Issuu on Google+

ANNO IV - N° 64 - SABATO 19 MARZO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO A SALVATORE MUCCILLI

L’assessore agli Enti locali saluta la legge regionale che riforma le Comunità montane come una rivoluzione. E ha ragione. Come dice Muccilli, il provvedimento segna “un momento importante”, non solo perché concretizza la razionalizzazione delle risorse, sempre invocata e sempre rinviata. Ma soprattutto perché l’assessore elogia il lavoro di concerto del consiglio; dalla minoranza fino all’Anci e all’Uncem. Un esempio di come le cose possano essere facile e funzionali, quando tutti collaborano. Adesso la riforma va attuata e l’assessore non si tira indietro: “Il mio impegno sarà adesso quello di dare seguito alle misure previste dalla legge e rendere al più presto operativo e concreto il percorso in favore dei lavoratori e dei cittadini molisani”.

IL TAPIRO DEL GIORNO A GIOVANNI MUCCIO

Il Guerriero sannita irrompe nel precario equilibrio del centrosinistra con una missiva indirizzata a Bersani, Di Pietro e Vendola. Già che c’è però, dovessero essere d’ostacolo all’unità della colazione, travolge pure le regole dell’italiano: “Spetta al livello nazionale redimere la matassa, considerato che a livello locale non sono stati capaci di fare sintesi e ciò si ripercuoterà inesorabilmente anche alle successive elezioni del rinnovo del consiglio regionale”. Noi a Giovanni vogliamo bene, tuttavia la matassa si dipana. Si redime (cioè si libera) il popolo da una schiavitù o da una umiliazione. Il Guerriero viene rimandato in italiano e “le motivazioni saranno rese a tempo debito”. Giovanni, Giovanni…

PROVINCIA

CAMPOBASSO

CAMPOBASSO

Centrosinistra, dopo la coalizione esplode anche il Pd Petraroia: “Non ho tradito io”

Accusata di traffico internazionale di droga Campobassana in manette

Casalciprano: corpo forestale sequestra torre anemometrica priva di autorizzazione

A PAG. 5

A PAG. 7

A PAG. 7

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Telemolise Tg d’oro, i complimenti del presidente Iorio e dell’Assostampa Quintino Pallante e Manuela Petescia

Olio Capitale: il Molise protagonista Sarà l’assessore all’Agricoltura Cavaliere a presentare la rassegna

CAMPOBASSO – Il presidente della Regione, Michele Iorio, si congratula con l’emittente regionale “Telemolise” per la conquista del premio “Tg d’Oro” da parte di Millecanali. “Vorrei esprimere a nome mio personale, del governo regionale e dei molisani, all’editore, Quintino Pallante, al direttore responsabile del Tg, Manuela Petescia, e a tutta la redazione giornalistica, le più vive congratulazioni. È anche il riconoscimento di un lavoro fatto direi minuto per minuto, 365 giorni all’anno, per raccontare fatti, eventi, iniziative e attività del Molise e del suo tessuto culturale, economico e sociale. Ogni giorno il Tg di Telemolise dà spazio alle opinioni di tutti, rispondendo con capacità e tempestività alle esigenze dell’informazione, ma non manca di approfondire temi sociali di cui molte volte si fa direttamente ideatore e promotore. Credo, infine, che questo premio possa essere sentito proprio dall’intero mondo giornalistico molisano, perché dimostra che con impegno e dedizione si può affrontare e vincere la sfida della modernizzazione, della incisività e dell’attualità, tipica di un circuito mediatico dell’informazione che ormai è divenuta globale”. In conclusione, anche l’associazione della stampa del Molise fa i complimenti alla redazione di Telemolise per la conquista del prestigioso premio. Il riconoscimento “onora il giornalismo della nostra regione, che ha vinto la competizione con altre centinaia di testate. Ai colleghi ed all’emittente tutta gli auguri di raggiungere traguardi sempre più alti”.

E’cominciata la prima fiera italiana interamente dedicata all’olio extravergine d’oliva. La manifestazione, che vede il Molise protagonista con i trenta oli selezionati dal premio ‘goccia d’oro’, durerà fino al prossimo lunedì. Ad idearla l’oleogo Luigi Caricato, che oggi presenterà insieme all’assessore all’agricoltura Nicola Cava-

liere – gli oli esposti agli operatori commerciali e alla stampa. Un riconoscimento significativo, dunque, che vede l’olio molisano importante testimone del territorio regionale, con i centri di Venafro e Larino in testa, senza però tralasciare quelli di Campobasso, Montenero di Bisaccia, Agnone, Monteroduni, Triv e n t o , Colletorto e Rotello.

Violenza sui bambini, nuova campagna di telefono Azzurro CAMPOBASSO – “Alziamo le mani per fermare la violenza sui bambini” è la campagna lanciata da telefono Azzurro grazie alla collaborazione dell’agenzia Armando Testa e la casa di produzione Brw Filmland. La campagna verrà diffusa tra il 6 marzo e il 27 marzo prossimi sulle reti Medaset, ai, Sky e grandi stazioni, stampa, network radiofonici e tv nazionali e locali. Alla campagna è associato il numero 45504 (in collaborazione con Tim, Vodafone, Wind, 3, CoopVoce, Telecom Italia, Fastweb, Fiscali e TeleTu), attraverso il quale è possibile effettuare una donazione di due euro, inviando un sms o chiamando da rete fissa. L’obiettivo è quello di raf-

forzare la linea 1.96.96 dedicata all’ascolto di bambini e adolescenti in difficoltà, l’unico ser-

vizio in Italia cui i più piccoli possono accedere direttamente e gratuitamente. I dati parlano

chiaro: un bambino su 3 ha chiesto aiuto a telefono Azzurro perché vittima di violenza. Con i fondi raccolti, infatti, potrà essere rafforzato il centro nazionale di ascolto di telefono Azzurro, incrementando così il numero di operatori dedicati alla consulenza e all’accoglienza delle chiamate, per rispondere sempre più tempestivamente ed efficacemente alle richieste dei più piccoli. Non solo. I risultati di questa raccolta fondi permetteranno, inoltre, a telefono Azzurro di potenziare la consulenza via chat, raggiungibile attraverso il sito www.azzurro.it, estendendo al web, le possibilità di contatto e di risposta immediata alle loro richieste di aiuto.

ASREM

Centralino sospeso venerdì I numeri sostitutivi CAMPOBASSO - L’Asrem comunica che venerdì 25 marzo verranno attivate le operazioni di migrazione telefonica dalla vecchia alla nuova centrale su tutte le strutture ricadenti nel territorio dei distretti di Campobasso e Bojano-Riccia, compreso il presidio ospedaliero Cardarelli di Campobasso. Verrà quindi sospeso dalle ore 14,30 alle ore 18,30 il numero telefonico del centralino Asrem 4091. Per contattarlo saranno attivi i seguenti numeri: 0874438104, 087492245, 3662094667 e 3292508023. Il servizio di emergenza territoriale 118 funzionerà regolarmente e potrà essere contattato senza alcun disservizio.


PRIMO PIANO

Campo sportivo, la Fanelli prende a calci i concittadini CAMPOBASSO – La sua candidatura alla presidenza della Provincia di Campobasso ha fatto e continua a far discutere. Stavolta ad attaccare il sindaco di Riccia, Micaela Fanelli, è il consigliere di opposizione, Michele Coromano (sconfitto da lei nella corsa alla poltrona di primo cittadino). Motivo? L’accensione di un mutuo per il completamento del campo sportivo “G. Poce”. Per Coromano, “i problemi sorti nei rapporti politici tra il sindaco di Riccia e il governo regionale non possono essere risolti facendo gravare sui cittadini riccesi l’intero ammontare del mutuo, pari cioè a oltre 300mila euro, che si aggiungerebbe, peraltro, all’importo di 350mila euro per la rinegoziazione dei mutui già accesi, fatta qualche mese fa dalla amministrazione comunale”. E oggi, sembra che la storia si ripeta. “A chi non viene il dubbio – domanda Coromano –

Coromano: il mutuo da 300mila euro grava sulle spalle della collettività che la decisione di accendere il mutuo sia stata adottata solo per motivi elettorali?”. L’ipotesi potrebbe essere verosimile perché questa volta “il sindaco Fanelli intende contrarre il mutuo, nonostante vi sia una chiara e univoca promessa di finanziamento regionale che dovrebbe concretizzarsi nell’erogazione in favore del Comune di Riccia dell’importo necessario al completamento del campo”. Per cui, “è evidente che l’erogazione del finanziamento regionale non sarebbe spendibile in termini elettorali, collocandosi la Fanelli su un versante politico opposto”. Ma Coromano, tuttavia, si augura che “saprà tornare sui suoi passi”. Un’ipotesi che sembra piutto-

sto remota allo stato delle cose. Perché? Se è vero che dietro la sua vittoria alle comunali del 2009 c’era l’occulta regia dell’asse Vitagliano-Fusco Perrella (cui ora ha voltato le spalle e, di conseguenza, il suo contratto con la Regione non dovrebbe essere rinnovato), che senso avrebbe tornare nel recinto quando i buoi sono già scappati? Invece, alcuni membri della sua maggioranza, seppur in palese contraddizione, non intendono affatto mollare la poltrona. C’è di più. Quel popolo che l’ha eletta quasi due anni fa, inizia a ricredersi: il sindaco-sceriffo non avrebbe fatto sconti a nessuno sulle tasse comunali arretrate di alcuni anni, scatenando un inevitabile malcontento. Una

prova? Al comizio per la festa dell’Unità d’Italia a Riccia, c’era ad ascoltarla una manciata di persone (la maggioranza delle quali palesemente forestiera). Una parte del Pd, poi, continua ad osteggiare la sua candidatura e qualcuno si chiede anche quale credibilità amministrativa (per guidare un ente come la Provincia) possa avere una persona che è sindaco da meno di due anni. Se queste sono le premesse, allora la corsa della Fanelli per Palazzo Magno parte decisamente in salita. E sperare di vincere, in queste condizioni, è ai confini della realtà. Adimo

Centrosinistra, sorride solo Pierpaolo Nagni Già pronti i manifesti elettorali. “Il Pd? Puerili” CAMPOBASSO – Le corde si spezzano. Presto o tardi, tira che ti ritira, si rompono. Pierpaolo Nagni se ne sta con il suo spezzone tra le mani, a rimuginare su cosa sia accaduto negli ultimi mesi al centrosinistra. “Si era partiti da un accordo”, spiega il numero uno dell’Idv Molise: la Provincia ai dipietristi e la candidatura per le regionali ai democrats. “E invece se lo sono rimangiati, l’hanno rinnegato e non ho ancora capito perché. Di sicuro – sorride amaro Nagni – c’è che hanno spaccato il centrosinistra ed è una strategia perdente”. Dopo il botta e risposta con gli ex alleati, il segretario regionale dell’Idv non lesina critiche a Danilo Leva. “Ha fatto

una scelta che distrugge politicamente soprattutto il Pd. Noi al tavolo abbiamo fatto un passo indietro – attacca Nagni – offrendo altre possibilità e pure una rosa di nomi”. Invece “nemmeno ci hanno fatto parlare, subito si sono irrigiditi, accusandoci di aver abbandonato la trattativa”, continua. Balle, stando alla ricostruzione dei dipietristi che lamentano di aver abbandonato il tavolo solo dopo la candidatura della Fanelli, “di cui peraltro non siamo stati avvertiti”, puntualizza Nagni. Insomma, i vertici dell’Idv difendono la loro posizione, il loro spezzone di corda e di elettori, ripetendo quotidianamente che la

porta è aperta. Resta da capire in attesa di chi e cosa. Sull’empasse del centrosinistra interviene pure Ulisse Di Giacomo, spettatore interessato in qualità di coordinatore regionale del Pdl. “I segretari di Pd, Sel e Psi da settimane hanno strombazzato il ricorso alle primarie, ma alla fine si sono arresi all’auto-candidatura di Micaela Fanelli”. In conclusione, i vertici dei partiti avrebbero dato prova di dilettantismo e improvvisazione, contrariamente all’Idv dove almeno “Di Pietro, il proprio candidato se lo è scelto da solo, non cedendo ai ricatti e ai condizionamenti esterni”. Peccato che gli elogi del senatore non portino voti a Nagni, ma solo seccature al Pd. Redpol2


REGIONE Pietracupa visita i nuclei industriali: c’è voglia di risolvere i problemi CAMPOBASSO – Il vice presidente della Regione, Mario Pietracupa, ha incontrato ieri mattina il presidente del consorzio industriale Campobasso-Bojano, Antonio Romano, e i vertici della struttura a Campochiaro. “Ringrazio i massimi rappresentanti del Consorzio per la sensibilità mostrata – ha detto Pietra-

cupa - in particolare il presidente Romano che ha voluto essere presente all’incontro nonostante problemi di salute. A Bojano ho trovato grande disponibilità e volontà di risolvere le situazioni più critiche e porre le basi per dare nuovo impulso alla nostra industria – ha proseguito –. Con i dirigenti del Consorzio Campobasso-Bojano abbiamo esaminato i dati e i documenti

Statuto, anche Scarabeo firma per modificarlo CAMPOBASSO – Detto, fatto. Lo aveva annunciato e ieri il consigliere regionale Massimiliano Scarabeo ha depositato la sua firma sulla richiesta di referendum per modificare lo Statuto recentemente approvato in Consiglio regionale. “Sullo statuto regionale – ha spiegato - certe decisioni, e mi riferisco soprattutto a quelle relative all'aumento del numero di consiglieri, dovrebbero guardare più ad un contenimento della spesa pubblica, invece così non è stato. Ho firmato per il referendum di modifica della carta perché ritengo il documento appena approvato, poco rispondente ai propositi che si dovevano ottenere. Non è quindi sbagliata l’idea di cambiarlo in meglio, esso infatti, non è una qualsiasi legge ma la base sulla quale poggiare il destino delle future generazioni di questa regione”.

contabili e ci siamo orientati nella stessa direzione per quanto riguarda le strade da imboccare per affrontare gli aspetti critici dove ci sono”. In precedenza, Pietracupa aveva raggiunto anche la sede del consorzio di Isernia-Venafro a Pozzilli. Nella circostanza, il vice presidente della Regione ha salutato i dipendenti presenti e ha chiesto di ricevere adeguata do-

cumentazione per comprendere a fondo la situazione dell’Ente. Pietracupa si è poi recato sul perimetro della discarica presente nel nucleo per verificare la situazione. La giornata istituzionale di Pietracupa si è conclusa con una visita a Palazzo Moffa dove ha incontrato i bambini e il personale docente della scuola Primaria “Camelot” di Venafro.

Gli studenti di Venafro ricevuti in Consiglio regionale CAMPOBASSO – Gli studenti della scuola elementare dell’istituto Comprensivo primo circolo “Camelot” di Venafro hanno incontrato il presidente del Consiglio regionale, Michele Picciano, a Palazzo Moffa. All’evento erano presenti anche il vice presidente della giunta, Mario Pietracupa, e i due consiglieri di Venafro, Nicandro Ottaviano e Massimiliano Scarabeo. Accompagnati dalle insegnanti e dal direttore amministrativo i ragazzi dell’istituto venafrano, visibilmente emozionati, hanno potuto prendere contatto con la massima espressione istituzionale regionale, immagazzinando le nozioni utili al loro bagaglio culturale scolastico, formulando agli interlocutori anche interessanti domande per conoscerla meglio. Il presidente Picciano, dopo il saluto di benvenuto anche di Pietracupa, Ottaviano e Scarabeo, ha spiegato ai graditi ospiti le funzioni del consiglio e, in maniera particolare il

ruolo primario che è quello di formare le leggi. L’incontro si è concluso con l’augurio del presidente affinché gli alunni possano partecipare, con maggiore

impegno possibile, alla creazione di una Italia più bella e più buona ed ha promesso di rendere visita alla scuola prima della fine dell’anno scolastico.


REGIONE Autoconvocati, ultima chiamata per le primarie Il neo comitato, allargato al coordinamento della sinistra, parteciperà alla competizione elettorale di maggio con un proprio candidato dopo il no scontato di Pd e Idv

Izzi, Massa, di Toro CAMPOBASSO – Un appello, l’ultimo, quello che il ‘neo’ comitato permanente degli autoconvocati (di cui fanno parte, da un paio di giorni, anche pezzi di Rifondazione e Comunisti italiani), ha lanciato ai segretari dei partiti del centrosinistra affinché vengano fatte le primarie per indivi-

duare il candidato presidente che guiderà la coalizione alle provinciali di maggio. Quasi superfluo immaginare la risposta che daranno oggi i segretari di Pd, Sel e Psi – che sponsorizzano Micaela Fanelli – come pure l’Idv, già in campagna elettorale con il segretario Pierpaolo Nagni. Non appena i

vertici dei partiti rispediranno al m i t t e n t e l’istanza, verrà fuori anche il nome del candidato. In pole c’erano il presidente uscente

nio che, a sentire i beninformati, ha già rinunciato alla corsa per la ricandidatura a palazzo Magno (complice anche un impossibile quorum da raggiungere) e l’assessore di via Roma, Gigino D’Angelo. Non a caso ieri gli autoconvocati hanno scritto che “quale sia la loro posizione – riferendosi ai segretari di tutti i partiti dello schieramento - ne prenderemo atto e saremo pronti ad assumerci tutte le responsabilità che coerentemente ne seguiranno nella direzione di proAstore muovere la massima consapevolezza e presenza alle Nicola D’Ascascelte che ci vedranno protago-

nisti attivi sia nelle imminenti provinciali sia in quelle regionali in modo autonomo”. In parole più semplici, significa che esprimeranno anche loro un candidato presidente. Ma sostenuto da una o due liste del coordinamento della sinistra nato dopo l’assemblea di giovedì allo scopo di portare una connotazione meno moderata (o terzopolista che dir si voglia) tra gli autoconvocati “l’unico soggetto che - come scrivono - si è sinora tenacemente impegnato per la partecipazione popolare alle scelte dei candidati e delle linee programmatiche”. Fanno parte del coordinamento provinciale provvisorio: Barrea Michele, Ciarfeo Marco, Ziccardi Rino, Di Sabato Italo, Macoretta Nicola, di Toro Angelo, Isabella Astorri, Arcolesse Silvio, Trentalance Aida, Fusco Maria Giuseppina. AD

Il centrosinistra dei mercanti e delle bancarelle Accusato di tradimento Petraroia replica: “Non ci sto a passare per pagliaccio o baccalà” CAMPOBASSO – Ristabilire la verità dei fatti. Michele Petraroia respinge al mittente l’accusa di tradimento, mossa nelle ultime ore e nei suoi confronti da stampa e dirigenti di partito del centrosinistra. Il tavolo dei segretari, prima di convergere su Micaela Fanelli, aveva designato lui quale candidato della colazione ormai priva dell’Idv di Pierpaolo Nagni. “Vero. Peccato che il mio partito non possa indicare nessuno – ammonisce il consigliere regionale del Pd – senza rispettare lo statuto”. Petraroia è un fiume in piena. Alla rabbia per una situazione politica oggettivamente difficile, somma la delusione personale per un apparato che, a suo dire, di democratico ha solo il nome. “Io non mi posso alzare la mattina e dire che tu (mi indica mentre lo intervisto) sei il candidato”, nota il consigliere. “Il segretario del Pd aveva un mandato chiaro, assegnatogli nell’assemblea regionale del 6 marzo. Lì votammo all’unanimità un documento che impegnava Leva su due semplici punti. Il primo era tentare di unire la colazione, senza perdere l’Idv, anche rinunciando alle primarie. Il secondo e alternativo ad un’alleanza ampia e coesa – continua l’esponente della minoranza democrats – erano le primarie, da fare il 3 aprile”. Petraroia mi fa

notare che nella conferenza stampa indetta per dare comunicazione dei punti di cui sopra, c’era anche lui, seduto accanto a Danilo Leva, Roberto Ruta e Annamaria Macchiarola. “Ora, io non ci sto a passare per un pagliaccio, per un baccalà. Io faccio opposizione interna ma voto con il mio partito per non spaccarlo”. Tuttavia il Pd resta una somma di sensibilità anche molto lontane: da Augusto Massa a Candido Paglione, da Gigino D’Angelo ad Annamaria Macchiarola e Danilo Leva. Tutti con posizioni e progetti spesso alternativi, non solo per quanto concerne le imminenti elezioni provinciali. Un coacervo di punti di vista e aspirazioni (personali) sulle quali svetta l’indiscutibile ascendente di Roberto Ruta. Influenza sulla quale Michele Petraroia non fa sconti: “Qualcuno mi spieghi perché adesso Ruta va dalla Fanelli o da me e propone cose diverse da quelle deliberate dall’assemblea regionale del mio partito”. Se il Pd avesse voluto proporre un suo candidato alle provinciali, “avrebbe dovuto fare un passaggio interno, verificare sì la mia disponibilità, ma dopo aver chiesto il via libera agli organi interni”, attacca il consigliere regionale. Invece, taglia corto Petraroia “siamo in tempi di mercanti e di bancarelle, dove le norme vengono disat-

tese ogni giorno. Per noi le primarie sono una carta d’identità, ma ancor di più è vincolante lo statuto”. Invece tra Nagni e le primarie si è scelta una terza via, discutibile perché imboccata senza una decisione di concerto, sostituendo anzi alle direttive collegiali una risoluzione d’arbitrio. Ancora una volta il Pd si accoda e perde credibilità, tanto nell’amministrazione di se stesso quanto della cosa pubblica. afv


CAMPOBASSO

Casalciprano, sequestrata torre anemometrica Ancora un blitz del Corpo Forestale nell’ambito dei controlli sulla tutela ambientale. Nella mattinata di ieri, infatti, i berretti verdi sono intervenuti a Casalciprano, sequestrando una torre anemometrica di circa quaranta metri sprovvista delle necessarie autorizzazioni. Lo strumento, usato per rilevare velocità e direzione del vento, era stato posto nell’area

Droga: nei guai tre campobassani Una 56enne arrestata a Forlì; denunciati, invece, due studenti residenti nelle Marche Traffico internazionale di stupefacenti: con quest’accusa una 56enne di Campobasso, titolare di una lavanderia a Forlì, è stata arrestata dai carabinieri di Milano, in concomitanza con una condanna a sette anni passata in giudicato. La donna, infatti, avrebbe gestito insieme al compagno un giro d’affari di diverse migliaia di euro derivanti dallo spaccio di droga: una notizia che ha sorpreso la comunità locale, in cui la campobassana era considerata da tutti come una persona cordiale ed estremamente gentile. Eppure, non sarebbero questi i primi problemi con la giustizia per

lei: in passato, infatti, era già stata inquisita per associazione a delinquere di stampo mafioso, sempre insieme al proprio compagno. Il blitz delle autorità è avvenuto proprio all’interno del locale commerciale gestito dalla donna: per lei sono inevitabilmente scattate le manette. Nelle scorse ore, però, a finire nei guai anche due studenti universitari di Campobasso residenti nelle Marche. La Polizia di Falconara, in seguito ad una perquisizione avvenuta proprio nell’appartamento in cui i due abitavano, ha trovato e sequestrato diverse dosi di metadone: per entrambi è scattata la denuncia.

Tornano i ladri, svaligiate cinque abitazioni Rubati contanti e gioielli in contrada Colle dell’Orso: è ancora allarme Senza tregua. I cosiddetti topi d’appartamento sono tornati ad agire nell’hinterland molisano, nonostante l’azione della task force istituita dal prefetto per contrastare l’ondata di rapine degli ultimi mesi sembrava aver assicurato una relativa tranquillità. L’altra notte, infatti, i malviventi sono tornati all’opera in località Colle dell’orso, svaligiando addirittura cinque villette: rubati gioielli, danaro contante e altri oggetti di valore. Un bottino che avrebbe potuto essere ancora più ricco, se solo il cancello di una delle abitazioni prese di mira non avesse impedito ai criminali di portar via anche un’automobile. Nessun cambiamento, almeno stando ad i primi riscontri, nel modus operandi: introdottisi in casa dopo aver forzato serrature e finestre, i ladri sono riusciti a por-

tare a termine le proprie razzie senza che le malcapitate vittime se ne accorgessero. In pochi minuti hanno fatto incetta di preziosi, di abitazione in abitazione, prima di svanire nel nulla con la complicità del buio senza lasciare alcuna traccia. Confermata, dunque, la tendenza che vede i malfattori prediligere le zone periferiche del capoluogo: dopo i colpi perpetrati a Baranello (ed in particolare in Largo Zullo), le aree più gettonate risultano essere quelle di contrada Calvario e Colle dell’Orso, sebbene qualche irruzione sporadica i rapinatori l’abbiano effettuata anche nei pressi del centro cittadino. L’allarme, dunque, è tutt’altro che rientrato e tra i residenti adesso torna la paura. Ma le forze dell’ordine, specialmente in queste ore, stanno continuando a mo-

nitorare il territorio con capillarità e non si esclude che le indagini istituite nelle scorse settimane possano conoscere sviluppi importanti nel breve periodo: i responsabili potrebbero avere davvero le ore contate. RedKro

periferica “San Cristofaro” come primo tassello di un parco eolico in fase di costruzione, ma – in mancanza delle dovute licenze – risultava violare le vigenti normative in tema di ambiente e vincoli paesaggistici. L’operazione condotta dalle autorità ha portato anche alla denuncia per il titolare della società responsabile. RedKro

Verifiche del corpo forestale avevano riscontrato l’assenza di autorizzazioni


CAMPOBASSO Il Circolo Sannitico di Campobasso riapre i battenti. In occasione della ricorrenza dei 150 dell’Unità d’Italia, infatti, si è tenuta la cerimonia d’inaugurazione del centro culturale, fondato per la prima volta nel lontano 1861 e oggetto dell’accurato lavoro di restauro e recupero architettonico nella sede di piazza Pepe. Un evento denso di significato, come ha sottolineato il presidente della Provincia di Campobasso Nicola D’Ascanio: “Le celebrazioni di oggi rappresentano, qui come altrove, un momento ideale per richiamare alla memoria dei cittadini e delle rappresentanze politiche, istituzionali e sociali gli avvenimenti, gli uomini e le donne più importanti che hanno segnato la nostra storia”. Nel corso dell’incontro – presenziato anche dalla maggiori autorità civili e religiose, tra le quali il presidente del Consiglio regionale Picciano, il generale della legione Carabinieri Molise Rastelli ed il viceprefetto Galeone - è stata inoltre presentata l’opera storica di Sergio Bucci e Gabriele Venditti, “Molise 1860. Verso l’unità, tra rivoluzione e conservazione”. Lu.a.

Il circolo sannitico riapre: celebrata l’inaugurazione Restaurata la sede di piazza Gabriele Pepe per lo storico centro culturale

Cattolica, si celebra oggi Mediazione obbligatoria, Camera di commercio abilitata il dies academicus Una preziosa occasione di incontro tra la comunità accademica ed i rappresentanti delle principali istituzioni molisane: si questa mattina, a partire dalle 11 nei locali del Centro ricerche e formazione ‘Giovanni paolo II’ della Cattolica di Campobasso, la cerimonia del Dies Academicus. L’appuntamento comincerà con celebrazione della Santa Messa presieduta da Mons. Bregantini, al termine della quale è previsto l’intervento del rettore Lorenzo Ornaghi. Nel corso della giornata seguiranno anche i contributi del preside della facoltà di Medicina e chirurgia Bellantone e del direttore del centro, Savino Raffaele Cannone; alla cerimo-

nia parteciperà anche il presidente della Regione Molise Michele Iorio. Una ricorrenza, quella odierna, che per il centro assume una valenza davvero speciale: proprio il 19 marzo del 1995, infatti, venne posta la prima pietra della struttura intitolata a Papa Wojtyla. Un avvenimento che l’Università Cattolica ha deciso di ricordare attraverso una mostra fotografica – allestita nella hall del plesso - dedicata alla visita del pontefice polacco in Molise, mentre la figura di Padre Gemelli, fondatore dell’Ateneo, verrà commemorata in un'altra mostra esposta nell’aula ‘Crucitti’.

Importanti novità dalla Camera di Commercio. L’ente di Piazza della Vittoria, infatti, a partire dal 20 marzo sarà abilitato a gestire i numerosi contenziosi tra imprese e consumatori che rientrano nella cosiddetta ‘condizione di procedibilità’ introdotta dalla riforma della mediazione, provvedimento che impone alle parti un tentativo di risoluzione extragiudiziale delle controversie prima del ricorso alla magistratura ordinaria. Diritti reali, successioni, patti di famiglia, locazioni, contratti bancari e assicurativi rientreranno quindi nell’ambito della gestione dell’ente camerale, iscritto di diritto al registro ufficiale degli organismi di mediazione: “La nostra lunga e positiva esperienza nel settore della conciliazione – ha detto il presidente Paolo di Laura Frattura - ci permette ora di offrire alla comunità un servizio, economico e veloce, che può contare su un pool di mediatori formati ad hoc in grado di gestire le liti commerciali e civili. L’obiettivo comune è quello di risolvere la questione dell’eccessiva lentezza della giustizia civile, che grava soprattutto sui bilanci soprattutto delle imprese e che scoraggia gli investitori esteri ad operare nel nostro Paese”. Per presentare domanda bisogna compilare il modello predisposto dall’ufficio di mediazione, già disponibile sul sito www.cb.camcom.gov.it. Per maggiori informazioni, oltre a consultare l’indirizzo web, è possibile rivolgersi alla segreteria, al numero telefonico 0874/4711 oppure all’indirizzo di posta elettronica conciliazione@cb.camcom.it.

Giochi internazionali di matematica: partono le semifinali E’ormai in dirittura d’arrivo l’esperienza dei giochi matematici internazionali promossa dal Liceo scientifico “A. Romita” di Campobasso. Oggi, a partire dalle 14, nella sede di via Facchinetti si terranno le semifinali dell’iniziativa organizzata dall’università ‘Bocconi’. Alle gare prenderanno parte circa 700 studenti appartenenti alle scuole medie e superiori della regione, suddivisi per categoria. I vincitori accederanno alla fase finale nazionale, in programma a Milano il prossimo maggio.


SPETTACOLI Un altro grande ospite per il club del capoluogo

Ylenia, la voce della notte La speaker di Radio 105 oggi all’Alexander CAMPOBASSO - I grandi nomi dell’emittenza libera tornano protagonisti nei club d’Italia e oggi, alla discoteca Alexander Ylenia, una delle voci più belle di Radio 105, sarà l’ospite del weekend. Bella e brava, poco più che trentenne, Ylenia è una delle testimonila di 105 nelle serate più esclusive dell’emittente lombarda. La sua voce è spesso testimonial di eventi fashion e di tour in lungo e largo per l’Italia. Sarà lei oggi a dare un tocco di femminiltà in consolle. La discoteca Alexander come ogni sabato, è pronta a regalare ai propri clienti, un’altra notte di divertimento con un ospite che sicuramente affascinerà il pubblico presente. Completano la spinta musicale i dj Raf, Angelo Frezza, Pippo Venditti, Valentino, Gianni De Vivo, Lucky Ortoni, Gianmarco Pascale, Andrea Armagno e le voci di Vito Lolaico e Miss Natalie. Sarà possibile prenotare un posto sul palchetto e avere diritto ad un posto riservato nel parcheggio interno. Informazioni ai numeri 087461123 e 337667648.

Dischi CAMPOBASSO - Uscirà lunedì prossimo il nuovo atteso lavoro de Il rumore del fiore di carta. La band molisana pubblica il nuovo progetto musicale a distanza di qualche anno dal precedente, che già aveva avuto gran riscontro tra gli addetti ai lavori, tra i fans e in particolare in Giappone. In attesa di ascoltare le nuove tracce di “Lessons 3 - how to live without senses” è possibile vedere il video promozionale che il gruppo ha pubblicato in rete.

10 ANNO IV - N° 64 SABATO 19 MARZO 2011

“L’ombra” TERMOLI -Penultimo appuntamento per la compagnia l’Altrotheatro, diretta da Ugo Ciarfeo. Sino a domani in scena alla galleria civica “L’ombra” di Dario Niccodemi. L’ultimo spettacolo previsto andrà in scena dall’11 al 17 aprile “Andromaca” di Euripide. Il regista molisano porterà a termine anche il laboratorio teatrale iniziato a novembre 2010 che si concluderà nel mese di giugno prossimo.

St. Patrick night CAMPOBASSO - Sarà la notte di San Patrizio oggi al disco club Move di via Garibaldi. Per una notte, il Move si tinge di verde e festeggerà come in Irlanda, St. Patrick. La notte della birra, della musica, e della fantasia. Offerte speciali al banco dalle 23.30. Discodance tutta la notte e donne gratis sino all’1.00. Info 3387921838.

Prodigy: arriva nei cinema il docu-concerto“World’s on fire”

Arctic Monkeys, il nuovo 'Suck it and see' è 'più pop'

Uscirà il prossimo 31 marzo un docuconcerto dei Prodigy. La controversa techno band capinata da Keith Flint, reduce dal tuor “Invaders must die” del 2009, che ha donato al gruppo nuova vita e un nuovo spirito, ha deciso di filmare lo show più grande della sua carriera. Il concerto, tenutosi al Milton Keynes Bowl lo scorso luglio.

Non che l'ultimo "Humbug" fosse metal, ma Matt Helders, il batterista degli Arctic Monkeys, ha preferito specificare che il prossimo album "Suck it and see" è "più pop" rispetto ad "Humbug". "Suck it and see", come riportato da Rockol lo scorso 10 marzo, è stato prodotto da James Ford, già dietro il mixer per "Favourite worst nightmare", e sarà pubblicato il prossimo 6 giugno.


ANNO I1 - N° 64 - SABATO 19 MARZO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR AI LAVORATORI DELL’AUDITORIUM

Mentre in tutta Italia si festeggiavano i 150 dell’Unità, venerdì mattina gli operai che stanno realizzando l’auditorium isernino stavano lavorando. In effetti la struttura è nata proprio per onorare questo importante anniversario. E così, visto che non manca tanto al fatidico ottobre, quando l’opera sarà inaugurata alla presenza del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, gli operai hanno deciso di non perdere tempo. Niente pause per loro. Si lavora persino di notte, figuriamoci un giorno di festa. Se l’opera sarà ultimata in tempo utile, il merito andrà soprattutto a loro. Complimenti!

IL TAPIRO AL COMUNE DI CASTEL S. VINCENZO

E IO PAGO... Sarà stata una dimenticanza, ma è stata una dimenticanza che pesa particolarmente il giorno dei festeggiamenti per il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Il Comune di Castel San Vincenzo, attualmente guidato dal commissario Maria Nicolina Testa, non aveva il suo gonfalone alla cerimonia svoltasi al cimena Otto e mezzo di Isernia ed organizzato dalla Prefettura. Un plauso, invece, va a quei consiglieri comunali, in primis il presidente del Consiglio comunale, Amelia Iannotta, che autonomamente si sono presentati nella sala dove si è svolta la manifestazione.

CARPINONE

ISERNIA

COMUNE

Muore un’anziana È giallo I carabinieri fermano la nuora

Questa mattina l’ultimo saluto al prefetto D’Agostino

Parte la campagna acquisti per il gruppo consiliare di Fli

A PAG. 14

A PAG. 16

A PAG.15

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Carpinone. Sequestrata la casa e un oggetto contundente. Oggi interrogatorio della fermata

Muore anziana, parola all’autopsia I carabinieri hanno arrestato la nuora, ma la vicenda presenta molti aspetti da chiarire CARPINONE - Sono ancora tanti, troppi i dubbi che circondano la morte di Iolanda Palladino. L’82enne di Carpinone deceduta intorno alle 12 di giovedì mattina nella sua abitazione. Un malore, un incidente o un litigio violento finito in tragedia: sono queste le tre ipotesi che sono al vaglio degli inquirenti. Un quadro più chiaro si potrà avere solo dopo l’autopsia, disposta dal pubblico ministero Marco Gaeta e che sarà effettuata nelle prossime ore. Intanto i carabinieri hanno fermato la nuora dell’82enne che attualmente si trova nel carcere femminile di Chieti. L’infermiera 57enne, residente ad Isernia, sposata e poi separata con uno dei quattro figli della vittima, dovrà dare la sua versione dei fatti. L’interrogatorio di garanzia è previsto per oggi. Cosa sia successo nella casa dell’anziana resta ancora un mistero. Si indaga su una presunta

nata al 118, forse partita dal figlio della vittima, un funzionario del Tribunale di Isernia, ha allertato i soccorsi. Sembra si sia parlato di una crisi cardiaca. Per questo può essere esclusa l’ipotesi del malore, forse causato da un forte spavento. Anche perché

colluttazione tra le due donne, con l’82enne colpita con un oggetto alla nuca dalla nuora. Un litigio cominciato nel garage e conclusosi nell’abitazione che la donna condivideva con il marito e al quale avrebbero assistito anche altri familiari. Una telefo-

gli stessi sanitari del 118 non avrebbero notato chiari segni di violenza sul corpo dell’82enne. Ma qualcosa in quella casa non ha convinto i carabinieri che hanno deciso di sequestrare la’bitazione e di trattenere la nuora 57enne. Quest’ultima, secondo alcuni testimoni, sarebbe stata vista allontanarsi dall’abitazione della suocera in stato di choc. E sembrerebbe che i carabinieri della locale stazione abbiano anche sequestrato un oggetto. Gli inquirenti, inoltre, stanno tentando di indagare anche su un possibile movente. Perché se dovesse trattarsi di omicidio, è pur vero che bisognerà scoprire la causa scatenante. Al momento la pista più battuta sarebbe quella che porta ad incomprensioni familiari. “C’è il segreto istruttorio, l’unica cosa che posso dire è che escludo che sia stato un omicidio”, sono queste le parole dell’avvocato Oreste Scurti, legale

dell’infermiera 57enne. Per l’avvocato, insomma, la sua assistita non è la responsabile della morte della suocera. Per lui la morte sarebbe accidentale.

In mattinata l’esame che farà luce sulle cause del decesso del decesso. Omicidio o fatale incidente, sono queste le ipotesi più accreditate dagli inquirenti. Ma non va escluso nemmeno la pista del malore, forse cauISERNIA – Quello di oggi potrebbe essere un giorno decisivo ai fini dell’indagine. Una sorta di giorno della verità. In una stanza dell’obitorio ospedaliero di Isernia il medico legale effettuerà l’autopsia sulla salma di Iolanda Palladino. I risultati dell’esame potrebbero chiarire le cause

14 ANNO IV - N° 64 SABATO 19 MARZO 2011

sato proprio dal litigio. Questa mattina è prevista anche l’udienza per l’eventuale convalida del fermo della nuora. Al momento è la 57enne l’unica persona fermata per la morte dell’anziana. Il magistrato dovrà decidere se ci siano gli estremi per trattenere la donna o

In paese la notizia è stata appresa con incredulità

se quest’ultima debba tornare il libertà. La notizia e le voci che circolano attorno al decesso dell’82enne sono state accolte con incredulità a Carpinone. L’anziana e i suoi familiari sono stati dipinti come persone molto riservate che hanno dedicato la loro vita al lavoro. Quattro figli sparsi per l’Europa, l’82enne aveva trascorso tutta la sua vita nel centro in provincia di Isernia. “La nuora ed il marito , ovvero il figlio della vittima – ha dichiarato un cittadino – non si vedono spesso in paese. In realtà anche l’anziana con suo marito non era solito frequentare il cen-

tro”. Per quanto riguarda la nuora, attualmente in stato di fermo, qualcuno l’ha descritta come una donna molto religiosa. Tre figli, il lavoro da infermiera e un rapporto non proprio idilliaco con suo marito. Al punto che qualche anno fa i due si sono separati. Tutti dettagli che sono al vaglio degli investigatori. Si indaga a 360 gradi per capire cosa sia realmente accaduto quel tragico venerdì mattina.

Venafro, appuntamento con la letteratura

Federalismo fiscale al centro di un incontro

VENAFRO - Domani alle ore 17.00, nuovo appuntamento letterario della rassegna “Emozioni, lettura e critica letteraria”, presso la biblioteca civica “De Bellis-Pilla”. La poetessa Gilda Antonelli, assente per motivi di salute, sarà sostituita dal colonnello Filippo De Angelis, che reciterà alcune poesie in vernacolo.

Proseguono gli appuntamenti per le celebrazioni dei 150 anni dall’Unità d’Italia presso l’ISISS “Antonio Giordano” di Venafro. L’incontro-dibattito svoltosi ieri ha trattato l cammino del federalismo fiscale a partire dalla leggedelega del Governo nazionale che è al centro del dibattito e dei temi più dibattuti in questo momento.


ISERNIA Sarebbe stato contattato anche Angelo Cutone che però ha smentito l’interessamento

Futuro e Libertà, giallo in Comune Di Silvestro e Galeazzo annunciano la costituzione di un gruppo consiliare C’è bisogno di un terzo amministatore ed è già scattato il totonomine ISERNIA - Fumata nera per la costituzione del gruppo consiliare di Futuro e Libertà al Comune di Isernia. È arrivata nei giorni scorsi, infatti, a Palazzo San Francesco una lettera firmata da Gino Di Silvestro e da Salvatore Galeazzo, nella quale i due consiglieri, attualmente nel gruppo misto, rendevano nota la loro volontà di creare il gruppo consiliare di Fli. Il primo ha ormai aderito da tempo al nuovo partito di Fini, mentre il secondo dopo la fuoriuscita da Progetto Molise, ha deciso di sposare in pieno la causa del presidente della Camera. Ma si sa, per formare un gruppo consiliare c’è bisogno di

almeno tre consiglieri. Per questo motivo sarebbe stato contattato anche Angelo Cutone, anche lui appartenente al gruppo “Misto”. Per qualcuno l’ex Aenne sarebbe pronto ad aderire al nuovo gruppo, annunciando il suo passaggio nel prossimo Consiglio comunale, in programma per lunedì prossimo. Ma lo stesso Cutone, avrebbe smentito categoricamente la notizia. Si tinge di giallo, dunque, la vicenda politica. Cosa c’è di vero? Qual è l’intenzione di Di Silvestro e company? Nei prossimi giorni potrebbero esserci importanti novità e clamorosi sviluppi. Probabilmente, infatti, la campagna acquisti per Fli non è finita.

Gino Di Silvestro

Ubriachi alla guida: due denunce dell’Arma

A spasso con straniere senza permesso, Arrestato 60enne

ISERNIA - Favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e violazione di sigilli. Con queste accuse i carabinieri della compagnia di Isernia hanno tratto in arresto un 60enne. In azione gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile. Ieri mattina, durante alcuni controlli in città, hanno bloccato un’autovettura condotta dal 60enne. A bordo c’erano anche tre extracomunitarie. Accompagnate nella sede della caserma di via Ponte San Leonardo per un più approfondito esame di identificazione, è emerso che una delle donne, una 24enne extracomunitaria di un paese africano, risultava sprovvista di permesso di soggiorno e inoltre prestava lavoro e domiciliava in un alloggio messole a disposizione dal conducente dell’autovettura, identificato poi quale titolare di un locale di intrattenimento del capoluogo e datore di lavoro della giovane donna. Quest’ultimo, stando alla ricostruzione dei militari, era a bordo di un’autovettura sottoposta a sequestro. Il 60enne è stato pertanto tratto in arresto per violazione di sigilli e favoreggiamento della condizione di clandestinità di stranieri, in violazione di ipotesi di reato della legge Bossi-Fini. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Isernia. La giovane donna straniera è stata invece accompagnata presso la Questura di Isernia con proposta di espulsione dal territorio nazionale. Al lavoro anche i carabinieri di una stazione dell’hinterland isernino. Hanno denunciato in stato di libertà un 45enne e un 38enne. In evidente stato di ubriachezza mettevano in pericolo la sicurezza sulla strada provinciale sulla quale venivano controllati, infastidendo gli automobilisti in transito.

Salvatore Galeazzo

Angelo Cutone

5mila euro di bandiere rimaste in magazzino Spreco a Palazzo San Francesco ISERNIA - Cinquemila euro di bandiere. Tutte buttate al vento. Anzi, in questo caso i tricolori sono rimasti sigillati negli scatoloni. E’ questa l’incredibile storia che vede protagonista il Comune di Isernia. L’ente aveva acquistato le bandierine in occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Un fiume tricolore che avrebbe dovuto contraddistinguere tutta la città. Una bandiera in ogni angolo del capoluogo pentro ed in particolare nelle principali stradi della città, era questo l’intento dell’amministrazione comunale. Peccato, però, che giovedì 16 marzo il tempo non era dei migliori. Secondo indiscrezioni provenienti da Palazzo San Francesco, infatti, la pioggia battente e il forte vento avrebbe impedito agli addetti di appendere le bandiere. Un vero e proprio spreco. Ma il Comune può consolarsi. Le bandiere potranno essere riutilizzate il giorno dell’inaugurazione dell’auditorium. E con l’arrivo del presidente Napolitano non potrà esserci pioggia che tenga. Isernia dovrà diventare una città tricolore.

Colli, tutto pronto per la festa dell’albero

Provincia, concerto per l’Unità d’Italia

L’Osservatorio Ambientale Permanente della Biodiversità di Colli a Volturno organizza e ripropone, con il patrocinio del comune di Colli a Volturno, per il secondo anno consecutivo la “Festa dell’Albero”. L’edizione 2011 si svolgerà lunedì 21 marzo presso l’impianto sportivo adiacente la scuola media.

Grande successo per il concerto liricosinfonico organizzato dalla Provincia di Isernia in occasione delle celebrazioni per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. Più di un migliaio di persone, infatti, hanno affollato l’auditorium dell’ente. La cerimonia si è aperta con un minuto di silenzio in memoria del Prefetto D'Agostino.

15 ANNO IV - N° 64 SABATO 19 MARZO 2011


ISERNIA È morto il prefetto D’Agostino Sabato i funerali solenni L’ultimo saluto a Benevento. A 57 anni stroncato da un male incurabile ISERNIA - E’ morto a Benevento, pressol'ospedale "Rummo", il prefetto di Isernia Raffaele D’Agostino. D'Agostino, 57 anni, aveva scoperto di avere un male incurabile. Nonostante la malattia era rimasto al suo posto fino a pochi giorni fa. Poi, subito dopo Natale, le sue condizioni di salute sono peggiorate. La sua ultima uscita pubblica risale al 4 novembre scorso, mentre il 22 dicembre ha presieduto l'ultima riunione in Prefettura. Poi il ricovero in ospedale e la lotta contro il male. D'Agostino aveva svolto gran parte della sua carriera presso il Ministero dell'In-

terno, poi l'incarico in Prefettura a Benevento e quindi, nel 2008, la nomina a prefetto ad Isernia in sostituzione di Paolo Orrei. In questi mesi è stato sostituito dal viceprefetto vicario Caterina Valente, che rimarrà alla guida della Prefettura isernina fino alla nomina del nuovo prefetto che sarà effettuata dal ministero dell'Interno. I funerali si svolgeranno sabato prossimo alle ore 10, nella Chiesa di San Gennaro, a Benevento. D'Agostino lascia la moglie e due figli. All’intera famiglia le più sentite condoglianze dall’intera redazione de La Gazzetta del Molise.

Le condoglianze dalle istituzioni locali “Vicini alla moglie e ai suoi due figli” “Il Sindaco a nome anche dell’intera Amministrazione di Venafro, partecipa alla prematura scomparsa di Sua Eccellenza il Prefetto di Isernia dott. Raffalele D’Agostino. Un uomo di grande competenza e professionalità, sempre disponibile con la sua grande umiltà. Interprete del ruolo istituzionale, vicino alla gente, e sempre attento alle problematiche della comunità provinciale oltre che essere un forte e grande riferimento per tutte le amministrazioni locali. L’intera Città di Venafro esprime vicinanza alla famiglia in un momento così drammatico. Certamente per tutti noi che rico-

16 ANNO IV - N° 64 SABATO 19 MARZO 2011

priamo ruoli istituzionali rappresenta una grande perdita”. Nicandro Cotugno “Il Prefetto Stefano Trotta ed il personale della Prefettura di Campobasso, esprimono profondo cordoglio e partecipano al dolore che ha colpito la famiglia per la scomparsa del Dott. Raffaele D’Agostino, Prefetto di Isernia, ricordandone le straordinarie doti umane e professionali al servizio delle Istituzioni”. Prefettura di Campobasso "La prematura scomparsa del Dott. Raffele

D'Agostino, Prefetto della provincia di Isernia, lascia sgomenti tutti coloro che hanno avuto la possibilità di conoscerlo sia come uomo che come servitore dello Stato" dichiara il Consigliere regionale Massimiliano Scarabeo che aggiunge: "Sono certo che il lavoro svolto tra la nostra gente, abbia lasciato nell'Istituzione che ha rappresentato e sull'intero territorio della Provincia, un segno indelebile delle sue capacità e delle sue doti umane. Nel ricordo di una persona capace e perbene, voglio esprimere ai familiari le mie più sentite condoglianze". Massimiliano Scarabeo

Agnone, ricorda papa Giovanni Paolo II

S.Angelo, internet all’avanguardia

In occasione della Beatificazione di Giovanni Paolo II che Papa Benedetto XVI proclamerà domenica 1 maggio, la Diocesi di Trivento ha organizzato alcuni eventi che vogliono rilanciare il messaggio di speranza e di fiducia in un momento difficile per la nostra comunità. Bisogna vincere con la forza della fede e il coraggio cristiano.

SANT’ANGELO DEL PESCO - L’amministrazione comunale in relazione al crescente sviluppo di internet si è dotato di un portale internet all’avanguardia. Il sito isituzionale: www.comune.santangelodelpesco.is.it, dispone di una sezione con informazioni utili sui servizi e attività commerciali presenti sul territorio.


TERMOLI La logistica del progetto Senapa affidata alla diocesi di Termoli-Larino

Sostegno al microcredito La Provincia scende in campo L’ente erogherà piccoli prestiti non bancabili per incentivare lo sviluppo economico e sociale del territorio La Giunta provinciale ha deliberato ulteriori e positive azioni sull’intero territorio provinciale a sostegno del progetto di microcredito Senapa. Il microcredito, com’è noto, è uno strumento finanziario particolare che consente di erogare piccoli prestiti a persone, famiglie, piccoli imprenditori che sono considerati “non bancabili” ossia non solvibili dalle banche perché non in possesso di garanzie economiche sufficienti oppure perché non in grado di fare fronte a tassi di interesse spesso troppo elevati. Il progetto di microcredito Senapa, affidato operativamente alla Diocesi di Termoli-Larino, è stato condiviso - nel 2009 - dalla Provincia di Campobasso con azioni concrete volte a sviluppare iniziative a favore dei giovani e in generale verso chi, anche in considerazione dell’attuale congiuntura economica e dei suoi riflessi negativi sull’occupazione, si trova ai margini del mondo del lavoro. Il proficuo rapporto di collaborazione ha consentito di promuovere azioni di sostegno al consumo a favore di soggetti aventi basso reddito e residenti nel territorio di competenza con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo economico e sociale del territorio provinciale in modo da incentivare la popolazione, soprattutto giovanile, a non abbandonare il territorio. Un’azione

sinergica che è riuscita ad intercettare in questi anni numerose situazioni di disagio economico e sociale e che ha contribuito, attraverso forme di credito agevolato, a ristabilire un forma di tranquillità economica ai soggetti interessati. A fronte del buon andamento del progetto di microcredito Senapa e della necessità di promuovere ulteriori servizi di sensibilizzazione, la Giunta provinciale ha deliberato di dare ulteriore seguito alle azioni positive attraverso la presenza di operatori presso le comunità locali della Provincia in modo da intercettare il numero maggiore di richieste di aiuto economico e sociale che non trovano corretta risoluzione se non dalla collaborazione tra istituzioni e operatori sociali. La Provincia ha così destinato ai servizi di informazione e consulenza del Progetto Senapa un locale, sito in via Milano 11, che verrà utilizzato dall’Ente di beneficenza “Istituto Gesù e Maria” Caritas Diocesana Termoli-Larino per 2 giorni a settimana. L’Esecutivo ha anche autorizzato lo spostamento del contributo provinciale di 80mila euro, attualmente in uso presso la Banca Etica, ad un nuovo fondo di garanzia che si andrà a costituire presso la Banca di

Il Municipio bardato dal tricolore CASACALENDA - Una fascia tricolore che si è aperta lungo tutta la facciata del Palazzo Municipale di Casacalenda con la scritta "Buon compleanno Italia, 17 marzo 1861". Così l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Marco Gagliardi, su proposta dell'assessore alla Cultura Marco Masciantonio, ha voluto ricordare il 150 anniversario dell'Unità d'Italia. Un simbolo d'impatto che ha catturato l'attenzione di tutti i cittadini di Casacalenda, e che rimarrà affisso sullo

Oggi la tipica tradizione del Marauàšce SANTA CROCE DI MAGLIANO - La Pro Loco Musicando e l'AVIS Santa Croce, con il patrocinio del Comune, organizzano il marauàšce 2011. La manifestazione si terrà oggi in Piazza Crapsi a partire dalle 20,30. La tipica tradizione popolare santacrocese, accompagnata da musiche e il canto maichentò intorno al fuoco, sarà meta anche dell'Ecomuseo Itinerari Frentani. Inoltre l'Asd Torre Magliano organizza il falò di San Giuseppe presso il Centro Comunitario. Altre decine di falò saranno accesi in tutti i quartieri del paese e nelle contrade.

stabile per tutto l'anno. "Lo striscione tricolore è stato montato con cura certosina nella notte tra il 16 e il 17 - è il commento dell'assessore Masciantonio - proprio per regalare questa sorpresa ai cittadini che si sono svegliati osservando il nuovo look della casa comunale. Sono soddisfatto per la buona riuscita dell'iniziativa che spero possa essere un input soprattutto per i ragazzi. In pochi prima dell'inizio delle celebrazioni conoscevano il significato di questa data. Tutti devono sapere che l'Italia unita è stata possibile solo grazie al sacrificio di uomini, di cui tantissimi giovani, che credevano in quella bandiera. Bello vedere i tricolori sui balconi. Spero possano essere un punto di partenza e non un temporaneo oggetto di moda come accadde con i Mondiali di

calcio del 2006. Siamo Italiani 365 giorni l'anno. Per questo il nostro augurio alla Patria lo terremo per tutto il 2011. Buon compleanno Italia. Noi siamo fieri di essere Italiani!".

Venticinque anni di musica per la scuola civica SANTA CROCE DI MAGLIANO – Oggi e domenica si celebra il 25° anniversario dell'istituzione della Scuola Civica di Musica. Gli appuntamenti iniziano questa mattina alle 10 presso l'Auditorium della Scuola Civica di Musica con il convegno “La crescita socioculturale attraverso la divulgazione del patrimonio musicale.Didattica ed obiettivi delle scuole civiche di musica. Relatori saranno: il sindaco Alberto Florio, la professoressa Giuliana Fidotti, insegnante al Conservatorio L. Perosi di Campobasso; il musicologo ed esperto culturale Patzy Di Falco; Antonio Farni-

tano, insegnante scuole civiche di musica; Leo Quartieri, Direttore Artistico – musicista. Seguirà la presentazione del progetto L.E.M alla presenza di Sindaci ed Assessori alla Cultura dei Comuni di Guglionesi, Vinchiaturo e San Giuliano del Sannio. Alle 18, presso il Centro Comunitario, proiezione del video: “25 anni di didattica, seminari, concerti, saggi e spettacoli. Domani alle 18 presso il Centro Comunitario concerto in prima assoluta nazionale dell'Orchestra Civica del Molise diretta dal Maestro Leo Quartieri; alle 19,30 : festa rinfresco “Devi amare per poter suonare”.

Credito cooperativo Sangro-Teatina prevedendo un eventuale incremento delle risorse finalizzate ad implementare i servizi mediante l’integrazione del protocollo d’intesa esistente. Nel corso della stessa seduta l’Esecutivo ha approvato la disciplina di accesso agli Ambiti Territoriali di Caccia istituiti nella Provincia di Campobasso per la stagione venatoria 2011-2012. La normativa regionale stabilisce che, ai fini del coordinamento della gestione programmata della caccia, le Province devono regolamentare il prelievo venatorio, indicare il numero dei capi di fauna selvatica stanziale prelevabili durante la gestione venatoria, determinare il numero di cacciatori ammissibili in ogni Atc e fissare le quote d’iscrizione di accesso agli Ambiti. La Provincia di Campobasso ha così fissato a 168 euro la quota di partecipazione economica a carico dei cacciatori non residenti nella Regione Molise e in 33,60 euro la quota di partecipazione economica a carico dei cacciatori residenti nel territorio regionale.

Teresa Licursi candidata a sindaco con una lista civica PORTOCANNONE – La notizia é di quelle forti. Per la prima volta nella storia del paese una donna è candidata a Sindaco alle prossime amministrative. Si tratta di Teresa Licursi, 36enne avvocato di Portocannone che si candida nella lista civica “Insieme per l'avvenire di Portocannone”. Alla scelta cosi innovativa di candidare la Licursi i proponenti sono giunti dopo alcuni contatti con gruppi politici diversi tra loro. Infatti in seno alla lista vi sono esponenti di destra, sinistra, rappresentanti dei pensionati, dei piu giovani, della realtà' contadina, in esso anche esponenti di associazioni di ogni genere. “La figura giovane, fresca, e innovativa di Teresa Licursi – scrivono i suoi sostenitori -offre equilibrio e trasparenza, mettendo in risalto le qualità di un paese che per 5 lunghi anni ha vissuto attimi di assoluto abbandono, mettendo in risalto solo ed esclusivamente un'unica figura: quella politicizzata del sindaco uscente Luigi Mascio.

Oscar De Lena presenta il libro “San Giacomo degli Schiavoni” SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI – E' in diffusione il libro S.Giacomo degli Schiavoni, Date, Avvenimenti e Personaggi che hanno fatto la storia di S.Giacomo, scritto dal collega Oscar De Lena. La presentazione ufficiale avverrà domenica pomeriggio alle 17,30 nel salone del Centro Sociale (Scuola di S.Giacomo). Alla manifestazione, oltre all'autore del volume, interverranno: il sindaco Antonio Galasso; l’assessore alla Cultura Gianfranco Galasso; lo scrittore e giornalista Giovanni De Fanis; Franco Cataldo, Presidente Onorario dell’Associazione Archeoclub di Termoli, lo scrittore Antonio Sisto e ilmusicista Nicola Palladino. Durante la presentazione Oscar De Lena proietterà una serie di foto che illustrano il contenuto del libro riferite ad oltre duemila anni di storia del paese.


TERMOLI I dipendenti sono ancora in attesa delle spettanze del mese di febbraio

Stato di agitazione all’Opera Serena La Slai Cobas chiede un incontro e preannuncia lo sciopero delle maestranze se il dovuto non verrà corrisposto entro lunedì TERMOLI – Ancora al centro dell'attenzione la casa di riposo “Opera Serena dove il sindacato Slai Cobas ha proclamato lo stato di agitazione del personale. La decisione è stata presa dopo che lo scorso 1 Marzo il sindacato, in nome e per conto dei dipendenti della società Sangro Gestione gestore della casa di riposo “Opera Serena”, aveva comunicato, ai soci

della fondazione una serie di violazioni dei diritti contrattuali dei dipendenti oltre alla gravissima e continuata inadempienza del contratto di gestione, in particolare il mancato pagamento del salario di Gennaio alla data del 1° Marzo. Inoltre, nello stesso comunicato, aveva chiesto al sig. Sindaco di Termoli, in qualità di presidente della fondazione “Opera

Serena”, di convocare Urgentemente un tavolo con sindacato e la società di gestione allo scopo di trovare soluzione al problema. Il segretario provinciale del sindacato, Giovanni Sappracone, e il responsabile territoriale, Aly Soliman, fanno presente che non solo non c'é stato alcun incontro ma che i lavoratori non hanno ancora percepito lo stipendio di

Pesca, le associazioni invocano il fermo flessibile

“E’ necessario definire un fermo pesca flessibile, in linea con le caratteristiche delle diverse marinerie e le esigenze del mercato. Dobbiamo pescare meglio, per poter sopravvivere”. Questi i presupposti emersi dall’incontro dei presidenti regionali della Federcoopesca-Confcooperative per l’Adriatico, riuniti oggi a Roma per affrontare le gravi criticità che vive chi opera con il sistema delle reti trainate, il più soggetto al rialzo dei costi del gasolio. L’aumento 32% del carburante fatto

Cultura della legalità Studenti a lezione dai carabinieri TERMOLI - Il Comando Generale dell'Arma dei carabinieri ha promosso una serie di lezioni sul tema della “Cultura della legalità”, per gli studenti del quinto anno delle scuole superiori. Il ciclo degli incontri ha avuto inizio al Liceo Classico Perrotta di Termoli e ieri nell'istituto Magistrale di Guglionesi e ha visto come relatore il Tenente Vittorini della Compagnia di Termoli. I prossimi incontri si terranno il 29 Marzo nel Feometri “Tiberio”, il 30 al Liceo Tecnico Economico "G. Boccardi" e, infine. il 31 marzo all''Alberghiero.

registrare negli ultimi 12 mesi; la perdita di quote di mercato, sempre più appannaggio di produzioni estere, e la necessità di dare più valore alle produzioni nazionali, spesso svendute, impone, secondo l’associazione, interventi urgenti e mirati. “Una riflessione – spiega il presidente Massimo Coccia- che nei prossimi giorni allargheremo anche alle altre marinerie e agli altri mestieri di pesca, per poi arrivare a condividere questo documento con le altre associazioni di settore della Alleanza Cooperativa”. Intanto dopo quanto accuduto e sta accadendo in Giappone nessun problema all'acquisto e consumo di sardine e acciughe, ma anche a pesce spada e molluschi bivalvi se si vuole acquistare prodotto pescato del Mediterraneo. E per chi vuole spaziare tra altre specie, basta controllare l'etichetta nei banconi di pesce, che per legge deve prevedere la zona di pesca, scegliendo appunto “zona Fao 37”. Lo ricorda la Federcoopesca - Confcooperative, a fronte dell'allerta sulle importazioni di prodotto ittico dal Giappone. Anche se al momento, conferma l'associazione, non si registra tra i consumatori alcuna psicosi legata alle paure di contaminazione radioattiva del prodotto ittico proveniente dal Sol Levante, é bene dare la possibilità di fare acquisti in tutta sicurezza anche in momenti cosi' critici. “Il Giappone – ricorda Federcoopesca -, è tra i principali importatori di produzioni fresche e congelate provenienti da paesi europei per un valore di oltre 100 milioni di euro l'anno, ma non rientra tra i primi dieci fornitori per quanto riguarda l'import verso stati membri dell'Ue”.

Convegno sul beato Francesco Faà di Bruno TERMOLI - Un incontro per conoscere la figura del beato Francesco Faà di Bruno, un uomo di grande genialità e straordinario impegno al servizio della carità. Fu militare, cartografo, scienziato, docente universitario, musicista, ingegnere, architetto, inventore, giornalista ed editore. L’appuntamento è per oggi alle 19, presso l'Auditorium "Giovanni Paolo II" della parrocchia di Santa Maria degli Angeli. Saranno suor Fabiola Detoni e lo storico dottor Mario Cecchetto a presentare e far conoscere la poliedrica figura del Beato Faà Di Bruno che tanto contribuì anche per l’Unità d’Italia con numerose opere sociali, culturali e religiose.

Febbraio. Il gestore del servizio ha annunciato che il salario ai dipendenti sarà liquidato in percentuale del 80% alla data del 25 Marzo mentre il restante 20% sarà saldato l'8 Aprile. Lo Slai Cobas, oltre a chiedere nuovamente un incontro con le controparti, avvisa che: “In caso di mancato pagamento dell’intero salario di febbraio, entro il 21 Marzo , dichiara lo stato d’agitazione di tutto il personale dipendente, il blocco di tutte le attività dello straordinario compreso il banco ore, la programmazione del calendario di scioperi, la segnalazione del caso alla Procura della Repubblica per eventuali accertamenti giudiziari.

Apertura domenicale degli esercizi commerciali, mozione dell’opposizione TERMOLI - I Consiglieri comunali di opposizione hanno presentato una mozione al Presidente del Consiglio comunale affinchè il Consiglio comunale impegni il Sindaco e la Giunta a chiedere all'esecutivo regionale di revocare la delibera con la quale, su espressa richiesta del comune di Termoli, derogava all’obbligo di chiusura nelle domeniche e nei festivi per tutto l’anno. I consiglieri di opposizione Daniele Paradisi, Paolo Marinucci, Filippo Monaco, Francesco Caruso, Antonio Giuditta, Antonio Russo e Mario Di Blasio, fanno presente che le normative che regolano i principi di funzionamento delle attività

commerciali, hanno agevolato in maniera palese le grandi distribuzioni, uniche attività commerciali che, pur in un momento di profonda crisi economica stanno investono capitali, implementando le strutture esistenti e creandone di nuove mentre, nei primi nove mesi del 2010, stando ad uno studio del Sole 24ore, chiudevano i battenti ben 11.000 piccole e medie strutture di vendita, trend negativo che le previsioni confermano anche per il 2011. Ciò, seconso i firmatari del documento, comporterebbe la perdita di posti di lavoro e turnazioni disagevoli per i dipendenti delle grandi distribuzioni.

Cisl, oggi la premiazione degli artisti pensionati TERMOLI - Cerimonia conclusiva del concorso di pittura, poesia e narrativa organizzato dalla Federazione Pensionati Cisl Molise. Oggi presso l’Hotel Meridiano, a partire dalle 17, ci sarà la premiazione dei concorrenti pensionati, che hanno presentato le loro opere. Una iniziativa che ha un duplice obiettivo: “quello di coinvolgere i pensionati nella vita del sindacato – afferma il segretario generale della Fnp Cisl Molise, Luigi Pietrosimone – e crediamo che anche attraverso queste iniziative si possa evidenziare il grande patrimonio di esperienza e di conoscenza delle persone più anziane, patrimonio che deve essere messo a disposizione delle generazioni future, dei più giovani; la intergenerazionalità è anche la parola d’ordine per il 2011 della Federazione Pensionati Cisl nazionale”. Presente alla cerimonia il se-

gretario Pensionati della lega di Termoli, Leo La Penna. A tutti gli autori verranno comunque consegnate medaglie e attestati di partecipazione. Alla fine della premiazione seguirà un buffet.


ANNO IV - N° 64 - SABATO 19 MARZO 2011 - DISTRIBUZIONE

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it LEGA PRO, IL CAMPOBASSO RIPOSA MARTEDI’ RIPRENDERA’ IL LAVORO Si è tenuto ieri mattina l’ultimo allenamento settimanale del Campobasso. Come noto il girone C di II divisione osserverà un turno di riposo e pertanto lo staff tecnico ha inteso concedere alcuni giorni di riposo al gruppo rossoblù. Minadeo & co. si ritroveranno martedì per iniziare le regolari sedute della settimana tipo. Settimana che porterà al match con il Matera. Si tornerà in campo domenica 27 marzo e per i molisani è in programma la trasferta lucana: il match avrà inizio alle ore 15.00 in quanto dalla prossima domenica entrerà in vigore il nuovo orario che resterà invariato sino al termine della stagione. Alla conclusione del campionato mancano ancora 7 partite e il Campobasso ne disputerà 3 in casa, con Melfi, Catanzaro e Milazzo, e 4 lontano dal Selva Piana, Matera, Latina, Fondi e Avellino. A PAG. 20

BASKET FEMMINILE, LA WOMEN’S RICEVE STASERA IL CORATO Decima ed ultima giornata sul parquet casalingo per le ragazze della SDG Progetti prima della fase play off. Davanti al pubblico amico, sempre più numeroso e caloroso, le campobassane incontreranno sabato sera la RBM Interservice Corato allenata da coach Roberto Mangione. Un grande rispetto lega le due formazioni che si schiereranno in campo: la società del presidente Maiella riconosce, infatti, nell’avversaria una matricola che ha ben fatto durante questa prima fase di campionato conquistando l’attuale settimo posto in classifica grazie a valide e dominanti giocatrici tra cui l’ala Ilaria Sivilli, presente in passato anche in categorie superiori, e la play Tiziana Mangione. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Si torna in campo il 27 marzo e per il Campobasso è in programma la trasferta di Matera

Lunga pausa per i rossoblù Ieri il rompete le righe: martedì il gruppo riprenderà le regolari sedute di allenamento Si è tenuto ieri mattina l’ultimo allenamento settimanale del Campobasso. Come noto il girone C di II divisione osserverà un turno di riposo e pertanto lo staff tecnico ha inteso concedere alcuni giorni di riposo al gruppo rossoblù. Minadeo & co. si ritroveranno martedì per iniziare le regolari sedute della settimana tipo. Settimana che porterà al match con il Matera. Si tornerà in campo domenica 27 marzo e per i molisani è in programma la trasferta lucana: il match avrà inizio alle ore 15.00 in quanto dalla prossima domenica entrerà in vigore il nuovo orario che resterà invariato sino al termine della stagione. Alla conclusione del campionato mancano ancora 7 partite e il Campobasso ne disputerà 3 in casa, con Melfi, Catanzaro e Milazzo, e 4 lontano dal Selva Piana, Matera, Latina, Fondi e Avellino. In queste ultime gare la squadra di mister Cosco cercherà di racimolare quanti più punti possibili e soprattutto di chiudere dignitosamente, e nel miglior modo, una stagione certamente atipica. In attesa di possibili sviluppi societari e di un’eventuale programmazione futura. La stagione regolare si chiuderà l’otto maggio, ma l’augurio dell’intero ambiente è che per quella data la situazione sia chiara e fluida. Nessuno auspica di tornare ad un recente passato e vivere un’estate turbolenta condita da incertezza o dallo spettro di un ennesimo fallimento. EB

E’ arrivato il previsto deferimento della Procura Ora la Disciplinare infliggerà 2 punti di penalizzazione alla società di Capone

Scudieri in azione

A seguito della segnalazione della Covisoc sono state deferite alla Commissione Disciplinare Nazionale le seguenti società: Alama Juventus Fano 1906, F.C. Canavese, Polisportiva Nuovo Campobasso e Villacidrese Calcio. Contestata la violazione dell’art.85 lettera C paragrafo IV delle Noif, in relazione all’art.10, comma 3, delC.G.S, e dell’art.90, comma 2, delle Noif, per non aver provveduto al pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati per le mensilità di ottobre, novembre e dicembre 2010, entro il termine del 14 febbraio 2011 stabilito dalle disposizioni federali.

Tutto secondo pronostico, dunque, per il Campobasso per una vicenda che abbiamo già approfondito in passato. La Commissione Disciplinare, ora, non farà altro che verificare le inadempienze e comminare alla società rossoblù 2 punti di penalizzazione da scontare nella corrente stagione sportiva: 1 per non aver corrisposto gli stipendi, l’altro per il mancato pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Enpals relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati per le mensilità di ottobre, novembre e dicembre 2010, nei termini stabiliti dalla normativa federale. RS

BERRETTI

LEGA PRO

Lupetti, destino segnato contro il Lanciano

Presentata un’indagine sulle società Macalli: perseguiamo una linea di riforma

Torna a giocare tra le mura amiche la Berretti del Campobasso che questo pomeriggio riceverà, allo stadio Selva Piana, la Virtus Lanciano per la 10^ giornata di ritorno. Il match andrà in scena alle 14.30 e per i lupetti il destino è segnato. Si andrà incontro all’ottava sconfitta consecutiva, dopo la batosta rimediata sette giorni fa in casa del Barletta. Il settore giovanile è ormai allo sbando e continuando di questo passo si rischia di chiudere in ultima posizione in classifica, visto che il Melfi è dietro di soli 3 punti.

20 ANNO IV - N° 64 SABATO 19 MARZO 2011

CLASSIFICA Benevento Andria Bat Lanciano Aversa N. Brindisi Pescara Napoli Matera Neapolis M. Taranto Chieti Barletta Foggia Campobasso Melfi

Pt 53 45 40 39 39 36 34 34 33 27 27 24 16 13 10

G 22 22 22 23 22 22 20 22 22 20 23 22 22 23 21

E’ stata presentata a Firenze, presso la sede della Lega Pro, un' indagine sulle società di Lega Pro di prima e seconda Divisione, elaborata dal Comitato scientifico presieduto dal prof. Victor Uckmar e composto da Marco Balestra, Maurizio Bucarelli, Giambattista Negretti, Aldo Piceni, Gianluca Ponzellini, Michele Quaranta e Michele Rondelli. Il Comitato ha presentato i lavori al presidente della Lega Pro, Mario Macalli, al direttore generale, Francesco Ghirelli e al segretario generale, Sergio Capograssi. Le ricerca è un’analisi sulle società di Lega Pro

e fornisce suggerimenti in merito a possibili strategie di cambiamento. Il lavoro sarà ultimato nei prossimi giorni e presentato in un convegno a Roma. Sarà anche l’occasione per delineare i tratti della riforma dei campionati. “Questa atto è coerente con quello che facciamo in ogni sede - ha dichiarato Mario Macalli, presidente della Lega Pro - Nessuno si urti se noi perseguiamo una linea di riforma. Il calcio deve uscire dalla crisi che lo sta uccidendo. E’ necessario agire in tempi brevi con progetti concreti e coerenti e noi stiamo lavorando in questa direzione”.

Juventus: stagione finita per Iaquinta

Moratti, Schalke squadra di tradizione

Stagione finita per l'attaccante bianconero Iaquinta a causa di ''un'ampia lesione del muscolo femorale retto'' evidenziata oggi dagli esami clinici. La prognosi e' di almeno tre mesi. Iaquinta aveva abbandonato ieri l'allenamento. Migliorano invece le condizioni di Martinez, Toni e Traore', che oggi hanno svolto lavoro differenziato: domani potranno rientrare in gruppo ed essere convocabili per la gara col Brescia. Domenica manchera' pero' Felipe Melo, alle prese con un problema alla caviglia.

'Lo Schalke e' una squadra che ha una sua tradizione importante. Guai se sottovalutassimo questa partita, sbaglieremmo tutto': il presidente dell'Inter Massimo Moratti commenta il sorteggio di Champions. Prima dello Schalke ci sara' il derby e Moratti spiega che'questi giocatori sono abituati a avere partite difficili consecutivamente. Dovranno sapere che in tutti e due gli appuntamenti bisogna mettercela tutta.Il fatto di arrivare in finale non mi dispiace, se ci sara' Mourinho va benissimo'.

Mario Macalli


S P O RT CALCIO SERIE D

Dopo due mesi l’Agnone ritrova la vittoria “Sarà un finale tutto in salita, soffriremo fino all’8 maggio” Questo il commento del tecnico granata Agovino

Al Civitelle niente tifosi del Teramo La S.S.D. Teramo Calcio S.r.l. comunica che, per disposizione dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, in considerazione anche dei fatti del dopogara

Massimo Agovino

Un successo sofferto, strappato con le unghie e con i denti. Una vittoria, quella contro il Fossombrone nel recupero di giovedì,che ha il sapore del riscatto. L’Olympia Agnonese mancava all’appuntamento con i tre punti dal lontanissimo 19 gennaio quando i granata si imposero di misura nel derby casalingo contro il Bojano. Da allora per il team di Massimo Agovino si è aperta una vera e propria voragine, sotto il profilo dei risultati, e ritrovare la vittoria dopo due mesi rappresenta una importante iniezione di fiducia in vista di un finale di

stagione che si preannuncia incandescente per la squadra altomolisama, come conferma lo stesso tecnico: “Sono convinto che soffriremo fino all’8 maggio. Questa squadra è stata costruita per lottare fino alla fine per raggiungere la salvezza senza passare per i play out”. In merito alle contestazioni della tifoseria agnonese che pare non stia gradendo molto le prestazioni della squadra, Agovino ha una sua idea ben precisa: “Chi contesta ama questa squadra e quindi posso capire il loro disappunto e dispiacere. Forse sono stati abituati troppo bene i nostri tifosi che nelle ultime due stagioni hanno visto l’Agnonese conquistare 50 punti a campionato. L’ho sempre detto che sa-

del 5.3.2011, la trasferta ad Agnone, in occasione della gara tra Olympia Agnonese e Teramo di domenica 20.3.2011, sarà vietata ai tifosi teramani. Nell'esclusivo interesse della

rebbero arrivati tempi duri e che non bisogna vivere guardando al passato”. Intanto la squadra domani sarà attesa da un altro impegno casalingo, una partita a dir poco proibitiva per gli altomolisani che se la vedranno con la capolista Teramo che sta vivendo un periodo non proprio esaltante e che non può permettersi altri passi falsi per non rischiare di perdere la testa della classifica. Agovino è consapevole della difficoltà della partita ma nonostante ciò nutre un filo di speranza: “Contro il Fossombrone ho rivisto lo spirito battagliero della squadra e chissà che contro il Teramo non ci possa essere qualche sorpresa”. ANPA

squadra, pertanto, la Società invita tutti i tifosi biancorossi ad attenersi alle disposizioni date e di non recarsi nella cittadina molisana al seguito della squadra.

59

Teramo Calcio

59

Rimini

58

Forlì

52

Jesina

51

Santegidiese

48

Real Rimini

48

R.C. Angolana

47

Atletico Trivento

44

Civitanovese

44

Recanatese

42

Sambenedettese

40

Luco Canistro

39

Atessa Val di Sangro

38

Olympia Agnonese

38

Venafro

35

Miglianico

30

Cesenatico

25

Bikk. Fossombrone

22

Bojano

9

Bojano-Sambenedettese

Del Rosso di Molfetta

Atl. Trivento-Forlì

Ambrogio di Cosenza

Santegidiese-Luco Canistro

Lazzeri di Arezzo

Renato Curi A.-Fossombrone

Calogiuri di Lecce

Recanatese-Venafro

Silvestri di Avezzano

Santarcangelo-Cesenatico

Vaccher di Pordenone

Miglianico-Rimini

Baldicchi di C. di Castello

Real Rimini-Atessa Val di Sangro

Vitulano di Livorno

Jesina-Civitanovese

Bertani di Pisa

Olympia Agnonese-Teramo

Rasia di B. del Grappa

Un gol per vincere insieme oggi a Venafro Associazione Arcobaleno. Il ricavato sarà totalmente devoluto in favore del Comitato Paolo Balestrazzi, rappresentato dalla Signora Palmina Giannini, insostituibile punto di riferimento di numerose iniziative a favore della ricerca scientifica sulle malattie degenerative e strenuo paladino in difesa dei diritti dei malati. Al di là dell'aspetto ludico, questo evento risulta importante per lo scopo filantropico per cui è stato pensato: gli organizzatori, infatti, auspicano una massiccia partecipazione di pubblico, per una festa di solidarietà in favore di chi è meno fortunato, per questo rivolgono l'invito affinché ognuno si senta coinvolto in questa importante iniziativa sociale.

Santarcangelo

ARBITRI 32^GIORNATA – GIRONE F

CALCIO E SOLIDARIETA’

Lo sport e la solidarietà, due aspetti della società civile che si conciliano in maniera armoniosa per organizzare un evento che riesca efficacemente a comunicare l'importanza della pratica sportiva e il senso etico e morale della solidarietà. Su questi principi è stato concepito "Un gol per vincere insieme", l'appuntamento di sport e solidarietà per raccogliere fondi da destinare alla ricerca scientifica, organizzato dall'Associazione Arcobaleno di Venafro, col patrocinio della Regione Molise. Un quadrangolare di calcio a 5 che avrà inizio oggi alle ore 15 presso il Palazzetto dello Sport di Venafro, tra le rappresentative dei Comuni di Venafro, Pozzilli e Sesto Campano oltre a quella della stessa

CLASSIFICA

CALCIO ECCELLENZA

Trasferta ad Ururi vietata ai tifosi dell’Isernia Il Prefetto di Campobasso, con propria ordinanza, ha disposto che l’incontro di calcio fra la squadra dell’U.S. Aurora Ururi e il Real Isernia, in programma per domenica prossima 20 marzo, do¬vrà es¬sere disputata senza la presenza di tifosi ospiti. L’ordinanza prescrive anche il divieto di vendita dei biglietti ai re¬sidenti della provincia di Isernia. La decisione è stata presa poiché – dopo gli episodi accaduti di recente occasione della partita fra il Mon¬tenero e il Real Isernia – l’Osservatorio Nazio¬nale sulle Manifestazioni Spor¬tive ha ritenuto che la gara di domani sia ad «elevato rischio di turba¬tiva per l’ordine pubblico».


S P O RT BASKET FEMMINILE SERIE B2

La Women’s ospita il Corato Per il team di Ladomorzi oggi ultimo incontro casalingo del girone di ritorno prima dei play off Decima ed ultima giornata sul parquet casalingo per le ragazze della SDG Progetti prima della fase play off. Davanti al pubblico amico, sempre più numeroso e caloroso, le campobassane incontreranno sabato sera la RBM Interservice Corato allenata da coach Roberto Mangione. Un grande rispetto lega le due formazioni che si schiereranno in campo: la società del presidente Maiella riconosce, infatti, nell’avversaria una matricola che ha ben fatto durante questa prima fase di campionato conquistando l’attuale settimo posto in classifica grazie a valide e dominanti giocatrici tra cui l’ala Ilaria Sivilli, presente in passato anche in categorie superiori, e la play Tiziana Mangione. Alle spalle del roster pugliese in

campo c’è poi una presente e professionale dirigenza che, senza dubbio, ha contribuito all’ottenimento degli ottimi risultati conquistati sino ad ora. Già durante il match di andata, disputatosi a Corato lo scorso dicembre, le avversarie di questa sera dimostrarono tutta la loro combattività creando non poche difficoltà alle bianco rosse. Ma a fine gara il tabellone si fermò sul 48-53 a favore delle campobassane che conquistarono, così, i due importanti punti che permisero di lasciare alle spalle proprio la formazione di coach Mangione, in quel momento del campionato diretta inseguitrice della Womens’ Basket Campobasso. Durante la settimana appena trascorsa le ragazze di coach Ladomorzi hanno, quindi, ben condotto la serie di

allenamenti in vista della gara della decima giornata spronate, soprattutto, dalla determinazione di confermare la vittoria ottenuta durante il turno di andata e conquistare un’altra vittoria. Tutto ciò anche in vista dell’undicesima ed ultima giornata della fase di qualificazione che si chiuderà il prossimo sabato 26 marzo in casa del Perugia. Dal 2 aprile avranno, invece, il via le gare di play off e, per conoscere la griglia delle squadre partecipanti, si dovrà dunque attendere l’ultima giornata del turno di ritorno. L’ultima partita tra le mura amiche, per quanto riguarda il turno di ritorno, sarà arbitrata da Fernando De Panfilis (Pescara) e Giuseppe Sportelli di San Salvo. Riposa per questo fine settimana la capolista Gualdo Tadino.

VOLLEY FEMMINILE SERIE B2

La Ciminelli in azione

KUNG FU

Turno di riposo Campionato Nazionale Libertas per l’Effe Sport Isernia grande partecipazione a Termoli

La schiacciatrice Caterina Cassilli

Starà a guardare in modo “interessato” la Fonte del Benessere in questo fine settimana in cui si disputa la ventesima giornata, settima di ritorno, del campionato di serie B/2 femminile. La squadra isernina, infatti, osserverà il turno di riposo previsto dal calendario dopo il ritiro dal torneo dell’Altamura. Uno stop che servirà per recuperare le atlete alle prese con vari acciacchi e ricaricare le “batterie” in vista del finale di stagione che si preannuncia rovente per la lotta per non retrocedere.

Basti pensare che la Fonte del Benessere proprio tra una settimana avrà un impegno non indifferente contro il Torre San Patrizio, capolista e protagonista indiscussa del girone G. Comunque, i tre punti conquistati sabato scorso contro la Dannunziana Pescara hanno riportato il club del presidente De Toma in una posizione di classifica meno preoccupante. “I tre punti ottenuti contro la Dannunziana sono preziosissimi, anche se il gioco, secondo me, non è ancora quello che siamo riuscite ad esprimere ad inizio campionato. Questo fine settimana senza incontri ci dovrebbe permettere di recuperare gli infortuni; poter lavorare in settimana al completo è fondamentale – dice il capitano della Fonte del Benessere, Caterina Cassili –, perché si alzano i ritmi durante gli allenamenti e si riescono a provare situazioni che poi si ritrovano in gara. In questo modo possiamo farci trovare pronte per il rush finale nel quale ci giocheremo la nostra permanenza in serie B/2”. In ogni caso, pur non giocando, la giornata di campionato potrebbe diventare positiva per la società pentra in considerazione del fatto che le dirette inseguitrici nella lotta per la salvezza saranno chiamate ad uno scontro diretto, quello tra l’Ascoli ed il Moie, e ad una partita davvero difficile (quella del Castelfidardo che ospiterà il Molfetta, secondo in classifica).

Chiusi i battenti del 9° Campionato Nazionale Libertas Kung Fu Sanda e Semisanda - Gara di Forme Tradizionali, “ 6° MEMORIAL DE PALMA MASSIMO” , Patrocinato dal Comune di Termoli e dall’Assessorato allo Sport della Regione Molise e della Provincia, si sono tirate le somme e le classifiche prima delle Regioni e poi delle singole Associazioni. E’ stato un Evento molto apprezzato e con un ottimo successo, straordinaria la cornice dell’organizzazione e di tutto il resto, si è curato tutto e nessun dettaglio è andato sottovalutato o poco evidenziato, un successone, un Evento di un livello alto e tutti l’hanno apprezzato. Le Regioni partecipanti alla Manifestazione sono state 11: il Molise, l’Abruzzo, la Campania, il Lazio, la Puglia, le Marche, la Toscana, l’Umbria, Liguria, Sicilia e il Veneto che tutte insieme hanno totalizzato circa 450 Atleti partecipanti. Hanno sottolineato l’importanza della Manifestazione Nazionale, con la loro presenza, i numerosi ospiti e uomini politici del territorio Molisano, tra cui l’Assessore alla Cultura e allo Sport della Provincia di Campobasso il Sig. Pietro Montanaro, i Responsabile Nazionale Libertas del Settore Kung Fu Sanda, nonché gli organizzatori del Campionato, il M° Giuseppe Bracone il Prof. Dott. M° Carmine De Palma, l’Assessore alla Regione Molise il Sig.Gianfranco Vitagliano tutti si sono complimentati dell’ottima

organizzazione della manifestazione e gli stessi hanno premiato le varie categorie di peso. Era presente anche il Maestro cinese Shi Fu ZHANG ZHONG WU, il quale ha rivestito il ruolo di Capo arbitro nella gara di Forme, la sua presenza sicuramente ha portato ancor più prestigio alla Manifestazione, con lui anche il Sig. Claudio Boraccino, Vice presidente della Federazione che ospita il M° cinese in Italia. Gli atleti hanno saputo dimostrare tutto il loro valore, dal più piccolo appena 5 anni (Manuel C.) fino ai maggiorenni, sia tecnico che tattico tanto che lo spettacolo è stato unico e assoluto e anche il tifo ha avuto la sua importanza, soprattutto per le società di casa. E’ stato tutto ben organizzato e

diretto dal Maestro Carmine De Palma, che ha saputo ricreare, come ormai da anni, un Evento Nazionale che sta diventando un appuntamento marziale Nazionale da non perdere, per tutte le società e persone addette ai lavori, non sono mancati nemmeno i complimenti da parte di tutte le società sportive partecipanti nei confronti dell’organizzatore, impeccabile e preciso come sempre. Tra le singole Associazioni si sono distinte quella del Maestro De Palma Carmine che tra i centri di Termoli, Petacciato e Vasto si sono piazzati al Primo posto, Seconda classificata la Scuola del Maestro Lorenzo Di Bari di Savona, Terza quella del Maestro Michele Montedoro di San Severo.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Fallonte di Cercemaggiore 4 fette di pancetta stesa 4 pepacchie sottaceto 4 patate di media grandezza una grossa cipolla un peperoncino piccante

q. b. di olio extravergine di oliva una pizza di granone o fette di pane casereccio, a piacere q. b. di sale

Mettete le pepacchie in una ciotola, coperte di acqua fredda, rinnovandola più volte, in modo che perdano il forte sapore di aceto. Trascorso il tempo necessario, fatele sgocciolare, asciugatele e, dopo averle private del picciolo, dei semi e dei filamenti interni, tagliatele a spicchi e tenetele da parte. Versate un filo di olio in una padella abbastanza larga e fatevi soffriggere dolcemente la ventresca tagliata a pezzi; aggiungete lacipolla a velo, le patate, in precedenza pelate lavate e tagliate a fette e i pezzi di pepacchie, insaporite di sale e di peperoncino piccante e fate cuocere a calore moderato. A cottura, tenete in caldo le patate e le pepacchie tolte dal condimento contenuto nella padella e in esso, fate insaporire, a calore moderato, i pezzi di pizza o le fette di pane rigirandole dall’una e dall’altra parte e, solo quando lo avranno assorbito tutto, disponete il pane o la pizza su un piatto da portata, contornati dalle patate e dalle pepacchie. Portate in tavola il Fallonte e gustatelo caldissimo. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

PAOLO Via Monforte, 63 Tel. 0874.416327

FORTINI P.zza G. Carducci, 15 Tel. 0865.414123

PICCA (di appoggio) Via Mons. Bologna, 24 Tel. 0874.416177

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno TRABOCCHI - Via Tevere, 17 - Tel. 0875.705030

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 10:20 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 15:22 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:15 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:04 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,30-12,4013,30-13,45 -14,00 (anche festivo)-14,1015,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

20 feb - 20 mar

Ariete - In questo periodo della vostra vita, avete bisogno di chiedere una sorta di aiuto a coloro che vi sono vicino, anche se già possedete tutte le capacità necessarie per portare a termine da soli le vostre cose. Ciò di cui sentite la necessità è solo di un po' di fiducia ed incoraggiamento anche per le cose più banali, come chiedere scusa o di uscire al partner. Toro - Se tutti intorno a voi avranno un umore pessimo in questa giornata, vi sentirete come autorizzati, oppure costretti, ad averlo anche voi! Al contrario invece, dovreste provare a stare a contatto con chi è entusiasta della vita e che ha voglia di fare e di sorridere, per vedere se ricambiereste ugualmente con gioia ed allegria! Contornatevi di chi è meglio di voi o di chi sta meglio, poiché la positività è contagiosa. Gemelli - C'è una situazione che non vi riguarda direttamente per la quale avete già fatto abbastanza, quindi non vi dovrete sentire in colpa in questa giornata, se vorrete dedicarvi a qualcosa che invece vi coinvolge in prima persona e che magari ha a che fare con qualcuno a cui tenete davvero! Non potete continuare a trascurare gli affetti e la vostra famiglia, nè tantomeno il vostro lavoro. Cancro - In questa giornata potrebbe accadere che qualche membro della vostra famiglia abbia uno scontro con persone del proprio passato e, mentre un tempo riuscivate a portare pace e serenità negli animi, oggi ci riuscirete meno. Ciò è dovuto al fatto che probabilmente è giusto chiarire una volta per tutte la situazione e, se voi vorrete prenderne parte, dovrete stare alle regole altrui e non potrete dettarne di vostre.

Leone - In questa giornata potrete sentirvi finalmente realizzati sul posto di lavoro, poiché potrebbe accadere che il vostro capo vi faccia i complimenti, oppure che qualcun altro si complimenti con voi per i risultati ottenuti in breve tempo, anche se il capo siete voi! Non lasciate trapelare troppo entusiasmo però, qualcuno potrebbe essere invidioso della vostra posizione. Vergine - Spesso sapete bene come controllare una discussione, senza farla degenerare, poiché siete molto abili nel portare il discorso sempre dove volete voi! Tuttavia in questa giornata potrebbe accadere che il vostro interlocutore sia molto più scaltro e questo vuol dire che avrete un degno avversario! Non riuscirete forse ad imporre le vostre idee, tuttavia saprete di aver trovato qualcuno con cui poter avere un confronti alla pari. Bilancia - Spesso mantenere un segreto per i propri amici, ci può costare fatica, soprattutto quando questo segreto implica altre persone che si conoscono bene! In questa giornata vi capiterà di pensare che chi vi ha rivelato questa notizia da tenere nascosta, non è stata molto leale con voi, poiché vi ha chiesto qualcosa di troppo oneroso, soprattutto per i sentimenti che provate.

Scorpione - In questa giornata non potrete fare a meno probabilmente, di scontrarvi con qualcuno o di affrontare una questione che vi si presenterà con tutta la sua irruenza! Non avrete nemmeno il tempo per pensare e quindi sarà il caso di sottostare alle direttive altrui! Cercate di essere il più diligenti possibile ed il più malleabili possibile, così salverete il salvabile. Sagittario - In questa giornata i vostri sentimenti saranno molto evidenti alle persone che avete intorno e questo vi renderà molto vulnerabili ai loro occhi. Probabilmente loro preferirebbero vedervi più convinti e sicuri di voi stessi, ma voi non dovete cambiare per compiacere gli altri, anche perché non c'è nulla di male nell'esprimersi in modo esplicito! Anzi, forse queste persone si renderanno conto di aver conquistato il vostro cuore. Capricorno - Sapete benissimo che all'interno di una relazione conta molto di più la qualità del tempo speso insieme, piuttosto che la quantità! Tuttavia in questa giornata sarà molto più complicato doverlo spiegare al partner o alla persona che state frequentando, perché questa potrebbe essere convinta che abbiate qualcos'altro per le mani! Del resto la colpa è anche vostra che non siete stati abbastanza premurosi, ma abbiate pazienza. Acquario - In questa giornata potrebbe essere difficile per voi accettare il cambiamento di una persona che vi sta vicino, e questo probabilmente perché non eravate preparati e tutto vi apparirà come un fulmine a ciel sereno! La verità è che non avete fatto sufficientemente caso a questa persona ultimamente e quindi vi siete persi gli sviluppi della sua personalità, ed ora non potete lamentarvi. Pesci - In questa giornata non sarete particolarmente disponibili per stare ad ascoltare le chiacchiere delle persone che vi circondano, soprattutto perché queste riguarderanno altre persone e non saranno affatto pertinenti con quello che state facendo! Probabilmente vi toccherà ascoltare lo stesso, ma cercate di far capire al vostro interlocutore che non siete interessati alle questioni che riguardano altre persone che neanche conoscete.



lagazzettadelmolise190311a