Page 6

cassino L’esponente della Federazione della Sinistra contesta l’ingresso in maggiornza dell’Udc

Primo consiglio comunale, subito dissenso di Durante sul presidente Eletti Marino Fardelli, Danilo Salvucci e Barbara Di Rollo alla presidenza del consiglio CASSINO - La prima seduta del nuovo consiglio comunale di Cassino guidato dal sindaco Giuseppe Golini Petrarcone è stata movimentata dal dissenso arrivato dal consigliere di maggioranza e capogruppo della Federazione della Sinistra Vincenzo Durante al momento del voto per l’elezione del presidente del consiglio indicato nel consigliere dell’Udc Marino Fardelli. Poco prima il sindaco, nel tracciare un profilo politico dei gruppi consiliari di centrosinistra che lo sostengono, aveva anche informato che l’Udc faceva parte della maggioranza e che Fardelli era stato scelto per la carica di presidente. Vincenzo Durante in un documento letto in aula ha motivato la contrarietà del sostegno dell’Udc alla maggioranza di Bene Comune che ha vinto le elezioni annunciando il voto contrario a Fardelli. L’appoggio dell’Udc alla maggioranza di sinistra,

6 ANNO II - N° 140 dOmeNIcA 19 gIugNO 2011

che inizialmente doveva essere soltanto esterno, ha sconvolto i piani anche della minoranza del centrodestra guidata dal consigliere Carmelo Palombo che ha chiesto la sospensione di cinque minuti. Al rientro in aula il consigliere Alessandro D’Ambrosio, nel criticare la decisione dell’Udc di sostenere la maggioranza di sinistra, ha annunciato l’astensione del voto sul nome di Fardelli. “E’ una candidatura politica – ha detto – e non istituzionale altrimenti l’avremmo votata. E’ un’alleanza tra una forza politica che ha vinto le elezioni e una che ha perso. Quindi non rispetta le decisioni degli elettori. ” Fardelli è stato eletto con 17 voti, uno contrario e sette astenuti. I due vice presidente Danilo Salvucci (vicario) per la maggioranza e Barbara Di Rollo per la minoranza sono passati con 24 voti (assente Durante). La seduta, presieduta dal consigliere anziano Marino Far-

delli, poi eletto presidente, si era aperta con la convalida dei consiglieri e il giuramento del sindaco. Petrarcone nell’indirizzo di saluto, dopo aver ricordato il padre Vincenzo, consigliere per 35 anni (dal 1949 al 1984), ha detto che sarà “un’amministrazione partecipata, trasparente, con le porte aperte e così cassetti e armadi grazie alla volontà di un gruppo consiliare qualificato e una squadra di assessori tecnici e competenti con l’unico obiettivo, quello di fare Cassino una città all’avanguardia. Saranno fatte scelte coraggiose.” Petrarcone punterà subito sull’ambiente e quindi sulla raccolta differenziata e sul controllo della qualità acqua-aria. Poi contatti stretti e collaborativi con l’Università, la Fiat, il Cosilam, l’Abbazia di Montecassino, la magistratura e le forze dell’ordine “impegnate nel contrasto della criminalità e delle infiltrazioni camorristiche”.

E’ stata nominata commissione elettorale

Sala consiglio intitolata all’ex sindaco Di Biasio

CASSINO - Il consiglio comunale di Cassino ha eletto la commissione elettorale comunale. Membri effettivi i consiglieri Iannone, Durante, Evangelista. Membri supplenti Carlino, Fonte, Mignanelli. Nel corso della seduta c’è stata la convalida degli eletti. Il giuramento del sindaco, e la comunicazione dei capi gruppo consiliari.

CASSINO - La sala consiliare è intitolata a partire da ieri mattina, durante il primo consiglio comunale, al primo sindaco del dopoguerra, l’avvocato Gaetano Di Biasio che ha governato la città dal 1946 al 1948. La sala presenta cinque affreschi del pittore Sergio Selva coadiuvato dal cugino Enrico Gaudenzi eseguiti agli inizi del 1950.

lagazzettacassino190611a  
lagazzettacassino190611a  

IL TAPIRO DEL GIORNO AI FRACASSONI L’OSCAR DEL GIORNO VINCENZO DURANTE ANNO i1 - N°140 - dOmeNicA 19 giugNO 2011 - distribuziONe grAtuitA