Issuu on Google+

DOMMAR s.a.s. di Fortunato

Stazione di Servizio Agip Viale S. Francesco TERMOLI

sconto iperself -0.10 cent./litro 24 ore su 24 a partire da Lunedì 11 luglio

ANNO IV - N° 168 - GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO A MAURIZIO CACCIAVILLANI

Gli appellativi per Paolo Di Laura Frattura, candidato alle primarie del centrosinistra, ormai si sprecano. L’ultimo è quello affibbiatogli dal vice sindaco di Agnone, Maurizio Cacciavillani che, nel rimarcare la necessità per il Pd di puntare sui suoi giovani, lo ha definito il “Papa nero” che non serve al centrosinistra. Del resto, l’esponente democratico, può far leva sul risultato elettorale di Agnone, roccaforte di centrodestra espugnata grazie ad una lista composta da diversi giovani. Ed è per questa ragione che assegniamo l’oscar del giorno proprio al numero due dell’amministrazione Carosella.

IL TAPIRO DEL GIORNO A ROBERTO RUTA

Dove c’è Roberto Ruta c’è sempre casino. L’ex onorevole della Margherita le prova tutte pur di avere la possibilità di prendere il treno che parte da Campobasso in direzione Roma (Montecitorio) dove vorrebbe sedere per altri cinque anni senza far nulla. Perche il lavoro, diciamolo pure, non è arte sua. E così preferisce sfasciare il centrosinistra con la complicità del suo ‘pupazzo’ Danilo Leva. Un segretario regionale che per lui si butterebbe in un burrone. E che lo imita in tutti i modi: anche come risultati del partito alle ultime tornate elettorali. Una sconfitta dopo l’altra (comunali, provinciali e regionali) che se il grande Totò potesse commentarle direbbe, senza ombra di dubbio: “Ma ci faccia il piacere!”

CAMPOBASSO

TERMOLI

TERMOLI

Murales al terminal: ora spuntano drappi e bandiere in segno di protesta

Pesca abusiva, maxi sequestro e sanzioni da capogiro delle fiamme gialle

Addio al celibato in zona protetta La finanza multa l’allegra brigata

A PAG. 9

A PAG. 17

A PAG. 17

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Un articolo sul Fatto Quotidiano riaccende i riflettori su Altilia. E la Rete dei Comitati ringrazia

L’eolico selvaggio minaccia la “Pompei del Molise” CAMPOBASSO – Continuano ad alzarsi anche a livello nazionale le voci in difesa della città romana di Saepinum-Altilia che rischia di essere deturpata dall’installazione di sedici pale eoliche nelle immediate vicinanze. Stavolta è toccato a Tommaso Montanari che, dalle colonne del Fatto Quotidiano dello scorso 15 luglio, condanna la decisione del Consiglio di Stato contro “Sepino, una città romana non meno commovente di Pompei”. La Pompei del Molise, per l’articolista, non è da meno di “Piazza San Pietro o di Venezia”. Inoltre, “il tratturo-strada romana è stato trasformato in una strada di can-

tiere e i mezzi meccanici hanno già cominciato ad agire. A quel punto, è scoppiata una battaglia, per ora solo legale, anche se non è difficile immaginare un esito tipo ‘No Tav’”. In questa situazione, si chiede Montanari, “lo Stato da che parte sta?” e ricorda che “ora la palla è a Roma, nelle mani del ministro Galan”. E allora, per Montanari “l’unico modo per salvare Sepino è approvare, e in fretta, una legge speciale che scavalchi tutti i cavilli e vada al cuore del problema, in attesa che una seria manutenzione del recente codice Urbani renda efficace una rete di protezione che salvi l’Italia”.

Scomparsa Gaspari, il ricordo di Picciano

La Rete dei comitati e delle associazioni ha prontamente ringraziato “di cuore” Montanari per il suo interessamento al sito archeologico “che ha recentemente visitato insieme al sindaco di Sepino, Filomena Zeoli e al professor Salvatore Settis, uno dei principali esperti d’arte al mondo”. La speranza è che l’appello di Montanari “sia recepito dal ministro Galan, che già si è soffermato in difesa di Saepinum-Altilia in una sua nota pubblicata sul Corriere della Sera”, oltre che dalle istituzioni locali. Adimo

Lembo porta a Roma il caso di Lea Garofalo La consigliera di parità ha partecipato ad un convegno e avverte: tuteliamo chi ha avuto il coraggio di parlare

CAMPOBASSO – Anche il presidente del Consiglio regionale, Michele Picciano, esprime il suo cordoglio alla famiglia di Remo Gaspari, più volte ministro e leader democristiano in Abruzzo, scomparso pochi giorni fa, e che Picciano così ricorda: “Se ne va una persona perbene e un politico onesto. Gaspari ha dato prova di grande senso del dovere, di spiccata caratura culturale ed umana, divenendo in breve tempo un esempio per chi auspica istituzioni vicine alla gente. Un modello anche per la compostezza con la quale ha affrontato le risibili accuse di Tangentopoli, continuando a diffondere – fino a qualche giorno fa – i valori della politica in cui credeva e per cui si è speso con inesauribile impegno”. E sempre ieri è arrivata una nota della Dc di Riccia che riprendendo le parole del Presidente Napolitano, dicono “è stato un uomo di grande passione e impegno politico”

CAMPOBASSO – Anche il Molise ha avuto il suo caso di donna pentita di mafia. La storia di Lea Garofalo, che a Campobasso ha soggiornato prima di essere sequestrata e sciolta nell’acido, è la testimonianza che la consigliera di Parità regionale, Giuditta Lembo, ha voluto portare al convegno ‘Donne dell’antimafia’ organizzato qualche tempo fa nella capitale dall’associazione stampa romana. “Il dato principale emerso – ha spiegato la Lembo - è stato quello relativo alla presenza sempre maggiore ed al ruolo sempre più influente delle donne nelle organizzazioni criminali. Da una gestione di carattere familiare, si è infatti passati a una gestione effettiva delle varie attività illecite da parte di esse, con un ruolo di primo piano inevitabilmente assunto. Le donne, infatti, non solo continuano a

favorire la latitanza dei mariti o a presidiare attività come l’usura, la prostituzione e lo spaccio, ma ultimamente partecipano sempre più spesso ai summit e dicono la loro su punizioni, omicidi e gestione economica della mafia e dei fenomeni ad essa affini. A tale affermazione femminile, non fa da contraltare l’aumento della indignazione e delle denunce da parte delle tante persone oneste che vivono in territori che patiscono la piaga della criminalità. Sono rari i casi di donne che hanno provato a ribellarsi, preferendo rischiare la vita piuttosto che fare prevalere l’ombra pesante dell’omertà. Il silenzio è stato ed è senza dubbio agevolato dal mancato supporto e dalla insufficiente tutela che le istituzioni hanno fornito e attualmente forniscono alle coraggiose. Il quadro emerso dal convegno, conclude la Lembo, te-

stimonia che la componente femminile, sia da protagonista, sia da vittima, ha un ruolo determinante nella criminalità. Tale fenomeno necessita di essere combattuto con ogni mezzo non solo per difendere le donne ma soprattutto perché, come emerso dalle statistiche del Censis, i luoghi in cui la presenza delle mafie è più forte sono quelli dove l’economia è più debole e il tasso di disoccupazione più elevato. Aiutare a uscire dall’oblio, a ribellarsi all’omertà, tutelare coloro che hanno avuto il coraggio di denunciare violenze e soprusi subiti, diviene quindi necessario non solo per salvaguardare l’integrità morale e fisica delle persone, ma anche per combattere concretamente le mafie e assicurare lo sviluppo economico e sociale delle aree coinvolte dal triste fenomeno”. redpol


PRIMO PIANO D’Ambrosio bacchetta il suo segretario Dopo che Leva ha ufficializzato il sostegno a Frattura Petraroia tace ma il candidato del Pd alle primarie del centrosinistra chiede l’intervento dei vertici nazionali per sanare l’anomalia

Antonio D’Ambrosio

CAMPOBASSO – Se Michele Petraroia tace, Antonio D’Ambrosio non le manda certo a dire. Ieri il candidato alle primarie del centrosinistra, nonché esponente del Partito democratico, ha bacchettato il segretario regionale, Danilo Leva, dopo che quest’ultimo ha ufficializzato il suo sostegno a Paolo di Laura Frattura. “E’ un paradosso” ha commentato l’ex consigliere regionale che ha anche annunciato la sua intenzione a volersi rivolgere ai vertici nazionali del partito “per il disorientamento che la posizione di Leva causa al nostro elettorato”. Insomma, D’Ambrosio sembra voglia chiedere al testa del suo

segretario, reo di preferire un ex di Forza Italia a chi invece (e qui c’entra anche lo stranamente taciturno Petraroia) milita da anni nelle fila democratiche, e soprattutto ha una storia di sinistra. Tutto il contrario di ciò che pensa Paolo Frattura che ha invece ringraziato Leva per “il grande coraggio. In un momento in cui in molti nella sinistra molisana si esercitano a trovare gli argomenti più pretestuosi per espellermi dalla competizione – scrive il presidente di Unioncamere - perché non sono in possesso di un accertato ‘dna’ di sinistra, il segretario del Pd ha saputo individuare nella mia proposta l’impegno a collabo-

Di Giandomenico: situazione drammatica per la nostra economia CAMPOBASSO – Il candidato alle prossime regionali, Remo Di Giandomenico, interviene sullo stato dell’economia molisana. “La condizione economica molisana, in un contesto nazionale ed internazionale di grande instabilità e precarietà, è ogni giorno più drammatica e rischia di precipitare se non si inverte immediatamente la tendenza. Il cittadino molisano – continua Di Giandomenico – già oggi sopporta un carico fiscale più pesante rispetto a quello delle altre regioni. Gli ospedali molisani per ragioni di cassa stanno allungando i tempi di esecuzione delle visite e delle analisi, i pronto soccorso vivono in uno stato di cronica insufficienza di personale, molte prestazioni sono state semplicemente soppresse perché non ci sono più i soldi ed i fornitori non vengono pagati nei tempi stabiliti. Ed oggi viene anche reintrodotto il ticket sulle ricette me-

diche. Insomma, siamo davvero in una condizione drammatica ma noto che il sistema di governo di questa regione, forse impegnato in ragionamenti autoreferenziali per il mantenimento del potere, di questo non si interessa. Se continua così, il Molise rischia il crack nel giro di pochi mesi. Penso allora che debbano essere i cittadini a muoversi e a protestare contro questo stato di cose. Non è più tempo di essere spettatori, ma bisogna muoversi. Lancio, quindi, un appello ai cittadini perché diventino protagonisti di un cambiamento di sistema e chiedano conto agli amministratori di come si sia arrivati a questo stato di cose e di come si possa uscire da una crisi potenzialmente devastante. E mi adopererò personalmente – conclude Di Giandomenico – affinché il cittadino molisano possa finalmente far sentire la propria voce, prima che sia troppo tardi”.

rare, con franchezza e dedizione a un progetto per il cambiamento della nostra Regione. L’aver ridotto l’opposizione in una specie di riserva indiana ha bloccato lo sviluppo della regione; ha pregiudicato il lavoro dei giovani; ha limitato le capacità imprenditoriali. Ha contribuito, però, ad aumentare il personale politico. Rispetto a questo quadro ritengo che la pervicacia nella ghettizzazione di certa sinistra che rifiuta in maniera pregiudiziale la collaborazione di quelli privi del ‘certificato di origine’ è altrettanto colpevole di chi, in questi anni, ha governato la Regione provocando questi guasti”. ad

Danilo Leva

Astore: bye bye promotori movimento delle primarie IlPartecipazione CAMPOBASSO – Il movimento del sena- democratica, rassegna tore Giuseppe Astore, Partecipazione democratica, prende le distanze dal comitato le dimissioni promotore delle primarie dell’11 settembre dal comitato che ha “perché – scrivono – all’atto di ammissione delle candidature lo stesso non ha piena- ammesso Frattura mente rispettato l’art. 3 del regolamento”. alla competizione La polemica è strettamente collegata all’ammissione del candidato Paolo Frattura alla competizione con cui si dovrà individuare il leader del centrosinistra che guiderà la coalizione alle regionali di novembre. Partecipazione democratica, come è noto, non era affatto d’accordo con quanto il comitato, con un solo voto di scarto, ha permesso. Ecco perché hanno deciso di ritirare i propri delegati dal comitato, “che all’uopo hanno già rassegnato le rispettive dimissioni. Si ribadisce comunque, la scelta dello strumento delle primarie come unico metodo democratico di selezione dei candidati, invitando nel proseguo i nostri simpatizzanti a partecipare compatti, prediligendo il candidato che nel suo programma si avvicinerà alle posizioni espresse dalla nostra formazione”.


REGIONE Rassegna delle Carresi, si parte Al via il 31 luglio la terza edizione sostenuta dalla presidenza del Consiglio della Regione Molise. Picciano e D’Alete: “Straordinario veicolo per il nostro turismo”

CAMPOBASSO – Considerato tra gli eventi estivi più importanti del Molise, partirà il 31 luglio, la seconde edizione di “Molisetnica” 2011. Ieri la presentazione della manifestazione alla Regione Molise dove sono intervenuti il presidente del consiglio regionale Michele Picciano e il vicepresidente Pardo

Antonio D’Alete. La rassegna delle carresi, evento principale del cartellone giunto alla III edizione, è sostenuta dalla presidenza del Consiglio della Regione Molise. Michele Picciano sottolinea che “ il patrocinio rappresenta un modo di interazione con l’area frentana. La presidenza del con-

siglio” - con gli organizzatori della “Larinetnica” giunta alla V edizione, promossa dal 2007 dall’Ecomuseo Itinerari Frentani e dall’associazione Pia Carrieri – “ritiene di fondamentale importanza sostenere l’iniziativa. In particolar modo, dopo l’approvazione del decreto 78 che ha ridotto le spese per le sponsorizzazioni, è giusto dare risalto alle particolarità e all’immagine turistica del nostro territorio”. Marcello Pastorini, presidente dell’Ecomuseo itinerari frentani, sottolinea “ importanti le manifestazioni che celebrano il territorio, l’evento si propone come un viaggio nei sapori dei prodotti tipici, nell’artigianato, nell’arte, nella poesia popolare, nella musica popolare e nelle tradizioni della nostra terra”. In

Terzano: la IV commissione ignora la proposta a favore delle madri molisane CAMPOBASSO – Terzano si lamenta del fatto che una proposta di legge relativa agli “interventi a sostegno del ruolo della madre nella famiglia” presentata al Presidente del Consiglio, e assegnata dallo stesso alla competente commissione in data 7 marzo 2011 non viene neanche scritta all’ordine del giorno della IV commissione, mentre altre proposte forse attribuite anche dopo, risultano iscritte. Sottoline terzano come in Italia “esiste una notevole carenza legislativa nei riguardi delle donne in genere e delle mamme in particolare. In questa proposta di legge si vorrebbe rendere giustizia al più presto a quello che è un diritto soggettivo della donna: la libertà di scegliersi un lavoro domestico o extradomestico che sia, riconoscendole il diritto di una scelta consapevole e libera, tutelandola attraverso il riconoscimento economico del valore sociale del suo lavoro. Riconoscere lo status di mamma sarebbe una garanzia per la donna, per la famiglia, a tutela di un interesse superiore della collettività”. Spera che la commissione competente possa prendere in esame un riconoscimento della “mamma” quale garanzia per la crescita di generazioni.

4 ANNO IV - N° 168 GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2011

più precisa come sia da valorizzare “l’elemento di appartenenza al territorio”. Stefano Vitulli, vicepresidente dell’associazione Pia Carrieri, riferendosi alla rassegna delle carresi ha sottolineato come “ l’evento è molto sentito a livello popolare poiché esprime un aspetto della tradizione religiosa. Le rappresentanze delle località che hanno aderito” – i carri di San Pardo di Larino, i carri di Sant’Antonio da Padova di Santa Croce di Magliano, di Montecilfone, di Palata, i carri della Madonna della ricotta di Pietracatella, i carri di San Leo di San Martino in Pensilis, i carri del Legno della Croce di Ururi – “metteranno in evidenza, con la sfilata del 31, le diversità delle loro tradizioni dei carri.

La città di Larino, con i meravigliosi carri di San Pardo, si presenta come la più antica da un punto di vista storico”. Per questo è determinante che Larino dal 2010 sia la capitale della manifestazione visto che la prima edizione era stata organizzata dalla proloco di Portocannone. Il vicepresidente del consiglio regionale Pardo Antonio D’Alete definisce la carrese come “ una proposta che racchiude più esperienze. Due carri di Larino, scelti dalla diocesi di Termoli-Larino, sfileranno ad Assisi il prossimo ottobre”. In più è giusto sottolineare “ l’entusiasmo dei giovani nell’organizzare manifestazioni per mantenere vive le tradizioni. L’evento rimane uno straordinario veicolo per il nostro turismo”. MP

Contributi post sima, i pensionati: “La rateizzazione sia uniforme” CAMPOBASSO – I pensionati pubblici molisani aprono sulla restituzione dei contributi sospesi a causa del sisma del 2002 dopo la lettera della Ragioneria generale regionale del ministero dell’Economia inviata in questi giorni chiedendo “parità di trattamento”. Nella missiva sono indicati due diversi modi di estinzione del debito: in un’unica soluzione dell’intero importo indicato mediante versamento postale in favore del ministero dell’Economia oppure con una forma rateale brevissima che estingua il debito entro il mese di maggio 2015. Al ricevimento della lettera “i pensionati attuali, si sono attivati per le vie brevi, contestando, sotto forma di ricorso sostanziale, la scelta autonoma dell’amministrazione, sostenendo che le disposizioni emanate precedentemente prevedevano che ogni mensilità di contributi sospesi dovesse essere restituita in otto mensilità e che pertanto la rateizzazione sarebbe stata pari ad un totale di 208 rate”. In questa situazione, per i pensionati è evidente che “una rateizzazione diversa da quella applicata al personale in servizio, creerebbe una vera e propria ingiustizia e disparità di trattamento che i sottoscrittori intendono contrastare nelle opportune sedi, anche costituendosi in comitato dei pensionati pubblici e richiedendo l’intervento dei sindacati dei pensionati regionali nonché l’intervento delle rappresentanze categoriali di competenza”.

Rifiuti, governo ko e decreto rinviato

Papa, la Camera dice sì all’arresto

ROMA – Governo di nuovo battuto alla Camera sul decreto rifiuti, quando con i voti della sola opposizione è passata una parte di una mozione dell’Idv su cui il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, aveva espresso parere favorevole, ma contro cui ha votato la maggioranza e tutti i ministri. Dai banchi di opposizione si è ripetutamente urlato “Dimissioni, dimissioni”.

ROMA – L’Aula della Camera ha votato sì, a scrutinio segreto, sulla richiesta di arresto di Alfonso Papa: 319 i voti a favore, 293 i contrari. Maretta in Aula dopo il voto: i lavori dovevano proseguire su altri ordini del giorno, ma battibecchi, brusii e commenti sul “caso Papa” hanno indotto il presidente della Camera, Gianfranco Fini, a sospendere la seduta aggiornando la seduta ad oggi.


REGIONE Larivera, quattordicesime a rischio per i lavoratori La Filt: la Regione corrisponda quanto dovuto all’azienda CAMPOBASSO – Continua il braccio di ferro tra i lavoratori e l’azienda di trasporti Larivera. Il sindacato Filt-Cgil ha ricevuto una comunicazione dalla ditta Larivera, “attraverso cui si minacciano i lavoratori di non riconoscere loro la quattordicesima mensilità, causa le mancate compensazioni da parte della Regione Molise”. Inoltre,

l’azienda “minaccia il ricorso alla cassa integrazione in deroga per un parte dei suoi dipendenti, in caso di reiterazione delle mancate corresponsioni alle aziende del trasporto pubblico locale, da parte dell’amministrazione regionale”. Dal canto suo, il sindacato ricorda che “la già avvenuta concessione della Cig in deroga per 67 dipendenti di

questa azienda, in mancanza di assenso dei sindacati, suscita molte perplessità e sarà oggetto di ricorso alla magistratura del Lavoro”. In questa situazione, l’organizzazione “chiede anche alla Regione una puntuale corresponsione alle aziende del Tpl regionale delle risorse ad esse destinate, così da evitare anche fastidiosi effetti ai danni dei lavoratori del settore”.

Arriva la tassa sulle cause di lavoro La Cgil: cancellato un diritto fondamentale CAMPOBASSO – La Nidil (Nuove identità di lavoro) Cgil critica il “contributo unificato”, introdotto dall’ultima manovra economica, a carico del lavoratore che intenda promuovere una causa di lavoro o previdenziale. “La gratuità nelle cause di lavoro, già prevista sin dalla legge 319/58, ha rappresentato un caposaldo del nostro stato di diritto. Questa norma, reintrodotta con la cosiddetta manovra correttiva recentemente approvata, impone questa ‘nuova tassa’ per importi variabili tra i 103 e i 500 euro e dovrà essere pagata al momento del deposito in tribunale. Il governo ottiene un duplice risultato: da un lato riesce a fare cassa (sono decine di migliaia i lavoratori in Italia che percorrono la via legale per tentare di “salvare” il proprio posto di lavoro) dall'altro introduce un elemento di oggettivo scoraggiamento a presentare ricorso compiendo un ulteriore passo (dopo l’approvazione delle norme contenute nel ‘collegato lavoro’) con l’unico obiet-

tivo di rendere ancora più difficile ai lavoratori far valere i propri diritti, soprattutto per coloro che hanno contratti precari”. La Nidil Cgil Molise rileva, infine,

che “ancora una volta a pagare sono i più deboli sia in termini economici e sia vedendo i propri diritti limitati ed ostacolati; questa scellerata scelta del governo

è semplicemente inaccettabile e si attiverà, in sede nazionale come in quella locale, per contrastare con forza questo ulteriore colpo inferto ai lavoratori”.

Cattolica, è polemica sui tagli Dopo la sospensione dei trattamenti oncologici al centro di contrada Tappino, Romano punta il dito contro il commissario Iorio e la nomina di Ventresca nel Cda della fondazione CAMPOBASSO – E’ polemica sulla sospensione dei trattamenti oncologici alla cattolica di Campobasso. A puntare il dito contro il commissario alla sanità, è il consigliere regionale Massimo Romano che denuncia il mancato interessamento per la questione dicendo che Iorio “pensa invece alle poltrone del CdA della Fondazione. Un ritardo nell’attuazione del Piano che ha dell’incredibile, soprattutto se confrontato con la velocità con la quale lo stesso presidente-commissario ha proceduto a nominare nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cattolica il suo addetto di segretaria Antonio Ventresca, già esponente di Forza Italia, poi del PdL, dunque commissario liquidatore dell’ex Ersam, dunque per anni e anni azionista di numerosissime aziende tra cui Solagrital e Zuccherificio. Quello che accade quo-

tidianamente nella regione Molise ha ormai superato i limiti della decenza. Sulla sanità, il disastro è ancora più inquietante, in quanto al danno delle liste d’attesa più lunghe, delle tasse più alte d’Italia e del blocco dei fondi Fas per effetto del disavanzo, si aggiunge la beffa della sospensione di alcuni trattamenti oncologici alla Cattolica. In Consiglio regionale non si è mai parlato di Fondazione Cattolica, dunque non risulta vi sia un solo, dico un solo, atto istituzionale che autorizzi la Regione a partecipare alla Fondazione e quindi non si capisce chi ha nominato Ventresca, non si capisce quali titoli abbia per sedere in un consesso di quel tipo, né si capisce a che titolo la Regione vi partecipi in quanto manca qualsiasi atto autorizzatorio. Lo dico e lo faccio: la sanità deve essere bonificata dalla commistione con la politica”.

L’Ugl riassetta l’organico Michelangelo Petrollino nuovo segretario regionale comunicazioni mentre Patrizia Galasso va al provinciale CAMPOBASSO – L’unione generale del lavoro (Ugl), in seguito ai riassetti statuari e organizzativi della propria struttura, ha conferito alla presenza dei segretari Salvatore Muscarella, Lino Nemesi e del segretario dell’Unione territoriale del lavoro di Campobasso Luigi Santella, l’incarico a Michelangelo Petrollino di segretario regionale Ugl comunicazioni del Molise e quello di segretario provinciale Ugl - Comunicazioni di Campobasso a Patrizia Galasso. La prossima settimana verranno illustrate le linee programmatiche politico sindacali e gli aspetti organizzativi delle nuove segreterie.


CAMPOBASSO Commercio ambulante, inaspriti i controlli dei carabinieri I militari impegnati nell’area del litorale: verifiche e sanzioni nelle scorse ore Con l’intensificarsi del traffico sulle principali arterie locali in virtù delle ferie estive, i carabinieri hanno aumentato i controlli sul territorio provinciale. Sotto la lente di ingrandimento delle autorità la circolazione stradale, in particolare quella che sta interessando l’area costiera. I militari nelle ultime ore sono

intervenuti a Campomarino, attraverso verifiche miranti ad appurare eventuali irregolarità nell’esercizio del commercio ambulante. Nel corso dell’operazione sono state controllate ben 45 auto ed identificate oltre 70 persone e concluse cinque perquisizioni. Due le contestazioni elevate per

Sospensione di Pasquale Di Bello, attesa la decisione La sospensione di Pasquale Di Bello, per dieci mesi, dall’Ordine dei giornalisti del Molise, ieri è approdata nel Tribunale di Campobasso, dinanzi il collegio composto dai giudici Falcione, Calabria e Cardona Albini e dai colleghi Stefano Ricci (in rappresentanza dei giornalisti professionisti del Molise) e Giovanni Cannarsa (dei pubblicisti). La vicenda che va ormai avanti da tempo è iniziata a seguito di una richiesta di avvio procedimento disciplinare, nei confronti di Di Bello, da parte della direttrice di Telemolise Manuela Petescia. Di Bello, in qualità di articolista e direttore del quotidiano Nuovo Molise, firmandosi Corrado Sala, aveva preso di mira la collega di pari ruolo, a tal punto che l’Ordine dei giornalisti del Molise aveva ritenuto gli scritti di Bello non ispirati ad una corretta critica giornalistica. Dunque la decisione di sospenderlo per dieci mesi, fino a settembre. Provvedimento confermato a maggioranza anche dal Consiglio dell’Ordine nazionale, composto da 150 giornalisti e non da nove come in Molise. Una delibera che Di Bello non ha accettato rivolgendosi così al Tribunale ordinario. Ieri i giudici hanno preso una decisione in merito, decisione che si conoscerà solo tra qualche giorno. Ma aldilà di chi abbia vinto o perso, se di vincitori e di perdenti si può parlare, l’intera vicenda non rappresenta una bella pagina di giornalismo. Le accuse scagliate reciprocamente, e le successive denunce di Bello al presidente dell’Ordine dei giornalisti del Molise, ad un quotidiano locale e non per ultimo alla stessa Gazzetta del Molise, è espressione di malessere, così come non è un segnale positivo ritrovarsi ad essere giudicati, se pur solo attraverso l’espressione di pareri, da colleghi che si incontrano quotidianamente. E forse sarebbe il caso di ricordare che proprio con i colleghi si dovrebbe condividere professionalità e sana competizione e non utilizzare ‘la penna’ per attaccare ed infangare, ma soprattutto sarebbe necessario rimarcare costantemente il rapporto di fiducia che dovrebbe vigere tra stampa e lettori, così come sancito dalla carta dei doveri dei giornalisti.

infrazioni alle norme di comportamento in materia di circolazione stradale. Ben quarantacinque i commercianti ambulanti controllati, dei quali trentasette risultati cittadini extracomunitari. Le verifiche, che continueranno anche nei prossimi giorni, hanno impegnato quasi trenta uomini e dieci automezzi.

Rapina alla Nova ricambi, concluso l’incidente probatorio Aveva destato scalpore per efferatezza e violenza, la vicenda del furto avvenuto lo scorso aprile al centro Nova Ricambi di Colle delle Api, a Campobasso. L’attento lavoro svolto dalle autorità, ed in particolare dalla Squadra Mobile del capoluogo, aveva già portato a risultati eccellenti, ma il percorso investigativo degli agenti di via Tiberio

potrà contare su un nuovo tassello. Nei giorni scorsi, infatti, è stato effettuato in questura l’incidente probatorio: la vittima dell’aggressione, il giovane titolare dell’attività, ha riconosciuto nella persona di Alfonso Gruosso - il casertano già prelevato dalle forze dell’ordine - il malvivente che lo aveva picchiato in quella truce circostanza.

Bregantini, “Solidarietà e responsabilità per l’Africa” CAMPOBASSO – L’arcivescovo di Campobasso – Bojano Giancarlo Maria Bregantini interviene commentando la decisione della Conferenza episcopale italiana di stanziare un milione di euro a sostegno delle popolazioni colpite dalla siccità nel Corno d’Africa. Dice infatti “la siccità è la povertà in cui stanno versando le popolazioni del Corno d’Africa ed è la conseguenza della crisi della giustizia sociale mondiale e dello spreco da parte dei paesi ricchi. Nel presente si sta configurando sempre più un sistema privo di valori, nichilista e devastatore, costantemente opposto all’etica, ai diritti, al bene comune e all’emancipazione umana, più che tecnologica. Di fronte all’emergenza siccità occorrono solidarietà e responsabilità per sviluppare azioni di recupero dei territori coinvolti nella piaga del sottosviluppo. Non ha più senso oggi limitarsi soltanto a dare, ma bisogna operare con i fatti, con azioni concrete. Ecco perché si devono impiegare interventi costanti né solo dosare donazioni economiche fine a se stesse, perché urgono soprattutto sistemi di provvedimento e di aiuto mirati a contrastare radicalmente la povertà, detronizzando, quindi, la ricchezza, l’uso smodato delle risorse e ogni forma di sopraffazione. L’assistenza economica non deve essere distaccata dall’efficacia del dono, della condivisione che è fondante, perché la povertà è il risultato dello sfruttamento e dell’indifferenza”.

7 ANNO IV - N° 168 GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2011


CAMPOBASSO Murales al terminal, nuova contestazione La notte scorsa appesi drappi di contestazione, ma l’arte non si ferma Se fosse un film si chiamerebbe “Gli scontenti 2 – La vendetta”. La cinematografia, ad ogni modo, c’insegna che non sempre un titolo d’indubbio effetto riesce a conferire ad un sequel la fortuna dell’opera precedente. Sempre che questa, ovviamente, abbia mai riscosso consensi. La vicenda del murales di Blu al terminal bus di Campobasso si arricchisce di un nuovo

capitolo, dopo che, la notte scorsa, ignoti hanno appeso nella zona in questione due drappi di contestazione. “Evviva l’esercito”, “Questa non è arte”: gli slogan riportati sulle bandiere. Già, l’arte. Questione ardita quanto complessa. Un concetto ampio, per semantiche e portata. Un’idea che chiama in causa la libera espressione del pensiero e della sensibilità del suo creatore, met-

tendo mette in gioco valori, sentimenti e sfumature emotive in una sorta di circolo interpretativo che getta la luce su sensi diversi, inevitabilmente influenzati dalle prospettive e dal background culturale di chi si pone dinanzi ad un’opera artistica. Reazioni e pareri contrastanti, per questo, fanno parte del gioco. C’è stato – ed evidentemente c’è ancora – chi ritiene che il mu-

Commissioni provinciali, Nagni: prefetto latitante Il segretario regionale dell’Idv, nonché consigliere di minoranza a palazzo Magno, annuncia il ricorso al Tar per la mancata calendarizzazione e dice: “Trotta se ne lava le mani” CAMPOBASSO - Sono passati dodici giorni da quando il segretario regionale dell’Italia dei Valori, Pierpaolo Nagni, ha scritto al prefetto Trotta affinché, in qualità di organo generale di garanzia del normale funzionamento degli organi elettivi di Comuni e Province, intervenisse in merito alla calendarizzazione delle commissioni provinciali, a tutt’oggi caratterizzate da accavallamenti o da ridottissimi intervalli, per garantire il diritto di ciascun consigliere provinciale ad esercitare il proprio mandato in modo completo e pieno e ad ogni cittadino di poter, come previsto, assistere alle sedute di commissione permanenti della Provincia di Campobasso. “Ebbene – dichiara il segretario regionale dell’Idv, Pierpaolo Nagni - in questi dodici giorni, nulla è cambiato e nessun cenno è giunto da parte del prefetto. Immaginiamo che egli abbia avuto altri gravosi compiti da assolvere ma sarebbe stata cosa

gradita, ricevere anche solo una nota in cui si palesasse la sua volontà di disimpegno in merito alla questione. Avevamo aspettative migliori quando, con il profondo rispetto per le istituzioni che da sempre contraddistingue l’Italia dei Valori, chiedevamo, non a caso, l’intervento di sua eccellenza come organo più adatto ad ammonire il presidente del Consiglio provinciale, Cefaratti e a ripristinare mo-

dalità idonee per la salvaguardia dello svolgimento regolare dei lavori alla Provincia di Campobasso. Ad ogni modo, prendendo atto, seppur con rammarico, del disinteresse verso certi temi del dott. Trotta, non potendo tollerare che vengano lesi i diritti dei consiglieri provinciali e dei cittadini, annunciamo il nostro ricorso al Tar per tutelare i diritti dei cittadini e del ruolo dei consiglieri provinciali”.

Ugl, domani la presentazione del libro di Storace CAMPOBASSO – Sarà presentato domani alle 18 nella sala conferenze del sindacato Ugl di via Verga 8 a Campobasso il libro Il lavoro nelle encicliche scritto da Alessio Storace, sindacalista Ugl del Credito. Saranno presenti Antonio D’Anolfo, segretario Ugl Molise, don Michele Socci della Curia arcivescovile di Campobasso, l’assessore alle Politiche sociali, Angela Fusco Perrella e la deputata del Pdl Sabrina De Camillis.

rales realizzato da Blu (uno dei più apprezzati a livello internazionale) nel capoluogo sia in qualche modo offensivo. Tanto per non dire ‘audace’ o, meglio ancora, ‘scomodo’. Allo stesso modo, però, c’è anche qualcuno che ha valutato e continua a valutare - in maniera totalmente differente le realizzazioni del noto writer. E questo qualcuno, non sono sola-

mente le migliaia di cittadini che hanno espresso anche sul web gli apprezzamenti per il murales in questione, ma anche e soprattutto i responsabili di alcuni tra i più importanti musei d’arte contemporanea del mondo. Non esattamente sprovveduti di turno. Per fortuna. O purtroppo. A seconda dei punti di vista, naturalmente. RedKro

Mille occhi sulla città, il plauso dell’Assiv CAMPOBASSO - Il protocollo ‘Mille occhi sulla città”, firmato nei giorni scorsi, che ha l’obiettivo di sviluppare un sistema di sicurezza capace di integrare i principi di complementarietà e sussidiarietà nell’opera di salvaguardia della collettività locale trova approvazione anche da parte dell’associazione delle imprese di vigilanza privata aderente a Confindustria (Assiv). Delle oltre 850 imprese del settore, Assiv ne rappresenta le principali, con oltre 20 mila occupati e un fatturato che supera un miliardo di euro. La sua attività principale è quella di tutelare gli interessi generali di categoria, di rappresentarli adeguatamente e di esprimere rappresentanti nell’ambito dei tavoli di consultazione settoriale che vengono insediati a livello governativo e nelle trattative per il rinnovo del Ccnl di categoria. Tra i compiti anche quello di promuovere l’immagine del comparto della vigilanza privata e la valenza del suo ruolo come modalità di sicurezza sussidiaria e complementare. Il presidente Matteo Balestrero commenta infatti di essere lieto “che Campobasso si sia aggiunta alle altre città che hanno finora avviato il protocollo, uno strumento che contribuirà ad aumentare il livello di sicurezza della città e che sottolinea il ruolo sociale della vigilanza privata e la sua prerogativa di sicurezza sussidiaria e complementare”. Balestrero ricorda però che il numero delle guardie giurate è in calo. Nella provincia di Campobasso, secondo i dati 2010 rilevati dall’Assiv, sono impiegate 116 guardie giurate, in calo di 84 unità pari a meno 58% rispetto all’anno precedente, un andamento comune a tutto il territorio nazionale. Il presidente spera in un’inversione di tendenza nell’occupazione del settore, anche grazie alle nuove norme sulla vigilanza privata, entrate in vigore il 16 marzo scorso, che indicano gli obiettivi sensibili come centrali, raffinerie, ospedali e uffici pubblici da sottoporre a vigilanza armata anche con l’impiego di guardie giurate. MP

9 ANNO IV - N° 168 GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2011


SPETTACOLI La giovane cantante è stata premiata da Quincy Jones

Talento jazz dal Molise Chiara Izzi, prima al concorso per voci del festival di Montreaux

di Charles N. Papa CAMPOBASSO - Eccoci a parlare di nuovi talenti, di giovani che credono in un chiaro progetto di vita artistica, e lo fanno consapevoli di dover fare sacrifici. La determinazione è fattore fondamentale, ma certo, bisogna essere caparbi e cogliere ogni occasione. In Molise, ma nel resto d'Italia, è dura la vita dell'artista (della serie: si ma che lavoro fai?), la difficoltà oggi è economica, è trovare chi crede in una progettualità. Farsi largo tra gli squali di management voraci, che cercano solo chi può fruttare soldi a prescindere, spesso, dalla bravura, è prassi. Ecco che i vari talent sono le uniche ambizioni per aspiranti artisti che più o meno, corrispondono alle esigenze del mercato. La scelta poi del tipo di musica, diventa discriminante ai fine del conseguimento del successo senza i canali giusti. Insomma, un panorama desolante fatto di gestori di club che cercano riscontro economico immediato, di mancanza di spazi adeguati, di finanziamenti alla cultura, in genere, sempre più risicati. Un mondo davvero invivibile per chi, di musica (nello specifico) ci vuole campare. Tanti i solisti e i gruppi che in qualche modo, ciondolano nel circuito di quelli che sono lì per fare il salto, ma il trampolino resta fermo. Una bella notizia arriva dalla 26enne campobassana Chiara Izzi, già voce dei Blue Time ed oggi, fresca vincitrice dello Shure Montreaux jazz voice competition 2011. Prima asso-

10 ANNO IV - N° 168 GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2011

luta nelle sezione voce del prestigioso Montreaux Jazz Festival giunto quest'anno alla 45ma edizione. Unica italiana, la Izzi si aggiudica il primo posto alla pari con la cantante americana Sarah Marie Young, e, con i vincitori degli altri concorsi, registrerà un cd e l'anno prossimo si esibirà sull'ambitissimo palco di Montreaux. Una vincita questa, che va oltre la bravura personale, perchè oggi lei, rappresenta il Molise in tutto il mondo, e di questo, non può che esserne fiera.“Il mio punto di partenza – ci spiega Chiara – è Campobasso, alla scuola Thelonious Monk, poi vari seminari in Italia con Maria Pia Di Vito, Diana Torto e la mia crescita vocale in dieci anni”. Chiaro che la gavetta la giovane Chiara l'ha vissuta, oggi è la voce dei Blue Time: “Siamo nati nel 2007 – dice Chiara – e a dicembre 2010 abbiamo pubblicato il nostro primo disco, pubblicato prima in Giappone e da poco in Italia, ma con risultati opposti. Qui ci siamo autoprodotti”. Chiara è perfettamente consapevole che si muove su un territorio, quello del jazz, non facile, visto ancora come musica di nicchia, per pochi: “Quando la passione è di pancia, non la puoi evitare”. Chiara vive e lavora da due anni a Roma, inevitabile il discorso sulla fuga dalla propria terra: “Ovvio che la grande città – prosegue Chiara – ti dà maggiore visibilità e più opportunità, ma resta comunque difficile emergere, non c'è attenzione verso la cultura e verso gli artisti emergenti, da parte di chi organizza grossi eventi e dalla po-

litica. Nessuno crede nei giovani. Qui in Molise, oltre alla cronica mancanza di spazi, manca il pubblico, qui davvero il jazz è per pochi”. Basta fuggire dal Molise, sarebbe auspicabile che comunque, management, ufficio stampa, produttore, e tutte le altre figure professionali che seguono un cantante, fossero indigene. Insomma magari diventi famoso, ma hai casa nella tua città, e qui hai anche un cane, il tuo sarto, il tuo dentista, la tua auto. Come dire: diventa pure una star, ma resta davvero, radicato alla tua terra: “Io trovo una difficoltà di fondo – dice Chiara – ma non rinnego nulla, sono fiera ed orgogliosa di essere molisana e di aver cominciato qui la mia vita artistica, di aver fatto qui la mia gavetta che sicuramente a Roma non avrei avuto modo di fare”. E le rinunce che si fanno a favore della carriera spesso sono dolorose:“Io non ho rinunciato a nulla e a nessuno. Sto facendo quello che volevo fare e i rapporti interpersonali, proprio grazie a questo lavoro, sono incrementati”. Ma parliamo della prestigiosa vincita al concorso-costola del Montreaux Jazz Festival: “Ho inviato una demo – spiega Chiara – e sono stata contattata dalla giuria. Eravamo dieci voci in concorso da tutto il mondo. Io mi sono classificata al primo posto insieme alla cantante americana Sarah Marie Young, registreremo un disco e l'anno prossimo ci esibiremo, con tutta la band che si è formata grazie al concorso, al Montreaux Jazz Festival 2012. La parte più bella dell'evento, per me, è stato parlare con il presidente della giuria Quincy Jones, che mi ha fatto molti complimenti e questo mi da forza per proseguire”. Insomma, essere premiati dal produttore di Michael Jackson, da un'icona della musica come Jones, certo non è roba di tutti i giorni. Ora la Izzi, potrà gongolare per questa vincita e per la certezza della partecipazione alla 46ma edizione del Montreaux Jazz Festival e proseguire nei live con i Blue Time che, tra l'altro, erano presenti con lei in Svizzera per sostenerla.

Mina Agossi al Fam

TERMOLI - Questa sera al Festival adriatico delle musiche, sul palco l’unica voce femminile del Fam, Mina Agossi, voce fuori dal consueto, che in trio si esalta e non dà tregua agli astanti. L’incedere dei suoi vocalizzi, esalta sempre la platea e lei si trova in questo contesto, a proprio agio. Con lei Eric Jacot al contrabbasso e Ichiro Onoe alla batteria. Domani l’esibizione del Fly trio.

Fratelli Mancuso & Aldo Bassi

CAMPODIPIETRA - Prosegue Jazz in Campo. Oggi alle 18.30 “Jazz in campus”, conferenza multimediale con il giornalista/critico/scrittore Vincenzo Martorella. Alle 20.00 in area jam selezioni live, alle 21.00 percorsi gastronomici e degustazioni di piatti e vini tipici molisani, alle 21.30 l’esibizione dei fratelli Mancuso, unici nell’usare la voce per la tradizione sicula, con loro la tromba Aldo Bassi.

CINEMA LARINO - Oggi e domani la rassegna “Cortincentro” presso villa Zappone. Il via alle 19.00 con l’aperitivo musicale e le selezioni di Fabrizio Zeoli. Alle 21.00 inizio delle proiezioni. Domani, alle 19.30 la visione del corto girato a Larino “Non al denaro, non al vento, nè al sole” con la presenza del protagonista Massimo Ghini. Alle 20.15 aperitivo musicale con la Free move band e alle 21.15 le proiezioni. Alle 23.15 corti fuori concorso.

Red Hot, in attesa dell’album, il singolo

Mc Cartney dice si per la terza volta

Del nuovo album che segna il ritorno dei Red Hot Chili Peppers a cinque anni da "Stadium Arcadium" si è detto quasi tutto. Pubblicata la tracklist, annunciati titolo ("I'm With You") e data di pubblicazione (30 agosto), è ora di passare alla musica. E' uscito il primo singolo "The Adventures Of Rain Dance Maggie".

Non c'è due senza tre. Paul McCartney ci riprova con la bella e giovane (ha 17 anni meno di lui) Nancy Shevell. Secondo il "Daily Telegraph", infatti, l'ex Beatles si sposerà presto a Londra, con una cerimonia per pochissimi intimi. La coppia tornerà poi a New York dove sarà organizzata una festa con gli amici.


Segnalateci tutti gli eventi all’indirizzo: agendaestate@lagazzettadelmolise.it

LUGLIO

a cura di Antonella Palladino

21 LUGLIO

CAMPODIPIETRA: Jazz in campo - Conferenze Multimediali con Vincenzo Martorella- Fratelli Macuso incontrano Aldo Bassi LARINO: Cortincentro,villa Zappone LARINO: serata musicale, “Sommigaudi” in concerto, ore 21.00 Piazza V.Emanuele TERMOLI: Festival Adriatico delle musiche- concerto Mina Agossi CAMPOMARINO: Il canto del lungomare – C. Lido Oratino: piazza Rogati• ore 18:00 inizio tornei di calcetto(loc. Cave), biliardino e bocce,ore 21:00 karaoke.

22 LUGLIO

CAMPODIPIETRA: Jazz in campo- Ramon Valle trio CAMPOBASSO: Festival nazionale del teatro popolare e della tradizione- ore 19.00 corso V.Emanuele, Banda città di Larino- ore 20.00 al parco S.Giovanni Banda città di Larino, ore 21.30 spettacolo teatrale “Ugne case te ‘na croce” LARINO: Cortincentro,villa Zappone TERMOLI: Festival Adriatico delle musiche- concerto Fly Trio(Mark Turner, Larry Grenadier e Jeff Ballard) MONTAQUILA: Sagra sagne e ceci VENAFRO: “Cinema sotto le stelle”,Piazzetta Sant’ Antuono ore 21.00 ORATINO: piazza Rogati-ore 18:00 inizio tornei di Pingpong e calcetto,ore 21:30 esibizione gruppo musicale "Niky Rock Band". RIPALIMOSANI: I Olimpiade dei bambini-ore 19.00 piazza San Michele

23 LUGLIO

CAMPODIPIETRA: Jazz in campo- Tania Maria in concerto TERMOLI: Festival Adriatico delle musiche- concerto Albert Cummings Blues Trio VENAFRO: “ A spasso tra le cantine” - fraz. Ceppagna-ore 21.00 CASTELBOTTACCIO: concerto del coro dell'Università del Molise "Song by Song ...viaggio attraverso le canzoni di differenti epoche, luoghi, generi ..."- Piazzetta Capo d’Oca, ore 20.30 CASTELPETROSO: Sagra della trippa CERCEMAGGIORE: Sagra degli arrosticini paesani FORLI’ DEL SANNIO: Sagra del tartufo MONTAQUILA: Sagra sagne e ceci MONTENERO DI BISACCIA: Festa della trebbiatura PALATA: La trebbiatura con sagra degli arrosticini POZZILLI: Sposa nel tempo ROTELLO: Sagra della bruschetta ORATINO: piazza Rogati- ore 18:00 "sport in piazza",ore 21:00 Rassegna Talenti musicali:"Fatti conoscere", ore 23:00 Karaoke. RIPALIMOSANI: Musical “Notre Dame de Paris”- Convento OMI ore 21.00

Raphael Gualazzi il 24 luglio a Termoli FORLI’ DEL SANNIO: Sagra del tartufo FROSOLONE: Sagra del caciocavallo e della scamorza MONTENERO DI BISACCIA: Festa della trebbiatura PALATA: La trebbiatura con sagra degli arrosticini ORATINO: piazza Rogati- ore 20:00 premiazione vincitori tornei,ore 21:00 Serata Danzante "Con nu poc e luna" a cura di Maurizio, ore 24:00 Disco music RIPALIMOSANI: Musical “Notre Dame de Paris”- Convento OMI ore 21.00

25 LUGLIO

LARINO: “Versi…divini”, poesia e degustazione, centro storico ore 21.00 CAMPOBASSO: Festival nazionale del teatro popolare e della tradizione, ore 21.00 parco S.Giovanni, spettacolo teatrale “Otello ma non troppo” SEPINO: concerto di Enzo Avitabile ROCCAMANDOLFI: San Giacomo con polenta e cavatelli CAMPOMARINO: Festa patronale S.Cristina CANTALUPO NEL SANNIO: serata musicale con il gruppo “I Torero” RIPALIMOSANI: Orchestra femminile di Kiev ore 21.30Teatro Comunale

26 LUGLIO

JELSI: concerto di Simone Cristicchi TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomica- via Federico di Svevia CAMPOLIETO: Festa del Giglio PIETRACUPA: Tracce di Nomadi- Tribute Band CANTALUPO NEL SANNIO: concerto bandistico “Banda di Noicattaro”

27 LUGLIO

CAMPOBASSO: Festival nazionale del teatro popolare e della tradizione, ore 21.00 parco S.Giovanni,spettacolo teatrale “Il sindaco di Curtocicerchia” TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomicavia Federico di Svevia LARINO: serata musicale, “Sovraimpressione” in concerto, Piazza. V.Emanuele ore 21.00 CANTALUPO NEL SANNIO: concerto in Piazza “Giuliano Palma & The Bluebeaters”

28 LUGLIO

24 LUGLIO

TERMOLI: Festival Adriatico delle musiche- concerto Raphael Gualazzi CAMPOLIETO: Ballando sotto le stelle VENAFRO: mercatino dell’antiquariato serale ore 16.00 – 24.00 Corso Campano con giochi per bambini e gruppo musicale CERCEMAGGIORE:Sagra degli arrosticini paesani

della coda alla vaccinara MIRANDA: La tartufata ROTELLO: Sagra degli arrosticini SCAPOLI: Festival internazionale della zampogna

30 LUGLIO

LARINO: “Tu vo’ fa l’americano”, tributo a Carosone, concerto dei “New Harlem”, ore 21.00 Piazza V.Emanuele CAMPOBASSO: Festival nazionale del teatro popolare e della tradizione, ore 21.00 parco S.Giovanni,spettacolo teatrale “Je te vurria vedè” ovvero “Saluti da Napoli” TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomica- via Federico di Svevia TERMOLI: spettacolo Mudu S. GIULIANO DEL SANNIO : Rock Festival- c.da Terrapiana concerto Casino Royale CASTELBOTTACCIO: Festa Patronale in onore di San Oto e della Madonna delle Grazie CASACALENDA: Sagra della bruschetta e arrosticini VENAFRO: “Miss Italia”– presso Lavatoio comunale- ore 21.00 AQUAVIVA COLLECROCE: Sagra dei Cuzzitielli CASACALENDA: Sagra arrosticino e bruschetta CASTROPIGNANO: Sfilata della “Dodda” COLLI AL VOLTURNO: Sagra della pecora casalese FORLI DEL SANNIO: Sagra della polenta MACCHIAGODENA: Festa della Montagna con sagra della coda alla vaccinara MIRANDA: La tartufata MONTECILFONE: Palio di San Giorgio PIETRACATELLA: Sagra del vinello ROTELLO: Sagra degli arrosticini S.FELICE DEL MOLISE: Sagra della zuppetta S.POLO MATESE: Cavalli, cavalieri e pastori transumanti SCAPOLI: Festival internazionale della zampogna RIPALIMOSANI: Festa delle contrade-piazza San Michele ore 21.00

31 LUGLIO

Simone Cristicchi il 26 luglio a Jelsi

Tania Maria il 23 luglio a Campodipietra

Casino Royale il 30 luglio a S.Giuliano

CERCEMAGGIORE: Sagra dei cavatelli GUGLIONESI: concerto Giuliano Palma & Bluebeaters S.GIULIANO DEL SANNIO: Rock Festival- c.da Terrapiana concerto Massimo Volume TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomica- via Federico di Svevia CASACALENDA: concerto di Petra Magoni GUARDIAREGIA: Monte Mutria, visita guidata CASTELBOTTACCIO: Festa Patronale in onore di San Oto e della Madonna delle Grazie COLLI AL VOLTURNO: Sagra della pecora casalese GAMBATESA: Le Traglie MACCHIAGODENA: Festa della Montagna con sagra della coda alla vaccinara MIRANDA: La tartufata MONTECILFONE: Palio di San Giorgio MONTORIO NEI FRENTANI: MolisEtnica PETACCIATO: Sagra salsiccia e fagioli S.POLO MATESE: Cavalli, cavalieri e pastori transumanti SCAPOLI: Festival internazionale della zampogna

TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomicavia Federico di Svevia CASTELBOTTACCIO: Premio Letterario "Donne ... Ieri ,Oggi e Domani",cerimonia di premiazione in piazza e spettacolo teatrale di Palma Spina "Tutta colpa del Purgatorio"

29 LUGLIO

TERMOLI: Il Molise a Termoli- fiera enogastronomica- via Federico di Svevia San Giuliano del Sannio: Rock Festival- c.da Terrapiana concerto Ninive e Dark Secret Love VENAFRO: “Cinema sotto le stelle”, Piazza Cristo ore 21.00 MACCHIAGODENA: Festa della Montagna con sagra

Giuliano Palma il 27 a Cantalupo e il 31 a Guglionesi


ANNO IV - N° 168 - GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO A GABRIELE MELOGLI

Turbogas, a volte ritornano

L'oscar oggi va al sindaco Gabriele Melogli che ha preso il classico toro per le corna, invitando cittadini, associazioni, politici e artisti a visitare il cantiere dell'auditorium. Scopo di Melogli quello di far conoscere - dal di dentro i veri contenuti e la realtà di un'opera pubblica che sembra in grado di poter cambiare il destino della città, facendola diventare un punto di riferimento culturale per l'intero Mezzogiorno d'Italia. Infatti, nel Sud non c'è alcuna struttura equivalente, sotto il punto di vista dell'acustica e dei volumi. L'auditorium di Isernia potrebbe diventare la sede iseale per un festival intarnazionale della musica, del cinema o del teatro. Basta crederci e lavorarci. Oscar a Melogli

IL TAPIRO DEL GIORNO AI ‘DECISIONISTI’ DEL 118

Il Tapiro quest'oggi lo assegniamo al 118, ma si badi bene non ai disponibilissimi e preziosi operatori sanitari che si fanno un mazzo così sulle ambulanze, bensì ai responsabili del servizio, quei dirigenti che credono di poter dare ordini demenziali non solo ai loro collaboratori del centralino, ma anche alla stampa. Ci devono far capire, infatti, com'è possibile che le informazioni sugli incidenti vengono date solo in alcune fasce orarie e se si verifica un indidente dopo le 19,30, amen. Nessuna notizia. Siamo al ridicolo di una regione, come il Molise, che avrà pure un Governatore da serie A, ma con dei collaboratori dilettanteschi e ridicoli. A proposito, com'è andata a finire quella storia dell'uomo morto a Pozzilli e del centralino del 118 che non rispondeva...?

AGNONE

ISERNIA

CASTEL SAN VINCENZO

L’assessore al Turismo in Toscana per promuovere le bellezze del suo comune

Auditorium, Iorio e Melogli rassicurano: i lavori saranno completati

Fine settimana all’insegna di giochi e divertimento per i più giovani

A PAG. 15

A PAG. 15

A PAG. 15

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Petraroia scrive a Fazio e Prestigiacomo: bloccate l'iter, questa zona è già troppo inquinata

Venafro, torna l’incubo della turbogas Via libera alla realizzazione di un impianto a Presenzano, a pochi chilometri dal Molise VENAFRO. Il via libera dei ministeri competenti alla centrale turbogas a Presenzano, a pochi chilometri da Sesto Campano e Venafro, fa salire di nuovo la tensione nel Venafrano. A due mesi dalla sospensiva del Tar Lazio, che di fatto boccia l'impianto che Molisenergy voleva realizzare sulla pian di Venafro, è arrivato un altro duro colpo da digerire per la popolazione locale, già allarmata per l'inquinamento della zona. Per evitare l'installazione di una centrale nel vicino paese della provincia di Caserta, ci si mobilita anche sul fronte molisano. Dopo la convocazione di un consiglio comunale a Venafro – aperto a tutti i sindaci della zona – sono in cantiere altre iniziative Nel frattempo prende posizione anche il consigliere regionale Michele Petra-

roia. Che in una nota indirizzata al Ministero dell’Ambiente e al Ministero della Salute, chiede che la sospensione dell'iter “per le gravi emergenze ambientali e sanitarie evidenziatesi nell’area venafrana – afferma Petraroia -. Recentemente, dopo un’annosa mobilitazione dell’Associazione “Mamme per la salute” di Venafro e di alcuni Consiglieri Provinciali di Isernia, Antonio Sorbo e Marcello Cuzzone, mi è stato confermato dall’Asrem ufficialmente la presenza di diossina in percentuali quasi doppie rispetto ai massimali di rischi previsti nel Regolamento Europeo nelle carni di un capo di bestiame locale. In queste ore si sta predisponendo un’interrogazione parlamentare urgente sulla grave vicenda e l'altro giorno è stato accolto e approvato un mio

emendamento aggiuntivo che è diventato legge regionale in cui si impegna la Giunta Regionale ad adottare con somma urgenza, di concerto coi Ministeri dell’Ambiente e della Salute, un Piano Straordinario di accertamento sanitario, verifica generalizzata della catena alimentare, animale e vegetale, controllo delle condizioni di inquinamento dell’area venafrana e bonifica ambientale. È opportuno effettivamente vedere l’esito di tali controlli sanitari prima di consentire la costruzione di una mega-turbogas a pochi chilometri da Venafro che potrebbe immettere in atmosfera sostanze che andrebbero ad aggiungersi a quelle già presenti nell’aria per via di diversi impianti industriali che operano nel territorio. La vallata venafrana è circondata da

rilievi montuosi che limitano la circolazione delle correnti e del vento con penalizzanti ristagni di aria viziata che espone i 25 mila cittadini della zona a rischi superiori a quelli di altre località dove la morfologia e l’orografia non presentano tali problematicità. Ignorare i pericoli per la salute umana della popolazione locale dopo il rinvenimento ufficiale di diossina nelle percentuali menzionate sarebbe un grave errore istituzionale che mi auguro non venga commesso. A fronte di una tale rilevante novità è opportuno che il Governo e le altre Autorità regionali, provinciali e comuMichele nali, assumano – conclude PePetraroia traroia decisioni responsabili nell’interesse dei cittadini”.

“Il governo ci darà i fondi mancanti”. A fine anno inaugurazione del primo lotto

Rassegna dei paesi “Bandiera arancione”

Iorio e Melogli: tranquilli l’auditorium sarà completato

Attademo in Toscana per promuovere le bellezze di Agnone

ISERNIA. Ieri mattina il presidente della Regione Michele Iorio, accompagnato dal sindaco di Isernia Gabriele Melogli, ha vistato l'auditorium di Isernia, il cui primo lotto è in fase di ultimazione. L'inaugurazione è prevista per la fine dell'anno, per la precisione il 15 dicembre. Alla visita guidata hanno partecipato anche altri politici isernini e alcuni artisti molisani (come ad esempio il pianista Simone Sala e il direttore Michele Gennarelli), che hanno espresso ampia soddisfazione per questa struttura, destinata a diventare il fulcro della cultura molisana. “Credo che sia una struttura

adeguata ai sogni che avevamo sino a qualche tempo fa – ha detto il governatore Iorio - e che oggi sono stati realizzati. La regione darà un altro piccolo contributo. Ma il grosso spetta al governo. Il primo lotto significa il completamento dell'opera al 90%. Va sottolineato che è bellissima, monumentale. Rappresenta idee e sogni trasformati in realtà, come segno di una buona politica. Quest'opera è una buona occasione di rilancio per il Molise”. Per completare la struttura mancano dieci milioni di euro. “Il 15 dicembre – ha detto il sindaco Melogli - sarà inaugurato il cuore struttura, l'auditorium per l' appunto, in gergo detto primo lotto funzionale. Per la restante parte chiederemo un ulteriore impegno al governo e alla regione. Non ci sarà bisogno di azioni eclatanti. Riusciremo a ottenere i fondi perché questa struttura è l'unica del centro sud celebrativa dei 150 anni dell'unità d'Italia”. Nel pomeriggio il sindaco Melogli ha fatto da guida anche a un gruppo di cittadini. Sono rimasti tutti impressionati positivamente dalla maestosità dell'opera. L'unica perplessità è rappresentata dai costi di gestione. Ma nel complesso tutti o quasi sono convinti che quest'opera abbia tutte le carte in regola per il rilancio culturale ed economico del capoluogo di provincia.

AGNONE. Nei giorni scorsi si è tenuta a Collodi – Pescia e Montecarlo, in Toscana, la X Rassegna Nazionale dei Paesi “Bandiera Arancione”. Vi ha partecipato Giuseppe Attademo, Assessore al Turismo, in rappresentanza del comune di Agnone. La Bandiera Arancione è il marchio di qualità turistico ambientale per l’entroterra del Touring Club Italiano (in analogia con la Bandiera Blu delle località marine) e raggruppa 181 comuni italiani: Agnone è stato il primo comune molisano a farne parte (circa 10 anni fa). Ogni due anni, il Tci esegue un rigido controllo dei parametri turistico-ambientali, la cui osservanza sono la condizione per poter continuare a far parte dell’Associazione. Quest’anno sono stati inseriti i comuni di Frosolone e Scapoli. Oltre ad essere un momento di incontro e confronto è anche un’occasione di promozione del marchio. Durante la rassegna si è svolta l’Assemblea Nazionale dell’Associazione Paesi Bandiera Arancione organizzata a Collodi (frazione del comune di Pescia) luogo di origine dell’autore del famoso libro Pinocchio. In essa sono stati trattati vari argomenti, tra cui i “Percorsi enogastronomici di qualità nei Comuni Bandiera Arancione della regione Marche” ed un “Progetto di Promozione per un Turismo Innovativo per i Paesi Bandiera Arancione”. Collaborano con l’Associazione il gruppo AzzeroCO2 per una politica di sostenibilità energetica e PlenAir in relazione ad un turismo ecocompatibile. L’adesione al Network Bandiere Arancioni (che comporta una spesa annuale per associarsi da parte dei comuni) rappresenta una grande opportunità di promozione per ogni paese appartenente all’organizzazione grazie alla tutela offerta dal Touring Club Italiano.

A Castel San Vincenzo la Giornata dei ragazzi

Sessano, parte il torneo Memorial Riccardo Fico

CASTEL SAN VINCENZO. Sabato, a partire dalle 9 e 30, si terrà la terza giornata dei ragazzi. L’happening, promosso dal Comune, in collaborazione con la Pro– Loco, Pianeta Giovani, i Volontari del Servizio Civile, il SerT, Volley Venafro e la Cerrese Calcio, è destinato agli adolescenti tra i 10 e i 18 anni, che potranno trascorrere una giornata serena con tanti altri ragazzi.

SESSANO DEL MOLISE. Appuntamento con il III Memorial "Riccardo Fico" che si svolgerà presso il campo sportivo "Lello Lipoli" di Sessano del Molise dal 22 al 30 luglio. L' Associazione Riccardo Fico ripropone l'evento, che come tutti gli anni ha l'obiettivo primario di ricordare il nostro Campione e di devolvere l'intera somma ricavata all' Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc).

15 ANNO IV - N° 168 GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2011


TERMOLI I controlli hanno interessato le isole Tremiti e il tratto di mare davanti a Termoli

Guardia di Finanza, sequestri e sanzioni lungo l’intero litorale Gli uomini della Guardia di Finanza di mare del Comando Provinciale di Campobasso hanno accertato violazioni in materia di pesca abusiva ed inosservanze al rispetto delle aree protette sanzionando 22 persone e sequestrando ingenti quantità di echinoidi e numerose attrezzature per la pesca. Due i servizi svolti lungo il territorio di mare della propria giurisdizione e il primo è avvenuto alle Isole Tremiti dove una comitiva di 12 persone, bordo di un grosso gommone, erano impegnate in un “addio al celibato”. Il gruppo, in massima parte giovani, dopo aver raggiunto uno specchio di mare della “riserva naturale marittima delle Diomedee, davanti alla spiaggia dell'isola di Pianosa che fa parte del Parco Nazionale del Gargano, hanno iniziato a tuffarsi nella zona vietata. E' dunque intervenuto l'equipaggio di una vedetta delle Fiamme gialle di Termoli e il titolare del gommone è stato raggiunto da una sanzione amministrativa che nel massimo supera 2500 euro. Il secondo in-

Multate 22 persone per oltre 72mila euro, requisite varie attrezzature da sub e 30 chili di molluschi

tervento rientra nella tutela della fauna marittima ed ha consentito di bloccare in flagranza ben 21 persone (provenienti per gran parte da Puglia ed Abruzzo), responsabili, nei vari casi, di infrazioni alle norme che regolano rispettivamente la

pesca sportiva e la pesca in zona vietata. I finanzieri hanno sequestro numerose reti da pesca, migliaia di ricci di mare, mute da sub, attrezzature complete per l’immersione e circa 30 Kg. di molluschi. Ai trasgressori sono state notificate sanzioni che nel

Sicurezza stradale, il Pd: “L’amministrazione intervenga” CAMPOMARONO - La sicurezza, stradale e dei cittadini, è per il Partito Democratico un fattore importante e registrare situazioni di pericolo che potrebbero essere di facile soluzione con il buon senso ed il ricorso ai mezzi già individuati per questo scopo, ci porta nuovamente ad intervenire su tale argomento. Infatti l’ennesimo incidente stradale, dove è rimasto coinvolto un motociclista, avvenuto sulla strada provinciale 161, che collega Campomarino a Nuova Cliternia, ci fa porre l’accento sul come mai non si ponga un rimedio definitivo. Come Partito Democratico abbiamo più volte segnalato la necessità di rendere più sicura tale strada e oramai l’intervento della Provincia è divenuto non più procrastinabile, visti i continui incidenti quasi giornalieri. Non ultimo un mese fa ho risollecitato il Sindaco ad intervenire presso gli organi competenti per trovare un’adeguata soluzione, ma ad oggi ancora nessuna risposta. Il manto stradale irregolare e pieno di buche, i detriti lasciati dal passaggio dei mezzi agricoli pesanti costituiscono fattori di elevata pericolosità per chi la percorre. Se poi consideriamo che, di fatto, è la strada più utilizzata per il collegamento tra Campomarino e la popolosa frazione di Nuova Cliternia, non ci spieghiamo perché l’Amministrazione non intervenga con polso e determinazione per la sua messa in sicurezza. Sul fronte della sicurezza dei cittadini, ci domandiamo come mai ancora non parte il servizio di video-sorveglianza approvato, di tutta urgenza, oltre 17 mesi orsono. Cosa impedisce il posizionamento delle

telecamere e l’avvio di questo sistema di sicurezza? In un momento dove le Forze dell’Ordine sono soggette a tagli indiscriminati da parte di un Governo che certo a cuore non ha i propri cittadini, dove il dimezzare le risorse economiche gioca a discapito del pattugliamento del territorio, la video-sorveglianza potrebbe essere d’ausilio e mettere in tranquillità i nostri concittadini. Alcuni episodi di dubbia natura non avrebbero modo di essere reiterati e coloro i quali pensano di utilizzare la confusione balneare per nascondere le loro azioni illecite, ci rifletterebbero più volte sapendo di essere ripresi dalle telecamere. Insomma, una corsa da “purosangue” per approvare rapidamente il progetto, per poi essersi trasformata in una corsa da “ciuchini”. Perché? Cosa impedisce l’avvio seppur eventualmente sperimentale di questo progetto? Vincenzo Cordisco, Segretario Circolo PD

massimo raggiungono complessivamente l’importo di 70mila euro. Nella maggior parte dei casi, i ricci e i molluschi ancora vivi, sono stati rigettati in mare per favorirne la ripopolazione. I servizi di prevenzione e controllo effettuati negli specchi

d’acqua molisani dalla Sezione Operativa Navale Guardia di Finanza di Termoli proseguiranno senza sosta nelle prossime settimane in coincidenza dei picchi di affollamento sul litorale molisano e con l’ausilio di pattuglie automontate lungo la costa.

Appaltati i lavori di collegamento viario Bifernina-Trignina CASTELMAURO – Sono stati consegnati i lavori del primo lotto della strada che collega contrada Codacchio, Lucito, San Biase, Civitacampomarano e Castelmauro per un importo di due milioni e trecentomila euro. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente della prima commissione consiliare, Antonino Molinaro. Il quale ha sottolineato che: “Un finanziamento importante perché verrà utilizzato per un’area interna che è stata troppo spesso bistrattata e non giustamente valorizzata. Oggi più che mai creare infrastrutture adeguate è importante per lo sviluppo e la crescita dell’intero tessuto socio economico e questa arteria rappresenta una risposta alle tante esigenze del nostro territorio”.

Mostra di artisti cubani nella casa canonica SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI – Dopo il successo della passata edizione, anche quest'anno ci sarà una mostra di quadri di noti artisti cubani. Come in precedenza l'esposizione è a cura del noto gallerista Gino Fedele, sangiacomese di nascita ma che da anni vive ed opera Cuba. La mostra sarà inaugurata sabato prossimo nel salone della Casa Canonica e resterà aperta per alcune settimane.

Larinetnica, laboratorio sui fiori di carta di San Pardo LARINO - Il 31 Luglio in occasione della V edizione della Larinetnica, manifestazione che ospita importanti concerti di musica etnica (Musicanti del Piccolo Borgo, Folkabola), laboratori di danza popolare (saltarello) e di tamburi a cornice (tarantella siciliana), mostre fotografiche, l’esposizione ”Scolpiamo la nostra Terra”, la spettacolare Rassegna delle Carresi, sarà possibile partecipare ad un breve corso sui fiori di carta di San Pardo. Nel laboratorio i partecipanti apprenderanno la produzione di alcune

semplici forme dei fiori utilizzati a Larino per addobbare i carri che sfilano, in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono, il 25, 26 e 27 maggio per le vie del centro frentano. Se valorizzato, "il fiore di carta di San Pardo" potrebbe essere uno dei simboli dell'artigianato artistico della regione Molise. I fiori potrebbero essere usati anche per altre attività: segnaposto nei ristoranti, addobbo di chiese e vetrine. Per info. e iscrizione al laboratorio: itinerarifrentani@hotmail.it.


TERMOLI Il Tribunale del Riesame di Campobasso ha accolto il ricorso presentato della difesa

Caso Muscatelli, dissequestrati immobili e dispositivi informatici Tutto il fascicolo dell’indagine sarebbe stato trasferito alla Procura della Repubblica di Bari TERMOLI – Ieri mattina il Tribunale del Riesame di Campobasso ha dissequestrato alcuni beni mobili ed immobili appartenenti al Maggiore dei carabinieri, Fabio Muscatelli, iscritto nel registro degli indagati a modello 21, già comandante della Compagnia carabinieri di Termoli ed attualmente in servizio presso il Ministero dell'Interno a Roma. Comunque è' dato ormai quasi per scontato il trasferimento alla Procura di Bari del fascicolo che riguarda l'ufficiale e la veridicità sarebbe avallata, almeno in questo senso circolano le voci dal Palazzo di Giustizia frentano, dalla visita di un Magistrato della Procura pugliese ai colleghi di Larino. Se effettivamente c'è stata non crediamo si sia trattato di una visita di cortesia. Forse avrà preso in consegna il fascicolo inerente l'indagine oppure avrà voluto dare un'occhiata a quei famosi faldoni che la Procura Generale di Campobasso pubblicamente ha denunciato come inevasi: saperlo non è semplice. Tornando al caso del Maggiore dei carabinieri, oltre ai reati ipotizzati che vedrebbero parte offesa il Comando Provinciale dei carabinieri di Campobasso e un alto Ufficiale: nel primo caso si parla di: Abuso d'Uf-

ficio (sarebbe stato commesso a “Larino dove Muscatelli riferiva sulle indagini svolte a Campobasso), nel caso dell'Ufficiale di “calunnia con aggravante comune”, c'è ne sono anche altri. Infatti nei procedimenti ipotizzati nei suoi confronti dal PM Lucio Marcantonio della Procura di Larino in data 16 Giugno scorso si trovano il peculato (Termoli); soppressione, distruzione e occultamento di atti veri (Termoli); errore determinato dall'altrui inganno in “Sulmona, Roma e San Giacomo degli Schiavoni”; accordo per commettere un reato, istigazione (San Giacomo degli Schiavoni); truffa (San Giacomo degli Schiavoni). Siamo garantisti e per noi Muscatelli, se dovesse essere processato, resterà innocente fino all'ultimo grado di giudizio. Ma il fatto è un altro: se il Maggiore dovesse essere rinviato a giudizio anche per un solo capo d'imputazione, dal Comando Generale dell'Arma potrebbe partire nei suoi confronti la sospensione dal servizio. Non vogliamo intrometterci oltre. Fino ad oggi abbiamo raccontato quello che sta accadendo e seguiremo la vicenda fino in fondo. Angelo Santagostino

Monossido alla Saint Gobain, mozione della minoranza al sindaco TERMOLI - L'ARPA Molise ha comunicato alla Regione, alla Provincia di Campobasso e al Sindaco di Termoli che il camino E13 – del gessificio ha una elevata concentrazione di monossido di carbonio (CO). Che per la tipologia di attività non è previsto alcun valore limite dalla normativa di settore e poiché un valore così elevato del parametro, pari a 837,51

mg/Nm3, potrebbe verosimilmente derivare da un processo di combustione non corretto, si chiede di valutare la possibilità di disporre eventuali prescrizioni finalizzate ad un contenimento di tale emissione. Per questi motivi i Consiglieri di opposizione al Comune Paolo Marinucci, Daniele Paradisi, Filippo Monaco, Antonio Russo, Giacomo Mario Di Blasio, Fran-

cesco Caruso e Antonio Giuditta, con una mozione urgente impegnano il Sindaco a chiedere controlli aggiuntivi all'ARPA Molise per verificare lo stato attuale della presenza di monossido di carbonio al camino E13; a chiedere alla Regione Molise e alla Provincia di Campobasso di intervenire con prescrizioni ad acta per ridurre tale presenza.

Federcoopesca: serve uno sviluppo sostenibile “Una pesca sostenibile e lo sviluppo socio - economico del settore, possono andare di pari passo”. Lo afferma il presidente della Federcoopesca - Confcoopetrative Massimo Coccia alla vigilia del Consiglio europeo Agricoltura e Pesca, nel corso del quale verranno presentate comunicazioni e proposte in merito alla Riforma della politica comune della pesca. “Il nostro auspicio è che da domani si inizi ad aggiustare il tiro su un pacchetto di proposte, presentate dalla Commissione, che non convincono affatto gli operatori italiani. Chiediamo mag-

gior considerazione per le osservazioni che abbiamo espresso nel lungo periodo di consultazione. Non ci può essere una vera riforma della pesca, senza condivisione. I pescatori – sottolinea ancora Coccia - devono essere parte attiva in questo cambiamento”. La criticità della proposta della Commissione, secondo la Federcoopesca, sono legate a: tempistica e modalità dell’entrata in vigore delle norme anti rigetto in mare degli scarti, con obbligo di sbarco di tutto il prodotto non commercializzabile; rivedere il sistema dei diritti di

pesca trasferibili, che mal si adattano alle caratteristiche della pesca nazionale, fatta per lo più di imbarcazioni di piccoli dimensioni; prevedere studi sull’impatto che questa riforma avrà sul settore – oggi assentie definire adeguate misure di accompagnamento socioeconomico, indispensabili per la sua applicazione. Temi questi che Europeche, l’associazione delle imprese di pesca Ue di cui la Federcoopesca è socia, ha riportato in una lettera inviata al presidente del Consiglio dell’Unione europea, Marek Sawicki.

Merce contraffatta, scoperto un centro di smistamento TERMOLI – Una infinità di merce tra giocattoli, vario materiale da mare, abiti, vestiti e costumi da bagno privi di marchio e pronti per essere venduti abusivamente sono stati sequestrati dagli agenti della Polizia Municipale in collaborazione con gli uomini della Capitaneria di Porto. Il blitz è scattato ieri mattina sulla spiaggia libera del litorale nord e gli agenti sono riuscito a bloccare una delle quattro persone che gestivano la vendita illegale. Si tratta di un marocchino che è stato a lungo interrogato. Secondo i primi riscontri il quartetto che gestiva il “giro” vendeva la mercanzia agli ambulanti abusivi che, a loro volta, piazzavano la merce lungo gli arenili. Tutto il materiale, per un valore di migliia di euro, è stato posto sotto sequestro.

Zuccherificio, scioperano i dipendenti della Puliservice TERMOLI – Hanno scioperato 26 dipendenti della ditta Puliservice di Isernia, che svolgono le loro prestazioni lavorative nello Zuccherificio. La ditta esterna, che ha in appalto alcune lavorazioni, sarebbe in arretrati nei pagamenti degli stipendi. As appoggiare la protesta anche alcuni rappresentanti del sindacato Si Cobas.

Annullato lo spettacolo di Nino Frassica TERMOLI – L'Amministrazione comunale rende noto che lo spettacolo del comico Nino Frassica, previsto per sabato prossimo alle 21 al Teatro Verde, è stato annullato per indisponibilità dell’artista. La data verrà ripianificata prossimamente sul cartellone dell’Estate Termolese.


ANNO IV - N° 168 - GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it SERIE D, IN ARRIVO A TRIVENTO UN TERZINO DAL PROFESSIONISMO Il mercato dell’Atletico Trivento non è ancora chiuso, anche se le trattative più importanti sono state messe a segno nelle scorse settimane. Il diesse gialloblù Davide Teti intanto sta preparando gli ultimi colpi: “La squadra all’80% è pronta. Mancano solo un paio di under, un portiere e due terzini e a tal proposito posso dire che è quasi fatta per un terzino sinistro che viene da un club professionistico. C’è già un accordo con la società, il giocatore ed il suo procuratore, dunque a breve, a meno di clamorosi ripensamenti, lo avremo a Trivento”. Dunque con il Lanciano sono sfumate le trattative? “Noi siamo sempre la prima scelta nel momento in cui il presidente del Lanciano decida di tornare sui suoi passi e non disputare un campionato di Prima Divisione mandando in campo la Berretti. A PAG. 22

ARBITRI, IL NEO PRESIDENTE DI TORO ANNUNCIA LA SUA SQUADRA Il nuovo presidente del comitato regionale degli arbitri, Paolo Di Toro, ha scelto la sua squadra. Il Cra Molise vede un nuovo innesto tra i componenti dell'organo tecnico: si tratta di Italo Paglione, fino a qualche giorno fa assistente alla Can C e ora organo tecnico e responsabile degli arbitri di seconda categoria in Molise. Confermata nella squadra Cra la dirigente Incoronata Ricciuto, alla quale è stato affidato l'incarico di vicepresidente; sarà responsabile degli osservatori Giuseppe Gentile che già ricopriva questo incarico la scorsa stagione; in qualità di responsabile degli assistenti arbitrali c'è sempre Domenico De Falco; come responsabile del calcio a 5, l'ormai veterano Emiliano Di Niro. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Grande sacrificio economico per la società che a breve partirà con la campagna abbonamenti

Lupi, si fa sul serio: preso Quadri Arriva l’ex laziale: per lui 1 presenza in A e 16 in B; 5 reti con la Nazionale under 20 Il primo vero e proprio botto di mercato è arrivato nella giornata di ieri. Il direttore sportivo Enrico Coscia è riuscito ad ingaggiare l’esperto centrocampista Alberto Quadri, a lungo inseguito dalla società del capoluogo di regione. Uno sforzo economico non indifferente di cui si è fatto carico la società del presidente Capone che con l’acquisto di Quadri ha inteso anche effettuare un’operazione di marketing. Soprattutto per risvegliare un entusiasmo che sembra essersi sopito e anche in vista della partenza della campagna abbonamenti che dovrebbe esserci la prossima settimana. A tal proposito c’è da dire che i prezzi dovrebbero restare popolari, nonostante le quattro gare in più. Ad ogni modo i dettagli saranno esposti in una conferenza stampa che ci sarà la prossima settimana. Alberto Quadri è il diciassettesimo giocatore nell’organico rossoblù per la stagione 2011/2012: entro lunedì, quando il gruppo partirà per il ritiro di San Gregorio Magno, saranno messi a segno altri tre colpi, riguardanti sempre elementi d’esperienza. La carriera di Alberto Quadri. Cresciuto nelle giovanili dell'Inter, dove entra nel 2001, passa in prestito allo Spezia nel 2002. Negli anni seguenti veste le maglie di Mantova, Padova, Montichiari e Pizzighettone, sempre in prestito. Dalla stagione 2006-2007 il suo cartellino passa di

LA SCHEDA Nome: Alberto Nato il: 09.01.1983 Altezza: 180 cm Ruolo: centrocampista

IL PUNTO SUL MERCATO

Cognome: Quadri a: Brescia Peso: 72 kg Provenienza: Lazio

LA CARRIERA

IN ENTRATA

DI PROPRIETA’

TRATTATIVE

Balistreri (A- ‘86)

Todino

Cruz

De Souza (D - ‘93)

Sivilla

Gritti

Stagione

Squadra

Serie

Presenze

Gol

Cenciarelli (C - ‘92)

Fazio

Robertiello

2002-2003 Gen. 2003 2003-2004 2004-2005 2005-2006 2006-2007 Gen. 2007 2007-2008 Gen. 2008 2008-2009 2009-2010 2010-2011 Feb. 2011

Spezia Mantova Padova Montichiari Pizzighettone Lazio Spezia Avellino Perugia Monza Taranto Lazio Chern. Burgas

C1 C2 C1 C2 C1 A B B C1 C1 C1 A A

2 9 0 30 31 1 8 8 15 25 22 0 5

0 0 0 2 5 0 0 0 0 0 2 0 0

Fatticcioni (D - ‘92)

Posillipo

Zotti

Esposito (D - ‘93)

Scudieri

Ciampi

Iuliano (P - ‘84)

Calamaio

Squitieri

proprietà alla Lazio, nell'ambito della trattativa che portò César all’Inter, e con la squadra romana, pur trovando poco spazio, esordisce in Serie A nella sfida esterna contro l’Empoli del 5 novembre 2006, fornendo a Goran Pandev l’assist del gol vittoria. La Lazio a gennaio 2007 lo cede in prestito allo Spezia. Nella stagione 2007-2008 viene dato in prestito all’Avellino. Nel mercato di gennaio 2008 viene ceduto al Perugia in Serie C1 girone B. Nel mercato estivo 2008 viene prelevato dal Monza in prestito con diritto di riscatto, che a fine

Modica (D - ‘91)

Gerolino

Giannattasio (C-’91)

Marrocco

Forgione (C - ‘92)

Perrino

Fassari (C - ‘92)

Granata

Quadri (C - ‘83) Falcone (P - ‘91)

Così titolavamo il 9 luglio

stagione la squadra brianzola decide di non esercitare. Rientra quindi alla Lazio e, il 16 luglio 2009 passa in prestito al Taranto in Lega Pro Prima Divisione. Rientrato alla Lazio dal

prestito con la squadra pugliese, nel gennaio 2011 approda al Chernomorets Burgas, squadra della massima serie bulgara. Da ieri è partita la sua nuova avventura a Campobasso. Nel

suo curriculum può vantare 16 presenze e 5 reti nell’under 20. Coppa Italia. La stagione agonistica della Lega Pro parte con la Coppa Italia. La fase eliminatoria, secondo la formula della composizione dei gironi di cinque squadre con gare di sola andata, prevede il seguente calendario: 1^ giornata: mercoledì 17 agosto 2011; 2^ giornata: domenica 21 agosto 2011; 3^ giornata: mercoledì 24 agosto 2011; 4^ giornata: domenica 28 agosto 2011; 5^ giornata: mercoledì 31 agosto 2011. dim

Ieri le prime visite mediche Arriva il portiere Falcone; Todino a colloquio con Coscia in hotel Primo giorno di scuola nel pomeriggio di ieri per alcuni volti nuovi ed altri noti del Campobasso. Sono state effettuate, a Selva Piana, le visite mediche per un primo gruppo di giocatori. Sottoposti a controllo dal dottor Buongusto, responsabile del settore medico, sono stati Fazio, Sivilla, Posillipo, Scudieri, Todino, De Souza, Splendido, Giannattasio e il portiere Falcone. Quest’ultimo, non ancora ufficializzato, dovrebbe fungere da secondo a Iuliano. Classe ’91 è reduce dall’esperienza con il Matera in D, mentre due anni fa ha militato nelle file della Nocerina. Della società, oltre al dottor Buongusto, erano presenti il segretario Di Bari e Giovanni Palladino. Mentre Enrico Coscia è rimasto in hotel al Don Guglielmo dove in serata ha incontrato Todino. Durante il pomeriggio è giunto a Selva Piana anche l’assessore allo sport Pasquale Colarusso per verificare lo stato dei lavori all’impianto. Presente anche lo storico magazziniere Bambino Pucella che resterà al suo posto anche per la prossima stagione. Per il mercato, oltre all’arrivo del portiere Falcone, continua il pressing per l’ex Salernitana Orlando che dovrebbe essere uno dei due attaccanti inseguiti dal Campobasso. mdi

Il dott. Buongusto

L’arrivo d a Selva ell’assessore C Piana p er un so olarusso pralluo go

villa , Scudieri e Si sillipo, Todino Po o, zi Fa : sx Da A sx De Souza, di fianco Splendido

a medica te la visit n ra u d o Todin

A sx Giannattasio; di fianco il neo portiere Falcone

iere Bambino Fazio con il magazzin


S P O RT CALCIO SERIE D

Trivento, in arrivo un terzino serie A

Il diesse Teti

Il mercato dell’Atletico Trivento non è ancora chiuso, anche se le trattative più importanti sono state messe a segno nelle scorse settimane. Il diesse gialloblù Davide Teti intanto sta preparando gli ultimi colpi: “La squadra all’80% è pronta. Mancano solo un paio di under, un portiere e due terzini e a tal proposito posso dire che è quasi fatta per un terzino sinistro che viene da un club professionistico. C’è già un accordo con la società, il giocatore ed il suo procuratore, dunque a breve, a meno di clamo-

rosi ripensamenti, lo avremo a Trivento”. Dunque con il Lanciano sono sfumate le trattative? “Noi siamo sempre la prima scelta nel momento in cui il presidente del Lanciano decida di tornare sui suoi passi e non disputare un campionato di Prima Divisione mandando in campo la Berretti. Però in questo momento bisogna guardarsi intorno, non crediamo più nella trattativa, per cui abbiamo virato altrove”. La scelta degli under giusti è

fondamentale in un campionato dove il loro utilizzo è obbligatorio. Insomma bisogna cercare di sbagliare il meno possibile in tal senso. “Si, anche se per quanto riguarda il Trivento la nostra scelta viene fatta su under che vengono da club professionistici o che hanno già alle spalle campionati dilettantistici da titolari. Però vorrei ricordare che abbiamo giocatori validi del nostro settore giovanile come Urna, Sabella, Caruso, De Vivo, Di Biase, Cappelletti e Straface che hanno vinto un campionato juniores. A questi si vanno ad aggiungere Luigi Palumbo e Giarrusso, che sono già in prima squadra dallo scorso anno, e poi Tommaso Russo difensore centrale classe 1993 prelevato dal Roccaravindola. Questi giocatori prenderanno parte al ritiro di Morcone, che partirà il prossimo 27 luglio, e con loro ci saranno anche il portiere Rocco classe ’92 dal Gavorrano, che arriva a Trivento con l’operazione legata alla cessione di Lombardi, e Monaco Di Monaco e Thomas Palumbo che tornano dal prestito, rispettivamente dal Montenero e dal Miletto. Sicuramente arriveranno un attaccante ed un centrocampista in prova, un ’92 e un ’93, che verranno valutati dal tecnico, così come tutti gli altri under”. Capitolo difensore centrale. Il Trivento è ancora alla ricerca di una pedina esperta? “Il difensore centrale in questo momento non è una priorità per-

Il diesse Teti sta per chiudere un’importante trattativa Intanto il club gialloblù ha stilato un primo calendario di amichevoli estive: il 13 agosto a Castel di Sangro i trignini affronteranno la Primavera del Lecce ché puntiamo molto sulla coppia Varchetta-Fusaro ma soprattutto sui nostri ragazzi Sabella e Russo. Se poi ci sarà qualche occasione che possa fare al caso nostro, in termini economici e qualitativi, allora ne riparleremo”. E’ stato già stilato un primo calendario di amichevoli? “Il 3 agosto ci sarà la prima amichevole a Morcone con una rappresentativa locale, poi il 6 ce ne sarà un’altra ma ancora dobbiamo definire i dettagli, il 10 affronteremo sempre a Morcone la Virtus Matesina e il 13 andremo a Castel Di Sangro dove affronteremo la Primavera del Lecce. Non ci saranno amichevoli di lusso, almeno nella prima parte di preparazione. Il Trivento deve fare il suo lavoro e non deve essere

sparring partner di società importanti, dovrà seguire una scala crescente di avversari, come è giusto che sia”. Se dovesse dare un voto alla campagna acquisti del Trivento, che voto darebbe? “Sicuramente un voto positivo. Abbiamo rispettato in pieno i due obiettivi che ci siamo prefissati, vale a dire costruire una squadra giovane e di qualità, riducendo gli importi degli ingaggi rispetto agli anni passati. Abbiamo preso i giocatori che volevamo, penso che abbiamo fatto un buon lavoro, poi sarà il campo a dire se abbiamo ragione oppure no. Qualora dovessimo accorgerci durante il ritiro che c’è qualcosa da cambiare o modificare, ci metteremo al lavoro per migliorare”. ANPA

CRA MOLISE

SCACCHI

Il neo presidente Di Toro annuncia la sua squadra

Città di Campobasso oggi la presentazione

Il nuovo presidente del comitato regionale degli arbitri, Paolo Di Toro, ha scelto la sua squadra. Il Cra Molise vede un nuovo innesto tra i componenti dell'organo tecnico: si tratta di Italo Paglione, fino a qualche giorno fa assistente alla Can C e ora organo tecnico e responsabile degli arbitri di seconda categoria in Molise. Confermata nella squadra Cra la dirigente Incoronata Ricciuto, alla quale è stato affidato l'incarico di vicepresidente; sarà responsabile degli osservatori Giuseppe Gentile che già ricopriva questo incarico la scorsa stagione; in qualità di responsabile degli assistenti arbitrali c'è sempre Domenico De Falco; come responsabile del calcio a 5, l'ormai veterano Emiliano Di Niro. Il presidente Di Toro è pronto per questa nuova stagione e motiva i suoi fischietti con l'obiettivo di fare sempre bene, di con-

fermarsi arbitri di alto livello. E' di qualche giorno fa anche la nomina di Gianluca Castaldi al settore tecnico, come componente Beach Soccer: sicuramente una notizia che inorgoglisce la squadra arbitrale molisana.

Il neo presidente Paolo Di Toro

Questo pomeriggio, alle ore 17.00, presso la sala ricevimenti dell’hotel San Giorgio a Campobasso si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del 18° torneo internazionale di scacchi “Città di Campobasso”. La kermesse, come di consueto, si terrà presso i locali del convitto nazionale “Mario Pagano” dal 22 al 24 luglio e vedrà la partecipazione dei migliori Maestri provenienti da tutta l’Europa. Gli scacchisti sono stati suddivisi in tre le categorie in gara, Open A, Open B, Open C, che si confronteranno per iscrivere il proprio nominativo nell’albo d’oro della competizione. I dettagli e i nomi degli illustri partecipanti saranno illustrati dallo staff direttivo del circolo scacchi “Monforte” che da sempre cura l’organizzazione del torneo.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Agnello a ‘u cutture o alla pecorara Un kg di carne di agnello da latte ½ dl di olio extravergine di oliva una grossa cipolla un ciuffo di prezzemolo e maggiorana 3 o 4 pomodori maturi q. b. di sale fette di pane casereccio, a piacere Per preparare questo piatto è necessario uno speciale caldaio di rame con il coperchio a chiusura ermetica, ‘u cutturo. Tagliate la carne a piccoli pezzi, privandola di eventuali scarti e pellicine, quindi mettetela nella pentola. Aggiungete olio, pomodori, lavati e sfilettati, cipolla e un trito di prezzemolo e maggiorana. Salate, chiudete il tegame e fate cuocere a fuoco lentissimo per circa un’ora, possibilmente senza scoperchiare. Ogni tanto, tenendo la pentola chiusa, fate saltare i pezzi di carne per rigirarli. Abbrustolite le fette di pane sulla brace o al calore del grill e disponetele nei piatti individuali. Trascorso il tempo indicato, portate in tavola l’agnello con il suo sughetto nello stesso tegame di cottura e gustatelo caldissimo su fette di pane casereccio e servitelo accompagnato da un’insalatina mista, possibilmente di campo, condita con dell’ottimo olio. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili

CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno COMUNALE 3 Via Toscana, 24 Tel. 0874.65873

Farmacia di turno SILVESTRI Via Lazio, 10 Tel. 0865.50789

COMUNALE 1 (di appoggio) Via Calabria, 37 Tel. 0874.483629

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

TERMOLI Farmacia di turno D’ABRAMO - Piazza Garibaldi - Tel. 0875.706769 PARAFARMACIA DI LENA - Tel. 0875.707976 c/c La Fontana (sempre aperta, anche sabato e domenica, orario continuato)

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:04 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:11 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30 Campobasso: (Terminal) 6,10-7,30-9,3013,30-16,00 Bojano: (P.zza Roma) 6,30-7,50-10,0013,55-16,20 Isernia: (P.zza Repubbl.) 7,00-8,20- 10,3014,25-16,50 Venafro: (S.S. 85) 7,25-8,45-10,55-14,5017,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,55-11,2015,15-17,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 9,25-10,30-13,0016,45-19,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,30 Siena: (P.zza Rosselli) 12,55 Firenze: (P.zza Adua) 14,00 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 11,30-13,30 15,0018,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 15,00-16,3020,00 Venafro: (S.S.85) 13,15-15,35-17,00-20,3022,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 13,45-16,00-17,2520,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 14,10-16,25-18,0021,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 14,30-16,45-18,3021,45-23,15 Termoli: (Terminal) 17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35 - 6,15 (festivo) - 6,30 - 7,00 - 7,45 8,05 (anche festivo) - 11,00 (anche festivo) - 12,35 (anche festivo) - 13,45 - 14,10 (anche festivo) - 14,15 - 16,10 - 17,10 (festivo) 17,20 - 18,05 - 19,55 - 20,35 (anche festivo) TERMOLI-CAMPOBASSO 6,10 (anche festivo) - 6,40 - 6,50 - 7,45 8,15 - 8,30 (festivo) - 10,00 - 12,40 - 13,45 - 14,00 (anche festivo) - 14,10 - 16,05 (anche festivo) - 16,20 - 17,10 - 18,40 (anche festivo) - 19,25 - 20,00 - 21,35 (festivo) 22,10 (anche festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 6.30 7.40 9.10 8.05 (anche festivo) 9.15 10.45 14.15 15.25 16.55 17.10 (festivo) 18.20 19.50 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 11.10 12.40 13.50 14.35 (anche festivo) 16.05 17.15 18.30 20.00 21.10 20.05 (festivo) 21.35 22.45 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna

Acquario 21 gen - 19 feb

DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata è ben possibile aspirare a qualche soluzione più soft per risolvere delle problematiche legate al vostro lavoro. Infatti è tempo di prendersi una pausa e stabilire quali siano i requisiti minimi da raggiungere per i vostri obiettivi. Poi potrete procedere con cura e prendendovi i vostri tempi, senza esagerare! Toro - Se nella giornata di oggi avrete bisogno di un po’ di relax prendetevelo pure, senza chiedere ai superiori o ai colleghi. Se questo è stato un periodo impegnativo ve lo siete meritati e quindi non c’è motivo di continuare con certi ritmi serrati, anche per la vostra salute che potrebbe essere alquanto cagionevole! Gemelli - Oggi dovrebbe essere più serena e tranquilla di quelle appena trascorse e questo perché siete stati in grado di anticipare un po’ di noiose riunioni o pratiche complicate, tanto che ora potrete avere più tempo da dedicare ai vostri hobbies. Non abbiate troppe pretese tuttavia, rispetto al partner che al contrario potrebbe non essere così rilassato! Cancro - In questa giornata potreste ben ottenere qualcosa di più se le persone con le quali sarete a contatto si fideranno di voi. Se avete passato del tempo con loro ultimamente e vi siete aperti, allora è ben possibile che riusciate a stabilire un dialogo, altrimenti ci dovrete lavorare su un tantino e poi andare all’attacco! Leone - In questa giornata è possibile che riusciate a prendere confidenza con una persona nuova, la quale vi interesserà molto sotto più punti di vista, sia perché potrà insegnarvi qualcosa, sia perché potrebbe permettervi di fare ulteriori e utili conoscenze proprio nell’ambiente che state cercando di raggiungere e di cui vorreste saperne di più! Vergine - E’ possibile che in questo periodo tutto vada per il meglio? Sì, è ben possibile e quindi dovreste cercare di mantenere questo stato di cose senza esagerare né in un senso né nell’altro, nel senso che non dovrete cercare l’avventura estrema laddove non ne avete mai cercate, né rifiutare di uscire fuori di casa per paura di perdere la poltrona! Bilancia - In questa giornata ci sono delle questioni relative al vostro lavoro che dovrete necessariamente prendere in considerazione e non potrete fare finta di nulla. Ci sono infatti novità che dovete scrutare a fondo per non restare indietro. Se ne avete bisogno, rivolgetevi senza paura a qualcuno che ne possa sapere più di voi! Scorpione - La giornata di oggi inizierà carburando lentamente ma del resto non potete aspettarvi diversamente, visto che vi siete un tantino lasciati andare e che quindi ora dovete recuperare. Non potete farlo in un sol colpo, ma vi dovete riabituare alla solita routine. Per voi è dura, ma avete un carattere forte, pertanto applicate tanta buona volontà! Sagittario - Il vostro coraggio non vi permetterà di essere troppo diretti e schietti in questa giornata e preferirete nettamente nascondere gran parte dei vostri pensieri alle persone alle quali volete bene per non essere giudicati. Questo è un tantino sbagliato, poiché potrebbe significare che non vi fidate di loro e che i vostri rapporti non vanno poi così bene! Capricorno - Tante volte potreste avere delle sensazioni sbagliate sulle persone che vi sono intorno ed è proprio quello che vi accadrà in questa giornata, quando vi affretterete a voler catalogare una persona all’interno di uno dei vostri tanti schemi mentali. Evitatelo, poiché potreste urtare la sensibilità di qualcuno oltre che la vostra! Acquario - Dovete ancora metabolizzare alcuni eventi e forse non è il caso di precipitarsi in azioni di cui poi ci si potrebbe pentire. Non abbiate troppe pretese in questo momento né verso voi stessi né verso gli altri. Vedrete che piano piano il tempo vi saprà suggerire come agire e non avrete più tante preoccupazioni in questo senso! Pesci - La giornata inizialmente si mostrerà tranquilla, con qualche buona novità dal punto di vista delle amicizie. Non ci sono ovviamente ancora questioni rilevanti da prendere in considerazione, ma comunque è già qualcosa che vi farà sentire meglio e che vi permetterà di essere più allegri e solari per il resto della serata, anche con la vostra famiglia!



lagazzettadelmolise210711a