Page 1

ANNO IV - N° 146 - SABATO 25 GIUGNO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO AD ANTONIO DI PIETRO

Chi pensava che avesse smesso i panni dell’oppositore intransigente e senza sconti, dovrà ricredersi. Il leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, ha chiesto lumi al ministro dell’Economia e a quello della Salute sui 9,5 di euro stanziati dal governo in favore delle popolazioni colpite dal terremoto e dall’alluvione. L’ex pm, nella sua interpellanza, ritiene infatti che i fondi sarebbero stati utilizzati per interventi che riguardano ben altri settori, lasciando i residenti delle aree colpite ancora nell’incertezza e alle prese con una ricostruzione che va avanti a tappe forzate. E al Tonino nazionale, vero “cane da guardia” del governo Berlusconi, non può che andare il nostro oscar del giorno.

IL TAPIRO DEL GIORNO A GINO DI BARTOLOMEO

Giovani al lavoro, un affare di famiglia Si torna a parlare del canile di Santo Stefano. Questa volta per l’annunciato sciopero degli operai che nella struttura ci lavorano. I dipendenti della Gener service lamentano un ritardo nel pagamento del loro stipendio. Tanto che ieri c’è stato anche un vertice in prefettura. Il problema a monte però l’ha creato il Comune di Campobasso che ha appaltato il servizio alla ditta ma che pare risulti inadempiente. E pure di parecchio. A pagare le conseguenze, inutile sottolinearlo, sarebbero ancora una volta i poveri animali ospitati nel lager di Santo Stefano

CAMPOBASSO

CAMPOBASSO

MONTENERO DI B.

Fiamme gialle, continua la lotta agli evasori Già 29 le persone individuate nel 2011

Caso Di Paolo, il pm integra il capo d’imputazione Ora si rischia l’ergastolo

Si ribalta col trattore Salvato in extremis un giovane agricoltore

A PAG. 7

A PAG. 7

A PAG. 17

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO L’interrogazione del presidente Idv, Di Pietro, sui 9,5 milioni di euro destinati inizialmente alla ricostruzione e poi trasferiti dal governo su altri settori

Sisma e alluvione, i fondi molisani usati per fare altro CAMPOBASSO - Il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al ministro dell’Economia e delle Finanze, oltre che al ministro per la Salute, per chiedere numi rispetto ai fondi statali, circa 9,5 milioni di euro, destinati al ripristino delle normali condizioni di vita delle popolazioni interessate dai fenomeni del terremoto del 2002 e dell’alluvione del 2003, che però - come si legge nel testo dell’interpellanza - sarebbero stati utilizzati per interventi che riguardano tutt’altri settori che esulano in modo assoluto dall’originaria destinazione. Come è noto il Molise, nel corso degli ultimi anni, è stato colpito da una serie di calamità naturali, rappresentate in particolare dal terremoto del 31 ottobre 2002 e dall’alluvione del gennaio 2003. Frane, smottamenti, inondazioni, ingenti danni alla viabilità, alle infrastrutture ed al patrimonio edilizio pubblico e privato, oltre che gravi difficoltà al tessuto economico e sociale delle zone interessate sono stati l’ovvia conseguenza. Come pure la nomina del presidente della Regione Molise, Michele Iorio, a commissario. Con una serie di provvedimenti adottati dal governo,

poi, sono stati previsti interventi urgenti – come lo stanziamento di risorse economiche e contributi – per favorire il ritorno alle normali condizioni di vita delle popolazioni interessate. La giunta molisana, dopo la fine dell’emergenza, ha ravvisato la necessità di organizzare una propria struttura in grado di garantire la continuità dell’azione amministrativa necessaria per far fronte alle criticità prodotte dalle calamità naturali affidando tutto alle Protezione civile. Di Pietro nella sua interrogazione rileva che “da, circa tre anni, il governo non trasferisce più alla Regione Molise risorse economiche per il completamento della ricostruzione post sisma e post alluvione, risalendo gli ultimi finanziamenti statali agli anni 2006-2008”. Quando lui era ministro alle Infrastrutture. “Gli interventi di ricostruzione post sisma – scrive - sono ancora fermi a poco più del 20%, men-

tre per quelli post alluvione non si ha (addirittura) un dato preciso. Molti molisani, soprattutto anziani, sono ancora costretti, a distanza di dieci anni, a vivere negli alloggi provvisori e che decine di aziende, in particolare agricole, danneggiate dall’alluvione non hanno ancora percepito i finanziamenti impegnati. E’ a conoscenza il governo del fatto che parte delle risorse (circa 9,5 milioni di euro) stanziate dello Stato per far fronte all’emergenza post sisma e post alluvione, che ha colpito la regione Molise negli anni 2002-2003, sono state impiegate per interventi che riguardano tutt’altri settori e che esulano in modo assoluto con l’originaria destinazione? Ha intenzione di intraprendere iniziative, e se si quali? AD

Pietracupa scrive a Berlusconi Le richieste del vice presidente della Regione al premier: autostrada, nuova linea ferroviarie e un piccolo aereoporto

CAMPOBASSO – Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera che il vicepresidente della Regione Molise, Mario Pietracupa ha inviato al presidente del Consiglio del ministri, Silvio Berlusconi, a proposito della questione Lega. Ecco il testo: “Preg.mo Sig. Presidente, prendo spunto dalle recenti vicende che vedono una parte politica della coalizione di centro destra avanzare richieste di decentramento di sedi ministeriali per sottoporLe alcune istanze che per noi Molisani sono diventate di fondamentale impor-

tanza. Occorre realizzare subito un'autostrada, una nuova linea ferroviaria degna di tale nome, un aeroporto di medie dimensioni, e non intendiamo subire tagli orizzontali su alcun servizio essenziale, iniziando dalla sanità, che oggi garantisce l'esistenza di una comunità che per i numeri meriterebbe, per la salvaguardia della specie, la tutela dell'UNESCO. Fatto questo, non avremmo difficoltà a sederci intorno ad un tavolo, con pari dignità ed opportunità, per programmare il nostro futuro insieme alle altre regioni. Noi Molisani, che viviamo su un territorio difficile, che Lei ben conosce, siamo gente onesta, laboriosa, seria e dignitosa, crediamo nell'Unità del Paese e abbiamo forte in noi il senso di appartenenza. Non possiamo più tollerare, però, che chi fa più capricci la spunti, mettendo a rischio un progetto

che faticosamente mira ad esaltare la sussidiarietà, la solidarietà ed il principio di fare squadra per essere competitivi ed affrontare i momenti più difficili. Chi crede di trarre profitto da situazioni estemporanee per minare alla base le Istituzioni, innanzitutto non ha capito che privilegiare un'area geografica a danno di altre, tra l'altro per mera attività propagandistica, può scatenare reazioni imprevedibili. Questo irresponsabile comportamento trascinerebbe tutti nel baratro. Significherebbe non aver tratto insegnamento dalla crisi internazionale che, senza preavviso, ha coinvolto tutti, anche quelli che presuntuosamente credevano di non subirne conseguenze. Siamo convinti che il vero senso del Federalismo è quello di esaltare le peculiarità a livello locale e non di decretare la condanna a morte dei più deboli. Qualora,

però, si rendesse necessario mettere in campo ognuno le proprie risorse per essere egoisticamente autosufficienti, siamo pronti anche a questo. Agli amici Governatori della Puglia e della Campania, allora, preannunciamo che potremmo non fornire più l'acqua che attualmente attingono dalle nostre fonti. Tra l'altro non ci viene remunerata adeguatamente (in alcuni casi ci sono contenziosi mostruosi) e l'indiscriminata captazione è sicuramente concausa del nostro dissesto idrogeologico. Come dire: piove sul bagnato. Se il nostro deve essere il Paese delle prepotenze e degli egoismi, come vede, si potrebbero innescare reazioni a catena che minerebbero non solo l'assetto istituzionale, ma coinvolgerebbero la gente inducendola alla disperazione. Vorrei proprio vedere, allora, quale sarebbe, di fatto, la diffe-

renza tra il Nord ed il Sud. L'unica certezza sarebbe quella di aver distrutto tutto. Bella soddisfazione! Presidente, andando oltre le provocazioni, La prego di non cedere sulla linea della fermezza e non consentire a nessuno di mettere a repentaglio, nel centocinquantesimo anniversario dell'Unità di Italia, che è il nostro Paese come la bandiera tricolore è la nostra bandiera, quel senso di unità ed appartenenza che per i cittadini responsabili è motivo di orgoglio. I cittadini osservano con attenzione ogni evento e sapranno esserLe grati se oggetto di discussione sarà il rafforzamento del sistema economico del Paese, il rilancio dell'economia, il ridare speranze alle giovani generazioni seguendo un principio di meritocrazia. Parliamo insomma di elementi qualificanti... isoliamo chi vuole dividerci e pensa solo al folklore. Con ossequio”.


PRIMO PIANO Romano, il moralizzatore che non disdegna i soldi della Regione CAMPOBASSO – Come molti suoi colleghi, anche il consigliere regionale, Massimo Romano, avrebbe voluto fare il politico e il professionista. Tanto che qualche anno fa fece domanda per accedere ai finanziamenti regionali della prima annualità del bando Giovani al lavoro. Un concorso riservato ai ragazzi tra i 18 e i 35 anni che desiderino iniziare un’attività imprenditoriale con un contributo statale a fondo perduto. Romano, che nel 2005 si è brillantemente laureato a Bologna in Giurisprudenza, avrebbe volentieri aperto così il suo studio. Ma fu escluso dal finanziamento (quelli della prima annualità erano di 20mila euro) perché non ancora in possesso dell’iscrizione all’albo professionale. La Regione non poteva certo sovvenzionare un’attività che di fatto il giovane rampollo della famiglia Romano (una di

quelle parecchio potenti a Bojano) non avrebbe potuto esercitare. Massimo si è così dedicato interamente all’attività politica prima nell’Italia dei valori (partito che lo ha eletto a palazzo Moffa nel 2006) e oggi nel suo movimento Costruire democrazia di cui è il presidente. A provare ad accedere a quei fondi ha tentato poi suo fratello Luca. Anche lui giovane ram-

pollo, laureato benissimo in architettura, ma pare privo dell’abilitazione. Sfumato il sogno di uno studio da aprire ancora una volta con i soldi del bando Giovani al lavoro (nel 2008 il contributo massimo che si poteva richiedere era di 30mila euro), Luca ha optato per le elaborazioni grafiche. Un posto dove chi non ha molta dimestichezza con il pc può commissionare il lavoro a terzi. In questo caso il finanziamento è stato concesso. Prima di versare il contributo però, gli uffici competenti della Regione fanno i dovuti controlli per accertare se la fatturazione prodotta corrisponda effettivamente alla realtà. Stando ai rumors

Luca si sarebbe appoggiato per il suo studio nella sede di Cesare Romano. Il padre. Ma al di là delle indiscrezioni, la cosa rilevante è che Romano (Massimo) che tanto critica la Regione Molise, non si fa scrupoli più di tanto a usufruire

Centrosinistra, l’unità è ancora possibile CAMPOBASSO – Potrebbe svelare qualche mistero anche oggi a Montenero di Biasaccia dove il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, incontrerà la stampa per parlare della situazione nazionale e locale. Che come è noto sono strettamente connesse. La stessa decisone dei dipietristi di non partecipare alle primarie del centrosinistra in programma per l’11 settembre è uno strascico dei rapporti che l’ex pm intrattiene a Roma con il segretario nazionale del Pd. Pierluigi Bersani, perennemente in bilico tra la voglia di buttarsi al centro (vedi alleanza con Casini e con la Lega) e quella che invece reclama la base (stare con Sel e Idv che probabilmente è la scelta ideologicamente più saggia), non ha fatto ancora chiarezza. E se Bersani temporeggia, anche Di Pietro in Molise fa altrettanto. Ieri in una nota stringata è stata annunciata la riunione del coordinamento regionale del partito

in programma lunedì pomeriggio a via Gorizia “per tracciare le linee guida che dovranno portare all’elaborazione del programma elettorale sul quale l’Idv Molise chiederà il confronto con i cittadini e con altre forze politiche”. Con le altre forze politiche cosa può significare? Forse che l’unità del centrosinistra in regione in vista delle regionale di novembre è possibile. Non è un mistero che Di Pietro, pur non avendo tanta voglia di correre alle primarie, non escluda un rientro nella coalizione dopo che si saprà il nome del candidato governatore. Certo se uscisse un Massimo Romano o un Nicola D’Ascanio la faccenda si complicherebbe. Tonino – stando ai rumors - non desidera dare il suo sostegno a due ex militanti del suo partito. Ma chissà che con un D’Alete, un D’Ambrosio o un Frattura la convivenza possa essere più pacifica. AD

dei vantaggi che la stessa offre per far decollare l’economia molisana e supportare i giovani che non hanno tanti soldi per avviare un’impresa. E forse quest’ultimo non è il caso dei fratelli Romano. I.A.


REGIONE Si è chiusa ieri la due giorni del I forum nazionale al quale hanno partecipato diversi operatori dalle altre regioni

Polizia locale, proposta di legge sulle associazioni tra Comuni L’assessore Muccilli ha ricevuto una targa per le attività organizzate CAMPOBASSO – Si è chiusa con successo anche la seconda giornata dei lavori del I forum nazionale delle Polizie locali d’Italia. Ai responsabili della Municipale di Campobasso, Isernia, Termoli è stata illustrata la proposta di legge sull’associazionismo dei Comuni dal presidente della I commissione regionale, Antonino Molinaro. In precedenza, si è tenuta la tavola rotonda dedicata a materie tecniche e soprattutto incentrata intorno alla professionalità del vigile ed alla legislazione in materia. In apertura, è stato proiettato

un brano di un cortometraggio realizzato dal regista Gianni Musacchio, originario di Ripalimosani e nipote di Nicola Siciliano, vigile urbano del paese. L’assessore regionale, Salvatore Muccilli, ha ricevuto una targa da Luigi Gambino, direttore de “La voce del vigile urbano” per l’impegno sul forum e per le attività del suo assessorato. L’avvocato del foro di Firenze, Fabio Piccioni ha relazionato sulla difficoltà di agire sulla strada, di applicare sanzioni amministrative e giustificare sanzioni penali. La parola è poi passata a Pietro Caimmi diret-

tore Commerciale della società Alcoltest marketing Italia, che ha trattato i metodi di rilevamento nei controlli operativi della Polizia locale per i conducenti sotto effetto di alcol o stupefacenti. Il consulente per la sicurezza, Achille Benedetti, ha tenuto un intervento sulla disciplina sulla videosorveglianza alla luce del provvedimento dell’8 aprile 2010 del Garante della privacy. Il comandante della Municipale di Reggio Calabria, Alfredo Priolo, ha posto l’attenzione sul contratto della riforma Brunetta, sulla ge-

stione delle risorse umane, che deve avvenire tenendo alla trasparenza, alla credibilità, al miglioramento unito ala capacità di guardare criticamente al proprio operato. Barbara Riva, sociologa esperta in sicurezza stradale, urbana e comunicazione ha posto l’accento sul “saper ascoltare” in quanto la Municipale è il primo corpo militare che viene chiamato a risolvere molti dei problemi della comunità sociale. Ha chiuso i lavori Franco Mancini, avvocato del Foro di Campobasso, evidenziando che i corpi di Polizia municipale vengono convocati a funzioni anche di controllo del territorio dal punto di vista fiscale nella lotta all’evasione.

Fidapa, Marilena Salvia è la nuova presidente Definito anche il direttivo. La neo eletta: lavorerò con tenacia ed entusiasmo CAMPOBASSO – È Marilena Salvia la presidente della sezione di Campobasso della Fidapa (Federazione italiana donne arti professioni affari) per il biennio 2011-2013. La sua vice sarà Michela D’Alessio; la segretaria sarà Iolanda Palazzo, la tesoriera Mena Cirelli, i revisori dei conti Carmela Di Vico, Alma Sorgi e Mariangiola Concesi e le consigliere saranno Elsa Cosco, Antonella De Rubertis, Giuliana Di Corpo e Wanda Lanza. Lo scrutinio, diretto dalla past president, Fernanda D'Onofrio Sabatini e dalla rappresentante del distretto Fidapa sud-est, la tesoriera Rosa D'Onofrio, si è svolto nella caserma Pepe. “Ringrazio tutte le socie che hanno

4 ANNO IV - N° 146 SABATO 25 GIUGNO 2011

fatto convergere unanimemente sulla mia persona la propria preferenza – ha detto la neo presidente Salvia –. La vita è un percorso nel quale occorre far emergere i valori positivi relativi ai diversi aspetti sociali, ambientali e relazionali e coltivare il rispetto di essi anche attraverso un’associazione come la Fidapa che è un movimento di opinione indipendente”. La stessa Salvia, poi, ha tracciato un quadro e i numeri dell’associazione: “La Federazione persegue i suoi obiettivi senza distinzione di etnia, lingua e religione, e ha, in Italia, circa 12mila socie e 287 sezioni su tutto il territorio nazionale, a loro volta raggruppate in 7 distretti; è cofondatrice e affiliata alla federazione in-

ternazionale Bpw (Business and Professional Women). È per me un grandissimo onore ricoprire questo incarico – sottolinea – ed è attraverso le sue potenzialità, nonché grazie all’amicizia e alla solidarietà delle socie, delle quali ho sempre avuto prova in questa sezione, che ritengo di poter portare all’Associazione un contributo di idee e di mettere a disposizione ciò che sono e ciò che ho, dedicando ad essa molto del mio tempo, il mio impegno morale, le mie e le nostre azioni. Il mio primo impegno – conclude Salvia – è lavorare con la tenacia e l’entusiasmo che hanno sempre contraddistinto la mia etica professionale e la mia attività associativa per realizzare le dichiarazioni programmatiche e dimostrare la coerenza tra le intenzioni, le idee ed i fatti”. Il passaggio di consegne avverrà a settembre nel corso di una cerimonia ufficiale.

Intercettazioni, Bersani pone limiti

Rifiuti: Calderoli, no a decreti truffa

ROMA - Il Pd e' favorevole ad una riforma delle intercettazioni che vieti la pubblicazione di quelle irrilevanti, ma che mantenga questo strumento di indagine per i magistrati. Lo ha detto il segretario del Pd, Bersani, che ha salutato positivamente la rinuncia da parte del ministro Alfano ad un decreto in favore di un disegno di legge: 'Noi abbiamo una posizione sul tema delle intercettazioni ed abbiamo gia' depositato una proposta di legge a firma Finocchiaro'.

MILANO - ''Su una cosa vogliamo essere chiari, sulla questione rifiuti non accetteremo decreti truffa, senno' volano le sedie, lo abbiamo detto a Berlusconi e a Letta'': lo ha detto il ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli, interpellato dall'Ansa sulla questione rifiuti a Napoli. ''Nessuno pensi di usare trucchi o truffe - ha aggiunto il ministro - altrimenti la risposta che daremo sara' la stessa che abbiamo gia' dato.


REGIONE Il ministero: aumenti dello 0,15 e dello 0,30% per il 2011 D’Alete e Nagni: situazione disastrosa, nessuna sorpresa

Irap e Irpef, i molisani pagheranno più di tutti CAMPOBASSO – Irap e Irpef più care per i contribuenti molisani nel 2011 insieme a calabresi e campani. L’aliquota dell’imposta regionale sulle attività produttive aumenta di 0,15 punti percentuali e l’addizionale regionale all’Irpef dello 0,30%. La misura è prevista dalla legge 191/2009 (articolo 2, comma 86), per un disavanzo nei conti della sanità che vale 98,3 milioni. A questa conclusione – fa sapere il ministero dell’Economia – è arrivata la riunione congiunta del Tavolo tecnico per la verifica degli adempimenti regionali con il comitato permanente per la verifica dei livelli essenziali di assistenza nelle riunioni del 31 maggio scorso con riferimento alla verifica dei risultati d’eser-

cizio 2010. Il provvedimento dispone anche il blocco automatico del turn over del personale del servizio sanitario regionale fino al 31 dicembre 2013 e il divieto di effettuare spese non obbligatorie per lo stesso periodo. L’Agenzia delle Entrate, inoltre, comunicherà le modalità di calcolo dell’acconto Irap da effettuarsi nello stesso anno d’imposta 2011 tenendo conto della maggiorazione di aliquota. Le reazioni all’ennesima stangata fiscale per i molisani non si fanno attendere. Il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Antonio D’Alete, che si chiede “quanto deve costare ai cittadini molisani lo sfascio prodotto dalle classi politiche del centrodestra che ci governano da ben dieci

anni? Una situazione disastrosa se consideriamo che il Molise, sempre a causa del debito sanitario, ha anche le accise sui carburanti più alte d’Italia. Una condizione – conclude D’Alete – che il commissario straordinario, Michele Iorio, non è stato in grado di far rientrare”. Preoccupato anche il commento del capogruppo della minoranza alla Provincia di Campobasso, Micaela Fanelli: “È gravissimo per le famiglie in un momento di crisi, nonché insopportabile e pesante per il rilancio del mondo delle imprese. Se un cittadino molisano – spiega la Fanelli – è costretto a svuotarsi le tasche, non vediamo il modo in cui riuscirà ad arrivare alla

fine del mese. E la ripresa economica è praticamente, purtroppo, ancora congelata”. Duro, infine, anche il commento del coordinatore regionale dell’Idv, Pierpaolo Nagni: “Un aumento che ha un sapore ancora più amaro se si pensa che è il frutto di una politica degli sprechi cui la classe dirigente che governa la Regione non accenna a voler rinunciare” e che, tuttavia, non genera “nessuna sorpresa per le conseguenze del mancato raggiungimento degli obiettivi fissati nei piani di rientro per il disavanzo sanitario”. Adimo

Lunedì il vescovo celebrerà una messa di suffragio per mamma Albina in cattedrale

Bregantini ringrazia i cittadini CAMPOBASSO - Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di ringraziamento di padre Giancarlo Bregantini ai molisani per la vicinanza espressa dopo la scomparsa della mamma. Nel ricordare che lunedì alle 19 ci sarà una messa di suffragio in cattedrale, il vescovo scrive: “Carissimi, voglio dirvi grazie con tutto il cuore per la vicinanza e la premura che avete avuto nei miei confronti e in quelli della mia famiglia, durante questi giorni di lutto per la scomparsa di mia mamma Albina. Grazie a quanti hanno condiviso questo dolore con me, nella preghiera. Mi sono sentito accompagnato e sorretto dalla vostra solidale e affettuosa presenza. Il tutto suggellato nella comunione con Gesù che ha

condiviso egli stesso la nostra esperienza umana di dolore, assumendola tutta su di sé. E come non sentire il nostro Signore “commuoversi”, “avere compassione” di fronte al nostro pianto! “Mosso a compassione, stende la mano (Mc 1,41)…e ci dice di non piangere” (Lc 7,13). Così, da questa dolcezza di Gesù mi sento avvolto e confortato per vivere questo momento di distacco con fede nella Sua Risurrezione. E tramite il vostro starmi accanto, voglio confermare la risposta alla domanda di San Paolo: “Nella comunità cristiana è più importante il profeta o colui che parla le lingue?”. E rispondere con lui che "è più importante colui che ama" (cfr. 1 Cor 13,1). Perché è l’amore verso l’altro che ci rincuora per farci diventare sempre più

amici del Signore Gesù che, come servo degli uomini, conobbe il nostro patire. Il dolore, infatti, se vissuto insieme diventa “luogo” per la maturazione alla carità più grande. E dentro queste lacrime traiamo la speranza che “Dio le asciugherà dal nostro volto” perché Cristo ha bevuto il calice del dolore per farci scoprire l’amore del Padre, la funzione salvifica della Croce che il Suo amore affonda nella terra mentre protende al cielo. Guardo allora alla vita terrena vissuta di mia madre con grande gratitudine nel cuore, perché lei per me è stata sostegno, conforto, forza, nido sicuro e come figlio la affido alle braccia di Maria che con la sua tenerezza intercede per la nostra pace”.


CAMPOBASSO

Processo Di Paolo, Ciarlitto e Vincelli rischiano l’ergastolo Ieri il pubblico ministero Venturi ha chiesto l’integrazione del capo di imputazione

Oltre che di omicidio volontario, occultamento e simulazione di reato, per il pubblico ministero Luca Venturi, Domenico Ciarlitto ed Anna Vincelli sarebbero colpevoli anche di dolo intenso e premeditazione. Ieri mattina, nel Tribunale di Campobasso, una nuova udienza del processo sulla

scomparsa di Nicola Di Paolo, l’operaio di Larino di cui non si hanno più notizie dal 20 luglio del 2007 e marito della Vincelli. Dopo l’escussione di quattro testimoni, il pm ha chiesto l’integrazione del capo di imputazione. Immediata la richiesta dei termini a difesa da parte dei legali dei due imputati, gli avvocati Egidio Iannucci, Fausi Khalifh Iannucci e Michele Urbano. Termini concessi dalla Corte presieduta dal giudice Vincenzo Di Giacomo. Dunque, Ciarlitto e Vincelli ora non rischiano più una pena fino a 30 anni di reclusione ma l’ergastolo, Un colpo di scena inaspettato che presuppone l’acquisizione di nuovi elementi da parte dell’accusa. Si tornerà in aula il

prossimo 30 settembre, nel contempo, il pubblico ministero avrà a disposizione tutta l’estate per concentrarsi sulle integrazioni investigative. Intanto, ieri, la Corte ha ascoltato il primario di anestesia con cui lavora Ciarlitto che ha ribadito come l’infermiere sia un dipendente diligente. Sentiti poi due cugini che hanno fornito dettagli riferiti alle ultime ore in cui Di Paolo è stato visto in paese. In particolare, uno dei due testi, ha smentito di aver mai detto di aver intravisto lo scomparso successivamente al 20 luglio del 2007. Presenti, in aula, i due imputati, attualmente conviventi ed il padre dell’operaio che si è costituito parte civile assistito dall’avvocato Gaetano Caterina.

Guardia di Finanza, la lotta agli evasori continua Un’attività capillare ed accurata, quella condotta nei primi cinque mesi del 2011. I dati resi pubblici dalle fiamme gialle del comando regionale molisano nel corso dei festeggiamenti per i 237 anni del corpo non lasciano spazio a interpretazioni: 36 i milioni di euro recuperati tra elementi positivi di reddito non dichiarati e costi indeducibili, 11,2 quelli relativi alle violazioni all’iva. Numeri che testimoniano tutta l’efficienza delle operazioni condotte dai finanzieri, costantemente impegnati anche nella repressione e nella prevenzione del fenomeno dell’economia sommersa. Ben 29, infatti, gli evasori individuati dalle verifiche effettuate (di cui 20 totali e 9 paratotali): indagini che hanno così permesso di rilevare una base imponibile sottratta a tassazione pari a 22,5 mln di euro, cui vanno ad aggiungersi altri 4 mln relativi alle violazioni all’Iva. Grande importanza, poi, assumono i controlli volti a contrastare il traffico di sostanze stupefacenti: un fenomeno che anche nella nostra regione sta assu-

mendo ormai proporzioni non trascurabili. Le attività della Gdf riconducibili a questo filone, spesso condotte con il supporto delle unità cinofile della compagnia, hanno portato al sequestro di importanti quantitativi di stupefacenti che sarebbero altrimenti stati immessi sul mercato locale, nonché alla verbalizzazione di 145 soggetti,dei quali 5 in stato di arresto. Sotto la lente d’ingrandimento delle autorità anche i comparti della tutela ambientale, della repressione della contraffazione dei marchi e della difesa del diritto d’autore, così come gli ambiti relativi al settore del controllo della spesa pubblica. Significativa, inoltre, l’azione indirizzata ad appurare la presenza di eventuali infiltrazioni malavitose sul territorio. Operazioni, quelle condotte a tal scopo dal nucleo del Gico, tese ad individuare la possibile intromissione nelle attività economiche regionali da parte di sodalizi criminali riconducibili alla malavita organizzata, con speciale riferimento al fenomeno del riciclaggio di danaro proveniente da attività illecite.

Pesca abusiva, sequestrata una draga E’ stato rigettato in mare dalla Guardia Costiera il prodotto ittico pescato illegalmente e ritrovato a seguito di una operazione di polizia marittima. I militari della Capitaneria di porto di Termoli sono intervenuti al largo della costa molisana sequestrando una draga idraulica utilizzata da pescatori di frodo. Con l’ausilio di una motovedetta e di un battello pneumatico è stato possibile individuare i galleggianti utilizzati quali punti di riferimento per il recupero dell’attrezzo. L’operazione condotta si pone a contrasto dell’attività illecita e dei comportamenti lesivi di interessi pubblici, in quanto mira a tutelare la salute dei consumatori, a salvaguardare il rispetto delle normative di settore ed a proteggere l’ambiente marino e le risorse ittiche da indebiti sfruttamenti.

AFFARONE CEDESI COMPLESSO INDUSTRIALE IN PROVINCIA DI ISERNIA COMPOSTO DA: CAPANNONE DI MQ 2.700 ca. (COPERTI); PALAZZINA UFFICI DI MQ 1.100 ca. (COPERTI); PIAZZALE ESTERNO DI MQ 6.000 ca.

350,00

PREZZO: €/MQ (COPERTI)!!! INFO: 338.5286231 - 339.4965924

7 ANNO IV - N° 146 SABATO 25 GIUGNO 2011


CAMPOBASSO Santo Stefano, sciopero rinviato Ancora sul piede di guerra gli operai del canile CAMPOBASSO – Non sembra essere andato a buon fine l’incontro in prefettura per risolvere le inadempienze della ditta Gener Service nei confronti dei cinque dipendenti del canile Santo Stefano di Campobasso. Al momento nei giorni di sabato e domenica gli operai si recheranno a lavoro ma, vista la possibilità di non raggiungere degli accordi immediati per risolvere i ritardi nei pagamenti, i dipendenti del canile restano sul piede di guerra. Le loro motivazioni sono legate soprattutto alla preoccupazione di non percepire le prossime mensilità visto che il contenzioso del comune cittadino con la ditta Gener risulta essere elevato. La mancata risoluzione della questione potrebbe portare inevitabilmente, nell’arco della prossima settimana, gli operai a scioperare.

La solidarietà corre in Molise La solidarietà trova ancora una volta il Molise in prima linea. Nel pomeriggio di ieri, ore 16, è infatti scattato il via della staffetta di beneficenza promossa per reperire fondi utili al sostentamento di attività e strutture di scuola, casa famiglia e del presidio ospedaliero keniano ‘Benedetto XVI’, situati a Malindi. L’iniziativa curata dall’associazione ‘Atletica Molise amatori’ , durerà ininterrottamente per 24ore: il termine della manifestazione avverrà infatti alle 16 di oggi. Fino a quell’ora, i podisti si daranno il cambio ad ogni ora, con l’unico in tento di aiutare i meno fortunati ad avere un’esistenza più felice.

San Giuliano di Puglia, beni all’asta per reperire fondi

Piena emergenza. Sembra essere questa la giusta chiave interpretativa di quanto sta accadendo a San Giuliano di Puglia. Viste le esigue risorse a disposizione dell’amministrazione locale, il Comune sarà probabilmente costretto a vendere le opere realizzate proprio grazie ai fondi relativi alla ricostruzione post-sisma per soddisfare tutte le richieste di risarcimento inoltrate dalle famiglie colpite dalla tragedia scaturita a seguito del crollo della scuola Jovine, in quel terribile 31 ottobre del 2002.

Diavolo dei Misteri, uno stand per promuovere il turismo CAMPOBASSO - Ares (agenzia regionale servizi) propone per il terzo anno consecutivo lo stand “Il diavolo dei misteri”, iniziativa per promuovere il turismo a Campobasso e nella regione. Iniziativa quest’anno sponsorizzata dall’accademia britannica di Campobasso, dall’assessorato al Turismo della regione Molise e dalla camera di commercio di Campobasso in collaborazione con l’associazione Misteri e Tradizioni. Fino a domenica 26 giugno sarà possibile, all’interno dello stand, ricevere il programma della manifestazione, materiale turistico, comprare gadget della linea Ildiavolodeimisteri ed infine partecipare a eventi o partire per vi-

site turistiche gratuite della città. Novità proposta è il gadget per eccellenza, una bolla di vetro con il Castello Monforte e altri monumenti della città, prodotto da Ares su disegno e prototipo di Franco Baranello. Nello padiglione oltre ad articoli dal marchio “Ildiavolodimisteri” saranno esposti e venduti prodotti di artigiani, artisti e commercianti locali. Inoltre da venerdì a domenica sarà possibile prenotare visite turistiche gratuite della città a cura dell'associazione Agt di Campobasso. Sabato 25 alle ore 18, per il programma Senti Molise, collegamento in diretta radiofonica con Mar del Plata Argentina condotto da Maritè Perrella, Marcelo Carrara e Francesco Santoro.

Il X concorso sugli Ingegni CAMPOBASSO – Organizzato il 10° Concorso Fotografico “Misteri a Campobasso” dall’associazione fotografica culturale “Sei Torri” Tommaso Brasiliano in collaborazione con il comune di Campobasso. Possono partecipare tutti i fotografi professionisti e fotoamatori residenti in Italia e all’estero tranne i soci tesserati “Sei Torri”. Il tema è suddiviso in due sezioni obbligatorie relative una ai bambini dei Misteri e l’altra ai Misteri oltre la festa. Iscrizioni sabato 25 giugno dalle ore 17 alle 21 e domenica 26 dalle 8 alle 12 presso lo stand “Il diavolo dei Misteri”. Successivamente dal 1° all’8 luglio, nell’atrio di palazzo San Giorgio, sarà allestita una mostra delle opere premiate ed ammesse al concorso.

9 ANNO IV - N° 146 SABATO 25 GIUGNO 2011


SPETTACOLI La kermesse si terrà a Roccamandolfi dall’8 al 10 luglio prossimi

Si rinnova Rocka in musica Edizione numero 14 per il concorso rivolto a band emergenti di Charles N. Papa ROCCAMANDOLFI - La commistione che unisce l’espressione artistica a quella meno formale del rapporto diretto con il territorio, è una delle caretteristiche di “Rocka in musica”, concorso per band emergenti. In pochi anni, la kermesse ha visto la partecipazione di circa 60 tra band e solisti. Il primo embrione dell’evento è datato 1994, ed è stato un crescendo di consensi e partecipazione. La Proloco di Roccamandolfi da qualche anno affianca la tre giorni, visto l’oggettivo gradimento. Per rafforzare il legame tra partecipanti e location dal 2008 esiste una casa dell’ospite, anche per ovviare ad esigenze logistiche di soggiorni in alberghi non sul luogo. A contorno, gli organizatori, hanno adibito e trasformato un boschetto adiacente il paese, in area camping, per dare la possbilità a coloro che arrivano in sacco a pelo o roulotte, di avere una comoda e tranquilla sistemazione. Quest’anno, l’edizione numero 14, si terrà dall’8 al 10 luglio. I concerti avranno inizio ogni sera a partire dalle 21.30, dopo l’apertura pomeridiana degli stand, mostre, mercatino. Domenica 10 luglio si chiude con il concerto de i Battitori e a seguire il Bermiuda acoustic trio (foto). Informazioni al 3298005569.

Riccia folk festival RICCIA - Il 2 luglio alle 21.00 in piazza Umberto a Riccia verrà presentata la settima edizione del Riccia folk festival, che si terrà dal 4 al 7 agosto prossimi.

FLASH

10 ANNO IV - N° 146 SABATO 25 GIUGNO 2011

Live

SAN MARTINO IN PENSILIS - Questa sera alle 21.00 in piazza Canada si terrà lo spettacolo teatrale “ Movimente…e si aprano i sipari!”. L’iniziativa ha mirato alla creazione di un gruppo che, attraverso un percorso di laboratorio teatrale e di danzamovimento terapia, ha compiuto un viaggio di consapevolezza, creando relazioni significative e facendo scoprire ai partecipanti nuovi modi di espressione.

Blue Note disco dinner RIPALIMOSANI - Un altro sabato al Blue Note di Ripalimosani con la serata Disco dinner. La variegata offerta del club si sviluppa su più aree: garden, piscina, winebar, ristorante, pista coperta. Nello specifico, l’area ristorante-pizzeria apre alle 20.00. In consolle i dj Raf, Pippo Venditti, Angelo Frezza.

Teatro

ISERNIA - Proseguono le selzioni per MArteLive2011, oggi ad Isernia. Dopo l’esibizione dei concorrenti, dalle ore 17.00, in piazza Celestino V live di Eva mon amour. Organizza il Casostanzino ent. TERMOLI - Oggi alla discoteca Villa Paraiso è “Red woman, la notte della passione”. Due sale con musiche latino americane, happy e house. ISERNIA - Oggi presso La masseria sulla ss venafrana, cena spettacolo con i Kumba.

VASTOGIRARDI - Prosegue la programmazione live all’Anton’s pub di Vastogiradi. Oggi dalle 22.00 on stage Cool shape, trio che spazia dal pop italiano a quello internazionale.

Filippa Middleton shopping in relax

Dita Von Teese presenta nuovo show

Pomeriggio a tutto relax per Pippa Middleton. La "sorella di" più ricercata del Regno Unito è andata a fare shopping al "Peter Jones" di Kensington, un maxi centro commerciale. Vestitino leggero e aderente, sandali con zeppa per coniugare eleganza e comodità. Pippa, pur in tono dimesso, mostra una forma davvero invidiabili.

Una bella notizia per tutti gli amanti del burlesque. Dita Von Teese inaugura il 26 giugno alla House of Blues di New Orleans il tour del suo spettacolo "Burlesque: Strip Strip Hooray!". E' uno spettacolo di 90 minuti che vede protagonista la Von Teese e MC Murray Hill accanto ad un cast di star del genere, nato durante la seconda metà dell'800.


SPECIALE FESTA GUARDIA DI FINANZA La cerimonia in piazza Vittorio Emanuele con le autorità civili, militari e religiose

Le fiamme Gialle compiono 237 anni

CAMPOBASSO – La Guardia di Finanzia compie 237 anni. L’anniversario è stato celebrato ieri mattina a Campobasso alla presenza delle più alte autorità civili, militari e religiose locali e regionali. Le manifestazioni hanno avuto inizio nella sede del comando regionale Molise in cui sono stati resi gli onori ai caduti della Guardia di Finanza con la deposizione di una corona di alloro sulla lapide alla memoria del finanziere molisano Antonio Zara, insignito della medaglia d’oro al valor Militare. La commemo-

razione è proseguita nella splendida cornice di piazza Vittorio Emanuele II, alla presenza del comandante regionale Molise, Fernando Verdolotti, attorniato dai gonfaloni della Regione Molise, della Provincia e del Comune di Campobasso, il medagliere del nastro azzurro e le rappresentanze delle associazioni combattentistiche e d’Arma. Dopo la resa degli onori al comandante regionale Molise, sono state consegnate le ricompense di ordine morale ai militari che si sono distinti in attività di servizio e, successiva-

mente, è stata data lettura del messaggio augurale del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e dell’ordine del giorno del comandante generale della Guardia di Finanza, Nino Di Paolo. Nel corso della cerimonia sono stati resi pubblici anche i risultati operativi conseguiti dalle Fiamme Gialle molisane nei primi cinque mesi dell’anno in corso nel settore tributario, contrabbando, traffico di stupefacenti, criminalità organizzata, truffa allo Stato, contraffazione dei marchi e quant’altro.


ANNO IV - N° 146 - SABATO 25 GIUGNO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO A DON GAETANO BONATO

Al Santuario dell'Addolorata di Castelpetroso – ci segnala il nostro lettore Giovanni Coia – è stata celebrata da mons. Salvatore Visco (vescovo di Isernia-Venafro) una Santa Messa di ringraziamento per i 55 anni di sacerdozio di don Gaetano Bonato. Presenti i suoi fratelli, alcuni nipoti e numerosi amici. Invitati assai speciali: gli alunni del seminario di Venafro, dal 1956 al 1966, periodo in cui il nostro sacerdote ne era lo stimatissimo ‘padre rettore’. L’ incontro è stato fortemente voluto da don Gaetano che, ripartendo dagli elenchi dei suoi quaderni di allora, ha cercato e fatto cercare nomi, indirizzi e recapiti telefonici. Si sono così raggiunti circa 170 ex seminaristi sparsi in Italia e altre nazioni in Europa, America e Africa. A don Gaetano gli auguri e l'oscar della Gazzetta del Molise.

IL TAPIRO DEL GIORNO AL TROFEO ‘RE FAJONE’

Il tapiro del giorno, di fatto, lo assegna Andrea di Lucente (già assessore provinciale) agli organizzatori del trofeo trofeo “Re Fajone”. A suo avviso è fuori luogo organizzare la manifestazione sportiva in concomitanza con la tre giorni di festeggiamenti in onore del santo patrono di Vastogirard. “Il sindaco di San Pietro Avellana e gli organizzatori avrebbero dovuto avere maggiore attenzione nel dare il via libera alla V edizione, vista la concomitanza con uno degli eventi più importanti dell’intera regione (il volo dell'angelo, ndr)”. “Ebbene, sarebbe stato opportuno che il neosindaco si fosse confrontato con il collega di Vastogirardi, prevedendo lo spostamento della gara podistica in un'altra data, evitando così l’accavallamento dei due eventi. Questo per permettere alla gente di poter essere presente a entrambe le manifestazioni”.

Un’altra sberla all’Impero della droga ISERNIA

VENAFRO

PESCHE

Bilancio di previsione: mercoledì la discussione in Consiglio comunale

Allarme diossina negli allevamenti Pietracupa all’Arpa: si faccia chiarezza

Il sindaco dichiara lutto cittadino per la donna precipitata dal secondo piano

A PAG. 15

A PAG. 15

A PAG. 15

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Scoperte 40 persone sconosciute al fisco. Sequestrato oltre un chilo di droga

Evasione fiscale, numeri record a Isernia Recuperati dalla Finanza 70 milioni di euro di tra Iva e tasse non dichiarate ISERNIA. Anche il comando provinciale della Guardia di finanza di Isernia ha celebrato il 237esimo anniversario della fondazione del corpo. Dopo la lettura del messaggio inviato alle Fiamme Gialle dal Capo dello Stato e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale del Corpo, ha preso la parola il Comandante Provinciale, il colonnello Giacomo D’Apollonio ha tracciato un bilancio delle attività svolte in provincia. “La tutela della sicurezza economico-finanziaria, in tutte le sue diverse manifestazioni – ha detto -, rappresenta il fattore caratterizzante e unificante delle molteplici e diverse proiezioni operative della Guardia di Finanza, dalla lotta all’evasione fiscale, al controllo della spesa pubblica, al contrasto alla criminalità economica ed organizzata, alla tutela del mercato dei capitali, dei beni e dei servizi. A questa missione esclusiva è connessa una importante responsabilità, soprattutto nello scenario attuale che ancora risente degli effetti della crisi finanziaria, che ha rappresen-

tato una minaccia per il sistema economico, ma al contempo una grande opportunità per l’illegalità. Per sostenere la ripresa – ha aggiunto - occorre soprattutto ristabilire un clima di fiducia nel mercato, riaffermando l’importanza del rispetto delle regole di equità fiscale e di concorrenza leale e fornendo un’adeguata risposta alla domanda di legalità che si leva dalla società”. Il comandante provinciale ha sottolineato che nel 2011, l’impegno delle Fiamme Gialle della provincia di Isernia sarà concentrato ancora alla lotta all’evasione fiscale ed al contrasto alla criminalità economica, puntando a migliorare la qualità degli interventi e ad incrementare ulteriormente i recuperi di basi imponibili non dichiarate. Quindi ha illustrato alcuni dati, relativi all'ultimo anno: nel contrasto all’evasione fiscale, a fronte degli oltre 450 controlli fiscali eseguiti, è stato portato alla luce, per il recupero a tassazione, un imponibile di circa 48 milioni di euro e constatate violazioni ai fini dell’Iva per

oltre 22 milioni di euro. Sono stati, inoltre, individuati 39 tra evasori totali e paratotali. Nel settore dei controlli sul regolare rilascio di scontrini e ricevute fiscali, sono stati effettuati circa 1100 controlli, riscontrando 314 violazioni, nonché avanzate proposte per la chiusura di 5 esercizi commerciali. Nella lotta al lavoro sommerso,

Operazione Impero. Intanto sale a 60 il numero delle persone indagate

La Cassazione: i pusher dovevano restare in carcere ISERNIA. Non finisce di sorprendere l'operazione Impero, che alla fine di gennaio consentì alla Squadra mobile di smantellare un'organizzazione dedita allo spaccio tra Isernia (quartiere San Lazzaro) e Avezzano. A muovere le fila le famiglie di etnia rom Di Silvio, Morello e Sarachello. Ebbene, ieri il dirigente della Mobile di Isernia, ha annunciato delle novità. La prima: altre 45 persone sono state iscritte nel registro degli indagati. La seconda: la Cassazione ha accolto un ricorso del procuratore di Campobasso, Armando D'Alterio, che si opponeva alla decisione del Riesame di scarcerare 7 delle 15 persone arrestate nell'operazione. Ma andiamo con ordine. A conclusione delle indagini il titolare dell'inchiesta, il sostituto procuratore Fabio Papa,

in tutto ha iscritto 60 persone nel registro degli indagati. Oltre ai 15 arrestati a gennaio, (per i quali era stata ipotizzata l'associazione a delinquere), sono indagate a piede libero persone di età compresa tra i 20 e i 50 anni. Tra loro gente di ogni estrazione sociale: disoccupati, imprenditori, studenti e dipendenti pubblici. Risiedono nelle province di Isernia, L'Aquila e Campobasso. Alcuni di loro sono semplici consumatori, altri compravano poche dosi di droga e le rivendevano. Nel frattempo la decisione della Suprema Corte, che di fatto stabilisce la fondatezza delle accuse: il tribunale del Riesame dovrà rivedere e motivare meglio la decisione di scarcerare sette dei principali indagati. A luglio se ne saprà di più

la relativa attività operativa ha condotto all’individuazione di ben 34 lavoratori in nero, con la segnalazione di 21 imprenditori responsabili. Il contrasto degli illeciti in materia di spesa pubblica, posto in essere in stretta collaborazione con la Procura Regionale della Corte dei Conti per la scoperta di sprechi, inefficienze e,

nei casi più gravi, di vere e proprie truffe da cui derivano indebiti aggravi di spesa per i pubblici bilanci, ha consentito di accertare danni erariali per circa 4 milioni di euro. Sul versante della contraffazione dei marchi e della tutela del “Made in Italy” e della riproduzione illecita di prodotti audiovisivi, l’impegno profuso ha condotto al sequestro di circa 2.100 prodotti contraffatti o irregolari ed alla segnalazione alla competente Autorità Giudiziaria di 26 responsabili. Importante anche l’attività di contrasto al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’impegno profuso nel comparto si è concretizzato nel sequestro di oltre 1 chilogrammo di sostanze stupefacenti e nella denuncia di 39 responsabili all’Autorità Giudiziaria, di cui 4 tratti in arresto e con la segnalazione di 158 persone all’Autorità Prefettizia. Nel corso della manifestazione, sono state consegnate alcune ricompense di ordine morale a 5 militari, distintisi nell’attività operativa.

Diossina nel venafrano Pietracupa: l'Arpa faccia subito chiarezza VENAFRO. Continua a destare preoccupazione l'allarme diossina nel venafrano. Come scritto nei giorni scorsi, si sospetta che il livello di diossina riscontrato in un capo di bestiame di un allevamento della zona sia al di sopra del limite consentito. Dopo la richiesta di chiarimenti da parte del consigliere regionale Pietracupa, e le denunce di Sinistra ecologia e libertà (attraverso i consiglieri provinciali Antonio Sorbo e Marcello Cuzzone), sull'argomento interviene nuovamente anche il vice presidente della giunta regionale, Mario Pietracupa. In una nota indirizzata all'Arpa molise chiede un immediato intervento al fine di fare chiarezza. “Le notizie di stampa relative alla possibile presenza di diossina nell’aria – scrive Pietracupa - e addirittura in capi di bestiame presenti nell’area tra Venafro e Pozzilli, confermano la mia preoccupazione manifestata più volte e la necessità di predisporre controlli routinari e “senza preavviso” e la conseguente compiuta informativa ai cittadini che hanno il sacrosanto diritto di conoscere i dati riguardanti le attività critiche e gli eventuali pericoli per la salute. Confidando nel vostro immediato intervento, pregandovi di darne comunicazione”.

Donna cade dalla finestra Lutto cittadino a Pesche

Provincia, in aula il bilancio di previsione

Si sono svolti ieri pomeriggio, nella chiesa di Santa Maria del Bagno, a Pesche, i funerali di Stefania Marinari, la 34enne morta precipitando da un balcone al secondo piano della sua abitazione. La donna stava sistemando una zanzariera. Inutile, purtroppo, il trasferimento della donna in ospedale. Il sindaco di Pesche, Ido De Vincenzi, ieri ha proclamato il lutto cittadino.

ISERNIA. Convocato per mercodelì 29 giugno, alle 15.30, il consiglio provinciale di Isernia. Tra i punti all'ordine del giorno: un'interrogazione a firma del Consigliere Cosmo Tedeschi su una manifestazione sportiva e l'esame e l'approvazione del Bilancio di previsione per l’esercizio 2011, relazione Previsionale e Programmatica 2011–2013, Bilancio pluriennale 2011-2013.

15 ANNO IV - N° 146 SABATO 25 GIUGNO 2011


TERMOLI Moretti aveva denunciato in un convegno a Bari la mancanza delle autorizzazioni

Raddoppio del binario Termoli-Lesina La gaffe dell’ad delle Ferrovie BARI - “Per il completamento del raddoppio dell’Adriatica nel tratto Termoli- Lesina abbiamo la progettazione, abbiamo i soldi, ma non riusciamo ad andare avanti perchè mancano le autorizzazioni locali e del ministero dell’Ambiente”. Questo è quanto affermato ai giornalisti da Mauro Moretti, amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, durante un convegno tenutosi a Bari sullo sviluppo delle reti del Mediterraneo. Dichiarazione che ha lasciato sbigottiti i presenti e perfino i tecnici di Rfi che da poco hanno presentato il nuovo progetto del raddoppio. Molte le razioni a quella dichiarazione (riportata dall'Ansa) e tra le prima quella di Giuseppe Mele, il funzionario del ministero delle Infrastrutture che ha rispolverato il vecchio progetto e riaperto la trattativa tra i ministeri dell'Ambiente e dei beni Culturali e Rfi scaturita in una soluzione progettuale condivisa da tutti i protagonisti della vicenda. Mele ricorda che durante un recente incontro i tecnici dei ministeri dell’Ambiente, della "Commissione generale di Via" del ministero dei Beni culturali e quelli di Rete ferroviaria italiana, hanno raggiunto un accordo che sblocca definitivamente l’ipotesi progettuale che consentirà finalmente il raddoppio ferroviario degli ultimi 35 chilometri da Termoli a Lesina tra la Puglia e il Molise. “Non è vero dunque - aggiunge Mele quello che ha dichiarato pubblicamente l'amministratore delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti. Evidentemente il numero uno delle Fs forse è poco informato sugli sviluppi che riguardano questo importante progetto del raddoppio ferroviario strategico per l'intera dorsale Adriatica, opera per quale Rfi è parte fondamentale. L'ad Moretti – continua Mele dovrebbe sapere che l'8 maggio scorso i ministeri dell'Ambiente, dei Beni Culturali e Rete Ferroviara Italiana, cioè la società di progettazione delle Ferrovie dello Stato,

Immediata la smentita dal ministero delle Infrastrutture: “Raggiunto un accordo che sblocca definitivamente l’ipotesi progettuale”

hanno raggiunto una intesa che sblocca quel progetto ferroviario”. Poi la stoccata finale con la qual Mele ritiene strano che Moretti partecipi in Puglia ad un convegno, sieda accanto ai vertici di Rfi e non sappia che proprio Rfi nei prossimi giorni presenterà ufficialmente al ministero delle Infrastrutturte lo studio di fattibilità della nuova soluzione concordata”. Non ha mezze parole l'assessore regionale pugliese Minervini il quale ritine che Moretti “o non è informato, oppure dice il falso. In entrambi i casi il fatto è grave. Il fatto che l'ad delle Ferrovie dello Stato non ne sia a conoscenza la dice lunga sull'interesse che egli attribuisce a questa infrastruttura ferroviaria dalla quale invece dipende il nostro sviluppo”. Infine la battuta che per il momento chiude la partita è del consigliere regionale del Pd pugliese Antonio De Caro: “Se una gaffe del genere Moretti l'avesse commessa su una tratta ferroviaria Veneta, la Lega lo avrebbe costretto alle dimissioni”.

L’altare del Corpus Domini nel dipinto di Liliana Corfiati CAMPOMARINO - In Via S. Cristina in questi giorni l’Artista Liliana Corfiati, in onore della festa del Corpus Domini, ha dipinto l’Altare del Sacro Cuore secondo le antiche usanze. L’opera, realizzata con colori acrilici a misura d’uomo su intonaco civile, è stata realizzata sotto l’arco di una loggia (uno dei tanti che caratterizzano il borgo antico di Campomarino). L’Altare, di grande effetto, realizzato con poche e veloci pennellate sapienti, espressionistiche, nella sua prospettiva frontale è tridimensionale e si lascia guardare. L’immagine del Sacro Cuore osserva con lo sguardo tutti i passanti quasi a volerli seguire e proteggerli .“Era quello che volevo - afferma la Corfiati - , mi sono ispirata alla statua antica del Sacro Cuore che c’è nella Chiesa di S. Maria a Mare. In questi giorni, mentre dipingevo ho visto passare davanti a me tanta gente ed ho notato che tutti si soffer-

mavano ad ammirare, quasi con rispetto il mio dipinto. Mi sono così accorta che forse ho fatto qualcosa di buono, dopo tutto, l’Arte, di qualunque corrente essa sia, deve trasmettere qualcosa agli occhi ed all’animo del fruitore, altrimenti, per me, non serve a nulla”. L'artista, nativa di Campomarino, vive a Milano dove opera nel campo artistico. D’estate torna nel paesello e quasi tutti gli anni dipinge, a titolo gratuito, per il suo paese, tradizioni e storie passate sui muri del Borgo antico, cosicché Campomarino è famoso non solo per il suo bel mare ed i suoi vini ma anche per i suoi murales. “Quest’anno – dice Corfiati - ho voluto realizzare quest’altare perché ho riscontrato che col passare degli anni la tradizione degli altari del Corpus Domini a Campomarino sta scemando sempre di più. Un tempo era molto sentita, in tante strade si facevano gli altari e le finestre

Raccolta porta a porta sospesa al lido: il caso finisce in Procura CAMPOMARINO – Potrebbe terminare in un'aula giudiziaria la diatriba tra la Tekneko, società che gestisce la raccolta differenziata nei comuni dell’Unione del Basso Biferno, e l'Amministrazione comunale di Campomarino il cui Sindaco ha sospeso la raccolta porta a porta sostituendolo con bidoni di prossimità. Alle accuse dl primo cittadino dalla Tekneko, che ha anticipato di voler rivolgersi alla Procura della Repubblica, rispondono che: “Nessuna inadempienza e mancanza da parte nostra”. Alle precise accuse avanzate dall'Amministrazione comunale risponde Umberto Di Carlo, amministratore unico della ditta incaricata del servizio. “Noi siamo degli esecutori di servizio, non abbiamo potere decisionale. Stiamo facendo il nostro meglio, tanto che la differenziata in tutti gli altri centri dell’Unione del Basso Biferno dove operiamo è al di sopra del 50 per cento. Nel lido c'è un problema oggettivo, ma non dipende da noi, abbandonare i rifiuti in ogni dove è vietato dalla legge e non è colpa nostra ma della gente e del Comune che non controlla e non sanziona”. Per quanto riguarda la campagna d'informazione, Di Carlo replica affermando che “il Comune ci ha fatto svolgere la campagna di informazione al Lido nel mese di Marzo, quando non ci sono turisti”.

ed i balconi erano addobbati con preziose coperte in onore del Sacro Cuore di Gesù. Caratteristica era l’infiorata al passaggio della processione quando il parroco si fermava a benedire gli altari. Questi avevano tre gradini ricoperti con preziosi panneggi di lino bianco, ricamati a mano, con l’archetto ed il rintaglio, tipico ricamo dei paesi Arberesche, ed io ho dipinto un altare così, come lo ricordo, sperando di esserci riuscita. Per me è stata una bellissima esperienza. Le donne del borgo mi hanno aiutata per alcuni dettagli e così assieme abbiamo fatto rivivere questa bellissima tradizione immortalata sul muro in modo che anche i turisti possano conoscere una tradizione che fa parte della nostra storia e identità. Lo scopo di questo particolare dipinto non vuole essere comunque solo questo, bensì e soprattutto quello di fare riflettere tutti i passanti sull’importanza della fede Cristiana in quanto questa è l’unico dono che ci accomuna e ci fa sentire tutti più forti e più buoni. Ancora una volta ringrazio la signora Costanza Carriero, Presidente dell’Associazione Borgo Antico, che ha sponsorizzato la preparazione del muro e l’Amministrazione Comunale che si è prodigata ad illuminare il dipinto”.


TERMOLI Preoccupazione e disagio delle marinerie che dichiarano lo stato di agitazione

Pesca, la Cooperazione: ritardi nell’utilizzo dei fondi per il fermo I tempi utili per dare attuazione al fermo pesca, misura fondamentale per il ripopolamento degli stock e per la salvaguardia della sostenibilità economica del settore, sono ormai in “zona Cesarini”. I ritardi nell’utilizzo dei fondi disponibili costituiscono il vero nodo cruciale che non consente ancora di definire questo provvedimento, denuncia il movimento cooperativo della pesca. “Ci facciamo interpreti del forte disagio e preoccupazione delle marineria e, nostro malgrado, siamo costretti a dichiarare lo stato di agitazione del settore, anche come strumento per bloccare fermenti movimentisti già in atto. Dobbiamo dare alla categoria risposte concrete - affermano AGCI Agrital, FedercoopescaConfcooperative e Lega Pesca -.

Risulta incomprensibile che, a differenza di quanto accaduto per altri settori, si sia mancata l’occasione offerta dal “DL Sviluppo” per dare alla filiera ittica le certezze che legittimamente invoca in presenza di una copertura finanziaria che non prevede alcun onere aggiuntivo per le casse dello Stato, ma solo una partita di giro per la diversa destinazione delle ultime risorse residue già riservate al settore”. Il fermo pesca, come condiviso nel corso dell’incontro con il Ministro dello scorso 6 Maggio, sostengono i rappresentanti delle imprese cooperative, rappresenta una priorità nevralgica per il settore, che coinvolge non solo la tutela delle risorse, ma ha anche importanti ricadute socioeconomiche, coinvolgendo una flotta di

NOTIZIE BREVI MONTENERO DI BISACCIA – Un agricoltore di 39 anni, N.M., si trova ricoverato in osservazione all'ospedale San Timoteo di Termoli per un infortunio nei campi. Ieri pomeriggio stava lavorando nei pressi di un silos contenente orzo che si è rovesciato investendo l'uomo. Le sue grida hanno fatto accorrere i familiari che lo hanno librato e chiesto l'arrivo dei medici e volontari del 118. N.M. è stato quindi trasportato in ospedale per le cure dl caso: le su condizioni sarebbero giudicate serie. BASSO MOLISE – Doppio intervento nella giornata di ieri da parte dei Vigili del Fuoco di Termoli per spegnere principi di incendi. Il primo c'è stato a Guglionesi nei pressi della villa comunale dove avevano preso fuoco delle sterpaglie. Il secondo intervento in Via dei Pini a Termoli sempre per un incendio di vegetazione incolta.

circa 2.600 motopescherecci abilitati ai sistemi a strascico e volante, per un totale di circa 7.500 marittimi imbarcati. L’auspicio del movimento cooperativo è che la prossima settimana, nel corso dell’incontro con il capo di Gabi-

Pulitura delle scarpate lungo la ferrovia, il sindaco diffida la Rfi TERMOLI - Con l’arrivo della stagione estiva, e vista la necessità di contenere il ripetersi di incendi sul territorio comunale specie lungo le strade e nei boschi, il sindaco Basso Antonio Di Brino lo scorso 20 Maggio ha emanato una propria ordinanza, con la quale si impone tutti gli enti e privati possessori a qualsiasi titolo di boschi, terreni agri, prati, pascoli ed incolti, di adoperarsi al fine di evitare il possibile insorgere e propagarsi di incendi. Nonostante sia trascorso un mese dall’emanazione della disposizione la società Rfi, responsabile della pulitura e dello sfalcio delle scarpate adiacenti il tratto di linea ferroviaria che attraversa la città, non vi ha ottemperato. Pertanto l’amministrazione comunale

Parcheggio nell’area cimiteriale, C’è il progetto definitivo della giunta TERMOLI - La Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per l’esecuzione dei lavori di completamento dell’area adiacente il cimitero comunale destinata a parcheggi, ed i lavori per la sistemazione del collegamento pedonale dalla stazione del Terminal bus a Piazza Giovanni Paolo II. L’accordo di programma, che prevedeva solo la realizzazione della metà del parcheggio e la sistemazione ad area verde nella zona di Piazza Giovanni Paolo II, ad opera delle società “Azur S.r.l.” e “Costruzioni Agnusdei S.r.l.”, venne ratificato il 20 Giugno 2008 dal Consiglio comunale, mentre il progetto dello stralcio funzionale, fu approvato con delibera di Giunta il 14 Luglio 2008.

netto del ministro Romano, Consigliere Colosimo, fissato per giovedì 30, si possa venire a capo di una situazione che si fa più critica di giorno in giorno.

Sarà decisiva la riunione di giovedì prossimo con il capo di Gabinetto del ministro Saverio Romano

Il tempo utile previsto per l’ultimazione dei lavori era di otto mesi. Ad oggi, i lavori relativi alla prima fase risultano incompleti, mentre quelli relativi al parcheggio non sono mai iniziati. A causa della mancata realizzazione delle opere ed essendo maturate, per questo motivo, sanzioni pecuniarie, come previsto dalla convenzione relativa all’accordo di programma, l'Amministraziine comunale, di concerto con le parti, è giunta ad un accordo che prevede la realizzazione in toto del parcheggio anche nell’area comunale e del miglioramento dell’area verde antistante Piazza Giovanni Paolo II, completa di collegamento pedonale con la stazione del terminal bus.

ha invitato e diffidato la stessa, entro 10 giorni dalla notifica, alla ripulitura della vegetazione arbustiva e infestante presente, con particolare riferimento alle aree a ridosso della stazione ferroviaria: ponte di via Abruzzi, cavalcavia di via Duca degli Abruzzi, nonché in contrada Fucilieri. Qualora i provvedimenti non fossero rispettati nei tempi previsti, il Comune di Termoli procederà all’intervento sostitutivo, senza pregiudizio per il recupero delle spese sostenute e per le azioni conseguenti all’inosservanza dell’ordinanza emessa. La diffida si è resa necessaria allo scopo di garantire l’incolumità dei cittadini e il decoro ambientale delle aree.

Gemellaggio tra i Lion club di Termoli e Dubrovnik TERMOLI – Dopo la prima fase svoltasi lo scorso 1 Giugno a Dubrovnik ora spetta a Termoli ospitare la seconda fase per il gemellaggio tra il Lions Clubs Termoli Host, presieduto da Pardo Desiderio, e il Club Dubrovnik – Sveti Vlaho, presieduto da Ankica Dzono. L'appuntamento è per le 18,15 in Municipio saranno presenti molte personalità: l’Ambasciatore della Repubblica di Croazia in Italia, S.E. Tomislav Vidosevic, il sindaco di Termoli, Basso Antonio Di Brino, il Presidente del Consiglio comunale di Termoli, Alberto Montano, l’Onorevole Sabrina De Camillis, il Vice Presidente della Regione Molise, Mario Pietracupa, gli assessori regionali Gianfranco Vitagliano e Luigi Velardi, i sindaci dei tre comuni molisani di origine croata Enrico Fagnani di Acquaviva Collecroce, Rosida Norelli di San Felice del Molise e Silvano Giorgetta di Montemitro. Saranno presenti anche Guglielmo Lancastri, Governatore del Distretto Lions 108 A, il Presidente della III’ Circoscrizione Abruzzo e Molise, Alessio Carletti, il Tesoriere Distrettuale, Giuseppe Paci, il Cerimoniere Distrettuale, Giancarlo Scoccia e Cristian Di Paola Delegato di Zona. La giornata si concluderà con una serata di gala nll’hotel Majestic. «La manifestazione – si legge in un comunicato del Lions Club - chiude l’annata lionistica 2010/2011 del Club Termoli Host con la Presidenza di Pardo Desiderio, contraddistintasi per la sua particolare vivacità e per la ricchezza degli eventi realizzati oltre che per l’ingresso di numerosi quanto importanti soci al proprio interno e che conduce con slancio il Club verso l’annata 2001/2012, quella del cinquantenario, che sarà presieduta dal decano dei propri soci, componente del Club sin dal lontano 1962, l’imprenditore Nicola Pace”.


ANNO IV - N° 146 - SABATO 25 GIUGNO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it CAMPOBASSO, PRESO GRITTI PRESSING SUL GIOVANE VIOLA CENCIARELLI Primo acquisto ufficiale per il Campobasso che si è assicurato le prestazioni di Matteo Gritti. Si tratta di un difensore centrale, classe ’86, che ha grande esperienza dei campionati professionistici. Il ds Enrico Coscia lo ha ingaggiato a titolo definitivo dal Pergocrema, anche se dallo scorso gennaio è stato in prestito alla Sacilese. Gritti è un difensore possente, alto 180 cm e rappresenta il primo tassello per l’organico di mister Provenza. Come detto negli ultimi anni Gritti ha disputato sempre campionati di C: nel 2006/2007 è stato all’Andria in C2, totalizzando 19 presenze. La stagione successiva si è trasferito a Castellammare di Stabia dove ha vissuto due annate in C1 e una in C2. La scorsa annata è stato a Pergocrema, ma a gennaio è andato a vestire la casacca della Sacilese. A PAG. 20

CALCIO GIOVANILE, AL VIA OGGI IL TORNEO DI CORPUS DOMINI E’ giunta alla diciannovesima edizione il “Trofeo Corpus Domini”, manifestazione di calcio giovanile organizzata dalle Acli di Campobasso ed intitolata alla memoria di Antonio Rauso, un pesonaggio sportivo che ha sempre lavorato al fianco dei giovani per la loro crescita tecnica ma soprattutto umana, perché l’intento principale dei tecnici delle Acli è proprio quello di far si che i ragazzi crescano con degli insegnamenti solidi e duraturi, e per questo obiettivo Rauso ha speso gran parte della sua vita. Ieri sera a Campobasso, presso il Museo dei Misteri, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del torneo alla presenza delle massime autorità istituzionali e sportive. A PAG. 21

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Pressing su Cenciarelli (‘92), giovane talento della Fiorentina, seguito anche dalla Reggiana

Campobasso, ingaggiato Gritti Il ds Coscia si è assicurato le prestazioni del difensore centrale prelevato dal Pergocrema Primo acquisto ufficiale per il Campobasso che si è assicurato le prestazioni di Matteo Gritti. Si tratta di un difensore centrale, classe ’86, che ha grande esperienza dei campionati professionistici. Il ds Enrico Coscia lo ha ingaggiato a titolo definitivo dal Pergocrema, anche se dallo scorso gennaio è stato in prestito alla Sacilese. Gritti è un difensore possente, alto 180 cm e rappresenta il primo tassello per l’organico di mister Provenza. Come detto negli ultimi anni Gritti ha disputato sempre campionati di C: nel 2006/2007 è stato all’Andria in C2, totalizzando 19 presenze. La stagione successiva si è trasferito a Castellammare di Stabia dove ha vissuto due annate in C1 e una in C2. La scorsa annata è stato a Pergocrema, ma a gennaio è andato a vestire la casacca della Sacilese. Con quest’ultima formazione ha totalizzato 15 presenze nel girone A della seconda divisione e il torneo per la sua squadra si è chiuso al penultimo posto. Ora inizierà l’avventura molisana per il difensore lombardo.

LA SCHEDA DI MATTEO GRITTI NOME: COGNOME: NATO IL: A: ALTEZZA: PESO: RUOLO:

Matteo Gritti 15/08/1986 Alzano Lombardo (BG) 80 cm 73 kg difensore centrale

CARRIERA Stagione

Squadra

Serie

Presenze

gol

‘06/’07 ‘07/’08 ‘08/’09 ‘09/’10 ‘10/’11 01/2011

Andria Bat. Juve Stabia Juve Stabia Juve Stabia Pergocrema Sacilese

C2 C1 C1 C2 C1 C2

19 25 22 20 3 15

Diego Cenciarelli

Intanto il ds Enrico Coscia si sta muovendo anche per assicurarsi quegli under di qualità che necessitano ai rossoblù. Grazie ai suoi ottimi rapporti con la Fiorentina, e in particolar modo con Pantaleo Corvino, Co-

scia starebbe per strappare ai viola il giovane Diego Cenciarelli. E’ un centrocampista, classe ’92, che si è messo in evidenza con la Primavera della società toscana. Tutto sinistro, Cenciarelli ha ottime qualità

d’impostazione e si districa egregiamente anche nel recupero dei palloni. Tuttavia su Cenciarelli ci sono anche Reggiana e Ancona e pertanto Coscia dovrà sfruttare le sue buone relazioni per

strappare il prestito alla società di Della Valle. Di Criniti e Squitieri abbiamo già detto, ma sembra che non ci sia un reale interesse del Campobasso, cosa che ci ha dichiarato ieri il ds Coscia. mdi

COMPROPRIETA’

SOCIETA’

Balistreri riscattato Agresta torna a Salerno

Bonifici effettuati ieri da Capone jr Per l’iscrizione manca solo lo stadio

Come ampiamente anticipato nell’edizione di ieri il Campobasso ha riscattato la metà del Cartellino di Balistreri alla Ternana. Il bomber siciliano resterà così un nuovo nel capoluogo di regione. Il prossimo anno Balistreri o rinnoverà con il sodalizio di contrada Selva Piana o la Ternana potrà usufruire del contro riscatto. Ad ogni modo per la prossima stagione sarà in rossoblù, a meno che non venga venduto, cosa che appare improbabile. Agresta, invece, è rientrato a Salernitana. Come c’aveva anticipato il ds Coscia, sugli esterni, ruolo ricoperto da Agresta, il Campobasso impiegherà i ’91, mentre il terzino è nato nel ’90. Pietro Balistreri

Il vicepresidente Gaudiano Capone si è recato nella mattinata di ieri a Campobasso per sistemare le prescrizioni imposte dalla Lega. Come noto entro la giornata di ieri le società erano chiamate a versare gli emolumenti ai propri tesserati, con relative tasse, fino ad aprile 2011. Capone jr si è recato presso l’istituto bancario per effettuare i bonifici e regolarizzare la situazione. La proprietà ha tirato fuori circa 100mila euro ed ha in tal modo sistemato le carte che dovranno essere allegate alla documentazione da presentare in Lega entro il 30 giugno per poter effettuare l’iscrizione. Gli incartamenti sono tutti pronti, mancano soltanto le autorizzazioni relative allo stadio di Selva Piana che saranno disponibili solo alla chiusura dei lavori e in seguito agli accertamenti sull’impianto. Ad ogni modo all’inizio della prossima settimana la società si recherà a Firenze per consegnare la documentazione necessaria.

20 ANNO IV - N° 146 SABATO 25 GIUGNO 2011

Gaudiano Capone

Lotito: ‘Dal Coni estorsione sull’ Olimpico’

Zamparini: “Alvarez è dell’Arsenal”

'Il fatto che l'Olimpico sia l'unico impianto a norma a Roma non deve portare il Coni a dire 'o accetti queste condizioni oppure non giochi': questo tipo di atteggiamento, a livello giuridico, si configura come un'estorsione e noi ci faremo valere nelle sedi opportune'. E' questo il durissimo commento del presidente della Lazio, Claudio Lotito, sulla querelle col Coni per il pagamento di 2 milioni pregressi, necessario per poter continuare a usufruire dello stadio la prossima stagione.

'Alvarez del Velez? Avevamo un interesse concreto, lo avevamo in mano gia' a gennaio. Purtroppo un errore nostro di rapidita' ce lo ha fatto scappare ed in questo momento ha gia' firmato per l'Arsenal'. Lo ha detto il patron del Palermo Maurizio Zamparini a Radio Kiss Kiss Napoli. Il presidente rosanero si trova in Inghilterra, 'ma non per vendere Pastore: il mercato lo porta avanti il mio ds. De Laurentiis? Gia' mi ha chiamato per Pastore e mi aspetto che possa telefonarmi di nuovo'.


S P O RT CALCIO SERIE D

Trivento-Agovino, è fatta Un summit che si è protratto fino a tarda sera. Alla fine il matrimonio tra Massimo Agovino e l’Atletico Trivento si farà. Negli uffici della Phlogas a Campobasso in rappresentanza della dirigenza trignina c’erano il direttore generale Marco Meo e dal diesse Davide Teti, assente il presidente Edoardo Falcione. Si è parlato di programmi, di budget, di mercato e alla fine l’allenatore ex Olympia Agnonese ha deciso di sposare in pieno il progetto gialloblù. Il perché di questa scelta lo spiega lo stesso trainer campano: “Non potevo rischiare di appiattirmi, stavo rischiando di fare la fine di Ferguson al Manchester. Un allenatore ha bisogno di stimoli ed io credo di aver dato tutto quello che potevo dare all’Agnone. Ho ricevuto tanto da loro ma credo di aver fatto altrettanto. Mi dispiace che a molti non sia arrivato fino in fondo questo messaggio: Agovino in questi ultimi tre anni ha regalato tante gioie agli agnonesi e li ha fatti divertire allo stadio ora Agovino verrà ricordato solo come un “traditore” e questo mi fa male perché non si è andato in fondo alle cose cercandi di capire i veri motivi della mia scelta”. Con le dovute proporzioni la storia di Massimo Agovino ricorda molto quella di Leonardo nella scorsa stagione: i tifosi non hanno mandato proprio giù il “tradimento”, perché tra Trivento ed Agnone, così

Il nuovo tecnico trignino: “Trivento per me rappresenta una bella sfida. So perfettamente che i tifosi gialloblù non mi hanno mai amato, dimostrerò loro che si sbagliavano sul mio conto. Non mi sento un traditore: un allenatore ha bisogno di nuovi stimoli e mi dispiace se ad Agnone mi ricorderanno solo per questo” come tra Inter e Milan, c’è una rivalità talmente forte che si fa fatica ad essere lucidi e cercare di capire le scelte di un tecnico. L’ormai ex allenatore dell’Agnonese guarda al futuro con rinnovato entusiasmo: “Avevo bisogno di nuova linfa e Trivento per me rappresenta una bella sfida che mi affascina. So perfettamente che i tifosi gialloblù non mi hanno mai amato in questi anni, sarà bello e stimolante per me dimostrare che si sbagliavano sul mio conto”. Nel corso del summit si è parlato ovviamente anche di calcio mercato dal momento che la società gialloblù ha già intavolato una serie di trattative che sono andate a buon fine e per le quali manca solo la firma ufficiale .

CALCIOMERCATO

E’ ufficiale, Guglielmi va all’Ancona

Sono certi gli acquisti dell’attaccante ex Capriatese Mallardo e del terzino ex Agnone Pifano il quale già da due settimane ha raggiunto un accordo di massima con il club gialloblù e quindi prima ancora che si paventasse l’ipotesi di vedere Agovino sulla panchina del Trivento. Anche il difensore ex L’Aquila Gabrieli potrebbe approdare al club di Falcione così come il centrocampista ex Agnonese Siciliano che da cinque anni lavora al financo di Agovino. ANPA

Dopo un lungo tira e molla finalmente è arrivata la notizia ufficiale: all’Ancona,alla corte di Massimiliano Favo c’è anche Carmine Guglielmi attaccante classe 85' che nella scorsa stagione al Trivento ha realizzato 13 reti. In precedenza aveva vestito le maglie del Bojano e del Pescara primavera. Un attaccante esterno che può garantire ai marchigiani il salto di qualità in un reparto offensivo che può già contare su due bomber di razza quali Genchi ed Ambrosini.

L’APPUNTAMENTO

Al via oggi il Trofeo Corpus Domini

Il direttore delle Acli Campobasso Antonello Toti

E’ giunta alla diciannovesima edizione il “Trofeo Corpus Domini”, manifestazione di calcio giovanile organizzata dalle Acli di Campobasso ed intitolata alla memoria di Antonio Rauso, un pesonaggio sportivo che ha sempre lavorato al fianco dei giovani per la loro crescita tecnica ma soprattutto umana, perché l’intento principale dei tecnici delle Acli è proprio quello di far si che i ragazzi crescano con degli insegnamenti solidi e duraturi, e per questo obiettivo Rauso ha speso gran parte della sua vita. Ieri sera a Campobasso, presso il Museo dei Misteri, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del torneo alla presenza delle massime autorità istituzionali e sportive. Quest’anno il Trofeo di Corpus Domini sarà impreziosito, oltre che dalla formazione delle Acli e quella della Rappresentativa Regionale della Figc Molise, da squadre dal grande blasone

La manifestazione organizzata dalle Acli di Campobasso, giunta alla 19^ edizione, è dedicata alla memoria di Antonio Rauso che ha sempre lavorato al fianco dei giovani calciatori. Ci saranno osservatori da tutta Italia e uno dal Manchester United quali Lazio,Lecce, Bari, Siena, Portogruaro e Frosinone. Una due giorni di calcio ad alti livelli che comincerà proprio questo pomeriggio, a partire dalle ore 15.30, presso il campo “A” dell’antistadio di contrada Selva Piana a Campobasso con le gare Lecce-Frosinone e Lazio-Rap-

presentativa Figc Molise, in contemporanea al campo Acli si svolgeranno le altre due partite che vedranno di fronte i padroni di casa ed il Siena, ed il Portogruaro ed il Bari. La finalissima invece si gioicherà allo stadio Selva Piana domenica alle ore 17.30. Ogni anno il torneo cresce qualitativamente e questo è senza dubbio un motivo d’orgoglio come conferma anche il direttore delle Acli Campobasso Antonello Toti: “Senza dubbio potremmo fare ancora di più. Il nostro apporto tecnico ed organizzativo non basta se si vuole veicolare la festa a livello nazionale c’è bisogno del sostegno forte delle istituzioni. Basti pensare che da Portogruaro sono arrivati due pullman e tante persone assisteranno alla festa del Corpus Domini, abbiamo riempito due alberghi della città insomma questa manifestazione potrebbe fungere da cassa di risonanza

maggiore se ci fosse un maggior sostegno”. Al di là dell’aspetto promozionale e turistico però questo torneo rappresenta un veicolo importante sotto il profilo calcistico e soprattutto una vetrina di rilievo anche per i calciatori molisani: “Avere sei squadre che provengono dalle serie A e B la dice lunga sulla qualità del torneo dove partecipano società che a livello di settore giovanile sono il non plus ultra. La categoria dei Giovanissimi è la fascia principale su cui i club investono in prospettiva futura e la presenza di tanti osservatori del Napoli, Roma, Reggina e addirittura la presenza di David Williams del Manchester United rappresenta per noi un motivo di vanto e di orgoglio perché abbiamo la possibilità di mettere in luce anche i ragazzi di tante società calcistiche molisane che altrimenti non avrebbero la possibilità di avere una vetrina così importante”. AP


S P O RT TENNIS – SERIE C MASCHILE

L’A.T. Campobasso ad un passo dalla serie B La Trend A.T. Campobasso vince a Pistoia il primo turno dei Play Off 4 a 2 . Gli atleti del capitano, Pierluigi Lagioia, hanno rifilato un secco 4-2 sui campi del TC Pistoia e si qualificano per il secondo ed ultimo turno dei play off. Tra i più brillanti contro il T.C Pistoia , il nuovo acquisto della squadra molisana l’italo brasiliano Bortolon Cruz Diogo (classificato 2.7.) che ha regolato con il punteggio di 6-3; 6-3 il n°1 del circolo avversario Guerra Luca (classificato 2.8.); poi, il numero due della squadra, il giovane Nando De Martinis (classificato 3.1) ha battuto (2-6; 6-4; 7-6(6)) Brunetti Tommaso (classificato 2.8.) con una prestazione di altissimo livello sia di gioco che di cuore dimostrando un forte attaccamento alla squadra rossoblu, ottima prestazione anche del nostro De Rosa Lorenzo (classificato 3.4 ma con un punto ATP) che ha liquidato in

due set Vitulli Francesco (classificato 3.4) e infine brutta sconfitta di Fabrizio Perrella che ha ceduto al forte Ventavoli Matteo (Classificato 3.1). Terminati i singolari con il punteggio di 3 a 1 per la squadra molisana il Capitano Pierluigi Lagioia schiera in campo i doppi giocati dalle coppie Perrella-Bortolon Cruz e De Martinis – De Rosa che hanno portato una vittoria e una sconfitta. Perrella – Bortolon hanno liquidato la coppia Ventavoli-Brunetti al terzo set dopo una partita giocata molto sulla prestazione tecnica e fisica mentre sono stati sconfitti De Martinis De Rosa in due set dalla coppia Guerra – Vitulli. Prossimo appuntamento domani alle ore 10 sui campi di Villa De Capua a Campobasso contro il CUS Genova per conquistare la promozione in serie B tanto voluta dal capitano e responsabile della squadra Pierluigi Lagioia.

L’APPUNTAMENTO

CALCIO A 9

Oggi l’addio al calcio a 5 di Roberto Bellomo

Grande entusiasmo e partecipazione per il Memorial Sola

Questo pomeriggio a Campobasso c’è un appuntamento con il grande Futsal, calcio a 5 di altissimo livello. Dalle ore 17 presso la stupenda palestra del CUS – Facoltà di Economia, l’evento è l’addio al calcio a 5 giocato di Roberto Bellomo, universale campobassano che, a quarant’anni, ha chiuso la carriera con la Promoservice Cimauno, squadra neo promossa in serie B. Bellomo ha guidato la sua formazione campobassana verso una promozione storica, il modo migliore per chiudere una carriera ricchissima di suc-

cessi e soddisfazioni. Roberto Bellomo rappresenta il calcio a 5 molisano, è forse uno degli atleti regionali di calcio a 5 più conosciuti al di fuori dei confini molisani. La sua lunga carriera nel futsal inizia nel 1998 con il Cus Molise: sono anni di gloria per tutto il movimento regionale e campobassano, Bellomo è un protagonista in B e in A2. Dal 2006 al 2008 è stato un perno dell’Isernia C5 (serie B), l’anno successivo ha giocato con la Chaminade sempre nella serie cadetta. Nella stagione 2009/10 ha giocato con la Futsal in C1, mentre quest’anno ha iniziato con l’Aesernia ed ha chiuso con la Promoservice Cimauno. Al quadrangolare sono attesi dei giocatori di valore assoluto. Parteciperanno, infatti, la Five Molise, una rappresentativa dei migliori giocatori molisani guidata dal tecnico Nicola De Lisio, la Promoservice Cimauno 2010/11, l’ultima squadra ufficiale di Bellomo, le Vecchie Glorie CUS, formazione composta da tutti quei giocatori che hanno scritto la storia di questa disciplina in Molise, e il CUS Chieti. Quest’ultimi meritano una sottolineatura a parte: i teatini militano in serie A2 e schiereranno giocatori di valore assoluto come Junior, Campione d'Italia con il Fas Montesilvano e varie volte capocannoniere a1 nonché giocatore della Nazionale Brasiliana, Gustavo Neri (Pesaro A2), Marcio Moratelli (Cus chieti A2 - campione d'Europa con Caserta nel 2003), Di Muzio, Marcelo Silva, Bordignon e tanti altri. Direttori di gara saranno gli arbitri molisani del Gruppo Libertas.

La quarta giornata ha visto un’incredibile affluenza di pubblico richiamato dallo spettacolo offerto dalle squadre e che resta sugli spalti sino alla fine, a riprova della valenza del Torneo. Gli incontri si rivelano entusiasmanti e per nulla scontati e si inizia ad intravedere la presenza di giornalisti, oltre che di addetti ai lavori delle squadre che partecipano ai campionati regionali della FIGC alla ricerca di rinforzi per il prossimo anno sportivo. Vince in rimonta e passa matematicamente al turno successivo la Juventude, dopo aver subìto il doppio svantaggio ad opera di uno scatenato Caserio Fabio (pregevole la seconda marcatura); prima dell’intervallo Fratangelo dimezza lo svantaggio. Nella ripresa Cappelletti diventa imprendibile e timbra tre volte il cartellino rilanciando i suoi, quindi Sabbatino da posizione impossibile blinda il risultato. Nel finale Del Gobbo rende meno amara la sconfitta. 3-5 il risultato finale. Nel secondo incontro in campo due formazioni dall’alto tasso tecnico, vista la presenza di tanti calciatori di Campionati nazionali e Regionali che hanno dato vita ad una gara molto bella ed appassionante. Luciani apre le danze e porta avanti Moren’s, ma Celato sfrutta al meglio una punizione dal limite e pareggia. Nella circostanza Morena viene mandato negli spogliatoi per fallo da ultimo uomo. Passa poco e i Lupi Molinaro raddoppiano con Michele Zullo

che, da vero opportunista, raccoglie una corta respinta, ma Di Claudio sigla il definitivo 2 a 2. Le gare riprenderanno il prossimo lunedì, alle ore 20.00, con gli incontri Agriturismo La Corte Del Re Lucertola- Clean Car St.Addona e Molise Distributori-Gran Bazar. Martedì invece sarà la volta di Moren’s Ristoself Pizzera contro PierGomme Bar Relax Capodipietra, a partire dalle ore 20.00, a seguire ci sarà la sfida tra Europa By Car e Le 4 Vianove.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Testolle arraganate 2 testine di agnello o di capretto 4 grosse patate una manciata di mollica di pane casereccio raffermo un ciuffo di prezzemolo

2 spicchi d’aglio un pizzico di origano acini di pepe, a piacere un dl di olio di oliva extravergine q. b. di sale

Dividete a metà, nel senso della lunghezza, le testine, pulitele accuratamente praticando un taglio vicino l’orecchio e raschiando con cura le cartilagini e la lingua, punzecchiate l’occhio, quindi lavatele e lasciatele scolare. Intanto, sbucciate le patate, lavatele, tagliatele a tocchi e, in un’insalatiera, conditele con una spolverata di origano e di pepe macinato al momento, aggiungete un trito di prezzemolo e aglio, insaporite di sale, irrorate con un po’ di olio e mescolate in modo che il condimento le ricopra. In una ciotola sbriciolate la mollica di pane, aggiungetevi aglio e prezzemolo tritati finemente, origano, sale e un filo di olio. Disponete le testine in una teglia ben oleata, cospargetele con il composto di mollica di pane e contornatele di patate. Salate, irrorate con abbondante olio e fate cuocere in forno preriscaldato per circa un’ora, a 180°. Le Testolle e le Checcette di agnello o di capretto, contornate di patate, che ne assorbono gli umori e i sapori, sono un piatto comune a molti paesi dell’Alto e del Medio Molise. Esse sono la testimonianza di una cucina dedita, soprattutto, all’utilizzo e al recupero delle parti meno pregiate dell’animale ma, non per questo, meno gustose. Un piatto di sfizio e di prelibatezza, cotto sulla liscia del camino, sotto la coppa ricoperta di brace, che imprigionava sapori e profumi. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

CIPOLLA Piazza Cesare Battisti, 11 Tel. 0874.65391

DI TOMMASO C.so G. Garibaldi, 48 Tel. 0865.50891

PAOLO (di appoggio) Via Monforte, 63 Tel. 0874.416327

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno MARINO - C.so Nazionale, 42/44 - Tel. 0875.706234

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:04 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:11 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30 Campobasso: (Terminal) 6,10-7,30-9,3013,30-16,00 Bojano: (P.zza Roma) 6,30-7,50-10,0013,55-16,20 Isernia: (P.zza Repubbl.) 7,00-8,20- 10,3014,25-16,50 Venafro: (S.S. 85) 7,25-8,45-10,55-14,5017,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,55-11,2015,15-17,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 9,25-10,30-13,0016,45-19,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,30 Siena: (P.zza Rosselli) 12,55 Firenze: (P.zza Adua) 14,00 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 11,30-13,30 15,0018,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 15,00-16,3020,00 Venafro: (S.S.85) 13,15-15,35-17,00-20,3022,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 13,45-16,00-17,2520,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 14,10-16,25-18,0021,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 14,30-16,45-18,3021,45-23,15 Termoli: (Terminal) 17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35 - 6,15 (festivo) - 6,30 - 7,00 - 7,45 8,05 (anche festivo) - 11,00 (anche festivo) - 12,35 (anche festivo) - 13,45 - 14,10 (anche festivo) - 14,15 - 16,10 - 17,10 (festivo) 17,20 - 18,05 - 19,55 - 20,35 (anche festivo) TERMOLI-CAMPOBASSO 6,10 (anche festivo) - 6,40 - 6,50 - 7,45 8,15 - 8,30 (festivo) - 10,00 - 12,40 - 13,45 - 14,00 (anche festivo) - 14,10 - 16,05 (anche festivo) - 16,20 - 17,10 - 18,40 (anche festivo) - 19,25 - 20,00 - 21,35 (festivo) 22,10 (anche festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 6.30 7.40 9.10 8.05 (anche festivo) 9.15 10.45 14.15 15.25 16.55 17.10 (festivo) 18.20 19.50 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 11.10 12.40 13.50 14.35 (anche festivo) 16.05 17.15 18.30 20.00 21.10 20.05 (festivo) 21.35 22.45 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna

Acquario 21 gen - 19 feb

DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Se la giornata inizierà con una notizia inaspettata allora vuol dire che tutti i vostri sospetti erano fondati e che quindi potreste benissimo imporre il vostro dominio su certe informazioni che vi spettano di diritto. Non abbiate timore di prendere per il verso sbagliato ciò che vi verrà rimproverato, poiché si tratta di parole dette nell’impeto del momento! Toro - Qualcuno potrebbe avere qualcosa da obiettare a proposito dei vostri comportamenti odierni, poiché troppo espliciti o troppo pacati, comunque troppo sia in un senso che nell’altro. Tuttavia non ci sono ragioni per non comportarsi come fate normalmente, tanto più nel momento in cui dovrete capire come è fatta realmente una persona!

Gemelli - Le persone che avete intorno potrebbero non corrispondere i vostri sentimenti odierni e nello specifico potrebbero non provare la stessa compassione o lo stesso entusiasmo provati di fronte ad una terza persona o ad un evento. Questo potrebbe recarvi dei fastidi non indifferenti, che però andranno valuti alla luce della loro reale importanza! Cancro - Se avete già dato del vostro in un evento o in una situazione che riguarda persone terze ed estranee alla vostra persona, allora è giunto il momento di prendere un pochino più sul serio l’ipotesi di restarsene in disparte senza muovere un dito. In fondo non ci sono ragioni per le quali dovreste fare più del dovuto per qualcuno che nemmeno apprezzerà.

Leone - L’irruenza che dimostrate di certo non può esservi di aiuto e potrebbe non servirvi per mettere un punto fermo su una situazione che ormai è da tempo che continua ad andare avanti. Le vostre ragioni sono senza ombra di dubbio accettabili ma non potete ogni volta imporre sugli altri che hanno un diverso modo di vedere la vita! Vergine - Lasciate libera la persona che amate di scegliere come meglio crede le proprie amicizie e frequentazioni! Se continuerete ad essere pressanti e a non mettere in pratica ciò che vi siete ripromessi già tante volte, potreste finire con il stancare chi vi ha giurato amore eterno o per lo meno potreste indurlo a raccontarvi delle bugie! Bilancia - Avete un bel modo di dimostrare il vostro attaccamento per qualcuno e ultimamente non siete proprio in grado di utilizzare i sentimenti per avvicinare le persone. Sono giorni frenetici e forse molto stressanti, quindi preferite agire meccanicamente piuttosto che metterci del vostro ed utilizzare il cuore per fare delle scelte di pancia, come si dice in gergo! Scorpione - Non sporgetevi troppo dal parapetto, poiché potrebbe essere pericoloso per voi se non sapete volare! A parte gli scherzi in questa giornata farete meglio a non sottovalutare i rischi connessi alle attività che vorreste andare a fare e soprattutto dovreste evitare di immischiarvi in situazioni che riguardano coloro che amate ma che saranno in grado di cavarsela da soli. Sagittario - Nonostante il vostro impegno per aiutare una persona che trovate in difficoltà, è giunto il momento di guardarsi un pochino intorno e cercare di prendere più sul serio la propria condizione. Forse avete trascurato il partner per prendervi cura di qualcuno che conoscete per metà e che di certo non merita la maggior parte del vostro tempo e dei vostri pensieri. Capricorno - La caparbietà in questa giornata potrebbe giovarvi non poco, poiché nonostante il parere contrario di alcune persone che incontrerete, troverete ad attendervi grandi successi se sarete fermi e decisi sulle vostre scelte di vita. E’ vero che non sempre si può accontentare la persona che ci sta vicino, ma l’importante è non deluderla, e non solo seguire i suoi dettami! Acquario - Il lavoro dovrebbe essere la vostra priorità in questa giornata poiché è altamente possibile che vi siano buone ragioni per ritenere che chi fino a questo momento vi ha coperto le spalle, per una buona ragione ora smetta di farlo e voglia anche qualcosa indietro. Non ci sono questioni di poco conto quando avete lasciato da parte anche le telefonate più insignificanti! Pesci - Il tempo vola e non sarete di certo voi a restare a guardare! Voi sapete benissimo come agire e come aggirare alcuni ostacoli posti naturalmente dal trascorrere delle giornate e dall’accorciarsi dei termini e delle scadenze, pertanto saprete come portarvi avanti nonostante la distrazione provocata da qualche collega o da qualche problematica familiare!


lagazzettadelmolise250611a  

Si ribalta col trattore Salvato in extremis un giovane agricoltore CAMPOBASSO CAMPOBASSO IL TAPIRO DEL GIORNO A GINO DI BARTOLOMEO MONTENERO...