Page 1

ANNO IV - N° 92 - GIOVEDÌ 21 APRILE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO ALLA REGIONE MOLISE

Pasqua è alle porte e la Regione Molise pensa anche ai bambini, specie quelli ricoverati all’hospice di Larino e nelle altre strutture sanitarie pubbliche. Da oggi saranno distribuite, in collaborazione con una nota azienda dolciaria isernina, le uova di Pasqua ai piccoli ricoverati. Un gesto di affetto a nome di tutti i molisani per questi bimbi che, purtroppo, non potranno trascorrere la Pasqua nelle proprie case. E noi, al posto delle uova di cioccolato, alla Regione non possiamo che regalare la nostra preziosa statuetta.

IL TAPIRO DEL GIORNO AL COMUNE DI BOJANO

Una situazione complessa ed estremamente negativa quella della U.S. Bojano. Oltre alla retrocessione, ormai matematica, sulle sorti della compagine matesina sembra incombere anche lo spettro della mancata iscrizione al prossimo campionato d’Eccellenza. Una prospettiva decisamente preoccupante che, a detta di molti, trova l’amministrazione comunale non esente da colpe. Rilancio delle strutture sportive (Monteverde in primis) e del settore giovanile, maggiore impegno nella gestione e nella valorizzazione della realtà calcistica bojanese: è questo ciò che si chiede alla classe politica. Ed è proprio all’amministrazione comunale locale che assegniamo il nostro tapiro, affinchè possa fungere da stimolo nell’opera di realizzazione dell’ardua impresa.

VERSO IL VOTO

SAN MASSIMO

CAMPOBASSO

Sorteggiato l’ordine delle liste e dei candidati sulle schede elettorali

Furto in casa del sindaco Leggieri, i ladri portano via auto e gioielli Indagini in corso

Ennesimo schianto sulla statale 17: due feriti al bivio per Guardiaregia

A PAG. 4

A PAG. 9

A PAG. 7

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Nemmeno i molisani rinunciano alla tradizione. Per la Cia quest’anno si spenderanno quasi 3,7 miliardi di euro in più rispetto allo scorso anno

Pranzo pasquale, quest’anno le uova saranno d’oro! I dolci avranno il rincaro maggiore, ma si prevedono comunque vendite record CAMPOBASSO – Gli italiani non rinunceranno alle uova di Pasqua. Nonostante le difficoltà economiche e i rincari al dettaglio di alcune produzione tipiche, come le colombe, il carrello della spesa continua a riempirsi. Per celebrare la festività si spenderanno complessivamente quasi 3,7 miliardi di euro, con un incremento in valore rispetto al 2010 del 5,7 per cento. Una cifra che comprende la spesa per il pranzo della domenica, ma anche per le colazioni ‘a sacco’ in vista delle gite fuori porta a Pasquetta. E poi i vini e gli spumanti per accompagnare le grandi abbuffate e i dolci e le uova di cioccolato regalate a figli, amici e parenti. Lo dice la Confederazione italiana agricoltori, in base alle rilevazioni compiute lo scorso fine settimana sulle intenzioni di acquisto delle famiglie e sui prezzi dei prodotti agroalimentari più venduti.

Nel dettaglio - spiega la Cia - gli italiani ripartiranno in questo modo le spese per allestire le tavole di Pasqua e Pasquetta, dove sarà un trionfo di prodotti tipici: 280 milioni di euro per pane e pasta; 670 milioni di euro per i formaggi; 850 milioni di euro per salumi, insaccati e soprattutto carne di agnello; 400 milioni di euro per ortofrutticoli (in particolare, carciofi, asparagi, radicchio) e per i legumi; 260 milioni di euro per l'olio d'oliva; 620 milioni di euro per vini e spumanti. Da non dimenticare, poi, le uova: durante tutta la settimana santa se ne consumano ogni anno più di 390 milioni, soprattutto per preparare i classici dolci pasquali (come la pastiera), per una spesa complessiva che si aggira attorno ai 100 milioni di euro. A queste cifre va aggiunta anche la spesa per le uova di cioccolato e le colombe, commerciali e artigia-

nali, stimata oltre i 500 milioni di euro. Proprio qui - ricorda la Cia- si sono riscontrati gli incrementi maggiori: colpa dei rincari su scala mondiale di cacao e zucchero, ma anche del caro-gasolio che incide sui costi di trasporto che per l’80 per cento avvengono su strada. Per le uova di cioccolato l’aumento di prezzo, rispetto all'anno scorso, è compreso tra il 5 e il 7%, ma può arrivare fino al 12 per cento per quelle di marca. Per le colombe pasquali, invece, la crescita di prezzo sul 2010 varia tra il 5 e il 10 per cento. Eppure - conclude la Cia - nonostante gli aumenti, e' difficile rinunciare a regalare l’uno o l’altra. E, infatti, le vendite sembrano rimanere stabili nel confronto con lo scorso anno. Secondo le stime della Confederazione, da qui a domenica

si acquisteranno 42 milioni di uova di cioccolata (il 60 per cento al latte) e 35 milioni di colombe pasquali.

Festa più dolce con ‘Nuovamente’ Prodotti di qualità che fanno bene anche alle cooperative sociali Se proprio bisogna riempire il carrelo, forse è meglio farlo regalando anche un sorriso ed un aiuto a chi in questi giorni di festa ne ha più bisogno. L’iniziativa “NuOvaMente” vuole proporre in occasione della Pasqua, la collaborazione di 2 Cooperative sociali: “Vittorio Bachelet” e “L’Arca di Noè”. Entrambe le cooperative hanno come obiettivo comune: l’inserimento lavorativo, l’integrazione sociale e il benessere psicosociale delle persone affette da disturbi mentali. Queste finalità si concretizzano mediante le attività principali delle due cooperative; la cooperativa Vittorio Bachelet, sita in Sepino (Cb) ha un laboratorio per la trasformazione del cioccolato; la cooperativa L’Arca di Noè

sita in Campolieto (Cb) ha un laboratorio di bigotteria. Per la Pasqua 2011 la Cooperativa “Vittorio Bachelet”produrrà uova di cioccolato con all’interno sorprese ideate e realizzate dalla cooperativa “L’Arca di Noè”. Inoltre, con l’acquisto di 1 solo uovo, se ne potrebbe vincere un altro di ben 7 kg, basterà solo conservare la cravatta numerata, perché il giorno 20 Aprile2011 ci sarà l’estrazione di quella vincente. PER INFO E PRENOTAZIONI: "L'ARCA DI NOE'" S.C.S. TEL. 0874 52547 COOP.SOOC. VITTORIO BACHELET TEL.0874 790747. IL COSTO DELLE UOVA E' DI SOLI 8 EURO.


PRIMO PIANO Fondo sanitario, 13 mln in più al Molise C’è l’intesa sul riparto relativo al 2011: il presidente Iorio incassa una vittoria ottenendo maggiori risorse rispetto alla proposta del ministero CAMPOBASSO – Il presidente Michele Iorio e l’assessore Gianfranco Vitagliano hanno partecipato ieri mattina a Roma alla conferenza delle Regioni e alla conferenza Stato-Regioni nelle quali è stata data l’intesa per il riparto del fondo sanitario relativo all’anno 2011. Il Molise, in particolare, ha dato il proprio assenso sulla base del risultato ottenuto di 571 milioni assegnati: 13 in più rispetto alla proposta ministeriale (che era di 558), e 12 in più rispetto all’anno precedente. Il presidente Iorio ha

espresso soddisfazione per l’accordo raggiunto “che per il Molise – ha detto - è molto favorevole se si pensa che il fondo sanitario per tutte le regioni è aumentato, rispetto all’anno scorso, dello 0,8%, mentre per noi è aumentato del 2,32%. Tutto questo è estremamente importante perché rappresenta un’inversione di tendenza che vede riconosciuta al Molise la peculiarità delle proprie dimensione. Ciò da ragione, con l’assenso di tutti, compreso il governo, di un deficit strutturale del fondo destinato al Molise che, essendo negli

anni passati sottostimato, ha comportato difficoltà nel raggiungere l’obiettivo del pareggio di bilancio. C’è poi da rimarcare – ha concluso il presidente - l’alto valore del risultato politico raggiunto nell’impegno assunto dalla Conferenza, di elaborare, entro i prossimi 4 mesi, e quindi in tempo utile per il riparto 2012, i nuovi criteri che terranno espressamente conto delle condizioni socio-economiche e delle dimensioni demografiche di ciascuna regione”. “Si consolida così – ha sottolineato, invece, l’assessore Vi-

tagliano - nel settore importantissimo della sanità, quel criterio che abbiamo difeso strenuamente di prevedere un necessario riequilibrio nell’attribuzione delle risorse per le regioni come la nostra

che hanno grande difficoltà a raggiungere economie di scala, senza intaccare i diritti fondamentali dei cittadini. Su questo criterio abbiamo ottenuto il consenso di tutte le altre Regioni”.

Corso per funzionari afghani Michele Picciano a Roma dal ministro Franco Frattini CAMPOBASSO – Il presidente dell’associazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (Aiccre), Michele Picciano, ha incontrato a Roma il ministro agli Esteri, Franco Frattini, e il governatore della Provincia di Herat (Afghanistan), Mohammad Dawood Saba, per l’inaugurazione del corso per giovani funzionari. L’iniziativa si inserisce nel quadro dei progetti di assistenza del governo italiano a quello afgano. L’obiettivo è di formare un gruppo di 25 funzionari che saranno impegnati in un programma della durata di otto settimane, con lezioni frontali, tavole rotonde, visite di studio e culturali. Il presidente

Picciano ha espresso “viva soddisfazione per l’iniziativa”, alla quale ha partecipato con entusiasmo, portando il suo contribuito e sottolineando particolarmente “il ruolo delle giovani generazioni nel processo di potenziamento e miglioramento qualitativo del comparto pubblico”. Il progetto, partito il 19 aprile, “conferma il ruolo del nostro Paese – ha concluso il presidente dell’Aiccre – nel supporto logistico e intellettuale alle aree in via di sviluppo e specie per quella afgana, ed è anche la conferma del buon lavoro che le istituzioni locali e nazionali stanno facendo per innovare la Pubblica amministrazione”.


REGIONE Sorteggiato l’ordine di liste e candidati Ieri in tribunale estratti i nomi degli aspiranti presidenti e i rispettivi simboli così come compariranno sulle schede elettorali. Escluso dalla competizione Del Cioppo CAMPOBASSO – E’ Micaela Fanelli il primo nome a comparire sulla scheda elettorale alle prossime elezioni amministrative. Ieri in tribunale il sorteggio dei candidati presidenti e dei rispettivi simboli di partiti e movimenti che li sostengono nella corsa al vertice della Provincia di Campobasso dove si vota il 15 e 16 maggio. Dopo il sindaco di Riccia è uscito il nome di Oreste Campopiano e, a seguire, Giovancarmine Mancini, Simone Coscia, Rosario De Matteis e Pierpaolo Nagni. Doppiamente sfortunato il segretario dei dipietristi: il simbolo del suo partito, l’Idv, verrà inserito dopo quello del Guerriero sannita. Ma come si dice ‘gli ultimi saranno i primi’ e chissà che questa coincidenza non porti bene all’ex assessore della giunta D’Ascanio. Assente, per ovvie ragioni, l’outsider Domenico Del Cioppo, escluso dalla competi-

zione martedì per un insanabile vizio formale. La commissione elettorale aveva inizialmente chiesto delle integrazioni alla documentazione presentata sabato mattina da questo aspirante capo dell’esecutivo di cui nessuno aveva mai sentito parlare prima di quella memorabile giornata. I riflettori erano tutti puntati su di lui, che con una mossa a sorpresa aveva calamitato tutta l’attenzione dei media su di sé. Ma è durata poco: Del Cioppo, nonostante gli sforzi, non è riuscito a ottenere l’ok dagli uffici competenti che evidentemente devono aver riscontrato altre irregolarità. Ma in tutti i casi non si scoraggia, confermando quanto ci aveva raccontato pochissimi giorni fa: se non mi reintegrano lavorerò meglio per le prossime regionali. I futuri aspiranti governatori sono avvisati… redpol

Il Pd a big Gino: Arrenderci noi? Dal Pdl solo promesse non mantenute CAMPOBASSO – Il Pd risponde per le rime all’aut aut (“arrendetevi”) del sindaco di Campobasso, Gino Di Bartolomeo, in vista delle elezioni provinciali. “L’adunata oceanica dei tanti soggetti, che si ritrovano in liste di cui spesso ignorano anche il nome, urterà contro i cittadini molisani stanchi delle promesse di Iorio e di un Pdl che da 20 anni promette e non mantiene gli impegni. Noi vi diciamo – afferma la federazione del medio Molise – che è arrivata l’ora di passare la mano, avete fatto il vostro tempo, senza concludere nulla.

4 ANNO IV - N° 92 GIOVEDÌ 21 APRILE 2011

De Matteis – attaccano – spiegasse quali provvedimenti ha assunto per lo sviluppo regionale in 30 anni di attività politica e Iorio dica una parola chiara sul perché chiudono gli ospedali, si sopprimono le corse dei pullman e si tagliano le politiche sociali con la perdita di 1.500 posti di lavoro nella scuola solo negli ultimi anni. I giovani sono senza lavoro – concludono i democrat – le aziende sono in crisi e il commercio versa in difficoltà insieme all’agricoltura grazie alle politiche scellerate del governo Berlusconi e del Pdl di Iorio e De Matteis”.

Appuntamenti elettorali Questa mattina all’hotel San Giorgio alle ore 11 sarà presentata lalista delPartito democratico alla presenza del segretario regionale Danilo Leva. Oggi pomeriggio alle 15 e 30 la candidata presidente del centrosinistra, Micaela Fanelli, inaugurerà la sua sede elettorale a piazza Vittorio Emenuele. Sarà presentata domani alle 11 a Campobasso, in via Ferrari, la lista dei Comunisti Italiani che appoggia la candidata presidente della Provincia, Micaela Fanelli.

Il Pdl:“Il Parlamento conti più di tutti gli altri”

Processo Mediaset, il governo solleverà il conflitto di poteri

«Il Parlamento è sovrano, gerarchicamente viene prima degli altri organi costituzionali come magistratura e Consulta e presidenza della Repubblica». Dal Pdl arriva un nuovo attacco contro i giudici, ma anche contro il Capo dello Stato attraverso una proposta di legge per riformare l'articolo 1 della Costituzione.

Il primo marzo del 2010 i giudici milanesi del processo Mediaset non ritennero legittimo impedimento l'assenza del premier in udienza, nonostante quel giorno il Cavaliere fosse impegnato a presiedere a Roma il Consiglio dei ministri. Ora la presidenza del Consiglio ha intenzione di sollevare conflitto di attribuzioni dinanzi alla Corte costituzionale.


REGIONE Il terzo polo copia il centrosinistra Tra i moderati c’è chi va con De Matteis (Fli e Udc) e chi con la Fanelli (Api). Presentata la lista di Alternativ@ CAMPOBASSO – Il terzo polo non è un esperimento fallito. Ha semplicemente subito delle mutazioni che lo hanno reso quello che è oggi: un centro di centrodestra e di centrosinistra. Se Fli e l’Udc sostengono infatti il candidato Rosario De Matteis, l’Api e l’altro Udc (quello, per intendersi, di Massimiliano Scarabeo) sono con Micaela Fanelli. Sembra quasi che i moderati non abbiano voluto fare un torto al centrosinistra che, come è noto, si è frantumato in tre correnti. La responsabilità, almeno a detta della coordinatrice regionale dell’Api, Erminia Gatti, che il suo simbolo l’ha piazzato in maniera bella evidente sulla lista

di Alternativ@ presentata alla stampa ieri mattina, è imputabile a quei segretari (Quintino Pallante e Luigi Velardi) “che si sono fatti convincere, facendo sciogliere il terzo polo come neve al sole”. Insomma a Fli e all’Udc in Molise sarebbe mancato il coraggio di proporre un’alternativa credibile ai due schieramenti. Quello che la Gatti non dice è che anche lei, per non rimanere ‘a piedi’ non ha perso l’occasione di andare laddove è sempre stata: nel centrosinistra più moderato. Nel centrosinistra di Roberto Ruta. Se c’è un regista dietro Alternativ@ quello è lui. E suoi sono anche gli aspiranti

consiglieri provinciali indicati nell’elenco. Compresa la stessa Fanelli, candidata anche nel collegio di Trivento “per spirito di servizio”. Non si può negare che alla fine il “contenitore che raccoglie persone di buona volontà”, quello dalla vocazione cattolica e moderata, si sia ritagliato un suo spazio nel variegato panorama politico. Anche se le cose non sono forse andate esattamente come il fondatore Ruta sperava. Ma questo del resto “è il tempo di osare - come ha spiegato ieri davanti al teatro Savoia – e non del calcolo, perché prima di tutto viene il progetto”. AD

Coscia: Gatti campionessa di incoerenza CAMPOBASSO - E’ botta e risposta tra Erminia Gatti e Simone Coscia dopo le dichiarazioni della coordinatrice regionale dell’Api rilasciate ad un noto quotidiano locale. Il candidato presidente di Partecipazione democratica e di Sinistra molisana per i beni comuni dice: “La campagna elettorale si sa è anche un’ottima palestra di retorica e dialettica e spesso le sferzate tra concorrenti non risparmiano i colpi bassi ma la mistificazione non è ammessa in nessuna competizione, tantomeno quella politica. Innanzi tutto tengo a precisare ancora una volta che la mia candidatura è una scelta volontaria nata nel seno di un’assemblea fatta da uomini liberi, gli autoconvocati. A questo gruppo, e non ad altri, ho offerto la mia disponibilità alla candidatura, una scelta libera quindi e non cooptata dai partiti o da esponenti politici di rilievo. Erminia Gatti farebbe meglio a non lanciare dardi contro gli altri ergendosi ad emblema di coerenza. Dispiace ricordarle che in poco

più di un anno è stata capace di cambiare quattro diverse casacche. Da convinta sostenitrice dell’Italia dei Valori nel 2009 quando si presentò alle elezioni europee al fianco di Antonio Di Pietro alla costituzione di Costruire democrazia con Massimo Romano dopo solo pochi mesi. Alle elezioni comunali di Termoli del 2010 la Gatti scelse però di correre alla poltrona di sindaco con il Partito democratico. Infine l’ennesimo salto. Insoddisfatta Erminia Gatti sceglie di cambiare ancora e passa nelle file dell’Api di Francesco Rutelli. Ma, in vista delle elezioni Provinciali del 2011 tenta lo scacco del terzo polo, mossa mancata a causa della defaillance dell’Udc. E dunque la cara Erminia fa un passo indietro sulla scacchiera, abbandona la posizione terzopolista e torna ad appoggiare, con l’Api, il clan di sinistra che vede nell’Alternativ@ di Ruta una delle più palesi contraddizioni nei termini della storia politica molisana. Che dire? Buon proseguimento”

Campopiano: De Matteis non potrà governare CAMPOBASSO – Viene da quattro anni di militanza nel nuovo Psi (che si colloca nel centrodestra e fa capo a Stefano Caldoro), ma la mentalità è rimasta “libera e coerente”. Oreste Campopiano si presenta così alla corsa per la poltrona di presidente della Provincia, nella quale guiderà la lista “Regione nuova”. Poche parole, chiare, ma allo stesso tempo taglienti: “Quello che è accaduto è sotto gli occhi di tutti: sono stati smantellati i servizi essenziali per i cittadini, senza proporre un modello presente e, tantomeno, futuro. La sanità è diventata costosa e inefficiente con meno possibilità di accesso per gli utenti. A Termoli, per una mammografia, si dovrà attendere il 2012. I tagli al trasporto pubblico hanno penalizzato le fasce deboli, le quali sono vittime di un sistema autoreferenziale e spendaccione”. Campopiano ne ha anche per l’attuale quadro politico molisano: “Il centrosinistra, così, non può andare avanti, mentre il centrodestra è pernicioso a causa di quelli che vogliono solo occupare le istituzioni. Ne sono un esempio i modelli di Termoli e Campobasso”. Per l’avvocato termolese, l’armata (definita “Brancaleone” da un suo candidato che ha anche paragonato il centrosinistra all’Arca di Noè) formata dalle 14 liste che sostengono De Matteis, “è un elemento di debolezza che gli impedirà di governare e poi, lo stesso candidato, dovrà spiegare come si pone con l’Mpa che in Parlamento si colloca fra quelli che hanno negato la fiducia al governo”. Sul terzo polo, infatti, di cui avrebbe potuto fare insospettatamente parte, Campopiano è altrettanto perentorio: “Loro hanno tradito le ragioni per cui sono nati, a partire da Fli che ha ‘tradito’ quanto detto da Bocchino a Campobasso. L’Api si è dimostrata troppo debole, l’Udc si è seduta al banchetto

Il leader di Regione nuova: troppe liste un elemento di debolezza La nostra mentalità è libera e coerente con la classe dirigente e se ne sta lì, comoda; invece, all’Udeur e a Vincenzo Niro, devo riconoscere correttezza e onestà intellettuale. Di qui, la decisione di correre da soli con la nostra libertà etica e culturale”. E allora, come sarà la Provincia che immagina Campopiano? “Palazzo Magno deve andare oltre il sistema molisano e inserirsi in un contesto globale, rendendosi conto che con 84 comuni e con la riforma federalista, è difficile drenare risorse per i servizi essenziali ai cittadini. La Provincia deve svolgere un ruolo di raccordo con gli altri enti locali che soffrono questa situazione allo stesso modo”. Il leader di Regione nuova, infine, “anticipa” alcune cifre del voto di maggio: “Secondo alcune stime, il 37% degli elettori non andrà a votare. Ed è qui che possiamo attingere consenso”. La battaglia è appena iniziata. Adimo


CAMPOBASSO Altro crash sulla Ss17: cresce la paura Nella serata di martedì incidente al bivio di Guardiaregia, due i feriti Non c’è tregua sulla statale 17. Nella serata di martedì, infatti, l’ennesimo incidente stradale avvenuto sull’arteria ha visto coinvolte due persone, entrambe ferite in modo non grave dopo il sinistro. Per cause ancora in via d’accertamento, le loro vetture sono entrate in collisione all’altezza del bivio per Guardiaregia poco dopo le 20. Sebbene l’impatto sia stato abbastanza violento, il bollettino medico ha fugato ogni preoccupazione: solo per una delle due sventurate protagoniste si è reso necessario il trasferimento all’ospedale ‘Cardarelli’ per le cure del caso, mentre l’altra è stata medicata a bordo dell’ambulanza intervenuta

immediatamente sul luogo del incidente. Il traffico ha subito notevoli rallentamenti prima di riprendere il proprio corso, sulle cause del ‘crash’ indagano adesso le autorità. Ma la preoccupazione continua a serpeggiare tra gli automobilisti quotidianamente impegnati sul tratto in questione, divenuto ormai teatro di innumerevoli schianti: l’ultimo, in ordine di tempo, era avvenuto proprio domenica scorsa. In quell’occasione un tamponamento, verificatosi nei pressi del bivio per Bojano, aveva ferito tre conducenti, due dei quali trasportati presso il nosocomio di Campobasso per i necessari accertamenti.

Capriolo investito a Tappino, interviene il Corpo forestale Una carcassa di capriolo sul ciglio della strada. Questa la triste immagine che si sono trovati di fronte ieri mattina gli automobilisti di passaggio sulla strada di ‘Tappino’. Probabilmente a causare la morte del povero capriolo, un maschio di 2 o 3 anni, un incidente stradale. Dopo essersi smarrito nei boschi si è ritrovato a calpestare l’asfalto: impreparato ad affrontare i pericoli della strada, l’animale è stato travolto dalle auto in corsa. E per lui non c’è stato nulla da fare. La segnalazione dei conducenti impegnati sull’arteria, ha fatto scattare l’intervento degli uomini del Comando provinciale del Corpo forestale dello Stato, che hanno rimosso l’esemplare deceduto, mettendolo a disposizione del servizio veterinario per una verifica sanitaria. La velocità ha sempre le sue vittime, ed oggi è toccata a lui.

Radioterapia, buone notizie dai ricercatori dell’università Cattolica

Confortanti novità dal settore di ricerca medica locale. I ricercatori dell’Università Cattolica di Campobasso, in collaborazione con i colleghi urologi dell’ospedale ‘Cardarelli’, hanno iniziato uno studio clinico per migliorare le condizione dei pazienti affetti da tumore alla prostata sottoposti ad intervento chirurgico. I risultati sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista internazionale ‘Urologic Oncology’. La novità di questi studi è rappresentata dall’introduzione della radioterapia ad intensità modulata: a differenza delle tecniche utilizzate a livello nazionale,infatti, i pazienti

Guida con la patente sospesa, scatta la denuncia

Si era messo tranquillamente alla guida della propria auto pur avendo la patente sospesa. E’accaduto a Colletorto, dove i carabinieri hanno sorpreso il pregiudicato 38enne M.F. nell’ambito ad un’operazione di controllo: gli ulteriori approfondimenti condotti dalle autorità hanno permesso di appurare che l’uomo viaggiava senza documento di guida, in seguito alla revoca avvenuta nel 2009. Per lui, ovviamente, è scatta la denuncia.

curati con questo innovativo sistema non hanno registrato peggioramenti degli effetti collaterali. Un risultato impreziosito dalla riduzione del rischio di ripresa della malattia.

7 ANNO IV - N° 92 GIOVEDÌ 21 APRILE 2011


CAMPOBASSO Ignoti malfattori sono entrati nell’abitazione del primo cittadino di San Massimo ma subito è stato lanciato l’allarme

Rubano nella casa del sindaco, carabinieri sulle tracce dei malviventi SAN MASSIMO - A tutto campo i controlli delle forze dell’ordine molisane per individuare gli ignoti malfattori che, ieri notte, sono riusciti a penetrare nell’abitazione del sindaco di San Massimo, in località Cerreto, portando via oggetti preziosi e soprattutto l’automobile del primo cittadino: una Audi Q5. Poi la fuga e l’allarme lanciato ai carabinieri della Compagnia di Bojano. Poco

dopo, sulla statale 17, in prossimità di Isernia, il rinvenimento, da parte dei poliziotti pentri della macchina rubata al sindaco, mentre, nel contempo, i militari matesini hanno recuperato, nei pressi della località in cui era stato commesso il furto, una Alfa 146, successivamente appurato che era stata asportata a Petruro Irpino (nell’avellinese) lo scorso 16 aprile ed usata dai malviventi per rag-

Rubò prosciutto, 60enne condannata Quattro mesi di reclusione ed una multa di 200 euro è la pena inflitta ad una 60enne di Campobasso resasi responsabile del furto di due tranci di prosciutto. Ieri, nel tribunale del capoluogo, il patteggiamento. La donna fu colta in flagranza di reato all’interno di un supermercato della città lo scorso 30 dicembre. Riconosciuta l’attenuante della lieve entità del fatto, equivalente all’aggravante del furto con destrezza, e con la riduzione di 1/3 della pena in virtù del rito prescelto, dunque, per la sessantenne, assistita dall’avvocato Giuseppe Fazio, inflitti quattro mesi anziché sei.

giungere San Massimo. Entrambi i mezzi sono stati così restituiti ai legittimi proprietari. Intanto, sempre nella notte di ieri, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bojano hanno denunciato per rifiuto di sottoporsi al test etilometrico un cittadino marocchino 29enne residente a San Giuliano del Sannio, R.A. L’uomo, con-

trollato mentre si trovava alla guida di una autovettura nel centro matesino, si non ha accettato il controllo. Ed ancora. A Colletorto i militari della locale Stazione hanno denunciato per guida senza patente perché sospesa un 38enne pregiudicato del luogo, F.M, il quale è stato sorpreso alla guida di una Rover 200 sprovvisto di patente di guida perché revocatagli nel 2009.

Rifiuti illeciti, denunciato un 71enne Aveva accumulato su un terreno di sua proprietà del materiale edile di risulta senza autorizzazione e per questo, i carabinieri della Stazione di Trivento hanno denunciato per attività di gestione di rifiuti non autorizzata un imprenditore 71enne del luogo. A Campobasso, invece, gli uomini del Nu-

cleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica un operaio 26enne residente a Limosano, risultato positivo al controllo etilometrico con tasso di 1,70 gr/lt mentre si trovava alla guida di una Fiat Panda non di sua proprietà. La patente di guida gli è stata ritirata.

Celebrazioni anche a Sepino per il 25 Aprile Non una ricorrenza qualsiasi. Il 25 aprile rappresenta il battesimo della libertà democratica e repubblicana nazionale, l’emblema della sconfitta del fascismo e di quella rinascita sancita dal sacrificio dei partigiani - come Jaime Pintor, Giuseppe Barbato e Mario Brusa Romagnoli - che diedero la propria vita per riscattare l’onore dell’Italia. Una data che verrà ricordata dall’Anpi anche in Molise con una serie di celebrazioni ed iniziative, quali l’omaggio a Mario Brusa Romagnoli, cui parteciperà anche il circolo Pd di Sepino.


SPETTACOLI Domani tornano i Nobraino in un set acustico

Waines, il rock è servito Stasera la band palermitana live ad Isernia nell’ambito del nuovo tour

“Maggio dei libri 2011”

ISERNIA - Prosegue con costanza, la serie di live alla birreria Holzhaus ad Isernia. Anche se ormai ci stiamo avvicinando alla stagione calda, il Casostanzino ent. continua a proporre musica dal vivo al bavarese divenato ormai un punto di riferimento per chi segua i live e le proposte musicali in genere. Ed in questo periodo in cui si è alla ricerca di eventi live, ma in modo informale, senza la costrizione del luogo e del biglietto, l’Holzhaus si è ritagliato una fetta di mercato nella notte. Doppio appuntamento per la settimana di Pasqua. Questa sera il concerto del trio palermitano dei Waines. Giunti al terzo disco, “Sto” è uscito il 15 aprile, sono in tour promozionale per lo stivale. Sul palco saliranno Fabio Rizzo, Roberto Cammarata e Ferdinando Piccoli. Domani invece, tornano i Nobraino, ma non con la formazione completa, bensì in duo e sarà un set acustico. Come sempre ingresso libero, start 22,30.

Appuntamenti CAMPOBASSO - Al Move club di via Garibaldi, un cartellone per le feste di Pasqua con più eventi. Stasera serata dance con i dj Gianluca De Tiberis, Christian Mantini e Antonio Martino. Sabato 23 il live di Good Fellas (gangster of swing), a seguire djset di Soul food community. Domenica 24 il concerto di Ciao Rino, la tribute band di Rino Gaetano. Dalle 22.00 euro 12,00.

10 ANNO IV - N° 92 GIOVEDÌ 21 APRILE 2011

FLASH ISERNIA - Domenica di Pasqua al discobar La Strada con il veglione pasquale. BOJANO - Il 24 aprile al wine bar Vicolo stretto, live di Eridadadà. ISERNIA - Domenica live de i Cosi alla birreria Holzhaus.

CAMPOBASSO - Anche la Biblioteca Provinciale Albino di Campobasso aderisce alla Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore con “Il Maggio dei Libri 2011”, una campagna nazionale di promozione della lettura che partirà il 23 aprile. La campagna, attraverso il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, vuole favorire e stimolare l’abitudine alla lettura, considerata elemento chiave della crescita personale, culturale e sociale. Tutte le iniziative in programma avranno l’obiettivo di sottolineare il valore sociale del libro, di portarlo tra la gente per distribuirlo, per farlo conoscere, per esaltarne tutte le potenzialità, perché venga identificato nell’immaginario collettivo come un autentico compagno di vita. In particolare la biblioteca Albino ha ideato una brochure dal titolo “Il Libro. Cosa è, come nasce, cosa rappresenta”. Un breve excursus che va dai caratteri mobili di Gutenberg fino a scoprire come nasce un’opera: dall’ideazione alla sua realizzazione materiale.

Festival AGNONE - Agnone Music Festival: novità e premi per il contest dedicato alle band emergenti che si esibiranno dalle 17.30 del 30 aprile fino a notte sul palco agnonese, e che saranno giudicate da una giuria di qualità.

Bella, brava e sexy la Crescentini

Waters anticipa i live di Milano

E' al cinema con "Boris - Il film", ma soprattutto è una delle attrici più apprezzate della "new generation" italiana. Carolina Crescentini si offre all'obiettivo di "Maxim" di questo mese mettendo in mostra le sue due anime, quella sensuale e quella molto "rock'n'roll". E non prendetela mai in giro... "Sono tanto ironica quanto stronza” afferma.

A causa di conflittualità di date dettate dall’opportunità di filmare "The wall" in Grecia nei primi giorni di luglio, il management di Roger Waters ha comunicato la necessita di spostare al 3 e 4 Luglio i concerti di Milano originariamente previsti per i giorni 6 e 7 dello stesso mese: Gli ordini di posto e la data rimarranno i medesimi.


ANNO IV - N° 92 - GIOVEDÌ 21 APRILE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO A ULISSE DI GIACOMO

IL CITTADINO C’E’ O CI FA?

Nonostante i suoi mille impegni romani, in qualità di coordinatore regionale del Pdl, il senatore Ulisse Di Giacomo non si lascia sfuggire nulla di quanto accade, a livello politico e non, nel suo Molise. Questa volta è stato il turno di Nunzia Zarlenga. Il senatore su internet ha lanciato un messaggio ironico alla coordinatrice del gruppo civico “Il cittadino c’è”, nato per difendere le sorti dell’ospedale San Francesco Caracciolo di Agnone. Dopo aver inviato la sua scheda elettorale al presidente Napolitano per protestare contro i politici locali, ora che fa? Semplice: si butta in politica. “Forse per candidarsi - ha detto Di Giacomo avrà dovuto presentare la copia del suo certificato elettorale”.

IL TAPIRO DEL GIORNO A NUNZIA ZARLENGA

Ma non era lei la paladina della giustizia che non sopportava i politici, rei di aver provocato la fine dell’ospedale di Agnone? Sì, non si tratta di un caso di omonimia, è proprio lei una delle candidate nella lista civica “Nuovo Sogno Agnonese”. La coordinatrice del movimento civico “Il cittadino c’è” non ha saputo resistere alla ribalta politica. E così alla prima “tentazione” ha ceduto. Un entrata in scena alle prossime elezioni comunali di Agnone che non è piaciuta a molti. Soprattutto a coloro che già in passato avevano etichettato questi movimenti civici come uno strumento per arrivare ad una candidatura. Ma probabilmente quelli che hanno affermato queste cose sono solo delle malelingue...

CRONACA

COMUNE

GIUDIZIARIA

Chiamata dall’Asrem di Isernia per un controllo Ma è morta da tre anni

Stazione Le minoranze tuonano: Bisogna acquistare l’area

Accusato di truffa alle Rc Auto Venafrano davanti al gup

A PAG. 15

A PAG. 14

A PAG. 15

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Il consigliere Tedeschi: Necessario promuovere un concorso di idee internazionale

Stazione, per l’opposizione bisogna acquistare l’area Conferenza stampa delle minoranze: “E’ in ballo il futuro della città” Non è più il momento di tergiversare, bisogna acquistare l’area retrostante la stazione. E’ questo l’appello che lanciano i rappresentanti delle opposizioni comunali al sindaco Melogli e alla sua giunta fatto durante una conferenza stampa, tenutasi ieri mattina in piazza Santa Brigida, nei pressi del sottopasso ferroviario. A tenere banco ad Isernia, dunque, è ancora la riqualificazione dell’area stazione, ovvero quella zona retrostante corso Garibaldi messo in vendita da Ferrovie dello Stato e oggetto di una convenzione tra la stessa società e il comune. Circa 14mila metri quadri di terreno da destinare a parco verde più l’officina della cultura in cambio di concessioni

ISERNIA – Molto animata è stata la discussione, nell’ultimo Consiglio comunale, sulla richiesta di finanziamento per la realizzazione di un polo scolastico in località Pietradonata, in agro di Sant’Agapito. L’assessore ai lavori pubblici, Rosa Iorio, ha ribadito quanto già comunicato all’assemblea in altre occasioni, confermando che si tratta d’un intervento di edilizia scolastica sicura, rientrante fra i progetti del Pisu (extra Pisu). Un edificio antisismico che servirà, oltre a Sant’Agapito, anche Isernia, Longano e Castelpizzuto. L’assessore ha inoltre chiarito che la sua costruzione non pregiudicherà l’esistenza del circolo didattico della San Pietro Celestino. Critiche alla realizzazione del polo di Pietradonata sono venute dalle opposizioni. Il consigliere Maria Teresa D’Achille ha letto una lettera inviata all’amministrazione comunale da alcuni genitori di alunni della San Pietro Celestino, preoccupati di dover trasferire i propri figli in una scuola fuori che sorgerà nel Comune di Sant’Agapito. Altre critiche sono state mosse dai consiglieri Veneziale, Sposato, Angelaccio, Tedeschi e D’Ambrosio. Però, non solo fra i banchi della opposizione si sono riscontrate voci di dissenso. Infatti, l’argomento è stato alla fine approvato ma col voto contrario della minoranza e di alcuni esponenti della coalizione di maggioranza. Subito dopo, l’assessore all’urbanistica Celestino Voria ha illustrato il successivo punto all’ordine del giorno, vale a dire quello riguardante il problema della deliberazione del Commissario ad acta relativa ad alcune particelle di terreno in località San Leucio facenti capo a più proprietari, nell’ambito minimo d’un intervento da sottoporre a successivo piano attuativo. Dopo un lungo dibattito, con ripetuti interventi che hanno inteso sviscerare tutte le questioni tecniche e amministrative del caso, il Consiglio ha infine approvato l’argomento.

Polo scolastico a S.Agapito Maggioranza divisa

14 ANNO IV - N° 92 GIOVEDÌ 21 APRILE 2011

edilizie per realizzare tre palazzi. Ma anche sui terreni dove dovrebbero sorgere le palazzine il Comune ha il diritto di prelazione “Nonostante l’accordo – fanno sapere i consiglieri di minoranza – si è comunque proceduto alla pubblicazione del bando di gara. Bando al quale però non ha risposto nessuno. Questo significa –hanno continuato – che è arrivato il momento di acquistare l’area prima che finisca in mano agli speculatori edilizi. Anche perché al momento la convenzione approvata dal Consiglio comunale ancora non è stata firmata da Fs”. I circa tre milioni di euro necessari, secondo Marcello Veneziale, potrebbero essere reperiti grazie

all’avanzo di amministrazione e inserendo un milione di euro di spese nel prossimo bilancio economico. Di diverse vedute, invece, il sindaco Melogli che non vorrebbe pagare un’area che potrebbe ottenere gratis. O qualora dovessero arrivare delle offerte vorrebbe chiedere dei finanziamenti alla Regione. Ma le opposizioni, insieme ad un gruppo di cittadini che hanno presentato ricorso al Capo dello Stato, non ci stanno. Secondo loro si corre il serio rischio di vedere cementificata l’intera area. Il consigliere Cosmo Tedeschi, inoltre, propone all’amministrazione l’attivazione di un concorso di idee per gestire al meglio, a livello urbanistico la zona centrale della città.

Pesche, c’è un nuovo dottore in Legge Luis Amerigo Silvius Castellucci, neo “Sacerdote della Giustizia”, si è brillantemente laureato in giurisprudenza presso l’Università di Roma “La Sapienza” discutendo una tesi che ha affrontato, da una prospettiva assolutamente inedita, il problema della libertà religiosa, con l’intento di proporre una nuova visione dell’idea di laicità dello Stato. Per gli amici è

un 110 e lode che ha avuto il coraggio di contraddire il proprio relatore, nonché luminare della materia, in un momento decisivo come la seduta di laurea meritandosi il prestigioso, quanto eccezionale, riconoscimento del Bacio Accademico. Orgogliosi di te e del tuo anticonformismo. I compagni del Vallone di Pesche.

Ritorna l’appuntamento con gli “Incappucciati”

Rocchetta, mostra sull’unità d’Italia

ISERNIA – Si svolgerà domani a partire dalle ore 20:15 l’annuale appuntamento della processione del Cristo Morto. Il corteo religioso partirà dalla Chiesa di Santa Chiara e percorrerà le principali strade del capoluogo pentro. Per esigenze di viabilità, il comando della polizia municipale predisporrà temporanei divieti alla circolazione.

ROCCHETTA A VOLTURNO - Il prossimo 25 aprile alle ore 16:30 verrà inaugurata la mostra dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Mostra che sarà ospitata presso il museo civico cittadino. Progetto ideato da Michele Peri e possibile grazie al patrocinido del Comune dell’Alto Volturno. Ci saranno opere di 150 artisti differenti.


ISERNIA Chiamata per un check up ma è morta da 3 anni L’Asrem voleva controllare se realmente era disabile ISERNIA – L’Asrem le invia una lettera per chiederle di presentarsi ad una vista di controllo, ma lei è morta da quasi tre anni. E’ questa l’incredibile storia che vede protagonista, suo malgrado, la suocera deceduta di Augusto Sole, un nostro appassionato lettore. La madre di sua moglie, circa tre anni fa aveva ottenuto l’accompagnamento in seguito ad una grave malattia. Ma dopo qualche mese la signora non ce l’ha fatta. “Il giorno dopo il suo funerale – ha spiegato il signor Sole – come da prassi ho riLa lettera consegnato presso l’Asrem il libretto sanitario di mia suocera con allegato anche il certificato di morte. Ma incredibilmente un paio di giorni fa è arrivata una comunicazione dall’Azienda Sanitaria. “Mio suocero – ha continuato il racconto il nostro lettore – è rimasto sbalordito quando ha letto il contenuto della raccomandata. L’Asrem, per conto dell’Ufficio Invalidi Civili dell’Inps invitava mia suocera deceduta a presentarsi

presso l’ambulatorio dell’Azienda per essere sottoposta ad una visita medica dalla Commissione Sanitaria”. Nella lettera, inoltre, veniva specificato che qualora la signora fosse impossibilitata a muoversi si poteva richiedere la visita domiciliare. “ Si è trattato ovviamente di un errore – ha spiegato il signor Sole – visto che mia suocera è morta da poco meno di tre anni. Ma la cosa spiacevole è che mio suocero, quando ha aperto la lettera, non ha retto all’emozione ed è scoppiato in lacrime”. Al di là dell’aspetto emotivo, il signor Sole ha posto l’accento anche su quello economico. “Come hanno sbagliato ad inviare la lettera a mia suocera, chissà quante altre volte avranno sbagliato, tutte spese inutili per l’Asrem. Da campano trapiantato in Molise – ha concluso – sono cose che non condivido e che non riesco a capire come possano accadere. Anche perché anche io in prima persona sono stato vittima di episodi spiacevoli in campo sanitario”.

Truffa Rc Auto Venafrano dal gup POTENZA - Intestavano le assicurazioni a una concessionaria d’auto di Venafro per ottenere polizze più vantaggiose. Davanti ai giudici di Potenza, in Basilicata, dovranno rispondere di truffa circa duecento indagati, la maggior parte dei quali con residenza in Campania. La decisione sull’eventuale rinvio a giudizio è però slittata: il gup Luigi Spina ha rinviato l’udienza preliminare. Era la prima delle udienze previste. Secondo l’accusa i principali autori della truffa consistente nel mentire sulla proprietà dei veicoli - sarebbero Carmine Vito Brigante, agente di una compagnia assicurativa di Lagonegro, e Giuseppe Esposito, amministratore di una concessionaria d’auto con sede a Venafro. Ma in questo procedimento sono coinvolte anche altre agenzie assicurative e concessionarie. I fatti contestati risalgono al 2006. Stando all’accusa, gli ideatori del presunto raggiro taroccavano i documenti. Nel capo d’imputazione si legge di false attestazioni di proprietà del veicolo: veniva indicato come intestatario la società venafrana. Lo stesso si faceva con una società in Basilicata. Con le residenze in Molise e in Lucania si potevano ottenere polizze assicurative vantaggiose: in queste due regioni, infatti, le tariffe sono molto più basse rispetto alla Campania. Da questa regione, secondo il pm Marotta, provengono la maggior parte delle persone che si sono prestate o comunque hanno beneficiato di questa truffa.

Abuso d’ufficio Slitta il processo a Di Lonardo ISERNIA – Rinviato al primo giugno il processo a carico di Agapito Di Lonardo, dirigente del Settore lavori pubblici del Comune di Isernia. L’udienza è stata aggiornata per impedimento della Procura generale di Campobasso, che ne aveva chiesto il rinvio a giudizio. Il dirigente è accusato di abuso d’ufficio. L’inchiesta è partita in seguito alle segnalazioni di Roberto Buccini. Diversi gli episodi contestati, inerenti alcune opere pubbliche appaltate dal Comune di Isernia negli anni 2005 e 2006. Ossia: realizzazione della passerella pedonale nella zona Ponte San Leonardo, lavori di completamento della viabilità in località Santo Spirito, appalto relativo alla realizzazione della Casa dello Studente nell’ex mattatoio comunale in via Sant’Ippolito, lavori di realizzazione della strada di collegamento tra il quartiere San Leucio con la Statale 17, mediante sottopasso ferroviario.

Lodigiani, indagato e assolto 63 volte ISERNIA – Aveva avuto noie giudiziarie anche a Isernia Vincenzo Lodigiani. Per Il Giornale nessun dubbio: è un uomo da guinness dei primati. È stato coinvolto in 63 inchieste, ma non è stato mai condannato. Una di queste inchieste fu portata avanti dalla Procura di Isernia, in seguito ai lavori post terremoto del 1984. Il quotidiano milanese dice che il costruttore, dopo 13 anni passati nei vari tribunali ha dovuto vendere la sua impresa, una delle più importanti d’Italia. “All'inizio degli anni ’90, alla vigilia di Mani pulite – scrive il giornale.it - la Lodigiani aveva centinaia di dipendenti e fatturava mille miliardi di lire all'anno. D'improvviso, il terremoto. Procure di tutta Italia aprirono fascicoli a carico dell'impresa.Tangenti, appalti truccati, corruzione, finanziamenti illeciti. Sessantatre fascicoli. Una pioggia di ordini d'arresto per Lodigiani, un cupo giro d'Italia da un penitenziario all'altro. In totale sei mesi agli arresti, tra carcere e domiciliari. Tredici anni di calvario giudiziario”. Archiviazioni (molte delle quali decretate dagli stessi pubblici ministeri), assoluzioni, rare prescrizioni; anzi, in numerosi casi è emerso che la società era in realtà parte lesa e da accusata si trasformò in parte civile.“Si accanirono – scrive ancora Il Giornale - procure di tutta Italia, da Roma a Milano, da Reggio Calabria a Trento, da Sondrio a Cosenza, e ancora Caltanissetta, Grosseto, Messina, Isernia,Torino, Palermo, Firenze. Misero sotto inchiesta perfino lavori fatti in Somalia o Tanzania, grandi opere bandite all'estero, aggiudicate da commissioni estere, realizzate lontano dal nostro Paese”. Al temrine di questo calvario, Lodigianio parla dei suoi rapporti con i magistrati. Compreso Di Pietro, tra i “padri” di Mani Pulite: “Molti magistrati si sono comportanti con me in maniera corretta, compreso Di Pietro. Cercavano di capire come sono andate davvero le cose. Ad alcuni invece non interessava capire, ma colpire”.

Montaquila, approvato il piano silvo-pastorale

L’Isernia- Sora riparte da Scapoli

MONTAQUILA - Nel Consiglio comunale presieduto dal sindaco Franco Rossi è stato approvato il piano di assestamento dei beni silvo-pastorali. Un piano che servirà per quantificare il patrimonio boschivo del comune di Montaquila e verrà inviato alla Regione Molise. Il tutto sarà utile anche per rimpinguare anche le casse comunali.

SCAPOLI - Il sindaco Renato Sparacino e il consigliere provinciale Antonio Tedeschi, hanno convocato una conferenza stampa in programma venerdì 22 aprile alle ore 11, presso la sala gialla della Provincia di Isernia. L’incontro sarà finalizzato all’inserimento del nuovo piano dell’Isernia-Atina-Sora che non vede concluso ancora il suo iter.

15 ANNO IV - N° 92 GIOVEDÌ 21 APRILE 2011


ISERNIA AGNONE – Una campagna mediatica contro il gruppo civico “Il Cittadino c’è” nato in difesa dell’ospedale San Francesco Caracciolo e contro la sua coordinatrice Nunzia Zarlenga, candidato alle prossime elezioni comunali nella lista “Nuovo Sogno Agnonese”. E’ questo quanto si legge in un comunicato pubblicato su internet dallo stesso movimento civico agnonese. Per la Zarlenga più di qualcuno, per “esigenze elettorali”, avrebbe sostenuto la tesi che il Comitato abbia raccolto nei mesi scorsi le schede elettorali per il non voto. La coordinatrice, inoltre, si è detta pronta ad agire per vie legali se dovesse continuare questa campagna mediatica. Il movimento, infatti, afferma che la riconsegna delle schede effettuata nei mesi scorsi per protestare contro il ridimensionamento del Caracciolo, non ha mai rappresentato un atto di rinuncia al voto. “Sul manifesto divulgativo ed illustrativo dell’iniziativa era presente la frase “…questo gesto non è un rifiuto al voto,anima della democrazia e della speranza di cambiare il nostro futuro…”, si legge nella nota del Comitato. Resta il fatto che la candidatura della Zarlenga ha diviso la popolazione agnonese. In molti, infatti, non avrebbero gradito l’entrata in scena (tra l’altro an-

Di Giacomo:viva la coerenza di Nunzia Zarlenga Il senatore: ora si candida, ma non aveva riconsegnato la tessera elettorale? nunciata da noi già la scorsa estate, molto tempo prima che cadesse l’amministrazione De Vita) della coordinatrice del movimento. Il loro, senza dubbio, non era un atto contro il voto ma è quantomeno strano che chi due mesi prima riconsegna la propria tessera elettorale, come segno di protesta contro la classe politica molisana, diventi uno dei protagonisti della campagna elettorale in vista delle Comunali di Agnone. In molti probabilmente avranno pensato che chi “strumentalizzava” questi movimenti, affermando che si trattasse soltanto di propaganda politica, poi in realtà non erano andati così lontani dalla realtà. A rincarare la dosa contro la

Conca Casale Di Muccio: la nostra non è una lista di soli militari

16 ANNO IV - N° 92 GIOVEDÌ 21 APRILE 2011

Zarlenga ci ha pensato il senatore e coordinatore regionale del Pdl, Ulisse Di Giacomo che sulla sua pagina del social network Facebook scrive: “... e come era prevedibile ci ritroviamo Nunziatina candidata ad Agnone, naturalmente nella lista di sinistra. Peccato che non possa votarsi, dal momento che ha restituito il certificato elettorale. Avrà fatto una copia....”. Una frase ironica quella del senatore, ma che, come sempre, descrive a pieno la sensazione di molti agnonesi, ed in particolare di molti elettori del centrodestra. Per Di Giacomo, insomma, la Zarlenga avrebbe ceduto a quel “male” che fino a poco tempo fa ripudiava: la politica.

Ulisse Di Giacomo

Nunzia Zarlenga

Venafro, memorial “Per non dimenticare”

CONCA CASALE - Il candidato sindaco Fabio Di Muccio e i candidati alla carica di consiglieri comunali della lista elettorale “ L’Altra Conca Casale”, desiderano rendere chiara la loro posizione: “ la nostra lista, dichiara il candidato Fabio Di Muccio, è composta da cittadini italiani che godono di pieni diritti politici e civili, diritti che, come afferma la nostra costituzione, valgono su tutto il territorio nazionale. La nostra lista è una lista giovane, non formata prettamente da militari come dichiarato nei giorni precedenti da articoli pubblicati ma, anche da madri, padri e studenti legati da una comune passione politica e non da interessi personali. Proprio per questo è una lista di non residenti. “L’Altra Conca Casale” ha proposto un vasto programma amministrativo e lascerà agli elettori l’opportunità di scegliere il futuro del proprio paese”.

L’Istituto Statale “Antonio Giordano”, in collaborazione con il Comune di Venafro, Figc Molise, società sportiva Us Venafro organizza per mercoledì 20 aprile 2011, l’ottva edizione del memorial “Per non dimenticare”. Iniziativa fortemente voluta dal corpo docente, personale Ata e studenti dell’ISISS “Giordano”. Si rinnova dunque una bella iniziativa per ricordare i docenti e gli alunni scomparsi prematuramente che hanno lasciato un vuoto incolmabile. L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle manifestazioni organizzate per ricordare i 150 anni dall’Unità d’Italia. Il dirigente scolastico Franco Capone coglie l’occasione per ringraziare il Vescovo della Diocesi di Isernia-Venafro monsignor Salvatore

Visco che ha accolto l’invito e presenzierà la celebrazione eucaristica presso la Cattedrale di Venafro.

Ribalta nazionale per Germano Labbate

Via Crucis, boom di figuranti

AGNONE – Grande successo per Germano Labbate, pasticciere agnonese. Quest’ultimoha conquistato la riblata nazionale. L’agnonese è finito sul giornale nazionale “Dipiù TV “ per aver riprodotto in segno di protesta la tavola Osca conservata a Londra, in quanto si auspica che la tavola torni nel suo paese di origine.

AGNONE - Torna uno dei tradizionali appuntamenti della settimana santa, volto ad avvicinare i cittadini alla Chiesa coinvolgendo soprattutto i giovani. Sabato si rinnova l’appuntamento con la via crucis. Quest’anno prenderanno parte all’evento, che partirà da piazza Plebiscito alle ore 18, oltre duecento figuranti.


TERMOLI Il commissario Damanaki ringrazia gli operatori del settore per i suggerimenti

Riforma comune della pesca La Ue apre alle associazioni Maria Damanaki, membro della Commissione Europea, ha scritto una lettera con la quale ringrazia anche i rappresentanti del settore pesca drll'Italia, per il documento che ha ricevuto nel quale si esprimono le richieste principali del settore della pesca e dell’acquacoltura presentate da Europêche sulla riforma della Politica Comune della Pesca. Damanaki fa presente che si è sulla stessa lunghezza d'onda su una serie di tematiche, condividendo gli stessi obiettivi per la riforma: la combinazione di condizioni ambientali, economiche e sociali per raggiungere una sostenibilità che assicuri lo sfruttamento delle risorse in

maniera sostenibile e un’attività di pesca e acquacoltura all’altezza di un’industria competitiva e robusta. “Ho preso nota delle Vostre opinioni sul coinvolgimento degli attori del settore – scrive Damanaki – e sono molto favorevole al coinvolgimento degli operatori nei processi politici e anche nell’attuazione della nostra futura politica. In alcuni Stati Membri l’industria della pesca è, per esempio, già parte della gestione degli stock ittici e non vedo perché non si possa fare lo stesso in tutta Europa”. Poi non nasconde la possibilità di estendere il ruolo dei Consigli Consultivi Regionali nel processo di costruzione

politica, sia nella fase preparatoria che in quella attuativa. Cosa che deve andare di pari passo con la garanzia del più ampio coinvolgimento possibile di tutte le parti interessate in maniera efficace, permettendo un’ampia e giusta rappresentanza basata sugli interessi espressi. “Credo – ha scritto - che la riforma ci dia l’opportunità per rafforzare sia il coinvolgimento degli stakeholder sia la responsabilità dell’industria quando si tratta di applicare e conformarsi alla politica”. Anche sulla riforma della politica di mercato come elemento centrale la rappresentante della Commissione Europea risponde che: “Ci

siamo prefissi lo stesso obiettivo, poiché vogliamo assolutamente rafforzare la posizione dei produttori sul mercato e vogliamo dare ai consumatori le informazioni di cui necessitano per fare una scelta consapevole sui prodotti che acquistano, conoscendo anche gli aspetti benefici del pesce per la nostra salute. Dobbiamo inoltre promuovere delle campagne di marketing per il pesce meno conosciuto che dovrebbero avere un impatto positivo sia per i produttori che per i consumatori”.

Ponte pasquale, pronto il piano Provincia, appaltati i lavori i lavori sulla Sp 163 a Palata dei controlli delle forze dell’ordine

ACQUAVIVA COLLECROCE – La Provincia di Campobasso ha aggiudicati i lavori sulla strada provinciale 163 tra il bivio di Acquaviva Collecroce e Santa Giusta in

agro di Palata. La gara è stata espletata ieri mattina per un importo complessivo di 201.250 euro. I lavori si rendono necessari dopo il cedimento del rilevato della strada di una variante precedentemente realizzata in un’area nella quale si sono verificati fenomeni di dissesto idrogeologico. Il progetto prevede il consolidamento dell’area del rilevato mediante bonifica del sito interessato dal fenomeno franoso e una paratia di pali da realizzare a valle per la stabilizzazione in sicurezza del corpo stradale. Gli interventi inizieranno subito dopo le festività pasquali e avranno una durata massima di 120 giorni.

Ricordo del generale Manes a 55 anni della nascita Le gesta del soldato arbëresh per l’Italia di oggi di Tiberio Occhionero Nato a Montecilfone il 21 aprile 1906, Giorgio Manes viene nominato Ufficiale di Complemento il 27 aprile 1924. Ammesso successivamente all'Accademia Militare di Modena, viene promosso Tenente in S.P.E. il primo settembre 1927. Passato all’Arma dei Carabinieri il 17 aprile 1930, regge il Comando delle Tenenze di Varese, Lussino, Adi Ugrì (Eritrea), Massaua (Africa Orientale) e ricopre importanti incarichi nel delicatissimo SIM (Servizio Informazioni Militari). Partecipa valorosamente alle campagne belliche in Africa Orientale culminate, il 9 maggio 1936, nella sfolgorante vittoria di Addis Abeba e relativa doppia Storica Italica Investitura (Vittorio Emanuele III a nuovo Sovrano d’Etiopia e Benito Mussolini a Fondatore nonché Primo Maresciallo dell’Impero!), alla Seconda Guerra Mondiale ed, infine, milita con audacia nei ranghi delle ricostituite gloriose Forze Armate Sabaude che obbediscono al Regno del Sud (Governo di Brindisi). Promosso Ufficiale Superiore per meriti di guerra, regge il comando del Gruppo di Venezia. Colonnello nel 1955 comanda la Scuola Allievi Ufficiali Carabinieri e successivamente (con i gradi di Generale di Brigata e di Divisione) le Brigate di Palermo e di Milano, la III Divisione "Ogaden" di Napoli e la I Divisione "Pastrengo" di Milano. Dal 7 agosto 1963 al 3 luglio 1968 ricopre la prestigiosa carica di Vicecomandante Generale dell'Arma Benemerita al fianco di tre Generali di Corpo d’Armata (Giovanni De Lorenzo, Carlo Ciglieri, Luigi Forlenza). Viene insignito di 4 Croci al Merito di Guerra, della Medaglia Mauriziana al merito di Dieci Lustri di Carriera Militare e di numerose onorificenze italiane e straniere. Si spegne a Roma il 25 giugno 1969. Prossimamente chi scrive dedicherà un circostanziato articolo alla nobilissima figura del nostro Generale Manes che, al pari di altri grandi Soldati Arbëreshë come Vincenzo Muricchio di Portocannone (scomparso, quasi centenario, nel 1960), Michele Licursi di Ururi (scomparso, a 56 anni, nel 1949) e i mitici fratelli Piero e Raimondo D'Inzeo (felicemente viventi nonché concittadini di Giorgio), seppe illustrare la nostra Patria in modo adamantino ed eroico!

E' pronto il piano dei servizi e controlli da parte felle forze dell'ordine per il periodo del ponte pasquale. Carabinieri, Polizia Stradale, Agenti del Commissariato e Guardia di Finanza effettueranno pattugliamenti e posti di blocco lungo le principali arterie di collegamento quali Statale adriatica, Bifernina e Trignina. I militari dell'arma delle Stazioni delle giurisdizioni di Termoli e Larino, oltre che a monitorare costantemente i centri di appartenenza effettueranno controlli a macchia di leopardo lungo le strade provinciali. Polizia Stradale e Guardia di Finanza prevalentemente controlleranno Bifernina e Trignina senza escludere pattugliamenti nei centri abitati. Lavoro anche per gli agenti della Polizia locale specialmente nei centri del litorale come Montenero, Petacciato, Termoli e Campomarino. Il loro compito sarà quello di monitorare continuamente non solo i centri abitati ma anche le riviere. Per il ponte pasquale la Capitaneria di Porto, Squadriglia navale della Finanza e carabinieri hanno disposto l'uscita in mare delle ri-

spettive Motovedette per circumnavigare lo specchio d'acqua di competenza per prevenire infrazioni al codice della navigazione. Lavoro supplementare alnche per il Corpo della Guardia Forestale specialmente il lunedì in Albis, giorno in cui le gite fuori porta interessano maggiormente pinete e boscaglie dove i vacanzieri trascorrono la giornata e immancabilmente preparano il pranzo accendendo fuochi che potrebbero causare incendi. Proprio per questa situazione in allesta saranno anche i Vigili del Fuoco di Termoli e Santa Croce di Magliano.

NOTIZIE BREVI TERMOLI – Alle 12,30, nella Sala consiliare del Comune, in occasione della Santa Pasqua, si terrà lo scambio di auguri tra l’amministrazione comunale e i dipendenti dell’Ente. All'incontro augurale sarà presente anche Sua Eccellenza Monsignor Gianfranco De Luca, Vescovo della Diocesi di Termoli-Larino. TERMOLI – Alle 18, presso l'Hotel Meridiano, verrà presentata la candidatura di Rita Colaci, in lista per le elezioni del Consiglio provinciale nel collegio di Termoli II, come rappresentante del Pdl. Oltre a vari esponenti politici sarà presente il candidato alla carica di presidente della Provincia Rosario De Matteis. GUGLIONESI - L’associazione politico-culturale "Guglionesi nel cuore" inaugura alle 11,30 la propria sede in viale Regina Margherita. Alla cerimonia saranno presenti il candidato alla Presidenza della Provincia Rosario De Matteis e il candidato al Consiglio Giangranco Del Peschio.


TERMOLI La denuncia è di Massimo Romano, consigliere regionale di Costruire democrazia

Zuccherificio, lavoratori senza stipendio I dipendenti non percepiscono ancora la retribuzione del mese di marzo: dove sono finiti i soldi dei contribuenti molisani?” TERMOLI – I dipendenti dello Zuccherificio del Molise non percepiscono la retribuzione del mese di Marzo e il consigliere regionale di Costruire democrazia, Massimo Romano esprime la sua piena solidarietà umana e politica ai lavoratori, “costretti a scendere davanti ai cancelli dello stabilimento per rivendicare il proprio diritto alla retribuzione, a percepire lo stipendio, alla corresponsione delle spettanze contributive e previdenziali”. Allo stesso modo, Romano esprime vicinanza ai bieticoltori, che attendono ancora il pagamento della campagna saccarifera degli anni scorsi, e appesi alla flebile speranza che il contributo di 160 mila euro della Regione tramite l’ABSI possa essere finalmente erogato dopo mesi di attesa. “Ho segnalato e pubblicamente denunziato – scrive il Consigliere regionale - le criticità ed i rischi connessi alla gestione di decine di

milioni di euro di soldi pubblici, da parte della Regione nell’azienda, portando all’attenzione dell’opinione pubblica e degli organi di controllo le evidenti e conclamate anomalie della vicenda Zuccherificio, anche con riferimento al socio privato. Per ora, solo silenzio. Eppure la Regione ha investito nello stabilimento, dal 2007, qualcosa come 50 Milioni di euro, che a questo punto è indispensabile comprendere dove siano finiti, per cosa siano stati utilizzati, e quale sia stata la compartecipazione finanziaria del privato”. Romano poi fapresente che qualche settimana fa, la Regione ha ulteriormente agevolato l’azienda, consentendo una rimodulazione a trent’anni di ben due mutui, per un totale di 20 Milioni di euro, che dovevano essere recuperati già da tempo. “Il tutto senza alcuna comunicazione all’Unione Europea, e soprattutto nonostante una sentenza di annullamento

Nautico, Coscia replica a Di Brino: “Il centrodestra lo ha tolto dalla città” TERMOLI - In riferimento alle dichiarazioni che il sindaco di Termoli, Antonio Di Brino, ha rilasciato nell’ambito della presentazione della lista civica “Noi Molise”, il candidato alla Presidenza della Provincia di Campobasso, Simone Coscia, intende replicare a quanto affermato dal primo cittadino. “Il sindaco fa presto a dire che riporteranno il teatro e l’Istituto Nautico a Termoli quando è stato proprio il centrodestra di Michele Iorio a togliere la scuola dalla nostra città. E’ facile buttare fumo negli occhi durante la campagna elettorale ma, concretamente, cosa ha intenzione di fare il vostro candidato? Quali sono i reali progetti per la Provincia di Campobasso? Si sta lasciando il territorio nelle mani di chi lo sta solo svendendo e la cosiddetta filiera istituzionale si sta trasformando in un vero e proprio cappio per la nostra economia colpita dalla poca lungimiranza di politici locali asserviti alla corte dell’Imperatore”.

del Tar Molise. Chiedo alla Regione – conclude il Consigliere - di spiegare con la massima urgenza cosa sta succedendo all’interno dello stabilimento, e di capire quale sia, ad oggi, il corrispettivo economico incassato dall’azienda dalla vendita dello zucchero”.

Emissioni, una centralina di controllo per Difesa Grande TERMOLI – In riferimento alla mozione presentata dai consiglieri comunali di maggioranza, primo firmatario Francesco Roberti, circa la segnalazione avanzata dal direttivo del comitato di quartiere Difesa Grande, per un maggior controllo da parte delle istituzioni della qualità dell’aria e dello studio delle emissioni in atmosfera provenienti dall’area del Nucleo Industriale, che inte-

ressano il territorio comunale ed in particolar modo tale contrada, il Settore Ambiente del Comune, su impulso del sindaco Di Brino, ha inviato una nota al Direttore Generale dell’Arpa Molise, Luigi Petracca, nella quale si richiede l’istallazione di una centralina per il monitoraggio dell’aria e delle emissioni atmosferiche nel quartiere di Difesa Grande, allo scopo di tutelare la salute dei residenti.

Celebrata a San Francesco la messa Crismale

Welfare, la Cgil: serve un’assunzione di responsabilità TERMOLI – Ieri pomeriggio nella Sala consiliare del Municipio si è tenuto il convegno sul tema “Welfare, che fare?”, organizzato dalla Cgil Molise in collaborazione con lo Spi e la Funzione Pubblica Cgil del Molise. Dopo i saluti delle autorità e l'introduzione del segretario generale Cgil Molise, Erminia Mignelli, il tema dell'incontro è stato affrontato da: Susanna Pastorino, responsabile Sanità Cgil Molise, Marta D’Alessandro, responsabile Welfare Cgil Molise, Carlo Pedicino, Direttore Medico “Villa Maria”, Michele Cocomazzi, Assessore Comunale di Termoli, Angelo Percopo, Direttore Generale Asrem, Gianfranca Testa, Direttore Amministrativo Asrem e Filippo Monaco, Consigliere Comunale di Termoli, mentre i lavori sono stati conclusi da Sandro Del Fattore, del Dipartimento Welfare della Cgil Nazionale. Avendo riguardo al federalismo fiscale, ai contenuti del Libro Bianco, al Piano di Rientro dal debito sanitario e ai pesanti tagli subiti dal sistema delle autonomie locali, il Convegno ha portato l’attenzione alle problematiche che investono il Welfare molisano per arrivare ad un Welfare dei diritti attraverso un impegno diffuso e ad una forte “as-

sunzione di responsabilità” da parte del sistema molisano istituzionale, affinché venga definito un quadro trasparente di regole e di risorse certe, che dia certezze stabili ai cittadini, e non a insufficienti interventi emergenziali.

TERMOLI – Si è entrati nel pieno fella Settimana Santa e ieri sera nella chiesa di San Francesco è stata celebrata la Messa Crismale. Una Celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo della diocesi, Monsignor Gianfranco De Luca, che ha voluto significare l'unità della Chiesa locale raccolta intorno al proprio Vescovo alla quale sono stati invitati a partecipare tutti i presbiteri della diocesi i quali, dopo l'omelia del vescovo, hanno rinnovano le promesse fatte nel giorno della loro orfinazione sacerdotale. Durante la funzione monsignor De Luca ha conszacrato gli Olii Santi: il Crisma, l'olio dei Catecumeni e l'Olio degli infermi. Essi sono gli olii che si useranno durante tutto il corso dell'anno liturgico per celebrare i sacramenti: il crisma viene usato nel battsimo, nella cresima e nell'ordinazione dei presbiteri e dei vescovi. L’olio, nella simbologia liturgica e biblica, ha il particolare valore di esprimere l’unzione dello Spirito Santo che risana, illumina, conforta, consacra e permea di doni e di carismi tutto il corpo della Chiesa.


ANNO IV - N° 92 - GIOVEDÌ 21 APRILE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it LUPI, DOMANI MATTINA LA PARTENZA PER IL RITIRO IN VISTA DEL FONDI Prosegue la preparazione del Campobasso in vista del match di sabato a Fondi. Ieri mattina i rossoblù hanno svolto regolare seduta di allenamento, alla quale hanno prese parte tutti ad eccezione di Gallicchio. Agresta sta lavorando a parte per recuperare lentamente dall’infortunio, ma sicuramente non sarà a disposizione per domenica. A Fondi mancherà anche Monti, che deve scontare l’ultimo turno di squalifica, mentre rientrerà Chiazzolino. Oggi non ci sarà amichevole, ma l’ultimo allenamento settimanale, mentre domani mattina è in programma la consueta seduta di scouting, utile per studiare le caratteristiche dell’avversario, e poi la partenza per il Lazio. I rossoblù resteranno in ritiro a Formia sino alla gara che è in programma sabato pomeriggio alle ore 15.00. A PAG. 20

AUTOMOBILISMO, FERVONO I PREPARATIVI PER IL ‘BATTISTINI’ E’ passato un altro anno ma lo slalom Città di Campobasso, memorial Gianluca Battistini sarà ancora una volta valido per il campionato italiano. La kermesse motoristica, organizzata dall’Aci Campobasso in collaborazione con la Molise Racing e la Tecno Motor Racing Team, in calendario per il 21 e 22 maggio, spegne in questo 2011 la candelina numero diciannove. Una manifestazione che sicuramente, come in passato, vedrà affluire nel capoluogo di regione tanti appassionati che ormai sono affezionati a questa gara. Il percorso è identico a quello degli anni passati, quello che si snoda lungo i tre chilometri e trecento metri della Gildonese con sedici postazioni di rallentamento che metteranno a dura prova gli equipaggi presenti. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Domani mattina la consueta seduta di scouting e poi la partenza per il ritiro di Formia

Lupi, gruppo quasi al completo Mister Cosco dovrà rinunciare domenica solo ad Agresta e Monti, quest’ultimo ancora squalificato Prosegue la preparazione del Campobasso in vista del match di sabato a Fondi. Ieri mattina i rossoblù hanno svolto regolare seduta di allenamento, alla quale hanno prese parte tutti ad eccezione di Gallicchio. Agresta sta lavorando a parte per recuperare lentamente dall’infortunio, ma sicuramente non sarà a disposizione per domenica. A Fondi mancherà anche Monti, che deve scontare l’ultimo turno di squalifica, mentre rientrerà Chiazzolino. Oggi non ci sarà amichevole, ma l’ultimo allenamento settimanale, mentre domani mattina è in programma la consueta seduta di scouting, utile per studiare le

caratteristiche dell’avversario, e poi la partenza per il Lazio. I rossoblù resteranno in ritiro a Formia sino alla gara che è in programma sabato pomeriggio alle ore 15.00. La squadra di mister Cosco sta preparando con dovizia di particolari l’incontro per riuscire ad ottenere un risultato positivo. Soprattutto per restare nelle zone medie della classifica e poi per chiudere la stagione nel migliore dei modi. Anche perché le ultime due gare di campionato hanno un coefficiente di difficoltà maggiore dal momento che i rossoblù affronteranno Milazzo, in casa, e Avellino, in trasferta. EB

LEGA PRO

Catanzaro, il 10 maggio la vendita della società Il Tribunale di Catanzaro ha fissato l'udienza per la vendita dell'azienda calcistica FC Catanzaro S.p.A. in data 10 maggio. Il valore dell'azienda è stato quantificato in centomila euro. Lo rende noto in una comunicato il curatore fallimentare Giulio Nardo. Nella stessa nota s'informa che “in data odierna (ieri ndr) si è svolta l'udienza di esame dei crediti sportivi. Sono state esaminate 23 domande. Poiché, oggi (ieri ndr), sono state depositate altre 15 domande di tesserati è stata fissata, per il 6 maggio ore 10, una nuova udienza 'straordinaria' . Solo all'esito di questa seconda udienza sarà possibile accertare il debito sportivo".

Mister Cosco

TORNEO DELLE REGIONI

I giovani della Lnd in visita dal Papa La 50^ edizione del Torneo delle Regioni si è presa una pausa dal ritmo forsennato del campo per vivere una delle giornate più emozionanti della sua storia. Le rappresentative che stanno prendendo parte alla storica kermesse della Lega Nazionale Dilettanti, tra cui anche quella molisana, hanno avuto la possibilità, grazie all’attenta organizzazione del Comitato Regionale Lazio, di assistere all’udienza del Papa in piazza San Pietro. 2700 tra giocatori e dirigenti si sono mossi da Fiuggi alle prime luci dell’alba per raggiungere il Vaticano con 60 pullman, grazie alla preziosa collaborazione dalla polizia stradale di Frosinone e della Polizia Municipale della Capitale. Un’esperienza che non ha precedenti per en-

20 ANNO IV - N° 92 GIOVEDÌ 21 APRILE 2011

tusiasmo e partecipazione, un’occasione unica per visitare uno dei luoghi più belli di Roma e più sacri al mondo proprio nel periodo pasquale. Riflessione, commozione e tante foto ricordo sono stati i comun denominatori di un evento nell’evento che è culminato con il saluto del Santo Padre Benedetto XVI. Il Papa ha avuto un’attenzione particolare per il variegato mondo del calcio giovanile e dilettantistico ricevendo sul palco il presidente Figc Giancarlo Abete, il presidente LND Carlo Tavecchio ed il vice presidente Benedetto Piras, nonché il presidente Zarelli. Al Papa, che si è dimostrato molto interessato riguardo il complesso universo della LND, i dirigenti federali hanno

presentato un’enorme gruppo di giovani festanti: “Abbiamo mostrato al Santo Padre l’aspetto più bello e giocoso della nostra organizzazione – ha dichiarato Tavecchio – il riconoscimento di un’attività strutturata che opera nello sport con evidenti e importanti ricadute nel sociale”. Nella serata di ieri, invece, è stato il turno della cerimonia ufficiale svoltasi presso il prestigioso Istituto Alberghiero Buonarroti di Fiuggi alla quale hanno partecipato i vertici della Figc e della Lega Nazionale Dilettanti, nonché il Sindaco della città laziale Fabrizio Martini. “La LND rappresenta un mondo fondamentale nel calcio italiano – ha affermato il presidente Abete – ed è proprio in manifestazioni di tale importanza dimostra di

essere in ottima salute; la 50^ edizione testimonia come la tradizione abbia insite le potenzialità per guardare con fiducia al futuro verso nuove sfide affascinanti”. Gli ha fatto eco il numero uno della Lega Dilettanti: “Organizzare eventi

con quasi 3000 persone, dall’alto valore agonistico, è un fiore all’occhiello per la LND”. Finito il momento delle celebrazioni si torna sul terreno di gioco, domani infatti è in programma l’ultima giornata di gare della fase eliminatoria.

Ancelotti: ‘Ho un piano per il prossimo anno’

Balotelli, 1000 sterline a un senzatetto

''Ho un piano per la prossima stagione, ma non e' opportuno rivelarlo adesso'': sono le parole, riportate da un tabloid inglese, di Carlo Ancelotti, manager del Chelsea che sembra destinato a lasciare Londra. ''Non ne ho parlato con i giocatori e non sono coinvolto nei prolungamenti dei loro contratti aggiunge - Ma sono tutti bravi professionisti e sanno bene che a volte nel calcio il manager puo' cambiare. Al momento stanno lavorando con me e magari lavoreranno con me in futuro o forse no''

Mario Balotelli regala 1000 sterline a un senzatetto e la stampa inglese scopre la 'generosa' umanita' del giocatore del Manchester City. L'episodio risale alla settimana scorsa quando Supermario ha vinto una grossa cifra al casino'. Balotelli aveva trascorso la serata al 235 Casino, noto locale di Manchester, vincendo 28 mila sterline(circa 31.500 euro).Al momento dell'uscita il giocatore si e'imbattuto in un homeless gia' incontrato altre volte e ha deciso di regalargli parte della vincita.


S P O RT CALCIO SERIE D

Venafro, un solo punto alla meta La squadra di Corrado Urbano si allena in un clima disteso La sosta servirà per ricaricare le pile in vista dello sprint finale La festa salvezza slitta ancora di qualche giorno. Ad Agnone, nonostante sia arrivato il nono risultato utile consecutivo,il Venafro non ha potuto gioire, insieme ai cugini granata, per la permanenza in serie D. Un solo punto alla meta, la squadra di Urbano dovrà continuare a soffrire: “ Dobbiamo continuare a lottare- ha affermato il trainer bianconero- abbiamo raggiunto quasi il nostro obiettivo, visto che manca un solo punto per la matematica salvezza. Sono contento comunque di come la squadra si stia esprimento, sotto il profilo del gioco e della determinazione e questo chiaramente ci lascia ben sperare in vista della volata finale”. Nelle restanti due gare i bianconeri se la dovranno vedere prima in casa con il Rimini 1912 e poi chiude-

Corrado Urbano

ranno la stagione regolare a Città Sant’Angelo, contro la Renato Curi Angolana. In questi due restanti appuntamenti Keita e compagni cercheranno di onorare al meglio il campionato, provando a conquistare il massimo dei punti a propria disposizione. All’orizzonte però c’è la sosta che consentirà al Venafro di ricaricare le batterie in vista dello sprint finale: “La pausa pasquale ci consentirà di tirare un po’ il fiato e di recuperare un po’ di energie perché i ragazzi hanno speso davvero tanto in questi ultimi mesi. Adesso festeggiamo con serenità la Pasqua per poi rimetterci subito al lavoro cercando già dalla prossima partita di festeggiare la salvezza in serie D”. ANPA

AUTOMOBILISMO

L’APPUNTAMENTO

Fervono i preparativi per il Memorial Battistini

L’Aci…si incontra Conclusasi la seconda conferenza

E’ passato un altro anno ma lo slalom Città di Campobasso, memorial Gianluca Battistini sarà ancora una volta valido per il campionato italiano. La kermesse motoristica, organizzata dall’Aci Campobasso in collaborazione con la Molise Racing e la Tecno Motor Racing Team, in calendario per il 21 e 22 maggio, spegne in questo 2011 la candelina numero diciannove. Una manifestazione che sicuramente, come in passato, vedrà affluire nel capoluogo di regione tanti appassionati che ormai sono affezionati a questa gara. Il percorso è identico a quello degli anni passati, quello che si snoda lungo i tre chilometri e trecento metri della Gildonese con sedici postazioni di rallentamento che metteranno a dura prova gli equipaggi presenti. A proposito di piloti, si prevede un buon numero di partecipanti provenienti da tutta Italia. Quella di Campobasso sarà la tappa numero quattro del campionato italiano slalom, campionato che vede al

via anche diversi piloti molisani. Fra questi spiccano i nomi di Martina Iacampo e Fabio Emanuele. La prima, figlia d’arte del piede pesante cercherà il bis tricolore dopo essersi aggiudicata il successo nella passata stagione. Il driver della Campobasso Corse, invece, è tornato quest’anno nel circo tricolore e punta in alto. Per entrambi lo slalom Città di Campobasso, memorial Gianluca Battistini avrà un sapore particolare, sia per i rispettivi obiettivi ma anche perché è la gara di casa. La macchina organizzativa è a lavoro per mettere su un evento di assoluto spessore tecnico. Professionalità e competenza di certo non mancano in una squadra che alle spalle vanta tantissima esperienza in termini di organizzazione. Le verifiche ante gara (sabato) e post gara si svolgeranno presso la concessionaria Vitale Motor di Campobasso. Spettacolo ed emozioni nell’edizione numero diciannove, non mancheranno.

L'intervento del Segretario Generale dell'ACI Acanio Rozera

Si è conclusa la seconda Conferenza ACI del Molise, dal titolo “L’Aci … si incontra” che ha visto riunita presso l’Hotel La Fonte dell’Astore a Castelpetroso (IS) l’intera struttura ACI sul territorio regionale alla presenza del Segretario Generale dell’Automobile Club d’Italia Ascanio Rozera e di numerose autorità politiche. L’incontro, preceduto da un’attività di formazione nei confronti delle delegazioni ACI molisane, ha rappresentato un’importante occasione per presentare i brillanti risultati prodotti dagli Automobile Club Campobasso e Isernia negli ultimi due anni e soprattutto per delineare l’attività futura dell’Ente nel prossimo futuro. Ha introdotto i lavori il Presidente del Comitato Regionale degli Automobile Club del Molise e dell’Automobile Club Campobasso Paolo Rizzi il quale, avendo celebrato di recente i suoi primi quindici anni di impegno in ACI, ha potuto fare un breve excursus delle numerose attività realizzate. Nel suo intervento, il Presidente dell’Automobile Club Isernia Raffaele Sassi, pur essendo al suo primo mandato di Presidente, ha ricordato alla platea la propria cultura di famiglia dell’ACI in quanto il suo papà aveva lavorato presso l’ACI Campobasso e poi presso l’Automobile Club Isernia quando nel ’70 venne istituita la provincia isernina, Nel manifestare la propria grande soddisfazione per ospitare per la prima volta a Isernia il Segretario Generale dell’ACI, e per il notevole successo registrato dall’ACI a Isernia anche grazie agli accordi in corso con la DR Motor Company, il Presidente Sassi ha confermato che mai, nella storia dei due Automobile Club si era potuta riscontrare una tale sintonia di vedute, una tale collabora-

zione tra le strutture, una organizzazione congiunta di attività, ma soprattutto non c’era mai stata una progettualità in comune. L’intervento di dettaglio è infine toccato al Direttore degli Automobile Club di Campobasso e Isernia Giovanni Caturano che ha elogiato tutte le componenti della rete ACI presenti sul territorio molisano: il personale dipendente, le delegazioni, le società collegate, le agenzie Sara assicurazioni, i Centri di soccorso stradale, i Centri di revisione, i delegati sportivi, i referenti per l’educazione e sicurezza stradale, i collaboratori della rivista Muoversi in Molise, per la loro professionalità, il loro impegno e l’elevata motivazione. Ha poi elencato le numerose iniziative realizzate dagli Automobile Club molisani nel 2010. Dopo gli interventi del Vice Presidente della Giunta regionale Mario Pietracupa e del Presidente della Camera di Commercio di Isernia Luigi Brasiello L’atto conclusivo della serata è stato quello del dr. Ascanio Rozera Segretario Generale dell’Automobile Club d’Italia che ha spaziato a largo raggio sui numerosi progetti nazionali sui quali l’ACI è attualmente impegnato e sulle collaborazioni istituzionali con il Ministero della Pubblica Amministrazione e Innovazione –mettiamoci la faccia- , con il Ministero del Turismo –sito web governativo-, con Regioni e province –infomobilità Luce Verde, imposte di trascrizione, rc auto- con il Ministero dei Trasporti –patente a punti, corsi per recupero punti, corsi di guida sicura-. Il Segretario Generale dell’ACI ha poi elogiato il grande gioco di squadra dell’ACI nel Molise, che già ben conosceva, ma che ha avuto modo di apprezzare personalmente anche con questa manifestazione.


S P O RT BASKET SERIE B DILETTANTI

La Mens Sana si gode l’ottimo quinto posto La squadra di coach Anzini ha chiuso la stagione regolare al di sopra di ogni più rosea aspettativa I biancoverdi della presidente Franzese hanno chiuso la stagione regolare al quinto posto. La vittoria di domenica contro il Bernalda al cospetto del pubblico amico con la compplicità dei risultati favorevoli giunti da Corato (vittoria del Catanzaro sulla squadra pugliese) e da Reggio Calabria (sconfitta del Nuovo basket Campobasso) hanno consentito alla squadra di coach Anzini di guadagnare, con il classico colpo di reni, ben due posizioni e di guardare con maggiore fiducia agli imminenti play – off. Di questo momento magico della

Mens Sana Campobasso ne abbiamo parlato con il vice presidente Gianni Spina che ha avocato a sé tutti i preparativi necessari in vista del primo turno degli spareggi promozione che vedrà i biancoverdi opposti al Francavilla Fontana in un remake della finale giocata lo scorso anno. Quinto posto ed entusiasmo alle stelle, meglio di così non si poteva chiudere. “Una stagione sicuramente complicata per i tanti infortuni che ci hanno afflitto con un finale che rende giustizia. Fortunatamente.

Chiudiamo la stagione regolare in una posizione di assoluto merito ed affrontiamo i play off con grande entusiasmo”. Non si pecca di presunzione affermando che se qualche partita fosse finita diversamente …? “In tutta sincerità credo proprio di no. In un paio di occasioni è mancata un po’ di fortuna, forse una maggiore convinzione nei nostri mezzi. Diciamo che, quanto meno, avremmo evitato di disputare i play-off con l’handicap del campo. Comunque sia, faremo di tutto per giocarci al meglio le no-

Una posa scherzosa di Anzini e Spina

stre carte con impegno e tanto cuore”. Esordio nei play off con il Francavilla Fontana. Segno del destino? “Chissà. Vedremo. Intanto ho già personalmente ricevuto numerosissime richieste di amici e tifosi che intendono seguire la squadra nella cittadina pugliese in occasione di gara 1. Un pullman è quasi completo. Questo entusiasmo coinvolgente è un chiara nota della simpatia e

della fiducia che la città stà riponendo verso questa società e questa squadra. I giocatori sanno perfettamente che è un altro onere a cui bisogna assolvere: non dobbiamo deluderli. Il palazzetto è sempre pieno e caloroso. Domenica è stato bellissimo : tutti in piedi in un applauso lunghissimo ad accompagnare la squadra nell’ultimo minuto della gara fino alla sirena finale. Momenti indimenticabili che dobbiamo rivivere tutti insieme”.

BASKET SERIE C REGIONALE

Il Ripa cala il pokerissimo Ora nei play off c’è il Lanciano

Ancora una vittoria, la quinta consecutiva, per la “Visure on-line” che nell’ultimo turno della regular season, ha la meglio, alla “Maccabi Arena”, del Martinsicuro orfano del play Di Carlo e con pochi stimoli vista la propria posizione di classifica. Il Maccabi con questa vittoria si regala i play/off dopo ben tre anni pescando il Lanciano Basket in un quarto di

finale che si prospetta bello ed avvincente. E’ stata una gara controllata dai satiri e coach Filipponio ne ha approfittato per fare qualche esperimento e per dare più visibilità a quei ragazzi che tanto si sono impegnati durante l’anno e che hanno avuto uno spazio ridotto. La contesa è stata equilibrata nelle sue fasi iniziali con il Martinsicuro che ribatteva ai primi colpi del Maccabi, il punteggio recitava 76 al 5° minuto con buone giocate di Pennacchio e Antonelli, quest’ultimo più in versione di assist-man che di realizzatore, per il Maccabi e Di Francesco e Simonella per gli adriatici. Dopo la metà del primo quarto si assiste al primo allungo importante dei stairi che grazie a Di Cristofaro e Serafini riescono a racimolare un buon vantaggio al termine del primo quarto. Proprio questo vantaggio sarà quello che segnerà l’incontro come si può evidenziare dai singoli parziali, infatti anche nel secondo il Maccabi riesce ad imporre il suo ritmo e la sua difesa grazie all’apporto di Muccino, Lagonigro e la buona prova di un Carlozzi finalmente incisivo. Dopo l’intervallo lungo si assiste ad un tentativo di rimonta del Martinsicuro, che sospinto da un ispirato Simonella, riesce a tornare in partita sul punteggio 38-35 grazie ad un parziale di 6-0 ma coach Filipponio corre subito ai ripari chiamando un time-out per strigliare i suoi e gli effetti si vedono immediatamente grazie ad un allungo de-

ciso propiziato da buone giocate offensive ed i buoni frutti dati dalla difesa a zona 3/2 che permette di chiudere la frazione sul punteggio di 59-47. Nell’ultima periodo di gioco, complice anche qualche fischio arbitrale che va a penalizzare troppo gli abruzzesi il Maccabi riesce a trovare il massimo vantaggio della serata sul punteggio di 69-52 e negli ultimi minuti c’è spazio anche per il giovane Di Nobile che conferma la bontà del vivaio ripese. Dopo questa vittoria ed il raggiungimento del sesto posto in graduatoria con ben 38 punti in classifica, anche in base

ad alcuni risultati quantomeno “strani” dell’ultimo turno, Il Maccabi se la vedrà con l’ostica formazione del Lanciano Basket che molto bene ha fatto durante questa annata sportiva e che annovera nel suo roster giocatori di altra categoria come Dutto, Liberatori, Ambrosini e Borromeo. Per i satiri la soddisfazione di essere protagonisti nella post-season è già enorme e tutto quello che arriverà da questo momento in poi sarà da tenere impresso nella mente di tutti gli sportivi ripesi. Gara 1 sarà disputata a Lanciano Domenica 1 Maggio.

Sconfitta per l’Olimpia che va ai play out Non riesce l’impresa all’Olimpia Campobasso che, pur disputando un ottimo primo tempo, trova la sconfitta sul parquet del Lanciano,70-47 il risultato finale. I primi venti minuti della squadra di Sabatelli sono buoni. La difesa è tosta ed in attacco si segna il giusto e necessario. Alla fine si va al riposo lungo sullo score di 26-28 che lascia ben

sperare. Ed invece nella ripresa accade quello che non ti aspetti. C’è la reazione locale ed il tracollo di Molinaro e compagni che chiudono il match sconfitti sul 70-47. La notizia peggiore, però, arriva da Chieti dove i teatini si impongono clamorosamente sul Campli. Ciò significa playout che i campobassani dovranno giocarsi contro l’ostico Nereto.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Meglichella di Ripalimosani Alcune cotenne, un pezzo di guanciale, un piedino, un orecchio e qualche tracchiulella di maiale un mazzetto odoroso (una cipolla, una costa di sedano, un ciuffo di prezzemolo e 2 foglie di alloro) 2 o 3 chiodi di garofano grani di pepe, a piacere 700 g di farina di granone un dl di olio extravergine di oliva un cavolo cappuccio, già lessato q. b. di sale Fiammeggiate il piedino, le cotenne e le orecchie, raschiateli con la lama di un coltello, lavateli accuratamente, quindi riduceteli a pezzi grossolani e metteteli a spurgare, in una ciotola, coperti di acqua, per circa 12 ore. Trascorso questo tempo, risciacquate i pezzi di carne e metteteli in una pentola coperti di acqua fredda, con l’aggiunta del mazzetto odoroso e della cipolla steccata con i chiodi di garofano e i grani di pepe. Salate e fate cuocere, a fuoco moderato, per circa due ore, schiumando di tanto in tanto. In una ciotola, impastate la farina con l’olio a filo e quel tanto di acqua bollente salata necessaria a ottenere un composto morbido. Oleate abbondantemente una teglia, versatevi il composto, che non deve superare un dito di spessore, e pressatelo con le mani unte. Irrorate a filo con l’olio rimasto la superficie della pizza e con il pollice fatevi, ogni tanto, dei buchi. Fate cuocere la pizza o nel modo tradizionale, sotto la coppa ricoperta di brace, o in forno già caldo per 45 minuti. Versate il bollito filtrato in una pentola, aggiungete la verdura tagliata a coltello e la pizza a pezzi, schiacciando con una forchetta. Aggiustate di sale e di peperoncino e fate insaporire per circa 15 minuti. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno COMUNALE 3 Via Toscana, 24 Tel. 0874.65873

Farmacia di turno DI TOMMASO C.so G. Garibaldi, 48 Tel. 0865.50891

COMUNALE 1 (di appoggio) Via Calabria, 37 Tel. 0874.483629

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno CAPPELLA - Via Maratona, 1 - Tel. 0875.703233

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 10:20 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 15:22 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:15 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:04 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,30-12,4013,30-13,45 -14,00 (anche festivo)-14,1015,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata dovreste cercare di rilassarvi innanzitutto, perché iniziare con un ritmo troppo serrato potrebbe non portarvi molto lontano e farvi fermare già a metà giornata! Prendendovi troppo sul serio, non farete altro che provocare ilarità tra le persone che vi conoscono e che invece preferirebbero vedervi meno compiaciuti di voi stessi. Toro - In questa giornata non dovrete dare molto peso alle situazioni che non vi coinvolgeranno direttamente, in quanto queste potrebbero avere dei risvolti inaspettati anche per voi e quindi potrebbero provocarvi grande delusione. Concentratevi su voi stessi se proprio non avete nulla di meglio da fare.

Gemelli - In questa giornata sarebbe bene iniziare a prendere in considerazione la prossima mossa da fare, visto che in passato avete troppo lasciato correre alcune situazioni che invece si sarebbero potute trasformare in qualcosa di interessante e che avreste potuto ritrovarvi in questo momento! Il futuro è importante per tutti. Cancro - Correre freneticamente da un posto all'altro, senza sapere esattamente cosa si stia facendo, potrebbe non essere il modo migliore per affrontare la giornata! Forse fareste bene a farvi prima un planning, in modo tale che tutto sia più ordinato, comprese le vostre idee! Le persone intorno a voi potrebbero volere questo da voi, maggior ordine. Leone - In questa giornata non dovreste comportarvi in modo troppo duro con una persona che sta soltanto cercando di rendersi utile, anche se non vi riesce alla perfezione! Cercate di apprezzare lo sforzo ed al limite, potreste sempre insegnare loro come ci si comporti! Non abbiate soltanto parole dure, cercate di essere più flessibili in certe situazioni. Vergine - In questa giornata potreste prendere delle cantonate, soprattutto nel momento in cui prenderete per certe alcune situazioni che alla fine si riveleranno esattamente il contrario! Evidentemente il vostro metro di valutazione si è starato alquanto ed è giunto per cui il momento di chiedere una mano ad una persona che sapete essere molto più obiettiva di voi. Bilancia - In questa giornata avvertirete dentro di voi una grande voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, che possa ispirarvi un nuovo progetto o semplicemente per trascorrere delle ore diverse. Un piccolo dettaglio però trascurerete: il tempo! Non ne avete poi tanto a disposizione, per concedervi questi lussi, quindi fate in fretta a divertirvi. Scorpione - In questa giornata passerete il vostro tempo a considerare una vostra relazione! Evidentemente negli ultimi tempi, la persone con cui trascorrete il vostro tempo sempre più piacevolmente, vi regala delle emozioni che non vi aspettavate di provare! Queste sensazioni vanno attentamente valutate per non prendere l'ennesima cantonata. Sagittario - In questa giornata ci saranno delle ovvietà da prendere in considerazione e che però a voi provocheranno non poco fastidio! Non vorreste essere tanto scontati e vorreste che la vostra vita non lo sia! Per questo motivo sarebbe quindi bene, ogni tanto, assumersi qualche rischio, in tutti i campi, specialmente quello sentimentale! Osate e scoprirete quanto sia divertente. Capricorno - In questa giornata qualcuno potrebbe attrarvi molto più di quanto non vorreste, ed è per questo che sarete alquanto combattuti! Sicuramente preferireste avere tutto molto più chiaro nella vostra mente, specialmente in questo periodo così intenso, ma qualche volta è anche bello lasciarsi andare ai sentimenti, quindi godetevela. Acquario - In questa giornata sarete davvero abili nel risolvere qualsiasi tipo di problema a chiunque! Vi sentirete davvero indispensabili ed è una sensazione che, più di altri, vi elettrizza e vi fa ingranare una marcia in più! Sentirete che tutto è possibile e questo vi spingerà a prendere in considerazione nuovi punti di vista, molto interessanti e molto intriganti. Pesci - In questa giornata qualcuno potrebbe commentare in modo non troppo positivo un vostro aspetto fisico oppure un lavoro fatto da voi non molto riuscito. Siete abituati a non prendere troppo in considerazione le opinioni altrui, ma in questa giornata, per qualche motivo, sarà diverso e le parole vi feriranno più di un gesto! Cercate di istaurare una discussione, solo così potrete riacquisire la fiducia in voi.


lagazzettadelmolise210411a  

CAMPOBASSO IL TAPIRO DEL GIORNO AL COMUNE DI BOJANO SAN MASSIMO L’OSCAR DEL GIORNO ALLA REGIONE MOLISE VERSO IL VOTO ANNO IV - N° 92 - GIOVE...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you