna la squadra di Massimiliano Favo proverà il colpaccio, tentando l’accesso alle semifinali della Coppa Italia di serie D. Per il momento solo due formazioni hanno messo al sicuro la qualificazione: si tratta di due squadre che hanno calcato per anni i campi professionistici, vale a dire la Turris ed il Perugia che ai quarti hanno avuto la meglio rispettivamente sulla Sibilla Bacoli ed il Chioggia. Oltre al Trivento, impegnato questo pomeriggio in casa del Santarcangelo, oggi sarà la volta anche di Aquanera- Ponte San Pietro. A PAG. 21

CONI, DOMANI LA CONSEGNA DI MEDAGLIE AL VALORE E STELLE AL MERITO Domani sera, alle ore 18.00, nella sala Riunioni del CONI in Via Carducci a Campobasso, si terrà la cerimonia ufficiale di consegna delle Stelle al Merito Sportivo e delle Medaglie al Valore Atletico assegnate dal CONI. La Stella al Merito Sportivo è un'onorifrcenza del CONI con tre gradi: d'oro, d'argento e di bronzo. Può essere concessa alla bandiera di un ente sportivo, a un dirigente o a personalità sportive straniere che, con continuità, abbiano contribuito alla difussione dell'attività agonistica. L'assegnazione dell'onoriftcenza è attribuita annualmente dalla Commissione Benemerenze Sportive del CONI. Per l'anno 2008, per la provincia di Campobasso riceveranno la Stella d'Argento al Merito Sportivo Antonio Farina della Federazione Italiana Tiro a Volo e Quirino Lommano. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Lungo summit tra staff tecnico e società nella nottata: attesi per oggi sviluppi importanti

Per Balistreri occorrono due uscite L’attaccante arriverebbe se partisse Murati e un altro elemento. Furlan richiesto dalla B Ancora un summit di mercato per il Campobasso. Ieri sera, alle 18.30, si sono ritrovati presso l’hotel Don Guglielmo di Campobasso il presidente Ferruccio Capone, l’allenatore Vincenzo Cosco e il direttore sportivo Luigi Molino. Si è fatto un punto della situazione sulla campagna acquisti/cessioni e sulle strategie da adottare in quest’ultima settimana di mercato. Il tecnico ha ribadito la sua necessità di avere a disposizione un attaccante ed almeno un altro under. Per quest’ultimo sembra ormai fatta per Sebartoli che a giorni dovrebbe apporre la sua firma sul contratto. Per il reparto avanzato l’allenatore di Santa

Croce ha chiesto senza mezzi termini Pietro Balistreri, prima punta di cui abbiamo riferito nell’edizione di ieri. L’attaccante, però, come noto, arriverà solo nel caso in cui si riuscisse ad effettuare qualche svincolo. Per far posto al giocatore palermitano dovrebbe andar via un’altra punta e il nominato sembra essere Murati, richiesto dalla Paganese. Questa è una prima ipotesi, ma non si esclude una vera e propria rivoluzione. Dal summit di ieri sera, infatti, protrattosi sino a tarda notte, sono circolate voci riguardanti una possibile partenza di due big d’eccezione: Furlan e Di Fiordo. Per il numero uno ci sarebbe un’offerta per la

quale la società non potrebbe tirarsi indietro. L’estremo difensore rossoblù sarebbe richiesto da un club di serie B. Si tratta di supposizioni che al momento non trovano conferme ufficiali, ma potrebbero essere portiere e difensore a far posto all’attaccante Balistreri. L’avanti, attualmente in forza alla Ternana, sarebbe disposto a scendere di categoria soprattutto per i buoni rapporti con il trainer molisano e per avere la possibilità di essere allenato da Cosco. Tuttavia si brancola ancora nel buio e si resta nel campo delle ipotesi. Nella giornata odierna potrebbero esserci sviluppi importanti. mdi

GIUDICE SPORTIVO 2 gare Tundo (Brindisi) Calabrese (Trapani) 1 gara Ricci (Avellino) Taurino (Brindisi) Agostinelli (Fondi) Costanzo (Isola Liri) Provenzano (Matera) Lasagna (Milazzo) Lolli (Pomezia) Scrugli (Vibonese) Ammende Brindisi (€ 1.000) Avellino (€ 500)

Il presidente Capone

Pietro Balistreri

TUTTE LE ALTRE TRATTATIVE DEL LUPO

Ritorno di fiamma per Enrico Pepe? Ultimi e frenetici giorni di calciomercato per la Lega Pro. Da giovedì 27 e sino a lunedì 31 gennaio inizieranno le trattative conclusive presso l'Ata Hotel Executive di Milano per la tre giorni finale. In queste ore, come è naturale, si susseguono notizie, voci, smentite e tentativi maldestri di alcuni procuratori di pubblicizzare i propri calciatori. Proprio per questo non diamo eccessivo peso alle informazioni raccolte nel pomeriggio di ieri riguardanti il Campobasso, ma le riportiamo per dovere di cronaca. La Salernitana vorrebbe rigirare in prestito alla società di Capone l’esterno di difesa Enrico Pepe, già nel capoluogo di regione nella stagione 2007/2008. Pepe, nel primo anno della gestione Capone, totalizzò 14 presenze. Tornò alla Salernitana che lo girò al Cassino, squadra con cui collezionò 13 presenze in C2. Ottima per il difensore campano la stagione successiva con la Salernitana: per lui 10 partite in serie B. Quest’anno ha iniziato la stagione sempre a Salerno in I divisione. Pepe potrebbe tornare al Campobasso o finire al Siracusa. Il Benevento, tramite il direttore sportivo Massimo Mariotto ha offerto al Campobasso i difensori Walter Zullo e Stefano Furno e il centrocampista Carlo De Risio. La società molisana, attraverso il direttore Molino, avrebbe fatto sapere di non essere interessata. mdi

DALLE ALTRE SEDI

LA SQUADRA

Neapolis, arriva Di Meglio Domenica a porte chiuse

Ieri la ripresa del lavoro In prova Zero e Cataruozzolo

La Lega ha rilevato che la società Neapolis Mugnano S.r.l. non ha ancora adempiuto all’adeguamento del proprio impianto sportivo alle normative vigenti. Pertanto, vista la richiesta della società Neapolis Mugnano S.r.l. ed il provvedimento del Prefetto della Provincia di Napoli, ha disposto che la gara Neapolis – Avellino in programma domenica 30 gennaio, venga disputata a Mugnano di Napoli, Stadio Comunale “A.Vallefuoco”, a porte chiuse , con inizio alle ore 14,30. Il Catanzaro ha ceduto l'esperto difensore Giovanni Di Meglio al Neapolis Mugnano con la formula del prestito. Il trentacinquenne di Ischia ha già raggiunto la sua nuova squadra: il club giallorosso diminuisce così il monte ingaggi liberandosi di uno dei contratti più onerosi. RS

Sono ripresi nel pomeriggio di ieri gli allenamenti in casa Campobasso che ha svolto la seduta presso i campi di calcetto di Galasso. La neve sta condizionando il regolare svolgimento del lavoro, ma si stanno adottando soluzioni alternative. Oggi i rossoblù si alleneranno sul campo di Guardialfiera e domani affronteranno in amichevole la locale formazione sempre sul rettangolo da gioco del centro molisano. Ancora non ci sono programmi stabiliti per venerdì e sabato, in attesa dell’eventualità che uno dei due antistadi di Selva Piana possa essere sgomberato dalla neve. Ieri pomeriggio il gruppo ha lavorato al gran completo e si sono ag-

giunti all’organico altri due elementi che resteranno in prova alcuni giorni. Si tratta del giovane Zero, classe ’92, già con il Campobasso ad inizio stagione durante il ritiro: successivamente è stato alla Cisco Roma, società che ora lo ha rigirato ai rossoblù. Presente ieri anche un attaccante argentino, consigliato al presidente Ferruccio Capone: si tratta di Federico Cataruozzolo, classe ’87, proveniente dall’Avellino. Con la società irpina, però, è stato impiegato solo nella Berretti. I due elementi saranno visionati per pochi giorni e, al massimo entro giovedì, si deciderà sul loro futuro: sembra, comunque, che non abbiano convinto lo staff tecnico che

Marco Sebartoli li dovrebbe rispedire al mittente. Sebartoli, invece, sta convincendo e dovrebbe essere tesserato prima del match di Lamezia. Alla seduta di ieri è stato presente anche il direttore sportivo Luigi Molino che poi si è recato, con mister Cosco, all’incontro con il presidente Ferruccio Capone presso il Don Guglielmo, summit di cui riferiamo in apertura. dim


S P O RT SERIE D - COPPA ITALIA

Il Trivento a caccia della semifinale La squadra di Favo questo pomeriggio a Santarcangelo tenterà di raggiungere la storica impresa

Mariosi portiere gialloblù L’Atletico Trivento è tra le miglioro otto squadre d’Italia e questo rappresenta già un grandissimo traguardo per il team del presidente Edoardo Falcione e per una piccola realtà del Molise che si sta facendo strada nel calcio interregionale. Nonostante questo i gialloblù faranno di tutto affinché il loro sogno possa continuare e questo pomeriggio a Santarcangelo di Roma-

gna la squadra di Massimiliano Favo proverà il colpaccio, tentando l’accesso alle semifinali della Coppa Italia di serie D. Per il momento solo due formazioni hanno messo al sicuro la qualificazione: si tratta di due squadre che hanno calcato per anni i campi professionistici, vale a dire la Turris ed il Perugia che ai quarti hanno avuto la meglio rispettivamente sulla Sibilla Bacoli ed il Chioggia. Oltre al Trivento, impegnato questo pomeriggio in casa del Santarcangelo, oggi sarà la volta anche di Aquanera- Ponte San Pietro. Per quanto riguarda l’impegno dei gialloblù molisani, la gara odierna si preannuncia davvero insidiosa: Gugliemi e soci se la vedranno contro la terza forza del girone F, una squadra che è reduce in campionato da ben dodici risultati utili consecutivi(l’ultima sconfitta risale al 7 novembre scorsi in casa contro il Canistro) e tra questi figurano i pesanti successi raccolti nell’ordine contro il Bojano(2-1), lo stesso Trivento(40) ed Agnone( 2-0). Una squadra quella romagnola che in casa è quasi imbattibile: ha infatti collezionato nove vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta e può vantare, tr l’altro, il primato di miglior difesa d’Italia, tra le 168 squadre

CLASSIFICA

Il Perugia e la Turris già in semifinale Gara 1 Aquanera - Ponte S.Pietro I. (oggi) Gara 2 Perugia - Chioggia 1-0 Gara 3 Santarcangelo - Atletico Trivento (oggi) Gara 4 Turris - Bacoli Sibilla 4-2

Un recupero nel girone F Sempre questo pomeriggio, con fischio d’inizio fissato alle 14.30, è in programma il recupero. Valevole per la seconda giornata di ritorno, tra la Renato Curi Angolana ed il Luco di D infatti ha subito in ventiquattro gare solo undici gol. Per l’occasione Massimiliano Favo potrà contare sulla rosa al completo per cercare di sbancare il campo romagnolo e riscattarsi da un girone di andata decisamente al di sotto delle aspettative

Canistro che sarà diretta da Emanuele Mancini della sezione di Fermo. Gli abruzzesi sono chiamati a riscattare il pesante 3-1 incassato nella gara di andata. per una squadra costruita con ben altre ambizioni che quelle di lottare per la salvezza. Arbitro dell’incontro sarà Matteo Milani di Verona coadiuvato dagli assistenti di linea Riccardo Salmaso di Portogruaro e Enrico Caliari di Legnago; la vincente af-

Teramo Calcio* Rimini Santarcangelo Forlì Jesina Santegidiese* Real Rimini Civitanovese Recanatese* Sambenedettese R.C. Angolana Olympia Agnonese* Luco Canistro Atletico Trivento* Atessa Val di Sangro* Venafro Bikk. Fossombrone Miglianico Cesenatico Bojano*

51 49 44 38 38 38 37 35 33 33 32 31 29 28 27 23 20 19 18 8

*Una gara in meno

fronterà nel turno successivo la Turris. In caso di parità al termine dei '90 minuti si effettueranno i calci di rigore. Le semifinali si giocheranno in gare di andata e ritorno in programma rispettivamente il 17 febbraio e 17 marzo. ANPA

Il cammino delle squadre in coppa SANTARCANGELO

TRIVENTO

Primo Turno 29-08-2010 Santarcangelo - Real Rimini 3-0

Primo Turno 29-08-2010 Olympia Agnonese - Atletico Trivento 0-2

Trentaduesimi di Finale 16-09-2010 Russi - Santarcangelo 1-1 (4-5 dcr)

Trentaduesimi di Finale 16-09-2010 Atletico Trivento - Teramo 3-2

Sedicesimi di Finale 14-10-2010 Virtus Castelfranco - Santarcangelo 0-0 (4-5 dcr)

Sedicesimi di Finale 14-10-2010 Sporting Terni - Atletico Trivento 3-4

Ottavi di Finale 25-11-2010 Santarcangelo - Sansepolcro 1-1 (6-5 dcr)

Ottavi di Finale 25-11-2010 Atletico Trivento - Guidonia 3-0

CALCIO A 5 UNDER 21

La Scarabeo vince anche il derby

Domenica si è giocata la terza giornata di ritorno del campionato nazionale Under 21, e la rappresentativa della Scarabeo Calcio a 5 Venafro ha affrontato a Campobasso i cugini della Polisportiva Chaminade: al termine di una bella gara, molto intensa, i ragazzi di Mister Terenzi portano a casa l'intera posta in palio, vincendo per 6 a 4, e conservano, così, il vertice solitario della classifica e l'imbattibilità. Felice per la nona vittoria consecutiva il Mister della Scarabeo Venafro, Luca Terenzi, così commenta la gara: “Una bella partita, anche se noi non siamo partiti bene: abbiamo trovato difficoltà sulla

strada e per questo siamo arrivati in ritardo, per cui i ragazzi non hanno potuto effettuare il 'giusto' riscaldamento. Per fortuna poi, abbiamo progressivamente cominciato ad 'ingranare', a dettare i tempi, e così abbiamo costruito tante occasioni da goal, con le quali avremmo potuto chiudere già prima la partita. I ragazzi si stanno comportando benissimo e i risultati finora prodotti sono eccezionali, anche perché abbiamo dovuto spesso fare i conti con le assenze: anche oggi mancava Martellino, che è fondamentale per dare ordine al reparto difensivo. Con questa sono nove gare che vinciamo consecutivamente, e speriamo di continuare così,

per giocarci la prima posizione con il Pescara. Non sarà facile conservare la testa del girone fino alla fine, visto che dobbiamo andare a Pescara, e loro hanno preso tre stranieri proprio perché ambiscono a vincere il titolo nazionale. Noi ce la metteremo tutta e, in sincerità, ci crediamo nel poter conquistare con pieno merito la bellissima soddisfazione di arrivare primi nel girone!”. Infatti il Pescara continua ad essere staccata di due punti dalla Scarabeo Venafro, avendo vinto con un netto 5 a zero a Chieti. Rinviate per neve le gare dell'Isernia Calcio a 5 e del Torremagliano.


S P O RT L’APPUNTAMENTO

Coni, domani la consegna di medaglie e stelle A Campobasso verranno premiati atleti, società e dirigenti che hanno brillato nella passata stagione sportiva Domani sera, alle ore 18.00, nella sala Riunioni del CONI in Via Carducci a Campobasso, si terrà la cerimonia ufficiale di consegna delle Stelle al Merito Sportivo e delle Medaglie al Valore Atletico assegnate dal CONI. La Stella al Merito Sportivo è un'onorifrcenza del CONI con tre gradi: d'oro, d'argento e di bronzo. Può essere concessa alla bandiera di un ente sportivo, a un dirigente o a personalità sportive straniere che, con continuità, abbiano contribuito alla difussione dell'attività agonistica. L'assegnazione dell'onoriftcenza è attribuita annualmente dalla Commis-

sione Benemerenze Sportive del CONI. Per l'anno 2008, per la provincia di Campobasso riceveranno la Stella d'Argento al Merito Sportivo Antonio Farina della Federazione Italiana Tiro a Volo e Quirino Lommano della Federazione Italiana Judo Lotfa Karate ArtiMarziali e riceveranno la Stella di bronzo al Merito Sportivo Gaetano Di Toro per il Tennis-Tavolo, Roberto Salvatore della Federazione Medico Sportiva Italiana e Alfonso Sticca per il calcio. La Medaglía aI valore atletico è un'onorifrcenza conferita dal CONI a tutti gli atleti nazionali che hanno riportato una vittoria

o un piazzamento importante in una disciplina olimpica o in un campionato nazionale, o che abbiamo conquistato un primato nella loro specifica disciplina. L'Ufficio delle Benemerenze Sportive del CONI ha deciso di assegnare le Medaglie al Valore Atletico per I'anno 2008, con approvazione della Giunta Nazionale CONI. In base al vigente regolamento per le Onorificenze Sportive, la Medaglia può essere concessa allo stesso atleta una sola volta per ogni distinto grado (oro, argento e bronzo). Per la provincia di Campobasso riceverà la Medaglia di Bronzo al Valore

Tra i premiati ci sarà anche Andrea Lalli Atletico Andrea LaIIi, l'atleta di Campochiaro plurititolato campione della corsa campestre. La cerimonia sarà presieduta da Antonio Rosari, Presidente del Comitato Provinciale CONI di Campobasso. Saranno presenti le autorità politiche, istituzionali e sportive.

CO.RE MOLISE

ATLETICA LEGGERA

Riconoscimenti per i migliori piloti del 2010

A Ponticelli pioggia di titoli per la Polisportiva Molise

Nonostante le avverse condizioni climatiche, domenica scorsa presso la Sala della Costituzione della Provincia di Campobasso, il Comitato Regionale Molise della Federazione Motociclistica Italiana, ha premiato i piloti che si sono distinti nella stagione sportiva 2010. In occasione della Cerimonia di Premiazione dei Campioni Regionali, organizzata con il supporto del Motoclub Sant'Elia, della ditta VBikestore.it e la Concessionaria Famoto, sono stati consegnati anche numerosi riconoscimenti alle aziende che hanno supportato la struttura regionale e alle persone che hanno collaborato attivamente alla promozione dello sport nella re-

gione. Le medaglie sono state consegnate anche agli accompagnatori e i piloti della squadra del Trofeo delle Regioni Enduro, per ricordare ancora una volta l'impegno dimostrato nella trasferta di Matelica, in rappresentanza del Molise. Presente tra gli ospiti Emanuele D'Artibale, preparatore atltetico del Settore Tecnico Federale, il quale ha brevemente illustrato l'importanza di una giusta preparazione atletica sia in gara che in allenamento. La manifestazione si è conclusa con la presentazione del nuovo Motoclub di Termoli, già conosciuti con il nome di Road Eaters e coordinati dal Presidente Lucio Mariano.

Un momento della cerimonia

Pioggia di Titoli per la polisportiva Molise ai Campionati Regionali Individuali Indoor. Napoli (Ponticelli) 22 e 23 Gennaio 2011 – Nella due giorni partenopea sono ben 7 i Titoli Regionali della categoria Allievi per gli atleti di Bussone, ma occorre evidenziare soprattutto i riscontri cronometrici e le misure ottenute, tutte di valore assoluto. A laurearsi Campione Regionale sono stati: Riccardo Iacovelli nei mt. 60 con il tempo di 7”63 e nel getto del peso con mt. 9,97; Antonio Di Soccio, all’esordio nella distanza dei Mt. 400, con il tempo di 55”52; Marco Pinto, anch’egli la

prima volta sulla distanza dei mt. 3.000, con il tempo di 9’46”01; Nico Alfieri nel Lungo con la misura di mt. 5,36; Claudio Di Lallo nel Triplo con la misura di mt. 11,26. In ultimo, da sottolineare la strepitosa prestazione della staffetta 4 x 1 giro composta dal collaudato qurtetto Antonio Di Soccio, Riccardo Iacovelli, Tiziano Presutti ed Andrea Di Giacomo, che chiude con il tempo di 1’19”91, stravincendo la categoria Allievi, e piazzandosi al 4° posto della classifica Assoluti, mettendosi alle spalle numerosi “blasonati” quartetti delle società campane presenti alla rassegna.

In Campania buone prove anche per la Virtus Domenica scorsa mentre il capoluogo era sommerso di neve sette atleti Virtusini accompagnati da tre accompagnatori si sono recati nel Pala-indor di atletica leggera ai Napoli nel quartiere di Ponticelli. Qui i valorosi atleti molisani hanno portato alto il nome della società giallo blu e della regione Molise battendo tutti i pronostici e tutti i migliori risultati individuali. Possiamo notare anche risultati di spessore nazionale infatti la marciatrice Francesca Rossodivita è riuscita a conseguire il tempo

minimo per la partecipazione hai prossimi campionati Italiani. Questii singoli risultati: Liliana Iafigliola: lungo promesse 5.38m 2^, Giulia Venditti: marcia allieve 3 km 22'06'' 10^; Francesca Rossodivita: marcia allieve 3 Km 16'27''90 5^(MINIMO PER I CAMPIONATI ITALIANI),Francesca Bonifacio: marcia juniores 3km 19'08'' 8^; Luca Vecchione: marcia juniores 5 km 26'59'' 8^, Lorenzo Buonviaggio: 1500 m allievi 4'48'';Manuel Colangelo: 1500 m juniores 4'18'' .



lagazzettadelmolise260111a