Page 1

Pillola abortiva, la giunta approva il protocollo

Il Molise fa bella figura al Vinitaly 2010

CAMPOBASSO - La giunta regionale ha approvato il protocollo di somministrazione della pillola abortiva “Ru486” che dovrà essere somministrata in regime di ricovero ospedaliero ordinario, nelle strutture sanitarie autorizzate del Molise. A PAG. 5

CAMPOBASSO – Una pioggia di riconoscimenti per i vini molisani apprezzati anche dal ministro all’Agricoltura Luca Zaia che con l’assessore regionale Nicola Cavaliere ha visitato il padiglione del Molise all’interno di Vinitaly 2010. A PAG. 2

ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Corsa all’ultimo voto www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A MAURIZIO TIBERIO Il consigliere provinciale Maurizio Tiberio non è riuscito ad entrare nel CdA della FinMolise. Il tentativo è andato a vuoto perché l’assessore regionale Gianfranco Vitagliano non ha benedetto l’operazione. Con il suo passaggio nel centrodestra, passaggio ovviamente ricompensato dalla nomina, a Palazzo Magno sarebbe scoppiata una nuova crisi istituzionale. Molto più pericolosa per il presidente D’Ascanio e meglio architettata. Ma ad un anno dalla scadenza naturale del mandato ci si deve essere resi conto che non ne valeva davvero la pena!

L’OSCAR DEL GIORNO A TERESIO DI PIETRO Da commissario straordinario dello Iacp (appena passato a Pierluigi Lepore) a presidente della Finmolise. Teresio Di Pietro ha compiuto il “grande salto” e si è insediato nella finanziaria della Regione, tornata in auge per lo scarso funzionamento del pacchetto anticrisi varato dalla giunta a favore delle imprese in difficoltà. Non sarà facile per Di Pietro confrontarsi con questa nuova realtà, ma anche grazie ai successi elettorali con la sua Udc a Termoli, può sfruttare il momento favorevole. Nell’attesa che per il bene delle imprese e dei molisani sia davvero così, non possiamo che consegnargli l’oscar in segno di buon augurio.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Anche il neo governatore Luca Zaia ha fatto visita al padiglione della Regione Gradimento è stato espresso per la Tintilia e il Pentro

Al Vinitaly il Molise si fa notare CAMPOBASSO – Una pioggia di riconoscimenti per i vini molisani apprezzati, e pare non poco, anche dal ministro all’Agricoltura e neo governatore del Veneto, Luca Zaia. Assieme all’assessore regionale Nicola Cavaliere la visita nel padiglione del Molise all’interno di Vinitaly 2010. Zaia ha espresso particolare gradimento per la Tintilia e il Pentro, le varietà più tipiche di questa terra che hanno calamitato l’attenzione di tantissimi visitatori, della stampa specializzata e dei buyers.

Lo stand della Regione Molise, coordinato dall’Unioncamere Molise e ben visibile in questa 44esima edizione del salone del vino e dei distillati è una vetrina importante per le cantine nostrane che sono state protagoniste indiscusse anche durante le prime premiazioni. Per il Concorso enologico internazionale nella categoria Vini bianchi vendemmia 2009 è stato premiato con la Gran menzione il vino Terre degli Osci Igt chardonnay ‘Aere 2009’ della cooperativa

L’azienda Cianfagna conquista il diploma di Gran Menzione e la medaglia di Cangrande

CAMPOBASSO – L’azienda agricola Cianfagna di Acquaviva Collecroce è stata premiata con la Gran Menzione al 18esimo concorso internazionale del Vinitaly 2010 con entrambe le bottiglie presentate alla selezione, Molise Doc Tintilia “Sator” 2007 nella categoria vini tranquilli a denominazione di origine e a indicazione geografica gruppo 5 – vini rossi dai tre ai quattro anni dalla vendemmia (2007-2006), Molise Doc Aglianico Riserva “Militum Christi” 2004 nella categoria vini tranquilli a denominazione di origini e a indicazione geografica gruppo 6 – vini rossi dai cinque ai sei anni dalla vendemmia (2005 – 2004). L’azienda Cianfagna ha ricevuto, inoltre, la medaglia di Cangrande, consegnata ogni anno a coloro che sono riconosciuti come Benemeriti della viticoltura italiana per aver recato un determinante contributo allo sviluppo della viticoltura e alla valorizzazione dell’enologia italiana. Soddisfatto il titolare dell’azienda, Vincenzo Cianfagna: “I prestigiosi premi ottenuti anche quest’anno sono il riconoscimento di un attento e costante lavoro caratterizzato da un grande ed accurato impegno sia in vigna che in cantina e dall’amore per il proprio territorio”. L’evento, organizzato da Veronafiere, ha riunito ventuno commissioni composte dai più autorevoli giornalisti internazionali e qualificati enologi, per un totale di 105 esperti, chiamati a valutare i campioni provenienti da 32 Paesi (circa 4mila bottiglie presentate da 1.081 aziende).

Il successo della ditta bassomolisana grazie alla Tintilia “Sator” 2007 e all’Aglianico riserva “Militum Christi” 2004

San Zenone di Montenero di Bisaccia. Ma sono stati i rossi quelli più apprezzati: hanno ottenuto la Gran menzione la cantina Di Majo Norante di Campomarino con il Molise rosso Doc riserva ‘Don Luigi’ 2007, la cooperativa San Zenone con il suo Molise rosso Doc cabernet sauvignon ‘Clivia 2007’, la società agricola Il Quadrifoglio di Montenero di Bisaccia con il Molise rosso Doc ‘Tempor 2006’ e l’azienda agricola Cianfagna di Acquaviva Collecroce con il Molise rosso Doc tintilia ‘Sator 2007’. Cianfagna ha portato a casa anche un’altra Gran menzione per il Molise Doc aglianico riseva ‘Militum Christi 2004’ nella categoria vini

rossi 5/6 anni dalla vendemmia (2005/2004). Al suo titolare Vincenzo Cianfagna è andato inoltre il

premio ‘Cangrande alla Scala’ per aver diffuso con passione la cultura vitivinicola nel territorio.

L’assessore Cavaliere: teniamo molto al settore CAMPOBASSO – L’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, presente alla rassegna del Vinitaly a Verona, ha commentato con soddisfazione la giornata inaugurale. “Vinitaly – ha sottolineato – è una rassegna di rilevanza internazionale ed anche quest’anno come Regione abbiamo sostenuto le nostre aziende con un contributo di 50mila euro per consentire ai produttori di farsi conoscere e apprezzare dagli esperti di tutto il mondo. Il settore vitivinicolo – ha aggiunto Cavaliere – è un segmento economico al quale teniamo molto è ritengo che facendo sistema tra istituzioni ed aziende regionali, che già stanno facendo un ottimo lavoro dando vita a prodotti di grande qualità, possiamo garantirne la crescita e la visibilità perché, sono convinto, che il

vino molisano sia di gran lunga migliore di tantissimi prodotti oggi in vendita sui mercati nazionali e internazionali”. La giornata inaugurale del Vinitaly ha fatto registrare una buona affluenza allo stand allestito dalla Regione Molise. Diversi operatori del settore hanno visitato lo spazio espositivo apprezzando i prodotti, soprattutto quelli di nicchia, dei vitivinicoltori molisani. Tra i numerosi ospiti, anche il Ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia che si è intrattenuto con gli operatori degustando il vino molisano e definendolo un prodotto di primissima qualità. In particolare, il ministro ha valutato positivamente le qualità organolettiche del vitigno autoctono “Tintilia” riconoscendolo un vino meritevole di importanti palcoscenici enogastronomici.

La vigna da noi è rosa La più alta incidenza di imprese femminili nel comparto si ritrova nella nostra regione CAMPOBASSO – In Molise c’è la più alta incidenza di imprese femminili rispetto al resto d’Italia (31,84% del totale di quelle attive) in un settore tradizionalmente maschile: la vitivinicoltura. Lo dice una ricerca contenuta nel volume ‘La vigna in rosa’ presentato in occasione dell’apertura di Vinitaly, il salone del vino di Verona a cui anche le aziende molisane hanno aderito. Questa indagine, prima nel suo genere, rappresenta una precisa mappatura nazionale del mondo vinicolo al femminile e ha il merito di aver evidenziato i profili aziendali, professionali e personali, coinvolgendo gli assessorati all’Agricoltura, le commissioni Pari opportunità ed i Comitati dell’imprenditoria femminile delle Camere di Commercio, di enti e associazioni di categoria.

A pagina 186 c’è un capitolo dedicato alla Regione Molise con una serie di utili informazioni illustrate dalla consigliera di Parità regionale Giuditta Lembo che mette in luce il quadro relativo alla partecipazione delle donne al mercato del lavoro. “I risultati emersi dallo studio condotto dall’associazione ‘Donna sommelier di Torino – ha spiegato la Lembo - confermano che le donne della nostra regione hanno un’alta propensione al lavoro autonomo e spiccato spirito imprenditoriale grazie al quale abilmente riescono a sfruttare le molteplici, variegate e preziose risorse del territorio molisano. In Molise le posizioni imprenditoriali vitivinicole femminili sono 100 su un totale di 266 (38%), mentre la quota di aziende femminili stimata dall’indagine si riduce di pochissimo ed è pari al 35%”.


PRIMO PIANO L’appello al voto del governatore per il candidato sindaco di centrodestra

Iorio: Di Brino è l’unica scelta possibile Possiamo costruire una nuova Termoli che torni ad essere il faro economico dell’intera regione Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Tel. Isernia: 0865/414168 E-mail Redazione Campobasso:

redazione@lagazzettadelmolise.it E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it E-mail: Amministrazione-Pubblicità

commerciale@lagazzettadelmolise.it

www.lagazzettadelmolise.it www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Poligrafica Ruggiero srl Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

TERMOLI - Domenica e lunedì i cittadini termolesi sono chiamati alle urne per scegliere il nuovo sindaco tra Antonio Basso Di Brino (centrodestra) e Filippo Monaco (centrosinistra). Alla vigilia di questo importante appuntamento, giunto con largo anticipo sulla scadenza naturale visto il fallimento della precedente amministrazione Greco, il presidente della Regione Michele Iorio lancia il suo appello agli elettori. “Nei prossimi due giorni Termoli si gioca una carta importante per il suo futuro. I cittadini, scegliendo Di Brino, potranno costruire una nuova Termoli che torni ad essere il faro economico dell’intera regione e il traino per lo sviluppo complessivo di tutto il territorio molisano. E’ dunque indispensabile che il popolo del centrodestra scenda in campo di nuovo, non si faccia distrarre, e dia il suo convinto sostegno ad Antonio Di Brino per rendere coerente la scelta che ha già fatto il 28 e il 29 marzo scorso quando ha tributato alle liste che lo sostenevano un grosso successo, con oltre il sessanta percento di consensi. Abbiamo ascoltato dal presidente del Consiglio dei ministri Silvio Berlusconi la condivisione del programma amministrativo di Antonio Di Brino che è stato sot-

toscritto con il Governo regionale. Un programma che prevede al primo punto la contrarietà ad una centrale nucleare sul nostro territorio e una serie di iniziative concrete indirizzate allo sviluppo socio economico sia della città che di tutto il territorio limitrofo. Sono convinto che il forte collegamento che stiamo costruendo tra il Comune e i vari livelli istituzionali, Regione e Governo nazionale, consentirà a questa città di poter navigare spedita verso un futuro di crescita diffusa e duratura. E’ questo un risultato a portata di mano che dobbiamo ora cogliere tutti insieme spronando ogni elettore del centrodestra ad andare a votare e a sostenere una chiara idea di modernizzazione di Termoli e del suo assetto sociale ed economico portata avanti da Antonio Di Brino e dalle forze politiche che compatte e convinte lo sostengono. Di Brino – conclude il governatore - è l’unica scelta possibile. Dall’altra parte, del resto, non c’è alcuna proposta credibile. La Sinistra non riesce neanche ad immaginare un programma sostenibile per Termoli. Si racchiude nella sua storica retorica populista e in vari casi offensiva, sventola l’antica “questione morale” e la diversità dei suoi uomini. Non si accorge

Il presidente Berlusconi è con noi: no ad una centrale nucleare nel Molise che non ha nulla da offrire in termini di idee e di proposte e, soprattutto, si ostina a far finta di non vedere che il Governo Regionale ha saputo operare, come lo

farà Di Brino e la sua squadra a Termoli, con concretezza e efficacia mantenendo, a precondizione della sua iniziativa, la trasparenza e l’onestà.


REGIONE Dopo le ultime proteste contro la chiusura del ‘Caracciolo’ di Agnone, il capogruppo del Pd ha scritto una lettera al presidente Iorio. Bocciato il suo piano di rientro, oggi il centrosinistra passa dalla critica alla proposta

Sanità: D’Alete chiede una seduta di Consiglio CAMPOBASSO – Riceviamo e pubblichiamo la lettera che il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Pardo Antonio D’Alete ha scritto al presidente della Regione Michele Iorio sulla vicenda sanità a seguito della protesta dei cittadini della comunità di Agnone e dell’alto Molise a difesa dell’ospedale Caracciolo. D’Alete, che chiede anche una seduta monotematica a palazzo Moffa scrive: “La paventata e graduale cancellazione dell’ospedale S. Francesco Caracciolo, così come lo smantellamento di altri impor-

tanti presidi sanitari periferici, dimostra drammaticamente il fallimento del Piano regionale di rientro dal debito sanitario approntato per il triennio 20072010. Un saldo negativo in tutte le sue voci! E non sarebbe potuto essere diversamente poiché il Piano basava il proprio successo esclusivamente sulla sistematica cancellazione dei posti letto nei nostri ospedali, senza neppure prevedere servizi alternativi. Tre anni difficili di un Piano regionale che oggi annovera tra i ‘risultati’ raggiunti un deficit astronomico di

30 milioni di euro l’anno, le aliquote regionali tra le più alte d’Italia, un indebitamento trentennale per tutti i molisani e, come se non bastasse, l’utilizzo dei fondi Fas, le risorse destinate allo sviluppo ed al rilancio del Molise, per tentare di ripianare parte dei debiti. A conti fatti, dunque, fino ad oggi non si è fatto altro che scegliere di rinviare la soluzione del problema”. D’Alete che assieme ai consiglieri di centrosinistra ha incontrato una delegazione di manifestanti a via IV Novembre

Biomasse a Mafalda, il Tar non dà l’autorizzazione Giovedì la sentenza con cui i giudici amministrativi del Molise hanno accolto i ricorsi dei cittadini e del Codacons. Romano: “Più chiarezza sulle politiche energetiche”

4 ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010

CAMPOBASSO – Una buona notizia per i cittadini di Mafalda: Il Tar Molise ha annullato l’autorizzazione della centrale di biomasse (con sentenza numero 179 dell’8 aprile 2010). Il provvedimento regionale (numero 4 del 22 gennaio 2009) è stato così cancellato impedendo l’autorizzazione dell’impianto di produzione di energia elettrica a vapore funzionante a biomassa nel territorio molisano nonché i connessi atti di autorizzazione urbanistica rilasciati dall’amministrazione di Mafalda, impugnati con i ricorsi numero 24/2009 e 121/2009

proposti da alcuni cittadini e dal Codacons. Soddisfatto per l’esito del giudizio il consigliere regionale di Costruire democrazia Massimo Romano, che adesso vuole vederci chiaro anche sulle politiche energetiche che la Giunta sta conducendo in Molise, ‘con riferimento alla palificazione selvaggia e ad altri impianti energetici e di trattamento dei rifiuti, quali l’inceneritore di Montagano, e sulla posizione dominante di alcune società che operano nel campo delle energie rinnovabili in particolare dell’eolico’.

traccia anche le linee generali di una proposta. “Una ristrutturazione radicale e profonda dell’intera organizzazione sanitaria regionale passa attraverso: l’eliminazione degli sprechi; la riduzione del tasso di ospedalizzazione grazie alla diffusione capillare sull’intero territorio regionale della medicina di base e delle strutture di cura alternative come le Rsa; il recupero graduale e categorico della mobilità passiva (che nella nostra regione si attesta da tempo attorno all’incredibile cifra di 80 milioni di euro l’anno!) dotando

i presidi sanitari periferici di attrezzature e servizi specialistici e d’eccellenza non presenti oggi in regione. Una scelta questa diametralmente opposta a quella del ridimensionamento dell’offerta sanitaria perseguita fino ad ora. Tre assi prioritari, quindi, su cui innestare una nuova e reale opera informatrice dell’intero comparto sanitario che vedrebbe l’intero centrosinistra disponibile al confronto ed alla collaborazione”.

Il governatore incontra le delegazioni italiana e croata dell’Ocse CAMPOBASSO - Il presidente della Regione, Michele Iorio, incontrerà oggi le delegazioni italiana e croata dell’Assemblea parlamentare dell’OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) che sono in visita in Molise. Le delegazioni, nel corso della mattinata, incontreranno autorità e cittadini, che ospitano comunità croate, dei comuni di Acquaviva Collecroce, San Felice del Molise e Montemitro. Sarà presente anche l’Ambasciatore croato Tomislav Vidosevic. Il presidente Iorio, l’ambasciatore croato Tomislav Vidosevic e i capi delegazione, gli onorevoli Riccardo Migliori e Tonino Picula, terranno a mezzogiorno nella sala consiliare del Comune di Montemitro, una conferenza stampa per illustrare le finalità della visita e i progetti che si stanno ideando per il Molise e per le comunità croate presenti sul territorio.

Riforme, Bersani: “Vanno fatte in Parlamento”

Fini: impossibile modello francese con turno unico

PARMA – Il leader del Pd Pier Luigi Bersani chiaro sulla modalità per fare le riforme. Davanti alla platea di Confindustria a Parma, Bersani ha chiarito che le riforme, sia quelle istituzionali sia quelle per uscire dalla crisi, si devono fare in Parlamento. Se così non fosse – ha specificato – “l’agenda la fa uno solo, non è salute perché l’agenda deve venir fuori dalle esigenze del Paese”.

ROMA - Secondo Gianfranco Fini "Non e' possibile introdurre il modello francese con una legge elettorale proporzionale a turno unico: quel modello funziona con una legge elettorale maggioritaria a doppio turno''. Il presidente della Camera ha anche affermato che "nel dibattito sulle riforme non si deve seguire un'ottica di questa o quella parte, ma l'interesse generale".


REGIONE

“La Ru486 sarà somministrata solo in regime di ricovero ospedaliero” La giunta regionale, su proposta dell’assessore Passarelli, ha approvato ieri il protocollo CAMPOBASSO – La giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sanità, Nicola Passarelli, ha approvato il protocollo di somministrazione della pillola abortiva “Ru486”. Secondo il dispositivo varato dall’esecutivo, la “Ru486” dovrà essere somministrata in regime di ricovero ospedaliero ordinario, nelle strutture sanitarie autorizzate del Molise, in armonia con le linee guida ministeriali e con il protocollo approvato dall’Istituto Superiore di Sanità. In Italia la pillola abortiva è stata autorizzata dall’Agenzia Italiana del Farmaco, nel rispetto della legge 194 sull’interruzione della gravidanza sancita nel 1978. La decisione della giunta Iorio arriva dopo le polemiche dei giorni scorsi. I primi no alla somministrazione del farmaco sono

arrivati dal neoeletto governatore Roberto Cota della Regione Piemonte e dal governatore della Regione Veneto, Luca Zaia. Cota aveva fatto sapere che avrebbe lasciato il farmaco in magazzino e che avrebbe chiesto ai direttori delle Asl di bloccare la somministrazione della Ru486. Dello stesso parere, Zaia, che avrebbe negato l’autorizzazione per l’uso della pillola. Il Vaticano, attraverso monsignor Rino Fisichella, cappellano di Montecitorio e presidente della pontificia accademia sulla vita, aveva applaudito la decisione dei governatori leghisti. Reazioni moderate sull’argomento sono arrivate anche dalla nuova governatrice del Lazio, Renata Polverini, che aveva dichiarato che, nel totale rispetto della legge 194, avrebbe autoriz-

zato l’utilizzo della pillola in ambito ospedaliero, con la stessa procedura usata per l’aborto chirurgico. Della stessa opinione anche il Governatore della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, e della Regione Campania, Stefano Caldoro. Ci ha pensato, poi, il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, a rimettere tutti in riga: “C’è una legge, se la leggano. E anche se sembra ovvio dirlo, tutte le leggi vanno rispettate”. Infine, è stata è stata effettuata ieri mattina, al Policlinico di Bari, la somministrazione della seconda pillola alla donna che tre giorni fa ha assunto la Ru486, prima in Italia in regime ordinario e ricoverata per concludere la procedura per interruzione di gravidanza.

Nicola Passarelli

Vitagliano blocca l’operazione Tiberio-Provincia

Teresio Di Pietro al vertice della Finmolise Nominati ieri anche i tre componenti del Cda: Luciano Sposato (Pd), Tommaso Di Domenico (ex consigliere regionale della Margherita) e Vincenzo Mascio di Venafro

Teresio Di Pietro

CAMPOBASSO – Il cerchio si è chiuso. Prima la nomina di Pierluigi Lepore al vertice dell’Istituto autonomo di case popolari, e ieri quella di Teresio Di Pietro alla FinMolise. Come anticipato nelle scorse settimane tutto è andato secondo copione. Lo Iacp ha da tre giorni il suo nuovo commissario in quota aenne, incarico ricoperto fino a questo momento dal numero due dell’Udc Molise, che archiviata la campagna elettorale a Termoli è stato spedito dalla giunta regionale alla presidenza della

finanziaria di via Pascoli. L’esecutivo Iorio ieri mattina ha firmato anche i decreti di nomina per i tre posti nel CdA: in quota al Pd Luciano Sposato (consigliere di lungo corso al Comune di Isernia), Tommaso Di Domenico, ex consigliere regionale della Margherita che però in questa legislatura è tornato a Palazzo Moffa per un incarico nella segreteria dell’ex presidente del Consiglio Mario Pietracupa, cognato dell’eurodeputato Aldo Patriciello, e per finire Vincenzo Mascio di Ve-

nafro. Dietro le quinte c’è stata anche la nomina mancata del consigliere comunale e provinciale Maurizio Tiberio. Suo infatti sarebbe stato il terzo scranno nel Consiglio di amministrazione della FinMolise se a mettergli i bastoni tra le ruote non fosse arrivato l’assessore regionale Gianfranco Vitagliano. Il braccio destro del presidente Iorio pare si sia fortemente opposto mandando all’aria l’operazione elezioni anticipate a Palazzo Magno. Tiberio passando di

nuovo dal centrosinistra al centrodestra avrebbe infatti causato un’altra crisi in Provincia. E questa volta D’Ascanio se la sarebbe vista davvero brutta. Non sarà un caso quindi, se subito dopo il flop a Montenero di Bisaccia il capo dell’esecutivo di via Roma ha teso la mano ai consiglieri ‘dissidenti’ del Pd. Primo step per il neo numero uno di Fin Molise sarà l’approvazione del bilancio, poi dal 2 maggio si potrà cominciare a fare sul serio. red


CAMPOBASSO Coinvolta nelle truffe agli anziani, una pregiudicata di Vasto non rispetta i domiciliari e scatta il trasferimento nella casa circondariale

Una delle rom di “Geronte” finisce in carcere In collaborazione con i Carabinieri di Vasto, gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Campobasso, hanno tratto in arresto G.L., 37enne, residente a Vasto, coniugata, pregiudicata, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale del capoluogo molisano per l’inosservanza degli obblighi connessi alla misura degli arresti domiciliari, cui la donna era stata sottoposta in relazione all’operazione “Geronte” sulle truffe agli anziani effettuata dai militari lo scorso mese di gennaio. La 37enne è stata dunque condotta in carcere. Come si ricor-

derà le pregiudicate, di etnia rom, entravano in casa degli anziani spacciandosi per medici e funzionari delle Asl e, mentre una di loro fingeva di chiedere informazioni per pratiche inesistenti, le complici entravano e ripulivano l’appartamento di tutto ciò che potesse essere preso in fretta. Soldi, gioielli, altri oggetti di valore. A Campobasso sono stati ben 26 gli episodi registratisi in pochi mesi; otto di queste truffe sono state attribuite, dai riscontri testimoniali e fotografici, alle sei donne finite nei guai. G.L. era il capo riconosciuto del sodalizio tutto al femminile. Smessi i panni della rom, indossava il tail-

leur, si truccava e borsa da dottore in mano o valigetta da funzionario individuava la vittima di turno e agiva. A Petrella Tifernina, i militari della locale Stazione, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno fermato tre pregiudicati i quali non hanno saputo dare valide giustificazioni circa la loro presenza in paese; si tratta di F.A., 45enne residente a Vinchiaturo (CB), L.O.M., 22enne nata in Romania e residente a Vinchiaturo e S.M., 32enne residente a Campobasso, i quali sono stati segnalati alla Questura di Campobasso per l’emissione del foglio di via obbligatorio

Contraffazione e conciliazione: la Camera di commercio incontra gli studenti Carro funebre in fiamme S’indaga su un caso di racket Potrebbe essere stato un caso di racket. E’ su questa pista che stanno lavorando gli inquirenti dopo che ieri notte, un carro funebre di una nota impresa di Campobasso ha preso fuoco. Contro il mezzo è stata lanciata una bottiglia incendiaria e solo grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco, avvertiti dai titolari delle pompe funebri, è

stato evitato che le fiamme coinvolgessero altre automobili parcheggiate nei pressi del carro Mercedes preso di mira. Sul posto è intervenuta anche una volante della polizia. Ed intanto, mentre sulla vicenda è stato aperto un fascicolo, i titolari dell’impresa funebre hanno ribadito di non aver mai ricevuto alcuna intimidazione.

La masterizzazione di cd musicali e il downloading di brani mp3 e film operato dalla rete sono pratiche sempre più diffuse nella quotidianità dei nostri giorni, ma rappresentano anche operazioni le cui conseguenze non sono sempre chiare per gli utenti. Per cercare di evidenziare i molteplici aspetti legati al fenomeno della contraffazione, la Camera di commercio di Campobasso ha organizzato due giornate di

incontri per docenti e studenti del capoluogo che frequentano l’Istituto professionale per i servizi turistici e commerciali e l’Istituto per l’Agricoltura. Le attività illegali di contraffazione incentivano il lavoro nero, provocando danni, talvolta anche seri, alle aziende operanti in regime di legalità. Internet, in questo senso, può essere un ricettacolo di insidie nascoste e l’iniziativa della Camera di commercio ha voluto mettere a conoscenza i più giovani dei pericoli in cui possono imbattersi navigando su portali a rischio. A presentare l’evento è stato Paolo di Laura Frattura: “Il nostro ente opera nella tutela del consumatore e delle imprese. Ci sono alcune forme di contraffazione rese apparentemente lecite dal concetto del ‘cosi fan tutti’: è necessario che i ragazzi sappiano che queste sono attività illegali che danneggiano l’economia del Paese, mettendo a rischio anche l’ingresso degli stessi giovani nel mondo del lavoro”. l.a.


CAMPOBASSO Con una lettera il sindaco Di Bartolomeo suggella il connubio culturale

Fondazione Savoia, il Comune diventa socio fondatore La Fondazione Teatro Savoia si rafforza grazie all’adesione del comune di Campobasso. “Palazzo

San Giorgio”, infatti diventa socio fondatore, con la conseguente nomina di un componente all’interno del consiglio di amministrazione dell’organismo culturale. Il sindaco del capoluogo, Gino Di Bartolomeo, a tal proposito ha scritto al presidente della Provincia Nicola D’Ascanio per ribadire l’importante decisione già annunciata dal primo cittadino in occasione del recital di Fred Bongusto dello scorso autunno. La Fondazione Teatro Savoia è

nata nel 2007 su iniziativa della Provincia di Campobasso, con una impostazione “aperta” secondo il modello delle “fondazioni di partecipazione” che prevedono una collaborazione ordinata tra pubblico e privato. Nelle tre stagioni teatrali, delle quali una è ancora in corso di svolgimento, sono stati conseguiti ottimi risultati sia per l’aumento degli abbonamenti venduti che per la diminuzione dei costi di gestione per stagione ed anche per numero elevatissimo di

Expo Molise 2010: focus su edilizia e fonti rinnovabili Sviluppo dell’edilizia e risparmio energetico possono procedere di pari passo: questo il lietmotiv della prima edizione dell’Expo dell’edilizia e fonti rinnovabili “Habitat naturale”, che si terrà fino al prossimo 11 Aprile alla cittadella dell’Econmia di Campobasso, in zona Selvapiana. L’evento - curato da Uniservice nell’ambito dell’appuntamento “Expo: le fiere del Molise” – è stato inaugurato ieri mattina dal presidente del consiglio della Regione Molise Michele Picciano, che ha sottolineato l’importanza della manifestazione: “L’expo riveste una grande importanza, non solo per la città di Campobasso ma per tutta la nostra regione. E’una vetrina fon-

damentale per l’industria ed il commercio nostrani e l’edizione di quest’anno, dedicata alle energie rinnovabili, rappresenta una novità davvero interessante per le potenzialità di sviluppo che propone”. La fiera- supportata dalla Regione Molise, dal Comune e dalla Provincia di Campobasso, oltre che da Unioncamere Molise e dal Patto territoriale del Matese – offrirà tre giornate di esposizioni, corsi di formazione, mostre e seminari per presentare ai cittadini ed agli esperti del settore le novità e i servizi dedicati all’edilizia, al risparmio energetico e alle fonti d’energia rinnovabili.

giornate di utilizzo del Teatro, corrispondente altresì ad un offerta culturale prestigiosa ed alla interattività con le associazioni che operano sul territorio. In particolar modo il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha puntato sul sostegno e la valorizzazione del teatro dialettale ed amatoriale che in numerosi centri della provincia trova da anni compagnie di ottimo livello che svolgono una preziosa opera di animazione culturale e sociale.

Un’attenzione crescente verso progettualità condivise che guarda con interesse alla creazione di un sistema a rete che riesca a soddisfare i bisogni del territorio e consenta di porsi a livello delle grandi realtà italiane. Non bisogna dimenticare, infatti, le rinate realtà di Guglionesi, con il Teatro Fulvio, e di Casacalenda, con il Cinema-Teatro Roma, che stanno ritrovando vitalità e progettualità anche grazie al sostegno offerto loro dall’Ente Provincia.

L’energia verde a Campobasso: la firma del protocollo d’intesa

Grande spazio verrà dato, in particolare, alle innovazioni relative al fotovoltaico, al termico e all’eolico. L’expo sarà anche un’importante occasione di confronto e dialogo tra enti e imprese operanti nei settori interessati. l.a.

Bollette meno care; più rispetto per l’ambiente: i grandi vantaggi rappresentati dall’uso delle energie rinnovabili abbracceranno il comune di Campobasso, prima città del Molise ad aderire al progetto proposto dall'Ente nazionale energie rinnovabili (Ener), in collaborazione con Energesco, per l'installazione di 550 impianti fotovoltaici sul territorio locale. La conferenza di presentazione del progetto si terrà stamattina, alle ore 11 nella sala consiliare di palazzo San Giorgio. L’iniziativa, rivolta sia ai citta-

dini che alle imprese, è stata accolta con grande soddisfazione dal sindaco Luigi Di Bartolomeo: “Sul nostro territorio ci sono piccole e medie imprese che utilizzano notevoli quantità di energia per mettere in funzione i macchinari, per cui il risparmio sulle bollettiche energetiche rappresenta un enorme vantaggio per tutti gli imprenditori: ecco perché la possibilità di scegliere le energie rinnovabili diventa un’opportunità importante per le nostre aziende, oltre che per tutta la cittadinanza”. l.a.

Oggi e domani il “Sun Day” di Legambiente Riccia: venerdì 16 scadono Appuntamento alla Cittadella dell’Economia i termini di prenotazione della legna Sarà oggi e domani il weekend dedicato al sole “Sun Day”, organizzato da Legambiente, con banchetti e feste per promuovere le fonti di energia rinnovabile. Nelle maggiori piazze italiane saranno allestiti stand per distribuire materiale informativo sull’energia solare e le rinnovabili, sugli incentivi fiscali e le sovvenzioni pubbliche per l’installazione di moduli solari. Il “Circolo Eugenio Cirese” di Campobasso in collaborazione con il regionale Legambiente, terrà il Sun Day all’Expo dell’edilizia e fonti rinnovabili “Habitat Naturale” al polo fieristico della cittadella dell’Economia di Selvapiana a Campobasso. Nel corso delle iniziative verrà illustrato, a cura della Bcc di Gambatesa, il contenuto della

convenzione per la promozione del credito agevolato a favore delle rinnovabili e verrà distribuito materiale informativo. Esperti installatori e produttori presenteranno al pubblico le nuove tecnologie con dimostrazioni pratiche e informazioni utili su tipologie di installazioni, costi e manutenzione. Il Sun Day fa parte degli Energy Day previsti da Sustainable Energy in Europe, la campagna di sensibilizzazione sui temi dell’efficienza, del risparmio energetico e di diffusione delle conoscenze intorno alle energie rinnovabili – di cui Legambiente è partner ufficiale – voluta dalla Commissione Europea e coordinata in Italia dal ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Si profilano importanti novità per i cittadini riccesi che fanno uso di legna per il riscaldamento invernale. La giunta comunale del sindaco Fanelli, infatti, ha fissato per il prossimo venerdì 16 aprile il termine ultimo per la persentazione delle domande, definendo anche criteri e modalità per l’ assegnazione della legna alle famiglie. Il criterio – guida sarà quello della perequazione, per cui i cittadini dovranno presentare, oltre all’apposita richiesta compilata e alla fotocopia del documento di riconoscimento, il modello Isee.

In caso di domande eccedenti rispetto all’effettiva disponibilità di mezze canne, dunque, la selezione dei soggetti beneficiatari si baserà sul reddito dei nuclei familiari, secondo il principio della progressività. A commentare l’iniziativa è stato l’assessore Panichella: “Il quantitativo di legna è sufficiente a soddisfare le esigenze della nostra comunità, nel caso in cui non dovessere essere così, verrano privilegiate le persone più bisognose, che verranno individuate in base ai criteri di estrazione, ordine di prenotazione e reddito”.


SPETTACOLI Altro nome internazionale il 17 aprile, Steve Edwards

Roots & house con miss Vega Stasera la dj e singer ospite alla discoteca Alexander

Concerto in alta quota

CAMPOBASSO - Mentre si aspetta l’arrivo di Steve Edward (17 aprile), stasera alla consolle della discotreca Alexander salirà miss Ananè Vega, moglie del dj Louie “Little” Vega, la metà dei Masters at work. Miss Vega è in tour in tutto il mondo con il suo set, che prende spunto anche dal suo primo album “Ananèworld”. Di recente in Italia per presentare il suo disco al “Chiambretti night”, la Ananaè gira con il marito, grana cerimoniere di serate di house dove la deep, roots e la profonda ricerca di un suono più antico, suona alla base della playlist di ogni sera. Per altre informazioni e prenotazioni 087461123.

AGNONE - Stasera al teatro Italo Argentino si terrà il live della Cantine Riunite band. Ingresso ore 21:00. Sul palco Alberto Di Lecce, Dino Moffa, Gianvitale Iannone, Christian Panichella, Marco D’Elia, Nicola Corvino, Rosario Ciccotelli.

In arrivo

Fine settimana da Pulp

CAMPOBASSO - Sarà il 17 aprile l’ospite della main room della discoteca Alexander: steve Edwards, la voce ufficiale di Bob Sinclar dj francese, brand musicale che sforna hit per i dancefloor di tutto il mondo, e sempre con successo.

CAMPOBASSO - Il lungo weekend alla birreria Pulp comincia il giovedì con “Arrocksticino” e termina questa sera con “Skaldati un pò”. La proposta del locale di Porta Napoli passa dalla degustazine di birra a selezioni musicali ricercate.

After dinner

Blues VENAFRO - Questa sera al Guiness pub, dalle 22:30 live della blues band di Fabrizio Celentano: Wince Gnesutta, Pietro Ventrone, Daniele Landi. Il pub è in piazza Cimorelli.

Viaggio nel Borgo

Matt Renzi trio

CAMPOBASSO - Dal 16 al 25 al Museo Provinciale Sannitico si terrà l’esposizione fotografica collettiva “Campobasso dentro le mura”. Da martedì 13 invece, in anteprima, è possibile visionare alcuni scatti della mostra presso alcuni locali del centro storico. Per informazioni 08741960348.

LARINO - Domani alle 18:00 al teatro Risorgimento concerto del Matt Renzi trio. L’evento rientra nel cartellone “Primavera in musica” giunto al secondo anno. Renzi sarà anche il direttore della scuola internazionale di jazz a Monteroduni.

Inventò i Sex Pistols è morto Mc Laren Malcolm Mc Laren è morto all’età di 64 anni. Fu lui a inventare i Sex Pistols di Johnny Rotten e Sid Vicious alla fine degli anni ‘70, quando l’onda anomala del punk si esaltava con “God save the queen”. Ora, dopo il funerale, sarà sepolto nel cimitero di Londra.

CAMPOBASSO - Stasera al De Anima in via Barbato after dinner in music. Play Mario Tallari ISERNIA - Oggi al discobar La Strada serata latina. Salsa, bachata e merengue con dj Oscar Melchionda. CAMPOBASSO - Stasera al Cafè Prestige nella zona industriale ‘cocktail party’.

Max Gazzè in viaggio con Rocco Papaleo Il suo nuovo disco uscirà a breve e si intitola”Quando?”. Lui è Max Gazzè uno dei quattro interpreti del primo film da regista di Rocco Papaleo “Basilicata coast to coast”. Il suo personaggio è un musicista muto. Sulla scena con Gazzè, Alessandro Gassman, Giovanna Mezzogiorno, Paolo Briguglia.

11 ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010


Consiglio comunale, non si placano le polemiche

Sospetta overdose, giovane in coma

All’indomani del consiglio che ha visto il sindaco Melogli ritirare il progetto della giunta sulla riqualificazione dell’area della stazione,non mancano i commenti di maggioranza ed opposizione. La destra e minoranza chiedono le dimissioni del primo cittadino.

Sospetta overdose e necessità di cure somministrate in Rianimazione. Un 35enne di Pozzilli, dopo ore al Pronto soccorso di Venefro, è stato trasferito nel reparto di Terapia Intensiva del Neuromed, dove lotta tra la vita e la morte.

ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

Melogli equilibrista sulla Giunta traballante www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AD ANTONIO POTENA Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino! E così il vizietto di timbrare il cartellino anche per i colleghi assenti, è stato “beccato” dalle telecamere di Striscia la Notizia. Il personaggio che si intravede nel video girato al Veneziale di Isernia, sembrerebbe proprio il consigliere comunale Antonio Potena, che UNA, DUE e TRE…passa ben tre cartellini sul rilevatore. Noi uomini di buona fede, non penseremmo mai che oltre al suo, abbia timbrato il cartellino di qualche parente che come lui lavora (o dovrebbe lavorare) al Veneziale! Noi in buona fede siamo convinti che, nonostante anni ed anni di servizio in ospedale, Potena non abbia ancora ben capito come si timbri il cartellino e per questo abbia dovuto fare diversi tentativi (precisamente tre) prima di riuscirci! E diciamo che il tapiro glielo consegniamo per questo, per non aver ancora imparato una cosa così elementare come timbrare il “proprio” cartellino!

L’OSCAR DEL GIORNO A DON LUIGI CIOTTI Parlare ai giovani è sempre un compito arduo, trovare le parole giuste per farsi ascoltare un’impresa a volte impossibile. Ma c’è chi conosce le armi giuste per farsi ascoltare e per far breccia nei loro cuori. Tra questi c’è don Luigi Ciotti, sacerdote piemontese, che da anni si batte a favore di realtà emarginate raggiungendo obiettivi importanti nel campo del volontariato. Con il carisma che lo contraddistingue da sempre, don Ciotti ha parlato di mafia, disagio giovanile e dipendenza dalle nuove tecnologie ai giovani isernini, riempiendo l’auditorium di via Berta di moniti e messaggi di speranza significativi. A lui che sa affrontare temi importanti senza mai scadere nei soliti luoghi comuni va pertanto l’oscar del giorno!

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Don Luigi Ciotti ha incontrato studenti ed adulti nell’Auditorium della Provincia di Isernia

“I giovani non sono il futuro, ma il nostro presente”

Palmina Giannini e Don Luigi Ciotti (sopra), a lato con il presidente Luigi Mazzuto e il prefetto Raffaele D’Agostino

“La società può diventare migliore solo con il contributo di ciascun cittadino. Ognuno deve avere il coraggio di assumersi le proprie responsabilità non delegando la risoluzione dei problemi agli altri, ma facendo ciascuno la propria parte. Non bisogna, quindi essere superficiali, ma si deve avere la forza di conoscere le cose in profondità. Allo stesso tempo bisogna educare i giovani a cogliere le positività che la vita, la nostra terra, le scuole e le istituzioni ci offrono”. E’ bastata solo qualche battuta per capire chi è davvero don Luigi Ciotti, non un semplice sacerdote, ma un uomo coraggioso e carismatico che con la sua semplicità e dedizione ha catturato, per

Controlli intensificati, fioccano multe e denunce In occasione delle festività Pasquali sono stati intensificati i controlli del territorio disposti dal Questore di Isernia Biagio Ciaramella e finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dei reati in genere con particolare riferimento al contrasto dei delitti contro il patrimonio. A tale scopo sono stati effettuati 15 posti di blocco a tutela del centro e delle contrade del capoluogo e sono state fermate e controllate 70 autovetture, identificate un centinaio di persone ed elevati 8 verbali di contravvenzione al codice della strada, sequestrate 2 autovetture prive di assicurazione. Sono state inoltre rinvenute

e sequestrate 2 auto risultate rubate. Nel corso di tali servizi, personale della sezione antidroga della Squadra Mobile ha segnalato al Prefetto un uomo di Isernia, trovato in possesso di un grammo circa di eroina, detenuto per uso personale. Nell’ambito dell’attività preventiva il questore di Isernia ha emesso 10 avvisi orali nei confronti di persone ritenute socialmente pericolose, poiché dedite ad una condotta di vita delittuosa, e ben 23 Fogli di via obbligatori, nei confronti di persone, trovate a girovagare per questo centro senza giustificato motivo e dunque ritenute pericolose per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Asma, un centro di cura a Capracotta Si concluderà domani il weekend dedicato ai bambini asmatici in corso a Capracotta. Grazie all’impegno del pediatra agnonese Italo Marinelli, la manifestazione è giunta alla nona edizione, suscitando sempre molto interesse. Un appuntamento importante che va incontro alle esigenze di numerose famiglie che, quotidianamente, fanno i conti con le problematiche legate all’asma infantile. Famiglie che, in realtà, necessitano di un supporto continuo e specializzato che solo un centro ad hoc per la cura delle patologie asmatiche potrebbe offrire loro. Al momento in Regione strutture simili non ce ne sono ma Capracotta ha tutte le carte in regola per ospitarne una. Con i suoi 1200 metri d’altitudine infatti il paese dell’Altissimo Molise si presta naturalmente ad essere una “stazione climatica” capace di offrire le giuste cure ai tanti piccoli colpiti dagli attacchi asmatici. Il sindaco Antonio Monaco ha così avanzato ufficialmente la candidatura di Capracotta ad ospitare il polo specialistico. “La struttura specialistica - ha dichiarato Monaco - farebbe raggiungere due risultati importanti: offrire un servizio sanitario eccellente ed attivare un movimento di sanità attiva che potrebbe attrarre utenze da oltre confine”.

14 ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010

La vicenda Maltauro torna in Consiglio Il presidente del Consiglio Provinciale Cicchino, ha convocato l’assise di via Berta in seduta urgente per le 15,30 di lunedì in prima convocazione, e per le 15,30 del 13 aprile in seconda, per trattare il Lodo arbitrale n. 72/08 promosso da Impresa Costruzioni Maltauro S.p.A. di Vicenza – spese di imposta di registro – riconoscimento debito fuori bilancio per pagamento.

più di due ore, l’attenzione di centinaia di giovani e adulti. Il sacerdote piemontese, nel corso del suo intervento, ha parlato della lotta alla mafia, delle dipendenze dalla droga e dalle nuove tecnologie. In particolare, don Ciotti ha portato alcuni esempi di magistrati e persone comuni che, come la giovane Rita, grazie al loro impegno hanno dato un messaggio di speranza e di rinascita in quei territori oppressi dalla criminalità organizzata. Oltre a Don Ciotti, ci sono state anche le testimonianze di altri relatori sul tema delle malattie rare. Palmina Giannini, Presidente del Comitato Paolo Balestrazzi, ha illustrato ai ragazzi la sua battaglia quotidiana condotta contro due malattie che hanno colpito il figlio e il marito, affetti da neurofibromatosi e dalla sclerosi multilaterale amiotrofica. Una testimonianza toccante con la quale Giannini ha voluto lanciare un messaggio

ben preciso ai giovani: “queste malattie ti fanno capire quanto è bella la vita e come voi giovani dovete viverla interamente e non gettarla via nella droga nell’alcol”. L’esperienza raccontata da Giannini e la sua straordinaria capacità di non perdersi mai d’animo di fronte a queste enormi difficoltà è stata illustrata evidenziata anche da Enrica Cefaratti, giornalista Rai del Tgr Molise, che ha proiettato un’intervista realizzata qualche tempo fa con Vincenzo, il marito della signora Giannini affetto da Sla. A calamitare l’attenzione dei presenti, l’intervento di un padre coraggio, un uomo che per il bene della figlia ha deciso di denunciarla per spaccio. Un gesto difficile, ma necessario che, se all’inizio è sembrato la scelta più giusta da fare, ha col tempo rivelato come oggi sia sempre più complicato sperare nella comprensione e nell’aiuto degli altri.

Sospetta overdose, dieci ore per un ricovero

Un’odissea lunga 10 ore. È quanto accaduto ad un giovane 35enne di Pozzilli, ricoverato da ieri pomeriggio al Neuromed, nel reparto di terapia intensiva. Tutto è cominciato ieri mattina verso le 4, quando il ragazzo giunge all’ospedale SS. Rosario per sospetta overdose. Ma al nosocomio venafrano manca il reparto di rianimazione e quindi bisogna trasferirlo d’urgenza al Veneziale di Isernia. Nel capoluogo pentro, però, manca il posto ed il ragazzo è costretto ad attendere le ore 14 su una barella nell’astanteria del Pronto Soccorso di Venafro. Per circostanze al momento sconosciute, infatti, solo a quell’ora è partita l’ambulanza alla volta dell’Istituto Neuromed dove il 35enne, come detto, è ora ricoverato nel reparto di terapia intensiva. Dieci ore di attesa, dunque, per un ragazzo in condizioni critiche, che ora lotta tra la vita e la morte. La prognosi, al momento, è riservata. I genitori del giovane, secondo una prima ricostruzione, sarebbero stati i primi ad accorgersi delle sue condizioni, trovandolo privo di conoscenza nella sua camera da letto. Il giovane già qualche giorno fa si era trovato in una situazione simile a Cassino. In quel caso è stato trovato riverso nella sua auto da un passante che ha prontamente chiamato un’autoambulanza. In quel caso a salvargli la vita sono stati i medici laziali.

Caracciolo, la solidarietà di Muccio Anche il Movimento regionale del Guerriero Sannita ha voluto esserci alla manifestazione pro “Caracciolo” che si è svolta a Campobasso, presso la sede del Consiglio Regionale, lo scorso giovedì. “La nostra presenza- ha commentato a margine della protesta il presidente Giovanni Muccio - vuole rappresentare un grido di rabbia e disperazione per un ‘Molise che non c’è’”. Una Regione che, stando alle parole di Muccio, paga il fio di una politica che non è stata in grado di programmare e che ha peggiorato lo status dei cittadini sui quali incombe l’incertezza del futuro. Una fotografia a tinte fosche quella che il Guerriero Sannita scatta al Molise, messo seriamente in ginocchio dal ridimensionamento delle strutture sanitarie, dalla chiusura di molte aziende, dal mancato sviluppo territoriale e dalla conseguente fuga dei giovani “cervelli”, costretti a cercar fortuna in altre regioni dello Stivale. “ Il Molise- ha tuonato Muccio- con l’esigua popolazione che ha e le ingenti risorse economiche provenienti dallo stato e dalla comunità europea, dovrebbe competere a livello di benessere con la Padania o la California e invece siamo sempre i fanalini di coda. E’ evidente- continua il presidente- che chi è demandato alla programmazione del nostro territorio non ha saputo dare risposte concrete”. Alla luce di queste considerazioni poi Giovanni Muccio ha comunque garantito la presenza del Guerriero Sannita accanto a chi fa della solidarietà della meritocrazia, del rispetto delle norme, della sicurezza e della giustizia sociale le sue armi.

Cgil Molise, sì alla pillola RU486 Le donne della Cgil Molise dicono sì alla somministrazione consapevole della pillola abortiva. L’apporto della RU486 come pratica meno invasiva e rischiosa, oltretutto sperimentata in altri paesi da oltre un ventennio e quindi più che testata, potrebbe ulteriormente migliorare gli effetti positivi dovuti all’applicazione della legge 194.


ISERNIA La riqualificazione dell’area stazione ancora al centro delle polemiche dopo l’ultima assise

Melogli barcolla, ma non molla. A breve nuovo incontro con le FS Un “day after” niente male per l’amministrazione comunale di Isernia. All’indomani del consiglio che ha visto il sindaco Melogli ritirare il progetto della giunta sulla riqualificazione dell’area della stazione, i commenti si sprecano in tutte le direzioni. Il primo cittadino ostenta una calma degna del miglior condottiero, spiegando che la proposta è stata ritirata perché “devono esserne meglio sviscerati tutti i contenuti” ed ha anche annunciato che a breve guiderà una delegazione che incontrerà ancora i rappresentanti delle FS, per “tentare di ottenere qualcosa in più nell’accordo”. Ma l’eco della conferenza stampa indetta dalla minoranza poche ore dopo il termine dei lavori in assise non si è spenta, anzi. L’opposizione ha chiesto esplicitamente la testa del primo citta-

dino, per bocca del consigliere Sposato che ha spiegato come il ritiro del progetto fotografi al meglio i rapporti tra Melogli ed una maggioranza “che lo tiene in scacco”. Anche Edmondo Angelaccio dell’Idv è dello stesso parere: “il sindaco, anziché farsi bocciare sonoramente il progetto edilizio nell’area della ferrovia, ha convenuto di ritirarlo, spiegando però che ciò va in direzione del bene comune della città. Insomma Melogli e l’assessore all’Urbanistica Celestino Voria, isolati dalla loro stessa maggioranza, hanno optato per una ritirata strategica finalizzata a non farsi fragorosamente bocciare la loro versione di riqualificazione dell’area”. Va giù pesante nei commenti anche Alleanza per il futuro-La Destra: “E’ evidente che la sfiducia è nell’aria ed è giunto il mo-

Energia, il Comune aderisce al Patto dei sindaci Di indubbia importanza per le politiche ambientali è uno degli argomenti approvati nel corso della seduta dell’ultimo consiglio comunale, vale a dire il punto 3 all’ordine del giorno, riguardante il “Patto dei Sindaci per l’energia sostenibile”, proposto dalla Commissione Europea per la lotta ai cambiamenti climatici. Si tratta d’una iniziativa di valenza internazionale alla quale il sindaco di Isernia, Gabriele Melogli, tiene in particolar modo, consapevole della necessità d’un progetto teso alla riduzione delle emissioni dei gas che provocano l’effetto serra. Ciò a salvaguardia dell’ambiente, in una giusta ottica ecologista. “Già nello scorso dicembre – ha dichiarato in aula il primo cittadino –, la giunta municipale, con proprio atto deliberativo, aveva espresso la volontà d’aderire al Patto dei Sindaci (Covenant of Majors). Ora è il consiglio che deve esprimersi su tale programma europeo teso al raggiungimento d’un importante obiettivo, quello di ridurre, entro il prossimo decennio, le emissioni d’anidride carbonica del 20% almeno”. Melogli ha poi chiesto ed ottenuto l’unanime voto favorevole dei consiglieri, tutti sensibili al problema, recentemente ribadito anche dal Panel Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici

(IPCC) che ha purtroppo confermato i pericoli derivanti dall’effetto serra. “Quella assunta dal consiglio comunale è una decisione di grande responsabilità, che ci chiamerà ad un pluriennale impegno per la tutela ambientale – ha commentato il sindaco dopo la votazione –. Isernia, come le altre città italiane che hanno già aderito (fra cui Milano, Bolzano, Verona e Ravenna), dovrà programmare un complesso intervento che sappia dare soluzione agli scopi che hanno animato il Patto dei Sindaci, una proposta che prevede anche l’aumento del 20% del livello d’efficienza energetica e del 20% della quota di utilizzo delle fonti di energia rinnovabile”.

Tarsu, il regolamento sul sito L’assessorato comunale alle finanze e tributi, in riferimento alla compilazione del modulo per la comunicazione dei dati catastali, recentemente inviato con l’avviso di pagamento della Tarsu per l’anno 2009, chiarisce che i metri quadrati richiesti sono quelli degli spazi utili calpestabili (escluso i balconi), considerando la misurazione della superficie tassabile sul filo interno dei muri dell’unità immobiliare presso cui è attivato il servizio di smaltimento dei rifiuti, così come indicato all’art. 7 del regolamento consultabile al link http://www.comune.isernia.it/tasse/regolamento_tarsu.pdf.

Pnalm, pneumologi in convegno a Scanno Il Parco e Scanno sono diventati luogo tradizionale di incontro per i pneumologi italiani che si presentano all’appuntamento di aprile per confrontarsi ancora su studi, ricerche e problematiche varie sul ruolo dei medici pneumologi nella società moderna. Il Convegno si svolge presso l’Hotel Miramonti di Scanno fino a domani 11 aprile e si sviluppa in varie sessioni.

Venafro, Aggredito in centro dai cani

Aggredito in pieno centro da due cani randagi di taglia grande. E’ accaduto a Venafro nei pressi della fontana 4 cannelle. La vittima, un collaboratore di Tvi, è stato morso al polpaccio mentre passeggiava per il centro, riportando profonde ferite alla gamba. Accompagnato al pronto soccorso del SS.Rosario il giovane ha ricevuto le cure necessarie. Il problema del randagismo assume in Città dimensioni spaventose. Intanto per ora è scattata la denuncia ai carabinieri.

Comitato Dess, presente anche il Molise Anche il Molise presente all’assemblea annuale del Comitato Nazionale Dess, il Decennio Onu di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, tenutasi giovedì 8 aprile a Roma. All’incontro, riservato ai membri tecnici del Comitato DESS, sono stati invitati a partecipare in qualità di osservatori l’Istituto “A. Notte” di Macchiagodena e l’Associazione Falco di Bojano.

mento di mettere la parole ‘fine’ a questa fase di agonia a cui la nostra comunità sta assistendo ormai da troppi mesi. La città – spiega in una nota il partito di Giovancarmine Mancini - appare ogni giorno sempre più ingessata e succube di queste conflittualità e così il Sindaco è ostaggio di una maggioranza disgregata che si disinteressa dei problemi che affliggono i cittadini e appare invece tutta presa da dissidi politici interni”. Ci chiediamo - prosegue la nota - cosa aspetta il sindaco a ripartire da capo, cosa aspetta ad azzerare l’attuale giunta comunale. In alternativa, a nostro avviso, dovrebbe evitare ulteriori indugi e rassegnare le proprie dimissioni a fronte di una crisi politica conclamata, prima che i danni diventino irreversibili”. Da.Ci.

Post sisma, a breve Consiglio comunale ad hoc Prima e dopo la bagarre che ha caratterizzato la discussione sulla riqualificazione dell’area ferroviaria, l’ultimo consiglio comunale ha trovato il tempo di parlare anche d’altro. In apertura della seduta, il consigliere del Pdl Raimondo Fabrizio ha sollecitato l’intitolazione a Michele Iavagnilio e Vittorio Tagliente, i due giovani isernini deceduti nel sisma de L’Aquila, dei due plessi scolastici in costruzione a S. Leucio e S. Lazzaro. Il punto sarà di nuovo in discussione in un’assise straordinaria ancora da fissare in calendario, alla luce di una nota che il Capo della Protezione Civile Guido Bertolaso, ha diramato a tutti i sindaci, chiedendo Consigli ad hoc, sulle conseguenze del terremoto. Dopo la discussione sulla stazione, l’assise civica ha approvato anche la reiterazione dei vincoli in località Nunziatella. Presenti solo 16 consiglieri su 41, un dato che non è andato giù a molti. Soprattutto a quei 12 cittadini che il 18 febbraio scorso, portarono all’attenzione dell’assise un documento di denuncia sulla reiterazione in questione. I firmatari della missiva erano tutti proprietari di terreni della contrada, terreni sui quali nell’ottobre 2004, con una variante al Prg, era stato disposto l’esproprio. A distanza di cinque anni, il vincolo è decaduto per scadenza dei termini previsti dalla legge, senza che l’amministrazione abbia attivato l’esproprio. In questo modo, i loro appezzamenti sono diventati “zona bianca”, in attesa di riclassificazione, dal momento che il Comune non ha mai avviato nessuna iniziativa per la realizzazione di opere pubbliche in quella stessa zona. Nonostante questo l’ente ha approvato la reiterazione, atteggiamento criticato anche in seno alla stessa maggioranza. Ma di questi tempi, non è una novità.

15 ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010


TERMOLI La parola passa agli elettori che dovranno scegliere tra Di Brino e Monaco

Ballottaggio, si vota domani e lunedì TERMOLI – Dalla scorsa mezzanotte é scattato il silenzio per la campagna elettorale dei due candidati a sindaco, Antonio Basso Di Brino del centrodestra e Filippo Monaco del centrosinistra. I due aspiranti allo scaranno più alto di palazzo di città non potranno più tenere pubblici comizi anche se in privato continueranno a contattare gli elettori. Anche per il ballottaggio di domani e lunedì la campagna elettorale é stata massiccia da ambo le parti. A Termoli sono giunti politici di caratura nazionale a sostegno dell'uno e l'altro candidato anche se é risaputo che alla fine saranno i voti a decretare il vincitore. Dunque di Brino si presenta alla nuova competizione con la sua formazione compatta, le dieci liste che lo hanno appoggiato al primo turno: nessun apparentamento con i Popolari Liberali di Remo Di Giandomenico il quale ha lanciato ai suoi elettori di votare

secondo coscienza. Ricompattato invece il centro sinistra che al primo turno aveva visto i Ds candidare come primo cittadino Erminia Gatti: i Democratici di sinistra appoggiano incondizionatamente Monaco. Dunque giochi fatti e la scelta ora passa agli elettori. Nel primo turno Antonio Basso Di Brino ha ottenuto 9.709 preferenze (45,25%) conto i 5.740 (26,75) di Filippo Monaco. Si vota in 29 sezioni, compresa quella dell'Ospedale San Timoteo, e gli aventi diritto sono 27.503. Al primo turno i votanti sono stati 22.047 (80,16%), e di questi 10.817 uomini e 11.230 donne. Il diritto di voto si può esercitare domani mattina dalle 8 alle 22 e luned' dalle 7 alle 15. le operazioni di scrutinio inizieranno immediatamente al termine delle votazioni e dell'accertamento del numero dei votanti. Un fatto curioso per questo ballottaggio é che se dovesse prevalere Monaco, il Comune di Ter-

moli, secondo caso a livello nazionale, avrebbe un Sindaco e giunta di centrosinistra ma la maggioranza sarebbe di centrodestra. Infatti nel comune di Lamezia Terme,

“Mezzogiorno, risorsa o problema?” Il 16 aprile il dibattito della Fai-Cisl Il libro di Luca Ricolfi “Il sacco del Nord”, che sta animando un dibattito interessante nella Politica, nelle Istituzioni e nel mondo economico ha suggerito alla Fai Cisl e alla sua “Fondazione Fisba-Fat” di organizzare il Seminario-Tavola rotonda dal tema "Mezzogiorno: Risorsa o problema?" che si svolgerà a Roma il prossimo 16 aprile, con inizio alle ore 9,30 – all'Hotel Massimo D’Azeglio (Via Cavour, 18). Introdurrà i lavori, coordinati da Pierciro Galeone, il presidente della Fondazione Albino Gorini.

Sono previsti gli interventi di Sergio Zoppi, docente di storia della Pubblica Amministrazione Link Campus dell’ Università di Malta ; Bruno Tabacci, Vicepresidente V Commissione bilancio della Camera; Gianfranco Rotondi, Ministro per l’attuazione del programma di Governo; Angelo Casile, Direttore Ufficio problemi sociali e lavoro della CEI e Giorgio Santini, Segretario confederale della Cisl. Concluderà, presente Luca Ricolfi, il Segretario generale della Fai, Augusto Cianfoni.

Pesca, emergenza strascico: al via gruppo di monitoraggio All’attenzione del “parlamentino” della pesca anche la moratoria sul tonno rosso e lo sblocco degli arresti definitivi. Un gruppo composto da Associazioni nazionali, Regioni interessate, rappresentanti della ricerca e Direzione Generale della pesca avvierà nei prossimi giorni una attività di monitoraggio per seguire l’evoluzione del comparto in vista dell’entrata in vigore delle nuove norme del regolamento comunitario che stabilisce

16 ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010

in provincia di Catanzaro, si va al ballottaggio alle stesse condizioni del Comune molisano. La situazione si é verificata in entrabi i comuni grazie ai voti disgiunti.

Nessun apparentamento per i due candidati Urne aperte dalle 8 alle 22 di domenica e dalle 7 alle 15 del giorno successivo Poi lo spoglio

Petrolio alle Tremiti, interrogazione alla Commissione Ue ISOLE TREMITI – Un “rischio idrogeologico” per la ricerca di petrolio da parte della società olandese Petroceltic a soli 4 chilometri dall’arcipelago delle isole Tremiti viene paventato dagli eurodeputati del Pdl Tatarella, Matera, Baldassarre, Patricello e Silvestris i quali hanno presentato un’interrogazione alla Commissione europea. Gli eurodeputati sottolineano che in una nota diffusa recentemente si annuncia che la società è in attesa dell’autorizzazione da parte del ministero dell’Ambiente e pertanto, i firmatari dell'interrogazione, in particolare chiedono alla Commissione “se intende invitare il ministero dell’Ambiente a valutare con le opportune cautele le richieste della società, osservando che siano rispettate tutte le normative nazionali e comunitarie a tutela dell’ambiente marino”. Gli eurodeputati inoltre precisano che: “Il mare e il paesaggio incontaminato dell'Adriatico in questione sono tra i tesori e punti di forza dello sviluppo economico del Mezzogiorno. Mettere a rischio tutto questo in una zona, quella delle Isole Tremiti, che solo pochi mesi fa ha visto lo spiaggiamento di ben sette capodogli potrebbe rappresentare per noi tutti un prezzo troppo alto”.

nuove maglie minime e nuove distanze minime dalla costa. La istituzione di questo gruppo, voluta dal Direttore Generale della Pesca F.S. Abate, con il consenso della commissione Consultiva Centrale della Pesca riunita presso il MIPAAF, consentirà di predisporre la base conoscitiva (aspetti socio-economici, tecnici e produttivi) per valutare l’impatto delle nuove misure operative dal prossimo 1 Giugno, ed eventualmente richiedere a Bruxelles la riapertura del dossier in termini motivati e documentati. “Dopo il prevedibile annuncio del Commissario Damanaki circa la inammissibilità di proroghe e deroghe al Regolamento del Consiglio 1967/2006 - ha dichiarato Giampaolo Buonfiglio, Presidente di Agci Agrital -, dovrebbe essere ormai chiaro a tutti che, al di là di auspicabili flessibilità, non rimane che rispettare le nuove norme, contro le quali le Associazioni italiane hanno a suo tempo sviluppato ogni forma di opposizione ottenendo alcune modifiche e lo slittamento dei tempi di approvazione. Più che le prevedibili forme di protesta nelle marinerie, sarà una corretta registrazione dell’impatto che queste avranno sulla sostenibilità della pesca a strascico italiana ed europea mediterranea che potrà forse convincere la Commissione a riaprire il dossier e formulare una proposta di deroga

o modifica del Regolamento, e comunque con le procedure ed i tempi richiesti dal Trattato di Lisbona, che prevede la codecisione con il Parlamento. Ci auguriamo – conclude Buonfiglio - che l’ottima iniziativa della Direzione Generale della Pesca possa anche consentire di definire con rapidità la gravità e le caratteristiche dell’emergenza in ciascuna Regione, e di discutere nel concreto tutte le possibili misure di sostegno per le imprese e gli occupati del comparto, dalla cassa integrazione in deroga alla sostituzione del sistema nelle licenza di pesca, alla attivazione di iniziative Fep e di fondi nazionali e regionali. Speriamo anche che lo sblocco dei ritiri definitivi, sulla cui bozza di Decreto la stessa Commissione ha espresso parere favorevole, possa già contribuire a diminuire la dimensione del problema”. Nella stessa riunione del “parlamentino” della pesca è stato espresso parere favorevole sulla bozza di decreto che conferma la moratoria per la campagna tonniera 2010 della circuizione (la trattativa a Bruxelles per le compensazioni economiche è prevista per martedì 13) e su quello relativo alla riapertura del bando per ritiro definitivo dello stesso comparto, come richiesto unitariamente dalle Associazioni al Ministro Zaia la settimana scorsa.

Premio nazionale di poesia in memoria di Carlo Cappella

Presentazione del libro “La battaglia di Termoli”

TERMOLI – Carlo Cappella, poeta e storico scomparso un anno fa, verrà ricordato con un premio nazionale di poesia dialettale. A prendere l'iniziativa padre Enzo Ronzitti, parroco della parrocchia dei Santissimi Pietro e Paolo. L'annuncio ufficiale verrà dato qyesto pomeriggio dopo la celebrazione eucaristica delle 17 nella chiesa della Madonna a Lungo.

TERMOLI - Venerdì 16 aprile alle ore 17,30 presso il cinema-teatro Lumiere di Termoli, il professor Antonio Smargiassi presenterà la sua ultima opera letteraria: “La battaglia di Termoli" del prof. Antonio Smargiassi. Il libro rievoca ciò che accadde a Termoli e nel circondario durante lo sbarco degli alleati nella notte del 3 ottobre del 1943.


TERMOLI Il Cast: con 65 milioni di euro il rilancio dello zuccherificio. La replica: puntiamo sulle energie alternative

Zuccherificio, Coldiretti contro Confagricoltura Gli agricoltori, dopo la manifestazione di Bologna organizzata da Coldiretti vogliono vederci chiaro e chiesto al Governo di fare chiarezza sui finanziamenti di Finbieticola, l’ex cassaforte dei bieticoltori creata anni fa per sostenere un settore oggi in crisi di sopravvivenza. Alla base della vertenza la risposta negativa di Finbieticola “non ci sono soldi” ottenuta alla richiesta inoltrata dalle associazioni bieticole della provincia di Foggia di finanziare la ristrutturazione e il rilancio dello zuccherificio di Termoli, l’unico rimasto in zona Meridione che trasforma al 90% bietole foggiane. E stata la scintilla da parte della Coldiretti che si é rivolta agli amministratori dell’ex Finbieticola, oggi divenuta “Terrae” con a capo il presidente nazionale di Confagricoltura, Federico Vecchioni. “Con 65 milioni di euro – dice Salvatore Montanaro del Cast, l'organizzazione di prodotto di Coldiretti - avremmo rilanciato alla grande lo zuccherificio di Termoli e viaggeremmo a vele spiegate verso il mercato. E invece oggi siamo costretti a chiedere alle Marche di coltivare 3mila ettari con un aggravio di costi di trasporto pari a 1,5 milioni per raggiungere la quota di zucchero assegnata a Termoli, circa 850mila quintali. Intanto per fare chiarezza sull'intera vicenza indaga una commissione insediata dal ministro delle Politiche agricole mentre Confagricoltura ha già fatto ricorso al Consiglio di Stato. Da

Acqua, l’Italia dei Valori risponde a Larino Viva

parte sua il presidente della provincia di Foggia di Confagricoltura, Luigi Lepri, replica alle accuse avanzate da Coldiretti. “Purtroppo il comparto bieticolo in Italia è stato rottamato dall’Unione europea, così Finbieticola ha dovuto darsi un nuovo assetto. E’ a causa di questa nuova situazione che molte organizzazioni agricole, tra queste Coldiretti, hanno deciso di non farvi più parte. Siamo rimasti noi di Confagricoltura. Oggi “Terrae” intende investire i finanziamenti sulle energie alternative e puntare sulle organizzazioni di prodotto. Ma i fondi sono ancora tutti lì in cassaforte. Siamo ancora nella fase dei programmi, coltiviamo anche noi il nostro libro dei sogni”. Tra accuse e difese ci sono i bieticoltori e lo Zuccherificio del Molise che attendono buone notizie.

Istituto Magistrale, 97mila euro per la scala antincendio

GUGLIONESI - Il presidente della Commissione Lavori Pubblici della Provincia di Campobasso, Vincenzo Di Narzo, comunica che a seguito di una specifica richiesta l’Inail ha accordato all’Amministrazione provinciale un finanziamento di 97mila euro per la realizzazione di una scala

di sicurezza antincendio a dotazione dell’Istituto Magistrale di Guglionesi. Il presidente Di Narzo, esprimendo la sua soddisfazione per l’intervento che si inserisce nel solco dell’obiettivo prioritario della messa in sicurezza di tutti gli edifici scolastici di competenza provinciale, comunica anche che il finanziamento sarà ratificato dal Consiglio provinciale nella prossima seduta del 12 aprile prossimo come variazione di Bilancio e diventerà quindi esecutivo. “Atti concreti – afferma al riguardo Di Narzo – che incoraggiano la costante azione amministrativa di chi come me lavora per il territorio e per la sicurezza dei nostri ragazzi, senza dare ascolto a chi si picca per un buon risultato raggiunto al posto di gioirne”.

In mezzo ci sono sempre i bieticoltori e lo stabilimento che attendono ancora buone notizie per il futuro prossimo

LARINO – Larino Viva, in un documento riportato da organi di stampa regionale, ha accusato il Presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, di agire solo per una questione di visibilità e di prevaricare l’azione di promozione del referendum abrogativo della legge di privatizzazione del servizio idrico. Il coordinamento regionale dell’IdV del Molise interviene con una nota precisando che il partito non si accinge a presentare un nuovo quesito referendario, come già dichiarato dallo stesso Antonio Di Pietro, ma,semplicemente a ridepositare in Cassazione in forma corretta il quesito referendario già depositato il 17 Dicembre dello scorso anno e, pertanto, nessuna prevaricazione da parte dell’Italia dei Valori e del suo Presidente. “L’IdV Molise precisa altresì che

il quesito referendario proposto dal partito differisce su punti essenziali rispetto a quello del Comitato Promotore Referendum Acqua. Confermando il rispetto per l’iniziativa promossa dal Forum italiano dei Movimenti per l’acqua, l’IdV Molise chiede all’associazione “Larino Viva” lo stesso rispetto. Certi che saranno i cittadini a valutare la bontà dell’una o dell’altra proposta o, come ci auguriamo, di entrambe. Ovviamente dichiariamo fin da ora la disponibilità alla collaborazione ad ospitare nei nostri banchetti la raccolta delle firme e la modulistica del comitato promotore referendum acque. Concludiamo restituendo al mittente le illazioni, destituite da qualsiasi fondamento di interessi nascosti dell’Italia dei Valori e del suo presidente Antonio Di Pietro”.

Diabete, corso medico di bioetica LARINO – Seconda giornata del corso di Bioetica in svolgimento presso il Park Hotel Campitelli 2 per il quale l’associazione medici diabetologi (Amd) ha richiesto l’Accreditamento Ecm presso la Commissione Nazionale per la Formazione Continua in Medicina. “Una delle grandi difficoltà di oggi – scrive il dottor Marco Tagliaferri, responsabile scientifico del corso -, nell’ambito della Terapia educazionale alle persone con diabete, è sicuramente quella di ricercare una possibile metodologia, la più efficace possibile, in grado di affidare alle persone con diabete il necessario bagaglio esperenziale al fine di far fronte, nella quotidianità, agli emergenti bisogni, in autonomia e libertà, ma con la conseguente indispensabile responsabilità. A tal fine si rende prioritario tracciare una linea guida Etica di condotta personale a fondamento di tale processo educativo. Trattasi di far acquisire alla persona con diabete un sapere che deve diventare un’arte nel prendersi cura di uno dei valori fondamentali della nostra vita: la salute”. Il Corso che si propone va nella direzione auspicata affinché la “persona con diabete”

Posticipato lo spettacolo teatrale di Ugo Ciarfeo

La Capitaneria sequestra centosettanta chili di vongole

TERMOLI - Posticipata ai prossimi 24 e al 25 aprile la rappresentazione teatrale "Urlo-ritratto. La beat generation. Da Kerouac a Ginsberg", uno spettacolo del cartellone di Termoli Winter 2009-2010. Lo spettacolo del regista Ugo Ciarfeo, realizzato in collaborazione con il Comune di Termoli e l’associazione culturale Illiria, verrà messo in scena nella Galleria civica alle ore 21.

VASTO – Gli uomini della Capitaneria di Porto hanno sequestrato centosettanta chilogrammi di vongole perché perscate illegalmente. L'operazione di servizio é avvenuta a Punta Penna dove durante un controllo sono stati sequestrati 17 sacchetti contenenti i molluschi catturati in eccesso sul consentito. I responsabili dovranno pagare una multa di 4mila euro.

possa ritrovare in se stessa la giusta motivazione per curarsi meglio. Il programma di oggi prevede argomenti che spaziano dall'apprendimento esperienzale, terapia insulinica e autocontrollo glicemico alla scomposizione del vissuto personale della persona con diabete e l'essere persona con diabete.

17 ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010


Basket, l’Olimpia a Chieti per uno spareggio

Atletica, ripartono oggi le gare su pista

Dopo la pausa pasquale riprende il Campionato di Serie “C” Regionale che, da programma, prevede le gare valide per la 14^ giornata, penultima di ritorno. L’Olimpia, dopo l’importante successo ottenuto sul parquet del Nuovo Pineto Basket, sarà di scena in quel di Chieti. A PAG. 22

Questo pomeriggio, con ritrovo alle 15,30, si svolgerà il primo meeting stagionale di atletica leggera su pista. Allo stadio Lancellotta di Isernia, si svolgerà la prima edizione del Meeting di Pasqua, manifestazione destinata un po’ a tutte le categorie di atleti. A PAG. 20

ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it LUPI, MISTER DI DOMMA HA ANCORA PICCOLI DUBBI IN VISTA DEL MATCH DI CHIETI

BASKET FEMMINILE, INIZIANO STASERA I PLAY OFF PER LA WOMEN’S

Il Campobasso sta affinando la preparazione in vista della gara di domani a Chieti. Nel pomeriggio di ieri il gruppo ha lavorato allo stadio Selva Piana agli ordini del duo Di Somma-Schettino, svolgendo una seduta prevalentemente tattica. Il tecnico sta concentrando la sua attenzione su alcuni movimenti di difesa e di attacco e nel contempo sta valutando la condizione dei singoli per sciogliere gli ultimi dubbi di formazione. L’allenatore di Castellammare di Stabia sembra avere già in mente l’undici titolare, ma non sono da escludere novità dell’ultima ora. Di Somma dovrebbe puntare sul solito 4-4-2 con Todino alle spalle dell’unica punta Alessandrì. Per il resto sarebbe la solita formazione, con alcune incognite. A PAG. 21

Palla a due alle ore 20:30 per il match che questa sera inaugura i play off del Caffè Monforte Campobasso Regione Molise. Le campobassane busseranno alla porta del parquet del Basilia Potenza avversaria che “ogni anno mette su un roster d’esperienza e che da diverse stagioni cerca di salire in serie superiori”, descrive il presidente Maiella. Ma quello di stasera non sarà il primo incontro tra le due squadre. Già in fase di qualificazione, infatti, le biancorosse ebbero modo di confrontarsi con la Laurigemma e la De Luca, due validi elementi che contribuirono alla sconfitta casalinga del roster di Ladomorzi. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT CALCIO SERIE D

Derby particolare per Iaboni Il fantasista del Bojano è stato a lungo una bandiera del Trivento: dopo l’inizio l’emozione svanirà Per Armando Iaboni, centrocampista del Bojano, quello di domani non sarà un derby come tutti gli altri. L’emozione di affrontare la squadra nella quale ha vissuto stagioni indimenticabili, su tutte quella della promozione in serie D, è palpabile ma dopo il fischio iniziale del direttore di gara ogni sentimento svanirà, come è giusto che sia. “Sicuramente per me sarà una partita diversa dalle altre. A Trivento ho vissuto emozioni particolari, ho indossato la fascia di capitano, ho realizzato tantissimo gol. Li ho tanti amici, sono legato a tante persone ma domani, quando l’arbitro fischierà l’inizio della gara io dovrò pensare solo alla salvezza del Bojano”. All’andata avete giocato una partita disastrosa, probabilmente una delle peggiori dell’intera stagione. Paradossalmente dopo quella partita per il Bojano è iniziato un nuovo campionato.

“Nella partita a Trivento abbiamo toccato il fondo. Non era quello il vero Bojano. Non dimentichiamoci che in panchina mancava il tecnico Farina e la sua assenza per lungo tempo ci ha penalizzati”. Fisicamente come sta? “L’infiammazione al tendine rotuleo mi perseguita da un po’ e questo ha sicuramente condizionato le mie ultime prestazioni. Però mancano sei partite, importantissime per le sorti del Bojano e sicuramente tutti dobbiamo stringere i denti come del resto abbiamo fatto nel corso dell’intera stagione; purtroppo il mister non ha un’ampia rosa a disposizione ed è costretto spesso a chiederci sacrifici e mai come in questo momento delicato del campionato non possiamo tirarci indietro”. Che derby sarà? “Sicuramente una partita difficilissima. Loro si stanno giocando le residue speranze per agganciare il quinto posto in classifica e con il

pareggio di mercoledì della Civitanovese ad Agnone le distanze si sono accorciate ancora di più. Quindi il Trivento verrà a Bojano con l’obiettivo di vincere però noi dobbiamo assolutamente fare bottino pieno, questo lo speriamo e comunque l’importante è non perdere questa partita che per noi è troppo importante”. A suo avviso la salvezza è vicina oppure come sostiene il vostro allenatore non bisogna essere così tranquilli? “Sono d’accordo in pieno con il mister. Non dobbiamo assolutamente dare per scontata la salvezza del Bojano perché abbiamo un finale di stagione incandescente: basti pensare che nelle ultime sei partite dobbiamo affrontare squadre del calibro di Trivento, L’Aquila e Santegidiese. Poi abbiamo lo scontro diretto di Luco Canistro. La salvezza dipende solo da noi”. JM

Armando Iaboni

Carannante spera di recuperare qualche pedina in vista del derby del“Colalillo”

Capitan Corradino in dubbio per domani

20 ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010

La rifinitura di questa mattina all’ “Acquasantianni” è probabilmente servita al tecnico dell’Atletico Trivento Roberto Carannante per chiarire gli ultimi dubbi sull’undici da mandare in campo domani pomeriggio al “Colalillo” di Bojano. L’allenatore gialloblù in settimana ha dovuto fare i conti con una infermeria piuttosto affollata dove hanno stazionato l’infortunato di lunga data Palumbo( ancora non disponibile), il portiere Quintigliano e i due centrocampisti Gallo e Corradino. L’estremo difensore trignino al momento sembra essere l’unico recuperato perfettamente mentre per il giovane under classe ’92 le condizioni fisiche non sono ottimali, idem per il capitano che dopo aver saltato gli ultimi due impegni di campionato era tornato ad allenarsi durante la sosta ma è stato costretto a fermarsi nuovamente per il riacutizzarsi del solito fastidio muscolare. La sua presenza in campo domani contro la sua ex squadra a poche ore dal fischio d’inizio appare in forte dubbio e dunque in rampa di lancio è pronto un altro ex Trovato utilizzato da mister Carannate

nella mediano sia in occasione del derby di Agnone che nell’ultima gara casalinga contro il Morro d’Oro. Assenza certa invece quella dell’attaccante Bernardi appiedato per un turno dal giudice sportivo. Il derby di Bojano rappresenta una tappa fondamentale per l’Atletico Trivento che a sei giornate dalla fine della stagione regolare è ancora in corsa per il raggiungimento di un posto nei play off. La quinta posizione, attualmente occupata dalla Civitanovese, è distante due soli punti(uno se non ci fosse stata la penalizzazione) e gli scontri diretti previsti in questa coda di campionato faranno certamente la differenza per delineare la griglia di partenza della post season. I gialloblù senza alcuna pressione e con la massima tranquillità cercheranno di ottenere il massimo dalle ultime partite. La stagione del Trivento resterà al di là di tutto molto positiva ma i giochi non sono ancora chiusi e dunque è lecito continuare a sognare. JSV

Argentina: l’Independiente in testa alla classifica

Minacce Al Qaida, il Viminale segue la vicenda

Nonostante la sconfitta contro il Gymnasia La Plata (2-1), l'Independiente è sempre in testa al torneo di clausura dopo 13 giornate. RISULTATI: Colon-Boca 3-0; Racing-Godoy 0-0; Rosario-Argentinos 0-1; Velez-Estudiantes 0-1; Banfield-San Lorenzo 2-0; River Plate-Newell's 0-1; Chacarita-Lanus 1-2; Arsenal-Huracan 0-1; Tigre-Tucuman 3-1. CLASSIFICA prime posizioni: Independiente 27; Godoy Cruz e Argentinos 25; Estudiantes 24; Banfield 22; Tigre 21; Lanus 20.

Nessun allarmismo al ministero degli Interni e al Coni per le minacce anche agli azzurri di Lippi dell'Aqmi, il braccio armato di Al Qaida. Il ministro Maroni, informa il Viminale, sta seguendo 'con grande attenzione' la vicenda e ha anche sentito il presidente della Federcalcio Giancarlo Abete. 'Quando c'è una Federazione come la Fifa che ha la responsabilità organizzativa di un grande evento come i Mondiali io sono tranquillo',ha invece detto il presidente del Coni, Gianni Petrucci.

Morro d’Oro Miglianico a porte chiuse L’Aquila- Sant sul satellite La gara tra Morro d’Oro e Miglianico si giocherà a porte chiuse, sul campo neutro del Comunale di Canistro (Aq).Le telecamere di RaiSportPiù invece trasmetteranno in differita alle ore 22.45 il big match della ventinovesima giornata del girone F tra L’Aquila – Santegidiese in programma domenica 11 alle ore 15.00: la telecronaca è affidata a Luca Pisinicca con il commento tecnico a Franco Peccenini.


S P O RT CALCIO-SERIE D

Il Campobasso si recherà domani a Chieti dove affronterà una delle migliori formazioni del girone

Ultimi dubbi per mister Di Somma Il tecnico rossoblù sta pensando all’impiego di Cordua dall’inizio ed è indeciso sull’esterno sinistro Il Campobasso sta affinando la preparazione in vista della gara di domani a Chieti. Nel pomeriggio di ieri il gruppo ha lavorato allo stadio Selva Piana agli ordini del duo Di Somma-Schettino, svolgendo una seduta prevalentemente tattica. Il tecnico sta concentrando la sua attenzione su alcuni movimenti di difesa e di attacco e nel contempo sta valutando la condizione dei singoli per sciogliere gli ultimi dubbi di formazione. L’allenatore di Castellammare di Stabia sembra avere già in mente l’undici titolare, ma non sono da escludere novità dell’ultima ora. Di Somma dovrebbe puntare sul solito 4-4-2 con Todino alle spalle dell’unica punta Alessandrì. Per il resto sarebbe la solita formazione, con alcune incognite. La prima riguarda l’esterno sinistro: in ballottaggio ci sono De Santis, partito titolare nell’amichevole di giovedì, Gargiulo e Iannitti. Poi il trainer sta pensando anche all’impiego dal primo minuto di Ermanno Cordua, ma è più probabile che il centrocampi-

GLI ARBITRI DELLA 29^ GIORNATA L’Aquila – Santegidiese Chieti – Campobasso Bojano – Trivento Elpidiense – Civitanovese R.C. Angolana – L. Canistro Recanatese – Casoli Morro D’Oro – Miglianico Atessa V.d.S – Centobuchi O.Agnonese – R. Montecchio

Il tecnico Salvatore Di Somma sta parta dalla panchina, visto che è al rientro dopo due mesi di stop. Il match non sarà dei più age-

voli principalmente per due motivi: in primis per il valore indiscutibile del Chieti che guida il

raggruppamento F in coabitazione con L’Aquila. In secondo luogo per l’ambiente caldo che i rossoblù troveranno all’Angelini. La società abruzzese, come noto, ha messo in atto una serie di iniziative tese a favorire l’affluenza del pubblico di casa. Pertanto i rossoblù troveranno domani una bolgia e dovranno vedersela con una delle migliori formazioni del girone. Il Chieti guida la classifica con 54 punti, frutto di 16 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte: 44 i gol fatti e 27 quelli subiti. In casa i nero-

Brasi di Seregno Carrisi di Brindisi Illuzzi di Molfetta De Filippis di Vasto Pieralisi di Jesolo Mangino di Tivoli Genovese di Salerno Masi di Bari Di Biase di Siracusa

verdi hanno perso in sole 2 circostanze, pareggiando 4 volte. L’impresa è sulla carta improba per i molisani che tuttavia cercheranno il colpaccio. Giocando con dignità ed orgoglio per il rispetto della maglia che si indossa e dei tifosi che si recheranno in Abruzzo. La società del presidente Capone ha chiesto alla squadra un finale di stagione all’altezza della situazione per poi poter programmare con calma la prossima stagione. Ad arbitrare la gara tra Chieti e Campobasso sarà il Sig. IR

ATLETICA LEGGERA

Ripartono oggi le gare su pista Ad Isernia il primo appuntamento con il meeting di Pasqua Oggi pomeriggio, con ritrovo alle 15,30, si svolgerà il primo meeting stagionale di atletica leggera su pista. Allo stadio Lancellotta di Isernia, si svolgerà la prima edizione del Meeting di Pasqua, manifestazione destinata un po’ a tutte le categorie di atleti, presentata, con il resto del calendario, mercoledì scorso a Campobasso nel corso di un incontro-conferenza stampa tenuto da Mario Ialenti, presidente del Comitato

regionale FIDAL per il Molise, alla presenza dei presidenti regionale e provinciale del CONI, Guido Cavaliere e Antonio Rosari. Le gare odierne inizieranno alle 16,15 con la velocità esordienti, il lungo cadetti e cadette ed il getto del peso delle categorie più grandi (allievi, juniores, promesse, seniores) e proseguiranno per tutto il pomeriggio fino alla marcia ragazzi e ragazze, cadetti e cadette ed allievi, con l’inte-

Calciopoli: lo scudetto 2006 non è prescritto

Ronaldo: “Non merito la Nazionale”

La questione dell'assegnazione dello scudetto 2006 non è soggetta a prescrizione. Lo sostiene l'avvocato del Milan Leandro Cantamessa. 'A me oggettivamente, allo stato, al di là dell'udienza del 13 aprile - ha detto il legale dei rossoneri - non mi pare probabile una variazione. L'assegnazione di quel titolo fu fatta con atto discrezionale da un soggetto (Guido Rossi, commissario straordinario della Figc) che ricopriva i poteri che spettano al consiglio federale'.

Ronaldo non merita di essere convocato nella Selecao per i Mondiali in Sudafrica. Lo ha ammesso lo stesso attaccante del Corinthians. 'Per come ho giocato quest'anno, non merito la convocazione, è chiaro e evidente - ha detto il Fenomeno alla Folha de Sao Paulo - Ma io continuo a mettermi a disposizione di Dunga: è il mio Paese, e sarebbe un orgoglio tornare a difenderlo'. Ronaldo non è mai stato convocato dall'attuale ct della Selecao.

ressantissima gara sul miglio prevista per le 17,40 circa. Oltre che mettere alla prova i giovani atleti delle singole società, l’evento costituirà un’utile occasione per i tecnici federali, con il fiduciario regionale Daniela Sellitto in primo piano, per verificare il grado di tenuta atletica e la qualità di performance degli atleti già monitorati a livello regionale e per quelli che possono entrare a far parte del gruppo.

21 ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010


S P O RT BASKET FEMMINILE

Partono i play off per la Women’s Questa sera, ore 20.30, le ragazze di coach Ladomorzi saranno impegnate sul parquet del Potenza Palla a due alle ore 20:30 per il match che questa sera inaugura i play off del Caffè Monforte Campobasso Regione Molise. Le campobassane busseranno alla porta del parquet del Basilia Potenza avversaria che “ogni anno mette su un roster d’esperienza e che da diverse stagioni cerca di salire in serie superiori”, descrive il presidente Maiella. Ma quello di stasera non sarà il primo incontro tra le due squadre. Già in fase di qualificazione, infatti, le biancorosse ebbero modo di confrontarsi con la Laurigemma e la De Luca, due validi elementi che contribuirono alla sconfitta casalinga del roster di Ladomorzi. Nulla da fare, invece, per le

potentine durante il match di ritorno. Con la vittoria strappata sul parquet avversario la Women’s conquistò il primo posto della classifica ed il conseguente diritto a partecipare alla Coppa Italia – che, si ricorda, si svolgerà a Campobasso. Ma il match di odierno sarà ancora più delicato dell’ultimo incontro tra le due squadre. I play off sono, infatti, propedeutici alla finale per il salto di categoria: a seguire le partite di questa fase la prima classificata incontrerà, poi, la migliore del raggruppamento C. Intanto Pirosanto e compagne sono tornate sul parquet cariche e agguerrite dopo le festività pasquali e da martedì, sotto la guida tecnica di coach Ladomorzi, si sono concentrate su

nuovi schemi di gioco da poter mettere in campo contro una squadra che sanno già che della determinazione farà il punto di forza dei 40 minuti di gioco. L’attenzione della prima giornata di play off è, però, anche rivolta ad un altro incontro caldo, quello tra la Ciplast ed il Messina. Non dovrebbero riservare grandi sorprese, invece, gli appuntamenti tra la Carpedil ed il Latina e tra il Brindisi ed il Monopoli. Dopo il match di questa sera le ragazze del Caffè Monforte saranno nuovamente impegnate contro le potentine nella seconda giornata, quella di martedì 13 aprile al Palavazzieri. L’appuntamento per i numerosi tifosi delle biancorosse anche allora sarà alle 20:30.

Giugliano in azione

BASKET – SERIE C REGIONALE

Gara-spareggio per l’Olimpia di scena sul campo del Chieti

Elio Scotto

22 ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010

Dopo la pausa pasquale riprende il Campionato di Serie “C” Regionale che, da programma, prevede le gare valide per la 14^ giornata, penultima di ritorno. L’Olimpia, dopo l’importante successo ottenuto sul parquet del Nuovo Pineto Basket, sarà di scena in quel di Chieti per una gara che sarà un vero e proprio spareggio e ci dirà in maniera definitiva a cosa potranno ambire i ragazzi del Presidente Gilberto Serluca. In merito alla gara di sabato, la formazione teatina, insieme all’Olimpia, ha disputato un girone di ritorno importante e nelle ultime dieci giornate ha ottenuto ben otto vittorie. La compagine del presidente Cesidio Di Masso ha effettuato il cambio di allenatore ben due volte nell’arco della stagione, prima esonerando Gigi Bonvecchio ed

F1: c'era una volta re Schumi C'era una volta Michael Schumacher. Quel pilota della Formula 1 più vincente di tutti tempi tanto da far impallidire miti della velocità come Fangio e Senna. Lui, il tedesco, ce la mette tutta, non c'é dubbio, ma finora quella vista fin dal giorno del ritorno in pista in Bahrain, dopo tre anni di astinenza, sembra solo la copia sbiadita del campione che per anni ha fatto tremare i cuori dei ferraristi e del vecchio mago del Paddock Flavio Briatore che dal cilindro del Circus l'aveva tirato fuori.

inserendo in panchina Di Nanno salvo poi fare il percorso inverso dopo poche giornate rimettendo le redini della squadra nelle mani di Bonvecchio, che sta ottenendo risultati importanti. Sul campo teatino sono cadute anche formazioni che occupano le prime posizioni in classifica come il San Vito Chietino e la Pallacanestro Atri a dimostrazione che per ottenere la vittoria ci sarà bisogno della migliore Olimpia della stagione. Tra le fila degli abruzzesi ricordiamo gli esperti Maroscia, Fioriti e Zappacosta coadiuvati dai più giovani Di Falco, Assogna, Corradetti e Braciaroli che stanno disputando una seconda parte di torneo ad alto livello. Per quanto riguarda l’Olimpia gli allenamenti sono ripresi con l’intensità giusta ed in settimana è stata effettuata anche una gara

amichevole per preparare al meglio questo incontro che sarà fondamentale per il proseguo del torneo dei biancoblù. Tutti gli atleti sono a disposizione di coach Rosario Filipponio che effettuerà le sue scelte solo negli istanti che precedono la gara per tenere alta la concentrazione del gruppo. Arbitri dell’incontro i signori Tarquinio Luciano di Pescasseroli (AQ) e D’Emilio Marco di Roseto degli Abruzzi (TE) Attualmente l’Olimpia occupa l’ottava posizione in classifica, ultima valida per l’accesso ai play/off, insieme alla Fortitudo Teramo che scenderà sul parquet di Roseto degli Abruzzi, in un match che speriamo rispecchierà i reali valori del campionato e non riservi qualche inaspettata sorpresa.

Golf: Tiger Woods soddisfatto del suo ritorno in campo 'L'accoglienza è stata incredibile, in qualsiasi parte del campo. Sono a due colpi dal leader, sono contento': così Tiger Woods. Tornato sul green di Augusta dopo uno stop di 5 mesi in seguito allo scandalo sessuale, il n.1 del golf mondiale aggiunge: '31 giocatori sono sotto al par, quindi tutti sono in grado di vincere'. Soddisfatto anche Matteo Manassero: 'Ho giocato bene, con una sola sbavatura alla buca 18. Aspettative? Nessuna. Interpreto questo torneo come un'esperienza'.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta

Coniglio in fricassea Un coniglio pulito senza testa e zampe un mazzetto profumato (un cuore di sedano bianco, un ciuffo di prezzemolo, 2 foglie di alloro) una cipolla 2 spicchi di aglio 2 uova

un limone un dl di vino bianco secco un dl di brodo noce moscata a piacere grani di pepe un dl d’olio d’oliva extravergine q. b. di sale

Tagliate a piccoli pezzi il coniglio, badando di non rompere le ossa e mettetelo a marinare per qualche ora con due cucchiaiate di olio aromatizzato con uno spicchio d’aglio schiacciato ed una foglia di alloro. Versate l’olio in un largo tegame di terracotta, unitevi l’aglio e la cipolla e il sedano tagliati a velo e fate appassire. Aggiungete i pezzi di coniglio ben sgocciolati, mescolate e lasciateli insaporire per 10 minuti a fiamma piuttosto vivace. Irrorateli con il vino ed appena evaporato aggiungete il brodo bollente. Abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere, a recipiente coperto, per almeno un’ora, aggiungendo, se necessario, un altro po’ di brodo bollente. Togliete la preparazione dal fuoco, eliminate l’aglio e fate raffreddare. In una ciotola battete le uova con il succo filtrato del limone, un pizzico di sale, una spolverata di noce moscata e di pepe. Versate il composto sul coniglio e mescolate finché avrà assunto una consistenza cremosa. Spolverizzate di prezzemolo tritato e servite. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacie di turno COMUNALE 2 Via XXIV Maggio, 180 Tel. 0874.66811

ISERNIA Farmacia di turno FORTINI P.zza G. Carducci, 15 Tel. 0865.414123

CIPOLLA Piazza Cesare Battisti, 11 Tel. 0874.65391 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Municipio 0874.4051

Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno SPAGNOLETTI - Via Molise, 78 - Tel. 0875.703846 Ospedale San Timoteo - centralino 0875.71591 Municipio - Tel. 0875.7121 Stazione Ferroviaria - Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto - Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza Arrivo 06:02 07:40 06:49 08:35 09:30 11:07 12:20 14:11 14:12 15:56 17:13 19:02 17:40 19:30 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO

Ariete 21 mar - 20 apr

(DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:46 07:39 06:44 08:23 12:13 13:56 13:22 15:00 14:40 16:25 16:13 17:59 17:14 18:55 18:40 20:30 20:48 22:38 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:50 08:53 08:28 11:40 12:19 16:25 14:15 17:16 16:30 19:25 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 06:15 09:15 11:15 14:15 14:47 16:45 17:15 19:40

Arrivo 09:18 12:15 15:22 17:30 19:25 20:15 20:46 22:40

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 -8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,3012,40-13,30-13,45 -14,00 (anche festivo)14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Potreste incontrare una persona che vi incuriosirà molto e che sicuramente in futuro continuerete a frequentare. Dovrete però decidere subito a che scopo volete frequentarla, nel senso che è probabile che questa sia interessata a voi e che quindi abbia intenzione di iniziare una relazione sentimentale, cosa che, se siete impegnati, ovviamente non è possibile e quindi dovrete metterlo in chiaro! Toro - In questa giornata sarete molto elettrizzati, poiché nella vostra vita sta cambiando qualcosa e voi adorate i cambiamenti, soprattutto perché avete la possibilità di azzerare alcuni errori e ricominciare daccapo, come avere una seconda chance insomma. Vedete allora di non sciuparla questa volta, in quanto siete già stati molto fortunati! Gemelli - Aspettatevi qualcosa di davvero eccitante, poiché avete la possibilità di realizzare un vostro sogno o di iniziare un nuovo progetto, che vi porterà senz'altro lontano! Se siete legati sentimentalmente poi, potrebbero esserci evoluzioni anche in questo campo, in particolar modo inizierete a riflettere sul futuro che si avvicina e che si fa sempre più insistente! Cancro - Qualcuno potrebbe rendervi molto nervosi e soprattutto potreste non essere molto predisposti al dialogo e questo non farebbe che peggiorare la situazione già complicata di suo! Forse il modo migliore per evitare scontri sarebbe quello di ignorare alcuni argomenti e soprattutto quello di ignorare le idee che non condividete ma che l'altra persona ci terrà ad esporre! Leone - Sarebbe bene dare uno sguardo ai conti e quindi alle vostre finanze! Cercate di fare il punto della situazione, poiché ben presto potreste ritrovarvi a dover fare delle spese e potreste non avere qualche sorpresa! Restare indifferenti quando si parla di soldi è impossibile, soprattutto di questi tempi, quindi non buttatevi dietro le spalle questa problematica! Vergine - Avrete tutte le energie a disposizione per affrontare persone che solitamente evitate di incontrare o con le quali comunque evitate certi discorsi perché li ritenete irritanti. Oggi, dicevamo, avrete tutte le carte in regola per contrastare certe affermazioni e nessuno poi sarà in grado di replicare, quindi vi prenderete sicuramente qualche rivincita! Bilancia - Sarete sottoposti al terzo grado da un vostro amico o conoscente, poiché questo ha molta stima di voi e si affida sempre ai vostri giudizi e consigli, soprattutto per quanto riguardano le questioni amorose! Siete esperti anche se non avete poi tutta questa esperienza e le persone vi danno retta, per qualche strana ragione, anche perché ci beccate sempre! Scorpione - In questa giornata, più delle altre, vi chiederete il perché l'amore abbia così tanti misteri, che voi proprio non riuscite a decifrare! Probabilmente c'è qualcosa che vi sfugge ed i vari problemi della coppia e le varie infatuazioni le vivete sempre con una certa ansia. Forse dovreste chiedervi il perché e cercare di stare più tranquilli! Sagittario - Oggi sarete attratti da una persona che solitamente non vi piace e questo perché muoverà qualcosa dentro di voi, che in passato non avevate mai avvertito. Soprattutto chi è single avvertirà l'esigenza di trasformarsi, di provare emozioni che non aveva mai provato prima e che non si avvertiva il bisogno di provare. Insomma, per qualche giorno avrete una doppia identità! Capricorno - In questa giornata, se avrete paura dell'amore, potreste perdere qualche occasione importante. Solitamente siete più intraprendenti e non lasciate che siano gli altri a pensare per voi o a scegliere, per cui oggi dovreste continuare a pensare per voi, senza farvi influenzare da nessuno! Solo in questo modo realizzerete i vostri sogni! Acquario - In questa giornata qualcuno della vostra famiglia, con i propri discorsi, potrebbe mettervi in difficoltà, tuttavia siete abbastanza grandi da poter decidere da soli in certe questioni, sia lavorative, che sentimentali. Non siate troppo scettici nei confronti delle vostre stesse scelte, in quanto in futuro potreste pentirvi di non aver seguito l'istinto! Pesci - Vivrete in modo molto intenso ogni aspetto della vostra vita, in quanto la vostra energia è al massimo e quindi sarete più predisposti in ogni attimo! Sarete pronti a cogliere al balzo le varie opportunità che vi verranno offerte e soprattutto non avrete paura di mettervi in gioco nelle relazioni con le persone, di qualsiasi natura sia il rapporto!

23 ANNO III - N° 81 SABATO 10 APRILE 2010


lagazzettadelmolise100410a  

IL TAPIRO DEL GIORNO A MAURIZIO TIBERIO Pillola abortiva, la giunta approva il protocollo L’OSCAR DEL GIORNO A TERESIO DI PIETRO DISTRIBUZIO...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you