Page 1

Assaltava distributori In manette un 23enne

Crollo al Centro del Molise Si torna in Aula a gennaio

CAMPOBASSO - Colto in flagranza di reato, è stato arrestato dalla Polizia il 23enne che, da tempo, scassinava gli apparecchi dei distributori di benzina del capoluogo. Gli agenti lo hanno sorpreso in azione all’Agip di via IV novembre. I controlli si erano intensificati dopo la denuncia di alcuni benzinai. A PAG. 7

CAMPOBASSO - Udienza lampo ieri in Tribunale a Campobasso per il crollo di un lastrone di cemento su un’auto parcheggiata al piano terra del centro commerciale “E. Leclerc”. Il fatto risale al 30 gennaio 2008. Due gli imputati, tra cui il titolare dell’ex Pianeta. Si tornerà in Aula a gennaio. A PAG. 7

ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: Poligrafica Ruggiero srl - 83100 Avellino - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

Regione, Iorio taglia i dirigenti www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A MASSIMO ROMANO Il tapiro di oggi, dobbiamo ammetterlo, ce l’ha suggerito un nostro lettore che ha sollevato dubbi sulla ‘purezza’ del consigliere regionale Massimo Romano (di Bojano). Anche lui, che ama fare le pulci sempre a tutti, ha qualche scheletro nell’armadio! La fidanzata del consigliere infatti pare abbia lavorato (una collaborazione retribuita o un semplice stage questo non è chiaro) dal dicembre 2006 all’aprile 2007 al ministero delle Infrastrutture. Quattro mesi nella struttura tecnica di missione ma in buona compagnia: con lei c’era anche l’avvocato Pino Ruta. E chissà che l’amico dell’ex dipietrista non stia già pensando a una bella candidatura alle elezioni dell’anno prossimo. Ah, ovviamente il ministero era quello dell’onorevole Antonio Di Pietro.

L’OSCAR DEL GIORNO A MICHELE PICCIANO La Gazzetta assegna l’oscar del giorno, anche se in realtà glielo avrebbe voluto consegnare l’intera città, al presidente del Consiglio regionale Michele Picciano perché inserirà nell’ordine del giorno del Consiglio, in programma il 29 giugno, la questione Lattanzio. A Palazzo Moffa si approfondirà la sussistenza o meno dei presupposti necessari alla nomina a tutore dei minori della dottoressa originaria della Puglia che non ci ha pensato due volte a minare e puntare il dito contro una delle tradizioni più antiche e seguite di tutto il Molise: I Misteri. E il mistero Lattanzio (se c’è) si risolverà in aula.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Le precisazioni di Savino Cannone, direttore della sede dell’Università Cattolica di Campobasso

Mobilità extraregionale: il più grande ospedale occulto della regione E’ inaccettabile che ancora oggi si faccia ricorso a presidi fuori dal Molise quando abbiamo sul nostro territorio una delle strutture più qualificate del panorama nazionale

Sono convinto che il presidente Iorio saprà affrontare al meglio questo ‘fenomeno’, così si potrebbe recuperare gran parte del deficit sanitario

Cannone Il Centro di Ricerca e Formazione Ad Alta Tecnologia nelle Scienze Biomediche “Giovanni Paolo II” è la quinta sede dell’Università Cattolica del Sacro Cuore giuridicamente riconosciuta, con R. D. 2 ottobre 1924, n. 1661, quale Università non statale persona giuridica di diritto pubblico, quindi senza scopo di lucro. Il Ministero della Salute ha riconosciuto il Centro quale Ente di Ricerca - struttura pubblica equiparata - che eroga prestazioni di eccellenza in campo oncologico, cardiovascolare, oncoematologico, gastroenterologico tumorale, ginecologico oncologico, radioterapico etc. All’assistenza, si affianca un’intensa attività di ricerca di base e clinica. Ricordiamo che è

2 ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010

uno dei pochi presidi sanitari nazionali, ed unico sul territorio regionale, in cui si effettua il trapianto delle cellule staminali e del midollo osseo, in campo cardiologico, cardiovascolare ed oncoematologico. E’ ormai assodato che quando un presidio sanitario fa ricerca, cura anche meglio i propri pazienti. Inoltre, è stato riconosciuto quale miglior presidio d’Italia per la cura con Radioterapia per due anni consecutivi. L’Osservatorio sulla salute della donna (O.N.Da) ha attribuito al Centro il prestigioso riconoscimento di “Ospedale a misura di donna” con il massimo punteggio - 3 Bollini Rosa - la cerimonia di premiazione si è svolta presso il Senato della Repubblica. E’ l’unico presidio ospedaliero d’Italia a possedere la certificazione per la sicurezza sui luoghi di lavoro 18.001. Questi sono solo alcuni esempi, sarebbe impossibile elencare tutti i riconoscimenti ottenuti in otto anni di attività. Non dimentichiamo poi “l’impatto occupazionale”: tra dipendenti, servizi accessori e l’indotto circa 1000 persone lavorano con la Cattolica.

L’Università Cattolica non è in concorrenza con gli altri ospedali del territorio e non è nella maniera più assoluta una duplicazione delle strutture pubbliche. Abbiamo un ruolo ben preciso nel sistema sanitario regionale che svolgiamo pienamente: curare le patologie dell’ambito oncologico e cardiovascolare per evitare i cd. “viaggi della speranza” in ospedali di altre regioni, come avveniva prima dell’apertura del nostro Centro. In quegli anni la mobilità passiva (persone che vanno a curarsi fuori regione) era di circa il 70%, mentre oggi la Cattolica ha una mobilità attiva pari al 45% (in sostanza quasi la metà dei pazienti viene da fuori regione). Il livello di soddisfazione dei nostri pazienti, come risulta dalle periodiche analisi di “customer satisfation”, è molto alto, e sono numerosi i cittadini che di propria iniziativa si rivolgono a noi, non solo per la qualità delle prestazioni, ma anche per l’approccio che i nostri operatori hanno nei confronti della Persona malata, avendo una particolare attenzione a tutte le sue esigenze.

Siamo indignati da alcune affermazioni false e strumentali che tentano di screditare il ruolo della Cattolica in Molise. Siamo, altresì, rammaricati del fatto che non è stata realizzata una piena integrazione tra gli ospedali del territorio e il nostro Centro come previsto dal Piano Sanitario Regionale che stabilisce la creazione di una rete ospedaliera in campo oncologico e cardiovascolare per la presa in carico del paziente anche in situazioni di urgenza/emergenza in sinergia con il servizio di 118. E’ bene precisare che la Cattolica si è sempre fatta carico con risorse proprie delle situazioni di urgenza/emergenza, senza alcun riconoscimento economico. Purtroppo spesso si verificano comportamenti che non favoriscono l’integrazione, come il mancato trasferimento dei pazienti direttamente in Cattolica da parte del servizio di 118; infatti, capita frequentemente che questi pazienti vengano indirizzati presso strutture che si trovano al di fuori della Regione e che hanno costi superiori a quelli riconosciuti al nostro Centro,

senza contare i disagi che vive il paziente con la propria famiglia. La Cattolica è stata fortemente voluta dalla Regione Molise, dal Ministero della Salute e dal Ministero della Ricerca Scientifica, proprio per evitare questo fenomeno, pertanto è inaccettabile che ancora oggi si faccia ricorso a presidi extraregionali, quando abbiamo sul nostro territorio una delle strutture più qualificate del panorama nazionale. Tutto ciò ha come conseguenza negativa che in Molise si registra una mobilità extraregionale di circa 60 milioni di euro: il più grande “ospedale occulto” della Regione. Sono convinto che il Sig. Presidente/Commissario della Sanità, Senator Michele Iorio, saprà affrontare al meglio questo “fenomeno”, attuando un’attenta razionalizzazione del sistema, da cui si potrebbe recuperare gran parte del deficit sanitario, ridando a tutti i suoi concittadini fiducia e serenità. Savino Cannone direttore della sede dell’Università Cattolica di Campobasso

Berlusconi: in Italia 7,5 milioni di intercettati

Bersani: terrorismo ad personam

ROMA – “In Italia siamo tutti spiati. Ci sono circa 150mila telefoni sotto controllo: considerando 50 persone per ogni telefono, vengono fuori così 7 milioni e mezzo di persone che possono essere ascoltate. Questa non è vera democrazia, è una cosa che non tolleriamo più”. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, all’assemblea della Confcommercio, a Roma.

ROMA – Dura reazione alle parole di Berlusconi del segretario del Pd Pier Luigi Bersani: “Siamo in presenza di affermazioni scomposte e propositi pericolosi. Mi fa impressione la strana contabilizzazione delle intercettazioni che ha fatto Berlusconi. Questo terrorismo ad personam non va bene, perché non si possono mettere dei limiti alle investigazioni e alla libertà di informazione”.


PRIMO PIANO Iorio taglia ma ‘Il Giornale’ di Feltri non vuole vedere Vecchi dati e classifiche dell’anno scorso per screditare la Regione Molise Il governatore replica: “Dipendenti in calo, top manager unico e consulenze nella media” CAMPOBASSO – La cavalcano un po’ tutti questa crisi economica. Dalla classe politica agli imprenditori. E i quotidiani non fanno certo eccezione. Non c’è giorno, infatti, in cui sulle testate locali e nazionali non si abusi di parole come tagli, risparmio e sacrifici. Il tema è talmente caldo da spingere persino l’autorevole Giornale di Vittorio Feltri a ‘riciclare’ vecchi dati e classifiche pur di parlar male del Molise. Perché, come tutti gli addetti ai lavori sanno, solo le cattive notizie fanno notizia. E per quanto discutibile

possa essere, il criterio lo applicano un po’ tutti. Ieri però, quando la redazione di via Negri si è messa a fare le pulci alla Regione Molise il governatore Iorio ha preso carta e penna per replicare. Ecco cosa scrive il presidente: “Innanzitutto va detto che i dipendenti regionali sono 750, e non 800 come riportato. Entro la prima metà del 2011 il loro numero si decrementerà di circa 80 unità, quindi scenderà di un altro 10%. Per quanto riguarda i dirigenti (Per Il Giornale ‘è particolarmente elevato anche il tasso di dirigenti in

rapporto ai dipendenti: 119 ogni 1.000 assunti’) negli ultimi anni il loro numero è sceso del 30%. Erano 102, oggi sono 72. Entro la fine di giugno del 2011 si arriverà ad una ulteriore contrazione di altre 12 unità. Arriveremo dunque a registrare una riduzione del 40% del totale dei dirigenti regionali operata in pochissimi anni”. Ma è sulle consulenze che il quotidiano della famiglia Berlusconi si sbizzarrisce, dicendo che sono troppe e strapagate. Per il governatore Iorio “il loro numero complessivo non è certo superiore a quello delle

altre regioni. Anche in questo caso abbiamo operato una riduzione del 50% del totale. Per quel che riguarda, invece, i loro compensi, va evidenziato che essi non sono certo così elevati come riporta il prestigioso quotidiano nazionale. In moltissimi casi, difatti, sono stati sommati i compensi di più anni; in altri, invece, vi è un errore di trascrizione, come ad esempio per il

dottor Giuseppe Scasserra che si vede attribuire nella tabella del Giornale 210mila euro, mentre ne ha ricevuti, per una verifica tecnica, 21mila. E’ bene infine sottolineare che il nostro governo regionale – conclude Iorio - è alle prese con l’attuazione della legge che riduce da 6 a 1 il numero dei direttori generali”. red

Manovra finanziaria, timida apertura del Governo alle Regioni CAMPOBASSO – Timide aperture, per ora bisogna accontentarsi di quelle. Il bilancio della due giorni di incontri romani del governatore molisano e vice presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Michele Iorio, sulla manovra economica varata dal governo, è stato meno negativo del previsto. Il fuoco incrociato dei presidenti di Regione sui provvedimenti economici di Palazzo Chigi aveva, infatti, lasciato presagire un cruento muro contro muro. “Lunedì e martedì scorsi sono stati giorni di intenso lavoro sulla manovra finanziaria con i sindacati e le varie associazioni datoriali – ha detto Iorio –. Insieme abbiamo espresso preoccupazione per i tagli importanti a carico delle Regioni con l’inevitabile possibilità che essi compromettano i servizi e i fondi destinati alle funzioni proprie delle autonomie regionali e riguardanti il sostegno alle imprese e all’agricoltura. Le stesse preoccupazioni – ha aggiunto – le abbiamo evidenziate ieri ai gruppi politici di maggioranza e di opposizione del Senato. Qui abbiamo chiarito che le Regioni condividono i capisaldi della manovra, ma sono molto preoccupate sul merito delle singole scelte dei tagli previsti e che riguardano i servizi che debbono fornire ai cittadini”.

Le stesse questioni sono state sottoposte anche all’ufficio di presidenza del Pdl con il presidente Berlusconi, il quale “ha mostrato molta attenzione per le nostre eccezioni e si è impegnato ad intervenire, fermo restando la determinazione assoluta a condurre in porto la Finanziaria, così come impostata in termini di entità numerica complessiva. Per quanto riguarda il Molise – ha aggiunto Iorio – è assolutamente indispensabile avviare una fase di riflessione sul sistema organizzativo della struttura della Regione e dei suoi Enti derivati. È necessaria la riduzione delle spese superflue, a cominciare dai costi della politica. Tagli che inseriremo nella manovra di fine luglio e che per quanto riguarda quelli della politica saranno immediatamente operativi”. Ma cosa è stato fatto finora? “Va ricordato – ha sottolineato Iorio – che negli ultimi anni ci siamo impegnati a concretizzare una serie di riforme che hanno già abbondantemente eliminato molte rappresentanze politiche in organizzazioni e strutture strumentali della stessa Regione. Abbiamo ridotto il loro numero complessivo di oltre il 40%. Come pure nella macchina amministrativa abbiamo decrementato del 30% il totale dei dirigenti, mentre

Il vice presidente della Conferenza: condividiamo i capisaldi della manovra, ma preoccupano le conseguenze sui servizi per i cittadini ora stiamo attuando una legge che riduce da sei a uno i direttori generali. Parallelamente, stiamo attivando manovre per la contrazione del numero dei dipendenti regionali. Certo non è ancora abbastanza, dobbiamo fare ulteriori sforzi. Ma siamo sulla buona strada. Continueremo il percorso intrapreso con l’intenzione di migliorare i nostri servizi burocratici per renderli più capaci di soddisfare le esigenze dei molisani”. La via sembra, infatti, essere quella giusta, come conferma lo stesso governatore: “Non posso non sottolineare con una certa soddisfazione che il bilancio della Regione Molise è assolutamente sano, senza buchi, ed è costantemente sottoposto alla verifica da

parte di Moody’s che ne ha sempre confermato la buona tenuta. L’ultima valutazione, ‘A2’, è dello scorso mese di maggio”. Il giudizio dell’agenzia si riferisce al livello di affidabilità e, nel caso molisano, è il sesto nella scala di Moody’s che va dal livello “Aaa” a “C”. L’“A2” assegnato al Molise è indice di un rating medio-alto con qualità media. Ma la spada di Damocle, che pende sui conti molisani, è sempre la sanità. “Nonostante le difficoltà più evidenti, siamo sicuri di riportare i conti in ordine con manovre di contenimento della spesa che non riducano l’efficacia e l’efficienza del servizio. Sono certo, però – ha annunciato Iorio –, che la Regione saprà affrontare in maniera adeguata questa fase, contenendo la spesa

corrente e rilanciando contemporaneamente lo sviluppo. Metteremo, infatti, in campo manovre efficaci per gli investimenti da destinare a imprese e infrastrutture. In particolare – ha concluso il governatore – è necessario essere molto severi sull’utilizzo di tutte le risorse disponibili per rilanciare il settore dell’edilizia. A tal fine, disincaglieremo le opere bloccate e riassegneremo, dopo averli revocati, i fondi non utilizzati”. Dopo i dati allarmanti appena diffusi da Bankitalia sull’economia regionale (l’edilizia, appunto, registra un calo delle opere pubbliche e un -5% sulla redditività delle imprese molisane nel 2009 rispetto al 2008), ce n’è davvero bisogno. Adimo


REGIONE L’iniziativa è stata promossa da Amato Berardi, il parlamentare molisano eletto in America del nord

La fondazione italo-americana Niaf in visita nel nostro Paese CAMPOBASSO – Il Board della Niaf (National Italian American Foundation) è stata in visita in Italia la scorsa settimana. L’iniziativa è stata promossa dal parlamentare molisano eletto in nord America, Amato Berardi. La delegazione, guidata dal presidente, Joseph Del Raso e altri autorevoli membri, tra i quali il tesoriere, Gabriel Battista, il direttore esecutivo John Marino, ha avuto una serie di incontri con il mondo politico, imprenditoriale e artistico

italiano. Molto gradita, inoltre, è stata la visita del cardinale Justin Francis Rigali, arcivescovo di Philadelphia. Durante gli incontri si è parlato degli ottimi rapporti che la Niaf intrattiene in Italia con i vertici istituzionali e la realizzazione di molteplici iniziative di cui il parlamentare Berardi si è fatto portatore, come quella delle borse di studio offerte a studenti dell’università dell’Aquila. Il board, tramite il tesoriere

Battista, su delega del presidente Del Raso, ha consegnato all’onorevole Berardi il prestigioso riconoscimento per il ruolo intrapreso nell’incremento degli interscambi nei vari settori in cui l’Italia intrattiene con gli Stati Uniti d’America e la sempre maggiore amicizia e collaborazione che unisce i due popoli, dovuta anche alla condivisione storica dei valori e delle origini di milioni di oriundi che hanno reso grande queste due nazioni.

un’opportunità di formazione nello specifico ambito della sicurezza dei pazienti e della gestione del rischio clinico. “Rafforzare le competenze dei professionisti – afferma l’ingegner Pasquale Bartollino, coordinatore del Servizio di Ingegneria Clinica della Asrem – è un valore essenziale, così come la formazione costituisce uno strumento indispensabile per assicurare l’erogazione di cure efficaci e sicure”. La sicurezza dei pazienti, come previsto dalle norme vigenti, si colloca nella prospettiva di un complessivo miglioramento degli interventi. Essa deve essere affrontata mediante pratiche cliniche che consentano di porre al centro della programmazione e gestione dei servizi sanitari i bisogni dei cittadini, valorizzando il ruolo e la responsabilità di tutte le figure professionali che operano in sanità. Il corso è riconosciuto dalla Regione Molise come aggiornamento per Rls, responsabili e addetti al Spp, addetti all’emergenza/evacuazione.

Emergenza sanitaria, domani il seminario di aggiornamento dell’Asrem CAMPOBASSO – Si terrà domani dalle 9 il seminario di aggiornamento sull’emergenza sanitaria nell’aula Magna dell’Università del Molise. Al centro del meeting ci sarà la sicurezza dei pazienti e la gestione del rischio clinico. Il corso, organizzato dalla Asrem in collaborazione con l’Università Cattolica e l’Università del Molise, si pone l’obiettivo di offrire a tutti gli operatori sanitari, indipendentemente dal ruolo, l’ambito professionale ed il setting assistenziale,

Commemorazione di Leopolo Pilla e Francesco De Feo in vista dei festeggiamenti dell’Unità d’Italia Domani mattina cerimonia in Consiglio regionale CAMPOBASSO – Domani mattina a partire dalle ore 10, nella sala consiliare di via VI Novembre si terrà la cerimonia di commemorazione in onore di Leopoldo Di Pilla e Francesco De Feo. La manifestazione, organizzata dalla Presidenza del Consiglio regionale del Molise in collaborazione con il Circolo culturale Filatelico di Campobasso, vedrà la partecipazione delle più alte cariche, civili e militari del Molise. Pilla e De Feo, infatti, si distinsero per il loro eroismo nella battaglia di Curtatone – Montanara durante la quale, il 28 maggio del 1848, 2000 Volontari

italiani tennero testa agli assalti di oltre 20.000 austriaci. La Guerra finì, come prevedibile, con la vittoria dell’Austria, essendo troppo grande la disparità delle forze schierate in campo; ma l’eroismo dei difensori di Curtatone – Montanara dimostrò ampiamente che l’Italia non era una mera espressione geografica, come affermava il ministro austriaco Metternich, ma gli italiani erano uniti e potevano aspirare all’indipendenza nazionale. Il professor Ciullo relazionerà le tappe storiche principali della battaglia di Curtatone – Montanara.

Fallimento San Stefar Fp-Cisl e Uil-Fpl: alcune valutazioni sugli esuberi sono da rivedere CAMPOBASSO – La Fp-Cisl e la Uil-Fpl del Molise hanno chiesto un urgente incontro con la curatela fallimentare della San Stefar per chiarire e, nel contempo, approfondire alcune dichiarazioni dell’avvocato Ivone, sulla situazione dei Centri del Molise. Secondo i sindacati, “non corrispondono a quelli che sono i dati di produzione e di impegno manifestati dall’azienda, per cui alcune valutazioni sugli esuberi sono da rivedere”. La richiesta delle due organizzazioni deriva dalla mancata partecipazione all’incontro di Pescara “per mancata informazione da parte dell’azienda”. Il vertice era stato convocato per definire i criteri di intervento della cassa integrazione in deroga, con l’obiettivo di trovare un equilibrio tra i costi di gestione del personale ed il relativo fatturato delle strutture San Stefar. Le organizzazioni sindacali presenti “hanno registrato con soddisfazione, che nella società non esistono criticità relative ai problemi occupazionali, ad eccezione di qualche unità in esubero per il centro di Campobasso”. Con tutta probabilità – fanno sapere – il ricorso alla Cig in deroga sarà limitata a poche unità per ciascun centro, utilizzando i criteri della volontarietà e della rotazione, garantendo contemporaneamente ai singoli utenti la continuità delle prestazioni. Solo alla fine del mese di giugno potrà essere effettuata una verifica reale circa l’equilibrio dei costi e del fatturato. Per la Cisl molisana, infine, “bisogna aggiungere l’impegno e la perseveranza che i lavoratori della nostra regione hanno sempre offerto all’azienda nel suo complesso e che ora non possono essere disconosciuti. Il personale molisano ha, per le vie brevi, manifestato l’esigenza di ricorrere a sistemi di flessibilità ed altro e, tra questi, la modalità part-time..


REGIONE L’Idv lascia la maggioranza a Palazzo Magno e il centrosinistra. I partiti della coalizione (Pd, PdCi e Socialisti) richiamano l’Idv al senso di responsabilità

Si dissocia la sinistra vendoliana che invita il presidente D’Ascanio a verificare se ha i numeri sul programma di fine legislatura

Provincia, gli alleati a Di Pietro: i patti non erano questi CAMPOBASSO – Antonio Di Pietro rimescola le carte: fuori dalla maggioranza alla Provincia di Campobasso (dove addirittura due anni fa aveva autorizzato il ribaltone con l’ingresso di due esponenti dell’Udc) e via anche dalla coalizione di centrosinistra. L’annuncio anticipato a Isernia davanti agli imprenditori e poi ufficializzato in un documento del coordinamento regionale dell’Idv ha suscitato la forte reazione prima del segretario del Pd Danilo leva poi quella degli altri alleati (Comunisti Italiani e Socialisti). Che ieri in una nota congiunta hanno inviato all’ex pm di Montenero di Bisaccia un messaggio inequivocabile in cui rammentano all’Idv e al suo leader maximo come sono andate le trattative. Insomma c’era un ragionamento in corso che Di Pietro a mandato a farsi benedire chissà per quale oscuro motivo. Danilo Leva (Pd), Nicola Macoretta (PdCi) e Giuseppe Scarano (Psi) scrivono: “Abbiamo aderito alla proposta avanzata dall’Idv dopo che la stessa aveva assicurato il pieno sostegno, a prescindere dall’intesa interna al

partito con il presidente D’Ascanio circa i nominativi dei propri rappresentanti in giunta. Tant’è che l’Italia dei Valori aveva paventato finanche l’appoggio esterno all’esecutivo pur di garantire la tenuta della maggioranza. Sulla scorta di tali solenni e formali affermazioni, responsabilmente, abbiamo ricostruito il quadro politico di centrosinistra alla Provincia di Campobasso. Per questi motivi risulta grave ed inaspettata la successiva decisione di togliere il sostegno alla maggioranza e di fuoriuscire addirittura dalla coalizione di centrosinistra regionale. Ci adopereremo affinché si ricreino le condizioni di un proficuo lavoro comune”. Insomma i patti erano altri: sostegno incondizionato a prescindere dalla composizione dell’esecutivo. Che il presidente (ex Idv) ha nominato ignorando proprio le indicazioni del suo partito che riproponeva gli esterni Nagni e D’Aquila insieme a Borgia. D’Ascanio invece ha optato per tre eletti: dentro Borgia, Norante e Spina. Ma aver disubbidito a Di Pietro gli è valsa l’espulsione dal partito come pure ai suoi assessori. Il provvedi-

mento porta il sigillo del coordinamento regionale, ma è chiaro che la decisione è stata assunta da Tonino. Tant’è che nessuno oggi parla dentro l’Italia dei valori, né il coordinatore regionale né i consiglieri ancora dentro il partito. Intanto a dieci mesi dalla scadenza della legislatura a palazzo Magno con una maggioranza ancora rattoppata Sinistra Ecologia e Libertà (che a Palazzo Magno non ha consiglieri) lancia la sfida al presidente D’Ascanio: venga in Consiglio con una proposta di fine mandato e si sottoponga alla fiducia della sua maggioranza. Se questa non c’è prenda atto del suo fallimento e restituisca la parola agli elettori. Una posizione quella dei vendoliano estrema. Dettata forse anche dal fatto che D’Ascanio ormai senza un partito si sta guardando intorno e non è escluso un passaggio tra le fila del governatore della Puglia. a&a

Sviluppo piccoli comuni molisani Il senatore Lumia ospite del dibattito a Tufara CAMPOBASSO - Maggiore attenzione alla sviluppo socio – economico del territorio e più solide garanzie di legalità: questa la chiave individuata per il rilancio dei comuni situati nell’area interna del Molise. Di questo si parlerà oggi nella sala convegni del Comune di Tufara: un incontro che vedrà protagonisti il primo cittadino Donato Pozzuto, Gianni Di Vita, sindaco di Pietracatella e Micaela Fanelli, delegata Anci nazionale per le politiche comunitarie, nonché sindaco di Riccia. Ma il dibattito avrà anche un ospite d’eccezione: il senatore Giuseppe Lumia, già

presidente della commissione nazionale antimafia. E’stata proprio Micaela Fanelli a spiegare gli obiettivi del dibattito: “Per i piccoli comuni si preannunciano tempi davvero difficili: per il 2011 si prevede un ulteriore taglio ai trasferimenti di 1 miliardo e 500 milioni di euro, mentre, a decorrere dal 2012 il taglio si consoliderà in circa 2 miliardi e 500 milioni di euro. Si tratta di tagli che colpiscono soprattutto i Comuni, che partecipando in maniera più che proporzionale al risanamento sono l’unico comparto ad avere saldi positivi. I problemi delle aree interne sono molto più radi-

cati e purtroppo sono strutturali. La sicurezza delle nostre aree è sicuramente un valore per la coesione sociale, la qualità della vita e l'attrattività per le imprese”. A fornire un’eco preziosa alla Fanelli c’è Gianni Di Vita: “I nostri piccoli comuni possono contare su piccole risorse. . A tale riguardo lo sfruttamento equilibrato e ponderato delle fonti energetiche rinnovabili, quali eolico e solare, rappresenta un momento fondamentale per lo sviluppo delle zone interne che possono sfruttare energie pulite nel rispetto dell’ambiente”. Lu.a.


CAMPOBASSO La Consigliera di Parità interviene sulle vicende legate agli abusi e maltrattamenti

Condanna all’orco di Jelsi, soddisfatta Giuditta Lembo Primi commenti all’indomani della sentenza emessa dal Tribunale di Campobasso a carico del netturbino settantenne di Jelsi accusato di aver abusato sessualmente, per anni, delle figlie. Manifesta infatti soddisfazione per il verdetto la Consigliera di Parità Regionale del Molise, Giuditta Lembo. Per l’anziano rinchiuso nel carcere di Teramo, il massimo della pena, 10 anni di reclusione. “Una condanna esemplare – ha rimarcato la Lembo - Una sentenza che riveste un duplice significato: da un lato la severità con la quale vengono puniti reati così deplorevoli, dall'altro l'incoraggiamento che queste condanne rivolgono alle donne e a tutti i soggetti deboli, vittime di abusi e maltrattamenti, al fine di squarciare il velo dell'omertà e, quindi, a denunciare tali reati. Un plauso – ha aggiunto la Consigliera di Parità - al giudice Falcione, al pubblico ministero Dott.ssa Rossana Venditti, nonché agli avvocati Cennamo e Cristofaro nell'aver reso giustizia a delle vittime che si sono viste

lese e oltraggiate nella loro dignità di donne per diversi anni. Questa sentenza si affianca all'altra esemplare del padre marocchino, condannato all'ergastolo per aver tolto la vita alla figlia diciottenne solo perché non ne condivideva la relazione con un giovane italiano. Chi ostacola l'integrazione di una giovane

o un giovane immigrato – ha afferma la Lembo - non compie un reato qualunque ma attenta ai valori della nostra democrazia. Una democrazia che riconosce agli uomini e alle donne pari dignità e pari diritti e che non ammette nessuna forma di violenza. La sentenza contro il padre della vittima marocchina è storica in quanto ha riconosciuto un risarcimento simbolico al Ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna che, per la prima volta, si era costituito parte civile nel processo. Le pene, severe, sono giuste perché da oggi sia chiaro a tutti che non è ammesso alcun relativismo culturale agli occhi della legge che tutela tutti indistintamente. In questo modo – ha concluso la Lembo - si è dimostrato a tutte le giovani immigrate che possono fidarsi delle nostre leggi e devono sempre denunciare i loro carnefici, al fine di riconquistare la libertà che il nostro paese riconosce loro". Ed intanto diversi sono i casi di pedofilia venuti alla luce in Mo-

lise negli ultimi anni. Tra i più eclatanti quello relativo ai pastori di Belmonte del Sannio che abusavano dei nipoti minorenni con il consenso della madre e le altre vicende che si intrecciano alla storia del netturbino di Jelsi. Per lo stesso reato, infatti, nei guai anche il genero del 70enne ed una terza persona, un 50enne.

Della figlia di quest’ultimo abusava il padre ed il “parente acquisito” del netturbino, un operaio 33enne. Storie concatenate che evidenziano uno stato di degrado ed anche di omertà. Solo a seguito delle minuziose indagini condotte dalla Squadra Mobile di Campobasso, infatti, sono venuti alla luce i fatti di Jelsi.

Liberato Teberino ha incontrato ieri il presidente di Palazzo Moffa, Michele Picciano

Della nomina di Nunzia Lattanzio se ne parla in consiglio regionale Missione compiuta. Ieri mattina il presidente dell’associazione Misteri e Tradizioni, Liberato Teberino ha incontrato il presidente del Consiglio Regionale Picciano al fine di verificare la sussistenza, o la mancata sussistenza (come lui sostiene) dei presupposti necessari alla nomina a tutore dei minori della dottoressa Nunzia Lattanzio. Teberino, che dopo l’attacco alla sfilata dei Misteri non è rimasto a guardare, si è andato a spulciare le carte e soprattutto la norma-

Crollo all’ex Pianeta Ieri prima udienza del processo Era il 30 gennaio del 2008 quando nel parcheggio del piano terra dell’ex Pianeta di Campobasso, oggi E.Leclerc Conad, crollò un lastrone di cemento dal soffitto. Si sfiorò la tragedia, perché la piastra di diverse tonnellate cadde su una Lancia Y blu, in quel momento li in sosta. All’interno una donna e la sua nipotina di pochi mesi salve per miracolo. Una vicenda che ieri è approdata in Tribunale a Campobasso. Prima udienza, infatti, al Palazzo di Giustizia di viale Elena. Davanti il collegio penale composto

dai giudici Iapaolo, Scarlato e Rinaldi, richiesta l’ammissione dei mezzi istruttori e quindi delle liste testimoniali dell’accusa e della difesa. A rispondere del crollo a carattere colposo due imputati, tra cui il titolare del centro commerciale del capoluogo. A difendere entrambi l’avvocato Domenico Porfido che nella presentazione della sua documentazione ha ribadito l’estraneità dei suoi assistiti ai fatti. Un udienza lampo quella di ieri, aggiornata al prossimo 12 gennaio.

tiva che riguarda la nomina del tutore e in particolar modo l’articolo 3 comma 2 della legge regionale 32/2006 (che tutti possono facilmente consultare tramite il portale internet della Regione Molise). Insomma quel dito puntato contro le famiglie che fanno salire i bimbi sugli ingegni del Di Zinno non è piaciuto a nessuno soprattutto a chi alla sfilata ha voluto abbinare la storia e la tradizione di una città. E anche un motivo di sviluppo economico e turistico. Sensibili al

fascino delle macchine volanti anche le istituzioni tanto che nell’incontro di ieri mattina Picciano ha convocato i funzionari responsabili demandando agli stessi di approfondire i temi contenuti nella nota di Teberino che vuole accendere un faro sulla nomina avvenuta qualche anno fa. Ma il presidente del Consiglio ha fatto ancora di più: si è impegnato a portare il tema all’ordine del giorno del consiglio regionale fissato per il 29 giugno.

Rubava monete nei distributori di benzina, 23enne arrestato Colto in flagranza di reato è stato arrestato per furto aggravato dagli agenti di una squadra volante di Campobasso. Si tratta di C.C., un ventitreenne che ieri notte era intento a scassinare una delle apparecchiature di un distributore di Campobasso. Il servizio predisposto dal Questore del capoluogo, Giuseppe Messa, nell’ambito dei controlli di vigilanza per arginare il fenomeno in questione, ha dunque portato all’individuazione del responsabile. Il giovane è stato bloccato dagli uomini della Volante proprio mentre stava asportando il danaro dalle gettoniere delle appa-

recchiature automatiche del distributore “Agip” di via IV novembre. Immediata, da parte delle forze dell’ordine la perquisizione nei confronti del ventitreenne, operazione che ha consentito alla Polizia di rinvenire numerose monete già portate via dai macchinari L’attività degli agenti si è intensificata a seguito delle diverse denunce presentate dai gestori di distributori di carburante del capoluogo molisano. Questi ultimi, infatti, si sono da subito rivolti alla Polizia raccontando quanto subito da ignoti alle strutture ed alle apparecchiature dei distributori.


CAMPOBASSO Mercato coperto del Cep Il Comune non si tira indietro “La parola d’ordine è collaborare”. Salvatore Colagiovanni, capogruppo del Pdl al Comune di Campobasso respinge le accuse al mittente e sulla questione dei due commercianti che a fine settimana lasceranno il banco al mercato coperto del quartiere Cep dà la sua versione dei fatti, che è anche quella di tutta l’amministrazione Di Bartolomeo. “Partiamo subito col dire che quando ci sono persone che perdono il lavoro c’è comunque un’amarezza di fondo. La questione dei due commercianti che chiuderanno l’attività nel fine settimana fa riflet-

tere. Non sono però d’accordo sulle motivazioni che hanno avanzato e sulle colpe che hanno addossato al Comune di Campobasso. Il sindaco Di Bartolomeo è sempre stato aperto ad ogni forma di collaborazione , di suggerimento. Ma il ragionamento è un altro: oggi non si può più pensare di fare i commercianti come tanti anni fa. Serve uno spirito imprenditoriale, servono idee e non si può sempre dare la colpa degli insuccessi alle istituzioni che, pur avendo i loro difettucci, non possono risolvere sempre i problemi di tutti. Nel programma elettorale di questa amministrazione c’è l’intenzione di rilanciare il commercio ma di certo non abbiamo la bacchetta magica e sappiamo tutti che per fare certe operazioni ci vuole del tempo e soprattutto tanto denaro. Tante persone vedono il comune immobile ma nessuno però nessuno conta che questa amministrazione ha le casse vuote e che da mesi corre dietro a chi non paga i fitti proiprio all’interno dei mercati coperti, commercianti che non hanno alcuna voglia di cambiare rotta, di stare al passo coi tempi, di fare per bene il proprio lavoro. Oggi a Campobasso esistono i centri commerciali che di certo non facilitano la vita del piccolo esercente che deve per forza di cose dare un servizio in più al cliente, andargli incontro, offrire ciò che la grande distribuzione non offre”.

Bojano, la lotta ai furti parte dai cittadini Un provvedimento innovativo in risposta al preoccupante fenomeno dei furti, che anche nella città di Bojano sta assumendo proporzioni rilevanti: questo è quanto proposto dalla consulta comunale del centro matesino, che ha deciso di lanciare il programma “sorveglia il tuo vicino”, un invito rivolto direttamente alla cittadinanza per incentivarne una maggiore partecipazione alla vita pubblica e un più intenso coinvolgimento nei problemi che riguardano il territorio. I cittadini sono stati infatti invitati dall’amministrazione locale a segnalare qualsiasi tipo di anomalia o circostanza poco chiara: dalla presenza di autovetture sospette a quella di personaggi estranei alla comunità bojanese. n questo

modo sarà possibile favorire il lavoro delle forze dell’ordine per arginare l’ondata di furti che continua a colpire non solo i privati ma anche i titolari di esercizi commerciali, soprattutto se situati in zona centrale. Un’operazione che affonda le proprie radici nell’azione condotta anche negli anni scorsi dalla consulta comunale, che già un anno fa chiamò a raccolta istituzioni e forze dell’ordine per garantire una maggiore protezione alla città: in quella circostanza fu proprio il capitano Giuseppe Ambrosone a individuare nella collaborazione tra militari e cittadini la carta vincente nella difficile lotta ai furti. Lu.a.

Forza Azzurri, un successo in via Marconi Bandierine tricolore, classico tifo da stadio e soprattutto tanta gente accomunata dalla voglia di veder vincere l’Italia. L’iniziativa di ritrovarsi tutti in via Marconi per vedere sul maxischermo la partita

degli azzurri è stata un successo. Soddisfatto l’ideatore, Carmine Aurisano presidente dell’associazione Il Borgo, che reputa l’iniziativa un successo ‘sociale’ “perché non è poi così facile mettere insieme tanta

gente”. Si rifarà? E’ la domanda che si fanno in tanti. Sicuramente sì, e c’è da giurare che nella piazzola di Gianfelice si registrerà di nuovo il tutto esaurito con panini e birra per tutti.

Colagiovanni risponde ai due esercenti che chiuderanno bottega

Guardialfiera celebra il secolo di vita di Michelina d’Angelcola “La giovinezza è felice perché ha la capacità di vedere la bellezza. Chiunque sia in grado di mantenere la capacità di vedere la bellezza non diventerà mai vecchio”: così scrisse Franz Kafka. Un pensiero profondo, intenso, che sembra rappresentare in maniera così impeccabile la vita e la personalità di Michelina d’Angelcola, cittadina di Gualrdialfiera prossima al compimento dei suoi primi cento anni. Una vita trascorsa tra i libri: prima nelle vesti di brillante studentessa, poi in quelle di docente di scuola elementare. L’arte dell’insegnamento, portata avanti con passione e devozione estreme, le frutta riconoscimenti e attestati di merito di notevole rilevanza, ma soprattutto consegna alla comunità locale un lavoro denso di un incommensurabile valore pedagogico. Presidente del patronato scolastico di Guardialfiera, dirigente del centro di lettura e informazione, fondatrice dell’asilo infantile e promotrice della costruzione dell’istituto scolastico e della istituzione della scuola media statale locale, la signorina d’Angelcola vedrà il suo centesimo compleanno – ricorrente il 20 giugno prossimo - festeggiato dall’intera comunità di Guardialfiera. La comunità molisana celebrerà l’avvenimento con un programma davvero speciale: la santa messa di ringraziamento e lode, il saluto del sindaco, le testimonianze di alunni e colleghi, precederanno il momento di festa che si terrà nell’abitazione dell’amata centenaria guardiense. Lu.a.


SPETTACOLI I live dal 21 al 23 luglio. Si chiude con Dee Dee Bridgewater

La rassegna Jazz in campo La nuova edizione del festival giunge alla sesta edizione di Charles N. Papa

Niki Belucci, il ritorno

CAMPODIPIETRA - Il festival nasce nel 2005 a Campodipietra, e da allora è un crescendo di consensi. Il brand si assesta nel panorama delle kermesse jazz più importanti ed oggi, è palcoscenico per artisti importanti nel panorama internazionale. L’anno scorso Ray Gelato ha infiammato la platea. Quest’anno saranno altre tre date rilevanti dal 21 al 23 luglio. Il primo concerto previsto è quello del trio di Fahir Atakoglu, il 22 Eddie Palmieri, si chiude il 23 con Dee Dee Bridgewater (vero nome Denise Eileen Garrett), nota al grande pubblico italiano nei primi ‘90 per deu passaggi a Sanremo, uno con i Pooh di “Uomini soli” e l’altro con Marco Masini. “Jazz in campo 2010” prevede molto altro: aperjazz, concerti prima dei live, ogni sera alle 20:00; jazz in campus, tutto quello che riguarda la promozione e la didattica del jazz; una mostra fotografica e una serie di dibattiti. Insomma per tre giorni Campodipietra diventerà il centro della musica jazz e il Molise avrà un ritorno mediatico rilevante.

POZZILLI - I suoi set non si fermano solo alla musica, ma vanno oltre. L’immagine conta quanto la bravura e la scelta musicale. Lei è Niki Belucci, 27enne dj ungherese, alla ribalta nei dancefloor di tutto il mondo, con il suo set fatto di musica ed eros, suona infatti in topless ad un certo punto della serata. E’ diventata un fenomeno mediatico e tutte le discoteche del mondo se la contendono. In Molise è già stata ospite quest’inverno, domani sarà la guest dell’hotel Dora al Garden Party. Niki Belucci, nella classifica dei dj più pagati al mondo è al numero 10, prima tra le donne e subito dietro a Bob Sinclar. Nel suo passato, un’attività da ginnasta e un breve periodo nel mondo dell’hard come pornostar. Domani alle piscine dell’hotel Dora il suo sarà un set di house elettronica. Info 3480513730.

Premio letterario Michele Buldrini CAMPOBASSO - Oggi alle 19:00 presso la biblioteca Albino in via Garibaldi si terrà la cerimonia di premiazione del premio letterario “Michele Buldrini”. Tra i sei finalisti, ne verrano selezionati due nelle sezioni giovani e scuola. La giuria tecnica è presieduta dal presidente della Provincia Nicola D’Ascanio e coordinata da Brunella Santoli.

Inaugura il lido Fausto SAN SALVO MARINA - Inaugura oggi Mojito beach presso lido Fausto a San Salvo Marina. Ogni giovedì notte si ballerà a ritmo di salsa, bachata, merengue, reggaeton e balli di gruppo. Molte le scuole di ballo coinvolte nella relizzazione dell’evento. Il giovedì latino ha in consolle il dj Alex Latino, l’animazione è di Claudio Mammarella. Informazioni 3473172015. Con questo nuovo appuntamento, la costa si arricchisce di una serata dedicata ai latino americani.

Live in enoteca

FLASH

‘L’espressione degli anni’

CAMPOBASSO - L’estate nel giardino. L’enoteca Vinalia in via Mazzini ha ripreso gli appuntamenti live nel piccolo ma accogliente spazio all’aperto. Questa sera è previsto il concerto del Domenico Santoianni trio.

CAMPOBASSO - Oggi alla birreria Pulp in via Duca D’Aosta Arrockticino party. CAMPOBASSO - Domani al De Anima in via Barbato, after dinner con Flavio Emme. CAMPOBASSO - Al Mama’s in via Scardocchia domani dalle 18:30 aperitivo e cena. Selezioni in musica Alex C. CAMPOBASSO - Domani presso Villa Rosa in via Romano (foto) Moonlight dinner-fashion night, set di Charles Papa. Dalle 21:00 aperitivo al buffet.

CAMPOBASSO - L’associazione L.A.L.A., in collaborazione con il Consorzio ‘Zonacinque’ di Campobasso, ha organizzato il 1° concorso fotografico ‘L’espressione degli anni’, manifestazione che avrà il suo apice venerdì con l’inaugurazione della mostra e la premiazione dei vincitori. Per la sezione colore al 1° posto si è classificato Mimmo di Iorio (in basso la foto vincitrice), 2° Luca Pantaleone e al 3° Daniela Ialicicco; segnalato per la composizione Luca Pantaleone. Per la sezione bianco e nero il vincitore è stato Massimiliano Ferrante, al 2° posto Patrizia Pace, e al 3° Mimmo di Iorio; segnalato per la composizione Pasquale Santomauro. La mostra fotografica si terrà dal 18 al 25 giugno 2010 presso l’atrio della Provincia di Campobasso. Domani, in occasione dell’inaugurazione della mostra, verrà effettuata la premiazione dei vincitori del concorso alle ore 17:30, alla presenza dell’associazione L.A.L.A. e dell’Assessore alle Politiche Sociali Gigino D’Angelo.

Session al Caribe SAN SALVO - Sabato 19 giugno al Caribe cafè, nell’ambito dell’offerta live tra Abruzzo e Molise, è previsto il concerto dei Chilafapuliska, band di ska che si muove bene nel panorama italiano. Inizio ore 21:00.

Festa europea della musica GAMBATESA - La Soprintendenza BSAE del Molise organizza un concerto di musica sacra nelle sale del castello cinquecentesco di Gambatesa, in occasione della Festa Europea della Musica, il 21 Giugno 2010 alle ore 20,30.

Anima Popolare VASTOGIRARDI - Sabato da Anton’s pub, concerto della folkband Anima Popolare. Inizio previsto ore 22:30.

Faces, grande reunion con Slash dai G’n’R

La verità del bloody sunday nel 1972

I Faces si sono sciolti nel 1975. Oggi Ron Wood (Rolling stones) li vuole rimettere insieme. Sono già sul palco Mick Hucknall (Simply red), Glen Matlock (Sex pistols), Noel Gallagher (Oasis), forse un membro originario come Rod Stewart. Insomma è una superband. Ora pare che anche Slash (Guns’n’r) possa entrare nel gruppo.

“Sunday bloody sunday” è un gran pezzo degli U2, uno dei primi. Bono & soci sono irlandesi. Il 30 gennaio del 1972 a Londonderry, nell’Irlanda del nord, una squadra di paracadutisti sparò su una manifestazione cattolica facendo 14 vittime. Oggi, dopo 38 anni, il primo ministro Cameron, ha chiesto scusa a nome del popolo britannico.

11 ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010


Altri incarichi esterni alla Provincia

Venafro in festa per San Nicandro

ISERNIA - La Provincia si affida nuovamente a figure professionali esterne per ricoprire l’incarico di Istruttore Direttivo. Con una determina infatti, l’ente di Via Berta assumerà per sei mesi un dipendente del Comune di Pesche. Per lui uno stipendio di circa diecimila euro al mese.

VENAFRO - I cittadini di Venafro oggi in festa per il patrono locale San Nicandro. Quest’anno gli organizzatori hanno allestito un cartellone di manifestazioni ed eventi mai così ricco di contenuti. A loro è andato anche il ringraziamento dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Cotugno.

ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

Mazzuto va al mare senza... autovelox

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AGLI AUTOVELOX TRUFFA Chi non è stato fotografato scagli la prima multa. In questi anni sono state moltissime le vittime degli autovelox “truffa” installati lungo la Trignina, subito dopo l’ingresso nella Provincia di Chieti. Raggiungere le località balneari di S.Salvo e Vasto Marina era diventato ormai un incubo per quasi tutti gli isernini. Ma d’ora in avanti per loro si prospettano vacanze più salutari, soprattutto per il portafogli. I Presidenti Mazzuto e Di Giuseppantonio hanno deciso di fare fronte comune dichiarando guerra ai rilevatori elettronici di velocità nascosti nei luoghi più improbabili. Gli autovelox truffa, dunque, non saranno più un problema per gli automobilisti.

L’OSCAR DEL GIORNO AL COMUNE DI ISERNIA Finalmente anche il Comune di Isernia comincia a puntare sulla raccolta differenziata. E lo fa con un’iniziativa unica nel suo genere in regione. Da qualche giorno, infatti, in località Le Piane è attivo un Ecopunto in cui i cittadini possono portare i rifiuti preventivamente differenziati e in cambio riceveranno un piccolo rimborso. Un enorme passo in avanti per quanto riguarda le politiche di salvaguardia dell’ambiente e un forte impulso per sensibilizzare i cittadini. Bravo Melogli! Il sindaco si è pienamente meritato il nostro oscar.

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Prenderà circa 2.500 euro al mese. Intanto gli skill generation tornano a casa

La Provincia assume altri esterni L’ente di via Berta darà lavoro per quattro mesi ad un dipendente del Comune di Pesche ISERNIA - Alla Provincia di Isernia c’è carenza di personale? Sarà forse questo il motivo che ha spinto il dirigente del settore amministrativo, Salvatore Azzolini, ad assegnare ad un dipendente del Comune di Pesche, di categoria D, un posto di istruttore direttivo negli uffici di via Berta. Lo ha fatto tramite la determinazione numero 256 dello scorso primo giugno. “Dopo aver sentito - si legge nella determina - per le vie brevi l’amministrazione del Comune di Pesche che è disponibile ad autorizzare il comando di un proprio dipendente di categoria D, particolarmente esperto e motivato a fare un’esperienza lavorativa in un ambiente nuovo e di maggiori dimensioni, mettendo a disposizione dell’ente tutta la sua

capacità e professionalità acquisita ormai da diversi anni. E vista la delibera di giunta comunale di Pesche, con la quale formalmente è stato autorizzato formalmente il comando del dipendente presso queste ente”, il bravo dipendente del Comune di Pesche per quattro mesi lavorerà presso l’ente provinciale. Il suo contratto, infatti, va dal 7 giugno fino al prossimo 30 settembre. Salvo proroga ovviamente. Nella determina, inoltre, viene specificato che “l’onere relativo al trattamento economico fondamentale erogato dall’amministrazione di appartenenza sarà rimborsato periodicamente da questa amministrazione (quella provinciale, ndr) che provvederà anche a corrispon-

dere direttamente il previsto trattamento economico accessorio secondo i termini e le modalità dell’accordo contrattuale integra-

tivo dei dipendenti di questa Provincia”. In sostanza il nuovo istruttore direttivo sarà pagato dall’ente di via

Berta. Quest’ultimo prenderà 9.760 euro per quattro mesi. Circa duemila e cinquento euro al mese. In totale per questa nuova figura professionale la Provincia spenderà fino a settembre 13.500 euro. Dopo il quasi certo incarico dirigenziale per Ciro Cardinale, dunque, l’ente di via Berta ricorre di nuovo a figure esterne per rafforzare il proprio incarico. Intanto dopo qualche anno tornano a casa i circa venti giovani inseriti nel progetto Skill Generaion che lavoravano presso l’ente di via Berta. I giovani erano retribuiti per metà dalla Regione e per l’altra metà dalla Provincia. Ma dallo scorso 31 maggio il contratto è scaduto e si è deciso di non rinnovarlo.

Ittierre e Ferrè, pubblicato il bando di vendita I tre commissari rendono note le modalità di cessione

Pubblicato il bando per la vendita di Ittierre e Ferrè. I commissari straordinari di It Holdig, Chimenti, Ciccoli, Spada, hanno reso noto attraverso una nota che il Disciplinare è a disposizione del pubblico, nella sua interezza, sul sito internet. Il Disciplinare e' stato oggetto anche di avviso stampa sui quotidiani “Il Corriere della Sera”, “Il Sole 24 Ore”, “Milano Finanza” e “Financial Times” in data 16 giugno 2010. I soggetti interessati all’acquisto del Complesso Aziendale Ittierre possono pertanto partecipare alla Procedura di Cessione regolata dal Disciplinare. Il Disciplinare determina le condizioni e i termini della Procedura di Cessione del Complesso Aziendale Ittierre prevedendo, inter alia, che: - possono manifestare, alle condizioni ivi previste, il proprio interesse all’acquisto del Complesso Aziendale Ittierre enti, italiani o esteri, aventi ad oggetto l’esercizio di attività commerciale ovvero di impresa, nonché persone fisiche che abbiano i re-

14 ANNO III - N° 137 GÌOVEDÌ 17 GIUGNO 2010

quisiti indicati nel Disciplinare. Tali soggetti potranno essere anche legati da accordi o forme di cooperazione; - i soggetti interessati devono far pervenire, entro le ore 18 (ora italiana) del 23 giugno 2010, la propria manifestazione di interesse non vincolante, secondo quanto previsto nel Disciplinare, indirizzata ai Commissari Straordinari di IT Holding S.p.A. in A.S., Ittierre S.p.A. in A.S., Plus IT S.p.A. in A.S. e ITR USA Retail S.r.l. in A.S., signori Avv. Stanislao Chimenti, Dott. Andrea Ciccoli e Dott. Roberto Spada, presso gli advisor Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A., Piazzetta Cuccia, 1, 20121 Milano, c.a. Dott. Lorenzo Di Rosa e Sin&rgetica S.r.l., Via Fatebenefratelli, 4, 20121 Milano, c.a. Dott. Federico Giammarusto; - a coloro che abbiano correttamente formulato la manifestazione di interesse e firmato e siglato apposito impegno di riservatezza, sarà consentito - nel periodo dal 27 giugno 2010 al 25 luglio 2010 (il “Periodo di Svolgimento della Due Diligence”) - lo svolgimento di un’attività di due diligence; - le offerte vincolanti per l’acquisizione del

Complesso Aziendale Ittierre, da redigersi unico contesto, presso il suo Studio in Mie presentarsi secondo quanto previsto nel lano, Via Agnello n. 18, alla presenza dei Disciplinare, dovranno pervenire entro e Commissari Straordinari e di chiunque non oltre le ore 12,00 del 2 agosto 2010 con sia interessato; comunicazione indirizzata ai Commissari - la selezione fra gli offerenti avverrà seStraordinari di IT Holding S.p.A. in A.S., It- condo quanto previsto nel Disciplinare in tierre S.p.A. in A.S., Plus IT S.p.A. in A.S. e particolare agli artt. 4 e 6 ed ogni definiITR USA Retail S.r.l. in A.S., signori Avv. tiva determinazione in ordine all’esito Stanislao Chimenti, Dott. Andrea Ciccoli e della Procedura di Cessione e alla conseDott. Roberto Spada, presso lo Studio del guente stipulazione del contratto di cesNotaio Carlo Marchetti, in Milano, Via sione sarà soggetta all’autorizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico, senAgnello n. 18; - le offerte vincolanti dovranno conte- tito il Comitato di Sorveglianza. nere, tra l’altro, un “Piano di prosecuzione delle attività imprenditoriali” riferito al Complesso Aziendale Ittierre ex Carla Fazzini ieri ha art. 63, comma 3, del compiuto 18 anni. d.lgs. 8 luglio 1999, n. 270 (il “Piano”) reTantissimi Auguri di datto nel rispetto di Buon Compleanno alla quanto indicato nel neo 18enne con partiDisciplinare; colare affetto dal cu- a partire dalle ore gino Domenico, dagli zii 16,30 del giorno del Fabrizio e Tonino, dai Termine di Presentanonni Domenico e Rita zione dell’Offerta Vine da mamma Enza e colante, il notaio papà Jean Marc. I più incaricato provvederà sinceri auguri anche all’apertura di tutte le dalla redazione de La buste pervenute in un Gazzetta del Molise.

Tanti auguri a Carla

Festa della Finanza in piazza Celestino V

Il Comune valorizza la cipolla isernina

ISERNIA - Il prossimo 25 giugno, alle ore 10, presso la piazza Celestino V, avrà luogo la celebrazione del 236° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza.Nell’occasione verrà consegnato, agli organi d’informazione presenti, apposito comunicato stampa riguardante le operazioni effettuate quest’anno.

ISERNIA - È convocata per martedì 22 giugno, alle ore 11, presso il municipio di Isernia, la conferenza stampa di presentazione delle iniziative messe in atto dall’amministrazione comunale per valorizzare la cipolla d’Isernia. Interverranno due produttori locali, il sindaco Gabriele Melogli e l’assessore al commercio Raffaele Teodoro.


ISERNIA Mazzuto e Di Giuseppantonio contro gli autovelox sulla Trignina in difesa degli automobilisti

Autovelox selvaggi: “Ora basta” Il Presidente della Provincia Luigi Mazzuto aveva già indicato la presenza di un autovelox mobile non adeguatamente segnalato sulla Strada statale 650 Trignina in prossimità dei Comuni di Palmoli, Fresagrandinara, Dogliola, San Giovani Lipioni. Adesso a prendere una forte posizione è anche il Presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, in merito alla vicenda che sta creando non pochi problemi agli automobilisti

isernini. Di Giuseppantonio, proprio su sollecitazione di Luigi Mazzuto, ha, inf a t t i , scritto una lettera al Prefetto di Chieti, Vincenzo Greco, c h i e dendo di verificare la correttezza del posizionamento dell’autovelox in quel tratto della Trignina. In particolare, nella missiva il Presi-

dente della Provincia di Chieti ha chiesto al Prefetto “di valutare l’opportunità di inoltrare una nota ai singoli Comuni al fine di richiamare le norme dettate dal Ministero delle Infrastrutture in materia e di promuovere un’attenta verifica dell’utilizzo dei rilevatori di velocità”. La lettera di Di Giuseppantonio segue a distanza di qualche giorno quella già inviata dal presidente Luigi Mazzuto al rappresentante di Governo di Chieti. Una missiva nella quale Mazzuto aveva sollecitato il Prefetto “ad intervenire celermente per assicurare ai viaggiatori della SS 650 una rilevazione della velocità che risponda alle norme ministeriali e di valutare la possibilità di elevare il limite di velocità (che varia di continuo sul tratto di strada in questione tra i 70 e i 90

Venafro, si festeggia S.Nicandro Il Sindaco elogia gli organizzatori Grande soddisfazione da parte del Sindaco di Venafro, Nicandro Cotugno, per la riuscitissima organizzazione della festa in onore del patrono della cittadina S.Nicandro. Il Sindaco ha infatti espresso la sua approvazione attraverso una nota.“Desidero esprimere un sincero ringraziamento e fervidi complimenti al Presidente del Comitato Festa San Nicandro, Ernesto Cardarelli e a tutti i membri per l’ottima e, devo aggiungere, anche serena dell’ organizzazione esemplare delle celebrazioni in onore dei Santi Martiri. Un ringraziamento doveroso a tutte quelle persone che hanno dedicato impegno e tempo all’organizzazione, trascurando le proprie attività, le proprie famiglie per garantire la buona riuscita dei festeggiamenti in onore dei Santi Patroni. Anche quest’anno il comitato ci ha regalato un programma ricco di iniziative, in ogni settore. La grande partecipazione, anche dei giovani, all’organizzazione dei preparativi è un segno del forte attaccamento alle tradizioni culturali e religiose della nostra Città, che possono così rinnovarsi anno dopo anno. Anche quest’anno l’Amministrazione, giustamente e meritatamente, ha dato il suo contributo al lavoro del comitato e continuerà ad essere vicino a questi concittadini volenterosi moralmente e materialmente. Rinnovo il mio personale ringraziamento e quello dell’ intera Amministrazione, al Presidente Cardarelli e a tutti i suoi collaboratori, augurando una buona conclusione della nostra festa patronale”.

Castel S.Vincenzo, Anna De Luna nuovo commissario prefettizio Anna De Luna è il commissario prefettizio di Castel San Vincenzo. La nomina è arrivata questa mattina dall’Ufficio di Governo di Isernia. Il prefetto Raffaele D’Agostino ha nominato la De Luna commissario dopo le dimissioni del vicesindaco facente funzioni, Giovanni Iannucci. La De Luna, come avevamo anticipato giorni fa, assume le funzioni di sindaco e giunta, con il consiglio comunale che rimarrà nelle sue funzioni fino all’indizione delle nuove elezioni.Questa versione è stata supportata anche dal parere chiesto dalla Prefettura di Isernia al Ministero dell’Interno e che si allinea con la sentenza n° 501 del 2001 emessa dalla

Prima sezione del Consiglio di Stato Questa decisione, però, ha già infuocato gli animi nel tranquillo paese dell’alto molise, l’ex sindaco Domenico Di Cicco è apparso visibilmente contrariato per le scelte governative, a suo avviso il commissario avrebbe dovuto reggere le sorti del comune da solo e non con l’attuale consiglio comunale che rappresenta solamente il 25% della locale popolazione.Nelle prossime ore si preannuncia un ricorso al Tar per chiedere l’immediata sospensiva del provvedimento di conservazione dell’assise civica. Ennesimo tormentone per l’amministrazione di Castel S.Vincenzo.

km/h) a 90 km/h, sbarramento maggiormente consono alla tipologia di arteria stradale in oggetto”. L’intervento dei due Presidenti si è reso necessario in seguito alle numerose lamentele e segnalazioni provenienti dai cittadini della Provincia di Isernia sui problemi creati dalla presenza dell’autovelox. Diversi cittadini della Provincia di Isernia che hanno acquistato abitazioni sulla costa abruzzese e che attraversano il tratto in questione soprattutto nei fine settimana, hanno infatti collezionato diverse multe per

aver superato il limite massimo consentito, talvolta anche di pochi chilometri orari.

Molise e Abruzzo Intesa per migliorare la viabilità tra le regioni Nei giorni scorsi, Di Giuseppantonio, Presidente della Provincia di Chieti insieme al suo vice ed assessore ai Lavori Pubblici, Antonio Tavani, e al dirigente ed ai tecnici del settore Viabilità, ha incontrato il Presidente Mazzuto, accompagnato dal dirigente del settore Tecnico, Lino Mastronardi, per discutere di un protocollo d'intesa relativo allo “studio territoriale di area vasta riguardante gli assetti stradali tra Alto Molise e Abruzzo Chietino nonché allo studio di monitoraggio e manutenzione del viadotto “Sente””. L'accordo prevede di individuare i processi di studio e di indirizzo programmatico per i collegamenti tra il territorio di Agnone, Pescopennataro, Sant'Angelo del Pesco, Belmonte del Sannio (in provincia di Isernia), Quadri, Castiglione Messer Marino, Roccaspinalveti, Montazzoli, Monteferrante, Colledimezzo, compreso il monitoraggio della “struttura di scavalco” del torrente Sente al confine tra Abruzzo e Molise; ricucire i territori di confine per valorizzare l'assetto socio-economico delle popolazioni residenti. Per dare corpo al protocollo d'intesa, che ora sarà esaminato dagli organismi tecnici e politici delle due Pro-

Convento di S.Nicandro I frati sono on line

Scontro tra auto al bivio di Pesche

In occasione dei festeggiamenti per il patrono di Venafro, S.Nicandro, i frati del convento presenteranno il nuovo sito internet: www.conventosannicandro.it. Lo spazio web è stato interamente realizzato e donato da una famiglia di devoti e servirà come punto di riferimento per il turismo religioso e per le iniziative del convento dei frati.

Incidente ieri nei pressi di Pesche. Due auto si sono infatti scontrate nei pressi del bivio del comune alle porte di Isernia. Fortunatamente molta paura ma è andato tutto per il meglio perchè ci sono solo lievi ferite. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i Vigili del Fuoco che sono stati impegnati per rimuovere i veicoli incidentati dalla sede stradale.

vince, sarà costituita un'apposita commissione tecnicoscientifica, a cui saranno chiamati anche rappresentanti delle due Regioni e dei Comuni interessati e che dovrà individuare le strategie per migliorare i collegamenti viari tra le zone limitrofe. “La cooperazione istituzionale e le sinergie tra enti – hanno spiegato i due presidenti al termine dell'incontro – sono gli elementi vincenti di ogni piano strategico e le nostre due Province hanno dimostrato di saper lavorare insieme, al di là di ogni campanilismo e di ogni confine segnato sulle cartine geografiche. Il percorso che abbiamo iniziato oggi costituirà una sfida che sapremo vincere grazie all'intesa che si è creata, a beneficio di popolazioni che già soffrono le conseguenze di una sfavorevole posizione geografica, che va superata con le infrastrutture e i servizi che insieme potremo garantire”.A margine dell'incontro, i due presidenti hanno concordato una missione congiunta presso l'Anas a Roma per sollecitare la definizione del completamento della Fondo Valle Sangro, chiedendo l'intervento anche dei due presidenti delle Regioni, Gianni Chiodi e Michele Iorio.

15 ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010


TERMOLI L’Italia dei Valori ha presentato una mozione all’esecutivo per il sostegno al settore

Agricoltura, Anita Di Giuseppe (Idv): “Il governo intervenga” “Il Molise è una terra ad evidente vocazione agricola e sta pagando un prezzo troppo alto per la crisi” Intensa attività per la Commissione Agricoltura alla Camera che interessano da vicino anche il Molise. Dopo la risoluzione sulla pesca, portata nei giorni scorsi all’attenzione degli organi di informazione locali e degli addetti ai lavori, l’Italia dei Valori ha presentato una mozione che vede come capo firmataria l’on. Anita Di Giuseppe e che impegna il Governo ad attuare strategie efficaci per il sostegno e il rilancio del settore agricolo in termini di competitività. La mozione chiede inoltre al Governo di adottare gli opportuni interventi nel settore

agroalimentare tenendo conto di alcune priorità. “La crisi che ormai da mesi sta gravemente interessando i principali settori dell’agricoltura – afferma Di Giuseppe - sta colpendo duramente i nostri agricoltori senza che all’orizzonte si intravedano vie di uscita. Il Molise è una terra a vocazione agricola. E’ facimente intuibile quanto la crisi del settore possa influire sull’economia dell’intera regione. E’ una situazione che diventa ogni giorno più difficile e complessa e c’è bisogno di politiche e strategie economiche di ampio respiro che

coinvolgano tutto il sistema produttivo del Paese”. L’Italia dei Valori ritiene debba essere valutata l’opportunità di introdurre ulteriori interventi, a sostegno della filiera agricola ed in particolare per la competitività del settore agroalimentare e nella pesca per i prodotti del Made in Italy migliorando la competitività dei sistemi agricoli ed agroindustriali, in un contesto di filiera, attraverso l’introduzione di innovazioni, il rafforzamento delle funzioni commerciali, la gestione integrata in tema di qualità, sicurezza ed ambiente, anche al fine

di ridurre il quantitativo di rifiuti da smaltire, il consumo delle risorse naturali e il potenziale inquinante. “Le imprese devono fronteggiare una situazione pesantissima – ricorda la Di Giuseppe - i costi produttivi sono arrivati a livelli insostenibili, gli oneri sociali sono sempre più gravosi, mentre i prezzi sui campi continuano a scendere in maniera preoccupante e gli adempimenti burocratici creano non poche difficoltà. I redditi, nonostante la crescita del 2008, scontano i crolli registrati negli ultimi anni”. In-

Rientrata da Chorzow la delegazione termolese

TERMOLI - Il sindaco di Termoli, Basso Antonio Di Brino, ha onorato l’invito a partecipare alla diciottesima festa cittadina di Chorzow, città gemellata con Termoli, in rappresentanza della comunità italiana. Occasione che ha consentito alla delegazione termolese di poter incontrare le altre delegazioni estere che a loro volta sono gemellate con la città slesa. All'arrivo la delegazione termolese, rappresentata oltre che dal

sindaco, dall’assessore ai Lavori Pubblici Luigi Turdò e dal portavoce del sindaco Cristina Tirelli, ha avuto il piacere di presentarsi e conoscere i rappresentanti delle istituzioni polacche. Oltre al Sindaco Marek Kope, ai tre vicesindaci: Joachim Otte, Jan Michalik e Jan Salwiczek, gli Assessori, i Consiglieri e il Presidente del Consiglio Henryk Wieczorek, durante la prima cena istituzionale c'e' stato l'incontro con il Presidente del Parlamento Europeo Jerzy Buzek, originario di Chorzow. La stessa sera la delegazione ha partecipato all’evento dell’illuminazione di un pozzo (ex miniera di carbone) divenuto monumento storico della città. Il giorno seguente gli ospiti hanno partecipato come ospiti d'onore alla sfilata lungo il Corso Principale della città per l’inaugurazione della festa cittadina, istituita da 18 anni, ammirando tutti i rappresentanti delle associazioni culturali, sportive, ecclesiastiche e storiche che si sono esibite in una serie di danze, carri allegorici e dimostrazioni artistiche. Allo stadio della città si è svolta poi la consegna delle chiavi di Chorzow al Primo Cittadino Marek Kope, da parte dei rappresentanti della Delegazione di Monaci Cavalieri, che fondarono e protessero la città 200 anni fa. A seguire nel più grande parco comunale della città,

Al via le rappresentazioni teatrali della Bcc-Valle del Trigno VALLE DEL TRIGNO - La BCC della Valle del Trino, per la ricorrenza del venticinquesino anno della fondazione, organizza una rassegna teatrale itinerante durante la quale si esibiranno le compagnie teatrali “Sipario Bisaccia” di Montenero di Bisaccia”, Associazione Teatrale “Le voci di dentro” di Montefalcone nel Sannio e “Compagnia I mercanti del Teatro” di Mafalda. I sipari saranno aperti a partire dalle 21 e si inizia domani a nel Parco Colle Renazzo di Mafalda con “Ze stav maje canda se stav peggie”, commedia in dialetto montenerese. Il 26 Giugno l'appuntamento è in Piazza della Libertà a Montenero di Bisaccia con "Tre pecure vezeieose", commedia in tre atti in dialetto montefalconese. Infine il 3 Luglio al Lago di Montefalcone nel Sannio in scena “Non è vero... ma ci credo!”, tre atti di Peppino de Filippo.

16 ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010

come unica cattolica la delegazione italiana ha potuto assistere alla solenne Messa cantata; la serata si è conclusa con l’esibizione canora di Ray Wilson (ex cantante dei Genesis) e del Berlin Symphony Ensemble. L’ultimo giorno la delegazione insieme alla traduttrice Ewa Przywara, ha potuto ammirare le bellezze di Cracovia, dal Castello di Wawel, alla Basilica Cattedrale dei Santi Stanislao e Venceslao, visitato la torre civica del Municipio, il grande Mercato dei Tessuti (Sukiennice) e soprattutto la chiesa di Santa Maria con l'altare ligneo di Veit Stoss e l'alta torre da cui ogni ora viene suonata la celebre "chiamata a raccolta". Infine la delegazione ha visitato la Miniera di Sale di Wieliczka, che raggiunge profondità di 327 metri, e presenta gallerie e cunicoli per un'estensione totale di più di 300 km, che includono statue di figure storiche e mitiche, tutte scolpite dai minatori direttamente nel sale, come i cristalli dei candelieri. La miniera presenta anche stanze decorate, cappelle e laghi sotterranei e dal 1978 è stata iscritta nella lista dell'UNESCO dei Patrimoni dell'umanità. Infine nella serata si è svolta con tutte le delegazioni l'incontro per sancire e rinnovare il comune patto di amicizia con i rappresentanti del Comune di Chorzow e con i suoi cittadini.

Deceduta la madre del collega Pietro Eremita TERMOLI – E' deceduta la signora Addolorata Pagliarulo, adorata madre dell'amico e collega Pietro Eremita. Le esequie si sono svolte nella chiesa della Madonna del Carmine ed ora la salma riposa nella cappella di famiglia del cimitero a Bonefro. A Pietro e allala sua famiglia giungano le più sentite condoglianze dall’Editore, dal Direttore e dalla redazione de “La Gazzetta del Molise”.

fine la Di Giuseppe ritiene importante anche che si individuino le risorse necessarie per consentire il rifinanziamento del Fondo per la razionalizzazione e la riconversione della produzione bieticola-saccarifera, sostenendo allo stesso tempo, in via prioritaria, alcuni settori strategici soprattutto per lo sviluppo ed il rilancio dell'agricoltura del Mezzogiorno, tra cui il settore ortofrutticolo, vitivinicolo e cerealicolo, con l’ obiettivo di sostenere alti standard di prodotto idonei a soddisfare i requisiti del mercato su tutto il territorio.

Oggi parlano i comitati civici di Larino, Agnone e Venafro

LARINO - I Comitati civici di Larino, Agnone e Venafro organizzano una conferenza stampa congiunta che si terrà domani alle 10, nell’area antistante la sede del Consiglio Regionale a Campobasso. Nell’occasione si parlerà naturalmente della grave situazione in cui versa la Sanità Regionale e delle diverse iniziative di protesta che verranno portate avanti prossimamente a livello regionale dai 3 comitati, in piena collaborazione, “per difendere il sacrosanto diritto alla salute ed i livelli essenziali di assistenza che sono venuti a mancare”.

Conclusa la festa del patrono Sant’Onofrio

La Forestale sequestra una discarica abusiva

CASACALENDA – Dopo le festività di Sant'Onofrio dello scorso fine settimana, il 19 Giugno la statua del Santo Patrono verrà riaccompagnato al convento a lui dedicato. Dopo la Santa Messa delle 18 nella Chiesta di Marisa SS del Carmine seguirà la processione fino al Convento. Al termine della cerimonia religiosa ci sarà una festa nel piazzale prospicente il luogo sacro.

SAN MARTINO IN PENSILIS - Una nuova discarica abusiva è stata scoperta in agro di San Martino dal Corpo Forestale dello Stato. Nell'area che si estende su 4mila metri sono stati trovati vari scarti di scavo, vetro, plastica, elettrodomestici, pneumatici ed eternit. L'area è stata posta sotto sequestro mentre continuano le indagini per risalire a chi si è disfatto del materiale.


TERMOLI La giunta ha dato l’incarico al dirigente. Il nome sarà tra gli attuali luogotenenti

L’amministrazione alla ricerca un responsabile della Municipale TERMOLI – Attualmente la Polizia Municipale non ha un comandante e neanche un rsponsabile con i gradi. A dire il vero un vincitore di concorso esiste ma per il momento è tutto congelato per alcuni ricorsi presentati. Non riconfermaro il coordinatore, Rocco Giacintucci, e in attesa di sviluppi ci giunge notizia che la Giunta comunale, con propria Delibera, abbia incaricato il Dirigente con delega alla Polizia Municipale, Daniele Di Vito, di individuare tra gli attuali Luogotenenti chi è impossesso dei titoli per assumere temporaneamente la carica di responsabile. Notizia che non è andata giù a più di qualche agente e, pare, che al comando vigili ci sia un pò di marettadato e che in settimana è prevista la visita del segretario di un sindacato di categoria. Ma al dila di questo aspetto la rifles-

sione è altra: che bisogno c'è di trovare un responsabile quando risulta nei ranghi, anche se da tre anni sospeso dal servizio, il Capitano Ugo Sciarretta? Si obietterà, come sicuramente è stato fatto dall'Amministrazione precedente, che è stato indagato, arrestato, mandato al confino e rinviato a giudizio per la famosa vicenda Black Hole. E allora ribbattiamo che non è stato il solo ad “aver attirato”l'attenzione dei magistrati perchè insieme a lui altre 11 persone in divisa tra carabinieri e Polizia hanno ricevuto lo stesso trattamento. Ma guarda il caso tutti gli altri sono stati reintegrati regolarmente in servizio, Sciarretta no. E allora a Termoli si chiedono e chiedono il perchè. In fin dei conti, come abbiamo scritto in altri recenti articoli, nessuno è colpevole fino alla sentenza del terzo grado di giustizia. Eppure ci

Nonostante l’attuale sospensione, il capitano, Ugo Sciarretta, può essere reintegrato in servizio come stabilito dal Tribunale di Larino sono sentenze del Tribunale di larino che decret6ano il rientro in servizio dell'Ufficiale ma pare che quei documenti, politicamente, servono a poco. Ma qualcuno si è fatto i conti: tra circa un anno e mezzo Sciarretta per legge deve essere reintegrato e a partire da quel giorno gli restano più o meno un anno e mezzo di servizio per andare in pensione. Non sarebbe più logico reintegrarlo subili e poi porlo in quescienza alla scadenza naturale? Pare proprio di no. E allora non resta che imputare la deci-

Il segretario comunale parcheggia nel piazzola riservata ai vigili

Qualche tempo dopo il suo insediamento a Palazzo di città il sindaco Di Brino prese una decisione che trovò concordi tutti i Consiglieri di Maggioranza, Assessori e i cittadini. Decise infatti di revocare i parcheggi in Piazza Sant'Antonio riservati agli Am-

Bandiera Blu a Termoli, Di Brino: “Siamo orgogliosi”

ministratori. Un privilegio voluto dall'allora sindaco Vincenzo Greco e che suscitò non poche polemiche tra i banchi dell'opposizione, ora maggioranza, qualche dipendente comunale e gli automobilisti. Imperterrito l'ex primo cittadino tirò dritto per la sua strada perchè, secondo lui, i privilegiati della casta dovevano avere a disposizione il posto macchina per motivi istituzionali, alla faccia di chi non trovando posto in quella piazza doveva trovarlo in altra zona e anche a pagamento. Al suo ingresso in Municipio Antonio Di Brino non ci ha pensato due volte: ridare quei posti riservati alla cittadinanza. Ma non tutti pare la pensino allo stesso modo perchè se non ci sono più spazi riservati sono sempre a disposizione quelli riservati alla Polizia Municipale che si trovano all'ingresso principale di Palazzo di città. Edc ecco che ieri mattina, approfittando che in quel momento non era parcheggiata nessuna auto della municipalizzata, il Segretario generale, Donato Petrosino, per non andare alla ricerca di un parcheggio libero o a pagamento ha deciso di parcheggiare la propria autovettura proprio in uno di quei parcheggi ponento ben in mostra sul cruscotto lo stemma con la scritta “Città di Termoli”. Intorno alle 10 è arrivata una pattuglia con l'autovettura istituzionale e, come dimostra la fotografia, ha potuto sostare l'autovettura nello spazio riservato ma dietro quella del Segretario. Non sappiamo se è stata elevata contravvenzione ma certamente Petrosino non ha fatto una bella figura nei confronti di Sindaco e Amministratori, che non abusano della loro carica, e degli automobilisti in genere.

TERMOLI - “Siamo orgogliosi del riconoscimento e assumiamo l’onore e l’onere di essere l’unica cittadina costiera molisana a poter issare questa bandiera. Crediamo che questo sia un obiettivo importante raggiunto, ma deve essere considerato non un fine, ma solo un mezzo per migliorare la nostra offerta turistica e la nostra presenza sul mercato delle vacanze e dell’accoglienza. Con gli operatori che ringrazio per la presenza vogliamo istaurare un rapporto di dialogo per migliorare la città e renderla più ordinata, pulita e accogliente per garantire il bene della collettività ,volontà espressa anche da tutta l’amministrazione che si sta attivando in tal senso per migliorare sotto tutti i

sione alla vecchia amicizia quarantennale che legano Ugo Sciarretta all'onorevole Remo Di Giandomenico, senza tenere

conto che l'amicizia è una cosa e la politica un'altra. Speriamo che questo concetto non sia quello esatto.

Grande festa degli operatori per il riconoscimento TERMOLI – Grande festa ieri mattina alla presenza del sindaco Basso Antonio Di Brino, il suo vice, Vincenzo Ferrazzano, e gli assessori Giuseppina Vergallo, Luigi Leone, Luigi Turdò, Ennio De Felice, Michele Cocomazzi e la Dirigente di Settore Brigida Barone, i quali hanno omaggiato tutti gli operatori turistici con l’assegnazione per l’ottavo anno consecutivo (2003-2010) dell’ambito riconoscimento della “Bandiera Blu d’Europa”. La manifestazione ha avuto un enorme successo, dovuto soprattutto dal buon lavoro svolto da parte dell’Amministrazione e dalla collaborazione dei cittadini, sinonimo questo di cooperazione e disponibilità di tutti. Il vessillo blu voluto dalla Fee (Foundation for Environmental) ha premiato 231 spiagge italiane per un totale di 117 Comuni assegnatari nel 2010 e solo Termoli è stata premiata per quanto concerne la costa Molisana. Un premio raggiunto non solo per la limpidezza delle acque o per gli aspetti paesaggistici e naturalistici, ma soprattutto per i servizi adeguati erogati ai cittadini e ai turisti. Molto importante il dato ad esempio della raccolta differenziata, la quale deve necessitare di impianti di smaltimento a norma. Infine i servizi valutati riguardano l’accessibilità dei lidi e delle spiagge attrezzate per le persone diversamente abili, gli infopoint per i turisti e tutto ciò che è orientato alla sostenibilità dell’ambiente ad esempio la depurazione delle acque. Solo le spiagge e gli approdi che possiedono impianti a regola possono partecipare e aspirare a questo ambito premio. Alla cerimonia hanno partecipato tutti i Dirigenti Comunali, i rappresentanti dei lidi balneari, le associazioni di categoria, i rappresentanti delle strutture alberghiere, dei ristoratori e il rappresentante della Guardia Costiera e il Comandante della Capitaneria di Porto, Capitano di Fregata Raffaele Esposito.

punti di vista la nostra Termoli. Per quanto riguarda il settore turismo, lo ribadiamo, è un’ industria e dunque dobbiamo dare libero spazio alla voglia d’impresa degli operatori e stimolare il loro coraggio imprenditoriale offrendo loro un supporto concreto. Voglio rivolgere un grazie alla struttura comunale che in questi mesi di lavoro, anche con la guida del Commissario, ha consentito che i criteri di premialità venissero confermati dalla nostra città. In particolar modo voglio dire grazie ai cittadini di Termoli, che nonostante le grandissime difficoltà, hanno contribuito con un conferimento corretto della raccolta differenziata al raggiungimento di un parametro così essenziale per ottenere il premio”.

Pesca, oggi riunione dell'Unità di crisi

Scuola di via Montecarlo Giunta contro la soppressione

Il Direttore generale della Pesca marittima e dell'Acquacoltura, Francesco Saverio Abate, ha convocato per le 12 di oggi presso il Ministero delle politiche africole e forestali l' “Unità di crisi”. All'ordine del giorno il Decreto sull'arresto temporaneo straordinario per il 2010 e l'indice delle priorità e relativa ipotesi di calenddarizzazione.

TERMOLI – L’assessore comunale Michele Cocomazzi, d’intesa col sindaco e con il voto unanime della giunta, ha presentato una delibera con la quale si intende impedire la soppressione delle sezioni della scuola dell’infanzia di via Montecarlo, uno dei plessi che possono tranquillamente essere definiti il fiore all’occhiello dell’offerta formativa della città.

17 ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010


Chiuso con un successo il progetto ‘Studio Atletica’

Fip Molise, al via ‘English Experience’

Concluso con successo lo StudioAtletica, progetto di attività elaborato dal comitato regionale della FIDAL e rivolto agli alunni delle scuole medie e del primo anno delle scuole superiori. Ben dodici gli istituti partecipanti al progetto che ha visto impegnati gli alunni/atleti in prove per alcuni aspetti atipiche nel panorama sportivo scolastico: prove multiple, marcia, grand prix lanci e salti. A PAG. 21

Ready to go. Dopo tanti briefing e riunioni esplorative (forti del supporto dell’associazione culturale ‘Sapori d’Abruzzo’), dopo la venuta in regione dell’asso inglese, testimonial del progetto Chris Wright, e, soprattutto, dopo il coordinamento della fase esecutiva del progetto, finalmente la felice intuizione del numero uno della Federbasket Molise Marco Lombardi. A PAG. 22

ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it CALCIO MERCATO IN STAND BY TANTO IN ABRUZZO QUANTO IN MOLISE Prosegue senza grossi scossoni il calciomercato di serie D dove la società più attiva è senza ombra di dubbio l’Atletico Trivento che dopo aver scelto, bruciando le tappe, l’allenatore Francesco Farina ha già ufficializzato l’ingaggio dell’attaccante dai lunghi trascorsi nei professionisti De Lucia e dei giovani Barbuzzi e Spagna. Inoltre è stato già raggiunto un accordo di massima con i tre ex Bojano Altieri, Ruggieri e Iaboni. Anche l’Olympia Agnonese comincia a muovere i primi passi nel calciomercato: salvo clamorosi colpi di scena per la prossima stagione, la terza consecutiva, sulla panchina granata ci sarà Massimo Agovino il quale avrà il compito di ricostruire quasi interamente la squadra e di cercare di trattenere alcuni “big” della passata stagione come Siciliano, Pesce Rojas e Aquaro. A PAG. 20

IL CASTEL DI SANGRO ATTENDE NOTIZIE DALLA FEDERAZIONE MOLISANA Dopo che la casertana Capriatese ha spiccato il volo in serie D, il Castel di Sangro, nobile decaduta del calcio abruzzese, ha chiesto alla Federcalcio di poter partecipare al prossimo campionato di Eccellenza molisano;tra l’altro si era già parlato di una possibile fusione con il Vastogirardi che ha dato massima disponibilità per accelerare i tempi di questa collaborazione e vista la situazione di profonda incertezza il presidente del team altomolisano Di Lucente ha indetto per venerdì una riunione alla quale parteciperà l’intera dirigenza e nella quale si farà il punto della situazione alla luce proprio delle ultime e poco confortanti vicende che hanno interessato la società del Castel Di Sangro. A PAG. 21

Santostefano, presidente del Castel di Sangro

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT CALCIO SERIE D

Sfumati Barone, Trillini e Ammazzalorso i quali hanno smentito i contatti con il club rossoblù

Carannante, manca solo l’ufficialità Dovrebbe essere lui il nuovo tecnico del Campobasso. Forse domani la presentazione Il Campobasso è in dirittura d’arrivo per quel che concerne il nome del nuovo allenatore. Ormai è quasi fatta e la notizia, se pur non ancora ufficiale, prende sempre più quota. La società del presidente Capone sta stringendo il cerchio intorno a Roberto Carannante. Dovrebbe essere lui, infatti, il neo tecnico rossoblù. L’ex Trivento, che nelle ultime settimane ha mantenuto il massimo riserbo sulla trattativa in corso, potrebbe essere ufficializzato già nella giornata di domani. Il profilo di Carannante corrisponderebbe a quello richiesto da patron Capone: un tecnico preparato e ambizioso e che sappia lavorare con i giovani, ma non solo. Perché a Carannante sarebbe comunque messo a disposizione un organico all’altezza della situazione, senza effettuare spese folli, ma con ingaggi mirati e con un occhio al budget. Carannante porterebbe con sé, come già riferito, Bernardi, Guglielmi, Ferrara, Scudieri e probabilmente anche Voria. A questi si andrebbero ad

SAURO TRILLINI. L’ex tecnico rossoblù ha altre ambizioni: “Sto aspettando la risposta da un club professionistico e pertanto escludo altre soluzioni. Sono sempre disponibile a sedermi ad un tavolo, ma ad oggi non potrei fornire risposte adeguate alla società perché, come detto, aspetto solo una conferma per un club di C.”

aggiungere alcuni riconfermati come Follera, Minadeo, Fazio, Gennarelli, Todino, che insieme ai giovani in età di Lega completerebbero l’organico. La scelta di Carannante è quasi certa anche perché sentiti gli allenatori rimasti nella rosa dei papabili ci hanno smentito le trattative. NUCCIO BARONE. L’ex calciatore rossoblù non è stato mai contattato: “Sinceramente non ne so niente, anche se mi fa estremamente piacere che si faccia il mio nome. Fino ad oggi non sono stato contattato da nessuno anche se non nascondo che sarei felice di poter allenare in una piazza importante come quella di Campobasso. Sicuramente una città che merita altri palcoscenici e poi io ci sono stato benissimo.” Sarebbe l’ideale per lanciare la sua carriera da allenatore? “Sicuramente sì, anche se ho fatto bene sino a questo momento. Alla Casertana, al Bari, al Pozzuoli e anche in Spagna. Un’esperienza, quest’ultima, molto formativa: abbiamo lavorato

ALDO AMMAZZALORSO. L’ex allenatore della Santegidiese è conteso da due squadre. “Fui contattato tempo fa dal Campobasso, ma poi non mi fecero sapere più nulla. Non ho sentito più nessuno e pertanto ho fatto altre scelte: al momento devo solo decidere la mia destinazione tra una squadra di C e una di serie D. Ma, ripeto, da Campobasso non ho avute notizie.”

Roberto Carannante bene raggiungendo l’ottimo traguardo delle finali, anche se con numerosissimi problemi societari.

PILLOLE DI MERCATO

Campagna acquisti a rilento sia in Molise che in Abruzzo

Pasquale Logarzo piace alla Civitanovese

Prosegue senza grossi scossoni il calciomercato di serie D dove la società più attiva è senza ombra di dubbio l’Atletico Trivento che dopo aver scelto, bruciando le tappe, l’allenatore Francesco Farina ha già ufficializzato l’ingaggio dell’attaccante dai lunghi trascorsi nei professionisti De Lucia e dei giovani Barbuzzi e Spagna. Inoltre è stato già raggiunto un accordo di massima con i tre ex Bojano Altieri, Ruggieri e Iaboni. Anche l’Olympia Agnonese comincia a muovere i primi passi nel calciomercato: salvo clamorosi colpi di scena per la prossima stagione, la terza consecutiva, sulla panchina granata ci sarà Massimo Agovino il quale avrà il compito di ricostruire quasi interamente la squadra e di cercare di trattenere alcuni “big” della passata stagione come Siciliano, Pesce Rojas e

20 ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010

Aquaro, mentre il trainer di San Giuseppe Vesuviano vorrebbe portare in altomolise Partipilo, la scorsa stagione in forza al Casoli, l’esterno offensivo ex Castel di Sangro Fonseca ed il fantasista ex Sorrento e S. Antonio Abate Solimene il quale potrebbe sostituire Di Vito che sembra essere sempre molto vicino ad un accordo con il Trivento. Per quanto riguarda le altre molisane Campobasso, Bojano e Venafro, il mercato è fermo in quanto si attende l’ufficializzazione degli allenatori. Ma anche nella vicina Abruzzo si procede molto a rilento e diversi club ancora non sciolgono le riserve sulla guida tecnica: L’Aquila a breve dovrebbe effettuare la scelta ed al momento il ballottaggio sembra interessare due allenatori vale a dire Danilo Pierini e Aldo Ammazzalorso( quest’ultimo tra l’altro pare sia stato contattato anche dal Campobasso ma le speranze di vederlo in rossoblù sono davvero ridotte ai minimi termini); tra l’altro il tecnico italo argentino è corteggiato anche dalla Civitanovese che nel frattempo sembra aver spostato le proprie mire su Gaetano Fontana e sull’ex Bojano e Casoli Pasquale Logarzo. Situazione tutt’altro che chiara in casa dell’Atessa Val di Sangro dove bisogna innanzitutto risolvere le complicate vicende societarie, stesso discorso a Sant’Egidio alla Vibrata dove il presidente Fanini sembra essere intenzionato a mollare qualora non venga affiancato da nuove forze imprenditoriali. Il Luco Canistro invece ha confermato sulla panchina Angelo Pierleoni. JSV

Al momento mi sto guardando intorno, ma non c’è ancora nulla di concreto.”

Dunque il cerchio si è chiuso intorno a Roberto Carannnate, al quale, però, faremo gli auguri per la sua nuova avventura solo dopo l’ufficialità da parte del club di Selva Piana. IR

AUGURI BOMBER

Majella e Sorrentino convolati a nozze

Hanno finalmente coronato il loro sogno d’amore Rosario Majella e Maddalena Sorrentino, entrambi conosciutissimi alla platea molisana. Il primo è stato il più prolifico attaccante del Campobasso, la moglie una delle protagoniste delle prime edizioni di Amici. Un goleador e una cantante, coppia inedita, ma ci auguriamo vincente. Testimoni di nozze, Gennaro Sorrentino, anche lui due stagioni fa in rossoblù, e Alessandro, cugino di Rosario. Ai neo sposi gli auguri de ‘La Gazzetta del Molise’. RS

Nuova Zelanda: con l’Italia è un evento storico

Pepe:“Dove stanno sti fenomeni?”

''E' grandissimo essere qui e per noi e' un'opportunita' incredibile'': lo ha detto il ct della Nuova Zelanda, Herbert. ''Giocheremo con grande rispetto per l'Italia - aggiunge il tecnico, che da giocatore ha partecipato all'unico precedente dei kiwi ad un Mondiale, nell'82 Per il nostro Paese, avere la possibilita' di giocare contro i quattro volte campioni del mondo e' molto gratificante. Cercheremo di guadagnare dei calci piazzati e, con quelli, trovare il gol''.

''Io, in queste prime partite, 'sti fenomeni non li ho proprio visti'': e' il commento di Pepe sulle star del Mondiale. ''Ad esempio, ieri il Brasile e' passato grazie ad un gran gol di Maicon, ma il portiere coreano ve lo raccomando''. E ancora a proposito di stelle, quando giocava nella Primavera della Roma lo chiamavano 'Tottino'. Ma Pepe puntualizza: ''Lui e' un campione, io sono un ragazzo che ricorda da dov'e' partito, ma e' pronto per arrivare''.


S P O RT CALCIO ECCELLENZA

Il Castel di Sangro attende un segnale dalla Figc molisana Dopo che la casertana Capriatese ha spiccato il volo in serie D, il Castel di Sangro, nobile decaduta del calcio abruzzese, ha chiesto alla Federcalcio di poter partecipare al prossimo campionato di Eccellenza molisano;tra l’altro si era già parlato di una possibile fusione con il Vastogirardi che ha dato massima disponibilità per accelerare i tempi di questa collaborazione e vista la situazione di profonda incertezza il presidente del team altomolisano Di Lucente

ha indetto per venerdì una riunione alla quale parteciperà l’intera dirigenza e nella quale si farà il punto della situazione alla luce proprio delle ultime e poco confortanti vicende che hanno interessato la società del Castel Di Sangro. Nei giorni scorsi, lo ricordiamo, la società sangrina ha provveduto a formalizzare alla LND una richiesta scritta per il cambio di giurisdizione da C.R. Abruzzo a C.R. Molise asserendo diverse motivazioni tra queste gli insostenibili costi e

disagi dovuti alle grandi distanze che dividono i vari campi da gioco abruzzesi. Non avendo ricevuto alcuna risposta,da nessuna federazione chiamata in causa, a distanza di venti giorni, la società abruzzese in un comunicato stampa esprime il proprio rammarico sottolineando che il titolo sportivo viene consegnato nelle mani del sindaco nella speranza che l’amministrazione comunale possa trovare una soluzione in grado di salvaguardare un patrimonio

non solo sportivo ma anche sociale- si legge nella nota pubblicata sul sito ufficiale- in cui il presidente del club abruzzese Santostefano ribadisce di essere pronto a rivedere la propria posizione soltanto se, in tempi brevi e tali da non pregiudicare la nuova programmazione, l’istanza presentata dovesse essere accolta e dunque sia formalmente riconosciuto il passaggio dalla Federcalcio abruzzese a quella molisana. JM

FIDAL MOLISE

Concluso con successo Studio Atletica Il progetto è stato rivolto agli alunni delle scuole medie e del primo anno delle superiori Concluso con successo lo StudioAtletica, progetto di attività elaborato dal comitato regionale della FIDAL e rivolto agli alunni delle scuole medie e del primo anno delle scuole superiori. Ben dodici gli istituti partecipanti al progetto che ha visto impegnati gli alunni/atleti in prove per alcuni aspetti atipiche nel panorama sportivo scolastico: prove multiple, marcia, grand prix lanci e salti. Un modo, ha dichiarato il responsabile del progetto Dino Mucci - noto negli ambienti per aver vestito la maglia azzurra della marcia in più occasioni ed in particolare nella fortunata edizione della coppa del mondo di Mezidon - per far vivere l’attività sportiva in maniera compiuta e dare un ulteriore contributo alla crescita dei giovani. Il progetto e le attività si sono potute realizzare grazie alla disponibilità e collaborazione della Direzione regionale scolastica, nello specifico dell’ufficio di educazione fisica coordinato dal prof.

Giuseppe D’Elia che è sempre attento alle problematiche scolastiche e sportive, e della regione Molise, assessorato allo sport, che ha sponsorizzato l’attività e reso possibile ai tanti studenti di vivere una nuova ed esaltante esperienza sportiva. Oltre 900 gli atleti gara nelle manifestazioni svolte nei giorni 28 aprile a Isernia, 7 maggio a Campobasso e 4 giugno a Campobasso, Isernia e Termoli. Per le scuole medie ha vinto la “ S.M. Andrea d’Isernia “ per gli istituti di secondo grado il “ Liceo Classico M. Pagano di Campobasso “. Il presidente del comitato regionale, Mario Ialenti, ha pubblicamente ringraziato la regione Molise per il sostegno dato alla realizzazione di questa innovativa attività che tra l’altro è stata importante anche per la preparazione dei campionati italiani universitari. Sono soddisfatto- ha dichiarato Ialenti- per la partecipazione delle scuole e per il numero di atleti gara registrato nei

vati appuntamenti. L’ultima prova, quella del 4 giugno, si è svolta in contemporanea sui campi di Termoli, Campobasso e Isernia. Ora pensiamo all’organizzazione del trofeo Musacchio dove spero che possano essere schierati a rappresentare il Molise diversi alunni che hanno preso parte a questa attività. In merito all’organizzazione del trofeo Musacchio il responsabile dell’atletica regionale ha dichiarato: “ Siamo in attesa che l’Amministrazione comunale provveda ad effettuare gli interventi necessari per ottenere l’omologazione dell’impianto. Lunedì 7 giugno unitamente ai responsabili del CONI abbiamo avuto una riunione con i responsabili dell’ufficio tecnico del comune e ci è stata data ampia garanzia sull’effettuazione dei lavori. E’ evidente che in mancanza di collaudo la manifestazione saremo costretti a spostarla a Isernia. Siamo fiduciosi.”

MOTO

Si è concluso domenica il Trofeo Gimkana Country Con l’ottima organizzazione del Motoclub Roccaravindola e del Team Sporchi Enduristi si è conclusa domenica 13 giugno, la 4^ prova del Trofeo Gimkana Country " Officine Point Service ".Uno stupendo fettucciato presidiato dallo staff del Mc e un abbondante paddock, ha regalato ai piloti una magnifica giornata di gara. Con l'arrivo dell'estate la gimkana lascia il posto alle manifestazioni turistiche, con l'inizio del Trofeo Turisto Regionale Molise. L’organizzazione della prima prova, in programma domenica 27 giugno, è affidata all'ormai consolidata esperienza del Mc Volturno, in località Colli a Volturno. Ad anticipare l'apertura del TTR due manifestazioni turistiche previste per domenica 20 giugno, infatti il Mc Riccia sarà protagonista dell'organizzazione della 1^ cavalcata strada e fuori-

strada, aperta agli appassionati delle ruote tassellate e dei mototuristi, mentre a Venafro, l'omonimo motoclub, per festeggiare la sua costituzione, organizzerà il suo primo moto incontro dedicato sopratutto ad una giornata di intrattenimenti di ogni tipo. Per gli appassionati del calcio nulla da temere, in entrambe le manifestazioni sarà proiettata la partita della nazionale. Infine sul kartodromo di Santa Maria del Molise, proseguirà il lavoro di promozione del settore Minimoto e Pitbike, con una giornata hobby sport organizzata dal Motoclub Famoto. Siamo certi che lo sforzo organizzativo svolto da Fabio Denaro e il suo staff, consentirà al Molise, nel 2011, di avere un ricco campionato regionale dedicato a questa disciplina.

Barcellona-Milan: scambio Ibra-Pato?

Chiellini:“Ora è obbligatorio vincere”

Ipotesi scambio Ibrahimovic-Pato fra Barcellona e Milan: lo scrive oggi il quotidiano sportivo catalano 'Sport'. Secondo il giornale, il nuovo presidente del Barcellona, Sandro Rosell, ha gia' parlato dell'attaccante svedese con il tecnico Guardiola e ora lavora all'ipotesi di uno scambio. Fra le ipotesi, scrive 'Sport', non c'e' solo quella con Pato, ma anche con Robinho del Manchester City di Mancini, o con Fernando Torres del Liverpool.

''E' obbligatorio vincere, non voglio neanche pensare all'idea di un pari'': cosi' Chiellini in vista della Nuova Zelanda. ''Se con il Paraguay abbiamo tirato poco in porta - aggiunge il difensore - non e' stata colpa degli attaccanti. Non so cosa decidera' Lippi ma le prossime partite si possono giocare con due punte''. Poi su Buffon: ''Mi auguro sia meno grave del previsto. L'assenza di uno con il suo carisma pesa, ma lui sa far sentire il suo apporto anche senza giocare''.

21 ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010


S P O RT FIP MOLISE

Al via The English Experience La delegazione molisana della Federbasket sarà in Inghilterra da domenica 20 e sino al 27 Ready to go. Dopo tanti briefing e riunioni esplorative (forti del supporto dell’associazione culturale ‘Sapori d’Abruzzo’), dopo la venuta in regione dell’asso inglese, testimonial del progetto Chris Wright, e, soprattutto, dopo il coordinamento della fase esecutiva del progetto, finalmente la felice intuizione del numero uno della Federbasket Molise Marco Lombardi – un progetto sinteticamente ed efficacemente denominato ‘The english experience’ – trova il suo sbocco pratico. E così, da domenica 20 sino a domenica 27, una delegazione di dodici promettenti under territoriali accompagnati da uno staff tecnico di tutto punto comprendente Rosario Filipponio come capo allenatore ed Alessandro Di Pasquale come suo assistente, nonché da una compagine dirigenziale con a capo, quale responsabile della delegazione, Laura Russo, volerà Oltremanica e raggiungerà Worthing, cittadina al sud dell’Inghilterra cuore pulsante del progetto. Qui, infatti, i prospetti regionali si disimpegneranno tra corsi al college per il perfezionamento della lingua inglese e sessioni di allenamento con le giovanili dei Worthing Tunder, all’interno delle strutture della Chichester e della Sussex University e coi rappresentanti della Luol Deng Foundation, la fondazione facente capo all’ala anglosassone impegnata nella Nba con la maglia dei Chicago Bulls.

Chris Wright con Marco Lombardi

“Il massimo per questi ragazzi – sostiene, fiero, lo stesso presidente Lombardi – ed un onore anche per noi, come federazione, pronti ad abbracciare una terra che, tra circa due anni, sarà sede dell’evento sportivo per eccellenza. E cioè le Olimpiadi”. In programma a Londra, tra le città meta dei ragazzi, che nella capitale britannica tra-

scorreranno un’intera giornata (quella di mercoledì) in cui la comitiva unirà l’occasione di visitare i luoghi più caratteristici della capitale del Regno Unito, ammirando arte e bellezze, all’opportunità di poter serbare, nel proprio animo, ricordi di rilievo del viaggio. Il raduno dei partecipanti è fissato nella mattinata di dome-

nica a Campobasso. Da qui, la comitiva si sposterà per le 13 verso Pescara, dove, formalizzate le operazioni di imbarco, alle 15 il gruppo volerà in direzione di Londra Stansted. Con un autobus il gruppo poi si muoverà verso Worthing, dove avverrà la presentazione inglese del progetto e la sistemazione presso le famiglie ospitanti della delegazione con, a sera, la cena. Il lunedì mattina subito spazio al basket con l’allenamento curato da uno degli head coach dei Thunder, James Brane. Al pomeriggio, poi, spazio alle lezioni d’inglese al college, prima di chiudere la serata in famiglia per poi, il mattino successivo, dare spazio ancora ai corsi di lingua. Nel pomeriggio, invece, nuovo allenamento e, quindi, scrimmage contro una selezione delle giovanili dei Thunder. Spazio all’animazione, invece, a sera. Il mercoledì la pausa con la visita a Londra per l’intera giornata. Giovedì altro momento pieno con college al mattino e test match al pomeriggio contro team del posto ed una serata al college con un party predisposto per l’occasione. Al venerdì, dopo le lezioni al college al mattino, sede degli allenamenti sarà il campus della Chichester University con Sam Cricelli come referente tecnico. La visita agli antichi insediamenti romani della cittadina ed il rientro a Worthing concluderanno la giornata.

Portando così al sabato, momento clou dell’esperienza inglese della Fip Molise. In quel giorno arriveranno nel Sussex anche il numero uno della Fip Molise Marco Lombardi e l’arbitro internazionale termolese Enrico Sabetta per far giungere con ancora più forza il messaggio del ‘Sistema Basket Molise’. In una giornata senza lezioni al college, al mattino con Chris Wright, Sam Cricelli e Steve Vear (quest’ultimo rappresentante della Luol Deng Foundation), ci sarà una seduta tecnica alla Sussex University con successivo scrimmage. Al pomeriggio, invece, spazio alla socializzazione con la visita di Brighton, altra città incantevole della zona, e subito dopo ad un torneo ufficiale ‘tre contro tre’, che precederà la cerimonai di premiazione, la cerimonia di concedo e la conclusiva cena di gala. Prologo al rientro fissato domenica 27 con la comitiva che, da Londra Gatwick, planerà su Roma per poi riprendere la via del Molise. “Un’opportunità che siamo riusciti a cogliere a volo – riflette orgoglioso Marco Lombardi, brillante vertice della Federbasket regionale – e che ci consentirà di portare fuori dal nostro territorio, e con orgoglio, il ‘Sistema basket Molise’. Ma non solo. Potremo, in quella circostanza, far risaltare in terra d’Albione tutte le caratteristiche della nostra regione ed i nostri poli d’eccellenza, nell’istruzione, così come nell’industria, nell’agricoltura, nel commercio e nell’enogastronomia”.

TENNIS TAVOLO

Bernardo Cosimi saldamente in testa al torneo provinciale di 4^ categoria CAMPOBASSO – Dopo la disputa del primo torneo valevole per la conquista del titolo provinciale di 4° categoria maschile il presidentissimo Bernardo Cosimi è saldamente in testa con all’attivo 24 punti. Il presidente del Comitato Regionale della Fitet Molise, ancora una volta, ha dimostrato di poter ancora gareggiare ad alti livelli nell’ambito della sua categoria di appartenenza. Un esempio di correttezza e di diligenza sportiva dentro e fuori la palestra che

22 ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010

da anni si prodiga per la promozione e divulgazione del tennistavolo su tutto il territorio regionale. Malgrado i suoi numerosi impegni da dirigente e da tecnico il Cosimi non ha mai appeso le cosiddette scarpette al chiodo, o per meglio dire la racchetta al chiodo, dimostrando che lo sport non ha età e che l’attività motoria può essere il migliore dei rimedi all’invecchiamento. La maggior soddisfazione che è giunta dal tavolo di gioco

è che il Cosimi, ormai pongista più che navigato, è riuscito a vincere anche ragazzi molto giovani, segno evidente che gli allievi non ancora riescono a battere il loro “assoluto” maestro. Dalle prime battute del 4° categoria, comunque, si può già evincere che sarà un torneo molto interessante anche perché, nella parte alta della graduatoria parziale, nell’arco di otto punti ci sono ben quattro atleti di primo piano assoluto.

Bernardo Cosimi

Mlb: gli Yankees sconfiggono i Phillies

Nba: Lakers-Celtics sul 3-3, oggi si assegna il titolo

Con 3 home runs e Halladay eliminato dopo 6 innings, i NY Yankees hanno battuto i Philadelphia Phillies 8-3 nel campionato Mlb di baseball. Altri risultati: Cleveland-NY Mets 6-7, Detroit-Washington 7-4, Pittsburgh-Chicago White Sox 4-6, Boston-Arizona 6-3, Atlanta-Tampa 4-10, Florida-Texas 2-3, Cincinnati-LA Dodgers 0-12, Chicago Cubs-Oakland 5-9, KansasHouston 15-7, Minnesota-Colorado 9-3, ST. Louis-Seattle 4-2, San Diego-Toronto 8-2, LA Angels-Milwaukee 1-7, San Francisco-Baltimora 1-4.

Si assegnerà oggi, in gara 7, il titolo Nba: martedì infatti a Los Angeles i Lakers hanno battuto i Boston Celtics 89-67 portandosi sul 3-3. Gara 6 e' durata praticamente solo un tempo: a meta' i Lakers erano già sul 51-31 e nella seconda parte di gara si sono limitati a controllare il match. Dopo soli 6'30 Perkins ha abbandonato per infortunio (sospetta lesione dei legamenti del ginocchio). Bryant, come al solito il migliore, ha messo a segno 26 punti.Tra i Celtics bene Allen (19 punti).


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza 06:02 06:49 09:30 12:20 14:12 17:13 17:40 20:55

Arrivo 07:40 08:35 11:07 14:11 15:56 19:02 19:30 22:45

Ariete 21 mar - 20 apr

TERMOLI-CAMPOBASSO

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta “Screppelle rechiene” (Ricetta dell’800) 6 uova 300 g di farina 5 dl di latte 200 g di carne di vitello tritata 150 g di caciocavallo 150 g di spinaci lessati

una piccola cipolla una costa di sedano una carota q. b. di sale un peperoncino q. b. di olio d’oliva extravergine

Preparate la pastella: in una ciotola, battete le uova con farina, latte e un pizzico di sale; fatela riposare per circa 30 minti. Trascorso il tempo necessario, fate scaldare una padella della giusta misura, ungetela con un po’ di lardo o di olio e versatevi a cucchiai la giusta quantità di pastella, inclinando la padella per tirare fine le “Screspelle” e rigirandole quando si arricciano ai bordi. Quando avrete terminato di cuocere le “Screppelle”, fate indorare la carne con un filo di olio ed un battuto di odori, aggiungete gli spinaci lessati e mezzo peperoncino, aggiustate di sale e fate insaporire tutto insieme. Togliete il composto dal fuoco e completate il ripieno con l’aggiunta di una parte di caciocavallo o di mozzarella a pezzetti. Allargate le “Screppelle” sul tavolo da lavoro, farcitele con qualche cucchiaiata di ripieno, arrotolatele e sistematele in una teglia da forno, cospargetele con latte, uova e caciocavallo grattugiato sbattuti. Cuocete in forno preriscaldato, a 160°, per il tempo necessario. Le stesse crespelle, disposte a strati, alternando polpettine e fegatelli saltati in padella, carciofi trifolati, spinaci insaporiti e formaggio, si trasformano nel rituale timballo. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

NERILLI Via Monforte, 2 Tel. 0874.311373

DI TOMMASO C.so G. Garibaldi, 48 Tel. 0865.50891

MANZONI (di appoggio) Via Manzoni Alessandro, 89 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Tel. 0874.97070 Ospedale Cardarelli Municipio centralino 0874.4091 Tel. 0865.50601 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921 Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno MARINO - C.so Nazionale, 42/44 - Tel. 0875.706234 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

A D N E G A

(DIRETTI)

Partenza 05:46 06:44 12:13 13:22 14:40 16:13 17:14 18:40 20:48

Arrivo 07:39 08:23 13:56 15:00 16:25 17:59 18:55 20:30 22:38

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:50 08:53 08:28 11:40 12:19 16:25 14:15 17:16 16:30 19:25 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 06:15 09:15 11:15 14:15 14:47 16:45 17:15 19:40

Arrivo 09:18 12:15 15:22 17:30 19:25 20:15 20:46 22:40

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 -8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,3012,40-13,30-13,45 -14,00 (anche festivo)14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Cercate di prendere un po' di tempo per voi stessi e per riflettere su alcuni accadimenti legati alla vostra vita, che hanno influenzato le vostre scelte. Per vedere se esse siano coerenti o meno con la vostra linea di condotta pertanto, dovrete essere molto più attenti del solito al vostro stesso comportamento! Toro - Vi daranno un po' fastidio quelle persone che vi sono intorno e che vogliono imporre la loro opinione su quella degli altri, tanto più se questi saranno il vostro capo o i vostri genitori. Le imposizioni non sono ben tollerate in questo periodo, pertanto cercate di evitarle per quanto vi sia possibile o cercate di evitare certi discorsi! Gemelli - Avrete sicuramente bisogno di qualcuno che vi ricordi i vostri impegni oggi, poiché sarete un po' smemorati e quindi sarà facile perdere qualche occasione di lavoro o romantica, per una semplice svista. L'energia forse non sarà dalla vostra parte, quindi la mattinata trascorrerà in modo piuttosto pesante! Cancro - Lasciate che in questa giornata qualcuno vi indichi le vostre contraddizioni, in quanto vi sarà utile per capire quali siano i vostri errori più frequenti e quali potreste evitare di tanto in tanto, con un po' di impegno. Siete abbastanza scaltri da capire che potete solo guadagnarne dal migliorare il vostro carattere, quindi non rinunciateci! Leone - Le soluzioni ai vostri problemi potrebbero essere più vicine di quello che pensate, poiché chi vi sta vicino ha analizzato tutta la situazione molto prima di voi e ve le servirà su un piatto d'argento se solo vorrete ascoltare. Il problema in realtà è proprio questo, che vi rifiutate di ascoltare, poiché siete pigri e quindi preferite restare con i vostri crucci! Vergine - Avrete certamente bisogno di qualcosa di diverso oggi, qualcosa che vi faccia cambiare la solita routine, poiché siete troppo tristi per continuare con le solite cose. Anche un impercettibile cambiamento potrebbe alleviare di molto il vostro essere così rassegnati alla solita minestra. Magari un’uscita in serata non programmata risolleverà le sorti della giornata! Bilancia - Restare troppo focalizzati su qualcosa che non potete raggiungere al momento non giova al vostro umore che, pertanto sarà altalenante. A momenti di giubilo per nuove ed eccitanti notizie, passerete ad uno stato di inerte tristezza a causa dei vostri pensieri sul passato, su quello che avete perso e su quello non potrete più fare! Più sù con la vita! Scorpione - Iniziate finalmente ad essere più propensi a provare dei sentimenti per coloro che vi sono vicino e a dedicare maggiore attenzione anche alle loro parole. Ascoltare è molto importante, soprattutto per le nuove relazioni che si devono ancora instaurare o consolidare, in quanto senza capire cosa l'altro ci vuole dire, non saremo mai in grado di creare qualcosa di vero. Sagittario - Concentrarsi su ciò che si vuole raggiungere non è certamente un peccato anzi, è apprezzabile, soprattutto se cercate di migliorarvi e di migliorare la situazione di chi vi sta vicino. Certo, se non cercate di portare avanti i vostri ideali, piuttosto che nasconderli ed agire senza farvi vedere, difficilmente riuscirete ad ottenere qualcosa! Capricorno - Al momento vi sentite molto meglio e quindi sarete in grado oggi di prendere in considerazione alcune situazioni che non riguardano strettamente e soltanto la vostra condizione, ma che riguardano anche chi vi sta vicino, come un amico o una persona della famiglia. Il vostro egoismo quindi lascerà il posto ad un sentimento di generosità! Acquario - Solo perché qualcuno oggi vi consiglierà qualcosa che secondo loro si rivelerà più consono per voi, non significa che sia davvero così. Prima di tutto dovreste avere voi per primi un progetto per voi stessi, che sia capace di aggirare gli ostacoli che si sono creati in questo periodo e forse poi, potrete prendere in considerazione, ciò che hanno da dirvi gli altri! Pesci - Cercate di non spingere troppo in questo periodo su questioni che nulla hanno a che fare con voi e con le persone che vi sono vicino. Piuttosto dovreste cercare di preservare tutte le vostre energie per un progetto che riguarda il vostro futuro e la vostra professione, poiché se non lo farete ora, difficilmente avrete altre possibilità in futuro.

23 ANNO III - N° 137 GIOVEDÌ 17 GIUGNO 2010


lagazzettadelmolise170610a  

L’OSCAR DEL GIORNO A MICHELE PICCIANO Assaltava distributori In manette un 23enne Crollo al Centro del Molise Si torna in Aula a gennaio DIS...