Page 1

ANNO IV - N° 104 - SABATO 07 MAGGIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO ALLA CONFESERCENTI

Schizza alle stelle il prezzo della benzina; soprattutto in Molise. I rifornimenti più cari, infatti, sono proprio quelli effettuati nella nostra regione, dove la fatidica quota 1,6 euro/lt è stata superata ormai da giorni. Fatta salva la drammaticità del momento, è significativo notare che una possibile soluzione del problema arrivi proprio dai benzinai: il progetto di legge ‘libera la benzina’ voluto da Confesercenti vuole incentivare la concorrenza nel mercato petrolifero, così da offrire ai consumatori un contenimento importante del prezzo dei carburanti. In attesa che il ddl superi l’esame del Parlamento, assegniamo proprio alla Confesercenti il nostro oscar del giorno.

IL TAPIRO DEL GIORNO A ROSARIO DE MATTEIS

Rinnoviamo è lo slogan scelto dal candidato del centrodestra Rosario De Matteis. Esperienza e concretezza una delle sue frasi più celebri. Ma chi vuole prendere in giro? C’è qualcuno in questa provincia che ricorda una sua battaglia che sia stata veramente per i cittadini e non per i soliti ‘amici degli amici’? Noi pensiamo di no, e siamo molto preoccupati per l’infelice destino che attende il prossimo presidente di palazzo Magno: fare la fine del sindaco Gino Di Bartolomeo. De Matteis rischia infatti di trasformarsi in un lamentoso amministratore alle prese con i pochi soldi che verranno assegnati al suo ente e molti grattacapi. Ha l’energia necessaria, con i suoi 65 anni suonati, per affrontare tutto questo?

BUSSO

CAMPOBASSO

TERMOLI

Licenziato ingiustamente ‘costringe’ il Comune al risarcimento Bilancio congelato

Beccato dai carabinieri mentre cede eroina In manette pusher 35enne

Dalla, Argento e De Gregori alla protesta di oggi contro le trivellazioni alle isole Tremiti

A PAG. 7

A PAG. 7

A PAG. 18

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


POLITICA Presente alla manifestazione anche il dirigente nazionale Claudio Treves

Cgil e lavoratori in piazza: “Meno tasse e più lavoro”

CAMPOBASSO – “Meno tasse e più lavoro”. È il grido accorato della Cgil Molise, corroborato dal responsabile nazionale delle Politiche del Lavoro, Claudio Treves. Il palco di piazza Prefettura è una sorta di altare davanti a tante bandiere di un coloratissimo corteo con migliaia di persone che ha attraversato la città per manifestare nel giorno dello sciopero generale. I lavoratori – proprio loro – hanno avuto la possibilità di far sentire, forte e chiaro, la propria voce per “riprendersi il futuro”. Un futuro messo a rischio da “trentasei mesi

CAMPOBASSO – Se il Pdl riesce a far arrivare a Campobasso un ministro (Alfano), il Pd risponde con un segretario nazionale (Bersani) e ci aggiunge pure un presidente della Conferenza Stato-Regioni (Errani). Big della politica a non finire in queste ultimissime, e parecchio concitate, battute di campagna elettorale. I toni non sono sempre alti, ma da Roma non fanno che arrivare i più importanti esponenti dei partiti. Anche se poi conoscono appena i candidati alla presidenza della Provincia e sono per questo costretti a sbrigativi giudizi ed elogi di facciata. Ma fa parte del gioco, lo sanno loro e lo sanno anche gli elettori. Ieri è tornato in città il leader del Pd, che oltre ai democrats ha fatto una bella sorpresa alla piazza (già calda) della Cgil. E ancora più a sorpresa ha fatto una capatina anche il governatore dell’Emilia Romagna, Vasco Errani. Da una piazza Pepe mai tanto rossa come ieri, si sono spo-

di governo Berlusconi che ha impoverito il Paese”. La ricetta della Cgil è in dodici punti. La segretaria regionale, Erminia Mignelli, li ha snocciolati tutti: impegno per difendere i redditi e per una nuova politica industriale e per rilanciare gli investimenti; più attenzione per la scuola pubblica, l’università e la ricerca; il welfare e la sanità che deve essere rifinanziata adeguatamente; politiche sociali e definire un piano nazionale contro la povertà e l’esclusione sociale; un adeguato livello delle pensioni e del benessere oltre il la-

voro per creare opportunità per i giovani e per il futuro; la difesa della dignità e la condizione delle donne; il rinnovo dei contratti nazionale e integrativi “contro ogni accordo separato e blocco dei licenziamenti dei precari e definizione di un piano occupazionale” e l’impegno per una nuova politica di accoglienza per regolarizzare, in particolare, i lavori immigranti. Una crisi diffusa che si avverte tra i cittadini, sempre meno sicuri del domani, e con i pensionati che sono al limite della soglia di povertà. La Mignelli ha anche ri-

cordato le emergenze del Molise che hanno comportato la più alta tassazione rispetto alle altre regioni italiane e con “aggravio per le famiglie di 150 euro in sede di dichiarazione dei redditi”. E allora, i molisani devono “mobilitarsi per un’azione dei denuncia rispetto alle cose che non vanno, anche in chiave federale, e perché ci sia più democrazia sui luoghi di lavoro”. E perché l’Italia, non bisogna dimenticarlo, “è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”, checché ne dica l’attuale premier. Adimo

Ieri a Campobasso il segretario Bersani e il governatore dell’Emilia Errani

Leva e Fanelli scatenati contro il centrodestra Per il segretario del Pd De Matteis è un ‘servo’ di Iorio stati su corso Vittorio Emanuele per il comizio con Micaela Fanelli, Danilo Leva, gli aspiranti consiglieri provinciali e qualche centinaio di simpatizzanti. D’impatto (un’altra sorpresa) il discorso del giovane segretario regionale che non ha risparmiato stoccate a De Matteis (“non ha mai detto no a Michele Iorio e non fa proposte perché non trova le parole per giustificare il fallimento del governo da cui proviene”) e al presidente della Regione Molise (“colpevole dell’attuale situazione economica di questo territorio”). Sui temi nazionali Bersani, che ha prima definito la candidata Fanelli “una persona splendida e piena di energia”, e poi ‘massa-

crato’ il premier Berlusconi. “E’ dai governi locali che arrivano le proposte migliori – ha spiegato – ed è questo il nostro modo di intendere anche la riforma del federalismo: trovare un

meccanismo giusto per portare uguali diritti al nord tanto quanto al sud. I problemi del paese non sono quelli che discute questo parlamento ostaggio della Lega. Noi dell’opposizione vorremmo

invece occuparci, giorno e notte, delle problematiche del lavoro. Sappiamo come farlo e dove trovare i soldi. Il governo ieri ha tirato fuori l’ennesimo decreto per lo sviluppo: sarà il quindicesimo ma lo sviluppo dov’è? In che cosa è migliorato davvero questo pese da quando c’è Berlusconi? La verità è che non ha deciso mai nella e non può farlo perché sarebbe come ammettere un fallimento. E noi sappiamo che questo presidente il suo fallimento non lo ammetterà mai”. Più sicura del solito la Fanelli che ha definito Errani “il mio presidente” e Iorio uno di cui “Tremonti non si fida più. La peggiore espressione del centrodestra”. AD


POLITICA Ruta, pallonaro o furbacchione? La smentita di Paolo Frattura, all'offerta lanciatagli addosso da Roberto Ruta, la dice lunga sullo stato dei rapporti all'interno della sinistra molisana. Di fronte all'inconsistenza di Danilo Leva (pensate che il glorioso partito comunista di una volta, con migliaia di iscritti in Molise, si è ridotto a un club privato con solo qualche centinaio di associati, per lo più di Fornelli, il paese del ducetto del Pd), chi di fatto comanda è Roberto Ruta, il quale non fa che inventarsene una al giorno. Cominciò un anno fa con Alternativa, che poi non s' è capito che Alternativa è e, so-

prattutto, a chi vuole sostituirsi. Visto che a Termoli ha candidato la Gatti, alla Provincia la Fanelli e alla Regione voleva bruciare

LA POLEMICA

Dipendenti Arsiam ai candidati: ignoranti! CAMPOBASSO – Sono andati su tutte le furie i dipendenti dell’Arsiam, l’Agenzia regionale per l’innovazione e lo sviluppo dell’agricoltura nel Molise, dopo aver ascoltato i candidati alla Provincia di Campobasso nel confronto agli studi della Rai. In particolare il personale se la prende con Rosario De Matteis e Micaela Fanelli che lo scorso 5 maggio hanno affermato “l’inutilità degli enti strumentali quali

l’Arsiam tanto da proporne la chiusura non sapendo o confondendo che tali pronunciamenti sono di esclusiva competenza regionale e non provinciale e nulla conoscendo del lavoro che l’agenzia ha svolto negli anni passati e che svolge tutt’ora. Il personale tutto esprime dissenso e preoccupazione verso annunci fatti in modo del tutto gratuito e con la sicurezza propria dell’ignoranza”.

Frattura. Tutti e tre di impasto e di fattura vetero democristiana. Secondo noi Ruta soffre della sindrome di Stoccolma. Ovvero, di fronte alle capacità strategiche e carismatiche di Iorio, lui fa di tutto per imitarlo, ma sbaglia sempre le mosse. La verità è che l'alleanza di ferro ristabilitasi tra Iorio e Patriciello, ha troncato, sul nascere, ogni speranza reale di Alternativa all'attuale presidente. Il quale – considerati rapporti e proporzioni – è nella stessa situazione di Silvio Berlusconi, condannati a governare a vita a causa della totale inconsistenza delle rispettive opposizioni. A Roma Mister B. gioca come il gatto col topo con i vari Fini, Casini, Di Pietro e Bersani. A Campobasso, Mister M. si

fa una risata al munito se pensa alle strategie e ai progetti di Roberto Ruta. Lo ha dimostrato Frattura. Che quest'ultimo ci tenga, eccome se ci tiene, a fare carriera in politica, e magari a fare il governatore, appare scontato, anzi appare del tutto evidente. Ma c'è un 'ma' ed è un ma grande come una casa, o meglio come una torre. Frattura un pensierino ce l'aveva fatto, ma è bastato far intervenire qualche amico degli amici, con interessi comuni, per dargli una bella calmata. E così è venuto fuori, dopo 48 ore, il comunicato di smentita del presidente della Camera di Commercio. Delle due, una. O Ruta è uno sprovveduto che spara solo balle, oppure è un vero e proprio furbacchione che voleva mettere in difficoltà Frattura e ci è pienamente riuscito. Chi continua a godere dall'alto della sua postazione, è Zio Michele che guarda a queste vicende come se si trattasse di vicende di minima importanza. Gatti, Fanelli, Frattura, Leva, Ruta. Di fronte a Iorio sono formiche che corrono da una parte all'altra senza trovare usbergo. Così come i vari Casini, Fini, Bersani e Di Pietro, che, a Mister B., gli fanno un baffo. Ignazio Annunziata

Appuntamenti elettorali

CAMPOBASSO– Questo pomeriggio alle 17, la candidata alla presidenza della Provincia, Micaela Fanelli, terrà un incontro all’hotel Rinascimento con il leader dell’Api, Francesco Rutelli. CAMPOBASSO– Domani sera alle 19:30, in piazza Municipio, si terrà il comizio del movimento politico Costruire democrazia con il consigliere regionale, Massimo Romano, e il candidato Presidente alla Provincia, Micaela Fanelli. RICCIA – Il candidato alla presidenza della Provincia, Simone Coscia, stasera alle 19:30 terrà un comizio in piazza Umberto I.


REGIONE Si è svolta ieri la IX giornata dell’economia molisana nella sede della Camera di commercio

La crisi morde, ma le imprese reggono Attivo il 90% delle aziende iscritte e crescono le esportazioni (+1,3%) Va male sul fronte occupazione: persi quasi 6mila posti negli ultimi 3 anni CAMPOBASSO – “Cinquemila e ottocento posti di lavoro in meno in tre anni con la percentuale di disoccupati che si mantiene stabile (8,5% in linea con quella del Paese che si ferma all’8,4%) e, in un’economia sbilanciata sul posto pubblico, ciò significa che il sistema ha fallito”. Il presidente di Uniocamere Molise, Paolo Di Laura Frattura, apre con questa fotografia “sibillina” la IX giornata dell’Economia molisana. Ma qualche dato rende il quadro meno fosco: la provincia di Campobasso chiude il 2010 con 26.998 imprese registrate e 24.679 imprese attive, con una percentuale che supera il 90%. Tra i settori produttivi maggiormente rappresentativi, spiccano l’agricoltura, silvicoltura e pesca (32%), il commercio (22%), le attività manifatturiere (7,5%). Le società di capitale rappresentano il 14% delle imprese registrate, a dimostrazione che fare impresa è per l’imprenditore sempre più una scelta consapevole e che richiede l’investimento di risorse adeguate

e competenze elevate. A farla da padrone, però, sono le ditte individuali con il 71%. Bene anche le imprese a guida femminile che sono oltre 10mila (+0,4% rispetto al 2009), con un’incidenza sul totale di oltre il 30%. Crescono anche le aziende di imprenditori extracomunitari (1.660 a fine 2010) con il commercio come attività predominante che supera la quota del 35%. Si conferma, inoltre, l’aumento del

25% delle esportazioni per le imprese della provincia di Campobasso, bilanciata in negativo dalle difficoltà della zona di Isernia che fanno scendere la percentuale regionale all’1,3%. Il settore che più inquieta e preoccupa è, però, quello dell’occupazione. A fine 2010, il numero di occuparti in Molise, compresi i cassintegrati, ammonta a 108.431; il tasso di partecipazione al lavoro è del 55,9% e il tasso di oc-

cupazione si attesta al 51,1% (più alti di quelli del Mezzogiorno, pari a 50,8% e 43,9%, ma più bassi della media nazionale che segna un 62,2% e un 56,9%). Le difficoltà del sistema produttivo molisano sono accentuate dall’aumento di ben il 63,7% delle ore di cassa integrazione autorizzate dall’Inps rispetto al 2009. È l’industria ad avere le difficoltà maggiori (+76,5%), cui segue l’edilizia con il 10,2%, il commercio (8,2%) e l’artigianato (4,7%). Ma quello che, secondo il presidente Frattura (a prescindere dai dati puramente economici), è più grave di tutto, è “lo scoraggiamento che si registra nella ricerca di un nuovo lavoro dopo aver perso quello precedente. Per questo – conclude – non possiamo più credere nel mito di una regione ‘alla Heidi’, che vive, cioè, con le pensioni dei nonni che, purtroppo, non sono eterni”. È dura, ma è la realtà. Adimo

In Molise la benzina più cara d’Italia Il prezzo della verde ha sfondato da giorni quota 1,6 euro La Confesercenti: c’è un ddl in parlamento per aumentare la concorrenza CAMPOBASSO – Il prezzo della benzina in Molise è alle stelle. E già da un po’. Anzi, è la più cara d’Italia. Il deficit della sanità continua a pesare sulle tasche dei molisani e, quando mercoledì scorso i telegiornali nazionali preannunciavano aumenti fino a 1,6 euro per la verde, in Molise quell’importo era già stato raggiunto e superato da molti giorni. Ma una soluzione contro il caro pieno, sono proprio i benzinai ad offrirla. “Il progetto di

legge ‘libera la benzina’ depositato alla Camera – afferma la Confesercenti – vuole introdurre disposizioni per aumentare la concorrenza nel mercato dei prodotti petroliferi nel suo complesso, per ottenere il massimo beneficio in termini di contenimento dei prezzi dei carburanti”. Nient’altro che una riproposizione in salsa diversa delle famose “liberalizzazioni” promosse (e mai del tutto attuate) dall’ex ministro allo Sviluppo

economico del governo Prodi, Pierluigi Bersani. Per il direttore dell’organizzazione di categoria, Graziano D’Agostino, inoltre, “occorre intervenire per superare il vincolo di esclusività per l’approvvigionamento dei carburanti cui finora i gestori hanno dovuto soggiacere, consentendo di rifornirsi liberamente sul mercato, allo stesso modo in cui è consentito agli altri imprenditori”. La Faib (Federazione Italiana Autonoma Benzinai),

poi, fa sapere che procede speditamente la raccolta di firme di cittadini, già superata quota 250mila firme a sostegno dell’iniziativa parlamentare, cui si uniranno anche benzinai molisani. “Una proposta – conclude la Confesercenti – che consentirebbe di portare quegli stessi prezzi contenuti, che i consumatori già trovano nei supermercati e presso gli impianti ‘no logo’, anche nel distributore sotto casa”. Adimo


REGIONE L’iniziativa presentata ieri dal presidente della Provincia D’Ascanio

Tutti in marcia per… la pace CAMPOBASSO - E’ tutto pronto per la Marcia della Pace sul tratturo, in programma per domani. Una iniziativa giunta alla quarta edizione e che è stata fortemente voluta dal presidente della Provincia di Campobasso, Nicola D’Ascanio. Ieri la conferenza stampa della manifestazione, aperta dall’intervento del presidente D’Ascanio, che ha sottolineato il forte coinvolgimento dell’Amministrazione provinciale e delle associazioni che partecipano a questa edizione. “Una missione nobile e attuale – ha sottolineato il presidente D’Ascanio -, la condizione per contaminare e aggregare sempre più in vista di un obiettivo importante. Far crescere la cultura della pace. Questa bellissima storia, legata alla marcia molisana sul tratturo, è nata quattro anni fa con l’obiettivo di coniugare identità e grandi aspirazioni.

Si svolgerà domani mattina: partenza a Campobasso in piazza san Francesco, arrivo al convento di Sant’Elia a Pianisi Ed in questi quattro anni è cresciuta e si è consolidata. Dedicare la quarta edizione della Marcia della Pace sul Tratturo a Vittorio Arrigoni – ha continuato – rende ancor più prezioso questo cammino. Per quello che ha fatto e per come lo ha fatto, per il suo impegno in un luogo martoriato dalla guerra e dai diritti non rispettati. Una realtà cruda ma ricca di ideali oggetto anche della missione umanitaria ‘Viva Palestina’ alla quale la Provincia di Campobasso ha partecipato. Mi piace ricordare che solo questo Ente, in Italia, ha dato una risposta positiva all’associazione umanitaria che si è occupata dell’organizzazione della missione come si

evince dal report di fine missione dell’International Solidarity Movement”. Alla conferenza di presentazione della marcia hanno preso parte anche i responsabili delle associazioni Libera, Il Bene Comune, Unicef, Unione degli Studenti, i Cavalieri del Tratturo, Caritas Diocesana Campobasso-Bojano e Namastè! “Facciamo la marcia della pace perché siamo in guerra – ha ricordato Antonio Ruggieri (Il Bene Comune) – e il nostro Paese declina, a livello politico, la grammatica della disumanità. Questo non è un evento ma un percorso che costruiamo giorno dopo giorno, tappa per tappa”. L’appuntamento è per do-

mani mattina, in piazza San Francesco a Campobasso. Si proseguirà fino a taverna del Cortile e una volta giunti a Campolieto, all’altezza del

ponte di ferro, si procederà lungo Bosco Cerreto per poi giungere a Sant’Elia a Pianisi dove si terrà il consueto momento convivale.

Picciano accoglie studenti di mezza Europa Ieri in Consiglio regionale una delegazione di ragazzi gemellata con l’istituto d’Ovidio di Larino

CAMPOBASSO - Il presidente del Consiglio regionale, Michele Picciano, ha accolto ieri una delegazione di studenti e insegnanti europei provenienti da Belgio, Polonia, Spagna e Svezia, unitamente ad una delegazione di studenti e insegnanti dell’istituto superiore classico e scientifico “Francesco d’Ovidio” di Larino, gemellati tra loro. “Il gemellaggio a cui date vita è particolarmente significativo per la nostra comunità, soprattutto perché cade in un momento importante per l’Italia e per il Molise. Le nostre istituzioni sono al centro di un riassetto costituzionale in vista di una riforma federale”, ha detto Picciano. Il presidente, elo-

giando gli obiettivi del progetto che si sta sviluppando tra le scuole interessate, ha sottolineato “la centralità delle politiche europee e dei trattati dell’Unione per la costruzione di un’identità molteplice e partecipata, che ci unisca nel rispetto delle differenze di ognuno. Tuttavia – ha continuato – molti di questi trattati sono obsoleti perché ideati prima della globalizzazione. Vanno perciò in parte ripensati per rilanciare lo spirito europeo originario”. Due giorni fa il presidente si è invece recato a Casalciprano che, come è noto, vanta l’amministrazione più giovane d’Italia. Rivolgendosi al Consiglio comunale, appositamente convocato, ha espresso soddisfazione per l’invito del sindaco Eliseo Castelli e per l’accoglienza ricevuta, “ennesimo di una serie di incontri istituzionali che diraderò a causa dell’imminente tornata elettorale, ma a cui tengo particolarmente. Ho l’occasione di porgervi il saluto dell’intero Consiglio regionale, come pure di incontrare un’amministrazione giovane con cui condivido un piccolo primato: anche io sono stato, infatti, il più giovane assessore provinciale d’Italia a soli ventuno anni”.

Il progetto Senapa arriva a Campobasso Uno sportello informativo sul microcredito socio assistenziale: il progetto Senapa sbarca finalmente anche a Campobasso, con il servizio attivato – tutti i giovedì dalle 10 alle 13 presso gli uffici della Provincia in via Milano 11. L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra l’ente di Palazzo Magno e la Caritas diocesana di Termoli Larino, intende sviluppare eventi in favore di quanti si trovano ai margini del mondo lavorativo , al fine di favorire un concreto sviluppo economico e sociale

locale che possa ‘incentivare la popolazione, soprattutto giovanile, a non abbandonare il territorio’. Due gli strumenti individuati: il microcredito-famiglia ed il microcredito-impresa, che concede rispettivamente importi compresi tra 1000 e 7mila euro (in un caso) e tra i 3mila ed i 15mila euro (nell’altro). Per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo senapa@caritastermolilarino.it, anche per fissare un primo appuntamento/colloquio.


CAMPOBASSO Spaccio, in manette pregiudicato 35enne Martedì un blitz dei carabinieri ha inchiodato il pusher ‘con le mani nel sacco’ Erano stati proprio i residenti della zona a segnalare alle autorità l’insolito traffico di persone nei pressi del quartiere popolare di via Marche. Una voce prontamente raccolta dai carabinieri di Campobasso, che dopo un’accurata fase di studio e analisi hanno chiuso il cerchio investigativo: nella rete dei militari, stavolta, è finito A.M., pregiudicato 35enne del capoluogo, colto praticamente con le mani nel sacco mentre era intento a vendere dell’eroina ad un giovane. Gli appostamenti effettuati hanno permesso agli uomini del nucleo investigativo di

inchiodare lo spacciatore, che alla vista delle forze dell’ordine ha cercato di disfarsi di un altro involucro contenente lo stesso tipo di stupefacente. Un tentativo fallito miseramente: i militari hanno infatti recuperato tutta la droga custodita dal ragazzo, ponendola ovviamente sotto sequestro insieme al danaro - ‘bottino’ dell’attività illecita perpetrata – successivamente rinvenuto al termine della conseguente perquisizione domiciliare. Per il pusher, ovviamente, è scattato l’arresto: si trova adesso rinchiuso nel carcere campobassano di via Cavour.

DROGA

In quattro rinviati a giudizio

Processo Di Paolo, si torna in Aula a giugno Dieci i testimoni che il prossimo 24 giugno verranno ascoltati nell’ambito del processo per la scomparsa di Nicola Di Paolo, l’operaio di Larino di cui non si hanno più notizie dal 20 luglio del 2007. Ieri, nel tribunale del capoluogo il rinvio dell’udienza per via dello sciopero nazionale a cui hanno aderito anche gli avvocati del capoluogo. La scorsa volta, tra i teste due impiegati della wind che, rivedendo tabulati e mappe, hanno confermato che la sera in cui Di Paolo fu visto per l’ultima volta, Domenico Ciarlitto (uno degli imputati, insieme alla moglie dell’operaio, Anna Vincelli) era nel centro frentano dove concluse una telefonata. Ascoltato poi un benzinaio che confermò di non aver mai più visto lo scomparso dinanzi il distributore in cui lavora, come invece di solito accadeva quotidianamente. Ed ancora, a rispondere alla domande un medico che assisteva la donna a cui la

Vincelli faceva da badante e dalla quale aveva ricevuto in eredità un appartamento e consistenti risparmi. Tra i sospetti dell’accusa, rappresentata dal pubblico ministero Luca Venturi, dunque, anche quello che l’imputata avrebbe utilizzato il farmaco che assumeva l’anziana per stordire il marito prima di ucciderlo. Infine, la testimonianza dell’ex datore di lavoro di Di Paolo il quale ha ribadito di aver notato, quel giorno d’estate, l’operaio in una macchina con due donne ed un neonato. Accusati di omicidio e di occultamento di cadavere, nella scorsa udienza, i due imputati attualmente conviventi, difesi dagli avvocati Egidio Iannucci, Fausi Khalifh Iannucci e Michele Urbano, si sono invece avvalsi della facoltà di non rispondere. Continua a chiedere che la verità venga a galla, invece il padre di Nicola Di Paolo. Assistito dall’avvocato Gaetano Caterina si è costituito parte civile.

Sono state tutte rinviate a giudizio le quattro persone ritenute responsabili di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti e finite nei guai nel marzo del 2007. Di età compresa tra i 50 ed i 32 anni gli imputati dovranno presentarsi in aula, nel tribunale di Campobasso, il prossimo 11 luglio. Nello specifico, dovranno rispondere anche dell’acquisto di lievi quantità di droghe quali cocaina, hashish e marijana.

Busso, il Comune invia il bilancio alla Prefettura L’Ente dovrebbe pagare dei vecchi contributi ad un dipendente ingiustamente licenziato e rischia la bancarotta Tutto il materiale relativo al bilancio del comune di Busso è stata inviato alla Prefettura di Campobasso e questo perché l’Amministrazione non riesce ad approvare l’importante documento. Dal palazzo di Governo, dunque, ora potrebbe scattare anche la nomina di un commissario che metta a posto ‘i conti’. Ma perché il Comune è arrivato a questo punto? Forse non è in grado di sostenere alcune ‘spese’. L’Amministrazione, infatti, dovrebbe sborsare un ingente somma, circa 100 mila euro, per coprire tutti i vecchi contributi (non versati) di un dipendente che nel 2007 era stato licenziato ingiustamente e che ora, come disposto dal giudice del Lavoro del capoluogo, dovrà essere reintegrato. L’uomo era stato mandato a casa perché ritenuto inidoneo a svolgere l’attività di

operaio generico. E questo perché, il lavoratore in questione, M.T., un 64enne di Busso, aveva qualche problema di salute perfettamente sotto controllo e non di ostacolo alla sua funzione. Il dipendente, oltre tre anni fa, fu improvvisamente sottoposto dall’ente ad una visita medica. La Commissione addetta lo dichiarò ‘inidoneo’. Immediato il ricorso del dipendente assistito dall’avvocato Gaetano Caterina. La Commissione medica di secondo grado, infatti, annullò la precedente sentenza disponendo il reintegro. Ma da parte del Comune nessuna riassunzione. Dunque un nuovo ricorso al giudice del lavoro del capoluogo che, dopo aver nominato un perito, ha deciso per la nullità del licenziamento. Intanto, ora, M.T. attende solo di tornare a ricoprire il suo posto di operaio.

7 ANNO IV - N° 104 SABATO 07 MAGGIO 2011


CAMPOBASSO Tribunale e media, firmato un protocollo d’intesa Il documento tutela la dignità ed i diritti umani della persona indagata o imputata e quello all’informazione “Il diritto alla libertà di stampa e la tutela dei diritti umani sono due dei principali pilastri su cui si regge ogni democrazia”: lo ha sottolineato ieri mattina il presidente del Tribunale di Campobasso Vincenzo Di Giacomo presentando, nel palazzo di giustizia di viale Elena, il protocollo d’intesa con i Media. Un documento sottoscritto dalla Procura, dall’Ordine degli avvocati del capoluogo, dalla Camera distrettuale penale del Molise, dall’Ordine dei giornalisti del Molise e dalla locale Associazione della stampa. Tredici articoli per concordare modalità e condizioni di lavoro degli operatori dell'informazione nelle aule di giustizia, al fine di salvaguardare la dignità ed i diritti umani della persona indagata o imputata, ma anche il dirittodovere di cronaca e la diffusione di notizie di rilevanza pubblica. “Lo sviluppo delle

Antonio Lupo fonti informative e delle tecnologie, la diffusione delle notizie su varie piattaforme – ha ribadito Di Giacomo - hanno portato i media ad essere parte, sia pure non codificata ma di fatto, nelle vicende giudiziarie. Le attività degli organi inquirenti e giudicanti, di per sé

Wojtyla, il ricordo di chi l’ha conosciuto Michele Denaro mentre consegna lo stemma di Campobasso al Papa

pubbliche, hanno maggiori possibilità di propagazione grazie alla moltiplicazione dei canali e dei mezzi di informazione”. Ed in effetti, come rimarcato anche dal presidente dell’Ordine dei giornalisti del Molise, Antonio Lupo: “C’è vicinanza tra operatori della giustizia ed

informazione. Questo protocollo – ha aggiunto - non deve essere visto come una limitazione del diritto di stampa. Mi auguro comunque che prima di giungere alle inchieste giudiziarie ci siano prima quelle giornalistiche”. Dunque, obiettivo è quello di uniformare l’intera attività durante i processi e tutelare appunto gli indagati. Giornalista e cameraman dovranno accreditarsi durante le udienze e molto presto, come annunciato dal presidente Di Giacomo verrà allestita una saletta per tutti gli operatori dell’informazione. Sarà intitolata a Giancarlo Siani, cronista ucciso dalla camorra mentre svolgeva il suo lavoro. In quella circostanza a far condannare i mandanti fu proprio il procuratore D’Alterio, ieri tra i sottoscrittori del protocollo che si spera venga adottato anche ad Isernia e Larino.

CAMPOBASSO – La prima visita nel ’98 con l’Avis. Ad accogliere la delegazione di cui faceva parte anche il candidato consigliere alla Provincia di Campobasso, Michele Denaro (Idv), Giovanni Paolo II che in quell’occasione diede la sua benedizione ai donatori di sangue. Poi l’anno successivo quando i Misteri di Campobasso sfilarono in piazza San Pietro. L’ultima nel 2000. “Era per me – ha spiegato l’ex agente di polizia municipale – un’icona già allora, figuriamoci oggi che è un Santo. Una grande emozione per noi vigili urbani poterci avvicinare al papa, io poi fui stato incaricato dal mio comandante di portargli un dono e ho chiaramente optato per lo stemma in ferro battuto della nostra città. E quando la sua mano si è poggiata sulla mia testa è stato il regalo più grande che potessi ricevere”.

Volontariato, oggi il convegno dell’Unitalsi

Si terrà oggi alle 16,30, nella sala convegni ‘Celestino V’ di via Mazzini, l’incontro “Fermarsi accanto a chi soffre. Il volontariato è il buon samaritano contemporaneo”. Oltre ad Antonio Diella, presidente nazionale

Il giornale nelle scuole: premiato il ‘Carriero’ di Campomarino Un trionfo significativo, quello riportato dall’I.C. ‘Carriero’ di Campomarino al concorso indetto dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ‘Il giornale nelle scuole’. L’iniziativa, giunta alla sua VIII edizione, si è conclusa con la cerimonia di premiazione tenutasi a Benevento in un gremitissimo teatro San Marco. E’stato il presidente Enzo Iacopino a premiare le sessanta scuole (primarie, secondarie inferiori ed istituti superiori) per gli altrettanti lavori realizzati: a rappresentare l’istituto molisano, il dirigente scolastico Ezio Di Pinto, salutato dal consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti Vincenzo Cimino, che si è complimentato con i giovani vincitori di Campomarino, espressione di un “Molise ancora una volta protagonista in positivo di eventi socio culturali”.

dell’Unitalsi, parteciperanno all’appuntamento anche Monsignor Giancarlo Bregantini, arcivescovo di Campobasso - Bojano ed il presidente dell’Unitalsi campobassana, Vincenzo De Iasio.


SPETTACOLI Lo spettacolo al teatro Savoia il prossimo 20 maggio

Pinocchio, musical in replica La GiFra in scena stasera al Lumière Inaugura il Blue Note RIPALIMOSANI - Questa sera inaugura la stagione estiva il Blue Note music club. L’area garden, con piscina, tre banchi bar, area ristoro, è pronta ad accogliere il popolo dance dell’estate 2011. Sarà aperta anche la pista interna per completare l’offerta musicale. L’area garden sarà la pista commerciale e house con i dj Pippo Venditti, Angelo Frezza, Gianmarco Pascale, nella main room i dj Raf e Valentino suoneranno tutti successi del passato e le danze latine. Le voci saranno quella di Vito Lolaico e Natalia. Altre info 087439530.

TERMOLI - Anche a fronte della grande richiesta la Gioventù Francescana è felice di annunciare che il musical Pinocchio con liriche e musiche dei Pooh torna a Termoli ll 9 Maggio alle ore 20:30 presso il teatro Lumiere. Lo spettacolo di beneficenza per le missioni delle suore francescane missionarie di Cristo, che finora ha commosso e coinvolto oltre 1.000 spettatori a Termoli torna nella sua ultima data nella cittadina adriatica. Il tour proseguirà nella città di Campobasso il 20 Maggio. Pinocchio è uno spettacolo straordinario, adatto a tutta la famiglia, un musical che diverte e commuove e sorprende, trascina con balletti e canzoni che restano nel cuore. Un’emozione che accompagna tutta la rappresentazione: dall’inizio quando, nel corso di un temporale, un fulmine abbatte un albero in scena alla sorprendente nascita del burattino; dalla magia del teatrino di Mangiafuoco alle gags del Gatto e della Volpe; alla magia della fata Turchina al Paese dei Balocchi con un travolgente balletto e poi ancora il circo ed una memorabile scena in fondo al mare, fino all’emozionante finale. Il musical presenta la famosa storia di Pinocchio di Collodi, rivisitata in chiave moderna. Per ogni spettatore non sarà difficile immedesimarsi in qualche personaggio che lo rappresenta, tutti troveranno spunti di riflessione ed anche un pò di coraggio per cambiare nella propria vita divertendosi e commuovendosi.

Ti racconto un libro CAMPOBASSO - Antonella Cilento, scrittrice napoletana, ha presentato ieri pomeriggio alla biblioteca Albino il suo libro “Asino chi legge”. Questa mattina alle 10.30 invece, sempre all’Albino, la Cilento incontrerà gli studenti degli istituti superiori del capoluogo. L’Uli presenta, nel prossimo appuntamento, Ritanna Armeni. Altre info 3394995848 - 087496622.

10 ANNO IV - N° 104 SABATO 07 MAGGIO 2011

FLASH TERMOLI - Oggi alle 21.00 in piazza Duomo in scena “Life love light”. BOJANO - Al wine bar Vicolo stretto, oggi piano bar con Giuliana. CIVITANOVA DS - Stasera live Ramegna acoustic al Rock cafè. ISERNIA - Oggi al discobar La Strada live con Harlem91. CAMPOBASSO - Dalle 22.30 al Move club live di Over tones. ISERNIA - Stasera dalle 22.30 al Kles Five è Soul vibes. Dj set di Charles Papa, al sax Vittorio Sabelli.

Oggi e domani “L’ombra”

TERMOLI - Doppia replica, oggi e domani alla galleria civica, per lo spettacolo della compagnia l’Altrotheatro “L’ombra” di Dario Niccodemi con la regia di Ugo Ciarfeo. In scena Concetta Pilla, Rosanna Viola, Danilo Rana, Franco Sciarretta, Nicola Di Michele, Anna Graziani, Elisabetta Mastracchio. Spettacoli, ad ingresso gratuito, oggi ore 21.00 e domani 18.30.

Un palco solidale CAMPOBASSO - Stasera in scena al teatro Savoia “O’mbruogl d’‘e tale e quale”, di Ciro Sarracino. Una serata a scopo benefico, i fondi raccolti infatti, saranno devoluti all’Istituto europeo per la ricerca scientifica sulla fibrosi cistica. Lo spettacolo si tiene in occasione della giornata mondiale per la lotta alla fibrosi. Per altre informazioni e prevendita 3288857803.

Il Blasco supera le 220mila copie

Il ritorno di Raf con “Numeri”

Il "Manifesto futurista della nuova umanità" è il secondo singolo tratto dall'ultimo album di Vasco Rossi "Vivere o niente". Pubblicato il 29 marzo, il disco del Blasco è già stato certificato multiplatino con oltre 220.000 copie vendute e saldamente in testa alla classifica di vendita per la quinta settimana consecutiva.

"E' propria della mia voglia di serenità ricercare una condizione umana del vivere": Raf lo giura, dice che è già da qualche disco che ne parla, e in occasione di "Numeri", il suo nuovo album in uscita il prossimo 10 maggio, lo esplicita già dalla copertina, che lo vede ritratto sullo sfondo di una città che ricorda le suggestioni di "Blade runner".


ANNO IV - N° 104 - SABATO 07 MAGGIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO A SANDRO ARCARO

Il sindaco uscente di Colli a Volturno, insieme a tutta la sua amministrazione, lascia ai suoi concittadini una struttura che sarà ricordata nel tempo. Inaugurato ieri nel popoloso centro della Valle del Volturno il nuovo edificio scolastico. Una struttura moderna, bella e soprattutto realizzata secondo le vigenti norme in materia antisismica. Una promessa mantenuta quella del primo cittadino che aveva inserito la realizzazione della scuola anche nel programma elettorale. Un bel modo di lasciare la poltrona da sindaco, dove è stato seduto per ben nove anni. Da ieri Arcaro sarà ricordato come il primo cittadino che ha lasciato a Colli una scuola dove tutti gli alunni potranno fare lezione serenamente.

IL TAPIRO AL’UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE

ISerbia Secondo un’indagine nazionale, effettuata da “Tuttoscuola” la provincia di Isernia sarebbe quella in Italia dove si studia peggio. Un’inchiesta che ha analizzato la qualità del sistema d’istruzione. Il territorio pentro, dunque, è all’ultimo posto, facendo peggio anche di province come Napoli e Bari. Un dato che deve lasciar riflettere. Anche se deve essere preso con le pinze. Ai primi posti non potevano che esserci le province del nord, ed in particolare quelle piemontesi, con Biella e Torino ad occupare le prime due posizioni. Ora è necessario che si cambi questo trend negativo. Bisogna impegnarsi di più per migliorare l’insegnamento nelle scuole pubbliche isernine.

CRONACA

GIUDIZIARIA

ISERNIA

L’ombra della Procura sui soldi spariti dal caveau dell’istituto di vigilanza

Market 2 Oggi altre quattro sentenze per i rom indagati

Bambino scompare per ore Ritrovato dagli agenti della Polizia

A PAG. 14

A PAG. 14

A PAG. 14

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Giallo del caveau, indaga anche la Procura di Isernia un reato. In parallelo ai presunti rilievi delle forze dell’ordine, si stanno sviluppando altre due inchieste. La prima interna all’istituto di vigilanza, la seconda invece avviata dalla società committente, ovvero quella che aveva incaricato l’istituto di custodire i contanti. Potrebbe trattarsi di uno sbaglio contabile, forse un errore nel conteggiare i soldi. In tal caso nei prossimi giorni il denaro dovrebbero essere facilmente rintracciabili.

Potrebbe essere un’indagine della Procura a far luce su quanto accaduto nel caveau dell’istituto di vigilanza, operante in provincia di Isernia, e dove sarebbe stato scoperto un ammanco di una grossa cifra di denaro. Si parla addirittura di 50mila euro, ma la cifra dovrà essere ancora confermata. Dal Palazzo di Giustizia bocche cucite. Nessuno vuole parlare, si limitano a definire la vicenda molto delicata. Ma non c’è stata conferma su una possibile apertura di un’inchiesta. Eppure, secondo indiscrezioni, sembrerebbe che nella procura isernina qualcosa si stia muovendo. E non è escluso che sia già stata aperta un’indagine per scoprire cosa sia successo nella cassaforte. Se si è trattato di un errore o se ci si trovi dinanzi ad

Bambino scomparso Ritrovato dagli agenti mentre era in bici ISERNIA. Ore di paura, l’altro pomeriggio a Isernia, dove era scomparso un bambino di dieci anni. Fortunatamente gli agenti della Squadra volante lo ha ritrovato sano e salvo. Nel tardo pomeriggio di giovedì era giunta sull’utenza del 113 una telefonata da parte di un bambino, il quale riferiva di trovarsi presso la locale villa comunale e che vi era la mamma di un suo amico che stava piangendo disperata perché non riusciva a trovare il figlio. Il bambino ha riferito alla polizia che l’amico, di 10 anni, era uscito di casa nel primo pomeriggio con la sua mountain bike e che nessuno sapeva dove fosse finito. Subito gli operatori della Squadra Volante si sono attivati per il rin-

14 ANNO IV - N° 104 SABATO 07 MAGGIO 2011

traccio del minore, portandosi nei luoghi maggiormente frequentati dai ragazzi. In piazza Michelangelo, nei pressi dell’istituto scolastico “Ignazio Silone” hanno notato un bambino, a bordo di una bicicletta Mountain Bike, corrispondente alle descrizioni fornite. Gli hanno chiesto il nome e dove abitasse, e una volta constatato che effettivamente era il bambino da rintracciare, hanno informato che la madre lo stava cercando. La pattuglia ha così provveduto ad accompagnare il minore presso la villa comunale e ad affidarlo alla madre, la quale era in attesa di riabbracciarlo, confortata da un folto gruppo di persone riunitosi con l’intento di ritrovare il minore.

Market 2,oggi sentenza per altri quattro rom

ISERNIA. Operazione Market 2: dopo le pesanti condanne del rito abbreviato – sono state inflitte pene che oscillano tra i 4 e i 5 anni – oggi al tribunale di Isernia saranno processati, con giudizio immediato, altri quattro rom. Anche loro sono accusati di aver spacciato droga nel quartiere San Lazzaro. Giovedì, si diceva, marito e moglie e altre tre donne hanno rimediato condanne pesanti. Il giudice per le udienze preliminari, Elena Quaranta, ha inflitto pene di 5 anni e due mesi alla coppia e 4 anni e 8 mesi alle altre tre donne coinvolte in questa inchiesta. I loro avvocati andranno in appello. A marzo altre sorelle di etnia rom avevano patteggiato una pena simile. Oggi, tocca agli altri quattro. A breve dovrebbe affrontare il giudice anche l’operaio isernino coinvolto in questa vicenda (anche per lui si parla di rito abbreviato). Il suo avvocato ha chiesto la trascrizione delle intercettazioni. Conta di dimostrare che il suo assistito non era uno spacciatore. Dopo gli arresti, si ricorderà, il giovane aveva deciso di andare in comunità. Certo è che l’operazione condotta alla fine di settembre dai carabinieri ha destato molto scalpore in città. Perché ha dato un duro colpo al “market” dello spaccio nel quartiere isernino, dove venivano a rifornirsi anche i tossici delle province di Campobasso, L’Aquila e Chieti.

Istruzione, provincia ultima in classifica

Presentato il libro di Gentile Lorusso

ISERNIA – Secondo un’indagine effettuata da Tuttoscuola, sulla qualità del sistema di istruzione, Isernia sarebbe la provincia dove si studia peggio. Ultimo in graduatoria, un dato non certo incoraggiante per il territorio pentro. Al primo posto della speciale classifica, invece, spiccano le province del nord, ed in particolare Biella, Torino e Lodi.

ISERNIA – Ieri pomeriggio , presso l’Officina del Tempo Libero e della Cultura, è stato presentato il volume di Dante Gentile Lorusso dal titolo “Attraversamenti” e dedicato alla cultura artistica nell’Ottocento molisano. Presenti studiosi ed autorità, oltre ad una nutrita cornice di pubblico.


ISERNIA Colli, ecco la scuola più sicura del Molise Inaugurata la struttura che ospiterà le medie e le elementari COLLI A VOLTURNO – Una scuola moderna e realizzata rispettando le ultime norme in materia antisismica. Finalmente, dopo anni di attesa, il sogno diventa realtà. Inaugurato ieri mattina nel centro della Valle del Volturno il nuovo edificio scolastico che ospiterà l’istituto primario e la scuola media. Dopo l’abbattimento della struttura precedente i lavori sono stati ultimati in tempi record. E oggi Colli vanta la scuola più sicura dell’interno Molise. Tanti i cittadini che non sono voluti mancare alla mattinata di festa. Numerosi i bambini, visibilmente contenti mentre agitavano i palloncini tricolori. Presenti anche le massime

autorità politiche ed istituzionali della Regione che si sono complimenti con il sindaco Alessandro Arcato e con la sua amministrazione uscente per quanto realizzato in questi anni. Il primo cittadino non ha nascosto la sua soddisfazione: “Oggi le famiglie di Colli possono stare tranquilli, i loro figli frequenteranno la scuola in una struttura sicura”. Stesso pensiero dell’assessore regionale Filoteo Di Sandro e del senatore del Pdl, Ulisse Di Giacomo. “Questa struttura che è stata inaugurata – ha spiegato il senatore – è il frutto dell’ottimo lavoro svolto dall’amministrazione”. A rincarare la dose ci ha

pensato anche il governatore Michele Iorio: “E’ sempre bello venire in un paese della nostra regione ad inaugurare edifici scolastici sicuri. Quello di Colli poi – ha continuato il presidente – è un vero proprio fiore all’occhiello”. Prima del taglio del nastro le attenzioni del presidente della Regione si sono soffermate su San Giuliano di Puglia, tristemente nota per le giovani vittime causate dal terremoto. “In pochi anni – ha dichiarato ad una emittente locale – abbiamo rimesso in piedi un paese distrutto dal sisma. Ed oggi a San Giuliano si può tornare a svolgere una vita normale”.

Convegno organizzato dal Neuromed

Droga e alcol, come combattere le due piaghe

ISERNIA - Si terrà martedì, 10 maggio, alle ore 9.30, il convegno dal titolo “Droga e Alcol”, promosso dalla Fondazione Neuromed, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori di Isernia. Il convegno si inserisce nell’ambito della campagna di prevenzione e informazione sui danni causati dall’uso e dalla dipendenza da sostanze come alcol e droga, il cui consumo rappresenta un enorme problema socioeconomico che coinvolge le famiglie, le scuole, le comunità, le università, il sistema sanitario nazionale, il sistema giudiziario, le forze di pubblica sicurezza e il governo. Le persone che fanno abuso di alcol, infatti, hanno una probabilità maggiore di diventare tossicodipendenti e le persone che fanno abuso di sostanze stupefacenti hanno una probabilità maggiore di diventare alcolisti. I soggetti con problemi legati all’abuso di tali sostanze hanno, inoltre, una percentuale maggiore di sviluppare malattie psichiatriche come disturbi della personalità, aggressività e disturbi del tono dell’umore (ansia, depressione e suicidio). Il convegno si pone l’obiettivo di entrare nel merito di questi temi attraverso le testimonianze di esperti, che si rivolgeranno al pubblico maggiormente a rischio: quello giovanile. Vi prenderanno parte il dott. Luigi Mazzuto, Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Isernia, il Prefetto Marcello Palmieri, Presidente della Fondazione Neuromed, il dott. Michele Iorio, Presidente della Regione Molise, il dott. Antonio Montaquila, dirigente scolastico provinciale di Isernia. La relazione principale, a cura del Prof. Ferdinando Nicoletti, Responsabile Laboratorio di Neurofarmacologia dell’IRCCS Neuromed e Ordinario di Farmacologia dell’Università La Sapienza di Roma, verrà introdotta dal dott. Maurizio Taglialatela, Ordinario di Farmacologia e Preside della Facoltà di Scienze del Benessere dell’Università degli Studi del Molise.

Processo amministrativo Lezione con Di Nezza

Alunni in scena con Romeo e Giulietta

ISERNIA – Lunedì alle ore 15,30 si terrà presso la Sala Convegni del Palazzo della Provincia il Convegno sul tema “Vecchio e Nuovo nel Codice del Processo Amministrativo”. L’incontro è stato organizzato dalla Provincia di Isernia e dall’Ordine degli Avvocati di Isernia. . A coordinare i lavori sarà ilDott. Mario Alberto di Nezza.

MACCHIAGODENA - Gli alunni della classe 5^ della scuola primaria di Macchiagodena, questo pomeriggio, presentano Giulietta e Romeo recital che prenderà il via alle ore 18.00 presso il Salone della Scuola in località Incoronata. La cittadinanza e gli organi di stampa sono invitati a partecipare.

15 ANNO IV - N° 104 SABATO 07 MAGGIO 2011


ISERNIA Giallo a Carpinone Parola al Ris ISERNIA. Ieri mattina, al tribunale di Isernia, secondo atto dell’incidente probatorio convocato dal gip Cuomo per far luce sulla morte di Iolanda Palladino, la pensionata di Carpinone trovata senza vita nella sua abitazione il 17 marzo scorso. L’udienza di ieri è stata convocata per affidare a un esperto il compito di rilevare eventuali impronte digitali e tracce biologiche sulla spranga di ferro sequestrata nella casa della vittima. L’incarico è stato affidato a un maresciallo dei carabinieri del Ris di Roma. Il perito si è preso 45 giorni di tempo per analizzare la spranga e consegnare i risultati. L’udienza dell’incidente probatorio è stata aggiornata al primo luglio prossimo. In questa sede, eventual-

mente, saranno discussi i risultati provenienti dai laboratori del Ris della Capitale. Nel frattempo saranno passati anche tre mesi dall’esame autoptico. Significa che l’anatomopatologo Vincenzo Vecchione potrebbe consegnare i risultati, a meno che non si prenda qualche altro giorno. L’esito dell’autopsia dovrebbe dire una volta per tutte se la Palladino sia morte in seguito a un colpo ricevuto alla testa (o altrove), oppure se sia morta a causa di un improvviso malore. La prima tesi è sostenuta dalla Procura che, lo ricordiamo, per l’indagata Brunella Notargiacomo ha formulato l’ipotesi di reato dell’omicidio preterintenzionale. La tesi della causa accidentale è invece portata avanti dall’avvocato di fidu-

Ieri secondo atto dell’incidente probatorio cia dell’indagata, Oreste Scurti. Che ha già incassato risultati importanti. Dopo due giorni fece uscire dal carcere la sua assistita, facendole ottenere i domiciliari. Poi è arrivato l’obbligo di firma e il permesso che ha consentito all’infermiera di tornare al lavoro al Veneziale di Isernia.

“Accordi tra Serbia e provincia per turismo ed economia” L’ambasciatrice delle Repubblica di Serbia in Italia, Sanda Raskovic-Ivic, è stata in visita ieri mattina alla Provincia di Isernia. L’ambasciatrice è stata accolta dal Presidente dall’ente di via Berta, Luigi Mazzuto, dal Presidente della Regione Molise, Michele Iorio, dal Presidente del Consiglio Provinciale, Lauro Cicchino, dagli assessori provinciali Angelo Iapaolo, Mimmo Izzi e Filomena Calenda, dalla consigliera alle Pari Opportunità, Tina Fiorenzo, e dal Presidente del Rotary club, Enzo Di Luozzo. Sanda Raskovic-Ivic è stata ricevuta nell’ufficio di Presidenza dove il Presidente, Luigi Mazzuto, le ha fatto dono di alcuni libri sulla storia della Provincia di Isernia e dello stemma dell’ente realizzato in ceramica dai ragazzi della Cooperativa Lai. L’ambasciatrice ha, successivamente, tenuto un incontro dibattito, organizzato dal Rotary club, nella sala consiglio della Provincia di Isernia, con le studentesse del corso di Laurea in Scienze Politiche dell'Università del Molise, con quelle dell'Istituto Tecnico Statale “E. Fermi” del capoluogo e con alcuni imprenditori sul tema delle pari opportunità e sugli scambi commerciali e culturali tra la Serbia e il Molise. Il Presidente Luigi Mazzuto ha, quindi, sottolineato, proprio in questo senso, l’importanza della visita dell’ambasciatore. “Con la sua presenza vogliamo testimoniare la nostra volontà di relazionarci sempre di più con quella parte del mondo che si è lasciata fuori le criticità del passato e con il quale è possibile instaurare importanti relazioni culturali e commerciali”. Il Governatore, Michele Iorio, si è, invece, soffermato sullo sviluppo della cooperazione e dell’internazionalizzazione messo in atto dalla Regione Molise con i paesi balcanici, soprattutto, con l’istituzione dell’Euroregione Adriatica. Ed infine l’ambasciatrice si è poi soffermata sul ruolo delle donne in Serbia e, quindi, sul tema delle pari opportunità. “La presenza delle donne nei più alti ruoli istituzionali e in quelli dirigenziali – ha spiegato l’ambasciatrice – è garantita da un’apposita legge che prevede una soglia del 30 per cento di donne all’interno del parlamento”.

16 ANNO IV - N° 104 SABATO 07 MAGGIO 2011

Agnone, presentata la lista di Carosella

Cardiologia, convegno dell’Anmco

AGNONE - Presso il teatro Italo Argentino è stata presentata ufficialmente la lista “Nuovo Sogno Agnonese” che avrà come candidato sindaco Michele Carosella. Illustrati anche alcuni dettagli del programma elettorale, ed in particolare i punti legati alla lotta contro lo spopolamento e alle politiche ambientali. Tanti i cittadini che hanno assistito.

Oggi presso la Sala Convegni dell’ITIS “E. Mattei”, si terrà il Convegno regionale dell’Anmco Molise - Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, il cui Presidente regionale è il dr. Carlo Olivieri del Centro per l’Ipertensione Arteriosa e la Prevenzione delle Malattie Cardiovascolari – Uoc Cardiologia Ospedale “F. Veneziale”.


TERMOLI Presenti Pietracupa, Cavaliere, Romagnuolo, Lepore e il sindaco di Casacalenda Gagliardi

Comunali, bagno di folla all’incontro con il candidato Luigi Plescia Ricordata la figura dell'onorevole Mario Tanassi ed annunciato per l'11 maggio l'arrivo del ministro Altero Matteoli URURI – E' iniziato con le note dell'Inno di Mameli, e con i tanti candidati e sostenitori presenti plaudenti, l'incontro che si è tenuto a sostegno della lista “Per il bene di Ururi” che vede candidato sindaco Luigi Plescia. Anche giovedì sera una parata di personaggi di spicco del centrodestra per far sentire il proprio appoggio: Mario Pietracupa, vice segretario Nazionale ADC e vice presidente della Giunta regionale; Nicola Cavaliere, assessore regionale alle Politiche Agricole e Alimentari; Nico Romagnuolo, Consigliere regionale e sun Commissario per la ricostruzione post terremoto; Pier Luigi Lepore, Commissario case IACP; Marco Gagliardi, sindaco di Casacalenda. Ad aprire i lavori il candidato Plescia che dopo aver ringraziato gli intervenuti a sorpresa di tutti ha ricordato la figura dell'onorevole Mario Tanassi, il concittadino deceduto il 5 Maggio del 2007, dicui Plescia ha ricordato le varie cariche che ha ricoperto nel suo lungo percorso politico per il bene dell'Italia, del Molise e della sua Ururi. Il candidato ha ricordato che in tempi passati la parola Ururi intimava rispetto mentre ora “siamo caduti in depressione. Noi, se eletti,

dedicheremo a lui la Sala consiliare perchè noi non dimentichiamo”. Poi in riferimento ad un presunto confronto richiesto da “qualcuno” di altra lista, Plescia ha confermato che lui e la sua squadra non hanno timore di alcuno perchè “non abbiamo nulla da nascondere e non facciamo promesse vane”. Infine, dopo aver esortato Romagnuolo il massimo impegno per chiudere definitivamente la ricostruzione per i paesi del cratere sismico, ha esortato a votare i tre candidati ururesi alla Provincia. Poi è stata la volta di Pier Luigi Lepore che ha iniziato proprio citandi i candidati alla provincia per poi passare alla lista di Plescia che ha “il massimo appoggio dei partiti di maggioranza in Regione, e l'assidua presenza dei leader è la prova concreta”. Poi ha annunciato che mercoledì 11 Maggio alle 16,30 il ministro delle infrastrutture e dei Trasporti sarà in paese dove deporrà una corona d'alloro al monumento ai caduti. Molto sentito anche l'intervento di Nico Romagnuolo che si è detto colpito per il ricordo dell'onorevole Tanassi. Di Plescia ha detto che fa parte di quella cerchia di politici seri che danno tutto per la propria comunità.

“Una persona seria – ha detto – con tanta esperienza amministrativa alle spalle”. Per quanto concerne la ricostruzione post sisma ha detto che “non delideremo e presto ci saranno i riscontri. Agli amici non posso mentire”. L'assessore Cavaliere ha spaziato a 90 gradi sottolineando che chi in Molise attacca il centrodestra non sa cosa dice. “Siamo molto coesi a tutti i livelli, e uno degli esempi siete voi e Plescia che una volta eletti, con la vostra competenza, coerenza e serietà, farete il bene della comunità di Ururi”. A chiudere gli interventi il vice presidente della Giunta Mario Pietracupa. “Venendo ad Ururi – ha esordito -, pensavo a cosa dire di Plescia e la sua squadra, ma visto che li conoscete benissimo non intervengo”. Pietracupa ha comunque ricordato che il candidato sindaco “ha lavorato bene in passato (è stato sindaco per tre mandati ndr) e lo farà in futuro”. Prima di concludere ha sottolineato che nella lista “Per il bene di Ururi” i primi tre candidati sono donne, a denotare una importante “sensibilità”. Infine ha ringraziato Plescia per aver ricordato l'onorevole Tanassi, figura politica storica che tanto fece per il suo molise.

Successo per la prima giornata della festa della Matematica

"Nel mondo della scuola la distanza tra ricerca in didattica e applicazione diretta è molto grande. Ecco la Festa della Matematica di Termoli nasce proprio nell'ottica di dare la possibilità a voi insegnanti di riportare le nozioni apprese durante i convegni e gli incontri direttamente nelle vostre aule in modo che possa continuare a vivere anche quando la festa sarà finita". E' così che Bruno D'Amore ha salutato gli insegnanti presenti ieri pomeriggio presso l'Auditorium del Consorzio Industriale Valle del Biferno, per la prima giornata della Festa della Matematica, l'iniziativa organizzata dall'Istituto di istruzione secondaria superiore "Gennaro Perrotta" con il patrocinio di Miur, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Regione Molise, Provincia di Campobasso, Comune di Termoli, Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Università degli Studi del Molise, Associazione Incontri con la Matematica,

Banca dell’Adriatico, MyMathLab, Misericordia di Termoli, Residenza Sveva, Consorzio Industriale Valle del Biferno, Agenzia Libraria Iannone, ForMath e Molise Scuola. In collegamento web da Bogotà, D'Amore ha voluto mettere in evidenza l'importanza della manifestazione che si terrà anche oggi. "Vivo in un paese - ha continuato il professore - che ha fatto della cultura e dell'istruzione il suo fondamento. La didattica della matematica è una nuova disciplina ancora in evoluzione ma c'è difficoltà a ridurre la distanza tra la ricerca e l'applicazione diretta. E' per questo che trovo che iniziative come questa di Termoli siano fondamentali". Tanti gli insegnanti che, giunti da tutta Italia hanno voluto essere presenti in quella che è una sorta di anticipazione della manifestazione 'madre' di Castel San Pietro. "La matematica come un momento che sia, contemporaneamente, di festa e di alta formazione sia per i giovani che per il personale docente - ha affermato il dirigente scolastico del Perrotta, Antonio Franzese - voglio, prima di tutto, ringraziare il personale dell'Istituto che ha lavorato intensamente per la prima edizione della Festa della Matematica che abbiamo fortemente voluto". Presenti in sala, oltre al personale docente, anche l'assessore alla Cultura del Comune di Termoli, Michele Cocomazzi, in rappresentanza dell'amministrazione comunale e alcuni rappresentanti dell'Aereonautica militare. "E' l'ennesima occasione di portare cultura a Termoli - ha affermato l'assessore Cocomazzi - gli istituti come il Perrotta stanno facendo della nostra città un luogo di sviluppo culturale. D'altronde - ha continuato Cocomazzi - per far crescere una comunità c'è bisogno di una vera e propria rivoluzione culturale. Purtroppo le evenienze del nostro tempo, penso in principal modo alla crisi economica, fanno in modo che il primo ad essere tagliato è il budget relativo proprio alla cultura e al sociale, senza pensare che tutto si fonda proprio su questi due settori". "L'obiettivo - ha affermato nel corso del suo intervento Silvia Sbaragli - è cercare delle chiavi di lettura di tutti i tipi per poter capire dove c'è la difficoltà nell'apprendimento della matematica".

Carabinieri in azione a Campomarino e Termoli I Carabinieri della Compagnia di Termoli hanno tratto in arresto V.L., 42 anni artigiano di Portocannone, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Larino. L'uomo deve scontare tre anni e quattro mesi di reclusione per truffa. A Termoli invece i militari dell'Arma ghanno denunciato a piede libero conl'accusa di furto aggravato G.E.M., romeno di 30 anni senza fissa dimora accusato di furto. L'uomo, una volta all'interno del centro commerciale “Sannicola” si era impossessato di capi di abbigliamento cercando di allontanarsi senza pagare il dovuto. La refurtiva, per un ammontare di 200 euro, è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

Premio Biol 2011, l’olio di Flora vince la selezione regionale Religiocando, il nuovo libro di don Giorgetta e Rubino Insieme a “L’Olio di Flora” de La Casa del Vento di Larino, vincitore della selezione regionale, gli altri quattro oli biologici che hanno partecipato a concorso Biol: due varietà “Gentile di Larino”, quello de La Masseria Casolani di Antonietta Pietropaolo di Casacalenda e della Cooperativa Olearia Larinese; l’Olio biologico della Cooperativa S. Giovnni Battista di Colletorto e quello della Fattoria Di Vaira di Petacciato. Cinque le aziende molisane partecipanti e tutte premiate con i loro oli biologici dalla giuria internazionale, che, dal 24 al 29Aprile scorso, ad Andria, la città dove ha sede il premio nato nel 1996, ha degustato ben 380 oli provenienti da 19 paesi del mondo, dopo aver superato positivamente la prima selezione del Panel di Larino guidato da Maurizio Corbo, con Teresa D’Uva responsabile per conto dell’Arsiam e componente della giuria internazionale alla XVI edizione del Biol: il più prestigioso Concorso internazionale riservato all’olio biologico. “Un altro tassello, dopo Rimini e Trieste, che dà un importante contributo alla crescita dell’immagine dell’olio molisano – ha detto l’assessore regionale all’agricoltura, Nicola Cavaliere, subito dopo la notizia del risultato - e, non solo, di quella complessiva del nostro agro alimentare, dopo il successo dei nostri vini, in particolare la Doc Tintilia alla sua prima uscita al Vinitaly 2011 di Verona un mese fa. È da sottolineare, e per me sono una grande soddisfazione – ha continuato l’assessore regionale - le buone notizie che arrivano dal rilancio del pastificio La Molisana, uno dei simboli più prestigiosi dell’agro industria regionale, che, con la presenza a Tuttofood di Milano e la presentazione al grande pubblico degli imprenditori operanti nel campo dell’agro alimentare, rilancia la sua immagine sui mercati del mondo”. Domani ci sarà la premiazione a Tuttofood di Milano, la fiera internazionale dell’agroalimentare italiano, all’interno del grande TuttoBioBTB, l’evento riferito alle produzioni biologiche che mette a confronto gli imprenditori e gli operatori di mercato.

È già disponibile nelle librerie il nuovo testo/sussidio didattico per gli educatori dal titolo “Religiocando con i sacramenti e le parabole”. “Tutto col gioco, niente per gioco”. Si esprimeva così Baden Powel e con questa affermazione si apre il nuovo lavoro editoriale scritto a quattro mani da don Benito Giorgetta e Nunzio Rubino. Edito da ”Astegiano editore” di Asti, il testo (80 pagine) arricchisce la già lunga bibliografia dei due autori e offre riflessioni e approfondimenti, dal pregnante gusto ludico, sul tema dei sacramenti proponendo anche riflessioni e spunti sui miracoli di Gesù. Il gioco è il primo e più grande educatore e questo testo, basandosi su questa certezza, ha la caratteristica d’essere consultato e utilizzato, prevalentemente, come un’antologia piuttosto che come un libro di cui si seguono progressivamente le pagine. È destinato alle scuole come testo consigliato e alle parrocchie per i percorsi dei cammini di fede. Per ogni argomento proposto c’è un’introduzione generale, una scheda didattica illustrativa e documentativa cui fanno seguito un enigma, un cruciverba e un puzzle, per permettere al ragazzo di sperimentare, in modo ludico, l’apprendimento. Apprendimento, ascolto, dialogo, ricerca biblica, colore, forme, enigmi, verifiche: tutto concorre al fine di raggiungere la crescita nel cammino dei fanciulli e dei ragazzi.


TERMOLI Previste oltre 15mila persone provenienti da Puglia, Molise ed Abruzzo

Oggi la manifestazione contro le trivellazioni in Adriatico Confermate le presenze di Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Asia Argento ed altri big dello spettacolo TERMOLI – Oltre 15mila persone sono previste oggi per prendere parte alla manifestazione contro le trivellazioni allo scopo di trovare eventuali giacimenti di idrocarburi sotto i fondali marini dell'Adriatico, a poche miglia dalla riserva delle Isole Tremiti, principale approdo turistico della zona. Oltre alle associazioni che abbiamo citato nei giorni scorsi, saranno presenti anche i cantautori Lucio Dalla e Francesco De Gregori, l'attrice Asia Argento e molti altri rappresentanti del mondo della musica e spettacolo. Intanto agli organizzatori continuano a pervenire le adesioni. Le ultime sono quelle della diocesi Termoli – Larino; il Commissario straordinario dell'Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di

Termoli, Bruno Verini; Micaela Fanelli, candidato alla presidenza della Provincia di Campobasso; il consigliere regionale del PSI, Michele Pangia, la Fiba Confesercenti e il consigliere regionale di maggioranza, Francesco Di Falco. Per tutti, comunque, è secco il no alle trivellazioni che potrebbero compromettere definitivamente una zona naturalistica e turistica che, invece, deve essere tutelata ”come patrimonio dell'umanità”. Dunque Termoli oggi accoglierà circa 15mila manifestanti in rappresentanza di oltre 200 associazioni, comuni e delle regioni Molise, Puglia e Abruzzo. Confermato anche il programma stilato in una precedente riunione. Alle 10 i manifestanti si ritroveranno nell'area portuale in attesa

dell'arrivo di una delegazione proveniente dalle Tremiti. Poi il corteo percorrerà Via Roma, le stradine del Borgo Antico e le principali vie della città per poi far ritorno al porto dove ci saranno vari interventi. Per far fronte alla massiccia presenza di persone, l'Amministrazione comunale ha i commercianti del territorio ad assicurare una adeguata fornitura di generi alimentari e quant’altro possa essere utile a sostenere l'afflusso di persone. Infine, da sottolineare, che Prefettura, Questura, e i comandi centrali di Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di finanza, hanno disposto un massiccio spiegamento di uomini per garantire il migliore svolgimento della manifestazione e l'Ordine pubblico.

Ex mercato di via Cina Aggiudicato l’appalto per la ristrutturazione

Microcredito, il Comune si attiva per dare una mano alle famiglie

Elettrodotto ferroviario Chiesto l’intervento dell’Arpa

TERMOLI – Anche l'Amministrazione comunale si è attivata per realizzare un progetto sul microcredito per dare una mano a famiglie e microimprese che si trovano in difficoltà. In merito Michele Cocomazzi, assessore alle Politiche Sociali, ha dihiarato che il futuro intervento é mirato a dare una “mano” a chi “molto spesso si trova in difficoltà nel poter usufruire degli ordinari canali finanziari offerti dagli istituti di credito a causa della scarsa o inesistente capacità di bancabilità. In tal senso, in collaborazione con i consiglieri Bruno Verini e il presidente della II Commissione Nicola Camaioni, abbiamo già assunto un importante contatto con un istituto di credito di rilevanza nazionale, per porre in essere le basi di una partnership istituzionale, al fine di creare le condizioni di operabilità del progetto”.

TERMOLI – I consiglieri comunali di maggioranza di centrodestra Francesco Roberti e Nazario Malerba, hanno presentato una mozione in riferimento all'elettrodotto dell'alta tensione che alimenta la sottostazione elettrica della Ferrovia, presente a pochi metri dal parchetto del quartiere Sant'Alfonso. I due consiglieri fanno presente che quell'impianto e una possibile emissione di campi magnetici, preoccupa molti genitori i cui figli frequentano il parchetto. Per questomotivo Roberti e Malerba impegnano il Sindaco e l'Assessore all'Ambiente di attivare l'Arpa Molise affinchè verifichi se sono presenti emissioni elettromagnetiche compatibili o meno con le norme stabilite dalla legge.

TERMOLI - E’ stato pubblicato l’avviso di aggiudicazione provvisoria dell’appalto per la ristrutturazione dei locali dell’ex mercato di via Cina. La nuova struttura sarà destinata alle sedi delle associazioni del territorio comunale, e al suo interno verranno realizzate una sala conferenze in grado di ospitare circa duecento persone, una sala regia e una sala ricreativa. La gara d’appalto è stata esperita con il metodo della procedura aperta col criterio del prezzo più basso, determinato con il ribasso sull’elenco dei prezzi posti a base d’asta e con soglia di anomalia del 25,5770 %. Le offerte sono state 98, di cui 93 quelle ammesse. I lavori sono stati aggiudicati provvisoriamente, salvo verifiche e controlli previsti dalla legge, alla ditta Imprese Rossi S.r.l. di Roma, con un ribasso del 25, 539 %. L’importo a base d’asta previsto per l’esecuzione dei lavori era di € 690.000,00 e quello di aggiudicazione è di € 517.356,37 iva esclusa.

Il senatore Quagliariello inaugura la sede Pdl TERMOLI – Alle 17,30, in Corso Fratelli Brigida, sarà inaugurata la locale sede del PdL. Alla cerimonia interverranno: l’Assessore regionale Gianfranco Vitagliano; il candidato Presidente della Provincia di Campobasso, Rosario De Matteis; il coordinatore regionale del PdL, Senatore Ulisse Di Giacomo; il Presidente della Regione, Michele Iorio e il Presidente Vicario del Gruppo PdL al Senato, Gaetano Quagliariello che alle 18.30 presso l’Hotel Mistral prenderà parte al convegno sul tema “Il mezzogiorno d’Italia”.

Pd,Vasco Errani ieri a Termoli e Larino TERMOLI - Il presidente della Conferenza Stato-Regioni, governatore dell'Emilia Romagna Vasco Errani è stato in visita a Termoli e Larino in vista della tornata elettorale per le provinciali del 15 e 16 Maggio. Alle 17,30 ha incontrato i rappresentanti della stampa nella sede termolese

del Pd ed ha parlato di Fiat, ambiente, zucchero, turismo e federalismo. A seguire, in Piazza Monumento, alla presenza del candidato alla presidenza della Provincia, Micaela Fanelli, e i vertici regionali del partito, ha tenuto un comizio. Infine, alle 20,30a Larino ha tenuto un incontro in Piazza Duomo.

La carovana Mulino Bianco in città per l’educazione alimentare TERMOLI - Arriva in città, con il patrocinio dell'Amministrazione comunale, il viaggio intrapreso da Mulino Bianco che toccherà le più belle piazze delle provincie italiane per riaffermare i valori della nostra tradizione culturale alimentare, con un particolare riguardo per i più piccoli. La “carovana” si ferma a Termoli in Piazza Sant'Antonio da oggi al 10 Maggio e si può visitare dalle 9 alle 13,15 e dalle 16,30 alle 20. Il progetto di educazione alimentare ha lo scopo di informare e sensibilizzare gli italiani verso una corretta e sana alimentazione, che in due anni ha già toccato oltre 80 tra le più belle città italiane e ospitato oltre 500.000 visitatori.

Focolari, Flash mob in piazza Duomo

TERMOLI – Si tiene alle 21 in Piazza Duomo il flash mob, manifestazione organizzata dal Movimento dei Focolari e sarà un’esperienza unica che vedrà i partecipanti come “tasselli di un unico mosaico”. L’iniziativa, ispirata alla figura di beata Chiara Luce Badano s’intitola “Luce del mondo”. “Ognuno di noi può essere luce - si legge da una nota degli organizzatori -. Se vogliamo che il mondo cambi, dobbiamo essere noi i primi a cambiare. Viviamo momenti di forti tensioni in tanti punti del nostro pianeta, ma noi vogliamo realizzare frammenti di fraternità. Il nostro desiderio è vivere in un mondo unito!”.


ANNO IV - N° 104 - SABATO 07 MAGGIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it LUPI, OGGI LA PARTENZA PER AVELLINO DOMANI ULTIMA GARA STAGIONALE Ultimo allenamento settimanale nella giornata di ieri per il Campobasso che ha concluso la preparazione in vista dell’ultima gara di campionato. Domani calerà il sipario sul torneo e i rossoblù saranno impegnato ad Avellino. Come ripetuto più volte in settimana si tratterà di un match fondamentale per la formazione irpina che ha necessità di conquistare i tre punti per guadagnare l’accesso ai play off. Un pareggio, infatti, potrebbe non bastare alla formazione di Vullo. La squadra di Cosco non farà certamente sconti ed è intenzionata ad onorare sino in fondo il campionato. Si giocherà in un clima festoso, visto che il tifosi dell’Avellino riempiranno il Partenio per spingere la propria squadra al traguardo degli spareggi di fine stagione. Sarà presente anche una rappresentanza di supporters del lupo che saluterà squadra e staff tecnico. A PAG. 20

SERIE D, VENAFRO IN ANTICIPO SUL CAMPO DELL’ANGOLANA L’obiettivo del Venafro è quello di chiudere in bellezza il campionato, magari raggiungendo quota 50, un traguardo che andrebbe solamente ad impreziosire la straordinaria stagione portata a termine dalla squadra di Corrado Urbano. I bianconeri nel pomeriggio saranno attesi dalla trasferta di Città Sant’Angelo dove affronteranno la Renato Curi Angolana. La società abruzzese ha chiesto di poter anticipare la partita ed il club molisano ha dato l’ok per cui le due squadre si congederanno anzitempo dalla stagione regolare. Il Venafro, dopo il 3-2 rifilato al quotato Rimini 1912 nella penultima giornata, è intenzionato ad allungare la striscia di risultati utili consecutivi, attualmente ferma a quota dieci ( frutto di cinque vittorie e altrettanti pareggi). A PAG. 21

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Problemi di formazione per Cosco che deve rinunciare ad Ascani, Minadeo, Agresta e Cammarota

Ad Avellino sarà partita vera Il Campobasso non farà sconti alla squadra irpina che necessita della vittoria Ultimo allenamento settimanale nella giornata di ieri per il Campobasso che ha concluso la preparazione in vista dell’ultima gara di campionato. Domani calerà il sipario sul torneo e i rossoblù saranno impegnato ad Avellino. Come ripetuto più volte in settimana si tratterà di un match fondamentale per la formazione irpina che ha necessità di conquistare i tre punti per guadagnare l’accesso ai play off. Un pareggio, infatti, potrebbe non bastare alla formazione di Vullo. La squadra di Cosco non farà certamente sconti ed è intenzionata ad onorare sino in fondo il campionato. Si giocherà in un clima festoso, visto che il tifosi dell’Avellino riempiranno il Partenio per spingere la propria squadra al traguardo degli spareggi di fine stagione. Sarà presente anche una rappresentanza di supporters del lupo che saluterà squadra e

PROGRAMMA GARE E ARBITRI DELLA 30^ GIORNATA

Ascani sarà assente domani

staff tecnico. Mister Cosco avrà qualche problema di formazione vista l’assenza di Ascani,

Agresta e Cammarota, infortunati, e capitan Minadeo, squalificato. Nelle file dei campani,

Vibonese-Brindisi

Terzo di Palermo

Avellino-Campobasso

Brasi di Seregno

Matera-Isola Liri

Cifelli di Campobasso

Milazzo-Neapolis Mugnano

Bruno di Torino

Latina-Aversa Normanna

Di Francesco di Teramo

Melfi-Pomezia

Dei Giudici di Latina

Catanzaro-Trapani

Giallanza di Catania

Fondi-Vigor Lamezia

Cangiano di Napoli

invece, mancherà l’ex centrocampista rossoblù Diego Acoglanis. Non ci saranno certamente rivoluzioni in formazione e l’undici titolare non si discosterà molto da quello visto all’opera domenica scorsa. Di Fiordo sostituirà Minadeo, mentre tra i pali tornerà Marcato. Questa mattina ci sarà la consueta seduta di scouting, utile

per studiare le caratteristiche dell’avversario e nel pomeriggio la partenza per Avellino. La squadra di Cosco resterà in ritiro presso l’hotel Belsito della città irpina. Ad arbitrare la gara tra Campobasso e Avellino sarà il sig. Braso di Seregno, coadiuvato da Abruzzese di Foggia e Grillo di Molfetta. RS

La “Strada Giusta” per il Molise Da Termoli a Campobasso, oggi la tappa molisana nei luoghi del Risorgimento E’ in programma oggi la tappa straordinaria Termoli-Campobasso de La Strada Giusta, la staffetta ciclistica nazionale in 5 itinerari che percorrono l'intero Stivale, organizzata per i 150 anni d'Italia dal Comune di Chiaravalle (AN), con la collaborazione dell'associazione ciclistica amatoriale Bicipiù, affiliata a Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), della Fondazione Chiaravalle-Montessori, con il patrocinio dell'Avis nazionale. La tappa “anticipata” è stata decisa al fine di inserire tra le destinazioni anche il capoluogo molisano, dato che l'itinerario Bari - Reggio Emilia – Torino, quello che a giugno coinvolgerà di nuovo la regione, prevede il passaggio solo lungo la costa. Complessivamente l'iniziativa prevede più di 40 tappe, 2.800

20 ANNO IV - N° 104 SABATO 07 MAGGIO 2011

chilometri e tutte e 20 le regioni coinvolte. Sponsor e unico finanziatore dell'iniziativa, l'azienda General Building, che produce e installa pannelli fotovoltaici. A fare da testimone della staffetta, la “Carta d'Identità”, un documento che viene presentato ai sindaci delle principali città, per apporvi il timbro municipale. Questa sera attorno alle 19.00, i ciclisti incontreranno il Sindaco di Campobasso, Luigi Di Bartolomeo.Il via ufficiale alla bici-staffetta, con la partenza del primo percorso, è stato dato il 26 aprile da Marsala, città simbolo del processo di unificazione grazie allo sbarco dei Mille. Da qui i ciclisti hanno percorso circa 10 tappe, e ne percorreranno altre 10 fino ad approdare a Firenze il 5 maggio.Il secondo itinerario partirà il 14

maggio da Trieste, con destinazione Milano, in 6 tappe. Sarà poi la volta di di Olbia-CagliariGenova, 6 tappe, a partire dal 2 giugno, e Bari-Reggio Emilia-Torino, circa 10 tappe, dal 4 giugno. Infine Aosta-Torino, passando per Ivrea, dal 15 giugno. L'arrivo a Torino vedrà i partecipanti di tutti e 5 gli itinerari convergere verso un unico punto, per una manifestazione pubblica alla presenza delle autorità. I partecipanti, inoltre, possono segnalare i luoghi che meritano di essere annoverati fra quelli "slow-look" cioè luoghi da gustare lentamente, secondo il progetto elaborato dalla Fondazione Chiaravalle-Montessori (www.slowlook.it).“Il progetto vuole sensibilizzare i cittadini sull'importanza che l'Unità d'Italia ha avuto nella nostra storia –

spiega Daniela Montali, sindaco di Chiaravalle, - senza tralasciare anche gli aspetti negativi, con la consapevolezza che qualsiasi riflessione critica è opportuna per il miglioramento della vita di ogni individuo e, quindi, del Paese nella sua totalità”. “Per partecipare alla staffetta è sufficiente iscriversi sul sito www.stradagiusta.it – continua Massimo Cerioni, presidente di Bicipiù. - Basta scegliere la tappa e lasciare il nominativo. Almeno cinque ciclisti che si allenano già da tempo sono comunque presenti ad ogni chilometro di ogni singola tappa”. “Tutte le tappe sono svolte con una velocità di 18-20 km/h per consentire a chiunque voglia di partecipare al percorso, anche solo a una parte della tappa” spiega Antonio Moscatelli, vice-

sindaco di Chiaravalle e ideatore dell'iniziativa. “Non si tratta, infatti, di una competizione, ma di un momento che vogliamo condividere coi i cittadini, a misura di ogni cittadino”.

Ancelotti:“Resto in Inghilterra”

Partite truccate, la Fifa ha aperto un’inchiesta

Assicura di non aver parlato con nessun club italiano, tantomeno con la Roma: Carlo Ancelotti ribadisce la sua volonta' di restare in Inghilterra. 'L'ho detto e lo ripeto fino alla noia: a Londra sto benissimo', dice Ancelotti alla Gazzetta dello Sport. 'Non voglio parlare del mio futuro fino a quando non sara' terminato il campionato', aggiunge. Ancelotti ritiene che il Milan meriti lo scudetto e definisce la stagione dell'Inter'interlocutoria'. La Juve?'Negli ultimi anni ha cambiato troppo'.

La Fifa ha aperto un'inchiesta su circa 300 partite che potrebbero essere state truccate. Lo ha riferito al Daily Telegraph il responsabile della sicurezza, Chris Eaton. I sospetti sono concentrati su alcune amichevoli internazionali e a incontri tra squadre europee di club, tutte partite che sarebbero legate a scommesse fatte in Asia. Membri di almeno sei Federazioni nazionali sono sospettati di essere legati alla rete criminale, che agirebbe da Singapore e dalla Malaysia.


S P O RT CALCIO SERIE D

Venafro, oggi ultima di campionato La squadra di Urbano si congederà dalla stagione nell’anticipo pomeridiano in casa della Renato Curi Angolana

Il giovane portiere del Venafro Pietracupa con Marchegiani

ARBITRI ULTIMA GIORNATA oggi

Renato Curi – Venafro

Scarpini di Arezzo

Rimini - Sambenedettese

Boggi di Salerno

Bojano - Santegidiese

Bottari di Messina

Trivento - Val di Sangro

Abagnara di Nocera Inf.

Forlì - B.Fossombrone

Pasqua de L'Aquila

Recanatese - Santarcangelo

Michieli di Padova

Miglianico - Cesenatico

Frizza di Perugia

Teramo - Civitanovese

Strippoli di Bari

Jesina - Real Rimini

Martelli di Lanciano

O.Agnonese – L. Canistro

Scarica di Castellammare

L’obiettivo del Venafro è quello di chiudere in bellezza il campionato, magari raggiungendo quota 50, un traguardo che andrebbe solamente ad impreziosire la straordinaria stagione portata a termine dalla squadra di Corrado Urbano. I bianconeri nel pomeriggio saranno attesi dalla trasferta di Città Sant’Angelo dove affronteranno la Renato Curi Angolana. La società abruzzese ha chiesto di poter anticipare la partita ed il club molisano ha dato l’ok per cui le due squadre si congederanno anzitempo dalla stagione regolare. Il Venafro, dopo il 3-2 rifilato al quotato Rimini 1912 nella penultima giornata, è intenzionato ad allungare la striscia di risultati utili consecutivi, at-

tualmente ferma a quota dieci ( frutto di cinque vittorie e altrettanti pareggi). Per l’ultima di campionato il tecnico laziale dovrà fare a meno di Conti e Ricamato, entrambi squalificati. L’occasione sarà utile per gettare nella mischia qualche giovane interessante in prospettiva della prossima stagione, come ad esempio il giovane portiere Pietracupa che oggi dovrebbe esordire tra i pali. Il Venafro spera di congedarsi dalla stagione nel miglior modo possibile, magari alla presenza di un pubblico più numeroso che dia il giusto tributo al miracolo sportivo compiuto dalla squadra del presidente Patriciello. AP

TRIVENTO

Favo: mi sento tradito dalla mia squadra Massimiliano Favo non riesce proprio a “digerire” il periodo nero vissuto dalla sua squadra nell’ultimo mese. Un solo punto conquistato in cinque gare rappresenta una pugnalata al cuore per l’allenatore del Trivento che aveva scommesso tanto sulla sua squadra, convinto che potesse giocarsi le sue carte per raggiungere i play off. Mister, da uno a dieci quanto è arrabbiato? “Il mio stato d’animo è come quello di una persona che ha visto qualcosa di bello e che gli è stato strappato dalle mani improvvisamente. Più che arrabbiato mi sento tradito da una squadra che poteva fare molto di più, alla luce chiaramente di quanto ha fatto vedere prima dell’ultimo mese. Non mi è piaciuto affatto l’atteggiamento mostrato nelle ultime tre partite, questo mi dispiace perché i ragazzi non si rendono conto che con questo modo di fare hanno “rovinato” il lavoro di un allenatore e di una società che ha fatto tanti sacrifici e che oltre alla professionalità guarda ai valori dei calciatori. Se faccio queste considerazioni è anche per il loro bene perché devono crescere e capire che, in prospettiva futura, è cambiata la valutazione di diversi giocatori non tanto sotto il profilo professionale quanto umano, e questo credo sia ancora più grave per loro. Fino ad un certo punto del campionato i calciatori hanno lavorato “da squadra”, ultimamente stanno lavorando “singolarmente” e questo ha fatto decadere non solo l’impianto di gioco della squadra ma anche la sua professionalità. Far sentire un allenatore impotente di poter cambiare qualcosa da fastidio, viene intaccata la mia professionalità e arrivi ad un punto che non ti senti più all’altezza della situazione. Questo proprio non mi va giù”. Da alcune sue dichiarazioni sembra quasi sentirla parlare da tecnico del Trivento anche per la prossima stagione. Ad avvalorare le nostre impressioni anche il suo recente rifiuto all’Ancona. “Ho rifiutato la panchina dell’Ancona in virtù di un’offerta che mi è stata fatta e che non ho ritenuto idonea per

quello che è il progetto che mi è stato presentato dalla società. Quanto al Trivento, in questo momento sono un dipendente della società e sto svolgendo delle valutazioni per conto della stessa, soprattutto in prospettiva futura, e principalmente sugli under. Sono abituato a lavorare anche in funzione di quelli che sono i progetti della società e siccome non abbiamo più obiettivi da perseguire in campionato, mi sono messo a completa disposizione della società per effettuare alcune valutazioni. Sul futuro quindi non c’è ancora nulla di concreto, come ho già ribadito mi sono preso del tempo per riflettere”. Passiamo alle note dolenti. Capitolo Fusaro: il rapporto con il giocatore è chiuso? “Quando le cose non vanno come dovrebbero è giusto che l’allenatore prenda delle decisioni. Con Danilo Fusaro, per quanto mi riguarda, è un capitolo chiuso. La sua stagione a Trivento per me si è conclusa domenica scorsa. La mia decisione, sia chiaro, non è legata alla prestazione tecnica ma comportamentale. Mi dispiace molto perché la società già da tempo aveva manifestato delle rimostranze nei confronti del giocatore ma io, da ex calciatore che conosce come si vive dall’altra parte della barricata, ho cercato di tutelarlo. Fusaro ha tradito la mia fiducia e ho preso questa decisione naturalmente avvalorata anche dalla società”. Domani chiuderete all’Acquasantianni il campionato contro l’Atessa Val Di Sangro. Cosa si aspetta dalla sua squadra? “Mi auguro che i ragazzi capiscano che chiudere la stagione con cinquanta punti all’attivo sia il modo per congedarsi nella maniera più dignitosa possibile. Sia chiaro, i danni ormai li abbiamo fatti però mi piacerebbe che il Trivento fosse ricordato per le cose belle che ha fatto in questo campionato, per la splendida rimonta, per il cammino straordinario in Coppa Italia. Alla luce di tutto ciò che è stato detto, mi aspetto una vittoria domani”. ANPA

Massimiliano Favo


S P O RT VOLLEY FEMMINILE SERIE B2

Si conclude questa sera a Molfetta l’ottima stagione dell’Effe Sport Ultimo atto nel campionato di serie B/2 femminile per la Fonte del Benessere Isernia che questa sera, alle ore 21.00, sarà impegnata sul campo della Azzurra Molfetta. Dopo la vittoria di sabato scorso contro il Castelfidardo e, soprattutto, la matematica conquista della salvezza, la formazione pentra arriva a questa gara con la giusta tranquillità, seppur ancora con la voglia di vincere. “Proveremo a regalarci una ulteriore soddisfazione, anche se sappiamo che sarà difficile, visto il valore della compagine pugliese che occupa il secondo posto in classifica. Magari – afferma la schiacciatrice e capitano Caterina Cassili – cercheremo di sfruttare il fatto che loro potrebbero già essere con la testa ai play-off. Vogliamo tentare di guadagnare qualche posizione in più

in graduatoria che, secondo me, meritiamo e che la sfortuna, in termini di infortuni e problemi fisici vari, ci impedisce di occupare”. La squadra allenata da Nello Caliendo, peraltro, è in un buon periodo di forma, come dimostrano le tre vittorie consecutive ottenute e che hanno permesso di raggiungere l’obiettivo stagionale fissato dalla società. “La possibilità di allenarci al completo per tutta la settimana dà i suoi frutti. Penso che a Jesi, contro una delle grandi del girone, abbiamo giocato una delle nostre migliori partite e alla fine – aggiunge la Cassili – è venuta fuori una vittoria importantissima che ci ha spalancato le porte della salvezza e fatto affrontare l’incontro di sabato scorso con il Castelfidardo con maggior spensieratezza. Ora ci resta questo

L’APPUNTAMENTO

Oggi a Termoli GiocoSport 2011

Il presidente del Coni Campobasso Antonio Rosari

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con GioCosport. La manifestazione, organizzata dal Comitato Provinciale CONI di Campobasso con il patrocinio dell'Ente Provincia, si svolgerà questa mattina presso il Campo Sportivo “Cannarsa" di Termoli dalle ore 09.30 alle ore 12.30. Ogni scuola partecipa con una propria rappresentativa di alunni accompagnati da un insegnante; interverranno 900 ragazzi circa in rappresentanza di 43 istituti scolastici che hanno effet-

22 ANNO IV - N° 104 SABATO 07 MAGGIO 2011

tuato I'attività di progetto nel corso dell'anno scolastico. Da una parte il crescente interesse all'educazione motoria e dall'altra il riconoscimento della scuola come sede primaria dí formazione, non solo culturale ma anche motoria, rappresentano le fondamenta del Progetto GiocoSport Coni-Provincia, inrziativa al suo decimo anno di atfrnzione, rivolta agli alunni delle scuole primarie dei comuni della provincia di Campobasso e finalizzata alla divulgazione della pratica ludico-motoria e sportiva. Il Progetto è realizzato in collaborazione con le Federazioni Sportive che mettono a disposizione i propri tecnici specializzati i quali si recano nelle scuole ad impartire lezioni di giocosport della propria disciplina. Nel corso della manifestazione gli alunni si cimenteranno nelle diverse discipline sportive, ben 15, proposte dal progetto: ginnastica, bocce, atleticaleggera, darr:a sportiva, pattinaggio, judo e karate, basket, pallavolo, rugby, scherma, orientamento, tennis, tiro con I'arco, tennis-tavolo e scacchi.

ultimo impegno, nel quale, come detto, faremo di tutto per portare a casa un risultato positivo”. Per quanto riguarda il girone, ormai da diverse giornate la capolista Rocco Torre San Patrizio ha festeggiato la promozione in serie B/1; sicura di partecipare ai playoff è la Azzurra Molfetta, mentre ancora incerto l’ultimo posto per l’accesso agli spareggi in quanto in classifica sono a pari punti Onsen Pagliare (favorita), Manoppello e Dannunziana Pescara (che però riposa ed è fuori dai giochi). Per quanto riguarda, invece, la lotta per la salvezza, ormai retrocesse Altamura e Porto Recanati, all’ultimo respiro sarà la lotta tra Castelfidardo ed Ascoli per evitare di scendere nella serie C regionale.

La schiacciatrice Caterina Cassilli

AUTOMOBILISMO

Memorial Battistini, effettuato il collaudo del percorso Si è svolto nei giorni scorsi il Collaudo del Percorso di Gara del 19° Slalom di Campobasso, Memorial Gianluca Battistini. Il sopralluogo effettuato dai responsabili di Provincia, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Motorizzazione Civile Campobasso, Polizia Strada, Delegato CSAI e Aci Campobasso ha avuto parere positivo e finalmente si possono ufficialmente accendere i riflettori sulla manifestazione ormai imminente! La città inizia a colorarsi di locandine, manifesti ed "infoslalom" dell'affermata gara del capoluogo molisano. I ragazzi della Scuderia Molise Racing già da settimane sono a lavoro lungo il percorso di gara per non lasciare nulla al caso su quella strada che per qualche ora di domenica 22 maggio diventerà l'indiscusso palcoscenico nel quale locali, big e piloti provenienti da ogni parte d'Italia si daranno battaglia a suon di acceleratore. Parallelamente negli uffici dell'AC Campobasso si lavora serratamente e costantemente per mettere a punto tutti i dettagli e per cercare di creare anche per l'edizione del 2011 una manifestazione che soddisfi le aspettative di appassionati, addetti ai lavori e delegati CSAI. L'appuntamento per le verifiche ante gara sportive e tecniche è alle ore 15.00 di sabato 21 maggio presso la Concessionaria Vitale Motor di Ripalimosani mentre la prima vettura partirà alle ore 11.00 per l'unica manche di ricognizione. Premiazione al termine della manifestazione di nuovo presso la concessionaria Vitale Motor.

Uefa: Mourinho, stop di altri 3 turni

Archiviato il procedimento contro Alessandro Moggi

Squalifica Uefa di altri 3 turni (piu' uno con la condizionale in vigore 3 anni) per Mourinho, per le polemiche al termine di Real Madrid-Barcellona di Champions League. Il tecnico ha gia' scontato un turno con la gara di ritorno al Camp Nou, per la sospensione automatica scattata dopo l'espulsione al Bernabeu. Nella conferenza stampa dei 'Por que'?', Mourinho aveva attaccato gli arbitri, l'Uefa, l'Unicef, la Federcalcio spagnola, il Barcellona e il suo allenatore Guardiola. Il Real fara' ricorso.

Il procuratore federale Stefano Palazzi ha archiviato i procedimenti sui presunti rapporti di mandato intrattenuti tra Alessandro Moggi, nel periodo di inibizione, e i calciatori Marco Cassetti ed Antonio Nocerino, gia' da lui rappresentati. Alessandro Moggi, coinvolto nello scandalo Calciopoli con la Gea, e' tornato in attivita' dopo la squalifica il primo gennaio 2011.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Sagne e fasciuole mmurrécene di Isernia 400 g di semola di grano duro 300 g di fagioli a mmurrécene secchi un dl di olio extravergine di oliva

tre spicchi di aglio un peperoncino piccante un ciuffo di prezzemolo una costa di sedano una cipolla q. b. di sale

Pulite i fagioli per eliminare eventuali impurità, lavateli e metteteli a bagno per dodici ore in abbondante acqua. Trascorso il tempo dell’ammollo, nella classica pignata (recipiente di terracotta a forma di anfora a due manici affiancati), fateli cuocere a fuoco lento, aggiungendo una costa di sedano e uno spicchio di aglio. Intanto, versate sulla spianatoia la farina, fate la fontana e impastatela con l’acqua tiepida necessaria ad ottenere un composto consistente e omogeneo. Stendete la pasta con il matterello, ru navelature, in una sfoglia non molto sottile, lasciatela asciugare per alcuni minuti, tagliatela a fettuccine della larghezza di un dito e spezzatele della lunghezza di due o tre centimetri. Lessate le Sagne in una pentola con abbondante acqua salata, mentre cuociono versate l’olio in una padella e fatevi soffriggere gli spicchi di aglio e il peperoncino; scolate la pasta al dente, e brodosa, in una spasa, unitevi i fagioli e, appena l'aglio inizierà a dorare, aggiungete velocemente il condimento. Cospargete di prezzemolo tritato, aggiungete un filo di olio a crudo e portate in tavola questo piatto significativo della tradizione cucinaria isernina. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

CASTIGLIONE Via XXIV Maggio, 14 Tel. 0874.65105

SILVESTRI Via Lazio, 10 Tel. 0865.50789

CARUSO (di appoggio) Corso V. Emanuele II, 69 Tel. 0874.415360

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno D’ABRAMO - Piazza Garibaldi - Tel. 0875.706769

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 10:20 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 15:22 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:15 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:04 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI SI AVVISANO I SIGNORI UTENTI CHE DAL 1 APRILE 2011, IN SEGUITO ALL'APPLICAZIONE DEL PIANO DEI SERVIZI MINIMI APPROVATO DALLA REGIONE MOLISE, LE CORSE SUBIRANNO DIVERSE MODIFICHE SULLE LINEE DI:

Bilancia 23 set - 22 ott

CAMPOBASSO-TERMOLI: TERMOLI-CAMPOBASSO

Scorpione 23 ott - 22 nov

CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO

FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna

NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

PERTANTOVI INVITIAMO, PER EVENTUALI INFORMAZIONI, A RIVOLGERVI ALL’AGENZIA INFORMAZIONI SITA AL TERMINAL DI CAMPOBASSO.

Sagittario 23 nov - 21 dic

Tel. 0874.65050 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

20 feb - 20 mar

Ariete - Anche oggi inizierà tutto sommato sotto i migliori auspici, ma non dovete assolutamente lasciare che qualcuno che non conoscete influenzi eccessivamente la vostra sensibilità. Se state attraversando un periodo di stanca con il partner, non sarà parlando con un estraneo che migliorerete le cose anche se le vostre intenzioni sono buone. Toro - Probabilmente avete sofferto in passato, per amore o per una delusione legata all’amicizia tuttavia questi non sono mai buoni motivi per non dare una seconda occasione a chi ve lo chiede. E’ vero che più passa il tempo e più avrete modo di conoscere il peggio delle persone, ma ciò che queste vi danno o vi fanno provare è incomparabile! Gemelli - La giornata di oggi sarà piena di impegni e questo all’inizio vi entusiasmerà in quanto vedrete aprirsi dinanzi a voi tutta una serie di prospettive nuove, che vi daranno una spinta ancora ulteriore per andare avanti nei vostri progetti e nel mettervi di impegno per realizzarli. Non c’è nulla di meglio che iniziare bene la giornata! Cancro - Il vostro punto debole in questo momento è quello sentimentale, quindi qualsiasi cosa che possa anche marginalmente toccare la vostra sensibilità potrebbe provocarvi tutta una serie di reazioni alle quali non eravate assolutamente preparati o che comunque non volevate sentire in modo così irruente. E’ tempo di parlare con qualcuno! Leone - Il lavoro e la vita privata possono sicuramente combaciare o coordinarsi, ma sta a voi avere ben chiare le precedenze ossia ciò di cui avete bisogno in questo momento. E’ vero che non dovreste trascurare né l’uno né l’altro ma di tanto in tanto, quando avete troppi impegni, dovete fare una scelta e non potete esimervi dall’avere anche delle conseguenze! Vergine - Il vostro carattere vi permette di essere tanto generosi quanto egocentrici e non egoisti! Nel senso che fate di tutto quando vi mettete in testa di aiutare qualcuno e lo fate in modo plateale, in modo tale che la persona in questione lo possa sicuramente ricordare ed in modo tale che lo sappiano anche tutti gli altri. Forse fareste bene ad essere un pochino più discreti! Bilancia - Le vostre abilità in questi ultimi giorni non sono state sufficientemente messe in luce? Allora è tempo di rimediare proprio oggi che spirito ed energia vi accompagnano e che vi permettono di avere una visione limpida di tutto ciò che vi sta intorno. Cercate altrove qualche nuovo spunto per un progetto o per un nuovo affare e tutto prenderà piede! Scorpione - In questa giornata non troppo impegnativa avrete modo di considerare meglio il carattere delle persone e di capire tante cose su certi atteggiamenti che in passato avevate catalogato come strani. Vi renderete infatti conto di aver fatto male a giudicare qualcuno soltanto da una prima impressione e farete in modo di non commettere più lo stesso errore! Sagittario - Non ci sono motivi validi in questa giornata per abbandonare un affare o un progetto soltanto perché siete in ritardo o soltanto perché l’altra parte lo è. Se dovete fare delle ramanzine fatele pure senza alcun problema o rimorso e poi continuate il vostro percorso sperando che abbiano imparato la lezione. Non sempre si può ottenere il massimo! Capricorno - Avete di certo lasciato spazio a troppe persone nella vostra vita, nel senso che avete stretto troppe amicizie o troppe relazioni per poterle gestire semplicemente, per cui dovrete fare qualche scelta per evitare che qualcuno ci resti troppo male per le vostre assenze e magari limitare il numero dei “partecipanti” alla vostra vita! Acquario - Se qualcuno vi affida un segreto e vi dice di custodirlo, significa teoricamente che non dobbiate rivelarlo ad altre persone e che probabilmente se lo faceste, potreste scatenarvi dietro l’ira funesta di chi ve lo ha raccontato ma anche della persona interessata, in quanto vi sareste presi una libertà che non vi appartiene. Ogni tanto commettete di questi errori! Pesci - La giornata è assolutamente quella giusta per prendere di petto una persona e spiegarle che non tutto il mondo può ruotare intorno a lei e che quindi anche voi meritate del rispetto ma soprattutto della considerazione. Vi affliggete troppo quando ledono la vostra sensibilità e dovreste reagire invece che stabilirvi in un angolo aspettando che il coraggio venga da sé!


lagazzettadelmolise070511a  

CAMPOBASSO IL TAPIRO DEL GIORNO A ROSARIO DE MATTEIS TERMOLI L’OSCAR DEL GIORNO ALLA CONFESERCENTI BUSSO ANNO IV - N° 104 - SABATO 07 MAGGIO...

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you