Issuu on Google+

ANNO IV - N° 102 - GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO A CIMINO E CEFARATTI

La Regione ha sbloccato 900mila euro in favore del Comune di Campobasso. E l’assessore all’Ambiente, Nicola Cefaratti, e il vice sindaco, Giuseppe Cimino, hanno subito preso la palla al balzo annunciando gli interventi di viabilità tanto attesi. I fondi saranno destinati al ripristino e alla messa in sicurezza di via Mazzini, viale Manzoni e le contrade Cese e Calvario. Inoltre, la delibera è stata approvata la scorsa settimana e il bando di gara per l’affidamento dei lavori dovrebbe essere pronto tra sessanta giorni. Il nostro oscar del giorno, invece, è già disponibile per i due amministratori campobassani.

IL TAPIRO DEL GIORNO A ROBERTO RUTA

Se c’è un responsabile del fallimento del Partito democratico, quello è sicuramente Roberto Ruta. L’ex deputato della Margherita è la vera mente dei democrats, il segretario Danilo Leva solo il braccio operativo. E insieme non potevano che fare un danno al centrosinistra, non solo per essersi messi a totale disposizione di Micaela Fanelli, ma anche per aver bruciato ogni chance di vittoria alle regionali candidando Frattura. Sembra quasi che questi due ‘servi sciocchi’ vogliano remare contro la coalizione. E allora, se Ruta ha intenzione di prendere in giro i molisani, farebbe meglio a mettersi da parte una volta per tutte. Senza bluffare però, come quando diede addio alla politica per tornare sulle scene due anni dopo.

GIUDIZIARIA

GIUDIZIARIA

CAMPOBASSO

Processo Zaffiro: dopo nove anni assolti tutti gli imputati accusati di truffa e ricettazione

Tratta di esseri umani, 31 rinvii a giudizio disposti dal procuratore Fabio Papa

Coltiva marijuana in casa: studente del capoluogo arrestato a Pescara

A PAG. 9

A PAG. 9

A PAG. 7

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Il VII rapporto di Unicredit ha evidenziato l’entusiasmo degli imprenditori per le esportazioni

Le Pmi molisane guardano ai mercati internazionali Le aziende puntano di più sul made in Italy (55%) e la tecnologia (36,3%) e cresce la tendenza all’aggregazione (39%) CAMPOBASSO – La crisi continua a mordere, ma per le piccole imprese hanno un’altra carta da giocare. L’internazionalizzazione, specie le esportazioni e la scoperta di nuovi mercati, è la grande opportunità per rilanciare l’economia del territorio. Il VII rapporto sulle piccole imprese, stilato da Unicredit, approfondisce le aspettative dei piccoli imprenditori del territorio e fornisce indicazioni sulle azioni da sviluppare per avere successo sui mercati internazionali, sia nell’esercizio dell’attività di impresa sia nel rapporto con banche e istituzioni. Nello specifico, Unicredit individua una maggiore focalizzazione sul made in Italy, inteso come attenzione agli aspetti qualitativi del prodotto, unito a un rinnovato focus sulle strategie aziendali; ciò è ancora più vero in Molise, dove l’indagine ha registrato un upgrading qualitativo (maggiore qualità 55% - e contenuto tecnologico dei

2 ANNO IV - N° 102 GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011

beni/servizi offerti - 36,3%) inferiore rispetto ai risultati nazionali. Per quanto attiene agli aspetti legati alla strategia, le imprese molisane sembrano aver intrapreso questi percorsi, seppure con intensità differenti a seconda degli obiettivi: sono soprattutto le politiche di marketing, comunicazione e pubblicità ad essere state implementate 38,8%). Inoltre, tra le forme di collaborazione più idonee per superare i vincoli dimensionali, si segnalano le reti di impresa e le filiere globali, forme aggregative che consentono anche a realtà di piccole dimensioni di affacciarsi più facilmente sui mercati esteri. Gli imprenditori molisani, intervistati nell’indagine di Unicredit, ritengono che il processo di internazionalizzazione avrà come principale conseguenza la tendenza all’aggregazione tra piccole imprese (39%): il dato regionale, ampiamente superiore a quello nazionale, in-

Indice di fiducia dei prossimi 12 mesi

dica che le imprese locali hanno percepito l’importanza di una crescita dimensionale funzionale alla penetrazione sui mercati esteri. Per quanto riguarda l’area in cui si sviluppa il business, per oltre il 75% delle imprese molisane, essa

non supera i confini provinciali e regionali. Questo dato riflette, infatti, una più ampia tendenza nazionale. Ma la fiducia (indice pari a 101) in calo dei piccoli imprenditori del Molise, rilevata tra giugno e settembre 2010 e relativa ai futuri 12 mesi, conferma la situazione di incertezza. Per le piccole imprese molisane, le aspettative per il futuro prossimo sono peggiorate rispetto a quelle dell’anno scorso (111). È evidente come, anche in questo caso, il dato regionale del 2010 sia assolutamente in linea con il dato nazionale (104). Un supporto, infine, secondo gli imprenditori può arrivare dal sistema bancario: per il 73% delle imprese interpellate risulta prioritario che la banca di riferimento possa contare su una rete sportelli capillarmente diffusa sul territorio e, al tempo stesso, per il 56% del campione, caratterizzata da una presenza diffusa a livello internazionale. Ma un governo regionale forte, specialmente nella costruzione dei primi contatti con le controparti commerciali estere, è fondamentale. Il recente accordo con la Croazia è solo il primo passo. Adimo

Bin Laden, le foto non saranno pubblicate

Attenti alle mail con video di Bin Laden morto

Barack Obama ha deciso: le immagini del cadavere di Osama Bin Laden non saranno diffuse. Il presidente Usa lo ha detto alla trasmissione della Cbs 60 Minutes che andrà in onda domenica. Alcuni parlamentari statunitensi hanno avuto la possibilità di vedere le foto del corpo di Osama.

L'Fbi ha intanto allertato gli utenti della rete per mail che propongono foto o video di Bin Laden ucciso: «Potrebbero contenere virus in grado di rubare dati personali o infattere il computer». Secondo l'Fbi questo tipo di mail potrebbero arrivare anche da indirizzi di amici o familiari ignari.


PRIMO PIANO

Il ministro di Grazia e Giustizia ieri sera a Campobasso

Alfano: De Matteis è l’uomo giusto Il Guardasigilli ‘benedice’ la candidatura dell’aspirante presidente della Provincia “sinonimo di efficienza e concretezza” CAMPOBASSO – E’ stato il candidato presidente Rosario De Matteis a stringergli la mano appena sceso dall’auto blu. Svariati minuti sono trascorsi prima che il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, mettesse il piede fuori dalla macchina: eccezionali misure di sicurezza per l’arrivo del ‘delfino’ del premier Berlusconi, e nemmeno l’ombra di un contestatore. Ieri a Campobasso l’aspirante numero uno di palazzo Magno ha ottenuto la ‘benedizione’ del giovane Guardasigilli in un’affollata sala all’hotel Centrum palace. “Sono qui – ha detto il ministro – per dire ai cittadini di scegliere uno di loro, un amministratore efficiente e concreto che è ovviamente un ottimo candidato alla presidenza della Provincia”. Una raffica di domande ha investito Alfano, dal significato di queste elezioni amministrative (“la sinistra gli attribuisce un’importanza maggiore per fare un danno a Berlusconi”) alla proposta choc del molisano Di Pietro che non vorrebbe più vedere avvocati in parlamento (“ne discuteremo nella sede opportuna: palazzo Madama”), al voto sulla guerra in Libia (“abbiamo dato un’ulteriore prova di compattezza”). L’inno di Mameli ha poi aperto ad una sfilza di interventi. Un campione di comicità il sindaco Gino Di Bartolomeo che nel suo solito ‘piagnisteo’ (“non dichiaro il dissesto del Comune per non deludere quel 58% di campobassani che mi ha votato”) riesce strappare un

sorriso anche al ministro e una fragorosa risata quando chiama “corvo” il presidente uscente Nicola D’Ascanio e “aquila” quello che per lui è già il neo amministratore di via Roma. Una stoccata agli avversari tocca proprio al consigliere regionale di San Giuliano del Sannio che sulla candidatura di Frattura lanciata da Roberto Ruta spiega: “Il centrosinistra ha già abdicato proponendo un nome di centrodestra”. Tocca infine al senatore Di Giacomo difendere il ministro “che conosco dai tempi di Forza Italia quando entrambi eravamo coordinatori regionali e che è autore di una riforma che ci farà diventare finalmente un paese normale”. AD


REGIONE Il leader socialista: “E’ il nuovo che avanza, arriveremo al ballottaggio”

Provinciali, Bobo Craxi tira la volata alla Fanelli CAMPOBASSO – Nel taschino della giacca un garofano rosso, non la rosa, simbolo dei socialisti. “Ha troppe spine, punge, ma restiamo legati ai nostri simboli e la rosa è uno di quei simboli che da sempre ci rappresenta, anche in Europa”. Bobo Craxi, componente della direzione nazionale del Partito socialista, ieri è stato a Campobasso per sostenere la candidata del centrosinistra alle Provinciali, Micaela Fanelli. Un incontro nella sede nuova di zecca del partito, che doveva essere riservato solo ai giornalisti ma che, come era prevedibile, ha richiamato numerosi militanti. Nella sala riunioni due fotografie: quella dell’ex presidente della Repubblica, Sandro Pertini e di fronte, sul-

l’altra parete, quella di Bettino Craxi. “E’ una persona che conosco bene”, ha detto, sorridendo, il figlio, Bobo, tra gli applausi. L’esponente dei Socialisti ha avuto parole di apprezzamento per la Fanelli: “E’ una figura suggestiva , è il nuovo che avanza. Sono certo: arriviamo al ballottaggio”, ha detto, con sicurezza, Craxi, che è apparso ottimista circa l’esito delle prossime consultazioni elettorali. “E’ solo la prima tappa. Dopo la Provincia di Campobasso conquisteremo anche la Regione. I Socialisti torneranno al governo. Il nostro obiettivo è proprio questo: fare in modo che anche in Molise si chiuda un ciclo della politica, quello del centrodestra, ormai giunto al capolinea. Qualcuno è ancora in

Mancini è appoggiato da La Destra, Provincia Libera e Socialisti laici

“Io, unico rappresentante del centrodestra” “Rosario è di centrosinistra, così come Iorio e il Pdl molisano” CAMPOBASSO – “Sono io il vero e unico candidato del centrodestra”. Giovancarmine Mancini, candidato alla presidenza della Provincia, non le manda a dire e si scaglia contro Rosario De Matteis che, invece, è “un candidato di centrosinistra” e, più in generale, attacca frontalmente il Pdl molisano. L’avvocato isernino è sostenuto da tre liste: Provincia libera, Socialisti laici e cristiani e La destra. “I nostri candidati sono laici, socialisti e molti di essi non si riconoscono nel Pdl locale che non è certo l’espressione reale del centrodestra. Basta guardare il percorso politico di De Matteis, sempre nel centrosinistra: Dc, poi partito popolare e ora MpA che è contro il governo Berlusconi, così come Fli e Udc”. Mancini sposta poi il mirino sul presidente della Regione, Michele Iorio: “È stato il vice di Veneziale (Dc di centrosinistra) nel governo regionale di centrosinistra, poi in giunta con Michele Giambarba (di Rifondazione comunista!). I suoi litigi con Patriciello non sono sulle cose da fare, ma sulle cose da dividersi. Poi, miracolosamente, in vista delle elezioni fanno pace…”. Lo stesso non si può dire del

clima di campagna elettorale: “Loro temono la nostra candidatura – attacca Mancini – al punto che la gente mi ferma per strada e mi dice: ‘non posso votare per te perché ho un parente candidato…’. Le quattordici liste sono qualcosa di assurdo e vergognoso. Noi cerchiamo di intercettare il voto d’opinione, loro bloccano il libero voto e ne fanno una questione parentale”. Invece, per Mancini, il centrodestra “è un’area storica meravigliosa. Noi faremo i comizi, non le cenette…”. I comizi per ribadire che “non esiste più il lavoro libero, non si fanno più concorsi alla presidenza del Consiglio regionale che (è assurdo) ha diciotto dipendenti, di cui tre a Termoli; all’Asrem è lo stesso con tutta quella pletora di impiegati amministrativi; è difficile avere a cuore l’ambiente con le trivellazioni in mare, la vicenda dell’inquinamento, dei tumori in basso Molise e l’eolico selvaggio, alle cui manifestazioni c’eravamo solo io e il consigliere regionale Petraroia. Il consigliere di maggioranza, De Matteis, dov’era?”. Mancini promette scintille. Anche in caso di ballottaggio? Adimo

Leva: a De Matteis l’onere del dibattito Il segretario regionale del Pd attacca il senatore Di Giacomo accusato di un eccesso di attivismo nel confronto elettorale CAMPOBASSO – “De Matteis conta qualcosa nella sua coalizione?”. E’ una provocazione forte quella del segretario regionale del Pd, Danilo Leva, che dopo un incessante botta e risposta tra il senatore Ulisse Di Giacomo e la sua candidata Micaela Fanelli, attacca: “Il nervosismo della Pdl evidenzia lo sbandamento del centrodestra locale. Ma li capisco: come possono chiedere il voto in Molise e nel mezzogiorno quando a Roma subiscono ogni giorno le imposizioni della Lega? Cosa fa Di Giacomo per opporsi a questo governo a trazione nordista? Al contrario, il Partito democratico sta introducendo proposte dirompenti come quella avanzata da Enrico Letta a Campobasso: il contratto d’avvenire, cioè zero tasse per assunzioni di giovani per almeno tre anni. Oppure le nostre proposte su come tornare a far crescere l’economia regionale, introducendo meccanismi similari al credito d’imposta per i nuovi investimenti che ricadono in Molise, o ancora le proposte sulla sanità, sulla famiglia, sulla qualità dell’ambiente e della vita. Tutto ciò dà fastidio perché evidenzia come soluzioni serie ed efficaci siano possibili, con buona pace di Di Giacomo a cui consiglio vivamente di studiare le nostre idee e di lasciare a De Matteis l’onere del dibattito”.

tempo per scendere dall’autobus , prima che arrivi al capolinea”, ha detto, riferendosi a quei socialisti “vestiti di azzurro” che hanno scelto il centrodestra. Un appello a tornare nella casa comune, quella del socialismo democratico, che, come ha sottolineato con orgoglio Craxi, ha una storia lunga centodieci anni. “Sappiamo quello che siamo e quello che vogliamo diventare”, ha chiuso. amdm

Appuntamenti elettorali Micaela Fanelli: ore 11:30 – Termoli. Incontro con il PdCi alla galleria d’arte (officina solare); ore 15 – Bojano. Incontro con Sel all’hotel Mary; ore 16 – Termoli. Incontro con il sindaco di Bari, Michele Emiliano, nella sede del Pd in via Cannarsa; ore 17 – Guglionesi. Incontro con Emiliano nella casa del Fanciullo in largo Garibaldi; ore 18 – Portocannone. Comizio in piazza Skanderbeg; ore 19:30 – Campomarino. comizio in piazza Vittorio Veneto e alle 21 incontro in Comune. Giovancarmine Mancini: ore 11 – Campobasso. Presentazione delle lista Socialisti, laici e cattolici Molisani e Provincia Libera con inaugurazione della sede in via Duca D’Aosta. Domani sarà a Campobasso il segretario nazionale del Pd, Pierluigi Bersani, che terrà un comizio in piazza Municipio alle 12:30 e poi incontrerà la stampa all’hotel San Giorgio alle 15:15.


REGIONE CAMPOBASSO - Manifestazione di protesta, ieri mattina, dei lavoratori stagionali dell’Anas. Una protesta rumorosa ma pacifica inscenata dapprima presso la sede dell’Anas , poi davanti alla Giunta regionale. Hanno rivendicato, ancora una volta, quello che considerano un sacrosanto diritto: la stabilizzazione. Alcuni di quei lavoratori vengono impiegati dall���ente per le strade da circa quindici anni. “ Non possiamo più vivere nell’incertezza, chiediamo di ricevere lo stesso trattamento riservato ai lavoratori Anas di altre regioni, che sono stati tutti stabilizzati”, hanno gridato. Gli operai vengono utilizzati per vari interventi, tra cui quello, importantissimo, dello sgombero neve. Dai vertici molisani dell’azienda che gestisce le strade, fanno sapere che ogni decisione spetta alla direzione centrale e comunque, tutti i servizi saranno comunque garantiti. A portare la propria solidarietà è arrivata la candidata alla Provincia Micaela Fanelli che ha proposto alcune soluzioni al l’annosa vertenza. “Il primo intervento da attuare per risolvere la situazione – ha spiegato il candidato del centrosinistra – è quello di intensificare il dialogo tra i vari livelli di governo. La ‘nostra’ Provincia si assumerà il compito di convocare dei tavoli di discussione tra i diversi sog-

Anas, stagionali sul piede di guerra Ieri la protesta davanti alla sede dell’ente e della Regione: chiedono la stabilizzazione getti coinvolti, perché la prima cosa che lamentano i lavoratori stagionali dell’Anas è il fatto che non vi sia ‘nessuno’ che risponda alle loro lettere e che ascolti le loro richieste. Ad ogni modo – ha continuato la Fanelli – le ipotesi che si prospettano sono essenzialmente due. La prima disegna uno scenario in cui le strade provinciali (e le relative competenze) siano trasferite all’Anas che, con l’aumento del numero dei chilometri, potrà assumere o stabilizzare i lavoratori stagionali. La seconda soluzione, invece, prevede un grande accordo di programma infrastrutturale statale, con competenze e risorse che dovranno passare

nelle mani della Provincia. In questo modo, si potrà provvedere alla realizzazione di una grande e qualificata squadra di manutenzione, che agisca su tutto il sistema viario sovracomunale, eliminando le singole disfunzioni e il problema della competenza statale o provinciale. L’obiettivo finale, dunque, non è solo la stabilizzazione dei lavoratori precari – ha concluso Micaela Fanelli – ma anche la buona manutenzione e la messa in sicurezza della rete stradale, con la conseguente riduzione dei tempi di percorrenza e la diminuzione degli incidenti e dei pericoli per gli automobilisti.

Abbiamo condiviso la nostra proposta proprio con i lavoratori stagionali dell’Anas, perché riteniamo necessaria una immediata inversione di rotta”, ha concluso Micaela Fanelli.

Alla manifestazione ha partecipato anche Massimo Romano di Costruire Democrazia che ha sollecitato la convocazione di un tavolo tecnico tra Regione, Provincia, ministero ed Anas.

Zuccherificio, Astore difende Romano “Va respinto con forza ogni tentativo di intimidazione” CAMPOBASSO – Il senatore Giuseppe Astore scende in campo in difesa del consigliere regionale Massimo Romano, finito sotto accusa dopo aver espresso perplessità sull’utilizzo delle risorse finanziarie regionali destinate allo zuccherificio. “Evidentemente l'esempio che viene dall'alto fa scuola e incoraggia cortigiani, seguaci e trombettieri del principe o dei più modesti ras locali a strepitare contro chi osa mettere il naso nei loro affari: l'allergia al controllo di legalità è malattia contagiosa e ormai diffusa a tutti i livelli – ha attaccato Astore - La posta in gioco, senza entrare nel merito della questione e al di là delle responsabilità penali che la magistratura dovrà accertare, riguarda la libertà di azione e di parola di chi, in nome degli interessi collettivi della comunità che lo ha scelto come proprio rappresentante, ha il

mandato ed il dovere di verificare la correttezza dell'operato di tutti i soggetti che hanno a che fare col denaro pubblico. Va respinto con forza ogni tentativo di intimidire i membri delle assemblee elettive, a livello nazionale, regionale o di enti locali, e contrastarne l'azione attraverso ben orchestrate campagne di stampa. Voglio dunque esprimere pubblicamente la mia piena solidarietà a Massimo Romano, auspicando che la sua battaglia a favore della trasparenza e della legalità trovi il sostegno unanime, al di là delle appartenenze politiche, di tutte le forze politiche democratiche interessate alla difesa del pubblico interesse”, ha concluso il deputato molisano. Della vicenda si occuperà il Consiglio regionale, convocato in seduta monotematica, il prossimo 17 maggio.

Camera di Commercio, domani la nona giornata dell’Economia CAMPOBASSO – Si terrà domani alle 11, nella sede della Camera di Commercio di Campobasso, la 9a giornata dell’Economia. Nell’occasione sarà presento il ‘Rapporto sull’Economia delle Province Molisane’ nell’anno 2010, realizzato dall’ufficio Studi e Ricerca dell’Unioncamere Molise. L’evento prevede che, contemporaneamente, in tutti gli enti camerali italiani vengano promossi dibattiti e approfondimenti sul sistema economico e produttivo del territorio. “È l’occasione più importante, creata dal sistema camerale per capire l’andamento dell’economica provinciale attraverso la lettura e l’interpretazione delle informazioni statistiche”, fanno sapere da piazza della Vittoria. All’iniziativa parteciperanno, oltre al presidente dell’ente camerale, Paolo Di Laura Frattura, gli amministratori locali e gli esponenti del mondo accademico e delle associazioni di categoria.


CAMPOBASSO

Coltiva marijuana in casa: 22enne in manette Piantagione di cannabis nella stanza, studente arrestato dai carabinieri di Pescara Tutto è cominciato con un’ordinaria perquisizione di controllo. Un giovane studente del foggiano finisce nell’orbita dei carabinieri di Pescara, che nel corso delle verifiche condotte nell’area del centro adriatico gli trovano indosso della marijuana. Le risultanze investigative portano le autorità ad approfondire le indagini anche presso la dimora del ragazzo ed e proprio a questo punto che la storia cambia. Perché all’interno dell’abita-

zione del giovane i militari trovano una serra meticolosamente allestita per la coltivazione di canapa indica: circostanza, questa, che fa immediatamente spostare le attenzioni delle forze dell’ordine verso uno dei coinquilini del soggetto precedentemente fermato. La stanza da letto in cui le floride piantagioni venivano curate era impegnata infatti da un 22enne originario della provincia di Campobasso, anche lui trasferitosi nella città abruzzese per

motivi di studio. Oltre alle quattro piante illegalmente detenute , sequestrate dalle forze dell’ordine dopo il blitz, il giovane aveva provveduto a munirsi di tutti gli altri arnesi necessari a garantirne una crescita corretta: dalle lampade speciali ai particolari sistemi di ventilazione. Per lui, ovviamente, sono scattate le manette. Del caso si occuperà adesso l’autorità giudiziaria competente.

La svolta ecologista di palazzo San Giorgio Fotovoltaico per raggiungere l’autonomia energetica e raccolta differenziata tra gli interventi programmati della giunta Di Bartolomeo Tra due mesi il restyling di via Mazzini, viale Manzoni e le contrade Cese e Calvario

Esercito, celebrati anche a Campobasso i 150 anni Grande emozione, ieri mattina, alla celebrazione dei 150 anni della costituzione dell’esercito italiano. La cerimonia, tenutasi presso il comando militare ‘Molise’ di Campobasso, si è svolta in un’atmosfera di solennità e grande rispetto: all’appuntamento hanno partecipato le maggiori cariche civili e religiose, oltre ovviamente ai rappresentanti delle autorità militari; presenti anche i genitori di Alessandro De Lisio, il giovane caporal maggiore morto in Afghanistan nel luglio del 2009. Il generale Piccotti ha ricordato come l’esercito italiano – nato il 4 maggio del 1861 in seguito al provvedimento dell’allora ministro della guerra Fanti che decretò la fine dell’armata sarda – rappresenti oggi l’emblema di un percorso storico che si è dispiegato tra momenti positivi e negativi fino ai giorni nostri, diventando così parte essenziale della società odierna.

CAMPOBASSO – Ambiente e viabilità al centro della programmazione della giunta Di Bartolomeo. “Perché non si dica mai più – come ha sottolineato l’assessore Nicola Cefaratti – che questa amministrazione non si interessa di politiche ambientali e che è incapace di progettare interventi”. Si è tolto qualche sassolino dalla scarpa l’ingegnere che, assieme al vice sindaco Giuseppe Cimino (e a pochi giorni dalla chiusura della campagna elettorale), ha annunciato alla stampa delle importanti novità. La Regione ha infatti sbloccato circa 900mila euro che saranno destinati al ripristino e alla messa in sicurezza di quattro strade del capoluogo: via Mazzini, viale Manzoni, e le contrade Cese e Calvario. “Abbiamo approvato una delibera la scorsa settimana – ha spiegato Cimino – e presentato i progetti alla Regione. Tra 60 giorni sarà pronto il bando di gara per affidare l’appalto e potranno cominciare i lavori”. Rotonde, dossi, pulizia delle cunette, illuminazione e rifacimento dell’asfalto i principali interventi. Anche se sono

parecchie altre le arterie che meriterebbero questa attenzione da parte di palazzo San Giorgio. “Siamo certi di futuri finanziamenti – ha concluso il braccio destro di big Gino – che permetteranno di rimettere in sesto anche via XXIV maggio e via Labanca”. Sull’altro fronte è Cefaratti a spiegare nel dettaglio cosa succederà nei pros-

simi mesi: “Ci siamo candidati ad un progetto pilota del ministero dell’Ambiente che si sviluppa su quattro matrici: raccolta differenziata, risparmio energetico, mobilità sostenibile, biodiversità e nuovi stili di vita. Per cominciare la cosiddetta porta a porta però stiamo ancora aspettando 2 milioni di euro dalla Regione, fondi Cipe da riprogrammare e per i quali bisognerà attendere ancora diversi mesi”. Più veloce invece dovrebbe essere l’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti dei palazzi di proprietà dell’amministrazione. Il finanziamento in questo caso, si parla di circa 1,5 milioni di euro, è privato e dovrebbe permettere all’amministrazione di centrodestra di raggiungere quell’autonomia energetica che è realtà consolidata in parecchi altri comuni virtuosi. AD

Nicola Cefaratti e Giuseppe Cimino


CAMPOBASSO Processo Zaffiro, assolti i dieci imputati Ieri la sentenza nel tribunale di Campobasso. Le indagini erano partite nel 2002 dopo la denuncia di alcuni dipendenti dell’istituto di vigilanza Tutti assolti i dieci imputati coinvolti nel processo Zaffiro. Dopo nove anni dall’inizio delle indagini, ieri, nel tribunale di Campobasso, la sentenza. Tra le persone coinvolte anche il titolare dell’istituto di vigilanza privato, Luigi Zappone. Diversi i capi di imputazione, tra questi truffa pluriaggravata, ricettazione e comodato d’armi. I fatti risalgono al 2002 quando, a seguito della denuncia di alcuni dipendenti, la Questura del capoluogo avviò le indagini sulle attività dello Zaffiro. Secondo l’accusa, gli imputati si erano resi responsabili, con artifizi e raggiri, della sostituzione di monete metalliche da 500 lire con quelle da 100 lire (di equivalente peso) indicando sugli appositi contenitori che all’in-

terno vi erano quelle di maggior valore, procurandosi così un ingiusto profitto pari alla differenza tra l’importo indi-

cato e quello effettivamente consegnato (ossia 40 milioni di lire). Altri, invece si erano impossessati di risme di carta e

La richiesta è del sostituto procuratore Fabio Papa

Immigrazione clandestina, truffa e falso, in 31 rinviati a giudizio CAMPOBASSO. Trentuno i rinvii a giudizio richiesti dal sostituto procuratore Fabio Papa per altrettanti soggetti di nazionalità italiana e marocchina ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, tratta di persone, truffa e falso. Gli uomini della Squadra

La questura di Campobasso

Mobile della Questura di Campobasso, infatti, dopo minuziose indagini (iniziate nella primavera del 2007) hanno scoperto una vera e propria associazione i cui componenti, per lungo tempo, hanno favorito l’ingresso e la permanenza in Italia di circa 300 extracomunitari i quali hanno pagato somme di denaro anche di 6000

euro credendo inoltre di trovare sul territorio nazionale un lavoro sicuro. Gli indagati, residenti in Campania, avevano dichiarato di possedere aziende agricole in basso Molise,successivamente risultate inesistenti. Nel contempo, allo Sportello Unico per l’Immigrazione del capoluogo, avevano presentato istanze di nulla osta per i cittadini extracomunitari da impiegare come operai agricoli. Una volta giunti in Italia, per gli stranieri la brutta sorpresa, nessun alloggio precedentemente assicurato dai malviventi e soprattutto nessun lavoro, risultando pertanto clandestini. Tutte attività illecite rilevate anche grazie alla documentazione sequestrata dagli inquirenti nelle abitazioni campane e non solo degli indagati.

rotoli di carta igienica ed avevano dato pistole in comodato d’uso ad alcuni vigilantes senza che questi possedessero il porto

d’armi. Ed ancora, sempre per l’accusa, erano stati utilizzati dei furgoni blindati omettendo il numero di matricola e si era proceduto ad una assunzione a tempo indeterminato di un lavoratore per evitare che partisse per il servizio militare. Nel maggio del 2003 i primi arresti e ieri, dopo la lunga attesa, l’assoluzione. Per i giudici, per alcuni capi di imputazione il fatto non sussiste, per altri il fatto non è stato commesso, e per altri ancora vi è stato un difetto di querela e la prescrizione. Grande soddisfazione da parte dei difensori, tra questi l’avvocato Angelo Piunno, legale del maresciallo Nicola Oliveto. “Finalmente giustizia è stata fatta – ha commentato”.

Slitta l’udienza a carico di Picciano CAMPOBASSO. Slitta ancora, in tribunale a Campobasso, l’udienza nell’ambito del processo a carico del presidente del Consiglio regionale del Molise, Michele Picciano, finito nel mirino della procura per concussione e voto di scambio. Ieri, il difensore, l’avvocato Arturo Messere ha chiesto il rinvio per motivi contingenti, dovendo, il presidente Picciano portare i saluti istituzionali al convegno in cui era ospite il ministro di Grazia e Giustizia Angelino Alfano. Dopo una breve consultazione, la Corte presieduta dal giudice Russo ha accolto la richiesta ed ha fissato la prossima udienza al 13 luglio. Rinviato a giudizio meno di un anno fa dal gup Maria Rosaria Rinaldi, l’esponente di Palazzo Moffa, ieri era presente in aula. I fatti contestati risalgono al maggio del 2006, periodo in cui, Michele Picciano, in qualità di assessore regionale al lavoro e alla formazione professionale, con il progetto “Skill generation”, assegnò 76 borse di studio da 8700 euro. In tal caso, l’esponente del Pdl, avrebbe approfittato, per fini elettorali (nel novembre del 2006 si sono svolte le elezioni regionali) della sua posizione, assumendo decine di giovani, più di qualcuno attraverso semplici telefonate, mai retribuiti. Dunque, da parte di alcuni ragazzi, l’esposto in Procura e l’inizio delle indagini. “Dimostrerò l’innocenza del mio assistito – dichiara da sempre l’avv. Messere – la sua posizione verrà chiarita e verrà dimostrato che i fatti non sussistono”.


SPETTACOLI La compagnia “La bottega dell’attore” è diretta da Roberto Sacchetti

Giornata per l’Università Oggi alla Cattolica in scena “L’onestà non ha voce” di Mariassunta Fedele Pirandello in replica BOJANO - Questa sera alle 21.00 al teatro comunale di Bojano si replica “Pirandello. La vita che mi diedi”, con Lino D’Ambrosio, Paola Cerimele, Raffaello Lombardi, Valeria D’Avorgna. La voce fuori campo è di Edoardo Siravo. Gli allievi attori, provenienti dalla scuola di recitazione della Compagnia stabile del Molise, Chiara Iannaccone, Giuseppe Parente, Davide Rinaldi. Ingresso euro 10,00, ridotto euro 8,00 info 3498779800. Il mini tour farà tappa a Guglionesi al teatro Fulvio e, ultima replica, all’auditorium di San Marco in Lamis il 14 maggio. CAMPOBASSO - Oggi alle 18.00 nella hall dell’Università la Cattolica il gruppo teatrale La bottega dell’attore presenta “L’onestà non ha voce”, commedia in due atti di Mariassunta Fedele. Il gruppo amatoriale è diretto dal professore Roberto Sacchetti e nasce dal gruppo di lavoro dell’associazione Colle dell’orso. L’evento è organizzato in prossimità della Giornata per l’Università Cattolica che verrà celebrata domenica 8 maggio in tutte le parrocchie d’Italia. L’evento è rivolto in modo particolare alle persone ricoverate, affinché possano vivere un momento di svago ed allegria, un pò come la ‘terapia del sorriso’ qui si potrebbe dire la ‘terapia del teatro’, svago culturale per chi non ha altro modo per alleggerire la mente. In scena Vittorio Carozza, Annamaria Gizzarone, Diana Veleno, Antonella Giordano, Maria Zarrella, Francecso Cicatiello, Michela Capuano, Felice Iannaccone, Tommaso Gisondi, Maria Ciccaglione. Lo spettacolo sarà accompagnato dalle musiche di Nicola Di Ioia (a sinistra) al pianoforte. Scene di Bruna Vocaturo. Ingresso libero.

L’Altrotheatro TERMOLI - Fuori programma la compagnia l’Altrotheatro presenta, sabato e domenica prossimi alla Galleria civica in piazza Sant’Antonio, lo spettacolo “L’ombra” di Dario Niccodemi. Spettacoli sabato ore 21.00 e domenica ore 18.30, ingresso libero.

10 ANNO IV - N° 102 GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011

Premio giornalistico

CLUB TERMOLI - Ultimo giovedì universitario al Jet Set exclusive. Questa sera in consolle Fabio Galante. Ingresso libero dalle 23.00. La stagione termina sabato 7 maggio. In consolle Marco Somma, Francesco Rossi, Danny De Meo. Ingresso donna omaggio entro l’1.00.

SAN MARTINO IN PENSILIS - Nella tenuta della principessa Marina Colonna in località Bosco Pontoni di S. Martino in Pensilis, il primo maggio, in occasione dell’inaugurazione dell’Anno sociale 2011, è stata consegnata la targa d’argento “Una vita per la cultura” al giornalista molisano Domenico Iannacone. La Sezione Molise dell’Istituto Italiano dei Castelli ha scelto di premiare una voce giovane, coraggiosa, aperta al confronto e rispettosa dell’altro: il giornalista, dopo essersi occupato di cronaca, politica ed attualità a livello locale, si è presto distinto a livello nazionale per la sua attività d’inchiesta. Vincitore per ben due volte del prestigioso Premio Ilaria Alpi (edizione 2008 e 2010).Dal 2008 è inviato del programma Presa Diretta su Rai3, di cui è anche autore.

Abba, sempreverdi con Super trouper

Thor conquista il Box Office

Non ha ancora una data di release definitiva la ristampa in edizione limitata di "Super trouper" degli Abba. Il settimo album della carriera della band svedese, pubblicato la prima volta nel 1980, conterrà, nella nuova edizione, la versione rimasterizzata dell’originale, cinque bonus track, un DVD con rare registrazioni di performance televisive.

In Italia il martello di Thor conquista la vetta: un'ottima partenza per il supereroe Marvel che esordisce con 2.8 milioni nel weekend e un totale di 3.6 da mercoledì, giorno della sua uscita nelle sale. Al secondo posto, nettamente staccato, c'è Rio, che sfiora i 900mila euro e raggiunge il decente incasso di 5.6 milioni.


ANNO IV - N° 102 - GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO A VITTORIO SGARBI

Non è una novità che sia “affezzionato” al Molise. Ma questa volta l’eclettico ed imprevedibile onorevole Vittorio Sgarbi ha fatto ancora di più. Da giugno, infatti, la Biennale di Venezia sarà ospitata ad Isernia. Una grande occasione per il capoluogo pentro visto che la mostra, arrivata alla 54esima edizione, è senza dubbio la più importante d’Italia e probabilmente anche a livello europeo. Merito anche del dottor Pietro Campellone, responsabile del Maci e coordinatore molisano in questo ambito progetto. La Biennale sarà ospitata presso l’Officina della Cultura, presumibilmente a partire da giugno e fino al prossimo novembre. Il capoluogo pentro, dunque, si conferma una città ricca di arte e di storia.

IL TAPIRO AI CANDIDATI AGNONESI

La campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale si sta concentrando esclusivamente sul futuro dell’ospedale San Francesco Caracciolo. Sui manifesti affissi negli spazi elettorali ci sono solo attacchi reciproci tra due delle forze in campo. Da un lato c’è la lista che appoggia il sindaco uscente Gelsomino De Vita. Dall’altro ci sono i sostenitori del candidato sindaco Gaetano Mastronardi: tra loro anche i cosiddetti dissidenti. Ma ci sembra quantomai scontato impostare una campagna elettorale su un unico tema, pur importante che sia. Soprattutto alla luce dei recenti chiarimenti da parte dell’Asrem che più volte ha annunciato che il Caracciolo non subirà nessun taglio drastico.

SINISTRA SIA GENTILE CRONACA

ISERNIA

OSPEDALE

E’ giallo in provincia sulla sparizione di 50mila euro da un caveau

Incredibile: il capoluogo pentro ospiterà la Biennale di Venezia

Pronto Soccorso Pastore non ci sta: nessuna rassicurazione dall’Asrem

A PAG. 15

A PAG.14

A PAG. 15

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Il capoluogo pentro ospiterà la Biennale di Venezia ISERNIA – La Biennale di Venezia arriva nel capoluogo pentro. La 57esima esposizione d’arte (la più importante in Italia) interesserà, infatti, anche la città di Isernia. A darne l’annuncio il dottor Pietro Campellone, presidente dell’Ept (Ente Promozione Turismo) e del Maci (Museo Arte Contemporanea Isernia) che questa mattina si recherà a Roma per discutere dei dettagli con l’onorevole, Vittorio Sgarbi. “In occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia – ha spiegato Campellone – il Ministero dei Beni Culturali ha pensato di far arrivare la Biennale in tutte le regioni, ognuna delle quali parteciperà con degli artisti propri. Per quanto riguarda il Molise è stata individuata come

sede ordinale il Maci di Isernia, che mi onoro di dirigere, ed in particolare l’Officina della Cultura, come sede idonea dell’evento. Domani (oggi, ndr) sarò nella Capitale per incontrare Sgarbi, curatore della mostra. Quest’ultimo terrà una riunione con tutti i coordinatori regionali per stabilire le linee guida dell’evento e definire, ufficialmente, il nome ed il numero degli artisti che ne prenderanno parte”. Ancora non è stata stabilita una data precisa sull’arrivo della Biennale nel capoluogo pentro. “La mostra – ha continuato Campellone – sarà inaugurata il prossimo 4 giugno a Venezia. Entro lo stesso mese, comunque, dovremmo allestirla anche ad Isernia, dove resterà fino al prossimo

Oggi incontro decisivo tra Sgarbi e Campellone 30 novembre. C’è stato un po’ di ritardo, dovuto alle dimissioni, poi ritirate, dell’onorevole Sgarbi. Ma ora tutto è risolto e nei prossimi giorni dovremmo conoscere anche il nome degli artisti che esporranno le loro opere nel capoluogo pentro”.

Gentile sprona la Sinistra e si propone per le Comunali ISERNIA - Manca ancora un anno alle prossime elezioni amministrative di Isernia ma Alberto Gentile lancia la sua sfida. In realtà la sua non è un’ autocandidatura bensì il suo è una sorta di sprono verso i partiti di centrosinistra. Muoversi in anticipo e tentare di battere il centrodestra. E’ questo l’intento di Gentile che spera in una decisione in tempi rapidi da parte dei vertici di Partito democratico, Italia dei Valori, Sinistra Ecologia e Libertà ed altri. Lo storico esponente della sinistra, inoltre, ha assicurato che qualora fosse scelto un altro candidato, si potrebbe aprire un tavolo di confronto. Parlare, discutere per scegliere la strada migliore. Secondo Gentile, bruciando i tempi sulla scelta del fu-

14 ANNO IV - N° 102 GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011

turo candidato sindaco, l’intero centrosinistra potrebbe concentrarsi meglio sul programma elettorale. “Un programma che – ha spiegato – dovrà basarsi su alcuni essenziali punti. Primi tra tutti il no alla cementificazione selvaggia ed il contrasto allo spopolamento”. “Al fine di dare un'opportunità ai cittadini della nostra città è necessario – ha continuato Gentile proporre loro un’alternativa all’attuale amministrazione che in tanti anni ha solo invaso la città di cemento: completando la cementificazione con l’Auditorium ed il tentativo della Stazione ferroviaria. Da più di un anno ed ad un anno ancora dalle elezioni, ho messo a disposizione dei partiti del centrosinistra la mia candidatura pubblicamente, perché ri-

tengo che i cittadini hanno il diritto di valutare approfonditamente, non solo la persona alla quale affidano la loro delega, ma soprattutto vogliono conoscere un’idea del “progetto-città” che loro si propone. Il mondo cambia velocemente e noi siamo ancora fermi ai programmi elettorali preconfezionati che rimangono nei cassetti. Oggi, ad un anno dalle elezioni, mi rivolgo ai partiti per proporre un loro candidato ed anche a cittadini che amano questa Città, che hanno idee e che vogliono mettere a disposizione le loro qualità, di proporsi. Tra due, tre, quattro candidati si può aprire un dibattito programmatico pubblico per avere alla fine, un solo programma ed un candidato scelto tra essi”.

Parco dell’olivo, direttivo in riunione

Agnone, a teatro con Pirandello

VENAFRO - L’ente del parco regionale storico agricolo dell’olivo di Venafro ha convocato, per sabato 5 maggio a partire dalle ore 15:30, il consiglio direttivo. Punti all’ordine del giorno: comunicazioni del presidente, incarichi di collaborazione, protocollo d’intesa con la comunità montana Volturno, lavori di manutenzione del territorio.

Grande successo per la presentazione di “Pirandello. La vita che mi diedi”, rappresentata da La Compagnia Stabile del Molise al teatro Italo Argentino di Agnone. Tra gli attori l’agnonese Paola Cerimele. L’opera ha voluto rappresentare tutte le vicende biografiche di Pirandello permettendo al pubblico di cogliere i tratti salienti della sua vita.


ISERNIA Mistero su quanto accaduto in un istituto di vigilanza della provincia

Spariscono 50mila euro da un caveau, è giallo Giallo su quanto accaduto in un caveau di un istituto di vigilanza della provincia di Isernia. Sembrerebbe, infatti, che qualche notte fa sia sparita nel nulla una grossa somma di denaro. Si parla di circa 50mila euro. Tuttavia l’indiscrezione non ha trovato conferme. Nessuna denuncia alle forze dell’ordine. Al momento sarebbe in corso solo un’inchiesta interna per far luce sull’accaduto. Non è escluso, comunque, che si possa trattare di un errore, magari una distrazione nel conteggiare i soldi. E in effetti un tale errore, quando si gestiscono così tanti soldi, non è poi così raro. Sono tanti gli esempi, a livello nazionale ed internazionale, di contanti spariti e poi ricomparsi magicamente. Potrebbe, dunque, trattarsi di una leggerezza. Ma, al

Il medico: ormai rispondono solo alla stampa

tempo stesso, bisognerà verificare se i soldi non siano stati prelevati da ignoti. In questi casi non bisogna tralasciare nessuna pista. Le indagini interne, come detto, sono ancora in corso e tanti, troppi, sono i punti interrogativi. Cosa sia accaduto all’interno del caveau resta un vero e proprio mistero. E forse sarà un caso, ma da quella sera un paio di vigilantes sarebbero in aspettativa. Al posto loro ne sarebbero arrivati altri due. Bocche cucite anche sulla provenienza dei soldi. Diversi istituti di vigilanza della provincia, infatti, gestiscono i ricavi di supermercati e di altri esercizi commerciali. Nelle prossime ore il giallo potrebbe essere risolto. Cinquantamila euro in contanti non possono sparire nel nulla.

Pronto Soccorso, Pastore: “L’Asrem resta in silenzio” ISERNIA – Continuano a tenere banco le problematiche legate al Pronto Soccorso dell’ospedale Veneziale. Nonostante le rassicurazioni dell’Asrem sull’attuazione dell’accordo stipulato ad aprile, il comitato di protesta non molla e chiede un intervento rapido da parte dei vertici dell’Azienda Sanitaria e, al tempo stesso, continuano a minacciare forme di proteste. “Durante l’incontro avuto con i vertici dell’Asrem – ha spiegato il dottor Lucio Pastore, esponente del comitato – era emersa la volontà di aumentare i posti letto per gli ospedali di Agnone, Venafro ed Isernia. E’ incredibile, infatti, che diversi pazienti siano costretti a stazionare anche per giorni

interni nel pronto soccorso del Veneziale, in attesa che si liberi un posto libero. Nel corso della riunione, inoltre, aveva chiesto l’arrivo di almeno quattro operatori tecnico-sanitari, vista la mole imponente di lavoro. I dirigenti si erano detti disponibili, anzi avevano assicurano anche l’arrivo di due infermieri. Ma nonostante le rassicurazioni fatte per mezzo stampa, nulla è ancora cambiato. La difficoltà di trasferire i pazienti nei vari ospedali della provincia rimane ancora, così come il lavoro extra che è costretto a svolgere il personale che attualmente opera nel Pronto Soccorso di Isernia. Ma la cosa che ci preoccupa di più – ha continuato il dottor

Inaugurazione della scuola antisismica

Pnalm, giornata delVoler Bene all’Italia

Si svolgerà domani alle ore 11 la cerimonia di inaugurazione del nuovo plesso scolastico nel comune di Colli a Volturno. La struttura realizzata e voluta dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alessandro Arcaro è stata concepita con le tecniche antisismiche maggiormente all’avanguardia e si innalza su due piani.

Come in tanti altri parchi italiani, anche al Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio Molise, verrà celebrata la Giornata del “Voler Bene all’Italia”. Alcuni Comuni, rispondendo all’invito di Legambiente e del Parco, hanno aderito a “Piccola Grande Italia” dell’8 maggio prossimo, prevedendo eventi, dibattiti e iniziative varie sulla realtà di montagna

Pastore – è che ormai non rispondono più nemmeno alle nostre telefonate”. E per quanto riguarda le proteste che saranno messe in atto qualora la situazione non dovesse cambiare il medico della struttura ospedaliera isernina assicura: “Continueremo a garantire il servizio ma al tempo stesso vogliamo sensibilizzare la popolazione. E’ necessario che tutti conoscano il modo in cui siamo costretti a lavorare e i problemi che attanagliano il Pronto Soccorso. Per questo motivo non è escluso, che come è accaduto già due anni fa, organizzeremo un corteo pacifico per le strade del capoluogo pentro”.

15 ANNO IV - N° 102 GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011


ISERNIA Agnone, il Caracciolo scatena la guerra dei manifesti Scambi di accuse tra le liste di Mastronardi e De Vita AGNONE. Come volevasi dimostrare. Tutti gli altri temi passano in secondo piano: la campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale si sta concentrando esclusivamente sul futuro dell’ospedale San Francesco Caracciolo. Sui manifesti affissi negli spazi elettorali ci sono solo attacchi reciproci tra due delle forze in campo. Da un lato c’è la lista che appoggia il sindaco uscente Gelsomino De Vita. Dall’altro ci sono i sostenitori del candidato sindaco Gaetano Mastronardi: tra loro anche i cosiddetti dissidenti, cioè coloro che hanno fatto saltare la poltrona di De Vita. Uno scontro a colpi di manifesti e accuse, dunque. Il primo cittadino uscente altomolisano dice che comunque l’ospedale conserverà cinquanta posti letto ordinari, ai quali si aggiungono i 40 della residenza sanitaria assistita. Di diverso parere i componenti della lista di Mastronardi, che parlano invece di riconversione della struttura, tirando in ballo alcune libere. Sulla carta tutti sembrano aver ragione. Anche il centrosinistra del candidato sindaco Michele Carosella, che almeno per ora ha scelto la strada del silenzio. Nel frattempo

gli unici che stanno facendo qualcosa di concreto per il Caracciolo sono i comitati. In particolare c’è quello dell’articolo 32, costituito da Armando Sammartino e Franco Di Nucci. Slegato dalle logiche di partito, ha presentato un ricorso al Tar del Molise. Sarà discusso l’11 maggio, praticamente alla vigilia delle Comunali. In caso di mancato accoglimento si andrà al Consiglio di Stato. In un caso analogo, quello di Guiardiagrele, i giudici di Palazzo Spada si sono pronunciati in favore dei ricorrenti. Ad Agnone sperano di ottenere lo stesso risultato. Al comitato articolo 32 la politica non interessa. Ha a cuore un solo obiettivo: assicurare ai cittadini alto molisani un servizio essenziale. Anche il Comitato Il Cittadino C’è, dopo un anno di cortei e belle parole, ha scelto la strada del ricorso. Lo hanno presentato al presidente della Repubblica. Nel frattempo Il Cittadino c’è si è messo in “aspettativa”, per evitare strumentalizzazioni politiche. In effetti il rischio c’è: l’ex leader del movimento, Nunzia Zarlenga, si è candidata con la lista Nuovo Sogno Agnonese.

Scarabeo attacca: il Ss Rosario ormai non è più un ospedale VENAFRO – Non solo Agnone. Il problema dei tagli riguarda anche l’ospedale di Venafro. Sull’argomento interviene il consigliere regionale Massimiliano Scarabeo. Che dice no alle strumentalizzazioni: parla di un ospedale in difficoltà, sia dal punto di vista sanitario che infrastrutturale. Parla di promesse non mantenute, da parte della Regione, sulla riqualificazione del santissimo Rosario. “Soltanto un deciso cambio di rotta – afferma Scarabeo - potrebbe ridare la giusta dignità alla Città di Venafro, altro che confronti e visite istituzionali, utili soltanto a pubblicizzare l'immagine di chi le promuove. Se davvero si sarebbe voluto far qualcosa

16 ANNO IV - N° 102 GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011

per i presidi ospedalieri di Venafro e Agnone, invece di continuare a far credere che nei pochi mesi che ci separano dalle elezioni regionali queste strutture saranno salvaguardate, si dovevano già mettere in atto idee utili e programmi di rilancio, attraverso un vero confronto politico ed istituzionale in sintonia con quelle che sono le esigenze reali del territorio, dell'economia e dei cittadini di quest'area. Infatti, mi chiedo cos'altro ancora si potrà mai dire, su questo argomento, visto che il Ss Rosario è già poco più che un ambulatorio, peraltro con una struttura fatiscente, perché manca la benché minima manutenzione. Se non si pensa a mantenere efficiente

quel poco che è rimasto delle mura, figuriamoci il resto: lo si dica chiaramente, il Ss Rosario non è e non sarà più un ospedale! Perché dopo le battaglie e le prese di posizione di una intera Città e il grosso impegno del Comitato pro Ss Rosario molto di più avrebbe dovuto fare chi governa questa Regione. Invece si continua a far credere alla gente che l'Ospedale è vivo, smentendo addirittura le voci di un suo ridimensionamento, dando l'improbabile speranza per un suo rilancio; ma il riscontro a tutte queste chiacchiere è che i servizi minimi non esistono più e nelle intenzioni di chi governa il Molise, questa struttura ha già il destino segnato".

Isernia, interventi sulle strade comunali

Unità d’Italia, progetto del liceo scientifico

ISERNIA - Continuano le opere di messa in sicurezza delle strade comunali. Dopo i lavori che hanno riguardato diverse arterie del capoluogo, a breve inizieranno gli interventi sulla via di collegamento che dal Ponte Cardarelli conduce allo svincolo della Ss 85. Dell’iniziativa si è interessato il consigliere comunale Vincenzo Bucci.

ISERNIA - “Il fantasma della fame Storie nella Storia d’Italia (1861-2011)” è il progetto, condotto dal Liceo Scientifico “E. Majorana” di Isernia in collaborazione con la Delegazione di Isernia dell’Accademia Italiana della Cucina. I risultati saranno presentati domani, a partire dalle 10, presso l’Aula Magna dell’Itis “E. Mattei” di Isernia.


TERMOLI Pesca, le organizzazioni a difesa del prodotto italiano L’Agci: è un allarme inventato a causa degli allarmismi delle associazioni ambientaliste “I consumatori stiano tranquilli, il pesce italiano non è finito. Quello che abbiamo ascoltato su alcuni media, è l’ultima trovata di Organizzazioni ambientaliste sempre in cerca di dichiarazioni ad effetto sull’opinione pubblica, per drammatizzare e deformare un dato noto da molti anni e cioè che la domanda interna supera l’offerta di pesce italiano”. Lo ha dichiarato Giampaolo Buonfiglio, Presidente di AGCI Agrital, a proposito del comunicato stampa e relativi servizi trasmessi in alcuni Tg nazionali. Secondo l'Agci l’allarme “inven-

tato” consiste nella elaborazione del dato sull’import dei prodotti ittici rispetto alla domanda interna che da molti anni si situa per diversi Paesi europei tra il 50 e 65%. Gli autori dello “scoop” hanno simulato un consumo di solo prodotto nazionale dall’inizio dell’anno con il risultato che in Italia si mangerebbe solo prodotto importato dal mese di Maggio. “Il messaggio distorto passato sui media è che il pesce italiano sarebbe finito. Un’assurdità che costituisce una vera e propria disinformazione che può avere

un’incidenza sul nostro mercato. Ma i consumatori continueranno a trovare nelle nostre pescherie, per tutto l’anno, anche pesce italiano accanto a quello importato come indicato dalle etichette a norma europea, mentre messaggi fuorvianti ed irresponsabili - ha concluso Buonfiglio - non risolveranno i problemi dell’ambiente e della pesca sostenibile che per essere affrontati hanno bisogno di un approccio serio lontano dalle dichiarazioni ad effetto e di dati scientifici su cui basare scelte politiche tecniche e gestionali”.

Comunali: Pietracupa, Cavaliere e Romagnuolo a sostegno di Plescia

URURI – Continuano gli appuntamenti a sostegno del candidato sindaco Luigi Plesia e della sua lista “Uniti per il bene di Ururi”. Questa

sera alle 19 nella propria sede Il candidato incontrerà i propri sostenitori e sarà supportato dalle presenze di Mario Pietracupa, vice segretario nazionale ADC e cice presidente della Giunta regionale; Nicola Cavaliere, assessore regionale alle Politiche Agricole e Alimentari; Nico Romagnuolo, Consigliere regionale e sub commissario per la ricostruzione post terremoto. Saranno presenti anche tutti i candidati consiglieri: Luisa Iannaci, Daniela Intrevado, Milena Petrucci, Nadia Incoronata Primiani. Antonio Frate, Donato Frate, Michele Licursi, Pietro Occhionero, Vincenzo Occhionero, Nicola Pisano, Antonio Plescia e Michael Zotti. E intanto nell'ultimo incontro a cui ha partecipato l'europarlamentare Aldo patriciello, il gia tre volte primo cittadino di Ururi Plescia ha denunciato pubblicamente alcune scorret-

tezze che sarebbero state fatte da alcuni candidati di una lista concorrente che “pur dicendosi Civica ha colori ben precisi e delineati”. Poi l'accusa pesante e forse il ricorso alla magistratura e agli organi competenti. “Forse non tollerano che io mi sia candidato per la quarta volta – ha detto Plescia – ma questo non spiega il fatto che vadano nelle case a promettere posti di lavoro”. Pronta è stata la risposta di Aldo Patriciello che, sottolineando il suo rapporto di amicizia e stima con Plescia, ha rimarcato di apprezzare da sempre le sue qualità di uomo, politico e vero amanta della sua città e della comunità. Poi in merito alle promesse di lavoro citate da Luigi Plesia ha rimarcato che: “Sono promesse da marinaio. Chi si presta a queste situazioni non solo commette un reato ma offende la dignità della gente”.

Provinciali: stasera l’incontro con il candidato presidente dell’Idv, Pierpaolo Nagni LARINO – Alle 20, presso l’hotel Campitelli, il candidato alla presidenza della Provincia di Campobasso per l’Italia dei Valori, Pierpaolo Nagni, presenterà, nell’ambito di un incontro pubblico con la cittadinanza, il candidato del collegio di Larino , Ururi, Montelongo e Montorio nei Frentani, Antonio Di Bello. L’appuntamento sarà occasione per i candidati di illu-

L’amministrazione ha approvato il progetto Eco – aiuto solidale MONTENERO DI BISACCIA – E' stata pubblicata nell’Albo Pretorio del Comune la delibera di Giunta con l'approvazione del progetto denominato “Eco – Aiuto Solidale”. L’Ufficio di Cittadinanza Sociale, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche Sociali del Comune e la partecipazione dell’Associazione Onlus “Una mano per la vita”, ha ideato un progetto denominato “ Eco-Aiuto Solidale”, che trova la sua genesi dall’analisi delle quotidiane richieste di aiuto che pervengono presso i Servizi Sociali del Comune. Il progetto, promosso e attuato dal Comune di Montenero di Bisaccia, è finalizzato all’aiuto dei cittadini in difficoltà ed ha lo scopo di modificare la tendenza alla dispersione di risorse alimentari di prossima scadenza, attraverso un utilizzo consapevole per mezzo di una distribuzione gratuita a soggetti bisognosi; il progetto sarà attuato grazie alla gentile collaborazione del Supermercato Oasi del Centro Commerciale “Costa Verde” di Montenero di Bisaccia, che si è reso disponibile alla donazione, totalmente gratuita, di prodotti alimentari (tutti in scatola) in prossima scadenza. I prodotti, che verranno quantificati in base alle richieste che perverranno da parte degli utenti, saranno caricati e trasportati da un mezzo concesso da un membro dell’Associazione, il quale provvederà settimanalmente a prelevare i prodotti dal

centro commerciale per poi consegnarli presso la sede dello sportello, individuata nei locali dell’Associazione “Una mano per la vita” in via Massangioli. La fascia di popolazione a cui si rivolge il progetto è rappresentata principalmente dalle famiglie, ma anche dai singoli, che non riescono a far fronte ai bisogni primari necessari per una vita dignitosa. Gli utenti dovranno essere necessariamente residenti nel comune di Montenero di Bisaccia, tranne in casi sociali particolari rappresentati da persone che, momentaneamente senza dimora, arrivano ai Servizi Sociali in situazione di bisogno estremo. Tutti coloro che vorranno usufruire di questo servizio, dovranno presentare una documentazione per poter accedere allo sportello: Modulo di richiesta (fornito dal Comune), Documento d’identità, Attestazione ISEE ultimi redditi (che per l’accesso non deve superare € 7.500,00), Certificato di residenza, Stato di famiglia e modulo privacy. “Veder gettare il cibo non ancora scaduto nella spazzatura – afferma il Sindaco Nicola Travaglini – non è ammissibile. In una società sempre più dinamica come la nostra, nella quale si può correre il rischio di perdere di vista i valori fondamentali della vita, noi amministratori abbiamo il compito di analizzare ogni singolo settore della nostra collettività e di attuare scelte che forniscano un aiuto concreto a quelle

fasce di popolazione bisognose e che si trovano, oggi, nella cosiddetta ‘soglia di povertà’. Con il progetto ‘Eco – Aiuto Solidale’ perseguiamo tale obiettivo, con lo scopo ulteriore di voler ridurre eventuali forme di esclusione sociale o emarginazione, dovute proprio a condizioni di povertà di nostri concittadini svantaggiati”.

strare i punti salienti del programma elettorale in vista delle prossime provinciali riferiti, in particolare alle criticità e alle esigenze del territorio interessato. Parteciperanno all’incontro anche l’onorevole Anita Di Giuseppe, il segretario provinciale IdV Campobasso, Domenico De Angelis, e Giuseppe Caterina, già coordinatore regionale dell’IdV Molise.

La denuncia del Pdl: “La differenziata è carente” CAMPOMARINO - La raccolta differenziata porta a porta nel centro rivierasco pare proprio che non ingrani. Lo hanno denunciato i rappresentanti locali del PdL che sottolineano come il servizio “ha innumerevoli criticità: la maggiore spesa, la scarsa pulizia del paese, le difficoltà dei cittadini soprattutto degli anziani per recarsi all’ecopunto e depositare l’immondizia che non si vuole tenere a casa per qualche giorno”. Ma non sarebbe tutto perchè “ci sarebbe inoltre la presenza di sacchi dell’immondizia per strada e nelle cunette e bidoni dell’immondizia indifferenziata, colmi di rifiuti, che si trovano soprattutto nelle contrade di Campomarino, dove la raccolta differenziata non è ancora partita, precisamente: Torre Ramitelli e Nuova Cliternia”. Dal PdL cittadino lanciano un appello al sindaco Cammilleri affinchè : controlli, verifichi e giri per il nostro paese e potrà rendersi conto della situazione in cui versa Campomarino. Non possiamo riempirci la bocca col termine “Turismo” quando il paese galleggia nell’immondizia”.


TERMOLI Il segretario nazionale dell’Udc ha incontrato anche i vertici regionali del partito

Provinciali, Lorenzo Cesa in città a sostegno di De Matteis “Quando facciamo delle scelte dobbiamo pensare alle persone, ai contenuti e ai risultati, perciò siamo con un amico democristiano” TERMOLI – Grande presenza di iscrittie simpatizzanti dell'Udc all'incontro con il segretario nazionale del partito, Lorenzo Cesa, giunto a Termoli a sostegno della candidatura di Rosario De Matteis a candidato presidente della Provincia di Campobasso. La sala dell'Hotel Meridiano era gremita all'inverosimile con tanto di supporters con le bandiere del partito. Nel suo intervento De Matteis ha sottolineato come in Molise, a differenza delle difficoltà a livello nazionale, il centrodestra è unito “e deve continuare ad

Ambiente e salute, le proposte di Oreste Campopiano TERMOLI – Questa sera alle 19, in occasione dell'inaugurazione della sede cittadina in Corso Nazionale, il candidato presidente alla Provincia di Campobasso appoggiato dalla lista Regione Nuova, Oreste Campopiano, terrà un incontro

pubblico durante il quale saranno presentate le linee programmatiche sui temi dell'Ambiente e della Salute, con riferimento agli ultimi eventi che hanno colpito in particolare l'area di Termoli e del Basso Molise.

Verso i referendum Incontro a Difesa Grande TERMOLI – In vista dei referendum la Fondazione “Lorenzo Milani” organizza un incontro sul tema “I beni comuni riscrivono la democrazia”. L'appuntamento è per le 17,30 del 7 Maggio nella Sala Giovanni Paolo II della parrocchia di Santa Maria degli Angeli a Difesa Grande. Interverranno quali relatori: Luis Infanti de La Mora, un vescovo in Patagonia a difesa del creato, che

tratterà il tema “Dacci oggi la nostra acqua quotiduana”, privatizzazione e mercificazione dell'acqua; “Il Nuclere, se lo conosci lo eviti” è l'argomento che affronterà Elena Sassi, del Dipartimento Scienze Fisiche dell'Università di Napoli Federico II; L'Enel e l'ENI: i poteri forti, verrà affrontato da Riccardo Barlaam, economista e giornalista de “Il Sole 24 ore”.

Domani presentazione della mostra Colori d'Italia TERMOLI – Domani alle 10, nella Sala consiliare del Municipio, si terrà la conferenza stampa di presentazione della mostra d’arte contemporanea “Colori d’Italia”, curata dal dottor Danilo Susi ed inserita nel progetto “Italia 150”. Ispirata alla ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia, l’esposizione, oltre a toccare le più importanti città d’arte italiane, verrà ospitata anche alla “The Buzzeo Building Gallery” di New York, grazie alla collaborazione della “Cultural Association of Molise Region in America”, suggellando, di fatto, il gemellaggio culturale tra la città di Termoli e la città di New York. Alla presentazione sarà presente anche l’assessore alla Cultura Michele Cocomazzi.

esserlo fino alle votazioni Regionali che dobbiamo vincere al primo turno”. Un grande applauso ha salutato le parole del candidato presidente ed accolto l'intervento di Luigi Velardi, leader in Molise dell'Udc, il quale a qualche accusa di aver fatto fallire il Terzo Polo ha rispostoche: “Non c’erano le condizioni e come mi ha sempre detto Cesa, dobbiamo rispettare gli elettori. Se avessimo aderito al terzo polo, avremmo dato un assist alla sinistra” Sintetiche e secche le parole del presidente della Giunta regionale, Michele

Iorio: “Qualcuno si dimentica che alla Provincia c’è il centrosinistra. D’Ascanio non è stato ricandidato e non ci hanno spiegato perché, forse se ne sono vergognati. Spero in una affermazione al primo turno ma sono sicuro che stravinceremo”. Infine è stata la volta del segretario nazionale Lorenzo Cesa che in sintesi ha spiegato i motivi dell'appoggio a De Matteis: “Quando facciamo delle scelte, dobbiamo badare alle persone, ai contenuti e ai risultati. Per questo appoggiamo De Matteis, un amico democristiano”.

Al via la Festa della Matematica TERMOLI – Inizia domani la Festa della Matematica, una due giorni di appuntamenti che si terranno completamente a Termoli. Oggi il programma prevede in mattinata convegni mirati alla formazione degli insegnanti, che si svolgeranno nell'auditorium del Consorzio Industriale Valle del Biferno, mentre alle 21, presso il Cinema Lumiere, ci sarà il concerto conferenza “La geometria delle variazioni Goldberg” che vedrà esibirsi Antonio Artese al pianoforte e Giorgio Boldoni alla lavagna. Nella mattinata di sabato, presso la sede dell'Università degli studi del Molise, ci saranno i laboratori per gli insegnanti, mentre a partire dalle prime ore pomeridiane in Piazza Monumento ci saranno momenti di ‘edutainement’ che uniranno alla formazione per gli insegnanti anche una festa per i più piccoli. La Festa della Matematica é organizzata dal-

l’Istituto d’istruzione secondaria superiore “Gennaro Perrotta” di Termoli con il patrocinio di Miur, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Regione Molise, Provincia di Campobasso, Comune di Termoli, Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Univer-

sità degli Studi del Molise, Associazione Incontri con la Matematica, Banca dell’Adriatico, MyMathLab, Misericordia di Termoli, Residenza Sveva, Consorzio Industriale Valle del Biferno, Agenzia Libraria Iannone, Far Math e Molise Scuola.

NOTIZIE BREVI TERMOLI - Continua la serie delle conversazioni sulle tematiche del pensiero contemporaneo e il prossimo incontro si terrà alle 19 di oggi presso l'Officina Solare Gallery. Il professor Angelo Pasqualini affronterà il tema: Il dubbio. Cosa significa avere dubbi o certezze nella Storia del pensiero umano e nella vita di tutti i giorni? TERMOLI – Grande appuntamento il prossimo 16 Maggio con la storia e la degustazione di cibi. La Pro Loco ha infatti organizzato un corteo storico medievale che si terrà a partire dalle 18 in Via Duomo nel Borgo Antico. Alle 20 poi al via la sagra di fagioli e cozze. La manifestazione si svolgerà in collaborazione con le associazione Maestri pizzaioli, Ristoratori e l’Istituto Alberghiero. Durante la serata si esibiranno gli sbandieratori di Torremaggiore.


ANNO IV - N° 102 - GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it SERIE D, IL VENAFRO DI URBANO SI GODE LA MERITATA SALVEZZA L’obiettivo prefissato ad inizio stagione è stato conquistato con una giornata d’anticipo. Il Venafro si gode la meritata salvezza in serie D, un traguardo raggiunto con tanti sacrifici ma alimentato giorno per giorno anche quando le cose sembravano non andare per il verso giusto. La squadra di Corrado Urbano ha strappato domenica, contro il quotato Rimini 1912, una vittoria importantissima che tra l’altro ha permesso ai bianconeri di balzare al primo posto tra le molisane del raggruppamento F. Il girone di ritorno del Venafro è stato davvero sorprendente: trenta punti messi in cassaforte con una media promozione da fare invidia anche alle squadre più blasonate. Keita e compagni però non sono affatto appagati da questo traguardo e sono intenzionati a chiudere in bellezza il campionato a Città Sant’Angelo contro una Renato Curi Angolana che ha perso per una manciata di punti il quinto posto. A PAG. 21

IERI CONVEGNO ALL’UNIVERSITA’ DEL DIRETTORE MARKETING DEL NAPOLI Calcio e affari: insieme si può. E forse si deve. Il sistema economico attuale lo impone, ma non tutti riescono ancora ad integrasi in questo nuovo meccanismo che è ben lontano dai modelli inglesi e spagnoli (solo per citarne due), mancando ancora una legge che disciplini il settore in maniera organica. Un esempio in controtendenza è la società sportiva Calcio Napoli S.p.A che, ai successi sul campo (fresca conquista della Champions League e ad un solo punto per dall’accesso diretto dalla fase a gironi) affianca un marchio aziendale sempre più noto che conquista quote di mercato sempre più rilevanti attraverso una vasta gamma di prodotti. Abbigliamento, idee regalo, tempo libero, tv e home video, outlet e le edizioni limitate di articoli. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Le 100 presenze in rossoblù, una delle più grandi soddisfazioni Capitan Minadeo traccia un bilancio della stagione e sul futuro è cauto: ‘Ora è presto’ Ieri ha compiuto 35 anni e in questa stagione ha tagliato il traguardo delle 100 presenze con la casacca rossoblù. Capitan Minadeo è legato a filo doppio con il Campobasso ed ha sulla pelle impressi i colori della sua città. Anche quest’anno è stato all’altezza della situazione e spesso ha condotto i lupi da vero capitano. ‘Sono contento del campionato disputato – ha esordito Minadeo – ci sono state partite difficili e momenti molto complicati, come all’inizio, ma anche periodi entusiasmanti ed emozionanti. Sono soddisfatto per come è finita la stagione e colgo l’occasione per ringraziare tutti, ad iniziare da coloro che mi sono e ci sono stati vicino. Anche se a volte abbiamo fatto fatica, è stata un’annata emozionante e sinceramente sono felice della stagione.’ Nel match con il Catanzaro il capitano ha tagliato il prestigioso traguardo delle 100 presenze,

condendo il tutto anche con un gol. ‘Penso che ogni ragazzo di Campobasso sogni di arrivare a tanto, almeno quelli come me. L’emozione è stata grandissima e solo a pensarlo oggi mi tornano i brividi. Ho raggiunto un traguardo per me importantissimo e questo mi ripaga dei piccoli sacrifici che ho fatto. Sottolineo piccoli, perché per me stare qui non ha mai rappresentato un sacrificio. E’ stata comunque una delle più grandi soddisfazioni della mia carriera.’ Minadeo domenica ha ricevuto una delle sue poche espulsioni in carriera, sicuramente la più particolare. L’arbitro si è giustificato con una frase blasfema, il referto parla di comportamento irriguardoso. ‘Sinceramente c’è poco da dire a proposito – ha continuato il capitano – non so come abbia fatto a sentire o a leggere il labiale da 30 metri. L’arbitro ha ritenuto di

cacciarmi e va bene così, ma anche il commissario a fine partita mi ha detto che da quella distanza può configurarsi l’equivoco, ma non credo che faremo ricorso, ormai il campionato è finito. Anche se mi dispiace non poter essere presente ad Avellino, ci tenevo in maniera particolare.’ Domenica a fine partita il presidente Capone ha parlato di qualche incomprensione anche con il capitano e forse anche per questo Minadeo glissa sul futuro: ‘Adesso è presto per parlare di futuro, la stagione ancora deve finire. Quest’anno, come detto, sono stato benissimo e sono contento per quanto fatto per squadra. Nel bene e nel male ho sempre dato il massimo per la maglia e di ciò sono felice.’ Appare comunque impensabile il Campobasso del futuro senza il suo capitano e la sua bandiera. dim

Minadeo bacia la maglia rossoblù

SQUADRA

TIFOSI

Oggi amichevole in vista di domenica Ieri cena, stasera Cosco professore per un giorno

Partita la prevendita per Avellino

sieme, per i primi saluti, presso il ristorante Villa dei conti. Questa sera mister Cosco, accompagnato da capitan Minadeo e dal dirigente Nicola Gammieri, sarà presente a Fornelli per un incontro organizzato dalla sezione AIAC di Isernia. «Organizzazione di squadra: schemi e sviluppi in fase difensiva e offensiva»: questo il tema del convegno. Il tecnico molisano incontrerà gli arbitri della provincia alle ore 19:00 presso il ristorante «Il Parco degli Ulivi», dove terrà una lezione teorica sulle attuali metodologie tecniche del gioco del calcio. rs

I tagliandi di accesso del settore Ospiti dello Stadio Partenio di Avellino per la gara Avellino-Campobasso sono in vendita, come da vigente normativa, ai possessori di tessera del tifoso,al prezzo di € 10.00 + € 1.50 di diritto di prevendita, fino alle ore 19.00 di sabato 07/05/2011, presso il punto vendita del circuito di biglietteria GO2: Bet Shop, Via Petrella, 20 a Campobasso.

Mister Cosco

20 ANNO IV - N° 102 GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011

Mister Cosco sta lavorando intensamente con i suoi in vista dell’ultima gara di campionato. Nonostante il campionato per i rossoblù non ha più nulla da chiedere, i molisani si stanno preparando, come sempre, nel migliore dei modi. Per onorare sino in fondo il torneo e la maglia che indossano. Proprio in vista della gara con gli irpini, questo pomeriggio il gruppo svolgerà un’amichevole a Selva Piana alle ore 15.00. L’occasione sarà utile per provare l’undici da schierare al Partenio. Domenica mancheranno sicuramente Ascani, infortunato, e Minadeo, squalificato. Ieri sera il gruppo si è ritrovato, per l’ultima volta, in un momento di spensieratezza. Atleti, tecnici e dirigenti hanno cenato in-

Agente di Trezeguet: “Sarebbe felice a Napoli”

Genoa in ritiro estivo a Neustift (Austria)

Secondo Antonio Caliendo, agente di David Trezeguet, il campione francese ''sarebbe felice di giocare al San Paolo''. In un intervento dai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, Caliendo ha spiegato che si stava recando ad Alicante per convincere il presidente a liberare Trezeguet. Caliendo si e' anche soffermato su Mazzarri, che da qualche giorno tiene con il fiato sospeso la tifoseria azzurra: ''Se fossi stato il suo procuratore avrei evitato gli 'spifferi'''.

Ancora un'estate sulle Alpi austriache per il Genoa di Enrico Preziosi. Per il settimo anno consecutivo, la preparazione estiva della formazione rossoblu' sara' effettuata in Val Stubai dal 16 al 30 luglio. Si rinnova cosi' il binomio tra Neustift e il Grifone. Modalita' e programma, comprese le iniziative per tutti i tifosi che vorranno seguire la squadra oltreconfine, sono state presentate oggi Anche in questa occasione giocatori e staff rossoblu' saranno ospitati nell'Hotel Edelweiss.


S P O RT CALCIO SERIE D

Il Venafro si gode la meritata salvezza La squadra di Urbano vuole chiudere in bellezza la stagione Intanto questo pomeriggio verrà presentato il Memorial Di Lauro L’obiettivo prefissato ad inizio stagione è stato conquistato con una giornata d’anticipo. Il Venafro si gode la meritata salvezza in serie D, un traguardo raggiunto con tanti sacrifici ma alimentato giorno per giorno anche quando le cose sembravano non andare per il verso giusto. La squadra di Corrado Urbano ha strappato domenica, contro il quotato Rimini 1912, una vittoria importantissima che tra l’altro ha permesso ai bianconeri di balzare al primo posto tra le molisane del raggruppamento F. Il girone di ritorno del Venafro è stato davvero sorprendente: trenta punti messi in cassaforte con una media promozione da fare invidia anche alle squadre più blasonate. Keita e compagni però non sono affatto appagati da questo traguardo e sono intenzionati a chiu-

dere in bellezza il campionato a Città Sant’Angelo contro una Renato Curi Angolana che ha perso per una manciata di punti il quinto posto, ultimo utile per la disputa dei play off. Chiudere la stagione a quota cinquanta punti sarebbe il coronamento di un campionato straordinario per il team del presidente Patriciello. Intanto questo pomeriggio alle ore 17,30, presso Hotel Dora di Pozzilli, verrà presentato alla stampa sportiva molisana il “3° Torneo Internazionale Giovanile di Calcio - Salvatore Di Lauro” che si svolgerà allo stadio “Marchese Del Prete” di Venafro dal 22 al 28 maggio prossimi. Si tratta di un appuntamento divenuto ormai immancabile e che negli anni è cresciuto e consolidato, una kermesse organizzata per ricoradre un giovane calciatore venafrano, Salvatore Di

Lauro, prematuramente scomparso. Una vetrina importante per i giovani molisani ma anche un momento di aggregazione e di confronto con club blasonati, anche internazionali. Nel corso della conferenza stampa verrà anche illustrata una nuova iniziativa per il diretto coinvolgimento di media e dei giornalisti sportivi molisani. ANPA

Un momento della passata edizione del memorial (foto Alessandro Cotugno)

La Juniores del Trivento vince ad Arzano Dopo il pareggio casalingo a reti inviolate contro il Forza e Coraggio Benevento nella prima gara delle fasi nazionali del campionato juniores l’Atletico Trivento, inserito nel girone 7, è sceso nuovamente in campo ieri pomeriggio e ad Arzano ha superato la locale formazione per 3-2 con doppietta di Cappelletti e gol di Urna. Resta un pizzico di rammarico per i gialloblù di mister Rienzo, per qualche recriminazione arbitrale di troppo ma anche qualche disattenzione difensiva. Prendere due gol infatti potrebbe significare aver compromesso la qualificazione al secondo turno poiché, se sabato la Forza e Coraggio vincesse in casa con l’Arzanese con due gol di scarto, si assicurerebbe il passaggio del turno. Nulla è ancora compromesso. Ci sono novanta minuti da giocare ed il Trivento ovviamente incrocia le dita. AP

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO FIGC MOLISE

L’APPUNTAMENTO

Superclasse Cup, domani a Ferrazzano Milan Club Campobasso sabato l’inaugurazione ci sarà la fase provinciale

Un momento della passata edizione nella finale di Riccione

Si avvicina la fase Provinciale dell’edizione 2011 del “SUPERCLASSE CUP”,il torneo formativo nato da un’idea della Federazione Italiana Giuoco Calcio- Settore Giovanile e Scolastico, con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e che si pone l’obiettivo di sensibilizzare studenti, insegnanti e genitori

ad assumere sempre più comportamenti responsabili. Il progetto, riservato alle classi del 2°, 3° e 4° anno delle scuole secondarie di secondo grado, pubbliche e private, è articolato in tre fasi: la prima fase, quella d’Istituto, si è tenuta nelle scorse settimane. Le classi iscritte hanno sviluppato, all'interno del proprio istituto, il progetto didat-

tico ed organizzato il torneo interno di calcio a cinque. Con la formula 50% didattica + 50% calcio, ogni scuola ha eletto per ciascuna categoria, femminile e maschile, la propria classe vincitrice che si è guadagnata l’accesso alla fase successiva, quella Provinciale, che si svolgerà domani presso il Centro Sportivo “La Baita” di Ferrazzano. Le dodici squadre si ritroveranno alle ore 9.00, mentre alle 9.30 avranno inizio le partite con gironi ad eliminazione diretta e finali 1°, 2°, 3° e 4° posto. A seguito delle gare verrà aggiornata la classifica generale (didattica + calcio) e verranno premiate le prime quattro squadre classificate. La partecipazione alla parte sportiva, nella Fase Provinciale, è subordinata all'inserimento on line, sul sito nazionale del Settore Giovanile e Scolastico della Figc, del lavoro didattico. I vincitori approderanno alla fase nazionale di Riccione nell’ambito della manifestazione nazionale denominata “Calcia di Testa”, in programma dal 26 al 28 maggio 2011.

Dopo anni d’attesa, anche i cittadini del capoluogo molisano con il cuore rossonero avranno finalmente un loro nuovo punto di riferimento e d’incontro. Sarà infatti inaugurato sabato 7 maggio, a partire dalle ore 19, il MILAN CLUB CAMPOBASSO. La sede, situata presso Via Insorti d’Ungheria, sarà aperta a tutti i tifosi e simpatizzanti del Diavolo. L’iniziativa, nata da un gruppo di giovani campobassani, nasce con l’intento di creare nuove opportunità di aggregazione per i tanti appassionati di calcio e soprattutto per i sostenitori di una squadra che ha scritto in Italia e nel mondo pagine di storia indimenticabili e si prepara a vincere un altro splendido trofeo. Aggregazione che, stando al passo coi tempi, può essere anche virtuale. Dato che sul noto social network Facebook è stata aperta una pagina interamente dedicata al Milan

De Bleeckere:“Sono soddisfatto della direzione di gara”

Lippi:“Vorrei allenare una Nazionale”

''Molto soddisfatto della prestazione'': il belga Frank De Bleeckere, preso di mira da Cristiano Ronaldo e dal Real per l'arbitraggio del match di ieri sera, ha affidato la reazione a poche parole fatte trapelare dall'Unione belga degli arbitri. L'arbitro non dira' niente di piu', ha aggiunto l'Unione belga, perche' l'Uefa proibisce ogni commento. Con De Bleeckere la qualificazione ''e' una mission impossible 4'', aveva detto Cristiano Ronaldo. D'accordo con il giocatore la stampa madrilena.

La voglia di rimettersi in gioco c'e', ma non in Italia e non con un club. Meglio una nazionale. Parola di Marcello Lippi. 'Quest'anno ho avuto tante proposte - ha detto l'ex ct azzurro a Radio Montecarlo - ma non le ho prese in considerazione perche' avevo deciso di stare fermo tutto l'anno. Quelle che verranno per la prossima stagione le valutero'. In Italia preferirei non lavorare piu', e' difficile divertirsi. Preferirei una Nazionale, ma se dovesse arrivare un club di un certo tipo...'.

Club di Campobasso che vanta già centinaia di iscritti. Dove è possibile tra l’altro entrare direttamente in contatto con i promotori del progetto e a ottenere tutte le informazioni utili. Sabato sera, dopo l’inaugurazione ufficiale, i presenti potranno inoltre assistere sul maxi schermo l’anticipo serale di campionato Roma – Milan. E se tutto andrà per il meglio, lungo le strade del centro cittadino scoppierà la festa per il tanto atteso tricolore.

21 ANNO IV - N° 102 GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011


S P O RT L’APPUNTAMENTO Ieri all’Università il convegno sulla pubblicità all’interno dell’ordinamento giuridico sportivo

Calcio e affari? A Napoli si può Un momento della conferenza stampa

Il direttore marketing Formisano: con regole uguali per tutti la passione dei tifosi crescerà ancora CAMPOBASSO – Calcio e affari: insieme si può. E forse si deve. Il sistema economico attuale lo impone, ma non tutti riescono ancora ad integrasi in questo nuovo meccanismo che è ben lontano dai modelli inglesi e spagnoli (solo per citarne due), mancando ancora una legge che disciplini il settore in maniera organica. Un esempio in controtendenza è la società sportiva Calcio Napoli S.p.A che, ai successi sul campo (fresca conquista della Champions League e ad un solo punto per dall’accesso diretto dalla fase a gironi) affianca un marchio aziendale sempre più noto che conquista quote di mercato sempre più rilevanti attraverso una vasta gamma di prodotti. Abbigliamento, idee regalo, tempo libero, tv e home video, outlet e le edizioni limitate di articoli come cravatte, felpe, polo e t-shirt uomo/donna sono alcuni dei nuovi “cavalli” di battaglia del brand “Calcio Napoli”, oltre alla partnership con gli sponsor principali. Va da sé che la ben nota passione dei

tifosi e la comunicazione verso altri potenziali supporter, saranno una grande spinta per il fatturato e, di conseguenza, per i risultati sul campo della squadra azzurra. Il direttore commerciale e responsabile Marketing della società partenopea, Alessandro Formisano, ieri è intervenuto al convegno “La pubblicità nell’ordinamento giuridico sportivo: un binomio in evoluzione”, nell’ambito del corso di Istituzioni di diritto pubblico e diritto della comunicazione tenuto dal professor Francesco Bocchini, illustrando proprio il caso del Napoli. La società del presidente, Aurelio De Laurentiis, insieme a Catania e Fiorentina, è l’unica della massima serie a presentare bilanci e conti in ordine. È il tanto decantato, ma poco applicato (e altrettanto poco fatto rispettare), fair play finanziario. “È un elemento positivo per le società e, con le regole uguali per tutti, il calcio può tornare ad essere una grande passione per tutti”, afferma convinto Formisano.

E il problema è a proprio a Monte... citorio: “La nuova legge sugli stadi di proprietà privata è ancora ferma in Parlamento. Una volta approvata, potremo valutarla e muoverci di conseguenza”, anche se De Laurentiis (e qualche altro presidente) hanno manifestato spesso questa intenzione. Ma questo non può “guastare” la felicità dell’ambiente napoletano preoccupato, per certi versi, dalle voci sulla partenza dell’allenatore Mazzarri (destinazione Juve?). Formisano getta subito acqua sul fuoco: “Solo gossip giornalistici, pensiamo a concludere bene il campionato. A fine stagione si vedrà”. Anche perché, smontare un giocattolo così bello (sul campo), efficiente ed efficace (nei bilanci e nella promozione dei propri prodotti), sarebbe davvero un affronto. Ai tifosi, alla città e al sistema calcio che fa sempre più rima con sistema economico. Antonio Di Monaco

BASKET SERIE C1-PLAY OFF

AUTOMOBILISMO

Il Termoli inizia con il piede giusto e crca il bis oggi a Trani

Uliana oggi ai nastri di partenza del Rally Costa Smeralda

Pubblico delle grandi occasioni al PalaSabetta di Termoli per ammirare la Corazzata Martino Group imporsi facilmente su una Juve Trani orfana però del suo pivot Pomenti. C´erano tutti i presupposti per una stupenda giornata di basket e così è stato. Si era già capito dal clima prepartita come sarebbe andata a finire questa gara. Tutta Termoli cestistica voleva questa vittoria e così è stato. Molti ragazzi hanno aderito alla campagna "La Virtus con i giovani..i giovani con la Virtus" che ha visto riempire il palazzetto in quasi ogni ordine di posto e che continuerà per tutti i playoff. La gara non ha avuto sto-

22 ANNO IV - N° 102 GIOVEDÌ 05 MAGGIO 2011

ria. Sin dall´inizio i termolesi hanno imposto il loro gioco e il Trani ha subìto eccessivamente, vista anche la non perfetta vena realizzativa dei suoi cecchini Perrucci e Scorrano. La gara poteva finire in un´apoteosi a favore dei termolesi. Occorrerà ora molto cinismo da parte della Corazzata per non concedere agli avversari neanche un pallone. Per ora tutta Termoli si gode questa vittoria ed è felice di avere un coach e una squadra fino ad ora vincente, con la consapevolezza però che in gara 2 sarà tutta un´altra storia. Appuntamento quindi è a Trani per questa sera alle ore 20.30.

Nell’incontrastata bellezza della Sardegna al via l’atteso 30° Rally “Costa Smeralda”, valido come seconda prova del FORD Fiesta Sport Trophy 2011. La gara prenderà il via oggi da Arzachena alle 18.00 nella centralissima piazza per concludersi ad Olbia il prossimo 7 maggio alle 18.45 dopo 701 chilometri di gara di cui 138 di prove cronometrate. La manifestazione motoristica riveste quest’anno una veste ben più blasonata in quanto la stessa gara sarà valida anche come prova del Campionato del Mondo Rally e vedrà la presenza di numerose emittenti televisive e testate giornalistiche italiane e straniere. Alla pattuglia dei piloti Ford attualmente comandata da Alessandro Uliana si presenteranno al via altri due Piloti , Roberto Reino e Sante Raduano rispettivamente con FORD Fiesta R2 e Ford Fiesta ST. Con la costante presenza della MOTUS quale organizzatrice del Trofeo monomarca FORD , il

Fiesta Sport Trophy 2011 anche quest’anno si propone come autentica fucina di verifica per nuovi talenti che in concomitanza della gara mondiale potranno scontrarsi con i più agguerriti piloti del WRC Academy tutti partecipanti con la FORD Fiesta R2.

Uliana Alessandro

Juve-Inter, condannati tre ultra' a Torino

Champions: Zapatero è felice per il Barca in finale

Tutti condannati i tre ultra' che erano stati arrestati a Torino lo scorso febbraio durante la partita di calcio Juventus-Inter, ma nessuno andra' in carcere. Nell'udienza del processo per direttissima tenutosi stamani in tribunale, il giudice ha infatti deciso di accogliere, con leggere riduzioni, le richieste di pena del Pm, ma di applicare per i tre i benefici previsti dalla legge per gli incensurati, quali la sospensione condizionale della pena e la non menzione sul certificato penale.

Un raggiante Jose' Luis Zapatero ha ammesso con i cronisti di essere felice del successo del Barcellona sul Real Madrid in semifinale della Champions, e dell'approdo dei blaugrana alla finale di Wembley. Il premier spagnolo, noto tifoso del club catalano, ha fatto un largo sorriso e ha risposto ''si'' ai cronisti che durante una pausa dei lavori del Parlamento gli chiedevano se fosse ''felice'' per la qualificazione del Barcellona. Zapatero non ha voluto aggiungere altro.a


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Bocconotti col mosto cotto 300 g di farina 00 (più quella necessaria per la spianatoia) 150 g di zucchero 3 tuorli d’uovo 150 g di sugna o burro a pomata q. b. di sale 225 g di mandorle sgu-

sciate 75 g di uvetta sultanina 75 g di pinoli una spolverata di cannella ½ l di mosto cotto un limone non trattato zucchero a velo, per spolverizzare

Preparate dapprima il ripieno dei Bocconotti, per fare in modo che si insaporisca bene: scottate le mandorle in acqua bollente, pelatele, tostatele leggermente caldo e, dopo averle tritate, mischiatele all’uvetta in precedenza ammorbidita in acqua tiepida e ai pinoli. Aggiungete la quantità di mosto cotto necessaria ad ottenere un composto morbido, profumate con la rasatura del limone ed un’abbondante spolverata di cannella. Amalgamate bene il composto e tenetelo da parte, per farlo insaporire, coperto con la pellicola. Preparate, a questo punto, la sfoglia: versate la farina sulla spianatoia, fate la fontana e nell’incavo mettete i tuorli, la rasatura di limone, un pizzico di sale, la sugna o il burro e lo zucchero (preferibilmente passato al frullatore per evitare che la pasta si rompa mentre la stendete). Amalgamate velocemente tutti gli ingredienti con le dita, avvolgete la panetta ottenuta con un canovaccio pulito e fatela riposare in frigorifero per 30 minuti. Lavorate il composto ottenuto, stendetelo in una sfoglia sottile e con essa foderate le apposite formette precedentemente imburrate. Farcite con un’abbondante cucchiaiata di ripieno, ricopritele con un’altra sfoglia di pasta, sigillando bene i bordi con la punta delle dita e passate i Bocconotti in forno preriscaldato, per 30 - 35 minuti. Appena cotti, toglieteli dalle formette, lasciateli raffreddare e spolverizzateli con abbondante zucchero a velo. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno SAN LAZZARO Via Tedeschi G., 39 Tel. 0865.299310

CARUSO Corso V. Emanuele II, 69 Tel. 0874.415360 DI TORO (di appoggio) P.zza Gabriele, 32 Tel. 0874.311018

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno CENTRALE - C.so Nazionale, 102 - Tel. 0875.702492

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 10:20 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 15:22 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:15 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:04 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI SI AVVISANO I SIGNORI UTENTI CHE DAL 1 APRILE 2011, IN SEGUITO ALL'APPLICAZIONE DEL PIANO DEI SERVIZI MINIMI APPROVATO DALLA REGIONE MOLISE, LE CORSE SUBIRANNO DIVERSE MODIFICHE SULLE LINEE DI:

Bilancia 23 set - 22 ott

CAMPOBASSO-TERMOLI: TERMOLI-CAMPOBASSO

Scorpione 23 ott - 22 nov

CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO

FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna

NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

PERTANTOVI INVITIAMO, PER EVENTUALI INFORMAZIONI, A RIVOLGERVI ALL’AGENZIA INFORMAZIONI SITA AL TERMINAL DI CAMPOBASSO.

Sagittario 23 nov - 21 dic

Tel. 0874.65050 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata avrete a che vederecon un po' di dissesti finanziari, vostri o delle persone che vi sono inorno. Qualche ratada pagare quando si è già in ritardo, una multa un po' esosa, insomma qualcosa che vi farà sicuramente perdere le staffe! Non preoccupatevi, avrete più di una occasione per tornare ad essere bravi cittadini! Toro - In questa giornata vorreste svegliarvicon qualcuno accanto che vi faccia sentire la persona più importante ed amata del mondo! Ebbene, è un pensiero comune e molto diffuso! Forse non tutti si sveglieranno con accanto qualcuno o altri avranno solo il gatto a guardarli, ma potreste recuperare durante la giornata!

Gemelli - Certo se volete sempre ottenere il massimo senza sforzarvi troppo non potrete contare sulla fortuna in eterno! Dovreste più che altro cambiare le vostre strategie ed organizzarvi meglio per dare spazio a tante attività ma anche a tanto amore, visto che qualche partner ne sente la mancanza! Cancro - In questa giornata sarete completamente invasi da energia e questo vi spingerà a fare cose che solitamente concludereste in molti giorni. Oggi ve ne basterà uno soltanto ed in serata avrete anche laforza di uscire, conoscere qualcuno ed approfndire certi discorsi dopo cena. Gli altri si divertiranno alla tv! Leone - Certo pensare continuamenteai vostri problemi professionali potrebbe rendervi alquanto noiosi agli occhi del partner o delle persone che state frequentando in questo momento,quindi se non volete che queste non vi richiamino più dopo oggi, cercate di mantenere quanto più possibile la bocca chiusa! Vergine - In questa giornata dovreste cercare di ottenere qualcosa di più dalle persone che vi sono intorno e che dovreste guardare come se fossero soltanto strumenti per arrivare a quello che volete ottenere. Se vi serve una informazione insomma,non andate troppo per il sottile, chiedete, altrimenti lo farà qualcun altro primadi voi!

Bilancia - In questa giornata sarà normale incontrare qualche ostacolo sulla via,anche a voi infatti può e deve capitare di dovervi confrontare oaddirittura scontrare con qualcuno! Del resto non ci sono modi gentili per mandare qualcuno a quel paese, quindi se lo farete aspettatevi reazioni consone! Scorpione - Forse le relazioni non sono il vostro forte in questo momento ma non potete pretendere di risolvere tutto senza prima lottare per avere la persona che amate se l'amate davvero. Ciò che vi manca per la maggior parte è la forza di perdonare e questo è un antico problema, quasi ancestrale per il vostro carattere! Sagittario - In questa giornata non capirete esattamente quello che vi attende poiché sarete troppo occupati a starvene in panciolle a far nulla! Solitamente cercate di interessarvi a tutto e ad essere molto attivi. Oggi non vi andrà. Ebbene, avrete scelto il giorno sbagliato per prendervi una pausa, perché gli altri non se la prenderanno! Capricorno - In questa giornata dovreste insegnare voi qualcosa agli altri in quanto ne siete perfettamente in grado e soprattutto siete i più indicati per dettare delle regole. Pertanto non demoralizzatevi se all'inizio nessuno vi darà ascolto, poiché fa parte del gioco. Attendete un attimo prima di parlare e coglierete l'attenzione di tutti!

Acquario - Certo se utilizzerete tutte le vostre energie in mattinata finirete per arrivare a sera completamente spossati e senza nemmenoun attimodi respiro, nemmeno per giocare con vostro figlio o per chiedere al vostro compagno come sia andata la giornata! Insomma, dovreste imparare a dosare! Pesci - Non tutto potrà andare secondo in vostri piani in questa giornata e questo perché le persone che dovranno sottostarvi non si piegheranno tanto facilmente, quindi è possibile chevi siano molti cambio di programma ed anche errori da parte vostra che vi verranno puntualmente rimproverati! Dovete imparare a gestire!



lagazzettadelmolise050511a