Issuu on Google+

Droga, in libertà il 18enne dopo il processo

Provincia, martedì vertice del centrosinistra

CAMPOBASSO - Ha patteggiato la pena e ieri mattina è tornato libero il 18enne arrestato insieme ad un’amica di appena 16 anni per detenzione e spaccio di droga. La ragazza resta invece ai domiciliari. A PAG. 9

CAMPOBASSO - Azzeramento della giunta provinciale: l’atteso vertice dei segretari del centrosinistra è fissato per martedì. Ma i bene informati dicono che il Pd non chiederà una verifica politica come invece vorrebbe D’Ascanio. A PAG. 3

ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione-Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: Poligrafica Ruggiero srl - 83100 Avellino - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO ALL’OSPEDALE DEI PUPAZZI

L’oscar del giorno va agli studenti di Medicina che aderiscono al Sism (segretariato italiano studenti di medicina) perché portano avanti l’Ospedale dei pupazzi. Originale iniziativa, ieri mattina era al Convitto nazionale Mario Pagano di Campobasso, che mira ad accorciare le distanze tra medico e paziente. Piccolo paziente in questo caso visto che si tratta di bimbi dai tre ai sei anni i più intimoriti dai camici bianchi e dalle sterili corsie. Ma grazie ai medici clown tutto è più semplice, anche ridere in ospedale.

IL TAPIRO DEL GIORNO A FRANCO D’ABATE

Il passivo della società era già ampio, ma qualcuno (per giunta competente in materia) è riuscito nell’impresa di dilatarlo con una “semplice” consulenza esterna. Franco D’Abate, presidente del Cda della Sea di Campobasso (retribuito con 5mila euro al mese) e dell’ordine dei Commercialisti (!), ha pensato bene di soddisfare la richiesta del sindaco Di Bartolomeo, sullo stato di salute della società, rivolgendosi ad uno studio di revisione esterno. Un’operazione da 35mila euro. La domanda sorge, allora, spontanea: quanto sono giustificati i 5mila euro mensili corrisposti a D’Abate? In attesa di risolvere l’arcano, il “parsimonioso” amministratore si becca un bel tapiro.

Stefano Sabatini fa l’indiano www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Concorsi su misura a Molise Acque Sabatini chiede i danni ma non chiarisce Sotto i riflettori una selezione per due posti a tempo indeterminato da operatore informatico alla quale ha partecipato (arrivando quarto) anche il figlio dell’assessore Velardi E ora il presidente blocca tutto per riformulare la pianta organica dell’azienda CAMPOBASSO – Ci si aspettava una risposta. Almeno un chiarimento. E invece da Molise Acque arriva ‘solo’ una richiesta di risarcimento danni per 300mila euro. Ha dato fastidio all’avvocato, nonché presidente dell’azienda speciale della Regione Molise Stefano Sabatini, l’articolo pubblicato ieri su queste colonne, in cui si domandava allo stesso le ragioni della revoca dell’avviso pubblico per l’assunzione di due operatori informatici a tempo indeterminato. Per questo bando, si ricorda, erano state anche pubblicate le graduatorie dei fortunati in possesso dei requisiti (terza media, patente europea del computer o corso di formazione regionale e 2 mesi di esperienza di lavoro subordinato in interconnessioni con sistemi complessi). Alla gara partecipava anche il figlio dell’assessore regionale

Luigi Velardi che però, nonostante gli sforzi, si piazzava solo al quarto posto. Per Sabatini, che non smentisce nulla nel comunicato inviato ieri alle redazioni, le notizie pubblicate sarebbero ‘gravemente lesive della dignità del medesimo e dell’ente rappresentato, oltreché del tutto fantasiose e prive di qualsiasi riscontro fattuale e oggettivo. Alla luce del gravissimo episodio, le cui motivazioni oscure potranno essere acclarate solo nelle sedi competenti, l’avvocato Sabatini, personalmente e in nome e per conto dell’azienda Molise Acque, entrambe oggetto delle diffamatorie accuse della testata, hanno con urgenza avviato procedura di tutela giudiziaria nei confronti dell’editore della Gazzetta del Molise, del direttore e dell’estensore degli articoli, con contestuale richiesta di

CAMPOBASSO – Nasce il Circolo Interattivo del Molise (C.i.m.o.) “Liberi di farsi del bene” a tutela della persona con obesità, diabete e disturbi del comportamento alimentare, sostenuto dalla associazione “Centro Studi e Ricerche Uni.Diab.”, dal sito web www.molisediabete.it. dal Gruppo Facebook “obesità, nutrizione e diabete… in rete nel Molise”. Si tratta, di uno spazio virtuale, di confronto e di proposta, nonché protettivo dei diritti e della dignità delle persone, di

risarcimento del danno ingiustamente patito, già quantificato in via prudenziale in euro 300mila. Sarà cura delle parti lese dare conto all’opinione pubblica dei successivi sviluppi della vicenda, vicenda dai contorni sicuramente inquietanti in una società civile e democratica’ Eh già, i contorni inquietanti… Chissà come la pensano i primi due aggiudicatari della gara. Gente giovane che ha risposto al bando e ha vinto, ma che per quel posticino a tempo indeterminato dovrà attendere e sperare in vista della ‘riformulazione della pianta organica’, così come si legge nella breve nota di revoca della procedura. Riformulazione, si chiedeva ieri a Sabatini, non vorrà per caso dire che la rosa dei fortunati sarà portata a 4, così da far entrare nell’ente tutti i ragazzi che hanno superato la selezione? Su questo nemmeno una

parola. Per quanto riguarda invece la nostra ricostruzione ‘fantasiosa’ basta solo dire che la graduatoria è stata pubblicata sul sito del centro per l’impiego della Provincia di Campobasso. Ma a Molise Acque non è la prima volta che si verificano episodi del genere. Già per la ricerca dell’addetto stampa il bando - che pure conteneva requisiti singolari come aver diretto un giornale per dieci anni - fu inspiegabilmente ritirato. Insomma, tutto fa supporre che prima vengano individuati i candidati ideali e poi gli venga cucito addosso l’abito su misura. Sarà un caso, ma anche questa volta chi doveva entrare non ce l’ha fatta. Tanto vale ampliare la rosa, avrà pensato Sabatini. Tutti contenti (sia i primi due vincitori che i due esclusi). E se non è segno di civiltà e democrazia questo…

Nasce il circolo interattivo del Molise: assistenza on line per obesità, diabete e disturbi alimentari

2 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010

un laboratorio per promuovere e consolidare il bene salute, di un camminare insieme per tracciare una Linea Guida Etica per le future generazioni. Il circolo in-

tende creare una interfaccia tra lo specialista e le persone che sono affette da obesità, disturbi del comportamento alimentare e diabete. L’obiettivo resta quello di creare un ponte tra chi intende gratuitamente mettere a disposizione la propria competenza ed esperienza e chi, quotidianamente, cerca di tutelare i propri bisogni di salute, spesso in solitudine e lontano da istituzioni che non riescono a percepire

le reali necessità di chi manifesta un bisogno di aiuto. Una comunicazione “in rete”, leale e trasparente, per rendere più umana una quotidianità resa amara dalla esistenza di una condizione particolare di malattia e per guardare oltre il proprio limite, volgendo lo sguardo, con attenzione, ad una luce, anche se modesta, che potrebbe rappresentare l’inizio di un nuovo cammino per raggiungere e realizzare progetti di vita accessibili e migliorare la propria qualità di vita. Un percorso particolare, affascinante e suggestivo occupato da realtà vissute e partecipate, a servizio della persona.

Bersani: subito al lavoro sul progetto per l’Italia

Emergency, in migliaia in piazza a Roma

ROMA – “Mettiamoci subito al lavoro sul progetto per l'Italia”. Il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ha commentato così la situazione del Paese, aprendo i lavori della direzione nazionale. “Il futuro è una sfida: mettiamoci all’altezza di questa sfida. Serve un progetto per l’Italia, un’agenda che ci porti a fare emergere la nostra visione del Paese”.

KABUL – Ieri in migliaia sono scesi in piazza San Giovanni a Roma per chiedere la liberazione dei tre cooperanti di Emergency. Intanto, l’inviato speciale del ministro degli Esteri Franco Frattini, ambasciatore Iannucci, accompagnato dall’Ambasciatore Glaentzer, ha recapitato al presidente Karzai il messaggio del ministro degli Esteri Frattini e del presidente del Consiglio, Berlusconi.


PRIMO PIANO Martedì la convocazione dei segretari regionali del centrosinistra

Il Pd lascia D’Ascanio sulla graticola L’azzeramento della giunta provinciale resta l’unica via percorribile per riallacciare i fili del dialogo tra democratici e dipietristi CAMPOBASSO – Chissà che sogni agitati sta facendo il presidente della Provincia di Campobasso Nicola D’Ascanio. Il Partito democratico sembra ben intenzionato a lasciarlo sulla graticola, e continua a non farsi coinvolgere nella vicenda dell’azzeramento di giunta in cui presto o tardi dovrà dire qualcosa. Martedì potrebbe essere il gran giorno. Quello in cui i segretari dei partiti di centrosinistra, ma soprattutto quello dei democratici Danilo Leva e quello dell’Idv Giuseppe Caterina, siederanno attorno ad un tavolo per parlare delle elezioni comunali di Termoli e Montenero, ma soprattutto di come riallacciare i fili del dialogo che si è interrotto con la mozione di sfiducia firmata nell’agosto del 2008 dai consiglieri provinciali del Pd Macchiarola, Manes-Gravina e Neri. A loro tre guarda oggi il capo dell’esecutivo di via Roma. Sa bene infatti D’Ascanio che

per arrivare senza scossoni al termine della legislatura ha bisogno di ricompattare la maggioranza, quella vera uscita vittoriosa dalle elezioni che lo hanno incoronato al vertice di Palazzo Magno. Da quando poi ha saputo del passaggio nel centrodestra di Pierpaolo Nagni (l’assessore esterno ai Lavori pubblici sostenuto tra i banchi del centrosinistra da tre consiglieri dipietristi) la ritrovata voglia di unità è più che giustificata. Da lì si potrà ripartire, magari con un occhio puntato anche agli appuntamenti elettorali dell’anno prossimo in cui non si esclude la ricandidatura dello stesso presidente. Per uscire indenne dall’operazione D’Ascanio spera che proprio dai partiti arrivi la richiesta di azzeramento. Salverebbe capre e cavoli in un sol colpo. Ma non è detto che il bistrattato Pd la pensi allo stesso modo. Ed è difficile in questa fase scorgere il limite tra la

vendetta e la strategia. Del resto a D’Ascanio spetterà già l’onere di far saltare qualche testa tra i suoi assessori. I più quotati in questo momento restano il suo vice Michelino Borgia, il socialista Pietro Montanaro, e l’unico esponente del Pd Gigino D’Angelo che paga cara la fedeltà non avendo del resto nessuno nella dirigenza del partito a difenderlo. E sempre a proposito di Pd, ieri mattina si è riunita anche la direzione nazionale. “Un clima disteso – come ha commentato di ritorno da Roma il segretario molisano Leva – frutto del lavoro fatto in quest’ultima settimana. Bersani ha lanciato le sue proposte ‘per dare vita ad un patto repubblicano contro le forze populiste’ ed è anche emersa una maggiore apertura nei confronti dell’opposizione sul tema delle riforme che andranno fatte (sempre ricalcando le parole del numero uno del Pd) ‘nel solco costituzionale’. Una frattura si registra sul tema del fisco con il governo Berlusconi che vuole riformarlo solo dopo aver attuato il federalismo, e il Pd che si è detto contrario ad ulteriori rinvii. Alla direzione Bersani ha anche proposto di convocare l’assemblea nazionale per maggio. Sarà quello il tavolo in cui discutere le idee da mettere nell’agenda del Paese intervenendo su ‘pochi punti programmatici: lavoro inteso come lavoro delle nuove generazioni, fisco, educazione e cioè scuola e università, istituzioni, giustizia e informazione’. AD


REGIONE Sviluppo rurale, presentazione dell’accordo tra assessorato regionale e ministero CAMPOBASSO – Sarà presentato, domani alle 11, il protocollo d’intesa siglato tra l’assessorato all’Agricoltura e il ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali nella sala conferenze delle Protezione civile in via Sant’Antonio Abate a Campobasso. L’accordo è finalizzato a favorire il trasferimento e l’innesto di esperienze, buone pratiche e innovazioni tra i soggetti coinvolti, nell’attuazione delle politiche di sviluppo rurale per il rafforzamento dell’amministrazione regionale. Interverranno Antonio Francioni dell’Autorità di Gestione del Psr Molise 2007-2013, il direttore generale del servizio Sviluppo Rurale Infrastrutture del ministero Politiche Agricole, Giuseppe Blasi, e Stefano Vaccari, direttore generale dei Servizi amministrativi del ministero Politiche Agricole. Concluderà gli interventi l’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere.

Iniziativa per il Mediterraneo Iorio alla riunione insieme ai governatori del Sud CAMPOBASSO – Questa mattina alle ore 10 il presidente della Regione Molise Michele Iorio parteciperà, presso la sede del Ministero degli Esteri, alla riunione dei Presidenti delle Regioni del Sud, presieduta dal Ministro degli Esteri Franco Frattini, per discutere delle scelte ed opzioni di politica estera nell’ambito della “Iniziativa per il Meditteraneo.” Una iniziativa che, secondo il Ministro Frattini,può incrociare fruttuosamente le politiche di sviluppo del Mezzogiorno portate avanti dal Governo nazionale.

Inaugurato l’Expo “Los dias verdes” In vetrina anche i prodotti tipici molisani L’evento, organizzato dal Consolato d’Italia a Mar del Plata (Argentina), proseguirà anche domani

MAR DEL PLATA (Argentina) – Si è aperta ieri una fiera organizzata dal Consolato d’Italia di Mar del Plata (Argentina) durante la quale associazioni italiane, produttori agricoli locali di origini italiane presenteranno prodotti agroalimentari e piatti tipici delle regioni.

La sede dell’evento è “Los Dias Verdes”. Ne dà notizia la trasmissione televisiva “Spazio Giovane Tv” condotta a Mar del Plata da Marcelo Carrara, coordinatore della Commissione Nuove Generazioni del Comites, nonché presidente del Consiglio dei Giovani Molisani nel mondo. Nei vari

stand saranno date informazioni ai visitatori, avranno luogo proiezioni, degustazioni e conferenze: una “vetrina” che rende onore al lavoro svolto durante decenni dalle famiglie italiane del posto, e che è motivo di orgoglio per i “pionieri” che hanno avuto il coraggio e le capacità di avviare le varie attività produttive. Nel corso della fiera, un occhio di riguardo sarà riservato al tema della cura e del rispetto dell’ambiente. All’inaugurazione parteciperanno il Console d’Italia a Mar del Plata, Fausto Panebianco, il presidente del Comites di Mar del Plata, Raffaele Vitiello, il presi-

dente dell'Unione Regionale del Molise, il giovane Esteban Manzo e il coordinatore delle Nuove Generazioni del Comites di Mar del Plata, Marcelo Carrara. Oggi alle 17 sarà presentata ArteFolk, alle 18 si proseguirà con la conferenza “Tagliare gli alberi con la coscienza tranquilla”, a seguire la conferenza “Foro Organico Medio Ambiental” di Eduardo Avellaneda e, alle 21:30, la chiusura della prima giornata con lo spettacolo del corpo di ballo folkloristico dell’Unione regionale del Molise. Domani alle 18 si terrà la conferenza “Principi fondamentali del

Pedofilia, il Papa: Chiesa ferita dai nostri peccati

Irap, Berlusconi: tassa ingiusta da abolire

LA VALLETTA (Malta) – La Chiesa è stata “ferita dai nostri peccati”. Lo ha affermato papa Benedetto XVI parlando ai giornalisti sull’aereo che lo ha portato a Malta riferendosi ai casi di pedofilia che vedono coinvolti diversi sacerdoti in Italia e all’estero, provocando anche numerose polemiche.

MILANO – L’Irap è una tassa ingiusta e sarà abolita. Lo ha assicurato il premier Berlusconi, durante il suo intervento al Salone del Mobile di Milano. Il presidente del Consiglio ha poi parlato di Giustizia, dicendo che il Governo è pronto a fare una “guerra santa” contro “questa mania delle intercettazioni telefoniche”.

diritto ambientale”. “Nell’anno in cui viene celebrato il Bicentenario Argentino sono tanti gli eventi in programma volti non solo per celebrare, ma anche a rafforzare il legame tra l'Italia con l’Argentina”, ricorda Marcelo Carrara. “Il tema dell’ambiente è un passo in più nell’interscambio tra i due Paesi”. Dal coordinatore della Commissione Nuove Generazioni del Comites un grande plauso all’iniziativa del Console Panebianco. “Continueremo a collaborare su questa strada – conclude Carrara – festeggiando i 200 anni dell’Argentina.

5 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010


CAMPOBASSO

Scandaloso: a Campobasso edifici comunali su suolo privato e ville private su suolo comunale Il malcostume di appropriarsi indebitamente del bene comune appartiene finanche a qualche consigliere comunale in carica Ma finora nessuno ha mosso un dito per riportare in auge la legalità

Presto una nuova rotonda all’incrocio di via Gazzani Campobasso città delle rotonde. Un pregio o un difetto? probabilmente la verità sta nel mezzo perché ce nesono molte inutili ma altrettante indispensabili per la viabilità e la sicurezza degli automobilisti. In quest’ultimo gruppo rientra quella che sarà realizzata a breve nell’incrocio tra via Herculanea e via Gazzani. Nelle vicinanze del carcere di Campobasso. Ed è proprio grazie alle autorizzazioni rilasciate dalla direttrice della casa circondariale di via Cavour che si potranno iniziare i lavori in uno degli incroci

più trafficati della città. Grazie alla rotatoria sarà possibile, per chi arriva da via Giambattista Vico, imboccare il secondo tratto di via Gazzani senza fare una pericolosa infrazione (perché adesso è una manovra vietata) che tanti campobassani commettono ripetutamente per evitare di passare lungo la sopelevata di Corso Bucci prima di ritrovarsi su viale Elena. Giro che nelle ore di punta diventa un incubo, tanto da rischiare la propria incolumità (e quella degli altri automobilisti) e immettersi laddove non è possibile. Ma ancora per poco.

Nei giorni scorsi sono state aperte le buste con le offerte per l’acquisizione dei beni immobili comunali posti in vendita col quarto piano di alienazione. Ad occhio e croce il comune dovrebbe incassare intorno ai 100mila euro che, coi tempi che corrono, sicuramente porteranno sollievo al bilancio. Soldi recuperati grazie alla meticolosa azione dell’ufficio patrimonio di Palazzo san Giorgio capace di scovare terreni abbandonati (relitti stradali, aree marginali e improduttive), altri occupati abusivamente (e posti a coltura) e locali (indebitamente abitati), e beni ancora da mettere a registro a conclusione di una faticosa ricognizione attraverso atti notarili e accatastamenti. Prendere coscienza della fatica che viene fatta e del buon risultato, è una delle poche soddisfazioni concesse agli amministratori in questi tempi di magra. Un nuovo piano di alienazione in virtù di questi recuperi è già pronto per essere varato, con la sottesa speranza che porti altri soldi in cassa. Questo scenario fatto di dedizione al lavoro e di grande senso di responsabilità del responsabile dell’ufficio patrimonio, sta facendo emergere circostanze a dir poco sconcertanti per impudenza e gravità. Abbiamo già detto in altra occasione del caso incredibile di alcune scuole comunali edificate su terreni ancora intestati ai proprietari per cui, volendo, costoro potrebbero legittimamente rivendicarne il possesso (!). Oggi aggiungiamo il caso ancora più eclatante di un consistente terreno comunale a servizio di una megavilla in contrada Colle delle Api: uno sfregio al diritto civile e alla collettività. Una situazione paradossale su cui pesano evidentemente non poche responsabilità. In primis quella di

chi ha ritenuto e ritiene legittimo arricchire il proprio patrimonio privato con parte di quello pubblico. L’ufficio patrimonio di Palazzo san Giorgio ha scovato e dimostrato l’arcano ma ciò nonostante quel terreno, diventato buona parte del parco della mega-villa, continua a rimanere nella piena e totale disponibilità del privato. Scandaloso! Chi dovesse pensare si tratti di un caso isolato, di un’eccezione, per quanto straordinaria e ingiustificabile, sbaglia. Il malcostume di appropriarsi indebitamente del bene comune appartiene finanche a qualche consigliere comunale in carica. Anche qui l’opera di scovamento da parte del segugio che cura l’ufficio patrimonio ha portato a galla la faccenda, documentandola con inoppugnabili certificati storico-catastali. Ed anche per questa assurda situazione, come per il terreno incorporato nell’area di rispetto della mega-villa di Colle delle Api, nessuno finora ha mosso un dito per riportare in auge la legalità. Scandaloso! Ma non è finita, si dà anche il caso di un’area debitamente espropriata dal comune ad un privato, con tanto di decreto, e regolarmente pagata, che con un giro di atti notarili, trascrizioni e frazionamenti, è tornata all’espropriato. Incredibile, ma vero. Anche questo straordinario percorso tecnico-amministrativo è trascritto e documentato. Ma alla solerzia e alla puntualità dell’ufficio patrimonio a Palazzo san Giorgio purtroppo fanno pendant l’apatia e l’indifferenza degli altri uffici che dovrebbero dar seguito alle vicende anche in sede giudiziaria. E da critiche, come si può evincere, non sono immuni i Ponzio Pilato di Palazzo san Giorgio. Dardo


CAMPOBASSO Spesi inutilmente 35mila euro per avere notizie sui conti della società, già ampiamente noti

La Sea: o cambia registro o è meglio che chiuda I rilievi dell’autorità di vigilanza sui contratti pubblici

L’autorità di vigilanza sui contratti pubblici ha avuto da ridire sulla Sea, la società che gestisce i parcheggi a pagamento e la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Le procedure che l’hanno contraddistinta sin dalla nascita non corrisponderebbero al dettato della legge, per cui deve

provvedere a regolarizzare la propria natura e i servizi che svolge. Per questo giornale, il sospetto che la Sea fosse nata per dare la possibilità agli amministratori di centrosinistra del tempo di muoversi con maggiore speditezza e libertà nel campo delle assunzioni clientelari e non già per dare un migliore servizio alla cittadinanza, non è mai stata una novità. Il vizio d’origine ha fatto sì che nel tempo si accumulassero perdite d’esercizio e critiche politiche che aspettano di essere doverosamente recepite. In base alle leggi in vigore, la società a totale capitale pubblico (unico socio il Comune di Campobasso) dovrà rivedere la propria natura giuridica, ovvero decidere di mettere in vendita una quota societaria non inferiore al 40 per cento, oppure sciogliersi rimandando al Comune il compito della gestione diretta del servizio di nettezza urbana e quello dei parcheggi a pagamento. Insomma, per il sindaco Di Bartolomeo è un altro problema da

risolvere tra i tanti che gli affollano il tavolo di lavoro. Mettervi mano non gli sarà facile trovandosi nella peggiore delle condizioni possibili, tra l’incudine delle leggi e il martello delle perdite d’esercizio. Che involontariamente ha contribuito ad incrementare, nel momento in cui ha stabilito di nominare un nuovo consiglio di amministrazione (presieduto dal presidente dell’ordine dei commercialisti D’Abate a 5mila euro al mese), con il compito di riferirgli lo stato di salute e di fatto della Sea e come poterla rimettere in piedi. Strano a dirsi, il D’Abate, a sua volta, per avere ciò che gli aveva chiesto il sindaco (ovvero l’analisi del disavanzo d’amministrazione), si è rivolto ad uno studio di revisione esterno liquidando una parcella di circa 35mila euro. In sintesi, è la storia della Sea, che di studi in studi, di consulenze in consulenze, di acquisti sperimentali (un ossidodistruttore da 600mila euro inutilizzabile, invedibile e indistruttibile) è andata

Arrestato nei giorni scorsi, giovane spacciatore torna libero Processo per direttissima ieri in Tribunale a Campobasso per il 18enne arrestato nei giorni scorsi per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Per il ragazzo, i suoi avvocati, Fazio e Roberto, hanno chiesto il patteggiamento. Il giudice per le indagini preliminari Giovanni Falcione ha pertanto condannato il giovane ad un anno e 3 mesi di reclusione. Pena sospesa. Resta invece ai domiciliari la minorenne fermata dai carabinieri in compagnia del 18enne. Entrambi erano stati bloccati dagli uomini in borghese del Nucleo Investigativo di Campobasso durante un controllo per arginare il preoccupante fenomeno

della diffusione della droga sul territorio locale. I due detenevano diverse confezioni di marijuana nelle tasche dei rispettivi giubbotti pronte ad essere vendute ai propri clienti. L’accertamento, esteso anche all’abitazione del ragazzo, aveva poi portato al reperimento di altre 33 confezioni di stupefacenti (per un totale di circa 130 grammi), già sigillate e pronte per l’immissione nel circuito illegale dello spaccio, nonché alla scoperta di cinque piantine di canapa indica minuziosamente “curate” e corredate dall’apposito sacchetto di semi pronti per l’impianto nella piantagione.

avanti con il primato dei bilanci in costante deficit. Niente di nuovo quindi sotto le stelle. Ciò che la società di revisione ha portato alla luce era già stato detto, scritto e commentato da chi la Sea l’ha amministrata dopo l’uscita di scena del socio “Italia Lavoro” (gestione Manganiello), e certificato dal collegio sindacale e dal revisore contabile. Per cui è davvero incomprensibile perché mai il presidente della Sea col titolo di commercialista, con un collegio sindacale e un revisore contabile di piena affidabilità, si sia dovuto rivolgere all’esterno appesantendo di 35 mila euro le casse della società. Anzi, ha fatto anche di più: ha nominato un direttore generale e ha diviso in due i servizi (igiene urbana e parcheggi a pagamento), con due responsabili a capo di ciascuno. Tornando all’analisi commissionata all’esterno, sono venute fuori cose già note. I punti

critici della Sea sono il costo del conferimento a discarica dei rifiuti (triplicatisi nel tempo con l’avallo del Comune), l’incremento del costo del carburante e la spesa per il personale: tre bubboni, la cui incidenza nessuno ha potuto modificare dal momento che il Comune, unico socio della Sea, non ha mai provveduto ad eliminarli. Naturale, inevitabile, che mancando la copertura dei costi, lo sbilancio fosse il solo risultato possibile. Ma, come accennavamo, per la Sea s’avvicina il “redde rationem”. Premono le leggi che la vogliono in regola entro il 2011, premono i debiti da ripianare, preme la Corte dei conti che ha chiesto il risarcimento del danno causato dall’acquisto improvvido dell’ossidodistruttore, premono le ragioni di una città alla ricerca disperata di trasparenza. Dardo


CAMPOBASSO Sui marciapiedi saranno installate delle speciali mattonelle (tipo quelle delle stazioni) che indicano la strada a chi ha problemi alla vista. Spiega il progetto l’assessore Cefaratti

Percorsi dattilo-sensoriali per non vedenti Erano passati pochi mesi dall’elezione in comune quando già ad ottobre l’amministrazione Di Bartolomeo si era messa a studiare il modo migliore per abbattere le barriere architettoniche. Ma si tratta di un argomento delicato e fin troppo spinoso che richiede un lavoro certosino e una programmazione attenta. E così dopo mesi di impegno l’esecutivo di Palazzo San Giorgio ha battezzato la prima delibera improntata all’eliminazione delle difficoltà che incontrano le persone con problemi visivi. Il documento varato dalla giunta si muove in due diverse ma concatenate direzioni. Da un lato si

dovrà monitorare la situazione per capire dove c’è la reale necessità di intervenire, dall’altro lato si dovranno andare a predisporre concretamente i lavori. A mettere nero su bianco sono stati gli assessori ai Lavori Pubblici Giuseppe Cimino e il collega alla Viabilità e ai percorsi pedonali (mai delega più azzeccata) Nicola Cefaratti che hanno approntato un modo per consentire agli ipovedenti e non vedenti di uscire di casa da soli, grazie alla realizzazione di un percorso, chiamiamolo sensoriale, che permette a chi ha problemi di vista di allontanarsi da casa attraverso un percorso ad hoc. A dare un apporto sostan-

ziale al progetto è l’Unione italiana ciechi che presto sarà chiamata in causa per suggerire esigenze e metodi d’intervento. E’ chiaro che abbattere le barriere architettoniche della città non sarà un gioco da ragazzi né un progetto che si può concludere a stretto giro di posta, ma l’assessore Cefaratti è stato piuttosto categorico e rassicurante: “Per tutte le somme che saranno stanziate da ora in avanti per il rifacimento di marciapiedi ce ne sarà una parte da utilizzare per la realizzazione di questi speciali percorsi” . Ma come funziona praticamente un percorso dattilo-sensoriale? “Più facile a farsi che non a

Ospedale dei pupazzi Tante risate al Convitto Mario Pagano Niente è stato lasciato al caso. Curatissimi anche i dettagli. Insomma un ospedale che molto somigliava al vero solo che i medici oltre a fare i dottori hanno fatto anche i clown. Successo ieri mattina al Convitto nazionale Mario Pagano di Campobasso per la bella iniziativa portata a termine dagli studenti di Medicina membri del Sism che hanno trasformato il piano terra della scuola in un grande ospedale adatto ad accogliere i più piccoli, troppo spesso intimoriti dal camice bianco. Ma tra le improvvisate corsie non ha pianto nessuno. Anzi c’era da ridere visti i nasi rossi dei dottori, i palloncini colorati e i pupazzi. Proprio i pupazzi che danno il nome al

Popolo del Web fa funerali alla camorra NAPOLI - 'Qui giace la camorra'. E' questa la scritta su una targa d'ottone del funerale contro i clan organizzato dal popolo del web a Napoli. C'era la bara, il carro, una vedova, una banda e tanti giovani. Dopo la partenza da piazza Carita', sei 'picciotti' hanno portato in spalla la bara accompagnati dalla musica dei Capone&Bungtbangt, prima triste poi a ritmo di samba.

dirsi: nella pavimentazione vengono installate delle mattonelle speciali dattilo-plantari che aiutano chi non vede a seguire un certo itinerario grazie ad impulsi percepibili sotto i piedi. Per gli ipovedenti invece verranno piazzate delle mattonelle con speciali colori tali da consentire una mobilità più tranquilla”. Per il momento non c’è ancora nessun cantiere avviato, ‘ma presto – continua Cefaratti – potrebbero partire i lavori sui marciapiedi del centro, per intervenire nel resto della città”.

Oggi in piazza Pepe le ortensie del Telefono Azzurro Come ieri anche oggi i volontari del Telefono Azzurro saranno in piazza, a Campobasso, per combattere ogni forma di violenza nei confronti dei bambini. Davanti alla Cattedrale si potranno acquistare le ortensie azzurre per contribuire al man-

tenimento delle linee di ascolto cui si rivolgono i bimbi che subiscono abusi. Dare una mano per contribuire ad un grande progetto è possibile perché “Chi è veramente grande non si dimentica dei piccoli”. Parola di Telefono Azzurro.

“Mirabello in musica” Iscrizioni aperte fino a maggio nobile progetto. Progetto che mira ad aiutare i piccoli a superare eventuali paure o pregiudizi nei confronti di medici ed ospedali (usando i loro pupazzi come “transfert”, a promuovere all’interno della società una maggiore cultura dell’informazione, a insegnare ai bambini qualche piccola nozione di medicina facendo capire loro l’importanzadi avere un buon rapporto con i dottori. Grazie a questa iniziativa itinerante, che vede come destinatari i pazienti dai tre ai sei anni, si mira quindi ad eliminare i traumi legati a certi ambienti e alla difficoltà che hanno i piccoli pazienti ogni volta che entrano in contatto con i medici. Sorridere si può. Anche in ospedale!

Per i musicisti fino a 30 anni, , italiani e stranieri in Italia per motivi di studio, fino al 7 maggio, sarà possibile iscriversi la concorso “Mirabello in musica”, organizzato dalla locale Associazione musicale “Doppio Diesis” e patrocinato dalla Regione Molise, dalla Provincia di Campobasso, dalla Comunità Montana”Molise Centrale”, dal Comune di Mirabello ed il supporto organizzativo della Pro Loco di Mirabello. Il Concorso è suddiviso tre Sezioni: pianoforte, chitarra, musica da camera, più una Sezione speciale dedicata a “Chopin” nel bicentenario della nascita. Il Concorso si svolgerà dal 18 al 23 maggio prossimi nella raffinata cornice di palazzo “Spicciati” a Mirabello Sannitico. Il bando è scaricabile dal sito: www.doppiodiesis.org Per informazioni telefonare al numero 333.4223159 (M° Angelo Baranello).

Vulcano, ministero: no rischi per salute ROMA- Non c'e' nessun rischio salute legato alla nube del vulcano islandese arrivata in Italia. Lo afferma il ministero della Salute. Nella nota il dicastero ritiene inoltre ingiustificato anche l'uso di mascherine. Comunque, il ministero, d'intesa con quello dell'Ambiente, ha attivato le Regioni e l'Ispra, l'istituto superiore per la sicurezza ambientale, per un attento monitoraggio della situazione allo scopo di valutare l'eventuale impatto sulla salute della nube.

11 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010


Truffe al mercato, ambulante smascherato Nel consueto giorno di mercato, tra magliette e pantaloni all’ultimo grido a prezzi contenutialcuni venditori ambulanti avrebbero rifilato alla clientela dei veri e propri pacchi, mettendo nelle loro buste merce diversa da quella che effettivamente chiedono e pagano.

L’OSCAR DEL GIORNO ALL’ACCADEMIA DI CUCINA

Il Molise può avere tutti i problemi ed i limiti di cui da sempre risente, ma una cosa è certa: la sua cucina è ottima! A confermarlo anche l’Accademia della Cucina che ogni anno include nella sua prestigiosa guida, i migliori ristoranti della regione. Quest’anno, per la provincia di Isernia, è toccato all’ Elfo di Capracotta e all’osteria Ru Paravis di Isernia. Nel libro sono inseriti solo quei locali che offrono una cucina rispettosa dei valori della tradizione locale realizzata con ingredienti di prima qualità, possibilmente del luogo e servita con cortesia ad un prezzo equilibrato in rapporto all’ambiente. Un oscar ai ristoranti che rendono onore alla tradizione molisana…e all’Accademia che ha saputo riconoscerli.

Volontari pagati, “Centro Molise” insorge “No ai volontari della Protezione civile retribuiti”. Questa la protesta di Luciano Appugliese, presidente dell’Associazione “Centro Molise”, gruppo operativo di protezione civile e ambientale del capoluogo isernino. A far insorgere Appugliese la presenza di volontari impiegati.

ANNO III - N° 87 DOMENICA 18 APRILE DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

Minacce di secessione L’Alto L’Alto Molise pronto alla fuga

IL TAPIRO DEL GIORNO A MARCO VALVONA

Forse l’assessore Valvona aveva bisogno di una maestra, con tanto di bacchetta, che gli ricordasse che aveva un compito importante da svolgere: concludere l’iter del piano regolatore. Beh, se quella maestra ci fosse stata, lo avrebbe senz’altro bocciato! Eppure non mancava molto, si doveva solo effettuare una ricognizione generale ed incontrare il tecnico comunale incaricato di redigere il piano. Invece niente. E non solo lui ha fatto una brutta figura, ma l’ha fatta fare anche al sindaco Cotugno che, fidandosi del suo vicino assessore, aveva garantito la conclusione del piano urbanistico. Così, visto che il primo cittadino di Venafro non ha mostrato intenzioni di rivalsa sollevando Valvona dall’incarico, ci vuole almeno un tapiro!

www.lagazzettadelmolise.it

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Truffe al mercato, ambulanti smascherati Diversi cittadini hanno segnalato lo stesso raggiro perpetrato da un commerciante campano Le truffe, si sa, sono sempre dietro l’angolo. Da Internet alle televendite ingannevoli, le trappole tese dai furbetti di turno agli acquirenti sono all’ordine del giorno. Vittime predilette gli anziani, più vulnerabili ai raggiri per via della loro età. Si tratta di un’escalation preoccupante che sta assumendo i contorni di una vera e propria piaga sociale che, in ogni caso, non risparmia nemmeno i più giovani. L’ultima “novità” sul tema arriva direttamente dai banchi del mercato infrasettimanale di Isernia. O meglio da un banco di venditori ambulanti che, da anni, ogni giovedì espone la merce lungo corso Marcelli e, nelle ultime settimane, pare abbia tradito la fiducia delle sue clienti, anche di quelle più affezionate, tirando loro un brutto scherzo. Scherzo che sembra avere tutto il gusto di un raggiro. Troppe infatti le coincidenze nei racconti delle giovani acquirenti per pensare che, in tutti i casi, si sia trattato di un banale errore da parte dei commercianti. Ma andiamo per gradi. Il tutto ha inizio, stando a quanto hanno riferito le protagoniste della vicenda, nel giovedì immediatamente precedente alla Pasqua. Nel consueto giorno di mercato,

tra magliette e pantaloni all’ultimo grido a prezzi contenuti- particolare non trascurabile visto la crisi economica che ancora tiene quasi legati i portafogli- i venditori avrebbero rifilato alla clientela dei veri e propri pacchi. Nella busta consegnata al momento del pagamento non sarebbe infatti stato messo la taglia richiesta del capo scelto. Della sorpresa le clienti si sono accorte soltanto nel momento in cui, una volta giunte a casa, hanno tirato fuori l’affare del giorno. E che affare..un pantalone troppo grande o una maglietta extra large..insomma non proprio della taglia giusta! Ma, a questo punto, l’odore della truffa non era stato ancora fiutato. Tutte le vittime del “simpatico giochetto”, confidando nella buona fede dei rivenditori, hanno pensato, separatamente, ad uno erroneo scambio con il sacchetto di qualche altra cliente o ad una banale svista dei commercianti, del tutto plausibile vista la gran confusione. Riposto il pezzo nella busta, sono tornate, sprovviste dello scontrino fiscale, puntualmente mai emesso dagli stessi ambulanti, per il dovuto cambio. E voilà..una lunga fila di donne, tutte in attesa di sostituire la

Da Isernia a Montecitorio contro la malagiustizia

Va avanti la protesta dell’isernino che ritiene di aver subito un sopruso

No ai volontari della Protezione Civile a pagamento, si va in Procura

“Porterò questa mia protesta davanti a Montecitorio”. Aveva detto Michele Lombardi all’inizio della sua battaglia, e così è stato. Il cittadino isernino che da sempre si batte per non arrendersi alla malagiustizia e di soprusi da parte di chi ha più potere, ha portato la sua protesta a Montecitorio. Una singolare protesta quella che, già attuata ad Isernia, ha portato davanti alle porte di Montecitorio cartelloni, articoli di giornali, ma soprattutto un pinocchio in manette, simbolo delle tante bugie raccontate in questa storia e della volontà di punire chi ha sbagliato. Una vicenda che, come spesso capita, punisce un cittadino onesto ed indifeso. I fatti risalgono a 13 anni fa quando, nel 1997, il Comune di Isernia appaltò una serie di lavori fognari nel centro storico, per l’esattezza nel II vicolo Fascitelli; lavori questi che – forse per errore della ditta appaltatrice - riempirono la sua casa di nauseabondi odori e di liquame. Inutili le richieste di intervento agli uffici comunali preposti. Non ebbe risposta. Dopo anni di attese, l’ex carabiniere ha dovuto provvedere a sue spese al danno subito. Di qui la causa legale che si è conclusa con l’archiviazione. Oltre il danno la beffa. Ora si attnedono i riscontri di questa singolare e tenace protesta che già ha fatto il giro della rete grazie a you tube.

L’Accademia della Cucina sceglie i migliori ristoranti molisani Appuntamento domani a Capracotta dove sarà presentata una importante pubblicazione edita dall’Accademia Italiana della Cucina – Istituzione Culturale della Repubblica Italiana. “Le buone tavole della tradizione - 370 ristoranti con una vera cucina del territorio servita per cortesia, ad un giusto prezzo”. Questo il titolo dell’opera, una pubblicazione che, in una rapidissima sintesi, vuole rispondere alla domanda che a tutti è spesso posta da amici e conoscenti che chiedono: dove posso gustare ed apprezzare la cucina della tua città? Una domanda alla quale non è sempre facile rispondere, ma certamente questa guida darà un importante aiuto. Nel libro sono inseriti solo quei locali che offrono una

14 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010

cucina rispettosa dei valori della tradizione locale realizzata con ingredienti di prima qualità, possibilmente del luogo e servita con cortesia ad un prezzo equilibrato in rapporto all’ambiente. Ogni scheda contenuta nella guida non è solo informativa, ma propone anche un ampio testo che descrive la storia, le caratteristiche e le peculiarità di ciascun locale recensito. Due sono i ristoranti ricadenti nella nostra provincia che l’Accademia ha incluso nella guida, l’Elfo di Capracotta e Ru Paravise di Isernia. L’appuntamento è fissato per le ore 10,30 nella sala consiliare del comune di Capracotta, dove dopo il saluto del sindaco Monaco, ci sarà la presentazione dell’opera da parte della Prof.ssa Giovanna Maj.

DR1, al via il nuovo spot della City car Al via domani 19 aprile la nuova campagna DR1. Nessun testimonial. Unici protagonisti dello spot: l’auto e lo storico pezzo dei Queen,“We are the champions”. L’ incalzare della musica accompagna una carrellata di immagini che, frame by frame, svela l’auto in tutte le sue angolature, in tutti i suoi particolari. La dr1 è l’unica del suo segmento full optional di serie.

merce. Dunque, si sarà trattato davvero di un semplice sbaglio oppure era stato tutto calcolato? Il sospetto del raggiro, a questo punto, prende lentamente corpo nelle clienti, diventando certezza nel momento in cui salta fuori l’impossibilità di avere la misura giusta del capo precedentemente acquistato per indisponibilità di taglie. Comprensibile la reazione delle acquirenti che si sono viste costrette dai venditori a scegliere capi d’abbigliamento non di loro gradimento, con cui barattare quello desiderato. Di restituire la quota pagata a ciascuna neanche a parlarne: i furbi venditori non ne hanno voluto proprio sapere. Per loro tutto guadagno: niente scontrino, quindi introiti in nero, e merce datata venduta come se fosse ultima collezione. Infuriate le giovanissime clienti si sono allontanate dal banco, tra polemiche e lamentele, giurando a sé stesse di non rimetterci più piede. Il brutto tiro degli ambulanti casertani, habitué del mercato infrasettimanale del giovedì, avrà pure fruttato loro qualche vantaggio, ma alla fine porterà via un bel po’ di clientela. Il passaparola infatti, in casi del genere, è un antidoto anti-truffa molto valido.

“No ai volontari della Protezione civile retribuiti”. Questa la protesta di Luciano Appugliese, presidente dell’Associazione “Centro Molise”, gruppo operativo di protezione civile e ambientale del capoluogo isernino. A far insorgere Appugliese la presenza di volontari impiegati, a fronte di un compenso mensile, nei pressi delle scuole o in occasione di varie manifestazioni che si svolgono in città. “Chi sceglie di aderire ad associazioni di Protezione civile- afferma particolarmente contrariato il presidente di “Centro Molise”- ha diritto ad un rimborso spese, purché documentato, e non ad una retribuzione fissa. L’erogazione da parte del Comune di Isernia- continua Appugliese- di contributi monetari a favore di membri di un gruppo locale di Protezione civile, oltre ad essere illegale, va contro quelli che sono i principi stessi del volontariato. Ci troviamo di fronte ad una vera e propria trasgressione della legge e all’ennesimo caso di sperpero di denaro pubblico che, in qualità di presidente di un associazione di Protezione civile, non posso più tollerare”. Con tanto di documenti alla mano, Appugliese ha deciso così di non restare a guardare e di accendere i riflettori sulla vicenda dai contorni poco chiari. “Questi stessi volontari che mensilmente percepiscono da Palazzo S. Francesco una retribuzione che si aggira tra i 300 e i 350 euro-ha aggiunto il presidente dell’associazione pentra- oltre ad essere utilizzati in corrispondenza degli ingressi delle scuole della città, vengono regolarmente impiegati per allestimento di segnaletica stradale, per servizi di ripristino ambientale o di viabilità, compiti di competenza comunale. Ma non solo. Non è stato indetto alcun bando di concorso che possa giustificare la presenza di questi volontari a pagamento, decisamente fuori dal comune. Per tali motivi- conclude Luciano Appugliese- ho presentato, lo scorso 8 aprile, alle autorità competenti, quali Procura della Repubblica, Dipartimento nazionale di Protezione civile e Assessorato regionale per la Protezione civile, un esposto in cui denuncio la situazione. Sarà compito dell’Autorità giudiziaria accertare eventuali inadempienze e illeciti”.

Cappella Celestiniana in concerto a Isernia Come ogni anno la Cappella Celestiniana, diretta dal M° Palumbo, rivolge un augurio speciale per la Santa Pasqua, anche se ormai passata, ai fedeli con un concerto che, prima di tutto, vuole essere un momento di condivisione e di preghiera. L’appuntamento è per questa sera alle 20 presso la cattedrale di Isernia.


ISERNIA Era scomparsa, 42enne ritrovata ad Agnone La donna, un’insegnante di una regione limitrofa, era fuggita di casa senza lasciare sue notizie Intanto è stato ritrovato anche un 64enne di Vasto che si era perso nel bosco di Pescopennataro Lieto fine ad Agnone per una donna scomparsa ormai da qualche giorno. I militari del locale Nucleo Radiomobile l’hanno rintracciata nel piccolo centro dell’Alto Molise, dopo che i familiari ne avevano denunciato la scomparsa. La signora, una insegnante 42enne nubile, si era allontanata volontariamente dalla propria abitazione nel luogo di origine (come da lei in seguito confessato), ma aveva deciso di non avvertire nessuno dei suoi cari, lasciandoli nella più totale confusione

Il vento della secessione soffia in Alto Molise Sono questi i primi giorni di vita dell’associazione “Alto Molise Libero”. Difendere le comunità locali, questo l’intento della neonata squadra, costituita a quanto pare con il piglio della polemica. Nel suo comunicato di presentazione, “Alto Molise Libero” si presenta infatti con concetti a dir poco bellicosi: “L'istituzione di Regione e provincia di Isernia – scrivono i fondatori - hanno prodotto in Alto Molise spopolamento, povertà e mancanza di sviluppo. Mentre altre aree sono privilegiate dall’intervento pubblico anche improduttivo, nel nostro territorio si continua a tagliare servizi essenziali come scuola, sanità, trasporti. Per gli sprechi perpetrati a Venafro, Isernia, Campobasso e Termoli, siamo costretti a subire le tasse più alte d'Italia”. Queste le premesse per la fondazione del nuovo soggetto, attento alle problematiche dei centri montani: “Chi vive nelle zone interne paga e pagherà il prezzo più alto per la mobilità, l'energia ed i costi generali quotidiani. Prima di tagliare i servizi ai cittadini è giusto ridurre i costi della politica e gli sprechi che si annidano nel bilancio regionale per convogliarli in un intervento straordinario nelle zone interne, che punti innanzitutto al rilancio dell'economia”. Poi le proposte: “Come per lo Zuccherificio di Termoli, la Solagrital, la Ittierre e la zona industriale di Venafro, si devono reperire le risorse adeguate per evitare la morte di un intero territorio”. L'Associazione Alto Molise Libero nasce, dunque, con il compito di difendere le comunità locali, di porsi come valido interlocutore progettuale con le istituzioni, di elaborare proposte concrete per la salvaguardia del territorio interno in provincia di Isernia, come spiegano gli aderenti “liberi da legami partitici, liberi da convenienze personali e dalle clientele, liberi di autodeterminarsi e di decidere il proprio futuro”. Infine quella che vuole essere più che una semplice provocazione: “La nostra è una battaglia soprattutto di dignità, per la quale siamo disponibili a percorre tutte le strade, non ultima quella di promuovere la secessione da una Regione che ci discrimina e ci mortifica ogni giorno”. In attesa della prima assemblea pubblica, l’Associazione raccoglie le adesioni all’indirizzo: altomoliselibero@gmail.com.

Immigrazione in Italia, workshop all’Unimol Camoscio d’Abruzzo, nuova ricerca del Pnalm Al via nuova ricerca del parco che riguarda il Camoscio d’Abruzzo o appenninico. Contestualmente a questi studi specifici avviati, dopo anni, con le modeste disponibilità economiche attuali del Parco e che saranno coordinati da Sandro Lovari della Università di Siena, l’Ente ha predisposto un apposito e completo “Piano di gestione del Camoscio appenninico

e paura. Erano stati proprio loro a segnalarne la scomparsa ai fini delle ricerche presso un comando dell'Arma di una regione confinate con il Molise. Dopo che è stata rintracciata, la 42enne è stata accompagnata presso il locale ospedale per le visite del caso e quindi affidata ai congiunti, che nel frattempo avvertiti dai militari - erano giunti appositamente nel centro dell’Alto Molise per riabbracciarla. Una buona notizia anche per un uomo, un 64enne di Vasto, che ieri mattina si è perso

nella zona di Pescopennataro, in località San Luca. L’abruzzese, giunto in Molise per raccogliere funghi, dopo aver passeggiato a lungo ha perso l’orientamento e non è riuscito più ad uscire dal bosco. Nonostante il telefono cellulare semiscarico, l’uomo ha potuto contattare il 113 per segnalare la propria posizione, prima che questo si spegnesse. Sul posto sono subito accorsi i carabinieri della Compagnia di Agnone, la forestale ed i vigili del fuoco del distaccamento di Agnone. Pro-

Strage di patenti in provincia Alcol e droga al volante

Domani, alle ore 10, presso Palazzo Orlando - Aula Martin Luther King, l’Università degli Studi del Molise ed il Gruppo Amnesty International 241 di Campobasso organizzano la proiezione del film “Come un uomo sulla terra” ed il Workshop sul tema dell’immigrazione in Italia. Il film, che racconta con grande dignità quello che i migranti sono costretti a subire, ha commosso e indignato centinaia di migliaia di italiani. Esso è inserito all’interno di un cofanetto ed

prio gli uomini del 115 lo hanno individuato e portato in salvo. L’uomo spaventato era però in buone condizioni fisiche. A facilitare le ricerche proprio la presenza di due pompieri del posto che conoscevano nel dettaglio la zona. Le ricerche, che sono andate avanti ininterrottamente per oltre tre ore, sono state rese invece difficili a causa della fitta nebbia che non ha permesso l’utilizzo di un elicottero e dalle abbondanti piogge, cadute durante tutto l’arco della giornata.

Ancora automobilisti indisciplinati. Ancora alcool e droga al volante. La sicurezza stradale oggi è sempre più condizionata dagli utenti della strada che per divertirsi fanno uso esagerato di bevande alcoliche e consumo eccessivo di stupefacenti, soprattutto tra il venerdì ed il sabato sera. A conferma di ciò le attività portate avanti dal Comando provinciale dei carabinieri di Isernia, in vista del week end. Solo nelle ultime 48 ore il Nucleo Radiomobile della Compagnia di Venafro ha ritirato sei patenti di guida, ad altrettanti automobilisti, di cui cinque risultati positivi al controllo con etilometro, per avere evidenziato tassi alcolemici superiori alla soglia prevista dal Codice della Strada. Un automobilista 44enne della provincia di Caserta, in transito sulla S.S. 85 Venafrana in territorio di Sesto Campano, al controllo dei militari dell’Arma locale, è stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish, per uso personale come da stessa ammissione. Per questo motivo l’uomo è stato segnalato al competente Ufficio Territoriale del Governo con contestuale ritiro della patente di guida mentre l’autoveicolo è stato affidato ad un familiare munito di patente. I militari di una Stazione dipendente della Compagnia di Isernia hanno invece denunciato un isernino 27enne per false dichiarazioni e guida senza patente. Il giovane raccontava agli uomini dell’Arma di non avere la parente di guida al seguito, mentre i conseguenti accertamenti d’ufficio hanno permesso di accertare che il documento di guida gli era stato “sospeso” dall’autorità competente in data precedente al controllo.

è corredato da un libro, al quale la Sezione Italiana di Amnesty International ha partecipato con una introduzione della presidente Christine Weise. Alla proiezione del film seguirà il Workshop a cura di a cura di Giusy D’Alconzo, Coordinatrice delle attività di ricerca - Ufficio Campagne e Ricerca di Amnesty International. Introdurrà i lavori la Prof.ssa Maria Beatrice Deli (Università degli Studi del Molise), interverrà la prof.ssa Barbara Bertolani(Università degli Studi del Molise).

Telefono azzurro, ortensie alla Cattedrale Telefono azzurro allestisrà, nella giornata di oggi, dalle ore 10 alle ore 13 presso la Chiesa SS. Pietro e Paolo (Cattedrale di Isernia) sita in piazza A. D’Isernia, un banchetto per la distribuzione delle ortensie azzurre e bianche in cambio di un’offerta minima di 10 euro.“Telefono Azzurro” si occupa, da oltre 20 anni, di prevenzione all’abuso dell’infanzia.

15

ANNO III - N° 88

DOMENICA 18 APRILE 2010


TERMOLI L’accordo per la misura straordinaria è stato deciso dal vertice tra impresa, Rsu e sindacati

Cigs per i 102 lavoratori della Irce GUGLIONESI – Continua la crisi di mercato per l'azienda Irce, iniziata nel settembre 2008, i cui lavoratori sono in Cassa integrazione ordinaria che terminerà la fine di questo mese. Per discutere del futuro dei lavoratori e dell'azienda presso l’Associazione degli Industriali di Termoli si è tenuto l’incontro tra i rappresentanti dell’Irce, la Rsu dello stabilimento ed i segretari delle organizzazioni sindacali di categoria Uilcem-Uil, Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Fialc-Cisal. Al termine dell'incontro é stato sottoscritto un accordo che prevederà la richiesta, per tutti i 102 dipendenti in forza, della “Cassa integrazione straordinaria per crisi determinata da evento improvviso ed imprevi-

sto”. La richiesta è stata poi formulata all’ufficio competente della Regione Molise che provvederà a convocare le parti, datoriale e sindacale, entro pochi giorni. I rappresentanti sindacali ritengono positiva la sottoscrizione di un accordo che prevede la richiesta della Cassa integrazione straordinaria, alla luce del fatto che nei precedenti incontri non c’era questa disponibilità da parte della proprietà. Le stesse fonti sindacali fanno presente che comunque rimane problematica la situazione aziendale, che resta in piena crisi come dimostrano i dati relativi agli ordinativi e alla produzione che si sono ridotti, rispetto alla condizione precedente alla crisi, di oltre il 50 per cento.

La richiesta é stata formulata all’ufficio competente della Regione che provvederà a convocare nuovamente le parti

Fiat, operai in arrivo da Pratola Serra TERMOLI – Ancora polemiche in questo fine settimana alla Fiat. La dirigenza aziendale ha infatti annunciato l'arrivo di 30 lavoratori provenienti dallo stabilimento di Pratola Serra. Notizia che ha suscitato i commenti negativi dei rappresentanti sindacali. Riccardo Mascolo, segretario regionale della Fim Cisl pur rispettando la decisione dell'azienda si dice in disaccordo perchè ritiene a giusta ragione che “andavano privilegiati gli interinali del posto”. Sempre Mascolo comunque ha annunciato che per 28 interinali con scadenza di rapporto a fine Aprile il contratto é stato rinnovato fino a tutto il mese di Luglio. Sempre in merito all'arrivo di lavoratori da Pratola Serra da impiegare nello stabilimento di Rivolta del Re, Antonio D'Anolfo della Ugl ha contestato la decisione che penalizza ancora una volta i lavoratori molisani.

La Fruttagel investe in tecnologie e sicurezza LARINO – La Fruttagel, azienda che produce surgelati con 120 dipendenti tra fissi e stagionali da il via agli investimenti tecnologici, personale e sicurezza sui posti di lavoro, e lo fa con i fondi che derivano dall'accorso di programma “Molise Agroalimentare”. Il primo acquisto é stato un macchinarion che con il laser rivela ogni corpo estraneo durante il primo trattamento degli ortaggi, assicurando maggiormente l'igiene dei prodotti: per il funzionamento e manutenzione del macchinario sono stati assunti due lavoratori. Ma altri interventi sono in agenda quali l'ampliamento della cella frigorifera, aumentare la cubatura della scamera refrigerante, la centrale elettrica e realizzare il nuovo deposito per gli imballaggi. Altre importanti noviotà sono gli stanziamenti a favore della sicurezza sui posti di lavoro con una spesa che si aggira sugli 800mila euro e interessa le linee di lavorazione e il sistema antincendio. Infine, un occhio particolare anche ai produttori locali ai quali sarà chiesto di incrementare la semina e raccolta.

Fai-Cisl: liberare il sud dal parassitismo assistenziale Si è svolto a Roma, per iniziativa della Fai e della sua “Fondazione Fisba-Fat” un dibattito sul tema “ Mezzogiorno: risorsa o problema?”. Con Luca Ricolfi, autore del volume “ Il sacco del nord”, sono intervenuti Sergio Zoppi, Bruno Tabacci, Angelo Casile della Cei ed il segretario confederale della Cisl, Giorgio Santini. Dal dibattito è emersa una sostanziale convergenza sulle considerazioni di Ricolfi sull’esigenza di correggere la distorsione del trasferimento di oltre 40 miliardi all’anno di risorse dalle Regioni del Nord a quelle del Sud, che condannerebbero l’economia italiana ad un declino inesorabile per l’effetto dell’indebolimento strutturale, già in atto, delle arre che generano ricchezza. Occorre, dunque, liberare il Sud da ogni cronica e non più sopportabile logica di parassitismo assistenziale per impegnare le risorse su una seria politica selettiva di investimenti produttivi per stimolare e sostenere un vero processo di crescita. Nel suo intervento il segretario confederale, Giorgio Santini, ha sottolineato la scelta strategica della Cisl, che pone lo sviluppo del Mezzogiorno come una straordinaria opportunità e de-

16 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010

cisivo snodo per una nuova stagione di crescita del Paese. “ E’ la grande sfida - ha affermato - sulla quale, con noi, si devono misurare la politica e tutte le energie che sono espresse dalle diverse componenti sociali delle regioni meridionali, a partire dalle imprese dei diversi comparti produttivi”. Nel concludere il dibattito, il segretario generale della Fai, Augusto Cianfoni, ha insistito sulla necessità di piegare la spesa assistenziale a vantaggio degli investimenti produttivi. “ E’ un passaggio essenziale - ha precisato - perché il Mezzogiorno, straordinaria risorsa dell’Italia e dell’Europa, rimuova le cause di tanti fallimenti ed avvii un virtuoso processo di crescita facendo leva sulle sue forti e primarie vocazioni (agroalimentare, ambiente e turismo) in una visione di filiera integrata. È la nostra direttrice - ha concluso- il cui successo poggia su un sussulto di etica per l’attiva e responsabile partecipazione di tutti gli attori, stretti in un patto per prosciugare la palude delle rendite parassitarie e per cogliere e valorizzare le eccezionali opportunità che i territori esprimono”.

Lions, raccolta fondi per lo Sri Lanka TERMOLI – Oggi gli associati del Lions Club Termoli Host saranno con un gazebo in Piazza Monumento per raccogliere fondi per il Service Nazionale “contro la fame nel mondo”. Saranno offerti pacchi di riso del peso di un chilogrammo ciascuno, in cambio un contributo minimo a pacco di cinque euro. Il ricavato sarà destinato ai Lions Club dello Sri Lanka.

Porto, accordo tra Comune e Regione per i rifiuti TERMOLI – Accordo fatto tra il Comune e la Regione Molise per la raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani dall'area portuale. L'accordo prevede che dal primo Maggio al prossimo 31 dicembre, la Regione finanzierà la pulizia con 48mila euro per la raccolta e 27mila per lo smaltimento.


TERMOLI Il sindaco ha illustrato le prorità dell’azione amministrativa e fatto il punto della situazione

Di Brino: analizzerò con attenzione il settore finanziario TERMOLI – Ieri mattina il sindaco Antonio Di Brino ha incontrato i rappresentanti della stampa per fare il punto della situazione e per illustrare quali saranno le immediate decisioni che prenderà. Ha iniziato con l'austerità e dialogo, due grandi direttrici per il neo primo cittadino. “La prima – ha sottolineato - è una esigenza imposta dall’attenta analisi della situazione finanziaria della casse comunali. Da una prima valutazione della situazione contabile appare chiaro come il Comune di Termoli versi in uno stato di debolezza finanziaria, che chiamerà l’amministrazione a scelte coraggiose all’insegna della massima efficienza e razionalizzazione delle spese. Parallelamente il Comune saprà intercettare il bisogno di sviluppo e crescita della città at-

traverso una vigorosa azione sinergica per il reperimento delle risorse con gli enti sovraordinati, in primis la Regione Molise, e con il contributo dei privati, che saranno stimolati ad investire a Termoli attraverso l’utilizzo di strumenti di project financing”. Altra direttrice della massima priorità é il dialogo con la cittadinanza e con i dipendenti comunali. I quali saranno valorizzati e messi nelle condizioni di svolgere al meglio un gravoso compito: quello di riannodare un rapporto fiduciario con la popolazione e le categorie. “In questo senso si deve interpretare la sospensione degli incarichi dirigenziali, che darà modo al Sindaco anche di valorizzare le risorse presenti nell’organico comunale. Dei 5 incarichi saranno nominati solo 4 nuovi dirigenti esterni”. E dopo

circa tre anni di isolamento Di Brino ha annunciato che le porte del Municipio saranno riaperte asi termolesi e residenti e il pomeriggio del martedì sarà il giorno ufficiale per ricevere la cittadinanza. Infine, la composizione della giunta, con Di Brino che ha già iniziato le consultazioni ufficiali con i partiti e i movimenti politici che hanno sostenuto la sua candidatura. Il metodo per l’individuazione degli assessori sarà, come annunciato in campagna elettorale, basato sulla forza di rappresentatività espressione del voto popolare delle liste e degli eletti. Il sindaco si riserva una valutazione sulle proposte delle liste in merito alle qualità professionali riferite alle specifiche deleghe e alle disponibilità di tempo che gli eventuali assessori potranno garantire.

“Dei cinque incarichi, saranno nominati solo quattro nuovi dirigenti esterni valorizzando le risorse del Comune”

Turismo, nuovo modello organizzativo Anniversario dell’elezione di Benedetto XVI per lo sviluppo del basso Molise Domani veglia di preghiera in Cattedrale

TERMOLI – Nella sede dell’Università del Molise, si é tenuto l’incontro aperto alla cittadinanza dal titolo “Quale turismo? Risposte possibili per lo sviluppo del Basso Molise”. L’evento, organizzato da Gianfranco De Gregorio, commissario straordinario dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo, è stata l’occasione per prospettare un nuovo modello organizzativo attinente all’offerta turistica finalizzata alla realizzazione di una struttura di servizi con la partecipazione di enti pubblici e operatori del settore, per sostenerne e tutelarne la crescita, di primario interesse sia da un punto di vista culturale, che sociale e umano. Il progetto nasce come risposta del territorio costiero alla imminente liquidazione dell’Azienda di Soggiorno, prevista dalla legge sul “Riordino dell’Organizzazione Turistica del Molise” attualmente in discussione, che delega alle autonomie locali il compito di valorizzare le proprie risorse turisti-

che con l’espletamento di servizi turistici di base relativi all’informazione e all’accoglienza e l’organizzazione di manifestazioni ed eventi. L’idea di fondo è quella di dar vita ad una società di capitali mista la cui maggioranza sia detenuta dalle istituzioni pubbliche, mentre agli operatori privati spetterà il controllo della gestione operativa ed i cui proventi potranno derivare anche dall’affidamento di infrastrutture e servizi locali connessi al turismo. Il varo della nuova legge e l’imminente realizzazione dei Progetti Integrati di Sviluppo Urbano (Pisu) dei comuni costieri, potrà offrire a Termoli e al basso Molise l’opportunità di cooperare per lo sviluppo di un vero e proprio sistema turistico locale del quale il nuovo soggetto, che negli auspici dei promotori vedrà coinvolti, accanto alle Istituzioni pubbliche, tutti gli operatori privati della filiera turistica, si candiderà ad essere il punto di riferimento operativo. Questo incontro ha offerto anche l’occasione per analizzare alcune opportunità concrete di valorizzazione turistica integrata del territorio basso molisano, cui l’azienda di soggiorno sta lavorando insieme alle amministrazioni locali nell’ambito della programmazione decentrata affidata ai Pisu. Nel panel di interventi previsti, il professor Antonio Minguzzi, del corso di Laurea di Scienze Turistiche dell’Università del Molise, ha fatto il punto sulla materia dei sistemi turistici, mentre Gianfranco De Gregorio, con la collaborazione di Massimiliano Recchi, consulente presso l’azienda di soggiorno, ha illustrato il progetto della nuova società dipromozione locale ed alcune iniziative specifiche volte a valorizzare turisticamente il territorio con un approccio innovativo. Tra queste la realizzazione di un polo attrattivo e commerciale legato alla tradizione ittica e della pesca e la creazione di itinerari cicloturistici che saranno lanciati sul mercato olandese. Sul tema del cicloturismo, infine, è intervenuto Roberto Formato, tra i maggiori esperti italiani in materia. In conclusione, si è tenuto un dibattito pubblico, con la partecipazione di studenti, operatori e cittadini come momento di confronto sulle proposte lanciate dall’azienda di soggiorno.

Si svolgerà domani la giornata di preghiera, indetta dalla Conferenza Episcopale Italiana, in occasione del quinto anniversario dell’elezione di papa Benedetto XVI. Su invito della presidenza della Cei, tutte le comunità ecclesiali si stringeranno nella preghiera intorno a Benedetto XVI, centro di unità e segno visibile di comunione, per rendere grazie a Dio per il magistero illuminato e la cristallina testimonianza del Papa; anche la Diocesi di Termoli-Larino con il suo vescovo, monsignor Gianfranco De Luca, ha programmato per le 21 di domani, presso la Cattedrale, una veglia di preghiera alla quale si richiede la partecipazione di tutti i fedeli della diocesi.

Prova finale di educazione stradale Presente anche il primo cittadino

Comune, nominati segretario particolare e direzione Ambiente

TERMOLI - Il sindaco ieri mattina si è recato in piazza Giovanni Paolo II per portare il saluto istituzionale agli organizzatori e ai partecipanti della prova finale di educazione stradale, rivolta alle classi delle quinte elementari. Di Brino ha sottolineato la validità dell'iniziativa augurando ai giovani ogni bene per il futuro.

TERMOLI – Dopo aver azzerato tutte le nomine dirigenziali esterbne, il neo sindaco Antonio Basso Di Brino in attesa di formulare la Giunta, ha affettuato due nomine. Alla segreteria particolare del primo cittadino é stata nominata Rosaria Iovine, mentre alla guida del settore Ambiente é stato richiamato l'ingegnere Andrea Russi.

“Consci delle difficoltà che in questi giorni si interpongono nel cammino dei ministri di Dio, la Chiesa in Italia, non viene meno al dovere della purificazione, pregando in particolare per le vittime di abusi sessuali e per quanti, in ogni parte del mondo, si sono macchiati di tali colpe. Confidando nella sua parola, implora dal Signore energie nuove, perché ne rafforzi la passione educativa, sorretta dalla dedizione e dal generoso impegno di tanti sacerdoti che, insieme ai religiosi, alle religiose e ai laici, ogni giorno si spendono soprattutto nelle situazioni più difficili”. La veglia di lunedì sarà presieduta dal vescovo Monsignor Gianfranco De Luca.

17 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010


S P O RT CALCIO SERIE D

Mister Di Somma potrebbe sperimentare il tridente con Murano e Todino dietro Covelli

Campobasso in campo per l’orgoglio I rossoblù ricevono nel pomeriggio la Recanatese, formazione ostica da affrontare tra le mura amiche Il Campobasso ha svolto la rifinitura nel pomeriggio di ieri presso l'antistadio Selva Piana, per preservare lo stadio in vista della gara odierna. I rossoblù, alle ore 15.00, affronteranno la Recanatese, formazione ostica e arcigna. Mister Di Somma ha lavorato alacremente in settimana con la squadra, tanto sotto l'aspetto tattico-atletico, quanto sotto quello psicologico. Per fare in modo di non rischiare un rilassamento, che sarebbe possibile a questo punto della stagione non avendo più alcun obiettivo da perseguire. I rossoblù, però, giocheranno per l'orgoglio, la dignità e anche per conquistare quei punti ancora necessari per il raggiungimento matematico della salvezza. I marchigiani sono squadra difficile da affrontare, soprattutto in casa. La Recanatese, infatti, tende a chiudersi, a lasciare pochi spazi e a ripartire in contropiede. Ha la miglior difesa del campionato, con solo 15 gol al passivo e il record di minor sconfitte, solo 5. Proprio su questi aspetti l'allenatore campano ha preparato in settimana la partita. Sperimentando un tridente

CLASSIFICA

30^ GIORNATA

L’Aquila Chieti Santegidiese Atessa VdS Civitanovese Trivento O.Agnonese Recanatese Campobasso Casoli Bojano Centobuchi Miglianico L.Canistro Morro d’Oro RC Angolana R.Montecchio Elpidiense

Trivento - Chieti Casoli - Atessa Val di Sangro Centobuchi - Elpidiense Luco Canistro - Bojano L’Aquila - R. Curi Angolana Miglianico - Civitanovese Campobasso - Recanatese Real Montecchio - Morro d’Oro Santegidiese - O. Agnonese

Ricci in azione che potrebbe essere utile a scordinare l'arcigna retroguardia giallorossa. Modulo che tuttavia non sembra aver convinto pienamente il trainer, il quale potrebbe cam-

biare idea proprio alla vigilia dell'incontro. Ai molisani mancheranno quest'oggi gli squalificati Coquin e Alessandrì e l'infortunato Gennarelli. Dalle indicazioni avute

in settimana il Campobasso dovrebbe schierarsi con il seguente undici: Ascani tra i pali, difesa composta da Ricci e Iannitti sugli esterni, con Minadeo e Follera al centro. A centrocampo dovrebbero operare Cordua, davanti alla difesa, Casapulla e Fazio. In avanti Murano e Todino a supporto dell'unica punta Covelli. Come detto, però, Di Somma potrebbe cambiare idea in extremis e modificare assetto e uomini. Quest'oggi al Selva Piana si assisterà ad una gara tra pochi intimi, visto che tra delusione e maltempo, saranno pochi i tifosi del lupo che

si recheranno allo stadio. Ad arbitrare la gara tra Campobasso e Recanatese sarà il Sig. Moro di Latina, coadiuvato da Marano e Mariano, entrambi della sezione di Potenza. In.Ro.

OLYMPIA AGNONESE

Impresa ardua per i granata sul campo della Santegidiese Impersa ardua per l'Olympia Agnonese che questo pomeriggio si recherà sull'ostico campo della Santegidiese, formazione che è ancora in lotta per la vittoria finale del campionato. I giallorossi sono al momento a quattro lunghezze dalla coppia Chieti-l'Aquila e questo pomeriggio si giocano le residue speranze di avvicinare la vetta. Anche per questo la gara in terra marchigiana nasconde numerose insidie per i molisani, oltre, ovviamente, all'indiscusso valore degli avversari. L'Agnone, però, ha lavorato bene in settimana e mister Agovino ha

20 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010

caricato a dovere la squadra. Poi i granata con le grandi trovano sempre stimoli particolari che spesso li hanno portati a compiere vere e proprie imprese. Perciò il match odierno propone un interesse particolare. Questa volta mister Agovino non dovrebbe avere eccessivi problemi di formazione, se si esclude il capitolo portieri. Tra i pali dovrebbe esserci nuovamente il classe '93 Esposito, mentre Pezone, ancora non al top, si accomoderà in panca. La linea di difesa dovrebbe essere composta da Pifano e Litterio sugli esterni, con quest'ultimo in dubbio

Leonardo:“Ancora niente è scontato” 'Non c'è niente di scontato in questo campionato', quindi bisogna lottare sino alla fine: lo ha detto il tecnico del Milan, Leonardo.'L'obiettivo di oggi contro la Samp è quello di confermare il secondo tempo giocato col Catania'. Pirlo è squalificato, Flamini e Favalli infortunati, ma rientreranno Bonera, Kaladze, Jankulovski, Abbiati. Nel 4-2-'fantasia' ormai consueto, i centrocampisti saranno Ambrosini e Gattuso, Seedorf e Ronaldinho gli esterni, davanti Borriello e Huntelaar.

per una botta alla caviglia, con Scampamorte e Pesce Rojas al centro. In mediana opereranno Siciliano, Di Lullo e Tammaro, mentre il tridente sarà composto, da Di Vito, Alleruzzo e Aquaro. A seguire Di Vito & co. nella trasferta marchigiana ci sarà un manipolo di irruducibili tifosi che non farà mancare il proprio apporto alla squadra. Ad arbitrare il match tra Santegidiese e Olympia Agnonese sarà la Sig.ra Silvia Spinelli di Terni, che sarà coadiuvata da Politano e Risa, entrambi della sezione di Roma 2. GB

57 57 53 53 52 46 45 45 40 39 36 35 33 32 30 28 13 12

Litterio non è al top della forma

Prandelli: “Basta parlare di me alla Nazionale” 'Le voci sulla Nazionale? Ora basta, non parliamone più'. E' l'invito di Cesare Prandelli. L'allenatore della Fiorentina ha risposto alle indiscrezioni che circolano su un possibile nuovo contatto tra lui e la Federcalcio, tanto da fissare per il 17 maggio la data della presentazione della proposta da parte del presidente federale Giancarlo Abete. 'Per me quello sarà un giorno importantissimo - ha aggiunto Prandelli - si sposa mio figlio'.


S P O RT CALCIO SERIE D

Mister Di Somma potrebbe sperimentare il tridente con Murano e Todino dietro Covelli

Campobasso in campo per l’orgoglio I rossoblù ricevono nel pomeriggio la Recanatese, formazione ostica da affrontare tra le mura amiche Il Campobasso ha svolto la rifinitura nel pomeriggio di ieri presso l'antistadio Selva Piana, per preservare lo stadio in vista della gara odierna. I rossoblù, alle ore 15.00, affronteranno la Recanatese, formazione ostica e arcigna. Mister Di Somma ha lavorato alacremente in settimana con la squadra, tanto sotto l'aspetto tattico-atletico, quanto sotto quello psicologico. Per fare in modo di non rischiare un rilassamento, che sarebbe possibile a questo punto della stagione non avendo più alcun obiettivo da perseguire. I rossoblù, però, giocheranno per l'orgoglio, la dignità e anche per conquistare quei punti ancora necessari per il raggiungimento matematico della salvezza. I marchigiani sono squadra difficile da affrontare, soprattutto in casa. La Recanatese, infatti, tende a chiudersi, a lasciare pochi spazi e a ripartire in contropiede. Ha la miglior difesa del campionato, con solo 15 gol al passivo e il record di minor sconfitte, solo 5. Proprio su questi aspetti l'allenatore campano ha preparato in settimana la partita. Sperimentando un tridente

CLASSIFICA

30^ GIORNATA

L’Aquila Chieti Santegidiese Atessa VdS Civitanovese Trivento O.Agnonese Recanatese Campobasso Casoli Bojano Centobuchi Miglianico L.Canistro Morro d’Oro RC Angolana R.Montecchio Elpidiense

Trivento - Chieti Casoli - Atessa Val di Sangro Centobuchi - Elpidiense Luco Canistro - Bojano L’Aquila - R. Curi Angolana Miglianico - Civitanovese Campobasso - Recanatese Real Montecchio - Morro d’Oro Santegidiese - O. Agnonese

Ricci in azione che potrebbe essere utile a scordinare l'arcigna retroguardia giallorossa. Modulo che tuttavia non sembra aver convinto pienamente il trainer, il quale potrebbe cam-

biare idea proprio alla vigilia dell'incontro. Ai molisani mancheranno quest'oggi gli squalificati Coquin e Alessandrì e l'infortunato Gennarelli. Dalle indicazioni avute

in settimana il Campobasso dovrebbe schierarsi con il seguente undici: Ascani tra i pali, difesa composta da Ricci e Iannitti sugli esterni, con Minadeo e Follera al centro. A centrocampo dovrebbero operare Cordua, davanti alla difesa, Casapulla e Fazio. In avanti Murano e Todino a supporto dell'unica punta Covelli. Come detto, però, Di Somma potrebbe cambiare idea in extremis e modificare assetto e uomini. Quest'oggi al Selva Piana si assisterà ad una gara tra pochi intimi, visto che tra delusione e maltempo, saranno pochi i tifosi del lupo che

si recheranno allo stadio. Ad arbitrare la gara tra Campobasso e Recanatese sarà il Sig. Moro di Latina, coadiuvato da Marano e Mariano, entrambi della sezione di Potenza. In.Ro.

OLYMPIA AGNONESE

Impresa ardua per i granata sul campo della Santegidiese Impersa ardua per l'Olympia Agnonese che questo pomeriggio si recherà sull'ostico campo della Santegidiese, formazione che è ancora in lotta per la vittoria finale del campionato. I giallorossi sono al momento a quattro lunghezze dalla coppia Chieti-l'Aquila e questo pomeriggio si giocano le residue speranze di avvicinare la vetta. Anche per questo la gara in terra marchigiana nasconde numerose insidie per i molisani, oltre, ovviamente, all'indiscusso valore degli avversari. L'Agnone, però, ha lavorato bene in settimana e mister Agovino ha

20 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010

caricato a dovere la squadra. Poi i granata con le grandi trovano sempre stimoli particolari che spesso li hanno portati a compiere vere e proprie imprese. Perciò il match odierno propone un interesse particolare. Questa volta mister Agovino non dovrebbe avere eccessivi problemi di formazione, se si esclude il capitolo portieri. Tra i pali dovrebbe esserci nuovamente il classe '93 Esposito, mentre Pezone, ancora non al top, si accomoderà in panca. La linea di difesa dovrebbe essere composta da Pifano e Litterio sugli esterni, con quest'ultimo in dubbio

Leonardo:“Ancora niente è scontato” 'Non c'è niente di scontato in questo campionato', quindi bisogna lottare sino alla fine: lo ha detto il tecnico del Milan, Leonardo.'L'obiettivo di oggi contro la Samp è quello di confermare il secondo tempo giocato col Catania'. Pirlo è squalificato, Flamini e Favalli infortunati, ma rientreranno Bonera, Kaladze, Jankulovski, Abbiati. Nel 4-2-'fantasia' ormai consueto, i centrocampisti saranno Ambrosini e Gattuso, Seedorf e Ronaldinho gli esterni, davanti Borriello e Huntelaar.

per una botta alla caviglia, con Scampamorte e Pesce Rojas al centro. In mediana opereranno Siciliano, Di Lullo e Tammaro, mentre il tridente sarà composto, da Di Vito, Alleruzzo e Aquaro. A seguire Di Vito & co. nella trasferta marchigiana ci sarà un manipolo di irruducibili tifosi che non farà mancare il proprio apporto alla squadra. Ad arbitrare il match tra Santegidiese e Olympia Agnonese sarà la Sig.ra Silvia Spinelli di Terni, che sarà coadiuvata da Politano e Risa, entrambi della sezione di Roma 2. GB

57 57 53 53 52 46 45 45 40 39 36 35 33 32 30 28 13 12

Litterio non è al top della forma

Prandelli: “Basta parlare di me alla Nazionale” 'Le voci sulla Nazionale? Ora basta, non parliamone più'. E' l'invito di Cesare Prandelli. L'allenatore della Fiorentina ha risposto alle indiscrezioni che circolano su un possibile nuovo contatto tra lui e la Federcalcio, tanto da fissare per il 17 maggio la data della presentazione della proposta da parte del presidente federale Giancarlo Abete. 'Per me quello sarà un giorno importantissimo - ha aggiunto Prandelli - si sposa mio figlio'.


S P O RT CALCIO - SERIE D

Il Trivento riceve la capolista Chieti Gara impegnativa per l’undici di Carannante che oggi si gioca le ultime chance per i play off Riflettori puntati sulla sfida più attesa della trentesima giornata quella che andrà in scena oggi pomeriggio all’Acqasantianni e che vedrà l’Atletico Trivento ospitare la capolista Chieti. Una partita che si preannuncia avvincente anche perchè le due formazioni puntano al bottino pieno per continuare a sperare: gli abruzzesi devono vincere per conservare il primato(attualmente condiviso con L’Aquila) mentre i molisani si giocano le residue speranze di avvicinarsi al quinto posto in classifica, ultimo utile per la disputa dei play off. Il Chieti di Vivarini, che non siederà in panchina causa squalifica, si presenta a questo importantissimo appuntamento forte di sei vittorie consecutive( ottenute contro Bojano, Atessa, Elpidiense,Morro D’Oro, Civitanovese e Campobasso) mentre i gialloblù di casa nelle ultime tre partite hanno raccolto cinque punti frutto del successo casalingo contro il Morro D’Oro e dei pareggi ottenuti nei derby contro Agnonese e Bojano. Il tecnico Roberto Carannante, in vista dell’attesissima gara dell’Acquasantianni, è costretto a fare i conti con alcune assenze importanti: su tutte quella di capitan Corradino che dovrà restare fermo per altre due settimane a causa di uno stiramento, a questi si vanno ad aggiungere gli infortunati Palumbo,Viglione, Ciafradini e Leone. Il mister del Trivento dunque ha grossi pro-

A Canistro tre punti decisivi per la salvezza dei matesini

Mister Carannante blemi a centrocampo dove non potrà disporre neanche dell’under Gallo squalificato. Ecco allora che potrebbero esserci delle novità nell’undici titolare soprattutto sulla mediana dove al fianco di Trovato potrebbe essere chiamato in causa Ferreyra, con la carta jolly di Guglielmi che nel corso della stagione è stato più volte impiegato a centrocampo. In difesa invece non dovrebbero esserci grosse novità con l’utilizzo di Quintigliano tra i pali, al centro Voria e uno tra Varchetta e Spagnuolo, mentre sulle corsie laterali dovrebbero essere riproposti Scudieri e Ferrara. In attacco,

viste le non perfette condizioni fisiche di Chicco, al fianco di Bernardi sono in lizza per un posto da titolare Borrelli, Guglielmi, Pentrelli e Lombardi. Qualche problema di formazione anche per il collega abruzzese che dovrà rinunciare, per squalifica, al portiere Ragni e al difensore Pepe; a questi potrebbero aggiungersi anche il terzino Cardinali e l’attaccante Rosa che non sono in perfette condizioni. A dirigere la gara dell’Acquasantianni tra l’Atletico Trivento ed il Chieti sarà Manuele Verdenelli della sezione di Foligno. JSV

La partita di oggi potrebbe segnare una svolta decisiva nel cammino del Bojano verso la salvezza diretta. Contro il Luco Canistro infatti ci sono in palio tre punti fondamentali con i quali i matessini potrebbero mettere una seria ipoteca sulla permanenza nel campionato di serie D. A cinque giornate dal termine della stagione regolare l’undici di Francesco Farina è chiamato ad una prova di grande carattere per non rischiare di essere risucchiato nella zona calda della classifica: attualmente proprio il Luco Canistro, prossimo avversario, occupa la quint’ultima posizione, nella “ipotetica”griglia play out, a quota trentadue, con quattro lunghezze di ritardo dai matesini(che hanno due punti di penalizzazione in classifica). Dunque, calcolatrice alla mano, è importante non perdere in terra abruzzese altrimenti il cammino dei biancorossi correrà il rischio di diventare tutto in salita, con un calendario che è davvero tosto in questo finale di stagione. Per superare il Canistro quindi ci vorrà il miglior Bojano, tutto cuore e grinta, ma soprattutto occorrerà in campo una squadra più cinica e concreta fuori casa dove la vittoria stenta ad arrivare complici alcune disattenzioni difensive di troppo e la poca lucidità in fase realizzativa. Per la sfida odierna l’allenatore dei bifernini, che recupera in attacco Fusco che ha scontato il turno di squalifica,potrà contare in di-

Francesco Grillo fesa anche su Bearzotti: il difensore argentino ha rinviato di una settimana la partenza per il suo paese e quindi con molta probabilità verrà schierato in campo oggi al fianco di Ruggieri con Panico e Carrino che potrebbero ricoprire il ruolo di terzini. Sulla mediana dovrebbero agire Iaboni, Altieri e Rendente, mentre in avanti, alle spalle di Fusco potrebbero essere impiegati Grillo e Raucci con Diallo pronto a dare il suo contributo nel pacchetto avanzato biancorosso. Luco Canistro- Bojano sarà diretta dal fischietto siciliano Lascagnina di Caltanisetta. JM

ECCELLENZA

Penultima giornata col dubbio Liscione

29^ GIORNATA Sesto Campano-Montenero Capriatese-Campobasso 1919

La penultima giornata del massimo campionato regionale offre spunti interessanti esclusivamente per quel che concerne la parte bassa della classifica. Si scontreranno le ultime due, Termoli e Guglionesi, con gli ospiti che hanno poco da chiedere, essendo già in Promozione e i padroni di casa che, invece, con un successo potrebbero guadagnare posizioni migliori nella griglia di

partenza dei play out. Il Montenero dovrà vedersela con il Sesto Campano, squadra già in vacanza, ma che, come ha affermato in settimana il suo presidente, onorerà sino in fondo il campionato. Il Miletto, ancora non matematicamente salvo, se la vedrà con la Virtus Matesina, mentre il Campobasso 1919 viaggerà alla volta di Capriati in cerca di punti utili per scongiurare il rischio play out.

Il dubbio della giornata riguarda il Real Liscione, il cui presidente ha annunciato in settimana di voler ritirare la squadra dal campionato. A Guardialfiera dovrebbe essere di scena la neopromossa in D Venafro, ma non è ancora chiaro se il match andrà in scena. I vertici del Real Liscione decideranno, probabilmente, solo poche ore prima della gara. GB

Turris S. Croce-F. Larino Termoli-Guglionesi V. M. Santangiolese-Miletto Aurora Ururi-Petacciato Vastogirardi-Real Isernia Real Liscione-Venafro

Lega Pro: rinviate tre partite a causa delle ceneri vulcaniche

Maradona: scelti 20 dei 23 convocati per il Mondiale

A causa della chiusura degli aeroporti del nord Italia,sono state rimandate tre partite nei campionati di Lega Pro: Olbia-Carpenedolo, Valenzana-Alghero e Villacidrese-Feralpi Salo'. Le gare rinviate riguardano il girone A della Seconda Divisione. La decisione è stata presa dal presidente della Lega Pro, Mario Macalli.

Il ct della Nazionale argentina Diego Maradona ha annunciato di aver già scelto 20 dei 23 giocatori da convocare per i Mondiali. Alla radio argentina Fm Metro Maradona ha anche confermato che l'attaccante Sergio Aguero, dell'Atletico Madrid, sarà presente in Sudafrica. L'attacco dell'Argentina già comprende Messi e Tevez (Manchester City), mentre per il terzo posto l'ex Pibe de oro deve ancora scegliere tra Milito, Lavezzi e Martin Palermo (Boca Juniors).

Venafro Turris S. Croce Capriatese Real Isernia Petacciato Sesto Campano Vastogirardi Aurora Ururi V. M. Santangiolese Frentana Larino Campobasso 1919 Miletto Real Liscione Calcio Montenero Termoli Guglionesi

73 60 56 54 48 40 34 34 34 33 32 29 26 23 22 16

C L A S S I F I C A

21 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010


S P O RT PALLAVOLO UNDER

18

La Katay alla ricerca del successo Con la qualificazione in tasca, nella gara di Vibo Valentia, si punta all'organizzazione del concentramento Nuvole minacciose – dimissioni del presidente e conseguente incertezza sul futuro offuscano l’orizzonte de La Fenice Volley Isernia, ma a far splendere ancora il sole nel cielo della società pentra è l’attività del settore giovanile. Dopo aver incassato con la solita autorità, che da anni contraddistingue il settore affidato al responsabile Antonio Laurelli, le vittorie dei campionati regionali Under 14 e Under 16, compagini targate ISSAN azienda di Isernia che già dallo scorso anno accompagna le avventure dei biancoazzurrini infatti, gli junior de La Fenice si apprestano ad affrontare la penultima gara della seconda fase del campionato Under 18 di Lega, in programma domenica

18 aprile in quel di Vibo Valentia, con la qualificazione alla Top Pool già acquisita lo scorso 1° aprile sul campo dell’Apulia Monopoli. Per la prima volta nella storia del settore giovanile de La Fenice Volley Isernia, la compagine Under 18 accede alla Top Pool forte dell’attuale terza posizione in graduatoria nel girone I, che vede la M. Roma Volley indiscussa protagonista e già matematicamente alle Finali Nazionali in programma dal 10 al 13 giugno. Alle spalle della formazione capitolina, proprio la Tonno Callipo Vibo Valentia, prossima avversaria degli uomini di Piccirillo chiamati domani pomeriggio al PalaValentia – fischio di inizio alle ore 16.00 affidato alla coppia arbitrale

Stancati-Palumbo – all’ennesima prova di forza. Con una vittoria netta sulla compagine guidata in panchina da Antonio Stella, Di Gabriele&co. possono alimentare la speranza di raggiungere il secondo posto in classifica (ora a sei lunghezze), che da regolamento consegna l’organizzazione del concentramento di Top Pool, in programma i prossimi 15 e 16 maggio. Affinché ciò accada, però, alla Katay Geotec non basta solo la vittoria in Calabria, nell’ultima giornata serve una vittoria netta sulla Prisma Taranto e la contestuale sconfitta senza andare a punti dei calabresi sul campo della capolista Roma. A parità di punteggio la spunterebbe Isernia in virtù di un maggior numero di vittorie.

TENNISTAVOLO

Il Riccia guida a punteggio pieno il campionato regionale Veterani

Gruppo veterani Sette vittorie su altrettante partite disputate. E’ questo l’invidiabile ruolino di marcia della formazione fortorina che al giro di boa del campionato regionale Veterani può guardare tutte le altre squadre dall’alto dei suoi 14 punti. Giovanni Abiuso e compagni sono riusciti in tutti gli incon-

22 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010

tri ad imporre il proprio gioco e l’esperienza dei propri atleti, malgrado le altre compagini abbiano allestito delle rose di tutto rispetto. L’obiettivo del Riccia è, ovviamente, quello di vincere il campionato e tutte le partite del girone di ritorno per dare l’ennesima soddisfazione sportiva ai loro numerosi ed affettuosi sostenitori. Allo stato attuale l’unica società che è riuscita a mantenersi nella scia del Tennistavolo Riccia è il Tennistavolo Campobasso che si è attestato al secondo posto a soli due lunghezze dalla battistrada. Nel girone di ritorno si prevede un bel duello sportivo a distanza tra i due sodalizi sportivi. Ottima anche la prova del Gym Center Isernia terza forza del torneo con all’attivo 10 punti. L’altra faccia della medaglia è occupata dai fanalini di coda Tennistavolo Savoia 85 e Ping Pong Bojano con all’attivo, rispettivamente, due e zero punti. Gli addetti ai lavori prevedono che nelle ultime sette giornate ci sarà un interessante scontro sportivo quantomeno per le prime tre squadre per la lotta della leadership. Gli appassionati del tennistavolo e tutti gli sportivi molisani sono in attesa di poter vedere sul tavolo da gioco chi sarà la formazione vincitrice del titolo di campione regionale

Wta Barcellona: vince Francesca Schiavone Va a Francesca Schiavone il torneo Wta di Barcellona. In finale ha battuto nettamente l'altra azzurra Roberta Vinci, 6-1, 6-1. E' stata la 7/a finale tutta azzurra nel Wta. L'ultima nel 2009 a Palermo con la Pennetta vincente sulla Errani. Per la Schiavone è il 3/o titolo Wta, dopo Bad Gastein 2007 e Mosca 2009. Per la Vinci è la prima sconfitta in 3 finali Wta: aveva infatti vinto a Bogota' nel 2007 e a Barcellona nel 2009, dove aveva superato in semifinale proprio la Schiavone.

B2: Il Regione Molise risale in classifica Con la vittoria sull'Amatori Tennistavolo Caserta per 5 - 1 l'ASD Regione Molise Isernia è risalita in classifica al settimo posto. L'incontro, valevole per la 15^ giornata del campionato di serie B2 maschile, disputatosi a Caserta con una buona cornice di pubblico, è iniziato brillantemente per i biancocelesti che hanno superato i campani nelle prime quattro partite con il risultato netto di 3 set a 0. Nella quinta partita, il casertano Antonio Alfi, miglior pongista della squadra locale, anche in virtù dell'incoraggiamento dei suoi sostenitori, ha superato l'isernino Giovanni Fabozzi conquistando il punto

per l'Amatori Caserta. La successiva partita, disputata tra l'entusiasmo dei campani che però ha anche galvanizzato il molisano Agostino Rinaldi, non nuovo a simili situazioni, è stata la gara più spettacolare sia per il bel gioco espresso che per il punteggio sempre incerto fino alla fine. Rinaldi, infatti, ha superato il casertano Luigi Zotti nel primo set, ha perso il secondo, vinto poi il terzo e cedendo di schianto nel quarto restando ad un solo punto. Alla bella, però, con una stupefacente ripresa, grinta rinnovata e concentrazione, l'isernino è riuscito ai vantaggi a conquistare il punto della vittoria definitiva.

Ginnastica ritmica: argento per l'Italia L'Italia ha conquistato la medaglia d'argento agli Europei di ginnastica ritmica in corso a Brema, in Germania. L'oro è andato alla Russia.Il bronzo alla Bielorussia. La squadra italiana era composta da Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Giulia Galtarossa, Daniela Masseroni, Angelica Savrayuk e Romina Laurito. Le russe, con 54.500, hanno preceduto le azzurre di appena mezzo punto visto che l'Italia si e' fermata a quota 53.925, pagando qualche 'sbavatura' nell'esercizio con i cinque cerchi.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta

Rucuttelle

500 g di farina 100 g di zucchero 150 di sugna o di burro a pomata 4 uova un dl di latte un pizzico di sale una bustina di lievito per

dolci 800 g di ricotta di pecora 200 g di zucchero 100 g di uvetta sultanina e buccia di un limone non trattato cannella e zucchero a velo per spolverizzare

Ammorbidite in acqua calda l’uvetta, scolatela ed asciugatela. In una terrina, stemperate la ricotta ed amalgamatela con lo zucchero ed i tuorli di 2 uova; aggiungete il sale, la “rasatura” del limone, l’uvetta ed una spolverata di cannella. Sulla spianatoia impastare la farina con lo zucchero, la sugna o il burro, un pizzico di sale e le restanti uova. Aggiungete il lievito e il latte, a piccole dosi, fino ad ottenere un composto omogeneo e della giusta consistenza. Fate la “panetta” e, con il matterello, stendetela in una sottile sfoglia: con la rotella dentata, ritagliatela in tanti quadrati di 10 centimetri. Disponete al centro di ognuno una cucchiaiata di ripieno e ripiegate su se stessa la sfoglia, formando un triangolo. Pizzicate i bordi con la punta delle dita o sigillateli con i rebbi di una forchetta, spennellate la superficie delle “Rucuttelle” con un po’ di latte e disponetele sulla placca imburrata e spolverata di farina. Infornare per circa 30 minuti, a 160°-170°, quindi sfornatele e spolverizzatele di zucchero a velo e cannella. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacie di turno COMUNALE 1 Via Calabria, 37 Tel. 0874.483629

ISERNIA Farmacia di turno SAN LAZZARO Via Tedeschi G., 39 Tel. 0865.299310

COMUNALE 2 Via XXIV Maggio, 180 Tel. 0874.66811 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Municipio 0874.4051

Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno CARUSO - Via Delle Querce, 1/F - Tel. 0875.751898 Ospedale San Timoteo - centralino 0875.71591 Municipio - Tel. 0875.7121 Stazione Ferroviaria - Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto - Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza Arrivo 06:02 07:40 06:49 08:35 09:30 11:07 12:20 14:11 14:12 15:56 17:13 19:02 17:40 19:30 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO

Ariete 21 mar - 20 apr

(DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:46 07:39 06:44 08:23 12:13 13:56 13:22 15:00 14:40 16:25 16:13 17:59 17:14 18:55 18:40 20:30 20:48 22:38 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:50 08:53 08:28 11:40 12:19 16:25 14:15 17:16 16:30 19:25 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 06:15 09:15 11:15 14:15 14:47 16:45 17:15 19:40

Arrivo 09:18 12:15 15:22 17:30 19:25 20:15 20:46 22:40

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 -8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,3012,40-13,30-13,45 -14,00 (anche festivo)14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Non sprechi le tue energie, questa volta punti, dritto verso gli obiettivi sperati. Buone nuove per il lavoro e le finanze: l’indice di gradimento personale cresce, hai fatto colpo. Serata con gli amici? Vale la pena di vedersi su da te. Se il programma non ti sfagiola, dopo l’ufficio puoi partire per il mare, puoi goderti una serata sexy. Toro - Meno noie del previsto nel lavoro. Ringrazia lo slancio deciso, la grinta che smuove Mercurio nel segno. Ti lasci alle spalle una vecchia pendenza, forse l’ultima rata del mutuo, qualcosa che negli ultimi tempi, ti ha fatto boccheggiare. Per un Toro, notoriamente senza branchie, non è stata un’impresa facile. Cresce la tenerezza in coppia, i single sono in estinzione. Gemelli - Marte e Nettuno accendono i riflettori nei settori che rappresentano le nuove semine di lavoro, le possibilità di viaggiare per coglierne buoni frutti subito. Hai fortuna negli incontri. Nascono simpatie a prima vista nella cerchia dei single in cerca della mezza mela. Giove è critico. Se ti metti in viaggio controlla la viabilità. Cancro - Soldini in vista dichiara Marte trionfante. Meno male, chiudere la settimana con il portafoglio meno in depressione ti conforta. Tra le news del giorno ti arriva una bella proposta da un superiore, un personaggio influente. Non tentennare anche se un po’ per timore, un po’ per il simpatico animaletto zodiacale che ti rappresenta, vuoi star tranquillo. Fatti furbo. Leone - Le stelle ti assistono: con Plutone alleato registri una giornata di successi a tutto campo. Si delinea l’occasione che aspetti dall’estero, o in un settore di mercato inesplorato: anche sua Maestà il Sole ti protegge. Con il partner non far progetti che alimentano gli entusiasmi: con Venere contro vorresti essere al polo nord. Eros di marca fra single. Vergine - Mercurio e Venere si stringono nel campo che controlla i viaggi, gli accordi in terra straniera, in settori nuovi, inesplorati. Procedi senza indugio, i risultati non si fanno attendere. Il duetto incoraggia gli abbracci consolatori di chi vuole dare una svolta all’amore, chi sceglie una bellezza poco nostrana che gli cambia il presente troppo piatto. Eros a mille. Bilancia - Quanti successi prevedi per oggi? I piatti puntano ad un cauto equilibrio: se da una parte Nettuno ti gratifica in amore, dalla parte dei guadagni, dei nuovi clienti, Marte aggiunge la quantità mancante nel piatto. Incontri fulminanti: sboccia il desiderio a prima vista, come piace al pianeta rosso. Giornata bollente, per chi vive un amore segreto. Scorpione - Giove si occupa dell’atmosfera quotidiana. La giornata scorre serena, piacevole da trascorrere con gli amici e questo contribuisce a ridurre lo stress accumulato durante la settimana. In qualche coppia l’armonia è un miraggio: Venere è pestifera. Molti nativi sentono crescere la voglia di evadere. Sagittario - Non trotterellare ma galoppa sicuro fra i tuoi intenti. La giornata è favorevole: sei sostenuto da Mercurio nel campo del lavoro, le nuove opportunità negli affari sono assecondate dalla Luna. Vuoi un trofeo quando tagli il traguardo? Va bene, sua Maestà il Sole in Ariete realizza i tuoi sogni: ciò che desideri trova l’espressione migliore. La giornata sarà molto sensuale. Capricorno - Spettacolo straordinario in campo: i tuoi fedeli guardialinee sono Mercurio, Venere, la Luna che si mostrano obiettivi, competenti nel suggerirti le decisioni giuste caso per caso. Tante le soddisfazioni in tema di compensi: se lavori in proprio, acchiappi un cliente niente male. Marte affina il fiuto finanziario. Un clima avvolgente ti aspetta a casa. Acquario - Come ti piacerebbe liberarti di certe abitudini. Ad esempio, del fumo, del vizio di far tardi, visto che al mattino fai fatica ad alzarti. Per far leva sulla forza di volontà hai scelto il periodo meno adatto: Marte contrario fiacca la tua volontà. Lo scontro col pianeta solleva confronti fra soci, collaboratori, i maschi di casa. Single? Rilancia le relazioni esterne. Pesci - Venere gongola soddisfatta, tu voli alto. Quello che capita lassù è simile a ciò che succede dalle tue parti. Per cosa gioire? Beh, non solo per la torta preferita che ti preparano in casa: risplendono i settori astrali dei viaggi, dei nuovi contatti quotidiani, quelli legati ai nuovi incontri. A proposito, i meeting di lavoro previsti andranno a buon fine.

23 ANNO III - N° 88 DOMENICA 18 APRILE 2010



lagazzettadelmolise180410a