Issuu on Google+

ANNO IV - N° 126 - GIOVEDÌ 02 GIUGNO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO ALL’ASSOCIAZIONE MALATESTA

Oltre a sfrecciare nei cieli di tutta Italia, in Molise le frecce tricolori “scorazzeranno” in bicicletta. L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione Malatesta con una pedalata da Campobasso ad Altilia (con pic-nic annesso alla casa scout Agesci). La partenza è fissata alle 10:30 da piazza Vittorio Emanuele. Sarà l’occasione per tanti appassionati e gente comune per riscoprire le bellezze naturali e paesaggistiche del Molise che, in questo periodo sono sotto la minaccia dell’installazione delle pale eoliche. Ed anche per questo, ci sentiamo di assegnare l’oscar del giorno all’associazione Malatesta.

IL TAPIRO DEL GIORNO A DANILO LEVA

Se conosce lo Statuto del suo partito e non lo applica correttamente, dovrebbe dimettersi. Se ignora le regole interne del Partito democratico... dovrebbe dimettersi lo stesso! Tempi duri per il segretario regionale Danilo Leva, combattuto tra l’amicizia che lo lega al suo mentore Roberto Ruta e la voglia di rinnovamento che si respira nella minoranza, a cui però, il futuro candidato governatore (?) non sembra voler dare conto. Dal circolo democratico di Castropignano hanno chiesto il rispetto dello statuto che prevede l’esclusione per chi partecipa alle competizioni elettorali con liste concorrenti a quelle del Pd. Proprio il caso degli ‘alternativi’ Ruta, Macchiarola, Manes Gravina eccetera che con il loro comportamento si sono praticamente fatti fuori da soli. Ma Leva tace.

CREMONA

REGIONE

TERMOLI

Calcio scommesse, lo scandalo travolge due ex giocatori del Campobasso: Furlan e Parlato

Sanità, il Cdm nomina un secondo sub commissario per risanare il disavanzo

Raggira l’anziana zia per portarle via terre e case Indagano le Fiamme gialle

A PAG. 20

A PAG. 2

A PAG. 7

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO La decisione arriva dopo l’ultimo Cdm su proposta del ministro Tremonti

Sanità, il sub-commissario raddoppia: arriva Morlacco Il manager pugliese, reduce dall’esperienza nel Lazio, affiancherà la Mastrobuono con Iorio ancora commissario CAMPOBASSO – Sarà il manager Mario Morlacco ad affiancare il sub commissario Isabella Mastrobuono per “favorire il rientro del deficit sanitario” molisano con il commissario, Michele Iorio sempre al suo posto. Il raddoppio del sub commissario ha coinvolto anche la Calabria con la nomina di Luigi D’Elia. La decisione è del ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, dopo l’ultimo Consiglio dei ministri “d’urgenza” (durato infatti la “bellezza” di dieci minuti, come da verbale) di martedì scorso. Il significato politico è presto detto: un tecnico del governo controllerà l’esatta applicazione delle direttive romane per ripianare i conti.

Leva (Pd): l’operazione avrà costi ancora maggiori CAMPOBASSO – Il segretario regionale del Pd, Danilo Leva, analizza la nomina del secondo sub commissario per la sanità: “Si tratta della certificazione della impossibilità di affidarsi ancora al presidente/commissario e alle sue scelte per uscire dal baratro nel quale ci ha spinto. Un’operazione che avrà costi ancora maggiori. Altre risorse – nota Leva – che avrebbero potuto essere impiegate diversamente e, invece, abbiamo tre commissari e non siamo riusciti a mettere in piedi uno straccio di progetto per risanare e riorganizzare il sistema sanitario regionale. Abbiamo tre commissari e liste d’attesa – conclude il segretario democratico – che sfiorano anche i 5 mesi per alcune patologie, diritti alla salute negati e professionalità sempre più mortificate”.

In questo modo, si desume che il presidente (e commissario) della Regione commissariata non sia ritenuto in grado di fare da solo e, dunque, va messo “sotto tutela”. Il governatore Iorio, infatti, è atteso dalle elezioni regionali di novembre e forse la scelta di Tremonti ha i suoi buoni motivi. Ma è la scelta del doppio commissario a lasciare di stucco. Non solo come metodo, ma forse anche come nome (le indiscrezioni su Morlacco circolavano, pare, già dallo scorso ottobre). Il manager 63enne pugliese (è originario di Lucera) è stato sub commissario della Regione Lazio durante il governo Marrazzo-Montino varando un piano da lacrime e sangue che è prose-

guito anche con la giunta Polverini. Prima dell’esperienza laziale, era stato il regista della sanità pugliese dirigendo l’Agenzia sanitaria regionale della Puglia (Ares) tra il 2006 e il 2008 sotto il governatore Fitto e poi con l’ingresso di Vendola. Un manager che prescinde dal colore “politico”, evidentemente. Adesso, però, si troverà ad affiancare la Mastrobuono che, oltre all’Asrem, è nella direzione sanitaria del Policlinico universitario di Tor Vergata a Roma. Per la “lady di ferro” della sanità molisana i casi sono due: Morlacco sarà un semplice “collega” o il censore di turno? I prossimi mesi sveleranno l’arcano. Antonio Di Monaco

Nagni (Idv) ironizza: speriamo che sia la volta buona… CAMPOBASSO – Il segretario regionale dell’Idv, Pierpaolo Nagni, interviene sulla nomina di Morlacco come secondo sub commissario per la sanità molisana. “Non possiamo fare altro che chiederci se ci sia da parte del governo nazionale la reale volontà di mettere mano alla grave situazione del deficit sanitario accumulato dal Molise o se si tratti – attacca Nagni – dell’ultima presa in giro ai danni dei cittadini di questa regione”. E traccia un breve excursus del settore: “Dopo aver visto impiegati nell’annoso compito di risanamento del debito un direttore generale, ‘defenestrato’ da tempo, un direttore amministrativo, un assessore ‘fantasma’ alla sanità, una costosa e superflua commissione straordinaria per il piano di rientro, lo stesso governatore Iorio, responsabile del danno, nelle vesti di commissario e il sub commissario, Isabella Mastrobuono, a fargli da spalla, spunta ora il nominativo del manager pugliese Mario Morlacco – nota – al quale è stato affidato il compito di affiancare Iorio e la Mastrobuono nel loro lavoro. Che dire? Speriamo che sia la volta buona…”. Inoltre, “abbiamo la sensazione che certe operazioni denotino la difficoltà del governo e di Berlusconi di riconoscere delle colpe a Iorio e che le stesse operazioni siano dettate dalla volontà di evitargli di inciampare nelle ire della Lega che spinge l’iter del decreto legislativo attuativo della legge delega sul federalismo che, di fatto, sancirà l’ineleggibilità dell’attuale presidente della Regione. Non possiamo esimerci – conclude Nagni – dal denunciare una situazione che appare sempre più insostenibile e che va a discapito dei cittadini che, al momento del voto, dovrebbero pensare in maniera più attenta alle conseguenze della cattiva gestione della cosa pubblica prima di affidarsi nelle mani di questi incauti amministratori”.

Morlacco e Polverini

Mastrobuono

Michele Iorio

La Fp-Cgil sarcastica: manca solo la Protezione civile CAMPOBASSO – La Fp-Cgil interviene sulla nomina del secondo sub commissario per la sanità molisana decisa dall’ultimo Cdm. “Secondo noi ci vorrebbe anche la Protezione civile, così saremo al completo per ripianare il debito sanitario causato da Iorio e dalla sua ‘corte’. Non è bastato remunerare un assessore regionale di ‘facciata’, non basta remunerare un sub-commissario. Ora ci tocca remunerare anche un altro commissario o tutor – sottolinea il sindacato –. Mentre i lavoratori sopportano maggiori carichi di lavoro e, unitamente ai cittadini molisani, che peraltro vedono ridotto anche il diritto alla salute, pagano le maggiori tasse nel Paese, altri ci guadagnano percependo laute remunerazioni intorno alla riorganizzazione del sistema sanitario molisano. Siamo profondamente indignati – attacca il sindacato – rispetto ad un centro di potere, politico ed economico, ricettacolo di clientelismi e di inquinamenti ragguardevoli. I lavoratori della sanità e i cittadini molisani – conclude la FpCgil – non meritano una classe politica così mediocre”.


PRIMO PIANO Pd, cartellino rosso per Ruta Lo statuto prevede l’esclusione per chi partecipa alle elezioni con liste concorrenti ai democrats Con il presidente di Alternativ@ sono a rischio anche Macchiarola, Manes Gravina e Cerio

Roberto Ruta

Gianfranco Vitagliano

CAMPOBASSO – Arriva da Castropignano la richiesta di espulsione di Roberto Ruta dal Partito democratico. Il suo peccato originale? Aver fondato il movimento Alternativ@ (di cui è presidente) e aver partecipato all’ultima competizione elettorale con una propria lista, nonostante sia componente dell’assemblea regionale dei democrats. Lo statuto parla chiaro: gli iscritti che al termine delle procedure per la selezione delle candidature si sono candidati in liste alternative del Pd, o in ogni modo non autorizzate dall’organo del Pd territorialmente competente, a norma dell’art. 2 comma 9 dello statuto, sono esclusi e non più registrabili per l’anno in corso e per quello suc-

Micaela Fanelli

Ieri il tavolo della coalizione allargato anche ai movimenti L’ex candidata presidente punta i piedi per essere presente Ma a che titolo? Intanto l’operazione Frattura procede

cessivo nell’anagrafe degli iscritti. Che tradotto in soldoni significa semplicemente che Ruta, come del resto i candidati nella sua lista (tra cui l’ex segretaria del Pd, Annamaria Macchiarola, l’ex consigliere provinciale Costantino Manes Gravina e anche l’unico eletto della stessa lista, Antonio Cerio) si sono fatti fuori dal partito con le proprie mani. Ecco perché il segretario e il suo vice del circolo Pd di Castropignano (rispettivamente Petti e Scapillati) hanno chiesto alla segreteria regionale e a quella nazionale di prendere atto dell’esclusione. Anche perché senza questo passaggio, si rende impossibile un eventuale ricorso alla commissione di garanzia da

parte degli ‘alternativi’. L’argomento era anche iscritto all’ordine del giorno dell’ultima assemblea regionale che avrebbe dovuto discuterne lunedì scorso. Ma, chissà perché, la riunione è stata rinviata a data da destinarsi. Inoltre il segretario regionale Danilo Leva non ha ancora proferito parola sull’argomento. Lo stesso trattamento dovrebbe essere riservato anche all’ex assessore provinciale Gigino D’Angelo che i voti li ha fatti prendere a Simone Coscia (autoconvocati) anziché spendersi per quello che, fino a prova contraria, è il suo partito. Insomma, tira una gran brutta aria in casa democrats, soprattutto dopo le ultime elezioni. AD

Annamaria Macchiarola

Centrosinistra, Fanelli si autoproclama leader CAMPOBASSO – E’tornato a riunirsi ieri il tavolo del centrosinistra. Allargato anche ai movimenti. In agenda le prossime iniziative della coalizione (referendum del 12 e 13 giugno in particolare) che dopo aver perso la Provincia di Campobasso sembrano aver finalmente capito che la parola d’ordine, ora in poi, debba essere unità. Perché se alle ultime elezioni si sono frantumanti in tre diverse correnti, la lezione sembrano averla finalmente recepita. Ma ancor prima di iniziare, i segretari e i referenti dei movimenti stavano già litigando sulla partecipazione di Micaela Fanelli alla riunione. Raccontano che l’ex candidata alla presidenza abbia ‘scomodato’ qualche amico della capitale per autoproclamarsi a leader dello schieramento. Un merito da conquistare sul campo, non certo su ‘raccomandazione’. Ma poco importa. La Fanelli ieri ha fatto di tutto per essere presente. E l’ha spuntata... Non si capisce a che titolo visto che, fino a prova contraria, non ha alcuna tessere di partito (o un proprio partito). A tenere banco

anche le primarie di coalizione da fare alle prossime elezioni regionali per individuare il candidato presidente. Che, stando sempre ai rumors, Roberto Ruta vorrebbe fosse il suo delfino Danilo Leva. Ipotesi da scartare se dovesse andare in porto (e in questo caso dovrebbe esserci lo zampino dell’assessore regionale al Bilancio, Gianfranco Vitagliano) l’operazione Frattura. Una candidatura, quella del presidente della Camera di commercio, annunciata (e subito smentita dal diretto interessato) da Roberto Ruta già in campagna elettorale. Ma allora quella delle primarie è solo l’ennesima farsa? Del resto, e gli elettori di centrosinistra lo sano bene, non sarebbe nemmeno la prima volta. La sensazione è che solo l’ineleggibilità dei governatori uscenti che riconsegnano le Regioni con i conti in rosso (al momento se ne discute alla bicameralina) potranno impedire al presidente Iorio di (stra) vincere per l’ennesima volta in Molise. Tutto il resto – come dice Califano – è noia. redpol


REGIONE Il messaggio del presidente della Regione per la ricorrenza del 2 giugno

Iorio: è la festa della democrazia CAMPOBASSO – Riceviamo e pubblichiamo il messaggio del presidente della Regione Molise in occasione della Festa della repubblica. “Il 2 giugno 1946 il popolo italiano - ed è importante ricordare tutti gli italiani, sia uomini che donne - per la prima volta poté determinare autonomamente e liberamente l’apertura di una nuova fase della sua storia che desse finalmente compimento agli ideali di libertà, di giustizia e di democrazia che avevano caratterizzato gli ardori risorgimentali da cui era nata l’Italia unita nel 1861. È dunque quella di oggi la festa dello Stato democratico che nacque quel 2 giugno 1946, delle sue istituzioni, della società civile

che in esso opera, e dei cittadini che sono finalmente protagonisti del proprio futuro in una res publica che li garantisce e li tutela. Ma è anche il miglior modo per festeggiare il 150° compleanno dell’Italia unita. Il Molise partecipò non senza discussioni e confronti, ideali e culturali, sia al Risorgimento che alla fase che portò alla Repubblica. In ambedue i casi seppe dare il proprio apporto e seppe crescere in armonia con il resto del paese. È innegabile però che il nuovo Stato democratico e repubblicano ha dato molto più del passato a questa terra, garantendole l’autonomia come Regione, la possibilità di crescere, svilupparsi e passare, in 60 anni, da una delle

aree più povere dell’Italia, ad un territorio, che pur tra le tante problematicità, ha un tasso di sviluppo, un indice di Pil, una percentuale di occupazione, una quantità e qualità di servizi, oltre che un benessere ed un tenore sociale, simili alle aree più tradizionalmente avanzate del centro della penisola. Dunque la ventesima regione d’Italia ha un motivo in più per sentire fortemente questa festa che ci ha dato, come si diceva, in un sistema di libertà un’aspettativa di vita migliore e la possibilità di autodeterminarci nella costruzione di un domani più florido. Possiamo quindi gridare con motivata fierezza, ma senza retorica di circostanza, viva l’Italia unita, viva la Repubblica italiana e viva il Molise”.

Michele Ioriodurante la cerimonia dello scorso anno

Picciano: quando le donne votarono per la prima volta

Michele Picciano

4 ANNO IV - N° 126 GIOVEDÌ 02 GIUGNO 2011

CAMPOBASSO – Riceviamo e volentieri pubblichiamo il messaggio del presidente del Consiglio regionale del Molise, Michele Picciano, per la ricorrenza del 2 giugno. “Il 2 giugno rappresenta per noi italiani una data di fondamentale importanza, in cui sono state gettate le basi della democrazia e si è contribuito notevolmente a rafforzare l’idea stessa di Nazione. Quella che ci accingiamo a ricordare è una giornata suggestiva e significativa in cui vengono esaltati gli ideali di libertà e di partecipazione. Col referendum istituzionale del 1946, infatti, la maggioranza degli italiani sceglieva la Repubblica e poneva fine ad un periodo particolarmente complesso della sua storia. In quel gesto confluivano le attese e le speranze di gran parte della popolazione che desiderava dar vita ad un nuovo percorso, a iniziare dal quale

bisognava far ripartire il Paese in un clima di libertà, solidarietà ed unità. Ma, il 2 giugno, – aggiunge il presidente Picciano – rappresenta anche il momento che veniva a rendere più lineare, consono e attuale il processo democratico, ancora incompleto, con il conferimento del diritto di votare alle donne dato per la prima volta. Oggi – sottolinea Picciano – siamo chiamati non solo a conservare gli effetti dell’evento storico, ma anche a creare un più vasto orizzonte di attese e speranze attorno alle quali ritrovarsi uniti nell’identità di italiani, ancorati alla nostra Repubblica. Quella che in questo giorno viene ricordata è la nostra festa e tutti insieme abbiamo il dovere di celebrare i valori e gli ideali di cui è intrisa, non dimenticando il duro impegno e i grandi sacrifici di coloro

che ne hanno garantito l’affermazione. Il mio augurio è che ciascuno riesca a ritrovare quell’unità e quella speranza, tanto desiderate e inseguite, facendole diventare ricordo indelebile e stimolo capace di vivificare la nostra vita civile e la nostra democrazia. Penso che mai, come in questa fase, il nostro Paese abbia ancora un bisogno forte di stringersi attorno a momenti simbolici capaci di ricollegarlo alle proprie radici e far sì che certi ideali non cadano nell’oblio, ma restino patrimonio comune della Nazione. Agli Italiani di oggi e di domani - conclude il presidente Picciano - si chiede di tenere ben presente il proprio senso civico e di non smarrire quelle coordinate comuni in grado di identificarsi, ma anche di proiettarsi e proiettarci nel futuro. Buona Festa della Repubblica a tutti”.

Salviamo Current, parte la petizione Sky ribalta la decisione di trasmettere il canale di Al Gore e si appresta a cancellare l'unico canale di Informazione Indipendente in Italia Dal 2008 Current lavora per portare in TV un'informazione varia e senza censura, perché conoscere la verità è l'unica via per formarsi un'opinione propria. Se lo vuoi anche tu, puoi fare la tua parte. Puoi scrivere direttamente a SKY chie-

dendo di non chiudere Current all'indirizzo tom.mockridge@skytv.it Amministratore Delegato di Sky Italia. Segui gli aggiornamenti qui su Facebook http://www.facebook.com/pages/SalviamoCurrent/103501059739439 e su Twitter (@currentitalia). Tutti insieme, SALVIAMO CURRENT.

IL PROGRAMMA

CAMPOBASSO – Piazza della Vittoria ore 10.15: deposizione della corona al monumento ai caduti dinanzi al picchetto interforze, alla presenza delle autorità civili e militari; Piazza Pepe ore 11: la cerimonia dell’alzabandiera, la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica ed il saluto delle autorità; Prefettura ore 11.30: inaugurazione della mostra storica di armi, divise, busti storici, bandiere e fotografie dal titolo ‘Palazzo del Governo – il Molise, l’Unità e la Repubblica Italiana’.


REGIONE Nucleare, la Cassazione: sì al quesito nel referendum CAMPOBASSO – La Cassazione ha detto sì al quesito sul nucleare. Sono state accolte le istanze presentate da Pd e Idv volte a trasferire il quesito sulla nuova norma appena votata sul nucleare. In pratica il referendum, il prossimo 12 e 13 giugno, si svolgerà sui commi 1 e 8 dell’articolo 5 del decreto “omnibus”. I giudici della suprema Corte hanno accolto sia la tesi difensiva avanzata dall’Italia dei Valori (che chiedeva che il referendum si svolgesse sui commi 1 e 8 della nuova norma) sia la tesi avanzata dal Pd che, a sua volta aveva chiesto di trasferire la richiesta del referendum alla

nuova norma in base ai commi 1 e 8 dell’articolo 5 e anche alla luce del comma 5. “Il maldestro tentativo del governo di non ascoltare la volontà popolare è miseramente fallito – afferma in una nota il coordinamento regionale dell’Idv –. La Cassazione ha confermato che i cittadini potranno esprimersi anche sul quesito depositato a suo tempo dall’Idv, che resta in campo assieme agli altri tre, due sull’acqua e uno sul legittimo impedimento di premier e ministri a partecipare alle udienze”. Inoltre, “siamo felici che la battaglia dei referendum intrapresa dall’Italia dei Valori e dai comi-

La corte di Cassazione

tati in difesa dell’acqua pubblica sia diventata ora una battaglia di tutti – afferma il segretario re-

L’aumento delle tasse universitarie è realtà Ieri la decisione del Cda: le fasce passano da 3 a 7 e i contributi salgono in media del 17% CAMPOBASSO – La stangata annunciata è arrivata. Il consiglio di amministrazione dell’Università, nonostante le vibranti proteste di diversi studenti e di quelli del collettivo 2kappa8, che hanno abbandonato la seduta per protesta, ha approvato il nuovo piano tasse e contributi

per il prossimo anno accademico 2011/2012. La votazione si è conclusa con soli 3 studenti contrari (2studenti del collettivo) e 2 studenti astenuti (cl). Il nuovo piano prevede sì l’ampliamento del numero delle fasce (da 3 a 7), ma anche per 5 di esse un sostanziale aumento del contributo studentesco. L’aumento medio risulta essere del 17% con picchi per alcune fasce del 66% (terza fascia). “Questo aumento per noi è inaccettabile data la crisi economica che affligge le famiglie che non rie-

scono ad arrivare a fine mese – affermano gli studenti del collettivo 2kappa8 –. Inoltre, in Regione il sistema del diritto allo studio è sottofinanziato, per cui con l’incremento grava ancor più sulla condizione studentesca ed è ancor di più ingiustificato tenendo conto che gli studenti dell’ateneo molisano sono i più tassati della federazione (620 euro in media a studente) e che già nel 2010 le tasse erano aumentate dell’11,11%. È inaccettabile – concludono – che si continui a far pagare la crisi ai giovani e alle famiglie”.

gionale, Pierpaolo Nagni – e orgogliosi di aver messo a segno un risultato importantissimo per

la democrazia e per la coscienza di questo Paese, accogliamo con favore le tante iniziative che partiti e movimenti politici, comitati e associazioni, stanno mettendo in campo per il raggiungimento del quorum e per la vittoria dei sì”. Infatti, a partire da domani e fino a venerdì prossimo, 10 giugno, l’Idv sarà presente in piazza Municipio a Campobasso con un punto di informazione e sensibilizzazione ai referendum. Nei prossimi giorni saranno organizzati i gazebo anche ad Isernia, Petacciato, Montefalcone del Sannio, Palata, Mafalda, Campomarino e Montenero di Bisaccia.

“Il sapore dell’Italia” in Olanda Numerose visite per lo stand Atm dei prodotti tipici molisani CAMPOBASSO – Ottimo bilancio per il Molise alla fiera mercato “Il sapore dell’Italia” che si è tenuta in Olanda dal 27 al 29 maggio nello splendido parco del castello De Haar a Haarzuilens, un villaggio nel centro dell’Olanda fra Utrecht ed Amsterdam. Lo stand molisano era presente tramite l’Atm (Associazione turistica molisana) per conto dell’assessorato regionale al Turismo presentando prodotti enogastronomici, storia, territorio e attività ricettive della regione. Sono stati oltre 250 gli espositori appartenenti a tutti i settori del made in Italy che hanno attratto più di 24mila visitatori. Grande l’interesse mostrato per il Molise da parte delle centinaia di avventori che hanno preso d’assalto lo stand della regione, visitato anche da tanti connazionali residenti da anni nel Paese dei mulini a vento. “Il Molise riconferma la sua forte

attrattività per gli olandesi, alla ricerca di mete sempre nuove per loro vacanze italiane. Con gli anni gli abitanti del Paese dei tulipani hanno imparato a conoscere ed apprezzare la nostra terra, inserendola nelle destinazioni di possibili soggiorni nel bel Paese – ha spiegato Giulio Sansone, presidente dell’Atm –. Preziosa è stata la collaborazione di alcuni fiamminghi che hanno già scoperto il Molise e che si sono prodigati di farlo conoscere agli amici olandesi. L’evento si rivela sempre più determinante per continuare ad attrarre il florido mercato dei Paesi Bassi, utile a ridare vita e slancio ai piccoli e traquilli borghi del Molise”. Lo stesso presidente dell’Atm e la guida turistica, Agnese Genova, infine, hanno rilasciato interviste a diversi media, tra cui alla giornalista enogastronomica, Marina Vizzinisi, di radio Onda italiana.


CAMPOBASSO Presunti raggiri in famiglia, la Finanza indaga Avrebbe ingannato l’anziana zia, girandole un assegno da 50mila euro circa per avere in cambio terreni – compresi tra Termoli e Petacciato - e altri beni immobili dal valore economico

ben più elevato: un patrimonio che si aggirerebbe intorno ai 300mila euro. Una trama che i figli della donna avrebbero scoperto quasi per caso, provvedendo a denunciare l’accaduto alle

Guardia di Finanza e sostenendo l’incapacità di intendere e volere della madre. Le indagini delle fiamme gialle sono partire subito dopo la segnalazione e gli ultimi sviluppi investigativi

hanno portato al sequestro dei beni in questione, la cui custodia è stata affidata al primo cittadino di Termoli, Antonio Di Brino. Le verifiche delle autorità continueranno anche in

questi giorni e non si esclude che ulteriori novità possano arrivare già nelle prossime ore.

Bain & Co, si passa ai testi della difesa

All’interno della Regione non c’erano professionalità idonee ad elaborare un progetto per il riassetto della sanità e nessuna società, tranne la Bain & Company, aveva avanzato delle proposte in materia: è emerso soprattutto questo dalle dichiarazioni dei testimoni ascoltati ieri nel Tribunale di Campobasso dal collegio penale composto dai giudici Russo, Scarlato e Rinaldi nell’ambito del processo che vede imputato per abuso d’ufficio il governatore del Molise Michele Iorio (presente in aula). Un udienza caratterizzata da diverse sospensioni. Il presidente Russo, infatti, ha atteso la pausa dei lavori del Consiglio regionale perché i testi dell’accusa citati si recassero nel palazzo di giustizia per essere ascoltati, mettendo

dunque da parte gli impedimenti istituzionali inizialmente prodotti dagli stessi. In mattinata, due ex esponenti dell’assise di palazzo Moffa, Romano e Sozio, hanno confermato quanto già dichiarato nell’udienza dello scorso sette luglio, quando vi era una diversa composizione dei giudici. Alle 15, invece, a rispondere alle domande del pubblico ministero Fabio Papa e del difensore, l’avvocato Arturo Messere, il neo presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis, all’epoca dei fatti assessore al Turismo, ed il presidente del Consiglio regionale Michele Picciano, in quegli anni assessore al Lavoro. Entrambi hanno ribadito che ‘era consueto affidare consulenze mancando all’interno della struttura regionale professionalità idonee e svolgere determinati lavori. La Bain & Co elaborò un progetto di riassetto della sanità che vide confluire le 4 Asl molisane nell’Asrem. Prima dell’approvazione delle delibere non vi era stata nessuna cognizione degli atti perché le richieste di consulenze pervenivamo dagli assessorati interessati. Ed infine, non era noto che all’interno della Bain lavorasse il figlio di Iorio’. Nel

Auguri a nonna Maria Giuseppa Ciocca RICCIA – Infiniti auguri a Maria Giuseppa Ciocca (Geremia Billò) che compie 90 anni. A festeggiarla i figli Filomena, Michele, Ninetta e Franco, gli undici nipoti e 15 pronipoti. Alle 11 di oggi, presso il Santuario Madonna del Carmine ci sarà una Messa di ringraziamento. Subito dopo verrà festeggiata dai congiunti al ristorante Iezza. Agli auguri partecipa anche la redazione de “La Gazzetta del Molise”

mirino della Procura due delibere di Giunta che nel 2003 hanno affidato alla multinazionale consulenze per circa centomila euro e relative all’esecuzione dello studio di prefattibilità della Termoli – San Vittore ed il riordino della Sanità. Secondo l’accusa, gli incarichi ottenuti dalla società avrebbero consentito l’avanzamento di carriera, all’interno della Bain & Co, del figlio del presidente della Regione. Concluso l’esame dei testi dell’accusa, e data l’assenza per motivi di salute, del testimone comune Chieffo, ieri è stata poi disposta l’escussione di quelli della difesa. A causa di un malore accusato dall’avvocato Messere, il presidente Russo ha sospeso l’udienza ripresa dopo mezz’ora per ascoltare l’ex direttore regionale alle politiche sanitarie Di Renzo. Il funzionario ha sottolineato di aver curato l’istruttoria della pratica per l’affidamento dell’incarico alla Bain che aveva presentato alla Regione una proposta interessante, un’offerta contenuta nonostante la complessità della materia. L’udienza è stata poi interrotta è fissata al pomeriggio del prossimo 21 giugno per ascoltare altri quattro testi della difesa.

Droga e dipendenze, arriva l’Osservatorio regionale Il fenomeno del consumo di stupefacenti ha ormai assunto proporzioni non trascurabili anche nel nostro territorio. Un aspetto delicato, che riguarda non solamente sensibilità e coscienze, ma che mette in luce anche l’importanza specifici piani operativi e opportune politiche di prevenzione. E’proprio in quest’ottica che si inscrive l’istituzione dell’osservatorio regionale sulle dipendenze, la cui nascita è stata sancita proprio ieri dalla firma del presidente della Regione, Michele Iorio.

Anche il Molise, dunque, aderirà al progetto previsto dal Niod – Network italiano degli osservatori sulle dipendenze – per la creazione di un organismo capace di analizzare in maniera attenta ed efficace la situazione locale riguardante la diffusione ed il consumo di sostanze stupefacenti. I dati territoriali contribuiranno così, dopo l’elaborazione da parte delle componenti centrali, a fornire un quadro ancora più completo del panorama nazionale sull’argomento.

Confido in te, la campagna dell’Enpa

L’Enpa (ente nazionale protezione animali sezione di Campobasso) ricorda a chi vuole adottare un randagio che è prevista la sterilizzazione gratuita da parte dei servizi veterinari dell’Asrem. La richiesta dovrà essere presentata presso il Comune di appartenenza. Per ulteriori chiarimenti scrivere a: campobasso@enpa.org, oppure tel. 3294148871 – 3392483658. Tante notizie e foto di amici in cerca di una casa sul sito: www.enpacb.it


CAMPOBASSO Fondovalle Rivolo, presto la consegna dell’opera Un’opera essenziale per Campobasso, per il medio Molise e le aree di Frosolone, Agnone e Trivento. Si tratta della Fondovalle del Rivolo, il cui completamento è quasi terminato. Entro trenta giorni lavorativi, infatti, verranno consegnati i lavori. A confermarlo, ieri mattina, l’ingegnere Donato Carlea, commissario straordinario nominato dalla Regione Molise. L’intervento ha interessato, nello specifico, un tratto di sette chilometri che collega la tangenziale nord del capoluogo al raccordo sulla bifernina. Impegnati 4 milioni e mezzo di euro. Prima, però che l’asse stradale venga aperto al

Entro trenta giorni lavorativi saranno conclusi i lavori sulla storica arteria traffico è necessario occuparsi del movimento franoso ai piedi di Santo Stefano. “Fenomeno – ha spiegato Carlea – tenuto co-

stantemente sotto controllo e di natura superficiale”. Intanto, la rimozione della frana è di competenza della Regione e pre-

Consigliere aggiunto, il dibattito torna in Comune L’assise nuovamente riunita attorno all’articolo 8 bis dello statuto Valorizzare i principi dell’integrazione sociale e della tolleranza: a palazzo San Giorgio è riapprodata la questione del consigliere aggiunto, rappresentante dei cittadini stranieri residenti nel territorio municipale all’interno dell’assemblea civica. Una problematica che ha animato un dibattito piuttosto acceso ieri mattina, in una seduta di consiglio comunale non esente da invettive personali dal forte sapore polemico. A rimarcare la necessità di un regolamento che consenta di realizzare quanto disposto dallo statuto comunale

– ed in particolare dall’articolo 8 bis – è stato il capogruppo del Pd, Antonio Battista: “Bisogna mettere i cittadini stranieri che risiedono qui nelle condizioni di esercitare i propri diritti in un percorso di integrazione che è naturale espressione di una società multiculturale come la nostra”. Quanto alle modalità di elezione, dal delegato alla cultura Marilina Niro è giunta la proposta di una modifica all’articolo 8 bis, nonché dell’approvazione contestuale di un regolamento che preveda modalità elettive chiare, in linea con le leggi nazionali e gli annessi criteri di democraticità: “L’articolo in questione prevedeva già la figura del consigliere aggiunto per gli stranieri, senza però specificarne la metodologia di elezione: in questo modo – ha spiegato la dottoressa Niro – potrebbe verificarsi una situazione poco chiara e permeata dal rischio di favorire una persona piuttosto che un’altra, o un’associazione a discapito di un’altra”. Il questione rimane aperta, dunque. Eppure, vista l’importanza e la caratura dei valori in gioco, sarebbe opportuno provvedere quanto prima alla sua soluzione.

vede lavori della durata di trequattro mesi. Dunque, senza quest’ultimo intervento, la strada non potrà essere percor-

ribile. Il commissario ha poi incontrato una delegazione dell’associazione degli Ecologisti Democratici del Molise guidata dal vice-presidente EcoDem Molise, Elisabetta Brunetti, e dal vice-presidente Commissione Lavoro, Michele Petraroia, per ribadire i tempi di completamento dell’opera e la successiva apertura dell’arteria. Prima di fare il punto della situazione nell’incontro che si è tenuto nella sede di Molise Acque, l’ingegnere Carlea ha effettuato un sopralluogo ed ha già disposto i provvedimenti che dovranno essere adottati nei prossimi giorni.

Aperture domenicali L’assessore Colarusso precisa: sentiremo prima le associazioni di categoria L’assessore al commercio Pasquale Colarusso torna sulla questione delle deroghe alle aperture domenicali, precisando intenti e obiettivi definiti: “I componenti di commissione sono d’accordo con la proposta affrontata nella riunione dello scorso lunedì, circa lo spostamento delle giornate del 17 e del 31 luglio e del 28 agosto 2011 nei mesi di settembre e ottobre. Prima di rendere operativa la proposta è però necessaria un’opportuna concertazione con le associazioni di categoria. Questo è ciò che ho espresso in sede di riunione; una posizione ben lontana dal dissenso”.

Pasquale Colarusso

9 ANNO IV - N° 126 GIOVEDÌ 02 GIUGNO 2011


SPETTACOLI Mini tour di quattro date da questa sera a Vastogirardi

Festival di percussioni Ensemble da Salerno, Firenze, Campobasso L’Itis in scena

CAMPOBASSO - Domani al castello Monforte alle 20.00 l’ITIS presenta “Napoli milionaria”. In scena studenti e docenti, diretti da Domenico Oriente che, dopo numerose lezioni, ha assemblato un gruppo teatrale che oggi, da prova di coesione ed è testimone di un significato educativo che va al di là degli insegnamenti quotidiani scolastici. Ingresso libero.

di Charles N. Papa VASTOGIRARDI - Il suono ancestrale delle percussioni. Il ritmo incalzante e l’incedere percussivo saranno la guida musicale del “Festival percussioni” giunto alla seconda edizione. Organizzato dal conservatorio di musica “L. Perosi” di Campobasso, l’evento si sviluppa in quattro date, la prima delle quali questa sera al borgo di Vastogirardi, in alto Molise. La cornice ideale quella di questa sera, per vedere ed ascoltare ensamble percussivi di varia estrazione musicale e da più parti d’Italia. Come sempre, inequivocabilmente, la musica è forma di aggregazione che fa crescere e confrontarsi di continuo, e questo festival ne è prova: da Salerno e Firenze le performnace di rappresentanze di percussionisti. Oggi, il proogramma prevede la “Batucada percussion ensemble” del conservatorio di Salerno diretto da Mariagrazia Pescetelli, l’ensemble del conservatorio di Firenze diretto da Fabian Perez Tedesco e di Campobasso diretto di Giulio Costanzo. Esecuzioni con musiche di Bartok, Schmit, Beck, Reich, Becker, Ohana, Rosi, Ronchetti, Armanetti. Il tour proseguirà il 6 giugno a Firenze, il 7 a Cagliari e il 9 a Salerno.

Live per l’Alzheimer MIRANDA - La Onlus “Una voce al bisogno” organizza il 10 giugno al palasport di Miranda “Suoni e parole per l’Alzheimer”, concerto di beneficenza per sensibilizzare alla malattia e per raccogliere fondi. Si esibiranno i Prossima fermata con il nuovo disco “Volo a vista”. Ingresso ore 21.00.

10 ANNO IV - N° 126 GIOVEDÌ 02 GIUGNO 2011

FLASH Domani inaugura all’aperto il Move club di via Garibaldi. La proposta prevede ogni mercoledì dj set, ed ogni giovedì degustazione. SABATO: sul terrazzo del Rudy’s lounge bar aperitivo cenato, selezioni musicali di Mario Tallari - Dalle 23.00 dj set di Jackie Brown al Gran Caffè Savoia - Al Pozzo Dolce a Termoli discohouse con Fabio Broox - All’enoteca Vicolo stretto di Bojano live di Vladimiro D’Amico - A Termoli all’art club La Trappola, live di All’s with mess.

BLUE NOTE RIPALIMOSANI - Al Blue Note club l’area garden è la più ambita dal popolo del weekend. Dopo Humphries, sabato due le ospiti in consolle, le dj Renè la Bulgara (foto) e Chiara Robiony. Info 337667648.

Rihanna al cinema fa la stuntwoman

Al Pacino volto di Phil Spector

Rihanna si è rivelata più in gamba della stuntwoman che avrebbe dovuto doppiarla nel nuovo film "Battleship". Il regista Peter Bergha detto: "Si è tuffata dal ponte della nave, si è buttata su una grata di metallo, ha afferrato un attore e l'ha trascinato sulla zattera. Poi mi ha guardato e in faccia aveva un sorrisone”.

Sarà Al Pacino a calarsi nei panni di Phil Spector per un film incentrato sugli ultimi, tribolati anni dell'inventore del "wall of sound": il lungometraggio, che è prodotto dal network televisivo HBO, vedrà inoltre nel cast Bette Midler, destinata a vestire i panni dell'avvocato difensore di Spector, Linda Baden e Jeffrey Tambor.


ANNO IV - N° 126 - GIOVEDÌ 02 GIUGNO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

Redazione: via Carlomagno, 9 - Tel. 0865.414168 e-mail: lagazzettaisernia@alice.it L’OSCAR AGLI ALUNNI DELL’ANDREA D’ISERNIA

LEVA SCOPRE L’ACQUA CALDA

SERNIA. Dal 24 al 27 maggio la scuola media “Andrea d’Isernia” ha partecipato a Roma, in rappresentanza del Molise, alla finale nazionale di atletica leggera con la squadra cadette, cadetti e con un’atleta che ha gareggiato a titolo individuale. Gli alunni, 15 in totale, hanno conquistato l’accesso all’ambita fase nazionale dopo aver vinto la finale regionale. Piena soddisfazione è stata espressa dalla professoressa Daniela Sellitto che nel corso dell’anno scolastico ha curato la preparazione dei ragazzi fortemente convinta della valenza educativa che lo sport assume nella formazione dei giovani.

IL TAPIRO DEL GIORNO A NICANDRO OTTAVIANO

Che cosa avrà fatto Nicandro Ottaviano dopo aver visto i recenti risultati dei ballottaggi? E’ una domanda che tutti si chiedono. Già, perché ancora nessuno ha capito con chi si è schierato il camaleontico politico venafrano. Sulla carta è approdato nell’Udc, ma a furia di cambiare partito ha fatto venire il mal di testa persino ai suoi elettori. Destra, sinistra e poi centro. Cambia partito con la stessa frequenza con cui si cambia un telefonino. E così alle scorse elezioni amministrative, che hanno visto la sconfitta del centrodestra e l’esploit del centrosinistra Ottaviano non sapeva se esultare o se rammaricarsi.

ISERNIA

CRONACA

CANTALUPO

Abuso d’ufficio Iniziato il processo per il dirigente Di Lonardo

Violentò un’infermiera Alla sbarra un giovane tossicodipendente della provincia

Autovelox Anche le associazioni dei consumatori chiedono indietro i soldi

A PAG. 16

A PAG. 15

A PAG. 14

www.lagazzettadelmolise.it

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


ISERNIA Il consigliere chiede un intervento immediato. Ma non è un po’ in ritardo?

Pronto soccorso, Leva interroga

ISERNIA. Il consigliere regionale del Partito Democratico Danilo Leva ha presentato una interrogazione urgente tesa a conoscere le strategie del Governo regionale in merito all'emergenza venutasi a creare, in queste ultime settimane, al Pronto Soccorso dell'Ospedale Veneziale di

Isernia. "Senza dimenticare che il personale del Pronto Soccorso del Veneziale è in stato di agitazione dall'aprile 2009 proprio per accendere i riflettori su una situazione emergenziale ormai ingestibile, in questi ultimi mesi com'è noto - nel presidio sanitario della Provincia di Isernia

sono aumentati in maniera esponenziale gli utenti. Fatto più che prevedibile, a fronte della sostanziale chiusura dei nosocomi di Agnone e Venafro. Una situazione degenerata più volte e che ha portato i sanitari ad informare la Prefettura per questioni di ordine pubblico. Il governo regionale si è attivato, a parole però. In forza di un accordo, siglato ad inizio dell'aprile scorso - ricorda il segretario regionale del Pd, Danilo Leva - che è stato però palesemente inattuato, la situazione al Pronto Soccorso del Veneziale - sempre secondo i soliti proclami governativi - avrebbe dovuto tornare nella normalità in tempi brevi. Nulla di quanto sottoscritto, ad oggi, è stato messo in pratica e il Pronto Soccorso del Veneziale è come una bomba ad orologeria. E' stato lo stesso presidente Michele Iorio - continua Danilo Leva - in forza del suo doppio status ad indicare la strada da seguire concordando con il personale, attraverso la dirigenza dell'Asrem, una serie di interventi che avrebbero dovuto

garantire le condizioni minime per operare in un contesto comunque emergenziale come quello della Sanità. Un accordo mai rispettato, in barba al personale sanitario e agli utenti, ai cittadini che hanno bisogno di quel presidio sul territorio nella pienezza delle sue funzioni. I moli-

sani sono abituati ad ascoltare promesse. I professionisti della Sanità sono stanchi di subire gli effetti di politiche inadeguate lunghe un decennio”, Fin qui nulla da obiettare. Peccato, però, che l’intervento del segretario regionale sia arrivato un po’ troppo in ritardo. Si poteva muovere prima. Come ha fatto Ernesto Giannini o il Comitato del Pronto Soccorso, guidato dal dottor Lucio Pastore. E poi mentre tutti (persino i medici) se la prendono con il governo centrale, lui continua ad attaccare la Regione. Gli attacchi strumentali non faranno altro che peggiorare una situazione davvero difficile per il Pronto Soccorso isernino. E poi non va dimenticato che l’Asrem, nell’ultimo incontro avuto con i vertici del reparto isernino, ha annunciato che i provvedimenti necessari sarebbero stati attuati non prima dell’inizio di giugno. E oggi siamo solo al 2 giugno. Per quale motivo, dunque, criticare senza nemmeno attendere che la scadenza dei tempi annunciati?

Autovelox di Cantalupo, l’Adoc: “Ora ridateci i nostri soldi” ISERNIA. Da Stefano Marinelli, presidente dell’Adoc (Associazione difesa e orientamento consumatori, riceviamo alcune riflessioni sull’autovelox di Cantalupo. “Non sono nuove le perplessità dell’Adoc in materia di autovelox e in particolare sul rischio di speculazioni sull'utilizzo dello stesso. L’installazione segnaletica stradale e il rilevatore autovelox posti lungo la s.s. 17 dal Comune di Cantalupo nel Sannio sono stati già oggetto di attenzione da parte dell’Anas, la quale ha invitato l’Amministrazione Comunale a rispettare le disposizioni in materia di sicurezza stradale ed ad ottemperare ad alcune prescrizioni. Le regole e il corpo normativo del Codice della Strada in materia di limiti di velocità, infatti, costituiscono non solo obblighi ma riconoscono anche diritti per i cittadini ad una

14 ANNO IV - N° 126 GIOVEDÌ 02 GIUGNO 2011

tempestiva, opportuna e doverosa informazione da parte della pubblica amministrazione, anch’essa tenuta al rispetto delle regole e soprattutto a garantire la legittimità, la trasparenza e il corretto agire dell’attività amministrativa. L’autorità giudiziaria, con molta probabilità si esprimerà a favore degli automobilisti che hanno fatto ricorso avverso le salate contravvenzioni elevate dal Comune di Cantalupo confermando, al di là di ogni polemica, la nullità dei verbali. Persino la Prefettura di Isernia ha deciso di sopprimere l'autovelox posizionato lungo il tratto di strada in questione, decisione contro la quale il Comune di Cantalupo, come leggiamo dai numerosi articoli di stampa, sarebbe intenzionato a ricorrere dinanzi il Tar del Molise.

Evidentemente le raccomandazioni dell’Anas non erano prive di fondamento e l’invito al rispetto delle prescrizioni in materia di sicurezza stradale, sulle quali tuttora si mostra resistenza, suscita forti perplessità sulla legittimità delle contravvenzioni elevate anche in tempi più recenti. La sicurezza pubblica, il servizio e la prevenzione stradale sono problematiche condivisibili alle quali sia l'opinione pubblica sia questa associazione sono molto sensibili, ma quando dietro l’eccessivo zelo si nasconde, invece, unicamente l’esclusivo scopo di far fronte alle carenze di bilancio degli enti locali, ebbene il fine pubblico diventa un pretesto e l'esercizio dell'attività amministrativa biasimevole, laddove il suo operato non sia anche illegittimo. Non è nostra intenzione entrare nel merito delle de-

cisioni dell’Amministrazione del Comune di Cantalupo, ma ci sembra doveroso da parte del Comune, prima di ogni cosa, restituire alle centinaia di automobilisti ingiustamente sanzionati i soldi pagati alle casse comunali e provvedere immediatamente al recupero dei punti ingiustamente decurtati dalle patenti di guida dei malcapitati cittadini, dimostrando coerenza col proprio mandato e spazzando via così ogni sospetto sulla finalità dell’installazione degli autovelox. Questo è quello che i cittadini si aspettano e quello che riteniamo “corretto agire amministrativo”, che va al di là delle mere funzioni istituzionali svolte dal Comune e che attiene, invece, a rendere pienamente comprensibile, condivisibile e giustificata l’azione amministrativa”.

Schede elettorali Il Comune fa chiarezza

In tanti alla festa della Madonnina

Le tessere elettorali che alcuni cittadini avevano consegnato al comitato “SS.Rosario” al fine di trasmetterle alla Presidenza della Repubblica, riconsegnate dalla stessa alla Prefettura di Isernia e successivamente al Comune di Venafro, sono disponibili per il ritiro presso l’Ufficio Elettorale dal mese di marzo 2011.

COLLI A VOLTURNO - Giornata particolare quella di sabato 28 maggio per gli abitati di Cerreto, piccola frazione di Colli. Si è svolta, per il primo anno una festa religiosa e civile, interamente dedicata alla Beata Madonnina, venerata da tutti in paese. Dopo i vari atti di vandalismo, grazie agli abitanti del posto, sono iniziati i lavori di ripristino.


ISERNIA Dopo la denuncia della donna la vicenda è approdata in tribunale. Sentenza a ottobre

Violentò un’infermiera Tossicodipendente alla sbarra ISERNIA. È attesa per ottobre la sentenza per un caso di violenza sessuale che avrebbe avuto per vittima un’infermiera dell’Isernino. La donna – secondo l’accusa – fu stuprata dal suo ex compagno, un giovane di 28 anni con problemi di droga. Ieri al tribunale di Isernia si è tenuta un’altra udienza. Si è deciso che in autunno saranno nuovamente ascoltati i due testimoni di riferimento. Dopodiché il collegio giudicante dovrebbe emettere la sentenza. L’imputato deve rispondere dei reati di violenza sessuale, minacce e ingiurie continuate, danneggiamento e tentata violenza privata. Stando all’accusa il giovane – con problemi di tossicodipendenza – aveva conosciuto l’infermiera, di circa 40 anni, all’interno di una struttura di recupero, dove pe rl’appunto lavorar ava la donna. Tra i due ci fu una relazione. Ma quando l’infermiera decise di troncare la storia, lui reagì male. La minacciò più volte di morte.

Malattie aumentate del 47%

Comune Isernia Assenze da record

Le disse che l’avrebbe rovinata. In un’occasione le avrebbe danneggiato l’auto con una bottiglia di birra. Ma soprattutto avrebbe abusato sessualmente della donna. La donna, piombata in un

vero e proprio inferno, decise di porre fine a questa storia, denunciando l’accaduto alle forze dell’ordine. Data la delicatezza della vicenda, il processo si sta celebrando a porte chiuse.

Atletica, la scuola Andrea d’Isernia protagonista alle finali nazionali ISERNIA. Dal 24 al 27 maggio la scuola media “Andrea d’Isernia” ha partecipato a Roma, in rappresentanza del Molise, alla finale nazionale di atletica leggera con la squadra cadette, cadetti e con un’atleta che ha gareggiato a titolo individuale. Gli alunni, 15 in totale, hanno conquistato l’accesso all’ambita fase nazionale dopo aver vinto la finale regionale. Questi i componenti delle squadre e le gare disputate: Matteo Cristina (mt 80, salto in alto e staffetta), Matteo Fionda (mt 300, salto in alto, staffetta), Carlo Bianco (mt 1000, salto in lungo, staffetta), Mattia Ber-

ISERNIA. Le crociate del ministro Brunetta contro i fannulloni (e più in generale contro l’assenteismo) ai dipendenti del Comune di Isernia fanno un baffo. Con un più 47% rispetto al 2010 e una media di 1,31 giorni di assenze per malattia procapite, l'amministrazione pubblica di Palazzo San Francesco fa registrare la percentuale più alta di assenze per malattia. Il dato emerge da una rilevazione statistica, realizzata dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione in collaborazione con l'Istat. Migliorano, invece, il Comune di Campobasso (-1,3%, 0,48), la Provincia di Campobasso (-40,2 %, 0,59) e la Regione Molise (- 56%, 0,24). Al momento non sono disponibili i dati dell’Amministrazione provinciale di Isernia. Ma negli ultimi tempi ha fatto comunque registrare un netto calo delle assenze.

tone (salto in lungo, lancio del vortex, staffetta), Giovanni Di Luozzo (salto in alto, lancio del vortex), Giuseppe Di Somma (lancio del vortex, mt 300), Francesco Di Pilla (lancio del peso, salto in lungo), Noemi Martella (mt 80, salto in lungo e staffetta), Cimorelli Belfiore Roberta (mt 300, salto in lungo e staffetta), Cimorelli Belfiore Vittoria (mt 300, salto in alto e staffetta), Cimorelli Belfiore Gaia ( salto in lungo, lancio del vortex), Terreri Francesca (mt 80, salto in alto e staffetta), Petrarca Petra (lancio del vortex, mt 300), Petrocelli Elisa (lancio del peso, salto in alto), Tonti Alessia

L’onorevole Cento arriva in città

Escavatore finisce nella scarpata

ISERNIA – Ieri alle ore 18.00 in P.zza della Repubblica, il partito Sinistra Ecologia Libertà ha incontrato la cittadinanza per discutere dei quattro quesiti referendari oggetto del voto del prossimo 12 e 13 giugno, e per sostenere l’utilizzo di energie prodotte da fonti rinnovabili. Al dibattito ha preso la parola l’Onorevole Paolo Cento.

COLLI A VOLTURNO - Disagi al traffico nella tarda mattinata di ieri nei pressi della frazione Valloni di Colli. Un grosso escavatore trasportato su un mezzo pesante è finito in una scarpata che costeggiava l’arteria. Sul posto i Vigili del Fuoco di Isernia e quelli Castel di Sangro che hanno provveduto a recuperare il mezzo.

marcia Km 2. I giovani atleti si sono ben difesi sulla pista e sulle pedane dello stadio Farnesina di Roma, confermando le prestazioni ottenute nella fase regionale, su tutti c’è però da segnalare l’interessante risultato di Matteo Cristina che nella gara dei mt 80 con il tempo di 10”35 si è piazzato al 7° posto su oltre 50 partecipanti. Piena soddisfazione è stata espressa dalla professoressa Daniela Sellitto che nel corso dell’anno scolastico ha curato la preparazione dei ragazzi fortemente convinta della valenza educativa che lo sport assume nella formazione dei giovani.

15 ANNO IV - N° 126 GIOVEDÌ 02 GIUGNO 2011


ISERNIA L’inchiesta riguarda i lavori alla passerella pedonale di Ponte San Leonardo

Di Lonardo, al via il processo Ieri udienza per il dirigente comunale accusato di abuso d’ufficio

ISERNIA – Ieri udienza davanti ai giudici del Tribunale di Isernia per Agapito Di Lonardo, dirigente del Settore Lavori Pubblici del Comune di Isernia che deve rispondere dell’accusa di abuso d’ufficio. I reati ipotizzati sono relativi a quattro opere pubbliche appaltate dal Comune di Isernia negli anni 2005 e 2006. In parti-

colare, la Procura Generale contesta all’architetto l’abuso d’ufficio in quanto, sempre secondo l’accusa, avrebbe “intenzionalmente procurato un ingiusto vantaggio patrimoniale” all’appaltatore dei lavori di realizzazione della passerella pedonale nella zona Ponte San Leonardo, anziché procedere, come richie-

sto dal direttore dei lavori, l’ingegnere Roberto Buccini, alla risoluzione del contratto in danno dell’appaltatore a causa “della sua negligenza e del grave ritardo nella realizzazione delle opere”, ormai ferme dal 2005. E ieri davanti al collegio giudicante presieduto dal giudice Ferdinandi un’udienza fiume, conclusasi solo intorno alle 18 del pomeriggio e nella quale sono stati ascoltati i primi testi dell’accusa, ed in particolar modo proprio l’ingegner Buccini, all’epoca dei fatti, come detto, direttore dei lavori e che nel processo si è costituito parte civile. “Durante l’appalto – ha spiegato il noto professionista isernino – avevo riscontrato gravi irregolarità da

parte dell’impresa che stata realizzando la passerella pedonale del ponte San Leonardo. Una situazione di pericolo per la pubblica incolumità qualora l’opera fosse stata ultimata”. Buccini nell’aula Aldo Moro del Tribunale di Isernia ha analizzato l’aspetto tecnico: “In seguito alle verifiche – ha continuato – fu riscontrato che l’appaltatore aveva realizzato dei pali d’acciaio necessari per sorreggere la struttura di dieci metri. Per metterla in sicurezza a mio avviso l’opera i pali sarebbero dovuti essere lunghi almeno sedici metri”. Subito dopo sono stati ascoltati anche i periti (consulenti tecnici d’ufficio), incaricati dal pm di verificare le presunte irregolarità nei quattro

appalti. Oltre alla passerella pedonale, infatti, Di Lonardo è indagato anche per i lavori al mattatoio comunale in via Sant’Ippolito, al sottopasso ferroviario di San Leucio e alla strada di collegamento per Santo Spirito. Lavori nel corso dei quali, secondo Buccini, il dirigente comunale gli avrebbe arrecato “ingiusti danni” dal punto di vista professionale. All’inizio del processo l’architetto Di Lonardo, presente in aula e che si è sempre dichiarato innocente, ha fatto presente che l’avvocato Castrataro, suo legale, sarà affiancato dall’avvocato Mastrovincenzo. Il processo è stato aggiornato al prossimo 28 giugno quando saranno ascoltati i testi della difesa.

Biologia molecolare Black out, panico in Tribunale Neuromed all’avanguardia Si è concluso nella splendida costiera Sorrentina, presso l’Imperial Hotel Tramontano, l’Update in tema di Anatomia Patologica e Ricaduta Clinica dal titolo “Benigno Vs maligno, dalla morfologia alla biologia molecolare. Il ruolo delle moderne biotecnologie ai fini diagnostici, prognostici ed il monitoraggio clinico”. Il prof. Pietro Micheli, il prof. Oscar Nappi, il prof. Luigi Maria Terracciano ed il dott. Pasquale Somma, che hanno voluto fortemente l’incontro, sono rimasti molto soddisfatti dai risultati ottenuti anche grazie all’impegno dello staff dirigenziale, in particolare nella persona del Direttore Generale della neo Azienda Ospedaliera Dei Colli di Napoli, dott. Antonio Giordano, per l’apporto dato e per la significativa e gradita

16 ANNO IV - N° 126 GIOVEDÌ 02 GIUGNO 2011

presenza ai lavori. L’importante incontro scientifico, che si è avvalso del know-how di relatori nazionali ed internazionali di spicco (tra cui il prof. Antonio Giordano, patologo napoletano autore di scoperte originali e direttore di un prestigioso centro per la ricerca sul cancro alla Temple University), è stato fina-

lizzato ad una messa a punto delle moderne classificazioni delle malattie del fegato e dell’apparato gastroenterico. La tre giorni si è focalizzata sul rinnovato rapporto tra l’anatomia patologica e la clinica, studiando le possibilità dell’applicazione della biologia molecolare alla diagnosi istopatologica. Importantissimi i risultati ottenuti dal lavoro di confronto e condivi. Tra i sostenitori dell’evento, anche l’IRCCS Neuromed, Istituto Neurologico Mediterraneo, da sempre impegnato anche nella ricerca farmacologica d’avanguardia.

ISERNIA - Attimi di panico ieri mattina nell’aula Aldo Moro del Tribuale di Isernia. Intonro alle 10:30, mentre si stavano dibattendo alcune cause è saltata la corrente. Colpa, molto probabilmente di un corto circuito all’impianto di illuminazione. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigilantes e gli adetti del Palazzo di Giustizia pentro, ma non è stato possibile ripristinare l’elettricità. Così il giudice Ferdinadi ha deciso di sospendere l’udienza che era in corso fino a quando non è ritornata la luce, ovvero dopo circa un’ora e dopo soprattutto dei tecnici specializzati.

A Venafro la giornata denuclearizzata

Pnalm, spettacolo per la solidarietà

VENAFRO - Questa mattina presso la Villa Comunale di Venafro, dalle ore 10:00, si terrà la "Giornata denuclearizzata". Durante l'arco della giornata ci saranno stand informativi, sport, esibizioni di ballo, pittura, fotografie, animazione e giochi per bambini, area Wi-Fi, musica dal vivo, gastronomia e tanto altro.

In occasione della Raccolta fondi Telethon-Federparchi-Parchi a favore della ricerca scientifica sulle malattie genetiche, il Parco ha organizzato per alcune scuole del territorio una iniziativa artistica che ha avuto un notevole successo: i bambini delle scuole primarie hanno incontrato i vertici del parco nazionale e gli artisti.


TERMOLI Il sindaco della città risponde a Romano (Cd) sui nuovi impianti dello zuccherificio

Biogas, Di Brino: nessun parere favorevole dal Comune TERMOLI – Il sindaco Basso Antonio Di Brino non ci sta alle dichiarazioni rilasciate dal consigliere regionale di Costruire Democrazia, Massimo Romano, sull’installazione di tre impianti biogas presso lo stabilimento dello Zuccherificio del Molise. Il primo cittadino risponde e smentisce con una lettera aperta. “Sia per il necessario rispetto istituzionale che per l’amicizia che Le porto, sento il dovere di rispondere ai quesiti che Lei mi ha posto, circa la realizzazione dei tre impianti biogas presso lo Zuccherificio del Molise. Premesso che il sindaco di Termoli non ha “benedetto l’iniziativa”, né poteva farlo, come invece da Lei affermato, dal momento che ha solo partecipato alla presentazione del progetto, si comunica che la posizione di questa amministrazione è stata, è, e resterà sempre la stessa: non verrà mai espresso alcun parere favorevole per l’installazione di impianti di produzione energetica che possano determinare qualsiasi tipo di inquinamento ambientale”. Di Brino speci-

fica che il settore Ambiente del Comune, si esprimerà nei modi, nei tempi e nei luoghi deputati all’indicazione dei necessari pareri. “Si coglie l’occasione – continua il primo cittadino -, che il progettista e direttore dei lavori per la realizzazione dei suddetti impianti è l’ingegnere Giacomo Mario Di Blasio, già assessore ai Lavori Pubblici con la passata amministrazione Greco, nonché attuale consigliere di minoranza, candidato nella lista dell’Italia dei Valori, a sostegno del candidato sindaco Filippo Monaco, sconfitto nella passata elezione amministrativa. Pertanto, caro Consigliere regionale, appartenendo l’ingegnere Di Blasio al suo stesso schieramento politico di centrosinistra, sarà per Lei più facile sapere e, farci sapere, se gli impianti di biogas in questione, inquinano o meno. Certo che – conclude la lettera del sindaco -, almeno per una volta, renderà un servizio utile alla collettività molisana ed in particolare a quella termolese, si resta in attesa di una sollecita risposta.

Del Torto può tornare a Termoli

TERMOLI – Può tornare a casa Antonio Del Torto, l'ex presidente del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Termoli, arrestato il 6 dicembre 2010 l termine di una indagine dei carabinieri del Noe, co-

ordinati dalla Procura di Larino, denominata “Open Gats”. Il giudice ha accolto la richiesta degli avvocati Luigi Greco e Mimmo Bruno, e revocato l’ultima misura restrittiva per Del Torto: il divieto di abitare a Termoli e Campobasso. Del Torto venne indagato insieme ad altre 18 persone ed arrestato perchè ritenuto il presunto responsabile idi un traffico illegale di rifiuti, atti e autorizzazioni false. In totale Antonio Del Torto é rimasto quaranta giorni nel di carcere di Larino, tre mesi agli arresti domiciliari altri due ha abitato fuori regine su disposizione dl Magistrato. : tanto lungo è stato il perido trascorso durante il quale Del Torto è stato sottoposto a una misura restrittiva. Gli ultimi due mesi li ha trascorsi fuori regione. Ora è completamente libro in attesa di giudizio è può rientrare a Termoli.

Unità d’Italia, aperta la mostra nella galleria civica TERMOLI - Una mostra che racconta la storia dell'Unità d'Italia attraverso le diverse componenti del pensiero cattolico del tempo, personalità politiche, filosofi, economisti, giornalisti, sacerdoti, papi, beati e santi. È questo quanto si svolgerà a Termoli, presso la Galleria civica fino al 6 Giugno. L’evento è stato voluto e organizzato dai membri della comunità parrocchiale del Sacro Cuore di Termoli, con il patrocinio del Comune e dell’Assessorato alla cultura. L’incontro si colloca nell’ambito delle iniziative organizzate

per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia. La mostra, che si può visitare dalle 9 alle 12 e dalle 17 alle 21, si articola in quattro sezioni: cronologia delle guerre d'indipendenza e dei fatti che portarono all'unità d'Italia; i personaggi storici, col loro contributo culturale di formazione dell'identità nazionale; gli effetti dell'Unità d'Italia, la "questione romana", cattolici transigenti e cattolici intransigenti; la questione sociale, la stampa, la partecipazione dei cattolici alla vita politica, la nascita del partito Popolare.

“Il settore Ambiente si esprimerà nei modi e nei tempi deputati all’indicazione dei necessari pareri”

Destinazione Madrid, oggi il raduno dei giovani della regione ecclesiastica TERMOLI - Si svolgerà oggi, presso il Terminal Bus, l’incontro preparatorio per la prossima Giornata mondiale della gioventù di Madrid, organizzato dalla Regione ecclesiastica abruzzese molisana, dal titolo “Destinazione Madrid”. 11 Diocesi e 11 Vescovi, una Regione ecclesiastica e circa tremila giovani insieme ad animare le strade cittadine termolesi, stando insieme per condividere delle esperienze con i Pastori diocesani e orientarsi fin d’ora all’incontro con Benedetto XVI del prossimo agosto. La macchina organizzativa della Diocesi spiegherà un nutrito gruppo di volontari che da mesi s’impegnano nella cura e nell’organizzazione logistica dell’evento. Grazie a diversi incontri di carattere formativo-organizzativi, svolti presso la parrocchia del Crocifisso, è stata creata una struttura di volontari che coordinerà il tutto. Da una nota di don Stefano Rossi, direttore dell’ufficio diocesano per la Pastorale giovanile di Termoli-Larino si legge: “Come pastorale giovanile diocesana abbiamo operato su più fronti in questi ultimi mesi che ci separano dal grande evento di Madrid e l’evento che vivremo a Termoli vuole ancora di più farci entrare in questo clima; si prevede una grande partecipazione e il nostro obiettivo è quello di far vivere con questa giornata una piccola Gmg soprattutto a coloro che non potranno essere a Madrid dal 16 al 21 agosto prossimi. “Il Santo Padre, con questa convocazione - spiega don Stefano - desidera aiutare ancora una volta i giovani ad andare alle sorgenti delle loro aspirazioni più grandi, che fondano la loro essenza nelle relazioni vere e solidali. Relazioni forti non solo fra per-

sone umane, ma soprattutto con Dio, per rispondere a quel desiderio della vita più grande che ogni giovane porta in se stesso e che è l’impronta di Dio, l’immagine e la somiglianza con la sorgente della vita”. L’appuntamento, con ingresso libero, è dalle 9,30 alle 18,30, con i giovani, gli educatori, le associazioni e i movimenti, i Vescovi di tutte e undici le diocesi della nostra regione ecclesiastica: uno stare insieme nella preghiera e nell’amicizia per prepararci alla Giornata Mondiale della Gioventù di Madrid “Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede (Col 2,7)”.

Conferenza stampa sulle Pigotte dell’Unicef TERMOLI - Domani alle 9,30, presso il plesso di Scuola primaria di “Via Po” (di fronte alla

Parrocchia di San Pietro Apostolo) a Termoli, si terrà una conferenza stampa di presenta-

zione del progetto culturale, didattico e pedagogico relativo alle Pigotte dell’Unicef.


TERMOLI L’autorizzazione del ministero è valida per le catture a strascico o a volante

Oggi pesca facoltativa per la marineria Il recupero della giornata di fermo non è obbligatorio salvo che per il 3 o il 6 giugno Pesce fresco anche domani sulle tavole dei molisani. Oggi i motopescherecci che catturano a strascico o a volante possono regolarmente effettuando le battute. Infatti, benché la giornata sia di festa, sono state molte le richieste inviate nei giorni scorsi alla Direzione Generale della Pesca marittima del Ministero delle politiche agricole, ali-

mentari forestali. La stessa direzione, visto anche il parere favorevole delle organizzazioni sindacali di categoria, ha autorizzato in modo eccezionale lo svolgimento facoltativo dell'attività di pesca con i sistemi strascico e volante. L'autorizzazione, comunque, é concessa in relazione alla coincidenza della festività con un giorno

infrasettimanale, il giovedì, che preclude le attività di pesca dalla giornata di fermo già effettuata in occasione della festa dl centocinquantesimo anno del-

Monsignor Ruppi, il ricordo dell’onorevole Remo Di Giandomenico ALBEROBELLO - Caro Monsignor Ruppi, è sempre difficile trovare le parole giuste per esprimere i propri sentimenti, soprattutto quando l'emozione ti prende il cuore e ti soffoca il respiro. Ti solleva però l'animo la certezza di aver condiviso un percorso e aver appreso tanto dall'esempio di un Instancabile Lavoratore nella Vigna del Signore, come amavate ripetere negli ultimi incontri che abbiamo avuto. Ripercorrere un cammino nella amata Termoli, che divenne subito Vostra, rappresenta un mettere insieme tanti piccoli granelli, minuscoli semi, che hanno lievitato in tante coscienze e che hanno portato ad un periodo di fecondo cammino spirituale e sociale della nostra e Vostra Comunità. Vi accogliemmo, quando veniste come Vescovo, sotto la Madonnina ed il Vostro ultimo saluto, prima del commiato per la nobile terra del Salento, fu benedicendo il quartiere di Santa Maria degli Angeli. Padre, Maestro e Pa-

store: come ci tenevate a questi tre vocaboli che avete interpretato in modo mirabile! Sì, perchè i figli hanno bisogno di un Padre, uno vero che poi sia anche Maestro. E le due figure si uniscono in uqello del Pastore, il Buon Pastore che ama, protegge e guida il proprio gregge, dando tutto se stesso ed illuminando con l'esempio concreto di una vita di insegnamento vero e profondo. Di tutto questo, e di altro ancora, Vi sono grato. Di incontri pubblici e di momenti personali che hanno scandito un'amicizia, ma direi una devozione, durata sino ad oggi e che durerà sempre. Sono certo che il legame che Vi ha unito alla nostra Città oggi diventa più stretto e se sentiamo il dolore della spada che recide un affetto terreno, resta in tutti noi la grande certezza che continuerete a pregare pel la Vostra amata Termoli Con affetto e riconoscenza On. Remo Di Giandomenico

Raduno nazionale Fiat 500 e Topolino CAMPOMARINO – Oggi alle 11, in Piazza Vittorio Veneto, l’Associazione “Borgo Antico”, presieduta da Costanza Carriero, in collaborazione con l’Associazione ”Club 500 Larino” presenta il XVI raduno nazionale delle Fiat 500 e delle Fiat Topolino. Una divertente e colorata mani-

l'Unità nazionale. Il recupero della giornata di fermo è facoltativa e, nel caso, dovrà essere effettuata in uno dei due giorni 3 o 6 Giugno. La stessa autorizza-

zione è estesa anche alle imprese dedite alla cattura dei molluschi bivalvi, sempreché, i singoli Consorzi di gestione siano interessati al prelievo.

Referendum Alle 18 manifestazione del comitato Si Cobas PORTOCANNONE – Continuano gli incontri per sensibilizzare l'opinione pubblica a partecipare ai referendum e votare sì “all’acqua bene sociale, a tariffe controllate contro la mercificazione dell’acqua, all’energia pulita per fermare definitivamente l’industria nucleare e di guerra e infine sì alla giustizia sociale contro i privilegi di Stato e dei potenti”. Tra le tante iniziative quella del Si Cobas che alle 18 terrà un comizio, con relativo volantinaggio, in Piazza Skanderbeg. “Il 12 e 13 Giugno – si legge nel volantino quattro sì per l’auto organizzazione sociale - contro i profitti di lobby industriali e finanziarie e lo sperpero delle ricchezze naturali e ambientali a fini privatistici”.

Inaugurata la chiesa di Sant’Onofrio CASACALENDA – E' stata aperta al culto ieri sera la chiesa di Sant’Onofrio dei Frati Minori. L’evento, che è stato presieduto dal vescovo diocesano monsignor Gianfranco De Luca e dal Ministro Provinciale padre Pietro Carfagna, è stata l'occasione per restituire alla comunità il Convento di S. Onofrio che fu tra i primi “luoghi devoti” che il Beato Giovanni da Stroncone fondò nella Provincia di S. Angelo negli anni 1415 – 1418, destinandolo a convento di ritiro. Eventi storici lo hanno visto ceduto, nel 1594, ai Riformati (su volere degli Osservanti) che lo tennero fino al 1866. I frati vi ritornarono nel 1899 a opera del Ministro Provinciale padre Anselmo da Sassinoro. Dopo la seconda Guerra Mondiale, il convento è stato restaurato e ampliato. Negli anni ‘60 fu costruita una nuova ala destinata all’accoglienza di gruppi ecclesiali per esercizi, ritiri, etc. Dal 1929 fino al 1967 fu casa di noviziato, ripristinato nel 1991 ma poi inagibile a causa del terremoto del 2002 . Dopo nove anni di chiusura (e due anni circa di lavori), ieri è stata riaperta solo la Chiesa e non il Convento che deve ancora essere messo in sicurezza antisismica e restaurato.

festazione dove saranno esposte le simpatiche e mitiche Fiat 500, originali o modificate, per gli appassionati di queste “torpedo” che conservano nel cuore di molti un posto speciale. Durante la manifestazione ci sarà anche una sorpresa di carattere storico-

culturale che il Club di Larino ha voluto riservare ai cittadini di Campomarino, e non solo, per ringraziare dell’accoglienza calorosa dell’edizione dello scorso anno, con la certezza che anche per il 2011 ci sarà tanta partecipazione.


ANNO IV - N° 126 - GIOVEDÌ 02 GIUGNO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

SPORT

www.lagazzettadelmolise.it LUPI, IERI SUMMIT IN CITTA’ TRA GAUDIANO CAPONE, COSCIA E FAVI La situazione in casa Campobasso resta in stand by, almeno apparentemente. E’ nuovamente saltato l’incontro tra la proprietà e l’amministrazione comunale in merito alla questione stadio. A causa dell’assenza del presidente Capone, che sarebbe ancora all’estero. Ad ogni modo l’assessore Colarusso, da noi interpellato, ha ribadito il concetto già espresso: si farà di tutto per adeguare l’impianto alle vigenti normative per l’omologazione della struttura a 4000 posti, in modo tale da garantire l’iscrizione. Solo successivamente a questo passaggio si valuterà l’ipotesi di ampliamento della capienza per portarla almeno a 7500. Intanto ieri è stato in città Gaudiano Capone che è stato impegnato nella sistemazione di questioni amministrative presso un istituto di credito. A PAG. 20

SERIE D, AGNONE: IL PRESIDENTE MASCIOTRA VICINO ALL’ADDIO La notizia era trapelata già diverse settimane fa e a breve potrebbe trovare la conferma ufficiale. Carmine Masciotra potrebbe lasciare il timone dell’Olympia Agnonese dopo due anni vissuti al comando del club granata, ricevendo la stima ed i consensi da parte di tutto il club altomolisano. Due stagioni vissute ad altissima intensità, il successore di Franco Marcovecchio ha svolto nel migliore dei modi il suo ruolo, con professionalità e correttezza, sapendo gestire, insieme a tutta la dirigenza altomolisana, anche le situazioni più difficili dei mesi scorsi quando la squadra sembrava aver imboccato un tunnel senza uscita ed è poi riuscita a venirne fuori con caparbietà, conquistando una salvezza meritatissima. A PAG. 21

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT Anche due ex rossoblù nel terremoto del calcio scommesse: si tratta di Parlato e Furlan Ci sono anche due ex giocatori del Campobasso nel nuovo terremoto che ha scosso il calcio nazionale. Nell’inchiesta sul calcio scommesse, partita dalla procura di Cremona, che conta per il momento 16 indagati e 44 persone coinvolte, ci sono Gianfranco Parlato e Claudio Furlan. Il primo, difensore centrale dei rossoblù nella stagione 2005-2006, quella con Raffaele Sergio in panchina,

ha avuto un ruolo centrale nell’organizzazione a delinquere, e risulta tra i sette arrestati. Furlan, portiere del Campobasso sino a gennaio nella stagione che si è appena conclusa, risulta, invece, tra i denunciati. Questo l'elenco delle persone arrestate e denunciate. Arrestati: Antonio Bellavista, Giorgio Buffone, Massimo Erodiani, Francesco Giannone, Marco

Paoloni, Gianfranco Parlato e Marco Pirani. Arresti domiciliari: Mauro Bressan, Manlio Bruni, Francesca La Civita, Vittorio Micolucci, Ismet Mehmeti, Giuseppe Signori, Vincenzo Sommese, Gianluca Tuccella, Almir Gegic (calciatore del Chiasso). Denunciati: Pietro Bassi, Ivan Vittorio Berardi, Stefano Bettarini, Antonio Ciriello, Michele Cossato,

Fabio Daledo, Cristiano Doni, Alessandro Ettori, Gianni Fabbri, Andrea Gaiti, Fioravante Genovese, Claudio Furlan, Massimiliano Longhi, Giuseppe Padula, Roberto Parlato, Valentino Parlato, Alex Pederzoli, Pierluigi Andrea Pezzali, Leonardo Rossi, Gaetano Ruotolo, Nicola Santoni, Gianpaolo Tagliatti, Giorgio Veltroni, Carlo Gervasoni, Daniele Quadrini, Ivan Tisci e Antonio Shjtaj.

Claudio Furlan

LEGA PRO - II DIVISIONE

Ieri summit in città tra Capone jr, Cosia e Favi. Il prossimo anno obbligo di schierare tre ‘91

Lupi, si attende il ritorno del patron Il presidente rientrerà venerdì sera: nel fine settimana la presentazione di Provenza

Il presidente Capone

La situazione in casa Campobasso resta in stand by, almeno apparentemente. E’ nuovamente saltato l’incontro tra la proprietà e l’amministrazione comunale in merito alla questione stadio. A causa dell’assenza del presidente Capone, che sarebbe ancora all’estero. Ad ogni modo l’assessore Colarusso, da noi interpellato, ha ribadito il concetto già espresso: si farà di tutto per adeguare l’impianto alle vigenti normative per l’omologazione della struttura a 4000 posti, in modo tale da garantire l’iscrizione. Solo successivamente a questo passaggio si valuterà l’ipotesi di ampliamento della ca-

pienza per portarla almeno a 7500. Intanto ieri è stato in città Gaudiano Capone che è stato impegnato nella sistemazione di questioni amministrative presso un istituto di credito. Anche perché sta per incombere un’altra scadenza: quella del 16 giugno, data in cui bisognerà essere in regola con i versamenti riguardanti il mese di aprile. Capone jr ha poi incontrato il direttore sportivo Enrico Coscia e il responsabile marketing Anna Favi per fare un punto della situazione. Nel fine settimana dovrebbe esserci l’attesa presentazione ufficiale a stampa e tifosi del neo

tecnico Nicola Provenza: si attende il ritorno del presidente Capone, previsto per venerdì, per poter tenere la conferenza. Inoltre la Lega ha reso noti nella giornata di ieri le disposizioni per la ripartizione dei corrispettivi alle società per la prossima stagione. Per beneficiare dei corrispettivi federali in seconda divisione bisogna tesserare 10 calciatori nati dopo il 1° gennaio 1989 (under 22). Inoltre, in ogni momento della gara, per tutte le gare di campionato escluso i Play off-Play out, dovranno essere impiegati almeno tre calciatori, per la seconda Divisione, nati dopo il 1° gennaio

1991: le società sportive sono esonerate dall’obbligo di osservare la presente disposizione per un numero massimo di tre partite durante l’intera stagione escluso i Play off-Play out. Per le predette tre giornate in deroga le squadre non beneficeranno di alcun tipo di contributo per il minutaggio maturato in dette gare. Il mancato rispetto dei citati obblighi con le modalità sopra evidenziate costituisce motivo ostativo all’ammissione al beneficio dell’attribuzione dei corrispettivi federali. Questi i punti cardine della disposizione pubblicata integralmente sul sito della Lega Pro. RS

PIANETA ARBITRI

Al molisano Viti la semifinale tra Alessandria e Salernitana Marco Viti della sezione di Campobasso arbitrerà la semifinale di ritorno dei play off tra Alessandria e Salernitana, girone A della prima divisione. Trentadue anni , laureato in economia aziendale, Viti è alla sua quinta stagione in Can Pro. Gli assistenti sono Ernetti di Roma 2 e Tozzi di Ostia Lido, quarto uomo Aureliano di Bologna. L´arbitro molisano ha esordito in Prima Divisione il 18 marzo del 2007quando diresse la gara del girone B, Lanciano-Gallipoli (32 per gli abruzzesi). In questa stagione, Viti ha arbitrato in Lega Pro 16 gare nelle quali ha prevalso per 8 volte il segno 1, 5 il pareggio e 5 il segno 2. L’unico precedente con la Salernitana perché diresse la gara contro la Spal lo scorso 10 ottobre e in quella occasione i granata vinsero 21 con un gol di Litteri nel finale. Due, invece i precedenti con i piemontesi: Reggiana-Alessandria, finita 2-1 e Alessandria-Spezia, terminata 3-1 per la

Marco Viti

squadra di Sarri. Quella di domenica prossima sarà la prima gara di play off diretta in carriera da Marco Viti, considerato uno degli arbitri migliori della categoria.

Parte oggi la 4^ edizione del memorial Rettino Da oggi e fino a sabato, 9 Sezioni arbitrali si affronteranno in un Torneo di Calcio a 5 presso i campi del Residence “Le Dune del Cardo” sul lungomare Nord di Termoli. Organizzata per la quarta volta delle giacchette nere adriatiche per ricordare la figura di Daniele Rettino, giovanissimo arbitro prematuramente scomparso il 6 gennaio 2007, la manifestazione denominata “Quarto Memorial Rettino” si articolerà a Termoli nell’arco di tre giorni vedrà la partecipazione di diverse sezioni arbitrali d’Italia (Varese, Matera, Este, Lecce, Rovigo, Mantova, Campobasso, Isernia e Termoli) e avrà anche ampi spazi dedicati alla valorizzazione del territorio e dei prodotti che caratterizzano il Molise. L’A.I.A Termoli ha realizzato anche un sito internet (www.memorialrettino.it) che presenta la manifestazione e che rende onore alla memoria di Daniele Rettino e al suo grande senso ‘associazionistico’. In occasione della prima giornata, per l'inaugurazione del Torneo sarà presente il Presidente Nazionale degli arbitri Marcello Nicchi.


S P O RT CALCIO SERIE D

Agnonese, Masciotra verso l’addio Il 30 giugno decadranno le cariche societarie: intanto si lavora per il nuovo assetto dirigenziale La notizia era trapelata già diverse settimane fa e a breve potrebbe trovare la conferma ufficiale. Carmine Masciotra potrebbe lasciare il timone dell’Olympia Agnonese dopo due anni vissuti al comando del club granata, ricevendo la stima ed i consensi da parte di tutto il club altomolisano. Due stagioni vissute ad altissima intensità, il successore di Franco Marcovecchio ha svolto nel migliore dei modi il suo ruolo, con professionalità e correttezza, sapendo gestire, insieme a tutta la dirigenza altomolisana, anche le situazioni più difficili dei mesi scorsi quando la squadra sembrava aver imboccato un tunnel senza uscita ed è poi riuscita a venirne fuori con caparbietà, conquistando una salvezza meri-

La dirigenza granata (foto Azzi) tatissima. Per conoscere il destino del numero uno dell’Olympia Agnonese però bisognerà attendere il prossimo 30 giugno allorquando decadranno le cari-

che societarie e si discuterà sul rinnovo delle stesse. Qualora Carmine Masciotra dovesse confermare la volontà di lasciare la guida del club granata, si dovrà

designare il suo successore che, stando alle voci di corridoio, potrebbe essere l’attuale vice-presidente Fernando Sica che è anche il responsabile del settore

giovanile dell’Olympia Agnonese, anche se potrebbe paventarsi l’ipotesi di un Marcovecchio-bis con il ritorno in sella dell’ex presidente che comunque in questi ultimi due anni è stato vicino alla società ed ha seguito le sorti del team granata.Una volta definito il nuovo organigramma societario, si potranno cominciare a muovere i primi passi ufficiali sul mercato: dando per scontata la conferma del direttore sportivo Mauriuzio Sabelli, che si occuperà delle operazioni di calciomercato, la società sembra orientata a riconfermare gran parte della rosa della passata stagione per intraprendere così un nuovo campionato all’insegna della continuità, senza così effettuare grossi stravolgimenti. ANPA

CURIOSITA’

VELA

Borrelli, un molisano nella Top 11 Oggi scenderà in campo al Giraud

I migliori classe Optimist si sfidano sulla costa

Quest’anno le squadre molisane hanno registrato un bottino magro. Nessun calciatore e nessun tecnico fugurano nella speciale classifica Top 11 stilata dai lettori del Corriere dello Sport e Tuttosport che hanno votato i loro calciatori preferiti di tutta la serie D. Una piccola soddisfazione per il Molise arriva da Davide Borrelli, centrocampista ex Trivento, che quest’anno era in forza al Teramo. Il giocatore, che ha totalizzato 200 preferenze, piazzandosi al sesto posto nella classifica dei centrocampisti preferiti del Corriere dello Sport, sarà impegnato oggi a Torre Annunziata :un rinnovato e moderno stadio “Alfredo Giraud” sarà teatro di due partite amichevoli di spessore, alle ore 16.00 la Top 11 Juniores Tuttosport affronterà la Nazionale Dilettanti Under 18 mentre alle ore 18.00 la Top 11 Serie D Corriere dello Sport incrocerà i tacchetti con l’Italia Universitaria. Entrambe le gare saranno trasmesse in differita su RaiSport 2 venerdì 3 giugno rispettivamente alle ore 16.10 e alle ore 20.00. AP

I migliori velisti, classe Optimist, italiani si sfideranno a Termoli da oggi e fino al 5 giugno . La 2° selezione nazionale classe Optimist è stata presentata nei giorni scorsinel corso di una conferenza stampa che si è tenuta al Circolo Vela di Termoli. La competizione sportiva prevede la qualificazione per Mondiali ed Europei. Saranno 80 gli equipaggi provenienti da tutta Italia che si affronteranno sul campo di regata allestito di fronte al Circolo Vela ‘Mario Cariello’ di Termoli. I primi cinque classificati otterranno la qualificazione per i Mondiali di categoria che si terranno in Nuova Zelanda dal dicembre 2011 a gennaio 2012. I giovani skipper che si posizioneranno tra il 6° e il 10° posto accederanno, invece, al campionato europeo che si svolgerà in Portogallo a luglio. Al via mancheranno però, gli atleti termolesi del Circolo Vela perché non sono riusciti a qualificarsi nella precedente selezione svoltasi ad Andora (SV). “E’ stato

CICLISMO

Stamane a Termoli la 25^ Pedalata Avisina Questa mattina, con inizio alle ore 9,15, per le vie della città di Termoli, si terrà la tanto attesa 25^ edizione della Pedalata Avisina, con raduno e partenza in Piazza Donatori di Sangue (vicino al vecchio ospedale “San Timoteo”) e arrivo al Parco Comu-

nale di Termoli. Alla partenza, ad ogni partecipante sarà data in omaggio una maglietta ed un cappellino. All’arrivo al Parco Comunale, i partecipanti potranno dissetarsi e rifocillarsi con bibite e prodotti ca-

seari. Questa manifestazione è aperta a tutti coloro che possiedono una bicicletta, senza limiti di età. Il Direttivo dell’Avis di Termoli ha dato appuntamento a tutti coloro che abbiano la voglia di divertirsi e di far parte della grande famiglia.

scelto ancora una volta il Circolo Vela per l’ottima posizione geografica – ha detto il presidente del Circolo Vela Beniamino Coronese -. Il nostro specchio di mare è infatti ideale per questo tipo di regate perché è protetto dai venti del nord, ma la scelta è ricaduta su di noi per la grande capacità di accoglienza che ci contraddistingue da trent’anni”. A coadiuvare lo staff del Circolo Vela ci sarà anche la Marinucci Yacthing Club che ha offerto l’appoggio logistico per i gommoni degli addetti ai lavori. In caso di maltempo le regate potrebbero partire dallo stesso porto turistico Marina di San Pietro. La competizione sportiva prevede l’arrivo in città di circa 300 persone, “Si tratta di una bella vetrina per Termoli e per il Molise”, ha aggiunto Coronese. L’evento è infatti patrocinato dalla Regione Molise e dal Comune di Termoli. Sarà possibile seguire la diretta delle gare sul sito http://www.circolovelatermoli.it/.


S P O RT CIP MOLISE

Entusiasmo allo Sturzo per il Gabibbo Il personaggio di Striscia ha conquistato i bambini delle elementari di Campobasso

Il vice presidente del CIp Molise Pasquale Iacobucci e il presidente Donatella Perrella Entusiasmo, gioia, emozione, felicità. Sono questi i sentimenti che gli alunni delle scuole elementari del capoluogo di regione hanno provato nel vedere da vicino il mitico Gabibbo di Striscia la Notizia. Il Gabibbo ha affascinato tutti, grandi e piccini. Tutti volevano farsi una fotografia con il pupazzo rosso ideato dalla mente di Antonio Ricci e il Gabibbo ha accontentato tutti. I bambini sono stati i veri protagonisti dell’evento che si è svolto nella palestra Sturzo. Il Gabibbo è stato accolto da abbracci sinceri, dalla curiosità che solo i bambini a quell’età hanno, dall’incredulità di poter abbracciare un personaggio simpatico ed irriverente che fino ad oggi era possibile solo vedere da uno schermo televisivo sui canali Mediaset. Le maestre a stento sono riuscite a frenare l’entusiasmo genuino e sincero dei loro alunni che a tratti non potevano credere ai propri occhi. Una mattinata che oltre a divertire i più piccoli ha avuto un profondo significato sociale. Il Gabibbo, infatti, è, per così dire, la mascotte della nazionale italiana Attori TV che il 10 giugno, alle ore 20.30 al nuovo Romagnoli di Campobasso, incontrerà in una partita amichevole la Nazionale italiana Maestri di sci. L’intero incasso sarà devoluto al Comitato Italiano Paralimpcio del Molise per l’acquisto di attrezzatura sportiva e per sostenere gli atleti paralimpici impegnati nei campionati nazionali, come ad esempio la squadra di torball, serie B, e i diversi campioni italiani quali Donato Vena nell’equitazione e Pompeo Barbiero nel nuoto. “Ringraziamo calorosamente Adriano Iaverone per aver organizzato una simile manifestazione e per aver pensato a noi – ha rimarcato il presidente Donatella Perrella -. In effetti il suo aiuto non poteva capitare in un momento più propizio per il nostro comparto. Sono diversi i nostri atleti che partecipano a campionati italiani, per esempio questo pomeriggio a Roma la nostra squadra di tennis in carrozzina prenderà parte ad un torneo nazionale, e quindi è necessario un maggiore sostentamento economico. L’altro nostro obiettivo fondamentale è quello di dotare la squadra di basket in carrozzina dell’Airino Termoli di apposite sedie a rotelle per poterli far iscrivere il prossimo autunno al campionato nazionale di specialità. Staiamo racco-

Il Gabibbo con alcuni rappresentanti dello sport

Il pupazzo rosso è la mascotte della nazionale italiana Attori TV che il 10 giugno, alle ore 20.30 al nuovo Romagnoli di Campobasso, incontrerà in una partita amichevole la Nazionale italiana Maestri di sci. L’intero incasso sarà devoluto al Cip Molise per l’acquisto di attrezzatura sportiva gliendo i frutti di un lavoro che stiamo svolgendo grazie a tecnici ed istruttori qualificati su tuto il territorio molisano e le medaglie e i risultati ottenuti dai nostri ragazzi e ragazze ne sono la più lampante dimostrazione – ha concluso la Perrella”. L’appuntamento con il Gabibbo e la solidarietà è dunque fissato per il prossimo 10 giugno lle ore 20.30 presso lo stadio nuovo Romagnoli in contrada Selvapiana a Campobasso.

Un momento della manifestazione


Meteo

Oroscopo

ORARI

Campobasso Mattino

TRENI

Pomeriggio CAMPOBASSO-TERMOLI

Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Arrivo 07:42 08:34 11:06 14:11 15:53 18:58 19:30 20:03 23:00

TERMOLI-CAMPOBASSO (DIRETTI)

La Ricetta Petaccelle e pallotte Alcuni pezzi di salsiccia conservati sotto la sugna un kg. di piselli freschi un dl di olio di oliva una cipolla 4 uova 100 g di formaggio pecorino grattugiato

una manciata di mollica di pane raffermo un ciuffo di prezzemolo uno spicchio di aglio grani di pepe, a piacere un odore dì noce moscata un pizzico di sale q. b. di sale

Versate l'olio in un tegame e fatevi appassire dolcemente la cipolla affettata a velo, quindi unite i piselli sgranati e lavati e le petaccelle di salsiccia. Salate e, dopo aver fatto insaporire per alcuni minuti, aggiungete qualche mestolo di acqua calda e fate cuocere a fuoco moderato. Intanto, preparate le pallotte: in una terrina sbriciolate la mollica di pane, unitevi il formaggio, un trito finissimo di aglio e prezzemolo, una spolverata di pepe, un pizzico di sale ed un odore di noce moscata. Amalgamate il composto ottenuto con le uova e con esso, fate delle pallotte abbastanza grosse; appena i piselli saranno cotti, adagiatele delicatamente tegame, incoperchiate e all'ultimo momento distribuite su tutto una bella manciata di prezzemolo tritato. tratta da Molisenda 2010 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO

ISERNIA

Farmacia di turno

Farmacia di turno

MANZONI Via Manzoni Alessandro, 89 Tel. 0874.97070

FORTINI P.zza G. Carducci, 15 Tel. 0865.414123

NERILLI (di appoggio) Via Monforte, 2 Tel. 0874.311373

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

Municipio Tel. 0865.50601

Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.50921

Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116 TERMOLI Farmacia di turno MARINO - C.so Nazionale, 42/44 - Tel. 0875.706234

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.706484

Partenza 05:49 06:49 12:17 13:17 14:38 16:14 17:12 18:40 20:48

Arrivo 07:38 08:24 13:58 15:00 16:19 17:57 18:49 20:30 22:38

Partenza 06:15 09:15 10:20 14:08 14:40 16:45 17:08 19:02 20:08

Arrivo 09:23 12:15 15:22 17:29 19:08 20:15 20:47 22:02 22:58

(NON DIRETTI)

Arrivo 08:53 10:10 11:40 17:19 19:54 22:54

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:18 06:23 13:11 14:04 18:01

Arrivo 07:53 09:22 16:13 17:44 21:00

Gemelli 21 mag - 21 giu

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza 05:50 07:15 08:30 14:18 17:00 19:30

Ariete 21 mar - 20 apr

(NON DIRETTI)

(DIRETTI)

Partenza 06:00 06:48 09:30 12:20 14:14 17:11 17:40 18:18 21:00

ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

Partenza 04:56 05:20 12:11 14:10 14:29 17:11 17:29 19:30

Arrivo 08:35 08:35 15:22 16:58 17:30 20:04 20:15 22:26

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,30-7,5010,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45-10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,55-11,2013,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,00-9,3014,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,25-13,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 NUOVA AUTOLINEA STATALE: VENAFRO - ISERNIA 7.15 Venafro - 7.45 Isernia ISERNIA - VENAFRO 16.30 Isernia - 17.00 Venafro

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35 - 6,15 (festivo) - 6,30 - 7,00 - 7,45 8,05 (anche festivo) - 11,00 (anche festivo) - 12,35 (anche festivo) - 13,45 - 14,10 (anche festivo) - 14,15 - 16,10 - 17,10 (festivo) 17,20 - 18,05 - 19,55 - 20,35 (anche festivo) TERMOLI-CAMPOBASSO 6,10 (anche festivo) - 6,40 - 6,50 - 7,45 8,15 - 8,30 (festivo) - 10,00 - 12,40 - 13,45 - 14,00 (anche festivo) - 14,10 - 16,05 (anche festivo) - 16,20 - 17,10 - 18,40 (anche festivo) - 19,25 - 20,00 - 21,35 (festivo) 22,10 (anche festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 6.30 7.40 9.10 8.05 (anche festivo) 9.15 10.45 14.15 15.25 16.55 17.10 (festivo) 18.20 19.50 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 11.10 12.40 13.50 14.35 (anche festivo) 16.05 17.15 18.30 20.00 21.10 20.05 (festivo) 21.35 22.45 AUTOLINEA STATALE VENAFRO/ISERNIA/BOIANO/CAMPOBASSO/TERMOLI/ RIMINI/CESENA/IMOLA/BOLOGNA IL SERVIZIO È SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO partenze 5.30 Venafro - 5.55 Isernia - 6.25 Bojano 6.50 Campobasso - 7.50 Termoli - 10.50 Area ser. Conero Est e Ovest - 12.10 Rimini - 12.55 Cesena - 13.45 Imola - 14.30 Bologna

Acquario 21 gen - 19 feb

DA BOLOGNA partenze 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena - 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso - 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

NON SI EFFETTUA ALCUN SERVIZIO NEI GIORNI: CAPODANNO- PASQUA - 1° MAGGIO E NATALE

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - Oggi è possibile che dobbiate abbandonare un vecchio progetto del quale vi eravate anche dimenticati ma che avete perseguito con grande sforzo! Per quanto vi sia possibile siete andati avanti fino a quando non avete incontrato un grande ostacolo che vi ha fatto scoraggiare e passare ad altro! Toro - Raggiungere un obiettivo importante vi potrebbe incentivare anche dal punto di vista sentimentale, mentre se otterrete quello che volete dalla persona che amate o che vi piace, probabilmente riceverete una spinta per fare meglio anche in campo professionale. Se siete disoccupati avrete una grande voglia di cercare lavoro! Gemelli - In questa giornata potreste assistere ad una serie di eventi che non vi aspettavate e che rappresenteranno un momento importante per voi, soprattutto perché deciderete di fare dei cambiamenti e troverete la forza per parlarne alle persone giuste e a chi vi sta vicino, nonostante queste potrebbero non capire o non approvare! Cancro - Le vostre idee in questa giornata potrebbero essere migliori di quelle di un tempo ma comunque potrebbero non essere sufficienti a risollevare una situazione non molto favorevole, che dovrà necessariamente svilupparsi e che forse non avrà altre vie di fuga. Cercate solo di avere pazienza poiché prima o poi tutto passerà! Leone - Tutto è nelle vostre mani in questa giornata quindi sarete voi a decidere ogni suo aspetto, anche per le persone che vi sono affianco e che vi lasceranno carta bianca. A questo punto potrete recuperare tutto il tempo che avete passato ad assecondare gli altri e trovare qualcosa di buono per voi! Vergine - Dovete ancora capire che le esperienze di vita servono per non commetere più errori o per imparare qualcosa, ma a parte questo non bisogna sempre guardare al passato e prenderlo come punto di riferimento se questo potrebbe ferire la persona che vi sta affianco. Inoltre rimuginare è un’attività molto deplorevole, che non dovreste praticare! Bilancia - Essere particolarmente gentili con alcune persone potrebbe davvero cambiare il corso della vostra carriera, poiché è il momento adatto per fare un passo in avanti ed iniziare a porre le basi per qualcosa di più serio, magari per un progetto indipendente, anche se piccolo. Non è mai abbastanza piccolo ciò che proviene dai propri sforzi! Scorpione - Forse non volete in questa giornata dare e concedere senza ottenere qualcosa in cambio e questo non è certo da voi che solitamente siete generosi e non vi preoccupate di calcolare il vantaggio che potreste trarre dal fare un favore agli altri. Oggi tuttavia potreste cambiare idea per una buona causa! Sagittario - In questa giornata potreste voler di proposito evitare di impegnarvi sentimentalmente con una persona che vi sta affianco in questo periodo perché non volete avere ulteriori pensieri, o almeno così credete. Tuttavia vi negherete una possibilità ed una occasione per scoprire cosa si prova ad essere apprezzati o amati. Capricorno - Sarebbe meglio cercare di fare attenzione alle parole, poiché queste potrebbero essere fraintese e potreste trovarvi a dovervi giustificare per una frase che non avete detto ma che gli altri vi affibbieranno lo stesso proprio per il vostro modo di comportarvi. La sincerità paga sempre, quindi cercate di esserlo anche voi! Acquario - Oggi è possibile essere più orientati verso una strada piuttosto che per l'altra ma questo non dovrebbe esimervi dal comportarvi normalmente, come avete sempre fatto e come anche continuerete a fare con le persone che non saranno d'accordo con il vostro pensiero e con le vostre prospettive! Qualcuno noterà anche la differenza senza dirvelo! Pesci - Continuando ad impegnarsi in una relazione sentimentale, teoricamente dovrebbero arrivare i risultati ed i vostri sforzi dovrebbero essere ripagati. Tuttavia, visto che si sta parlando di sentimenti, l'impegno profuso in un rapporto non dovrebbe essere considerato come se si trattasse di lavoro o di affari, altrimenti tutto perderebbe di spontaneità!



lagazzettadelmolise020611a