Issuu on Google+

ANNO i1 - N° 58 - veNerdì 11 mArzO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO A SEVERINO E ANNA DE SANTIS

PADRONE Per il Premio Città di Cassino assegnato dall’associazione culturale Deus Day a Severino De Santis, poeta cassinate , autore della poesia: Pace. Come premio una scultura di alto pregio artistico opera dello scultore fiuggino Leonardo Rosito. Per il premio San Benedetto a Don Anselm Grün residente in Bavaria per l’opera “Sopravvivere lavorando”. Premiata anche Anna De Santis, figlia di Severino, per la sua intensa attività letteraria. E’ autrice di numerose raccolte di poesie e vincitrice di concorsi per poeti.

E SOTTO

IL TAPIRO DEL GIORNO AGLI UFFICI TECNICI COMUNALI

L’EDITORIALE / ABBRUZZESE-NARDONE: QUALI INTESE? Per la mancata manutenzione di strade e marciapiedi e mancato controllo di movimenti franosi come a S.Antonino e Sant’Angelo. Strade con buche e perciò disastrate e marciapiedi sempre a rischio e non sono poche le persone che cadono e si fanno male proprio per queste carenze della manutenzione. Per non parlare poi della mancanza delle strisce pedonali come a San Pasquale, incrocio con via Madonna di Loreto e per l’ospedale.

D

’improvviso è scoppiato l’amore fra Mario Abbruzzese, presidente del consiglio regionale del Lazio, e Michele Nardone mancato candidato a sindaco nonostante uno sponsor importante come il sindaco di Roma Gianni Alemanno. Quali sono stati gli argomenti importanti che hanno convinto Nardone a rinunciare a quella candidatura? La sirena (Mario Abbruzzese) lo ha, forse, incantato tanto da rinunciare subito a quella sua grande aspirazione di succedere a Bruno Scittarelli. L’arcano è presto svelato. Su tutti i giornali locali e nazionali campeggia la notizia che Abbruzzese avrebbe promesso a Nardone la poltrona che fu sua al Cosilam di via De

Nicola. Una poltrona importante e che rende moltissimo in termini economici. E così c’è il via libera a Palombo per il Comune. La domanda è questa: che potere ha Mario Abbruzzese di assegnare, già oggi, quella presidenza? Il Cosilam è un ente regionale, quindi pubblico, controllato da 40 soci che sono i Comuni del territorio, consorzi, e associazioni di industriali che hanno diritto al voto. Si dirà che ci saranno poi degli accordi sulla persona da designare. Va bene, ma non è corretto prometterlo adesso. La magistratura potrebbe anche metterci il naso in questa vicenda. Non vi pare? Ignazio Annunziata

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


regione ABBRUZZESE Assegnati disegni di legge che riguardano sanità, cultura, turismo e cave

Proposte, commissioni a lavoro Zeffirelli, quella che disciplinera' il settore dell'attivita' estrattive in cave e torbiere, alla mozione sulle strutture turistiche all'aria aperta e quella che attiene alcune disposizioni urgenti in materia di sanita'''. Ad affermarlo in una nota e' Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio. ''Si tratta - continua - di provvedimenti che interessano diversi settori produttivi della nostra regione e sui quali, una volta esaminati dalle commissioni, sara' chiamata ad esprimersi l'Aula. A partire dalla proposta di legge di istituzione della Fondazione Zeffirelli che nasce con l'obiettivo di valorizzare e divulgare il patrimonio e le opere del grande

ROMA - ' ''Ho assegnato alle commissioni competenti quattro proposte di legge della Giunta regionale. Mi riferisco a quella sulla promozione e partecipazione della Regione Lazio alla Fondazione Franco

COLDIRETTI

Aumento record prezzi dei mangimi Stamane protestano gli allevatori R OM A -' ' Au men t o re c o r d de l 17 p er c en to n e l 2 0 1 1 de l c o s to d ei ma n g i m i p e r l'a limen taz i o n e d e g l i a n i mali n el l e s tal l e m e n t r e i l la tte val e men o d e l l 'a c q u a del Tevere dove si annuncia una clamorosa iniziativa''. Lo riferisce la Coldiretti in una n o ta n el s o t t o l i n e a re che ' ' per l a pr i m a vo l t a g l i allevatori raggiungeranno la C api tal e n el l a g i o rn a t a d i og gi d ove s i s o n o d a t i a p puntamento alle ore 10,45 al Ponte Margherita alle spalle di P i az z a d el Po p o l o ( Lu n gotevere in Augusta) per salire s ul l a b arc a della 'singolare' protesta''. Si tr atta, c o n c l u d e l a n o t a de ll' o r gan i z z az i o n e a g ri co la, ' ' d i un o d e g l i e ffe t t i de i r i n c ar i d el l e m a t e ri e prime c h e s o tto l a sp i n t a de lle r i vo l te i n n o rd a fri c a ha fatto vo l ar e i c o st i d i pro d u z i o n e n eg l i a l l eva menti dove non e' piu' possibile mantenere gli animali con il latte sottopagato ai livelli attuali''.

2 ANNO II - N° 58 veNerdì 11 mArzO 2011

regista, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo e da quella che mira a riorganizzare il sistema turistico laziale, relativamente alla regolamentazione urbanistica delle strutture ricettive all'aria aperta''. ''Ho gia' avuto modo poi spiega ancora Abbruzzese - di sottolineare quanto sia importante il disegno di legge che prevede la modifica alla legge regionale n. 17 del 2008 sulla disciplina delle attivita' nelle cave e torbiere, legge piu' volte aggiornata e sulla quale e' necessario apportare quelle migliorie utili a risolvere il problema delle proroghe per l'attivita' e l'ampliamento dei siti estrattivi, decisioni che gli imprenditori del settore chie-

dono da tempo all'istituzione regionale''. ''Altra proposta, infine, - conclude - gia' assegnata alla commissione Sanita', e' quella che consentira' alle case di cura, una volta legge e successivamente alla ratifica dell'intesa di riconversione, di avviare nuove attivita' in regime di accreditamento''. Si tratta, ben vedere, di procedimenti molto importantri che adesso dovranno essere esaminati nelle rispettive e competenti commissioni dopodiché dovranno passare al varo del Consiglio. Ad approvazione raggiunta, si andrà così ad incidere su settori strategici e su servizi molto importanti anche per l’economia regionale.

nita' per i diversamente abili e le categorie piu' disagiate''. Lo afferma l'assessore alle Politiche per la casa della Regione Lazio, Teodoro Buontempo. ''Al momento - prosegue Buontempo - e' grave che i Comuni, pur disponendo gia' di circa 12 mila edifici non diano notizia sul tema, ne' siamo a conoscenza di atti

amministrativi tramite i quali si da' un obiettivo preciso per l'utilizzazione di questi immobili. Se, al piu' presto, i Comuni non troveranno una sinergia con Regioni e Province per un uso sociale di questi edifici c'e' il rischio che la 'svendopoli' di cui si parla tanto in questi giorni si allarghi a macchia d'olio''.

TEODORO BUONTEMPO

“Dagli immobili del demanio occasione per le famiglie disagiate” Secondo l’assessore grazie alle 2mila unità abitative attribuite ai Comuni si può fronteggiare l’emergenza casa ROMA - ''L'attribuzione ai Comuni di altri 2mila immobili che erano del demanio statale rappresenta una grande opportunita' per affrontare l'emergenza casa, sia rendendo abitabili questi nuovi immobili sia mettendo a frutto queste risorse per costruire o acquistare case di edilizia economica e popolare, ma anche alloggi per anziani e giovani coppie, offrendo anche vere opportu-

Truffe ai clienti, agente di cambio nei guai

Infiltrazioni benzina Stop alla metro B

ROMA-IlNucleodiPoliziaTributariadiRomadella Guardia di Finanza ha proceduto ad una serie di sequestrineiconfrontidiunexagentedicambio,romano di61anni,accusato,conlamoglie,diavertruffatoiclienti che nel tempo gli hanno affidato ingenti somme di denaro da investire. L'uomo avrebbe anche occultato il propriopatrimonio,pocoprimadelfallimentodell'attività di intermediazione finanziaria,creando un "buco" complessivo,inquattroanni,dioltre6milionidieuro.

ROMA - Forti disagi questa mattina per il permanere dell'interruzione, dalle 20 di ieri, di tratti del servizio della linea B della metropolitana e della Roma-Lido. L'interruzione e' dovuta a infiltrazioni di benzina alla stazione Magliana. Si registrano affollamenti alle fermate degli autobus e forti rallentamenti alla circolazione nelle aree dove il servizio e' interrotto, in particolare in zona Ostiense.


regione SOCIALE Dopo cinque anni di inattività annunciata la ripresa dell’Osservatorio sulla famiglia

Il “family day” targato Polverini ROMA - Un Family Day regionale nel Lazio. Ad annunciarlo il presidente della Regione Lazio,Renata Polverini,durante la presentazione dell’ Osservatorio regionale permanente sulle Famiglie e delTavolo Tecnico di attuazione del 'Fattore famiglia Lazio'. “Il Family Day sarà una giornata da dedicare inte-

MEZZO IN FIAMME

Disagi altraffico sullaRoma Fiumicino ROMA - La circolazione sull'autostrada Roma-Fiumicino ieri è stata rallentata a causa di un mezzo in fiamme al km 11.000, nei pressi dell'allacciamento con l'A12 Roma-Civitavecchia, in direzione aeroporto. “Il personale dell'Anas presente sul posto - si legge in una nota - ha provveduto' a ripristinare la completa circolazione al termine delle operazioni di rimozione del mezzo incendiato dalla corsia di emergenza''. L'Anas raccomanda ''prudenza nella guida e ricorda che l'informazione sulla viabilita' e sul traffico e' assicurata tramite il sito Anas www.stradeanas.it ed il numero telefonico unico 'Pronto Anas' 841-148.

ramente alle famiglie del Lazio- ha spiegato Polverini – una iniziativa per parlare di famiglie anche dal punto di vista scientifico, di salute e prevenzione, coinvolgendo degli esperti di prim’ ordine”. Il Family Day regionale sarà una delle prime iniziative dell’ Osservatorio regionale sulle famiglie. I componenti sono stati presentati dal presidente Polverini insieme all’assessore regionale alle politiche sociali, Aldo Forte e a Maria Rita Parsi, chiamata a dirigere l’organismo regionale. “Oggi parte un Osservatorio che è stato fermo per cinque anni, la precedente giunta non volle istituirlo perché non nominò mai i componenti” ha spiegato Polverini. “Abbiamo voluto costituirlo – ha aggiunto Polverini - con figure di primo piano che si occupano di politiche per la famiglia a livello nazionale, perché vogliamo che questa Regione si occupi di famiglia in

modo professionale, guardando ai bisogni delle persone ed individuando le esigenze”. Tra gli altri compiti dell’Osservatorio,studiare e analizzare le situazioni di disagio, di devianza,di violenza;valutare l’efficacia degli interventi in favore delle famiglie realizzati dalla Regione e dagli enti sia pubblici sia privati; presentare agli organi regionali proposte a sostegno della famiglia; esprimere pareri in ordine ai provvedimenti di programmazione sociale e sanitaria della Regione.Avrà, inoltre, il compito, di concerto con l’Osservatorio nazionale istituito presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, di studiare, attualizzare e proporre provvedimenti, anche normativi, volti a risolvere i problemi che le famiglie dovranno affrontare nei prossimi anni. IlTavolo tecnico Fattore Famiglia, istituito dalla Giunta Polverini, invece nasce con il compito di elaborare entro sei

mesi una proposta di rimodulazione della compartecipazione del cittadino alla spesa sociale tenendo conto della situazione socio-economica dell’ intero nucleo familiare. “Con il tavolo tecnico – ha spiegato l’assessore Forte - creeremo un modello che ricalcherà quello del quoziente familiare. Il costo di alcuni servizi, come le rette per il trasporto pubblico, le Rsa, o i servizi per la prima infanzia, saranno ricalcolati grazie ad una serie di fattori che non sono solo il reddito, ma anche la presenza, nel nucleo familiare, di figli a carico, di anziani che hanno bisogno di assistenza o disabili. Riteniamo infatti che in tempi di difficoltà economiche siano aspetti che vanno presi in considerazione ed è giusto che l’amministrazione regionale ne tenga conto. Oltretutto è anche economicamente conveniente per la Regione aiutare le famiglie a sostenere i propri anziani”.

“CORRERO’ CON I CINQUEMILA RAGAZZI DELLE SCUOLE LAZIALI”

Renata in versione maratoneta per la “Stracittadina 2011” ROMA - “Domenica 20 Marzo correrò la Stracittadina con i 5.000 ragazzi delle scuole dei comuni del Lazio selezionati dalla Regione Lazio per la Maratona di Roma”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, durante la conferenza stampa per la presentazione della XVII edizione della Maratona di Roma che si svolgerà domenica 20 marzo con partenza da via dei Fori Imperiali.“Un evento straordinario “ ha detto Polverini riferendosi alla Maratona di Roma alla quale la Regione Lazio parte-

cipa sostenendo il progetto “Tutti a Roma. I Comuni del Lazio alla Maratona di Roma”, un’iniziativa che coinvolge all’evento gli alunni delle scuole elementari di tutti i comuni del Lazio. Attraverso la partecipazione a gare di corsa, sono stati scelti i circa 5.000 piccoli atleti che correranno lungo le strade della Capitale nella quattro chilometri della RomaFun (Stracittadina). “La Maratona sarà un evento eccezionale – ha aggiunto - la Maratona di Roma è diventata un evento internazionale che genera 40 milioni di Euro

di indotto, rientra tra le grandi manifestazioni podistiche mondiali. Avremo tutti gli occhi puntati addosso e possiamo considerare questa manifestazione una prove generali per la città che si candida ad ospitare le Olimpiadi “. Polverini ha voluto ricordare anche il forte impegno della Regione per lo sport quale “veicolo di valori sani - ha aggiunto Polverini – lo sport è al centro della nostra attenzione, anche sotto il profilo della sicurezza per gli impianti e per i nostri piccoli e grandi atleti”.

Uccidemoglieefiglio epoisisuicida

Mafia,Cdmscioglie ConsigliodiBordighera

Orrore ieri mattina ad Acquapendente, in provincia di Viterbo: Imo Seri, 40 anni, ha ucciso la moglie Tamara Sperandini e il figlio Francesco di 4 anni e si poi tolto la vita. Secondo la prima ricostruzione Seri ha ucciso i familiari mentre erano ancora a letto colpendoli numerose volte con una piccozza. Poi ha afferrato un coltello, si e' tagliato le vene .

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro dell'Interno, Roberto Maroni, ha disposto lo scioglimento del consiglio comunale di Bordighera (Imperia), per infiltrazioni della criminalita' organizzata. E' la prima volta che in Liguria una pubblica amministrazione e' sottoposta a questo tipo provvedimento.

400 MT DI RAME RUBATI

Treni rallentati sulla Priverno Terracina ROMA - 'Circolazione ferroviaria rallentata ieri mattina sulla linea Priverno Fossanova-Terracina per un furto di circa 400 metri cavi di ''oro rosso'' avvenuto durante la notte. Coinvolti quattro treni regionali con ritardi fino a 20 minuti. Lo comunica in una nota Ferrovie dello Stato. “Il furto - spiega la nota, è stato rilevato dalle squadre tecniche di pronto intervento del Gruppo Fs inviate sul posto dalla Sala Operativa, in seguito all'anomalia segnalata dagli apparati tecnici di sicurezza. I cavi in rame, infatti, alimentano i sistemi di controllo della circolazione. Il valore del rame sottratto e' di circa 5.000 euro. Il danno, si legge nella nota, ''e' pero' enormemente piu' elevato considerando i disagi ai viaggiatori, il reintegro del materiale rubato e il lavoro aggiuntivo per il ripristino del regolare funzionamento della linea. La sottrazione dei cavi in rame non comporta problemi di sicurezza alla circolazione ferroviaria che prosegue, sebbene rallentata, secondo specifici protocolli di sicurezza''.

3 ANNO II - N° 58 veNerdì 11 mArzO 2011


PROVINCIA Bufera sulla revoca dei fondi Acea Il presidente della Provincia definisce ridicole ed insensate le dichiarazioni di Scalia e Migliorelli FROSINONE - "Ho letto le esternazioni insensate di Migliorelli, che tutto sommato posso capire perché parla senza sapere, ma quelle di Scalia, che sa e ben conosce la vicenda, trovo siano davvero ridicole". A parlare è il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli. "Il contenuto del protocollo d'intesa sottoscritto nell'anno 2007, è stato molto chiaro nello specificare che il gestore, ovvero l'Acea, sin dalla firma dell'atto, avrebbe dovuto garantire la quota del 30% degli investimenti da realizzare, puntualmente disattesi. E' quindi evidente che sia l'attuale Assemblea dei Sindaci, sia l'Ato, debbano considerarsi del tutto estranee alla revoca dei fondi destinati alle opere idriche. La Regione, dal canto suo, sta valutando nell'insieme la vicenda e sta verificando le motivazioni che l'hanno condotta nell'anno 2007, a finanziare investimenti che l'Acea, invece, sia era impegnata a realizzare in sede di offerta nell'anno 2001. Devono essere pertanto valutati gli oneri di chi

ha consentito tutto ciò all'Acea, responsabile non solo della gestione ma anche degli stessi impianti, costringendo que-

st'Amministrazione a ereditare una situazione estremamente delicata e complessa, che il sottoscritto non può che

IL CONSIGLIERE PD TORNA SULLA VICENDA DEL PERSONALE

Costanzo: Iannarilli come Berlusconi, nega sempre tutto FROSINONE - "Il Presidente dell’Amministrazione Provinciale di centro destra On. Antonello Iannarilli come il suo leader nazionale, il Presidente del Consiglio, con le dovute proporzioni, nega sempre tutto, attaccando chi non la pensa come lui e mistificando la realtà dei fatti anche di fronte all’evidenza". E' quanto dichiara in una nota Simone Costanzo, Consigliere provinciale di Frosinone. "La gestione disastrosa del personale, a breve avremo ulteriori esempi, è sotto gli occhi di tutti con un utilizzo costante ed antieconomico per l’ente di appalti e laute consulenze all’esterno, aumentando esponenzialmente i costi a discapito, inoltre, sia della dignità dei lavoratori presenti che della funzionalità degli uffici e dei servizi erogati al cittadino. E penso all’utilizzo abnorme di avvocati esterni, avendo eliminato di fatto l’avvocatura interna; alle consulenze elargite a iosa in quasi tutti i settori; alle spese eccessive per il supporto informatico; all’appalto esterno per la manutenzione delle strade; alle spese per i diri-

4 ANNO II - N° 58 VENERDì 11 mARzO 2011

genti, nominati senza alcuna procedura selettiva e oggetto di rilievo anche dalla relazione ministeriale; a promozioni fuori da ogni contrattazione; alla richiesta impropria di restituzione di contribuzione ai dipendenti che avevano partecipato a progetti extra lavorativi e via dicendo fino alla constatazione di un clima “pesante” per il personale svilito e demotivato per mancanza di fiducia, per la disorganizzazione e per l’immobilismo dell’ente. Sulle buste paghe perché, a distanza di mesi non mi vengono forniti gli atti come da me richiesto ? E poi perché se si tratta solo di supporto informatico agli uffici se un dipendente chiede spiegazioni connesse alla retribuzione interagisce con personale esterno ? Credo che sia diritto e dovere di ogni singolo consigliere provinciale svolgere con diligenza il proprio compito istituzionale, in maniera critica se opportuna, ma sempre costruttiva per il bene dei nostri concittadini, in un dialogo che dovrebbe essere virtuoso fra gli opposti schieramenti”.

affrontare con la serietà che lo contraddistingue e con l'attenzione dovuta da sempre al territorio".

IN PROGRAMMA IL PROSSIMO 15 MARZO

“L’Europa a portata di mano”, giornata dedicata ai consumatori FROSINONE - “L’Europa a portata di mano…del consumatore” è il titolo dell’iniziativa promossa da Europe Direct Frosinone, in collaborazione con l’Assessorato alle Attività Produttive, Commercio e Difesa del consumatore della Provincia di Frosinone, nell’ambito delle celebrazioni, in atto in tutta l’Unione europea, in occasione della “Giornata europea dei consumatori” (15 marzo). L’obiettivo perseguito è quello di diffondere, a livello locale, i messaggi chiave sottesi alla campagna paneuropea di sensibilizzazione che ogni anno, a

partire dal 15 marzo 1999 (data dell’’istituzione di questa particolare ricorrenza da parte del Comitato economico e sociale europeo), intende richiamare l’attenzione sulla centralità del cittadino nella dimensione. comunitaria e la sua funzione strategica all’interno del Mercato Interno Europeo, informando il pubblico sulla politica europea per la protezione dei consumatori e sulle attività in corso al riguardo. L’iniziativa promossa da Europe Direct Frosinone si articolerà in due momenti essenziali: Martedì 15 Marzo, presso la sede della

“Dalle parti di Camus” Incontro del Sel

Malasanità, il dossier di“Codici”

FROSINONE - Sinistra, Ecologia e Libertà Circolo di Frosinone insieme a la Rivista " Il Piede e l'orma " di Alfonso Cardamone presentano "dalle parti di Camus". Introduce: Alfonso Cardamone. Espongono: Michele de Gregorio e Ugo Fracassa. Interviene: Vincenzo Ruggero Perrino. La straordinaria attualità del pensiero politico di Camus nel momento in cui il nord Africa vive una grande stagione di libertà.

FROSINONE -Questa mattina, a partire dalle ore 11.30, presso la III Circoscrizione Comune di Frosinone Via Mascagni snc. Sarà presentato il dossier sulla malasanità negli ospedali del frusinate: errori sanitari, liste d’attesa, stipendi d’oro dei dirigenti delle strutture sanitarie. Si tratta di un argomento molto sentito soprattutto in questi ultimi mesi.

Provincia di Frosinone, verrà allestito uno stand con distribuzione gratuita di materiale informativo sui temi del consumo (con particolare riferimento al consumo transfrontaliero). Saranno presenti, unitamente allo staff di Europe Direct Frosinone, i rappresentanti locali delle Associazioni di consumatori (ADICONSUM -ADOC – ADUSBEF – CASA DEL CONSUMATORE – CODICI – FEDERCONSUMATORI – LEGA CONSUMATORI) che incontreranno i cittadini consumatori per rispondere a domande e chiarire dubbi.


cronaca IN AZIONE LA GUARDIA DI FINANZA DI CEPRANO

Scoperta evasione per sei milioni di euro Denunciate tre persone FROSINONE - La Guardia di Finanza di Ceprano al termine di complesse indagini tributarie ha rilevato che una società, con sede fittizia in Roma ma di fatto operante a Ceprano, operante nel settore delle concessionarie pubblicitarie ha evaso il fisco per oltre 6 milioni di euro.Le risultanze investigative hanno fatto emerge da parte

dei tre soggetti, di cui due di Boville Ernica ed uno di Arnara, che ricoprivano cariche sociali all’interno della società una condotta fraudolenta che si è concretizzata attraverso il trasferimento di quote sociali dagli stessi ad un soggetto nullatenente che fungeva da testa di legno.Il fine del predetto artificio era quello di rendere inutile la riscossione del debito erariale in quanto il soggetto prestanome era privo di

ogni reddito e bene. L’operazione si è conclusa con la denuncia all’Autorità Giudiziaria di Frosinone di nr. 3 persone responsabili di frode fiscale ed occultamento della contabilità. Gli stessi si sono resi protagonisti della sottrazione al pagamento delle imposte dirette di oltre 6 milioni di eur, dell’IVA di circa 1 milione e duecento euro e dell’IRAP di 300 mila euro.

FERENTINO

Deferiti due ragazzi A Ferentino, i militari del N.O.R.M. – Aliquota Radiomobile, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio, hanno deferito in stato di liberta’, alle competenti Autorità Giudiziarie. P.V. 19enne, C.M. 19enne, e L.A., 16enne, tutti residenti in Anagni

A PALIANO per “getto pericoloso di rifiuti”. I predetti, sono stati sorpresi dai militari operanti mentre cercavano di rovesciare sulla pubblica via, il contenuto di alcuni cassonetti dei rifiuti, arrecando pericolo alla circolazione stradale. a Ferentino, sulla via Casilina, i militari della Stazione di Morolo, locale Compagnia, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio predisposti per contrastare la recrudescenza di reati predatori, traevano in arresto N.P.N., romeno 35enne, residente ad Alatri , poiché resosi responsabile, di “furto aggravato”.

Rimpatriati tre rumeni A Paliano, i militari della locale stazione, nel corso di specifici servizi per il controllo del territorio, intercettavano e controllavano una donna I.E. 29enne. e due uomini, P.N.., 28enne, T.V. 27enne, tutti di nazionalità rumena e residenti in Trivigliano, mentre si aggiravano con fare sospetto ed immotivamente nei pressi di isolate abitazioni, poste nella periferia di quel centro. Ricorrendo i presupposti di legge, gli stessi sono stati proposti alla Questura di Frosinone per l’irrogazione della misura di prevenzione del F.V.O.

A FROSINONE, VALLECORSA E CECCANO FROSINONE - I militari del N.O.R.M. della locale Compagnia, al termine di attività infoinvestigativa hanno deferito B.E., 30enne, attualmente detenuto presso la Casa Circondariale di Frosinone (per essersi reso responsabile nella giornata di ieri del reato di “violenza, resistenza minaccia e lesioni a pubblico ufficiale nonché di danneggiamento di infrastruttura pubblica dell’amministrazione”) ed F.A. 25enne entrambi del capoluogo, per “ rapina aggravata in concorso”: I militari operanti, nel corso dell’attività infoinverstigativa, hanno accertato che i predetti, alle prime ore della mattinata di ieri, dopo essersi introdotti con violenza all’ interno di

un’autovettura, nel cui interno vi era una donna rumena, rapinavano quest’ultima di un cellulare NOKIA N.95. A Vallecorsa , i militari del N.O.R,.M. arrestavano C.U., 40enne in “esecuzione della misura cautelare della custodia in carcere” emessa dal Tribunale di Roma - Sezione Riesame - in sostituzione quella degli arresti domiciliari. A Ceccano invece, nell’ambito di un servizio per il controllo territorio, i militari della locale stazione, intercettavano e bloccavano B.C., 29enne e D.M.R, 20enne, entrambi residenti a Napoli, mentre si aggiravano con fare sospetto ed immotivamente nei pressi di abitazioni isolate di quel centro. Ricorrendo i presupposti

di legge, gli stessi sono stati proposti alla Questura di Frosinone per l’irrogazione della Misura di Prevenzione del F.V.O.

Frosinone, operazione dell’Arma: In manette due rapinatori


cassino ELEZIONI COMUNALI / Il Pdl e la Casa delle liste civiche verso le candidature

Centrodestra e centrosinistra: E’ ormai corsa alle alleanze CASSINO - Il Pdl va sempre alla ricerca della pace interna dopo l’intesa con Michele Nardone che ha

desistito dalla sua candidatura a sindaco. Oramai è Carmelo Palombo il candidato unico del centrodestra. Non si hanno più notizie delle aspirazioni di Maurizio Russo mentre Giuseppe Sebastianelli è sempre sull’Aventino in attesa di notizie dalla direzione regionale del Pdl. Accelerata di contatti dell’Udc con il centrodestra e con il centrosinistra, in particolare, nel tentativo di chiudere accordi vincenti in vista delle elezioni comunali di Cassino del prossimo 15 maggio. La delegazione della Vela (Fardelli, Calvani, Pacitto) ha incontrato il candidato a sindaco della casa delle liste civiche e del Pdl Carmelo Palombo e poi i rappresentanti di Fli, Pd, Psi e dell’Idv. Riunioni definite interessanti ai fini di eventuali intese. Il Pd, in difficoltà per dissensi interni, ha offerto all’Udc la possibilità di esprimere il candidato a sindaco. Una proposta interessante che è stata valutata

dagli organi del partito. Nel centrosinistra, però, non tutti sono d’accordo per questa ipotesi avendo già l’Italia dei Valori indicato il candidato a sindaco Giuseppe Golini Pe-

Accelerata di contatti dell’Udc con centrodestra e centrosinistra, nel tentativo di chiudere accordi vincenti trarcone. Il Pd e il Psi chiedono all’Idv di fare un passo indietro per fare altre valutazioni e in ultima analisi far ricadere i consensi su Petrarcone. In casa Udc non si sbilanciano sull’eventuale candidato alla poltrona di primo cittadino.

EVACUATE TRE CASE PER PROBLEMI DI SICUREZZA

Crollo del costone tufaceo a Sant’Angelo Geologi al lavoro per studiarne le cause E’ l’ing. Pio Pacitti a guidare il pool di tecnici dell’Università, chiamati per elaborare il progetto di ripristino dell’area interessata dagli smottamenti CASSINO - Rilievi topografici e geologici sono in corso sul costone tufaceo crollato lunedì mattina in corso Trieste nella frazione Sant’Angelo in Theodice di Cassino che ha costretto il Comune a far evacuare tre abitazioni tra cui uno studio medico. Sono al lavoro tecnici del Comune e ingegneri dell’ateneo cassinate per individuare le cause dello smottamento e per trovare una soluzione che appare complessa per la natura del movimento franoso. Il dirigente del Comune l’ing. Pio Pa-

6 ANNO II - N° 58 veNerdì 11 mArzO 2011

citti pensa di far completare i rilievi per fine settimana per poi valutare il tipo di progetto da elaborare. Probabilmente sarà eseguito anche un sondaggio in profondità per accertare la solidità della roccia sottostante. La messa in sicurezza dell’intero costone, per l’ing. Pacitti, appare urgente per fermare ulteriori spostamenti. Una volta fatto il progetto poi bisognerà sollecitare la Regione Lazio per il relativo finanziamento. Si pensa di realizzare l’opera di sostegno con un sistema a scogliera con pietre

ciclopiche tali da sorreggere tutto il costone precipitato sia per la fragilità della massa tufacea che per le piogge. Dalla parete tufacea appaiono delle caverne naturali ma anche quelle artificiali realizzate dalle truppe tedesche durante l’ultima guerra dove avevano sistemato i cannoni. L’area sorge a pochi metri dal fiume Gari dove i soldati americani ebbero la peggio nel gennaio 1944. Anche queste caverne rappresentano un problema per i tecnici che stanno effettuando i sondaggi. Intanto l’ex capogruppo del Pd Tommaso Marrocco si scaglia contro gli ex amministratori comunali per la mancata realizzazione delle opere compensative per il passaggio del treno ad alta velocità in quella zona. Proprio nelle vicinanze era previsto il “Parco del Gari” con la messa in sicurezza del costone.

Cabaret:“Scusi, che ce l’ha un limone?”

La Formisano incontra gli imprenditori

CASTRO DEI VOLSCI - Domani, sabato, alle ore 21 al Teatro Comunale “Vittorio Gassman” di Castro dei Volsci, secondo appuntamento della stagione con la divertentissima commedia “Scusi, che ce l’ha un limone?” autentico cammeo della risata scritto e diretto da Bruno De Stephanis ed interpretato da Monica Viale e Cristina Galardini.

CASSINO - Di recente si è costituita l’associazione di piccole e medie imprese del Lazio meridionale con sede a Cassino, presidente Andrea Longo. L’on. Anna Teresa Formisano quale Capogruppo Udc nella X Commissione (Attività Produttive) ha scritto a Longo per un incontro al fine di valutare possibilità e modalità di un’azione mirata che possa essere di sostegno all’associazione.


cassino La pellicola si propone di fare tornare fra le mura del centro alcuni dei rifugiati sopravissuti

Appello ai cassinati profughi a Cinecittà per un film sulla guerra CASSINO - Cinecittà, un patrimonio storico culturale d'Italia, il più grande centro di cinematografia del mondo rischia di chiudere: il

A SORA

Campagna referendaria per l’acqua SORA - Domenica13 Marzo dalle ore 9,00 e fino al tramonto, in Piazza Santa Restituta a Sora, rappresentanti del comitato per i 2 Si ai Referendum per l’acqua Bene Comune saranno a disposizione della cittadinanza per illustrare e spiegare i contenuti dei 2 referendum contro la privatizzazione dell’acqua. La massima partecipazione democratica al voto è fondamentale per raggiungere e superare il quorum e per confermare lo straordinario risultato della raccolta di firme che ha coinvolto un numero altissimo di cittadini. L’intendimento è quello di costruire una campagna dal basso che possa, attraverso i comitati territoriali, coinvolgere tutte le realtà del territorio. La necessità di avviare una mobilitazione è determinante anche per far partire la campagna di autofinanziamento. Saranno illustrati gli strumenti da utilizzare per il finanziamento della campagna, finanziamento che ricordiamo prevede l’impegno, in caso di superamento del quorum, da parte del comitato promotore della restituzione ai cittadini di quanto versato come sottoscrizione.Infine ricordiamo che restano attivi gli sportelli per il ricalcolo delle bollette Acea, in Via Lucio Gallo, 10 a Sora ed in via Cascata, 43 ad Isola del Liri.

taglio ai finanziamenti per il 2011 potrebbe privarci di un prestigioso pezzo di storia del nostro paese. A quella struttura, a quel grande "recinto" è legata anche un po' della storia dei Cassinati. Forse pochi sapranno che lì furono rifugiati circa 300 frusinati sfollati dopo i bombardamenti dei nostri paesi: ciò risulta dai rapporti di polizia di quel tempo."Cinecittà viene bombardata nel 1943, alcuni teatri di posa distrutti, e gran parte delle apparecchiature saccheggiate dai nazisti in fuga. Il 6 giugno 1944 la 'città del cinema' viene requisita dall’Allied Control Commission per garantire, fra l’altro, l'alloggiamento delle migliaia di rifugiati che la guerra ha creato. Un modernissimo complesso cinematografico viene convertito in campo profughi: da una parte, i senzatetto italiani, dall’altra, rigidamente separato, un campo internazionale. Per tutti le condizioni di vita sono durissime: le infrastrutture, gli edifici, le scene e i gadget che erano un tempo serviti a costruzioni stravaganti, dai templi romani ai boudoir di società, ora si

prestano ai bisogni elementari dei rifugiati, le cui razioni alimentari vengono misurate in grammi. Vi si trovano persone di oltre 30 nazionalità, compresi Polacchi, Russi, Iraniani, Cinesi, Zingari ed Ebrei provenienti da ogni dove (naturalmente, anche di ritorno dai campi di concentramento in Germania)": questo è il soggetto del film documentario che Marco Bertozzi e Noa Steimatsky stanno allestendo su Cinecittà campo profughi (1944 -

1950). Il film racconterà l’incredibile trasformazione subita da Cinecittà negli anni che vanno dal 1944 al 1950, attraverso l’occupazione nazista, la creazione di un campo profughi da parte degli alleati e, infine, la rinascita della cosiddetta “Hollywood sul Tevere”. A sessant’anni da quei momenti, il film si propone di fare tornare fra le mura di Cinecittà alcuni dei rifugiati sopravissuti. Un’azione di dissotterramento della memoria, per

raccontare una storia mai vista … Per questo motivo sono stato contattato da Marco Bertozzi sperando che potessi segnalare qualche nominativo di Cassinati o Frusinati rifugiati a Cinecittà sì da poterli riprendere in quegli stessi gloriosi studi, facendo loro rivivere emozioni e ricordi “dal vivo”. Purtroppo fino ad ora non ho mai avuto notizia di Cassinati che avessero avuto quella destinazione nella loro diaspora. Dunque faccio appello, a chiunque potesse fornire qualsiasi informazione al riguardo, di farmene segnalazione; non tanto per la possibilità di far parte, seppur minima, di quella sceneggiatura, quanto per contribuire a ricostruire la memoria di una pagina mai raccontata della nostra storia e del nostro cinema. Ogni eventuale segnalazione potrà essere inoltrata attraverso la redazione di questo giornale oppure contattandomi ai seguenti recapiti: 077623311 – 3409168763 – emilio.pistilli@fastwebnet.it (Emilio Pistilli, Direttore di Studi Cassinati).

MANIFESTAZIONI CELEBRATIVE DELL’UNITÀ D’ITALIA

Due concerti per la “Notte tricolore” All’aula pacis l’orchestra d’archi del Conservatorio e al teatro Manzoni le canzoni napoletane di fine ‘800 CASSINO - Nell’ambito delle manifestazione per le celebrazioni del 150° anniversario dell’ Unità d’Italia, l’Associazione Culturale Teatro Manzoni, in collaborazione con il Teatro Manzoni di Cassino ha elaborato il progetto: “L’ Unità d’Italia nella canzone napoletana”, un excursus musicale nelle note napoletane dell’ ultimo trentennio del 1800. Durante i festeggiamenti della “notte tricolore”, che si terrà il 16 marzo, dalle ore 21 presso il Teatro Manzoni il maestro Alberto Laurenti e la sua Orchestra eseguiranno le canzoni più belle e significative del periodo risorgimentale. Sarà

Azienda edile cerca un muratore

Premio al poeta Severino De Santis

FERENTINO - Azienda operante nel settore “Edilizia” ha richiesto al C.P.I. di Frosinone la preselezione per le seguenti figure professionali; un muratore specializzato. Richiede iscrizione nelle liste di mobilità o cassa integrazione o disoccupazione superiore a mesi 24; età dai 30 ai 50 anni; luogo di lavoro nel territorio di Ferentino.

CASSINO - Sono state commissionate allo scultore fiuggino Leonardo Rosito (già autore di numerose e meravigliose opere di carattere religioso) due sculture in bronzo da assegnare ai vincitori dei Premi San Benedetto, a Don Anselm Grün, e per il Premio Città di Cassino a Severino De Santis, poeta cassinate, autore della poesia: Pace.

un concerto celebrativo dell’Unità d’Italia che ripercorre, nella musica napoletana pre e post unione, gli umori, i sentimenti, l’aggregazione popolare nel progetto unico di un popolo: creazione dello stato Italia. Il Comune di Cassino sempre mercoledì 16 marzo terrà alle ore 18 all’Aula Pacis il concerto tricolore dell’orchestra d’archi del Conservatorio Licinio Refice di Frosinone mentre i Cori “San Giovanni Battista” e “San Pietro Apostolo” eseguiranno canti regionali in ricordo del percorso garibaldino e brani di Giuseppe Verdi. Giovedì 17 marzo alle ore 10 al Monumento ai Caduti in Piazza De Gasperi l’alzabandiera in onore all’”Alba dell’Italia”. Seguirà la deposizione di corone ai Caduti presente un picchetto in armi dell’80° RAV.

7 ANNO II - N° 58 veNerdì 11 mArzO 2011


cassinate Palombo,già in campagna elettorale,ne fa un cavallo di battaglia ma dimentica quanto da lui disposto

2mila euro per rilanciare il turismo CASSINO - Diavolo di un Carmelo Palombo! Ci ha fatto impazzire, ci ha fatto uscire il fumo dalle meningi. Ora, come medico ci dovrebbe dare almeno qualcosa per il mal di testa che ci ha procurato. Qualche giorno fa, abbiamo aperto i quotidiani, e che abbiamo letto? L'ex assessore Carmelo Palombo pontificando dall'alto del suo prevenduto, asseriva che per rilanciare la città di Cassino, bisogna passare necessariamente attraverso un rilancio del turismo. Meglio che niente, abbiamo pensato. Ed allora, sapendo che Palombo è stato assessore al bilancio in quota alla civica Forza Cassino, leggasi Mario Abbruzzese, ci siamo periziati di andare a vedere quanto avesse previsto nel bilancio-killer 2011, quanto avesse previsto per questa apoteosi del turismo cassinate. Sapete quanto ha previsto? 2000 euro. Allora abbiamo provato a contare gli zeri, niente, sempre 2000 euro. Si, duemila.

Questa è la grande cifra, con cui Palombo voleva rilanciare "lo sterminato patrimonio storico e culturale di Cassino". Risate. E tante. Allora, per non sembrare i soliti disfattisti abbiamo chiamato l'ufficio comunale,e anche qua un altra sopresa: ci hanno confermato i 2000 euro, ed hanno spiegato che quei soldi, che non ci aveva nemmeno messo Palombo, ma il suo collega Antonio Valente, servivano alla partecipazione di Cassino alla Bit (Borsa internazionale del turismo) di Milano. Insomma, quei soldi previsti in bilancio più che al turismo, servivano ai turisti, nella fattispecie ai rappresentanti del comune di Cassino, che sarebbero dovuti andare a Milano a vedere un po' come si rilancia il turismo. Ma a Carmelo Palombo bisogna perdonare tutto, in fondo nelle intenzioni lui è stato un buon assessore, se non altro gli siamo grati per trasformato il settore tributi nell'astanteria di un

pronto soccorso di ospedale. Soprattutto bisogna perdonare Palombo perchè più che l'assessore, lui ha fatto l'alter ego del suo capo Mario Abbruzzese, era infatti il presidente del consiglio regionale la mente, e il dottore il braccio. Comunque, anche questo non è uno scandalo in senso assoluto, in fondo Abbruzzese è un ottimo politico e se qualche volta ha dato qualche suggerimento al suo delfino non ci troviamo nulla di male. Anzi. La cosa che invece ci sembra davvero ridicola, è che Palombo parli senza documentarsi, o quanto meno finga di non ricordare quello che lui ha fatto da assessore, troviamo altresì disdicevole che Abbruzzese, sia oramai il padre - padrone della città, e che tutto penda dalle sue labbra. Ma avremo modo di riparlarne. Quello del turismo è un argomento trito e ritrito, fino ad oggi nessuna amministrazione comunale è riuscita davvero a rilanciare un

turismo degno di questa parola, tanto che i gestori di bar, ristoranti, ed altre attività commerciali, mandano ragazzi e ragazzotti sulla via di Montecassino a distribuire volantini pubblicitari dei loro esercizi. Cassino non è mai riuscita a diventare una città turistica nel vero senso della parola, qualcuno sopravvive grazie ai soldi che fa sulla pelle dei residenti il venerdì e sabato notte. Del museo "war memorial" che tradotto in italiano vuol dire museo di guerra, se ne potrebbe parlare all'infinito: nemmeno i cassinati lo conoscono e non certo per loro demerito. Il fatto è che, Carmelo Palombo come tanti suoi predecessori, ha dimostrato quanto siano lontani nella sua mente idea e azione, altrimenti come assessore al bilancio avrebbe previsto, per un serio rilancio dell'azione politica a favore del turismo, ben altre cifre Ignazio Annunziata

CASSINO

GabrielePicanorompe Il borsino gliindugi:iosto conCarmeloPalombo

CASSINO- Gabriele Picano,Presidente della societàAeroporto di Frosinone,si sta preparando alla candidatura a consigliere comunale di Cassino nelle file del PDL con una particolare attenzione aiproblemicittadini.Comeassessoreprovincialeaitrasporti,dacui si è dimesso tre mesi fa, aveva realizzato degli esempi di BikeSharing ( utilizzo cittadino della bicicletta). Un esperimento che ritiene poter attuare anche a Cassino“poiché - ha detto - Cassino è in pianura e quindi si presta all’uso della bici e sarebbe bello se la bici diventasse di uso comune in città e se si potesse costruire una pista ciclabile lungo il Gari che partendo da Cassino arrivasse fino al mare,d’accordo con gli altri comuni confinanti con il fiume. Sarebbeunprimopassopercombatterel’inquinamento”.maaltre sono le inizitive in cantiere.“Istituire un apposito ufficio al Comune che guidi i processi di edificazione - ha detto -,incoraggiando il risparmio energetico da una parte e dall’altra promuovendo la costruzione di centraline per la produzione di energia pulita per le pubbliche esigenze in modo da vedere anche diminuite le tasse dei cittadini”.E su Palombo dice:“Ha dimostrato di avere capacità aggregative, essendo riuscito a mettere assieme moltissime liste civiche,e di avere idee sullo sviluppo cittadino.La città ha bisogno di nuove idee e nuovo entusiasmo e io mi auguro che tanti strati sociali che negli ultimi lustri sono stati assenti o poco rappresentati in consiglio comunale“.

8 ANNO II - N° 58 veNerdì 11 mArzO 2011

E CHI SAL

di giovanni trupiano

GIANNI VALENTE: C'è un tentativo e neanche tanto celato, di lasciarlo fuori dalla prossima tornata elettorale. Valente con grande senso di maturità e coerenza, sta invece mettendo un piedi un nuovo progetto, che non sveliamo per non danneggiarlo, ma di sicura consistenza.

MARIO COSTA: Il vecchio leone del Pci prima, e via via dei Ds, e del Pd sembra essersi arreso alle logiche autodistruttive del suo partito. Mario è una mente fine, ci aspettiamo da lui una presa di posizione forte e netta

CIRO RIVIECCIO: Quando dovevano bussare alla sua porta di assessore non si facevano mai scrupoli. Chiedevano, suggerivano, insomma cercavano di usare il buon zio Ciro a loro piacimento. Ora vogliono sbattergli la porta in faccia. Ma anche Rivieccio, al pari di GianniValente non è tipo da lasciarsi intimorire, anzi è un guerriero nato.

MAURIZIO RUSSO:Non sappiamo se è candidato sindaco, consigliere, quante liste lo sostengono, niente di niente. I suoi tanti elettori, ed estimatori vogliono sapere e subito. Non può rimanere sempre in silenzio.

Pediatri a rischio “estinzione”

“Mi state a cuore” arriva nel Cassinate

ROMA - Ai nostri figli mancheranno anche i pediatri. Ad alcuni, perlopiù al Nord, perlopiù in provincia, già mancano. Il mulino dei pensionamenti sanitari sta espellendo seicento professionisti l'anno dalla rete dei medici per i bambini mentre la fucina delle scuole di specializzazione, sono 43 in Italia, ogni grande università ne ospita una, nel 2010 ha sfornato solo 229 giovani pediatri.

CIOCIARIA - Parte la campagna di prevenzione promossa dalla Regione Lazio e denominata “Mi state a cuore”. Per una settimana, da lunedì 21 a sabato 26 marzo, si potrà effettuare la visita ginecologica e il Pap Test rivolgendosi ai Consultori familiari di Alatri, Anagni, Aquino, Atina, Ausonia, Cassino, Ceccano, Ceprano, Ferentino, Fiuggi e Frosinone.

CHI S cend e


sport VOLLEY SERIE C U18

Oggi e martedì 15 i sorani affronteranno Pallavolo Gela e Geotec Isernia

Globo Sora, tutto è ancora possibile Per la Top Pool (che porta alle finali nazionali) a disposizione quattro scontri diretti SORA - Per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora in versione under 18 una settimana da brividi quella che è appena iniziata. Siamo infatti alla vigilia di due importanti match del girone I del torneo juniores di Lega giunto alla seconda fase. Oggi 11 marzo e martedì 15 marzo i giovani atleti cari al Dirigente Giuseppe Celani, affronteranno rispettivamente la Pallavolo Gela e la Geotec Isernia, con in palio punti molto pesanti per l'ammissione al turno successivo, vale a dire la Top Pool che assegna gli ultimi 3 posti per le finali nazionali. Al momento attuale le 3 squadre sono in piena lotta insieme all'Andreoli Latina per il terzo e quarto posto del girone, ultime posizioni utili per il passaggio del turno, mentre per le prime due piazze il discorso sembrerebbe a parte e può riguardare solo l'M.RomaVolley e la Tonno Callipo Vibo Valentia. La seconda parte della classifica vede i pontini dell'Andreoli a

quota 6, con una partita in più, appaiati ai siciliani di Gela, mentre Isernia è a 4 lunghezze e Sora a 2. La rimonta però per Panfili e compagni è tutt'altro che impossibile vista la possibilità ancora di giocare quattro scontri diretti e di scalare posizioni in graduatoria. I mister Cortese e Conte prepareranno con cura il lavoro settimanale per arrivare nelle migliori condizioni a questi due appuntamenti in cui sarà da sfruttare al massimo il fattore campo: entrambi i matches infatti si disputeranno al Pallone Tensostatico di via Sferracavallo, con inizio alle ore 19.00. Importante sarà dunque la spinta e il calore dei tifosi per mettere in campo ancor più determinazione e convinzione. Per l'emozionante doppio confronto, il coach Cortese avrà a disposizione il regista De Luca, l'opposto e capitano Panfili, gli schiacciatori Cestra, Proietta, Mauti e Rossi, i centrali Tomasso e Polselli e il libero Gaudieri. Quella di venerdì

Città di Frosinone. Il confronto di martedì con la Geotec Isernia rappresenta invece per Sora un revival dell'avvincente doppia sfida della passata stagione in cui le squadre si affrontarono nella prima fase raccogliendo una vittoria per parte. L'appuntamento quindi, per tutti gli appassionati è per venerdì 11 marzo e martedì 15 marzo al pallone tensostatico di via Sferracavallo a Sora con inizio alle ore 19.00 per sostenere i giovani talenti targati Argos Volley Sora.

BASKET PROMOZIONE

contro la Pallavolo Gela sarà una sfida inedita visto che i siciliani sono neo-promossi nei campionati maggiori. I ragazzi gelesi saranno protagonisti di un vero e proprio tour de force che li vedrà impegnati in 3 incontri in altret-

tanti giorni, prima a Roma, poi a Sora e infine, sabato a Latina, prima di assistere domenica pomeriggio alle ore 18,00, alla sfida di serie A2 proprio tra l'Eurogroup di Gela e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, al Palasport

CALCIO ECCELLENZA La capolista domenica di scena a Marino, poi c’è il Torbellamonaca in casa

Sora, momento decisivo Tre trasferte in 4 partite L

a vittoria sofferta, ma ottenuta con il solito carattere dai bianconeri, sulla coriacea Vigor Cisterna ha aperto un mese determinante in casa Sora. Tre trasferte su campi particolarmente difficili contro buone formazioni nei prossimi quattro turni di campionato potrebbero risultare il crocevia fondamentale della stagione bianconera. Domenica si andrà a fare visita al Marino, poi al “Tomei” sarà ricevuto il pericolante Torbellamonaca e poi doppia trasferta consecutiva all’Algidus di La-

riano ed al Colavolpe di Terracina. Un percorso assolutamente tortuoso ma che non spaventa di certo la truppa agli ordini di mister Pasquale Luiso. Lisi e compagni sono tornati ad allenarsi martedì pomeriggio agli ordini dello staff tecnico bianconero per preparare al meglio la difficile trasferta del “ Domenico Fiore” di Marino. Per il match contro i romani di mister Patalano il trainer bianconero potrà di nuovo contare sull’apporto d’esperienza del difensore Tommaso Dei che già domenica è tornato tra i con-

vocati. Ancora in infermeria i giovani Ascione, Fiorini e Sardellitti ed il centrocampista argentino Pablo Ferreyra. Il recupero del faro del gioco bianconero sembra procedere per il meglio dopo la settimana di terapie a cui si è sottoposto, ma vederlo in campo già domenica sembra difficilissimo da ipotizzare. Altra tegola che si è abbattuta sulla compagine volsca e che ha messo in difficoltà il trainer casertano nella scelta degli under da schierare domenica è quella dell’infortunio del portiere Andrea Rossi. Il giovane portiere romano ha riportato alla vigilia dell’incontro un lieve stiramento inguinale che non gli ha permesso di essere in campo con la Vigor Cisterna ma che si spera, con mirate terapie, di poterlo rimettere a disposizione di mister Luiso per domenica prossima.

Napoli, si ferma anche Maggio

“Presto alla vittoria” Le parole di Krasic

Mazzarri dopo Campagnaro, che non si è allenato dopo essersi fermato mercoledì (per lui si parla di elongazione, piccola contrattura, che verrà valutata nell'antivigilia) fa la conta degli infortuni: nell'allenamento di ieri si è fermato anche Maggio: si sussurra di affaticamento e di scelta annunciata. Intanto, nel test, Zuniga a destra e Vitale a sinistra. Ma Parma è ancora lontana, per fortuna di Mazzarri.

Il serbo della Juve conferma di non passare un buon momento di forma: «La verità è che non mi fermo da più di un anno, ma non cerco nessun alibi. Anche se è vero che sono un po' stanco, questo non deve giustificare le mie prestazioni». IntantoToni si ferma: salterà Cesena. Le condizioni della caviglia sinistra sono in progressivo miglioramento,ma l’attaccante non recupererà prima della sfida di sabato sera.

Sora rialza la testa e batte Valmontone SORA - Reduce da 3 ko filati la Lazzarino N.B.Sora 2000 rialza la testa in quel di Valmontone. Dimenticare la sconfitta casalinga con la Pall. Colleferro e ripartire, questo era l’imperativo in casa NBSora ed è stato rispettato dai biancocelesti, cercando di rimediare al più presto agli errori commessi nelle ultime partite. Difendendo meglio ed attaccando con più decisione il canestro avversario si và così a vincere in quel di Valmontone, dove i locali hanno potuto gran poco contro la determinazione messa in campo dai nostri. Gara dominata per gli ultimi 30 minuti dai volsci, che nonostante le assenze di Bifera, Passaniti e dei soliti Vinciguerra e Manco, sono riusciti a portare a casa i due punti in scioltezza, senza particolari problemi. Durante la partita deve inoltre lasciare il campo per infortunio Proia che fino a quel momento aveva disputato una buona gara insieme alla notevole prestazione di Rossini, Martinoli e Panunzi.

9 ANNO II - N° 58 veNerdì 11 mArzO 2011


ANNO i1 - N° 58 - veNerdì 11 mArzO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO A CARLO MIRABELLA

DOVUNQUE INQUINATI

Se le “accuse”, o quantomeno i sospetti, che vengono mossi dovessero risultare corrispondenti al vero, il diggì della Asl ciociara avrebbe compiuto uno scivolone di quelli memorabili. La Asl, infatti, sarebbe procedendo all’affidamento di nuovi incarichi medicodirigenziali soltanto in base a rapporti fiduciari. Ciò, secondo quanto contestano in molti, in evidente contrasto con quanto disciplinato dal contratto collettivo nazionale del lavoro che stabilisce precisi criteri per tali incarichi: il primo che il medico sia titolare di un incarico di struttura semplice, ovvero di alta specializzazione ed il secondo che si proceda alla valutazione comparativa dei curricula presentati. Dov’è la fiducia?

IL TAPIRO DEL GIORNO A MICHELE MARINI

O fa finta di non capire oppure al sindaco di Frosinone, Michele Marini, davvero non gliene importa un fico secco dell’alto tasso di inquinamento della Città da lui governata e degli effetti disastrosi che l’alta concentrazione di polveri sottili riesce a provocare nell’organismo. Domenica prossima nel Comune capoluogo si “celebrerà” l’altra giornata a piedi. Usiamo il verbo celebrare perché il sindaco si è preoccupato soltanto di diffondere comunicati stampa suglie venti che verranno organizzati per il piacere dei cittadini. Possibile che non si renda conto che lo stop alle auto non contribuisce in maniera determinante, se non addirittura per niente, a ridurre lo smog? Qualcuno glielo dica.....

SMOG

SANITA’

AMBIENTE

Maglia nera a Frosinone E’ la più inquinata di tutto il Meridione d’Italia

Nuovi incarichi medici dirigenziali sulla “fiducia” Francesco Scalia chiede lumi alla Polverini

Domenica 13 marzo nuova giornata ecologica Organizzati dal Comune diversi eventi

A PAG. 2

A PAG. 2

A PAG. 3

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


FROSINONE Frosinone risulta la prima Città con maggiore concentrazione di smog nel centrosud

Più inquinati di così non si può Per Legambiente il capoluogo ciociaro ha superato il limite dei 48 giorni FROSINONE - Frosinone ancora città inquinata, anzi la città più inquinata del centro sud. A rilevarlo è Legambiente che sottolinea come il capoluogo ciociaro abbia, quest'anno, superato di 48 giorni il limite consentito. "Tira ancora una brutta aria nelle città italiane - si legge nel comunicato stampa di presentazione di "Treno Verde 2011", la campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato che partirà anche quest'anno - A soli due mesi dall’inizio del 2011 sono già 22 i capoluoghi del Belpaese che hanno superato i 35 giorni di sforamento del PM10 consentito per legge. A guidare la classifica delle città più inquinate dalle polveri sottili c’è Milano con 56 giorni di superamenti, seguita da Torino (54) e Brescia che, pur avendo perso il primato rispetto al 2010, continua a “difendersi bene”con i suoi 51 giorni off-limits. Nelle prime posizioni troviamo molte città dell’area padana: 8 addirittura nei primi 10 posti e 18 tra le 22 che già oggi hanno sfo-

rato il limite di legge. Ma anche al centrosud - sottolineano - il quadro si presenta abbastanza critico con Frosinone che ha già superato di 48 giorni il limite consentito, seguita da Napoli e Pescara che hanno raggiunto i 36. Non sono da meno Lodi con 35 giorni, insieme a Modena, Pavia e Venezia (34) che si apprestano a superare la soglia consentita già nei prossimi giorni. Ma anche altri grandi città come Roma e Firenze, con 29 e 28 giorni di sforamento, stanno per raggiungere il limite consentito. E perché su questo fronte non venga abbassata la guardia - dichiarano - torna sui binari il Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato, la grande campagna di rilevamento dell’inquinamento atmosferico e acustico nelle città italiane. Il Treno Verde - realizzato quest’anno con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la collaborazione di ANCI nell’ambito della campagna Patto dei Sindaci e con il contributo di

Telecom Italia - porta a bordo tante informazioni sulla mobilità sostenibile, l’energia rinnovabile, il risparmio energetico, le scelte d’acquisto responsabili e la corretta gestione dei rifiuti". I dati aggiornati sull’inquinamento atmosferico e l’edizione 2011 del Treno Verde sono stati presentati questa mattina a Roma dal Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Stefania Prestigiacomo, dal direttore nazionale di Legambiente, Rossella Muroni, dall’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti edal direttore di Domestic Market Operations di Telecom Italia, Marco Patuano. Al centro della ventiduesima edizione del Treno Verde,la Città, con particolare riferimento al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), l’accordo europeo secondo il quale i Comuni si impegnano su base volontaria a realizzare, entro il 2020, piani di azione per rientrare negli obiettivi del 20-20-20 (ridurre del 20% le emissioni di CO2, aumen-

Incarichi medici “fiduciari” Scalia vuole vederci chiaro

tare al 20% il contributo delle rinnovabili e ridurre del 20% i consumi). Le amministrazioni cittadine, durante le tappe del Treno Verde, saranno dunque chiamate ad accogliere la sfida di lavorare alla sostenibilità ambientale: dall’energia all’efficienza energetica fino al corretto smaltimento dei rifiuti, trovando le giuste sinergie tra interessi pubblici e privati. Il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), che i singoli comuni redigeranno secondo le Linee Guida stilate dalla Commissione Europea, dovrà tener conto delle modalità con le quali, le amministrazioni, intendono ridurre le proprie emissioni di gas serra, includendo interventi nella sfera pubblica e privata. “Il Patto dei Sindaci è uno strumento concreto per vincere la battaglia contro i cambiamenti climatici partendo proprio dalla riqualificazione delle nostre città in chiave energetica – ha dichiarato Rossella Muroni, direttore nazionale di Legambiente -”.

comparata dei curricula e si limita la nomina a soggetti definiti (i titolari di un incarico di struttura semplice ovvero di alta specializzazione) la scelta non può avere natura fiduciaria. Per questo ho presentato un'interrogazione urgente al Presidente Polverini, per sapere quali iniziative intende assumere per assicurasi il rispetto dell'art. 18 del Contratto Collettivo Nazionale citato da parte del Direttore Generale della ASL di Frosinone".

Il consigliere regionale del Pd ha scritto una lettera alla Polverini per conoscere le modalità con cui si procederà all’assegnazione delle nuove nomine FROSINONE - Continua la polemica sulle nomine ASL e questa volta a chiedere chiarezza sulla questione è il consigliere regionale del Partito Democratico, Francesco Scalia con un'interrogazione urgente, presentata ieri al Presidente della Regione Lazio Renata Polverini . "In questi giorni - si legge nel testo del documento - la Direzione Generale della Asl di Frosinone ha comunicato alla stampa l'intenzione di procedere all'attribuzione "di una ventina di incarichi ex art. 18 CCNL".Tali incarichi,

2 ANNO II - N° 58 veNerdì 11 mArzO 2011

secondo la Direzione generale dell'ASL frusinate, avrebbero " natura squisitamente fiduciaria" invece l'art. 18 del CCNL di categoria esclude il carattere fiduciario dell'incarico stesso, richiedendo tassativamente il ricorrere dei seguenti criteri: "A) il dirigente deve essere titolare di un incarico di struttura semplice ovvero di alta specializzazione; B) valutazione comparata del curriculum dei dirigenti interessati. È di tutta evidenza - continua Scalia - che nel momento in cui si impone una valutazione

Industria, dall’Ue politica di rilancio

Un successo il libro di Giorgia Cappella

STRASBURGO - E' stato approvato a larga maggioranza il rapporto sul futuro industriale nell'era della globalizzazione. Ne dà notizia il deputato europeo Francesco De Angelis, relatore del rapporto per la commissione sviluppo regionale, già intervenuto ieri sera in aula nell'ambito del dibattito parlamentare.

ALATRI - Un successo oltre le più rosee aspettative per la presentazione ufficiale del romanzo dal titolo “Io, Te… e Lui” scritto da Giorgia Cappella alla sua prima opera letteraria. Aula Magna del Palazzo Conti Gentili stracolma sabato pomeriggio, grande apprezzamento per l’intera organizzazione che ha curato tutti i minimi dettagli.


frosinone AUTO FERME Previste per il 13 marzo numerose attività per allietare i frusinati

Domenica tra ecologia e animazione FROSINONE - Domenica 13 marzo, in occasione del nuovo blocco del traffico previsto dalle ore 8 alle 18, l’Assessorato allo Sport diretto da Angelo Pizzutelli, propone nuovamente una serie di eventi per coinvolgere ed allietare la cittadinanza, soprattutto i ragazzi. "Un’altra domenica ecologica che sarà allietata da numerosi e coinvolgenti appuntamenti che variano dallo sport, alla musica, dall’arte ai laboratori creativi rivolti ai bambini, con l’auspicio di vedere grande partecipazione della cittadinanza". Il programma prevede * Nel centro storico l’Associa-

UNIONE ITALIANA CIECHI

Conoscere e prevenire il glaucoma alla vista FROSINONE -L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Frosinone in collaborazione con la IAPB Italia onlus (Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità sez. Italiana), ha organizzato ieri presso la Villa Comunale di Frosinone, la distribuzione di materiale informativo e incontri aperti al pubblico volti a spiegare alla popolazione che cosa sia il glaucoma, come sia possibile prevenirlo e curarlo. “Il glaucoma – ha affermato l’avv. Giuseppe Castronovo, Presidente della IAPB Italia onlus – è una patologia che inizialmente non dà sintomi e purtroppo è la seconda causa di cecità nel mondo: colpisce 55 milioni di persone. Questi dati dell’Oms confermano, ancora una volta, che la popolazione non è a conoscenza delle varie malattie oculari e, in particolare, dei reali rischi a cui può andare incontro. Come la pressione sanguigna troppo alta è pericolosa per l’organismo, analogamente la pressione eccessiva dell’occhio costituisce una minaccia per la vista”.

zione di promozione sociale Giocosì propone un laboratorio di riciclo rivolto a bambini e ragazzi in Largo Turriziani dalle ore 10:30 alle ore 12:30. Tale attivita’ consiste in manipolazione e pittura creativa. Verranno allestite 2 postazioni laboratorio ed una di truccabimbi. I bambini verranno stimolati dai colori della piazza a cimentarsi con i colori e a realizzare veri e propri quadretti manufatti. Inoltre, per rendere ancora più colorata la piazza verranno realizzate sculture di palloncini da regalare ad ogni bambino. * Il Team Claudio Nereggi dell’ASD Garofalo Mobili riproporrà una pedalata per tutti i ragazzi promuovendo il ciclismo dalla Villa Comunale per via Aldo Moro e ritorno. L’iniziativa è aperta a tutti i ragazzi muniti di bicicletta e casco. L’appunta-

mento è alle 10.30 nel parcheggio difronte alla Villa Comunale.

* All’interno della Villa Comunale la scuola di atletica leggera Atle-

tica Frosinone organizza una dimostrazione delle discipline atletiche dalle ore 10 fino alle 12. La partecipazione è libera e sono invitati tutti i bambini dai 5 ai 12 anni, che saranno seguiti dal tecnico della società il prof. Luigi Guarracino. * Nell’ambito del progetto ARTE VISIVA CONTEMPORANEA, in svolgimento alla Villa Comunale di Frosinone, si ripropone una serata di musica e poesia. Nella sala delle mostre, oggi ricca dei quadri di Gino Guida, dalle 17.30 il Duo Giuseppe Magliocchetti – sax e clarinetto – e Mario Capuani – pianoforte, suoneranno in concerto. * La Gsd FROSINONE 2000 farà esibire i bambini e ragazzi in attività dimostrative per il gioco del calcio dalle ore 10.30 alle ore 12.00 presso il parcheggio dell’ascensore inclinato

OPERAZIONE DEI CARABINIERI DEI NAS DI LATINA

Medicine vendute senza ricetta, tre farmacisti sono stati sanzionati L’indagine è partita dopo la denuncia presentata dal marito di una paziente FROSINONE - La vendita di farmaci senza ricetta medica è un fenomeno sul quale bisognerebbe operare maggiori controlli. Se qualche tempo fa la provincia di Frosinone fu al centro di una vasta inchiesta che interessò tutto il territorio nazionale e che si riferiva alla vendita di anabolizzanti, stavolta torniamo di nuovo agli onori della cronaca per la vendita, però, di psicofarmaci. E già la tipologia dei medicinali venduta senza la prescrizione del medico la dice lunga sugli effetti che gli stessi possono produrre in un persona che non ne abbia effettivamente

bisogno. Stavolta a far scattare le indagini è stata la denuncia presentata da un cittadino che rivelava quanto fosse “facile “ acquistare psicofarmaci in alcune farmacie di Frosi none. Dalla denuncia è partita l’operazione investigativa condotta dal capitano Minicelli: al termnine deivari riscontri sono stati tre i farmacisti frusinati ad essere stati sanzionati. E pure pesantemente. Gli investigatori ipotizzano che vendessero psicofarmaci anche senza le prescrizioni mediche, quindi come normali farmaci da banco. I controlli, come dicevamo, sono partiti da una denuncia presentata dal marito di una donna affetta da depressione e diventata dipendente di un farmaco. Proprio per cercare di aiutare sua moglie, l'uomo si era rivolto alle forze dell'ordine. Il

In Abruzzo la terra torna a tremare

Ripresa minacciata dall’inflazione

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 è stata registrata intorno alle 23.50 nella Valle Peligna, in provincia dell' Aquila, a una quarantina di chilometri da capoluogo. Molte persone sono uscite per strada a Sulmona, Pratola, Raiano e altri centri del circondario.

ROMA - In Italia ''si osservano segnali piu' decisi di accelerazione'' della ripresa economica, ''anche se rimane ampio il divario di crescita con le altre nazioni''. Ma, indica Confindustria, in questo scenario ''si sono inseriti nuovi fattori di rischio''. Come ''lo shock rappresentato dal rincaro delle materie prime ed in particolare del petrolio'' .

loro medico di famiglia, infatti, aveva evitato di prescriverle un certo tipo di medcinale che, nell’organismo della donna, aveva creato una vera e propria dipendenza, tant’è che per ben due volte la signora era stata ricoverata in ospedale per overdose da psicofarmaci e sal,vata in extremis. Il marito però aveva notato che la donna continuava a fare uso di quelle sostanze, per questo si è insospettito e ha presentato la denuncia. Dopo i controlli sono state elevate sanzioni amministrative per tre farmacisti di Arpino, Strangolagalli e Isola del Liri.

3 ANNO II - N° 58 VENERDì 11 mARzO 2011


sport CALCIO GIOVANILI

Due brutte sconfitte per i ragazzi di Guerra e per quelli di Trimani

Piccoli canarini, un turno infausto Bisogna rialzare la testa con le prossime sfide. I Nazionali di Coppitelli a Città Sant’Angelo GIOVANISSIMI PROV.LI FASCIA B

Peccato Frosinone! Ko in 3 minuti Contro la Pro Calcio Tribelli sblocca il risultato nel primo tempo, nei secondi 45 minuti gli ospiti ribaltano e vincono la gara

SUPINO – Nonostante la prova di grande impegno il Frosinone di Roberto Guerra esce sconfitto nella sfida casalinga contro la Pro Calcio. La partita inizia in sordina, da registrare soltanto alcune occasioni per i padroni di casa che si spengono tra le braccia del portiere avversario. Il match si sblocca al 18’ quando D’Aguanno fa partire Tribelli che anticipa Lupo in uscita e regala il vantaggio alla squadra canarina. Passano alcuni minuti ed il Frosinone va vicino al raddoppio, sfiorato per aver colpito la traversa con un tiro da fuori, la palla torna in area ed il difensore ospite effettua un retropassaggio al portiere. Qualche minuto dopo punizione a due in area, sulla palla va D’Aguanno che appoggia intelligentemente a Sbaraglia posizionato al limite dell’area, ma non trova la coordinazione giusta al tiro. Il primo tempo si chiude così. Nella ripresa arriva il pareggio della Pro Calcio: al 10’ Scala si

scontra in area contro l’attaccante ospite, l’arbitro vede un rigore dubbio, e Faiola dagli undici metri non sbaglia. Il Frosinone un po’ in confusione riceve un’azione sulla destra che difende in modo errato e subisce un tiro di Arduini che supera Grimaldi, portando in vantaggio la Pro Calcio. A questo punto prende piede il valzer delle sostituzioni. I canarini cercano in tutti i modi di riaprire il risultato portandosi avanti con la manovra, ma il gol tanto cercato e agognato purtroppo non arriva. Dopo questa sconfitta il Frosinone pensa subito a riscattarsi nella prossima gara esterna con il Foot Ball Team. FROSINONE: Grimaldi, Scala, Coco (5’st Tibaldo), Tulli,Colacicco, Piscopo, Panaccione (20’st Tomasso), Alivernini, D’Aguanno (22’st Magrelli), Sbaraglia, Tribelli (15’st Incelli). A disp. Pietropaoli, Di Stefano, Masi. All. Guerra. PRO CALCIO: Lupo, Carinci, Salvi, Corsi, Brahushaj, Giustiniani, Faiola, Felici, Arduini, Cipriani, Denni. A disp. Ruggeri, Mizzoni, Lucca, Collalti R., Collalti F., Giaccari, Perrone. All. Arcese. ARBITRO: Orefice di Frosinone MARCATORI: 18’pt Tribelli, 10’st Arduini, 13’st rig. Faiola NOTE. Spettatori 50 circa. Calci d’angolo: 4-3. Recupero :2’ pt, 4’ st

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE ROMA – Un Frosinone arcigno ma sfortunato viene piegato da una Tor Tre Teste implacabile. Il 4 a 1 finale non rende giustizia al match che si apre subito in emergenza per i ragazzi di Trimani. Dopo appena tre minuti di gioco, perdono il portiere Massimi, rimasto a terra a seguito di uno scontro con Calì. Al 19’ il direttore di gara decreta un rigore – molto dubbio – a favore dei padroni di casa, ma dagli undici metri Calì sbaglia. Sul successivo corner la Tor Tre Teste trova il gol, grazie ad un colpo di testa di Alessandro sotto rete. Non tarda ad arrivare la risposta del Frosinone che, al 33’, agguanta il pareggio con Compagnone, che servito da un cross su punizione dalla destra di Porcaro, solo nell’area piccola insacca la palla in rete. I ragazzi di Palmieri, che dal 36’ rimangono in dieci per l’espulsione di Calì, riescono a chiudere il primo tempo in vantaggio, grazie ad un colpo di testa di Criscuolo al 6’ minuto di recupero. Nella ripresa i ciociari allen-

Tor Tre Teste cinica Canarini sconfitti 4-1 tano la presa, e la Tor Tre Teste ne approfitta. All’11’ il neo entrato Mori si inventa un gol dal nulla, tirando una rasoiata sul primo palo che s’infila tra lo stesso palo e le braccia del portiere del Frosinone. Al 17’ ci pensa Vassalli a chiudere definitivamente i conti con una palombella di collo destro che s’insacca nell’angolino alto alle spalle di Liberti. Sabato prossimo al Selvotta di Supino è previsto il faccia a faccia tra Frosinone e Vigor Perconti. NUOVA TOR TRE TESTE: Cesaretti, Bernardini (4’st Marro), Vassalli, Lucia (1’st Arcano), Ferri (17’st Raudino), Di Pietro, Alessandro (1’st Breda), Criscuolo, Calì, Petrungaro (13’st Ferretti), Mambrini (6’st Mori).

A disp. Quatrotto. All. Palmieri. FROSINONE: Massimi (6’pt Liberti), Cantagallo (14’st Italiano), Conti (12’st Trillò), Sementilli (9’st D’Alessandris), Verrelli (27’st Pepe), Serrao, Liburdi (17’st Longo), Datti, Compagnone, Valle, Porcaro. A disp. Moccia. All. Trimani. ARBITRO: Papacchini di Viterbo. MARCATORI: 20’pt Alessandro (T), 33’pt Compagnone (F), 41’pt Criscuolo (T), 11’ st Mori (T), 17’st Vassalli (T). NOTE. Espulsi: al 36’pt Calì (T) per comportamento non regolamentare. Ammoniti. Verrelli (F). Calci d’angolo: 4-6. Calì (T) al 19’ pt sbaglia un calcio di rigore.

GIOVANISSIMI NAZIONALI

Il Frosinone alla Manchester Utd. Premier Cup

S

i accendono i riflettori sul Manchester United Premier Cup in programma dal 10 al 13 Marzo presso il centro sportivo 'De Cecco' di Città Sant’Angelo (Pescara). Il torneo vedrà impegnate le migliori squadre, a livello nazionale, della categoria Giovanissimi. Protagonista anche il Frosinone di Federico Coppitelli, annoverato tra le sette formazioni che hanno chiuso al comando il proprio girone d’andata, proclamandosi campioni d’inverno. Parteciperanno inoltre la

Juventus (la Nike è lo sponsor della manifestazione) e due tra le migliori squadre dilettantistiche. Coppitelli ed i suoi giocatori sono partiti ieri mattina, alle 12.30, direzione Città Sant’Angelo. In serata erano previsti i sorteggi, tenutisi alla presenza di tutte le squadre partecipanti. Si è iniziato a giocare stamattina. Partite di due tempi da venti minuti, con gironi all’italiana. Si classificano le migliori due di ogni raggruppamento. Sabato mattina sono previsti i quarti di finale, nel pomeriggio

De Laurentiis: “Mazzarri resta qui”

Arbitri in serie A, ecco le designazioni

Il presidente del Napoli interviene sul tecnico livornese: «E' il mio allenatore ed è blindato per altri 3 anni e mezzo. Nel 2016 se la Juve lo vorrà, potrà prenderlo, ora non è sul mercato. Scudetto? Ancora non siamo pronti. Il Napoli è stanco e l'assenza di un giocatore fondamentale come Lavezzi ha pesato. Non credo ci sia un problema arbitrale ma confermo: diamo fastidio».

Sono stati designati gli arbitri per la 10ª giornata di ritorno del campionato di serie A. Il derby Roma-Lazio viene affidato a Tagliavento, Parma-Napoli a Morganti. L'anticipo del venerdì Brescia-Inter a Rocchi, CesenaJuve a Bergonzi, affidata a Brighi Milan-Bari. Nelle altre gare di domenica c’è Romeo che dirigeràGenoa-Palermo e De Marco per Chievo-Fiorentina.

le semifinali e, nella mattinata di domenica, la finalissima che decreterà il trionfatore. La vincitrice del torneo staccherà il tagliando per accedere alle finali mondiali, organizzate dalla società F.C. Manchester United, in programma nell’estate 2011 presso la cittadina inglese. L’edizione del 2010 ha visto primeggiare il Barcellona di Victor Sanchez, che ha battuto in finale i messicani del Pachuca.

5 ANNO II - N° 58 veNerdì 11 mArzO 2011



lagazzettacassino110311a