Issuu on Google+

Idee Chiare per chi pensa al futuro

Accoltellato davanti al bar L’aggressore resta in carcere

CAMPOBASSO - Taglio del nastro ieri per Idee Chiare o meglio il Salone dell’orientamento alla formazione al lavoro ma anche alla scuola. Insomma un appuntamento imperdibile per chi non ha ancora scelto cosa fare in futuro. A PAG 9

TERMOLI – Resta in carcere, il 52enne che, qualche giorno fa, ha accoltellato un 54enne davanti ad un bar. Lo ha deciso il Gip Aldo Aceto dopo aver interrogato l’uomo, il quale ha risposto a tutte le domande. I suoi legali hanno però annunciato il ricorso al Tribunale del Riesame. A PAG 17

ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione-Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: Poligrafica Ruggiero srl - 83100 Avellino - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO A IVAN PERRIERA

Su alcune materie la collaborazione bipartisan è d’obbligo. Il responsabile nazionale Turismo dell’Italia dei Valori, Ivan Perriera, lo ha capito e si è complimentato con l’assessore regionale, Franco Giorgio Marinelli, per la legge in materia, anche se permane un ritardo nella sua approvazione. Il settore turistico rappresenta, infatti, anche per l’esponente dell’Idv, una concreta opportunità di sviluppo della nostra regione e può dare, a molti giovani e no, la possibilità di investire con successo. In attesa che l’economia molisana colga i frutti di questa collaborazione, premiamo Perriera con l’oscar del giorno.

IL TAPIRO DEL GIORNO A MAURIZIO GASPARRI

Chi è Giuseppe Ciarrapico? “Uno che vivacizza il dibattito locale”. Non ha detto un parola di più ieri pomeriggio Maurizio Gasparri, magari per non dire qualcosa di brutto sul senatore della Repubblica indagato per truffa allo Stato. L’editoria del resto è materia che il capogruppo Pdl al Senato conosce bene (è anche giornalista). Ecco perché non siamo riusciti a capire per quale ragione ha voluto confidarci che il caos nel governo dopo i casi Scajola-Verdini-Storace-Ciarrpaico siano solo una questione di sfiga dovuti a congiunture astrali sfavorevoli. Sarà, ma noi della Gazzetta all’oroscopo non ci crediamo. Le sue tesi al massimo ci convincono ad assegnare all’ex ministro (delle Comunicazioni!) un bel tapiro.

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Il capogruppo del Pdl al Senato ha partecipato ieri a Campobasso al secondo appuntamento del corso di formazione politica

Caos nel governo, per Gasparri è solo sfiga Le vicende Scajola e Verdini bollate come ‘congiunture sfavorevoli di astri’ Ciarrapico è uno che ‘vivacizza il dibattito locale’ e a proposito di federalismo fiscale assicura ‘il Molise non sarà sacrificato’ CAMPOBASSO – Ha senso dell’umorismo Maurizio Gasparri, uno che bolla la vicenda S c a j o l a - Ve r d i n i - S t o r a c e Ciarrapico come una “congiuntura sfavorevole di astri” e che a proposito del senatore ciociaro a cui hanno appena sequestrato beni per 20 milioni di euro (e che è indagato per il reato di truffa alla Stato), dice: “Eh sì lo so, da voi l’editore vivacizza il dibattito politico. E mi fermo qui”. Del resto sono celebri le sue uscite. Un po’ come quando il capogruppo Pdl al Senato disse (subito dopo Tangentopoli): “Di Pietro è un mito, è meglio di Mussolini”. Era il 1994, Gasparri batteva le mani ai magistrati e sperava che il pm molisano entrasse nel primo governo Berlusconi. Oggi i toni usati sono altri, anzi si potrebbe pensare che l’ex

ministro delle Comunicazioni, che ieri pomeriggio ha fatto tappa a Campobasso per il secondo appuntamento del corso di formazione politica del Pdl, abbia imparato a ponderare le parole. Gli domandi di Fini e dice solo che “il presidente della Camera esprime delle opinioni, ma sono le sue e non quelle condivise dal 92% del partito”. A buttarla sul processo mediatico invocato da Denis Verdini (il coordinato azzurro è stato coinvolto nell’inchiesta sugli appalti per la realizzazione di un parco eolico in Sardegna) sintetizza tutto con “sono sicuro che il 90% della magistratura italiana agisce con rigore, certo c’è un 10% politicizzato, ma non intaccherà il lavoro di questa maggioranza che terminerà il mandato ricevuto dagli elettori”. Forse giusto sul

caso Storace (il segretario nazionale de La Destra è stato condannato ad 1 anno e 6 mesi di galera per la vicenda Laziogate, pena che non sconterà, comunque, beneficiando dell’indulto), non trova di meglio che dire: “La condanna arriva oggi anche se i fatti risalgono al 2005. Sarà stata una brutta settimana che posso pensare, non sposo la tesi del complotto, ma speriamo solo che l’oroscopo sia più benevolo con noi nei prossimi giorni”. Intanto ieri, in una non troppo affollata sala dell’hotel Rinascimento, Gasparri ha esposto ai

giovani amministratori del centrodestra molisano le sue idee a proposito delle riforme “che vanno fatte per innovare”. E cita anche un recente successo del governo: il nuovo codice sulla sicurezza stradale.

“L’approvazione in Senato è arrivata dopo che in commissione hanno lavorato per mesi e mesi per migliorare il testo”. Certo, l’opposizione si è astenuta, ma questo per Gasparri è un fatto positivo “perché non hanno mica votato contro”. La buona notizia riguarda il federalismo fiscale. Materia su cui persino il presidente Michele Iorio ha puntato i piedi mettendosi di traverso al suo governo. Un territorio in prevalenza montuoso, uno tra i più elevati indici di vecchiaia del paese, come pure la scarsa densità, non possono mettere sullo stesso piano questa regione con le altre. “Il Molise – ha concluso il capogruppo – non deve essere sacrificato”. Assunta Domeneghetti

Da Roma 118 milioni di euro a favore del settore

Idv: ma la legge regionale sul turismo resta al palo CAMPOBASSO - Il Molise intasca 118 milioni di euro per il turismo dalla Conferenza Stato Regioni. Un risultato importante per l’assessore Marinelli che ieri ne ha dato notizia. Oggi però il responsabile nazionale Turismo dell’Italia dei valori, Ivan Perriera, gli scrive perché ha qualcosa da ricordargli. Gentile Assessore Marinelli, mi complimento per l’ottimo risultato ottenuto al quale si contrappone, però, un ritardo nell’approvazione della Legge Regionale sul Turismo. Mi auguro che questa sostanziale novità possa sollecitare il Consiglio Regionale ad approvare il

2 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010

testo di Legge da Lei presentato da molti mesi e non ancora reso operativo. Questa mia sollecitazione nasce dalla consapevolezza che il Turismo può rappresentare una concreta opportunità di sviluppo della nostra Regione, offrendo ampie opportunità di sviluppo a giovani e meno giovani che, supportati da un’intelligente programmazione, potranno individuare attività produttive di sicuro successo. Come sempre, quale responsabile nazionale del Dipartimento Turismo dell’Italia dei Valori, sarò disponibile, assieme alla mia struttura regionale, ad una pianificazione condivisa degli interventi

nel settore turismo, così da mettere in pratica, anche nella nostra Regione, una collaborazione effettiva e bipartisan, come quella da me già ampiamente avviata direttamente con il Ministero del Turismo. Chiunque operi a favore del turismo non può restare “ingabbiato” in posizioni opposte di partito ma deve avere la capacità di dialogare ad ampio raggio, per il bene della promozione turistica del proprio territorio. I nostri ottimi rapporti personali e la condivisione di altri progetti sul turismo mi lasciano ben pensare che la nostra collaborazione sarà sempre più attiva.

Appalti, Denis Verdini: “Non sono indagato”

Magistrati, Berlusconi: “Mai parlato di congiure”

ROMA – “Non sono indagato” ha detto il coordinatore Pdl, Denis Verdini, a proposito dell'inchiesta sugli appalti in Sardegna. “Avvisi di garanzia non ne ho avuti – dice –. È un’inchiesta vecchia, io non c’entro niente. All’epoca io non avevo alcuna responsabilità né funzione di governo. Sono opinioni dei magistrati con i quali vorrei discutere”.

ROMA – Parlando con i giornalisti, il premier Berlusconi ha scandito: “Io non ho mai detto che era una congiura, avete scritto tutto voi: io non ho mai, mai, detto una cosa del genere, non l’ho mai detto. Penso che tutto va avanti come è sempre andato avanti e cioè con alcuni magistrati politicizzati e basta. Io di natura credo di non avere mai detto congiura in vita mia”.


PRIMO PIANO In azione le diplomazie di Idv e Pd per ricucire lo strappo dopo le ultime due disastrose competizioni elettorali

Ma i democratici sul presidente Nicola D’Ascanio frenano: non sarà mai più l’uomo della sintesi

Provincia, D’Alete e Nagni già scaldano i motori CAMPOBASSO – Avrebbe già degli avversari il capo dell’esecutivo di via Roma Nicola D’Ascanio per il vertice dell’ente che amministra da 4 anni. L’assessore esterno ai Lavori pubblici Pierpaolo Nagni (motivo quest’ultimo che gli è costato l’allontanamento), e il consigliere regionale Pardo Antonio D’Alete starebbero infatti già scaldando i motori in vista delle elezioni dell’anno prossimo alla Provincia di Campobasso a cui naturalmente il presidente dipietrista guarda con un certo appetito. Un altro lustro a Palazzo Magno è quindi nei disegni di D’Ascanio. A ben guardare sarebbe un’ambizione legittima per chiunque ha completato un mandato, ma in questo caso anche obbligata per non tornarsene a casa. La scadenza elettorale a Palazzo Magno arriverà con cinque mesi di anticipo su quella regionale. In politica un vuoto di cariche anche così breve

potrebbe essere deleterio. Ecco perché D’Ascanio non ha altra strada che tentare la carta della ricandidatura in via Roma. La voce circola ed è fondata così come fondato è il fatto che proprio su questo terreno si gioca l’accordo politico tra Pd e Idv. I due partiti cercano ancora una sintesi, ma se fino a qualche settimana fa tutto sembrava ruotare attorno all’azzeramento della giunta provinciale (intenzione di D’Ascanio per liberarsi di qualche franco tiratore della sua stessa maggioranza e respinta prima dal segretario Caterina e poi anche da Di Pietro in persona), oggi la questione è un’altra e decisamente più complessa. Le tensioni tra lui e i democratici non si scioglieranno certamente con una delega nell’esecutivo. Il Pd non vuole questo. Del resto per quasi metà legislatura è stato praticamente all’opposizione. Il destino politico del presidente

Quattro esponenti dipietristi già dentro Molise Civile? Caterina smentisce: sono ancora con noi

della Provincia è comunque legato alle decisioni del leader dell’Italia dei Valori. Di Pietro può imporlo agli alleati e in questo caso spaccare di nuovo la coalizione (il nome di D’Ascanio fanno sapere nel centrosinistra non farà più sintesi né alla Provincia figurarsi alla Regione), oppure può tenerselo buono con un incarico dirigenziale dentro l’Idv in vista di una candidatura al Parlamento, magari in un seggio sicuro così come ha fatto per

D’Ascanio

Astore prima e la Di Giuseppe poi. L’ex ministro sa bene che se vuol ricucire i rapporti col Pd (in azione ci sono le diplomazie dei due partiti) non deve più sbattere i pugni sul tavolo. Il dialogo dev’essere reale. E D’Ascanio non dev’essere merce di scambio. Nei prossimi giorni ne sapremo di più. Intanto i quattro ex fedelissimi del presidente della Provincia continuano a darsi da fare per trovare una congrua collocazione po-

D’Alete

litica in vista della scadenza di giugno prossimo. Caterina smentisce la notizia che Nagni, Varra, Tiberio e Mucci siano già approdati a Molise Civile, il movimento fondato da Sandro Arco, che pare non abbia nemmeno più rinnovato la tessera, il cui portavoce è Stefano Sabatini, presidente di Molise Acque. Il coordinatore regionale dell’Idv assicura che sono ancora dentro il partito di Di Pietro. Ma fino a quando? red

Nagni


REGIONE Oggi a Campobasso il terzo congresso della Società italiania di Cardiologia con il patrocinio dell’Ordine dei medici. Il ruolo determinante di Italo Testa e Mimmo Gattozzi

La buona sanità ratori L. Di Lullo, C. Guerrera e V. Salvatore, relatori G. Giglio, M. Gasperi e E. Dell’Omo) “Comorbidità e patologia iatrogena”. Tra una sessione e l’altra nella giornata odierna si terranno letture e letture magistrali: (La storia del cuore tra scienza, cultura e sentire popolare (D. Ricci), presenta C. Di Soccio; Cosa cambia per la prevenzione cardiovascolare sul territorio dopo la recente rivisitazione delle linee guida Esc/Esh (C. Ferri), presenta A. Trotta; Come gestire il paziente con sincope (M. Faustino), moderatore G.A. Di Nucci, con F. Baldini, D. De Santis e P. Pilone; Cura i tuoi reni se vuoi curare il tuo cuore (R. Pontremoli), presenta G. Traisci. Nella giornata conclusiva di domani: Lo studio “Moli-sani”: a che stiamo? (G. De Gaetano), presenterà D. Gattozzi; e due tavole rotonde: la prima con G. Buongusto, A. Car-

Appuntamento di assoluto rilievo con la partecipazione di eminenti personalità della medicina italiana

CAMPOBASSO - La sanità che si occupa dei malati e delle malattie, di aggiornare gli operatori, di essere attenta agli sviluppi della scienza medica, che sollecita la ricerca, che si confronta in maniera dinamica vorremmo fosse sempre in prima pagina, al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica, seguita ed apprezzata. Tra le realtà che si muovono su questo terreno, dando un apporto concreto al dibattito e al confronto scientifico, è certamente la Società italiana di cardiologia e dell’ospedalità accreditata (S.i.c.o.a.). Nel Molise i nomi di riferimento di questa benemerita associazione sono il già primario di chirurgia dell’ospedale “Cardarelli” Italo Testa (presidente), e il direttore del reparto di medicina generale della clinica Villa Esther di Boiano, Mimmo Gattozzi (coordinatore scientifico). Una storia professionale già scritta, quella di Testa; una storia in corso, ricca di apprezzamenti e di meriti, quella di Gattozzi. Si deve ad essi oggi, al Centrum Palace Hotel, con il patrocinio dell’Ordine dei medici

4 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010

della provincia di Campobasso, la celebrazione del terzo congresso S.i.c.o.a. per l’Abruzzo e il Molise sul tema “La cardiologia del primo decennio: certezze e uno sguardo al futuro”. Un appuntamento di assoluto rilievo scientifico (nel 2009, in occasione del secondo congresso dell’associazione, l’11 e il 12, si discusse sul tema “Dall’ipertensione allo scompenso: un continuum non ineluttabile), con la partecipazione di eminenti personaggi della medicina italiana. La qualità dei relatori, la costruzione organizzativa, la ripartizione in sessioni dei lavori, e gli argomenti specifici ne fanno un evento destinato a propagare beneficamente i contenuti sulla “claudicante” realtà sanitaria molisana. Ciò è reso possibile dall’abnegazione di Mimmo Gattozzi (le cui doti professionali gareggiano con quelle umane), dalla stima che lo circonda, e dal credito di cui gode nell’agone medico nazionale. Non è facile riuscire nell’impresa di preparare e organizzare un congresso di tale portata e

qualità se non si hanno le credenziali giuste. Di ciò siamo convinti mettendo a confronto la evanescenza del sistema sanitario regionale sul piano convegnistico e dell’aggiornamento scientifico, con la sostanzialità e ricchezza del dibattito-confronto di cui ci occupiamo e del quale, per sintesi, diamo gli argomenti delle varie sessioni. La prima sessione (moderatori G. Paglione e L. Petracca, relatori L. Pierno, G. Di Rienzo) tratterà ���Ambiente e patologie cardio-polonari”; la seconda sessione (moderatori S. Bucci e I. Testa, relatori R. Bellosta, E. Giustizieri, P. Modugno, G. De Matteis) “Problematiche cliniche in chirurgia vascolare”; la terza sessione (moderatori F. Alessandrini, G. Di Pilla e G. Marcello, relatori B. Carabellese, G. Sallustio, A. Carcagnì e P. Morgantini) tratterà domani, sabato, “L’imaging avanzato nella cardiopatia ischemica”; la quarta sessione (moderatori C. De Filippo, D. Ricci e I. Testa, relatori G. Troise, F. Alessandrini, A. Mazzola) “Problematiche cliniche gestionali delle valvulopatie chirurgiche”; la quinta sessione (mode-

cagnì, E. La Vecchia, E Musacchio, R. Parisi, P. Pilone e G. Sabusco condotta da C. Pedicino su “La continuità assistenziale tra ospedale, ambulatorio specialistico e territorio”, e la seconda con Monsignor Bregantini, G. Barone, G. Cavaliere, G. De Gaetano, L. Di Lullo, M. Gasperi, M. Lamedica e A. Messere condotta da D. Gattozzi su “Patologie stress-relate e disagio psico-sociale della civiltà odierna”. L’apertura del congresso al presidente S.i.c.o.a. Italo Testa, i saluti ai congressisti del direttore sanitario di villa Esther G. Marcello, del presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Campobasso G. Barone e del direttore sanitario dell’Asrem G. Paglione. Due giorni di argomentazioni e riflessioni sulla cardiologia del primo decennio del terzo millennio, per avere maggiori certezze e per dare uno sguardo al futuro. E uno spaccato salutare della sanità. A.Cu.

Letame alla sede del Pdl in via dell’Umiltà

Epifani: chiediamo scusa per i fischi a Cisl e Uil

ROMA – Una ventina di ragazzi hanno scaricato una quindicina di chili di letame davanti alla sede del Pdl in via dell’Umiltà a Roma, stamane intorno alle 12:20. Sopra al cumulo di letame un vaso da notte per bambini e delle bandierine del Pdl e del centro sociale di destra Casa Pound. Le forze dell'ordine sul posto hanno transennato la zona.

ROMA – Mercoledì i fischi della platea ai leader di Cisl e Uil. Ieri le scuse di Guglielmo Epifani. Succede nel secondo giorno del congresso nazionale della Cgil, in cui a salire sul palco di Rimini sono proprio i due segretari confederali contestati, Raffaele Bonanni e Vittorio Angeletti. È l'occasione per tornare a parlare di unità sindacale.


REGIONE Il neo delegato alla materia fa chiarezza sulle norme vigenti che disciplinano eolico e offshore

Berardo: vogliamo energia pulita senza deturpare l’ambiente CAMPOBASSO – “Vogliamo adempiere le norme dettate dall’Unione Europea (il 20% del totale dell’energia deve provenire da fonti rinnovabili) avendo il massimo rispetto per l’ambiente per ottenere energia pulita”. Il consigliere regionale, Adelmo Berardo, che da qualche giorno ha avuto dal presidente, Michele Iorio, la delega all’Energia (abbandonata dall’assessore Franco Giorgio Marinelli) sgombra il campo da possibili derive affaristiche dettate dall’abuso del territorio per la costruzione di impianti energetici, sia pure di stampo rinnovabile. Ciò che sembra “tirare” di più adesso (facile il collegamento sensoriale) sono i pali eolici, i cui proventi hanno sedotto così tanto alcuni sindaci tanto da spingerli, con insospettabile nonchalance,

il nullaosta per la loro costruzione sui territori da loro amministrati. Ma cosa prevede espressamente la legge regionale in materia? “La normativa non pone un limite massimo a livello numerico – spiega Berardo – quanto piuttosto un’indicazione su quali zone siano idonee e quali no”. Il mare rientra tra le seconde, evidentemente, vista l’imponente levata di scudi a difesa della costa rispetto agli impianti offshore, i quali (secondo i più) avrebbero un impatto ambientale rilevante che penalizzerebbe di gran lunga il turismo. “Qui ci sono da fare due tipi di discorso – taglia corto il delegato all’Energia –: uno ideologico e uno normativo. Per quanto riguarda quest’ultimo, la Regione non ha alcuna competenza in materia, ma ce l’ha lo Stato. L’ul-

timo governo di centrosinistra, nella legge Finanziaria, ha voluto avocarla a sé. Ideologicamente, nessuno di noi vuole l’impianto a pochi chilometri dalla costa”. È presto detto. L’esempio arriva dalla vicina Puglia che ha approvato il progetto della Sky Saver, che prevede 24 pale eoliche nelle acque del canale di Otranto a 20 chilometri al largo di Tricase, che produrranno circa 90 Megawatt di potenza elettrica. L’impatto ambientale è ritenuto minimo per la notevole distanza dalla costa e anche perché, essendo caratterizzato da piattaforme galleggianti, non si andrà ad intervenire e ad alterare il fondale marino. “Qui l’autorizzazione è stata data dal governo – osserva Berardo – e in queste condizioni credo che ciò sarebbe pos-

sibile anche da noi”. Quale, allora, la posizione del presidente Iorio? “Tutto ciò che faccio è in stretta collaborazione con lui e anch’egli si è dimostrato più volte contrario a nucleare e offshore”. Ma la linea tra il business e la politica è sottile. E (forse) anche per questo cresce la “tentazione” di affidarsi il più possibile all’energia pulita. “In questo periodo stiamo assistendo a repentini cambiamenti climatici a causa dell’aumento di CO2, nonché alla marea nera vicina alle coste della Louisiana a causa della fuoriuscita di petrolio da una piattaforma. Per questo – conclude Berardo – siamo contrari alle trivellazioni sui fondali marini e, in generale, ad ogni altro mezzo che deturpi l’ambiente”. Avanti su questa strada, allora. Adimo

Astore: Cannata rettore per la sesta volta in contrasto con il ddl di riforma degli atenei CAMPOBASSO – Il senatore di Costruire Democrazia, Giuseppe Astore, assieme alle colleghe Vittoria Franco, Anna Maria Serafini e Mariapia Garavaglia, ha presentato un’interpellanza urgente al ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sulla governace delle Università, in particolare di quella molisana. In particolare, il riferimento è al ddl 1905 che “dispone il limite inderogabile per la carica di Rettore, non rinnovabile per più di due mandati e, in ogni caso, per un massimo di otto anni” e al “Decano dell’Università degli

Studi del Molise ha indetto, lo scorso 18 marzo, le elezioni a Rettore in maniera intempestiva e repentina vista la sospensione delle attività accademiche per le festività pasquali e considerata, appunto, la discussione parlamentare in corso di svolgimento del Ddl da Lei proposto”. Per Astore, Cannata avrebbe messo così le mani avanti. Il senatore molisano ha anche ricordato che il Rettore ricopre la carica dal 1995 e, alla data dell’indizione delle elezioni, aveva già governato l’ateneo molisano per ben cinque mandati, ovvero per

quindici anni e la sua riconferma per un sesto mandato di durata triennale appare in netto contrasto con lo spirito, gli obiettivi e la disciplina del Disegno di legge all’esame del Senato”. Per questi motivi Astore chiede al ministro Gelmini di sapere “se sia a conoscenza di quanto accaduto, quali iniziative intenda assumere al fine di garantire, nel caso dell’Università del Molise, un’effettiva ed immediata efficacia degli indirizzi del nuovo testo, che limita il mandato dei Rettori e di assicurare che il processo di adattamento e di rior-

ganizzazione dopo l’eventuale approvazione del Ddl 1905 sia improntato alla massima trasparenza ed imparzialità, elementi che sono, intenzionalmente, i tratti fondanti del provvedimento stesso”.

Il senatore di Partecipazione democratica ha presentato un’interpellanza al ministro Gelmini


CAMPOBASSO Presunto pedofilo, a giugno l’inizio del processo Si aprirà il prossimo 23 giugno il processo a carico dell’uomo che avrebbe abusato della figlia minorenne. A deciderlo il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Campobasso, Giovanni Falcione. L’accusa quella di violenza

sessuale su minore. L’uomo dovrà rispondere in aula di quanto perpetrato sulla bambina durante un incontro. Separato dalla moglie, il padre della piccola avrebbe infatti abusato della figlia quando aveva tre anni. Poi il racconto dei fatti, da

parte della bambina, alla madre che quindi ha denunciato l’ex marito alle forze dell’ordine. L’uomo avrebbe intimato alla piccola di non raccontare nulla perché si trattava di un gioco. Ma notando il nervosismo della pic-

cola, la donna ha insistito fino a strapparle le dolorose confessioni riportate successivamente agli inquirenti. Se le accuse saranno confermate si avrà così un altro caso di pedofilia. Purtroppo non il primo in regione.

Ed intanto, il 23 giugno, nel tribunale del capoluogo, battute finali per il processo a carico del 50enne di Jelsi che a sua volta avrebbe abusato sessualmente della figlia minorenne e affetta da problemi psichici.

Il Piano triennale delle opere non ‘passa’ in Commissione Alla fine ne hanno parlato, ma solo perché l’argomento ufficialmente cassato dall’ordine del giorno della commissione Lavori pubblici ha sollevato il solito polverone. Routine direbbe qualcuno visto che non è la prima volta che un argomento di fondamentale importanza per la città non passa per l’apposito organo municipale. L’ultimo episodio a Palazzo San Giorgio è questo: ieri

Controvento, quando l’informazione passa per i banchi di scuola “The kids are back”, recitava un famoso pezzo degli indimenticati Twisted Sister: una colonna sonora che si adatterebbe perfettamente al battesimo di”Controvento”, nuovo bimestrale in supplemento al “Bene comune” che uscirà a partire da oggi in tutte le scuole superiori e le edicole del Molise. Il periodico – distribuito anche nell’università molisana - nasce da e per i giovani; è figlio delle loro idee e dei loro bisogni: è l’espressione genuina e concreta della loro voce. Una voce che reclama con legittima insistenza degli spazi, non solo fisici, di confronto e comunicazione; una voce che troppo spesso viene ignorata da chi, al contrario, dovrebbe valorizzarla. Eppure, questa volta può essere davvero diverso: il “coro” degli studenti – liceali e universitari -della nostra regione sembra aver trovato finalmente il proprio teatro. “Controvento” si presenta come luogo di denuncia sociale, in particolar modo rispetto al rapporto tra istituzioni locali e giovani, le cui necessità risultano spesso escluse da quell’agenda politica che potrebbe accoglierle con maggiori prontezza ed efficacia. Il giornale proporrà possibili soluzioni alle molteplici problematiche che interessano le nuove generazioni, in modo da promuovere idee che possano realmente conferire forza e potenzialità di sviluppo alla cultura giovanile. Pagine e rubriche di attualità, politica, ambiente e sport disegneranno un percorso innovativo che vuole costituire, innanzitutto, un momento di riflessione sul contesto socio – politico che circonda i ragazzi, oltrechè sul loro futuro. Un futuro che merita attenzione e rispetto e che, inevitabilmente, riguarda tutti noi: perché i giovani non sono solo “i cittadini di domani”, ma anche e soprattutto quelli di oggi. “I ragazzi sono tornati”, dunque: era ora! l.a.

mattina si è riunita la commissione presieduta da Livia Mucci , in agenda il Piano triennale delle opere pubbliche che, per chi non mastica politica, si traduce come l’elenco dei lavori che il Comune di Campobasso farà nel prossimo triennio. Quando tutti i membri-consiglieri erano pronti ad affrontare la discussione ecco che arriva la notizia: del piano triennale delle opere pubbliche non se ne parla più. Lo ha deciso il primo cittadino. Insomma in linea con il ‘Di Bartolomeo pensiero’ con cui si fa ‘volentieri’ a meno di portare sui tavoli i temi più importanti anche questo pilastro della nuova amministrazione è stato tenuto da parte. “Come il

bilancio di cui nessuno sa nulla – incalza Carmelo Parpiglia ex assessore – come pure il programma del Corpus Domini che in commissione Cultura non c’è proprio passato come del resto non passano quasi tutti gli atti importanti di cui noi consiglieri e membri delle commissioni restiamo completamente all’oscuro. E’ un metodo di lavoro che denota arroganza. Insomma un modo di fare poco trasparente e che non fa bene a nessuno, a noi del centrosinistra perché ostacola il lavoro d’opposizione, ma soprattutto alla maggioranza che poi di fronte a questioni così delicate rimane a bocca aperta perché ignora i provvedimenti in atto”.

Uno sguardo sulla salute della donna “Uno sguardo sulla salute della Donna” è il titolo del convegno che si terrà mercoledì 12 maggio alle ore 17.30 nell’aula “Crucitti” dell’Università Cattolica di Campobasso. Un’occasione per fare il punto sulle malattie oncologiche su quelle cardiovascolari e psichiche che affliggono il gentil sesso. I dati recenti scattano una fotografia in chiaroscuro: se da una parte la situazione oncologica delle donne molisane segue il trend nazionale, in aumento è risultata l’incidenza di tumori maligni della mammella e del collo dell’utero. Buone notizie sul fronte delle malattie cardiovascolari che pur rimanendo la prima causa di morte sia per gli uomini che per le donne in Molise fanno registrare una flessione grazie all’opera di prevenzione e cura delle strut-

ture regionali, superando una situazione di partenza che vedeva questi pazienti con indici di mortalità e di complicanze superiori a quelli nazionali. Tra i Relatori il professor Giovanni Scambia, direttore del dipartimento per la tutela della salute della donna e della vita nascente, Policlinico Univesitario A. Gemelli di Roma, Fabio Pacelli direttore dipartimento oncologia, Università Cattolica del Sacro Cuore di Campobasso; Francesco Alessandrini, direttore dipartimento Medicina Cardiovascolare, Università Cattolica del Sacro Cuore, Campobasso. A concludere i lavori il Senatore Guido Viceconte. Tutte le donne molisane sono invitate a partecipare!


CAMPOBASSO Inaugurato alla Cittadella dell’Economia di Campobasso il Salone dell’Orientamento all’Istruzione, alla Formazione e al lavoro

“Idee Chiare”, ieri il taglio del nastro Taglio del nastro, ieri mattina, del salone dell’Orientamento all’Istruzione, alla Formazione e al lavoro IDEE CHIARE, l’evento che fino alla giornata di domani sarà protagonista al polo fieristico della Cittadella dell’Economia a Campobasso. La manifestazione organizzata dalla società consortile CO.M.PA.L a rl (Consorzio Molisano per le Politiche Attive del Lavoro e dello Sviluppo Locale) e dall’Università degli Studi del Molise in collaborazione con il Centro Fieristico Polifunzionale di Selvapiana Spa gode, inoltre, del

patrocinio della Presidenza della giunta e del Consiglio Regionale del Molise. Partner anche le Province di Campobasso ed Isernia, l’intero sistema Camerale della regione, il Comune di Campobasso, l’Ufficio Scolastico Regionale, il Patto per il Matese, l’Agenzia Regionale Molise Lavoro. “Il Salone – ha spiegato il direttore del Compal, Biagio Testa nasce dall’esigenza di fornire agli studenti e ai lavoratori un concreto supporto nella scelta degli studi da intraprendere e nella formazione professionale. L’area espositiva, di circa 7.000 mq., vede la presenza di istituti superiori di II grado, Università, Enti Pubblici ed Enti di Formazione, Aziende di settore pronti, in questi giorni, ad illustrare la propria offerta formativa e i servizi collaterali ad essa connessi. Ricco il calendario di eventi, convegni, seminari e workshop curati dai partner della manifestazione e dai circa 50 espositori presenti tra i quali l’Isfol, il Formez, la Polizia di Stato, la Croce Rossa, Sviluppo Italia Molise S.p.A., l’Arsiam”. Dunque, in un momento di profonda incertezza come questo, in cui ai giovani è affidato il gravoso compito di costruire un futuro più roseo, l’orientamento assume un significato di fondamentale importanza e la formazione il mezzo per incoraggiare la capacità di realizzare ed innovare, di dar vita ad un’idea vincente. Orientarsi rappresenta un concreto strumento per comprendere l’evolversi del sistema scolastico, universitario e formativo rispetto ai cambiamenti della struttura del mercato del lavoro.

“Lavorare sulla conoscenza”, intesa tra Regione ed Università E’ stato siglato ieri, al Salone Idee Chiare, il protocollo tra Regione ed Università. Un’intesa per far crescere ulteriormente la regione e che guarda alla qualità delle risorse umane, alla salute e al benessere, all’ambiente e alla energia, ma anche alla cultura e ai “rapporti di buon vicinato”. Tutti aspetti, questi, su cui si concentra in modo particolare l’attenzione dell’Ateneo molisano e dei vertici regionali. Un programma complessivo di collaborazione per il periodo 2007/2013 denominato “Conoscere per Competere” e che guarderà alla riorganizzazione del sistema economico attraverso le politiche messe in campo dalla Regione. “Come opportunamente dice lo slogan di questa manifestazione - Presidente della Regione Michele Iorio intervenendo nel seminario “Lavorare sulla conoscenza” - dobbiamo avere le idee chiare per costruire un nuovo modello di regione che consenta a tutti, sia a quelli che vivono nelle aree urbane più popolate, come a quelli che risiedono nei piccoli comuni, di ricevere servizi e prestazioni, che, adeguatamente ripensati e riammodernati, siano confacenti alle proprie necessità. Un modello di regione che dia la possibilità agli imprenditori di poter attivare iniziative vincenti sul mercato nazionale e internazionale, e che fornisca, al tempo stesso, nuove possibilità occupazionali capaci di soddisfare le

giuste aspettative dei tanti giovani molisani che si formano nella nostre strutture universitarie e scientifiche. Giovani che non solo non debbono scoraggiarsi nella ricerca del lavoro, ma che devono poterlo trovare nella terra in cui sono nati, costruendovi il proprio progetto di vita sia professionale che familiare”. Nel suo intervento l’Assessore alla Programmazione e Bilancio, Gianfranco Vitagliano, ha illustrato il percorso fissato dal Governo regionale per arrivare alla riunione, prevista per il prossimo mese di luglio, degli “Stati Generali dell’economia regionale”, che dovranno vedere la firma di un nuovo “Patto per lo Sviluppo del Molise” da parte del mondo delle Istituzioni e del partenariato economico-sociale. Nei prossimi mesi previsti 5 tavoli di confronto con gli esperti del partenariato (i tavoli saranno coordinati dai vari Assessori regionali competenti per materia) che si occuperanno di approfondire materie importanti e strategiche quali l’agroalimentare, la logistica, l’energia, il riordino istituzionale, la formazione, il lavoro e la green economy.

Molise Start Cup, spazio all’imprenditoria innovativa “Bisogna ripartire dai giovani, bisogna lavorare insieme e concentrare le risorse per favorire lo sviluppo della regione”: è questo il pensiero comune emerso ieri mattina durante il primo convegno del Salone IDEE CHIARE. “L’Idea da sola non basta creati l’opportunità. Partecipa a Molise Start Cup” il titolo dell’incontro organizzato dall’Università degli Studi del Molise, in collaborazione con Unioncamere e Regione Molise – assessorato Attività Produttive e Phlogas, giunta alla sua terza edizione, è volta a premiare le migliori idee imprenditoriali e originali. Queste ultime possono essere presentate da studenti, laureati, dottori di ricerca, dipen-

denti, ricercatori e docenti dell’Università proponente, ma anche da soggetti non legati al mondo universitario. Molise Start Cup, dunque, aiuta a realizzare e trasformare un progetto in un’impresa di successo. Una business plain competition che si articola in due diverse fasi: una locale, l’altra nazionale. Le idee d’impresa saranno poi valutate da un Comitato Scientifico che designerà i vincitori valutando l’originalità, lo stato di innovatività tecnica o tecnologica, la motivazione e le competenze della compagine sociale e la qualità del business plan, indipendentemente dallo stato di sviluppo dell’idea imprenditoriale.

I primi tre classificati si misureranno nella competizione nazionale. Durante il convegno, il Rettore dell’Università degli Studi del Molise, Giovanni Cannata, ha ribadito la necessità di affrontare le sfide dell’internazionalizzazione attraverso laureati e professionisti specializzati. Importante, in tal senso, il confronto e l’impegno nel costruire insieme un progetto significativo che renda il Molise, una regione di 320 mila abitanti, una forza. “In un momento di crisi nera – ha poi aggiunto l’Assessore regionale al turismo e alle Attività produttive, Franco Giorgio Marinelli – bisogna essere uniti. Bisogna avere la capacità di saper investire e indi-

rizzare nella giusta direzione i fondi a disposizione. In un territorio così piccolo bisogna fare sistema. E’ per questo che è indispensabile che le imprese ragionino insieme. Solo così si potrà essere più competitivi. Tante le iniziative che nei prossimi mesi presenteremo per fare in modo che emergano le migliori idee imprenditoriali”. “Dobbiamo superare la crisi insieme – le parole del Presidente della Camera di Commercio di Isernia, Luigi Brasiello – i nuovi imprenditori e le nuove idee da soli non bastano, devono essere accompagnati dalle istituzioni, compreso il sistema bancario che oggi sta facendo poco”. Pensiero

condiviso anche dal Sindaco di Campobasso, Luigi DI Bartolomeo: “Tutte le risorse devono essere messe in campo, così come le sinergie delle istituzioni, se vogliamo aiutare i nostri giovani e la nostra economia”. La partecipazione al concorso Start Cupe è gratuita. Le domande di ammissione al concorso dovranno essere redatte sugli appositi moduli ed essere inviate entro il 26 giugno 2010 all’ufficio Ilo dell’Università degli Studi del Molise. Per il primo classificato in palio 5 mila euro, 3 mila per il secondo, 2mila per il terzo. Due i premi speciali per il settore ambiente ed energia. A dicembre, la finale nazionale a Palermo.


SPETTACOLI Due giorni, un palco per 14 band emergenti e per tre vincitori

Idee chiare: nuove opportunità Al salone dell’orientamento anche una kermesse canora di Charles N. Papa

Inaugura il Paraiso

CAMPOBASSO - Oggi per chi produce musica, è davvero facile esibirsi davanti ad un pubblico. Le opportunità che nascono nel tessuto sociale, nella notte, sono ormai tante. Ogni pub, almeno una volta, ha realizzato un cartellone live. Senza contare i vari concorsi, le kermesse e i festival. Di questi tempi dunque, se si ha qualcosa da dire dal punto di vista autorale e se si ha voglia di ‘fare’, ci si può imbattere nella giornata che cambia la vita. Nell’ambito del salone dell’orientamento all’istruzione, alla formazione e al lavoro “Idee chiare” che si tiene nell’area fieristica di Selva Piana, si inserisce la manifestazione “Note chiare”, tre giorni di live per band emergenti. Sono 12 i gruppi che si contendono il podio, oggi la seconda giornata con: Zero in condotta, Ipia band, Noob, Arx, Stop unk, Overflow: (Ieri si sono esibiti: Cantanti per caso, Free sound, The outcry band, Noone, Sublimin in versus). Domani la finale per i primi tre classificati. La giuria è composta da 14 membri, da un docente e da uno studente di ogni scuola partecipante. Nessun limite di genere e la session dura 20 minuti con massimo tre brani da eseguire.

TERMOLI - Domani inaugura la discoteca Villa Paraiso a Termoli. In cartellone sono molti gli eventi in programma. L’inaugurazione sarà realizzata con tutto lo staff e i dj del luogo (Alex Marini/Fabrizio Della Corte). In programma, tra gli altri, ospiti quali Ralf, Joe T.Vannelli, Albertino, Coccoluto, Luca Agnelli, J Ax. Info 360731652.

La Strada, ultimo venerdì

Pizzica Salentina live

ISERNIA - Dopo una lunga stagione di successi, il venerdì al discobar La Strada oggi termina con l’ultima serata per poi ripartire con l’estate 2010. Sono passati sulla consolle del club Vincenzo Zappitelli, Alessandro Roccia e Charles Papa. Alla voce Pietro Rama. Info 0865450021.

GILDONE - Tornano in Molise i Pizzica Salentina, saranno dal vivo a Gildone domani sera. La band propone una carrellata di suoni che partono dalla tradizione salentina. Sul palco tutti gli strumenti che fanno della pizzica un sound senza confini.

La caduta dell’aquila ORATINO - Prosegue con successo la mostra fotografica di Flavio Brunetti “La caduta dell’aquila” nell’atrio del ristorante Olmicello. Brunetti, attore, cantante, cantastorie, fotografo, fa della sua poliedricità, fattore vincente per l’arte. La mostra, anticipata da un incontro con l’autore il 27 aprile, si snoda su emozioni e sentimenti che animano sia chi si arma di macchina fo-

tografica per fermare il tempo, e sia di chi subisce l’evento, in questo caso tragico, che interagisce, non volontariamente, ma consapevolmente con il fotografo. l’esposizione termina il 10 maggio, ma già repliche sono previste non solo in Molise. L’evento è stato realizzato dalla Proloco e associazione “A.Giovannitti”.

FLASH

CAMPOBASSO - Stasera al Tiffany bar in via Pietrunto, dalle 19:00 e a seguire dopo cena, music&drink con Max Di Vico e dj Diego Colangelo. CAMPOBASSO - Oggi al De Anima in via Barbato, after dinner con Flavio Emme. CAMPOBASSO - Al Mama’s in via Scardocchia oggi dalle 18:30 aperitivo e cena. Selezioni in musica Alex C. CAMPOBASSO - Venerdì e sabato al Cafè Prestige, after dinner music, selezioni Andrea Rizzi e Antonio Martino. ISERNIA - Domani al discobar La strada cabaret con Bruce Ketta. RIPALIMOSANI - Domani inaugura l’area garden del Blue Note, special guest il dj David Morales. Info 3298006841.

Ti racconto una storia

LARINO - Domani alle 18:00 nell’atrio del Palazzo Ducale di Larino si terrà lo spettacolo teatral-musicale “Ti tracconto una storia: C’era na volta nu Re Bifè biscott’ e minè”. Sul palco Cinzia Minotti. Ingresso euro 2,00.

Asta spettacolare Beatles, Sex Pistols

Fergie bisessuale brama Cheryl Cole

Christie’s terrà l’asta il prossimo 24 giugno a Londra con memorabilia del rock quali: cimeli degli Who, la Gibson Les Paul suonata da Steve Jones dei Sex Pistols, la Yamaha FG-340 suonata da George Harrison e la prima registrazione conosciuta degli Oasis. Era il 1992, l’alba dei fratelli Gallagher.

I Black Eyed Peas saranno live al Forum di Assago il 12 maggio. Fergie, la cantante, moglie di Josh Duhamel, confessa di voler passare di passione con Cheryl Cole (foto), giudice di X Factor, non nascondendo così la sua bisessualità. E pensare che aveva appena giurato amore al marito.

11 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010


Esplosione palazzina, aperta un’inchiesta

Le rubano il portafogli mentre fa la spesa

PESCHE - È affidata al giudice Mattei l’inchiesta relavita allo scoppio della palazzina aPesche. Ieri il magistrato insieme alle forze dell’ordine ha effettuato un sopralluogo sul luogo dell’incendio. Ancora gravi il 27enne e il figlio di un mese.

ISERNIA - Signora derubata mentre fa la spesa in un noto supermercato della città. La donna una volta aperta la borsa si è accorta di non avere più il portafogli. Alla signora non è rimasto che fare ritorno a casa senza spesa e senza soldi.

ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

Seguite il mio esempio www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AGLI SPORCACCIONI Non se ne poteva più. Le strade di Isernia per colpa loro sembravano diventate una discarica. Lungo corso Garibaldi gli escrementi dei loro animali erano sempre in bella vista ed era quasi impossibile passeggiare senza calpestare i “ricordini” lasciati dai loro amici a quattro zampe. Per non parlare di tutti quei cittadini che lasciano il proprio cane senza guinzaglio e più di una volta hanno rincorso gli amanti del jogging. Ma da oggi non si scherza più. Per loro potrebbe esserci dietro l’angolo una multa da 500 euro. A tutti gli “sporcaccioni” va il nostro tapiro.

L’OSCAR DEL GIORNO AL SINDACO MELOGLI Aveva promesso di fare di Isernia una sorta di “piccola Svizzera”. Un primo passo verso questa direzione si è avuto con l’ordinanza che vieta ai cittadini di lasciare gli escrementi dei propri animali per strada. Per loro sono previste multe salatissime. Se il senso civico degli isernini a volte non è impeccabile, questa volta ci ha pensato il sindaco Gabriele Melogli a mettere tutti in riga. Sindaco continui per questa strada e vedrà che Isernia diventerà proprio come lei vuole: il gioiellino del Molise. Al primo cittadino oggi va il nostro oscar.

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA L’ordinanza del Comune vieta anche di lasciare liberi i cani per le strade del capoluogo

Quando la cacca costa cara Multe fino a cinquecento euro per chi non raccoglie gli escrementi dei propri animali

Escrementi di cani in bella vista sui marciapiedi, cittadini che praticano jogging nelle contrade che rischiano di essere sbranati dai cani lasciati liberi dai loro padroni. Da

oggi in poi tutto questo non accadrà più. Finalmente il sindaco di Isernia, Gabriele Melogli ha deciso di mettere fine a questa forma di inci-

In città la scrittrice Chiarbonnier L’Associazione culturale “Promozione Donna”, nata con lo scopo di promuovere attività culturali, nel campo della letteratura, della musica, della pittura, dell’arte, della medicina, dello spettacolo e delle attività ricreative in genere, a carattere volontaristico, intraprese da donne e/o realizzate con la collaborazione delle donne, ha organizzato per l’11 maggio, presso la Biblioteca Comunale Michele Romano - ore 18,00, un incontro con la scrittrice Rita Chiarbonnier che tratterrà il tema “Madri e Figlie” oggetto del suo ultimo romanzo “Una strana giornata di Alexandre Dumas”. Il romanzo racconta una vicenda scabrosa avvenuta nel tardo 1700: un baratto di neonati; una madre che si ritrova ad allevare, contro la propria volontà, una bambina che non ha partorito. L’incontro si offre come luogo di aggregazione per le donne e per le associazioni femminili e rientra tra quelle serie di attività - come l’organizzazione di seminari e incontri di studio, le iniziative di carattere filosofico, scientifico artistico intraprese da donne, la creazione di forum di discussione tanto per le associate quanto per tutte le donne che vogliano approfondire tali argomenti - che l’Associazione intende promuovere sul territorio. A tal fine, sarà attivato un sito internet come punto d’incontro e portale per tutte le donne interessate alla promozione culturale in genere, e saranno istituiti, altresì, gruppi di studio e di ricerca; tra i progetti a medio termine è prevista anche la creazione di una casa editrice e/o la possibilità di associarsi ad una casa editrice già esistente e diretta da donne.

14 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010

Al cinema incontro del Rotary Club Il presidente Iorio, prenderà parte domani, alle ore 11, presso il cinema all’incontro “Ungheria: il fascino di un Paese antico proiettato nel futuro”, organizzato dal Rotary club di Isernia. Interverrà all’incontro l’Ambasciatore della Repubblica di Ungheria in Italia, Miklòs Merényi.

viltà, ed il capoluogo pentro si uniforma a quelle regole dettate dal buoncostume, già da tempo adottate da molte altre città europee. Nei giorni scorsi, infatti, dal competente settore comunale è stata emessa un’ordinanza nella quale sono state inserite tutte le accortezze che da qui in avanti dovranno seguire tutti i cittadini che possiedono un animale domestico. Un vero e proprio giro di vita contro chi lascia il proprio cane incustodito o per chi non raccoglie le feci del suo amico a quattro zampe. Le sanzioni per chi tradisce le regole sono severissime: si va da un minimo di sessanta euro ad un massimo di cinquecento. Da oggi, dunque, non si scherza più. Ad Isernia sarà vietato, dunque, lasciare vagare incustoditi i cani su tutte le aree di uso comune quali vie, piazze, parcheggi, parchi giochi

e giardini pubblici. Vietato anche passeggiare con i cani senza guinzaglio. A rischio multa anche chi abbandona gli escrementi degli animali sui marciapiedi, nelle aree verdi e per le strade del capoluogo pentro. Saranno i vigili urbani a controllare che l’ordinanza venga rispettata. Isernia, dunque, come la Svizzera. Multe salatissime per chi sporcherà le strade del capoluogo pentro. Il sindaco Melogli è stato costretto ad adottare questo provvedimento perché erano sem-

pre di più i cittadini che si lamentavano per la sporcizia presente in città. Basta un maggiore senso civico da parte di tutti e questo sarebbe potuto essere evitato.

Derubata mentre fa la spesa Ad una donna le portano via il portafogli Derubata mentre fa la spesa. È successo nei giorni scorsi ad una signora isernina. La donna è entrata in un supermercato del capoluogo pentro e, dopo aver comprato alcuni prodotti, si è diretta verso cassa. Solo nel momento in cui doveva pagare la merce acquistata si è accorta dell’amara sorpresa. Il portafogli che aveva nella borsa era sparito. “È impossibile - ha dichiarato la donna -. Mi ricordo che quando sono scesa dalla macchina il portafogli l’avevo con me. Sono certa di averlo preso”. E così la signora è tornata indietro, sperando che il portafogli le fosse caduto a terra. Ma così non è stato. Il portafogli è svanito nel nulla. Alla malcapitata non è restato che rimettere a posto i prodotti e tornare a casa. Senza spesa e senza soldi. Oltre ai contanti la signora aveva nel portafogli anche tutti i documenti. La donna nelle prossime ore potrebbe rivolgersi alle forze dell’ordine e presentare

una denuncia contro ignoti. Non è la prima volta che in città accadono episodi simili. Nei mesi scorsi molte signore sono state derubate mentre erano al mercato settimanale. Basta un attimo di distrazione e il malvivente di turno è pronto a colpire.

Si ribalta con l’Apecar Paura per un anziano Paura per una anziano isernino che nel primo pomeriggio di ieri si è ribaltato con il suo Apecar sulla Statale 17, nei pressi dello svincolo per San Lazzaro. Le condizioni dell’uomo non sarebbero gravi. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, anche i Vigili del Fuoco di Isernia.


ISERNIA Al momento ancora nessun indagato. Ancora gravi il padre 27enne e suo figlio di un mese

Casa esplosa, aperta un’inchiesta Il fascicolo affidato al magistrato Mattei che dovrà individuare i responsabili dello scoppio PESCHE - La Procura di Isernia ha aperto un’inchiesta sul crollo della Palazzina avvenuto a Pesche mercoledì mattina. Sarebbe stata una fuga di gas a causare lo scoppio che ha letteralmente distrutto la struttura a due piani che affaccia sulla Statale 17. Le indagini sono state avviate dalla Squadra Mobile ed il fascicolo d’inchiesta è stato affidato al giudice Alfredo Mattei. Intanto sono ancora gravi le condizioni di Giovanni Di Caprio di 27 e del suo bambino che ha meno di un mese di vita. Tutti e due, fortunatamente, sembrerebbero fuori pericolo. Il capofamiglia si trova ancora in prognosi riservata nel reparto Grandi Ustionati dell’ospedale Cardarelli Napoli. Anche il neonato è ricoverato nel capoluogo campano, all’ospedale Santo Buono. Subito dopo l’incidente ha accusato una crisi respiratoria. Per lui si parla di ustioni alla testa, al

viso, al collo e alle mani. Ancora sottochoc la madre, anche lei in casa, al momento dello scoppio. La 25enne è ricoverata presso il reparto di Chirurgia del Veneziale di Isernia.

Intanto nella tarda mattina di ieri il magistrato Mattei ha effettuato un sopralluogo. Insieme a lui anche il dirigente della Squadra Mobile, Antonio Di Lalla, il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco

Vincenzo Palano ed il procuratore generale Paolo Albano. Proprio Albano ha confermato che è stato aperto un fascicolo d’inchiesta, al momento ancora contro ignoti. Nessuno, per il momento, è indagato per lo scoppio della palazzina a due piani. Ma nelle prossime ore, fa sapere il procurato capo, potrebbero ulteriori sviluppi della vicenda. “Il caso è estremamente grave”, ha dichiarato Albano che, a pochi giorni dal suo arrivo al tribunale di Isernia si è trovato ad affrontare un evento così delicato. “Le condizioni del capofamiglia sono stazionarie ma la prognosi resta riservata – ha continuato il procuratore generale –. Sono voluto venire personalmente sul posto perché si è sfiorata una strage. Solo per una casualità in quel momento non è transitata nessuna automobile e nessun mezzo pubblico sul tratto di Statale.

Assegnati 5mila euro di premi agli alunni più meritevoli

Zampogne protagoniste in Venezuela

Borse di studio ai figli dei dipendenti Elcom VENAFRO - La Elcom Elettrocommerciale SpA, braccio commerciale del Gruppo Scarabeo, in collaborazione con la partecipata Gewa Italia ScpA, uno dei maggiori Gruppi italiani nel comparto elettrico, aveva messo in palio a livello nazionale tre borse di studio da destinare ad altrettanti studenti meritevoli, da premiare per il loro impegno e dedizione agli studi. Destinatari del concorso erano i figli dei dipendenti e dei clienti delle aziende azioniste della Gewa Italia ScpA che si sono particolarmente distinti negli studi, al termine dello scorso anno scolastico (2008/2009). Le borse di studio erano state così divise: una prima borsa di studio, del valore di mille euro, per lo studente che aveva conseguito il miglior risultato scolastico frequentando la terza media; un'altra borsa di studio, di duemila euro, per lo studente che aveva conseguito il miglior risultato scolastico frequentando l'ultimo anno di scuola superiore, indipendentemente dalla facoltà universitaria scelta; la terza borsa di studio, di duemila euro, per lo studente che aveva conseguito il miglior risultato scolastico frequentando l'ultimo anno di scuola superiore, alla condizione che si sia iscritto successi-

Incentivi alla sicurezza Tabaccai in sciopero ROMA - Manifestazione dei tabaccai a Roma per chiedere per chiedere un contributo da parte dello Stato per tutti coloro che mettono in sicurezza la propria tabaccheria.”Continua incessamente l’attacco della criminalità alle tabacchierie, per questo chiediamo garanzie”, fanno sapere dalla Fit.

vamente alla facoltà di ingegneria informatica. Numerose le domande arrivate da tutta Italia, compresa la regione Molise. Dopo la fase di esaminazione delle candidature sono stati decretati i vincitori, e, durante l’assemblea dei soci della Gewa Italia ScpA, tenutasi a Milano il 29 aprile scorso, sono state consegnate le borse di studio ai rappresentanti dei tre giovanissimi talenti. Dopo l'assegnazione del premio “I disegni di Natale”, tenutosi nello scorso Gennaio, che aveva coinvolto i bambini più piccoli, quest'appuntamento ha completato il ciclo di incentivi alla formazione che la Gewa Italia ScpA, partecipata dalla Elcom Elettrocommerciale SpA, mette in palio ogni anno. Rimangono da assegnare le due borse di studio intitolate a Leopoldo Pilla, il medico e professore di geologia e mineralogia all'Università di Napoli e Pisa, nonché grande patriota del Risorgimento italiano, che, su proposta del Gruppo Scarabeo, l'Assessorato alla Cultura del Comune di Venafro ha messo a disposizione di due studenti. Ogni borsa di studio ha un valore di mille euro, e verrà assegnata ad un alunno meritevole dell'Istituto Pilla di Venafro, e ad uno studente di una qualsiasi Università.

Altrimenti il bilancio sarebbe stato catastrofico. Stiamo facendo tutti gli accertamenti del caso per accertare quale siano le effettive cause dello scoppio. Non è escluso che nomineremo anche dei consulenti. Sarà, inoltre, molto importante ascoltare le testimonianze della madre che ha vissuto quei momenti come un vero e proprio incubo, visto che aveva da poco finito di allattare il suo bambino. Grazie proprio alle dichiarazioni della signora e agli accertamenti tecnici riusciremo a capire il motivo per cui c’è stata la fuga di gas”. Albano poi ha precisato che la signora, ancora scioccata, ancora non è in grado di fornire delle dichiarazioni chiare e che ha dato agli inquirenti solo le prime indicazioni. Ascoltati, invece, in Questura i proprietari della palazzina che aveva appena affittato la casa ai due coniugi.

SCAPOLI - Le zampogne di Scapoli, ambasciatrici del Molise nel mondo, incantano Caracas. l’importante scambio culturale rientra nelle molteplici attività programmate dal comune di scapoli, quale “capitale della zampogna”. il celebre e richiestissimo gruppo di suonatori di zampogne e ciaramelle, guidato dal vice sindaco di Scapoli Gianluigi di Fiore ed accompagnato da Emanuele Rufo, Antonio Izzi e Alessandro Casbarro e’ stato accolto con grande entusiasmo dai rappresentanti dei nostri numerosi corregionali emigrati nel paese sud americano. l’iniziativa si inserisce in un percorso culturale fortemente voluto dal presidente Michele Iorio, teso a far conoscere e riscoprire i valori e le tradizioni della regione Molise. tutti gli spettacoli che si terranno nelle citta’ venezuelane di Caracas, Maracaj, Valencia, Puerto la Cruz ed El Tigre, sono stati organizzati dal servizio molisani nel mondo, diretto dal dottor Teresio Onorato.

Cantalupo, volontari ripuliscono il fiume CANTALUPO - L’ASD Anonima Pescatori di Castelpetroso In collaborazione con L’I.C.S. “O. D’Uva” di Castelpetroso e L’Amministrazione Comunale di Cantalupo del Sannio organizza per domenica prossima a partire dalle 8 e 30 la prima giornata ecologica. Il raduno l campo sportivo di Cantalupo per ripulire il fiume.

15 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 6 MAGGIO 2010


TERMOLI La direzione generale Ammortizzatori sociali mette a disposizione dieci milioni per il 2010

Pesca, via agli indennizzi per inattività forzata “Sono ritenute positive le rassicurazione su una adeguata dotazione finanziaria della cassa integrazione per indennizzare nel 2010 tutte quelle situazioni di inattività forzata della pesca”. Giudica così Massimo Coccia, presidente Federcoopesca-Confcooperative, quanto emerso nel corso della riunione che si è svolta presso la Direzione generale ammortizzatori Sociali, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, circa gli ammortizzatori sociali per il settore. Nel corso della riunione, rende noto l’associazione, è stata fatta una panoramica sullo stato dell’arte della cassa integrazione guadagni straordinaria (Cigs), per il comparto pesca: quasi del tutto assegnati i 10 milioni di euro messi a disposizione nell’annua-

lità 2008-2009; rimangono ancora 10 milioni di euro che potranno essere utilizzati per il 2010 . Nei prossimi giorni dovrebbe essere disponibile un quadro finanziario più dettagliato sui fondi impiegati. “Un plafond – spiegano da Federcoopesca- che servirà per dare una boccata d’ossigeno a tutte quelle realtà costrette, loro malgrado, come ad esempio in caso di fermo temporaneo, a sospendere per un certo periodo l’attività di pesca”. Sciolti anche i dubbi relativi alla possibilità di pagare il fermo pesca 2009 attraverso l’attivazione della cassa integrazione straordinaria. L’Inps, infatti, ha chiarito definitivamente che il fermo pesca 2009 sarà indennizzato attraverso l’attivazione della

Centrale a biomasse nelle Piane di Larino Interrogazione di Bonomolo

LARINO – Il consigliere regionale di opposizione Michelangelo Bonomolo ha appreso dalla stampa della possibile realizzazione nelle Piane di Larino di una centrale a biomasse della potenza di 1 Mega Watt che si propone di riconvertire le lavorazioni delle coltivazioni di mais e sorgo. Per Bonomolo la notizia, oltre ad essere fonte di forte preoccupazione per l’impatto ambientale

16 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010

sull’area, vede ancora una volta il Consiglio Regionale totalmente tenuto all’oscuro rispetto alle politiche energetiche del territorio molisano. Per questo ieri ha inoltrato una interrogazione urgente al Presidente della Regione Molise nonché al neodelegato per le politiche energetiche con la quale chiede di sapere “se quanto documentato sugli organi di stampa corrisponda al vero; se gli organismi preposti (Regione Molise, Asrem, Arpam e amministrazioni comunali interessate) abbiano valutato attentamente tutte le richieste avanzate dalla società Eunerbio; se sono stati valutati tutti gli eventuali effetti collaterali legati alla realizzanda centrale, considerato che nell’area insistono aziende vitivinicole e agricole di gran pregio che potrebbero subire danni rispetto al disciplinare di produzione; se sono stati valutati eventuali rischi rispetto alla salute della popolazione e alla salubrità dei territori; se sono state valutati attentamente i fabbisogni di prodotti per la produzione di energia”.

Torrenti Tecchio e Mergolo Sopralluogo di Di Falco PETACCIATO – Il consigliere regionale di maggioranza, Francesco Di Falco, durante u sopralluogo, evidenzia la speditezza e l'efficienza con cui la ditta Cimorelli, su sollecitazione dell'amministrazione di Petacciato, sta eseguendo i lavori di messa in sicurezza dei torreti Tecchio e Mergolo che sfociano in mare.

L’Inps ha chiarito definitivamente che il fermo del 2009 sarà sovvenzionato attraverso l’attivazione della Cigs cigs, non essendo stato compensato in altro modo. Nel 2008, invece, i fondi della cassa integrazione vennero utilizzati, per far fronte alle diverse situazione di crisi legate soprattutto all’emergenza gasolio.

Idv, raccolta firme per i referendum Antonio Di Pietro in basso Molise Continua la raccolta firme per i tre refendum proposti dall’Italia dei Valori contro la privatizzazione dell’acqua, contro il nucleare e contro il legittimo impedimento. Oggi l’onorevole Antonio Di Pietro sarà in basso Molise per presenziare ai gazebo e incontrare i sottoscrittori e tutti i cittadini. Alle 10 sarà a Termoli in piazza Monumento e alle 11 a Larino in Piazza del Popolo. Banchetti per ricevere le firme saranno aperti dalle 9,30 alle 13 anche in largo Garibaldi a Guglionesi, in piazza del Popolo (antistante il Tribunale) a Larino, in piazza Vittorio Vento a Campomarino, e in piazza Monumento a Termoli. Il coordinamento Idv Molise invita i cittadini e le associazioni civiche a partecipare all’evento e a sottoscrivere i moduli per i tre referendum su punti fondamentali per la difesa dei diritti, la salute, e la salvaguardia della democrazia.

I Falchi al campo scuola di Manduria I volontari dell’Associazione Protezione Civile i Falchi domenica sono rientrati dal Campo scuola interregionale denominato “Manduria 1” portando con loro un nuovo bagaglio di esperienze. Per quattro giorni la città di Manduria è stata invasa pacificamente da nuclei di volontari SER della Protezione Civile provenienti da otto regioni italiani: Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Molise, Abruzzo, Piemonte e naturalmente Puglia. Il campo base è stato allestito nella palestra scoperta della scuola Enrico Fermi dove sono state piazzate le tende P.I.88 oltre a numerosi camper, una cucina da campo e servizi. La manifestazione che ha visto impegnati circa 180 tra uomini e donne in divisa giallo-blu e arancione, si è conclusa con un convegno sul tema: I radioamatori e la protezione civile, 30 anni al servizio dei cittadini e delle istituzioni. A moderare il dibattito, il presidente onorario Ser-Puglia, Giovanni Genco, con il saluto del sindaco di Manduria Paolo Tommasino, Giovanni Pistolesi, vice presidente nazionale F.I.R.-C.B. – S.E.R., , e le forze dell’ordine cittadine oltre al Presidente della Protezione Civile della Regione Puglia Raffaele Celeste. Numerose le esercitazioni svolte in questi quattro giorni in cui si sono simulate diverse calamità e stati emergenziali. Una anche di notte, dove si è provata l’efficacia dei sistemi di comunicazione alternativa (ricetrasmittenti) che ha messo in collegamento i 4 co-

muni che fanno capo a Manduria che sono Sava, Torricella, Maruggio ed Avetrana. Queste invece le esercitazioni svolte nei giorni precedenti: evacuazione della scuola media Enrico Fermi; simulazione di smarrimento di una persona con ritrovamento e recupero; esercitazione di Protezione Civile con telecomunicazioni Ser in caso di catastrofe con immagini in diretta dell’evento sul sito regionale Fir-C.B.-Ser. Numerosi gli incontri formativi. Tra questi, quello con gli studenti delle scuole all’interno del campo in cui il vice presidente nazionale FIR-CB-SER Area Centro Italia Giovanni Pistolesi, il presidente regionale FIR CB Puglia, Giuseppe Vestita, la Presidente FIR CB dei Falchi, Simona Di Santo e in ultimo il Coordinatore SER dei Falchi Domenico Perilli, hanno spiegato il funzionamento e l’organizzazione della Protezione civile. Tra i volontari ci sono state inoltre nozioni e dimostrazioni pratiche sui nuovi sistemi radio e computerizzati usati dal SER in Protezione Civile a cura del responsabile nazionale Saverio Olivi. Ora i volontari stanno preparando un campo scuola di protezione civile a Termoli , progetto di diffusione della cultura di protezione civile tra i giovani denominata “ Anche io sono la Protezione Civile” iniziativa realizzata dal Dipartimento di Protezione Civile, il quale si svolgerà nella seconda settimana di agosto e aperta a tutti i ragazzi in età scolare.

In scena lo spettacolo teatrale“Emozione” CASACALENDA - L’Associazione Culturale “COSEdaPAZ”, ha organizato lo spettacolo teatrale “Emozione”, diretto dal musico terapeuta Guido Bresaola, che sarà messo in scena al Teatro Comunale il 28 maggio alle 20. Lo spettacolo é realizzato dai ragazzi ospiti della comunità di riabilitazione psichiatrica “Il Casone”.


TERMOLI Il provvedimento della giunta esonera le auto munite del contrassegno dal pagamento della tariffa

Parcheggi, disabili gratis sulle strisce blu TERMOLI – Da pochi giorni al lavorio dopo l'insediamento e la Giunta municipale ha deliberato un nuovo e interessante provvedimento. L'esecutivo, nella seduta del 5 maggio ha infatti deliberato l’esonero dal pagamento della tariffa per la sosta nelle cosiddette strisce blu per le autovetture a servizio dei diversamente abili, sulle quali sia chiaramente esposto il contrassegno previsto dalla legge. Il provvedimento nasce dalla volontà dell’amministrazione di garantire ai diversamente abili la piena integrazione sociale nel tentativo di superare ogni forma di emarginazione o esclusione e in tal senso il mezzo di automazione pri-

vato costituisce un ausilio indispensabile per la loro mobilità. In merito a questa decisione, il sindaco Antonio Basso Di Brino e l'assessore Ennio De Felice hanno dichiarato che “la mobilità è un diritto fondamentale che vogliamo sia garantito a tutti e in particolare ai diversamente abili. Un piccolo segnale quello dato dalla Giunta con questo provvedimento rispetto a tanto lavoro che ci attende sul tema. Una scelta che traccia una direttrice sulla quale vogliamo muoverci durante questo mandato: abbattere il maggior numero di ostacoli e rendere la città più fruibile e più vivibile da parte di ciascun cittadino”.

Il sindaco Di Brino e l’assessore De Felice: vogliamo garantire il pieno diritto alla mobilità dei diversamente abili

Rimane in carcere l’uomo accusato di tentato omicidio

Lega Sannita: “Più attenzione alla raccolta dei rifiuti”

TERMOLI – Resta in carcere a Larino A.B., il 52enne arrestato dai carabinieri della Compagnia di Termoli due giorni fa con l'accusa di tentato omicidio nei confronti di M.R. di 34 anni raggiunto in modo lieve da due coltellate all'addome e al viso. L'arrestato, assistito dagli avvocati di fiducia Rosaria Di Dona e Vincenzo Di Vaio del foro di Santa Maria Capua Vetere, è stato interrogato in carcere ed ha risposto a tutte le domante formulate dal Gip Aldo Aceto. Proprio

durante le dichiarazioni A.B. ha smentito di essere stato in possesso di un coltello, l'arma che ha ferito il contendente, che non è ancora stato trovato. Anzi, ma la notizia non trova conferma, pare che abbia dichiarato che l'arma da taglio era in possesso dell'aggredito e che si sia ferito lui stesso durante la colluttazione avvenuta davanti ad un bar di Piazza Stazione. I legali di A.B. hanno annunciato il ricorso al Tribunale del Riesame.

TERMOLI – “Il problema della raccolta dei rifiuti solidi urbani con annessa raccolta differenziata è uno dei maggiori problemi, unitamente a quello della preservazione dell’ambiente e della ricerca di un posto di lavoro per i tanti disoccupati, che devono covare nel cuore e meritare attenzione da parte del neosindaco di Termoli Basso Di Brino, persona questa alla quale la Lega Sannita guarda con particolare attenzione e gli conferisce piena fiducia”. E’ quanto dichiarato da

Lorenzo Lommano presidente della Lega Sannita, il quale lancia un appello al primo cittadino. “Risolvere il gravoso problema della raccolta dei rifiuti che, solo per alcune ben note responsabilità di certa sinistra termolese dedita più a creare scompiglio nelle famiglie che a risolvere i problemi della gente, hanno creato per alcuni anni danni inimmaginabile ai cittadini. Noi della Lega Sannita – ha proseguito Lommano – ci affidiamo a Di Brino e alla sua te-

Il sindaco riceve i bimbi della scuola dell’Infanzia TERMOLI – Tanta festa e curiosità per i bambini della Scuola dell'infanzia del Circolo di Via Stati Uniti. I piccoli, insieme agli insegnanti, hanno visitato il Municipio e incontrato nella Sala consiliare il sindaco Antonio Basso Di Brino che si é intrattenuto a lungo con i bambini. La visita rientra nell'ambito del progetto "Noi piccoli cittadini visitiamo il Comune.

Commenti positivi alla revoca della convenzione per il “parco del sole” TERMOLI – Solo due giorni fa la Giunta comunale ha deliberato di revocare la convenzione che concedeva all'associazione Temporanea di Imprese Saven un terreno di oltre 6.000 metri quadri in Contrada Difesa Grande, per realizzarvi il progetto "Parco solare e delle applicazioni delle fonti energetiche rinnovabili di Termoli". Ieri ci sono stati i primi commenti positivi alla decisione e tra questi quello dell’associazione “Il Mosaico”. "Il direttivo associativo plaude all’iniziativa della Giunta Comunale di Termoli di revocare la convenzione, siglata nel 2000, con l’Università del Molise, relativa al terreno in cui sorge il “famoso” Parco Solare Apollon. Nel corso del tempo tale area è stata sostanzialmente abbandonata a sé stessa, aggravando lo sensazione di degrado complessivo del Quartiere di Difesa Grande. Negli anni passati Il Mosaico ha sollecitato più volte l’Amministrazione comunale, affinché si attivasse con l’Università per una riqualificazione urbana. Nel 2007 la nostra Associazione depositò in Comune un progetto per un recupero funzionale dell’area da trasformare in un vero e proprio Parco, dotato di alberi, verde curato, percorsi per attività sportiva, giochi per bambini, ipotizzando il coinvolgimento sociale di pensionati ed anziani del quartiere (con la realizzazione di un campo da bocce e magari l’apertura del centro sociale anziani all’interno della casetta in legno presente). La notizia che qualcosa si sta muovendo ci riempie di soddisfazione e di speranza".

nace caparbietà, perché risolva quando prima e una volta per tutte il problema della raccolta dei rifiuti e della differenziata a Termoli, perché dopo anni di chiacchiere e di litigi perpetrati dalla Giunta Greco, nella cittadina adriatica possa tornare serenità e vedere i problemi risolti. Sono certo – ha concluso Lommano – che Di Brino e tutta la sua maggioranza, riuscirà nell’intento di non aumentare le tasse e di mantenere la parola data prima della sua elezione a Sindaco”.

Domani il sesto congresso di Ufologia d’Abruzzo VASTO – Domani alle 16 il Politeama Ruzzi ospiterà il sesto congresso di Ufologia d'Abruzzo sul tema "Ufo e Istituzioni Governative". L'appuntamento é organizzato da Raffaello D’Alfonso, del coordinamento interregionale Abruzzo-Molise del Centro Ufologia Nazionale. Tra gli altri saranno presenti gli esperti del Cun Alfredo Magenta, Roberto Pinotti e Vladimiro Bibolotti.

17 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010


Basket, il Ripalimosani pensa alla ‘bella’ di Pineto

Oggi ‘Studio Atletica’ al campo scuola di Campobasso

Vince e convince la Visure online Ripalimosani che davanti al pubblico amico porta a casa gara 2 della serie playout contro il Nuovo Pineto basket pareggiando i conti e rimandando tutto a gara 3 che si disputerà sabato 08 maggio ore 18:00 in quel di Pineto. A PAG. 21

Oggi il Campo scuola di Fontanavecchia a Campobasso ospiterà una manifestazione che potrebbe ben essere definita esemplare nell’ambito della promozione sportiva. Il Comitato regionale Fidal per il Molise, nell’ambito del progetto per la promozione e la diffusione delle discipline dell’atletica leggera nelle scuole denominato ‘Studio Atletica’. A PAG. 21

ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it IL CAMPOBASSO PENSA AL DERBY STAGIONE FINITA PER TODINO Nel pomeriggio di ieri, invece della consueta amichevole, il Campobasso ha affrontato una selezione di giovani calciatori provenienti da diverse società d’Italia. Lo staff tecnico, capitanato dal direttore sportivo Luigi Molino, ha valutato i tanti calciatori in erba e si è riservato di segnalare i più interessanti alla società di Capone, in sede di programmazione della prossima stagione. Per mister Di Somma, invece, è stata l’occasione per poter provare uomini e schemi in vista della gara di domenica. Come noto, per la penultima stagionale, al Selva Piana arriva il Trivento di mister Carannante. Squadra che lotta per conservare il posto utile per i play off. A PAG. 20

BOJANO, IN GIORNATA IL PRONUNCIAMENTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA FEDERALE La sconfitta di Casoli ha certamente lasciato un segno non tanto nel morale quanto nella classifica. Il Bojano ha dovuto un po’ rivedere i suoi piani salvezza rimandando l’appuntamento alle ultime due giornate che si preannunciano davvero infuocate per la squadra di Francesco Farina che in questo finale di stagione si gioca la permanenza in serie D. La matricola molisana è attesa da un doppio impegno da brividi: domenica i matesini riceveranno al “Colalillo” la vicecapolista L’Aquila e poi saranno impegnati in casa della Santegidiese. Il confronto di domenica appare quindi fondamentale per i matesini che dovranno puntare sul fattore campo per riuscire a strappare un risultato positivo che potrebbe anticipatamente regalare al Bojano la salvezza. A PAG. 20

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT CALCIO SERIE D

Stagione finita per il fantasista Todino che ha rimediato uno stiramento al flessore

Il Ds Gigi Molino pensa al futuro Ieri pomeriggio il Campobasso ha affrontato una selezione di juniores provenienti da diverse società Nel pomeriggio di ieri, invece della consueta amichevole, il Campobasso ha affrontato una selezione di giovani calciatori provenienti da diverse società d’Italia. Lo staff tecnico, capitanato dal direttore sportivo Luigi Molino, ha valutato i tanti calciatori in erba e si è riservato di segnalare i più interessanti alla società di Capone, in sede di programmazione della prossima stagione. Per mister Di Somma, invece, è stata l’occasione per poter provare uomini e schemi in vista della gara di domenica. Come noto, per la penultima stagionale, al Selva Piana arriva il Trivento di mister Carannante. Squadra che lotta per conservare il posto utile per i play off. Pertanto domenica sarà sicuramente un match difficile per la truppa di Di Somma,

che cerca ancora un punticino utile per la matematica salvezza, anche se i play out sono ormai scongiurati. Tuttavia il Campobasso ci terrà a far bene, a ben figurare e a chiudere la stagione nel migliore dei modi davanti al pubblico amico. Non ci sarà il temuto ‘biscotto’ come dichiarato dal Ds Molino, ma il match sarà combattuto e avvincente. Per il derby è prevista anche una buona cornice di pubblico, ma prevalentemente di marca trignina, visto che tra i sostenitori della squadra del capoluogo vige ormai rassegnazione e depressione. In vista di domenica mister Di Somma avrà tutti gli uomini a sua disposizione ad eccezione dello squalificato Ascani. In panchina, come dodicesimo, andrà uno tra

Re e Splendido, entrambi tesserati ed entrambi in gruppo da alcuni mesi. Sarà assente anche Giuseppe Todino. Per lui la stagione è finita visto che l’ecografia alla quale si è sottoposto ha evidenziato uno stiramento al flessore. I tempi di recupero si aggirono intorno alla quindicina di giorni e pertanto l’annata in rossoblù per il fantasista di Castel Vetere sul Calore è conclusa. Bisognerà poi valutare le condizioni di Gianluca Gennarelli che ieri ha lavorato a parte per una distorsione alla caviglia. Questo và a complicare i piani di mister Di Somma che aveva pensato di schierare il Todino dietro Covelli. Tuttavia i dubbi di formazione il trainer rossoblù li scioglierà solo alla vigilia del derby. IR

Il direttore sportivo Luigi Molino

BOJANO

Matesini, in giornata la Corte Federale si pronuncerà sul “caso Parentato” La sconfitta di Casoli ha certamente lasciato un segno non tanto nel morale quanto nella classifica. Il Bojano ha dovuto un po’ rivedere i suoi piani salvezza rimandando l’appuntamento alle ultime due giornate che si preannunciano davvero infuocate per la squadra di Francesco Farina che in questo finale di stagione si gioca la permanenza in serie D. La matricola molisana è attesa da un doppio impegno da brividi: domenica i matesini riceveranno al “Colalillo” la vicecapolista L’Aquila e poi saranno impegnati in casa della Santegidiese. Il confronto di domenica appare quindi fondamentale per i matesini che dovranno puntare sul fattore campo per riuscire a strappare un risultato positivo che potrebbe anticipatamente

Sergio Ruggieri

20 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010

L’Ansa in campo per Sudafrica 2010 L'ANSA scende in campo per Sudafrica 2010. Le iniziative dell'agenzia per i Mondiali sono state tenute a battesimo nel salone d'onore del Coni. Presenti al Foro Italico, con il presidente dell'Ansa Giulio Anselmi e il direttore Luigi Contu, il ct azzurro Lippi, il capitano Cannavaro, i presidenti del Coni Petrucci e della Figc Abete. Passa per 32 tra giornalisti e fotografi, e per il portale www.ansa.it/web/notizie/mondialisudafrica/news, il grande impegno dell'agenzia per Sudafrica 2010.

regalare al Bojano la salvezza in serie D senza la preoccupazione di dover disputare i play out. La situazione, al momento, non è pericolosa, poiché i biancorossi, nonostante la sconfitta di domenica scorsa, hanno conservato il vantaggio di quattro punti dalla zona calda della classifica, ma è chiaro che bisogna puntare al massimo dei punti per poter avere la certezza matematica che in questo momento non c’è. Intanto questo pomeriggio è attesa la decisione della giustizia sportiva in merito al “caso Parentato”: il giocatore biancorosso è stato squalificato per due giornate ma la società matesina ha presentato reclamo in quanto il calciatore bifernino al momento dell’infuocato post gara di Casoli si trovava negli spogliatoi poiché

era stato sostituito dal compagno Sacco a metà del secondo tempo. Su questo scambio di identità verterà quindi l’udienza presso la Corte di Giustizia Federale a Roma dove verranno ascoltati il tecnico Farina, i giocatori oggetto dello scambio vale a dire Parentato e Sacco, il capitano Gioffrè ed il team manager Vaccariello. Al termine dell’audizione la Corte si pronuncerà ed emetterà il verdetto. L’assenza di immagini televisive a supporto della tesi della società boianese rende il ricorso più complicato, ma il sodalizio presieduto da Amatuzio spera che le cose possano andare nel migliore dei modi e che venga accolta la richiesta di infliggere le due giornate di squalifica a Sacco anziché a Parentato. JSV

Argentina: chance per Zanetti e Cambiasso Maradona non esclude che nella lista dei 30 giocatori che si appresta ad annunciare per i Mondiali siano presenti Zanetti e Cambiasso. ''Potrebbe essere'', ha risposto in una conferenza stampa. ''Zanetti l'ho avuto nelle gare con Brasile e Paraguay'', ha ricordato Maradona, complimentandosi poi con i due interisti per l'approdo in finale di Champions. Quasi sicuramente, intanto, sarà cancellata l'ultima amichevole dell'Argentina, il 29 maggio contro una formazione degli Emirati Arabi.


S P O RT BASKET SERIE C DILETTANTI

Visure Online Ripa, pronto riscatto In gara due la squadra di Di Pasquale ha superato in casa il Pineto per 79-65. Ora si va alla bella Vince e convince la Visure online Ripalimosani che davanti al pubblico amico porta a casa gara 2 della serie playout contro il Nuovo Pineto basket pareggiando i conti e rimandando tutto a gara 3 che si disputerà sabato 08 maggio ore 18:00 in quel di Pineto. I ragazzi di coach Di Pasquale si sono imposti nettamente col punteggio di 79-65 e ci viene da dire che se non fosse stato per qualche svarione il divario avrebbe potuto assumere ben altre dimensioni, segno questo che il Maccabi c'è e vorrà andare a guadagnarsi la salvezza fuori casa. Il match dopo due minuti di "magra" prende subito la strada ripese che grazie ad Amatista ed al giovane Serafini piazza subito un piccolo breack, che spiana la

strada ai satiri (10-4 al 6'); il Pineto però non ci stà ed affidandosi a Cantatore risale la china restando a contatto e chiudendo il primo quarto sotto di due (17-15). Ad inizio secondo quarto la Visure online alza i ritmi offensivi con un incontenibile Huertas e quelli difensivi con Morelli sempre pronto a proteggere l'area pitturata, i risultati non tardano ad arrivare, difatti a fine secondo quarto il tabellone recita 42-34. L'ascesa del Maccabi continua anche ad inizio ripresa dove i soliti noti (Amatista e Huertas) si caricano letteralmente la squadra sulle spalle imbeccati magistralmente da un Di Pasquale in versione assist-man; morale della favola il Maccabi vola ed il margine tende a salire, ed a fine terzo

quarto il tabellone recita (57-45). Nell'ultimo periodo un pò la stanchezza ed un pò la situazione falli in casa giallo-blu regalano qualche brivido di troppo ai tanti tifosi del satiro accorsi alla Maccabi Arena, difatti il Pineto prova la risalita più volte non riuscendo mai ad impensierire i ripesi più di tanto, ed alla fine dei 40' il vantaggio dei ripesi è più che soddisfacente (79-65). Come detto partita condotta dall'inizio alla fine che lascia ben sperare per la terza e decisiva gara in programma sabato in terra abruzzese. Infine un plauso va fatto come sempre ai tanti ragazzi del vivaio ripese ed ai loro genitori che non hanno smesso mai di incitare i propri beniamini per tutti i 40', BRAVI DAVVERO!

FIDAL MOLISE

ATLETICA LEGGERA

‘Studio Atletica’: oggi i giovani al Campo Scuola di Campobasso Oggi il Campo scuola di Fontanavecchia a Campobasso ospiterà una manifestazione che potrebbe ben essere definita esemplare nell’ambito della promozione sportiva. Il Comitato regionale Fidal per il Molise, nell’ambito del progetto per la promozione e la diffusione delle discipline dell’atletica leggera nelle scuole denominato ‘Studio Atletica’, ha organizzato una serie di gare alle quali hanno aderito decine di istituti scolastici dell’intera provincia. I giovani atleti, se ne prevedono alcune centinaia, disputeranno gare relative a molte delle discipline, alla presenza di tecnici qualificati che daranno utili suggerimenti e saggeranno le qualità di ciascuno anche per individuare promesse e futuri talenti. Il progetto, infatti, è rivolto agli studenti delle scuole medie di 1° grado e del primo anno di 2° grado, e mira a favorire la crescita culturale, civile e sociale dei giovani; potenziare e diversificare le proposte e le occasioni di praticare l’atletica leggera con continuità per i giovani studenti; fornire consulenze tecnico – didattiche. L’organizzazione è di particolare complessità ed è stata resa possibile grazie alla sensibilità mostrata dall’Assessorato allo sport della Regione Molise, dalla Provincia di Campobasso e dalle istituzioni scolastiche con le quali si è avviato un processo di collaborazione che dovrà continuare anche dopo la conclusione del progetto per consentire ai giovani di avvicinarsi e coltivare lo spirito e la disciplina che l’attività sportiva, in particolare l’atletica leggera, sono in grado di ispirare.

Inter-Roma: 7 arresti e un accoltellato E' di un tifoso accoltellato, 7 arresti e 11 denunce il bilancio degli scontri prima e dopo la finale della Coppa Italia disputata a Roma. 7 giovani sono stati arrestati per lancio di bottiglie e oggetti al termine della partita. Tra i tifosi denunciati, 6 minorenni: hanno tentato di scavalcare cancelli e tornelli. Infine un tifoso interista è stato aggredito nella notte da 4 ultrà romanisti che lo hanno ferito alla coscia sinistra con una coltellata. Per lui 10 giorni di prognosi.

Liga: il Real resta a -1 dal Barcellona Con 3 gol di Ronaldo e uno di Higuain, il Real Madrid passa 4-1 a Maiorca e resta a -1 dal Barcellona capolista, nella 36/a giornata di Liga. Altre: Athletic B.-Malaga 1-1, Atletico M.-Valladolid 3-1, Osasuna-Deportivo 3-1, Santander-Siviglia 1-5, Saragozza-Espanyol 1-0. Classifica: Barc. 93; Real 92; Valencia 68; Siviglia 60; Maiorca 59; Getafe e Vill. 52; Athletic 51; Atletico 46; Dep. 44; Osasuna 42; Almeria ed Esp. 41; Sarag. 40; Gijon 39; Malaga e Sant. 36; Tener. 35; Vall. 33; Xerez 30.

Corrimolise: la prima tappa si è tenuta a Venafro Domenica si è corsa a Venafro, con il primo "Trofeo del Molise", la prima tappa del Corrimolise. Anche quest'anno è cominciato all'insegna della Nuova Atletica Isernia che, con 31 atleti giunti al traguardo della mezza maratona, si è aggiudicata il primo tempo di questo ‘campionato’ giunto alla seconda edizione dopo il grande successo dello scorso anno. I ‘naini’ sono stati seguiti dai colleghi dall'Atletica Venafro con 22 arrivati e da quelli della squadra di casa ed organizzatrice dell’evento, Venafro Sport Team, con 13, dall’AMA con 10, dall’Atletica Agnone con 9, dai Runners Termoli con 7, dalla Podistica Castellino con 3, da Sporting Petrella ed Amatori Limosano con 2. A livello individuale hanno vinto, per gli uomini Lamachi (1h06’10”), e la sorella Meriyem (1h21’30”) per le donne. Il primo atleta molisano è stato Giuseppe Ucciferri della Nuova Atletica Isernia (1h15’55””), mentre, tra le donne, la prima corregionale è stata Anna Bornaschella con 1h30’31” dell'Atletica Venafro. I circa 200 atleti arrivati al traguardo si sono confrontati su un percorso pianeggiante e veloce, condizionati soltanto dal caldo.

21 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010


S P O RT AUTOMOBILISMO

Termoli si prepara all’evento dell’anno Prosegue la preparazione al rally ‘Costa molisana’. Questa mattina la conferenza stampa di presentazione Proseguono spediti i preparativi per l’evento motoristico dell’anno per Termoli e tutto il basso Molise. L’entusiasmo degli organizzatori e le iscrizioni ormai a quota 35 vetture lasciano intravedere che lo spettacolo sarà al massimo. L’intesa della termolese Motus con la cercese Global Racing Rally si avvia verso la cerimonia d’apertura prevista per oggi intorno alle ore 20.00 in piazza S.Antonio a Termoli dove si potranno ammirare i bolidi provenienti da ogni dove mentre il semaforo verde si accenderà, per la prima auto, alle ore 14 nei pressi della rotonda sulla fondo valle del Sinarca.

Il circuito internazionale IRS, dove l’evento termolese è inserito, prevede anche la partecipazione al campionato di auto storiche quindi sarà facile sentire il sound di un motore Porsche degli anni sessanta piuttosto che quello delle Opel ufficiali o ammirare gli affascinati “spigoli” delle Abarth del secolo scorso. La manifestazione è arricchita anche dalla presenza della Categoria GT dove sono confermate la presenza delle Lamborghini Gallardo contro le Ford Mustang ed ancora veder duellare le Ferrari 430 contro le Bmw M3. Ancora un po’ di pazienza, Il palcoscenico Termoli insieme alla

Motus e alla Global Racing Rally sarà prontissimo ad accogliere uno spettacolo unico nel suo genere. Intanto questa mattina ci sarà la conferenza stampa di prestazione della manifestazione. Alle ore 11,00 presso la sala consiliare del Comune di Termoli sarà presentata la prima edizione del rally motus-trofeo costa molisana. Presenti saranno anche il Sindaco di Termoli Basso Antonio Di Brino e l’Assessore allo sport e turismo Giuseppina Vergallo. Presenti inoltre le cariche istituzionali della CSAI e del comitato organizzatore del trofeo IRS International Rally Series.

ATLETICA LEGGERA

Buoni risultati della Polisportiva Molise al Memorial Colella di Foggia

La quarta edizione del Memorial “Colella”, svoltasi a Foggia nel pomeriggio di sabato scorso, ha dato buone indicazioni sullo stato di forma degli atleti della Polisportiva Molise. I giovani di Tonino Bussone hanno potuto competere con i migliori specialisti dell’Italia centro-meridionale, cogliendo anche dei risultati apprezzabili, in considerazione della fase della stagione. In evidenza, i cadetti Fabrizio Pinto, che ha sfiorato il proprio personale sui 1000 metri con 2’48”50 (il gemello Fiorenzo è giunto una decina di secondi dopo), e Carlotta Frenza, che invece il personale lo ha centrato negli 80 metri con 11”14 un gradino più giù del podio, gli allievi Riccardo Iacovelli (quinto nella categoria), Tiziano Presutti e Andrea Di Giacomo i quali hanno corso per la prima volta i 200 con riscontri cronometrici apprezzabili (rispettivamente: 24”48, 25”39, 25”58). Personale anche per Antonio Di Soccio, cadetto, che negli 80 m piani ha fermato il cronometro a 10”19. Rientro alle gare anche per le giavellottiste Loreika Di Maria (32,23 m, tra le promesse) e Paola Ferrara (24,85 m, juniores). Risultati incoraggianti in vista dei prossimi appuntamenti.

22 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010

Inter-Chievo, dirige Banti Inter-Chievo sarà arbitrata da Banti, Roma-Cagliari da Bergonzi: è l'esito delle designazioni dei direttori di gara per la 37/a di serie A. Palermo-Sampdoria, sfida per un posto in Champions, sarà diretta da Rosetti. Le altre designazioni: Bologna-Catania a Giannoccaro, Fiorentina-Siena a Tozzi, GenoaMilan a Damato, Juventus-Parma a Romeo, Livorno-Lazio a Gava, Napoli-Atalanta ad Orsato, Udinese-Bari a Pinzani.

CUS MOLISE

Agli Universitari giocheranno in casa le squadre di pallavolo femminile e calcio a 5 Si sono concluse le fasi preliminari per accedere ai Cnu per le rappresentative del Cus Molise. Le qualificazioni si sono svolte solo per gli sport di squadra, mentre per le discipline singole, vedi karate, tennis, tiro a segno serve una determinata classifica nello sport di appartenenza per approdare alle fasi finali. Una sorta di ‘tempo minimo’ come nell’atletica leggera , che permette di qualificarsi direttamente. Ai Campionati Nazionali Universitari giocheranno in casa le rappresentative del Cus Molise di pallavolo femminile e di calcio a 5 maschile. Diverso il cammino per queste due compagini. La pallavolo femminile è stata ammessa di diritto alla fase finale dei giochi . Per la prima volta nella storia dei Cnu, il Cusi ha dato la possibilità al Cus ospitante di scegliere una rappresentativa da far accedere direttamente alla fase finale. Il Cus Molise ha scelto la pallavolo femminile. Il cammino del calcio a 5 al contrario è stato ricco di difficoltà. Nella prima giornata, complice le diverse assenze , il team guidato da Marco Sanginario, alla palestra ‘Sturzo’ non è andato oltre il pareggio contro il Mace-

rata. La seconda gara a Teramo ha visto trionfare i molisani per 15 a 1. E complice la vittoria successiva di Macerata su Teramo con meno di quindici reti di scarto, i ragazzi del Cus Molise sono passati alla fase finale. Il commento del selezionatore Marco Sanginario : “Grande soddisfazione per il passaggio del turno. Siamo l’unica rappresentativa che si è qualificata per quattro anni consecutivi ai Cnu. Lavoro importante da parte dei dirigenti , dei ragazzi e soprattutto del Cus Molise che ci ha sempre dato il massimo supporto. Per quel che riguarda la squadra devo dire che la rosa è completa. Giovedì saremo impegnati in amichevole contro l’Aesernia(campo Cus di Giurisprudenza alle 19.30) squadra che milita nel campionato di serie C1. Un test importante per mantenere la condizione fisica e per trovare un’intesa maggiore tra tutti i giocatori. In vista dei Campionati Nazionali Universitari abbiamo un onore e un onere. L’onore di scendere in campo con lo scudetto sul petto di campioni d’Italia, e l’onere di difendere il titolo in casa davanti al nostro pubblico.”

Petrucci:“Hanno vinto l’Inter e Ranieri” 'Mercoledì sera ho visto due vincitori in campo: l'Inter e Ranieri'. Così il presidente del Coni, Gianni Petrucci, sulla finale di Coppa Italia. Il numero uno del Coni ha speso belle parole per il tecnico della Roma: 'In tanti dovrebbero prendere esempio da lui. E' stato bravo ad esaltare l'Inter, cui ha fatto i complimenti per la vittoria sul campo, e a dire cose sulla propria squadra. Gli altri che poi fanno la morale mi fanno tanta tenerezza'.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta “Peparuole e baccalà” all’uso di Monteroduni 800 g di baccalà già mollo 3 grossi peperoni gialli 500 g di pomodori maturi un dl di olio di oliva extravergine 2 grosse cipolle

un pugno di semola di grano duro un ciuffo di prezzemolo q. b. di olio di oliva per friggere q. b. di sale

Lavate il baccalà sotto acqua corrente, eliminate la pelle e le lische, quindi dividetelo in pezzi non molto piccoli ed infarinateli. Preparate un sughetto, facendo soffriggere in un tegame, basso e largo, l’olio con le cipolle affettate a velo ed un trito di prezzemolo. Aggiungete i pomodori sfilettati, precedentemente lavati, privati dei semi e della pelle; salate e lasciate addensare il sughetto a fuoco moderato. Intanto, versate l’olio in una padella, portatelo alla giusta temperatura e friggetevi i pezzi di baccalà; estraeteli dorati e croccanti, sgocciolateli e metteteli da parte, in caldo. Lavate i peperoni, asciugateli e, dopo averli privati dei semi e dei filamenti interni, tagliateli a listarelle e friggeteli in olio di oliva. Mettete sia i peperoni sia il baccalà nel sughetto, aggiustate di sale e continuate la cottura per circa 10 minuti. Servite la preparazione nello stesso tegame di cottura, accompagnata da fette di pane casereccio. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacie di turno DI TORO P.zza Gabriele, 32 Tel. 0874.311018

ISERNIA Farmacia di turno DI GIROLAMO Rampa Mercato Tel. 0865.50625

COMUNALE 3 Via Toscana, 24 Tel. 0874.65873 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Municipio 0874.4051

Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno SPAGNOLETTI - Via Molise, 78 - Tel. 0875.703846 Ospedale San Timoteo - centralino 0875.71591 Municipio - Tel. 0875.7121 Stazione Ferroviaria - Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto - Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza Arrivo 06:02 07:40 06:49 08:35 09:30 11:07 12:20 14:11 14:12 15:56 17:13 19:02 17:40 19:30 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO

Ariete 21 mar - 20 apr

(DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:46 07:39 06:44 08:23 12:13 13:56 13:22 15:00 14:40 16:25 16:13 17:59 17:14 18:55 18:40 20:30 20:48 22:38 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:50 08:53 08:28 11:40 12:19 16:25 14:15 17:16 16:30 19:25 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 06:15 09:15 11:15 14:15 14:47 16:45 17:15 19:40

Arrivo 09:18 12:15 15:22 17:30 19:25 20:15 20:46 22:40

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 -8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,3012,40-13,30-13,45 -14,00 (anche festivo)14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata, ci sono delle questioni più urgenti da trattare piuttosto che prendersi troppo a cuore gli affari altrui, per cui buttatevi a capofitto in quello che sapete fare meglio e vedrete che ne otterrete risultati strabilianti. Non dovete disperare ogni qual volta non riuscite al primo colpo a sistemare un impiccio, poiché dovete essere più tenaci! Toro - In questa giornata qualcosa vi suonerà un po' strano alle vostre orecchie e quindi un po' di disappunto sarà normale. Questo all'inizio, poiché poi vi abituerete o comunque capirete le ragioni di alcune questioni, per cui vi sistemerete in modo tale da adeguarvi. Il vostro spirito di adattamento è invidiabile per chiunque! Gemelli - Giornata produttiva quella di oggi e questo vi metterà sicuramente di buon umore. Anche se non riuscirete a concludere subito un affare infatti, avrete comunque stabilito un contatto ed avrete fatto resenti le vostre idee, per cui non potete proprio lamentarvi di come siano andate le cose! Se poi farete centro al primo colpo, tanto meglio! Cancro - In questa giornata prendetevi del tempo per voi e per la vostra famiglia, in quanto è questa, più di tutti, che ha bisogno della vostra presenza e vicinanza. Non sottovalutatevi e non cercate delle scuse qualsiasi per non esprimere i vostri sentimenti, poiché ci sono persone che non aspettano altro da voi e quindi vorrebbero un segno da parte vostra più tangibile! Leone - In questa giornata ci sono molte questioni in sospeso da valutare e tutte hanno la stessa importanza, per cui alzatevi presto se volete essere sicuri di finire entro la serata! Rimandare è tipico da parte vostra, ma non sempre è il metodo più conveniente, in quanto rischiate di accumulare impegni su impegni! Vergine - In questa giornata sarete particolarmente propensi ad abbandonare discorsi proprio nel momento in cui essi diventeranno più interessanti. Forse sarà per paura di scoprire qualcosa che non vi piace o semplicemente perché non avete tempo da perdere secondo voi, ma fatto sta che potreste perdere notizie rilevanti, che vi farebbero comodo! Bilancia - Nella giornata di oggi,potreste incontrare qualcuno di interessante, proprio come avevate immaginato nei vostri sogni e se siete single, non dovreste proprio farvi scappare l'occasione di attaccare bottone, anche con la scusa più stupida del mondo. A volte vi trattenete troppo per pudore, ma non dovreste farlo proprio oggi! Scorpione - Oggi potreste essere più nervosi del solito, ma questo non sarà una novità per chi vi sta vicino ed è abituato ai vostri sbalzi di umore. Siete capaci di passare da uno stato di pacatezza quasi innaturale ad uno stato di isterismo estremo. Gli unici che potrebbero non capire saranno quelle persone che, per caso, si troveranno ad avere una discussione con voi! Sagittario - In questa giornata sarete piuttosto agitati, per qualcosa che dovrete affrontare nei prossimi giorni e che già da oggi inizierà a preoccuparvi. Anche se non si tratta di nulla di complicato o di impegnativo, siete comunque persone apprensive e questo non sempre si rivela un bene per voi! Cercate di vivere più alla giornata, altrimenti non vi godrete il bello della vita! Capricorno - Qualcuno potrebbe volervi cogliere di sorpresa, in che modo, dipende dal periodo che state attraversando. Ad esempio, sul posto di lavoro qualche collega invidioso potrebbe farvi una domanda a bruciapelo davanti al capo, mentre in una situazione sentimentale stabile, il partner potrebbe arrivare con un regalo inaspettato! Siate propositivi per la vostra vita, in entrambi i casi! Acquario - In questa giornata non sempre le cose andranno come vorrete, ma per la maggior parte delle volte ve la caverete, come sempre. Avete mille risorse e di solito chi vi sta intorno non vi sa dire di no o comunque non vi sa rimproverare, per questo non vi preoccuperete più di tanto se inizialmente le cose sembreranno andare per il verso sbagliato! Pesci - Nella giornata odierna la vostra abilità nel capire la sofferenza delle persone che vi sono intorno, vi porterà ad agire nel modo migliore nei loro confronti, senza pretendere troppo e senza essere troppo oppressivi. Lascerete infatti a questi, la scelta di parlarvi delle loro preoccupazioni o meno e ciò vi varrà in fiducia, anche per il futuro!

23 ANNO III - N° 103 VENERDÌ 7 MAGGIO 2010



lagazzettadelmolise070510a