Page 1

ANNO III - N° 244 - VENERDÌ 5 NOVEMBRE 2010 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AD ANGELO SPINA Nel viavai del corridoio antistante l’ufficio regionale del presidente Michele Iorio, capita di incontrare molta gente. L’ultimo di un lungo elenco è Angelo Spina, assessore ‘ballerino’ ai Lavori pubblici alla Provincia di Campobasso pure lui ansioso di conquistare un posto nel listino per le prossime elezioni. Ennesimo autocandidato autorevole che non rinuncia al pellegrinaggio quotidiano alla volta di via IV Novembre. Per quel posto decisamente ambito bisognerà attendere. Per il nostro tapiro no, quello glielo consegniamo immediatamente.

L’OSCAR DEL GIORNO AD LUCIANO DI BIASE Il sindaco di Mirabello Sannitico conquista la fiducia dei suoi concittadini e il nostro ambito premio per la risistemazione dell’impianto sportivo comunale e per l’imminente realizzazione di una palestra polifunzionale in località Piane - Fontanelle. Il progetto si trascina da qualche anno e pare ormai prossimo alla concretizzazione. Se Mirabello si rifà il look, il merito è senza dubbio del primo cittadino a cui oggi va il nostro oscar.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO

Affaire eolico, la Procura di Isernia apre un’inchiesta È la prima in Molise. Nel mirino degli inquirenti gli appalti assegnati e in itinere, ma al momento non ci sono indagati CAMPOBASSO – La Procura di Isernia sente puzza di bruciato nell’affaire eolico e apre un’inchiesta. È la prima del genere in Molise. Per ora non ci sono nomi iscritti nel registro degli indagati e ancor meno sulle ipotesi di reato che potrebbero andare, dall’abuso d’ufficio, alla corruzione o, peggio, infiltrazioni malavitose. Qualche indiscrezione parla di un’indagine sugli appalti dell’eolico assegnati, ma soprattutto in itinere, sui quali il procuratore capo presso il Tribunale pentro, Paolo Albano, ha aperto un fascicolo. Allo stato attuale, l’inchiesta avrebbe carattere generale. Non riguarderebbe, insomma, nessuna area nello specifico. Le richieste giacenti, stando all’interrogazione parlamentare presentata dai senatori Giai, D’Alia, Poli Bortone e Gustavino ai ministri per i Beni Culturali e dell’Ambiente lo scorso 22 ottobre, sarebbero addirittura 5mila. Numeri da capogiro, considerando che il territorio regionale misura 4mila chilometri quadrati. Sotto la lente degli inquirenti potrebbe essere finito, tra gli altri, il Comune di Pietrabbondante, oppure Sant’Elena Sannita, cui sarebbero giunte ben 70 richieste di pali eolici, con 38 torri già esistenti. L’eolico, si sa, fa gola alle imprese. Ma per riuscire a realizzare un impianto, i passaggi burocratici necessari sono diversi. E per aggirare le decine di ostacoli amministrativi, spesso si decida di abbreviare l’iter, talvolta in modo irregolare. Si tratta, in soldoni, di un’attività imprenditoriale, realizzata da investitori privati, che sviluppano un progetto. Se il progetto gode dei requisiti necessari per legge, sulla carta le Regioni possono dare l’autorizzazione alla realizzazione degli impianti entro 180 giorni: nei fatti ci mettono anche 5 anni. La produzione elettrica viene remunerata dalla borse elettrica, come per tutte le fonti energetiche. E come per tutte le rinnovabili per l’energia effettivamente messa in rete vengono riconosciuti dei certificati verdi che vengono messi sul mercato. Gli incentivi non ci sono sulla costruzione di un impianto, ma solo sull’energia già prodotta. Le aziende elettriche devono comprare i certificati verdi per raggiungere l’obiettivo del 29% di produzione elettrica da fonti rinnovabili entro il 2020 previsto dalle direttive europee per la protezione del clima e recepito per legge nel nostro Paese. E oggi la percentuale è solo al 20%. La politica (suo malgrado) non resta a guardare, accelerando le procedure, in qualche caso, in cambio di consistenti compensi economici, come accaduto in Sardegna. Ma con cifre del genere, l’affare fa gola anche alla criminalità organizzata. Il consigliere regionale del Pd, Michele Petraroia, parla di guadagno netto annuo che oscilla tra 600mila e un milione di euro per singola torre e molte delle imprese incaricate per i lavori provengono dalla Campania. E alcune di esse contano ben pochi addetti. Inoltre, proprio in Campania sono diverse le aziende in odore di mafia che fanno affari con l’eolico. Per cui, bisogna tenere alta la guardia. Anche in Molise. Adimo

Nonostante la sconfitta in Consiglio di Stato, le associazioni non mollano nella difesa del territorio. Malumori anche dagli imprenditori agricoli nascita di parchi eolici vicino a terreni coltivati”. Ma il richiamo della Coldiretti non è solo per i sindaci che, pur di far cassa, affittano terreni a società che producono energia elettrica, ma anche agli enti pubblici che concedono le autorizzazioni per installare tali parchi. Al momento, la sola certezza è che i giudici amministrativi hanno autorizzato l’installazione di 16 torri eoliche alte 120 metri nella calle del Tammaro a ridosso di una città sannitica-romana del IV secolo A.C. Con questo orientamento, secondo il consigliere regionale del Pd, Michele Petraroia, “hanno archiviato Benedetto Croce, ministro alla Pubblica Istruzione nel V governo Giolitti, che propose e fece approvare la prima normativa italiana a tutela dell’arte, della cultura e del paesaggio, la legge 778 dell’11 giugno 1922 e le successive leggi in materia, oltre all’articolo 9 della Costituzione, la convenzione dell’Unesco sulla tutela del patrimonio culturale mondiale adottato dall’Italia nel 1978, la convenzione europea del Paesaggio, il codice Urbani dei Beni culturali e tutte le altre norme quadro di salvaguardia dell’arte, della storia e dell’ambiente non sono state tenute in considerazione. Chiediamo al governo di adottare per il Molise un atto straordinario simile a quello assunto dal Cdm nella seduta numero 111 del 22 ottobre scorso che ha stoppato l’installazione di torri eoliche in Valtellina nei comuni di Albaredo e Bema (Sondrio). Ci mobiliteremo tutti con iniziative forti – conclude Petraroia – per denunciare l’immobilismo della Regione e per salvaguardare la nostra terra”. Il braccio di ferro, nonostante tutto, continua.

Altilia, la Rete dei comitati: “La Regione adesso si svegli” CAMPOBASSO – Non ancora metabolizzata la sconfitta in Consiglio di Stato, la Rete delle 99 associazioni e dei comitati contro l’eolico selvaggio in Molise, non molla e rilancia. “Saranno intensificate le iniziative di lotta e di mobilitazione a salvaguardia delle aree archeologiche e paesaggistiche. È confermata la manifestazione anticamorra del 23 novembre prossimo a Campobasso. Chiediamo – prosegue – al Consiglio dei ministri di adottare un atto urgente per salvaguardare la città di Saepinum-Altilia come è stato fatto per la Valtellina e chiediamo alla Regione di svegliarsi dalla paralisi ed auspichiamo che tutti i poteri dello Stato seguano vicende giunte in cronaca nazionale per rischi territoriali molto seri in termini ambientali e di sicurezza”. Inoltre, la sentenza è stata “stranamente trasmessa ad horas (in poche ore) dagli stessi uffici del Consiglio di Stato ai legali di controparte mentre si avviava la trattazione della causa sulla valle del Tammaro al Tar Molise”. La Rete, intanto, incassa la solidarietà della Coldiretti: “Ormai da tempo – afferma il direttore regionale, Angelo Milo – raccogliamo il malumore di imprenditori agricoli che lamentano l’indiscriminata


PRIMO PIANO Il funerale del centrosinistra Liti, personalismi e ambiguità di una coalizione già agonizzante CAMPOBASSO - Dopo il vertice tra i segretari dei partiti d’opposizione è venuto il momento di domandarsi in che stato versi il centrosinistra. Tutti ripetono un ritornello stanco, lamentoso: dobbiamo stare uniti, ma la colazione è frammentata, litigiosa e nient’affatto concorde su come scegliere programmi e candidati. L’indirizzo riformista dei democratici sembra scadere a mera appendice del populismo giacobino dell’Italia dei valori. Nonostante ciò, nessuno ha le idee chiare su come stare insieme e i tanti colloqui tra le oligarchie hanno ulteriormente ingarbugliato la matassa. Il Partito democratico ha subito con composta impotenza l’out-out dell’Idv che ha imposto (ed ottenuto) la candidatura di Pierpaolo Nagni alla Provincia di Campobasso. Mal di pancia, bocche storte, qualche mugugno ma ufficialmente cucite. Incassato l’assegno i dipietristi sembrano ora disposti a ricambiare il favore,

appoggiando Danilo Leva nella corsa alla Regione Molise. Il problema è che in seno ai due partiti nessuno intende ratificare supinamente quanto stabilito, né Leva può imporsi in tal senso. Le lamentele maggiori riguardano la rinuncia alle primarie in nome di un’unanimità, invero lontana dal venire. La minoranza Pd è pronta ad insorgere, ad eccepire, a sobillare le tante e scomode alternative. Il primo a bramare la riconferma è D’Ascanio che in qualità di Presidente uscente esige l’opportunità d’ufficio di una ricandidatura. Quel che valse per Bush figlio, poi sconfitto da Obama, valga per me - va spiegando l’esule Nicola. Intorno a lui però, solo terra bruciata e non pochi imbarazzi, rinvigoriti dai due rimpasti di giunta che, senza distinguo, hanno scontentato sia l’Idv che il Pd. C’è poi la carta D’Alete, autoproclamatosi jolly ma che rischia di ricevere solo un due di picche. E ancora Romano e Ruta che per stare ‘dentro’ sono costretti a

stare ‘fuori’, rispettivamente in Costruire democrazia e Alternativa. Entrambi seguono le trattative tra i segretari dei partiti, con l’orecchio alla porta, misurano le voci di corridoio, cercano un qualche appiglio, uno spazio purchessia. Alchimie, silenzi e tatticismi di un centrosinistra raffazzonato e, ad oggi, niente competitivo. Mancano idee, slanci, condivisioni profonde e durature. La stagione della discontinuità manifesta la medesima, cronica frammentazione, il solito sordo interesse particolare, condito da qualche ravvedimento con conseguente cambio di casacca. L’assessore alla Cultura

La guerra per le poltrone

della Provincia, Occhionero, parla di ‘aria stantia e liturgie’ solite, ma con i pezzi a disposizione, probabilmente, di più non si può fare. Se Nagni almeno ha di che rallegrasi, essendo l’unico a poter vantare un qualche risultato, Iorio è al settimo cielo. Non bastano le (tante) beghe della sanità, l’assenza ormai ufficiale di fondi per il terremoto e le lagnanze del Consiglio sulla riforma dello Statuto ad impensierirlo. Con un’opposizione comatosa, Michele vola alto e la terza riconferma sarebbe solo questione di mesi. Dalle urne potrebbe quindi uscire l’ennesimo regalo per il Pdl, come l’estremo saluto al centrosinistra. Nell’attesa, allertiamo il becchino. afv

Solite liturgie e aria stantia Occhionero, PdCi: senza discontinuità e primarie non si vince né in Molise né in Italia Liturgie arcaiche e lontane dalla realtà le liturgie. Poche sillabe bastano per demolire il centrosinistra dopo la riunione dei segretari dei partiti d’opposizione. L’assessore alla Cultura della Provincia di Campobasso, Nicola Occhionero, scaglia le sue frecciate velenose: “E’ arrivata l’ora di rinnovare per davvero l’aria stantia” che si respira nei partiti, fornendo “forti segnali di discontinuità” e coinvolgendo “i giovani, i lavoratori, i movimenti, le associazioni”. L’esponente del PdCI lamenta soprattutto l’incapacità di con-

trastare l’azione di “amministratori impreparati, spreconi e dediti ai soli proclami”. La ricetta è quella delle primarie, utili a vanificare i “giochini dei soliti noti”, impegnati solo a far fuori “il rivale politico di turno”, varando “programmi intelligenti, efficaci” e condivisi. Alla fine emerge il ritratto di un centrosinistra sordo, ripiegato su se stesso e pertanto incapace “di conquistare il consenso della maggioranza dei molisani e degli italiani”. afv


REGIONE Oggi nella sede dei dipietristi si ufficializza l’apparentamento della ex candidata sindaco

Izzi all’Idv bacchettata dai comunisti PdCi e Prc contro la consigliera comunale “eletta anche grazie ai nostri voti” CAMPOBASSO – Non è andata proprio giù a Comunisti italiani e Rifondazione il ‘passaggio’ di Adriana Izzi nelle fila dell’Italia dei Valori. L’ex candidata sindaco di Campobasso, oggi tra i banchi dell’opposizione (anche grazie ai voti che PdCi e Prc le hanno fatto prendere) ha messo subito le mani avanti e appena ieri precisava che il suo era soltanto “un apparentamento con i dipietrsiti” e che mai e poi mai avrebbe rinunciato alla sua lista Citt@dinoi. Insomma, la preside di ferro, non ci tiene proprio ad essere additata come una coltivatrice di orticelli. Alla Gazzetta ha riferito che “le affinità politiche con Di Pietro sono la base ideale sulla quale costruire progetti comuni”. Ma le chiacchiere, si sa, le porta via il vento, e con due difficili campagne elettorali in vista per il centrosinistra molisano (Provincia a primavera e Regione in autunno) il peso specifico di movimenti, liste e listarelle si misurerà anche sulle alleanze future. E lo sanno bene i Comunisti italiani, che a nome di Giampiero Cesario (responsabile della sezione di Campobasso), scrivono: “Auguri ad Adriana Izzi,

ma poteva dirlo a chi ha contribuito ad eleggerla. La sua è una scelta legittima. Dispiace solo che di questa sua decisione non sia stata messa al corrente una componente che è stata fondamentale per la sua elezione al consiglio comunale di Campobasso: la lista comunista di Pdci e Rifondazione. Si sa che le carriere politiche hanno bisogno di ombrelli larghi e la tanto autoproclamata diversità non è poi tale se si avverte l’esigenza di una copertura politica di un partito importante. D’altronde i partiti sono fatti per questo: per aggregare e rappresentare. Allora è inutile gridare contro i partiti per raccogliere facili consensi e poi entrarvi quando fa comodo (e in vista delle elezioni). Siamo comunque certi che con Adriana continueremo ad avere un rapporto costruttivo sulle questioni politiche che riguardano la città di Campobasso e l’attività del consiglio comunale in modo da poter mantenere gli impegni che ella ha preso anche di fronte agli elettori comunisti di Campobasso”. redazionepolitica

Sciopero alla Solagrital: Sel esprime la propria vicinanza ai lavoratori CAMPOBASSO – Il circolo bojanese di Sinistra ecologia e libertà esprime la propria vicinanza ai dipendenti della Solagrital in sciopero per i mancati stipendi. Ecco il loro intervento: “Gli operai sono scesi in sciopero lo scorso 29 ottobre per protestare contro il mancato accreditamento dello stipendio relativo alla mensilità di settembre.Perdere una giornata di lavoro in questo momento di crisi aziendale e, più in generale, crisi economica delle famiglie, significa che le lavoratrici e lavoratori sono stremati da questo andazzo e accusano i vertici aziendali della Solagrital di dimostrare scarsa sensibilità e indifferenza nei confronti dei loro problemi. “Non abbiamo difficoltà ad immaginare – affermano dal direttivo Sel riprendendo il comunicato stampa emesso dai lavoratori - che nella giornata dello sciopero molti lavoratrici e lavoratori abbiano subito forti pressioni da parte di alcuni dirigenti aziendali che dimostrano in modo chiaro che il problema dei ritardi dei pagamenti degli stipendi devono essere taciuti e non denunciati pubblicamente. Auspichiamo, pertanto, che i sindacati vogliano intervenire energicamente per respingere tali tentativi affinché gli stessi possano esercitare liberamente i loro diritti e manifestare le proprie richieste, di fronte a problemi abbastanza seri che hanno a che vedere con la loro vita, il diritto di poter protestare.” Per questo il circolo Berlinguer esprime la piena solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori, impegnandosi a fondo nella promozione e nella diffusione della loro battaglia nella cittadinanza intera, con tutti i mezzi di cui dispone, preannunciando fin da adesso iniziative concrete a tal riguardo”.

Contratti derivati: debiti e consulenze di comodo Astore ipotizza irregolarità e chiede chiarezza al governo molisano Indebitamento e Molise, un binomio consolidato. “L’atteggiamento della giunta regionale sembra voler nascondere il rischio di un forte indebitamento che nel tempo potrebbe pesare sui cittadini molisani”. Così il senatore Giuseppe Astore commenta l'interrogazione recentemente presentata al Ministro dell'Economia, in merito ai contratti di finanza derivata stipulati dell'esecutivo regionale. Accordi sui quali l’ex senatore Idv, sente “il dovere di informare l'opinione pubblica molisana”, avanzando sospetti su consulenze potenzial-

mente “legate a politici regionali”. Cifre spaventevoli (253.984.216 euro), su cui “la giunta regionale - affonda Astore - non ha mai dato risposte, se non carenti e tardive”. Le verifiche contabili della Corte dei conti del Molise, evidenziano - si legge nella nota diffusa dal senatore - comportamenti pervicacemente inadempienti ed omissivi”, sui quali sarebbe bene fare chiarezza. In tal senso vanno lette le istanze di chiarimento dei costi dei contratti derivati e delle eventuali perdite. afv


REGIONE FEDERALISMO

Governatori sul piede di guerra La Conferenza delle Regioni rivendica il mancato confronto con l’esecutivo e nega il parere pensando già alle disastrose conseguenze sui servizi della riforma voluta soprattutto dalla Lega CAMPOBASSO – E’ ancora il federalismo fiscale al centro della Conferenza delle Regioni di ieri mattina a Roma. “Abbiamo una nostra posizione, attendiamo che il Governo convochi quell’incontro politico che abbiamo richiesto su questioni rilevanti e irrinunciabili che attengono alla insostenibilità della manovra. Una manovra che ha conseguenze dirette sul federalismo fiscale, per questo noi oggi non daremo parere”. E infatti il presidente Vasco Errani quel parere atteso con una certa ansia soprattutto dai governatori leghisti non l’ha ancora dato. Perché lui, come del resto Michele Iorio e più in generale i presidente del Mezzogiorno nutrono forti dubbi sulle conseguenze che questa riforma avrà sui servizi. “Aspettiamo la prossima settimana, quando ci dovrebbe essere l’incontro con il Governo che sta facendo verifiche sul piano dei conti – ha proseguito Errani - e sulla base di questo incontro poi procederemo alla espressione del nostro parere. Le questioni fondamentali poste dalle Regioni sono note e riguardano il tema relativo alla necessità di garantire alcuni servizi fondamentali, prima di tutto il trasporto pubblico locale che potrebbe ritrovarsi in una situazione drammatica. Sto parlando, insomma di servizi per i cittadini, per il pendolari, per chi va a studiare e a lavorare e che già oggi vive una situazione di profondo disagio”. Di natura diversa ma pur sempre tema centrale la sanità: “Chiediamo il pieno rispetto del Patto della salute, già sottoscritto con il Governo, non chiediamo nulla di

diverso e nulla di più”. Intanto nel pomeriggio la Conferenza Unificata ha discusso del decreto che riunisce fiscalità regionale e costi standard in sanità. Il mancato parere della Regioni in merito al decreto ha fatto scattare il conteggio dei 30 giorni a disposizione per arrivare ad un’intesa, trascorsi i quali il Governo potrebbe far procedere comunque l’iter parlamentare del procedimento. “E’ chiaro però – ha concluso Errani - che le Regioni in questi trenta giorni daranno un pa-

rere: abbiamo già quindici punti relativi ai decreti attuativi. La prossima settimana saranno scritti puntualmente gli emendamenti che abbiamo già condiviso nel corso della riunione di oggi ed in quella della settimana scorsa e che consegneremo al Governo. Si tratta – ha concluso Errani - di emendamenti che abbiamo definito dal punto di vista politico e che, come ho detto, saranno consegnati all’esecutivo la prossima settimana”. Redazione politica

Costi standard della sanità, Molise sotto il livello di efficienza per 60 milioni CAMPOBASSO – Il Molise è sotto il livello di efficienza riguardo alla spesa contabile a consuntivo del 2009 per un importo pari a 60 milioni di euro. Il dato è contenuto nello studio “I numeri del federalismo in sanità”, prodotto dal Cerm, analizzando la bozza di decreto sul federalismo fiscale – “benchmarking” e costi standard – in base ai profili di spesa sanitaria anche per fasce di età. La regione che fa registrare lo scostamento assoluto maggiore è il Lazio, oltre 1,5 miliardi di euro, pari al 14% della spesa contabilizzata nel 2009. Segue la Campania, che dovrebbe operare una riduzione di quasi 1,5 miliardi di Euro, equivalenti a circa il 14% del consuntivo 2009. Quindi la Puglia, 653 milioni di sovraspesa, per l'8,9% del consuntivo; la Sicilia, circa 390

Il Cerm ha diffuso i dati dello studio riferiti al 2009 sulle nuove competenze locali in materia fiscale milioni di Euro, per il 4,5%; la Calabria, 354 milioni, per il 9,5%. Riduzioni percentuali significative anche per la Sardegna, 8,5% e circa 264 milioni, e la Basilicata, circa 5,8% e 63 milioni. Il Piemonte dovrebbe correggere del 3,6% che, data l’ampiezza della regione, equivale a più di 300 milioni. Scostamenti percentuali a doppia cifra per la Valle d’Aosta e le due Province autonome di Bolzano e Trento: circa 21% e 59 milioni per la prima, oltre 27% e quasi 300 milioni per Bolzano, e

oltre 16% e 176 milioni per Trento. Per determinare gli standard di spesa sanitaria, sono state selezionate le Regioni che, nel corso degli ultimi anni, hanno rispettato la programmazione realizzando condizioni di sostanziale equilibrio di bilancio e, inoltre, hanno erogato prestazioni di qualità, testimoniate da rilevazioni e riflesse da un saldo attivo dei flussi di mobilità. Queste Regioni sono assunte come benchmark: Emilia Romagna, Lombardia, Toscana, Umbria, Veneto. La media, sulle 5

regioni benchmark, dei valori di spesa pro-capite per fascia di età è assunta come valore standardizzato del fabbisogno sanitario pro-capite per quella stessa fascia di età. Il fabbisogno standardizzato è infine applicato alla struttura demografica delle altre Regioni al 2009, per ottenerne il fabbisogno standardizzato aggregato, prima per capitolo di spesa (diagnosticaspecialistica, farmaceutica territoriale, assistenza ospedaliera) e poi complessivo (Ssr). A livello Paese, se tutte le Regioni avessero condiviso gli standard di efficienza, le risorse assorbite nel 2009 sarebbero state inferiori di circa il 5,3%, passando da poco più di 110,8 miliardi di Euro a poco meno di 105 (si sarebbero liberate risorse per circa 5,8 miliardi di euro).


CAMPOBASSO Rinnovati gli alti piani di via Tiberio, in linea con le direttive del ministero dell’Interno

Polizia, cambio ai vertici della questura Il comandante della squadra mobile Farinacci torna in Abruzzo, al suo posto arriva Baroni Importanti novità alla questura di Campobasso. Un vero e proprio “valzer” dirigenziale ha infatti investito gli alti gradi della polizia locale, che a partire dalla prossima settimana vedrà sfilare tra le proprie fila volti e nomi nuovi. Il rinnovato assetto - in accordo con quanto definito dal Ministero dell’Interno - prevede avvicendamenti significativi ai vertici di via Tiberio. Dopo dodici anni Domenico Farinacci lascerà l’incarico di comandante della squadra mobile del capoluogo per tornare in Abruzzo, sua terra d’origine, e ricoprire il medesimo servizio al commissariato di L’Aquila. Un addio che non cancella però la lunga esperienza molisana, come ha sottolineato lo stesso Farinacci: “Sono stati dodici anni intensi, ricchi di momenti felici e di altri più difficili. Resta il ricordo di indagini importanti, come quelle dei casi Izzo e Sepede, ma restano soprattutto i legami instaurati con i miei colleghi, con i quali si è creato un rapporto che va oltre l’ambito strettamente professionale. Non dimenticherò la cordialità e lo spirito collaborativo della gente moli-

Principio di incendio in viale Elena: decisivo l’intervento dei pompieri

sana, che ho sentito vicina soprattutto in momenti emotivamente toccanti e dolorosi, come quello che ha segnato l’intervento a San Giuliano di Puglia dopo il terremoto”. A partire dal prossimo lunedì, sarà Marco Baroni – già al vertice del commissariato di Porta Pia a Roma - ad insediarsi a capo della “mobile” campobassana. Movimenti anche in Polpost. Salutato Vincenzo Francario, che rimarrà

ad ogni modo impegnato nel settore, il comparto della polizia postale e delle comunicazioni sarà affidato a Bruno De Francesco, capo di gabinetto della questura e già da un decennio in servizio sul territorio molisano. Arriva da La Spezia, invece, il viceprefetto vicario Giancarlo Conticchio, dopo importanti esperienze a Gorizia, Taranto, Matera e l’impegno che lo ha visto a capo della scuola di po-

lizia di Vibo Valentia. A commentare il nuovo assetto è stato proprio il questore Giuseppe Messa: “Siamo di fronte ad una nuova spinta emozionale e motivazionale. C’è grande soddisfazione e un grande affetto verso tutti i funzionari che hanno prestato servizio qui ed il fatto che vadano altrove a ricoprire incarichi di rilievo è per noi motivo di grande orgoglio”. Lu.a.

Caserme aperte, Forze Armate in festa Anche quest’anno il Ministro della Difesa ha previsto, in occasione della ricorrenza della festa delle Forze Armate e del 92° anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale, l’organizzazione di una serie di eventi celebrativi nelle principali città italiane, con le iniziative delle “caserme aperte” e delle “caserme in piazza”. Tra le tante città coinvolte nel progetto, anche Campobasso verrà interessata dalle citate iniziative. Nella giornata di domani, infatti, come già è successo in quella di giovedì 4 novembre, dalle ore 10 alle 17, la caserma “G. Testa”, sede del Comando Provinciale Carabinieri di Campobasso, in via

Mazzini, sarà aperta al pubblico per una visita guidata. Domenica 7, invece, in piazza Municipio, sarà allestito uno stand promozionale dell’Arma dei Carabinieri che rimarrà aperto dalle ore 10:30 alle ore 16:00, nel quale saranno esposti i veicoli militari in dotazione ai Carabinieri, le attrezzature informatiche per le attività d’indagine ed alcune uniformi in dotazione ai militari dell’Arma. Tutta la popolazione, con particolare riferimento alle scolaresche di ogni ordine e grado, è invitata a partecipare alle iniziative delle “caserme aperte” e delle “caserme in piazza”.

Attimi di paura ieri mattina in viale Elena. Una fitta coltre di fumo nero ha infatti rovinato la tranquillità degli inquilini e degli esercenti della zona, turbati dal principio di incendio scaturito da una canna fumaria di un appartamento; proprio mentre gran parte della città era impegnata nelle celebrazioni per l’unità nazionale e le forze armate. La preoccupazione dipinta sui volti della gente scesa in strada, ha però lasciato il posto alla tranquillità riportata dal tempestivo intervento dei vigili del fuoco, che in poco più di un’ora hanno domato il principio di incendio, riportando la situazione alla normalità. Transennato lo stabile, i pompieri sono infatti riusciti ad evitare il peggio e la concitazione iniziale è svanita senza, per fortuna, lasciare alcuna conseguenza per i malcapitati presenti. Lu.a.

7 ANNO III - N° 244 VENERDÌ 5 NOVEMBRE 2010


CAMPOBASSO In agenda nuovi interventi per la viabilità al terminal e tra via S. Giovanni e via Lombardia

Smentita la riapertura del corso confermato il parcheggio a piazza Prefettura

Illustrato il bilancio dei primi 15 mesi dell’amministrazione Di Bartolomeo

Al Comune si tirano le somme “Meglio camminare lentamente sulla strada giusta che velocemente sulla strada sbagliata” scriveva S. Agostino molti anni fa. E’ proprio questo, a quanto pare, il motto dell’amministrazione comunale di Campobasso a detta del consigliere Michele Colitti. La celebre frase del filosofo cristiano è stata richiamata ieri dallo stesso consigliere, al termine della conferenza stampa che si tenuta a palazzo S. Giorgio per fare il punto della situazione sull’attività finora intrapresa dal Comune di Campobasso, a 15 mesi dall’inizio del mandato del sindaco Di Bartolomeo. Dalla viabilità alla stabilizzazione di 30 lavoratori precari, dal problema dell’agibilità nelle scuole molisane a quello della raccolta differenziata, dalla situazione del canile di Campobasso alle iniziative in calendario per il prossimo Natale. Tante le problematiche toccate durante la conferenza stampa di ieri

e a cui hanno partecipato il presidente ed il vicepresidente del Pdl, Salvatore Colagiovanni ed Alessandro Pascale. La conferenza stampa è stata aperta dal consigliere Colagiovanni il quale ha elencato gli interventi finora messi in atto dal Comune per il miglioramento della viabilità del capoluogo come la sistematizzazione e costruzione di adeguati dossi e rotonde in diverse zone della città, interventi sull’illuminazione talvolta scadente, rimessa in sano di alcuni marciapiedi in via IV Novembre e via Pietrunti. Il consigliere Colagiovanni poi, ha affrontato, il problema scottante del sottopasso di via Mazzini. Per la sua realizzazione erano stati investiti dalla precedente amministrazione Di Fabio, ben 11 milioni di euro. “Il progetto si è rivelato irrealizzabile con quella cifra, per problemi di agibilità e, andando avanti – ha dichiarato il consigliere – ci

siamo resi conto che non sarebbero bastati neppure 17 milioni per portarlo a termine”. L’amministrazione Di Bartolomeo ha deciso così di rimodulare quell’investimento in tre nuovi interventi sulla viabilità, rivolti principalmente alla struttura del terminal e alla circumvallazione per il collegamento fra via S. Giovanni e via Lombardia. Il consigliere ha poi smentito alcune notizie relative al corso di Campobasso, il quale verrà aperto al traffico solo dalle 7,30 alle 9,00 del mattino e dalle 13,00 alle 14,30. Smentite anche le voci di un’eventuale apertura di piazza Prefettura al traffico. Sul lato destro della piazza il Comune progetta, invece, la realizzazione di un parcheggio a pagamento regolarmente sorvegliato, da due videocamere, anche nelle ore notturne. In primo piano, poi, il problema dell’agibilità nelle scuole: “Possiamo affermare che tutte le scuole molisane oggi hanno le dovute autorizzazioni riguardanti la sicurezza” ha dichiarato con orgoglio il consigliere Pascale. L’amministrazione comunale sta poi affrontando il problema delle perdite idriche, particolarmente copiose nel comune di Campobasso, investendo 2 milioni di euro che dovrebbero essere destinati soprattutto per la ricerca e riparazione degli acquedotti danneggiati, presenti soprattutto nella zona industriale. Il Comune poi conta di inserire nelle nuove costruzioni del capoluogo contatori che siano in grado di calcolare anche le perdite d’acqua. E poi c’è il canile comunale, una piaga che sembra ormai inguaribile per il comune di Campobasso. Il consigliere Pascale, a ri-

Scaricabarile sul canile

guardo, ha sottolineato come il Comune sia tuttora vincolato ad un contratto stipulato dalla precedente amministrazione che prevede il trasferimento dei cani in altri canili del nord, spostamento che richiede un’ingente spesa annuale, al quale però il Comune non può sottrarsi almeno fino alla scadenza del contratto. E, infine, le iniziative per il prossimo Natale. “Il Comune - ha dichiarato il consigliere Pascale - sta già lavorando per rendere il prossimo Natale un’occasione di attrazione verso la città di Campobasso, attraverso la programmazione di diversi eventi”. Rebecca Papa


SPETTACOLI A gennaio la mostra delle opere dei giovani talenti presso Palladino comppany

Il linguaggio del fumetto Giancarlo Civerra tiene l’unico corso di comics per nuove leve in Molise

di Charles N. Papa CAMPOBASSO - Il mondo del fumetto non è per soli adulti. Giancarlo Civerra (Oratino, 1963), restauratore da oltre un ventennio (attualmente a Frosolone, chiesa di S.Maria Assunta), tiene l’unico corso di fumetto in Molise. E pensare che in questa regione è nato (a Termoli) uno dei più grandi vignettisti di sempre, Jacovitti, ma di lui, poche tracce, niente strade, scuole, anniversari. Civerra, appassionato di linguaggi artistici ed in particolare di fumetto, ha anche provato a pubblicare qualcosa, ma le istituzioni non gli hanno dato se-

10 ANNO III - N° 244 VENERDÌ 5 NOVEMBRE 2010

guito. Eppure il fumetto rileggeva, storicamante, la guerra nel capoluogo tra Crociati e Trinitari. Insomma, il riportare a nuova vita vecchi dipinti, o crearne di nuovi, è come dire che il presente risiede nel passato: “Le radici stanno nel passato - ribatte Civerra - io sono più di venti anni che opero nel mondo del fumetto qui in Molise. Ho lavorato per testate giornalistiche, ho creato un fumetto sulla storia del Molise, ma al momento nulla si muove”. Civerra si muove sul territorio, propone l’arte del fumetto a tutti, anche agli insegnanti: “Con il Provveditorato del Molise -

spiega Civerra - ho dato un corso per insegnanti, al fine di insegnare loro ad usare il fumetto a scopo didattico”. Ma tutto questo seminare negli anni, ha portato frutti? Cosa resta di questa arte, forse un pò bistrattata?. “Tendenzialmente sarei portato a dire nulla - prosegue Civerra - ma un pò di movimento di nuovi fumettisti mi pare di notarlo. Certo vorrei sottolineare che in ambito mondiale il fumetto è andato ben oltre ogni aspettativa. Il linguaggio del fumetto deve superare alcuni preconcetti che lo vedono come svago e a-culturale. Oggi, il fumetto si legge in salotto, è assurto a simbolo quasi elitario. Il cinema ha stretto un connubio indissolubile e oggi prescinde dalle idee dei fumettisti per costruire i propri storyboard”. Ci sono fumetti e fumetti. Quelli più leggeri e quelli storici, attuali, di cronaca. Oggi il fumetto non è più considerato semplicemente ludico e di solo svago e non tutti i fumetti sono adatti ai bimbi. Il confine tra cinema e fumetto oggi si è praticamente annullato, e si è diramato nei settori più commerciali, attraverso storie come Spiderman, Batman, Sin city. “Questi film - conclude Civerra sono la prova di come il cinema oggi, si avvale di professionisti che provengono dal mondo del fumetto, che usano la computer graphica per creare effetti speciali. Tutto dallo spunto di chi ha frequentato le scuole di fumetto, dove con l’animazione si crea la storia e il movimento”. In attesa di una classifica anche dei fumetti in Italia, dal 13 al 19 gennaio presso Palladino company si terrà la mostra del primo corso di fumetto tenuto da Civerra. Nell’occasione saranno raccolte le adesioni per il secondo corso.

Young Dlf

CAMPOBASSO - Un gruppo jazz tutto molisano come i Native quartet, apriranno una serie di eventi al dopolavoro ferroviario per il cartellone “Voglia è sunà” dopo l’anteprima dedicata a Pippo Tiberio e la consegna di una targa al figlio Andrea (foto). Alle 21:30 sul palco: Simone Pace (chitarra), Aldo Sorella (sax tenore), Danilo De Vivo (basso), Francesco De Ritis (batteria). Per info prenotazioni e tesseramento 3495307315.

FLASH

CAMPOBASSO - Il venerdì nel capoluogo, più appuntamenti after dinner. Al De Anima in via Barbato set con Flavio Emme. Al Cafè Prestige nella zona industriale play Antonio Martino e Andrea Rizzi. Al Rudy’s lounge bar in via Gazzani, set di dj Bit. Al Kamaloca la serata è Charme electronique. Al Mama’s in via Scardocchia dalle 18:30 con dj Alex C. Al Red Passion è serata caraibica. Al Move in via Garibaldi è venerdì latino. Alla caffetteria Nef di via Cannavina play Andrew Barletta Al Physique in via Fusco, aperitivo in musica con dj Koba dalle 20:30.

LIVE ORATINO - Evento di solidarietà stasera in piazza Rogati con il live di U58 blues band. COLLI AL VOLTURNO - Prosegue il tour di Simone Sala quartet, oggi a Colli. Sul palco Oreste Sbarra, Michele D’Asro, Antonio De Donato.

Natale senza strenne per Rolling Stones

Williams polemico con Glastonbury

Lo storico partner di Mick Jagger Keith Richards ha dichiarato che con ogni probabilità i Rolling Stones partiranno per un tour nel corso del prossimo anno: inoltre, tra i piani della leggendaria rock band ci sarebbe anche di registrare del materiale inedito subito dopo Natale per non dare adito a voci sullo scioglimento del quartetto.

Robbie Williams ha attaccato con forza il festival rock più grande del mondo. Il cantante, recentemente rientrato nei Take That, vi si era esibito come solista per l'ultima volta nel 1998; Robbie ha affermato che la kermesse, la più amata della Gran Bretagna, non vedrà i TT sul palco perché gli oganizzatori non pagano gli artisti abbastanza.


ANNO III - N° 244 - VENERDÌ 5 NOVEMBRE 2010 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

Rifiutiamoli!

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO ALL’ECOMAFIA Se quello che ha scritto la nota giornalista Rosaria Capacchione sulle colonne de “Il Mattino”, Isernia e la sua provincia sarebbe in grave pericolo. I signori dell’ecomafia campana, infatti, avrebbero già puntato gli occhi sul territorio pentro per occultare i rifiuti pericolosi provenienti dal Napoletano e dal Casertano. Un giro d’affari che muove centinaia di milioni di euro ogni anno e che al tempo stesso, mette in serio pericolo la salute della popolazione pentra. Le Istituzioni locali si attivino, così come fatto dalla Polizia Stradale, per effettuare sempre più controlli. I cittadini cominciano ad avere paura e chiedono maggiore chiarezza sulla questione. Facciamo in modo che il nostro territorio non diventi una pericolosissima discarica.

L’OSCAR DEL GIORNO ALL’ITALIA DEI VALORI Per l’Idv l’Amministrazione Provinciale farebbe solo chiacchiere. Ecco perchè i maggiori esponenti del partito di Antonio Di Pietro, tra cui il vice coordinatore regionale Cosmo Tedeschi, ieri pomeriggio si sono rimboccati le maniche ed hanno organizzato una manifestazione dinanzi l’ormai ex Istituto Onorato Fascitelli per denunciare la chiusura di quest’ultimo da ormai quasi due anni. Gli esponenti dell’Idv non riescono a capire le motivazioni di tale chiusura visto che i lavori di rifacimento sarebbero dovuti durare solamente qualche mese. Domande che richiedono delle risposte.

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Cosmo Tedeschi (Idv): chiuso da quasi due anni per dei lavori realizzabili in pochi mesi

“Liceo Classico, è uno scandalo”

ISERNIA - “Chiederemo all’amministrazione di andare a casa se entro settembre 2011 non sarà riaperta la sede storica del liceo Fascitelli”. Questo il duro commento di Cosmo Tedeschi, vicecoordinatore regionale dell’Italia dei Valori che insieme ad altri esponenti del suo partito, tra cui

Angelaccio, Monaco, Petrecca e D’Achille, e ad una folta rappresentanza di studenti, genitori ed insegnanti, hanno effettuato un sit-in di protesta davanti alla struttura di corso Garibaldi. Per l’Idv la situazione venutasi a creare è gravissima. Gli alunni del liceo Classico ancora fanno

lezione presso l’Itis. “La struttura è chiusa da quasi due anni - fa sapere l’Idv - per dei lavori che per essere ultimati avrebbero bisogno di un tempo massimo di sei mesi. All’interno dell’edificio, infatti, ci sarebbero dovuti essere degli interventi per ancorare la copertura e per creare un giunto sismico tra le due parti della struttura. Lavori che la Provincia aveva finanziato mediante il trasferimento dei fondi per la realizzazione della piscina dell’Istituto Tecnico”. Per l’Italia dei Valori, in sostanza, sarebbe bastato un anno per ultimare l’intero iter, compreso i lavori ed invece “dopo 20 mesi l’amministrazione provinciale ancora non ha fatto redigere il progetto”. Cosmo Tedeschi, inoltre, ha fatto sapere che continuerà a battersi per riaprire la scuola, protestando nelle sedi opportune e scendendo anche in piazza per difendere i diritti dei cittadini.

Centro storico, ecco il piano per riqualificarlo ISERNIA - Pubblicati sul sito web del Comune di Isernia, alla sezione “atti amministrativi”, i tre regolamenti per il rilancio del centro storico, approvati dal consiglio comunale nella seduta dell’11 ottobre scorso. Il primo regolamento prevede l’erogazione di contributi economici per gli studenti universitari che vivono in affitto in immobili ubicati nella parte antica della città. Le somme di cui essi possono beneficiare giungono fino a 2mila euro. per le unità abitative ricadenti nell’area di tipologia A (corso Marcelli e sistema viario interno) e fino a 1.000 euro per quelle ricadenti nell’area di tipologia B (restanti zone del centro storico). Il secondo regolamento si prefigge di far nascere nuove strutture produttive nei settori dell’artigianato e del turismo, prevedendo l’assegnazione di somme che, in base alle suddette aree tipologiche, hanno come limite massimo 4.000 oppure 2.000 euro. Il terzo regolamento intende aiutare le coppie che scelgono di risiedere nel centro storico, attraverso incentivi finanziari per l’acquisto o per l’affitto della prima casa, a cui si aggiungono altre particolari agevolazioni.

14 ANNO III - N° 244 VENERDÌ 5 NOVEMBRE 2010

Aggressione verbale Oggi tutta la verità di Giulio Castiello ISERNIA - Aggressione verbale ad una vigilessa, questa mattina Castiello dirà la sua verità. Alle ore 11, infatti, presso il Comando della Polizia Municipale, il comandante incontrerà i giornalisti per discutere della notizia. Notizia che ha interessato anche il mondo politico, in primis il consigliere comunale ed ex senatore Alfredo D’Ambrosio. La vicenda ha visto protagonista una vigilessa che in seguito ad una presunta aggressione del superiore sarebbe finita in ospedale. Sul caso sarebbe stata informata anche la Procura di Isernia.

Forze Armate, esempio per i giovani Novantadue anni fa si concludeva il primo conflitto mondiale. Dal quel momento l’Italia ha capito di essere diventata una nazione forte e coraggiosa. Questo il messaggio che arriva da Isernia in occasione della Festa delle Forze Armate. Subito dopo la cerimonia eucaristica svoltasi presso la chiesa Sacro Cuore, le autorità politiche, religiose e militari si sono date appuntamento presso il monumento ai caduti. Dopo la tradizionale sfilata dei gonfaloni ed i saluti al prefetto di Isernia, Raffaele D’Agostino, è stato il momento dei messaggi ricevuti dalle massime autorità nazionali. A leggere il messaggio di Ignazio La Russa, ministro della Difesa il colonnello Berardino Spensieri, mentre quello del Presidente Napolitano è stato recitato dal prefetto D’Agostino, che ha sottolineato l’importanza della manifestazione, soprattutto alla luce del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Le parole del Capo dello Stato hanno voluto ricordare a tutti gli italiani l’importanza di sentirsi parte integrante di una nazione che, anche oggi, dimostra tutto il proprio coraggio. Il coraggio delle forze armate è stato sottolineato anche da Francesca Testa, studentessa dell’ Istituto Magistrale, Vincenzo Cuoco di Isernia. A nome di tutti i suoi compagni la giovane ha ringraziato tutti i militari impegnati nelle missioni di pace.

Un nuovo libro per Mauro Gioielli

Colli, al via il concorso dedicato alla letteratura

ISERNIA - “Leggendo Leggende” è il titolo dell’ultimo libro di Mauro Gioielli, scrittore e giornalista. Si tratta d’un florilegio di antiche storie tradizionali che offrono numerosi spunti di studio. Il volume è incluso nella “collana scolastica” proposta dall’editore Iannone e si avvale di apparati didattici curati da Lucio Cassone.

COLLI - Ritorna come ormai da quattro anni a questa parte l'appuntamento con il concorso letterario organizzato dall'amministrazione comunale e dal Csep. Le premiazioni dell'evento si svolgeranno il 6 novembre 2010 all'interno dell'aula consiliare con l'organizzazione di un apposita cerimonia. Verranno assegnate delle borse di studio.


ISERNIA Dopo gli articoli apparsi sulla stampa nazionale, gli agenti setacciano le principali arterie

Allarme rifiuti, controlli a raffica della Polizia Stradale pentra ISERNIA - Nella mattinata di ieri, lungo le arterie più trafficate della provincia di Isernia, sono stati messi in atto speciali posti di controllo della circolazione stradale, con particolare attenzione al settore del trasporto di merci e persone, compito principale della Polizia Stradale. Durante questi controlli si è reso necessario un intervento mirato e selettivo, al

fine di assicurare una maggiore incisività ed efficienza rispetto agli ordinari controlli effettuati nei quotidiani servizi di vigilanza stradale. I dispositivi coordinati dal Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Isernia, Dottor Paolo Mancino, hanno visto l’impiego di 5 pattuglie, con l’utilizzo di apparecchiature speciali, con la collaborazione operativa di altri enti, più precisamente l’Anas di Campobasso, l’Ispettorato del Lavoro di Isernia, l’Ispettorato Repressione Frodi Alimentari, l’Ufficio Metrico della Camera di Commercio e il Servizio Veterinario della Asl. Attraverso il massiccio dispositivo messo in atto, sono

stati controllati 73 veicoli e 135 persone. Il dispositivo stesso, come già predisposto secondo il calendario della Direzione Compartimentale della Polizia Stradale, verrà riproposto con cadenza settimanale non solo per quanto riguarda la provincia di Isernia, ma anche per le zone limitrofe. Controlli effettuati anche alla luce di alcuni articoli pubblicati da “Il Mattino”, a firma della giornalista Rosaria Capacchione , che vedrebbero la provincia pentra al centro di un crocevia di camion che trasporterebbero ecoballe contenenti rifiuti pericolosi dalla vicina Campania. La nota giornalista nel suo articolo, infatti, parla di tir “sospetti” che dal Casertano e Napoletano arriverebbero dritti dritti in provincia di Isernia ed in particolare nell’area industriale di Pozzlli-Venafro.

Pauroso incidente a Forli del Sannio

E’ salva per miracolo una 47enne isernina coinvolta in uno spaventoso incidente lungo l’IserniaCastel di Sangro, all’altezza di Forlì del Sannio. La sua auto in mattinata si è ribaltata all’interno di una lunga galleria dopo aver urtato contro la parete del tunnel. Impressionante la scena a cui

hanno dovuto assistere i primi soccorsi. La signora si trovava ancora incastrata all’interno dell’auto anche se non ha mai perso conoscenza. I Vigili del Fuoco hanno impiegato qualche minuto prima di tirarla fuori. Subito dopo i sanitari del 118 l’hanno trasferita presso l’ospedale Veneziale di Isernia. La donna ha riportato diverse contusioni ma non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti anche agenti della Polizia e diverse pattuglie dei Carabinieri che hanno effettuato i rilievi del caso. Ancora al vaglio degli inquirenti le cause e la dinamica dell’incidente. Potrebbe essere stata una distrazione, un colpo di sonno, o un ostacolo improvviso a causare il sinistro. Per quanto riguarda la dinamica sull’asfalto erano ben visibili segni di sbandata per circa sessanta metri. Pochi i disagi per le auto di passaggio. Grazie al tempestivo intervento delle forze dell’ordine, infatti, è stato registrato solo qualche rallentamento.

La Provincia di Isernia all’Expo 2015 di Milano La Provincia di Isernia partecipa all’incontro a Milano promosso dall’Associazione Nazionale Città del Tartufo e finalizzato a prepararsi all’appuntamento con l’Expo 2015, l’esposizione universale che sarà ospitata nel capoluogo lombardo e che darà visibilità a tradizione, creatività e innovazione nel settore dell’alimentazione e soprattutto ad una delle eccellenze della gastronomia e dei territori italiani, il tartufo. È, dunque, proprio a Milano che la Provincia di Isernia, in qualità di componente dell’Associazione Nazionale Città del Tartufo, si metterà a confronto con le altre realtà che fanno parte dell’associazione, ma anche con la stampa e con le autorità locali. Oltre a Giancarlo Picchiarelli, presidente dell’Associazione Nazionale Città del Tartufo, ci saranno infatti gli Assessori della Regione Lombardia alla Digitalizzazione e Semplificazione Carlo Maccari e all’Agricoltura Giulio De Capitani. A rappresentare la Provincia di Isernia, l’Assessore con delega all’agroindustria e produzione tartuficola, Francesco Del Basso e il Consigliere Antonio Tedeschi. “Si tratta di una vetrina importante per l’intera regione Molise – hanno detto i due esponenti molisani dell’Associazione – a cui noi intendiamo aderire per promuovere il rapporto tra tartufo e territorio, binomio che vogliamo il più possibile valorizzare con la nostra attività istituzionale”. “Un’occasione irripetibile”, secondo il presidente della Provincia di Isernia Luigi Mazzuto. “Dopo Roma e Alba l’incontro di Milano – ha poi continuato Mazzuto – è un’ulteriore occasione per rinnovare la ‘mission’ dell’Amministrazione e cioè promuovere la conoscenza e l’utilizzo del tartufo molisano, attraverso una serie di azioni e buone pratiche che stiamo mettendo in campo. L’obiettivo sul quale stiamo lavorando costantemente è quello di far conoscere le tradizioni del nostro territorio attraverso l’immagine del tartufo, una leva fondamentale per lo sviluppo economico, turistico e culturale della regione”.

Vastogirardi, al via il“Progetto Giano”

Neuromed-Giordano Ecco la joint-venture

VASTOGIRARDI - La proloco Vastogirardi riapre agli appuntamenti mensili socio-culturali con "Progetto Giano". Il primo appuntamento dell 'autunno 2010 si avrà il domani pomeriggio, con la presentazione de "Progetto Giano: gli anziani protagonisti", alle ore 18 presso la sala polifunzionale "La Congrega", in Via Roma.

POZZILLI - Stamattina dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso il parco tecnologico dell’Istituto Neurologico Mediterraneo, si terrà il primo incontro di “8 giorni all’università”, progetto che sancisce la convenzione tra l’IRCCS Neuromed e l’ISISS A. Giordano di Venafro. Selezionati circa venti tra i migliori studenti del liceo venafrano.

15 ANNO III - N° 244 VENERDÌ 5 NOVEMBRE 2010


TERMOLI Le lezioni avranno inizio a Termoli il 30 novembre nella sede dell’associazione commercianti Molise

Via al corso di somministrazione alimenti e bevande La frequenza è di 120 ore. Autorizzato dalla Regione Molise, è valido su tutto il territorio nazionale In prossimità della chiusura dell'anno solare, numerose sono le compravendite di attività del settore somministrazione alimenti e bevande ed alimentarista (Bar, Ristoranti, Pizzerie, Alimentari, Pescherie, Frutterie ecc.), e sale la richiesta da parte degli interessati per la frequenza del necessario corso abilitante. Difatti l'attuale normativa prevede che i titolari delle suddette attività frequentino con esito positivo un corso di 120 ore organizzato dalle associazioni di categoria. L'Associazione Commercianti Molise di Termoli, per rispondere a queste esigenze, organizza un corso professionale autorizzato dalla Regione Molise e valido su tutto il territorio

nazionale che conferisce entrambe le qualifiche, somministrazione alimenti e bevande ed alimentarista. Grazie ad uno sforzo organizzativo e alla disponibilità dei docenti e degli organizzatori, per venire incontro ai nuovi imprenditori del settore che attraversa un periodo di crisi, il costo del corso potrà esser proposto a soli 400 € + Iva, più del 50% in meno rispetto agli attuali costi della regione Molise e di quelle limitrofe. Il corso avrà inizio il 30 Novembre ed è possibile prenotare uno degli ultimi posti a disposizione entro il 20 Novembre, L'Associazione Commercianti Molise informa inoltre che per mettersi in regola con la nuova direttiva europea che ha soppresso il libretto

sanitario, sostituendolo con corsi abilitanti base e specifici, organizza, in collaborazione con la SMS Igiene e Sicurezza, i suddetti corsi di 6 ore ad un costo, anche in questo caso agevolato, di soli 50 € + Iva. Agevolazioni agli imprenditori e professionisti anche per i corsi sicurezza (RSPP, RLS, Primo Soccorso ed Antincendio), organizzati in collaborazione con la SMS Igiene e Sicurezza al costo più basso della Regione Molise. L'intero pacchetto dei 4 corsi a soli 400 € + Iva. Per informazioni chiamare allo 0875.706044 o recarsi alla sede dell'Associazione Commercianti Molise di Termoli in Via Cavour, 9 in zona stazione ferroviaria a 100 metri dalla sede dell’Università del Molise.

Lommano: più attenzione ai giovani delle discoteche

Cambio al vertice della Polizia Stradale

LARINO – Cambio al comando del distaccamento della Polizia Stradale frentano. I vertici del Compartimento per Molise e Campania

hanno nominato nell'alto incarico l’Ispettore capo Salvatore Augelli. Nato a Lesina 46 anni fa, Augelli è nella Polizia da 27 anni e in precedenza ha prestato servizio presso il distaccamento della Polizia Stradale di Portoferraio (LI) per poi passare alla sezione provinciale di Livorno. Dal 1987 è in forza nel distaccamento di Larino dove, dal 1995, ricopre il ruolo di vice comandante. All'Ispettore capo Augelli le più vive congratulazioni dalla redazione de “La Gazzetta del Molise”.

TERMOLI – “Dopo il tragico e drammatico incidente di alcuni giorni orsono che ha visto perdere la vita una splendida ragazza di Castelmauro, come Lega Sannita chiediamo più mezzi, più risorse e più personale per le forze dell’ordine indispensabili per controllare e debellare il grave fenomeno dell’alcol e della droga che troppo spesso, il sabato notte per intenderci, vedono coinvolti i nostri giovani all’uscita delle discoteche”. E’ quanto dichiarato da Lorenzo Lommano leader della Lega Sannita. “Sarebbe il caso – ha continuato – che le forze dell’ordine monitorassero proprio all’uscita delle discoteche, un numero sempre maggiore di ragazzi che a quanto pare nicchiano ai richiami e

NOTIZIE BREVI Cinque romeni espulsi con foglio di via obbligatorio Cinque romeni sono stati espulsi con foglio di via obbligatorio e uno, G.I. Di 30 anni, è anche stato denunciato a piede libero percvhè trovato in possesso di arnesi atti allo scasso. I romeni sono stati controllati in due distinteoperazioni da parte dei carabinieri a Montecilfone e Petacciato. Dagli accertamenti è risultato che le loro residenze sono in Abruzzo e Sicilia e alla domanda di cosa stessero facendo in Molise non hanno fornito risposte esaudienti e pertanto è scattato il foglio di via obbligatorio.

A pesca senza licenza, sanzionato un 52enne termolese TERMOLI – Un 52enne termolese è stato sanzionato dai carabinieri perchè sorpreso a pescare senza la regolare licenza. Sono stati gli uomini della Motovedetta a sorprenderlo lungo la costa durante un servizio di monitoraggio nelle acque di giurisdizione. Al momento del controllo il “pescatore” aveva catturato pesce per un valore di circa 300 euro: il pescato è stato rigettato in mare. tovedetta Cc 617. Il prodotto ittico, del valore di 300 euro, è stato rigettato in mare.

alle campagne promo pubblicitarie che invitano alla guida esclusivamente chi non ha bevuto. Come Lega Sannita – ha proseguito Lommano – proponiamo all’assessorato regionale alle politiche sociali del Molise la massima mobilitazione e disponibilità al fenomeno, stanziando un sostanzioso fondo da mettere a disposizione di quelle associazioni no profit che si prenderanno la cura e la responsabilità di accompagnare i ragazzi alticci a casa, dall’uscita delle discoteche molisane. Questa iniziativa – ha concluso Lommano - unitamente alla prevenzione delle forze dell’ordine, potrebbe sicuramente impedire in parte, a tante madri e a tanti padri, di piangere i propri figli”.

Domani la presentazione del libro di Pasquale Di Giulio CAMPOMARINO – Domani alle 18, nella Salamconsiliare del Municipio, sarà presentato il libro “Dalla fame di terra alla fuga dei campi” del professor Pasquale Di Giulio. Alla presentazione, oltre all'autore, saranno presenti Gianfrando De Benedictis dell’Università degli Studi del Molise, Armando Finodi dell’Università la Sapienza, il sindaco Gianfranco Camilleri, l’onorevole

Anita Di Giuseppe, il Presidente del Consiglio Regionale Michele Picciano, il Presidente dell’Arsiam Emilio Orlando, il Presidente dell’Ersam Antonio Ventresca e il Presidente della Provincia di Campobasso Nicola D’Ascanio. L'incontro sarà moderato da Rosa Montazzoli dell’Istituzione Centro Servizi Culturali e Invormativi di Campomarino.


TERMOLI Restano inascoltate le lamentele dei residenti di via Tremiti e delle vicinanze

Strade-gruviera, problema ancora irrisolto In via Isole Baleari, al centro dell’asfalto vicino ad un chiusino, c'è una grossa buca che procura danni ai mezzi in circolazione TERMOLI – Che le finanze del Comune non sono proprio fiorenti è notizia di pubblico dominio, per stessa ammissione del Sindaco, ma che l'Amministrazione non possa avere disponibilità a far rattoppare alcune strade colabrodo è incredibile. Eppure pare sia proprio così visto che lamentele di automobilisti e residenti fino a ieri non ha sortito effetto. Siamo stati chiamati a fare un sopralluogo in una zona molto percorsa della città, quella che da Via Tremiti porta all'ospedale San Timoteo. Partendo dalla stazione di servizio Cannone, iniziano le prime crepe e fessure nell'asfalto. In Via Isole Baleari, al centro della strada vicino ad un chiusino e proprio nelle vicinanze di una macelleria e una rivendita di giornali c'è una vera e propria buca che quando piove diventa una pozzanghera

Cosib, Danilo, Leva: “Urge rivedere tutto” TERMOLI – Dopo i vari interventi su quanto scaturito in merito al depuratore del Cosib, sulla questione dice la sua anche il segretario regionale del Pd Danilo Leva. “Non condividiamo assolutamente la scelta del Consorzio di soddisfare esigenze di natura economico-finanziaria accogliendo i rifiuti provenienti da fuori regione. Abbiamo un’altra idea di sviluppo e di futuro per l’intera area del Basso Molise, che non può continuare ad essere martoriata da politiche ambientali scellerate adottate nel corso degli ultimi anni. Abbiamo cercato ed ottenuto con forza, in questi giorni, la sospensione degli atti deliberativi assunti dal comitato direttivo del Cosib, in attesa di espletare ulteriori verifiche e controlli ispettivi degli organi a ciò preposti. Si tratta di un primo passaggio importante che, intanto, consente di accertare in maniera scrupolosa e senza fraintendimenti, quanto accaduto. Vigileremo affinché quello che è un atto di indirizzo alla struttura sia reso effettivamente esecutivo”.

con immaginabili risultati al passaggio delle autovetture. Mezzi che oltre a spruzzare acqua stagnante sui passanti e veicoli parcheggiati, rischiano di rompersi in qualche parte meccanica. Risalendo per Via Tremiti troviamo Via Pantelleria e anche qui il manto stradale ha bisogno di urgenti interventi. Terminata Via Tremiti ci immettiamo in Via Elba e proprio all'inizio del tracciato, guarda caso in prossimità di alcune attività commerciali, si percorre la strada saltellando per colpa della depressione e crepe nel bitume. Stessa situazione per il tratto di Via del Molinello che va dal vecchio ospedale al primo ingresso del Parco comunale. Una situazione di disagio per gli automobilisti, che continuano a lamentarsi, ai quali l'amministrazione dovrebbe porre rimedio al più presto.

Parrocchia di Santa Maria degli Angeli Oggi alle 18 inizia il corso “Emmaus” TERMOLI - Prenderà il via oggi, alle ore 18, presso l’auditorium “Giovanni Paolo II” della parrocchia di Santa Maria degli Angeli, il Corso “Emmaus”. Obiettivo del corso è innamorarsi della Parola di Dio e convertirsi in testimoni di Gesù Risorto, come fu per i discepoli di Emmaus villaggio “distante circa undici chilometri da Gerusalemme” dove facevano ritorno due discepoli la sera di Pasqua. Il corso, voluto ed organizzato dalla comunità parrocchiale in collaborazione con don Stefano Rossi, direttore dell’Ufficio per la Pastorale Giovanile, è in continuità con quello già proposto lo scorso anno “Vita Nuova” e vuole essere uno stimolo ed un’ occasione per “dare un senso alla vita e rinno-

Microcredito a famiglie ed imprese Mozione dell’opposizione a sindaco e giunta TERMOLI - Il microcredito ha assunto negli ultimi quindici anni una rilevanza internazionale come efficace strumento di sviluppo locale e rappresenta una condivisa modalità operativa per il miglioramento delle condizioni di vita di nuclei familiari ed individui in condizioni di povertà, anche estrema. All'interno del nostro territorio ci sono realtà, riconosciute a livello nazionale, che già si occupano da diversi anni di microcredito per famiglie e imprese (Diocesi di Termoli-Larino). Al proposito i consiglieri comunali di opposizione Paolo Marinucci, Daniele Paradisi, Filippo Monaco, Antonio Russo, Giacomo Mario Di Blasio, Francesco Caruso e Antonio Giuditta, hanno presentato una mozione urgente con la quale impegnano il Sindaco e la Giunta comunale a considerare il microcredito come strumento prioritario per una politica trasversale ed attiva di sviluppo locale ed a sostenerne direttamente la promozione e l’utilizzo attraverso: l’organizzazione ed il sostegno di eventi, convegni, sedute pubbliche, materiale informativo diretto alla cittadinanza; la ricognizione ed il reperimento di un fondo di garanzia a supporto dell'azione di microcredito e di finanza etica;

l'impegno a destinare tale fondo per il microcedito nella città di Termoli; la ricerca di soluzioni che tengano conto delle realtà già operanti sul territorio o per la collaborazione o per la gestione stessa del fondo, per sfruttare il know-how acquisito. “Il 13 ottobre 2010 è stato presentato il decimo rapporto su "povertà ed esclusione sociale" della Caritas Nazionale. Questo afferma che le persone che vivono al di sotto della soglia di "forte fragilità economica sono 8.370.000”. Il rapporto (firmato anche dalla Fondazione Zancan) riporta che: ''Non è vero che siamo meno poveri come farebbero pensare i dati ufficiali del luglio 2010''. Secondo la Caritas, l'affermazione dell'Istat si basa su calcoli che danno ''un'illusione ottica''. Alle stime sui poveri, va aggiunto un 10%, quindi circa 800 mila italiani, di 'impoveriti'. Persone che pur non essendo povere hanno però cambiato il proprio tenore di vita e vivono in ''forte fragilita' economica''; In chiusura i Consiglieri di opposizione citano un motto che dice: “Un piccolo prestito può cambiare una famiglia, diversi prestiti possono cambiare una comunità, migliaia di prestiti possono trasformare intere economie”.

varla dal profondo”. A guidare le riflessioni sarà un sacerdote di Pescara Don Valentino Iezzi esperto e conoscitore della Scuola di Sant’Andrea che si dedica alla Nuova Evangelizzazione. Il vescovo diocesano Monsignor Gianfranco De Luca ha più volte sollecitato sacerdoti e laici a prendere parte a questa esperienza ritenendola una buona occasione per rinnovare la propia adesione a Cristo. Gli interessati potranno far riferimento all’indirizzo mail parrsma@tiscalinet.it oppure ai numeri 320.0783494 o 0875.751840 per prenotarsi. Il corso terminerà con la celebrazione Eucaristica del 7 novembre ed é previsto anche un servizio di baby sitter.

NOTIZIE BREVI Cosib, mercoledì la discussione in Consiglio TERMOLI – Mercoledì prossimo si riunirà il Consiglio comunale in seduta monotematica e con all'ordine del giorno la vicenda del depuratore del Consorzio industriale. La decisione è stata presa ieri mattina dalla conferenza dei capigruppo dopo la richiesta avanzata dai Consiglieri comunali di opposizione. Doppia chiamata d'imbarco per marittimi TERMOLI – La Capitaneria di porto ha diramato due chiamate d'imbarco per marittimi a bordo di altretanti motopescherecci. Il primo interessa il motopesca “Nuovo Trenta Carrini” che cerca un direttore di macchine che dovrà essere in possesso dei requisiti di "meccanico navale di seconda classe", iscritto nel registro pescatori e in regola con la normativa sanitaria. Gli interessati devono recarsi quedsta mattina entro le 10 negli uffici della Capitaneria. Sempre entro le 10 di questa mattina devono presentarsi gli interessati alla chiamata di un marinaio da imbarcare sul motopesca "Lorenzo I". Gli aspiranti dovrano avere al seguito il libretto di navigazione, foglio di ricognizione, tesserino di iscrizione nel registro dei pescatori, certificato medico.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:27 08:39 11:25 14:11 16:02 19:04 19:30 20:13 22:45

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Baccalà con broccoli neri 800 g di baccalà già spugnato 400 gr di broccoli neri già mondati e lavati 2 spicchi d'aglio

grani di pepe un dl di olio di frantoio q. b. di vino bianco secco q. b. di sale

Eliminare le foglie dure e il torsolo del broccolo, staccate le cimette, tagliando in due per il lungo il gambo di quelle più grosse e lasciando intere quelle più piccole. Lavate i broccoli, quindi metteteli in acqua bollente salata e scolateli a mezza cottura. Fate imbiondire gli spicchi di aglio, privati della camicia e schiacciati nell'olio; toglieteli e aggiungete il baccalà, lavato diliscato e tagliato a pezzi grossolani, rigirandoli delicatamente. Dopo una decina di minuti, bagnate con acqua calda e completate la cottura. Unite i broccoli, aggiungete una spolverata di pepe macinato al momento ed aggiustate di sale, solo se necessario. Rimestate piano piano, spruzzate con la giusta quantità di vino e lasciate sul fuoco ancora per 5 minuti prima di servire caldo. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

DI TORO P.zza Gabriele, 32 Tel. 0874.311018

FORTINI P.zza G. Carducci, 15 Tel. 0865.414123

CARUSO Corso V. Emanuele II, 69 Tel. 0874.415360 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno MARINO - C.so Nazionale, 42/44 - Tel. 0875.706234 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:46 06:25 12:08 13:30 14:30 16:00 17:14 18:40 20:48

Arrivo 07:36 08:15 13:58 15:20 16:20 17:50 18:55 20:30 22:38

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza 05:50 07:20 08:30 14:15 16:30 19:33

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 05:47 06:49 09:35 12:30 14:12 17:14 17:40 18:23 20:55

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:16 19:25 22:50

Partenza 06:15 09:15 14:15 14:47 16:45 17:15 18:42 19:40

Arrivo 09:23 12:15 17:30 19:25 20:15 20:44 21:30 22:40

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,10-17,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,30-12,40(anche 13,30-13,45 -14,00 festivo)-14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

20 feb - 20 mar

Ariete - Forse continuare a mantenere alta una discussione che ormai non ha ragione di esistere non è una bella idea, soprattutto se la controparte è una persona che solitamente la pensa come voi e vi piace. Ancora di più se è il vostro stesso partner, con il quale non vale la pena di litigare e non potete, altrimenti la vostra serata sarà grigia! Toro - In questa giornata potreste avere più sorprese del solito e questo potrebbe essere tanto più impressionante quanto non vi aspettavate minimamente di poter provare quello che proverete! Avrete il consenso di tutte le persone che vi sono vicino ed avrete l'appoggio delle persone che più vi amano e tanto basterà per una giornata speciale! Gemelli - In questa giornata incontrare qualcuno potrebbe non essere la situazione più entusiasmante per voi, ma magari per il vostro interlocutore si, che non vi vede da parecchio tempo e non desiderava altro! I toni saranno pacati e potrete fare uno sforzo per starli ad ascoltare! Cancro - Se state lavorando molto duramente in questo periodo è perché ne avete bisogno o comunque perché vi piace, quindi non dovreste lamentarvi troppo e cercare di capire anche le ragioni di chi vi chiede più attenzione in ambito sentimentale. E' dura, ma potete riuscirci e siete in grado di soddisfare tutte le richieste! Leone - Tutti i riguardi vi saranno usati in questa giornata, nella quale avrete senza dubbio molte situazioni da sviscerare e da prendere in considerazione. Tutto sommato, avrete di che essere allegri e di che essere soddisfatti, in quanto i vostri progetti saranno finalmente rispettati! Vergine - Prima o poi sapete che tutto quello che avete sempre desiderato arriverà, perché anche voi sapete essere positivi, ma magari non dovrete aspettare troppo e tutto quello che volete accadrà proprio oggi! Non potete saperlo se non provate a raggiungere i vostri obiettivi quando ne avete l'occasione! Bilancia - Le vostre amicizie in questa giornata potranno rivelarsi molto utili e vi staranno tutti molto vicini, soprattutto perché avete avuto molti riguardi voi per gli altri quando questi ne avevano bisogno, quindi nessuno vi potrà negare il proprio sostegno! Siete fortunati ad essere come siete e a ricevere in cambio questo amore! Scorpione - Siete persone molto sensibili e su questo nessuno avrà da dir nulla, ma il vostro carattere sa essere forte ed è proprio ciòche ci si attenderà da voi oggi, quando qualcuno vi chiederà di sostenerlo in una situazione non molto semplice! Abbiate molta cura di chi sta peggio di voi! Sagittario - In questa giornata qualcuno potrebbe volervi mandare dei segni, forse perché siete stati al centro della loro attenzione per molto tempo ed ora vogliono svelarsi a voi!! Questa situazione è molto divertente ma se siete già impegnati potrebbe causarvi qualche problema di gelosia che andrebbe vivamente evitato! Capricorno - Molte persone in questa giornata potrebbero pretendere da voi qualcosa che non siete ancora pronti a dare, soprattutto se si tratterà di aiuto materiale. Anche se queste persone resteranno molto male, voi non dovrete farci caso, in quanto non dipende esclusivamente da voi e potrebbero rivolgersi anche a qualcun altro! Acquario - Chiunque vi conosce sa bene quanto siate solari ed indipendenti. Due qualità che non è sempre semplice trovare in una sola persona! Tuttavia è possibile che questo vostro modo di essere possa dare fastidio a qualcuno in giornata e allora dovrete correre ai ripari se non volete che tutto quello che avete sognato vada a farsi benedire! Pesci - La vostra famiglia in questa giornata sarà il centro focale di tutto e la sua saute sarà per voi la cosa più importante da salvaguardare. Sia che si tratti di figli o di genitori, farete il possibile per non far mancare nulla a nessuno e non vi si potrà rimproverare nulla, nemmeno affetto, che solitamente non dimostrate anche se lo provate!


ANNO III - N° 244 - VENERDÌ 5 NOVEMBRE 2010 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it TRIVENTO, DOMENICA FARINA E SACCO NON SARANNO IN PANCHINA Dopo il pareggio strappato sul campo dell’ostico Rimini 1912, in casa Atletico Trivento si guarda al bicchiere mezzo pieno. E’ la terza trasferta di fila che la squadra di Francesco Farina è costretta ad affrontare gli avversari in inferiorità numerica a causa di decisioni arbitrali talvolta discutibili. Nonostante questo i gialloblù sono sempre riusciti a tener testa a chiunque e sono proprio le prestazioni positive che lasciano ben sperare in vista del prosieguo del campionato. Quattordici punti conquistati in undici giornate rappresentano un bottino piuttosto magro per una squadra partita con ambizioni di vertice; i dieci punti di distacco dalla vetta della classifica,occupata dal Teramo, rappresentano un gap difficile da recuperare ma non impossibile specialmente in un campionato lungo e dove le sorprese non sono di certo mancate fino a questo mento. A PAG. 21

ESORDIO INTERNAZIONALE PER LA GYMNASIUM TERMOLI La stagione agonistica 2010, iniziata a febbraio sotto i miglior auspici per le atlete della Gymnasium, si è conclusa nel segno dell’internazionalità con l’esordio in gara di Anna Popova, giovanissima ginnasta russa che ha difeso i colori della plurititolata associazione sportiva di ginnastica ritmica termolese nel corso dei campionati regionali di Serie B disputatisi sabato scorso a Boiano. Insieme all’atleta russa sono scese in pedana le altre portacolori della squadra che, guidata da Ilenia Pasquale, una delle migliori ginnaste che il Molise abbia mai avuto, era composta da Daniela Fagliarone e Maria Pia Di Iorio. Le ragazze guidate da Mariagrazia Boccaccio ed Enza Fusco Genoino, si sono distinte nelle diverse esibizioni previste dalla gara. A PAG. 23

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Nell’amichevole di ieri Cosco ha provato soluzioni alternative. Sempre out Di Fiordo e Ibekwe

Lupi, a Melfi per fare risultato Il gruppo sta acquisendo consapevolezza ed è intenzionato a conquistare punti anche domenica Cosco studia l’undici anti Melfi cercando di tenere alta la concentrazione del gruppo. Nonostante domenica i rossoblù siano attesi da un match difficile, l’allenatore di Santa Croce vuole dare continuità ai risultati, ma soprattutto alle prestazioni della squadra. Gruppo che continua a seguire le direttive del trainer molisano, mostrando attenzione, impegno ed abnegazione durante gli allenamenti settimanali. Nel pomeriggio di ieri si è tenuto il consueto test infrasettimanale durante il quale lo staff tecnico ha potuto valutare le condizioni di forma del gruppo e provare anche soluzioni tattiche. I rossoblù hanno affrontato all’antistadio Acli la formazione Allievi della società campobassana. Come consuetudine mister Cosco ha mischiato le carte, non lasciando intendere l’undici che potrebbe partire dall’inizio domenica. Nel primo tempo Cosco ha schierato Furlan tra i pali, difesa composta da Giusti e Barbato centrali, con Scudieri e Agresta sugli esterni. A centrocampo hanno operato Fazio e Cacciaglia in mediana, con Sivilla e Cruz a presidiare le corsie laterali. Attacco affidato alla coppia Gallicchio-Murati. Nella seconda frazione sono stati provati Ascani in porta. Linea difensiva formata da Minadeo e Maglione al centro, Sivilla e Posillipo sugli esterni. A centrocampo Cacciaglia e Cammarota in mezzo, con Chiazzolino a destra e Monti a sinistra. Avanti Todino alle spalle di Visconti: dalla cintola in su la squadra che ha affrontato il secondo tempo della gara con il Matera. Esperimenti utili a fornire importanti indicazioni al mister, che in tal modo può valutare su quali

20 ANNO III - N° 244 VENERDÌ 5 NOVEMBRE 2010

L’INIZIATIVA

COSI’ IN CAMPO NEL 1° TEMPO 4-4-2

1 FURLAN

10 CRUZ

3 AGRESTA 6 BARBATO

8 CACCIAGLIA

5 GIUSTI

4 FAZIO

2 SCUDIERI

11 GALLICCHIO

9 MURATI 7 SIVILLA

COSI’ IN CAMPO NEL 2° TEMPO 4-4-2

1 ASCANI

3 POSILLIPO

11 MONTI

6 MAGLIONE

8 CAMMAROTA

5 MINADEO

4 CACCIAGLIA

2 SIVILLA

elementi poter contare. Alla seduta di ieri non hanno preso parte Di Fiordo, Ibekwe e Gennarelli. Il difensore potrebbe essere recuperato per domenica, visto che il suo infortunio muscolare è di lieve entità. Difficile, invece, ipotizzare la disponibilità degli altri due. Stamane è in programma l’ultima seduta nella quale il tecnico potrà sciogliere tutti i dubbi di

10 TODINO 9 VISCONTI

7 CHIAZZOLINO

formazione. Domani mattina, invece, il risveglio muscolare e la partenza per Melfi. L’avversario di turno non è dei più agevoli da affrontare, ma il Campobasso avrà dalla sua anche il calore dei propri tifosi che si stanno organizzando per non far mancare il proprio fondamentale apporto alla truppa rossoblù nella trasferta pugliese. RS

Provincia e Campobasso insieme per la promozione del territorio Oggi la presentazione del progetto Come anticipato nei giorni scorsi questo pomeriggio ci sarà la presentazione del progetto di promozione che vede insieme la Provincia di Campobasso e la società rossoblù. La conferenza stampa è in programma alle ore 17.30, nella Sala della Giunta di Palazzo Magno: sarà illustrato il progetto di marketing territoriale che vedrà impegnati la Provincia di Campobasso e il Nuovo Campobasso Calcio nella realizzazione di una campagna di promozione delle migliori caratteristiche e delle qualità espresse dal nostro territorio. All’incontro parteciperanno il Presidente della Provincia Nicola D’Ascanio, l’Assessore allo Sviluppo locale Angelo Cristofaro, l’Assessore allo Sport Pietro Montanaro, il Consigliere Piero Neri, il Presidente del Nuovo Campobasso Calcio Ferruccio Capone, Anna Favi e Gaudiano Capone, rispettivamente Direttore generale ed Amministratore delegato della società. RS

Ferruccio Capone

Nicola D’Ascanio

Lazio, festa a Formello con 4000 tifosi

Maradona in Cina per beneficenza

Febbre da derby. Sono circa 4.000 i tifosi biancocelesti che hanno deciso di abbracciare la Lazio a Formello per il test contro la Primavera a tre giorni dal derby contro la Roma. Dalla formazione mandata in campo da Reja, arriva un'altra conferma sulla possibile presenza del capitano Tommaso Rocchi nel derby. L'allenatore ha infatti schierato l'attaccante veneto (e non Zarate) al fianco di Floccari nel 4-3-1-2, con Hernanes trequartista. Muslera ha svolto il riscaldamento, ma non ha giocato.

Anche Diego Maradona e' arrivato in Cina per chiedere soldi per beneficenza. Dopo Bill Gates e Warren Buffett, e' la volta del Pibe de Oro a chiedere soldi ai miliardari cinesi. Oltre 20 mila euro a persona sono stati sborsati per partecipare alla cena con l'ex giocatore del Napoli. Il viaggio di Maradona, arrivato ieri, durera' circa 10 giorni; in programma anche due partite con giocatori cinesi. 'La Cina e' un leone dormiente. Un giorno il suo calcio spicchera' il volo', ha detto Maradona.


S P O RT CALCIO SERIE D

Trivento, cercasi vittoria disperatamente I gialloblù mancano all’appuntamento con i tre punti dal 26 settembre Domenica Farina e Sacco non saranno in panchina

Andrea Barbuzzi

Dopo il pareggio strappato sul campo dell’ostico Rimini 1912, in casa Atletico Trivento si guarda al bicchiere mezzo pieno. E’ la terza trasferta di fila che la squadra di Francesco Farina è costretta ad affrontare gli avversari in inferiorità numerica a causa di decisioni arbitrali talvolta discutibili. Nonostante questo i gialloblù sono sempre riusciti a tener testa

a chiunque e sono proprio le prestazioni positive che lasciano ben sperare in vista del prosieguo del campionato. Quattordici punti conquistati in undici giornate rappresentano un bottino piuttosto magro per una squadra partita con ambizioni di vertice; i dieci punti di distacco dalla vetta della classifica,occupata dal Teramo, rappresentano un gap difficile da recuperare ma non impossibile specialmente in un campionato lungo e dove le sorprese non sono di certo mancate fino a questo mento. Farina dovrà continuare a lavorare come ha sempre fatto fino ad ora e sperare di recuperare il prima possibile tutti gli uomini a sua disposizione, perché è fondamentale sapere di poter contare su un organico al completo in un torneo ricco di impegni infrasettimanali ai quali si aggiunge anche la Coppa Italia. Ieri il trainer gialloblù ha concesso una giornata di riposo alla sua squadra che torna a lavorare questo pomeriggio in vista della gara casalinga di domenica prossima che vedrà Voria e compagni ospitare all’Acquasantianni la Civitanovese. Domenica bisogna assolutamente tornare alla vittoria e i trignini cercheranno in tutti i modi di regalare un sorriso ai propri tifosi. Oltre a Guglielmi squalificato non ci saranno in panchina neanche i due tecnici Farina ed il vice Sacco entrambi appiedati per un turno dal giudice sportivo. ANPA

Barbuzzi: questa mattina l’intervento al ginocchio Il terzino dell’Atletico Trivento Andrea Barbuzzi questa mattina alle 13 verrà sottoposto all’intervento chirurgico al ginocchio presso la Clinica Villa Stuart di Roma. L’operazione verrà eseguita dal chirurgo di fama internazionale professor Pier Paolo Mariani che nei giorni scorsi ha visitato il giovane calciatore, confermando i risultati delle prime visite effettuate in seguito all’infortunio occorso nelle scorse settimane a Roma in occasione di uno stage organizzato dal commissario tecnico della Rappresentativa di serie D, Magrini, per individuare la rosa di calciatori che parteciperà al prossimo Torneo di Viareggio. Barbuzzi,nel coirso della terza ed ultima giornata di stage, ha subito, in allenamento, la lesione del crociato con un interessamento anche al menisco. I tempi di recupero sono all’incirca di cinque mesi e quindi il difensore del Trivento non sarà in campo prima di marzo. A Barbuzzi l’in bocca al lupo di pronta guarigione dalla Gazzetta del Molise.

GIUDICE SPORTIVO 2 gare Rachini (Civitanovese)

1 gara Calabresi (Atessa) Maruggi (Atessa) Guglielmi (Trivento) Tomacelli (Bojano) Di Baia (Venafro) Fialggi (Cesenatico) Sebastianelli (Jesina) Strappini (Jesina) Marinilli (Canistro) Cantarini (Recanatese) Garcia (Recanatese)

ALLENATORI 1 gara a Farina e Sacco (Trivento)

CALCIO A 5- COPPA ITALIA

L’under 21 della Scarabeo accede alla seconda fase Si è giocata mercoledì pomeriggio la seconda partita della Coppa Italia Under 21, che vedeva la rappresentativa giovanile della Scarabeo Calcio a 5 Venafro inserita in un accoppiamento diretto con l'Isernia Calcio a 5: a Venafro i ragazzi guidati da Mister Terenzi hanno vinto per 6 a 0, ed accedono, così, alla seconda fase della Coppa Italia. Dopo la vittoria per 4 a 1 ad Isernia dello scorso 27 Ottobre, la partita è stata un test per ambedue le squadre: la Scarabeo Venafro ha confermato sul campo i progressi che gradualmente il Mister e la società si aspettano di vedere, per poter costruire una buona scuola di calcio a 5; l'Isernia, al primo anno nel campionato Under 21, ha evidenziato una maggiore dinamicità ed organizzazione di gioco rispetto alla partita di andata, ma, rispetto a questa, si è trovata di fronte un avversario più determinato e concentrato. Nella fase iniziale del primo tempo le due squadre si affrontano senza grosse occasioni da goal. Al 6' il pivot della Scarabeo Venafro, Luca Prete, compie una delle sue percussioni, ma il portiere avversario, Olivieri, para in uscita. Passano pochi secondi che la squadra di casa va in vantaggio, con tiro dalla distanza di Martellino. A metà della prima frazione di gioco i venafrani hanno prima due occasioni, con i tiri che terminano di poco fuori, e poi colpiscono il palo con Natale, servito molto bene da Martellino, che aveva riconquistato palla a centro campo. Passano tre minuti che di nuovo Natale si libera con una finta degli avversari e lascia partire un forte e secco tiro, ma Olivieri devia in angolo. Al 15' l'Isernia si rende pericolosa nella ripartenza, ma Tomei sceglie bene il tempo dell'uscita e

para; subito dopo forte tiro di Cimino da fuori dell'area, ma Olivieri è attento e non si fa sorprendere. Passano due minuti che di nuovo Martellino dal limite lascia partire dalla distanza un forte tiro: Olivieri tocca la palla quel tanto che basta a deviarla sul palo. A poco meno di un minuto dalla fine dal riposo, Natale riconquistata palla, finta l'affondo e lascia partire un tiro secco e preciso da fuori dell'area, e raddoppia. Nella ripresa la Scarabeo Venafro torna in campo determinata e concentrata e subito inizia a costruire occasioni da goal: Prete prima serve bene Corbo, a cui si oppone con bravura Olivieri, e poi sigla il terzo goal con tiro dalla laterale sinistra. Non è preciso ancora Prete, subito dopo, che tira fuori a tu per tu col portiere avversario. Al 4' gli ospiti hanno due buone occasioni, prima con un'azione in area di Iannone, e poi con un bel triangolo che porta di nuovo Iannone davanti a Tomei, ma la mira non è precisa. Al 6' di nuovo Iannone, pescato bene dalla retroguardia, protagonista in area avversaria, ma Tomei è bravo a neutralizzarlo in uscita. Prima del quarto goal dei padroni di casa, segnato da Cimino con un bel tiro dalla distanza, i ragazzi della Scarabeo Venafro sono pericolosi due volte, con Natale, che con una finta si smarca e tira, e con Prete, direttamente su punizione, che colpisce il palo. Passano pochi secondi dalla rete di Cimino, che Corbo si libera degli avversari e sigla il quinto goal per i venafrani. Nel finale di gara la squadra di casa arrotonda il risultato con Carmine Zullo, che fa tutto da solo e supera anche il suo omonimo Mattia, che aveva sostituito Olivieri, entrando in porta con la palla. A pochi secondi dal

termine occasione goal della squadra ospite, con un tiro secco dalla laterale destra, a cui si oppone, però, con bravura Scarabeo, subentrato nel finale del match a Tomei. Soddisfatto per la prestazione della sua squadra il Mister della Scarabeo Venafro, Luca Terenzi, che così ha commentato la partita: “Oggi una buona prestazione: abbiamo confermato quello che di buono stanno facendo i ragazzi, soprattutto per quanto riguardo la fase difensiva, non subendo nessun goal, e per questo sono felice. Per quanto riguarda la fase offensiva, fare sei goal e sbagliarne tanti è confortante! Siamo sulla strada giusta e speriamo di fare risultato domenica prossima, in campionato, in Abruzzo contro il Pino Di Matteo Calcio a 5”. Superata la prima fase della Coppa Italia Under 21, i ragazzi di Mister Terenzi dovranno affrontare nei trentaduesimi, in una doppia gara di andata e ritorno, in programma per il prossimo 10 e 24 Novembre, i cugini della Polisportiva Chaminade, che si sono imposti alla rappresentativa giovanile del Torremagliano: ieri i campobassani hanno vinto per 6 a 1.


S P O RT FIP MOLISE

Variazioni al settore Cna, minibasket e scuola Un fermento non indifferente. Ha caratterizzato tutto il 2010 in seno al comitato regionale molisano della Federbasket, dove, sotto la spinta del numero uno Marco Lombardi, sono state numerose le iniziative registrate ed i progetti ultimati. E altrettanti si annunciano per l’anno sportivo da poco avviatosi. Con, peraltro, già due sostanziali novità sul fronte di due commissioni della struttura federale. La sezione territoriale del Cna (la commissione nazionale allenatore) avrà quale suo presidente Luigi De Vivo, l’assistant coach dell’Accademia Britannica Campobasso di B dilettanti che

curerà direttamente anche l’area campobassana. A coadiuvarlo, in commissione, Michele Amico, allenatore pentro presso il settore giovanile di Teramo, che curerà i rapporti extraterritoriali, Mimmo Biello – tecnico dell’Exit Isernia di C regionale – che sovrintenderà il territorio della seconda provincia e Pino Di Lembo, allenatore dell’Airino Termoli, coordinatore per la costa. La commissione si è già riunita una prima volta sabato scorso ed ha fissato subito alcune linee d’azione da seguire soprattutto sul fronte degli aggiornamenti individuali (i cosiddetti Pao), nonché su altre iniziative, tra cui

un’ulteriore apertura multimediale grazie al sempre più consultato sito ufficiale del comitato (www.fip.it/molise) con prossimi meeting fissati a stretta scadenza. Una variazione non indifferente, peraltro, ha interessato i settori minibasket e scuola ora conglobati in un unico alveo. Laddove a presiedere, coordinare e dirigere le operazioni ci sarà l’assistant coach dell’Italbasket, nonché trainer della Banca Tercas Teramo, il venafrano Andrea Capobianco. Una nomina di spessore, segno della volontà della struttura di via Nobile di investire con forza nell’ingresso verso l’universo della palla a

spicchi e di fare una promozione forte della disciplina. A comporre la struttura come membri del consiglio l’isernino Gabriele Melogli, il venafrano Mario Greco e le termolesi Valeria Cerone ed Anna Lemme. Le decisioni determinate da un simile organo – la cui prima riunione è prevista ad horas – saranno poi

oggetto di lavoro sul campo per i due referenti nominati dalla Federazione regionale. E cioè Umberto Anzini sulla provincia di Campobasso e Tiziano Rosignoli su quella di Isernia. In altri termini, una vitalità sempre ben evidente e sinonimo di ulteriori (e sorprendenti) iniziative da copertina.

ATLETICA

La Lamachi trionfa nella Corsa dei Santi di Roma

Lamachi ed il tecnico Venditti

Nel giorno della festa di Ognissanti a Roma a Piazza San Pietro nella Città del Vaticano Meriyem Lamachi, allieva dell’allenatore termolese Pasquale Venditti, ha trionfato nella 3^ edizione della “ Corsa dei Santi “, gara internazionale di corsa su strada di km 10,5 correndo da grande protagonista e tagliando il traguardo vittoriosa in 35’59” davanti all’atleta ungherese Judit Varga seconda in 37’07” ed alla primatista italiana juniores dei 3000 siepi Giulia Martinelli della Studentesca Ca.Ri.Ri. di Rieti che ha concluso al terzo posto in 37’34”, alle loro spalle si sono classificate nell’ordine al quarto posto la maratoneta Giustina Menna del Running Club Futura in 39’48”, al quinto posto Alessia Pistilli dell’Atletica Avis Macerata in 39’49”, al sesto posto Alessandra Resta dell’Alteratletica Locorotondo in 40’02” ed al settimo posto Ewa Wojcieszek della Polonia in 41’23”. Nella gara maschile dopo una lunga e molto spettacolare volata in Via della Conciliazione è riuscito a vincere Erastus Kipkorir Chirchir del Kenya in 31’21” con al secondo posto Samir Jouaher del Marocco in 31’26” ed al terzo posto e primo degli italiani Marco Mazza delle Fiamme Gialle in 31’38”, ottimo quarto posto per Zaid Issam della Pol. Scotel-

laro Matera, anche lui allenato dal tecnico Pasquale Venditti, in 31’28” seguito da Filali Tayeb del Marocco in 31’49”, al sesto posto Abdelkebir Lamachi del Marocco fratello di Meriyem in 32’08”, al settimo posto Angelo Iannelli delle Fiamme Azzurre in 32’28”, all’ottavo posto Ezekiel Kiprotich Meli in 32’49”, al nono posto Elias Embaye dell’Eritrea in 33’34” ed al decimo posto Federico Simionato dell’Aeronautica Militare in 33’45”. La manifestazione ha visto alla partenza oltre 4000 partecipanti ed è stata trasmessa in diretta TV da Canale 5, gli organizzatori hanno voluto devolvere l’incasso delle iscrizioni per una grave emergenza umanitaria come quella dell’alluvione in Pakistan che ha costretto 13 milioni di persone ad abbandonare la propria casa per sfuggire all’acqua ed al fango. Da sottolineare che Meriyem Lamachi il giorno prima aveva vinto anche a Valle di Maddaloni, in provincia di Caserta, la Maratonina della Mela Annurca coprendo i 10 km di un percorso impegnativo in 35’01” precedendo Annamaria Vanacore del Centro Ester Napoli in 36’06” e Cathy Barbati del Baiano Runners in 38’03” tra i maschi il successo è rimasto in famiglia con la vittoria di Abdelkebir Lamachi in 30’58”.

La Virtus presente alla prima tappa del Gran Prix Gruppo Sportivo Virtus presente alla prima tappa del Gran Prix di corsa campestre del CSI, tenutasi sul terreno del motel “Roberto” vicino al fiume Biferno, sede consueta della maggior parte delle competizioni campestri molisane. In ordine di categoria, ecco i risultati degli atleti della Virtus: tra le Esordienti femminili, vince Cristiana Macchiarola; gli Esordienti maschili vedono un podio tutto giallo-blu (Davide Giuliani, Nicola Rossodivita, Alessio Mitri, nell'ordine di arrivo). Tra le Cadette ecco Giulia Mastrangelo, prima, e Simona Di Iorio, seconda. Francesca Rossodivita, Allieva, vince la sua gara, e lo stesso fa la sua compagna di allenamento Francesca Bonifacio tra le Juniores F. Gli Allievi Francesco Melfi e Giuseppe Di Paola arrivano rispettivamente primo e secondo. Gli Juniores maschili vedono primeggiare Manuel Colangelo, seguito da Paolo Di Tosto. Da citare anche la partecipazione dei vari Paola Di Tillo, Dino Mucci, Andrea Piscopo, Giuseppe Bucci, Maurizio Paladino alla gara, nonché del presidente virtusino Carmine Dato. Ottimi segnali da parte di tutti, in vista dell'appuntamento con la 37^ Su&Giù del prossimo 14 novembre. L'evento, patrocinato da Regione Molise, Provincia di Campobasso e Comune di Campobasso, è un dovuto omaggio a Nicola Palladino ed avrà come imperante slogan “Vola solo chi osa farlo”.


S P O RT GINNASTICA ARTISTICA

Esordio internazionale per la Gymnasium La stagione agonistica 2010, iniziata a febbraio sotto i miglior auspici per le atlete della Gymnasium, si è conclusa nel segno dell’internazionalità con l’esordio in gara di Anna Popova, giovanissima ginnasta russa che ha difeso i colori

della plurititolata associazione sportiva di ginnastica ritmica termolese nel corso dei campionati regionali di Serie B disputatisi sabato scorso a Boiano. Insieme all’atleta russa sono scese in pedana le altre portacolori della squadra che, gui-

data da Ilenia Pasquale, una delle migliori ginnaste che il Molise abbia mai avuto, era composta da Daniela Fagliarone e Maria Pia Di Iorio. Le ragazze guidate da Mariagrazia Boccaccio ed Enza Fusco Genoino, si sono distinte nelle diverse esibizioni previste dalla gara, mostrando grande espressività artistica e abilità tanto nell’esercizio a corpo libero che nell’uso dei diversi attrezzi previsti: dalla fune alla palla, fino al nastro. Grazie alla perfor-

mance della squadra, la Gymnasium sarà presente anche a Prato, il 13 e 14 novembre prossimi, per le finali interregionali della specialità, unica società a difendere i colori locali a questi livelli. Gli sforzi delle giovani ginnaste termolesi e campobassane che militano nella storica società sono stati premiati, nel corso di questo straordinario anno agonistico, dalla partecipazione con successo alle massime competizioni di categoria

disputate in tutt’Italia, dalla Sicilia alla Toscana, passando per le Marche. Dietro alla realtà agonistica ed ai suoi risultati c’è soprattutto l’impegno e l’entusiasmo di un vivaio effervescente fatto da decine di giovanissime ginnaste che frequentano quotidianamente le sedi di Termoli e Campobasso. E di genitori e famiglie appassionate che garantiscono alle loro figlie una crescita sana e stimolante e a questo sport un futuro pieno di soddisfazioni.

KUNG FU

FITET MOLISE

Due medaglie d’oro per l’Ankd di Termoli

Lo Shalom vince il campionato provinciale di serie D2 maschile

Termoli: Straordinario successo quello ottenuto dai ragazzi del M° Salvatore De Gregorio, decano termolese del kung fu nel Molise e sicuramente uno dei più straordinari interpreti di questa disciplina marziale in Italia e all’estero, che nei giorni scorsi a Marina di Carrara, in Toscana, in occasione della Maratona Marziale WTKA e l’Open World Kung Fu CUP, manifestazione agonistica questa di kung fu di altissimo livello

agonistico mondiale, hanno, come succede sempre più spesso, agguantato il podio più alto. Ormai è un dato di fatto certo: dove ci sono i ragazzi di De Gregorio, che hanno grinta da vendere, c’è sempre dietro l’angolo la vittoria finale a conferma della bravura dei ragazzi e del loro maestro. A Marina di Massa, per il Molise era presente l'Associazione Nazionale Kuoshu ACSI del Drago del M° De Gregorio, ter-

molese doc, che vi ha partecipato con soli 4 atleti per via di ritardi dovuti alla preparazione. Con De Gregorio, c’erano Cannarsa Francesco che ha conquistato la medaglia d’oro nella gara di Qingda 75 kg. e, quella vecchia, brava e straordinaria volpe di Santocchi Gianni che ha facilmente agguantato la medaglia d’oro nella specialità Quingda 80 kg. Medaglie d’argento invece per Rigoni Marco nel Quingda 70 kg. e per Di Vito Gabriele nel Sanda 90 kg. Con questi ottimi risultati – ci dice De Gregorio – il team termolese dell’A.NKd ha iniziato nel migliore dei modi la nostra stagione agonistica. Il prossimo appuntamento il 20 e 21 novembre prossimi ad Acireale (CT), in occasione della Coppa Italia 2010 di Sanda FIWUK/CONI. Poi, tutti a Campitello Matese in occasione del 7° Festival Nazionale ACSI della Katana.

CAMPOBASSO – Prosegue la striscia di successi per la società dello Shalom Petrella Tifernina. Senza dubbio il tennistavolo ha trovato terreno fertile nel comune di Petrella ed la vittoria ottenuta nel torneo provinciale di serie D2 ne è l’ulteriore conferma. Ai primi due posti del campionato, infatti, si sono attestate ben due compagini petrellesi formate esclusivamente da giovani atleti locali che in gran parte provengono dal settore giovanile. Buoni pongisti, seppur molto giovani, che fanno ben sperare e che vanno a costituire la linfa vitale per la prima squadra che milita nel torneo nazionale di serie C1. Soddisfatti per la conquista del passaggio nel torneo di serie D1 si è detto tutto lo staff tecnico e direttivo dello Shalom Petrella Tifernina che ha festeggiato con tutta la comunità petrellese l’ennesima prestazione di rilievo dei suoi ragazzi. Complimenti

al presidente Raffaele Ruscitto sono giunti anche dal presidente della Fitet Molise, Bernardo Cosimi, che osserva sempre con interesse lo sviluppo del tennistavolo a Petrella Tifernina.

La squadra maschile


lagazzettadelmolise051110a  

IL TAPIRO DEL GIORNO AD ANGELO SPINA L’OSCAR DEL GIORNO AD LUCIANO DI BIASE ANNO III - N° 244 - VENERDÌ 5 NOVEMBRE 2010 - DISTRIBUZIONE GRAT...