Page 1

Scuola allievi, nuovi corsi anche per vigili e ausiliari

Stefano Trotta nuovo prefetto di Campobasso

CAMPOBASSO - Uno motivo in più perché la Scuola allievi non chiuda i battenti. Stamane in Giunta verrà firmata una convenzione tra la Regione Molise e il ministero dell’Interno con la Direzione generale che grazie alla quale la struttura di via Tiberio allarga il suo raggio d’azione. A PAG.3

CAMPOBASSO – E’ Stefano Trotta il nuovo Prefetto del capoluogo molisano. Occuperà il posto lasciato lo scorso 30 giugno dal collega Stefano Scammacca. A decidere il conferimento dell’incarico a Trotta il Consiglio dei Ministri riunitosi ieri. A PAG.7

ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: Poligrafica Ruggiero srl - 83100 Avellino - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AD ALDO PATRICIELLO Sarà stato pure ‘punzecchiato’ da questo free press. Ma non è certo un motivo valido per fare la selezione di giornalisti graditi e non. Il tapiro di oggi è tutto per l’eurodeputato del Pdl, Aldo Patriciello, che ieri ha convocato la stampa per dare tutte del colpe di questo difficile momento al governatore Iorio, suo alterego e storico avversario nel panorama politico locale. Noi della Gazzetta ovviamente non siamo stati invitati, forse perché un tantino scomodi. Peccato per i lettori che oggi non potranno conoscere la sua posizione su questa crisi economica. In compenso, però, c’era un bel manipolo di giornalisti… in standby (quelli dell’ex Nuovo Molise).

L’OSCAR DEL GIORNO A FRANCO MANCINI Manca solo l’ok della Lega calcio al ritorno del Campobasso nel campionato di Seconda divisione della Lega Pro (la vecchia serie C2). Il regista occulto, ma decisivo per questa operazione che riporterà la società rossoblu tra i professionisti, è l’avvocato tributarista Franco Mancini. Il legale, che attualmente non ricopre (né lo farà in futuro) alcun ruolo nel sodalizio, ha dato un grosso contributo per il reperimento della somma di denaro necessaria per l’iscrizione al campionato e per la fideiussione bancaria richiesta (si parla di 627mila euro in tutto). Il primo trofeo della stagione, quindi, lo conquista proprio l’avvocato Mancini che può mettere così in bacheca il nostro oscar.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Altro successo dell’avvocato Fimmanò, legale della Giunta regionale, che dimostra l’assenza di ogni illegittimità negli aiuti di stato e nella nascita della società Gestione agroalimentare molisana

Gam vs Arena, il Tar rigetta il ricorso e salva “tutti i polli” Battuto Pino Ruta che difendeva gli interessi di un’impresa agnonese

CAMPOBASSO - Molti si aspettavano il bis della vicenda “Zuccherificio”, molti ipotizzavano che gli stessi ricorrenti, gli avvocati Ruta e Zezza, ottenessero la sospensiva di tutti gli atti della Regione che in questi mesi ha realizzato una sorta di superholding nel settore avicolo, in modo da divenire indipendente rispetto al gruppo Arena. Come per la vicenda “Perna”, si paventava che fossero sospese le attività di ristrutturazione con gravi conseguenze sociali ed economiche sul settore, specie sul piano occupazionale sulla base di presunte agevolazioni a soggetti privati in mancanza di procedure di evidenza pubblica. Il ricorso al Tar Molise dell’avvocato Pino Ruta, esperito per conto di una impresa agnonese del settore, l’Agricola Fonte Pacilio, era diretto a far dichiarare sostanzialmente l’illegittimità del progetto che fa capo alla società pubblica G.A.M. (Gestione Agroalimentare Molisana) e tutti gli atti e gli investimenti realizzati dalla Regione Molise nel settore avicolo. In particolare la GAM, la holding regionale con partecipazione integrale al capitale della Regione Molise, è divenuta proprietaria in questi mesi di tutti gli assets dell’ormai svuotato gruppo Arena di Bojano (impianti di macellazione, broilers, centri pollastre) e usufruttuaria di

2 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010

tutti gli stabilimenti in attesa dell’acquisto definitivo. Molti erano convinti del nuovo smacco di Vitagliano & Co. e dello stop alle sue strategie di intervento pubblico nell’economia regionale. Stavolta però la Regione, evidentemente preoccupata dal precedente della vicenda Zuccherificio e della figura da polli fatta, ha ingaggiato il miglior “Gallo da combattimento”: la GAM nelle ultime ore si è affidata all’avvocato Francesco Fimmanò, professore nell’Università del Molise il quale pare abbia, come al solito, ribaltato in extremis la situazione. Fimmanò ha dimostrato che la Regione Molise ha, con questa operazione, creato un polo produttivo autonomo ed indipendente che offre i propri prodotti a tutti gli interessati e non solo al gruppo Arena, il quale sta progressivamente perdendo il ruolo di cliente principale. La Regione ha fatto insomma l’esatto contrario di quanto lamentato: ha tolto al privato per dare al pubblico. Il professor Fimmanò ha documentato che GAM Srl-Solagrital vendono già oggi gran parte della loro produzione ai diretti concorrenti di Arena (il gruppo AIA innanzitutto) e si è eliminato il cordone ombelicale che in qualche modo connetteva l’iniziativa pubblica a quella privata (legata a Dante Di Dario). Tutto ciò in modo che, a prescindere dalle vicende delle società private interessate, la Regione Molise resta comunque proprietaria sostanziale degli impianti e

dell’intero stabilimento, che potrà affidare, nel tempo, ad altri gestori, preservando lo svolgimento dell’attività produttiva, salvaguardando l’occupazione nonché il mantenimento dei numerosi allevamenti avicoli e la redditività per lo stesso Ente pubblico. Fimmanò ha dimostrato l’assenza di profili di illegittimità, di violazioni di divieti di aiuti di stato e che addirittura la nascita di GAM è una svolta positiva per le casse regionali, in quanto Solagrital essendo una cooperativa, con sistema di voto per teste, non sarebbe mai stata effettivamente controllata dall’ente pubblico. Sul tema dell’utilizzo dei fondi Fas, Fimmanò ha spiegato che non sono stati affatto bloccati dal Governo per l’utilizzo nel sostegno all’economia regionale, ma viceversa per la copertura del deficit sanitario, e che peraltro la relativa delibera del Consiglio dei Ministri è stata appena impugnata dalla Regione Molise proprio con il suo magistero (e questa è un’altra notizia). Nella difesa di Fimmanò si legge che l’unico presunto collegamento sarebbe nella macro-strategia regionale di utilizzare la GAM, come holding di partecipazione, in cui far confluire le quote di proprietà pubblica di società del settore agroalimentare. E se questo è il collegamento – scrive Fimmanò - sarebbe esattamente

come supporre che le vicende delle società Motta o Alemagna, e quelle del Credito Italiano (prima delle rispettive privatizzazioni) fossero collegate da sorti ed effetti comuni per il solo fatto di essere controllate dalla Holding statale IRI Spa. Quando poi – forse – “il massimo collegamento ipotizzabile era uno sconto ai bancari nell’acquisto dei panettoni per il santo Natale”. Il Tribunale amministrativo ha così rigettato il ricorso e salvato “tutti i polli”. La circostanza divertente è che mercoledì al Tar gli avvocati Fimmanò e Ruta, subito prima dello scontro GAM-ARENA (che come visto li vedeva su fronti opposti) avevano ottenuto in altra causa, come codifensori della società MCM, la sospensione del regolamento del Porto turistico di Termoli e del potere di M a r i -

nucci di avere posizioni di monopolio nell’attività di riparazione, pitturazione e pulizia; trasferimento, sollevamento, alaggio e varo nello stesso. Insomma nella regione dei “polli” vince sempre il “galletto partenopeo”. ai

Berlusconi: furibonde campagne mediatiche contro Pdl e governo

Bersani: premier vittima, è paradossale

ROMA – “In questi giorni sono riprese, contro il governo e contro il Popolo della libertà, furibonde campagne medianiche”. È un passaggio del messaggio del premier, Silvio Berlusconi, sul sito Forzasilvio.it.. “I nostri avversari sono maestri nelle chiacchiere, con le quali cercano di nascondere i loro demeriti e di oscurare quanto di buono fatto in questi due anni difficili”.

ROMA – “Che Berlusconi faccia la vittima è paradossale, visto che di media se ne intende...” ha detto il segretario del Pd, Pierluigi Bersani. “Il vittimismo del premier – dice – è il segno che il governo non ha orizzonte davanti. Per quanto tempo andremo avanti senza un governo in grado di affrontare problemi come fisco, lavoro, e welfare?”.


PRIMO PIANO Oggi in giunta sarà firmata una convenzione tra Regione Molise e ministero dell’Interno

Scuola allievi, si allarga pur di non chiudere Corsi di formazione estesi anche a vigili urbani e ausiliari del traffico. A via Tiberio si lotta per non perdere la struttura che da anni sforna agenti di polizia

CAMPOBASSO – La scuola allievi ‘G. Rivera’ ha da oggi una marcia in più. Da questa mattina c’è un motivo ulteriore per evitare che la struttura di via Tiberio, che fino a ieri ha formato gli agenti di polizia, chiuda i battenti. In giunta, infatti, verrà firmata una convenzione tra la Regione Molise e il ministero dell’Interno – dipartimento della Pubblica sicurezza – con la Direzione generale per gli istituti di istruzione, per incentivare la ‘collaborazione delle scuole della polizia di Stato affinché possano erogare percorsi formativi per la polizia locale’. Che cosa significa? Semplicemente che se prima gli unici destinatari delle attività didattiche impartite a Campobasso erano gli aspiranti agenti, da questo momento a via Tiberio potrebbero seguire i corsi anche i vigili urbani, o magari gli ausiliari del traffico dei vari Comuni del Molise. A confermare la notizia è l’assessore regionale Salvatore Muccilli, che però sul futuro della scuola non si sbilancia e dice soltanto: “Ci stiamo impegnando un po’ tutti per evitare di perdere quello che è un patrimonio di tutti”. Insomma, l’operazione non è matematica, ma è evidente che un do-

mani, se il governo dovesse decidere di tagliare una struttura (nel centrosud quelle operative sono 3: una a Caserta, una a Vibo e poi c’è quella di Campobasso, mentre Foggia è stata già chiusa, ndr), quella molisana avrebbe una carta in più da giocarsi a questa specie di ‘roulette russa’. Se poi a tutto ciò si aggiunge che la scuola è piuttosto nuova, antisismica e di proprietà del demanio, le nostre ‘quotazioni’ si impennano. Sarà insomma una giornata fitta di impegni per il presidente Michele Iorio che di ritorno dalla Conferenza Stato-Regioni di ieri a Roma parteciperà nella prima mattinata al convegno dalla Uil Molise a Termoli per incontrare alle 11 e 30 il direttore generale degli Istituti di istruzione della Polizia di Stato, Balduino Simone. A via Genova saranno illustrate le iniziative che le rispettive strutture tecniche stanno portando avanti per quanto riguarda la formazione continua della polizia locale. E al loro tavolo ci saranno anche l’assessore con delega alla Polizia locale, Salvatore Muccilli, e il direttore generale della Regione Molise, Antonio Frangioni. Assunta Domeneghetti

Cattolica, premiata giovane ricercatrice molisana CAMPOBASSO – Una giovane ricercatrice, Simona Costanzo, del laboratorio dell’università Cattolica del Sacro Cuore di Campobasso ha ottenuto un finanziato dal ministero della Salute, per approfondire il ruolo dell’alimentazione nel decorso post operatorio in pazienti che hanno subito un intervento di bypass aorto-coronarico, con particolare attenzione agli alimenti ricchi in polifenoli, antiossidanti presenti in un’ampia varietà di frutta e verdura ma anche nel vino rosso, e su come questi possano incidere in maniera significativa sulla prognosi a breve e lungo termine. La studiosa che ha redatto il progetto si è piazzata al 43esimo posto su 1000 partecipanti che come lei ambivano al bando nazionale ‘Giovani ricercatori – anno 2008’, presentato dall’assessorato regionale alle Politiche per la Tutela della Salute

della Regione Molise. Soddisfatto anche l’assessore uscente Nicola Passarelli che ha detto: “E’ anche un riconoscimento scientifico dato al lavoro e all’impegno di una giovane ricercatrice della nostra Regione. Mi auguro che in futuro altri giovani ricercatori molisani possano avere soddisfazioni scientifico-professionali di questo tipo; ciò sia per la loro carriera, che per il bene del sistema sanitario regionale”. A benedire lo studio anche Giovanni de Gaetano, direttore dei laboratori di ricerca della Cattolica che ha spiegato: “Le malattie cardiovascolari causano, insieme ai tumori, oltre due terzi delle morti. Si tratta di un peso enorme per le persone che ne vengono colpite. Bisogna perciò escogitare nuove strategie. In quest’ottica diviene fondamentale la prevenzione”.

Simona Costanzo ha ottenuto un finanziamento dal dicastero della Salute per un progetto che intende riabilitare il malato attraverso un’alimentazione mirata e che faccia bene al cuore


REGIONE Il coordinatore dei popolari per il Sud chiede alle due Regioni un intervento congiunto per la messa in sicurezza dell’arteria di collegamento

Ss 17, Niro: Molise e Puglia collaborino

CAMPOBASSO – Qualche giorno fa il consigliere regionale Vincenzo Niro ha percorso la Ss 17 per recarsi a Taranto dove ha partecipato, insieme al segretario nazionale dei Popolari per il Sud (che lui coordina in Molise) all’inaugurazione della nuova sede del partito di Clemente Mastella. E proprio sull’arteria che da

anni è teatro di incidenti a volte anche mortali è arrivata l’ispirazione: “Occorre intervenire immediatamente per rimettere in sicurezza questa strada, non è possibile che sia tenuta nelle condizioni in cui versa oramai da tempo. Molise e Puglia collaborino per renderla sicura ed efficiente”. In effetti lo stato in cui versa l’unico anello di con-

giunzione con la vicina Puglia desta una certa preoccupazione. La diramazione per Foggia poi è particolarmente trafficata e ancora di più nei mesi estivi. “Fra le priorità delle politiche per il Sud – ha concluso in una nota Niro - ci sono proprio le infrastrutture che sono condizione imprescindibile per sbloccare la crescita delle re-

gioni del Mezzogiorno. Per questo motivo mi sento di sollecitare un intervento urgente delle Regioni Molise e Puglia, interessate dalla percorrenza della statale. Insieme, le due amministrazioni potranno trovare la soluzione più rapida per finanziare la ristrutturazione della strada e ripristinarne la sicurezza”.

L’assessore Cavaliere sta con la Coldiretti “Non si può punire ulteriormente un settore già penalizzato dalla crisi in atto” CAMPOBASSO – Sarà presente oggi a Bari anche l’assessore regionale, Nicola Cavaliere, alla manifestazione organizzata dalla Coldiretti in difesa dei diritti degli agricoltori. “Non posso che essere al fianco degli operatori del settore e della Coldiretti in questa battaglia – ha sottolineato Cavaliere –, che ha come unico obiettivo quello di tutelare e nel contempo rilanciare il mondo agricolo. La vicenda delle quote latte, del prezzo del latte alla stalla

rispetto al prodotto finito, la defiscalizzazione degli oneri sociali, la conferma dell’accise vigente sul gasolio, nonché lo sblocco dei fondi per il settore bieticolo-saccarifero, sono tutti argomenti di estrema importanza, rispetto ai quali il governo nazionale ha il dovere di farsene carico e porre in essere tutte le misure necessarie per far sì che l’agricoltura possa continuare a svolgere quel ruolo di primo piano nell’ambito dell’economia nazionale. Come Re-

Caciocavallo Silano e biomasse Costituiti i comitati di filiera alla Camera di Commercio

4 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010

gione, stiamo facendo il possibile per il settore, ma abbiamo bisogno che l’intero sistema istituzionale faccia rete e si muova nella medesima direzione: il rilancio economico dell’agricoltura. Pur consapevoli – ha proseguito Cavaliere – del difficile momento economico che stiamo attraversando, non si può punire ulteriormente un settore già fortemente penalizzato dalla globalizzazione e dalla crisi in atto. Il problema – ha aggiunto – non si risolve in questa

maniera ma, soprattutto, mettendo regole certe anche per quanto riguarda l’etichettatura ‘chiara’. È impensabile, infatti, che nel nostro Paese continuino ad arrivare enormi quantitativi di latte dall’estero che poi vengono trasformati in prodotto italiano. Tanti agricoltori – ha concluso l’assessore –, anche a costo di grandi sacrifici personali, hanno pagato le multe e non è giusto cancellare con un colpo di spugna l’onestà da loro dimostrata”.

CAMPOBASSO – Si è insediato ieri mattina, alla Camera di Commercio di Campobasso, il sottocomitato di filiera delle Biomasse, istituito dalla Borsa Merci Telematica il 24 marzo scorso nello stesso ente camerale. Il compito principale del nuovo organismo, in questa prima riunione, è stato quello di redigere una bozza di regolamento speciale del prodotto “cippato” che sarà usata come supporto all’attività del comitato di filiera delle Biomasse per la redazione del regolamento speciale delle biomasse solide. All’incontro, in rappresentanza della Camera di Commercio di Campobasso, hanno preso parte come esperti del settore, il presidente dell’ente camerale, Paolo di Laura Frattura, (presidente, altresì, dello stesso sottocomitato) e i signori Katia D’Amico ed Antonio di Florio. Gli altri componenti che hanno preso parte alla riunione sono stati il signor Simone Tonon, in rappresentanza della Cciaa di Ferrara, i

signori Fabrizio Pini e Alessio Traini, in rappresentanza della Cciaa di Viterbo, ed il signor Mario De Pascalis, in rappresentanza della Cciaa di Lecce. Questa mattina, invece, si insedierà il comitato di filiera del Caciocavallo Silano Dop, presieduto da Pietro Testa. Anche questo Comitato provvederà a redigere una bozza di regolamento Speciale del Caciocavallo Silano Dop, primo passo da compiere per l’insediamento del prodotto all’interno della piattaforma telematica. I componenti comitato sono Francesco D’Orsi e Michele Sisto, in rappresentanza della Camera di Commercio di Campobasso, e Marco Paese e Cirillo Giovanni, in rappresentanza della Cciaa di Cosenza. Da ricordare, infine, che la Borsa Merci Telematica Italiana, ha comunicato l’apertura in piattaforma telematica di ulteriori mercati telematici quali il siero di latte, tagli di carne bovina e derivati del pomodoro.

Intercettazioni, pubblicabili quelle rilevanti

Rai, Santoro torna il 23 settembre

ROMA – La commissione Giustizia della Camera ha approvato ieri, con il sì di Pd e Udc, l’emendamento presentato dal governo al decreto intercettazioni. La proposta di modifica prevede la possibilità di pubblicare le intercettazioni rilevanti ai fini delle indagini. Dei gruppi dell’opposizione, ha votato contro solo l’Idv.

ROMA – Michele Santoro tornerà il giovedì sera in prima serata su Raidue anche il prossimo autunno. Lo si apprende da fonti del consiglio di amministrazione della Rai. La trasmissione viene indicata nei palinsesti come “Spazio Santoro” e non è quindi ancora chiaro se si chiamerà ancora Annozero. Nei giorni scorsi l’incertezza sul ritorno di Santoro aveva scatenato polemiche e proteste.


REGIONE Il parere negativo degli Enti locali è arrivato all’unanimità anche dalla Conferenza unificata

Manovra, ancora un no secco da Regioni, Province e Comuni Il presidente Errani: provvedimento insostenibile per i tagli pesanti ai servizi e alle imprese. A settembre un nuovo tavolo di confronto CAMPOBASSO – Nuovo no delle Regioni alla manovra del governo. Il parere negativo è arrivato all’unanimità dal parlamentino di via Parigi, prima, e dalla Conferenza unificata al ministero delle Regioni poi. “La manovra è insostenibile per i tagli pesanti ai servizi e alle imprese. Ora serve una trattativa vera per riequilibrare i pesi qualitativi e quantitativi della manovra”, ha commentato il leader dei governatori, Vasco Errani, accompagnato dal suo vice, Michele Iorio. Il presidente Errani ha, però, incassato la disponibilità del ministro, Raffaele Fitto, ad aprire un tavolo di confronto dal prossimo settembre. Intanto, il Consiglio dei Ministri ha dato il primo via libera al decreto attuativo del federalismo fiscale riguardante i fabbisogni standard di Comuni e Province, cioè i livelli di spesa di riferimento che saranno utilizzati dal governo centrale per distribuire le risorse agli enti locali. Il testo ora passerà all’esame della Conferenza Stato-Regioni e della commissione bicamerale per il federalismo fiscale per poi tornare dopo l’estate in Cdm per il via libera definitivo. “Le Regioni saranno coinvolte sul decreto attuativo della legge 42 del federalismo fiscale che riguarda i Comuni” – ha spiegato Errani dopo aver incontrato il ministro, Roberto Calderoli –. Il federalismo è uno e tutti dobbiamo contribuire a costruirne l’impianto. I decreti attuativi si devono inserire tutti nella stessa cornice perché non c’è un federalismo dei Comuni, uno delle Province ed uno delle Regioni. Siamo convinti – ha concluso – che la legge Calderoli deve essere applicata nella sua interezza e, per questo, abbiamo chiesto al ministro di lavorare insieme”. Entro la fine del mese, inoltre, arriverà poi il decreto per l’auto-

Il sarcasmo del ministro Tremonti: scenderanno dai grattacieli e torneranno al tavolo delle trattative. Sul federalismo fiscale ci sarà una sede per discutere nomia fiscale dei comuni, ha annunciato il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti. “Non è facile, sarà da scrivere molto meglio”, ha aggiunto il ministro. “Stiamo studiando la cedolare secca sugli affitti – ha poi detto il ministro dell’Economia –. Pensiamo di dare un grande recupero di gettito ai Comuni”. In questo modo, sui contratti di locazione sarà, infatti, introdotta un’imposta unica del 20% che, però, non interesserà la prima casa. Nelle intenzioni del governo, il gettito della cedolare secca sostituirà quello prodotto dall’Irpef immobiliare. Secondo alcune stime, l’erario potrebbe perdere introiti che vanno da 175 milioni a un miliardo e 800 milioni di euro. Questo calo di gettito sarebbe compensato con l’eventuale emersione del sommerso. Con la cedolare secca, infatti, le tasse sugli affitti diminuiranno notevolmente rispetto alla situazione attuale e, di conseguenza, molti proprietari di seconde case potrebbero essere incentivati a stipulare contratti di affitto regolari. A questo proposito, Tremonti

aveva infatti detto che le Regioni “scenderanno dai grattacieli e torneranno al tavolo” delle trattative. “La realtà è un po’ diversa da quella che si è voluta forzare. Noi con la municipale – riferendosi

alla futura imposta unica – stiamo con i campanili. Le Regioni sono un po’ più lontane”. Parlando, invece, del federalismo, Tremonti ha detto: “Sulle Regioni è molto complicato perché essenzialmente fanno la sanità ed è strano finanziare la sanità con l’Iva o con l’Irap perché non c’entra un tubo. Stiamo ragionando sul federalismo fiscale, anche le Regioni avranno una sede per discutere”. La replica del presidente Errani non si è fatta attendere: “Noi siamo con i piedi ben piantati per terra e chiediamo tempo di fare una trattativa vera e non a parole, considerando che, come è ormai evidente a tutti, i tagli della manovra sono insostenibili”. “Scenderemo dai nostri grattacieli, simbolo di efficienza e di virtù, e andremo in quei palazzi romani che per i nostri popoli sono simbolo degli sprechi e del centralismo”, ha voluto replicare, da

parte, sua Roberto Formigoni, punto sul vivo per gli accenni ai “grattacieli”, come quello di Milano appena costruito, nuova sede della Lombardia. Intanto, il leader della Conferenza delle Regioni, è tornato a chiedere al premier, Silvio Berlusconi, l’istituzione della commissione sui costi di funzionamento delle istituzioni. Le Regioni invieranno “una lettera al premier per sollecitare l’istituzione della commissione”, ha riferito Errani, ricordando che il premier si era detto disponibile alla creazione di questo organismo. Intanto, il tempo stringe e il provvedimento economico sarà all’esame della Camera la prossima settimana per essere convertito in legge. E il governo continuerà a respingere gli assalti alla diligenza. Con le Regioni costrette a celebrare le nozze con i fichi secc redazione politica

Anche la Coldiretti Molise scende in piazza a Bari De Angelis: proseguiamo la nostra azione a tutela del comparto CAMPOBASSO – Anche la Coldiretti Molise scenderà in piazza oggi a Bari contro la manovra finanziaria del governo “in difesa dei diritti degli agricoltori”. L’organizzazione chiederà anche la fiscalizzazione degli oneri sociali in modo da consentire la riduzione dei contributi per l’assunzione di operai agricoli che è garantita solo fino al 31 luglio. Il programma della manifestazione prevede, dopo l’arrivo dei manifestanti a Bari alle 9, la formazione di un corteo che, partendo alle 10 da via Araldo di Crollalanza, attraverserà piazza IV Novembre, corso Vittorio Emanuele II e piazza Libertà. Alle 11:30 ci sarà un sit-in nel piazzale antistante alla Prefettura dove sono previsti gli interventi dei dirigenti della Coldiretti ed in seguito un incontro con il Prefetto di Bari cui sarà conse-

gnato il documento illustrativo dei temi della mobilitazione. “Dopo Roma e Milano è la volta di Bari – ha detto il presidente regionale, Amodio De Angelis –. Oggi proseguiremo la nostra azione a tutela ed in sostegno del comparto agricolo. Gli argomenti sul tavolo sono tanti e tutti molto importanti – ha sottolineato –, a cominciare dagli oneri previdenziali in scadenza il 31 luglio per proseguire con l’aumento delle accise sul gasolio ed i mancati fondi per il settore bieticolo-saccarifero”. Riguardo poi al problema delle quote latte, De Angelis ha evidenziato che, “oltre a restituire le multe, lo Stato dovrebbe farsi carico anche del problema del prezzo del latte alla stalla che ad oggi è bassissimo rispetto al prezzo dei prodotti finiti”.


CAMPOBASSO Psichiatria, nel confronto tra 5 regioni, a Campobasso i pazienti stanno meglio Dall’ultimo numero della rivista ufficiale “Psichiatria di Comunità: la rivista dei Dipartimenti di Salute Mentale” arrivano dati positivi per Campobasso. In una ricerca, condotta su nove reparti di Psichiatria in 5 regioni d’Italia (Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Molise, Toscana), sulla valutazione della gravità dei pazienti psichiatrici seguiti dai servizi, sull’evoluzione ad un anno della gravità e sulle prestazioni ricevute. La valutazione è stato condotto su 2665 pazienti in maniera oggettiva tramite uno strumento internazionale (Honos). Per il Molise ha partecipato il DSM di Campobasso dove sono stati valutati ben 370 pazienti gravi. La buona notizia è che il confronto tra le 9 unità di psichiatria e le 5 regioni vede il Molise nella posizione migliore. Infatti i pazienti meno gravi in assoluto all’arruolamento sono stati quelli di Campobasso (punteggio 7.8) che a distanza di un anno sono migliorati fino a presentare un punteggio di 6.7. I pazienti più gravi sono stati osservati ad Imola (13.7, quasi il doppio di gravità di Campobasso) dove sono migliorati di un punto, mentre a Napoli (10.5) sono peggiorati passando da 10.5 fino a 11.6.

Il divieto di sosta di Piazza San Leonardo Il divieto di sosta c’è ma nessuno lo vede. O meglio lo vedono tutti ma nessuno lo rispetta. E così può anche capitare che a piazza San Leonardo, dove è impossibile parcheggiare, per via delle auto, dei furgoni e dei camioncini posteggiati ovunque sia impossibile transitare anche per i pedoni. Ieri mattina poco dopo le 12 (e la fotografia è eloquente) la piazza sembrava un puzzle o meglio uno di quei mosaici dove non manca nessuna tessera all’appello. Ma di simili situazioni se ne vedono spesso e in misura maggiore da quando è stata soppressa le sede dei vigili urbani di via Orefici. In centro storico di fischietti se ne sentono sempre meno, di bestemmie di automobilisti incastrati nella piazza sempre più.

Cambio di vertice in Prefettura Scammacca va in pensione e arriva Stefano Trotta Un corposo giro di prefetti e questori è stato deliberato ieri dal Consiglio di Palazzo Chigi, su proposta del ministro dell'Interno, Roberto Maroni che ha sottolineato “12 nuove promozioni, in maggioranza donne”. Individuato anche colui che, in sostituzione di Stefano Scammacca andato in pensione lo scorso 30 giugno, guiderà la prefettura di Campobasso. Si tratta del Dott. Stefano Trotta che, entrato in Amministrazione nel

1979, ha maturato la propria formazione professionale presso diversi uffici, sia centrali che periferici, del Ministero dell’Interno nonché presso altri apparati dello Stato. Trotta ha svolta nel 1979 specifiche funzioni alla Questura di Milano, in qualità di Funzionario addetto al Gabinetto; nel 1985, alla Prefettura di Frosinone è stato Vice Capo di Gabinetto, Dirigente dell’Ufficio elettorale provinciale, dell’Ufficio di Protezione Civile, dell’Ufficio

Sisma, dell’Ufficio Cifra, del Nucleo operativo sulle tossicodipendenze nonché Vice Responsabile della Segreteria di Sicurezza e della Segreteria del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica; nel 1991, alla Presidenza della Repubblica, Capo della Divisione dei Servizi generali nell’ambito del Servizio Intendenza del Segretariato generale; Capo di Gabinetto del Commissario del Governo nella Regione Lazio alla Presidenza

del Consiglio dei Ministri nel 1993. Ed ancora, nel 1998 al Ministero dell’Interno, Vice consigliere ministeriale presso l’Ufficio studi per l’Amministrazione generale e per gli Affari del personale; nel 2001, alla Prefettura di Crotone, Vice Prefetto Vicario nonché Dirigente supplente nell’Area I dell’U.T.G.; nel 2004 Vice Prefetto Vicario alla Prefettura di Catania e nel 2006 Componente della Commissione per la progressione in carriera nella qualifica di Vice Prefetto al Ministero dell’Interno, infine nel 2007, Vice Prefetto Vicario alla Prefettura di Roma. Ha ricoperto, inoltre, numerosi altri incarichi espletando anche Docenze presso la Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno e Direttore dei corsi di formazione per gli Ufficiali di Stato civile e

d’Anagrafe dei Comuni delle Province di Crotone, di Catania e di Roma.

Da Long Island a Bojano: la famiglia Picchiello riscopre le origini molisane

Dopo Campobasso, la prossima meta per la numerosa famiglia di Aldo Picchiello, sarà Bojano. In 17 sono partiti da New York girando per l’intero stifale fino a giungere in Molise. Del resto, il capofamiglia è originario di Castellone di Bojano. L'idea è venuta proprio a nonno Aldo che da 62 anni vive in America e già da

molto tempo desiderava fare un regalo speciale ai tre figli e ai 10 nipoti: una vacanza nel Bel Paese organizzata nei minimi dettagli tra storia, cultura, arte, cibo e paesaggi italiani e molisani. Atterrati a Fiumicino sono saliti a bordo di un pulman turistico ed hanno visitato le principali città italiane. Ora sono pronti a cono-

scere Campobasso e Bojano da cui è partito il loro amato nonno tanti anni fa. Una vacanza particolare, un regalo davvero generoso, Aldo Picchiello sta realizzando un progetto a cui lavorarava da tempo. Portare insieme tutta la sua famiglia in vacanza in Italia. Aldo come tanti molisani ha lasciato il suo paese per gli States dove s'era già trasferito suo padre. Pian piano con sacrifici e tanto lavoro si è affermato professionalmente nella Grande Mela grazie all'amore e al sostegno della moglie Nancy e dei tre figli Charly, Antony e Maryellen,

rimanendo sempre in contatto con l’Italia. Non è stato affatto difficile far innamorare i suoi figli dell'Italia, la passione per il made in Italy ha travolto tutti portando uno di loro a scegliere di frequentare l'università di Bologna proprio per immergersi completamente nella realtà nostrana. I figli poi sono cresciuti e hanno messo su famiglia e allora nonno Aldo ha deciso che era arrivato il momento di far scoprire l'Italia anche ai nipoti. Ad attendere la "Picchiello family" le nipoti di Aldo (figlie del fratello) Laura e Luciana che per loro

Accoltella anziano pensionato, in manette

Uccide patrigno nel Toriinese, arrestato

CHIETI -Ha accoltellato un pensionato di 76 anni di Ortona (Chieti) per reagire ad un presunto tentativo di violenza sessuale. Ora e' agli arresti. L'accusa e' di tentativo di omicidio.Il fatto e' accaduto ieri sera. La donna ha fatto visita al pensionato e, secondo quanto ha riferito ai militari, lo ha colpito piu' volte con un coltello da cucina preso per difendersi da un tentativo di violenza sessuale, poi e' fuggita.

TORINO - Un uomo ha ucciso il patrigno e ferito il fratello a coltellate al termine di una lite nata a tavola a Valperga, nel Torinese. L'uomo, 37 anni, stava affettando il pane quando e' nato un diverbio con il fratello maggiore e il patrigno, a quanto pare a causa di un'attivita' economica finita male. A quel punto l'uomo, con lo stesso coltello con cui stava affettando il pane, ha aggredito i parenti.

hanno preparato squisiti manicaretti tutti molisani. Aldo farà conoscere ai suoi nipoti i luoghi dell'infanzia, accompagnerà la famiglia a Campitello Matese e a Castellone di Bojano per poi ripartire alla volta di Fiume Freddo, un paesino vicino Taormina luogo di nascita della moglie di Aldo che purtroppo da un anno non c'è più. Un'occasione per fare un tuffo nelle splendide acque siciliane e visitare anche l'isola. La vacanza italiana della famiglia Picchiello è ancora lunga,è iniziata l'8 luglio e terminerà il 4 agosto.

7 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010


CAMPOBASSO Buche e dossi lungo le strade L’amministrazione è al lavoro In questo periodo gli sforzi dell’amministrazione di Palazzo San Giorgio sono stati tutti concentrati sulla questione del Campobasso Calcio “rubando” energie per la soluzione di altri piccoli problemi da risolvere prima della pausa estiva. A quanto pare oltre alla questione calcistica in Comune qualche faccenda l’hanno risolta. “Senza voler toccare il piano triennale delle opere pubbliche – spiegano dalla maggioranza – abbiamo messo a punto una serie di

azioni prima di tutto per arginare i pericoli che derivano dalle buche sparse sulle strade della città e stiamo anche cercando di accontentare tante segnalazioni dei cittadini che si lamentano per l’altezza dei dossi artificiali. Li limeremo al più presto per agevolare gli automobilisti che non dovranno in questo modo ricorrere troppo spesso al carrozziere. Campobasso è una città che ha un massiccio bisogno di manutenzione straordinaria il che si-

gnifica programmare e investire molti soldi per i lavori dell’assetto viario”. E intanto a proposito di lavori abbiamo intenzione anche di sviluppare l’illuminazione pubblica puntare sulla ristrutturazione delle case per anziani (ex case parcheggio) come previsto dal contratto di quartiere San Giovanni dei Gelsi. Per rimanere in tema di lavoro da un paio di giorni sono partiti anche i lavori per la ristrutturazione generale della sede della Polizia Municipale dove gli ope-

rai stanno abbattendo i muri interni per ridefinire gli spazi. Per i lavori si dovrebbero spendere circa 800mila euro”. Per settembre invece sarà realizzata la rotonda tra via Herculanea e via Gazzani per evitare incidenti e infrazioni al codice della strada. Sempre a settembre ci sarà da rivedere la questione dei dirigenti e capire cosa dovrà succedere dopo il pensionamento del segretario generale Antonio Triscari.

Fruttivendoli ambulanti: Parpiglia risponde agli attachi di Tramontano

Concedere le licenze non serve a risolvere la crisi Fruttivendoli lungo le strade, la polemica continua. Dopo l’intervento di Tramontano che difendeva la posizione assunta dal Comune, Parpiglia risponde e dà la sua versione. “La spropositata reazione da parte del consigliere di maggioranza Tramontano - scrive Parpiglia nella nota - al rilascio selvaggio di licenze agli ambulanti che a breve, con le loro bancarelle, incorniceranno la città di Campobasso, mi ha, a dir poco, insospettito e portato a fare qualche verifica.Il mio ragionamento nasceva da alcuni presupposti essenziali di carattere politico e amministrativo: 1) il regolamento per destinare posteggi su aree pubbliche per la vendita di prodotti ortofrutticoli può essere modificato solo attraverso una delibera di Consiglio e non come hanno fatto i nostri maldestri amici di centrodestra con una determinazione di giunta comunale con profili di dubbia legittimità (del

resto sono avvezzi a queste procedure… basta ricordare la promozione di due funzionari comunali a dirigenti senza un bando pubblico in barba alla legge Brunetta); 2) di questo passo la città si appresta a diventare come i quartieri degradati del napoletano, dove una politica improntata al populismo ha deturpato il paesaggio con bancarelle ad ogni angolo; 3) non credo che concedere licenze senza criteri agli ambulanti possa risolvere il problema dell’attuale crisi. Anzi, bisogna proteggere maggiormente quei commercianti che lavorano già nel settore e devono pagare il fitto del locale e le tasse più alte d’Italia grazie ad una politica sprecona del governo regionale. Ma quello che più mi ha insospettito è il fatto che ad accedere alle licenze possano essere gli amici e i parenti di qualche consigliere comunale, fatto che

evidenzia la propensione ad una politica di consenso clientelare. Vorrei ricordare al consigliere Tramontano che il Molise è tutti i giorni sui quotidiani nazionali a causa di un enorme indebitamento dovuto ad azioni politiche clientelari e soprattutto al proliferare di consulenze. Anche questi consulenti erano dei disoccupati. Certo, fare i populisti crea consenso. Ed il consenso porta i voti. Evidentemente anche Tramontano, come il governo regionale, pensa che per risolvere i problemi di persone in difficoltà si possa ricorrere a scorciatoie a danno di tutti gli altri cittadini. Soprattutto quando le persone si conoscono bene. Questa è la crisi. A chi mi ricorda che il centrosinistra di cui faccio

parte da sempre ha difeso i poteri forti e ha promosso la grande distribuzione, mentre il centrodestra difende i deboli io rispondo che la regolamentazione delle concessioni alla grande distribuzione è competenza esclusiva della Regione Molise, governata negli ultimi dieci anni da Michele Iorio. E non mi sembra che il Presidente sia di centrosinistra”.

Campolieto, l’ex assessore Di Lembo chiarisce la sua posizione Riceviamo e pubblichiamo la nota di Fiorenzo Di Lembo ex assesore di Campolieto. La lettura dell’articolo apparso sulla Gazzetta del Molise del 14 Luglio c.m., che richiama le mie dimissioni da assessore alle pubbliche relazioni del Comune di Campolieto, mi hanno purtroppo confermato quanta faziosità e partigianeria vi sia nel voler gestire le vicende che mi hanno determinato a rassegnare le dimissioni. Con la mia lettera aperta, letta in consiglio Comunale ed inviata alla stampa per la pubblicazione integrale in data 27.11.2009, ho ampiamente illustrato le ragioni di ciò, non risparmiando certo alcune amare riflessioni su come a campolieto si preferisca fare “politica” e non “amministrare”. Ricoprire incarichi di amministratore e lavorare per l’interesse pubblico, richiede impegno, passione e volontà di realizzare qualcosa di utile per la collettività, era questo il mio intendo e così ritengo che si debba operare per essere ben considerati e stimati ma la logica del muro contro muro, e i proclami di principio dell’opposizione che avevo

già denunciato come linee guida del confronto in atto, non sembrano lasciare spazio ad altro che a tali sterili e meschini esercizi di dialettica retorica, finalizzati solo ad alimentare dubbi e maldicenze. La mia esperienza come amministratore è terminata, non me ne vogliano però coloro che mi hanno votato e che con me hanno sostenuto e sosterranno per il futuro questa amministrazione, e a chi mi ha nuovamente chiamato in causa chiedo di adoperarsi, anche come opposizione per l’interesse del paese e non per continuare a creare dissidio ed alimentare lo scontro. Nella speranza che sia chiara la mia volontà di non volere essere strumentalizzato ed usato, proprio per realizzare quei meschini fini che ho denunciato e che sono state alla base delle mie dimissioni, ho ritenuto di scrivere queste poche righe e di renderle nuovamente pubbliche. Tuttavia devo almeno riconoscere che l’esempio mi aggrada, essere paragonato agli orchestrali che eseguirono la sinfonia n. 45, composta da Haydn, è per me sicuramente motivo di vanto, certo molto di più che non militare in una orchestra fatta solo di trombe, tromboni e pifferai. Fiorenzo Di Lembo


SPETTACOLI Tre giorni di festa, musica, colori e tradizione. Alberghi sold-out

La capitale della zampogna Il Festival a Scapoli da oggi e sino a domenica prossima di Charles N. Papa

Chiude Jazz in Campo

SCAPOLI - E’ l’edizione numero 34 quella della “Mostra mercato e Festival della zampogna” che comincia oggi in alto Molise. Definita capitale della zampogna, Scapoli e le sue zampogne sono patrimonio dell’Umanità e con l’offerta di quest’anno, si affermano ancora di più come uno dei maggiori festival d’Italia. La zampogna, da strumento povero, è diventato simbolo d’aggregazione. Scapoli in questi giorni sarà l’ombelico del mondo, i suoi vicoli e le sue piazze, un variegato e multicolore spaccato d’umanità, di musicisti, di appassionati, di pittori, di artisti. Tre giorni in cui, chi ci sarà, avrà l’impressione di trovarsi in una parte indefinita del mondo, ma con la netta sensazione di essere nel posto giusto. Di seguito il programma intero.

CAMPODIPIETRA - Come prevedibile, gran successo per la sesta edizione di “Jazz in Campo”. Stasera finale con Dee Dee Bridgewater. Il ritorno dell’artista al jazz classico, ha fatto felici i fans che l’avevano vista a Sanremo nei primi ‘90 con i Pooh o peggio, con Marco Masini. Oggi, l’artista ha ripreso la sua vecchia passione musicale, e il suo ultimo album è un tributo a Billie Holiday. Lavoro pregevole e di gran fattura che fa della sua versatilità, una peculiarità che la pone tra le voci femminili del jazz più importanti. Stasera prima del live Aperijazz, degustazione di prodotti locali e musica, a seguire Bridgewater Jam in Campo. Questa mattina invece, alle 11.00 presso l’aula Fermi dell’Università degli Studi del Molise, si terrà “Jazz & media”, incontro e presentazione del libro “Il blues” di Vincenzo Martorella. Info 840700852.

PROGRAMMA VENERDÌ 23 LUGLIO ore 18.00 - Apertura stands espositivi della Mostra Mercato CONCERTI ore 21.00 - suonatori tradizionali e gruppi di riproposta di Scapoli e dell’area mainardica: - gli allievi della Scuola di Musica di Zampogna e Ciaramella diretti da Ivana Rufo - gli Zampognari di Scapoli - gli amici della Zampogna - Fucular Mulisan - Michele Peri & Otre Neoethnic Group (O.N.G.) ore 22.30 - Rione Junno SABATO 24 LUGLIO SALA POLIFUNZIONALE (sotto la piazza grande): ore 11.00 - La Zampogna nel Lazio nelle ricerche di Alessandro Mazziotti e dell’Associazione Culturale Calamus (presentazione DVD) ore 16.00 Percorsi Musicali: - L’evoluzione della tradizione: presentazione della Zampogna in “RE” maggiore di Umberto Di Fiore - Lu Rebbecò, il bassetto popolare del Piceno di Pier Filippo Melchiorre - Presentazione cd “Non investo in beni immobili” di Giuseppe “Spedino” Moffa - La Totara di Montenero Val Cocchiara, presentazione a cura di Mario Zuchegna - La Ciaramella elettronica in “Sol” di Raffaele Riccardi, presentazione a cura di Salvatore Vallario - Suoni e Canti del Fortore Molisano, riproposti da "I Musicanti della Memoria" (Mariella Brindisi: chitarra battente e voce; Mario Mancini: tamburi a cornice) MUSEO DELLA ZAMPOGNA ore 18.00 - Workshop sulla cornamusa scozzese,a cura dell’Associazione Piper Italiani/BIG

CONCERTO ore 21.00 - Saluto musicale degli Zampognari di Scapoli - Intervento dei musicisti dell’Associazione Piper Italiani/B.I.G. - Musicanti del Piccolo Borgo - Antiche Ferrovie Calabro–Lucane - Rareca Antica e le zampogne del Cilento DOMENICA 25 LUGLIO dalle ore 10.00 - Suoni in libertà, non stop musicale per le vie e piazze cittadine MUSEO DELLA ZAMPOGNA ore 11.30 - Cerimonia di intitolazione del Museo della Zampogna a Pasquale Vecchione CHIESA DI SAN GIORGIO MARTIRE ore 12.15 - CONCERTO per Pasquale Vecchione, con "Ecletnica Pagus" ore 16.00 - CONCERTO del gruppo "Calamus" SALA POLIFUNZIONALE ore 17.00 - Suoni di canna: incontro/concerto sulla salvaguardia e valorizzazione dell’ancia tradizionale ore 18.30 - Presentazione cd “Terra di Fuoco” di Benedetto Vecchio & MBL CONCERTO ore 21.00 - Saluti sonori dei musicisti rappresentanti delle diverse realtà territoriali presenti al Festival - Carlo Faiello in “A Tamburo battente” - Giuliano Gabriele e la Jacaranda - Gianni Perilli e la sua ciaramolla (colonna sonora del M° E.Morricone del film “Baarìa”) - MBL - Musicisti Basso Lazio

Toquinho Toro festival party RIPALIMOSANI - Oggi, dalle ore 23,00 presso il Blue Note Music Club, si terrà il Toquinho Toro Festival Party: una serata di "assaggio" per presentare il festival in uno dei luoghi simbolo della musica dal vivo del Molise, incontrando un pubblico diverso ma attento alla sperimentazione e alle nuove sonorità provenienti da tutto il mondo. L'ingresso, ovviamente, è gratuito.

AGENDA RIPALIMOSANI - Domani al Blue Note disco dance nell’area garden. GUARDIALFIERA - Domani nel borgo teatro con le “Maschere nude”. TERMOLI - Domani alla discoteca Villa Paraiso set di dj Albertino. BOJANO - Domani a palazzo Colagrosso live di Billy Cobham. CAMPOMARINO - Il 25 concerto di Edoardo Bennato. JELSI - Alle Festa del Grano il 26 sul palco Roy Paci e Aretuska. CAROVILLI - Dal 30 luglio al 1 agosto festival in musica in memoria di D. Ciolli. SAN GIULIANO DI PUGLIA - Da domani inizio tornei sportivi. RICCIA - Sino al 30 luglio torneo di beach volley. PIETRABBONDANTE - Il 30 luglio la prima della stagione teatrale. CASACALENDA - Il 30 al teatro comunale in scena “Alfredo4”. SAN GIULIANO DI PUGLIA - Il 31 luglio on stage Ninive. LARINO - Il 31 alla Notte Bianca i Noflaizon. SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI - Il 31 all’Armageddon ospite Pino Scotto. TERMOLI - Il 5 agosto per San Basso concerto di Mango. CAMPOMARINO - Il 6 al campo sportivo live di Alex Britti. SAN GIULIANO NEL SANNIO - Il 12 agosto doppio live con Postit e IRDFDC. TERMOLI - Il 14 al porto concerto di Irene Fornaciari. TERMOLI - Il 18 al teatro Verde Nina Zilli in concerto. AGNONE - Dal 13 al 22 la 21ma edizione della Corsalonga. MONTENERO VAL COCCHIARA - Il 22 Rodeo pentro. ISERNIA - Dal 26 al 28 agosto La canzone italiana d’autore.

Fibra vs Mengoni Marco è gay

Truffa dei nazisti risarcimento record

Fabri Fibra, come al solito, non le manda a dire. Questa volta se la prende con Marco Mengoni “Secondo me Mengoni è gay ma non può dirlo - canta in "Non Ditelo" - perchè poi non venderebbe più una copia". Questo il racconto di Fabri Fibra. Violente le repliche su Facebook in difesa del re di X Factor 2010.

Un museo austriaco ha accettato di pagare un risarcimento di 19 milioni di euro agli eredi di una mercante d'arte ebrea, per un dipinto che i nazisti le rubarono durante la seconda guerra mondiale. Dopo oltre settant'anni, i torti subiti da Lea Bondi sono stati riconosciuti e in qualche misura corretti. Il quadro è "Il ritratto di Wally" di Schiele.

11 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010


Morso da una vipera Paura per un 15enne

Astec, firmato contratto di solidarietà

PIZZONE - Ore di paura per uno scout 15enne di Trani che, nel corso di una escurzione in località Vallefiorita, è stato morso da una vipera. A chiamare i soccorsi i suoi compagni. Ma dato il luogo impervio si è dovuto attendere l’arrivo di elicottero da Pescara per trasportare il giovane in ospedale.

Si è svolto, su convocazione del competente Assessore regionale, Prof.ssa Angiolina Fusco Perrella, l’incontro tra l’ASTEC s.r.l. di Poizzilli., le OO.SS. di categoria, finalizzato al raggiungimento dell’accordo per l’applicazione del contratto di solidarietà in favore di 93 unità lavorative.

ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

Notti ad alta velocità

Chi c’è dietro le corse clandestine? www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AL COMUNE DI VENAFRO Per il secondo giorno consecutivo ci sentiamo di dare il nostro oscar al sindaco Cotugno e alla sua amministrazione. Il motivo? Stavolta non ha fatto proprio nulla. Ma è proprio questo il problema. I venafrani contestano al primo cittadino e alla sua maggioranza una paralisi totale sulla questione ospedale. I tagli, necessari per risanare il debito sanitario regionale, hanno già avuto inizio e l’amministrazione comunale continua a stare in silenzio. Sono queste le parole dei cittadini che hanno già raccolto circa duemila firme per mandare Cotugno e company a casa. E Cotugno e la sua squadra che faranno? Per il momento continuano a rimanere in silenzio.

L’OSCAR DEL GIORNO AI CACCIATORI DI CERRO Lodevole iniziativa quella della squadra cacciatori della sezione comunale di Cerro al Volturno capeggiata da Giacomo di Ciuccio che, Domenica 11 Luglio si è rimboccata le maniche e ha riportato alla luce tre vie mulattiere completamente abbandonate e ricoperte dalla folta vegetazione . Con questa iniziativa il gruppo cerrese ha dato dimostrazione di amare e rispettare l’ambiente. L’associazione ha voluto dare un segnale forte anche agli enti locali. Per il loro impegno, oltre al riconoscimento dei cittadini, va anche il nostro oscar.

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA L’ultimo episodio ieri davanti alla stazione. I cittadini impauriti chiedono più controlli

Corse clandestine in centro, gestite dalla criminalità organizzata? Ogni notte, in diverse zone del capoluogo, gare illegali di auto e moto ISERNIA - Chi c’è dietro le corse clandestine, perché ormai ogni notte di questa estate isernina è caratterizzata dal rombo dei motori? E perché nessuno fa nulla? Sono queste le domande che si fanno gli isernini, preoccupati dal modo in cui si sta diffondendo il fenomeno. È appurato ormai che, durante le ore notturne, si vedono e si ascoltano macchine e moto sfrecciare a gran velocità in diverse zone del capoluogo pentro, ed in particolare al parcheggio della piscina comunale, davanti allo stadio, lungo il Macerone e da un po’ di tempo a questa parte anche lungo corso Garibaldi. Alcuni cit-

tadini coraggiosi hanno assistito dai propri balconi a giovani che discutevano sulle modalità di gara: dove è fissato l’arrivo, qual è la posta in palio. L’ultimo episodio proprio l’altra sera, davanti alla stazione ferroviaria. Due giovani a bordo di auto modificate si sono cimentati in una vera e propria corsa a colpi di manovre pericolose e di “sgommate”. Episodio che non è sfuggito ai residenti di piazza della Repubblica, alcuni di questi si sono detti pronti a chiamare le forze dell’ordine se il fatto dovesse ripetersi. Le corse clandestine sembrano un fenomeno che sta prendendo

sempre più piede nella provincia. Una casualità? Sembra strano. Per questo motivo è possibile che dietro possa esserci una vera e propria organizzazione criminale che gestisca il mondo delle gare notturne. Potrebbe esserci qualcuno che illecitamente organizzi minuziosamente le competizioni. Forse in cambio di denaro o di oggetti preziosi. I cittadini chiedono alle forze dell’ordine e alle autorità competenti di far luce sulla vicenda. Anche perché ormai di notte hanno paura di uscire di casa. Un fenomeno, dunque, quello delle corse clandestine che dalla periferia si sta spostando anche in pieno centro.

Nucleo industriale, i lavoratori protestano in prefettura Intanto contratto di solidarietà per i dipendenti dell’Astec ISERNIA - Incontro ieri mattina in Prefettura tra i lavoratori del Nucleo Industriale di Isernia-Venafro ed il viceprefetto, la dottoressa Valente. Presso l’Ufficio Territoriale isernino i lavoratori della Geomeccanica, della Proma, della Atme e della Manuli hanno espresso tutto il loro dissenso nei confronti di una situazione che stenta a migliorare. Le aziende,

Camera di Commercio Si elegge il nuovo presidente ISERNIA - Il Presidente della Giunta Regionale, con proprio Decreto Presidenziale n. 200 del 2/07/2010, ha convocato, per il prossimo lunedì 26 luglio 2010, alle ore 10:30, presso l’aula consiliare della Camera di Commercio di Isernia, in C.so Risorgimento 302, il nuovo Consiglio camerale per la nomina del Presidente. La Camera di Commercio di Isernia, afferma il Segretario Generale, dopo la conclusione del primo mandato a seguito della legge 580/93 che ha visto l’elezione del suo Presidente con le nuove procedure, si appresta a concludere l’iter di rinnovo del consiglio camerale. La Regione Molise, con Decreto del Presidente della Giunta Regionale ha proceduto, su designazione delle Associazioni di Categoria rappresentative, alla nomina del nuovo Consiglio camerale che dovrà amministrare l’Ente camerale per il prossimo quinquennio. L’elezione del Presidente dapprima, e quella della Giunta nella seduta successiva sono i primi adempimenti a cui è chiamato il nuovo Consiglio camerale che si insedierà il prossimo 26 luglio.

14 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010

infatti, continuano ad essere in crisi e sembrano non esserci spiragli di salvezza. Al tavolo anche i sindacati di categoria. I dipendenti hanno chiesto alla Valente di attivarsi affinché le istituzioni si interessino al problema. Il viceprefetto dal canto suo ha promesso che a breve ci sarà un vertice anche con gli esponenti della Regione Molise la Prefettura farà di tutto per prendere di petto la situazione. Subito dopo D’Aguanno, sindacalista della Cgil si è recato a Palazzo Moffa per discutere del futuro della Geomeccanica e delle altre aziende del nucleo industriale di Isernia-Venafro. Ieri però dalla sede dell’Assessorato al Lavoro della Regione Molise sono arrivate buone notizie. Si è svolto, su convocazione del competente Assessore regionale, Angiolina Fusco Perrella, l’incontro tra l’Astec s.r.l. di Poizzilli., le organizzazioni sindacali di categoria, le RSA dei lavoratori e la struttura regionale, finalizzato al raggiungimento dell’accordo per l’applicazione del contratto di solidarietà in favore di 93 unità la-

vorative, per un periodo massimo di 24 mesi, a decorrere dal 2 agosto 2010. “E’ il secondo accordo raggiunto per l’applicazione del contratto di solidarietà, oggi utilizzato per la prima volta nel settore meccanico, frutto della condivisione tra azienda, organizzazioni sindacali e Regione. Questo strumento - ha dichiarato in merito l’assessore regionale - Fusco Perrella - consente di percepire l’80% delle ore non lavorate, senza l’applicazione del massimale, previsto invece per la cassa integrazione. La Regione Molise, in linea con le indicazioni del ministero del Lavoro, si adopererà come sempre per garantire il sostegno al reddito dei lavoratori in difficoltà”. A conclusione dell’incontro, l’Assessore Fusco ha espresso soddisfazione per il raggiungimento dell’intesa, sottolineando l’apporto delle organizzazioni sindacali la disponibilità dell’azienda e l’impegno profuso dalla struttura tecnica dell’Assessorato. Ora si attendono buone notizie anche per le altre aziende del nucleo industriale, che sta attraversando un momento difficilissimo.

Isernia, rissa in un locale notturno

L’associazione Noi 80 sbarca anche a Roma

ISERNIA - Gli agenti della Questura pentra nella scorsa notte sono dovuti intervenire per sedare la rissa tra due uomini, un 24enne ed un 39enne. I due sono stati denunciati. Gli agenti, inoltre, hanno denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale un 32enne del posto, in passato autore di furti, in quanto non voleva dare le proprie generalità.

L’associazione Noi80 sarà partner della prestigiosa manifestazione “Roma Vintage” patrocinata dal Comune di Roma e dalla Regione Lazio, nell’ambito trentatreesima edizione dell’Estate Romana organizzata tra grandi eventi di respiro nazionale e internazionale e manifestazioni a carattere locale.Manifestazione che si terrà il 31 luglio.


ISERNIA Raccolte oltre 2mila firme per chiedere le dimissioni del primo cittadino e dell’amministrazione

Tagli al Ss Rosario, i cittadini vogliono la testa di Cotugno

Insorgono i cittadini di Venafro dopo l’annuncio di nuovi tagli all’ospedale Ss Rosario. Dopo l’incontro avvenuto tra il direttore dell’Asrem, Angelo Percopo, e lo staff del nosocomio venafrano, scoppia come una bomba

di nuovo la polemica. Raccolte oltre duemila firme per chiedere le dimissioni del sindaco Nicandro Cotugno, e i comitati civici hanno raccolto numerosissime tessere elettorali che saranno riconsegnate direttamente al Capo dello Stato. La popolazione locale è ormai giunta all’esasperazione, dettata dalla totale demoralizzazione alla luce delle nuove vicende che coinvolgono il Ss Rosario. All’arrivo presso l’ospedale, Angelo Percopo è stato accolto da un applauso ironico, segno di una protesta che è solo all’inizio. Dopo l’annunciata chiusura dei reparti di Medicina e di Chirurgia, il Ss Rosario sembra sempre più soltanto un centro di riabilitazione ortopedica, e qualcuno azzarda l’ipotesi che sia meglio chiudere la struttura piuttosto che averne una che, allo

stato attuale delle cose, risulta tutt’altro che efficiente. Le oltre 2mila firme raccolte hanno il comune intento di chiedere la testa del sindaco Cotugno e di tutta l’amministrazione comunale. I disagi maggiori li subiscono proprio le persone anziane, impossibilitate ad arrivare sino a Isernia o a Piedimonte Matese per essere curate. “Se chiuderanno il reparto di Medicina non so proprio dove andare –dice un’anziana signora- soffro di patologie cardiovascolari e devo curarmi settimanalmente”. Peppino Esposito, componente del gruppo civico a difesa del Ss Rosario è pronto a dare battaglia su tutti i fronti: “Non ci fermeremo qui, dobbiamo sensibilizzare la popolazione affinchè si organizzi una grande manifestazione per farci sentire”.

Punti di vista

2010: Anno Nazionale a tutela del degrado urbano “Certamente, riguardo alla tutela del patrimonio artistico a S.Angelo, non siamo all’anno zero. È finita da un pezzo l’epoca iconoclastica per cui inopinabilmente l’antico ritenuto vecchio veniva distrutto per fare spazio al moderno. Tutti sanno che negli ultimi decenni sono stati recuperati diversi reperti storici e archeologici. Sicuramente si è anche sbagliato (non si capisce ad esempio perché fu rimossa la pavimentazione in pietra in Via Roma) così come oggi ci si può lamentare di una struttura non compatibile con l’ambiente dirimpetto al massiccio del Matese. Comunque tra questo amato tronco di cono si spalanca alla vista del residente e del visitatore un panorama mozzafiato, di straordinaria bellezza che ricorda l’infinito… tramonti infiniti per sempre. Tramonti immortali e da immortalare. Lo scenario appena descritto deve fare i conti con la realtà e l’incuria, oltre che lamenti però occorre essere prognostici e dunque è necessario dare vita e dignità all’amato borgo. Ma bisogna fare presto prima che il panorama venga sfregiato e “venga reciso anche il tramonto”. Leggendo le pagine di S.Filippo si nota come l’operazione di cancella-

zione della memoria storica sia sempre in agguato. Necessita quindi di una formidabile spinta a migliorare almeno la conservazione. Non ci abbandoniamo al degrado, occorre porre rimedio adesso, la penna anche se tagliente non basta, con essa non si recidono le erbacce né si aggiustano le case fatiscenti. Occorrono invece “braccia, amore per il luogo nativo e tanta volontà”. Ricordiamoci che nell’antico borgo ci viviamo tutti, compresi i politici di maggioranza e di opposizione. Rivendicare e, allo stesso tempo, contribuire tutti ad aumentare il livello di vivibilità di S.Angelo è un dovere morale e civico che prescinde dai colori politici e dai circoli d’appartenenza. Limitarsi però ad individuare negli altri i soli responsabili delle forme di degrado è demagogico e sotterra fini meramente strumentali senza risolvere il problema. Infatti, di fronte a vere e proprie forme culturali generalizzate che non portano la comunità da nessuna parte occorre una presa di coscienza ed un’assunzione di responsabilità generale. A nulla o a poco serve distinguersi, differenziarsi o dare la colpa semplicemente agli altri…” Amanti di S.Angelo in Grotte

Morso da una vipera Paura per uno scout Ieri, intorno alle 12.30, un ragazzo di quindici anni appartenente a un gruppo scout di Trani, durante un’escursione nei pressi di Pizzone con il suo gruppo, è stato morso da una vipera. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, i Carabinieri, le Guardie del Parco e i sanitari del 118, ma dato la zona impervia sono stati impossibilitati a raggiungere il ragazzo. Infatti quest’ultimo si trovava a circa due ore di cammino a piedi dalla sede stradale e dall’ultimo punto raggiungibile con i mezzi. È quindi intervenuto un elicottero direttamente da Pescara che, atterrato su un pianoro di fortuna grazie all’abilità del pilota, è riuscita a portare i primi soccorsi al giovane. Il ragazzo è stato trasferito presso l’ospedale di Pescara dove è sotto osservazione. Le sue condizioni comunque non destano preoccupazioni.

Capracotta ospiterà la festa degli ovini Sarà Capracotta, piccolo centro montano in provincia di Isernia, ad ospitare sabato 24 la IV edizione della Festa regionale degli ovini di razza merinizzata italiana. L’incontro, promosso ed organizzato dall’Ara del Molise in collaborazione con il Comune , la Proloco e l’Associazione nazionale della pastorizia si terrà in contrada La Guardata di Capracotta.

“Festa della zampogna” prende il via a Scapoli

Cerro riscopre le vie mulattiere

SCAPOLI - Avrà inizio proprio questa sera il consueto appuntamento con la “Festa della Zampogna”, un appuntamento che è ormai un must per tutti i molisani, ma che attira anche tanti turisti da fuori regione. Come di consueto si aspettano migliaia di persone nel paese dell’Alto Volturno e il divertimento è quanto mai assicurato.

CERRO A VOLTURNO - Lodevole iniziativa quella della squadra cacciatori della sezione comunale di Cerro al Volturno capeggiata da Giacomo di Ciuccio che, Domenica 11 Luglio si è rimboccata le maniche e ha riportato alla luce tre vie mulattiere completamente abbandonate, degradate e ricoperte dalla folta vegetazione.

15 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010


TERMOLI La Protezione civile avverte che le temperature sono salite oltre la media stagionale

Giornata di fuoco, caldo torrido lungo tutto il litorale I soggetti più a rischio sono anziani e persone non autosufficienti, cardiopatici, neonati e bambini piccoli e chi svolge un lavoro intenso all’aria aperta LITORALE – Grande caldo ieri lungo tutta la costa e spiagge prese d'assalto lungo tutta la costa molisana in cerca di refrigerio. Anche per la giornata odierna la Protezione Civile informa che la temperatur climatica potrebbe superare di 5-7 gradi centigradi la media stagionale, attestandosi su valori di 31-34 gradi e con punte che potrebbero sfiorare i 36 gradi. Sempre per la giornata di oggi il sistema di allarme di Protezione civile per la

prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute dei cittadini indica il livello a rischio per alcune fasce della popolazione. Le indicazioni da seguire sono sempre le stesse: si consiglia alle persone anziane o non autosufficienti, a quanti assumono regolarmente farmaci, neonati e bambini piccoli o a chi fa esercizio fisico o svolge un lavoro intenso all’aria aperta di non uscire di casa nelle ore più calde, di bere molto, mangiare frutta o pasti

Guglionesi, stop ai pali eolici sul territorio comunale

GUGLIONESI - Il Gruppo consiliare “Guglionesi nel cuore”, visti i progetti procedibili e quelli convenzionati presentati presso il Comune e tenendo conto che l’effetto cumulo, come é stato verifi-

cato nella seconda conferenza di servizio a cui hanno partecipato le società interessate, è stato già in parte considerato ed ha portato, per decisione autonome di due società, alla riduzione del numero dei pali eolici. Pertanto i Consiglieri ritengono che non sia più il caso di di prendere in considerazione , in termini positivi, progetti di altre Società su tutto il teritorio comunale. Per questi motivi il Gruppo consiliare “Guglionesi nel cuore” ha incaricato l’Assessore all’Urbanistica e all’Ambiente di predisporre una proposta di delibera per il Consiglio comunale, da tenersi a breve in seduta monotematica, preceduta dalla convocazione della Commissione consiliare.

leggeri ed evitare bevande alcoliche e caffeina. Sempre premettendo che la maggior parte degli incendi boschivi è causata dall’uomo e che le elevate temperature potrebbero favorire la suscettibilità all’innesco, la Protezione civile sottolinea l’importanza della collaborazione dei cittadini nelle azioni di lotta agli incendi boschivi ed invita pertanto a segnalare tempestivamente ogni avvisaglia di rogo ai numeri di telefono d’emergenza 1515.

L'artista termolese D'Angelo realizza un'insegna in legno GUGLIONESI – Oggi alle 16, presso il locale Paradise di Guglionesi in località Castellara, l'artista termolese Marco D'Angelo si esibirà nella realizzazione dal vivo di un'insegna pubblicitaria in legno. vento denominato appunto all'Insegna di Castellara. Marco D'Angelo è un artista poliedrico conosciuto per le sue esibizioni estemporanee, tra le quali: nel 2007 la realizzazione al Belvedere dei Fotografi di Termoli di un cavalletto di 9

“Salviamo”le telline, consumatori contro l’ Ue LITORALE - Le telline devono essere “salvate”, impossibile farne a meno nella tradizione gastronomica nazionale. A pensarla così è il 30% degli italiani, secondo un sondaggio on line condotto dalla Federcoopesca-Confcooperative per capire a quali specie i consumatori non vorrebbero rinunciare, a seguito delle nuove norme comunitarie per la pesca entrate in vigore il primo giugno scorso. Tra pesci e molluschi, sono una decina i prodotti che piu' di altri risentiranno delle variazioni imposte da Bruxelles su larghezza delle maglie, attrezzature e distanza minima dalla costa. Dopo le telline, al secondo posto gli italiani vorrebbero “salvare” le vongole con il 19%, seppie e calamaretti ex aequo con il 17% e i bianchetti con il 14%; seguono rossetti, cannolicchi, latterini, cicerelli e zerri. Ad oltre un mese dall'entrata in vigore delle nuove norme, il mercato delle telline è fermo ma il prodotto non scarseggia, con prezzi che stanno tenendo senza avere subito alcuna temuta impennata.

16 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010

metri e mezzo; nel 2009 la provocazione nell'ambito del dibattito sul turismo di una sua maglietta con la scritta "Termoli, Zona a Turismo Limitato"; le tante iniziative in collaborazione con il centro di salute mentale; l'organizzazione del Memorial "Marco Tiranno", che anche quest'anno sarà riproposto il 31 Agosto a Termoli. "Lavoro da circa 7 anni il legno per la realizzazione di insegne pubblicitarie - ha detto Marco D'Angelo -. Utilizzo un laboratorio privato ma, con questa iniziaiva, ho pensato di effettuare un'intera realizzazione dal vivo ed in un luogo pubblico per rendere partecipi i giovani e gli appassionati d'arte ad una tecnica che offre tante soluzioni creative. Sarà possibile seguire tutte le fasi di lavorazione fino allo stesso montaggio. E' la prima volta, data l'occasione, che realizzo un'insegna in legno in un'unica sessione. Mi auguro di suscitare interesse e partecipazione".

Al via il cartellone estate petacciatese

PETACCIATO – Parte il cartellone dell'estate petacciatese con appuntamenti consolidati quali Petacciato Folk festival e Sabbie Mobili Festival, e la novità “Bar in live”. Proprio quest'ultimo appuntamento sarà l'attrazione che durerà fino al 20 agosto: una serie di spettacoli musicali itineranti di gruppi della zona davanti ad alcuni bar del paese. Il 31 Luglio si terrà la Notte Bianca e la terza edizione del Petacciato Folk Festival che durerà tre serate: il 31 Luglio in Via Pietravalle, il 7 Agosto in Piazza Belgioioso, l'11 Agosto a Petacciato Lido dove si terrà anche la sagra della porchetta. Il 18 Agosto, infine, il grande appuntamento con Sabbie Mobili Festival con concerti di un certo richiamo. Per questa edizione, come ha sottolineato l'asserrore Di Pardo, il concerto sarà a pagamento alla cifra di 5 euro che permetterà di pensare alle spese del prossio anno.

Montenero, oggi e domani festa della trebbiatura

A Santa Croce la IV edizione di“Estate in Circolo”

MONTENERO DI BISACCIA – Oggi e domani nell'area adiacente il palazzetto dello sport si terrà la festa della trebbiatura. Questa sera dopo aver rivissuto i momenti del mondo contadino ci sarà la degustazione gastronomica e tanta musica. Domani ci saràanche la possibilità di visitare il mini zoo didattico con animali da cortile e da sella.

SANTA CROCE DI MAGLIANO – Da oggi e fino a domenica il Circolo ricreativo ha organizzato la quarta edizione di “Estate in Circolo” una serie di manifestazioni musicali che si terranno a partire dalle 21 nel piazzale del Circolo. Questa sera disco house e karaoke, domani serata live con Fernando, e domenica concerto de “Le Anime”.


TERMOLI Lo Slai Cobas ha proclamato otto ore di sciopero per ogni turno alla Fiat

Licenziamento di Musacchio Domani un corteo per le vie della città TERMOLI – Continuano gli atti di solidarietà nei confronti di Giovanni Musacchio, il lavoratore della Powertrain licenziato. Intanto lo Slai Cobas ha annunciato per domani una manifestazione in segno di solidarietà al lavoratore e sindacalista. Il corteo muoverà alle 17 da Piazza Donatori di Sangue per poi sfilare per le principali vie cittadine; per oggi invece è in calendario uno sciopero di otto ore per turno nello stabilimento di Rivolta del Re. Quello di Musacchio è diventato un caso nazionale ed interessa partiti e parlamentari ma anche rappresentanti di altri sindacati. Come nel caso della segreteria Uilm – Uil la quale ha diramato un comunicato: “Ribadiamo la nostra piena solidarietà nei confronti del lavoratore. Fiduciosi della protezione

offerta dal contratto vigente e dallo statuto dei lavoratori siamo certi che se ci sono state delle violazioni da parte dell’azienda, attraverso la normale procedura prevista, si possa arrivare a una corretta conclusione del caso”. “E' uno stillicidio contro il buon senso e contro ogni misura – ha detto il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani-. Difficile non pensare ad atti di ritorsione. La mia impressione - ha concluso Epifani - è che la Fiat usi qualsiasi pretesto pur di provare a intimorire e colpire lavoratori e delegati. Questo sembra inaccettabile nell'Italia e nell'Europa di oggi". “Mi auguro che la situazione venga al più presto sanata per il bene della democrazia”, scrive il sindaco di Portocannone, Luigi Mascio, annunciando che nelle prossime ore

La solidarietà della Flc-Cgil: “Solo motivazioni pretestuose” CAMPOBASSO - La Flc Cgil del Molise ed il Coordinamento regionale dei Precari della Flc-Cgil, esprimono la propria solidarietà a Giovanni Musacchio, operaio Fiat, vittima dell’ennesimo atto intimidatorio e punitivo da parte e dell’azienda. Sergio Sorella Alessandra Santagata ritengono che: “Il suo licenziamento è al di fuori di qualsiasi regola esistente in uno stato nel quale sono dgarantiti i diritti di manifestare il proprio pensiero. Le motivazioni pretestuose addotte per giustificare il licenziamento degli operai Fiom a Mirafiori e Melfi e, quest'ultimo caso di Termoli, sono inutili tentativi di celare il continuo attacco ai diritti dei lavoratori ed evidenziano la precisa volontà di instaurare progressivamente un clima nel quale si vuol reprimere ogni forma di dissenso alla linea ricattatoria dei vertici Fiat”. La Flc Cgil ed il Coordinamento dei Precari comunicano che prenderanno parte attivamente a qualsiasi iniziativa e manifestazione di protesta che verrà organizzata in “difesa dei diritti, della dignità e della libertà dei lavoratori, sottoposti a continui ricatti e pressioni, lesivi delle libertà individuali e collettive costituzionalmente garantite. Chi pensa di voler far pagare i costi della crisi solo ai precari – si legge nella nota a firma di Sorella e Santagata -, ai lavoratori pubblici e privati, conservando, invece, le rendite di posizione per chi l'ha causata, dovrà fare i conti con la nostra ferma determinazione a contrastare questo disegno repressivo”.

Continuano le manifestazioni di vicinanza al lavoratore allontanato Il sindaco di Portocannone chiederà un incontro con l’azienda chiederà “un colloquio con i responsabili della Fiat di Termoli affinché si faccia piena chiarezza su questa situazione”. Da registrare, tra gli altri, anche l'intervento della segreteria regionale dell'IdV:

“Viviamo in una fase storica particolare e delicatissima, una fase che richiede sacrifici enormi per tutti ma non è sopportabile assistere ai metodi della dirigenza Fiat che creano, inevitabilmente, un

clima di soppressione ed intimidazione. Saremo al fianco delle rappresentanze sindacali all’annunciata manifestazione di protesta prevista per la giornata di domani”.

VIABILITA’ ESTIVA

Il Borgo antico chiuso al traffico veicolare TERMOLI – Niente più traffico e sosta selvaggia tra le mura del Borgo Antico. L’assessore all’ Urbanistica e Viabilità, Ennio De Felice, ha emanato una propria Ordinanza che regola la viabilità, nel periodo estivo nel Borgo Vecchio: ha validità immediata e fino al 19 Settembre. La regolamentazione prevede: il divieto di circolazione, la sosta e il transito per tutto l'arco delle 24 ore a qualsiasi veicolo all’interno del Borgo Vecchio. Comunque, per i veicoli eventualmente autorizzati di volta in volta al momentaneo accesso, i percorsi consentiti sono i seguenti: Via Federico II di Svevia: da Via Roma al civico n.77 – con ingresso da Via Roma, a doppio senso di marcia; Via Federico II di Svevia: da Piazza Bisceglie al civico n.77 – a senso unico di marcia; Via Montecastello: a doppio senso di marcia; Via Pustierla: a senso unico di marcia da Via Federico II di Svevia a Via Duomo; Via Duomo: doppio senso di marcia da Via Pustierla a Via Belvedere alla Torretta, a senso unico di marcia da Via Pustierla a Via Duomo; Piazza Duomo a senso unico di marcia da Via Duomo a Vico IV Duomo per una fascia di 4 m circa in adiacenza al Palazzo Vescovile;

Palazzo Vescovile a doppio senso di marcia da Vico IV Duomo al civico 17, per un fascia di 6m in adiacenza ai fabbricati: Vico IV Duomo a senso unico di marcia da Piazza Duomo a Piazza Bisceglie; Via San Pietro a senso unico di marcia da Via Duomo a Piazza Bisceglie. Le rimanenti vie ed aree del Borgo Vecchio sono pedonali. Nelle aree pedonali è vietato il transito e la sosta, mentre nelle zone a Traffico Limitato è vietata la sosta: in entrambi i casi l'ordinanza prevede la rimozione forzata dei veicoli. E’ consentito il transito e la fermata ai veicoli autorizzati per le operazioni di carico e scarico e per le situazioni di emergenza. La sosta ai veicoli autorizzati del Borgo Vecchio è consentita limitatamente ai posti disponibili individuati in ambito portuale, nel triangolo sotto la scala a chiocciola per un numero di 51 stalli e in Piazza S. Antonio per 31 stalli, individuati da apposita segnaletica verticale a strisce gialle. Per le persone diversamente abili, titolari di autoveicoli personali, che guidano direttamente e che siano in grado di muoversi autonomamente con altri mezzi di supporto tecnologico, sarà consentito il transito nel Borgo e la sosta sarà consentita, come per le operazioni di carico e scarico, per 30 minuti, nella fascia oraria che va dalle 7 alle 18, resa più flessibile rispetto agli anni passati. La sosta è consentita solo ai veicoli autorizzati con stallo personalizzato. Per i dimoranti disabili potrà essere rilasciata l’autorizzazione alla sosta (previa dimostrazione dei requisiti di legge e copia conforme all’atto di proprietà dell’immobile) con stallo numerato provvisorio. E’ consentito l’accesso al Borgo Vecchio ai fornitori delle attività commerciali e di sommini-

Malore improvviso per un 40enne alle Poste

Resta chiusa in ascensore Salvata dai Vigili del Fuoco

TERMOLI – Improvviso malore ieri pomeriggio per un uomo di 40 anni che si trovava all'interno dell'ufficio postale centrale di Via Mario Milano. E' stato prontamente soccorso da altri utenti e dagli impiegati che hanno chiesto l'intervento dei medici del 118. Comunque il 40 enne poco dopo si è ripreso ed ha rifiutato di essere accompagnato in ospedale..

TERMOLI – Sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco per liberare una donna rimasta chiusa nell'ascensore in uno stabile di Via Belvedere. La donna doveva raggiungere il quarto piano ma all'improvviso è mancata la corrente elettrica che ha bloccato la cabina. L'intervento dei pompieri ha ripportato la situazione alla normalità.

strazione di alimenti e bevande, nonché agli albergatori, con autofurgoni ed autocarri con portata max di 35q.li dalle 7 alle 18, con sosta nelle apposite aree destinate alle operazioni di carico e scarico realizzate sotto il Castello Svevo e sotto il Faro. I rifornimenti dovranno essere trasportati a mezzo carrelli presso l’attività da rifornire. Sono autorizzati altresì al transito i proprietari di autorimesse per il solo ricovero dell’automezzo nelle stesse; il Vescovo della Diocesi ed il titolare della Parrocchia del Duomo; I clienti degli alberghi del Borgo, limitando il tempo alle sole operazioni di carico e scarico dei bagagli e, comunque non oltre i 30 minuti. Infine è’ consentito l’accesso al Borgo a tutti i veicoli delle forze di polizia e ai veicoli di soccorso in servizio, Medici in visita domiciliare urgente e agli addetti alle imprese artigianali.

Uil metalmeccanici, alle 9:30 la riunione del direttivo TERMOLI – Questa mattina alle 9,30, nell'Auditorium del Consorzio Industriale la Uil regionale terrà un direttivo – convegno su temi di attualità quali: la situazione della Fiat Powertrain, il tessuto impresa sul territorio e le relazioni tra sindacati e industriali. Ai lavori è stata assicurata la presenza del segretario generale della Uil metalmeccanici, Rocco Palombella. Inoltre saranno presenti i Presidenti di Regione e Provincia di Campobasso, il presidente del Cosib. Il Vescovo della diocesi, Monsignor Gianfranco De Luca, gli Assessori regionali al lavoro e programmazione, il Sindaco di Termoli.

17 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010


Figc Molise: bilancio positivo per il settore giovanile

Basket: Mens Sana oggi la presentazione

L’attività del Settore Giovanile e Scolastico della Figc Molise per la stagione 2009/2010 è da poco andata in archivio ed il bilancio è certamente più che positivo come conferma il coordinatore regionale Luigi Valente: “Certamente il bilancio è più che positivo”. A PAG 21

Prima uscita ufficiale questa sera della Mens Sana Campobasso. Dopo il ripescaggio in B Dilettanti, la società campobassana terrà una conferenza stampa nella quale verrà presentata la struttura societaria ed organizzativa, il nuovo staff tecnico e sanitario. A PAG 22

ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it BOJANO, OGGI IL GIORNO DEL VERDETTO FINALE Il destino del Bojano in serie D si conoscerà nella giornata odierna quando si riunirà il Comitato Interregionale che si pronuncerà sulle posizioni di tutte quelle società ancora in bilico, oltre ai matesini infatti ci sono diversi altri club tra questi Pianura, Colligiana e Gaeta. Ieri si è riunita la CoViSod, organismo nuovo istituito dalla Lega per controllare i bilanci delle società che partecipano al campionato nazionale dilettanti. Nella riunione di ieri si è discussa anche la posizione del club biancorosso che in prima istanza era stato estromesso dalla serie D poiché aveva presentato domanda di iscrizione al prossimo campionato corredata da un assegno di diciottomila euro, somma prevista per l’iscrizione ma priva della fideiussione bancaria di trentunomila euro. A PAG. 20

CALCIO A 5: SCARABEO PRESO IL PORTIERE PIEDIMONTE E' noto che nel calcio a 5 il portiere è il fondamento di una squadra che ambisce a cogliere traguardi importanti. Per questo dopo le riconferme di Moreira e Benicasa e l'innesto nel reparto difensivo del venafrano Marciano La Rocca, è ufficiale l'arrivo nella Scarabeo Calcio a 5 Venafro di un estremo difensore che possa essere la base portante per poter coltivare con successo le ambizioni della società venafrana, che nel medio periodo non si limitano alla cadetteria nazionale.E' stato proprio il nuovo Mister, Mario Cipro, a richiedere alla società un portiere di esperienza nelle competizioni nazionali più alte, anche se ha avuto modo di apprezzare nel triangolare svoltosi a Venafro lo scorso 29 maggio A PAG 21

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT CALCIO SERIE D

Ieri sera la Bls ha consegnato gli assegni circolari e le due fidejussioni. Ha vinto l’unità d’intenti

Società divisa tra Roma e Firenze Stamane Capone jr si recherà in Lazio e in Toscana per formalizzare la domanda di ripescaggio Nel pomeriggio di ieri la Bls, di cui vi abbiamo dato approfonditamente conto nell’edizione di ieri, ha consegnato materialmente quanto precedentemente stabilito al Campobasso. Un assegno circolare di 200mila euro, un altro di 27mila euro, e i fogli filigranati delle due fideiussioni di 200mila euro ciascuna. Pertanto ora non v’è più alcun dubbio. Questa mattina gli emissari della società si recheranno prima a Roma e poi a Firenze per consegnare gli incartamenti concernenti la richiesta di ripescaggio. Sarà direttamente l’amministratore delegato della società Gaudiano Capone a recarsi nei capoluoghi laziale e toscano per gli adempimenti necessari. E questo primo passo, oltre a segnare un evento che sarà sicuramente storico, traccia anche una

vittoria dell’intera città. Della famiglia Capone in primis, che si è fatta carico di enormi sacrifici, dell’amministrazione comunale, senza il cui apporto le operazioni non sarebbero state possibili, dell’avvocato Mancini, grazie alla sua opera di mediazione e di esposizione, e grazie ai tifosi che si stanno attivando per sostenere la società. Segno tangibile che quando c’è unità d’intenti è possibile raggiungere obiettivi importanti. Il presidente Capone ha dovuto ipotecare un immobile di sua proprietà del valore di un milione di euro. Ma ciò non sarebbe bastato se non fosse intervenuto il Comune, nella persona del sindaco, per fornire altre garanzie. E ciò ce lo ha confermato lo stesso primo cittadino: “Abbiamo fatto la nostra parte e non poteva essere

Parte questa mattina la stagione 2010/2011 Parte ufficialmente questa mattina l’avventura del Campobasso stagione 2010/2011. Parte anche senza sapere la categoria che andrà ad affrontare. Inizia pure il cammino di Roberto Carannante. Il mister che siederà sulla panchina rossoblù per questa stagione, a prescindere dalla categoria. Carannante, infatti, potrà allenare anche in II Divisione, nonostante non sia in possesso del patentino. Usufruirà di una deroga che la Lega permette da quest’anno. Il raduno è fissato per questa mattina alle ore 9.00. Alle 9.30 inizieranno i test atletici e il tecnico conterà sul suo staff composto dal secondo Alfieri, dal preparatore atletico De Silvestri e dal preparatore dei portieri Mazza. Ci saranno anche tre giovani in prova, classe ’92: si tratta di De Sosa, Catarazzuolo e Della Pia. Di fianco l’elenco completo dei convocati per il ritiro. Dopo i test atletici di questi giorni, domenica il gruppo si sposterà nel ritiro di Caposele. EB

I CONVOCATI PER IL RITIRO PORTIERI Ascani Trinchera ‘90 Splendido ‘92

Confermato Confermato Confermato

DIFENSORI De Feo ‘91 Minadeo Maglione Follera Acquaviva ‘91

Confermato Confermato Confermato Confermato Castel di S.

CENTROCAMPISTI Coppola Turris Cacciaglia P.Vasto Fazio ‘90 Confermato Gennarelli Confermato Ferrentino ‘90 Confermato Cammorasano Sanluri ATTACCANTI Sivilla Gallicchio Verrecchia Todino

altrimenti. Ma non dirò mai ciò che ho fatto per raggiungere questo obiettivo.” Se dovesse arrivare il ripescaggio, la considererebbe una vittoria anche sua? “Certamente. L’ho fatto solo per la mia città”. Ora a tutto il capoluogo, e ad un’intera regione non resta che attendere. Questa mattina scadono i termini per le presentazioni delle domande di ripescaggio e poi, come noto, il 4 agosto il consiglio federale ufficializzerà le ripescate. Seppur per il Campobasso dovrebbe essere solo una formalità, i tifosi, troppe volte delusi, anche per scaramanzia vogliono attendere l’ufficialità. Pertanto lo spumante e le sciarpette restano in casa. Per essere riprese nel pomeriggio di mercoledì 4 agosto. IR

Gaudiano Capone si recherà prima a Roma e poi a Firenze

Al via la raccolta fondi del comitato C Siamo Riceviamo e pubblichiamo dal Comitato C Siamo. Nella giornata di mercoledì, si è riunito nei pressi della Curva Nord “Michele Scorrano” il Comitato spontaneo “C SIAMO”. E’ emersa la volontà, da parte degli aderenti al Comitato, di dare il via nei prossimi giorni ad una raccolta fondi tra tutti coloro i quali possono e vogliono sentirsi utili alla causa rossoblù. La raccolta sarà strutturata in tre fasce diverse, a seconda delle possibilità di ciascuno, ovvero: 30 euro, 50 euro, 100 euro. Le somme versate sono devolute in parte come contributo straordinario VOLONTARIO a fondo perduto a favore della società ed in parte valgono come diritto di prelazione sull’abbonamento. A tutti coloro che verseranno una delle somme indicate verrà rilasciata una ricevuta. I nomi (o la ragione so-

R.Isernia Confermato Benevento Confermato

ciale) di chi avrà contribuito saranno raccolti in un elenco che comparirà in seguito sui quotidiani locali, come forma di ringraziamento pubblico, e per un principio irrinunciabile di trasparenza. Verrà aperto un conto presso una banca del capoluogo, in modo tale da permettere a chi risiede fuori regione (ma anche a chi lo riterrà più comodo) di dare il proprio contributo, viste le numerose istanze in tal senso pervenute al comitato soprattutto attraverso Internet. Il segreto della buona riuscita di questa iniziativa sta nel lavoro di squadra, c'è bisogno di persone disponibili nell’adoperarsi concretamente per sensibilizzare la piazza, consapevoli di operare in un momento difficile e in un contesto sociale scottato da molti anni di anonimato, eppure capace di riaffezionarsi alla squadra di calcio del capoluogo in breve tempo. Il comitato auspica inoltre di potersi giovare a breve della competenza, delle conoscenze e del ruolo fondamentale di coordinatore dall’avvocato Franco Mancini, da sempre in modo impeccabile vicino ai colori rossoblù. Il Comitato ha inoltre attivato una casella di posta elettronica al seguente indirizzo: comitatocsiamo@gmail.com Chiunque lo ritenga opportuno può scrivere all'indirizzo e-mail di cui sopra e lasciando il proprio nominativo ed il numero di cellulare, sarà contattato in modo tempestivo in modo da essere così costantemente aggiornato sulle prossime riunioni e/o iniziative.

BOJANO

Oggi il verdetto: o dentro o fuori dalla D Il destino del Bojano in serie D si conoscerà nella giornata odierna quando si riunirà il Comitato Interregionale che si pronuncerà sulle posizioni di tutte quelle società ancora in bilico, oltre ai matesini infatti ci sono diversi altri club tra questi Pianura, Colligiana e Gaeta. Ieri si è riunita la CoViSod, organismo nuovo istituito dalla Lega per controllare i bilanci delle società che partecipano al campionato nazionale dilettanti. Nella riunione di ieri si è discussa anche la posizione del club biancorosso che in prima istanza era stato estromesso dalla serie D poiché aveva presentato domanda di iscrizione al prossimo campionato corredata da un assegno di diciottomila euro, somma prevista per l’iscrizione ma priva della fideiussione bancaria di trentunomila euro. Lunedì i di-

rigenti matesini hanno presentato alla Covisod un ricorso la cui documentazione però era priva di qualche parte e si è cercato in questi giorni di completare la pratica in modo tale da consentire al Bojano di avere tutti i requisiti necessari per essere riammesso al prossimo campionato. Qualora oggi vi fosse parere favorevole del Comitato Interregionale, il Bojano sarebbe ufficialmente in serie D e allora ci si dovrà mettere subito al lavoro per costruire innanzitutto una nuova società, condizione necessaria(dopo le dimissioni in blocco dell’intero direttivo) per gettare le basi e metter su una formazione in grado di tentare di raggiungere la salvezza e che, facile immaginare, sarà costituita prevalentemente da giovani visto che il budget a disposizione sarebbe davvero irrisorio a

meno che non ci sia un colpo di scena dell’ultimo momento e qualcuno decida di investire nella società (ma l’ipotesi appare decisamente fantascientifica visto che fino ad ora nessuno si è fatto avanti). Le ultime indiscrezioni parlano di un possibile arrivo ai piedi del Matese di due vecchie conoscenze del calcio molisano: una coppia lavorativa che a Benevento, con la Giorgio Ferrini, ha compiuto un vero e proprio miracolo- salvezza. Si tratta di Luciano D’Agostino che nella scorsa stagione ha vissuto una breve parentesi alla guida del Nuovo Campobasso( subentrato a Musella restò nel capoluogo per circa due mesi prima di essere sostituito da Trillini) e del direttore sportivo Carmine Palumbo che due stagioni fa ha svolto un ottimo lavoro all’Atletico Trivento. JM


S P O RT CALCIO A 5 SERIE B

Scarabeo, ingaggiato Piedimonte Dopo le riconferme e un nuovo tassello della difesa, la società venafrana sceglie il portiere del futuro E' noto che nel calcio a 5 il portiere è il fondamento di una squadra che ambisce a cogliere traguardi importanti. Per questo dopo le riconferme di Moreira e Benicasa e l'innesto nel reparto difensivo del venafrano Marciano La Rocca, è ufficiale l'arrivo nella Scarabeo Calcio a 5 Venafro di un estremo difensore che possa essere la base portante per poter coltivare con successo le ambizioni della società venafrana, che nel medio periodo non si limitano alla cadetteria nazionale. E' stato proprio il nuovo Mister, Mario Cipro, a richiedere alla società un portiere di esperienza nelle competizioni nazionali più alte, anche se ha avuto modo di apprezzare nel triangolare svoltosi a Venafro lo scorso 29 maggio l'ottima qualità dei giovanissimi numero uno venafrani, Gianluca Placella, Gaetano Di Paolo e Christian Tomei, che rimarranno nell'organico e avranno modo di poter crescere e migliorarsi, e su cui la Scarabeo Venafro conta molto. La scelta è caduta su Gennaro

Piedimonte, 28enne di San Tammaro, un paesino in provincia di Caserta, che quest'anno ha giocato con il Gruppo Sportivo Isef, vittorioso nel campionato nazionale di Serie B. Mister Cipro conosce bene Gennaro per averlo avuto per due anni nel suo organico nella Camilla Cales, sempre nel campionato di Serie B. Come lo conosce il bomber Danilo Benincasa, che anche lui, prima dell'avventura in terra molisana, giocava nell'Isef. La società del patron Gabriele Scarabeo aveva già raggiunto un accordo con un altrettanto valido portiere extra-comunitario, ma avendo potuto contare sulla disponibilità di Gennaro Piedimonte, felice di poter tornare alle direzioni di Mister Cipro, ha preferito, così, tenersi il bonus nel tesserare un extra-comunitario per altri ruoli. Soddisfatto e contento del nuovo arrivo il bomber Danilo Benincasa, che stima molto le capacità umane e professionali di Gennaro Piedimonte, e che alla notizia ha dichiarato: “Gennaro è sportivamente un portiere estre-

mamente capace e valido. Ho giocato con lui quattro campionati, due nel Camilla Cales, allenata da Mister Cipro, in Serie B, uno in C1 con l'Isef, e l'inizio dello scorso campionato, sempre nell'Isef, in serie B. Due anni fa abbiamo vinto la Coppa Italia di C1, e ricordo la memorabile semifinale in cui abbiamo vinto ai rigori, e Gennaro ne ha parati ben tre! Oltre alle sue indubbie qualità sportive devo riconoscergli la serietà, la professionalità e la passione che mette nelle cose che fa. E' una bravissima persona, seria, e si allena con puntualità. Basti solo dire che si sta laureando in Giurisprudenza , riuscendo a conciliare l'attività sportiva con lo studio, che non è molto facile. Sono contento, e mi ha fatto molto piacere sapere che saremo di nuovo compagni di squadra. Devo confessare che ho fatto pressioni per prenderlo, e sono sicuro che darà il suo valido contributo per poter raggiungere quegli obiettivi che la società ha pianificato sin da ora”. Dal suo canto Gennaro Piedimonte ha così commentato l'inizio della

Gennaro Piedimonte sua nuova avventura calcistica, la prima in terra molisana: “Mi tufferò in questa avventura con tanta voglia di fare bene, per raggiungere gli obiettivi societari, che ho compreso che sono a più lunga portata, e che non si limitano a figurare bene nel campionato di Serie B. Sono contento di ritrovare Mister Cipro, e Danilo, che conosco bene e stimo tantissimo. Rin-

grazio Mister Cipro per la fiducia che ripone in me, come ringrazio la società del Presidente Scarabeo per voler condividere con me i traguardi che ha intenzione di raggiungere negli anni futuri. Sono sicuro che mi troverò bene a Venafro, e sono convinto di dimostrare in campo che la scelta di darmi, appunto, questa fiducia sarà ben ripagata”.

FIGC MOLISE

Bilancio positivo per il Settore Giovanile e Scolastico

Il coordinatore regionale Valente con il presidente nazionale Giacomini L’attività del Settore Giovanile e Scolastico della Figc Molise per la stagione 2009/2010 è da poco andata in archivio ed il bilancio è certamente più che positivo come conferma il coordinatore regionale Luigi Valente: “ Certamente il bilancio è più che positivo specialmente se

valutato sulla base di quanto fatto lo scorso anno, il primo in cui è avvenuta la ristrutturazione del Settore Giovanile e Scolastico e dove abbiamo operato sotto la direzione del presidente Massimo Giacomini. Quest’anno è andata meglio e si è fatto anche di più perché oltre a riproporre il progetto “I valori scendono in campo” da un punto di vista dell’attività scolastica abbiamo potuto avere in Molise anche la Superclasse Cup con le finali nazionali di Riccione, una bellissima manifestazione che ha soddisfatto sia gli istruttori a livello regionale che nazionale ma anche le scuole che sono state coinvolte in entrambi gli eventi. Per quanto riguarda invece l’attività relativa alle scuole calcio, vale a dire il “Sei Bravo…” ed il “Fun Football” , siamo felici per l’enorme successo ottenuto e le ampie partecipazioni ne sono la dimostrazione. In questa stagione poi siamo riusciti a ripristinare, dopo vari anni che non si tenevano più, i corsi Coni- Figc le cui adesioni sono state buone. Poi c’è il nostro sito internet(www.figc.it), di cui andiamo molto fieri, che da quest’anno è on line e

rinnovato in tutti i suoi elementi. Abbiamo ricevuto i complimenti dalla direzione nazionale di Roma e soprattutto dagli addetti ai lavori del Molise che lo visitano costantemente. Insomma possiamo ritenerci soddisfatti per l’attività svolta, arricchita rispetto allo scorso anno, di nuove attività”. Il lavoro svolto è frutto di tanti sacrifici e lungo il cammino non sono mancati di certo ostacoli da dover superare: “ Le maggiori difficoltà- prosegue Valentesono legate principalmente al ristretto numero di collaboratori rispetto al passato perché oltre al delegato all’attività scolastica, la professoressa Felaco ed il delegato all’attività di base, il professor Mastrogiacomo, e qualche altro collaboratore, è stato difficile operare in un territorio abbastanza disomogeneo perché è vero che il Molise è una regione piccola ma la tipologia geografica rende difficile seguire le scuole e le scuole calcio talvolta ubicate in zone non semplici da raggiungere. Riuscire a monitorare nel miglior modo possibile tutte le realtà del calcio giovanile e scolastico non è stato semplice

Adriano:“Devo ringraziare Josè Mourinho”

Maicon chiede 7 milioni ed il Real frena

''Mourinho con me è stato molto paziente e se non fosse stato per lui me ne sarei andato ancor prima'': così Adriano sul suo ex allenatore. Dal ritiro romanista di Riscone di Brunico, il brasiliano riserva parole affettuose per i suoi ex compagni dell'Inter e sottolinea che il suo addio fu sincero: ''Non ho mentito a Moratti, ne' ho litigato con nessuno. Ma non ce la facevo più. Mourinho lo capì. Mi sentivo solo, senza famiglia, non avevo voglia di ridere. Volevo addirittura smettere''.

Il Real frena su Maicon dopo che il giocatore dell'Inter ha chiesto un ingaggio di 7 milioni, ritenuto eccessivo a Madrid. Lo scrive 'As'. Secondo il quotidiano sportivo, Inter e Real sono arrivati molto vicini ad un accordo sul trasferimento del brasiliano intorno ai 28 milioni. Ma all'ultimo minuto ''l'operazione si è completamente congelata'' perchè il laterale ha chiesto ''uno stipendio galactico'' di 7 milioni netti. Nell'Inter al momento Maicon ha una retribuzione di oltre 3 milioni.

con una struttura decisamente più ridotta rispetto al passato. Abbiamo cercato di operare, sotto questo aspetto, al massimo delle nostre possibilità grazie anche alla grande mano che ci è stata data dalla Direzione Regionale Scolastica e dalle due delegazioni provinciali della Figc”. Intanto il Settore Giovanile e Scolastico è proiettato al futuro ed alla prossima stagione dove si spera di fare sempre meglio, come conferma il delegato regionale: “ I nostri obiettivi sono sempre gli stessi, vale a dire cercare di riproporre gli stessi eventi della stagione precedente, sia nell’ambito dell’attività di base che in quella scolastica. Mi auguro che ci sia una vicinanza maggiore con le scuole calcio e gli istituti scolastici perché riuscire a portare l’attività calcistica giovanile nell’ambito scolastico è un aspetto di primaria importanza e l’augurio è che ci sia la possibilità di mettere in cantiere qualche altra iniziativa ed attività promozionale. Per quanto riguarda la presenza sul territorio cercheremo di renderla più capillare in modo da creare un maggiore coinvolgimento”.

21 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010


S P O RT BASKET – SERIE B DILETTANTI

Prima uscita per la Mens Sana Questa sera, alle 18 al ‘De Anima’, è prevista una conferenza stampa. Circolano le prime voci di mercato Prima uscita ufficiale questa sera della Mens Sana Campobasso. Dopo il ripescaggio in B Dilettanti, la società campobassana terrà una conferenza stampa nella quale verrà presentata la struttura societaria ed organizzativa, il nuovo staff tecnico e sanitario e tutte le iniziative in cantiere per la prossima stagione, comprese quelle del settore giovanile verso cui la società intende orientare ulteriori attenzioni. L’appuntamento è fissato per questa sera, alle ore 18.00, presso il ristorante ‘De Anima’ in via Barbato a Campobasso. Con probabilità sarà esposto anche il contenuto della riunione avuta in Comune con il sindaco e il presidente del Nuovo basket Campobasso per quel che concerne l’impiantistica sportiva.

Infine potrebbero essere rese note informazioni sul girone e sui primi movimenti di mercato. Per quest’ultimo aspetto sul web rimbalzano le prime voci. La ‘Barkley’s list’ (lista ufficiale di tutti i movimenti di mercato riguardanti club della Lega Nazionale Pallacanestro) riporta tre possibili acquisti della Mens Sana. Simone Murtas, Alberto Grimaldi e Stefano Tommasoni. I primi due potrebbero tornare alla corte di coach Leonetti dopo un anno trascorso rispettivamente a Benevento (C Dilettanti) e a Recanati (B Dilettanti). Il terzo è un playmaker anche lui proveniente dal Benevento. In tal senso, però, si attendono le ufficializzazioni da parte della società che dovrebbero arrivare la prossima settimana. IR

GOLF L’APPUNTAMENTO

Il Dg Umberto Anzini

DANZA SPORTIVA

ATLETICA LEGGERA

Asd Acsi New Look, un successo il saggio finale

Ancora una vittoria per Meriyem Lamachi

Una foto di gruppo

Campodipietra – Successo doveva essere e straordinario successo è stato, il saggio di fine anno organizzato e tenuto a Campodipietra dall’Associazione A.S.D. ACSI New Look Dance diretta dalla intraprendente e straordinaria insegnante Zaira Raucci davanti ad un foltissimo pubblico. Una manifestazione di elevatissimo livello tecnico dove a cimentarsi sono stati oltre 40 ballerini tra bambini ed adulti, a deliziare con il loro passi di danza, il numeroso pubblico accorso per un’occasione irripetibile. Una manifestazione, quella tenuta a Campodipietra, potutasi tenere solo ed esclusivamente grazie all’Associazione Genitori ed al Comitato festa "Madonna del Carmine" di Campodipietra. Pubblico delle grandi occasioni proveniente anche dai comuni vicini, che hanno potuto ammirare ed apprezzare il certosino lavoro di Zaira Raucci e della sua scuola. Personalmente – ci confida Raucci – a dire la verità ci tenevo molto a riproporre a Campodiepietra uno spettacolo che solo per il mal tempo era stato interrotto nel mese di giugno, e quindi, ho notato che a distanza di un mese il successo è stato strepitoso. Voglio inoltre ringraziare personalmente – ha concluso Raucci – tutti i ballerini, i loro genitori ed anche il nostro ente l’ACSI che ha garantito l’assicurazione a tutti i ragazzi.

22 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010

Domenica 18 luglio a Santa Caterina dello Jonio, in provincia di Catanzaro, alla 15^ edizione della Corrinsieme by Saucony, gara internazionale di corsa su strada, splendida vittoria di Meriyem Lamachi allenata dal tecnico termolese Pasquale Venditti , su un circuito di 2 km con due salite impegnative da percorrersi 2 volte per un totale di 4 km la portacolori del Team Montemiletto ha ottenuto una facile vittoria correndo in 13’27” realizzando anche il nuovo record della manifestazione e distanziando di oltre un minuto la seconda classificata Teresa Latella del Gioadventures Game CT che ha concluso in 14’44”, alle loro spalle due rappresentanti della Libertas Lamezia Luisa Corso al terzo posto in 15’01” e Vanessa Cardamone al quarto posto in 15’53”. Nella prova maschile sui 10 km erano presenti anche Ottavio Andriani e Ruggero Pertile per testare la propria condizione in vista della maratona del 1° agosto ai Campionati Europei di Barcellona, la gara è stata vinta in volata dal ruandese Sylvain Rukundo in 29’59” bissando il successo dello scorso anno, con al secondo posto il keniano Erastus Kipkorir Chirchir in 30’00”, ottimo terzo posto per Ruggero Pertile dell’Assindustria Sport Padova in 30’04” seguito dal Campione Europeo dei 3000 metri indoor Cosimo Caliandro delle Fiamme Gialle in 30’14”, dal keniano Paul Sugut in 30’25” e dagli azzurri Giovanni Ruggero della Forestale in 30’29” e Ottavio Andriani delle Fiamme Oro Padova in 30’33”. E’ stata una bella giornata di festa e di sport con tutto il ricavato dalle iscrizioni devoluto all’Associazione Italiana Meriyem Lamachi per la ricerca sul Cancro.

Si terrà domani il 1° trofeo Asfalti Rossi

Domani dalle ore 10.30, presso il campo di ‘Pitch & Putt’ dell’Isernia Golf Club, in località Zio Carlo ad Isernia, si disputerà il ‘1° Trofeo Asfalti Rossi’. La gara, in modalità Stableford, si annuncia particolarmente competitiva per la presenza di circoli golfistici provenienti anche dalle regioni limitrofe ed è riservata alle categorie 1^, 2^ e GA. Previsti, inoltre, riconoscimenti per le categorie speciali Lady, Junior e Senior. Per iscriversi al torneo o semplicemente per ricevere ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria dell’Iserina Golf Club al numero 0865/490095.

Mancini:“L’Inter chiede troppo per Balottelli”

Milan: Zambrotta prolunga fino al 2012

''L'Inter chiede ora un sacco di soldi per Balotelli e noi preferiamo aspettare'': lo ha detto il tecnico del Manchester City Mancini. ''Siamo interessati a prendere buoni giocatori come Balotelli e Milner - ha aggiunto - Ma abbiamo ancora tempo a disposizione prima che il mercato chiuda''. Secondo Mancini, le quotazioni s'impennano ad ogni offerta del City per un calciatore. E per questo mette in guardia l'Inter: non si farà tenere in ostaggio dall'acquisto a tutti i costi di Balotelli.

Dopo Abbiati e Oddo, giocatori esperti del club rossonero, prolunga il contratto con il Milan anche Gianluca Zambrotta. Il difensore, in scadenza nel 2011, ha prolungato di un anno il suo accordo con la società rossonera,per cui il suo nuovo contratto con il Milan avrà validità fino al 30 giugno 2012 .


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza 06:02 06:49 09:30 12:20 14:12 17:13 17:40 20:55

Arrivo 07:40 08:35 11:07 14:11 15:56 19:02 19:30 22:45

Ariete 21 mar - 20 apr

TERMOLI-CAMPOBASSO

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta Polenta e baccalà alla “macchiapurrana” 750 g di farina di granturco 1 litro e ½ d’acqua 800 g di baccalà già ammollato

2 grosse cipolle q. b. di farina bianca; abbondante olio d’oliva extravergine q. b. di sale grosso

Versate l’acqua nella pentola e, prima che alzi il bollore, fatevi cadere “a neve” un pugno di farina; aggiungete la giusta quantità di sale grosso ed una cucchiaiata di olio e, quando l'acqua bolle, fate cadere “a pioggia” la restante farina, fino a quando la polenta si attaccherà alla “cucchiara” di legno ed avrà acquistato la giusta consistenza. Mescolate di continuo per il tempo necessario (circa un’ora) e, quando la polenta si staccherà facilmente dai bordi della pentola e comincerete a sentirne il profumo, togliete la pentola dal fuoco. Per condire la polenta, tagliate a pezzi il baccalà, eliminate la pelle e le lische più grosse, lavatelo e, dopo averlo asciugato, infarinatelo. Friggete i pezzi di baccalà in abbondante olio di oliva, quando si sarà formata una crosticina dorata e croccante, sgocciolateli e teneteli da parte, in caldo, insieme al loro olio. Affettate finemente le cipolle e fatele soffriggere in una padella, a fuoco vivace e in abbondante olio, facendo attenzione che siano croccanti, ma non bruciate. A questo punto, intingendo ogni volta il cucchiaio nell’olio di frittura del baccalà, raccogliete la polenta e distribuitela a strati in una “spasa” o nei piatti individuali. Condite ogni strato di “fattaruoli”, così si chiamano a Macchiagodena i “bocconcini” di polenta, con abbondante olio bollente, sia quello utilizzato per friggere il baccalà sia quello impiegato per friggere le cipolle. Quando avrete terminato, disponete sulla sommità del piatto le cipolle, i pezzi di baccalà ed il restante condimento. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

COMUNALE 1 Via Calabria, 37 Tel. 0874.483629

DI TOMMASO C.so G. Garibaldi, 48 Tel. 0865.50891

COMUNALE 2 (di appoggio) Ospedale Veneziale Via XXIV Maggio, 180 centralino 0865.4421 Tel. 0874.66811 Ospedale Cardarelli Municipio centralino 0874.4091 Tel. 0865.50601 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921 Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno CENTRALE - C.so Nazionale, 102 - Tel. 0875.702492 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591

(DIRETTI)

Partenza 05:46 06:44 12:13 13:22 14:40 16:13 17:14 18:40 20:48

Arrivo 07:39 08:23 13:56 15:00 16:25 17:59 18:55 20:30 22:38

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:50 08:53 08:28 11:40 12:19 16:25 14:15 17:16 16:30 19:25 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 06:15 09:15 11:15 14:15 14:47 16:45 17:15 19:40

Arrivo 09:18 12:15 15:22 17:30 19:25 20:15 20:46 22:40

(NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432

ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

A D N E G A

CAMPOBASSO-NAPOLI

AUTOBUS

NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia

Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

Toro 21 apr - 20 mag

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 -8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,3012,40-13,30-13,45 -14,00 (anche festivo)14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Le cose vanno esattamente come vorreste e per questo, nel corso della giornata, avrete più volte modo di apprezzare tutto il vostro successo ed il fatto che, le persone che vi sono vicino, gioiscono con voi di questi traguardi. Qualche momento di sconforto o di tensione è stato comprensibile in passato, ma ora non dovrebbero ripetersi! Toro - Cercate di restare un pochino più legati alla vostra famiglia in questa giornata, poiché non tutte le persone che vi sono vicino potrebbero gioire e restare allegre, nonostante il vostro buon umore. Cercate di comprenderne le ragioni e, se ve ne sia bisogno, di rinunciare a qualche momento di svago e divertimento per ascoltare le problematiche altrui! Gemelli - In questa giornata fareste bene a prendervi un rischio, quello di fare qualcosa di inaspettato per la persona che amate e che sicuramente resterà piacevolmente sorpresa! Anche se non siete ancora fidanzati, varrà la pena di osare, per vedere se il rapporto possa essere costruito oppure no. Vi sarà tutto utile per capire quanto i vostri caratteri siano compatibili! Cancro - Tenere un segreto è senza dubbio un grande impegno, ma è normale chiedersi come mai siate sempre voi a doverli mantenere. Solitamente tutti fuggono da questo tipo di impegno, ma per voi non rappresenta un peso anzi, da un certo punto di vista vi lusinga, perché soddisfa il vostro ego ed il vostro bisogno di sentirvi importanti per qualcuno. Leone - Forse potreste comprendere quanto sia difficoltoso dover mantenere fede alla parola data e quanto sia difficile dare seguito alle proprie idee e provare a trasformarle in realtà, soprattutto se sono idee che riguardano il campo professionale e che quindi potrebbero condizionare il vostro futuro. Vedrete che, dopo una attenta analisi, saprete ponderare meglio le vostre scelte! Vergine - Forse tutto vi sembrerà amdare molto a rilento in questa giornata, soprattutto perché non avrete molta voglia di uscire o di stare a contatto con le altre persone e quindi vi chiuderete nel vostro silenzio ed aspetterete che la giornata termini, senza infamia e senza lode. In realtà avete tante cose che potreste fare e risolvere, c'è l'imbarazzo della scelta ed invece di lamentarvi, dovreste procedere! Bilancia - In questa giornata potreste avere bisogno di fare un po' di pulizia nella vostra mente, nei vostri sentimenti ed in qualche caso, anche nelle vostre amicizie. Senza ombra di dubbio avete molto in cui impegnarvi e quindi non potrete lamentarvi che questo sia un giorno noioso. Più che altro, dovreste stare attenti a non fare scelte di cui potreste pentirvi! Scorpione - Ci sono molte questioni che dovreste prendervi a cuore e sotto più punti di vista! Tocca a voi questa volta, risolvere i problemi che riguardano sia la vostra famiglia, che la vostra professione. Avete delle buone capacità, ma scarsamente le applicate, per mancanza di volontà. Adesso dovete stabilire delle priorità, che non riguardino solo la vostra persona! Sagittario - In questa giornata potreste sentirvi un pochino imbarazzati nei confronti di una persona che vorrebbe avvicinarvi, ma che a voi crea qualche problema. Non saprete come trattarla per non destare sospetti eppure, l'unico modo per non farlo è quello di affrontarla e poi lasciarsela alle spalle al più presto e senza rimorsi. Ne avrete il coraggio? Capricorno - Avete molte questioni da risolvere, pertanto non siete affatto sicuri che queste saranno ampiamente soddisfatte da voi e dal vostro modo di fare. Le situazioni finanziarie comportano sempre qualche difficoltà, soprattutto considerando alcune priorità che in passato avete ignorato e che ora si ripresentano. Se siete in vacanza, non sarete di certo molto tranquilli e spensierati oggi! Acquario - Potrebbe essere molto interessante prendere parte ad un evento, poiché questo starebbe a significare poter conoscere gente nuova e mettersi a confronto con persone che stimate o che vorreste frequentare più approfonditamente. Inoltre, questo tipo di situazioni, soddisfano sempre il vostro ego, anche quando non siete pienamente in forma. Pesci - In questa giornata avrete un bel po' di energia a disposizione e questo perché ci sono tanti fattori a vostro vantaggio che favoriscono appunto, il vostro benessere. Primo tra tutti, l'amore incondizionato di chi vi sta vicino che oggi, sarà disposto a fare qualsiasi cosa pur di soddisfare le vostre richieste, senza lamentarsi mai della vostra scarsa attenzione!

23 ANNO III - N° 168 VENERDÌ 23 LUGLIO 2010


lagazzettadelmolise230710a  

Stefano Trotta nuovo prefetto di Campobasso Scuola allievi, nuovi corsi anche per vigili e ausiliari DISTRIBUZIONE GRATUITA VENERDÌ 23 LUGLI...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you