Page 1

ANNO IV - N° 210 - SABATO 17 SETTEMBRE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO A FRANCO MANCINI

La caccia alla poltrona (in politica soprattutto) è di sicuro una delle attività più in voga del momento. Ma per fortuna c’è ancora qualcuno che non la pensa così. L’avvocato tributarista Franco Mancini, che collabora con la Gam Solagrital (società avicola partecipata dalla Regione), ha declinato l’invito di Michele Iorio a far parte del listino maggioritario. La decisione del legale nasce dalla volontà di evitare l’incompatibilità del suo incarico con l’eventuale elezione in Consiglio regionale e, soprattutto, di dimostrare che la sfida per il rilancio del gruppo avicolo può essere vinta. E allora, una coerenza così ferrea – oggi sempre più merce rara – non può che essere premiata con l’oscar del giorno.

IL TAPIRO DEL GIORNO AL DUO MASSA-TOTARO

CAMPOBASSO

Se la sono svignata, non appena il nostro ‘cecchino’ li ha avvistati. Ma non per questo sfuggiranno al tapiro del giorno che si spartiscono equamente il consigliere comunale Augusto Massa e quello regionale Francesco Totaro. Entrambi esponenti del Partito democratico, entrambi in dolce compagnia, ieri pomeriggio, del presidente della Camera di Commercio, nonché candidato alla presidenza della giunta molisana, Paolo Di Laura Frattura. Anche loro, come il vincitore delle primarie del centrosinistra, devono evidentemente aver scambiato l’ente di piazza della Vittoria per una sede elettorale. Altrimento per quale ragione, a poche ore dalla chiusura delle liste, uscivano da quegli uffici durante l’orario di chiusura al pubblico? Sicuramente non per aprire un bar!

CAMPOLIETO

ORATINO

Apre al traffico la Ss 87 Matteoli: ora pensiamo all’autostrada i soldi ci sono Ferrovie, caos sulla tratta Roma Campobasso Codacons: intervengano i carabinieri A PAG. 9

Entro Natale la sentenza sul crollo della casa in cui morì Giovanna Testa A PAG. 2

A PAG. 7

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO L’Anas riapre al traffico il tratto di 8,4 chilometri dalla stazione di Campolieto al bivio per Sant’Elia

Statale 87, il cratere rivede la luce Il taglio del nastro affidato al ministro Matteoli: l’opera arricchisce il sistema viario del Molise Soddisfatto il presidente Iorio: vogliamo crescere investendo sulle aree interne del territorio CAMPOLIETO – Migliorano i collegamenti tra il capoluogo di regione e l’area del cratere. Ieri, infatti, l’Anas ha aperto al traffico il tratto della Statale 87 che comprende la stazione di Campolieto-Monacilioni e raggiunge il bivio per Sant’Elia a Pianisi per una lunghezza complessiva di 8,4 chilometri. Il valore del progetto è di circa 52 milioni di euro dei quali 43 sono messi a disposizione dall’Anas e 9 milioni di euro dalla Regione. I lavori, eseguiti dall’impresa Falcione Costruzioni, sono partiti nel 2006 e hanno conosciuto più di qualche interruzione. Le opere d’arte principali del progetto sono: la galleria artificiale “Montagna” (70 metri), il viadotto “Macchia della Selva” (510 metri), il manufatto di attraversamento della galleria ferroviaria (35 metri), il viadotto “Maillo” (292 metri), la galleria artificiale “Ciocchetta” (110 metri) e il viadotto “Fonte Lama” (510 metri). Al taglio del nastro erano presenti il ministro alle Infrastrutture, Altero Matteoli, il presidente della Regione, Michele Iorio, il presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis, il sindaco del Comune di Campolieto, Rodolfo Mariano e l’amministratore unico dell’Anas, Pietro Ciucci, il Capo compartimento per il Molise, Walter Bortolan, e il vescovo di Campobasso-Bojano, Giancarlo Bregantini che ha benedetto la nuova opera. L’infrastruttura rappresenta sono un tassello dell’ammodernamento che dovrà interessare

l’intera arteria. Per l’amministratore unico dell’Anas, Pietro Ciucci, “sulla strada Statale 87 è in programma sia la realizzazione di un tratto, tra Larino e Casacalenda, per un investimento complessivo di 65 milioni di euro che di un ulteriore tratto da Campolieto a Campobasso, per il quale è pronto il progetto esecutivo, per un investimento di 25 milioni di euro”. Il presidente Iorio, dal canto suo, riconosce che “l’ammodernamento di una rete viaria antica e strategica per il Molise, come la Statale 87, si inserisce in questa nostra visione di una regione che vuole crescere e che intende investire sul suo territorio e sulle sue aree interne, attraverso la creazione delle basi di mobilità e di strutturazione necessarie a favorire il turismo, l’economica in generale e a scoraggiare lo spopolamento”. Le conclusioni sono state affidate, come da prassi, al ministro Matteoli, il quale riconosce anch’egli che “il lavoro non è finito” e “quando si consegna un’opera attesa, il governo fa il suo dovere”. Anche se, spesso, le richieste sono pressanti e Matteoli non fa mistero che “tutti abbiamo il cappello in mano”. Chiusura, infine, sull’autostrada TermoliSan Vittore: “Il Cipe ha stanziato i 500 milioni che mancavano alla parte pubblica e che rientrano nel piano per il Sud”. Per un’Italia che, finalmente, smetta di andare a due velocità. Ma questa è un’altra storia. Adimo

Bersani cede al fascino di Di Pietro VASTO – L’ha tirata un po’ per le lunghe. Ma alla fine Pierluigi Bersani ha ceduto al ‘fascino’ di Antonio Di Pietro. E ieri a Vasto ha preso parte alla sesta assemblea nazionale dei dipietristi. Sul palco allestito a palazzo D’Avalos gli stati generali dell’Idv si sono confrontati con tutte le forze sociali, economiche, culturali, imprenditoriali e sindacali del paese. Un passaggio fondamentale per darsi un programma di governo “condivisibile, credibile e attuabile, per costruire una vera alternativa al modello piduista del governo berlusconiano” come ha scritto Di Pietro sul suo profilo Facebook. Ma soprattutto per definire l’alleanza tra Idv, Pd e Sel. A moderare il dibattito è arrivato,

Il leader del Pd ha preso parte ieri alla sesta assemblea nazionale dell’Idv. Sul palco anche Nichi Vendola (Sel): l’alleanza è ormai cosa fatta

niente meno che, il direttore de La 7, Enrico Mentana, che ha subito ‘attaccato’ Bersani con

una spiritosa battuta: “Sarebbe stato assurdo che un politico s’inventasse una missione al-

l’estero per non rispondere all’invito di un magistrato”. Per fortuna il segretario ha senso dell’umorismo e ha replicato: “Eh Mentana, cominciamo bene!” Che sia un momento delicatissimo sono tutti d’accordo. Ecco perché Di Pietro, Bersani e Vendola all’unisono pensano che è meglio accantonare particolarismi e, proporre un’alternativa di governo e impegnarsi con regole comuni in questa coalizione. Come non pensare a Casini, nel progetto c’è oppure no? Bersani confonde un po’ le acque per non rispondere direttamente al ‘mitraglia’ a cui

dice: “Qui c’è da ricostruire l’Italia e io sono dell’idea che da questa compagine può venire una proposta seria ma aperta. La questione non è Casini, ma se vogliamo includere anche le forze moderate”. Chi invece l’Udc non lo vuole proprio è Di Pietro che infatti spezza una lancia a favore di Fini “che ieri ha negato il simbolo al Berlusconi del Molise” e aggredisce Casini “incoerente”. L’invito è che prima delle elezioni “si faccia una scelta di campo che valga per tutta la legislatura. A partire dalle elezioni in Molise dove si vota tra un mese”. redpol


PRIMO PIANO

Candidature in vendita alla Camera di commercio Frattura colto in flagranza con Massa, Totaro e Varrone dagli uffici di piazza della Vittoria Frattura nei guai, guai seri. Cosa ci faceva ieri pomeriggio alla Camera di Commercio di Campobasso insieme a Massa, Totaro e Varrone? Compiti istituzionali o qualcos’altro legato alla scadenza della presentazione delle liste? La gravità di quanto accaduto è sotto gli occhi di tutti e lo dimostra palesemente la nostra foto in copertina. Si rende conto mister F. che la Camera di Commercio e i suoi compiti istituzionali sono una cosa, mentre le candidature e la politica sono un’altra? Come si permette il presidente della Camera di Commercio, che blatera tanto di cambio di regime e di metodi clientelari, di riunirsi con altri esponenti del suo fronte politico negli uffici dell’ente che presiede? Chi li ha fatti entrare e a che titolo Massa, Totaro e Varrone si sono incontrati all’interno della Camera di Commercio con il suo presidente? I reati che potrebbero essere contestati a mister F. sono una bella carrellata. Si va dall’abuso d'ufficio al peculato, per

aver usato a fini privati strutture e beni pubblici. E poi Varrone, dipendente dell’Assindustria cosa c’entra con la Camera di Commercio? Presto scopriremo gli altarini. Non stiamo qui a fare i questurini, ma mister F. l’ha fatta grossa e la Gazzetta gli chiede il conto. Quando distribuiscono il volantino con su scritto Bye Bye Michè si rendono conto che stanno truf-

fando l’elettorato? Mister F. insieme a Mister D.D.D. (suo profeta) sono gli architetti ed esecutori del più diabolico piano di accaparramento del potere mai messo in piedi in Molise. Se, corna facendo, vincessero le elezioni, questi ‘se magnano tutto’. Insomma non ci lasciano nulla. Iorio avrà centomila difetti, ma almeno è politico e solo politico. Mister F., invece, è architetto, è progettista, è

immobiliarista, è beneficiario, come impresa dell'Articolo 15, è titolare di rendite e capitali da paura. Mister D.D.D. che gli fa sponda è un altro Paperon de Paperoni che ha puntato i business della Regione. Tutto con l'’libi, o la foglia di fico, della sinistra. Povera sinistra, comprata e rivenduta per quattro centesimi. Questi hanno intenzione di fare il colpo grosso. E mister D.D.D. punta a tornare alla

guida del polo dei polli. Non gli è bastato quello che ha fatto fino ad oggi? La Gazzetta farà di tutto per combattere questo progetto nefasto di usucapione della nostra regione. Combatteremo e cercheremo la verità. Quella che farà capire ai molisani chi è mister F. e quale scellerato progetto abbia in mente. Ignazio Annunziata

Le stranezze del Pianeta Molise Niente terzo polo, l’Udc va con Iorio e i ‘neo-dem’ di Fli appoggiano Frattura senza simbolo Il ‘Pianeta Molise’, quello del terzo polo che non c’è, quello in cui l’Udc deroga alla linea nazionale e concede il placet alla segreteria molisana per correre insieme a Michele Iorio alle regionali, sulla scia di una continuità non politica, ma amministrativa. Linee programmatiche, quelle dettate da Roma, che mal si attagliano alla realtà locale, dove, altro esempio, il segretario regionale di Fli, Quintino Pallante, proprio non ci sta ad allearsi con il centrosinistra, neanche se a capo della coalizione c’è Paolo Di Laura Frattura, neanche se, come si vocifera, i suoi avversari storici erano pronti ad offrirgli ponti

d’oro: “Io sono persona di centrodestra – spiega Pallante – ribadisco con forza una posizione ideologica incompatibile con il centrosinistra. Non esistono uomini per tutte le stagioni. La politica si fa con passione, con una convinzione che deve essere presente prima in noi, altrimenti come facciamo a convincere gli elettori?” E il ragionamento non fa una piega. Peccato che da Roma le indicazioni fossero altre, peccato anche che in Molise in molti spingessero per una trasmigrazione, in linea con un partito, quello di Fini, che dal Pdl ha preso da tempo le distanze. Un tira e molla che ha prodotto un unico risultato: il sim-

bolo di Fli alle elezioni del 16 e 17 ottobre non correrà. L’ex consigliere regionale Tony Incollingo e i ragazzi delle giovanili di Generazione Futuro – intervenuti per recriminare una eventuale appropriazione del simbolo da parte di Pallante, per adoperarlo a sostegno di Iorio - possono stare tranquilli, Pallante il simbolo non lo userà. Il punto è che il simbolo non verrà dato nemmeno a loro. La segreteria nazionale ha concesso il ‘via libera’ alle candidature personali. A Paolo Di Laura Frattura, che aveva esortato i colleghi (?) dell’Udc e di Fli a ‘saltare il fosso’, questo finale non è andato giù. Soprattutto la presa di posi-

zione di Lorenzo Cesa (Udc), che ha difeso con forza la decisione di correre in Molise al fianco di Iorio: “Lorenzo Cesa prova a giustificare l’ingiustificabile, ovverosia l’alleanza del suo partito in Molise con Iorio, sostenendo che il governo locale è cosa diversa e altra da quello nazionale. Siamo ormai alla pantomima di chi non sa come riscattarsi agli occhi dei suoi elettori”. Ma ormai la frittata è fatta. Niente terzo polo che corre da solo, niente terzo polo al fianco di Frattura – che può contare solo sull’appoggio dell’Api di Erminia Gatti e di alcuni ‘neo-dem’ folgorati sulla via di Damasco. Tpx

Quintino Pallante


REGIONE Anas, lavoro tra garanzie e incertezze L’assunzione a tempo determinato ai 60 operai stagionali arriverà solo alla metà di gennaio. E chi pulirà le strade fino a quel giorno? CAMPOBASSO - Dovranno attendere, i sessanta dipendenti stagionali Anas che da giorni protestano per il rinnovo del contratto di lavoro e contro l’esternalizzazione del servizio sgombero neve e spargisale. Rassicurazioni a iosa, buoni propositi, animi bendisposti ma alla fine il succo dell’incontro di ieri in Prefettura a Campobasso è stato questo: ci attiveremo per trovare soluzioni, tuttavia fino a gennaio «per garantire il servizio ed evitare conseguenze sulla sicurezza della circolazione, l’azienda dovrà necessariamente espletare le previste procedure negoziali in appalto». Così recita il “verbale” dell’incontro svoltosi sotto l’egida del prefetto Trotta ed alla presenza, oltre che di una delegazione dei lavoratori e delle sigle sindacali (Filt Cgil, Fit

Cisl e Uilpa Anas), del direttore generale alle Risorse Anas, Piero Buoncristiano, e dell’assessore regionale al Bilancio, Gianfranco Vitagliano. A chi attendeva ferro

e fuoco è andata male. A vincere è stata la disarmante realtà per cui, vuoi o no, «si è già esaurito il plafond previsto per l’intero 2011 per i contratti a tempo de-

Poste, la polemica non rientra Restano tesi i rapporti tra l’azienda e i dipendenti CAMPOBASSO - Poste Molise: è guerra. L’aveva promesso Antonio D’Alessandro. Il segretario territoriale della Cisl Poste Campobasso non aveva usato mezzi termini. Settembre sarebbe stato il mese della lotta; quello in cui alla paziente attesa avrebbero fatto seguito i fatti. Motivo è il trattamento riservato dal-

l’azienda ai dipendenti. In una nota l’organizzazione sindacale del segretario regionale Franco Battista rende note le strategie da mettere in pratica dopo «il silenzio aziendale alle nostre richieste d’incontro riguardanti il rinnovo del premio di risultato 2011 - 2013». Ma non finisce qui. Oggetto della contestazione sono

anche le «disponibilità immobiliari, i mezzi di trasporto, la sicurezza, le strutture operative». Campi in cui l’azienda sarebbe stata inadempiente, tanto da mettere in seria discussione «il progetto di ristrutturazione, peggiorando le condizioni dei lavoratori e dei servizi». E poi: «carenza dell’organico agli sportelli, l’anomala applicazione del personale, una piattaforma tecnologica non adeguata, le pressioni commerciali ai limiti del lecito che spingono i lavoratori ad assunzioni di responsabilità non conformi alle normative Isvap e antiriciclaggio». «Non permetteremo che si crei una situazione in cui in nome della tenuta aziendale sul mercato, si possano chiedere sacrifici ai lavoratori all’infinito», chiosano le sigle Slp - Cisl, Uil Poste, Confsal - Com e Ugl Com, mentre la Cisl interviene anche sull’articolo 8: «Personalmente - conclude D’Alessandro - penso che l'articolo 8 sia una norma estranea e che non va ad incidere sul pareggio di bilancio, per questo deve essere cancellata quanto prima». SG

terminato». Così all’Anas non resta che spingere sul ministero delle Infrastrutture, con la speranza che l’emendamento di deroga alla

prevista procedura di esternalizzazione venga approvato dalla prossima Finanziaria. Iniezioni di positività, dunque, che giungono anche da Vitagliano il quale ha promesso l’attivazione dei canali istituzionali di riferimento al fine di favorire l’approvazione dell’emendamento “salva - stagionali”. E i lavoratori? La nota chiude: «I sindacati ed i lavoratori hanno condiviso il percorso delineato, ringraziando la Prefettura, i vertici Anas e la Regione». Armistizio firmato, a quanto pare, ed appuntamento ad un mese per un nuovo incontro di monitoraggio promesso dall’Anas che, tra strette di mano e sorrisi, se da un lato assicura dall’altro avverte: di rinnovo non se ne parlerà prima del 15 gennaio 2012. Stefano Gallotta

Fism, 20 anni e non li dimostra

CASTELPETEROSO - Impegno e presenza costante: 20 anni di Fism. Si terrà domani, a partire dalle ore 15, il convegno della Federazione italiana scuole materne del Molise. Presso l’auditorium del santuario dell’Addolorata di Castelpetroso, si celebreranno i 20 anni della Federazione, fondata da monsignor Ettore Di Filippo, arcivescovo emerito della diocesi di Campobasso - Bojano, e impegnata sin dalla nascita con presenza e fruttuosa attività in Molise. Al convegno, preceduto nella mattinata dalla santa

Messa concelebrata dai quattro vescovi delle diocesi molisane, saranno presenti Franco Santagata, consigliere nazionale Fism, suor Patrizia Colavita, primo presidente Fism Molise, Mario Santella, presidente regionale Fism Molise, Giuliana Petta, dirigente del centro servizi amministrativi di Campobasso, Luigi Morgano, segretario nazionale della Federazione, e Antonio Caturano, presidente di sezione onorario della Corte dei Conti, a cui saranno affidate le conclusioni. SG


REGIONE Liberalizzazione farmaci da banco: gli effetti sulle piccole realtà La regione Molise è la prima in Italia ad aver adottato misure di sostegno per le farmacie rurali L’Unione Nazionale dei Consumatori ha commissionato una interessante ricerca sugli effetti che la liberalizzazione potrebbe avere sulle sorti delle farmacie rurali. L’argomento è particolarmente attinente alla realtà regionale, che consta di circa 66 esercizi collocati nei piccoli paesi. Farmacie che non sopravviverebbero al colpo inferto da un sistema che prevede la liberalizzazione dei farmaci di classe C, i cosiddetti farmaci da banco, e che potrebbe indurre i farmacisti a spostarsi verso i grandi centri, privando dell’approvvigionamento dei medicinali i cittadini residenti nelle piccole comunità montane, molti dei quali, ad esempio le persone an-

ziane, impossibilitati a spostarsi. In vista di quella che ormai sembra la strada tracciata per il servizio farmaceutico, la Regione Molise, ha fatto da apripista nel predisporre una serie di interventi in favore delle farmacie dei piccoli centri. Ieri mattina, a Campobasso, un convegno dal titolo “Processi di liberalizzazione e funzioni di servizio pubblico: il caso delle farmacie rurali nel sistema farmaceutico nazionale”, nel quale si è affrontato il problema. Il presidente della Regione Michele Iorio ha ricordato le misure stanziate dall’esecutivo a tutela della sopravvivenza delle farmacie rurali e della fruibilità del servizio da parte degli utenti. Che venga liberalizzato o no,

quello dell’approvvigionamento dei farmaci è comunque un servizio essenziale, meritevole di tutela, così come ha ricordato il referente per Campobasso dell’Unione Consumatori, l’avvocato Ennio Cerio, che, se da un lato ha considerato i vantaggi della liberalizzazione, in termini di abbassamento dei prezzi, in un’ottica concorrenziale, dall’altro ha sottolineato l’esigenza che in tutta Italia, così come avvenuto in Molise, si prendano gli opportuni provvedimenti per garantire ai consumatori un facile approvvigionamento. “Come Governo regionale – ha poi sottolineato il Governatore Iorio - ci siamo impegnati molto in questi anni per sostenere i pic-

coli centri, mantenendone ed elevandone il numero e la qualità dei servizi per i cittadini. Ne sono esempio le piccole farmacie e la legge regionale che abbiamo re-

centemente varato per sostenerne l’attività e preservandone la sopravvivenza, anche con incentivi, in ogni comune del nostro territorio”.

Tintilia, Ripalimosani Tartufo bianco, raccolta e Monacilioni anticipata al 1° ottobre? ottengono la doc CAMPOBASSO – Anche Ripalimosani e Monacilioni sono rientrati nel novero dei paesi dove si potrà produrre il vitigno doc Tintilia del Molise. I due centri non figuravano nel disciplinare di produzione a causa di un mero errore di trascrizione che è stato prontamente corretto nel corso della riunione del comitato nazionale per la tutela e la valorizzazione della denominazione di origine dei vini, tenuto giovedì 15 settembre a Roma. Sia Ripalimosani che Monacilioni rientrano, infatti, tra gli storici produttori di uve Tintilia idonee alla produzione della doc. Nel corso della stessa riunione il comitato ha inoltre approvato il nuovo disciplinare per la produzione della doc Pentro del Molise le cui

uve sono prodotte in vari paesi della provincia di Isernia. Soddisfazione è stata espressa dalla Coldiretti, dal consorzio di valorizzazione dei vini doc, dall’assessorato regionale all’Agricoltura e Unioncamere Molise per entrambi i provvedimenti. “L’inserimento di Ripalimosani e Monacilioni, storici produttori di Tintilia, nel novero dei paesi dove si potrà produrre il vitigno doc Tintilia del Molise e l’approvazione del nuovo disciplinare per la produzione della doc Pentro del Molise – ha affermato soddisfatto il presidente regionale della Coldiretti del Molise, Amodio De Angelis, anche a nome dei produttori – costituisce di certo un passo avanti per la nostra vitivinicoltura che ci consentirà di far conoscere sempre più i nostri eccellenti vini sia in Italia che all’estero”.

CAMPOBASSO – La raccolta del tartufo bianco in Molise potrebbe essere anticipata la primo ottobre. Lo chiede l’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, che ieri ha fatto sapere di aver già inviato una nota agli assessori competenti delle Province di Campobasso e Isernia per evidenziare l’opportunità di avviare gli adempimenti necessari al fine di autorizzare la raccolta del pregiatissimo prodotto. Secondo l’assessore dall’apertura anticipata scaturirebbero diversi vantaggi anche di carattere economico e tutto ciò consentirebbe alla Regione Molise di uniformarsi dal punto di vista normativo alla Regione Abruzzo dove è già vigente l’apertura al primo ottobre . “In questo modo si potrebbero evitare come accaduto già in passato – spiega Cavaliere – fenomeni di raccolta abusiva a discapito dei tanti cavatori onesti che attendono la data di apertura prevista dalla legge. Inoltre – prosegue Cavaliere – visto che dagli inizi del mese di ottobre si svolgono le prime fiere nazionali ed internazionali, con particolare riferimento alla fiera di Alba, finalizzate alla valorizzazione e vendita del tartufo bianco, l’apertura anticipata consentirebbe al nostro pregiato tubero di essere presente e partecipare ai suddetti appuntamenti che costituiscono, senza dubbio, una rilevante vetrina promozionale per il tartufo molisano”.


CAMPOBASSO

Crollo casa di Oratino, entro Natale la sentenza Ieri ascoltati alcuni vicini che con le forze dell’ordine scavarono tra le macerie per trovare l’anziana ancora viva Verrà pronunciata entro Natale la sentenza sul crollo della palazzina di Oratino. A ribadirlo, ieri, il giudice monocratico Maria Rosaria Rinaldi durante l’udienza del processo che vede imputati per omicidio e disastro colposo due persone: il proprietario dell’appartamento in cui era stato lasciato aperto il rubinetto del gas che ha provocato

l’esplosione e l’inquilino della stesso, difesi rispettivamente dagli avvocati Cecanese e Prencipe. Era la notte del 1° novembre 2006 quando fu udito il boato. Un rumore assordante che svegliò l’intero paese, con echi anche fino a Campobasso. Due abitazioni ridotte in macerie, una terza lesionata e poi abbattuta per motivi di sicurezza. La vittima, la 73enne vedova Giovanna Testa, fu sorpresa nel

sonno e nonostante fu estratta ancora viva dalle rovine morì poco dopo in ambulanza a causa delle gravi ferite riportate. Solo per un caso il bilancio dell’incidente non fu più grave. Non era rientrata a casa una ragazza del capoluogo che si era intrattenuta in città a casa dei genitori. Nel palazzo di Giustizia di viale Elena, ieri, ascoltati un consulente e alcuni degli ultimi testi della difesa. Il tecnico ha spie-

gato che l’apertura della valvola sulla caldaia poteva essere stata determinata dal crollo e dallo spostamento della stessa. Poi sono stati ascoltati alcuni dei residente della zona in cui si è verificato l’incidente. Tutti hanno spiegato che dopo l’esplosione sono usciti dalle proprie abitazioni ed hanno iniziato a scavare per cercare di estrarre dalle macerie l’anziana. A seguire la testimonianza di

due poliziotti che hanno sottolineato di aver prestato i primi soccorsi insieme a vigili del fuoco e carabinieri e di aver redatto un fascicolo fotografico. A parlare anche un tecnico dell’Italgas ed il capotecnico dei caschi rossi. “E’ stata una fuga di gas”: le prime spiegazioni fornite dai vigili del fuoco subito dopo il fatto. Si tornerà in aula ad ottobre per chiudere l’istruttoria.

‘Patenti facili’, attesa per il responso del Riesame di Crolla Potrebbe essere depositato questa mattina il responso del Tribunale del Riesame sulla posizione di Ezio Crolla, il titolare di una autoscuola in provincia di Campobasso indagato per ricettazione. Revoca degli arresti domiciliari con remissione in libertà o in alternativa il solo obbligo della firma la richiesta, nei giorni scorsi, dinanzi il Tribunale del Riesame del capoluogo dai suoi difensori, gli avvocati Fabio Del Vecchio e Costantino D’Angelo. I legali, infatti, continuano a sostenere la non configurabilità del reato conte-

stato in quanto i documenti rinvenuti nell’auto di Crolla non avrebbero provenienza delittuosa. L’uomo, 36enne, era stato fermato dagli agenti della Polstrada di Isernia lungo la statale 85 alla fine di agosto. Sul parabrezza della sua automobile, una Golf, presente della documentazione falsa ed all’interno fascicoli per il rinnovo, rilascio e conseguimento delle patenti di guida, valori bollati e certificati medici ritenuti non in regola, intestati a soggetti residenti in tutta Italia.

Riviviamo il Tratturo, eventi a Campodipietra Prima edizione della manifestazione “Riviviamo il Tratturo”, domani a Campodipietra. Organizzata dalla locale associazione onlus “Il Trattuto”, con il patrocinio e il finanziamento dell’ Assessorato all’ Agricoltura della Regione Molise, il patrocinio del Comune di Campodipietra, e in collaborazione con l’associazione dei Cavalieri del Tratturo, la manifestazione vuole far rivivere e valorizzare le antiche vie di comunicazione che insieme ai siti archeologici ed i più antichi centri abitati costituiscono una complessa ed omogenea struttura territoriale organizzata che merita di essere valorizzata e tutelata. “La nostra associazione – spiega il presidente Elio Renzo Cardillo – ha come obiettivo quello di tutelare e nel contempo far rivivere queste splendide autostrade rurali che attraversano la Regione. Essi, infatti, svolgono nel nostro territori una importante funzione, non solo naturalistica, ma anche sociale, religiosa, archeologica ed economica. Sono un pezzo importante di testimonianza delle tradizioni e come tali devono essere gelosamente custoditi e preservati da possibili trasformazioni antropiche. Dal punto di vista naturalistico i tratturi molisani attraversano molte aree di grande valenza che consen-

Il Tribunale di Larino si salverà Sembra del tutto scongiurata l’ipotesi della più volte annunciata soppressione del Tribunale di Larino. Adesso l’attenzione è concentrata sulle sezioni distaccate e dunque su quella di Termoli. Ieri, a Roma, una riunione a cui hanno preso parte il sindaco della cittadina adriatica Di Brino, il presidente dell’ordine degli avvocati di Larino D’Errico e l’avvocato Bruno. Un incontro in cui è stato contestato il metodo con il quale il Governo nazionale ha trattato la questione. Nessuna concertazione, infatti, con le categorie interessate. Intanto, questa mattina, dovrebbe essere trasmesso un comunicato congiunto per chiarire gli esiti dell’incontro avvenuto nella capitale.

tono a chi li percorre di entrare in contatto con gli straordinari paesaggi molisani, caratterizzati da vasti boschi, con la tipica flora e fauna appenninica. Sono un pezzo importante di testimonianza delle tradizioni e come tali devono essere gelosamente custoditi e preservati da possibili trasformazioni antropiche, ma soprattutto –sottolinea – devono essere ricollocati al centro dell’economia rurale dei nostri territori e delle nostre popolazioni. A tal fine – conclude il presidente – vogliamo ringraziare l’assessore all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, che ha sostenuto la nostra idea attraverso la condivisione di scopi ed obiettivi”.

7 ANNO IV - N° 210 SABATO 17 SETTEMBRE 2011


CAMPOBASSO Ferrovie e disagi, il Codacons chiede l’intervento dei carabinieri Ancora problemi sulla tratta Roma - Campobasso: ieri treno fermo per più di un’ora a Rocca d’Evandro CAMPOBASSO - Vecchi problemi, nuovi disagi. I riflettori della cronaca locale si accendono ancora una volta - l’ennesima - sui disservizi ferroviari che ormai da tempo immemore affliggono la tratta Roma – Campobasso. Una questione dal sapore atavico, che rischia ormai di vedere mutata la propria connotazione di fondo da grattacapo ricorrente ad incognita strutturale. Perché le odissee che vedono sventurati ed incolpevoli protagonisti i tanti utenti del servizio su rotaia sembrano seguire un trend di crescita esponenziale quanto allarmante. Ed i cittadini tornano a puntare il dito contro la causa di quei disagi, ormai percepiti quasi come immancabili compagni di viaggio. Lo scorso mercoledì il treno par-

tito dalla capitale e diretto verso il capoluogo molisano ha fatto infuriare i passeggeri per l’abbondante ora di ritardo accumulata durante il tragitto. La locomotiva ha infatti accusato un guasto improvviso – a quanto pare abbastanza serio – ad uno dei motori: circostanza che ha costretto all’arresto del treno in piena galleria, proprio nei pressi della fermata venafrana. Luci intermittenti, espressioni spazientite ed un silenzio denso di perplessità: questa l’atmosfera all’interno dei vagoni, come ci ha confidato un lettore: “A causa dell’avaria siamo stati bloccati per più di venti minuti al buio, in tunnel, prima di riuscire a ripartire, anzi, ad arrancare lentamente fino alla fermata successiva”.

Ma altre sgradite sorprese, di lì a poco, si sarebbero abbattute sui malcapitati viaggiatori, costretti a cambiare convoglio una volta giunti ad Isernia, dove ad attenderli c’era il mezzo che li avrebbe portati a destinazione. Nemmeno il tempo di ‘correre ai ripari’ – o quantomeno provarci – che altri problemi hanno compromesso il percorso del treno regionale 2353 Roma – Campobasso partito ieri mattina dal centro capitolino alle 6,15 e rimasto bloccato per più di un’ora in aperta campagna nella zona di Rocca d’Evandro prima che una soluzione d’emergenza consentisse ai passeggeri di approdare a casa. Episodio contro cui è insorto anche il Codacons, pronto ad invocare l’intervento dei carabinieri, “affinché dispongano

la fermata obbligatoria dei treni di passaggio a Rocca d’Evandro e diretti a Campobasso, in modo da consentire il trasbordo dei passeggeri ed evitare ulteriori disagi agli utenti”. Nel tardo pomeriggio di

ieri l’ennesima segnalazione: il treno in partenza alle 17 dalla stazione cittadina e diretto alla capitale ha ritardato per più di un’ora e mezza l’avvio. RedKro

Montemitro, il sindaco decade per incompatibilità di carica

Make a difference, insieme le Province di Campobasso e Salerno

Esecutiva la decisione: il primo cittadino era proprietaria di un’impresa legata contrattualmente all’amministrazione

Al secondo anno la partnership tra i due enti che prevede la realizzazione di progetti di assistenza alle vittime di grave sfruttamento e di tratta

MONTEMITRO – Dovremo aspettare la primavera del 2012, anno in cui è previsto il turno ordinario delle prossime elezioni amministrative, per avere il nuovo primo cittadino di Montemitro. Questo perché, in seguito alla comunicazione della Prefettura che fa riferimento al decreto (1° settembre 2011) del presidente della Repubblica , è stato sciolto il consiglio comunale. La sentenza, diventata esecutiva dal febbraio 2010, stabilisce la presunta incompatibilità tra il lavoro privato di Valentina Giorgetta e la carica di primo cittadino. A sollevare la questione, in seguito alle elezioni del 2009, la minoranza che sosteneva l’incompatibilità della carica. Questa provata dal fatto che l’impresa edile, di cui è proprietaria, era legata contrattualmente all’amministrazione comunale. L’attività amministrativa non ha subito sospensioni o commissariamenti. Attualmente restano in carica l’attuale consiglio e giunta, mentre le funzioni del sindaco saranno svolte dal vice sindaco Silvano Giorgetta.

Amnesty international: appello urgente per salvare Troy Davis Nessuna prova fisica inchioda Troy Davis all’omicidio per il quale, circa venti anni fa, è stato condannato alla pena di morte. Eppure, l’ordine di esecuzione – fissata al 21 di questo mese - è giunto puntuale, firmato da un giudice della Georgia lo scorso 6 settembre. Un’eventualità che il gruppo 241 di Amnesty di Campobasso cercherà di scongiurare fino all’ultimo, invitando tutta la comunità locale a firmare l’appello urgente per il detenuto. Iniziativa in linea con la mobilitazione promossa dalla sezione nazionale di Amnesty International, che ha intenzione di sottoporre l’appello al competente Comitato statale della Georgia, affinchè valuti la domanda di grazie per Davis.

CAMPOBASSO – La Giunta provinciale di Campobasso, con delibera del 13 settembre ed in partnership con la provincia di Salerno, ha aderito ai progetti “Make a difference: nel segno della differenza” e “Make a difference for a woman”. Entrambi sono destinati a fornire assistenza alle vittime di grave sfruttamento e di tratta. È il secondo anno che Campobasso e Salerno collaborano. Le iniziative saranno cofinanziate fino ad un massimo complessivo di 11 mila e 250 euro, attraverso la realizzazione di progetti finalizzati all’assistenza e all’integrazione sociale, alla presa in carico territoriale e all’attuazione di attività per favorire e accompagnare l’inserimento sociale e lavorativo delle vittime di sfruttamento. Il progetto “Make a difference for woman” prevede due assi di intervento. Una fase iniziale prevede la segnalazione e l’invio, attraverso attività di primo contatto, ai servizi di protezione. Successivamente, seguirà l’identificazione, la protezione e la prima assistenza attraverso servizi di pronta accoglienza, sanitari, consulenza legale. Invece il progetto “Make a difference II” prevede la continuazione delle attività precedenti con la contestuale realizzazione di specifiche azioni di alfabetizzazione linguistica e di orientamento al lavoro. La Provincia di Campobasso, attraverso il lavoro congiunto del centro per l’Impiego e l’ufficio provinciale delle Pari opportunità, rileveranno le situazioni di squilibrio provvedendo all’istituzione di un punto di ascolto e accoglienza. I bandi congiunti per la concessione di contributi per la realizzazione di interventi a favore delle vittime di tratta e grave sfruttamento prevedono la presentazione di progetti di durata annuale rivolti alle vittime che intendano sottrarsi alla violenza e ai condizionamenti di soggetti dediti al traffico di persone a scopo di sfruttamento. MP

9 ANNO IV - N° 210 SABATO 17 SETTEMBRE 2011


SPETTACOLI Il video del singolo “Odio la mia city”, con Marco Caldoro

Quando il rap diventa duro La crew molisana ha pubblicato “Benvenuti nel mio regno”

FESTA

di Charles N. Papa CAMPOBASSO - Il mondo del rap. delle crew, della bande, è un mondo parallelo a quello musicale, per restando nello stesso ambito. Senza scomodare i grandi nomi scomparsi come Tupac o Notorius BIG, o come quelli che invece sono entrati nell’olimpo dei brand internazionali, tipo Dr. Dre o Snoop Doggy Dogg (il suo primo nome, con il quale pubblicò il primo disco mentre era in galera), fa piacere parlare di una giovane realtà molisana, come quella degli Incubi di plastica. La crew è composta dall’ mc Skerna, dal dj dr. Planner e da mr. James e, per il videoclip di “Odio la mia city”, ospite speciale Dabong Fatherz. La produzione affidata alla giovane casa BaG, con la regia Antonio D’Aquila, vede, oltre ai protagonisti musicali, Marco Caldoro nei panni del politico di turno. Il video, girato tra giugno ed agosto, scivola sulle contraddizioni del quotidiano, cavalca la rabbia dei rapper e agevola le contraddizioni di chi, in politichese, alza polvere. In alcuni fotogrammi, Caldoro legge La Gazzetta, mentre dal terminal, scorrono le immagini del lavoro di Blu, quello che ha creato il misunderstanding tra Comune e associazione Malatesta.

MISS ITALIA MONTECATINI Ormai è tutto pronto per la diretta tv su Rai1, domani e lunedì, di Miss Italia. Al Molise non resta che votare per le due reginette, Miss Molise Maura Manocchio, con il numero 16 e Simona Colella con il numero 35. La formula è quella del televoto.

RICCIA – Oggi la Notte bianca a Riccia. Tra glie eventi, la Sagra del pesce con i ristoratori termolesi e, da Zelig circus, il duo comico Bove & Limardi.

Musica in cucina

FESTIVAL FERMO - Mercoledì 14 settembre è terminato a Fermo il festival “Giornate delle percussioni”, tra i più importanti a livello internazionale. Le sezioni marimba, vibrafono, timpani e tamburo hanno catalizzato l’attenzione, oltre che del pubblico accorso a villa Nazareth, dei partecipanti, in totale circa 70, provenienti da tutto il mondo. La risonanza del Festival è tale che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato una medaglia d’argento che il direttore artistico del Festival, il M° Antonio Santangelo, ha consegnato ad uno dei partecipanti. L’associazione promotrice dell’evento è la Percussive Arts Society. Per la sezione timpani , la giuria era presieduta dall’americano John Beck e composta dai musicisti italiani Claudio Romano e Luigi Morleo. ll primo premio della categoria A (16 anni) è stato vinto dal molisano Giulio Pasquale, allievo del conservatorio Perosi del capoluogo, nel corso del maestro Cristoforo. Ha eseguito una sonata di John Beck, ricevendo un plauso dallo stesso autore.

“O la borsa o la vita” CAMPOBASSO - Inaugura oggi alle 18.30 nella sala AxA della Palladino company, la mostra “O la borsa o la vita” di Antonio De Luca. L’artista beneventano, architetto con la passione del design, recupera oggetti antichi e li rivisita in chiave moderna. La mostra resterà aperta sino al 4 ottobre.

10 ANNO IV - N° 210 SABATO 17 SETTEMBRE 2011

FLASH

RIPALIMOSANI - Stasera nell’area garden, piscina e wine bar, la serata disco del Blue Note. In consolle Raf, Pippo Venditti e Angelo Frezza. Info 087439530. TERMOLI - Oggi alla discoteca Villa Paraiso, discodance con i9ngresso donna omaggio tutta la notte. In consolle Fabrizio Della Corte, Nik Di Palma, Yankee. Info 3398607324.

CAMPOBASSO - Oggi alle 19.30 presso il pastificio La Molisana in contrada Colle delle api, si terrà “Fabbrica a porte aperte” con un ospite particolare, il dj chef Don Pasta, autore di libri di cucina e di serate che accomunano il teatro, il djing e la cucina. Sarà la sua voce narrante, durante la preparazione delle pietanze, a sottolineare la scaletta musicale curata da Raffaele Casarano. L’evento raddoppia la proposta, perchè lo chef Nicola Vizzarri, molisano e componente della Nazionale italiana cuochi, preparerà assaggi di primo. La serata è realizzata in collaborazione con il Teatro del Loto. Ingresso gratuito, su prenotazione.

Mostra CAMPOBASSO - Inaugura oggi presso Libertine cafè in via D’Amato alle 18.00 la mostra fotografica di Costantino Colagrossi. L’artista molisano sta curando la nascita di una onlus, la Namastè, che si occuperà dei bambini del Nepal, ed in particolare dell’approvigionamento di acqua.

Scatti osè rubati Hollywood trema

Moby, il dj amante dei film porno

Il caso delle foto osé rubate dal cellulare di Scarlett Johansson è l'ultimo di una lunga serie di attacchi di hackers (sospetti su "Anonymous") nei confronti di celebrità hollywoodiane. A confermarlo è l'Fbi che indaga su più di 50 casi. Serpeggiano indiscrezioni su scatti hot sottratti a Justin Timberlake e Mila Kunis.

Il musicista Moby non ce la fa più. Grande amante di film porno è stufo di vedere nelle immagini sempre uomini dotati e le donne che sembrano apprezzare - e molto - questa "dote". "Vorrei fare dei film in cui gli attori hanno peni normali oppure più piccoli della media in modo da non intimidire lo spettatore", ha affermato.


ANNO IV - N° 210 - SABATO 17 SETTEMBRE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO A LUCA IORIO

L'oscar di oggi va senza dubbio a Luca Iorio che,zitto zitto, con il suo movimento Progetto Molise è stato il primo tra tutti i partiti a presentare le sue liste dei candidati, a Campobasso e Isernia. Mentre gli altri siaffannavano a caccia di candidati, Luca le sue due squadre già le aveva messe in campo, complete in ogni ruolo, dalla difesa (chi non verrà mai eletto) all'attacco, ovvero ai quattro-cinque big che lottano per un posto al sole. Il giovane chirurgo ha imparato molto dal papà, ma ci sta mettendo anche del suo, perchè - per esempio - la lista di Isernia è piena di pezzi da novanta, tutti speranzosi d'elezione che rischiano - seriamente - di far diventare Progetto Molise il secondo partito della provincia pentra, alle spalle della corazzata Pdl.

IL TAPIRO DEL GIORNO A FILOMENA CALENDA

ISERNIA

E il Tapiro, restando in tema di elezioni, lo assegniamo a chi, come Filomena Calenda, segretaria e rappresentante del partito dei pensionati, baciata e ribaciata dalla fortuna, perchè fa l'assessore provinciale per grazia ricevuta, invece di andare a dritta e a manca a raccogliere firme e volontari per la sua lista, si è fatta piazzare nella formazione di Molise Civile. Una vera vergogna. Ma come, ogni mese prende lo stipendio da assessore solo ed esclusivamente perchè Mazzuto è stato obbligato a inserirla per la vicenda della quota rosa, e oggi che doveva pagare il conto (politico) dandosi da fare per trovare firme e candidati, ha trovato la scappatoia di Molise Civile. Iorio, Iorio....... quando ti accorgerai di tutti gli zero assoluto che ti ronzano attorno? Tapiro a Filomena.

ISERNIA

POZZILLI

Furti nelle ville, il sindacato di polizia si difende: la colpa è dei tagli Lavori sulla Trignina: chiuso il tratto tra Chiauci e Civitanova A PAG. 15

Gli operai Rer sono rimasti senza sussidi la Fiom Cgil si appella al prefetto A PAG. 15

A PAG. 15

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Intanto l'ispettore capo Emiddio Cocco viene riconfermato al vertice provinciale del Siulp

“Furti nelle ville, la colpa è dei tagli imposti dal governo” Il sindacato di polizia: “Il ministero penalizza Isernia dimezzando risorse e personale” ISERNIA. Il Sindacato Italiano unitario lavoratori Polizia (Siulp) provinciale di Isernia ha rinnovato le cariche sindacali e ha rieletto segretario generale, Emiddio Cocco, ispettore capo della Squadra Mobile. Componente anche del Siulp nazionale, Cocco ha detto: “Il Governo ha disatteso gli impegni presi con il comparto sicurezza e, in mancanza di ulteriori risposte, ci sarà una 'grande manifestazione nazionale. Con le scelte discutibili del Governo non vengono penalizzati soltanto coloro che operano per la sicurezza, ma anche e soprattutto i cittadini. Nei confronti del comparto, governo e maggioranza hanno disat-

teso diversi impegni presi, anche per iscritto, disconoscendo ad esempio il principio di specificità della professione e bloccando la corresponsione delle indennità relative alle anzianità di servizio e agli avanzamenti di carriera, pur essendo state finanziate con soldi nostri accantonati da anni. E' necessaria l’immediata convocazione di un serio tavolo di confronto per discutere delle varie problematiche esposte, trovando risposte concrete”. Poi Cocco parla della situazione in provincia di Isernia: “C'è un’allarme sicurezza, che scaturisce da una delinquenza che via via si sta modificando e di un territorio sul quale ha

iniziato a manifestarsi la presenza da infiltrazioni mafiose. Basti pensare alla recrudescenza dei furti in ville ed appartamenti che il nostro territorio sta subendo. Ho sempre detto che è necessaria una maggiore capacità info-investigativa per affrontare i fenomeni di spaccio, prostituzione e crimine diffuso e che bisogna investire su un apparato di intelligence adeguato alla trasformazione di una criminalità che si attrezza con strumenti e mezzi superiori. Il Ministero la deve smettere di penalizzare Isernia e di non considerarla affatto e deve investire su altro personale da inviare sul territorio”.

La Fiom Chiede l'intervento del prefetto

Arteria chiusa di notte tra Chiauci e Civitanova. Ecco i percorsi alternativi

Il dramma degli operai Rer, senza lavoro e senza sussidi

Lavori sulla Trignina, disagi in vista

POZZILLI. Torna d'attualità la vertenza Rer, la fabbrica di Pozzilli sostanzialmente ferma da mesi. “La Fiom Cgil – spiega Giuseppe Tarantino, segretario regionale del sindacato - e 25 lavoratori della Rer l'altra mattina si sono recati davanti ai cancelli dello stabilimento per certificare la loro presenza a lavoro (in presenza dei Carabinieri di Filignano), vista la scadenza del giorno 14 settembre 2011 della cassa integrazione straordinaria”. Ma le cose non sono andate così. Ancora Tarantino: “I lavoratori Rer e la Fiom non hanno ricevuto dalla società nessuna comunicazione in merito ad una ripresa lavorativa o al proseguo di altro ammortizzatore sociale. Pertanto ad oggi non essendoci nessuna comunicazione aziendale tutti i lavoratori saranno a carico dell'azienda. La FIOM ha inviato una richiesta di incontro al Prefetto di Isernia per convocare un tavolo con l'Azienda Rer, Assessorato al Lavoro e Assessorato alle Attività Produttive per trovare una soluzione alla vertenza”. Lunedì, intanto, a partire dalle 9:00 il sindacato ha convocato un'assemblea con tutti i lavoratori Rer presso la Cgil di Venafro per decidere delle iniziative che servono alla risoluzione della vertenza.

ISERNIA. Disagi in vista sulla Trignina. L’Anas comunica che, per consentire l’esecuzione dei lavori di ammodernamento sugli impianti elettrici ed elettromeccanici delle gallerie “Chiauci” e “Monte La Russa”, sarà chiusa al traffico il tratto che va dallo svincolo di svincolo di Chiauci e quello di Civitanova del Sannio, a partire da mercoledì 21 settembre e fino al 9 novembre, dalle ore 19,00 di ciascun giorno fino alle ore 7,00 del giorno successivo. Durante il

periodo di chiusura saranno attuate le seguenti deviazioni: - il traffico proveniente da Isernia e diretto a San Salvo/Vasto sarà deviato allo svincolo per Pescolanciano, all’altezza del km 12,550 della strada statale 650, sulle strade provinciali 78/dir “Pescolanciano Scalo”, 78 “Aquilonia” e 69 “Trignina”, con reimmissione sulla strada statale 650 al km 22,700, in corrispondenza dello svincolo di Pietrabbondante; - il traffico proveniente da San Salvo/Vasto e diretto ad Isernia sarà deviato allo svincolo per Pietrabbondante, al km 22,700 della strada statale 650, sulle strade provinciali 69 “Trignina”, 78 “Aquilonia” e 78/dir “Pescolanciano Scalo”, con reimmissione sulla strada statale 650 al km 12,550, in corrispondenza dello svincolo di Pescolanciano. L’Anas invita gli automobilisti alla prudenza nella guida, ricordando che l’informazione sulla viabilità e sul traffico di rilevanza nazionale è assicurata attraverso il sito www.stradeanas.it e il numero unico “Pronto Anas” 841.148.

Laurelli replica: non sono nel listino di Frattura ISERNIA – In seguito alla pubblicazione di ieri la replica di Giuseppe Laurelli che era stato indicato come “unico nome certo, per il momento, nel listino maggioritario di Di Laura Frattura”. Spiega Laurelli che “la notizia è del tutto destituita di ogni fondamento. Con Paolo Frattura non ho avuto alcun tipo di contatto, né diretto né mediato da altri. Ho solo ricevuto una sua telefonata lunedì scorso a cui non ho potuto rispondere perché impegnato a Milano al congresso della società Europea di Ginecologia Oncologica. Peraltro, ritengo che, visti i tempi ristrettissimi, la lista del mag-

gioritario sia stata già compilata anche se mantenuta segreta, perché, diversamente, si potrebbero avere problemi nella acquisizione delle certificazioni e delle firme necessarie”. Ci spiega poi come ha sentito voci relative a “incontri e tentativi di alleanze del candidato presidente del centro sinistra con una serie di personaggi fuoriusciti dal centrodestra. Non si capisce, infatti, come si possa dare ascolto a personaggi del tutto squalificati che hanno bivaccato per 15 anni alla corte del centro destra e di Iorio senza lasciare traccia di se se non negli statini paga della Regione.

Se fosse in essere –prosegue Laurelli - questa operazione di recupero dei cascami trasformistici del centro destra in cerca di una nuova collocazione allora sarebbe già fallita, prima ancora di nascere, la candidatura del moderato Di Laura Frattura. Con buona pace degli strateghi del Pd che ancora una volta avrebbero fallito strategia pur di garantire la propria permanenza politica . Frattura –conclude - dovrebbe proporre una politica che mobiliti le coscienze, motivi le persone, riesca a mettere a sistema i gruppi sociali, spiazzando le nomenclature stantie dei partiti. Do-

vrebbe unire su un obiettivo comune, reale e concreto. Dovrebbe riempire il listino maggioritario di persone che incarnino questi valori e che percorrano la regione per accendere gli animi, per convincerli che il vento del cambiamento sta invadendo anche l’aria di questi feudi . Per ridare a noi tutti la dignità e la passione civile e politica, per restituire ai nostri figli un futuro spezzato. Solo così potremmo accettare di condividerne il cammino uniti dalla voglia di creare un laboratorio Molise che sappia mettere in campo una nuova classe dirigente”.

Tassa solidarietà, Isernia “capitale”dei Paperoni

Isernia, incontro dedicato ai santi Cosma e Damiano

ISERNIA. Toccherà a 14 “paperoni” residenti in provincia di Isernia versare la quota maggiore al fisco a titolo di solidarietà per il risanamento dei conti: in media poco più di diecimila euro. A sorpresa, dunque, Isernia batte realtà come Roma e Milano. Lo rivela Il Sole 24 ore. Oltre alla provincia di Isernia, doppia il valore medio nazionale del contributo anche i ricchi di Massa (7.670 euro), mentre Milano si ferma poco sopra i seimila euro. I dati sono stati forniti dal Dipartimento delle Finanze. Nel complesso sono poco meno di 33mila i super-ricchi Irpef chiamati alla cassa: si tratta dello 0,08% di tutti i contribuenti italiani. In provincia di Isernia lo 0,02% dei contribuenti.

ISERNIA. Giovedì, a Isernia si terrà un convegno sui santi Cosma e Damiano, organizzato dal Comune e dalla Diocesi con la collaborazione del Comune di Sant’Elia Fiumerapido e dell’Abbazia Territoriale di Montecassino. Il tema è “I Santi Cosma e Damiano nel Culto e nell’Esercizio dell’Arte Medica”. “Il convegno sarà anche l’occasione per presentare la ristampa dell’opera “Vita, Martirii, Morte e Miracoli de’ Gloriosi Ss. Cosmo e Damiano”, scritta da Gio.Vincenzo Ciarlanti e reputata “introvabile” nella sua prima versione del 1653. Il libro è altrettanto raro nell’edizione del 1888. Ma la biblioteca comunale conserva un esemplare che ha reso possibile la riproduzione anastatica”.

15 ANNO IV - N° 210 SABATO 17 SETTEMBRE 2011


TERMOLI La decisione segue quella sui casi degli istituti di Campobasso e Riccia

Il Tar Molise boccia ancora le classi pollaio Il Tribunale amministrativo dice no all'accorpamento di alcune sezioni al liceo Scientifico di Larino LARINO - Il Tar Molise si è pronunciato ancora una volta contro le classi pollaio: si tratta della terza decisione in materia, nel giro di poche settimane. A ricorrere questa volta al Tribunale amministrativo sono stati i genitori di alunni del Liceo scientifico di Larino, assistiti dagli avvocati Michele Coromano e Marcella Ceniccola, che già avevano curato i precedenti ed analoghi ricorsi, per il Liceo classico di Campobasso e il Liceo scientifico di Riccia. L'impugnazione riguardava il provvedimento dell'Ufficio scolastico regionale di accorpamento delle classi quarte, in due sole sezioni, rispettivamente con 26 e 27 alunni: provve-

dimento che è stato appunto sospeso dal Presidente del Tar, con decreto n. 172 del 14 settembre 2011. Il Tribunale Amministrativo Regionale, richiamando la sua prima pronuncia a riguardo, vale a dire l'ordinanza n. 163/2011, ha ribadito che l'accorpamento di classi non può pregiudicare il rispetto di norme igieniche e di sicurezza. Soddisfatti gli avvocati Coromano e Ceniccola per l'ennesimo risultato ottenuto, che commentano: “Le “classi in batteria” costituiscono un vero e proprio pericolo per la sicurezza degli studenti e del personale scolastico in genere. Il Decreto Gelmini sull'accorpamento delle classi non può trovare

applicazione, se non vengono rispettati i requisiti minimi di igiene e sicurezza”. Ed ancora: “Le norme per la riorganizzazione della rete scolastica e il razionale ed efficace utilizzo delle risorse umane della scuola, di cui al D.P.R. 20 marzo 2009 n. 81, devono essere comunque coordinate con la normativa in materia di edilizia scolastica. L'accorpamento, che era stato disposto dall'Amministrazione scolastica, contrasta con le norme contenute nel D.M. 18 dicembre 1975. In questo decreto si stabiliscono, tra l'altro, gli indici standard di superficie per ogni ordine di scuola e per ogni tipo di attività didattica: la superficie minima richiesta per le at-

Interventi strutturali per 55 progetti di classe A LARINO - Il sindaco e i dipendenti dell'ufficio sisma del Comune, lunedì alle 11, presso la sala assessori di Palazzo Ducale, terranno una conferenza stampa per illustrare i copiosi interventi che nell'immediato futuro interesseranno Larino grazie ai quasi 20 milioni di euro stanziati per ben 55 progetti di classe A. Nella conferenza stampa saranno anche indicate le iniziative che l'amministrazione comunale intende assumere per la gestione dei Peu pubblici, tesi soprattutto alla rivalutazione e riqualificazione urbanistica del Centro storico.

16 ANNO IV - N° 210 SABATO 17 SETTEMBRE 2011

vono essere necessariamente rispettate. Questo decreto del Tar Molise, nonchè le precedenti ed analoghe pronunce (ord. n. 163/2011 e decr. n. 170/2011), costituiscono un importante precedente nella materia ed assurgeranno, anche a livello nazionale, a modello di riferimento per l'applicazione di criteri e parametri nel dimensionamento delle classi”. Soddisfazione è stata espressa anche dai genitori e dagli stessi alunni, che non dovranno affrontare i disagi legati al mutamento del personale docente e in generale alla discontinuità didattica, che l'accorpamento avrebbe necessariamente comportato.

Convocato in serata il Consiglio comunale ACQUAVIVA COLLECROCE – Oggi alle 19,30 in sessione ordinaria si riunisce in prima convocazione il Consiglio comunale che dovrà discutere su 8 punti iscritti all’ordine del giorno. Tra questi la ratifica variazione di Bilancio d'urgenza effettuata dalla Giunta comunale; le determinazioni sulla ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e verifica della

Ripulita e disboscata la basilica paleocristiana

LARINO – E’ stata ripulita l’area che ospita un edificio religioso che risale al V secolo d.C. ubicato all’interno del Cimitero comunale di Larino, che era ricoperto di rovi, alberi di piccolo fusto e strati di edera infestante. L’intervento era stato sollecitato dal professor Eugenio De Felice, autore di un volume su Larinum, Olschki editore 1994, il quale intende mettere a fuoco in particolare proprio l’edificio religioso in questione, per farne un saggio da pubblicare su una rivista specializzata in archeologia cristiana. I lavori di ri-

tività didattiche normali al Liceo scientifico, indicata alla tabella 9 dello stesso decreto, è di 1,96 mq per alunno. Per quanto riguarda in particolare lo stato attuale degli ambienti dell'edificio scolastico che ospita il Liceo scientifico di Larino, risulta che le aule che avrebbero ospitato le due quarte hanno superficie minime inferiori a quelle normativamente richieste, cioè 1,41 mq e 1,51 mq per alunno, anziché 1,96 mq. E' evidente che l'accorpamento avrebbe violato palesemente i parametri e le condizioni minime di igiene e sicurezza scolastica: condizioni che – come ha ribadito ancora una volta il Tribunale amministrativo – de-

pulitura del monumento sono stati eseguiti da Daniele, figlio di Napoleone Stelluti, operazione che andava comunque fatta a prescindere da qualsiasi considerazione per la salvaguardia e tutela dei resti della struttura muraria: 15 metri di lunghezza per 7 metri di larghezza a pianta rettangolare con abside a sudovest . Di questo edificio si erano occupati nel 1949 il professor.Ugo Pietrantonio con articoli di giornali che sollecitarono l’intervento dell’allora Soprintendente dell’Abruzzo e Molise, Valerio Cianfarani e, nel 1980 riportato alla luce dalla Soprintendenza del Molise che lo restaurò, e del quale non sono noti altri risultati come l’eventuale ritrovamento di tombe o sepolture. Ma questo intervento di pulizia per il monumento non è più sufficiente, e lo stesso Stelluti ipotizza che fra qualche anno le stesse erbacce e gli alberi ricresceranno. Pertanto bisognerebbe intervenire con diserbate radicale el’auspicio è che fra tutte le incombenze affidate agli operai del comune, o della soprintendenza, si trovino i mezzi e i modi per mettere in cantiere anche questo intervento che non è da trascurare in un prossimo futuro.

salvaguardia degli equilibri di bilancio di previsione 2011; La convenzione con il comune di Montemitro per la gestione associata dell'ufficio tecnico; l’approvazione dell’accordo istituzionale per il gemellaggio tra il comune di Acquaviva Collecroce e la città di Slano. In caso di seduta non valida o rinviata, l’assise tornerà a riunirsi lunedì 17 Settembre sempre alle 19,30.

Laboratorio di tamburi a cornice Iscrizioni aperte al corso Tutto è pronto per l’inizio di un corso di Tamburello e Tammorra che saranno tenuti dal mastro Walter Santoro. Il corso si propone di fornire nozioni sui principali tipi di sonorità popolari quali il Saltarello abruzzese, molisano e laziale; le tarantelle del Gargano, calabrese, lucana, siciliana; la pizzica – pizzica salentina; la tammurriata dell’area campana; elementi dell’area mediterranea, orientale e balcanica. Il corso è rivolto a tutti gli appassionati che vogliono cimentasi con la musica tradizionale, anche se sprovvisti di qualsiasi conoscenza musicale. Il laboratorio inizierà a metà Ottobre e si svolgerà ogni venerdì dalle 19 alle 20,30 nelle sedi di Montenero di Bisaccia e Termoli. Il corso, organizzato

dall’Ecomusei Itinerari Frentani e Turismoil, verrà presentato sabato 1 Ottobre alle 17,30 nella Sala consiliare del Municipio di Montenero di Bisaccia.

Incontro sulla nuova raccolta differenziata

Novena per la beata Madre Teresa di Calcutta

PALATA – L’amministrazione comunale, in collaborazione con RT consultino Srl, organizza “Facciamo la differenza”. E’ un incontro formativo tra amministratori e cittadini sulla raccolta differenziata dei rifiuti. L’incontro si terrà oggi alle 16,30 nella palestra comunale e vedrà la presenza di vari esponenti politici regionali, mentre Antonella Monaco tratterà il tema: “Il nuovo servizio di raccolta differenziata a Palata”.

LARINO – Prosegue la Novena in onore della Beata Madre Teresa di Calcutta nei locali dell’Hospice. Dopo il rosario e novena delle 16,30, ci sarà l’appuntamento con “L’uomo al servizio dell’Uomo nelle cure Palliative”. Riflessione sul tema di Mariano Flocco e Padre Giorgio Ramoli dedicate al personale e ai volontari che prestano servizio in Hospice.


TERMOLI Gestione asili: Di Brino replica alle accuse di De Angelis TERMOLI - Con riferimento alla nota stampa inviata dal coordinatore provinciale dell’IdV di Campobasso, Mimì De Angelis, agli organi di informazione, in riferimento alla gestione degli asili nido comunali di Termoli, interviene il sindaco Basso Antonio Di Brino. “Mi spiace sottolineare la poca attenzione e disinformazione del coordinatore provinciale dell’IdV di Campobasso, Mimì De Angelis, nei confronti della questione che riguarda gli asili nido comunali del nostro territorio, in quanto, nonostante menzioni anche la data relativa alla determina dirigenziale, non rammenta che il sottoscritto, unitamente al vicesindaco Vincenzo Ferrazzano, all’assessore alle politiche Sociali Michele Cocomazzi e ad alcuni consiglieri di maggioranza, abbia già affrontato l’argomento in conferenza stampa proprio nel mese corrente. In quella sede venne sottolineato come il comune di Termoli, quale ente che ha rispettato il patto di stabilità, ha l’obbligo, non solo per legge ma anche per via delle continue e costanti sollecitazioni

da parte della Corte dei Conti, di ridurre l’incidenza percentuale delle spese di personale rispetto al complesso delle spese correnti, procedendo alla parziale reintegrazione del personale cessato e attraverso il contenimento della spesa per lavoro flessibile. Per quanto concerne la “prova”, così definita dal coordinatore De Angelis, dell’economia di spesa derivante dall’affidamento temporaneo dell’incarico, si fa presente che solo nel 3° quadrimestre del 2010 sono stati spesi circa 306 mila euro a fronte dei circa 200 mila previsti per l’analogo periodo dell’anno corrente. Una somma considerevole viste le precarie condizioni in cui versano le casse dell’ente, eredità lasciataci dalla precedente amministrazione. Sperando di non dover più tornare sull’argomento – conclude Di Brino -, si invita il coordinatore Mimì De Angelis ad essere presente alla riunione del Consiglio comunale, che si terrà a breve, nella quale verrà discussa la relativa mozione presentata dai consiglieri di minoranza”.

Riapre la caccia nella Zrc di Lucito Pesce fresco termolese Il comitato: noi semplici spettatori alla notte bianca di Riccia Il comitato dell’Ambito Territoriale di Caccia di Termoli ha appreso con stupore che è stata deliberata l’apertura della Zona di ripopolamento e cattura (ZRC) di Lucito con decorrenza immediata. “Si tratta di una decisione che va in senso diametralmente opposto rispetto a quanto concordato nella riunione tenutasi in Provincia alla presenza dei rappresentanti delle Associazioni Agricole, delle Associazioni venatorie e di alcuni Sindaci i cui territori sono interessati da una presenza eccessiva di cinghiali. Infatti, in tale sede fu definito di effettuare in primis un censimento al fine di verificare la consistenza numerica dei capi, a cui avrebbe fatto seguito la cattura dei capi in eccesso con successiva immissione in aree meno popolate e contestuale individuazione di

una nuova area e apertura della ZRC di Lucito”. Tutto questo non sarebbe avvenuto ma dal Comitato scrivono che: “in aggiunta si è proceduto all’adozione di una delibera che avrà come effetto solo quello di aggravare ulteriormente la situazione, in considerazione del fatto che da allora sono trascorsi due mesi senza che nessun censimento è stato effettuato, con aumento dei danni alle colture per gli agricoltori e conseguente perdita di reddito per gli stessi. Se a tutto ciò aggiungiamo che non si è posta in campo nessuna delle iniziative concordate, come ad esempio la formazione di gruppi di selettori e di persone addetti alla cattura ed individuazione delle zone di intervento, ne viene fuori una gestione del settore caccia che ci vede in completo disac-

cordo e critici rispetto a quelle che sono le priorità d’intervento stabilite dall’Amministrazione Provinciale. Priorità d’intervento stabilite, decise e adottate in completa autonomia e senza alcun consultazione. Infatti, tale situazione vede gli Ambiti Territoriali di Caccia semplici spettatori e non parte attiva nella gestione e programmazione dell’attività venatoria nei territori di competenza, fatto estremamente grave e poco consono alle risultanze di un confronto leale e costruttivo alla realizzazione dei quali gli scriventi A.T.C. avevano dato massima disponibilità e apertura. L’auspicio è che si possa tornare nell’alveo di scelte e decisioni condivise per la crescita del settore venatorio nella nostra Provincia.

Cristo risorto il tema del convegno diocesano TERMOLI – Molto partecipata la prima giornata del convegno Ecclesiale diocesano in svolgimento presso l’auditorium “Giovanni Paolo II” della parrocchia di S. Maria degli Angeli. Ad avviare i lavori l’intervento di Littorio Prezioso, membro della Consulta diocesana delle aggregazioni laicali che affermato: “È il tema della comunità a tenere banco in questa convocazione. È il momento di riflette e di andare a messa per essere cristiani mettendo in pratica gli insegnamenti della dottrina sociale”. Alle sue parole è seguito

l’intervento di mons. Gianfranco De Luca che ha posto l’accento sull’importanza dell’incontro: “Siete membra vive della nostra Chiesa e del corpo di Cristo. Il nostro convenire sarà occasione per ritrovarci lodando e ringraziando il Signore e costruendo il volto e il percorso della Chiesa diocesana. Siamo chiamati a vincere la morte con l’amore, ad amarci gli uni gli altri come Gesù stesso ci ha insegnato e per questo siamo chiamati a costruire questa chiesa”. Al termine dei due interventi la parola è stata la-

sciata alle relazioni tenute da don Ildebrando Scicolone, osb e docente di Teologia liturgica nel Pontificio Istituto Sant’Anselmo di Roma che, lasciando tutti entusiasti per contenuti e capacità discorsiva, ha voluto evidenziare molteplici punti relativi all’identità cristiana. L’esperto teologo ha evidenziato che la religione è una pura invenzione dell’uomo che tende a esorcizzare la tremenda paura della morte. Secondo lui, infatti, l’uomo chiama religione tutto quello che pensa di poter dare a una divinità a prescindere da chi sia Dio. Il cristiane-

TERMOLI - Due imbarcazioni della flottiglia termolese hanno potuto riprendere il mare per una battuta di pesca. La deroga è stata accordata dal Ministero a seguito della richiesta inoltrata dall’assessore Nicola Cavaliere a sua volta interessato dalla Confcommercio e dalla Organizzazione di produttori “San Basso” di Termoli. Il prodotto pescato servirà per la “Notte bianca” di Riccia in programma oggi. All’interno della manifestazione ci sarà la degustazione e vendita di prodotti freschi a base di pesce. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza. “Ho accolto con piacere le richieste giunte da alcune organizzazioni interessate alla manifestazione di Riccia – ha detto l’Assessore Cavaliere – chiedendo immediatamente al Ministro Romano la deroga al fermo pesca. Si tratta – ha aggiunto – di un’iniziativa che merita attenzione e sostegno perché ha come fine ultimo un gesto nobile, ma anche doveroso, che può contribuire al miglioramento delle condizioni di vita dei più bisognosi. Inoltre questo evento – ha concluso – può anche rappresentare un momento di promozione e valorizzazione dei prodotti ittici regionali, nonché di riproposizione di tradizioni folcloristiche, enogastronomiche e territoriali, oltre che turistiche, sociali ed economiche.

Puliamo il Mondo, due giorni di eventi in basso Molise TERMOLI - Legambiente Molise, il Circolo Maestrale di Termoli ed il Comune di San Martino in Pensilis aderiscono alla manifestazione nazionale “Puliamo il Mondo 2011”, che si terrà fino a domani. La manifestazione, che mira a sviluppare nei cittadini il senso di responsabilità e di rispetto verso l’ambiente, il senso di appartenenza al proprio territorio e rappresenta un importante momento di scambio e dialogo tra gli amministratori locali e la comunità, si svolge nel Comune di San Martino in Pensilis alla Contrada Scosse, area tratturale, oggi dalle 9 alle 11, e vedrà impegnati 55 alunni delle locali scuole elementari e 5 accompagnatori, oltre che personale del Comune stesso. Saranno presenti le autorità comunali e referenti di Legambiente Molise. simo invece non è creazione umana perché non è un’idea dell’uomo ma è un vero dato di fatto, storico, rintracciabile e reale. “La nostra fede – ha affermato - è risposta all’esperienza

All’Officina Solare la mostra “Perdita del Centro”

Regata velica, le disposizioni della Capitaneria

TERMOLI – Verrà inaugurata questa sera alle 19, presso l’Officina Solare Gallery in Via Marconi, la mostra "Perdita del Centro" opere realizzate degli artisti Gianmaria De Lisio e Massimo Traino. L’esposizione, curata da Tommaso Evangelista, resterà aperta fino al 29 Settembre e si può visitare tutti i giorni,compreso i festivi, dalle 19 alle 21.

TERMOLI – Domani dalle 11 alle 18, il mare prospiciente il Circolo della Vela, ospita una regata velica. La Capitaneria di Porto ha emanato una ordinanza con la quale fa divieto, nello specchio d’acqua interessato alla regata, navigare, ancorare e sostare con qualsiasi unità marittima, praticare la balneazione, effettuare immersioni e svolgere qualsiasi attività di pesca.

di uomini e santi quali Paolo e Pietro che hanno visto Cristo vivo dopo la sua annunciata morte e hanno basato il loro credo sulla buona notizia del Risorto”.

17 ANNO IV - N° 210 SABATO 17 SETTEMBRE 2011


ANNO IV - N° 210 - SABATO 17 SETTEMBRE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it SERIE D, TRIVENTO: TRE ASSENZE PER IL MATCH CON LA JESINA Nella rifinitura di questa mattina l’allenatore dell’Atletico Trivento Massimo Agovino scioglierà gli ultimi nodi sull’undici che domani pomeriggio affronterà al Comunale di contrada Acquasantianni la Jesina. I gialloblù, dopo il pari interno della prima giornata contro la Sambenedettese, inseguono il primo successo casalingo e contro i marchigiani cercheranno di regalare la prima gioia al pubblico amico. Il trainer campano dovrà fare i conti con alcune assenze importanti quelle del difensore Fusaro e dell’attaccante Di Vito, alle prese con problemi fisici, oltre che dell’under Giarrusso che dovrà scontare la seconda delle tre giornate di squalifica. Recuperati in extremis invece Ligorio e Montenegro. Dalle indicazioni giunte nel test infrasettimanale Agovino dovrebbe mandare in campo un undici molto simile a quello che domenica scorsa ha sbancato il campo di Sant’Egidio alla Vibrata con Celi in porta, difesa a quattro con Corradino terzino destro, Ligorio a sinistra, Varchetta e Minadeo centrali. A PAG. 21

BASKET, LA MENS SANA E’ PROIETTATA AL CAMPIONATO Concluso mercoledì sera nell'impianto di Rione Vazzieri il trofeo Regione Molise organizzato dall'ASD Mens Sana Campobasso e giunto alla sua 17a edizione. Il programma della terza ed ultima giornata di incontri prevedeva un triangolare fra i biancoverdi (DNB), Magic Team Benevento e Virtus Termoli, entrambe formazioni di DNC. Il trofeo è andato ai padroni di casa che superati nel primo match dai sanniti, a loro volta perdenti contro gli adriatici di coach Di Salvatore, proprio contro quest'ultimi hanno messo in evidenza la differenza di categoria. In evidenza nel torneo Maximiliano Cornejo (miglior realizzatore con 27 punti nei 48' di gioco) con il quale abbiamo scambiato alcune battute sulla condizione della squadra al termine di queste prime uscite stagionali: “Sicuramente il torneo giocato mercoledì ci è servito per continuare a crescere nel lavoro che abbiamo iniziato quasi un mese fa con coach Alessandro Di Pasquale e anche per capire il livello di conoscenza raggiunto delle nostre caratteristiche sia individuali e di gruppo. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Prosegue la campagna abbonamenti, mentre per i biglietti è attivo il punto vendita

Campobasso pronto all’Aversa Questa mattina ci sarà la rifinitura in vista della gara di domani al Selva Piana Allenamento mattutino nella giornata di ieri per il Campobasso che, reduce dalle fatiche di mercoledì, sta affinando la preparazione per l’incontro di domani con l’Aversa Normanna. I rossoblù sono intenzionati a proseguire sulla strada intrapresa che ha fruttato, nelle prime tre giornate di campionato, ben sette punti. Per questo la squadra di Provenza ha cercato di ricaricare le batterie, tanto fisiche, quanto mentali, e farsi trovare pronta all’appuntamento di domani. Questa mattina ci sarà la rifinitura, al termine della quale il tecnico salernitano diramerà la lista dei convocati. Ad ogni modo Provenza ha tutti gli uomini a sua disposizione e pertanto avrà solo l’imbarazzo della scelta. Neanche questa volta dovrebbe esserci turnover e l’undici titolare non sarà diverso da quello visto all’opera mercoledì. Il match sulla carta si annuncia essere equilibrato e combattuto. I campani sono reduci dalla vittoria casalinga ottenuta ai danni del Celano per 1-0 con rete realizzata da Castaldo proprio allo scadere dell’incontro. L’Aversa in classifica generale ha 6 punti, 1 in meno dei rossoblù, frutto di 2 vittorie e 1 sconfitta: 3 i gol fatti e 5 quelli subiti per una media inglese di -1. Dunque la difesa è, sulla carta, il reparto più debole dei granata. Soprattutto in trasferta la Normanna ha evidenziato una difficoltà difensiva, avendo su-

L’AVVERSARIO DI TURNO

La squadra di Romaniello alle prese con gli infortuni

Balistreri con il preparatore atletico Truda bito 4 dei 5 gol che ha al passivo. Il Campobasso, invece, fa del reparto arretrato il suo punto di forza. I rossoblù sono l’unica compagine a non aver subito reti dopo le prime tre giornate di campionato. All’attivo i molisani hanno tre gol e portano le firme di Forgione e di Balistreri (autore di una doppietta nella gara con l’Aprilia). Intanto sta proseguendo la campagna abbonamenti della

società del presidente Capone. Anche nella giornata odierna sarà possibile sottoscrivere la tessera presso la segreteria dello stadio Selva Piana. Per chi, invece, è intenzionato ad acquistare il biglietto per la gara di domenica dovrà recarsi presso l’agenzia ‘Intralot’ in via XXV aprile (Parco dei Pini). E’ opportuno munirsi del tagliando con largo anticipo per evitare lunghe le file. RS

Aversa. Giusto il tempo di tirare un attimo il fiato che per l’Aversa Normanna è arrivato nuovamente il momento di scendere in campo. Domenica, infatti, i granata saranno ospiti del Campobasso nella quarta giornata di campionato, giocando la terza gara in appena una settimana. Gli uomini di Romaniello dovranno misurarsi con una squadra ambiziosa che certamente darà loro filo Romaniello, da torcere e venderà cara tecnico dell’Aversa la pelle. Il tour de force – si legge su teleclubitalia.it del campionato di Seconda Divisione potrebbe, tuttavia, equilibrare un match che il tecnico granata dovrà affrontare facendo ancora una volta di necessità virtù a causa degli infortuni. Si era parlato di turn-over proprio per far recuperare le forze a tutti i giocatori ma difficile che Romaniello, viste le tante assenze, possa discostarsi dalla formazione vista mercoledì con il Celano. Straordinari, dunque, per Zolfo e compagni intenti a sfruttare la scia di fiducia che la vittoria infrasettimanale ha portato. Intanto, in casa Aversa Normanna sembra che si stia buttando l’occhio al mercato per cercare un rinforzo identificabile con l’ex Gaetano Grieco. La società di via Riverso non ha confermato né smentito le voci di un interesse mentre il giocatore, che lo scorso anno ha realizzato dodici reti in ventotto presenze, sarebbe lieto di tornare a vestire la maglia granata. In attesa di sviluppi, dunque, in casa dell’Aversa Normanna si resta concentrati sul campionato, obiettivo certamente più concreto da cui non bisogna mai distogliere l’attenzione.

BERRETTI

LEGA PRO

Parte oggi una nuova avventura per i lupetti

Ordine dei Giornalisti e Lega Pro hanno firmato una convenzione

Parte oggi una nuova avventura per la formazione Berretti del Campobasso. Dopo la brutta esperienza della passata stagione la società del capoluogo si augura di poter aver un cammino migliore. Il coordinatore Alfonso Bavota ha allestito una formazione competitiva affida all’esperto tecnico Michele Di Giacomo. Questo pomeriggio i lupetti affronteranno la Paganese presso la stadio comunale Casola di Napoli alle ore 15.00. Domani, invece, scenderanno in campo le formazioni degli allievi e dei giovanissimi. Red.Sport

20 ANNO IV - N° 210 SABATO 17 SETTEMBRE 2011

CLASSIFICA Campobasso Andria Bat Avellino Aversa N. Isola Liri Barletta Frosinone Foggia Sorrento Fondi Aprilia Latina Celano Paganese

Pt 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

G 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

Si è svolta giovedì mattina a Roma, presso la sede dell’Ordine nazionale dei giornalisti, la conferenza stampa di presentazione dell’accordo di collaborazione tra l’Ordine e la Lega Pro. Sono intervenuti, alla presenza di numerosi giornalisti, il presidente nazionale dell’Ordine Enzo Iacopino, il direttore della Lega Pro Francesco Ghirelli, il segretario del Cnog Giancarlo Ghirra, il presidente dell’Ordine del Lazio Bruno Tucci e il consigliere coordinatore del gruppo di Giornalismo sportivo Guido D’Ubaldo. “Questo ac-

cordo è il risultato – ha chiarito Enzo Iacopino, presidente dell’Odg- del rigoroso rispetto della legge. Tutti i giornalisti iscritti all’Ordine e quanti sono impegnati nel percorso per diventarlo avranno la possibilità di svolgere il loro lavoro con il solo obbligo di documentare il loro incarico. Senza reclamare privilegi di gruppo o di casta, ma onorando il dovere di fornire ai cittadini ogni informazione utile”. Il presidente della Lega Pro Mario Macalli, rappresentato dal direttore Ghirelli, ha inviato una dichiarazione: "L'accordo nasce

e si sviluppa per permettere ai giornalisti e agli operatori, anche non dell'ambito sportivo, di avere le condizioni necessarie per svolgere la loro attività con la collaborazione dei 77 club di Lega Pro". “Siamo la Lega della riforma dei campionati, dei giovani e del campanile – ha affermato il direttore Francesco Ghirelli. “Grazie per tutto quello che la stampa fa per noi e per lo sviluppo della comunicazione. Siamo contro i silenzi stampa per un rapporto di massima apertura e collaborazione”.

Mazzola:“All’Inter vedrei bene Bergomi”

Leonardo apre le porte del Psg a Beckham

Sandro Mazzola vedrebbe bene in futuro sulla panchina dell'Inter Giuseppe Bergomi. Alessandro Altobelli ritiene invece che Gasperini si sia fatto 'condizionare da Moratti dopo le prime difficolta''. Se non e' una bocciatura, quella dei due ex grandi della storia dell'Inter nei confronti dell'attuale tecnico nerazzurro, poco ci manca. Mazzola ripete che bisogna dargli tempo come pure 'ai giovani che l'Inter ha inserito'. Per Altobelli, invece, un tecnico come Gasperini 'non deve mai cambiare idea'.

Porte aperte per David Beckham al Paris Saint Germain'. Lo dice il ds del club francese, Leonardo, che vedrebbe di buon occhio l'arrivo dell'inglese sulle rive della Senna. 'David e' piu' di un calciatore, e' un marchio, una star -afferma il brasiliano-. Se ci fosse la possibilita' di reclutarlo non ci penserei troppo'. Leonardo ha anche allenato Beckham, quando sedeva sulla panchina del Milan nel 20092010. Il contratto di Beckham coi Galaxy scade a novembre e il giocatore cerca un club in Europa.


S P O RT CALCIO SERIE D

Trivento, tre assenze con la Jesina Fusaro, Di Vito e Giarrusso indisponibili; intanto oggi inizia l’avventura per i baby gialloblù

Carmine Rienzo, mister juniores

Nella rifinitura di questa mattina l’allenatore dell’Atletico Trivento Massimo Agovino scioglierà gli ultimi nodi sull’undici che domani pomeriggio affronterà al Comunale di contrada Acquasantianni la Jesina. I gialloblù, dopo il pari interno della prima giornata contro la Sambenedettese, inseguono il primo successo casalingo e contro i marchigiani cercheranno di regalare la prima gioia al pubblico amico. Il trainer campano dovrà fare i conti con alcune assenze importanti quelle del difensore

Fusaro e dell’attaccante Di Vito, alle prese con problemi fisici, oltre che dell’under Giarrusso che dovrà scontare la seconda delle tre giornate di squalifica. Recuperati in extremis invece Ligorio e Montenegro. Dalle indicazioni giunte nel test infrasettimanale Agovino dovrebbe mandare in campo un undici molto simile a quello che domenica scorsa ha sbancato il campo di Sant’Egidio alla Vibrata con Celi in porta, difesa a quattro con Corradino terzino destro, Ligorio a sinistra, Varchetta e Minadeo

centrali. A centrocampo dovrebbero essere utilizzati Siciliano, Tammaro e Monti mentre il tridente offensivo dovrebbero essere formato da Aquaro, Cappelletti e Palumbo. Intanto nel pomeriggio la formazione juniores dell'Atletico Trivento comincerà la nuova stagione nel campionato nazionale. Avversario di turno dell'undici guidato da mister Carmine Rienzo sarà la Santegidiese, squadra tosta e da affrontare con la giusta concentrazione e determinazione. La formazione gialloblù, rispetto al recente passato è completamente rinnovata e composta per lo più da giocatori nati nel 1994. Giovani con tanto entusiasmo, pronti a mettersi in gioco in un campionato sicuramente difficile ma che allo stesso tempo potrà regalare tante soddisfazioni alla formazione trignina. La rosa è composta tutta da giocatori provenienti dalle Acli Campobasso. A presentare il nuovo torneo ci pensa il tecnico dei baby gialloblù Carmine Rienzo. "Il nostro è un girone molto difficile - spiega - un raggruppamento con squadre molto forti tecnicamente e soprattutto con alle spalle settori giovanili di spessore. Da parte nostra ci sarà sicuramente tanto entusiasmo e scenderemo in campo con il chiaro intento di giocare al massimo delle nostre possibilità".

ARBITRI 3^ GIORNATA GIRONE F Ancona-Sambenedettese

Marchesini di Legnago

Atessa-Civitanovese

Conforti di Salerno

A.Trivento-Jesina

De Lorenzo di Brindisi

Isernia-R.C. Angolana

Capilungo di Lecce

L. Canistro-San Nicolò

Lambiase di Salerno

Recanatese-O. Agnonese

Doronzo di Barletta

Riccione-Real Rimini

Zuliani di Vicenza

Teramo-Santegidiese

Viola di Bari

Vis Pesaro-Miglianico

Viotti di Tivoli

Mister che partita si aspetta a Sant'Egidio? "Una partita complicata, vuoi per il valore dei giallorossi, vuoi perché giocheremo al vecchio campo in terra battuta. Un rettangolo di gioco molto piccolo che potrebbe metterci in difficoltà. Ci siamo preparati abbastanza bene e cercheremo di cominciare con il piede giusto". Come sta il Trivento? "Abbastanza bene. Ci è mancata forse qualche amichevole in più per amalgamare il gruppo ma sono fiducioso. La squadra è completamente diversa rispetto all'anno scorso e poi per capire che campionato sarà bisognerà cominciare. Le valutazioni si faranno più avanti". Da diversi anni siete ai vertici nazionali con la juniores.

Ci sono possibilità di ripetervi anche quest'anno? "Sarà difficile anche se il materiale che ho a disposizione è certamente valido. Vedremo strada facendo dove potremo arrivare, adesso è ancora presto per poter fare pronostici. A Sant'Egidio giocherà anche Luca Giarrusso che ci darà una mano, ma mi auguro per lui che presto possa tornare in prima squadra. E' un bravo ragazzo, chissà cosa gli sarà passato per la testa quella domenica contro la Sambenedettese". Per la vittoria finale quali sono le squadre che secondo lei lotteranno? "Recanatese, Civitanovese, Teramo e Sambenedettese sono squadre con grandi potenzialità e che secondo me lotteranno per la vittoria".

CALCIO A 5 SERIE B

CALCIO ECCELLENZA

Five, arriva Iacovino oggi triangolare a Monopoli

Abbonamenti, accordo tra Lupi Molinaro e Campobasso 1919

Iacovino

L’abituale sgambata di metà settimana che mister Cataneo mette in programma ha visto contrapposti ai rossoblu di casa, presso la palestra Sturzo, i biancocelesti dell’Aesernia, per un match serale che ha messo benzina nelle gambe di entrambe le formazioni, nell’attesa del debutto nei rispettivi campionati. La squadra di patron Di Franco, allestita per figurare da protagonista nel torneo regionale molisano di serie C1, ha avuto modo di provare la condizione dei propri atleti che sabato con il Colli saranno attesi dalla prima giornata di campionato. Per il Campobasso, prima

del debutto in serie B a Trasacco di sabato 24 settembre, si preannunciano ancora dieci giorni di intensa attività preparatoria, sia a livello atletico che tecnico e tattico. Nella gara di mercoledì contro Marro e soci, la formazione rossoblu ha mostrato un graduale miglioramento dal punto di vista della fluidità della manovra e dei meccanismi di gioco. Le tossine e l’affaticamento delle prime settimane di lavoro atletico, vengono pian piano assorbite dal gruppo che appare sempre più convinto nell’attuazione del progetto tattico del mister pugliese. Rispetto alle ultime uscite i campobassani appaiono più lucidi e concentrati, mentre l’incisività sotto porta è una delle componenti da migliorare. Tra le fila dei campobassani ha fatto la sua prima comparsa anche Gianni Iacovino, interessante prospetto under (’91) arrivato in prestito dall’Isernia calcio a 5 proprio ad inizio settimana. Per lui, aggregatosi al gruppo da una manciata di giorni, si è trattato di un primo approccio con i suoi nuovi compagni e un modo per osservare nel concreto ciò che mister Cataneo chiede in campo a tutti i componenti della rosa rossoblu. Per la cronaca la gara tra pentri e campobassani sì è chiusa a favore della franchigia guidata da capitan Caiazzo, per 1 a 0, grazie ad una realizzazione di Salomao. Prossimo imminente impegno per la società del presidente Luciano, il triangolare “Città di Monopoli”, che vedrà i campobassani impegnati oggi nella cittadina pugliese, contro la locale squadra che disputa il campionato di serie B da oramai 5 anni, e il Putignano, squadra partecipante al campionato di serie A2.

In occasione dell’incontro valido per la seconda giornata del Campionato Regionale di Eccellenza, si comunica che saranno posti in vendita i tagliandi per assistere alla gara tra la squadra dei Lupi Molinaro Campobasso ed il Termoli (Sabato 17 settembre 2011 ore 16,00 – Campo Antistadio Selva Piana di Campobasso) alle seguenti condizioni: intero euro 5,00 e ridotto euro 3,00. Il biglietto ridotto è riservato a pensionati, invalidi, donne e militari non in servizio, mentre i minori non sono tenuti al pagamento dell’ingresso. A seguito dell’accordo tra i Lupi Molinaro e l’U.S. Campobasso 1919 è stato convenuto che i tesserati potranno assistere gratuitamente alle gare dell’altra compagine. È iniziata la Campagna Tesseramento per sostenere l’attività della compagine e sono state predisposte tre tipologie di tessere : Socio Sostenitore euro50,00,TesseraSilver euro 100,00;Tessera Gold euro 200,00. I possessori beneficeranno di particolari promozioni ed iniziative per l’intera stagione sportiva. Gli interessati potranno aderire a tale iniziativa tutti i giorni presso l’Antistadio Selva Piana o in occasione delle gare casalinghe. Si informa che, prima dell’incontro con l’U.S. Termoli, in tribuna sarà deposto un mazzo di fiori per ricordare Franco Levratti, un amico prematuramente scomparso quest’estate che è sempre stato vicino al cammino della compagine campobassana. Infine l’intero staff dirigenziale e tecnico, unitamente a tutti i calciatori rivolgono un augurio di pronta guarigione al proprio collaboratore e magazziniere Antonio Santella, da tutti conosciuto come “Barbone”.


S P O RT BASKET DIVISIONE NAZIONALE B

La Mens Sana pensa al campionato Dal Trofeo Regione Molise sono giunte ottime indicazioni per coach Di Pasquale

Cornejo premiato da Anzini

Concluso mercoledì sera nell'impianto di Rione Vazzieri il trofeo Regione Molise organizzato dall'ASD Mens Sana Campobasso e giunto alla sua 17a edizione. Il programma della terza ed ultima giornata di incontri prevedeva un triangolare fra i biancoverdi (DNB), Magic

Team Benevento e Virtus Termoli, entrambe formazioni di DNC. Il trofeo è andato ai padroni di casa che superati nel primo match dai sanniti, a loro volta perdenti contro gli adriatici di coach Di Salvatore, proprio contro quest'ultimi hanno messo in evidenza la differenza

di categoria. In evidenza nel torneo Maximiliano Cornejo (miglior realizzatore con 27 punti nei 48' di gioco) con il quale abbiamo scambiato alcune battute sulla condizione della squadra al termine di queste prime uscite stagionali: “Sicuramente il torneo giocato mercoledì ci è servito per continuare a crescere nel lavoro che abbiamo iniziato quasi un mese fa con coach Alessandro Di Pasquale e anche per capire il livello di conoscenza raggiunto delle nostre caratteristiche sia individuali e di gruppo. Abbiamo anche avuto modo di osservare quali sono le nostre reazioni a situazioni particolari di gioco. Mercoledì abbiamo avuto di fronte due squadre di DNC ma comunque ben organizzate e con ottimi giocatori mentre venerdì scorso abbiamo affrontato Scauri che fa parte del nostro stesso girone e che ci ha messo subito alla prova soprattutto dal punto di vista fisico. Da quello che ho visto penso che dobbiamo lavorare ancora e migliorarci molto come squadra. Abbiamo ancora molti giorni di allenamento e di test e sono fiducioso che arriveremo preparati all'esordio contro il Corato. Poi, giochiamo in casa e questo è un altro spunto per motivarci ulte-

La squadra festeggia con la presidente Franzese

riormente”. Adesso siete attesi ad un quadrangolare a Scauri al quale parteciperanno oltre alla squadra di casa anche il Giugliano e il Palestrina, tutte squadre del girone C. “Il torneo di Scauri sara un'altra prova molto importante visto che saranno presenti squadre di ottimo livello e che incroceremo anche durante il campionato. Tutte cercheranno di fare bella figura e questo farà salire molto il livello di agonismo. Un buon test pre campionato dal quale ne

BASKET REGIONALE

L’EVENTO

Nel week end il Torneo città di Ripalimosani Continua l’attività di preparazione alla nuova stagione per il Maccabi Ripalimosani che, in vista dell’esordio in campionato previsto tra due settimane, sta intensificando notevolmente gli allenamenti cercando di trovare il giusto equilibrio nell’ambito della squadra. Dopo la prima amichevole disputata in quel di Frosolone contro l’Olimpia Campobasso, in questo fine settimana il Maccabi farà il suo esordio presso la “Maccabi Arena” nell’ambito del “3° Torneo Città di Riplaimosani”. Lo stesso in un primo momento era stato organizzato con le quattro formazioni molisane partecipanti al torneo di Serie C, oltre il Maccabi, l’Olimpia Campobasso, Il Globo Isernia e l’Airino Termoli formazione ripescata da poco in questa categoria. Proprio quest’ultima per problemi organizzativi e’ stata costretta a rinunciare alla partecipazione e quindi la formula del torneo si articolerà su due triangolari con partite da due tempi da dodici minuti ciascuno con classifica finale, delle due giornate, che decreterà il vincitore della manifestazione. Il Programma prevede l’incontro di apertura alle 18.30 tra le formazioni dell’Olimpia Campobasso ed il Globo Isernia poi a seguire prima la perdente e poi la vincente affronteranno il Maccabi. Andando a scrutare gli organici delle due squadre che affronteranno il Maccabi, possiamo leggere nomi importanti del panorama cestistico regionale e nazionale, come Elio Scotto, Amatisata, Di Carlo, il serbo Ognjenovic, un vero lusso per questa categoria, e tanti ragazzi del vivaio Olimpia come De Vincenzo, Petrone e Tondi mentre nella formazione isernina sono presenti giocatori del calibro di Rodriguez e Triggiani.Sia l’Olimpia che il Globo Isernia, ben allenate da Mimmo Sabatelli e Ciro Cardinale, disputeranno sicuramente un campionato di vertice e siamo sicuri che lotteranno per la vittoria finale. In definitiva un bel banco di prova per tutte le formazioni presenti compreso il Maccabi.

22 ANNO IV - N° 210 SABATO 17 SETTEMBRE 2011

usciremo ancora migliorati”. I biancoverdi saranno dunque impegnati in una due giorni a Scauri al IV “Memorial Luigi Ranieri”, dedicato ad un indimenticato giocatore e coach dello Scauri scomparso nel 2005. Il quadrangolare organizzato dalla società scaurese si svolgerà presso il Pala Borrelli e vedrà oltre ai biancoverdi, la squadra di casa l'Autosoft Basket Scauri, la Pallacanestro Palestrina e il Tecfi Giugliano, tutte militanti nel girone C di Divisione Nazionale B.

Nuovo direttivo per il Lions Club Un battesimo benaugurante quello che ha ricevuto il nuovo direttivo del Lions Club Termoli Tifernus, guidato quest’anno da Vincenzo Fauzia, affiancato da Livio Nibaldi e Franco Cristaldi, i due vice Presidenti che gli succederanno nel prossimo biennio. Servire come volontari la comunità locale, impegnandosi ancora una volta per migliorarne le condizioni materiali ed immateriali che sono alla base della civile convivenza e che oggi appaiono erose da una crisi economica e di valori senza precedenti, è e rimane la linea guida dell’azione del Club termolese. Un programma di attività denso,

quello deliberato, nel segno della continuità con il tradizionale impegno del Club e nel solco delle migliori tradizioni dei Lions, la più grande e autorevole organizzazione di Club Service nel mondo. La solidarietà verso i bambini meno fortunati, i giovani e l’educazione alla convivenza, il rispetto della città, la prevenzione delle malattie degenerative, il sostegno ad iniziative di valore sociale ed umanitario, saranno tra gli elementi distintivi dell’impegno dei soci. Il 4 novembre prossimo il Club incontrerà gli studenti termolesi al Centro Commerciale Sannicola per parlare del valore del rispetto delle regole.

Calcioscommesse: Atalanta e Doni ricorrono al Tnas

Sconfitta per l’Al Wasl di Maradona

Nuove istanze sono giunte ieri al Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport in merito alla vicenda del Calcioscommesse. A depositare gli atti per ottenere arbitrato sono stati l'Atalanta e anche l'Alessandria. Al termine del processo sportivo, la Corte di giustizia federale aveva inflitto all'Atalanta la penalizzazione di 6 punti in classifica per responsabilita' oggettiva e presunta nelle violazioni rispettivamente ascritte ai suoi tesserati Doni e Manfredini .

Debutto in chiaroscuro per Maradona sulla panchina dell'Al Wasl di Dubai, battuto 4-3 dall'Al Jazira, campione in carica degli Emirati. La squadra dell'ex ct dell'Argentina era andata in svantaggio 3-1, ma una doppietta dell'argentino Mariano Donda, autore gia' del primo gol, le aveva permesso di rimontare. Nel recupero, il brasiliano Bare ha segnato il gol decisivo. Comunque soddisfatto Maradona: 'I giocatori si sono mostrati combattivi, il 3-3 sarebbe stato il risultato piu' giusto'.


Meteo Campobasso Mattino

Oroscopo

ORARI

Ariete - In questa giornata non vi do-

TRENI

Pomeriggio

Isernia

Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta Frittata con la mentuccia campestre 8 uova foglie di mentuccia campestre, a piacere una manciata di mollica di pane casereccio raffermo un ciuffo di prezzemolo q. b. di sale grani di pepe, a piacere q. b. di olio per friggere per cuocere la frittata Rompete le uova in una ciotola, aggiungete la mollica di pane sbriciolata finemente, un pizzico di sale e una spolverata di pepe macinato al momento. Amalgamate il composto e unite le foglie di mentuccia e di prezzemolo, in precedenza lavate asciugate e spezzettate a mano. Mescolate e fate riposare per 5 minuti. Intanto, versate l’olio nella padella e, appena sarà caldo, fatevi cadere il composto preparato in precedenza e fatelo cuocere, a fuoco moderato, fino a che avrà preso colore. Rigirate la frittata ma non fatela cuocere molto, perché dovrà essere dorata all’esterno e morbida all’interno. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili

CAMPOBASSO Farmacia di turno PAOLO Via Monforte, 63 Tel. 0874.416327

PICCA (di appoggio) Via Mons. Bologna, 24 Tel. 0874.416177

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno SAN LAZZARO Via Tedeschi G., 39 Tel. 0865.299310 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

TERMOLI Farmacia di turno MARINO - C.so Nazionale, 42/44 - Tel. 0875.706234 PARAFARMACIA DI LENA - Tel. 0875.707976 c/c La Fontana (sempre aperta, anche sabato e domenica, orario continuato)

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

A D N E G A

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 15:22 17:11 17:40 18:18 21:00

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 17:05 18:58 19:30 21:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:15 06:23 13:11 14:04 14:15 17:00 18:15

Arrivo 08:20 09:50 16:53 17:44 17:36 20:26 21:54

NAPOLI-CAMPOBASSO CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Notte Termoli

Ariete CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

(NON DIRETTI)

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:37 17:11 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:28 17:50 20:30 20:15 22:48

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30 Campobasso: (Terminal) 6,10-7,30-9,3013,30-16,00 Bojano: (P.zza Roma) 6,30-7,50-10,0013,55-16,20 Isernia: (P.zza Repubbl.) 7,00-8,20- 10,3014,25-16,50 Venafro: (S.S. 85) 7,25-8,45-10,55-14,5017,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,55-11,2015,15-17,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 9,25-10,30-13,0016,45-19,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,30 Siena: (P.zza Rosselli) 12,55 Firenze: (P.zza Adua) 14,00 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 11,30-13,30 15,0018,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 15,00-16,3020,00 Venafro: (S.S.85) 13,15-15,35-17,00-20,3022,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 13,45-16,00-17,2520,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 14,10-16,25-18,0021,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 14,30-16,45-18,3021,45-23,15 Termoli: (Terminal) 17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 11.10 12.40 13.50 14.35 (anche festivo) 16.05 17.15 18.30 20.00 21.10 20.05 (festivo) 21.35 22.45 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Gemelli - Una sorpresa da parte di una persona che amate in questa giornata potrebbe davvero cambiare il vostro umore e portarlo alle stelle. Vi sentirete estremamente fortunati ad essere affiancati da persona di questo tipo e ne avrete tutte le ragioni. Quello che faranno per voi non dovrà necessariamente essere eclatante, basterà un piccolo gesto con un valore immenso! Cancro - In questa giornata le problematiche che andrete ad affrontare non si risolveranno in un batti baleno, ma almeno imparerete a conoscere il vostro nemico e piano piano capirete come agire per uscirne vincitori. La fretta non vi aiuterà invece a rendere anche le persone intorno a voi consapevoli per cui cercate di spiegare con calma il tutto. Leone - Se volete provare qualcosa di nuovo in questa giornata non ci sarà bisogno di buttarsi in qualcosa di estremo. Per cambiare la propria routine infatti, basta anche soltanto cercare di cambiare le proprie stesse abitudini. In fondo prendere il caffè in un altro bar non è proprio un gran cambiamento, ma forse potreste conoscere qualcuno di nuovo o incontrare qualcuno che non vi aspettate! Vergine - Durante la giornata avrete modo di riflettere molto attentamente su questioni che riguardano la vostra famiglia, le vostre finanze e anche il vostro lavoro. Farete un pochino un bilancio completo, soprattutto per capire se avete errato in qualcosa. Cercate di prendervi del tempo per mettere tutto insieme ed alla fine tirate le vostre conclusioni. proprio necessaria la vostra positività, poiché non è detto che tutto fili liscio secondo i vostri piani ed alcune persone anzi potrebbero mettervi i bastoni tra le ruote e rallentare il vostro ritmo. In questa caso dovrete comunque mettere in chiaro le vostre intenzioni e soprattutto che non dovrà ripetersi in futuro questa condizione!

Scorpione - Tutto intorno a voi si sta assestando e forse avete trovato quello di cui avete bisogno per creare un ambiente sereno e positivo nel vostro luogo di lavoro ed all’interno della famiglia. In precedenza avete più volte provato ma forse la vostra irruenza non vi ha permesso di arrivare fino in fondo. Questa volta siete molto più rilassati! Sagittario - Nella giornata di oggi i vostri problemi saranno tutti immaginari, poiché siete tornati ai vecchi metodi e vi create delle ansie anche dove non ve ne sarebbe bisogno. Forse vi servirà qualche tempo per stabilizzarvi ma niente paura, avete affianco persone molto comprensive sia sul posto di lavoro che a casa tra le mura domestiche! Capricorno - In proporzione alle vo-

Capricorno 22 dic - 20 gen

LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna

Toro - In questa giornata non importa quanto le persone potranno istigarvi a fare qualcosa di avventato poiché niente vi dovrà distogliere dai vostri reali intenti. Avete uno scopo ben preciso, già progettato ed organizzato, quindi non sarebbe giusto ora mandare all’aria tutto per seguire il proprio istinto che, si sa, potrebbe riservare delle sorprese!

Bilancia - In questa giornata sarà

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35 - 6,15 (festivo) - 6,30 - 7,00 - 7,45 8,05 (anche festivo) - 11,00 (anche festivo) - 12,35 (anche festivo) - 13,45 - 14,10 (anche festivo) - 14,15 - 16,10 - 17,10 (festivo) 17,20 - 18,05 - 19,55 - 20,35 (anche festivo) TERMOLI-CAMPOBASSO 6,10 (anche festivo) - 6,40 - 6,50 - 7,45 8,15 - 8,30 (festivo) - 10,00 - 12,40 - 13,45 - 14,00 (anche festivo) - 14,10 - 16,05 (anche festivo) - 16,20 - 17,10 - 18,40 (anche festivo) - 19,25 - 20,00 - 21,35 (festivo) 22,10 (anche festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 6.30 7.40 9.10 8.05 (anche festivo) 9.15 10.45 14.15 15.25 16.55 17.10 (festivo) 18.20 19.50

vrete preoccupare eccessivamente di quello che non capirete poiché se gli altri parleranno di questioni che non avete mai affrontato, dovrete semplicemente restarne fuori, senza correre il rischio di sbagliare qualcosa con le parole. Tanto non potete fare molto se non vi specificheranno qual è il problema ed allora sarà meglio tacere!

Acquario 21 gen - 19 feb

stre ultime giornate, di certo questa potrebbe essere una delle migliori, poiché avete finalmente raggiunto uno stato di quiete che vi permette di affrontare i problemi o le varie questioni con un punto di vista più maturo e più obiettivo. Di solito sottovalutate l’obbiettività ed invece questa vi viene volentieri in soccorso!

Acquario - Se in questa giornata non avrete molta voglia di andare a lavoro potrebbe essere comprensibile un vostro ritardo, tuttavia è indispensabile che le persone che lavorano con o per voi non si accorgano che proprio non ci siete con la testa. Tirate fuori qualche buona scusa e vedrete che tutti vi verranno incontro ed anzi proveranno una certa compassione per voi! Pesci - Nella giornata odierna le per-

Pesci 20 feb - 20 mar

sone che vi vogliono più bene potrebbero deludervi sulle prime poiché non vorranno capire un vostro punto di vista. Tuttavia a volte siete davvero critici quindi se proverete a spiegarvi di certo tutto si aggiusterà ed alla fine viaggerete sulla stessa lunghezza d’onda. Non ci sono motivi attualmente per fare una guerra di intelletti!

23 ANNO IV - N° 210 SABATO 17 SETTEMBRE 2011


216 euro

Manifesti 70x100 500 copie

10 euro

Biglietto da visita cm 8,5x5,5 Copie 500 a soli

540 euro

500 copie

Manifesti 100x140

15 euro

Santini cm 6,5x9,5 Copie 500 a soli

cadauno

19,90 euro

Manifesti 6x3

156 euro

Fac Simile 17x24 5.000 copie

Info 0874 481034 commerciale@lagazzettadelmolise.it redazione@lagazzettadelmolise.it

Centro Stampa Molise

Quotidiano - 17 Settembre 2011  

Quotidiano - 17 Settembre 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you