Page 1

ANNO IV - N° 183 - DOMENICA 07 AGOSTO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO A GIUSEPPE PORRAZZO

La cultura della tutela del patrimonio gastronomico molisano, dei tesori del territorio, a Riccia per l’Expo dal 10 al 12 agosto, e a Bonefro nel borgo antico il giorno seguente. L’Associazione Allevatori del Molise propone i prodotti di Italialleva - il marchio dell’associazione – che offre ai consumatori garanzia di assoluta qualità e genuinità. Stand per la degustazione gratuita destinati a promuovere la cultura della tracciabilità dei prodotti, del benessere animale. L’oscar del giorno va al presidente dell’Ara Molise, Giuseppe Porrazzo, per la sua infaticabile azione di promozione dei prodotti di qualità e di una nuova cultura del mangiare.

IL TAPIRO DEL GIORNO A POSTE ITALIANE

Continuano i disservizi da parte di Poste italiane. Questa volta, a lamentarsi sono gli abitanti di contrada Valle Nuova a Mirabello Sannitico. Da oltre due mesi, infatti, non ricevono la corrispondenza. Dunque, neanche bollette o comunicazioni urgenti. Condizione che grava soprattutto sulle persone più anziane, particolarmente preoccupate per il rischio di dover pagare penali ed interessi di mora. Della questione, segnalata dal gruppo Cittadini d’Argento, se ne sta occupando il Movimento Consumatori con la speranza che presto tutto torni alla normalità. Intanto, nell’attesa, alle Poste oggi va il nostro tapiro.

Protezione civile, da servizio ad agenzia Presentazione del volume “Michele Iorio, un presidente amico” . Oggi 7 agosto ore 20 ai piedi del Castello Svevo di Termoli www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Domani il 55esimo anniversario della tragedia di Marcinelle Nella miniera belga persero la vita 262 minatori, di cui sette molisani CAMPOBASSO – Domani saranno trascorsi 55 anni esatti dalla tragedia di Marcinelle, la miniera belga in cui persero la vita 262 minatori, di cui 136 italiani e sette molisani. Il consolato regionale dei Maestri del lavoro del Molise rende omaggio alle vittime dell’8 agosto del 1956 (insignite dal presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro con la Stella al Merito del Lavoro alla Memoria) in un momento storico in cui “c’è ancora chi muore sul lavoro, anche dopo 55 anni da una tragedia che è diventata un simbolo”. Un ricordo dettato e ispirato da “questi martiri, eroi del lavoro, che giornalmente regalano la propria vita all’incuria, auspicando di inculcare nella mente di ognuno che, ogni volta che muore un lavoratore per infortunio, è una sconfitta per lo Stato”. Ed è dall’8 agosto del 2002 che fu istituita e celebrata per la prima volta “la giornata nazionale del sacrificio

Didascalia e del lavoro italiano nel mondo”. Inoltre, nella stessa data, a Marcinelle, al Bois du Cazier, luogo consacrato alla memoria, fu inaugurata una campana molisana, la Mariae Mater Orphanorum, fusa nella fonderia Pontificia Marinelli di

Lembo: più donne nelle giunte. E in Molise? La rappresentanza femminile nei Comuni è salita dal 18 al 30% dopo l’ultima tornata elettorale I primi frutti della campagna lanciata del ministero per le Pari opportunità e dall’Anci CAMPOBASSO – La maggiore attenzione nei confronti delle donne, grandi assenti nella politica italiana, comincia a dare i suoi frutti. Ne è convinta la consigliera di parità regionale, Giuditta Lembo, che dopo aver esaminato i dati dell’Anci scrive: “La rappresentanza femminile nelle giunte comunali è salita dal 18 al 30 per cento dopo l’ultima tornata elettorale e, dunque, si sta compiendo un nuovo importante passo lungo la strada verso la parità tra i generi. Si possono considerare buoni i risultati raggiunti dalla campagna lanciata dal ministro alle Pari opportunità, Mara Carfagna, e l’associazione nazionale comuni italiani con la quale si invitavano i candidati sindaco ad assumere l’impegno per un’equa rappresen-

tanza di genere nella formazione delle giunte”. La stessa campagna è stata promossa dalla Lembo anche in Molise. Sebbene lei non accenni ai dati regionali. Evidentemente siamo sotto la media nazionale. Si dilunga invece la consigliera sul disegno di legge del governo che introduce la doppia preferenza di genere per le elezioni comunali e rafforza la presenza femminile nelle liste per le provinciali. “Questa proposta – spiega la Lembo - se approvata, farà sì che sarà obbligatorio ciò che fino ad ora è solo stato un invito, ossia la maggiore presenza della componente femminile nelle giunte comunali e provinciali, soprattutto laddove gli Statuti non lo prevedono. AD

Agnone. L’iniziativa – ricorda il Consolato – è stata inserita nel “Progetto Marcinelle”, ideato nel 2000, in onore dei caduti ed in ricordo di quel drammatico episodio verificatosi l’8 agosto 1956 che richiamò finalmente l’attenzione sulla salvaguardia dei diritti dei lavoratori”.

Una delegazione dal Molise per rendere omaggio alle vittime CAMPOBASSO – Sono sette i molisani che hanno perso la vita nella miniera belga di Marcinelle l’8 agosto del 1956: Casciato Felice di Sant’Angelo del Pesco, Cicora Francesco di San Giuliano di Puglia, Granata Francesco di Ferrazzano, Granata Michele, di Ferrazzano, Moliterno Michele, di Ferrazzano, Nardacchione Pasquale, di San Giuliano del Sannio, Palmieri Liberato, di Busso. In occasione della ricorrenza, una delegazione partirà dal Molise per recarsi a Marcinelle, un viaggio frutto della sinergia tra i Maestri del Lavoro e la Regione. Della delegazione faranno parte il vicepresidente della giunta, Mario Pietracupa, e sei membri del consiglio direttivo dei Maestri del Lavoro del Molise guidati dall’addetto stampa Luigi Calabrese.

Il Consiglio regionale tornerà a riunirsi martedì

Fondi Fas e crisi aziendali Petraroia presenta un odg CAMPOBASSO – Il consigliere regionale del Pd, Michele Petraroia, ha presentato un ordine del giorno del Consiglio “sulle procedure di sblocco dei fondi Cipe e la trattazione di alcune situazioni di difficoltà del settore edile, della filiera avicola e della campagna saccarifera” in vista della seduta del prossimo 9 agosto. In particolare, l’assemblea di palazzo Moffa impegna “la I commissione a programmare una tempestiva audizione del presidente della Giunta e dell’assessore alla Programmazione per acquisire istituzionalmente tutte le informazioni riferite allo sblocco del Cipe dei Fondi per il Sud con puntuale accertamento sui tempi di accreditamento di tali somme, dei successivi bandi

pubblici e quindi della materiale assegnazione dei finanziamenti ai comuni e alle imprese; la II commissione ad acquisire in audizione con immediatezza le informazioni riferite all’andamento della campagna saccarifera e alle problematicità della filiera avicola e della Solagrital e la stessa II e III commissione in seduta congiunta a programmare l’audizione delle organizzazioni imprenditoriali e sindacali dell’edilizia per affrontare i temi posti a base della manifestazione pubblica del 26 settembre”. Petraroia, infine, giudica “corretta la scelta della confe-

renza dei Capigruppo di programmare ordinarie sedute di commissione e di Consiglio per adempiere alle funzioni amministrative e agevolare misure utili ad alleviare i forti disagi sociali ed economici in cui si dibatte il Molise”.


PRIMO PIANO Il Molise si attrezza contro i rischi sismici, idrogeologici, e le calamità naturali

La Protezione civile diventa Agenzia Il disegno di legge di iniziativa della giunta regionale prevede il coinvolgimento degli enti territoriali, un’organizzazione capillare sul territorio, e la formazione del personale La Protezione civile, da Servizio ad Agenzia. Passo prossimo, e di notevole portata pratica e organizzativa e, perché no, politica. Fin qui, ossia dalla sua istituzione, la Protezione civile della Regione Molise ha dato risposte rapide ed efficienti alle varie chiamate dentro e fuori i confini regionali. Per il futuro punta a migliorare. Come e perché, è scritto nel disegno di legge di iniziativa della giunta regionale che verrà all’esame del consiglio. La proposta, dal titolo “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 10 del 17 febbraio 2000/istituzione dell’Agenzia per la protezione civile”, è stata sottoscritta il 14 giugno scorso dal presidente Michele Iorio, dal vicepresidente Mario Pietracupa, e dagli assessori Nicola Cavaliere, Filoteo Di Sandro, Angiolina Fusco, Franco Giorgio Marinelli, Salvatore Muccilli, Gino Velardi e Gianfranco Vitagliano. Una scelta necessaria, fanno sapere da Via Genova, sede del governo regionale, per dare al Molise una struttura organizzativa unitaria che comprenda e coordini le competenze e le responsabilità degli enti territoriali (Comuni e Province) e ogni altra istituzione ed organizzazione pubblica e privata, comprese le organizzazioni di volontariato, che svolgono compiti operativi in materia di prevenzione e si-

curezza sul territorio. L’obiettivo è chiaro e preciso: creare un sistema di prevenzione e di pronto intervento in materia di protezione civile che abbia una sola regia, si muova su linee d’azione predeterminate, si avvalga di mezzi, di strumenti e di uomini addestrati, motivati, efficienti e ra-

pidi. Il centro motore di questo meccanismo sarà la Sala operativa, sede tecnica di raccolta delle notizie, del comando, del coordinamento, della comunicazione e del controllo, 24 ore su 24, alle dirette dipendenze del direttore dell’Agenzia. Altro elemento determinante per la funzionalità del sistema di protezione sarà il Centro funzionale multi-rischi con il compito di svolgere in tempo reale (real-time) il monitoraggio dei fenomeni idrologici, pluviometrici e meteorologici sull’intero territorio molisano, nonché di progettare, realizzare e curare la funzionalità delle reti di telecomunicazioni informatiche e di telecontrollo ai fini propri di protezione civile e, soprattutto, di svolgere il monitoraggio sismico e la gestione della rete sismometrica regionale. Niente

è lasciato al caso. Il territorio sarà interamente coperto da punti di osservazione per rilevare ogni possibilità di rischio o pericolo e, in caso, di evento calamitoso, la certezza di realizzare interventi rapidi e coordinati. I cardini dell’Agenzia, a ben vedere sono il coinvolgimento degli enti territoriali, un’organizzazione capillare, la programmazione e la formazione del personale operativo. Infatti, compito ulteriore dell’Agenzia sarà anche quello di mantenere un costante rapporto con il complesso e variegato mondo del volontariato perché sia in grado, attraverso l’attività di formazione, di contribuire sostanzialmente, su livelli certi di capacità e responsabilità, negli interventi, ancorché debitamente censito e trascritto nel-

l’Albo regionale del volontariato di protezione civile. Il quadro operativo è stato composto sulla base dell’esperienza e facilmente adattabile a tutte le innovazioni tecniche e operative perché l’Agenzia mantenga e svolga le proprie funzioni senza smagliature e incertezze. Nel volere che il Molise sia in grado di garantirsi prevenzione e sicurezza, il presidente della giunta regionale, Michele Iorio, ha ancora una volta dato un esempio di concretezza scavalcando tutti gli ostacoli dialettici, opportunistici, e strumentali che gli vengono dal plot politico che, per poterlo battere, lo vorrebbe debole, indeciso, poco accorto alle esigenze primarie della collettività. Ma, come suol dirsi, non c’è “trippa per gatti”. Dardo


REGIONE CAMPOBASSO - Quali scenari si aprono dopo la proposta di Giuseppe Astore? Quali le prospettive rispetto all’invito a scegliere un unico candidato per il centrosinistra che possa fare sintesi? Alla pronta risposta di Michele Petraroia che si è detto disponibile a fare qualunque cosa sia necessaria per vincere le regionali, pronto a prestare il proprio contributo anche da semplice militante, si sono aggiunte anche quelle degli altri candidati. Sul punto Nicola D’Ascanio, sostenuto nella sua candidatura dal movimento Cambiamo il Molise, ritiene di non poter decidere da solo. Sente la necessità di confrontarsi con tutto il gruppo: “ La proposta di Astore – spiega – è una cosa che va valutata seriamente. Nei primi giorni della prossima settimana rifletteremo insieme al gruppo dirigente la decisione più giusta da prendere. Condivido con il senatore la preoccupazione e l’allarme rispetto ad una candidatura, quella di Frattura, che cambia i connotati genetici al centrosinistra e allontana i cittadini dal voto”. Possibilista anche il candidato di Costruire Democrazia, Massimo Romano: “Considero la mia candidatura non un’ambizione personale, ma una necessità di carattere politico: quella cioè di testimoniare anche all’interno del centrosinistra, spesso distratto su alcuni temi, le battaglie sulla legalità e moralità dei comportamenti politici. Se candidati concorrenti, partiti e singoli esponenti politici sono disponibili a dire una parola chiara – e non in ‘politichese’- sulla emergenza legalità in Molise, sono

La proposta di Astore apre un nuovo toto candidati Il senatore invita ad individuare un candidato unico e si scatena la fantapolitica

pronto al confronto. In caso contrario, ringrazio il senatore e vado avanti”. Disponibile al confronto anche Antonio D’Ambrosio che si è detto “determinato a fare tutto il necessario per mettere il centrosinistra in condizione di vincere le elezioni”. Orfani del campionato e in attesa che ricominci il tanto amato fantacalcio,

di Claudio Pian Le cronache di questi giorni stanno portando a galla un sistema tangentizio, che secondo la procura di Monza, riguarderebbe personaggi di spicco del Pd, come Filippo Penati, ex braccio destro niente meno che del segretario nazionale Pierluigi Bersani. Al centro delle attenzioni dei magistrati brianzoli, il comune di Sesto San Giovanni, definita al tempo del Pci, la Stalingrado d’Italia. Ammetto che non sono un cultore in materia di concessioni edilizie di tutti quel mondo che ci gira intorno, di certo so girano interessi e speculazioni altissime. Un modo per far rendere il denaro ben oltre quello che può dare un

ci lanciamo nell’ugualmente appassionante gioco della fantapolitica, in un Paese in cui siamo tutti commissari tecnici, tutti allenatori e tutti strateghi esperti di alleanze. Complicato prevedere gli sviluppi di un eventuale confronto tra i contendenti. L’unico dato rilevabile per il momento è che le primarie - sottocategoria delle elezioni regionali perché tese ad individuare lo sfidante che dovrà confrontarsi contro il centrodestra – rischiano di partorire una ulteriore propaggine nel confronto tra i quattro per decidere chi portare il baluardo del centrosinistra, contro il candidato Frattura. Ammesso che l’esortazione di Astore riesca a trovare terreno fertile. E sempre che la proposta del senatore riesca a delinearsi nei contorni nitidi, dissipando gli interrogativi principali: che fine

dovrebbe fare Frattura? Quali le modalità con le quali dovrebbe uscire di scena? Con le primarie contro il candidato designato? Senza primarie scontentando tutti i fan della consultazione popolare? Tornando alla famosa propaggine, il toto candidati risente senza dubbio di alcune pregiudiziali che potrebbero pesare amaramente sull’individuazione di un soggetto unico: il veto di Antonio Di Pietro Idv su Romano e D’Ascanio penalizza non poco gli ex Idv. Al contrario Tonino avrebbe dato l’ok sia per Frattura che per Petraroia. Quest’ultimo potrebbe incassare anche i consensi di Rifondazione Comunista, realizzando miracolosamente la tanto agognata quadratura del cerchio che negli ultimi anni sembra essere sfuggita di mano al centrosinistra: il raggiungimento dell’unità e della compattezza dello schieramento.

Questo ovviamente nel mondo della fantapolitica, dove tutti siamo perfetti strateghi, nella realtà – le passate esperienze ce lo hanno insegnato – le cose potrebbero andare diversamente.

Quando l’edilizia la fa da padrona semplice titolo di stato o un buono postale tanto per capirci. Basta conoscere le regole e i trucchi magari per cambiare ad esempio destinazione d’uso terreni e palazzi. Più volte negli anni di comando del centrosinistra a palazzo San Giorgio ho espresso dubbi sulla gestione delle concessioni edilizie, oggi alle porte delle regionali e con nomi altisonanti che si presentano alla contesa elettorale ecco che qualche rumors ritorna a galla. Molti cittadini soprattutto del capoluogo fanno notare come passano gli anni ma i nomi della politica, soprattutto cittadina, sono gli stessi dei decenni passati. In questo caso

soprattutto nel centrosinistra vanno e vengono come se il tempo si fosse fermato agli anni a cavallo tra gli anni ‘70 e ’80. I nomi e i cognomi sono noti a tutti, ma rispetto al passato in ballo ci sono interessi molto alti. Il business dell’edilizia nei quindici anni di governo di centrosinistra a palazzo San Giorgio ha avuto tante domande quasi sempre senza risposte. Da parte mia cercherò di capire su intrecci societari, cambi di destinazione d’uso o su speculazioni su proprietà che appartengono magari a aziende fallite e su cui qualcuno magari vorrebbe costruire strutture pubbliche come ad esempio la sede della Regione,

mandando in pensionamento anticipata il famoso Masterplan. Per alcuni versi la città di Campobasso può stare tranquilla considerando che a fare da guardiano c’è Gino Di Bartolomeo che conosce vita, morti e miracoli della città e anche dei suoi proprietari terrieri. In conclusione di questo che potremmo chiamare l’introduzione ai tanti interrogativi, una prima domanda viene spontanea: perché il business dei terreni e del mattone è così amato dal centrosinistra e perché riesce a unire quelli che una volta erano i rampolli della politica di un tempo?


CAMPOBASSO Anziano deceduto al Cardarelli, lettera al manager Percopo Petraroia scrive al dg Asrem per sollecitare chiarimenti sull’organizzazione sanitaria Fa ancora discutere l’episodio, accaduto nei giorni scorsi al Cardarelli di Campobasso, che ha visto protagonista un anziano ricoverato e poi deceduto nel nosocomio del capoluogo ed i suoi famigliari, informati dell’avvenuta di partita del parente dopo circa due ore. A tornare sulla vicenda è stato il vicepresidente della Commissione lavoro della Regione Molise, Michele Petraroia, che in una nota inviata al direttore generale dell’Asrem Percopo ed al sub-commissario alla Sanità Isabella Mastrobuono ha

sottolineato l’esigenza di far luce sull’accaduto e di fornire chiarimenti sull’”organizzazione interna del sistema sanitario” locale. “Nel caso di specie – scrive Petraroia - non si pone un problema di debito, deficit e disavanzo, ma più banalmente una questione di sensibilità e di umanità. Mi auguro che il clima di rassegnazione, di stress e di incertezza che rende insopportabili le turnazioni, i carichi di lavoro del personale e l'espletamento dell'attività medica, non com-

Posta non consegnata, cittadini in allarme Da due mesi i residenti di una contrada di Mirabello Sannitico subiscono il pesante disservizio Da circa due mesi, gli abitanti di contrada Valle Nuova a Mirabello Sannitico, non ricevono la posta. Eppure, un funzionario di Poste Italiane ha assicurato che, in questi giorni, il servizio sarebbe tornato alla normalità funzionando regolarmente. Il problema è stato più volte segnalato dal Gruppo Cittadini d’Argento, tanto che il Movimento Consumatori del Molise ha lanciato l’allarme chiedendo all’Azienda un intervento urgente per consentire, specialmente agli anziani, di non vivere uno stato di ansia, preoccupati se le bollette dei servizi siano state loro spedite. Gli utenti non sono disposti a pagare penali ed interessi di mora, non avendo gli stessi alcuna responsabilità. “Vogliano anche segnalare e ricordare ai dirigenti delle imprese che gestiscono i servizi ai cittadini – ribadisce Filippo Poleggi, presidente del Movimento Consumatori - che circa la metà dei cittadini italiani non è informatizzata e non utilizza internet. Si tratta in prevalenza di anziani e soggetti deboli e quindi occorre tener presente che la società in cui viviamo è diversificata e complessa, dove convive il vecchio e il nuovo, che non tutti fanno parte di quell’eccezionale popolo che utilizza i servizi in rete e quindi hanno necessità dei servizi tradizionali che non si possono dismettere e depotenziare a cuor leggero perché tutti i cittadini hanno eguali diritti.”

6 ANNO IV - N° 183 DOMENICA 07 AGOSTO 2011

promettano per il futuro un livello elementare di rapporti civili con i cittadini”. Il 70enne di Bojano era giunto presso l’ospedale campobassano lo scorso primo agosto con un codice rosso, ma i tentativi effettuati dai medici per tentare di risollevare le condizioni dell’uomo non avevano sortito l’effetto sperato. Non ricevendo alcuna notizia circa lo stato del loro parente, i famigliari avevano deciso di rivolgersi direttamente ai sanitari, ottenendo il triste aggiornamento addirittura dopo due ore.

Nasce la sorellina, aspirante miss Italia lascia le selezioni Era pronta a mettersi in gioco nella selezioni di Miss Italia in scena a Campomarino, ma poi una telefonata ha cambiato tutto. A cambiare i piani della 18enne Chiara Bisesto

una lieta notizia: la nascita della sorellina Marianna, che la madre stava dando alla luce proprio nel momento in cui la ragazza era impegnata nel concorso. Ma l’appuntamento

con la kermesse è solo rimandato, perché la 18enne potrà prendere parte agli altri turni di selezione che si susseguiranno sul territorio regionale nei prossimi giorni.

D’Alessandro, Cisl Poste: “Rivalutare l’aspetto umano dell’azienda” Continua a tenere banco la questione dei disservizi negli uffici postali: una situazione che ormai da tempo sembra affliggere fasce d’utenza sempre più ampie. Sulla problematica è tornato Antonio D’Alessandro, segretario della Cisl Poste, che ha spiegato quanto difficili siano le condizioni degli stessi impiegati. “(…) Parlando con i colleghi – scrive D’Alessandro - mi accorgo che sempre più spesso ricorre la frase: Non ce la faccio più. Mi accorgo che l’espressione del viso è quella di una richiesta vera di aiuto (…)mi soffermo a ripensare a quei volti, a quelle richieste di aiuto e mi chiedo: ma i nostri dirigenti si soffermano un attimo, almeno un attimo, a ripensare alla loro giornata, alle loro e-mail, ai loro

discorsi, alle loro telefonate, alle loro pressioni (…)Hanno mai pensato per un attimo, solo per un attimo, che il rapporto umano, in un mondo che corre dietro al denaro, al potere, ha un valore molto più grande e che lascia qualcosa dentro”. Il rappresentane sindacale si rivolge direttamente alla dirigenza aziendale, chiedendo rivalutare profondamente l’aspetto umano della professionalità: “Vi chiedo per un attimo, solo per un attimo, di fermarvi a pensare, ovunque voi siate, qualsiasi cosa state facendo, non ai numeri, al budget, al potere ma alle persone che vi sono intorno in modo diverso dal solito; forse non vi porterà ricavi, ma di sicuro vi porterà gioia”.


CAMPOBASSO Divieti, multe, sanzioni, controlli, non danno respiro ai cittadini

“Mille occhi sulla città” Nel giorno in cui il consigliere comunale e provinciale Salvatore Colagiovanni, dopo aver preso parte alla riunione in Prefettura nel corso della quale è stato presentato e illustrato un sistema di videosorveglianza “Mille occhi sulla città” (che da solo la dice tutta), inneggiava alla introduzione di questa ulteriore possibilità di tenere sotto controllo il territorio comunale e chi lo abita, ed elevava peana alla decisione di mettere sotto torchio il mercato dei permessi selvaggi e delle autorizzazioni concesse ai disabili (“… a fronte di 1178 permessi di sosta rilasciati negli anni a residenti o domiciliati nel centro storico, solo 450 sono riferibili a chi effettivamente vive nel borgo antico del capoluogo troppo spesso utilizzate da chi invece non ne avrebbe titolo”); si sperticava a sostenere ogni forma di interdizione al traffico e alla sosta selvaggia in Piazza Prefettura (con evidente compiacimento del Prefetto, immaginiamo); annunciava l’imminente introduzione della Zona a Traffico Limitato “che consentirà un ulteriore miglioramento della

Campobassani video sorvegliati, intercettati e limitati nella mobilità qualità della vita per i campobassani”; mentre in preda ad un evidente delirio vessatorio si faceva carico di chiedere al prefetto (figura buona a turare tutte le falle) “di considerare la pericolosità della nostra tangenziale (quale? Est, ovest, nord, sud? – ndr) che conta oltre 100 incidenti l’anno, al-

cuni dei quali purtroppo mortali”, sollecitando l’installazione “di rilevatori di velocità”; bene, nel giorno in cui Colagiovanni dava fondo a tutto questo armamentario costrittivo e restrittivo della libertà, il presidente dell’Amministrazione Provinciale, Rosario De Matteis, comunicava “di aver avviato un

percorso di collaborazione con il comitato ProTrignina che da anni, insieme a sindaci, amministratori e cittadini lotta contro l’istallazione selvaggia degli autovelox”. Incredibile, ma vero: il consigliere provinciale ne invoca l’installazione, il presidente ne perora la cancellazione. Dunque, da che parte

stare? Dalla parte del consigliere comunale e provinciale Colagiovanni in favore delle soluzioni che interferiscono pesantemente, limitandola, sulla privatezza della vita delle persone e della loro mobilità, o dalla parte del presidente De Matteis che, al contrario, si fa portavoce di “una sensibilità espressa da cittadini, automobilisti ed enti al problema delle sanzioni e della sicurezza stradale”? Queste dicotomie accadono perché, non avendo altro da fare gli amministratori pubblici, la tentazione del potere da usare in chiave impositiva, costrittiva, limitativa e vessatoria è tantissima. Ormai come liberi cittadini di questo sempre più presunto stato di diritto in cui ci dicono che viviamo, siamo circondati: divieti, multe, sanzioni, restrizioni e controlli non danno respiro. Campobassani video sorvegliati, intercettati, limitati, e se in macchina - lungo strade dissestate e prive di segnali - costretti a sobbalzare ad ogni piè sospinto sui rialzi pedonali che non rispettano le norme del Codice della strada. Davvero un bel vivere. Dardo

Casa (fantasma) dello studente Al via Expo Riccia tra fiera, cultura e divertimento Vertice in prefettura tra le istituzioni e il sindaco di Bartolomeo dopo il sollecito del Miur sulla struttura del quartiere Cep

CAMPOBASSO –Il sindaco Luigi Di Bartolomeo ha indetto per domani alle 12 in prefettura una conferenza di servizi. L’argomento in oggetto è la casa dello studente del quartiere Cep. Diverse le istituzioni invitate a partecipare. Il presidente della Regione Molise, l’assessorato alla pubblica istruzione, il rettore dell’università del Molise, il commissario dell’Iacp, l’ufficio regionale scolastico e il rettore. Ma tra gli invitati nessuno sa nulla. E nemmeno si riesce ad intuire. Secondo l’invito occorre decidere in tempi brevi sull’utilizzo provvisorio, ai fini scolastici, della seconda casa dello studente di Campobasso in relazione alla nota del 27.11.2011 del MIUR (dove si sollecita l’amministrazione? Ndr) Questa casa dello studente esiste? Che utilizzo ha o dovrà avere? Ma la cosa ancor più assurda che alcuni esponenti di minoranza dell’amministrazione comunale non solo ne sanno nulla ma non ne sono stati neanche informati. Insomma su cosa si dovrà intervenire e discutere lunedì mattina nessuno lo ha capito, a parte il sindaco ovviamente!

Altro appuntamento di spicco nell’ambito dell'estate riccese. Il prossimo mercoledì, infatti, a partire dalle 10e30, si alzerà il sipario della prima filiera ‘ExpoRiccia’ nel bosco Mazzocca. Tre giorni dedicati a musica, cultura e divertimento. “Siamo molto soddisfatti dell’organizzazione di questa fiera, anche perché siamo riusciti a raggiungere decine di aziende - ha commentato l’assessore all’Ambiente Domenico Panichella. Sull’expo ci scommettiamo tantissimo. E’ la prima volta che si organizza una fiera nel bosco in una località turistica. E credo sia una novità importante per la comunità e soprattutto per l’economia del posto. Ringraziamo i privati che hanno dato la possibilità di realizzare questa fiera. Tutto è basato sulle spese dei privati – ha spiegato - sia per la pubblicità che per l’organizzazione dei gazebo. Noi coordiniamo, ma il Comune ha speso zero”. Dunque,

mercoledì è prevista l'inaugurazione della manifestazione con l'esposizione degli stand fino alle 22. Inoltre, sarà allestita la mostra fotografica "Sguardi ed angoli di Riccia" (area Expo), a cura della proloco. In serata, invece, a partire dalle ore 19.30, spazio alla sagra della pizza al forno a legna. La giornata di giovedì si svilupperà col medesimo ricco programma, tra stand, musica, mostra fotografica e intrattenimento gastronomico. Venerdì, infine, ad aprire le danze sarà la mostra fotografica "Sguardi ed angoli di Riccia" (area Expo), mentre nel pomeriggio ci sarà la premiazione. La serata continuerà con la sagra della polenta e 'tracchiulell' (a cura dell'associazione Pro-Molise). Infine, alle 21, riflettori puntati sullo spettacolo musicale "Il bambino invisibile" con Matteo D'Incà, Cristiano De Fabris e Andrea Grassi. Dalle 24, musica e balli con la discoteca nell'area Expo.

Ara Molise, a Riccia e Bonefro i prodotti ‘Italialleva’ Far conoscere quei prodotti che offrono al consumatore garanzia di qualità e genuinità: questo l’obiettivo che l’associazione degli allevatori del Molise vuole perseguire attraverso la promozione del marchio ‘Italialleva’, che sarà protagonista dal 10 al 13 agosto nell’ambito di

due importanti manifestazioni: il Riccia Expò (che si terrà in località ‘Bosco Mazzocca’ dal 10 al 12/ 08) e ‘sapori dei borghi Sotto le stelle di Venifrum’, in programma nel centro storico di Bonefro la sera del 13 agosto. “Abbiamo deciso di partecipare a queste manifestazioni – ha spie-

gato il presidente regionale dell’Ara, Giuseppe Porrazzo – sulla scia del grande successo riscosso lo scorso anno a Bonefro, quando centinaia di visitatori hanno affollato i nostri stand per degustare i prodotti e chiedere informazioni sulle nostra metodologie di produzione


Segnalateci tutti gli eventi all’indirizzo: agendaestate@lagazzettadelmolise.it a cura di Antonella Palladino

7 AGOSTO

CAMPOMARINO: concerto Brusco & Roots in the sky band, Campomarino lido GUARDIAREGIA: 10^ edizione del concorso di pittura estemporanea CAMPOBASSO: Cabaret di mezza estate con Maurizio Santilli, parco San Giovanni ore 21.30 MONTAQUILA: sagra del cinghiale CAMPOLIETO: Tartufestival, degustazione di prodotti a base di tartufo CERCEPICCOLA: festeggiamenti in onore del patrono San Donato con serata musicale MIRABELLO SANNITICO: mostra scambio auto e moto d’epoca con aperitivi e prodotti locali TERMOLI: concerto Eufonica Vintage anni ’70 in Piazza S.Antonio PETTORANELLO DEL MOLISE: Sagra di sagne e fagioli CASTELBOTTACCIO: “Castelbottaccio, un giorno diVino”, ore 17-24, viaggio tra i sapori e i saperi GUGLIONESI: Sagra della cucina locale, ore 20, Largo Garibaldi CASACALENDA: Molisecinema, ore 21, Arena, concerto Nathalie- duo acustico in occasione della Festa del Carmine, ore 22 il film “Tatanka” di Giuseppe Gagliardi con incontro con il regista RICCIA: Riccia Folk Festival- concerto Zampognorchesta e gruppi da Argentina, Spagna e Italia VENAFRO: “Opera al RossoBiancoVerde" per l’Italia Unita presso il Chiostro del Museo S. Chiara di Venafro ore 21.30 CAPRACOTTA: 46^ edizione de La Pezzata-Prato Gentile COLLE D’ANCHISE: Daniele Sepe Quartet CAPRACOTTA: La Pezzata PIETRACATELLA: festa del patrono San Donato Vescovo d’Arezzo- Festival Internazionale del Folklore PETRELLA TIFERNINA: concerto “Rinnovamento dello Spirito”, ore 21, piazza Umberto I SCAPOLI: festa popolare, frazione Collematteo MONACILIONI: “Farro sotto le stelle”, sagra enogastronomica

Antonella Ruggiero l' 11 agosto a San Giuliano Di Puglia ACQUAVIVA D’ISERNIA: tour di Miss Italia GUGLIONESI: concerto di varie musiche, ore 21 Corso Conte di Torino, alle 24 spettacolo di fuochi pirotecnici CAPRACOTTA: Serata anni ’50 e Rockabilly con la band Swing Billy Pickers, ore 21, Piazza Falconi PETTORANELLO DEL MOLISE: Sagra della polenta“Ballando sotto le stelle”

10 AGOSTO

RICCIA: inaugurazione “Ferragosto Expo” BONEFRO: concerto di Massimo Zamboni e Angela Baraldi, ore 22 SALCITO: festa di San Nicola, concerto della band di Vasco Rossi SANT’ELIA A PIANISI: Il borgo rivive- La Notte dei Briganti CAMPOLIETO: sagra dell’agnello, arrosticini e salsiccia PETRELLA: Camaleonti in concerto PESCOPENNATARO: stranezze gastronomiche e spiedini di pecora, in serata concerto di musica popolare CASTELMAURO: festa di San Lorenzo CASACALENDA: sagra del mais CERRO AL VOLTURNO: festa del pane con degustazioni CAMPOBASSO: concerto orchestra polifonica di sassofoni del conservatorio Perosi 21.30 TERMOLI: Molise All’Opera, festival lirico, piazza Duomo TERMOLI: I Fichi D’India al Teatro Verde VENAFRO: - “Cinema sotto le stelle”, organizzata dall’ Oratorio “Giovanni Paolo II”- Piazza dell’Annunziata ore 21.00 CAROVILLI: Festival Nuvole Chitarre e Note- Bud Spencer Blues Explosion CAROVILLI: Festival Danilo Ciolli PIETRACATELLA: sagra dei cavatelli, piazza S,Maria, ore 21.00 CIVITACAMPOMARANO: “I luoghi del gusto”, Castello Angioino CAPRACOTTA: “Calici in-versi sotto le stelle”, poesie d’amore con degustazione di vini, ore 21, scalinata Piazza Falconi GAMBATESA: spettacolo teatrale e musicale, Alfredo 4 presenta “Intervento a gamba tesa”

11 AGOSTO

Gli Stadio l'11 agosto a Longano

8 AGOSTO

BOJANO: sagra del prosciutto SCAPOLI: Volturniadi: sfida dei paesi della valle del Volturno con giochi popolari BONEFRO: Bonefro Rock Festival SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI: sagra del prosciutto MATRICE: passeggiata gastronomica per i tratturi GUGLIONESI: Sagra della cucina locale, ore 20, Largo Garibaldi, ore 21 concerto degli “Ailevelia live 2011” a seguire spettacolo comico con i cabarettisti “Ditelo voi” VENAFRO: -“Franco Valente racconta Venafro romana” manifestazione promossa dall’associazione “Il Gruppo”di Venafro presso il Chiostro del Museo di S. Chiara di Venafro alle ore 21.00 PORTOCANNONE: cabaret con Nduccio

9 AGOSTO

FOSSALTO: “Pietre, rose e altri versi”, raccolta inedita di poesie di e con Sergio Marchetta, teatro Alfieri, ore 21 CAMPOBASSO: Molise All’Opera, festival lirico, piazza Pepe, ore 21 CAMPOBASSO: Festival nazionale del teatro popolare e della tradizione, ore 21, parco San Giovanni, canzoni in scena “Per ballare in platea” con Renata Marano e Domenico Di Giampietro CAMPOBASSO: Ballando sotto le stelle, parco San Giovanni 22.00 VENAFRO: serata musicale ––Piazza Cristo ore 21.00 RIPALIMOSANI: serata danzante piazza San Michele

MIRABELLO SANNITICO: Il giro del Vino MONTERODUNI: Miss Italia Tour TERMOLI: teatro “L’Ombra” di Dario Nicodemi, l’Altroteatro di Ugo Ciarfeo(Teatro Verde) CAMPOBASSO: Festival nazionale del teatro popolare e della tradizione, ore 21, parco San Giovanni, spettacolo teatrale “Elemolisando”, compagnia Li M’Brenguli di Montagano LARINO: cabaret con Nduccio CAROVILLI: Festival Nuvole Chitarre e Note- concerto di Niccolò Fabi VENAFRO: spettacolo di musica napoletana associazione “Il Gruppo” di Venafro Piazza dell’Annunziata ore 21.00 ISERNIA: World Music Project- the jazz history: Cordisco Campanella quartet Matt Renzi trio BARANELLO: festa in onore di Santa Filomena, piazza S.Maria- ore 21.00 concerto gruppo “Mixer” musica italiana anni ’80-‘90 LONGANO: concerto degli Stadio SAN GIULIANO DI PUGLIA: ore 21.30 Antonella Ruggiero e L’Arcano Patavino in concerto

12 AGOSTO

VINCHIATURO: sagra della zampogna RICCIA: “Il bambino invisibile”, Bosco Mazzocca ore 21 FERRAZZANO: Spizzicando per il borgo, a partire dalle 18.30, in serata balli e canti della tradizione con il gruppo folk “Lu Passariell” PETRELLA: sagra taccozze e fagioli con esibizione gruppo folk “I Rcucc” CAMPOBASSO: proiezione film “Che bella giornata” di Checco Zalone, parco San Giovanni PESCOLANCIANO: sagra della polenta con spettacolo musicale

PESCOLANCIANO: sagra della polenta AGNONE: la notte bianca ISERNIA: Molise All’Opera, festival lirico, piazza Carducci RIPALOMOSANI: Palio delle Quercigliole- concerto di Michele Zarrillo piazza San Michele ore 22 BARANELLO: festa in onore di Santa Filomena, piazza S.Maria- ore 21.00 spettacolo cabaret con Enzo Salvi SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI: Festival San Gia…zz- concerto Jorge Pardo SAN GIULIANO DI PUGLIA: serata karaoke One man band ISERNIA: World Music Project- star della musica: Richar Galliano french touch quartet PIETRACATELLA: “Il Vicolo in Vita”, sbandieratori e musici di Lanciano, I giullari del diavolo, gruppi musicali: Francesco Marziani (duo jazz), Jelly Soul Band (blues), En Plain(rock melodico), Bufù Calenda(folk), Scuola Wagner(chitarra e voce) SCAPOLI: festa in onore di S.Giorgio e S.Antonio TERMOLI: evento canoro “Premio Svevo”, scalinata del Folklore

13 AGOSTO

RICCIA: festa della Madonna di Montevergine CASTROPIGNANO: “Alla scoperta del bello”, visite guidate al castello e alle chiese CASTROPIGNANO: mercato dei prodotti locali contadini e biologici PESCOLANCIANO: Pezzata pesco lancianese SCAPOLI: seconda edizione della “Sagra delle sagre” CASACALENDA: sagra del maialino con patate fritte TORELLA DEL SANNIO: sfilata di abiti da sposa e da cerimonia CAMPOBASSO: ARX- concerto di musica funky-rockblues, via marconi ore 22 CAMPOBASSO: Cabaret di mezza estate con Simone Tuttobene, Fondaco della Farina, ore 21.30 VENAFRO: serata con il gruppo “ Anima Scugnizza”, Corso Lucenteforte ore 21.00 LONGANO: concerto degli “Stadio” SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI: Fesrival San Gia…zz- concerto Roberto Ciotti SAN GIULIANO DI PUGLIA: presentazione-proiezione film documentario “La terra negli occhi” RIPALIMOSANI: spettacolo teatrale “Quante ce koscte e dice sci”, teatro comunale ore 22 FROSOLONE: World Music Project- sounds of Molise: Giuseppe Spedino Moffa e compari TERMOLI: tour di Miss Italia SANTA MARIA DEL MOLISE: “Ballando sotto le stelle”

14 AGOSTO

RICCIA: festa della Madonna di Monvergine TERMOLI: spettacolo di Alessandro Siani(Teatro Verde) TERMOLI: “The Cavern” in concerto, scalinata del Folklore ore 21 GAMBATESA: concerto dei Collage SAN MARTINO IN PENSILIS: concerto Marlene Kunz SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI: Festival San Gia..zzconcerto Gegè Telesforo RIPALIMOSANI: serata gastronomica località Quercigliole ore 21 FROSOLONE: World Music Project- star della musica: Al Di Meola e Peo Anfossi SAN BIASE: “Ballando sotto le stelle” MATRICE: sagra de prosciutto TORELLA DEL SANNIO: sagra della pasta con il vino FOSSALTO: festa in onore della Madonna Assunta, “La notte di ferragosto” in piazza PETRELLA: concerto jazz con Leo Quartieri

15 AGOSTO

CAMPOBASSO: Gigione, Jo Donatello e Menayt in concerto, Santa Maria de Foras, ore 21.30 CAMPOBASSO:Cabaret di mezza estate con Rocco Bosalino, Fondaco della Farina ore 21.30 TERMOLI: incendio del Castello VENAFRO: serata con il gruppo musicale “I Fucular Mulisan” Piazza Porta Nuova ore 21.00 MACCHIAGODENA: concerto “Riserva Moac” RIPALIMOSANI: “I baglie de quentrade”, scalinata Santa Lucia ore 21 SEPINO: “Ballando sotto le stelle” CAMPOMARINO: concerto dei Neri per Caso FOSSALTO: spettacolo musicale in piazza PETRELLA: sagra dei calamaretti fritti RICCIA: “No fenz festival”- live bands musica no stop, Bosco Mazzocca ore 22 GAMBATESA: concerto cover band di Rino Gaetano “Ciao Rino”


ANNO IV - N° 183 - DOMENICA 07 AGOSTO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO A GIUSEPPE LOMBARDOZZI

L'oscar del giorno, per la coerenza, va al consigliere comunale di Isernia Giuseppe Lombardozzi, del gruppo di Forza Italia (oggi Pdl). Dopo le incomprensioni dettate dall'approvazione di bilancio – ma anche per rispondere indirettamente al Guerriero sannita, che lo aveva invitato a cambiare schieramento – Lombardozzi prende ufficialmente posizione e fa una chiara scelta di campo: sostenere Michele Iorio. E lo fa invitando la sua maggioranza a mettere da parte i risentimenti e puntare a rilanciare il progetto politico del centrodestra in questo momento così delicato. Alle sirene del centrosinistra, Lombardozzi risponde bollando come debole una proposta politica che fa della demonizzazione dell'avversario, per giunta con un leader improvvisato, la sua unica ragione di esistere.

IL TAPIRO DEL GIORNO A GIOVANNI MUCCIO

Oggi il tapiro, di fatto, lo consegna idealmente lo stesso Giuseppe Lombardozzi a Giovanni Muccio, leader del movimento del Guerriero Sannita. Muccio, nel periodo in cui ci sono state delle incomprensioni all'interno del gruppo consiliare di maggioranza al Comune di Isernia, ne ha approfittato per invitare l'esponente politico del Pdl a passare nel centrosinistra. Ma la riposta di Lombardozzi è stata chiara: non se ne parla. Per fare politica non basta pescare tra gli scontenti. Occorrono idee e progetti. Per Lombardozzi queste caratteristiche nel centrosinistra non si riscontrano. Con la sua scelta di campo il politico isernino ha dimostrato che le sue critiche passate alle scelte della maggioranza non erano dettate da interessi personali, bensì da una divergenza di vedute sul bilancio.

Carne alla diossina, la Regione scende in campo CAPRACOTTA

RIONERO SANNITICO

ISERNIA

Da questa mattina a Prato Gentile torna l’attesissima Pezzata

Moto contro furgone sulla statale 17 Perde la vita 34enne del napoletano

Lavoro nero, controlli, denunce e una pioggia di sanzioni da parte dei carabinieri

A PAG. 11

A PAG. 11

A PAG. 11

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


Presentazione del volume domenica 7 agosto ore 20 ai piedi del Castello Svevo a Termoli

N

V O

’ A IT

in edicola e in libreria

da lunedĂŹ 8 agosto 2011

192 pagine a colori 7

Vita e pensiero

31

SanitĂ

59

Terremoto

103

Infrastrutture

125

UniversitĂ

143

Imprese e lavoro

163

Politica internazionale

Su prenotazioni allo 0874 481034 lo potrai ricevere a soli 19 euro e-mail: commerciale@lagazzettadelmolise.it redazione@lagazzettadelmolise.it


ISERNIA L'incidente si è verificato sulla statale 17, nel territorio di Rionero Sannitico

Si scontra con un furgone, muore motociclista RIONERO SANNITICO. È di un morto e un ferito il bilancio di un incidente stradale che si è verificato nel primo pomeriggio di ieri sulla statale 17, nel territorio di Rionero Sannitico. Ha perso la vita un motociclista residente a Castelvolturno. Si tratta di Claudio Abbaneo, di 34 anni. Si è scontrato contro un furgone che procedeva in direzione Isernia. L'incidente ha coinvolto anche un'altra moto della comitiva di Abbaneo: un 35enne di Torre del Greco è stato ricoverato all'ospedale di Isernia. Ha riportato la frattura della gamba, ma non è in pericolo di vita. Il gruppo di motociclisti era diretto in Abruzzo. Avevano deciso

di passare per il Macerone, perché la strada piena di curvi piace particolarmente ai centauri. Ma proprio una curva è stata fatale ad Abbaneo. Si è scontrato contro il furgone e la sua moto è finita contro il guard rail. Inutili i tentativi di rianimare il 34enne. È morto sul colpo. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia stradale di Isernia, (che indagano per ricostruire la dinamica), i Carabinieri e gli operatori del 118. il traffico ha subito rallentamenti in entrambe le direzioni di marcia. L'incidente di ieri ripropone la pericolosità delle strade interne dell'Alto Molise. In estate vengono percorse da migliaia di

motociclisti, alal ricerca di percorsi spettacolari, sia da un punto di vista naturalistico. Ma al minimo imprevisto ci scappa il morto.

“Impensabile installare una turbogas nel Venafrano, la zona è già industrializzata”

Diossina, Di Sandro “ordina” più controlli L'assessore regionale all'ambiente: potenziare la vigilanza e monitorare l'aria ISERNIA. Dopo la segnalazione di un secondo caso di presenza di diossina al di sopra della norma in un capo di bestiame del Venafrano, interviene l'assessore regionale all'ambiente Filoteo Di Sandro. “Altri capi di bestiame controllati sino ad oggi non sembrerebbero essere stati contaminati, ma l’attenzione resta alta anche alla luce della considerazione che i due capi di bestiame contaminati apparterrebbero a due allevamenti distinti. Ad oggi, inoltre, non sono ancora state individuate le fonti di avvelenamento anche se i dubbi sugli inceneritori della zona sono sempre presenti, senza dimenticare, poi, che sulla zona aleggia sempre incombente la possibilità di realizzazione di una centrale turbogas. La scoperta di un nuovo caso di diossina nella carne dei bovini della zona del venafrano – aggiunge Di Sandro - deve indurre le strutture tecniche preposte ad elevare la soglia di attenzione nei controlli sulla carne macellata. La salute dei cittadini è, infatti, interesse primario di chi governa e di chi controlla al fine di consegnare al

consumatore un prodotto sicuro e, soprattutto, sano. La contaminazione da diossina, inoltre, non riguarda la sola carne macellata o i prodotti derivati, ma anche l’atmosfera e i terreni coltivati pertanto non si può sottovalutare la necessità di individuare nel minor tempo possibile, le fonti di avvelenamento. Sarebbe molto più facile arginare il fenomeno se si riuscisse ad individuarne le cause in modo da porre subito rimedio e riconsegnare la giusta sicurezza ai nostri cittadini. Bisogna assolutamente, non solo, tenere sempre sotto controllo le emissioni nell’atmosfera, ma anche l’incidenza delle polveri ed altri prodotti tossici che vanno a depositarsi sui terreni, sulle abitazioni o che penetrano nelle falde acquifere. Anche il mondo legato alle attività agricole, infatti, è investito del pericolo e potrebbe subire gravi danni da questo genere di inquinamento ambientale. Auspico, dunque, che le strutture preposte alla vigilanza e ai controlli ambientali facciano al più presto chiarezza sull’accaduto, collaborando, nel contempo, con il Comando Carabi-

Oggi tutti a Capracotta per il rito della“Pezzata” CAPRACOTTA. Da questa mattina sul pianoro di Prato Gentile si ripeterà il rito della "Pezzata", giunta alla 46esima edizione. La Pezzata nata come "Festa dell'Ospitalità" negli anni ha assunto l'attuale denominazione a ricordo del tradizionale pasto dei pastori transumanti

che usavano cibarsi delle pecore che per vari motivi morivano durante il lungo tragitto verso il tavoliere delle Puglie, depezzando la pecora e facendola bollire in grandi caldai. Il rito si ripete allo stesso modo ed alla Pezzata si affianca l'arrosto di agnello locale alla brace.

nieri per la tutela dell’ambiente. La sicurezza e la salubrità delle nostre zone dipende anche da un monitoraggio costante dei rifiuti extraregionali che entrano in Molise e che vengono qui smaltiti; una collaborazione più stretta tra amministratori locali e forze dell’ordine potrebbe essere la giusta via per la prevenzione al verificarsi di tali fenomeni di inquinamento. Per il futuro auspico una maggiore attenzione all’ambiente naturale che, come ho avuto più volte occasione di sottolineare, costituisce la vera risorsa del nostro Molise evitando alcune scelte energetiche ed industriali eccessivamente invasive per l’ecosistema. Non va dimenticato che la zona del Venafrano è già pesantemente industrializzata, la pressione ambientale è ai limiti, l’eventuale collocazione di nuovi impianti energetici in quell’area non farebbe che aggravare i rischi per la salute dei cittadini. Il mio invito è di guardare sempre al futuro optando per scelte eco compatibili – conclude Di Sandro -in piena armonia con la tutela delle nostre biodiversità”.

Un 34enne del Napoletano ha perso la vita, ferito il suo amico

Lavoro nero, raffica di denunce e multe da parte dei carabinieri ISERNIA. Continuano in provincia i controlli finalizzati alla verifica della sicurezza sui luoghi di lavoro da parte dell’Arma nell'area del medio Volturno. Negli ultimi giorni la task force operativa composta da militari del Comando Provinciale dell’Arma del capoluogo Pentro, del Nucleo Carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro e funzionari della Direzione Provinciale di Isernia, e anche dell’Inps e dell'Inail, hanno ispezionato una serie di cantieri operanti nel campo dell’edilizia privata ed anche pubblica. Sono state ispezionate e passate al vaglio amministrativo 15 imprese e identificati 70 lavoratori. Non sono mancate le irregolarità accertate in materia di sicurezza preventiva, cioè dall’apprestamento delle misure e dispositivi finalizzati ad evitare cadute dall’alto (quali imbracature, parapetti e tavole fermapiede) da ponteggi con la denuncia di una persona responsabile della sicurezza all’autorità giudiziaria del capoluogo pentro. Una impresa operante nel settore turistico, di provenienza Campana, è incorsa invece in un provvedimento di sospensione per aver impiegato quattro lavoratori “in nero”, e tra questi due minori non sottoposti nemmeno preventivamente a visita sanitaria, motivo per il quale il datore di lavoro è stato segnalato anch’egli all’Autorità giudiziaria, trattandosi quest’ultima di violazione penalmente rilevante. Per l’impiego di lavoratori in nero sono invece state notificate allo stesso sanzioni amministrative per oltre 16mila euro.

Cerro, due intossicati per una fuga di gas I SERNIA – Due italoamericani sono ricoverati all’ospedale di Isernia per una intossicazione provocata da una fuga di gas e per le ustioni provocate dalle fiamme. L’anziana coppia era a Cerro a Volturno per trascorrere le vacanze. Il cattivo funzionamento dell’impianto del gas, al

momento dell’accensione della cucina, ha provocato una forte fuoriuscita di gas e una grossa fiammata. I due anziani sono rimasti storditi dal gas e dal fumo prodotto dai mobili dell’abitazione raggiunti dalle fiamme. La coppia è stata trasferita al Veneziale, la prognosi è di alcune settimane.

11 ANNO IV - N° 183 DOMENICA 07 AGOSTO 2011


TERMOLI Il 28enne si era addormentato nell’autovettura in panne che poi ha preso fuoco

Auto in fiamme, si salva per miracolo un giovane di Santa Croce Provvidenziale l’intervento di un operaio che si recava al lavoro e lo ha tirato fuori dall’abitacolo TERMOLI – Si era addormentato nella propria Opel Tigra che poco dopo ha preso fuoco facendogli correre il rischio di bruciare vivo ma la buona stella, sotto le spoglie di un operaio della Itt del Nucleo Industriale, gli ha salvato la vita. A vedersi catapultare fuori dall'abitacolo dell'autovettura C.C. 28 anni di di Santa Croce di Magliano che solo successivamente ha capito cosa stesse per accadere. A trarlo in salvo T. E. un 40enne operaio

di Lesina che ieri mattina intorno allee 5,30 si stava recando al lavoro quando dall'autovettura del giovane parcheggiata nei pressi della Itt, ha visto sprigionarsi del fumo e poi delle lingue di fuoco. Non ci ha pensato due volte e si è precipitato a vedere cosa stesse accadendo alla Opel. Con molto stupore ha visto che all'interno del mezzo si trovava una persona appisolata e non ha esitato un attimo ad aprire la portiera ed estrarlo dal mezzo. Poi, una

volta allontanatisi, ha chiamato i Vigili del Fuoco che in pochi minuti sono giunti sul posto e hanno spento le fiamme che nel frattempo avevano avvolto e semi distrutta l'autovettura. Secondo i primi accertamenti l'incendio si sarebbe sprigionato a causa di una perdita di benzina. Infatti il giovane santacrocese avrebbe riferito che l'autovettura aveva avuto dei problemi che non

Forestale, soppressa la stazione Il sindaco interpella il Prefetto

CIVITACAMPOMARANO – La possibile soppressione della Stazione del Corpo Forestale dello Stato continua a tenere banco tra amministratori e residenti di Civitacampomarano. Il sindaco, Paolo Manuele, saputa la notizia, ha chiesto di essere ricevuto dal Prefetto di Campobasso e dai vertici regionale e provinciale allo

scopo di sapere i motivi della possibile soppressione. Non avendo avuta risposta, almeno fino a due giorni fa, il primo cittadino ha comunicato di essersi rivolto alle autorità istituzionali e governative italiane: al Capo dello Stato Giorgio Napolitano, al Ministro degli Interni Roberto Maroni, al Ministro per le Politiche Agricole e Forestali Saverio Romano e al capo del Corpo Forestale dello Stato Cesare Patrone, a cui ha chiesto di intervenire in merito. “Mi rammarica profondamente l’inascoltata richiesta della mia convocazione – scrive Manuele -. Infine, avendo letto i dispositivi legislativi riportati nel decreto di soppressione, mi riservo, allorquando ci sarà l’ufficialità della chiusura, di ricorrere al Tribunale Amministrativo regionale del Molise, avverso ad un provvedimento che ad oggi, sia a me che a tutta i cittadini (ovvero coloro che a mio avviso devono avere sempre garantiti i diritti di conoscenza e d’informazione in quanto mantengono in “vita” economicamente l’apparato statale) non è conosciuto nei criteri di scelta adottati”.

La sacra Bibbia, la sola fonte della Verità Qual è la fonte della Verità? Come conoscere con certezza il pensiero di Dio? Sono domande che ci poniamo molto spesso, ma una sola è la risposta: la Parola di Dio rivelata nella Sacra Bibbia che ci fa conoscere il pensiero di un Dio tre volte santo e che è il punto di riferimento della verità assoluta. E’ l’unica che ci porta alla conoscenza di Dio, che ci dà insegnamenti per camminare sulla retta strada ed avere così benedizioni dal Padre celeste e la sua

Grazia, Grazia che è amministrata dallo Spirito Santo in ogni fase della nostra vita, essendo essa una necessità generale e irrinunciabile. Essere ricolmi di Spirito è il minimo necessario per una vita cristiana e per la conoscenza della volontà di Dio, sapendo che egli non è “avaro” con i suoi figli, ma offre loro un’abbondanza infinita di benedizioni. Il primo passo da compiere è respingere l’iniquità perché essa deriva dalla volontà propria dell’uomo

senza tener conto della volontà del supremo Creatore; rifiutare ciò che la Parola di Dio non stabilisce perché allontana dalla volontà del Padre celeste; rifiutare ciò che è il risultato dei pensieri e della volontà dell’uomo perché sono imperfetti e fallaci. La Parola ha un fine: condurci a Dio. Dio però è Spirito e coloro che leggono la sua Parola senza lasciarsi guidare dallo Spirito, non conoscono la verità, quindi non conoscono Dio. Uno degli scopi più importanti è quello di

si rimetteva in moto. Per sua fortuna proprio ieri mattina transitava T.E. Che stava recandosi in azienda per coprire il primo turno di lavoro.

Per gli 800 anni della chiesa di San Giorgio

Rinnovamento dello Spirito stasera alle 21 in concerto PETRELLA TIFERNINA - Il Coro Parrocchiale della Chiesa San Giorgio Martire di Petrella Tifernina in collaborazione con la Pro Loco presenta oggi alle 21 in Piazza Umberto I il concerto del "Servizio Nazionale della Musica e del canto - Rinnovamento nello Spirito Santo Corale Nazionale". Il concerto, unica data in Molise, è stato voluto dal Coro Parrocchiale per contribuire alla celebrazione dell'Ottocentenario della dedicazione della Chiesa a San Giorgio Martire. Un’occasione che ben coniuga canto, musica, religione e spiritualità, e che celebra la maestosità della monumentale chiesa di san Giorgio Martire, già dichiarata Monumento Nazionale ed entrata a far parte dei “Luoghi del cuore del Fai”, ma che racchiude ancora misteri che presto saranno svelati.

farci conoscere Dio e per il credente essa non è solo il mezzo meraviglioso che il Signore ci dà per esternare i nostri sentimenti nei suoi confronti, ma è anche una grande disciplina spirituale e il mezzo per realizzare la comunione con lui. Lo stesso Signore Gesù parlando ai suoi discepoli affermò che lui stesso è la Verità e che sarebbe venuto, dopo la sua ascensione al cielo, lo Spirito Santo che li avrebbe guidati nella Verità, perché essa possiede forza e vita. La Parola di Dio è, così come afferma S. Paolo nella lettera agli Ebrei, vivente ed efficace ed è più affilata di qualunque spada a due tagli, penetra fino alla divisione dell’anima, giudica i sentimenti ed i pensieri. Essa, dunque, mostra chiaramente che il cristiano è guidato dalla vita di Cristo e non da un codice morale esteriore, perché egli ne è il centro in tutti gli aspetti della sua opera di redenzione e di tutte le promesse fatte all’uomo; è la Parola incarnata, “è la lampada per illuminare il

cammino, è la guida nella purezza e fa evitare il peccato”. Lasciarsi guidare da essa significa obbedire alla Parola stessa, significa ricercare la fede, la giustizia, l’amore, la pace. La certezza della guida di Dio attraverso la sua Parola deve diventare una delle caratteristiche del figliuolo di Dio e sarà ciò che lo distinguerà dagli altri esseri umani; la convinzione che egli lo guida presuppone che percorra il cammino tracciato dal Padre celeste e qualunque difficoltà incontrerà sarà superata con l’aiuto divino. “Confida nell’Eterno con tutto il cuore e non ti appoggiare sul tuo modo di vedere”, questo è l’invito che il Signore Iddio rivolge a tutti gli uomini che accettano la sua guida. CHIESA CRISTIANA EVANGELICA (COLLE MACCHIUZZO) VIA DELLE ORCHIDEE, TERMOLI VIA Dei Grecis ISERNIA www.evangelicatermoli.org. info@evangelicatermoli.org.


TERMOLI In scena le gare tra le contrade Borgo, Calvario, Fontenova, Macchie, Mogette e Santa Margherita

A Guglionesi la festività di San Nicola di Bari Domani il corteo e la XIX edizione del Palio con la giostra degli anelli. In serata musica dal vivo e degustazione di prodotti tipici

Oggi il primo appuntamento è alle 6 con la gara cinofila tipo S. Umberto con sparo che si terrà nella Zona addestramento cani Zac 2 Montecapraro e poi alle 17 prende il via la XIX edizione del Palio di San Nicola con giochi tra le contrade: Borgo, Calvario, Fontenova, Macchie, Mogette e Santa Margherita: manifestazione che prevede la corsa dei sacchi, tiro alla fune, la disfida dei carbonari, il taglio del tronco, la corsa sui mattoni, la

corsa con l'uovo e il calcio – palla. Alle 18,15, nella chiesa di San Nicola di Bari, Novena a San Nicola e alle 19 Santa Messa ; dalle 20, in Largo Castellara, Sagra di cucina locale con degustazione di prodotti tipici. Lunedi 8 Agosto alle 16,30 dalla Chiesa di San Nicola prende il via il corteo in costumi medioevali con sfilata per le vie cittadine dei cortei

storici delle città di Guglionesi, Ortona, Sant'Elia a Pianisi, Torremaggiore, Colletorto, Provvidenti, Penne e Velletri, accompagnati dagli sbandieratori di Campobasso, gli artisti di strada dell'Associazione Liubo di Lucera, e i musici e sbandieratori “I Federiciani”. Alle 18, in Viale Regina Margherita, prende il via la XIX edizione del Palio di San Nicola “Giostra degli anelli”, torneo cavalleresco tra le sei contrade di Guglionesi. Al termine della giostra medioevale sfilata del corteo storico per le strade cittadine e benedizione presso la chiesa di San Nicola di Bari; dalle 20 in Largo Garibaldi sagra di cucina locale con degustazione di cavatelli col pomodoro fresco e basilico; alle 21,15 concerto degli Ailevelia live 2011 e alle 23 spettacolo comico - cabarettistico con “I ditelo voi”. Martedì 9 appuntamento con la Grande orchestra di fiati “Vin-

Valore e significato della manifestazione Il Palio di San Nicola, si inserisce all’interno di una politica culturale tesa al recupero delle antiche manifestazioni per restituirle alle nuove generazioni chiamandoli a dare contributi attivi di studio, ricerche ed iniziative che trattino temi sui valori storici, tradizionali ed ambientali. In questo ambito la riproposta della rievocazione storica in costumi del 1100, abbandonata nel 1963 e ripristinata dopo un trentennio, che prevede la suddivisione del territorio in Contrade supera il significato della sua accezione storica per acquistare quello di valore trainante tendente ad innescare un processo di nuova aggregazione sociale al fine di ricercare possibilità concrete di comunicazione col mondo dei giovani. Deve servire innanzitutto a far riscoprire quei valori morali, tradizionali e familiari di cui la nostra società ha urgente bisogno affinché i giovani e le nuove generazioni abbiano stimoli ricreativi, culturali e ambientali ben diversi ed incominciare a credere in ciò che è puro e non inquinante. Questa 19^ edizione del Palio di San Nicola è un invito rivolto a tutta la cittadinanza per la riscoperta di un evento che, come nel passato, deve servire a far crescere il senso di appartenenza ad una comunità che valorizza le proprie tradizioni ponendosi come momento di recupero e di rafforzamento della identità di un popolo affermandosi quale parte integrante e qualificante del patrimonio storico culturale di Guglionesi e del Molise.

cenzo Alise” Città di Mercato San Severino diretta dal Maestro, Direttore e concertatore, Giuseppe Basile: alle 8,30 giro per le vie della cittadina; alle 11,30 in Largo Garibaldi Marcia sinfonica “I pescatori di perle”; alle 21 in Corso Conte di Torino concerto con i brani: Rimembranze

Russe, La Traviata, Fantasy concert e Gran canzoniere ieri e oggi; alle 24 spettacolo di fuochi pirotecnici. Per il calendario religioso, sempre il 9 Agosto, Sante Messe alle 8, 9,30 e 18, alle 18,30 solenne processione (La festa di quest'anno è arricchita dalla significativa presenza di Padre Giovanni Distante O.P., domenicano della Basilica di San Nicola di Bari).

La rievocazione storica con i costumi del 1100 Abbandonata nel 1963 e ripristinata dopo un trentennio, la rievocazione storica in costumi del 1100 si pone come momento di recupero e di rafforzamento della identità di un popolo affermandosi quale parte integrante e qualificante del patrimonio storico culturale di Guglionesi e del Molise. Il Corteo è un preciso appuntamento annuale con la partecipazione di oltre trecento figuranti e vede sfilare in costume storico medioevali i Nobili delle Contrade con i rispettivi blasoni, cortigiani, cavalieri con le loro dame e poi gli Ufficiali, sbandieratori e musici che fanno da cornice al PALIO ed all’intera manifestazione con i loro giochi coreografici. E’ un susseguirsi di costumi, di colori e di vivacità della gente semplice che vuole con questa manifestazione dimostrare il suo attaccamento alle proprie radici. E’ uno spettacolo suggestivo, ricco di valori . di storia, di aggregazione e di spettacolo che ha portato alla continua crescita della manifestazione diventando un richiamo per gli estimatori delle rievocazioni storiche. Una prova di tale crescita è data dal riconosciuto valore di ufficialità a carattere nazionale attribuito al “Palio di San Nicola” che si è visto inserito nel calendario delle manifestazioni storico-tradizionali e poter assistere ogni anno alla partecipazione diretta dell’A.R.S. (Associazione Rievocazioni Storiche) e di tante realtà storiche nazionali quali Urbino ,Servigliano, Velletri, Penne, Lucera, Torremaggiore, Ortona, Gravina in Puglia, Fasano, Cava dei Tirreni,, L’Aquila, Bucchianico, Montecilfone, Colletorto. Sannicandro Garganico, Muro Lucano ecc.


S P O RT L’EVENTO

Serata speciale per la Vezzali Pietracupa: “Il premio della Regione Molise va alla campionessa e soprattutto alla donna, esempio di serietà e determinazione” “Il Molise tutto esprime un forte senso di gratitudine a una rappresentante dello sport nazionale che tanto ha fatto per l’Italia negli ultimi anni e per aver scelto il nostro territorio nel suo percorso di promozione e diffusione della scherma. Questo riconoscimento va però soprattutto alla donna per l’esempio di serietà e di determinazione che sta dando e che continuerà a dare allo sport nazionale e mondiale”. Il vice presidente della giunta regionale, Mario Pietracupa, ha motivato così il premio che la Regione Molise ha consegnato venerdì sera alla campionessa della scherma mondiale, Valentina Vezzali. Al Martur resort, sul lungomare Nord di Termoli, a due passi dal mare e nell’area riservata all’organizzazione di eventi, Valentina Vezzali è stata la protagonista di una bella serata, condotta dalla presentatrice Tiziana Todisco, alla quale hanno partecipato offrendo i loro prodotti le apprezzate aziende regionali La Molisana e Di Majo Norante. Al salotto sono intervenuti anche il presidente della Provincia di Campobasso, Rosario De Matteis, il presidente regionale del Coni Guido Cavaliere e il tecnico della nazionale maschile di scherma, il maestro Paolo Paoletti. La serata si è aperta con i vari interventi, tra i quali quello della fuoriclasse jesina che l’anno prossimo tenterà a Londra di

Pietracupa con la Vezzalli e il baritono molisano Donato Di Gioia compiere un’impresa stratosferica: aggiudicarsi il quarto oro olimpico consecutivo nel fioretto. “Ringrazio la Regione Molise e il vice presidente Pietracupa per il premio e per avermi dato l’occasione di promuovere la scherma in un territorio al quale ormai sono profondamente legata – ha detto Valentina Vezzali - E’ stata una bella settimana, caratterizzata dallo stage con i ragazzi della società sportiva ‘Scherma Vale’ di Michele Ricciardi. A conclusione del nostro lavoro possiamo dire di aver raggiunto l’obiettivo: quello di aver posto le basi per costruire un gruppo di atleti che, prima an-

cora della scherma, hanno imparato a conoscersi, a lavorare insieme e a rispettarsi nel confronto sportivo”. A conclusione di queste parole l’assessore alla Promozione e marketing territoriale, Pietracupa, ha consegnato una campana di Agnone in bronzo, forgiata dalla Pontificia fonderia Marinelli. “Visto che in precedenza avevo premiato Valentina – ha detto Pietracupa – con una medaglia d’argento, e poi lei ha rivinto l’oro olimpico, ho pensato di consegnarle un premio in bronzo, metallo che conosce poco, nella speranza che le porti altrettanta

Pietracupa consegna il premio alla Vezzali fortuna per i giochi di Londra 2011”. Alla serata del Martur, che è proseguita con l’esibizione dei dodici schermidori in erba della ‘Scherma Vale’ e con le premiazioni di Michele Ricciardi, del maestro Paolo Paoletti e della famiglia Serluca, proprietaria del resort termolese, ha partecipato anche il baritono campobassano Donato Di Gioia che, il 9, il 10 e il 12 agosto sarà impegnato rispettivamente a Campobasso, Isernia e Termoli nell’attesa sesta edizione del festival ‘Il Molise all’Opera’. La Regione Molise ha colto l’occasione per consegnare un riconoscimento anche a un

altro personaggio di caratura internazionale come Di Gioia il quale, dopo aver ricevuto il premio, una terracotta dello stemma della Regione Molise, ha ringraziato i presenti interpretando l’inno nazionale. L’esibizione, molto apprezzata, ha salutato i 150 anni dell’Unità d’Italia e ha concluso nella maniera più degna un evento organizzato praticamente a costo zero, al quale, per la Regione Molise, hanno partecipato il consigliere Antonio Chieffo e la dirigente del servizio cultura Emilia Petrollini che ha dato un forte impulso alla manifestazione.

BASKET - DIVISIONE NAZIONALE B

CIP MOLISE

Mens Sana, ci sono i calendari

Torneo promozionale a Telese per I Guerrieri della Luce

La Legapallacanestro ha diramato ieri (5 agosto) il calendario definitivo del prossimo campionato di Divisione Nazionale B , Girone C, al quale parteciperà la Mens Sana Campobasso. Il girone, come annunciato nelle precedenti settimane è a 17 e non più a 18 squadre, in quanto il Patti ha formalizzato entro il termine previsto (prima decade di luglio) la propria iscrizione ma ha dato poi forfait per problemi finanziari. Pertanto, a meno di ulteriori sorprese, le retrocessioni dovrebbero ridursi a 4 ( una diretta e tre attraverso un solo turno di play out). La regular season (32 partite di cui 26 si giocheranno di domenica e ben 6 in inediti turni infrasettimanali con palla a due alle 20.30) inizierà il 25 settembre con i biancoverdi impegnati in casa contro il Corato e avrà termine sabato 28 aprile a Roma contro la Stella Azzurra. In attesa della buona novella (l’affidamento del Pala Selva Piana) la casa dei biancoverdi per il momento rimane il Vazzieri.

Primo impegno ufficiale della nuova stagione sportiva per la formazione de I Guerrieri della Luce. Dopo i lunghi festeggiamenti effettuati per la promozione in serie B i ragazzi del tecnico Mariella Procaccini oggi saranno di scena a Telese Terme in un torneo promozionale federale. L’organizzazione della manifestazione, che vedrà la partecipazione di sei squadre, è stata affidata all’Olimpic Paideia Sport e all’associazione Il Gigante Buono di Telese Terme, mentre la super visione dell’intera kermesse è stata demandata al delegato della federazione della Campania, Giuseppe Vitale. Nel pieno rispetto del coinvolgimento diretto degli atleti non vedenti il delegato Vitale e l’Olimpic Paideia Sport hanno coinvolto anche tutte le sedi campane dell’Unione Italiana Ciechi per far conoscere ancor di più lo sport del torball. Il torneo è ormai un appuntamento fisso ed importante nel panorama paralimpico della Campania

anche perché è stato associato al ricordo di Cesare Alterio. Al memorial, come detto, prenderanno parte sei compagini, Avellino, Latina, Frosinone, Foggia, L’Aquila, Campobasso che scenderanno in campo a partire dalle ore 13.30. Le gare di Telese, inoltre, per I Guerrieri della Luce e per il tecnico Mariella Procaccini hanno un sapore del tutto speciale. In Campania, infatti, ci sarà il debutto ufficiale in una gara federale del giovanissimo Mattia Vitale, 10 anni di Termoli, che da qualche tempo ha iniziato ad allenarsi con la prima squadra. La sua passione verso questo sport è nata a seguito di una visita della squadra campobassana in una scuola termolese dove si è tenuta una partita dimostrativa. Un ottimo segnale per il torball molisano che, finalmente, è riuscito a trovare un giovanissimo atleta sul quale iniziare a costruire il futuro di questo sport. Ci si augura che altri ragazzi e ragazze come Mattia possano avvicinarsi al torball.


S P O RT VOLLEY FEMMINILE SERIE B2

Comincerà in casa con il Turi l’avventura dell’Effe Sport Tutte le gare delle pentre

Coach Nello Caliendo

Sarà il Turi a tenere a “battesimo” la Fonte del Benessere Isernia nel suo secondo campionato di serie B/2 femminile. La squadra molisana, inserita nel girone H e allenata anche quest’anno da Nello Caliendo, farà il suo esordio in casa il 15 ottobre all’ormai classico orario

delle 18.30; dopo sette giorni prima gara difficile sul campo del Molfetta, una delle favorite per la promozione in B/1. Bisognerà attendere il 5 novembre, invece, per il derby di andata con la San Gabriele Vasto che si disputerà ad Isernia.

CICLISMO

Gli Allievi si sfidano oggi a Oratino Quest’oggi si terrà ad Oratino, con il patrocinio della Regione Molise Assessorato allo Sport, la trentunesima edizione del Trofeo Ciclistico Oratino, gara interregionale riservata alla categoria “Allievi” valevole come seconda prova del trittico del Molise. La prestigiosa ed impegnativa gara si svolgerà su un circuito locale di km. 7,900 da ripetere per otto volte per un totale di km. 63,200. Giunta ormai alla trentaduesima edizione, la tradizionale manifestazione ciclistica, ha visto in passato trionfare atleti del calibro di Danilo Di Luca, Giuliano Figueras e del molisano Davide Appollonio che attualmente ben figura nel mondo professionistico con la prestigiosa squadra Team Sky. Anche per questo anno è prevista la presenza, oltre che degli atleti molisani, di numerosi ciclisti provenienti da altre regioni. La trentunesima edizione svoltasi il 1° agosto 2010 ha registrato la presenza di 25 squadre (nove regioni rappresentate) e un totale di 85 concorrenti.

Tutto pronto per il Trofeo San Basso Al via il Trofeo San Basso, valido come campionato regionale ciclismo Udace. L’organizzazione è curata dall’Associazione Centri Sportivi Aziendali ed Industriali (CSAIN) in collaborazione con l’Assessorato allo Sport della Regione Molise, del Comune di Termoli e il Nucleo Industriale di Termoli. La gara, valida come prima prova del Campionato Regionale Molisano, sarà aperta anche a tutte le altre Regioni d’Italia nonché a tutti gli Enti e Federazioni regolarmente tesserati. Il circuito completamente pianeggiante all’interno del Nucleo Industriale misura km 7 da ripetersi 8 volte. Il ritrovo dei concorrenti alle ore 15.30 presso il Bar Ristorante Will & Matt adiacente i Vigili del Fuoco, dove partirà la prima batteria alle ore 17. Molti i nomi di spicco: Alfonso D’errico, vincitore della Fondo delle Cantine Molisane Domenica scorsa a Campomarino; Rosario Iacurti, Campione del Mondo a Cronometro a Coppie; Giuseppe Dipilato, finisseur degli arrivi in volata; Maurizio Carrer, Campione Italiano di Ciclo Cross; Bruno Morrone, Campione Regionale Molisano categoria Supergentlmen. Tra il gentil sesso: Fabiana Sacchetti, Campionessa Mondiale a Cronometro a coppie, nonché recentemente vincitrice del circuito “Centro Italia Tour”; Sara Cannarsa, prima in classifica al Campionato Italiano di Fondo. Le Associazioni Molisane sono rappresentate da : Montenero Bike; Ciclo Club Borgo

Antico; Team Termoli; Gruppo Ciclistico Pentria; Gs Di Sandro, Velo Club San Salvo. Circa 300 atleti già iscritti, comunica il Presidente Bruno Irace, durante la conferenza stampa di venerdì scorso e si ritiene soddisfatto della disponibilità dimostrata dal Nucleo Industriale di Termoli per la concessione del campo gara. Invita inoltre tutti i cittadini ed appassionati di Sport alla manifestazione in quanto lo spettacolo è assicurato.

La squadra 2010


lagazzettadelmolise070811a  

www.lagazzettadelmolise.it redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio IL TAPIRO DEL GIORNO A POSTE ITALIANE L’OSCAR DEL GIORNO...