Issuu on Google+

ANNO IV - N° 53 - SABATO 05 MARZO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO A PAOLO DI LAURA FRATTURA

Le imprese molisane del settore ambiente e delle tecnologie applicate potranno ampliare, nel futuro prossimo, i loro orizzonti di mercato. Unioncamere Campobasso, infatti, sosterrà il progetto Mare nostrum, realizzato con le risorse del fondo di Perequazione del biennio 2007/2008. I principali partner saranno Egitto, Tunisia e Siria. Un’occasione da non perdere per le aziende interessate che potranno avere maggiori informazioni al workshop del prossimo 8 aprile con i rappresentanti istituzionali di questi Paesi. Tutto questo grazie al lavoro del presidente di Unioncamere, Paolo Di Laura Frattura, il quale merita senz’altro l’oscar del giorno.

IL TAPIRO DEL GIORNO AD ANTONIO CHIEFFO

Alleanze, Mastella è inClemente Mentre impazza la polemica sullo statuto regionale e i costi della politica, il consigliere di palazzo Moffa, Antonio Chieffo, ha partorito un’idea geniale: istituire un comitato che valuti gli effetti delle leggi varate a via IV Novembre. Proprio ora che centrodestra e centrosinistra discutono di un referendum abrogativo lui, che quella Carta non l’ha neanche votata, suggerisce di investire (o spendere, dipende dai punti di vista) altri soldi (pubblici) per fare quello che con un po’ di buonsenso potrebbe evitare questo ulteriore incremento di spesa. Una ‘pazza idea’ che gli vale il tapiro del giorno.

CAMPOBASSO

CAMPOBASSO

TERMOLI

Federalismo in Molise: se ne discute oggi con il ministro della Lega Roberto Calderoli

Di nuovo sotto sequestro il Diamante Quattro arresti al night per prostituzione

Acquista auto con un assegno falso. Finisce nei guai 26enne di San Severo

A PAG. 2

A PAG. 7

A PAG. 18

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO A favore del decreto legislativo del governo solo Lombardia, Veneto, Piemonte e Campania. Astenuto il Lazio. Aspettando il referendum…

Nucleare, altro no dal Molise Levata di scudi dalla conferenza Stato-Regioni Ma il ministro Romani tira dritto: la prima pietra nel 2014 CAMPOBASSO – Il Molise, insieme a Emilia Romagna, Marche, Basilicata, Toscana, Liguria, Puglia, Umbria, Calabria, Sicilia, Sardegna, Valle d’Aosta, dice ancora no al nucleare (a favore, con l’accoglimento di emendamenti già presentati in sede tecnica, solo Lombardia, Veneto, Piemonte e Campania). La nuova levata di scudi è arrivata “in considerazione della perdurante assenza di un tavolo nazionale nel quale esaminare ed eventualmente condividere una comune strategia energetica” e dopo il confronto, decisamente problematico, sull’ultima versione del decreto legislativo (il 19 febbraio), sui criteri per definire i siti delle centrali atomiche e le compensazioni locali. La versione “correttiva” del decreto aveva recepito i rilievi della Corte costituzionale prevedendo l’obbligo di un confronto con le sin-

gole regioni dove si intende piazzare un nuovo sito atomico, ma aveva riconfermato il principio del confronto “non vincolante”. Le regioni, infastidite, hanno opposto una serie di richieste, non soddisfatte. Risultato: la grande maggioranza delle regioni, riunite nella Stato-Regioni, ha bocciato il provvedimento. Astenuto il Lazio, come era avvenuto la

volta scorsa (il 25 novembre scorso). Risposte e minimizzazioni che non convincono il presidente della Conferenza delle Regioni e dell'Emilia Romagna, Vasco Errani, che ha evidenziato che sui sul decreto sui criteri per la localizzazione degli impianti nucleari “la maggioranza delle regioni ha espresso un parere negativo. Solo

4 regioni, ossia Piemonte, Lombardia, Campania e Veneto hanno espresso un parere favorevole, mentre le altre hanno espresso un parere contrario”. Probabilmente il nucleare sarà un duro passaggio per questo strano federalismo che vuole imporre centralisticamente il nucleare e le sue scorie alle regioni federali e vuole far fallire per mancanza di quorum lo strumento del referendum, il più utilizzato (e senza quorum e trucchi elettorali) nei Paesi storici del federalismo che la Lega Nord porta spesso come esempio di autogoverno: Svizzera e Stati Uniti d’America. Tuttavia, per la posa della prima pietra della prima centrale nucleare “puntiamo al 2014”. Così il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, ritorna sui tempi del programma nucleare italiano, in un’intervista al “Quo-

tidiano Nazionale”. “Sul nucleare – dice – l’Italia sconta un ritardo strutturale, complice il referendum che si votò sull’onda emotiva di Chernobil. Quella dell’atomo, come ho già detto – prosegue Romani – è per noi una strada obbligata. In pochi mesi abbiamo costituito l’Agenzia per la sicurezza nucleare e abbiamo perfezionato la legislazione, accogliendo i rilievi delle Regioni. La posa della prima pietra? Puntiamo al 2014”. Sarà, ma c’è un referendum di mezzo che potrebbe far saltare il banco. Adimo

Agenda fitta di appuntamenti anche per il presidente Iorio

Federalismo, oggi Calderoli a Campobasso Il convegno promosso dall’associazione di Astore alle 17 al Centrum palace CAMPOBASSO – Il tema è attualissimo e i big della politica sono pronti a discuterne attorno alla tavola rotonda organizzata per oggi pomeriggio al Centrum palace di Campobasso dall’associazione Partecipazione democratica. Federalismo per il Molise: opportunità o rischio, questo il titolo dell’iniziativa vede la partecipazione del ministro per la Semplificazione normativa Roberto Calderoli, i senatori Massimo Garavaglia (Lega nord), Marco Stradiotto (Pd) e Giuseppe Astore (Misto), oltre al presidente della Regione Michele Iorio.

2 ANNO IV - N° 53 SABATO 05 MARZO 2011

Domani invece il governatore sarà a Scapoli per le conclusioni del convegno ‘I marchi di qualità, strumenti essenziali per valorizzare un prodotto, un ambiente, un territorio. Esperienze a confronto’ mentre lunedì prenderà parte alle 17 alla manifestazione sulle donne del Burkina Faso nell’aula magna dell’università. Alle 18 Iorio sarà a Termoli nella sala consiliare, dove interverrà al convegno organizzato dalla presidenza del Consiglio comunale dal titolo “1861-2011: dall’Unità alla riforma federalista – un’Italia alla ricerca di buon governo, solidarietà e coesione nazionale”.

Violentata in cella da tre carabinieri

Libia, Gheddafi resiste. Critico Obama

ROMA – Violentata in cella da tre carabinieri. Dopo essere stata arrestata per un furto al supermercato, una 32enne di Roma ha denunciato alcuni agenti della caserma Quadraro. Un medico del Policlinico avrebbe accertato la violenza, anche se sono ancora in corso accertamenti. Ad oggi i quattro tutori dell’ordine non sono accusati di stupro., ma è certo il loro trasferimento presso altra sede, in attesa di accertare i fatti.

TRIPOLI – La Libia vive sospesa in un limbo. Dagli Stati uniti d’America, Obama attacca: “Gheddafi deve andarsene”. Il dittatore però non accetta diktat e grazie alle truppe lealiste riconquista al-Zawiya, per giorni sotto il controllo dei ribelli. Intanto l’Interpol ha diffuso un’allerta internazionale alle polizie mondiali riguardante Muammar Gheddafi e altre quindici personalità libiche per facilitare l’applicazione delle sanzioni dell’Onu.


PRIMO PIANO CAMPOBASSO – Il pubblico è quello delle grandi occasioni. Campobasso ha accolto ieri sera al teatro Savoia il segretario dell’Udeur-Popolari per il sud, Clemente Mastella, che è arrivato in città per il primo di una lunga serie di appuntamenti elettorali. Il parlamentare europeo, invitato dal consigliere regionale Vincenzo Niro, recentemente nominato dirigente nazionale per gli enti locali, è intervenuto sui temi caldi e più attuali. A partire dal federalismo, passando per le alleanze, sia a livello locale che nazionale. E Mastella ha subito sgombrato il campo da ogni dubbio annunciando che in Molise, “se ci sarà il necessario rispetto per il mio partito non avremo problemi a sostenere l’attuale governo regionale”. Slogan dell’iniziativa, partita sulle note dell’inno di Mameli alla presenza in sala della moglie del leader, Sandra Lonardo, è stato ‘Un mondo diverso’. La prima battuta di Mastella non poteva che riguardare la politica estera, perché è evidente “che quello che sta accadendo in queste ore in Libia è drammatico. E l’Italia, che dovrebbe guidare l’Europa, se non altro per una vicinanza geografica con questi territori caldi, sembra piuttosto andarsene a rimorchio. Siamo andati in Afghanistan e siamo ancora lì senza sapere bene perché, mentre non assumiamo le giusta de-

Mastella al Savoia fa il tutto esaurito

La platea del Savoia cisioni per affrontare la crisi nel Mediterraneo che invece ci riguarda molto più da vicino”. Sulle alleanze Mastella rilan-

Clemente Mastella e Giancarlo Ghirra

cia “in Italia non ci sono più grandi partiti di una volta che da soli facevano il 51%”. Come a dire, tutti hanno bisogno di tutti e in particolare dei ‘piccoli’. Sul placo c’era buona parte della dirigenza di partito del centro sud a partire dall’onorevole Giulio Di Donato, commissario per la Campania, il presidente regionale dell’Udeur pugliese, Nicandro Marinacci, il commissario regionale pugliese Antonio Gentile, Mimmo Srour, capo del provveditorato alla Ricostruzione della provincia dell’Aquila, il segretario regionale della Basilicata, Sergio Lapenna ed il segretario calabrese, Giulio Serra. In platea invece tutto il centrodestra molisano (quasi) al gran completo. AD

A destra Sandra Lonardo, lady Mastella

Federalismo, politica estera e alleanze i temi toccati dal leader dell’Udeur-Popolari per il Sud ieri sera a Campobasso


REGIONE I dati sul mondo lavorativo femminile mostrano un Molise in netta crescita

Donne al lavoro: meno infortuni e più occupazione Donne e lavoro: un binomio, almeno nella nostra regione, in continua crescita. Uno sviluppo che è stato illustrato ieri mattina in una conferenza stampa indetta da Inail e Anmil Molise per approfondire la situazione della sicurezza in ambito professionale: nonostante per l’”universo rosa” il dato infortunistico sia largamente inferiore a quello relativo alla categoria maschile, il pericolo maggiore sembra rappresentato dalla variabile della strada: più della metà degli infortuni femminili, infatti, si registra proprio nel tragitto che da

casa porta alle diversi sedi lavorative. “E’ l’articolo 28 del decreto legislativo 81/ 2008 a stabilire obblighi precisi per i datori di lavoro, che sono tenuti a considerare non solo le condizioni specifiche delle donne che lavoravano, come ad esempio quella della gravidanza – ha spiegato Valentino Di Falco, direttore regionale dell’Inail – ma anche e soprattutto quelle generali”. A presenziare all’appuntamento anche l’assessore al lavoro e alle politiche sociali Angiolina Fusco Perrella, soddi-

sfatta della crescita dell’imprenditoria femminile a livello locale: “Stiamo lavorando duramente per l’implementazione dei servizi di prevenzione e di un’opportuna attività di formazione per affrontare al meglio il tema della sicurezza. In questi anni abbiamo registrato una netta ripresa dell’impresa in rosa: una crescita confermata anche dai dati nazionali, che vedono il nostro Molise primeggiare con un incremento dell’1,2%. Un risultato raggiunto grazie al sostegno dei fondi europei e all’impegno della Regione in campo politico”.

Esenzione ticket, cambia tutto

CAMPOBASSO – Nuove regole per l’esenzione dal ticket. Dal 1 aprile non sarà più possibile attestare il diritto all’esenzione dalla tassa regionale sui farmaci, firmando la ricetta prima di consegnarla in farmacia. I medici di famiglia e i pediatri utilizzeranno invece uno specifico elenco, dove figureranno i beneficiari dell’esonero dalla spesa sanitaria. Sarà pertanto indispensabile che gli assistiti verifichino la loro presenza nell’elenco, recandosi dal proprio medico. Per avanzare istanza d’iscrizione agli elenchi, basta recarsi agli uffici del distretto di appartenenza e completare un’autocertificazione, inserendo pure il reddito riferito all’anno 2010.

4 ANNO IV - N° 53 SABATO 05 MARZO 2011

Il tavolo dei relatori

“Basta rifiuti, eolico selvaggio e nucleare” La richiesta della Rete delle associazioni inviata al presidente Iorio per difendere la legge regionale dello scorso dicembre CAMPOBASSO – L’assemblea della Rete delle 132 associazioni e comitati contro l’eolico selvaggio (svoltasi lo scorso giovedì) suggerisce al presidente della Regione, Michele Iorio, una strategia in quattro mosse per scongiurare l’invasione delle pale nel territorio. Nell’ordine si chiede di costituirsi innanzi alla Corte Costituzionale in difesa della legge regionale numero 23 del 23 dicembre 2010; recepire le linee guida nazionali sulle fonti rinnovabili; revocare la concessione rilasciata dal commissario ad acta nel 2007 alla ditta che intende installare 16 pale eoliche in prossimità di Altilia-Saepinum; di mettere in campo azioni specifiche di tutela per Pietrabbondante, Santa Maria della Strada e per i luoghi più belli del Molise. Non solo. Le associazioni

hanno preso atto delle innumerevoli emergenze ambientali che assillano la Regione, come il fotovoltaico selvaggio che sta sot-

traendo centinaia di ettari alle colture agricole. “Le Regioni confinanti ci scaricano tonnellate di rifiuti – ribadiscono – e, fortunatamente, i carabinieri di Venafro hanno fermato autisti con carichi destinati al Molise sprovvisti delle autorizzazioni di legge”. Per cui, la Rete ha anche pianificato le future azioni di protesta: presidio permanente davanti la presidenza della giunta regionale del Molise dal prossimo 14 marzo; presidio del Consiglio di Stato a Roma il 29 marzo in occasione dell’ennesima seduta sul contenzioso di Altilia-Saepinum e, infine, presidio della Procura della Repubblica di Campobasso per sollecitare risposte, positive o negative che siano, agli esposti formali protocollati da circa un anno dal ministero dei Beni culturali.

Ruby, corsia preferenziale al processo al premier

Borghezio: il sud non merita il federalismo

ROMA - Tra i quattro processi nei quali è imputato Silvio Berlusconi, quello sul caso Ruby ha una “corsia preferenziale” e non può essere messo in coda, anche se è l’ultimo ad essere stato incardinato, perché si tratta di un processo per rito immediato, e per definizione celere, e che ha come parte offesa una minorenne. Lo si apprende da fonti della procura di Milano.

ROMA – “Il sud e l'Italia profonda non meritano il federalismo. E' la mia più sincera convinzione, ma anche quella di molti patrioti padani - ha detto il leghista, Mario Borghezio a KlausCondicio –. Il federalismo è l'abito giuridico per i popoli liberi e civili, come quelli che lo hanno adottato da secoli”.


REGIONE Statuto, la pazza idea di Chieffo Il consigliere propone un comitato che valuti gli effetti delle leggi varate dall’assemblea di palazzo Moffa. Ma chi paga? CAMPOBASSO – E’ ancora polemica sullo statuto regionale dopo le dichiarazioni al vetriolo del presidente Iorio che ha espresso parere contrario alla proposta referendaria del centrosinistra per abrogare la Carta. Il governatore ha anche annunciato la sua disponibilità – a patto che la minoranza del Consiglio regionale sospenda le procedure di indizione – a cambiare immediatamente lo statuto “o, come mi sembra più opportuno, rinviare ogni modifica alla prossima legislatura. In questo caso non rinunceremo a presentare in sostituzione una nostra precisa proposta. Proposta che con ogni probabilità vorremo portare alla verifica e alla condivisione degli elettori molisani”. Secca la replica del consigliere Romano (Costruire democrazia), protagonista di questa iniziativa, che ha precisato: “Lo Statuto è legge, e dunque per essere modificato deve essere sottoposto a referendum, ovvero abrogato. Per evitare i costi, si

proceda rapidamente per consentire l’accorpamento con i referendum nazionali su acqua, nucleare e legittimo impedimento, fissati, sembra, per il 12 giugno”. Sempre ieri è intervenuto sul tema anche il consigliere Antonio Chieffo, l’unico della maggioranza, assieme a Vincenzo Niro, ad essersi astenuto dalla votazione a palazzo Moffa quasi due settimana fa. L’ex presidente della Provincia di Campobasso ha proposto la creazione di un comitato paritetico per la valutazione delle politiche regionali tra gli organismi del consiglio regionale del Molise. “Il nuovo statuto – ha scritto in una nota - prevede norme che danno più incisività alla funzione di controllo e di valutazione. E’ necessario però avere, oltre il riconoscimento normativo e i meccanismi legislativi, anche le gambe su cui lavorare, ossia le strutture interne consiliari (già previste con apposito servizio ed uffici dedicati) ed un organo politico di riferimento e

di indirizzo delle stesse strutture, interno all’assemblea e con una chiara connotazione bipartisan, con il compito di presiedere le attività di valutazione e controllo. In tal modo sarà possibile avere la legittimazione politico-istituzionale che garantisca la possibilità di innescare i processi necessari per capire cosa avviene dopo aver prodotto una legge, chiarire i reali effetti delle politiche regionali e verificare il rispetto degli obblighi di informazione previsti da apposite norme, le cosiddette clausole valutative”. Ma questo non farà aumentare ulteriormente i costi? Sarebbe paradossale visto che centrodestra e centrosinistra si stanno giocando la loro credibilità nei confronti dell’elettorato proprio sull’incremento della spesa. La discussione sullo statuto è nata, come molti ricorderanno, proprio perché ha fatto lievitare il numero di consiglieri, istituito la figura del sottosegretario e previsto l’incompatibilità di carica

Provinciali, Petraroia scalza Fanelli Secondo Sinistra ecologia e libertà il consigliere del Pd avrebbe più appeal elettorale del sindaco di Riccia CAMPOBASSO – Lo sanno già tutti, ma è bene ribadirlo. Le primarie con cui il centrosinistra individuerà il candidato alla presidenza della Provincia di Campobasso, si terranno il 27 marzo. Manca l’ufficialità, non la volontà dei partiti. L’aver definito il metodo per l’individuazione dei candidati è un passo in avanti che, finalmente, ci offre l’opportunità di vagliare il gradimento delle varie anime della coalizione. Il coordinatore provinciale di Sel, Vincenzo Notarangelo, respinge al mittente l’ipotesi Micaela Fanelli e ribadisce che per la sinistra “la figura del consigliere di palazzo Moffa, Michele Petraroia, è tra le più rappresentative per costruire l’unità del centrosinistra”. La situazione dello schieramento è grottesca: il gruppo dirigente del Partito democratico non vede di buon occhio la candidatura di un esponente spesso critico rispetto alla linea politica del segretario Leva. Per contro Petraroia è gradito all’ala esterna, in virtù dei suoi trascorsi sindacali e dell’affinità con tanti movimenti

e associazioni. Per i vendoliani inoltre, è di “fondamentale importanza la partecipazione di tutte le forze politiche che nell’ambito del progetto di centrosinistra condividono tale metodo”. Un telegramma spedito a Pierpaolo Nagni, da sempre allergico ai gazebo. Perché questo invito al segretario dell’Idv? Perché battere gli altri candidati dello stesso schieramento, non garantisce in nessun modo al centrosinistra la continuazione dell’esperienza amministrativa alla Provincia di Campobasso. Ecco perché “il candidato che otterrà l’investitura – spiega Notarangelo – dovrà assumere l’impegno, sulla base del programma, di costruire la coalizione di centrosinistra più ampia possibile e perciò capace di battere il centrodestra”. Michele Petraroia è pronto a farlo, mentre ancora si attende un cenno da Michaela Fanelli e un ripensamento di Pierpaolo Nagni. Senza dimenticare Nicola D’Ascanio. Redpol2

tra assessore e consigliere. L’indicazione di Chieffo ha senso perché è giusto il principio che non basta fare le leggi, ma occorre anche valutarne gli effetti. Non si capisce però per quale ragione non basti il buonsenso di chi ci amministra e si debba ricorrere ad altri organismi. Che a pagare sarà sempre il solito Pantalone! AD

Antonio Chieffo

Guardie giurate, iniziato il presidio davanti al Consiglio regionale CAMPOBASSO – Da ieri fanno sul serio. È iniziato alle 9:30 il presidio davanti alla sede del Consiglio regionale di Filcams-Cgil, Uiltucs-Uil e Ugl Terziario per il mancato passaggio dei lavoratori, previsto dal capitolato d’appalto per l’affidamento del servizio di vigilanza armata nella sede, appunto, di Palazzo Moffa, dall’istituto di vigilanza “Aquila” all’istituto “Aldo Tarricone Security”, aggiudicatario della gara di appalto. La salvaguardia dei livelli occupazionali, appunto, era stata inserita nel bando di gara per l’assegnazione del servizio. Una dimostrazione di dignità e sicurezza verso tutti i lavoratori della vigilanza che non può venir meno proprio adesso. In caso contrario le guardie giurate rischierebbero il proprio posto di lavoro qualora nel bando di gara già emanato dalla Regione e riferito all’affidamento del servizio di vigilanza nelle strutture del Consiglio Regionale, venisse confermata il superamento della norma (oggi vigente) e relativa alla garanzia sia dei livelli occupazionali, sia del mantenimento dei diritti acquisiti proprio nei cambi di appalto.


REGIONE

Il teatro applaude Mastella


CAMPOBASSO

Prostituzione al Diamante, in quattro arrestati

Per associazione per delinquere finalizzata all’induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione ai danni di numerose donne (per lo più straniere, ingaggiate come figuranti di sala), in esecuzione dell’ordinanza cautelare disposta dal giudice per le indagini preliminari Teresina Pepe, su richiesta del sostituto procuratore Giovanna Di Petti, la Squadra Mobile della Questura di Campobasso, ieri mattina, ha catturato 4 persone, alcune delle quali già note alle forze dell’ordine. Nei guai sono finiti Antonio Franco (45anni di Vinchiaturo), Elio Martino (42anni di Campobasso), Antonio Astore (54 anni di Campobasso) e Oriana Mariuta Leanca (23 anni, di origine rumena e residente a Vinchiaturo). Dopo le formalità di rito, Franco è stato condotto nel carcere del capoluogo, mentre gli altri sono stati sottoposti agli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni. L’indagine, partita nel febbraio del 2010

zazione per ospitare le ragazze e del locale notturno sotto indagine”. Franco è stato denunciato anche per il reato di estorsione commesso ai danni di uno dei clienti del night finito sotto sequestro. La vittima, residente in un paese della provincia di Campobasso, è stato costretto a pagare due volte le prestazioni di ragazze appartatesi con lui in un privè. Tra i clienti del locale noti imprenditori, commercianti ed anche dei medici. Previsti per lunedì gli interrogatori di garanzia.

L’ispettore Savinetti e il dirigente Baroni a seguito della denuncia di un ragazza di origine rumena ingaggiata dall’organizzazione per lavorare all’interno del night club ‘Diamante’ di via Labanca a Campobasso e poco dopo licenziata perché non particolarmente compiacente con i clienti , ha consentito di accertare che i componenti dell’associazione criminosa reclutavano numerose

donne dell’est Europa le quali, a fronte di un contratto da ballerine o intrattenitrici, di fatto erano costrette ad appartarsi con i clienti. Le ragazze offrivano prestazioni sessuali per 20 euro ogni 15 minuti nei separé e per 50 euro ogni 20 minuti nei privè. “Risultanze investigative a cui la polizia – come hanno spiegato il dirigente Mauro Barone e l’ispet-

tore capo Gaetano Savinetti - è giunta grazie ad intercettazioni telefoniche nei confronti di alcuni indagati, ad accessi all’interno del locale con apparecchi per le video riprese abilmente occultati su agenti ed ufficiali di polizia giudiziaria, nonché a servizi di appostamento e di pedinamento effettuati in abitazioni della città utilizzate dall’organiz-

Ieri l’operazione della squadra mobile della questura di Campobasso

Auto distrutta, ma per il giovane solo qualche contusione

Smaltimento irregolare, scattano le denunce Schianto al bivio di Campodipietra 24enne finisce al Cardarelli Blitz dei carabinieri: nei guai il titolare di un’azienda di Bojano ed un sindaco E’ancora lo smaltimento di rifiuti ad occupare le pagine della cronaca locale. Questa volta è stata l’area matesina a finire al centro di un’indagine che ha portato alla denuncia del titolare di una ditta di Bojano operante nel settore. Gli impianti dell’azienda, in particolare, non avrebbero funzionato a dovere a Pratella, dove risultavano completamente scollegati dal sistema fognario locale. Le acque degli scarichi, in questo modo, non giungevano all’opportuna destinazione, ma finivano direttamente nei molti canali che terminavano nel Lete, fiume che va a confluire a sua volta nel Volturno. Una circostanza che ha allertato immediatamente le forze dell’ordine, pronte a rendere operativo il provvedimento del sequestro per uno dei tre impianti presenti nel comune del casertano. Nei guai, insieme all’imprenditore, è finito anche il primo cittadino di Pratella, Romualdo Cacciola, denunciato alla Procura della Repubblica. Non si esclude, però, che nelle prossime ore possano arrivare ulteriori sviluppi investigativi.

Non è cominciato nel migliore dei modi questo weekend per due automobilisti molisani, sfortunati protagonisti di altrettanti incidenti avvenuti nella mattinata di ieri. Ore 7,30. Bivio di Campodipietra. Un’auto impegnata a percorrere il tratto in questione improvvisamente sbanda in piena curva. Il conducente, un 24enne di Campobasso, perde il controllo della vettura, che finisce la propria corsa contro il guard rail. Ma alla dinamica così irruenta non hanno fatto seguito, fortunatamente, conseguenze altrettanto gravi: nonostante la macchina completamente distrutta, il ragazzo se l’è cavata con qualche escoriazione e contusioni di lieve entità. Dopo l’arrivo dei sanitari del 118, il giovane è stato trasferito all’ospedale Cardarelli di Campobasso per ulteriori accertamenti, ma le sue condizioni non destano preoccupazione.

Sul luogo del sinistro sono intervenuti i carabinieri, per l’effettuazione dei rilievi: a favorite lo schianto sarebbero state le impervie condizioni dell’asfalto, reso viscido dalla pioggia delle ultime ore. A gestire il traffico sulla fondovalle dopo lo spettacolare ‘crash’ sono stati invece gli agenti della polizia ed il personale dell’Anas: la circolazione ha subito rallentamenti per circa due ore. Sorte completamente diversa per un 55enne di Riccia, schiacciato tra il cancello dell’abitazione e la propria auto, probabilmente a causa di un guasto al freno a mano del veicolo: l’uomo ha riportato una frattura multipla del perone. E’tuttora ricoverato nel reparto di ortopedia del nosocomio campobassano e ne avrà per qualche mese prima di salutare la completa guarigione. Lu.a.

A Riccia, invece, un 55enne è rimasto incastrato tra l’auto e il cancello di casa

7 ANNO IV - N° 53 SABATO 05 MARZO 2011


CAMPOBASSO S. Giovanni dei Gelsi: il contratto di quartiere vede la luce In arrivo dal ministero delle Infrastrutture due milioni di euro per completare i lavori Siamo alla stretta finale. Dopo un’estenuante attesa, la spinosa questione del “contratto di quartiere S. Giovanni” pare esser giunta alla svolta definitiva. I ripetuti blitz di Gino Di Bartolomeo al Ministero delle Infrastrutture hanno sortito l’effetto desiderato, portando così nel capoluogo i finanziamenti necessari al completamento dei lavori per la realizzazione dei quaranta alloggi promessi. La firma della convenzione è arrivata un paio di giorni fa, assicurando così al Comune quei due milioni di euro che verranno impiegati per

riattivare i cantieri e porre così fine ai tanti disagi causati dalla protratta interruzione dell’attività di costruzione. A realizzare i plessi sarà l’Istituto autonomo case popolari, rinnovando l’ormai consueto sodalizio con il Municipio e - almeno questo si spera - dando definitiva soluzione al degrado ambientale della zona interessata dai lavori. L’annuncio lo darà il primo cittadino di Campobasso lunedì prossimo, nel corso di una conferenza stampa che andrà di scena alle 10,30 nell’aula consiliare di palazzo San Giorgio.

Una veduta aerea del quartiere San Giovanni

Unioncamere, investire in nord-Africa Due appuntamenti per vagliare le opportunità imprenditoriali legate alla produzione energetica da fonti rinnovabili CAMPOBASSO – Sostenere le imprese italiane che operano nel settore ambiente e delle tecnologie applicate. Il progetto Mare nostrum, realizzato con le risorse del fondo di Perequazione del biennio 2007/08 e dell’Unioncamere, punta a palesare le opportunità imprenditoriali del mercato dell’energia solare, del riciclaggio dei prodotti e dei rifiuti derivanti da fonti rinnovabili, in Egitto, Tunisia e Siria. Si parte con un workshop il prossimo 8 Aprile. L’incontro, che si terrà a Campobasso, vedrà la partecipazione di rappresentanti istituzionali dei paesi sopracitati. “Si tratta di

un’occasione importante per tutte le aziende interessate – commenta il presidente di Unioncamere Campobasso,

Paolo di Laura Frattura – in quanto potranno confrontarsi con i relatori per soddisfare le loro richieste e per fugare dubbi circa l’opportunità di approcciare all’area del Mediterraneo”. In ballo ci sarebbero agevolazioni da parte del governo italiano per circa 36 milioni di euro; aiuti economici a cui il 26 e 27 maggio, sarà dedicata una due giorni di incontri d’affari tra le imprese italiane e gli operatori esteri, appositamente selezionati sulla base delle specifiche fornite dagli imprenditori partecipanti. Maggiori informazioni sono reperibili sul sito www.mol.camcom.it. Redpol2

Editoria digitale: la biblioteca Albino aderisce al progetto

Un contributo importante di sensibilizzazione all’editoria digitale: in occasione della settimana internazionale dedicata al mondo dell’eBook, la biblioteca provinciale “P. Albino” di Campobasso aderirà al progetto “Read an eBook week”, che si terrà dal 6 al 12 marzo anche nel capoluogo. L’iniziativa - che da sempre riunisce editori, autori, produttori e lettori – per metterà agli utenti della struttura di sperimentare in prima persona la lettura di un libro digitale, che verrà messo a loro disposizione nella sala lettura della struttura.


SPETTACOLI L’8 marzo sarà la volta di Marco Bocci dalla serie “Romanzo criminale”

La festa dell’Alexander Questa sera ospite in consolle il dj Andrea Mattioli

Rinviato ‘Carnevale in paese’ CAMPODIPIETRA - E’ stato rinviato a sabato prossimo, 12 marzo, l’appuntamento con ‘Carnevale in paese’, per le pessime condizioni meteorologiche. La manifestazione si svolgerà a Campodipietra e prevede la consueta sfilata di carri allegorici alla quale quest’anno è abbinato il concorso fotografico. Per ulteriori informazioni, il programma dell’evento e per scaricare il bando di adesione è possibile visitare il sito internet www.comune.campodipietra.cb.it.

CAMPOBASSO - Molti gli appuntamenti di questi giorni alla discoteca Alexander. Oltre alla consueta serata universitaria che si svolge il mercoledì, questa sera sulla consolle del club di Colle della api, salirà il dj Andrea Mattioli. Il dj marchigiano (classe 1977) dal 1996 è sulla scena dance house, con una serie di set, produzioni, collaborazioni che lo hanno portato a suonare nei maggiori club d’Italia, su tutti il Cocoricò. Oggi è anche testimonial della Tokidoki, linea d’abbigliamento che ha la supervisione di Karl Lagerfield. Martedì 8 marzo, per l’ultimo di carnevale e la festa della donna, ospite dell’Alexander sarà Marco Bocci, il commissario Scialoja della serie tv “Romanzo criminale”. Completano l’offerta del doppio appuntamento i dj Raf, Angelo Frezza, Pippo Venditti, Valentino, Gianni De Vivo, Lucky Ortoni, Gianmarco Pascale, Andrea Armagno con le voci di Vito Lolaico e Natalie.Info 337667648.

FLASH

Concerto

ISERNIA - Stasera al discobar La strada live di Jole Maddalenasn e Marshmallows. Info 0865450021. CAMPOBASSO - Oggi al Red Passion serata dance con il dj Piero Mammarella da Radio Delta 1. VINCHIATURO - Oggi all’hotel Le Cupolette si terrà il Capocabana carnival. In consolle Flavio Emme, Luca Pizzuti, Masone, Antonio Giorginelli. CAMPOBASSO - Stasera al Move club serata disco. In consolle Andrea Barletta e Ciakko. BOJANO - Oggi party di carnevale alla Fonte del ghiro. Dj Pidibi. Info 3285471535.

CAMPOBASSO - Oggi alle 18.30 al teatro Savoia l’associazione Amici della musica presenta i Cameristi dell’orchestra Haydn di Trento e Bolzano. L’ensemble, in attività dal 2004, tra gli altri, si avvale del violino di Stefano Ferrario e del pianoforte di Bruna Pulini. Programma: musiche di Mendelssohn, Puccini, Rota, Respighi. Altre info 0874416374.

10 ANNO IV - N° 53 SABATO 05 MARZO 2011

Cinema CAMPOBASSO - Alternativa alla grande distribuzione, la sala Alphaville in via Muricchio, ha un suo spazio di nicchia tra gli amanti del grande schermo. Da oggi e sino a lunedì è in programmazione “Another year” di Mike Leigh con David Bradley. Orari: 17.00, 19.15, 21.30, ingresso euro 4,50. Informazioni “Circolo del cinema La grande illusione” 087490613.

Giornata della donna CAMPOBASSO - Anche quest’anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, aderendo alla giornata internazionale della Donna, intende celebrare il binomio donna e arte. Sono state tante, in ogni epoca, le donne che superando pregiudizi ed ostacoli sociali, hanno potuto e saputo esprimere, in prima persona, il loro talento artistico. L’omaggio ad Elena Ciamarra, donna ed artista, di famiglia originaria di Torella del Sannio, musicista e pittrice, sarà una giornata di studio ricca di testimonianze, anche familiari nella persona di Elena Cammarano, nipote dell’Artista. L’incontro è fissato per martedì 8 marzo alle ore 9.30 presso l’Archivio di Stato in via degli Orefici.

Concorso

CASACALENDA Molisecinema, giunto alla sua 9ª edizione, apre le iscrizioni alle sezioni competitive del 2011. Da quest’anno il festival prevede anche il concorso per i lungometraggi di opere prime e seconde, oltre alle consuete sezioni di corti e documentari. In programma anche un nuovo concorso per corti scolastici. La scadenza per inviare i lavori alle quattro sezioni competitive è fissata per il 31 maggio 2011. Il regolamento e la scheda di iscrizione sono disponibili nel sito Internet: www.molisecinema.it

So good, live e dj set CAMPOBASSO - Riscoprire le copertine di dischi che hanno fatto la storia della musica dagli anni ‘60 ad oggi. “Disculture” è la mostra itinerante che oggi tocca il capoluogo (al Kamaloca club) e che rende omaggio all’arte grafica nella musica. La serata si articola, aseguire, con il live di Sbirro funk/Napoli live, band che ripercorre le colonne sonore dei film polizieschi anni ‘70 e di noir dell’epoca. La serata si conclude con il dj set di Fonzie, dall’Arteria di Bologna. Organizza la Soupy records. Ingresso euro 10,00.

La storia infinita di Michael Jackson

Pink Floyd, ritorno con una mostra

Una castrazione chimica subita a sua insaputa durante l'adolescenza come conseguenza di una cura anti-acne potrebbe spiegare il segreto della voce acuta di Michael Jackson: è la tesi di un chirurgo francese, Alain Branchereau, autore del libro "Michael Jackson, il segreto di una voce", che esce in Francia il 9 marzo.

Sale la febbre per l’arrivo in Italia di Roger Waters con il nuovo allestimento live di “The wall” (ad aprile al Mediolanum Forum di Assago, due repliche a luglio), in coda ai primi live, il 7 aprile negli spazi della Galleria Galetti a Milano la mostra fotografica “Just another brick in the wall”, dedicata alla musica e alle immagini dei Pink Floyd.


ANNO I1 - N° 53 - SABATO 05 MARZO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR DEL GIORNO AI DIFFIDENTI

NO TENGO DINERO

Come Mauro anche molti cittadini sono scettici sulle motivazioni che hanno spinto i dissidenti a dimettersi e, di fatto, a far cadere l’amministrazione guidata dal sindaco De Vita , esclusivamente per la questione ospedale. Come se l’ex primo cittadino fosse l’uomo che ha in mano la sanità molisana. Così non è, anzi, secondo tanti agnonesi il sindaco avrebbe fatto di tutto (tantissime le proposte presentate all’Asrem e alla Regione) contro il ridimensionamento dell’ospedale San Francesco Caracciolo. Ed invece i dissidenti non la pensavano allo stesso modo. Hanno deciso, in un momento così difficile per l’Alto Molise, di tornare alle urne. E chissà se alle prossime elezioni gli agnonesi daranno ragione ai dissidenti o all’ex sindaco.

IL TAPIRO DEL GIORNO AI DISSIDENTI

“Che vogliono difendere l’ospedale non ci crede proprio nessuno”, parola del consigliere Raffaele Mauro che chiede dei chiarimenti ai dissidenti agnonesi. “Ci spieghino - ha aggiunto l’ex presidente della Provincia di Isernia - qual è il vero motivo per cui hanno deciso di far cadere il bravo sindaco De Vita”. Secondo il consigliere Mauro, infatti, ci sarebbero ben altri interessi dopo la sfiducia, da parte di componenti della sua maggioranza, nei confronti dell’ormai ex primo cittadino. Per Mauro, comunque, gli agnonesi non sono stupidi e hanno capito il “giochetto” politico. Per questo motivo la lista dei dissidenti, alle prossime elezioni comunali, sarà un flop.

ISERNIA

ITTIERRE

AGNONE

I genitori sul piede di guerra: “All’ospedale più attenzione per i neonati”

Di Pietro in città per parlare del futuro occupazionale dell’azienda

Labbate assicura: Chiantese non sarà il nostro candidato

A PAG. 14

A PAG. 14

A PAG. 16

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA L’associazione Age chiede l’istituzione di una guardia medica pediatrica

“Il Veneziale mangia i bambini” Genitori sul piede di guerra: il presidio non è in grado di gestire le emergenze ISERNIA – “Vogliamo maggiori garanzie per la salute dei nostri figli, soprattutto nelle ore notturne”. E’ questo l’appello di un gruppo di cittadini isernini diventati da poco genitori per la prima volta. Secondo loro, infatti, presso l’ospedale Veneziale ci sarebbe una carenza per quanto riguarda il reparto di Pediatria. “Non mettiamo in discussione la bravura dei medici – hanno spiegato – bensì il sistema con cui vengono gestite le urgenze”. A preoccupare il gruppo di genitori, che nel pomeriggio di ieri abbiamo incontrato presso la nostra redazione – è “l’assenza di un Pronto Soccorso Pediatrico”, indispensabile, a loro detta, soprattutto per le urgenze che riguardano i neonati. “Il pronto soccorso dell’ospedale isernino – hanno continuato – non ha i mezzi adatti per assistere i bimbi appena nati. Strumenti facilmente reperibili e che costano poche decine di euro. Invece, durante l’orario notturno, in caso di

L’appuntamento

Ittierre, incontro con Di Pietro ISERNIA – Antonio Di Pietro e Maurizio Zipponi, responsabile lavoro e welfare dell’Italia dei Valori saranno protagonisti di un’assemblea pubblica che si terrà il prossimo 14 marzo, alle ore 18 presso l’auditorium dell’Itis di Isernia. Unico punto all’ordine del giorno la situazione occupazionale e non della nuova Ittierre. “Come anticipato da me nell’ultimo argomento che riguardava l’interrogazione parlamentare dell’Idv – si legge sul sito internet di Edmondo Angelaccio, capogruppo comunale dell’Idv -, i contratti di solidarietà da applicare immediatamente e delle prassi che sono state seguite sia circa le ormai famose liste che, la pianificazione del business plan dell’ITR per i prossimi mesi ed anni, posso comunicare ufficialmente la presenza dell’On. Di Pietro ad Isernia con Maurizio Zipponi, responsabile lavoro e welfare del partito in un’assemblea pubblica qui ad Isernia. Il tema è drammaticamente serio – ha continuato Angelaccio -, sia per chi è dei 210 già fuori da un pò ma forse lo è ancor di più per chi è al momento dentro l’azienda ma che potrebbe essere in procinto di esser messo alla porta dello stabilimento perché come si sente in giro da giorni in Città, pare che le licenze garantite a voce alta dalla dirigenza non siano state poi confermate dai diretti interessati. Dunque il rischio è che altre centinaia di lavoratori - ha concluso Angelaccio - siano potenzialmente già in lista o, ancor peggio purtroppo. Timori che io predico da mesi e per i quali sono anche stato criticato. Come se per qualcuno sia più importante tacere e mettere la testa sotto la sabbia. Forse qualcuno pensa che stando in silenzio i problemi si risolvano meglio e prima. Ma così non sembra oggi”.

Il presidente dell’Idv ospite di un convegno sull’azienda tessile

14 ANNO IV - N° 53 SABATO 05 MARZO 2011

emergenza (ad esempio in caso di rigurgiti, molto frequenti nei neonati) il personale sanitario è costretto a chiamare il pediatra reperibile di turno. Se le condizioni del piccolo non sono preoccupanti, allora i genitori devono attendere fino al mattino successivo”. Una situazione diventata insostenibile, secondo questi genitori. E allora cosa fare? “Innanzitutto abbiamo chiesto un incontro al presidente della Regione, Michele Iorio, per sensibilizzare le istituzioni e poi, mediante la sezione isernina Age (Associazone Italiana Genitori) chiederemo di istituire al Veneziale almeno una guardia medica pediatrica”. Ma i genitori isernini chiedono un miglioramento anche del Consultorio cittadino. “Le brochure che ci hanno dato – hanno dichiarato – sono tutt’altro che utili. Servirebbe, invece, un vademecum che possa dare delle risposte concrete ai neo genitori”.

Aeroporto di Cantalupo Chiesti i finanziamenti “I comuni interessati alla realizzazione del progetto, Cantalupo nel Sannio e San Massimo, hanno già inoltrato al Cipe la richiesta di finanziamento. Noi stiamo facendo fare degli studi per capire quali può essere l'impatto ambientale", a dirlo è stato Ottavio Balducci, presidente di Avioproject, società che sta progettando l’aeroporto del Molise. Balducci, intervistato da una testata giornalistica telematica ha rassicurato che il progetto sta andando avanti senza intoppi.Nei giorni scorsi infatti era circolata la voce che i progetti per la realizzazione dell'aeroporto molisano fossero stati abbandonati.

Compleanno Provincia In tanti alla cerimonia

Solidarietà a teatro Ultimo appuntamento

Una cerimonia sobria e dal forte respiro culturale ha accompagnato le celebrazioni del 41° Anniversario dell’Istituzione della Provincia di Isernia, contestualizzate nei festeggiamenti del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, durante la quale presentato il libro di Massimo Vitale “Briganti, reazioni e piemontesi nel Molise pre e post Unità”.

Appuntamento conclusivo domenica, 6 marzo 2011, con la manifestazione “Solidarietà a Teatro”. Alle ore 18 nell’auditorium della Provincia di Isernia andrà in scena lo spettacolo “Pretacipenza” scritto da Giovanni Pallotta e interpretato dalla compagnia Mbrianna. L’incasso della serata sarà devoluto alle associazioni Asca e Unitalsi.


ISERNIA Provincia, arrivano gli stipendi Ma Mazzuto resta senza indennità Tra ricorsi e bandi revocati Ecco la situazione economica dell’ente Un momento della conferenza stampa di ieri Si è svolta ieri mattina nella sala Giunta della Provincia di Isernia, un conferenza stampa per chiarire la vicenda legata all’affidamento del servizio tesoreria dell’ente e al pagamento degli stipendi ai dipendenti. All’incontro erano presenti il Presidente della Provincia, Luigi Mazzuto, la dirigente del settore Finanze, Gabriella Petrollini, il dirigente del settore Amministrativo, Lino Mastronardi, l’assessore al Bilancio, Florindo Di Lucente, quello al contenzioso Clementino Pallante e l’assessore alla Caccia e alla Pesca, Gino Taccone. Il Presidente Mazzuto ha annunciato preliminarmente che proprio in mattinata sono stati pagati gli stipendi a tutti i dipendenti. “Intendo ringraziare – ha dichiarato Mazzuto – i dipendenti che hanno capito la situazione e hanno evitato ulteriori problemi. Proprio questa mattina, attraverso un transfert fatto dalla Banca d’Italia, hanno potuto riscuotere gli stipendi”. Il Presidente è poi entrato nel dettaglio delle motivazioni che hanno creato il contenzioso con la banca Unicredit, ex tesoriere dell’ente. “Il 31 dicembre del 2009 – ha spiegato Mazzuto - è scaduto il contratto di tesoreria con l’Unicredit. Successiva-

mente, è stato rinnovato per in altro anno, ossia, fino al 31 dicembre 2010. Tuttavia, tra il 19 e il 20 maggio del 2010 si è verificato da parte del tesoriere un fatto increscioso che avrebbe potuto comportare la rescissione immediata da pare della Provincia del contratto in essere con l’istituto bancario. Cosa che non è stata fatta per non creare problemi al servizio pubblico. In pratica, – ha spiegato Mazzuto – la ditta Maltauro ha chiesto il pignoramento di una cifra superiore ai tre milioni di euro a fronte di un credito di circa soli 2 milioni e 700mila euro ma ancora sub judice. Noi ogni semestre come Provincia – ha aggiunto Mazzuto – facciamo delle delibere di impignorabilità per richieste inferiori ai 3 milioni di euro e poi le inviamo alla tesoreria. Ma ecco che con la richiesta di un pignoramento superiore ai tre milioni è stato trovato un escamotage per superare questo problema. I fondi, nonostante, le nostre delibere di impignorabilità, regolarmente comunicate alla banca, sono stati comunque pignorati. Di fronte a questa situazione, abbiamo deciso di opporci al pignoramento, facendo ricorso al tribunale di Roma. E, proprio, il tribunale di

Roma lo scorso 23 febbraio ci ha dato ragione dicendo che effettivamente quei fondi non potevano essere pignorati. A seguito di questa sospensiva e, in attesa che si discuta nel merito anche il ricorso parallelo davanti al Tar, l’Unicredit, pur non potendo vantare più nulla nei nostri confronti, continuerà per il momento a svolgere il servizio di cassa”. Durante l’incontro il Presidente ha anche sottolineato che, malgrado tutti questi contenziosi, non ci siano spettanze pregresse nei confronti dei fornitori. Infatti, prima della scadenza del servizio di tesoreria con l’Unicredit erano stati regolarmente liquidati i fornitori. Gli amministratori politici dell’ente, invece, non vengono pagati da dicembre. Il dirigente del settore Finanze Gabriella Petrollini ha, invece, ripercorso le tappe salienti che hanno provocato il contenzioso tra l’ente di via Berta e l’Unicredit. “Il 31 dicembre del 2009 – ha spiegato Petrollini – è scaduto il contratto con l’Unicredit. Nel gennaio 2010 è stata prorogato di un anno il servizio alla stessa banca per un altro anno in attesa di indire una nuova gara di affidamento. A ottobre del 2010 è stata fatta una gara d’appalto alla quale hanno risposto tre banche:Unicredit, Banca Popolare di Ancona e Banca del Lavoro e del Piccolo risparmio. L’offerta di Unicredit è stata esclusa ai sensi dell’articolo 38 del codice degli appalti. A quel punto l’Unicredit ha presentato ricorso per esclu-

Scapoli, il carnevale parte con la Raviolata

Pizzone come Battiato L’era del cinghiale bianco

Si terrà domenica 6 marzo il grande evento della “Raviolata”. L’evento si ripeterà come ogni anno l’ultima domenica di Carnevale ed è organizzato dal comune di Scapoli e da altre associazioni locali, si svolgerà all’interno di una struttura coperta a riscaldata con spettacoli, intrattenimento e musica dal vivo con l’esibizione del gruppo “Via Toledo”.

PIZZONE - Nell’alta Valle del Volturno è comparso un particolare esemplare di cinghiale bianco. Si tratta di un’esemplare di 130 chilogrammi. I cacciatori molisani dopo essersi resi conto di aver abbattuto una rara specie di cinghiale albino, hanno deciso di affidarlo al tassidermista Vincenzo D’Amico che lo ha imbalsamato.

dere anche le altre banche per assenza degli oneri di sicurezza. Così abbiamo deciso in regime di autotutela di annullare la gara. Lo scorso 10 gennaio, seguendo l’articolo 57 del codice degli appalti, abbiamo indetto una procedura ristretta. Abbiamo invitate 5 banche e ha risposto solo una. Abbiamo, quindi affidato il servizio – ha concluso Petrollini - a questo istituto di credito. Successivamente c’è stato il ricorso al Tar da parte dell’Unicredit che ha ottenuto la sospensiva sulla procedura negoziale”. Ora il servizio – hanno spiegato i vertici dell’ente di via Berta – viene comunque gestito provvisoriamente dalla Unicredit, almeno fino al prossimo aprile, quando il Tar del Molise si pronuncerà sul ricorso presentato dall’istituto bancario relativo alla procedura negoziata. “L’importante – ha spiegato Mazzuto – che i dipendenti abbiamo percepito gli stidenti”. Cosa che invece non è accaduta per lo stesso presidente e per gli assessori. Loro sì che sono senza indennità.

15 ANNO IV - N° 53 SABATO 05 MARZO 2011


ISERNIA Agnone. “Le ragioni del loro dissenso non sono credibili, l’ex sindaco vincerà ancora”

Mauro bastona i dissidenti Il consigliere regionale: De Vita sfiduciato da chi provocò il dissesto AGNONE – Sulle dimissioni di massa che hanno fatto cadere l’amministrazione De Vita interviene anche il consigliere regionale Raffaele Mauro. Oltre a bocciare la decisione dei dissidenti, lancia l’ex presidente della Provincia lancia accusa precise. Destinate a far discutere. “Conosco l’ex Sindaco di Agnone De Vita da tempo. Quando fu eletto la prima volta – si legge in una nota che Mauro ha pubblicato sula sua pagina di Facebook - ereditò un comune in pieno dissesto finanziario. Chiunque al suo posto avrebbe dichiarato “default”. Eppure lui, con tenacia, non solo ha evitato il commissariamento dell’ente ma ne ha risanato il bilancio. E nel contempo ha fatto “il pazzo“ e il “rompiscatole“ ovunque potesse per portare ad Agnone finanziamenti ed

utilità. Del politico tradizionale e del relativo stereotipo ne ha poco o nulla e, complicazione nelle complicazioni, si è visto in ultimo calare addosso il ridimensionamento dell’ospedale legato alle difficoltà in cui versa la finanza pubblica regionale e nazionale. Credo che nessuno possa mettere in dubbio la sua onestà, la sua umanità e le sue capacità. Insomma Mino De Vita è quel che si può dire un buon politico e un buon amministratore, tra l’altro a costo zero, avendo lui per anni rinunziato all’indennità di sindaco. E che fine ha fatto? E’ stato sfiduciato da parte di alcuni dei suoi per ragioni che oggettivamente non comprendo e che sicuramente non mi sembra, ragionevolmente e realisticamente, possano essere quelle che ho letto sui giornali. E ironia della sorte tra quelli che l’hanno

sfiduciato vi è qualcuno che già ebbe responsabilità amministrative in quella precedente amministrazione che lasciò il Comune in dissesto. Se applicassimo, coerentemente, a De Vita gli stessi parametri di valutazione che si è ormai soliti usare nel confronto mediatico e non per i fatti che riempiono le pagine della cronaca politica regionale e locale; e se questo metro di valutazione effettivamente rappresentasse il vero sentire comune allora c’è da aspettarsi che a breve Mino De Vita sarà rieletto a furor di popolo. In verità forse ciò non accadrà del tutto e non perché Mino non lo meriti ma semplicemente perché oggi si è pieni di cineserie e quantunque al mercato sia sempre più difficile distinguere l’autentico dal taroccato comunque la gente compra”.

Labbate si difende: ci siamo dimessi per salvare l’ospedale AGNONE – Sulla vicenda che ha reso incandescente il clima politico ad Agnone, interviene anche uno dei cosiddetti “dissidenti”, l’ex consigliere di maggioranza Giovanni Labbate. “E’ mio interesse e di tutti coloro che hanno firmato la decadenza dell’Amministrazione, contestualizzare il nostro gesto alla luce delle continue parole e promesse non mantenute. Quindi ribadiamo che la natura del gesto sia esclusivamente da riportare alla situazione attuale in cui si trova la struttura sanitaria di frontiera. Non è alcun affronto personale a De Vita né tanto meno per dar spazio a nuovi personalismi interni ai “Dissidenti”. Ritengo che

16 ANNO IV - N° 53 SABATO 05 MARZO 2011

sia arrivato il momento ed il luogo adatto per riportare una corretta attenzione alle attività cardini di una giusta e sana politica territoriale. Anche e soprattutto adesso, e mi rivolgo in particolare alle coalizioni di minoranza, che il nostro sforzo sia rivolto non ad accendere dibattiti elettorali basati su personalismi o su decisioni passate, ma fondare su nuove programmazioni politiche che possano andare a soddisfare le esigenze dei cittadini di Agnone e di tutto l’Alto Molise. Secondo me proprio questo aspetto, valutando la situazione attuale, è la forza che potrà unirci in programmazioni comuni ed efficienti; ponendo l’at-

tenzione allo sviluppo ed al ripristino dei servizi di base che una cittadina come Agnone deve pretendere. Questo lo dobbiamo alla cittadinanza, per rispetto delle istituzioni, alle nostre famiglie e alle nuove generazioni che hanno lo stesso diritto di tutti noi di poter scegliere di vivere in una territorio efficiente, attivo e vivo. Non vorrei sembrare retorico o patetico, ma Agnone non deve morire: bensì rinascere. Infine è sotto gli occhi di tutti che il nostro gruppo poteva restare seduto sulle poltrone (avevamo tre assessorati), al contrario, considerata l’attuale situazione creatasi (vicenda Caracciolo), per rispetto degli elettori abbiamo

inteso fare un passo indietro e dare un forte segnale alla collettività. In previsione futura smentisco categoricamente e saranno i fatti a confermarlo che tutto ciò è stato fatto non per velleità personali bensì per il bene della collettività. Mi riferisco alla candidatura di Amedeo Chiantese a sindaco, non è affatto vero, anzi oggi posso dire con estrema certezza che lo stesso è indietreggiato non una ma due volta

mettendo in forse la sua candidatura a semplice consigliere, tuttavia garantendoci di supportare il gruppo che continuerà a lavorare per il bene comune della collettività. Sicuri che il gesto fatto di comune accordo con i gruppi di minoranza possa servire a svegliare le coscienze vogliamo dire basta a chi continua a prendere per i fondelli la nostra gente che merita Rispetto”.

Capracotta, bando per vendere farmaci

Incidente stradale alle porte di Venafro

CAPRACOTTA – E’ andata deserta la gara per la procedura negoziata per la fornitura di farmaci, parafarmaci e altri generi vendibili nella farmacia comunale. Per questo motivo l’amministrazione comunale ha riaperto i termini. L’importo contrattuale è stato fissato a 180mila euro e chi vuole partecipare ha tempo fino al prossimo 24 marzo.

VENAFRO – Incidente nel pomeriggio di ieri alle porte di Venafro. Un’auto, lungo la strada che collega la cittadina a Pozzilli, è finita fuori strada. Illeso il conducente. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno impiegato un’ora per recuperare il mezzo. Sulle cause e la dinamica dell’incidente indagano i carabinieri della locale stazione.


TERMOLI A giudizio in 15 tra sindaci, consiglieri comunali, vigili urbani e tecnici

Autovelox, via al processo per truffa Respinta la richiesta di costituzione di parte civile del comitato pro Trignina, accetta in vece quella di un automobilista di Termoli Ha preso il via presso il Tribunale di Vasto il processo per la presunta truffa degli autovelox posizionati lungo la strada Fondovalle Trigno e che ha visto l'Associazione comitato “Pro Trignina” Abruzzo e Molise, che negli ultimi anni ha condotto una vera e propria battaglia contro l’utilizzo indiscriminato e definito “imboscato” degli autovelox lungo la Fondovalle. La Procura, che ha coordinato le indagini eseguite dai carabinieri, ha chiesto il rinvio a giudizio per quindici persone, tra amministratori comunali, alcuni tra sindaci ed ex sindaci e vigili urbani di centri del Vastese, accusate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata, abuso d’ufficio, peculato e violazione dell’art. 97 della Costituzione che impone alla pubblica amministrazione di conformare il proprio operato al principio della imparzialità. Davanti al giudice Annarosa Capuozzo sono comparsi alcuni degli indagati ed i loro difensori mentre l'accusa è stata rappresentata dal procuratore capo Francesco Prete: l’udienza è stata aggiornata al prossimo 15 Marzo per poter consentire la trascrizione di un verbale e soprattutto per la nomina di un consulente tecnico del Tribunale, il quale dovrà svolgere le verifiche e i controlli in

merito alle numerose intercettazioni operate dai Carabinieri. Comunque non è stata ammessa la costituzione di parte civile del comitato “Pro Trignina”Abruzzo e Molise (la decisione é stata motivata perchè l'associazione presieduta da Antonio Turdò è sorta nel 2009, quando ormai l'inchiesta era già iniziata), mentre è stata ammessa quella di un cittadino di Termoli che si è rivolto al Comitato, come spiega il presidente dell'Associazione Antonio Turdò. “Il comitato, che in questa fase è stato assistito dall’avvocato Giacomucci e dalle dottoresse Mugoni e Di Iorio, non accoglie la decisione del giudice come una sconfitta. Il nostro interesse ultimo è quello di assistere e tutelare i cittadini che hanno subito le multe ingiustamente, perché elevate con metodi che esulano dalle vigenti prescrizioni in materia. Il singolo cittadino di Termoli che è stato ammesso come parte civile è comunque un nostro assistito, che si è rivolto al nostro comitato. Il giudice ci ha aperto un “portone” - continua Turdò - che è quello della richiesta singola per ogni automobilista e per questo coordineremo tutti gli automobilisti che si rivolgeranno al comitato per farsi riconoscere la costituzione di parte civile. Per la prossima udienza, dunque,

Gestione del tempo La mimosa dell’Idv MONTENERO DI BISACCIA - In occasione dell'8 Marzo, l’Italia dei Valori ha organizzato una iniziativa e convoca una conferenza stampa per lunedì prossimo alle 10,30 presso la sede in Via Argentieri 348, per presentare la norma attuativa regionale della legge 53/2000 riferita alle politiche di gestione del tempo. “La nostra proposta – dichiara la presidente di circolo IdV di Montenero, Simona Contucci - nasce da un'idea del Dipartimento regionale donne del partito di completare un percorso iniziato in seno al Coordinamento nazionale donne dell'Italia dei Valori. In Molise – continua - siamo indietro anni luce nelle politiche a tutela delle donne e, senza alcuna presunzione, riteniamo che dare "concretezza" alla legge 53/2000 segni, seppure con un piccolo passo, un percorso di emancipazione normativa ancora molto lungo, ma comunque possibile. Purtroppo tutto questo arriva con ben 11 anni di ritardo perché pare che nessuno dei nostri amministratori si sia mai accorto di questo “piccolo” vuoto normativo. Presenteremo inoltre la norma attuativa regionale della 53/2000 alla rappresentante IdV in Commissione Pari Opportunità della regione Molise appena nominata, Camilla Caterina. Vogliamo dimostrare - ha concluso la Contucci - che non servono proclami, ma azioni concrete poste a tutela del diritto di noi tutte a non dover sempre e solo sacrificare il tempo per gli altri”. Alla conferenza stampa convocata dalla Contucci e dalla Coordinatrice IdV donne del Molise, Maria Teresa D’Achille, interverranno l’onorevole Anita Di Giuseppe, Maria Rosaria La Marca del Dipartimento nazionale Cultura IdV, Camilla Caterina, membro Commissione pari opportunità regione Molise ed Emanuela Lattanzi, responsabile coordinamento provinciale IdV donne Campobasso.

presenteremo tutte le singole richieste di costituzione di parte civile per conto degli automobilisti. Sento di esprimere a nome mio e dell’intero Comitato – conclude il presidente - un ringraziamento particolare all’Avvocato Giacomucci e alle dottoresse Isabella Mugoni e Alessandra Di Iorio per la collaborazione e assistenza prestata”.

Di Pietro, molisano il neo responsabile del suo sito MONTENERO DI BISACCIA - Sarà Nicolò Cadedo , giovane dirigente IdV Molise ad occuparsi della gestione del nuovo sito web www.dipietromolise.it Nominato dal direttivo di Montenero riunitosi alcuni giorni fa, Cadedo si è detto orgoglioso del ruolo che

gli è stato affidato. “Un’occasione importante – ha dichiarato – per dare spazio ai giovani molisani che mettono passione e impegno nella politica e che, spero, vorranno fornire contributi importanti alla struttura soprattutto per quel che riguarda le politiche

giovanili”. In questi giorni, all’interno del sito, il sondaggio sull’argomento delle prossime elezioni provinciali attraverso il quale è possibile votare il quesito: “Alle prossime elezioni provinciali. L'Italia dei Valori con chi si dovrebbe alleare secondo voi?”.

Festa della donna Guglionesi vive GUGLIONESI - Diventano sempre più movimentati i locali del centro sociale “Guglionesi Vive” gestiti dall’Associazione di Promozione Sociale “per Guglionesi”. Da circa un mese è stato approvato un nuovo progetto tutto ideato ed organizzato dalle donne: un laboratorio di cucito che oltre ad essere un luogo per incontrarsi e stare insieme, offre a chiunque lo desidera l’insegnamento di questa antica arte che oggigiorno sta scomparendo. “Come tutti gli altri progetti terminati e quelli ancora in corso (si ricorda il progetto “alleviare la solitudine” per l’assistenza domiciliare leggera, “nonno raccontami una storia” con i ragazzi delle scuole elementari, “attività motoria e di ballo”) - dice Francesca Farina -, si è voluto tener fede al nostro intendo che è quello di rimettere al centro della comunità le persone, di farle sentire nuovamente un punto di riferimento ed una grande risorsa per tutti. Anche quest’anno abbiamo organizzato la festa della donna, festa come tutte le altre sempre all’insegna della socializzazione e dell’incontro tra le varie età, che si svolgerà l’8 marzo 2011 nei locali del centro sociale “Guglionesi Vive” a partire dalle 18 con musica dal vivo e rinfresco. Ricordiamo – conclude Farina - che il tesseramento 2011 è ancora in corso e che alla data odierna gli iscritti sono già 280”.


TERMOLI La raccolta firme dimostra che molti dipendenti sono favorevoli all’ipotesi

Aperture domenicali, scatta la petizione Forti critiche sulle saracinesche alzate nei giorni di festa da parte degli occupati in altri settori TERMOLI – Continuano i sondaggi sulle aperture o meno nelle attività commerciali della città. I pareri, secondo i “sondaggisti” non sono sempre concordi tra di loro. Ci sono lavoratori che sono favorevoli, altri che preferirebbero restare la domenica in famiglia. Rispettando i pareri degli uni e degli altri comunque bisogna riflettere. Nel sondaggio che abbiamo pubblicato giovedì si evidenzia che oltre il 50% delle famiglie, di quelle testate, per gli acquisti si reca nei grandi magazzini la domenica. Perchè durante la settimana hanno impegni di lavoro o altro da fare. Giustamente i dipendenti della grande distribuzione, ma non tutti, preferirebbero restare anche loro nell'intimità familiare, e invece sarebbero “costretti” a lavorare. I vari “sondaggi” che leggiamo su alcuni organi di stampa regionali comunque non rendono piena giustizia. Perchè limitarsi solo ad alcuni centri di vendita è limitativo. Infatti, mentre qualcuno afferma che i lavoratori sono contrari alle aperture domenicali, ci risulta che al Carrefour del Sannicola è in atto una raccolta di firme proprio tra i dipendenti favorevoli alle aperture nei giorni festivi. Sono comunque in molti a sostenere, e a ragione, che la dome-

nica dovrebbe essere dedicata al riposo e alla famiglia, ma in tanti dimenticano che ci sono tante attività che prevedono il lavoro domenicale. Qualche esempio? Le forze dell'ordine, personale ospedaliero, case di riposo, addetti ai caselli autostradali, Ferrovie dello Stato, alcune industrie del Nucleo Industriale di Termoli che non possono interrompere il ciclo produttivo, senza tralasciare la categoriaa dei giornalisti. Ed allo quale è il problema?. Non crediamo che nei giorni festivi siano sempre gli stessi lavoratori ad esere impegnati. Ci sarà pure una turnazione. Se poi la scelta di lavorare anche la domenica è personale allora non c'é da lamentarsi. Avviene anche alla Fiat e in altre aziende del Nucleo Industriale termolese dove i lavoratori scelgono di coprire sempre i turni notturni per guadagnare di più. E' un delitto? Pensiamo di no. Quella del lavoro domenicale e nei giorni festivi, quando è permesso per legge, non deve vedersi come una imposizione ma una esigenza di mercato. E se le proprietà le sfruttano per incamerare guadagni non trascureranno certamente i lavoratori che aderiscono alle iniziative anche per un proprio tornaconti finanziario.

Viabilità, dopo l’esproprio via libera all’appalto TERMOLI - E’ stato pubblicato sul sito internet del Comune, l’avviso di aggiudicazione provvisoria dell’appalto relativo alla realizzazione delle strade di P.R.G. di via delle Tamerici e via delle Acacie. La gara d’appalto è stata esperita con il metodo della procedura aperta e col criterio del prezzo più basso, determinato mediante ribasso sull’elenco dei prezzi posti a base d’asta e con soglia di anomalia del 29,1799 %. Le offerte pervenute sono state 209, di cui 181 quelle ammesse. I

lavori sono stati aggiudicati provvisoriamente, salvo verifiche e controlli previsti dalla legge, alla ditta Edil Coppola S.r.l. di San Cipriano d’Aversa (CE), con un ribasso del 29,169 %. L’appalto in questione prevede la realizzazione di opere di urbanizzazione, quali: strade, marciapiedi, pubblica illuminazione, rete idrica e reti fognanti. Dopo le opportune verifiche di legge, verrà effettuata l’aggiudicazione definitiva di tali opere, con successiva stipula del contratto ed inizio dei lavori.

Vertice tra gli industriali e il ministro Fitto TERMOLI – Il Ministro Raffaele Fitto lunedì pomeriggio sarà ospite nella sede degli industiali del Molise di Termoli. Alle 15,30 il ministro per i rap-

porti con le regioni e la coesione territoriale sarà nel Nucleo Industriale e durante l'incontro si discuterà degli orientamenti del governo riguardo alle politiche

di sviluppo per le aree meno sviluppate del Paese e delle prospettive di crescita del Molise anche alla luce della prossima attuazione del federalismo.

Acquista auto con assegno falso, denunciato

BASSO MOLISE – Due denuce a piede libero e una patente ritirata è ilrisultato di servizi disposti dalle Compagnie carabinieri di Termoli e Larino. Nella città rivierasta i militari dell'Arma hanno identificato M.P. Pregiudicato 26enne di San

Severo (FG) accusandolo di truffa, ricettazione ed uso di atto falso. Per i carabinieri di Termoli l’uomo avrebbe acquistato da un operaio 44enne della città una Volkswagen Golf, pagando i 16.400 euro con un assegno contraffatto. A Campomarino i militari hanno denunciato per furto aggravato A.C. 43 anni di Castelluccio dei Sauri (FG). L’uomo è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza di una banca mentre tentava di ritirare dei soldi con un bancomat poi risultato rubato. Al 43enne si è giunti dopo che un operaio di Campomarino aveva denunciato lo smarrimento del portafogli che conteneva contante, documenti e il bancomat. A Larino invece hanno denunciato a piede libero N.M. 31enne del posto con l'accusa di guida in stato di ebrezza. L'uomo dopo essere terminato fuori strada con la propria autovettura è stato sottoposto a controllo è stato trovato positivo all'alcoltes. A N.M. è stata quindi sequestrato il mezzo e ritirata la patente di guida.

Il mare di Termoli incanta Padova

San Timoteo, slitta la riunione sul pronto soccorso TERMOLI - Il Direttore Responsabile dell’ Osservatorio Regionale Sulla Qualità Dei Servizi Sanitari, dott. Alberto Montano, ha comunicato che la Direzione Generale dell’Asrem, che ha espresso la volontà di intervenire all’incontro convocato sulle problematiche del Pronto Soccorso dell’ospedale San Timoteo di Termoli, ha chiesto la possibilità di posticipare l’incontro perchè ieri impossibilità ad intervenire. Pertanto la riunione è stata spostata al prossimo 14 Marzo 2011 alle 10.

TERMOLI - Il Consorzio Turistico Molisano “Acque Chiare”, rappresentato dal presidente Giancarlo Perrella ed altri operatori termolesi, è presente alla II edizione della fiera “Vacanze & Weekend” in programma al centro congressi e fiere di Padova oggi e domani. L’appuntamento fieristico veneto è importante per promuovere la città di Termoli e gli alberghi della costa molisana all’interno dello stand della Regione Molise allestito in collaborazione con l’A.T.M. (Associazione Turistica Molisana) rappresentata da Giulio Sansone e Alessandro Colombo. La manifestazione turistica, che fa tappa in varie città italiane, si rivolge ad un variegato pubblico: giovani, famiglie, amanti dei viaggi, estimatori delle tradizioni enogastronomiche, escursionisti in cerca di nuove sfide e sedentari di tutte le età amanti della tranquillità. Come espositori in fiera sono previsti 280 gli operatori tra cui: enti di promozione turistica italiani ed esteri, località d'arte e contesti naturalistici, alberghi diffusi, villaggi turistici, campeggi, consorzi e centri benessere. Quello di Padova è il primo appuntamento previsto nel calendario fieristico molisano relativo all’anno 2011 concordato nel mese di Gennaio tra i

consorzi turistici molisani e l’Assessorato Regionale al Turismo. Prossima fiera turistica in calendario per la promozione di tutto il territorio molisano sarà “Children’s Tour - salone delle vacanze 0-14”, in programma a Modena da venerdì 18 a domenica 20 Marzo.


ANNO IV - N° 53 - SABATO 05 MARZO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it LEGA PRO, IL CAMPOBASSO PARTIRA’ NEL POMERIGGIO PER TRAPANI Ultimo allenamento settimanale nella giornata di ieri per il Campobasso che ha ultimato la preparazione in vista della trasferta di domani in terra siciliana. Il gruppo partirà per questo pomeriggio con decollo alle 14.10 da Napoli e atterraggio a Palermo, con successivo spostamento in autobus per Trapani. All’allenamento di ieri hanno preso parte tutti, ma nell’incontro di domani mancheranno per squalifica gli esterni di difesa Scudieri e Agresta e il centrocampista Cammarota. Nonostante questo mister Cosco ha le idee ben chiare sull’undici da mandare in campo, anche se tutti i dubbi di formazione saranno sciolti solo alla vigilia del match. Questa mattina ci sarà la consueta seduta di scouting, utile all’allenatore molisano per far visionare al gruppo le caratteristiche degli avversari. A PAG. 20

BASKET FEMMINILE, LA WOMEN’S RICEVE IN SERATA IL BRINDISI Voglia di riscatto. E' senza dubbio con questo animo che le giocatrici della SDG Progetti Women's Basket Campobasso si apprestano a scendere in campo questa sera. Sul parquet del Palavazzieri di Via Svevo si assisterà, dunque, ad un incontro ad alti livelli in cui a confrontarsi ci saranno da un lato le seconde in classifica e dall'altro le vincenti del turno di andata sulle campobassane. Per Vargiu e compagne si tratterà, quindi, innanzitutto di riscattare la sconfitta subita durante il match di novembre contro il roster di coach Distante che conquistò la vittoria sul finale di 6562. Ma soprattutto - con l'attesa della partita domenicale tra Gualdo Tadino e Senigallia. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT LEGA PRO - II DIVISIONE

Assenti in Sicilia gli squalificati Scudieri, Agresta, Cammarota e l’infortunato De Falco

Lupi contro il miglior attacco Il Campobasso affronterà domani la seconda della classe che detiene il record di gol fatti vista della trasferta di domani in terra siciliana. Il gruppo partirà per questo pomeriggio con decollo alle 14.10 da Napoli e atterraggio a Palermo, con successivo spostamento in autobus per Trapani. All’allenamento di ieri hanno preso parte tutti, ad eccezione di De Falco che ha rimediato una botta al ginocchio e non è stato convocato. Nell’incontro di domani mancheranno per squalifica gli esterni di difesa Scudieri e Agresta e il centrocampista Cammarota. Nonostante questo mister Cosco ha le idee ben chiare sull’undici da mandare in campo, anche se tutti i dubbi di formazione saranno sciolti solo alla vigilia del match. Questa mattina ci sarà la consueta seduta di scouting, utile all’allenatore molisano per far visionare al gruppo le caratteristiche degli avversari. Il Trapani è una squadra ostica, ma questo lo dimostra la classifica, che ha il suo punto di forza certamente nel reparto offensivo. Con 31 gol realizzati la formazione dell’isola detiene il miglior attacco del raggruppamento: 15 le reti subite,

LEGA PRO

La gara Lamezia-Neapolis nel mirino della Procura

Ibekwe

terza miglior difesa dietro Latina e Pomezia. Numeri da paura per la compagine siciliana: 41 punti in classifica, solo 3 lunghezze di ritardo dalla capolista, frutto di 12 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte. In casa il Trapani ha perso in una sola circostanza, 2-1 contro il Neapolis, match del 7 novembre, mentre 2 sono stati i pareggi. Occorrerà dunque il miglior Campobasso per cercare di arginare la potenza offensiva dei siciliani. Proprio per questo Cosco proporrà la difesa esperta con Maglione, a destra, Minadeo e Di

Fiordo. Servirà tuttavia la compattezza d’insieme della squadra e il solito piglio nell’affrontare una delle gare più difficili dell’intera stagione. Ma nella battaglia i rossoblù non saranno soli. A sostenerli ci saranno una cinquantina di tifosi che raggiungeranno l’isola. Alcuni partiranno nel pomeriggio, mentre altri giungeranno a Trapani nella mattinata di domani. Ad arbitrare la gara tra Trapani e Campobasso sarà il sig. Zappatore di Taranto, coadiuvato da Belmonte di Frosinone e Grispigni di Roma 1. dim

BERRETTI

PROGRAMMA GARE E ARBITRI 22^ GIORNATA - GIRONE C

Lupetti in campo almeno per la dignità In campo per conservare quantomeno la dignità. Perchè da perdere ormai non è rimasto proprio più nulla. La Berretti del Campobasso affronterà questo pomeriggio, alle 14.30 a Guardialfiera, il Neapolis Mugnano. I rossublù sono reducu da cinque sconfitte consecutive, l’ultima delle quali patita contro il Foggia, insuccesso che è costato il penultimo posto in graduatoria alla formazione di Alfieri. Bisogna cercare di evitare ulteriori figuracce per non rischiare di essere ripresi anche dal Melfi e chiudere, indecorosamente, all’ultimo posto in classifica. RS

20 ANNO IV - N° 53 SABATO 05 MARZO 2011

La gara Vigor Lamezia-Neapolis nel mirino dei Monopoli di Stato e, di conseguenza della procura federale della Figc. Il nuovo sistema di controllo di Aams, allertato grazie alle segnalazioni di diversi concessionari, ha individuato, informa Agipronews, un movimento di gioco sospetto su Vigor Lamezia–Neapolis, gara di Lega Pro - Seconda Divisione, disputata domenica scorsa, terminata 1-3. I provider italiani hanno chiuso il gioco sulla gara oltre 24 ore prima, già nella giornata di sabato. Puntate a senso unico sul "2", anche per importi consistenti ma sempre sotto la soglia dei 1000 euro. Sarebbe quest'ultimo l'escamotage per sfuggire alla stretta rete di controllo sugli importi di scommessa, che, per la normativa antiriciclaggio, prevede l'individuazione del giocatore anche in agenzia nel caso di puntate superiori, appunto, ai 1000 euro. I movimenti di gioco sospetto sono stati segnalati ai Monopoli di Stato, che hanno allertato Lega e Federazione, seguendo il recente protocollo d'intesa sul monitoraggio delle gare oggetto di flussi anomali. I maggiori operatori italiani sono stati costretti a ritoccare costantemente al ribasso la quota sul successo esterno: ma anche portare il "2" da un iniziale 3,50 fino a 2,40 non è servito: unica soluzione rimasta, chiudere le giocate e segnalare tutto ai Monopoli di Stato. Gli 007 federali sono stati allertati immediatamente da piazza Mastai e la task force agli ordini del pm del calcio Stefano Palazzi ha aperto un fascicolo d'inchiesta. tlp

CLASSIFICA Benevento Andria Bat Brindisi Aversa N. Lanciano Napoli Matera Pescara Taranto N. Mugnano Chieti Barletta Foggia Campobasso Melfi

Pt 50 44 39 36 34 34 31 30 27 27 23 21 15 13 9

G 20 21 20 21 20 19 20 20 18 20 21 20 21 21 20

Gara

Arbitro

Assistente 1

Assistente 2

Pomezia - Latina

Manganiello (Pinerolo)

Di Carlo (Foggia)

Bevere (Foggia)

Nepolis M. - Brindisi

D’Iasio (Matera)

Felici (Ciampino)

Occhinegro (Roma 2)

Trapani - Campobasso

Zappatore (Taranto)

Belmonte (Frosinone)

Grispigni (Roma 1)

Melfi - Latina

Abbattista (Molfetta)

Palazzo (Taranto)

Amati (Brindisi)

Isola Liri - Milazzo

Losito (Pesaro)

Del Bianco (Macerata)

Coi (Nuoro)

Fondi - Aversa N.

Bellutti (Trento)

Ruggirello (Trapani)

Caprari (Roma 1)

Matera - Vibonese

Dei Giudici (Latina)

Mauro (Agropoli)

Oliveri (Acireale)

Catanzaro - Vigor Lamezia

Petroni (Roma 1)

Raparelli (Albano Laziale)

Zucca (Carbonia)

Ferito bodyguard, l’obiettivo era Mourinho

Amichevole Ucraina Italia il 29 marzo

Un agente della sicurezza del Real Madrid incaricato di proteggere Jose' Mourinho e' stato aggredito e leggermente ferito con un oggetto metallico venerdi' scorso all'aeroporto di La Coruna mentre si trovava alle spalle del tecnico portoghese. Secondo la radio spagnola CadenaSer, c'e' il timore che l'obiettivo dell'attacco fosse l'allenatore del Real. L'episodio e' avvenuto la sera prima della gara di Liga con il Deportivo.

La nazionale azzurra di Cesare Prandelli giochera' un'amichevole contro l'Ucraina a Kiev martedi' 29 marzo. La notizia e' stata ufficializzata dal presidente della Figc, Giancarlo Abete. Il test seguira' di appena quattro giorni la gara dell'Italia contro la Slovenia a Lubiana, in programma venerdi' 25 marzo e valida per le qualificazioni agli Europei del 2012.


S P O RT CALCIO - SERIE D

Il Trivento nella tana della capolista Match insidioso per i gialloblù che se la vedranno con il Teramo sulla cui panchina debutterà Ammazzalorso

Quattro gli anticipi Due gli incontri rinviati 29^ giornata di campionato rivoluzionata per il girone F. Saranno quattro gli anticipi che si disputeranno questo pomeriggio e tre gare interessano le molisane. Si disputeranno quest’oggi i seguenti match: Luco Canistro-Real Rimini, Rimini 1912-Agnone, TeramoTrivento e Venafro-Santarcangelo. Due, invece, le gare rinviate per impraticabilità di campo: Cesenatico-Santegidiese e Forlì-Jesina. Queste ultime due gare e l’incontro tra Agnone e Fossombrone, rinviata domenica scorsa, saranno recuperate giovedì 17 marzo. RS

29^ GIORNATA

Milozzi in azione Sulla strada dell’Atletico Trivento c’è il Teramo. Nell’anticipo di oggi la squadra di Massimiliano Favo fa visita alla capolista che in settimana ha vissuto un vero e proprio terremoto. La sconfitta di Recanati è costata cara al tecnico tramano Rinaldo Cifaldi che in settimana è stato sostituito da Aldo Ammazzalorso, trainer di origini argentine esperto,navigato,molto stimato nell’ambiente e che è tornato sulla panchina biancorossa a distanza di quindici anni dopo aver centrato proprio a Teramo anche la promo-

zione in C2. Dopo il ko di domenica scorsa la squadra di patron Campitelli non può più permettersi altri passi falsi che rischierebbero di compromettere la lotta alla promozione, visto che Santarcangelo e Rimini inseguono, con il fiato sul collo, ad una manciata di punti( rispettivamente quattro e cinque). Il Trivento, in serie positiva da ben otto giornate, venderà cara la pelle e proverà a fare lo sgambetto alla capolista, del resto l’esperienza ci ha insegnato come il team gialloblù riesce a tirare fuori il meglio di

Cesenatico-Santegidiese Civitanovese-Bojano Forlì-Jesina Fossombrone-Atessa VdS Luco Canistro-R. Rimini Rimini-O. Agnonese R. C. Angolana-Miglianico Sambenedettese-Recanatese Teramo-A. Trivento Venafro-Santarcangelo

sé proprio contro le grandi. Per l’occasione mister Favo dovrà rinunciare oltre che all’under Palumbo infortunato,anche a due pedine esperte come Corradino e Guglielmi, entrambi squalificati. Per lo stesso motivo il suo collega Ammazzalorso, al suo debutto uffi-

Pancaldo di Barcellona PdG Rinv. Antinori di Roma 1 D’Annibale di Marsala Rinv. Marcolin di Schio Strippoli di Bari oggi Milani di Verona oggi Del Rosso di Molfetta Ghersini di Genova Lacagnina di Caltanissetta oggi Pellegrini di Roma 2 oggi

ciale oggi sulla panchina del Teramo, dovrà fare a meno di Lorusso e Cerchia oltre che di Borrelli, che è l’unico ex di turno, il quale è alle prese con l’influenza. Per la gara di oggi mister Favo dovrebbe affidarsi al collaudato 42-3-1 con Matiosi tra i pali, in di-

CLASSIFICA Teramo Santarcangelo Rimini Santegidiese (-1) Jesina Forlì Real Rimini RC Angolana A.Trivento Civitanovese Recanatese Sambenedettese Atessa VdS L.Canistro O.Agnonese Venafro Miglianico Cesenatico Fossombrone Bojano

58 54 53 46 45 45 42 40 39 39 38 37 35 34 31 30 26 22 21 9

fesa al centro Voria e Varchetta con Taurino e Fusaro ad agire sulle corsie laterali mentre sulla mediana dovrebbero essere impiegati Lustrissimi ed Ottonello mentre in avanti, a supporto dell’unica punta Acquaro, dovrebbero agire Lombardi, Scarano e Iaboni. Nella gara di andata la partita all’Acquasantianni terminò in parità,a reti inviolate. Redsport

VENAFRO

AGNONE

Al Del Prete arriva la vicecapolista

A Rimini gara proibitiva per i granata intenzionati a vendicare l’andata

Per il Venafro c’è una brutta gatta da pelare. La squadra rivelazione di questo campionato, e per molti anche la favorita alla vittoria finale, farà visita questo pomeriggio ai bianconeri. Grazie alla vittoria ottenuta con il Forlì, complici anche i risultati negativi delle dirette concorrenti, il Santarcangelo ha raggiunto domenica il secondo posto in classifica grazie ai suoi 16 risultati utili di fila, tra cui 10 vittorie e 6 pareggi. Il team romagnolo è senza dubbio il più in forma del girone di ritorno per cui i bianconeri molisani non avranno vita facile contro un’avversaria che vuole tentare il tutto per tutto per raggiungere la vetta. Il divario numerico che divide le due squadre in classifica non spaventa affatto il tecnico dei bianconeri Urbano il quale ritiene fondamentale il saper sfruttare al meglio il fattore campo per cercare di dare continuità ai risultati; ogni partita rappresenta una finale e la squadra molisana deve cercare di rimanere concentrata dal primo fino all’ultimo secondo per strappare un risultato positivo che è fondamentale in termini di salvezza. Il Venafro ha dimostrato di potersela giocare ad armi pari contro tutti ma per ottenere risultati contro una delle squadre migliori del girone F bisognerà triplicare le forze ed aumentare l’impegno e la carica agonistica. Per la gara contro la vicecapolista Santarcangelo il trainer del Venafro dovrà rinunciare a Berardini. Non c’è pace per il jolly campobassano che, dopo i noti problemi alla spalla che lo hanno tenuto per lungo tempo lontano dai campi, domenica in casa dell’Atessa Val Di Sangro è incappato in un ennesimo infortunio, anche se questa volta è di tipo muscolare. Nella gara di andata i molisani tornarono dalla trasferta romagnola con ben quattro palloni nel sacco. Da allora però il team di Urbano ha cambiato volto e mentalità e chissà che questo pomeriggio non ci scappi la sorpresa inaspettata.

La lunga sosta è servita all’Olympia Agnonese per riordinare le idee e fare un po’ di conti in vista di un rush finale che si preannuncia tutto in salita per la squadra altomolisana orfana nelle ultime due settimane del suo allenatore Massimo Agovino che,dopo l’intervento chirurgico al ginocchio, dovrà sottoporsi ad una lunga fase di riabilitazione e dunque rimanere lontano dal Civitelle.Il timone dell’Agnonese è stato dunque momentaneamente affidato al suo vice Enzo Nunziata il quale in settimana ha avuto dei bei grattacapi per scegliere l’undici da schierare in campo oggi al Romeo Neri contro il Rimini. Saranno infatti diversi i calciatori indisponibili: Di Lullo squalificato e Siciliano e Pezone infortunati. Nunziata probabilmente sarà costretto a mescolare le carte e dovrà fare di necessità virtù per puntare sull’undici migliore chiamato a riscattare un periodo davvero negativo sotto il profilo dei risultati: i granata nelle ultime otto partite hanno incassato ben sette sconfitte, praticamente dall’inizio del girone di ritorno capitan Orlando e compagni hanno raccolto solo tre punti conquistati nel derby contro il Bojano. Nella gara di andata al Civitelle i gra-

nata si imposero con un netto ed indiscutibile 4-1 ma la partita fu persa a tavolino per via del ricorso presentato dalla società romagnola per via dell’assenza sul campo, a gioco fermo, di un under agnonese. Insomma un cavillo burocratico che è costato caro alla squadra del presidente Masciotra che oggi sul campo cercherà di riprendersi quanto ingiustamente è stato tolto sul campo qualche mese fa e chissà infliggere al Rimini la prima sconfitta casalinga stagionale.

Alberto Bernardi


S P O RT BASKET FEMMINILE – SERIE B D’ECCELLENZA

La Women’s vuole il riscatto Le ragazze di Ladomorzi cercheranno questa sera, contro il Brindisi, di vendicare la sconfitta dell’andata

Il roster della Women's

Voglia di riscatto. E' senza dubbio con questo animo che le giocatrici della SDG Progetti Women's Basket Campobasso si apprestano a scendere in campo questa sera. Sul parquet del Palavazzieri di Via Svevo si assisterà, dunque, ad un incontro ad alti livelli in cui a confrontarsi ci saranno da un lato le seconde in classifica e dall'altro le vincenti del turno di andata sulle campobassane. Per Vargiu e compagne si tratterà, quindi, innanzitutto di riscattare la sconfitta subita

durante il match di novembre contro il roster di coach Distante che conquistò la vittoria sul finale di 65-62. Ma soprattutto - con l'attesa della partita domenicale tra Gualdo Tadino e Senigallia - la determinazione sarà tutta orientata nel continuare a scalare la classifica e conquistare quei due punti ulteriori che, stando all'odierna situazione, distanzierebbe ancor di più proprio il Brindisi (terza in classifica) permettendo di confermare l'attuale posizione o, addirittura, di contendere il vertice con il Gualdo Tadino. Al-

l'ottava giornata di ritorno il campionato, continua, così, a farsi sempre più caldo e determinante in vista della fase finale che inizierà con i quarti di play off il prossimo 2 aprile. Ma per il momento coach Ladomorzi e le sue giocatrici pensano all'incontro casalingo per il quale, dopo il nuovo innesto, la squadra scenderà in campo al completo ed in tutta la sua grinta. Negli scorsi giorni si è, infatti, unita al gruppo bianco rosso anche l'ex capitano della stagione 2009/2010, la pivot Tania Ferrazza che, dopo un periodo dedicato ad allenare i più piccoli, ha deciso di respirare nuovamente l'emozione da grandi sfide. Per l'allenatore delle campobassane e, per tutta la società, la panchina della SDG Progetti assume, così, contorni sempre più delineati ed invidiabili. Il contributo della Ferrazza, in campo questa sera con il numero 19, sarà, dunque, decisivo configurandosi la pivot come quel cinque che mancava a rendere completa la squadra. Lo spettacolo che si prefigura per questa ottava giornata di ritorno sarà, certamente, assicurato, e sarà affidato ai fischietti di Marino Antonio (di Mercogliano - Napoli) e Ozzella Roberto (di Napoli).

A completare l’organico torna il pivot Tania Ferrazza Dopo mesi di analisi del mercato e delle esigenze del roster già in pieno campionato, la società del presidente Maiella ha nuovamente incrociato la strada della pivot Tania Ferrazza. "La dirigenza tutta" - come dichiara il presidente - "punta proprio su questo elemento per il desiderato salto di categoria. L'esperienza e la professionalità della Ferrazza sono indubbie, avendo, per anni, giocato in categorie superiori quali la Ribera e la Umbertide e, soprattutto, in Nazionale. E' la cinque che mancava alla squadra e che, dall'alto dei suoi 197 centimetri fornirà, sicuramente, il contributo decisivo per quelli che sono gli obiettivi della società e delle giocatrici tutte". Il primo appuntamento per vedere nuovamente indossare la maglia bianco rossa - con il numero 19 dalla pivot Ferrazza, sarà l'atteso appuntamento casalingo contro il Brindisi, in programma al Palavazzieri questa sera alle ore 19.

VOLLEY – SERIE B2 FEMMINILE

L’Effe Sport Isernia ospita il Manoppello Comincia oggi un ciclo importante per la Fonte del Benessere che nei prossimi quattro turni (dalla quinta alla ottava giornata di ritorno del girone G del campionato di B/2 femminile) giocherà per tre volte in casa, mentre il prossimo 19 marzo osserverà il turno di riposo. Importanti saranno soprattutto i prossimi due impegni contro il Manoppello (oggi) e la Dannunziana Pescara (sabato prossimo), due compagini decisamente alla portata della squadra pentra, perché, poi, il prossimo 26 marzo ad Isernia sarà di scena la capolista, la “corazzata” Torre San Patrizio, che finora ha collezionato solo successi. Si comincia, dunque, questa sera (inizio fissato per ore 18.30) quando al PalaFraraccio arriverà la Ciaocarb Arabona Manoppello, formazione abruzzese che in classifica precede di un solo punto le molisane (22 contro 21) ed occupa il settimo posto a fronte del nono delle isernine. “Alla luce del calendario diventa fondamentale provare a fare bottino pieno nelle prossime due giornate. E secondo me possiamo farcela – afferma il vice-presidente della Fonte del Benessere, Michele Sacchetti – se ripensiamo agli incontri dell’andata, quando perdemmo in entrambe le occasioni al tie-break. E anche per questi risultati, penso che le ragazze avranno ancora maggior voglia di vincere per riscattarli”. La sconfitta subita sabato scorso a Pagliare del Tronto ha riportato la squadra pentra ai margini della zona-retrocessione, seppur con quattro punti di vantaggio sul terz’ultimo posto. Ma proprio la buona prestazione offerta da Cassili e compagne contro una delle “grandi” del girone (il sestetto marchigiano è terzo in classifica) dà fiducia per il futuro.

“Inutile negarlo: guardando la classifica c’è un po’ di preoccupazione, perché noi tra venti giorni riposeremo mentre le squadre che sono dietro potrebbero riavvicinarsi. E subito dopo arriverà la capolista che è imbattuta. Però – aggiunge il vice-presidente – personalmente ho molta fiducia, perché l’ambiente è tranquillo, vedo le ragazze ben motivate e vogliose di far bene. Inoltre, il nostro allenatore, Nello Caliendo, è stato bravo nel ricaricare le giocatrici sia dal punto di vista fisico che mentale, trasformando la sconfitta di Pagliare in un momento comunque positivo dal quale trarre spunto per andare avanti. A Pagliare le ragazze si sono espresse su buone percentuali in tutti i fondamentali e il recupero di quasi tutte le infortunate, nonché la crescita del gruppo sia dal punto di vista tecnico che fisico, lasciano ben sperare per un futuro che credo possa essere roseo”.


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Acciughe sott’olio 400 g di acciughe spagnole sotto sale q. b. di aceto di vino bianco 2 spicchi di aglio un peperoncino piccante un ciuffo di prezzemolo q. b. di olio extravergine di oliva La sera precedente disponete le acciughe in una terrina, copritele di aceto e lasciatele così per una notte. Trascorso il tempo indicato, pulite le acciughe eliminando il sale e la lisca; lavatele velocemente sotto acqua corrente fredda, quindi asciugatele tra due canovacci puliti. Mettete le acciughe in una ciotola e conditele con un trito finissimo di aglio, prezzemolo e peperoncino. Irroratele con un filo d’olio e rigiratele affinché siano ricoperte di condimento. Disponete le acciughe, così condite, a strati, in un contenitore di vetro a chiusura ermetica, ricopritele di olio e conservatele. Dopo qualche giorno saranno pronte da gustare da sole, con una fetta di pane casereccio fresco o di polenta abbrustolita o come accompagnamento di un antipasto o, ancora, per arricchire di gusto alcuni piatti della tradizione. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

NERILLI Via Monforte, 2 Tel. 0874.311373

DI GIROLAMO Rampa Mercato Tel. 0865.50625

MANZONI (di appoggio) Via Manzoni Alessandro, 89 Tel. 0874.97070

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno MARINO - C.so Nazionale, 42/44 - Tel. 0875.706234

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 10:20 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 15:22 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:15 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:04 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,30-12,4013,30-13,45 -14,00 (anche festivo)-14,1015,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata le vostre ambizioni potrebbero non essere quelle di un tempo e per questo potreste farvi sfuggire un’occasione importante per dimostrare a voi stessi ed alle persone che vi sono vicino quanto valete. Abbiate quindi la volontà di riprendere in mano il vostro destino! Toro - Anche se in questa giornata qualcuno vi proporrà quello che a voi sembrerà un affare da non perdere, sappiate che potreste trovarne altri mille di affari così nel corso delle prossime giornate, solo che oggi non è il momento più adatto per affrontare certe spese, quindi desistete, desistete e desistete! Gemelli - Oggi potreste procedere per gradi se avete molte questioni alle quali pensare, poiché procedere un passo alla volta vi permetterà di non dimenticare nulla nello svolgimento delle vostre mansioni. Al contrario, farete soltanto una grande confusione alla quale alla fine dovrete porre rimedio! Cancro - In questa giornata dovrete cercare di pensare soltanto a ricordi positivi e non negativi, poiché se volete che il vostro rapporto continui è a questi che vi dovrete affidare e lasciare da parte i rancori. Se non ci riuscite, sapete già cosa dovete fare, nonostante la tristezza ed il dolore! Leone - Avete avuto molto tempo per mettervi in gioco e per gareggiare con altre persone altrettanto competenti, per dimostrare quali siano le vostre competenze e quanto siate professionali, ma non avete sfruttato l'onda ed in questa giornata, nonostante abbiate ritrovato la volontà, saranno gli altri a non volere! Vergine - Oggi qualsiasi notizia per voi potrebbe avere un effetto destabilizzante, in quanto non sarete dell'umore adatto per accettare dei cambiamenti che, seppur positivi, andranno a minare secondo voi la vostra quotidianità ed il vostro equilibrio. Se avete delle persone forti vicino, esse vi aiuteranno a superare il momento! Bilancia - In questa giornata focalizzarvi sugli altri piuttosto che su voi stessi potrebbe innanzitutto risolvere molti vostri dubbi in campo professionale o in altri aspetti della vostra vita e soprattutto vi aiuterebbe a non pensare troppo, il ché per voi ogni tanto, può essere molto utile! Scorpione - In questa giornata dovreste lasciare che siano gli altri a valutare i vostri comportamenti o i vostri affari, in quanto queste persone potrebbero avere un occhio critico molto migliore rispetto al vostro e questo potrebbe contribuire a migliorare l'insieme dei vostri affari, quindi non sottovalutate i consigli! Sagittario - In questa giornata vi sentirete particolarmente in forze ed in energia e quindi vorrete cimentarvi più che in altri giorni in attività fisica. Qualcuno di voi sfiderà anche le intemperie ma inizieranno molto bene la giornata se il passo della corsa sarà sostenuto. Vi libererete di scorie e pensieri negativi! Capricorno - E' bene che in questa giornata riusciate a trovare l'equilibrio giusto per provvedere a tutto intorno a voi come ad esempio, il lavoro la casa e la famiglia. Tutti vorranno dei consigli e tutti punteranno su di voi per qualsiasi cosa, quindi sarà bene impegnarsi e non voltarsi mai indietro! Acquario - In questa giornata sarà meglio prendere le cose per il verso giusto, senza fraintendere in maniera negativa le parole di chi vorrebbe soltanto sollevarvi il morale. Diventare aggressivi e poco disponibili di certo non vi aiuterà a portare a casa il risultato che volete conseguire, quindi adeguatevi. Pesci - Oggi potreste essere ossessionati da un pensiero o da una curiosità che dovrete a tutti i costi soddisfare. Non vi resterà altro da fare che contattare le persone dalle quali potreste assumere informazioni ed essere sinceri con esse ed esprimere tutto il vostro interesse. Magari si mostreranno magnanime in proposito!



lagazzettadelmolise050311a