Page 1

ANNO i1 - N°166 - MERCOLEDì 20 LUGLiO 2011 - DistRibUziONE GRAtUitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GiORNALE sAtiRiCO

L’OSCAR DEL GIORNO: MARIO COSTA

Per il tentativo di mettere ordine alla movida che movimenta il fine settimana il centro urbano di Cassino. l’assessore Costa è riuscito a mettere intorno ad un tavolo le forze dell’ordine e colleghi assessori e sindaco per discutere i rimedi da attuare. Tutto bene per il divertimento dei giovani ma devono rispettare le regole e per primi i gestori dei bar e di altri locali pubblici. Con la collaborazione di tutti si andrà meglio e i residenti potranno vivere le notti della movida senza eccessivi problemi.

IL TAPIRO DEL GIORNO: GLI INQUINATORI

Di fiumi e torrenti dove riversano le acque reflue e gli scarti di lavorazioni industriali. Sono le aziende le principali inquinatrici dei torrenti come avviene da tempo nell’area industriale e in particolare nel rio pioppeto nella zona di Solfegna-Cantoni e via Cerro. Fanno bene gli ambientalisti a protestare per l’inquinamento delle acque. Sono indispensabili più controlli anche da parte dell’Asl.

ROTTAMI DI PDL www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


regione Un successo la giornata organizzata per sostenere la verteza dello stabilimento di Anagni

Uniti al capezzale della Videocon Tra i politici presenti Polverini, Zezza, Scalia, Tedeschi e tanti altri esponenti locali ROMA ‘Diamo una mano al futuro della Videocon’, questo lo slogan del Videocon Day, che si è svolto oggi ad Anagni con l’intervento della presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. La manifestazione è stata promossa e organizzata dall’assessore al Lavoro, Mariella Zezza, a sostegno dei lavoratori Videocon-Videocolor, e ha visto l’adesione di tutte le organizzazioni sindacali, delle istituzioni locali, forze politiche e di numerose associazioni. “Questa è la più grande vertenza d'Italia” ha detto Polverini parlando alle lavoratrici e ai lavoratori raccolti nel piazzale dello stabilimento dell’azienda, sottolineando la necessità che “il tavolo di trattative sia spostato alla presidenza del Consiglio: da oggi chiediamo al Governo che la vertenza di Videocon sia un punto fermo della propria azione. Vogliamo risposte concrete, impegni concreti – ha ribadito Polverini - perché da troppi anni qui ci sono lavoratori che stanno vivendo una tragedia familiare che per noi è istituzionale". La vertenza coinvolge il futuro di 1.300 lavoratori che da sei anni sono in Cassa integrazione. Lo stabilimento di Anagni è di proprietà di una azienda indiana - la Vdc Technologies - che ha prodotto lì per un periodo ma poi l'ha interrotta. C'è una trattativa per la riconversione con il governo. Una offerta è quella della canadese Ssim. Gli indiani però hanno ora 35 milioni di debito con Banca Intesa e non è stato trovato un accordo per la transazione. La Regione Lazio, per dare un sostegno agli operai, ha garantito la Cig in deroga da metà agosto fino a dicembre. “Questa manife-

2 ANNO II - N° 166 mercOledì 20 luglIO 2011

VERTENZA VIDEOCON

Delegazione indiana stamane da Abbruzzese

stazione - ha aggiunto l’assessore Zezza, promotrice dell’evento - era concepita proprio per unire tutta la Regione Lazio intorno alla vertenza Videocon, la più importante a livello nazionale per numero di lavoratori. E' necessario sensibilizzare l'opinione pubblica a pochi giorni da un incontro con il Governo. Oggi abbiamo voluto dare una immagine nuova della Regione Lazio. Senz'altro – ha concluso - questa manifestazione romperà gli indugi da parte del Governo”. Sul palco si sono alternati rappresentanti dei sindacati (presenti Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Usb e Cisal), delle istituzioni locali e nazionali, tra i quali il segretario laziale della Cgil Claudio di Berardino, il segretario nazionale dell'Ugl chimici, Luigi Ulgiati, l'assessore alle Attivita' produttive della

Provincia di Frosinone, Francesco Trina, i consiglieri regionali di maggioranza Francesco Saponaro, Maurizio Perazzolo e Alessandra Mandarelli, e quelli di opposizione, Anna Maria Tedeschi e Francesco Scalia, il senatore Pdl, Oreste Tofani La presidente Polverini ha sottolineato infine come “oggi con la presenza di maggioranza ed opposizione la Regione dimostra di essere qui, con i lavoratori, nella sua interezza. Come Regione abbiamo messo in campo tutti gli strumenti, ma gli ammortizzatori sociali non possono più bastare. II ministero non è riuscito ad assolvere al suo ruolo. Noi continuiamo la nostra pressione sugli istituti di credito - ha aggiunto la presidente - che devono anche dare e non solo riscuotere. Se necessario andremo tutti sotto Palazzo

Chigi a farci sentire, perché qui si parla del destino industriale della provincia di Frosinone e non solo. Bisogna garantire lavoro e stipendio, e come Regione noi mettiamo in campo risorse di imprenditori che vogliono scommettere sul Lazio. Ora è il momento di dire basta: 1.300 famiglie chiedono risposte da sei anni, è inaccettabile. In questo Paese ci dividiamo su tutto, ma di fronte a questa vertenza non c'è né destra né sinistra: se non siamo uniti non avremo la forza di fare pressione su nessuno”. Al termine della manifestazione Polverini ha incontrato i lavoratori nell'ex mensa dell'azienda e ha poi visitato il centro di formazione professionale dove i cassintegrati della Videcon seguono i corsi della Regione Lazio.

''ROMA - Il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, incontrerà oggi, mercoledì 20 luglio 2011 alle ore 10.00, presso gli uffici della presidenza del Consiglio in Via della Pisana 1301, una delegazione indiana composta dal sig. Akram Khan, Deputy Speaker dell’Assemblea Legislativa di Haryana ed il sig. Randeep Singh Surjewala, Ministro degli Affari Parlamentari di Haryana. Oggetto dell’incontro sarà il confronto tra il funzionamento delle Assemblee regionali italiane e quello delle 29 Assemblee legislative “Vidhan Sabha” degli Stati federati presenti in India. La delegazione sarà accompagnata da un funzionario dell’Ambasciata d’India a Roma.

Borsa, volano le banche

Nel Lazio aumentano gli immigrati

MILANO - Prosegue in rialzo la seduta a Piazza Affari con il Ftse Mib in progresso del 2,23 per cento. In attesa di una serie di dati dagli Stati Uniti, in particolare sulle nuove costruzioni, e dell'apertura di Wall Street, Milano si conferma il miglior listino in Europa. A guidare il rialzo sono banche e assicurazioni con Unicredit in progresso

Nel Lazio l'incremento annuale di immigrati, alla fine del 2009, e' stato del 10,6%, quasi due punti percentuali in piu' rispetto alla media nazionale. E' uno dei dati della ricerca della Caritas/Migrantes. Aumentano i bimbi di immigrati nati nel Lazio e la regione e' la quinta per numero di aziende con titolari stranieri (23mila).


regione Sono questi i dati diffusi da uno studio condotto sul fenomeno dalla Caritas italiana

Sono 360mila gli emigrati laziali La maggior parte provengono dalla Capitale e dai Comuni limitrofi. Seguono i frusinati ROMA - Sono 360mila gli emigrati di origine laziale nel mondo: Oltre il 75% degli emigrati di origine laziale e' originario della Provincia di Roma. Si tratta di circa 276mila persone. Seguono a grossa distanza gli emigrati della Provincia di Frosinone (circa 50mila), poi quelli originari della Provincia di Latina (24mila circa) e chiudono gli emigrati dalle Province di Viterbo e Rieti con circa 5000 persone. E' uno dei numerosi dati emersi da una ricerca promossa dall'Assessorato alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio e affidata al Centro Studi e Ricerche Idos - Dossier Statistico Immigrazione Caritas/Migrantes sulla mobilita' umana in ambito regionale. Il Lazio e' la terza Regione per numero di emigrati al-

l'estero (dopo la Sicilia e la Campania). E dalla ricerca emerge

che le piu' consistenti collettivita' di laziali si trovano in Ame-

rica (60% del totale) e in Europa (30%):. La comunita' di origine

L’APERTURA OGGI

laziale piu' corposa e' quella residente in Brasile dove sono presenti circa 81.000 persone originarie del Lazio). A seguire l'Argentina dove risiedono 54.000 persone di origine laziale. Per Aldo Forte, assessore alle Politiche sociali e famiglia della Regione Lazio l'obiettivo ''e' quello di riallacciare i rapporti con gli emigrati laziali all'estero, soprattutto con le nuove generazioni che, alla pari dei giovani di origine straniera residenti in Italia, possono trovare nella loro doppia cultura una grande opportunita' di crescita professionale. Questo studio, in definitiva, vuole anche essere una guida per percorrere questo ponte nell'uno e nell'altro senso. E contribuire alla formazione d'una societa' che cresca valorizzando le diversita'''.

NUOVO BILANCIO

Assestamento bilancio La competenza delle APT Commissione a lavoro ora passa alle Regioni 'ROMA -La commissione Bilancio, programmazione economico-finanziaria e partecipazione della Regione Lazio ha stilato il programma dei lavori che dovranno portare all'approvazione dell'assestamento del bilancio regionale 2011 e delle disposizioni collegate nell'Aula consiliare nella prima settimana di agosto. I lavori inizieranno oggi, mercoledi' 20, con la relazione dell'assessore al Bilancio, Stefano Cetica, e si concluderanno sabato 23 luglio. Il termine entro il quale e' possibile presentare gli emendamenti e' stato fissato alle ore 9 di giovedi' 21 luglio. La seduta odierna si e' aperta con l'approvazione a maggioranza dell'elenco dei candidati per il Cda dell'Arsial, l'Agenzia regionale per lo sviluppo e l'innovazione dell'agricoltura del Lazio. Dopo la fase istruttoria svolta dagli uffici e il parere favorevole della Commissione Bilancio, la nomina del Cda spettera' all'Aula.

'ROMA - Le Aziende di Promozione Turistica chiudono e le loro competenze, beni e personale passeranno alla Regione. Al loro posto nascono gli Uffici territoriali del turismo. E' quanto prevede uno dei 48 articoli della legge collegata all'assestamento del Bilancio annuale e pluriennale 2011-2013 della Regione Lazio, cui la Commissione Sviluppo economico, ricerca, innovazione e turismo, presieduta da Giancarlo Miele (Pdl), ha dato oggi parere favorevole a maggioranza. ''Gia' la legge 13 del 2007 sul turismo prevedeva il superamento delle Apt e il trasferimento del personale alle Amministrazioni provinciali. - ha spiegato l'assessore al Turismo e marketing del Made in Lazio, Stefano Zappala' - Una disposizione inattuata da parte delle Province, tranne per quanto riguarda la citta' di Roma.Vista la difficolta' in termini di assorbimento del personale per le Province, abbiamo attuato questa previsione con la sola differenza che il personale e' preso in carico dalla Regione, cosi'

Delitto Rea Arrestato Parolisi

Gemelline siamesi nate con un solo cuore

ROMA - Salvatore Parolisi è stato arrestato per l'omicidio della moglie Melania Rea. L'uomo e' stato trasferito al carcere di massima sicurezza di Marino del Tronto. Ad attenderlo li' ci sono i suoi legali,Valter Biscotti e Nicodemo Gentile. Nella caserma dei carabinieri si sono svolte solo attivita' burocratiche (fotosegnalazione, ecc.).L'interrogatorio di garanzia e' fissato per oggi.

BOLOGNA - Due gemelline siamesi,unite attraverso il torace con un solo cuore e un unico sistema circolatorio,sono nate poche settimane fa al policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna,dove sono ricoverate nel reparto di Anestesiologia e rianimazione pediatrica.Oral'ospedaleeigenitori,unacoppiache risiede in Emilia-Romagna, devono decidere con qualepianodicuraintervenire.LoriferisconoilResto del Carlino e il Corriere di Bologna.

come chiesto dal personale stesso e da tutti i sindacati''. Si tratta di 67 dipendenti a tempo indeterminato che verranno assegnati all'Agenzia regionale del turismo, con possibilita' di mobilita'. Quali strutture periferiche dell'Agenzia, vengono istituiti gli Uffici territoriali del turismo, uno per ciascuna delle cinque province della Regione, mentre il patrimonio mobiliare ed immobiliare e' gia' dalla fine dello scorso anno passato alla Regione con decreto, tranne i beni strumentali per lo svolgimento delle attivita'. ''Abbiamo messo un punto fermo rispetto alla situazione delle Apt - ha detto Miele che da troppi anni sono in una situazione di limbo e che avrebbero invece delle enormi potenzialita'. Di grande rilevanza sara' la creazione degli Uffici territoriali del turismo, che saranno delle realta' privilegiate per avere un'interfaccia fra le politiche di promozione e le attivita' di programmazione portate avanti dalla Regione Lazio''.

3 ANNO II - N° 166 mercOledÏ 20 luglIO 2011


provincia Iannarilli incassa l’approvazione dello strumento contabile e poi azzera la Giunta

Ok al Bilancio di previsione 2011 Il presidente sugli eventuali avvicendamenti di governo: un passaggio naturale FROSINONE - Il Consiglio Provinciale ha approvato ieri il Bilancio di Previsione dell'Ente per l'anno in corso. Il totale generale delle entrate registra una variazione in positivo rispetto alle Previsioni assestate del 2010 di 3.223.327 euro, pari all'1,35%. Un dato - come specifica il Portavoce del Presidente, Antonio Salvati - dovuto essenzialmente alla maggiore chiarezza nei conti e nelle procedure che consente un sostanziale miglioramento nella riscossione dei crediti. Infatti a fronte di una sensibile diminuzione delle entrate da contributi e trasferimenti correnti dello Stato, della Regione e di altri Enti pubblici, anche in rapporto all'esercizio di funzioni delegate dalla Regione, alla diminuzione sensibile delle entrate extratributarie così come per l'accensione di prestiti, si registra un dato nettamente positivo dalla riscossione di crediti. Si consideri molto positivamente tale dato se si tiene in considerazione che i trasferimenti erariali in favore della Provincia di Frosinone registrano una diminuzione che sfiora il 31% rispetto allo scorso anno. "Si tratta di un Bilancio di previsione - dice Salvati - che rivela tutto il rigore che il Presidente Iannarilli ha voluto

inserire quale linea guida in qualsiasi operazione amministrativa della Provincia di Frosinone. La sua politica è unicamente indirizzata alla buona amministrazione delle risorse pubbliche e ciò in favore soprattutto dei ceti più bisognosi, dato anche il perdurare di una situazione di crisi economica e finanziaria che non ha precedenti nel dopoguerra. Guarderemo dunque soprattutto ai Servizi so-

ciali e alla persona, non abbiamo aumentato le tasse sui servizi, abbiamo confermato la sospensione del pagamento della Tosap. Una linea di condotta chiara e precisa, dunque, che vuole essere contrassegnata con il segno della solidarietà e dell'efficienza. In tal senso, da oggi, l'Amministrazione Iannarilli parte con nuovo slancio e con grande entusiasmo. Se le risorse finanziarie a disposizione drasticamente diminuite,

infatti, una gestione oculata e rigorosa come quella messa in atto dall'attuale amministrazione consente di far fronte alle ristrettezze". Subito dopo la chiusura della seduta di ieri del Consiglio Provinciale, e proprio in virtù delle cognizioni e della consapevolezza tradotta nelle linee di bilancio, il Presidente della Provincia ha provveduto a revocare temporaneamente le deleghe agli assessori e gli incarichi di collaborazione ai Consiglieri provinciali al fine di definire un percorso sempre più adeguato e coerente rispetto alla integrale attuazione del programma politico amministrativo; ciò in considerazione che, per l'attuazione del programma politico amministrativo, si è condivisa da parte dei partiti della coalizione di maggioranza la possibilità di procedere ad eventuali opportuni avvicendamenti negli incarichi di Assessore e/o modifiche nelle attribuzioni delle materie oggetto di collaborazione per i consiglieri, per garantire una sempre migliore fluidità nell'azione amministrativa, ai fini dell'efficienza, dell'efficacia, e della economicità della stessa e in ossequio ai principi di trasparenza, imparzialità e buon andamento.

PER LA MANIFESTAZIONE DELLO SCORSO WEEK-END

Il plauso di Abbate ai giovani di “Cosmos” FROSINONE - Anche l’Assessore provinciale alla Cultura, Antonio Abbate, ha partecipato alla manifestazione organizzata dall’Associazione Cosmos di Aquino, “Cultura Ciociara”. Un evento che nello scorso week end ha acceso i riflettori sulle bellezze storiche e artistiche di uno dei luoghi più belli dell’intero territorio provinciale, il centro storico di Aquino. “Una manifestazione curata nei minimi particolari. Complimenti all’associazione Cosmos – ha spiegato l’Assessore Abbate – Aquino, il suo centro storico, le sue tradizioni, sono uno dei

4 ANNO II - N° 166 mercOledì 20 luglIO 2011

gioielli del patrimonio culturale della nostra terra. L’evento organizzato dai ragazzi di Cosmos ha avuto il pregio di offrire una vetrina importante allo splendido borgo medievale della città, attraverso un percorso e un programma che hanno saputo unire, in un riuscito mix, arte, storia, tradizioni popolari, musica ed enogastronomia. In qualità di Assessore provinciale alla Cultura ho voluto essere presente per testimoniare la mia vicinanza, il mio sostegno e quello dell’istituzione che rappresento, ad una delle

tante iniziative della nostra fertile terra che operano dando lustro e offrendo la giusta ribalta ai tesori della provincia di Frosinone. Ogni città, ogni paese, ogni borgo, infatti, con il patrimonio di storia, di tradizioni, di bellezze artistiche che lo contraddistingue, rappresenta un piccolo tassello di quel mosaico policromo e multiforme che costituisce l’identità del territorio. Un patrimonio troppo spesso dimenticato che, al contrario, va valorizzato e fatto conoscere, non solo come momento di elevazione morale e sociale, ma anche per le possibili ricadute in termini di indotto economico che ne possono derivare. Ecco perché non posso non plaudire all’associazione Cosmos e a tutte le realtà che si adoperano in tal senso per fare della cultura lo strumento di crescita del territorio”.

PARLA QUADRINI

Assunzioni nella scuola Ecco il piano FROSINONE - "Lo scorso mercoledì 13 il Consiglio dei Ministri ha deciso l’immissione in ruolo del personale precario della scuola statale su tutti i posti disponibili – commenta Quadrini -. Si prevede, dunque, l’assunzione di circa 67000 lavoratori ed è quanto stabilito dal Piano triennale per le nuove assunzioni nella scuola, obiettivo principale del Piano, è quello di evitare la formazione di nuovo precariato in futuro. Ha un grande valore, perché in un momento di crisi economica, che si sia potuto trovare spazio a saldi invariati per 67 mila persone, è testimonianza dell'attenzione del governo al tema della scuola e dimostra la fattibilità del nostro piano di razionalizzazione della pianta organica che aiuta a smaltire il precariato. Nello specifico, saranno coinvolte nel piano circa 30mila unità di personale docente e circa 37mila di personale ATA. Con il Piano triennale si vuole dare una risposta concreta anche al problema delle graduatorie garantendo la stabilità del servizio scolastico ed educativo e le aspettative di quegli insegnanti abilitati iscritti nelle graduatorie ad esaurimento che prestano continuativamente da anni la propria attività tramite incarichi annuali. Per assicurare la continuità del servizio scolastico, nel Decreto per lo sviluppo, è previsto anche che le graduatorie vengano aggiornate ogni tre anni, con la possibilità di scegliere una sola provincia. Le ultime stime elaborate dal Ministero prevedevano che, grazie ai pensionamenti e alle immissioni in ruolo.

Uomo morto a Roma Indaga la Procura

Alemanno: stiamo salvando Roma

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine in relazione alla morte di Giorgio Manni, l'uomo deceduto venerdi' scorso al Policlinico di TorVergata di Roma dopo essere stato rifiutato da quattro ospedali.Nel procedimento,al momento aperto contro ignoti,si ipotizza il reato di omicidio colposo. L'autopsia no e' stat ancora affidata: verranno prima analizzati i vari referti rilasciati all'uomo nei Pronto soccorso.

''Stiamo salvando Roma''. Cosi' il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha introdotto il lavoro che portera' la nuova giunta fino alla fine della consiliatura.Un lavoro che si concretizzera' in sei punti prioritari: dal risanamento del bilancio alla trasformazione del Comune in Roma Capitale. Poi le emergenze sociali,un piano biennale per la manutenzione stradale, il decoro, l'emergenza traffico e le periferie, il terzo patto per Roma.


cronaca SERIE DI UDIENZE AL TRIBUNALE DI CASSINO PER UNA STORIA DI INCOMPRENSIONI FAMILIARI

Famiglia in guerra per una eredità SAN VITTORE DEL LAZIO"Mamma vive per perseguitarmi penalmente?" Lo dice in causa ereditaria, e un suo avvocato lo scrive: “La mia assistita comunica di non voler rinunciare ai giudizi penali pendenti tra le parti in causa, non essendo stata prevista tale condizione all’udienza del [...] né tantomeno all’udienza del [...] relativa a un diverso procedimento”.Tutta la situazione di mia madre è cupa! Eppure ripete che avrei i “giorni contati”, e che io l’avrei denunciata per le minacce e i ricatti che lei avrebbe perpetrato contro la sua ex colf! Essa, però, è stata rinviata in giudizio, e d’ufficio, dalla Procura, sulla base d’una dichiarazione della domestica ai Carabinieri! Perché mamma non conosce la realtà? Forse chi l’accudisce non la informa?Nell’udienza della causa in cui mia madre è imputata per ricatti e minacce, un suo legale lascia goffamente intendere quanto io sia figlia snaturata perché mi difenda ribadendo le malvagità di mia madre verso di me. Eppure, da anni,

costui prepara e assiste mamma nelle sue numerose denunce contro di me!Dopo 13 anni di lontananza, odi e rancori verso mia sorella e il marito, mamma si rappacifica con loro e firma un contratto di assistenza! Lei, attaccatissima alle sue proprietà, di punto in bianco dona un edificio con terreno, in cambio di vitto, alloggio, cure mediche, assistenza sanitaria, pulitura panni e pulizia del corpo! Giacché mia sorella lavora, sarà il marito a detergerle le parti intime?(E poi, il contratto inserirebbe mamma nel nucleo famigliare della figlia? Se sì, mia madre conserverebbe il diritto di non pagar i farmaci?)Nonostante il dovere d’assistenza, mamma non fa i ricami in casa della figlia, ma guerreggia stando nella propria, e fa accorrere i Carabinieri, e m’investe di denunce; fra cui: raccolta uva dal pergolato; danneggiamento paletti recinzione aiuola; parolacce, insulti, corna, linguacce, gesto dell’ombrello; imbrattamento con pennello, del lucchetto legnaia; asportazione

PER LA TRUFFA ALLO STATO DI 45 MILIONI DI EURO

d’una pietra del muretto del giardino; schiamazzi; furto di sedie di plastica, tegami di terracotta, posate, teglie utilizzate come ciotole per cani, scala d’alluminio, legna, zappa, mazzola e tenaglie.Mamma è lasciata da mia sorella nella propria casa, posto “ostile e violento”: perché?E quando mamma ruzzola e si sloga una caviglia, la figlia e il genero sono assenti! E sarà curata e pulita dalla domestica (non badante), pagata, a 5 ore al giorno, da mia madre grazie a un contratto!Un contratto di collaborazione familiare pochi giorni dopo quello di assistenza: perché?La colf non stira e non cucina! Mi querela per oltraggio e danneggiamento a suoi oggetti, e conferma ai Carabinieri le denunce di mamma verso di me.Ma scaduto il contratto la domestica denuncia la “manipolazione” da parte di mia sorella, e i ricatti e le minacce di mamma e di mio cognato: se essa non avesse querelato me e appoggiato le denunce di mia madre, non sarebbe stata pagata, e le avrebbero

impedito di lavorar in Italia! Perciò, il rinvio a giudizio, di mia madre, da parte della Procura! Mamma avrebbe chiesto a una estranea di farmi del male! Senza la domestica, lei va ad abitare con mia sorella; poi dirà ai magistrati d’aver lasciato l’abitazione per le mie angherie, e non per l’esistenza del contratto. Così faranno anche figlia e genero!Mamma, che si vanta di non rischiar nulla giudizialmente, perché vecchia, vuol influenzar i giudici presentandosi zoppicante e ansante in udienza. “Arsenico e vecchi merletti”! Ai magistrati dice d’essere muta e cieca alle mie provocazioni; ma così si esprime (da registrazioni): Troia! Handicappata! Ti possa veni’ una paralisi! Ti possa spappola’ un autotreno! Che se Cristo ci sta, la deve paga’! Che possa fa’ la morte d’un cane! La vado a raccogliere col sacchetto! M’auguro che il Signore ci metta le mani vicino! Un autotreno non lo trova per schiacciarla dentro? Ti possa addormi’ per sempre in manicomio! Farai una vita

sotto i ponti! Come viene le spezzo la schiena! Un giorno ce la tiro ‘na botta in fronte! Son parole di madre? Ma che le ho fatto di male?E i parenti? Mia zia, di mattina si batte il petto in chiesa, la sera incita mia madre: “Fai bene! Ne va del tuo orgoglio!” (udiremo la registrazione in udienza). Mio cognato? Da quando son ragazzina mi sta col fiato sul collo! Egli nun tène che fa’, e ha la capa fresca, se ha il tempo d’architettar denunce per conto della suocera, e di scagliarmene l’aggressività contro! Mamma querela, paga gli avvocati, e rischia! Mia sorella e suo marito osservano! Sì, perché quando mia madre m’accusa, essi non si espongono direttamente! Fingendo neutralità, dichiarano ai giudici di non aver mai assistito a mie violenze! E come spiegano che una ottantenne, non indipendente, che vive da loro, concepisca e porti avanti, per anni, persecuzioni giudiziali? Sappiano che è esaurita la loro “neutralità”! Minci, San Vittore del Lazio

TINORETTO-MICHELANGELO IN DUE ATTI

Ciarrapico sarà sentito Al teatro romano l’Opera dalla Corte dei Conti di danza con Gabriele Rossi CASSINO - Sarà ascoltato dalla Corte dei Conti Giuseppe Ciarrapico, l'editore accusato dalla guardia di finanza di Frosinone di aver incassato indebitamente 45 milioni di euro di contributi per l'editoria attraverso una truffa ai danni della Presidenza del Consiglio dei ministri. Lo si apprende da fonti della guardia di finanza di Frosinone. Giuseppe Ciarrapico, editore di diversi quotidiani locali e senatore del Pdl, verrà sentito dalla magistratura contabile sulla vicenda legata all'indagine amministrativa portata avanti della guardia di finanza di Frosinone. L'audizione, che consentirà all'editore di dare la sua versione dei fatti e di difendersi dalle accuse, non è stata ancora

fissata. La Gdf ha segnalato alla Corte dei Conti l'ingente danno erariale causato, secondo le fiamme gialle del colonnello Giancostabile Salato, al Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria di Palazzo Chigi.

CASSINO- Questa sera al teatro romano, ore 21, Tintoretto-Michelangelo. Opera di danza in due atti con musica di Benjamin Britten (19131976). Danzano Giorgia Calenda, Francesco Core, Veronika Maritati, Eliana Oliva, Gabriele Rossi, Valentina Serrano. L’idea di creare uno spettacolo di danza contemporanea sul tema di “Tintoretto//Michelangelo” si concretizza nella scelta di due opere di due grandi pittori, tra loro molto differenti. Da una parte il quadro di Tintoretto “Il Trafugamento del corpo di San Marco”, complessa opera realizzata tra il 1562 e il 1566 su

commissione di Tommaso Rangote (che appare raffigurato mentre sostiene la testa di San Marco). Il corpo morto viene trasportato nella notte in una immaginaria Piazza San Marco dove verrà definitivamente depositato nella Basilica. Dall’altro, troviamo un disegno di Michelangelo Buonarroti: “Il rapimento di Ganimede” (attualmente nella Collezione Reale Inglese, nel Castello di Windsor) che il pittore realizzò e regalò a Tommaso Cavalieri, discepolo di grande talento che si dice fu il suo ultimo grande amore, che fu vicino a Michelangelo fino al suo letto di morte e che a lui

dedicò molti sonetti. Benjamin Britten mise in musica alcuni di questi sonetti, creando un’opera straordinariamente contemporanea. In nessun modo si farà una rappresentazione letterale, figurativa o anedottica di queste opere. Invece serviranno come ispirazione a due balletti totalmente astratti e concettuali, dove l’estetica spaziale gira intorno alle riflessioni dell’artista in prossimità della morte, tanto nella prima parte (Tintoretto) come nella seconda (Michelangelo), attraverso il dialogo tra i due uomini: l’artista e la morte o anche l’artista e il suo doppio ispiratore.


cassino Squadre di operai al lavoro per ripulire il verde pubblico in abbandono da anni

Prosegue la bonifica di rotatorie e giardini Sistemazione di marciapiedi e strade, tagliati alberi e rami pericolanti in prossimità della casilina sud ad un aspetto più consono alla funzione che questa importante collegamento viario deve avere. Da diverso tempo la bretella era sommersa da erbacce, che ne limitavano pericolosamente la visuale nella circolazione dei tanti automezzi che la percorrevano quotidianamente in entrambe i sensi di marcia, da rifiuti, dal manto stradale dissestato e pericolosi parti dei cordoli che spuntavano qua e là pericolosamente sul ciglio della carreggiata. Ora sembra che l'azione del reparto manutenzioni del Comune abbia ridato un aspetto non solo più decoroso, ma soprattutto meno

CASSINO - Prosegue l'operazione 'Cassino pulita'. Ora tocca alla 'Bretella' della casilina sud Prosegue l'opera dell'amministrazione per ridare pulizia e decoro alla città. Dopo gli interventi al Teatro Romano, la lotta al 'manifesto selvaggio' al V Ponte, ora l'amministrazione Petrarcone procede spedita nel pulire la città dal degrado in cui Cassino è stata lasciata in questi anni. Questa volta è toccato alla 'bretella' che collega via Casilina sud alla S.S. 509 Cassino-Formia Sora, gli operai del comune in questi giorni, infatti, stanno riportando la bretella che si trova

pericoloso per i molti automobilisti che la percorrono. Certo ora la sfida maggiore per l'Amministrazione, dopo i lavori eseguiti, sarà quella di mantenere le condizioni di decoro ed efficienza ripristinate, attivando i controlli e soprattutto sanzionando severamente i trasgressori e gli incivili. Sono da ripulire, ma periodicamente, le aiuole delle rotatorie di via Ausonia all’incrocio con la strada per la Fiat e davanti al casello dell’autostrada. Da ripulire anche l’aiuola all’imbocco della superstrada per l’A1 dove c’è la statua di San benedetto. Insomma per l’assessore alla manutenzione c’è molto da lavorare.

Nuovi vertici dal congresso fondativo del circolo di Sinistra Ecologia Libertà di Cassino

Giudizio positivo di SEL dopo il primo mese di Amministrazione Petrarcone CASSINO - Si è tenuto all’Hotel Rocca il congresso fondativo del circolo di Sinistra Ecologia Libertà di Cassino. L’assise si è aperta con la relazione di Angelo Costanzo, a nome del comitato promotore, che ha guidato nel difficile momento elettorale e sino all’apertura dei lavori del congresso l’azione politica di Sel nella Città martire. La relazione fatta propria dal congresso, ha illustrato come la vittoria di Giuseppe Golini Petrarcone e di Sinistra Ecologia Libertà vengano da lontano, da una battaglia intrapresa dalla Cassino migliore che ha riunito tutte le energie vive della Città in quella fantastica esperienza che è stata “ Bene Comune” vera base del successo di Peppino. Una vittoria che ha iniziato a concretizzarsi già dalla grande manifestazione della Fiom del 28 Gennaio, in cui il furgone di Sel che sfilava tra musiche e balli per le vie di Cassino è stato riconosciuto da centinaia di giovani dell’università e della Città come il simbolo di una riscossa possibile. Quella manifestazione non

6 ANNO II - N° 166 mercOledì 20 luglIO 2011

solo ci ha sintonizzato al meglio con le battaglie della CGIL, ma ha consentito di metterci in connessione con le aspettative di Cassino e del mondo che ruota intorno alla Fiat, maggior sito industriale della nostra Regione. Da lì è partito un fiume carsico, che attraverso i giovani della Fabbrica di Nichi e la capacità di Sel di aggregare pezzi via via più rappresentativi della società, è sfociato nello straordinario comizio di Vendola del 21 Maggio di fronte a 10.000 persone rapite dalla capacità oratoria e comunicativa di Nichi. Da quella sera la campagna elettorale non è stata più la stessa e sempre più patetici e tristi, sono sembrati, i passaggi scintillanti di ministri e capigruppo a sostegno della causa persa della destra. L’ampio dibattito caratterizzato da decine di interventi appassionati e di grande spessore ha ribadito massima fiducia e grande speranza nell’amministrazione Petrarcone che da un mese governa la Città. Sel è pienamente consapevole che

il compito principale che ha dinanzi adesso è la realizzazione del programma elettorale che ha consentito la vittoria della nostra coalizione. Le prime azioni della nostra Amministrazione, nonostante le penose condizioni in cui è stato lasciato il comune, vanno nella giusta direzione del rinnovamento delle pratiche amministrative caratterizzato da processi democratici e di partecipazione che stanno imprimendo un cambiamento epocale delle scelte amministrative. Sel Cassino quindi non può che apprezzare il lavoro svolto sinora dai nostri consiglieri comunali Gino Ranaldi, Andrea Velardocchia e Alberto Ficaccio, nonché dell’assessore Riccardo Consales. Il dibattito congressuale si è anche soffermato sulla figura di Nicandro Conte partigiano ucciso dalla furia nazifascista, Sel ribadendo le ragioni delle lotte partigiane per la libertà in Italia si augura che il comune possa ufficialmente dargli un riconoscimento. Inoltre Sel Cassino ribadisce il proprio sostegno alle battaglie in

corso sui temi eticamente sensibili e per l’affermazione del principio di laicità delle istituzioni pubbliche. Al congresso hanno partecipato il responsabile dell’organizzazione regionale di Sel Maurizio Zammataro, il coordinatore provinciale Nazzareno Pilozzi e Gaetano Capuano del coordinamento provinciale che in questi mesi ha lavorato alla costituzione del circolo ed alla organizzazione della campagna elettorale come referente della federazione provinciale. Infine il congresso di Sinistra Ecologia Libertà ha eletto i seguenti organismi dirigenti del circolo di Cassino .Coordinatore Angelo Costanzo Coordinamento Fortunato Redi, Guido Troiano, Crescenzo Paragliola, Gino Ranaldi, Nunzia Sanseverino, Micaela Spacagna, Lina Argetta, Marco Procino, Fausto Salera, Ivan Nardone, Benedetto Truppa, Roberta Costantini, Commissione di Garanzia Fargnoli, Gianluca Panarello, Roberto Di Stefano

Due persone sospette rimpatriate

Furto di un cestino 53enne denunciato

CASSINO - I carabinieri hanno controllato un 60enne ed un 27enne entrambi di Napoli, già censiti per reati contro il patrimonio, mentre si aggiravano con fare sospetto in prossimità di locali attività commerciali. Ricorrendo i presupposti di legge, entrambi venivano proposti per l’irrogazione del F.V.O.

CASSINO - I carabinieri hanno deferito in stato di libertà per “furto aggravato” un 53enne di Cassino. Lo stesso, a seguito di un controllo di polizia e successiva perquisizione, veniva trovato in possesso di un cestino per la raccolta dei rifiuti con relativo paletto di sostegno, di proprietà del Comune. La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita.


cassino LO HA DECISO LA GIUNTA IN OCCASIONE DEL 19.ANNIVERSARIO DELLE STRAGI

La piazza della villa comunale sarà intitolata a Falcone e Borsellino CASSINO - <“Nel corso della riunione di giunta di ieri pomeriggio, abbiamo avanzato e di conseguenza approvato la proposta di intitolare la piazza centrale della Villa Comunale di Cassino a due magistrati di eccezionale talento e coraggio che avevano saputo contrastare la mafia con efficacia, individuando nuovi strumenti in grado di combatterla meglio di quanto era stato fatto fino a quel momento”. Così il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, ha manifestato l’idea, avallata anche dall’Assessore alla Cultura Danilo Grossi, di intitolare la piazza a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Nel giorno del 19esimo anniversario della strage di Via D’Amelio, costata la vita al giudice Paolo Borsellino ed agli agenti della scorta Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina ed Emanuela Loi

(prima donna a far parte di una scorta e a morire in servizio), l’amministrazione comunale della città martire ha voluto “lanciare” questa proposta che vedrà intitolata la piazza centrale della villa cittadina, quella di fronte al cancello di ingresso di via Arigni, a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. “Riteniamo opportuno sottolineare – ha asserito Giuseppe Golini Petrarcone – che le tragedie di Capaci e via D’Amelio, sempre vive nel ricordo di tutti noi, dovranno esserlo anche in quello delle generazioni future, rappresentando un momento di riflessione, oltre che un sentimento di orgoglio nazionale e di profonda solidarietà. L’intera Nazione è legata a questi esempi di forte e coraggiosa presenza dello Stato in territori difficili e ad imperitura memoria, del valore e dell’eroismo di Giovanni Falcone e Paolo

Borsellino.” Un gesto, quello dell’amministrazione comunale, di grande sensibilità e che vuole essere di esempio soprattutto per le nuove generazioni, come conferma l’assessore alla cultura Danilo Grossi: “a 19 anni di distanza

dalle due stragi che hanno privato il nostro Paese di due figure professionali di grandissimo spessore etico e morale, sembra giusto che anche Cassino ricordi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. I due magistrati che, nonostante

le minacce di morte, i falliti attentati e la consapevolezza di poter essere bersaglio della vile mano mafiosa, non cessarono mai di battersi con fermezza e profondo senso delle istituzioni democratiche, al servizio dello Stato e dei più alti valori civili. Il sacrificio di questi due uomini, è un altissimo esempio da imitare per tutti coloro che continuano a credere nella legalità e nella libertà. Soprattutto per tutti coloro che quotidianamente si battono contro ogni tipo di criminalità mafiosa e di sopruso, per l’affermazione di ideali quali quello della legalità e della giustizia. Sono convinto che la vita di questi due personaggi inoltre, sia un modello in particolare per i giovani e noi, attraverso questo gesto a mio avviso dovuto, vogliamo fornire un contributo al ricordo permanente di Falcone e Borsellino.”

DOMANI L’INCONTRO CON I PRECEDENTI PRESIDENTI DEL CONSIGLIO COMUNALE DI CASSINO

Subito discusse in aula le interrogazioni presentate dai consiglieri comunali CASSINO - Nel corso del prossimo Consiglio Comunale convocato per il giorno venerdì 22 luglio con inizio alle ore 19.30, verrà inaugurato anche un nuovo corso sintomo di trasparenza e democrazia: la discussione delle interrogazioni consiliari all’interno dell’Aula Consiliare. In questo primo mese di consiliatura quattro sono le proposte avanzate dai consiglieri comunali e di queste tre troveranno adeguata risposta durante il corso del prossimo Consiglio Comunale. Infatti, durante la conferenza dei Capigruppo in qualità di Presidente ho illustrato l’iter delle attività ispettive avanzate dai consiglieri proponenti e sono state quindi inserite nel prossimo Ordine del Giorno del Consiglio Comunale. Rinviata la discussione della mozione presentata dal consigliere comunale Maria Iannone (Udc) in quanto si è deciso che, essendo

l’iter complesso e articolato con l’acquisizione di pareri diversi (Polizia Locale,

l’Urbanistica, i Lavori Pubblici e Manutenzione), la mozione sulla rotatoria è bene che passi dapprima nella sede delle commissioni competenti. A settembre potrà quindi essere discussa e il Consiglio Comunale potrà quindi far voti affinché il Sindaco e la Giunta prendano i provvedimenti del caso. Inoltre domani alle ore 9.30, il Presidente del Consiglio Comunale Marino Fardelli incontrerà i Presidenti del Consiglio Comunale che dal 1993 al 2010 hanno rivestito tale carica all’interno del Consiglio Comunale di Cassino: Franco Barbato dal 1993 al 1997, Modesto Della Rosa dal 1997 al 2000, Massimiliano Mignanelli dal 2001 al 2010. “L’incontro vuole essere un segno di riconoscimento per l’importante ruolo istituzionale, ha detto Fardelli, che al di là delle appartenenze politiche i miei predecessori hanno rivestito. L’occasione

Esperia, convegno sui cani da gregge

Atina Jazz, al via domani sera

ESPERIA - il parco dei monti aurunci ha organizzato il 21 luglio un convegno dal titolo “ L’impiego del cane da gregge abruzzese negli allevamenti del Parco dei Monti Aurunci; le tecniche di gestione e allevamento dei cani da guardia al gregge”che si terra’ presso la cappella lauretana alle ore 20.30

ATINA- Prorogato al 20 Luglio il termine per le iscrizioni a Jazz&Graffiti. Su Funweek biglietti omaggio per le grandi date di AtinaJazz. Dal 21 al 31 Luglio al Cortile del Palazzo Ducale Bernardo PesBer Pescosolido in mostra con Eyes & Flowers

è particolarmente voluta anche per manifestare grande apprezzamento per il lavoro svolto a servizio dei precedenti Consigli Comunali. L’occasione permetterà la conoscenza delle esperienze di ognuno, in termini di organizzazione e di buon funzionamento, nel periodo di ogni mandato da parte dei già Presidenti di Consiglio Comunale”. Il Sindaco che sarà presente all’incontro, ha commentato “Condivido l’iniziativa del Presidente Fardelli e sono sicuro che da questo incontro verranno utili suggerimenti anche per la mia azione amministrativa per il bene della Città. E’ la dimostrazione che l’Amministrazione che mi onoro di rappresentare intende riconoscere il ruolo istituzionale dei Presidenti al di là del colore politico ma quale giusto metodo di lavoro basato sull’ascolto e sulla condivisione dei problemi”.

7 ANNO II - N° 166 mercOledì 20 luglIO 2011


cassinate L’ultima tornata elettorale ha fatto letteralmente implodere il partito

Centrodestra cassinate in frantumi CASSINO - Mario Abbruzzese voleva fare il rinnovamento del Pdl. Il rinnovamento, quello vero, lo hanno fatto i cittadini di Cassino. Sono tornati a casa sotto i colpi del voto del maggio scorso, Michele Nardone, per due legislature vice sindaco ed assessore agli affari legali prima e alla sicurezza poi: Nardone ha pagato la sua indolenza verso i cittadini stessi, la sua poca attitudine alla politica, e alla fine peccando di superbia, ha pagato anche la sua sicumera che sarebbe stato eletto solo perché aggregato a quel Pino La Norcia di cui i cassinati nemmeno più si ricordano. E’ ritornato a casa anche Vincenzo Tiseo, un’altra sciagura per la città, un uomo che ha pensato solo a mettere panchine da-

vanti la casa di parenti ed amici. E’ tornato mestamente a casa anche Bruno Scittarelli, dopo quasi 10 anni alla guida del comune di Cassino, ha preso poco più di 200 voti, segno che la gente non vedeva l’ora di toglierselo dalle palle. Ci sono tanti altri, Ranaldi, Terenzio, Diodati, ma ci siamo limitati a più conosciuti, e più presuntuosi. Il Pdl cassinate è oramai da rottamare, sono da rottamare anche gli stessi Abbruzzese e D’Aguanno, la loro sciagurata politica del tiramolla, ha prodotto solo spaccature all’interno del centro destra che, inevitabilmente hanno portato alla sconfitta. Il presidente del consiglio regionale, ha predicato il rinnovamento, ne ha fatto un cavallo di battaglia, con quale risultato?

Sbagliando il candidato sindaco, ed infarcendo il consiglio comunale di ex che qualora avessero azzeccato la coalizione vincente a quest’ora sarebbero di nuovo al loro posto di comando. Ora Abbruzzese si sparge il capo di cenere, e strizza l’occhio a Golini Petrarcone, che come una pulzella corteggiata getta il fazzoletto per farselo raccogliere. La D’Aguanno invece, continua a raccontare balle, a mentire a se stessa e agli elettori, dicendo che ha sostenuto Palombo. Ammesso che esista qualche gonzo che ancora ci crede, gli vogliamo ricordare, a lui e alla D’Aguanno, che Palombo al secondo turno ha preso ben 800 voti in meno del primo turno di votazioni. E il supporto della Di Rollo?

Rifiuti, Gentile replica a Caccavale

8 ANNO II - N° 166 MERCOLEDì 20 LUGLIO 2011

che ha ereditato. I suoi alleati, i suoi sostenitori, ovvero Bene Comune, non vogliono l’Udc, non vogliono spartire il grisbì conquistato a suon di voti nel ballottaggio, e sinceramente lo troviamo condivisibile. I dirigenti del centro destra, a partire da quell’Alfredo Pallone che, mai ha deciso qualcosa da vero coordinatore, mai ha veramente fatto gli interessi del Pdl, facendo solo e soltanto il manutengolo di Mario Abbruzzese. Lo stesso vale per Anna Lisa D’Aguanno, incapace di prendere decisioni proprie, incapace di prendere una posizione netta ed univoca. Un Pdl da rottamare. E senza incentivi. Ignazio Annunziata

OGGI

PIEDIMONTE SAN GERMANO

PIEDIMONTE SAN GERMANO - “Nel primo mese in cui è attivo il servizio, la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti nel comune di Piedimonte è pari a circa il78%. Un dato ufficioso, non ufficiale, frutto dei nostri controlli interni, che dimostra però la bontà del progetto che stiamo portando avanti attraverso l’Unione Cinquecittà. Un dato di notevole consistenza se si pensa che per l’anno 2010, secondo le stime di Legambiente, siamo ai livelli dei comuni d’Italia con il tasso più alto di raccolta differenziata . Per questo motivo a Piedimonte bisogna essere solo orgogliosi di quello che si sta facendo. Basta citare questo dato, inconfutabile e veritiero, per respingere al mittente le accuse del consigliere di minoranza Patrizia Caccavale che sulla stampa, in questi giorni, è apparsa per criticare la gestione del servizio e polemizzare sull’organizzazione". Oreste Gentile, Assessore Unione Cinquecittà, risponde così alle critiche di Patrizia Caccavale sul servizio di raccolta differenziata a Piedimonte. "Alla dottoressa Caccavale - prosegue - voglio ricordare che il servizio di raccolta differenziata porta a porta è attivo da un solo mese. Ha bisogno del necessario rodaggio quindi e se ci sono stati dei problemi organizzativi e gestionali, si tratta di difficoltà che si possono definire “fisiologiche” quando si istituisce una novità, con tutte le problematiche che comporta. Difficoltà, tra l’altro, limitate a pochi giorni, nelle sole zone di Ruscito e Volla e risolte in tempi rapidissimi. Il piano operativo, con i turni e l’organizzazione del servizio di raccolta, è stato realizzato da un fior fior di professionista, il dottor Di Palma, che ha prestato la sua opera in altri comuni d’Ita-

Di Valente? Maurizio Russo? Non c’è stato, nella maniera più assoluta. Il Pdl è da rifondare, ma senza questi personaggi, senza questa gente che ha svenduto un partito, un ideale, solo per cercare di accaparrarsi un posto in qualche consiglio di amministrazione, o per sistemare qualcuno a lavorare, o ancora per qualche incarico politico. Abbruzzese e D’Aguanno farebbero bene a fare qualcosa per questo territorio, per questa città, che dopo Scittarelli, ha scelto il male minore che è Petrarcone. Un sindaco che non riesce a far quadrare il cerchio, l’unico della provincia di Frosinone, che non è ancora riuscito a far quadrare il bilancio comunale, ma questo lo possiamo capire, dato lo sfascio

lia. Tra l’altro il piano operativo è stato approvato dal Consiglio comunale di Piedimonte con il voto della stessa Caccavale che all’epoca non ha avuto niente da dire. Mi domando perché lo fa solo ora. Riguardo alla lamentata scarsa informazione alla cittadinanza su come realizzare la raccolta differenziata, ricordo al consigliere di minoranza che sono stati organizzati, prima dell’attivazione del servizio, periodici incontri con la popolazione, in tutte le zone del paese, così come capillare è stata la campagna educativa rivolta alle scuole. Non solo. La Caccavale prende un abbaglio anche quando parla della misura dei secchi che a suo dire non riuscirebbero a contenere i rifiuti. La misura dei secchi per la raccolta differenziata è standard, non dipende da un nostro volere, né si può adeguare alle richieste del consigliere stesso. Ultimo aspetto da sottolineare, quello della nomina del dirigente responsabile dell’Unione. Ricordo alla Caccavale che il nostro ente sta subendo un processo di riorganizzazione finalizzato alla trasformazione in azienda, con tutte le conseguenze e gli adeguamenti che comporta, in primis la necessità della presenza di una figura apicale con le competenze e le conoscenze necessarie a gestire i servizi. Una necessità la nomina, dunque, non un inciucio, come dal consigliere sottolineato. Tra l’altro con delibera n. 20 del 16.10.2001, già allora fu nominato un direttore senza che nessuno si strappò i capelli, e vorrei precisare che allora vi era un solo dipendente senza neanche una sede stabile. Capisco che in quel periodo l’unico problema era come spendere i tanti soldi che venivano trasferiti dallo Stato.

Maltempo in arrivo nel Centro-sud Una perturbazione atlantica interessa in queste ore la penisola italiana. Dopo aver causato temporali al nord nella mattinata di oggi, a partire da questa sera provocherà una generale intensificazione dei venti sulle regioni centro-meridionali e piogge sparse, localmente anche a carattere temporalesco. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che prolunga ed estende quello emesso nella giornata di ieri e che prevede dalla serata di oggi, martedì 19 luglio 2011, precipitazioni temporalesche sulle regioni centrali. I fenomeni potranno essere accompagnati da locali grandinate, forti raffiche di vento e frequenti scariche elettriche. Inoltre, sempre

dalla serata di oggi si prevedono venti forti dai quadranti occidentali, con raffiche di burrasca o burrasca forte, sulla Sardegna e sulle regioni centrali e meridionali con possibili mareggiate lungo le coste esposte. A quanti hanno in programma escursioni in montagna o attività diportistica nelle zone e nei tratti di mare interessati dall’avviso di avverse condizioni meteorologiche, si raccomanda di usare particolare attenzione e di informarsi preventivamente, attraverso i normali canali dedicati, sulle condizioni del tempo previste nelle località che si intende raggiungere. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

Essere poveri con mille euro al mese

Papa, Berlusconi: no ai processi in Aula

MONZUNO(Bologna)-GiannaP.hatrentasette anni, un bel bambino e un grande sorriso. "La povertà? Io l'avevo assaggiata da piccola,quando mio papà è morto in un incidente.Solo assaggiata,però. Se chiedevo un paio di scarpe, queste arrivavano, magaridopoquattromesi.Sonoandataascuola,mi sono diplomata,ho avuto la macchina come tutte le mie amiche.Adesso sì,sono povera.E ho capito che adesserepoveralacosachemancadipiùèlalibertà

ROMA- Sìall'arrestodeldeputatoPdlAlfonsoPapa cheinserata,conunaletterainviataalpresidentedeideputati Pdl Fabrizio Cicchitto,rimette il mandato,autosospendendosidalgruppoparlamentareallaCamera.Dopo unduroscontrolaGiuntaperleautorizzazionidàilvialibera chiesto dalla procura di Napoli nell'ambito dell'inchiestaP4.Eapprova,conisolidiecivotidell'opposizione, lapropostapresentatadalrelatoredell'Idv,dopoilritirodi quelladellamaggioranza


sport CALCIO

La società Aquino 1950 di Fabrizio Riccardi ha promosso l’evento durato 5 giornate

Aquino, stage riuscito alla grande Oltre ottanta ragazzi hanno calcato il campo comunale, sfidandosi in accesissimi mini incontri brizio. Nel corso delle cinque giornate si sono contati oltre ottanta ragazzi delle varie categorie del settore giovanile calcare il campo del comunale. I ragazzi hanno dato vita a mini incontri di calcio sotto la guida attenta dei responsabili di settore della stessa società i quali sono rimasti molto soddisfatti sia della numerosa partecipazione che della stessa organizzazione. E' infatti intenzione della rinnovata società di calcio, una delle più antiche di tutto il Lazio, puntare sul settore giovanile e non a caso per la nuova stagione agonistica è in programma la partecipazione delle squadre nei vari campionati indetti dal comitato provinciale F.I.G.C ed il conseguente ampliamento della Scuola Calcio. La scuola Calcio è già stata ricoAQUINO - Successo al di la delle giugno diretto ed indetto dalla nosciuta dalla F.I.G.C. come Cenaspettative per lo stage calcistico società ASD Aquino 1950 presie- tro calcistico di Base ma nella tenutosi ad Aquino dal 20 al 24 di duta dal Presidente Riccardi Fa- nuova stagione agonistica è

obiettivo della società, superare questo livello per approdare a quello più alto visto e considerato il target qualitativo raggiunto in questi ultimi anni. Attualmente nei quadri societari risultano istruttori di base F.I.G.C. Simula Sergio (laureando in Scienze Motorie), Scappaticci Gianni, Di Sotto Filippo e Verrelli Ivan. E’ in previsione che altri ragazzi appartenenti alla prima squadra saranno avviati nei centri F.I.G.C. per conseguire il patentino di Allenatore di Base. Dalla nuova stagione sarà aggregato assiduamente un psicopedagogista, figura fondamentale del protocollo F.I.G.C. che avrà il compito fondamentale di far conoscere nelle sue linee generali i percorsi della crescita del bambino ed aiutare la società nella gestione ed organizzazione delle attività, aiutare i tecnici a muoversi e focalizzare le situazioni

su cui lavorare. La società ASD Aquino 1950 intanto esprime un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile realizzare tale evento e a tutti quelli che si sono prodigati sul campo fornendo il loro determinante contributo. L’appuntamento per i ragazzi adesso rimane fissato per fine agosto quando avranno inizio gli allenamenti per affrontare al meglio la stagione agonistica 2011/2012. Per la Scuola Calcio invece l’apertura è fissata per inizio settembre contestualmente all’apertura delle scuole di formazione. Per informazioni contattare i Signori: Ricci Pompeo tel. 333.44.80.677; Rinaldi Luigi 3922222555; Scappaticci Gianni 338.66.33.560; Blasi Libero 334.67.99.900; Antonelli Andrea 320.38.51.307. Per ulteriori informazioni in seno alla società è da quattro anni attivo il sito internet: www.asdaquino.it.

CALCIO 1^ DIV

CALCIO PROMOZIONE

Zappino non dimentica: “Tornerei di corsa”

Cassino, Grossi fà il punto

Il valzer dei portieri che sta interessando in questi giorni il Frosinone chiama in causa anche un ex di lusso. Massimo Zappino, tre stagioni indimenticabili all’ombra del Campanile, sarebbe felicissimo di tornare a vestire la casacca giallazzurra, dopo aver difeso brillantemente, nella stagione appena trascorsa, la porta del Varese. Ha ancora un anno di contratto con la società lombarda, ma non fa mistero sul suo attaccamento ai colori giallazzurri. «A Frosinone verrei di corsa, come ho avuto modo di affermare già nel recente passato - sono le sue prime parole raggiunto telefonicamente mentre si sta godendo in Sicilia gli ultimi giorni di vacanza insieme alla moglie e alla figlio-

10 ANNO II - N° 166 mercOledì 20 luglIO 2011

letta di due mesi - Lo farei intanto per quell’attaccamento ad una maglia che continuo a sentire mia. Tre anni trascorsi a Frosinone non si dimenticano facilmente, soprattutto dopo aver conquistato una storica promozione in serie B. A volte torno indietro nel tempo e mi scorrono le immagini davanti agli occhi della grande festa dopo la vittoria nei play off sul Grosseto che ci permise di festeggiare, con una città letteralmente impazzita. Ma è stato splendido vivere anche la prima stagione tra i cadetti con mister Iaconi. Poi si sono divise la strade, ma nel mio cuore quei ricordi non si sono mai assopiti. Continuo a seguire sempre le vicende del Frosinone giorno per giorno».

“Nessun margine di trattativa tra Pescosolido e Vendittelli” CASSINO - "Non ci sono più margini di trattativa tra la cordata portata avanti da Pescosolido e il Presidente Vendittelli dell'Asd Cassino" spiega Danilo Grossi, assessore allo sport del Comune di Cassino. "Nel pomeriggio di giovedì ho incontrato nella sede comunale di Cassino sia Pescosolido che Vendittelli, visto che tramite notizie trapelate dalla stampa la trattativa sembrava essersi arenata. Come dichiarato nella conferenza stampa col Presidente Vendittelli di qualche settimana fa, ritengo che il ruolo del comune sia molteplice. Oltre all'appoggio logistico ed istituzionale che abbiamo sia io che il sindaco personal-

mente assicurato, esiste anche questo ruolo di mediazione che le Istituzioni devono mettere in campo e che giovedi ho voluto portare avanti con forza. Dagli incontri separati è venuto fuori che ormai non ci sono più margini nella trattativa. Le parti si sono trovate lontane sia dal punto di vista economico che soprattutto dal punto di vista gestionale della società. Ed è venuto fuori che probabilmente la vecchia società non era disposta a vendere come pure la cordata Pescosolido non era realmente intenzionata, alle condizioni date, a rilevare la Società. Il dibattito che si è attivato attorno alla società Asd per riportare il Cassino ad alti livelli

calcistici ha contribuito sicuramente a creare attenzione attorno alla società. Ora speriamo che possano sopravvenire altre novità positive che possano essere apprezzate dai tifosi. Come Amministrazione Comunale, come già dichiarato in altre occasioni, saremo al fianco di chi vuole con serietà e progettualità riportare il Cassino ad altri livelli calcistici, cominciando ad investire su un settore giovanile di alto livello. Ringrazio i consiglieri comunali Emiliano Venturi e Rosario Iemma per la collaborazione nella gestione della difficile trattativa e nel fondamentale ruolo di intermediazione con le parti in causa" conclude Danilo Grossi.

Miccoli è carico: “Anno fondamentale”

Brocchi sprona i suoi: “Più forti della Roma”

Miccoli si presenta ai nastri di partenza del prossimo campionato carico e pronto a fare la differenza. "Spero possa essere la mia stagione - ha detto in conferenza stampa -.Mi sento bene fisicamente,mi sono allenato con continuità: il mio obiettivo è di ripetere quanto di buono ho fatto in questi anni. Pioli sta dimostrando di essere un grande tecnico: tutto il gruppo si sta allenando nel migliore dei modi per mettere in pratica le sue idee tattiche".

«Io preferirei arrivare tutti gli anni davanti alla Roma perdendo tutti i derby - ha confessato - Ma capisco che per i tifosi non è così e dobbiamo tornare a vincere, anche se i nostri tifosi hanno già battuto la Roma: per le scenografie nelle stracittadine li hanno surclassati. Ora tocca a noi, già lo scorso anno eravamo più forti dei giallorossi e lo saremo anche l'anno prossimo».


ANNO i1 - N°166 - mercOledì 20 lugliO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNAle sAtiricO

L’OSCAR DEL GIORNO: MARIELLA ZEZZA

Lo aveva promesso ed ha mantenuto. Al Videocn day di ieri c’erano davveroi tutti, dai pèolitici regionali, provinciali e locali, alle maestranze naturalmente, ai rappresentanti sindacali e ai cittadini di Anagni che hanno espresso solidarietà. Un successo e speriamo che quanto annunciato dal palco, vale a dire la conclusione positivia della vertenza, sia davvero cosa fattibile. La nostra speranza è che stavolta le Istituzioni facciano sul serio e che quella di ieri non sia stata soltanto una passerella. Per il momento Brava alla Zezza.

IL TAPIRO DEL GIORNO: MICHELE MARINI

Il caldo e l’afa dei giorni scorsi non lo hanno abbattutto. Anzi. Ritrovati vigore ed nergia il primo cittadino di Frosinone in questi giorni si è dato davvero da fare nel tentativo di fare promozione a se stesso. Così ha presenziato alla conferenza stampa di presentazione del nuovo cartellone estivo ed ha tagliato il nastro alla cerimonia di inaugurazione del Giardino dei cinque sensi in Corso Lazio. Ora, senza nulla togliere all’idea e al progetto, con grande plauso a chi lo ha realizzato, riteniamo che i sensi dei frusinati, vadano rispettati tutti. Va bene agli spazi verdi, ma se non si risolve il problema dell’inquinamento, l’olfatto va a farsi...

I CINQUE SENSI DI MARINI www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


frosinone Presentato nei giorni scorsi il cartellone degli appuntamenti.Ve ne è per tutti i gusti

Un’estate da trascorrere all’aperto Il sindaco Marini: i cittadini potranno vivere la città con eventi diversi tra di loro FROSINONE -Il 16 luglio 2011, sono state presentate, presso la sala del Consiglio di Frosinone, le manifestazioni incluse nel programma E… stiamo insieme – Luglio Agosto 2011. “Saranno due mesi nei quali i cittadini di Frosinone – ha esordito il Sindaco Michele Marini – avranno modo di vivere la città attraverso appuntamenti di grande interesse. Si andrà dallo sport alla musica passando per la comicità.

ROMANZI (PSI)

“Bisogna sospendere i ticket” ROMA - “E’ impensabile che a pagare siano sempre i più deboli ed in questo caso addirittura i malati.” E’ quanto ha dichiarato il capogruppo del PSI alla Regione Lazio Luciano Romanzi. "Continua così lo sfascio della SANITA’ Laziale dopo la presentazione del nuovo piano sanitario che ha fortemente penalizzato cittadini e famiglie per la chiusura di numerosi ospedali della nostra Regione; bene farà la Polverini a riapprofondire il decreto 80 ed i relativi tagli effettuati ed a verificare quanto accade nella malasanità, come il caso del cittadino di Rocca Canterano - Valle dell’Aniene - che rifiutato da vari ospedali dopo pochi giorni è morto; la politica dei tagli orizzontali e la mancata individuazione degli sprechi, degli sperperi e dei privilegi, indurrà di sicuro, proseguendo per questa strada, i cittadini a rivolgersi sempre più alle strutture private o, nientemeno, ad evitare la prevenzione e spesso la cura”- ha concluso il capogruppo del PSI alla Regione Lazio Luciano ROMANZI – “ non possiamo permettere che questa macelleria sociale continui facendo pagare la crisi della grande speculazione.

2 ANNO II - N° 166 MERCOLEDì 20 LugLIO 2011

Per chi passerà l’estate in città ci saranno tante occasioni per stare insieme. Va comunque detto che gli appuntamenti culturali e sportivi non vengono solo concentrati in questo periodo ma sono presenti in tutto il corso dell’anno. Questo per essere sempre vicini ai cittadini”. “Devo ringraziare tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione di questi eventi ed ai partner che ci sono vicini – ha detto l’assessore alla Cultura, Sport e Tempo libero Angelo Pizzutelli – Uno sforzo premiato da grandi appuntamenti. Importanti quelli sportivi come la Finale del Campionato Nazionale di pallanuoto Under 17 femminile (Stadio del nuoto dal 21 al 24 di luglio) e la Cronometro a squadre (alla sua prima edizione – il 22 luglio) altri già consolidati come il Festival della Collina e gli incontri di cabaret che sicuramente diventeranno

Finali Campionato Nazionale Pallanuoto femminile Under 17 a cura della FIN - Federazione Italiana Nuoto e del CONI Frosinone; venerdì 22 luglio - dalle ore 20.30 fino alle 24.00 Via Aldo Moro Gara ciclistica “1° cronometro a squadre Città di Frosinone” a cura dell’Associazione Polisportiva Dilettantistica Ciociaria Bike; venerdì 22 luglio - ore 21 Largo S. Ormisda Musica Live: III Movimento & Guests a cura dell’Associazione Culturale “Ithaca”; sabato 23 luglio - ore 21 Largo S. Ormisda Musica Live a cura dell’Associazione Culturale “Ithaca”; mercoledì 27 luglio – ore 21 Giardinetti della Sacra Famiglia (Frosinone Scalo) “Ombre di storie suonate”: concerto strumentale di colonne sonore a cura dell’Associazione Culturale “Giardino delle note”; giovedì 28 luglio - ore 21 Parco della Collina (Ingressi Viale Roma – Via Minghetti).

sempre più belli e importanti”. Questi in dettaglio gli appuntamenti di E…Stiamo insieme 2011. Sabato 16 luglio - ore 21 - Largo S. Ormisda Musica Live a cura dell’Associazione Culturale “Ithaca”; martedì 19 luglio – ore 21,30 Largo Turriziani Concerto “All’ombra der…Colosseo”: viaggio nella musica popolare italiana a cura delle Associazioni culturali “Accademia della Musica” e “La Mandragola”; mercoledì 20 luglio – ore 21,30 Largo Turriziani Concerto “’A Città e Pulecenella”: viaggio nella Napoli dall’800 ad oggi a cura delle Associazioni culturali Accademia della Musica” e “La Mandragola”; da sabato 16 a mercoledì 20 luglio Villa Comunale Mostra di arti visive contemporanee “Ri-cerca” di Tiziano Torroni a cura di Alfio Borghese per il Comune di Frosinone; da giovedì 21 a domenica 24 luglio Stadio del Nuoto di Frosinone (loc. Casaleno)

CORSO LAZIO plesso ecclesiastico San Luca Evangelista e di un campo di calcio. Tutti ubicati degli spazi adiacenti il Giardino dei 5 sensi. Ci auguriamo che il senso civico porti ad una vigilanza collettiva di questa opera pubblica e che nessuno attui degli atti vandalici che deturpino questi bellissimi spazi”. L’obiettivo del progetto è invitare gli utenti ad attraversare e scoprire un percorso dinamico in cui gli scenari sono in costante cambiamento. Si avrà la sensazione di scoprire sempre spazi differenti immersi in un contesto simile. I cinque sensi umani sono la principale metafora per identificare lo spazio: i materiali e la vegetazione sono in stretta relazione ad essi. Le variazioni nelle altezze e nell’inclinazione dei supporti e i giochi dimensionali sono parte della peculiarità ludica del parco. Utilizziamo I sensi come una gran metafora, utilizziamo i sensi per metterci in relazione all’ambiente e agli altri utenti.

Inaugurato il giardino dei cinque sensi FROSINONE - Grande spettacolo per l’apertura del Giardino dei 5 sensi di Corso Lazio. Uno spettacolo che ha visto protagonisti gli attori dell’Associazione di promozione sociale e culturale Artefia (che hanno accompagnato e illustrato le varie componenti dell’opera) e gli abitanti del quartiere. “il “Giardino dei cinque sensi”, – ha esordito il Sindaco Michele Marini che, accompagnato dall’assessore all’Ambiente Francesco Raffa, dal presidente del Consiglio comunale Venturi, da alcuni consiglieri comunali e dall’onorevole Francesco Scalia ha tagliato il nastro di inaugurazione - è un grande passo in avanti verso la riqualificazione urbana e verde pubblico della zona della

città. La proposta progettuale per la realizzazione di uno spazio verde attrezzato è localizzata nell’ambito della Terza circoscrizione del Comune di Frosinone nel perimetro del piano di zona in località “Colle Timio”. Il piano di zona “Colle Timio” ha visto la realizzazione di tutti gli edifici residenziali, mentre sono quasi del tutto assenti gli spazi verdi ed attrezzature pubbliche. Per rimediare alla situazione di degrado urbanistico così creatasi l’Amministrazione Comunale, ha redatto un “Piano di Recupero” del quartiere, finalizzato alla realizzazione delle predette infrastrutture e servizi, adottato e successivamente approvato dal Consiglio Comunale. In progetto c’è anche la costruzione del com-

DIOCESI DI SORA

A Canneto per ricordare Wojtyla SORA - Un pomeriggio tutto da vivere ed un appuntamento da non perdere martedì 26 luglio 2011,presso il Santuario Diocesano di Canneto. Nei locali della Cripta –Auditorium,“S. Giovanna Antida”, infatti è prevista la celebrazione in onore di Giovanni Paolo II,proclamato Beato lo scorso 1° maggio. Con l’occasione - si legge nel comunicato a firma di Gianni Fabrizio - verrà presentato il 7° numero dei “Quaderni del Santuario di Canneto”, rinnovati ed interessanti; inoltre, sarà commemorato il compianto don Gennaro Parretta,scomparso da circa un anno.Questo il programma dettagliato dell’evento, organizzato dal rettore del Santuario della Madonna di Canneto,DonAntonio Molle,con inizio alle ore 15:30. Dopo i saluti è previsto l’atteso contributo di S.E. Mons. Lorenzo Chiarinelli, già vescovo di Sora Aquino Pontecorvo. Il vescovo emerito di Viterbo parlerà su: ”Pellegrini nel tempo verso il compimento. L’orizzonte teologico della Redemptoris Mater”. Seguirà l’intervento del dott. Lucio Meglio, docente di Sociologia dei processi culturali presso l’Università di Cassino. Questi presenterà e commenterà il 7° numero dei “ Quaderni del Santuario di Canneto”. Infine il presidente nazionale della Società Italiana Geriatri Ospedalieri, prof.Luigi Di Cioccio,ricorderà la figura di don Gennaro Parretta, parroco di Piedimonte S. Germano Inferiore, da sempre fervente testimone delVangelo e grande personalità di sacerdote. L’iniziativa della manifestazione vuole ancora essere un tributo alla memoria del papa polacco che nel luglio del 1985,in segreto, volle sostare e meditare, accanto al “canto” delle cascatelle nella Valle di Canneto a Settefrati, oggi intitolate al Suo nome.Accattivante e ricco di mille proposte è il 7° numero della pubblicazione: “I quaderni del Santuario di Canneto”.

Uova contro omosessuali

Rifiuti Campania Prestigiacomo:valuteremo

Alla vigilia del voto alla Camera sulla legge sull'omofobia, un nuovo caso di violenza ai danni di un omosessuale viene denunciato dal Gay Center di Roma. Un ragazzo di 22 anni sarebbe stato colpito domenica notte con uova e schegge di vetro mentre andava a prendere l'autobus in via dei Fori Imperiali, secondo quanto riferito dal portavoce del Gay Center Fabrizio Marrazzo.

ROMA - ''Il governo si riserva di valutare gli effetti di questa sospensione''. Cosi' il ministro dell' Ambiente Stefania Prestigiacomo, a proposito della sentenza del Consiglio di Stato sul trasferimento extra-regionale dei rifiuti, intervenendo in Aula a Montecitorio nel corso della discussione generale sul decreto per affrontare la situazione della raccolta in Campania.''Vedremo se e' il caso di riformulare il primo articolo del provvedimento'',


Meteo

ORARI

SORA CASSINO ROMA

SERA NOTTE

FROSINONE

CASSINO

MATTINO

MATTINO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

SERA

SERA

NOTTE

NOTTE

la ricetta POMODORI CONFIT I pomodori confit sono dei deliziosi e saporiti pomodorini caramellati che vengono preparati cospargendoli di zucchero, sale, pepe, olio e aromi (timo, origano e aglio) e cotti a lungo in forno basso, finchè non appassiscono senza però seccare. Per preparare i pomodori confit iniziate lavando i pomodorini ciliegino, asciugateli e tagliateli a metà. Poi disponeteli con la parte tagliata rivolta verso l’alto su una teglia coperta di carta da forno. Salate, pepate e cospargete i pomodorini con un velo di zucchero. Poi preparate un trito con il timo e l’aglio e distribuitelo sui pomodorini, infine cospargete di origano. In ultimo irrorate i pomodorini con l’olio extravergine di oliva. Infornate a 140°C (forno ventilato) per circa un’ora e mezza: i pomodorini dovranno appassire, ammorbidirsi e asciugarsi leggermente. Utilizzate i pomodorini confit tiepidi per condire una pasta o serviteli su una bruschetta!

ABBAZIA DI MONTECASSINO

TRENI

MATTINO POMERIGGIO

MESSE

3.45 4.27 5.04 5.20 5.57 6.32 7.11 7.30 8.03 8.12 8.18 9.10 10.14 10.25 12.11 13.24 14.36 14.39 15.06 15.54 16.21 17.16 18.06 18.25 19.30 20.15 20.18 21.26 21.37 22.16

5.55 6.40 7.07 7.15 7.55 8.35 8.48 8.53 9.40 9.45 9.52 11.25 11.40 12.20 14.40 15.22 16.25 16.46 17.24 17.16 18.22 19.20 19.25 20.40 21.46 21.52 22.35 22.50 23.40 23.48

CASSINO NAPOLI

ROMA CASSINO 5.34 6.15 6.17 6.25 7.25 7.54 8.20 8.25 9.15 10.20 12.47 13.15 13.47 14.15 14.47 15.20 16.15 16.47 17.15 17.47 18.15 18.20 18.47 19.15 19.47 20.15 20.25 21.20 22.20 23.30

7.33 7.37 7.57 8.36 9.29 9.34 9.48 10.49 10.35 12.51 14.44 14.48 15.51 15.42 16.44 17.39 17.50 18.52 18.42 19.44 19.48 20.39 20.44 20.55 21.50 21.56 22.40 23.39 00.44 01.16

1.40 5.23 5.50 6.57 7.59 8.45 9.30 13.54 14.49 15.15 17.13 18.20 18.47 18.54

5.46 7.18 7.42 8.58 9.27 10.37 12.48 15.47 16.28 17.28 19.09 20.20 20.40 21.00

ORE

NAPOLI CASSINO 4.20 5.18 5.51 6.08 6.16 7.50 11.35 12.14 12.20 14.50 15.49 16.50 18.45 19.50

6.30 7.10 7.46 8.11 8.11 9.48 13.25 14.31 14.31 16.55 17.50 18.50 20.13 21.50

Numeri utili EMERGENZA 112

CARABINIERI POLIZIA VIGILI DEL FUOCO EMERGENZA SANITARIA CORPO FORESTALE SOCCORSO STRADALE

113 115 118 1515 800116

SANITA’

OSPEDALE CLINICA S.ANNA CLINICA VILLA SERENA SAN RAFFAELE PRONTO SOCCORSO GUARDIA MEDICA

0776 39291 0776 311123

COMUNE ABBAZIA UNIVERSITA’ TRIBUNALE AUTOSTRADE VI TRONCO FERROVIE DELLO STATO

SAN GIOVANNI ORE

7.30 11.00 19.00

STASERA IN TV

(commedia - 1986)

0776 3081 888088

ANNO 1I - N° 166 - MERCOlEdì 20 luglIO 2011

0776 2991 0776 32091

7.30 10.00 11.30 18.00

ORE

Roma. Oscar Pettinari, chiamato affettuosamente dagli amici Troppo forte, è un giovane della periferia che frequenta Cinecittà e sogna di diventare attore cinematografico nei film d'azione, o almeno di avere dei ruoli da stuntman. Una mattina viene scartato ad un provino da un importante produttore cinematografico americano per il suo aspetto troppo bonario, ma conosce un avvocato decisamente estroso, il conte Giangiacomo Pigna Corelli Inselci. Con l'aiuto di questo strano personaggio, Oscar inscena un incidente in moto per incastrare il produttore che lo aveva scartato al provino, ma destino vuole che alla guida dell'auto che lo "avrebbe" investito non ci sia il produttore, ma Nancy, una giovane e bellissima attrice americana, nonché amante dell'uomo, la quale per questo perderà la parte.Oscar, dall'animo buono, ospita la ragazza a casa sua, in attesa che giunga a Roma suo marito per riportarla in America. Regia di Carlo Verdone. Con Alberto Sordi, Carlo Verdone, John Steiner, Stella Hall.

0776 311529

ORE

9.30 12.00 19.00

Nunc est bibendum recitava il poeta latino Orazio in uno dei suoi più noti carmi. Ora si deve bere, mescere il vino, brindare al presente e alle gioie che ci offre. Ed è proprio questo il motto che anima la Festa del Vino a Colli, giunta alla sua sesta edizione. Nata nel 2006, in concomitanza con l’associazione Oasi dei Giovani che l’ha letteralmente partorita, si rivela fin da subito una felicissima, azzeccata intuizione. Sulla stregua della ormai stranota Festa del Vino a Gallinaro, e sfruttando le potenzialità del piccolo centro storico che la frazione Colli offre, è cresciuta di edizione in edizione diventando ormai anch’essa un’istituzione nel panorama degli eventi estivi della Ciociaria. Un appuntamento fisso e a lungo aspettato da chi ama il buon vino, la buona musica e la riscoperta di una sana convivialità. Come ogni anno saranno allestite cantine e vari punti di ristoro nonché stand dove, oltre alla degustazione, sarà possibile l’acquisto dei prodotti eno-gastronomici. Ed immancabili saranno pure gli intrattenimenti musicali che, spaziando dal pop ai canti “popolari”,renderanno calda ed assolutamente coinvolgente l’atmosfera andando a soddisfare i gusti di un target di ospiti molto variegato. Infatti uno dei punti di forza della Strada del Vino a Colli è proprio il presentarsi come un evento finalizzato a coinvolgere persone di tutte le età, ragazzi, famiglie e anche i nostri cari nonni che nell’arte sapiente di fare il vino hanno spesso trovato il loro diletto. Dunque riscoperta di un divertimento dal sapore antico, di uno stare insieme da assaporare lentamente in barba alla frenesia del “corri corri” della vita moderna. Un attimo di piacere sano, e responsabilmente goduto. Tutto questo insieme di significati e valori si cela dietro i bicchieri di vino che, mi auguro, in tanti alzeranno per gioiosi brindisi la sera del 29 luglio. La novità di quest’anno è la nostra speranza in una partecipazione sempre più massiccia. Il successo delle edizioni precedenti deve sfociare in un vero bagno di folla. Più siamo e meglio è. Vi aspettiamo. Vi garantiamo una serata fantastica. Non prendete impegni, o annullateli se già li avete….Venerdì 29 luglio nel centro storico della frazione Colli tenete alti i vostri calici.

TROPPO FORTE

0776 2981

S. PIETRO

APPuNTAMENTI

Rai Tre, ore 21.05

NUMERI UTILI

ORE

8.30 11.00 19.00

ORE

0776 3941 0776 24422

(CHIESA MADRE)

SAN BARTOLOMEO

0776 21058 0776 301222

S.GERMANO

S.ANTONIO

COLLI - M.S.G.C. 29 LUGLIO 2011 la strada del vino vi edizione

CASSINO

9.00 10.30 12.00

8.30 11.00 18.00

SAN BASILIO (CAIRA)

ORE

10.00

SAN GIOVANNI (SANT’ANGELO IN TH.) ORE

8.30 11.00 CASSINO

FARMACIE LUNEDÌ 18 LUGLIO

S.ANNA

MARTEDÌ 19 LUGLIO

EUROPA

MERCOLEDÌ 20 LUGLIO

PRIGIOTTI

GIOVEDÌ 21 LUGLIO

S.BENEDETTO

VENERDÌ 22 LUGLIO

EUROPA

SABATO 23 LUGLIO

PRIGIOTTI

DOMENICA 24 LUGLIO

S.ANNA


lagazzettacassino200711a  

L’OSCAR DEL GIORNO: MARIO COSTA IL TAPIRO DEL GIORNO: GLI INQUINATORI ANNO i1 - N°166 - MERCOLEDì 20 LUGLiO 2011 - DistRibUziONE GRAtUitA Tr...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you