Issuu on Google+

Cattolica: non è una spesa per la Regione Molise

Di Sandro: meglio tornare a votare

CAMPOBASSO - Alla vigilia dell’incontro tra Regione e Ministero sul piano di rientro, il direttore dell’università Cattolica scrive a Berlusconi per illustrare i punti di forza del centro e spiegare gli errori commessi dalla Regione Molise sul mancato coordinamento tra strutture pubbliche e private. A PAG. 2

CAMPOBASSO - L’assessore regionale Filoteo Di Sandro propone, per il bene del Molise, il ritorno anticipato alle urne. Il momento difficile sia nazionale che locale inducono l’esponente della Giunta Iorio a suggerire la via d’uscita: “Occorre un nuovo patto elettorale con i molisani” . A pag.2

ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AD ANTONINO MOLINARO Il rancore che nutriva da tempo verso l’assessore alla Programmazione, è esploso tutto insieme durante i lavori della commissione da lui presieduta. Antonino Molinaro, durante la riunione di ieri, non ha dato la parola a Gianfranco Vitagliano che avrebbe dovuto illustrare la manovra economica che approderà in Consiglio. Molinaro, già irritato per il blitz “non autorizzato” dell’assessore nella “sua” Trivento, gli ha rivolto parole di fuoco, accusandolo di essere l’unico responsabile del fallimento e, quindi, un intruso. Va da sé che i modi di Molinaro sono tutti da condannare, ma ancor di più il suo rifiuto del confronto. Quanto basta per accaparrarsi il tapiro del giorno.

L’OSCAR DEL GIORNO A MICHELE CORALBO È stato trattato come quel pastore che gridava “Al lupo, al lupo” al quale nessuno ha dato ascolto. Il novello “pastore” è oggi il consigliere comunale di Costruire Democrazia, Michele Coralbo, che aveva preannunciato il cedimento del palazzo in pieno centro storico, come in realtà è poi avvenuto. Magra consolazione, purtroppo, la sua. Ma chi sta peggio è di sicuro il proprietario (anche se non vive da tempo in quella casa) che ha subito un danno piuttosto rilevante. E allora, perché non provvedere per tempo dopo che qualcuno ha opportunamente segnalato le anomalie? Magari l’interrogativo resterà senza risposta, ma Coralbo, l’oscar del giorno, lo merita tutto.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Cattolica, Cannone: risorsa non costo Il direttore dell’Università scrive a Berlusconi per illustrare i punti di forza del centro e spiegare gli errori commessi dalla Regione Molise sul mancato coordinamento tra strutture pubbliche e private

Cannone CAMPOBASSO – Si difende come meglio può il direttore dell’Università Cattolica, Savino Cannone, dai tagli previsti sul comparto sanitario. E mette le mani avanti, convocando la stampa il giorno precedente alla riunione prevista a Roma oggi tra il governatore Iorio e il ministro Tremonti. Un vertice parecchio atteso dagli addetti ai lavori, sia del pubblico ma soprattutto del privato, che rischiano di vedersi ridotto il budget. Almeno questo vorrebbero dal governo centrale. Ecco perché le due strutture, Neuromed e Cattolica in queste ore si stanno dando da fare. Seppur in modi totalmente differenti. Cannone preferisce chiarire il ruolo del centro di ricerca “che non grava sul bilancio regionale ma ne co-

stituisce a tutti gli effetti una risorsa grazie alla mobilità attiva che è in grado di creare in Molise”. A Pozzilli invece le acque sembrano più quiete. Ma probabilmente è solo una facciata visto che sarebbe lo stesso eurodeputato Aldo Patriciello (Pdl) a muoversi nella Capitale a difesa dell’ospedale di proprietà della sua famiglia. Insomma, restano al momento tutti con il fiato sospeso in vista della decisione che già oggi sarà ufficializzata: rimozione di Iorio da commissario ad acta (e conseguenti dimissioni da tutti gli incarichi), oppure una promozione del nuovo piano di rientro con conseguenti ulteriori decurtazioni. In vista della scelta che farà il braccio operativo del Cavaliere, il direttore Cannone ha preso carta e penna per scrivere al premier Berlusconi, ai suoi ministri e allo stesso presidente della Regione Molise. Una lunga missiva, non priva di critiche e ammissioni di errori per dire che “il centro Giovanni Paolo II è nato per mettere la parola fine ai cosiddetti viaggi della

speranza”. Mobilità attiva insomma, ovvero capacità di attrarre pazienti da fuori regione grazie alla radioterapia, le tecniche di chemioterapia più avanzate e soprattutto grazie all’istituzione di una cardiochirurgia d’eccellenza. Una clinica a tutti gli effetti dove si potesse fare anche ricerca sperimentale. E si può dire che questo primo obiettivo sia stato pienamente raggiunto: il 40% dei ricoverati alla Cattolica non è molisano “ed è quindi incomprensibile – ha detto ancora Cannone - la ratio di provvedimenti che fissano tetti di spesa non solo per i pazienti molisani, ma ancor più per quelli provenienti da altre regioni”. Quello che non è stato fatto, e qui il direttore è categorico, è l’integrazione con le altre strutture presenti sul territorio. “Non è immaginabile che un malato arrivi qui da noi soltanto dopo parecchi ‘giri’ in altri ospedali”. Che sia mancato un coordinamento tra pubblico e privato (anche se in realtà la

Cattolica è da considerarsi struttura pubblica equiparata) è ben evidente dalla presenza di reparti o prestazioni ‘doppione’. E questo, benché il piano sanitario regionale 2008/2010, nell’ambito della riorganizzazione della rete ospedaliera, definì il centro ‘costitutivo della rete regionale e come tale da integrare nella rete stessa, garantendo lo sviluppo delle attività di alta specializzazione per il quale è nato’ “L’integrazione auspicata – ha detto Cannone - in realtà non c’è stata e tale scollamento ha portato, purtroppo, ad un solo parziale assorbimento dei flussi migratori passivi”. Se a tutte queste ragioni si aggiunge anche che tra personale dipendente e addetti ai servizi esternalizzati, la Cattolica dà lavoro a circa 600 persone, per un costo complessivo di oltre 30 milioni di euro si capisce perché “essa non rappresenta assolutamente un costo ma un’opportunità per il Molise e il suo futuro”. AD

Di Sandro: torniamo alle urne “Troppa confusione, occorre un nuovo patto elettorale con il popolo molisano” CAMPOBASSO – Voto anticipato. Adesso non è più una chiacchiera balneare, c’è una proposta formale dell’assessore Filoteo Di Sandro. Che apre il dibattito dentro il centrodestra sull’eventualità di tornare alle urne quest’anno anziché a novembre 2011. La crisi economica nazionale, i tagli del governo Berlusconi, il debito sanitario e lo scollamento tra Giunta e Consiglio regionale sono tutte sofferenze che potranno essere superate meglio rinnovando il patto elettorale con il popolo molisano. L’assessore all’Urbanistica (esterno della giunta Iorio ma regolarmente eletto nelle fila di Alleanza nazionale) avvia quindi il ragionamento dentro lo schieramento che da un decennio governa la Regione. “E’ forse questo il momento di fermarsi a riflettere sul futuro politico della nostra Regione. Sotto gli occhi di tutti ci sono le difficoltà economiche in cui si trova l’intera Nazione e le incertezze politiche e giudiziarie nella quali naviga anche il

2 ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010

Governo centrale. I tagli previsti dalla manovra nazionale si abbatteranno su tutti i ceti sociali e le conseguenze saranno davvero pesanti anche per il ‘Sistema Molise’. Saremo in sofferenza non solo per il debito della sanità, ma anche per quello dovuto ai trasporti, alla scuola ed a mille rivoli attraverso i quali, pur con qualche disattenzione, il mondo politico ed il governo regionale ha cercato di porre rimedio con iniziative a sostegno dell’economia molisana e dei ceti più deboli. Infine è da dire chiaramente dello scollamento che si va delineando tra l’esecutivo regionale e il Consiglio che sempre più spesso mortifica, con completi stravolgimenti, l’operato della Giunta. Allora è forse il caso di ricorrere alle urne presentando al popolo molisano un programma dove ai sacrifici richiesti per superare la crisi vengano affiancati le proposte di rilancio per la nostra Regione. Una proposta forte, come forte e

grave è il momento di crisi economica, da sottoporre alla condivisione dei cittadini ed alla loro volontà politica.

Io credo non sia tanto una questione di cambiare squadra ma piuttosto che ci debba essere un nuovo patto elettorale, con il popolo molisano, con chiarezza, con programmi e cose da fare dette in modo diretto e semplice. Chiedere in sostanza un assenso politico e un consenso elettorale sulla politica che vogliamo portare avanti nei prossimi anni per far fronte a queste difficoltà sopraggiunte che sono sia di carattere amministrativo che politico. Non è più possibile che all’interno della stessa coalizione, in questo caso del centro destra, ci siano atteggiamenti e comportamenti contrastanti, a volte di netta contrapposizione al governo regionale. In sostanza ci manca ‘l’amalgama’ e mi chiedo se non sia il caso di chiederla agli elettori prima della scadenza naturale della legislatura. Proviamo a cambiare, prima che gli altri ci cambino. Anticipiamo a quest’anno le regionali”.

Bersani apre a Tremonti “Meglio del voto anticipato”

Caliendo, Finiani, Udc e Rutelli per l'astensione

ROMA - Bersani non scarta l'ipotesi Tremonti. Il segretario del Pd afferma che un governo di transizione guidato dal ministro dell'Economia sarebbe «un'idea molto più sensata rispetto all'attuale esecutivo». «Certamente - afferma il leader democratico - non potrebbe traghettare e guidare un governo di transizione chi ci ha portato fin qui».

MILANO - E’ ormai ufficiale che i finiani, l'Api di Francesco Rutelli, i centristi di Pier Ferdinando Casini e l'Mpa di Raffaele Lombardo hanno creato un fronte comune su Caliendo: tutti e quattro i gruppi hanno deciso infatti, dopo essersi confrontati, che si asterranno dal votare la mozione di sfiducia nei confronti del sottosegretario alla Giustizia indagato nell'inchiesta sulla cosiddetta P3. I deputati del fronte astensionista sono 85.


PRIMO PIANO Molinaro-Vitagliano: scontro in commissione Il consigliere di Trivento addita l’assessore come responsabile di tutti i mali Ma alla base delle tensioni ci sarebbe ‘l’irruzione’ nel suo ‘feudo’ qualche giorno fa

Antonino Molinaro

CAMPOBASSO – Come se i guai non bastassero, ora ci si mettono pure le beghe personali a interferire con i lavori di Giunta e Consiglio alle prese, in queste ore, con la razionalizzazione della spesa pubblica. Ieri le tensioni tra assessori e consiglieri sono esplose durante la riunione della prima commissione che il presidente Antonino Molinaro ha convocato il vista dell’approvazione

della manovra correttiva prima che il documento arrivi, domani pomeriggio alle 16, a palazzo Moffa. Manovra che avrebbe dovuto illustrare l’assessore al Bilancio, a cui però Molinaro non ha dato la parola dicendo che in lui non ha più fiducia, e additandolo come il responsabile del fallimento. Insomma, il braccio destro del governatore sarebbe, a detta del consigliere di Trivento, un intruso non all’altezza della situazione. La reazione di Gianfranco Vitagliano è stata quella di rimettere le sue carte in borsa e sbattere la porta dell’aula di via IV Novembre dove non è più rientrato per tutta la mattina. Nonostante Iorio cercasse di trattenerlo. Dopo qualche minuto è arrivato anche il presidente del Consiglio regionale Michele Picciano che, interrogato dal governatore sulla legittimità della presenza in commissione di un assessore esterno, dopo un breve confronto con l’ufficio legislativo, ha detto che Vitagliano poteva prendere parte ai lavori. Alla base dello scontro (che di politico ha veramente poco) pare ci sia un rancore maturato da

Fatto grave sul piano istituzionale Pronto a lasciare CAMPOBASSO – Dopo una lunga giornata la prima commissione permanente ha approvato la contromanovra del Pd e di Costruire democrazia. ‘Approfittando’ del momento di debolezza della maggioranza, il segretario regionale dei democratici e l’ex dipietrista sono riusciti a rimettere mano al documento economico che comunque dovrà passare al vaglio dell’aula di via IV Novembre. Sta ora al governatore trovare il modo di ricompattare il suo schieramento uscito dal confronto piuttosto sfilacciato. La proposta, passata nel tardo pomeriggio a palazzo Moffa con i voti di Chierchia, Pietracupa (due dei tre consiglieri che fanno riferimento a Patriciello e Scarabeo, ex Margherita, (contrari Molinaro, Incollingo e Di Pasquale) prevede l’abolizione degli assessori esterni. In pratica, il giorno successivo all’approvazione definitiva della manovra correttiva, gli attuali esponenti della giunta Iorio dovrebbero fare le valige. E’ evidente lo scontro tra Consiglio ed Esecutivo e la provocazione di Leva e Romano che cavalcano le divisioni nel Pdl. Senza trascurare un probabile difetto di legittimità di questa modifica che va ad alterare una norma

Molinaro nei confronti dell’assessore che qualche giorno fa avrebbe fatto una capatina nel suo feudo: Trivento. Senza chiamarlo. Apriti cielo! Molinaro, che già da tempo sembra circoli nei palazzi della politica con la mozione di sfiducia a Vitagliano in tasca, questa manchevolezza se l’è legata al dito meditando vendetta. Lui dal canto suo non ha fatto una piega mentre Vitagliano dava in escandescenza. Nel pomeriggio poi l’assessore ha scritto al presidente Picciano minacciano “qualora non vi fossero interventi adeguati a livello istituzionale utili a riguadagnare il pieno esercizio delle funzioni che ricopro”, di rassegnare le dimissioni. Ma non va meglio nemmeno nella maggioranza, che se fino a ieri riusciva a mettersi d’accordo su come spartirsi la torta (vedi le commissioni speciali, ad esempio) oggi che la crisi comincia a mordere sul serio stenta a rimanere compatta attorno al presidente che di guai a Roma per la questione sanitaria ne ha già parecchi. Insomma, capire dove a come risparmiare quando fino a ieri la spesa pubblica è sempre

CAMPOBASSO - Dopo lo scontro in Commisisone con Molinaro, l’assessore regionale alla Programmazione chiama in causa il presidente del Consiglio regionale e minaccia le dimissioni. Ecco cosa scrive Vitagliano: Caro presidente, stamani in apertura di seduta della Prima Commissione il Suo Presidente, in modo pregiudiziale e nonostante fossi regolarmente convocato nella mia qualità di Assessore al Bilancio, ha annunciato che non mi avrebbe dato la parola in tema di Manovra Finanziaria dichiarandone la motivazione: da Assessore

cresciuta, appare in questa delicatissima fase un ostacolo insormontabile. Un appello alla responsabilità è stato lanciato da Massimiliano Scarabeo che in una nota scrive: “Siamo di fronte a una battaglia politica che col passare del tempo sta assumendo una valenza che sa di una vera e propria resa dei conti. La prima commissione permanente, competente in materia di bilancio, finanza e programmazione, ha fatto sapere che la proposta dell’assessore Vitagliano, sui tagli alle spese, così com’è, non piace, e non piace nemmeno il modo con cui si chiede che essa venga approvata. L’obiettivo di questa manovra deve essere rimodulato e presentato in maniera più dettagliata, perché, quanto ci è stato sottoposto, peraltro anche frettolosamente, è privo di quegli elementi valutativi necessari a raggiungere l’obiettivo. Si può e si deve andare anche oltre i 27 milioni di euro previsti nel biennio 20112012 perché ci sono delle voci di spesa inutili e difficilmente controllabili che devono essere eliminate, attraverso una più oculata valorizzazione degli inve-

regionale in carica non godrei della sua fiducia. Al di là di poco comprensibili ragioni di dissenso sul piano politico e delle appartenenze, ritengo che la vicenda sia di tale gravità sul piano istituzionale da richiedere immediati e risolutivi interventi di garanzia. L’episodio, tra l’altro, pur nella sua singolare volgarità, potrebbe costituire pericoloso precedente nella lesione di diritti che sono statutariamente garantiti. Le voglio anche partecipare che, qualora non vi fossero interventi adeguati a livello istituzionale utili a riguadagnare il pieno esercizio

stimenti e delle risorse umane”. E riprendendo la proposta dell’assessore Di Sandro dice anche “se l’eventualità di un ritorno anticipato alle urne rappresenta l’unica soluzione ai tanti problemi della nostra regione, allora davvero le dichiarazioni dell’assessore Di Sandro, altro non sono che l’essenza dello stato confusionale in cui la stessa Giunta si ritrova ad operare. Non è la prima volta che le proposte della Giunta determinano una situazione di forte imbarazzo per il Consiglio regionale e quindi per l’immagine dell’intero Molise. Ora è facile lanciare sentenze, i problemi per i molisani, però, restano”. redazionepolitica

Gianfranco Vitagliano

delle funzioni che ricopro, ne prenderò atto rassegnando immediatamente le dimissioni da Assessore regionale. In attesa di conoscere l’evoluzione della vicenda la saluto cordialmente, grato della sua, sempre riconosciuta, educazione istituzionale.

Fuori gli esterni dalla Giunta, passa la proposta di Leva e Romano “Iorio prenda atto che non ha più una maggioranza e si dimetta” costituzionale. La nomina degli assessori infatti è disciplinata dallo Statuto regionale. Non si capisce, dunque, come possa essere trattata

all’interno di una legge ordinaria. Gli attuali componenti dell’esecutivo sono stati tutti eletti e per volontà di Iorio hanno rinunciato allo

Danilo Leva

Massimo Romano

status di consiglieri. L’unico esterno puro, quindi, è Nicola Passarelli che ha già detto di voler terminare la sua missione a settembre. Prima che la situazione precipiti, è chiaro che sarà compito del governatore – sempre che prima non riesca a rimettere insieme la squadra – dare le dimissioni e rispedire tutti a casa. Maggioranza e opposizione. Ma la sforbiciata di Leva e Romano riguarda anche le consulenze esterne totalmente soppresse, come pure i cosiddetti enti inutili (fondazione Molise cultura, Arsiam, Iacp, Ept e Azienda soggiorno di Termoli) nonché il recupero immediato dei mutui fiduciari erogati da FinMolise su incarico conferito dalla giunta senza gara pubblica. La loro mano-

vra vuole anche rimodulare le misure anticrisi in favore delle piccole e medie imprese, i confidi, e rifinanziare la legge sulle aziende in crisi. Chiedono poi la soppressione dei privilegi del presidente della Regione, la riduzione delle indennità dei consiglieri regionali e le indennità di missione. “Insomma – affermano Romano e Leva - una contromanovra che realmente realizza un risparmio sulla spesa pubblica, in grado di liberare risorse da destinare alla crescita e allo sviluppo dell’economia locale. Michele Iorio prenda atto che non ha più una maggioranza in Consiglio e sia conseguente. Si dimetta e consenta al Molise di uscire da questo tunnel”. redazionepolitica


REGIONE Presentato a Roma il rapporto annuale di Unioncamere e ministero sulla situazione del mercato dell’occupazione

Lavoro, 440 posti in meno nel 2010 In Molise il tasso di crescita (-1,1%) è migliore rispetto a quello dell’Abruzzo (-1,5%), della Campania (-1,7%) e della Puglia (-1,9%) mostrano cautela nel procedere a nuove assunzioni, privilegiando, per l’inserimento di nuove risorse in azienda e per fronteggiare la ripresa produttiva, i rapporti flessibili. Questa cautela spiega la numerosità dei contratti a tempo determinato a carattere stagionale e quelli relativi a collaboratori in senso stretto. Le assunzioni a tempo determinato previste quest’anno sono 810 unità in provincia di Campobasso (74% industria, 26% servizi), 140 in provincia di Isernia (35% industria, 65% servizi) per un totale di 950 (68,3% industria e 31,7% servizi). Dall’analisi del fabbisogno occupazionale emerge, inoltre, che il mercato chiede più diplomati che laureati. Aumenta la richiesta di personale tecnico altamente qualificato e torna a salire la domanda di operai, indispensabili al funzionamento della macchina produttiva, mentre si riducono le opportunità per il personale impiegatizio. A tal riguardo, il ministro Sacconi, ospite alla presentazione dei dati dell’indagine Excelsior, ha invitato le famiglie ad optare per le scelte formative dei figli basate su informazioni corrette e non su convenzioni sociali. I collaboratori in senso stretto previsti nel 2010 saranno 500 in provincia di Campobasso (19,6% laureati, 52,5% diplomati, 12,4% con qualifica professionale e 15,6% con il titolo della scuola dell’obbligo. In provincia di Isernia saranno 140 (39,6% laureati, 25,2% diplomati, 28,8% con qualifica professionale e 6,5% con il titolo della scuola dell’obbligo. Nel complesso, quindi, in Molise ne saranno 640 (23,9% laureati, 28,8% diplomati, 15,9% con qualifica professionale e 13,6% con il titolo della scuola dell’obbligo. La maggior richiesta di personale operaio, infatti, coincide anche con un aumento di assunzioni di immigrati, principalmente nelle imprese con 10-49 dipendenti. In CAMPOBASSO – La Cgil Molise boccia senza appello il

CAMPOBASSO – Nel 2010 in Molise ci saranno 440 posti di lavoro in meno. Lo rivelano i dati dal rapporto annuale sul mercato del lavoro in Italia, targato Unioncamere e ministero del Lavoro, presentato, a Roma, alla presenza del ministro del Welfare, Maurizio Sacconi. A fronte di 3.810 assunzioni previste, ci saranno 4.250 uscite con un saldo previsto di -440 unità. Le assunzioni previste nella provincia di Campobasso risultano essere 3.030, contro le circa 3mila e 380 uscite, con un saldo previsionale di -350 unità. Nella provincia di Isernia la domanda di lavoro prevista è di circa 780 unità, contro le 870 uscite, con un saldo di -90 unità. Analizzando i tassi di previsione, si evidenzia che in regione quello di entrata, pari a 9,8%, è superiore sia a quello del sud (9%) che a quello dell’Italia (7%), mentre il tasso di uscita della regione (10,9%) risulta uguale a quello del sud (10,9%) ma superiore a quello dell’Italia (8,5%). A livello regionale, comunque, la classifica dei tassi di crescita, pone il Molise (con il -1,1%) in una posizione migliore rispetto alle regioni limitrofe di Abruzzo (-1,5%), Campania (-1,7%) e Puglia (-1,9%). Nella fase economica attuale, le imprese molisane

La Cgil boccia il Piano triennale per il lavoro presentato da Sacconi

Piano triennale per il lavoro “Liberare il Lavoro per liberare i Lavori”, presentato dal ministro Sacconi. “Il Piano ribadisce le tesi del libro Bianco, concepisce l’idea di un’impresa che è sempre più svincolata dagli obblighi sociali, un sindacato completamente appiattito sul ruolo di una bilateralità destinata a gestire welfare e collocamento a fronte di un continuo e inarrestabile arretramento della presenza dello Stato – afferma il sindacato –. Nel documento si afferma la necessità di deroga a diritti definiti, ormai, post moderni. L’idea è quella di declinarli in relazione a due parametri, assenti dalle regole costituzionali (articolo 36): la profittabilità dell’impresa e le condizioni economiche del territorio e/o dell’impresa. È chiaro che questa logica porta ad una destrutturazione completa di ogni diritto collettivo e segna l’affermazione di una controriforma allo Statuto dei diritti dei Lavoratori. Si apre – sottolinea la Cgil – uno scenario fosco dove non esisteranno più certezze né regole: una vera giungla dove prevarranno le ragioni del più forte”. Per questo, l’organizzazione sindacale “esprime fortemente un giudizio negativo sul documento e metterà in campo iniziative di proposta e protesta per ribadire la contrarietà verso un’azione che di fatto mira a rendere legale il lavoro illegale”.

dettaglio, nella provincia di Campobasso saranno assunti 180 lavoratori nelle imprese da uno a 9 dipendenti e 180 in quelle da 10 a 49; in provincia di Isernia saranno 100 nelle imprese da uno a 9 dipendenti e 50 in quelle da 10 a 49, per un totale di 520 in tutta la regione. Tuttavia, a livello nazionale, è uno scenario meno grave di altri Paesi europei diretti competitor, sottolineano i ricercatori di Unioncamere, che evidenziano al tempo stesso le differenti chiavi di lettura: tengono meglio i servizi (soprattutto l’information technology), mentre stenta ancora il manifatturiero e vanno male le costruzioni. Il punto di maggiore flessione, quindi, è probabilmente superato e il sistema, pur continuando ad espellere risorse, segue una traiettoria più moderata rispetto alla Germania. Ma servono ulteriori conferme dall’economia, in particolare dai consumi, per affermare che la nuova fase è destinata a durare nel tempo. Adimo

Concessioni agli stabilimenti balneari La Confcommercio plaude a Niro: “Disponibili a raccogliere il suo stimolo” CAMPOBASSO – La Confcommercio e il Sib (Sindacato Italiano Balneatori) plaudono al consigliere regionale dei Popolari per il Sud e presidente della IV commissione, Vincenzo Niro, sulle nuove procedure ipotizzate dall’Ue per l’assegnazione delle concessioni agli stabilimenti balneari. “Il Sib Confcommercio è fiducioso che l’applicazione della direttiva terrà conto della specificità del caso italiano. In questo senso, chiediamo a Niro e a tutte le forze politiche e amministrative locali di lavorare insieme, e fare pressioni sul governo affinché il sistema di gare non venga reso applicabile, nel 2015, all’Italia e al suo sistema di servizi balneari. Bene ha fatto, d’altronde, il presidente Niro a chiedere di organizzarsi per tempo e di affrontare

con lucidità la problematica. Se è vero, come è vero – prosegue la Confcommercio – che il turismo sarà un volano di sviluppo per il Molise e per il suo tessuto economico, bisogna difendere il patrimonio imprenditoriale sin qui attivo, sistema in cui gli operatori degli stabilimenti balneari occupano un posto di primo piano. Siamo quindi disponibili, come sindacato maggiormente rappresentativo del settore, a raccogliere l’utile stimolo del presidente Niro e ad aprire da subito un tavolo di consultazione con le istituzioni locali coinvolte. L’obiettivo comune – conclude l’organizzazione – sarà quello di evitare che, al 2015, si possa verificare una mutazione del sistema di concessione demaniale così penalizzante per le piccole imprese e per i consumatori”.


CAMPOBASSO La sentenza del Consiglio di Stato si abbatte come un fulmine a ciel sereno sull’ecomostro della ditta Petrecca (la stessa che rubava l’acqua pubblica)

Il palazzo di via Scardocchia? E’ praticamente abusivo La decisione sul futuro del palazzone passa nelle mani dell’assise civica

Vi ricordate quel cantiere di via Scardocchia dove si rubava, con una certa disinvoltura, l’acqua pubblica per scopi privati? Dopo qualche tempo arriva la bella notizia. Se pensate già alle manette scattate ai polsi di chi ha commesso il furto rimarrete delusi, ma in compenso l’ecomostro di 400 appartamenti potrebbe essere abbattuto perché è completamente abusivo. Non siamo noi della Gazzetta a dirlo, ma una sentenza del Consiglio di Stato che si è pronunciato qualche giorno fa contro la realizzazione della colata di cemento armato della ditta Petrecca. Noi siamo sicuri che della struttura non sarà toccata nemmeno una piastrella, ma

stando a quanto stabilito dai giudici della quarta sezione di Roma si potrebbe ripetere lo spettacolo di Punta Perotti a Bari dove ci ha pensato la dinamite a mettere in pratica la decisione dei giudici. Quella dei giorni scorsi è solo l’ultima puntata di una lunga serie iniziata nel 2000, quando l’area venne espropriata dal Comune di Campobasso per essere destinata alla realizzazione della sede dello Scientifico (già dieci anni fa si sapeva che il Romita non era sicuro). La Provincia di Campobasso (guidata da Antonio Chieffo) competente per le scuole superiori, non presentò nessun progetto per la realizzazione della nuova scuola (anche

se era stato chiesto un mutuo di 8 miliardi) e così la ditta Petrecca colse la palla al balzo e chiese al Comune di poterci costruire. Al municipio, chi di dovere, fece orecchie da mercante e la Regione (allora guidata dal centrosinistra) nominò un commissario ad acta, Franco Tomaro. A dire il vero a Campobasso era il periodo dei commissari ad acta tanto che le maggiori opere di urbanizzazione erano state realizzate attraverso l’intervento di queste figure tecniche. Per farla breve Tomaro disse alla ditta pentra che poteva costruire destinando il 70% degli immobili a uffici, il resto ad abitazioni residenziali e commerciali. La sentenza del Consiglio di

Stato che arriva a lavori praticamente finiti, ribalta le carte in tavola e dice che il commissario ad acta, sulla questione, non aveva nessun potere decisionale. Insomma una bella gatta da pelare per la ditta Petrecca. Ora che il permesso di costruire è decaduto e gli atti sono stati invalidati, si può dire che la struttura è completamente abusiva. Via alle ruspe dunque? È ancora troppo presto per dirlo: la patata bollente passa ora nelle mani del Consiglio comunale che avrà la possibilità di concedere una sanatoria o di pensare ad una variante. O anche all’abbattimento. Una scelta non facile e politicamente pesante che sarà difficile da prendere. Ma la

questione, come se non bastasse tutto quello che abbiamo detto fino ad ora, non finisce qui perché il costruttore aveva già chiesto (prima della sentenza) di usufruire del piano casa per fare alcune modifiche ma alla luce della decisione del Consiglio di Stato nemmeno questa richiesta può essere presa in considerazione visto che il nuovo permesso a costruire sarebbe successivo al Piano. Una questione che si abbatte come un fulmine a ciel sereno ‘sull’ecomostro’ di via Scardocchia e che potrebbe avere risvolti anche sugli acquirenti degli appartamenti: che sapevano però di aver acquistato alloggi destinati ad uso ufficio.

Trivento, il Corpo forestale sequestra una vecchia casa Aveva realizzato un fabbricato edilizio su un aerea soggetta a vincoli paesaggistici, per giunta senza alcuna autorizzazione urbanistica e ambientale: ma un blitz degli uomini del corpo forestale dello stato di Trivento e Montefalcone del Sannio ha “inchiodato” M. F., autore della

struttura abusiva in località trignina Montagna, deferendolo all’autorità giudiziaria competente. Le indagini condotte dai militari hanno evidenziato come l’area in questione fosse stata dichiarata di notevole interesse pubblico.

La costruzione, costituita da un’intelaiatura metallica, da una tamponatura perimetrale di pannelli prefabbricati e mura di contenimento in cemento, per un volume complessivo superiore agli 800 mc, è stata sottoposta a sequestro. Lu.a.


CAMPOBASSO L’acqua sarebbe entrata dal bagno dove confluirebbe lo scolo delle grondaie

Santa Maria della Croce di nuovo allagata Il temporale di ieri non ha risparmiato nemmeno via Labanca e Tappino

Pare non sia la prima volta. E a quanto pare la colpa è tutta delle piogge torrenziali degli ultimi periodi e di un sistema di canalizzazione delle acque che finisce nello scarico del bagnetto. Ma senza voler trovare il colpevole a tutti i costi resta il fatto che nella chiesa di Santa Maria della Croce, riaperta poco più di un anno fa dopo anni di lavoro costati più o meno 700mila euro, ci piove. Un ‘imprevisto’ quello dei temporali estivi che forse andava preso in considerazione anche perché la chiesa da poco ristrutturata è stata sottratta, grazie all’abilità del progettista, ad un crudele destino. La chiesa (che risale alla confraternita dei Crociati, gli eterni rivali dei Trinitari, vedi la quasi leggenda di Delicata Civerra ndr) era praticamente una fonte continua di umidità tanto che le macchie arrivavano quasi fin sul soffitto. Poi con un particolare intervento il problema è stato risolto alla radice e ora non ci vorranno le piogge o un sistema di canalizzazione sbagliata a rovinare un così bel lavoro. L’intensa pioggia di ieri ha causato un ‘mare’ di problemi anche in altre zone della città. Allagate alcune case di Fontana Vecchia, via Labanca e la zona dell’ospedale dove i tombini non hanno retto.

Ritrovati i 25 scout dispersi: Sicurezza, la Aldo Tarricone anche il soccorso alpino molisano risponde alle accuse dei sindacati impegnato nel salvataggio “Le promesse fatte sono state mantenute. Pian piano i dipendenti, che hanno avuto la pazienza di aspettare sono stati assorbiti dall’azienda che è pienamente operativa non solo in Molise ma in diverse altre regioni, con sette licenze nazionali” – a ribadirlo il titolare della Aldo Tarricone Security, l’istituto di vigilanza sorto dalle ceneri della Molise Security finita nel polverone dopo l’arresto dell’amministratore Vincenzo Miele. Ieri mattina una conferenza stampa la Aldo Tarricone si è difesa dalle accuse lanciate, in maniera congiunta, dalla Filcams Cgil e dalla UilTucs. I sindacati, nei giorni scorsi hanno puntato il dito contro l’azienda contestando una gestione personalistica dei servizi di vigilanza causa, a detta di tanti, di disagi evidenti per l’intero settore. “Dopo essersi aggiudicata il servizio di vigilanza fissato presso la sede regionale della Rai – hanno sostenuto Filcams Cgil e UilTucs - con un ribasso che va al di sotto delle tariffe di congruità, (tabelle emanate dal Ministero dell’Interno), nel corso dell’ultimo incontro tra sindacati e la società cessante, Ivri s.p.a., la Aldo Tarricone Security ha fatto in modo che la riunione si concludesse con un nulla di fatto”. Per le organizzazioni sindacali “l’istituto di vigilanza, rappresentato sul territorio da Antonio Albiniano (ex sindacalista della Cisl), con scuse pretestuose e strumentali, non ha voluto chiudere la vertenza, così come previsto dai contratti nazionali e provinciali di categoria, nonostante la buona volontà, espressa dai sindacati e dell’istituto di vigilanza Ivri, a trattare sul numero dei lavoratori interessati al passaggio. A seguito di diverse ore di discussione, ci si è dovuti arrendere alle posizioni

Attimi di paura e attesa estenuante, poi la lieta notizia: il corpo nazionale del soccorso alpino sezione Molise, in collaborazione con gli uomini del nucleo campano, ha ritrovato i 25 scout risultati dispersi, nella notte dello scorso 2 agosto, a Campo dell’Arco. Una grande sollievo, dunque,

per i ragazzi – dei quali solo due maggiorenni – e per le loro famiglie: il gruppo - proveniente dalla zona del lago del Matese visibilmente scosso e preda della stanchezza, è stato accudito e scortato dai tecnici del Cnsas Molise fino alla località dell’alloggio. Lu..a.

Rifiuta di effettuare il test alcolemico: 48enne denunciato intransigenti della Aldo Tarricone Security, che solo dopo essersi aggiudicata la gara di appalto, ha continuato a sostenere di non essere in possesso di dati relativi alle ore di lavoro da effettuare, dati non trasmessi, secondo l’Istituto, dall’ente appaltante”. Ieri, però, la società pugliese ha rimarcato la sua posizione: “non vogliamo disguidi, vogliamo lavorare e portare a termine ciò che abbiamo promesso”

Denuncia per rifiuto di sottoporsi al test alcolemico e ritiro della patente: questa la sorte toccata a C.L., commerciante 48enne di Campobasso che, fermato dai carabinieri della stazione di Ripalimosani a bordo dell’auto di proprietà della figlia in evidente stato di ebbrezza alcolica, aveva rifiutato di effettuare il test etilometrico. Operazione anche per i carabi-

nieri della stazione di Larino, che hanno segnalato alla questura di Campobasso tre pregiudicati residenti a Bitonto (il 39enne E.D., C.V. e B.P., rispettivamente di 56 e 51 anni) per l’emissione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio. I tre erano stati “beccati” mentre si aggiravano nel centro frentano con fare sospetto. Lu.a.


CAMPOBASSO

Casa crollata, c’è chi potrebbe dire: “Io l’avevo detto” Ieri avevamo scritto del crollo della vecchia abitazione in via Pennino a Campobasso, ‘famosa cronaca di un crollo annunciato’. Mai frase fu più azzeccata visto che rispolverando l’archivio abbiamo notato che oltre ai residenti della stradina del centro storico, a denunciare il più che possibile cedimento del rudere, era stato anche il consigliere Michele Coralbo di Costruire demo-

crazia. Una sorta di Cassandra, inascoltata però, visto che (e non è passato nemmeno tanto tempo dall’allarme lanciato) i solai della casa hanno poi effettivamente ceduto. Ma in questa vicenda, in questo gioco delle parti, non ci sono cassandre ma ci sono solo amministratori forse un po’ sordi. E sì perché Coralbo non è certamente uno sciamano né un mago. È semplicemente un tecnico che

conosce bene il suo lavoro e che magari l’amministrazione dovrebbe prendere di più in considerazione. Il cedimento dei solai non ha provocato (fortunatamente) nessun ferito. E se la vicenda avesse preso un’altra piega? Chi glielo andava a dire al passante di turno che quella casa era stata definita più che pericolante già qualche mese prima? E persino da un gruppo politico?

Operai al lavoro sul lastricato del centro storico

Più di un vecchietto era finito in ospedale e sul ginocchio di qualche bambino sarà rimasta invece la cicatrice. Insomma camminare sul lastricato del centro storico era diventato più complicato che fare una corsa ad ostacoli. E chi non aveva i

mezzi per evitarli ci è finito sopra con la faccia. I problemi però potrebbero essere finiti. Ieri mattina gli operai del Comune stavano ‘rincollando’ le pietre che fuoriuscivano dal livello di strada. Meglio tardi che mai!

“Love & Peace”, da domani musica, teatro e stand a Ripalimosani Tappa numero 10 per “Love & Peace”, la manifestazione organizzata dall’associazione di volontariato “Francesco Longano”. Per tre giorni, dal 5 al 7 agosto, il parco “Morgione” di Ripalimosani ospiterà musica di qualità, teatro e stand gastronomici. L’apertura del festival è affidata a tre giovani band locali che si alterneranno domani; venerdì grande attesa per il concerto di Enzo Avitabile e dei Bottari; mentre sabato chiusura con Massimo De Vita e Stefano Grignani che introdurranno la serata con lo spettacolo “Teatro con il cappello”, poi la musica dei BluesAsh of Manhattan e dei Barracuda. Tre giornate che gli organizzatori non potevano non dedicare a colui che dell’associazione Longano fu colonna portante… Marco Vitantonio…il giovane geometra ripese scomparso qualche mese fa per via di un tragico incidente stradale. Enzo Avitabile, classe 1955, è un noto sassofonista, cantautore ed insegnante di italiano. Unico bianco ad aver affiancato James Brown sul palco, in una serie di concerti europei; ha jammato con successo sul palco di Umbria Jazz con Maceo Parker. È del 1979 la sua partecipazione al sax nell album di Pino Daniele Pino Daniele. Nel 1980 partecipa all'album Nero a metà di Pino Daniele, come coro nel brano A me me piace 'o blues ; con lo stesso Pino Daniele è entrato da anni in

polemica, forse perché non è stato più coinvolto nei suoi progetti musicali. Per lui una lunga carriera fino al 1982, quando esce il suo primo lavoro discografico: Avitabile, Nel 2009 vince il Targa Tenco quale miglior disco in dialetto. I Barracuda, invece, nascono dall'amicizia tra tre ex componenti degli "Ampere" verso la fine del settembre 2006. Accumunati da una gran voglia di suonare e di fare qualcosa di concreto, Marco Niro (batterista), Domenico D'Amico (primo chitarrista) e Giovanni Lombardi (bassista) si uniscono a Giuseppe Petrucci (secondo chitarrista) e grazie alla loro passione per il rock creano il gruppo con l'obbiettivo di diffondere la musica del rockman italiano: Luciano Ligabue!! Grande attesa anche per il Teatro con il cappello, un teatro di strada praticato da attori di prosa. Una formula di spettacolo in cui il pubblico è coinvolto attivamente, potendo scegliere un brano a piacere dal menù teatrale che gli attori recitano à la carte. Uno spettacolo interattivo che, pur condotto su un registro leggero, può sollecitare emozioni e riflessioni condivise toccando i temi dell’intercultura, del dialogo interreligioso, della speranza per i giovani immigrati di affrancarsi dalle difficoltà e dalle miserie dell’oggi attraverso esperienze di socialità partecipata.

Medicina e chirurgia alla Cattolica, pubblicato il bando Si svolgeranno il prossimo 9 settembre le prove per accedere ai corsi di laurea della Facoltà di medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Campobasso. Pubblicato, infatti, il bando per i concorsi di ammissione. Sei i corsi di laurea per le professioni sanitarie di durata triennale attivi all’Università del capoluogo: infermieristica con 40 posti disponibili, tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia con 20 posti disponibili, tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e per fusione cardiovascolare con 15 posti disponibili, fisioterapia con 15 posti disponibili e logopedia con 15 posti disponibili, tecniche di Laboratorio Biomedico con 15 posti disponibili, inoltre presso la sede di Larino “Ospedale Vietri” è attivo un altro corso di Infermieristica con 25 posti disponibili. Il bando per l’ammissione ai corsi scadrà alle il 23 agosto 2010, tutte le informazioni necessarie si possono reperire sul sito www.rm.unicatt.it. Sullo stesso sito si possono riceve utili informazioni su come affrontare i test di ammissione (Link “Servizio Orientamento”). Per tutte le altre informazioni è disponibile anche il numero verde 800554455, at-

tivo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00. Come risulta dal XII rapporto annuale 2010 dell’Istituto di Ricerca Almalaurea Cilea a un anno dalla laurea triennale lavora oltre l’85% dei laureati nelle professioni sanitarie. A un anno dalla laurea specialistica invece le professioni sanitarie sono al lavoro nel 97,7% dei casi, nemmeno l’1% non cerca lavoro e meno del 2% lo cerca e ancora non l’ha trovato. per quanto riguarda la tipologia della loro occupazione: a un anno dalla laurea poco più del 3% di chi lavora lo fa in modo autonomo, oltre l’88% a tempo indeterminato, praticamente non c’è chi è ancora a livello di inserimento o apprendistato, circa il 2%è a tempo determinato, meno del 2% ha contratti di collaborazione- consulenza e nemmeno l’1% lavori atipici, percentuale questa più bassa di tutte le altre lauree. E infine nessun laureato sanitario a un anno dalla laurea è senza un’attività. I laureati di primo livello guadagnano in media 1.325 laureati di secondo livello delle professioni sanitarie, invece, guadagnano in media a un anno dal titolo 1.571 euro mensili

E poi dicono che non bisogna abbandonare gli animali “E poi dicono che gli animali non devono essere abbandonati” E’ disparata la signora di Sant?Elia a Pianisi che da tre giorni prova a chiamare il veterinario (di un paese vicino) per far curare la sua cagnetta che ha perso il pelo e che ormai sanguina. “Sono anziana, non ho macchina e non so come devo fare per raggiungere il veterinario. Il mio ormai o si fa negare o mi rifiuta le chiamate. Per me la cagnetta è come una figlia, ma non so come farla curare. Ho provato

a chiedere aiuto al Comune ma mi hanno detto che non c’erano persone disponibili per darmi un passaggio, ho chiamato anche la Regione e la Provincia ma nessuno mi ha voluto dare ascolto. Mica posso lasciarla morire spero che domani qualcuno possa accompagnarmi o che qualche veterinario voglia prendersi la briga di venire fino a casa mia perché sono disposta a spendere qualsiasi cifra per salvarla ma se continuiamo così…”.


SPETTACOLI In chiusura, gli Après la classe, quelli di “Mammalitaliani”

Matese, i sei anni del Festival La nuova edizione della kermesse dal 6 all’8 agosto Riccia e il suo folk RICCIA - Al via oggi la sesta edizione del Riccia folk festival. Il cartellone (4/8 agosto) avrà gruppi provenienti da India, Serbia, Senegal e Ucraina oltre a quelli italiani. Oggi al Piano della corte, si esibirà Giuseppe ‘spedino’ Moffa & Co.mpari. Domenica prima della serata finale, si esibirà alle 11.30 il Coro alpino monte Penegra. Info 3288368635.

Concorso lirico di Charles N. Papa BOJANO - Quando nel 2005 parcheggiammo l’auto nei pressi del palco della prima edizione del Matese Friend Festival a Colle d’Anchise, nessuno poteva pensare quanto sarebbe durato. Al termine della prima conferenza stampa, alla presentazione del cartellone, c’era molta euforia, i nomi erano importanti e tutto era ancora da rodare: Bandabardò, Elio e le storie tese, Quintorigo, La riserva moac. Da allora sono passati tanti nomi, e altre location come il campo sportivo di Bojano ed oggi il parco Colagrosso. Sui vari palchi Sud sound system, Francesco De Gregori, Daniele Silvestri, Simone Cristicchi, Nidi d’arac solo per citarne alcuni. L’edizione 2009 con Africa Unite e Giuliano Palma ha lasciato il testimone a quella del 2010 con altri nomi e con la stessa formula di sempre, il contest (band emergenti), gruppi minori ad aprire le serate, merchandising, mostre. Il clou con gli Après la classe, che chiuderanno la kermesse l’8 agosto. La band salentina, dopo l’exploit con “Paris” nel 2002, oggi sono sul mercato con “Mamma l’italiani”, coprodotto da Caparezza.

FLASH CIVITACAMPOMARANO - Stasera frullatore dance con dj Fefè. SAN GIULIANO DI PUGLIA - Oggi alle 20.00 apertura stand gastronomici, alle 22.00 karaoke. RIPALIMOSANI - Il 6 agosto alle 22.00 Enzo Avitabile e i Bottari in concerto. LARINO - Il 6 alle 21.00 in piazza del Popolo concerto di Blue live band. GUARDIALFIERA - Sabato 7 alle 18.00 si ianugura la personale di Carlotta Licursi. TERMOLI - Sabato alla discoteca Villa Paraiso ospite il dj Luca Agnelli. TERMOLI - Il 9 alle 21.30 al teatro Verde La banda del buco, 190 musicisti per due ore di musica e teatro. SAN GIULIANO DEL SANNIO - Dal 9 al 12 si terrà il Festival rock con Marta sui tubi, il Teatro degli orrori, Postit e IRDFDC. RIPALIMOSANI - Il 10 live dei Noflaizon.

Cinema

Canti

CASACALENDA - Ieri ha preso il via Molisecinema, edizione numero otto. Tra gli ospiti attesi, ieri Rocco Papaleo, e nei prossimi Giovanna Mezzogiorno, Valentina Carnelutti, Giovanni Cavalotti, Citto Maselli. Informazioni 0645436244, 3407364203.

CASTELROMANO - Domani alle 21.00 presso largo San Salvatore, il coro “Amici del canto” terrà un concerto di canti popolari e della montagna. Il coro è diretto dal maestro Domenico Tortola ed è nato nel Natale del 2009. E’ formato solo da voci maschili.

CAMPOLIETO - Da oggi e sino al 6 si svolge il Concorso internazionale di canto lirico nell’ ambito di “Note d’estate a Campolieto”. Oggi e domani si terranno le selezioni, venerdì alle 21.00 sul sagrato della chiesa di San Michele Arcangelo invece, l’esibizione dei finalisti.

I live a Campomarino

CAMPOMARINO - L’estate campomarinese prosegue. Tra le tante proposte, in arrivo live nei prossimi giorni. Il concerto più atteso sicuramente è quello di venerdì, al campo sportivo, di Alex Britti. Il suo “23 tour” gira tutta l’Italia con gran successo. Sabato 7 nel centro storico, show di N’duccio. Lunedì 9 si esibiranno invece i Blue time jazz quartet.

Al via il tour degli U2 dopodomani a Torino

L’ex Genesis, Phil Collins e le sue cover

Il 6 agosto gli U2 debutteranno a Torino con il loro "360° Tour". L'atteso ritorno di Bono sul palco, dopo l'incidente che lo ha costretto a riposo per alcune settimane, avverrà con una gradita sorpresa per tutti i fans. Pare infatti che il concerto avrebbe in scaletta un brano inedito che farà parte del nuovo disco ancora in preparazione.

Nonostante abbia pensato di lasciare la musica, Phil Collins ha portato a conclusione il suo nuovo progetto discografico di prossima uscita dal titolo "Going back", album di cover anni Sessanta che lui stesso ha definito "un progetto che ho sempre voluto fare, è la musica con cui sono cresciuto". Il disco sarà pubblicato il prossimo 13 settembre.

11 ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010


Eolico, via i sigilli a Pietrabbondante

Senza condizionatori, chiusi gli uffici comunali

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Isernia non ha convalidato il sequestro dell’area dove dovrebbe sorgere la centrale eolica di Pietrabbondante. Area vicina all’antico teatro sannitico che era stata sequestrata qualche giorno fa dagli uomini della Forestale.

VENAFRO - Caldo torrido, il sindaco Cotugno e la giunta decidono di chiudere nel pomeriggio gli uffici comunali. La giunta ha deciso di sospendere i rientri in considerazione dei disagi manifestati dai dipendenti per le condizioni ambientali degli uffici, sprovvisti di impianti di condizionamento.

ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it

Autovelox anche sulla stazione www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE È stato il collega Pasquale Damiani, insieme a molti altri isernini, ad accorgersi che qualcosa sulle nuove tessere sanitarie (che stanno arrivando per posta nelle case di tutti i cittadini) proprio non andava. Cosa? Semplice, in alcune tessere Isernia risulta essere provincia di Campobasso. Un errore grossolano al quale, ci auguriamo, venga posto rimedio il prima possibile, magari inviando altre tessere, questa volta però senza errori. Forse all’Agenzia delle Entrate sono rimasti a quaranta anni fa. La Provincia di Isernia in questi ultimi mesi ha rischiato diverse volte di scomparire, a causa della nuova manovra finanziaria ma, per fortuna, ancora è in vita.

L’OSCAR DEL GIORNO AD ANTONIO SCASSERRA È lui l’ideatore della bella manifestazione che in questi giorni sta interessando diversi comuni della provincia dal titolo “Ti racconto i costumi del Molise”. “Un viaggio particolarissimo – ha così descritto l’iniziativa Scasserra, esperto e studioso delle tradizioni popolari del Molise – . Un viaggio ricco di sorprese e di suggestioni; un percorso attraverso il tempo, dentro l’anima e l’origine del popolo molisano, un popolo semplice eppure così ricco di creatività e fantasia. Un popolo che si esprimeva attraverso il modo di abbigliarsi”.

lagazzettaisernia@alice.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Angelaccio: presenterò un’interrogazione per far installare degli autovelox su corso Garibaldi

Corse clandestine, la vicenda finisce in Consiglio comunale

ISERNIA – L’avevamo detto, verrebbe da dire. Dopo il nostro articolo sul sempre più dilagante fenomeno delle corse clandestine ad Isernia, ed in particolare al terminal dei pullman di contrada Tremolicci e su corso Garibaldi, ecco che anche la politica comincia ad interessarsi al problema. Ad entrare nel merito della que-

stione è Edmondo Angelaccio, famoso alla cronaca locale anche per i suoi interventi pieni di sarcasmo e di ironia. Il giovane consigliere comunale dell’Italia dei Valori, paragona il principale corso isernino ad un circuito di Formula Uno o di Moto Gp, a seconda dei mezzi che la notte si cimentano in queste corse folli.

L’Inpgi multa il Comune pentro ISERNIA - L’Inpgi, l’istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani, ha comunicato all’Associazione Stampa del Molise (il sindacato regionale dei giornalisti) di aver sanzionato il Comune di Isernia per irregolarità nel versamento dei contributi del giornalista responsabile dell’Ufficio Stampa dell’ente in questione. Gli ispettori dell’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani, infatti, hanno rilevato che il Comune di Isernia, almeno dal 2004, ha effettuato versamenti previdenziali molto inferiori a quelli della categoria “D” e della posizione economica “D3”, ossia quelli che il Ccnl del personale del Comparto delle Regioni e delle Autonomie Locali prevedono per la figura del «giornalista pubblicista» degli uffici pubblici, al pari di altre professioni (avvocato, ingegnere, geologo, farmacista, ecc.) L’Inpgi, pertanto, ha addebitato al Comune un importo pari a 10.418,00 euro, da versarsi entro 30 giorni dalla notifica dell’addebito. Trascorso infruttuosamente tale termine, l’Istituto attiverà la procedura ingiuntiva per il recupero del credito integrale e delle somme accessorie. Nel motivare l’addebito, l’istituto previdenziale ha chiarito che il responsabile dell’ufficio stampa del Comune di Isernia «si occupa dell’attività di raccolta delle notizie, del contatto con i mezzi d’informazione, della redazione dei comunicati stampa e della cura di ogni attività d’informazione inerente le iniziative dell’amministrazione comunale presso cui lavora». In sostanza, il giornalista che svolge la sua professione presso un ufficio pubblico va ascritto alla categoria D3 e ogni suo diverso inquadramento contrattuale non è corretto e va sanato.

14 ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010

Angelaccio, inoltre, ha annunciato che presenterà una interrogazione nella prossima assise civica, chiedendo all’amministrazione di installare un autovelox (se le leggi lo consentono) o altre misure per far rallentare gli automobilisti. “Se Valentino Rossi sapesse che tipo di numeri fanno di notte su Corso Garibaldi, porterebbe tutta la sua giostra e la sua tifoseria alla Stazione di Isernia – si legge nella sua nota -. Il tema è a conoscenza da tutti ma non si capisce perché nessuno lo tocchi. Ed è anche un problema semplice da risolvere. Dunque lo tocco io visto che gli altri latitano. Succede che al calar del silenzio, di notte, escono come formiche da non si sa dove, una moltitudine di moto di grossa cilindrata e varie auto. Quando non c’è traffico e soprattutto quando la gente dorme o cerca di farlo, accadono due cose: la stazione viene attrezzata come rampa una di lancio (fortuna c’è la fontana o la rendevano un paddock con an-

nessi box); il corso Garibaldi viene usato come rettilineo per accelerare fino al massimo possibile prima di sbriciolare i freni dopo mezzo miglio. Per questa inutile quanto fastidiosa usanza, penso sia opportuno da parte mia presentare una mozione durante il prossimo. Nella mia mozione

sarà prevista la votazione di strumenti atti a rallentare la velocità e conseguentemente il rumore o con mezzi fisici come i dossi oppure con autovelox in Città, se previsti dal Codice. Credo che tutta l’area possa fungere da contorno a quella che dovrà essere un giorno la “Green Zone” della Città. Ad ogni modo – ha continuato Angelaccio -questa Amministrazione dovrebbe risistemare il Corso nella sua totalità con 2-3 semplici azioni: strisce pedonali rialzate e visibilmente colorate in modo da farle vedere sia ai pedoni sia a chi i pedoni non li deve investire, cioè gli automobilisti, gli alberi del Corso, sono tutti pieni di sigarette. Sarà il caso di far intervenire la Società che si occupa della pulizia e svuotare di sigarette le piante e le panchine. E se questa Amministrazione non lo ritenesse un insulto, potrebbe anche sistemare lungo il Corso (per non dire lungo la Città) qualche decina di secchi per la spazzatura o magari semplici cestini”.

Melogli beato tra le Miss La 17enne Barbara Dascola diventa la più bella di Isernia Barbara Dascola, diciassettenne anni di Tuafara (CB), è stata incoronata ieri sera Miss Isernia dal sindaco Gabriele Melogli e dal presidente della Provincia Luigi Mazzuto. Circa tremila spettatori hanno assistito ad uno degli spettacoli più affascinanti dell'estate. La Fontana Fraterna, simbolo del capoluogo Pentro, ha fatto da scenario ad uno show incalzante che oltre alle diciotto splendide concorrenti, ulteriormente valorizzate dal trucco e dalle acconciature di Nicoletta i Parrucchieri, ha visto protagonisti Domenico Lannutti, divertentissimo cabarettista di Zelig Lab e i ballerini molisani Simona Trivisonno e Luca Russo. Il sindaco Melogli e il presidente Mazzuto hanno vivamente apprezzato manifestazione, organizzata da Francesco Tomasso e condotta da Pietro Rama, ma è dal pubblico che sono giunti diversi i "Mamma Mia" quando le concorrenti sono entrate in scena "ballando Waka Waka con la Fontana Fraterna vestita a festa": mai prima era stata così valorizzata. In giuria, assieme ai consiglieri comunali Rosario Cardile e Mauro Di Toma e al presidente della Proloco Roberto Bucci (promotori dell'evento n.d.r.), anche Mariolina Simone: la nota presentatrice molisana, che a settembre sarà conduttrice Rai di "Stracult", ha salutato i propri concittadini ed ha valutato le concorrenti non solo per la bellezza ma anche per le capacità comunicative. Barbara Dascola, infatti, si è con-

traddistinta non solo per il suo aspetto estetico ma anche per l'energia che è riuscita a trasmettere dalla passerella più importante d'Italia e per la padronanza dimostrata in occasione dell'intervista. La studentessa, che a breve compirà diciotto anni, è solare e grintosa e tra i suoi recenti ricordi apprezza particolarmente la mostra dedicata a Fabrizio De Andrè. A Elena Di Pietro, Fiorenza La Volpe, Ilary Bucci e Mariella Fugnitto sono state assegnate le altre fasce della serata.

Madonna della Neve Centro storico chiuso

Taglio di una quercia Disagi in città

ISERNIA - In occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna della Neve, altrimenti detta ‘del Paradiso’, il comando della polizia municipale di Isernia ha previsto delle limitazioni al traffico veicolare per domani, dalle 18:30 alle 24. per consentire lo svolgimento delle processioni e il passaggio d’una banda musicale.

ISERNIA - Ieri pomeriggio, per effettuare la rimozione d’una quercia che si trova sul lato destro del marciapiedi di via Giovanni XXIII, su richiesta dell’Istituto Autonomo Case Popolari, sono state disposte modifiche transitorie alla circolazione stradale. Grazie al lavoro dei Vigili pochi sono stati i disagi per gli automobilisti.


ISERNIA Colpo di scena al Tribunale di Isernia dopo l’intervento degli agenti della Forestale

Niente sigilli a Pietrabbondante Dissequestrata dal gip l’area dove dovrebbe sorgere una centrale eolica PIETRABBONDANTE – Il gip del Tribunale di Isernia non ha convalidato il sequestro dell’area di Monte Caraceno dove dovrebbe sorgere la centrale eolica, sequestro compiuto dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato circa quindici giorni fa. Nel corso dell’udienza il magistrato ha valutato tutti gli atti a sua disposizione tra cui i verbali degli agenti e la memoria difensiva dell’avvocato Gianluca Giammatteo, legale della ditta veneta incaricata a realizzare il parco. Il sequestro era avvenuto dopo che gli uomini della Forestale avevano notato degli operai che stavano realizzando una piazzola in cemento dove sarebbe dovuti sorgere uno dei tredici pali della centrale eolica. “Eravamo fiduciosi ed ora chiederemo i danni per il ritardo accumulato nei lavori in queste

due settimane”, ha dichiarato alle televisioni locali l’avvocato Giammatteo. I sigilli, si ricorda, erano scattati per un presunto abusivismo da parte della ditta in seguito ai divieti che c’erano nell’area, poco distante dal teatro sannitico di Pietrabbondante. Per la Forestale

la società non avrebbe rispettato le decisioni del Tar Molise che si è pronunciato sulla vicenda lo scorso 9 giugno. Nella sentenza veniva deciso per una sospensiva dei lavori fino al prossimo 9 agosto. L’azienda, inoltre, non avrebbe tenuto conto del vincolo paesaggistico emesso pochi giorni fa dalla Sovrintendenza dei Beni Culturali. “Anche dopo le decisioni del giudice per le indagini preliminari – ha spiegato Giovanni Potena, comandante provinciale del Corpo Forestale dello stato ad una televisione locale – i lavori non potranno ripartire, in quanto si dovrà rispettare un nuovo vincolo da parte della Sovrintendenza. Dal giorno in cui viene affisso all’albo del Comune scatta il provvedimento, quindi i lavori rimarranno fermi”.

Fa troppo caldo, Cotugno chiude gli uffici comunali VENAFRO - La Giunta Comunale, in data 23 luglio, ha deliberato la sospensione del rientro pomeridiano obbligatorio nel mese di agosto per tutti gli uffici comunali. L’operato della Giunta è stato condiviso anche dai Rappresentanti Sindacali Unitari (Rsu), ai quali è stata data informativa in merito dal Direttore Generale. La Giunta ha deciso di sospendere i rientri pomeridiani in considerazione dei disagi manifestati dai dipendenti per le condizioni ambientali degli uffici, sprovvisti di impianti di condizionamento. Contestualmente, il Sindaco si è impegnato a risolvere tale problematica.

Pietrabbondante in festa per il suo santo patrono In occasione delle festività Patronali di San Vincenzo Ferreri in programma a Pietrabbondante i giorni 4, 5 e 15 Agosto 2010, Piazza Vttorio Veneto ospiterà ben tre appuntamenti live con lo spettacolo Musica & Cabaret “Onda Latina e Jury Monaco” il 4 Agosto 2010, il concerto de “La Bottega dei Ricordi” il 5 Agosto 2010 e i Sistema Modale “Spacca il Tempo Tour” il 15 Agosto 2010, a partire dalle ore 21.30.

Lo spettacolo Musica & Cabaret “Onda Latina e Jury Monaco” aprirà la prima serata delle festività religiose che coinvolgerà il pubblico in un’armoniosa staffetta tra i successi più ballati del momento e la dirompente comicità dell’attore partenopeo.

Venafro, stanziati aiuti per le famiglie numerose

VENAFRO - L’Ufficio Politiche Sociali rende noto che La Regione Molise ha approvato anche quest’anno provvedimenti economici a sostegno delle famiglie numerose. Si tratta di interventi per l'abbattimento dei costi dei servizi legati alle necessità quotidiane. A beneficiare degli "Interventi per l'abbattimento dei costi e dei servizi sostenuti dalle famiglie numerose" sono quei nuclei con un numero di figli conviventi pari o superiore a 4, compresi i minori in affido (III annualità). L'intervento è indirizzato ad un parziale rimborso degli oneri sostenuti dalle famiglie per servizi di somministrazione di gas o altri combustibili per uso domestico, dell'acqua, dell'energia elettrica e di raccolta dei rifiuti solidi urbani, relativi alla residenza del nucleo familiare, nonché per il pagamento di servizi scolastici (mensa scolastica, trasporto pubblico) e/o per il pagamento delle quote di iscrizione per i servizi per la prima infanzia (asilo nido, classe primavera) scuola materna, scuola primaria, scuola media inferiore e per attività ludico-motorie, attività formative e culturali extrascolastiche. La richiesta di contributo deve essere compilata e sottoscritta dal richiedente in ogni sua pagina, utilizzando solo ed esclusivamente la modulistica prestampata, in distribuzione presso l'Ufficio Politiche Sociali Comune di Venafro, P.zza Cimorelli n. 1, e scaricabile dal sito www.comune.venafro.is.it ed inviata al Comune, entro e non oltre il giorno 31.08.2010, a mezzo Raccomandata A/R o consegnata a mano. Per beneficiare dei contributi bisogna dimostrare di essere in possesso dei seguenti requisiti: essere cittadino italiano o cittadino di uno Stato appartenente all'Unione Europea, oppure, qualora cittadino extracomunitario, essere in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o di un permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno; essere residente in uno dei Comuni della Regione Molise da almeno 1 anno alla data di presentazione della domanda; C) Avere un indice di situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 25mila euro, risultante dall'ultima dichiarazione dei redditi valida ai fini fiscali.

Presentato“Rocchetta a porte aperte”

Vallecupa, Iannacone ringrazia i cittadini

Si è tenuto ieri alle ore 16 presso il Comune di Rocchetta a Volturno la conferenza stampa di presentazione del Progetto “Rocchetta a Porte Aperte – II Edizione”.L’assessore al turismo Tony Pontarelli ha illustrato i dettagli dell’iniziativa, che, dopo il successo della prima edizione del 2009, consentirà di valorizzare le risorse turistiche.

“Un ringraziamento al comitato festa di Vallecupa per il lavoro svolto per la buona riuscita della festa. Un plauso a Don Francesco, ,e a tutta la comunità che ha collaborato al buon esito dei festeggiamenti nella piccola frazione di Venafro. In un clima di grande ospitalità ed accoglienza” –sottolinea l’Assessore alle Frazioni Adriano Iannacone.

15 ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010


TERMOLI Il 70esimo GifraEvento ha riunito migliaia di ragazzi da ogni regione d’Italia

I giovani francescani invadono Termoli “Il programma prevede cinque giorni di festa con canti, balli e momenti di confronto e di approfindimento”

TERMOLI - Circa un migliaio di giovani festosi e variopinti, provenienti da ogni regione d'Italia, hanno “invaso” la città per prendere parte al 70° GifraEvento che si svolge fino a domenica prossima. Il programma prevede cinque giorni di festa fatti di canti, balli, momenti di confronto e di approfondimento. Attraverso laboratori,

testimonianze e workshop, i giovani intraprenderanno un percorso che li porterà a riscoprirsi. Ad aiutarli in questo cammino interverranno vari ospiti e testimoni e a scandire le giornate ci saranno momenti di preghiera, di riflessione e di annuncio vissuti insieme “ai nostri inseparabili frati”. La redazione di gifra.org seguirà per in tempo reale tutto il 70° GifraEvento, raccontando giorno dopo giorno le sensazioni e le emozioni dei giovani francescani d'Italia. Giorno dopo giorno verrà aggiornato il Diario di Bordo, facendo raccontare direttamente dai protagonisti la cronaca della giornata. Nella galleria fotografica si potranno scoprire i mille volti di questo GifraEvento catturati dai fotografi. Nel Sms Blog i giovani francescani potranno lasciare i propri messaggi e raccontare direttamente da Termoli la loro giornata. Per questo 70° appuntamento è stato scritto e musicato l'inno ufficiale: dal titolo “Solo chi ama”.

Ecco tutte le iniziative legate alla manifestazione TERMOLI - Oggi, dopo gli arrivi, sistemazione e la cena, alle 21,30 al Villaggio Giovani del Terminal Bus ci sarà la Liturgia di Accoglienza presieduta da Don Stefano Rossi. Domani alle 8,45 presso il Terminal Buss la Santa Messa e alle 9,45 Giovani – Giovani Adulti: Momento formativo a cura di Don Tonino dell’Olio; Adolescenti: Laboratorio dinamico a cura della Commissione Nazionale Formazione Adolescenti; alle 16, dopo la pausa pranzo, “La voce del silenzio” dinamica di gruppo divisa per fasce d’età a cura della Commissione Nazionale Formazione, alle 19 Testimoniando per le vie della città; alle 20 cena con prodotti tipici di ogni regione d'Italia; alle 22 fraternità in gioco e alle 23,30 Compieta. Venerdìverrà affrontato il tema “Rivestiti di Vita” e inizierà alle 8,45 al Terminal Buss con la Santa Messa. Alle 9,45 Fontane di Vita (divisi per fasce d'età) e dopo la pausa prazo continua Fontane di Vita e alle 21 Flash

In scena lo spettacolo teatrale Il sindaco all’Enel: “Pulcinella e il castello misterioso” “Ripristinare le tariffe agevolate” SAN GIULIANO DI PUGLIA - L’Enel ha inviato, in questi giorni, ai cittadini che usufruiscono delle tariffe agevolate per la fornitura di energia elettrica (nuclei ancora residenti nei Villaggi Temporanei realizzati a seguito del sisma del 31Ottobre 2002) una comunicazione con cui informa della cessazione delle predette agevolazioni a decorrere dal primo Gennaio di quest'anno (data di scadenza dello stato d’emergenza). Il sindaco Luigi Barbieri ha richiesto all’Enel il ripristino della tariffa agevolata, in considerazione del fatto che con ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri è stata disposta, in regime ordinario, la prosecuzione, fino al 31 dicembre 2010, di tutte le iniziative già programmate per il definitivo superamento del contesto di criticità conseguente al sisma del 2002.

16 ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010

SANTA CROCE DI MAGLIANO – Torna il teatro ragazzi alle 21 di oggi in Piazza Marconi dove la compagnia degli Sbuffi metterà in scena “Pulcinella e il castello misterioso”, spettacolo con attori e burattini. Un classico del teatro dei burattini: Pulcinella perennemente affamato ed il suo inseparabile amico Tore Fasolo, arditissimo e terribile guappo... di cartone, alle prese con la più straordinaria delle loro avventure. Il Principe Fiorenzo è disperato, tra lacrime e singhiozzi, svela il motivo di tanta sofferenza,: la bella Principessa Eloisa, sua promessa, è stata rapita dal perfido Marchese di Scalezza e dal suo infimo consigliere Ghigo ed è rinchiusa nel tetro castello oltre il bosco. Attraverso un susseguirsi

d colpi di scena, una girandola di avvenimenti mozzafiato, Pulcinella Citrullo e Tore Fasolo giungono al Castello Misterioso. Quale spaventoso arcano si cela oltre le mura della dimora del Marchese? Un patto scellerato lega Scalezza ai più tremendi Principi degli Inferi, dalla sfera magica già si intravedono ombre aggirarsi nel bosco... Con il suo bastone incantato sarà il folletto Cecco a venire in aiuto dei nostri eroi. Riuscirà mai Pulcinella a ricordare la formula magica che comanda il bastone? Testo e regia sono di Aldo De Martino; burattini: Teatrino Giullare con Gennaro Monti e Amedeo Ambrosino; luci e suoni: Leonardo Marchese; fondali: Carla Vitaglione; musiche: Crescenzo Vitello.

Mob..per le strade della città. Alle 22,30 appuntamento al Lido Cala Sveva con “Pregando sotto le Stelle”, momento presieduto da Sua Eccellenza Monsignor Giancarlo Bregantini. “Che Vita è” è il tema che sarà svolto sabato che avrà inizio dopo la Santa Messa con il Momento formativo a cura di Don Alessandro Amapani; Adolescenti: Momento formativo a cura di Don Giuseppe De Virgilio. Dopo il pranzo a sacco sulla spiaggia ci sarà l'annuncio sulle spiagge con Flash Mob e alle 21,30, in Piazza Sant'Antonio, presentata da Lorena Bianchetti: Fraternità in festa e concorso Crearte 2010, con ospite Pierdavide Carone di Amici. Domenica, giornata conclusiva, alle 9,30 Assemblea conclusiva (divisi per fasce d'età), alle 11,30, presso la chiesa di San Francesco d'Assisi, celebrazione Eucaristica conclusiva presieduta dal Vescovo della diocesi Monsignor Gianfranco De Luca.

Entra nel vivo l’estate guglionesana GUGLIONESI - Si entra nel vivo degli appuntamenti inseriti nel cartellone estivo guglionesano. Tra i tanti spiccano quelli culturali che si terranno in rapida sequenza. Fino al 14 agosto, presso la chiesa di Santa Maria delle Grazie (nella Villa Comunale) si tiene la mostra “Argenti di Guglionesi” che si può visitare dalle 19 alle 20,30 e dalle 22 alle 23,30 con guide ed ingresso libero. Nella giornata odierna sono ben tre gli appuntamenti e si inizia alle 18,30 al teatro comunale “Fulvio” con il Sovrintendente Daniele Ferrara che relazionerà sul “Un pittore venuto dal mare: Michele Greco da Valona”; alle 21,30, nella biblioteca comunale, sarà

inaurata la mostra fotografica di Barbara Morena su “The Elvis story”; alle 22,30, con partenza da Castellara, visita guidata alle opere della Chiesa parrocchiale a alla sua cripta romanica. il 5 agosto alla 18 presso il polo culturale “Corrado Gizzi” sarà inaugurata la mostra storico-documentale “il Rinascimento a Guglionesi”. L'esposizione, curata dai professori D. Acto e G. Palma, resterà aperta fino al 31 agosto e si può visitare dalle 18 alle 22. Infine il 6 agosto, presso Corso Conte di Torino, a cura della Onlus S. Nicola, immagini, suoni, luci e voci nel “Filo della memoria”, spettacolo in multivisione di ireneo Santangino.

Avis, sabato appuntamento con donazioni e prelievi

Nel weekend il primo raduno motociclistico a Santa Croce

SANTA CROCE DI MAGLIANO – Anche nel periodo di ferie la sezione Avis santacrocese non ferma la sua attività. Sabato, infatti, torna l'appuntamento con le donazioni e i prelievi. I volontari possono recarsi dalle 8 alle 13 presso la sede Avis “A Tatta” ubicata nel Poliambulatorio accanto al 118. Un gesto la donazione che rispecchia il motto avisino “Chi dona sangue dona la vita”.

SANTA CROCE DI MAGLIANO - L’associazione Makers a.s.d. di Santa Croce di Magliano, presieduta da Paride Croce, dopo l'annullamento per motivi burocratici della manifestazione prevista l'anno scorso in contrada Sant'Elena, organizza il 1° motoraduno in Località Belvedere. L'appuntamento motoristico si terrà sabato 7 agosto a partire dalle 9 ed è aperto a tutti i tipi di moto.


TERMOLI La scelta è avvenuta per meriti di servizio tra gli altri luogotenenti in servizio

Municipale, Pietro Cappella è il nuovo coordinatore Secondo indiscrezioni, ha un rapporto di parentela con il sindaco Indignati i colleghi che annunciano l’intervento dei sindacati TERMOLI - E’ Pietro Cappella il nuovo coordinatore a tempo della Polizia Municipale di Termoli. Lo avevamo annunciato tra le righe in un articolo di alcuni giorni fa e ci abbiamo azzeccato. Avevamo scritto che la Giunta comunale aveva firmato un deliberato sui provvedimenti delle “Attività di coordinamento Comando Polizia Municipale” che dava incarico al Dirigente di settore, Daniele Di Vito, di acquisire il curriculum dei Luogotenenti: Pietro Cappella, Orazio Cocco, Michele De Filippis, Michele Gianquitto, Ubaldo Ricchezza e Antonio Russi. La documentazione serviva per valutare soggettiva-

mente i titoli di servizio ed esperienze professionali svolte nel corso dell'attività lavorativa, allo scopo di assegnare mansioni superiori di Istruttore Direttivo di Vigilanza che rientra nella categoria D1. E in quell'articolo scrivemmo anche che si vociferava che il prescelto sarebbe stato Pietro Cappella (voci lo danno ben visto e molto vicino al Sindaco). Ora si scoprirebbe che quel molto vicino non sarebbe altro che un legame di parentela: il primo cittadino e il nuovo coordinatore sarebbero cugini di primo grado anche se la parentela sarebbe acquisita. Per carità forse solo una coincidenza e nulla di male se il

prescelto ha, come pare, i requisiti che lo pongono al primo posto della graduatoria. Ma in molti sono curiosi di sapere in che modo è stata fatta la valutazione sui titoli di servizio ed esperienze professionali e da chi é stata fatta. Ci giunge notizia che alcuni degli altri Luogotenenti non hanno preso bene la notizia e che qualche sindacato si starebbe muovendo. Sulla nomina sono già intervenuti i Consiglieri di opposizione che hanno ritenuto “scelte dispotiche” quelle dell'amministrazione comunale. Dopo il caso Rocco Giacintucci, l'ex di turno, ora spunta quello di Pietro Cappella, ex novo.

San Basso, Termoli in festa per il patrono

TERMOLI – Una comunità in festa ha accolto la statua del patrono San Basso nel piazzale del porto per la rituale processione in mare. Pescherecci addobbati a festa con i Gran pavese issati e con a bordo i fedeli. Dopo che la statua del Santo è stata fissata sulla piattaforma della prua del peschereccio “Nuovo Trenta Carrini”, l'imbarcazione ha mollato gli ormeggi seguita dalle “damigelle” San Pio e Luigi Padre, e scortata dai mezzi navali della Capitaneria di Porto, carabinieri e Guardia di finanza. All'uscita

La scuola di via Catania rischia l’accorpamento con Petacciato

dall'imboccatura del porto, dove erano ad attendere gli altri pescherecci e imbarcazioni da diporto, il silenzio è stato rotto dal sibilo delle sirene dei natanti in corteo e, gradita sorpresa, anche di quella di un mezzo antincendio dei Vigili del Fuoco in servizio antincendio, il cui equipaggio ha voluto tributare il proprio omaggio al patrono. La processione ha raggiunto il confine delle acque prospicienti il Grattacielo dove è stata gettata in mare una corona d'alloro in memoria di tutti i caduti in mare. Anche quest'anno presenti alla processione, oltre agli Amministratori comunali, provinciali e regionali, anche il sindaco di Larino, Giardino, con una rappresentanza di Agenti della municipalizzata con il Gonfalone. Ospiti particolari il sindaco e una delegazione di Chorzow, città polacca gemellata con Termoli. Rientrata la processione in porto, la statua del Santo è rimasta a bordo del “Nuovo Trenta Carrini” fino a pomeriggio inoltrato e poi trasferita a palle nel piazzale del Mercato Ittico per la veglia notturna. Questa mattina, dopo la Messa, San basso sarà riportato in Cattedrale in attesa della processione per le vie del centro di questa sera. Alla mezzanotte i rituali fuochi pirotecnici a mare della ditta Parente chiuderanno i festeggiamenti.

Sequestro di droga e abbigliamento La Finanza denucia undici persone TERMOLI - Venti grammi di hashish e marijuuana posti sotto sequestro, undici persone segnalate all' autorità giudiziaria per il consumo di sostanze stupefacenti e sequestrati capi di abbigliamento con marchi contraffatti di note marche. Questo il risultato di un servizio specifico eseguito dagli uomini della Guardia di finanza che hanno operato in tuttala provincia di Campobasso e lungo la statale 16 e nel tratto molisano dell'A 14. la sostanza stupefacente è stata sequestrata in vari centri tra Campobasso e Termoli dove sono anche avvenute le segnalazioni. A Campomarino Lido le Fiamme gialle hanno anche sequestrato 54 articoli di abbigliamento, occhiali, e vari accessori con marchi falsi e un immigrato è stato segnalato al Magistrato della Procura di Larino. In totale hanno operato una trentina di uomini con l'ausilio di unità cinofile.

TERMOLI - Le scuole sono chiuse, studentie scolari pensano alle ferie (i promossi), altri pensano agli esami di riparazione. Ma anche se l'attività didattica per il momento è sospesa non lo è altrettanto per gli insegnanti e genitori della scuola dell'infanzia di Via Catania. Da qualche tempo è ventilata la voce che il plesso scolastico possa essere accorpato all’istituto comprensivo di Petacciato. Il tutto rientrerebbe nella proposta del Piano di dimensionamento della Provincia di Campobasso. Insegnanti e genitori sono sul piede di guerra e dicono no a questa ipotesi e lo hanno fatto ufficialmente scrivendo al Presidente della Giunta regionale, all’Assessore all’Istruzione, al Presidente della Provincia, al Direttore dell’Ufficio scolastico regionale, al Sindaco di Termoli e al Dirigente del II circolo didattico. “Tale scelta – si legge nella missiva -, oltre che inopportuna, determinerebbe gravi conseguenze sull’offerta formativa possibile nella scuola dell’infanzia di via Catania, perché si spezzerebbero degli equilibri consolidati in anni di lavoro collegiale che hanno determinato un’organizzazione verticale della didattica e dell’offerta formativa”. Infine è chiesto agli enti cui è stato mandato il documento di intervenire “affinché vengano scongiurati i rischi che il provvedimento proposto dalla Provincia di Campobasso comporterebbe”.

Giostre al porto, critiche dal centrosinistra

“Al Paint”, domani l’apertura della mostra di Mario Serra

TERMOLI – Dopo alcuni anni le giostre sono tornate nel piazzale del porto suscitando pareri favorevoli e contrari. Tra questi ultimi troviamo il consigliere comunale di opposizione Antonio Russo che parla di “emergenza sicurezza pubblica”. Secondo Russo sarebbe dovuto alla chiusura dei parcheggi che causa “un grosso problema di traffico”.

LARINO – Domani alle 18:30, nei locali della scuderia e della X Gallery di Villa Zappone, verrà inaugurata la mostra del maestro Mario Serra cheresterà aperta fino al 31 agosto. L'esposizione, curata dal critico d'arte Antonio Picariello, presenta dieci volumi dell'artista dal titolo “Spiritu Al Paint”. In serata il concero del duo Aldo Ferrantini e Mario Muccitto.

17 ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010


Il Nuovo basket Cb ingaggia Di Stazio

Mens Sana Cb, Basili è di nuovo biancoverde

L’ultimo colpo in casa Nuovo Basket Campobasso è Massimiliano Di Stazio. Il giocatore, nato a Roma il 3 dicembre 1988, è un centro alto 205 centimetri. Ottimo rimbalzista ed incredibile stoppatore, Di Stazio va a rafforzare la batteria di lunghi che vede nel roster di coach Montemurro le presenze certe di Biagio Sergio e De Falco. A PAG. 22

Come preannunciato nei giorni scorsi la Mens Sana prosegue nell'ufficializzazione dei giocatori che sfoggeranno il biancoverde per la prossima stagione agonistica di serie B dil. Dopo la grande soddisfazione legata alla precisissima stoccata che ha portato Labella a Campobasso è arrivato l'atteso momento di procedere con un altro importante annuncio che riguarda il ritorno con la canotta della squadra del capoluogo di Basili. A PAG. 22

ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it NEL POMERIGGIO AMICHEVOLI PER VENAFRO E CAPRIATESE Prima amichevole ufficiale per il Venafro di mister Corrado Urbano che ad una settimana esatta dall’inizio del ritiro affronterà a Telese Terme la Cavese che già da alcune settimane si trova in ritiro nella località termale del beneventano. Il club campano disputerà il campionato di prima divisione dopo aver vissuto settimane di tensione legate al “terremoto” iscrizioni in Lega Pro. Il test, il cui inizio è fissato alle 17.00, sarà sicuramente più utile agli avversari che al Venafro ma il trainer bianconero avrà comunque modo di valutare lo stato di forma del gruppo e trarre le prime indicazioni tattiche che serviranno anche ai fini del completamento della rosa che al momento necessita di qualche ritocco, e a proposito di questo sembra essere rientrato il “figliol prodigo” Roberto Patriciello. A PAG. 21

E’ INIZIATO LUNEDÌ IL RITIRO DEL MILETTO Primo giorno di lavoro a Spinete per il Miletto del riconfermato Francesco Bonetti. Agli ordini del tecnico larinese, del vice Alberto Gentile e del preparatore atletico Vito Zullo sono stati 27 i ragazzi che si sono presentati al primo allenamento della stagione 2010/2011. La rosa sarà completata da altri quattro calciatori con i quali le trattative sono già ben avviate. Si tratta di un difensore, due centrocampisti e un attaccante. Per quest’ultimo in particolare si cerca il classico ariete d’area di rigore in grado di poter far fare il salto di qualità alla squadra. Ad accogliere al campo sportivo di Spinete, che sarà la location della preparazione per la prima settimana di lavoro, c’erano il presidente Michele Scinocca e il direttore generale Palmerino Diamente. A PAG. 21

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT CALCIO SERIE D

Alle 13 inizierà il consiglio federale. Fiducioso Chiacchio: le nostre argomentazioni sono forti

Campobasso si stringe intorno al Lupo L’attesa per l’ufficialità dei ripescaggi in Lega Pro dovrebbe terminare prima delle 18 Il destino del Campobasso è ormai deciso. Ora bisognerà solo attendere il tardo pomeriggio per l’ufficialità sui ripescaggi. Il consiglio federale si riunirà intorno alle 13 e la conferenza stampa, almeno queste le notizie che abbiamo appreso dall’ufficio stampa della Figc, dovrebbe esserci tra le 17 e le 18. Ma, come detto, tutto è ormai segnato. Il consiglio federale non farà altro che ratificare le decisioni assunte. Per il popolo campobassano queste sono ore di interminabile attesa e di sferzante tensione. Difficile al momento fare pronostici o ipotizzare scenari. Le situazioni sono cambiate e si sono alternate continuamente in queste ultime settimane e pertanto c’è una sola cosa da fare: aspettare con il fiato sospeso. L’avvocato Chiacchio, che nelle ultime ore si è aggiunto al pool di avvocati campobassani, si è detto fiducioso: ‘Le nostre argomentazioni – ha affermato il noto professionista – sono forti e difficilmente confutabili. Siamo ottimisti.” La Covisoc ha fornito il suo parere positivo sulla richiesta di ripescaggio del Campobasso, ma non è dato sapere la valutazione dell’ufficio legale della Figc. Se si deciderà di ‘ragionare’ in deroga, il Campobasso dovrebbe essere dentro, insieme ad Avellino, Pisa, Siracusa e Sanremese, le altre formazioni che non potrebbero essere ripescate, per varie ragioni che abbiamo già sottolineato, ma che verrebbero ammesse eccezionalmente per colmare le lacune lasciate in

Tifosi uniti nel pomeriggio in piazza Municipio per condividere gioia o...

La spasmodica attesa sarà vissuta insieme da tutti i tifosi, gli appassionati e i semplici cittadini di Campobasso. Forse anche perché la condivisione e l’unione possono rendere maggiormente esaltante una notizia positiva o mitigare, al contrario, l’amarezza qualora da Roma non dovessero giungere informazioni confortanti. L’appuntamento è fissato dalle 16.00 in poi in piazza Municipio. Un po’ il simbolo della città capoluogo, che già in passato ha accolto una moltitudine di tifosi festanti. Ai bordi di quella che a Campobasso è chiamata ‘peschera’ si attenderà il verdetto ufficiale del consiglio federale, che dovrebbe arrivare tra le 17 e le 18. Quello che succederà dopo non siamo in grado di immaginarlo, possiamo solo augurarci che le sciarpette e le bandiere che coloreranno la piazza possano essere successivamente sventolate dai tifosi. Impossibile immaginare per loro una nuova, cocente, delusione. Da piazza Municipio le notizie ‘voleranno di bocca in bocca’ (per dirla alla De Andrè) sino a giungere in Sardegna. Dove una ventina di irriducibili ultras seguiranno la squadra per la prima amichevole stagionale. Loro hanno deciso di non farsi condizionare dagli eventi capitolini e di dare il benvenuto sul campo ai nuovi rossoblù. Ma sicuramente terranno il cellulare sott’occhio, pronti ad accogliere qualunque notizia. EB

Spasmodica attesa per il presidente Capone zione dei gironi non è certa. Dipenderà da quanto durerà il consiglio federale e dai punti all’ordine del giorno. Se non dovessero essere ufficializzati oggi, se ne riparlerà entro questa settimana. In conclusione, rivolgendoci ai tifosi del Campobasso, facciamo ricorso a Caressa: ‘Stringiamoci forte’ e incrociamo le dita. Sperando domani di poter dire: ‘Chiudete le valigie’ si va in Lega Pro. IR

Lega Pro. In questo caso, come più volte sottolineato, si andrebbero a formare due raggruppamenti da 16 squadre e uno da 17. Qualora si dovesse optare per la formulazione di tre gironi da 16, la società di Capone potrebbe finire fuori, perché 16^ nella graduatoria delle aventi diritto, e perché, tra le non ripescabili, è quella con la pendenza più grave. Sempre dall’ufficio stampa della Figc abbiamo appreso che l’ufficializzazione della composi-

Alle 18 sarà sfida tra rossoblù A Serramanna contro il Cagliari

Mister Bisoli

20 ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010

Questa sera alle ore 18.00, allo stadio Fausto Coppi di Serramanna, il Campobasso affronterà in amichevole il Cagliari, formazione ai nastri di partenza del prossimo campionato di serie A. Il match si disputerà nel paese che, in seguito all'istituzione delle nuove province nel 2005, è entrato a far parte della Provincia del Medio Campidano, lasciando la Provincia di Cagliari. Serramanna conta 9.000 abitanti circa e dista 33 km da Cagliari. La truppa rossoblù partirà questa mattina alle 8 da Roma Ciampino

con un volo per Cagliari. La formazione di bomber Matri ha ripreso la preparazione precampionato lunedì, con doppie sedute di allenamento al giorno. Il neo tecnico Pierpaolo Bisoli non potrà contare sul portiere Marchetti e sul difensore Agostini, entrambi infortunati e alle prese con un lavoro differenziato. Stessi indisponibili per il Campobasso: mister Carannante non potrà avvalersi delle prestazioni di Gallicchio e Cammarosano, entrambi fermi ai box. Da valutare, non certo ai fini del risultato, il morale

dei rossoblù, che scenderanno in campo dopo aver appreso la notizia sul ripescaggio. In Sardegna non ci saranno Ferruccio e Gaudiano Capone, i quali hanno deciso di attendere a Roma la notizia del consiglio federale. Il volo che avevano prenotato per Cagliari è stato cancellato e pertanto resteranno per un pomeriggio lontano dalla squadra in trepida attesa per conoscere la categoria che si disputerà il prossimo anno. In.Ro.

Alessandro Matri

Il Portsmouth presta Ben Haim al West Ham

La Samp anticipa il test con l’Alto Adige

Il Portsmouth, retrocesso nella seconda divisione inglese, ha prestato per sei mesi al West Ham il difensore israeliano Tal Ben Haim. Lo hanno annunciato i due club sui loro siti Internet. Ben Haim, 28 anni, ritrovera' cosi' Avram Grant, che lo aveva allenato nell'ultima sfortunata stagione con i Pompey. Era arrivato al Portsmouth nell'agosto 2009 proveniente dal Manchester City e aveva giocato in precedenza anche nel Chelsea e nel Sunderland.

La Sampdoria anticipa a domani l'amichevole contro l'Alto Adige, formazione neopromossa in Prima divisione. La sfida, che era in programma giovedi' 5 agosto, si giochera' a Moena, dove i blucerchiati stanno ultimando la preparazione, e iniziera' alle 17.


S P O RT CALCIO SERIE D

Oggi amichevoli per Venafro e Capriatese Le due neopromosse affronteranno rispettivamente Cavese e Forza e Coraggio. Domani tocca al Trivento Prima amichevole ufficiale per il Venafro di mister Corrado Urbano che ad una settimana esatta dall’inizio del ritiro affronterà a Telese Terme la Cavese che già da alcune settimane si trova in ritiro nella località termale del beneventano. Il club campano disputerà il campionato di prima divisione dopo aver vissuto settimane di tensione legate al “terremoto” iscrizioni in Lega Pro. Il test, il cui inizio è fissato alle 17.00, sarà sicuramente più utile agli avversari che al Venafro ma il trainer bianconero avrà comunque modo di valutare lo stato di forma del gruppo e trarre le prime indicazioni tattiche che serviranno anche ai fini del completamento della rosa che al momento necessita di qualche ritocco, e a proposito di questo sembra essere rientrato il “figliol prodigo” Roberto Patriciello: il giovane attaccante venafrano sembrava vicino ad un team dell’Eccellenza molisana ma da due giorni è tornato ad allenarsi agli ordini di Corrado Urbano. E ha ripreso gli allenamenti regolar-

mente anche il giovane Pettrone che all’inizio della preparazione aveva fatto registrare una sorta di affaticamento muscolare. Tutto rientrato visto che il giovane classe 1992 proveniente dal Cassino nel test in famiglia ha fatto vedere grandi numeri. In questi giorni al “Del Prete” sono in prova anche altri giovani. Mentre la società cerca di muoversi con cautela sul mercato. Si muovono veramente bene anche Bubù Keytà e Filomeno Riccitiello che hanno già trovato un’intesa con Vincenzo Riccitiello lungo la linea offensiva dimostrando anche nella partitella di ieri pomeriggio padronanza nella zona nevralgica del campo. Da qualche giorno è in ritiro a Civitanova del Sannio, dove vi rimarrà fino al 12 agosto, la Capriatese che oggi in amichevole al “Meomartini”, con inizio alle 17.00, affronterà il Forza e Coraggio Benevento dell’ex Mallardo, in una sfida tra neopromosse in serie D che si preannuncia molto interessante. La squadra del presidente Cipriani non sembra

intenzionata a recitare il ruolo della cenerentola del campionato ed oggi avrà l’occasione di dimostrare il suo potenziale che, sulla carta, lascia davvero ben sperare. Le prime amichevoli ufficiali dell’Atletico Trivento, la prima contro il Pescara, la seconda contro gli arabi dello United Kalba, hanno favorevolmente impressionato l’opinione pubblica e soprattutto il neo allenatore Francesco Farina che da queste gare ha tratto utilissime indicazioni. La squadra gialloblù dopo aver terminato i quindici giorni di ritiro a Rivisondoli è tornata martedì ad allenarsi all’Aquasantianni di Trivento, dove avrà due settimane di tempo e di lavoro per adattarsi al terreno sintetico in vista della prima uscita ufficiale in Coppa Italia il 22 agosto. Intanto nel pomeriggio di domani il team trignino sarà impegnato nella terza amichevole della stagione: avversaria di turno sarà il Vastogirardi, formazione che parteciperà al prossimo campionato di Eccellenza molisana. JSV

Keità è già in grande forma

CALCIO ECCELLENZA

E’ iniziato il ritiro del Miletto LA ROSA 2010/2011 Portieri: Jonathan Del Riccio (‘89 dal Real Isernia) Luca Ricciardi (’92 dalla Scuola Calcio Micri Volla)

Difensori: Antonio Collaro (’86 dall’Orlandina Ecc. Sicilia) Bernardo Ferrara (’87 dalla Santangiolese Ecc.) Andrea Franco (’91 confermato) Giuseppe Perretta (’88 confermato) Nando Soria (’92 dal Vico Equense II divisione) Emmanuele Carbone (’92 dalla S. C. Micri Volla) Primo giorno di lavoro a Spinete per il Miletto del riconfermato Francesco Bonetti. Agli ordini del tecnico larinese, del vice Alberto Gentile e del preparatore atletico Vito Zullo sono stati 27 i ragazzi che si sono presentati al primo allenamento della stagione 2010/2011. La rosa sarà completata da altri quattro calciatori con i quali le trattative sono già ben avviate. Si tratta di un difensore, due centrocampisti e un attaccante. Per quest’ultimo in particolare si cerca il classico ariete d’area di rigore in grado di poter far fare il salto di qualità alla squadra. Ad accogliere al campo sportivo di Spinete, che sarà la location della preparazione per la prima settimana di lavoro, c’erano il presidente Michele Scinocca e il direttore generale Palmerino Diamente, che hanno dato il benvenuto ai ragazzi e formulato un caloroso in bocca al lupo allo staff tecnico, chiedendo per la terza stagione consecutiva in Eccellenza una salvezza tranquilla, senza passare per i playout come accaduto lo scorso mese di maggio.

Centrocampisti:

Stanislao Princic (’87 rientra dal Macchiagodena) Vincenzo Scognamiglio (’92 dalla S. C. Micri Volla) Rudy Trombetta (’93 dalla Scuola Calcio Miletto) Giuseppe Venditti (’90 dal Vinchiaturo I cat. Molise) Ieiandres Zullo (’89 dall’Isernia Pentra Sport) Daniele Paudice (’89 dal Monte di Procida Ecc.)

Allenatore: Francesco Bonetti Vice-allenatore: Alberto Gentile Preparatore atletico: Vito Zullo Lo staff tecnico sarà unico per la prima squadra e per la formazione juniores regionale.

Salvatore Bevo (’85 dall’Ercolanese Ecc. Campania) Pasquale Iallonardo (’92 confermato) Michele Salomone (’91 dal Serino Ecc. Campania) Liberato D’Andrea (’93 dalla juniores Bojano) Dario Laudando (’89 dall’Ercolanese Ecc. Camp) Antonio Picozzi (’89 dall’Orlandina Ecc. Sicilia) Lorenzo Tozzi (’92 dal S. Marco dei Cavoti) Capuozzo (’92 dal Vico Equense II divisione)

Attaccanti: Francesco Rossetti (’90 confermato) Lorenzo Rossetti (’92 confermato) Igor De Renzis (’89 confermato) Pietro Nocera (’91 dal Serino Eccellenza Campania)

Cile: Bielsa ct per altri 5 anni

Ibra:“Temo Mourinho più del Real Madrid”

Marcelo Bielsa restera' commissario tecnico del Cile per altri cinque anni, fino al 2015. Lo ha reso noto la Federcalcio locale. La Federazione non ha precisato quanto percepira' il tecnico ma secondo alcune fonti di stampa Bielsa prendera' piu' del milione e mezzo di dollari all'anno previsto dal precedente contratto. Bielsa, 55 anni, ct dell'Argentina dal 1998 al 2004, e' alla guida del Cile dal 2007 e ha riportato la Roja agli ottavi di finale di un Mondiale dopo 12 anni.

'Non credo nelle qualita' del Real ma in quelle di Mourinho si''. La distinzione tra squadra e allenatore arriva da Zlatan Ibrahimovic. Nel corso di una videochat in Corea del Sud, organizzata dal suo sponsor tecnico Nike, lo svedese ha poi detto di non voler cambiare squadra 'perche' nel Barcellona sono nel miglior club del mondo'. 'Quando sono andato via dall'Inter - ha spiegato 'Ibra' - avevo vinto quasi tutto li', e avevo bisogno di nuovi stimoli'.

21 ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010


S P O RT BASKET SERIE B DILETTANTI

Il team di Frattura ingaggia Di Stazio Un altro colpo di mercato per il Nuovo Basket Campobasso che porta nel capoluogo il pivot romano L’ultimo colpo in casa Nuovo Basket Campobasso è Massimiliano Di Stazio. Il giocatore, nato a Roma il 3 dicembre 1988, è un centro alto 205 centimetri. Ottimo rimbalzista ed incredibile stoppatore, Di Stazio va a rafforzare la batteria di lunghi che vede nel roster di coach Montemurro le presenze certe di Biagio Sergio e De Falco. Il centro romano inizia la sua carriera in B2 con la maglia dell’Aprilia. Nella stagione successiva rimane in categoria, andando a fare esperienza a Trento. Successivamente è il turno di Riva del Garda, dove si piazza al diciassettesimo posto nella particolare classifica degli stoppatori. L’anno dell’esplosione è quello appena archiviato. Con la maglia del Gualdo Tadino le sue cifre salgono notevolmente. Di Stazio, oltre a chiudere l’annata con un ottimo 63% dal campo, è il primo stoppatore del campionato (1.56 a gara), il nono rimbalzista della categoria (7.36) ed il ventunesimo giocatore nella graduatoria VAL (13.16).

FISE MOLISE

E’ andata in scena la penultima tappa del campionato regionale

Massimiliano Di Stazio

CAMPOBASSO – Presso il Centro Ippico Cassandra di Campobasso è andato in scena il penultimo atto del campionato regionale FISE Molise con ADDED NBHA Molise Barrel Racing e Pole Bending. Davanti ad un pubblico numeroso i cavalieri ed i loro cavalli hanno dato vita ad una giornata di gare, sia nel Barrel che nel Pole, davvero emozionante che ha quasi del tutto delineato la parte alta delle due graduatorie. Una terza tappa entusiasmante che ha “infuocato” maggiormente i numerosi appassionati e semplici curiosi che hanno incitato a gran voce i propri beniamini scesi in campo con il preciso obiettivo di consolidare la propria posizione in classifica o di migliorarla. Il tutto, ovviamente, si deciderà solo nell’ultima tappa prevista per il 17 agosto presso lo Staffoli Horses di Agnone.

Mens Sana, Basili è di nuovo biancoverde Come preannunciato nei giorni scorsi l'ASD Mens Sana Campobasso prosegue nell'ufficializzazione dei giocatori che sfoggeranno il biancoverde per la prossima stagione agonistica di serie B dil. Dopo la grande soddisfazione legata alla precisissima stoccata che ha portato Fernando Labella a Campobasso (parte del merito è da ascrivere a Paolo Mastropaolo, dirigente menssanino ed amico personale del neo-capitano, i cui autorevoli uffici hanno contribuito in maniera determinante a convincere l'italoargentino nella sua scelta definitiva), è arrivato l'atteso momento di procedere con un altro importante annuncio che riguarda il ritorno con la canotta della squadra del capoluogo di Francesco Paolo Basili. Romano, classe 1984, guardia-play di 190 cm., cresciuto nel vivaio capitolino della Tiber , dopo un paio di anni trascorsi a Viterbo, Francesco è stato uno degli artefici della brillante stagione 2008/2009 che ha visto i biancoverdi campobassani, vera rivelazione del torneo di serie C dil, chiudere la regular season al quarto posto dopo un girone di ritorno travolgente. Oggi, come allora, in panca c'era Giacomo Leonetti che ha sempre individuato in Francesco uno dei principali punti fermi per la prosecuzione di un progetto societario teso alla valorizzazione di giovani talenti senza trascurare l'aspetto umano e caratteriale. "Francesco rientra nell’idea di ricostituzione dello zoccolo duro di quella bella squadra. E' un ragazzo affidabile, un buon difensore e molto collaborativo nelle fasi di gioco" ha commentato Leonetti che conta molto anche nelle sue capacità balistiche. Basili,

22 ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010

dunque, di nuovo a Campobasso, dopo un anno trascorso a Bernalda, in serie B, sempre nel girone D, sotto la guida di coach Vandoni. In Lucania ha avuto modo di crescere ancora, di migliorare la sua già grande aggressività difensiva e di irrobustirsi sotto il profilo dell'esperienza e del tiro dalla lunga distanza, altro pezzo forte del suo repertorio. Da lui che ha già "assaggiato” la durezza di un girone (D, appunto) che non a caso viene definito come il terzo della serie A dil. per la caratura e l'agonismo delle squadre partecipanti si attende un'altra grande annata.Queste le sue prime considerazioni ad avvenuta apposizione dell'autografo ufficiale che ha sancito il suo ritorno in Molise: "Sono felicissimo di essere tornato alla Mens Sana Campobasso. Onestamente per me non poteva presentarsi situazione migliore. Ritroverò il coach Leonetti, con il quale ho condiviso due anni fà una stagione esaltante sotto tutti i punti di vista. Ritroverò alcuni miei ex compagni di squadra eccezionali, ai quali si aggiungeranno quelli nuovi e, soprattutto, ritroverò la società che due anni fà ha permesso di farmi conoscere in queste categorie, composta da persone oneste con le quali oltre che un rapporto professionale si è instaurato anche un rapporto umano di grande stima. Insomma, scelta migliore non potevo farla e non vedo l'ora di iniziare ad allenarmi con il gruppo, sperando in una stagione appagante sotto ogni profilo". Appuntamento per il 16 agosto, data fissata per il raduno collegiale, per vedere Francesco con la sua nuova divisa. La Fip, nel frattempo ha diramato la nuova composizione e , di

Francesco Paolo Basili conseguenza, anche il nuovo calendario del girone. Come da voci circolanti da tempo, saranno 15 le squadre partecipanti, in quanto il posto lasciato vacante dall'Ambrosia Bisceglie, ripescata in serie A dil., è stato coperto dal Basket Ragusa ma la Nuova Pallacanestro Napoli è stata spostata nel girone C senza ulteriore rimpiazzo. La prima giornata, prevista per il 26 settembre prossimo vedrà la Mens Sana Campobasso impegnata nella propria Arena di Vazzieri contro il Basket Ragusa.

Caliendo:“Su Maicon qualcuno gioca sporco”

Garrido:“Alla Lazio per grandi obiettivi”

'Sull'operazione Maicon qualcuno sta giocando sporco'. Lo sostiene Antonio Caliendo, agente del difensore interista. Sentito da calciomercato.it Caliendo si dice pero' convinto che i nodi 'prima o poi verranno al pettine'. A tal proposito l'agente aspetta 'che qualcuno dia un atto definitivo alla questione, che si decida in qualche modo'. Maicon e' cercato con insistenza dal Real ma, secondo Caliendo, il club spagnolo ritiene 'eccessiva' la richiesta dell'Inter.

'Spero di raggiungere obiettivi importanti, a livello personale e di gruppo. Sono molto felice di essere arrivato alla Lazio'. Cosi' si e' presentato il neo acquisto biancoceleste Javier Garrido, sottopostosi oggi alle visite mediche di rito. L'ex terzino del Manchester City non e' spaventato dalla prospettiva di sostituire Kolarov: 'e' una responsabilita' importante - ha ammesso - Ora io sono qui e lui e' a Manchester, e' una nuova fase della mia carriera'.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

ORARI

Oroscopo

TRENI CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza 06:02 06:49 09:30 12:20 14:12 17:13 17:40 20:55

Arrivo 07:40 08:35 11:07 14:11 15:56 19:02 19:30 22:45

Ariete 21 mar - 20 apr

TERMOLI-CAMPOBASSO

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta “Gli cutturieglie” di Sessano 750 g di farina di granone 2 l di acqua 4 “cacchi” di salsiccia sotto sugna alcune “tracchiullelle” una fetta di ventresca una cipolla

½ dl di olio di oliva extravergine un dl di vino bianco secco un peperoncino a piacere abbondante formaggio pecorino grattugiato q. b. di sale

In un tegame di terracotta fate soffriggere nell’olio la cipolla affettata finemente con le “tracchiulelle”, la ventresca e le salsicce con un po’ della sugna in cui sono conservate. Quando la carne è ben rosolata, inumidite con una spruzzata di vino, insaporite di sale e peperoncino e fate cuocere a calore moderato. Portate a cottura, un po’ più del solito, la polenta preparata nel solito modo, secondo le regole indicate nella ricetta base; versatela sull’apposito “tagliere”, leggermente unto di olio, datele una forma rotonda e portatela in tavola. A questo punto, con la ritualità di una volta, aiutandovi con una forchetta intinta nel condimento, disponete gli “gnocchetti” di polenta nei piatti individuali e conditeli, alternandoli a uno di condimento e formaggio. Terminate con il soffritto rimasto, salsicce, “tracchiulelle”, pezzi di ventresca ed un’abbondante spolverata di formaggio grattugiato. Gli ingredienti per una buona polenta sono la qualità del granone che, in alcune zone, come Macchiagodena, è ancora coltivato per il proprio uso e macinato al mulino in pietra. Da esso una farina a grana fine, priva di umidità, grazie anche alla conservazione in appositi sacchetti di tela, che conferisce alla polenta la giusta cremosità. Il sapore di una buona polenta dipende anche dagli utensili adoperati, il caldaio in rame massiccio appeso al camino, al fuoco di legna di quercia, e la “cucchiara” di legno di pero, accompagnati dalla maestria di dosare la giusta quantità di farina, di regolare il suo incorporarsi nell'acqua, di stabilire la densità della polenta che non deve essere né lenta né dura. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

DI TORO P.zza Gabriele, 32 Tel. 0874.311018

SAN LAZZARO Via Tedeschi G., 39 Tel. 0865.299310

COMUNALE 3 (di appoggio) Ospedale Veneziale Via Toscana, 24 centralino 0865.4421 Tel. 0874.65873 Ospedale Cardarelli Municipio centralino 0874.4091 Tel. 0865.50601 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921 Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno SPAGNOLETTI - Via Molise, 78 - Tel. 0875.703846 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591

(DIRETTI)

Partenza 05:46 06:44 12:13 13:22 14:40 16:13 17:14 18:40 20:48

Arrivo 07:39 08:23 13:56 15:00 16:25 17:59 18:55 20:30 22:38

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:50 08:53 08:28 11:40 12:19 16:25 14:15 17:16 16:30 19:25 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 06:15 09:15 11:15 14:15 14:47 16:45 17:15 19:40

Arrivo 09:18 12:15 15:22 17:30 19:25 20:15 20:46 22:40

(NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:24 06:54 13:11 14:15 16:30 18:03

Arrivo 07:48 09:18 10:47 16:03 17:39 20:02 21:00

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:51 05:51 12:14 12:40 14:13 15:06 15:22 17:30 19:43

Arrivo 08:55 09:18 15:22 16:02 17:09 17:30 19:25 20:28 22:20

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432

ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

A D N E G A

CAMPOBASSO-NAPOLI

AUTOBUS

NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia

Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Toro 21 apr - 20 mag

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-5,30-6,15 (festivo)-6,30-6,45-7,00-7,45 -8,00-8,05 (anche festivo)-9,25-10,00 (festivo) 10,20-12,00-12,35-12,45 (festivo) -13,4514,10-14,15-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo) - 17,20 - 17,55 - 19,1020,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,10 (festivo)-6,25-6,40-6,55-7,40-8,15 -8,30 (festivo)-9,00-10,00-11,20-12,3012,40-13,30-13,45 -14,00 (anche festivo)14,10-15,20-15,55-16,20-17,10 -17,40 (anche festivo)-18,40-20,00 (anche festivo)-21,35 (festivo)-22,10 (anche festivo)-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Dovrete sicuramente dare un’occhiata alla vostra condizione finanziaria, poichè ci potrebbero essere degli sviluppi in breve tempo e potreste quindi avere la necessità di organizzarvi e di ponderare alcune spese, iniziando da oggi, visto che siete molto previdenti! Non lasciatevi più tentare da scarpe vertiginose o da accessori per auto troppo costose! Toro - In questa giornata potreste avere bisogno di qualche aiuto da parte delle persone che più vi vogliono bene e questo non tanto perché versiate in una situazione poco felice, ma semplicemente perché avete bisogno di affetto. E' molto semplice per voi trovare qualcuno in grado di sostenervi, perché sono in tanti a desiderare solo il meglio per voi! Gemelli - In questa giornata dovreste focalizzarvi di più su voi stessi e su ciò che potreste ottenere essendo molto più gentili nei confronti di certe persone che non sopportate con molta facilità. Se si tratta di una questione lavorativa, tanto meglio per voi, in quanto di certo non potete lasciare che tutto vada per il peggio, quindi stringete i denti! Cancro - Forse sarebbe meglio in questa giornata, saltare da un posto a l'altro senza pensarci troppo su, in quanto tutte le situazioni che state vivendo richiederanno il vostro intervento e quindi è sempre meglio prendere di petto ogni questione ed affrontarla per risolverla definitivamente. Abbiate pazienza quindi e cercate di non scoraggiarvi mai! Leone - In questa giornata sarete molto elettrizzati ed avrete molta energia da spendere, nelle situazioni più disparate. Se siete in vacanza, non potete non prendere in considerazione l'opportunità di fare qualcosa di avventuroso o di nuovo e se invece siete a lavoro, dovete allora cercare di esplorare meglio il vostro ambiente! Vergine - In questa giornata potrebbe esserci qualche novità sul campo sentimentale, che potrebbe interessarvi molto di più che in passato. Forse avevate perso le speranze , ma ora potrete riacquistarle, perché sarete sicuramente più predisposti nei confronti di coloro vi hanno fatto soffrire! Bilancia - In questa giornata dovreste evitare di non prendere sul serio le persone che vi sono vicino e che vi esporranno un problema, sebbene di natura sentimentale, poiché potrebbe accadere anche a voi di averne uno simile prima o poi e quindi non sarebbe bello essere presi in giro da quelle stesse persone che voi avete bistrattato! Scorpione - Le persone che sono avvezze a trascorrere un po' di tempo in vostra compagnia, potrebbero preferire la compagnia di qualcun altro e questo a ben vedere, sarà soltanto l'inizio di un cambiamento, che voi dovreste intercettare e vi dovreste porre rimedio, prima di restare soli o delusi. Evidentemente avete sbagliato qualcosa se si preferisce la compagnia altrui! Sagittario - In questa giornata, dovreste cercare di risparmiare ogni centesimo che vi sarà possibile, poichè verso la sua fine, vi troverete a dover fare una spesa improvvisa e potrete scegliere per il meglio, non avendo sperperato in precedenza. Si tratterà di una sciocchezza, ma potrete ben essere soddisfatti del vostro acquisto! Capricorno - In queste giornate stanno avvenendo dei cambiamenti che non potete assolutamente ignorare e questo quindi vi porterà oggi a dover riflettere su alcuni dei vostri rapporti. Anche se si dovesse trattare dei vostri legami più forti, è bene che ogni tanto mettiate in discussione tutto, perché vi fortificherà e vi renderà migliori! Acquario - Non potrete essere troppo sinceri nello spiegare alle persone a cui tenete di più, il perché di alcune situazioni nelle quali vi siete trovati immischiati, tuttavia, potete sempre pensare con piacere a quello che in futuro potrà venire dal vostro silenzio, in quanto avete in serbo una sorpresa che conquisterà il cuore di tutti! Pesci - In questa giornata, cercare delle spiegazioni troppo logiche per alcune questioni, potrebbe essere alquanto inutile e per questo motivo sarebbe bene prendere quel po' di positivo che troverete in tutto quello che vi accadrà. Non dovete mai perdervi d'animo, il segreto è soltanto questo!

23 ANNO III - N° 178 MERCOLEDÌ 4 AGOSTO 2010



lagazzettadelmolise040810