Issuu on Google+

ANNO IV - N° 206 - MARTEDÌ 13 SETTEMBRE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO AGLI STAGIONALI DELL’ANAS

A differenza di qualcuno (gli edili hanno rinunciato alla mobilitazione), loro non vogliono saperne di mollare la presa. I 60 lavoratori stagionali dell’Anas, il cui posto è a rischio perché l’azienda ha deciso di affidare ad una ditta esterna il servizio, hanno deciso di andare avanti e di installare un presidio permanente in piazza Prefettura dopo quello di via Genova per dare un segnale forte alle istituzioni. La speranza è quella di vedere tutelati i propri diritti e, soprattutto, la sopravvivenza delle loro famiglie che spesso possono contare su una sola fonte di reddito. In attesa che la situazione si risolva per il meglio, oggi assegniamo idealmente 60 statuette agli altrettanti lavoratori.

IL TAPIRO DEL GIORNO A FILOMENA ZEOLI

Ci sono cittadini di serie A, cittadini di serie B, e poi ci sono i cittadini ‘fai da te’. Quelli che, per intendersi, devono arrangiarsi quando un sindaco non garantisce i servizi essenziali. Accade nel comune guidato da Filomena Zeoli dove la campanella ieri ha suonato per molti studenti tra le polemiche. Già perché non c’è nella volontà dell’amministrazione quella di far partire il servizio scuolabus per i ragazzi che abitano in campagna. Mezzi che, a quanto pare, non sono stati neppure revisionati. Se solo la sindachessa avesse consegnato qualche delega ai più ai suoi assessori, forse oggi non sarebbe stata lei la destinataria di questo tapiro.

ELEZIONI

CAMPOBASSO

TERMOLI

Astore-Romano: torna il sereno, mentre Frattura incassa l’ok della Federazione della sinistra

Gli edili ritirano lo sciopero mentre prosegue il presidio dei 60 lavoratori dell’Anas

Blitz a domicilio della Finanza Finiscono in manette due giovanissimi pusher

A PAG. 2

A PAG. 4

A PAG. 17

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Frattura sempre più comunista Il vincitore delle primarie ottiene anche l’appoggio della Federazione della sinistra. Il machiavellico Manocchio (Prc): disposti a tutto pur di battere il centrodestra CAMPOBASSO – Alla fine anche i compagni di Rifondazione comunista hanno dovuto ingoiare il rospo. Da Roma non avrebbero mai permesso che due partiti con il simbolo di falce e il martello andassero divisi alle elezioni regionali. E così anche in Molise la federazione della sinistra appoggerà il vincitore delle primarie Paolo Di Laura Frattura. “Un accordo tecnico – come ha spiegato il segretario regionale del Prc, Antonello Manocchio, non certo sul programma perché non ci sono i presupposti dato che noi non abbiamo partecipato alla sua stesura”. Ma è chiaro che se si troveranno punti in comune

anche loro daranno una mano. Tutto insomma, pur di non avvantaggiare il centrodestra (da cui, è bene ricordarlo, Frattura proviene) e l’attuale governo di Michele Iorio. Il presidente di Unioncamere, intanto, ha subito ringraziato la federazione dicendo che “la sinistra è con me, mentre gli industriali scelgono Iorio, a differenza di quanto sostiene il coordinatore regionale del Pdl, il senatore Ulisse Di Giacomo, da ultimo vivamente preoccupato per le sorti della ‘classe proletaria’, non degnamente, a suo avviso, rappresentata da me. Ci confronteremo con loro – assicura il candidato – su proposte e temi concreti per

dare al Molise una nuova stagione”. Con queste dichiarazioni sembra rispedita definitivamente in soffitta l’ipotesi della candidatura alternativo a Frattura che, come vi abbiamo raccontato la scorsa settimana, sarebbe andata Nicola D’Ascanio o, più probabilmente, ad Adriana Izzi (Cambiamo il Molise). Loro avrebbero dovuto raccogliere il sostegno di Rifondazione & Co. ma avendo sottoscritto il patto di mutuo soccorso (a prescindere dall’esito del voto di domenica scorsa) si sono messi nel sacco da soli. E a quanto pare non c’è broglio elettorale che tenga. AD

Ricongiungimenti: Astore e Romano Sfiorano quota 1000 anche i grillini Il movimento 5 stelle ha raccolto 800 firme a sostegno insieme appassionatamente della candidatura a governatore dell’outsider Il senatore: da soli non ce l’avremmo fatta e non è il caso di adottare la strategia dei riempi lista Si avvicinano le elezioni ed è tempo di ricongiungimenti anche all’interno dei movimenti. Sul fronte del centrosinistra si registra la pace fatta tra Costruire Democrazia e Partecipazione democratica, che questo pomeriggio presenteranno a Campobasso la propria lista congiunta che correrà alla consultazione del 16 e 17 ottobre. Tutti insieme appassionatamente. “In passato

2 ANNO IV - N° 206 MARTEDÌ 13 SETTEMBRE 2011

ci sono stati dissapori” – ha commentato Giuseppe Astore, ricordando la crepa dalla quale era scaturito proprio il movimento Partecipazione Democratica, al quale il senatore è esponente. “Non possiamo tarpare le ali ai giovani che vogliono candidarsi, ci siamo riuniti ed abbiamo registrato in alcuni nostri iscritti la volontà di competere alle elezioni regionali. Da soli non ce l’avremmo fatta e non era il caso di adottare la classica strategia dei riempi lista”. Da qui, l’idea di unire due movimenti, di superare le vecchie ostilità con Costruire Democrazia ed andare insieme. L’obiettivo è quello di rappresentare le istanze di tutti i cittadini che non si riconoscono all’interno dei partiti e contribuire alla causa del centrosinistra unito intorno a Paolo Di Laura Frattura, vincitore delle primarie del 4 settembre. Ormai non c’è più tempo per le recriminazioni ed Astore ne è ben consapevole: “Ho espresso le mie perplessità – spiega - prima delle primarie, ora però siamo in ballo ed io sono uomo di centrosinistra, non vado certo a votare per il centrodestra”.

Antonio Federico: entro sabato la presentazione CAMPOBASSO – Sono cinque i punti nel programma regionale dei grillini molisani, esattamente come le stelle del loro movimento. Antonio Federico, aspirante giovane presidente della Regione Molise ha già raccolto 800 firme a sostegno della sua candidatura. Ed è piuttosto sicuro di arrivare alle circa 1000 che ne occorrono organizzando, come ha fatto nello scorso fine settimana, i banchetti per la sottoscrizione. Sabato entro le ore 12, lui, come del resto tutti i candidati, dovranno presentare le liste al tribunale e alla solita commissione elettorale che dovrà vagliare la documentazione e pronunciarsi. Intanto, vista anche la buona risposta avuto dai tanti campobassani nel week-end passato, Federico ha precisato che il loro “non è un partito politico – smentendo così anche le voci di chi vede già i grillini apparentati con questo o quel candidato – ma una libera associazione di cittadini”. Quindi niente strutture piramidali, leader e scuole di partito. I ‘seguaci’ di Beppe Grillo rifiutano il termine ‘poli-

tico’ perché ormai privo di senso, preferendo quello di ‘servitore civile per il bene comune’. Che poi è la stessa cosa se la classe dirigente non avesse, con il suo comportamento, stravolto il senso. La rete è chiaramente il luogo scelto per discutere democraticamente del programma (su Facebook c’è la pagina Movimento a 5 stelle, su Youtube basta digitare Movimento Molise oppure si può inviare una mail a movimentomolise@gmail.com) che, come dicevamo si articola in cinque punti: Stato e cittadini (no alla casta, sì alla trasparenza, tagli ai costi della Pa); ambiente ed energia (rifiuti zero, verde pubblico e attuazione di un piano energetico regionale); welfare e salute (riforma del sistema sanitario, prevenzione e sani stili di vita); trasporti e infrastrutture (ammodernamento strade e ferrovie, potenziamento trasporto pubblico); istruzione e informazione (no a contributi scuole private, democrazia diretta attraverso internet, vita culturale). AD

Berlusconi: non scappo dai giudici

Ustica, ministeri condannati a risarcire

ROMA – Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi definisce “un’assurdità” l'ipotesi che oggi si rechi a Bruxelles e Strasburgo per evitare l'interrogatorio con i pm di Napoli. “Grazie al comportamento della nostra opposizione e dei suoi giornali, si è creata intorno alla nostra manovra molta confusione”.

ROMA – Il giudice Paola Protopisani del Tribunale Civile di Palermo ha condannato i ministeri della Difesa e dei Trasporti al risarcimento di oltre cento milioni di euro per 81 parenti delle vittime della strage di Ustica difesi dagli avvocati Alfredo Galasso, Daniele Osnato, Massimiliano Pace, Giuseppe Incandela, Fabrizio e Vanessa Fallica, Gianfranco Paris.


REGIONE Gli edili rinunciano alla mobilitazione Dopo l’incontro di ieri con il governatore Iorio costruttori e sindacati convintamente ritirano l’annunciato sciopero del 26 settembre CAMPOBASSO - L’incontro tra il presidente della regione Michele Iorio e le organizzazioni imprenditoriali e sindacali dell’edilizia molisane (Ance, Acem, Feneal Uil, Filca Cisl, FilleaCgil), si è concluso positivamente. Il presidente ha illustrato i provvedimenti assunti per lo sblocco di risorse da destinare ad opere che possono essere messe subito in cantiere. Tra questi, i fondi destinati al progetto scuola sicura e alla ricostruzione post sisma provenienti dal Fas e sbloccati, nella riunione di agosto, dal Cipe. Dal canto loro le associazioni sindacali hanno preso atto dell’attuazione degli impegni manifestati dalla parte

politica sui finanziamenti per la realizzazione di opere pubbliche e per gli interventi di ricostruzione post sisma. Impegno e apprezzamento del Governo regionale che si è tradotto, da parte delle associazioni sindacali, nell’annullamento di ogni forma di manifestazione programmata da lungo tempo. Gli edili infatti, pur consapevoli della responsabilità regionale, mantenevano ferma la loro posizione relativa ad uno sciopero. Posizione dovuta a risposte insufficienti avute nelle precedenti riunioni, riscontri che sembrano simili a quelli avuti nell’incontro di ieri. MP

Lavoratori Anas, la protesta Regioni, sale la spesa pubblica In Molise, nonostante tutto, si registra uno degli aumento più si sposta dinanzi la prefettura contenuti: +48,1%. Iorio: abbiamo speso meno e meglio degli altri I 60 stagionali chiedono sicurezza occupazionale ai vertici aziendali e si appellano alle istituzioni Continua la protesta dei 60 lavoratori stagionali dell'Anas che dalla statale 17 si sono spostati dinanzi la Prefettura di Campobasso. Una presidio permanente per non perdere l'occupazione a causa della decisione dell'Azienda di esternalizzare il servizio di loro competenza. All’iniziativa hanno preso parte tantissime persone, soprattutto comuni cittadini. A dare sostegno anche il consigliere regionale Michele Petraroia che in una nota indirizzata al presidente della Regione, Michele Iorio, e al prefetto, Stefano Trotta, ha sollecitato entrambi ad una immediata risoluzione della questione. Da ieri, dunque, i lavoratori hanno deciso di spostarsi nella speranza che la nuova dislocazione, più vicina fisicamente alle Istituzioni, renda più sensibili tutti i rappresentanti delle stesse e li convinca che deve essere trovata una soluzione al problema che tuteli un servizio che, per vent'anni, i 60 lavoratori hanno reso a tutta la cittadinanza molisana."Dove sono tutti quei politici che ogni giorno dichiarano, tramite te-

levisioni e giornali, che il primo problema da risolvere in Molise è quello dell'occupazione e che bisogna tutelare i diritti di chi lavora? Perchè non intervengono a sostegno di ben 60 persone che il lavoro lo stanno perdendo?": a porsi gli tali interrogativi è Carmine Battaglia, segretario regionale della Uilpa Anas Molise. “I servizi spargisale e spazzaneve, e la manutenzione delle strade – aggiunge - non possono essere affidati ad una ditta esterna. Costerebbe molto di più rispetto a che se gli stagionali venissero stabilizzati. La competenza di questi ultimi, poi, è certa” A supportare i lavoratori si aggiunge il candidato alla Presidenza della Regione Paolo di Laura Frattura. “Mentre il governatore Iorio continua ad annunciare opere faraoniche per questo territorio – denuncia l’esponente di centrosinistra – la realtà ci dimostra altro. In Molise non c’è certezza nemmeno per la manutenzione ordinaria delle strade. 60 operai, con le loro 60 famiglie, oggi sono costretti a lottare per il diritto al lavoro e allo stipendio”.

CAMPOBASSO – Tagli e spesa pubblica non stanno insieme. La contraddizione dei termini trova riscontro nelle misure della manovra in discussione alla Camera che penalizza in modo pesante le Regioni, le quali però, secondo uno studio della Cgia di Mestre, hanno aumentato la spesa tra il 2000 e il 2009 del 75,1%. Nel Molise si passa dai 907 milioni del 2000 ai 1343 del 2009 con una crescita del 48,1%. Un incremento nettamente contenuto rispetto a quelli faraonici di altre regioni come Umbria (+143,7%) ed Emilia (+140,3%). Basti pensare, infatti, che il dato molisano è superiore solo a Marche (+47,6%), Provincia autonoma di Trento (+43,2%), Veneto (+40,9%) e Campania (+40,3%). Nello specifico, sulla spesa molisana del 2009 ha inciso la sanità per il 51,2% (694 milioni, 2.163 euro pro capite), l’amministrazione generale (escluso il personale di sanità e formazione) per il 7% (94 milioni, 293 euro pro capite) e i trasporti per il 6% (81 milioni, 252 euro pro capite). Il presidente della Regione, Michele Iorio, commenta con soddisfazione il dato molisano: “Un risultato positivo, evidenziato da un centro studi super partes e ri-

portato da un quotidiano autorevole (La Repubblica, ndr), che non certo vede la nostra parte politica con simpatia. Ma un dato che fa giustizia delle tante inesattezze dette in questi anni da politici locali e riportate da organi di informazione nazionale. Abbiamo speso meno degli altri e, se permettete, meglio degli altri”. Critico, invece, il segretario regionale del Pd, Danilo Leva: “Per una Regione ferma al palo come la nostra, un aumento del 48,1% della spesa pubblica è significativo, perché allo stesso non è corrisposto alcun impiego di risorse in settori trainanti dell’economia. Al contrario, i soldi sono serviti ad incrementare il numero delle consulenze e delle commissioni speciali, con relativi presidenti ed uffici di segreteria, ad accrescere gli scranni di Palazzo Moffa con assessori esterni e ad aumentare la pressione fiscale sulle famiglie e sulle imprese”. Eppure, in termini generali, all’aumento di spesa non sempre corrisponde una cattiva gestione, quanto invece la qualità e la quantità dei servizi offerti ai cittadini. E la loro percezione, di questi tempi, non è certo delle più positive. Adimo


REGIONE CAMPOBASSO – Anno scolastico nuovo, problemi vecchi. O meglio, cifre vecchie. La Flc-Cgil Molise parla di uno “sfondo decisamente cupo e preoccupante”. Ed ecco i numeri: “Nel Molise ci saranno 595 alunni in meno nelle scuole dalla Primaria alla Secondaria di secondo grado. In totale, con la scuola dell’Infanzia, ci saranno circa 43mila alunni che nelle scuole avranno 158 docenti e 123Ata in meno rispetto allo scorso anno scolastico”. Nel complesso, per l’organizzazione sindacale si avrà “una scuola più povera. In tre anni si sono persi quasi 1200 posti di lavoro. Si è ridotto il tempo scuola, sono peggiorate le condizioni di lavoro, si è ridotta l’offerta formativa. Ci sono i quindicenni che completeranno l’obbligo lavorando come apprendisti; altri hanno smesso di andare a scuola, non hanno un lavoro, né lo cercano”. La politica dei tagli, dunque, toccherà “bambini e bambine parcheggiati nelle liste d’attesa delle scuole dell’Infanzia” e “adulti che avrebbero bisogno di una scuola dedicata a loro, dove riqualificarsi per rientrare nel mondo del lavoro ai quali è stata

La denuncia della Flc-Cgil: persi 1.200 posti di lavoro in tre anni

Scuola più povera, calano docenti e personale Ata negata l’istruzione con la soppressione di molti corsi serali”. Nel complesso una scuola “peggiorata, con meno insegnanti e meno personale Ata, meno tempo scuola e meno attività”. Per far fronte a questa situazione, la Flc-Cgil Molise continuerà “a chiedere un cambiamento radicale delle politiche governative; per questo saremo al fianco dei docenti, del personale Ata, dei dirigenti, degli studenti e di tutti coloro che si impegnano per difendere la qualità della scuola pubblica della nostra regione”.

Iorio: gli studenti sono il futuro e la speranza CAMPOBASSO – Il Presidente della Regione, Michele Iorio, ha inviato un messaggio di augurio a studenti e docenti in occasione dell’inizio dell’anno scolastico 2011/2012. “La fortificazione della nostra identità e la continua qualificazione di coloro i quali saranno chiamati ad essere classe dirigente nelle istituzioni e nell’economia, potranno farci superare l’attuale momento di crisi ed ogni problematica che nei prossimi anni potrà concretizzarsi. Voglio, infine, ricordare che il governo regionale ha profuso, in questi anni, uno sforzo straordinario dando vita ad un programma triennale che porterà, entro il prossimo anno, a far si che ogni plesso scolastico del Molise goda delle caratteristiche di anti sismicità e della sicurezza

Gli auguri di De Matteis: chi investe in cultura non sbaglia mai più assoluta per ogni tipo di rischio”. Anche il presidente della Provincia di Campobasso, Rosario De Matteis invia i suoi auguri al mondo della scuola: “Insieme agli assessori e al personale della Provincia mi batterò per fornirvi un’istruzione all’altezza dei tempi nel limite delle risorse disponibili. Andando in queste scuole ogni giorno, prestate attenzione ai professori, date ascolto ai genitori, al personale, al dirigente. Lavorate sodo, condizione necessaria per riuscire. Ognuno di voi sa far bene qualcosa, ha qualcosa da offrire. Avete la responsabilità di scoprirlo e i professori quella di maturarla, di accrescerla, di farla esplodere. Questa è l’opportunità offerta dall’istruzione; un’istruzione che deciderà il futuro di questo Paese”.

Il servizio è rivolto ai bambini di età compresa tra i 24 e 36 mesi

Di Sandro: avanti con le sezioni primavera CAMPOBASSO – Anche per l’anno scolastico 2011/2012, la Regione Molise si impegnerà a reperire le risorse per cofinanziare le “sezioni Primavera” attive nei diversi Comuni. Il servizio è rivolto ai bambini di età compresa tra i 24 e 36 mesi. Per l’assessore regionale all’Istruzione Filoteo Di Sandro “l’importanza che esso riveste quale strumento di supporto per le famiglie nelle quali entrambi i genitori lavorano, si è accresciuta nel corso degli anni scolastici precedenti fino a diventare, in alcuni casi, essenziale per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei genitori molisani. Per questi motivi – conclude Di Sandro – mi sono impegnato, assieme all’Usr, ad inviare una nota a tutti i sindaci e dirigenti scolastici del Molise, al fine di ottenere una ‘manifestazione d’interesse’ all’attivazione o prosecuzione del servizio sulla base della quale poter calcolare l’entità dei fondi necessari al suo funzionamento”.

Angela Crolla Dopo 23anni dietro le quinte è giunta l’ora di scendere in campo


CAMPOBASSO Accorpamento delle classi, il Tar dice ‘no’ Il decreto Gelmini non si applica in carenza di aule idonee sotto il profilo igienico-sanitario L’Ufficio scolastico regionale per il Molise aveva accorpato la ex classe I^ B del liceo scientifico di Riccia alla A, eliminando di fatto la sezione per l’anno scolastico 2011/2012 e prevedendo un’unica classe II^ di 29 alunni. Ma il Tar Molise, con decreto presidenziale n.170, lo scorso 8 settembre ha sospeso il provvedimento che era stato impugnato dai genitori degli studenti. Assistiti dagli avvocati Michele Coromano e Marcella Ceniccola da subito i familiari hanno cercato di scongiurare il pericolo dell'accorpamento delle due sezioni e dei disagi che lo stesso avrebbe comportato, in termini di igiene e sicurezza, nonché di continuità didattica. Pericolo fortunatamente evitato. Il Tar Molise ha richiamando la relazione del responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dell'Istituto scolastico nella quale si specificava il numero massimo di alunni che ciascuna aula potesse contenere alla luce di specifici parametri normativi, vale a dire 23, ha riconosciuto che il provvedi-

mento dell'Amministrazione scolastica viola le norme igieniche e di sicurezza, in conseguenza del sovraffollamento. I legali hanno chiesto ed ottenuto un decreto presidenziale di sospensione urgente dell'atto impugnato, emesso senza contraddittorio con l'Amministrazione scolastica, contraddittorio che si avrà nell'udienza del 5 ottobre prossimo, come deciso dallo stesso presidente del Tar. Soddisfatto pure il sindaco del Comune di Riccia, Micaela Fanelli, che ha mostrato particolare sensibilità per la risoluzione della problematica: “Ci siamo attivati per supportare i genitori nell’azione legale, utile a mantenere una continuità didattica di classi adeguate, in strutture in sicurezza. Abbiamo collaborato con l’istituzione scolastica e i professori locali, nonché con gli avvocati (ringrazio tutti per l’impegno profuso con grande serietà e dedizione) che hanno seguito per conto dei genitori l’azione amministrativa. La battaglia non si con-

clude. Più in generale, speriamo che le scellerate norme di risparmio emanate dal Governo nazionale non colpiscano il segmento sul quale più che tagliare bisogna investire: la formazione dei giovani, la scuola.” “Il Decreto Gelmini del 2009 sull'accorpamento delle classi è

inapplicabile se mancano i requisiti minimi di igiene e sicurezza”: questo il commento dei difensori, che si ritengono soddisfatti per questo ulteriore risultato, accanto a quello già ottenuto per il liceo classico di Campobasso. E aggiungono: “Le norme per la riorganizzazione della rete scolastica e il

Sepino, tra polemiche e disservizi Il sindaco Zeoli non affida il servizio autobus e gli studenti vanno a scuola a piedi Nel piccolo paesino del Matese l’apertura del plesso scolastico è segnata da non poche polemiche. I cancelli della scuola si sono aperti poco dopo le otto di mattina ad accogliere alunni e a raccogliere dissensi dei genitori alle prese con la campanella delle 8.25 e i cartellini da timbrare a lavoro. molte le novità. In virtù

del tagli, gli studenti di Guardiaregia siedono da quest’anno tra i banchi della scuola sepinese. sono giunti insieme con lo scuolabus. Loro. A Sepino invece, i ragazzi delle campagne sono arrivati automuniti e qualcuno addirittura anche a piedi. Gli scuolabus di Sepino, sono tranquillamente parcheggiati, con la buona pace dell’amministrazione comunale. Non sono partiti e non partiranno neppure domani, dopodomani e per molto ancora. E non sono mai stati neppure revisionati. Non c’è nella volontà comunale. Ma poco importa. Lo ricordano tutti quando nella piazza, durante i comizi elettorali, l’attuale sindaco per assicurarsi gli ultimi decisivi consensi, affermò a squarciagola, che i cittadini sono tutti uguali, non ci sono cit-

tadini di serie A e cittadini di serie B. Alla faccia della coerenza. Ma sicuramente il sindaco pensava già ad una terza categoria, quella dei cittadini “fai da te". Quelli che devono andare a scuola con i mezzi propri, in macchina o a piedi non fa differenza. L’erba alta dinanzi al plesso scolastico. Non importa. C’è sempre la terza categoria, armati di fai da te. Sarà stata sicuramente una dimenticanza per il sindaco, considerato che è tutto concentrato nelle sue mani. Infatti le deleghe non sono mai state affidate agli assessori, che già palesano, come era prevedibile, dissapori. Lo stesso sindaco ricopre anche la carica di assessore all’Unione dei Comuni. Non c’era forse consigliere adatto per l’incarico e così il sindaco è “costretto” a ricoprire il ruolo di wonderwoman. L’eroina dal magico mantello, che risolve i problemi con i superpoteri. E noi che pensavamo fosse solo un telefilm. Unico consiglio che rivolgiamo al primo cittadino, è ricordare un antico e saggio proverbio “Chi troppo vuole, nulla stringe.” Ca.Se.

razionale ed efficace utilizzo delle risorse umane della scuola, di cui al D.P.R. 20 marzo 2009 n. 81, devono essere comunque coordinate con la normativa in materia di edilizia scolastica. L'accorpamento disposto dall'Amministrazione scolastica contrasta, invero, con le norme contenute nel D.M. 18 dicembre 1975. In questo decreto si stabiliscono, tenendo conto tra l'altro dei requisiti igienico-sanitari, il numero massimo di alunni per aula, vale a dire 25, e le superfici necessarie per lo svolgimento delle attività didattiche nelle aule: nella scuola secondaria di secondo grado, la superficie minima è di 1,96 mq per alunno. Questo decreto del Tar Molise, nonché la precedente ed analoga ordinanza, costituiscono un importante precedente nella materia ed assurgeranno, allora, anche a livello nazionale, a modello di riferimento per l'applicazione di criteri e parametri nel dimensionamento delle classi”.

FOCE

Battista: situazione deplorevole CAMPOBASSO - Verde pubblico e attrezzato del capoluogo in condizioni deplorevoli secondo gli esponenti di opposizione di palazzo San Giorgio. Una delle aree, tenute poco in considerazione, è quella di località Foce a Campobasso. Proprio in questa zona, caratterizzata da abbandono, fatiscenza dei luoghi e inaccessibilità, oggi alle 11, i gruppi di minoranza dell’amministrazione comunale, incentreranno l’attenzione non solo sul luogo ma anche su una situazione generalizzata in città. Sottolineando che, la ristrutturazione dei luoghi della Foce, rappresenti l’ennesima operazione di facciata e di presa in giro della popolazione da parte dell’attuale amministrazione comunale. MP

7 ANNO IV - N° 206 MARTEDÌ 13 SETTEMBRE 2011


CAMPOBASSO Si schianta contro il guard rail, salvo per miracolo A Vinchiaturo violento incidente all’altezza del bivio per la Bifernina VINCHIATURO – Ancora alta tensione sulle arterie provinciali. Nella mattinata di ieri, l’ennesimo sinistro stradale ha generato attimi di panico e preoccupazione sulla statale in agro di Vinchiaturo – e più precisamente all’altezza dello svincolo per la Bifernina – dove un automobilista che stava percorrendo il tratto in questione ha im-

provvisamente perso il controllo del proprio veicolo, che ha cominciato a sbandare prima di andare a terminare la propria corsa contro il guard rail posto ai margini della carreggiata. Il mezzo ha addirittura invaso la corsia di marcia opposta a quella inizialmente impegnata, rischiando così di coinvolgere nello scontro anche altre vetture:

un’eventualità che avrebbe potuto avere conseguenze potenzialmente drammatiche, ma che per fortuna non si è verificata. Nonostante la preoccupante dinamica, la sventurata vittima è uscita miracolosamente illesa dal terrificante schianto: l’uomo è stato prontamente soccorso dal personale del 118, giunto sul luogo dell’impatto

dopo pochi minuti. Sulle cause del sinistro, ancora in fase d’accertamento, indagano adesso i carabinieri, che hanno già provveduto all’effettuazione dei rilievi del caso. Sempre i militari, nelle fasi immediatamente successive all’inci-

Controlli della Polstrada, saltano altre nove patenti

Cabina elettrica a fuoco, intervengono i pompieri

Nel weekend gli agenti a lavoro sulle strade della provincia: denunce e sequestri

Forse un guasto alla base dell’incidente avvenuto in via Monsignor Bologna

in stato di ebbrezza per sei persone, tutte ‘inchiodate’ inesorabilmente dal test etilometrico. Le autorità hanno proceduto inoltre al ritiro di nove patenti ed al sequestro di due veicoli; ammontano ad una novantina, invece, le violazioni amministrative registrate: cifre che testimoniano tutta l’ampiezza dell’operazione condotta dalle forze dell’ordine. “La sicurezza stradale è il nostro obiettivo primario – ha detto il dirigente della Polizia stradale del capoluogo, Pietro Primi - Proprio per questo motivo i controlli degli agenti, intensificati nelle ore serali e notturne, si focalizzano sulle norme di comportamento ed in particolare contro l'alta velocità, la guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di droghe, che sono tra le principali cause degli incidenti”.

CAMPOBASSO – E’ stata una fitta colonna di fumo ad allarmare quanti, ieri pomeriggio, si sono trovati a passare nei pressi di via Mons. Bologna, a Campobasso, poco prima delle 18. Qualche istante di preoccupazione, poi l’allarme rientra: a generare il disagio una cabina elettrica andata a fuoco. Ancora poco chiare le cause dell’inconveniente anche se pare che a generarlo sia stato un guasto improvviso all’impianto. Sul posto sono intervenuti immediatamente i Vigili del Fuoco del capoluogo (che hanno inizialmente domato le fiamme), oltre ad i tecnici dell’Enel, che hanno lavorato a lungo – avvalendosi del gruppo elettrogeno di emergenza – per riportare la situazione alla normalità.

CAMPOBASSO – Prevenire il rischio di incidenti stradali e garantire maggiore sicurezza sulle arterie locali: questo il duplice obiettivo che ha caratterizzato i serrati controlli svolti dagli uomini della Polstrada di Campobasso nelle ultime ore. Ancora un intenso weekend di lavoro per gli agenti, che hanno proceduto alla verifica di ben 234 veicoli e all’identificazione di circa 260 soggetti. Accertamenti che hanno portato al alla denuncia per guida

dente, hanno curato la gestione del traffico nel tratto interessato. Qualche disagio anche per gli altri utenti dell’arteria, che hanno visto la circolazione rallentare per diverso tempo, prima di riprendere il regolare corso. RedKro

Tartufi, oggi inaugura un centro di ricerca a Campochiaro CAMPOCHIARO - Un centro di ricerca e sperimentazione per la produzione di piantine tartufigene sarà inaugurato questa mattina al vivaio forestale regionale di Campochiaro. Interveranno, durante la cerimonia, l’assessore Nicola Cavaliere,

il direttore dell’associazione nazionale “Città del tartufo”, Antonella Brancadoro e Stefano Vaccari, direttore generale del ministero delle Politiche agricole. Gli interventi conclusivi spetteranno al presidente della Regione, Michele Iorio.

9 ANNO IV - N° 206 MARTEDÌ 13 SETTEMBRE 2011


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 17:05 18:58 19:30 21:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO

La Ricetta Frittata con peperoni e uova 8 uova 300 g di peperoni 400 g di pomodori maturi una cipolla un ciuffo di basilico q. b. di olio extravergine di oliva q. b. di sale Lavate i peperoni, privateli di picciolo, semi e filamenti, lavateli e, dopo averli asciugati, tagliateli a pezzi piccoli e regolari. In una padella con l’olio fate soffriggere la cipolla sbucciata ed affettata sottilmente e i peperoni per circa 10 minuti. Aggiungete i pomodori, il basilico, insaporite di sale e terminare la cottura. In una ciotola battete le uova con un pizzico di sale, versate il composto nella padella, mescolate delicatamente e fate cuocere la frittata da entrambi i lati, fino a quando si sarà formata una crosticina dorata. Disponete la frittata su un piatto da portata, guarnitela con foglioline di basilico e gustatela con fette di pane casereccio. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili

CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno PICCA Via Mons. Bologna, 24 Tel. 0874.416177

Farmacia di turno FORTINI P.zza G. Carducci, 15 Tel. 0865.414123

NERILLI (di appoggio) Via Monforte, 2 Tel. 0874.311373

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

TERMOLI Farmacia di turno TRABOCCHI - Via Tevere, 17 - Tel. 0875.705030 PARAFARMACIA DI LENA - Tel. 0875.707976 c/c La Fontana (sempre aperta, anche sabato e domenica, orario continuato)

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

(DIRETTI)

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:15 06:23 13:11 14:04 14:15 17:00 18:15

Arrivo 08:20 09:50 16:53 17:44 17:36 20:26 21:54

NAPOLI-CAMPOBASSO

Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 15:22 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

(NON DIRETTI)

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:37 17:11 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:28 17:50 20:30 20:15 22:48

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30 Campobasso: (Terminal) 6,10-7,30-9,3013,30-16,00 Bojano: (P.zza Roma) 6,30-7,50-10,0013,55-16,20 Isernia: (P.zza Repubbl.) 7,00-8,20- 10,3014,25-16,50 Venafro: (S.S. 85) 7,25-8,45-10,55-14,5017,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,55-11,2015,15-17,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 9,25-10,30-13,0016,45-19,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,30 Siena: (P.zza Rosselli) 12,55 Firenze: (P.zza Adua) 14,00 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,40 Roma: (Staz. Tiburtina) 11,30-13,30 15,0018,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 15,00-16,3020,00 Venafro: (S.S.85) 13,15-15,35-17,00-20,3022,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 13,45-16,00-17,2520,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 14,10-16,25-18,0021,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 14,30-16,45-18,3021,45-23,15 Termoli: (Terminal) 17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35 - 6,15 (festivo) - 6,30 - 7,00 - 7,45 8,05 (anche festivo) - 11,00 (anche festivo) - 12,35 (anche festivo) - 13,45 - 14,10 (anche festivo) - 14,15 - 16,10 - 17,10 (festivo) 17,20 - 18,05 - 19,55 - 20,35 (anche festivo) TERMOLI-CAMPOBASSO 6,10 (anche festivo) - 6,40 - 6,50 - 7,45 8,15 - 8,30 (festivo) - 10,00 - 12,40 - 13,45 - 14,00 (anche festivo) - 14,10 - 16,05 (anche festivo) - 16,20 - 17,10 - 18,40 (anche festivo) - 19,25 - 20,00 - 21,35 (festivo) 22,10 (anche festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 6.30 7.40 9.10 8.05 (anche festivo) 9.15 10.45 14.15 15.25 16.55 17.10 (festivo) 18.20 19.50 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 11.10 12.40 13.50 14.35 (anche festivo) 16.05 17.15 18.30 20.00 21.10 20.05 (festivo) 21.35 22.45 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna

Acquario 21 gen - 19 feb

DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Nella giornata odierna si potrebbe tornare un attimo ai vecchi metodi, quelli duri soprattutto con le persone che non vi vogliono ascoltare e che prima di ringraziarvi per un consiglio vi deridono e vi sgridano per esservi intromessi. Affrontate tutti a muso duro e non preoccupatevi di dire quello che pensate perché è sicuramente giusto! Toro - In questa giornata potreste avere bisogno di più affetto e soltanto le persone che vi sono vicino saranno in grado di fornirvelo. Inutile cercare altrove quando si ha vicino la migliore soluzione a tutto. Tornate all’ovile e sicuramente sarete degnamente accolti e soprattutto si dimostreranno comprensivi ancora una volta. Gemelli - In questa giornata l’aria intorno a voi potrebbe essere un pochino pesante, in quanto non sempre si può pretendere che siano gli altri ad aggiustare le cose. Infatti questa volta si aspetteranno che siate voi a mettere a posto il tutto, nonostante non siate dell’umore giusto o non sia il vostro specifico compito. Ogni tanto vanno trovate soluzioni alternative. Cancro - Nella giornata di oggi non tutte le persone che incontrerete potranno soddisfare il vostro bisogno di sapere e di conoscenza in quanto non tutti sono così preparati come avevate creduto. Dovrete pertanto fare da soli, anche se questo vi costerà un po’ di lavoro e fatica in più, però sappiate che ne varrà la pena soprattutto a livello di soddisfazione personale! Leone - In questa giornata le persone che vi sono accanto potrebbero avere qualche dubbio in merito alla vostra lealtà e questo è sicuramente un peccato, tuttavia non state troppo a sottilizzare, non potete pretendere che tutti si fidino di voi all’istante, anche perché voi non lo fate e non è che si punti sul sicuro su di voi. Ogni tanto potete anche deludere. Vergine - Le persone che vi sono vicino in questa giornata faranno di tutto per esprimervi il proprio sentimento o il proprio affetto ma voi non vorrete sentire ragione poiché non sarete molto interessati. A questo punto dovrete pertanto essere onesti e non continuare a far stare sulle spine chi potreste liberare dal vostro cappio! Bilancia - La vostra giornata inizierà nel migliore dei modi e per far sì che continui così dovrete necessariamente venire a compromessi o meglio, non cambiare durante la strada il vostro umore per delle sciocchezze. In fondo il segreto è proprio questo, non permettere a nessuno di influenzarci con questioni superficiali e di davvero dubbia importanza. Scorpione - Nella giornata di oggi non tutto potrà andare per il verso sbagliato, quindi se dei piccoli intoppi fermeranno la vostra corsa, sappiate che pur rallentando arriverete presto e bene al traguardo. Infatti siete troppo determinati di questi tempi per permettere a qualcuno o qualcosa di impedirvi di raggiungere un risultato! Sagittario - Durante la giornata odierna è possibile che andiate ad affrontare faccia a faccia una persona che ha qualcosa in sospeso con voi e che pertanto non si dimostrerà sulle prime molto gentile e molto disposta a venirvi incontro. Tuttavia voi avete bisogno di un qualcosa, quindi vi dovrete mostrare più pronti ad accoglierla e soprattutto a trattare! Capricorno - Anche se la vostra massima aspirazione non è di certo quella di starvene con le mani in mano mentre tutti vanno avanti con i propri progetti, dovrete fare una piccola pausa per permettere a chi vi sta vicino di raggiungervi o comunque di rimettersi in sesto. Anche questo è un sacrificio, ma vedrete che in due otterrete più del doppio per ripagarvi! Acquario - I vostri compiti oggi non saranno poi così difficili da assolvere, soprattutto considerando che le persone che vi sono vicino vi stanno fornendo un grande supporto. Per tali motivi dovreste raggiungere il vostro traguardo a breve e basta un piccolo sforzo e molta buona volontà che in passato non vi è mai venuta meno, quindi sarebbe un errore iniziare ad esserne carente ora! Pesci - Oggi non vorrete proprio cedere alle persone che vi terranno testa e che vi metteranno di fronte a delle scelte obbligate. In un certo senso farete davvero bene a puntare i piedi poiché non è giusto che vi costringano a fare qualcosa per la quale non siete ancora pronti. Tuttavia non sempre ottenete tutto il tempo necessario per riflettere e fare le cose con calma!


N

V O

’ A IT

Su prenotazioni allo 0874 481034 e in vendita in edicola e nelle librerie a soli 19 euro e-mail: commerciale@lagazzettadelmolise.it redazione@lagazzettadelmolise.it

192 pagine a colori 7

Vita e pensiero

31

Sanità

59

Terremoto

103

Infrastrutture

125

Università

143

Imprese e lavoro

163

Politica internazionale

Il volume è disponibile nelle edicole di Campobasso - Libreria Mondadori ‘La Scolastica’ - via Monforte, - Grassi (via Manzoni) - Pelillo (piazza Cesare Battisti) - Renzulli - teatro Savoia - Bianchi

-

via Scarano Pinto (via XXIV Maggio) Edicola di fronte le casermette

e ad Isernia: - Edicola piazza Stazione - Edicola De Luca (via XXIV maggio) - Libreria Della Corte (corso Risorgimento)


ANNO IV - N° 206 - MARTEDÌ 13 SETTEMBRE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO A BERENICE DEL CASTELLO

Il nostro oscar oggi lo vogliamo dare in omaggio alla direttrice didattica Berenice Del Castello, responsabile del circolo San Pietro Celestino, il più grande di Isernia. Nonostante la complessità dell'organizzazione necessaria, è riuscita a dare una classe a centinaia di bambini, salvando (non sappiamo quale santo ha fatto il miracolo) i moduli didattici con più insegnati per corso. Un'impresa eccezionale se si pensa ai problemi che ha creato la riforma (sic!) Gelmini. Un plauso anche per la conferma della classe sperimentale di informatica. Una quarta, dove tutti i bambini sono dotati di computer portatile e fanno i loro compiti sul pc. Accade a Isernia. Incredibile ma vero. Oscar a Berenice.

IL TAPIRO DEL GIORNO A LUCIO DE BERNARDO

Il Tapiro, invece, lo regaliamo a uno dei candidati alla Regione di Progetto Molise. Si tratta di quel candidato, dirigente della Asl, che ha riempito di manifesti tutta Isernia e stade collegate. In qualunque direzione si sia diretti, ecoo che compare il faccione di Lucio De Bernardo. Siamo d'accordo che andare alla regione significa tagliare un traguardo prestigioso, ma la politica, oltre che di manifesti è fatta anche di cose concrete e dirette a migliorare la vita degli elettori. Ecco, oltre che vedere la sua faccia, molto affascinante, in tutte le dimensioni, ci piacerebbe sapere cosa ha fatto per gli isernini Lucio De Bernardo. Attendiamo notizie. Per il momento una bella faccia senza parole a noi della Gazzetta non basta. Tapiro a De Bernardo, ma facciamo una promessa, se ci spedisce il suo programma gli daremo un'occhiata e ne pubblicheremo una sintesi.

NAPOLI

ISERNIA

VENAFRO

Non si fermano all’alt dei carabinieri Pusher isernini beccati con eroina e crack

Atina-Isernia, al via i lavori per il secondo lotto dell’arteria

Taglio del nastro all’istituto di via Colonia Giulia A breve toccherà anche ad altre scuole

A PAG. 15

A PAG. 15

A PAG. 15

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Soddisfatto il consigliere regionale Di Pasquale: “Opera fondamentale per lo sviluppo”

Atina-Isernia, al via i lavori per il secondo lotto La Provincia ha stanziato 1,5 milioni di euro per adeguare il tratto fino a Fragnete ISERNIA. La Sora-Atina-Isernia mette il turbo. Dopo l'impegno del presidente della Regione Lazio Renata Polverini, che nei mesi scorsi ha inserito il tratto laziale dell'opera tra le priorità del governo regionale, la Provincia di Isernia rilancia l'azione sul versante molisano. Ad esprimere soddisfazione per la pubblicazione da parte della Provincia di Isernia del bando di gara riguardante la realizzazione del secondo lotto-primo stralcio funzionale-della superstrada Isernia-Atina-Sora, nel tratto che va da Isernia a contrada Fragnete, è il consigliere regionale e provinciale, Camillo Di Pasquale: “La realizzazione di tale intervento da parte dell’Amministrazione provinciale, che consisterà nella sistemazione e nell’adeguamento di questo tratto stradale, - ha detto - permetterà di rendere più agevoli e sicuri i collegamenti tra i paesi della valle del Volturno, le frazioni del capoluogo pentro e Isernia”. L’importo complessivo della gara ammonta a circa 1 milione e 431 mila euro. I fondi sono stati destinati dalla Regione Molise alla Provincia di Isernia. Particolarmente rilevante è stato l’impegno messo in campo dal con-

sigliere Camillo Di Pasquale. “Insieme all’assessore ai Lavori pubblici della Provincia di Isernia, Alessandro Arcaro, e grazie al coordinamento del Presidente Luigi Mazzuto e degli uffici tecnici provinciali e regionali, ho svolto – ha affermato Di Pasquale – un’opera di ricerca, stimolo e riprogrammazione dei fondi della Legge 64/86. Fondi rimasti quali economie nei bilanci regionali e che è stato possibile riutilizzare per realizzare quest’opera. In particolare, – ha proseguito il consigliere – è stata fondamentale al riguardo l’azione strategico-programmatica svolta dal Presidente della Regione, Michele Iorio, e dall’Assessore regionale ai Lavori Pubblici, Luigi Velardi, che si sono adoperati celermente per risolvere le problematiche da me sottoposte relativamente a quest’opera”. Il consigliere ha evidenziato poi gli effetti positivi che la realizzazione di questa infrastruttura produrrà. “Grazie a questo collegamento – ha sottolineato Di Pasquale – potrà essere migliorata la viabilità interna tra Isernia, Fornelli e Colli a Volturno, potendo apportare sensibili valorizzazioni all’assetto infrastrutturale ed urbanistico, nonché alla messa

ISERNIA. Due giovani isernini sono stati arrestati a Napoli dai carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli per detenzione di droga ai fini di spaccio. I due giovani – di 18 e 19 anni - sono già noti alle forze dell'ordine. L'operazione dei carabinieri l'altra sera. I due ragazzi, a bordo di una Micra, i non hanno rispettato l’alt intimato dai Carabinieri in via fratelli Cervi. Si sono dati alla fuga con spericolate manovre pericolose per l’incolumità pub-

blica. Ma dopo un breve inseguimento i fuggitivi sono stati raggiunti e bloccati. Ci sarebbe stata anche una colluttazione. Durante la successiva perquisizione da parte dei carabinieri, i due isernini sono stati trovati in possesso di circa 25 grammi di stupefacenti (2,60 di eroina, 15,40 di “crack”, 3,80 di “hashish” e 2,90 di “marijuana”). Dopo gli accertamenti di rito gli arrestati sono stati richiusi nella casa circondariale di Poggioreale.

in sicurezza dei tratti stradali interessati, attesa soprattutto dai cittadini residenti nei pressi della contrada Frangete di Isernia. E’ da aggiungere che – ha concluso il consigliere – tra gli interventi previsti ci sono anche quelli riguardanti la sistemazione dell’incrocio a valle dell’ospedale di Isernia con la strada provinciale Venafrana e il tratto tra il bivio ed il raccordo per l’ingresso ad Isernia fino a Ponte Cardarelli, con la compartecipazione del Comune di Isernia sul tratto stradale di propria competenza”. La realizzazione del tratto che va da Isernia a Fragnete si inserisce in parallelo con le altre fasi programmatiche della strada Atina-Isernia-Sora con il chiaro intento di rendere la rete stradale tra il Lazio e il Molise la più efficace, veloce e sicura possibile, quale cerniera infrastrutturale tra le due regioni.

In arrivo altri 3 milioni di euro per l'istituto Testa e per Ceppagna

Hanno tentato di sfuggire ai carabinieri

Spacciatori isernini arrestati a Napoli

Camillo Di Pasquale

Una scuola sicura anche per Venafro VENAFRO. Anche Venafro ha la sua scuola sicura. Alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose, ieri mattina si è svolta l’inaugurazione della scuola di via Colonia Giulia. “E’ una giornata speciale per la nostra comunità – ha dichiarato l’assessore all’Istruzione Benedetto Iannacone- . Quando si inaugura una scuola vuol dire che si sta pensando al futuro dei nostri ragazzi, alla loro crescita, alla loro educazione; si dà ai nostri figli e nipoti la possibilità di poter esercitare il sacrosanto diritto all’istruzione in una scuola pubblica adeguata e di qualità. I lavori sono iniziati nel mese di giugno 2010, - ricorda l’assessore all’Istruzione - siamo ripartiti con la paura di non riuscire a farcela e c’era il pericolo della perdita del finanziamento. Sono personalmente orgoglioso di essere stato, quale assessore alla Pubblica Istruzione, determinante insieme ad altri per riconsegnare alla Città questo luogo che era ormai diventato un simbolo di degrado e un ricettacolo di immondizia. Non posso nascondere la mia grande soddisfazione e quella del Sindaco e degli altri amministratori per essere stati

capaci di raggiungere questo straordinario risultato, con la gioia di aver portato a termine un’opera che rappresenta uno degli obiettivi più importanti e qualificanti politico-programmatici prioritari di questa Amministrazione, e che va a fronteggiare innanzitutto una situazione di grande emergenza che in questi anni ha richiesto tanti sacrifici ai ragazzi, alle loro famiglie e ai docenti stessi. Questo edificio riapre finalmente i battenti dopo quasi dieci anni di chiusura avvenuta in seguito al terremoto del 2002. Inauguriamo, pertanto, oggi una struttura radicalmente ristrutturata sotto l’aspetto statico e funzionale”. Presente alla cerimonia anche il presidente della Regione Michele Iorio. Ai presenti ha detto che l'obiettivo delle scuole sicure sta per essere raggiunto in tutta la regione. Molte scuole sono state già aperte, altre sono quasi pronte per essere aperte. Tra l'altro la Regione ha stanziato altri 2 milioni e 450 mila euro per l'istituto don Giulio Testa (sostituirà i prefabbricati di Camelot) e mezzo milione per l'edificio della frazione Ceppagna.

Isernia, fine dei disagi su Ponte San Leonardo

Cantalupo, nuova battaglia contro l'autovelox mobile

ISERNIA. Conclusi ieri i lavori per la realizzazione delle fondazioni della passerella pedonale di ponte San Leonardo, grazie all’impegno straordinario profuso in questi ultimi giorni dall’impresa appaltatrice. Pertanto, da oggi l’intera carreggiata del ponte sarà riaperta al traffico, consentendo una più scorrevole circolazione. Ieri, in concomitanza con la riapertura delle scuole, erano di servizio in località San Leonardo ben tre pattuglie della polizia municipale, ciò nonostante molti automobilisti hanno lamentato i disagi causati dalla carreggiata ristretta e dai lavori in corso. Da domani, però, salvo imprevisti di cantiere, si tornerà al regolare deflusso veicolare e i genitori che dovranno accompagnare in auto i propri figli a scuola troveranno una situazione pressoché normale.

ISERNIA. Oggi alle ore 16.30 presso l'Hotel Sayonara, a Isernia, è prevista una conferenza stampa congiunta del Comitato Protrignina Abruzzo e Molise con il sindacato Csa/Fiadel. Saranno presenti rispettivamente il Presidente Antonio Turdò e il responsabile regionale Feliciantonio Di Schiavi. La conferenza stampa è scaturita in seguito alle proteste degli automobilisti per i verbali emessi dal Comune di Cantalupo nel Sannio attraverso un autovelox mobile. Quello fisso – è noto – è stato disattivato.“Il suo utilizzo – si legge in una nota - è in palese difformità all'art.11 comma 3 del Codice della Strada e soprattutto non corrispondente alla Direttiva Maroni del 14/08/2009 soprattutto per la parte riguardante il monitoraggio ed il controllo da parte della polizia stradale.

15 ANNO IV - N° 206 MARTEDÌ 13 SETTEMBRE 2011


TERMOLI Via Province e legge elettorale, continua la raccolta firme nei gazebo dell’Idv Cristiano Di Pietro: una maratona di successo con 500 sottoscrizioni in questo fine settimana Continua la maratona di Cristiano Di Pietro nei gazebo IdV per la raccolta firme sul referendum per cambiare la legge elettorale e per la cancellazione delle province. Vari appuntamenti nei comuni del Molise che stanno raccogliendo grandi consensi. “Soltanto questo fine settimana dichiara Cristiano Di Pietro - tra Termoli, Campomarino, Campo-

basso e Riccia sono state registrate quasi 500 sottoscrizioni. Continueremo a girare le piazze fino alla chiusura di questo mese sensibilizzando i cittadini e chiedendo il loro aiuto per questa nuova battaglia dell’Italia dei Valori, contro gli sprechi e contro una legge elettorale poco democratica definita, non a caso, dal suo stesso ideatore, una porcata.

Questo il programma per i prossimi giorni: Oggi dalle 15 alle 17,30 Casacalenda, dalle 18 alle 20 Ururi; Mercoledì dalle 15 alle 17 San Martino in Pensilis, dalle 17,40 alle 20 Santa Croce di Magliano; Giovedì dalle 15 alle 17,30 Campomarino, dalle 18 alle 20 Larino; Venerdì dalle 10,30 alle 12 Petacciato, dalle 15 alle 19,30 Guglionesi; Sabato a Termoli.

Lavori usuranti, a fine mese scadono le domande per il prepensionamento La Fiom Cgil Molise informa i lavoratori che è stata confermata la scadenza del 30 settembre prossimo per la presentazione della domanda di accesso all’anticipo del pensionamento ai sensi della nuova normativa sui lavori usuranti per tutti coloro che hanno già maturato i requisiti o che li matureranno entro il 31/12/2011. Tuttavia, purtroppo non sono state recepite in alcun modo le richieste di modifica in fase applicativa così come sollecitate dalle varie strutture Fiom regionali e recepite nelle proposte di modifica avanzate al Ministro Sacconi da Cgil, Cisl, Uil. Quindi rimane sia il vincolo della permanenza nella postazione usurante nell’anno di maturazione del requisito, così come l’esclusione dei periodi di cassa integrazione e mobilità dal calcolo dei periodi utili alla maturazione dei requisiti, nessuna possibilità per i lavoratori precoci (requisito minimo di accesso i 57/58 anni), enorme mole della documentazione richiesta. Riconfermando il giudizio già espresso dalla Fiom di completa insoddisfazione per le modalità applicative definite dalla nuova normativa, che sono tali da rendere nei fatti inesigibile il diritto per la stragrande parte dei lavoratori e lavoratrici dell’industria. La Fiom ha inoltrato a tutte le aziende rappresentate la richiesta di documentazione per i lavoratori che posso accedere ai benefici della nuova normativa sui Lavori Usuranti, invitando tutte le lavoratrici e lavoratori a rivolgersi presso le varie strutture Fiom territoriali o i patronati INCA Cgil per ulteriori chiarimenti e presentazione delle domande.

La vendemmia 2011 all’insegna della qualità È tempo di vendemmia, di raccolta di uve, a bacca bianca e rossa, provenienti da una gamma vasta di vitigni che determinano i caratteri di questo o quel vino, insieme alla esposizione ed ai fattori pedoclimatici, cioè al luogo che origina la qualità. Perché la qualità, per chi non lo sa, è nell’origine e ciò è dimostrato dal significato e dalle finalità delle D.O. (denominazione di origine), cioè dalle Doc e dalle Docg che disciplinano appunto l’origine della qualità. Nel Molise la vendemmia 2011 si è aperta sotto i migliori auspici soprattutto per la qualità, che sarà ottima grazie ad un andamento stagionale che è proceduto senza intoppi e senza problemi, rispecchiando un dato nazionale che parla di una riduzione in quantità, di fronte alla vendemmia 2010, ed un netto miglioramento della qualità per una grande annata tutta da ricordare. Una vendemmia all’insegna di un grande e significativo risultato che

tocca l’immagine della qualità dei vini e dello stesso Molise, il riconoscimento della Doc “Tintilia”, che, oltre a definire il ruolo di questo vino di vettore dell’intera gamma dei vini molisani, dà al Molise la titolarità di questo prezioso vitigno autoctono che, così, diventa, con il suo nome, esclusivo della nostra regione. Un risultato importante che permette alle istituzioni, alle aziende vitivinicole e alle loro organizzazioni professionali e cooperative di sviluppare con grande serenità tutte le politiche e le iniziative che servono a comunicare, promuovere e valorizzare la qualità e i caratteri di questo vino. Così come ha già fatto, a cavallo di Agosto - Stettembre, la Cia del Molise con la iniziativa “Terra di Tintilia”, sviluppata tra Mirabello e Ferrazzano, cioè in quel territorio che ha saputo conservare questo patrimonio dell’ampelografia regionale e che più di altri produce uve di Tintilia e quel vino “a tenteje o tentije”

che, fino a qualche decennio fa, in molti luoghi del Molise, in particolare a Campobasso e dintorni, voleva dire e significare il vino. Una iniziativa dalle straordinarie potenzialità che, non a caso, ha riscosso un pronto ed immediato successo da parte degli amministratori e, soprattutto, delle popolazioni locali che si sono sentite protagoniste con il loro vino di sempre, oggi Doc “Tintilia”. C’è da dire che la superficie a “Tintilia” rappresenta poco meno del 5% della superficie vitata molisana, che, per chi non lo sa, è composta da un 70% di uve a bacca rossa e di 30% di quelle a bacca bianca, con le uve di “Montepulciano” che rappresentano quasi la metà dell’intera superficie vitata del Molise e il 60% delle uve rosse. A dominare, invece, il quadro delle uve bianche è, per il 60%, il vitigno “Trebbiano” (il più diffuso in Italia insieme al “Sangiovese”, che ha il primato delle uve rosse). Seguono le uve di “Montepulciano”, sempre

Sport protagonista al meeting della Solidarietà CAMPOMARINO – I disabili sono stati i protagonisti della settima edizione del Meeting della Solidarietà che si è svolto presso il villaggio Happy Family. Calcetto, ping pong, calcio balilla, ippoterapia e judo sono state le attività svolte durante la giornata della manifestazione. Questa edizione è stata organizzata dal Comune con la collaborazione dell’associazione La Bottega delle Idee, Saee112 Onlus di Termoli, Hovi di Termoli, Ricoclaun di Vasto, Melograno di Larino, Unitalsi, Ats di Termoli e il Coni. L’appuntamento con il passare degli anni è diventata un punto di riferimento o fisso.

Inizio anno scolastico con la festa dell’accoglienza LARINO – Si è svolta ieri la quarta edizione della Festa dell’accoglienza: così l’Istituto comprensivo di via Morrone ha dato il suo benvenuto agli studenti in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico. All’evento hanno preso parte autorità civili, militari e religiose. La Festa dell’accoglienza è stata l’occasione per il Dirigente Angela Maria Tosto di incontrare la comunità scolastica per poter esprime loro un augurio di buon anno scolastico. Durante la manifestazione sono stati consegnati attestati di encomio agli alunni che hanno fatto registrare risultati eccellenti al termine dello scorso anno scolastico. L’evento è stato arricchito dagli interventi musicali degli alunni della scuola secondaria di primo grado dell’”Orchestra Magliano”, dagli alunni della scuola Primaria del Coro di voci Bianche “Maria Libera Di Lena, la maestra del sorriso” e del Progetto Musica 2020 esperienze quest’ultime che rappresentano una delle eccellenze dell’Istituto Comprensivo Statale di Larino presenti all’interno dell’offerta formativa. per i vini rossi molisani, quelle di Sangiovese (15%) e di Cabernet Sauvignon (15%) e di altri per il rimanente, tra i quali l’“Aglianico”. Al “Trebbiano” si accompagnano per il 10% cadauno lo “Chardonnay” e il “Pinot grigio” e poi altri come il “Bombino”, la “Malvasia” e il “Moscato” prevalente, quest’ultimo, soprattutto nella zona di Montagano. Un patrimonio importante di uve che fanno da base alle oltre 20 tipologie di vini raccolti nelle quattro Doc: quelle storiche “Biferno” e “Pentro o Pentro di Isernia”, che la

rinnovata cantina Valerio di Monteroduni ha riportato a nuova luce; Molise o del Molise” e, come dicevamo, “Tintilia”. Per la qualità in bottiglia sono impegnate 25 aziende, di cui quattro a carattere cooperativo, che, nonostante la gran parte di recente costituzione, vanno affermandosi sui mercati, ottenendo significativi e importanti riconoscimenti che poi si traducono in aumento delle vendite ed in crescita di attenzione per il Molise. Pasquale Di Lena


TERMOLI Il blitz della Finanza in un appartamento di via Sangro

Droga in casa, arrestati due giovani termolesi Sequestrati 50 grammi di sostanza stupefacente, euro falsi, bilancino di precisione e un diario ritenuto molto interessante dagli investigatori TERMOLI – Una coppia di giovani termolesi, lui di 24 anni e lei di 19, sono stati arrestati dagli uomini della Guardia di Finanza perché nella loro abitazione di Via Sangro detenevano sostanze stupefacenti. Il blitz delle Fiamme Gialle è avvenuto dopo vari appostamenti e pedinamenti con relativa relazione che ha convito il sostituto procuratore, Morena Susi, a firmare il mandato di perquisizione nell’appartamento del quartiere San Pietro. Nella casa, ben nascosti, i Finanzieri diretti dal Tenente Carmela Rinaldi, hanno trovato 50 grammi tra eroina e cocaina, una pianta di marijuana alta oltre un metro e cinque flaconi di metadone. Inoltre sono stati se-

questrati un bilancino di precisione, 4 coltelli, 3 lamette e un apparecchio usato per confezionare gli spinelli. Oltre a questo materiale sono state sequestrate euro in contanti, tra cui una banconota da 50 falsa, 4 telefonini cellulari e un diario con appunti sulla vendita della sostanza stupefacente, Documento quest’ultimo che potrebbe contenere nomi e numeri di telefono di possibili acquirenti della droga. E proprio su questo documento, ritenuto molto interessante, gli investigatori stanno lavorando nel proseguo delle indagini. I due giovani sono stati dichiarati in arresto e rinchiusi nel carcere di Larino lui, e in quello di Chieti lei.

Pensione metalmeccanici, la Fim-Cisl informa TERMOLI – Nella propria sede della città rivierasca si è svolto il direttivo regionale della Fim - Cisl Molise, e sono stati importanti i temi trattati. Uno di questi è la legge sui lavori usuranti illustrata dal dottor Roberto Carile, “Direttore regionale I.N.A.S. Cisl Molise” e si è discusso su quali benefici i lavoratori metalmeccanici possono usufruire da questa legge. Naturalmente oltre ad un eventuale abbattimento di tre anni per poter accedere alla pensione, bisogna stare attenti alle date di scadenza per presentare le domande: entro il prossimo 30 Settembre per chi matura i requisiti il 31 dicembre 2011; entro il 1° marzo 2012 per chi matura i requisiti il 1° gennaio 2012. La Fim invita tutti i lavoratori interessati a recarsi presso gli sportelli I.N.A.S. Cisl per poter avere informazioni. Un altro tema trattato riguarda l’ente Adiconsum, parte integrante della Cisl, ed è stato il presidente nazionale, Pietro Giordano, ad illustrare le possibilità di poter avere un ulteriore sostegno nella vita quotidiana per evitare frodi, inganni e imbrogli da parte delle lobby e caste pronte ad approfittare del comune cittadino. La Adiconsum in tutto il territorio nazionale svolge il proprio compito fregiandosi più di una volta, di aver smascherato iniziative capestri ai danni dei cittadini. La Fim Molise insieme alla Cisl regionale, con il supporto della presidenza nazionale Adiconsum, si impegnerà prossimamente a rafforzare la presenza sul territorio molisano sia di nuovi uffici di riferimento, sia di personale competente. Alla fine della riunione si è anche trattato il tema della politica sindacale regionale e nazionale. “E’ sotto gli occhi di tutti che questa finanziaria appena approvata dalle istituzioni – è stato detto -, dopo le ennesime modifiche, mostra tutt’oggi quelle iniquità e incongruenze che la Fim da tempo mette in risalto. Contemporaneamente c’è la necessità che la manovra venga varata per essere operativa, evitando così ulteriori speculazioni da parte delle Borse, facendo ancora una volta emergere la instabilità del nostro Paese, sia economica che finanziaria”. Infine si è parlato di Fiat e dell’importante riunione del 20 Settembre a Torino dei vertici aziendali FIAT dove si discuteranno le sorti e il futuro di tutta l’Area produttiva nazionale e vedrà coinvolto anche lo stabilimento termolese. “La Fim Cisl regionale - è stato sottolineato - cercherà in tutti i modi di non permettere a nessuno di scippare le produzioni, perché Termoli rappresenta una delle realtà produttive più importanti del Molise”.

Inaugurata la palestra Il fior di loto TERMOLI – E’ stata inaugurata ieri in Via Messico la palestra “Il Fior di Loto”, diretta da Carlo Antonelli, Antonella Bruno e le istruttrici Marilena D’Agostino e Annalaura De Gregorio. Nella palestra si svolgono i corsi di Thai Chi Chuan, American Kempo Karate, Personal Trainer, Piloga, Yoga, Ginnastica dolce, Hip Hop, balli di gruppo, balli di coppia. Inoltre, direttamente da Cuba l’insegnante di: Salsa cubana, Merengue e Cha Cha Cha cubano “Indira Lopez Pozo”. La novità dell’anno però è che la famosa modella polacca Agnieszka Sochocka (nella foto), intenzionata a stabilirsi in basso Molise, per mantenersi in forma frequenterà la palestra e verrà seguita personalmente dal personal trainer Carlo Antonelli.

Appalto per la custodia dei randagi Chiesta una nuova sospensione TERMOLI – L’associazione Chiliamacisegua- Milano, in riferimento alla gara aperta per l’appalto del servizio di ricovero, custodia e mantenimento dei cani randagi, aderisce alla richiesta inoltrata dall’associazione “La Casa di Snoopy” di annullare il bando di gara indetta dall’Ufficio Ambiente del Comune. L’associazione spiega anche i motivi che li ha spinti ad appoggiare la richiesta. “Il criterio economico prescelto per il mantenimento e la custodia dei cani è palesemente insufficiente. Nessuna struttura è in grado di garantire il benessere degli animali con somme così irrisorie. Tale principio di economicità favorirebbe esclusivamente il margine di profitto dei gestori a tutto discapito degli animali. Per mantenimento si intende non solo l’alimentazione quotidiana, ma anche le cure mediche e la profilassi degli animali. A tali prezzi, i cani sarebbero sicuramente in condizioni di malessere, diminuirebbero anche le possibilità di affido degli stessi ed inoltre esporrebbero in primis il Sindaco a responsabilità penali nel caso dovessero verificarsi situazioni di maltrattamento. Il bando di gara cita fra i riferimenti legislativi dell’atto amministrativo l’ordinanza del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali del 16 luglio 2009, che ha per oggetto la tutela ed il benessere degli animali di affezione, ordinanza che ovviamente a sua volta è riferita alla legislazione vigente in materia e segnatamente alla Legge 14 agosto 1991, n. 281. Pur condividendo quanto sancito nella summenzionata ordinanza, riteniamo che la vostra

Amministrazione non possa in alcun modo basare un bando di gara richiamando tale atto amministrativo, in quanto non applicabile, essendo stata sospesa dal TAR del Lazio. In ultima analisi non condividiamo affatto il criterio fissato per le dimensioni dei box. Nel bando si afferma che: “I box per i singoli animali dovranno prevedere una zona coperta ed una scoperta con una superficie totale: di 2 mq per cane di piccola taglia, di 3.5 mq per cani di taglia media, di 4.5 mq per cani di taglia grande, di 6.0 mq per cani di taglia gigante”. Il metodo di calcolo prescelto è illegittimo, in quanto prevede spazi inferiori rispetto a quanto fissato dal regolamento regionale. La previsione in ordine ai suddetti requisiti, essenziali per un servizio di mantenimento e cura degli animali, rende l’oggetto del bando di gara illegittimo”. Per questi motivi l’associazione Chiliamacisegua- Milano chiede al Sindaco di sospendere ed annullare d’ufficio il bando per la gara aperta.


ANNO IV - N° 206 - MARTEDÌ 13 SETTEMBRE 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO ALLA DIFESA DELL’ISERNIA La scorsa settimana avevamo assegnato all’Isernia FC un meritato oscar per aver cominciato il campionato con una vittoria. Questa settimana la squadra di Silvio Di Prisco si becca un bel tapiro dalla Gazzetta Del Molise. In realtà il nostro “virtuale” riconoscimento va alla difesa biancoceleste che, contro il Teramo, è apparsa irriconoscibile rispetto alle prime uscite ufficiali e si è fatto davvero fatica a riconoscere alcuni giocatori esperti che si sono lasciati andare ad errori grossolani che, solitamente, siamo abituati a vedere nei campi amatoriali. Probabilmente il troppo entusiasmo, per gli ottimi risultati ottenuti nelle prime gare ufficiali,ha fatto volare troppo in alto la squadra pentra e, come ha commentato lo stesso mister Di Prisco,l’aereo biancoceleste è tornato bruscamente sulla terra.

L’OSCAR DEL GIORNO ALL’ AGNONESE Riuscire ad invertire la rotta dopo un esordio disastroso non è mai semplice. L’Olympia Agnonese ha dimostrato di avere sette vite come i gatti e di saper trovare sempre il varco giusto da cui uscire anche quando si ha la sensazione di essere entrati in un tunnel senza uscita(vedi la scorsa stagione). Il successo strappato a Miglianico, che ha portato i primi tre punti in campionato, fa tornare il sorriso sul volto dei granata. Grande merito va anche al tecnico Corrado Urbano che ha osato cambiare relegando in panca giocatori quasi “intoccabili” ma apparsi sottotono e le sue scelte, alla fine dei novanta minuti, gli hanno dato ragione. Al mister laziale e alla sua squadra non può che andare l’oscar sportivo di questa settimana.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Campobasso bello e vincente Campobasso bello e vincente. Questo è quello che è emerso dalla 2^ giornata di campionato a conferma delle prime impressioni suscitate dalla squadra rossoblù. La formazione di mister Provenza esprime un calcio piacevole, entusiasmante e, aspetto maggiormente rilevante, vincente. Domenica i molisani hanno avuto la meglio del Giulianova, non proprio l’ultima arrivata, quasi con semplicità. Se non si fossero registrati nuovamente i tanti errori degli avanti, il punteggio sarebbe stato più rotondo. Ma come ha affermato in sala stampa il tecnico Provenza le partite bisogna vin-

Un brutto intrervento su Giannattasio

cerle, non per forza fare una goleada. Quello che più ha convinto è stato l’atteggiamento del Campobasso. Sempre propositivo, ma mantenendo un grande equilibrio. E’ questo il punto di forza della squadra, unito ad una difesa bunker. Le vittorie, si sa, si costruiscono partendo dalle grandi retroguardie e in tal senso il Campobasso è sulla buona strada visto che in due giornate di campionato non ha subito gol. La difesa è stata perfetta, comandata con audacia da Altobello e Marino che sono in grado di condurre alla perfezione anche i giovanissimi Modica ed Esposito. Scudieri è ormai una garanzia

L’esultanza di Forgione dopo il gol; in alto la formazione scesa in campo domenica Fotoservizio a cura di Antonio Rateni

in quel settore ed ha rimpiazzato alla grande Marino dopo l’infortunio. A centrocampo Alberto Quadri è il faro e da vero capitano prende per mano la squadra nei momenti di difficoltà. Conferme sono giunte da Giannattasio e Forgione, due che fanno quantità in mezzo al campo e non rinunciano alla qualità. D’Anna e Triarico sono state due spine nel fianco della retroguardia del Giulianova ed hanno creato spesso pericoli. Balistreri è parso in netta ripresa e la sua prestazione è stata convincente, visto il lavoro ‘sporco’ cui è stato chiamato. Per due volte è andato vicinissimo al gol e continuando di questo passo lo

Capitan Quadri

D’Anna in azione

troverà a breve. Cenciarelli ha regalato lampi di classe non appena ha fatto ingresso in campo ed ogni sua giocata è stata accompagnata dall’ovazione del pubblico. A Selva Piana si è registrata una buona presenza di pubblico, nonostante le premesse non fossero incoraggianti. Circa 2.000 gli spettatori che hanno accompagnato con calore ed entusiasmo le gesta dei rossoblù. La vittoria con il Giulianova porta il Campobasso in seconda posizione, ma non c’è tempo per cullarsi sugli allori perché domani si torna in campo. RS


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Rottura del crociato per Marino. Infortuni anche per Modica, Forgione e D’Anna: sarà turnover

Lupi, domani si torna in campo Rossoblù impegnati contro l’Aprilia sul neutro di Fondi per il primo turno infrasettimanale Nessun risposo per il Campobasso che domani pomeriggio tornerà in campo per la 3^ giornata di campionato, che coincide con il primo turno infrasettimanale. Ieri pomeriggio sono ripresi gli allenamenti, mentre questa mattina ci sarà la rifinitura e nel pomeriggio alle 16.00 la partenza per il Lazio. I rossoblù affronteranno l’Aprilia e il match si disputerà sul neutro di Fondi con inizio alle ore 15.00. Mister Provenza avrà dei problemi di formazioni, visti i tanti acciacchi rimediati dai rossoblù dopo il match con il Giulianova. L’infortunio più serio è quello rimediato dal difensore Marino, la risonanza effettuata ieri ha evidenziato la rottura del crociato anteriore del ginocchio destro e dovrà restare fermo per almeno sei mesi. Problemi fisici si sono registrati anche per D’Anna, Modica e Forgione che ieri non si solo allenati. Questa mattina si valuteranno attentamente le loro condizioni e si deciderà sulla convocazione per la gara di domani. Ad ogni modo le alternative a mister Provenza non mancano, visto che l’organico è composto da 29 elementi e pertanto per l’incontro con l’Aprilia dovrebbe esserci un mini turnover. Sicuramente ci saranno dall’inizio Scudieri e Cenciarelli, mentre potrebbero tornare utili i vari Todino, Sivilla e Fazio. Red.Sport

2^ GIORNATA ARZANESE-GAVORRANO CAMPOBASSO-GIULIANOVA CATANZARO - NEAPOLIS CELANO - VIGOR LAMEZIA EBOLITANA - L’AQUILA FANO - MELFI ISOLA LIRI - AVERSA N. MILAZZO - PAGANESE PERUGIA - CHIETI VIBONESE - FONDI HA RIPOSATO: APRILIA

5 reti Fioretti (Gavorrano; 1 rigore) 2 reti Incoronato (Arzanese) Carboni (Catanzaro; 1 rigore) Bernasconi (Fondi) Caira (Isola Liri)

Marino in barella mentre viene condotto in ambulanza

Cenci a in azio relli ne

4-3 1-0 3-0 1-1 1-1 1-0 4-0 0-2 4-2 0-3

1 rete Carotenuto (Arzanese) Fragiello (Arzanese) Salvati (Arzanese) Sandomenico (Arzanese) Castaldo (Aversa Normanna) Varriale (Aversa Normanna) Forgione (Campobasso) Squillace (Catanzaro) Sciamanna (Celano) Berardino (Chieti) Gerolino (Ebolitana) Palumbo (Ebolitana; 1 rigore) Raparo (Fano) Nocciolini (Gavorrano) D'Aniello (Giulianova; 1 rigore) Improta (Isola Liri) Lucchese (Isola Liri) Colussi (L'Aquila) De Falco (Neapolis) Pellecchia (Neapolis) Orlando (Paganese) Scarpa (Paganese) Clemente (Perugia; 1 rigore) Doukara (Vibonese) Puntoriere (Vibonese) Rondinelli (Vigor Lamezia)

PROGRAMMA GARE E ARBITRI 3^ GIORNATA - GIRONE B Esposito in azione

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO 14 settembre-ORE 15.00 APRILIA - CAMPOBASSO AVERSA N. - C ELANO CHIETI - FONDI GAVORRANO - FANO GIULIANOVA - ARZANESE L'AQUILA - VIBONESE MELFI - PERUGIA NEAPOLIS - EBOLITANA PAGANESE - ISOLA LIRI VIGOR LAMEZIA - MILAZZO RIPOSA: CATANZARO

CLASSIFICA MARCATORI

PAGANESE CAMPOBASSO FONDI CATANZARO ARZANESE VIGOR LAMEZIA ISOLA LIRI GAVORRANO PERUGIA FANO ALMA J. GIULIANOVA CHIETI AVERSA NORMANNA L’AQUILA MELFI EBOLITANA CELANO OLIMPIA NEAPOLIS VIBONESE APRILIA MILAZZO

6 4 4 4 4 4 3 3 3 3 3 3 3 2 1 1 1 1 1 0 0

Gara

Arbitro

Assistente 1

Assistente 2

Aprilia - Campobasso

Abisso (Palermo)

Lattanzi (L’Aquila)

De Filippis (Vasto)

Aversa N. - Celano

Bietoli (Firenze)

Galeotti (Prato)

Raspollini (Livorno)

Chiedi - Fondi

Ceccarelli (Rimini)

D’Albore (Caserta)

Pellegrini (Roma 2)

Gavvorano - Fano

Pierro (Nola)

Menicacci Viterbo)

Petrillo (Albano Laziale)

Giulianova - Arzanese

Losito (Pesaro)

Petrini (Fermo)

Defina (Cesena)

L’Aquila - Vibonese

Brodo (Viterbo)

Ascione (Torre Annunziata)

Mertino (Torre Annunziata)

Melfi - Perugia

Zivelli (Torre Annunziata)

Fazio (Messina)

Mercante (Agrigento)

Neapolis - Ebolitana

Marini (Roma 1)

Passero (Roma 1)

Grispigni (Roma 1)

Paganese - Isola Liri

Casaluci (Lecce)

Delle Foglie (Bari)

Stasi (Barletta)

V.Lamezia - Milazzo

Rasia (BAssano del Grappa)

Sbrescia (Castellammare di S.)

Amato (Castellammare di S.)


S P O RT CALCIO SERIE D

Prime vittorie per Trivento e Agnonese I gialloblù di Agovino espugnano il campo della Sant, i granata rialzano la testa a Miglianico Tonfo casalingo dell’Isernia che cade sotto i colpi della superfavorita Teramo E’ l’unica delle molisane ad uscire ancora indenne dalle prime due giornate di campionato. L’Atletico Trivento, dopo aver ottenuto un prezioso punto contro la Sambenedettese, ha messo in cassaforte la prima vittoria sul campo della Santegidiese. Per il tecnico Agovino si è trattato di un risultato fondamentale in un torneo difficile dove non mancano già le prime sorprese(come i quattro punti dell’Ancona, gli stessi dei gialloblù molisani). La squadra trignina ha mostrato dei netti segnali di ripresa sotto il profilo della tenuta fisica ed sotto quello tattico si comincia a vedere la mano dell’allenatore. Ora bisognerà proseguire lungo questa strada e non concedersi cali di concentrazione. Che l’Olympia Agnonese avesse sette vite come i gatti lo

avevamo già capito nella scorsa stagione. La squadra di Corrado Urbano è riuscita a rialzarsi dopo lo scivolone del Civitelle contro il San Nicolò(matricola abruzzese che viaggia solitaria in vetta alla classifica a punteggio pieno) e con una grande prova di carattere e di orgoglio ha strappato sul campo del Miglianico i primi tre punti della stagione. Decisivi in tal senso anche i cambi tattici effettuati dal tecnico degli alto molisani che ha preferito concedere un turno di riposo a qualche calciatore apparso decisamente sottotono in occasione della prima uscita ufficiale. L’Isernia Football Club ha assaporato il gusto della prima sconfitta stagionale. Dopo i trionfi in Coppa Italia(con Brindisi e Agnonese) e la prima vittoria in campionato in casa dell’Atessa Val Di Sangro, la

squadra di Silvio Di Prisco si è dovuta arrendere al cospetto della corazzata Teramo, squadra che insieme all’Ancona è considerata dagli addetti ai lavori tra le favorite per la vittoria finale del torneo. Se fino a domenica la difesa(un solo gol subito nelle prime gare ufficiali tra Coppa e campionato) era da considerarsi uno dei punti di forza dei pentri, contro il Teramo qualche errore di troppo ha condizionato le sorti della partita e su questo aspetto il trainer dei biancocelesti dovrà effettuare qualche considerazione alla ripresa degli allenamenti. I pentri intanto, impegnati anche nella Coppa Italia, sono attesi giovedì dalla gara di Torre del Greco e contro la Turris si gioca per i trentaduesimi di finale. AP

L'esultanza di De Stefano dopo il gol del vantaggio del Trivento

BASKET UNDER 14

ATLETICA LEGGERA

Trofeo Regione Molise, vince il Casapulla

Tappino-Altilia, oggi la presentazione

Una magnifica giornata all'insegna dei valori e dei principi che lo sport esalta quella vissuta sabato scorso (10 settembre) dai ragazzi della categoria under 14 della Mens Sana Campobasso, del Basket Casapulla e del CUS Bari, nonchè dai rispettivi allenatori e numerosi genitori al seguito. I giovani cestisti si sono dati battaglia in due triangolari, uno al mattino al Palaferentinum e l'altro, pomeridiano dopo un momento di convivialità collettiva, al Palazzetto di Rione Vazzieri inseriti nel programma della seconda giornata del 17° trofeo Regione Molise, organizzato dalla società biancoverde. Il trofeo è andato ai campani di Casapulla (CE) che

hanno vinto tutti gli incontri disputati. Buono il livello tecnico visto in campo. E' il segno che la base è viva e si muove con slancio, passione ed autonomia. Un momento di confronto importante grazie al quale i ragazzi hanno avuto modo di trovare stimoli e motivazioni per migliorarsi sia individualmente che nel modo di essere parte di una squadra e di iniziare l'anno sportivo ancora più carichi di entusiasmo. L'iniziativa ha riscosso giudizi positivi da parte degli allenatori e dai dirigenti delle formazioni ospiti che si sono mostrati disponibili ad organizzare manifestazioni simili nelle proprie sedi riconoscendone la validità in

quanto, fuori da ogni schema, consentono in piena autonomia di collimare lo sport del basket a momenti associativi e di scambio culturale. "Sono già alcuni anni che promuoviamo questo tipo di incontri promozionali' -esordisce il dirigente Alfredo Sabelli che ha curato l'organizzazione- 'di solito mettiamo a confronto i settori giovanili delle squadre che affrontiamo durante il campionato della prima squadra ma questa volta abbiamo voluto iniziare con un po’ di anticipo proponendo la formula del triangolare per allargare la base di partecipazione. I nostri ragazzi hanno così avuto un'altra opportunità di confrontarsi con realtà di fuori regione vivendo un' altra esperienza sportiva insieme con le proprie famiglie. Il coinvolgimento delle famiglie nella pratica sportiva lo riteniamo fondamentale per la crescita dei ragazzi e della cultura dello sport. Ringrazio gli allenatori Claudio Carofiglio del Cus Bari e Francesco Monteforte del Basket Casapulla, i dirigenti delle rispettive società ed i genitori che sono venuti a Campobasso per seguire i propri figli onorandoci della loro presenza. Questo ci inorgoglisce moltissimo e, a questo punto, ci obbliga a proseguire con questo bel progetto che è bene sottolinearlo è animato principalmente dalla passione per la pallacanestro e dalla voglia di

La Tappino-Altilia numero XXVIII si mostra ad appassionati e addetti ai lavori in tutte le sue novità. Questo pomeriggio, alle ore 16, la mezza maratona molisana che coniuga lo sport alla storia, fungendo da spot ideale per il territorio regionale, vivrà il tradizionale momento della presentazione. Nel corso della conferenza stampa, in programma nella Sala consiliare del Comune di Campobasso, l’Atletica Molise Amatori illustrerà le

fare qualcosa per i nostri ragazzi. Siamo già in contatto con altre società per dare vita ad esperienze come questa sia a Campobasso che fuori regione e presto ne daremo notizia” Soddisfatto anche Umberto Anzini che ha avuto modo di verificare il livello dei giovani biancoverdi: “ Il triangolare' sostiene il coach dei giovani biancoverdi ' è servito ai ragazzi per riprendere confidenza con il campo, visto che siamo alla ripresa di tutte le attività giovanili. Queste incontri, non avendo l'assillo del risultato, apportano un valore aggiunto straordinario perché sono un banco di prova fisico e tecnico utile per cogliere spunti di riflessione e propositi di miglioramento sia individuale che collet-

caratteristiche della 28^ edizione. Il presidente del longevo sodalizio podistico, Franco Pietrunti, annuncerà il nome di un ‘big’ dell’atletica nazionale che prenderà parte alla ‘maratonina’, e svelerà le varie novità che faranno da contorno alla gara. Parteciperanno alla conferenza stampa i massimi rappresentanti degli enti che supportano la manifestazione, in particolare Regione Molise, Provincia e Comune di Campobasso.

tivo. E' un percorso che abbiamo iniziato da qualche anno con questi ragazzi che oggi rientrano nella categoria under 14 ma il nostro scopo è quello di allargarlo periodicamente anche ai ragazzi più giovani. Ci siamo accorti che piace molto anche alle famiglie e alle società che riusciamo a coinvolgere e contribuisce ad aumentare l'interesse per il basket”. Il Trofeo Regione Molise prosegue secondo programma e vedrà la sua conclusione nella terza ed ultima giornata di gare prevista per domani nell’impianto di rione Vazzieri. Alle ore 18, sempre con la formula del triangolare oltre ai biancoverdi di coach Di Pasquale ci saranno due formazioni di DNC : Magic Team Benevento e Virtus Termoli.


216 euro

Manifesti 70x100 500 copie

10 euro

Biglietto da visita cm 8,5x5,5 Copie 500 a soli

540 euro

500 copie

Manifesti 100x140

15 euro

Santini cm 9x10 Copie 500 a soli

cadauno

Centro Stampa Molise Info 0874 481034 commerciale@lagazzettadelmolise.it redazione@lagazzettadelmolise.it

19,90 euro

Manifesti 6x3

156 euro

Fac Simile 17x24 5.000 copie


Quotidiano - 13 Settembre 2011