Page 1

Precipita da impalcatura 25enne in rianimazione

Open gates, Del Torto Abiuso e Di Michele dal gip

CAMPOBASSO - E’ stato operato ieri pomeriggio all’ospedale Cardarelli l’operaio 25enne che due giorni fa è precipitato dall’impalcatura di un cantiere di Campobasso. Un volo di 15 metri che non è stato fatale all’uomo ora in gravi condizioni al reparto di rianimazione del capoluogo. A PAG. 5

TERMOLI - Continuano gli interrogatori di garanzia per gli arresti nell’operazione Open gates. Il giudice per le indagini preliminari della Procura della Repubblica di Larino, Veneziano, ha ascoltato gli imputati nel processo per lo smaltimento di rifiuti al Cosib. A PAG. 12

ANNO III - N° 277 MERCOLEDÌ 15 DICEMBRE 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A LUIGI VELARDI Aveva minacciato di restituire allo Stato la delega ai trasporti, qualora Trenitalia dovesse perdurare nei disservizi che ormai hanno raggiunto standard intollerabili, con ritardi quasi costanti, con l’utilizzo di carrozze ferroviarie assordanti che ricordano tempi del passato. L’assessore regionale, Luigi Velardi, per ora, non ha dato seguito a tutto questo, forse per verificare cosa succederà con i rientri massicci in vista delle feste natalizie o, addirittura, credendo di aver risolto da solo tutti i problemi. A noi non risulta e, tutto ciò, sembra più il classico lancio della pietra nascondendo la mano. Con un tapiro in arrivo.

L’OSCAR DEL GIORNO A MOLISE PROMOZIONI Sarebbero già oltre 500 le persone che hanno prenotato e trovato sistemazione nelle strutture turistiche di Campitello Matese nella fine settimana che va dal 17 al 19 dicembre prossimi, per la soddisfazione degli albergatori ma anche per la Regione Molise. Merito del consorzio turistico Molise Promozione che sembra aver rilanciato il sito turistico montano, da molti dato in grossa difficoltà, “beneficiando” anche di queste prime nevicate. Oltre, naturalmente, al nostro oscar del giorno.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Iorio: riconfermata la leadership di Berlusconi CAMPOBASSO – Il presidente della Regione, Michele Iorio, ha commentato l’esito del voto di fiducia al Sento e la non sfiducia alla Camera per il Governo Berlusconi: “Il voto dei due rami del Parlamento riconferma la lea-

Tratta esseri umani, regole più severe Il dispositivo approvato ieri al Parlamento europeo contro lo sfruttamento sessuale, il lavoro forzato, l’elemosina, l’adozione illegale e i matrimoni forzati CAMPOBASSO - Il Parlamento europeo riunito stamani presso la sede di Strasburgo ha approvato regole più severe contro la tratta di esseri umani. “Il testo - ha commentato l’onorevole Patriciello - riflette un accordo fra Parlamento e Consiglio e stabilisce le regole minime per la definizione dei reati penali e le sanzioni per i trafficanti, introducendo regole comuni per migliorare la prevenzione e la protezione delle vittime. Una volta in vigore, gli Stati membri avranno due anni per trasporre la legislazione negli ordinamenti nazionali e renderla, cosi, effettiva. Il provvedimento prevede una pena minima di almeno 5 anni di detenzione e, in presenza di specifiche condizioni aggravanti, un minimo di almeno 10 anni per i trafficanti di esseri umani. Tali circostanze che rendono la pena più severa sono, per esempio, lo sfruttamento di minori, i casi in cui è coinvolta la criminalità organizzata o se il reato è commesso da un pubblico ufficiale nell'esercizio delle sue funzioni. Inoltre

2 ANNO III - N° 277 MERCOLEDÌ 15 DICEMBRE 2010

- spiega l´europarlamentare nei casi in cui siano coinvolte persone giuridiche (ad esempio imprese), le sanzioni devono prevedere sanzioni penali e civili, inclusa la possibilità di esclusione dai benefici pubblici

e la chiusura dei stabilimenti. Gli Stati membri dovranno inoltre garantire che le autorità competenti nazionali abbiano facoltà di sequestrare e confiscare gli strumenti e i proventi dei reati”.

dership di Silvio Berlusconi e rilancia la sua azione di governo per sostenere la ripresa del Paese alle prese con una crisi internazionale pesante e molto difficile. Un’azione che, come ha detto lo stesso presidente Berlusconi, mi auguro possa essere aperta al contributo di le tutte le forze moderate e responsabili del

panorama politico. Credo che la scelta dei senatori e dei deputati sia stata saggia perché il l’Italia ha bisogno di una guida forte, di una continuità di governo e di una coerenza con il mandato degli elettori. Un plauso particolare va al senatore Di Giacomo e all’onorevole De Camillis che hanno sostenuto con il loro voto il governo”.

Conciliazioni al Corecom Domani incontro-dibattito CAMPOBASSO – Il Corecom Molise, in collaborazione con l’Adoc, ha organizzato per domani alle 15:30 al Macaroga (zona industriale, contrada Colle delle Api), un incontro dibattito per illustrare le modalità con cui si può giungere ad una soluzione non giurisdizionale delle controversie fra utenti o categorie di utenti ed un soggetto autorizzato in materia di telecomunicazioni, telefono e tutti i servizi accessori, (la comunicazione attraverso sms, le videochiamate, i servizi multimediali, pay-tv). L’incontro è finalizzato all’approfondimento della delibera Agcom 173/07/Cons in tema di risoluzione della controversia insorte nei rapporti tra organismi di telecomunicazioni e utenti. La richiesta di conciliazione, secondo il nuovo regolamento emanato dall’Autorità per le garanzie nelle telecomunicazioni, ha previsto tale fase come preliminare all’azione giudiziaria, a pena di improcedibilità. Il servizio che il Corecom svolge, totalmente gratuito per i cittadini, costituisce una grande opportunità per contribuire al miglioramento dell’intero apparato giudiziario in termini di riduzione del contenzioso ed ai vantaggi per i consumatori ed utenti in termini di attese, soddisfazioni e soprattutto costi.

Prestazioni assistenziali: l’Inpdap subentra all’Enam CAMPOBASSO – L’Inpdap (Istituto di Previdenza per i dipendenti pubblici) subentrerà all’Enam (Ente Nazionale per l’Assistenza Magistrale), attraverso le sedi provinciali di Isernia e Campobasso, per le prestazioni assistenziali riguardanti l’assistenza sanitaria, le prestazioni scolastiche e l’assegno di solidarietà. Lo dispone la legge 122 del 30 luglio scorso. Le prestazioni erogate fino ad ora dall’Enam, ancor-

ché gestite dall’Inpdap, continueranno ad avere come esclusivi beneficiari gli iscritti all’ex Enam ed i soggetti individuati dal relativo Statuto. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito www.inpdap.gov.it sezione Enam online e presso gli Uffici Relazioni con il Pubblico delle sedi di Campobasso (mail CBUrp@inpdap.gov.it tel. 0874/438920) ed Isernia (mail ISUrp@inpdap.gov.it tel. 0865/476214.

Sì alla fiducia per 3 voti Fli si spacca

Bersani: non cambia nulla, il governo non ce la fa

ROMA – Vince Silvio Berlusconi. Dopo il sì scontato del Senato, la Camera ha confermato la fiducia al governo respingendo con 314 no e 311 sì le due mozioni di sfiducia presentate contro l’esecutivo. Gli astenuti sono stati due. Berlusconi, intorno alle 17, è poi salito al Quirinale per riferire al capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

ROMA – “Non cambia nulla il Governo non ce la fa. La crisi politica esce drammatizzata, si è verificata una vicenda scandalosa di compravendita voti”, ha commentato il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, a margine dell’esito del voto alla sfiducia presentata alla Camera che ha visto il prevalere dei “no” per tre voti.


PRIMO PIANO Eolico, alla Regione l’ultima parola Approvata all’unanimità la proposta di legge di Romano, Petraroia e Chieffo relativa al divieto di installazione di parchi nelle aree archeologiche CAMPOBASSO – Un primo passo è stato compiuto. Se ora la Giunta, in queste ultime settimane di lavoro che precedono la consueta pausa vacanziera di Natale, vorrà anche recepire le linee guida nazionali per l’installazione di impianti di energia rinnovabile (entro il 2 gennaio) i siti di pregio come Altilia saranno davvero tutelati. Ieri infatti il Consiglio regionale ha approvato la proposta di legge 245 relativa al divieto di installazione di parchi eolici nelle aree del territorio regionale sottoposte a vincoli paesaggistici e archeologici. Un sì particolarmente gradito anche ai numerosi cittadini che pazienti hanno ascoltato il dibattito e che in questi ultimi mesi hanno sono stati i veri protagonisti di una battaglia che, almeno in parte, hanno vinto. Per la guerra, forse, bisognerà aspettare, ma l’applauso che ha salutato l’aula di palazzo Moffa dopo il voto racconta tutta la loro soddisfazione. La proposta 245 presentata dai consiglieri Massimo Romano, Michele Petraroia e Antonio Chieffo va in buona sostanza ad integrare le lacune della legge 22 del 2009 (Nuova disciplina degli insediamenti degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili nel territorio della Regione Molise) introducendo la possibilità per la Regione di revocare l’autorizzazione unica alla realizzazione di impianti di produzione. Ma c’è di più: si potranno operare scelte di ripensamento (anche onerose) intese a preservare particolari eccellenze del patrimonio culturale locale che rischierebbero l’irrimediabile compromissione. La prima stesura della proposta di legge è stata accantonata; c’era il pericolo che venissero avanzati rilievi di inco-

stituzionalità a causa del provvedimento assunto dal commissario nominato dalla Regione per Altilia. L’opera di mediazione del consigliere Chieffo è stata in questo senso fondamentale non solo per la successiva approvazione all’unanimità, ma anche rispetto all’emendamento (presentato da Romano e sottoscritto da altri venti consiglieri), che ha chiarito il divieto di installare impianti sulle aree vincolate ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio. Soddisfatto pertanto anche il consigliere Nicandro Ottaviano che scrive: “Oggi il Consiglio ha approvato anche un ulteriore emendamento proposto da me ed altri colleghi consiglieri per estendere la tutela normativa a tutte le aree considerate di pregio archeologico. Ciò vuol dire che nel novero dei siti da sottrarre al possibile insediamento di torri eoliche rientrano anche l’area di Pietrabbondante, quella di Castel San Vincenzo ed altre”. AD

I comitati esultano: abbiamo vinto la nostra battaglia Ottaviano: Tutelate in questo modo anche Pietrabbondante e Castel San Vincenzo

Off-shore, la Provincia oggi a Roma per dire no Totale l’opposizione della Provincia di Campobasso ad un impianto off-shore al largo della costa adriatica molisana, a nord di Termoli. E proprio per ribadire un secco ‘no’, questa mattina, il presidente dell’ente di Via Roma, Nicola D’Ascanio e l’assessore all’Ambiente Michele Borgia, saranno a Roma per partecipare alla Conferenza dei servizi convocata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti La fase autorizzativa, che dovrebbe essere rilasciata alla ditta Effeventi e alla quale la Provincia è contraria, presuppone il completamento della procedura di valutazione di impatto ambientale che, invece, è stata interrotta dalla sopravvenuta sospensiva decisa dal

Tar Molise lo scorso 26 maggio in riferimento al Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio che, di concerto con il Ministero dei Beni culturali, in data 14 novembre 2009, aveva espresso parere favorevole alla realizzazione della centrale eolica offshore, seppur con delle prescrizioni. “La nostra azione – ha ribadito D’Ascanio – è tesa a scongiurare i gravissimi e irreparabili effetti che si produrrebbero a carico dell’ambiente e dell’ecosistema costiero, purtroppo già colpito da delinquenziali speculazioni, ed è confortata dal pressoché unanime consenso della popolazione bassomolisana e delle amministrazioni locali”


REGIONE Il sindacato della Ugl sul piede di guerra per il licenziamento di 10 lavoratori

Molise Trasporti, da oggi sarà presidio permanente CAMPOBASSO – Da oggi alle 11 un presidio permanente della Ugl Molise si insedierà davanti alla sede della ditta Molise Trasporti in via San Giovanni in Golfo. La decisione dell’organizzazione sindacale prende le mosse dalla comunicazione dell’azienda allo stesso sindacato, riguardante “il licenziamento di dieci unità lavorative sulle linee di competenza ministeriale”. Secondo la Ugl, la ditta “unilateralmente ha intrapreso iniziative del

Oggi la firma del protocollo nella sede dell’assessorato alle Politiche sociali

Accordo Regione-Inpdap per l’assistenza domiciliare ai pensionati non autosufficienti CAMPOBASSO – Sarà firmata oggi, all’assessorato regionale delle Politiche sociali, la convezione per l’attuazione di un progetto sperimentale di assistenza domiciliare in favore dei pensionati pubblici non autosufficienti. Presenti per la ratifica dell’accordo l’assessore Angela Fusco Perrella, la direttrice regionale Inpdap Molise, Raffaella Buonsanto, il direttore fenerale della Regione Molise, Antonio Francioni ed i coordinatori degli ambiti territoriali. Continua così la collaborazione tra Regione Molise e Inpdap, ente previdenziale orientato ad offrire ai dipendenti pubblici e alle loro famiglie prestazioni a carattere socio-assistenziale, con l’intento di promuovere il benessere collettivo in sinergia con altri soggetti pubblici. L’iniziativa rappresenta per la Regione Molise una preziosa opportunità per implementare la progettazione territoriale degli interventi sociali ed incrementare il numero degli anziani non autosufficienti assistiti dagli Ambiti territoriali. Garantire sostegno ai pensio-

nati pubblici con i fondi concessi dall’Inpdap consentirà, infatti, di liberare risorse utili a potenziare l’offerta delle prestazioni assistenziali sull’intero territorio regionale, ampliando la gamma degli interventi diretti all’utenza.

Alimenti valutati attraverso i sensi, oggi presentazione del corso all’università CAMPOBASSO – Sarà presentato oggi, alle 11:30 nell’aula “Lionello Pentri” al III edificio polifunzionale dell’Università, il corso per la formazione di esperti per la valutazione sensoriale di alimenti. L’iniziativa, intitolata “Formaggi, salumi, pane: il successo attraverso i sensi”, si inserisce nell’ambito del programma didattico-formativo “Formazione continua

di professionisti del settore agro-alimentare”. Interverranno alla presentazione il Magnifico Rettore, Giovanni Cannata, il presidente Ota Molise, Emilio Germano, il preside della Facoltà di Agraria, Emanuele Marconi, il direttore del dipartimento Distaam, Gianfranco Panfili e il vice presidente Formica Onlus, Elena Sorrentino.

tutto inopportune, mettendo a rischio la tranquillità professionale dei lavoratori, non ritenendo opportuno aprire un tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali”. La Molise Trasporti ha un organico effettivo di cinquanta dipendenti, dispone di impianti fissi di proprietà in Campobasso e di un parco autobus fornito di 34 mezzi, di cui 21 utilizzati per le linee regionali e 13 per le linee statali, e la loro anzianità oscilla da un minimo di 2 anni ad un massimo di 1012. Oggi la ditta, con i servizi

regionali e statali, ha in esercizio tre milioni circa di autobus/chilometri annui. La società, costituita per iniziativa di una famiglia di imprenditori pugliesi, presente, con altre società appartenenti allo stesso gruppo familiare nella provincia di Foggia – (Ferrovie del Gargano) – è un’azienda molisana, essendo nata nel Molise ed occupando esclusivamente lavoratori molisani, dalle qualifiche più basse a quelle manageriali. Che ora, però, sembrano essere a rischio.

Bovini più sicuri, genuini e rintracciabili grazie al prelievo del Dna

CAMPOBASSO – Carni bovine sempre più sicure e genuine. Grazie al prelievo del Dna, i capi del consorzio “Le carni del tratturo” saranno rintracciabili dalla nascita alla macellazione. “Il consorzio – ha spiegato il presidente, Giovanni Monaco – è nato per tutelare la qualità delle carni bovine molisane ed offrire un prodotto di qualità superiore ai consumatori. Il nostro prossimo passo – ha poi annunciato – sarà quello di portare le nostre carni nelle mense scolastiche, ospedaliere e di altri enti e nel prossimo futuro ricomprendere nel marchio anche le carni ovicaprine”. “Il consorzio – ha ricordato Angelo Milo, consigliere di amministrazione per conto di Unioncamere – è nato nel 2002 e oggi conta 140 soci fra allevamenti, macellerie e mattatoi. Dalla sua nascita – ha aggiunto – Unioncamere lo ha accompagnato svolgendo un’intensa azione di concertazione e coordinamento”. “L’associazione garantisce un sistema di tracciabilità dei capi estremamente sicuro e all’avanguardia in Italia – ha spiegato il direttore regionale dell’Ara, Francesco D’Orsi – Alla nascita del capo, infatti – ha aggiunto – viene prelevato dal vitello un pero da cui si estrae il suo Dna. Nel corso della sua vita – ha sottolineato D’Orsi – i capi vengono così seguiti dai nostri tecnici che verificano non solo l’identità dei singoli vitelli ma anche come vengono allevati, seguendo un rigido disciplinare riguardo alla loro alimentazione ed al loro benessere più in generale”. All’incontro di ieri ha preso parte anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, al quale, il vicepresidente del consorzio, Antonio Natilli, ha chiesto di “velocizzare l’iter di approvazione della legge regionale per le produzioni a chilometro zero in attesa del parere di Bruxelles”. Dal canto suo, l’assessore ha assicurato il proprio appoggio istituzionale alla crescita e diffusione del consorzio sul territorio. “Sin d’ora posso annunciare – ha detto Cavaliere – che all’interno del Psr partirà una campagna di informazione sui prodotti molisani che comprenderà anche ‘Le Carni del Tratturo’”.


CAMPOBASSO Operaio precipita da impalcatura: ancora gravi le sue condizioni Il ragazzo è stato operato ieri al Cardarelli, prima di essere trasferito in rianimazione Restano gravi le condizioni dell’operaio 25enne precipitato ieri pomeriggio dall’impalcatura di un cantiere posta a circa quindici metri d’altezza. Il ragazzo, trasportato d’urgenza all’ospedale Cardarelli di Campobasso, ha riportato fratture multiple ed un forte trauma cranico in seguito alla caduta: fattori che hanno spinto i medici ad intervenire chirurgicamente per ridurre le ferite. Conclusa l’operazione, durata diverse ore, il giovane è stato ricoverato nel reparto di rianimazione del nosocomio cam-

pobassano. Ma la drammatica circostanza, adesso, rischia di aprire scenari ulteriori. L’episodio, infatti, è attualmente al vaglio delle autorità locali, che stanno lavorando per chiarire la dinamica dei fatti. Sono già scattate, cioè, le indagini per accertare se nel cantiere venissero rispettate tutte le norme di sicurezza attualmente vigenti; in caso contrario potrebbero esserci severi provvedimenti per chi avesse mancato di ottemperare alla loro predisposizione. Lu.a.

Acqua pubblica il primo round a Costruire democrazia detto Michele Durante, consigliere comunale di Cd – significa cedere al profitto e dar vita ad una serie di conseguenze dannose per la cittadinanza, quali un aumento consistente del costo d’utenza a fronte di una qualità minore del servizio erogato. L’acqua è un bene indisponibile e senza alcuna rilevanza economica: ecco perché bisogna sottrarlo alle misure previste dal decreto Ronchi. La proposta di deliberazione che abbiamo presentato nei mesi scorsi è stata approvata all’unanimità in Consiglio – ha spiegato il portavoce di Costruire democrazia – con il sostegno della maggioranza, ma restano ancora aperte alcune questioni che intendiamo approfondire. Una di queste è certamente quella della discrepanza esistente tra la quantità d’acqua che il Comune acquista dall’azienda Molise Acque, ossia circa 10 mln di metri cubi, e quella che effettivamente confluisce nei depuratori; una differenza di circa 5mln di metri cubi, che rappresenta, in questi termini, una dispersione del 65% del patrimonio idrico regionale”. “Il nostro gruppo consiliare – ha detto Michele Coralbo – é impegnato nell’organizzazione di azioni di tutela rivolte al patrimonio ambientale locale e la campagna portata avanti per rivendicare la non commerciabilità di un bene così prezioso rientra in quest’ottica”. Lu.a.

La Cassazione dichiara legittimi i quesiti referendari Esulta anche il comitato che ha raccolto le firme

Tutelare il patrimonio idrico locale dalla logica del profitto e da ogni mercificazione: la campagna promossa dal gruppo “Costruire Democrazia” insieme al Comitato acqua pubblica Molise ha incassato il primo, importantissimo, successo. La Corte di cassazione il 10 dicembre scorso ha infatti dichiarato legittimi i quesiti referendari, confermando sostanzialmente l’efficacia della battaglia sin qui condotta per scongiurare la minaccia della privatizzazione. “Cedere quote alla componente privata – ha

Guida senza patente: scatta la denuncia per un 36enne Automobilista campobassano intercettato alla guida in evidente stato d’ebbrezza Ancora un blitz dei carabinieri di Campobasso nel corso dei servizi di controllo volti a contrastare il fenomeno della guida in stato di alterazione psico-fisica dovuta all’uso di sostanze alcoliche o stupefacenti. A finire nei guai, stavolta, è stato P.S., 36enne residente nel capoluogo, che i militari di via Mazzini hanno sorpreso a bordo di un’auto in evidente stato d’ebbrezza alcolica. L’uomo, però, ha deciso di non sottoporsi alla verifica dell’etilometro; accertamento che le forze dell’ordine, al contrario, avevano disposto. Gli approfondimenti condotti, inoltre, hanno evidenziato come l’automobilista, in realtà, non avesse con sé la patente al momento del controllo proprio perché mai conseguita: per lui è scattata dunque la denuncia per guida senza patente e rifiuto di sottoporsi al test alcolemico, mentre il mezzo su cui viaggiava è stato posto sotto sequestro. Lu.a.

Processo Di Paolo, si torna in aula a febbraio Slitta a febbraio l’udienza del processo per la scomparsa di Nicola Di Paolo. Ieri, in tribunale a Campobasso, per impedimento personale, era assente il presidente della Corte d’Assise Vincenzo Di Giacomo, condizione che dunque ha fatto rinviare il tutto al nuovo anno, quando saranno ascoltati gli ultimi testi dell’accusa, rappresentata dal pm Luca Venturi. Presenti ieri in aula i due imputati, Anna Vincelli, moglie dell’operaio scomparso da Larino il 20 luglio del 2007, ed il presunto amante di lei Domenico Ciarlitto. Entrambi sarebbero colpevoli dell’omicidio di Di Paolo, di cui però non è mai stato ritrovato il corpo.


SPETTACOLI In scena alle 21.00 Marina Confalone e Pino Strabioli

Stagione Atam, polveri bagnate Il cartellone teatrale 2010/11 stasera ad Agnone e poi Larino AGNONE - Il sempre più ridotto cartellone della stagione Atam 2010/11, stasera sale in alto Molise, al teatro Italo Argentino con “Capasciacqua”, in scena Marina Confalone e Pino Strabioli. L’associazione teatrale abruzzese-molisana continua con molta difficoltà a tenere eventi nelle due regioni, nonostante l’esigua disponibiltà economica. La vera mancanza dell’Atam, è nel capoluogo molisano, dove, dopo la chiusura dell’Ariston ed una prova al Savoia, oggi non vi è nessuna sala che risponda a certi requisiti per compagnie teatrali professioniste. Si auspica che magari il multisala Maestoso, possa in qualche modo, trovare la soluzione con l’Atam, costruendo la torre scenica di cui non dispone, dando così modo al pubblico, di assistere ad uno spettacolo, finalmente, in modo comodo e confortevole. Si replica al teatro Risorgimento di Larino il 17.chp

“Fuori le mura”, buona la prima CAMPOBASSO - Ha già riscosso tante presenze la rassegna fotografica “Campobasso fuori le mura” inaugurata sabato 11 dicembre al cospetto di autorità, associazioni fotografiche e gente comune che è giunta nei saloni della “Città nella Città” per apprezzare gli scatti esposti. Più di quaranta i lavori che sono compresi nell’allestimento scenografico decisamente originale che caratterizza la mostra. “Veder realizzato con successo questo evento – ha affermato Carmine Aceto dell’Associazione Culturale NOIDEA – significa che tutte le componenti hanno lavorato al meglio. E per componenti intendo il mondo dell’imprenditoria, le associazioni e i singoli cittadini. Un lavoro di squadra molto difficile in tempi decisamente bui per le iniziative culturali”.

The wedding art CAMPOBASSO Prosegue la personale del fotografo Paolo Sapio all’enoteca Vinalia di via Mazzini. L’evento si terrà sino al 10 gennaio presso l’elegante struttura dell’attività in pieno centro. L’estro di Sapio, si evince sempre, con continuità, nelle sue creazioni e nelle sue realizzazioni, in questo caso, di spose di varia natura e in svariate pose.

FLASH CAMPOBASSO - Stasera Martini soda party al Mama’s in via Scardocchia. Play Pietro Rama e Alex C. CAMPOBASSO - Venerdì 17 dicembre al Kamaloca è Chaerme electronique. ISERNIA - Venerdì al discobar La strada tribal&dance con Mario Ciacciarella. CAMPOBASSO - Venerdì è latino al Move in via Garibaldi. CAMPOBASSO - Sabato 18 dicembre dalle 22.30 Soul vibes al Rudy’s lounge bar in via Gazzani. Sound Charles Papa. CAMPOBASSO - Dal 18 al 21 in via Pietrunto, mostra fotografica “Messa a fuoco” presso Mondadori. Aperta ore 10/13 e 17/23, sino al 21 dicembre.

Da venerdì Amleto

TERMOLI - Prosegue la serie di appuntamenti con la compagnia diretta da Ugo Ciarfeo L’altrotheatro. Alla galleria civica in piazza Sant’Antonio è in programma “Amleto”, dal 17 al 19 dicembre prossimi. Spettacoli ad ingresso libero, alle 21.00, e alle 18.00 domenica. Per una volta menzioniamo tutta la compagnia:Bucci, Aprile, Cicchetti, Mastracchio, Pettofrezza, Pipoli, Riccobene, Salvatore, Sarri, Viola, Sciarretta, Mellone. La direzione artistica è affidata a Mario Tofani, le scene a Gabriel Colman, il suono a Alessio Guadini.

Live di fine anno Tra le tante proposte di fine anno, alcune sono già certe. A Ripalimosani al Blue Note sabato 18 dicembre concerto di Max Gazzè. L’evento rientra nel cartellone invernale del jazz club. Il concerto della Bandabardò del 28, è stato annullato. A Termoli domenica 19 alla sala Colitto in via d’Ovidio, concerto per beneficenza della formazione molisana Blue Trail, di ventennale esperienza. Il ricavato è pro Telethon, start 20.30. Al grand hotel Europa di Isernia, mercoledì 22 concerto di Giuliano Palma (foto) & the Bluebeaters. L’ennesima proposta in Molise di Palma, la dice lunga su quanto sia amato dal pubblico regionale. Info 3391258438.

Max Cavalera: niente reunion dei Sepultura

Su Corriere Tv il concerto di Jamiroquai

Max Cavalera in un’intervista ha dichiarato: "Ho tentato di riportare insieme la vecchia formazione dei Sepultura. Penso che l'unica persona che remi contro sia Paulo. La gente dovrebbe chiedere a lui il motivo, perchè sarebbe bello per i fan vedere una reunion della formazione originale. I Sepultura sono stati una delle band più importanti della scena metal, sarebbe molto bello”.

MILANO - Oggi 15 dicembre nell'ambito del tradizione appuntamento di Corriere Tv Night Live, Corriere.it trasmetterà il concerto di Jamiroquai registrato il 29 ottobre scorso al «Paradiso» di Amsterdam, locale storico in cui il gruppo tenne uno dei primi e più celebri show già nel lontano 1994.

Da vedere ORATINO - “Così vicino, così lontano” è l’esposizione fotografica di Luciano Greco presso il Sorbetto. La mostra inaugura oggi e sarà visibile sino al 16 gennaio. PESCHE - Sono 36 i partecianti alla mostra “Famiglia in vetrina”, nell’ambito della XI edizione della mostra concorso “I Presepi nel Presepe”. Si terrà sino al 9 gennaio.

7 ANNO III - N° 277 MERCOLEDÌ 15 DICEMBRE 2010


Smartphone ai dirigenti Interviene Sorbo

Violenza sessuale In manette un 22enne

ISERNIA - Il consgiliere provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà ha convocato una conferenza stampa per discutere dei presunti sprechi che sarebbero stati perpetuati dall’amministrazione comunale. Nelle polemiche sono finiti soprattutto gli smartphone, telefonini regalati ai dirigenti.

I militari del Nucleo Investigativo Provinciale hanno arresto rintracciandolo in un paese del casertano confinante con il Molise, un 22enne di un centro dell’area del basso Volturno-molisano, in esecuzione di un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione emesso dall’A.G. del capoluogo Pentro.

ANNO III - N° 277 MERCOLEDÌ 15 DICEMBRE 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

Il ritorno all’ovile

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO ALL’EX DEPURATORE DI CARPINONE Per il segretario regionale del Pcl, Tiziano Di Clemente è un vero e proprio scemo e, potrebbe contenere anche sostanze nocive visto che dal sito proviene un odore terribile. Stiamo parlando del depuratore dismesso che si trova nella zona industriale di Carpinone. Di Clemente vuole vederci chiaro, anche per quanto riguarda lo sperpero di danaro pubblico. Per questo motivo domani sarà protaginista di una conferenza stampa per discutere con i giornalisti dell’argomento. Per Di Clemente, infatti, ha annunciato che incalzerà le autorità competenti affinché la problematica, venga risolta.

L’OSCAR DEL GIORNO AD AMERIGO IANNACONE Anche quest’oggi diamo il nostro riconoscimento ad uno scrittore molisano. Questa volta tocca al poeta venafrano Amerigo Iannacone, vincitore della XXVI edizione del Premio Nazionale di Poesia di Poesia “Libero de Libero”. La cerimonia di premiazione si è tenuta domenica 12 dicembre nella Sala convegni del Castello Caetani di Fondi, città natale di de Libero. Iannacone ha vinto con la silloge inedita “Poi”, che sarà pubblicata, come previsto dal bando del Premio, nelle Edizioni Confronto, di Fondi. Congratulazioni.

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA I sei consiglieri che hanno votato contro il bilancio pronti a fare marcia indietro. E Fli si espande

Provincia, la crisi è rientrata

ISERNIA - La quiete dopo la tempesta. Dopo il polverone scatenato nell’ultimo Consiglio comunale i sei consiglieri di maggioranza sembrano essere rientrati nell’ovile. Un ritorno

all’ordine dettato dallo stesso presidente Mazzuto che il giorno stesso ha ascoltato tutti i pareri dei “dissidenti pro tempore”. Gli stessi hanno spiegato al presidente della Provincia che

non trattava di un voto di sfiducia all’operato della giunta. Era soltanto un modo per farsi “notare”. Maggiore visibilità e soprattutto maggiore interesse da parte dell’amministrazione nei confronti dei territori che gli esponenti della maggioranza rappresentano. Una “fuitina”, dunque, durata solo qualche giorno ma che, comunque, ha fatto uscire allo scoperto Gino Di Silvestro. L’ex capopruppo Pdl alla Provincia, infatti, è passato alla corte di Fini, e presto potrebbe essere nominato coordinatore provinciale di Futuro e Libertà. Al posto suo a guidare il Pdl a palazzo Berta ci penserà Roberto Di Pasquale. Intanto, altri consiglieri sarebbero pronti a passare nelle fila di Fli. Ma, al contrario di quando sta accadendo a livello nazionale, i finiani in regione restano aggrappari al cenrodestra. Sarebbe un azzardo troppo grande restare isolati.

Sprechi, Sorbo parte all’attacco Domani alle ore 11,15 presso i locali del gruppo consiliare di "Sinistra e Libertà" al primo piano del Palazzo della Provincia di Isernia, i consiglieri provinciali di SEL, Antonio Sorbo e Marcello Cuzzone, e il presidente dell'Assocazione ADAT, Christian Rossi, terranno una conferenza stampa sul tema: "Smartphone e tartufi alla Provincia di Isernia". Per i consiglieri di minoranza, infatti, sarebbero tanti gli sprechi nell’ente di Via Berta.

At.Me. la Regione si attiva Pronta la cessione La FIOM-CGIL Regionale, comunica, che dopo gli incontri tenutisi presso la Prefettura di Isernia, per le vertenze AT.ME., RER, ex CRETARA, ASTEC e PROMA SPA, la Regione Molise, ha assunto diversi impegni. Per la vertenza AT.ME., la Regione Molise convocherà entro la fine di dicembre, un tavolo tecnico con la Finmolise, il diri-

gente dell’assessorato alla programmazione, l’amministratore del gruppo Stola e il Liquidatore della società AT.ME., per attivare un pacchetto di interventi regionali e di accompagnamento per l’acquisizione e rilancio dello stabilimento. Inoltre l’assessore Fusco Perrella si è impegnato a verificare a breve, l’accesso da parte dei Lavoratori AT.ME. di ulteriori periodi di CIG in deroga, in scadenza il prossimo 02 gennaio 2011; Per la vertenza ex CRETARA, la Regione Molise convo-

cherà con la propria struttura tecnica, entro dicembre, un tavolo per definire le modalità di interventi Regionali, a sostegno al piano industriale presentato il 20 maggio 2010. I nuovi acquirenti si impegnano, nel caso in cui la Regione Molise approvi il nuovo piano industriale, ad assumere i Lavoratori provenienti dalle liste di mobilità, CIGS e CIG in deroga (es. Lavoratori AT.ME., PROMA Spa, RER ed altri).La Regione Molise si impegna a verificare, a breve, anche per i Lavoratori PROMA Spa di Pozzilli, ad usufruire di un ulteriore periodo di CIG.

Telecamere puntale sull’olio della Valle del Volturno

No Day but Today Successo a Miranda

Ormai la raccolta delle olive nella Valle del Volturno sta volgendo al termine. Le telecamere del programma televisivo di Tlt Molise questa settimana hanno seguito da vicino tutto il percorso che fanno le olive prima di arrivare alla produzione dell’olio. Michele D’Alessio si è recato presso l’oleificio Di Matteo, sito a Castel San Vincenzo, ai piedi dello stupendo scenario delle Mainarde da una parte, e della storica Abbazia benedettina dall’altra. L’oleificio è gestito dai fratelli Iannotta, che per quanto riguarda la produzione dell’olio continuano una tradizione familiare giunta alla terza generazione. Pasquale e Luigi, coadiuvati dai figli, oltre che lavorare per conto terzi, hanno una notevole produzione propria che commercializzano e che sta conquistando le tavole di molti italiani. Non solo. L’olio della famiglia Iannotta è arrivato anche all’estero ed in particolar in Canada e America. Inoltre sono reduci dalla mostra milanese Expo 2015, nella quale il loro olio ha avuto il plauso anche del console giapponese, che ne ha decantato tutti i pregi ed ha annunciato un’imminente visita presso l’oleificio. Nel corso programma, inoltre, spazio ai dirigenti regionali della Coldiretti e l’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, intervistati in occasione della sessantesima edizione della Giornata Provinciale del Ringraziamento, svoltasi domenica scorsa a Cerro al Volturno. Per saperne di più vi consigliamo di seguire il programma “Il Molise che va”, in onda oggi dopo tutti i telegiornali di Tlt (ore 15, 21, 23 e per tutta la notte).

Grande successo per il progetto “No Day But Today” presentato dalla Provincia di Isernia, in occasione dell’Info Day sul “Patto dei Sindaci” che si e’ tenuto a Miranda il 3 dicembre 2010. L’assessore Clementino Pallante, coadiuvato dall’Ing. Pasqualino De Benedictis, dirigente del Settore Ambiente della Provincia di Isernia e alla presenza del Presidente della Provincia Luigi Mazzuto, dell’Assessore all’Ambiente della Provincia di Benevento Ing. Gianvito Bello, del rappresentante del Ministero dell’Ambiente Dott. Antonio Lumicisi e dei tanti sindaci intervenuti, ha illustrato le strategie di intervento della Provincia di Isernia in materia di Pianificazione Energetica Territoriale. La Provincia di Isernia, in virtù del Protocollo firmato con la DG Energy dell’Unione Europea, in qualità di Struttura di Supporto per i Comuni del proprio territorio, ha lanciato un ambizioso programma operativo per l’assistenza ai Comuni che intendono aderire al Patto dei Sindaci.

10 ANNO III - N° 277 MERCOLEDÌ 15 DICEMBRE 2010

Assaggiatori, al via il corso a Venafro

Studenti in piazza contro la Gelmini

È iniziato presso la sede dell’ARSIAM di Venafro il corso per assaggiatori di olio di oliva di primo livello. Il corso della durata di 40 ore, per 20 persone, è tenuto da esperti dell’ARSIAM e si articola in 10 giornate di lezione, divise tra teoria e pratica. Parte della didattica sarà svolta presso la Sala Panel di Venafro per usufruire degli strumenti.

ISERNIA - Circa trecento gli studenti scesi in piazza ieri mattina per protestare contro la riforma varata dal Ministro dell’Istruzione Gelmini. Insieme agli alunni delle scuole superiore anche molti universitari delle facoltà molisane. Il corteo è partito dal palazzo della Provincia e si è snodato per le principali strade del capoluogo pentro.


ISERNIA Il giovane, residente nella Valle del Volturno, condannato a otto anni e cinque mesi

Violenza sessuale, arrestato 22enne I militari del Nucleo Investigativo Provinciale nella tarda mattinata odierna hanno tratto in arresto rintracciandolo in un paese del casertano confinante con il Molise, un 22enne di un centro dell’area del basso Volturnomolisano, in esecuzione di un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione emesso dall’A.G. del capoluogo Pentro. Il provvedimento cautelare è stato emesso a seguito della sentenza di condanna del giovane adottata dal Tribunale di Isernia alla pena di otto anni e cinque mesi, di reclusione per violenza sessuale di gruppo e

Depuratore di Carpinone Di Clemente chiede chiarezza

violenza privata consumata in danno di una giovane nel gennaio del 2007. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale di Isernia.

Successo per il poeta venafrano

Libero de Libero premio a Iannacone È il poeta venafrano Amerigo Iannacone il vincitore della XXVI edizione del Premio Nazionale di Poesia di Poesia “Libero de Libero”. La cerimonia di premiazione si è tenuta domenica scorsda a Fondi. Iannacone ha vinto con la silloge inedita “Poi”, che sarà pubblicata, come previsto dal bando del Premio, nelle Edizioni Confronto, di Fondi. È questo il tredicesimo libro di poesia dell’autore molisano, che ha al suo attivo anche libri (una ventina) di narrativa, saggistica, traduzione, manualistica. La serata è stata dedicata in gran parte a Libero de Libero. Di notevole pregio la relazione di Gerardo Vacana, che del poeta di Fondi fu amico. In particolare ha parlato dei rapporti intercorsi fra de Libero e Leonardo Sinisgalli, del quale il poeta fondano fu in qualche modo maestro, ma ha parlato anche dei rapporti che de Libero ebbe con la maggior parte dei grandi poeti del Novecento e de suo ruolo determinante – come critico d’arte e consulente di galleristi – anche di tanti pittori. Molti dei più grandi, da Scipione a Mafai a Guttuso, gli devono molto. Altro notevole intervento, è stato quello di Rino Caputo, preside della facoltà di Lettere dell’Università Tor Vergata, che, tra l’altro, ha auspicato la realizzazione di uno dei “Meridiani” Mondadori su de Libero, un poeta ormai storicizzato fra i maggiori del Novecento. L’albo d’oro del Premio “de Libero” annovera nomi come Attilio Bertolucci, Mario Luzi, Nelo Risi, Amelia Rosselli, Alessandro Parronchi, Silvio Ramat.

Il PCL Molise unitamente alla UIL BAC (rappresentata dal segretario regionale Emilio Izzo), annuncia una conferenza stampa che si terrà davanti all’ ex depuratore di Carpinone-PeschePettoranello domani alle ore 16.00 per esporre la propria iniziativa di denuncia pubblica e legale in merito ad alcune problematiche di danno ambientale ed erariale connesse allo stesso impianto. “Come è noto – si legge nella nota a firma di Tiziano Di Clemente - per i periodi in cui ha funzionato tale impianto fu attenzionato, anche grazie ad un’interrogazione parlamentare da noi attivata, per alcuni episodi di inquinamento riscontrati nel Carpino (il fiume adiacente). Per verificare “lo stato dell’arte” ci siamo di nuovo recati sul posto e abbiamo riscontrato quanto segue: lo stato di degrado e di abbandono di un impianto

che è costato ingenti somme di denaro pubblico; la rete che recinta l’area tranciata ad arte, lasciando totalmente incustodito l’impianto stesso, il che fa presupporre vi siano stati anche accessi fuori controllo; si avvertono, nelle vicinanze di alcune vasche, delle inalazioni maleodoranti il che fa presupporre il deposito di sostanze/rifiuti con tipologia da accertare e che dunque potrebbero anche essere nocivi”.

Un sorriso per loro Festa dedicata agli anziani ISERNIA - Oggi alle ore 16.00 presso il Presidio Turistico della Provincia di Isernia (piano terra) conferenza stampa di presentazione della Manifestazione Un Sorriso per Loro che si terrà giovedì 16 dicembre 2010 a partire dalle ore 18.00 presso i locali dell’Officina della Cultura di Isernia. Si tratta di una iniziativa promossa dall’Assessorato provinciale per le Pari Opportunità e Politiche per gli Anziani e dalla Provincia di Isernia. “La Festa degli anziani – ha dichiarato il presidente dell’Ente di Via Berta Luigi Mazzuto – vuole essere un segno di solidarietà e di amore. Un momento di interesse ed entusiasmo ed un forte monito alle nuove generazioni perché stiano vicini con affetto alle persone della

terza età, al fine di non perdere la ricchezza e la sapienza da loro custodite. Questo il significato più autentico della Festa che vuole essere momento di spensierato svago e, al contempo, occasione di riflessione sul mondo degli anziani o meglio dei diversamente giovani. È a loro che rivolgo un mio sentito saluto, sollecitandoli a non smettere mai di sognare e a

Banche, convegno alla Camera di commercio

Cerro, la Coldiretti protagonista

L'Unioncamere Molise , partner della rete Enterprise Europe Network, con il supporto dell'Azienda Speciale Sei della Camera di Commercio di Isernia ha organizzato il prossimo 16 dicembre a partire dalle ore 9 , presso la Sala Convegni dell’ente, un seminario specialistico dal titolo " Conoscere il Rating per ... migliorare il rapporto con le banca".

Tanta partecipazione alla sessantesima giornata del Ringrazimento organizzata dalla Coldiretti. Infatti, il presidente Giovanni Monaco e il direttore Angelo Milo, hanno voluto che l’eventi si svolgesse a Cerro al Volturno. Un modo per essere vicini al territorio e anche alla Valle del Volturno, dove vi sono un gran numero di iscritti.

guardare avanti con entusiasmo e con fiducia, perseguendo le proprie battaglie e realizzando ancora i propri sogni, consapevoli di ergersi ad esempio per le giovani generazioni”. “È importante iniziare a porre l’accento sulle problematiche della terza età – ha commentato l’assessore Calenda –. Bisogna restituire dignità agli anziani e reintrodurre nella società contemporanea il rispetto della vita ad ogni età. Per un’errata impostazione culturale, la società italiana, a differenza del resto d’Europa, non offre opportunità a chi ha superato i settant’anni. Gli anziani devono svolgere un ruolo attivo nella gestione della vita collettiva e sociale, perché se i giovani corrono veloci ma gli anziani conoscono molte scorciatoie”.

11 ANNO III - N° 277 MERCOLEDÌ 15 DICEMBRE 2010


TERMOLI Ieri sono stati ascoltate altre tre persone colpite da misure restrittive minori

Open gates, continuano gli interrogatori I legali di Antonio Del Torto hanno presentato l’istanza di scarcerazione. Udienza fissata al 22 dicembre LARINO – Sono ripresi ieri mattina gli interrogatori degli indagati per l'inchiesta ‘Open Gates’ sul presunto smaltimento illecito de rifiuti in Basso Molise. Ieri mattina davanti al giudice sono comparsi Giovanni Del Torto, 55enne termolese funzionario dell'Arpa, che è accusato di corruzione e rivelazione del segreto d’ufficio e che ogni giorno deve presentarsi in caserma per la firma. Secondo l'accusa l'uomo avrebbe informato Antonio del Torto, come titolare della Inside, dell’esistenza di un’istruttoria in corso e di un’imminente controllo dell’Arpa stessa sullo spandimento dei fanghi prodotti dal depuratore Coniv di Montenero. Giovanni Del Torto, difeso dall'avvocato Bernardo Bruno, si é avvalso della facoltà di non rispondere. Poi è stata la volta di Franco Di Michele, direttore del depuratore di Termoli, e di Vittorio Abbiuso, dirigente esterno del Cosib di Termoli. Entrambi sono accusati di falso ideologico e corruzione ed hanno l'obbligo di non dimorare in Molise: Di Michele dimora a San Salvo, il secondo a Roma. Tutti e due sono assistiti dall'avvocato Antonio De Michele ed hanno risposto alle domande del giudice ed ora il loro legale si appresta a presentare istanza di remissione in libertà. Oggi ultima tornata di interrogatori. E verranno sentite le tre persone che si trovano agli arresti domiciliari: la segretaria di Del Torto, Rossana Catelli, il funzionario della Provincia, Giovanni Perrino, e il biologo della Regione, Michele Serago. Ultima annotazione, i legali di Antonio Del Torto hanno presentato istanza di scarcerazione al Riesame e l'udienza è stata fissata per il 22 Dicembre.

Riordino scolastico L’Idv: si riveda la soluzione per Mafalda MAFALDA – Il gruppo consiliare dell'IdV della Provincia di Campobasso ha diramato una nota in riferimento all'aggregazione di alcune scuole di Mafalda all'istituto comprensivo di Montefalcone del Sannio. “Il piano di riorganizzazione della rete scolastica - fanno notare dall'IdV -, continua a rimbalzare tra la Provincia di Campobasso e la Regione Molise senza però arrivare ad una definizione che sia condivisa dai due enti e dai Comuni interessati”. Fanno presente che con delibera di Giunta la Provincia ha presentato l’ultima proposta di piano provinciale in materia di riordino e, in particolare, al punto 6 del provvedimento è prevista l’aggregazione delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado del Comune di Mafalda, attualmente dipendenti dall’Istituto omnicomprensivo di Montenero di Bisaccia, all’Istituto comprensivo di Montefalcone nel Sannio. Una decisione discutibile, secondo l’Italia dei Valori, non solo per le ricadute di tipo organizzativo ma anche e soprattutto per i disagi futuri che una soluzione come questa potrebbe andare a creare. “Sappiamo – scrivono - che il piano riguarda le direzioni didattiche ma se un domani Mafalda andasse incontro ad una diminuzione dei numeri necessari a mantenere l’apertura della sua scuola, gli alunni sarebbero, gioco forza, costretti a frequentare l’istituto a cui fa capo la direzione didattica, vale a dire quello di Montefalcone nel Sannio che, come tutti sappiamo, dista da Mafalda 29 chilometri, 19 in più rispetto a Montenero, peraltro con condizioni di viabilità disagevoli. I disagi e le disfunzioni sembrerebbero minimi ma, moltiplicati per il numero degli anni, degli alunni, del personale scolastico e dei genitori, si tradurrebbero in scompensi enormi che provocherebbero sofferenza al servizio scolastico”. L'Italia dei Valori non comprende per quale motivo sia stato privilegiato il Comune di Montefalcone (amministrato dall’assessore provinciale Gigino d’Angelo) che, con 238 alunni, dovrebbe invece essere accorpato a qualche paese più grande. “Il sospetto è che la Provincia di Campobasso non operi secondo criteri di obbiettività ma in base alle esigenze dei Consiglieri e degli Assessori che siedono tra gli scranni e che difendono un territorio piuttosto che un altro. Si compiono in questo modo brutture senza senso e operazioni prive di significato in cambio di quel “votino” di maggioranza che serve a D’Ascanio per tenere in piedi lo strampalato quadro politico di cui è autore alla Provincia di Campobasso. Un comportamento inammissibile da parte di un ente istituzionale che dovrebbe avere più rispetto per il suo ruolo e per il concetto di etica politica”.

La replica dell’assessore Regolamento comunale D’Angelo: nessun disagio Due proposte dai dipietristi CAMPOBASSO – Pronta la risposta di Gigino D'Angelo, assessore provinciale al Lavoro e alle Politiche Sociali. “"Intanto reputo fuori luogo le strumentalizzazioni evidenti del caso, operate con furbizia e con l'intento di fuorviare l'attenzione dalla verità, da parte del consigliere Cristiano Di Pietro, in merito alla riorganizzazione della rete scolastica in riferimento all'accorpamento dell'Istituto di Mafalda con quello di Montefalcone nel Sannio. Come il consigliere ben sa - spiega l'assessore - si tratta di una riorganizzazione amministrativa che nulla ha a che vedere con quanto dichiarato dal giovane Di Pietro che, pur di far parlare di sè, finge di non sapere. La Provincia di Campobasso ha operato con l'obiettivo dichiarato di continuare a garantire un presidio amministrativo scolastico lì dove c’era il rischio di soppressione. Il dimensionamento scolastico – continua D'Angelo - di cui tanto si parla attiene solo la dirigenza scolastica e non comporterà nessun disagio o cambiamento per i bambini che continueranno a frequentare la stessa scuola, nella stessa aula e con le stesse insegnanti. L'unico cambiamento attiene il corpo insegnante che, per alcune volte l'anno, dovrà tenere le riunioni presso la sede della nuova dirigenza di appartenenza. E questo a fronte del salvataggio di un importante presidio sul territorio in una logica di mutuo soccorso fra Enti Locali”. Pertanto, come sottolinea l'Assessore, per gli alunni non ci saranno disagi anche perché “se mai il numero degli alunni dovesse scendere sotto la soglia minima prevista per legge, i genitori saranno liberi di scegliere in quale scuola iscrivere i propri figli senza nessun vincolo”. Per quanto attiene il richiamo all'etica politica che il consigliere Di Pietro ha inteso fare ipotizzando anche l'esistenza di qualche "ricatto politico", l'assessore D'Angelo ribatte con fermezza. Che “"Non è mai stato mio costume politico quello di utilizzare l'arma del ricatto che evidentemente appartiene ad altri che sembrano essere molto esperti. In quanto all'etica, ritengo amorale utilizzare i bambini per raccattare, questa volta davvero, qualche voto in più in quei territori".

MONTENERO DI BISACCIA - L’Italia dei Valori cittadino ha presentato due proposte al Comune di Montenero: una al presidente del Consiglio comunale, Domenico Porfido, e l’altra al sindaco, Nicola Travaglini. Al fine di creare un costante rapporto di dialogo pubblico costruttivo tra i membri dei due organi principali del Comune,

Telethon, anche la Uildm scende in piazza a sostegno di Telethon LARINO – Anche la Uildm “Luigi Leccese” di Termoli sarà in piazza per la raccolta di fondi a favore di Telethon a favore della ricerca per combattere la distrofia muscolare. Sabato e domenica prossimi anche a Larino, come in 500 piazze italiane, e in concomitanza con la trasmissione televisiva, ci sarà la maratona di raccolta fondi. Nella città frentana, a Termoli, Petacciato e Trivento i volontari apri-

12 ANNO III - N° 277 MERCOLEDÌ 15 DICEMBRE 2010

ranno banchetti per raccogliere fondi. Per coloro che non possono recarsi ai banchetti comunque possono contattare il comitato della Uilm per Telethon ai numeri: 392/5685499, Fernando Sciarretta per Termoli; 392/7669847, Marco Vitiello per Larino e Petacciato; Aristide Vitiello per Trivento. Fin da ora è possibile acquistare i prodotti Telethon, contattando il 392/5685499.

Fiat 500 in esposizione al Costa Verde

L’associazione “Il Campo” festeggia 20 anni

MONTENERO DI BISACCIA – Presso il centro commerciale Costa Verde ospita l’esposizione di Fiat 500 curata dal club termolese 500 “D’A…mare”. Visto il clima natalizio, sui sedili di un'autovettura è stato realizzato un Presepe in miniatura. Iniziativa molto gradita che può essere visitata tutti i giorni nelle ore di apertura del centro fino al prossimo 27 dicembre.

CAMPOMARINO – Il centro culturaler “Il Campo” compie 20 anni e per festeggiare ospiterà una selezione di manifesti, cartoline e foto firmati da Christo e Jeanne – Claude. A curare l'esposizione, che si potrà visitare dal 19 Dicembre al 6 Gennaio prossimi, Renato Marini. La mostra è corredata da un catalogo con testi di Andrea Romoli Barberini e Alessia Pipitone.

vale a dire la Giunta e Consiglio municipale, Cristiano Di Pietro, capogruppo del partito, ha avanzato la richiesta di “Modifica ed integrazione al regolamento del Consiglio comunale” che mira all’introduzione del Question time per poter affrontare in maniera immediata questioni inerenti la cittadinanza e l’amministrazione della città. Allo stesso tempo Di Pietro ha sottoposto al Sindaco il regolamento per lo svolgimento del referendum comunale di Montenero di Bisaccia previsto dall’articolo 36 e 37 dello Statuto Comunale. Il documento, elaborato dal direttivo del circolo IdV cittadino, è composto di 21 articoli che riguardano le norme attuative per l’istituzione e l’eventuale svolgimento del referendum, strumento di democrazia popolare che assicurerebbe, in particolare su alcuni argomenti, il rispetto della volontà dei cittadini.


TERMOLI Freddo intenso e strade ghiacciate. Ieri scuole chiuse a Montenero di Bisaccia

Prima nevicata in basso Molise e sulla costa Secondo le previsioni meteo, oggi e domani sono previste nuove precipitazioni e le forze dell’ordine invitano gli automobilisti a guidare con prudenza Prima nevicata in basso Molise con qualche fiocco anche sul litorale. Quella di ieri è stata una giornata molto fredda non solo a Termoli ma in tutto l'interland. La neve è caduta abbastanza copiosa a Montecilfone, Guglionesi, Petacciato e Montenero di Bisaccia. In questo ultimo centro, a causa dell'abbondante nevicata che ha reso pericolosa la circolazione, il Sindaco ieri mattina ha disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale, al fine di scongiurare pericoli e disagi agli alunni e al personale docente e non docente. Una deci-

Natale, sondaggio Federcoopesca: troppi sprechi alimentari

La Municipale sequestra 80 chili di pesce

TERMOLI - Acquistano piccole quantità (36,84%), comprano solamente quello che serve (31,58%), congelano i prodotti in scadenza (15,79%). Sono queste le abitudini degli italiani per evitare gli sprechi alimentari che, sotto le feste sono generalmente molto più abbondanti rispetto agli altri periodi dell'anno. E' quanto emerge da un'indagine on line condotta dalla Federcoopesca Confcooperative, precisando che tra Natale e Capodanno due prodotti alimentari su quattro rischiano di finire nella pattumiera per frigoriferi troppi pieni. Le strategie più praticate? Al primo posto, secondo l'indagine, quella di cimentarsi ai fornelli per riciclare gli avanzi, soluzione che piace al 10,53% degli intervistati, mentre comprare prodotti a lunga scadenza è una scelta 'salva acquisto' per il 5,26% degli italiani. Per evitare infine di gettar via prodotti ittici, tra i più acquistati durante le feste, la Federcoopesca suggerisce poche ma semplice regole: congelare i pesci sempre puliti ed eviscerarti bene in porzioni non superiori ad 1 kg, dureranno 4 mesi circa; puntare su prodotti di taglia medio-grande perché il deperimento delle carni è più lento. Utilizzare teste di pesci e crostacei per farne le zuppe; marinare con aceto di vino bianco e aromi vari il pesce fritto non consumato per poterlo conservare a lungo; usare il pesce bollito avanzato per una classica insalata russa.

TERMOLI – Gli agenti della Polizia Municipale hanno sequestrato ottanta chili di pesce pronti per essere venduti. Il sequestro è avvenuto perché il prodotto privo dell'etichettatura sulla tracciabilità e perchè un commerciante pugliese lo trasportava a bordo di un furgone ritenuto non idoneo. Il sequestro nella tarda serata di lunedì quando il commerciante pugliese attuava la tentata vendita nelle pescherie della città. Sono scattati i controlli e gli agenti hanno scoperto che oltre a mancare la documentazione sul pescato, lo stesso era trasportato su un mezzo adibito solo per quello fresco e non per il congelato. Il commerciante si é visto quindi sequestrare il pescato, è stato denunciato a piede libero e dovrà pagare una multa di 3 mila euro.

Nuovo spettacolo della compagnia Laltrotheatro

sione che oggi e domanipotrebbero prendere anche altri sindaci visto che le previsioni meteo volgono al peggio. Ieri la coltre bianca é caduta anche a quote medio basse interessando Castelmauro, Palata, Mafalda e Tavenna. Comunque non si sono registrati gravi disagi grazie al pronto intervento dei mezzi spazzaneve. Comunque, come detto, per oggi e domani le previsioni tendono al peggioramento e le varie forze di Polizia invitano gli automobilisti, costretti a viaggiare, di portare al seguitole catene da neve o montare gli pneumatici termici.

Cerca di investire un militare In manette un 48enne

La Polizia in visita ai bimbi ricoverati al San Timoteo TERMOLI – Questa mattina, nel reparto di Pediatria dell'ospedale San Timoteo si terrà l'iniziativa“Polizia in corsia”. Un progetto voluto dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza che ha avuto molto successo nelle passate edizioni e che ha lo scopo di far conoscere l'impegno delle forze dell'ordine per la sicurezza e tutela delle fasce più deboli. Nelle corsie dell'ospedale ci saranno gli agenti del locale Commissariato che svolgono il servizio di Poliziotto di quartiere che a partire dalle 10 incontreranno i medici. A seguire la Santa Messa officiata dal cappellano del nosocomio, padre Vincenzo Bevilacqua e alle 11 la visita ai bambini ricoverati ai quali verranno consegnati dei gadget. In chiusura lo spettacolo dell'attore Uccio De Santis.

L’uomo non si è fermato all’alt e dopo un inseguimento è stato arrestato a Foggia. Il complice è scappato TERMOLI – Prima non si è fermato all’alt e poi ha cercato di investire un militare. La brutta avventura ieri a Termoli dove durante un servizio straordinario di controllo del territorio i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia hanno arrestato un pluripregiudicato di San Severo. L’uomo, F. P. di 48 anni alla guida di una Peugeut 205 risultata poi rubata a San Vito Chietino lo scorso 19 novembre, è stato beccato dopo un lungo inseguimento. Il malvivente, nel tentativo di fuga, cercava in questo modo di aiutare il suo complice che lo seguiva a bordo di una Lancia Musa anche questa rubata in mattinata a Guglionesi. La rocambolesca avventura dei militari si è conclusa a Chieuti (FG), all’altezza del bivio della SS 16 per Serracapriola dove l’uomo è stato TERMOLI – Un nuovo spettacolo teatrale verrà messo in scena dalla compagnia teatrale Laltrotheatro per la regia di Ugo Ciarfeo. Dal 17 al 19 Dicembre la Galleria civica ospiterà la rappresentazione "Amleto Shakespeare It is a happening evening" che vedrà esibirsi Pina Bucci, Giovanna Aprile,

“Open Gates”, sabato incontro pubblico in Municipio

“Un dolce per la pace” Premiato l’Alberghiero

TERMOLI – I Consiglieri comunali di centrosinistra hanno convocato un incontro per le 10,30 di sabato per parlare pubblicamente, e prendere decisioni, sull'inchiesta “Open Gates” che avrebbe messo a nudo quanto sarebbe accaduto al Cosib e al Coniv. Il consigliere Paolo Marinucci ha confermato che: “Sarà aperta a tutti i cittadini, i movimenti e le associazioni”.

TERMOLI - Gli studenti pasticceri dell'Alberghiero, con “Un dolce per la pace”, ha vinto il primo premio nel concorso nazionale, che si è tenuto a Velletri. Artefici della performance Monia Chilli e Luana Riso della classe 2 F. Ovviamente piena soddisfazione per l'Istituto e del suo preside, la Professoressa Maria Chimisso, che dal primo settembre è alla guida dell’Alberghiero.

ammanettato per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Mentre il complice ha fatto perdere le sue tracce spostandosi verso San Severo. Ma anche lui potrebbe avere le ore contate, i carabinieri lo stanno ancora cercando.

Maurizio Cicchetti, Elisabetta Mastracchio, Morena e Paolo Pettofrezza, Daniela Pipoli, Alessandro Riccobene, Gianni Salvatore, Franco Sarri, Rosanna Viola, Franca Sciarretta e Giovanni Mellone. Le rappresentazioni, con ingresso gratuito, andranno in scena alle 21 di venerdì e sabato e alle 18 di domenica.

13 ANNO III - N° 277 MERCOLEDÌ 15 DICEMBRE 2010


S P O RT CALCIO LEGA PRO

Il periodo di “reggenza” è terminato Mancini ed i suoi collaboratori, con il ritorno in campo del presidente Capone, rimettono il mandato RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Quella che - solo per comodità di esposizione - è stata definita la componente campobassana del Campobasso Calcio, preso atto che il Presidente Ferruccio Capone, così come nei comuni auspici, è rientrato a piena titolo ad esercitare le funzioni di presidente del club e le prerogative di proprietarie della società, ritiene-doveroso, anche al fine di favorire la migliore chiarezza dei rapporti interni ed esterni, comunicare uffiicialmente che l'esperienza della "reggenza" del sodalizio, seguita alla dichiarazione del patron di volersi allontanare temporaneamente dalla guida della Polisportiva, deve intendersi ultimata. Gli scriventi sono convinti di avere interpretato questo gravoso, insolito e transitoria compito con spirito di servizio, passione e coesione, contribuendo al conseguimento dei

principali obiettivi di questa fase emergenziale: 1- il recupero di competitività della formazione rossoblu, ottenuto anche grazie alla scelta, condivisa con la proprietà, di un allenatore di grande valore e di forte temperamento, quale Vincenzo Cosco; 2- l'apporto di capitan freschi nelle casse societarie, mediante una capillare azione di coinvolgimenti delle migliori energie imprenditoriali locali, tradottasi nella raccolta di sponsorizzazioni e contributi pubblicitari per oltre 150 mila curo, cui vanno aggiunte le ulteriori disponibilità già in corso di acquisizione e le prestazioni d'opera a titolo gratuito per il ripristino dell'agibilità del Seno-re Ospiti dello stadio; 3- l'affermazione di una politica di sinergia e di aperta collaborazione con le Istituzioni, gli organi di informazione, la tifose-

ria, orientata soprattutto a far crescere inetto l'ambiente il senso dell'appartenenza e della partecipazione ai colori rossoblu; 4- l'avvio a soluzione dei delicati problemi relativi all'agibilità. dello stadio. attraverso l'adozione di opere provvisionali e di competenza dell'amministrazione Comunale, atte a scongiurare il risento di disputa delle gare a porte chiuse. Ringraziano calorosamente la tifoseria, tutti i dipendenti ed i collaboratori della società, lo staff tecnico, medico e la squadra, gli esponenti del mondo giornalistico; gli sponsor che hanno raccolto l'invito a sostenere la causa rossoblu, le Istituzioni, per l'intensità, la professionalità e l'affetto con cui hanno accompagnato questo mandato. Restano a disposizione dei destini rossoblù,per quanto possibile e nei limiti dei rispet-

Trasferta vietata ai tifosi dell’Avellino Solo quattromila spettatori allo stadio La Prefettura di Campobasso ha imposto una serie di divieti alla società rossoblù in vista della gara di domenica che vedrà giungere al Selva Piana l’Avellino. Il club del capoluogo non potrà vendere e, comunque, cedere in qualsiasi forma i titoli per l’accesso all’impianto in numero superiore a 4.000, con conseguente obbligo di annullare quelli già venduti o ceduti in eccedenza a tale numero. Il divieto ad accedere all’impianto sportivo è valido per i tifosi ospiti e per tutti i non residenti in Molise, fatta eccezione per coloro ai quali è stata rilasciata la tessera del tifoso, con il conseguente divieto di diffondere e vendere tagliandi anche attraverso circuiti alternativi al di fuori della regione, con l’obbligo dunque di annullare i titoli già venduti o ceduti.

GIUDICE SPORTIVO 2 gare Morello (Catanzaro) Sportillo (Fondi) 1 gara Daleno (Neapolis) Bianchi (Neapolis) Salvati (Neapolis) Rinaldi (Avellino) Panatteri (Avellino) Perna (Vibonese) Alessandrì (Brindisi) Tortolano (Latina) Logrieco (Matera) Guazzo (Melfi) Castelli (Trapani)

Franco Mancini tivi impegni e delle vecchie cariche. Franco Mancini,Gaetano Mascione,Marco Pulitano,Giulio Perrucci,Maurizio Nerilli e Eliodoro Giordano.

Allenatori 1 gara Cadregari (Matera) Ammende Brindisi (€ 1.000) Melfi (€ 1.000)

Limitazioni alle interviste, la reazione della stampa “Le redazioni sportive de “Il Nuovo Molise”, “La Gazzetta del Molise”, “Primo Piano Molise”, “Il Quotidiano del Molise” , “La Voce Nuova del Molise”, esprimono la loro incredulità ed il loro rincrescimento per l’ennesima ed ingiustificata decisione da parte della società del Nuovo Campobasso calcio di limitare praticamente ad un solo giorno a settimana (a parte il giorno della partita) le interviste con i calciatori del Nuovo Campobasso calcio. Pur rispettando tale decisione e assicurando che ci si atterrà alle rigide regole imposte dal club (che crediamo non siano

imposte dalla partecipazione ad un campionato professionistico perché non si possono certamente paragonare gli impegni e gli oneri che pesano sui calciatori di serie A rispetto a quelli che riguardano una squadra di serie Lega pro) preme ribadire che tali decisioni vanno contro gli stessi tifosi del Campobasso che più volte in passato la società ha cercato di coinvolgere e che in misura sempre crescente hanno l’interesse a conoscere le opinioni dei protagonisti delle vicende calcistiche del glorioso club del capoluogo di regione.

CALCIO SERIE D ATLETICO TRIVENTO

Neve a Santarcangelo rinviata la gara di Coppa

Oggi doppia seduta Out Corradino e Iaboni

Dal pomeriggio di ieri una copiosa nevicata si è abbattuta sul campo di Santarcangelo di Romagna e le previsioni meteo non lasciano presagire nulla di positivo anche per i prossimi giorni. Così la società ha provveduto ad inoltrare agli organi competenti la richiesta di rinvio della gara che era in programma domani pomeriggio, con fischio d’inizio fissato alle 14.30, e che avrebbe visto di fronte il Santarcangelo e l’Atletico Trivento, nella gara valevole per i quarti di finale della Coppa Italia. qualche ora a Santarcangelo sta nevicando e nei prossimi giorni sono previste altre nevicate. La partita di Coppa.La partita verrà recuperata il prossimo mercoledì 26 gennaio 2011. Le gare valevoli per i quarti di Finale della Coppa Italia Serie D Perugia - Chioggia e Aquanera - Ponte San Pietro, in programma domani giovedì 16 dicembre, alle ore 14.30, sono state posticipate rispettivamente a giovedì 20 e mercoledì 26 gennaio 2011 allo stesso orario. Un allenamento dei gialloblù (foto Santorelli)

Il campo di Santarcangelo innevato

Ieri pomeriggio sono ripresi gli allenamenti per l’Atletico Trivento in vista del prossimo incontro di campionato contro l’Atessa Val Di Sangro in programma domenica allo Stadio comunale di Monte Marcone. Alla seduta pomeridiana non hanno preso parte capitan Corradino,ancora infortunato e che domenica non è stato impiegato contro il Real Rimini e Iaboni che invece contro i romagnoli ha rimediato una distorsione alla caviglia. La novità positiva invece è rappresentata dal giovane attaccante Luigi Palumbo, fermo da un mese e mezzo per un problema alla caviglia, che ieri è tornato ad allenarsi con il gruppo. Oggi è in programma una doppia seduta di allenamento per i gialloblù.

Slitta anche il recupero Il Rimini ingaggia Zagnini Il recupero del girone F valevole per la quindicesima giornata tra il Fossombrone ed il Rimini 1912, sospeso per il maltempo, è stato nuovamente rinviato a data da destinarsi a causa della forte nevicata che sta interessando il centro in provincia di Pesaro Urbino. La società del Rimini 1912 intanto nelle prossime ore dovrebbe ufficilaizzare l’ingaggio dell’attaccante Andrea Zagnini, classe 1988, cresciuto nel vivaio del Cesena.

Il Real Rimini conferma mister Iacobelli anche per il prossimo anno Il presidente del Real Rimini Danilo Pretelli lavora sotto il segno della continuità per la continuità:la de Agostino Iacobelli sarà l'allenatore biancorosso fino alla fine della stagione in corso e anche per la prossima. L'accordo è stato raggiunto nelle scorse ore ed il patron del club romagnolo ha commentato così il prolungamento del contratto del mister: “Iacobelli è una scelta giusta, il riferimento sul quale intendiamo puntare per ripartire subito e costruire il futuro. La mia fiducia in lui è assoluta”.


S P O RT PALLACANESTRO SERIE B DILETTANTI

Il Nuovo Basket deve rialzarsi L’imperativo di coach Montemurro è chiaro dopo le due sconfitte consecutive incassate

Coach Gianni Montemurro

Rialzarsi immediatamente per dimenticare le due battute d’arresto consecutive ottenute contro Francavilla e Corato. E’ questo l’imperativo che aleggia in casa dell’Accademia Britannica che è già al lavoro per preparare l’ultima partita dell’anno. Si andrà a Ragusa dove ad attendere Gaido e compagni ci sarà una squadra giovane e con l’acqua alla gola che cercherà i due punti per risollevarsi da una situazione di classifica assolutamente complicata. Dall’infermeria, intanto, arrivano notizie positive. Max Di Stazio, uscito per infortunio alla fine del secondo quarto nel match di domenica scorsa, ha riportato una lieve contusione al ginocchio che non dovrebbe pregiudicare il suo impiego nella trasferta siciliana. Poi si aspetta sempre la decisione del giudice sportivo per valutare se Biagio Sergio sarà squalificato dopo l’espulsione rimediata insieme al suo collega Storchi. Detto questo, è comunque il caso di soffermarsi sulla prima caduta interna del Nuovo Basket Campobasso e nessuno meglio del coach Gianni Montemurro può spiegare le motiva-

zioni di tale sconfitta: “Abbiamo avuto un approccio negativo all’inizio del primo quarto. Non siamo riusciti a fare le cose che di solito mettiamo in pratica quando giochiamo. Corato, invece, ha aggredito la partita e nel primo quarto è riuscito a piazzare quel break che ci ha messo in ginocchio e che non siamo riusciti più a recuperare”. Pensa che la sua squadra ha perso la testa durante la partita? “Sicuramente abbiamo perso la testa in alcune circostanze. Non siamo stati lucidi nel capire anche il metro arbitrale che ci è stato applicato. Diciamo che in altre situazioni in cui eravamo sotto ci rendevamo conto che era possibile recuperare. Contro Corato non si è avuta questa sensazione. Noi siamo stati arruffoni, mentre loro hanno usato mestiere ed esperienza in certi frangenti della partita”. Queste due sconfitte non devono cancellare quanto di buono fatto sino ad ora. Non si era dei fenomeni prima e non si è dei brocchi adesso. E’ d’accordo? “Certamente. Dobbiamo essere sereni

in questo momento. All’inizio, magari, c’è andata bene qualcosa ed ora ci gira male. Ci stanno dei momenti negativi all’interno della stagione. Magari se affrontavamo Corato qualche settimana fa, avremmo trovato vita facile. Loro dopo la vittoria su Capo D’Orlando si sono ritrovati entusiasmo da vendere ed hanno giocato come tutti abbiamo visto. Quello che mi piace sottolineare è che vogliamo reagire e cercare di rimanere nelle posizioni in cui ci troviamo, anche se come abbiamo capito questo torneo è davvero equilibrato e la classifica lo testimonia”. Un’ultima domanda. Domenica si vola verso Ragusa. Che partita si aspetta? “Sarà un’altra battaglia. Troveremo una squadra con l’acqua alla gola che è reduce da alcune sconfitte, ma che in casa è capace di dare battaglia a tutti. Basti pensare ad una rimonta clamorosa fatta contro Reggio Calabria. Dobbiamo reagire sotto tutti i punti di vista. A partire dal gioco e per terminare alla durezza. Dobbiamo essere tosti in un girone che è duro anche sotto questo punto di vista”.

BASKET SERIE C REGIONALE

Bilancio positivo per la Exit Isernia Dopo la meritata vittoria contro l'Atri Pineti, il presidente della Exit Basket Isernia, Domenico Ricci, fa un resoconto della attuale situazione, illustrando scelte intraprese finora dai vertici, nonché prerogative future. Presidente, perchè l' avventura nel panorama cestistico regionale? Innanzitutto per la forte passione che mi lega a questo sport. Un amore nato diverso tempo fa. Giocavo da giovane quando la pallacanestro muoveva i primi passi in regione. Negli ultimi anni nonostante sia stato in apparenza lontano dal movimento regionale, ho sempre seguito le diverse squadre con forte attenzione, in particolare quella della mia città. Quest'anno la voglia di entrare a farne parte attivamente. Quali le impressioni a poco dall'inizio di questa nuova esperienza? Guardando a circa tre mesi fa, qualche passo in avanti è stato fatto. Nel campionato di C la Exit Basket è ora una temibile avversaria. Quando quest'estate insieme ai miei collaboratori ho formato la squadra, non pensavo riuscissimo a farla così autoritaria. L'ultima concreta dimostrazione è stata la vittoria della tredicesima giornata ottenuta in casa dell'Atri Pineto. Sono molto soddisfatto anche dei miglioramenti del settore giovanile, per il quale di-

rigenti ed istruttori continuano a lavorare con costante impegno. Proprio il settore giovanile, quello della società pentra è tra i più floridi in regione. Si, è vero. Ma c'è ancora tanto da fare. I ragazzini sono motivati, hanno voglia di giocare e di crescere. Da parte dell'intera società c'è la massima disponibilità affinchè i più piccoli possano avere la giusta preparazione. Certo, questo non basta. Gravissima carenza continua ad essere purtroppo quella degli impianti sportivi. Sono anni ormai che i ragazzi continuano costantemente ad allenarsi nelle palestre fredde e sporche delle scuole. Passando al pubblico invece, ha notato un maggiore interesse da parte della città alla pallacanestro? L'interesse del pubblico nei confronti della pallacanestro ad Isernia c'è sempre stato. Negli ultimi anni si era però un po' perso questo spirito. Tra le cause sicuramente c'è stata l'incapacità della stessa società nel trascinare i tifosi, non facendoli sentire parte essenziale della squadra. Il coinvolgimento dei cittadini è quest'anno tra i primi obiettivi perseguiti dall'organigramma. Oltre ai soliti sostenitori, appassionati da sempre di pallacanestro, il fine è quello di destare l'attenzione anche dei meno inte-

ressati. Credo funzioni così, tante volte da semplici spettatori di un gioco ci si ritrova impegnati con passione sulle prime linee. Il coinvolgimento e la crescita dell'intero gruppo. Quali sono gli impegni futuri? Il primo, imminente, è l'organizzazione della festa di Natale, che vedrà protagonisti sia il settore giovanile che la prima squadra. Questo per far sentire la nostra vicinanza alle famiglie e al tempo stesso creare momenti di aggregazione e di svago per i giovani, in vista delle festività. Riguardo la Exit Basket invece, la festa sarà più che altro un'occasione per presentare l'intera squadra, i validi elementi che ne fanno parte e ringraziare i partners e lo sponsor, la Exit Communication che come me crede nella crescita e nello sviluppo del basket sul territorio. Proprio con Ernesto Lombardi, responsabile della Exit abbiamo messo a punto tante iniziative rivolte alla promozione della squadra e alla questione già citata prima, il coinvolgimento del pubblico. Dove arriverà la Exit Basket in questo campionato? Mi auguro di partecipare ai play-off. Abbiamo tutte le carte in regola per farlo. Se riusciremo a raggiungere questo obiettivo, ci giocheremo il tutto per tutto, per fare il salto di categoria e regalare magari ad Isernia la categoria nazionale, inseguita da anni.

Il presidente Domenico Ricci

SCARABEO CALCIO A 5

Pesante ko per il team di Terenzi

Mister Terenzi

Dopo la bella prestazione di mercoledì scorso contro il Barletta, nella ultima di andata del campionato nazionale di Serie B, la Scarabeo Calcio a 5 Venafro ha affrontato in trasferta, ad Ortona, il Pino di Matteo: come già era successo dopo la vittoria contro la Scafati, il team guidato da Mister Terenzi gioca un'altra bruttissima partita e perde con un sonoro 7 a 2. I molisani recuperano il brasiliano Cuculicchio, che ha scontato il turno di squalifica, mentre ancora indisponibili, per infortunio, l'estremo difensore Piedimonte (anche se in panchina), il difensore Massimo Bosco e il brasiliano Rodrigo Moreira; lo

stesso player-manager Terenzi deve ancora smaltire un fastidioso dolore alla gamba, che gli da problemi già da diverse settimane. A difendere la rete degli abruzzesi il brasiliano Rafael, che lo scorso anno, in forza allo Sporting Ortona, in questo stesso campo aveva eretto un muro invalicabile contro l'assalto dei bianconeri. Ma le assenze, anche se importanti, non spiegano certo il risultato, per aver visto in campo una squadra smarrita, svogliata, deconcentrata. A fine gara Mister Terenzi scuote la testa, e dichiara: “E’stata veramente una brutta prova: una brutta squadra, una squadra che non conosco. Dopo la partita del Barletta avevo detto ai ragazzi, e l'avevo ripetuto più volte fino ad oggi, che dopo una bella vittoria, condita da tanti goal e bel gioco, se non si tiene alta la concentrazione e la tensione emotiva è quasi matematico rimediare delle brutte sconfitte, cosa che, purtroppo, si è verificata. Evidentemente i ragazzi non hanno recepito il mio messaggio: ho visto una squadra ferma sulle gambe, con pochissimi movimenti senza palla, spenta!Sono deluso dalla prestazione di oggi: nonostante il primo tempo fosse finito 1 a 1, avevo detto ai ragazzi che avevamo avuto un po' di fortuna, e così ho cercato di caricarli, motivarli, ma non ci sono riuscito!”. E pensando al futuro, aggiunge: “Cercheremo di risolvere qualche problema in settimana, per poter affrontare la prossima partita con spirito diverso, e conquistare l'intera posta in palio”.

Vittoria facile per l'Under 21 che è ancora capolista Domenica si è giocata l'ottava giornata del campionato nazionale Under 21, penultima gara del girone di andata, e la rappresentativa della Scarabeo Calcio a 5 Venafro ha affrontato in casa i cugini del Torremagliano, vincendo con un secco 7 a 0. I valori in campo e le motivazioni delle due squadre erano molto diverse: i padroni di casa volevano conquistare i tre punti per conservare il vertice solitario del girone, mentre gli ospiti volevano ben figurare contro la prima della classe, mettendoci tutto l'impegno, anche se, al loro primo anno nel campionato Under 21, hanno pagato Il gol di Martellino l'inesperienza, oltre a giocare con una “panchina molto corta”. Nota lieta per Mister Terenzi, coach dei venafrani, è stato il fatto di poter contare sulla rosa al completo, con il recupero di Martellino. Subito dopo la conclusione della gara del campionato Under 21, si è giocata quella del Campionato Regionale Juniores, che vedeva opposte le rappresentative giovanili della Scarabeo Venafro e del Portocannone: al termine di una partita ricca di goal la squadra di casa ha vinto per 13 a 8. Il risultato non è stato mai in discussione, per una evidente diversità nel livello organizzativo e tecnico delle due compagini in campo, anche se nei primi minuti del primo tempo sono stati i bassomolisani ad avere due ghiotte occasioni, con un tiro pericoloso, terminato poco fuori dallo specchio della porta difesa da Scarabeo, e con una traversa. Dopo questa prima fase di assestamento i venafrani riorganizzano il gioco e aprono le marcature con Marco Cimino, che dopo la tripletta con l'Under 21 ha giocato anche questa partita, segnando ben 9 reti. Gli altri goal della gara sono stati segnati, per la Scarabeo Venafro, da Zullo, autore di una doppietta, Faccenda e Ruocchio, mentre, per il Portocannone, il bravo Galasso ha realizzato ben cinque reti e Di Fortunato le restanti tre.


lagazzettadelmolise151210a  

Precipita da impalcatura 25enne in rianimazione Open gates, Del Torto Abiuso e Di Michele dal gip DISTRIBUZIONE GRATUITA MERCOLEDÌ 15 DICEMB...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you