Page 1

ANNO 11 - N° 36 - DOMENICA 13 fEbbrAIO 2011 - DIstrIbuzIONE grAtuItA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita gIOrNALE sAtIrICO

L’OSCAR DEL GIORNO A GIUSEPPE GENTILE

Per il suo nuovo libro sulla storia della città “Un testimone della ricostruzione di Cassino”. Gentile è già autore di altre pubblicazioni di notevole valore per la città come il volume sulla storia della mancata provincia di Cassino e un altro di profilo sindacale dedicato alle vicende dello stabilimento Fiat all’epoca degli anni di piombo. Quest’ultimo in collaborazione con Franco Di Giorgio, sindacalista di primo piano e testimone di quei fatti ancora controversi. La nuova pubblicazione di Giuseppe Gentile ripercorre fedelmente, in maniera diretta, tutte le tappe che hanno portato alla Cassino che conosciamo. Lucida e puntuale anche l’analisi sulle figure dei singoli sindaci che si sono susseguiti.

L’UOMO E LA DONNA DEL MONTE HANNO DETTO NO

IL TAPIRO DEL GIORNO A TULLIO DI ZAZZO

Si era autocandidato a sindaco, ancora una volta, ma la maggioranza del Pd ha detto di no. E così per lui è arrivata l’ennesima sconfitta. Dopo aver pensato di andare con il pdl è tornato indietro anche per la perdita dell’incarico da presidente dell’agenzia provinciale dell’energia toltogli da Iannarilli. Così era tornato nella casa del Pd dopo un approccio con Scittarelli. L’accoglienza non è stata benevola tanto che la sua candidatura non ha avuto una buona sorte. Contro di lui la minoranza del partito ma anche gran parte della maggioranza. Ora il Pd dovrà trovarsi un candidato più valido e soprattutto nuovo come vuole l’anziano leader Franco Assante.

CRONACA

POLITICA

URBANISTICA

Motociclista 40enne di Cassino perde la vita sulla casilina. Lascia moglie ed una figlia

Regna il caos negli schieramenti in vista delle elezioni di maggio

Convenzione tra Università e Parco degli Aurunci: arrivano gli stage per laureati

A PAG. 6

A PAG. 6

A PAG. 7

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


REGIONE CRIMINALITA’ L’Osservatorio regionale sulla sicurezza ha pubblicato gli obiettivi 2011

“Educhiamoci alla legalità” P

revenire  e  contrastare  la  criminalità, educare  alla  legalità e alla sicurezza. Questi  gli  obiettivi dell’Osservatorio  regionale  alla  legalità  e  alla sicurezza  di  cui  questa mattina,  alla  Regione Lazio,  è  stato  presentato il  nuovo  organigramma  e le  nuove  azioni  program-

MORBO DI PARKINSON

Roma punto di riferimento per il Lazio ROMA - La Capitale punto di riferimento per lo studio del Parkinson. Presso il Centro per lo studio  e  la  cura  del  Morbo  di Parkinson e disturbi del movimento, diretto dal Professor Fabrizio Stocchi, vengono visitati ogni anno oltre 850 pazienti che, grazie ai continui progressi delle terapie  farmacologiche  e  chirurgiche, possono contare su diverse soluzioni terapeutiche in grado di contrastare anche per lunghi periodi il peggioramento del quadro clinico. “La Malattia di Parkinson è la 2^ patologia  neurologica  cronica più diffusa tra gli anziani dopo l’Alzheimer e colpisce in Italia oltre 250 mila persone. La sua prevalenza a livello mondiale è stimata  attorno  all’1-2%  della popolazione di età superiore ai 65  anni  –  afferma  il  Professor Stocchi  -  Il  nostro  Centro  si  è sempre distinto per l’alta specializzazione  dei  trattamenti, che  vanno  dalla  valutazione neurologica orientata alla diagnosi  differenziale  al  monitoraggio  clinico  della  patologia, dall’adeguamento  terapeutico alla valutazione dei sintomi non motori, quali la disfagia e i disturbi cognitivi. Importanti sono anche le attività di supporto psicologico specifico, sia per i degenti  che  in  ambulatorio,  e  il trattamento riabilitativo”.

2 ANNO 11 - N° 36 dOmeNicA 13 FeBBRAiO 2011

matiche. Si parte con una campagna educativa nelle scuole  del  Lazio.  Alla presentazione sono intervenuti  il  presidente  Renata  Polverini, l’assessore regionale alla Sicurezza,  Pino  Cangemi, il Questore Francesco Tagliente,  il  Prefetto  Giuseppe  Pecoraro  e  del direttore  della  divisione anticrimine  della  Questura  di  Roma  nonché neopresidente  dell’Osservatorio,  Rosario  Vitarelli.  L’Osservatorio  vede rappresentate  al  suo  interno  la  presidenza  del Consiglio,  delle  associazioni  per  la  legalità,  del mondo  dell’Impresa, della  prefettura  e  delle forze dell’ordine (polizia, carabinieri, guardia di finanza). A l’organigramma sarà  integrato  anche  un esponente  della  polizia penitenziaria.  L’Osservatorio  è  chiamato,  tra  i suoi  compiti  istitutivi,  a predisporre,  con  cadenza biennale,  una  mappa  del territorio che individuerà le  zone  esposte  ai  feno-

meni  di  criminalità,  ad elaborare  uno  studio  annuale  dei  dati,  e  a  monitorare  la  validità  degli interventi  finanziati. “Come  prima  azione  –  ha detto  Polverini  -  l'Osservatorio  organizzerà  una campagna  per  l'educazione  alla  legalità  e  lotta alla  criminalità  nelle

scuole  primarie  e  secondarie  del  Lazio,  a  partire dall'anno  scolastico  in corso, volta ad accrescere il  senso  civico  dei  giovani”.  “L'Osservatorio  – ha  aggiunto  Polverini  consentirà  di  creare  le condizioni  per  dare  maggiore  sicurezza  alle  persone.  Noi  abbiamo  il

dovere  di  monitorare  e intercettare i bisogni, per poi  costruire  delle  risposte  perché  vogliamo  una Regione  sicura”.  Soddisfatto  l’assessore  Cangemi  che  ha  reso  noti  i primi  risultati  del  numero  verde  antiusura lanciato  recentemente dalla  Regione  Lazio. "Sono  arrivate  –  ha  detto –  già  centinaia  di  chiamate,  anche  da  arte  di cittadini  che  dicono  di aver  subito  minacce.  Tra qualche  mese  potremo presentare un primo dossier  sulle  segnalazioni raccolte".  Per  il  Prefetto Pecoraro  l’Osservatorio darà  aiuto  alle  forze  dell’ordine:  “voglio  che  tra prefettura  e  osservatorio ci  sia  un  filo  diretto  perché  questo  organismo può puntare i riflettori su situazioni  a  cui  possiamo dare attenzione”. Apprezzamento  è  stato  espresso anche  dal  questore  Tagliente,  che  ha  ricordato come  “la  sicurezza  è  un bene  prezioso  che  va  sostenuto e aumentato”.

NELLA SEDE DISTACCATA DELL’UFFICIO REGIONALE DELL’AGRICOLTURA DI VITERBO

Assenteismo, notificati altri due nuovi avvisi di garanzia A questo punto delle indagini i sospetti cadono su 18 dipendenti ROMA - Altri due avvisi di garanzia per assenteismo.  E così, salgono a 21 gli indagati: 18 per assenteismo, 3 per non aver denunciato - in quanto “quadri” - la situazione in cui, secondo l’accusa, si erano andati a cacciare i sottoposti.  Contro i due nuovi avvisati, due uomini, non vi sarebbero filmati, nè fotografie, ma elementi d’indagine assunti dalla squadra mobile precedentemente al blitz. Ai due, non è stata imposta nessuna delle

rebbero comunque minimi. Un’inchiesta, quella sull’assenteismo, che fa i conti con quanto ripreso e “immortalato” dalle telecamere degli investigatori. Un punto su cui, com’è  noto,  c’è  qualche  perplessità.  Soprattutto, perchè i tornelli in cui infilare i bagde sembra fossero guasti

misure cautelari - arresti domiciliari o obbligo di firma - che, appunto, vennero eseguite la mattina del blitz. Le indagini, negli ultimi tempi, hanno fatto registrare un’impennata. Gli uomini del dottor Zampaglione, come è noto, sono tornati alla Regione.  Di ciò che avveniva, a Viterbo, nell’Ufficio decentrato  all’Agricoltura  della  Pisana, hanno cercato di raccogliere - soprattutto per quel che riguarda le missioni - la documentazione cartacea. Accanto al procedimento  penale,  inoltre,  potrebbe penderne uno, di natura contabile, teso a recuperare quanto, eventualmente, percepito dagli impiegati nei periodi di assenza ingiustificata.  Periodi che, per alcuni degli indagati, sa-

Poverini ha visitato l’hospice Antea

Stupro di Montalto, rinviati a giudizio in 8

ROMA - La presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, si è recata ieri mattina in visita presso l’ hospice Antea sito all'interno del complesso Santa Maria della Pietà. “Questa struttura deve essere un esempio del sistema sanitario che vogliamo” ha dichiarato Polverini dopo aver incontrato i pazienti ospitati all’ interno della struttura dedicata alle cure palliative.

VITERBO - Sono stati rinviati a giudizio gli otto ragazzi di Montalto di Castro, in provincia diViterbo, accusati di stupro di gruppo ai danni di una quindicenne di Tarquinia, avvenuto la notte tra il 31 marzo e il primo aprile 2007, durante una festa di compleanno. Lo ha deciso oggi il Gup del tribunale dei minori di Roma. La prima udienza del processo si terrà il 23 giugno prossimo.


REGIONE AGENZIE L’assessore Birindelli spiega il nuovo piano per rilanciare il settore

Agricoltura, ok alla semplificazione ROMA - ''La Giunta Polverini per ottenere la massima efficienza e sburocratizzazione, ha deliberato oggi una forte riorganizzazione delle strutture agricole regionali centrali e periferiche. Gli ex Sportelli Agricoli di Zona (S.A.Z.) sono stati ridotti da 37 a 5, e dovranno rispecchiare le caratteristiche delle agenzie delle imprese di nuova generazione, in un'ottica di vera sussidiarieta' e semplificazione per gli agricoltori del territorio. Un impegno che il

UNITA’ D’ITALIA

Alemanno plaude a Polverini per chiusura delle scuole ROMA - ”Accogliamo con favore la decisione del Governatore Polverini di chiudere le scuole del Lazio nella giornata del 17 marzo, per consentire ai ragazzi di partecipare alle iniziative per i 150 anni dell'Unita' d'Italia”. Lo ha dichiarato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, dopo aver appreso la notizia della comunicazione diffusa ieri dal Governatore del Lazio, Renata Polverini, in merito alla chiusura delle scuole per il prossimo 17 marzo. “E' importante trasmettere ai giovani il senso dell'importanza e i valori degli avvenimenti storici che hanno portato all'Unita' d'Italia, e ogni iniziativa che va in tal senso e' positiva”', ha aggiunto Alemanno concludendo il suo intervento, in un momento di forti polemiche sulla necessità dei festeggiamenti. E’ proprio di ieri, infatti, la notizia della provincia di Bolzano che ha fatto sapere di non partecipare agli venti in programma quel giorno.

Presidente ha preso in campagna elettorale con i cittadini del Lazio e a distanza di pochi mesi e' stato mantenuto''. Lo ha dichiarato Angela Birindelli, assessore alle Politiche agricole del Lazio a margine della giunta regionale di oggi. ''Il presidente Polverini - aggiunge la Birindelli - per rilanciare l'agricoltura del Lazio, ha fortemente puntato sulla semplificazione burocratica e amministrativa ottenendo, su questo tema, la fiducia e il sostegno degli

agricoltori e delle associazioni di categoria''. ''In questo senso - spiega - la finalita' e' quella di potenziare gli strumenti esistenti che regolano il rapporto tra impresa e pubblica amministrazione, in applicazione del principio della sussidiarieta' orizzontale, migliorando le performance delle istituzioni regionali che si occupano di politica agricola, allo scopo di ridurre gli oneri burocratici per le imprese e facilitare l'accesso ai finanziamenti pubblici, in particolare al

PSR. Nell'ottica di migliorare e promuovere la sussidiarieta' orizzontale, il presidente Polverini ha voluto la riorganizzazione delle S.A.Z per integrarle con le attivita' che i CC.AA.AA. (Centri di Assistenza Agricola) e gli uffici agricoli zonali delle OO.PP.AA (Organizzazioni Professionali Agricole) gia' svolgono sul territorio, al fine di offrire un servizio piu' veloce ed efficiente alle imprese agricole. Un'azione che si affianca alla realizzazione dello 'Sportello unico dell'agricoltura', un progetto gia' approvato dalla Giunta il 28 gennaio''. ''Le imprese agricole - conclude l'assessore - in un momento difficile di crisi come quello che stiamo vivendo, hanno bisogno di dedicare attenzione alla produzione e alla commercializzazione dei loro prodotti senza perdere tempo e risorse con procedure amministrative farraginose e lungaggini burocratiche. La Regione ha il dovere di facilitare l'attivita' delle imprese e, in questo senso, noi stiamo facendo la nostra parte, rispettando gli impegni presi con gli elettori''.

INTERVENTO DEL CAPOGRUPPO LISTA POLVERINI, MARIO BROZZI

Obesità infantile in aumento Occorre più sport

prendimento, senza utilizzare false scorciatoie, del concetto di rispetto verso se stessi e verso gli altri. E pensare che il mezzo per raggiungere gli obiettivi appena elencati esiste già: si chiama Sport. Attenzione però.

ROMA - REGIONE LAZIO - "Le statistiche riguardanti il fenomeno dell’obesità tra i bambini rappresentano, purtroppo, un triste dato di fatto, e allo stesso modo ne conosciamo le cause: come dire che se c’è il traffico è per via delle auto". E’ quanto dichiara l’On. Mario Brozzi, capogruppo regionale della Lista Polverini, in merito alle statistiche sull’obesità infantile. "Nella mia doppia veste di medico e rappresentante delle istituzioni, non posso che richiamare nuovamente l’attenzione su quella che è la vera questione da affrontare: lo stile di vita. Un modello di condotta sana e coscienziosa, all’interno della quale inserire una corretta alimentazione, da associare al costante esercizio fisico e all’astensione da ogni tipo di droga ed alcolici. Uno stile di vita, inoltre, che comprenda l’ap-

Atac, un piano da 170milioni

Sì della Corte dei Conti per la metro Roma T3

ROMA- L'amministratore delegato Maurizio Basile ha presentato al cda di Atac il piano industriale dell'azienda. Il documento programmatico prevede ''il sostanziale riequilibrio della gestione entro il 2013, da realizzarsi attraverso una manovra economica da circa 170 milioni di euro e interamente costruito sul miglioramento del margine industriale'.

REGIONE LAZIO - ''La Corte dei Conti ha registrato la delibera del Cipe n.60/2010,relativa ai lavori di realizzazione della metropolitana di Roma T3, tratta Colosseo-San Giovanni. Il finanziamento, di 792 milioni di euro, consentira' ai lavori in corso di proseguire senza interruzion nel rispetto del crono-programma stabilito''. Lo riferisce in una nota il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli.

INQUINAMENTO

Oggi stop in centro ai veicoli inquinanti ROMA - L'allarme smog si fa sentire a Roma: per oggi il Campidoglio ha deciso lo stop alla circolazione per veicoli più inquinanti. Dalle 7.30 alle 20.30 non potranno quindi circolare all'interno della fascia verde cittadina tutti i veicoli più inquinanti. Il divieto riguarda: autoveicoli (compresi mezzi commerciali) a benzina e diesel "euro 0"; motoveicoli e ciclomotori a due tempi "euro 0"; autoveicoli (compresi mezzi commerciali) diesel "euro 1" e "euro 2"; minicar diesel e benzina "euro 0"; minicar diesel "euro 1". Come previsto dal piano di intervento operativo comunale per contenere i livelli delle polveri sottili - spiega Il comune di Roma - è stata decisa la limitazione della circolazione sulla base dei dati forniti questa mattina da Arpa Lazio che hanno evidenziato livelli di pm10 superiori ai limiti imposti (50 microgrammi per metrocubo) nelle stazioni Arenula, Bufalotta, Cavaliere, Cinecittà, Cipro, Fermi, Francia, Guido, Magna Grecia, Preneste, Tiburtina, Villa Ada. Il provvedimento è stato deciso anche sulla base delle previsioni meteorologiche che risultano favorevoli al ristagno degli inquinanti nei bassi strati dell'atmosfera.

3 ANNO 11 - N° 36 DOMENICA 13 FEBBRAIO 2011


provincia Turismo religioso, vera risorsa La “politica” dell’assessore Ruspandini sta premiando la Ciociaria con incrementi di visite FROSINONE - “Puntare sulle eccellenze e su una adeguata promozione, alla lunga, paga”. Esordisce così, commentando con soddisfazione i dati di inbcremento del turismo in Ciociaria, l’assessore provinciale Massimo Ruspandini il quale, dall’insidiamento della Giunta Iannarilli si è fatto promotore di una serie di iniziative volte a fare proprio del turismo un volano determinante per l’economia locale. “I dati che emergono dalle varie inchieste di prestigiosi istituti di ricerca come Eurispes e UPI - aggiunge l’esponente del Pdl - rimarcano la crescita del nostro turismo. Il settore religioso, particolarmente attivo in questo periodo, dimostra che la promozione della nostra terra e dei nostri tesori avviene innescando un meccanismo culturale virtuoso che parte da una rivoluzione che punta al risveglio delle nostre coscienze innanzitutto. Voglio pubblicamente ringraziare l’Abate di Montecassino che si è messo a disposizione dell’ intera comunità e che in occasione dell’accensione della Fiaccola Benedettina nella cattedrale di Wenstminster in programma a Marzo in occasione della manifestazione di “Cassino 1944 -2011, Peace & Riconciliation”,

ha garantito alla provincia di Frosinone un adeguato spaz i o promozionale dur a n t e q u e s t o evento di portata mondiale. S a p piamo bene che il turismo religioso può fungere da volano per tutta la nostra provincia ed è con grande soddisfazione che posso vantare la piena disponibilità dimostratami dall’Abate di Montecassino. Ringrazio sua Eccellenza padre Abate Dom Pietro che ha dimostrato anche in questa occasione una grande sensibilità accogliendo tutte le mie proposte. Abbiamo, come mai la provincia di Frosi-

SPECIALE AEROPORTO

none nel p a s s a t o, contribuito al settore del turismo religioso in maniera importante con un finanziam e n t o sostanzioso alla accensione della Fiaccola Benedettina e con la massima attenzione ai nostri gioielli architettonici dal valore storico inestimabile(oltra a Montecassino, Casamari, Trisulti, S.Salome, Cattedrale di Anagni) con la produzione di cartoline che ne illustrano lo splendore che saranno presentate in ante prima alla Bit di Milano (16 - 20 febbraio). Inoltre non va dimenticata la partecipazione determinante della Provincia di Frosinone al-

l’apertura dei percorsi della Francigena del Sud e Via Sancti Benedicti Devo altresì segnalare il nuovo rapporto di collaborazione che si sta per la prima volta concretizzando tra tutti gli attori protagonisti del turismo provinciale, dalla Camera di Commercio a Confindustria, segno della rinata collaborazione che il presidente Iannarilli ha saputo innescare”.

SI INFIAMMA IL DIBATTITO POLITICO SULLO SCALO DEL CAPOLUOGO

Scalia: il raddoppio di Fiumicino Il Sel va all’attacco: ora basta con i discorsi inutili e aleatori è una vera e propria follia FROSINONE - “L'ipotesi del raddoppio di Fiumicino riesce a coniugare due pessime prospettive, poiché da un lato brucia le opzioni di Viterbo e Frosinone stroncando qualsiasi velleità di crescita economica per le due province, e dall'altro condanna al congestionamento Fiumicino, scalo che si troverebbe, da solo, a fronteggiare un flusso di viaggiatori stimato, nel 2020, a 60 milioni all'anno, con un impegno insostenibile per le infrastrutture di collegamento all'aeroporto stesso". Questa la reazione del consigliere regionale del PD Francesco Scalia, primo promotore della realizzazione dello scalo aeroportuale frusinate, alla notizia della proposta di raddoppio dell'aeroporto di Fiumicino. "Già da tempo - continua Scalia con la mia mozione avevo segnalato alla Giunta Regionale come fosse opportuno difendere la proposta del centrosinistra di una ripartizione del traffico aereo nell'ambito di tutto il Lazio con l'apertura degli aeroporti di Viterbo e Frosinone. Una prospettiva che renderebbe i nuovi scali aeroportuali un volano per lo sviluppo dei territori, eventualità irrealizzabile se tutto si concentrasse su Fiumicino, dove forte sarebbe l'impatto ambientale e si determinerebbe un

4 ANNO I1 - N° 36 dOmeNIcA 13 febbrAIO 2011

sovraccarico delle infrastrutture, con l'inevitabile congestione delle stesse. Immaginate un unico aeroporto in tutto il Lazio, da cui transitano 60 milioni di passeggeri all'anno, con un unico accesso all'autostrada ed un'unica stazione ferroviaria. Una vera follia".

FROSINONE - "Invece di tornare a parlare di dinosauri, sarebbe opportuno iniziare a parlare delle infrastrutture necessarie a costruire il nuovo tessuto economico e sociale della Provincia di Frosinone" . Così Nazzareno Pilozzi e Domenico Belli di Sinistra Ecologia e Libertà a commento delle discussioni su Aeroporto di Frosinone e Interporto di questi ultimi giorni. "Sono anni che sentiamo dibattere su Aeroporto e Interporto, opere che ancor prima di nascere sono costate decine di milioni di euro ai contribuenti italiani senza produrre neanche un posto di lavoro, se non per i consiglieri d’amministrazione delle società e per i consulenti che si sono succeduti. Sono opere nate vecchie e oggi il solo parlarne ancora, testimonia quanto lontana e inadeguata sia la nostra classe dirigente dal immaginare e concepire una crescita economica, sociale e culturale del nostro territorio che guardi al futuro e non al passato. Sinistra Ecologia e Libertà lancia la proposta di un Tavolo per le infrastrutture, quelle veramente utili, volte al risanamento idrogeologico e ambientale del territorio, ai collegamenti ferroviari, ciclopedonali e, perché no, anche viari, scelti in base alle vocazioni economiche e ambientali dei territori. Un Tavolo con obiettivi ambiziosi, composto dai principali attori sociali della nostra Provincia, uniti dalla comune necessità di trovare delle risposte concrete ai problemi economici, ambientali e sociali del territorio,

che definisca un Piano d’azione condiviso e concreto. Mentre il mondo cambia alla velocità della luce, i maggiori partiti e rappresentanti politici ancora si rinfacciano e rivendicano la paternità di opere inutili e che non vedranno mai la luce. Come SEL, sentiamo la necessità di discutere e proporre altre priorità ai cittadini di Frosinone e siamo convinti che anche il mondo delle imprese sia pronto a guardare al futuro con occhi diversi, Sel è pronta a fare la propria parte - concludono Pilozzi e Belli".

Il sindaco di Paliano difende i lavoratori

Buona cucina col tartufo di Campoli

PALIANO - Il Sindaco di Paliano, Maurizio Sturvi,interviene sull'annunciato licenziamento di 63 dipendenti alla Sistema Compositi: "Abbiamo appreso solo dai giornali la notizia del licenziamento collettivo di 63 lavoratori della Sistema Compositi, azienda operante nel territorio del Comune di Paliano, gravata da tempo dalla mancanza di commesse con conseguente progressiva riduzione dell’attività lavorativa".

CAMPOLI APPENNINO - "Prima Fiera Nazionale del Tartufo pregiato" che si terrà a Campoli Appennino da oggi al 20 febbraio prossimi. Alla presentazione erano presenti: il Sindaco di Campoli Appennino, Pietro Mazzone, l'Assessore al Turismo, Paolo Cipriani; l'Assessore alla Cultura, Giuseppe Ciuffetta e il Presidente della Pro Loco, Pancrazia Di Benedetto.


CASSINO Per la prima volta spazio ai giovani musicisti. L’ingresso alla manifestazione è gratuito

Santa Scolastica, inaugurata la prima edizione del concerto

E

’ stata inaugurata, mercoledì 9 febbraio 2011, presso l’omonimo monastero, la prima edizione del Concerto di Santa Scolastica promosso dal Comitato organizzatore. Per la prima volta sono stati coinvolti i giovani musicisti: il Soprano Sonia Miele, al violoncello Donato Cedrone, al pianoforte Viviana Miele, che hanno intrattenuto il pubblico presente con le musiche di G.F. Haendel, Largo tratto dall’Opera Serse Hwv 40, W.A. Mozart, Ave Verum, kv 618,, C. SaintSaëns, Le Cygne dal Carneval Des Animaux per violoncello e pianoforte, V. Bellini, Angiol di pace, C. Gounod, Ave Maria, G. Verdi, La vergine degli Angeli da La forza del destino; R.Schumann, Andante (Zart und mit Ausdruch)op. 73 n° 1 per pianoforte e violoncello, F.Fourè, Elegia, Op. 24 per pianoforte e violoncello, P. Mascagni, Son pochi fiori da L’amico Fritz, F. Cilea, Io sono l’umile ancella, da Adrianne Lecouvreur. Il concerto, gratuito e

aperto a tutti, ha rappresentato un’occasione di arricchimento culturale e solidale. Tanta la commozione dei presenti che non si sono risparmiati di applaudire la suggestività delle opere offerte dal cast di musicisti, dotati di straordinarie qualità. Lo scopo non era quello di realizzare un concerto nel quale pochi selezionati protagonisti potessero

esibire la loro bravura, ma di offrire un’occasione per vivere un’esperienza formativa per i partecipanti stessi, alternativa a un corso didattico istituzionale e dotata di una carica motivante particolare. È stato possibile, altresì, consentire ai bambini del 3° Circolo didattico della Scuola di San Silvestro, di fare colazione presso il citato monastero, mentre venivano loro mostrate le sacre icone di San Benedetto e Santa Scolastica. Gli stessi bambini hanno assistito alla Santa messa in onore di Santa Scolastica, partecipando al coro, e, al termine della solennità, si sono recati nell’antistante aiuola per porre sul capo della veneranda statua una corona di fiori. Un’esperienza di lavoro comune caratterizzata oltretutto da una stimolante trasversalità generazionale. Ciò ha comportato ovviamente uno sforzo creativo e organizzativo maggiore. Con l’adesione entusiastica dei partecipanti e la loro disponibilità a rivestire anche piccoli

ruoli ha preso forma uno spettacolo davvero corale, senza rivalità e protagonismi, espressione unitaria di anime e realtà diverse. E’ stato un progetto ambizioso, al quale si aspirava fin dall’inizio, ma che si è potuto concretizzare soprattutto grazie all’unico ed esclusivo generoso contributo offerto dal Dott. Bruno Vincenzo Scittarelli, che ha fermamente creduto a questa iniziativa, segnando la storia con una nuova pagina memorabile per il quartiere di San Silvestro. Infatti, durante il mandato di amministrazione comunale, il Dott. Bruno Vincenzo Scittarelli, da sempre attivo nel campo politico e sociale, vicino alle esigenze di tutti, lungimirante e attento anche ai quartieri da sempre abbandonati nel totale degrado, ha rivalutato il citato quartiere apportando notevoli migliorie alla piazza Santa Scolastica, al verde pubblico, provvedendo a far installare la sacra statua, un'immagine destinata a restare nel tempo,

una presenza che darà ulteriore valenza ad un luogo ca-

rico di suggestioni a vantaggio della comunità cassinate. Un encomio speciale, un vivo ed affettuoso ringraziamento dalla numerosa Comunità cassinate intervenuta al Dott. Bruno Vincenzo Scittarelli. Un “grazie” grande come è grande il sorriso e la gioia di tutti i partecipanti che hanno riempito il monastero di Santa Scolastica.


CASSINO ELEZIONI COMUNALI/ Regna il caos negli schieramenti politici in vista delle votazioni

PDL/ Duello Abbruzzese-D’Aguanno PD/ La sconfitta diTullio Di Zazzo QUI CENTROSINISTRA CASSINO - Baruffe nel centrosinistra e soprattutto nel Pd che l’altra sera ha tenuto una riunione abbastanza burrascosa. E’ stata la serata che ha visto tramontare l’aspirazione di Tullio Di Zazzo alla candidatura a sindaco, l’ennesima. Infatti la proposta della segreteria è stata sonoramente bocciata non solo dall’opposizione interna che fa capo al presidente del circolo Cardarelli e a Michele Giannì ma anche da molti della maggioranza. Il Pd attualmente non ha nomi da candidare e quindi non può presentare proposte valide agli altri partiti della coalizione. Candidato che in-

QUI CENTRODESTRA

vece ha l’Italia dei Valori con Giuseppe Golini Petrarcone che ha governato dal 1993 al 1997. Il segretario provinciale Lucio Migliorelli, presente alla riunione, ha detto che per il Pd è legittimo avanzare la richiesta della candidatura a sindaco

agli alleati ma prima va trovato personaggio autorevole. Intanto vanno rinforzate le alleanze. E lunedì sera è in programma un incontro tra Pd e Psi per cercare di individuare un candidato valido per poi confrontarsi con l’Idv. E l’Udc che fa? Aspetta sempre gli sviluppi nazionali ma intanto tenta Mario Abbruzzese per un’alleanza. Il presidente del consiglio regionale, invece, pensa di andare alle elezioni da solo e di vincerle. E così il Pd e il centrosinistra puntano ad un’alleanza con l’Udc che potrebbe essere anche vincente se il Pdl rimarrà spaccato.

CASSINO - Si voterà il 15 maggio e le candidature vanno presentate un mese prima ma nel centrodestra ci sono troppi galli a cantare con tre candidati sindaco, Michele Nardone sponsorizzato dal primo cittadino di Roma Gianni Alemanno, Carmelo Palombo da Mario Abbruzzese e Giuseppe Sebastianelli sostenuto dalle sue liste civiche. E poi il Pdl diviso in tre tronconi, rispettivamente il gruppo che fa capo ad Abbruzzese, quello che fa riferimento al consigliere regionale Annalisa D’Aguanno e all’ex sindaco Bruno Scittarelli e in fine il gruppo Sebastianelli-Valente. Proprio per riunire le diverse anime c’è stato l’altra sera un summit a Roma nello studio del senatore Au-

gello presenti il coordinatore regionale del Pdl Vincenzo Piso, l’europarlamentare Alfredo Pallone, il presidente Mario Abbruzzese e il consigliere regionale Annalisa D’Aguanno. Una discussione politica che ha interessato non solo le elezioni comunali di Cassino ma anche

CRONACA

LA BATTAGLIA

Consorzio di bonifica, il giudice del lavoro impone operai stagionali CASSINO - Il giudice del lavoro di Cassino, ha imposto il consorzio di bonifica "Valle del Liri" ad assumere, con decorrenza 1988, alcuni operai stagionali, che si erano rivolti al magistrato del lavoro per vedersi riconosciuti i loro diritti. La questione degli stagionali all'interno del Valle del Liri, è vecchia quasi quanto il consorzio stesso: ogni anno infatti, la dirigenza dell'ente, chiama a

6 ANNO 11 - N° 36 DOMENICA 13 FEBBRAIO 2011

degli altri comuni della provincia. Il tema principale era quello su Cassino dove il Pdl è diviso e rischia di andare alle elezioni con due candidati a sindaco (Palombo e Nardone). Il tentativo della D’Aguanno di far riavvicinare i tre gruppi e di trovare la convergenza su un candidato a sindaco condiviso da tutti è fallito tanto che la riunione è stata aggiornata alla prossima settimana. Se non ci sarà un riavvicinamento Palombo sarebbe il candidato sostenuto da dieci liste civiche compresa la lista del Pdl mentre Nardone potrebbe guidare il raggruppamento di una quindicina di liste appoggiato dalla D’Aguanno, da Scittarelli e dagli ex assessori Sebastianelli e Russo.

seconda delle esigenze, un certo numero di lavoratori per le urgenze più impellenti, quali irrigazioni, pulitura canali ed altro. Nel corso degli anni, i lavoratori hanno continuato a rivendicare l'assunzione definitiva all'interno del consorzio, dato che il lavoro in campagne e corsi d'acqua non manca di certo. E per tutto l'anno. La sentenza del giudice riguarda per ora solo alcune

unità di personale stagionale, che tra l'altro ancora non è stato assunto in via definitiva come la sentenza prescrive. Per questo motivo, i diretti interessati sono scesi sul sentiero di guerra, e puntano l'indice contro il Valle del Liri minacciando denunce penali. L'ente di via Bembo da parte sua, riterrebbe che la sentenza del magistrato cassinate non sia così chiara nel prevedere l'assunzione definitiva ed il relativo pagamento di svariate migliaia di euro di arretrati, e prende tempo. Ma gli operai sono ben decisi ad andare avanti per vedersi riconosciuti quelli che ritengono diritti acquisiti.

Incidente mortale sulla casilina CASSINO - Un incidente mortale si è verificato ieri sera sulla casilina. Si tratta di un motociclista, Walter Onasi, 40 enne di Cassino, che per cause al vaglio della polizia ha perso il controllo del mezzo ed è caduto a terra. L’impatto con l’asfalto è stato letale per l’uomo tanto che è morto sul colpo. Il traffico è rimasto a lungo bloccato. Sul posto polizia, carabinieri e vigili del fuoco. L’uomo lascia moglie ed una figlia.

Scoperta discarica abusiva PIEDIMONTE - Nel comune di Piedimonte San Germano i carabinieri militari della locale Stazione, nell’ambito di un servizio per il controllo del territorio , finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale, hanno deferito in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria D.R.P., 45/enne da Casapesenna (CE), amministratore unico di una società in accomodata semplice, con sede legale in Napoli, poiché “senza autorizzazione, adibiva un proprio appezzamento di terreno a discarica abusiva, composta dai sottonotati rifiuti speciali e pericolosi”: 30 pannelli di eternit; residui di pannelli in eternit di colore rosso; pezzi meccanici di autovet-

tura (radiatori, mozzi, ecc.); colonne di cemento; elettrodomestici vari; pneumatici derivanti dalla combustione a terra degli stessi; materiale di risulta e ferroso vario. L’intera area, di circa 2000 mq., è stata sottoposta a sequestro, unitamente a tutto il suddetto materiale.

Comitato IannaconeSan Bartolomeo

Morte improvvisa di un giovane di 35 anni

CASSINO - È stato costituito il Comitato della zona Innaccone /via Casilina Sud e la zona tra il quartiere di San Bartolomeo e “Le Residenze” che ha iniziato una petizione popolare per l’ultimazione dei lavori. Francesco Tedesco promotore del Comitato.

CASSINO - Un dramma che si è consumato in pochi minuti e che ha strappato un 35enne, all’affetto della sua famiglia. L’uomo avrebbe avvertito un malore quando stava giocando sul letto con il figlio di due anni. Un decesso che non ha spiegazioni certe e, per questo, la Asl avrebbe disposto un riscontro diagnostico per capire cosa ha ucciso l’uomo.


CASSINO TURISMO

Stipulata la convenzione tra l’Università di Cassino e l’ente di Campodimele

Stage formativi per laureati nel parco regionale degli Aurunci TEATRO MANZONI

Questa sera c’è la lirica “Un ballo in maschera” CASSINO - Ritorna la lirica al teatro Manzoni di Cassino oggi alle ore 17,30 con l’opera “Un ballo in maschera”, melodramma in tre atti di Antonio Somma, musiche di Giuseppe Verdi. A dirigere l’orchestra “Latina Lirica” è stato chiamato il maestro Nicolas Giusti con la regia di Sandro Santillo. L’opera è stata rappresentata con successo di recente a Torino e fra un mese sarà al teatro di Latina. Tra gli interpreti spicca il soprano Olga Romanko che impersona Amelia mentre il conte di Warwich sarà Ignacio Encinas. C’è attesa tra gli appassionati per questo spettacolo che segue Il Rigoletto rappresentato a novembre scorso. Sono in programma, sempre per la compagnia di Domenico Cappelli, il prossimo 24 aprile il Nabucco con musiche di Verdi e il 29 maggio il Barbiere di Siviglia con musiche di Rossini. Prevendita alla biglietteria del teatro: poltronissime 38 euro; poltrone 28 euro. La prima di questa opera si tenne il 17 febbraio 1859 al Teatro Apollo di Roma. Inizialmente l'opera doveva essere rappresentata al Teatro San Carlo di Napoli e si doveva intitolare Una vendetta in domino ma il soggetto non fu accettato dalla censura borbonica. E’la storia di un marito che uccide il presunto rivale, niente meno che il re di Svezia e fu considerata troppo oltraggiosa, soprattutto in pieno clima risorgimentale. Di conseguenza Verdi introdusse alcune modifiche, spostando in particolare l'azione dalla Svezia a Boston e trasformando il re in un governatore.

CASSINO - Stage formativi o post laurea nella sede del Parco per gli studenti dell’Università degli Studi di Cassino. E’ quanto stabilito nella convenzione firmata dal Commissario straordinario Iris Volante ed il Rettore dell’Ateneo Ciro Attaianese. “Si tratta di un primo passo per creare una connessione diretta tra l’Università, tempio della cultura e della conoscenza – spiega il Commissario Iris Volante - e gli enti pubblici che operano sul territorio per permettere agli studenti di arricchire le competenze curriculari attraverso la pratica amministrativa. Inoltre nell’Ateneo cassinate ci sono numerosi iscritti del territorio e la convenzione darà a loro la possibilità di fare esperienza a costi zero. Tra breve, infatti apriremo anche a Cassino una sede del nostro Ente nella quale sarà possibile, per chi ne farà richiesta ospitare altri stagisti”. Le

condizioni e le norme che regolano il tirocinio formativo sono contenute nella Convenzione che è destinata ai laureati di I e II livello o del Vecchio ordinamento. Ed è possibile fare richiesta entro 18 mesi dalla data di conseguimento della laurea (nel caso di tirocinio post laurea). Inoltre la stipula della Convenzione permette alle parti di attivare più di un tirocinio; sia formativo che post laurea. I contenuti, i tempi e le modalità devono essere indicati nel Progetto formativo e di orientamento che verrà sottoscritto dalle parti e dal tirocinante. In esso dovrà essere indicato i nominativi dei tirocinanti, quello dei Tutori, e quello dei responsabili dell’Ente ospitante che affiancheranno gli studenti nella realizzazione dell’attività formativa. Il Progetto per avere validità dovrà essere sottoscritto per conto dell’Università degli Studi dal docente

delegato al percorso formativo, nonché dal Preside di Facoltà o dal Presidente del corso di laurea. Altra cosa importante è che può essere prorogato prima della scadenza. Non costituisce rapporto di lavoro, è uno tirocinio gratuito e prevede da parte dell’Ente Parco soltanto l’ordinaria copertura assicurativa, comprese le attività eventualmente svolte dai giovani al di fuori della sede, a condizione che rientrino nel progetto formativo. Gli obblighi del tirocinante sono quelli di sottoscrivere una dichiarazione con la quale si assume l’impegno di rispettare i regolamenti disciplinari, le norme in materia di igiene, sicurezza e salute sul lavoro. Di frequentare con regolarità, secondo il calendario concordato e giustificando eventuali assenze o richieste di spostamenti di date ed orari. Di mantenere la segretezza amministrativa e non solo. Di chiedere

Una nuova associazione di imprenditori per rilanciare il Cassinate CASSINO - Associazione di piccole e medie imprese del Lazio meridionale. Si è costituita a Cassino e raggruppa aziende, imprenditori e professionisti che hanno avvertito la necessità di cercare gli strumenti per fronteggiare la crisi economica e rafforzare le basi dello sviluppo socio-economico del territorio. Per ora sono un centinaio di iscritti con un migliaio di dipendenti. Presidente dell’associazione è l’imprenditore Andrea Longo, vice presidenti Maria Cristina D’Aliesio e Luca Consales, componenti della giunta Alessandro Oliva, Fabio Pirollo, Diego Mennoia e il direttore Gianluca Grossi. L’associazione ha affidato ad un comitato tecnico, scientifico e professionale l’incarico di elaborare progetti finalizzati a raccogliere le esigenze delle imprese. Alla presentazione è stato detto che l’associazione terrà contatti con le amministra-

zioni comunali, provinciali e regionali, con le associazioni di categoria, con i consorzi (Cosilam e Asi), con l’Università e le scuole e con le banche. Tra breve sarà presentato il progetto “Cassino 2015” mirato a tracciare le linee di sviluppo del territorio.

Visite gratuite al museo di Fregelle

Appello dell’Ance per ripresa econo-

CEPRANO - La prima domenica d i o g n i m e s e i l M u s e o A r ch e o l o g i c o d i Fr e g e l l e a C e p ra n o a p r e al pubblico con visite guidate g ra t u i t e . I l p r o s s i m o a p p u n t a mento è per il 6 marzo. L e v i s i t e a l m u s e o s a ra n n o t e n u t e d a l p ro f e s s o r I t a l o B i d d i t t u , s c o p r i t o re d i A rg i l .

CASSINO - "Come non raccogliere l’appello del Presidente dell’Ance, Ing. Curzio Stirpe, e di tutti gli imprenditori che chiedono alla politica di lavorare seriamente ad un progetto di sviluppo urbanistico integrato che includa la città capoluogo e tutti i comuni limitrofi. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell'Italia dei Valori Anna Maria Tedeschi.

l’autorizzazione per eventuali elaborati o relazione verso terzi, di redigere una relazione finale sull’attività svolta che dovrà essere inviata all’Università per verificare il raggiungimento degli obiettivi formativi. Per ulteriori informazioni è possibile contattare anche la sede del Parco regionale dei Monti Aurunci di Campodimele in Viale Glorioso, al numero telefonico 0771.598114/598130.

PUBBLICAZIONE

Il Centro Studi compie dieci anni CASSINO - Studi Cassinati, il bollettino trimestrale del CDSC onlus, Centro Documentazione e Studi Cassinati, compie 10 anni e li festeggia con un numero speciale di 112 pagine. Sono stati dieci anni di crescita e di affermazione: i lettori sono aumentati a dismisura grazie anche alla versione web, che lo fa giungere in tutto il mondo. Il Bollettino è presente nelle maggiori biblioteche nazionali, compresa la Biblioteca ApostolicaVaticana, in quelle delle soprintendenze del Lazio, Molise e Campania, con alcune delle quali c'è un importante scambio di pubblicazioni; viene spedito a tutti i Comuni del Cassinate e ai cultori della storia del territorio, gran parte dei quali hanno preferito farsi soci del CDSC, sia per assicurarsi la copia a domicilio, sia per la collaborazione con articoli e monografie. Anche l'area territoriale è cresciuta di molto: partì con la definizione "Bollettino trimestrale di studi storici del Lazio meridionale" ora si avverte la necessità aggiornare tale definizione dal momento che la rivista è ben presente, con i suoi servizi, anche nel Molise e nel nord della Campania.

7 ANNO 11 - N° 36 dOmeNicA 13 FeBBRAiO 2011


cassino I due esponenti del Pdl non riescono a ricomporre il partito a Cassino

Elezioni, scornati e contenti CASSINO - Anna Lisa D' Aguanno, e Mario Abbruzzese, hanno provato ieri a rimettere insieme i cocci del Pdl cassinate. Lo hanno fatto alla presenza di menti eccelse quali quella di Alfredo Pallone, che è riuscito a distruggere anche il Pdl di Latina, e quella di Andrea Augello sottosegretario di stato per aver accoltellato Gianfranco Fini. Ma questi due soggetti poco ci calano, parliamo dei due cassinati. Mario Abbruzzese e Anna Lisa D'Aguanno l'accordo non lo hanno raggiunto, e tutto è stato rinviato a data da destinarsi. Ma perchè i due consiglieri regionali non hanno siglato la pace nel Pdl cassinate? Anna Lisa D'Aguanno oltre che al Pdl fa capo ad alcune liste civiche, la maggior parte farlocche ovviamente, che tutte insieme si chiamano Respon-

sabilità ed Impegno, bisogna aggiungerci il fatto che la D'Aguanno ha a bordo anche Scittarelli ed altri personaggi politici cittadini, che al presidente del consiglio regionale non vanno proprio giù, altrimenti li avrebbe imbarcati lui. Abbruzzese alla stregua della D'Aguanno, comanda una serie di liste civiche rappresentate dalla testa si legno Carmelo Palombo: molte di queste civiche, come quelle della D'Aguanno, sono dei contenitori vuoti, e servono solo ad alzare il prezzo in fase di contrattazione, come appunto era quella dell'altra sera a Roma. Ma su tutto c'è la voglia di leadership, la voglia di essere il numero uno, la voglia di piazzare Tizio di quà, Caio di là, di dare questa o quella presidenza e via discorrendo. Senza contare, le due zizze più grosse e piene di

AQUINO

Mazzaroppi: Grincia pensa di parlare ad un popolo di stupidi L’esponente della minoranza torna sul dissesto comunale AQUINO - Da Libero mazzaroppi riceviamo e pubblichiamo: “Le argomentazioni che Grincia propone in merito alla questione del dissesto, sono assolutamente incredibili. Anche se siamo abituati alla sua platealità, stavolta ha superato ogni limite. Voglio fare una precisazione non si ragiona con le bugie, con le mistificazioni, urlando, non è costruttivo farlo, ma occorre la forza degli atti e dei fatti. La forza delle argomentazioni che purtroppo Grincia non ha. Con i suoi articoli tenta di imporsi in una collettività che ritiene idiota, una Città che ritiene non pensante; tenta di imporre le proprie visioni, tipiche di chi si adopera per mettersi in bella mostra sempre e comunque, scaricando le colpe sugli uffici , ma soprattutto agisce al solo unico fine che più gli sta a cuore, rimanere dov’è accomodato sulla sua poltrona di potere. Egli pretende di dar conto ai suoi

8 ANNO I1 - N° 36 dOmeNIcA 13 febbrAIO 2011

concittadini ofrrendo un suo dogmatico “abc” sulla vicenda del dissesto. Purtroppo per lui, fa questo tipo di operazione senza uno straccio di documentazione a supporto, anzi quelle carte di cui dispone sono tutte contro di lui e contro la sua Giunta. Continua a credere che gli aquinati siano degli sciocchi creduloni. Comunque ci siamo noi che rimarremo accanto ai cittadini, tutelandone le sorti, così come abbiamo fatto sul dissesto ricorrendo al Tar, a nostre spese, contro un Sindaco ed una Giunta che hanno pagato lautamente un legale per opporsi prima e per darci ragione poi. Solo grazie alla nostra tempestiva quanto efficace reazione, concretizzatasi con il ricorso, gli aquinati non pagheranno aumenti di Ici, Tarsu, Rette e Trasporti Scolastici, Addizionale Irpef, Passi carrabili e centinaia di migliaia di euro di commissari”.

latte, che sono la Saf di Colfelice, ed il Cosilam, su cui sia la D'Aguanno sia Abbruzzese vogliono mettere le adunche. Ed allora, se l'uno garantisce l'altro, alla presenza dei soliti papponi di regime a cui non frega assolutamente nulla di Cassino e dei suoi abitanti, allora l'affare se po' fa, altrimenti ciccia. Il Pdl cassinate è da tempo una barca che affonda, tanto che i suoi massimi esponenti, anzichè tentare di rianimare il partito che li ha resi celebri, famosi e danarosi, preferiscono armare delle improbabili formazioni civiche, composte da quattro poveri disgraziati a cui viene promessa la classica luna nel pozzo. Per bramosia di potere, sono stati messi all'angolo personaggi di buon spessore politico, come Peppe Sebastianelli e Gianni Va-

Il borsino CHI SALE

lente: dei due si può discutere sul loro modo di amministrare, sulle loro scelte, su quello che più vi aggrada, ma una cosa è certa, i cugini di campagna ancora oggi riescono a muovere diverse centinaia di persone, riescono a catalizzare l'attenzione di tantissimi cittadini specie delle zone più periferiche che li hanno eletti a loro punto di riferimento. Oppure Tommaso Altrui, altro delfino del Pdl che, come consigliere uscente, andrebbe quanto meno consultato. Ed allora, il Pdl cassinate va ricomposto, mettendo da parte le mire espansionistiche personali e pensando al risultato finale che a Cassino sarebbe senza dubbio quello della vittoria, dato che la partita per la guida della città è tutta a destra. Ignazio Annunziata

di giovanni trupiano ERNESTO DI MUCCIO: Anche se non ha digerito l'accordo con Carmelo Palombo e la sua casa delle liste civiche, prosegue nella sua battaglia contro la diffusa illegalità che si respira a Cassino. Coerenza, dedizione e tanto entusiasmo le sua armi migliori per questa battaglia elettorale. TOMMASO ALTRUI: E' uno dei migliori giovani del Pdl cassinate, lo dimostra il fatto di stare molto a cuore ad Alfredo Pallone, ma al di là di questo, Tommaso è senza dubbio una mente molto sottile, capace di tirare fuori dal cilindro idee innovative nell'interesse della collettività.

NESSUNO NEL PDL SI SENTA ESCLUSO: Per questo scende tutta la dirigenza cassinate del partito di Berlusconi, un partito che a Cassino ha mietuto sempre consensi dai numeri bulgari e che rischia oggi di scomparire per lasciare posto alle liste civiche. Chi può permettersi di disperdere questo patrimonio se non ha altri personali interessi? TULLIO DI ZAZZO: Tanto ha girato, tanto ha lavorato fino a quando non ha spuntato la candidatura a sindaco ottenuta con una discutibile riunione di un discutibile coordinamento. Per fare i sindaci, o quanto meno i candidati, ci risulta che bisogna aggregare, non scassare...

Inaugurazione a.a. L’8 marzo alla Folcara

Movimenti sospetti Campani allontanati

CASSINO - L'inaugurazione dell'Anno Accademico 2010-2011 si terrà il prossimo 8 marzo, alle ore 11.00, presso l'aula Magna del Campus Folcara. La prolusione sarà tenuta dal prof. Andrea Renzi,Presidente del Consiglio Universitario Nazionale. Andrea Renzi,oltre a rivestire la carica di Presidente del Consiglio Universitario Nazionale, è professore Ordinario di Endocrinologia.

ATINA - I militari della Stazione di Atina, hanno intercettato e bloccato P.A. 28/enne e P.G. 24/enne entrambi residenti a Mondragone (CE), mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di attività commerciali di quel comune. Ricorreno i presupposti di legge, gli stessi sono stati proposti per l’irrogazione della Misura di Prevenzione del F.V.O.

CHI Scende


SPORT La trasferta contro ilVis Sezze Setina di oggi assume il sapore dell’impresa, tra squalifiche ed assenze

Cassino, non è il momento di mollare Barbabella cerca di spronare il gruppo e convoca tutti gli effettivi, tranne Macari infortunato CASSINO - Torna in campo il Cassino, che nel campionato di Promozione, non vince ormai da oltre due mesi e ha visto aggravarsi la sua posizione in classifica. Oggi gli azzurri sono di scena a Sezze dove affronteranno la Vis Sezze Setina. Il Cassino non potrà avere pubblico al seguito dopo la mano dura usata dal Giudice sportivo che ha valutato i fatti del dopo gara con il Valmontone. Il Cassino dovrà disputare cinque partite casalinghe in campo neutro e a porte chiuse. In più è arrivata la penalizzazione di un punto e diverse squalifiche. La strada per la salvezza si fa decisamente in salita ma non è questo il momento per mollare tutto. Barbabella per la gara odierna ha convocato tutti gli effettivi ad eccezione di Danilo Macari che in settimana non ha preso parte

alle sedute di allenamento insieme al resto del gruppo, Daniele Pittiglio e Fulvio Palma. Assenti per squalifica il portiere Daniele D’Aguanno ed il capitano Antonio Cappelli, tornano a disposizione dopo aver scontato il turno di stop Roberto Ferdinandi e Stefano Lombardi. Pasquale Letterese aggregato alla squadra nonostante l’infortunio alla caviglia. Questo l’elenco degli azzurri convocati per l’importante scontro diretto salvezza di domani: Portieri: Pocino, Marandola. Difensori: Palombo, Vendittelli, La Manna, Capocci, Rosato. Centrocampisti: Lombardi, Ferdinandi, Palma L., Letterese, Di Vito, Di Stasio, Bucolo. Attaccanti: Agbonifo, Marsella, Paglia, Carbone, Sambucci.

CALCIO FEMMINILE SERIE C

A

sd Cassino femminile, battuta anche la vice capolista Latina. Nel 2011 si vola: nel mirino l’attacco al primato nel big-match del 13 febbraio. L’Asd Cassino prosegue nella sua marcia inarrestabile verso i quartieri nobili della classifica del girone A di serie C laziale. La compagine allenata da Emiliano Branca ha conquistato due vittorie in altrettante gare del girone di ritorno che le hanno consentito di issarsi a pretendente per la vittoria finale. Una squadra, quella azzurra, che è stata assemblata puntando su gio-

vani elementi e qualche puntello di esperienza ed i risultati ottenuti finora vanno oltre ogni più rosea previsione della vigilia. Il successo nell’ultimo turno contro la vice capolista Latina ha confermato che Castelli e compagne possono ambire alla prima piazza attualmente occupata dal Real Colombo. Nel match del “Salveti” di domenica scorsa il Cassino si è sbarazzato della formazione pontina grazie alle reti messe a segno da Di paolo e Circio, confermando il trend casalingo migliore del girone. Fra tre giorni le azzurre saranno impegnate in casa della Lazio, compagine fuori classifica. Ma l’opportunità di attaccare il primato è rimandato di soli sette giorni, quando è in programma lo scontro diretto contro la capolista Real Colombo. Sarà questa la partita più importante della stagione: il Cassino sarà chiamato a confermare i progressi palesati da inizio anno al cospetto dell’avversario più quotato del girone. “Non siamo partiti

Anche Latina Ko, non si ferma l’Asd Cassino con ambizioni di vertice – afferma il mister Emiliano Branca – in quanto ho preferito costruire una squadra giovane che quest’anno avrebbe dovuto costruire le basi di un progetto ambizioso. Le ragazze, però, stanno bruciando le tappe ed a questo punto sarebbe davvero un peccato non provarci. Nonostante l’importante defezione del nostro bomber Matrundola siamo riusciti ugualmente a trovare la quadratura del cerchio e la prestazione offerta contro il Latina ne è stata la dimostrazione. Ho visto un Cassino dotato di personalità e determinazione, le caratteristiche che sono mancate in alcuni frangenti del girone d’andata, soprattutto negli impegni esterni. La prestazione contro le pontine è stata perfetta. Le ragazze hanno avuto modo di conoscersi e di creare un gruppo che in futuro è destinato a primeggiare. Durante la sosta invernale abbiamo

Sei Nazioni, Inghilterra batte Italia 59-13

Rooney gol, lo United si aggiudica il derby

L'Inghilterra ha battuto l'Italia 59-13 nella seconda partita del Sei Nazioni 2011 di rugby. Per gli azzurri di Mallett secondo ko in due partite: a Twickenham restano in partita solo fino al 6-10 poi gli inglesi dilagano. Chris Ashton (4) è stato il mattatore assoluto della giornata. L'unica meta azzurra è stata segnata al 69' da Fabio Ongaro e trasformata da Mirco Bergamasco.

Un gol straordinario in rovesciata di Wayne Rooney consegna il derby di Manchester allo United: i Red Devils battono per 2-1 il City. Padroni di casa in vantaggio con la rete di Nani al 41',il pari dei Citizens arriva al 65' con Silva che devia in rete un tiro di Dzeko. Al 78' la svolta: l'attaccante di Ferguson inventa una rovesciata che vale i tre punti. Con questo risultato i Red Devils si portano a 57 punti in classifica.

Due vittorie in due gare nel girone di ritorno: Vetta più vicina lavorato con intensità ed il campo sta premiando l’impegno profuso e la costanza dimostrata dalle ragazze nel volersi sempre migliorare. La classifica suggerisce di provarci già da quest’anno: per farlo dovremo tentare in tutti i modi di prevalere anche sulla capolista. Il nostro vantaggio è quello di poter scendere in campo senza l’assillo della vittoria a tutti i costi. Giochiamo per divertirci, e giunti a questo punto proveremo con tutte le nostre forze ad attaccare la vetta”.

9 ANNO 11 - N° 36 dOmeNicA 13 febbrAiO 2011


C A N A L E 6 0 5 d i g i t a l e t e r r e s t r e

R A S S E G N AS T A MP A

I N F O R MA Z I O N E S P O R T

P O L I T I C A

D A L U N E D ì L A G A Z Z E T T A E M E D I A C E N T R O A C C E N D O N O I L V I D E O


ANNO i1 - N° 36 - dOmeNicA 13 febbrAiO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiricO

L’OSCAR DEL GIORNO A MASSIMO RUSPANDINI

Lui è uno dei pochi ad aver creduto, giustamente, alle innegabili ed importanti risorse che il nostro territorio possiede e per questo, da assessore provinciale al Turismo, si è impegnato sin dall’insediamento della Giunta capitanata da Antonello Iannarilli, a valorizzare tutta la Ciociaria, attraverso un programma che punti proprio alla valorizzazione delle bellezze storico-archeologiche, oltre alla creazione di veri e propri percorsi finalizzati alla promozione delle prelibatezze locali. Insomma una sorta di viaggi enogastronomici per riscoprire sapori e monumenti. Per questa ragione Ruspandini ha anche elaborato l’ideazione di un marchio turistico e corsi per la formazione di guide. Oggi, questo impegno è premiato dai dati. Negli ultimi mesi la Ciociaria ha visto incrementare le presenze turistiche soprattutto legate al turismo religioso. Un impegno che va mantenuto e rafforzato con il tempo.

IL TAPIRO DEL GIORNO A SIMONE COSTANZO

La sua non è una politica di controllo, né tantomeno di collaborazione finalizzata, quando non si limiti soltanto all’opposizione demagogica e strumentale, alla realizzazione di progetti che possano portare benefici al territorio. Del consigliere provinciale del Partito democratico noi non ne abbiamo traccia in tal senso. Lo ricordiamo, per dovere di cronaca, soltanto quando interviene con dissertazioni che non hanno né capo né coda. Peccato, però, che queste riflessioni siano elaborate da una mente supportata da una memoria troppo corta. Nel compiere i soliti attacchi a Iannarilli, Costanzo ha polemizzato contro l’affidamento ad una ditta esterna per migliorare i sistemi informatici della Provincia, sottolineandone gli elevati costi. Dicevamo della memoria corta: ha dimenticato, infatti, i buchi in bilancio causati dall’Amministrazione Scalia di cui lui è stato componente di “spicco”...

TURISMO RELIGIOSO, LA CARTA VINCENTE INQUINAMENTO

SMOG

CRONACA

Società pediatri: difendiamo i nostri bambini dai gravi rischi causati dall’inquinamento

Studi sugli effetti delle Pm10 Mastrangeli chiede lumi sui risultati delle indagini

Traffico di auto rubate. La polizia di Frosinone indaga su un campano con precedenti

A PAG. 2

A PAG. 2

A PAG. 3

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


frosinone Lo chiede in un’interrogazione al sindaco Marini il consigliere di minoranza, Mastrangeli

“Effetti Pm10, dove sono i dati?” Il primo cittadino aveva istituito una commissione di cui si sono perse le tracce FROSINONE - “Che fine hanno fatto gli studi sui danni da inquinamento?” Lo chiede in una nota il consigliere comunale Riccardo mastrangeli per il quale è necessario compiere un giro di vite sugli effetti devastanti dovuti all’alta concentrazione di polveri sottili nell’aria. “In questi giorni che in città e sulla stampa non si parla d’altro che di inquinamento - continua visti gli ultimi, impressionanti, dati rilevati dalle varie centraline, vorremmo conoscere i risultati dello studio commissionato dal Sindaco Michele Marini nei primi

mesi dal suo insediamento. Ricordo che esperti di pneumologia del nostro Capoluogo vennero interessati a questo progetto che avrebbe dovuto eseguire un monitoraggio sugli effetti prolungati nelle esposizioni da Pm 10, con particolare attenzione ai bambini. A distanza di anni, però, non sono emersi né dati, né rapporti su questa indagine. Ci piacerebbe sapere dal Primo Cittadino che fine ha fatto questo esame per capire gli effetti e le malattie che si stanno producendo sulla salute dei frusinati esposti per un terzo dei giorni

dell’anno a respirare aria inquinata. Dovere di un’amministrazione, prima ancora di emanare divieti e limitazioni, sarebbe quello di salvaguardare la salute pubblica. Ci risulta, però, che questo studio si sia arenato, non abbia proseguito la sua azione investigativa e pertanto vorremmo rassicurazioni dal Sindaco Marini che le cose non stiano così. In caso contrario ancora una volta l’Amministrazione Comunale mostrerebbe il suo più totale disinteresse verso la salute pubblica che viene, del resto, confermata ogni volta dalla semplice

applicazione di provvedimenti palliativi volti a limitare il traffico. Invece di esami sulla salute pubblica e sui controlli alle fonti di inquinamento, non si parla mai. Secondo alcuni rilevamenti, che confermo anche personalmente con il profilo professionale, la vendita di farmaci volti a curare asma ed allergie negli ultimi anni ha subito una vera impennata e sempre più bambini sono affetti da queste malattie. L’inquinamento da Pm 10 che colpisce Frosinone potrebbe essere la causa o comunque costituire un elemento determinante per questo tipo di patologie”.

L’allarme dei pediatri: tutelate i bambini dai rischi dello smog FROSINONE “'Sindaci, Presidenti di Regione e Governo adottino le misure necessarie affinche' i bambini vengano tutelati dai rischi correlati all'inquinamento atmosferico, soprattutto nelle citta' in cui si registrano continui superamenti dei limiti delle particelle sottili”'. Ad affermarlo e' Alberto Ugazio, Presidente della Societa' Italiana di Pediatria, che esprime apprezzamento e

2 ANNO 11 - N° 36 dOmeNicA 13 febbrAiO 2011

condivisione per il Manifesto anti-smog stilato dalla sezione Lombardia della Societa' Italiana di Pediatria e inviato a Regione, Provincia e Comune, nel quale viene rilanciato l'allarme sull' esposizione alle polveri sottili (Pm10 e Pm 2,5). Tra questi, i rischi di peggioramento dei sintomi dell'asma, con conseguente aumento dei ricoveri e i rischi di irritazione e infiammazione delle vie respi-

ratorie. “Il problema spiega Ugazio non riguarda solo Milano, dove in questo momento si registra una sit u a z i o n e particolarmente critica, ma e' n a z i o n a l e. Molte altre citta' (Brescia, Frosinone, Monza, Lucca, Bergamo, Torino,Mantova, Napoli ecc.), secondo dati diffusi pochi giorni fa da Legambiente, hanno oltrepassato o stanno per superare il limite consentito dei 35 giorni di superamento dei livelli di Pm10, considerato dalla normativa la linea estrema per proteggere la salute dei cittadini. E a Roma si registrano superamenti persino nella centralina di Villa Ada, in un'area completamente verde” . “I bambini - conclude Ugazio - sono i soggetti piu' fra-

gili e necessitano di una attenzione prioritaria. E' notorio che l'esposizione agli agenti inquinanti e' tanto maggiore quanto piu' si e' vicini al suolo. Inoltre i loro polmoni sono in via di formazione e se il loro sviluppo viene alterato e' piu' probabile andare incontro da adulti a una broncopneumopatia cronica ostruttiva. Le famiglie, preoccupate per la salute respiratoria dei loro figli, si uniscano ai pediatri per portare queste preoccupazioni all'attenzione della politica”.

In ospedale il 73enne accusato di violenza

Un grammo di coca Segnalato 48enne

FERENTINO - Trasportato d’urgenza presso l’ospedalediFrosinoneil73enneferentinateagliarresti domiciliari per violenza sessuale continuata a danno della nipote di 11 anni della sua convivente. Il73ennehadichiaratodiesserestatoaggreditodal genitoredellabambina.Unadichiarazionealvaglio degli inquirenti che comunque vogliono vederci chiaro sulla vicenda.L’uomo è stato trasportato all’ospedale“Fabrizio Spaziani“ .

PIGLIO - I Carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di predisposti servizi per il controllo del territorio, tesi a contrastare il dilagante fenomeno dello spaccio/consumo di sostanze stupefacenti, hanno fermato e controllato un 48enne residente a Roiate, il quale a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di grammi uno di“cocaina”, sottoposta immediatamente a sequestro.


frosinone La Questura di Frosinone indaga su una serie di furti messi a segno nella zona

Vasto traffico di auto rubate Sospetti su un campano titolare di un parco inesistente composto da 453 vetture FROSINONE - Un giro di affari finalizzato alla vendita di auto rubate davvero da capogiro. Forse un’organizzazione criminale ben congegnata al cui interno diversi erano i compiti affidato a ciscun componente. Su tutti questi elemtni grava un parco auto assolutamente inesistente. E’ su questo quadro indiziaio che sta lavorando la polizia di Frosinone. Tutto è partito con gli accertamenti compiuti a carico di un uomo che risulta intestatario di 453 auto ma 50 di queste sono state sequestrate. Si tratta di un 57enne casertano sulle cui tracce si è messa la polizia della questura di Frosinone. Il sospetto è che l’uomo possa essere il mandante di una serie di furti messi a segno negli ultimi tempi nelle ville e nelle abitazioni della ciociaria.

Sono stati gli agenti a fermare una auto sospetta ad un posto di controllo. A bordo viaggiavano due donne di trenta e diciassette anni. Entrambe nomadi provenivano da Roma. E’ stato il loro atteggiamento nervoso a destare sospetti negli agenti. Le due donne si sono rifiutate di esibire i documenti fornendo scuse poco credibili. Pretesto che ha fatto scattare la perquisizione veicolare. Sono state rinvenute grosse forbici ed altri arnesi da scasso. Da altri accertamenti è emerso che la giovane alla guida non aveva mai conseguito la patente e che l’auto era priva di assicurazione. Le nomadi sono state accompagnate in Questura dove è emerso che hanno numerosi precedenti penali per furto in abitazione. L’auto invece risulta appartenere al 57enne casertano. Il veicolo è stato sequestrato e le due donne denunciate per pos-

sesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. La 30enne è stata anche denunciata per guida senza patente mentre la minorenne per aver dichiarato false generalità ad un pubblico ufficiale.

Controllianti-velocità Patentiritirateedenunce

Al via all’Acli i corsi di italiano per ottenere permessi di soggiorno

FROSINONE - Intensificati i controlli, nella n o t t e, d a p a r t e d e l l a Po l i z i a S t r a d a l e a l f i n e d i prevenire il verificarsi di gravi incidenti strad a l i , l u n g o l e p r i n c i p a l i d i r e t t r i c i d e l l a p r ov i n cia ed in prossimità delle località maggiormente f r e q u e n t a t e d a l m o n d o g i ova n i l e . I l D i r i g e n t e P r ov i n c i a l e B r u n o A g n i f i l i h a a t t i va t o d i ve r s i p o s t i d i b l o c c o i n t u t t a l a p r ov i n c i a sia per quanto riguarda il controllo della veloc i t à t e n u t a d a i c o n d u c e n t i d e i ve i c o l i s i a p e r i l r i s p e t t o d e l l e n o r m a t i ve r i g u a r d a n t i l a g u i d a i n stato d’ebbrezza anche con l’ausilio di apparecc h i a t u r e s p e c i a l i i n d o t a z i o n e , q u a l i a u t ove l ox – Te l e l a s e r – p r e c u r s o r i e d e t i l o m e t r i . Controlli anche per quanto concerne il rispetto della normativa riguardante l’ Art. 117 del Codice della Strada per ciò che attiene le limitazioni alla guida per i neopatentati e sempre nei confronti di questi si sono intensificate le verifiche tendenti a riscontrare il rispetto dell’articolo 186 bis Codice della Strada – “ tolleranza zero “ . I n t u t t o s o n o s t a t e c o n t r o l l a t i 1 2 2 ve i c o l i , 1 4 5 p e r s o n e e d e n u n c i a t e 2 p e r s o n e. S o n o s t a t e a c certate 17 infrazioni, ritirate 3 patenti e 3 carte d i c i r c o l a z i o n e. S e t t e l e i n f r a z i o n i r e l a t i v e a l l a ve l o c i t à e 3 p e r g u i d a i n s t a t o d i e b b r e z z a . I punti decurtati sono stati in totale 108 ed un ve i c o l o è s t a t o p o s t o s o t t o s e q u e s t r o.

FROSINONE - Al via da ieri il corso di lingua italiana per stranieri, realizzato dal le ACLI Provinciali di Frosinone, in collaborazione con le Acli di Roma e dell’Università per stranieri di Perugia. Si tratta di un corso di livello A2, specifico per il superamento del test di lingua italiana previsto dalla legge per gli stranieri che intendono richiedere la “Carta di soggiorno CE”. L’attività, che si svolgerà presso la sede del Punto Famiglia ACLI di Frosinone di via Vado del Tufo 156/A, si inserisce all’interno del Progetto Centro D.O.C., finanziato dalla Provincia, il quale si propone di sostenere e migliorare l’integrazione sociale e culturale di cittadini stranieri, a partire dai minori e dalle famiglie. D.O.C. è realizzato dalle Acli provinciali di Frosinone con il supporto della Fondazione Internazionale Il Giardino delle Rose Blu ONLUS e del Consultorio Familiare Anatolé ONLUS, ed è anche grazie al loro contributo che il corso di lingua italiana ha preso il via, dando la possibilità agli interessati di seguire gratuitamente le lezioni, tutti i sabati a partire dal 12 febbraio e sostenere l’esame finale senza alcun costo aggiuntivo. "Questo

Sospetti a Giuliano Fvo per due pontini

Fondi regionali per l’area archeologica

GIULIANO DI ROMA - I Carabinieri della stazione di Giuliano di Roma, nel corso di predisposti servizio per il controllo del territorio, hanno intercettato e controllato un 45 enne ed un 40 enne, entrambi domiciliati nella provincia Pontina, i quali si aggiravano con fare sospetto, presso abitazioni isolate del comune Frusinate.

ALATRI - Svolta per l’area archeologica di Portadini, finalmente arriva una ottima notizia.La Regione infatti ha dato il via libera ai finanziamenti ai vari Gal, tra questi quello degli Ernici Simbruini all’interno del quale accolto il progetto di Alatri sulla riqualificazione dell’intera area. Il sindaco Costantino Magliocca e l’assessore Sandro Vinci commentano con soddisfazione.

corso - ha commentato soddisfatta Lidia Borzì, Presidente delle ACLI del Lazio e Commissario delle Acli Provinciali di Frosinone – si lega profondamente al progetto D.O.C., condividendone la mission e le linee d’intervento, realizzando di fatti una risposta concreta ai bisogni di formazione e d’integrazione dei lavoratori e delle famiglie degli stranieri presenti sul nostro territorio". Sabato 12 Febbraio è inoltre previsto un momento di saluto ai partecipanti ed agli operatori del corso di Lidia Borzì, e di Don Ermanno D’Onofrio, Presidente e Fondatore del Consultorio Anatolè e della Fondazione Il Giardino delle Rose Blu.

3 ANNO I1 - N° 36 dOmeNIcA 13 febbrAIO 2011


IL METEO

ORARI TRENI

SORA

CASSINO ROMA

POMERIGGIO SERA NOTTE

CASSINO

MATTINO

MATTINO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

SERA

SERA

NOTTE

NOTTE

ABBAZIA DI MONTECASSINO

TRENI

MATTINO

FROSINONE

MESSE

LA RICETTA RISOTTO DEL BOSCO Tagliate il porro a fettine e fatelo stufare in due cucchiai di olio, quando è passito unite il pomodoro a pezzetti, le castagne, coprite a filo con il brodo e cuocete a fuoco basso per mezz'ora, poi frullate il tutto. Tritate finemente a cipolla e l'aglio, fateli stufare in due cucchiai di olio, aggiungete il riso, tostatelo e portatelo a cottura aggiungendo a mano a mano il brodo bollente. Intanto pulite e tagliate a fettine i funghi, fateli rosolare a fuoco vivace con due cucchiai di olio. Quando il riso è cotto aggiungetelo alla passata di castagne, tenetelo sul fuoco mescolando per 5 minuti, distribuitelo nei piatti, guarnite con i funghi, spolverate con il prezzemolo e guarite subito.

3.45 4.27 5.04 5.20 5.57 6.32 7.11 7.30 8.03 8.12 8.18 9.10 10.14 10.25 12.11 13.24 14.36 14.39 15.06 15.54 16.21 17.16 18.06 18.25 19.30 20.15 20.18 21.26 21.37 22.16

5.55 6.40 7.07 7.15 7.55 8.35 8.48 8.53 9.40 9.45 9.52 11.25 11.40 12.20 14.40 15.22 16.25 16.46 17.24 17.16 18.22 19.20 19.25 20.40 21.46 21.52 22.35 22.50 23.40 23.48

CASSINO NAPOLI

ROMA CASSINO 5.34 6.15 6.17 6.25 7.25 7.54 8.20 8.25 9.15 10.20 12.47 13.15 13.47 14.15 14.47 15.20 16.15 16.47 17.15 17.47 18.15 18.20 18.47 19.15 19.47 20.15 20.25 21.20 22.20 23.30

1.40 5.23 5.50 6.57 7.59 8.45 9.30 13.54 14.49 15.15 17.13 18.20 18.47 18.54

7.33 7.37 7.57 8.36 9.29 9.34 9.48 10.49 10.35 12.51 14.44 14.48 15.51 15.42 16.44 17.39 17.50 18.52 18.42 19.44 19.48 20.39 20.44 20.55 21.50 21.56 22.40 23.39 00.44 01.16

5.46 7.18 7.42 8.58 9.27 10.37 12.48 15.47 16.28 17.28 19.09 20.20 20.40 21.00

NAPOLI CASSINO 4.20 5.18 5.51 6.08 6.16 7.50 11.35 12.14 12.20 14.50 15.49 16.50 18.45 19.50

6.30 7.10 7.46 8.11 8.11 9.48 13.25 14.31 14.31 16.55 17.50 18.50 20.13 21.50

ORE

9.00 10.30 12.00

S.GERMANO (CHIESA MADRE)

ORE

8.30 11.00 19.00

S. PIETRO ORE

7.30 10.00 11.30 18.00

S.ANTONIO ORE

9.30 12.00 19.00

SAN GIOVANNI ORE

7.30 11.00 19.00

SAN BARTOLOMEO

APPUNTAMENTI

CAMPOLI APPENNINO

ORE

13 FEBBRAIO

FIERA NAZIONALE DEL TARTUFO NERO PREGIATO DI CAMPOLI APPENNINO

8.30 11.00 18.00

SAN BASILIO (CAIRA)

ORE

10.00

NUMERI UTILI EMERGENZA CARABINIERI POLIZIA VIGILI DEL FUOCO EMERGENZA SANITARIA CORPO FORESTALE SOCCORSO STRADALE

112 113 115 118 1515 800116

SANITA’ OSPEDALE CLINICA S.ANNA CLINICA VILLA SERENA SAN RAFFAELE PRONTO SOCCORSO GUARDIA MEDICA

0776 39291 0776 311123 0776 21058 0776 3941 0776 301222 0776 24422

NUMERI UTILI COMUNE ABBAZIA UNIVERSITA’ TRIBUNALE AUTOSTRADE VI TRONCO FERROVIE DELLO STATO

4 ANNO 11 - N° 36 dOMENICA 13 FEBBRAIO 2011

0776 2981 0776 311529 0776 2991 0776 32091 0776 3081 888088

1^ Fiera Nazionale del Tartufo Nero Pregiato di Campoli Appennino – FR 12-13-19-20 Febbraio 2011, 2 Week-end dedicati a Sua Maestà Re Tartufo, oltre 80 espositori provenienti da 15 Regioni italiane. Eccellenze enogastronomiche da ogni parte d’Italia, Presidi Slow Food del Lazio, Toscana, prodotti tipici della Ciociaria artigianato faranno rivivere le vecchie botteghe e cantine del centro storico di Campoli Appennino. Nei 2 week-end sarà possibile assistere a spettacoli con sbandieratori, cortei medievali, esibizione di gruppi folkloristici ciociari, serate musicali, etc. I turisti potranno degustare piatti tipici al tartufo nero di Campoli all’interno dello Stand gastronomico coperto e riscaldato presente in Piazza Umberto I. gustosi menu al tartufo preparati dalle massaie di Campoli Appennino coordinate dallo Chef Pachi. Domenica 13 febbraio alle ore 9, in località Borgo San Giacomo, si terrà la tradizionale gara di cani da tartufo frequentata da decine di concorrenti provenienti dalle diverse regioni Italiane. Un servizio navetta assicurerà il collegamento all’ingresso della manifestazione dai diversi parcheggi dislocati sul territorio.

SAN GIOVANNI (SANT’ANGELO IN TH.) ORE

8.30 11.00

FARMACIE SABATO 05 FEBBRAIO

PRIGIOTTI

DOMENICA 06 FEBBRAIO

S.ANNA

LUNEDÌ 07 FEBBRAIO

COSTA

MARTEDÌ 08 FEBBRAIO

EUROPA

MERCOLEDÌ 09 FEBBRAIO

PRIGIOTTI

GIOVEDÌ 10 FEBBRAIO

S.ANNA

VENERDÌ 11 FEBBRAIO

S.BENEDETTO

Stasera in tv su Italia Uno (ore 23:50)

L’UOMO DI CASA

(commedia - 2005)

Il film narra delle disavventure del Texas Ranger (Tommy Lee Jones), che deve proteggere cinque cheerleader che hanno assistito ad un omicidio di un narcotrafficante. Dapprima serio e distaccato, pian piano comincerà ad apprezzare le ragazze, sia come persone sia come cheerleader. Intanto, lì conoscerà una professoressa di letteratura inglese di una delle ragazze (Anne Archer) di cui si innamorerà; la inviterà a cena (dove sarà aiutato da un collegamento audio con le cinque ragazze) e finirà per sposarla. Regia di Stephen Herek. Con Tommy Lee Jones, Cedric the Entertainer, Anne Archer.


SPORT Un calcio piazzato a 12’ dal termine regala un punto ai padroni di casa

Magia di Bianco, pari per il Frosinone Recuperata la situazione dopo il vantaggio dei veneti con Piovaccari su penalty Termina 1-1 tra Frosinone e Cittadella. Il Frosinone racimola solo un punto da una gara che comunque al 54’ si era messa male a causa del calcio di rigore concesso ai veneti e realizzato da Piovaccari. Al 78’ i canarini trovano il pari con una magia di Bianco su calcio piazzato. Squadre che provano entrambe a vincere la gara e che non lesinano energie fino al 90’ ma alla fine è parità tra Frosinone e Cittadella. La cronaca: La gara tra Frosinone e Cittadella è affidata alla direzione del sig. Stefanini di Prato. Al 2’ bella azione del Frosinone, scambio Masucci, Stellone che appoggia per Baclet, il francese prova la conclusione da posizione defilata, la sfera sorvola di poco la traversa. Al 10’ Cittadella pericolosa con Dalla Bona che prova la conclusione dalla distanza, palla di poco fuori dallo specchio. Al 14’ è Cesaretti che tenta un diagonale insidioso ma Villanova è in posizione e blocca. Al 16’ corner di Bianco, Stellone

prova la conclusione di testa ma trovando ben appostato il portiere ospite che blocca la sfera. Al 29’

SECONDA DIVISIONE GIRONE C

Isola Liri, in Calabria per la risalita

Di Roberto ruba il tempo a De Maio favorendo Piovaccari che si presenta solo davanti a Frison che in scivolata riesce a spazzare. Al 30’ ancora Frison protagonista su Piovaccari che tenta la conclusione a giro trovando però pronto il portiere canarino che blocca a terra. Al 32’ corner di Bianco, Baclet svetta colpendo di testa, la palla esce di pochissimo dal secondo palo. Termina dopo 1’ di recupero la prima frazione di gioco che vede le squadre in parità. Si torna in campo senza novità negli schieramenti. Al 49’ punizione di Bianco direttamente in porta, Villanova blocca a terra. Al 54’ calcio di rigore a favore del Cittadella a causa di un fallo presunto di Cesaretti su Dalla Bona. Dagli undici metri Piovaccari porta in vantaggio i veneti. Doccia fredda per i canarini. Al 65’ Di Roberto serve in area Perna che prova la conclusione ma Frison in acrobazia riesce a salvare. Al 78’ il Frosinone trova il pari con una perla di Gianluigi Bianco che dal limite su

D

iciannovesima giornata del campionato di Seconda Divisione con l’Isola Liri che è di scena in Calabria. I biancorossi da ieri sono a Vibo Valentia dove oggi, con inizio alle ore 14.30, affronteranno la Vibonese. Sulla carta è un impegno alla portata dell’Isola Liri che forte del suo buon momento, potrebbe sfruttare il suo stato di forma per avere la meglio sulla penultima forza del girone C. La salvezza è ormai in tasca per la squadra di Grossi, considerando che quest’anno a scendere in serie D è solo l’ultima in graduatoria e le disgrazie capitate al Catanzaro hanno portato i calabresi addirittura sotto lo zero con l’attuale meno due in classifica che non lascia speranze di permanenza nella categoria. L’Isola Liri comunque ci tiene a far bene fino al termine di questo torneo e confida già oggi di ottenere altri tre punti pesanti, provando magari da qui a maggio a guadagnare qualche altra posizione.

Leonardo carica: “A Torino per vincere”

Bari, via Ventura Mutti nuovo tecnico

Una sfida stellare, il derby d'Italia più atteso, a prescindere dalle posizioni in classifica: «Credo che qualsiasi cosa si possa dire a proposito dire a proposito di Juventus-Inter è stato già sentito. Questo confronto fa parte di una storia importantissima ma per noi sarà soprattutto una partita importante, una grande prova per seguire una strada che abbiamo intrapreso e che intendiamo seguire».

Il presidente,Vincenzo Matarrese ha presentato Mutti: «Non mi aspettavo di dovere cambiare allenatore dopo due stagioni bellissime. Infortuni, episodi e arbitraggi ci hanno portato a questo punto».Il nuovo timoniere ha mostrato subito forti motivazioni: «Spero di ricambiare la fiducia.È nel mio carattere condividere esperienze estreme. Lavorerò per una risalita. Dobbiamo partire domenica con il piede giusto».

calcio piazzato lascia immobile Villanova infilando di sinistro sotto il sette. Termina con 2’ di recupero senza ulteriori azioni pericolose. Frosinone-Cittadella 1-1.

VOLLEY - UNDER 18

Globo Sora, si ricomincia puntando alla Top Pool Non conoscono sosta gli impegni dell’under 18 della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Dopo aver terminato la prima fase del torneo con ben cinque vittorie su otto incontri disputati, che sono valsi il terzo posto utile per la qualificazione, i ragazzi dei mister Cortese e Conte sono stati inseriti, per la Seconda Pool, nel girone I in compagnia di Tonno Callipo Vibo Valentia, Pallavolo Gela e Geotec Isernia. Nello stesso girone sono presenti anche M.Roma Volley e Andreoli Latina, che però non verranno sfidate nuovamente da Panfili e compagni in quanto già affrontate nella prima fase. Il lungo cammino che porta alla Top Pool e, successivamente, alle finali nazionali, passa dunque per il meridione del Bel Paese a cominciare dalla prima difficile trasferta prevista domenica in quel di Vibo Valentia. La squadra di coach Torchia si è classificata prima nel girone F della prima fase con 7 vittorie all’attivo e una sola sconfitta e rappresentano una sorta di spauracchio per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora già sconfitta nella passata stagione dai calabresi. Dalla loro parte i ragazzi cari al patron Callipo hanno una forte tradizione nei campionati nazionali giovanili, non ultimo lo scudetto under 14 conquistato, alcune stagioni or sono, proprio con i ragazzi attualmente in forza all’under 18. Da aggiungere, inoltre, che la società calabrese è molto attenta nel reclutare i migliori talenti della regione per creare gruppi sempre più competitivi e sfruttare un movimento pallavolistico in crescita, sfociato lo scorso anno con il quarto posto conquistato dalla selezione calabrese nel Trofeo delle Regioni.

5 ANNO 11 - N° 36 dOmeNicA 13 febbrAiO 2011


lagazzettacassino130211a  

IL TAPIRO DEL GIORNO A TULLIO DI ZAZZO CRONACA URBANISTICA L’OSCAR DEL GIORNO A GIUSEPPE GENTILE POLITICA ANNO 11 - N° 36 - DOMENICA 13 fEbb...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you