Page 1

ANNO i1 - N°161 - GiOVEDì 14 luGliO 2011 - DistribuziONE GrAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GiOrNAlE sAtiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO: IL RETTORE ATTAIANESE

Per aver acquisito il castello angioino di Gaeta al servizio dell’università di Cassino dopo una ventina d’anni dalla prima convenzione con il ministero delle finanze e dei beni culturali. Al rettore Attaianese, perciò, il merito di aver definito la spinosa e annosa questione.

IL TAPIRO DEL GIORNO: I SINDACATI

Sindacati divisi nello stabilimento Fiat di Cassino per lo sciopero di oggi per sollecitare il pagamento del premio di risultato che l’azienda non paga da due anni per la crisi delle vendite sui mercati nazionali ed europei. Infatti la Fiom ha proclamato a Cassino uno sciopero unilaterale di otto ore mentre in alcuni stabilimenti FimCisl, Uilm e Fiom protestano insieme per quattro ore.

POLITICO CASSINATE BECCATO CON L’AMANTE www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


regione Varata dalla Giunta una nuova legge per disciplinare le strutture ricettive all’aperto

Turismo all’insegna della legalità Abbruzzese: un progetto per valorizzare qualitativamente l’offerta turistica laziale

R O M A - ' “ P r o m u ove re i l turismo, aumentando la capacità delle strutture ricettive r egi o n al i è u n a d e l l e prio r i tà d el l ’ a m m i n i st ra zio ne Po l ver i n i , l a q u a l e, grazie al grande lavoro porta to avan ti d el l ’a sse sso re Stefa n o Z ap pal à e d a l l a C o mmi s s i o n e c on s i l i a r e a l Turi s m o, pr es i e d u t a da Giancarlo Miele, ha speso e sta spendendo molto del suo

c a p i t a l e p ol i ti co sul sostegno al settore. Sostegno che si e sp l i c i t a an ch e n el val or i z z a r e “q ual i tati vamen te” l a p ro p o st a tur i sti ca ch e l a nostra regione offre. Questa nuova leg ge nas ce, dunque, proprio dall’esigenza di forn i re a l l e Ammi n i str azi on i L o c a l i e d a l l e Associ azi on i di categoria, un quadro norm a t i vo a d eguato ch e con se n t a l a c ostr uzi on e e/ o l a

r egol ar i zzazi on e di compl essi r i cetti vi al l ’ar i a aper ta, n el pi en o r i spetto della legalità e del contesto ambi en tal e n el qual e essi insistono”. Lo ha affermato, al termine della seduta consiliare di oggi alla Pisana, il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese. “C on l ’appr ovazi on e di questo pr ogetto - h a con ti -

nuato Abbruzzese -, il Consiglio m odifica la p recedente legge regionale del 6 a gos to 2007 concernente l’organizzazione del turismo laziale, razionalizzando gli aspetti urbanistici contenuti nella p recedente legis laz ione in m erito anche alle a ttività di cam p eggio (129 su tu tto il territorio regionale, con una capacità ricett iva di 82. 321 p os ti nell’ u ltim o cens im ento del 2 008) ed obbligando le am ministrazioni locali ad una ricognizione dei com p les s i ricettivi s u l territorio in v is ta di u na loro com p leta regolarizzazione. Grazie alla p recis azione del concetto di “p refabbric azione leggera” - ha conc lu s o A bbru zzes e si chiarirà in maniera univoca quali saranno le tipologie di manufatti soggetti alla sola DIA (dichiarazione d’ inizio a ttività) e qu elle invece soggette a rilas cio del p ermes s o a cos tru ire. Con la ricognizione dei com p les s i ricettivi, la loro s u cces s iva regolarizzazione, s i com pleta u n p ercors o di razionalizzazione della norm ativa vigente che fornirà delle linee guida chiare a tutto il settore”.

IMPORTANTE RICONOSCIMENTO ALLA NSA DI ARDEA

Le eccellenze industriali del Lazio ROMA - "Il Lazio è ricco di aziende eccellentichemeritanodiesseresostenute, promosse e valorizzate. Per questo l'assessorato al Lavoro e Formazione è impegnato a favorire lo sviluppo delle imprese che investono in ricerca e innovazione,creandooccupazionediqualità". Lo ha dichiarato l'assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio Mariella Zezza durante la visita alla NSA Nuclear Specialists Associated - di Ardea,nell'ambito del progetto "Viaggio

2 ANNO II - N° 162 VENERDì 15 luglIO 2011

nel Lazio al Lavoro". Nel corso della visita al centro di radiofarmacia ed analisi diagnostica oncologica l'assessore Zezza si è congratulata con l'azienda,alla quale domanisaràconferitoilpremio''OKItalia - Piccoli imprenditori crescono',promosso da Unicredit, come eccellenza in Italia. "In questa struttura - ha spiegato l'assessore Zezza - uno dei punti di forza è la presenza di giovani qualificati,selezionati direttamente tra gli studenti della Scuola Periti Chimici di Pomezia,ai quali

viene data la possibilità di lavorare subito. I 18 dipendenti sono, infatti, di età compresa tra i 21 ed i 30 anni e sono stati impiegati, oltre che nelle normali funzioni di sintesi farmacologica, anche in un lavoro di rete, creando sinergie per valorizzare le risorse del territorio aprendo alle opportunità offerte dai mercati esteri". "I dati che arrivano dal distrettochimico-farmaceutico-haconcluso l'assessore Zezza - sono positivi. Il polo farmaceutico del Lazio, dopo aver

chiuso il 2010 con un tasso di crescita record del 33%, ha mantenuto un andamento positivo anche nel primo trimestre di quest'anno, registrando un aumento di oltre il 5%. Un risultato importante, trainato dalle esportazioni che nel 2010 hanno fatto registrare un giro d'affari di 4,2 miliardi di euro, impiegando 15 mila lavoratori del settore, ai quali vanno aggiunti i 5 mila posti di lavoro dell'indotto. Sono queste le realtà virtuose che intendiamo sostenere ed incentivare,anche per la loro capacità ci conciliare competenze, innovazione, rispetto per l'ambiente e buona occupazione".

AL CAMPIDOGLIO

Olimpiadi 2020 Aperti i lavori ''ROMA «Si e' aperta con il ricordo della scomparsa in Afghanistan del caporal maggiore Roberto Marchini, la seduta dell'assemblea capitolina che decidera' sulla delibera di iniziativa consiliare per formalizzare la candidatura della citta' di Roma ai 32* giochi olimpici e ai 16* paralimpici del 2020 e la costituzione d e l r e l a t i v o c o m i t a t o. Ad avviare i lavori il presidente dell'assemblea c a p i t o l i n a M a r i o Po m a r i c i che nel corso del suo intervento ha riportato la calma in aula dopo una protesta del consigliere Alfetta. ''Roma - ha sott o l i n e a t o Po m a r i c i - c h e e' stata la prima a candidarsi non puo' prescindere dalla coesione d e l l ' i n t e r o Pa e s e ' ' . Po m a r i c i h a i n o l t r e s o t t o l i n e a t o, d o p o i c o n s u e t i ringraziamenti alle autorita' e aver ripercorso in breve la storia delle candidature di Londra e di R i o d e Ja n e i r o, i l f a t t o che Roma sia considerata autorevole anche dai boo k m a k e r s i l c u i f i u t o, h a d e t t o, e ' s t o r i c a m e n t e a t t e n d i b i l e, t a n t o c h e R o m a viene quotata a 2,50 contro 12 della capitale spagnola. Po m a r i c i h a c o n c l u s o s o t tolineando l'importanza di questo appuntamento per Roma.

Manovra, il Senato ha approvato

Nuovi timori dell BCE Altri Paesi a rischio

Via libera dell'aula del Senato alla fiducia sulla manovra. I si sono stati 161, i no 135, 3 astenuti. Il provvedimento passa ora alla Camera che dovrebbe licenziarlo, con nuovo voto di fiducia, domani in serata. L'impatto della manovra, dopo le correzioni in Senato, sale oltre i 70 miliardi al 2014. Lo afferma il relatore alla manovra Gilberto Pichetto Fratin.

"I timori di una propagazione della crisi ad altri Paesidell'areaeurooltreGrecia,IrlandaePortogallo hanno continuato a pesare sul clima di mercato".Lo rileva la Banca centrale europea nel suo bollettino mensile,notando che a giugno c'é stato un significativo flusso di investimenti-rifugio dovuto alle incertezze sul programma di risanamento della Grecia e "alle prospettive di una ristrutturazione del debito greco".


regione Lo annuncia l’assessore regionale Forte dopo l’approvazione da parte della Giunta

Un progetto a tutela dell’infanzia Si tratta di una collaborazione tra Regione Lazio e Tribunale dei minori della Capitale ROMA - 'La Giunta regionale del Lazio, presieduta dalla presidente Renata Polverini, ha approvato nella seduta odierna, su proposta dell’Assessore alle Politiche sociali e Famiglia, Aldo Forte, un Protocollo di intesa tra la Regione Lazio e il Tribunale per i Minorenni di Roma. “Scopo di questo protocollo – spiega l’assessore alle Politiche sociali e Famiglia, Aldo Forte – è quello di formulare risposte innovative nel campo della tutela dei minori, avvalendoci dell’importante collaborazione del Tribunale dei Minorenni di Roma. E, in particolare, della grande esperienza e professionalità della presidente Melita Cavallo. Questa

intesa non fa altro che rafforzare una sinergia proficua che, già nei primi mesi di assessorato, ha saputo raggiungere un altro risultato di grande importanza. Mi riferisco al Protocollo regionale sulle adozioni, un provvedimento che il Lazio attendeva da più di dieci anni”. Sulla stessa scia il parere di Melita Cavallo che afferma come sia “fondamentale oggi che le istituzione collaborino, perché più stretta è la rete tra queste e più efficaci ed efficienti diventano i servizi che si offrono alle persone. Soprattutto per chi è più svantaggiato, come i bambini, e verso i quali abbiamo il dovere di dimostrarci responsabili”.

Il Protocollo per la tutela dei minori, della durata di cinque anni, prevede in particolare da parte dell’Assessorato e del Tribunale dei Minorenni l’attivazione di piattaforme informatiche comuni per la realizzazione di una Banca dati regionale in tema di adozioni. Altra finalità, incentivare la formazione del personale dei Gruppi integrati di lavoro che sul territorio accompagnano passo dopo passo le coppie nel percorso di adozione. Le adozioni, però, non saranno l’unico oggetto della collaborazione tra Regione e Tribunale. “Più in generale – aggiunge Forte – il nostro obiettivo è quello di riuscire a intercettare, attraverso

delle azioni innovative e strutturali, le diverse situazioni di disagio con cui un minore può essere chiamato a confrontarsi. Un esempio attualissimo riguarda i minori stranieri non accompagnati, in favore dei quali il protocollo ci permetterà di predisporre interventi ad hoc per l’accoglienza, l’assistenza sanitaria, l’alfabetizzazione e l’accompagnamento al lavoro”. Attenzione, inoltre, anche alle madri incinte in difficoltà “per le quali prevediamo di mettere in campo una campagna informativa e specifici servizi che garantiscano il parto in anonimato. E che salvaguardino, al contempo, la salute e il futuro

FOTOGRAFIA

CAMBIANO I PUA

A passi spediti verso la riforma sanitaria

Parte il concorso “Donne nel Lazio” 'ROMA - 'La Regione Lazio lancia il concorso fotografico “Donne nel Lazio”. L’iniziativa, promossa dall’Assessorato Cultura, Arte e Sport, di concerto con l’Assessorato al Lavoro e Formazione, vuole contribuire ed evidenziare il ruolo della donna nella società e ha scelto lo strumento del concorso per rappresentare nella sintesi fotografica la partecipazione diretta nei ruoli, significati e impegni che la donna interpreta quotidianamente. Il premio “Donne nel Lazio” verrà assegnato l’8 marzo in occasione della Giornata Internazionale della Donna. Un appuntamento ricorrente che sarà aperto a tutte le donne appassionate di fotografia residenti nel Lazio al 31 dicembre 2009 e che prevede tre categorie: “Donne nel Lazio”, “Donne e Cultura” e “Donne e Lavoro”. Per

del bambino e della donna”. Oltre alla tutela dell’infanzia, Assessorato e Tribunale si impegnano anche a realizzare percorsi di reinserimento sociale per i minori che hanno commesso reati, grazie alla realizzazione di “un centro per la mediazione penale minorile che coinvolga il ragazzo o la ragazza in attività rieducative socialmente utili”. Il Protocollo, infine, con l’obiettivo di promuovere e programmare le attività a tutela dell’infanzia, istituisce un Tavolo tecnico di coordinamento nominato dall’Assessore alle Politiche sociali e Famiglia e composto da quattro membri, due della Regione e due del Tribunale.

ognuna delle categorie sono istituiti tre premi, assegnati alla miglior foto di cronaca, foto naturalistica e foto ritratto. A fine ottobre 2011 verrà pubblicato sul Burl e sui siti internet www.regione.lazio.it, www.culturalazio.it e www.portalavoro.regione.lazio.it il Bando relativo al concorso fotografico e che consentirà l’iscrizione al concorso per i successivi 60 giorni dalla data di pubblicazione. Primo appuntamento sarà dunque l’8 marzo 2012, data in cui una qualificata giuria, istituita da un apposito decreto della Presidenza della Regione e affiancata da una rappresentante designata dalla Consulta Femminile per le Pari Opportunità del Lazio, consegnerà i premi della prima edizione del premio “Donna nel Lazio”.

'ROMA 'La Giunta regionale ha approvato nella seduta odierna, su proposta dalla Presidenza della Regione di concerto con l'assessorato Politiche sociali e Famiglia, le linee di indirizzo per la realizzazione o l'adeguamento dei Punti Unici di Accesso integrato nella Regione Lazio (PUA), strumenti indispensabili per ottenere una prima valutazione per accedere ai servizi socio-sanitari sul territorio, nell'ottica di una globale presa in carico della persona e di una reale integrazione dei servizi sociali e sanitari presenti sul territorio. "Si tratta - dichiara Forte - di un nuovo passo storico verso la nostra riforma sociosanitaria. È il frutto di un lungo lavoro, che ha visto impegnati gli Assessorati alle Politiche sociali e Famiglia e quello alla Salute della Regione, con il Ministero della Salute. Uno strumento importante, con il quale contiamo di razionalizzare i processi e le risorse e, al contempo, migliorare l'efficienza della risposta assistenziale in favore delle persone fragili della nostra

Rapina in via Condotti Fermato il finto prete

‘Ndrangheta, blitz contro il narcotraffico

E'statoarrestatodaicarabinieridelNucleoInvestigativodiRomailfintopretecheloscorso4luglioharapinatolagioielleriaEleuteridiviaCondotti,dopoaver minacciatoconunapistolaechiusoduecommessenel bagno.E'unromanodi38anni,gia'notoalleforzedell'ordine,chee'statoidentificatograzieaunacomplessa attivita' di indagine. Per il titolare della gioielleria ''c'e' troppa criminalita'.Io avevo il porto d'armi ora ci sta pensandomiofiglio,maiogliel'hosconsigliato

REGGIOCALABRIA-Maxi-operazionecontrola 'ndrangheta ed il narcotraffico internazionale tra Italia, StatiUniti,SpagnaedOlanda.Quarantapersonesono statearrestatedaicarabinieri,grazieadindaginidirette dallaProcuraDistrettualediReggioCalabriache,conla collaborazione della Dcsa e dell'Agenzia delle Dogane, hanno consentito il sequestro di centinaia di chili di cocaina destinata alle cosche calabresi per essere commercializzatanelterritorionazionaleedall'estero

regione". Attraverso le linee di indirizzo contenute nella delibera si forniscono precise indicazioni agli operatori delle Asl e degli enti locali per giungere all'attivazione dei Pua sul territorio, che tra i principali compiti hanno quello di orientamento della domanda e di prima valutazione per accedere ai servizi socio-sanitari. "ll Pua - spiega l'assessore Forte - svolge prima di tutto attività di front office, raccogliendo in una scheda elettronica, una vera e propria cartella socio-sanitaria, tutti gli elementi utili a individuare gli specifici bisogni della persona. In più, fornisce al paziente tutte le informazioni relative ai servizi che meglio possono rispondere alle sue esigenze, come accedervi, dando la possibilità di effettuare le prenotazioni. E conta sul lavoro di una equipe di personale specializzato, dagli assistenti sociali agli infermieri, fino ai medici del distretto, che garantiscono una prima presa in carico della persona.

3 ANNO II - N° 162 veNerdì 15 luglIO 2011


provincia L’assessore Gianluca Quadrini informa che l’iter burocratico è quasi ultimato

Tracciolino, si accelera per i lavori La Regione ha stanziato oltre un milione di euro per la messa in sicurezza della strada FROSINONE - "Finalmente siamo in dirittura di arrivo del processo burocratico per l’intervento sul Tracciolino, anche per informare i cittadini più direttamente interessati ovvero i residenti nel comune di Casalvieri e di Roccasecca così come anche gli altri comuni che affacciano sulle Gole e anche quanti come ad esempio le associazioni naturalistiche hanno a cuore la difesa, la salvaguardia, la valorizzazione ed il ripristino dell’habitat naturale delle Gole del Melfa". Così in una nota l’assessore provinciale all’Urbanistica e Pianificazione Territoriale Gianluca Quadrini. "Vorrei ribadire che la Provincia di Frosinone ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Lazio attraverso i fondi Por-Fesr di 1.300.000 euro per la messa in sicurezza della strada provinciale che collega Casalvieri e Roccasecca, allo stato attuale gli uffici della difesa del suolo hanno predisposto il progetto preliminare approvato già in Giunta Provinciale ed ora siamo alla

fase finale per la progettazione definitiva dell’intervento che prevede la bonifica e messa in sicurezza di tre aree ben definite dichiarate a maggior rischio. Il ripristino della strada passa necessariamente attraverso preliminari interventi puntuali di messa in sicurezza

della montagna, quindi tra pochi mesi daremo esecuzione a lavori per circa 1 milione di euro che interesseranno le situazioni più pericolose, come già detto prima. E’ volontà di tutta l’Amministrazione e del Presidente Iannarilli di perseguire tutte le opportunità di fi-

E’ STATO RIVOLTO DA IANNARILLI

Impatto ambientale Appello alla Regione "Mi appello al Consiglio regionale d e l L a z i o, i n t u t t a l a s u a c o n f o r m a zione ossia alla maggioranza e alle opposizioni, affinchè apporti le aus p i c a b i l i m o d i f i c h i a l l a l e g g e c o n c e rnente la 'valutazione di impatto a m b i e n t a l e, v a l u t a z i o n e a m b i e n t a l e strategica e autorizzazione integrata ambientale' che riporta nelle competenze della Regione Lazio il rilascio dell'Aia, potere da molto tempo decentrato alle Province". E' quanto afferma il Presidente della Provincia d i Fr o s i n o n e, A n t o n e l l o I a n n a r i l l i . "Se ciò accadesse si verificherebbe un pericoloso e incomprensibile passo indietro nonché una grave

4 ANNO II - N° 162 VENERDì 15 luglIO 2011

complicazione delle procedure alle quali il decentramento alle Province h a g a r a n t i t o u n a s e m p l i f i c a z i o n e, maggior controllo come stiamo constatando proprio in questi giorni con i n o s t r i u f f i c i e, d u n q u e, u n a m i g l i o r e t r a s p a r e n z a n e l r a p p o r t o c o n i t e r r itori. I l n o s t r o, q u e l l o d e l l a p r o v i n c i a d i Fr o s i n o n e è n o t o r i a m e n t e i n c r i s i sotto l'aspetto ambientale e il nostro impegno per riportare alla regola una situazione difficile è in pieno s v o l g i m e n t o. A z z e r a r e i l t u t t o e r i av viare i procedimenti dalla Regione sarebbe un errore molto grave e veramente incomprensibile".

nanziamenti europei e regionali per programmare interventi che nel tempo possano riattivare a tutti gli effetti il Tracciolino che oltre ad avere una strategica importanza nella viabilità infatti rappresenta la via più rapida per passare dalla Valle del Liri alla Val di Comino, collegando velocemente due territori, ha una valenza straordinaria anche a livello ambientale in quanto è stata istituita come Zona SIC (sito interesse comunitario) – ZPS Zona protezione speciale) denominata Gole del Fiume Melfa. Questa sarà una prima trance di finanziamento e presso la Difesa del suolo della regione lazio verranno presentate altre richieste di finanziamento per ottenere fondi per la bonifica di tutte le aree di tali zone. Con buona approssimazione posso dire che entro l’anno in corso verranno affidati i lavori di messa in sicurezza e di sistemazione delle aree e quindi tutta la cittadinanza potrà fruire di queste bellezze naturalistiche".

INTERVENTO DI SCALIA

Lunghe code al Pronto soccorso E’ polemica FROSINONE - "Come era prevedibile, tutti i nodi stanno arrivando al pettine. Le estenuanti code nel pronto soccorso di Frosinone, così come nei pochi altri ospedali rimasti in provincia, sono solo uno dei risultati del folle piano sanitario della Polverini sul nostro territorio. Una situazione di disagio ancor più grave in questa fase dell'anno, quando le alte temperature moltiplicano il ricorso dei cittadini alle strutture sanitarie". Secco il commento del consigliere regionale del PD Francesco Scalia su quanto avvenuto nello scorso fine settimana presso il pronto soccorso dell'Ospedale "Spaziani" di Frosinone, dove per alcuni cittadini le attese si sono prolungate fino alle 13 ore. "Come testimonia lo studio Eures pubblicato in questi giorni sul livello di soddisfazione dei cittadini laziali rispetto al proprio servizio sanitario, a Frosinone spetta il primato negativo. Non solo. Il motivo preponderante di tale insoddisfazione sono proprio l'accessibilità ed i tempi di attesa. Circostanza inevitabile, visti i tagli operati alla sanità regionale, e in particolare a quella della nostra provincia! Con sette strutture ospedaliere chiuse dalla Polverini, è facile immaginare in che condizioni siano costrette ad operare quelle ancora attive, oggi destinatarie di un flusso di utenza spropositato. L'obiettivo di questo piano era il pareggio dei conti? L'unico risultato certo che invece emerge - conclude Scalia - è il ricorso dei nostri cittadini alla sanità extraregionale o privata. Per chi può permettersela, naturalmente".

A fuoco un’abitazione nella notte a Paliano

La“strada della pizza” Conferenza stampa

PALIANO - Fiamme all'interno di un'abitazione situata in via Mole a Paliano. Per cause ancora da accertare, la villetta, questa notte, poco dopo le 3.30, è andata a fuoco ma fortunatamente al suo interno non era presente nessuno. Il rogo,grazie al tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco, non si è esteso in una falegnameria situata proprio al piano terra altrimenti avrebbe avuto conseguenze ben più disastrose.

SORA - Il Comune di Sora presenta la manifestazione gastronomica "La Strada della Pizza” in occasione della conferenza stampa che si terrà sabato 16 luglio 2011, alle ore 10.30, presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale, Via Deci, 1 - Sora (Fr). “La Strada della Pizza”, a cura dell’Associazione “Civitas”, si svolgerà dal 2 al 6 agosto 2011, a Sora, in via Cellaro.


cronaca DALLA GUARDIA DI FINANZA

Scoperta frode fiscale di sei milioni di euro nel frusinate, nove le persone denunciate CASSINO - Nove imprenditori del settore elettrico sono stati scoperti dalla guardia di finanza di Frosinone e denunciati per reati fiscali e associazione a delinquere. È stata accertata una frode fiscale di sei milioni di euro. La complessa attività d'indagine ha portato le fiamme gialle a individuare ingenti profitti economici, commisurati in percentuale all'importo dell'emissione delle false fatturazioni, consentendo agli utilizzatori finali l'abbattimento degli utili a tassazione, la creazione di indebiti crediti iva, l'acquisizione di disponibilità fi-

CARAMBOLA DI AUTO

nanziarie e bancarie in nero, nonchè l'accumulazione di proventi di natura illecita. Come si legge in una nota della guardia di finanza, nel quadriennio tra il 2005 e il 2008 le persone coinvolte avevano emesso centinaia di fatture per operazioni del tutto inesistenti relative alla cessione fittizia di materiali connessi al settore delle installazioni fotovoltaiche (di fatto mai avvenute) per un importo complessivo di circa sei milioni di euro, permettendo d'individuare elementi negativi di reddito indeducibili per circa quattro milioni, iva per circatre3

ORDIGNO SCOPERTO DALLA DIGOS

milioni e di segnalare i nuovi valori della produzione al fine dei recuperi a tassazione dell'Irap.

DOPO I NUOVI SVILUPPI

A1, incidente Sventato un attentato Delitto di Arce, sulla Tav Roma-Napoli esame del Dna a Ceprano con due feriti CECCANO - Un ordigno lungo un metro e mezzo è stato rinvenuto la scorsa notte lungo la linea dell'alta velocità Roma-Napoli nel tratto in provincia di Frosinone. L'ordigno, che sarebbe servito per un attentato, si trovava sotto un cavalcavia della tratta ferroviaria tra Ceccano e Castro dei Volsci ed è stato individuato dagli agenti della Digos di Frosinone che stanno ora indagando sull'accaduto. L'ordigno, for-

PONTECORVO - Spaventoso incidente, ieripomeriggio poco prima delle 13, tra i caselli di Ceprano e Pontecorvo in direzione sud sull’autostrada del Sole. A scontrarsi sono state diverse vetture, almeno quattro, tra cui un’Alfa finita nei campie e una grande Punto che si è ribalta più volte. Grvissime le condizioni di uno degli automobilisti per soccorrere il quale è stato necessario far scendere sulla corsia autostradale un elicottero del 118. Gli altri feriti sono stati trasportati negli ospedali della zona. Inevitabili le ripercussioni sul traffico che è stato rallentato di almeno un’ora.

mato da un razzo terra-aria, era collegato a una scatola con dei fili e sembra che fosse pronto per essere lanciato al momento del passaggio di uno dei tanti treni. Sulla vicenda la procura della Repubblica di Frosinone ha aperto un'inchiesta contro ignoti. La scoperta è stata fatta durante un'ispezione notturna della Digos nell'ambito di controlli disposti dal Questore di Frosinone lungo la linea dell'Alta velocità.

CASSINO - Il criminologo Carmelo Lavorino ed il genetista Saverio Potenza sono i consulenti nominati dal collegio difensivo di uno degli indagati per l'omicidio Mollicone, il brigadiere Francesco Suprano. Al novero degli indagati, intanto, si è aggiunto anche il nominativo della moglie del maresciallo Franco Mottola, ex comandante dei carabinieri di Arce. La difesa si avvarrà quindi dell’esperienza del noto criminologo che già ebbe un ruolo importante nel processo a Carmine Belli, poi assolto e uscito completamente fuori dalla vicenda. Allo stesso tempo la difesa ha nominato come consulente scientifico il professor Potenza dell’Università di Tor Vergata, esperto dell’esame del Dna, prova cui verrà sottoposto Suprano, insieme agli altri cinque indagati: il maresciallo dei carabinieri Franco Mottola, il figlio Marco, l’ex fidanzato di Serena Mollicone, Michele Fioretti e la madre Rosina Partigianone. Tutti accusati di omicidio volontario e occultamento di cadavere con la formula dell’imputazione alternativa e tutti obbligati a sottoporsi al test del Dna. Prova che dovrebbe svolgersi in tempi rapidissimi, probabilmente entro la fine del mese. Ai cinque indagati se ne è aggiunto un altro, anzi un’altra.


cassino Ricognizione dell’assessore all’ambiente Riccardo Consales e degli abitanti della zona

Scarichi industriali nel Rio Pioppeto, è insorta la protesta dei residenti La segnalazione è stata fatta dai rappresentanti dell’associazione Solfegna-Cantoni

CASSINO - Da settimane si verificano scarichi di schiuma bianca nel Rio Pioppeto all’interno dell’area industriale di Cassino provocando la distruzione della fauna ittica. La se-

gnalazione è stata fatta al Comune da alcuni residenti e rappresentanti dell’assocazione “Solfegna Cantoni”. L’assessore all’ambiente Riccardo Consales, accompagnato da Pierluigi Di Raddo ( presidente dell’associazione), Benedetto Vizzaccaro e Roberto Marsella (entrambi vice presidenti dell’associazione), si è recato sul posto ed ha potuto notare il fenomeno che appare ricorrente. Infatti alcune aziende, per il difetto del depuratore, scaricherebbero le acque nel rio “Abbiamo avuto modo di vedere – ha detto Consales - le criticità che riguardano la zona in modo da poter procedere ad una mappatura, di cui si incaricherà il Comune di Cassino in collaborazione con le varie associazioni che operano nel settore ambientale, dei casi più ecla-

tanti di inquinamento. Per risolvere il problema con solerzia, è nostra intenzione incontrare le varie industrie del territorio, per pianificare una

serie di interventi di bonifica dell’intera area interessata. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i cittadini che continuano a farci pervenire segnalazioni, perché rappresentano un valido contributo di monitoraggio delle situazioni più a rischio su cui poter e dover intervenite per il miglioramento di questa città.” L’assessore ha poi annunciato che sarà ripetuta nei prossimi mesi la “Giornata Ecologica” e che inizierà su segnalazione di un cittadino, Emiddio De Santis, da Via Pinchera, la strada che porta alla Rocca Janula e all’area archeologica. Intanto Edoardo Grossi di Legambiente Nazionale ha comunicato che la prevista pulizia della pista ciclabile di via Caira, in programma domenica 17 luglio è stata rimandata a domenica 24 luglio.

ANNUNCIATE INIZIATIVE DI SOSTEGNO

L’assessore Di Russo ha ricevuto una delegazione dell’ospedale di Pontecorvo Espressa così piena solidarietà al comitato che contesta la chiusura della struttura sanitaria prova ne è stata la visita che il sindaco, durante la sua prima uscita ufficiale, ha portato al “Sanata Scolastica” di Cassino. Il piano Polverini circa il riassetto sanitario del nostro territorio, parte da un presupposto sbagliato, perché non tiene conto della posizione strategica rivestita dall’ospedale di Pontecorvo. Ci sono diversi comuni limitrofi che, in caso di chiusura definitiva del nosocomio pontecorvese, avrebbero oggettive difficoltà a raggiungere con celerità, fattore fondamentale quando si tratta di salute, un presidio ospedaliero. Tutto ciò

CASSINO - L’Assessore Stefania Di Russo ha incontrato alcuni rappresentanti del comitato cittadino a difesa dell’ospedale di Pontecorvo, al fine di concertare un piano di azione che preveda da un lato la piena operatività dell’ospedale di Cassino come DEA di primo livello e dall’altro la salvaguardia di alcune importanti funzionalità del nosocomio di Pontecorvo, come prospettato dallo stesso comitato cittadino.” La questione della sanità – ha detto - è sin dalla campagna elettorale un cavallo di battaglia della nuova amministrazione comunale,

6 ANNO II - N° 162 veNerdì 15 luglIO 2011

schiamo di vederne chiudere altri. Il declassamento di neonatologia è un altro segnale di come la situazione sia davvero allarmante. Perdere neonatologia, non vedendo quindi garantiti i parti difficili, significherebbe rischiare di perdere anche i reparti di ostetricia e ginecologia. Sarà impegno dell’amministrazione di Cassino, di concerto con le amministrazioni degli altri comuni interessanti e con i vertici sanitari del nostro distretto, portare cuni reparti fondamentali, come avanti la lotta a difesa della saoculistica fiore all’occhiello del lute come diritto imprescindi“Santa Scolastica”, e adesso ri- bile di ogni essere umano. “ ovviamente, mantenendo ben salda la difesa dei reparti ancora aperti dell’ospedale di Cassino. Abbiamo assistito, negli ultimi anni, alla chiusura di al-

Riconoscimento per olio Rosciola

Castrocielo, stasera il consiglio comunale

PALIANO - Con il decreto datato 17 giugno 2011 il prodotto olio monovarietale extravergine di Rosciola di Paliano è stato ufficialmente riconosciuto ed inserito nell'elenco dei prodotti tradizionali della regione Lazio.Massimi: “Adesso ci aspettiamo una sinergia tra i produttori per esportarlo”.

CASTROCIELO - Il consiglio comunale è stato convocato per questa sera alle 18. All’odg Gestione associata del servizio di Segreteria Comunale - art.8 - comma 2 ¬Scioglimento anticipato della convenzione - Determinazioni; Deliberazione consiliare n. 04 del 15.02.2011 Precisazioni; . Approvazione regolamento servizio trasporto scolastico; Rinnovo Commissione per formazione Albo Giudici Popolari.


cassino Fim-Cisl e Uilm non aderiscono alla protesta sul premio di risultato indetta dalla Fiom

Sindacati divisi nello sciopero di oggi nello stabilimento Fiat L’azienda torinese non paga a causa della crisi di vendite in Europa. Critiche dai lavoratori CASSINO - Sindacati divisi nello stabilimento Fiat di Cassino per lo sciopero di oggi per sollecitare il pagamento del premio di risultato che l’azienda non paga da due anni per la crisi delle vendite sui mercati nazionali ed europei. Infatti la Fiom ha proclamato a Cassino uno sciopero unilaterale di otto ore mentre in alcuni stabilimenti Fim-Cisl, Uilm e Fiom protestano insieme per quattro ore. Mario Spigola, segretario della Fim-Cisl spiega:”Una settimana fa abbiamo fatto a Cassino uno sciopero unitario di quattro ore anticipando gli altri stabilimenti. In settimana ci hanno proposto un altro sciopero e anziché di quattro ore, addirittura di otto. La Fiom

senza più consultarci ha indetto il nuovo sciopero. In alcune fabbriche, dove ci sono le condizioni, si

sciopera insieme anche perché la protesta è condivisa. La questione, comunque, è legata ai problemi in-

terni tra Fiom e Cgil”. «Le lavoratrici e i lavoratori non accettano – sostiene la Fiom - che mentre si erogano centinaia di milioni agli azionisti e si danno migliaia di euro ai capi e capetti si continui a negare quanto dovuto a chi produce e paga il prezzo più alto della crisi». La Fiom sottolinea inoltre che “purtroppo” non ci sono le condizioni unitarie con Fim e Uilm che “nei fatti con il loro comportamento, continuano ad assecondare la volontà della Fiat di negare i diritti dei lavoratori estendendo a tutti le condizioni degli 'accordì di Pomigliano, Mirafiori e Grugliasco”. La protesta per il saldo del premio di risultato riguarda l'equivalente di oltre 2.800 euro e

ha già visto scioperi nei singoli stabilimenti per 40 ore complessive. I sindacati ritengono insufficienti le motivazioni tecniche fornite dalla Fiat sul mancato saldo del premio di risultato che si paga a luglio. Alcune aziende dell’indotto Fiat, secondo i sindacati, hanno pagato il premio mentre la casa torinese si ostina a negarlo trincerandosi dietro la crisi del mercato. «Avevamo proposto a Fim e Uilm di scioperare insieme - ha detto il segretario nazionale della Fiom responsabile per l'auto, Giorgio Airaudo, - ma a un certo punto è venuto meno il dialogo e abbiamo appreso dai comunicati negli stabilimenti che loro avevano indetto uno sciopero di quattro ore».

RELAZIONI DI ESPERTI AMBIENTALI

INTERROGAZIONE DELLA TEDESCHI (IDV)

Il ciclo del sistema cartario in un convegno

Treni Roma-Cassino senza aria condizionata

Presenti i vertici della Reno De Medici di Villa Santa Lucia CASSINO - La situazione del settore cartario nazionale sarà discusso nel convegno dal titolo “Reno De Medici a Villa Santa Lucia: un esempio di sviluppo sostenibile del territorio” che si terrà questa mattina alle ore 10.30, presso l’Edra hotel di Cassino, L’incontro si pone l’obiettivo di illustrare l'impatto economico e sociale degli stabilimenti produttivi del Gruppo Reno De Medici ed il loro rapporto con il territorio locale, di approfondire il valore e i contenuti del “ciclo del riciclo”, oltre che di analizzare da diversi punti di vista il settore. Il convegno sarà inoltre l’occasione per sotto-

lineare il valore di uno sviluppo sostenibile del territorio, in perfetta armonia tra le esigenze dell’impresa e quelle delle realtà locali. Il convegno è organizzato da Reno De Medici S.p.A., capogruppo di uno dei maggiori operatori del mercato mondiale del cartone da riciclo. Dopo i saluti di Alessandro Magnoni, responsabile dello stabilimento di Reno De Medici a Villa Santa Lucia, del sindaco di Villa santa Lucia, Antonio Iannarelli, del presidente del consiglio regionale del Lazio Mario Abbruzzese e dell’assessore provinciale all’ambiente Fabio De Angelis seguiranno le relazioni del professor Giuseppe

Soda, SDA Bocconi School of Management, del professor Mario Grosso, Politecnico di Milano, dell’ingegner Simone Molteni, Life-Gate, e dell’ingegner Ignazio Capuano, Amministratore Delegato di Reno de Medici.

Fatto riferimento alla scarsa qualità dei mezzi CASSINO - Un’interrogazione a risposta scritta all’Assessore alla Mobilità, Francesco Lollobrigida, per chiedere di ripristinare le condizioni minime di qualità del servizio e di vigilare affinché venga rispettato da Trenitalia il contratto di servizio ormai ridotto ai minimi termini. L’hanno presentata i consiglieri regionali dell’Italia dei Valori Giovanni Colagrossi e Anna Maria Tedeschi, in seguito alle proteste di numerosi comitati di pendolari del Lazio. Nell’interrogazione si fa riferimento alla scarsa qualità del servizio offerto dai treni regionali, soprattutto al mancato funzionamento dell’aria condizionata sulle vetture. Le linee sotto particolare osservazione sono la Roma –

La notte della taranta al teatro romano

Prevenzione da parte dei Carabinieri

CASSINO - Zimbaria, è il titolo dello spettacolo di questa sera, ore 21, al teatro romano nell’ambito dei cantieri multietnici di Gianluca terenzi. La notte della taranta attirerà centinaia di appassionati di questo genere musicale popolare. Ieri sera successo della band La notte del brigante.

FROSINONE - Le Compagnie di Frosinone Pontecorvo e Alatri, su disposizione del Comandante Provinciale, Col. Antonio MENGA, hanno effettuato un servizio coordinato a largo raggio, finalizzato ad una intensa e capillare attività di controllo del territorio,conseguendo importanti risultati. Diversi arresti, denunce e sequestro di mezzi.

Cassino e la Roma – Nettuno, alla quale è stato assegnato recentemente da Legambiente il “Premio Caronte” a causa dei numerosi disservizi. “L’ondata di caldo che si stava abbattendo sulla nostra regione, era ampiamente prevista da tempo dagli esperti – dichiarano Colagrossi e Tedeschi – ma a quanto pare l’allarme non è stato raccolto dai responsabili del Trasporto pubblico del Lazio. Ricordiamo – concludono i consiglieri IdV – che il buon funzionamento dell’aria condizionata nelle vetture rientra negli standard di eccellenza posti all’interno degli accordi siglati tra la Regione Lazio e Trenitalia, assieme alla pulizia dei vagoni e al buon funzionamento degli stessi.”

7 ANNO II - N° 162 veNerdì 15 luglIO 2011


cassinate Noto politico di Cassino beccato dalla consorte in un ristorante di lusso in compagnia dell’amante

Moglie cornuta, caos a Gaeta CASSINO - Non la dimenticherà tanto facilmente la serata di mercoledì scorso, il noto politico cassinate del centro sinistra beccato dalla moglie, e dal marito dell’amante, in un ristorante di lusso. La coppia era seduta ad un tavolo in un angolo di un locale molto conosciuto di Gaeta. La serata stava scivolando via tra musica soft, e portate di pesce, il tutto nella pace di uno dei più conosciuti e cari ristoranti della città pontina. Tutto sembrava scorrere tranquillamente, e la serata per il ganimede cassinate prometteva veramente bene. La coppia clandestina insomma, era bella tranquilla a godersi la serata, ma si sa, il diavolo fa le pentole ma

non i coperchi, ed allora il prelibato vino bianco che stava gustando, gli è andato praticamente per traverso quando all’improvviso si sono materializzati all’interno del ristorante la legittima consorte in compagnia del marito della giovane ucraina, amante del politico. Il cinquantenne cassinate, alla vista della consorte in evidente stato di alterazione, e con l’espressione tipica di chi sta facendo una caccia all’uomo, ha tentato un’improbabile fuga zigzagando tra i tavoli del locale, per poi arrendersi in prossimità del posto che occupava con la giovane bionda dell’est europeo. Non ha nemmeno avuto il tempo di dire la classica frase

“cara non è come sembra” che l’inviperita donna, una corpulenta mora quarantaquatrenne anche lei di Cassino, lo ha colpito con la bottiglia dell’acqua, in pochi minuti è stato il caos: piatti e bicchieri che volavano da tutte le parti, clienti che cercavano di allontanarsi il più possibile dalla zona di “guerra” con il personale del ristorante che cercava di dividere i contendenti. Anche il marito della platinata ucraina ha fatto la sua parte, afferrando la moglie per i suoi dorati capelli e trascinandola fuori dal locale. I due cassinati invece sono rimasti ad azzuffarsi all’interno del ristorante, ed hanno smesso, almeno di darsele, quando il gestore ha

minacciato di chiamare la polizia. La coppia cassinate, ridotta a più miti consigli, ha pensato bene di continuare la discussione coniugale all’esterno del locale, dove soprattutto la forzuta signora, ha fatto sfoggio di tutta la sua cultura “folk” dicendone al marito di cotte e di crude. La coppia di ucraini intanto era già andata via a bordo dell’auto di lui, mentre i coniugi della Città Martire continuavano nel loro tira e molla. Dopo un po’, sono arrivati anche i parenti della signora, che hanno dato man forte alla donna inveendo contro il fedigrafo marito giurandogli vendetta in tribunale. Alla fine, e fine si fa per dire, la moglie del politico si è fatta con-

segnare le chiavi della macchina, una lussuosa berlina, e in compagnia di uno dei suoi parenti è partita scommando tra le facce incuriosite e divertite dei presenti. Al cinquantenne cassinate, non è rimasto altro da fare che, cellulare alla mano, chiamare un amico, tra l’altro suo compagno di partito che lo ha riaccompagnato casa. A questo punto, possiamo solo immaginare il prosieguo di questa boccaccesca vicenda, considerando quanto, a giusta ragione, la signora era incazzata il cassinate avrà passato la notte all’addiaccio, o al massimo, sarà andato a dormire da mammà, a cui ovviamente, avrà dovuto dare spiegazioni. Ignazio Annunziata

PONTECORVO

DURA NOTA DI LIBERO MAZZAROPPI

Musiche al museo

Ad Aquino contrada Filetti sommersa dai rifiuti

PONTECORVO - Tutto è pronto a Pontecorvo per i concerti sul Monte Leuci che puntualmente arrivano come oramai di consueto nei mesi di Luglio e Agosto. L’evento, che annualmente richiama turisti provenienti da ogni parte della Provincia in quel luogo che viene definito “Il balcone della Valle del Liri”, è organizzato e promosso dal responsabile del Museo delle Battaglie nella persona del Dr Umberto Grossi con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Pontecorvo e la collaborazione dell’Assoflute Associazione Musicale. Si inizia Sabato 16 Luglio con la rassegna “Musiche al museo…” giunta alla sua VI edizione e che dall’inizio ha visto la collaborazione dello Stato Maggiore dell’Esercito e del Comando di Roma Capitale. Anche quest’anno infatti, protagonista del primo appuntamento dal titolo “Il flauto magico e non solo!”, sarà una formazione da camera della prestigiosa Banda dell’Es ercito Italiano. Ad esibirsi il Duo di flauti della Banda dell’Esercito con percussioni. Sul palco gli artisti Fabio A.

8 ANNO II - N° 162 VENERDì 15 LUGLIO 2011

Colajanni (flauto), Bernardo Di Blasi (flauto) e Davide Eusebi (percussioni) saranno affiancati dal presentatore Tonino Bernardelli impegnato anche nelle vesti di narratore nel racconto dell’opera “Il flauto magico” di W. A. Mozart. Non solo Mozart e non solo “flauto magico” in un appuntamento che non esiterà a nascondere tante sorprese. Il concerto sarà ad ingresso libero e gratuito ed avrà inizio alle ore 21.15. L’organizzazione, come di consueto, a partire dalle ore 19.30, metterà a disposizione di tutti i partecipanti un bus navetta gratuito che dai piedi del Monte Leuci accompagnerà gli spettatori sul luogo del concerto. L’ultima corsa è prevista per le ore 21.00. L’Amministrazione Comunale unitamente al Dr Grossi, ringraziano calorosamente lo Stato Maggiore dell’Esercito, il Comando di Roma Capitale e il Comando della Banda dell’Esercito per questa consolidata collaborazione che continua a promuovere cultura in un luogo devastato dal conflitto mondiale e che oggi ospita un museo storico della memoria.

AQUINO - “Siamo al limite dell’emergenza. Da oltre 21 giorni non viene effettuatalaraccoltadellaspazzaturanellearee periferiche della Città.A risentirne maggiormenteèlapopolosaContradadiFiletti che, negli ultimi tempi, è stata completamente abbandonata a se stessa ed al suo destinodall’amministrazionecomunaledi Aquino. Invece di dilettarsi a modificare le fotografie con qualche programma di elaborazione digitale o a pubblicare foto di strade dove non ci sono cassonetti, Grincia e la suamaggioranzafarebberocosagraditaai cittadinisesirecasseropersonalmentesui luoghiperconstatarelaveridicitàdiquanto da loro reclamato e lamentato. Il servizio di raccolta è ormai al limite del collasso, un fallimento totale. Assurdo e scellerato tagliare e ridurre al minimo le ore del personale destinato al delicato quanto fondamentale servizio. Non è mai superfluo ricordare che specie i residenti delle contrade (Filetti e Valli) negli ultimi tempi hanno visto laTarsu triplicarsi e talvolta superare anche il limite previsto dalla norma.

E’scontato, in quanto assolutamente palese ed inconfutabile, che ad un aumento spropositato del costo non è seguito un adeguato miglioramento della qualità del servizioche,invece,èstatoridottoetalvolta completamente cancellato. Grincia, ormai, è completamente scollato dalcontestorealedellaCittàchedisamministra,anzichenonamministraaffattosuscitando l’irritazione dei cittadini che sono costretti quotidianamente a subire i problemi che derivano dalle sue negligenze amministrative. E’ ovvia la correità dello sparuto gruppo che continua, inesorabilmente, a sostenerlo da cui (fatta eccezione per la Di Gennaro),non si eleva una voce discorde ed a favore del bene diAquino. InumerosiresidentidiFilettichemihanno sollecitato un intervento a riguardo sono davvero esasperati in quanto, nonostante lepressanti,continueedaccoraterichieste di intervento, a tutt’oggi non hanno ricevutoazionierisposteconcretedalSindaco e dagli assessori. La situazione assume maggiore rilevanza esuscitapreoccupazioneinquantorischia di degenerare presto a causa di qualche

infezione che potrebbe essere innescata dall’elevatocampotermicodiquestiultimi giorni. UnatteggiamentoquellodiGrincia,Giannitelli ed Evangelista che gli abitanti di Filetti non riescono davvero a spiegarsi in quanto ammantato di lassismo,menefreghismo, superficialità ed insensibilità amministrativa. Si chiedono perché gli aumenti sono stati applicaticonimmediatezzaesolerziaedin cambio è stato ridotto sensibilmente (talvolta anche eliminato) il servizio. Si chiedono dov’è finita la tanto sbandierata efficienzaelaqualitàurlataaiquattroventi pergiustificareunascellerataquantodannosa politica sui rifiuti. Dov’èfinital’illusionediesserecompetenti propinata, a mezzo stampa, da Grincia e da alcuni pseudo-amministratori di altra Città chesidilettanoalicenziarelavoratori seriedonestiechehannofattodell’incoerenza la loro migliore dottrina politica e l’unica linea da seguire e percorrere. Per fortuna i nostri concittadini,sommersi dalla spazzatura sanno ben discernere e giudicare.”

Colf e badanti Mercato senza crisi

Licenziamenti Melfi Sì al ricorso Fiat

La famiglia si adegua: si lavora in due e si cerca un aiuto per la casa a basso costo. Il mercato delle straniere costa il 20 per cento in meno e l'irregolarità contributiva (parziale o totale) è quasi la norma. Un fenomeno cresciuto fino al 2008 e che è stato parzialmente frenato dalla crisi economica

Nell’estate del 2010,Giovanni Barozzino,Antonio Lamorte e Marco Pignatelli erano stati licenziati, con la contestazione da parte dell’azienda di aver sabotato la produzione durante uno sciopero interno,ed erano poi stati reintegrati dal giudice del lavoro. Il giudice del lavoro dà ragione al Lingotto: niente reintegro per gli operai che nell'estate 2010 sabotarono la produzione.


sport CALCIO LEGA PRO

Movimentato mese di luglio per il mercato in entrata ed uscita dei canarini

Bocchetti torna, ma la società lo vuole? I gialloblu lo mettono sul mercato dopo il rientro dal prestito, il giocatore è ignaro di tutto

I

l terzino napoletano Antonio Bocchetti (nella foto) è tornato al Frosinone dopo il prestito al Sassuolo, ma potrebbe non essere considerato tra i punti di ripartenza del prossimo anno. Messo sul mercato, in via ufficiale, durante la presentazione di lunedì, il difensore dice di non essere stato messo al corrente delle decisioni della società e di essere disposto a restare anche in Lega Pro. Per il momento l’unica certezza è che partirà per il ritiro la prossima settimana: «Il mio desiderio è quello di fare bene con il Frosinone, se poi i dirigenti preferiscono prendere un calciatore più giovane sono scelte che io non conosco. Neanche dal procuratore ho saputo niente, lo sento molto poco. Preferisco parlargli quando c’è qualcosa di concreto, non per sapere indiscrezioni. Come non mi ha chiamato nessuno dal Frosinone, non ho avuto offerte da altre squadre di serie B. Ma il mercato, in questo momento, è ingessato.

Le trattative si sbloccheranno a metà agosto. Io parto per il ritiro, poi si vede quello che succede. Se si dovesse trovare una sistemazione che possa far piacere sia a me che alla società, lo vedremo in futuro. A gennaio sono andato via, è vero, ma non perché volessi chiudere la mia esperienza frusinate. I fatti che hanno determinato la mia partenza li conosciamo io e la società e non possiamo parlarne. C’era, in ogni modo, l’esigenza di fare un mercato importante. Ma per comprare bisogna vedere ed io ero uno di quelli che aveva più richieste». In Emilia l’avventura non è stata felice, complice un infortunio che lo ha tenuto fermo un mese e che ora lo costringerà ad iniziare la preparazione a scartamento ridotto. Frosinone o non Frosinone, per Bocchetti le vacanze sono agli sgoccioli. In queste settimane si è riposato, ma ha anche sentito diversi compagni: «Sicignano l’ho sentito qualche giorno fa, mi ha

detto che è andato via. Ho sentito anche Carrus, prima che firmasse per il Frosinone. Mi ha chiesto un parere e gli ho consigliato di ac-

cettare perché questa è una società seria. Ho avuto anche modo di sentire Kutuzov (hanno giocato insieme ai tempi del Parma, ndr) e mi ha rivelato di non sapere nulla di un interesse del Frosinone…». Ha detto 'no' anche alle sirene inglesi del Queen's Park Rangers e a quelle francesci del Lille e Gianluca Sansone ha scelto il Sassuolo. L'altro ex canarino Bianco finisce invece al Grosseto. Continua dunque l'avventura in serie B per il 'folletto' ex Lanciano che nella passata stagione è stata una dele poche note liete del Frosinone ed è poi rientrato al Siena. Sempre in serie B resta anche un altro ex canarino dell'ultima sciagurata stagione, ovvero Gianluigi Bianco, rientrato alla Sampdoria e ora ceduto al Grosseto. E così, come commenta ironico qualche tifoso, un po' tutti gli 'artefici' dell'ultima stagione stanno comunque trovando spazio nella serie cadetta, mentre per i tifosi canarini resta l'amarezza della Lega Pro.

VOLLEY SERIE A2 FEMMINILE

Ihf Frosinone, arriva la Ginanneschi Altra pedina importante per la A2 Grande colpo: l’atleta di Montepulciano, classe 1978, ha firmato per i ciociari FROSINONE - Arriva in IHF Volley Daniela Ginanneschi, noto nome della pallavolo femminile e ex-militante della Nazionale Italiana L’atleta, classe 1978, originaria di Montepulciano, inizia la sua carriera da pallavolista nel 1992 a Perugia, dove rimane fino al 1997, vivendo la splendida ascesa della società dalla C2 fino all’A1. Seguono poi cinque anni a Corridonia (Mc) ed una stagione a Tortolì con cui raggiunge la vetta del Campionato Nazionale di serie A2, prima di arrivare a Collecchio nel 2004/2005. Dopo l’anno collec-

10 ANNO II - N° 162 veNerdì 15 luglIO 2011

chiese, la toscana passa a Rivergano dove diventa colonna portante della squadra portandola in A1. Il 2006 è sicuramente un anno d’oro per la Ginanneschi: il commissario tecnico azzurro Marco Bonitta, premia il suo talento convocandola in nazionale. La Ginanneschi si conferma come un elemento di chiaro rilievo in Spagna,in Brasile, al Volleymaster di Montreaux, in Svizzera ed a Courmayer, regalando al suo pubblico sempre un rendimento di alto livello. Dopo la forte esperienza con la maglia azzurra, l’atleta si sposta

a Milano e poi ad Aprilia nel 2008/2009, mentre per la regular season 2009/2010 torna a giocare in B1 con la Steam Parma Ascensori. Per il prossimo Campionato la Ginanneschi torna, dopo un anno di pausa e grande desiderio di ricominciare a giocare, in A2 con i colori bianco/neri e il ruolo di schiacciatrice, per una stagione che si preannuncia davvero impegnativa. Dopo la Zanin, la IHF Volley aggiunge al gruppo di Coach Secchi un’altra atleta dalle ottime doti tecniche ed agonistiche, Daniela è stata fortemente

voluta dalla dirigenza e dalla Società,che nei prossimi giorni annuncerà i nomi delle giocatrici che andranno a completare la rosa per il Campionato Nazionale Femminile Serie A2 2011/2012.

CALCIO SERIE D

Sora presenta l’iscrizione SORA - Nessun problema per il Sora calcio. Ieri mattina una delegazione formata da Antonio Frasca e Lauro Chiaro ha presentato negli uffici della lega nazionale dilettanti la corposa documentazione preparata, ai fini dell'iscrizione al campionato di serie D 2011/2012, dai segretari Sardellitti e Lucarelli nei giorni scorsi. Già sabato la dirigenza aveva inviato il fax della richiesta di iscrizione, così come previsto dal regolamento, essendo questo il primo adempimento richiesto per la partecipazione al campionato. Stamattina la consegna materiale di tutta la documentazione corredata anche delle somme necessarie all'iscrizione: circa 6.000 euro per saldare il residuo delle ammende ricevute durante il campionato di eccellenza dal comitato regionale lazio, 18.000 euro a titolo di partecipazione al campionato di serie D e al campionato nazionale juniores e 31.000 euro di fideiussione bancaria. Tutta la documentazione presentata dalle società aventi diritto passerà ora al vaglio della Co.Vi.So.D, la speciale commissione che vigila sull'operato delle società di serie D. Entro il 19 luglio la CO.VI.SO.D diramerà l'elenco delle società non ammesse per mancanza di documentazione. Le stesse avranno tempo fino alle ore 18:00 del 22 luglio per i ricorsi e integrare la documentazione mancante. Entro il 25 luglio la Co.VI.SO.D esprime parere motivato sui ricorsi al consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti. La decisione sull'ammissione ai campionati verrà assunta dal consiglio direttivo della LND nella riunione del 27 luglio. Poi si passerà alla composizione dei gironi.

Juventus, dalVillareal può arrivare Capdevila

Volley, Mastrangelo torna in Nazionale

Dal Villarreal, potrebbe arrivare Joan Capdevila. Il laterale della nazionale spagnola ha recentemente espresso il desiderio di andare via. Il giocatore, però, piace anche al Barcellona e sulla sua scelta potrebbe pesare la possibilità di restare in Spagna, oltre, ovviamente, a quella di giocare con i campioni d'Europa. Caso Rossi: il Villarreal appare pronto a trattarne la cessione, ridimensionando anche le richieste iniziali (circa 35 milioni di euro).

La Fipav ha ufficializzato la lista dei 18 atleti azzurri convocati da Mauro Berruto per la prima settimana di collegiale.Prima tappa di avvicinamento al Campionato Europeo di Austria e Repubblica Ceca che si giocherà dal 10 al 18 settembre. Alzatori: Travica e Boninfante. Opposti: Lasko e Sabbi. Centrali: Barone, Birarelli, Buti, De Togni e Mastrangelo. Schiacciatori: Della Lunga, Kovar, Maruotti, Parodi, Savani, Zaytsev. Liberi: Bari, De Pandis e Giovi.


ANNO i1 - N°162 - veNerdì 15 lugliO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNAle sAtiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO: GIUNTA REGIONALE

E’ di ieri la notizia dell’approvazione, da parte della Giunta regionale del Lazio, di una nuova legge per disciplinare le strutture ricettive all’aperto, in modo particolare i campeggi. Si tratta di un provvedimento che si inserisce nel vonvero di una serie di iniative messe in campo dalla Giunta regionale del Lazio per promuovere l’offerta turistica del Lazio e fare del turismo un volano della nostra economia. Un piano di incentivazione e di promozione che sta dando importanti risultati con un netto incremento delle visite.

IL TAPIRO DEL GIORNO: CARLO MIRABELLA

Sono notevoli i disagi e le criticità che attanagliano la sanità in provincia di Frosinone e ancor più sono quelli che stanno caratterizzando, negativamente, l’attività del nuovo ospedale di Frosinone, che doveva essere il fiore all’occhiello della sanità ciociara. Da mesi gli adetti ai lavori avevano denunciato la carenza di personale sostenendo che sarebbe stata causa di gravi disservizi. Ebbene, con l’arrivo del primo turno di ferie estive, sio registrano disagi notevoli, a cominciare dal pronto soccorso dove file interminabili di pazienti stanno scatenando polemiche a non finire che finiscono in pasto ai politici per le loro scaramucce.

I SALASSI DI MARINI www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


frosinone Magliocchetti commenta così il decreto ingiuntivo disposto dal Giudice di pace di Frosinone

“Marini fa fallire il Comune” Per il lavaggio delle diviose della Polizia municipale disposti 80mila euro FROSINONE - "L'incomprensibile politica assunta, ormai da tempo, dall'Amministrazione Marini nei confronti delle legittime rivendicazioni da parte del personale della Polizia Municipale lascia veramente interdetti ed ha provocato, dopo il decreto ingiuntivo di 80.000 €uro di qualche settimana fa per il lavaggio delle divise, un ulteriore disastroso effetto per le pressochè vuote casse comunali". E' quanto afferma in

AD ANAGNI

D’estate il cinema è all’aperto ANAGNI - Al via le programmazioni del cinema all’aperto, tradizione ormai consolidata nella calda stagione anagnina."Anchequest’anno–spiegal’Assessore alla Cultura del Comune di Anagni eVice Sindaco Daniele Natalia – il parco del Convitto Nazionale “Regina Margherita” diventa una grande salasottolestelle:èquicheproponiamo, nell’ambitodell’assessoratoallaCultura, un’attenta selezione per vedere o rivedere i migliori films della recente cinematografia nazionale ed internazionale". Come da tradizione ormai consolidata nella calda stagione anagnina,suungrandeschermoesotto un meraviglioso “tetto” stellato, i sogni e leemozioniscorrono,seradoposera,attraverso gli occhi dei migliori registi. "Il Cinema all’aperto rappresenta un piacevole passatempo estivo, oltre ad essere un’occasione di socialità e aggregazione,masoprattuttoun’iniziativa culturale volta ad incentivare una più ampia fruizione della recente produzionecinematografica.Nell’edizione 2011larassegnaospitalepellicolerisultate di maggior gradimento al pubblico, scleteconunocchiosempreattentoalla qualità delle proposte,valide per tutte le fasce d’età". Dopo la proiezione della prima serata, con “Vi presento i nostri”, si prosegue con “La banda dei Babbi Natale”(giovedì sera),con“Nessuno mi può giudicare” (venerdì), con “Mangia prega ama” (sabato) e “Shrek e vissero felici e contenti”(domenica)".

2 ANNO II - N° 162 veNerdì 15 luglIO 2011

una nota Danilo Magliocchetti, Consigliere Comunale PDL. "Con sentenza 983/2011 del 29 giugno scorso, infatti, il Giudice del Lavoro di Frosinone ha condannato l'Amministrazione comunale a pagare, a beneficio di 29 Vigili che avevano fatto ricorso, solo per sorte, l'incredibile cifra di 243.545,08 euro così suddivisi: € 64.092,36 per compenso relativo alla mancata fruizione del riposo compensativo per le ore eccedenti le 6 ore effettuate nel giorno destinato al riposo settimanale per il periodo 2000-2005; € 51.169,58 per compenso della 36a ora di lavoro disimpegnata in ciascuna settimana nel periodo 2000-2007; e € 128.283,14 per le maggiorazioni per le prestazioni di lavoro rese nella giornata di domenica destinata al riposo settimanale nel periodo 2006-2007. Ma non finisce qui. Il Giudice - prosegue Magliocchetti - ha altresì condannato

l'Amministrazione al pagamento degli interessi legali dalla scadenza dei singoli ratei del credito al saldo, nonché a versare i relativi contributi assistenziali, assicurativi e previdenziali. In pratica una tombola. Inoltre, ha condannato l'Ente al pagamento di € 7.000 per le spese di lite e € 8.400 per le spese della consulenza tecnica

d'ufficio. Si tratta, fatti tutti i conti, di cifre rilevantissime, che potrebbero mettere in crisi qualsiasi amministrazione, anche la più florida e virtuosa, figuriamoci per le casse del comune capoluogo. A tal fine, sarà interessante consultare la voce accantonamento rischi (legali) del bilancio 2011 che verrà portato in aula prossimamente. Chi ha assunto e chi ha avallato certe decisioni, non si sa in base a quali criteri o pareri legali, nei confronti delle rivendicazioni del personale della Polizia Municipale, tutte peraltro sempre condannate dal Giudice del Lavoro, deve assumersi in toto la responsabilità. A questo punto non solo politica, ma anche patrimoniale, visti i gravosi oneri ai quali il Comune viene puntualmente sottoposto, per scelte a dir poco discutibili. Non è pensabile che a pagare siano sempre e solo i cittadini di Frosinone".

NOMINATA RESPONSABILE DELL’AREA SUD

MilvaCarnevaleentra neldirettivodeLaDestra FROSINONE - Con una nota del Segretario Provinciale de La Destra Antonio Abbate, è stata nominata Milvia Carnevale di Pico, responsabile dell’area Sud della provincia di Frosinone per il partito de La Destra. Lo stesso Abbate aveva comunicato questa novità durante la cena del partito a San Giovanni Incarico, premiando la Carnevale e il suo gruppo per l’impegno rivolto alla crescita de La Destra e alla divulgazione di quei valori sociali e nazionali che oggi il territorio richiede fortemente. Nella nota si afferma: “La decisione di nominare Milvia Carnevale rispecchia quelli che sono i valori di un partito che fa della meritocrazia il suo punto di forza e che punta su volti nuovi per dimostrare che è necessario compiere in provincia di Frosinone un concreto cambio di marcia per creare una nuova classe dirigente di destra.

Milvia saprà dare nuova linfa ad un partito che non intende stare fermo sulla lotta per i diritti sociali e per la tutela di un territorio che chiede una destra vera, che non ha paura di dire la sua sulle questioni vitali come il lavoro, la sicurezza, il controllo dell’immigrazione, la crescita culturale e la riscoperta di una identità nazionale che qualcuno pensa di soffocare. Questa nomina è la prima di una serie di altre misure che si prenderanno all’interno dello stesso direttivo provinciale che si arricchirà di altre persone che da anni portano avanti il progetto de La Destra. Sicuro che Milvia Carnevale saprà svolgere al meglio il suo ruolo le auguro comunque i migliori auguri”. La stessa Carnevale che con orgoglio ha accettato l’incarico ha dichiarato: “E’ una grossa responsabilità che però mi onora, anche se questa nomina è il premio ad

un gruppo nuovo che nell’area sud della provincia sta crescendo in modo graduale. Da subito ci attiveremo per capire chi ha voglia di portare avanti le nostre istanze contro un modo di far politica che ha a che fare più con gli interessi personali che con il bene comune. Oggi sembra che i cittadini siano solo l’ultima ruota del carro e che questi vengono considerati solo durante le varie campagne elettorali da chi non ha scrupoli a raggiungere il potere passando da destra a sinistra, transitando per il centro, come fa una bandiera portata dal vento. Occorrono invece idee e progetti concreti perché serve decisionismo nella lotta per quei diritti civili e sociali che sembrano essere dimenticati. Occorre inoltre una vera destra per arginare la rinascita di una sinistra, che sembrava morta e che è resuscitata anche per via di troppi errori di chi pensava di adagiarsi nel partito del presidente del Consiglio senza ascoltare più la gente, e di certo finché sarò io responsabile dell’area sud non troveranno spazio nel partito chi pensa di transitare su un carro per poi andare via una volta raggiunto il risultato politico.

INTERVENTO DI MAMALCHI

La replica di Acea Ato5 a Iannarilli FROSINONE - “Acea Ato 5 S.p.A. prende atto della dichiarazioni, di recente rese,daAntonello Iannarilli - deputato della Repubblica, presidente della Provincia di Frosinone e presidente dell’Autorità d’Ambito Territoriale- in ordine alla “stasi tariffaria” in cui versa oramai da anni – la gestione del servizio idrico integrato nella provincia di Frosinone. In altri termini, AceaAto5S.p.A.-dichiarailPresidente Ranieri Mamalchi - non è interessata ad alcun“braccio di ferro”,bensì persegue- secondo un’ottica di tentativo di dialogo istituzionale ed ossequio alla normativa di settore – l’obiettivo di rendereallaprovinciadiFrosinoneunservizio che sia -al contempo- efficiente, economicamente bilanciato e sostenibile sotto il profilo ambientale. In proposito, la Società si limita a constatare che a scanso delle ulteriori“fumisterie” di maniera- i fatti corrispondono con unimpegno,incessantedelpersonalea vantaggiodelterritorioprovincialeenel rispetto degli standards qualitativi e di compatibilità ambientale previsti dalla disciplina di settore-così come testimoniato- tra l’latro e non solo- dagli innumerevoli accertamenti analitici compiuti quotidianamente sulla qualità delle risorse idriche.In tale contesto, è chiaro che,in assenza di tariffa,il servizio- che è sostenibile da un punto di vista ambientale si presenta - invecemacroscopicamente non bilanciato da un punto di vista economico e finanziario. Pertanto l’incaricato di pubblico servizio Acea Ato 5 S.p.A. tutelerà in ogni sede la propria "posizione di credito" nei confronti di tutti coloro che si saranno resi responsabili di tale "inerziareiterata",cosìcomericonosciutodal TARLAZIO, che ha provocato all’aziendadannimilionari-cosìcomeha fatto,d’altrondeedicontrolamedesima Autorità d’Ambito che - nel febbraio 2007- applicò, nella misura massima consentita,lepenaliprevisteacaricodel Gestore”.

16 anni all’aggressore del tassista ucciso

Manovra, tagli alle agevolazioni

Sedici anni di reclusione per omicidio volontario aggravato dai futili motivi, ma non dalla crudeltà. E' la condanna inflitta dal gup Stefania Donadeo a Michael Morris Ciavarella, uno dei tre aggressori del tassista Luca Massari, che ha chiesto il giudizio abbreviato. Il gup ha invece rinviato a giudizio i fratelli Stefania e Pietro Citterio, detto Piero.

MILANO - Il testo della manovra come è uscito dal primo passaggio dalle commissioni di Palazzo Madama prevede diversi cambiamenti rispetto al decreto originario: l'impatto della manovra sale oltre i 70 miliardial2014. Scattasubitoiltagliodelleagevolazionifiscalichenon verrà applicato soltanto se entro il 30 settembre 2013 sarà esercitata la delega con la riforma fiscale.Il taglio saràdel5%peril2013edel20%apartiredal2014.


Meteo

ORARI

SORA CASSINO ROMA

SERA NOTTE

FROSINONE

CASSINO

MATTINO

MATTINO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

SERA

SERA

NOTTE

NOTTE

la ricetta SPIEDINI DI GAMBERI Per preparare gli spiedini di gamberi iniziate lavando bene le zucchine, eliminate le estremità e tagliatele a julienne. Pelate le carote e riducete anch’esse a julienne, lasciatele poi su un colino in modo che perdano l'acqua in eccesso. Sgusciate i gamberi e dopo averli infarinati, infilateli negli spiedini di legno. In un tegame mettete l’olio e aggiungete gli spiedini di gamberi, sfumate con il vino, salate e pepate. Togliete gli spiedini e lasciateli da parte in caldo, aggiungete dell’altro olio nella padella e aggiungete le verdure che dovranno cuocere per pochi minuti in modo da risultare ancora piuttosto croccanti, infine salate. Servite gli spiedini di gamberi adagiati sul letto di verdure e accompagnati da spicchi di limone.

ABBAZIA DI MONTECASSINO

TRENI

MATTINO POMERIGGIO

MESSE

3.45 4.27 5.04 5.20 5.57 6.32 7.11 7.30 8.03 8.12 8.18 9.10 10.14 10.25 12.11 13.24 14.36 14.39 15.06 15.54 16.21 17.16 18.06 18.25 19.30 20.15 20.18 21.26 21.37 22.16

5.55 6.40 7.07 7.15 7.55 8.35 8.48 8.53 9.40 9.45 9.52 11.25 11.40 12.20 14.40 15.22 16.25 16.46 17.24 17.16 18.22 19.20 19.25 20.40 21.46 21.52 22.35 22.50 23.40 23.48

ROMA CASSINO 5.34 6.15 6.17 6.25 7.25 7.54 8.20 8.25 9.15 10.20 12.47 13.15 13.47 14.15 14.47 15.20 16.15 16.47 17.15 17.47 18.15 18.20 18.47 19.15 19.47 20.15 20.25 21.20 22.20 23.30

7.33 7.37 7.57 8.36 9.29 9.34 9.48 10.49 10.35 12.51 14.44 14.48 15.51 15.42 16.44 17.39 17.50 18.52 18.42 19.44 19.48 20.39 20.44 20.55 21.50 21.56 22.40 23.39 00.44 01.16

CASSINO NAPOLI 1.40 5.23 5.50 6.57 7.59 8.45 9.30 13.54 14.49 15.15 17.13 18.20 18.47 18.54

5.46 7.18 7.42 8.58 9.27 10.37 12.48 15.47 16.28 17.28 19.09 20.20 20.40 21.00

ORE

NAPOLI CASSINO 4.20 5.18 5.51 6.08 6.16 7.50 11.35 12.14 12.20 14.50 15.49 16.50 18.45 19.50

6.30 7.10 7.46 8.11 8.11 9.48 13.25 14.31 14.31 16.55 17.50 18.50 20.13 21.50

9.00 10.30 12.00

S.GERMANO (CHIESA MADRE)

ORE

8.30 11.00 19.00

S. PIETRO ORE

7.30 10.00 11.30 18.00

S.ANTONIO ORE

9.30 12.00 19.00

SAN GIOVANNI ORE

7.30 11.00 19.00

SAN BARTOLOMEO ORE

APPuNTAMENTI

COLLI (MONTE S.GIOVANNI CAMPANO) 29 LUGLIO

8.30 11.00 18.00

SAN BASILIO (CAIRA)

VI EDIZIONE

“LA STRADA DEL VINO”

Numeri utili CASSINO

EMERGENZA 112

CARABINIERI POLIZIA VIGILI DEL FUOCO EMERGENZA SANITARIA CORPO FORESTALE SOCCORSO STRADALE

113 115 118 1515 800116

SANITA’

OSPEDALE CLINICA S.ANNA CLINICA VILLA SERENA SAN RAFFAELE PRONTO SOCCORSO GUARDIA MEDICA

0776 39291 0776 311123

STASERA IN TV

0776 21058

Italia Uno, ore 21.10

0776 3941

2 FAST 2 FURIOUS (avventura - 2003)

0776 301222 0776 24422

NUMERI UTILI

COMUNE ABBAZIA UNIVERSITA’ TRIBUNALE AUTOSTRADE VI TRONCO FERROVIE DELLO STATO

Nunc est bibendum recitava il poeta latino Orazio in uno dei suoi più noti carmi. Ora si deve bere, mescere il vino, brindare al presente e alle gioie che ci offre. Ed è proprio questo il motto che anima la Festa del Vino a Colli, giunta alla sua sesta edizione. Nata nel 2006, in concomitanza con l’associazione Oasi dei Giovani che l’ha letteralmente partorita, si rivela fin da subito una felicissima, azzeccata intuizione. Sulla stregua della ormai stranota Festa del Vino a Gallinaro, e sfruttando le potenzialità del piccolo centro storico che la frazione Colli offre, è cresciuta di edizione in edizione diventando ormai anch’essa un’istituzione nel panorama degli eventi estivi della Ciociaria. Un appuntamento fisso e a lungo aspettato da chi ama il buon vino, la buona musica e la riscoperta di una sana convivialità. Come ogni anno saranno allestite cantine e vari punti di ristoro nonché stand dove, oltre alla degustazione, sarà possibile l’acquisto dei prodotti eno-gastronomici. Ed immancabili saranno pure gli intrattenimenti musicali che, spaziando dal pop ai canti “popolari”, renderanno calda ed assolutamente coinvolgente l’atmosfera andando a soddisfare i gusti di un target di ospiti molto variegato. Infatti uno dei punti di forza della Strada del Vino a Colli è proprio il presentarsi come un evento finalizzato a coinvolgere persone di tutte le età, ragazzi, famiglie e anche i nostri cari nonni che nell’arte sapiente di fare il vino hanno spesso trovato il loro diletto. Dunque riscoperta di un divertimento dal sapore antico, di uno stare insieme da assaporare lentamente in barba alla frenesia del “corri corri” della vita moderna. Un attimo di piacere sano, e responsabilmente goduto. Tutto questo insieme di significati e valori si cela dietro i bicchieri di vino che, mi auguro, in tanti alzeranno per gioiosi brindisi la sera del 29 luglio. La novità di quest’anno è la nostra speranza in una partecipazione sempre più massiccia. Il successo delle edizioni precedenti deve sfociare in un vero bagno di folla. Più siamo e meglio è. Vi aspettiamo. Vi garantiamo una serata fantastica. Non prendete impegni, o annullateli se già li avete….Venerdì 29 luglio nel centro storico della frazione Colli tenete alti i vostri calici.

0776 2981 0776 311529 0776 2991 0776 32091 0776 3081 888088

Brian (Paul Walker) ha la velocità nel sangue. Passione talmente esagerata da avergli fruttato l'esonero dall'FBI e averlo costretto a riciclarsi come criminale al servizio del boss di Miami Carter Verone. Decadenza degli eroi? Solo apparentemente: in realtà Brian, coadiuvato dall'altra infiltrata Monica, agisce sotto copertura per sventare un traffico di denaro sporco.E se per ottenere i propri scopi c'è da impegnarsi in duelli automobilistici mozzafiato, ad altissima velocità e tasso di scorrettezza, poco male... Sequel del film che ha lanciato Vin Diesel, 2Fast 2Furios riprende il prototipo esagerandone pregi e difetti. L'azione è ancora più adrenalinica (Singleton sa indubbiamente il fatto suo), le carrozzerie (delle auto e dei corpi degli attori) ancora più in risalto. Ma il film tratta unicamente di superfici, dimenticandosi completamente di dare un minimo di congruenza e continuità al racconto o di spessore ai personaggi, che sembrano ambire vanamente al fumetto. Regia di John Singleton. Con Paul Walker, Tyrese Gibson, Eva Mendes, Cole Hauser.

ANNO 1I - N° 162 - VENERdì 15 luglIO 2011

ORE

10.00

SAN GIOVANNI (SANT’ANGELO IN TH.) ORE

8.30 11.00 CASSINO

FARMACIE LUNEDÌ 11 LUGLIO

S.BENEDETTO

MARTEDÌ 12 LUGLIO

COSTA

MERCOLEDÌ 13 LUGLIO

PRIGIOTTI

GIOVEDÌ 14 LUGLIO

RICCIUTI

VENERDÌ 15 LUGLIO

COSTA

SABATO 16 LUGLIO

EUROPA

DOMENICA 17 LUGLIO

S.BENEDETTO


lagazzettacassino150711a  

IL TAPIRO DEL GIORNO: I SINDACATI L’OSCAR DEL GIORNO: IL RETTORE ATTAIANESE ANNO i1 - N°161 - GiOVEDì 14 luGliO 2011 - DistribuziONE GrAtuit...