Issuu on Google+

ANNO IV - N° 118 - MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO AD ALBERTO PISTILLI SIPIO

Il suo nobile gesto potrà alleviare la sofferenza di tante famiglie. L’avvocato Alberto Pistilli Sipio ha donato, al reparto di Oncologia dell’ospedale Cardarelli di Campobasso, la somma necessaria all’acquisto di un’autovettura e per l’assunzione di un infermiere che servirà a potenziare il servizio di assistenza domiciliare. Sua moglie, Anna Perrazzelli, compagna di vita per 66 anni, ha combattuto per nove anni la sua battaglia contro il cancro (purtroppo senza successo) in quel reparto in cui ha trovato solidarietà e cure amorevoli. Per cui, l’oscar del giorno va all’avvocato Pistilli che ha onorato al meglio la memoria della sua signora.

IL TAPIRO DEL GIORNO AL GOVERNO BERLUSCONI

I fondi europei per le aree sottosviluppate (Fas) andranno ad aggiungersi al fondo per lo sviluppo e la coesione territoriale. Al Molise (e più in generale al sud), come denuncia l’Italia dei Valori, toccherebbero solo le briciole, soprattutto se si considera l’utilizzo del parametro del Pil che pone le due province, Isernia e Campobasso, nei bassifondi della classifica. In più, restano ancora aperte le questioni relative a deficit sanitario, post-sisma e alluvione. Senza contare che, per i dipietristi, il piano del Sud non vede ancora la luce. Per cui, ce n’è abbastanza per assegnare il tapiro del giorno al governo Berlusconi.

Economia, la rivoluzione Pietracupa CAMPODIPIETRA

CAMPOBASSO

MONTENERO DI B.

Percepiscono fondi post sisma per traslocare ma il vigile li becca nella casa danneggiata

Ancora gravi le condizioni del 60enne coinvolto nel frontale sulla Bifernina

Overdose letale, dopo l’autopsia è giallo sul ritrovamenteo del corpo del 29enne

A PAG. 9

A PAG. 7

A PAG. 17

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO I Fas finiscono nel fondo sviluppo L’Idv: al Molise e al sud andranno solo le briciole CAMPOBASSO – I fondi europei per le aree sottosviluppate (Fas) andranno ad aggiungersi al fondo per lo sviluppo e la coesione territoriale. Quindi, niente più aiuti specifici per il sud. Per la responsabile del dipartimento Economia e Finanza dell’Italia dei Valori Molise, Maria Teresa D’Achille, “il provvedimento approvato dal Consiglio dei ministri è un ‘decreto bluff’. E il piano per il Sud non vede ancora la luce. Da quanto si è capito, l’ammontare delle risorse sarà definito tenendo conto anche dell’andamento del Pil e proprio questo aggancio alla crescita del prodotto interno lordo non convince – sottolinea la D’Achille –. Non convince perché l’ancoraggio al Pil penalizza proprio il Mezzogiorno. L’Idv ha richiesto quote programmate per il sud nella misura dell’1%. Per il Molise – nota – la situazione è ancora più buia,

perché stando agli ultimi dati, la regione resta indietro e si piazza, con i suoi capoluoghi, Campobasso e Isernia, sul fondo della

da mesi e mesi, non erano in arrivo? – chiede –. A gennaio scorso, Iorio garantì che entro un mese i Fas sarebbero stati sbloc-

classifica. In parole povere: al Mezzogiorno e al Molise andranno solo le briciole”. Eppure, “i Fas, in attesa ormai

La satira “investe” nella ricostruzione

Picciano ricorda Altiero Spinelli

L’osservatorio permanente sul dopo sisma lancia una mostra-concorso CAMPOBASSO – L’Osservatorio permanente sul dopo sisma invita artisti italiani e stranieri a partecipare ad una mostraconcorso dal titolo “La Satira In-

2 ANNO IV - N° 118 MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011

veste nella Ricostruzione”. Il tema è la gestione dei fondi stanziati per le ricostruzioni seguite agli eventi sismici che hanno colpito l’Italia negli ul-

cati, a marzo arrivò Fitto ed insieme garantirono che sarebbero stati disponibili a breve. In quella circostanza – ricorda la D’Achille –, Iorio affermò che presto sarebbero arrivati i fondi Fas, che si aggirano intorno ai 400 milioni di euro, insieme ai fondi Por di circa 200 milioni di euro”. Invece, “sono due anni che attende di poter utilizzare tali 400 milioni di euro per il rilancio e lo sviluppo del territorio: grandi opere, ricerca, innovazione. Anche se sull’utilizzo dei Fas in Molise pesa come un macigno il deficit sanitario, tanto che, come si sa, parte di tali fondi dovrebbero essere utilizzati proprio per coprire il buco creato e aumentato anno dopo anno dall’amministrazione di centro-destra. In più – conclude l’esponente Idv – ad oggi non vi è copertura per la ricostruzione post-terremoto e l’alluvione del 2009”.

timi 30 anni, dal terremoto dell’Irpinia del 1980, a quello di San Giuliano di Puglia nel 2002, fino a quello dell’Aquila del 2009. Le opere saranno esposte in Lucania, a L’Aquila e a San Giuliano di Puglia. “Una vignetta satirica – si legge sul sito dell’osservatorio – rappresenterà il terremoto in maniera inedita: la satira si farà interprete del delicato tema della gestione economica delle emergenze post sisma. Lo farà attraverso lo strumento principale dei messaggi istituzionali, la moneta corrente, e nella fattispecie, la moneta da un euro, simbolo dei fondi pubblici, ma anche simbolo della disperazione di chi col malaffare approfitta del disastro. La satira, così, è invitata a ridisegnare i nostri soldi, per criticare la cattiva gestione dei fondi investiti nelle ricostruzioni italiane. Al vincitore del concorso verrà assegnato il 1° premio MIdA del valore di mille euro. L’opera verrà, inoltre, pubblicata sul rapporto annuale 2011 dell’osservatorio permanente”.

CAMPOBASSO - Il presidente del Consiglio regionale, Michele Picciano, intende ricordare Altiero Spinelli a venticinque anni dalla sua scomparsa. “L’autore del Manifesto di Ventotene – afferma il presidente – è riferimento indubbio per tutti gli attori politici, in Europa e in Italia. In tanti hanno contribuito alla creazione dell’Ue, dal Trattato di Roma siglato nel 1957 arrivando a chi oggi rappresenta il proprio Paese nel Parlamento europeo. In tutti questi uomini – nota Picciano – possiamo però ritrovare l’ispirazione visionaria e democratica di Altiero Spinelli”. In qualità di Presidente dell’Aiccre, Michele Picciano sottolinea come “l’Europa della libera circolazione degli individui e delle merci, dei diritti unanimi, l’Europa senza steccati insomma, nasceva nel carcere di Ventotene. Mentre l’Italia subiva l’onta del fascismo, Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi gettano le basi per un futuro libero, solidale e federalista”. In Presidente Picciano ricorda che “Spinelli lavorò alacremente alla formulazione di un Trattato dell’Unione europea, nel tentativo di mutare una semplice sommatoria di interessi economici nazionali in un’appartenenza valoriale comune. Egli morì il 23 maggio 1986 senza portare a compimento il suo progetto, imprimendo tuttavia un impulso determinante alla nascita della moneta unica”. Non è sbagliato affermare che “i principi ispiratori dell’Europa – afferma Picciano – sono indissolubilmente legati all’elaborazione di Ventotene, a quella battaglia di impegno e democrazia che ha trasformato decine di popoli in un solo popolo internazionale. Per questa ragione è per me motivo di orgoglio – ha concluso il Presidente – rappresentare il Molise nella duplice veste di amministratore regionale e di numero uno dell’Associazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa”.

“L’Europa libera e federalista nasceva nel carcere di Ventotene”

Agccom: multe massime a Tg1 e Tg4

Sicurezza: sindaci di 10 citta', no a Maroni

ROMA - A Tg1 e TG4 la sanzione nella misura massima prevista dalla legge (258.230 euro), perche' recidivi, e sanzioni di 100 mila euro ciascuno a Tg2, Tg5 e Studio Aperto. Lo ha deciso a maggioranza l'Agcom dopo aver visionato le interviste al premier del 20 maggio e dopo diversi esposti. A Mediaset si sono detti allibiti per le sanzioni e hanno annunciato ricorso immediato al Tar.

PADOVA - Non parteciperanno all'incontro con Maroni sulla sicurezza i sindaci di 10 citta', tra cui Venezia, Padova, Modena,Reggio Emilia, Ravenna, Piacenza, Lodi, Imola, La Spezia e Pistoia. 'Non e' una posizione pregiudiziale ma noi auspichiamo che nel prossimo futuro si torni al confronto istituzionale tra il Viminale e l'Anci, visto che solo quest'ultima rappresenta le Amministrazioni comunali ed e' in grado di avere una visione complessiva delle problematiche delle citta''.


PRIMO PIANO Proclamazione, mistero svelato Tra oggi e domani il passaggio di consegne sia per il neo eletto presidente De Matteis che per il Consiglio provinciale CAMPOBASSO – Finalmente spiegato il ‘mistero’ della proclamazione del neo eletto presidente della Provincia di Campobasso, Rosario De Matteis: unire al suo passaggio di consegne anche quello dell’intero Consiglio di via Roma. Nessuna oscura ed inspiegabili motivazione, dunque, alla base del ritardo con cui si impediva al nuovo capo dell’esecutivo di palazzo Magno di portare le sue cose nell’ente guidato fino a una settimana fa da Nicola D’Ascanio. Complottasti e dietrologi di mezzo Molise stiano pertanto tranquilli, oggi o al massimo domani la cerimonia, tante volte annunciata dagli organi di stampa, si farà. Unendo primo e secondo tempo. Quello che si temeva (e qui il libro delle rivelazioni non c’entra nulla) era che la questione dell’assegnazione dei seggi stesse rallentando la procedura. Come è noto il consigliere uscente dei socialisti, Pietro Montanaro, ha presentato due memorie (in Prefettura e in Corte d’Appello) per mettere in guardia la commissione elettorale di quella che secondo lui è una ripartizione degli scranni errata. Un seggio del Pdl (che farebbe uscire di scena Carlo Perrella, figlio dell’assessore regionale al Lavoro, Angiolina Fusco Perrella) dovrebbe andare al centrosinistra, cioè al Psi. In attesa che il nodo venga sciolto, Montanaro ha già annunciato che presenterà ricorso al Tar. Non potrà farlo, però, prima della proclamazione. Ci saranno quindi sviluppi in settimana. AD

Pietracupa: il rilancio passa per nuove infrastrutture Il vice presidente della Regione in visita ai pastifici La Molisana e Colavita. Un interporto è l’ipotesi messa in campo dall’assessore regionale al Marketing al posto dei “soliti contributi pubblici” CAMPOBASSO – Visita doppia ieri mattina per il vice presidente della Regione Molise, Mario Pietracupa, che ha incontrato i vertici operativi degli stabilimenti industriali La Molisana e Colavita. Un modo per entrare a diretto contatto con due aziende radicate nel territorio che resistono alle difficoltà vissute dall’economia locale, con sacrificio, professionalità e attraverso la sola forza del lavoro. Pietracupa ha così voluto testimoniare tutta la sua stima e attenzione a chi da sempre opera con volontà, capacità e senza chiedere contributi pubblici. Il primo incontro negli uffici amministrativi del pastificio La Molisana, stabilimento rilevato e rilanciato dopo anni di stallo dalla famiglia Ferro, con in testa Giuseppe e Rossella Ferro, rispettivamente amministratore delegato e responsabile marketing del marchio di contrada Colle delle Api. Pietracupa si è soffermato con entrambi per conoscere più a fondo la realtà e le prospettive della storica azienda regionale. “Sono qui per raccogliere e scambiare idee – ha detto l’as-

sessore al Marketing territoriale e alle Riforme istituzionali – e per capire le vostre necessità di imprenditori”. Sul tavolo una serie di argomenti, primo fra tutti quello delle infrastrutture, che interessano tutte le aziende regionali e la Regione Molise che, da parte sua, ha il compito di fungere da sostegno per il rilancio dell’economia regionale. Lasciato il pastificio della famiglia Ferro, Pietracupa ha raggiunto le stanze dei bottoni della Colavita, altro grande marchio prossimo ai cento anni di vita - della pasta ‘made in Molise’. Ad accoglierlo Michele Scasserra, amministratore dell’Industria alimentare Colavita. Con Scasserra si è discusso di economia e di prospettive per le aziende molisane. A conclusione delle visite, Pietracupa ha riassunto così le sue sensazioni: “E’ stata una mattinata interessante che mi ha fornito diverse indicazioni – ha detto - Aver trovato imprenditori con idee chiare e che vogliono investire è stato incoraggiante sotto tutti i punti di vista. Come istituzioni, abbiamo il dovere di sostenere queste imprese nella loro progettualità e quindi non con il solito sistema della contribuzione, ma creando le condizioni favorevoli sul piano infrastrutturale. Con i prossimi fondi a disposizione bisognerà ragionare sulla possibilità di dare alle aziende molisane sane una maggiore competitività reale, penso ad esempio all’ipotesi di un interporto da realizzare in tempi rapidi e secondo esigenze funzionali al territorio e ai nostri operatori. Allora, sforziamoci di rimettere in moto la nostra economia sostenendo aziende che hanno grosse potenzialità, idee e voglia di crescere ancora, secondo la logica dei lotti funzionali, indicata dal ministro Matteoli. Il Molise – ha concluso Pietracupa - ha bisogno di risposte immediate a livello strutturale: questo è quanto ci chiedono le imprese”.


REGIONE Pulizia nelle scuole e Lsu, ritirata la direttiva sui licenziamenti collettivi CAMPOBASSO – Gli istituti scolastici non dovranno più gestire le gare d’appalto per le pulizie e, di conseguenza, saranno ritirate le procedure per i licenziamenti collettivi da parte dei Consorzi. Il ministero ha, infatti, ritirato la direttiva 103 che ne affidava l’onere alle singole scuole. Soddisfatti i sindacati Flc, Fp e Filcams Cgil e di tutti i lavoratori privati e pubblici che puntano a “difendere l’occupazione e per garantire la qualità dei servizi nelle scuole. Di fronte a queste scelte unilaterali dei ministri Gelmini e Tremonti – proseguono le organizzazioni – che stanno mettendo in ginocchio le scuole e che abbassano il livello di qualità del sistema scolastico, avevamo chiesto il ritiro della direttiva 103 e il ritiro del piano dei tagli degli organici degli appalti e del personale scolastico”. Nel primo caso il provvedimento “avrebbe messo in ulte-

Soddisfatta la Cgil: abbiamo difeso l’occupazione e la qualità dei servizi riore difficoltà le scuole che, senza certezze normative ed adeguate risorse economiche e professionali, non sono in grado di garantire la normale attività di servizio”. La diminuzione delle prestazioni “ avrebbe pro-

dotto il licenziamento dei lavoratori delle ditte d’appalto e l’inevitabile aumento dei carichi di lavoro del personale collaboratore scolastico, già falcidiato dai tagli e sul quale pende la terza tranche di riduzione dei

posti anche per il 2011/2012 (86 posti in meno in regione). Nel Molise sono oltre 100 i lavoratori coinvolti da questa direttiva, tra ex Lsu e di cooperative appaltanti”. Infatti, “le pulizie dei locali, la salvaguardia delle

condizioni igieniche, l’assistenza agli alunni, il controllo degli edifici e la sorveglianza degli ingressi – conclude la Cgil – sono elementi indispensabili per garantire un servizio scolastico di qualità”.

Precari, interpellanza Cisl, anche il Molise si mobilita manifestazione nazionale il 18 giugno contro urgente al ministro laLa‘casta’ e per riformare il fisco. A Roma la scorsa Per la deputata Di Giuseppe ‘il governo è sordo’ CAMPOBASSO – Per scuola e precariato un’interpellanza urgente al ministro Gelmini da parte della deputata molisana Anita Di Giuseppe (Idv). “Il sistema delle graduatorie ad esaurimento – ha spiegato l’ex sindaco di Campomarino - fu introdotto nel 2006, per stabilizzare le posizioni del personale docente tramite un piano di assunzioni. Si tratta dell’unico canale esistente per reclutare sia il personale docente abilitato, sia per il conferimento d’incarichi annuali o fino al termine delle at-

4 ANNO IV - N° 118 MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011

tività didattiche, nonché per il conferimento di tutti gli incarichi a tempo indeterminato laddove siano state esaurite le graduatorie di merito. Nel 2008, per facilitare questo programma, - prosegue il deputato - le graduatorie furono sostanzialmente bloccate; a causa del decreto ministeriale 44 del 2011 non c’è più possibilità di inserimento nelle graduatorie per intere categorie di abilitati e abilitandi che, dal 2008 ad oggi, hanno frequentato o frequentano percorsi abilitanti, compresi Scuola di specializzazione Ssis IX ciclo, corsi abilitanti Cobaslid, Afam e Scienze della formazione primaria, attivati dal Miur stesso. Il decreto nega loro l’iscrizione alle graduatorie, provocando una situazione di evidente e grave disparità tra persone con titoli equivalenti. Sulla scuola e sul precariato, il Governo ha da sempre fatto orecchie da mercante; ora è il momento di interrompere questo circolo vizioso che paralizza l’intero sistema dell’istruzione. Come dimostrano le proteste di docenti, studenti e genitori - conclude Anita di Giuseppe - queste gravi incongruenze non sono che il frutto dei tagli dissennati operati a danno della scuola e volti a favore di imprese militari e bunga bunga di vario genere. Purtroppo, si scrive Gelmini, si legge Tremonti.”

settimana anche il segretario regionale Iocca ROMA – C’era anche il segretario regionale della Cisl Molise, Pietro Iocca all’assemblea nazionale dei quadri a Roma la scorsa settimana. In quella sede è stata approvata la piattaforma per la manifestazione nazionale dei lavoratori e pensionati, che si terrà il prossimo 18 giugno, volta ad ottenere la legge di Riforma Fiscale e misure per la riduzione degli sprechi e dei costi della politica, “ un’assemblea nazionale voluta dalla Cisl e Uil insieme – ha riferito il segretario regionale della Cisl, Pietro Iocca – dove si è deciso di scendere in campo, con una imponente manifestazione di popolo per ottenere anche misure più efficaci per lo sviluppo ed il lavoro e la riaffermazione della contrattazione nelle pubbliche amministrazione. Inoltre – continua Iocca – le segreterie della Cisl e Uil hanno deciso di istituire una sede di confronto congiunto mensile sui temi sindacali, sviluppando la discussione anche in sede territoriale. Infine il nostro segretario Raffaele Bonanni – conclude Iocca – ha sottolineato l'importanza di un livello sempre più avanzato di relazioni sindacali e contrattuali di tipo partecipativo, come indicato dalla riforma della contrattazione del 2009, ai fini della migliore tutela del reddito di lavoratori e della crescita della produttività delle aziende”. In questo ambito è stata ribadita l'esigenza di pervenire rapidamente

all' accordo interconfederale sulla rappresentanza, come previsto dall' intesa tra Cgil Cisl e Uil del 2008. Alla manifestazione nazionale di Roma anche il segretario regionale dei Pensionati Cisl, Luigi Pietrosimone, “l’approvata piattaforma per la manifestazione del 18 giugno prevede anche la legge quadro per la non autosufficienza. Per noi è un elemento di discussione fondamentale, da tempo perseguiamo questo obiettivo- conclude Pietrosimone – e mobiliteremo tutte le nostre forze per il raggiungimento di questo obiettivo. Oggi la Fnp Cisl Molise si riunirà in consiglio proprio per preparare al meglio la manifestazione romana”.

Napolitano: in Italia troppa partigianeria politica

Donadi: il governo gioca a Risiko

ROMA – Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, incontrando la stampa estera, ha detto oggi che in Italia c’è un “eccesso di partigianeria politica”. Una hyperpartisanship, ha detto il capo dello Stato, che attraversa istituzioni e forze politiche, quando invece i festeggiamenti per i 150 anni dell'Unità si sono dimostrati “al di sopra delle attese”.

ROMA – “Il governo gioca a risiko e pensa di spostare i ministeri da un posto all’altro come fossero pedine di un gioco di società. Una promessa da campagna elettorale effimera che ha il solo risultato di spaccare una maggioranza già divisa su tutto”. Lo afferma il presidente del gruppo Idv alla Camera, Massimo Donadi.


REGIONE Riforma comunità montane, Muccilli: l’impugnativa del Cdm riguarda gli Lsu CAMPOBASSO – L’assessore regionale agli Enti locali, Salvatore Muccilli, interviene sull’impugnazione, da parte del Consiglio dei ministri, della legge 6 del 24 marzo scorso sulla soppressione delle Comunità mon-

tane. “La legge è stata osservata – spiega Muccilli – non certo nel suo impianto complessivo bensì limitatamente alla norma che consente la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili che prestano servizio negli enti mon-

tani. Si tratta di una disposizione da me fortemente voluta – precisa –, trattandosi di lavoratori che da anni prestano la loro opera per svolgere attività nell’interesse dei comuni e delle loro popolazioni, attività e servizi esercitati in forma associata al fine di razionalizzarne i relativi costi”. Eppure, per Muccilli “al di là di questo specifico punto, la legge non ha ricevuto alcuna censura da parte del Governo e quindi l’esecutivo nazionale l’ha ritenuta valida e pienamente conforme all’ordinamento vigente in materia. D’altronde, la legge è stata frutto di un intenso lavoro di predisposizione e di approfondimento, nello spirito di fornire risposte strutturali e di lungo periodo alla problematica degli enti comunitari. E con la nomina dei commissari liquidatori delle comunità montane – conclude l’assessore – avvenuta nei giorni scorsi, lo strumento legislativo regionale è diventato pienamente operativo ed efficace e sono sicuro che sarà in grado di produrre risultati estremamente positivi e apprezzabili sin dai prossimi mesi”.

L’Asm: lo Iacp distingua tra portavoce e addetto stampa CAMPOBASSO – L’assostampa Molise scrive al commissario straordinario dello Iacp, Pierluigi Lepore, sul bando per la selezione di un portavoce per la struttura. “Tra i requisiti richiesti ai candidati vi è anche l’iscrizione all’ordine dei giornalisti, che può essere di valido ausilio per un lavoro qualificato e puntuale. La legge 150/2000 sulla comunicazione pubblica distingue la figura del portavoce ‘…che coadiuva il vertice, con compiti di diretta collaborazione ai fini dei rapporti di carattere politico-istituzionale con gli organi di informazione’ e l’ufficio stampa che ‘…cura i collegamenti con gli organi di informazione, assicurando il massimo grado di trasparenza, chiarezza e tempestività delle comunicazioni da fornire nelle materie di interesse dell’amministrazione’. Pertanto la prima figura ha un ruolo ‘politico’, diretta espressione del vertice dell’amministrazione, ma non può sostituirsi all’ufficio stampa, in quanto struttura ‘terza’ di collegamento tra l’ente ed i cittadini”.

Sel ancora senza segretario Il dimissionario Natalini sarà riproposto dall’assemblea regionale per guidare il partito? CAMPOBASSO – Non c’è ancora un vero e proprio movimento civico attorno al partito Sinistra, ecologia e libertà. In Molise la corrente del governatore Nichi Vendola, che nella sua Puglia ha fatto una vera e propria rivoluzione, stenta a decollare: Sel, del tutto privo di quell’entusiasmo che invece si respira in altre realtà, non ha nemmeno un segretario regionale. Dopo le annunciate dimissioni di Mauro Natalini, ormai più di un mese fa, non è stato ancora individuato un successore. E sì che ce ne sarebbe bisogno visto il risultato registrato alle ultime elezioni provinciali dove Sel, appoggiando la candidata Micaela Fanelli, non ha ottenuto alcun seggio prendendo poco più del 3%. Una percentuale che, sebbene non troppo distante dalla media nazionale, è da considerarsi solo come base di partenza. Lo pensa anche il coordinatore della federazione del capoluogo, Vincenzo Notarangelo, che ieri ha convocato la stampa per analizzare il voto. “A mio avviso – ha detto – il clima di incertezza che regna nel partito non è la causa del risultato ottenuto. C’è ancora da lavorare, possiamo migliorare, ma per un movimento così giovane e poco conosciuto raggiungere il 3,21% non è un cattivo risultato”. Sulla questione dimissioni spiega: “La decisione Natalini l’ha presa per ragioni personali e non politiche, quindi non posso che accettarla”. Effettivamente è così che stanno le cose, ma in un

certo senso l’ex coordinatore regionale non ha avuto molta scelta: la lista di appoggio alla Fanelli, infatti, è stata composta senza coinvolgerlo e lui ha preferito farsi fuori per non essere fatto fuori. Oggi che l’assemblea regionale ha finalmente un nuovo presidente (Roberto Giammaria che ha preso il posto di Alfonso Mainelli) si potranno convocare i componenti ed eleggere il nuovo segretario regionale. Che non è escluso possa essere proprio Natalini, vuoi perché ha la maggioranza lì dentro, vuoi perché di aspiranti successori non ce ne sono molti all’orizzonte. AD


CAMPOBASSO Schianto sulla Bifernina: ancora grave il 60enne coinvolto L’uomo ha già subito un intervento chirurgico, ora è in coma farmacologico Rischia di diventare drammatico il bilancio dell’incidente avvenuto nella tarda mattinata di sabato scorso sulla Bifernina, all’altezza del bivio per Colle D’Anchise. Nella circostanza, due auto - per cause in via d’accertamento - avevano incrociato le proprie traiettorie nei pressi del chilometro uno dell’arteria, prima di venire a collidere frontalmente. Violentissimo l’impatto. Veicoli praticamente distrutti e conducenti seriamente feriti: questi i devastanti effetti dello schianto. Entrambi gli automobilisti erano stati trasferiti immediatamente al Cardarelli di Campobasso per le cure e gli accertamenti del caso. Ad avere la

peggio, però, il più anziano dei due, che al momento del ricovero presso il nosocomio del capoluogo presentava fratture multiple alle gambe. E proprio a causa dei traumi riportati agli arti inferiori, l’uomo è stato operato nelle scorse ore, anche se il suo quadro clinico è ancora preoccupante. Le condizioni del 60enne, infatti, restano gravi: si trova in stato di coma farmacologico, nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale campobassano. E’l’ennesimo sinistro avvenuto sulla ss 647, un’arteria finita troppe volte al centro delle pagine più tristi della cronaca locale.

Rissa al centro storico: feriti e denunce Win for life, clamorosa Diverbio degenera nella notte di sabato vincita a Bojano i residenti allertano le autorità Altra notte ad alta tensione, nel centro storico di Campobasso. Qualche parola di troppo, l’astio che sale, poi la lite degenera: spintoni e pugni non tardano ad arrivare, in una discussione probabilmente ‘accelerata’ dai fumi dell’alcol. E’accaduto nella tarda notte dello scorso sabato, nei pressi di via Ferrari, dove alcuni ragazzi sono stati protagonisti di una rissa che ha finito per allarmare i residenti della zona. Sono stati proprio questi ultimi, svegliati dalle urla e dal chiasso scatenati dalla colluttazione, ad allertare subito le forze dell’ordine. Dopo che diversi presenti avevano tentato invano di porre fine alle ostilità, a sedare gli animi sono intervenuti proprio i carabinieri di Campobasso: nel giro di pochi minuti i militari hanno individuato i responsabili dell’accaduto, provvedendo anche far soccorrere i feriti dal personale del 118. In due, alla fine, dovranno ricorrere alle cure dei sanitari, mentre le indagini condotte dalle autorità porteranno probabilmente alla predisposizione di provvedimenti nei confronti dei responsabili della rissa.

Lavori sul contatore, giovedì servizio idrico sospeso Ancora lavori su alcuni serbatoi idrici del capoluogo. Nella mattinata del 26 maggio prossimo, infatti, il servizio idrico relativo all’utenza del serbatoio Monforte sarà sospeso dalle 9 alle 12 per consentire la sostituzione del relativo contatore fiscale.

Molise baciato ancora una volta dalla dea bendata. Stavolta è toccato a Bojano festeggiare la fortunatissima vittoria all’ormai celebre ‘Win for Life’. La giocata vincente sarebbe stata effettuata nella serata di sabato scorso nella ricevitoria Auriemma, in via Croce, dove la combinazione 1-3-6-7-8-10-11-13-16-17, più il numero 20, avrebbe fruttato all’anonimo giocatore il cospicuo ed agognato bottino di seimila euro al mese per vent’anni. E già impazza, nel centro matesino, il tormentone relativo all’identità del vincitore.

L’ex Ispesl cambia casa: Inail nuova sede Cambio di residenza per il dipartimento ex Ispesl di Campobasso, che da ieri è stato trasferito presso gli uffici della direzione regionale

dell’Inail Molise, in via Insorti d’Ungheria , 70. Il provvedimento rientra nel processo di incorporazione di enti e organismi pubblici

previsto dal decreto legge del 31 maggio 2010, n.78, convertito e modificato dalla legge n.122 del 30 luglio 2010.

7 ANNO IV - N° 118 MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011


CAMPOBASSO Un vigile chiamato a testimoniare ieri in tribunale durante l’udienza a carico di tre persone accusate di truffa aggravata

Prendono i soldi ma restano nella casa danneggiata dal sisma Un vigile urbano ed un finanziere sono stati ascoltati ieri, in Tribunale a Campobasso, nel processo relativo al cosiddetto contributo di autonoma sistemazione erogato a seguito del terremoto del 31 ottobre del 2002 dal Comune di Campodipietra. Entrambi i testi hanno riferito su alcuni accertamenti effettuati nei riguardi di tre persone accusate di truffa aggravata ai danni dell’Amministrazione del piccolo centro alle porte del capoluogo. Gli imputati, infatti, avrebbero percepito dei fondi

per lasciare la propria abitazione, danneggiata dal sisma, e reperirne un’altra. Secondo l’accusa, però, gli stessi non avrebbero mai abbandonato i propri immobili continuando invece ad abitarvi inducendo così in errore chi aveva il compito istituzionale di erogare il finanziamento e procurando a se stessi un ingiusto profitto. Oltre 13mila, 20 mila e 27 mila di euro la somme concesse dal Comune. Ieri mattina, in aula, dinanzi il giudice Scarlato, il vigile urbano ha ribadito che durante il controllo effet-

tuato presso gli immobili danneggiati ha riscontrato la presenza dei proprietari. Una verifica che per i difensori, gli avvocati Del Vecchio e Piunno, ha carattere occasionale. I loro assistiti, infatti, si trovavano nelle loro abitazioni solo in via del tutto eccezionale dimorando altrove. Il finanziere ha invece riferito sui riscontri circa gli importi rilasciati dal Comune agli imputati. Si tornerà in Tribunale il prossimo sette novembre per ascoltare altri testimoni della difesa.

Buttafuori picchia un cliente, nessun testimone in aula Accompagnamento coattivo per i testimoni che ieri non si sono presentati in aula nel processo a carico del 30enne della provincia di Campobasso accusato di lesioni personali. A disporlo il giudice Scarlato. L’imputato, difeso dall’avvocato Stefano Sabatini, nel 2006, in qualità di buttafuori in una discoteca del capoluogo, avrebbe aggredito uno dei clienti del locale. A seguito di precedenti discussioni, con spintoni

avrebbe sollecitato la parte offesa a lasciare la discoteca. Poi avrebbe sferrato un pugno alla testa del malcapitato cagionandogli la perforazione del timpano con l’indebolimento del senso dell’udito. Dunque la denuncia ed il rinvio a giudizio. Ieri però, non è stato possibile ascoltare nessun testimone proprio perché non presenti nel tribunale del capoluogo. Si tornerà in aula il prossimo 14 novembre.

Oncologia, l’avvocato Pistilli Sipio dona un autovettura al reparto Il professionista, in memoria della compagna Anna, ha anche coperto i costi per l’assunzione di un infermiere CAMPOBASSO – Per una vita che si è spenta, tante altre possono tornare ad illuminarsi. L’avvocato Alberto Pistilli Sipio, la cui compagna di vita, Anna Perrazzelli, ha lottato strenuamente per nove anni contro il cancro, ha donato la somma necessaria all’acquisto di un’autovettura per il servizio di ospedalizzazione oncologica dell’ospedale Cardarelli e coperto i costi per l’assunzione di un infermiere. In questo modo,

la lista d’attesa per il ricovero dei pazienti si snellirà rapidamente e sarà potenziato il servizio di assistenza domiciliare. La signora Anna, che è stata per 66 anni al fianco di Alberto, ha purtroppo perso la sua battaglia contro la malattia, ma il gesto del marito in sua memoria potrà restituire il sorriso e alleviare le sofferenze di molti pazienti e delle loro famiglie. “Mia moglie è stata ricoverata qui e ci siamo sentiti come a casa nostra – racconta l’avvocato Pistilli Sipio –. Negli anni ’20 il primario di questo reparto era

mio nonno, Marcello Barone, e c’era anche mio padre, il medico Renato Pistilli”. Inoltre, si sta lavorando anche alla creazione di una fondazione intitolata alla signora Anna che dovrebbe occuparsi delle problematiche relative alla diagnosi, alla terapia e all’assistenza domiciliare dei malati di tumore. Il modo migliore per farla continuare a vivere, proprio alla maniera del seme che se muore produce molto frutto attraverso l’amore e la solidarietà. Adimo

La bellissimaValentina oggi compie 3 anni

Auguri

dalla mamma Claudia dal papà Marco dai nonni Nicola e Giovanna, Pietro e Cristha

9 ANNO IV - N° 118 MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

La Ricetta Pancotto con le verdure campestri Pane casereccio raffermo 2 patate molto grosse 800 g di minestra di campo 2 cipolle uno spicchio d’aglio

un ciuffo di prezzemolo una fetta di guanciale un bicchiere d’olio extravergine d’oliva un peperoncino piccante q. b. di sale

Pulite le verdure, lavatele e tagliatele a coltello, quindi mettetele in una tiella di terracotta. Aggiungete l’acqua necessaria a coprirle, insaporite di sale, incoperchiate e fatele cuocere per circa un’ora. In una padella, fate soffriggere con l’olio una dadolata di guanciale con un trito d’aglio, prezzemolo e peperoncino. Unite il condimento alle verdure, fate insaporire tutto insieme per alcuni minuti e all’ultimo momento aggiungete le fette di pane. Mescolate, incoperchiate e, appena il pane avrà assorbito parte del sughetto, portate in tavola il Pancotto, dopo aver irrorato con un filo d’olio a crudo. Più semplicemente, mettete sul fuoco una pentola con acqua salata, aggiungete le patate sbucciate e tagliate a tocchi grossolani e la verdura. Fate cuocere per una ventina di minuti, quindi unite i pezzi di pane e fate insaporire tutto insieme per alcuni minuti. Con il mestolo forato sgocciolate patate, verdura e pane, disponeteli in una spasa e condite semplicemente con l’olio in cui avrete fatto soffriggere due spicchi di aglio e un peperoncino piccante. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno GRIMALDI Via Marconi Guglielmo, 3/5 Tel. 0874.311259 GIAMPAOLO (di appoggio) Piazza Pepe Gabriele, 39 Tel. 0874.94076

Farmacia di turno

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

DI TOMMASO C.so G. Garibaldi, 48 Tel. 0865.50891

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno CARUSO - Via Delle Querce, 1/F - Tel. 0875.751898 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

10 ANNO IV - N° 118 MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 10:20 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 15:22 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:04 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:11 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI SI AVVISANO I SIGNORI UTENTI CHE DAL 1 APRILE 2011, IN SEGUITO ALL'APPLICAZIONE DEL PIANO DEI SERVIZI MINIMI APPROVATO DALLA REGIONE MOLISE, LE CORSE SUBIRANNO DIVERSE MODIFICHE SULLE LINEE DI:

Bilancia 23 set - 22 ott

CAMPOBASSO-TERMOLI: TERMOLI-CAMPOBASSO

Scorpione 23 ott - 22 nov

CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO PERTANTOVI INVITIAMO, PER EVENTUALI INFORMAZIONI, A RIVOLGERVI ALL’AGENZIA INFORMAZIONI SITA AL TERMINAL DI CAMPOBASSO.

Sagittario 23 nov - 21 dic

Tel. 0874.65050 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

A D N E G A

20 feb - 20 mar

Ariete - Avete tutto quello che vi serve in questa giornata per essere al meglio e raggiungere il vostro traguardo, proprio quello che vi aveva dato più problemi ultimamente ora è alla vostra portata e non potete lasciarvelo sfuggire, soprattutto considerando che avete bisogno di qualche soddisfazione in più! Toro - Oggi ci potrebbe essere qualcuno che vi infastidirà con parole che non riterrete appropriate per voi e che quindi avranno un effetto strano, soprattutto perché stranamente non saprete rispondere a tono e quindi la darete vinta alla persona che vi starà di fronte, senza lottare per avere maggiore rispetto! Gemelli - Sarà forte in voi la volontà di divertirvi e spassarvela, ma dovete anche capire che avete probabilmente un lavoro da portare avanti e quindi stare in panciolle non rientra tra le vostre mansioni. Questo non vuol dire che non ci saranno momenti di svago, ma saranno inferiori a quelli che vorreste avere! Cancro - Se è vero che i soldi per voi non sono tutto allora significa che siete sulla buona strada per fare qualcosa di grande per voi stessi e per chi vi sta vicino e punta su di voi e sulle vostre capacità. Infatti soltanto puntando alla riuscita di un progetto e non al guadagno che andrete avanti! Leone - Oggi riceverete tantissimi complimenti sul vostro modo di essere e di comportarvi e questo sicuramente vi darà una mano per aumentare lavostra autostima e l'opinione che alcuni si erano fatti su di voi. Chi vi ama già vi conosce, mentre coloro che non vi hanno maivisto è bene che abbiano una buona impressione! Vergine - Oggi dovrete puntare tutto sui dettagli e sui particolari poiché soltanto impegnandovi fino in fondo riuscirete ad ottenere qualcosa dagli altrie dai vostri progetti. Non si tratta soltanto di guadagno ma proprio di una sfida tra voi e chi vi sta di fronte, sia essa una persona o un affare da concludere! Bilancia - Qualcuno in questa giornata vi reputerà brillanti ed affascinanti e per mantenere questo alto grado di giudizio su di voi vi dovrete impegnare per fare in modo che anche laddove abbiate un calo, possiate comunque contare sulla stima altrui. Se vi state formando una reputazione, tutto ciò sarà indispensabile! Scorpione - In questa giornata avrete la tendenza a nascondervi dietro gli altri in quanto non vorrete esporvi in prima persona e quindi manderete chi vi sta vicino in avanscoperta. Le vostre idee potrebbero piacere come non piacere, questo è normale, quindi preparatevi a tutto ma anche a rialzarvi in tempi rapidi! Sagittario - Tutte le persone che conoscete potrebbero non essere disponibili ad aiutarvi e questo non perché non vogliano ma perché impegnati su altri fronti. Non potete prendervela e questa situazione vi farà capire che è indispensabile conoscere più gente possibile per non trovarsi mai un giorno a doversi rivolgere a degli sconosciuti poiché è umiliante! Capricorno - Intorno a voi ci potrebbe essere molto fermento per un evento al quale voi non vorrete partecipare o al quale non siete stati invitati per colpa vostra. Questo è un punto a vostro svantaggio, poiché poi tutti parleranno di questa giornata o serata e voi non ne avrete preso parte per colpe da imputare solo al vostro carattere difficile da accontentare! Acquario - Questa giornata sarà una di quelle giornate che potrete definire grandi e piene di brio in quanto tutti coloro che vi sono intorno avranno qualcosa da proporvi e tutto vi sembrerà talmente tanto eccitante che non saprete da dove iniziare. Forse una nuova vita sta iniziando per voi, ma attenti a non abusarne dalla partenza! Pesci - Qualche volta i sogni si possono realizzare ma voi dovrete crederci fermamente, altrimenti si realizzeranno soltanto quelli altrui e voi resterete con un palmo di naso senza poter verificare nulla di quanto vi dicano, perché non avete il coraggio di esporvi e di andare avanto per la vostra strada.Fate in modo che questo non accada mai!


ANNO IV - N° 118 - MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO ALLA SCUOLA D’AGNILLO

Un anno da incorniciare per la classe di flauto del professor Vincenzo Cimino, della scuola media D’Agnillo di Agnone. Dodici mesi in cui ha fatto incetta di trofei. L’ultimo, in ordine di tempo, è stato quello ricevuto a Foggia. Un anno straordinario, molto probabilmente irripetibile, che ha visto i ragazzi del piccolo centro vincere due primi premi e un secondo premio in un concorso nazionale flautistico a Benevento, un terzo premio al concorso nazionale per le scuola medie a Barletta e venerdì un altro terzo premio al concorso nazionale di Foggia. Un plauso a questi ragazzi e al loro professore che con abnegazione ed impegno hanno fatto conoscere le peculiarità della scuola molisana in tutta Italia.

IL TAPIRO DEL GIORNO ALLA FONDERGHISA

Ancora dubbi sulla Fonderghisa, gigante stabilimento del nucleo industriale di Isernia-Venafro, recentemente acquistato dal gruppo Valerio. Questa a volte a scagliarsi contro il gruppo isernino è il consigliere regionale del Partito Democratico, Michele Petraroia. Secondo il quale, a distanza di mesi dall’acquisizione della struttura, ancora non si è fatta luce su cosa dovrà ospitare e sul futuro lavorativo degli ex dipendenti della Fonderghisa. La paura di Petraroia è che lo stabilimento possa diventare un inceneritore per rifiuti. Per Petraroia, infatti, è sintomatico il fatto che ad acquistare la Fonderghisa sia stato il gruppo Valerio, che possiede anche la ditta Smaltimenti Sud. Il consiglire regionale, inoltre, chiede un intervento immediato degli assessori regionali alle Attività Produttive e all’Ambiente per far luce su quanto sta accadendo e per dare una risposta agli ex dipendenti che attendono con ansia buone notizie.

TERMINI IMERESE, DI RISIO HA UNA MARCIA IN PIU’ L’AQUILA

MONTERODUNI

ISERNIA

Lavori sul tetto della palazzina crollata dopo il sisma Ora la parola passa ai periti

Escursionisti pescaresi si smarriscono sulle montagne Salvi grazie al soccorso Alpino

Referendum del 12 e 13 giugno Continua la mobilitazione dei vertici cittadini del Pd

A PAG. 15

A PAG. 15

A PAG. 14

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Venerdì incontro a Roma: Lombardo e Invitalia hanno già detto sì

Dr, sprint finale per Termini Imerese MACCHIA D'ISERNIA. Allo sprint finale la corsa di Di Risio verso l'acquisizione dello stabilimento di Termini Imerese, che la Fiat la lascerà alla fine di dicembre. Venerdì, presso la sede del ministero dello Sviluppo economico, dovrebbe tenersi l'incontro tra la dirigenza della Dr Motor Company e i sindacati. Sarà analizzato il piano industriale della casa automobilistica di Macchia d'Isernia. Il ministro Romani un paio di mesi fa lo aveva messo in panchina. Invece Di Risio si presenterà all'incontro nei panni del favorito alla vittoria finale. Dopo essere entrato nella short list (una delle aziende candidate ha fatto retromarcia per problemi giudiziari), il manager molisano nelle ultime settimane

ha incassato anche l'apprezzamento e il sostegno di Raffaele Lombardo, presidente della Regione siciliana. Favorevole al piano industriale dell'azienda molisana anche il sindaco di Termini Imerese: “Guardiamo con particolare attenzione al piano della Dr – ha detto Salvatore Burrafato -. Aspettiamo di conoscerlo nei dettagli al fine di avviare d'intesa con le parti sociali una valutazione compiuta che possa portarci a scelte responsabili che contribuiscano a raggiungere il totale reimpiego dei lavoratori della Fiat e dell'indotto. Ma pesa, soprattutto, il parere del presidente della Regione siciliana, che nel progetto di rilancio dell'ormai ex stabilimento Fiat investirà fior di milioni. In un re-

cente incontro con gli operai dell'area industriale termitana Lombardo ha detto: “Abbiamo imposto un’accelerazione al governo nazionale affinché includesse l’ottava proposta, avanzata di Di Risio, tra quelle che possono subentrare a Fiat. Noi riteniamo che si tratti della proposta che offre maggiori garanzie, dal punto di vista della produzione, per il mantenimento della prerogative di un territorio la cui vocazione è, e deve restare, quella di polo siciliano per la produzione di automobili”. Parole importanti. Che dovrebbero spianare la strada a Di Risio. Del resto anche l'advisor Invitalia – che segue la vertenza per conto del ministero – ha sempre mo-

strato particolare interesse verso il progetto “made in Molise”. Anche perché il piano industriale della Dr Motor Company è l'unico che prevede di utilizzare tutto l'impianto. Così come faceva la Fiat, la Dr intende produrre 60mila vetture l'anno, attraverso le tre fasi di lastratura, verniciatura e assemblaggio. Saranno realizzati quattro modelli della Dr. E a pieno regime dovrebbero torvare lavoro oltre 1200 operai. Nel frattempo, anche se solo ufficiosamente, i sindacati sembrano vedere di buon occhio l'arrivo di Dr Motor Company in terra siciliana.

Altro successo per la classe agnonese di Vincenzo Cimino

Flauto, la D'Agnillo trionfa anche a Foggia Referendum, l'appello del Partito democratico

ISERNIA – Alfonso Di Iorio, coordinatore cittadino del Partito democratico, scende in campo a favore dei referendum. Un momento democratico indispensa-

14 ANNO IV - N° 118 MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011

bile per Di Iorio. “I referendum del 12 e 13 giugno – ha dichiarato il coordinatore - rappresentano un’occasione troppo importante per due ordini di motivi: il primo è di carattere generale ed è attinente alla possibilità, finalmente, di potersi esprimere su argomenti che riguardano da vicino il nostro modo di essere, il nostro stile di vita, il futuro delle nuove generazioni. E’ troppo tempo ormai che il dibattito politico nazionale è incentrato solo ed esclusivamente sulle vicende personali del Presidente del Consiglio, trascurando temi essenziali per il presente ed il futuro del Paese. I referendum danno agli elettori la possibilità di riappropriarsi delle prerogative previste dalla Costituzione ed essere protagonisti di decisioni di vitale importanza. Perciò

l’invito a tutti di andare a votare. In primis la questione del nucleare: il Pd ha sempre espresso in modo inequivocabile la contrarietà al piano di ritorno al nucleare proposto dal Governo. Per quanto riguarda il problema dell’acqua si vuole sottrarre alle comunità locali la possibilità di scelta, le si obbliga a svendere un patrimonio essenziale per la vita, creando la condizioni per la realizzazione di monopoli privati senza possibilità di concorrenza dopo l’affidamento del servizio. Due SI per i referendum sul problema dell’acqua. Il “legittimo impedimento” viola palesemente l’art 3 della Costituzione. Il Pd di Isernia – ha concluso Alfonso Di Iorio - darà il suo contributo convinto per raggiungere il quorum e perché prevalgano quattro SI per i quattro quesiti referendari”.

AGNONE - Si chiude in bellezza l'anno scolastico della classe di flauto della scuola media D'Agnillo di Agnone del professor Vincenzo Cimino. Un anno straordinario, molto probabilmente irripetibile che ha visto i ragazzi del piccolo centro vincere due primi premi e un secondo premio in un concorso nazionale flautistico a Benevento, un terzo premio al concorso nazionale per le scuola medie a Barletta e venerdì un altro terzo premio al concorso nazionale di Foggia. Com'è noto la Puglia ha un'altissima tradizione musicale e numerose sono le scuole ad indirizzo sperimentale, pertanto la medaglia di bronzo a Barletta e quella identica di venerdì a Foggia rappresentano un valore aggiunto ed un punto di forza per dei ragazzi che non avevano mai suonato in pubblico, davanti a commissioni formate da docenti di Conservatorio. Ragazzi che ricorderanno queste esperienze per sempre in quanto mancando un liceo musicale nel Molise, non potranno proseguire gli studi strumentali e la loro voglia di

suonare che resterà una passione. "Ho voluto partecipare a tre concorsi nazionali - ha dichiarato il prof. di flauto Enzo Cimino - sia perché ho una classe studiosa e capace di raggiungere risultati decorosi, sia perché il dirigente scolastico Luigi Confessore andrà via e pertanto volevo regalargli successi e ricordi. Mi auguro che abbia sempre nel cuore questi ragazzi che hanno portato alto il nome del Molise e della scuola, con pochi mezzi, dopo lunghi viaggi e dopo tante ore di studio e sacrificio". I ragazzi hanno partecipato solo nella categoria musica da camera e hanno eseguito musiche di Blanco e Normann arrangiate dal docente, per flauti e percussioni libere. Ecco l'elenco dei ragazzi: Anna e Giacomo Marcovecchio, Annarita e Marianna Di Ciocco, Chiara Forgione, Luca Vecchiarelli, Martina Polce, Loris e Katya Catalano, Marco Sallustio, Fernando Carosella, Martina Orlando, Matteo Paglione, Salah Abulfath, Giuseppe Le Donne, Silvia Di Menna, Alessia Di Carlo e Paola Porfilio.

Pronto Soccorso, nuovo incontro all’Asrem

Arrivano le reliquie di Santa Veronica

ISERNIA – Pronto Soccorso, nuovo incontro con i vertici dell’Asrem. Domani mattina a Campobasso si svolgerà un’importante riunione. Dopo quella avvenuta ad inizi aprile, infatti, i dirigenti del reparto continuano a chiedere maggiore personale per limitare i disagi agli utenti. Sono sempre di più, infatti, i pazienti che si rivolgo alla struttura ospedaliera isernina dopo i tagli alla sanità pubblica.

ISERNIA – Oggi alle ore 18,30 presso la Parrocchia San Pietro Celestino V Papa Santuario Diocesano Santa Maria della Pace Fragnete con la Santa messa presieduta dal parroco don Domenico Veccia, arriveranno le reliquie di Santa Veronica Giuliani.Si attendono numerosi fedeli provenienti da tutta la provincia.


ISERNIA Terremoto 2009. Per i lavori di adeguamento del tetto sono imputate tre persone

Palazzina crollata, parola ai periti L’AQUILA. Non è detto che il crollo della palazzina di via Cola dell’Amatrice sia stato causato dai lavori di adeguamento del tetto. Questo il succo della deposizione di uno dei periti della procura dell’Aquila, Antonello Salvatori, chiamato a deporre durante il processo in corso nel capoluogo di regione abruzzese. In quella palazzina, il 6 aprile del 2009, persero la vita tre giovani della provincia di Isernia: Michele Iavagnilio e Vittorio Tagliente, originari del capoluogo, e Danilo Ciolli, di Carovilli. Il consulente del pubblico ministero ieri mattina in aula ha illustrato i contenuti della sua relazione. L’ha effettuata sulla base di calcoli matematici, visto che resta davvero poco di quella palazzina. Salvatori ha detto che non possono esserci certezze sulle cause del crollo, né sulla qualità dei lavori effettuati. Ma tutto sommato i risultati della sua perizia in qualche modo sembrano andare

in favore dei tre imputati, ossia coloro che hanno avuto a che fare con i lavori di adeguamento del tetto (una vicenda, questa, che ricorda quella di San Giuliano di Puglia). Per il crollo della palazzina di via Cola dell’Amatrice sono imputati: Diego De Angelis (direttore dei lavori e amministratore del condominio), il fratello Davide De Angelis (collaudatore) e Angelo Esposito, titolare dell’impresa che ha eseguito i lavori di restauro. Ieri il giudice Giuseppe Romano Gargarella ha ascoltato anche l’altro consulente nominato dalla Procura, Margherita Aledda. Il perito ha passato sotto la lente le procedure amministrative. Nelle pratiche avrebbe evidenziato qualche omissione. La prossima udienza è stata fissata per il 9 giugno. Sarà ascoltato un consulente della difesa. Tornando all’udienza di ieri, va detto che la relazione di Salvatori ha fatto molto discutere, perché l’esperto,

Ieri al tribunale dell’Aquila udienza chiave del processo sulla morte di tre isernini

che si è occupato anche di altri palazzi del capoluogo di regione abruzzese, prima di affrontare il singolo caso della palazzina di via cola dell’Amatrice, ha parlato in generale dei problemi emersi a L’Aquila: "Il primo aspetto – ha detto - è quello che molti degli

edifici che abbiamo analizzato hanno avuto lo stesso progettista. Altro aspetto la qualità del calcestruzzo scadente anche in relazione alle normative vigenti all'epoca, per non dire della mancata sistemazione di particolari telai che avrebbero dovuto

attutire un terremoto; telai che al contrario abbiamo scoperto ne erano stati sistemati in una sola direzione". L’udienza di ieri si è chiusa con la decisione del giudice Gargarella di nominare un consulente d’ufficio. Avrà il compito di soppesare le perizie dell’accusa e della difesa. Per poi riferire al magistrato quali siano gli aspetti più convincenti delle due relazioni.

Paura per un gruppo di pescaresi in gita in Molise: si sono persi tra le montagne di Monteroduni

Escursionisti salvati dal soccorso alpino MONTERODUNI. Non si avevano loro notizie da ore: i loro telefonini squillavano a vuoto. Ma dopo una notte di ricerche i volontari del Soccorso alpino molisani li ha individuati a tratti in salvo. Protagonisti della disavventura 14 escursionisti, provenienti da Pescara, aderenti al Club alpino italiano. Domenica erano arrivati in Molise per cimentarsi nella discesa della Forra del Peschio Rosso, nel comune di Monteroduni. Un percorso lungo e impegnativo che si snoda in una delle forre più suggestive del Molise che attira molti praticanti il torrentismo. La stretta valle formata dal POZZILLI – Fonderghisa, per Michele Petraroia bisogna vigilare affinché non vengano smaltiti rifiuti, e per di più pericolosi. Secondo il consigliere regionale del Partito Democratico, infatti, la Regione dovrebbe far chiarezza sull'utilizzo dello stabilimento, recentemente acquistato dal gruppo Valerio, proprietario anche di Smaltimenti Sud. “Le Autorità di vigilanza ambientale, prevenzione e controllo del territorio, hanno riscontrato la mia istanza e confermato che il Gruppo Valerio di Isernia, proprietario della Smaltimenti Sud Srl che opera nel settore del trattamento dei rifiuti – ha spiegato Petraroia -, ha definitivamente acquisito l’ex-stabilimento della Fonderghisa di Venafro. Da verifiche dirette effettuate da detti Organi dello Stato

torrente Rava delle Copelle è caratterizzata da molti salti rocciosi che si discendono con le corde direttamente nell’alveo. Alcuni familiari, allarmati per la mancanza di informazioni, anche perché alcuni cellulari dei partecipanti squillavano senza risposta, alle 22 di domenica hanno allertato direttamente la XV Zona Speleologica Abruzzese del Cnsas. Dato l’elevato numero di partecipanti e la difficoltà operativa dell’ambiente per la presenza di acqua, l’allarme è stato subito esteso alle squadre del Molise, Campania e Lazio ed è stata messa in preallarme anche la squa-

dra delle Marche. Sul posto sono arrivati subito i tecnici Cnsas del Molise che hanno trovato solo le macchine degli escursionisti. Con l’arrivo degli altri soccorritori e sotto il coordinamento dai responsabili abruzzese e molisano, si sono formate due squadre che hanno iniziato a percorrere la forra, rispettivamente dall’ingresso a monte e da quello a valle. Alle ore 2.10 la squadra di soccorso che aveva iniziato a risalire la stretta gola del torrente Rava delle Copelle, ha trovato gli escursionisti che, seppure lentamente, stavano continuando la discesa. Erano tutti in buone condizioni di salute e quindi non è stato necessario effettuare controlli medici e il gruppo è stato condotto in un zona più sicura, al riparo da potenziali pericoli.

Fonderghisa, i dubbi di Petraroia Per il consigliere bisogna far chiarezza sull'utilizzodello stabilimento in colloqui effettuati con la nuova proprietà dell’impianto al momento non risultano esserci progetti di riconversione, ristrutturazione o riaperture dello stabilimento. Dopo essersi aggiudicata all’asta fallimentare una delle più grandi aziende del Nucleo Industriale di Pozzilli che in passato ha occupato oltre 400 addetti e dispone di un alto forno per la fusione della ghisa, la Smaltimenti Sud Srl, non ha ancora formalizzato una proposta di riutilizzo

degli impianti.Potrebbe essere utile un’iniziativa dell’Assessorato Regionale alle Attività Produttive, di concerto col Commissario del Consorzio Industriale, di promuovere un confronto con le rappresentanze sindacali dei metalmeccanici aperto agli Assessorati all’Ambiente e al Lavoro, per verificare di concerto con la nuova proprietà una possibile ripresa della produzione nel medesimo settore merceologico pregresso che potrebbe tornare a ef-

Fiera turismo Pescopennataro protagonista

Bnl, assunzioni ad Isernia

Si è tenuta il 6 Maggio a Chieti la XXI edizione dell’Ecotur Nature Tourist Workshop, la Fiera e la Borsa Internazionale del Turismo Natura.. Il Comune di Pescopennataro in collaborazione con la Cooperativa MadreNatura responsabile del CEA “l’Abete bianco” ha partecipato (per la seconda volta) all’evento nell’ambito delle sezioni Parchi Naturali

ISERNIA - La Bnl, assume anche nel capoluogo pentro. Preziosa novità per i giovani isernini alla ricerca di un impiego. Il gruppo bancario Bnl-Bnp Paribas assume operatori di sportello e gestori di clientela privata con contratto a tempo determinato.

fettuare forniture di ghisa per l’indotto Fiat, le Ferrovie e altre imprese industriali del Centro-Sud. In tutti i casi le Istituzioni hanno il dovere di vigilare sul riutilizzo degli impianti e dell’altoforno per verificare eventuali riconversioni verso i settori di attività della Smaltimenti Sud Srl con l’obiettivo di garantire il pieno rispetto delle vigenti normative ambientali oltre al possibile reimpiego del personale ex-Fonderghisa in mobilità”.

15 ANNO IV - N° 1187 MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011


TERMOLI Concluso l’11esimo progetto culturale “Signora Ava e il 150° dell’unità d’Italia”

Festosa adunata in tricolore a Guardialfiera Una vetrina importante per i talenti molisani in prospettiva italiana ed europea GUARDIALFIERA - Il 30% sulla totalità degli Istituti Scolastici del Molise era presente sabato a Guardialfiera per la celebrazione conclusiva dell’XI tappa del Progetto Culturale “Jovine e il suo Molise” ideato e realizzato dal Centro Studi di Guardialfiera e dal Liceo Classico di Termoli. Colori, tricolori, odi sonore da compleanno nazionale, hanno salutato ed accolto folle di giovani, dirigenti scolastici, docenti, critici, autorità, ed acceso il lago di una luce pungente di sfide e di speranze nuove. Affermazione, pertanto, e consolazione meritata anche per la Provincia di Campobasso e per il Comune di Guardialfiera patrocinatori dell’iniziativa, raccolta quest’anno pure dalla Banca

d’Italia di Campobasso. Pare giusto rilevarlo perché – ancora per un anno - ha consentito ai ragazzi di coltivare esperienze di primavere sempre nuove ed anche constatazione che il mondo, solo se lo vogliamo, può assumere le nostre tinte interiori. Tema suggestivo per questa edizione : “Signora Ava e i 150 anni dell’Unità d’Italia”. La gioventù studiosa ha respirato così, con Jovine, la grande storia e il fascino immutato di 150 anni fa. L’Unità vista dall’umile Molise! Molteplicità, dunque, di opere prodotte ed esposte dall’Architetto De Lucia nella Galleria d’Arte di Palazzo Loreto, hanno evocato ed interpretato beghe, leggende, credenze, epopea contadina, brigantaggio:

Poste, la Cisl chiede maggiori collegamenti con la zona industriale TERMOLI - La Cisl Poste di Campobasso ha scritto una nota all’Amministrazione Comunale di Termoli e all’Assessorato ai Trasporti della Regione per informare che nella zona Industriale di Termoli, vicino alla caserma dei Vigili del Fuoco, da poco tempo è presente la sede che ospita tutti gli addetti al recapito di Poste Italiane. “La struttura serve 18 comuni del basso Molise e tanti lavoratori – sottolinea Antonio D’Alessandro, segretario Cisl Poste di

Campobasso - trovano difficoltà a raggiungere il posto di lavoro, considerando anche che molti di loro arrivano da altri comuni e anche da altre Regioni. Il raggiungimento della sede di lavoro – conclude Antonio D’Alessandro - crea enormi difficoltà ai lavoratori per la mancanza di puntuali e adeguati collegamenti. Pertanto la CISL chiede un interessamento per potenziare il servizio pubblico dal centro di Termoli per la Zona Industriale”.

All’hospice di Larino la X giornata nazionale del Sollievo LARINO - L'Hospice Madre Teresa di Calcutta, in collaborazione con l'Associazione Hospice Madre Teresa di Calcutta onlus, presentano il cortometraggio curato dall'equipe dell'Hospice: “Io ci sono” Fragilità e forza nelle cure palliative. L'appuntamento è per domenica 29 Maggio nella Sala Conferenze Centro Servizi

“Il Melograno” in Piazza dei Frentani dove alle 10,30 ci sarà l'incontro con Mario Melazzini, Presidente dell'Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica ( AISLA). Seguirà alle 12 la Santa Messa celebrata da Monsignor Gianfranco De Luca, Vescovo della Diocesi di Termoli – Larino.

l’universo incantato insomma di “Signora Ava”, dell’opera più amata da Jovine e più risorgimentale del Molise. Il romanzo nel quale, d’improvviso, fa irruzione la storia, quella dell’Unità d’Italia con i suoi protagonisti: Garibaldi, Vittorio Emanuele, Francesco I di Borbone. Nella Sala Conedera, in cerchio attorno al tavolo, sedevano Antonio Franzese, Umberto Cerio, Antonio Mucciaccio, Giuliana Scolastica, Antonio Picariello, M. Irene di Fonzo. Essi, fra l’altro, hanno lasciato intuire in rapide folgorazioni come “la giovinezza non è un periodo della vita, ma uno stato d’animo, un effetto della volontà, un’intensità emotiva, una vittoria dell’intraprendenza sull’accidia”. I requisiti che, in

sostanza, hanno aiutato la Giuria a rilevare meglio la freschezza interiore, la ricerca, la passione, la bellezza, la volontà di tanti giovani gareggianti nel Concorso e che, attraverso espressioni letterarie, artistiche, multimediali, hanno ridato un senso vitale ad un passato capace di far imparare meglio nel presente, anche agli adulti, “il mestiere di vivere”. Vincenzo Bucci, discendente di Costanzo Bucci macellaio di Guardialfiera e “garibaldino” nelle spedizioni risorgimentali, con pittoresco linguaggio, ha svelato tratti e curiosità di vita e di morte dell’antenato “Camicia Rossa”. “L’Unità d’Italia – ha esclamato Vincenzo – commemorata oggi è una sorta anche di celebrazione di unità

fra Nonno Costanzo e Mammuccia Lina (Michelina Amicarelli). Dissotterrati infatti i loro corpi 64 anni fa per l’esumazione, quello di Mammuccia è stato riscontrato decomposto, la salma del trisavolo, rivestito di abito garibaldino, era invece incorrotta. Non si è potuto perciò dar luogo alla pietosa composizione dell’urna destinata all’ossario. Evidentemente egli – passionale - fondamentalista dell’Unità, aspirava anche a questa definitiva unità con Mammuccia Lina, riposti in questo modo ed abbracciati da quel giorno in un’unica bara per l’eternità. E così che, ancora in divisa, prima che “i martiri nostri saran tutti risorti”, riposa con lei nel Camposanto di Guardialfiera”.

Gli Ecodem: presto la bonifica ambientale per i rifiuti radioattivi CASTELMAURO – Si torna a parlare della bonifica dei rifiuti radioattivi del Comune di Castelmauro per circa 1.800/4.000 fusti, localizzati in Via Palazzo e in altri luoghi, assegnato per competenza commissariale alla Prefettura di Campobasso. L'Associazione EcoDem Basso Molise chiede di sapere se le operazioni sono state completate da parte dell’Associazione Temporanea d’Impresa oppure se i fondi assegnati per la bonifica si sono rivelati insufficienti. Com’è noto dalle verifiche effettuate sul posto sono stati rinvenuti

altri bidoni e fusti con materiale radioattivo e scarti ospedalieri che richiedono un’operazione di ripristino ambientale, bonifica sanitaria e risistemazione ecologica dei luoghi, dei terreni e dei fabbricati. Al fine di tranquillizzare i cittadini che a propria insaputa sono stati a contatto per oltre 25 anni con materiali radioattivi senza che alcuna Autorità intervenisse a tutela della pubblica incolumità, gli EcoDem Molise, chiedono elementi informativi circa le conclusioni o meno delle operazioni di bonifica.

Festa di San Pardo, le immagini in diretta web LARINO – Da domenica scorsa, grazie al lavoro dell'Ing.Giuliano Maglieri dell'Ecomuseo Itinerari Frentani e la disponibilità e collaborazione del Bar Mario Mentore, delle autorità religiose della Cattedrale di Larino, del sacrestano Vincenzo Gabriele, dell'elettricista Donato Verlingo, sul sito www.itinerarifrentani.it sarà possibile ricevere da una telecamera posta in Piazza Duomo le immagini del centro frentano. La telecamera riprenderà in diretta la splendida carrese di San Pardo, che si svolgerà a Larino il 25, 26 e 27 Maggio, con circa 130 carri trainati da buoi e addobbati da splendidi fiori di carta preparati a mano. La telecamera, con un'altra inquadratura

verrà lasciata permanentemente in Piazza Duomo, un'immagine dei meravigliosi monumenti di Larino verrà trasmessa tutto l'anno, per la gioia dei tanti "larinesi lontani". In occasione della festa di San Pardo, oggi l'Ecomuseo Itinerari Frentani e i Cantori della Memoria propongono una visita guidata alla scoperta delle bellezze della città frentana, con un "viaggio" nella storia, nelle tradizioni e nella cultura popolare del Basso Molise: partenza alle ore 14.15 dall'ingresso di villa Zappone, per info e iscrizioni tel 3406550584 e itinerarifrentani@hotmail.it. Marcello Pastorini (Ecomuseo Itinerari Frentani).

Nel 150° dell’Unità d’Italia e ad una settimana dagli strepitosi esiti elettorali

di Tiberio Occhionero

La fronda di Skanderbeg

La fronda è quella cosa che fanno i cittadini, che non tengono mai bordone a chi intrallazza. E' presa di coscienza, volontà di cambiare, decisione di dare un indirizzo nuovo al corso della Storia, alla vita che scorre. E' come dire chiaro: "Così non può più andare. O cambiate l'orchestra o volgeremo le spalle a voi, che non avete senso della realtà". E' la fronda che mostra la strada da seguire a chi sta fermo e attende che spunti il nuovo Sole. Ecco, o figli di Skanderbeg, il nuovo Sole nazional-liberal-popolare è finalmente sorto. Avanti, dunque, Uniti per il Bene di Ururi, erede della mitica Auròle! [In lingua albanese] Krimbi të fërtetës isht ajò gjë që bënjën qytetàret çë asnjëhèrë bëmbànjën lihàrin atìja çë vièdh. Isht màrrje ndërgjègjes, vullnèt pët y ndërrròjëturit, vendim pët y ìpurit një drejtìm i rè rrjèdhit Historìs, jètës çë vète us. Isht sì thùhet i kullùar: “Ashtù nuk mund vèhet më përpàra. Apò ndërròni mjèshtrin e bandës apò prièrmi patèlet juve, çë nuk kìni kuptìm realitètit”. Isht krìmbi të fërtetës çë gjufëtòn rrugën që ka ndjèket atìja çë ri i palëvìzshëm dhè prèt të lèhet Dièlli i re. Jà, birët e Skënderbèut, Dielli i re kombëtàr-lirëtàr-popullòr ulè më në fund. Përpàra, prandàj, Bashkë pë të Mirët e Rrùrit, trashëgimëtàre Auròlës kreshnìke!


TERMOLI Il corpo senza vita del giovane è stato trovato all’interno di una Fiat Punto

Manuel stroncato da un’overdose di droga Lo ha stabilito l'autopsia eseguita ieri mattina nell’obitorio dell’ospedale San Timoteo TERMOLI – Sarebbe stata una dose di droga, forse mista al alcol, a stroncare la vita di Manuel Di Bartolomeo, il 28enne trovato cadavere domenica pomeriggio sul sedile posteriore di una Fiat Punto parcheggiata in Via Filippo Massangioli, una strada del centro di Montenero di Bisaccia. A determinare le cause del decesso l'autopsia eseguita ieri mattina nell'Obitorio dell'Ospedale San Timoteo di Termoli dal professor D’Ovidio, docente di Medicina legale all’Università di Chieti, su disposizione del magistrato del Tribunale di Larino. Il professionista, al termine dell'esame, durato alcune ore, non si è

Possesso di armi e munizioni Denunciato un 75enne pensionato TERMOLI – Doppia operazione di servizio da parte dei carabinieri della Compagnia di Termoli in collaborazione con i militari dfipendenti della stazione di Campomarino. Un pensionato di 75 anni è stato denunciato a piede libero per aver sparato due colpi di fucile all'indirizzo di un cane randagio che è rimasto illeso ed è riuscito a

fuggire. All'uomo, C.G. gli è stato sequestrato il fucile, insieme ad altre armi e munizioni, che custodiva legalmente. Sempre nel centro rivierasco, i militari dell'Arma hanno arrestato V.A., 51 anni residente ad Apricena (FG) e domiciliato a Campomarino, per aver violato gli arresti domiciliari eludendo l'ordinanza del Tribunale di Foggia.

Apre la mostra mariana allestita nel santuario TERMOLI – E' stata inaugurata nella Sala del Santuario della Madonna delle Grazie una mostra dedicata a Maria a conclusione di questo mese mariano che, caratterizzato dall’affidamento dell’Italia alla Madre di Dio da parte di Benedetto XVI, con il titolo di Mater Unitatis, in occasione del 150esimo dell’unità d’Italia. Le opere esposte sono tutte di autori locali che hanno voluto donare un piccolo “Tributo a Maria”. Gli artisti, ispirandosi alla devozione popolare, presentano i volti di Gesù Crocifisso e Maria. Rose, fiori di campo, il mare e la sua gente

sono solo alcuni degli sfondi che potranno essere osservati. Questa mostra s’inserisce nel programma del mese di maggio che la tradizione e devozione popolare dedicano a Maria in un Santuario mariano tanto caro ai termolesi e ai devoti che quotidianamente fanno visita a Maria per pregarla e venerarla. I frati minori custodi da due anni di questo Santuario cittadino, vogliono ancora contribuire a far sviluppare quella cultura del bello che trova nell’arte pittorica una delle espressioni più significative. L'esposizione resta aperta fino al 31 Maggio.

sbilanciato sul tipo di sostanza stupefacente e in che misura sia stata assunta: ora saranno i test istologici e tossicologici a stabilirlo. Il giovane era stato trovato cadavere a bordo dell'autovettura da un passante che vedendolo riverso sul sedile posteriore dell'autovettura ha chiesto soccorso. Nulla hanno potuto i medici del 118 se non constatarne il decesso. Ma i contorni della vicenda si tingerebbero di “giallo” perchè Manuel non sarebbe deceduto in quella strada. Secondo supposizioni, sarebbe deceduto non dove è stato ritrovato ma da altra parte. Poi caricato in macchina e lasciato in quella strada a poche centinaia di metri dalla

Delegazione di argentini oriundi molisani in visita in città TERMOLI - La Presidenza del Consiglio comunale sta organizzando per domani l’accoglienza istituzionale in città di una nutrita delegazione di argentini oriundi molisani rappresentanti della Federazione U.C.I.M.A. (Unione Commercianti e Industriali Molisani in Argentina). L’iniziativa nasce da una proposta di Anna Carmen Perella, con cui il Presidente del Consiglio comunale Alberto Montano collabora da anni, la quale è componente della stessa U.C.I.M.A. nonché presidente del R.I.N.G. (Recognising Italian National Globally), già nota per il famoso

Premio Ambassador. Questo è un premio che viene conferito a chi si è reso ambasciatore del genio molisano nel mondo e assegnato negli ultimi anni a personalità prestigiose, come fatto in una delle ultime edizioni con la star della musica internazionale di origini molisane Toquino. Lo scopo della visita è quello di rafforzare e rinsaldare i rapporti umani e professionali con la terra d’origine, approfondendone la conoscenza da parte degli italo - argentini e instaurando legami che possano poi prevedere in futuro rapporti di scambio sia culturali che economici.

La staffetta Nautica approda nel porto di Termoli Il programma della manifestazione

NOTIZIE BREVI TERMOLI - Si sta tenendo presso l'Officina Solaere Gallery, fino al prossimo 2 Giugno, la mostra d'arte concettuale “Immages in spite of all” a cura di Tommaso Evangelista. Espongono gli artisti Maria Grazia Colasanto, Alessandra Peri, Michele Peri e Valentino Robbio. L'esposizione si può visitare tutti i giorni dalle 19 alle 20,30. TERMOLI – Continuano le iniziative della Pro Loco e la prossima é il progetto "Viaggia con la Pro Loco", che propone un viaggio culturale sul lago di Garda per i prossimi 17-18 e 19 Giugno. L'escursione prevede anche la visita a Salò e, per la felicità dei più piccoli e, non solo, un salto a Gardaland. Salò è distesa su un incantevole golfo ai piedi del monte S. Bartolomeo (m. 568),ed è la "capitale" dell'Alto Garda bresciano. Per informazioni contattare: 3278614169 oppure viaggiaconlaproloco@libero.it

casa di alcuni parenti. Ma chi lo ha abbandonato in quel posto senza chiamare i soccorsi? Questa è la possibile domanda alla quale dovranno dare una risposta gli inquirenti. Le indagini proseguono incessantemente e si scava nell'ultimo periodo di vita del giovane. Manuel Di Bartolomeo da un certo periodo si trovava in una comunità di recupero per tossicodipendenti in Emilia Romagna. Venerdì scorso era tornato a Montenero e nulla lasciava presagire che potesse accadere la disgrazia. Il decesso del giovane ha molto colpito la comunità di Montenero che già in passato ha vissuto tali avvenimenti.

TERMOLI - La Staffetta Nautica - Italia unita dal mare è la manifestazione con la quale Assonautica e Unioncamere partecipano alle celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia, e questo sottolinea come tra i tanti elementi che caratterizzano l’Unità del Paese ci sia anche sopratutto il mare che lo circonda e che da sempre ne garantisce la sua unità. La Staffetta nautica che è partita a metà Maggio da Trieste sull’Adriatico e da Imperia sul Tirreno si articolerà in una vera e propria staffetta che consegnerà lungo tutta la costa italiana – isole comprese - il testimone rappresentato dalla bandiera italiana da imbarcazione a imbarcazione e di tappa in tappa per tutte le 70 tappe, fino all’arrivo a Roma dove il testimone verrà consegnato al Presidente della Repubblica che ha onorato questa manifestazione con il suo patrocinio. La Staffetta toccherà il porto di Termoli il 26 Maggio alle 11, nei pressi del monumento ai Caduti. All'evento sono state invitate le varie autorità regionali, e sarà il Prefetto ad apporre la firma sulla pergamena che poi sarà consegnata al Presidente Napolitano. La Staffetta nautica, accanto all’alto significato patriottico e culturale, rappresenta inoltre un’importante occasione di impulso

TERMOLI – Il programma avrà inizio alle 11 con il raduno delle Autorità, studenti, diportisti e ciddadini presso il Monumento alla Gente di Mare; alle 11,15 è previsto l'attracco dell'imbarcazione proveniente da Ortona e tra le note dell'Inno nazionale suonato dalla Banda di Termoli, il Sindaco consegnerà la Bandiera Italiana all'equipaggio dell'imbarcazione e al Comandante del Porto. Dopo l'alza Bandiera, una corona d'alloro verrà deposta al Monumento alla Gente di Mare e i bambini delle scuole declameranno alcune poesie. Infine la consegna al Comandante dell'imbarcazione la pergamena firmata dal Prefetto e la benedizione da parte del vescovo della diocesi. Quindi l'imbarcazione salperà le ancore alla volta di Manfredonia.

per le imprese italiane che operano all’interno del “sistema mare”, un contesto in cui non sono ancora state valorizzate appieno le opportunità offerte dalla posizione centrale del nostro Paese nel Mediterraneo e la “dotazione naturale” di oltre 8.000 km di costa come Il Rapporto 2010 sul Sistema Mare e le sue filiere, realizzato da Retecamere e dall’istituto Tagliacarne, ha fatto emergere di quanto il settore sia strategico per l’economia italiana. In merito all’arrivo della staffetta, la Capitaneria di Porto ha emanato una propria Ordinanza che fa divieto, lungo tutta la banchina riva, la fermata e la sosta di veicoli in generale.


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

‘Cerchiamo un allenatore esperto, aziendalista e di prospettiva per un progetto di lungo periodo’

Coscia dà il benservito a Cosco Il ds liquida il tecnico molisano: ‘Il suo profilo non combacia con il nostro modo di fare calcio’ Vincenzo Cosco non sarà l’allenatore del Campobasso per la prossima stagione. Ciò era già noto a tutti, ma nella giornata di ieri è giunta l’ufficialità da parte del club di contrada Selva Piana in seguito all’incontro avuto tra l’allenatore di Santa Croce e il responsabile tecnico Enrico Coscia. La società ha divulgato la notizia attraverso una nota ufficiale che riportiamo di seguito: ‘La società Nuovo Campobasso Calcio comunica che il sig. Vincenzo Cosco è stato convocato a mezzo fax in data odierna (23/05/2011) alle ore 11.00 presso la sede della società stessa. Dopo il colloquio avuto con il mister Vincenzo Cosco, il responsabile unico dell’area tecnica, il ds Enrico Coscia, ha deciso di non affidargli la conduzione tecnica per la stagione 2011/2012. La società ringrazia il sig. Cosco per il lavoro svolto e gli augura un prosieguo di carriera ricco di soddisfazioni.’ Nel comunicato, però, non c’è traccia delle motivazioni che hanno portato a questa decisione e perciò abbiamo contattato Enrico Coscia. ‘L’incontro che c’è stato è servito per effettuare delle valutazioni che ho fatto. Il profilo di Vincenzo Cosco non combacia con il mio modo di fare calcio. E’ una valutazione d’insieme, non solo tecnica. Pertanto il rapporto con mister Cosco è terminato. Abbiamo bisogno di un target consono al nostro modo di fare calcio, rispettoso di un capoluogo di regione.’ Quindi la scelta non è tecnica? ‘Non fraintendiamoci e non alimentiamo polemiche – ribatte il ds Coscia –. La scelta riguarda situazioni tecniche e un modo di pensare complessivo, a mio parere, non consono alla nostra idea di intendere il calcio.’ E allora qual è il profilo dell’allenatore consono al vostro modo di interpretare il calcio? ‘Un allenatore che abbia esperienza in una conduzione tecnica aziendalistica, proveniente anche da categorie superiori perché dobbiamo intraprendere un percorso professionale che ci porti ad ottenere dei risultati. Obiettivi da raggiungere, ovviamente, in più anni. Per questo nella scelta del trainer facciamo un discorso tecnico, aziendalistico e di prospettiva.’ Un identikit che corrisponde a quello di Raffaele Novelli? ‘Sicuramente. Novelli possiede questo profilo, come però anche altri. A Campobasso non dobbiamo fare scommesse e per questo non trascuriamo alcun dettaglio. Il nostro progetto andrà nelle mani di un allenatore che abbia anche tranquillità gestionale, esperienza e sappia affron-

Oggi il summit in comune Ieri Capone jr è stato in Lega a Firenze

Mister Cosco tare le problematiche di un capoluogo di regione. Ripeto: le mie scelte guardano al futuro.’ Entro quanto sarà comunicato il nome del nuovo allenatore? ‘Sto lavorando affinché ciò avvenga al più presto. Però vorrei che passasse il concetto che ogni scelta, da quella dell’allenatore sino all’ultimo giocatore, è ponderata e frutto di serenità e tranquillità. Non possiamo sbagliare, anche perché siamo una delle

poche società professionistiche ad essere già partite con la programmazione.’ Ci saranno delle riconferme in organico o bisogna attendersi una rivoluzione? ‘Questo discorso lo affronteremo dopo aver selezionato l’allenatore. Abbiamo un organico e insieme faremo delle scelte. Sono il responsabile e pertanto voglio assumermi delle responsabilità, in seguito a delle direttive’ mdi

L’incontro tra la proprietà e l’amministrazione comunale si terrà questo pomeriggio alle 16.00 a palazzo San Giorgio. Oggetto della discussione, come noto, sarà la questione relativa all’impianto di Selva Piana. Il summit, in un primo momento in programma ieri, è saltato per impegni improcrastinabili di entrambe le parti. Oggi dovrebbe essere la volta buona, anche perché il tempo è tiranno e bisogna partire immediatamente con i lavori allo stadio che, ricordiamo, dovrà essere a norma per l’inizio della stagione in quanto la Lega, come noto, non concederà deroghe per la prossima anGaudiano Capone nata agonistica. All’incontro odierno saranno presenti Ferruccio e Gaudiano Capone, il sindaco Di Bartolomeo e l’assessore allo sport Colarusso. Intanto ieri Gaudiano Capone è stato a Firenze, impegnato nella riunione di Lega convocata con tutti i presidenti. Si è discusso dei criteri e dei tempi per le iscrizioni e si è ribadito il concetto della mancata concessione di deroghe per gli impianti sportivi. Per questo assume rilevanza il summit odierno al comune. In più il presidente Macalli ha affermato l’intenzione di voler iscrivere 76 squadre tra prima e seconda divisione. E’ stato, poi, constato un problema relativo alle fidejussioni per la prossima stagione: un aspetto che bisognerà chiarire mediante ulteriori riunioni. dim

LEGA PRO, SECONDA DIVISIONE - PLAY OFF

Neapolis, rabbia Moxedano: a Trapani non ci andiamo Quel calcio di rigore nella sfida playoff contro il Trapani non è proprio stato digerito dai vertici dirigenziali del Neapolis Mugnano. Tutto il resto diventa poi superfluo. Moxedano caccia fuori dal cilindro uno dei suoi numeri, il Neapolis tiene testa e respinge colpo su colpo ai siciliani. Tutto ciò, però, viene vanificato dal pessimo arbitraggio di Luca Pairetto da Nichelino. Una serie di decisioni incredibili che penalizzano minuto dopo minuto i bianco-blu: dalla mancata espulsione di Barraco per un evidente colpo in faccia a Bianchi, al calcio di rigore assegnato ai

siciliani, passando per le espulsioni di Esposito e Bianchi. E’ proprio quest’ ultima a far scoppiare la rabbia del presidente Mario Moxedano, avvelenato con i vertici della Lega: “Questa è una vergogna. Io in un calcio così non posso starci. Questo è un disegno premeditato. Tutto faceva parte di un piano stabilito. Il farci giocare ad Isola Liri era solo l’inizio. Ed infine questa terna arbitrale, che definire è scandalosa è a dir poco. Ringrazio il sig. Macalli, ringrazio il sig. Ghirelli e tutta la lega Pro. Sono molto deciso a non far partire la squadra per Trapani. E’ inutile andare lì. Lo ripeto in un

Napoli: pronto il divorzio con il tecnico Mazzarri

Montolivo:“Non rinnovo con la Fiorentina”

Il presidente del Napoli De Laurentiis avrebbe comunicato all'allenatore Mazzarri la volonta' di non proseguire il rapporto. Al momento non c'e' nulla di ufficiale, ma i legali del patron pare siano al lavoro per la rescissione del contratto con il tecnico, verificando l'ipotesi della giusta causa. Per la successione il nome che circola con maggiore insistenza e' quello di Gasperini, esonerato a novembre dal Genoa. Tra lui e De Laurentiis, nei giorni scorsi, ci sarebbe stato anche un incontro.

'Ho deciso di non prolungare il mio rapporto con la Fiorentina: mi metto a completa disposizione della societa' per decidere insieme la decisione piu' giusta'. Lo ha dichiarato Riccardo Montolivo. 'Voglio pero' precisare di non avere preso impegni con nessun' altra societa' - ha continuato il capitano viola. Se la societa' vorra' tenermi qui fino a giugno 2012, fino alla scadenza del mio contratto non ci saranno problemi, lo farei con gioia, non sarebbe un castigo'.

calcio così non voglio più starci”. Alle dichiarazioni del presidente Moxedano, fanno subito seguito quelle del co-presidente Bouchè: “Sono pienamente d’accordo con Mario. Essere avvelenati è poco. Già da domani ci siederemo a tavolino e decideremo se mandare o no la squadra a Trapani. Se queste sono le condizioni in cui ci fanno giocare, non vogliamo più farlo. Tutto questo è la conseguenze delle nostre dichiarazioni e della nostra iniziativa. Continuo a ripeterlo loro comprano le case con i nostri soldi e poi ci trattano anche in questo modo. E’ vergognoso”. Tuttolegapro.com

19 ANNO IV - N° 118 MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011


S P O RT

AUTOMO

Lo spettacolo del Battistini La 19^ edizione dello Slalom Città di Campobasso è stata un successo con una cornice di pubblico degna dell’evento

L’atteso trionfo è arrivato in una domenica che difficilmente dimenticherà, a distanza di quattro anni (l’ultima affermazione nella gara di casa risale al 2007 ndr) Fabio Emanuele si aggiudica la diciannovesima edizione dello slalom Città di Campobasso, Memorial Gianluca Battistini e regala alla sua città e ai suoi tifosi una gioia immensa. La kermesse organizzata ottimamente da Aci Campobasso, Tecno Motor e Molise Racing ha visto al via sessantuno equipaggi, 57 hanno visto la bandiera a scacchi. E’ stata una domenica intensa e ricca di spettacolo, quella vissuta sulla Gildonese dove sono arrivati piloti provenienti da tutta Italia che si sono confrontati a colpi di acceleratore sull’impegnativo tracciato previsto dall’organizzazione. Una manifestazione che si conferma tra le migliori del campionato italiano slalom e che sicuramente farà parlare molto di se anche in futuro. Venendo al lato tecnico della manifestazione, la vittoria come dicevamo, è finita nel paniere di Fabio Emanuele che ha preceduto Castellano e Vinaccia al termine di una bella lotta. Il driver della Campobasso Corse, infatti, dopo aver disputato un’ottima salita di ricognizione, ha dovuto fare i conti con le penalità nella prima salita

ufficiale. Il tempo non è stato dei migliori, con Castellano, Vinaccia e Palomba che si sono divisi il podio. Nella seconda manche è ancora Castellano a fare la voce grossa, seguito da Vinaccia ed Emanuele che recupera terreno e insidia i migliori. Frioni e Gargiulo completano la top five parziale. La corsa per la vittoria, è ormai una cosa a tre con l’ultimo tratto cronometrato che risulterà decisivo. Ed è qui che arriva il capolavoro del padrone di casa Fabio Emanuele, capace di staccare uno strepitoso 2’39”93 che gli vale la vittoria finale. Alle sue spalle Castellano e Vinaccia possono ben poco e devono accontentarsi rispettivamente delle medaglie d’argento e di bronzo. “E’ stata prima di tutto una grande manifestazione sportiva, resa eccellente dalla presenza di tanti campioni italiani che hanno partecipato – esordisce il vincitore Fabio Emanuele dopo l’arrivo – è chiaro che vincere questa corsa ha un sapore particolare. Sono molto felice per come è andata. Ho cercato di dare il tutto per tutto nell’ultima salita ed è andata bene”. La classifica femminile ha visto al terzo posto la promettente Martina Iacampo su Peugeot 106 mentre la Campobasso Corse ha vinto tra le scuderie.


S P O RT

OBILISMO

La fam

iglia B

Il trionfo di Emanuele con una dedica speciale

dio

Il po

Fabio Emanuele ha trionfato nella 19^ edizione del Memorial Battistini e grazie a questo successo ha rafforzato maggiormente l’attuale primato nella classifica del campionato italiano slalom. “Non è mai facile vincere nella propria città, la tensione è tanta e si cerca di far bene per non deludere i tanti amici ed appassionati che si aspettano tanto da te. Per fortuna è andata bene e sono felicissimo”. Dopo quattro anni di astinenza il pilota della Cambobasso Corse torna sul gradino più alto del podio in una kermesse che ogni anno riscuote sempre più consensi non solo di pubblico ma anche da parte degli addetti ai lavori: “Quest’anno ai nastri di partenza c’erano ben dieci campioni italiani e questo la dice lunga sulla grande qualità della corsa che è ritenuta una delle migliori d’Italia e questo deve essere un motivo di vanto per la nostra regione”. Un molisano che ha vinto per un altro molisano. Il due volte campione italiano durante la cerimonia di premiazione ha omaggiato la famiglia Battistini con un trofeo dedicato al vero vincitore della manifestazione, Gianluca Battistini, suo grande amico ed appassionato delle quattro ruote, prematuramente scomparso e al quale è dedicato lo Slalom Città di Campobasso: “Gianluca è il vero vincitore della gara ed è sempre qui con noi. Sono sicuro che sarà orgoglioso di questa manifestazione che ogni anno lo ricorda con grande affetto”. AP

La pre

miazio

ne di C

astella

no

inaccia

ne di V

iazio La prem

attistin

i


S P O RT BASKET FEMMINILE - SERIE B D’ECCELLENZA

La Women’s ospite del Castellammare Dopo la vittoria strappata al fotofinish, le campobassane cercheranno di ripetersi stasera in gara 2 Dopo il fiato tenuto sospeso fino all’ultimo secondo di gioco di gara 1, per la SDG Progetti Women’s Basket Campobasso è arrivato il momento di incontrare nuovamente la Utility World Stabia in gara 2. Teatro dell’appuntamento fissato per questa sera alle 19:00 sarà la palestra Severi di Castellammare. Tante le emozioni vissute durante l’incontro casalingo in cui a strappare la vittoria sono state proprio le ragazze di coach Ladomorzi in una gara che, seppur sottotono in alcuni istanti per il roster locale, ha visto ancora una volta in azione la forte carica delle bianco rosse. Determinate a non deludere il caloroso (e numerosissimo)

pubblico accorso, le giocatrici della SDG Progetti hanno così ribaltato l’iniziale risultato confermando nuovamente tutto il proprio valore ed il proprio affiatamento. Una soddisfazione per l’intera società sportiva e l’intero panorama cittadino e molisano considerando, soprattutto, l’alto valore che ha dimostrato la squadra avversaria: una Utility World che è riuscita a tenere testa alle campobassane per gran parte dei quaranta minuti di gioco mettendo a canestro 64 punti (contro i 65 della SDG). L’obiettivo per gara 2 è sicuramente quello di non scendere sul parquet del Palavazzieri per il terzo match contro la forma-

zione campana ma di archiviare in due puntate la fase finale dei play off conquistando un ulteriore ed importante passo verso una meta sempre più ambita e possibile. La concentrazione in casa Women’s Basket è, quindi, davvero massima ed ogni singola atleta è consapevole sia degli ottimi risultati ottenuti che di quanto potrà ancora dimostrare in campo. E’ per questo che intensi e mirati sono stati gli allenamenti degli ultimi giorni in vista di un appuntamento sportivo dalle forti emozioni. Ad arbitrare la gara saranno i signori Salustri di Roma e De Panfilis di Pescara.

La Ciminelli in azione

VOLLEY MASCHILE - SERIE A2

SPORT E VALORI

Il finlandese Poikela è il primo colpo della Fenice Isernia

Andrea Zorzi ospite dell’Industriale il prossimo 30 maggio

Il primo tassello della Fenice Volley arriva dai paesi nordici. Dopo il centrale Shumov e il libero Kangasniemi approda ad Isernia un giovane martello finlandese: Antti Poikela.Il neo posto quattro bianco azzurro (ventiduenne di 191cm di altezza) è alla sua prima esperienza italiana. Dal 2005 in B1 con Kuartane, nel 2006 Korson Veto. Nel 2009 fa il suo ingresso nella massima serie con Isku-Veikot. Quest’anno lo ha visto protagonista nel Pielaveden Sampo. Molto ricca è anche la sua esperienza con la selezione nazionale finnica. Nel 2004/05 fa parte dell'under 17. Dal 2006, poi, entra in pianta stabile nella nazionale militare con cui conquista un quinto posto ai Mondiali del Brasile. Nel palmares personale di Poikela figura anche Poikela un secondo posto nell'edizione 2010 della Coppa di Finlandia. L’ingaggio dello schiacciatore nordico è frutto degli ottimi rapporti tra il direttore generale del team pentro Fraraccio e il capitano della nazionale finlandese Tuomas Sammelvuo. “Vogliamo dare continuità al filone dei giovani finlandesi - spiega il DG – che sono per noi una garanzia in termini tecnici, fisici e caratteriali e che ben si sposano con le caratteristiche della nostra società. Siamo convinti che Antti ci potrà dare una grossa mano così come questa società per lui in un processo di crescita reciproco”.

22 ANNO IV - N° 118 MARTEDÌ 24 MAGGIO 2011

L’ex campione della nazionale di pallavolo presenterà l’iniziativa ‘Tracce di sport’ Nell’ambito di una serie di iniziative intraprese dal mondo scolastico in merito all’urgenza di proporre esempi positivi in ambito sportivo, cioè di grandi campioni che pur raggiungendo l’apice della carriera agonistica si sono affermati come persone e portatori di valori da imitare(solo qualche settimana fa sono intervenuti Marchegiani ex portiere della Lazio e Perugini tra i più forti giocatori italiani di rugby) lunedì 30 maggio dalle ore 9.30 alle 11.00, sarà presente nell’ Aula Magna dell’Istituto tecnico Industriale di Campobasso per incontrare gli studenti Andrea Zorzi già pluri campione mondiale della nazionale di pallavolo che è in tour per tutta l’Italia (una Scuola per ogni regione) per presentare l’iniziativa “Tracce di sport”.

Andrea Zorzi

JUNIORES REGIONALE FASI NAZIONALI

Il Termoli accede ai quarti

La fase nazionale tra le vincente della Juniores Regionali ha emesso i primi verdetti. Dopo due gare Real Misano, Sinalunghese, Termoli ed i campioni in carica del Tor di Quinto hanno guadagnato l’accesso ai quarti di finale. Per sciogliere invece le riserve legate all’ultimo scontro diretto tra la calabrese e la siciliana ed ai tre gironi triangolari bisogna aspettare le gare in programma domani con calcio d’inizio fissato alle ore h 16.00. Intanto il giudice sportivo ha sanzionato la società termolese con un’ammenda di 1000 euro ed ha squalificato per ben tre gare il giocatore Enzo Tetere Sorella.

Blatter:“Il mondiale per club si farà in Giappone”

Lega A, Zamparini: “Presto una soluzione”

Nessuna paura delle radiazioni, il Mondiale per club di calcio si terra' in Giappone dall'8 al 18/12, come previsto. Lo ha detto il presidente della Fifa, Joseph Blatter, in conferenza stampa a Tokyo. Ieri anche la federazione internazionale di ginnastica aveva annunciato che i Mondiali di artistica di quest'anno si svolgeranno in Giappone, come da calendario. ''Ci sono le condizioni di sicurezza, la salute degli atleti non e' a rischio'', ha detto il presidente della federazione Bruno Grandi.

Il primo a lasciare i lavori della commissione di dirigenti della serie A chiamata a risolvere l'impasse sulla definizione dei bacini d'utenza e' stato il presidente del Palermo Zamparini che, ''soddisfatto'', ha previsto una prossima soluzione alla vicenda. Lo stallo ''si sblocca sicuramente, stiamo arrivando a una soluzione. Ancora 2 o 3 giorni e troviamo una soluzione per i prossimi 5 anni: siamo tutti soddisfatti'', ha spiegato sottolineando che l'accordo rispettera' la ''meritocrazia''.



lagazzettadelmolise240511a