Page 1

ANNO i - N° 165 - veNerdì 01 OttObre 2010 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - Fax 0776.325688 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: Tipografia Faiella - Eboli (Salerno) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiriCO

VERGOGNA www.lagazzettacassino.it IL TAPIRO DEL GIORNO ALPERSONALEDELLABORATORIO Vogliamo credere che il personale impiegato presso il centro di laboratorio analisi della Asl ubicato nella sede dell’ex Inam abbia avuto disposizioni ben precise circa lo svolgimento delle attività lavorative, vedasi ad esempio il tetto massimo di persone a cui ogni giorno è possibile fare il prelievo sanguigno. E su questo, nulla quaestio. Che poi, però, ci siano modi e modi per informare l’utenza, magari anche scusandosi con donne incinte e pazienti anziani costretti a dover ritornare il giorno successivo, allora il discorso cambia. E dall’aspetto professionale entriamo in quello umano che, negli scambi interpersonali, dovrebbe sempre essere improntato sull’educazione e sul rispetto dell’altro. Cosa che evidentemente, viste le continue lamentele, non accade.

L’OSCAR DEL GIORNO A GIANRICO RANALDI Potrebbe davvero rappresentare il “nuovo” che avanza nella politica cassinate. Un giovane educato, molto preparato non solo politicamente ma anche nella sua professione di penalista. Docente universitario, Gianrico Ranaldi potrebbe a pieno titolo capeggiare la lista del Pd alle prossime elezioni comunali di Cassino. Peccato, però, che la sua probabile candidatura sia “osteggiata” dalle mummie del centrosinistra che per anni hanno solo collezionato opposizione consiliare, peraltro con scarsi risultati, e che ora sperano di essere riesumati magari con le primarie. Che pena!

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


regione Vicenda Sidhu, si mobilita la Regione Abbruzzese si è adoperato subito per l’assistenza sanitaria ROMA - Su iniziativa del Capogruppo della Lista Bonino-Pannella-Federalisti Europei, Giuseppe Rossodivita, tutti i Capigruppo del Consiglio regionale hanno firmato il testo di una Lettera aperta alla presidente della Regione Renata Polverini e del Consiglio Regionale, Mario Abbruzzese, affinché intervengano per aiutare Navtej Singh Sidhu, l'uomo indiano che nel febbraio 2009 fu malmenato e bruciato con la benzina da un gruppo di teppisti e che ha rischiato di rimanere abbandonato a se stesso. Il presidente, Mario Abbruzzese, si è subito adoperato affinché venga garantita all'uomo tutta l'assistenza sanitaria di cui ha bisogno e ha avuto rassicurazioni in tal senso dalla clinica dove in questo momento il cittadino è ricoverato. E' scongiurato quindi il rischio che Navtej Singh Sidhu venga abbandonato a se stesso. Ecco il testo integrale della Lettera Aperta, sottoscritta dai presidenti dei gruppi consiliari presenti alla conferenza dei capigruppo, che ricostruisce la vicenda umana di Navtej Singh Sidhu. "Navtej Singh Sidhu viene dal Punjab, ha 35 anni. Il 1 febbraio del 2009 è stato picchiato e bruciato con la

benzina da 3 giovani all'interno della stazione di Nettuno vicino Roma. Riuscì a spegnere le fiamme rotolandosi a terra, ma persa conoscenza, solo dopo diverse ore venne notato da un passante. Era solo al mondo, era solo in Italia ed era solo alla stazione quella notte. Molti pensavano che sarebbe morto invece all'Ospedale Sant'Eugenio di Roma fecero un miracolo e lo salvarono. Ha riportato ustioni di terzo grado sulle gambe fino al bacino e ustioni sul collo. Ma il suo vero calvario è iniziato dopo. I medici gli dissero che la riabilitazione sarebbe stata lunga e che ero vivo per miracolo. Nei giorni seguenti molte persone importanti, politici locali e nazionali, andarono a tro-

varlo. Tutti manifestarono solidarietà e alcuni dichiararono pubblicamente che l'avrebbero aiutato a trovare un posto dove stare e un lavoro. Navtej intanto ha continuato il suo percorso riabilitativo con fiducia e spe-

ranza verso queste persone. Contemporaneamente un indiano con cittadinanza italiana - Balraj Singh si è accostato a lui dicendogli che lo avrebbe aiutato in tutto e così fece all'inizio. Pensava agli aspetti burocratici e gli fece aprire un conto corrente postale. Navtej si fidava ciecamente di lui: era a letto con le gambe tutte bruciate, senza muscoli. Purtroppo dopo pochi mesi, quando riprese meglio conoscenza, si accorse che Balraj gli aveva fatto firmare un documento con il quale delegava lui anche a prelevare denaro da suo conto. Ricevette 10.000 euro da Comune di Roma, ma lui, l'indiano con cittadinanza italiana - Balraj Singh, prelevò tutto lasciandolo con 300

Anni di piombo il monito di Zingaretti

Roma, beccati tre borseggiatori

ROMA - ''Ci sono stati ragazzi che hanno perso la vita perché avevano delle posizioni politiche, quindi ricordare quei fatti serve oggi per evitare che questa città possa ripiombare nella violenza''. Così il presidente della Provincia, Zingaretti, commentando con i cronisti il senso della commemorazione di Walter Rossi oggi a 33 anni di distanza dalla sua morte.

ROMA - I carabinieri hanno bloccato una coppia di romeni, lei di 31 anni, lui di 43 anni, entrambi pregiudicati, che aveva appena sfilato una macchina fotografica digitale dalla borsa di una turista straniera che stava viaggiando a bordo della metropolitana linea A. Poco dopo un altro borseggiatore romeno di 22 anni è stato "pizzicato" dai militari sull'autobus "64".

euro. È stato letteralmente truffato. Oggi, a quasi due anni dalla notte di fuoco di Nettuno Navtej riesce a mala pena a camminare; le sue gambe sono quasi totalmente prive di muscoli e non può indossare scarpe: i talloni riportano ancora due ferite di terzo grado (con un'infezione in corso) e avrò bisogno ancora per molto tempo di fisioterapia e cure rilevanti e di un ulteriore intervento chirurgico. Ma la clinica dove si trova ora, Villa dei Pini di Anzio, vicino Roma, il 29 settembre intende dimetterlo. Lui non può camminare e non ha una casa e non ha il denaro per pagarsi le spese mediche che diventeranno a suo carico. Ora vuole denunciare i fatti che gli sono accaduti e chiedere un fattivo sostegno dalle istituzioni che mentre era in fin di vita dichiararono di volerlo aiutare. Non riavrà mai più la forza che aveva prima, non farà più il muratore, non farà l'agricoltore, ma vuole vivere con dignità: rivuole la dignità che gli è stata bruciata 2 anni fa da 3 delinquenti e quella che gli è stata calpestata. Vi chiediamo di intervenire affinché a questa persona non sia negato l'aiuto e il sostegno necessari per tentare di rimettersi in vita in modo autonomo e gli vengano garantite tutte le cure necessarie".

2 ANNO I - N° 166 veNerdì 1 OttObre 2010


PROVINCIA Bando per le imprese rosa Sara Giansanti, delegata alle pari opportunità, annuncia l’iniziativa finanziata dalla Regione FROSINONE - La Consigliera Provinciale Delegata alle Pari Opportunità, Dott.ssa Sara Giansanti, si fa portavoce per la diffusione sul territorio provinciale di un’ importante opportunità per le imprese del Lazio, che potrebbe contribuire a sostenere, in vari modi, il lavoro femminile. La Regione Lazio, in accordo con le indicazioni comunitarie in tema di promozione delle pari opportunità sul lavoro, e coerentemente agli obiettivi di Lisbona, intende assumere come priorità regionale lo sviluppo di una maggiore e migliore partecipazione femminile al mercato del lavoro, ed in particolare all’imprenditoria delle donne, con la realizzazione di interventi in grado di ridurre le disparità tuttora esistenti tra donne e uomini, puntando sull’utilizzo delle competenze e delle potenzialità produttive delle donne stesse. Inoltre, si accolgono gli obiettivi, presenti nella Relazione della Commissione europea sulla parità tra donne e uomini – 2009, di intensificazione degli sforzi per la promozione di mezzi innovativi e di supporto

ad uomini e donne per la conciliazione delle responsabilità professionali e familiari in tutte le fasi della vita. “La crisi economica”, dice la Cosigliera, “ha acuito le problematiche occupazionali e, come dimostrato da studi di settore, in tali periodi di ristagno economico, per risollevare l’economia è indispensabile costruire e attuare una molteplicità di azioni e interventi che hanno il lavoro femminile e le politiche di conciliazione, come centro e priorità di investimenti”. In questa ottica di programmazione complessiva la Regione Lazio, Assessorato Lavoro e Formazione, ha bandito l’Avviso Pubblico “Promozione delle Pari Opportunità nel lavoro 2010” al fine di implementare le iniziative volte a sostenere e premiare imprese femminili, operanti nel territorio regionale, che intendano investire nel settore dei servizi per la conciliazione o ampliare la sfera di attività e diversificare i settori di intervento, con effetti positivi sull’occupazione femminile, in termini di incremento della stessa o di stabilizzazione. Le risorse per la realizzazione delle azioni previste

sono pari complessivamente a € 700.000,00. Possono partecipare all’avviso le piccole e medie imprese, associazioni, società di persone e cooperative, società di capitale, con sede operativa nella Regione Lazio, a prevalente partecipazione femminile, sulla base di specifici criteri. I soggetti proponenti devono essere costituiti con atto pubblico da almeno tre anni al momento della pubblicazione di detto avviso pubblico. Sono ammissibili le iniziative che consistano in programmi d’investimento diretti all’innovazione e/o allo sviluppo delle attività d’impresa, e/o siano relativi a servizi di conciliazione tra vita lavorativa e familiare, quali ad esempioprogetti relativi a servizi per l’infanzia e per gli anziani. La dott.ssa Giansanti sottolinea, inoltre, l’opportunità per le imprese di usufruire dell’’assistenza di BIC Lazio, totalmente gratuita, per la preparazione della domanda, che dovrà essere presentata entro il 04/11/2010. La modulistica per la presentazione della domanda è scaricabile dal sito: www.portalavoro.regione.lazio.it.

Presentato il concorso Agenzia di formazione: “Ciociaria per immagini” piovono accuse da Scalia FROSINONE - - E’stato presentato presso il salone di rappresentanza della Provincia di Frosinone, il bando di concorso fotografico “La Ciociaria per immagini - foto più belle di sempre 1900 – 1950” , organizzato dal settore Politiche Sociali della Provincia di Frosinone. Presenti il Consigliere delegato alle Politiche sociali per la Provincia di Frosinone, Vittorio Di Carlo, i componenti la Consulta provinciale e degli Anziani. Così il consigliere Di Carlo: “Siamo convinti che si tratti di un’iniziativa molto interessante per gli associati che vorranno partecipare. Hanno la possibilità di tramandare ufficialmente i loro ricordi, quelli del loro paese, l’immagine in molti casi ormai cancellata di un mondo che li ha visti protagonisti allora come ora”. Il concorso invita i partecipanti ad inviare foto dei paesi della provincia di Frosinone, risalenti al periodo compreso far il 1900 e il 1950. Lo scopo del concorso è quello di

4 ANNO I - N° 165 veNerdì 01 OttObre 2010

creare un vero e proprio archivio fotografico per ricostruire uno spaccato della Ciociaria storica e mostrare ai giovani la provincia di Frosinone del passato. Il materiale, massimo 10 foto, dovrà essere inviato in busta chiusa, con una scheda all’interno contenente: nome del referente del Centro (presidente), indirizzo, di numero di telefono da contattare. In più, occorre inserire una scheda esplicativa per ciascuna foto inviata, con data e argomento dell’immagine. Termine ultimo per l’invio del materiale, entro e non oltre il 30 novembre 2010, al seguente indirizzo: Provincia di Frosinone Ufficio Politiche Sociali, Via Brighindi, 10, 03100 Frosinone con la dicitura - Concorso fotografico “La Ciociaria per immagini” – Le più belle foto di sempre. Verranno selezionati i primi 5 lavori, ad insindacabile giudizio di una giuria che verrà costituita con personalità del mondo della cultura locale.

FROSINONE - Il Tribunale di Frosinone ha accolto il ricorso di due dipendenti dell’Agenzia Provinciale di Formazione, per i quali si era esaurita la procedura di stabilizzazione, procedura che la nuova dirigenza dell’Agenzia, su direttiva dell’Amministrazione Provinciale, non ha inteso perfezionare con la stipulazione del contratto di lavoro. Il Tribunale ha ordinato all’Agenzia di stipulare il contratto di lavoro a tempo indeterminato con i ricorrenti, condannandola anche alle spese del giudizio. “E’ l’ennesima causa persa dall’Amministrazione Iannarilli – ha commentato il consigliere regionale Francesco Scalia. La decisione del Giudice fa giustizia delle chiacchiere propalate in questi mesi circa l’illegittimità delle procedure di stabilizzazione dei dipendenti dell’Agenzia di

Formazione e restituisce a costoro il loro posto di lavoro. A questo punto – ha continuato Scalia – suggerirei ai consiglieri del PD in Provincia di presentare un’interrogazione al Presidente per sapere quanti incarichi legali esterni abbia dato dal suo insediamento, con quali criteri di scelta degli avvocati, con quali costi, e perché abbia di fatto disattivato l’Avvocatura Provinciale destinando l’avvocato dirigente ad altre mansioni e non assumendo i due avvocati vincitori di concorso”. Ancora una volta l’ex presidente della Provincia interviene per bacchettare il suo successore a palazzo Gramsci dimenticando che il papocchio dei precari dell’ente di via Tiburtina è stato creato durante il suo mandato amministrativo. Ora è facile gridare “al lupo, al lupo”, bisognava pensarci prima.

Servizio civile, bando del consorzio Parsifal

La Provincia si attrezza per il prossimo inverno

Il Consorzio Parsifal, consorzio di cooperative sociali, seleziona 16 volontari in servizio civile da occupare in 6 progetti approvati e finanziati dalla Regione Lazio da svolgere a Roma. I candidati (con età compresa tra i 18 ed i 28 anni di età) hanno tempo sino alle 14 del prossimo 4 ottobre per presentare la domanda presso le sedi del Consorzio e delle cooperative di riferimento.

L’amministrazione provinciale di Frosinone, nell’imminenza dell’arrivo della stagione invernale, con tutte le problematiche che, a causa del freddo e del gelo, potranno interessare le arterie stradali di competenza di palazzo Gramsci si sta attrezzando con tempo. Infatti il settore Gare e Appalti ha bandito un avviso pubblico per l’acquisto di tutto l’occorrente.


PROVINCIA Guerra aperta sul rimpasto Giunta: nel marasma di richieste e nomi che circolano, l’unica certezza è tutti contro tutti! FROSINONE - Metti un pizzico di Abbruzzese, con i suoi seguaci, due parti di Iannarilli e i suoi sodali, un q.b. di Fiorito e le sue leve, mescola a caso, perché possono sempre aggiungersi elementi nuovi, vedi il caso Adriano Roma e si ottiene il “micidiale” cocktail ribattezzato “rimpasto della giunta provinciale”. Sembra essere diventato il nuovo tormentone nei pressi della zona di palazzo Gramsci, ma non solo. Investe l’intero Pdl provinciale. E ogni giorno riserva nuove sorprese. Tutto parte a febbraio scorso, quando l’ala che fa riferimento a Franco Fiorito in consiglio provinciale, sfiduciò il capogruppo Pdl Mario Abbruzzese. Una mossa, sottolineata dai più, come un tentativo di indebolire l’immagine del politico cassinate in vista delle elezioni regionali. Mossa che non dispiaceva nemmeno all’ala Iannarilli, che così vedeva crescere le quotazioni del pupillo Adriano Roma. Ma senza successo. Mario Abbruzese, forte di circa 22mila preferenze, è entrato in Regione e oggi è l’unico

ciociaro ad avere un posto che conta alla Pisana. Solo che l’onorevole di Cassino, visti gli affronti subiti e in virtù dei mutati rapporti di forza, ha chiesto maggiore visibilità in consiglio provinciale, dove conta un solo assessore. Anche Fiorito ha detto che la giunta provinciale non è immutabile e allora ecco scatenarsi la bagarre. Chi deve uscire? Tutti gli analisti hanno sempre sottolineato la debolezza della posizione degli assessori Picano e Paliotta, che avevano perso il consigliere di riferimento, Ruggeri e Giannandrea, entrambi approdati nel Pdl, dopo l’elezione nel’Udeur e nel Mcl. Solo che Picano ha blindato la sua posizione aderendo al Popolo delle Libertà. Rimane scoperto Paliotta che però è l’assessore che sta portando avanti la battaglia della riforma dei rapporti Regione-Provincia ed ha la fiducia piena di Iannarilli, il quale chiede che il cambio venga discusso dagli organi provinciali del partito. All’improvviso però, sulla scena, è piombata la proposta di Mario Ab-

bruzzese che ha indicato la nomina ad assessore di Adriano Roma. E qui il caos. Perché la nomina di un uomo di Iannarilli? Così da indebolire ancora di più Fiorito o perché Roma non è più vicinissimo al presidente? Non pensiamo a quest’ultima ipotesi. La richiesta però è stata subito smentita da Salvati, portavoce del presidente, che praticamente ha detto che Roma deve avere un incarico a livello regionale, non c’entra niente con le provinciali. Anche perché indicare un candidato esterno a coloro che hanno gareggiato per le provincial,i significherebbe aprire un altro vulnus con i primi dei non eletti e per i cda degli enti intermedi di competenza provinciale. Dunque, un vero e proprio caos, in cui è difficile intuire la soluzione. L’unica certezza è che qualche cambio ci sarà. Come, dove e quando sembra difficile da capire. Solo che fino a che ci saranno tutte queste chiacchiere, gli attuali assessori della giunta provinciale potranno dormire sonni tranquilli. Nessuno li toccherà.

Pdl, una priorità la nomina Insediata la commissione della segreteria provinciale per il marchio turistico FROSINONE - Ma è possibile che un partito che esprime il presidente della Provincia, tre consiglieri regionali di maggioranza, un senatore e un deputato e tanti amministratori nei comuni più importanti, non riesca a dotarsi finalmente di un organigramma stabile e certo che governi le sorti del partito? Stiamo parlando, naturalmente, del Popolo della Libertà della provincia di Frosinone, le cui diatribe interne, più che l’azione fiacca e a volte assente dell’opposizione, rischia di annullare a livello amministrativo, paralizzando l’attività, il plebiscitario consenso che ottiene a livello di consultazioni elettorali. Dopo il caso Cassino, di cui sappiamo tutto, ora le polemiche interne si stanno traferendo nel capoluogo, più precisamente a palazzo Gramsci, la sede dell’amministrazione provinciale. Le varie anime che compongono la formazione fedele a Silvio Berlusconi, quella di Fiorito,

quella di Abbruzzese e quella di Iannarilli, si stanno letteralmente facendo del male sul nuovo assetto della giunta provinciale. Tutti vogliono più visibilità e poltrone e nessuno è disposto a cedere. E in questa guerra fratricida, intanto, non si riesce a mettere mano all’indicazione del segretario unitario. La segretaria del partito, operante e funzionante infatti, renderebbe più semplice la “spartizione” di cariche. Infatti sembra assurdo che, vista la totalità degli organi locali e non soli che amministra il Pdl, non si riesca a trovare la quadra e a smetterla di litigare sui giornali. Anche perché la gente sta cominciando a stufarsi di questo modo d’agire. E stufarsi, significa non premiarli più in termini di consenso. Quindi, carissimi, è ora che vi mettiate d’accordo e cominciate ad amministrare. Passa da qui l’inizio della pacificazione interna. Prima che sia troppo tardi.

FROSINONE - Si è insediata questa mattina la commissione giudicatrice per la scelta di un marchio della Provincia di Frosinone. Presente, in qualità di componente, l’architetto Paolo Portoghesi, uno dei professionisti più noti e apprezzati al mondo. Portoghesi si è intrattenuto per qualche minuto, subito prima dell’inizio dei lavori, con il Presidente della Provincia, Antonello Iannarilli e con l’ Assessore al Turismo, Massimo Ruspandini. E’ subito iniziata l’analisi dei 152 progetti arrivati da tutta Italia, insieme al dirigente Andrea Di Sora, presidente della commissione, il direttore dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone, Angelo Vassallo e l’esperto di storia locale, Paride Quadrozzi. “Sono molto lieto – ha detto il Presidente Iannarilli – che la nostra ri-

chiesta al prof. Portoghesi sia stata accolta. Avere tra i nostri giurati, tutti assolutamente di prestigio, una personalità di dimensione internazionale era quanto, insieme all’assessore Ruspandini, avevamo in animo per scegliere il marchio della nostra terra. Da parte nostra un sentito ringraziamento ai giurati e, in particolare al professor Portoghesi. Fedele alla nostra linea, di portare avanti in ogni circostanza le nostre eccellenze, mi sono permesso di donare a Portoghesi delle marzoline, un formaggio locale di eccellenza”. Soddisfatto l’assessore Ruspandini: “Oggi inizia il percorso per dotare la Provincia di Frosinone di un marchio che caratterizzi le sue bellezze turistiche e storiche. Da qui un progetto di grande rilancio del settore per un conseguente sviluppo economico”.


cassino Elezioni/ Candidature a sindaco

Centrosinistra: primarie Centrodestra: Nardone CASSINO - Mentre il centrosinistra sceglierà il candidato a sindaco attraverso le primarie di fine novembre nel centrodestra la scelta sarà meno blindata. Ossia la scelta dovrà passare all’esame dei vertici regionali, provinciali e locali del partito. Tra i nomi circolati finora a succedere a Bruno Scittarelli spicca quello dell’ex vice sindaco Michele Nardone. Infatti potrebbe essere l’ex alleanzino vicino ad Alemanno il candidato del Pdl non essendoci sul territorio altri aspiranti di spessore . Dalla società civile emerge, invece, il giudice Paolo Taviano a capo del cartello di liste “Città Futura”. Al lavoro anche l’Udc che dovrebbe allestire due liste, una

di partito e l’altra civica. Scenderanno in campo anche i comitati e le associazioni con proprie liste civiche. Tutti puntano di arrivare al ballottaggio per poi scegliersi le alleanze. C’è fermento nel centrosinistra per la data delle primarie fissata per ora al 28 novembre. Quelli del Pd, invece, vorrebbero tenerle dopo il congresso per poi guidare le scelte sul candidato a sindaco. Il direttivo della settimana scorsa si è concluso con una pace apparente tra la minoranza e il coordinatore cittadino Tullio Di Zazzo. Ieri sera nuova riunione per dibattere sia sul programma e sia sull’opportunità delle primarie ma anche sugli eventuali candidati.

Progetto “Bene Comune” Drink elettorale per il programma CASSINO - Lunedì , 4 ottobre, dalle ore 17, presso il Deauville Bistrot del Corso della Repubblica di Cassino, nell’ambito delle attività di autofinanziamento delle forze politiche che partecipano al progetto del “Bene Comune”, avrà luogo un cocktail musicale in vista delle elezioni primarie del Centrosinistra per l’individuazione del candidato Sindaco. Allieterà l’incontro il cantautore Donato

6 ANNO I - N° 165 veNerdI 01 OttObre 2010

Rivieccio. Nel corso della serata, verrà distribuito ai partecipanti l’opuscolo contenente la Carta del regolamento per le elezioni primarie del Centrosinistra e per la partecipazione all’Assemblea permanente. Sarà un’ occasione di incontro e di socializzazione fra gli amici e i simpatizzanti del Bene Comune, prima della riunione della prossima assemblea di ottobre.

La Rosa di Cassino esce dall’API CASSINO - Il movimento politico La Rosa di Cassino si allontana dall’Alleanza per l’Italia. Avendo noi della Rosa di Cassino partecipato alle più fasi dell’API (Alleanza per l’Italia), iniziando da Parma, Napoli, Roma, Labbro, continuando anche con incontri nella sede di via Delle Vergini a Roma, ci aspettavamo una richiesta di partecipazione con “La Rosa di Cassino per lo Sviluppo delle Risorse” alla costituzione del Direttivo della Provincia di Frosinone e del coordinamento di Cassino.” Lo scrive il coordinatore Fernando Miele che aggiunge:”Non avendo avuto alcuna notizia sia dal nominato coordinatore Provinciale Ciaraldi tanto meno dal nominato coordinatore di Cassino di vostra conoscenza, riteniamo comunicarvi che il nostro Movimento non intende

partecipare più a nessun altro incontro dell’API. Abbiamo creduto fino ad oggi che L’API fosse un Nuovo Partito e diverso dai sistemi di quelli esistenti, tutto ciò questo non si è verificato almeno per quanto ci riguarda, visto il modo come si sviluppato il rapporto con la periferia di Frosinone. Noi non riteniamo di essere in assoluta capacità di costituire e gestire nella Provincia, un partito radicato già in tutto il territorio Nazionale, ma sicuramente dopo che abbiamo superato con difficoltà il primo Stadio alla formazione di un gruppo di 40 persone , ci siamo prefissati di iniziare il secondo Stadio anche di partecipare a una formazione politica Nazionale, pertanto ci aspettavamo da parte dell’API ,quantomeno essere informati, chi dovevano essere i nostri referenti.” “La Rosa di Cassino per lo Sviluppo delle Risorse” continua il suo cammino con una sua esclusiva autonomia per offrire alla città di Cassino ciò che non gli è stato dato fino ad oggi ,maggiormente: informazione e coinvolgimento di tutti i cittadini per affrontare i veri problemi di ognuno e non dei soli partiti politici ,ciò che si stà verificando in questi ultimi tempi. Pertanto chiediamo di non essere coinvolti in nessuna divulgazione di notizie che “La Rosa di Cassino per lo Sviluppo delle Risorse”partecipi alla Costituzione dell’ API a Frosinone e a Cassino.

La proposta dell’ex capogruppo del Pd

Marrocco:”Sfruttare le sorgenti” CASSINO - “L’“Acqua minerale di Montecassino” potrebbe diventare realtà nel giro di pochi anni, se solo si convogliassero gli sforzi di tutti verso la realizzazione di un progetto tanto ambizioso quanto fattibile”. Tommaso Marrocco, esponente di spicco del PD cassinate e già capogruppo consiliare, ha le idee chiare su un diverso possibile sviluppo del territorio, concorrente con quello prevalentemente metalmeccanico, legato nel bene e nel male alla produzione di automobili FIAT e al suo indotto, e con quello del “Distretto turistico del Basso Lazio”, altra sua iniziativa cui daremo spazio nei prossimi giorni. “Parlo solo ora dopo essermi debitamente documentato, consultato con esperti in materia e confrontato con la realtà imprenditoriale impegnata nel settore dell’imbottigliamento di acque minerali, e dico che il progetto è concretamente realizzabile. Chi mi conosce – prosegue Marrocco – sa che non amo gli spot elettorali e che preferisco dedicare il mio tempo ad occuparmi di cose più serie e quella che si prospetta per Cassino è una possibilità vera, tangibile, valutata e studiata per essere messa in campo e non per rimanere solo un proclama del programma elettorale. Potrebbe essere proprio l’Europa a sostenerci maggiormente con l’erogazione di fondi mirati ed il Partito Democratico, in tutto questo, avrebbe modo di fare la sua parte, grazie al sostegno certo degli eurodeputati David Sassoli, con cui sono costantemente in contatto, e Francesco De Angelis. Inutile dire che l’Università di Cassino potrebbe intervenire autorevolmente nel processo con compiti di consulenza tecnica e di supervisione di tutte le fasi di attuazione del progetto.”

Università, esame del bilancio

Cercasi operatore ecologico

CASSINO - Conferenza stampa martedì 5 ottobre alle ore 11 presso l'Aula del Consiglio del Rettorato dell'Università di Cassino, per presentare e discutere con gli operatori della comunicazione il bilancio delle attività svolte dall'Ateneo durante questo ultimo periodo.

CASSINO - Il Comune di Pontecorvo ha chiesto al Centro Impiego di Cassino l’avviamento a selezione a TEMPO DETERMINATO delle seguenti figure professionali di un operatore ecologico, orario di lavoro: “PART-TIME” per 24 ORE SETTIMANALI.


cassinate Regole ridicole e personale “irriguardoso”. E la gente costretta a subire umiliazioni

Ambulatorio analisi, sarebbe molto meglio smantellarlo CASSINO - L'umiliazione è servita. L'irrisione empirica di povera gente bisognosa di cure è pronta all'uso. Siamo al centro dell'Asl, ex Inam in via De Bosis a Cassino, presso il laboratorio di analisi cliniche, in un giorno qualunque di un mese qualunque. Gli utenti, specie anziani e bambini, più bisognosi di cure, iniziano ad arrivare alla spicciolata intorno alle sette della mattina. Gli addetti arrivano intorno alle 8, ma tra una cosa ed un altra si fanno almeno le 9 per poter iniziare a vedere la faccia di qualche medico. Se la matematica non ci inganna, sono già passate ben 2ore, per chi è in attesa, e magari si sente pure male non sono poche. Il responsabile del laboratorio, ha sentenziato, non si sa bene a che titolo e con l'avallo di chi, che sono solo i primi 50 arrivati che faranno le analisi, gli altri se ne possono andare. Ebbene, abbiamo visto, personalmente, senza timore di essere smentiti, gente letteralmente in lacrime, persone an-

Il Caffè di Zio Ciro IL CINESE MALATO Oggi in farmacia ho incontrato un cinese.Preoccupato ed ansioso si è rivolto al farmacista ed ha chiesto:“Dottore sono patologicamente incurabile,mi può dare per favore qualcosa che faccia al mio caso?” “Perché viene da me - ha risposto il farmacista -.Provi ad andare da Marrazzo o da qualche suo compare di merenda”. “Non avete capito - ha detto il cinese-. Non sapevate che i cinesi parlando scambiano la erre con la elle?”.

ziane respinte in malo modo dal solito impiegato fannullone che si fa anche la risatina alle spalle della povera gente. Abbiamo sentito risposte agli anziani che fanno venire il voltastomaco a chi le ascolta, figuriamoci cosa è chi le dice: "alzati prima la mattina" "noi qua lavoriamo non possiamo perdere tempo con te" "hai fatto la fila oggi? falla pure domani" Parole disgustose. Pronunciate da gente che è stata assunta per pulire i cessi,ed oggi grazie all'amico o all'amica si ritrovano a contatto con il pubblico. La gente in fila al laboratorio di analisi di via De Bosis, è costretta a subire delle vere e proprie umiliazioni, è costretta a fare file massacranti, a stare ore ed ore buttata in mezzo la strada quando ancora non è spuntato il sole, e perchè? Perchè la Asl, tramite il suo capetto di turno, fa sapere che più di 50 persone non possono fare analisi. Un anziano signore, sono già diverse mattine, che tenta di farsi le analisi: il cassinate soffre di una pato-

logia che non gli permette una serena e normale minzione,ed ogni volta che è costretto a prelevare le urine, soffre da cani. Arriva alla Asl, e lo rimandano a casa. Ce lo ha raccontato in lacrime, tra l'altro è anche il padre di un ex consigliere comunale delPdl. Sempre di Cassino. Ecco la Asl, ecco la sanità che si vuol salvare a tutti i costi, questi sono i posti di lavoro che non vanno toccati, i posti di lavoro di gente, non tutti per fortuna,che vivono alle spalle dei cittadini, alle spalle degli utenti, e alle spalle della Asl stessa. Chi lo ha stabilito il limite di 50 persone? Chi ha diritto di decidere della salute dei cassinati e non solo? Chi si arroga il diritto di far piangere questa povera gente indifesa? Ma per loro abbiamo brutte notizie: sono obbligati a raccogliere le vostre urine, sono obbligati a far entrare tutti, il lavoro del dipendente Asl va dalle 8 alle 14, se non vi fanno entrare non abbiate timore, chiamate i carabinieri o la polizia. I.A.

La paura dei “vecchi” del Pd ha un nome: Gianrico Ranaldi CASSINO - La sinistra cassinate continua a farsi del male. Continua ad essere il peggior nemico di se stessa.Tutto,per bramosia di potere,per poter primeggiare,per poter dire "io sono più degli altri". I vari Perna,Vittorelli, Sambucci, etc etc stanno smaniando dalla voglia di fare le elezioni primarie.Lo scopo è chiaro,cercare di legittimarsi dopo anni trascorsi a fare sterile opposizione a Scittarelli. Per questo motivo, hanno praticamente buttato al vento, un giovane socialista, figlio di un socialista di ferro: Gianrico Ranaldi, figlio di Pietro. Gianrico è un giovane,ma solo anagrafica-

mente avvocato, brillante nella carriera, e nella vita. Docente universitario, e persona con due palle come due mongolfiere.E' lui ilveroanti-destradiCassino,èluicheèstato indicato a più riprese dalla gente comune, daquelveropopolodellasinistracheaCassino è ancora in cerca di un leader.Gianrico Ranaldi è giovane di sicuro successo per un centro sinistra dilaniato dalle lotte interne, dallasetedipotereediincarichi.Sonosempre loro,i notabili del Pd,gli ex comunisti,gli ex tutto, a mettere i bastoni tra le ruote ad una sinistra che nasce dai bisogni dei cittadini, degli operai,delle classi meno abbienti.

Ateneo, convocata l’assemblea attività

Svincolo Folcara Protesta a Frosinone

CASSINO - L’Università degli studi di Cassino ha convocato per martedì 5 ottobre alle ore 11.00, presso l'Aula del Consiglio del Rettorato dell'Università di Cassino, un’assemblea con lo scopo di presentare e discutere con gli operatori della comunicazione il bilancio delle attività svolte dall'Ateneo durante questo ultimo periodo.

CASSINO -“Continua la protesta di cittadini ed ex amministratori per la mancata apertura dello svincolo della Folcara. Dopo la quarta notte in tenda gli organizzatori della mobilitazione hanno deciso che lunedì mattina organizzeranno un pullman per recarsi presso la sede dell’Amministrazione provinciale di Frosinone dove organizzeranno una protesta.

Gianrico Ranaldi fa paura alla sinistra perchè è vincente. La vittoria mette tutti d'accordo, elegge il capo, lo incorona naturalmente. E questo i vecchi tromboni del centro sinistra lo sanno bene, ed allora meglio lasciar perdere Ranaldi,le sue qualità di uomo e di professionista.Meglio fare le primarie, meglio chiedere, non ai cassinati, ma a una parte di questi,cosa vogliono, anzi cosa vorrebbero. Il bello è che, non lo chiedono, chiedono solo il voto, per potere dire: sono io il più forte, sono io quello che merita.Ma ci faccia il piacere... I.A

7 ANNO I - N° 164 gIOvedì 30 settembre 2010


cassino Contestata la Provincia

Intervento del presidente Abbruzzese

Sit-in per lo svincolo Abitanti arrabbiati

Confronto sulla riforma delle autonomie locali

CASSINO - Prosegue la protesta in via Folcara: Giuseppe Sebastianelli, come moltissimi cittadini della località, non abbandona la tenda montata lunedì pomeriggio presso lo svincolo. Tutti sono pronti a trascorrere ancora altri notti al freddo, appena riscaldati dal tepore del falò e da momenti di convivialità che naturalmente non mancano. Dalla Provincia di Frosinone, intanto, nessun segnale che indichi la volontà di voler aprire in tempi brevi la strada. Questa sera (01/10/10), perciò, durante la quinta notte in tenda, Giuseppe Sebastianelli farà il punto con tutti coloro che stanno partecipando alla protesta per organizzare l’autobus che lunedì mattina (4 ottobre) li condurrà nel capoluogo ciociaro presso la sede dell’Amministrazione

provinciale. L’intenzione, infatti, resa nota mercoledì, è quella di occupare il consiglio provinciale. <Mi fa piacere che il vicesindaco Michele Nardone, nonché mio collega nel coordinamento provinciale del PdL – ha dichiarato Giuseppe Sebastianelli a seguito di alcune dichiarazioni apparse sulla stampa locale - si interessi da ieri all’insopportabile situazione di via Folcara. Lo invito anzi a venire a vedere di persona come i cittadini trascorrono le notti al freddo e con la rabbia di dover lottare per ottenere un diritto che spetta loro da molto tempo. Per lui e per tutti quelli che volessero unirsi alla nostra battaglia – ha aggiunto Sebastianelli – ricordo che sono a disposizione perfino delle navette per il trasporto dal centro città e viceversa>.

Iniziative commerciali nel cassinate CASSINO - Sei settimane di sorprese, feste e occasioni. Un investimento complessivo di oltre un milione di euro e due concorsi che mettono in palio oltre 250 mila premi.È partita lunedì scorso “Che6!”, la nuova campagna di animazione commerciale che coinvolge anche il punto vendita IperSimply di Pontecorvo, presente nel centro commerciale “Il Ponte”.6 curioso? 6 dinamico? 6 esigente? 6 nel posto giusto! 6 imperdibile! 6 un mito! 6 di vino! 6 da cogliere al volo! Sei settimane di eventi

8 ANNO I - N° 165 GIOVedì 01 OTTObre 2010

caratterizzate da un messaggio giovane e accattivante e da una creatività colorata e moderna.La campagna “Che6!” propone concorsi e opportunità riservate ai clienti di Pontecorvo, che possono così approfittare di numerosi vantaggi esclusivi. Ecco alcuni esempi: il grande concorso “Una pioggia di premi”: dal 27 settembre al 9 ottobre, ogni 10 euro di spesa viene consegnata una cartolina gratta e vinci per tentare la fortuna. In palio 259.826 premi, equivalenti a 16.000.000 punti bonus Nectar.

CASSINO - “Esistono degli ambiti ben precisi in cui è possibile sviluppare nuove sinergie virtuose tra amministrazioni e magistratura contabile: penso, per fare solo un esempio, alla delicatissima materia dell’elaborazione dei criteri per i costi standard del federalismo, come tempo fa ha suggerito lo stesso Presidente della Corte dei conti”. Questo è quanto ha affermato Mario Abbruzzese, presidente dell’Assemblea regionale del Lazio, nel corso del convegno promosso ed organizzato dal Cal (Consiglio delle Autonomie Locali) del Lazio. Tema della manifestazione, tenutosi questa mattina nella Sala “Mechelli”, in via della Pisana a Roma, è stato: “Evoluzione delle sezioni regionali di controllo della Corte dei Conti nei confronti degli Enti Locali”.“La magistratura contabile, con la sua competenza e con la sua ramificazione a livello territoriale, potrà essere un ‘alleato’ fondamentale per il conseguimento di una riforma federalista equa ed efficace. Si tratta di un auspicio che rivolgo a tutti - ha continuato Abbruzzese rivolgendosi ai presenti - che a mio giudizio meriterebbe un interesse e un dibattito di livello nazionale. Solo se tutte le parti in causa saranno disponibili ad aprire canali di dialogo efficaci, se metteranno in essere solidi meccanismi di controllo, veloci e ben ramificati nel territorio, la riforma federalista avrà davvero una funzione razionalizzante e non sarà solo uno spostamento di quote di poteri, di spesa pubblica e di sprechi dal centro alle periferie dello Stato”.“Una gestione organica e trasparente della cosa pubblica - ha concluso il presidente del Consiglio Regionale - è non solo il migliore antidoto contro l’incapacità, la colpevole negligenza o, nei casi peggiori, l’egoistico affarismo della politica, ma anche e soprattutto la condizione per salvaguardare i principi irrinunciabili dell’equità e della solidarietà”.

Vertenza latte/ Coldiretti cassinate con gli allevatori CASSINO - La Coldiretti ha preso parte all’incontro indetto dall’assessore provinciale all’agricoltura, Enrico Tieri per esaminare la situazione legata al prezzo del latte alimentare. Dopo che la Centrale del Latte di Roma ha fissato a 0,38 centesimi per litro il prezzo per ogni singolo litro conferito, anche nei singoli territori provinciali Coldiretti ha chiesto la convocazione del tavolo interprofessionale per determinare un prezzo il più possibile adeguato al mercato anche per il latte non alimentare destinato alle industrie di trasformazione.Ringraziamo l’assessoreTieri ha sottolineato il direttore della Coldiretti di Latina, Saverio Viola presente alla riunione con il presidente Daniela Santori, Gianni Lisi, in rappresentanza di Coldiretti Lazio,e Carlo Cruccitti,presidenteAlprozoo per la sensibilità dimostrata nei nostri confronti ed aver con-

vocato la riunione così come da noi richiesto nei giorni scorsi. Allo stesso modo, però, stigmatizziamo l’assenza dei rappresentanti dell’Assolatte che hanno disertato l’incontro adducendo motivazioni che non solo non condividiamo ma che sono davvero poco convincenti.In effetti, tramite un fax inviato all’assessore provinciale all’agricoltura, i referenti di Assolate Roma (Associazione italiana lattiero casearia) avevano preannunciato l’assenza alla riunione dichiarando,tra l’altro,che con l’abrogazione della legge 88/88 è venuto meno il quadro giuridico di riferimento della contrattazione interprofessionale.Il successivo decreto 102/2005, inoltre, con riferimento alle intese di filiera e ai contratti quadro specifica che dagli stessi, non deve derivare l’obbligo di praticare un prezzo determinato così come previsto dalla normativa.

Linea verde ad Arpino

Liceo in festa per nuovo anno

CASSINO - Il 2 ottobre la trasmissione di Rai1 Linea Verde Orizzonti, condotta da Gianfranco Vissani, fa tappa ad Arpino in Piazza del Municipio alle ore 12:00, per un omaggio all’arte, all’artigianato e all’enogastronomia della Ciociaria.

CASSINO - Tanti motivi per festeggiare: un nuovo anno scolastico da passare insieme, i nuovi allievi, 150 primini che ancora non si orientano bene nella dimensione liceale, le tante iniziative della scuola nella cultura, nello sport, nellaprotezionedell’ambiente,nellapromozione della cultura della legalità, del lavoro,delle nuove tecnologie.


SPORT CALCIO PROMOZIONE

I fuoriquota del Cassino impiegati in Coppa Italia hanno mostrato affidabilità

Buone risposte dai giovani Il tecnico Marco Scorsini promuove le prestazioni dei tanti debuttanti CASSINO - Il match di Coppa Italia col Ciampino ha fornito al tecnico azzurro Marco Scorsini le risposte positive che cercava. Alla vigilia c’era molta curiosità sui tanti giovani che sono stati mandati in campo dal primo minuto nell’undici totalmente rivoluzionato rispetto a quello schierato nelle gare di campionato. I timori sono stati fugati da una prestazione convincente del Cassino e dei suoi interpreti al debutto assoluto: la squadra ha dimostrato di possedere una sua fisionomia ben delineata a prescindere da chi viene

mandato in campo. Non esiste improvvisazione, gli azzurri hanno disputato la solita gara ineccepibile dal punto di vista tattico reggendo il confronto con gli avversari che hanno schierato la migliore formazione possibile. In un colpo solo, le squalifiche di quattro pedine fondamentali nello scacchiere di Scorsini come Fiorentini, Kiszka, Marsella e Lombardi, hanno consentito di testare la consistenza dell’organico azzurro. Ottime le risposte ottenute dai vari Vendittelli impiegato nel ruolo di terzino destro al posto di un Palombo affaticato. Buona la

Thomas D’Aguanno prova dell’ultimo arrivato raponi che si è ben disimpegnato al centro della difesa al fianco di Capocci prima di alzare bandiera bianca a dieci minuti dal termine a causa di

una condizione fisica ancora non ottimale. Prova diligente quella offerta dal cursore di fascia Bucolo, un ‘92 dalle grandi qualità fisiche che a differenza di Palma ha trovato meno spazio in queste prime sette uscite ufficiali della stagione appena iniziata. C’era attesa anche per la prestazione di Thomas D’Aguanno: il giovane fantasista mandato in campo dal primo minuto al fianco di Tarabonelli è forse il giocatore più talentuoso della rosa azzurra, uno dei pochi che dispone di numeri d’alta scuola che però devono essere messi

al servizio della squadra. Tutti promossi quindi i giovani del Cassino che si sono giocati al meglio la chance offerta da mister Scorsini che da mercoledì sa di poter contare anche su di loro. Questo soprattutto grazie al lavoro tattico svolto dal tecnico nei primi quaranta giorni di allenamento: il Cassino cambia gli interpreti ma non la sua fisionomia, l’idea di gioco che nasce da una precisa identità, quella di una squadra in continua crescita, pronta a dare battaglia nella sfida di domenica in casa della capolista Nuova Circe. a.m.

ATLETICA

CASA CASSINO

Calandra della Training Cassino trionfa nella maratona di Luco

Gli azzurri tornano al lavoro quest’oggi

L'accogliente cittadina abruzzese di Luco dei Marsi(AQ) grazie ad un'ottima organizzazione, che ha visto la mobilitazione dell’intero paese, ha organizzato la quarta edizione della "6 ore e Maratona di Luco dei Marsi", una manifestazione alla quale si sono presentati ai nastri di partenza 140 atleti. Nella 42km già dalle battute iniziali il nostro Angelo Calandra ,in forza all'Atletica Training di Cassino del tecnico Va-

lentino Comarca,si è portato in testa, instaurando da subito un bel duello con l'abruzzese Fabio Amabrini. La gara si è conclusa con la vittoria di Calandra,giunto al traguardo in 3h03'34" e staccando nel finale di oltre un minuto il secondo classificato.L'unico rammarico é che la prestazione cronometrica sia stata influenzata dal percorso impegnativo. Questa vittoria ripaga Angelo di tutti i sacrifici affrontati

durante la preparazione, visto che non è semplice abbinare duri e lunghi allenamenti ad un lavoro lontano da casa e far i conti con infortuni sempre alle porte.Il presidente della società Antonio Lanni ed il vice Palombo Daniele a nome di tutto il team Training sono parsi immensamente soddisfatti e ringraziano il bravo atleta per aver portato in alto il mome della società cassinate.

CASSINO - Dopo le fatiche nel turno infrasettimanale di Coppa Italia, il tecnico cassinate Marco Scorsini ha concesso il giovedì di riposo al gruppo azzurro che si ritroverà questo pomeriggio allo stadio Salveti per preparare la sfida di campionato che domenica vedrà Raia e compagni impegnati sul campo della Nuova Circe. Sono proprio le condizioni del capitano a destare un minimo di preoccupazione: la squalifica di Lombardi nel reparto nevralgico infatti, non ha consentito a Scorsini di tenere Raia a riposo e le tossine accumulate nei novanta minuti disputati contro il Ciampino rappresentano un campanello d’allarme per la bandiera azzurra costretto agli straordinari. Le sue condizioni verranno valutate attentamente tra oggi e la seduta di rifinitura di domani mattina. Tornano disponibili i quattro squalificati di Coppa Fiorentini, Kiszka, Lombardi e Marsella, freschi, riposati e pronti alla battaglia del Circeo.

Roma, Sensi deferita per le accuse a Russo

Luis Fabiano all’Inter: “Nulla è impossibile”

Il presidente della Roma Rosella Sensi è stata deferita dal procuratore della Federcalcio alla Disciplinare per aver «adombrato dubbi sull'imparzialità e sulla buona fede degli ufficiali di gara e sulla regolarità del campionato a causa dell'operato degli arbitri» dopo Brescia-Roma.Le accuse del massimo dirigente giallorosso all'arbitro Carmine Russo sono state giudicate «lesive della reputazione della classe arbitrale e federale”.

«Una partenza a gennaio? Nel calcio non si può escludere nulla se all'Inter piace, mi chiamasse perchè nel calcio nulla è impossibile». Così l'agente di Luis Fabiano strizza l'occhio ai nerazzurri. L'attaccante finora ha collezionato appena 89' minuti con il Siviglia. «Al momento non ho sentito nessuno dell'Inter, né di altre squadre per gennaio. E' indubbio che il giocatore sia un po' giù di morale. In estate voleva andare via”.

9 ANNO I - N° 165 vENERDì 01 OTTObRE 2010


ANNO i - N° 165 - veNerdì 01 OttObre 2010 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - Fax 0776.325688 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: Tipografia Faiella Eboli (SA) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiriCO

MARINI AFFONDA ANCHE L’UDC www.lagazzettacassino.it IL TAPIRO DEL GIORNO A FRANCESCO DE ANGELIS Il quale oggi, idealmente, non sarà solo perché accomunato al suo collega di partito, Francesco Scalia, in fatto di interventi e di argomentazioni pregnanti. Infatti ieri, dopo settimane di comunicati stampa che li avevano visti protagonisti intervenire anche sul sesso degli angeli, con un tempismo senza precedenti e con un’originalità da fare spavento, entrambi si sono dati alla pastorizia!!! Già, perché dopo qualche giorno dalla protesta degli allevatori ciociari a Roma, cavalcando l’onda del “E’ tutta colpa del Governo”, hanno esordito dicendo che la pastorizia è un settore da tutelare, che sta perdendo troppo in fatto di ricavi e che, neanche a dirlo, “Condividono” la mobilitazione dei giorni scorsi. Tant’è!!

L’OSCAR DEL GIORNO ALLE DONNE CIOCIARE Che non smettono mai di stupire e di dare lezioni anche a quello che viene considerato il sesso forte. Infatti, in un momento di crisi come questo, quando buttarsi a capofitto in una nuova attività imprenditoriale è quasi come centrare il sei al Superenalotto, le donne ciociare hanno dato lezione a tutte le italiane, in fatto di tenacia ed intraprendceza. La nostra provincia, infatti, ha raggiunto il record per il numero di donne che dal 2009 ad oggi hanno deciso di fare le imprenditirici e si sono improvvisate, dando poi grande dimostrazione di professionalità, vere e proprie manager. Complimenti!

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


frosinone Il sindaco di Frosinone non ha formato la mozione controVenturi

Ha scaricato pure l’Udc Marini,messoallecorde,siègiustificato:“Vedremocosasuccedealivellonazionale” FROSINONE - Ci sono partiti politici, formati ovviamente da persone, che muoiono dalla voglia, ardono dal desiderio, di fare figure di cacca. E' il caso dell'Udc di Frosinone. Il caso: Il partito della Vela del capoluogo, ha rivendicato, per entrare in maggioranza al comune capoluogo, la presidenza del consiglio comunale, ed un assessorato. Per il cadreghino municipale non ci sono stati intoppi, Marini monco oramai anche dei

suoi fedelissimi ha accettato di buon grado. Il problema è nato per mandare a casa Norberto Venturi. Il buon presidente che in questi anni ha sempre fatto il proprio dovere, non ne vuole sapere di cedere il posto allo scudo crociato Langella, e qua iniziano le barzellette. L'Udc ha in fretta e furia preparato un documento- mozione di sfiducia, da presentare in consiglio comunale. Una carta che non ha alcun valore, serve solo a dare un indirizzo politico, cioè a dire a Venturi: “cambia aria”. Ma qua lo scivolone Udc: per avere un minimo di credibilità il documento deve essere firmato almeno da 21 consiglieri comunali. Pensate, il documento che dovrebbe essere l'ultimo baluardo a difesa di Venturi, non è stato firmato nemmeno dal sindaco Marini, che ha già fatto sapere che deve prima approfondirlo, ovvero affossarlo. Per mera pietà, facciamo solo un accenno al Pd che non ha voluto nemmeno vederlo, e ai rappresentanti della lista Marini che con il documento ci si sono

Due giornate dedicate alla mostra ornitologica FROSINONE - L'Associazione ciociara allevatori uccelli (Acau) organizza perdomani a partire dalle 9 della mattina fino alle 19 e per domenica, dalle ore 9.00 alle ore 17.00, la "Mostra Ornitologica Città di Frosinone 2010", Specialistica Nazionale Agapornis e altri Pappagalli. L'evento, patrocinato dal Comune di Frosinone, Assessorato Sport, Turismo e Tempo Libero, si terrà presso l'Auditorium di Frosinone in Via Marittima Campo Coni..

2 ANNO I - N° 165 veNerdì 01 OttObre 2010

“La Mostra Ornitologica - ha dichiarato Francesco Minotti, Segretario dell'Associazione Ciociara Allevatori Uccelli - è l'occasione ideale per tutti gli allevatori e gli amanti di volatili che desiderano ammirare bellissimi esemplari e restare affascinati da forme e colori esotici nostrani”. Inoltre quest'anno si cercherà il primato dei 400 ingabbi solo per gli Agapornis (record del Centro-Sud Italia).

fatti 4 risate. Come al solito il sindaco Marini ha fatto melina: vedremo, faremo, tutto dipende anche dalle dinamiche nazionali...ha detto proprio così!!!!

Servizio civile,ci sono posti ancora disponibili FROSINONE - Ci sono ancora dei posti disponibili per i giovani che intendano prestare servizio civile. Al bando, con scadenza il 4 ottobre, possono partecipare i ragazzi e le ragazze tra i 18 e i 28 anni. I progetti sono due, entrambi orientati alla solidarietà. Per il progetto«Insieme per i malati oncologici». A farne parte sono le associazioni Wellness di Ceccano e Sogit di Morolo. Invece per il progetto «Dona in

vita, per la Vita», i posti rimasti scoperti sono 2, entrambi presso l'associazione Admo di Amaseno. I selezionati saranno impegnati in attività di promozione, sensibilizzazione e raccolta fondi attraverso l'organizzazione di manifestazioni a carattere locale, ma anche nell'assistenza ai donatori. Durata 1 anno, per 30 ore settimanali, e offre un compenso di 433 euro mensili. Per fare domanda c'è tempo fino al 4 ottobre alle ore 14.00.

Eurosic, commercianti supinesi dicono Sì

Di Sora neo presidente degli astrofili italiani

SUPINO - Supino risponde “si” al rilancio economico della propria economia. Sono ben ventitre le attività commerciali nelle quali è già possibile spendere i buoni spesa Eurosic messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione locale. E’ così che prende piede una delle più importanti iniziative economiche degli ultimi tempi.

CAMPOCATINO - Importante riconoscimento per il professore Mario Di Sora, già direttore dell’Osservatorio di Campo Catino e da oggi neopresidente dell’Unione italiana degli Astrofili (U.A.I.). Il professore Di Sora è stato insignito dell' incarico nel corso del 43° Congresso U.A.I di Napoli per il suo impegno nella ricerca e divulgazione astronomica.


FROSINONE Record regionale a Frosinone di donne che hanno intrapreso la carriera manageriale

Una provincia di imprenditrici FROSINONE - A Frosinone il record regionale di donne imprenditrici. Non si arresta la corsa delle donne titolari d’impresa individuale nel Lazio: tra dicembre 2009 e giugno 2010, 100 “capitane” in più hanno deciso di “mettersi in proprio”. La provincia di Frosinone con il 36,18% ha il primato regionale della più alta incidenza di imprese individuali femminili su un totale di imprese individuali. Questo il quadro che è emerso dalla lettura dei dati sulle imprese individuali femminili, presentati in occasione della sesta tappa del “Giro d’Italia delle donne che fanno impresa”, arrivata ieri a Frosinone. L’iniziativa itinerante è organizzata da Unioncamere insieme alle Camere di Commercio e ai Comitati per l’imprenditoria femminile con il supporto tecnico di Retecamere e si articola in 9 tappe sul territorio nazionale, fino all’8 ottobre con Matera. Il Giro d’Italia

delle donne che fanno impresa punta a valorizzare l’universo dell’imprenditoria in “rosa” che il sistema camerale sostiene attraverso la rete dei Comitati per l’imprenditoria femminile, presenti in tutte le province d’Italia. Il tema focalizzato nel corso del convegno, svoltosi all’interno della Sala Convegni della Camera di Commercio di Frosinone, è stato “Il valore aggiunto delle imprenditrici nel passaggio generazionale”. “Le donne – ha sottolineato Monica Onori di Retecamere – fanno impresa per tradizione familiare, per scelta e per necessità. Abbiamo calato questo tema sul territorio – ha continuato rivolgendosi al pubblico presente – per raccogliere le vostre riflessioni, i vostri commenti, le vostre considerazioni. Dal dibattito di questa sera deve emergere il contributo strategico che le nuove leve, con spirito innovativo, possono portare alla delicata fase del passaggio gene-

razionale d’impresa”. I lavori del convegno sono stati aperti dal vice presidente della Camera di Commercio di Frosinone Gianni Lisi, il quale ha posto l’accento sulla vitalità dell’Ente camerale tra i nove in Italia ad ospitare il Giro d’Italia delle donne imprenditrici. A fare gli onori di casa è stata, invece, Monica Di Vito, presidente del Comitato Imprenditoria Femminile di Frosinone. “Il passaggio generazionale può essere un’occasione di sviluppo se c’è una vera pianificazione” è quanto affermato da Monica Di Vito. “L’obiettivo di questa manifestazione – ha rivelato sempre la Di Vito – è stato raggiunto in pieno. Le testimonianze ascoltate dalle imprenditrici intervenute hanno fatto emergere che le donne nella fase delicata del passaggio generazionale apportano tutte le loro capacità relazionali, una maggiore sensibilità con il personale, un clima sereno in azienda.”

Confartigianato festeggia i nonni della Ciociaria FROSINONE - Con la continuità di sempre anche quest’autunno, per il sesto anno consecutivo, Confartigianato Imprese Frosinone ricorda la Festa dei Nonni.E lo fa festeggiando e rendendoli protagonisti di una giornata interamente dedicata a loro. Balli e canti ciociari, una “pesca al personaggio” e cene in compagnia: eccola la festa dei nonni, che avrà luogo come in tutta Italia domani.Organizza appunto Confartigianato, con le sue strutture per il sociale Anap ed Ancos, in collaborazione con l’assessorato ai servizi sociali del comune di Frosinone dell’assessore Mas-

simo Calicchia e con i sei centri sociali anziani di Frosinone. Quest’anno la manifestazione torna nella parte bassa della città dopo essere stata ospitata,lo scorso anno,in piazza Gramsci, sotto il Palazzo della Provincia. Sabato, invece, l’appuntamento è alle 15 prima alla fontana De Carolis,nel salotto della città,dove i nonni (attesi in circa 350 da tutta la provincia) metteranno in scena una curiosa e singolare “pesca al personaggio”. Poi, invece, si ci sposterà presso l’auditorium nei pressi del campo Coni dove la giornata proseguirà a suon di balli e canti.

Progetto del Sel per il centro storico FROSINONE - Ieri sera il Circolo di Sinistra Ecologia di Frosinone si è riunito nuovamente all’aperto, proseguendo la sua opera di confronto e discussione con i cittadini. L’appuntamento si è tenuto in piazza SS. Annunziata, mentre l’argomento di discussione verteva sui dettagli organizzativi dell’iniziativa ‘Una Giornata per il Centro Storico’, che verrà realizzata i primi di ottobre. “Obiettivo di questa iniziativa - spiega il Circolo di Sinistra Ecologia e Libertà - è quello di serbare memoria del passato economico e sociale del centro, di porre alla pubblica attenzione le criticità di oggi e, soprattutto, di raccogliere idee e progetti, in corso o da avviare, per uno svi-

luppo futuro in linea con le necessità di tutti. Il Circolo di Sinistra Ecologia Libertà di Frosinone è nato con l’intento di rendere i cittadini protagonisti del dibattito politico e, con l’organizzazione di questa Assemblea Pubblica, propone un modo nuovo di partecipare democraticamente alla vita della città, nel quale tutti i soggetti portatori di interesse possano esprimersi e cooperare alla rinascita della città. Tutti gli interessati a ricevere informazioni su questa ed altre iniziative promosse dal Circolo possono utilizzare i seguenti contatti: Pietro Fargnoli (3477730649), Antonio Messia (3392324124), circolo.sel.frosinone@gmail.com”.

De Angelis: pastorizia, un settore da salvare FROSINONE - “La pastorizia è un settore importante, che svolge una funzione di tenuta sociale, economica ed ambientale per il nostro territorio e quindi è un settore che deve essere aiutato”. Così ha esordito l’europarlamentare Francesco De Angelis in merito alla manifestazione di protesta dei pastori promossa dalla Coldiretti svoltasi a Roma Mercoledì scorso. “Quel che sorprende – ha detto De Angelis - è il fatto che il Ministro Galan non si sia nemmeno degnato di

Derivazione fiume Liri Concessione riproposta

Confapi inaugura la nuova sede

ISOLA DEL LIRI - Domenico La Posta, associazione "Verde Liri storia,arte,cultura" ripropone la domanda di concessione di derivazione dal fiume Liri: rispunta la richiesta, forse, già presentata dalla ditta nei primi anni 2000.“Allora ci fu l'opposizione degli ambientalisti che portò risultati. Chiederemo gli atti e controlleremo”.

FROSINONE - Domani mattina, con inizio alle ore 10,00, presso la sede “Confapi Confimprese Frosinone”, in via Aldo Moro, il Presidente provinciale Guido D’Amico, insieme all’Ufficio di Presidenza, terrà una conferenza stampa di presentazione delle attività e dell’organizzazione della Confederazione in Provincia di Frosinone. Seguirà l’inaugurazione della sede.

ricevere la delegazione dei manifestanti, per capire le motivazioni delle proteste e cercare possibili soluzioni. Così come sorprende il silenzio delle istituzioni regionali e provinciali sull’argomento, come se il problema non li riguardasse minimamente. D’altra parte i numeri esposti in questi giorni parlano chiaro: nel Lazio si contano più di tremila allevamenti chiusi nell’ultimo anno e nella Ciociaria, nell’ultimo decennio, un allevamento su tre ha chiuso i battenti”.

3 ANNO I - N° 165 veNerdì 01 OttObre 2010


Meteo

ORARI

SORA

CASSINO ROMA

SERA NOTTE

CASSINO

FROSINONE MATTINO

MATTINO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

SERA

SERA

NOTTE

NOTTE

La ricetta

Caprese al limone

Mettete in un mixer le uova a temperatura ambiente assieme a metà dello zucchero, quindi sbattete con le fruste per 10-15 minuti fino ad ottenere una crema gonfia (almeno 3 volte il volume iniziale), liscia e chiara. Nel frattempo tritate il cioccolato bianco, e fate fondere il burro. Frullate le mandorle assieme allo zucchero rimanente fino a ridurle in polvere. Grattugiate le bucce dei 3 limoni e ricavate il succo da un solo limone, che filtrerete. Ponete in una ciotola il composto di mandorle tritate e aggiungete il cioccolato tritato, la scorza dei limoni la fecola di patate, il lievito in polvere e mescolate il tutto. Unite poi il burro fuso, la crema di limoncello o il limoncello, il succo filtrato del limone e mescolate il tutto.Aggiungete delicatamente il composto di uova montate. Versate il composto ottenuto in uno stampo imburrato e infarinato del diametro di 22- 24 cm, e cuocete in forno preriscaldato a 170° (statico) per circa 50-60 minuti.

Preparazione: -> 30 min

Cottura: -> 50 min

INGREDIENTI: Burro (fuso, 150 gr); Uova (5); Limoni (3); Cioccolato (200 gr); Fecola di patate (50 gr); Zucchero (200 gr); Mandorle (200 gr); Lievito (1 busta).

Numeri utili EMERGENZA 112 113 115 118 1515 800116

CARABINIERI POLIZIA VIGILI DEL FUOCO EMERGENZA SANITARIA CORPO FORESTALE SOCCORSO STRADALE SANITA’

OSPEDALE CLINICA S.ANNA CLINICA VILLA SERENA SAN RAFFAELE PRONTO SOCCORSO GUARDIA MEDICA

0776 39291 0776 311123 0776 21058 0776 3941 0776 301222 0776 24422

NUMERI UTILI

COMUNE ABBAZIA UNIVERSITA’ TRIBUNALE AUTOSTRADE VI TRONCO FERROVIE DELLO STATO

0776 2981 0776 311529 0776 2991 0776 32091 0776 3081 888088

ABBAZIA DI MONTECASSINO

TRENI

MATTINO POMERIGGIO

MESSE

3.45 4.27 5.04 5.20 5.57 6.32 7.11 7.30 8.03 8.12 8.18 9.10 10.14 10.25 12.11 13.24 14.36 14.39 15.06 15.54 16.21 17.16 18.06 18.25 19.30 20.15 20.18 21.26 21.37 22.16

5.55 6.40 7.07 7.15 7.55 8.35 8.48 8.53 9.40 9.45 9.52 11.25 11.40 12.20 14.40 15.22 16.25 16.46 17.24 17.16 18.22 19.20 19.25 20.40 21.46 21.52 22.35 22.50 23.40 23.48

ROMA CASSINO 5.34 6.15 6.17 6.25 7.25 7.54 8.20 8.25 9.15 10.20 12.47 13.15 13.47 14.15 14.47 15.20 16.15 16.47 17.15 17.47 18.15 18.20 18.47 19.15 19.47 20.15 20.25 21.20 22.20 23.30

7.33 7.37 7.57 8.36 9.29 9.34 9.48 10.49 10.35 12.51 14.44 14.48 15.51 15.42 16.44 17.39 17.50 18.52 18.42 19.44 19.48 20.39 20.44 20.55 21.50 21.56 22.40 23.39 00.44 01.16

CASSINO NAPOLI 1.40 5.23 5.50 6.57 7.59 8.45 9.30 13.54 14.49 15.15 17.13 18.20 18.47 18.54

5.46 7.18 7.42 8.58 9.27 10.37 12.48 15.47 16.28 17.28 19.09 20.20 20.40 21.00

NAPOLI CASSINO 4.20 5.18 5.51 6.08 6.16 7.50 11.35 12.14 12.20 14.50 15.49 16.50 18.45 19.50

6.30 7.10 7.46 8.11 8.11 9.48 13.25 14.31 14.31 16.55 17.50 18.50 20.13 21.50

ORE

9.00 10.30 12.00

S.GERMANO (CHIESA MADRE)

ORE

8.30 11.00 19.00

S. PIETRO ORE

7.30 10.00 11.30 18.00

S.ANTONIO ORE

9.30 12.00 19.00

SAN GIOVANNI ORE

7.30 11.00 19.00

SAN BARTOLOMEO

AuTObuS CASSINO - FROSINONE 6.30 7.00 8.15 11.25 14.10 CASSINO - SORA 6.15 8.30 14.10 16.20 17.05 19.01 22.15

APPUNTAMENTI Fiuggi

28-09 / 06-10

ORE

8.30 11.00 18.00

SAN BASILIO (CAIRA)

Mostra collettiva di pittura, grafica e fotografia

CASSINO - GAETA 4.56 6.00 7.01 8.00 8.21 9.16 11.16 12.41 13.10 14.15 15.31 16.31 17.46 19.36 CASSINO - ROMA 6.00 8.30 ANNO I - N° 165 VENERDì 01 OTTObRE 2010

ORE

10.00

SAN GIOVANNI (SANT’ANGELO IN TH.) ORE

8.30 11.00

FARMACIE SABATO S.BENEDETTO 25 SETTEMBRE DOMENICA 26 SETTEMBRE

RICCIUTI

LUNEDI’ 27 SETTEMBRE

S.ANNA

MARTEDI’ 28 SETTEMBRE

EUROPA

MERCOLEDI’ 29 SETTEMBRE

PRIGIOTTI

GIOVEDI’ 30 SETTEMBRE

RICCIUTI

VENERDI’ 01 OTTOBRE

S.BENEDETTO


SPORT CALCIO SERIE B

Il Frosinone pronto alla sfida con i maremmani di Moriero in cerca di rilancio

Il Grosseto non fa paura Lodi e compagni in campo liberi da ogni tipo di pressione puntano in alto FROSINONE - La compagine canarina è pronta sfida di Grosseto. In maremma, i ciociari troveranno ad attenderli l’ex tecnico Francesco Moriero alla guida di una squadra partita male. Il bottino di cinque miseri punti ha condannato Apolloni all’esonero: contro i canarini dai grossetani è attesa la classica reazione che si verifica quando c’è un avvicendamento alla guida tecnica della squadra. Il Frosinone, dal canto suo, vuole allungare ulteriormente la striscia di risultati positivi che l’ha relegato in una situa-

zione di classifica che consente a Lodi e compagni di scendere in campo liberi da qualsiasi tipo di pressione. Il fantasista canarino non è tornato per vivacchiare in tutta tranquillità in una piazza a lui molto affezionata. La presenza in squadra di Lodi (e da ieri le sue parole lo confermano) è la testimonianza che questo Frosinone non vuole limitarsi ad un ruolo da comparsa nel film della serie B. Poi tra una salvezza più o meno tranquilla e un piazzamento nella parte medio-alta della classifica ci passa tutta una serie di varia-

Francesco Lodi bili che al momento è anche difficile individuare. Salute fisica della squadra, compattezza dello spogliatoio e dell’ambiente, capacità di ge-

stione tecnica del gruppo, fortuna negli episodi in campo (pali, traverse, decisioni arbitrali): sono tutti aspetti che se dovessero sorridere al Frosinone potrebbero rendere la stagione canarina del tutto positiva. Ieri pomeriggio la squadra ha sostenuto una sola seduta pomeridiana a porte chiuse allo stadio Casaleno. L’altro ieri test in famiglia per il Frosinone: il tecnico Guido Carboni ha fatto sostenere ai suoi ragazzi una partitella amichevole contro gli Allievi di mister Teore Grimaldi, freschi del successo all'esordio in campionato

BASKET LEGADUE

CALCIO SERIE D

Il Boville delle meraviglie pronto a ricevere l’ostico Francavilla BOVILLE ERNICA Dopo la splendida vittoria di Stancampiano e compagni ottenuta sul campo della Battipagliese, sono regolarmente ripresi gli allenamenti sul sintetico del Montorli. Dopo tre vittorie consecutive ottenute contro formazioni importanti la truppa baucana è ora la sorpresa del girone H. Vedere il Boville secondo in graduatoria, che gioca bene, vince e convince, potrebee lasciar presagire ad

un campionato nelle prime posizioni per l’undici di Perilli. Gli ernici viaggiano sulle ali dell’entusiasmo verso un confronto d’alta quota che fornirà risposte sulle ambizioni da coltivare. Domenica prossima al Montorli arriva l'FC Francavilla che è appena due punti sotto in classifica dei blugranata. I lucani arriveranno in Ciociaria dopo due vittorie consecutive ma i ragazzi di mister Perilli

contro i "cugini" del Latina. Sette reti per Lodi e compagni, con quest'ultimo in grande spolvero, autore di una tripletta. Non ha lavorato con i compagni Davide Bottone, che al termine dell'allenamento di ieri ha riportato una contusione alla coscia; niente di grave per il mediano di Biella, ma lo staff medico lo ha fermato precauzionalmente per questa seduta. Fermo anche Biso, a causa di un dolore intercostale, mentre ha lavorato a parte Caetano Calil. Stellone, infine, sta svolgendo le terapie, seguito dallo staff fisioterapico.

hanno il quarto risultato utile consecutivo nel mirino. "Siamo un bel gruppo. Dobbiamo andare avanti sempre con questa mentalità, ma soprattutto dobbiamo mantenere l'umiltà della squadra che vuole salvarsi - queste le parole diel fantasista Luca Migliorelli - Questo girone è molto complicato e i veri valori usciranno più in la, ma siamo contenti di essere lassù e cercheremo di restarci il più a lungo possibile".

Veroli, Perulli nominato nuovo direttore sportivo VEROLI - La dirigenza della Prima Veroli si infoltisce con l’ingresso in società di una nuova figura annunciata da diversi giorni. Il club di Zperrieri infatti, ha comunicato di aver sottoscritto un contratto con Pierpaolo Perulli che andrà a ricoprire l’incarico di Direttore Sportivo fino al prossimo 30 giugno. “Con Pierpaolo Perulli - commenta il gm Ferencz Bartocci - si completa al meglio lo staff dirigenziale del Basket Veroli. Con lui arriva una grande ventata di esperienza che ci consentirà di crescere tutti, nessuno escluso, anche dal punto di vista dell'organizzazione e della gestione fuori del campo della squadra. E' una persona che conosco benissimo e che non avrà difficoltà ad ambientarsi grazie anche al calore che Veroli e tutta la Ciociaria sanno regalare".

Ascoli, per il ds ipotesi Valentini

Il Padova chiede Perpetuini a Lotito

il direttore sportivo Marco Valentini potrebbe tornare ad Ascoli, dove già aveva ben fatto qualche stagione fa. La società bianconera ha infatti la casella del direttore sportivo tuttora vuota, dopo che Stefano Antonelli ha interrotto il suo rapporto di consulenza. La ricerca del sostituto dell'ex ds Vincenzo Mirra potrebbe avere trovato un forte candidato proprio nell'ex Valentini.

Secondo indiscrezioni di mercato raccolte nelle ultimissime ore, il Padova che quest'estate aveva gà chiesto alla Lazio sia Cinelli che Perpetunini, sarebbe tornato alla carica per quest'ultimo chiedendolo in prestito semestrale con diritto di riscatto alla Lazio: vincolante, più che il parete del tecnico Edy Reja, le intenzioni del presidente Claudio Lotito.

5 ANNO I - N° 165 vENERDì 01 OTTOBRE 2010


lagazzettacassino11009a  

IL TAPIRO DEL GIORNO ALPERSONALEDELLABORATORIO L’OSCAR DEL GIORNO A GIANRICO RANALDI ANNO i - N° 165 - veNerdì 01 OttObre 2010 - distribuziO...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you