Issuu on Google+

ANNO ii - N° 20 - MERCOLEDì 26 gENNAiO 2011 - DistRibuziONE gRAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giORNALE sAtiRiCO

L’OSCAR DEL GIORNO A FIOM-CGIL

Per aver organizzato per venerdì 28 gennaio una manifestazione regionale a difesa dei lavoratori contro la decisione della Fiat di fare anche a Cassino un nuovo contratto e quindi una nuova società. Un contratto più critico a danno delle maestranze dopo tanti anni di lavoro. Lo sciopero mira a contrastare il progetto di Marchionne che intende portare anche nello stabilimento cassinate il modello Mirafiori.

NUOVO? NO, LAVATO CON PERLANA!

IL TAPIRO DEL GIORNO ALL’UDC CASSINO

Per i continui attacchi ai giornali portati, senza motivo, dalla dirigenza cassinate di questo partito. Pur finendo gratuitamente quasi tutti i giorni sui giornali a beneficio non solo dei lettori normali ma soprattutto dei propri elettori, i responsabili di questo partito si lamentano sempre, non tutti comunque, ma si lamentano. A questo lamento continuo diciamo basta. La pubblicità elettorale in tutti i giornali del mondo si paga anche perché i costi di stampa sono alti. La comunicazione, per un politico che se ne intende, deve stare al primo posto nella sua agenda ed accettare, nel bene e nel male, le eventuali critiche.

CRONACA

DOPO IL PRIMO ANNO

FIAT

Merce contraffatta, sequestrati numerosi capi d’abbigliamento a Frosinone dalle Fiamme Gialle

La Gazzetta di Cassino primo quotidiano locale per diffusione

Presente anche l’On. Di Pietro alla manifestazione contro l’accordo Fiat di Cassino

A PAG. 5

A PAG. 6

A PAG. 7

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


REGIONE Il provveditorato regionale avrà a disposizione 740 mila euro in meno rispetto al 2010

Penitenziari, ancora tagli ai fondi ROMA - Per garantire, nel 2011, il vitto agli oltre 6.400 detenuti presenti nelle 14 carceri del Lazio, il provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria, avrà a disposizione 740 mila euro in meno rispetto al 2010 (10 per cento circa). Ammonta, invece, al 58 per cento il taglio delle risorse destinate al funzionamento degli asili per i figli delle detenute: a disposizione ci sono, infatti, solo 200 mila euro a fronte dei 475 mila euro stanziati nel 2010. Secondo il Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni, che ha diffuso i dati, sono pesantissimi i tagli ai fondi per il funzionamento delle carceri del Lazio. Su 15 capitoli di spesa, i tagli rispetto al 2010 sfiorano il 15 per cento: quest’anno, infatti, il budget è di poco superiore ai 20 milioni di euro, a fronte degli 23.180 mila euro del 2010. “Nella programmazione di spesa nazio-

nale del Dap 2011 - ha detto Marroni – c’è uno sbilancio di oltre 20 milioni di euro fra fabbisogno stimato (106 milioni) e risorse disponibili (85 milioni). Di questi, 3 milioni mancheranno al Lazio, dove già nel 2010 ci fu una riduzione dei trasferimenti del 30 per cento che faceva seguito al dato negativo del 2009. Quest’anno la situazione è ancora peggiore e si corre il rischio di paralizzare ogni tipo di attività nelle carceri, con conseguenze drammatiche per i detenuti e per quanti vivono e operano negli istituti”. Quello che preoccupa è che i tagli si contrappongono ad una crescita annua nazionale del 6,7 per cento dei detenuti. Un dato che quasi si raddoppia nel Lazio, con un incremento dei reclusi dell’11,5 per cento annuo. “Un dato, questo, particolarmente importante - ha detto Marroni perché vuol dire che saranno,

inevitabilmente, ancora ridotte le ore di lavoro destinate alle pulizie e alla manutenzione degli istituti e sarà sacrificato il lavoro dei detenuti ‘spesini’ e degli scrivani, degli addetti alle cucina e alle biblioteche e a coloro che lavorano nelle infermerie. Se i dati saranno confermati, il Prap e le singole direzioni delle carceri non hanno molti margini di manovra per restare nei limiti imposti dal budget si dovrà tagliare di tutto, comprese le fondamentali attività trattamentali, quelle scolastiche e di formazione professionale, le attività ludiche e di svago e, soprattutto gli interventi di carattere assistenziale e sanitario, come il sostegno psicologico e la mediazione culturale. Per questo ho scritto al capo del Dap Franco Ionta; senza un deciso cambio di rotta le carceri italiana rischiano seriamente il tracollo”.

TRASPORTI ROMA ROMA - È confermato lo sciopero nazionale generale di autoferrotranviari e metroferroviari indetto da Unione sindacale di base (Usb) in programma per mercoledì 26 gennaio dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. La protesta, che si svolgerà nel rispetto delle fasce di garanzia, coinvolge bus, tram, metro e ferrovie Roma Lido, Termini Giardinetti e Civita-Castellana Viterbo e riguarda i lavoratori Atac e Roma Tpl con personale viaggiante e interno, compresi addetti alla verifica dei titoli di viaggio, addetti ai parcheggi, ausiliari del traffico e lavoratori delle biglietterie. Sono possibili disagi, per chi utilizza il trasporto pubblico, già nella notte a cavallo tra domani e mercoledì 26. All’interno della protesta di 24h è

Confermato lo sciopero di oggi in programma lo sciopero di 4 ore, dalle 11,30 alle 15,30 indetto dal Sindacato unitario lavoratori comparto trasporti (SULCT) e Orsa Trasporti con esclusione dei portieri, dei guardiani, degli addetti ai centralini telefonici, ai servizi di sicurezza. È stato rinviato, invece, lo sciopero di 8 ore indetto dal Coordinamento macchinisti metro Roma, che avrebbe dovuto svolgersi nella stessa giornata. Lo rende noto Roma Servizi per la Mobilità.

POLITICHE REGIONALI

Polverini: “Positivo incontro con Hahn” Riprogrammazione del Por-Fesr, programma operativo regione Lazio fondi europei, e nuovo sistema di governance per seguire l’evoluzione dei processi di utilizzo dei fondi comunitari. Queste le tematiche al centro della riunione che si è svolta alla Regione Lazio tra la presidente Renata Polverini e il commissario europeo per le Politiche regionali, Johannes Hahn. “Abbiamo riscontrato grande ap-

2 ANNO 1I - N° 20 mercOledì 26 geNNAIO 2011

CINEMA E CULTURA prezzamento, - ha detto Polverini considerando che il Lazio, prima del nostro arrivo, purtroppo si collocava come performance tra le peggiori Regioni. Invece - ha continuato - ci è stato riconosciuto un grande impegno, in attesa della nostra richiesta formale per avviare un confronto, anche se ormai il rapporto è quotidiano tra i nostri uffici e quelli della direzione affari regionali. Tutto quello che noi abbiamo riprogrammato ha già avuto a livello istituzionale tutti i pareri positivi”. Nel corso dell’incontro si è anche parlato di infrastrutture: “Abbiamo rassicurato il commissario - ha spiegato Polverini - sul fatto che per la Roma-Latina non avremo bisogno di ulteriori finanziamenti, avendo inserito l’opera nelle infrastrutture ministeriali strategiche, in quanto sostenuta da intervento pubblico e privato. ”.

ROMA - Pieno di nomination agli Oscar 2011 per i film presentati alla V edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (28 ottobre – 5 novembre 2010). In tutto sono 17, per 7 film, le candidature ai premi assegnati dall'Academy Award. “The Social Network” di David Fincher e “The Kids Are All Right” di Lisa Cholodenko hanno ottenuto la nomination all’Oscar come miglior film. “In a Better World” di Susanne Bier concorrerà invece nella categoria miglior film straniero.The Social Network di David Fincher, presentato nella sezione Spettacolo | Eventi Speciali, ha ottenuto otto candidature. The Kids Are All Right di Lisa Cholodenko, presentato Fuori concorso nella Selezione Ufficiale, ha avuto quattro nomination. “In a Better World” di Susanne Bier, in

Oscar, candidati ben 17 film presentati al festival di Roma Concorso nella Selezione Ufficiale, ha ricevuto la nomination come Miglior film straniero. La pellicola aveva riscosso a Roma uno straordinario successo di critica e

pubblico: era stata premiata infatti premiata con il Gran Premio della Giuria Marc’Aurelio, assegnato dalla giuria internazionale diretta da Sergio Castellitto, e con il Marc’Aurelio del Pubblico al miglior film – BNL , votato dagli spettatori del Festival. Per “Rabbit Hole” di John Cameron Mitchell, Nicole Kidman ha ricevuto la nomination come Miglior attrice protagonista. Il film era in Concorso nella Selezione Ufficiale. “Animal Kingdom” di David Michod, Fuori concorso nella Selezione Ufficiale, ha ottenuto una candidatura per la Miglior attrice non protagonista (Jacki Weaver). “Inside Job” di Charles Ferguson e Gasland di Josh Fox, entrambi Fuori concorso nella sezione L’Altro Cinema | Extra, hanno avuto la nomination come Miglior documentario.

TorVergata, auto investe mamma con carrozzina

Corcolle, un morto e un ferito in un agguato

ROMA - Una bimba in carrozzina, portata dalla mamma, è stata travolta sulle strisce pedonali da un'auto pirata. È accaduto in via Casilina all'altezza dell'incrocio con via di Tor Vergata. La bambina di 11 mesi è stata trasportata dall'Ares 118 in codice giallo all'ospedale Pertini. La madre è rimasta illesa ma è in stato di choc.

ROMA - Un morto e un ferito è il bilancio di una vera e propria esecuzione portata a termie intorno alle 22 in via Maiolo, in località Giardini di Corcolle, all'estrema periferia est della Capitale. Un uomo ha sparato contro due pregiudicati che erano su una Matiz. I nomi sono Carlo Ciufo, 20 anni, la vittima, e Alessio N., 28 anni, ferito.


REGIONE Con l’amministrazione Alemanno troppi i metri cubi in programma, il 27% in più rispetto al 2008

Legambiente contro il diluvio di cemento SANITA’

Montino (Pd): “Umberto I, il direttore sanitario coinvolto nello scandalo Lady Asl’” ROMA - «Al Policlinico universitario “Umberto I” di Roma l'attuale direttore sanitario è una persona che era stata arrestata in passato, dopo mesi di latitanza, perché coinvolta nella vicenda giudiziaria per lo scandalo 'Lady Asl'. A nominarlo è stato l'attuale direttore generale, che, come se non bastasse, in questo momento ricopre abusivamente la propria carica dirigenziale». A denunciarlo è il capogruppo del Pd alla Regione Lazio, Esterino Montino. Montino ha riferito che «il grande ospedale universitario, dopo l'uscita del Commissario straordinario Dino Cosi, il cui mandato non è stato rinnovato, è attualmente diretto dal direttore sanitario Carmine Cavallotti che, proprio in virtù di questo ruolo, ha assunto, così come prevede la legge, le funzioni di direttore generale». «Il fatto è ha spiegato Montino - che la sua nomina a direttore sanitario è scaduta lo scorso 20 gennaio e dunque da quasi una settimana non ha più il titolo né l'incarico in base al quale svolge provvisoriamente le attuali mansioni. Risulta però che ancora diriga l'ospedale. Stando agli atti questo accade in modo abusivo». Il capogruppo del Pd alla Regione ha ricordato che «lo stesso Carmine Cavallotti infatti ha nominato, lo scorso 17 dicembre, un direttore sanitario facente funzioni che svolgesse il suo precedente compito. Da qui la decisione di scegliere un dirigente arrestato dopo mesi di latitanza per lo scandalo di Lady Asl. Si tratta di Francesco Vaia rientrato in servizio come direttore di presidio dopo le vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto».

Oltre 17 milioni di nuovi metri cubi. Tra idee, proposte e delibere è questa la somma del cemento dei grandi progetti dei primi mille giorni del sindaco Alemanno secondo Legambiente. “Una città come Salerno – sottolinea l’associazione ambientalista -, con 1.462 ettari di nuova superficie cementificata, ossia più di 14 milioni di metri quadri, e un numero di 134 mila nuovi residenti insediabili. In media, 17.703 metri cubi tra promessi e deliberati ogni giorno con un quotidiano consumo di suolo pari a 14.628 metri quadri. Un secco + 27 per cento rispetto al piano regolatore approvato dal Consiglio comunale nel 2008, che dagli esagerati 65.886.062 metri cubi già previsti, al tempo di Alemanno arriverebbe a ben 83.589.294 metri cubi. Se le dieci proposte fossero portate in attuazione. Sono questi i dati principali contenuti nel nuovo dossier di Legambiente Lazio, tutto dedicato alle più recenti

vicende dell’urbanistica romana. Dieci casi di estrema attualità, in materia di urbanistica e di gestione del piano regolatore, al tempo del sindaco Alemanno, con tutti i numeri dei metri cubi, i casi, le storie”. “Alemanno ha cominciato la stagione del cemento con un’operazione da 2.089.050 metri cubi – prosegue Legambiente -, con il bando per il cosiddetto housing sociale, cercando aree agricole da destinare a nuovi Ambiti di Riserva, dove edificare alloggi per l’emergenza abitativa in regime di edilizia convenzionata. Vale, invece, ben 4.371.760 metri cubi la proposta avanzata dall’assessore Corsini di raddoppiare il dimensionamento previsto per le Centralità Urbane ancora da pianificare, mentre con l’annunciata demolizione e ricostruzione dell’insediamento pubblico di Tor Bella Monaca di calcolano 1.920 mila metri cubi in più. La ciliegina sulla torta arriva con il progetto dei

nuovi stadi di proprietà dell’AS Roma e della SS Lazio che pesa ben 4.000 mila di metri cubi. Ci sono interventi, poi, come quello da 1.000 mila di metri cubi relativo al raddoppio degli indici edificatori del Piano Particolareggiato Casilino nel VI Municipio. Oppure le proposta, in via di elaborazione, per l’affidamento in project financing, dei prolungamenti delle Metropolitane B2 (Ponte Mammolo/Casal Monastero) e B1 (revisione del tracciato della tratta Conca d’Oro/Bufalotta) che vedrebbe secondo le stime ben 2.576.422 metri cubi. Dalla valorizzazione delle Caserme dismesse si attendono 1.500 mila di metri cubi, mentre è famosa la storia dei 50 mila metri cubi al Torrino Nord per sostenere il progetto Roma Formula Futuro all’Eur (speriamo cancellato, come il gran premio). Sempre all’Eur non ci risparmieremo 136 mila nuovi metri cubi legati alla nuova destina-

SPORT/ LA NUOVA STRUTTURA DEDICATA ALLA PALLAVOLO

Palavolleyrò, impianto di 950 mq al IV comune Una tensostruttura in arcate di legno lamellare con all'interno 3 campi di volley su una superficie totale di 945 mq. In più due spogliatoi per gli atleti, uno per gli istruttori, un magazzino, una segreteria e un impianto all'aperto con due campi da beach volley di

660 mq totali e due spogliatoi annessi. Da oggi il IV municipio, a due passi da via Nomentana tra Talenti e San Basilio, ha un centro sportivo tutto dedicato alla pallavolo, il PalaVolleyrò, che la mattina sarà utilizzato dai ragazzi dell'istituto Matteucci e il pomeriggio sarà il campo di allenamento e di gara del Volleyrò di Casal dè Pazzi. La struttura, completata dopo due anni di lavori, è stata realizzata in sinergia tra la Provincia di Roma e la Fipav (Federazione Italiana Pallavolo), con il finanziamento di imprenditori privati e sponsor, per un totale di 600 mila euro. Ad inaugurare l'im-

pianto stamattina, il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti: «si parla tanto di periferie ma le parole non bastano più, bisogna realizzare fatti. Questi palazzetti stanno sorgendo nelle periferie, tolgono gli spazi urbani al degrado e alla solitudine e danno un'opportunità di aggregazione ai ragazzi». Erano presenti alla cerimonia anche gli assessori provinciali allo Sport e alla Scuola Patrizia Prestipino e Paola Rita Stella, il presidente del IV municipio Cristiano Bonelli, quello del Coni provinciale Riccardo Viola e il vicepresidente Fipav Luciano Cecchi.

Aggrediscono turista, due arresti

Litigano per una donna, si sfiora la tragedia

ROMA - Stavano prendendo a calci e pugni un turista irlandese di 21 anni per portargli via un telefono cellulare e una macchina fotografica digitale: i carabinieri sono arrivati appena in tempo per arrestare due extracomunitari, un iracheno di 24 anni e un algerino di 37,entrambi pregiudicati e senza fissa dimora.L'aggressione al turista, che stava camminando in via Cavour, è avvenuta la notte scorsa, intorno alle 3.

ROMA - Una discussione fra due amici degenera e si sfiora la tragedia a Roma, dove un trentatreenne ha aggredito un uomo di 30 anni con un bicchiere di vetro,procurandogli fratture nasali e tagli profondi con i cocci. E' accaduto nella notte fra venerdì e sabato, a Roma. I due avevano trascorso la serata insieme in discoteca e si erano fermati ad un bar, in zona Ponte di Nona, prima di rientrare a casa.

zione d’uso dell’area dell’Ex Velodromo mentre sono 60 mila i metri cubi derivanti dall’incremento degli indici edificatori nelle ex aree abusive perimetrate nei Toponimi”.

CUCCIOLO DI ADDAX

Bioparco Roma, nata rarissima antilope africana ROMA - Al Bioparco di Roma è nato un maschio di Addax, rarissima antilope africana. “Si tratta della prima nascita importante del 2011 - sottolinea il presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Paolo Giuntarelli; il cucciolo è nato lo scorso 12 gennaio, alla nascita pesava circa 5 kg; i guardiani del reparto erbivori lo hanno trovato nella stalla attaccato alla mamma. Al momento trascorre molto tempo all’interno delle stalle – conclude giuntarelli - ma ogni tanto fa capolino nell’area esterna del recinto”. Si tratta di un’antilope particolarmente adattata alla vita nel deserto: possiede zoccoli ampi per non sprofondare nella sabbia, produce un’urina molto concentrata per limitare al massimo gli sprechi idrici e può trascorrere la maggior parte della vita senza bere, recuperando l’acqua dalla vegetazione di cui si nutre. È attiva soprattutto di notte, mentre di giorno cerca riparo in buche scavate nella sabbia per proteggersi dalla calura e dalle tempeste di sabbia. La caccia incontrollata, la desertificazione e l’aumento della popolazione umana hanno portato negli ultimi 20 anni ad un declino dell’80 per cento della popolazione in natura. Il Bioparco partecipa con questa specie al programma internazionale di conservazione per la riproduzione in cattività delle specie a rischio di estinzione (Eep).

3 ANNO 1I - N° 20 MERCOLEDì 26 gENNAIO 2011


prOVINCIA Acea, accordo col compromesso L’assemblea dei sindaci ha voitato per la risoluzione condizionata dai pareri tecnici del contratto FROSINONE - Alla fine l’accordo è stato raggiunto. L’Assemblea dei sindaci ha infatti votato per la risoluzione condizionata dxel contratto con Acea Ato 5 per la gestione del servizio idrico. La condizione che è stata posta nel corso dell’incontro verte ora tutta nell'acquisizione di nuovi pareri tecnico-legali, propedeutici alla successiva azione legale. Una soluzione di compromesso tra centrodestra e centrosinistra, arrivata dopo quattro ore di dibattito. Ieri, nonostante le previsioni sfavorevoli, l'assemblea è partita con 57 comuni presenti e il 73,28% della popolazione rappresentata. Il presidente della Provincia e dell'Ato, Antonello Iannarilli, aveva confermato la propria linea, ossia mettere in votazione la proposta di «rottura» con Acea, presentata lo scorso 10 gennaio, ma dopo una lunga «maratona», l'intesa è arrivata su un documento-sintesi delle proposte di Iannarilli e del sindaco di Ceccano Antonio Ciotoli. Nel suo intervento, infatti, il sindaco della

città fabraterna ha sottoposto all'assemblea un ordine del giorno che prevedeva di dare mandato alla Sto di procedere alla contestazione degli inadempimenti del gestore secondo la convenzione e di attivare la procedura per avviare la risoluzione, comprensiva dell'impugnativa della transazione. Alla fine, dopo una sospensione di alcuni minuti, l'assemblea è tornata in aula con l'accordo in tasca e ha deliberato di conferire mandato a presidente e Consulta d'ambito al fine di acquisire pareri tecnico-legali per la determinazione della tariffa media con l'ausilio della Sto; dare mandato di incaricare Sto e professionisti per la revisione del piano d'ambito; dare mandato di acquisire pareri tecnico-legali in ordine a: escussione del deposito cauzionale a fronte del mancato pagamento da parte del gestore degli oneri concessori dovuti e di esperire tutte le azioni giudiziarie volte al recupero delle somme non coperte dalla polizza fideiussoria; dare avvio della procedura volta alla risoluzione della convenzione di ge-

stione; esperimento dell'azione giudiziaria per l'annullamento dell'atto transattivo del 2007 col quale erano stati riconosciuti 692 milioni di euro in più ad Acea. Evidentemente soddisfatto Iannarilli, per un'operazione che ha messo tutti d'accordo. Una svolta, come ha sottolineato il sindaco di Monte San Giovanni Campano Antonio Cinelli che era stato tra i maggiori oppositori della linea Iannarilli e che si era fatto portavoce delle perplessità dei sindaci di centrosinistra sull'eventualità di una risoluzione. «Questa proposta di delibera salva la preoccupazione dei sindaci – ha spiegato Ci-

nelli – Rimettiamo al centro la Sto, la Consulta d'ambito e il presidente, che dovranno lavorare insieme in questi giorni. Esprimo soddisfazione per questo accordo, pensando di aprire una nuova pagina per quanto riguarda la gestione del servizio idrico nella nostra provincia».

Smentite le voci di rottura Sulla vicenda acqua “Codici” auspica tempi migliori all’interno del Pdl ciociaro FROSINONE -Ieri c'erano forti dubbi sulle presenze all'assemblea dei sindaci Ato, specialmente dopo che il coordinamento provinciale del Pdl aveva annunciato l'assenza dei sindaci di centrodestra, a stretto giro con l'intervento del capogruppo del Pdl alla Regione Franco Fiorito, che aveva tirato il freno rispetto alla posizione di Iannarilli. “La rescissione del contratto con Acea – aveva dichiarato – sarebbe la morte della politica, rischiosa per i cittadini e per l'ente e foriera probabilmente solo di ulteriori danni”. Sulla linea «morbida» del Pdl Iannarilli ha replicato: “Questa partita

4 ANNO ii - N° 20 mercOledì 26 geNNAiO 2011

non è politica, non ho mai voluto politicizzarla, ogni sindaco si assumerà le proprie responsabilità davanti ai concittadini. L'assemblea sarà riconvocata finché non si deciderà, io come presidente dell'Ato prenderò le mie decisioni”. L'assemblea non è andata deserta come si temeva e anche se qualcuno ha rimarcato che «su 57 Comuni presenti, almeno 20 sono espressione del Pd», la presenza dei sindaci di centri come Anagni, Alatri, San Giovanni Incarico e del vice coordinatore provinciale del Pdl, Adriano Roma, in rappresentanza del Comune di Arnara, è stata significativa.

FROSINONE - Il Codici, in qualità di associ azi one nazionale cons u matori, portatrice di interesse collettivo e con il fine di garantire la concreta tutela degli utenti e di indi r i zzar e l a p olitica locale a trovare il giusto punto di mediazione tr a l e par ti i n gioco, s i ap p ella al pr esi den te dell' ATO 5 A ntonello Ian n ar i l l i , ma s op rattu tto ai s indaci , r appr esentanti delle com u n i tà l ocal i m em bri della con f er en za, c he nella giornata di doman i si appres tano a fare delle scelte obbligate. In un momento cos ì delicato, s i chiede a tutti senso di responsabil i tà e di val ut are attentam ente le questi on i i n gioco , ecco p erché facciamo appello alla riflessione ed alla responsabilità, affinché si dia spazio agli elementi di mediazione che sono emersi in questi giorni. "C h i edi amo di evitare di fars i coinvolgere da estremismi isterici

s enza fu tu ro - s crive in u na nota Lu igi Gabriele, s egretario p rovinciale Codici - e p orre s u l tavolo l'arte della mediazione, della logica e della s olu zione p iù op p ortu na, che garantisca presto la qualità di reti e s ervizio e la p os s ibilità di approvvigionamento a basso costo per le generazioni attuali e future, nel rispetto della legalità. Per tali motivi auspichiamo che da domani si apra la stagione del dialogo, della p rogram m azione e s op rattu tto della tu tela degli interessi degli utenti consumatori, annu nciando che qu alora toni e dialogo non doves s ero andare in questa direzione, siamo già pronti ad utilizzare tutti gli strumenti che le norm e di legge e il codice del consumo ci mettono a disposizione contro ogni attore, che ris u lti es s ere s oggetto res p ons abile e interes s ato a qu als ias i titolo nelle vicende".

Acea: proteggete i contatori dal gelo

Gli auguri di don Zeverini ai giornalisti

FROSINONE - In previsione dell'abbassamento delle temperature previsto nei prossimi giorni la società Acea Ato 5 Spa invita i clienti dell'Ambito Territoriale Lazio Meridionale 5 a proteggere dal gelo i contatori idrici mediante coperture provvisorie. Ciò impedirà che succeda qunto accaduto poco prima delle festività natalizie, quando il ghiaccio formatosi a seguito delle gelate notturne mise fuori uso alcune migliaia di contatori con disagi .

SORA - "Per la festa del protettore di tutti gli operatori della comunicazione, San Francesco de Sales - scrive in una nota Don Mario Zeverini -, il mio pensiero corre a voi amici che ogni giorno siete alle prese con fatti e misfatti frutti dell’intelligenza e della volontà, retta o per-versa, delle persone. I mezzi della comunicazione sociale sono "attori chiave" nel mondo di oggi ed hanno un enorme ruolo da svolgere nella costruzione di questa fiducia”.


CRONACA Alatri-Anagni/ Controllate 40 auto e 120 persone. Foglio di via per tre cittadini rumeni

Operazione dei carabinieri nel nord della provincia

CASSINO - Ad Alatri, i militari della locale Compagnia, nel corso di predisposti servizi tesi a contrastare il fenomeno dei reati predatori, hanno sottoposto a controllo 40 automezzi e generalizzato 120 persone di cui 80 di nazionalità romena. Per tale attività sono stati impiegati 12 automezzi e 25 militari. Ad Anagni, i militari del NORM

della locale Compagnia, nel corso di predisposto servizio per il controllo del territorio, avanzavano la proposta della misura di prevenzione del rimpatrio con il F.V.O. nei confronti di tre cittadini romeni, tutti domiciliati in Roma, risultati gravati da numerosi pregiudizi penali per furto. I predetti, venivano bloccati mentre si aggiravano con

Broccostella / Fallito il tentativo di scardinare il bancomat

fare sospetto in prossimità di isolate abitazioni. Gli stessi militari, in diversa occasione, segnalavano all’Ufficio territoriale del Governo di Frosinone ai sensi dell’art.75 DPR 309/90 un giovane di Roma, sorpreso in possesso di grammi 1,05 di hashish sottoposti a sequestro.

Straniero in manette per inosservanza all’espulsione

SORA - A Broccostella, i militari della Stazione di Sora unitamente a quelli del NORM della Compagnia, su richiesta di personale dell’Istituto di Vigilanza Privata “DELTAPOL”, sono intervenuti presso la locale filiale della Banca Monte dei Paschi di Siena dove ignoti hanno tentato di forzare il bancomat posto all’esterno dell’Istituto. Gli operanti, hanno rinvenuto nei pressi dell’ingresso alla banca vari arnesi atti allo scasso, tra cui un kit completo di fiamma ossidrica, abbandonato dai malfattori durante la precipitosa fuga a seguito del tempestivo intervento dei militari. Le indagini sono in corso.

I carabinieri sulle tracce dei ladri di banche

Rumeno in carcere Sospettato di rapine in ville

Ad Anagni residente denunciato per falso ideologico

CASSINO - I carabinieri hanno arrestato un cittadino rumeno responsabile di furti in ville. L’attività messa in campo per contrastare il dilagante fenomeni dei furti, ha portato il personale della Compagnia di Frosinone sulle tracce di un 22 enne che, vi-

stosi scoperto, ha tentato di sottrarsi alla cattura delle forze dell’ordine. Il pronto intervento dei militari ha assicurato il malvivente alla giustizia ed ha permesso il recupero di copiosa refurtiva, trafugata in precedenti azioni delittuose.

Ceprano

Campano sospetto rimpatriato

ROCCASECCA - A Roccasecca, i militari della locale Stazione, hanno tratto in arresto Miritrofan Dan, classe 1961, domiciliato nel posto, in esecuzione di Ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (CE), in sostituzione della misura

CEPRANO - A Ceprano, i militari della locale Stazione, nell’ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio, hanno fermato e controllato un giovane di Capriati a Volturno (CE). Lo stesso è stato bloccato mentre si aggirava con fare sospetto in quel centro e, pertanto, proposto per l’irrogazione del F.V.O. Ad Anagni invece, i militari

degli arresti domiciliari cui lo stesso era sottoposto dal 16.11.2010 per il reato in concorso di “furto aggravato”. Il provvedimento trae origine dalla richiesta di aggravamento della misura, per le reiterate inosservanze alle prescrizioni impostegli dall’A.G., accertate dal personale operante.

della locale Stazione, a conclusione di attività info-investigativa, hanno deferito in stato di libertà un 57enne del luogo, impiegato presso la locale ASL, perché resosi responsabile del reato di “truffa e falsità ideologica”, avendo falsamente attestato la propria presenza sul luogo del lavoro attraverso il cartellino marcatempo.

Operazione della Guardia di Finanza nel frusinate FROSINONE A seguito del servizio presentato nell’ambito dal noto programma televisivo “Striscia la Notizia” in onda la sera del 24 gennaio u.s. in merito alla vendita di merce contraffatta in un negozio di Frosinone, si precisa che l’attività commerciale apparsa nel filmato è stata, soprattutto nell’ultimo periodo, più volte oggetto di controlli da parte dei militari della Guardia di Finanza. In particolare, da ultimo, il giorno 13.01.2011 militari appartenenti al Nucleo Mobile della Compagnia Guardia di Finanza di Frosinone, nel corso di un servizio volto alla repressione della commercializzazione di prodotti con segni e/o marchi contraffatti, hanno effettuato un controllo di natura

amministrativo/tributario all’esercizio in argomento, nel corso del quale sono stati sottoposti a sequestro nr. 773 capi di abbigliamento, calzature ed accessori per il confezionamento contraffatti e segnalato alla locale Procura della Repubblica il titolare per responsabilità di natura penale. Il Comando Provinciale comunica che nei confronti della stessa attività commerciale, solo negli ultimi due anni sono stati effettuati ben cinque controlli della specie, nel corso dei quali sono stati sequestrati complessivamente oltre nr. 3.500 capi di abbigliamento e calzature contraffatti per un valore di oltre centomila euro, con la conseguente segnalazione dei responsabile alla competente Autorità Giudiziaria.

Lotta al falso, numerosi capi d’abbigliamento sequestrati


CASSINO Proposta della lista “Progetto Comune” che sostiene la candidatura a sindaco di Michele Nardone

Una casa d’accoglienza per donne sole un'altra sistemazione temporanea. Il centro, o la Casa se si preferisce, avrà come funzione principale quella di essere luogo di prima ospitalità e accoglienza residenziale che funga da struttura intermedia tra la situazione di violenza da cui proviene la donna (soprattutto in fase di emergenza) e il futuro progetto che gli operatori in collaborazione con le autorità giudiziarie svilupperanno (il rientro a casa in determinate condizioni di sicurezza o il reperimento di una soluzione abitativa alternativa). La Casa dovrà fornire un supporto complessivo, che parta dall'informazione per passare ad un'assistenza medica specialistica e ad un supporto psicologico e sociale fino al tutoraggio nelle fasi più delicate. Riteniamo che questa

CASSINO - “Purtroppo le statistiche nazionali registrano sempre più la costante crescita di un terribile reato: i maltrattamenti e le violenze contro le donne. Un fenomeno preoccupante che va arginato con tutta la forza possibile”. A dichiararlo è Giuseppe Marchetta del movimento politico Progetto Comune. “Insieme al candidato sindaco del centrodestra Michele Nardone, agli amici di Progetto Comune, in primis con il nostro coordinatore Vincenzo De Nisi, riteniamo necessaria, sul nostro territorio, la presenza di un centro di accoglienza per le donne maltrattate – continua Marchetta – e per i loro eventuali figli che, per il problema presentatosi, hanno assoluta necessità di allontanarsi dal domicilio e che non hanno la possibilità di avere

VERSO LE ELEZIONI CASSINO - La Gazzetta di Cassino, quotidiano gratuito, da un anno rappresenta la novità editoriale in città per la sua copertina aggressiva e alternativa agli altri giornali locali. Ma a determinare la sua popolarità è stata non solo la sua copertina trasgressiva e il contenuto delle pagine interne ma sono state anche le rubriche Tapiro e Oscar sempre ricercate e temute dai politici.

Avviso ai candidati: La somma delle vendite degli altri quotidiani non raggiunge il nostro free-press Comunque è la gratuità del giornale a far salire la diffusione tanto che oggi sommando le vendite di tutti gli altri quotidiani, locali e nazio-

La Gazzetta primo giornale per diffusione 6 ANNO II - N° 20 mercOledì 26 geNNAIO 2011

nali, queste non raggiungono il numero delle copie stampate della Gazzetta. Questo particolare deve convincere i futuri candidati alle elezioni comunali a fare la loro pubblicità elettorale sulla Gazzetta. Gli altri fanno il prevenduto perché in edicola e giustamente diciamo noi. La Gazzetta che viene distribuita gratuitamente vende, invece, gli spazi sia per gli articoli e interviste e sia per la vera e propria pubblicità elettorale. Quindi la Gazzetta ospiterà le richieste di qualsiasi candidato e di qualsiasi partito come ha fatto nelle passate elezioni.

attività di supporto, come presa in carico dei problemi complessivi che una donna ha nel momento in cui si orienta a chiedere aiuto alle istituzioni per uscire dalla violenza, si configura come una vera e propria organizzazione di servizio al cittadino che, pertanto, non può essere occasionale, saltuaria o solo volontaria, ma deve avere quelle caratteristiche essenziali dei servizi pubblici: continuità e

stabilità. L'attività di accoglienza andrà quindi ricollocata in un quadro istituzionale vero e proprio. In particolare riteniamo che il punto di forza possa essere l'operatività in rete tra tutti i soggetti e le istituzioni che vengono a contatto con il problema: si è visto infatti che la rete e la sinergia tra le istituzioni e il volontariato produce effetti positivi in generale ed in particolare sul singolo caso”.

FLI SI PREPARA ALLE ELEZIONI CASSINO - 'Le alleanze per le amministrative a Cassino saranno decise in sinergia con il coordinamento regionale. Lo ha dichiarato Alessandro Minci di Fli il quale spiega: “ Il rinnovo dell’amministrazione Comunale di Cassino è oramai imminente, ma il quadro politico continua a rimanere confuso e privo di proposte serie e concerto per il rilancio della nostra città. Il quadro che si profila purtroppo non è dei più sereni , abbiamo un numero altissimo di liste civiche con aggregazione di persone provenienti da destra , sinistra e centro. Ciò non favorirà di certo la stabilità amministrativa e qualora dovessero vincere le elezioni prevedo in tempi molto brevi l’apertura di una crisi istituzionale. Per quanto riguarda FLI sono molto lusingato dell’attenzione di ex

Minci:”Alleanze decise con coordinamento regionale” amministratori, ma voglio ribadire che al momento non esistono alleanze con nessuno e tutto dovrà essere stabilito in sinergia con il coordinamento regionale. Gli unici dati certi sono che le candidature ed alleanze dovranno essere in linea con la nostra linea guida del partito e cioè il “Manifesto per L’Italia”, e mi piace ricordare anche alcuni punti tra cui: meritocrazia, lavoro, cultura, non aver commesso reati contro la pubblica amministrazione e la solidarietà. Prima di discutere di eventuali al-

In ricordo della Giornata della Memoria

Frosinone, oggi nasce Unindustria

FROSINONE - La biblioteca di Oltre l'Occidente, in l.go Paleario 7, nel Giorno della Memoria, organizza la proiezione del film di Claude Lanzmann film Shoah, un’opera di 9 ore e mezza, fatta quasi esclusivamente di testimonianze, principalmente sopravvissuti alla Shoah, che Lanzmann aveva raccolto dopo anni di ricerca in 14 paesi. Il film sarà diviso in quattro parti.

FROSINONE - Oggi verrà presentata dal suo Presidente Aurelio Regina, Unindustria, ovvero l’Unione degli Industriali e delle imprese di Roma, Frosinone, Rieti, Viterbo, la seconda Associazione territoriale di Confindustria per numero di soci. Interverrà alla conferenza stampa, che si terra' a Roma alle 13.30 presso la sede di Unindustria, Emma Marcegaglia Presidente Confindustria.

leanze credo sia necessario lavorare alla realizzazione di un piano di sviluppo serio che comprenda: lavoro , giovani, anziani, turismo ambiente e sviluppo urbanistico. Fino ad oggi si è assistito solo a proclami pubblicitari che sul piano pratico non vedono nessuna fattibilità. Nei prossimi giorni insieme al coordinamento regionale inizieremo a lavorare in modo concreto alla nostra proposta amministrativa ed il cambiamento dell’Italia proposto da FLI partirà proprio dalle città.”


CASSINO Per la protesta contro l’accordo Fiat sarà presente anche il leader dell’Italia dei Valori

Sciopero Fiat/ Anche Di Pietro alla manifestazione regionale di Cassino SCIOPERO FIAT

La guerra tra sindacati: Fiom contesta Fim e Uilm

CASSINO - Dura presa di posizione della Fiom-Cgil sulle iniziative dei sindacati FimCisl, Fismic e Uilm e della stessa Fiat in relazione allo sciopero di venerdi. In una nota la Fiom denuncia che la Fiat ha messo in atto ricatti e pressioni sui lavoratori per sabotare lo sciopero. “Capi aziendali ed esponenti sindacali - è detto in una nota - premono, come è accaduto a Mirafiori, sui lavoratori per convincerli a non scioperare. I lavoratori sanno pensare con la propria testa. Nel denunciare queste pressioni la Fiom chiede ai lavoratori di aderire allo sciopero e far capire alla Fiat che non sono d’accordo a trasportare a Cassino il modello di Mirafiori e di Pomigliano.”

CASSINO - L’on. Antonio Di Pietro guiderà la delegazione dell’Italia dei Valori allo sciopero che si terrà venerdi mattina a Cassino indetto dalla Fiom-Cgil contro la Fiat che intende fare una nuova società con un nuovo contratto anche nello stabilimento di Piedimonte. Lo hanno annunciato ieri il coordinatore regionale Vincenzo Maruccio, l’on. Maurizio Zipponi, il consigliere regionale Annamaria Tedeschi e il candidato a sindaco Giuseppe Golini Petrarcone. Sinistra Ecologia Libertà si è dato appuntamento presso i cancelli degli stabilimenti Fiat di Cassino, per distribuire volantini ed esprimere sostegno e solidarietà alle operaie e agli operai impegnati in queste settimane nella difficile vertenza sull'accordo Fiat. Si tratta di una delle tante iniziative promosse da Sel in vista dello sciopero del prossimo 28 gennaio indetto dalla Fiom. Al Comune si è svolta un’assemblea pubblica sul futuro della FIAT e il settore produttivo laziale. All’iniziativa ha preso parte anche il Capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà Luigi Nieri. “L’iniziativa è stata accolta dalle operaie e dagli operai con simpatia ed entusiasmo. E’ importante far sapere loro che non sono soli in questa battaglia – ha dichiarato Nieri – Qui è in gioco il futuro del nostro Paese che, con l’iniziativa di Marchionne, rischia di imboccare una strada autoritaria e antidemocratica. C’è poi un risvolto della vicenda che riguarda anche il territorio laziale. L’attuale produzione di Cassino

e il piano industriale di Marchionne non mettono al riparo i lavoratori e il territorio da un’eventuale delocalizzazione. E’ perciò sempre più necessario investire sull’innovazione e la ricerca, cogliendo anche le opportunità offerte da un territorio sul quale la Regione, in passato, ha investito importanti risorse”. Delegazioni di metalmeccanici arriveranno da tutta la Regione Lazio alla Stazione ferroviaria di Cassino da dove alle 9.30 partira' un corteo che si snodera' per la cittadina per confluire in Piazza De Gasperi , la piazza del Municipio, dove si terra' il comizio conclusivo della manifestazione.

DISAGI PER L’INQUINAMENTO CASSINO - Il neo costituito Comitato Solf egn a C an ton i , C er r o e Pon te la Pietra, nato per iniziativa dei residenti della zone Solfegna, Cerro e Ponte La Pietra alla per i f er i a est di C assi n o, r i ch i am a l’ attenzione delle Autorità, degli amministratori comun al i e di tutta l a ci ttadinanza s u l grave disagio che stanno vivendo da anni i cittadini delle summenzionate contrade. Da anni il Rio Fontanelle, fiume che ha la sua sor gen te a Vi l l a San ta L u cia, attraversa la zona di Cassino e confluisce nel Gari, è stato oggetto di scarichi di mater i al e di ogn i gen er e e di dubbia p roven i en za ch e h an n o com p letam ente decimato la fauna e la flora fluviale. Fino agli anni 70 nel fiume vi erano pesci d’acqua dolce e uccelli selvatici che vi nidificavan o sul l e spon de e l e acque venivano impiegate per l’irrigazione dei campi limitrofi e per l’abbeveramento degli animali. Dagli anni 80 in poi, con lo sviluppo industr i al e sel vaggi o, è comi n ci ata la dis tru zione dell’habitat fluviale e l’immissione n el l a acque del R i o degl i scarichi incon-

S.Pietro,videoconferenza nella sala parrocchiale

Acea invita i clienti a coprire i contatori

CASSINO - Comunione e Liberazione e l’editore Rizzoli organizzano per oggi, alle ore 21.30, presso il Palasharp di Milano, la presentazione del libro di don Luigi Giussani. Il senso religioso, in occasione della nuova ristampa Rizzoli. A Cassino il collegamento in videoconferenza si effettuerà presso la Sala parrocchiale della Parrocchia di San Pietro con inizio alle ore 21,00.

CASSINO - In previsione dell’abbassamento delle temperature la società Acea Ato5 Spa invita i clienti dell’Ambito Territoriale Lazio Meridionale 5 a proteggere dal gelo i contatori idrici mediante coperture provvisorie. Ad ogni modo, come già accaduto in precedenza, Acea Ato5 attiverà tutte le misure necessarie per fronteggiare eventuali situazioni di emergenza.

Proteste da via Solfegna per gli scarichi nel Rio Fontanelle trollati. Per ultimo, nel 2010 si sono verificati scarichi di materiale nauseabondo e di colore s cu ro, ritenu to m olto p robabilm ente inqu inante, anche negli afflu enti che alimentavano il Rio Fontanelle tanto che gli abitanti della zona, esasperati, hanno deciso di costituire un comitato di difesa del territorio e di reagire contro le violenze e le prepotenze che alcuni, poco sensibili al rispetto della natura e dell’ambiente, stavano p erp retando s u l loro territorio e sulla loro salute.

7 ANNO I - N° 20 mercOledì 26 geNNAIO 2010


cassinate L’inusuale accordo tra chi ha combattuto Scittarelli e chi ci ha governato

Il diavolo e l’acqua santa CASSINO -Quando si fa un accordo, di solito una delle parti che lo sigla ci guadagna. Nel neonato patto tra la Città Futura di Paolo Andrea Taviano e Carmelo Palombo che ci ha guadagnato? Riteniamo la risposta fin troppo semplice: l'ex assessore della giunta Scittarelli. Ad essere sinceri, che il magistrato cassinate avesse poca voglia di sobbarcarsi una campagna elettorale da primo cittadino, con tutti gli anessi e connessi lo si era capito da tempo. Quello che non riusciamo a spiegarci, al di là di quello che viene sbandierato nelle solite stucchevoli conferenze - stampa, perchè proprio con Palombo? Se non Taviano, chi sta con lui, ha letteralmente triturato il sindaco Scittarelli nel corso del suo mandato da sindaco, per non parlare di alcuni suoi consiglieri, come la Terenzio, letteralmente messa in croce da qualche esponente di Città Futura, per colpe non sue, il quale, se tanto ci da tanto, ci sarà candidato insieme. Questa è la parte grottesca. Ma come ebbe a dire il buon Gianfranco Fini, in politica non sempre 2 + 2 fa 4. In ogni caso, Taviano e compagni devono qualche spiegazione agli elettori. Come minimo.

Per quanto riguarda Palombo, che giova ricordare è l'interfaccia di Mario Abbruzzese, possiamo solo ricordare ai cassinati, che se considerano fallimentare l'amministrazione Scittarelli, allora il fallimento è anche di Palombo. In questi febbrili giorni di inizio campagna elettorale, il medico cassinate sta facendo di tutto per prendere le distanze dal suo stesso operato. Palombo disserta su tutto, dicendo che si dovrebbe fare questo, fare quello, e quest'altro, prestando ovviamente il fianco ad una domanda tanto banale quanto ricorrente: perchè non lo ha fatto quando era assessore? E se l'amministrazione passata ha fatto sfaceli, Carmelo Palombo, ed il suo nutrito gruppo di consiglieri dove stavano per evitarlo? Palombo è stato assessore al bilancio e ai tributi, e con quali risultati? Le tasse a carico dei cassinati sono aumentate, la città paga la Tarsu, tanto per fare un esempio, tra le più care d'Italia, superiore anche a Napoli, dove la monnezza regna sovrana. Per non parlare di ricalcoli, di eccedenze idriche, di Ici, tasse che stanno mettendo in ginocchio intere famiglie. Da assessore Carmelo Palombo, e con lui la sua lista

In Ciociaria Futuro Il borsino e libertà si sgonfia FROSINONE - "Dopo la scelta dello scorso 14 dicembre di sfiduciare Berlusconi da parte del Fli e l'accelerazione sulla creazione del Terzo Polo, Fini ha deciso di uscire da quell'azione bipolarista che era alla base della scelta di fondo che il centrodestra aveva fatto in passato. Io personalmente non credo che l'Italia senta il bisogno di un sistema diverso dal bipolarismo. In Fli c'e' un'area moderata che io insieme a tanti amici seguendo le direttive dell’on Moffa a livello provinciale abbiamo cercato di rappresentare con tutte le nostre forze, nel convincimento che Fli nasceva da una frattura all'interno del Pdl per non aver condiviso il modo in cui il Pdl si stava organizzando e stava sviluppando la sua politica, per tentare di fare quel Ppe liberale, democratico, moderno, plurale se vogliamo, ma non certo per costruire i presupposti della distruzione del centrodestra". Lo dichiara in una nota il Coordinatore Area Nazionale FLI, Daniele Maura. "Condividendo in pieno la scelta dell’amico on. Silvano Moffa ovvero di non sfiduciare il governo soprattutto in un momento come quello attuale in cui il Paese chiede messaggi di responsabilità, abbiamo deciso di uscire da FLI e sposare il progetto di Moffa, ritenendo opportuno continuare la nostra battaglia ma all’interno del centro destra senza derive terzopoliste”.

8 ANNO I1 - N° 20 mercOledì 26 geNNAIO 2011

civica, ha ristrutturato il piano terra del comune di Cassino, rendendolo simile ad un supermercato, affidando i lavori ad un privato legato a Forza Cassino, con una trattativa privata. Mentre il comune affogava nei debiti, e vendeva i suoi beni come il mercato coperto, su imbeccata sempre di Palombo, il comune acquistava un vecchio rudere in quel di Fontanarosa di proprietà di un suo vicino di casa per farne un centro anziani, con campo di calcetto e bocce. E' inutilizzabile, e se proprio ci volessero realizzare qualcosa ci vorranno altri soldi che i cassinati dovranno tirare fuori. Vogliamo parlare del bilancio? Ancora oggi nessuno sa bene a quanto ammontino i debiti del comune, di sicuro il bilancio comunale è sotto la lente del commissario prefettizio che ancora non lo ha approvato, e Palombo, guarda caso, era l'assessore competente. Ed allora, raccontiamo tutto ai cittadini di Cassino, è vero che a le persone va sempre data una seconda opportunità, ma è pur vero, che il passato non va dimenticato, perchè come si suol dire, serve a costruire un futuro migliore. Almeno lo speriamo. Ignazio Annunziata

di giovanni trupiano

CHI SALE

CHI SCENDE

CIRO RIVIECCIO: : ha un coraggio da leone, è sempre e solo lui a fare il controcanto a politici vecchi e nuovi. La proposta di Anna Lisa D'Aguanno sindaco è una mossa politica sopraffina. Qualcuno ora dovrà prendere posizione.

NICOLA GIANGRANDE: Abbiamo l'impressione che giri a vuoto. Nicola è un giovane molto intelligente, ma si ha sensazione che sia rimasto ostaggio di qualche situazione (politica ovviamente) più grande di lui.

ANNALISA D’AGUANNO: : La proposta della Lady cassinate a primo cittadino, l'aveva fatta la Gazzetta in tempi non sospetti. E' una vincente, può fare qualsiasi cosa.

IL COMITATO “VILLA NO AMIANTO”:Ci saremmo aspettati una reazione, una replica, una spiegazione ai cittadini non a noi, dopo i tanti articoli sul pericolo rifiuti-tossici a Villa Santa Lucia. Invece nulla. Perchè?

Stufa in fiamme Grave un’anziana

Vaccini, Montino attacca la Regione

ANAGNI - Le fiamme sono partite da una stufa elettrica e, in pochi minuti, si sono propagate all’intero appartamento. Queste forse le cause di un incendio domestico partito dalla cucina dell’ appartamento al quarto piano di una palazzina di viale Roma ad Anagni. Le fiamme hanno investito l’anziana donna che si era comodamente adagiata su di una sedia proprio davanti ad una piccola stufetta elettrica.

REGIONE LAZIO - “Quanto sta avvenendo con l’influenza stagionale è il paradigma della superficialità. La Regione emana solo ora una circolare per decongestionare i pronto soccorso degli ospedali, peccato che il problema si trascina da più di un mese oltre ogni livello di guardia, come abbiamo più volte denunciato”. Lo ha dichiarato Esterino Montino del Pd.


SPORT PALLAVOLO 1^ DIVISIONE

La One To One di coach Pittiglio si sbarazza anche di Sora e punta ai quartieri alti

Cassinovolley, missione compiuta Gli azzurri si portano a 19 punti, a una sola lunghezza dal secondo posto CASSINO - Si era detto che i cassinati dovevano tornare da Sora con 3 punti in tasca per avere ancora speranze di primo posto e così è stato. Gli azzurri di mister Giancarlo Pittiglio fanno bottino pieno dopo la vittoria corsara in terra sorana, ma faticano decisamente più del previsto per avere la meglio su una formazione, quella sorana, giovane ma combattiva e volitiva. Il primo set vede la partenza lanciata dei cassinati, che sfruttano due buoni turni al servizio dell’alzatore Di Mambro e del martello D’Aguanno per sprintare sugli avversari e guadagnare un buon margine di vantaggio, poi amministrano e incrementano in distacco nella parte restante del set,

così gli azzurri guadagnano il primo punto giornaliero affermandosi per 25-18. Nel secondo set gli azzurri si spengono, mentre i sorani prendono coraggio e fanno la voce grossa. Il punteggio vede costantemente avanti i ragazzi di Biondi, che guidano il game

con 4/5 punti di distacco sugli avversari. Nel finale però si fa sentire la maggiore esperienza dei cassinati, che prima pareggiano e poi dopo una lunga serie di cambi palla e battute sbagliate, allungano e vincono il set ai vantaggi per 29-27 portandosi sul 2-0. Nel terzo

gioco il copione si ripete quasi immutato. I bianconeri di Sora avanti e il Cassino a inseguire da vicino. Poi sul 22-19 in favore dei padroni di casa, Pittiglio chiama un tempo e redarguisce i suoi. Le indicazioni del trainer cassinate danno i loro frutti e i cassinati non lasciano che i sorani realizzino altri punti, così dopo un parziale di 6-0 la OneToOne chiude il set con un 25-22 che vale la conquista del terzo punto di giornata e la vittoria per 3-0. I 3 punti guadagnati dai cassinati assumono una grandissima importanza in virtù del risultato dello scontro tra Boville e Ferentino, terminato 3-2. Ora la classifica vede ancora Borghesiana al comando, poi la coppia Boville-

VOLLEY UNDER 16 FEMM.

BASKET SERIE C2

Sconfitta con onore per le cassinati A Fontana Liri un risultato bugiardo CASSINO - Una gara bella ed emozionante, spettacolo in campo e fuori, sportività a non finire. Questo in breve il resoconto della gara tra Cassino e Progetto Pallavolo Ciociaro valida per il campionato Under 16 Femminile. Nel primo set sono le ospiti ad avere la partenza migliore, con il Cassino che tenta la reazione ma viene continuamente bloccato dalle iniziative delle ragazze di Fontana Liri. Le ospiti guadagnano un buon vantaggio, e poi amministrano il distacco fino alla vittoria del primo game che arriva per 25-13. nel secondo parziale le forze in campo sembrano essere più equilibrate, e il set scorre per larghi tratti sui binari della parità, con le due formazioni che si alternano nel mettere in atto giocate davvero di buon livello e trame di gioco degne di campionati superiori. A portare a casa il set è d nuovo la formazione di Fontana Liri, che si afferma per 25-16 e porta sul 2-0 il conto set. Nel terzo parziale lo spettacolo in campo non scende di livello, con

Ferentino a 20 punti e a 19,ad una sola lunghezza, la OneToOne Cassino Volley. Questo il tabellino dell’incontro. GLOBO BPF SORA: Grossi, D’Ambrosio, Trento, Cestra, Giudice, D’Angeli, Auriemma, Palombi, Rossomando, Frasca, Mauti (K), Giannetti (L2), Gaudieri (L1). Allenatore: Biondi. Vice: Colucci. Dirigente: D’Ovidio. ONE TO ONE CASSINO VOLLEY: Bartolomucci, D’Aguanno, Di Branco (K), Di Mambro, Imperato, Izzo, Musollino, Paolozzi, Risi, Zona, Di Cicco (L). Allenatore: Pittiglio G. Vice: Kofler P. Dirigente: Scarlini M. RISULTATO: 0-3 (18-25; 2729; 22-25).

le ragazze di ambo le compagini che ce la mettono davvero tutta per ben figurare e si guadagnano gli applausi scroscianti di tutto il numeroso pubblico presente nel PalaIPSIA di Cassino. A vincere sono di nuovo le ospiti, che mettono a frutto una maggiore esperienza e terminano sul 25-17 l’ultimo parziale, portandosi sul 3-0 che vale i 3 punti. A fine gara i due allenatori e tutte le ragazze si scambiano complimenti e pacche sulle spalle per la bella gara giocata: un finale senz’altro degno di una partita tutta spettacolo ed emozioni. Questo il tabellino: ASD CASSINO VOLLEY: Crolla, Ferrara, Germani, Martiello (K), Massaro, Pagano, Panaccione, Sciaudone, Conetta(L). Allenatore: Pittiglio G. Vice: Kofler P. Dirigente: Di Mambro C. PROGETTO PALLAVOLO CIOCIARO: De Angelis (K), Di Rienzo, Paesano, Perna, Tarquinio, Todja, Nardone (L). Allenatore: Zuffranieri L. RISULTATO: 0-3 (13-25; 16-25; 17-25).

Bpf Cassino balza secondo Sabato contro la capolista CASSINO - Continua la striscia vincente della Banca Popolare del Frusinate Cassino che regola la Nuova Fortitudo Viterbo 102-60. E pensare che il match era molto atteso perchè i cassinati, in grande momento di forma, andavano ad affrontare una delle squadre più accreditate del campionato e in terza posizione insieme al Cassino. Non solo è arrivata l'ottava vittoria consecutiva, ma soprattutto la BPF Cassino ha dato una dimostrazione di forza incredibile vincendo con 42 punti di scarto, ribaltando il -36 dell'andata quando la squadra di coach Pagano scese sul parquet di Viterbo con una formazione piena di under 19 a causa delle numerose assenze dei titolari. La vittoria leggittima a questo punto le aspettative del team cassinate che approfitta anche della sconfitta a domicilio del Vigna Pia con l'Ostia e aggancia proprio i romani al secondo posto della classifica. Da segnalare la grande prova corale di un gruppo molto affiatato, anche se bisogna sottolineare la grande prestazione di Donatas Jonikas e del solito Santiago Boffelli. Sabato prossimo a Roma il big match contro la capoclassifica Petriana Roma, sarà un test importantissimo per capire dove la BPF potrà arrivare quest'anno.

Inter, oltre a Fabiano piace anche Di Vaio

Milan: ora è ufficiale Preso Van Bommel

Leonardo attende con ansia un rinforzo per l'attacco neroazzurro. Oggi in programma un vertice decisivo tra Moratti, Branca e Ausilio per delineare la strategia che porterà all'arrivo di un nuovo bomber. Oltre a Luis Fabiano, piace il capitano del Bologna Marco Di vaio che in rossoblù sta vivendo una sorta di seconda giovinezza.

Il club rossonero ha ufficializzato sul suo sito l'arrivo del centrocampista olandese Mark Van Bommel. «MVB, le sue iniziali promettono bene nella grande storia rossonera. Il giocatore ha firmato con il club rossonero un contratto fino al 30 giugno 2011». Il centrocampista rappresenta un rinforzo importante per il centrocampo di Allegri.

9 ANNO II - N° 20 MERCOLEDì 26 gENNAIO 2011


ANNO ii - N°20 - mercOledì 26 geNNAiO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNAle sAtiricO

L’OSCAR DEL GIORNO ALL’ASSEMBLEA SINDACI

Un atto di responsabilità più che politica, amministrativa, nei confronti di una provincia che si sentiva “vessata” dalla tariffe imposte dall’Acea Ato 5 per la gestione del servizio idrico. L’incontro svoltosi l’altra sera presso la sede dell’Amministrazione provinciale di Frosinone è stato il risultato di un compromesso tra centrodestra e centrosinistra rispetto al quale sono prevalse le necessità ed i bisogni della gente. Adesso, come giustamente ha dichiarato l’associazione “Codici”, bisognerà vigilare con attenzione sulla gestione ed agire, per il prossimo futuro, in completa trasparenza e in sinergia tra i vari attori.

IL TAPIRO DEL GIORNO A FRANCO FIORITO

Per l’ennesima volta il faccione della politica ciociara avrebbe fatto meglio a tacere. Sulla vicenda dell’Acea Ato 5, cavalcando la frattura interna al Pdl che ieri, con buona pace della sincerità e della trasparenza, esponenti politici di “alto rango” hanno voluto smentire, aveva attaccato il presidente dell’Amministrazione provinciale, Antonello Iannarilli, dichiarando che quell’accordo, così come pensato, sanciva la morte della politica. Poi, ieri, la replica dello stesso Iannarilli che ha sbugiardato sonoramente il buon Fiorito: “Qui nessuno ha inteso fare politica - ha detto il primo inquilino di Palazzo Gramsci - ma solo tutelare i cittadini”. Sic!

ACEA, ACCORDO COL COMPROMESSO ECONOMIA

FRODE ALIMENTARE

REGIONE

Aiuti per le aziende del settore carta La graduatoria regionale è stata stilata

La Guardia di Finanza ha sequestrato due tonnellate di falso formaggio dop dalla Grecia

Stanziati 500mila euro a sostegno delle Unioni dei Comuni e degli Enti montani

A PAG. 3

A PAG. 3

A PAG. 2

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


frosinone Pubblicate le graduatorie relative all’erogazione dei foni del Programma operativo regionale

Aiuti per le aziende cartarie Si tratta di quasi due milioni di euro che saranno cofinanziati dal Fondo europeo FROSINONE - “Saranno oltre 1 milione e 600 mila euro, su un totale di 4 milioni e 600 mila, le risorse di cui potranno beneficiare dieci aziende del settore cartario della provincia di Frosinone per portare a termine progetti di sviluppo e crescita della propria azienda. Tutto questo sarà possibile grazie alla pubblicazione, avvenuta nei giorni scorsi, delle graduatorie relative alle richieste di contributo legate al Programma Operativo Regionale (POR), cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) Lazio 2007/2013 e relative alla Filiera produttiva regionale della Carta”. A parlare è Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, che ha accolto con grande soddisfazione la determina emanata dalla direzione regionale del Lazio per le Attività Produttive. “Si tratta di importanti risorse comunitarie - ha continuato il presidente Abbruzzese -

strategiche per il nostro territorio e per l’intero settore cartario regionale. I fondi in questione saranno utilizzati da piccole e medie imprese che risiedono nei Comuni di Aquino, Sora, Broccostella, Isola Liri, Guarcino, Arpino e Frosinone. Dobbiamo continuare ad impegnarci affinché le opportunità che offrono i programmi comunitari vengano utilizzate al massimo. Significa non disperdere milioni di euro che possono rappresentare un volano per la crescita e lo sviluppo e per sostenerle concretamente nel far fronte alla crisi economica ancora in atto, non solo nella regione Lazio. Mi auguro - ha concluso Abbruzzese - che questi incentivi servano soprattutto per ridare fiato all’occupazione giovanile e per creare nuove opportunità di lavoro e di qualificazione professionale per coloro che sono fuori sia dal mondo produttivo, sia da quello della formazione”.

Scappa da scuola per seguire il Piacenza FROSINONE - Si allontana da scuola per vedere la squadra del cuore e fortunatamente viene rintracciato dalla Polizia di Stato. La vicenda riguarda un ragazzo di 17 anni frequentatore di un istituto alberghiero in Emilia Romagna. Il giovane sabato mattina decide di seguire la propria squadra insieme agli altri tifosi. Nessuno è a conoscenza delle sue intenzioni neanche la scuola nè i suoi genitori. Notata la sua assenza, dai tutori viene lanciato l’allarme ed avvisati i genitori per i quali inizia una lunga e terribile

2 ANNO I1 - N° 20 mercOledì 26 geNNAIO 2011

angoscia. Il cellulare del minore è spento e questo aumenta la tensione dei familiari preoccupati per il suo interminabile silenzio. La bravata del ragazzo si è fortunatamente conclusa quando la Polizia di Stato ha proceduto al controllo dei nominativi sui tagliandi di accesso allo stadio. Subito è emersa una segnalazione di scomparsa del minore. A questo punto il personale della DIGOS rintracciato il ragazzo, ha provveduto ad informare i genitori che così hanno potuto tirare un respiro di sollievo.

La Fiamma tricolore sostiene il progetto di Paliotta FROSINONE - "Da sempre i politici del nostro territorio amano ricordare durante le loro peripezie oratorie le continue e mai interrotte imposizioni romane considerandole un freno motore della loro attività politica. Oggi che finalmente si stà muovendo qualcosa di positivo e concreto come il referendum popolare promosso dall'assessore Paliotta un progetto interessantissimo al quale dovrebbero aderire tutte le forze politiche e tutte le Associazioni presenti nelle Province di Frosinone e Latina, che succede? Succede che tornano a tuonare queste imposizioni ....l'alta Intellighenzia Regionale e soprattutto Romana del PDL nella persona del Coordinatore Piso ha bollato questo progetto come "Infantile, Pittoresco, ecc, ecc."". Questo l'intervento di Sergio Arduini,

Segretario provinciale Fiamma Tricolore Frosinone, che prosegue: "Prima di fare queste uscite mediatiche era doveroso da parte sua spiegare ai suoi la nuova Legge di Roma Capitale, una legge dove si mette ancor di più in risalto l'estremo Romanocentrismo di questa Regione,quali bebefici ne avranno queste Province con tale Legge ? Nessuna.Dopo le sue affermazioni,se potevamo avere un pur briciolo di giustissima titubanza in questo progetto del basso Lazio,adesso siamo più convinti che mai". "Troviamo giustissime le dichiarazioni del Gruppo Militante dell ' Ass. Fiamma Frùsino, unitamente a loro e alla Federazione di Cassino della FiammaTricolore,seguiremo con scrupolosa attenzione partecipativa i lavori di questo progetto referendario “.

Risorgimento italiano Convegno in Provincia

Esplosione ordigni Denunciato 23enne

FROSINONE - Per celebrare l’Unità d’Italia è in programma un appuntamento che si svolgerà il 28 gennaio alle ore 17,00 presso il salone di rappresentanza dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone dal tema“Risorgimento da riscrivere?”illustrato dalla professoressa Angela Pellicciari, storica, e che vedrà poi svolgersi un dibattito al riguardo.

SORA -I Carabinieri di Sora, al termine di attività info-infestigativa, hanno deferito in stato di libertà un 23enne del luogo poiché resosi responsabile di “ Furto aggravato – danneggiamento-esplosione di ordigni in luogo pubblico trasporto e detenzione illegale di materiale esplodente”.


frosinone Lo stanziamento è stato annunciato dal presidente del Consiglio regionale Abbruzzese

Comunità montane,fondi a pioggia 500mila euro che verranno erogati anche a favore delle Unioni dei Comuni FROSINONE - “Dei due milioni di risorse finanziarie previste nel bilancio regionale, il 25% andrà ad Unioni dei Comuni e a Comunità Montane della provincia di Frosinone, per un totale di 500 mila euro. Fondi attesi da tempo e la cui erogazione dimostra quanto il Governo Polverini sia attento alle esigenze delle Amministrazioni più vicine ai cittadini”. Lo ha annunciato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio. “Questi fondi – ha spiegato Abbruzzese – potranno essere utilizzati per incentivare i processi di associazionismo comunale, per promuovere o potenziare la gestione associata dei servizi all’interno dei nostri Comuni, specie in quelli con popolazione al di sotto dei cinquemila abitanti. I 500 mila euro, che provengono da un’intesa siglata nella Conferenza unificata Stato-Regioni e da

contributi previsti da Leggi regionali in materia, sono stati destinati alle Unioni dei Comuni di Cinquecittà, Mainarde, Acerno e Fibreno, Antica Terra di Lavoro, Civitas Europae, Municipi d’Europa, Cominium, Ernici, Valle di Comino e Paesi della Ciociaria, e alla XIV Comunità Montana Valle di Comino. Sono un convinto sostenitore del fatto che bisogna continuare ad incentivare le Unioni. E’ proprio grazie al loro lavoro, svolto in forma associata, che si riescono a garantire sul territorio servizi qualitativamente migliori e con ampi margini di risparmio gestionale. Dobbiamo continuare a stimolare gli amministratori locali verso la costituzione delle Associazioni di Comuni: unirsi, in sintesi, vuol dire alleggerire i costi degli Enti Locali. Inoltre – ha concluso il presidente Abbruzzese

– la diffusione della formula associativa dell’“Unione” è utile non solo per garantire servizi migliori alla cittadinanza, ma anche per ottenere il finanziamento di progetti intercomunali, tramite i quali cresce e si sviluppa l’economia dei singoli territori del Lazio”.

Falso formaggio dop dalla Grecia Sequestrate due tonnellate FROSINONE - Gli agenti del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale (N.I.P.A.F.) del Comando Provinciale di Frosinone, nell'ambito dei controlli sulla qualità dei prodotti agroalimentari e sull'etichettatura disposti dall'Ispettorato Generale del Corpo forestale dello Stato hanno sequestrato nei giorni scorsi circa due tonnellate di formaggio presso un noto deposito di prodotti alimentari di Anagni. Il prodotto confiscato proveniva dalla Grecia e riportava il marchio D.O.P. (Denominazione Origine Protetta) alterato. Il sequestro è stato convalidato dalla procura della Repubblica, presso il tribunale di Frosinone. Sono ancora in corso ulteriori controlli ed indagini, ad opera delle autorità competenti, per accertare ulteriori responsabilità e gli esecutori della frode alimentare. I prodotti D.O.P. e I.G.P. ( Indicazione Geografica Protetta)

sono contraddistinti da un marchio le cui caratteristiche sono uniformi in tutto il mercato europeo. Il marchio, infatti, serve per garantire al consumatore la qualità dei prodotti, realizzati in conformità con le normative europee. Si tratta di un’operazione che si inserisce in un’attività investigativa molto ampia che la Guardia forestale ed i nas da tempo hanno avviato su tutta la provincia ciociara, soprattutto a seguito dei famorsi episodi di cronaca legati ad alimenti adulterati. basti pensare alle mozzarelle blu che in provincia di Frosinone sono state scoperte di almeno cinque caso. Poi, dopo le mozzarelle, fu la volta dello stracchino, anch’esso con una colorazione molto strana e del burro nel quale fu rinvenuta traccia di batteri. Per questa ragione in più di un’occasione la clientela è stata invitata a leggere bene le etichette dei prodotti alimentari acquistati, così come anche la scadenza. Intanto in questi giorni si sta lavorando all’applicazione della legge relativa allietichettatura della provenieneza degli alimenti che già da sé, potrebbe essere una garanzia, soprattutto per chi vuole acquistare soltanto prodotti Made in Italy. Nel frattempo proseguono le indagini della Forestale per scoprire se sul mercato fossero già stati messi altri pezzi di formaggio falso proveniente dalla Grecia come quello sequestrato ieri mattina.

Italian foodtech Un progetto innovativo

Inquinamento, 2 giorni di stop alle automobili

FROSINONE - Prenderà il via oggi, con un primo seminario tecnico di approfondimento, Italian Foodtech progetto che intende collegare sotto l’aspetto tecnologico e produttivo il settore agroalimentare italiano con Egitto, Libia e Marocco. L’iniziativa è promossa e sviluppata congiuntamente da 8 Camere di Commercio italiane.

CECCANO - Si è conclusa ieri, a Ceccano la due giorni di limitazione del traffico per contenere l'inquinamento atmosferico. Non si potrà circolare nel centro urbano dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle 18.00. Potranno circolare i veicoli euro 3, 4 e 5 a benzina, gli euro 4 e 5 delle vetture a gasolio, le automobili a metano o gpl.

3 ANNO I1 - N° 20 mercOledì 26 geNNAIO 2011


Meteo

ORARI

SORA

MESSE ABBAZIA DI MONTECASSINO

TRENI

MATTINO

CASSINO ROMA

POMERIGGIO SERA NOTTE

FROSINONE

CASSINO

MATTINO

MATTINO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

SERA

SERA

NOTTE

NOTTE

La ricetta PASTA E CECI Preparate un trito finissimo di carota, sedano, cipolla e aglio, quindi fatelo appassire a fuoco basso per 15 minuti assieme all’olio di oliva, poi aggiungete gli aghi di rosmarino tritati finemente, mescolate e aggiungete la pancetta affumicata tagliata a dadini. Lasciate rosolare a fuoco dolce per qualche minuto e poi aggiungete i ceci, mescolate per bene, coprite con il brodo vegetale e unite la passata di pomodoro. Lasciate sobbollire a fuoco dolce per almeno 15 minuti e nel frattempo mettete sul fuoco l’acqua per lessare la pasta. Passati i 15 minuti, prendete 1/3 dei ceci e frullateli fino ad ottenere una crema fine che poi unirete al tegame assieme ai ceci rimasti. Buttate la pasta nell’acqua bollente salata e cuocetela al dente, poi scolatela e aggiungetela alla pentola con i ceci. Aggiustate eventualmente di sale e di pepe, e servite la pasta e ceci immediatamente.

3.45 4.27 5.04 5.20 5.57 6.32 7.11 7.30 8.03 8.12 8.18 9.10 10.14 10.25 12.11 13.24 14.36 14.39 15.06 15.54 16.21 17.16 18.06 18.25 19.30 20.15 20.18 21.26 21.37 22.16

5.55 6.40 7.07 7.15 7.55 8.35 8.48 8.53 9.40 9.45 9.52 11.25 11.40 12.20 14.40 15.22 16.25 16.46 17.24 17.16 18.22 19.20 19.25 20.40 21.46 21.52 22.35 22.50 23.40 23.48

ROMA CASSINO 5.34 6.15 6.17 6.25 7.25 7.54 8.20 8.25 9.15 10.20 12.47 13.15 13.47 14.15 14.47 15.20 16.15 16.47 17.15 17.47 18.15 18.20 18.47 19.15 19.47 20.15 20.25 21.20 22.20 23.30

7.33 7.37 7.57 8.36 9.29 9.34 9.48 10.49 10.35 12.51 14.44 14.48 15.51 15.42 16.44 17.39 17.50 18.52 18.42 19.44 19.48 20.39 20.44 20.55 21.50 21.56 22.40 23.39 00.44 01.16

CASSINO NAPOLI 1.40 5.23 5.50 6.57 7.59 8.45 9.30 13.54 14.49 15.15 17.13 18.20 18.47 18.54

NAPOLI CASSINO

5.46 7.18 7.42 8.58 9.27 10.37 12.48 15.47 16.28 17.28 19.09 20.20 20.40 21.00

4.20 5.18 5.51 6.08 6.16 7.50 11.35 12.14 12.20 14.50 15.49 16.50 18.45 19.50

6.30 7.10 7.46 8.11 8.11 9.48 13.25 14.31 14.31 16.55 17.50 18.50 20.13 21.50

EMERGENZA 112 113 115 118 1515 800116

CARABINIERI POLIZIA VIGILI DEL FUOCO EMERGENZA SANITARIA CORPO FORESTALE SOCCORSO STRADALE SANITA’

OSPEDALE CLINICA S.ANNA CLINICA VILLA SERENA SAN RAFFAELE PRONTO SOCCORSO GUARDIA MEDICA

0776 39291 0776 311123 0776 21058 0776 3941 0776 301222 0776 24422

NUMERI UTILI

COMUNE ABBAZIA UNIVERSITA’ TRIBUNALE AUTOSTRADE VI TRONCO FERROVIE DELLO STATO

0776 2981 0776 311529 0776 2991 0776 32091 0776 3081 888088

S.GERMANO (CHIESA MADRE)

ORE

8.30 11.00 19.00

S. PIETRO ORE

7.30 10.00 11.30 18.00

S.ANTONIO ORE

9.30 12.00 19.00

SAN GIOVANNI ORE

7.30 11.00 19.00

SAN BARTOLOMEO

FINO AL 30 GENNAIO

150° ANNIVERSARIO BATTAGLIA DI BAUCO

Numeri utili

9.00 10.30 12.00

APPUNTAMENTI

BOVILLE ERNICA

CASSINO

ORE

ORE

8.30 11.00 18.00

SAN BASILIO (CAIRA)

ORE

10.00

Il Comune di Boville Ernica e la Pro loco in collaborazione con il Comune di Sora, l’associazione Pro Loco Sora e con l’istituto comprensivo ‘Armellini’ organizzano il 150esimo anniversario de “La Battaglia di Bauco”. 28 gennaio: Il programma prevede alle 17, presso il piazzale Granatieri di Sardegna, la deposizione della corona, onore ai caduti e inaugurazione della lapide commemorativa a ricordo del 150° anniversario della battaglia di Bauco. Alle 17,30 la Messa Solenne nella chiesa di S. Michele Arcangelo. Alle 18 nel museo civico ‘28/01/1861 Sora – Casamari – Bauco. Cronache della battaglia’. Alle 18,30 ‘Garibaldi, i giovani e la Ciociaria nel Risorgimento’. Due libri da scoprire: La spedizione dei Mille di C. Abba e Gambalesta di L. Capuano saranno presentati dal prof. Ruggero Mastrantoni, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Boville Ernica e da Luca Leoni, editore di “Psiche e Aurora”. A seguire il concerto per la bandiera a cura dell’orchestra dell’istituto comprensivo. 29 gennaio: ore 16,00 – Biblioteca Comunale - Saluto del Sindaco, del Presidente della Pro loco e delle Autorità. ore 16,30 – Biblioteca Comunale - “Sulle tracce del Generale Maurizio De Sonnaz e di Theodule E. De Christen” relatore: Prof. Olimpio Pugliesi / “Briganti in Terra di Ciociaria” Luigi Alonzi (Chiavone) relatore: Prof. Vincenzo Gulì 30 gennaio: ore 16,00 – Museo Civico - Saluto del Sindaco, del Presidente della Pro Loco e delle Autorità presenti. ore 16,30 – Museo Civico - La Battaglia di Bauco ore 17,00: 28/01/1861 La Battaglia di Bauco - “150 anniversario dell’unità d’Italia. Così uniti, così divisi”.

STASERA IN TV Rete Quattro, ore 21.10

DEFIANCE (I GIORNI DEL CORAGGIO)

SAN GIOVANNI (SANT’ANGELO IN TH.) ORE

8.30 11.00 CASSINO

FARMACIE LUNEDI’ 24 GENNAIO

COSTA

MARTEDI’ 25 GENNAIO

EUROPA

MERCOLEDI’ 26 GENNAIO

PRIGIOTTI

GIOVEDI’’ 27 GENNAIO

RICCIUTI

VENERDI’ 28 GENNAIO

S.ANNA

SABATO 29 GENNAIO

S.BENEDETTO

DOMENICA 30 GENNAIO

RICCIUTI

(2008)

1941, i nazisti rastrellano l'Europa Orientale a caccia di ebrei da sterminare. I fratelli Bielski, agricoltori bielorussi, sopravvivono al massacro dei genitori e trovano riparo nei boschi dell'entroterra, dove giocavano da bambini. Qui incontrano altri fuggiaschi, ai quali Tuvia, il fratello maggiore, offre spontaneamente protezione. La notizia della loro resistenza e del furore con cui cercano vendetta, richiama nella foresta molti altri ebrei, che hanno bisogno di essere curati e sfamati. Zus, impulsivo e competitivo, non ci sta e si arruola tra i partigiani armati, mentre Tuvia e il giovane Asael lottano contro il freddo e la fame per costruire il villaggio che li ospiterà fino alla fine della guerra. Grazie all'impresa degli sconosciuti fratelli Bielski, più di 1200 ebrei scamparono allo sterminio. Regia di Edward Zwick, con Daniel Craig, Liev Schreiber, Jamie Bell, George MacKay.

ANNO 1I - N° 20 - MERCOLEdì 26 gENNAIO 2011


SPORT CALCIO SERIE B

Perfezionato lo scambio con la Salernitana, in arrivo anche l’attaccante Caputo dal Bari

Frosinone, Pestrin per Caremi Sul fronte cassioni Scarlato rescinde, Grippo e Di Carmine in lista di partenza FROSINONE - Prosegue in casa canarina il lavoro di avvicinamento al posticipo che lunedì metterà gli uomini di Campilongo di fronte all’Atalanta di Colantuono. Seduta di lavoro mattutino per il Frosinone presso lo stadio Casaleno. Dopo aver visionato e analizzato alcune immagini della partita con il Piacenza, i canarini sono scesi sul campo del Casaleno per una seduta incentrata soprattutto sul lavoro tattico con partitelle a campo ridotto ad uno e due tocchi. Hanno ripreso a lavorare sul campo in maniera differenziata Biasi, Grippo e Sansone, mentre hanno svolto terapie Stellone e Santoruvo, così come Bocchetti. Si è fermato

prima del tempo Cariello a scopo precauzionale per una contusione alla caviglia che non desta particolari preoccupazioni. Otite per Gucher che si è sottoposto a visita specialistica accompagnato dal Dottor Pirelli. Per oggi è prevista una sola seduta di allenamento sempre al mattino, con inizio alle ore 10.30. Ma a tenere banco in casa canarina è il mercato di riparazione. Il mediano della Salernitana Manolo Pestrin sarà a breve un giocatore del Frosinone. In cambio del centrocampista arriverà in Campania Davide Caremi. scarsamente utilizzato in Serie A. Taddei, trenta anni compiuti lo scorso settembre, è stato messo sul mercato dal

Brescia e, come ha scritto il quotidiano Brescia Oggi, su di lui hanno chiesto informazioni tre società di B: Frosinone, Triestina e Torino. I primi due club però, questo assicurano da Brescia, sembrano in netto vantaggio rispetto ai granata che si sono

mossi in ritardo e con minor convinzione. Taddei in questo campionato è sceso in campo in sole quattro occasioni, sempre nei minuti finali del match. L'anno passato, nella squadra che ha ottenuto la promozione in Serie A, il fantasista ha collezionato ventidue presenze, ben diciotto delle quali però partendo dalla panchina. Il Frosinone vuole un elemento di esperienza per rinforzare il reparto dei trequartisti e degli esterni d'attacco e Taddei sembra fare al caso di Campilongo. Nel frattempo resta solo da ufficializzare l'arrivo in prestito di Francesco Caputo dal Bari. Il Frosinone ha da qualche giorno bloccato l'attac-

cante pugliese, il cui arrivo è stato ritardato per permettere allo stesso Frosinone e alla Fiorentina di trovare una sistemazione a Di Carmine. E' inevitabile per lui l'addio a Frosinone. A quel punto Caputo prenderebbe il suo posto in giallazzurro, anche se non è escluso che l'arrivo della punta del Bari venga già anticipato a oggi. Sul fronte delle uscite Grippo è di ritorno al Chievo, società che lo scorso luglio aveva dato in prestito il giocatore al Frosinone. Anche Gucher sta per lasciare Frosinone: Robert farà rientro al Genoa che poi girerà il giovane centrocampista in prestito al Kapfenberger, squadra nella quale Gucher ritroverebbe Elsneg.

VOLLEY UNDER 18

La Globo Sora di Cortese e Conti chiude la prima fase del campionato al terzo posto SORA - Si è chiusa domenica la prima fase del campionato Under 18 di Lega per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Al termine delle 8 giornate in programma il giovane team guidato da Antonio Cortese e Ottavio Conte, si è piazzato al terzo posto nella classifica del girone E alle spalle dell'Andreoli Latina e della capolista M.Roma Volley. Proprio a cospetto dei forti capitolini, imbattuti in questa prima pool, Panfili e compagni si sono arresi nell'ultimo appuntamento con il punteggio di 3 set a 0 al termine però di una prestazione positiva dal punto di vista tecnico e agonistico. La sconfitta non compromette la qualificazione dei sorani alla seconda fase del torneo a cui accedono le prime tre classificate dei 6 gironi della prima

Ciro Ginestra decide di restare al Crotone "Sto benissimo qui, sabato c'è stata una sconfitta immeritata ma siamo contenti di come sta andando. Siamo a metà classifica, il nostro obiettivo è la salvezza. Ho un anno di contratto e voglio rimanere, fino alla scadenza io rimango qui. Continuano a esserci voci sull'interessamento del Taranto, ma io non mi muovo. Inoltre non mi ha mai chiamato nessuno".

pool che ha visto schierate tutte le trenta società partecipanti ai campionati di serie A1 e A2. La partita con l'M.Roma Volley si presentava certamente ostica e proibitiva per i ragazzi sorani accompagnati per l'occasione dal Direttore Tecnico Maurizio Colucci, non solo per la caratura dei nero-verdi padroni di casa, ma anche per qualche problema fisico occorso nelle ultime settimane in casa sorana con il palleggiatore De Luca alle prese con un problema alla spalla e il centrale Polselli sofferente a un ginocchio. Coach Cortese inserisce Mauti per il giro in seconda linea e cambia la diagonale inserendo Cestra opposto e il giovane D'Angeli in regia, quest'ultimo all'esordio assoluto in Under 18 di Lega. L'inerzia del set però pende decisa-

mente dalla parte romana e lo svantaggio si dilata fino al decisivo 25-14 per l'M.Roma. Nel terzo set Barillari propone Giorni in regia e inserisce anche gli schiacciatori Russo e Sideri. Sora però non ha intenzione di mollare facilmente e riprende il ritmo di gioco mostrato nel primo set con Panfili e Proietta autori di ottimi attacchi e il palleggiatore De Luca protagonista non solo di buoni suggerimenti per i propri attaccanti ma anche di ottimi interventi difensivi. "Sono soddisfatto della prestazione dei miei giocatori, - ci dice a fine match coach Cortese. Al di là del punteggio, l'unico rammarico è di non aver mantenuto il rendimento costante durante il match, con qualche pausa a livello individuale. Per sperare di strappare un set o qualcosa in più ad

La Reggina prende De Rose e Sarno Doppio colpo in entrata per la Reggina: la società calabra ha infatti completato oggi l'acquisto in compartecipazione di Francesco De Rose (23) dal Cosenza e l'ingaggio dello svincolato Vincenzo Sarno (22), ex Pro Patria. La Reggina ha annunciato inoltre il rientro in rosa anche Alessio Viola (20), che rientra dal Benevento.

una squadra come l'M.Roma è necessario che tutta la squadra si esprima bene contemporaneamente e ciò ci mancato soprattutto nei momenti decisivi del primo e del terzo set. Ho avuto però buone impressioni sul piano tecnico, in particolare in difesa dove stiamo lavorando molto nelle ultime settimane. Mi fa piacere sottolineare la buona prestazione di Federico Proietta che già da diverse partite sta mostrando grandi qualità sia in ricezione che in attacco".

5 ANNO II - N° 20 mERCOLEDì 26 gENNAIO 2011



lagazzettacassino260111a