Page 1

Calcio. Saltano ventuno società professionistiche

Tragico scontro sulla SS 87, muore un 16enne

Se le regole non dovessero cambiare il Campobasso avrebbe diritto al ripescaggio in C2. Questo perché nella graduatoria precedentemente stilata delle società aventi diritto, il sodalizio molisano era piazzato in sedicesima posizione. A PAG. 20

CAMPOBASSO – Aveva solo 16 anni il ragazzo che nella tarda mattinata di ieri ha perso la vita sulla statale 87, all’altezza del bivio per Montagano. In sella alla sua moto, il giovane si è scontrato con un’auto che proveniva in senso opposto. Inutili i soccorsi. A PAG. 7

ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: Poligrafica Ruggiero srl - 83100 Avellino - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A MICHELE PICCIANO Oggi il presidente Iorio dice che bisogna tagliare gli sprechi, eliminare strutture inutili, comprimere le spese di affitto e più in generale ridurre i costi della politica. Ma siamo sicuri che tutti siano d’accordo? Ieri in Consiglio regionale c’è stato l’ennesimo banchetto. Tartine e aperitivi serviti dai soliti camerieri in livrea per brindare al nuovo incarico ottenuto dal presidente dell’assemblea Michele Picciano, ora anche la vertice dell’Aiccre. Un altro ricco buffet come quello di 2 giorni fa nel suo ufficio di presidenza. Ma la ‘casta’ molisana non la teme la prova costume?

L’OSCAR DEL GIORNO AL COMITATO ACQUA PUBBLICA MOLISE Il nostro Oscar oggi va al Comitato Acqua Pubblica Molise per l’impegno profuso in questi mesi nella raccolta firme a sostegno dei tre referendum contro la privatizzazione dell’acqua. 7500 le adesioni raccolte in regione, un milione quelle a livello nazionale. Tutte saranno consegnate il 19 luglio alla Corte di Cassazione che valuterà se sono sufficienti per indire il referendum previsto nella primavera del 2011. Prossimo impegno del Comitato Acqua Pubblica Molise sarà quello di costituire il Comitato referendario territoriale per continuare ad informare i cittadini.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO I dati dell’Osservatorio economico statistico regionale confermano il saldo positivo nel secondo trimestre del 2010

Primi segnali di risveglio per l’economia molisana Nascono 183 nuove imprese CAMPOBASSO – Si apre qualche spiraglio positivo per il sistema economico regionale nel II trimestre 2010. Secondo l’Osservatorio Economico Statistico Regionale, il periodo si è chiuso con un saldo positivo di 183 imprese, a fronte di 482 nuove iscrizioni si sono rilevate 299 cessazioni d’impresa. Tale andamento riporta il segno più al tasso di crescita che si attesta allo 0,5% in linea con quanto registrato a livello nazionale (0,78%). Tra aprile e giugno 2010 sono 35.752 le imprese registrate, con una variazione dello 0,52% rispetto al trimestre precedente, e 32.446 quelle attive in aumento dello 0,39% rispetto al I trimestre dell’anno. Il confronto mostra, però, ancora segni negativi, soprattutto rispetto alle imprese attive, con una variazione di -115 imprese quasi esclusivamente in provincia di Campobasso (-112 unità produttive). Analizzando le forme giuridiche delle imprese molisane, si evidenzia una costante crescita delle forme societarie ed, in particolar modo, quelle di capitali la cui incidenza, sul totale delle imprese registrate, aumenta di trimestre in trimestre. Inoltre, in termini relativi, queste ultime dimostrano, rispetto alle altre forme giuridiche, una maggiore vivacità risultando quelle con il tasso di crescita trimestrale più elevato (1,57% rispetto allo 0,28% delle imprese individuali). Ciò è confermato anche dall’analisi della variazione tendenziale; le società di capitali incrementano le imprese sia iscritte che attive (rispettivamente del 5,6% e del 5,8%) mentre quelle individuali le diminuiscono rispettivamente del –1,3% e del –1,4%. Guardando ai bilanci settoriali e congiunturali del trimestre, sono in recupero quasi tutti i 21 settori economici (non si considera la sezione delle imprese non

2 ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010

Acqua pubblica, raccolte 7mila e 500 firme in Molise

classificate altrove) definiti da Ateco 2007 (classificazione delle attività economiche), in particolare il comparto agricolo che chiude il trimestre, con un saldo, fra le iscrizioni (68 imprese) e cessazioni (53 imprese), di 15 imprese ed una variazione, rispetto al trimestre precedente dello 0,19% rispetto alle imprese iscritte. In recupero anche il settore delle costruzioni che torna a registrare un segno positivo sia rispetto al saldo, con una differenza positiva fra iscrizioni (57 imprese) e cessazioni (37 imprese) di 20 unità produttive e, sia rispetto al I trimestre dell’anno con una variazione congiunturale dello 0,91%. La tendenza mostra, quindi, la continuità del trend positivo delle attività di servizi di alloggio e di ristorazione con 64 nuove iscrizioni e 72 nuove imprese che dichiarano l’inizio attività al Registro Imprese delle Camere di commercio. Al contrario, rimane fortemente negativo, l’andamento del comparto agricolo con una perdita di 268 imprese registrate e 265 imprese attive. In ripresa anche le imprese artigiane molisane, che chiudono il trimestre con 132 nuove iscrizioni e 83 cessazioni e con un saldo positivo

di 49 unità produttive. A fine periodo sono 7.583 le imprese registrate e 7.526 quelle attive con una variazione, rispettivamente dello 0,65% e dello 0,66%. È il settore delle costruzioni a mostrare buoni segnali di ripresa con 56 nuove iscrizioni e 27 cessazioni e con una variazione congiunturale delle imprese registrate di 29 unità (28 la variazione delle imprese attive). Tale inversione di tendenza, delle imprese artigiane rispetto al I trimestre dell’anno, non riesce a neutralizzare, però, il segno negativo se il confronto viene fatto con il II trimestre del 2009. Si registrano infatti variazioni negative sia rispetto alle imprese registrate (-1,22%) che a quelle attive (-1,25%) e questo anche a livello settoriale dove il comparto edile diminuisce di 43 unità sia le imprese registrate che quelle attive. Segno meno anche per le attività manifatturiere (-2,7% le imprese registrate e -2,8% quelle attive). Escludendo, quindi, il settore artigiano, l’economia molisana inizia a dare segni di risveglio, attraverso la vitalità delle aziende sul territorio, che rappresentano un volano irrinunciabile per l’uscita definitiva dalla crisi.

Lunedì la consegna alla Corte di Cassazione che dovra dare l’ok per il referendum CAMPOBASSO – Il comitato Acqua Pubblica Molise annuncia che “nella nostra regione sono state raccolte 7.500 firme che sono state inviate a Roma al Forum italiano dei movimenti per l’acqua. Su tutto il territorio nazionale la raccolta a sostegno dei tre quesiti referendari ha raggiunto più di un milione di firme che, lunedì prossimo, saranno consegnate alla Corte di Cassazione, la quale accerterà il raggiungimento del numero di firme necessarie per il referendum popolare previsto nella primavera 2011. Il prossimo impegno del comitato Acqua Pubblica Molise sarà quello di costituire il comitato referendario territoriale per continuare ad informare i cittadini sui tre quesiti referendari affinché si ottenga il quorum dei voti necessari per l’abrogazione delle norme a sostengono della privatizzazione della gestione del servizio idrico. L’auspicio del Forum italiano dei movimenti per l’acqua è che “con la vittoria del referendum si riapra sui territori la discussione per un nuovo modello di gestione pubblica dell'acqua, che preveda la partecipazione diretta di tutti i cittadini e delle comunità locali”. Infine, il comitato Acqua Pubblica Molise “ringrazia tutte le associazioni, i singoli cittadini e i partiti sostenitori che, lavorando insieme in questi ultimi tre mesi, hanno reso possibile questo risultato e i consiglieri e i funzionari dei diversi comuni che si sono impegnati nelle autentiche delle firme”.

Commercio estero, Istat: +17% nel 2009

Marea nera, il tappo per ora regge

ROMA - A maggio le esportazioni italiane sono aumentate del 17% rispetto allo stesso mese del 2009 e dell’1,1% a confronto con aprile. Lo rende noto l’Istat, precisando che il dato tendenziale è il migliore dall’aprile del 2008.

NEW ORLEANS - La fuoriuscita di petrolio dalla falla nel pozzo in fondo al Golfo del Messico si è arrestata, il ‘tappo’ installato dalla Bp a 1.500 metri di profondità per ora regge, ma si aspettano con il fiato sospeso le prossime ore per capire se potrà reggere in futuro.


PRIMO PIANO Consiglieri contro assessori e tutti pronti a puntare il dito contro Iorio. I tagli agitano la maggioranza ma per il presidente “la razionalizzazione è cominciata parecchio tempo fa”

Costi della politica, il Pdl fa scaricabarile CAMPOBASSO – Una vivace riunione di maggioranza ieri pomeriggio a palazzo Moffa dove il presidente della Regione Michele Iorio ha sottoposto all’attenzione dei ‘suoi’ la manovra economica e i tagli ai costi della politica. C’è un detto che recita: quando la nave affonda i primi a scappare sono i topi. Un detto che oggi sembra particolarmente azzeccato. Soprattutto quando anche la casta si vede costretta a dover fare qualche rinuncia. E così assistiamo, nostro malgrado, a consiglieri regionali che scaricano le responsabilità sugli assessori, e tutti insieme le scaricano sul governatore ‘reo’ di una gestione quantomeno allegra delle finanze molisane perché al vertice della Regione da 10 anni. Oggi il tema è la razionalizzazione. Il governo Berlusconi e il ministro Tremonti non ne vogliono più sapere di mediare con queste Regioni ‘cialtrone’ che hanno sprecato risorse importanti. E puntano i piedi. Co-

stringendo tutti a pagarne lo scotto. I maldipancia dentro la maggioranza sono evidenti. Anche se è improbabile, dopo tutto quanto sta accadendo a Roma, che qualcuno dica no alla riduzione del numero di consiglieri (lunedì Iorio presenterà un emendamento all’aula) o al taglio di 2mila euro sugli stipendi degli assessori. C’è chi, come il consigliere Niro si dice soddisfatto “che la mia proposta di riduzione del numero dei consiglieri trovi oggi così tanti consensi. Ho avuto modo di notare come finalmente il discorso si sia spostato su quelli che, a mio giudizio, sono i nodi centrali della discussione sulle scelte da mettere in campo per ridurre realmente i cosiddetti costi della politica. In particolare, dunque, la verifica di quanto incidano gli otto assessori esterni sulle spese annue di funzionamento della macchina amministrativa, ma anche la censura riguardo alla moltiplicazione dei dirigenti esterni e delle numerosissime consulenze, che spesso si cumulano e si sovrappongono nell’attribuzione degli incarichi. Sono questi i punti essenziali su cui incidere e tagliare senza fare alcuna falsa demagogia”. Ma oltre al capogruppo dei Popolari per il Sud anche lo stesso presidente Iorio chiu-

dendo i lavori degli Stati generali dell’Economia molisana è intervenuto sul dibattito. “Per quanto riguarda la crisi – ha detto alla Cittadella dell’economia - dobbiamo combattere per superare il momento e dobbiamo attuare tutte le strategie per farlo. Prime tra tutte il contenimento dei costi, la riduzione degli sprechi e un virtuosismo di governo. In quest’ottica ricordo che come sistema delle Regioni, e come Molise in particolare, abbiamo condiviso in pieno gli obiettivi della manovra del governo, non siamo stati concordi però sulle modalità di conseguimento di questi tagli che sono stati fatti in modo indiscriminato, senza tenere presente le singolarità del territorio nazionale, senza meccanismi perequativi o sistemi di calmierazione degli effetti. Questo con il risultato di incidere sui servizi per i cittadini che vengono sicuramente ridotti, soprattutto nelle aree con maggiori problematicità della penisola. In questo modo si realizza l’esatto contrario di quel federalismo solidale ed equo che abbiamo contribuito con entusiasmo a costruire nell’ambito delle leggi varate lo scorso anno dal parlamento. Se i tagli debbono colpire tutti indistintamente, si crea sempre più un divario tra le aree più avanzate del Paese e quelle più in difficoltà. Non si è capito

quanto questi tagli possano incidere sul diritto dei cittadini a ricevere servizi eguali in ogni parte dell’Italia. Occorre più attenzione rispetto a logiche ragioneristiche e non politiche. Per questo come sistema delle Regioni stiamo portando avanti una battaglia perché venga assicurata la possibilità a tutte le Regioni di fornire ai propri cittadini, che siano essi molisani, veneti o siciliani, un servizio di trasporto pubblico, un sistema di sostegno sociale, una scuola e un modello di aiuti alle imprese, confacente ai bisogni. Per queste ragioni credo che oggi abbiamo fatto scelte importanti, la politica sicuramente deve svolgere il suo compito di guida del sistema, di armonizzatore del territorio e di programmazione. Ma deve avere come partner convinti e responsabili tutto il sistema imprenditoriale e il mondo del lavoro. Nel documento ci siamo impegnati come Regione a fare la nostra parte, a tagliare gli sprechi, ad eliminare strutture e sovrastrutture inutili, a comprimere le spese dei fitti, e a ridurre i costi della politica. E proprio su questo ultimo fronte credo sia indispensabile dare l’esempio. Del resto è evidente che chi chiede sacrifici deve essere disposto a farli per primo”. AD

Palazzo Moffa, una mozione per rassicurare i forestali L’aula approva anche il piano operativo di edilizia pubblica per la zona di San Leucio a Isernia CAMPOBASSO – La seduta di ieri in Consiglio regionale si è aperta con gli auguri di maggioranza e opposizione al presidente Michele Picciano che pochi giorni fa è stato eletto al vertice dell’Aiccre (Associazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa). Tutti hanno sottolineato l’impegno che metterà Picciano nello svolgere la nuova mansione soprattutto a favore dei molisani “che – come ha ironizzato Gennaro Chirchia – nessuno tutela più”. Dopo i con-

venevoli e il rinvio di alcuni dei punti più importanti iscritti all’ordine del giorno (la razionalizzazione della spesa che non è stata discussa perché Iorio era assente) si è passati ad esaminare una mozione di Michele Petraroia sul tema della forestazione, riferita ad una delibera di giunta. E’ stato lo stesso assessore al ramo Nicola Cavaliere a rispondere al consigliere del Pd che con la sua mozione chiedeva, in buona sostanza, una ulteriore rassicurazione per gli operai dopo le

difficoltà passate in questo anno a seguito del passaggio dal Corpo all’Arsiam. Cavaliere ha assicurato che le risorse straordinarie reperite e una migliore organizzazione dell’Azienda regionale non causeranno per il prossimo anno ritardi sulle giornate lavorative. La mozione è passata all’unanimità. E alla unanimità, ma con l’astensione della minoranza, è passata anche la proposta di legge del consigliere Antonio Chieffo per il recupero dei sotto-

tetti, dei locali interrati e seminterrati e dei porticati. A maggioranza, invece, è passato il piano operativo regionale sperimentale di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata - Isernia zona San Leucio di 8 milioni di euro, così come previsto dalle delibere numero 200/2009 del Consiglio regionale e 1025/2009 della Giunta regionale sul quale ha relazionato il consigliere Berardo. All’unanimità sono passati anche i punti 9 ma con l’astensione dei consiglieri Pangia e Natalini

(‘Proposta di modifica al Regolamento interno dell’assemblea regionale, di iniziativa del Consigliere Pallante’) e 10 (Erasmus per i giovani imprenditori – Fai -Camera di Commercio di Campobasso) Il Consiglio tornerà a riunirsi lunedì per una seduta monotematica sullo Statuto e martedì in seduta ordinaria. La pausa estiva ci sarà dal 6 agosto ai primi di settembre. “Quest’anno - ha detto Picciano - durerà meno rispetto al 2009”. redazionepolitica


REGIONE

Tavolo bieticolo-saccarifero Fronte comune per salvare il comparto

Mancanza di fondi e necessità di recuperarli per far sì che il settore vada avanti e non si pieghi su stesso. Il Tavolo bieticolo-saccarifero che si è tenuto ieri in Provincia a Campobasso è stato l’occasione per fare il punto sulla stato di salute di un settore che almeno per il Molise – come ha sostenuto l’assessore provinciale Annamaria Macchiarola che ha aperto i la-

vori – si è rivelato strategico per lo sviluppo del territorio nazionale e per quello molisano in particolare. Ma è chiaro che l’attenzione è stata focalizzata sulle problematiche relative ai mancati finanziamenti così come rimarcato dal vice presidente della Provincia di Parma, Pierluigi Ferrari, che in qualità di presidente del tavolo, ha assicurato la volontà di la-

Rapporto Svimez 2010: anche Iorio a Roma Ci sarà anche il presidente della Regione Molise, Michele Iorio, alla presentazione del “rapporto Svimez 2010 sull’economia del Mezzogiorno”, evento che si terrà a Roma il prossimo 20 luglio alle 9,30, nella sala della Clemenza di palazzo Altieri. Il presidente Iorio – che parteciperà all’evento non solo in veste di rappresentante istituzionale, ma anche in qualità di consigliere di amministrazione Svimez - interverrà nel dibattito “Che fare oggi per il Mezzogiorno e per l’Italia”, previsto per le ore 11. A chiudere l’incontro sarà il ministro delle Regioni Raffaele Fitto.

4 ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010

vorare per dare continuità al coordinamento nazionale, affinché quest’ultimo resti coeso nel portare avanti le iniziative volte ad assicurare lo sviluppo del comparto. Il presidente di Palazzo Magno, nel ripercorrere la storia dello Zuccherificio, ha evidenziato gli elementi di crisi: “Bisogna mantenere sempre alta l’attenzione sul problema dei finanziamenti – ha detto D’Ascanio - avviare azioni e politiche che mantengano in vita la filiera”. Insomma serve rimboccarsi le maniche per ridare vigore allo stabilimento di Termoli che è l’unico del Sud. “Nonostante tutto il mondo politico sembri condividere le preoccupazioni del settore e ritenga che gli 86 milioni di euro siano un diritto acquisito, non si era mai verificato un ritardo così evidente e che non promette nulla di buono - sostiene Alessandro Mincone della Confederazione Nazionale Bieticoltori - mancando il versamento delle rate 2009-2010 è in forte rischio l’esistenza stessa del settore perché è a rischio la prossima campagna semine”. Sulla stessa linea d’onda anche l’onorevole dell’Idv Anita Di Giuseppe che ha assicurato un

Evitare il collasso si può ma servono i fondi promessi che ancora non arrivano “Mai un simile ritardo” impegno personale, e di tutto il suo gruppo, per la soluzione della vicenda. D’accordo sulle strategie e sulle iniziative da intraprendere Michele di Stefano, direttore dell’Associazione nazionale bieticoltori, che ha voluto puntare l’attenzione oltre che sul valore economico, anche su quello culturale e sociale del settore agricolo, invitando tutti a partecipare alle manifestazioni del 22 a Cremona e quella del 26 a Napoli, mostrando poi il suo apprezzamento per il piano industriale dello stabilimento locale. La necessità impellente che al settore arrivino i soldi attesi per garantire la continuità del lavoro è stata ribadita anche da Roberto di Florio, direttore dello Zuccherificio del Molise che ha anche sottolineato come al momento non esiste, oltre agli impegni a parole dei vari

ministri, un documento giuridico che permetta agli operatori di trasformare l’impegno in liquidità. Tanti altri sono stati gli interventi al tavolo che si è chiuso con una serie di proposte dell’assessore Annamaria Macchiarola: inviare la richiesta formale di audizione presso le competenti commissioni parlamentari per richiedere il recupero delle risorse finanziarie necessarie a coprire gli impegni degli 86 milioni. Chiedere poi un incontro con il ministro delle Attività agricole per lo sblocco immediato delle rate 2009 /2010 e per la nuova programmazione, calendarizzare il prossimo incontro del tavolo che si terrà a Bologna e infine mantenere viva l’attenzione sul tema attraverso ogni forma di corretta comunicazione pubblica sulle attività del coordinamento.

Tar Piemonte: da ricontare i voti di Cota

Afghanistan, feriti tre militari italiani

TORINO – Vanno riesaminate le schede elettorali su cui la croce è andata alla lista “Al centro con Scanderebech” o a “Forza consumatori” per verificare se l'intenzione dell’elettore fosse davvero votare per Roberto Cota, se sia stato cioè apposto anche un segno sulla casella del candidato presidente. Lo ha deciso il Tar del Piemonte, fissando la prossima udienza al 7 ottobre

ROMA – Tre militari italiani sono rimasti feriti in uno scontro a fuoco avvenuto ieri nell’ovest dell’Afghanistan. Lo si apprende da fonti della Difesa. Lo scontro a fuoco è avvenuto a sud di Bala Murghab, una delle aree da sempre più pericolose della regione occidentale dell’Afghanistan. I militari italiani erano impegnati a supporto delle forze afgane, quando c’è stato lo scontro a fuoco.


REGIONE Il Partito democratico molisano critica il provvedimento del governo che giovedì ha incassato la fiducia al Senato

Manovra economica, il Pd: “Sarà un autunno caldo” Il segretario regionale Leva: è un provvedimento che travolge tutto e tutti. Sarà un duro colpo per i cittadini CAMPOBASSO – Sarà un autunno caldo per gli effetti drammatici della manovra economica del governo. Lo annuncia il Partito Democratico del Molise all’indomani del sì del Senato alla fiducia sul provvedimento. Il segretario regionale, Danilo Leva, punta il dito contro “i tagli e i ritardi del governo Iorio, in carica da dieci anni, con il suo gioco delle tre carte che addossa le responsabilità ad altri per distrarre i cittadini”. Come dimostra “la diserzione agli stati generali dell’economia molisana da parte del partenariato e delle

associazioni di categoria”. Di conseguenza, “sarà un duro colpo per i cittadini: è una manovra che travolge tutto e tutti”. Leva si scaglia poi contro “una politica economica che, invece di puntare alla crescita, mortifica i principali servizi sociali e colpisce i cittadini”. Nonostante ciò, secondo il premier Berlusconi, la manovra riscuote un elevato consenso sociale: “Non è così – afferma Leva – anche perché Iorio e Berlusconi sono bravi con gli spot e non ci può essere nessun apprezzamento per il provvedimento”

Il capogruppo in consiglio regionale Antonio D’Alete ha invece evidenziato la necessità di recuperare i fondi Fas. “Una regione così debole non può permettersi di perdere 67 milioni di euro; i fondi non devono essere impiegati per il risanamento della sanità, ma per lo sviluppo economico del Molise”. Riferendosi poi ai tagli alla politica preannunciati da Iorio, D’Alete ha aggiunto: “Non conosciamo con precisione le misure che il presidente vuole mettere in campo per ridurre le spese inutili, speriamo solo che non si

tratti delle solite promesse”. “I tagli saranno orizzontali – ha aggiunto il consigliere comunale di Campobasso, Antonio Battista –: trasporti, sistema scolastico, stato sociale, servizi; sarà come tornare indietro di dieci anni”. Il presidente del circolo di Campobasso, Giose Trivisonno, si è impegnato a verificare sul campo gli effetti della manovra e le difficoltà cui dovranno far fronte i campobassani (“lo dimostra il fatto che le famiglie hanno diminuito la spesa per gli alimenti”, gli fa eco il consigliere comunale, Augusto Massa), nonostante l’afa estiva sia un ottimo deterrente per svuotare le piazze. Ma non certo per rendersi conto che tirare la cinghia, in famiglia e in casa, non sarà più sufficiente quando lo Stato chiuderà i rubinetti. Adimo

Tirocini lavorativi all’estero per 90 giovani: le domande scadono il 26 luglio CAMPOBASSO – Saranno novanta i giovani che potranno svolgere tirocini lavorativi e formativi all’estero per un periodo di tredici settimane, a partire dal prossimo settembre. Lo prevede un Avviso pubblico che rende noti finalità, requisiti e modalità di partecipazione del Progetto Sigma 3c Mobility, cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito della Programma “Leonardo da Vinci” e promosso dalla Regione

Molise, dalla Fondazione Molise Cultura e da Eidema Academy. Lo scopo principale del progetto è di promuovere lo sviluppo della formazione professionale nei sistemi e nelle prassi transnazionali, supportando lo svolgimento di tirocini all’estero nelle imprese e negli enti. Le località estere in cui si terranno i tirocini sono le due regioni spagnole della Galizia e dell’Andalusia, il Distretto di Viseu in Portogallo, l’isola di Malta, la città di

Augusta in Germania e quella di Londra nel Regno Unito. Potranno rispondere all’avviso pubblico diplomati, laureati e giovani lavoratori che hanno compiuto il diciottesimo anno di età, i cui ambiti professionali di riferimento riguardano l’editoria, i mass media, le nuove tecnologie, il marketing, la valorizzazione del patrimonio culturale, le arti visive e plastiche, gli archivi, le biblioteche, attività di performing arts, il set-

tore audiovisivo, le strutture ricettive, il turismo. I candidati residenti in Molise avranno precedenza nell’assegnazione della mobilità, che prevede un contributo complessivo che varierà tra 2.500 euro e 4mila euro, oltre ad un contributo una tantum pari a 700 euro per la copertura

delle spese di viaggio, vitto e trasporti locali (euro 310 per la sola destinazione di Londra vista la sistemazione in host-family). Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le 12 del 26 luglio prossimo a: Fondazione Molise Cultura, Via Crispi 2, 86100 Campobasso (III Piano).

Ad Altilia tutto il bello del Molise Arte, storia ma anche sviluppo sostenibile e gastronomia, insomma tutto quello che di bello e di buono c’è in Molise sarà presentato ad Altilia (e non è un caso), a partire dalle 10 di stamattina. Un evento di promozione che mette al centro dell’attenzione la cultura e la ricchezza di una terra spesso nel mirino di qualche colonizzatore senza scrupolo. Ecco quindi che in uno dei siti archeologici più apprezzati della regione, e non solo, spuntano tutte insieme le bellezze dei castelli, la tradizione agrituristica, la magia del paesaggio collinare, i mestieri vecchi e nuovi, ma anche l’esperienza dell’albergo diffuso e la scommessa sulla bioedilizia e sulle tecniche (altrove già una realtà) che mirano al risparmio energetico.

A questa giornata che sta a dimostrare che il Molise non ha nulla da invidiare a regioni come la Toscana e l’Umbria, parteciperà il direttore nazionale degli Ecologisti democratici Massimo Pintus. Ma quella di oggi sarà anche l’occasione per visitare nuovamente uno degli angoli più belli della regione e per riflettere sulle potenzialità di sviluppo che ha il sito archeologico e su quelle che hanno altri luoghi straordinari a partire dal Teatro Sannitico di Pietrabbondante, ai percorsi tratturali, passando per il massiccio del Matese e i crinali incontaminati, per arrivare fino ai borghi storici alle chiese, alle vie dei sapori e del gusto, e perché no i prodotti tipici e l’artigianato artistico. Un momento di riflessione per promuovere uno svi-

luppo eco-compatibile ed eco-sostenibile che crei ricchezza, ma manche progresso, occupazione e benessere senza dimenticare la tutela dell’ambiente e il sostegno per chi investe sul turismo di qualità. E’ chiaro che serve una politica mirata, una politica che faccia perno sull’identità del nostro territorio che è lo stesso per il quale tanta gente in queste settimane si è mobilitata a difesa dell’acqua pubblica, per un nuovo piano regionale dei rifiuti che eviti termovalorizzatori impattanti, che è scesa in piazza contro la Centrale Nucleare a Termoli e a favore dell’applicazione delle norme che contrastano l’inquinamento elettromagnetico. Per chi in questo progetto ci crede l’appuntamento con l’associazione Ecologisti democratici del Molise nella sala Casalunga ad Altilia.


CAMPOBASSO Il 16enne, figlio del sindaco di Petrella, viaggiava a bordo del suo scooter che ha impattato contro un’auto. Inutili i soccorsi del 118

Scontro sulla Statale 87 Tragica morte per Gianluca Di Lisio

CAMPOBASSO – L’asfalto rovente di questa torrida estate miete un’altra giovane vittima. Gianluca Di Lisio, 16 anni, figlio del sindaco di Petrella Tifernina, Fulvio Di Lisio, ha perso la vita nel primo pomeriggio di ieri in sella alla sua Aprilia 50 che si è scontrata con un’auto a pochi chilometri dal bivio di Montagano sulla Statale 87. Nonostante la rapidità dei soccorsi, per il ragazzo non c’è stato nulla da fare e il traffico è rimasto bloccato per qualche ora. Ancora incerta la dinamica dell’incidente, sulla quale sono in corso le indagini dei carabinieri.

Sedici anni, quelli di Gianluca (che ha un fratello più piccolo, Giordano, che frequenta la scuola media del paese), vissuti all’ennesima potenza e con una vasta gamma di interessi. Il ragazzo frequentava il liceo Scientifico a Campobasso, ma le sue attività spaziavano dalla musica (nella banda del paese), passando per il calcio (tifoso interista), il computer, i montaggi televisivi (che ne avevano già fatto un talento promettente nella struttura tecnica dell’emittente parrocchiale “Telesangiorgio”), la bicicletta e lo scooter. Già, il suo Aprilia 50, l’ultimo compagno di una vita troppo breve. Ed era fiero, Gianluca, della sua italianità: “Ieri… oggi… domani… orgoglioso di essere italiano” è la scritta che compare tra le “citazioni preferite” del suo profilo di Facebook, il social network, il canale di comunicazione telematica più in voga del momento. La notizia ha raggiunto immediatamente il paese, provocando dolore, sgomento e smarrimento tra parenti, amici, compagni e conoscenti. Il ragazzo, conosciuto da tutti per la sua spontaneità e la simpatia dilagante, lascia un vuoto incolmabile nella comunità in cui proprio i giovani cercano di invertire la rotta, apparentemente già segnata, dello spopo-

lamento. A testimonianza di ciò, la pagina personale di Gianluca su Facebook si è subito riempita di messaggi e ricordi, alcuni molto toccanti, che non riescono ancora a capacitarsi del perché di una morte tanto improvvisa quanto assurda. Qualcuno ha anche “postato” un link con il video della canzone “Anima fragile” di Vasco Rossi. Il rocker milanese, non a caso, ne riassume tutto il significato in un brano: “E ora tu chissà, chissà dove sei… avrai trovato amore…”. Gianluca sì, l’amore lo troverà nell’abbraccio di Dio. Lui amava la sua vita, il bello della vita: la lotta, la fatica del crescere, del non arrendersi, dell’affrontare ogni giornata col proposito di non lasciarsi affondare dalle onde che 24 ore su 24 agitano il mare dell’esistenza. Magari perché aveva sempre qualcosa da risolvere, perché misurava in continuazione quanto valesse, quanto coraggio avesse disposizione, quanta pazienza lo sorreggesse, quanta creatività possedesse, quanta forza d’animo lo supportasse, quanta grinta lo faceva procedere nonostante tutto e, magari, contro tutto. Ma adesso, per la comunità di Pe-

trella, è il momento del dolore (i funerali si svolgeranno la prossima settimana). Ma, l’esempio che Gianluca lascia a chi lo ha conosciuto e amato, quello no, non andrà mai via. Adimo

Eolico selvaggio, anche l’assesore Spina dice no alle speculazioni del territorio

Un altro “no” all’eolico selvaggio. Questa volta, ad intervenire è stato Angelo Spina, assessore provinciale di Campobasso che si è detto vicino alle popolazioni vicine a Santa Maria Monteverde, area interessata da uno “sciagurato” progetto di installazione di un impianto di pale eoliche.

“Chi come me ha ricevuto un mandato amministrativo per rappresentare gli interessi collettivi non può rimanere in silenzio di fronte allo scempio del territorio – ha sottolineato Spina, Assessore provinciale ai Lavori pubblici e rappresentante proprio del Collegio che ricomprende anche i Comuni coinvolti dalla sciagurata ipotesi di costruzione della centrale, non usa mezzi termini. Va ribadito – ha aggiunto che la Provincia di Campobasso, così come in molte altre occasioni, non ha fatto mancare il suo appoggio all’ iniziativa dei Beni

Culturali che ha posto il vincolo sull’area. Una zona di enorme valore storico, culturale e archeologico; per di più ricca di testimonianze sannite e connotata dai resti di strutture fortificate e tracciati viari. Purtroppo le pale eoliche questa volta insidiano il complesso monumentale della Chiesa e del Convento di Santa Maria di Monteverde. Luoghi che, come ha recentemente sostenuto il Presidente D’Ascanio, andrebbero curati e valorizzati soprattutto per dare sostanza ad una nuova economia del turismo. Quello che mi indigna e che mi

preoccupa – ha concluso Spina sono le sempre più circostanziate denunce su un settore che è diventato una specie di far west anche a causa di una brutta e pericolosa legge regionale che non tutela il bene pubblico. Oggi, però, come sempre più spesso accade nel Molise così come in altre parti del nostro Paese, i cittadini e le associazioni culturali e ambientaliste sono in campo a rivendicare i diritti di tutti contro gli speculatori e i politici che non fanno il loro mestiere, che sarebbe quello

La Camera di commercio a portata di click Ecco i nuovi servizi di registroimprese.it Nuova veste grafica e nuovi servizi per il portale di Infocamere www.registroimprese.it, che si arricchisce, inoltre, di una preziosa promozione: fino al prossimo 31 dicembre i nuovi utenti iscritti potranno beneficiare di un bonus di 15 euro per attingere alle risorse informative delle camere di commercio. Non solo informazioni su singole aziende; sarà reperibile, infatti, ogni dato relativo al mondo imprenditoriale nazionale: dal registro imprese a quello dei marchi e brevetti, dai registro dei protesti fino all’european business register. Si potranno richiedere anche eventuali approfondimenti o singoli documenti (bilanci, statuti, infor-

mazioni su amministratori e soci, codice fiscale, poteri di rappresentanza, eccetera) a costi estremamente contenuti. L’iniziativa ha già fato registrare un grande successo: da maggio 2008 fino alla fine dello scorso giugno, il portale ha ricevuto oltre 7 milioni di visite. Svolta anche dal punto di vista della fruizione multimediale e della grafica: la navigazione sul portale è stata migliorata attraverso i servizi ri.build, ri.map e ri.visual, accorgimenti che consentono una più facile consultazione del materiale disponibile. Lu.a.

di tutelare l’ambiente e la salute pubblica, oltre che il paesaggio. Bisogna dire basta all’acquiescenza e ripristinare il sacrosanto principio dell’interesse pubblico. Per questo sarò insieme con i Comitati e le Associazioni alla manifestazione contro uno scempio annunciato che faremo di tutto per impedire”.

LUTTO La Gazzetta del Molise e il suo editore si uniscono al dolore che ha colpito la famiglia Macchiarola per la prematura scomparsa della signora Angiolina Tronca


CAMPOBASSO Previsto per oggi il picco massimo: temperature che sfioreranno i 40 gradi

Caldo record: è allerta anche a Campobasso Il capoluogo figura nella lista dei 21 comuni “bollenti” monitorati dalla protezione civile Rosso, “profondo rosso”: questo il colore del bollino che segnala lo stato d’allerta per le temperature roventi degli ultimi giorni. La colonnina di mercurio continua a salire, senza sosta, il tasso d’umidità incrementa di pari passo e i malori si susseguono. Le autorità predicano calma, consigliando di non intasare le linee telefoniche dei pronto soccorso, ma intanto l’apprensione sale: la morsa del caldo ha mietuto la sua prima vittima, nel veronese, dove un operaio rumeno di 37 anni è deceduto a causa di un colpo di calore. Oggi il picco massimo: l’anticiclone che in queste ore sta interessando la zona del Mediterraneo causerà un’ulteriore impennata delle temperature, che in alcuni centri arriveranno a sfiorare addirittura i 40 gradi. La protezione civile ha previsto il livello critico per 21 città, monitorate dal sistema nazionale di sorveglianza, tra le quali figura anche Campobasso. Nell’elenco pure Roma, Torino, Rieti, Milano, Perugia, Genoa e Venezia. In risposta alla “minaccia” del caldo, il ministero della salute ha

da poco istituito il numero verde unico (1500) cui i cittadini potranno rivolgersi per avere consigli, di carattere medico o semplicemente informativo, utili a fronteggiare l’emergenza. Le altre misure adottate per contenere gli effetti dell’ondata di calore sono rappresentate dall’attivazione dei servizi dell’assistenza domiciliare, del telesoccorso e del trasporto assicurato, che andranno dunque ad affiancare il call center 800 – 015552.

Una situazione – dicono i metereologi - destinata a durare almeno fino a domenica prossima, quando, cioè, la morsa del caldo comincerà ad attenuarsi leggermente e i valori torneranno in linea con gli indici stagionali. Già da domani, infatti, i primi sollievi: l’avvicinarsi di una perturbazione atlantica regalerà un po’di refrigerio attraverso temporali, anche forti, che si concentreranno al nord prima di investire anche la zona appenninica. Lu.a.

Opportunità per nuove imprese e neoimprenditori: se ne parla lunedì Uno strumento informativo per i neo imprenditori desiderosi di accrescere le proprie potenzialità di sviluppo: questo l’obiettivo del nuovo seminario organizzato dal cata confartigianato nell’ambito delle attività in favore delle piccole e medie imprese del Molise. L’incontro - in programma alle 17,00 del prossimo 19 luglio alla camera di Commercio di Campobasso - illustrerà il bando di prossima pubblicazione promosso dalla Regione, intitolato

“giovani al lavoro”: documento ideato per sostenere le iniziative dei giovani disoccupati che intendano intraprendere l’esercizio di un’attività imprenditoriale. Il dibattito affronterà anche gli aspetti prettamente finanziari e amministrativi che interessano le nuove imprese, con particolare riferimento a benefici e adempimenti legati all’adozione del regime fiscale dei minimi. Lu.a.

Shanti, rigettata la richiesta di scarcerazione, ma gli avvocati non mollano

“Andrò avanti per fare in modo che l’attuale misura cautelare a carico del mio assistito venga revocata”: questo il commento di Maria Grazia Mandato, legale di Mario Ramacciato, una delle persone coinvolte nell’ambito dell’operazione Shanti. I giudici del riesame del Tribunale di Campobasso hanno infatti rigettato le ri-

chieste dei difensori di alcuni dei 16 arrestatati lo scorso 27 giugno per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, associazione a delinquere finalizzata alla tratta di esseri umani e alla riduzione in schiavitù. Gli avvocati Alessandro Santoro (difensore di Michele Pasqualone), Demetrio Rivellino e

Federico Liberatore (avvocati di Nicola Setaro), oltre che la Mandato, spiegando le loro motivazioni, qualche giorno fa, avevano chiesto ai giudici, Michele Russo, Federica D’Auria e Margherita Cardona Albini, la scarcerazione dei propri assistiti. A rinunciare al riesame, invece, l’avvocato Carmine Pizzuto, difensore di Fabio Bermudez. Per lui, Pizzuto aveva già ottenuto gli arresti domiciliari. Stessa scelta anche per Catia Farese, legale di Liliana Kopijec, per valutare meglio le strategie difensive da porre in essere. Presente, in aula, durante l’ultima udienza, pire il Procuratore Armando D’Alterio. Le indagini riguardano una presunta organizzazione transnazionale che reclutava ragazze dall’Europa dell’Est. Le ipotesi di accusa al vaglio degli inquirenti sarebbero quelle di L’inchiesta

della Procura Distrettuale Antimafia di Campobasso è partita dalla morte di una prostituta avvenuta il 9 maggio del 2005, a Petrella Tifernina. "Da lì, grazie al lavoro dei carabinieri del Ros – spiegò durante una conferenza stampa, il procuratore capo Armando D’Alterio - è stato possibile capire che si aveva a che fare con una organizzazione transnazionale, costituita da italiani e stranieri, dedita alla tratta di giovani donne straniere, che venivano sfruttate sessualmente in locali notturni del Molise". E così, in breve, sono state emesse le 16 ordinanze di custodia cautelare e disposto il sequestro preventivo di beni, per un valore complessivo di circa 1 milione e 500 mila euro. In manette 11 persone italiane, 4 polacche ed 1 rumena; chiusi due night, La Nuit, lungo la Valle del Biferno, e l’Edonè, al-

l’altezza del bivio per Fossalto. Giovani romene e polecche, dunque, sarebbero state costrette a prostituirsi dai titolari dei due night dopo essere state reclutati da connazionali nei Paesi di origine con la promessa di un’assunzione come hostess o cameriera. Le spese del viaggio in Italia venivano anticipate dal sodalizio che, in virtù del debito contratto, avrebbero costretto poi le donne a prostituirsi alloggiandole in condizioni di segregazione.


SPETTACOLI Oggi alle 21.30 in piazza Giuovanni XXIII a Montenero di Bisaccia

Un viaggio nel tempo In scena “Tutta colpa del purgatorio” di Palma Spina

Schiuma party

di Charles N. Papa MONTENERO DI BISACCIA Tra gli autori più prolifici in Molise, sicuramente Palma Spina occupa un posto di rilievo. La sua vena creativa, sempre fuori dagli schemi, sopra le righe, la porta a copioni come questo di stasera “Tutta colpa del purgatorio”. La trama vede tre peccatori storici sottratti alla loro epoca e reincarnati nella società globale in persone comuni: Napoleone, Casanova e Cleopatra. Sul palco Michele Di Cillo, Francesco Vitale, l’autrice Palma Spina e, decano degli attori molisani, Aldo Gioia. L’ingresso è gratuito, i posti a sedere potranno essere liberamente occupati.

Live CAMPOMARINO - Oggi alle 21.00 in piazza Aldo Moro live dei Grammar School. La band, messa su oltre 20 anni fa da Paul Manners, si propone con maestria e tecnica, grazie ai suoi musicisti, e con un repertorio eccellente: Beatles, Pink Floyd, Dire Straits, Eagles, Police, Yes, America, Elton John, David Bowie. Durante il live, vengono proietatte su maxi schermo, le parole del testo in lingua originale e tradotte, con qualche immagine che spiega sino in fondo il significato della canzone. Prossimo appuntamento il 23 con una banda musicale.

Dance TERMOLI - I Black Eyed Peas sono oggi, uno dei gruppi pop, più potenti e con vari record (la loro I gotta feeling è stata scaricata 1 milione di volte). Il loro dj Motiv8, torna in Molise, questa sera a Villa Paraiso.

“Vuoti a rendere” TERMOLI - La compagnia L’altrotheatro diretta da Ugo Ciarfeo, porta in scena domani alla galleria civica in piazza Sant’Antonio la commedia di Maurizio Costanzo “Vuoti a rendere”. Dalle 21.30 in scena Concetta Pilla e Luigi Iavasile. Ingresso libero. L’evento rientra nella 53ma Estate termolese.

RIPALIMOSANI - Dopo aver festeggiato l’ottavo anno di attività della nuova gestione, il Blue Note continua con la proposta del sabato, nell’area garden. Stasera sarà Schiuma party, per dare un tocco di fresco a questa torrida estate. Il Blue Note ha inaugurato da poco anche la piscina. Nell’area, banchi bar, punto ristoro, pista coperta, ampi parcheggi.

L’estate riccese RICCIA - Il lungo cartellone riccese, dopo il live di Giuliano Palma, prevede questa sera lo spettacolo etnomusicale del salento “Absura”. Inizio ore 22.00 in via Costanza di Chiaromonte. Domani sera invece al bosco Mazzocca, per tutti gli amanti del tuning, “My special car tuning”. Al bocciodromo, dal 19 al 30 si realizza il torneo di bocce. Dal 4 all’8 è previsto il Riccia folk festival, mentre la Festa dell’uva edizione numero 79, in programma l’11 e 12 settembre.

Green pub S.MARIA DEL MOLISE - Oggi inaugura il Green, pub, cocktail bar, cabaret. Dalle 18.00 musica a cura di Vincenzo Zappitelli.

Dibattito CAMPOBASSO - Venerdì prossimo, a chiusura di Jazz in campo, si terrà, presso la sala Fermi - Biblioteca universitaria alle 10.30, un dibattito rivolto a musicisti e organizzatori di eventi. Coordina Ivo Germano, interverranno Vincenzo Martorella (critico musicale), Roberto Mancini (giornalista), Antonio Porpora (pianista). Sarà presentato, in contemporanea, il libro “Il blues” di Vincenzo Martorella, edito da Einaudi.

A Umbria Jazz il Pat Meheny group

Stasera i Mushma a Cantalupo nel Sannio

PERUGIA - A un quarto di secolo dalla costituzione, il Pat Metheny group si concede una sorta di autocelebrazione a Umbria jazz.Il suo tour 2010 s'intitola 'Songbook' e ripropone (cambiando scaletta ogni sera) i temi piu' famosi del quartetto, quelli che ne hanno fatto una band di successo planetario. All'arena Santa Giuliana ieri sera e' andato in scena uno dei concerti piu' affollati di questa edizione.

CANTALUPO - Primo Bike berr fest organizzato dall’Asd Cantalupo motorcyles. La serata sarà movimantata dal gruppo campobassano dei Mushma. Birra, moto e rock’ n roll, saranno sicuramente un mix travolgente per gli amanti delle due ruote ma non solo. L’ingresso è gratuito ed il divertimento assicurato.

BREVI FROSOLONE - Domani alle 16.00 si terrà, presso il ristorante La tana dell’orso la IV edizione della Rassegna di organetto. GUARDIALFIERA - Sino al 20 luglio presso il campetto polifunzionale in via Insorti d’Ungheria, si organizza il torneo di beach soccer. SEPINO - Il 22 alle 21.30 si terrà “I misteri di Santa Cristina”. La rappresentazione sarà itinerante nel centro del paese. SAN GIULIANO DI PUGLIA Il 23 al campetto polifunzionale dalle 19.00, torneo di calcetto. BOJANO - Il 24 a palazzo Colagrosso live di Billy Cobham, l’autore di Spectrum. SEPINO - Il 25 il live dei Grammnar School, e a seguire, spettacolo di acquqa e fuoco “Fontane danzanti”.

11 ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010


Il fatto del giorno

Caos a Bojano, ma Velardi ha altro da fare Per 40 minuti le sbarre del passaggio a livello sono rimaste chiuse. Traffico in tilt e l’assessore che fa? Va con l’auto blu a Roma per una riunione politica

BOJANO – Ogni mattina l’autista dell’assessore regionale ai Trasporti parte da Macchiagodena in direzione Campomarino. Nel piccolo comune adriatico fa montare nella lussuosa auto blu Luigi Velardi e, tante volte, il suo figliolo (Giovanni, quello del concorso ‘taroccato’ a Molise Acque). Poi da lì ci si sposta nel capoluogo molisano dove la famiglia Velardi lavora, e la sera lo chauffeur si rifà i circa 120 chilometri per riportare questi inseparabili ‘eroi’ nella propria dimora. Ovviamente l’autista deve pure tornare a casa sua, quindi da Campomarino riparte alla volta di Macchiagodena. Così tutti i giorni. Non serve neanche commentare l’inutilità di questa spesa che pagano – e questo non è proprio un dettaglio – i molisani con le tasse. Ma qualche dubbio lo solleva. Prima di tutto sarebbe interessante capire a che titolo anche il figlio dell’assessore viaggia con l’auto blu? Ma soprattutto quali mansioni svolge per conto del papà che lo ha talmente raccomandato da fargli prendere persino una stanza vicina alla sua nell’assessorato di viale Elena. Intanto, mentre queste domande restano senza risposta perché Velardi è completamente assorbito dalla prossima campagna elettorale, il suo settore è in tilt. Proprio ieri quelli del Comitato sottopasso di Bojano hanno inviato alle redazioni delle foto a testimonianza del caos che si è sviluppato nel centro matesino attorno alle 9 e 20, dove per 40 minuti le sbarre del passaggio a livello sono rimaste chiuse. Sfortunati gli automobilisti in coda durante l’infinita sosta lungo via Croce e via Cavadini che però, anziché friggere

dentro le vetture roventi (ieri è stata la giornata più calda del mese) hanno preferito ‘abbandonarle’ in strada e proseguire a piedi. Nemmeno l’intervento dei vigili urbani ha calmato i guidatori che stavano andando a lavorare. Alcuni infuriati hanno anche telefonato alle Ferrovie dello Stato per segnalare il disservizio. La coda a un certo punto è diventata lunghissima, con i mezzi in sosta sulle rampe di accesso a Bojano dalla Statale 17, da un lato, e dall’altro addirittura fino a piazza Roma. Clacson impazziti fino alle 10 quando le sbarre si sono finalmente rialzate. Alla luce di questo ennesimo episodio i bojanesi, come del resto tutti i molisani, si interrogano se non sia il caso di rimuovere questo assessore assenteista. Nel senso di poco attento ai problemi del suo territorio e troppo preso dal nascente Partito della Nazione. Ieri, invece di spendere una parola sul brutto episodio, Velardi informava attraverso un comunicato stampa che lui e Izzi erano andati a Roma (non si sa bene a che titolo visto che il ruolo di traghettatori che si sono dati non ha trovato ufficialità) dove si è riunito il coordinamento nazionale. Una riunione molto importante per definire tempi, modalità ed obiettivi di fondazione del nuovo partito. Ma pur sempre una riunione politica e non certo una missione istituzionale. Allora per quale ragione Velardi non ha preso la sua auto privata invece che quella blu con l’autista? redazionepolitica


Rito abbreviato per i due ladri d’auto

Venafro, in arrivo centinaia di Scout

ISERNIA - È ancora caccia serrata al terzo componente della banda di ladri d’auto che ha afflitto per diversi mesi le periferie di Isernia. Gli altri due albanesi arrestati sono stati processati per direttissima e vengono custoditi presso la casa circondariale di Isernia in attesa di giudizio, previsto per il 20 Luglio.

VENAFRO - Hanno scelto il centro della provincia di Isernia per il consueto campo estivo. Stiamo parlando di numerosi gruppi Scout provenienti da tutte le regioni italiane, che resteranno in campeggio in questi giorni in territorio pentro. L’iniziativa si spera valorizzerà il territorio e la natura della regione.

ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

Facciamo Cabaret! www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO ALLA POLIZIA MUNICIPALE Sicuramente molti di voi, soprattutto i meno giovani, si ricorderanno di quel programma televisivo, andato in onda sulle reti Mediaset, dal nome “Facciamo Cabaret”. Ai giorni d’oggi questo programma si chiama Zelig, e va sempre in onda su Canale 5. A Isernia invece il cabaret da qualche tempo, sembra essere di casa nella Caserma dei Vigili Urbani di Via XXIV Maggio. Basta infatti consultare la bacheca del Comando per farsi qualche simpatica risata. Il singolare siparietto, tenutosi a colpi di affissioni sulla bacheca stessa, non fa molto onore al Corpo Municipale, e tutti i cittadini si augurano che episodi del genere non si ripetano più.

L’OSCAR DEL GIORNO ALLA CHIESA SACRO CUORE Gran bella iniziativa della parrocchia di Via XXIV Maggio. Sono sei, infatti, i bambini che sono partiti alla volta di Assisi grazie al “Golden Ticket Willy Wonka” per partecipare al XIX Convegno Nazionale Araldini (i più piccoli della Famiglia Francescana) dal titolo “2010 Destinazione Talentolandia”. Il tutto grazie all’impegno profuso da ll’instancabile Fra Giuseppe Trisciuoglio. I bimbi saranno impegnati in una cinque giorni a base di giochi, musica, socializzazione e spiritualità all’insegna della semplicità che caratterizza l’essere francescano.

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Della vicenda si è occupato anche Di Clemente: “Intervenga l’amministrazione”

Vigili, guerra a colpi di sfottò Di Schiavi pubblica un comunicato sindacale sulla bacheca del Comando sotto il quale viene scritta una frase polemica a firma del comandante Castiello

ISERNIA – “Il lavoro nobilita l’uomo”, firmato Giulio Castiello. È questa la nota, scritta a penna, apparsa nei giorni scorsi su un documento del Coordinamento Sindacale Autonomo, che ha

come referente provinciale Feliceantonio Di Schiavi, affisso sulla bacheca della Caserma. Una nota che sarà destinata a creare tensioni a malumori all’interno del Comando di Polizia

Municip a l e isernino. Ovviamente non ci è dato sapere se sia stato davvero il com a n d a n t e Giulio A sinistra la bacheca C a del Comando dei Vigili; stiello a in alto il particolare scrivere e a della nota a firma firmare di Castiello la frase, fatto sta che sotto la nota c’è proprio il suo nome. In seguito all’accaduto Di Schiavi, che per l’occasione vestiva i panni di sindacalista, non l’ha presa di certo bene e l’avrebbe giudicata una sorta di

Sanità, gazebo della sinistra “Basta convenzioni ai privati” Campagna informativa in piazza Andrea d’Isernia ISERNIA – Sanità, nuova campagna informativa del centrosinistra provinciale. Tutti i partiti oggi scenderanno di nuovo in piazza per chiedere alla Regione un piano di rientro efficace. Piano che in questi giorni, dopo la proroga di un anno ottenuta dal governo centrale, il presidente Iorio e la sua squadra sta cominciando a formulare. Ma intanto la sinistra propone nuove alternative e questa mattina, in Piazza Andrea di Isernia, dalle ore 9, sarà allestito un gazebo informativo sulla reale situazione della sanità Molisana e si procederà ad iniziative volte a sensibilizzare l'opinione pubblica su una problematica che interessa tutti gli strati della società. Il centrosinistra propone di coinvolgere il Consiglio regionale nell'elaborazione di un piano di riorganizzazione del sistema sanitario regionale organico, condiviso ed efficace. Di predisporre una programmazione sanitaria che deve partire dall'analisi del reale fabbisogno dei cittadini; di istituire una contabilità analitica per centri di costo per il controllo della spesa; di ridurre l'elefantiaca e costosissima struttura burocratica che oggi conta decine di unità operative complesse amministrative con direttori, vicedirettori, coordinatori ecc.; di eliminare i coordinatori territoriali delle Zone

14 ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010

sanitarie che costano circa 500 mila euro l'anno; di eliminare i “doppioni” e i tanti reparti inutili ancora in piedi per dare priorità ai servizi essenziali; di rivedere i rapporti con le strutture private convenzionate con l'obiettivo di eliminare l'aggravio di costi per le casse regionali e di realizzare una integrazione reale dei servizi pubblico-privato; rivedere la pianta organica in base alle reali esigenze delle strutture; far funzionare con criteri di efficienza un centro unico di acquisto di beni e servizi.

sfottò. Nel comunicato affisso in bacheca, il sindacato riportava le lamentele di alcuni vigili dopo la decisione, da parte dei vertici della Polizia Municipale, di “far consegnare loro quotidianamente – si legge sul documento – la notificazione dei verbali del codice della strada elevati da appartenenti a questo Corpo di Polizia Municipale e non ”. Ma non finisce qui. Il segretario provinciale precisa che “questo sindacato non comprende la ragione per la quale i verbali del Codice della Strada vengano fatti notificare gratuitamente, per gli abitanti di Isernia dagli agenti, e per gli abitanti di fuori Isernia, tramite servizio postale, cioè a pagamento, con la conseguenza di ottenere un mancato introito per il Comune, ed una disparità di trattamento tra gli abitanti di Isernia e quelli di fuori”. A detta di Feliceantonio Di Schiavi, insomma, non solo in questo modo

ci sarebbe una perdita di introiti per il Municipio ma i vigili urbani subirebbero un demansionamento e, quindi, lo stesso ente potrebbe essere esposto a danni in caso di ricorsi. Lamentele, queste riportate dal sindacato, che probabilmente non saranno piaciute a qualcuno all’interno del Comando, forse allo stesso Castiello. Ed ecco comparire, dopo soli pochi minuti dall’affissione la tanto discussa nota a piè di pagina. Dell’episodio si è interessato anche Tiziano Di Clemente, coordinatore regionale del Partito Comunista dei Lavoratori che chiede un intervento immediato dell’amministrazione comunale. “Teoricamente – fa sapere Di Clemente - la bacheca istituzionale dovrebbe essere imparziale e sobria e non riflettere gli umori personali e privati di chi la occupa. Denunceremo anche questo misfatto”.

Convegno nazionale degli Araldini, anche sei bambini pentri Andrea Di Nezza, Luca Fulgenzi, Francesca Marra, Chiara Massitti, Davide Narducci, Ludovica Pizzi. Sono i nomi dei 6 bambini che si sono aggiudicati il “Golden Ticket di Willy Wonka” per partecipare al XIX Convegno Nazionale Araldini (i più piccoli della Famiglia Francescana) dal titolo “2010…Destinazione Talentolandia”, che ha avuto inizio il 14 luglio fino al 18 ad Assisi. Capitanati dall’inarrestabile Fra Giuseppe Trisciuoglio e accompagnati dalle animatrici Chiara Fulgenzi e Maria Teresa Rondinara, sono partiti alle 10.30 di mercoledì 14 luglio dal Convento dei Frati Cappuccini di Isernia alla volta di Assisi dove si incontreranno con gli Araldini di tutta Italia (oltre 800) per trascorrere 5 giorni all’insegna di giochi, divertimento, forti momenti di spiritualità, scambi di esperienze, aventi come denominatore comune la letizia e la semplicità che caratterizza l’essere francescano.

Capracotta, nuovo look per le strade del paese

Ancora più facile trovare La Gazzetta

CAPRACOTTA - Attraverso una delibera comunale, l’amministrazione guidata dal sindaco Antonio Monaco ha disposto una serie di interventi per il rifacimento delle strade del centro altomolisano. In particolare i lavori interesseranno i marciapiedi delle principali artieri stradali. Nuovo look, dunque, per Capracotta.

ISERNIA - Viste le continue richieste, ricordiamo ai sempre più numerosi lettori che è possibile prendere la copia free press de “La Gazzetta del Molise” anche davanti la nostra redazione, sita in via Carlomagno. Ma le novità non finiscono qui. A breve i box verranno installati anche in altri punti strategici della città e della provincia.


ISERNIA Intanto è ancora caccia all’uomo per trovare il terzo componente della banda di albanesi

Ladri d’auto, la difesa chiede le analisi delle impronte digitali Istanza respinta dal Gip Cuomo. Martedì prossimo la sentenza con il rito abbreviato E’ ancora caccia all’uomo nell’hinterland isernino. Gli agenti della Polizia sono sulle tracce del terzo albanese appartenente alla banda di ladri professionisti autori dei recenti furti nelle contrade. Riuscito a scappare subito dopo lo speronamento tra la Bmw su cui erano i tre malviventi e la Volante della Questura di Isernia, l’uomo ha fatto perdere le proprie tracce. In queste ore sono state passate al setaccio le campagne ed i boschi delle località Castagna, Barone di Macchia e Fragnete. Ma al momento il malvivente sembra essere sparito nel nulla. Al lavoro anche il Corpo Forestale dello

Stato e la Polizia Provinciale. Gli investigatori, inoltre, stanno tentando di fare l’identikit dell’uomo e di scoprire dove risiede. Compito non facile anche perché i suoi due compagni sembrano non voler collaborare. I due albanesi sono stati processati per direttissima. Un’udienza breve nel corso della quale il giudice per le indagini preliminari, Luigi Cuomo, ha convalidato gli arresti. I due malviventi, dunque, resteranno rinchiusi nel carcere di Ponte San Leonardo. L’avvocato Gioia, del foro di Salerno, difensore dei due criminali ha chiesto per i suoi assistiti il rito abbreviato. Istanza accolta dal giudice,

Venafrum: Cotugno rispetti gli impegni Il Circolo Venafrum interviene rispondendo all’intervista rilasciata dal Sindaco Nicandro Cotugno su alcuni quotidiani regionali. “Ci permettiamo di replicare all’intervista del Sindaco Cotugno, pubblicata sulla stampa locale il giorno 16 luglio, per riaffermare, qualora ce ne fosse bisogno, che il Circolo Venafrum, non vuole entrare assolutamente nelle vicende interne alla maggioranza del Comune di Venafro. Non essendo rappresentati, non ne facciamo parte e pertanto non entriamo nel merito del suo stato di salute. Le nostre richieste, peraltro legittimate ed avallate dallo stesso presidente Michele Iorio, prima e dopo le elezioni amministrative, erano volte semplicemente a riportare il confronto su un piano più equo, quello cioè di un rispetto reciproco dei patti pre-elettorali, nulla di più. Continuano ancora dal Circolo Venafrum: se ciò non poteva essere possibile, il Sig. Sindaco, non doveva fare altro che dircelo! Il buon senso ed il rispetto tra le parti, gli avrebbero imposto di farci sapere, magari con una semplice telefonata, quali sono i problemi che incontra dando seguito alle nostre richieste. In fondo non è stato celebrato nessun matrimonio perciò, vincoli particolari, non ci sono. Queste dichiarazioni vogliono ristabilire le giuste distanze col Sindaco Nicandro Cotugno, dopo che sulla stampa locale egli ha dichiarato di aver rispettato in pieno tutti gli impegni pre-elettorali assunti, con la Città di Venafro e con chi lo ha apertamente e tangibilmente sostenuto. ”Non siamo proprio di questo avviso anche perché già nel febbraio 2009 in un comunicato stampa, abbiamo dissentito da alcune dichiarazioni del Sindaco sull’ospedale, esortandolo a non abbassare la guardia, oggi, se si firmano petizioni per chiedere le sue dimissioni, vuol dire che non siamo noi a sbagliare. Neanche il Circolo Venafrum vuole alimentare polemiche che non servono a niente, così come non vogliamo dettare al Sindaco nessuna linea di comportamento, men che meno imporre dimissioni di qualcuno minando la stabilità della sua maggioranza. Ci dispiacerebbe però arrivare ad affermare di doverci pentire di aver sostenuto lui e la sua lista!» La nostra, era soltanto una esortazione ad un confronto più serio e leale per collaborare all’attuazione di un programma amministrativo di rilancio della Città. A questo punto prendiamo atto di non avere vincoli di nessun genere con il Sindaco Nicandro Cotugno, così che ognuno potrà andare per la sua strada, visto che il ruolo di alleati virtuali, proprio non ci piace”.

che ha anche acquisito il fascicolo del pm Gaeta. Rigettata, invece, la richiesta del legale difensore di effettuare un confronto scientifico tra le impronte trovate dagli inquirenti nella Bmw e quelle rinvenute nella Opel Corsa, rubata successivamente dai due malviventi. Secondo la difesa, infatti, i due albanesi trovati sull’utilitaria non sarebbero gli stessi che, alla guida della Bmw, hanno speronato la Volante della Polizia. La prossima udienza è stata fissata per martedì 20 luglio. In quell’occasione Cuomo si pronuncerà sulla pena. I due rischiano fino a due anni di reclusione.

Venafro, Michele Berardi nuovo responsabile dell’Urbanistica L’architetto Michele Berardi è il nuovo responsabile del settore Urbanistica, nominato dal Sindaco con decreto n.12 del 15 luglio 2010. Berardi, prende il posto del geometra Antonio De Marco giunto al pensionamento dopo oltre trent’anni di servizio. “Al geometra De Marco, -dichiara il Sindaco Cotugno- che ha lavorato per il Comune di Venafro e al servizio dei cittadini per più di trent’anni, voglio esprimere la mia sincera gratitudine per l’impegno, la dedizione, la serietà con cui si è dedicato in tutti questi anni al proprio lavoro. A nome mio e dell’intera Amministrazione rinnovo il plauso al geometra De marco. L’Urbanistica è un settore chiave dell’attività amministrativa di un Comune, per questo quello conferito a Berardi è un incarico di responsabilità, ed estremamente delicato che certamente, l’Architetto saprà raccogliere con competenza e professionalità. In un settore tanto nevralgico, il nuovo responsabile si misurerà su temi importanti e determinati per il futuro di Venafro, come il Piano Regolatore, le mansioni della commissione paesaggistica. All’architetto Berardi, professionista capace e stimato, faccio i migliori auguri di buon lavoro”.

Scout provenienti da tutta Italia Assalgono l’intera provincia Con l’arrivo della bella stagione entrano nel vivo anche le attività scout. Infatti per migliaia di giovani di tutta Italia, l’estate è sinonimo di avventura e vita all’aperto. Molte le località prese di mira dagli scout italiani, dalle vette delle alpi fino al mare delle isole, passando anche per il Molise. Saranno più di 250 gli scout provenienti da tutta Italia che hanno scelto Venafro per svolgere le proprie attività nei prossimi mesi estivi. Ospitati presso la Base Scout Venafro 4, i giovani scout soggiorneranno in città vivendo quei momenti di aggregazione e di vita all’aperto che contraddistinguono, da sempre, il movimento scout. Saranno ospiti della Base, da oggi e nelle prossime settimane gruppi provenienti da Velletri, Foggia e Albano, mentre nei prossimi mesi si attende l’arrivo di gruppi provenienti dalla Toscana, Umbria e Abruzzo.

Ceppagna, festa tra vino e musica

Castel San Vincenzo ospita“Medievalia”

Si è tenuta ieri sera a Ceppagna la terza edizione della manifestazione “A spasso tra le cantine di Ceppagna”. Il tutto è stato organizzato dai giovani appartenenti all’associazione “Con il cuore”. Una serata condita dal percorso enologico dei vini della frazione di Venafro, prodotti tipici a base di pecora e tanta buona musica.

L'Associazione Culturale “Francesco Durante” di Caserta, il Centro Studi per il Medioevo di Terra di Lavoro e l’Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” di Limatola organizzano: “Medievalia” anteprima, manifestazione che si terrà domani, Domenica 18 luglio, a Castel San Vincenzo. Un vero e proprio viaggio all’indietro nel tempo che è stato.

15 ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010


TERMOLI Anas, proseguono lavori sul viadotto della Statale 647 LARINO - Considerata l'importanza strategica della strada statale 647 “di fondo valle del Biferno” per il sistema viario molisano, l’Anas comunica che il cantiere relativo ai avori di consolidamento del viadotto del km 62,450, nel comune di Larino, non sarà rimosso durante il periodo estivo, in quanto i lavori risultano essere indifferibili e avranno termine entro la prossima primavera. Tali lavori, al momento, limitano il transito sul viadotto a senso unico alternato. Per questo motivo, considerata la particolare intensità del traffico in direzione Campobasso, l’Anas d’intesa con la Regione Molise ha disposto la deviazione del traffico in direzione Termoli sulla strada del Consorzio di Bonifica Larinese "Fora" e sulla strada provinciale 80, relativamente ai soli autoveicoli e motocicli, tra le 17,30 e le 22 dei giorni festivi, a partire da domenica 18 lu-

glio, con disattivazione dell'impianto semaforico presente. Il traffico costituito da autobus e da mezzi a pieno carico con massa superiore a 3.5 tonnellate continuerà a transitare lungo la strada statale 647, a senso unico alternato. In tal modo sarà alleggerito, nelle ore di punta, il flusso veicolare più intenso proveniente da Termoli che continuerà a transitare liberamente sul viadotto. Oltre al personale dell'Impresa appaltatrice, sarà presente in prossimità della deviazione stradale anche il personale Anas che provvederà a disciplinare il traffico e a fornire ogni assistenza e aiuto agli utenti, affinché i disagi alla viabilità vengano minimizzati. L’Anas invita gli automobilisti ad informarsi sulla viabilità attraverso i bollettini delle emittenti radio-televisive e il sito Anas www.stradeanas.it oppure a chiamare il numero verde Pronto Anas 841.148.

L’accesso alla riviera è ancora un pericolo per la sicurezza di pedoni ed automobilisti

Svincolo Campomarino Lido, interrogazione di D’Alete “Non si è giunti ad una soluzione nemmeno dopo il protocollo d’intesa sottoscritto nel 2005 dal ministero dei Trasporti, dalla Regione Molise e da Rfi” CAMPOMARINO - Nell’ultimo decennio si sono succeduti decine di tavoli tecnici, riunioni, protocolli d’intesa, accordi di programma, deliberazioni ed annunci, ma l’accesso a Campomarino Lido è ancora oggi un’emergenza per la sicurezza di pedoni ed automobilisti. Lo scrive il Consigliere regionale Pardo Antonio D'Alete, il quale ritiene che: “Tra l’annuncio di chiusura dei passaggi a livello, sottopassi o sovrappassi ed ampliamenti ferroviari la vicenda sembra non dover trovare una conclusione, attesa oramai da

decenni. “Non si è riusciti a giungere ad una soluzione concreta neppure dopo il Protocollo d’Intesa sottoscritto nel 2005 dal Ministero dei Trasporti, dalla Regione Molise e da RFI spa finalizzato al raddoppio della tratta ferroviaria Termoli – Lesina e che, al contempo, avrebbe garantito al Comune di Campomarino anche una importante serie di opere pubbliche oltre al necessario ammodernamento della sede stradale”. D'Alete fa presente che l’ultimo atto in ordine di tempo di questa vicenda, e che rimette in discussione

tutte le decisioni precedenti, è l’iniziativa adottata dal Consiglio comunale di Campomarino che con delibera n°20 il 17 maggio scorso ha approvato una nuova bozza di convenzione con RFI spa: confermata l’eliminazione dei passaggi al livello (al km 445+687 e al km 446+551) e riconvertite le tante opere previste con il vecchio Protocollo in un contributo una tantum di 250.000 euro a favore del Comune di Campomarino: Un accordo che pare quantomeno al ribasso”. D'Alete dunque ritiene che anche per que-

Al via la settima edizione dell’Armageddon in the Park

SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI - Il 31 luglio nel Parco Comunale di San Giacomo si svolgerà la settima edizione dell'Armageddon In

16 ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010

The Park, appuntamento sempre più atteso tra i festival metal del centro-sud. Il concerto inizierà alle 18 per un totale di circa 8 ore di musica no-stop! Per questa edizione ci sarà uno evento che rimarrà nella storia non solo din questo festival, ma di tutta la Penisola: per la prima volta nel centro-sud Italia ecco si esibiranno i Bulldozer. Nati negli anni ottanta ottengono grande successo diventando una delle band più importanti e influenti della scena metal europea. Dopo più di 20 anni di silenzio tornano con “Unexpected Fate” del 2009, il cui tour toccherà la tappa dell'Armageddon In The Park! Ma sul palco salirà anche una delle icone della scena rock -

metal nazionale: Pino Scotto, la migliore incarnazione della figura del rocker mai apparsa in Italia. Infine ad impreziosire ulteriormente l'edizione 2010 ci sarà una gemma purissima di maestria tecnica e personalità da vendere, un pezzo da novanta che risponde al gruppo genovese Sadist. Ad il concerto di queste tre grandi nomi ci saranno altre band minori ma di grande valore: i Sawthis di Teramo, i Death Mechnism di Milano, i Murder Therapy di Bologna e i Trodden Shame di Campobasso. Anche quest'anno ci sarà la possibilità di vincere una chitarra Dean mod. MLX e, da sottolineare, che metà dell'incasso verrà devoluto all'Unicef.

st’estate i turisti si troveranno a fare i conti con i soliti vecchi rischi e pericoli collegati al transito nel tratto della SS16, che in questo particolare periodo dell’anno fa registrare un numero sempre maggiore di sinistri. “Per tentare di fare

chiarezza, anche circa il ruolo che continua ad avere la Regione Molise in questa vicenda – scrive il Consigliere regionale , ho presentato una interrogazione urgente al Presidente Iorio e all’Assessore competente Velardi”.

Oggi e domani festa della mietitura e della trebbiatura tradizionale PALATA - E’ tutto pronto a Palata per la festa della “Mietitura e della Trebbiatura Tradizionale”. Giunta alla sesta edizione la manifestazione, patrocinata anche dalla Coldiretti del Molise, si articolerà in due giornate durante le quali si susseguiranno momenti evocativi della mietitura e trebbiatura della prima metà del novecento a sfilate, sagre e degustazioni di prodotti tipici locali e spettacoli di musica e cabaret. La manifestazione prenderà il via alle 9 di oggi con la sfilata di macchine agricole d’epoca, cui seguirà, alle 10, la tradizionale colazione. Alle 11 inizierà la mietitura a mano e la sgranatura del grano sull’aia con gli animali. Alle 13 i trebbiatori si fermeranno per il pranzo e alle 15 avrà inizio la mietitura con una mietilegatrice e una motofalciatrice d’epoca. In serata, alle 20 tutti a tavola con la sagra dei fusilli con sugo di vitello ed a seguire uno spettacolo musicale con ‘Beppe Junior’. La festa riprenderà domani alle 9 con la consueta colazione seguita, alle 10,30, dalla mietitura con macchine agricole

d’epoca. Alle 13 ci sarà il pranzo, alle 14,30 l’arrivo della trebbia sull’aia mentre alle 20 si aprirà la sagra del vitello ed alle 21 partirà la serata musicale e di cabaret con Vincenzo Olivieri. “La festa della ‘Mietitura e della Trebbiatura Tradizionale – ha detto il presidente regionale della Coldiretti, Amodio De Angelis – costituisce ormai un appuntamento fisso che mira a conservare e valorizzare le antiche tradizioni per farle conoscere specie ai nostri giovani. L’impegno di Coldiretti – ha aggiunto il presidente – si manifesta anche in questo: riscoprire le vecchie tradizioni per valorizzare il prodotto italiano, un binomio perfettamente in linea con il progetto della Coldiretti per la diffusione della ‘Filiera agricola tutta italiana. Un ringraziamento particolare – ha poi concluso De Angelis – va a Giovanni Neri, grande appassionato di macchine agricole d’epoca oltre che delle antiche tradizioni, che ha fatto un notevole sforzo per organizzare questa manifestazione che ogni anno riscuote consensi unanimi”.

Cisl, eletti due Rsu nell'azienda Vibac di Termoli

Inaugurazione della mostra fotografica su Montecilfone

TERMOLI – Il sindacato Femca Cisl si è riaffermato primo all'interno dell'azienda Vibac del Nucleo Industriale. Il sindacato ciellino ha avuto eletti due RSU su quattro: Antonio Colonna e Stefano Lalli, mentre gli altri due posti sono ricoperti da rappresentanti di Uil e Cgil. Soddisfazione da parte del segretario generale molisano Femca, Marcello Giuditta.

MONTECILFONE – Domani alle 21 verrà inaugurata la mostra fotografica “Montecilfone. Un Paese. Un Anno – Memorie visive di vita e tradizione”. L'esposizione, che si terrà nei locali del Centro Sociale, è curata dall'associazione ”Offina Fotografica” di Termoli”. La mostra resterà aperta fino al 16 agosto.


TERMOLI Il provvedimento varato interessa armatori e soci lavoratori imbarcati

Pesca, l’ok del Senato agli ammortizzatori sociali Le associazioni sottolineano l’importanza della misura e rilanciano il tavolo con il sindacato per il tratto cooperativo TERMOLI – Buone notizie per il comparto della piccola pesca. Il maxiemendamento alla manovra economica approvato dall’Aula del Senato contiene un provvedimento che permetterà agli armatori imbarcati, inclusi i soci lavoratori di cooperative della piccola pesca, di poter accedere, nel caso di sospensione dell’attività, a forme di ammortizzatori sociali per far fronte alla crisi in atto nel settore, come avviene per i tutti gli altri pescatori. Lo affermano in una nota congiunta

l’Agci Agrital, la FedercoopescaConfcooperative e la Lega Pesca, spiegando che si tratta di benefici simili a quelli della Cassa integrazione, ma che non verranno erogati dal Welfare ma dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. “Una misura emergenziale e assolutamente straordinaria - spiegano i presidenti Buonfiglio, Coccia, Ianì -, che potrà contare su risorse aggiuntive per 2 milioni di euro,estremamente utile in questo contesto economico. Ringra-

Fiat: ferie in arrivo, ma i sindacati annunciano assemblea

TERMOLI - “Non sono d’accordo con la scelta dell’azienda per le ferie dei cambi M40 allo stabilimento Fiat Powertrain di Termoli”. E’ per questo motivo che i rappresentanti sindacali di Fim, Fiom e Ugl hanno deciso di non firmare il documento sulle ferie allo stabilimento basso molisano. “Non siamo d’accordo con la decisione dell’azienda – ha affermato il segretario regionale della Fim Cisl, Riccardo Mascolo, che ha partecipato all’incontro organizzato tra l’azienda e i sindacati – alla fine abbiamo trovato un accordo per Termoli3 che avrà 3 settimane di ferie. Per quello

che, invece, riguarda l’area cambi M40 ci saranno due settimane ad Agosto più due sabati di Luglio per il primo e secondo turno. Le altre aree cambi faranno 3 settimane di ferie e i lavoratori del motore 8V altre 3 settimane di ferie. C’è un incremento nella produzione dei cambi M40, mentre invece c’è una sostanziale stabilità per la produzione del resto dello stabilimento”. Insomma una situazione di certo migliore rispetto a quella del resto dell’Italia ma certo non si può tirare un respiro di sollievo. “Stiamo attraversando un periodo di riflessione – confida Mascolo – c’è in ballo la produzione di un motore nuovo che sarà montato sulle 500 e, forse, potrebbe rosicchiare un pò la produzione di Termoli. Nel frattempo, però, stiamo mettendo in campo l’evoluzione del motore Fire. Lunedì avremo un’altra assemblea con i lavoratori nella quale definiremo il periodo che si andrà ad attraversare”. Alice

Castello D'Argento Diciassette i “canterini” in finale

ziamo anzitutto il Senatore Scarpa, firmatario dell’emendamento, il Governo per la sensibilità dimostrata e quanti, nella maggioranza e nell’opposizione hanno condiviso la natura e lo spirito della misura”. Le tre associazioni chiariscono il calcolo della Cigs, vero ostacolo finora per la sua applicazione in assenza di uno specifico contratto di lavoro, è inserito direttamente nel testo della legge in votazione ed è pari all’80% dei salari minimi garantiti comprensivi delle in-

dennità fisse mensili per ferie, festività e gratifiche di cui alle tabelle allegate ai contratti collettivi stipulati dalle organizzazioni sindacali. “Resta fermo - sottolineano Buonfiglio,Coccia e Ianì- il nostro impegno assoluto nel portare a

compimento il contratto di lavoro della cooperazione nella pesca. La soluzione a tutte le situazioni di criticità del settore va trovata, infatti, nel tavolo cooperativo attivato con le organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative”.

Costituita la cassa Rischio Vita per gli alimentaristi La Cassa Rischio Vita costituita da FaiFlai-Uila e Federalimentare è in grado di svolgere a pieno la sua attività. Infatti, i lavoratori dell’industria alimentare hanno diritto, dal primo luglio, gratuitamente, grazie a quanto previsto dal contratto di lavoro, a tutelare il futuro di chi amano: qualsiasi cosa accada domani. La Cassa Rischio Vita offre a tutti gli aventi diritto una copertura in caso di morte. Ogni dipendente iscritto avrà la tranquillità di garantire ai propri cari, in caso di scomparsa prematura, una copertura di 20.000 euro fino a 24 anni; di 25.000 dai 25 ai 29 anni; di 30.000 dai 30 ai 44 anni, di 20.000 dai 45 ai 54 anni; di 15.000 dai 55 ai 59 e di 10.000 dai 59 in poi. Le aziende che applicano il Ccnl dell’industria alimentare sono obbligate a versare alla Cassa Rischio Vita quanto previsto dall’accordo. Fai-Flai-Uila esprimono soddisfazione per il raggiungimento di questo obiettivo perché è il primo risultato concreto del sistema di bilateralità contrattato

nel Ccnl in quanto eroga prestazioni di integrazione e tutele migliorative del welfare pubblico per i lavoratori. Nelle prossime settimane partirà il confronto per la costituzione del Fondo Sanitario Nazionale e dell’Ente Bilaterale di settore.

TERMOLI – Domani sera nella scalinata del Folklore gran finale della IV edizione del “Castello D'Argento”, manifestazione canora per bambini ideata da Nicolino Cannarsa e organizzata da Nicola Belbulsi. Nelle prime due serate che si sono svolte alla “Cala dei Lomgobardi” a Rio Vivo. Si sono esibiti una trentina di ragazzi e la giuria ne ha scelti 17 per la finalissima di domani. Questi i giovani canterini e le canzoni che si contenderanno a vittoria finale: Claudio Chitarrini (Popoff), Marialaura ed Emanuele Ricciardi (Cocco e Drilli), Asia Botticelli (Ninna Nanna del

Al via il collegamento navetta con il lungomare

San Basso, alle 21 il sorteggio della barca per la processione

TERMOLI – Ha preso il via il servizio di navetta che collega il Terminal bus al lungomare Cristoforo Colombo. La navetta fa tappa in Piazza del Papa, nell'area antistante il Cimitero, per poi percorrere Via Maratona e il lungomare. Gli orari della navetta sono dalle 9 alle 13,30 e dalle 15 alle 19 con partenze ogni 30 minuti.

TERMOLI – Alle 21, in Piazza Duomo, ci sarà il sorteggio della barca che il prossimo 3 Agosto avrà l'onore di portare in processione a mare la statua del patrono San Basso. Il sorteggio, a cui assisteranno gli armatori e pescatori con le rispettive famiglie, sarà presieduto da Sua Eccellenza Monsignor Gianfranco De Luca, vescovo di Termoli- Larino e dal sindaco Basso Antonio Di Brino.

chicco di caffè), Luca Pellicciotti (La Doccia con cappotto), Daniela Perrotta (Il gatto puzzolone), Alessia Lasalanda (Una forchetta di nome Giulietta), Benedetta Di Iorio (Il Maggiolino Cicciaboccia), Claudia Gammieri (Il cerchio della Vita), Elena Testa (Il valzer del Moscerino), Silvia Bersanisi (Coccole), Giorgio Lanza (Scuola rap), Carlotta Talia (Mi scappa la pipì), Giuseppe Lorusso (Lo scriverò nel vento), Chiara Talia (Un angolo nel cuore), Mino Bregu (Il mio Mondo), Anna Botticelli (Volerai), Mariagrazia Soldini (Una stella a Betlemme).

17 ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010


Oggi a Cantalupo il Bike Fest ACSI

Calcio a 5: tre ritorni in casa della Cimauno

“Sarà una straordinaria manifestazione di motociclette di tutti i tipi e marche provenienti da ogni parte della regione all’insegna dell’amicizia, del divertimento e della solidarietà. E’ quanto dichiarato da Luciano Mancini,presidente dell’A.S.D. ACSI. A PAG 22

Sono stati presentati i primi tre acquisti della stagione: Daniele Cavallo, Giovanni Grassi e Andrea Lollis. Non si tratta di novità assolute per la Promoservice Cimauno che già ha avuto i tre giocatori nelle passate stagioni. Sono stati firmati i cartellini. A PAG 22

ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it BOJANO: OLTRE LA FIDEIUSSIONE C’E’ DA SCIOGLIERE IL NODO SOCIETA’ Un’altra estate “infuocata” per il calcio Bojanese e non sono solo le temperature tropicali di questi giorni a renderla tale. Il futuro calcistico del club matesino è appeso ad un filo sottilissimo: superato il primo scoglio rappresentato dall’iscrizione al prossimo campionato entro i termini previsti dal regolamento federale ora ci si sta concentrando sul prossimo step che è rappresentato dalla fideiussione di 31 mila euro, necessaria per sanare l’iscrizione che è stata presentata con riserva, poiché incompleta di questa documentazione. Ieri la Covisod ha sancito di fatto l’esclusione del Bojano dal prossimo campionato di serie D ma i matesini avranno di tempo fino al prossimo lunedì per sanare la propria posizione, e se ciò non dovesse accadere l’esclusione verrebbe ufficializzata. A PAG 21

FISE: CORNACCHIONE ORGOGLIOSO DELLA SUA MEDAGLIA “Per noi la medaglia d’argento conquistata da Vincenzo ed i piazzamenti d’onore ottenuti da Alice e Alessio sono un vanto non indifferente sia come circolo Ippoform sia come FISE Molise. Le affermazioni che abbiamo avuto ad Arezzo dimostrano di fatto che il lavoro che svolgiamo quotidianamente con i ragazzi sui campi di gara sta dando i primi frutti. I complimenti maggiori vanno ai nostri ragazzi che sono riusciti a creare una simbiosi perfetta con i propri cavalli. L’equitazione può apparire come uno sport individuale, basato principalmente sul binomio cavallo cavaliere o amazzone, ma è solo con un ottimo lavoro di squadra che si possono raggiungere simili e tali traguardi. A PAG 21

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT CALCIO SERIE D

Serve ora il supporto della città. Macalli: “E’ un tributo di sangue. Da subito la riforma dei campionati”

I lupi sperano: saltate 21 società Se le regole non dovessero cambiare il Campobasso avrebbe diritto al salto in C2 Se le regole non dovessero cambiare il Campobasso avrebbe diritto al ripescaggio in C2. Questo perché nella graduatoria precedentemente stilata delle società aventi diritto, il sodalizio molisano era piazzato in sedicesima posizione. Visto che il consiglio federale ha ratificato l’esclusione di 21 società, la compagine di Capone sarebbe dentro. Ma purtroppo bisogna ancora usare il condizionale. Perché il consiglio federale ha dato immediato mandato al presidente Macalli di una riforma complessiva dei campionati. Dunque tutto dipenderà dalle sue intenzioni. Molteplici sono le eventualità: eliminare completamente un girone di II Divisione oppure formulare tre gironi da tre squadre le più accreditate. Nel primo caso ci sarebbero pochi ripescaggi, maggiori nel secondo. Da considerare, però, che cambiare le regole in corsa è poco corretto. Legalmente e moralmente. Ad ogni modo attenderemo sviluppi dalla Federazione. Per l’ufficialità della nuova composizione dei gironi, delle eventuali riforme e degli eventuali ripescaggi bisognerà attendere il 30 luglio. Prima, però, deve esserci la volontà della società del Campobasso di presentare la domanda di ripescaggio. Una parte importante dovrà recitarla anche l’intera città. Intesa come tessuto socioeconomico e imprenditoriale. Ognuno deve fare la propria parte, perché l’occasione è irripetibile. Il primo cittadino del comune capoluogo ha promesso, in ‘pubblica piazza’ 150mila euro di contributo in caso di ripescaggio. Pertanto potrebbe esserci la possibilità di trasformare le parole in fatti. Entriamo ora nel merito delle decisioni assunte ieri. Il consiglio federale ha deliberato l'esclusione delle seguenti squadre: Ancona, Figline, Legnano, Potenza, Sangiustese e Pro Vercelli tra quelle che hanno presentato ricorso alla prima bocciatura della Covisoc. Arezzo, Marcianise, Alghero, Olbia, Manfredonia, Cassino e Pro Vasto, invece, non avevano affatto presentato ricorso e andavano verso un’esclusione certa che è stata deliberata. Sono 13, quindi, le società non iscritte ai prossimi campionati

Gli adempimenti necessari per il ripescaggio da presentare entro il 23 luglio

SOCIETA’ ESCLUSE DAL CONSIGLIO FEDERALE SERIE B

Ancona LEGA PRO I DIVISIONE

Campobasso nelle mani del presidente Macalli di serie B, prima e seconda divisione. A queste vanno aggiunte Perugia, Gallipoli, Mantova, Pescina, Rimini, Scafatese, Itala San Marco e Monopoli. In tutto è un'ecatombe: ben 21 club sono stati bocciati, oltre un intero girone della Lega Pro. Un record storico, mai prima c’era stata una simile esclusione dei club in Italia. Si salvano Salernitana e Cavese, che possono ripartire dalla prima divisione. Determinante a Cava de’ Tirreni è stato l’apporto della tifoseria e del sindaco Galdi. Entrambe rischiano la penalizzazione, per la Salernitana è quasi certa. Così si è espresso il presidente Macalli all’uscita della riunione: “Ventuno squadre (l'Ancona in Serie B e 20 in Lega Pro) sono uscite dal sistema, è un tributo di sangue. E' una situazione che noi denunciamo da 2-3 anni - aggiunge il presidente della Lega Pro . Previsioni? Il prossimo anno sarà peggio. Anche quelle squadre che sono riuscite ad iscriversi, non so se in futuro avranno un euro. E' una situazione inaccettabile, per questo il consiglio federale mi ha concesso la delega da subito per la riforma dei campionati”. IR Il primo passo, dunque, sarà quello di presentare, entro il 23 luglio prossimo, vale a dire tra sei giorni, la domanda di ripescaggio, corredata dagli adempimenti necessari e soprattutto da fidejussioni e assegni circolari. Occorreranno in totale 627mila euro. Questi gli elementi essenziali per poter provare ad ottenere il salto di categoria a tavolino: 1) fideiussione bancaria a prima richiesta, a favore della FIGC, di 200mila euro, a garanzia degli emolumenti dovuti nella stagione 2010/2011 ai tesserati, ai dipendenti e ai collaboratori addetti al settore sportivo; 2) assegno circolare intestato alla FIGC di 200mila euro a titolo di contributo straordinario. Per quanto riguarda gli adempimenti

Gallipoli Mantova Perugia Rimini Arezzo Marcianise Figline

LEGA PRO II DIVISIONE Itala San Marco Monopoli Pescina VdG Scafatese Alghero Cassino Legnano Manfredonia Olbia Potenza Pro Vasto Pro Vercelli Sangiustese

PROSSIMI PASSI 23 LUGLIO - 30 LUGLIO Entro il 23 luglio il Campobasso dovrà presentare la domanda di ripescaggio in II divisione, accompagnata dagli incartamenti necessari, e soprattutto da fidejussioni e assegni circolari. Entro il 30 luglio, infine, il Consiglio Federale ufficializzerà le squadre ripescate.

NUOVE DELEGHE PER LA RIFORMA DEL SISTEMA Demetrio Albertini Mario Macalli Carlo Tavecchio

nei confronti della Lega, l’incartamento deve invece contenere: 1) domanda di concessione della Licenza Nazionale corredata dalla domanda di iscrizione ai Campionati 2010/2011; la stessa dovrà essere accompagnata dalla relativa tassa di iscrizione (19mila euro), nonché dall’importo di 8mila euro (comprensivi di IVA al 20%) con distinto assegno circolare non trasferibile intestato alla Calcio Servizi Lega Pro S.r.l. per servizi e prestazioni rese dalla Lega Pro per il tramite della stessa; 2) garanzia bancaria a prima richiesta di 200mila euro, intestata a Lega Italiana Calcio Professionistico, valida fino al 31 agosto 2011, per la partecipazione al Campionato 2010/2011; 3) modulo

Riforma del club Italia Riforma dei campionati Riforma dello Statuto

“commercializzazione diritti audiovisivi”; 4) dichiarazione relativa alla disponibilità dell’impianto sportivo – rilasciata dall’Ente proprietario dello stesso, con indicazione della capienza e specificazione del numero dei posti nei vari settori per tutta l’attività agonistica, organizzata dalla Lega Pro, compre espressamente le eventuali gare di Play off e Play Out; 5) Perizia giurata redatta da ingegnere o architetto iscritto all’Albo e asseverata in Tribunale (per verifica la capienza, se superiore o meno a 4mila spettatori); 6) dichiarazione di conformità dell’impianto sportivo e dei contratti in essere con le società di ticketing, contro accessi e stewarding per la stagione 2010/2011.

MERCATO

Torna in auge Bernardi Ieri visite mediche

Alberto Bernardi

Visite mediche nella giornata di ieri per gli atleti del Campobasso. Vecchi e nuovi, a scaglioni, si sono sottoposti ai controlli di routine prima della partenza del ritiro. Si sono recati presso la vecchia Asl di via Ugo Petrella dove sono stati visitati dal dott. Di Stefano, nuovo responsabile dell’area medica della società, nonché vice presidente del Nuovo basket Campobasso. Si continuerà con le visite mediche anche all’inizio della prossima settimana e dal 21 ci sarà il primo raduno in sede per i test atletici, anche questi un cliché di inizio stagione. Poi dal 25 luglio, e sino al 13 agosto, tutti in ritiro

a Caposele, in provincia di Avellino. Per quel che concerne il mercato la giornata di ieri non ha fatto registrare sostanziali novità, anche perché le attenzioni sono state puntate sulle decisioni del Consiglio Federale. Nelle ultime ore è tornato in auge il nome di Alberto Bernardi. Il fantasista torinese non ha raggiunto l’accordo con l’Atessa Val di Sangro, e pertanto è nuovamente sul mercato. A lui abbiamo chiesto se c’è un riavvicinamento con il Campobasso. “Per il momento ancora no – ha affermato Bernardi – perché non ho chiamato nessuno e poi la rottura con l’Atessa è fresca. Lì avevo trovato l’ac-

cordo, ma evidentemente sono cambiati i programmi della società abruzzese. Ora aspetterò e valuterò le nuove, eventuali offerte.” Facilmente comprensibile come la destinazione Campobasso faccia piacere all’attaccante. Sia perché ritroverebbe mister Carannante, sia per l’importanza e l’ambizione della piazza. Ora spetterà alla società rossoblù fare un nuovo passo in avanti, se realmente interessata all’ex Trivento. Una risposta, invece, si attende da Ermanno Cordua. Al quale la società ha prospettato l’accordo e spetta ora al calciatore l’ultima parola. EB


S P O RT CALCIO - SERIE D

Bojano, A.A.A. cercasi società Oltre al problema fideiussione ce n’è uno più grande rappresentato dalla costituzione di un nuovo direttivo Un’altra estate “infuocata” per il calcio Bojanese e non sono solo le temperature tropicali di questi giorni a renderla tale. Il futuro calcistico del club matesino è appeso ad un filo sottilissimo: superato il primo scoglio rappresentato dall’iscrizione al prossimo campionato entro i termini previsti dal regolamento federale ora ci si sta concentrando sul prossimo step che è rappresentato dalla fideiussione di 31 mila euro, necessaria per sanare l’iscrizione che è stata presentata con riserva, poiché incompleta di questa documentazione. Ieri la Covisod ha sancito di fatto l’esclusione del Bojano dal prossimo campionato di serie D ma i matesini avranno di tempo fino al prossimo lunedì per sanare la propria posizione, e se ciò non dovesse accadere l’esclusione verrebbe ufficializzata dalla Federazione. A questo punto si attende una risposta da tutta la cittadinanza per cercare di salvare il calcio matesino da una fine immeritata, dopo quarantotto anni di storia che

hanno regalato tante belle soddisfazioni ma anche qualche stagione amara. La speranza è che qualche imprenditore “di buon cuore” si faccia avanti e decida di staccare un assegno che, ricordiamolo, rappresenta solo una garanzia bancaria dal momento che lo stesso verrà restituito al termine della stagione. In questi giorni poco o nulla è accaduto e le acque sono rimaste piatte e, stando così le cose, è facile intuire come difficilmente qualcosa cambierà entro lunedì. L’assessore allo sport del comune matesino Gianluca Colalillo in queste ultime ore è a stretto contatto con i rappresentanti del vecchio direttivo ma difficilmente prima di domenica sera si potrà sapere qualcosa di più concreto anche se svela una novità che potrebbe riaprire il discorso iscrizione: “C’è una persona proveniente dalla Campania che si è fatta avanti in queste ultime ore; ma al di là della fideiussione c’è un problema di fondo che è molto più grande e che è rappresentato dalla costituzione di una società in

grado eventualmente di gestire il campionato di serie D. Il comune di Bojano deve svolgere un ruolo di supporto in questa iniziativa di carattere sportivo ma la gestione di una società di calcio deve essere fatta necessariamente da soggetti privati. Fino ad oggi ci sono stati con la vecchia dirigenza sei incontri diversi con persone interessate ad entrare a far parte di un nuovo progetto ma il risultato ogni volta è stato lo stesso: sono fuggite nel momento in cui si sono rese conto di dover agire da sole senza un minimo di supporto da parte del vecchio direttivo. A questo punto la domanda sorge spontanea: a che pro continuare a salvare la serie D se poi non si ha una concreta volontà di portare avanti un certo tipo di discorso? L’amministrazione comunale in queste settimane ha agito mossa da un dovere morale ed istituzionale nei confronti della città ma per andare avanti bisogna remare nella stessa direzione e dunque sto cercando in queste ore, per quanto possibile, di convincere il vecchio direttivo a traghet-

Gianluca Colalillo tare la società almeno in una prima fase della stagione. Purtroppo se non si arriverà ad una soluzione comune credo che sia meglio morire oggi piuttosto che ricominciare una lunga agonia”. Parole dure quelle dell’assessore Colalillo ma che fotografano perfettamente la situazione che, stando così le cose, è tutt’altro che di semplice risoluzione. Lunedì ogni domanda troverà la sua risposta. JM

CALCIO ECCELLENZA

FISE MOLISE

Miletto, raggiunto l’accordo con Rossetti

Vincenzo Cornacchione racconta la sua impresa

Francesco Rossetti L’U.S. Miletto comunica di aver trovato l’accordo con Francesco Rossetti, attaccante classe 1990, che aveva già giocato nel team gialloverde nella seconda parte dell’ultima stagione, culminata con la vittoria di Trivento contro il Termoli nel ritorno dei playout. Rossetti, dopo aver giocato nel settore giovanile delle Acli ed essere stato nella Primavera del Siena, in Molise ha giocato in serie D con l’Olympia Agnonese e con il Bojano. Bojanese doc, Rossetti è il primo tassello del Miletto 2010/2011 e lo stesso calciatore si dice soddisfatto per l’intesa trovata con la società di patron Michele Scinocca. “Ho deciso di restare perché abbiamo iniziato un progetto con Francesco Bonetti – ha spiegato Rossetti – e vogliamo portarlo al termine. Voglio continuare a giocare così come ho fatto nella seconda parte dell’ultima stagione al Miletto, in modo da contribuire all’obiettivo stagionale della salvezza e, magari, tornare a suon di prestazioni nel calcio di serie D”.

“Per noi la medaglia d’argento conquistata da Vincenzo ed i piazzamenti d’onore ottenuti da Alice e Alessio sono un vanto non indifferente sia come circolo Ippoform sia come FISE Molise. Le affermazioni che abbiamo avuto ad Arezzo dimostrano di fatto che il lavoro che svolgiamo quotidianamente con i ragazzi sui campi di gara sta dando i primi frutti. I complimenti maggiori vanno ai nostri ragazzi che sono riusciti a creare una simbiosi perfetta con i propri cavalli. L’equitazione può apparire come uno sport individuale, basato principalmente sul binomio cavallo cavaliere o amazzone, ma è solo con un ottimo lavoro di squadra che si possono raggiungere simili e tali traguardi. Essere riusciti a portare ben quattro ragazzi, Vincenzo Cornacchione, Alice Trivisonno, Alessio Vitullo e Chiara Iocca, ai Campionati Italiani Brevetti Esordienti vuol dire che siamo riusciti a creare un buon nucleo sul quale poter lavorare anche infuturo. La medaglia d’argento di Arezzo per noi deve essere un punto di partenza dal quale prendere spunto per migliorarci ulteriormente”. Così ha aperto la conferenza stampa Michele Ruscitto, deus ex machina della Ippoform Campobasso Equitazione, nella quale ha presentato agli organi di stampa locali e a tutti gli sportivi molisani la delegazione della FISE Molise che ha preso parte ai Campionati Italiani Brevetti Esordienti. Tre campioncini nei primi cinquanta posti della graduatoria generale, considerando che erano iscritti ben 130 atleti che rappresentavano il fior fiore del movimento del salto agli ostacoli del nostro Paese, è una ulteriore dimostrazione della valenza della scuola dell’equitazione made in Molise. “E’ una grande soddisfazione essere riusciti a riportare in Molise e nel centro Ippoform una medaglia d’argento di simil livello. Per me che sono un molisano verace – ha rimarcato l’istruttore Giuseppe Di Buono – è un onore ed un vanto poter sottolineare le grandi prove offerte ad Arezzo sia da Vincenzo che dai suoi compagni di circolo. E’ a tutti gli effetti una grande impresa dalla quale non possiamo che prendere spunto per lavorare ancor di più durante i nostri costanti e quotidiani allenamenti. I complimenti vanno senza dubbio a Vincenzo, Alice, Alessio e Chiara ma anche e soprattutto ai loro cavalli che sono stati protago-

nisti forse anche in maniera più evidente dei loro cavalieri ed amazzoni. Vorrei ricordare – ha dichiarato Di Buono – che abbiamo portato ad Arezzo Dusty, che è un cavallo tedesco del 2000, Sillabanta, che è un cavallo olandese del 1999, Grace, che è un cavallo ungherese del 2001 e Galyleo, che è un cavallo italiano proveniente dalla Sardegna del 2002. Binomi di assoluto valore che senza dubbio in futuro ci regaleranno nuove soddisfazioni”. Orgoglioso e soddisfatto si è detto anche il presidente del CONI di Campobasso Antonio Rosari. “Per noi quando un nostro atleta, che consideriamo alla pari di un membro della nostra famiglia, raggiunge un simile e prestigioso risultato è un momento di giubilo che condividiamo con tutto il movimento sportivo regionale. Raggiungere tali vette in campo nazionale è ancor più soddisfacente quando si lavora alacremente e in silenzio, concentrandosi al massimo per poter rendere al meglio delle proprie potenzialità tecniche. Questo è accaduto ad Arezzo ed è la dimostrazione più lampante della validità degli istruttori della FISE Molise e dei loro giovani allievi”. Emozionato ma fiero della sua medaglia è apparso Vincenzo Cornacchione. “Sono orgoglioso della medaglia che porto al collo, anche se onestamente debbo dire che non credevo di poter arrivare a medaglia. La mia medaglia è il frutto del lavoro di tutti, in primis del mio istruttore Di Buono”. Sorridente ma ugualmente emozionata Alice Trivisonno. “E’ stata una emozione fortissima poter gareggiare in uno dei “templi” sacri dell’Equitazione italiana. Sono fiera del mio 14° posto ottenuto anche e soprattutto grazie al rapporto che sono riuscita a costruire con il mio cavallo”. Determinato e sicuro delle proprie potenzialità è apparso Alessio Vitullo. “Mi auguro di poter ripetere una simile ed importante esperienza anche nel prossimo anno. Sono sicuro di potermi migliorare anche perché con il mio cavallo Sillabanta è nato una sintonia molto particolare e se non avessi commesso quel piccolo errore nella seconda giornata di gara molto probabilmente avrei scalato qualche altra posizione in classifica”. La più emozionata è apparsa Chiara Iocca che si è nascosta dietro un grande e coinvolgente sorriso è ha dichiarato testualmente che è stata una “sensazione impareggiabile”.

Scommesse on line, tutti assolti

Simplicio: contento del no all’Inter

Il giudice monocratico del Tribunale di Udine Daniele Faleschini ha prosciolto tutti gli imputati nel processo sulle scommesse on line. Nell'inchiesta, avviata nel 2005, erano coinvolti gli ex giocatori dell'Udinese Giampiero Pinzi, Marek Jankulosvki, David Di Michele e Massimo Margiotta, il commerciante udinese Gianluigi Prevedello e la dipendente della società Eurobet, Paola Bausano. Proscioglimenti e assoluzioni sono state decise per la prescrizione del reato di scommesse irregolari.

'Non sono pentito di non essere andato all'Inter a gennaio'. Lo dice Fabio Simplicio, il brasiliano ora alla Roma.'Ho preferito -spiega- rispettare il contratto col Palermo. E poi ora sono in una grande squadra'. Simplicio è arrivato a parametro zero nei primi giorni di mercato e ha subito cominciato a lavorare per recuperare la forma. 'Questa per me è un'occasione importantissima, anche per cercare di tornare in Nazionale. Questa squadra ci darà grandi soddisfazioni'.

21 ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010


S P O RT LA MANIFESTAZIONE

Cantalupo invasa dalle moto Si terrà nel pomeriggio nel centro molisano l’importante manifestazione “1° Bike Fest Acsi” Cantalupo nel Sannio – “Sarà una straordinaria manifestazione di motociclette di tutti i tipi e marche provenienti da ogni parte della regione all’insegna dell’amicizia, del divertimento e della solidarietà. E’ quanto dichiarato da Luciano Mancini, il dinamico ed attivissimo presidente dell’A.S.D. ACSI Cantalupo Motorcycles che più di tutti crede in questa loro prima esperienza di organizzare a Cantalupo, un momento di grande passione per le due ruote dove, a primeggiare, dovranno essere, ripeto, soprattutto la solidarietà, l’amicizia e l’amore per le due ruote all’insegna della si-

ventare nel futuro, e questo, potrà dipendere solo ed esclusivamente dai partecipanti e dagli appassionati. In questa nostra prima edizione – ha ancora detto Mancini – che si terrà a Cantalupo in Piazza Alfonso Perrella dalle ore 16,00 di questo pomeriggio, una parte importante l’avrà la musica con il Rock’n Roll e poi loro, le moto, che possono essere di qualsiasi tipo e cilindrata, perché la partecipazione è aperta a tutti. Il mio invito – ha concluso Mancini – è rivolto a tutti i molisani che hanno una moto ma che vogliono vivere una serata in spensieratezza e in amicizia.

curezza sulle strade. Questa nostra prima edizione della Bike Fest a Cantalupo – ha continuato Mancini – che a dire la verità non è assolutamente da considerare come un evento antagonista ai tanti che si organizzano nel Molise, è l’esordio ufficiale della nostra nuova associazione di motociclisti nata a Cantalupo nel Sannio e affiliata all’ACSI, l’ente che nel Molise ha già moltissimi moto club affiliati proprio per la convenienza economica. Naturalmente – ha proseguito Mancini – questa nostra prima manifestazione potrà anche essere il preludio di quella che poi questa manifestazione potrà di-

Luciano Mancini

CALCIO A 5

CALCIO A 5

Colpo triplo della Cimauno Ritornano Cavallo, Grassi e Lollis

Fase a gironi del XVII memorial Salvatore Amodio

Cavallo Nella serata di mercoledì si è svolta la prima riunione con la squadra della Promoservice Cimauno: presenti società, mister e giocatori. Alcuni erano assenti perché in vacanza, ma la maggior parte del gruppo ha partecipato alla riunione, con cena a seguire. Mister Sassano ha parlato chiaro con il gruppo, chiedendo alla squadra il massimo impegno per raggiungere l’obiettivo dei playoff. Molti giocatori sono stati riconfermati: Caiazzo, Di Nardo, Manes, Iaciofano, Vallillo, Russo e Tizzani resteranno tutti nel Cima. La rosa, però, va ampliata e la società è molto attiva sul mercato. Sono stati presentati i primi tre acquisti della stagione: Daniele Cavallo, Giovanni Grassi e Andrea Lollis. Non si tratta di novità assolute per la Promo-

22 ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010

Sassano e Lollis

Grassi service Cimauno che già ha avuto i tre giocatori nelle passate stagioni. Sono stati firmati i cartellini in quanto i tre sono automaticamente svincolati ad ogni fine campionato. Daniele Cavallo torna al Cima dopo due stagioni: nel 2008/09 ha giocato nel Torre Magliano, mentre nella scorsa stagione ha militato nella Chaminade. Giovanni Grassi, invece, è stato solo un anno lontano dai colori della Promoservice: nella scorsa stagione, infatti, ha giocato in serie C2 con il Montagano. I due giocatori sono stati convinti dal progetto tecnico del ds Gilberto Griguoli e dal mister Silvano Sassano che li ha voluti fortemente. Cavallo è un elemento di grandissima esperienza, un giocatore importante anche dal punto di vista agoni-

stico. Grassi ha voglia di tornare protagonista nella massima serie regionale di calcio a 5. Come detto torna anche Andrea Lollis. Il bomber campobassano è entusiasta: “Mi sono trovato subito in sintonia con il progetto di Sassano, un mister che mi segue da tempo e con il quale sono stato compagno di squadra. Il mio obiettivo personale è di migliorare lo score di reti dello scorso anno: con l’Aesernia ho fatto 45 gol, quest’anno spero di arrivare a quota 50. La cosa più importante è riuscire a raggiungere i playoff. Ci tenevo a ringraziare l’Aesernia: dal mister e da tutti i dirigenti sono stato trattato benissimo. Ringrazio anche la Promoservice Cimauno per aver avuto fiducia in me”.

Cicchelli Caffè e Zac le battistrada Battute Petrella (8-2) e Real Pionieri (6-1) PETRELLA TIFERNINA – Dopo quattro giornate del 17° memorial “Salvatore Amodio”, sono due le battistrada nei rispettivi gironi. Nel gruppo A (in attesa dell’esordio del Limosano), a punteggio pieno c’è la Cicchelli Caffè di mister Antonio Amore di Limosano che si è imposta prima sull’Edil ’89 (11-6) e poi sui padroni di casa del Petrella (8-2). Un successo anche per il Campolieto (6-5 sui Donkeys, altra squadra locale). Pronto riscatto, nella seconda giornata, per l’Edil ’89 che ha superato gli stessi Donkeys per 7 a 3. Nel girone B, la battistrada è la Zac che, all’esordio, supera, non senza soffrire, Gioca e Vinci per 3-1. Nella seconda giornata, la finalista dello scorso anno, piega anche il Real Pionieri (all’esordio nel torneo) per 6-1 dopo un primo tempo molto combattuto e con il ricorso al fallo sistematico da parte della Zac (soprattutto sulla punta Guglielmi) che spegneva, in parte, gli ardori e il gioco spumeggiante della squadra di mister Leonardo Ciampaglia che chiudeva il primo tempo sotto di

due reti, trovando sulla sua strada un Tondi in serata di grazia che spesso si immolava per la causa (forte pallonata al naso con abbondante sanguinamento). Nella ripresa, i blancos di Ciampaglia non rientravano in campo con il piglio giusto e Zac ne approfittava mettendo in ghiaccio il match con altre quattro reti. A nulla servivano i tentativi della punta Di Monaco, bloccato dal sempre ottimo Tondi e, solo un’autorete di Garofalo (su pressione dello stesso attaccante), regalava al Real la rete della bandiera. Nello stesso girone, tre punti per il Circolo del Capitano (3-2 su Joao Selecao) e Gioca e Vinci che conquista la prima vittoria contro lo stesso Circolo (4-2), riscattando il ko dell’esordio. In ogni caso, i giochi, in entrambi i raggruppamenti, sono ancora aperti per la caccia ai quarti di finale che decreteranno le avversarie delle semifinaliste, ovvero le vincitrici dei gruppi. Ma, dopo il grave lutto che ha colpito il sindaco Di Lisio, il torneo potrebbe essere sospeso per un po’ di giorni.

Genoa, dall’Almeria arriva il difensore Chico

Moratti:“Balotelli al City? Non lo so”

Soddisfatto per gli arrivi di Toni, Eduardo e per la conferma di Ranocchia, Gasperini ha confermato l'imminente arrivo del difensore Chico. Il giocatore spagnolo, 23 anni, proviene dall'Almeria e sarebbe costato al Genoa 4,5 milioni di euro; dovrebbe arrivare in serata. Poi una battuta su Prince Boateng: 'Per me non e' il primo della lista - precisa Gasperini -. Per il centrocampo vedremo, non c'e' fretta'.

'Giuro che non ne so niente'. Lo ha detto il presidente dell'Inter Moratti sulla possibilità che Balotelli possa andare al Manchester City. 'Potete inventarvi quello che volete perché io non ho informazioni', ha insistito Moratti. Gli emissari del City avrebbero avuto ieri un incontro con i vertici nerazzurri. 'Immagino di sì - ha risposto a chi gli chiedeva se gli inglesi siano interessati a 'Supermario' - ma non chiedete a me perché ho avuto altro da fare'.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza 06:02 06:49 09:30 12:20 14:12 17:13 17:40 20:55

Arrivo 07:40 08:35 11:07 14:11 15:56 19:02 19:30 22:45

Ariete 21 mar - 20 apr

TERMOLI-CAMPOBASSO

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta Ragù misto alla molisana Un pezzo di carne di agnello, preferibilmente di spalla, 400 g di carne di vitello in una sola fetta, 400 g di polpa di maiale in una sola fetta 200 g di salsiccia di maiale 2 uova 2 fette di lardo di prosciutto una cipolla

2 spicchi di aglio un ciuffo di prezzemolo grani di pepe a piacere un dl di olio di oliva extravergine un dl di vino rosso un l di passata di pomodori q. b. di formaggio pecorino grattugiato q. b. di sale

Con uova formaggio sale e un battuto di aglio prezzemolo e lardo, preparate una sottile frittata. Allargate la carne di vitello e farcitela con la frittata; aggiungete una spolverata di pepe macinato al momento e un pizzico di sale. Allo stesso modo, allargate la polpa di maiale, insaporite di sale e di pepe, aggiungete una spolverata di formaggio e farcite con un battuto di lardo prezzemolo e aglio. Arrotolate le fette di carne, legatele con dello spago da cucina e tenetele da parte. In una “tiella” di terracotta, fate soffriggere dolcemente nell’olio un battuto di lardo aglio prezzemolo e cipolla. Unite le due “braciole”, il pezzo di agnello e la salsiccia sbriciolata e lasciate rosolare. Sfumate, di tanto in tanto, con il vino e fatelo ogni volta evaporare. Solo quando il battuto sarà consumato, unite la passata di pomodori, insaporite di sale e fate cuocere il ragù a fuoco lento, aggiungendo un po’ d’acqua calda, se necessario. Quando la passata si sarà ristretta e sarà diventato di colore più scuro, il ragù è pronto. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

COMUNALE 1 Via Calabria, 37 Tel. 0874.483629

DI TOMMASO C.so G. Garibaldi, 48 Tel. 0865.50891

COMUNALE 2 (di appoggio) Ospedale Veneziale Via XXIV Maggio, 180 centralino 0865.4421 Tel. 0874.66811 Ospedale Cardarelli Municipio centralino 0874.4091 Tel. 0865.50601 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921 Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno SPAGNOLETTI - Via Molise, 78 - Tel. 0875.703846 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591

(DIRETTI)

Partenza 05:46 06:44 12:13 13:22 14:40 16:13 17:14 18:40 20:48

Arrivo 07:39 08:23 13:56 15:00 16:25 17:59 18:55 20:30 22:38

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:50 08:53 08:28 11:40 12:19 16:25 14:15 17:16 16:30 19:25 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 06:15 09:15 11:15 14:15 14:47 16:45 17:15 19:40

Arrivo 09:18 12:15 15:22 17:30 19:25 20:15 20:46 22:40

(NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432

ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

A D N E G A

CAMPOBASSO-NAPOLI

AUTOBUS

NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia

Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

Toro 21 apr - 20 mag

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 -8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,3012,40-13,30-13,45 -14,00 (anche festivo)14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Qualsiasi cosa vogliate fare in questa giornata, dovrete soltanto assicurarvi che la vostra volontà resti sempre costante e che, nonostante il caldo, riusciate a portare a termine tutti i vostri impegni, con l'assistenza della vostra energia! Avete appena lanciato una sfida ai vostri concorrenti e quindi non è proprio giunto il tempo di rilassarsi! Toro - Farete proprio bene a prendervi del tempo per voi stessi e per farvi belli! Non potete di certo trascurare l'aspetto fisico, soprattutto se dovete conquistare qualcuno che vi sta molto a cuore e con la quale non vorreste fare brutta figura proprio ad un passo dal raggiungimento del vostro obiettivo! Abbiate più cura di voi stessi anche in seguito! Gemelli - In questa giornata dovrete moderare le vostre richieste, poiché non potete ottenere più di quanto meritiate soltanto perché credete di averne diritto. Dovreste valutare meglio i vostri meriti, altrimenti le persone non avranno alcun problema a spiegarvi nel dettaglio i motivi del vostro scarso successo. A volte sembra che non capiate apposta! Cancro - Potreste essere un pochino confusi e la crisi interpersonale potrebbe essere il fantasma che vi spaventa. In sostanza le vostre relazioni vi appariranno tutte molto complicate, ma in realtà siete solo ad un bivio e dovete fare una scelta che già portate nel cuore. Anche se dovete ridimensionare un rapporto, non sarà mica la fine del mondo! Leone - In questa giornata dovreste cercare di fare meno i giustizialisti e pensare un po' più a voi stessi. Avete raggiunto un traguardo importante per voi, per farvi stare meglio e per riacquistare fiducia in voi stessi, ma il percorso non è ancora finito ed anzi, sarebbe bene continuare ed andare avanti per non perdere l'occasione di salire più in alto! Vergine - Forse non siete molto abituati a divertirvi ed è per questa ragione che sarete un tantino confusi in questa giornata, quando vi troverete a ridere su ogni cosa, come non avete mai fatto. Tutto questo buon umore ha un perché e voi dovreste rintracciarlo nelle persone che vi sono affianco e che stanno facendo di tutto per agevolare ogni vostro attimo! Bilancia - Non avrete niente di speciale che vi farà divertire o che vi farà gioire, ma la vostra predisposizione ad essere sempre felici ed ottimisti, vi sarà senza dubbio di grande aiuto, considerando anche le persone che vi sono vicino e che spesso, non vi danno una mano in questo! Siete quindi proprio degli stoici a restare sempre con il sorriso stampato! Scorpione - Anche se non vi troverete in ottima compagnia e non avrete voglia di ascoltare la lagna delle persone che solitamente non hanno nulla da dire se non rimproverare gli altri, allora sarebbe bene prendere le distanze da tutto e tutti e cercare un proprio rifugio nel quale starsene tranquilli, in solitudine, magari leggendo un libro, rigorosamente lontani da fonti di pessimismo! Sagittario - Avete bisogno di un posto tranquillo in questa giornata, dove poter raccogliere i vostri pensieri, poiché avrete senza dubbio qualcosa in mente, che non vi lascerà in pace, fino a quando non l'avrete presa in considerazione e risolta. Ricordatevi di non farne parola con nessuno fino a quando non sarete sicuri dei vostri punti di arrivo! Capricorno - Il vostro lavoro potrebbe assorbirvi completamente, come è anche giusto che sia, ma non potrete fare a meno di valutare alcune questioni che riguardano più che altro la vostra vita privata ed i rapporti personali con i figli, il marito, il partner o i genitori. Qualcosa da risolvere e da fare lo avrete anche sotto questo punto di vista, quindi non fate finta di nulla! Acquario - In questa giornata i vostri sentimenti prenderanno piede più seriamente nel vostro cuore, poiché la persona responsabile delle vostre sensazioni sarà molto vicina a voi e quindi vi sarà quasi impossibile fare finta di nulla e procedere come se tutto si svolgesse nella normalità, poiché voi sarete molto distratti e ad ogni parola ci sarà un sussulto! Pesci - Forse sarebbe bene in questa giornata, prendere le distanze tra una questione e l'altra, perché rischiate di fare una gran confusione e di non centrare il discorso nè in una occasione nè nell'altra. Per avere le idee più chiare dovreste rinunciare ad un impegno, ma è ovvio che non in tutti i casi sarà possibile, in quanto improrogabili!

23 ANNO III - N° 163 SABATO 17 LUGLIO 2010


lagazzettadelmolise170710a  

Tragico scontro sulla SS 87, muore un 16enne Calcio. Saltano ventuno società professionistiche DISTRIBUZIONE GRATUITA SABATO 17 LUGLIO 2010...

Advertisement