Issuu on Google+

ANNO i1 - N°146 - DOMENiCA 26 giugNO 2011 - DistribuziONE grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALE sAtiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO: PARROCCHIA S. PIETRO

ESTATE INFERNALE

Per aver organizzato la permanenza nella parrocchia delle reliquie di papa Giovanni Paolo II nominato Beato il primo maggio sorso. Le reliquie sono state accolte da centinaia persone. Al rione Colosseo per un evento così importante. Il parroco don Fortunato ha accolto l'evento insieme ai fedeli a testimonianza dell'impegno religioso in occasione dei festeggiamenti di san Pietro.

IL TAPIRO DEL GIORNO: LADRI DI TOMBINI

A quei ladri che ora hanno inventato anche il furto de tombini in bronzo o in ghisa per rivenderli. La fantasia dei ladri non ha limiti. Ora anche i tombini, ma la cosa grave che lasciando scoperto lo spazio c'è il pericolo per i passanti e i mezzi. Un doppio danno. Un uomo di Cassino è stato addirittura arrestato a Roma mentre insegnava il mestiere ad un ragazzo. Cose dell'altro mondo.

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


regione La Giunta regionale ha stanziato un milione di euro destinati agli imprenditori agricoli

Batterio killer, tolleranza zero Si è trattato di una manovra che permetterà di andare incontro a migliaia di agricoltori ROMA - Via libera dalla Giunta regionale del Lazio ai finanziamenti destinati agli imprenditori agricoli per far fronte alla batteriosi del kiwi. Su proposta dell'assessore alle Politiche agricole Angela Birindelli, e' stato approvato il Programma regionale di intervento

VOLONTARIATO

Florenzano neopresidente associazionismo ROMA - “Francesco Florenzano, presidente dell'Upter, l'Universita' Popolare di Roma, e' stato eletto presidente della Conferenza Regionale sull'Associazionismo. Nel corso della riunione - tenutasi presso la sede della Regione Lazio - si e' proceduto prima all'elezione del Consiglio di Presidenza e, successivamente, il piu' votato ne e' stato eletto presidente. ''Dopo anni di confusione e di immobilismo - queste le sue parole dopo l'elezione - e' giunta l'ora per l'associazionismo del Lazio di risvegliarsi, rimboccarsi le maniche e rivendicare il ruolo che gli compete nei confronti della Regione Lazio''. Della Conferenza regionale sull'Associazionismo fanno parte 1287 organismi, iscritti al Registro dell'Associazionismo. L’elezione di Florenzano è stata accolta con grande soddisfazione da tutti e ciò a dimostrazione del fatto cche da tempo si attendeva questa nomina per avviare una nuova stagione nell’associazonismo. E poi è piaciuta proprio l’indicazione diFlorenzano, persona esperta e stimata da tutti, tant’è che pè stato unanime il commento circa le sue capacità e ciò che potrà apportare in questa nuova avvenura.

2 ANNO II - N° 146 dOmeNIcA 26 gIugNO 2011

contributivo riferito a estirpazioni o capitozzature di piante di actinidia colpite da cancro batterico del kiwi e il relativo bando pubblico per la presentazione delle domande. Lo comunica, in una nota, la Regione Lazio. ''Con l'approvazione del programma regionale - ha spiegato l'assessore Birindelli - abbiamo previsto un finanziamento di 1 milione di euro per le imprese agricole colpite dalla batteriosi del kiwi. Si tratta di risposte concrete alle difficolta' delle migliaia di agricoltori della nostra Regione che e' il primo produttore nazionale del settore''. Di questo finanziamento, spiega la Regione Lazio, 800 mila euro sono riservati alle imprese agricole che hanno effettuato estirpa-

zioni/capitozzature di piante definitivamente messe a dimora, mentre i restanti 200 mila euro sono destinati alle imprese vivaistiche che hanno effettuato estirpazioni e distruzione di materiale vivaistico. ''Presentare le domande di accesso ai contributi sara' molto semplice - ha aggiunto Birindelli - abbiamo previsto infatti una procedura molto snella al fine di garantire tempestivita' ed efficacia al nostro programma di interventi per combattere la diffusione del parassita e ridurre i danni agli agricoltori. Per quanto riguarda l'impegno finanziario, voglio sottolineare che oltre allo stanziamento gia' previsto per il 2011, ho in programma di destinare, dall'assestamento di bi-

lancio, risorse importanti per continuare la lotta obbligatoria e garantire le attivita' di controllo fitosanitario nel Lazio''.Commissione Rodolfo Gigli, per aver condiviso questo importante obiettivo comune e per aver lavorato affinché si procedesse a una rapida discussione in aula. Le opere pubbliche restano il volano dell’economia municipale e uno dei capisaldi per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini. L’approvazione all’unanimità della proposta di legge oggi in Aula sblocca circa 100 milioni di euro e permette la ripresa di quei finanziamenti, ora revocati o sospesi, per progetti e lavori importanti, se non addirittura fondamentali, per gli Enti locali”.

PAROLE DI ELOGIO AI FINANZIERI

Abbruzzese alla cerimonia della Guardia di Finanza

ROMA - “Sono particolarmente orgoglioso di poter presenziare oggi a questa cerimonia. Ho voluto esserci per testimoniare a tutti i Finanzieri in servizio e in congedo, ed alle loro famiglie, il mio apprezzamento per l’azione di contrasto all’illegalità che svolgono quotidianamente sul territorio, distinguendo sempre il loro operato per professionalità e competenza”. Lo ha affermato Mario Abbruzzese, presidente del

Consiglio regionale del Lazio, a margine della manifestazione che si è svolta questa mattina nella Villa Comunale di Frosinone. “Nella difficile contingenza economica che l’Italia e l’Unione Europea stanno attraversando - ha aggiunto Abbruzzese - l’opera della Guardia di Finanza è una discriminante fondamentale per il miglioramento dei conti pubblici e più in generale per lo sviluppo del nostro paese. La GdF è oggi un potentissimo mezzo di contrasto all’illegalità, la cui azione è caratterizzata da una struttura moderna e flessibile, capace di coniugare sinergicamente l’efficienza di un Corpo ad ordinamento militare con le tecnologie ed i modelli organizzativi più avanzati. A riprova dell’elevato livello professionale raggiunto stanno i brillanti risultati conseguiti nella nostra Provincia nella lotta contro l’evasione fiscale, la

corruzione, le frodi fiscali, il riciclaggio, la contraffazione, il traffico di sostanze stupefacenti”. “Colgo l’occasione infine - ha concluso il Presidente - per congratularmi con i vertici provinciali del corpo per le ultime operazioni concluse con successo nel nostro territorio, che hanno portato al sequestro di varie postazioni informatiche, utilizzate per la raccolta di scommesse abusive nel cassinate ed all’emersione di una maxi frode ai danni dell’erario, perpetrata da un imprenditore alatrense. Risultati particolarmente significativi, visto che si tratta di reati che danneggiano non solo il bilancio dello Stato ma anche tante imprese che, rispettando le regole, tentano di uscire con le proprie forze dall’emergenza e subiscono la concorrenza sleale di chi, ponendosi al di fuori della legalità, sovverte l’etica di mercato”.

POLVERINI-CREMONESI

Iniziative a sostegno del mondo del lavoro ROMA - Nuovi progetti per lo sviluppo del territorio, iniziative a sostegno dell'occupazione, soprattutto giovanile, agevolazioni e aiuti alle imprese del Lazio e rafforzamento della partnership tra la Regione e il sistema camerale. Questi gli argomenti al centro di un incontro informale svoltosi oggi pomeriggio alla Camera di Commercio di Roma, al quale hanno partecipato la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, il presidente di Unioncamere Lazio, Giancarlo Cremonesi e l'assessore regionale alle Attivita' produttive, Pietro Di Paolo. Sono intervenuti anche i presidenti delle Camere di commercio di Frosinone, Florindo Buffardi, di Rieti, Vincenzo Regnini, di Latina Vincenzo Zottola, i segretari generali della CCIAA di Roma, Pietro Abate e di Viterbo Franco Rosati, oltre ai componenti della Giunta della CCIAA di Roma, Valter Giammaria e Maurizio Tarquini.

Milano, un deficit da 186 milioni

Stato New York: sì alle unioni gay

MILANO - Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il suo assessore al Bilancio Bruno Tabacci hanno lanciato un allarme sui conti del Comune, denunciando un potenziale disavanzo per il 2011 di 186 milioni di euro in spesa corrente e accusando l'ex sindaco Letizia Moratti di aver mentito quando l'ultimo giorno del suo mandato annunciò un attivo di 48 milioni

Lo Stato di NewYork e' da oggi il sesto Stato americano in cui una coppia omosessuale ha il diritto di sposarsi.Il Senato statale ha infatti approvato nella notte con maggioranza bipartisan il Marriage Equality Act,un provvedimento proposto dal governatore, Andrew Cuomo, che riconosce alle coppie omosessuali il diritto di contrarre matrimonio come ogni altra coppia nello Stato di NewYork


regione Verrà presentato domani mattina nella sede della Regione il progetto “Mo.re&Mo.re”

Come trasformare rifiuti e materie “E’ necessario allestire dei protocolli di salvaguardia per la diagnosi in tempo utile” ROMA Lunedì 20 giugno 2011, alle ore 10, presso la sede del Parco Regionale dell'Appia Antica in Via Appia Antica, 42 si terrà la conferenza di presentazione del progetto europeo Life Mo.re & Mo.re (More Reusing & More re cycling ossia riuso e riciclo) sull'importanza di come trasformare i materiali di rifiuto di alcune aziende in materie prime per altre. Infatti «il progetto che verrà presentato alla stampa come afferma l'assessore regionale all'Ambiente e sviluppo sostenibile Marco Mattei - si propone di sperimentare e introdurre metodologie nella gestione

dei rifiuti attraverso la creazione di filiere e distretti eco-industriali, applicandole in due specifici ambiti territoriali (Castelli Romani e Provincia di Rieti). L'obiettivo che si raggiunge con questa nuova metodologia è la riduzione della produzione di rifiuti, in particolar modo di quella frazione non destinata a riciclo ma a smaltimento,perché si interviene direttamente sulla capacità di riutilizzo e riciclo localmente disponibile».Inoltre presso la sede del Parco Regionale dell'Appia Antica è stata allestito un percorso di pannelli espositivi di opere create con

materiale di riciclo del maestro toscano Emo Formichi. Interverrà il presidente della Regione Lazio Renata Polverini, l'assessore regionale all'Ambiente e sviluppo sostenibile Marco Mattei, l'assessore alle Attività produttive e politiche dei rifiuti Pietro Di Paolantonio, l'assessore alle Politiche del Territorio e Tutela Ambientale Provincia di Roma Michele Civita e Federico Berardi, Commissario straordinario Parco Regionale dell'Appia Antica. Per gli interventi tecnici: il project manager di Mo.re&Mo.re architetto Mauro Antonelli, l'ingegnere Giuseppe

Tanzi, direttore Ambiente e sviluppo sostenibile della Regione Lazio, il dottore Mario Marotta Direttore Attività Produttive e Rifiuti Regione Lazio, l'ingegnere Marco Gentilini della Nova Consulting, l'ingegnere Francesco Costantino del Dipartimento di Ingegneria meccanica e Aerospaziale dell'università La Sapienza, il dottore Silvano Falocco della SDI Group. Le conclusioni saranno affidate al dottore Luca Fegatelli Direttore Dipartimento Istituzionale e Territorio Regione Lazio. Moderatore del convegno Andrea Pesciarelli, giornalista del Tg5.

ANNUNCIO DI CAPPELLARO

Presentato “Ospitalità italiana” ROMA " La commissione Sviluppo economico, ricerca e innovazione, turismo ha ricevuto in audizione il direttore generale dell'Istituto Nazionale Ricerche Turistiche (Isnart), Giovanni Antonio Cocco Oggetto dell'incontro, la declinazione a livello regionale del progetto 'Ospitalita' Italiana', che dal 2007, attraverso le Camere di Commercio e le autocandidature delle imprese turistiche, consente di assegnare dei marchi di qua-

lita' a strutture particolarmente attente alla qualita' dei servizi al turista e alla connotazione geografia della propria offerta. Nel Lazio, sono 106 le aziende (alberghi, ristoranti, bed & breakfast, agriturismo, stabilimenti balneari) gia' coinvolte nel progetto, tutte dislocate nelle province di Latina, Rieti e Viterbo. La proposta presentata dall'Isnart e' di individuare tipicita' locali (informazioni turistiche zo-

nali, prodotti artigianali ed enogastronomici tipici, elementi architettonici caratteristici) su base regionale in modo da creare un marchio laziale da affiancare a quello gia' esistente di ''Ospitalita' Italiana'', da regolamentare secondo un disciplinare specifico stilato in autonomia dalla Regione Lazio, cosi' come avvenuto in altre regioni d'Italia. L'assessore al Turismo, Stefano Zappala', ha chiesto, a questo proposito, un approfondimento

normativo relativo agli accordi stipulati finora dall'Isnart su base regionale. Per il presidente Miele: ''l'incontro odierno e' stato utile a capire le reali potenzialita' e le concrete applicazioni del progetto 'Ospitalita' Italiana', in una fase storica per il turismo nazionale e regionale in cui l'attenzione alla qualita' si configura come una priorita' sia per il cliente che per l'erogatore di servizi turistici.

PROGETTO KNOW MAN

FINANZIAMENTI

Al parco del Pineto c’è il piano sorveglianza ROMA - La Giunta regionale del Lazio, presieduta da Renata Polverini, ha approvato, su proposta dell'assessore agli Enti Locali e Sicurezza, Giuseppe Cangemi, la delibera con la quale si stanziano 70mila euro per finanziare un sistema di videosorveglianza nella zona piu' critica del Parco del Pineto. ''La cittadinanza e lo stesso Municipio XVIII - sottolinea l'assessore Cangemi - hanno piu' volte segnalato situazioni di degrado, e le forze dell'ordine sono ripetutamente intervenute per rimuovere insediamenti abusivi, fino al fatto gravissimo che ha visto purtroppo vittima una ragazza romana''. ''La Giunta Polverini, con l'approvazione di questo specifico provvedimento - conclude Cangemi - da' una risposta concreta proseguendo sulla linea delle gia' avviate politiche d'intervento che pongono al centro la sicurezza nei parchi di competenza regionale''.

Cooperazione regionale, si tirano le somme 'ROMA - Verranno presentati il 6 luglio i risultati del progetto 'Know Man', giunto a meta' del suo percorso, nel corso di una conferenza internazionale che si terra' a Lubiana dal titolo 'Good Practices in Regional Knowledge Network Management and the Need for Action'.In particolare verranno illustrati tutti quegli strumenti idonei a

migliorare la cooperazione regionale, nell'ottica di una piu' stretta collaborazione tra mondo accademico, piccole e medie imprese, enti pubblici e privati. Il progetto Know Man, finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del Programma Interreg IVC, mira a migliorare le politiche di sviluppo regionale attraverso lo scam-

bio ed il trasferimento di competenze e strumenti di 'knowledge network management'Oltre a Bic Lazio e a Roma Capitale, prendono parte al progetto Know Man: Veneto Innovazione; il Governo di Berlino, Wista-Management GmbH e l'Universita' Humboldt Berlino per la Germania; Voivodato della Bassa Slesia, Parco

tecnologico Wroclaw, Euroreg-Universita' di Varsavia per la Polonia; il Comune di Prevalje, il Centro di ricerca di Koroska, la Camera di industria e commercio di Koroska per conto della Slovenia e per finire Idea-Agenzia di innovazione e sviluppo di Andalusia, Parco scientifico e tecnologico di Cartuja per la Spagna.

Napoli tra i rifiuti Scoppia il caos

Mara Carfagna si è sposata ieri

Sull'emergenza rifiuti a Napoli è intervenuto ieri il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. In una dichiarazione a "Il Mattino", ha sottolineato che è 'assolutamente indispensabile e urgente un intervento per l'aggravarsi della acuta e allarmante emergenza'. Per il sindaco De Magistris "c'é un rischio concreto per la salute dei cittadini".

.ROMA - Una sposa tradizionale, in abito bianco, fra tanti amici e parenti (circa 250) ed una festa che si annuncia più familiare che mondana. E' così che ieri nel Castello di Torre in Pietra, nelle vicinanze di Roma, il ministro per le pari opportunità Mara Carfagna si è unita in matrimonio, con rito religioso, con il fidanzato Marco Mezzaroma, costruttore romano.

3 ANNO II - N° 146 dOmeNIcA 26 gIugNO 2011


provincia Lo sostiene l’assessore Gianluca Quadrini durante una conferenza stampa

“Niente tagli al personale Ata” L’Amministrazione provinciale di Frosinone in prima linea anche per la difesa degli insegnanti FROSINONE - L’assessore provinciale alla pubblica istruzione Gianluca Quadrini, in merito alla conferenza scolastica provinciale sui tagli del personale ATA per l’anno scolastico 2011-2012 afferma: “Credo sia responsabilità di tutte le Amministrazioni comunali e provinciali, di fronte a problemi che riguardano l'intero territorio laziale, chiedere che non attuati i tagli al personale insegnante e A.T.A. e che si attui una distribuzione equa delle risorse economiche e umane, senza penalizzare alcune realtà rispetto ad altre. E' intollerabile che la tutela del sistema scolastico debba fondarsi, per le singole Amministrazioni, o sull'accettazione della situazione ad oggi paventata, o sull'auspicio che i tagli colpiscano, in maniera più consistente, le province o le

città limitrofe. Al contrario, è proprio in questa fase che le istituzioni devono far sentire unitariamente la propria voce, affinché si torni a investire sull'istruzione come fondamento irrinunciabile dello sviluppo e della crescita del Paese. Si ricorda per il terzo anno consecutivo, che il nostro territorio si trova a fronteggiare un'ondata di tagli che si ripercuoterà su una situazione già fortemente compromessa. I tagli previsti e annunciati dal ministero per il personale A.T.A. sono massicci e colpiscono tutti i profili professionali. Sono circa 130 lavoratori precari che rischiano di essere espulsi dal mondo del lavoro, creando una nuova sacca di disoccupati in una realtà fragile e debole sul piano economico, sociale ed occupazionale. Ciò determinerà un ulteriore

abbassamento della qualità del servizio scolastico, un declassamento dell’offerta formativa e una pesante riduzione del diritto allo studio. E’ necessario bloccare questo processo per difendere e rilanciare la qualità del servizio scolastico e per dare una speranza di futuro a migliaia di insegnanti e lavoratori scolastici precari. Proprio per questo si ritiene "doveroso, da parte degli enti locali, denunciarne le gravissime conseguenze, evitando non solo sterili polemiche, ma in primo luogo dannosi campanilismi. In tal senso l'appuntamento con la Conferenza scolastica provinciale non per competenza ma per conoscenza, è stata occasione per tracciare una linea condivisa di valorizzazione della qualità scolastica in tutti i Comuni, chiamati a collaborare per difendere il sistema provinciale

dalle "politiche governative di limitazione delle risorse e del personale, dai cambiamenti al modello organizzativo che penalizzano soprattutto le famiglie, nonché dalla possibilità di chiusura di alcuni istituti situati in zone periferiche, che proprio per questo hanno una funzione vitale per garantire il diritto all'istruzione pubblica. Ho cercato di trovare con i Sindaci ed i Dirigenti Scolastici delle soluzioni partecipate con lo scopo di poter alleviare ai nostri amministrati le sofferenze di tali decisioni, inoltre ho chiesto con forza all’USR ambito territoriale di Frosinone di effettuare questa ricognizione in maniera che se si deve tagliare per gli ATA è preferibile farlo in maniera proporzionale di più alle scuole secondarie di secondo grado perché sono prive di plessi periferici.>>.

COINVOLTI DIVERSI ENTI

C’è un progetto di protocollo per la sicurezza del fiume Liri L’obiettivo è ridurre al minimo i rischi dovuti alle esondazioni del fiume SORA - Porre in essere adeguate strategie per ridurre al minimo i rischi legati alle esondazioni del fiume Liri. Di questo importante obiettivo, che garantirà maggiore sicurezza alla città di Sora e ai territori limitrofi, si è discusso oggi nel corso della riunione svoltasi ad Avezzano, presso l’Ente Fucino. All’incontro hanno preso parte per il Comune di Sora il Sindaco Ernesto Tersigni e il Responsabile Lavori Pubblici Ing. Luigi Urbani, il Direttore Nazionale della Protezione Civile, i rappresentanti dell’ARSSA (Agenzia Regionale per i servizi e lo sviluppo agricolo in Abruzzo) che sovraintende al bacino del “Fucino”, i membri dei Centri Funzionali della Regione Lazio e della Regione Abruzzo. L’incontro è stato molto proficuo perché ha delineato una comune linea di intenti: mettere in atto strategie mirate a ridurre i danni in caso di

4 ANNO II - N° 146 dOmeNIcA 26 gIugNO 2011

precipitazioni atmosferiche molto intense. L’obiettivo è scongiurare il verificarsi di in-

genti danni come quelli causati dall’alluvione del 1° dicembre scorso che provocò l’esondazione del Liri e del Fibreno. Dalla riunione è emersa la volontà di sottoscrivere un protocollo comune di quanto si è discusso. “Ci daremo da fare in maniera congiunta e sinergica con le altre istituzioni affinché la città di Sora sia più sicura – dichiara il Sindaco Tersigni – Da sempre i fiumi, il Liri in particolare, hanno rappresentato un pericolo e difendersi completamente dalle calamità naturali è impossibile perché si tratta di eventi imprevedibili. Tuttavia cercheremo di attuare una serie di interventi che creino le giuste condizioni per ridurre al minimo i rischi. La prima opera da realizzare è un’accurata pulizia del fiume Liri in quanto la cura delle sponde e del letto fluviale sono azioni indispensabili per evitare tracimazioni”

DISCRIMINAZIONI

Siglato l’accordo con l’Unar FROSINONE - Si è tenuto ieri matti.na), presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone, il seminario "La rete contro le discriminazioni" organizzato dalla Provincia di Frosinone Ufficio Pari Opportunità, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero dell'Interno e dall'Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali). Il seminario è stato tenuto da Olga Mariotti e Annachiara Martello (esperte Fei) e dalla Consigliera di parità della Provincia di Frosinone, Rita Cianfrino. I lavori sono stati condotti dal Direttore Generale Unar, Massimiliano Monnanni. E' seguita la firma del Protocollo d'intesa tra la Provincia di Frosinone e l'Unar che consente alla nostra provincia di far parte della rete contro le discriminazioni e che vedrà la nascita di un punto di ascolto e rilevazione sul nostro territorio. L'iniziativa è stata presentata dal Consigliere provinciale delegato alle Pari Opportunità, Sara Giansanti, dal dott. Ernesto Raio,Vice Prefetto Dirigente Area Enti Locali Immigrazione e dal Presidente Unar, Monnanni. "Ritengo questa iniziativa estremamente importante - ha detto il Consigliere Giansanti, per far fare al nostro territorio un netto passo avanti nella lotta contro le discriminazioni razziali. Si tratta di un concetto vasto, questo, che va inserito in un tessuto sociale sempre più multirazziale e che va collocato nella sfera delle azioni da compiere per guardare con più competenza e quindi meno timore alle diversità, sempre più importanti e insistenti, che costituiscono una ricchezza sociale e culturale e, talvolta, ci presentano degli aspetti problematici da affrontare. Ringrazio il Presidente Iannarilli che ha fortemente voluto che andassimo avanti su questo fronte e che ha puntato con decisione anche sul nostro ufficio Pari Opportunità".

Delitto Melania Parolisi non parla

Chiuso alle auto il centro di Firenze

MILANO - Ha scelto di non rispondere alla domande degli inquirenti Salvatore Parolisi, indagato a piede libero per l'omicidio della moglie Melania Rea. Parolisi è arrivato in perfetto orario a Palazzo di Giustizia, quando mancavano appena pochi minuti alle 16,30. Sempre curato nell'abbigliamento, non ha dimenticato neanche in questa occasione la sua predilezione per i colori vivaci.

Nel giorno del Patrono, la città cambia. Il sindaco ha messo la catena in via Tornabuoni. Nella notte sono stati invertiti i sensi di marcia sui lungarni, con qualche intoppo. «Non sarà l’inferno», assicura il sindaco che però rinnova l'appello a lasciare le auto per abituarsi ai nuovi sensi.


cronaca AL PALAZZO DELLA PROVINCIA

SENZA MEDICI

Crisi apicoltura, un convegno per sostenere il settore

Abbruzzese: Rilanciare il programma di ricerca

FROSINONE - Si terrà questa mattina nel Palazzo della Provincia di Frosinone, il convegno Regionale di Apicoltura organizzato dall’Assessorato provinciale all’Agricoltura, dall’Aral, l’Associazione Regionale Apicoltori Lazio, dal Fai (Federazione Apicoltori Italiani) con il patrocinio della Regione Lazio Assessorato alle Politiche Agricole e in collaborazione con il Comune di Frosinone, della Camera di Commercio di Frosinone e dell’ISZ Lazio e Toscana.. “Si tratta di un’iniziativa di grande rilevanza, a sostegno di un comparto di particolare importanza per il tessuto della nostra economia agricola – sostiene l’Assessore provinciale all’Agricoltura, Giovanni Melone – anche perché in provincia di Frosinone la produzione di

miele, oltre ad essere sostanziosa dal punto di vista quantitativo raggiunge spesso dei livelli di eccellenza che vanno sostenuti e diffusi. Come stiamo facendo per l’olio extravergine – continua Melone – la nostra attività di diffusione delle tecniche di coltura e di allevamento si amplia a questa branca particolarissima dell’attività. Riteniamo, con il Presidente Iannarilli infatti, che diffondere presso gli operatori l’informazione e la didattica sia il veicolo migliore per ottenere una classe di agenti sempre più validi e preparati. Non solo è indispensabile a tal fine diffondere le tecniche di produzione ma è strettamente necessario conoscerne i pericoli, saper riconoscere le patologie per intervenire con solerzia nelle soluzioni,

essere in sostanza pienamente esperti. Un altro aspetto al quale teniamo particolarmente .- aggiunge l’Assessore Melone – è quello dell’incremento della produzione nella qualità e ciò si può ottenere facendo sapere alle giovani generazioni che le attività di coltura e di allevamento non solo possono essere redditizie ma sono certamente appassionanti. Penso, in sintesi, che il convegno che abbiamo supportato abbia un titolo emblematico: “Il benessere delle Api per la Difesa dei Territorio” rileva con grande efficacia quanto importante sia applicarsi con sapienza alla produzione del miele e degli altri derivati dell’apicoltura. E’ un’attività estremamente importante anche per la difesa del nostro ecosistema”.

FROSINONE

VISITA AI TESORI D’ARTE

Rapinata gioielleria da quattro persone

Turismo domenicale nei comuni della Ciociaria

FROSINONE - Rapina alla gioielleria 'Grande', ingente il bottino diverse centinaia di migliaia di euro. Rapina ai danni della gioielleria 'Grande' nel centro storico del Capoluogo. Due donne sono entrate nella gioielleria con la scusa di acquistare alcuni preziosi, ma con il reale intento di far aprire la cassaforte e spianare la strada ai complici. Di lì a poco, infatti, due uomini, nei panni

di clienti, sono entrati nel negozio e minacciando proprietari e commesse con una pistola si son fatti consegnare gioielli ed altri preziosi.Sono fuggiti, ma nella fuga hanno perso parte del bottino il cui valore sembra aggirarsi intorno a diverse centinaia di migliaia di euro. Sul posto per acquisire le testimonianze e per i rilievi sono intervenuti i Carabinieri e gli uomini della Polizia di Stato.

A giugno e luglio si tengono lezioni teorico-pratiche di botanica ed erboristeria, ed esercitazioni con docenti specializzati, nei luoghi circostanti il paese di Collepardo, come il Giardino Botanico e la Certosa di Trisulti. La 21° edizione del "Corso introduttivo al riconoscimento ed uso delle piante officinali" si svolge a Collepardo con cadenza quindicinale, in quattro fine settimana: 21-22 maggio / 4-5 giugno / 18-19 giugno / 2-3 luglio. Come per lo scorso anno, anche

in questa edizione del 2011 il corso si svolge in convenzione scientifica con il Dipartimento di Chimica dell'Università LA SAPIENZA di Roma. Ad Alatri il 3 e il 10 luglio 2011 la Festa della Mietitura e della Trebbiatura. Il sudore, la gioia, il lavoro dei campi, il raccolto dell'oro giallo, dalla spiga di grano al pane. Ogni anno è un grande successo questa rievocazione genuina per ricordare l'antica tradizione della mietitura e della trebbiatura.

CASSINO -“Ho trasmesso all’analisi della VI Commissione (Bilancio) e della XV (Ricerca e Innovazione) la proposta di deliberazione consiliare concernente il Programma Strategico Regionale per la Ricerca, l’Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico 2011-2013”. Lo ha annunciato con una nota il presidente del Consiglio della Regionale del Lazio, Mario Abbruzzese. “Nella difficile contingenza economica che l’Italia sta attraversando - ha aggiunto Abbruzzese - la Giunta Polverini interviene dotandosi di un quadro di pianificazione strategica che intende ottimizzare le risorse disponibili, razionalizzando gli investimenti in ricerca e sviluppo nel Lazio e garantendo la fruizione di nuove tecnologie anche alla piccola-media impresa. Questo Programma Strategico, dunque, consentirà di superare le vecchie modalità d’intervento, scarsamente coerenti ed efficaci, valorizzando i tanti punti di forza del Sistema Lazio ed individuando all’interno di esso eventuali debolezze cui porre rimedio. Sono convinto - ha continuato Abbruzzese - che si tratti di una grande opportunità per le imprese del Lazio, che potranno così disporre nel periodo 2011-2013, di risorse per 237,5 milioni di euro oltre che di nuovi strumenti per competere sia sul mercato nazionale che sui mercati esteri. Strumenti che saranno arricchiti anche da quelli previsti Programma Annuale degli interventi a sostegno dell’internazionalizzazione delle PMI attraverso cui la Regione Lazio mira a consolidare la politica regionale di internazionalizzazione identificando una serie di interventi che possano portare vantaggi competitivi alle imprese laziali che operano con l’estero e dal Piano Triennale per la Cooperazione con cui l’Amministrazione Regionale ha individuato gli assi strategici e le risorse volte a sostenere lo sviluppo del comparto cooperativo. Inoltre - ha concluso Abbruzzese -voglio ricordare che proprio in questi giorni il Consiglio Regionale è impegnato nella discussione dello ‘Small Business Act’ strumento che si pone nell’ottica interpretativa degli imprenditori, diminuendo gli oneri amministrativi a loro carico e coinvolgendoli nelle fasi di formazione dei testi normativi”.


cassino Convocata l’assemblea consiliare per giovedì 30 giugno alle 19.30, visibile sul sito web

Petrarcone illustrerà in consiglio il suo programma di governo Lettera aperta ai commercianti dell’assessore Mario Costa per il rispetto della normativa CASSINO - Nuovo consiglio comunale il prossimo 30 giugno, alle ore 19,30, a Cassino per le dichiarazioni programmatiche del sindaco Giuseppe Golini Petrarcone ad un mese esatto dalla sua elezione. Il neo primo cittadino si soffermerà sugli indirizzi generali dell’Amministrazione comunale indicando i punti prioritari da portare avanti nel primo anno dopo la stasi del Commissariamento. Il consiglio dovrà anche pronunciarsi sulla modifica dell’art. 10 del regolamento delle Commissioni Consiliari Permanenti e sugli indirizzi per la nomina dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende e istituzioni. La seduta del Consiglio Comunale sarà trasmessa in diretta on-line sul sito ufficiale del Comune di Cassino al-

l’indirizzo web www.comune.cassino.fr.it. La prima seduta è stata se-

guita da 1265 cittadini di cui 34 dall’estero. Lettera aperta dell'assessore

al commercio, Mario Costa, agli ambulanti del mercato settimanale al rispetto delle regolamento. Inizia con una lettera aperta agli ambulanti del mercato settimanale, l’attività amministrativa del neo assessore al commercio dell’amministrazione Petrarcone, Mario Costa. Nel documento si invitano commercianti a rispettare il regolamento del mercato. “Il raggiungimento di tale comune obiettivo presuppone anzitutto – scrive Costa – il rigoroso rispetto del regolamento di mercato, a cominciare dall’osservanza dell’orario di inizio dell’attività di vendita (ore 6) e di fine (ore 14)”. In particolare l’assessore si appella alla sensibilità degli operatori a lasciare pulito lo spazio assegnato, per evitare che l’area del mercato sia

‘ammantata di rifiuti di ogni tipo’. “Ciò, mentre è inaccettabile in linea di principio perché lede il senso civico di ciascuno – prosegue Costa -rende particolarmente gravoso il compito di ripulitura da parte degli operatori ecologici”. Il controllo, conclude il neo assessore, affidato alla Polizia municipale sarà puntuale ed attenta e non mancherà, in caso di violazioni al regolamento, di vedere applicati i provvedimenti previsti dalla normativa. Un primo passo concreto della nuova amministrazione al rispetto delle regole, principio cardine di tutta la campagna elettorale del sindaco e dei suoi collaboratori, in città e nelle sue attività produttive. Un chiaro segnale anche per i cittadini che qualcosa inizia cambiare anche a Cassino!

SULLA BASE DEL RISULTATO DEL REFERENDUM

Il comitato “Acqua pubblica” sollecita la risoluzione del contratto con l’Acea-Ato5 CASSINO - “Il 12 e 13 giugno i cittadini della Provincia di Frosinone, così come la maggioranza assoluta del popolo italiano, hanno esercitato il loro diritto costituzionale a decidere”. Lo scrive in una nota stampa il Coordinamento provinciale acqua pubblica”. Hanno deciso: l’acqua è un bene comune che deve essere gestito pubblicamente. Qualunque tentativo di derubricare la volontà del popolo sovrano a “segnale” per il “palazzo” deve essere respinto e come Coordinamento Provinciale Acqua Pubblica porremo tutto il nostro impegno in questo senso. Non è più tollerabile alcun rinvio: il contratto con ACEA ATO5 S.p.A. Deve essere risolto per colpa ed il gestore deve essere chiamato in giudizio a rispondere del proprio operato. Nei prossimi giorni daremo voce al 58% dei cittadini della provincia di Frosinone incontrando il Presidente Iannarilli e chiedendogli conto dei passi necessari a dare soddisfazione alla volontà popolare. Il Coordinamento Provinciale Acqua

6 ANNO II - N° 146 dOmeNIcA 26 gIugNO 2011

Pubblica accoglie con soddisfazione la recente dini hanno indicato la loro volontà di partecipare: di un bene comune indispensabile alla vita come sentenza del TAR, ricordando come già un anno questo è il primo passo verso la gestione pubblica è l’acqua”. fa richiedeva la definizione delle corrette tariffe per l’oggi e per il pregresso, rilevando che, a termini di legge e di contratto, le tariffe applicabili per gli anni dal 2006 al 2010 siano nettamente inferiori a quelle provvisorie del 2005, come dimostrato senza tema di smentita nel dossier che producemmo allora (e che rialleghiamo). Rilevato peraltro come le tariffe per il 2011 non potrebbero comunque essere definite retroattivamente (errare e umano, perseverare è diabolico), nessuno pensi che il nuovo Piano d’Ambito possa essere determinato nelle “sacrestie” di uffici squalificati, mercanteggiando accordi indecenti sulle spalle dei cittadini. Il Piano d’Ambito, prima e a monte delle determinazioni tecniche (e di competenze tecniche, il Coordinamento non difetta!) si fonda su scelte politiche ed amministrative che attengono al campo della democrazie. Se non i Sindaci, i citta-

Si conclude il torneo di equitazione

Esposizione canina al campo boario

ATINA - Al Centro ippico comunale di Atina il “Campionato assoluto paralimpico”. Fervono i preparativi per la chiusura del grande evento equestre che si è tenuto da giovedì 23 fino ad oggi domenica 26 giugno. Si avvia così alla conclusione il toreno di equitazione che ha riscosso notevole successo di pubblico.

CASSINO - Esposizione canina oggi all’ex campo boario di via Verdi. Dalla mattina al pomeriggio saranno esposti dai proprietari tutte le princiapli azze di cani. Sarà possibile anche comprare cani. Presenti anche le associazioni animaliste e le rappresentanze di prodotti per cani. L’organizzazione è del gruppo cinofilo provinciale.


cassino ARTE E SPETTACOLO

La manifestazione artistica è giunta alla sua terza edizione

Festival “Francesco Alviti”: dai giovani sette serate musicali con orchestre Si rinnova l’appuntamento con la kermesse voluta dagli amici dello sfortunato ragazzo CECCANO - Sarà l’Orchestra di fiati Città di Ferentino, diretta da Alessandro Celardi, a dare il via al III Festival Francesco Alviti, martedì 28 giugno, in Piazza S. Giovanni a Ceccano. 7 serate di

musica che gli amici di Francesco hanno fortemente voluto per ricordare il giovane percussionista, scomparso il 23 febbraio del 2009, dopo aver coraggiosamente lottato contro un male troppo cru-

DAL COMITATO LOCALE

dele. La musica era stata la vita di Francesco, con la musicaa veva costituito un magnifica rete di amicizie che ora riverberano tutte nelle serate del festival, vero incontro di giovani nel nome dei giovani che vogliono vivere.In Piazza S. Giovanni si susseguiranno oltre 500 artisti, in gran parte giovani musicisti. Dopo l’Orchestra di Fiati di Ferentino, uno dei complessi più autorevoli del nostro territorio, reduce da Concorso di Riva del Garda, sarà al volta degli Ika brothers, formazione molto amata dal pubblico soprattutto giovanile. La band sarà in scena mercoledì 29. Il 30, giovedì, spazio all’opera lirica e ai 150 anni dell’Unità d’Italia. L’orchestra sinfonica Francesco Alviti, nata proprio sull’onda emotiva della morte del giovane

percussionista, e il Coro Josquin Des Pres, diretti da Mauro Gizzi, presenteranno Di tanti palpiti, un itinerario nella melodramma italiano, alla ricerca degli elementi risorgimentali dell’opera lirica: soli, coro, orchestra, pianisti, tutti per un programma di cori ed arie d’opera e per festeggiare insieme i 20 anni di attività del Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres . Il giorno dopo, 1° Luglio, Piazza S. Giovanni accoglierà i percussionisti: marimbe, timpani, tamburi, barattoli, triangoli… tutto quello che consente di proporre ritmo e cadenza, uno spettacolo da non perdere con le due classi di percussioni del Conservatorio di Frosinone, con i loro maestri, Antonio Caggiano e Carlo Di Blasi. Sempre il 1° Luglio, il direttore del Conservatorio,

il M° Antonio D’Antò, consegnerà al miglior percussionista dell’anno accademico la Borsa di Studio Francesco Alviti.Un giorno di pausa per poi riprendere il 3 luglio con la Banda Città di Ceccano e le sue majorettes, con la direzione di Adamo Bartolini. Il 5 luglio il Festival si sposterà di sede: al campo sportivo Dante Popolla l’Amaseno Harmony Show Band, doiretta da Natalino Como, presenterà il suo drilling show con tutte le movenze di una marching band: spettacolo da non perdere. Infine il 7 luglio il festival sarà concluso da un esordio: i Ciociarian Brass diretti da Gianluigi Zampieri Tanta bella musica e tanta bella amicizia a fare da contraltare alla tante brutture di questi anni. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21,30.

LUNEDÌ LA FIRMA AL RETTORATO TRA IL RETTORE E L’ASSESSORE

Infiorata per Convenzione tra Università le vie di Sant’Elia e Regione Lazio S.ELIA - L'associazione "Il grande carro" con il patrocinio del comune di Sant'Elia Fiumerapido e il centro commerciale naturale, in occasione del corpus domini, organizza la 5° infiorata santeliana. Dopo le precedenti edizioni riuscite con grande successo, l'associazione prevede la realizzazione di cinque splendidi tappeti di grande dimenzioni che saranno a tema degli eventi recenti, la beatificazione di Papa Giovanni Paolo II, i 150 anni dell'unità d'Italia, la pietò, il Corpus Comini. Ringraziando tutti i cittadini e gli sponsor che hanno contribuito economicamente per la riuscita di questa manifestazione l'appuntamento è per domenica 26 giugno 2011. Programma: ore 14.00 inizio realizzazione tap-

peti villa comunale; Ore 18.00 santa messa e solenne processione per le vie del paese; ore 21.00 degustazione di penne all'arrabbiata, fagioli e salsicce e fiumi di birra; Ore 23.00 premiazione della migliore fidelity card ed estrazione della lotteria dell'infiorata. Lla serata sarà allietata dal duo "Il principe e il pirata" con karaoke, balli di gruppo e giochi gonfiabili per i più piccini.

CASSINO - Lunedì 27 giugno, ore 10.00, Sala del consiglio del Rettorato. L’Assessorato alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio e l'Università degli Studi di Cassino stipulano un protocollo d'intesa per l’attivazione di una collaborazione sui temi del sociale. Le due istituzioni, già in possesso di una matura esperienza sul tema, intendono avviare una fattiva collaborazione per promuovere nel Lazio un raccordo tra mondo scientifico e pubblica amministrazione in grado di programmare e attuare iniziative volte a migliorare la governance delle attività sociali e assistenziali sul territorio. Dunque implementare attività di formazione, studio e ricerca, nonché iniziative di ca-

rattere operativo con il coinvolgimento degli operatori pubblici e privati di settore. L’Assessorato alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio si avvarrà della collaborazione dell'Università degli Studi di Cassino nello svolgimento delle proprie attività previste dalla normativa nazionale e regionale vigente. Una collaborazione finalizzata a rendere complementari attività e professionalità, ottimizzare risorse scientifiche, professionali e strumentali. Obiettivo, migliorare le competenze degli operatori pubblici e privati nel settore dei servizi sociali, nonché aumentare la capacità organizzativa delle strutture che coordinano ed erogano servizi sociali alla persona e a

Biennale di Venezia, anche sei ciociari

Liri Blues dal 29 giugno al 3 luglio

FROSINONE - Soddisfazione è stata espressa dal Presidente Antonello Iannarilli e dall’Assessore alla Cultura della Provincia di Frosinone, Antonio Abbate per la presenza di ben sei artisti ciociari alla Biennale di Venezia. Abbate era presente all’inaugurazione della mostra nella sede romana di Palazzo Venezia, con il preludio di una conferenza stampa fiume di Vittorio Sgarbi.

ISOLA LIRI - Dal 29 giugno al 3 luglio 2011 a Isola del Liri grandi nomi della scena musicale blues internazionale si alterneranno sul palco del Liri Blues, come Eric Bibb, Sonny Landreth, Bettye Lavette, i Black Friday e i Colosseum, per un festival che è diventato negli anni uno dei più prestigiosi e seguiti d’Europa nel suo genere.

gruppi, oltre ad introdurre miglioramenti nelle tecniche di rilevazione e informazione sociale a cittadini ed istituzioni. La firma del Protocollo d'intesa tra le due istituzioni si terrà lunedì 27 giugno, ore 10.00, presso la Sala del consiglio del Rettorato. Presenti il Rettore dell'Università degli Studi di Cassino, prof. Ciro Attaianese, e l'Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia della Regione Lazio, dott. Aldo Forte.

7 ANNO II - N° 146 dOmeNIcA 26 gIugNO 2011


cassinate Hanno fatto i loro comodi e continueranno per tutta l’estate se l’Amministrazione non fà nulla

La città in mano ai “boss della notte” CASSINO - I boss della movida, i proprietari incontrastati delle notti, e non solo, cassinati, hanno rialzato la testa. I soliti bar, quelli sul corso della Repubblica e quelli su viale Dante, ma ora anche altri, come in via xx settembre, hanno ripreso a tormentare i residenti. Il venerdì e sabato sera specialmente, dai locali sparano decibel a gogò, guai a protestare, qualcuno che ci ha provato è stato minacciato fin dentro casa propria. La gente addirittura, balla sui marciapiedi, sulla sede stradale, la maggior parte sono strafatti di alcool e chissà di cosa altro. Fuori dai soliti bar, si urla, si strepita, si piscia davanti le macchine in sosta, nessuno dice nulla nessuno interviene. A mezzanotte la musica dovrebbe cessare, ma lo schiamazzo delle casse

acustiche continua a diffondersi a centinaia di metri di distanza. Si insinua nelle case, tira giù dal letto, anziani, bambini, malati. E i gestori dei bar incassano. Incassano fior di quattrini, per poi lasciare strade e marciapiedi adiacenti pieni di immondizie vomito e piscio.Tanto paga la collettività, i cittadini. Poi ci sono le risse:avvengono oramai a scadenza determinata, si menano soprattutto dietro ai bar sul corso della Repubblica, che alle 4 della mattina sono ancora aperti : uno contro uno, o in bande, ubriachi fradici urlano, e si menano senza alcun ritegno. I locali di Cassino, hanno tra i vari obblighi, quello di smaltire i rifiuti separatamente: cartone con il cartone, vetro con vetro, e così via, ma nessuno lo fa, alle prime ore del mattino, gettano

APERTA FINO AL 31 AGOSTO

quintali di rifiuti di ogni genere non nei cassonetti, ma ai lati dei cassonetti, tanto per imbrattare di immondizie ancora un po' la città. Ma se durante i fine settimana la vita dei residenti è un inferno, nei giorni feriali la situazione migliora ma di poco. I boss della movida infatti, fanno come vogliono, la legge per loro, la rispettano solo i fessi, solo i mediocri: ed allora ecco la musica a tutto volume di un bar sul corso della Repubblica, casse acustiche all'esterno senza la minima autorizzazione, e da qualche settimana, anche veri e propri concerti sui marciapiedi e in piena notte. Senza pagare l’occupazione di suolo pubblico sia chiaro. Di fronte case, abitazioni, addirittura il convento delle suore Stimmatine poco più avanti, ma

nulla, non c'è il minimo rispetto, la musica spara a tutte le ore alla faccia della legge e di chi chiede che venga rispettata. La situazione diventa ancora più scandalosa quando si tratta di chiusura degli esercizi: durante la settimana lavorativa, bar e similari dovrebbero abbassare le saracinesche a mezzanotte, basta fare un giro per la città per vedere che nessuno rispetta questi orari, anzi, almeno fino alle 2 ci sono esercizi aperti con tutto quello che ne consegue. Questa situazione di caos, di malcostume, e contraria a qualsiasi legge e al buonsenso, viene tollerata dal comune di Cassino. E' chiaro che qualcuno ha un interesse personale a non fare controlli, a non sanzionare il famoso bar sul corso della Repubblica, che fottendosene di tutto e di tutti, spara

musica anche di pomeriggio, quando i vigili urbani sono in servizio. Si ha la sensazione che la regia occulta parta da palazzo De Gasperi, una regìa che permette ai boss della movida di fare quello che vogliono, di non rispettare la legge, di calpestare regolamenti e ordinanze, di calpestare il lavoro oscuro di polizia e carabinieri che fanno quello che possono: intimano ai gestori di spegnere la musica, e come la pattuglia se ne va, riprendono peggio di prima. Tutto questo, rende i cassinati insicuri anche nelle loro case, questa totale anarchia lascia il cittadino disorientato ed impaurito. Il giro di affari è grosso, si parla di centinaia di migliaia di euro a notte. La torta è grossa e succulenta, e fa gola a tanti, troppi soggetti. Ignazio Annunziata

E’ SCONTRO AD AQUINO

Riaperta la piscina Pubblicità, arrivano bollette pazze comunale di Aquino AQUINO - E' stata riaperta nei giorni scorsi per la stagione estiva, la piscina comunale di Aquino La struttura sporiva comunale, posta all'interno del complesso"case Valle", nel piazzale"martiri del terrorismo", rimarrà aperta fino al 31 di agosto. La piscina, data dal Comune in gestione privata come anche nelle scorse stagioni, è curata dall'associazione "asd everwind" di Sergio Simula, istruttore sportivo e titolare della palestra aquinate"venus". I biglietti d'ingresso sono previsti per l'intera giornata; per mezza giornata e anche in abbonamento mensile. L'associazione "everwind" per intrattenere ragazzi e giovani, ha previsto diverse attività collaterali tra cui: 1) corsi di nuoto 2) incontri di pallanuoto nel tardo pomeriggio 3) aquagym 4) dispute di calcio a 3 negli spazi annessi 5) colonie estive per i

8 ANNO II - N° 146 DOMENICA 26 gIugNO 2011

ragazzi delle scuole locali e dei dintorni. C'è poi anche una novità per le nostre piscine: un corso da sub da parte di una scuola di sub riconosciuta dall'apposita federazione sportiva. Infine sono in programma anche serate di musica dal vivo con ballo liscio e ritmi latini per gli adulti. Un'offerta ampia e completa perciò, da parte del gestore della piscina comunale che ci augura possa riscuotere il consenso che merita da parte di grandi e piccoli per la loro estate. Grande soddisfazione per la riapertura è stata espressa dal sindaco Grincia e dall'assessore allo sport Forlini che hanno anche espresso il loro apprezzamento per le tante novità presentate dalla piscina comunale e per il coinvolgimento dei cittadini, aquinati e non, e che si augurano che siano frequentate ed apprezzate al meglio.

AQUINO - Stavolta il motivo del contendere è tutto nell’erogazione delle bollette per la pubblicità definite “pazze”. A puntare il dito contro l’Amministrazione comunale di Aquino, il capogruppo di minoranza di “Aquino nel cuore”, Libero Mazzaroppi, dal quale riceviamo e pubblichiamo: “Occorre annullare immediatamente gli avvisi di pagamento della pubblicità perché completamente sballati, Grincia colpisce ancora, stavolta con le bollette pazze. In questi giorni sono stati recapitate delle lettere a tutte le attività commerciali di Aquino, ove il Comune di Aquino, in concerto con una Società di gestione chiamata Globo tributi, avvisa i contribuenti di aver accertato a mezzo censimento l’imposta di pubblicità da pagare. Nella missiva oltre ad essere indicata la cifra dovuta ed a loro dire “correttamente accertata” è allegato un bollettino da evadere entro il 10 luglio pena l’attivazione delle procedure di recupero previste

dalla legge. L’importo è riferito all’anno in corso ed ai 4 precedenti. Tutte le missive inviate e gli avvisi emessi con le intimazioni di pagamento vanno assolutamente ed immediatamente

annullate – dichiara il capogruppo di Aquino nel cuore Libero Mazzaroppi –. Ho infatti potuto personalmente verificare – continua L. Mazzaroppi – che nella totalità dei casi che mi sono stati sottoposti e rappresentati dai commercianti aquinati, si tratta di cifre completamente sballate. Ho personalmente contattato il gestore cui ho rappresentato il mio sdegno ed il mio disappunto preannunciando anche azioni a tutela dei numerosissimi concittadini che – confesso – oltre che esasperati per questo nuovo balzello che va ad aggiungersi alla fresca introduzione dell’addizionale Irpef, sono oltremodo indignati per la falsità delle bollette. Il gestore mi ha rappresentato che l’iniziativa è stata intrapresa in concerto con il Comune per cui invito il Sindaco e l’Assessore al Commercio a far annullare immediatamente tutti gli avvisi e le “bollette pazze” per consentire un censimento serio e scrupoloso e che, soprattutto, corrisponda alla realtà”.

Travolto dal trattore Grave 88enne

Evade i domiciliari Frusinate in manette

BOVILLE ERNICA - E' stato travolto dal suo trattore mentre stava arando il campo. Gravemente ferito un 88enne di Boville Ernica il quale è stato immediatamente trasportato prima all'ospedale di Frosinone e successivamente elitrasportato all'Umberto I di Roma. A chiamare gli operatori del 118 sono stati alcuni parenti che hanno assistito all'incidente.

TORRICE - I Carabinieri della stazione di Torrice hanno arrestato un 33enne di Frosinone, domiciliato a Torrice, per violazione agli obblighi degli arresti domiciliari. La revoca dei domiciliari, ove si trovava per rapina in concorso, scaturiva a seguito di reiterate violazioni degli obblighi impostogli ed in particolare al reato di evasione commesso il 13 maggio scorso.


sport SPORT E UNIVERSITÀ

Successo per il secondo dei tre appuntamenti organizzati dall’Ateneo

Il movimento dell’Unicas cassinate Grande risposta di pubblico in piazza Labriola, con bambini, alunni, docenti ed appassionati CASSINO - Una manifestazione che ha superato ogni più rosea aspettativa. Unicas in Movimento, ideata dalla prof.ssa Alessandra Zanon, presidente del Centro di Ricerca per la Diffusione della Cultura Scientifica dell’Università di Cassino, e organizzata dal Dipartimento di Scienze Motorie dell’Università di Cassino, è riuscita a portare alla Folcara, in piazza Labriola a Cassino e, infine, presso gli impianti sportivi di Atina il vero popolo sportivo. Tre giornate che sia gli studenti universitari che di tutte le scuole, nonché i bambini, i docenti, appassionati dello sport e cittadini hanno vissuto all’aperto e all’insegna del fitness, dello spinning, scherma, calcio, ginnastica ritmica, basket, tiro con l’arco, arrampicata e nuoto, rigorosamente seguiti da istruttori, giovani laureati e laureandi della facoltà. Iniziata lo scorso 24 maggio, Unicas in Movimento presentava tre ap-

puntamenti in calendario. Dopo il primo al Campus della Folcara, il secondo nel cuore della città di Cassino (piazza Diaz e piazza Labriola), ieri, gli organizzatori della manifestazione hanno scelto di fare tappa, per l’ultimo appuntamento, agli impianti sportivi del Polo Didattico di Atina. La formula dell’evento è stata quella di sempre: ogni ora dedicata ad una particolare disciplina. Due eventi nell’evento hanno però segnato la giornata conclusiva: la presenza del prof. Paolo Evangelista, docente di Psicologia dello Sport presso la facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Torino e l’inaugurazione della piscina all’interno del Polo Didattico. A dare il via al pomeriggio è stato proprio il docente di fama nazionale, considerato il guru del fitness, nonché personaggio di spicco del Rimini Festival del Fitness, il quale, nelle prime due ore di lezioni, ha sottolineato, in particolare, la psicolo-

gia applicata all’attività motoria. L’inaugurazione della piscina è stato l’altro momento che ha caratterizzato la manifestazione. Dopo aver inaugurato la struttura, insieme al direttore amministrativo Ascenzo Farenti, il rettore Ciro Attaianese ha affermato: “La realizzazione della piscina è una mia idea proposta quando ero pro rettore. La struttura, oltre ad arricchire il Polo didattico di Atina, è un importante luogo di aggregazione e in questo momento di crisi è un servizio ulteriore che offriamo alle famiglie del territorio. Un nuovo tassello che si va ad aggiungere alle altre strutture sportive qui presenti. Noi ci stiamo impegnando al massimo per promuovere il complesso, ma in questo devono venirci incontro anche gli Enti locali”. Unicas in Movimento, seppur alla sua prima edizione, sembra aver occupato un posto importante nel panorama degli eventi promossi dall’Ateneo.

“La manifestazione” spiega la professoressa Zanon “è riuscita a creare una sinergia importante tra università, città e territorio coinvolgendo le istituzioni e il mondo imprenditoriale, che ha dato un forte contributo alla realizzazione dell’iniziativa”. Il legame con il mondo imprenditoriale è stato puntualizzato dal preside Giovanni Capelli, il quale, nell’auspicare che Unicas in Movimento diventi un appuntamento mensile, ha detto: “I laureati in Scienze Motorie a Cassino hanno costruito delle belle realtà, hanno fatto della loro laurea un’affinità imprenditoriale.” Un altro aspetto importante che ha sviluppato il progetto Unicas in Movimento è il grande lavoro di ricerca che accompagna l’iniziativa. “I questionari, distribuiti ai partecipanti nel corso delle tre giornate, ci permettono di studiare l’approccio allo sport e al movimento da un punto di vista di stile

di vita e prevenzioni di quelli che possono essere gli eventuali disagi fisici. Ora il gruppo di studio provvederà ad elaborare e sviluppare i risultati dei questionari . E’ quanto ha evidenziato ancora la professoressa Zanon. La giornata ad Atina è terminata con la cerimonia di premiazione di tutti i partecipanti, tenutasi alla presenza del preside Giovanni Capelli, della direttrice del Dipartimento prof.ssa Loriana Castellani, della prof.ssa Giovanna Calise, del Presidente del Cus Carimie Calce, dell’assessore allo Sport di Atina Ivan Tavolieri e di Sergio Michelucci, uno dei tanti sponsor dell’evento. Il Comitato scientifico di Unicas in Movimento è costituito dal preside Giovanni Capelli, dai docenti Loriana Castellani, Alessandra Zanon, Giovanna Calise, Fiorenza Taricone, Adele Gentile, Antonio Borgogni, Angelo Rodio, Carmine Calce e Cinzia Cioce.

BASKET U14

Basket Cassino, la beffa in finale Nel torneo“Citta di Scauri”si impone all’ultimo secondo la Virtus Roma

E’ stato un successo di gioco e di pubblico che intendiamo replicare nei prossimi anni e sulla cui falsariga vogliamo continuare già a partire dal prossimo fine settimana organizzando un altro torneo Under questa volta per i ragazzi del 1999”. Queste le parole di Nicola Santoro, responsabile del settore giovanile del sodalizio pontino a conclusione del primo torneo Città di Scauri Under 14. Le gare, a causa del maltempo di sabato, si sono disputate al palazzetto dello sport invece che all’Arena Mallozzi ma, nonostante ciò, il pubblico intervenuto è stato numeroso e si sono registrate tante presenze di genitori ed appassionati da Formia e soprattutto da Cassino con tanti appassionati che hanno fatto un tifo infernale sostenendo i propri ragazzi nella finale per il primo e secondo posto. Nella prima giornata le semifinali hanno visto la vittoria del Basket Cassino sul

10 ANNO II - N° 146 dOmeNIcA 26 gIugNO 2011

Basket Scauri e della VisNovaVirtus Roma sul Coccodrillo Formia. Nella finale per il terzo posto la Squadra formiana di coach Toscano ha avuto la meglio sul Basket Scauri mentre nella finale per il primo e secondo posto la VisNova Virtus ha conquistato la vittoria solo grazie al maggior sangue freddo, in un finale molto concitato, quando ormai sembrava che Cassino avesse la gara in pugno. I Virtussini di coach Luchetta avevano iniziato molto bene con un bel gioco corale e sembravano in grado di tenere a distanza di sicurezza i Cassinati avendo chiuso i primi due tempi con un rassicurante vantaggio di undici punti. Nel terzo quarto però la squadra di coach Pagano iniziava una rimonta che vedeva i romani – probabilmente anche stanchi per la tre giorni in barca a vela – trovare con difficoltà la via del canestro grazie all’ottima difesa dei biancorossi del Cassino. L’ultimo

quarto era una vera e propria battaglia. Sugli spalti si scatenavano i tifosi del Cassino e Roma andava in difficoltà. Cicchetti e Fiorini trovavano con continuità la via del canestro mentre dall’altra parte il bel gioco di squadra mostrato nei primi due quarti si trasformava in una serie di iniziative individuali che portavano a tiri forzati e a tanti errori. A due minuti dalla fine il sorpasso del Cassino mandava in visibilio i tifosi ma non era ancora finita. Roma rialzava la testa e tornava sotto di un solo punto a venti secondi dalla fine. A questo punto Simone Giampaolo lasciato colpevolmente solo dalla difesa di Cassino andava in penetrazione di sinistro e regalava alla sua squadra la gioia della vittoria e a se stesso la coppa per il miglior realizzatore. Alla fine del torneo la grande festa delle premiazioni con scauresi e formiani premiati da Mimmo Ianniello e le prime due squadre classificate premiate dall’Assessore

Pino Russo che ha commentato: “è stata una grande festa dello sport e dei giovani. La formula vela + basket ha dimostrato di essere vincente così come l’impegno del Basket Scauri e della Lega Navale. Vogliamo proseguire così, aiutando le associazioni locali a lavorare in tranquillità per la promozione di eventi che valorizzino lo sport e il territorio con il supporto dell’Amministrazione”. Dunque già dalla prossima settimana ancora basket giovanile all’Arena Mallozzi, sempre con il supporto dello Sporting Club Scauri, con un nuovo torneo che vedrà protagonista ancora il Basket Scauri e Lucia Scipione coach dei piccoli del 99.

World League, l’Italia vince con la Corea

Il ritorno di Adriano, ma solo a settembre

Ottava vittoria per l'Italia di Mauro Berruto nella fase di qualificazione di World League. Il 3-0 con la Korea di questa sera a Trieste vale alla nazionale azzurra il consolidamento del primo posto in classifica con 22 punti, una posizione e un bottino che rappresentano una seria ipoteca alla Final Eight di World League di inizio Luglio a Danzica.

L'attaccante del Corinthias Adriano si è allenato oggi per la prima volta dopo l'operazione dello scorso aprile al tendine di Achille del piede sinistro. Lo ha reso noto il sito esporte.uol. L'ex Imperatore, accompagnato da un fisioterapista, ha camminato e svolto alcune corsette lungo le fasce laterali del terreno di gioco, sempre però molto attento a non esagerare.


ANNO i1 - N°146 - dOmeNicA 26 giugNO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiricO

L’OSCAR DEL GIORNO: GUARDIA DI FINANZA

CELEBRATA LA FINANZA

Davvero un lavoro egregio quello compiuto in questo anno dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, sia nella repressione dei reati che nell'attività di prevenzione. In occasione dell'anniversario della Fondazione il Comando ha diramato i numeri di un lavoro svolto che ha visto le Fiamme gialle impegnate soprattutto nei controlli e nelle verifiche, sia nei confronti delle aziende che nei confronti di privati cittadini, contro l'evasione fiscale. E il quadro che ne esce, come già abbiamo avuto modo di dimostrare, non è certo de migliori, a dimostrazione di quanto la nostra provincia sia un territorio dove tra aziende fittizie e evasori, il reato impera.

IL TAPIRO DEL GIORNO: FRANCESCO RAFFA

La calura è arrivata, l'afa pure, a ben vedere le condizioni metereologiche per i prossimi mesi, come è naturale che sia, la situazione non migliorerà di molto. Eppure in tutto questo non si vedono soluzioni per migliorare la qualità dell'aria nel Comune capoluogo. E' tutto fermo. Lo scorso inverno, perlomeno, furono attuate misure contro la riduzione del traffico veicolare le quali, benché palliativi, furono comunque qualcosa rispetto al nulla. Ma per adesso, niente si muove. Forse l'assessore comunale all'Ambiente e, con lui, il sindaco Marini, sperano che con l'imminenza delle ferie estuive la Città si svuoterà...

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


frosinone Bilancio di un anno di attività svolto dalla Guardia di Finanza di Frosinone

“Repulisti” contro gli evasori Per le imposte dirette ed indirette sono state eseguite oltre settecento verifiche FROSINONE - In occasione della manifestazione celebrativa del 237° anniversario della Fondazione della Guardia di Finanza c. il Comando Provinciale di Frosinone ha voluto stilare un consuntivo dell’attività svolta nel corso dei primi cinque mesi del corrente anno. “Particolarmente incisiva – si legge in un comunicato della Finanza Provinciale - l’azione di servizio realizzata dai Reparti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone nel corso dei primi cinque mesi del 2011. Nel comparto delle imposte dirette e indirette - principale mission affidata al Corpo -, l’attività si è concretizzata nello svolgimento di ben 765 verifiche fiscali, conclusesi con l’accertamento di violazioni all’Imposta sul Valore Aggiunto per circa 150 milioni di euro e con la segnalazione ai competenti Uffici finanziari, per il successivo recupero a tassazione, di circa 600 milioni di euro quali redditi non dichiarati. In tale contesto, grande impegno è stato profuso nell’attività finalizzata al contrasto della cosiddetta economia sommersa, costituita dall’insieme di quelle attività economiche non rilevate dalle statistiche ufficiali, nonché alla ricerca degli evasori totali – vale a dire soggetti economici completamente sconosciuti al fisco - e paratotali, intendendo con quest’ultimo termine coloro che hanno occultato all’erario non meno del 50% dei propri redditi. Nel corso del periodo gennaio/maggio del 2011 – spiegano - sono stati individuati ben 64 evasori totali e paratotali, nei cui confronti è stata recuperata a tassazione materia imponibile per circa 420 milioni di euro e sono state accertate violazioni all’IVA per oltre 100 milioni di euro. Nel settore del sommerso di lavoro il quotidiano controllo del territorio ha consentito alle

2 ANNO II - N° 146 dOmeNIcA 26 gIugNO 2011

Fiamme Gialle di individuare 28 aziende inadempienti agli obblighi stabiliti dalle leggi in materia di lavoro, operanti nei vari settori dell’economia della provincia di Frosinone, con la segnalazione agli Enti competenti di 24 lavoratori irregolari e di 35 lavoratori completamente in nero. Ben 130 invece sono state le persone denunziate all’Autorità Giudiziaria per reati tributari, con particolare riferimento a quelli relativi alle false fatturazioni, spesso prodromici ad altri ben più gravi fattispecie quali il riciclaggio di denaro proveniente da attività illecite. Massiccio l’impegno anche nel settore dei controlli strumentali, adempimenti propedeutici al corretto assolvimento, per una grossa fetta di contribuenti, dei principali obblighi fiscali, con circa 5.000 controlli eseguiti tra scontrini, ricevute fiscali e controlli alle merci viaggianti su strada, dai quali sono scaturiti 300 violazioni per mancata emissione del documento fiscale. Nell’ambito della vigilanza per il rispetto della normativa valutaria e la circolazione dei capitali, al fine di prevenire forme di riciclaggio

sono stati controllati 52 soggetti economici e persone fisiche, dei quali 12 segnalati all’A.G. competente per aver posto in essere operazioni illecite per un valore complessivo di circa 2,5 milioni di euro. In tale ambito, come peraltro già avvenuto per il trascorso 2010 durante il quale il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, in perfetta sinergia con la Magistratura, ha inflitto diversi colpi a vari sodalizi appartenenti alla criminalità organizzata campana o comunque affiliati al noto clan dei “casalesi”, dediti all’usura, al riciclaggio, all’estorsione e alle frodi fiscali ed operanti nel territorio di questa provincia -, le Fiamme Gialle ciociare hanno seguito attentamente e costantemente il fenomeno attraverso l’attività di investigazione finanziaria nei riguardi dei vari settori economici e l’ordinario controllo del territorio ai fini extra-tributari, con il fine di individuare e colpire i patrimoni illeciti anche attraverso il ricorso alle misure di prevenzione patrimoniale, effettuando ad oggi circa 110 accertamenti patrimoniali. Alta e costante – sottolineano - è

l’azione di vigilanza e contrasto da parte del Corpo, unitamente alle altre Forze di Polizia presenti nel territorio provinciale, nel settore dello smaltimento dei rifiuti, con riferimento al quale sono state intraprese – risultando tuttora in corso - diverse attività investigative finalizzate a contrastare il rischio di illegalità nel settore, particolarmente sensibile ad infiltrazioni della criminalità organizzata. L’attività in materia di tutela del bilancio nazionale, inoltre, ha consentito di segnalare agli Organi competenti, per il successivo recupero, finanziamenti e contributi non spettanti ovvero illecitamente percepiti per oltre 1 milione e 100 mila euro, con conseguente denunzia all’Autorità Giudiziaria di 80 persone. Nel settore degli oli minerali – precisano - sono stati sottoposti a minuzioso controllo 34 impianti, tra distributori stradali e depositi di carburante, dai quali sono scaturite varie violazioni alle specifiche imposte e il sequestro di kg. 2.740 di oli minerali non agevolati, di diversi mezzi di trasporto atti a contenere tali prodotti, con la conseguente

verbalizzazione di nr. 24 soggetti e la relativa denunzia di nr. 2 persone. Intenso anche il contributo della Guardia di Finanza in tutti i settori di servizio extratributari - primo fra tutti quello alla lotta al traffico di sostanze stupefacenti - con all’attivo decine di operazioni dalle quali è scaturito il sequestro di diverse dosi di sostanze stupefacenti, pesanti e leggere, verbalizzando nr. 11 soggetti, di cui 1 in stato di arresto. Nel periodo in questione è stata terminata un’importante indagine di polizia tributaria e giudiziaria nei confronti di un’associazione per delinquere, operante a livello nazionale nel settore dei giochi e delle lotterie, dedita alla commissione di reati contro la Pubblica Amministrazione. Le complesse investigazioni, svolte nei confronti di quattro imprese soggettivamente e oggettivamente collegate, hanno consentito di denunciare alla competente Autorità Giudiziaria nr. 4 persone, di sequestrare nr. 1.165.445 “gratta e vinci” illegali e nr. 657.019 cartoline artistiche allegate, di recuperare a tassazione redditi imponibili per € 2.429.122, I.V.A...

OSPEDALE DI SORA

Tecnici ospedalieri trasferiti: E’ scontro SORA - Sulla disposizione emanata dal manager dell'Asl Carlo Mirabella che prevede il trasferimento temporaneo dei tecnici di laboratorio di medicina trasfusionale dall'ospedale frusinate al Santa Scolastica di Cassino netta la risposta degli stessi operatori che non intendono affatto andare ad assicurare il servizio a Cassino in quanto non ravvedono l'urgenza nelle prestazioni. E proprio su questo trasferimentio interviene la segretaria provinciale della Ugl Rosa Roccatani, la quale minaccia de-

nunce all'Autorità giudiziaria per condotta antisindacale. La disposizione del «trasferimento temporaneo dei tecnici di laboratorio biomedico da Frosinone a Cassino necessari per attivare la guardia trasfusionale antimeridiana e notturna sta costituendo un duro braccio di ferro tra maestranze azienda sanitaria e sindacati. «In merito alla disposizione di servizio a firma del direttore Generale e Sanitario dell'azienda - sostiene Roccatani - l'Ugl impugna e contesta il provvedimento, in quanto illegit-

timo nella forma e nei contenuti. La disposizione palesa inosservanza l'art. 9, comma 2 del Ccnl 7 aprile 1999, determinando di fatto evidente comportamento antisindacale Nella fattispecie non ricorrono o non si evidenzia la situazione di emergenza: il lavorto straordinario riveste carattere d'urgenza e di eccezionalità, ovvero previsto per fronteggiare situazioni ed eventi di carattere eccezionale non prevedibile. Inoltre l'orario di lavoro straordinario (dalle 20 alle 8 - dalle 8 alle 14 - dalle 14 alle 20) colle-

gato al lavoro istituzionale si manifesta in contrasto con i dettami che normano l'orario di lavoro del personale di comparto».

Osama cambiò il nome ad Al Qaeda

Professore di liceo stalker da 10 anni

NEW YORK - Al Qaeda non fa più paura? Cambiamole il nome. Dal covo di Abbottabad salta fuori l'ultima verità di Bin Laden. E gli 007 gongolano. Il ricambio della denominazione è il vecchio trucco di tutte le corporation e tutti i partiti in crisi. E figuriamoci dunque se non c'era arrivato un imprenditore e a suo modo anche politico navigato come Osama Bin Laden.

Dal 2001 terrorizzava e perseguitava, con telefonate a sfondo sessuale, colleghe e studentesse. Protagonista, un professore romano di 38 anni, docente di Storia e Filosofia in diversi Licei della Capitale, arrestato dai carabinieri. Il 38enne, anche questa mattina, sarebbe dovuto essere membro di una commissione per gli esami di maturita' in un liceo romano.


Meteo

ORARI

SORA CASSINO ROMA

SERA NOTTE

FROSINONE

CASSINO

MATTINO

MATTINO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

SERA

SERA

NOTTE

NOTTE

La ricetta ORZOTTO CON FIORI DI ZUCCA Per cucinare l’orzotto con crema e fiori di zucca iniziate preparando il brodo di verdure: sciogliete due vaschette di Cuore di Brodo Knorr Verdure in un litro di acqua bollente. Sbucciate quindi la zucca, svuotatela dei semi e dei filamenti interni e tagliatela a dadini. Ponete in un tegame 40 gr di burro, uno spicchio d’aglio schiacciato e un cipollotto tritato; fate dorare gli aromi e poi aggiungete i dadini di zucca. Fate appassire la zucca aggiungendo mano a mano 3 mestoli di brodo vegetale, fino a cottura avvenuta; poco prima di spegnere il fuoco aggiungete un pizzico di cannella in polvere. Nel frattempo, in un altro tegame, ponete 2 cucchiai di olio, aggiungete lo spicchio d’aglio schiacciato, il cipollotto tritato e infine l’orzo perlato; mescolate bene gli ingredienti per qualche secondo e poi, quando l’orzo sarà tostato, aggiungete del brodo vegetale poco per volta continuando la cottura a fuoco moderato. Ponete il composto di zucca in un mixer e frullate fino ad ottenere una crema liscia e vellutata (aggiungete se occorre, un po’ di brodo vegetale per renderla più cremosa) che andrete ad aggiungere, un po’ alla volta e sempre mescolando, all’orzo. Dieci minuti prima della fine della cottura dell’orzo, lavate i fiori di zucca, privateli del pistillo e tagliateli a striscioline, aggiungeteli all’orzotto e prima di spegnere il fuoco, aggiungete il parmigiano grattugiato, mescolate bene, aggiustate eventualmente di sale e di pepe (bianco macinato). Impiattate l’orzotto e guarnitelo con i fiori di zucca che avete lasciato da parte, servite ben caldo.

ABBAZIA DI MONTECASSINO

TRENI

MATTINO POMERIGGIO

MESSE

3.45 4.27 5.04 5.20 5.57 6.32 7.11 7.30 8.03 8.12 8.18 9.10 10.14 10.25 12.11 13.24 14.36 14.39 15.06 15.54 16.21 17.16 18.06 18.25 19.30 20.15 20.18 21.26 21.37 22.16

ROMA CASSINO

5.55 6.40 7.07 7.15 7.55 8.35 8.48 8.53 9.40 9.45 9.52 11.25 11.40 12.20 14.40 15.22 16.25 16.46 17.24 17.16 18.22 19.20 19.25 20.40 21.46 21.52 22.35 22.50 23.40 23.48

5.34 6.15 6.17 6.25 7.25 7.54 8.20 8.25 9.15 10.20 12.47 13.15 13.47 14.15 14.47 15.20 16.15 16.47 17.15 17.47 18.15 18.20 18.47 19.15 19.47 20.15 20.25 21.20 22.20 23.30

7.33 7.37 7.57 8.36 9.29 9.34 9.48 10.49 10.35 12.51 14.44 14.48 15.51 15.42 16.44 17.39 17.50 18.52 18.42 19.44 19.48 20.39 20.44 20.55 21.50 21.56 22.40 23.39 00.44 01.16

CASSINO NAPOLI 1.40 5.23 5.50 6.57 7.59 8.45 9.30 13.54 14.49 15.15 17.13 18.20 18.47 18.54

5.46 7.18 7.42 8.58 9.27 10.37 12.48 15.47 16.28 17.28 19.09 20.20 20.40 21.00

ORE

NAPOLI CASSINO 4.20 5.18 5.51 6.08 6.16 7.50 11.35 12.14 12.20 14.50 15.49 16.50 18.45 19.50

6.30 7.10 7.46 8.11 8.11 9.48 13.25 14.31 14.31 16.55 17.50 18.50 20.13 21.50

Numeri utili EMERGENZA 112

CARABINIERI POLIZIA VIGILI DEL FUOCO EMERGENZA SANITARIA CORPO FORESTALE SOCCORSO STRADALE

113 115 118 1515 800116

SANITA’

OSPEDALE CLINICA S.ANNA CLINICA VILLA SERENA SAN RAFFAELE PRONTO SOCCORSO GUARDIA MEDICA

0776 39291

COMUNE ABBAZIA UNIVERSITA’ TRIBUNALE AUTOSTRADE VI TRONCO FERROVIE DELLO STATO

ATINA VALCOMINO (PONTEMELFA)

SAN GIOVANNI ORE

7.30 11.00 19.00

26 GIUGNO 2011

SAN BASILIO (CAIRA)

10.00

SAN GIOVANNI (SANT’ANGELO IN TH.) ORE

8.30 11.00 CASSINO

FARMACIE

(drammatico - 2006)

0776 3081 888088

ANNO 1I - N° 146 - dOMENICA 26 gIugNO 2011

0776 32091

8.30 11.00 18.00

ORE

Jake, pugile dilettante e giovane operaio, ha in mano l'opportunità di abbandonare i cantieri portuali per realizzare il proprio sogno: entrare in marina. Tra il ragazzo e l'uniforme, la selezione all'accademia di Annapolis, dove gli aspiranti ufficiali vengono forgiati da durissimi allenamenti fisici e mentali, e dove l'unica parola d'ordine è resistere. Quanto sia dura la vita nelle accademie militari americane ormai possiamo dire di saperlo a memoria: Annapolis aderisce al filone in modo standard, senza particolari picchi positivi o negativi, offrendo nonostante l'approccio decisamente banale un intrattenimento garbato. Unica variante al genere la consistente componente pugilistica, all'insistito e ipercinetico inseguimento della metafora della lotta, che attenua in parte la quasi consapevole e arbitraria "spanciata" in tuffo verso un mare di luoghi comuni. Poco convinto prima che poco convincente. Regia di Justin Lin, con James Franco, Tyrese Gibson, Jordana Brewster, Donnie Wahlberg.

0776 2991

7.30 10.00 11.30 18.00

ORE

STASERA IN TV

ANNAPOLIS

0776 311529

ORE

9.30 12.00 19.00

Amate la roccia ma non disdegnate l’artificiale??? Vi presentiamo il primo Val Comino Rock Trip! Una gara che coinvolge le fantastiche pareti di Picinisco dove si svolgerà il corpo della gara, e l’attezzatissimo polo didattico sportivo di Atina dove una parete artificiale di più di 15 metri accoglierà la finale. Ma non è finita qui… Il Rock Trip Val Comino è anche una festa itinerante dove anche i non addetti ai lavori potranno godersi un fatastico spettacolo. PROGRAMMA 9:00 – 10:00 Iscrizioni presso il parcheggio di Picinisco dove il servizio navetta vi farà raggiungere facilmente le falesie 10:30 Inizio competizione 18:00 – 20:00 calcolo punteggi gara/dj’s set 20 : 00 – 20:30 performance Vertigini 1° atto 20:30 inizio finali 22:30 premiazioni 23:00 performance delle Vertigini e dei Quintomondo

Rete Quattro, ore 21.30

0776 2981

S. PIETRO

APPuNTAMENTI

0776 3941

NUMERI UTILI

ORE

8.30 11.00 19.00

ORE

0776 21058

0776 24422

(CHIESA MADRE)

SAN BARTOLOMEO

0776 311123

0776 301222

S.GERMANO

S.ANTONIO

ROCK TRIP CASSINO

9.00 10.30 12.00

LUNEDÌ 20 GIUGNO

PRIGIOTTI

MARTEDÌ 21 GIUGNO

EUROPA

MERCOLEDÌ 22 GIUGNO

S.BENEDETTO

GIOVEDÌ 23 GIUGNO

COSTA

VENERDÌ 24 GIUGNO

RICCIUTI

SABATO 25 GIUGNO

PRIGIOTTI

DOMENICA 26 GIUGNO

S.BENEDETTO



lagazzettacassino260611a