Issuu on Google+

Scuole non a norma I genitori insorgono

Giorni di S. Benedetto Stilato il programma

PONTECORVO - Scuole da mettere in sicurezza. E’ l’appello lanciato dal comitato dei genitori del I circolo didattico che denunciano la carenza strutturale dei plessi scolastici di Via Salvo D’Acquisto. I bambini all’inizio dell’anno scolastico sono stati trasferiti in altre sedi ma ancora non stati avviati gli interventi. PAG. 7

CASSINO - Presentato ieri mattina nel Palagio Badiale della Città martire il programma dell’atteso evento di marzo, quello collegato alla ricorrenza della festa di “San Benedetto”. Domani, a Colonia verrà accesa la fiaccola benedettina che arriverà a Cassino fra sette giorni per l’avvio delle celebrazioni. PAG. 5

ANNO I - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Registrazione Tribunale di Campobasso n. 3/08 del 21/03/2008. Direttore responsabile: Angelo Santagostino. Redazione di Cassino Corso della Repubblica n. 5. Tel: 0776.278040 Fax: 0776.325688 e-mail: redazione@lagazzettacassino.it. A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 86100 Campobasso tel. 0874/481034

Il “pasticciaccio” delle strisce blu

www.lagazzettacassino.it IL TAPIRO DEL GIORNO AI VANDALI DELLE AUTO Non hanno nienete da fare che distruggere le auto parcheggiate nottetempo lungo le strade e le piazze della Città martire. Dopo le incursioni dei mesi scorsi, i soliti ignoti sono tornati a colpire. Così, ieri mattiona, i proprietari di tre autovetture posteggiate lungo Piazza Labriola, si sono ritrovate con gli pneumatici completamente squarciati. Secondo i carabinieri della Compagnia di Cassino intervenuti sul posto, si tratterebbe della stessa “mano” che mesi fa ha lasciato la propria firma su altre autovetture. Vandali o semplicemente balordi i quali, piuttosto che dormire si divertono così. Speriamo ancora per poco.

L’OSCAR DEL GIORNO A DAVIDE FORTE Un Oscar al maresciallo della Guardia di Finanza di Cassino, Davide Forte per i meriti riportati durante una recente missione in Afghanistan a cui ha preso parte come volontario. Decorato al valore dal comandante delle truppe americane in Afghanistan, l’importante riconoscimento è giunto per essersi distinto nel corso degli otto mesi di missione Onu nell’ambito del programma “Isaf” che ha riguardato interventi di estrema pericolosità. La medaglia testimonia il grande impegno dell’Italia nell’affermazione della democrazia e del valore della pace.

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


REGIONE Una preziosa boccata di ossigeno in un momento in cui la recessione si fa sentire forte

Confidi, 300 milioni alle imprese FROSINONE - "Il sistema dei Confidi del Lazio è cresciuto tanto negli ultimi anni riuscendo, anche grazie all’impegno dell’assessore Fichera, ad imporsi come un interlocutore apprezzato dalle banche e come strumento molto utile alle imprese". Lo ha dichiarato Franco Cervini, direttore di Cna Lazio, intervenendo alla conferenza stampa odierna indetta dall'assessore regionale alle Pmi, Daniele Fichera, e dedicata ai risultati del 'Tavolo del credito' istituito alla fine del 2008 per concertare con le Associazioni imprenditoriali gli interventi necessari a sostenere le imprese di fronte alla recessione internazionale. In particolare, sono stati illustrati i dettagli delle misure anticrisi che hanno mosso o muoveranno nei prossimi mesi finanziamenti per oltre 700milioni di euro. Una parte importante di questi interventi ha visto protagonisti i Confidi promossi dalle Associazioni imprenditoriali del Lazio. A fronte di uno stanziamento di 30 milioni di euro in 3 anni (10milioni all’anno) da parte della Regione a sostegno della patrimonializzazione dei Confidi stessi, le imprese

“Fiuggi va rilanciata” E’ l’impegno di Abbruzzese (Pdl)

hanno avuto accesso a finanziamenti per oltre 300milioni nel solo 2009 e altrettanti sono previsti nei prossimi 2 anni. Per quanto riguarda il nostro Consorzio di Garanzia Fidi – ha infine dichiarato Fabio Camilletti, direttore della Coopfidi, il confidi unitario promosso dalle Confederazioni dell’artigianato di Roma e del Lazio che si colloca al primo posto fra i confidi della

Regione – siamo impegnati nel percorso di crescita e professionalità che l’Assessore Fichera ha chiesto ai confidi, e riteniamo di poter raggiungere già nel 2010 i requisiti per diventare un 'Confidi 107', vigilato da Banca d’Italia, condizione assolutamente necessaria per svolgere la nostra parte da protagonisti nell’interesse delle imprese del Lazio".

Forte (Udc) punta sul sostegno alla famiglia L’impegno del sindaco di Arpino per le fasce più deboli della società

Fabio Forte FROSINONE - A rilanciare l’istituzione del “quoziente familiare” è il consigliere provinciale Fabio Forte. Il candidato dell’Udc alle regionali di fine marzo mette l’accento sulla ne-

2 ANNO I - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010

cessità di sostenere la famiglia in ogni modo possibile. “Uno strumento importante – osserva – sarebbe l’attivazione del quoziente familiare. La Regione, che per la famiglia intesa

come pilastro fondante della società, in questi ultimi cinque anni ha fatto poco o nulla, nonostante la perdurante crisi economica e quindi sociale che ancora attraversiamo. Nella nostra provincia tutto ciò è stato amplificato da evidenti omissioni, nel senso che si poteva fare di più per le fasce deboli della popolazione. Per quanto ci riguarda il quoziente familiare è il punto cardine delle nostre proposte: le famiglie con più figli devono pagare meno tasse, naturalmente parametrate al reddito. In altre parole – aggiunge Fabio Forte – si dovrebbe creare un meccanismo che riduca l’imposizione fiscale per quei nuclei familiari numerosi, prevedendo anche misure di sostegno in caso di presenza di minori diversamente abili. Si può e si deve fare di più per stare al fianco delle famiglie in un periodo per certi versi drammatico. Il mio impegno, in caso di successo alle regionali, così come ha anche ribadito la candidata presidente Renata Polverini – conclude Forte – sarà quello di dar vita al quoziente familiare”.

FROSINONE - “Il rilancio di tutto il settore turistico-alberghiero di Fiuggi e del suo hinterland deve essere uno degli argomenti principali, che la prossima amministrazione regionale deve immediatamente portare in discussione”. Lo ha detto Mario Abbruzzese, candidato del Popolo della Libertà alle prossime elezioni regionali del Lazio. L’esponente del centrodestra, impegnato in questi giorni in un serratissimo tour elettorale che, da nord a sud della Provincia di Frosinone, gli sta facendo riscuotere grandi consensi fra i cittadini. Più volte Abbruzzese si è recato nella città termale per incontrare abitanti, amministratori locali, imprenditori e commercianti di Fiuggi, ma anche dei Comuni limitrofi. Importanti anche i consensi che il candidato del Pdl ha riscosso, e continua a raccogliere, a nord del capoluogo ciociaro. “In tutte le manifestazioni a cui Mario Abbruzzese ha partecipato - ha detto il vicesindaco di Fiuggi, Pierluigi Ambrosetti - ho avuto la sensazione che il candidato, con il suo programma politico-elettorale, incentrato soprattutto sull’occupazione e lo sviluppo del territorio, sia riuscito a convincere tantissimi cittadini, che sicuramente gli

daranno fiducia. Mario Abbruzzese ha dimostrato si essere uomo forte del partito e di avere grandi capacità amministrative e manageriali. La sua politica del “fare” ci porterà sicuramente alla vittoria”. Ma tornando a Fiuggi, e alle “ricette” che Abbruzzese ha in mente per rilanciare il comparto turistico-termale, il candidato pidiellino, nel corso dei tanti incontri in zona, ha tenuto innanzitutto a ricordare: “Sono d’accordo con quanto affermato dal senatore Ciarrapico, che bisogna ridare subito alle terme di Fiuggi un ruolo guida, allo scopo di rilanciare non solo il turismo locale, ma anche quello regionale”. “Dobbiamo assolutamente costituire, grazie alla Legge regionale 36/2001, un Distretto alberghiero, congressuale e di cura termale, allargato a tutte le realtà dell’intero territorio - ha continuato Mario Abbruzzese -. Solo così si potrà guardare al futuro e risollevare la situazione in cui versano le terme e di conseguenza tutti il comparto alberghiero. Bisogna assolutamente lavorare per dotare la città Fiuggi di nuove infrastrutture e servizi, magari provvedendo ad istituire un iter in regione per la realizzazione di un nuovo centro congressi”.

Stress, la Bonino cancella gli incontri

Polverini, consigliata la scorta

ROMA - “Affaticata e sotto stress”, Emma Bonino ha rinunciato mercoledì ad alcuni appuntamenti. La vicepresidente del senato, candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio, ha chiuso in anticipo gli appuntamenti elettorali già fissati in agenda per il giorno 24 febbraio.

ROMA - "Per le cose che dico, in particolare sulla sanità, un cittadino mi ha consigliato di farmi scortare. Io però non ho paura di nessuno, non devo temere niente". Lo ha fatto fapere la candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Lazioe ed ex-sindacalista dell’Ugl, Renata Polverini.


PROVINCIA Aziende faunistiche, no alla chiusura Lo ha ribadito il Presidente della Provincia Iannarilli nella riunione di ieri mattina

FROSINONE - Si è tenuta presso la Provincia di Frosinone una importante riunione alla quale hanno partecipato tutti i concessionari delle aziende faunistico venatorie e agro turistico venatorie presenti sul terri-

torio provinciale. Ad accoglierle il presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli, l’assessore all’ Agricoltura, Caccia e Pesca Giovanni Melone, il dirigente del settore Giovanni Ruffini, il funziona-

rio Sarrecchia e il geometra De Gasperis. Scopo della riunione è stato soprattutto quello di rassicurare le aziende faunistico venatorie dopo le voci infondate di una posizione dell’Ente favorevole alla loro chiusura. “Nessuno di noi ha mai lontanamente pensato alla chiusura delle aziende faunistice - ha ribadito il Presidente della Provincia Iannarilli - la nostra posizione, che ribadiamo con forza, è indirizzata solo e legittimamente al rispetto delle regole e su questo punto non credo che alcuno dei presenti abbia nulla in contrario”. “Stiamo predisponendo un piano faunistico-venatorio - ha detto l’ assessore all’Agricoltura Melone sulle linee guida dettate dalla Regione Lazio, e tutti i soggetti interessati saranno ascoltati dai nostri uffici. Dunque nessuna preoccupazione deve esistere su quanto stiamo predisponendo”. I concessionari delle Aziende, intervenuti numerosi, hanno esposto le proprie posizioni e, per quanto possibile, la Provincia , nel rispetto del massimo spirito di collaborazione, le terrà in stretta considerazione per la redazione del Piano faunistico. I concessionari si sono detti soddisfatti dell’intervento e delle rassicurazioni espresse dal Presidente Iannarilli nel suo intervento.

Un concorso per i mezzi di informazione FROSINONE - Europe Direct Frosinone, il centro di informazione e comunicazione europea ospitato dalla Provincia di Frosinone ed appartenente alla rete coordinata dalla Commissione Ue, lancia il bando di concorso dal titolo “Comunicare l’Europa attraverso i media locali”, indirizzato ai rappresentanti dei media operanti nel territorio provinciale. A darne notizia è l’Assessore Francesco Trina, che ha così illustrato le finalità sottese all’iniziativa: “L’intento perseguito da Europe Direct Frosinone nell’adempimento della sua mission di intermediario tra l’Ue ed i cittadini a livello locale, è quello di recepire gli stimoli provenienti da Bruxelles in merito alla necessità di individuare strumenti e canali di informazione differenti e di volta in volta adeguati al pubblico di riferimento, in grado di

contribuire alla diffusione della cultura europea ed accrescere la partecipazione provinciale alle politiche, ai programmi e alle sfide comunitarie. Coerentemente con tali obiettivi e in linea con il ruolo chiave attribuito ai media locali all’interno della strategia di comunicazione condotta dalla Commissione Europea, è stato elaborato un bando di concorso che intende sensibilizzare gli operatori

Tentata rapina, fermato un giovane FERENTINO - E’ stato Identificato e denunciato dalla Polizia il malvivente che nei giorni scorsi ha tentato di rapinare il negozio"Compro Oro" nel comune gigliato. La squadra mobile della questura di Frosinone, diretta dal dottor Carlo Bianchi, ha denunciato a piede libero, M.A. 19enne incensurato di Napoli.

dell'informazione locale verso la collocazione delle notizie del territorio in un contesto europeo e la conseguente promozione di un punto di osservazione più ampio, un sapere diffuso e condiviso in grado di ridurre le distanze tra i cittadini e la governance europea. Il bando si articola su tre categorie concorsuali: stampa (stampa tradizionale e stampa online), Radio Tv. Il premio messo in palio da Europe Direct Frosinone per i tre migliori classificati (uno per ciascuna categoria concorsuale) consisterà in un viaggio a Bruxelles (previsto per il mese di aprile 2010), durante il quale saranno visitate le sedi delle principali Istituzioni comunitarie. Il termine ultimo entro il quale dovranno pervenire le domande di candidatura è il 13 marzo 2010.

Tumore al seno, ogni anno si ammalano 300 donne FROSINONE - Nella provincia di Frosinone ogni anno 300 donne si ammalano di tumore al seno: circa i due terzi sono seguite dal personale qualificato e specializzato della Breast Unit di Sora, un team di esperti che segue la paziente a partire dalla diagnosi e per l’intero percorso terapeutico, fino all’intervento chirurgico, quando necessario. La Asl provinciale è infatti all’avanguardia nella diagnosi precoce, nell’organizzazione dell’assistenza e nella terapia. “Le pazienti che si rivolgono al nostro centro sono sempre più numerose, grazie all’accresciuta fiducia riposta nella struttura oncologica” – sottolinea Teresa Gamucci, Direttore U.O.C. Oncologia Medica Asl di Frosinone. Sono già diversi anni che nella provincia è attivo lo screening per il tumore alla mammella con risultati eccellenti: sempre più donne arrivano precocemente alla diagnosi, aumentando le possibilità di guarire dal tumore. Merito anche dell’attività dell’unità specializzata che si avvale di competenze specialistiche in un’ottica multidisciplinare. La donna che si rivolge alla Asl di Frosinone può quindi contare su competenze plurispecialistiche dedicate: radiologia, anatomia patologica, chirurgia senologica, oncologia medica, radioterapia e supporto psicologico. Il servizio di oncologia medica nella provincia di Frosinone, che ha come sede principale il presidio ospedaliero di Sora e come sedi collegate gli ospedali di Frosinone, Cassino ed Anagni, segue complessivamente (sia in trattamento che in follow-up) circa 4.000 pazienti, con circa 300 nuovi casi diagnosticati. Nell’ospedale di Sora sono 2.500 le donne visitate ogni anno. Negli ultimi anni l’incidenza del tumore al seno è aumentata. Fortunatamente però diagnosi precoce e terapie sempre più mirate hanno diminuito la mortalità. Inoltre, grazie alla disponibilità di nuovi strumenti per la compren-

Camion investe un tredicenne ALATRI - Un tredicenne in bici è stato investito da un camion. Il mezzo pesante stava percorrendo la strada provinciale, da Tecchiena in direzione Roma, quando l’adolescente è improvvisamente uscito dalla traversa. Il ragazzino immediatamente soccorso non ha riportato ferite gravi.

sione a livello molecolare dello sviluppo dei tumori e alla scoperta di nuovi farmaci, oggi possono essere curate anche forme di tumore al seno molto aggressive e ad insorgenza precoce, come l’HER2 positiva. La Asl di Frosinone è impegnata attivamente nella sperimentazione di nuovi farmaci a bersaglio molecolare. Negli ultimi anni le pazienti hanno potuto partecipare a protocolli di ricerca internazionali non disponibili in altri centri e di usufruire quindi di terapie innovative in grado di determinare una prognosi migliore. Sono protocolli clinici che consentono alle donne che vi partecipano di ricevere dei trattamenti specifici e mirati (target therapy) in associazione al trattamento chemioterapico standard. Solo i centri migliori partecipano a questi protocolli, e il Centro di Sora è uno di questi: un successo della sanità oncologica in Italia e un'opportunità di cura sempre più innovativa per le donne con tumore alla mammella. La pluralità di competenze e conoscenze, l’interazione tra diverse professionalità, la definizione di un percorso diagnostico-terapeutico condiviso e l’accesso alle cure più innovative fanno della Breast Unit di Sora un centro di riferimento nella cura del tumore alla mammella a cui le donne si affidano per vincere la lotta alla malattia, e di cui si fidano Russo.

3 ANNO I - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010


CASSINO Il consorzio Urbania corre ai ripari dopo la denuncia dell’associazione Le Contrade

Eliminate le soste illegali CASSINO - La denuncia dell’associazione le Contrade sulle soste a pagamento lungo le strade di cassino ha sortito l’effetto desiderato. Infatti sia l’assessorato al traffico che il consorzio Urbania che ha la gestione delle strisce blu hanno ricinosciuto l’errore. Infatti la ditta aveva esteso gli spazi per le soste fino agli incroci stradali violando in questo modo il codice stradale che vieta di parcheggiare in prossimità delle confluenze stradali. Ad alluingare il blu era stata proprio la società Urbania subentrata due anni fa ad un’altra ditta a seguito di una gara d’appalto. Per aumentare i posti e quindi anche gli incassi Urbania aveva disegnato con la vernice blu le strisce anche vicino agli incroci. nessuno se ne era accorto e la situazione andava avanti senza problemi. E’ stata, invece, l’associazione popolare a scorpire il trucco e a denunciarlo alla procura della repubblica che probabilmente avvierà una indagine conoscitiva. la ditta è corsa subito

ai ripari cancellando in pochio giorni tutti quegli spazi abusivi. in tutto forse una cinquantina Per risolvere questa situazione l’assessore Giulio Mastronardi ha sollecitato la ditta a completare al più presto il ripristino delle soste regolari . I posti a pagamento sono 1380 e sono quasi tutti occupati durante la giornata. In base al contratto la ditta deve comunicare ogni sera, dopo le otto, il numero dei posti occupati dalle auto e il relativo incasso. Anche il presidente delle Contrade nell’esposto aveva segnalato la verifica del rispetto della convenzione. Mastronardi ha assicurato che questo avviene e che il comando dei vigili urbani hanno sotto controllo la situazione. Adesso l’assessore ha incaricato i vigili urbani di verificare se la ditta ha cancellato tutte le soste irregolari per evitare problemi anche con la polizia stradale che era intervenuta.

La fiaccola benedettina sarà accesa nel duomo di Colonia

Asfalto per le buche CASSINO - Con la giornata di sole sono iniziati i lavori di riparazione delle buche in molte strade del centro di Cassino. Lo ha disposto l’assessore Gianfranco Petrillo dopo la pausa dovuta al maltempo. La stessa azienda che produce asfalto nella zona di Esperia è rimasta ferma per diversi giorni a causa del freddo e solo da ieri ha ripreso la lavorazione dell’asfalto caldo. La riparazione è ripresa in piazza Restagno, via Sferracavalli e in altre strade del centro. Il lavoro proseguirà nei prossimi giorni fino a completare tutte le buche segnalate. Poi l’opera di riparazione si sposterà nelle campagne dove sono tante e anche le proteste degli automobilisti. Nei giorni scorsi l’assessore Evangelista stanco di aspettare aveva asfaltato alcuni pezzi di strade a Sant’Angelo.

Fardelli ”Equitalia perchè non riapre?”

CASSINO - Sarà accesa domani nel duomo di Colonia la fiaccola benedettina portata dagli atleti del Cus Cassino. Ad accenderla sarà l’arcivescovo di Colonia mons.Meisner presenti l’abate di Montecassino Pietro Vittorelli e

Seminario sui progetti scientifici CASSINO - Oggi e domani si svolge il seminario “Cittadinanza democratica e diritti umani” al dipartim,ento di scienze motorie. Relatori i docenti di alcune università dell’area mediterranea. Il seminario offre l’occasione per costruire progetti di lavoro secondo programmi scientifici applicabili.

gli abati di Laach e Sieburg. La manifestazione “I giorni di San benedetto” è stata presentata nella sala degli abati della curia da dom Pietro Vittorelli, dagli assessori Abbate e Papa. La fiaccola nata nel 1964 con la proclama-

zione di San Benedetto patrono d’Europa vuole tenere viva l’attenzione dell’uomo e dei popoli per costruire fratellanza e pace al di là delle barriere politiche, ideologiche e religiose. Ad accompagnare la fiaccola sarà una delegazione di 40 figuranti del corteo storico. il viaggio della fiaccola da Colonia proseguirà per Montecassino e Cassino. L’arrivo è previsto sabato 13 marzo alle 17. Ad accoglierla l’Abate Vittorelli. La Fiaccola di san benedetto terminerà il suo viaggio a cassino sabato 20 marzo, dove in piazza labriola alle 20,30 è in programma una festa per i giovani “Le vie dei giovani e le vie d’Europa”. Il 19 marzo a Montecassino sarà inaugurata la mostra Ars, ora et labora. Il 21 marzo, festa di san Benedetto, nella basilica solenne pontificale officiato dal cardinate Bertone, segretario di stato, presente il ministro degli esteri Frattini oltre a parlamentari e autorità regionali, provinciali e locali.

Domani Bonino a Cassino CASSINO - La candidata alla presidenza della regione Lazio sarà domani pomeriggio a Cassino alla presentazione della lista del Pd. Il convegno si svolgerà presso l’Edra hotel. Saranno presenti i cinque candidati al consiglio regionale e i dirigenti del partito democratico.

CASSINO - Equitalia aprirà gli sportelli a Sora e Anagni e non a Cassino con un’Agenzia delle Entrate che ha competenza su una trentina di comuni del comprensorio cassinate. E’ la domanda posta al sindaco Scittarelli e alla stessa società in una interrogazione sottoscritta dai consiglieri di minoranza Formisano, Fardelli, Perna, Vittorelli, Varone, Picano e Iannetta. “Equitalia, società pubblica incaricata per la riscossione dei tributi per conto dello Stato e di altri Enti, scrivono, con gli uffici principali a Frosinone ha l’obiettivo di migliorare il livello della riscossione a vantaggio dei cittadini con la necessità e la consapevolezza che la maggior presenza sul territorio vada incontro alle esigenze dell’utenza.” I consiglieri chiedono di sapere se il sindaco a garanzia delle esigenze dei cittadini di Cassino e del vasto comprensorio circostante, abbia chiesto chiarimenti a Equitalia per la scelta di non aprire a Cassino, o meglio ripristinare a Cassino, uno sportello Equitalia a servizio di una intera vasta zona territoriale per andare sempre più incontro alle esigenze dei cittadini del Cassinate. L’ufficio esattoriale si trovava in via Arigni fino a pochi anni fa quando era gestito dalla Banca di Roma, poi la chiusura e il trasferimento delle competenze alla nuova società costituita dal ministero delle finanze. L’accentramento di tutte le competenze a Frosinone ha provocato problemi non solo agli utenti ma anche ai commercialisti e ai consulenti per le varie controversie.

5 ANNO I - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010


CASSINO Nottetempo ignoti hanno forato le gomme di tre autovetture parcheggiate in piazza Labriola

Auto prese di mira dai vandali

I carabinieri, allertati dai proprietari, hanno avviato le indagini Si tratta di un fenomeno che non è isolato e che risulta preoccupante CASSINO - Tre auto con le gomme bucate in piazza Labriola, in pieno centro cittadino. Ieri mattina uno degli abitanti di piazza Labriola

si è ritrovato a dover fare i conti con gli pneumatici della propria autovettura forati. Il proprietario della macchina si è accorto dello sfregio appena sceso di casa, a mezzogiorno circa, ed ha subito chiamato i carabinieri di Cassino per segnalare quanto era avvenuto. Le autorità, una volta sul posto, hanno elaborato una costatazione nella quale segnalavano ben tre casi simili. Ora, per avviare le indagini, bisogna attendere che i proprietari delle vetture faranno denuncia, cosa che potrebbe avvenire anche in giornata. Le auto, una Audi TT, una Fiat Punto ed una Fiat Panda di proprietà delle poste presentavano rispettivamente tre tagli: la prima presentava fori su ambedue le ruote anteriori e su una di quelle posteriori; bucate tutte e quattro, invece, le ruote della seconda mentre entrambi quelle posteriori per la terza. A seguito di una ricostruzione, avvenuta grazie alle testimonianze di uno dei proprietari e dei

commercianti presenti nella zona, il quadro indiziario ha messo in risalto il fatto che i vandali hanno sicuramente agito tra l’una di giovedì notte, ora in cui è arrivata una delle tre autovetture danneggiate, e le sette del mattino stesso, orario in cui un negoziante ha aperto la sua attività ed ha notato gli sfregi. Con molta probabilità si è trattato di un atto puramente vandalico, effettuato per sfizio da qualcuno che non aveva altro da fare. Meno probabile sembra invece la pista della vendetta o di un avvertimento, in quanto sono molteplici le auto prese di mira e non una in particolare. Lamentele arrivano dagli abitanti che non riescono a credere come ciò possa essere accaduto sotto i loro occhi senza che nessuno se ne sia accorto e, soprattutto, chiedono più protezione da parte delle autorità che dovrebbero evitare che questo accada. Nei prossimi giorni si attendono le denunce dei danneggiati e, in seguito, delle indagini

per chiarire chi e come abbia potuto agire completamente indisturbato nel pieno centro cittadino. Questo non è il primo di questi atti ma l’ultimo di una lunga serie; basti ricordare gli avvenimenti che videro protagonista la città martire nella scorsa estate, quando molte automobili subirono il furto dello stemma, principalmente prese di mira le auto Mercedes, ed il caso di una anno fa quando, proprio nel piazzale posteriore del Municipio, dove ad un’auto furono rubate tutte e quattro le ruote, comprese di cerchi e l’auto stessa fu lasciata su quattro blocchi di cemento. Un problema frequente dunque e da risolvere urgentemente. Per le strade di Cassino, soprattutto la notte, di volanti di Polizia e Carabinieri ne girano molte quindi rimane un dubbio come queste persone siano riuscite a compiere questo atto su tre differenti macchine senza che assolutamente nessuno li sia sato in grado di vedere alcunché.

Afghanistan,encomio “Nuovi sorrisi”: percorsi e progetti per sostenere disabili e famiglie per il maresciallo CASSINO - Alto riconoscimento per meriti conseguiti nell’espletamento del proprio servizio per il Maresciallo capo della Guardia di Finanza Mario Davide Forte, in forza presso la Compagnia delle Fiamme gialle di Cassino. Il valente ispettore Forte, di origini cassinati, da pochi mesi ritornato in sede, ha prestato servizio per otto mesi in Afganistan , come volontario, nell’ambito della pericolosa missione dell’Organizzazione delle Nazioni unite,. denominata “Isaf”. In particolare, ad Herat, nel delicato e difficile contesto del sud dell’Afghanistan, al confine con l’Iran, il maresciallo Forte ha svolto funzioni di istruttore militare incaricato della formazione e dell’addestramento della Afghan Border Police, cioè la locale polizia di frontiera e do-

6

ANNO I - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010

ganale. Nel difficilissimo e pericoloso incarico operativo, in un’area infestata da terroristi di Al Qaeda e fondamentalisti islamici, l’ispettore delle Fiamme Gialle si è distinto per grande senso del dovere e spirito di abnegazione, qualità che gli sono valse numerosi riconoscimenti e medaglie, tra i quali: l’encomio dell’International Narcotics & Law Enforcement Americano operante nell’ambito dell’Operation Enduring Freedom per il contrasto alla coltivazione ed al traffico di oppio ed eroina; l’encomio del ministero delle Finanze Afgano per il supporto alle neocostituite Dogane; la Medaglia della Nato per le operazioni militari; e, infine, due prestigiosissime medaglie consegnate da parte dell’Esercito degli Stati Uniti d’America.

CASSINO - Un’associazione che si occupa dei bambini disabili. Una realtà importante quella sorta a Cassino due anni fa e fondata dal dottor Paolo Zinicola. Importante non solo per il sostegno alle famiglie ma, anche, per il contributo of-

ferto alla società in termini di solidarietà e di informazione. Lo scopo, infatti, è quello non solo di sostenre i disabili e le loro famiglie nella vita quotidiana ma, soprattutto, quello di permettere alle persone con handicap di vivere una vita normale. Parliamo dell’associazione sportiva e culturale “Nuovi Sorrisi” all’interno della quale operano persone specializzate nel settore della riabilitazione, ma anche volontari, genitori di disabili e tirocinanti dell’Università degli studi di Cassino. Per permettere ciò l’associazione propone diverse attività di consulenza e supporto psicologico, attività di collaborazione con centri socio-educativi nei quali si organizzano incontri esperienziali guidati in diversi contesti sociali. Questo per permettere ai diversamente abili di confrontarsi e rapportarsi con gli altri. Fondamentali,

ad esempio, sono le attività di educazione psicomotoria in acqua. Inoltre “Nuovi sorrisi” garantisce la partecipazione alle “Special Olympics”, programma internazionale di allenamenti e competizione atletiche per persone che presentano disabilità. Insomma una realtà importante cresciuta in pochissimo tempo ma che sta offrendo molto e non solo alle famiglie delle persone con varie disabilità. Una struttura che si avvale di competenze specifiche e di professionalità capaci di interventire su qualsiasi problema o patologia. Chiunque fosse interessato alle attività dell’associazione può contattare il presidente Paolo Zinicola al numero:3296132542. Oppure mettersi in contatto con la segreteria organizzativa al numero:3272288162. Esperti sono a disposizione per ogni tipo d’informazione.

Cassino, pozzanghere come laghi alla villa

Abbruzzese visita i comuni del Cassinate

CASSINO - Basta una pioggia un pò più insitente che, però, non somiglia neppure ad un acquazzone e la Villa comunale di Cassino diventa un pantano. Accade di sera negli ultimi giorni, con le piogge che cadono a fine giornata per ritrovarsi a passare in mezzo a pozzanghere che somigliano al lago di Como.

CASSINO - Un week end dedicato ai Comuni del Cassinate per il candidato del Pdl al Consiglio regionale Mario Abbruzzese. Tra domani e domenica sarà Sant’Andrea, S. Elia, Coreno, Pico, Piumarola, Esperia. La domenica di tour e inaugurazioni si chiuderà con due tappe frusinati.


CASSINATE E’ il grido d’allarme lanciato dal Comitato dei genitori di Pontecorvo

“Le scuole non sono sicure” Nel plesso di via D’Acquisto, con le classi trasferite, ancora non si interviene PONTECORVO - “Le scuole di Pontecorvo non sono sicure, chiediamo ai futuri amministratori della città di pensare prima di tutto alla sicurezza dei nostri e loro figli”. Questo l’appello di alcune mamme della città preoccupate, a seguito dei disagi generati dal provvedimento che ha disposto, nei mesi scorsi, il trasferimento di alcune classi presso altri edifici scolastici presenti sul territorio comunale. Proprio ieri pomeriggio è tornato a riunirsi il Comitato dei Genitori degli alunni che frequentano le

scuole del primo circolo didattico, diretto dalla dirigente Maria Luisa Lungo, per fare il punto della situazione: ad oggi, come spiegato anche dalla direttrice, il circolo comprende quattro plessi, tra questi quello che sembra versare in una situazione non del tutto confortevole sembra sia quello che ospita la scuola dell’infanzia e la scuola primaria in Via Salvo d’Acquisto. A seguito dei sopralluoghi successivi al terremoto dell’Aquila, alcune classi della scuola materna sono state trasferite negli edifici scolastici di località Fornelle; altre classi, invece, presso il plesso capoluogo di Via Kennedy. “Una parte del plesso di Via Salvo d’Acquisto è stata chiusa in quanto risultata inagibile – ha affermato la direttrice Lungo, siamo in attesa di finanziamenti dalla Regione Lazio che sembrerebbero in dirittura d’arrivo. La parte nuova del plesso, invece, è in buone condizioni, continua ad ospitare ben otto classi. Nonostante i numerosi disagi – ha sottolineato la direttrice del primo circolo didattico – la nostra offerta formativa continua. I nostri alunni, infatti, proseguono tranquillamente

Comunali, ore decisive per terminare le liste

Maria Luisa Lungo le attività programmate per l’anno scolastico in corso. Sostengo l’appello dei genitori che chiedono ai nuovi amministratori che si troveranno a governare la città di seguire molto da vicino il problema, con la speranza che si trovino soluzioni concrete”. Intanto, proprio in questi giorni saranno aperte le iscrizioni per il nuovo anno scolastico, il Comitato sosterrà il più possibile il primo circolo affinché le strutture a disposizione vengano riattivate il più presto possibile, evitando altri disagi.

ELEZIONI COMUNALI - Tre comuni del Cassinate in cerca di un nuovo amministratore. Ultime ore per definire i giochi che vedranno scendere in campo numerosi rappresentanti della società civile chiamati a ridisegnare un nuovo futuro per tre amministrazioni comunali. Il comune più grande a tornare alle urne è quello di Pontecorvo, che oggi conta oltre 13mila abitanti. Salvo alleanze dell’ultima ora, saranno sei i candidati a sindaco: gli avvocati Michele Sirianni Notaro, Ivan Caserta e Attilio Turchetta, la professoressa Patrizia Danella, il medico Tommaso Pezzella e l’ex sindaco facente funzioni Tommaso Del Signore. Qualche lista potrebbe già essere consegnata in queste ore, come annunciato da qualche capolista. A Piedimonte San Germano, co-

mune di quasi 6mila abitanti, la competizione si dovrebbe risolvere in un faccia a faccia tra il sindaco uscente Domenico Iacovella e la psicologa Patrizia Caccavale, indicata dal coordinatore di lista Mario Riccardi, esponente del Pdl, che le ha ceduto il posto. Molto in forse, invece, la candidatura dell’avvocato Lara Capitanio che non sarebbe riuscita a trovare sostenitori, massimo riserbo sulle sue mosse. In entrambi i comuni saranno presentate all’elettorato esclusivamente liste civiche, ad accomunarli anche il fatto che da alcuni mesi entrambe le amministrazioni comunali erano state commissariate. Per questo i cittadini sperano in una ‘nuova era’. Infine, anche i cittadini di Belmonte Castello, quasi 800, saranno chiamati ad esprimere una preferenza.

Amianto, Fare Verde sostiene Villa S. Lucia

Roccasecca, Marcuccilli a tutto campo Il mio impegno per lavoro e no profit

PONTECORVO – L’associazione ambientalista “Fare Verde Pontecorvo” e il comitato San Paride rispondono all’appello del Comitato ‘Villa no amianto’ che nei giorni scorsi avevano chiesto un aiuto concreto alle organizzazioni di volontariato presenti sul territorio, per lottare insieme contro la possibile installazione dell’impianto di smaltimento per l’amianto. “Ci dichiariamo apertamente contro il centro di smaltimento ed inertizzazione che si vuol realizzare nel comune di Villa Santa Lucia – affermano gli ambientalisti pontecorvesi -. Il nostro no nasce dalla consapevolezza della pericolosità dell’amianto dovuta alla dimensione delle sue fibre, che gli permette di essere trasportato dall'aria e quindi respirato dalle persone e una volta penetrato nel corpo umano può creare diverse malattie come il tumore ai polmoni. I rischi connessi allo smaltimento dell'amianto sono molteplici: anzitutto, le fasi di trasporto, lo stoccaggio e lo spezzettamento del materiale prevedono sicuramente una dispersione dell'amianto stesso, come l’emissione nell’aria di polveri sottili disperse a decine di kilometri di distanza. La nostra contrarietà – continuano - nasce anche dal fatto che il nostro territorio è già abbondantemente ‘martorizzato’, in quanto già abbiamo l’inceneritore di San Vittore del Lazio, l’impianto di Colfelice, la discarica di Cerreto e quelle di San Paride e Sant’Oliva nel territorio di Pontecorvo e mai bonificate. Siamo disposti a partecipare a qualsiasi iniziativa promossa dal comitato. Infine, notizie date dalla società costruttrice dell’impianto dicono che l’inceneritore è un impianto ecologico. Ma come può un inceneritore che brucia amianto essere ecologico? Non crediamo alle loro affermazioni”.

ROCCASECCA - Assessorato alle Politiche Sociali efficiente al Comune di Roccasecca, dove l’assessore Alessandro Marcuccilli ha messo in campo una serie di iniziative volte a sostenere le idee promosse dalle associazioni presenti sul territorio. Di concerto con la Consulta delle Associazioni, organizzazione creata proprio per aggregare i numerosi gruppi attivi, si è pensato ad un corso professionalizzante, per educatori del no profit che si concluderà proprio oggi. “Sul nostro territorio comunale - ha spiegato l’assessore Marcuccilli - esistono ben 32 associazioni. In un comune di 8mila abitanti risulta essere un dato importante a livello regionale, ossia a Roccasecca si concentra il maggior numero di associazioni di volontariato, culturali e turistiche. Per questo si è deciso di costituire un organismo che riuscisse a metterle

Alessandro Marcuccilli insieme. Durante queste ore di formazione agli operatori sociali e non solo saranno date nozioni su vari aspetti della vita associativa: come redigere uno statuto, stilare i bilanci, conoscere le modalità per reperire i finanziamenti. Una iniziativa questa

Aquino, tutto pronto per il corteo storico

Vallerotonda, al via il progetto “bike race”

AQUINO - Corteo storico anche ad Aquino. Per le prossime festività del 7 marzo, in onore di San Tommaso, ci sarà il battesimo del gruppo storico di Aquino, che rappresenterà l’epoca in cui è vissuto San Tommaso d’Aquino. Bandito anche il “Premio San Tommaso” intitolato “Veritas et Amor”.

VALLEROTONDA - Anche il Comune di Vallerotonda inserito nel Consorzio Gravity Race, che unisce tutte le società organizzatrici di gare Downhill del Centro-Italia così da poter organizzare un unico circuito di gare Top Class dell'Appennino centrale. Le gare di mountain bike prenderanno il via proprio nel comune ciociaro il 14 marzo.

per promuovere e tutelare questo settore che risulta essere vincente sul territorio”. Una risorsa per il Comune, dunque, ma l’assessore Marcuccilli è impegnato su più fronti, iniziative importanti in cantiere anche per il marketing territoriale che lo vedranno in stretto contatto con gli operatori commerciali del paese. A Roccasecca è operativo anche l’osservatorio permanente delle Politiche Occupazionali. Nei mesi scorsi ad impegnare l’amministrazione comunale anche la difficile vertenza che ha visto in difficoltà ben 250 operai della multinazionale Ideal Standard. “Per fortuna ne siamo venuti fuori abbastanza bene - ha detto - ottenendo dei contratti di solidarietà per gli operai, ma continuiamo ad essere vigili. E’ un problema nazionale che riguarda anche gli altri stabilimenti dell’azienda presenti in Italia”.

7 ANNO I - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010


CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE PER LA PROPAGANDA POLITICO ELETTORALE In vista delle elezioni regionali ed amministrative fissate per i giorni 28 e 29 marzo 2010

previste dal listino. Non saranno riconosciute in alcun modo le commissioni d’agenzia.

in ottemperanza alla Legge n. 28/2000 recante “Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica”

Il PAGAMENTO dovrà essere effettuato contestualmente all’accettazione dell’ordine di pubblicazione: - in contanti - con assegno circolare intestato alla concessionaria

A.I. COMMUNICATION Il mancato adempimento comporterà automaticamente la mancata accettazione di pubblicazione . ai sensi e per gli effetti dell’Art. 1 di tale Legge, nell’ambito della propria autonomia per la raccolta di propaganda elettorale per le elezioni regionali ed amministrative indette per il giorno 28 e 29 marzo 2010 porta a conoscenza degli utenti il seguente Codice di Autoregolamentazione:

1.Nei giorni consentiti dalla Legge n. 28/2000, così come stabilito dal decreto legge n. 131 del 18 settembre 2009 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 20 novembre 2009 n. 271 (fino al 26 marzo, con espressa esclusione dei giorni 27, 28 e 29 marzo 2010), l’editore raccoglierà inserzioni di pubblicità elettorale da pubblicare su “Gazzetta Cassino free press” e “Gazzetta Frosinone free press” secondo le sotto indicate regole.

2. Le inserzioni di propaganda elettorale dovranno essere relative a: a) annunci di dibattiti, tavole rotonde, conferenze e discorsi, b) pubblicazioni destinate alla presentazione dei programmi, delle liste, dei gruppi di candidati e dei candidati; c) pubblicazioni di confronto tra i candidati.

Tutte le inserzioni dovranno recare la seguente dicitura: “Messaggio elettorale”

Non saranno accettate inserzioni pubblicitarie elettorali pure e semplici e cioè le pubblicazioni esclusivamente di slogan positivi o negativi, di foto o disegni, di inviti al voto non accompagnati da adeguata, ancorché succinta, presentazione politica dei candidati e/o di programmi e/o di linee, ovvero non accompagnati da una critica motivata nei confronti dei competitori. Per tali inserzioni vi è un espresso divieto legislativo. (art.2 legge 515/93).

3. La richiesta di inserzione elettorale dovrà essere rivolta direttamente ad A. I. Communication Corso della Repubblica n.5, Cassino, tel. 0776.278040, fax 0776. 325688

4. Le richieste di inserzioni elettorali, con gli specifici dettagli relativi alla data di pubblicazione e le eventuali posizioni di rigore, etc., dovranno pervenire (anche in formato elettronico e via e-mail) di norma quattro giorni prima della data richiesta per la pubblicazione.

5. Le tariffe, secondo quanto disposto dall’art.3 del Regolamento del Garante, saranno le seguenti: Testate - Gazzetta Cassino free press - Gazzetta Frosinone free press

Euro a modulo 22.5 + IVA al 4% 22.5 + IVA al 4 %

Il materiale dovrà essere inviato già pronto per la pubblicazione in formato JPG o GIF. Non si praticano sconti quantità, né altri sconti. Per data fissa, o posizione di rigore, festivo, etc. si applicano le maggiorazioni

6. In osservanza delle regole di cui alla legge 28/2000 e dei provvedimenti n. 10/05/CSP e n. 11/05 CSP dell’autorità delle garanzie delle comunicazioni ai fini di GARANTIRE LA POSSIBILITÀ DI ACCESSO IN CONDIZIONI DI PARITA’ e l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti interessati che ne abbiano esigenze informative o precedente carico pubblicitario di altra natura, spazio sufficiente all’esaurimento delle inserzioni regolarmente pagate, verrà attuata la seguente procedura: a) l’Editore comunicherà ai richiedenti l’eventuale mancanza di disponibilità alla pubblicazione per la data o le date indicate. L’Editore concorderà con l’inserzionista i tempi e gli spazi, se diversi da quelli richiesti, per la pubblicazione in altra data; se ciò non fosse possibile l’Editore procederà ad una riduzione proporzionale degli spazi richiesti onde garantire l’accesso a tutte la categorie interessate. b) Analogamente, qualora dovessero verificarsi fenomeni di accaparramento di spazi, l’Editore si riserva, per garantire concretamente la possibilità dell’accesso in condizioni di parità nonché l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti che ne abbiano fatta richiesta, di ristabilire una pari condizione per i richiedenti, procedendo nel modo indicato nel precedente punto a).

7. La vendita sarà effettuata presso l’Editore. Nei testi degli avvisi pubblicitari dovrà apparire il “COMMITTENTE RESPONSABILE SIG. (persona fisica)…”(come da art.3, 2° comma, legge 10/12/93 n. 515). Gli ordini, come da art.3 legge 10/12/93 n.515, dovranno essere effettuati ( e quindi firmati ) da:

a) i segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda, previa la loro identificazione ed attestazione della qualifica;

b) i candidati o loro mandatari.

Qualora il committente della propaganda elettorale a favore di uno o più candidati sia un gruppo, un’organizzazione, un’associazione di categoria, un movimento, un partito, etc., occorre la preventiva autorizzazione ( scritta ) del candidato o del suo mandatario. La fattura andrà emessa a: a) segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda; b) candidati o loro mandatari; c) organizzazione/associazione di categoria, etc., previa autorizzazione, come sopra indicato. 8. L’Editore dovrà rifiutare richieste di propaganda elettorale da parte di Enti della Pubblica Amministrazione ( come da art. 5 legge 10/12/93 n. 515 ). Per tutto quanto non meglio specificato si farà riferimento alla normativa vigente.

L’Editore A. I. Communication


Confidi, 300 milioni alle imprese

Frosinone, domenica ecologica: è polemica

FROSINONE - Il sistema dei Confidi del Lazio è cresciuto tanto negli ultimi anni riuscendo ad imporsi come un interlocutore apprezzato dalle banche e come strumento molto utile alle imprese. Una preziosa boccata di ossigeno in un momento in cui la crisi si fa sentire forte. PAG. 2

FROSINONE - Domenica prossima, a Frosinone, ci sarà il blocco totale della circolazione automobilistica per cercare di porre rimedio all’inquinamento atmosferico. Il consigliere del Pdl, Riccardo Mastrangeli, critica il provvedimento e parla senza mezzi termini dell’ennesima occasione persa dalla giunta Marini. PAG. 11

ANNO 1 - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Registrazione Tribunale di Campobasso n. 3/08 del 21/03/2008. Direttore responsabile: Angelo Santagostino. Redazione di Cassino Corso della Rebubblica n. 5. Tel: 0776.278040 Fax: 0776.325688 e-mail: redazione@lagazzettafrosinone.it. A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 86100 Campobasso tel. 0874/481034

Scuole ciociare da primato

www.gazzettafrosinone.it IL TAPIRO DEL GIORNO A CESIDIO CASINELLI Le strade di Sora sono piene di buche che sembrano voragini, la manutenzione è pressoché inesistente, i cittadini si lamentano con l’amministrazione comunale ma lo stato delle cose non migliora affatto. Il maltempo di questo lungo inverno, con pioggia battente, neve e ghiaccio, non migliora una situazione che continua a rimanere fortemente critica. Ciò malgrado il sindaco di Sora, Cesidio Casinelli, avrebbe il dovere di fare molto ma molto di più. Rattoppare una strada con un po’ di asfalto non è un’impresa titanica.

L’OSCAR DEL GIORNO A GIANLUCA QUADRINI Il dossier elaborato da Legambiente sulla situazione delle scuole nella Penisola premia la regione Lazio e, in particolar modo, la provincia di Frosinone. Finalmente un indicatore positiovo in un mare magnum di negatività. L’anno di riferimento è il 2008 ma noi vogliamo egualmente omaggiare l’assessore provinciale alla pubblica istruzione Gianluca Quadrini, che pure si è insediato da pochi mesi, come messaggio beneaugurante di una situazione che deve tendere sempre al meglio. Per una volta siamo tra i primi. Vediamo, caro assessore, di non perdere posizioni.

redazione@lagazzettafrosinone.it 10.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Secondo “Ecosistema Scuola 2010”, il dossier elaborato da Legambiente, la regione Lazio e la provincia di Frosinone si collocano ai primissimi posti della graduatoria nazionale

Sono eccellenti le scuole ciociare FROSINONE - Finalmente una statistica che enuclea dati e riscontri inequivocabilmente positivi per Frosinone e per il derelitto comprensorio ciociaro ch non è certo abituato a cotanta grazia di Dio. E già questo, tenuto conto delle tante, innumerevoli e sonore bastonate ricevute negli ultimi tempi (la fine e l’inizio di ogni anno non sono mai forieri, purtroppo, di buone notizie), può essere considerato un qualcosa fuori dal comune e che induce, una volta tanto, a sorridere. Il riferimento va ai dati di “Ecosistema Scuola 2010”, l'indagine di Legambiente sullo stato di salute degli edifici scolastici che quest'anno celebra il suo decennale e che nel Lazio ha messo sotto osservazione 1.207 scuole dell'obbligo e dell'infanzia nei cinque capoluoghi laziali. L’anno di riferimento della statistica è il 2008 e quindi le risultanze sono, in linea di massima, se non freschissime quanto meno attuali. Con 24 mila euro di spesa media per ogni edi-

10 ANNO I - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010

ficio scolastico il Lazio si piazza al secondo posto tra le regioni che spendono di più per la manutenzione ordinaria delle scuole dell'obbligo. Una cifra significativa che a Roma arriva a oltre 26 mila euro, facendo guadagnare alla Capitale il secondo posto nella top ten dei comuni più virtuosi. Investimenti quanto mai necessari visto che una scuola su cinque (ossia il 19,06%) continua ad avere bisogno di interventi urgenti di manutenzione. Il Lazio si distingue anche per la manutenzione straordinaria, al sesto posto della classifica nazionale con circa 54 mila euro per ogni edificio. Frosinone è terza (davanti ci sono solamente Milano e Bologna), nella graduatoria dei singoli comuni con oltre 93 mila euro e Roma decima con più di 57 mila. Buone notizie arrivano anche sul fronte della classifica generale che rileva un sostanziale miglioramento nello stato di salute delle strutture e dei servizi in genere. Nella classifica spicca di nuovo Frosi-

Parco, Rossi scrive alla Prestigiacomo SAN DONATO - Con una lettera, il Presidente del Parco di Abruzzo Giuseppe Rossi, ha sollecitato il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo a nominare, nel Consiglio direttivo dell’Ente, i cinque rappresentanti locali, designati dalla Comunità del Parco, secondo quanto previsto dalla legge quadro sulle aree protette.

none che, proprio grazie agli investimenti effettuati nella manutenzione straordinaria, guadagna il 10° posto assoluto (71,43%), rispetto al 53° del 2009, prima città del centro sud del Paese. Gli ingenti investimenti nella manutenzione si rivelano quanto mai necessari, visto che una scuola su cinque continua ad avere bisogno di interventi urgenti in tal senso, con quasi due su dieci (18,47%, rispetto al 10,78% dello scorso anno) che ne hanno subiti negli ultimi cinque anni. Le scuole dei capoluoghi laziali occupano inoltre la parte più bassa nella graduatoria del rischio (dalla 60 esima posizione in poi), anche se è stato constatato il rischio sismico per il 61,90% degli istituti. Rimane positiva l’attenzione rispetto ad alcune buone pratiche, in particolare da parte degli edifici scolastici con sede a Roma (16°) e Frosinone (18°), mentre Rieti, Latina e Viterbo occupano la seconda parte della classifica relativa. “Migliora la qualità delle strutture dal punto di vista della manutenzione ma rimane molto da fare sulle buone pratiche, su fonti rinnovabili, mense biologiche, risparmio idrico. Le scuole devono imboccare la strada della riconversione ambientale – ha dichiarato Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio –. Bisogna da un lato continuare ad investire per la qualità delle strutture, rispondendo alla necessità di interventi urgenti, rilanciando però anche percorsi innovativi sulle politiche che possono dare qualità alla vita nella scuola, come l'efficienza e il risparmio idrico ed energetico. Anche sul fronte delle normative si registra qualche passo avanti, ma è incredibile constatare ancora l'assenza, in moltissimi casi, dei certificati di agibilità statica e igienico sanitari. Bisogna puntare di più sulla scuola, far vivere e studiare meglio centinaia di migliaia di studenti e insegnanti significa puntare sul futuro”. Affermazione sacrosanta che va condivisa su tutta la linea.

Crescono gli studenti ma calano i docenti

FROSINONE - Cresce, sia pure non di molto a livello di percentuale, il numero di studenti disabili nelle scuole della provincia. Ma, nello stsso tempo, diminuiscono gli incarichi sul sostegno. Il che non ha di certo una sua grande logica. L’anno scorso gli allievi diversamente abili erano 141 nella scuola di infanzia, 694 alla primaria, 634 in quella di primo grado, 617 in quella di secondo grado. Sintetizzando, nel 2008-2009 nella provincia si contavano 2.086 allievi disabili, contro i 2.135 attuali, con un aumento di 49 unità. A non crescere, però, è il numero delle supplenze annuali di docenti specializzati nel sostegno. Nel 2008-2009, infatti, i contratti a tempo determinato erano 286, contro i 261 attuali. Affiancare ai docenti curriculari quelli di sostegno in classe ha lo scopo di promuovere una didattica differenziata in base alle esigenze dell’utenza. Per chi è diversamente abile, inol-

tre, la figura del docente di sostegno è particolarmente utile in quanto permette di confinare un deficit fisico o psichico nell’ambito della disabilità senza farlo sconfinare nell’handicap. Nella scuola italiana la figura dell’insegnante di sostegno è coerente con i dettami costituzionali, in particolare con l’articolo 3 della Carta che così recita: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”.

“ExMachina Teatro” di scena ad Alvito ALVITO - La compagnia teatrale ExMachina Teatro, domenica 28 febbraio alle ore 17,30, metterà in scena una commedia di Eduardo Scarpetta da titolo: Mettiteve a fa l’ammore cu me!. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet: www.ciociariaeventi.it


FROSINONE Il consigliere comunale del Pdl si scaglia contro l’amministrazione Marini colpevole di essere arrivata di nuovo impreparata alla domenica ecologica

Mastrangeli: “Altra occasione persa” FROSINONE - Domenica prossima a Frosinone, come in un altro centinaio di città della Penisola, il traffico sarà bloccato e le automobili dovranno restare ferme nel garage. Ciò nel tentativo di frenare l'impennata delle polveri sottili, le famigerate Pm10, che soffocano sempre più i nostri centri urbani. C'è chi, però, anche nel capoluogo ciociaro, non condivide fino in fondo questa iniziativa che ritiene non solo inutile ma soprattutto gestita in maniera molto approssimativa. “Ancora una volta l’amministrazione comunale, in occasione di queste domeniche ecologiche, si fa trovare impreparata – esordisce Riccardo Mastrangeli, consigliere comunale del Pdl –. Ancora una volta, infatti, dobbiamo registrare l’assoluta mancanza di idee e di iniziative per rendere piacevole una giornata senza auto. Al di là di una camminata ecologica che lascia il tempo che trova e che i cittadini avrebbero comunque fatto in maniera del tutto spontanea, l’amministrazione pur sapendo con anticipo del blocco non ha organizzato uno straccio di evento. I bilanci sono quelli che sono, ma cosa costava, ad esempio, organizzare una pedalata ecologica, destinare una

Riccardo Mastrangeli piazza a giochi per bambini, chiamare alcuni artisti di strada o giocolieri per allietare il passeggio lungo le vie del centro? Perché non approfittare di questa occasione per realizzare mostre, convegni, dibattiti oppure per mettere in campo mostre enogastronomiche di prodotti locali. Perché non portare qualche

evento in grado di attirare gente per le vie di Frosinone che invece risulteranno, ancora una volta, desolatamente deserte? La domenica ecologica così come organizzata dal comune non serve infatti né a ridurre l’inquinamento né a creare quella cultura di una città più a misura d’uomo. I cittadini di Frosinone, infatti, o resteranno chiusi in casa o approfitteranno per lasciare il capoluogo e farsi una bella passeggiata al mare, in montagna o in città di maggior attrazione. Il problema dell’amministrazione guidata dal sindaco Michele Marini non è quindi solo la mancanza di fondi. In questo caso mancano anche le idee. Non c’è la volontà di far crescere questa città. Da anni Frosinone organizza questi blocchi del traffico, eppure da anni la città resta impreparata. E da anni ripetiamo sempre le stesse cose. Ma agli attuali amministratori sembra davvero importare poco di sollevare i cittadini dai divieti imposti solo per non incorrere in sanzioni amministrative. Sarà, pertanto, l’ennesima occasione persa per la nostra città che continua a non crescere nemmeno dal punto di vista socio-ambientale”.

Domenica blocco delle auto Torna la camminata ecologica FROSINONE - Il blocco totale della circolazione automobilistica, varato dall’amministrazione comunale di Frosinone per cercare di contrastare l’inquinamento da smog che è tra i più pesanti dell’intera Penisola, consente di riscoprire finalmente il fascino della salutare camminata a piedi senza essere costretti a respirare polveri venefiche o a compiere spericolate evoluzioni slalomistiche, degne del miglior alberto Tomba, tra le macchine. Domenica 28 febbraio l'assessorato municipale allo sport di Frosinone, diretto dal solerte Angelo Pizzutelli, organizza una “camminata ecologica” aperta a tutte le associazioni sportive e alla cittadinanza tutta. Il raduno e la partenza ci sarà nel piazzale antistante la villa comunale alle ore 9.30. Il corteo si snoderà lungo via Aldo Moro per poi tornare, dopo un largo giro per le strade di Frosinone, al punto di ritrovo. Gli enti di promozione sportiva, le federazioni e società sportive e le associazioni podistiche frusinati (queste ultime impegnate nella nota maratonina “Roma-Ostia”) sono chiamate a coinvolgere il maggior numero di iscritti e simpatizzanti per far sì che la manifestazione abbia la più ampia partecipazione possibile.

Via Marittima, asfalto... pericoloso Evasione da 168mila euro FROSINONE - Il consigliere comunale di Frosinone, Andrea Turriziani, che di recente ha annunciato il suo passaggio nelle fila dell'Udc, abbandonando la Democrazia Cristiana per le Autonimie, partito con il quale era approdato nell’assise municipale, continua a tampinare con assidua e metodica costanza, gli amministratori del capoluogo ciociaro. Questa volta ha preso carta e penna, come si diceva un tempo, ed ha inoltrato al sindaco Michele Marini e all'assessore ai lavori pubblici Sergio Paris, una interrogazione che presuppone una risposta scritta, come dall'articolo 40 del regolamento comunale. Così si legge nell'interrogazione: “Lo scrivente intende conoscere i motivi che hanno comportato il perdurare, da dicembre, della situazione drammatica del manto stradale di

via Marittima, una delle principali, se non la principale, arteria di collegamento transcittadina. Infatti, avendo l'amministrazione, o chi per essa, effettuato lavori di ammodernamento delle tubature della condotta idrica comunale, si è lasciati il manto stradale in uno stato che definire drammatico potrebbe essere riduttivo. La situazione risulta così essere tragicomica oltre che pericolosa in quanto i detriti sull'asfalto schizzano all'impazzata quando passano le macchine in corsa, colpendi pedoni, i negozi e addirittura provocando danno alle macchine in sosta. Cosa si intende fare per rimettere in sicurezza la situazione”. Il sindaco e l'assessore hanno trenta giorni di tempo per formulare la loro risposta. Noi ci auguriamo vivamente, però, che non trascorra un mese per ovviare

La Finanza ha scoperto la frode on-line

ad un problema increscioso ma, tutto sommato, di facile risoluzione.

FROSINONE - Oltre 168.000 euro di ricavi sottratti alle casse dell’erario e 46.706 in materia di Iva questi sono i risultati ottenuti a seguito di una verifica fiscale condotta nei confronti di una impresa dedita al commercio elettronico di articoli sportivi di Frosinone da parte della locale Compagnia della Guardia di Finanza. La particolare forma di evasione fiscale è stata scoperta anche grazie all’individuazione dei siti di vendita on-line utilizzati per l’esercizio dell’e-commerce. I dati rilevati da detti portali hanno consentito di ricostruire, attraverso l’esame della documentazione contabile ed extracontabile, i flussi monetari che l’imprenditore ciociaro aveva dimenticato di dichiarare al fisco. Nel corso delle attività ispet-

Ceramica, al via i corsi di formazione

Spettacolo dedicato a Enrico Caruso

VEROLI - Il comune di Veroli, attraverso l’Assessorato alla Pubblica Istruzione, alle Politiche Giovanili ed ai servizi Sociali, ha organizzato i seguenti corsi finalizzati all’apprendimento delle tecniche di lavorazione e decorazione della ceramica: corso di ceramica di base; corso di ceramica avanzato; corso di decorazione a terzo fuoco.

CECCANO - Il teatro Antare ospita questa sera, alle ore 21, lo spettacolo Il Grande Caruso del Teatro dell'Opera di Roma. In questo spettacolo, si legge nel comunicato stampa, attraverso le più belle pagine della musica del tempo, si potranno ripercorre i momenti più salienti della vita del grande artista: Enrico Caruso.

tive si è accertato che l’impresa oggetto di controllo attraverso consistenti operazioni commerciali compiute su alcuni “mercati on line” operanti in Italia, ha realizzato comportamenti omissivi non dichiarando ricavi e componenti positivi di reddito. L’imprenditore, usando vari nick name, utilizzava vari portali internet, tipo il famoso E-BAY per vendere capi di abbigliamento di cui parte in evasione d’imposta. Inoltre l’iter fraudolento ricostruito dai finanzieri ha evidenziato altresì che l’impresa commerciale, essendo esonerata dall’obbligo di fatturazione e di certificazione dei corrispettivi, ometteva sistematicamente la corretta registrazione dei corrispettivi quotidianamente incassati.

11 ANNO I - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010


FRUSINATE Lorenzo Mascolo, coordinatore cittadino de “La Destra”, attacca la giunta Casinelli

Sora, strade disastrate e insicure SORA - Dall’ing. Lorenzo Mascolo, coordinatore comunale de “La Destra”, riceviamo e pubblichiamo. “Solo per quello che subiscono ogni giorno, i cittadini sorani dovrebbero avere un premio. Il rischio per la loro incolumità, derivante da un degrado urbanistico perpetrato sia dalle amministrazioni precedenti che dalla giunta Casinelli, è diventato quasi un dogma. Oggi il nome Sora equivale alla parola scempio. Provocato dal vandalismo, nei confronti del quale il sindaco si è tolto il peso dalla coscienza con un semplice comunicato stampa di condanna. Continuato dagli assessori in carica, che si ostinano ad emettere ulteriori comunicati stampa nei quali annunciano l’arrivo di finanziamenti per zittire in maniera subdola il popolo e calmare le acque in vista delle elezioni regio-

nali. Intanto, lo scenario che si presenta ai nostri occhi è sempre lo stesso e, sottolineo, antecedente alla copiosa stagione di piogge che stiamo vivendo: le strade sorane, difatti, sono disastrate e palesemente insicure da decenni. I casi di Via Cioppiglio, Via S. Vincenzo Ferreri e Via Forca sono eloquenti, e le immagini sono più che sufficienti per rendere l’idea sul disagio subito da cittadini che pagano le tasse per non essere minimamente rappresentati. In queste zone di Sora il transito delle auto di civili e, cosa ancor più grave, degli scuolabus è diventato pericolosissimo. L’assoluta mancanza delle condizioni di sicurezza basilari, per le quali non si deve mostrare zelo istituzionale sulla stampa ma intervenire con disperata urgenza, ha permesso all’acqua piovana di danneggiare gravemente le

Ceccano, la “Giornata della Memoria” CECCANO - Manolo Lauretti,V E, con “Patetico congedo dalla vita”, Claudia Marsulli, IV E con “Monologo per X” e Francesca Trapani, IV C, con “Friederich”, hanno vinto a pari merito il concorso indetto dal Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano per la “Giornata della Memoria”. La commissione si è trovata di fronte tre lavori di pari valore per cui ha preferito assegnare tre premi ex aequo. Al concorso sono giunti 40 elaborati, già selezionati dagli insegnanti, insieme a 4 lavori multimediali. Ecco le motivazioni dei premi. “Patetico congedo dalla vita” di Manolo Lauretti: si tratta di un “toccante congedo in versi, nell’orrore in cui non è possibile la poesia, fitto di citazioni colte, tra le quali si segnala quella dell’Ulisse di Dante, personaggio già citato da Primo Levi in 'Se questo è un uomo' come emblema assoluto di 'Virtute e Canoscenza'. Per tale riferimento, che si ricollega più in generale al tema dell’erranza caro agli ebrei, e per l’eleganza e la compostezza della forma ha meritato il premio”. “Monologo per X” di Claudia Marsulli “è soliloquio struggente e drammatico, assai elaborato sul piano stilistico-espressivo, che riecheggia le vibranti pagine del celebre diario di Etty Hillesum (la Anna Frank olandese). Per i contenuti espressi e soprattutto per la elevata capacità di coinvolgimento che la scrittura mostra nei confronti del lettore, che viene così trascinato nel vortice di una spietata autoanalisi, ha meritato il premio”. “Friederich” di Francesca Trapani “è liberamente ispirata alla lettura di un romanzo; la lettera ha come punti di forza l’importanza del sentimento e degli affetti familiari e soprattutto la consapevolezza della necessità della memoria ad ogni costo superbamente espressa nell’immagine-metafora del pezzo di cartone sporco di fango a cui il protagonista si aggrappa disperatamente in un estremo tentativo di resistenza alla morte. Per tali ragioni il lavoro ha meritato il premio”.

Anagni, associazioni contro l’inceneritore ANAGNI - Le associazioni ambientaliste di Anagni, Das,Anagni Viva e altri numerosi comitati della zona proseguono a raccogliere firme contro la realizzazione dell’inceneritore che dovrebbe essere posizionato nella Marangoni, la fabbrica che produce pneumatici per autivetture. “Siamo molto soddisfatti di come stanno andando le cose – afferma il Presidente del Das Alessandro Compagno –: puntiamo a raccogliere 6/7.000 firme, che ci consentiranno di andare a portare tutta la documentazione al sindaco come testimonianza della volontà popolare.Vogliamo, altresì, che tutto venga considerato in senso globale, concentrandosi sull’ambiente ma anchesulla realtà sanitaria, che vede il nostro ospedale a serio rischio di ridimensionamento. A pensarci bene si tratta di due facce dell’identico problema e non si può pensare di privilegiare un aspetto nei confronti dell’altro”.

13 ANNO I - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010

Sora, bando per gli edifici SORA - Il sindaco Cesidio Casinelli ha comunicato che sono stati riaperti i termini per la richiesta di utilizzo temporaneo degli edifici di proprietà comunale. Le richieste di assegnazione vanno inoltrate al “Sindaco del Comune di Sora – Corso Volsci, n.111 – Sora (FR)” entro e non oltre il 19 marzo 2010.

strade e di esporle, nel caso di Cioppiglio, ad un agghiacciante rischio frana. Sono, ahimé, consapevole del fatto che la giunta attualmente è assorta nei suoi problemi e nei suoi pensieri per il parcheggio di Via Napoli ed il centro Serapide. Ma è altresì sacrosanto garantire sicurezza ai figli dei Sorani!!! Il rischio di caduta di un furgone pieno di bambini nel dirupo in zona Mezzano-Cippiglio, piuttosto che nel Liri in zona S.Vincenzo Ferreri, è un pericolo a dir poco reale. Stesso discorso per i cittadini che risiedono in Via Forca. Come se non bastasse, i punti luce che avevano dimenticato di aggiungere sulla provinciale che da Sora conduce in Valle Roveto non sono stati ancora impiantati, lasciando quindi al buio i cittadini ivi residenti. Continuate a scherzare con il fuoco, continuate pure…”.

Anagni, seminario di studi sul “Codice dei Contratti” ANAGNI - “Il Codice dei Contratti novità normative e giurisprudenziali” questo il titolo del seminario di studi rivolto alla collettività ed agli operatori di settore. La splendida Sala della Ragione del palazzo comunale di Anagni “Jacopo da Iseo” ospiterà in quattro incontri, una importante iniziativa atta a formare ed informare la collettività sulle rilevanti novità in materia di appalti pubblici. Le date previste sono il 5 e il 12 marzo e il 9 e 16 aprile. Con l'enCarlo Noto trata in vigore del terzo decreto correttivo al codice dei contratti e con l'emanazione del regolamento di attuazione si completerà e si concluderà l'importante opera di revisione, finalizzata a dare una visione organica ed unitaria a tutto il corpus normativo degli appalti pubblici. I primi due incontri offrono una panoramica sulle principali novità di cui al terzo decreto correttivo e all’emanando regolamento di attuazione, con un inquadramento generale del ruolo dell’autority, dei suoi compiti e servizi. Gli ultimi due sono invece dedicati alle innovazioni sostanziali e processuali introdotte con la direttiva ricorsi ed alla finanza di progetto di cui si analizzeranno novità e criticità. “Questa amministrazione comunale - spiega il sindaco Carlo Noto - sensibile e attenta alle principali novità normative, al fine di rendere costantemente aggiornata la propria cittadinanza su tematiche di vivo interesse pubblico, sta avviando una serie di attività tra le quali il seminario dedicato al codice degli appalti pubblici. Saranno approfonditi gli aspetti più significati delle principali novità introdotte con il terzo decreto correttivo e con la direttiva ricorsi, con uno sguardo rivolto alla nuova disciplina della finanza di progetto ed al ruolo, compiti e servizi svolti dall'autority. Terranno il seminario illustri ed esperti relatori provenienti dai diversi organi di competenza: Autority, Consiglio di Stato e Corte dei Conti.

Alatri, Finzi presenta il suo libro ALATRI - Il Comune di Alatri, assessorato alla Cultura, ha organizzato, per sabato 27 febbraio, un incontro nella sala conferenze della Biblioteca comunale per la presentazione del libro "Europa, Occidente, Americhe. Saggi di geofilosofia politica". Tra gli altri interverrà l’autore dell’opera Claudio Finzi.


S P O RT CALCIO SERIE B

I canarini in ritiro a La Borghesiana rifilano dodici reti agli Allievi nazionali

Frosinone, Santoruvo in spolvero L’attaccante a segno sei volte. La sfida del Granillo affidata al fischietto toscano Baracani Globo Sora nelle statistiche ha numeri da primato SORA - Con la conquista dei 3 punti di domenica scorsa Sora torna al terzo posto della classifica a quota 42, dietro solo alla BCC-Nep Castellana Grotte con 52 punti e l’M.Roma Volley con 48, ma appaiata sullo stesso punteggio dalla Zinella Bologna. Si sa, nella pallavolo la classifica la fanno i set e quindi anche se le due squadre hanno lo stesso quoziente punti, 42, ciò che consente a Sora di essere terza e a Bologna quarta è un parziale vinto in più in 21 gare disputate: la Globo ha all’attivo 52 set vinti contro i 50 della Zinella. Per il resto le compagini si equivalgono. Quando mancano sette giornate alla fine della regular season, che si chiuderà sabato 3 aprile, la Globo BPF Sora spadroneggia in tutte le statistiche della Lega Volley avendo campioni e mattatori che primeggiano in ogni settore. Partendo da un riepilogo comparativo tra tutti i club che compongono la serie A2 in questa stagione 2009/2010, Sora risulta prima in classifica rispetto a quelle squadre che hanno giocato 21 partite e quindi che hanno già osservato il turno di stop in conseguenza al campionato monco. Ma è prima anche rispetto a quelle compagini che hanno disputato una gara in più per quanto riguarda i punti totali realizzati che sono ben 1418 di cui 900 vincenti e 518 break point, 27 in più rispetto alla l’M.Roma Volley seconda in questa graduatoria punti realizzati. La Globo è prima anche per quanto riguarda le ricezione perfette che sono 687 su un totale di 1577 le quali tradotte in percentuale danno un bel 43,6% e uno 0,34 di efficienza (totale colpi perfetti sottratti i colpi errati, diviso il totale dei colpi). In attacco invece Sora è la squadra che ha meno errori, solo 169 su 2181 schiacciate totali, e di conseguenza è record di perfetto con 1146 che in percentuale danno un 52,5% e in efficienza uno 0,45. Passando ad analizzare le statistiche comparative individuali quindi riguardanti gli atleti, sempre tra le squadre che hanno disputato

I4 ANNO I - N° 0 VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010

21 incontri, nel ruolo di opposto troviamo in vetta alla classifica il brasiliano Anderson Giacomini con ben 458 punti totali realizzati in 21 incontri e 86 set giocati di cui 291 vincenti e 167 break point. Anderson è anche principe del muro con 32 block stampati secondo solo a un altro brasiliano del Castellana Grotte, Evandro Guerra con 37. Tra i terminali d’attacco grandissime soddisfazioni sta regalando anche lo schiacciatore-ricettore Enrico Libraro, uno dei veri trascinatori della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Il martello napoletano ha totalizzato 317 punti di cui 193 vincenti e 124 break point regalandoci 20 ace e niente poco di meno che 30 murate. L’altro schiacciatore-ricettore, Alexeis Argilagos in 71 set all’attivo nel settore della ricezione supera tutti i suoi compagni di squadra compreso il libero Michele Gatto di cui parleremo tra poco. Ha ricevuto 427 palloni con soli 39 errori. Nel settore centrale Andrea D’Avanzo è scivolato al quarto posto della classifica comparativa, ma c’è un settore dove non ha eguali: l’attacco. Ha schiacciato un numero esagerato di palloni rispetto ai suoi colleghi di settore, ben 252 di cui solo 15 errori e 10 murate gli consentono di avere un magnifico 57,9% di perfetto e uno 0,52 di efficienza. Lo stesso vale per Andrea Di Marco che ha attaccato sicuramente meno palle, 174, ma raggiunge comunque il 59,2% di perfetto. Passando ad analizzare la tabella relativa al ruolo del libero, vediamo che Michele Gatto in 21 gare e 85 set ha ricevuto e difeso 492 palle di cui 33 errori, 154 negative contro 205 perfette per una percentuale pari a 41,7% di perfetto e uno 0,35 di efficienza. Questi sono i suoi numeri della Globo, con i quali riesce a collocarsi in alto nella classifica e a soddisfare i suoi tanti tifosi nonché appassionati di volley ad alto livello. Domenica la squadra di coach Gatto è attesa a Città di Castello per la 9° giornata di ritorno.

di Cittadella ha riaperto una ferita che sembrava ormai rimarginata dopo il trionfo sul Mantova ed ora per i calabresi lo spettro della retrocessione inizia a far paura veramente. La Reggina, come ha giustamente detto Scarlato in conferenza stampa mercoledi, “farà di tutto per rilanciarsi perchè sono con l'acqua alla gola”. Il Frosinone dovrà giocare una partita attenta e cercare di buttarsi all'attacco da subito. Mister Breda a centrocampo ritrova a tempo pieno di Costa, Castiglia e Nicolas Viola. Proprio il rientro di Costa domenica contro il Frosinone, potrebbe comportare l’esclusione del brasiliano Santos. In attacco la Reggina non dovrebbe cambiare molto dall'ultima gara. L’assenza per squalifica di Emiliano Bonazzoli (ne avrà ancora per un’altra giornata), regalerà una nuova chance alla coppia Brienza – Cacia. Nel Frosinone domenica Santoruvo dovrebbe riprendersi il posto da titolare dopo il turno di squalifica con Stellone relegato nuovamente in panchina. Ieri pomeriggio amichevole casalinga per i canarini. La prima squadra e la formazione degli Allievi Nazionali

FROSINONE - Dodici reti agli allievi nazionali nell’amichevole che i canarini di mister Moriero hanno disputato nel primo giorno di allenamento presso il centro sportivo La Borghesiana. Sei delle dodici marcature sono state realizzate daVincenzo Santoruvo.Amichevole alla quale non hanno preso parte Biso e Maietta ancora alle prese con i rispettivi infortuni mentre Calil ha dovuto abbandonare anzitempo il terreno di gioco a causa di una risentimento muscolare la cui entità verrà valutata domani quando il fantasista brasiliano si sottoporrà ad un esame ecografico. La sgambatura contro i ragazzi allenati da Grimaldi è iniziata alle 12:00 in punto ed è stata preceduta da una fase di riscaldamento aerobico e muscolare. ll Frosinone è in cerca di conferme. La Reggina è alla ricerca della continuità perduta, o forse mai trovata in questa stagione. Gli uomini di Moriero sono in lotta per un posto nella zona play-off, e con un po' di fortuna non sembra un risultato così impossibile da raggiungere. Quelli di mister Breda si vedono costretti a dover difendere la categoria con i denti. Il k.o.

Vincenzo Santoruvo guidata da Teore Grimaldi si sono affrontate al Centro Sportivo "La Borghesiana" di Roma alle ore 12.00.Al termine della partitella la squadra ha fatto rientro nel capoluogo Ciociaro. Il posticipo di domenica tra Reggina e Frosinone sarà diretto dal fischietto fiorentino Leonardo Baracani, assistenti i signori Riccardo Bianchi di Lucca e Fabio Vicinanza di Albenga.

BASKET

La Serie A Dilettanti cambia le regole Monta la protesta di società e giocatori FERENTINO - La Serie A dilettanti di Basket pronta a trasformasi in un campionato minore. E questo non va proprio giù a giocatori e addetti ai lavori, che non vogliono saperne di “trasformarsi” da un ottimo campionato di Basket ad una semplice palestra per baby giocatori. La proposta entrerebbe in vigore dalla stagione 2010/2011 e consiste praticamente nell’introduzione di un ulteriore vincolo per il quale la somma degli anni dei dieci giocatori di ciascuna squadra non dovrebbe superare quota 240. A tal proposito, gli atleti minorenni sarebbero conteggiati come se avessero 18 anni, mentre quelli con età superiore a 34 anni, sarebbero invece equiparati ai trentaquattrenni. Sono molteplici, le ragioni per le quali la proposta non ha sin qui avuto riscontri entusiastici tra gli addetti ai lavori. Detto che l’età media attuale dei giocatori impiegati in Serie A Dilettanti è di

circa 25/26 anni ma che la quasi totalità delle squadra ha almeno un paio di diciottenni che vanno in panchina giusto per far numero e che dunque l’età media effettiva è

in realtà più vicina ai 30 che ai 20, le società sarebbero dunque costrette ad investire pesantemente su ragazzi di vent’anni o poco più che ancora non hanno dimostrato niente ed il cui valore di mercato sa-

lirà alle stelle, la stragrande maggioranza dei giocatori dai 27 anni in su rimarrà verosimilmente senza squadra, mentre la minoranza che riuscirà nell’impresa di strappare un contratto in una categoria inferiore, ma lo farà ad una cifra da minimo sindacale o poco di più. Il numero dei “bimbi” ingaggiati solo per far numero salirà dunque di conseguenza, mentre il livello degli allenamenti e del campionato in generale non potrà che scendere. E tutto questo accadrà in quello che attualmente è il campionato di riferimento per quel che concerne i giocatori italiani, dato il sempre più elevato numero di stranieri, tra comunitari ed extracomunitari, in Serie A e Legadue. Gli atleti sono già sul piede di guerra mentre l'ultima parola sulla vicenda spetterà quindi al prossimo consiglio federale, che inutile dirlo si prevede infuocato ed intriso di polemiche.

Della Valle:“Ora basta con questi arbitraggi”

Test MotoGp a Sepang Rossi davanti a tutti

Dopo il rigore negato sul contrasto Thiago Silva-Montolivo ieri contro il Milan, la proprietà della Fiorentina cambia strategia di comunicazione: "Scandaloso designare Rosetti. E’ stata toccata la nostra dignità, quella della squadra e della città di Firenze: evidentemente diamo fastidio a qualcuno".

Come nella sessione dei primi di febbraio, Rossi con la Yamaha ha messo tutti in fila nella prima giornata di lavoro sul tracciato malese. Ma Stoner con la Ducati è in crescita, mentre Dovizioso (Honda) e Capirossi (Suzuki) chiudono i primi quattro nella lista dei tempi.


S P O RT CALCIO LEGA PRO

Finisce due a due l’amichevole del Salveti col Morolo: a segno il solito Bardeggia e Morello

Cassino, Sanderra testa la difesa Attenzione focalizzata sul reparto arretrato orfano di ben quattro giocatori Cassino: Indiveri; Bica Badan, Goisis, Merli Sala, Bianciardi; Conti, Kone, Giannone; Vigna, Bardeggia, Romeo. Sono entrati nella ripresa: Paoletti, Di Baia, Palumbo, Suarino, Morello, Berardi, Bonacquisti, Bracaletti, Martinelli, Mezgour, Jefferson, Amadio. All.: Sanderra. Morolo: Catracchia, Fasani, Trossi, Empoli, Baylon, Savastano, Provaroni, Capuano, Pistolesi, Hasa, Fratini. Sono entrati nella ripresa: Chimenti, Romiri, Ferretti, Nave, De Angelis, Blaiotta, Buonanno, Mari, Manni, Ambrifi, Felici. All.: Castiello. Marcatori: pt 28’ Pistolesi (M), 44’ Bardeggia (C); st 31’ Morello (C), 38’ Blaiotta rig. (M). Pari e patta nel galoppo del giovedì tra Cassino e Morolo, compagine di serie D. Sanderra e Castiello ne hanno approfittato per mischiare le carte, specialmente nella ripresa quando si è rivelato impossibile seguire il conto

L’attaccante argentino Bardeggia implacabile nelle amichevoli dei subentrati. Ne è scaturita una gara viva e contraddistinta da ben quattro reti. Ad aprire il conto la marcatura dei biancorossi, realizzata con freddezza da Francesco Pistolesi. Gli azzurri tentavano di reagire e prima della fine del

tempo coglievano una traversa grazie ad un calcio piazzato di Vigna. Dalla reazione derivava il pari: Bardeggia si inseriva in area e al termine di un’azione ribattuta trovava il tiro in grado di superare Catracchia. Il secondo tempo si

apre con la consueta girandola di sostituzioni. Sanderra adopera la situazione per gettare nella mischia i giovanissimi Di Baia (’92) e Palumbo (’93), difensori della Berretti: giocheranno tutta la seconda frazione. Gran gol quello realizzato da Morello al 76’: l’attaccante riceveva da Mezgour e dalla distanza scagliava il tiro che terminava nel sacco. A riportare in parità la bilancia era il rigore di Blaiotta a sette minuti dal triplice fischio. Hanno lavorato a parte Cafiero, Lolli e Sfanò. Non si è allenato Lorusso. Domani allenamento pomeridiano al “Salveti”dove mister Stefano Sanderra continuerà a provare schemi e movimenti anti Scafatese. E’ soprattutto il reparto arretrato a tenere in apprensione lo staff tecnico azzurro: a Scafati infatti saranno disponibili soltanto quattro giocatori di difesa. Proprio per questo, nel primo tempo dell’amichevole di ieri, il tecnico del Cas-

CALCIO SCOMMESSE

CALCIO 1^ CATEGORIA

La capolista S. Apollinare incassa il primo stop interno Mister Zollo: “Fondamentali le prossime due gare” SANT’APOLLINARE -Si è interrotta nella scorsa giornata la striscia di vittorie casalinghe del Sant’Apollinare. La capolista del girone H di prima categoria aveva, prima di domenica scorsa, un cammino interno perfetto, fatto di sole vittorie. Il primo mezzo passo falso tra le mura amiche è arrivato a causa del Real Vallecorsa, capace di strappare un prezioso 2 a 2 dopo essere riuscito addirittura a ribaltare lo svantaggio iniziale. “E’ successo un po’ quello che temevo purtroppo – commenta serenamente mister Zollo – abbiamo pagato la stanchezza accumulata durante il recupero infrasettimanale, che ha portato ad un inevitabile calo di concentrazione. I due gol subiti sono frutto di venti minuti di assoluto black out da parte nostra. Tutto sommato non ne fac-

ciamo un dramma: è normale che prima o poi ci sarebbe stata una battuta a vuoto anche in casa”. Tutti

L’allenatore-giocatore Zollo a disposizione nel Sant’Apollinare per il prossimo turno in casa del Broccostella. “Si tratta di una partita difficile. – continua Zollo – Co-

sino ha schierato la linea dei papabili titolari, composta dal rientrante Bica Badan a destra, da Bianciardi sulla corsia opposta e dalla coppia di centrali formata da Merli Sala e Goisis. Per quanto concerne lo schieramento a centrocampo, Sanderra sembra intenzionato a riproporre la coppia Giannone-Konè davanti alla difesa, con Berardi in posizione centrale più avanzata a sostegno dei due esterni d’attacco Bracaletti e Mezgour che dovranno supportare Jefferson in attacco. Buone notizie provengono proprio dal centravanti brasiliano e dall’esterno marocchino che hanno recuperato in fretta dalle noie muscolari che li hanno costretti ad abbandonare il campo anzitempo domenica con l’Aversa Normanna. I due saranno regolarmente in campo in quel di Scafati: un sospiro di sollievo per Sanderra alle prese con una lunga lista di giocatori indisponibili in questo finale di stagione.

nosco bene la squadra avversaria, fatta di ottimi elementi, e non mi spiego come mai abbia quella posizione in classifica, che la costringe a lottare per la salvezza. In ogni caso sono fiducioso, perché nel secondo tempo contro il Real Vallecorsa i miei ragazzi hanno avuto una reazione perfetta, dove è mancato solo il terzo gol per cogliere i tre punti”. Il Paliano, secondo ad una sola lunghezza dal Sant’Apollinare, avrà in successione due partite abbordabili, almeno sulla carta: in trasferta a Posta Fibreno e in casa contro il Caira. Lo sa bene l’allenatore del Sant’Apollinare: “ Tenere il passo nei prossimi due impegni sarebbe fondamentale per noi, perché vorrebbe dire mantenere la vetta della classifica in un periodo dove il calendario non ci è favorevole”.

Gli anticipi dei tornei europei Parlare di “dritte” per le scommesse del venerdì sera è spesso inappropriato, trattandosi del giorno della settimana in cui si giocano due tra i campionati di più difficile interpretazione, quali la ligue 2 francese e la jupiler league olandese. Oggi, in particolare, preferiamo concentrarci su qualche anticipo sparso qua e là per l’Europa. La nostra serie B propone Vicenza-Cittadella ed è dura non fare un tentativo sull’1 a 2,00 di quota, nonostante il Vicenza abbia spesso sofferto di “pareggite” davanti al proprio pubblico: i locali vengono da un sonoro 5 a 0 rifilato al Gallipoli a domicilio e meritano fiducia. La lega 1 inglese vede protagonista una squadra di alta classifica, che sta però vivendo un periodo di magra, avendo fatto solo sei punti nelle ultime sette gare. Il problema del Charlton sta nelle defezioni in difesa, mentre l’attacco sembra garantire quasi sempre il “golletto”. L’avversario di turno è il Southend, squadra che lotta per la salvezza, ma che in casa fa e subisce reti con regolarità. Sembra logico puntare sull’over a 1,75. Bella quota (1,95) per l’immediato ritorno al successo dello Shalke 04 in Bundesliga, anche se l’avversario è l’ostico Borussia Dortmund: in multipla si può rischiare l’1; i singolisti golosi di quotoni possono fare un tentativo a basso investimento sull’X con handicap (vittoria Shalke con un solo gol di scarto), che paga ben oltre tre volte la posta. Altra tedesca da 1 è il Duisburg, nella seconda divisione: la vittoria contro lo stralunato Oberhausen vale 1,50. Infine indichiamo un prono da evitare. Si tratta dell’1 a 1,67 del match di segunda spagnola tra Rayo vallecano e Castellon: non guardate la classifica, che vede gli ospiti ultimi, ma i risultati più recenti che testimoniano la scarsa forma del Rayo e l’intervento sul mercato di gennaio del Castellon. Solo per chi ha fegato c’è la X2 a 2,02.

Webber solita freccia Alonso in panne

City da dimenticare Mancini sotto tiro

Primo giorno di test al Montmelò, con la Red Bull velocissima, anche se si pensa con poca benzina a bordo. A 1" c'è Rosberg (Mercedes). Problemi per la Ferrari F10: lo spagnolo resta fermo due ore per un guasto elettronico (ma forse è motore) ed è solo 5°. Incidente per Di Grassi: pilota illeso, distrutta la Virgin.

La squadra di Manchester, sconfitta dallo Stoke City, esce dalla FA Cup e i tabloid attaccano il suo allenatore italiano. "Non mi sento sotto esame - risponde il tecnico -, ora dobbiamo concentrarci sul campionato". Ma molte voci vogliono il tecnico in disgrazia presso la proprietà araba del club.

15

ANNO I - N° 0

VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2010



lagazzettacassino260210a