Issuu on Google+

ANNO VIII - N° 203 - GIOVEDÌ 13 SETTEMBRE 2012 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso atto n. 05 del 05/03/2005 - Direttore Responsabile: Franco Boccia - Direttore Editoriale: Diana Esposito Blob di A. Piccirillo sede legale: via Veneto, 113 - 80054 Gragnano (NA) Tel. 0874.438918 - Fax 0874.318087 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it Stampa: Centro Offset Meridionale srl Caserta Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita

GIORNALE SATIRICO

30.000 copie in omaggio

www.lagazzettadelmolise.it | redazione@lagazzettadelmolise.it

L’Oscar del giorno a Luigi Velardi

L'Oscar del giorno lo assegniamo all'assessore ai Trasporti, Luigi Velardi. Sulla questione Trenitalia, l'esponente di Giunta ha inteso mantenere il polso fermo non versando, quanto dovuto, nelle casse dell'ente ferroviario. Sul piatto della bilancia, infatti, pesano a sfavore dell'azienda i frequenti guasti dei mezzi, i ritardi e le deficienze strutturali di una rete che avrebbe necessità di interventi finanziari. Un servizio pagato dai molisani ma che finisce, troppo spesso, per rivelarsi un danno. Prima di pagare è giusto vedere ancor prima il cammello.

Il Tapiro del giorno ad Antonio Di Rocco

Il Tapiro del giorno lo diamo al presidente dello Zuccherificio, Antonio Di Rocco. Nominato a capo della società pubblica, l'ex assessore all'Agricoltura, beneficia di un lauto stipendio annuo pari a 70mila euro e, dunque, non ha interesse a rispondere della fattura di 11mila e 500 euro per due mesi di permanenza al Martur resort di Termoli del direttore generale Alfieri che di soldi all'anno ne percepisce 240mila. Ma perchè è stato scelto Di Rocco a presidente dello Zuccherificio? Per non avere presentato la lista della Dc alle Regionali?

SANITÀ

Il commissario Filippo Basso evita di andare in Consiglio Punta al suo Piano? A PAG. 3

REGIONE

Si fa strada la possibilità delle larghe intese per affrontare i problemi A PAG. 5

UNIVERSITÀ

Il presidente Iorio conferma i 300mila euro per aiutare le famiglie degli studenti A PAG. 5


TAaglio lto

2 13 settembre 2012

L’interrogativo. Il consigliere Petraroia sulla decisione del governo e di Invitalia

ISERNIA. "Sollecito formalmente l’assessore regionale alle Attività Produttive e l’Ufficio territoriale del Governo di Isernia, ad adoperarsi con somma urgenza nei confronti dell’Agenzia nazionale per l’Attrazione degli Investimenti, Invitalia, e dei ministeri dello Sviluppo Economico, del Tesoro, del Lavoro e della Coesione Territoriale, per accertare le ragioni circa la mancata istruttoria dell’unico Contratto di Sviluppo presentato ai sensi del Decreto n. 24/2011 riferito alla Regione Molise". Lo sostiene il consigliere regionale del Pd, Michele Petraroia, alla luce della mancata programmazione di interventi per il territorio regionale. Ricordiamo che il contratto di Sviluppo è rivolto alle piccole, medie e grandi imprese, italiane ed estere. Queste ultime, per poter richiedere gli incentivi, devono avere una sede stabile in Italia. In particolare, i destinatari delle agevolazioni sono: l’impresa “proponente”, che promuove l’iniziativa imprenditoriale ed è responsabile della coerenza tecnica ed economica del Contratto di Sviluppo; le eventuali imprese “aderenti”, che realizzano progetti di investimento nell’ambito del suddetto Contratto di Sviluppo. "Avevo posto la questione di pari trattamento tra tutti i territori italiani da parte del Governo

Il fatto. Si corre il rischio che non ci siano investimenti dedicati sul territorio regionale

“Perché si ignora il Molise per il contratto di sviluppo?” La decisione. Iorio firma i decreti

Nominati i componenti della Conferenza regionale delle autonomie

- aggiunge Petraroia - segnalando le difficoltà occupazionali regionali che già vedono in sofferenza vari comparti economici di assoluto rilievo quali l’edilizia, l’agricoltura, il socio-sanitario, l’agroindustria ed il metalmeccanico. Spetta all’Agenzia Invitalia accertare i presupposti di ammissibilità del Contratto di Sviluppo dell’Ittierre S.p.A. E sulla base delle definizioni positive o negative di tali presupposti, spetterà conse-

guentemente alle istituzioni di governo nazionali, regionali e locali, ind i v i d u a r e possibili linee di intervento a salvaguardia della filiera tessile molisana. Ciò che non può accadere è che il Molise venga penalizzato da un atteggiamento inspiegabile del Governo nazionale che ritiene di non istruire in sede centrale alcune vertenze che riguardano il nostro territorio (FIAT, Zuccherificio, Arena-Solagrital, ecc.). Per questo sollecito la Giunta Regionale e la Prefettura di Isernia - chiude Petraroia - a porre ufficialmente la questione nelle competenti sedi ministeriali nazionali con la necessaria forza e determinazione".

La questione. Presentata un’interrogazione

Comunità montane, resta aperta la posizione degli Lsu CAMPOBASSO. "Con la soppressione delle Comunità Montane è sorta la necessità di accompagnare il personale dipendente alla fuoriuscita dal bacino regionale dei lavoratori socialmente utili". Lo sostiene il consigliere regionale, Filippo Monaco. "Con la delibera 426 del 9 luglio scorso la Giunta Regionale ha proposto un Piano in base al quale si “dovrà prevedere prioritariamente la possibilità, per i lavoratori interessati, di optare per la fruizione di un bonus di accompagnamento alla fuoriuscita dal bacino regionale dei lavoratori socialmente utili, il cui importo sarà determinato in misura pari all’80% di quello già previsto dal programma straordinario di interventi approvato con deliberazione della Giunta Regionale n. 755 del 13 luglio 2009”. Se, invece, il lavoratore fosse assunto a tempo indeterminato da una Pubblica amministrazione

l’importo del bonus sarebbe pari al 100% di quello previsto. “Perché questa differente misura? – ha chiesto con un’interrogazione urgente a risposta scritta il consigliere Monaco – non è forse una forma di discriminazione la decurtazione del 20% dell’incentivo? Eppure l’erogazione del bonus è ritenuta la via prioritaria da seguire”. Limitazione all’incentivo anche per le imprese che intendono assumere i lavoratori LSU. I privati, infatti, potrebbero godere di un incentivo pari al 50% del costo salariale sostenuto per l’occupazione del lavoratore assunto a tempo indeterminato per un periodo di occupazione non inferiore a due anni. Anche in questo caso non si tratta di un incentivo particolarmente stimolante per le imprese, specialmente in tempi di crisi.

CAMPOBASSO. Il presidente della Regione, Michele Iorio, ha firmato un decreto con cui vengono indicati i componenti della Conferenza Regionale delle Autonomie Locali, così come previsto dalla Legge regionale vigente, riguardante le norme sulla ripartizione delle funzioni e dei compiti amministrativi tra le Regioni e gli Enti locali. Oltre al governatore Iorio, fanno parte dell’importante organismo i presidenti delle due Amministrazioni provinciali, i sindaci dei Comuni capoluogo ed altri amministratori di Enti territoriali molisani per un totale di tredici componenti. Questo l’elenco: Michele Iorio, Antonio Chieffo, Rosario De Matteis, Luigi Mazzuto, Luigi Di Bartolomeo, Annunziato Vardè, Gianluca Cefaratti, Giuseppe Campolieti, Nicolina Del Bianco, Antongiulio Giallonardi, Francesco Miranda, Giovanni Fratangelo, Salvatore Colagiovanni. La Conferenza del Molise è configurata alla stregua del modello prevalente riscontrabile nelle altre realtà regionali, quale strumento di raccordo tra Giunta regionale ed Esecutivi locali. Ad essa è rimessa la formulazione di proposte su temi di interesse delle autonomie locali; esprime pareri sugli indirizzi della legge finanziaria e di bilancio e sugli atti generali di programmazione, nonché sui provvedimenti riguardanti l’assetto delle funzioni e l’ordinamento degli enti locali. La Conferenza, inoltre, promuove e sancisce le intese previste dalla legislazione regionale; assicura lo scambio di dati e di informazioni tra Regione, Province e Comuni; promuove ed esamina rapporti e studi sui processi di riforma dell’amministrazione. Nello specifico, la Conferenza, tra le altre cose, dovrà pronunciarsi sulla strutturazione delle Province in ambito molisano, così come previsto dal Decreto sulla spending review. “La Conferenza – ha detto il presidente Iorio - potrà raccogliere l’espressione dei territori e delle istituzioni che in esso operano, circa la protezione e la salvaguardia delle singole identità. Lo stesso organismo sarà chiamato ad esprimersi anche sulla ripartizione provinciale intesa come aggregazione di storia, tradizioni ed interessi omogenei”.


TAaglio lto

3 13 settembre 2012

Quarta CAMPOBASSO. Seduta pressoché conclusiva, quella di ieri pomeriggio, della Quarta Commissione consiliare, sul piano sanitario regionale. Un lavoro che è durato diverse settimane è che è giunto al termine, dopo l’audizione di tutti i soggetti interessati. Ed il commissario, Filippo Basso, che era stato invitato a partecipare all’ultima riunione della Commissione, ha dato forfait, facendo sapere di essere fuori per altri impegni. Rientrerà in Molise solo il prossimo 21 settembre. L’atteso confronto con le forze politiche sull’impostazione e sui contenuti del piano sanitario non c’è stato. E d’altra parte erano davvero in pochi a credere e a sperare che il commissario si sarebbe presentato in Commissione, visto l’atteggiamento di chiusura assunto nei confronti del Consiglio regionale. Dunque al momento la situazione è tale per cui la proposta della Quarta Commissione approderà presto in Aula, dove si aprirà il confronto, il dibattito sulla riforma del sistema sanitario. Per i consiglieri sarà semplicemente un parlarsi addosso, considerato il fatto che alla fine il Consiglio, stando così le cose, non potrà decidere un bel nulla, né tantomeno deliberare. Sarà

sono Roberto Manocchio, ho 54 anni sono nato e vivo a Campobasso. Avendo letto in questi giorni il super lavoro della IV commissione del Consiglio regionale,per creare una sanità di eccellenza, Le racconto un grave episodio accadutomi il 30 Dicembre 2011,per evitare che nella Sanità molisana, si miri alla eccellenza, dimendicandosi del primo soccorso o meglio che, chi ha bisogno di essere curato a domicilio, con una supposta, venga inviato ad un centro di eccellenza e chi, come me, colpito da ictus, venga curato a domicilio con una supposta e mi spiego: il giorno 30 dicembre 2011 a casa mi sono sentito male, vomito, vertigini ed un fortissimo mal di testa.

insomma l’occasione per un’analisi politica del piano. Ma di concreto ci sarà ben poco. Il lavoro realizzato dalla Quarta Commissione, a questo punto, potrebbe risultare inutile, qualora il commissario dovesse decidere di procedere da solo, come avrebbe già ampiamente annunciato di voler fare. Nel frattempo la maggioranza ha dato mandato al presidente –commissario Iorio di tentare la via del dialogo affinché Basso almeno esamini la proposta integrativa formulata dal Consiglio regionale. Un tentativo estremo, l’ultima carta da giocare per evitare che la struttura commissariale proceda nell’approvazione di un piano calato dall’alto, che di certo non terrà conto delle indicazioni e delle esigenze del territorio.

I consiglieri gridano allo scandalo e parlano di un fatto gravissimo, annunciando battaglia contro il decisionismo esasperato del commissario. Che in queste settimane di accese polemiche non ha mai dedicato una sola parola a quanti lo contestavano, fatta eccezione per la vicenda sollevata dal presidente Pietracupa in relazione alle nomine del CdA dell’Istituto Zooprofilattico per l’Abruzzo ed il Molise. In quell’occasione, e solo in quell’occasione, Basso ha risposto con una nota ufficiale, precisando di essere nei pieni poteri di fare le nomine, avendo ricevuto mandato dal Governo, infischiandosene della protesta del presidente del Consiglio regionale. Da questo atteggiamento si capisce già come Basso affronterà la questione legata all’approvazione del piano sanitario. Niente sconti: la struttura commissariale andrà fino in fondo per dimostrare al Governo di essere stata in grado di fare quello che la politica, in Molise, non è riuscita a fare in decenni: elaborare ed approvare quel piano così come il Consiglio dei ministri ha richiesto. Approvare, certo. Ma a quale prezzo? marianna sole

redazione@lagazzettadelmolise.it

Ricostruire il settore partendo dal basso e non dal tetto I miei familiari preoccupatissimi chiamano il 118, che arriva subito essendo ubicato in via Toscana, strada dove io risiedo. Il medico, dopo acquisizione dei sintomi, mi referta riposo assoluto nel letto al buio, di non muovere la testa, prescrivendomi una supposta di Torecan, ogni 12 ore e se il tutto non fosse passato entro 4-5-giorni, subito in ospedale per una TAC(ho usato le stesse parole del referto rilasciatomi dal medico del 118). Durante la notte, la situazione è peggiorata e al mattino del 31 Dicembre, mia moglie richiede di nuovo l’intervento del 118. Questa volta la dottoressa di turno, dispone l’immediato trasferimento al pronto soccorso del Cardarelli. Al pronto

soccorso, il medico di turno, dr. Pascalucci, che non conosco personalmente, intuisce immediatamente che si tratta di ictus, predisponendo una TAC immediata, che conferma la sua intuizione: ischemia cerebrale sx-ictus. A distanza di nove mesi dall’accaduto, ho avuto una ripresa pari all’80%, e informandomi in materia di ictus, qualsiasi cosa leggo, scrivono dell’importanza del ricovero immediato in un pronto soccorso, per bloccare l’avanzata dell’evento ischemico. Quindi è importantissimo capire nel primo soccorso, se i sintomi sono da ischemia o da altro. A tal proposito, provocatoriamente, mi chiedo, per arrivare ad una sanità eccellente nel Molise, che senz’altro anche

noi molisani meritiamo, perchè si punta sempre al tetto, dimendicandosi delle fondamenta? Se fossi un politico locale, mi impegnerei a creare una scuola di recupero, si, proprio come gli esami degli studenti liceali, che hanno carenze in alcune materie, per i medici che incorrono in questi gravi errori. Sperando che per il solito andazzo della politica, non ci troveremo domani a vedere dirigere un centro di eccellenza, il colmo sarebbe per ictus, dal medico che prescrive una supposta, scambiando una ischemia per una labirintite. La ringrazio per l’ospitalità e che la Madonna ci accompagni Roberto Manocchio

@

Ill.mo Direttore,

Il commissario non si è presentato alla seduta convocata ieri pomeriggio

Filippo Basso dà forfait

L E T T E R E

@

L E T T E R E

Intanto la maggioranza ha dato mandato a Iorio di tentare la via del dialogo con il tecnico inviato dal Governo

Commissione


4

TAaglio lto

13 settembre 2012

Siamo convinti di rispettare i tempi e saremo pronti in caso di elezioni anticipate

Taglio dei consiglieri regionali Cavaliere: la maggioranza ha già preparato una leggina di Anna Maria Di Matteo CAMPOBASSO. I consiglieri regionali di maggioranza fanno quadrato attorno al presidente Iorio, accogliendo in maniera incondizionata l’invito alla collaborazione, a sostenere con determinazione l’azione politica del governo regionale in questa fase particolarmente delicata, sotto tutti i punti di vista. Il capogruppo alla Regione del Pdl, Nicola Cavaliere non ha dubbi circa la necessità di garantire alla Regione una fase in cui dovranno essere approvate quelle riforme attese da anni che di certo ne cambieranno l’assetto istituzionale. Ma appare scettico sulla possibilità che il centrosinistra possa dare il proprio contributo all’approvazione delle riforme. L’orientamento sembra essere quello di non appoggiare l’azione di governo, anche se solo sulle riforme istituzionali. Almeno questo è quanto pensa Cavaliere. Consigliere come giudica l’appello del presidente rivolto a tutte le forze politiche per un governo di larghe intese? “Il presidente non ha mai parlato di governo di larghe intese. Ha parlato di un discorso di larghe intese per una progettualità, una condivisione di alcuni argomenti, puntando ad un confronto con il centrosinistra per ragionare sugli interessi del Molise e soprattutto sulla difesa dell’autonomia della Regione che viene messa sistematicamente in discussione dai provvedimenti adottati dal governo tecnico che crede di poter risparmiare abo-

Il capogruppo alla Regione del Pdl annuncia la presentazione in Consiglio del provvedimento che riduce a venti il numero degli eletti lendo le Province. Ma alla fine viene fuori che di risparmio ce n’è ben poco”. Ma l’invito alle opposizioni per una collaborazione il governatore lo ha rivolto. “Il problema è che è difficile parlare con le opposizioni perché non c’è una opposizione. C’è al momento la disponibilità da parte del Pd, ma a me sembra che ogni volta che il Partito democratico tenti di avere un dialogo con il centrodestra, non sulla forma di governo, ma su una eventuale progettualità, all’interno del centrosinistra c’è chi alza le barricate sostenendo che il governatore non è affidabile e che quindi non ci si può sedere attorno allo stesso tavolo per un confronto chiaro e trasparente”. Insomma, il comportamento assunto da gran parte della minoranza ha un po’ deluso le vostre aspettative? “Noi ci saremmo aspettati un confronto sereno, senza riserve mentali che, evidentemente non si è verificato”. Sul tappeto ci sono temi importanti, come la legge elettorale e la riforma dello Statuto nella parte in cui si stabilisce che i consiglieri da eleggere saranno venti. “Nel corso della lunga maratona di maggioranza, che si è tenuta qualche sera fa, in maniera compatta abbiamo stabilito di presentare da subito una leggina per la riduzione del numero dei

Sull’appello al dialogo di Iorio penso che l’opposizione abbia troppe riserve mentali

consiglieri regionali a venti e contestualmente di avviare l’iter in Consiglio regionale per l’approvazione del provvedimento”. Pensate di rispettare i tempi? In caso di elezioni anticipate, sareste pronti con la nuova normativa? “Crediamo che i tempi possano essere quelli giusti per arrivare sicuramente all’approvazione della legge, ma anche dello Statuto che consentirà di dare al Consiglio regionale una nuova carta d’identità”. Consigliere, altro tema caldo in questo periodo è il piano sanitario. La Quarta Commissione ha ultimato il proprio lavoro che presto sarà sottoposto al vaglio del Consiglio regionale. Ma resta l’incognita rappresentata dal commissario, pronto a fare tutto da solo. “Nel corso della stessa riunione di maggioranza abbiamo affrontato anche questo argomento. Il problema è stato sollevato, perché esiste. All’unanimità abbiamo ribadito l’autonomia decisionale del

Per quanto riguarda il piano sanitario il presidente ribadirà al commissario il potere decisionale del Consiglio

Consiglio regionale. Insomma non vogliamo essere espropriati del nostro ruolo, il ruolo di chi governa questa regione e di chi ha responsabilità rispetto agli elettori”. In che modo, concreto, ribadirete l’autonomia decisionale dell’Aula di palazzo Moffa? “Sarà sicuramente individuato il modo perché il presidente della Giunta regionale, forte del sostegno e del mandato ottenuto dalla maggioranza, abbia un chiarimento con i commissari”. Chiederà, in sostanza, che tengano conto del lavoro svolto dalla Quarta Commissione, all’atto di approvare il piano sanitario? “Sì. Chiederà che vengano recepite le istanze formulate dalla Commissione, naturalmente nell’ambito di un confronto sereno e costruttivo, almeno questo è quello che noi tutti ci auguriamo”. Lei è fiducioso sull’esito positivo di questo confronto? “Verificheremo”. Dichiarazioni, quelle del capogruppo del Pdl, dal quale traspare tutta la preoccupazione sull’epilogo della vicenda che riguarda l’approvazione del piano sanitario. C’è poco di cui essere fiduciosi ed ottimisti, viste le premesse. Ma tant’è.


TAaglio lto

5 13 settembre 2012

Iorio rilancia sul ‘valore’ dell’autonomia regionale CAMPOBASSO. “Evidentemente dovremo discutere anche della nuova Legge elettorale regionale e di altri punti di interesse cogente in questo momento. Su ciascun argomento cercheremo un’intesa e un confronto con la Minoranza in una convinta ricerca di “larghe intese””. E' stata questa la conclusione fatta dal presidente Iorio al cospetto della sua maggioranza. “Ad ogni modo, attendiamo su questi temi – ha aggiunto Iorio - anche una posizione ufficiale da parte dei Partiti che sicuramente non faranno mancare il loro apporto in questa fase delicata e strategica per la messa a punto di un assetto istituzionale che dovrà gettare le basi del Molise di domani”. Fin dal suo intervento alla Piana dei Mulini, Iorio non ha nascosto la necessità di tradurre quanto fatto in questi anni in un movimento dal sapore autonomistico e fortemente molisano. Del resto, gli atteggiamenti del governo rispetto alla re-

Nell’incontro con i consiglieri della sua maggioranza, il presidente ha sottolineato la necessità di larghe intese per affrontare i problemi gione, l'assenza dei politici nazionali dalle questioni molisane, l'esclusione degli stessi parlamentari locali dalle situazioni portano alla considerazione che il Molise deve fare da sè. Al pari di quanto accade in Valle d'Aosta o con le minoranze dell'Alto Adige che riescono, comunque, a trovare più facilmente udienza sui problemi che interessano i rispettivi territori. Ed è su questo che Michele Iorio intende puntare con forza le azioni della sua politica nei prossimi mesi. Una scossa politica, dunque, anche per i consiglieri che animano la sua maggioranza attraverso, poi, la possibilità di intese larghe con l'opposizione sui problemi che spiccano nell'agenda dei

lavori. Lo stesso presidente non si è nascosto dietro alla questione della necessità di giungere alla riduzione del numero dei consiglieri regionali da 30 a 20 così come vuole la legge nazionale. E, per questo, si è detto disponibile ad approntare una proposta di legge regionale da portare subito in Consiglio al pari della legge elettorale. Anche se proprio la necessità del confronto aperto e costante con l'opposizione su punti specifici e delicati quali la sanità, la politica industriale e il riordino dell'ossatura regionale sarà il tema politico pregnante delle prossime settimane. Del resto, il Molise deve tornare a conquistarsi la sua piena autonomia.

Il fatto. Il provvedimento è stato voluto dal governatore per superare gli aumenti dovuti alla legge nazionale

CAMPOBASSO. "Come annunciato, in sede di assestamento di bilancio, abbiamo stanziato e deliberato 300 mila euro, per questo anno, da destinare al rimborso della tassa regionale sul diritto allo studio che il Governo ha voluto aumentare". A sostenerlo è il presidente della Regione, Michele Iorio, che ha così mantenuto l'impegno assunto con le rappresentanze studentesche. "Potremmo impiegare questo fondo, studiato come forma di agevolazione per gli studenti e le famiglie, per l’acquisto di libri, come contributo per i trasporti o come prestito d’onore. E’ mia intenzione, comunque, riproporre questa forma di agevolazione – impiegando maggiori risorse – per il prossimo anno accademico, per attenuare l’aumento della tassazione a carico degli studenti. Insieme alla rappresentanza degli studenti dell’Università del Molise decideremo la modalità di erogazione del bonus che presenteremo, a breve, in una conferenza stampa". Soddisfazione è stata

Università, la Regione stanzia 300mila euro per aiutare le famiglie espressa anche da Venditti, presidente del Consiglio dei studenti. "Come da accordi presi con il Presidente della Regione Molise Michele Iorio, il gruppo di rappresentanza studentesca “Studenti Indipendenti”, grazie allo spirito di collaborazione e dialogo che ne ha sempre contraddistinto l’operato, ha ottenuto un parziale rimborso della tassa sul diritto allo studio che il Governo ha voluto aumentare a partire da quest’anno accademico. Inoltre, come lo stesso Presidente Iorio ha affermato, sarebbe opportuno, per il successivo anno accademico, aumentare i fondi destinati a tale scopo. Grazie alla collaborazione tra studenti ed istituzioni è stato raggiunto un altro importante risultato". E apprezzzamenti ven gono anche da Luigi Petrella, rappresentante degli studenti alla conferenza Regione-Università. "I provvedimenti

del Governo hanno fatto raddoppiare la tassa regionale in Molise e permettono un aumento illimitato della tassazione, preludendo ad un aumento del costo degli studi per gli studenti e per le loro famiglie. Fortunatamente in Molise l'esiguo numero di studenti permette interventi importanti da parte del Governo Regionale, che ha ribadito l'intenzione di emettere un buono valido per l'acquisto dei libri di testo o per il servizio mensa, proposto dai rappresentanti degli studenti e con loro concordato. Questo è un primo passo per tornare a parlare seriamente di 'diritto allo studio', slogan troppo spesso utilizzato dalle componenti più estreme della politica studentesca, ma mai da loro trasformato in proposte concrete. Dopo questo importante tassello, chiederò la convocazione della Conferenza

Regione-Università e l'istituzione di un tavolo tecnico per la predisposizione di una bozza di legge regionale sul diritto allo studio, alla stregua di altre regioni italiane, mirando a diventare eccellenti in questo settore, perché i numeri e le dimensioni ce lo permettono. C'è soltanto bisogno di attenzione nell'analisi della situazione e nella predisposizione di interventi mirati, perché il Molise, veda nella sua Università, il volano per la crescita e lo sviluppo. Da una maggiore attenzione sul diritto allo studio bisogna ripartire per poi supportare l'Università in tutti gli altri settori, urbanistica, accesso alla cultura, collaborazione con le imprese, perseguendo il progetto già in atto, non di semplici città universitarie, Campobasso, Isernia e Termoli, ma di una Regione Universitaria, il Molise".


TAaglio lto

7 13 settembre 2012

La questione. In commissione tavolo allargato per discutere dei problemi legati a corse di linea e debiti pregressi

CAMPOBASSO. Trasporto pubblico locale. Ieri l’assessore regionale al ramo, Luigi Velardi, è stato ascoltato dalla Terza Commissione consiliare, all’attenzione della quale ha posto le problematiche più importanti che interessano il settore. Oltre ai componenti della Commissione Lavori Pubblici, Trasporti ed Ambiente, erano presenti i funzionari del settore ed altri consiglieri regionali. Quasi un passaggio obbligato il riferimento alla vertenza ATM, per la quale Velardi ha riconfermato l’intesa raggiunta di recente tra Regione, azienda e dipendenti che ha, almeno al momento, reso meno tesi i rapporti fra le parti. Intesa che poggia su quattro punti fondamentali: non si farà ricorso alla cassa integrazione; ci sarà puntualità nei pagamenti; verranno riconosciuti i buoni pasto ai dipendenti; è stato ribadito il rapporto di collaborazione tra le parti. Insomma, per il trasporto

Il caso. I disservizi sulle linee ferroviarie hanno spinto l’assessore a non pagare il gruppo Fs

Trasporti, s’intravede la luce Lo scontro resta con Trenitalia

L’intervento. Su La Gazzetta del Molise è apparsa la notizia che la Provincia di Campobasso, ha deliberato l’acquisto di iPad per Assessori e Consiglieri dell’Ente di Via Roma, per un importo totale di circa 23.000 euro. L’acquisto sembra scaturire dalla necessità di risparmiare carta per le comunicazioni istituzionali da inviare agli Amministratori. Fortunatamente con un pizzico di saggezza, tre di essi hanno già dichiarato di non ritenere utile tale strumento e quindi di non ritirarlo, perché la sua funzione può essere tranquillamente assolta dai cellulari personali (o forse anche istituzionali) già in uso dai singoli amministratori. La notizia lascia amareggiato anche chi, come lo scrivente è uno strenuo difensore delle Province (quando e dove funzionano) in tempi in cui queste provocatorie scelte, contribuiscono senz’altro ad allontanare i cittadini dalle Istituzioni, senza lesinare pesanti e

Il responso.

Il 17 il nome dell’azienda aggiudicataria della gara CAMPOBASSO. Il 17 settembre scade il termine per le offerte delle ditte che intendono concorrere all’aggiudicazione del Contratto di Servizio sul TPL gomma che avrà una durata di 6 anni e una base di 1,68 euro a km. A quella data sarà accertato se le quattro imprese che hanno anticipato la disponibilità a partecipare alla gara confermeranno o meno la volontà di gestire il trasporto su gomma per l’intero territorio regionale. In particolare vanno individuate le poste finanziarie nel bilancio di assestamento e nei prossimi bilanci di previsione del 2013-2016 a copertura degli oneri necessari, e vanno raccolte le sollecitazioni dei territori e dei sindacati a non considerare come esuberi le 60 unità menzionate nei verbali d’intesa, perché in realtà sussiste un sottodimensionamento d’organico rispetto alle esigenze di servizio, al rispetto dei riposi contrattuali e alle norme in vigore.

su gomma non dovrebbero esserci grossi problemi. Altro discorso è quello che riguarda il trasporto su rotaie, rispetto al quale Velardi non ha nascosto che permangono ancora forti criticità dovute anche alla difficoltà che molte delle richieste fatte dalla Regione Molise trovano in Trenitalia un interlocutore non sempre disponibile e pronto a dare risposte. “Un lavoro proficuo all'in-

Gli iPad ai consiglieri provinciali lasciano tanto amaro in bocca negativi giudizi sulla politica e la casta con gli scandalosi privilegi che leggiamo. Nel nostro caso, io spesso anche in qualità di amministratore, ho denunciato la carente e pericolosa rete viaria di competenza provinciale che in molti tratti mette a serio rischio l’incolumità di chi vi transita. Ci sentiamo rispondere sempre che non ci sono fondi. Solo qualche giorno fa la polemica perché la Giunta De Matteis, ha cancellato con il beneplacito degli eletti in questo territorio, la variante di Bonefro, un’ opera importantissima per molti Comuni dell’area del cratere, già finanziata per un importo di oltre 4 milioni di euro, adducendo la “scusa” di non riuscire a trovare risorse aggiuntive per l’adeguamento prezzo di un progetto redatto dopo l’emergenza si-

smica e a tutt’oggi non appaltato solo per le manifeste incapacità degli Amministratori di ieri e di oggi che si sono succeduti in Provincia. Molti Istituti scolastici nei vari Comuni, compreso il capoluogo, versano in uno stato di totale degrado, senza nessuna norma atta a garantire la sicurezza dei nostri studenti. Evidentemente la lezione di San Giuliano non è servita a nulla, tanto che il Sindaco di Campobasso ha procrastinato l’apertura di diversi plessi, al fine di ottenere una proroga per la messa in sicurezza degli edifici. Tutto questo naturalmente succede perché mancano i relativi finanziamenti che dovrebbero garantire una attività scolastica tranquilla e serena a tutto il personale della scuola. Ma così non è. I sacrifici imposti dal Governo cen-

segna del dialogo e del confronto tra le parti coinvolte in queste problematiche – ha commentato il presidente della Terza Commissione, Nicola Eugenio Romagnuolo – che prevede anche altre iniziative, tra le quali l'audizione dell'assessore regionale al Bilancio, G i a n franco Vitagliano e dei dirigenti del settore ,così come richiesto dal consigliere Petraroia e da altri esponenti”.

trale in questi ultimi mesi ai cittadini, hanno creato un clima ostile ai politici (senza generalizzare per carità) e alla politica, il più delle volte a questo modo di fare politica, senza avere la minima saggezza delle scelte che le necessità di Bilancio richiedono e delle priorità rispetto alle pochissime risorse disponibili. Individuare quindi con grande convinzione e determinazione gli interventi più urgenti e utili specie quando si parla di scuole e di viabilità settori importanti che toccano la sensibilità e la suscettibilità della maggioranza dei cittadini. Il vergognoso acquisto degli iPad, di contro, serve solo ad aggravare un giudizio fino ad oggi del tutto negativo sulle poche iniziative e la scarsa produttività dell’Assise Provinciale di Via Roma. Giovanni Gianfelice ex sindaco di Santa Croce di Magliano


8

Regione

13 settembre 2012

Il bando.

Progetto Eco-tech, tirocini per giovani diplomati e laureati CAMPOBASSO. L’agenzia regionale Molise Lavoro – coordinamento regionale Eures, comunica l’uscita del bando di mobilità internazionale Eco-tech finanziato dal programma europeo ‘Leonardo da Vinci’. Eco-tech mette a disposizione dei ragazzi molisani, interessati a costruire un progetto professionale nel settore della green economy, borse lavoro per svolgere tirocini formativi in altri stati dell’Ue, della durata di 14 settimane a partire dal 14 gennaio 2013. La permanenza all’estero è finalizzata

allo svolgimento di un tirocinio formativo nell’ambito delle professioni legate al settore della green economy. A titolo di esempio, i tirocini potranno riguardare i seguenti profili professionali: agricoltore biologico, addetto alla certificazione energetica, operatore turistico ambientale, tecnico ambientale interno all’azienda, ecomanager o energy manager, progettista su aspetti ambientali della produzione, ingegneri per l’ambiente e il territorio, professionisti nella gestione delle infrastrutture turistico ambientali, bioarchi-

tetti, urbanisti e pianificatori del territorio, esperti in paesaggio e pianificazione ambientale etc. Lo stage verrà preceduto da un corso di lingua nel paese di destinazione della durata di 2/3 settimane. La scadenza per la presentazione delle candidature è il 12 ottobre. Per informazioni gli interessati possono visitare il sito internet: www.moliselavoro.it o contattare l’agenzia regionale Molise Lavoro dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 oppure telefonando ai numeri 0874476715 oppure 0874476729 .

Corso di alta formazione. CAMPOBASSO. La Sicurform Italia, ente di formazione accreditato dalla Regione Molise, promuove il corso di alta formazione per esperto in europrogettazione, ammesso al catalogo interregionale 2012, a valere sul Fondo sociale europeo – Programma operativo regionale

Esperto in europrogettazione: ancora pochi giorni per presentare la domanda di rimborso 2007/2013. Il corso si rivolge ai disoccupati e inoccupati in possesso di un titolo di laurea

(vecchio o nuovo ordinamento) e agli occupati, o persone in Cigo, Cigs o mobilità, purché in possesso almeno di un diploma di scuola secondaria superiore. L’obiettivo del corso è fornire ai partecipanti le competenze necessarie per lavorare con successo nel settore della cooperazione europea, attraverso l’utilizzo dei finanziamenti comunitari (maggiori informazioni sul sito www.sicurformitalia.wix.com/ europrogettazione). Il progetto nasce dalla qualità dell’offerta formativa definita e progettata assieme allo straordinario partenariato che sostiene e condivide una proposta innovativa, che ha l’ambizione di cambiare il modo stesso di fare forma-

Anche la fondazione Neuromed abbraccia il progetto della Sicurform Italia zione nella nostra regione. Un partenariato d’eccellenza al quale si aggiunge da oggi anche la prestigiosa fondazione Neuromed di Pozzilli. Una partnership tra le più

importanti aziende locali ed estere che al termine del percorso formativo ospiteranno i corsisti per periodi di stage, tirocini e project work. Tale sinergia costituisce un elemento originale, determinante e premiante, che garantisce la formazione di figure professionali specifiche realmente richieste dal mercato del lavoro, offrendo a coloro che sono già inseriti, o che intendono inserirsi o reinserirsi nel mercato del lavoro, un’opportunità altamente professionalizzante. Fino al 21 settembre 2012 gli interessati potranno richiedere (online) un voucher alla Regione Molise (D.D.G. n. 749 del 31 luglio 2012) per poter così partecipare al corso senza alcun costo.


9

Regione

13 settembre 2012

Per il gruppo di minoranza sarebbe stato meglio non emettere l’ordinanza

Scuole, Pd: con la proroga saranno più sicure? CAMPOBASSO. Dopo Costruire democrazia, anche il Partito democratico si è unito al coro di critiche che copiose stanno piovendo addosso al sindaco, Di Bartolomeo. L’ordinanza di sospensione dell’attività didattica in tutti gli istituti della città è una decisone che ha spaccato il mondo della scuola, il sindacato, le famiglie e la politica. Ieri è stata la volta dei consiglieri comunali democrats dire la loro sulla delicata vicenda. Un po’ per difendersi, giacché il fuciliere non ha esitato a sparare contro il centrosinistra e l’ex primo cittadino, Augusto Massa, un po’ perché anche dai banchi della minoranza la sua ‘storiella’ non se la bevono. “Di Bartolomeo non è il paladino della sicurezza nelle scuole – ha attaccato Antonio Battista – la sua preoccupazione è solo quella di evitare la galera nel caso in cui succeda l’irreparabile. La domanda che gli farei è: ma dopo tutta questa giostra, quando dal go-

Battista

Massa

Maio

D’Anchise

I democratici attaccano le scelte del sindaco Di Bartolomeo “che con questo atteggiamento da terrorista scarica i problemi sulle famiglie” verno avrai ottenuto la proroga per aprire le scuole oggi prive della certificazione antincendio, gli edificio saranno più sicuri? Io penso proprio di no e dico anche che, a questo punto, poteva evitare di sollevare questo polverone”. Insomma, secondo il Pd a palazzo San Giorgio, l’attività

didattica non andava sospesa. “Quello che invece andava fatto – ha detto ancora Battista - era lavorare col governo centrale in tempi utili, cercare di ottenere un finanziamento per mettere a norma le aule, ragionare con la Regione per modificare il calendario scolastico. Tutte azioni che si pote-

Uds: l’antincendio non è l’unico problema

vano fare due mesi fa, evitando questo atteggiamento terroristico che in fin dei conti ricade sulle famiglie”. Sulla difensiva Augusto Massa che ha resocontato sui finanziamenti ottenuti dal centrosinistra per la messa in sicurezza delle scuole e ricordato i vari incarichi ricoperti

dall’attuale primo cittadino. Quello stesso che oggi sta fallendo nella sua missione politico-amministrativa “ma che del resto non ha fatto poi molto quando era senatore, assessore regionale all’ambiente, consigliere regionale o assessore in Comune”. AD

Di Bartolomeo

L’intervento dell’Unione degli studenti di Campobasso che chiede una legge regionale sul diritto allo studio A seguito della sospensione dell’attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado di Campobasso, registriamo l’intervento dell’Unione degli studenti del capoluogo che in merito all’ordinanza emessa dal sindaco dicono: “Siamo indignati per il disservizio e per la risposta inefficiente dell’attuale amministrazione. C’è la convinzione che il sindaco abbia fatto la scelta giusta, chiedendo delle rassicurazioni sul piano antincendio previsto dal decreto 81/08; ci sono, però, delle perplessità riguardo le tempistiche di tale provvedimento, attuato a pochi giorni dall’apertura delle scuole. Siamo davvero certi che sia

questo l’unico problema degli edifici scolastici molisani? Ciò di cui noi siamo sicuri è che ogni scuola necessiterebbe non solo di una certificazione antincendio, ma anche e soprattutto di quella igienico-sanitaria e antisimica (ribadendo l’alta sismicità del territorio molisano). Ovviamente, le certificazioni sono solo la base per la costruzione di scuole a misura di studente. Alla luce dei disagi accusati dall’intera istituzione scolastica molisana, l’Unione degli Studenti vuole tornare a ribadire l’importanza di una legge regionale sul Diritto allo Studio, già proposta nell’autunno 2010 agli uffici di competenza. Il

fine è quello di garantire un libero accesso ai saperi per tutti i soggetti in formazione, e la certezza di poterlo fare in strutture sicure, a norma di legge e finanziate. La nostra associazione si impegnerà nuovamente per far sì che questa battaglia si trasformi in una legge che assicuri a tutti gli studenti un futuro non precario. Chiediamo a gran voce il coinvolgimento delle istituzioni regionali di interesse e invitiamo esse a tenere in considerazione problemi e disagi manifestati da tempo dalla popolazione studentesca e le proposte che la stessa ha avanzato più e più volte per risolvere il problema”.

L’ufficio marketing de seleziona agenti pubblicitari, con età massima di 38 anni, per le zone di Campobasso, Isernia e Termoli in possesso di partita IVA e auto muniti. La raccolta pubblicitaria è per carta stampata e Quick Reporter, le news in diretta su IPHONE e IPAD. Info: 0874 438918 - fax 0874 318087 E-mail: commerciale@lagazzettadelmolise.it


10

Campobasso

13 settembre 2012

Articolo 18, Cd aderisce al referendum Il movimento civico partecipa alla raccolta firme per ribadire la giusta causa in caso di licenziamento CAMPOBASSO. Il movimento civico Costruire democrazia aderisce al comitato referendario che inizierà la raccolta firme a partire dal 12 ottobre prossimo sui quesiti depositati questa mattina presso la Suprema Corte. L’obiettivo è quello di contribuire alla raccolta di 500.000 firme va-

lide da depositare in Cassazione per avviare l’iter necessario alla consultazione referendaria. Il tema, com’è noto, sarà quello di abrogare le modifiche introdotte con la riforma Fornero all’art. 18 dello Statuto dei lavoratori e ripristinare i diritti “minimi e universali” previsti dal

Contratto nazionale di lavoro cancellando l’art. 8 del decreto varato nel 2011 dal governo Berlusconi. Costruire Democrazia ritiene che l’impegno assunto con l’adesione al comitato ribadisca la necessità della “giusta causa” nella risoluzione per licenziamento del rapporto di lavoro evitando

di allargare i margini di precarietà. È ormai noto che Costruire democrazia è da sempre impegnata in battaglie socio-politiche per il ripristino della dignità di chi lavora e il mantenimento dei livelli di democrazia nei luoghi di lavoro.

L’iniziativa.

Riordino Province, Visita guidata allo studio Colagiovanni fotografico Trombetta in missione a Roma Il presidente dell’Uprom, Salvatore Colagiovanni, sarà oggi a Roma nella sede dell’Upi per la riunione dell’esecutivo nazionale. Al centro dell’assise il riordino delle Province e i bilanci.

A 50 anni dalla scomparsa del fotografo campobassano, Alfredo Trombetta, sua figlia Ada apre le porte della casa-studio per una visita guidata. Un omaggio alla figura paterna ma soprattutto un modo per far conoscere il lavoro di questo artista ai più giovani. Cicerone sarà Paolo Matrella, amico e conoscitore della produzione fotografica di Trombetta che accompagnerà i giornalisti nelle stanze della sua abitazione.

Aggiornamento professionale per gli allevatori Per la pubblicità su questo giornale e su Quick Reporter la news in diretta Telefonare allo 0874 438918 E-mail: commerciale@lagazzettadelmolise.it

CAMPOBASSO. L’associazione degli allevatori del Molise ha organizzato, in collaborazione con l’associazione nazionale razza frisona italiana, un incontro tecnico di aggiornamento professionale sulla razza bovina che si terrà domani, dalle 9 e 30 nell’azienda agricola Testa a

Gambatesa. Dopo i saluti del presidente dell’Ara Molise, Giuseppe Porrazzo, seguiranno le relazioni del direttore, Francesco D’Orsi e, a seguire, quelle di Gianni Tumini, (ispettore associazione nazionale razza frisona italiana), Emidio Mastronardi (funzionario assessorato po-

litiche agricole e forestali Regione Molise), ed infine dell’assessore Angela Fusco Perrella. Alle ore 11.30 ci sarà, poi, una visita guidata incentrata sulle valutazioni morfologiche della razza e alle 13 la conclusione dei lavori con degustazione di prodotti a marchio ‘Italialleva’.


11

Campobasso

13 settembre 2012

Succede a Castropignano.

Torre dell’orologio ‘abbellita’ da quattro ripetitori Il consiglio comunale ha votato a maggioranza contro il ritiro dell’autorizzazione già concessa dall’amministrazione Brunetti alla Wind nei mesi scorsi Risparmio.

Bojano consuma meno con i led

di Assunta Domeneghetti CASTROPIGNANO. Nonostante il caffè e cornetto gentilmente offerti dal comitato No all’antenna per ‘convincere’ i cittadini ad assistere al consiglio comunale, l’assise si è espressa in favore della Wind che potrà installare quattro ripetitori sull’incantevole torre dell’orologio. Ieri mattina i lavori in Comune durante i quali si è discusso dell’eventuale ritiro dell’autorizzazione, già concessa dall’amministrazione nei mesi scorsi. “Il sindaco – racconta il presidente del comitato civico, Angelo Sardella - in aula ha ammesso di aver sbagliato a non coinvolgere la popolazione e ha anche affermato che nel futuro regolamento comunale dovrebbero essere indicate esplicitamente le zone in cui non è permessa l’installazione di ripetitori, come, ad esempio, nel centro abitato”. Al momento del voto, però, con stupore dei presenti, la maggioranza ha votato compatta per non ritirare l'autorizzazione concessa all’azienda di telefonia mobile. “Il dibattito – spiega ancora Sardella - si è focalizzato molto più sulle responsabilità di maggioranza e minoranza che sul merito della questione. Non eravamo andati lì per sapere di chi fosse la colpa, ma per porvi rimedio. Andremo avanti nella nostra battaglia, anche ricorrendo al Tar.” La preoccupazione dei cittadini è comprensibile: i ripetitori emanano onde elettromagnetiche che aumentano la probabilità di ammalarsi di cancro e il sito scelto per l'in-

stallazione si trova nel bel mezzo del centro abitato. Inoltre, poco fuori dal paese, è già presente un ripetitore di quel tipo le cui emissioni andrebbero a sommarsi a quelle della nuova antenna. Se a tutto questo diciamo pure che il monumento di origine longobarda sarà deturpato dall’installazione, non si può che essere d’accordo con il comitato che contro l’antenna aveva già raccolto 200 firme. Pari a più di un quarto dell'elettorato attivo di Castropignano. Tutti voti sottratti all’attuale primo cittadino.

BOJANO. Nuova luce per le zone Limpilli e Maiella nel comune di Bojano, dove Enel Sole ha completato l’installazione di innovativi impianti di illuminazione pubblica. L’opera affidata a Enel Sole è volta garantire massima efficienza del servizio, elevati standard qualitativi, contenimento dei costi di gestione e riduzione dell’inquinamento luminoso. Enel Sole utilizzerà l’innovativa tecnologia a Led “Archilede”, che permette un risparmio energetico annuale del 35% rispetto ai consumi precedenti e di evitare l’emissione di circa 8 tonnellate di Co2 l’anno. I risultati sono già sotto gli occhi di tutti: luce uniforme su tutta la sede stradale, priva di zone d’ombra e senza alcuna dispersione del flusso verso l’alto. Un’elettronica innovativa ed intelligente permetterà un’elevata flessibilità di regolazione del singolo punto luce. Dure prove di laboratorio hanno dimostrato che la vita media di ogni singolo elemento LED è di oltre 60.000 ore, che equivalgono a circa 15 anni di funzionamento.

Nel dettaglio, Enel Sole ha sostituito i 74 punti luce già esistenti e installato 20 nuovi corpi illuminanti, tutti con tecnologia a Led. Enel Sole ha utilizzato tre diversi tipi di impianti a Led a seconda delle specifiche necessità dell’area da illuminare, con potenze pari a 81W, 59W e 39W. I lavori si sono svolti in costante collaborazione con l’Amministrazione Comunale, in particolare con gli uffici tecnici che, insieme ad Enel Sole, hanno verificato la fattibilità dell’operazione e individuato le migliori soluzioni tecniche. In alcune aree è stato necessario installare nuovi sostegni per i corpi illuminanti. La riqualificazione ha comportato anche la realizzazione di nuovi giunti per collegare i nuovi impianti alla rete elettrica in località Limpilli attraverso cavi interrati. L’intervento di Enel Sole è mirato anche al contenimento dell’impatto estetico e ambientale degli impianti; inoltre, grazie ad una temperatura di colore pari a 6000°K e un’elevata resa cromatica, la percezione dei colori del paesaggio nelle ore notturne è sensibilmente migliorata


ANNO VIII - N° 203 - GIOVEDÌ 13 SETTEMBRE 2012 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

ISERNIA

30.000 copie in omaggio www.lagazzettadelmolise.it | redazione@lagazzettadelmolise.it

Il colpo ‘gobbo’ del nuovo assessore


15

Isernia

13 settembre 2012

La decisione. Nell’esecutivo entra l’ex consigliere regionale Camillo Di Pasquale

Giunta Mazzuto, avanti un altro ISERNIA. Farà discutere la decisione del presidente della Provincia di Isernia, Luigi Mazzuto, che ha ritenuto nominare un altro assessore pure in presenza della prossima scomparsa dell'ente per la spending review. Un assessorato dato a Camillo Di Pasquale e quattro deleghe di peso ai consiglieri Aldo Cicerone (Adc), Antonio Conti (Provincia Protagonista), Massimo Volpe (Molise Civile) e Alessandro Valletta (Progetto Molise). Questi gli incarichi assegnati dal Presidente della Provincia di Isernia, Luigi Mazzuto, per tentare di mettere a tacere i numerosi mal di pancia interni alla sua maggioranza. È uscito, invece, dalla giunta Francesco Del Basso, eletto nel Pdl. Le deleghe di quest'ultimo sono passate in blocco a

Marinelli: “Sulla Ittierre c’è troppo allarmismo” ISERNIA. Il Vicepresidente del Consiglio regionale, Franco Giorgio Marinelli, interviene a sostegno della Ittierre. Secondo l’esponente politico, l’azienda di Pettoranello, una delle realtà lavorative più importanti della nostra regione, sarebbe oggetto di “notizie e dati che descrivono una situazione drammatica per l’azienda e per i suoi dipendenti”. “Ritengo utile chiedere - scrive Marinelli in un comunicato stampa - che non vengano sottovalutate le implicazioni che una campagna denigratoria o allarmistica, potrebbe avere sull’azienda. Le vicende dell’Ittierre sono tenute d’occhio dalla stampa nazionale e da tutti i settori direttamente o indirettamente legati alla produzione tessile e alla moda. Per questo, strillare ai quattro venti, e senza la massima attendibilità, che l’azienda è vittima di una cattiva

gestione, che chiude i bilanci stagionali in passivo, che è inadempiente nei pagamenti e notizie simili, mi sembra imprudente e anzi nocivo”. “Per quel che ho appreso – scrive ancora il Vicepresidente del Consiglio - gli amministratori e i commissari dell’Ittierre hanno manifestato la completa disponibilità a fornire tutte le informazioni e la documentazione necessaria per verificare l’andamento aziendale nella massima trasparenza”. “Invito a riflettere attentamente – conclude Marinelli - su come ogni attacco immotivato e provocatorio rischi di mettere a repentaglio un’attività seria e programmata che attualmente è fonte di reddito per centinaia e centinaia di famiglie del Molise, regione che in questo momento soffre più di altre la crisi occupazionale”.

Un plafond finanziario della Bls attraverso la Confcommercio ISERNIA. Si terrà domani, alle 15, presso la sede provinciale della Confcommercio ad Isernia - in Via Santo Spirito, 22 - la presentazione dell’Accordo stipulato tra l’Associazione regionale guidata dal Presidente Paolo Spina e la Banca Popolare di Lanciano e Sulmona. Cinque milioni di euro: a tanto ammonta il plafond complessivo che la BLS

mette a disposizione, a condizioni vantaggiose, delle imprese iscritte alla Confcommercio Molise. Durante l’incontro, rivolto agli associati presenti sul territorio, saranno illustrati nel dettaglio anche tutti i servizi offerti da Imprefidi Molise, la società cooperativa di garanzia collettiva per gli affidamenti bancari aderente a Confcommercio.

Camillo Di Pasquale che dovrà occuparsi di agricoltura, sviluppo rurale e agrindustria che comprende il tartufo. A Di Pasquale sono state inoltre trasferite due altre importanti deleghe di cui fino a qualche giorno fa si occupava l’assessore Antonio Tedeschi di Progetto Molise, ossia: Protezione Civile e Sport. Florindo Di Lucente, l’assessore che, durante questa consiliatura è stato uno dei più attivi e dinamici, ha perso due importantissime deleghe: quella al bilancio e quella al personale, assegnate rispettivamente da Mazzuto ai consiglieri Aldo Cicerone e Antonio Conti. Di Lucente è rimasto, quindi, con un’unica delega: quella al turismo. Il consigliere Massimo Volpe ha, invece, ricevuto due deleghe prima detenute dall’assessore Clementino Pallante (Adc). Si tratta di quelle alle energie alternative e al Patto dei Sindaci. In più Mazzuto gli ha assegnato le competenze sull’acqua, sull’innovazione e la ricerca. Infine il consigliere di Progetto Molise Alessandro Valletta ha ricevuto la delega al contenzioso.

Il ricordo. La scomparsa di Enrico Putaturo

Carovilli ha perso uno dei suoi figli migliori

Enrico Putaturo ci ha lasciato nei giorni scorsi, un uomo generoso, con uno spiccato senso della giustizia. Era un uomo di sinistra, di parte e di partito, ai cui vertici provinciali è stato per un certo periodo, ma era anche capace di ascoltare gli altri, di confrontarsi e di mantenere libera e onesta la capacità di analisi e di critica politica. È stato più volte consigliere e assessore comunale, più volte consigliere e assessore della Comunità Montana Alto Molise, Presidente della Società Operaia di cui era ancora consigliere. Amico di tutti in modo sincero, spontaneo e disinteressato, lui non credente ha ricevuto grandissimo onore dalla comunità dei credenti di Carovilli con una partecipazione di massa commossa e commovente alle esequie. Tutti i carovillesi si sono stretti affettuosamente intorno alla moglie Marcella e alla figlia Laura. I parenti e gli amici di abituale e costante frequentazione, sentiranno la mancanza del suo intimo affetto, dei suoi inviti a stare insieme e del suo bonario vocione.


16 13 settembre 2012

Zuccherificio, per il Pd troppi i lati oscuri

TERMOLI. "Le promesse da marinaio non interessano ai Lavoratori!". Il Partito Democratico, per voce del suo Responsabile del dipartimento lavoro, esprime la massima contrarietà alla gestione dei lavoratori dello Zuccherificio del Molise non assorbiti nella newco. "La Regione Molise - prosegue Alessandro Petriella - sta venendo meno a ciò che è stato deliberato in giunta Regionale su richiesta del centro-sinistra con voto unanime di tutti, sulla salvaguardia di tutti i posti di lavoro e sulla tutela degli operai (delibera di Giunta 383/2012). Come già affermato nei mesi scorsi è assurdo che il rilancio dello Stabilimento saccarifero tra-

mite la NewCo passi per il licenziamento di una parte dei Lavoratori per poi invece ricoprire di soldi la gestione del nuovo ramo di Azienda. Il PD continua a sostenere una riconversione dello stabilimento che assorba tutti i 27 esuberi che rappresentano una forza lavorativa del 30%, con una lunga storia aziendale alla spalle. La Regione non può sottrarsi a ciò che ha votato, non può permettere che alcuni Lavoratori paghino, per una scellerata gestione dello Stabilimento Termolese, tipica del made in Molise. Terremo alta la guardia per risolvere il problema degli esuberi e per ridare piena rioccupabilità agli addetti che rischiano l'espulsione dal ciclo produttivo. Il PD lavoro Molise, guarda con attenzione e vigila anche sull’altra vertenza aperta per la Solagrital, che come lo Zuccherificio è esempio di una pessima gestione imprenditoriale e politica che ha creato un comune destino fallimentare da cumulo debitorio. Il percorso auspicato nell’ultimo incontro in Regione apre la strada anche qui alla nomina di un commissario, ma nel frattempo ci sono gli appelli dei Lavoratori, che devono necessariamente essere una priorità in un momento cosi difficile. Insomma Zuccherifico e Solagrital due punte d’iceberg in un Molise che naviga ormai in un mare di crisi Aziendali, le stesse che il Partito Democratico vorrà cercare di risolvere con un proprio programma per il Lavoro che costruirà in accordo con le istanze imprenditoriali e civili della nostra Regione".

L’incursione.

Raid di ladri in due villette bifamiliari, magro il bottino TERMOLI. Una incursione di ladri in piena regola su due villette bifamiliari attigue a Rio Vivo di Termoli, dove stavano trascorrendo le vacanze due famiglie campobassane. Un'azione portata a compimento ma senza quel bottino che gli stessi malviventi speravano, dopo aver finito di addormentare con il classico spray soporifero gli ignari proprietari che poco prima delle 5 del mattino stavano riposando nella loro camera da letto. Nel primo caso sono stati trafugati 500 euro in contanti, alcuni gioielli e merce rivendibile sul mercato nero. Il vero obiettivo dei malviventi erano le chiavi del lussuoso suv Audi Q7, che non sono state rinvenute, nonostante abbiano rovi-

La letter@

Termoli La festa. La recita del Santo Rosario

Al via la novena di preparazione per San Pio TERMOLI. Inizierà domani, con la recita del Santo Rosario (ore 18.15) presso la parrocchia di San Francesco d’Assisi, la novena di preparazione alla festa di San Pio da Pietrelcina del 23 settembre. Tema della festa sarà “Nulla può temere l’anima che confida nel suo Signore e in Lui pone la propria speranza”, tratto dagli scritti dello stesso frate cappuccino, il cui culto è molto radicato anche nella diocesi di Termoli-Larino. “Anche quest’anno siamo pronti a vivere un tempo di grazia in attesa della festa di Padre Pio”, afferma la responsabile del gruppo di preghiera Padre Pio Angela Rizzacasa che aggiunge: “dal nostro desiderio di estendere il culto anche ai fratelli delle altre parrocchie cittadine è nata l’idea, lo scorso anno, di vivere nove giorni particolari e affidare l’animazione della preghiera anche ad alcune realtà parrocchiali del nostro territorio e a studiosi. S’inizierà con il responsabile provinciale delle “missioni estere” dei frati cappuccini di Foggia per poi passare alla Caritas diocesana, quale segno di servizio e attenzione ai poveri, fino a giungere, il 22 settembre, con i fedeli della parrocchia di San Francesco d’Assisi in Termoli”. L’appuntamento annuale conferma, anche quest’anno, l’allestimento di stands di esposizione e vendita di oggettistica e prodotti dolciari artigianali che faranno parte del “Bazar della gioia” e del “Dolce sapore della carità”; inoltre, il 23 settembre, a conclusione della festa, si svolgerà la serata “Pizzallegra, la pizza che fa beneficenza”, con animazione a cura del gruppo folkloristico A’ Jervelelle. L’intero ricavato di questi giorni sarà devoluto a favore della missione in Ciad e del reparto oncologico pediatrico dell’ospedale Casa sollievo della sofferenza di San Giovanni Rotondo (Fg).

stato dappertutto, persino nella camera da letto dove erano stati narcotizzati i proprietari, così come una errata valutazione i topi d’appartamento hanno dato a un orologio antico, rubato e poi gettato nel giardino della casa depredata, del valore di alcune migliaia di euro. Non paghi della prima scorribanda, i furfanti sono penetrati nella villetta attigua, dove c’erano parenti della prima famiglia ‘visitata’. Stesso copione e bottino più magro, con soltanto alcuni oggetti portati via. Uno dei due campobassani è il titolare di una delle più note agenzie immobiliari del capoluogo. Sui due episodi è stata presentata denuncia alle forze dell’ordine.

A Montecilfone troppi cani

Caro direttore, è un cittadino di Montecilfone che vi scrive per segnalare che con l'arrivo della bella stagione è arrivato un numero di cani abbandonati - randagi .... Vi segnalo anche che non si può fare una camminata tranquilla per il paese con questo sole spledido. Gli ho contati personalmente e all'incirca dovrebbero essere una quindicina. Chiaramente mi sono recato al comune per esporre il problema. Risposta: il comune non hai soldi per intervenire e portarli al canile...!!! Ora vi chiedo se caso mai uno di questi cani dovesse mordere me... oppure mia moglie e i miei figli a chi mi dovrei rivolgere? Al Comune?

Tartaruga spiaggiata nei pressi del Saccione TERMOLI. A 150 mt a nord della foce del Saccione, spiaggia di Campomarino, è stata rinvenuta una Tartaruga Caretta Caretta spiaggiata. Molto deteriorato il suo guscio con misure di 60x40. A prima vista non si notano segni particolari che possano far capire la causa della morte.


17

Termoli

13 settembre 2012

Digerita la frittura, restano i problemi delle scuole TERMOLI. Dopo aver visto i fuochi, l’incendio del castello e mangiato la frittura di pesce, alla riapertura delle scuole un’estate è passata e i problemi della scuola “Oddo Bernacchia” e di Via Stati Uniti sono rimasti irrisolti, nonostante siano passati 3 mesi dall’ultimo giorno dell’ormai passato anno scolastico. Perché ? Forse perché un Ente come il Comune era troppo impegnato a occuparsi dell’organizzazione dell’estate per preoccuparsi della sicurezza nelle scuole. Meno male che nella lettera d’augurio di buon anno scolastico si inculca la responsabilità: e il Comune le sue responsabilità se l’è prese? Dalle lettere di risposta dei Vigili del Fuoco e dell’ASREM che ci sono pervenute non sembra. Per quanto riguarda la Oddo i Vigili del Fuoco hanno dichiarato implicitamente, in data 31/08/2012, che il Comune non ha eseguito alcuna manutenzione per l’ottenimento del C.P.I. (CERTIFICATO PREVENZIONE INCENDI)e che non ha riparato il soffitto, il quale lascia filtrare l’acqua piovana con i residui degli escrementi di volatili, tossici per la salute; il Comune di Termoli ha dichiarato il 03/07/2012 che aveva in corso d’approvazione un progetto per la messa in sicurezza della scuola; l’ASREM in data 01/08/2012 ha dichiarato che il Comune aveva (ancora) in corso d’approvazione quel progetto. L’anno scolastico è ripartito e il progetto è ancora in corso d’approvazione? Per quanto riguarda la scuola d’infanzia di Via Stati Uniti, i Vigili del Fuoco il 22/06/2012 hanno dichiarato che c’è bisogno di un monitoraggio da

parte di personale qualificato a causa delle vistose crepe(che non è stato effettuato in maniera adeguata) e il 31/08/2012 ci hanno comunicato che la centrale termica della suddetta scuola non risulta a norma e che doveva essere adeguata nei tempi tecnici strettamente necessari e comunque prima della riapertura dell’attività scolastica, cosa che non è stata fatta; l’ASREM in data 05/07/2012 ha chiesto al Comune di investigare sui problemi dell’edificio e il 14/08/2012 lo ha sollecitato ad eseguire i lavori sul medesimo per fargli acquisire i 4 certificati richiesti dalla legge affinché una scuola possa esercitare il suo compito, anche perché la nuova legge in materia di sicurezza, approvata proprio dal governo, non prevede la possibilità di aprire le scuole che non abbiano tutte le carte in regola, non solo per l’agibilità ma anche per i certificati antincendio e normativa dell’Adeguamento del decreto legislativo 81/08;ebbene anche questi lavori non sono stati eseguiti.

In conclusione vorremmo dire che “La Giusta Scuola” non vuole attaccare nessuno né fare polemiche o allarmismi, ma semplicemente vuole essere informata dettagliatamente e per iscritto (verba volant,scripta manent) sugli interventi da eseguire sulle scuole in maniera poter REALMENTE rasserenare i genitori, perché ricordiamo che se le cose fossero fatte in maniera giusta, non esisterebbe “La GIUSTA Scuola”.

Il fatto. A Montenero di Bisaccia il Consiglio comunale ha approvato interventi su alcuni terreni

Travaglini: “L’edilizia privata ora può riprendere fiato” MONTENERO DI BISACCIA. Nella seduta del Consiglio comunale che si è tenuta nella serata di ieri si è provveduto a deliberare su alcuni argomenti di particolare interesse per la cittadinanza. Sul primo punto all’ordine del giorno, riguardante le modifiche al Piano Casa, il Consiglio ha approvato la rettifica della precedente deliberazione di Consiglio comunale n. 3 del 9 Febbraio 2012, deliberando “di applicare la facoltà prevista all’art. 11, comma 3, della Legge Regionale 30/2009, escludendo dall’applicazione degli articoli 2, 3 e 6 della medesima legge soltanto la Z.T.O. di tipo C2, C3, C4, C8 (Colle delle Ginestre), C9, C11, C13 e l’ambito costiero a Sud del Fiume Trigno ad Est dell’Autostrada A14”, contrariamente alla precedente deliberazione che escludeva anche la Z.T.O. di tipo B – sottozona B1, B2, B3, B4 e B5. “Questo provvedimento – commenta Travaglini – consente di dare una risposta concreta alle numerose richieste di privati cittadini di poter usufruire dei

benefici di cui agli articoli 2 e 3 della Legge Regionale 30/2009, permettendo inoltre di essere in linea con le più recenti disposizioni delle leggi statali relative al rilancio dell’economia e dello sviluppo. In questo modo crediamo si possa finalmente ravvivare il settore edile dando nuovo impulso all’attività di imprese ed artigiani locali e consentendo ai privati di poter migliorare la vivibilità delle proprie abitazioni”. A seguire sono state ratificate le de-

terminazioni della Conferenza dei Servizi indetta per l’approvazione del programma di edilizia sociale e convenzionata (Ditta Gianfelice S.r.l.), ed è stato approvato il relativo schema di convenzione urbanistica. Il Consiglio comunale ha poi deliberato di bandire un’apposita gara d’appalto per la gestione del servizio di trasporto urbano e scolastico. Tale decisione si basa soprattutto sull’eccessiva onerosità dell’attuale gestione e de-

gli oneri di manutenzione del parco mezzi comunale, ormai obsoleto. L’Assise civica ha successivamente dato mandato al Sindaco di farsi portavoce presso gli enti competenti della seria problematica riguardante la cattiva ricezione dei canali televisivi del digitale terrestre. Al fine di consentire a tutti i cittadini di poter rivedere le sedute dei Consigli Comunali, è stato inoltre deliberato di dare mandato alla Giunta comunale di verificare la possibilità di affidare all’esterno l’incarico di videoregistrazione delle sedute consiliari e di provvedere alla trasformazione necessaria dei file per un’agevole pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di Montenero di Bisaccia. “Grazie alla proposta del Presidente del Consiglio comunale Domenico Porfido – ha commentato il primo cittadino – diamo seguito alla volontà più volte espressa di voler dare il massimo grado di trasparenza alle nostre azioni amministrative, agevolando in questo modo anche chi, per vari motivi, non può prendere parte in tempo reale alle sedute consiliari”. Il Consiglio ha infine provveduto a sostituire due membri della maggioranza in seno al Consiglio di Amministrazione della Pro-Loco; i due membri nominati sono stati Angelo D’Amario e Giuseppe Murazzo”.


18 13 settembre 2012

Spettacolo

L’estate sta finendo La stagione calda è quasi terminata, ultimo weekend di balli e musica all’aperto CAMPOBASSO - Scampoli d’estate. Ultime serate all’insegna del divertimento, del cabaret e della musica. Domani e dopodomani in cda Casale a Mascione “La festa di fine estate”. Due serate con ospiti, sagre e tanta musica. Domani è previsto un concorso canoro tra dieci concorrenti che si sfideranno e che saranno seguiti dalla Zanzarit band e da Giuliano Civetta. Il tutto a partire dalle 21.00. La professionalità e la certificazione della giuria, saranno garantiti da Anna Graziani, vedova di Ivan Graziani, cantautore scomparso all’età di 50 anni, che ha lasciato un patrimonio musicale ancora oggi attauale. Di lui, pezzi memorabili e collaborazioni importanti, restano nel patrimonio musicale del cantautorato italiano. Canzoni come “Agnese” o “Lugano addio”, sono ben conosciute ancora oggi. Fu Graziani, con Ron

e Goran Guzminac nel 1980, a realizzare il primo Q-Disc e la prima tournèe relativa a questa produzione. Di Graziani sul mercato il nuovo “Best”, un festival curato dal figlio Filippo. Al termine della gara ci sarà lo show di Pino Campagna, artista pugliese che comincia la sua carriera come cantante folk, ma in seguito, dopo varie esperienze, raggiunge la consacrazione nel 2003 a “Zelig circus” con il personaggio del Papi ultras, quello che dice “Papi ci sei? Ce la fai? Sei connesso?”. Da allora ilcomico è in giro per lo stivale e sempre con gran successo. Con Campagna si conclude la prima serata, sabato 15 invece, la “Sagra dei friarielli e baccalà” sarà il gran finale, accompagnato dai balli e dalle musiche della Danilo’s band. La quarta edizione della sagra, è giustificata dall’affluenza e dal consumo delle pietanze.

Appuntamenti

Serata messicana al Blue Note, inaugura il Kamaloca club Teatro. Sull’immigrazione

Letture. Al Dlf

In replica “Italia, Mondo, Molise”

“Il respiro del tempo” della Fragomeni

CAMPOBASSO - L’immigrazione è il tema di “Italia,Mondo, Molise”, spettacolo porato in scena da due bravi attori molisani, Marco Caldoro e Diego Florio (foto). Andrà in scena domenica il 16 settembre in piazzetta Palombo dopo il successo ottenuto a Sepino questa estate.

CAMPOBASSO - Il 28 settembre al Dopolavoro ferroviario verrà presentato il libro “Il respiro del tempo”. L’incontro si terrà con l’autrice Emilia Fragomeni, poetessa genovese.

RIPALIMOSANI - Al Blue Note sabato è “Mexican night”. RICCIA - Sabato concerto dei Noflaizon a Riccia. CAMPOBASSO - Il 21 settembre inaugura il Kamaloca club. In consolle Mario Tallari e Andrea Palazzo.


ANNO VIII - N° 203 - GIOVEDÌ 13 SETTEMBRE 2012 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

30.000 copie in omaggio www.lagazzettadelmolise.it | redazione@lagazzettadelmolise.it

Serie D, il Termoli a caccia di continuità in vista della Jesina

Atletica, la Virtus porta a casa tre titoli italiani

Prove generali in vista della gara in casa della Jesina. Nel pomeriggio il Termoli disputerà la consueta amichevole in famiglia che consentirà al tecnico Domenico Giacomarro di individuare l’undici da mandare in campo domenica contro i marchigiani reduci dall’ottimo pareggio strappato in inferiorità numerica sul terreno di gioco dell’Ancona. Il tecnico siciliano, che dovrà scontare la seconda ed ultima giornata di squalifica, potrà contare in difesa sul rientro di Maglione ed avrà dunque l’imbarazzo della scelta su quale formazione mandare in campo. I giallorossi sono intenzionati ad allungare la serie positiva iniziata domenica scorsa al Cannarsa. Contro il San Cesareo, nonostante la rotonda vittoria, nessuno degli attaccanti di “razza” è andato a segno, nel Termoli in mezzo al campo, e non solo, ci sono giocatori di grande qualità e tra questi uno che fa la differenza è senza dubbio Josè Francesco Cianni, soddisfatto per la vittoria nell’esordio al Cannarsa. A PAG. 21

E’ in provincia di Reggio Emilia, a Castelnovo Ne’ Monti, che si sono dispuati i campionati italiani su pista del CSI. La Virtus ha presidiato all’appuntamento con un gruppo nutrito di 12 atleti, partiti dal capuologo molisano con i propri tecnici e l’ambizione di portare a casa qualche medaglia. E così è stato: diversi i risultati di prestigio e spessore per la compagine giallo-blu. Francesco Melfi, classe 1994, è giunto primo nella gara degli 800 m. J/M con il tempo di 2’02”01. L’atleta di Casacalenda, allenato nel mezzofondo dal tecnico virtusino Andrea Piscopo, è stato in testa nei due giri di campo vincendo con grinta e grande personalità. E sempre Melfi ha bissato il successo con una seconda medaglia d’oro nei m. 1500 J/M conducendo la sua gara in maniera decisa e con fluidità di corsa. Una prova entusiasmante che ha premiato l’atleta del G.S. Virtus che ha tagliato per primo il traguardo. Nel mezzofondo, bella anche la prova di Manuel Colangelo, che nei m. 5000 è salito sul secondo gradino più alto del podio. A PAG. 22


20

Sport

13 settembre 2012

Lega Pro - seconda divisione

Lupi, Imbimbo lavora sull’aspetto tattico Allenamento lungo nella giornata di ieri per il Campobasso che ha svolto la seduta in mattinata presso l’antistadio Acli. Prima parte atletica, con carichi di lavoro pesanti, seconda dedicata alla tattica. Aspetto sul quale mister Imbimbo sta insistendo molto, dal momento che i rossoblù sembrano non aver ancora recepito pienamente le direttive del trainer. Anche per tale ragione questo pomeriggio non ci sarà il consueto test del giovedì, ma il tecnico campano preferisce sostenere un nor-

L’intervista.

Il trainer non è soddisfatto dei meccanismi della squadra e sta sottoponendo il gruppo a lunghe sedute tecniche: oggi nessun test, ma solo schemi Ancora a parte Konate e Modica male allenamento, di carattere tecnico-tattico, e solo alla fine della seduta ci sarà una breve partitella in famiglia.

Mister Imbimbo

Ieri hanno lavorato a parte Konate, a scopo precauzionale, e Modica, ancora alle prese con il problema alla schiena. L’attaccante di colore sta lavorando a scartamento ridotto a scopo precauzionale e la sua presenza in campo domenica non è in discussione; restano, invece, da valutare le condizioni del difensore, la cui assenza si è fatta sentire nella gara contro l’Arzanese. I molisani stanno lavorando con intensità e concentrazione, essendo consapevoli della necessità di centrare domenica il pronto riscatto. Anche se affronteranno un avversario in salute. Che nelle prime due apparizione stagionali ha conquistato quattro punti, frutto di una vittoria e un pareggio. L’arbitro di domenica, come riferito ieri, sarà il sig. Paolini di Ascoli Piceno. Due i precedenti del ‘fischietto’ con i rossoblù: 4 marzo 2012, Perugia-Campobasso 1-1; 25 aprile 2012 CampobassoVibonese 0-0 dim

Dalle altre sedi.

La Salernitana di Lotito rinuncia al minutaggio under In questo momento la posizione di Nanu Galderisi, tecnico della Salernitana, sembra essere quella meno solida, anche se il ‘patto di ferro’ siglato martedì alla ripresa fra l’allenatore e la squadra potrebbe essere servito a cancellare vecchie ruggini e far quadrato in vista del primo derby stagionale contro l’Aversa Normanna. A partire dalla sfida di domenica – si legge su Resport.it – ci sarà un’importante novità: la società, infatti, di comune accordo con il tecnico ha deciso di non puntare più sull’obbligo di schierare contemporaneamente i tre under. Le difficoltà incontrate nelle prime due giornate di campionato, hanno, infatti, convinto la proprietà, disposta a fare un

ennesimo sacrificio pur di raggiungere l’obiettivo finale. Per completare l’opera, inoltre, Lotito e Mezzaroma metteranno a disposizione del tecnico anche un’altra pedina d’esperienza: si tratta di Generoso Rossi, portiere svincolato che andrà a far da chioccia ai giovani Iannarilli e Garino. Dopo di ciò, Galderisi non potrà aver alcun tipo di alibi. La storia granata non sorride affatto all’allenatore di Fratte: infatti nelle due precedenti occasioni in cui la squadra dell’ippocampo ha fatto registrare zero punti in classifica dopo 180’ di gioco - con Zeman e Brini in panchina - il campionato si è concluso nel peggiore dei modi (retrocessione). Resport.it

Manuel Perra

Manuel Perra: voglio mettere in difficoltà il mister Il fantasista sardo ha esordito domenica in rossoblù Manuel Perra, classe ’89, è stato l’ingaggio che d’estate aveva suscitato maggiore interesse ed entusiasmo. Anche per via di alcuni video circolati sulla rete che mettevano in mostra il suo talento. Sino a questo momento, però, i tifosi del lupo non hanno avuto l’opportunità di ammirare le sue gesta, in quanto il transfert dalla Lituania è tardato ad arrivare. Solo la settimana scorsa la sua posizione è stata regolarizzata e l’attaccante ha fatto il suo esordio con la casacca rossoblù nella sfortunata trasferta di Mugnano. “Purtroppo è stato per me un esordio negativo – ha dichiarato Perra – ma spero di rifarmi al più presto. Sapevamo che i primi dieci minuti sarebbero stati per noi fondamentali, ma è mancato qualcosa. Non siamo stati cattivi al punto giusto e non possiamo permettercelo. Per una squadra che ha l’obiettivo della salvezza, la determinazione deve essere la prima caratteristica. Anche se poi siamo usciti alla distanza ed abbiamo avuto un paio di occasioni che avrebbero potuto cambiare la storia della partita. Ad ogni modo un incidente di percorso può starci, ma ora siamo già proiettati al match di domenica con il Poggibonsi e cercheremo di tornare ad essere la squadra della Coppa Italia e della prima di campionato.” Finita l’attesa per il transfert, ora Perra cercherà di guadagnarsi un posto da titolare. “Mi impegno quotidianamente e proverò a mettere in difficoltà il mister. Qualora dovesse chiamarmi in causa, cercherò di essere pronto.” rs


21

Sport

13 settembre 2012

Calcio serie D

Il Termoli prepara la sfida con la Jesina I giallorossi saranno attesi da una gara insidiosa nella quale proveranno a strappare la prima vittoria in trasferta Prove generali in vista della gara in casa della Jesina. Nel pomeriggio il Termoli disputerà la consueta amichevole in famiglia che consentirà al tecnico Domenico Giacomarro di individuare l’undici da mandare in campo domenica contro i marchigiani reduci dall’ottimo pareggio strappato in inferiorità numerica sul terreno di gioco dell’Ancona. Il tecnico siciliano, che dovrà scontare la seconda ed ultima giornata di squalifica, potrà contare in difesa sul rientro di Maglione ed avrà dunque l’imbarazzo della scelta su quale formazione mandare in campo. I

Giudice sportivo gir.F Una giornata Sebastianelli (Ancona) Ruffini (Ancona) Torta(Ancona) Di Bartolomeo (Angolana) Iommarini (Angolana) Mirante (Città di Marino)

giallorossi sono intenzionati ad allungare la serie positiva iniziata domenica scorsa al Cannarsa. Contro il San Cesareo, nonostante la rotonda vittoria, nessuno degli attaccanti di “razza” è andato a segno, nel Termoli in mezzo al campo, e non solo, ci sono giocatori di grande qualità e tra questi uno che fa la differenza è senza dubbio Josè Francesco Cianni, soddisfatto per la vittoria nell’esordio al Cannarsa: “Era importantissimo vincere dopo la sconfitta rimediata all’esordio. Ci tenevamo tanto e abbiamo fatto una buona partita”. Il suo gol su calcio di punizione, a venti minuti dalla fine del match, è stato un vero e proprio capolavoro balistico. E pensare che il giocatore, prima di calciare la palla, aveva tutt’altre intenzioni: “La verità è che avevo deciso di buttarla in mezzo, poi Bartolini mi ha suggerito di tirare in porta ed ho seguito il suo consiglio, ed è andata bene”. Il centrocampista italo-venezuelano, calabrese di nascita, sembra essere uno dei colpi di mercato più importanti messi a segno dal direttore sportivo Pino

De Filippis, un giocatore le cui qualità e la cui esperienza potranno essere utilissimi alla causa giallorossa. Cianni proviene da due campionati in Lega Pro, con la maglia del Trapani dove ha sfiorato di un soffio la promozione in serie B. Ora per lui c’è un torneo diverso del quale si è già fatto un’idea: “Ho guardato in televisione la partita Ancona- Jesina, quest’ultima nostra prossima avversaria, e devo dire che la sensazione è che ci troviamo ad affrontare un campionato molto equilibrato con buone squadre ma non mi sembra di vedere una che sia al di sopra delle altre, quindi credo che alla fine saranno i dettagli a fare la differenza”. Al di là dell’organico già di tutto rispetto, il calciomercato in riva all’Adriatico non sembra essersi definitivamente chiuso: stando alle ultime indiscrezioni infatti il direttore sportivo Pino De Filippis è alla ricerca di un under, per l’esattezza un esterno alto, che potrebbe arrivare a Termoli già nelle prossime ore. ANPA

L’ex tecnico dell’Isernia.

Lega Nazionale Dilettanti.

Campionato, cifre da record La massima serie dilettantistica è partita col botto: tanti gol e emozioni a non finire nelle prime due giornate Inizio col botto per la Serie D 2012/2013, valanghe di gol e tanto spettacolo hanno riempito di sostanza le prime due giornate di campionato. 2,88 gol di media a partita all'esordio e 2,65 nel secondo fine settimana: sono questi i numeri con cui si è imposta all'attenzione

del grande pubblico la rinnovata massima serie dilettantistica. In totale sono 454 centri, suddivisi in 238 reti segnate dalle formazioni ospitanti e 216 da quelle in trasferta, a testimonianza di un'emozionante imprevedibilità nei risultati. A fronte, infatti, di 68 vittorie in casa nei primi due turni , sono stati registrati ben 52 successi corsari (44 pareggi). Fino ad ora il risultato più eclatanti è stato quello della Pistoiese che ha espugnato Riccione con un sonoro 6-0, imitato quasi alla stessa maniera dal Borgosesia che davanti ai propri tifosi ha superato l'Asti per 6-1. Le gare con più segnature sono state, invece, SandonàJe-

Cianni: E’ un campionato molto equilibrato con tante buone squadre ma non mi sembra di vederne una superiore alle altre”

solo-Legnago 5-3 (girone C) nel primo week-end e BràSanthià (girone A) di domenica scorsa 4-4. Analizzando tutti i 9 raggruppamenti, quello più prolifico è fino ad ora il girone C con 64 reti, seguito proprio dall'A che ne ha totalizzate 61 in 180'. Sotto il profilo disciplinare, la seconda giornata di campionato ha registrato un'immediata flessione per quel che concerne i cartellini gialli: si è passati da 354 a 323. Praticamente invariato il dato degli espulsi: 68 in totale nelle prime due giornate. Incrociando i due dati, il girone più corretto risulta essere l'A che ha totalizzato 68 ammonizioni e solo 4 espulsioni in 18.

Logarzo debutta il 22 settembre con la Primavera del Lanciano Importante riconoscimento per l’ex allenatore dell’Isernia Pasquale Logarazo che è stato scelto dal Lanciano, formazione abruzzese che milita nel campionato di serie B, per guidare la squadra Primavera dopo le dimissioni di Giuseppe Donatelli. A Bari,il prossimo sabato 22 settembre, ci sarà il debutto in campionato, alla ricerca dei primi punti della stagione.


22

Sport

13 settembre 2012

Atletica

De Francesco

La Virtus porta a casa tre titoli italiani Ai campionati nazionali su pista del CSI in Emilia Romagna ottimi risultati per il team gialloblù, sugli scudi Francesco Melfi primo negli 800m e 1500m E’ in provincia di Reggio Emilia, a Castelnovo Ne’ Monti, che si sono dispuati i campionati italiani su pista del CSI. La Virtus ha presidiato all’appuntamento con un gruppo nutrito di 12 atleti, partiti dal capuologo molisano con i propri tecnici e l’ambizione di portare a casa qualche medaglia. E così è stato: diversi i risultati di prestigio e spessore

per la compagine giallo-blu. Francesco Melfi, classe 1994, è giunto primo nella gara degli 800 m. J/M con il tempo di 2’02”01. L’atleta di Casacalenda, allenato nel mezzofondo dal tecnico virtusino Andrea Piscopo, è stato in testa nei due giri di campo vincendo con grinta e grande personalità. E sempre Melfi ha bissato il successo con una seconda medaglia d’oro nei m.

1500 J/M conducendo la sua gara in maniera decisa e con fluidità di corsa. Una prova entusiasmante che ha premiato l’atleta del G.S. Virtus che ha tagliato per primo il traguardo. Nel mezzofondo, bella anche la prova di Manuel Colangelo, che nei m. 5000 è salito sul secondo gradino più alto del podio. Con il tempo di 15’59”99, il vice campione italiano del CSI, migliora il

Melfi

suo personale in una performance grintosa. Ma la Virtus è ancora d’oro. Tocca alla marcia che “ruba” la scena al mezzofondo. Matteo De Francesco, al primo anno di categoria cadetti, allenato da Dino Mucci, nella 2 Km decide da subito il ritmo della gara e si pone in testa al gruppo. Marcia con determinazione e taglia il traguardo primo: campione italiano CSI, vince un oro tutto meritato. Intanto nella pedana del giavellotto, c’è un altro piccolo grande atleta virtusino. Nicola Rossodivita, categoria esordiente, classe 1998: la sua specialità è il vortex e con la misura di 46,53 m. si aggiudica il 2° posto. Per lui la prova equivale al secondo gradino più alto del podio, ma non solo: la misura lo porta direttamente alla 3^ migliore prestazione dell’anno nella sua categoria. Altro nome da medaglia, Lorenzo Santoro, giovane virtusino del ’98, che nei m. 2000 cadetti vince la medaglia di bronzo e conquista un terzo meritato

posto, dopo una gara entusiasmante. Nel vivaio giallo blu c’è un nome nuovo: si chiama Rossella Santella e ha da poco cominciato a calpestare i campi di atletica leggera, ma già sulla pista di Castelnovo Ne’ Monti ha dimostrato di voler dire la propria sulla distanza dei 1000 metri. È un bilancio davvero positivo che premia la costanza e il talento degli atleti virtusini che hanno brillato nel meeting nazionale organizzato dal Centro Sportivo Italiano. L’appuntamento per l’atletica leggera è il Trofeo Musacchio che si disputerà a Campobasso il giorno 22 settembre e vedrà impegnate le rappresentative regionali di otto regioni.

Beach Volley. Si è concluso il 5° Campionato Italiano dei Vigili del Fuoco di Beach-Volley, Memorial Giuseppe Scauzilli, organizzato dal Gruppo Sportivo “G. Crisostomi” del Comando Provinciale VV.F. di Campobasso, con il patrocinio della Regione Molise, della Provincia di Campobasso, del Comune di Termoli, del CONI Molise e del Comitato Regionale della Federazione Pallavolo ed in collaborazione con il CONI di Campobasso. Il campionato ha visto la partecipazione di 16 squadre maschili e tre squadre femminili, provenienti da numerose città italiane, che si sono date battaglia

Successo a Termoli per il Campionato Italiano deiVigili del Fuoco sulla sabbia dello stabilimento balneare Cala dei Longobardi a Termoli. Si è laureata campione d’Italia VVF di Beach-Volley 2012 la squadra femminile proveniente dai Comandi di Latina e Sondrio, composta da Mariani-Forno, mentre per il campionato maschile il titolo di campioni Italiani 2012 è stato assegnato alla squadra del Comando di Forlì Cesena, composta da Bellonzi-Damassa. Alla cerimonia di chiusura

erano presenti autorità Istituzionali e Sportive locali, accolte dal Comandante Provinciale VVF ing. Pietro Foderà e, in rappresentanza delle Istituzioni VF, il Dirigente dell’Ufficio per le Attività Sportive del Ministero, prof. Fabrizio Santangelo. Oltre al podio maschile e femminile sono stati assegnati i seguenti premi speciali: Fair Play alla squadra di Vibo Valentia, composta da Marchio-Pileggi; premio Simpatia alla squadra di Arezzo, composta da Pichi-Caneschi; premio miglior giocatrice a Letizia Mira D’Ercole del Comando di Milano; miglior giocatore e più giovane in campo a Nicola Damassa del Comando di Forlì Cesena; atleta più anziano a

Francesco D’Aloise del Comando di Campobasso. La finale è stata diretta dall’arbitro nazionale Pasqualino Petruccelli, dal secondo arbitro regionale Vincenzo De Luca e

dal segnapunti regionale Carlo Palma. Tra la schiera degli arbitri che hanno diretto le varie partite è stato presente anche Roberto Micali del Comando VF di Latina. Durante la premiazione è stata consegnata alla moglie e ai due figli del vigile del fuoco scomparso prematuramente il 19 marzo 2012, Giuseppe Scauzilli, una targa in ricordo e commemorazione.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso

TRENI

Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta Insalata di pasta Ingredienti per 6 persone: 6 etti di pasta formato ditaloni 1 pomodoro non troppo maturo tipo da insalata 2 etti di mortadella tagliati in un’unica spessa fetta poi ridotta in cubetti 2 etti di provolone dolce tagliato a cubettini. 1 bicchiere e mezzo d’olio d'oliva e.v. 1 confezione piccola di sottaceti 1 tazza di maionese 1 cucchiaio di origano 1 costola di sedano bianco ½ etto di pinoli tostati in pochissimo olio bollente Il succo di due grossi limoni Sale e pepe q.b. Tempo di preparazione: circa 40 minuti Preparazione: Lavare, asciugare ed affettare grossolanamente il pomodoro, ponendolo in una zuppiera, aggiungere la costola di sedano tagliata a piccoli tocchi, unire i sottaceti senza liquido; salare, pepare e condire con ½ bicchiere d’olio. Lessare frattanto in acqua salata la pasta, colarla e tenerla da parte fino a che non si raffreddi; indi condire la pasta con il rimanente olio; diluire con il succo dei limoni la tazza di maionese e versarla sulla pasta, rimestando delicatamente, aggiungere i cubetti di mortadella e provolone ed i pinoli tostati, unire il pomodoro, il sedano ed i sottaceti; rimestare accuratamente il tutto, aggiungere pepe macinato a fresco ed il cucchiaio di origano; rimestare per l’ultima volta e trasferire la preparazione in frigo tenendovela per due ore prima di servirla.

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacia di turno PAOLO Via Monforte, 63 Tel. 0874.416327

PICCA (di appoggio) Via Mons. Bologna, 24 Tel. 0874.416177 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno

SAN LAZZARO Via Tedeschi G., 39 Tel. 0865.299310 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

CAMPOBASSO-TERMOLI Partenza Arrivo 05:50 07:35 06:48 08:35 09:30 11:15 12:30 14:20 14:15 16:03 17:18 19:03 17:40 19:30 21:00 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 05:49 07:35 06:35 08:20 12:07 14:00 13:25 15:10 15:00 16:47 16:05 17:50 17:18 19:04 18:40 20:30 20:48 22:38

CAMPOBASSO-NAPOLI Partenza Arrivo 05:17 07:53 06:28 09:22 13:16 16:13 14:15 17:25 18:00 21:00

NAPOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 05:20 09:15 12:11 15:20 12:43 16:01 14:10 16:58 14:29 17:30 17:11 20:00 19:30 22:25

CAMPOBASSO-ISERNIAROMA TERMINI Partenza IS Arrivo 05:52 06:47 08:53 07:15 08:19 10:14 08:33 09:35 11:40 14:20 15:15 17:19 17:01 17:55 19:54 19:30 20:39 22:54

ROMA TERMINI-ISERNIACAMPOBASSO Partenza IS Arrivo 06:15 08:17 09:15 09:15 11:16 12:13 14:08 16:21 17:26 14:40 17:52 19:00 17:08 19:43 20:44 19:02 21:09 22:00 20:08 22:03 22:55

Cancro 22 giu - 22 lug

ATM Leone

AGIENDA TRASPORTI MOLISANA

Tel. 0874.64744 - 0874.65050 Fax 0874.629847

Per maggiori informazioni consultare il sito: www.atm-molise.it TERMOLI-CAMPOBASSO-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì escluso festivi Termoli: (Terminal) 5,10 Campobasso: (Terminal) 6,10 Bojano: (P.zza Roma) 6,35 Isernia: (P.zza Repubbl.) 7,05 Venafro: (S.S. 85) 7,30 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,00

23 lug - 23 ago

TERMOLI-CAMPOBASSO 6,05 (anche festivo) - 6,30 - 6,50 - 7,45 8,15 - 8,30 (festivo) - 10,00 - 12,40 - 13,45 - 14,00 (anche festivo) - 14,10 - 16,05 (anche festivo) - 16,20 - 17,10 - 18,40 (anche festivo) - 19,40 - 20,00 - 22,05 (festivo) 22,10 (anche festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 6.30 7.40 9.10 8.05 (anche festivo) 9.15 10.45 14.15 15.25 16.55 17.10 (festivo) 18.20 19.50 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 11.10 12.40 13.50 14.35 (anche festivo) 16.05 17.15 18.30 20.00 21.10 20.35 (festivo) 21.35 22.45

Siena: (P.zza Rosselli) 12,55 Firenze: (P.zza Adua) 14,00

IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI

FIRENZE-CAMPOBASSO-TERMOLI

Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,40

Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 20,10 Venafro: (S.S.85) 20,40 Isernia: (P.zza Repubbl.) 21,05 Bojano: (P.zza Roma) 21,35 Campobasso: (Terminal) 22,00 Termoli: (Terminal) 23,00 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35 - 6,15 (festivo) - 6,30 - 7,00 - 7,45 8,05 (anche festivo) - 11,00 (anche festivo) - 12,35 (anche festivo) - 13,45 - 14,10 (anche festivo) - 14,15 - 16,00 - 17,10 (festivo) 17,20 - 18,05 - 19,55 - 20,35 (anche festivo)

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEA STATALE VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / FORLÌ / IMOLA / BOLOGNA

Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,30

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Gemelli

AUTOBUS

Firenze: (P.zza Adua) 14,10

PARAFARMACIA DI LENA - Tel. 0875.707976 c/c La Fontana (sempre aperta, anche sabato e domenica, orario continuato)

Toro 21 apr - 20 mag

21 mag - 21 giu

Municipio Tel. 0865.50601

TERMOLI Farmacia di turno D’ABRAMO - Piazza Garibaldi - Tel. 0875.706769

Ariete 21 mar - 20 apr

LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area servizio Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini 13.00 Forlì - 13 .45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.50 Forlì 17.40 Rimini - 19.20 Area servizio Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Sagittario 23 nov - 21 dic

AUTOLINEA STATALE CAMPOBASSO / BOIANO / ISERNIA / VENAFRO / CASSINO / ROMA DA CAMPOBASSO partenze 5.45 Campobasso - 6,15 Boiano - 6,45 Isernia 7.15 Venafro - 7.45 Cassino - 9.15 Roma

Capricorno 22 dic - 20 gen

DA ROMA partenze 12.35 Roma - 14.05 Cassino - 14.35 Venafro 15.05 Isernia - 15.35 Boiano - 16.05 Campobasso

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Acquario 21 gen - 19 feb

A D N E AG

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Questa sarebbe una giornata splendida per i vostri sentimenti, soprattutto perché voi o la persona che vi sta affianco si comporterà in modo molto dolce e sarà pieno di premure. Il vostro ruolo a questo punto sarà quello di assecondare o di ricambiare come meglio potete questo amore e certamente verrete ricompensati. Toro - Se per tanto tempo non avete ottenuto alcuna soddisfazione ed il vostro umore è crollato a picco, allora è giunto il momento di prendersi una rivincita e di sorridere alla vita poiché ci sono delle novità di cui verrete prontamente messi a conoscenza! Mentre prima eravate il ritratto della monotonia, da oggi sarete il ritratto della spensieratezza che è meglio! Gemelli - Se volete essere innovativi in questo periodo e tentare di dare un senso a tutto quello che fate allora dovete essere sicuri che le vostre idee siano le migliori. Per fare questo avreste dovuto studiare moltissimo o avere una creatività imbarazzante. Se non vi rispecchate nè nell'una nè nell'altra opzione allora è giunto il momento di cambiare qualcosa. Cancro - Recentemente siete riusciti ad entrare in stretta confidenza con una persona molto stravagante che vi stimola moltissimo a livello intellettuale ma che ancora non riuscite ad inquadrare perfettamente. In particolare non riuscite ancora a capire se la sua frequentazione possa essere un bene o una male. Se vi rende felici certamente è un bene! Leone - Forse certe abitudini sono superate mentre altre sono difficili da abbandonare, comunque si ha bisogno di un rinnovamento, come tutte le persone dopo un certo periodo di tempo, quindi certe attività quotidiane vanno proprio abolite, a seconda delle contingenze del periodo. Parlarne con qualcuno potrebbe farvi inquadrare meglio la situazione. Vergine - Anche se tenterete di fare le persone elastiche e disponibili in questa giornata, vi si leggerà perfettamente in faccia che in realtà siete rimasti sulle vostre posizioni e che nulla è cambiato. A questo punto non vi sarà più permesso di scegliere ma saranno gli altri a scegliere per voi e la maggior parte delle volte non sarà la scelta a voi più favorevole! Bilancia - Qualcuno oggi vi aprirà la mente e cercherà di darvi più informazioni possibili anche qualora voi non le abbiate richieste. Soltanto con un po' di serio impegno potrete mettere in pratica questi consigli spassionati ma per voi non sarà complicato perché capirete che vi è stata concessa una grande opportunità da non poter rifiutare! Scorpione - Se non andate molto d'accordo con le figure un pochino autorevoli oggi potrebbe risultare un pochino pesante poiché ci sarà sempre qualcuno che vorrà tenervi sotto controllo e che cercherà, anche qualora voi vi comportiate in modo impeccabile, di trovare qualcosa che non va. Ebbene, dovrete inizialmente soprassedere se vorrete ugualmente raggiungere il vostro obiettivo. Sagittario - Siete a metà del vostro percorso e oggi vi renderete conto di quanta strada abbiate fatto e di quanto siate stati bravi ma anche fortunati. La vostra distrazione è stata ormai superata poiché avete trovato qualcosa per cui concentrarsi seriamente. Ciò che avete lasciato dietro di voi sicuramente meritava di essere abbandonato, quindi non abbiate rimorsi! Capricorno - Non dovreste avere vergogna nel momento in cui vi divertite poiché è una cosa perfettamente normale, così come lo è desiderare di divertirsi. Non siate neppure troppo aggressivi nei confronti di chi vi farà notare la vostra allegria poiché essere allegri non è una colpa. Insomma, non prendetevela se vi verrà fatto presente che la vita è bella ed è giusto viversela! Acquario - Se volete prendere parte a qualcosa di interessante oggi dovreste proprio provare delle strade alternative visto che quelle che avete provato fino a questo momento proprio non sono servite a molto. Qualcun altro, altri luogi, altre idee, altre menti, altre porte da aprire ed un po' di pazienza in più non guasterebbero nel complesso! Pesci - Se oggi forzerete troppo la mano potreste ritrovarvi senza grandi aspettative poiché ve le troncheranno in un attimo. Cercate di essere calmi e di procedere con altrettanta calma anche se il fuoco divampa dentro di voi. Avete bisogno di qualcuno che vi coinvolga di più nelle proprie attività per non pensare troppo alle vostre!



Quotidiano - 13 settembre 2012