Page 1

ANNO i1 - N° 66 - mArtedì 22 mArzO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO AI BENEDETTINI

O CON ME O VI SPEZZO

Per la mattinata di solennità nell'Abbazia di Montecassino per la festa di San Benedetto, patrono d'Europa. Nella basilica è stata celebrata la messa alla quale hanno partecipato numerose personalità del mondo politico e religioso nazionale ed europeo. All'altare il cardinal Mauro Piacenza è stato accolto dall'abate di Montecassino Pietro Vittorelli. Alla celebrazione anche una delegazione dell'Abbazia di Westminster guidata dal decano Hall. Una ricorrenza storica quella di San Benedetto celebrata sempre con grande solennità. È stato al mondo politico che si è rivolta l'omelia del cardinal Piacenza, secondo il quale l'identità europea «non può essere solo politico-economica. Nessuno ha fatto per l'Europa più di San Benedetto, per cui il suo pensiero e i suoi scritti devono essere punti di riferimento imprescindibili per chi ha a cuore la buona causa dell'Europa.”

IL TAPIRO DEL GIORNO AI RAPINATORI

Che di notte entrano con violenza nelle case, soprattutto quelle di campagna, e seminano il terrore. A nulla sono valsi finora i controlli delle forze dell’ordine e i continui arresti anche a livello provinciale per fermare queste incursioni ladresche nottetempo a danno della gente. Malintenzionati che procurano danni e terrore ma che lasciano anche segni indelebili. Sarebbe ora che questa scia di sciacalli venisse fermata per questi delinquenti senza scrupoli.

CASSINO

ELEZIONI

SAN BENEDETTO

E’ pronto lo schieramento della D’Aguanno per le imminenti elezioni comunali a Cassino

I ribelli del centrodestra commentano la candidatura di Palombo: “Dov’è il nuovo?”

Celebrazioni ieri per la ricorrenza di San Benedetto, messa solenne a Montecassino e corteo storico

A PAG. 5

A PAG. 6

A PAG. 7

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


regione MARATONA Alla XVII edizione della competizione romana ha partecipato anche Renata Polverini

Di corsa per promuovere lo sport ROMA - “ “E' una maratona importante anche in vista della corsa di Roma per le Olimpiadi. Oggi è fondamentale essere qui, anche per valorizzare lo sport per il quale la regione è impegnata al fine di assicurare sicurezza agli impianti e agli atleti”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, che domenica scorsa ha partecipato alla 17esima edizione della Maratona di Roma, correndo la stracittadina di 4 km METEO con il pettorale numero 378, riferito al numero dei Comuni del Lazio. Il segnale di partenza della gara, in segno di solidarietà con la popolazione giapponese colpita dalle drammatiche calamità naturali del terremoto, dello tsunami e della contaminazione nucleare e per

Tornano nella media i fiumi ingrossati a causa delle piogge

ROMA - “Il livello del Tevere alle ore 12.00 di sabato scorso, 19 marzo, all’idrometro di Ripetta si è attestato all’altezza di 8,60 metri, a dimostrazione che la situazione sta rientrando nella normalità”. Lo afferma il responsabile del Centro funzionale della Protezione civile del Lazio, Francesco Mele, spiegando che in considerazione delle minori precipitazioni di queste ultime ore “i bacini fluviali di tutto il territorio regionale sono in progressivo calo. Il livello del fiume Aniene sta diminuendo gradualmente, nell’ordine di 10/15 cm l’ora. Così come in netto calo sono i livelli del Velino e del Liri. Quest’ultimo aveva creato particolari preoccupazioni soprattutto nella zona di Pontecorvo dove era esondato in diversi punti”. Mele precisa che il Centro funzionale della Protezione civile della Regione Lazio proseguirà per tutta la giornata di oggi a tenere sotto controllo e monitorare i livelli dei bacini laziali.

2 ANNO II - N° 66 mArtedì 22 mArzO 2011

classificata della categoria donne Haftu Tesema. La Regione Lazio ha partecipato alla Maratona di Roma attraverso il progetto “Tutti a Roma. I Comuni del Lazio alla Maratona di Roma”, un’iniziativa che ha coinvolto tutti i Comuni del Lazio attraverso gli alunni delle scuole elementari, ampliando così l’evento a tutto il contesto regionale. In particolare, sono stati scelti circa 5.000 piccoli atleti che hanno gareggiato lungo le strade della Capitale.

onorare la ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, è stato dato sventolando le due bandiere nazionali del Giappone e dell’Italia durante l'esecuzione dal vivo dell'inno nazionale italiano. La Maratona è stata vinta dal keniano Kiptolo Chumba, mentre tra le donne si è classificata prima l’etiope Firehiwot Dado. La presidente Polverini ha premiato il secondo arrivato della categoria uomini, l’etiope Gena Ambda, e la seconda

TURISMO

Alla scoperta dei borghi antichi dell’agro romano Il progetto presentato dal presidente della provincia di Roma, Nicola Zingaretti a Palazzo Valentini ROMA - Alla scoperta delle bellezze dei comuni della Provincia di Roma, con i borghi, i parchi naturali per riscoprire un territorio nell'ambito di un nuovo modello per produrre ricchezza e sviluppo''. Questi sono stati i temi al centro di un convegno a Palazzo Valentini, ''Nei borghi antichi la storia e' vita'', promosso dalla Provincia di Roma, al quale hanno preso

parte il Presidente Nicola Zingaretti, l'assessore provinciale all'Ambiente Michele Civita, il consigliere provinciale con delega ai centri storici Giuseppe Lobefaro, il direttore generale della Fondazione Valore Italia Umberto Croppi ed il presidente del Censis Giuseppe De Rita. Obiettivo dell'iniziativa porre l'accento sulla tutela e la valorizzazione dei cen-

tri abitati storici altrimenti destinati all'abbandono e allo stravolgimento. Trenta i comuni mappati e ''questo studio non cadra' nel vuoto - ha detto Nicola Zingaretti - come amministrazione abbiamo iniziato questo percorso di valorizzazione tre anni fa. La

scommessa del recupero delle bellezze e la valorizzazione di queste, e' uno dei possibili nuovi pilastri di crescita e sviluppo. Possiamo guardare la crisi economica come un'occasione per inventarne un altro, per indagare sulle nuove possibilita'''.

Arancia meccanica nella notte a Roma

Tenta di strangolare la moglie. Arrestato

Rapina, domenica sera a Roma, in un centro autodemolizioni di via Flaminia: picchiati con spranghe di ferro i custodi, due coniugi romeni cinquantenni. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia Roma Cassia, in due, a volto coperto, sono entrati nella sede della Autodemolizioni Flaminia: li' hanno minacciato i custodi, li hanno picchiati .

L'ha strattonata, le ha stretto le mani al collo e solo di fronte all'intervento della figlia di 11 anni si è fermato. Un trentenne romeno,T.M., è stato arrestato dai carabinieri la scorsa notte ad Acilia,vicino a Roma, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e tentato omicidio della moglie. Dinanzi all'ennesima violenza del padre sulla madre la ragazzina non ha resistito e con il cellulare ha chiamato i carabinieri della stazione di Casal Palocco.


regione AMBIENTE Mario Abbruzzese ha incontrato i vertici del Corpo forestale dello Stato

Una task-force contro le frane ROMA - ARCINAZZO Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, ha incontrato i vertici laziali del Corpo Forestale dello Stato. L'incontro si è tenuto nella tarda mattinata di venerdì all'interno della sede dell'ufficio territoriale della biodiver-

USURA

Proposta di legge a sostegno del territorio ROMA - "Oggi ho presentato la nuova proposta di legge sull'usura alle associazioni che operano nell'assistenza delle vittime,per iniziare un iter condiviso con chi opera giornalmente nel tutelare chicade vittima dell'usura. Il nuovo testo è stato elaborato per colmare le criticità della attuale legge regionale prevedendo anche misure concrete per le esigenze che arrivano dal territorio, per molti versi il nuovo testo rappresenta una innovazione a livello nazionale". E' quanto ha dichiarato, riferisce una nota, Giuseppe Cangemi assessore agli Enti Locali e alla Sicurezza nel presentare ieri nella sede regionale la nuova proposta di legge sull'usura alle associazioni attive sul territorio del Lazio.

sità, nel vivaio degli Altipiani di Arcinazzo. Abbruzzese ha avuto modo di confrontarsi con il comandante regionale del Corpo, ing. Aleandro Falchi, con il suo vice Felice Di Lucente e i comandanti delle cinque province del Lazio, sulle diverse attività che in questi giorni stanno impegnando gli uomini della Forestale a tutela della sicurezza delle popolazioni e del territorio colpito in queste ultime ore da frane e smottamenti. Il presidente dell'Assemblea regionale del Lazio ha effettuato una ricognizione in elicottero, alzatosi dal centro operativo di Roma-Urbe, che è servita a visionare dall'alto la situazione, in particolare su quanto accaduto a ridosso del fiume Aniene e in gran parte della provincia di Frosinone.

"E' indubbio che il Corpo Forestale dello Stato svolga un lavoro di primo piano a tutela dell'Ambiente e del territorio ha affermato Mario Abbruzzese. L'incontro avuto con i vertici regionali è servito a comprendere meglio e di persona quali e quanti siano i danni causati dal maltempo. La Regione Lazio è particolarmente impegnata sul problema del rischio idrogeologico che riguarda tutto il territorio ed in particolar modo la provincia di Frosinone. La sicurezza e la prevenzione sono due argomenti sul quale il governo di Renata Polverini ha già ampiamente dimostrato grande attenzione. Basti pensare ai 120 milioni di euro che sono stati stanziati proprio con l'intento di prevenire possibili emergenze sul territorio regionale. E

RIVOLTO ALLE DONNE

Lavoro e famiglia, un progetto di flessibilità sulla falsariga di quanto già fatto, la Regione non farà mancare il sostegno necessario per intervenire con la stessa solerzia nelle zone dove si sono verificate frane e smottamenti e per dare quelle risposte che chiedono i cittadini a tutela della propria incolumità e sicu

SODDISFATTO L’ASSESSORE REGIONALE ALDO FORTE

Aumenti delle borse di studio per i figli delle vittime di guerra ROMA - Esprime soddisfazione l'assessore alle Politiche sociali e Famiglia, Aldo Forte, per l'approvazione all'unanimità da parte del Consiglio regionale della proposta di legge che porta da mille a tremila euro le borse di studio regionali per i figli delle vittime di Nassiriya e dei vigili del fuoco e degli operatori della protezione civile morti in azioni di soccorso. "Si tratta di un piccolo intervento ma importante, - ha sot-

tolineato Forte - con il quale abbiamo cercato di adeguare il contributo previsto in precedenza all'aumento del costo della vita, tenendo in considerazione anche l'attuale periodo di crisi, che sta causando inevitabilmente un certo impoverimento delle famiglie. Questo provvedimento, inoltre, è anche il modo per dimostrare gratitudine e riconoscenza agli eroi della nostra regione. Eroi semplici, le cui vite rappresentano degli

esempi da seguire. Soprattutto oggi, visto che i media e la società propinano ai giovani modelli tutt'altro che edificanti. A questi, le istituzioni hanno il dovere di contrapporre e di diffondere nel tessuto sociale esempi di altruismo. Persone che, purtroppo come accaduto con il militare morto ieri in Afghanistan, continuano a sacrificare la loro vita per salvarne altre senza chiedere nulla in cambio".

Processo Mills Berlusconi non c’è

Due 14enni vittime del “branco” a Napoli

Con una lettera ai giudici della decima sezione del Tribunale di Milano in cui il premier attesta l'impegno di ieri mattina ma nello stesso tempo comunica di consentire la celebrazione del procedimento, è ripreso a Milano il processo Mills in cui il primo ministro è imputato di corruzione in atti giudiziari.All'inizio dell'udienza, uno dei suoi legali, l'avvocato Niccolò Ghedini, ha consegnato la missiva al tribunale.

Conlatecnicadelbranco,hannoaccerchiatodue 14ennie,dopoaverlimalmenati,sisonoimpossessatidiuncascodamotociclista.L'episodio,verificatosi ieri sera in piazza Fuga, grazie all'intervento della polizia, ha avuto come epilogo l'arresto di tre giovanissimi di 15,16 e 17 anni.Le due vittime,insieme con altri coetanei,stavano passeggiando nel quartiere Vomero, quando uno di loro è stato accerchiato da un folto numero di giovani .

ROMA - La Regione Lazio intende sostenere aziende e lavoratori nella gestione del tempo dedicato alla famiglia ed al lavoro per permettere, alle famiglie, di affrontare la vita con maggior flessibilità e sicurezza, facendo in modo così che sempre meno persone, in particolare donne, affrontino rinunce per il lavoro. L'avviso è aperto alla candidatura di datori di lavoro e finanzia progetti di flessibilità - sicurezza, conciliazione tra tempi di vita e di lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori, attraverso: a) l'introduzione e/o il potenziamento di modelli flessibili di organizzazione del lavoro; b) l'attivazione di servizi di conciliazione in favore dei lavoratori con carichi di cura. I progetti devono prevedere entrambe queste azioni. L'avviso è finanziato con 9.500.000,00 euro derivanti dal POR FSE per l’Asse I e e per l’Asse II. Per migliori informazioni contattare il sitodenominato bandifselavoro@regione.lazio.it.

3 ANNO II - N° 66 MARTEDì 22 MARzO 2011


PROVINCIA La nuova sfida del management La Provincia finanzia esperienze formative in Spagna e in Romania col progetto“Leonardo DaVinci” FROSINONE - "C’è tempo fino al prossimo 29 marzo 2011, per i rappresentanti del settore imprenditoriale della provincia di Frosinone, per presentare domanda di partecipazione al progetto comunitario dal titolo “ESFOMA - Esperienze Formative per il Management Aziendale - Alla scoperta della dimensione europea della responsabilità sociale d'impresa” . A darne l’annuncio è l’Assessore alle Attività Produttive, Commercio e Difesa del consumatore della Provincia di Frosinone, che ha illustrato gli obiettivi ed i contenuti del progetto, co-finanziato dalla Commissione europea (attraverso l’ISFOL - Agenzia Nazionale Leonardo da Vinci) nell’ambito del Programma di apprendimento permanente - Lifelong Learning Programme (LLP) 2007 – 2013 - Programma settoriale Leonardo Da Vinci – Mobilità VETPRO. Il progetto, di cui la Provincia di Frosinone è promotrice e capofila, è condotto in partenariato con: ASPIN – Azienda Speciale della CCIAA di Frosinone per l’internazionalizzazione delle imprese; Innova -

Azienda Speciale Servizi e Formazione della CCIAA di Frosinone ed Unindustria Confindustria Frosinone e prevede lo svolgimento di un’azione di mobilità professionale, suddivisa in due flussi della durata di una settimana ciascuno, da svolgersi presso organismi di formazione professionale operanti in Spagna (Cordova) e Romania (Bucarest), i cui beneficiari saranno titolari e/o manager responsabili della formazione professionale/risorse umane/qualità all’interno di aziende (prevalentemente PMI) iscritte nel Registro delle imprese della Camera di Commercio della provincia di Frosinone. La suddetta azione, finalizzata all’incremento delle key competences del management aziendale, si propone di analizzare i differenti sistemi formativi adottati dalle PMI europee nei confronti della sfida rappresentata dalla responsabilità sociale di impresa, di crescente importanza strategica in tutta Europa, offrendo ai partecipanti strumenti operativi adeguati per ripensare le proprie strategie in materia e trasferibili all’interno del contesto impren-

ditoriale di provenienza. Unindustria - Confindustria Frosinone ed ASPIN, in qualità di partner di invio, saranno deputati specificamente a selezionare e supportare i partecipanti ai due flussi di scambio previsti dal progetto, mentre Innova, in qualità di partner intermediario, è incaricato di fornire assistenza tecnica nella preparazione dei partecipanti, nonché nella valutazione e nel monitoraggio dell’azione e nel trasferimento delle buone prassi maturate. “Gli obiettivi perseguiti – ha spiegato l’Assessore Trina – sono strettamente correlati all’impegno profuso dalla Provincia di Frosinone e dal mio Assessorato, in particolare, nell’ attuazione di strategie di sviluppo del sistema imprenditoriale locale ed, in particolare, di promozione della competitività delle piccole e medie imprese, che rappresentano un importante e vibrante settore dell’economia provinciale. L’Assessore Trina ed il consigliere provinciale delegato alle politiche comunitarie, Giuseppe Patrizi, hanno evidenziato, altresì, come il valore aggiunto dell’inizia-

PROGETTO DI PROVINCIA, UNIVERSITA’ DI CASSINO E CONFINDUSTRIA

tiva risieda nella sua dimensione transnazionale e nella conseguente integrazione delle politiche e dei progetti implementati a livello locale con gli strumenti di formazione professionale e di apprendimento permanente messi a disposizione dall’Unione europea ed, in particolare, con le più attuali strategie europee elaborate in materia di applicazione dello “Small Business Act for Europe”, il documento adottato dalla Commissione europea per garantire la competitività e l’innovatività delle piccole e medie imprese europee. L’Avviso di selezione per l’individuazione di n. 10 beneficiari delle borse di mobilità previste dal progetto, che parteciperanno ai due flussi di mobilità in Romania e in Spagna, in programma, rispettivamente, per i mesi di maggio e giugno 2011, ed il modulo di candidatura sono scaricabili unitamente ai relativi allegati, dai siti web dei partner del progetto: http://www.provincia.fr.it , http://www.aspin.fr.it/; http://www.innova.fr.it/; http://www.confindustriafrosinone.it/.

OGGI SEMINARIO DELL’ASPIN

Come valorizzare Garanzie bancarie: ecco tutte le novità la filiera della carta nel rispetto dell’ambiente della recente normativa FROSINONE - La Provincia di Frosinone – Assessorato alle Attività Produttive, la Camera di Commercio di Frosinone, l’Università di Cassino, Confindustria Frosinone, l’Azienda Speciale Innova, Consorzio Filcart e l’Apef insieme con una unica mission: rafforzare il sistema organizzativo del Distretto della Carta. Un obiettivo che ha dato vita ad una partnership tra le istituzioni e gli imprenditori della Ciociaria coinvolti nel progetto denominato: “Studio, ricerca e sviluppo di un modello di sistema sostenibile per la gestione degli aspetti ambientali e di risparmio energetico per la filiera della carta della Provincia di Frosinone”. Ieri presso l’azienda “Binet sul Liri” di Isola del Liri, in Via Nicolucci 11, a conclusione del progetto finanziato dalla L.R 36/2001, si è tenuto un convegno dal titolo “ Il sistema produttivo della carta verso la sostenibilità ambientale”. Hanno partecipato: - Francesco Trina ( Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Frosinone); - Marcello

4 ANNO II - N° 66 MARTEDì 22 MARzO 2011

Pigliacelli ( Vice Presidente Unindustria-Confindustria); - Gianni Lisi ( Vice Presidente Camera di Commercio di Frosinone); - Florindo Buffardi ( Presidente INNOVA – Azienda speciale C.C.I.A.A di Frosinone). A seguire gli interventi del comitato scientifico: Pa.L.Mer, Università di Cassino, IGEAM, Università di Roma “Tor Vergata”. Le conclusioni sono state affidate al Presidente del Consorzio Fil.Cart: Massimo Giorgilli. Nato nel 2009, il progetto mira a promuovere una serie di azioni capaci di valorizzare la filiera della carta attraverso l’integrazione delle politiche ambientali ed energetiche nelle strategie di pianificazione sia degli enti locali che delle singole aziende. Tradotto: i partner lavorano allo sviluppo di sinergie destinate a migliorare l’immagine complessiva della filiera, quali la certificazione ambientale dell’intero distretto, la riduzione dell’impatto ambientale dei processi produttivi e dei prodotti ed il risparmio energetico.

FROSINONE - Nell'ambito del commercio estero, tutelarsi dal rischio di una mancata esecuzione della fornitura o della realizzazione di un'opera, o ancora dal rischio di insolvenza,diventano prerogative fondamentali affinché l'operatore commerciale instauri dei rapporti proficui e continuativi con le controparti straniere. Per minimizzare questi rischi ed ottemperare alla sua funzione di sostegno alla liberalizzazione degli scambi, la Camera di Commercio Internazionale di Parigi (CCI), dopo la redazione delle Norme e Usi uniformi relativi ai Crediti documentari e la revisione degli Incoterms® ha approvato dal primo luglio 2010

la nuova versione delle Norme Uniformi per le Garanzie a Domanda (URDG 758) destinate ad essere applicate a garanzia di obbligazioni monetarie e di esecuzione in un vasto ambito di contratti nazionali ed internazionali. L'Aspin, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Frosinone in questo senso si fa promotrice della diffusione delle principali novità normative che riguardano il commercio estero per le aziende della provincia, che coinvolte sempre più nelle attività di import/export, necessitano di costanti aggiornamenti in merito alla regolamentazione del mercato.Il seminario di oggi rivolto ad Export Managers,ad-

Giappone, ora scatta l’allarme cibo

Egitto, al referendum vince il “Sì”

Dopo il terremoto, lo tsunami e l'incubo nucleare, in Giapponeadessoèallarmecibo.L'Organizzazionemondiale della sanità, infatti, ha definito «grave» la contaminazione radioattiva di cibo nel Paese colpito dal sisma.In un'intervista telefonica da Manila,il portavoce regionale dell'Oms Peter Cordingley ha spiegato che la situazione è «molto più seria di quanto tutti avevano pensato in un primo momento, quando si credeva che questo tipo di problema fosse limitato entro 20-30 km» (dalla centrale).

Elezioni a fine anno.Lo ha decretato il risultatato del referendum costituzionale che si è tenuto sabato in Egitto. Il 77,2% ha votato per il "sì". Lo ha annunciato in una conferenza stampa trasmessa in diretta dalla tv di stato il capo della commissione elettorale.I "no" si sono fermati al 22,8%. Ai 45 milioni di aventi diritto si è chiesto di scegliere se approvare o meno il pacchetto di riforme costituzionali proposto da un Comitato di .saggi insediato dal Consiglio militare supremo.

detti agli uffici estero,consulenti d’impresa, studenti e, in generale, a chiunque interessi sviluppare competenze operative sui temi del commercio estero, tratterà con estrema precisione la nuova pubblicazione URDG 758 e tutte le novità introdotte dalla stessa,come l'aumento del numero degli articoli da 28 a 35, la specificazione della natura indipendente e del carattere documentario e letterale della garanzia rispetto a qualsiasi rapporto sottostante, il riconoscimento dell’autonomia e dell’irrevocabilità anche in quei paesi in cui gli ordinamenti giuridici tendono invece a qualificare l'obbligazione come accessoria di tipo fideiussorio.


cronaca ELEZIONI COMUNALI DI CASSINO / UNA DONNA MANAGER FORSE IL CANDIDATO A SINDACO

E’ pronta la corazzata di Annalisa D’Aguanno

nelli e Gianni Valente. La coalizione della D’Aguanno potrebbe attirare anche le attenzioni del Pd nel caso non chiudesse l’accordo con il gruppo Bene Comune che candida a sindaco Giuseppe Golini Petrarcone. Un incontro è pre-

visto per domani a Roma tra Pd e Italia dei Valori per la soluzione del “caso Cassino”. Il gruppo della D’Aguanno candiderebbe a sindaco una manager di Cassino e la presentazione potrebbe avvenire domenica pomeriggio.

La coalizione potrebbe arrivare a comprendere 15 liste. Da non escludere all’interno anche la presenza del Pd CASSINO - Giornate decisive per un ultimo tentativo di riunificare tutto il centrodestra nelle oramai prossime elezioni comunali di Cassino. Infatti per domani dovrebbe giungere da Roma la comunicazione dai vertici regionali per una riapertura delle trattative tra il gruppo di Mario Abbruzzese e il gruppo che fa capo al consigliere regionale Annalisa D’Aguanno. Altrimenti il centrodestra andrà spaccato in due o tre

tronconi. Attualmente è in campo Carmelo Palombo a capo di 12 liste tra cui quella del Pdl, schieramento vicino a Mario Abbruzzese. Il gruppo della D’Aguanno e di Scittarelli potrebbe schierare nove liste e a queste potrebbero aggiungersi quelle di Maurizio Russo se deciderà di non correre da solo. A queste potrebbe aggregarsi anche la lista Forza del Sud che comprende gli ex assessori Ciro Rivieccio, Giuseppe Sebastia-

ORGANIZZATA DALLA PRESIDENTE POLVERINI CASSINO - Campagna di formazione sulla progettazione europea per il personale e gli amministratori degli Enti locali. Si svolgerà oggi a Roma, (22 marzo) presso l’Auditorium della Conciliazione. L’ha organizzata Renata Polverini, presidente della Regione Lazio e parteciperà Fabio Fiorillo Presidente dell’Anci Lazio insieme agli assessori al Bilancio, ed agli enti locali Stefano Cetica e Giuseppe Cancemi. Capire i meccanismi procedurali per accedere ai fondi comunitari attraverso progetti mirati allo sviluppo del territorio

del Lazio. Un problema che si ripropone nella Pubblica amministrazione ogni qualvolta la Comunità europea mette in rete bandi per accedere ai finanziamenti. In tal proposito e nell’ambito della riorganizzazione delle politiche europee una importante campagna informativa, in favore del personale e degli amministratori della p.a. è stata promossa dalla Presidente Renata Polverini. “L’obiettivo – spiega il presidente dell’Anci Lazio, Fabio Fiorillo – è quello di coinvolgere tutti i comuni laziali per creare un sistema territoriale finalizzato

Campagna di formazione dell’Anci per il personale ed amministratori di enti ad individuare ed interpretare le opportunità progettuali che annualmente la Comunità europea mette a disposizione.Il tutto – conclude - per tradurli in interventi economici mirati e rispon-

denti alle reali esigenze di ogni singolo comune”. L’appuntamento è domani mattina (22 marzo) alle ore 11 presso l’Auditorium in via della Conciliazione 4 a Roma.

OPERAZIONE DEI CARABINIERI A CASSINO, SORA, ARPINO

Coppia di rumeni in carcere per furto a Panorama CASSINO - A Cassino, i militari dell’Aliquota Radiomobile, nel corso di predisposto servizio per il controllo del territorio, arrestavano nella flagranza del reato di furto aggravato, una coppia romena,

senza fissa dimora. Unitamente a due minori degli anni 14, venivano bloccati subito dopo aver asportato, dal centro commerciale “Panorama”, alimentari, cosmetici e prodotti per l’igiene. La refurtiva, del valore di € 400,00 circa, veniva restituita all’avente diritto. Gli arrestati venivano associati rispettivamente presso quella Casa Circondariale e quella di Roma Rebibbia - Sezione femminile. in Posta Fibreno, i militari della Stazione di Vicalvi, hanno segnalato alla Prefettura di Frosinone un giovane, 25enne del luogo per “detenzione illecita di sostanza stupefacente per uso personale” ai sensi dell’art. 75 d.p.r. 309/90. Il predetto, nell’ambito di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dello spaccio e consumo di so-

stanze stupefacenti, a seguito di perquisizione personale eseguita dai militari operanti, veniva trovato in possesso di gr. 6 (sei) di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, sottoposta a sequestro., in Arpino, i militari della locale Stazione, nell’ambito di un servizio per il controllo del territorio, intercettavano e bloccavano C.S., 50 enne e R.F., 20 enne entrambi residenti a Napoli Mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di obiettivi sensibili e presso case isolate di quel centro. Ricorrendo i presupposti di legge, gli stessi, sono stati proposti alla Questura di Frosinone per l’irrogazione della Misura di Prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Arpino per anni tre.


cassino ELEZIONI COMUNALI / Commenti velenosi dai gruppi ribelli del Pdl e di Sebastianelli

“Dov’è il rinnovamento sventolato da Abbruzzese?” novatori”. Questo l’elenco che fa Sebastianelli:” Si va da Giuseppe Di Mascio, proveniente dalla Fiamma Tricolore (amministrazione Di Zazzo 1997), agli esponenti della lista Oltre ovvero “oltre il Partito Democratico” Perna (già candidato sindaco del Pd) e Vittorelli, passando per Papa, Nardone e Fiorillo, fedelissimi del sindaco Scittarelli e già pronti ad amministrare con il centrosinistra nel luglio 2010 e adesso saliti sul carro “nuovo” di Abbruzzese. Vi sono i “rinnovatori” Mignanelli e Picano figlio, e la new entry, quella davvero nuova, di Maccaro che aveva chiesto che chi aveva amministrato la città di Cassino non solo si facesse da parte ma andasse a piantare i girasoli. Anche Maccaro ha cambiato idea dopo aver ottenuto un prestigioso incarico romano.” Sebastianelli conclude dichiarando che sosterrà la candidatura a sindaco di Gianni Valente per Forza del Sud.

CASSINO - Commenti velenosi dei del leader del “rinnovamento” Mario ribelli del centrodestra dopo la pre- Abbruzzese è stato incoronato cansentazione di Carmelo Palombo can- didato sindaco del Popolo della Libertà e di una didato a sindaco di Cassino a capo di Dichiarazioni al vetriolo coalizione tanto eterogenea quanto 12 liste tra cui il Pdl. Parole di da parte dell’ex assessore poco chiara nell’appartenenza fuoco in particonei confronti politica dei suoi lare di Giuseppe di Carmelo Palombo stessi compoSebastianelli, ex nenti.” Molti gli assessore comula cui lunga militanza assenti del Pdl alla nale di Cassino e politica non presenta presentazione di autocandidatosi a Palombo. Non sindaco per il Pdl alcunché di nuovo c’erano Il consisenza avere risposte dal partito. E nel panorama cassinate gliere regionale A n n a l i s a la risposta che attendeva è arrivata. Dichiara Seba- D’Aguanno, Scittarelli, Maurizio stianelli: “Il candidato del Pdl è il Russo che si è candidato a sindaco a “rinnovatore” Carmelo Palombo. capo di otto liste e naturalmente Neppure i giornali lo definiscono Sebastianelli, Gianni Valente e Ciro ancora esponente del Pdl, ma di Rivieccio neo coordinatore di Forza fatto sabato sera alla presenza del del Sud. E in una nota Sebastianelli vicecoordinatore provinciale del Pdl elenca i cosiddetti “dinosauri della Adriano Roma e del coordinatore politica cassinate” presenti nelle regionale Alfredo Pallone nonché liste di Palombo e considerati “rin-

COMMENTO DI ANNA MARIA TEDESCHI DURANTE LE CELEBRAZIONI

“Riscoprire con la Regola di San Benedetto i valori del cristianesimo” CASSINO - "La festa di San Benedetto nella nostra terra è particolarmente sentita, ma quest’anno più che mai il Santo Patrono d’ Europa con la sua regola ci indica, in mezzo a tanta confusione, la strada verso la santità, obiettivo di ogni cristiano. “Ora et labora”, prega e lavora, è quello che San Benedetto torna a dirci: la preghiera come momento di dialogo con il Padre Nostro, come raccoglimento spirituale necessario a far chiarezza in noi stessi, il lavoro come compartecipazione al vivere sociale dove ognuno di noi dà agli altri la sua opera per costruire insieme

6 ANNO II - N° 66 MARTEDì 22 MARzO 2011

una società civile nella solidarietà e nel rispetto reciproco. Siamo ben lontani dalla regola di San Benedetto anche nella terra che lui ha scelto per fondare il monastero da cui ha preso vita l’ordine monastico dei Benedettini. Questo 21 marzo potrebbe essere una preziosa occasione per riscoprire insieme alla regola il valore di un cristianesimo vero fatto di attenzione per il prossimo di qualunque colore politico egli sia. Nello stesso tempo trovo essenziale un collegamento tra la regola e l’art. 1 della nostra Costituzione “L’Italia è una Repubblica democra-

tica fondata sul lavoro”. Il lavoro come diritto e come dovere per ogni cittadino. In quanto diritto è dovere delle Istituzioni creare le condizioni affinché tutti possano avere un ruolo attivo, in quanto dovere ciascuno deve impegnarsi per le proprie competenze e possibilità. Il grande San Benedetto, che aveva anche il dono della sintesi, ha riassunto tutto in due verbi, a noi l’umiltà di rimboccarci le maniche e seguire il suo esempio." Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell'Italia dei Valori, Anna Maria Tedeschi.

Panino ciociaro, domani in Provincia

Giornata FAI di Primavera

CASSINO - Domani al palazzo della Provincia alle ore 10,00, si terrà la Conferenza stampa degli Assessori Ruspandini e Melone con il Presidente della Cia di Frosinone, Mario Mancini e un responsabile della Mc Donalds per la presentazione del “Panino Ciociaro” già messo in produzione della arcinota catena di fast- food.

CASSINO - Domani alla Provincia Alle ore 11,00, si terrà la Conferenza stampa dell’Assessore Abbate e del responsabile della Delegazione di Frosinone del FAI, Pio Roffi Isabelli, per la presentazione della “Giornata Fai di Primavera”che quest’anno presenta un programma particolarmente suggestivo e in uno dei suoi appuntamenti ha riscosso l’interesse nazionale.


cassino MONTECASSINO Il Cardinale Piacenza:“Nessuno ha fatto più di San Benedetto per l’Europa

Messa con appello alla pace per la festa di San Benedetto CASSINO - Messa solenne ieri mattina nell'abbazia di Montecassino per celebrare la ricorrenza di San Benedetto, patrono d'Europa. La funzione, officiata dal cardinal Mauro Piacenza e dall'abate di Montecassino Pietro Vittorelli, ha visto la presenza di una delegazione di sacerdoti dell'Abbazia di Westminser, a Londra. Molte le autorità civili e militari presenti in chiesa, tra cui il presidente della Regione Lazio Renata Polverini, il presidente del consiglio regionale Mario Abbruzzese, il Commissario europeo Antonio Tajani, il presidente della Provincia di Frosinone Antonello Ianarilli e numerosi sindaci della zona. Una lunga cerimonia per celebrare San Benedetto, la cui regola viene osservata dai monaci dell'Abbazia. Nel corso della sua omelia il cardinale Mauro Piacenza

ha sottolineato: «Nessuno ha fatto per l'Europa più di San Benedetto, i suoi scritti devono essere un punto di riferimento imprescindibile per chi se ne occupa. O l'Europa riconosce le sue radici cristiane, oppure ri-

schia di non esistere più». Dopo la funzione religiosa le autorità presenti hanno vistitato una mostra di ceramica allestita in un'ala dell'abbazia, successivamente hanno pranzato nel refettorio. «Siamo partiti da

Londra nella cattedrale di Westminster - ha ricordato Abbruzzese - lì abbiamo acceso la fiaccola della pace e della speranza. Oggi Montecassino è il luogo ideale per trasmettere questo messaggio di dialogo tra i popoli». Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, che ha partecipato alle celebrazioni per la festa di San Benedetto all'Abbazia di Montecassino. «Si tratta di un messaggio - ha proseguito - oggi più attuale che mai per via degli eventi libici, per cui questo diventa il luogo ideale per lanciare il dialogo tra i popoli allo scopo di fermare i conflitti. Vuole anche essere un messaggio diretto alla popolazione giapponese - ha aggiunto l'esponente del Pdl ciociaro - che con straordinaria dignità sta affrontando forse la sciagura più grande

della sua storia. Tutto il popolo - ha concluso Abbruzzese deve recepire il segnale di pace che da Montecassino arriva al mondo intero». «Io non ho partecipato a nessun evento in quell'occasione». Lo ha detto la presidente della Regione Lazio Renata Polverini, a margine delle celebrazioni per San Benedetto a Montecassino, a chi le chiedeva se gli onori tributati in passato in occasione delle visite per le leader libico Muammar Gheddafi non fossero stati eccessivi. «Il rapporto che l'Italia fino ad oggi ha avuto con la Libia, per motivi noti a tutti tra cui le tante imprese che ci lavorano - ha aggiunto - non è certo un fatto riservato. Oggi le condizioni sono cambiate e piuttosto che al passato è bene guardare a quello che sta accadendo - ha concluso - ma soprattutto al futuro».

MONTECASSINO / DONATO DAL DECANO DI WESTMINSTER ALL’ABATE VITTORELLI

Riconsegnato il quadro che un soldato inglese aveva preso dopo il bombardamento CASSINO - Una celebrazione ecumenica si è tenuta a Montecassino per l’arrivo della Fiaccola benedettina: i Primi Vespri di San Benedetto, presieduti da Dom Pietro Vittorelli, Arciabate di Montecassino, e John Hall, Dean di Westminster. Davanti alla chiesa essi hanno accolto la Fiaccola benedettina, eccezionalmente portata dal Rettore dell’Università prof. Ciro Attaianese insieme ad un gruppo di atleti del Cus Cassino. Poi l’ingresso in un’abbazia gremita fino all’inverosimile, mentre il Coro “San Giovanni Battista” di Cassino faceva risuonare il preludio.

Prima della preghiera vera e propria, l’Abate Vittorelli ha letto il capitolo 53 della Regola di S. Benedetto che parla dell’accoglienza degli ospiti, dopodiché, in segno di accoglienza, ha lavato le mani al Very Reverend Mr. John Hall e viceversa. Poi, presieduta parimenti dai due prelati, è iniziata la preghiera cantata dei Vespri, nel mezzo della quale c’è stato un indirizzo di saluto dell’Abate Vittorelli, che ha ringraziato della calda accoglienza ricevuta a Londra ed ha sottolineato il significato dell’evento che ha visto unite le due chiese, cattolica e an-

glicana, prima a Westminster ed ora a Montecassino. Nella sua risposta, Mr. Dean John Hall ha affermato che è “uno straordinario privilegio” parlare “in questo luogo che preserva così vividamente la memoria e l’influenza di S. Benedetto”. Dopo aver fatto un paragone tra l’abbazia di Montecassino e quella di Westminster,

Ospedale di Sora, parla la Tedeschi (Idv)

Convegno sul lavoro all’Università

CASSINO - "Si continua a parlare di riorganizzazione per rendere più efficiente la rete ospedaliera intanto i ricoveri programmati presso l’ospedale SS. Trinità di Sora non vengono attuati e la motivazione è facile intuirla. Ma vogliamo che sia il Commissario Polverini a comunicarcelo in via ufficiale ed è per questo che ho presentato una interrogazione urgente”. Lo ha detto Annamaria Tedeschi (IDV)

CASSINO - Domani l’Università di Cassino organizza, presso il Campus Folcara, Unicasorienta, un career-day di Ateneo per favorire l’incontro tra il mondo del lavoro e dell’impresa e i laureati.Tavola Rotonda dal titolo“La disoccupazione dei giovani laureati: è vero allarme?” alle ore 11,40 con Mario Abruzzese, Anna Teresa Formisano, Antonio Ferrara (Direttore Fiat di Cassino) e il sen. Oreste Tofani.

anch’essa più volte distrutta e ricostruita, ha affermato: “Accendere la Fiaccola di San Benedetto che simboleggia la luce di Cristo, la quale riluce nel cuore della cultura Italiana, Britannica ed Europea, è stata per me una gioia”, e ha concluso: “Possa la luce di Cristo, la luce della pace e della buona volontà splendere per tutti gli uomini e le donne del Regno Unito, d’Italia fino ad arrivare a tutta l’Europa e al Mondo”. Momento particolarmente toccante e significativo è stato la consegna all’Abate Vittorelli di un quadro, una tavola in legno intagliato raffigurante la Natività, presa da un soldato britannico dalle rovine di Montecassino – si dice in un testo che documenta la storia dell’opera - regalata a una suora infermiera protestante, che lo cedette a un ragazzo cattolico che aveva curato. Ed ora questo ragazzo, divenuto uomo e ambasciatore britannico presso la Santa Sede, sapendo che il desiderio più caro di Suor Grace era che l’intaglio fosse restituito alla chiesa d’origine, ha chiesto al Decano di Westminster di donarlo alla comunità monastica da cui proviene, come segno di una riconciliazione e di una fede comune nel Signore Gesù Cristo.

7 ANNO II - N° 66 mArtedì 22 mArzO 2011


cassinate Ha imposto a tutti le sue volontà.La D’Aguanno ne esce con le ossa rotte.Tira diritto,invece,Sebastianelli

Mario Abbruzzese, il nuovo panzer CASSINO -Ancora una volta Mario Abbruzzese ha imposto la sua volontà. Ancora una volta il presidente, ha mostrato i muscoli, ha ringhiato ai suoi avversari, ma non solo a loro, li ha intimiditi, annichiliti, annullati. Abbruzzese ha rotto gli indugi, ha presentato il suo candidato sindaco, ha detto a chiare lettere, "io so io, e voi non siete un cazzo..." Il messaggio, è andato diritto diritto ad Anna Lisa D'Aguanno, la quale chiaramente, pur avendolo promesso, non ha presentato il suo candidato sindaco, la oramai famosa e bella professionista che oramai pensiamo viva solo nella fantasia del gruppo che tenta la fronda al presidente del consiglio regionale. E' fin troppo chiaro che la presentazione di Palombo, con la benedizione di Alfredo il pallone, europarlamen-

tare per grazia ricevuta, è una sconfitta e anche sonora, per quella parte del Pdl che, con Scittarelli e gli altri cerca di ostacolare la marcia di Abbruzzese. Ma il presidente non conosce ostacoli, è oramai il padrone assoluto della città o almeno ci si sente: alla sua kermesse infatti, senza il minino pudore, hanno anche partecipato eminenti rappresentanti del centro sinistra cassinate, oramai totalmente avviluppati dalla politica, e dalle promesse dell'enfat prodige di Sant'Angelo. Gli schiaffi in faccia li ha presi proprio il gruppo che fa capo alla D'Aguanno, si tenta in queste ore un accordo amichevole, si tenta di ricucire lo strappo intorno al partito, che giova ricordarlo è il primo a Cassino dal lontano 2001. Ma L'accordo, se c'è e se mai ci sarà,

ha più il sapore di una resa, di un atto di sottomissione al padre padrone Mario Abbruzzese. Il bluff della presentazione del candidato sindaco, era da parte della D'Aguanno un chiaro tentativo di alzare il prezzo, di incassare quanto possibile da una trattativa che il presidente del consiglio regionale, come al solito, conduce a modo proprio: un modo prepotente, arrogante, da leone famelico. La D'Aguanno ne esce con le ossa rotte, ma forse per lei non tutto è perduto, forse un rigurgito di dignità politica può fare da contrappeso allo strapotere di Abbruzzese che continua a fare il bello ed il cattivo tempo, sia all'interno del centro destra che nel centro sinistra. Solo Giuseppe Sebastianelli è rimasto con la schiena diritta, non ha voluto

compromessi, non si è accontentato del solito piatto di maccheroni, come ha fatto ad esempio Michele Nardone, ma ha tirato diritto, non si è voluto piegare allo strapotere di Abbruzzese, alle sue minacce, a volte velate a volte palesi. Non sappiamo se il Pdl alle prossime amministrative bisserà il successo che da dieci anni lo contraddistingue, ma una cosa è certa, Mario Abbruzzese ha già vinto, ha già consumato la sua vendetta, quel sentimento che lo accompagna dalla sua elezione in consiglio regionale, ha imposto a tutti, anche a Scittarelli, che da sindaco ha collaborato e non poco nella "costruzione" del presidente, di farsi da parte, di lasciare campo libero, a lui, e ai suoi "Yes man". Ignazio Annunziata

AQUINO

Il borsino Attacchi al sindaco per la manutenzione delle strade cittadine

AQUINO- Tornasulproblema dellamanutenzionedellestrade il capogruppo dell’opposizione Libero Mazzaroppi e lo fa con questo comunicato:“Cari Concittadini, la festa di San Tommaso è andata via, quindi possiamo,come si suol dire,“lavareipannisporchiinfamiglia”. Sottopasso ferroviario chiuso e strademassacrate,altroprimato di incapacità ed irresponsabilità che, purtroppo, arriva come il classicocaciosuimaccheroniLa nostra Città continua a pagare un prezzo troppo salato a causa dellassismodelSindacoGrincia e di quella specie di maggioranzachelosostiene,checontinuano (insieme), inesorabilmente, a trascurare i problemicheassillanoicittadini. Vista la disastrosa situazione

8 ANNO II - N° 66 mArtedì 22 mArzO 2011

delle strade di accesso, lanostraCittàrischiadirimanere pericolosamente isolata. Altroprimatodiincapacitàedirresponsabilità. Lasituazionedelsottopassoferroviario è giunta al collasso. La stradadelCampod’Aviazione,a causa del gradino formatosi a finecarreggiata(unitamentealle buche),crea numerosi ed ulteriori disagi alla circolazione ed è quotidianamente teatro di incidentistradaliedanneggiamenti di autovetture. Da oltre tre mesi in Via Pietro Nennic’èunaperditastrutturale sulla condotta dell’acqua che sgorga in continuazione. DisastrosalasituazionediViaRisorgimento, a Via Rinaldo D’Aquino, a Via Filetti, a Via Scacchi”.

di giovanni trupiano

TOMMASO ALTRUI: Crede nel progetto di Anna Lisa D'Aguanno, e per difenderlo e sostenerlo si sta dannando l'anima. E' un giovane con una grande forza di volontà che, antepone sempre gli interessi del gruppo, del partito ai suoi personali. In molti dovrebbero prendere esempio.

E CHI SAL

SOCIALMENTE DONNA: Il movimento inaugurato domenica, nasce da donne per le donne. E' forse la prima volta a Cassino, che il gentil sesso si coalizza per dare vita ad un movimento politico tutto in rosa. Una grande idea di sicuro successo. Un baluardo futuro, a difesa dei diritti e della dignità dell'altra metà del cielo.

ALFREDO PALLONE: Si è presentato alla kermesse di Abbruzzese e Palombo, pur sapendo che andava a suonare la serenata solo ad una parte del Pdl cittadino. Questo non va bene, Pallone è stato eletto con i voti anche di quelli che hanno detto "no" a Palombo. Alimenta le divisioni anzichè tentare di ricucirle.

TULLIO DI ZAZZO: Continua a fare la fronda all'interno del suo partito. Per lui nessuna soluzione va bene, nessun candidato è degno di vestire la casacca del Pd a meno che non sia lui. Di Zazzo non è nuovo a queste posizioni di rottura assoluta.

Uccise un rapinatore Tabaccaio assolto

Napolitano inaugura il Pirellone Bis

Assolto per legittima difesa putativa dall’accusa di omicidio Giovanni Petrali,il tabaccaio che il 17 maggio 2003, reagendo a un tentativo di rapina alla sua tabaccheria in piazzale Baracca, uccise Alfredo Merlino, 30 anni, e ferì Andrea Solaro, oggi 26enne.I giudici della prima corte d'assise d'appello,presieduti da Maria Luisa Dameno,in parziale riforma della sentenza di primo grado, hanno dichiarato «non punibile» Petrali

MILANO - Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è arrivato alla cerimonia di inaugurazione della nuova sede della Regione accompagnato dalla moglie, Clio. E' stato accolto dal Governatore lombardo, Roberto Formigoni, mentre una piccola folla lo applaudiva.A chi gli chiedeva se gli piace il nuovo Palazzo della Regione, il Capo dello Stato ha risposto: «Ho appena abituato l'occhio».

CHI S cend e


sport CALCIO PROMOZIONE

Gli azzurri hanno battuto il Bassiano (2-0) con reti di Pittiglio e Marsella

Cassino, una vittoria che fa morale Pronti via e i ragazzi di Barbabella subito in rete. Poi dominio costante degli azzurri CASSINO

20

BASSIANO

MARCATORI: Pittiglio al 1’, Marsella al 90’

D’Aguanno, Vendittelli, Letterese, Palma, Cappelli, La Manna, Agbonifo, Lombardi, Paglia, Ferdinandi,Pittiglio. ALLENATORE: Barbabella

Villani, Bonanni, Simonetti, Mercuri, Feudi, Blundo, Di Vito, Picciotto, Greco, Egidi, Funari. ALLENATORE: Rossi

PANCHINA: Pocino, Palombo, Capocci, Di Stasio, Di Vito, Marsella, Bucolo.

PANCHINA: Ferrante, Cocuzzi, Campoli, Nicoletti

AMMONITI: D’Aguanno

AMMONITI:

ESPULSI:

ESPULSI:

di Antonio Tortolano CASSINO - Con una doppietta realizzata all’inizio e alla fine della partita il Cassino è tornato a vincere approfittando di un avversario, il Bassiano, apparso poco in vena sul neutro di Ferentino per la

squalifica del Salveti. Il Cassino deve giocare altre due gare lontano dal campo di casa per le cinque giornate di squalifica inflittegli dal giudice sportivo per l’intemperanza di un gruppo di tifosi. Gli azzurri hanno disputato una gara tutta all’attacco e il bottino poteva essere ancora più co-

spicuo se gli attaccanti avessero avuto più fortuna e la mira più giusta. Comunque sono tre punti importanti che fanno morale sulla via della salvezza. Con questa vittoria il Cassino sale a 28 punti in classifica. Subito in gol il Cassino al primo minuto di gioco grazie ad un guizzo fulmineo di Agbonifo

che giunto in prossimità dell’area del Bassiano ha crossato per l’accorrente Pittiglio che di testa ha girato in rete sorprendendo il portiere per la velocità dell’azione. Poi il Cassino ha continuato a premere verso l’area avversaria nel tentativo di mettere al sicuro il risultato. Con un attacco arrembante Agbonifo e gli altri hanno messo a dura prova la difesa pontina con Bonanni, Simonetti, Mercuri e Feudi costretti a respingere le offensive degli azzurri. Quattro azioni da gol verso lo scadere del primo tempo di cui due ad opera di Paglia che ha fallito il bersaglio di poco e poi di Letterese e Agbonifo. Nella ripresa il Bassiano ha cercato di riorganizzarsi tentando incursioni offensive ma la difesa del Cassino ha retto bene l’urto. Il portiere D’Aguanno è stato impegnato solo due volte verso il finale di gara su due punizioni pericolose. Al 90’ il gol del doppio vantaggio con Marsella di testa grazie ad un altro assist di Agbonifo.

CLASSIFICA SQUADRE

PARTITE

PT G

V

N

RETI P

F

S

SEGNI

58 27 16 7

3 47 21

VALMONTONE

56 26 17 3

6 50 28

COLLEFERRO

54 27 15 8

2 46 17

BASSIANO

42 26 12 7

7 31 18

NUOVA CIRCE

38 26 10 7

9 43 31

SS. PIETRO E P.

37 26 10 6

9 22 22

NUOVA ITRI

37 27 10 6 10 30 32

SCAURI MINT.

36 26 8 11 6 28 25

FONTANA LIRI

33 26 8

TECCHIENA

33 27 7 11 8 25 24

PONTINIA

32 27 8

OLEVANO ALTA

31 26 7 10 9 24 37

S.APOLLINARE

31 26 6 10 8 21 30

VIS SEZZE

28 26 6 10 9 28 30

CASSINO

28 27 5 11 10 23 31

PALIANO

26 26 5

9 11 16 29

FONDI

25 27 6

6 14 26 40

BELLEGRA 1962 24 26 5

8 12 17 31

ARCE

8 13 20 41

21 26 4

8

9 30 31

8 10 25 34

SCHERMA SELEZIONI Classificata nona la campionessa Margherita Granbassi, ritiratasi a causa di infortunio

Successo dei campionati nazionali di scherma Intervenuti il presidente Abbruzzese, Florindo Buffardi ed il sindaco di Piedimonte San Germano Iacovella CASSINO - Successo della gara nazionale di scherma. Una manifestazione quella, organizzata dal Responsabile del Cus Aldo Terranova, che si è tenuta presso il Polo Logistico del Cosilam che ha ospitato la prima delle due giornate dedicate alla seconda prova di Qualificazione di zona per l’accesso ai Campionati Italiani Assoluti di scherma. In particolare sono state disputate le gare di: fioretto femminile, sciabola maschile e spada maschile a squadre. Nel primo dei

10 ANNO II - N° 66 mArtedì 22 mArzO 2011

tre gruppi è Valentina Cipriani, dell’aeronautica militare, a salire sul gradino più alto del podio. Sibito dopo Chiara Cini del Club Scherma di Pisa “Antonio Di Ciolo”, e terze Ilenia Orsolini, C.s. Fides Livorno, e Camila Pieramanti, Circolo della Scherma di Terni. Solo nona Margherita Granbassi che, dopo aver disputato alcune gare in mattinata con ottimi risultati, è stata costretta a ritirarsi per un infortunio. Nella sciabola maschile vince Luca Pignotti, del Centro

Sportivo dell’Aeronautica, mentre è secondo Tommaso Saviozzi della C.s. Fides Livorno e terzi Raffaele Forcella, Comando aeronautica militare di Roma, ed Enea Gabriele, Asd frascati Scherma.Per quanto riguarda la competizione a squadre è la A.S. Giulio Gaudini Asd di Roma a conquistare il primo premio, seguita dalla Società Scherma Prato di Calenzano. Terzi gli atleti della Associazione Sportiva dell’Ippocampo di Mentana.I ragazzi di Cassino, della Società Cus Cassino Asd, sono arrivati 18esimi confermando la propria forza di gioco e precedendo altre sei squadre, di Colleferro, Pescara, Perugia, Ariccia, Lucca, Roma. Durante la premiazione dei vincitori, come pure durante i riconoscimenti per il 150° dell’Unità d’Italia a cui la manifestazione si è legata grazie alla collaborazione dei Vigili del Fuoco, sono intervenute alcuni rappresentanti della politica, dell’imprenditoria e del commercio locale: il presidente del Consiglio Regionale Lazio Mario Abbruzzese, il sin-

daco di Piedimonte San Germano Domenico Iacovella, il Vicepresidente del Cosilam, Antonio Gargano, il Direttore Stabilimento Fiat di Cassino Ferrara, il presidente provinciale della Confcommercio Florindo Buffardi. Tre i riconoscimenti attribuiti: il primo al Corpo dei Vigili del Fuoco, il secondo alla Medaglia d'oro Vigile del Fuoco Mario Di Giorgio, da parte della Presidenza del Consiglio della Regione Lazio e il terzo al Sindaco del Comune di Picinisco Giancarlo Ferrera da parte del Presidente Nazionale della Fis, Giorgio Scarso, per aver dato i natali ad Angelo Vincenzo Zanchino (Maestro d'armi del Re Luigi XIV) Il Presidente del Consiglio Regionale Mario Abbruzzese ha mostrato entusiasmo per la manifestazione sottolineando che: “Ci tengo a ringraziare gli organizzatori per aver portato sul nostro territorio un evento sportivo di rilevanza nazionale, soprattutto considerato il crescente interesse che il mondo della scherma sta generando in Italia negli ultimi anni”.

Djokovic batte Nadal e trionfa ad IndianWells

Gattuso parla ai suoi: “Ora basta sbagliare”

Trionfo di Novak Djokovic al torneo Atp di Indian Wells. Il tennista serbo continua la sua stagione d'oro: in finale si è imposto sullo spagnolo Rafa Nadal in tre set, con il punteggio di 4-6 6-3 6-2. Djokovic, vincitore degli Australian Open, è al suo terzo titolo stagionale, essendosi aggiudicato anche il torneo di Dubai, dopo il successo alla fine dello scorso anno in Coppa Davis con la nazionale serba.

Il Milan è sempre avanti ma il distacco dalle inseguitrici si è ridotto drasticamente dopo il ko rimediato in quel di Palermo. Gattuso suona la carica a due settimane da un derby che non si può proprio perdere: «Purtroppo abbiamo lasciato un pò di punti per strada», ha detto il centrocampista rossonero. «Domenica scorsa il pareggio con il Bari, sabato la sconfitta con il Palermo in una partita che non abbiamo giocato malissimo».


ANNO i1 - N° 66 - mArtedì 22 mArzO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO ADANTONIOABBATE

Per le numerose iniziative messe in campo per la promozione della cultura intensa anche e soprattutto come leva di progresso sociale del territorio. Ed in quest’ottica, oltre alla promozione di progetti tesi a diffondere e valoirizzare il nostro patrimonio storico-culturale a diffonderne la conoscenza tra le giovane generazioni e fuori dei confini provinciali, l’assessore provinciale alla Cultura si sta facendo anche garante di una numeorsa serie di iniziative che hanno come principale finalità quella della integrazione culturale. Un modo per approfndire lo scmbiuo tra i paesi europei che trovano, proprio nella cultura, il maggiore veicolo di espressione e di comunicazione.

IL TAPIRO DEL GIORNO A SERGIO PARIS

Non fa eccezione nella squadra di Marini, l’assessore comunale ai Lavori pubblici di Frosinone, Sergio Paris. Di lui si ha notizia soltanto quando si celebrano cerimonie di inaugurazione per il solito taglio del nastro. per il resto, è uomo “assente”, come peraltro i suoi colleghi di Giunta. Ben cinque mesi fa era stato sollecitato dal consigliere di minoranza, Riccardo Mastrangeli, per intervenire sullo stato di abbandono della Villa comunale. Ebbene da allora non è stato predisposto neppure un intervento di manutenzione e questo proprio nell’area ideata e realizzata perché diventasse il salotto verde del Comune capoluogo. Un salotto, a dire di mastrangeli, dove invece dimorerebbro incuria ed abbandono.

IL “SALOTTO” ABBANDONATO AMBIENTE

ECONOMIA

SANITA’

Mastrangeli denuncia lo stato di incuria e abbandono in cui versa laVilla comunale

Produzione latte, un settore in crisi De Angelis invoca una sinergia tra allevatori ed organizzazioni

I disastri della politica locale: dichiarazioni al vetriolo del responsabile de La Destra sorana

A PAG. 2

A PAG. 3

A PAG. 3

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


FROSINONE Il consigliere comunale Riccardo Mastrangeli denuncia lo stato di abbandono in cui versa

La Villa comunale abbandonata L’esponente del Pdl: cinque mesi fa ho sollecitato, senza risultati, l’assessore Paris FROSINONE - "Saranno trascorsi almeno cinque mesi da quando inoltrai all’assessore ai Lavori Pubblici del comune di Frosinone, un’interrogazione chiedendo un urgente intervento per risolvere i tanti problemi legati alla manutenzione del parco cittadino". Lo dichiara in una nota Riccardo Mastrangeli, Consigliere Comunale di Frosinone del PdL, il quale prosegue: "La risposta fu l’ennesima promessa che l’intervento ci sarebbe stato. Sono trascorsi diversi mesi da allora ma nessuna opera di manutenzione ci risulta esser stata eseguita. Ora con la stagione primaverile alle porte e con la villa comunale che si accinge ad essere frequentata da cittadini alla ricerca di un po’ di tranquillità in un’oasi verde, il parco è divenuto ancora più insicuro di prima. E’ trascorso un anno da quando, sempre tramite un comunicato stampa, segnalai i problemi della villa ma nes-

sun intervento sinora è stato eseguito. I ciottoli dei viali interni alla villa sono saltati un po’ ovunque, il parco giochi dei bimbi versa in condizioni pietose. Se poi qualcuno volesse recarsi al bagno è meglio lasciar perdere: le toilette sono sporche, piene di scritte e con le porte dei vetri scheggiate. Opportunamente sono stati chiuse ma a quando un loro ripristino? I segni dell’abbandono sono ovunque (panchine imbrattate e rotte, cordoli dei marciapiedi divelti, lampade a terra rotte, vernici scrostate ed anche il marciapiede di via Cicerone che costeggia la villa in più punti è saltato). Insomma per rappresentare quello che dovrebbe costituire il vanto del capoluogo siamo davvero distanti anni luce da un ambiente ideale per passeggiare e per dimenticare il degrado che caratterizza il resto della città. Invece il degrado e l’abbandono nella villa comunale fotografano bene la realtà cit-

tadina. Quando si deciderà questo governo a porre rimedio a tale situazione? Quanto tempo ancora dovranno attendere i frusinati prima di poter tornare a passeggiare in un ambiente pulito ed efficiente? Perché sinora non si è provveduto a sanare una situazione pericolosa (viottoli sconnessi e parco giochi

Il progetto “Comenius” sbarca in Provincia Una delegazione di studenti e docenti di Bulgaria, Romania, Lituania e Polonia è stata ricevuta dall’assessore alla Cultura, Antonio Abbate FROSINONE - Il Salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone ha ospitato una delegazione di docenti e dirigenti scolastici provenienti da Bulgaria, Romania, Lituania e Polonia, in visita nel nostro territorio attraverso la partecipazione al progetto europeo di scambi culturali “Comenius – All differents, All Equals”, che vede la presenza nel partenariato del II Circolo didattico di Pontecorvo.

2 ANNO II - N° 66 mArtedì 22 mArzO 2011

La nutrita delegazione straniera, composta da 27 persone tra personale docente e dirigente, accompagnati dal dirigente del II° Circolo di Pontecorvo, la professoressa Angela Roscia e dal docente referente del progetto, Patrizia Rocco, è stata ricevuta ufficialmente nella sede dell’Amministrazione provinciale dall’Assessore alla Cultura Antonio Abbate. “Con molto piacere ho accettato l’in-

vito da parte della professoressa Roscia di ricevere la delegazione di docenti stranieri nel palazzo provinciale – ha spiegato Abbate – Il tema dell’integrazione e dello scambio tra paesi europei, la reciproca conoscenza, trova nella cultura la sua massima possibilità di

abbandonato) che, solo per circostanze fortuite, non ha provocato feriti? L’amministrazione Marini oltre a non avere uno straccio di idea innovativa e a non realizzare opere pubbliche nuove, sta palesando forti limiti anche nel mantenimento dell’esistente. Se non è cattiva amministrazione questa…".

espressione. Infatti la cultura è un messaggio universale, che supera le differenze e permette alle varie realtà e ai vari popoli di incontrarsi ed integrarsi”. “Un messaggio ancora più attuale, quello dell’incontro tra i popoli - ha aggiunto Abbate - soprattutto in questo particolare momento di instabilità internazionale. La cultura può rappresentare lo strumento per favorire questa integrazione, contribuendo ad abbattere barriere e steccati ideologici”.Questa Amministrazione provinciale – ha concluso l’Assessore - sin dal suo insediamento ha voluto investire in maniera forte nel settore della Cultura, come leva di progresso sociale del territorio. Ecco perchè tutte le iniziative di pregio promosse in questa provincia trovano la nostra accoglienze e il nostro sostegno. Il progetto Comenius rientra in questa categoria. Complimenti, dunque, alla professoressa Roscia e alla scuola di Pontecorvo per il lodevole percorso di integrazione intrapreso e l’augurio alla delegazione di docenti stranieri per un soggiorno quanto più gradito possibile nella nostra provincia”.

Acqua, in Italia aumentano i consumi

Caro bebè, quanto costi Il primo anno un salasso

ROMA - Con 152 metri cubi "prelevati" pro capite nel 2008 e un consumo per abitante di 92,5 metri cubi, l'Italia è uno dei campioni europei nel consumo di acqua a uso potabile. Negli ultimi dieci anni, prelievi e uso sono cresciuti dell'1,2%, soprattutto nelle regioni del Nord (Trentino, Alto Adige e Valle d'Aosta in testa).

La nascita di un bambino è sempre un lieto evento che, però, comporta per le famiglie costi da non sottovalutare. Il calcolo arriva da Federconsumatori che ha effettuato un’indagine a livello nazionale sugli aumenti delle spese per mantenere un bambino nel primo anno di vita. Le cifre sono da capogiro: si va da un costo minimo complessivo di 6.119 euro ad un massimo di 13.486.


frosinone ECONOMIA Francesco De Angelis esorta una soluzione sinergica tra organizzazioni e operatori

Produzione latte, settore da salvare FROSINONE - “Le istanze dei produttori del latte devono essere ascoltate e recepite dalle istituzioni e dai soggetti preposti, ma per giungere ad una soluzione occorre una sinergia tra tutte le organizzazioni ed un dialogo con gli operatori del settore”. Lo ha dichiarato l’europarlamentare Francesco De Angelis intervenendo sulla questione del costo del latte e costi di produzioni in vista del tavolo convocato dalla Regione Lazio per lunedì tra le associazioni di categoria e i responsabili delle industrie di trasformazione. “Ben venga questo incontro – ha detto De Angelis – che servirà

CECCANO

Progetto scientifico per il Liceo cittadino CECCANO - IlTempo,la Chimica e la Letteratura: questo l’insolito“trinomio”attorno cui ruota quest’anno il Piano Nazionale “Lauree Scientifiche” che dal 9 marzo ha preso il via presso il Liceo Scientifico e Linguistico Statale di Ceccano, proseguendo l’esperienza nata nel 2004 dalla collaborazionefraMIUR,Confindustria,Conferenza Nazionale dei Presidi delle Facoltà di Scienze eTecnologie,grazie a una già consolidata intesa con il Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi di Tor Vergata a Roma,il cui responsabile è il Prof. Maurizio Paci. Il liceo di Ceccano, avvalendosi del qualificato coordinamento e insegnamento della prof.ssa Maria Luisa Messina, docente referente del Progetto, puntaancoraunavoltasullavorocongiunto fra scuola e università, che, destinato agli alunnipiùmotivaticomepercorsodieccellenza, si articolerà in diverse fasi e in diversi luoghi:lezioni frontali e attività di laboratoriosuitempidellereazionichimicheedenzimatiche (crescite cellulari, lieviti, produzione di CO2, fenomeni esplosivi) e sui tempi dei moti molecolari .

per far emergere le difficoltà che stanno attraversando i produttori della nostra regione: i costi di produzione, in special modo i mangimi, hanno subito un’inflazione del 17% ed è chiaro che, a fronte di questo aumento, non si può continuare a pagare il latte agli allevatori allo stesso prezzo degli anni passati. Stiamo parlando di un settore molto importante nell’economia regionale e provinciale: in ciociaria i produttori di latte sono più di mille ed il prodotto è di assoluta qualità, sano, genuino e di certa provenienza, a garanzia del consumatore. Stiamo parlando anche di migliaia di posti di lavoro che vanno difesi e tutelati e per questo è necessario il supporto e la collaborazione di tutti i soggetti pubblici e privati che operano nel comparto, una

piattaforma allargata che discuta sulle problematiche, definendo, attraverso il dialogo, il prezzo del latte, ricercando nella filiera di produttori, tra-

sformatori e venditori la ripartizione dei costi e dei ricavi. L’importante è che si giunga presto alla soluzione del problema, per ridare competitività

al settore che è in forte difficoltà, specialmente in una realtà come la nostra, frammentata e caratterizzata da piccole entità produttive”.

DURO MONITO DEL RESPONSABILE DE LA DESTRA AREA EST

Sanità, disastri ambientali e malavita: Gabriele ne ha per tutti i politici Dichiarazioni al vetriolo per gli esponenti politici succedutisi negli anni SORA - E’ sulla sanità, e non solo, che si “combatte” la competizione elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale di Sora. Ad intervenire sull’argomento Luigi Gabriele, responsabile delArea est de La Destra che ne ha per tutti. “Le tematiche politiche - dichiara - che da giorni reggono banco in città sono di un gravità inaudita, come del resto le posizioni sin qui espresse dalle varie componenti. A parte il fatto che a farsi la guerra a suon di dichiarazioni inutili sono gli stessi personaggi che in tutte queste storia hanno un ruolo da attori, non vediamo spiragli di luce all'orizzonte. E'

paradossale che chi, come i vari esponenti di spicco della politica locale responsabili di tutto ciò,oggi hanno anche la faccia tosta di candidarsi a Sindaci, emettendo delle dichiarazioni favorevoli a tagli ospedalieri o circa i danni ambientali di cui sono assoluti protagonisti. No sfugge alla cittadinanza come il panorama politico locale negli ultimi 25 anni sia stato composto perlopiù dagli stessi personaggi, che anche con effetti migratori da una parte all'altra dei banchi consiliari e dei partiti non hanno fatto nient'altro che tenere sotto ostaggio la maggioranza dei cittadini onesti sorani. Grazie al metodo del misero“Do Ut Des” personale, perlopiù sempre riferito a qualche palo della luce o qualche striscia di asfalto, è accaduto che poche centinaia di voti tengono a strozzo un intera popolazione con ripercussioni persino sull'intera area circostante la

Droga, sgominata banda narcotrafficanti

Oggi si celebra la Giornata dell’acqua

Una presunta organizzazione criminale specializzata secondo le indagini nel narcotraffico tra Calabria, Lombardia e Sardegna è stata sgominata dai Carabinieri della Compagnia di Carbonia al termine di una lunga attività di indagine e di un'operazione durante la quale sono stati effettuati 36 arresti ed eseguite 51 perquisizioni domiciliari.

'Acqua per le citta' - rispondere alla sfida urbana': questo il titolo dell'edizione 2011 della Giornata mondiale dell'acqua, della giornata odierna con sede principale a Cape Town. Uno slogan, quello dell'iniziativa delle Nazioni Unite, che lancia un campanello d'allarme: l'oro blu sarà sempre più conteso all'interno di città, ormai sempre più affollate.

città di Sora. Attestato che la nostra sanità abbia raggiunto il declino a cui nessuno più può ribellarsi, la considerazione è: con chi ce la vogliamo riprendere se quasi gran parte dei nostri attori risulta essere direttamente o indirettamente dipendente degli organismi sanitari? Con chi vogliamo riprendercela se dopo 25 anni di governo degli stessi, non sono state attuate politiche di tutela del territorio e se l'unico organismo locale ovvero il Consorzio di Bonifica è stato lottizzato? Con chi vogliamo riprendercela per aver dato domicili, residenza e delegato attività aziendali a soggetti provenienti da aree limitrofe ad alta densità criminale senza accertarci insieme alle forze dell'ordine delle loro effettive intenzioni sul territorio sorano? Adesso non resta che subirci anche le buone intenzioni elettorali della gran parte dei candidati a sindaci che per la maggiore sono gli stessi responsabili di tutti questi disastri? Sora, appare destinata ad avere un ruolo di second'ordine nel panorama provinciale perché di second'ordine è la sua classe rappresentativa, mentre la cittadinanza non vuol comprendere che una cortesia per se stessi è un danno per l'intera collettività Quindi o si ha uno scatto di orgoglio e la volontà di cambiare tutto e subito, oppure la si smetta di lagnarsi e si dia per scontato che da tutto ciò non ne usciremo più”.

3 ANNO II - N° 66 mArtedì 22 mArzO 2011


sport CALCIO SERIE B

E’ tornata al lavoro la rosa gialloblu, dopo il trionfo di sabato con il Torino

Frosinone, ora sotto con la Triestina Domenica lotta salvezza contro il fanalino di coda. Non è il momento di tremare BASKET LEGADUE

La Prima Veroli perde a Verona contro la Tezenis per 92 a 78 VERONA - Il pubblico del PalaOlimpia ha assaporato bella pallacanestro, sabato sera, tra Tezenis e Prima Veroli. Non è bastato questo però, perché è valsa ancora una sconfitta per la Prima Veroli, la quale ha perso una buona occasione in terra veneta per avvicinarsi alle prime della classe. Franco Marcelletti, coach Veronese, ha lodato i suoi per la grande prestazione contro un avversario di ottimo livello come lo sono stati i ciociari: «In effetti è così. Era una partita molto difficile perché giocavamo contro una squadra che rimane una delle candidate alla promozione in A1 e che, non a caso, ha vinto la Coppa Italia di Lega». Sono stati penalizzati da un rendimento troppo altalenante i ciociari, usciti battuti meritatamente e che ora devo guardarsi alle spalle. La posizione in classifica è la settima, utile per i play off, ma quando mancano poche giornate al termine difficilmente potrà essere migliorata. E quindi va salvaguardata perché le altre sono in agguato pronte ad approfittare di qualche altro passo falso del quintetto verolano. Tezenis: Porta 15 (4/6, 1/2, 4/4), Jurevicus 19 (1/5, 5/8, 2/4), Trepagnier 17 (3/7, 2/5, 5/6), Bellina 5 (1/3, 1/1, 2/4), Renzi 8 (3/9, 0/1, 2/4); Waleskowski 26 (11/11, 1/2, 1/1), Quaroni 2 (1/2, 0/1), Gueye (0/1, 0/1), Campiello, Panni. All.: Marcelletti. Prima Veroli: Penn 10 (1/2, 2/7, 2/2), Jackson 12 (2/7, 2/6, 2/2), Rosselli 16 (3/5, 2/3, 4/7), Gatto 8 (1/2, 1/4, 3/4), Brkic 18 (3/5, 3/5, 3/4); Kavaliauskas 5 (2/3, 1/2 tl), Rossetti 6 (2/3, 0/1, 2/2), Binetti 2 (1/1), Iannilli 1 (1/2 tl). Ne: Fontana, Mariani, Iannarilli. All.: Cavina. Arbitri: Di Francesco, Ciano, Morelli.

FROSINONE - E’ tornato ad allenarsi il Frosinone in vista del prossimo impegno di campionato. A Supino i giocatori giallazzurri si sono ritrovati insieme allo staff tecnico per incominciare la preparazione in vista

della trasferta di Trieste. La squadra di Campilongo ha riottenuto i tre punti nel sabato più difficile. Contro il Torino, è arrivata una prestazione importante che ha fatto sì che il morale si rialzasse in maniera veemente,

grazie a una vittoria (costata ai granata l’esonero del nuovo arrivato Papadopulo, con conseguente ritorno del già stipendiato Franco Lerda) che fa classifica e che esalta i giallazzurri, capaci di superare una squadra blasonata, seppur in difficoltà come il Toro. Ora però bisogna proseguire su questa strada, quella del cinismo, concretezza e della continuità. A Trieste sarà una classica sfida salvezza tra due squadre che vogliono mantenere la categoria. Per il Frosinone sarebbe la quinta salvezza consecutiva, un risultato davvero straordinario, per squadra, tifosi e società. Per la Triestina dopo il ripescaggio in extremis della passata stagione, sarebbe una bella soddisfazione. Sarà difficile che entrambe le squadre restino nella serie cadetta, una delle due potrebbe scendere di categoria ma i tifosi del Frosinone fanno gli scongiuri e sperano che sabato scorsa, sia iniziata la scalata verso la salvezza.

CLASSIFICA SQUADRE

PT

ATALANTA SIENA NOVARA VARESE REGGINA VICENZA LIVORNO GROSSETO PESCARA PIACENZA TORINO PADOVA EMPOLI MODENA SASSUOLO ALBINOLEFFE CITTADELLA CROTONE PORTOGRUARO FROSINONE ASCOLI (-6) TRIESTINA

63 60 55 51 47 45 44 43 42 41 41 40 40 39 37 36 35 34 33 32 32 29

PARTITE G

V

N

29 17 7

RETI P

F

S

5 35 19

30 15 10 4 45 24 29 14 11 4 47 23 30 11 13 5 36 22 30 12 9

8 34 29

30 11 8 10 31 31 29 11 8 10 34 35 30 9 12 8 33 28 30 10 9 10 36 36 30 11 5 12 29 32 29 10 8 11 31 36 30 8 12 9 40 36 30 8 11 10 40 43 30 9

8 12 34 45

30 9

7 13 31 32

30 7 13 9 27 32 29 6 14 9 29 37 30 7 10 12 31 36 30 7

8 14 24 39

30 8 10 10 28 33 28 5 12 12 23 36 30 5 11 13 29 43

VOLLEY SERIE A2 MASCHILE

Globo Sora va Ko 3-0 per Gherardi Si lotta solo nella prima frazione, quando gli ospiti non sfruttano un set-ball a favore

S

confitta esterna per la Globo sul parquet umbro del Città di Castello. Il sestetto perugino vince la sua prima gara nel “nuovo” Palasport Andrea Ioan imponendosi sulla Globo Banca Popolare del Frusinate per 3-0 con parziali altalenanti 26-24 del primo set, 25-12 del secondo e 2523 dell’ultimo. La Gherardi SVI arriva a questa gara con il deside-

rio di fare bene soprattutto per onorare ancora una volta la memoria di Andrea Ioan, figlio del presidente Arveno, al quale prima del match è stato intitolato il palazzetto dello sport di Città di Castello in una significativa cerimonia alla quale hanno preso parte centinaia di amici della pallavolo locale. Allo starting six coach Alberto Gatto affida come

al solito la cabina di regia a capitan Scappaticcio schierato in diagonale con la bella sorpresa Libraro. In posto 4 posiziona gli schiacciatori-ricevitori Roberts e Scuderi, e al centro la coppia formata da Polidori e Pavan, mentre il libero è Michele Gatto. Scappa avanti la Globo prima 17-20 e poi 20-23, prima di avere un set ball sul 23-24 annullato da un diagonale di Rosalba. Un ace di Nemec e un attacco di prima intenzione di Rossi regalano il primo parziale alla curva nord con un bel 26-24. La seconda frazione di gioco è a senso unico con una squadra che batte, la Gherardi, e l’altra che non riceve. Alla chiusura del parziale, sul 25-12 in 23 minuti, 10 saranno gli ace dei padroni di casa. Nell’ultimo game la battaglia è apertissima con Città di Castello che vorrebbe chiudere

Menez si sfoga: “Perché non gioco?”

Buffon e il futuro: “Poi vedremo”

Il francese avverte la Roma: «Da quando c'è Montella gioco di meno. Sono rimasto deluso da alcune persone qui, non capisco le scelte del mister ma le rispetto e le accetto. Avrei preferito più franchezza. Non escludo affatto una mia partenza a fine stagione. Ho voglia di far capire ad alcuni che in futuro forse rimpiangeranno le loro scelte».

Non vuole parlare del suo futuro, Gigi Buffon. Non è il momento per farlo, del resto. Il portiere della Nazionale ora vuole concentrarsi solo sulle otto gare che restano alla fine della stagione e sulla Nazionale, alle prese con due sfide fondamentali per la corsa a Euro 2012. «Non è questo il momento giusto per parlare di cosa farò l'anno prossimo».

e archiviare la pratica e Sora invece che vorrebbe riaprirla e continuare a giocarsela. Coach Gatto cambia la sua formazione in campo schierando Anderson nel suo ruolo naturale di opposto e reinserendo Libraro in zona 4. A entrambi gli stop obbligatori la Globo ci arriva per prima e con una sola lunghezza di vantaggio. Il tabellone del palasport sale punto a punto con delle belle giocate e azioni d’astuzia. Con un primo tempo di Rossi e un attacco di Vedovotto il Castello scappa avanti 22-20. Libraro mura Rosalba per il 22-23 ma Roberts attacca out la palla che consegna il match ball nelle mani avversarie. Lo stesso schiacciatore australiano con un diagonale annulla e si riscatta dell’errore precedente ma “Rossi c’è” ed è 23-25 e 3-0 nel conteggio set.

5 ANNO II - N° 66 mArtedì 22 mArzO 2011


lagazzettacassino220311a  

IL TAPIRO DEL GIORNO AI RAPINATORI L’OSCAR DEL GIORNO AI BENEDETTINI SAN BENEDETTO CASSINO ELEZIONI ANNO i1 - N° 66 - mArtedì 22 mArzO 2011...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you