Issuu on Google+

ANNO IV - N° 94 - SABATO 23 APRILE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO ALLA FUSCO PERRELLA

Ha scelto un modo molto originale la giunta molisana per augurare la buona Pasqua a tutte quelle famiglie a cui sono stati affidati minori in difficoltà. Un assegno mensile verrà infatti erogato, attraverso gli ambiti territoriali, ai nuclei che ospitano questi ragazzi. Basta essere iscritti in appositi elenchi per ottenere il sostegno economico e dare una mano a questi ragazzi meno fortunati. La delibera, proposta dall’assessore alle Politiche sociali, Angiolina Fusco Perrella, recentemente approvata dall’esecutivo, vale senza dubbio il nostro oscar del giorno.

IL TAPIRO DEL GIORNO AL COMUNE DI BUSSO

Buona Pasqua a tutti i nostri lettori. Torneremo in distribuzione mercoledì 27 La bancarotta è dietro l’angolo per il Comune di Busso. L’ente, infatti, aveva licenziato un suo dipendente di 64 anni con qualche problema di salute che, però, non comprometteva le sue funzioni. L’uomo, dopo essere stato sottoposto a visita più di tre anni fa, fu dichiarato non idoneo e presentò ricorso alla commissione medica di II grado che annullò il provvedimento precedente. Il Comune non lo ha mai riassunto fino al pronunciamento definitivo del giudice del Lavoro che dispone per l’ente, oltre al reintegro dell’uomo, anche il pagamento di 100mila euro per vecchi contributi non versati. Ecco perché l’amministrazione guidata da Raffaele D’Onofrio potrebbe essere costretta a dichiarare il ‘fallimento’.

CAMPOBASSO

VINCHIATURO

TERMOLI

Lo speciale sulla processione del Venerdì Santo I volti dei protagonisti all’interno

Smaltimento illecito di rifiuti: sequestrata area Operazione della forestale

Nomine al Cosib: è botta e risposta tra D’Ascanio e il sindaco di Guglionesi

A PAG. 5

A PAG. 7

A PAG. 17

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO REFERENDUM DEL 12 E 13 GIUGNO

Nucleare e acqua pubblica: mobilitazione massiccia in Molise CAMPOBASSO – Il comitato “2 Sì per l’acqua bene comune Molise” è già impegnato nella campagna referendaria per la consultazione del 12 e 13 giugno prossimo. Il responsabile nazionale, Marco Bersani, nonostante la sospensiva sul nucleare decisa dal governo, mette in guardia i cittadini: “L’approvazione al Senato dell’emendamento, rende evidente la volontà di governo e poteri forti di aprire la guerra ai referendum. Con questa mossa, il governo e i poteri forti dimostrano tutta la loro debolezza, evidenziando come il popolo dell’acqua e quello contro il nucleare siano già maggioranza nel Paese, talmente evidente da non poterne accettare il libero confronto e il conseguente voto. Non sappiamo cosa deciderà la Corte di Cassazione in merito. Contemporaneamente – nota – va subito lanciata una campagna per ottenere ora e senza ulteriori tentennamenti ciò che è altrettanto insopprimibile: il diritto all’informazione. Vogliono pregustare la torta di 60 miliardi del business dell’acqua, a noi il compito di rendergli evidente che l’acqua ha un legittimo impedimento: è nostra”.

Critica anche la posizione del comitato regionale del Molise “Fermiamo il nucleare” con il responsabile, Simone Cretella: “Più che uno stop, quello del governo sembra un pit stop, una pausa strumentale e transitoria per evitare di ricevere una mazzata dagli italiani al referendum e pure alle amministrative. Una ritirata strategica che lasci più tempo all’industria nucleare per riorganizzarsi, ma senza cambiare rotta. La scelta dell’esecutivo di parcheggiare la scelta nucleare non è fatta per convinzione, ma per pura convenienza – attacca – e c’è da aspettarsi che tra un anno o due, sarà varato un nuovo programma atomico, infarcito di fasulle garanzie di maggiori sicurezze, magari con la benedizione della solita cricca di nuclearisti come Chicco Testa, Veronesi, Scajola, Prestigiacomo, Margherita Hack e via discorrendo. Vincere con il referendum avrebbe significato mettere una pietra tombale sul nucleare. Vincere ‘a tavolino’ perché l’avversario si è ritirato permette, invece – conclude Cretella – fronte nuclearista di tornare all’attacco quando le acque si saranno calmate.

Prima di quanto ci si aspetti e a prescindere da chi governerà l’Italia”. Italo Di Sabato, membro della direzione nazionale di Rifondazione Comunista, infine, punta il dito contro governo, lobby e multinazionali italiani: “Alle tonanti dichiarazioni del presidente di Federutility, Roberto Bazzano, che ha chiesto espressamente un intervento legislativo per fermare i referendum sull’acqua, risponde il ministro Romani con l’apertura ad un approfondimento legislativo ad hoc. A governo, Federutility e Confindustria diciamo chiaramente: ‘Non ci provate, giù le mani dai referendum!’. I referendum sull’acqua hanno ottenuto le firme di un milione e 400mila cittadini. Una straordinaria mobilitazione che chiede l’uscita dell’acqua dal mercato e dei profitti dall’acqua. Un grande movimento che non permetterà alcuno scippo dell’acqua e della democrazia. Perché solo la partecipazione è libertà”.

Molise-Croazia, Atm, le tipicità nostrane varcano i confini regionali ponte per il turismo L’associazione prepara le prossime fiere a Roma e in Olanda CAMPOBASSO – Nuovi e ambiziosi progetti in vista per l’associazione turistica molisana. Il presidente, Giulio Sansone, ha incontrato i soci per preparare l’iniziativa del 28 aprile prossimo a Roma, “Wine Kiss Night”, un evento periodico per la promozione del territorio e delle eccellenze enogastronomiche che si svolge all’interno delle location capitoline più “glamour” e di tendenza. L’iniziativa, in particolare, è dedicata al lancio, alla valorizzazione e alla celebrazione di un’unica azienda o regione ogni volta protagonista che presenta le sue specialità. Il tutto nel cuore della città Eterna, in via Galvani al Ketumbar (quartiere Testaccio): dalle 20 in poi, riflettori accesi sul Molise. L’associazione con sede a Sant’ Angelo Limosano curerà la promozione turistica e le degu-

stazioni ed i produttori potranno vendere le proprie specialità. Dal 9 al 12 maggio, invece, l’Atm sarà ospite dell’associazione Barry Pearson della Idyllic Italy, un tour operator inglese interessato all’acquisto di vecchie casette nei tranquilli centri storici di piccoli borghi e di un eventuale inserimento turistico nell’importante portale inglese. L’Atm curerà l’accoglienza e le visite guidate sul territorio e nelle sue aziende. Infine, la prossima fiera di promozione del territorio è pin programma in Olanda dal 27 al 29 maggio. L’Atm parteciperà all’ottava edizione della manifestazione “De Smaak van Italië”, una fiera dedicata espressamente ai prodotto “Italia”. Il Molise sarà presente con un proprio stand per il terzo anno consecutivo per conto dell’assessorato al Turismo della Regione.

Due giorni di incontri e scambi turistico-culturali a via Genova con il governatore Dodroslavic CAMPOBASSO - Inizia martedì, con un vertice in giunta regionale, la due giorni di incontri bilaterali per la messa a punto di iniziative di collaborazione e di interscambio finalizzate allo sviluppo del Molise e della regione di Dubrovnik-Neretva. Per l’occasione saranno presenti i governatori Michele Iorio e Nikola Dobroslavic, quest’ultimo guiderà una delegazione composta anche da sindaci croati che, dopo l’incontro con il nostro governatore, si confronterà sullo stato di attuazione dei progetti di cooperazione denominati Twinning. Mercoledì la stessa

delegazione di DubrovnikNeretva presenterà alle 10 e 30, sempre nella sala conferenze di via Genova, le peculiarità del proprio territorio e le attrazioni che lo caratterizzano ad un gruppo di operatori turistici molisani. L’apertura dei lavori sarà affidata al presidente del Consiglio regionale, Michele Picciano, mentre relazionerà sul tema ‘turismo come volano di sviluppo dell’area adriatica’, l’assessore al ramo, Franco Giorgio Marinelli. Il presidente Dobroslavic illustrerà, invece, le opportunità di investimento e di cooperazione per il settore turistico nella sua regione.


PRIMO PIANO Quattro associazioni sportive fanno propaganda indiretta alla candidata Fanelli Coromano attacca: hanno chiesto il consenso ai loro associati?

Affissioni, lo strano caso di Riccia RICCIA – Può un’associazione sportiva che per sua natura (e forse anche per statuto) non potrebbe avere finalità politiche, fare propaganda elettorale – seppur indiretta tramite i suoi presidenti – per questo o quel candidato? A chiederselo è l’ex aspirante primo cittadino al Comune di Riccia, Michele Coromano, che ieri ha raccontato una storia quantomeno ‘singolare’ che si sarebbe svolta proprio nell’amministrazione guidata dalla candidata alla presidenza della Provincia di Campobasso, Micaela Fanelli. Pare che i presidenti di quattro associazioni

sportive di Riccia abbiano fatto richiesta al sindaco per l’assegnazione di sezioni negli spazi riservati alle affissioni per sostenere indirettamente la campagna elettorale della Fanelli per il vertice di palazzo Magno. Le associazioni in questione e i loro presidenti risulterebbero, pertanto, ‘fiancheggiatori’ della giovane amministratrice, giacché pur non partecipando in prima persona alla sua campagna elettorale, la appoggiano attraverso queste affissioni. Per Coromano non è in discussione la libertà di voto e la libertà di sostenere chiunque durante la

competizione. Si tratta di capire, però, se i vertici di queste associazioni sono legittimati ad agire in questo modo. “Noi riteniamo di no (noi gruppo di opposizione al comune? Ndr) – spiega il capogruppo - non foss’altro che per motivi legati alla propria dignità associativa, alla coerenza con le finalità statutarie e al rispetto nei confronti della comunità all’interno della quale le associazioni operano ed organizzano eventi. Non ci interessa neppure sapere se l’azione sia il frutto di spontanee iniziative assunte dai quattro presidenti, ovvero sia stata concertata dall’alto. Dobbiamo rite-

nere però che le cose siano andate proprio così, atteso, peraltro, che la sede associativa indicata dalle quattro associazioni richiedenti coincide con l’indirizzo dell’abitazione del sindaco. Ci si augura che i presidenti richiedenti che oggi utilizzano gli spazi per sostenere il sindaco di Riccia abbiano assunto l’iniziativa dopo aver preventivamente acquisito il consenso di tutti gli associati, atteso che siffatta iniziativa non rientra tra le finalità dei rispettivi statuti associativi. Se così non fosse sarebbe cosa giusta e opportuna ritirare immediatamente le richiesta”.

Michele Coromano

Il Pdci: pronti a contrastare la deriva autoritaria del centrodestra Presentata ieri mattina a Campobasso la lista dei Comunisti italiani CAMPOBASSO – Lavoratori, studenti, giovani ed esperti in vari settori professionali per “una scelta impegnativa” di una “forza piccola, ma presente sul territorio”. I Comunisti Italiani, a sostegno della candidata alla presidenza della Provincia, Micaela Fanelli, sono pronti a confrontarsi e a raccogliere le forze per sconfiggere, per il segretario regionale, Gianni Montesano, “la deriva autoritaria del centrodestra nazionale che ha un filo diretto con la politica di Iorio e delle amministrazioni locali di quel colore politico”. Non manca la risposta, piccata, agli ultimi attacchi di De Matteis: “Sono stati volgari e denotano timore e preoccupazione. Noi, invece, seguiamo la voglia di cambiamento che arriva da più parti e da più persone che vivono i problemi e le contraddizioni della vita quotidiana”. Non seguiamo certo “la politica dell’‘o sei amico o sei fuori’ che contraddistingue il centrodestra”. E allora, quale “antidoto” migliore dell’unità del centrosinistra (che, almeno sulla scheda elettorale, non c’è…) invocata dagli elettori di quella coalizione, ma evidentemente non (ancora) recepita? Ad avviso della Fanelli, “questa unità deve esserci sui temi concreti

come il mondo dei giovani, il lavoro, la precarietà, la disoccupazione, le tematiche dell’ambiente e le capacità individuali dello stesso centrosinistra”. Ne consegue che il centrosinistra di stampo fanelliano “è un’alleanza ampia, che guarda al centro e ai valori cattolici e della famiglia”. E forse è proprio questo che fa storcere il naso agli altri alleati, almeno di “schieramento”. Ma la Fanelli, pungolata nel vivo, risponde per le rime anche al candidato del centrodestra: “Rispondo con due numeri, 90 e 14. Il primo è intuitivo (la paura nella smorfia napoletana), mentre il secondo si riferisce alle liste e all’assenza di sobrietà che non dovrebbe caratterizzare anche il solo parlare di temi che toccano interessi comuni come il sociale. Basti pensare ai tagli operati dal governo nazionale: è di questo che dobbiamo parlare e non che il sindaco di Riccia diriga gratuitamente il Piano sociale di Zona di Bojano che è quello che ha avuto, per giunta, i risultati migliori”. Risultati che giovano ai soggetti più deboli. Loro sì che hanno bisogno davvero. Di tutto, ma non di polemiche. Adimo


REGIONE Minori in affido, fondi in arrivo La giunta regionale ha approvato una delibera per l’erogazione di assegni mensili alle famiglie che ospitano ragazzi in difficoltà La giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Politiche sociali, Angiolina Fusco Perrella, ha approvato una delibera con cui verranno erogate ai vari ambiti territoriali (previa presentazione di un elenco di beneficiari con la quantificazione dei costi) le risorse finanziarie necessarie a corrispondere alle famiglie affidatarie di minori con particolari problematiche sociali, il

contributo mensile spettante. “Abbiamo inteso con questo provvedimento - ha detto il presidente della Regione Michele Iorio – individuare una modalità diretta di erogazione di fondi agli ambiti territoriali per l’attribuzione degli assegni mensili necessari alle famiglie al cui interno sono ospitati minori in affidamento. In questo modo daremo un aiuto pratico ed innova-

tivo ai Comuni che nei loro bilanci non posseggono le risorse economiche necessarie da destinare a questo scopo. Tale provvedimento si inserisce nell’ambito della produzione normativa emanata dall’esecutivo regionale negli ultimi anni, tendente ad attuare interventi per migliorare, sul piano qualitativo e quantitativo, l’istituto dell’ affidamento famigliare in Molise”.

ELEZIONI PROVINCIALI DEL 15 E 16 MAGGIO

La sinistra che si bastona da sé, che litiga e strepita, è spettacolo! Le sigle politiche di un certo prestigio hanno letteralmente abdicato. Del Pd si raccolgono flebili segnali di sopravvivenza, del Psi nemmeno quelli; il residuato comunista disseminato tra SeL e Pdci funge da orpello. Resta l’Idv a menare fendenti e a mettere in piazza i (tanti) vizi e le (poche) virtù che fanno della coalizione in opposizione a Rosario De Matteis una sgangherata pretesa politica e dialettica. La candidatura di Micaela Fanelli si sta rivelando una preziosa cartina del Tornasole capace, cioè, di decantare gli equivoci e le insufficienze di cui è infarcito il Pd (che la Fanelli nel giro di qualche anno sarà in grado di assoggettarselo a tutto tondo) e di mettere in bella vista la costruzione di un nuovo blocco generazionale con Massimo Romano e il codazzo giovanilistico che lo contorna. Un’operazione perdente alle urne del 15 e 16 maggio, ma congegnata per avere un futuro in prospettiva regionale e parlamentare. Fanelli e Romano e gli accoliti che gli riconoscono una maggiore dotazione intellettuale, caratteriale e strategica, sono destinati a fare piazza pulita del materiale umano che fin qui ha lucrato potere e popolarità a buon mercato. Costoro, senza avvedersene, sono giunti al capolinea. A farli scendere senza alcun riguardo saranno appunto la Fanelli e Romano in associazione d’interesse (in prospettiva futura). Spera di recuperare qualcosa Danilo Leva; convinto di restare a galla è anche Roberto Ruta; sicuramente destinati ad essere affondati sono Massa e Peppe Astore (sì, finanche lui che aspira al ruolo di padre nobile della sinistra, allevatore di coscienze democratiche e contestatrici). La sinistra si rin-

nova usando metodologie d’antan (personalismo esasperato e gioco delle tre carte). Quelle per le quali la Fanelli, Romano, e gli accoliti del cambiamento hanno potuto guadagnare il proscenio senza spendersi eccessivamente sul piano dell’impegno e della partecipazione. Lungi da loro, infatti, sollecitare ed ottenere l’investitura diretta della base come avevano fatto credere propugnando le primarie. Il partito dei Di Pietro (padre e figlio) ha subodorato la manfrina e s’è tirato fuori, preferendo distinguersi per ciò che sostanzialmente rappresenta nella coalizione di sinistra (“Noi, al contrario di altri, le battaglie siamo abituati a combatterle in piazza a tutela dei cittadini e del bene comune” - Di Pietro junior), lasciandosi le mani libere per le successive manovre che seguiranno l’esito delle provinciali. Questa presa di distanza sta avendo effetti benefici sulla figura e sulla campagna elettorale di Pierpaolo Nagni che può muoversi libero da condizionamenti e, quindi, libero di svelare l’opportunismo della concorrenza. Gli sta dando manforte Di Pietro junior con dichiarazioni a getto continuo, allo scopo di ribadire l’estraneità dell’Idv alle intese e alle alleanze di comodo (Combattiamo contro una classe dirigente che si avvita mediocremente su se stessa la cui unica abilità è quella che adopera per fare giochetti di poltrone), solo e unico schieramento in campo ad avere le carte in regola per rivendicare un briciolo di coerenza rispetto alla strategia di partenza che propugnava l’assalto al fortino dei Iorio e del Pdl. Vederli beccarsi come galli da combattimento è spettacolo! Dardo

Brucellosi, Cavaliere convoca tavolo tecnico CAMPOBASSO – L’assessore regionale, Nicola Cavaliere, ha convocato per martedì prossimo un tavolo tecnico nella sede di Campobasso su alcuni casi di brucellosi verificatisi in alto Molise. “Ho ritenuto di attivare e convocare le strutture competenti dell’Asrem, degli assessorati all’Agricoltura e alla Sanità, dell’associazione Allevatori del Molise e delle associazioni di categoria, per evitare l’ingenerarsi di eccessivi allarmismi nella popolazione rispetto alla genuinità delle produzioni lattiero-casearie e la qualità delle carni bovine dei nostri territori. Il nostro obiettivo – ha spiegato Cavaliere – è quello di fare una verifica precauzionale, attraverso le informazioni di chi opera quotidianamente sul territorio e concertare eventuali azioni preventive a difesa e a sostegno del settore”. Eppure, nonostante l’abbattimento di numerosi capi di bestiame a Capracotta, sono arrivate pochi giorni fa le rassicurazioni del dottor Candido Paglione, dirigente del servizio Veterinario della ex Asl di Agnone, (riportate dalla testata on line “Eco del Sangro.it”), il quale aveva affermato che i controlli sono in corso per stabilire l’origine della patologia e il conseguente contagio tra gli animali.


CAMPOBASSO Venerdì Santo: quando la sacralità abbraccia la tradizione popolare L’emozione è quella di sempre. Le strade stracolme, gli sguardi fissi sulle effigi sacre in un’atmosfera densa di rispetto liturgico. La processione del venerdì Santo fonde da sempre tradizione popolare e spiritualità, nella solennità di un momento che sa unire, ogni volta, un’intera comunità attorno alla propria dynamis. Un piccolo miracolo che è accaduto anche ieri. Con un ritardo abbastanza inconsueto il corteo è partito dalla chiesa di Santa Maria della Croce, poco dopo le 19, attraversando poi l’intero centro cittadino tra le preghiere ei canti che ne hanno scandito passi e cadenze. La sequenza fotografica proposta di seguito rappresenta forse la migliore sintesi dell’evento, anche perché le parole, molto spesso, non sono il modo migliore per descrivere certe sensazioni. Lu.a.


CAMPOBASSO Il giudice lo reintegra a lavoro, ma il Comune rischia la bancarotta Licenziato dall’amministrazione di Busso, il 64enne ha fatto ricorso ottenendo l’annullamento del provvedimento BUSSO - Era stato licenziato dall’amministrazione comunale di Busso nel 2007 perché ritenuto inidoneo a svolgere l’attività lavorativa di operaio generico. E questo perché, il dipendente in questione, M.T., un 64enne del posto, ha qualche problema di salute perfettamente sotto controllo e non di ostacolo alla sua funzione. Il giudice del lavoro di Campobasso, però, ha ora disposto che l’uomo debba essere reintegrato al Comune di Busso che purtroppo, a quanto pare, non è in grado di sostenere le spese dei vecchi contributi non corrisposti (circa 100 mila euro), rischiando quindi la bancarotta. Intanto, il 64enne pretende, giustamente, che i suoi di-

ritti vengano riconosciuti. L’uomo, oltre tre anni, fu improvvisamente sottoposto dall’amministrazione ad una visita medica. La Commissione addetta lo dichiarò ‘inidoneo’. Immediato il ricorso del dipendente assistito dall’avvocato Gaetano Caterina. La Commissione medica di secondo grado, infatti, annullò la precedente sentenza disponendo il reintegro. Ma da parte del Comune nessuna riassunzione. Dunque un nuovo ricorso al giudice del lavoro del capoluogo che, dopo aver nominato un perito, ha deciso per la nullità del licenziamento. Intanto, ora, M.T. attende solo di tornare a ricoprire il suo posto di operaio. (ms)

Scuola e precariato, futuro incerto Parla Tommaso, un insegnante preoccupato per sé e la sua famiglia

Smaltimento illecito di rifiuti, denunce e sequestri VINCHIATURO- Continuano i controlli a tappeto degli uomini del Corpo Forestale per contrastare lo smaltimento illecito dei rifiuti. Ed è proprio nell’ambito delle intense attività volte alla tutela dell’ambiente che il personale del Comando Stazione di

San Giuliano del Sannio in collaborazione con il Comando Forestale di Sepino, ha rilevato delle irregolarità in località Coste e Vinchiaturo. Su un tratto della carreggiata comunale sono stati accertati dei lavori abusivi relativi alla sistemazione del fondo

stradale mediante il posizionamento di pneumatici usati successivamente e ricoperti con rifiuti provenienti da demolizione edile. Immediato il sequestro dell’area ed il deferimento degli autori del reato alla competente Autorità Giudiziaria. Tutti dovranno rispondere di smaltimento illecito di rifiuti. Altre operazioni invece nei Comuni di Bojano e San Massimo, dove sono stati accertati e segnalati degli scarichi di rifiuti di vario genere (ferraglie, pneumatici, materiali plastici) effettuati ad opera di ignoti. Analogamente il personale del Comando Stazione Forestale di Petacciato Scalo, dopo le attività svolte nei giorni scorsi, ha segnalato un ulteriore scarico e abbandono ad opera di ignoti di rifiuti provenienti da demolizione edile rinvenuti in località Piano dei Triangoli a Petacciato.

Anche il Molise parteciperà allo sciopero del 6 maggio. Per otto ore, tutti i lavoratori pubblici e privati aderenti si asterranno dalle attività e lo faranno in nome dello sviluppo, per riconquistare un modello contrattuale unitario e battere la pratica degli accordi separati, per definire le regole della democrazia e della rappresentanza, riassorbire la disoccupazione, estendere le protezioni sociali e ridare fiducia ai giovani. A dire ‘no’ alle riforme dei tagli del governo nazionale ci sarà anche Tommaso, un precario della scuola. Un uomo di 45 anni che oggi “parla della necessità di reinventarsi, perché quella che è sempre stata la sua professione ormai non è più tale. Più nessuna certezza dopo anni ed anni di lavoro, ma soprattutto la paura che da un giorno all’altro, un giorno forse non troppo lontano, non possa più avere risorse per mantenere la sua famiglia: una moglie casalinga ed i suoi due figli di 8 e 5 anni”. Quella di Tommaso, purtroppo, è una storia comune. E’ la quotidianità di migliaia di precari, una figura sospesa nell’insicurezza sia, appunto, per la mancanza di continuità del rapporto di lavoro e certezza sul futuro che per l’assenza di un reddito adeguato su cui poter contare per pianificare la propria vita presente e futura. Proprio la scuola, poi, è uno dei settori più penalizzati. Troppi i tagli alle risorse e quindi agli organici. In Molise 1100 posti di lavoro persi in tre anni e spese per il funzionamento ridotte di 2/3. Dati, questi, ribaditi dalla Federazione lavoratori della conoscenza della Cgil. “Nonostante le difficoltà – sottolinea il segretario regionale del sindacato, Sergio Sorella – la nostra scuola cerca di dare il massimo in termine di istruzione e formazione, nonostante il contesto nel quale ogni giorno opera diventa sempre più complicato. Eppure, più che mai, oggi bisogna formare persone capaci di muoversi nell’intero spazio culturale, tra saperi nuovi e nuove tecnologie, tra tradizioni e modernità, tra norme e creatività. E’ necessario – aggiunge – saper riconoscere la diversità dei caratteri, degli stili e dei tempi di apprendimento di ciascuno per valorizzarne potenzialità, per suscitare interessi e curiosità abituandoli a ragionare con la propria testa. In questo gli insegnanti sono rimasti soli. Sono soli anche nell’affermare i valori della cultura, del rispetto, dell’onestà, del giusto e del bello in una società incapace di trovare una via di uscita al degrado civile ed etico in cui si trova” (ms)

7 ANNO IV - N° 94 SABATO 23 APRILE 2011


CAMPOBASSO In allestimento il bando per la cessione dei 294 alloggi Cer, con annessi cantina-garage Buona parte dei 294 alloggi Cer e dei 255 annessi locali cantina-garage ha bisogno di manutenzione da parte del Comune che di quegli alloggi è proprietario. Ma d’interventi manutentivi neanche a parlarne, al punto che alcuni condomini si sono visti costretti a chiedere l’intervento della magistratura per valutare l’eventuale reato di omissione da parte degli amministratori. Caso eclatante, quello del già consigliere comunale Nicola Di Sisto, che della mancata manutenzione ne ha fatto un motivo di contrasto con l’attuale maggioranza di Palazzo san Giorgio, per nulla condizionato dai rapporti di amicizia e di condivisione politica avuta nella passata amministrazione nelle file del Pdl. Eclatante, per la determinazione con cui sta perseguendo l’obiettivo di ottenere gli interventi di manutenzione straordinaria al fabbricato di cui, tra l’altro, è capo condomino. Sua, infatti, la denuncia alla procura della Repubblica, ancorché assunta a motivo elettorale nella campagna per le elezioni provinciali che lo vedono candidato con la coalizione che sostiene Rosario De Matteis. Le case Cer non hanno mai avuto vita facile e continuano a non averla. E non solo

Il Comune vende case Per ottenere i necessari interventi di manutenzione, l’ex consigliere comunale Nicola Di Sisto ha presentato denuncia alla Procura della Repubblica per ciò che abbiamo appena detto. Da pochi giorni sono all’attenzione del sindaco e dell’assessore al patrimonio, non per i problemi di manutenzione (il comune non ha una lira da spendere al riguardo), ma oggetto di una possibile (quanto auspicabile) alienazione. Insomma, il Comune vuole liberarsene e per questo ha avviato le procedure necessarie per venderle. Per arrivare allo scopo c’è bisogno però di compulsare leggi dello stato, leggi regionali, regolamenti di attuazione, lo statuto dell’Istituto autonomo delle case popolari: un groviglio di disposizioni cui attenersi, e di ostacoli burocratici e tecnici da superare. Fortuna vuole, per gli amministratori di Palazzo san Giorgio, che il settore patrimonio sia amministrativamente e tecnicamente

governato da personale motivato, capace e produttivo. Lo testimonia il gran lavoro di ricerca e di catalogazione dei beni comunali, la loro classifi-

cazione e la loro valutazione, che ha permesso di effettuare ben cinque piani di alienazione che hanno rinfrancato le esauste casse comunali. Ora l’obiet-

tivo è l’allestimento del bando per la cessione dei 12 alloggi Cer di Via Sardegna, degli 8 di Via Tiberio, dei 36 di Via Toscana, dei 20 di Via Venezia, dei 134 di Via S. Giovanni, dei 14 di Via Sicilia e dei 70 di Via Liguria. Destinatari gli attuali inquilini. Ai quali sarà chiesto se intendono o meno avvalersi della priorità. Caso contrario, chi non vorrà acquistare e non è più in possesso dei requisiti di legge per rimanere inquilino di un’abitazione a canone agevolato, dovrà trovare altra soluzione abitativa alle proprie necessità. Dicevamo, non è un’operazione semplice da impostare e da realizzare. Ma a Palazzo san Giorgio c’è l’impellente necessità di scaricare oneri e acquisire entrate. E non andranno per il sottile. Dardo

Liceo musicale: la sede a Campobasso Sarà Campobasso la sede del liceo musicale. L’attesa notizia è arrivata nella mattinata di ieri da Palazzo Magno, dove la giunta del presidente D’Ascanio ha individuato, con l’apposita delibera, l’ubicazione più idonea per la nuova struttura scolastica, che sarà ospitata dal liceo delle Scienze umane ‘Giuseppe Galanti’. Una decisione che arriva dopo l’intenso confronto con le amministrazioni locali e con i rappresentanti delle istituzioni scolastiche. Ad incidere, ovviamente, anche i fattori legati al contesto infrastrutturale e ambientale, oltre che la possibilità di includere il liceo nell’apparato scolastico esistente e la vicinanza con il Conservatorio ‘Perosi’.

Punto, quest’ultimo, di importanza non trascurabile soprattutto nella fase di attivazione della nuovo istituto, perché garantirà agli studenti l’uso degli strumenti musicali e del materiale ‘in modo da supportare l’impegno dei nuovi corsi di studio nella realizzazione delle attività musicali qualitativamente adeguate a più elevati standard culturali e artistici, permettendo, per di più, un risparmio di spesa con razionalizzazione dei costi’. La Giunta ha anche deciso di inoltrare richiesta al Ministero dell’Istruzione e alla Regione Molise per destinare un secondo polo o di una sezione staccata – attraverso appositi accordi di programma - al Comune di Termoli.


SPETTACOLI Otto elementi, diciotto anni di musica e sei dischi pubblicati

Lo swing dei Good Fellas Questa sera la band dal vivo presenta il nuovo show CAMPOBASSO - Il viaggio musicale dei Good Fellas prende il via nel 1993. Da allora, sei dischi pubblicati e riconoscimenti di spessore nei più importanti festival musicali. La commistione tra musica e cabaret li vede protagonisti assieme a Ray Gelato, Cochi & Renato, Aldo, Giovanni e Giacomo. La loro professionalità li rende unici e la loro musica accattivante, che fa presa su un pubblico sempre più numeroso. Questa sera il loro nuovo show (partito alcuni giorni fa) sarà in giro per l’Italia e vedrà i festeggiamenti per il diciottesimo compleanno della band il 30 aprile a Cesena. La serata proseguirà con il djset di Soul food community, giovani dj che suonano soltanto con 45 giri, solo vinile per non far morire la magia dell’arte manuale. Altre info 3476116994.

BOJANO - Oggi alle 23.30 al Caos liquid & sound Chocholate party. CAMPOBASSO - Oggi al Red Passion Easter party con animazione cubana. ISERNIA - Domani alla birreria Holzhaus live de I cosi. CAMPOBASSO - Domani al Move club live della tribute band Ciao Rino. BOJANO - Domani al wine bar Vicolo stretto live di Eridadada. PALATA - La Riserva Moac in concerto il 1° maggio. SAN MARTINO IN P. - Il 2 maggio live di Giuliano Palma & Blubeaters.

ANNO IV - N° 94 SABATO 23 APRILE 2011

LARINO - Prosegue l’attività live al Royal Green pub di Larino. Un cartellone che da due mesi sta portando una ventata di musica nel piccolo centro basso molisano. Ieri l’esibizione della tribute band Le tracce dei Nomadi, oggi tocca a Il circolo vizioso della farfalla.

Party di Pasqua CAMPOBASSO - In attesa dell’ormai imminente apertura dell’area garden del Blue Note, il gruppo di lavoro realizza il “Party di Pasqua” alla discoteca Alexander. Oggi dalle 23.30 tutta la musica per ballare e festeggiare, nelle due piste del club di Colle della api. In consolle i dj resident Raf, Pippo Venditti, Angelo Frezza, Valentino, Gianni De Vivo, Lucky Ortoni, Gianmarco Pascale, Andrea Armagno e le voci di Jansà e Vito Lolaico. Info 087461123.

La nuova sfida

FLASH

10

Royal Green live

Nasce un nuovo concorso per band emergenti molisane, si chiama “Molisani” ed è stato ideato da Antonello Carozza. Il prodotto finale sarà una compilation con tuttu i partecipanti. Le selezioni in regione a Isernia (Le cave, 13 maggio), Larino (Music academy, 23 maggio), Campobasso (Le 4 via nove, 28 maggio). Info 3450585667.

Alessio Costa al Jet set TERMOLI - Al Jet Set di via Corsica, oggi special guest il dj Alessio Costa. Doppia sala con i resident Marco Somma e Marco Cristiano. Alla voce Silvio. Altre info 3404037509.

CLUB ISERNIA - Doppio appuntamento al discobar La Strada, oggi ospite la dj Renèe La Bulgara e il resident Vincenzo Zappitelli, domani “Easter party”, in consolle Pietro Rama e Alesandro Roccia. Info 0865450021.

Guccini, e dopo 71 anni ha detto si

Kate Bush torna in tour dal 1979

Il grande giorno è arrivato: a 71 anni il cantautore, scrittore e attore Francesco Guccini ha detto sì a Raffaella Zuccari, sua compagna da diversi anni. Il matrimonio è stato celebrato il 21 aprile con pochi intimi sulle colline di Mondolfo, paese d’origine della sposa,ma non sono mancati giornalisti e curiosi poco graditi dai novelli sposi.

Kate Bush effettuò un tour di sei settimane nel 1979 e poi salutò la vita "on the road". Da allora la 52enne britannica del Kent di tour non ne ha fatti proprio più. Tra le varie teorie per cercare di spiegare la sua refrattarietà, l'ipotesi della paura di volare e lo choc, subìto durante un concerto, per la morte del suo lighting director.


ANNO V1 - N° 94 - SABATO 23 APRILE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO A BENEDETTO IANNACONE

L’assessore venafrano alla Pubblica Istruzione ha chiesto ed ottenuto in tempi record dalla Regione Molise un finanziamento di 300mila euro per ultimare i lavori al polo scolastico di Via Colonia Giulia. L’amministratore promette che grazie a questi fondi l’edificio scolastico sarà all’avanguardia e, cosa più importante, rispetterà tutte le leggi antisismiche attualmente vigenti. “Sarà un vero e proprio fiore all’occhiello di tutta la regione - ha spiegato Iannacone - oltre ai lavori sulla struttura i soldi ottenuti grazie al presidente Michele Iorio ci consentiranno di realizzare anche un campetto polivalente che sarà messo a disposizione degli studenti e di tutti coloro interessati all’attività sportiva”.

IL TAPIRO DEL GIORNO AL COMUNE DI CANTALUPO

Raffica di contestazioni in Prefettura contro l’autovelox installato dal Comune di Cantalupo nel Sannio sulla Statale 17. Centinaia di automobilisti multati si sarebbero già rivolti al palazzo di Governo isernino per protestare contro alcune modifiche effettuate nei pressi del rilevatore di velocità. Nei giorni scorsi, infatti, per evitare intoppi burocratici sono stati tagliati alcuni alberi che potevano rendere meno visibile l’autovelox. Ora però gli automobilisti sanzionati prima della “potatura” sono sul piede di guerra e si dicono pronti a fare ricorso contro le multe. Se la macchinetta non rispettava la legge rivogliono i loro soldi indietro.

MAZZATE MAZZATE SUGLIAUTOVELOX AUTOVELOX SUGLI VENAFRO

ISERNIA

PASQUETTA

Un milione di euro al gratta e vinci I sospetti si concentrano su una signora

Boom di presenze alla toccante processione degli Incappucciati

Campaglione Vietato fare baldoria Multe salate ai trasgressori

A PAG. 15

A PAG. 14

A PAG. 15

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Boom di partecipanti alla processione del Cristo morto. Presenti le massime autorità regionali

Incappucciati, l’emozione che attraversa la città

ISERNIA – Suggestiva e commovente, come ogni anno, la processione del Cristo morto. Il corteo ha attraversato le principali strade e piazze del capoluogo pentro. Partito alle ore 20:15 dalla

chiesa di Santa Chiara, in pieno centro storico, ha percorso il seguente itinerario: via Marcelli, piazza Celestino V, piazza Car¬ducci, via Roma, via Kennedy, via Giovanni XXIII, via For-

michelli, via Sicilia, via Molise, piazza D’Uva, via Umbria, corso Risorgimento, via Erennio Ponzio, via Lorusso, piazza Carducci, piazza Celestino V, via Marcelli, via Occidentale, via Roma, rampa Purgatorio, via Marcelli, per poi fare ritorno in tarda notte nella chiesa di Santa Chiara. Tantissimi i fedeli che hanno preso parte all’evento religioso, tra cui i massimi esponenti militari e politici della Regione Molise. In prima fila tutto il clero della Diocesi di Isernia-Venafro. Ma a farla da padrone, come sempre, gli incappucciati, uomini e donne vestiti con una tunica bianca, con il viso coperto, spesso a piedi nudi e con una pesante croce sulle spalle. Simbolo dell’uomo peccatore che vuole purificarsi dei suoi peccati, l’incappucciato è la figura simbolo della processione isernina. Una figura che si perde nella notte dei tempi e che ha fatto conoscere il corteo isernino anche

al di là dei confini regionali. Numerosi i fedeli ed i curiosi che sono arrivati dai paesi limitrofi. Ai bordi della strada hanno po-

tuto assistere al corteo in religioso silenzio. Molto suggestive anche le canzoni intonate dal Coro della Cappella Celestiniana.

Pasqua sicura, scende in campo la Polstrada

ISERNIA – Per garantire maggiore sicurezza sulle strade, in vista delle festività pasquali, la polizia stradale di Isernia e del distaccamento di Agnone hanno

14 ANNO IV - N° 94 SABATO 23 APRILE 2011

elaborato un piano per prevenire e contrastare comportamenti di guida pericolosi. La Polstrada inoltre garantirà assistenza costante alle persone in viaggio, specie in caso di criticità e disagi. Il piano si effettuerà attraverso un incremento delle pattuglia sulla viabilità ordinaria che nella provincia di Isernia interesserà soprattutto la SS. 85, la SS. 17. la SS. 650, la SS. 158, la SS. 652 e la SS.6 dir. sulle quali sono previsti aumenti del volume di traffico. L’attività delle pattuglie, anche motomontate, per permettere un controllo più ampio e veloce, vedrà l’impiego di tutte le apparecchiature speciali, come gi Atx e Telelaser, ma anche etilometri e

precursori per il contrasto dei comportamenti di guida in stato di ebbrezza o sotto l’influsso di sostanze stupefacenti, soprattutto nei giorni festivi e prefestivi e nelle ore serali e notturne. Verranno inoltre attuati sistematici controlli nei confronti dei veicoli adibiti al trasporto merci superiori a 75t., se sorpresi a circolare nei giorni di divieto, anche per mezzo del Reparto Volo della Polizia di Stato, che permetterà di potenziare l’attività di vigilanza e controllo delle principali arterie extraurbane e autostradali, ogni notizia riguardante le condizioni di percorribilità delle strade verrà comunicata al CCISS, ad Isoradio ed agli organi d’informazione radiotelevisivi per i necessari avvisi all’utenza.

Scapoli festeggia la Liberazione

Rosa Gentile spegne cento candeline

SCAPOLI - Il Comune di Scapoli e gli alunni della locale scuola media, intitolata al partigiano Jaime Pintor celebreranno la ricorrenza del 25 aprile, con una funzione religiosa solenne celebrata dal parroco di scapoli don enzo falasca durante la quale saranno lette dai ragazzi, alcune lettere di condannati a morte.

MACCHIAGODENA - Il paese in festa per il compleanno di Rosa Gentile, che lunedì spegnerà 100 candeline. Si tratta della seconda ricorrenza di un centenario nel giro di qualche mese per la comunità macchiagodenese, a riprova che lo slogan coniato il paese dove non si muore mai” non era poi così lontano dalla realtà.


ISERNIA Venafro, caccia alla vincitrice Un milione di euro ad una donna I“sospetti”si concentrano su una venafrana che sembra essere svanita nel nulla VENAFRO - A Venafro è caccia al fortunato che con un biglietto gratta e vinci da dieci euro si è portato a casa un milione di euro. La cifra più alta mai vinta in Molise. Il cittadino baciato dalla dea bendata ancora non si è esposto, tant’è che alla ricevitoria numero 2 di corso Lucenteforte, dove è stato acquistato il biglietto vincente, ancora non si è presentato nessuno. Ma in città, come al solito, è caccia al fortunato, or milionario. In molti pensano sia una signora di Venafro che nei giorni scorsi ha acquistato diversi biglietti e, come al suo solito, non li ha grattati nella tabaccheria. Da allora, però, la signora, cliente abituale, non si è fatta più vedere da quelle parti. Chiunque sia la fortunata o il fortunato vincitore la prossima sarà per loro una Pasqua che non dimenticheranno tanto facilmente. Festa anche nella ricevitoria gestita da Paolo Migliarino e da sua moglie Angela Cianfrani, dove è stato persino attaccato un grosso manifesto che evidenzia a carattere cubitali, che proprio nelle ricevitoria numero due è stato venduto il biglietto fortunato. Da quando si è saputa della vincita milionaria in tanti hanno fatto visita a Paolo Migliarino sperando di trovare qualche altro biglietto vincente. Il titolare della tabaccheria quasi non riesce a crederci che proprio nel suo locale sia stato acquistato il gratta e vinci fortunato. “Spero che a vincere sia stato qualcuno che ne abbia veramente bisogno – ha dichiarato – e che faccia buon uso della somma”.

Polo scolastico Colonia Giulia 300mila euro di finanziamenti VENAFRO - La Giunta Regionale, su proposta dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Benedetto Iannacone e del Sindaco Nicandro Cotugno, ha concesso al Comune di Venafro un finanziamento di ben 300mila euro per i lavori di completamento del plesso scolastico di via Colonia Giulia. «Non potevamo chiedere di meglio –commenta l’assessore Benedetto Iannacone-. È una grande soddisfazione, perché questi fondi ci consentiranno di rendere la scuola di via Colonia Giulia un edificio modello, non solo per quanto attiene la struttura, ormai quasi completata, ma per i servizi accessori di cui sarà dotata grazie a questa cospicua somma. Desidero ringraziare il Presidente Iorio e la struttura tecnica che ha seguito la procedura, soprattutto nella persona del tecnico dirigente dott. Nicandro Pilla. Abbiamo a disposizione una cifra ragguardevole per realizzare tutti quegli interventi che fino a questo momento avevamo ipotizzato per dare alla

Città un plesso scolastico che sarà davvero un fiore all’occhiello nella regione. Con i 112mila euro, residuo dei mutui già concessi dalla Cassa Depositi e Prestiti, si provvederà al completamento dei padiglioni, mentre i 300mila euro ci consentiranno di sistemare la palestra, gli uffici direzionali, di urbanizzare l’area circostante l’edificio e realizzare anche un campetto polivalente. Stiamo facendo il possibile per far sì che i lavori possano essere completati al più presto –ha sottolineato l’assessore Iannacone- e voglio precisare che, a prescindere dai 300mila euro, la struttura sarà ultimata in tempi brevissimi. I lavori legati a questo ulteriore finanziamento saranno realizzati nei prossimi mesi, senza che questo comprometta assolutamente l’imminente trasferimento di alunni e personale operante all’interno della struttura. Ad oggi, nella scuola ristrutturata manca soltanto la pavimentazione”.

Pasquetta, vietato fare baldoria VENAFRO - Quest’anno, l’amministrazione comunale e l’ufficio Ambiente del Comune, in collaborazione con la neo amministrazione del Parco Regionale dell’Olivo di Venafro, hanno disposto una serie di misure ed interventi volti a favorire il rispetto della natura e dei luoghi intorno al Campaglione, in occasione della tradizionale pasquetta venafrana. «Abbiamo deciso di mettere in atto una serie di divieti e di disposizioni per evitare lo “scempio” che si è verificato negli anni scorsi nell’area del Campaglione, -annuncia il consigliere delegato all’Ambiente Sergio Petrecca. Siamo ben contenti che certe tradizioni, così radicate nel territorio, come i tradizionali “cummit” vengano proseguite anche dai giovani però, è altrettanto giusto che si tengano comportamenti rispettosi della natura, degli spazi comuni. Per questo abbiamo deciso di imporre dei divieti e di adottare delle disposizioni per limitare il transito dei mezzi motorizzati e favorire la raccolta dei rifiuti attraverso la distribuzione di adeguato materiale.Nello specifico, l’ufficio Ambiente ha adottato un’ordinanza che prescrive “Il divieto di transito sul tutto il tratto di strada montana che attraversa la località “Campaglione” nelle seguenti fasce orarie: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00 e nelle giornate del 25 e 26 Aprile c.a.. Inoltre, è ammesso lo stazionamento dei veicoli (auto e moto) nelle zone o spazi in modo da non intralciare la circolazione.

Cerro alVolturno, arriva la raccolta differenziata

Trasporti,nuove proteste in Alto Molise

CERRO AL VOLTRUNO - Nei giorni scorsi il popoloso centro della Valle del Volturno si è attrezzato, grazie all’impegno e al progetto portato avanti dall’amministrazione comunale, per offrire un nuovo servizio alla cittadinanza, che prima era del tutto assente, la raccolta differenziata. Una ditta specializzata ha provveduto ad installare vari cassonetti

AGNONE - Continuano a protestare i pendolari dell’alto molise per i tagli ai trasporti inposti dalla Regione Molise e dal governo centrale. In particolare sul piede di guerra i lavoratori che quotidianamente devono recarsi ad Isernia o nel nucleo industriale di Pozzilli. La soppressione di alcune linee ha generato caos e ritardi tra gli operai.

15 ANNO IV - N° 94 SABATO 23 APRILE 2011


ISERNIA Cantalupo. Gli automobilisti si sono rivolti alla prefettura per segnalare alcune anomalie

Autovelox, pioggia di ricorsi

CANTALUPO NEL SANNIO – Alcune modifiche “in corsa” nelle vicinanze dell’autovelox di Cantalupo nel Sannio fanno ben sperare. Più di qualche automobilista, infatti, sta presentando ricorso alla Prefettura di Isernia per farsi annullare la

Trignina, fine dei disagi Riaperta la galleria Serre

16 ANNO IV - N° 94 SABATO 23 APRILE 2011

multa. Il rilevatore di velocità in questione è quello installato dal Comune di Cantalupo nel Sannio, sulla statale 17, nelle vicinanze del bivio per Macchiagodena. Nei primi giorni gli automobilisti provenienti da Isernia e diretti a Campobasso sono stati letteralmente massacrati. Si parla di diverse centinaia di multe. Eppure l’apparecchiatura è ben segnalata: i cartelli indicano chiaramente la presenza della “macchinetta” meno amata dagli automobilisti. Insomma: tutto è stato fatto in pieno regola, con tanto di autorizzazioni. Ma con il passare dei giorni diversi automobilisti hanno notato qualcosa di diverso nelle vicinanze dell’autovelox in questione: gli alberi e gli arbusti a pochi metri dal rilevatore di velocità sono stati rimossi. Perché? Forse per trovarsi

in linea con un provvedimento del ministero dell’Interno che, in parole povere, dice: l’autovelox deve essere ben visibile. In effetti la vegetazione presente in quella zona consentiva di vedere il rilevatore solo quando si arrivava a pochi metri di distanza. Certo è che ora l’apparecchiatura è in regola: gli alberi sono stati tagliati. Basta farsi un giro da quelle parti per rendersene conto. Cosa ne sarà delle contravvenzioni elevate prima del taglio delle piante? La patata bollente passa nelle mani della Prefettura isernina. Dove già qualcuno si è rivolto per presentare ricorso. I tanti automobilisti che percorrono quel tratto di strada hanno notato anche un’altra anomalia. Nei primi giorni dall’attivazione, a circa 400 metri dall’autovelox c’era un segnale che indicava il

SESSANO DEL MOLISE - Fine dei disagi per gli automobilisti che percorrono la Statale 650,meglio nota come la Trignina. Da questa mattina, infatti, è stata riaperta la galleria Serre, tra Pesche e Sessano del Molise, chiusa nei mesi scorsi per lavori. E in questi ultimi tempi sono stati tanti i disagi con le auto costrette a passare per Carpinone ed i mezzi pesanti devianti verso Castelpetroso. Una notizia positiva anche in vista del ponte pasquale, quando sulla statale transiteranno migliaia di macchine dirette sia sull’Adriatico che nel Napoletano. La riapertura del tratto di strada è stata decisa dall’Anas dopo un proficuo incontro tenutosi nei giorni a Campobasso tra il capo compartimento del Molise, Valter Bortolan con il presidente della Provincia di Isernia, Luigi Mazzuto. Ma le buone notizie non finiscono qui. Nella riunione, infatti, è stata accolta la proposta presentata da Mazzuto, di non chiudere la galleria San Venditto di Pescolanciano, che sarà dai lavori a partire dal mese di maggio. Nella galleria in questione l'Anas effettuerà i lavori soltanto in orari notturni e, più precisamente, dalle ore 21 alle ore 6. In questa fascia oraria verrà lasciata aperta al traffico una corsia per gli automobilisti che viaggiano in direzione Isernia. Il traffico verso Vasto, invece, sempre di notte, sarà dirottato nella zona industriale di Sessano. I vertici dell’Anas, inoltre, hanno fatto sapere che a breve si comincerà a lavorare su un progetto che mira a migliorare la viabilità sull’importante arteria e a garantire maggiore sicurezza agli automobilisti.

limite di velocità (l’Anas da diversi mesi lo ha portato da 90 a 70 chilometri orari, per la cronaca). Quel segnale ora non c’è più. Secondo alcuni ricorrenti sarebbe stato rimosso perché un decreto legislativo, risalente ai primi anni ’90, dice che fuori dai centri abitati gli autovelox vanno installati a una distanza non inferiore a un chilometro rispetto al segnale che indica il limite di velocità. Secondo i beninformati ci sarebbero anche altre anomalie – a quanto pare rimosse - ma si tratterebbe di tecnicismi che forse conoscono solo gli avvocati. Come andrà a finire? Se ne saprà di più nelle prossime settimane.

Per ora – se può consolare – una sola certezza: l’autovelox che doveva essere piazzato sul senso opposto di marcia (frazione Taverna di Cantalupo) non è stato ancora sistemato. Non si esclude che anche in questo caso si stiano facendo i conti con i soliti cavilli burocratici. Intanto della questione si sta interessando anche il comitato Pro Trignina, che sta portando avanti un’imponente battaglia legale sugli autovelox mobili piazzati sulla statale 650. Il presidente Turdò – raccogliendo l’appello di alcuni automobilisti - ha detto che si interesserà anche dell’autovelox di Cantalupo.

Tenta di rapinare una coppia, denunciato Tenta di rapinare una coppia di coniugi in pieno giorno in Venafro ma viene bloccato, dall’Arma e tradotto presso il carcere di via Ponte Leonardo di Isernia a disposizione dell’autorità Giudiziaria del capoluogo Pentro. Si tratta di un 40enne della provincia di Frosinone che ha messo in atto in centro cittadino un tentativo di rapina in danno di una giovane coppia, a cui veniva intimato di consegnare denaro e valori dietro minaccia di contagiare gli stessi con proprio sangue infetto procuratosi sul momento con un oggetto tagliente alla mano. Alla risposta negativa delle vittime che, dopo prima incredulità si riparavano nella propria autovettura lì vicino parcata, il malfattore, reagiva ulteriormente indirizzando la propria violenza sul vetro posteriore dell’autovettura mandandolo in frantumi. Ogni ulteriore gesto veniva reso però vano dall’intervento dei militari della Compagnia dell’Arma di via Maiella, in servizio di controllo del territorio, la cui Centrale Operativa veniva prontamente contattata dai coniugi. E così per il ciociaro scattava l’arresto in flagranza con il contestuale passaggio presso il pronto soccorso dell’ospedale cittadino per le cure del caso alle ferite autoinferte e con il prosieguo verso il carcere dopo le incombenze di rito per l’autorità Giudiziaria.

Intercultura sbarca nel capoluogo pentro

Beni culturali aperti nel fine settimana

Intercultura arriva in Molise e finalmente anche la nostra regione potrà contare sul proprio centro locale, ad Isernia. L’associazione è una onlus, ovvero un’organizzazione non lucrativa che persegue obiettivi ideali come quello di contribuire al dialogo tra le culture e alla pace, favorendo l’incontro e la conoscenza fra giovani di tutto il mondo.

Le Soprintendenze di settore assicura per i giorni Pasqua e Pasquetta l’apertura dei musei e delle aree archeologicheCastello Pandone di Venafro; Area monastica di San Vincenzo al Volturno; Museo Archeologico di Venafro; Complesso archeologico di Pietrabbondante; Complesso monumentale di Santa Maria delle Monache di Isernia.


TERMOLI Cosib, D’Ascanio: la Regione Antonacci: io nel pallone? Lui è un allenatore presenti una legge di riforma senza panchina

Il presidente della provincia Nicola D’Ascanio, nel corso di un incontro con la stampa, ha commentato la sentenza emessa dal Consiglio di Stato il 19 aprile scorso che, in sostanza, ha confermato quella emessa dal Tar Molise (il 23 Marzo 2011) decretando l’illegittimità dell’elezione del presidente del Consorzio di Sviluppo Industriale della Valle del Biferno di Termoli e dei quattro componenti del direttivo. Il Tar prima e il Consiglio di Stato poi hanno di fatto decretato l’illegittimità degli atti adottati per l’elezione dei componenti del direttivo. “Anche il Consiglio di Stato ha quindi dato ragione all’amministrazione provinciale nell’azione di legalità, trasparenza e regolarità amministrativa intentata dal dicembre dello scorso anno quando l’inchiesta giudiziaria arrivò al suo culmine con arresti eccellenti – ha detto il presidente D’Ascanio nel corso della conferenza stampa alla quale hanno preso parte anche gli assessori Borgia, D’Angelo e Norante, il consigliere Di Renzo e il dirigente del Settore Ambiente Carlo Lalli -. Ritengo che questa situazione abbia un responsabile principale ravvisabile nell’Esecutivo regionale e responsabili collaterali identificabili negli organismi del Cosib che illegittimamente, pretestuosamente e strumentalmente occupano poltrone nonostante i pronunciamenti della Magistratura amministrativa. Leggo con stupore le dichiarazioni del sindaco di Guglionesi che, a fronte del passo indietro fatto dal primo cittadino di Portocannone Luigi Mascio ha inteso sottolineare come l’azione della Provincia, tesa al ripristino della legalità, sia da leggersi come il mio ‘canto del cigno’, articolando questo pensiero in termini esclusivamente elettorali e politici. Credo che Antonacci, da allenatore di pallone sia diventato un ‘allenatore nel pallone’, posto che la forza della legge ha messo chiaramente in evidenza da che parte sta chi opera in prospettiva di potere e di consenso. Fatti che non accadono per caso – ha precisato il presidente D’Ascanio – basti solo ricordare come Antonacci e Mascio siano esponenti del Pdl, il sindaco di Campomarino sia il frutto di un trasversalismo che potrebbe essere definito ‘fritto misto’ e quello di San Martino in Pensilis, Vittorino Facciolla, sia esponente della corrente di Vitagliano nel Partito Democratico. Poi D'Ascanio ha lanciato l'invito alla Giunta regionale “a presentare la legge di riforma e si dichiara pronta a fornire il proprio contributo affinché siano parte fondante della nuova norma i principi di tutela del patrimonio pubblico. E’ urgente un cambio di passo, le aziende del Cosib sono bloccate, senza servizi e senza supporti tecnico-amministrativi. Interrogativi inquietanti – ha concluso il presidente D’Ascanio – per cui sollecito ancora in maniera chiara ed inequivocabile l’azione degli organi giudiziari per uscire dal tunnel dove ci hanno condotti irresponsabilmente”.

GUGLIONESI – Non si è fatta attendere la risposta del sindaco di Guglionesi, Leo Antonaci, alle dichiarazioni del presidente della Provincia Nicola D'Ascanio. “La sentenza del Consiglio di Stato non fa che confermare una sospensiva del Tar. Non è una sentenza definitiva, dato che lo stesso Tar entrerà nel merito a novembre. Non capisco cosa ci sia tanto da gioire. Oltretutto – continuaAntonaci - la posizione del presidente è stata subito sanata con la figura del presidente facente funzioni. Non è vero inoltre che l’ente è inattivo da novembre, anzi è attivissimo. Noi del direttivo abbiamo preso di petto la situazione e abbiamo portato avanti l’ente per non procurare danni alle aziende. Se si fosse concretizzato quanto chiesto da lui, ci sarebbero stati gravi e irreparabili danni per le aziende che avrebbero visto acuirsi la crisi in maniera profonda. Persone come Facciolla, Mascio, Cammilleri e De Guglielmo hanno dimostrato di saper ben operare, portando fuori il Cosib da un guado pericoloso”. Infine replica con una battuta a quella rivoltagli da D'Ascanio. “Capisco che sia stato pungolato in maniera eccessiva, ma se è vero che io sono nel pallone, lui è un allenatore senza panchina. L’unica che gli è rimasta sarà forse una di Montenero dove andrà a prendere il sole dal 15 maggio. Voglio tranquillizzare gli ambienti vicini al Cosib. Invito D’Ascanio a incontrare i dipendenti del Nucleo pere chiedere loro dell’operosità dell’ente. Solo loro sono in grado dire cosa abbiamo fatto per mandare avanti il Cosib”.

De Matteis: Larino ha bisogno di un eletto alla Provincia

LARINO - Il candidato presidente della provincia di Campobasso Rosario De Matteis ha partecipato ieri sera alla presentazione del candidato del Pdl di Larino Clemente Pascarella. Giovane assessore, Pascarella può rappresentare una novità piacevole del futuro Consiglio provinciale. A fare gli onori di casa il deputato Pdl Sabrina De Camillis, il vice coordinatore del Pdl Amoroso, il coordinatore del Popolo della Libertà e storico rappresentante dell’ex An larinate Pierluigi Lepore, il primo cittadino Giardino e amministratori del posto. “Larino non può non essere rappresentata in Provincia – ha dichiarato il consigliere regionale Rosario De Matteis – e un candidato giovane rappresenta una caratteristica di tante

mie liste e di tante ragazze e ragazzi che mi stanno dando idee e stimoli in questa campagna elettorale. Vedo solo un anti-iorismo nel candidato di San Giuliano Di Puglia, espressione di un parlamentare senza partito che dove vede il governatore vede solo le negatività, come vedo un’incomprensibile candidatura del socialista Campopiano che crede di avere solo lui le ricette delle soluzioni a tutti i problemi del Molise.Vedo un’Italia dei valori allo sbaraglio e questa continua ricerca di cambiamento e rinnovamento. Ma con chi? Il nuovo è rappresentato da Pierpaolo Nagni? Il nuovo è la Fanelli? Ci dicesse cos’ha fatto come sindaco di Riccia, quale sviluppo ha dato il modello Fanelli a Riccia. Ci dicesse la Fanelli cos’hanno fatto di buono coloro che la sostengono: i vari Ruta, Pietraroia, D’Alete, Leva. Ci dicesse la Fanelli perché parla di cambiamento quando la Provincia di Campobasso l’hanno guidata sempre loro? Credo sia un assist perfetto al sottoscritto e al centrodestra che hanno bisogno di Palazzo Magno per chiudere il cerchio e mandarli definitivamente a casa. Ci spiegasse il centro sinistra come mai non ha ricandidato D’Ascanio. La dimostrazione è appunto la loro disgregazione, la loro incoerenza, la loro fragilità politica, il loro disastro politico amministrativo, le continue dimissioni, i continui cambi di partito, di Giunta, di presidente di Consiglio, atti che li porterà finalmente a fare opposizione alla Provincia. La gente li ha capiti e non li voterà più”.

A tutti i molisani, formulando di cuore i migliori auguri di santa Pasqua 2011, dedichiamo questi ... Gjìtheve Mulizànevet, bëjëturit me zëmër më të mìrët Urìme pë një Pashq i Shèjët 2011, kushtòmi këtà ...

Sopportarsi di Tiberio Occhionero Con un pò, appena un po' di buona volontà, sopporti le storie noiose, le inutili confidenze, i racconti di tutti i mali del mondo. Sopporti l'invidia, che acida addosso ti cade, e persino sopporti l'odio. Sopporti i maldicenti e la grande stupidità. Sopporti le mani, tutte le mani che devi stringere ogni momento. Ma molto spesso non riesci a sopportare te stesso. Ti annoia il tuo solito volto nel solito specchio. Ti esasperano i pensieri tormentosi che non ti lasciano mai, mai solo veramente in una molle pace. Difficile, molto difficile sopportare sé stessi. Perché non ci insegnano a scuola ad esser simpatici a noi, a volerci bene, ma bene veramente? "Ama il prossimo tuo come te stesso". E se non t'ami?

Gli ultimi momenti con i discepoli Dopo la partenza di Giuda, Gesù prese amorevolmente a parlare agli undici discepoli rimasti con lui, informandoli che stava per essere glorificato e che sarebbe andato dove essi non avrebbero potuto seguirlo. Raccomandò perciò che si amassero gli uni gli altri come lui li aveva amati, perché da questo il mondo avrebbe compreso che erano suoi discepoli. Pietro gli chiese subito dove sarebbe andato perché lo avrebbe seguito ovunque; il Signore gli rispose che sarebbe stato tentato da Satana e prima che il gallo avesse cantato lo avrebbe rinnegato tre volte. Pietro ripeté che mai lo avrebbe rinnegato anche a costo della morte. Era il sostenitore di Gesù più leale ed entusiasta; se avesse potuto fare qualcosa per lui lo avrebbe fatto. Lo amava con tutto il suo cuore; la maggior parte degli altri discepoli quando Gesù fu arrestato fuggì lui invece lo seguì. La vita di Gesù

era stata colma di sofferenze sin dalla nascita, ma ora si stava avvicinando il momento peggiore, il più doloroso di tutti: la crocifissione. Intanto Giuda che aveva seguito Gesù per molto tempo ora lo aveva abbandonato, anzi era andato a venderlo ai suoi nemici per trenta danari e più tardi anche altri apostoli lo abbandonarono. Nonostante tutto il Signore Gesù li amava infinitamente e li consolava affermando che il loro cuore non doveva essere turbato perché andava nella casa del Padre Celeste per preparare un posto dove li avrebbe portati quando sarebbe tornato a prenderli. “Io sono la via, la verità e la vita; nessuno può venire al Padre se non per mezzo di me”, perciò era necessario che soffrisse e morisse in croce. Di fronte alla tristezza dei discepoli promise loro il Consolatore, lo Spirito Santo che sarebbe venuto ad abitare nei loro cuori, ammaestrandoli nelle verità spiri-

tuali e guidandoli nel loro cammino terreno. Mentre parlava li avvertì più volte del fatto che il mondo li avrebbe odiati come aveva odiato lui e che sarebbero stati perseguitati come lui era stato perseguitato, ma non dovevano sgomentarsi perché il Consolatore li avrebbe aiutati e dopo aver detto questo alzò gli occhi al cielo e pregò il Padre Celeste affinché li custodisse, li rendesse puri e santi mediante la parola della verità. La stessa preghiera Gesù continua a farla ancora per tutti coloro che lo riconoscono Salvatore e Signore della propria vita affinché la Fede non venga mai meno e non cadano in tentazione come Pietro. CHIESA CRISTIANA EVANGELICA COLLE MACCHIUZZO, VIA DELLE ORCHIDEE, TERMOLI VIA DEI GRECIS ISERNIA www.evangelicatermoli.org. info@evangelicatermoli.org


TERMOLI Ieri la presentazione di Rita Colaci che sostiene il candidato del centrodestra

Provincia, il Pdl: a Di Brino un teatro per Termoli “A Palazzo Magno, il Comune adriatico ed il mondo femminile femminile avranno un interlocutore attento e disponibile” TERMOLI - Il candidato presidente della provincia di Campobasso Rosario De Matteis ha partecipato a Termoli alla presentazione della candidatura di Rita Colaci in lizza con il Pdl. All’appuntamento hanno preso parte i vertici del Pdl, i rappresentanti giovanili, i consiglieri regionali Di Falco e Molinaro,

l’assessore regionale Gianfranco Vitagliano, il deputato Sabrina De Camillis ed il sindaco della città adriatica Basso Di Brino. In attesa dell’arrivo a Termoli del ministro Carfagna, chiamata proprio dalla presidente della commissione regionale sulle pari opportunità Colaci, il candidato Rosario De Matteis ha ottenuto

Riqualificazione ambientale Un milione dalla Regione TERMOLI - Buone notizie per l'amministrazione comunale. La Giunta Regionale , su proposta del Presidente Michele Iorio e dell’assessore alla Programmazione ed alle Finanze Gianfranco Vitagliano, ha deliberato un finanziamento di un milione di euro a favore del Comune di Termoli. La somma verrà utilizzata per importanti interventi quali: la riqualificazione ambientale della discarica di contrada Marinelle - Pantano Basso, che da anni versa in condizioni gravissime; Per la realizzazione del mercato rionale di Via Inghilterra; Interventi di bitumazione e messa in sicurezza delle strade cittadine. Inoltre, nella stessa seduta, la

Giunta Regionale ha approvato la delibera relativa alla restituzione della somma anticipata dal Comune di Termoli, derivante dalle economie per la realizzazione di Viale Marinai d’Italia, strada che collega il porto di Termoli alla viabilità esterna. Il sindaco di Termoli, la Giunta Comunale e il gruppo di maggioranza, esprimono viva soddisfazione per il finanziamento ottenuto e ringraziano la Giunta Regionale, l’assessore Vitagliano e il Presidente Iorio per l’attenzione nei confronti di Termoli a dimostrazione dell’efficienza ed efficacia della filiera istituzionale.

NOTIZIE BREVI TERMOLI – I carabinieri della locale Compagnia, durante un controllo a due autovetture con a bordo quattro persone pregiudicate, tre campane ed un pugliese, hanno rinvenuto coltelli del genere proibito e una mazza da baseball che sono stati sequestrati. I proprietari dei due mezzi sono stati denunciati a piede libero per detenzione illegale di armi. Inoltre per tre dei quattro pregiudicati è stata presentata alla Questura di Campobasso la proposta di emissione del del foglio di via obbligatorio. TERMOLI – Gli Agenti della Polizia Municipale, durante un servizio di prevenzione sul territorio, ieri mattina hanno rinvenuto un ciclomotore MBK, di colore bianco, abbandonato sulla spiaggia di un lido balneare. Dagli accertamenti effettuati, è risultato che il ciclomotore era stato rubato nella nottata del 21 Aprile scorso a Petacciato. Il proprietario del ciclomotore è stato già contattato per la restituzione del mezzo. CAMPOMARINO – Pescava al largo della costa senza la regolare licenza ma è stato sorpreso dall'equipaggio della Motovedetta dei carabinieri. Per questo motivo i militari dell'Arma hanno segnalato all'Autorità giudiziaria un commerciante del posto e rigettato in mare tutto il pescato per un valore di 500 euro.

Pasqua ortodossa, stasera la celebrazione TERMOLI - Si svolgerà questa sera alle 20,30, presso la sala della parrocchia del Sacro Cuore di Termoli, la celebrazione della Pasqua Ortodossa. La cerimonia sarà presieduta da padre Julian Stoica del Patriarcato Ortodosso Rumeno. Quest’anno si vive, come raramente accade, la coincidenza tra la Pasqua Ortodossa e

quella Cattolica. Le due importanti festività, di solito, non coincidono perché seguono due calendari diversi; il giuliano la prima e il gregoriano la seconda. La data della Pasqua è determinata dal ciclo lunare in quanto essa si celebra la prima domenica successiva al plenilunio dell’equinozio di primavera.

consensi dalla numerosa platea circa il programma di interventi sulla città. “Turismo ecocompatibile, incremento della cultura, la creazione di un teatro per Termoli – ha dichiarato De Matteis – sono alcune delle idee che ho deciso di mettere a punto in collaborazione con l’Amministrazione

amica guidata da Antonio Basso Di Brino. Anche perché senza l’apporto della cittadinanza termolese la coalizione non può farcela a vincere un centro sinistra lacerato, diviso e deriso dallo stesso presidente uscente di Palazzo Magno D’Ascanio. Ma rispetto a cinque anni fa siamo nettamente più forti, gra-

zie alle scorse comunali dove non solo a Termoli, ma anche a Montenero, Mafalda, Larino e Guglionesi la coalizione si è imposta in modo netto ed inequivocabile. Ecco, con me alla Provincia, il Comune di Termoli ed il mondo femminile, ora rappresentato da Colaci, avranno un attento interlocutore pronto a spendersi”.

Videosorveglianza nel borgo antico La giunta approva il progetto TERMOLI - La Giunta comunale ha approvato la proposta progettuale, presentata dalla ditta Afa System, finalizzata alla sostituzione della rete telefonica dell’Ente, che prevede anche la copertura graduale dell’intero territorio comunale in ambiente Wi-Fi , l’attivazione della rete di video-sorveglianza e del varco elettronico già esistenti nel Borgo Antico. Si tratta di un progetto di grande innovazione per il territorio anche dal punto di vista finanziario, che consentirà di rinnovare e migliorare le prestazioni della rete di comunicazione senza pesare sui bilanci comunali, in quanto, gli investimenti saranno a totale carico della ditta, con rimborso quinquennale da parte del Comune. L'intervento consentirà di sostituire gli attuali canoni telefonici dell’Ente con conseguente azzeramento della spesa dal sesto anno in poi, per cui, la riduzione dei costi di gestione annuali sarà tale da coprire le spese per la realizzazione del progetto. Pertanto i cittadini potranno accedere gratuitamente ad internet in modalità Wi-Fi ed essendo Termoli una città a vocazione turistica, l’applicazione dell'intervento consentirà agli ospiti di disporre con maggior facilità del servizio di banda larga.

Laura Fanelli presenta il libro “Contrada Cese De Poce” TERMOLI – Questo pomeriggio alle 18,30, presso la libreria per ragazzi “La Luna al guinzaglio” in Via Marconi, verrà presentato “Contrada Cese De Poce”, un libro illustrato per bambini di tutte le età scritto da Laura Fanelli ma anche occasione anche per confrontarsi con i possibili piccoli e grandi lettori. L'autrice sottolinea che Contrada Cese De Poce esiste davvero, un luogo dove ha sempre vissuto la nonna paterna, donna molto particolare che fa tutto proprio come una volta, e il suo lavoro è nato ripensando alle estati passate in mezzo alla natura con lei in campagna e ha raccolto alcuni aneddoti raccontando una giornata tipo passata lontano dalla città, inquinamento, supermercati e confusione. Lo scopo di Laura Fanelli è stato quello di realizzare un libro illustrato che più generazioni potessero leggere assieme, riscoprendo

un mondo che non esiste più, o meglio che resiste in alcuni posti fantastici come Contrada Cese De Poce. Il libro (stampato anche in Francia) è edito da Kite edizioni. Laura Fanelli ha 24 anni ed é una progettista grafica e illustratrice e si è diplomata al Liceo Artistico B.Jacovitti di Termoli e poi deciso di continuare gli studi di grafica, illustrazione e fotografia iscrivendomi all'I.S.I.A. di Urbino (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche). Ha partecipato a diverse mostre collettive di fotografia, grafica e illustrazione a: Termoli, Bojano, Bologna, Padova, Pesaro, Bruxelles, Parigi, Madrid, Sydney, Perth, Vigo e Arza. Da fine Ottobre si è trasferita in Spagna per aver vinto la borsa di studio Leonardo da Vinci. Questo pomeriggio Laura Fanelli sarà in libreria alla presentazione del suo “Contrada Cese de Poce”.


ANNO IV - N° 94 - SABATO 23 APRILE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it AGNONE, A MAGGIO IL PRONUNCIAMENTO DEL TAR DEL LAZIO SUL CASO ZOGHAIB La capolista del girone F, il Santarcangelo, ha quasi spiccato il volo nei professionisti, poiché manca un solo punto per la matematica promozione in Seconda Divisione, ma il Rimini 1912 non sembra affatto volersi rassegnare alla sua “debacle” sportiva e, a colpi di carte bollate, sta tentando in tutti i modi di riottenere i tre punti a tavolino(dati in primo grado e poi tolti in secondo dalla giustizia sportiva) contro l’Olympia Agnonese per il “caso Zoghaib”, quello della presenza di un under in meno sul campo, per pochi secondi e a gioco fermo, tanto per intenderci. La società romagnola ha presentato nelle scorse settimane il ricorso davanti al Tar del Lazio che con molta probabilità dovrebbe pronunciarsi tra un paio di settimane. A PAG. 21

BASKET, L’ACCADEMIA BRITANNICA E’ PROIETTATA ALLA SFIDA PLAY OFF L’Accademia Britannica sta lavorando per preparare la serie playoff contro Reggio Calabria. Si parte con gara uno che si gioca il 1 maggio. Il return match si disputerà il 4 a Campobsso, mentre l’eventuale bella si dovrebbe avere la successiva domenica 8 maggio. La squadra sta recuperando soprattutto dalla situazione infortuni. Il direttore sportivo Sergio Di Vico ci parla del settimo posto raggiunto dalla squadra: “Relativamente a questo settimo posto c’è un pochino di delusione. Si poteva fare qualcosa di più. Il girone di ritorno è stato disputato sicuramente sotto tono. Il nostro valore assoluto lo abbiamo, comunque, espresso. Dobbiamo avere la consapevolezza di potercela giocare con tutti anche in questi playoff”. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Mister Cosco confermerà Marcato tra i pali e il campobassano Fazio davanti la difesa

Il Campobasso vuole il successo I rossoblù si recheranno nel pomeriggio in Lazio con l’obiettivo di conquistare i tre punti E’ partito nel pomeriggio di ieri alla volta di Formia dove resterà in ritiro sino al momento della gara di oggi a Fondi. Il Campobasso sarà impegnato in questa 28^ giornata del girone C della seconda divisione, terzultima stagionale, nella trasferta laziale. Un match difficile, ma alla portata dei rossoblù, contro una formazione che in classifica generale segue i molisani di una lunghezza. Pertanto sarà una gara combattuta dal momento che la squadra di Cosco cercherà un risultato positivo per mantenere la posizione, mentre la formazione dell’ex allenatore rossoblù Sauro Trillini proverà un nuovo sorpasso in classifica. Minadeo & compagni si sono preparati in settimana nel migliore dei modi e ieri mattina, prima della partenza, hanno svolto una seduta di scouting per studiare le caratteristiche dell’avversario. Mister Cosco dovrà rinunciare allo squalificato Monti e all’infortunato Agresta. Il trainer molisano dovrebbe schierare i suoi secondo il 4-1-41. In porta sarà concessa fiducia a Marcato, nonostante la non entusiasmante prestazione di domenica scorsa. La difesa sarà composta da Minadeo e Maglione al centro, con Scudieri a destra e Posillipo a sinistra. Fazio agirà davanti alla difesa, mentre nel settore nevralgico dovrebbero operare Cammarota e Chiazzolino, con Sivilla a destra e Todino a sinistra. In avanti il solo Balistreri. Todino è nella lista dei convocati nonostante le precarie condizioni di salute dovute ad una fastidiosa influenza che ne ha limitato gli allenamenti in settimana. Se il fantasista non dovesse farcela al suo posto sarà schierato Ibekwe. A sostenere i rossoblù a Fondi ci sarà anche un gruppetto di sostenitori del lupo. L’arbitro della gara tra Fondi e Campobasso sarà il sig. D’Angelo di Ascoli Piceno, coadiuvato da Coi di Nuoro e Dioletta di Teramo. RS

20 ANNO IV - N° 94 SABATO 23 APRILE 2011

L’AVVERSARIO

Fondi a caccia della vittoria casalinga per scavalcare i molisani in classifica Nell’anticipo di oggi per la festività di Pasqua la squadra fondana ospita un Campobasso che è reduce dalla vittoria casalinga ottenuta ai danni del Catanzaro. La squadra molisana, posizionata avanti di una sola lunghezza dal Fondi, ha ormai da tempo ottenuto la salvezza considerando il Catanzaro ormai condannato alla retrocessione. All’andata il Fondi fece sua l’intera posta in palio vincendo per 1-0 a pochi minuti dalla fine. Mister Trillini avrà a disposizione, dopo un turno di squalifica, Vaccaro e Alleruzzo oltre al recuperato Cacchioli. Infortunati ancora D’Urso, Capogna, Merlonghi e La Vecchia. Iniziativa importante della società Fondi Calcio che ospiterà in queste ultime due gare interne 200 giovani studenti della scuola media locale. La società rossoblu punterà ai tre punti tra le mura amiche, attesi da diverse giornate, ed effettuare in tal modo uno sprint verso un finale di stagione da chiudere in bellezza.

Giacomo Chiazzolino

COSI’ IN CAMPO AL ‘PURIFICATO’ ALLE 15.00 4-1-4-1

3 POSILLIPO 6 MINADEO

1 MARCATO

10 TODINO (IBEKWE)

4 FAZIO

5 MAGLIONE

8 CHIAZZOLINO 7 CAMMAROTA

2 SCUDIERI

ALLENATORE: Cosco

11 BALISTRERI

9 SIVILLA

SQUALIFICATI: Monti

INDISPONIBILI: Agresta ARBITRO: D’Angelo di Ascoli Piceno ASSISTENTI: Coi di Nuoro e Dioletta di Teramo

Mister Trillini

28^ GIORNATA

CLASSIFICA

LATINA-BRINDISI FONDI-CAMPOBASSO CATANZARO-ISOLA LIRI MELFI-NEAPOLIS M. MATERA-AVERSA N. VIBONESE-POMEZIA AVELLINO-TRAPANI MILAZZO-V.LAMEZIA

LATINA

58

TRAPANI (-1)

55

PROSSIMO TURNO 1° maggio-ORE 15.00 AVERSA N.-AVELLINO POMEZIA-CATANZARO ISOLA LIRI-FONDI V. LAMEZIA-LATINA TRAPANI-MATERA BRINDISI-MELFI CAMPOBASSO-MILAZZO NEAPOLIS M.-VIBONESE

MILAZZO

53

AVELLINO

46

NEAPOLIS MUGNANO

45

AVERSA NORMANNA

44

MATERA (-1)

33

MELFI (-6)

29

ISOLA LIRI

29

POMEZIA (-16)

28

CAMPOBASSO (-2)

28

FONDI

27

VIGOR LAMEZIA

27

BRINDISI (-5)

23

VIBONESE (-2)

16

CATANZARO (-8)

4

Mihajlovic: ‘Spero che Montolivo resti’

Galliani: ‘Ganso? Parlo se facciamo un’offerta’

'Mi auguro che Montolivo resti, e' il nostro capitano, pero' in queste vicende bisogna essere sempre d'accordo in due'. Cosi' Sinisa Mihajlovic sul caso del prolungamento del contratto del centrocampista della Fiorentina e della Nazionale. 'Se mi chiederanno un parere, io diro' che sono favorevole alla sua permanenza', dice il tecnico viola che gia' individuato in Jovetic il giocatore che potra' essere l'uomosimbolo della nuova Fiorentina.

Paulo Henrique Ganso fa sapere di sentirsi al centro di un derby di mercato fra Inter e Milan, ma Adriano Galliani preferisce mantenere un basso profilo a proposito del talento brasiliano del Santos. 'Siccome il Milan - spiega l'ad rossonero - non ha ancora fatto un'offerta credo sia giusto non parlare di un giocatore del Santos. Se arriveremo a fare un'offerta ne parleremo'. Galliani ritiene infine che la lotta scudetto si decidera' all'ultima giornata.


S P O RT CALCIO SERIE D-OLIMPYA AGNONESE

Caso Zoghaib, a maggio la decisione del Tar del Lazio

Il presidente Carmine Masciotra

La capolista del girone F, il Santarcangelo, ha quasi spiccato il volo nei professionisti, poiché manca un solo punto per la matematica promozione in Seconda Divisione, ma il Rimini 1912 non sembra affatto volersi rassegnare alla sua “debacle” sportiva e, a colpi di carte bollate, sta tentando in tutti i modi di riottenere i tre

punti a tavolino(dati in primo grado e poi tolti in secondo dalla giustizia sportiva) contro l’Olympia Agnonese per il “caso Zoghaib”, quello della presenza di un under in meno sul campo, per pochi secondi e a gioco fermo, tanto per intenderci. La società romagnola ha presentato nelle scorse settimane il ricorso davanti al Tar del Lazio che con molta probabilità dovrebbe pronunciarsi tra un paio di settimane (o il 5 o il 6 maggio, alla vigilia cioè della fine del campionato fissata per domenica 8 maggio), pronuncia che potrebbe portare punti preziosi in classifica, decisivi probabilmente soltanto per un buon piazzamento playoff. Secondo quanto riportato dal sito web Romagnanoi il ricorso è contro il Coni ed è stato notificato tra gli altri (oltre dunque al Ministero dei Beni Culturali a cui fa capo il Coni, alla Figc e all’Agnonese) anche al Santarcangelo come parte interessata. Al contrario di quanto fece il Rimini davanti all’Alta Corte di Giustizia, la società gialloblù si presenterà eccome in giudizio. A tutelare il club presieduto da Roberto Brolli ci sarà l’avvocato Mattia Grassani, uno dei più importanti esperti di diritto sportivo. La battaglia legale, che comunque per il Santarcangelo ora ha perso un po’ di importanza vista la classifica, vedrà protagonisti toghe eccellenti. Ricordiamo che il ricorso del Rimini è stato preparato dall’avv. Giuliano Boschetti con la consulenza di Paco D’Onofrio al fianco di Luciano Moggi nel processo di calciopoli. L’Agnonese, invece, “schiera” l’avvo-

Ieri amichevole al Civitelle contro il Vastogirardi La settimana di lavoro dell’Olympia Agnonese si è chiusa ieri mattina con un test amichevole che si è giocato al Civitelle e che ha visto i granata affrontare il Vastogirardi, formazione che milita nel campionato di Eccellenza regionale. La partita è servita al team di Agovino per non spezzare il ritmo partita in vista della sosta pasquale. Gli altomolisani da oggi si godranno tre giorni di meritato riposo; dopo aver conquistato domenica scorsa la matematica salvezza in serie D l’Agnonese vuole chiudere la stagione nel miglior modo possibile, anche e soprattutto alla luce dei risvolti legati alla giustizia sportiva che fino alla fine potrebbe mettere a rischio i tre punti conquistati sul campo contro il Rimini 1912. Alla ripresa degli allenamenti, martedì prossimo, la squadra preparerà il prossimo impegno di campionato che vedrà i granata affrontare in trasferta l’Atessa Val di Sangro nell’ultima gara fuori casa della stagione. Il campionato si chiuderà al Civitelle con il match contro il Luco Canistro. AP cato Romano Cerqueti che fa parte dello studio romano Moccia-De Angelis tra l’altro spesso di scena davanti al Tas di Losanna.Se da un alto i legali del Rimini sono certi del successo del ricorso, altrettanto lo sono quelli dell’altra parte tanto più che il Tar non ha mai giudicato – come ha fatto notare anche il diesse granata Sabelli in materia di giustizia sportiva, limitandosi ai temi amministrativi.

CURIOSITA’

Turris, spedito a casa l’ex Campobasso Coppola A soli sei giorni dal caso Coppola-Russo il presidente della Turris Rosario Gaglione, alla ripresa degli allenamenti, ha sancito la resa dei conti escludendo il primo dalla rosa definitivamente e reintegrando il secondo in prima squadra. Subito dopo la finale di Coppa con

il Perugia il patron corallino aveva sospeso a tempo indeterminato entrambi i giocatori, lasciandosi qualche giorno di tempo per prendere la decisione definitiva, che ha comunicato proprio quest'oggi ai diretti interessati. Graziato quindi Russo, punito invece

drasticamente Coppola, reo di aver assunto una posizione di primo piano se non di aver addirittura scatenato la lite che ha turbato lo spogliatoio poche ore prima del match con il Perugia. Un provvedimento, quello del presidente Gaglione, che sa di pulizia in un momento delicato

della stagione, nel quale tutti all'interno della squadra devono assolutamente lottare per lo stesso obiettivo, ossia il raggiungimento della finale play off, in modo da occupare le prime posizioni nella graduatoria ripescaggi. Tuttoturris.com

VOLLEY MASCHILE SERIE A2 RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO.Parlare di Fenice Volley è come parlare di un figlio o di una figlia. E' qualcosa che ha fatto parte della mia vita negli ultimi 5 anni, che mi ha accompagnato, tra successi e sconfitte, nella vita di ogni giorno, nei pensieri (spesso positivi) quotidiani. La Fenice volley, in sintesi, è stata la mia vita e, da oggi in poi, un bellissimo ricordo. Sarebbe persino banale ringraziare Mimmo Cicchetti (il presidente della società isernina). In realtà l’ho fatto già personalmente e spero di condividere quanto prima con lui altre nuove esperienze sportive. I miei pensieri e la mia gratitudine vanno però anche a Marco, Adriano, Antonio, Giovanni e Massimo (li chiamo per nome e non per cognome perché

Il vice direttore generale Belmonte lascia la Fenice Isernia hanno fatto parte per 5 anni della mia vita sportiva), che, in questi anni, mi sono stati vicino nell’organizzazione e hanno condiviso con me momenti di gioia e di difficoltà. Ringrazio lo staff della BMS (guidata da Andrea Ruggeri), che ha creduto fortemente nel "mio" progetto di marketing e comunicazione, che ritengo abbia dato quest’anno uno slancio in più a tutta la società. Rimarrò sicuramente

nello sport, sto valutando alcune proposte interessanti e quanto prima deciderò dove investire. Lo sport è nel mio Dna ed è normale che come imprenditore-manager abbia interesse a lanciarmi in nuove sfide. Alla FENICE VOLLEY posso solo augurare il meglio in ambito sportivo e non solo. Nuove stagioni ricche di successi sportivi, così come di proseguire in quel processo di costruzione manageriale

del club, irrinunciabile per salire di categoria. Senza un management valido qualsiasi progetto è destinato a fallire, è solo questione di tempo. Ma sono certo, al mille per mille, che il prossimo anno vedremo ancora una volta, anche senza la mia presenza, la Fenice volley al top del campionato. Auguri a tutti! Giuseppe Belmonte


S P O RT PALLACANESTRO SERIE B DILETTANTI

Il Nuovo Basket proiettato ai play off La squadra sta lavorando in vista di gara uno contro Reggio Calabria che si giocherà il 1 maggio a Campobasso

Sergio Di Vico

L’Accademia Britannica sta lavorando per preparare la serie playoff contro Reggio Calabria. Si parte con gara uno che si gioca il 1 maggio. Il return match si disputerà il 4 a Campobsso, mentre l’eventuale bella si dovrebbe avere la successiva domenica 8 maggio. La squadra sta recuperando soprattutto dalla situazione infortuni. Il direttore sportivo Sergio Di Vico ci parla del settimo posto raggiunto dalla squadra: “Relativamente a questo settimo posto c’è un pochino di delusione. Si poteva fare qualcosa di più. Il girone di ritorno è stato disputato sicuramente sotto tono. Il nostro valore assoluto lo abbiamo, comunque, espresso. Dobbiamo avere la consapevolezza di potercela giocare con tutti anche in questi playoff”. E’ capitata in sorte la Viola Reggio Calabria. Il pronostico, a suo avviso, è tutto per i calabresi?

“La Viola è alla nostra portata. E’ una squadra che abbiamo visto recentemente e siamo stati ancora una volta vicini a batterla. Anche con loro abbiamo avuto momenti alterni. Quando siamo stati bene in partita, si sono verificate delle situazioni in cui la gara si era spostata a nostro favore. Abbiamo fatto poi delle ingenuità che abbiamo pagato a caro prezzo. Per me ce la giochiamo e dobbiamo considerare che a Reggio abbiamo giocato con Gaido influenzato, De Falco infortunato ed un paio di giocatori che non erano al top. Nonostante questo, siamo stati in partita fino all’ultimo minuto”. Crede che il fattore campo possa incidere in questa serie? “Non penso. A mio avviso incide poco. L’impianto è grosso e la partita si svolge in maniera regolare. Non sono cattivi e non c’è pressione negativa sugli arbitri. Loro hanno solo il 51% di possibilità e

dobbiamo essere convinti di questo. Non dobbiamo avere la mentalità di fine campionato, cioè quella di aver raggiunto i nostri obiettivi”. Come è messa la squadra sul fronte infortuni? “Spero che possano recuperare il pieno della condizione, a partire da Gaido per poi continuare con De Falco. Non so, però, se quest’ultimo sarà disponibile”. Proiettiamoci già a gara 2. Che cosa si sente di dire al pubblico? “La partita si giocherà mercoledì 4 maggio alle 20.30. Chiedo l’apporto del pubblico. Il momento è di quelli importanti. Bisogna coltivare insieme quest’ultima speranza. Il palazzetto sarà riempito per quella che è la sua capienza e dobbiamo ringraziare sotto questo punto di vista l’amministrazione comunale e soprattutto l’assessore che cura molto l’impiantistica sportiva di questa città”.

BASKET SERIE C REGIONALE

Il Ripalimosani concentrato sulla sfida con il Lanciano Si lavora alacremente in casa Visure On Line, dove, nonostante l’imminente festività pasquale, i ragazzi allenati da Rosario Filipponio stanno preparando a dovere il primo turno dei play-off che li vedrà impegnati il primo maggio in gara 1 contro il Basket Lanciano. Tante le sedute di allenamento fissate dal giovane coach campobassano che, tranne i due giorni “rossi”, ha fissato allenamenti giornalieri atti a non far scendere il livello atletico e tecnico-tattico raggiunto in questa fase finale di campionato che ha regalato ai satiri una cinquina di vittorie consecutive utile per raggiungere la sesta posizione nella griglia play-off. L’umore della truppa sembra essere quello migliore ed anche se l’avversario è sicuramente di quelli tosti i ragazzi ripesi le proveranno tutte per fare lo sgambetto ai frentani che storicamente non sono certo la compagine più amata dai satiri. Quindi si spera che, per impensierire Dutto & Co., saranno le maggiori motivazioni dettate proprio da questo quarto infuocato a regalare ai tanti tifosi del satiro infinite emozioni come nella storica annata 2006/2007 quando i ripesi furono capaci di approdare alle semifinali battendo in tre avvincenti gare la Virus Termoli di Gaido e Vera. “Giocare i play-off è sempre una bella esperienza e

22 ANNO IV - N° 94 SABATO 23 APRILE 2011

sono convinto che questo gruppo sarà capace di far bella figura in questa seconda fase dove, al di là delle motivazioni personali, ognuno dovrà sostenere il compagno di squadra per creare quella coesione capace di farci raggiungere traguardi importanti.” Queste le parole del faro ripese Antonelli, che continua sottolineando il bell’ambiente trovato sotto il campanile, “a Ripa mi sono trovato benissimo e spero di concludere questa stagione lasciando un segno indelebile nel cuore dei tanti tifosi del satiro”. Ma la società ripese non sta lavorando solo sul fronte C2, in quanto nei giorni 27 e 29 aprile, proprio alla Maccabi Arena, si svolgeranno le Final Four del campionato under 15. Infatti la squadra allenata da Mimmo Santella si è classificata prima nella stagione regolare e quindi dovrà organizzare l’evento che garantirà alla vincente l’accesso agli spareggi nazionali di categoria. I satirelli saranno impegnati nella seconda delle semifinali che si disputeranno mercoledì 27 aprile e di contro avranno i pari età della Virus Termoli con inizio delle ostilità alle ore 18:15. Nel caso di vittoria i ripesi dovranno disputare la finale due giorni dopo, vale a dire venerdì alle ore 18:00 contro la vincente della prima semifinale Globo Isernia vs Basket Venafro. Alcune delle giovani speranze

ripesi hanno disputato anche le finali under 17 uscendone sconfitte in semifinale proprio contro la Virtus Termoli con non poco rammarico e pagando lo scotto della differenza di età e prestanza fisica. In queste finali, però, sono proprio gli allievi di Mimmo Santella a partire con i favori del pronostico forti di una regular season conclusa a punteggio pieno. Sarà, quindi, compito del giovane coach dare la giusta carica ai ragazzi per raggiungere questo importante traguardo per il sodalizio ripese. Intato la società coglie l’occasione per augurare a tutti i suoi tifosi una felice e serena Pasqua.

Mazzarri:“Il mio futuro? Parlo alla fine”

Premier: i giornalisti premiano Parker

A Walter Mazzarri non piace parlare del suo futuro e lo fa capire alla vigilia della gara contro il Palermo. 'Io spiega - parlo alla fine, sono uno serio e dico sempre le cose in faccia.Vado dritto per la mia strada. Tutto il resto sono cavolate per cercare di destabilizzare l'ambiente'. Il Napoli e' chiamato contro i rosanero a riscattare la sconfitta interna contro l'Udinese.'Mi preoccupa la forza della compagine allenata da Rossi, loro sono nel momento migliore', aggiunge Mazzarri.

E' Scott Parker, 30enne centrocampista del West Ham, il miglior giocatore della Premier League secondo la Football Writers' Association, l'Associazione dei giornalisti sportivi. Parker ha preceduto Gareth Bale (Tottenham), premiato invece la scorsa settimana dall'Associazione calciatori, Nemanja Vidic (Manchester United), Carlos Tevez (Manchester City) e Charlie Adam (Blackpool). La cerimonia di premiazione avverra' il 12 maggio a Londra.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Pepatelli all’uso di Belmonte 500 g di farina 00 500 g di miele 500 g di mandorle sgusciate un’arancia, un limone e un mandarino non trattati un pizzico di bicarbonato una stecca di cannella grani di pepe nero, a piacere Versate la farina sulla spianatoia e incorporatevi le mandorle, le bucce degli agrumi, in precedenza lavati, tagliate finemente a listarelle, un’abbondante spolverata di pepe macinato al momento e un trito di cannella. Aggiungete il miele sciolto a calore moderato, amalgamando tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un composto omogeneo e piuttosto consistente. Lavorate l'impasto con cura, quindi stendetelo con le mani sul piano di lavoro infarinato e da esso ricavate dei cilindri alti un paio di centimetri e larghi cinque. Disponeteli sulla placca del forno oleata ed infarinata e fateli cuocere, in forno preriscaldato, a 170°, per il tempo necessario. A cottura, toglieteli dal forno, fateli intiepidire e tagliateli a fette dello spessore di 1 o 2 cm. Rimettete i Pepatelli in forno e fateli tostare per una decina di minuti. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno DI TORO P.zza Gabriele, 32 Tel. 0874.311018

Farmacia di turno FORTINI P.zza G. Carducci, 15 Tel. 0865.414123

COMUNALE 3 (di appoggio) Via Toscana, 24 Tel. 0874.65873

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno CARUSO - Via Delle Querce, 1/F - Tel. 0875.751898

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 10:20 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 15:22 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:15 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:04 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,30-12,4013,30-13,45 -14,00 (anche festivo)-14,1015,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

20 feb - 20 mar

Di fronte a un progetto difficile hai oggi l’impulso di rinunciare. Non farlo, perché hai i requisiti per riuscire. Si preannunciano alcuni giorni faticosi, ma pur sempre costruttivi, durante i quali ti converrà puntare sull’esperienza, oltre che sulla competenza. Questo farà la differenza in più di una occasione. Un piccolo consiglio: tieni lontano dalle tue faccende private persone moleste e soci impiccioni. Toro - Interessanti aspetti planetari sono garanzia di un felice e costruttivo weekend. Le stelle donano movimento, maggiore desiderio di divertirti, viaggiare, allargare i tuoi orizzonti esistenziali, stare a contatto con gli altri. L’amore sia quello datato che quello appena sbocciato trae i suoi vantaggi. Il tuo fascino venusiano, le tue mise sempre molto curate aiutano a renderti speciale agli occhi di chi ti piace. Gemelli - Regalati qualcosa di speciale per questo lungo weekend, un viaggio per esempio. Va benissimo una città diversa da quella dove risiedi, per visitare una mostra o per assistere a un evento mondano. Tutto può essere un’esperienza gratificante quando si è in fase di rinascita o per molti in Gemelli in una fase molto fortunata. La tua mente è perfetta per recepire informazioni utili per la professione.

Cancro - Una gran voglia di libertà e di situazioni di maggior respiro ti spinge a sondare nuovi tentativi sul fronte professionale. Ogni mossa deve essere ben studiata e calibrata. Niente colpi di testa dettati dall’impulsività. Prudenza nel giudicare colleghi e collaboratori. Leone - Le stelle sono in sintonia con il tuo segno e ti permettono di aggirarti con disinvoltura in una scorrevolezza di eventi e scoprire ad ogni tua mossa che la vera essenza della vita è bene lontana dalla fredda ragione, tipica di alcune persone che frequenti. Lascia parlare il tuo cuore, il tuo istinto, permetti ai tuoi sentimenti di fluire verso canali pronti ad accoglierti. Nessun segno sa resisterti.

Vergine - Sono all’insegna dell’espansione e di un ottimo equilibrio personale i giorni del lungo ponte pasquale. Gioca bene le tue carte e non ti sarà difficile conquistare chi ti piace, liberando le tue emozioni e gli slanci passionali. Non hai bisogno di incoraggiamenti per vivere momenti da ricordare. Eccellente vita di società. Divertiti! Bilancia - Con Luna e Venere in contrasto è bene cercare di eliminare l’eventuale avidità affettiva e le aspettative eccessive nei confronti della persona amata. Alcune stelle danno impulso all’attività, altre inducono a strafare e a sbagliare indirizzi. Sii cauto e non lasciarti coinvolgere da proposte che rischiano di rivelarsi inconsistenti.

Scorpione - Disegni astrali leggeri, ma percettibili quanto basta per trascorrere un venerdì all’insegna del benessere. Sai usare le parole giuste quando devi affrontare discorsi seri e perspicacia nell’esporli nel modo più opportuno. Ottima capacità organizzativa. Sì alla firma di un contratto. Sagittario - Venere amica alimenta in te l’amore. E’ il periodo adatto per espanderti, per viaggiare e per innamorarti. Un bel gruppo di amici decisi potrebbe trascinarti in una serie di iniziative culturali una più stimolante dell’altra. Se sei già in coppia coinvolgi anche il partner. Capita anche a te di avere bisogno dell’affetto e della presenza della persona amata.

Capricorno - Le troppe responsabilità potrebbero mandarti in tilt. Usa molta prudenza nei rapporti interpersonali, tieni a freno l’eccessivo orgoglio, l’impulsività e la tendenza a imporre agli altri la tua volontà. In tuo aiuto un Sole strepitoso che regala ottimismo e un generoso slancio vitale. Acquario - L’azione è determinata dal sentimento. Hai voglia di metterti in gioco in amore, nella vita di società e con te stesso. Non si esaurisce la tua carica vitale, nonostante un Sole avverso. Non è per smania di protagonismo, ma è per necessità vitale che hai voglia di gettarti a capofitto in situazioni che rendono la vita più briosa. Tutto i nati in Acquario troveranno presto la via più consona alle esigenze personali. Giove promette fortuna. Pesci - Espansione, generosità, originalità sono tutte doti da cui ricavare il maggior utile per migliorare la tua immagine e i rapporti interpersonali. Il fascino con cui riesci a manovrare le persone che hanno a che fare con te è di grande aiuto per organizzare qualcosa di innovativo nella tua sfera privata. I tuoi ritmi di vita sono un eccellente tonico per l’umore. Viaggia e guarda oltre i soliti orizzonti.



lagazzettadelmolise230411a