Issuu on Google+

ANNO i1 - N° 104 - SABATO 07 MAGGiO 2011 - DiSTriBuziONe GrATuiTA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GiOrNALe SATiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO ALLE SUORE STIMMATINE

CITTÀ PARALIZZATA E GIUSTIZIA FAI DA TE

Per la cristiana sopportazione ogni fine settimana del chiasso e del frastuono della movida notturna scatenata da centinaia di giovani tra i bar di corso della repubblica e viale Dante. Le suore stimmatine non hanno mai alzato la voce o alzato la cornetta del telefono per chiamare la polizia o per protestare più di tanto. Sono giovani e si devono divertire anche se ci sono modi più consoni e meno chiassosi.

IL TAPIRO DEL GIORNO AI VIGILI URBANI

Per la precaria affidabilità soprattutto nel fine settimana quando ci sarebbe più bisogno di personale per i controlli di vigilanza. I vigili sono pochi ma quei pochi spesso nemmeno ci stanno. E così tra ferie, giorni di riposo, malattie e quelli autorizzati per legge ad assistere familiari portatori di handicap se ne vedono pochi sia in ufficio che per le strade a vigilare sul traffico che sta diventando sempre più caotico. Già dalla mattina non è più possibile parcheggiare nelle strade del centro.

CRONACA

ELEZIONI / 1

ELEZIONI / 2

Sora, donna 34enne tenta il suicidio nel fiume Liri, viene salvata dai Carabinieri

Valente e Sebastianelli oggi in visita al S. Scolastica per un esame della situazione

Oggi al Teatro Manzoni ci sono Augello, Tofani e la Polverini a sostegno della Di Rollo

A PAG. 5

A PAG. 6

A PAG. 7

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


regione Grande successo alla tappa cassinate del tour inaugurato da Abbruzzese per Italia 150

Tutto l’orgoglio di essere Italiani Il presidente del Consiglio regionale:“Voi giovani siete il nostro sguardo verso il futuro” ROMA - Il tour ‘Essere italiani’, manifestazione aperta alle scuole delle cinque province laziali e organizzata dalla Presidenza del Consiglio regionale del Lazio in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario del-

DELIBERATO DAL CIPE

Strada Orte Civitavecchia, via libera agli interventi ROMA - ''Il Cipe ha approvato oggi lo stralcio Cinelli-Monte Romano Est della Orte-Civitavecchia, gia' deliberato venerdi' scorso dalla giunta regionale''. Lo dichiara la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, che questa mattina ha partecipato alla riunione del Cipe a palazzo Chigi. ''La Regione ha finanziato questo stralcio - aggiunge - con 117 milioni di euro. Cio' consente ora all'Anas di avviare la procedura di gara per aprire i cantieri nel minor tempo possibile. Si tratta di un ulteriore lotto che permette il completamento di un'opera strategica per il territorio''.

tutte le province il saluto dell’istituzione regionale e permettetemi di dire che sono particolarmente emozionato e felice di poter fare lo stesso nella mia città. Cassino è stata attraversata dalla sciagura della II Guerra Mondiale e ha riportato pesanti cicatrici. Sebbene ciò, grazie al coraggio e alla volitività dei suoi abitanti, grazie al faro dell’Abbazia di Montecassino che ha illuminato e illumina questa comunità, è riuscita a rialzarsi e ad affermarsi economicamente e socialmente. Per questo motivi, cari ragazzi, festeggiare, qui e insieme a voi, i 150 anni dell’Unità d’Italia assume un significato ancor più alto per l’istituzione del Consiglio regionale del Lazio che mi onoro di presiedere. Voi ragazzi - ha affermato il presidente Mario Abbruzzese nel corso del suo intervento - siete il nostro sguardo rivolto al futuro e sono convinto che noi tutti dobbiamo impegnarci, ognuno per la propria parte, a lavorare per il bene comune.

Dobbiamo rafforzare l’ottimismo e il desiderio di costruire un paese migliore per ricordare quei valori e quelle azioni che hanno reso l’Italia un grande Paese. E’ a noi infatti che spetta porre le basi per far sì che soprattutto i giovani possano avere la speranza, la stessa luce negli occhi che animò chi 150 anni fa chi ha combattuto per renderci un unico popolo, un’unica nazione, un unico Stato”. All’evento, oltre ai dirigenti scolastici e agli insegnanti dei quattro istituti cassinati, hanno partecipato il Commissario Straordinario del Comune di Cassino, Angela Pagliuca, il capitano dei Carabinieri, Adolfo Grimaldi, e il dirigente del Commissariato cittadino, Francesco Putortì. Nel corso della manifestazione è stato consegnato a tutti i bambini il volumetto per fumetti sull’Unità d’Italia “Come è nata l’Italia: il Risorgimento - 2011: L’Italia compie 150 anni”. A conclusione del suo intervento, inoltre, il Presidente Abbruzzese ha consegnato

Lavori nelle ferrovie, disposta un’ispezione

dovessero emergere responsabilita' agiremo con ogni strumento utile a tutela dei cittadini''. Qulla dei pendolari, infatti, è unavita molto difficile e va detto che la Giunta Polverini dal suo insediamento si è impegnata con le Ferrivie dello stato a promuoivere una serie di progetti per migliorare la qualità dei servizi erogati.

l’Unità d’Italia, è giunta alla sua quinta tappa. Giovedì mattina, nella splendida cornice del Teatro Manzoni di Cassino, il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, ha incontrato alunni ed insegnanti delle scuole medie “Di Biasio” e “Diamare-Conte” e delle elementari “D’Annunzio” e “Mattei”. Circa 600 bambini hanno partecipato all’iniziativa: gli alunni della scuola ‘Di Biasio’ si sono cimentati nel musical ‘150 e non li dimostra’, altri hanno dato voce agli elaborati che sono stati chiamati a comporre sui temi e i personaggi più significativi del Risorgimento italiano e altri ancora sono stati coinvolti nello spettacolo interattivo curato dall’Associazione ‘Il palco e la cornice’. “Avevo particolarmente a cuore l’idea di portare qui oggi a Cassino il tour ‘Essere Italiani’, per festeggiare anche nella nostra città il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Come saprete, sto girando ormai da più di due mesi la nostra Regione per portare in

TRASPORTI / 1

Fr1 e Fr2 sono le linee interessate ROMA - ''Abbiamo chiesto conto al gruppo FS di quanto sta accadendo in questi giorni sulle linee Fr 1 e Fr3, con ingenti soppressioni di treni che creano criticita' enormi per il servizio e quindi i nostri pendolari''. E' quanto afferma l'assessore regionale alle Politiche per la Mobilita' e il Trasporto Pubblico Locale, Francesco Lollobrigida. ''Ieri - precisa - abbiamo mandato un dirigente dell'assessorato a ispezionare le linee coinvolte in questi lavori di manutenzione che FS dichiara improrogabili. Al termine delle verifiche, se

2 ANNO II - N° 104 sAbAtO 07 mAggIO 2011

personalmente una medaglia simbolica del Consiglio Regionale del Lazio a quattro alunni ed una bandiera italiana ai dirigenti scolastici delle quattro scuole. Il tour “Essere Italiani” proseguirà a Viterbo il 12 maggio con il 3° Circolo Didattico e si concluderà a Roma il 26 maggio con l’Istituto Comprensivo ‘Via Giulia 25’.

TRASPORTI / 2

Mancanza Tpl, preoccupazione in aumento per la Regione ROMA - La mancanza della fiscalizzazione del Trasporto pubblico locale nel Def ha sicuramente risvolti pesanti. Sapete quanto ci siamo attivati per coprire almeno quella parte che riguardava il taglio delle risorse per il Tpl”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, al termine della seduta di oggi della Conferenza Unificata e della Conferenza Stato-Regioni dove queste ultime hanno espresso parere negativo sul Def governativo. “L’intesa è negativa. Abbiamo avuto ancora una volta dal ministro Fitto che il governo a tutte le intenzioni di portare a compimento l’accordo. Ma oggi – ha proseguito il governatore del Lazio, - ancora questo non c’è stato. Siamo fortemente preoccupati, e non siamo contenti di avere espresso parere negativo”. E sulla possibilità che si apra un momento difficile per il trasporto pubblico regionale Polverini ha detto: “Noi, con la nostra Finanziaria, ci eravamo cautelati. Però è evidente che adesso la situazione può cambiare. A giugno – ha poi ricordato in conclusione Polverini - faremo l’assestamento di Bilancio fino a quella data non abbiamo certezze”.

Nasce in Consiglio un nuovo gruppo

L’emicrania costa all’Europa 155mln

ROMA - OlimpiaTarzia ha costituito oggi nel Consiglio Regionale del Lazio il gruppo ''PER.Politica Etica Responsabilità'', espressione del gruppo parlamentare ''Iniziativa Responsabile''.L'operazione,spiega una nota di Ir,''ha lo scopo di dare ulteriore slancio al governo regionale di Renata Polverini in modo simile rispetto a quanto avviene con il gruppo dei Responsabili al Parlamento nazionale.Il nuovo gruppo ha l'obiettivo di allargare in tempi brevi le fila della maggioranza di governo''.

ROMA - Il 47% della popolazione adulta ne soffre, e i danni che se ne ricavano per l'economia sono pari a circa 155 miliardi di euro ogni anno per la sola Unione Europea. Danni che, se stimati in numero di giornate lavorative perse, sono pari a 190 milioni: le cifre, rilevate dall'Organizzazione Mondiale della Sanita', riguardano gli effetti provocati da emicranie e cefalee.


regione E’ stato siglato un protocollo regionale che arriva dopo l’ultimo vecchio di dieci anni

Adozioni, adesso si volta pagina Il nuovo documento si basa soprattutto sul principio dell’integrazione socio-sanitaria dei servizi ROMA - “Il vero problema in tema di adozioni è rappresentato dall’eccessiva permanenza dei bambini e delle bambine nei centri di accoglienza. È necessario, quindi, accelerare i tempi, perché i bambini hanno diritto ad avere una famiglia che è un tutt’uno con il diritto ad avere un futuro. Dal momento che proprio la famiglia è il gruppo fondamentale della società, l’ambiente naturale per la crescita e il benessere dei minori”. Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte, presentando presso il Tribunale per i minorenni di Roma il nuovo Protocollo regionale in materia di adozioni nazionali e internazionali

elaborato dal Comitato tecnico di coordinamento della Regione Lazio. Un protocollo che, a più di dieci anni di distanza dal precedente, definisce un nuovo modello organizzativo e operativo tra la Regione, i Comuni, le Asl, gli Enti autorizzati per l’Adozione internazionale e il Tribunale per i minori, fondato sul principio dell’integrazione socio-sanitaria dei servizi. E che prevede la partecipazione ai lavori delle Associazioni familiari con un’esperienza almeno quinquennale nel campo delle adozioni. “Il nuovo protocollo – ha continuato Forte migliora il dialogo tra le istituzioni competenti e semplifica le procedure, superando gli intralci burocratici e, al contempo,

salvaguardando i diritti dei minori”. Molti gli elementi di novità del Protocollo illustrato da Forte insieme a Melita Cavallo, presidente del Tribunale per i minorenni di Roma e a Giorgio Bracaglia, presidente Società italiana pediatri Lazio. “Prima di tutto, - ha spiegato Forte - il Protocollo prevede la costituzione di un tavolo tecnico composto dai rappresentanti delle varie istituzioni con il compito di monitorare le difficoltà incontrate dai genitori adottivi e dai minori adottati. Inoltre, verrà costituita una Banca dati regionale che conterrà tutte le informazioni relative all’andamento delle adozioni nazionali e internazionali sul territorio regionale, non solo nella fase

DECIMA EDIZIONE

Euroflora, i fiori del Lazio premiati a Genova ROMA - Il padiglione della Regione Lazio ha vinto il premio speciale per l'originalità del progetto espositivo alla decima edizione di Euroflora, una delle più importanti manifestazioni internazionali dedicate al florovivaismo che si svolge a Genova ogni cinque anni. Ancora una volta il Lazio si conferma protagonista del settore florovivaistico conquistando il prestigioso premio direttamente dalle mani di una giuria di esperti internazionali. Soddisfatta l'assessore alle Politiche Agricole, Angela Birindelli che, ha annunciato la notizia a Viterbo in occasione della conferenza stampa sul florovivaismo insieme alla presidente Renata Polverini. Il florovivaismo nella regione Lazio rappresenta una fetta molto importante del settore agricolo contribuendo per circa il 5% al totale del valore della produzione agricola. Il sistema pro-

duttivo può contare su 1.650 aziende (floricole e vivaistiche), circa 1.700 ettari con oltre 10.000 addetti, ripartiti tra produzione e attività indotte. "Investimenti importanti sul settore potranno provenire - sostiene l'assessore Birindelli anche attraverso il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013. Sono infatti pervenute alla Regione

complessivamente 126 domande di finanziamento destinate al comparto florovivaistico (il 50% provenienti dalla provincia di Latina, il 20% di Roma, il 13% di Frosinone, il 12% di Viterbo e il 5% di Rieti) per un investimento totale richiesto di circa 52 milioni di euro, cui corrisponde un contributo pubblico di circa 21 milioni di euro".

della pre-adozione ma anche in quella della post-adozione, nonché quelle che riguardano i bambini adottabili”. “Altro elemento di novità è l’informatizzazione dei 21 Gruppi integrati di lavoro Adozioni presenti nel Lazio costituiti dagli assistenti sociali e psicologi degli Enti locali e delle Asl, che dovranno inoltre seguire un percorso formativo specifico di almeno 250 ore. Un percorso che risponde all’esigenza di non creare disparità di trattamento tra una coppia e un’altra a seconda di quale sia l’operatore a cui si viene assegnati”. “Investimento sulla formazione degli operatori, quindi, ma anche sull’informazione rivolta alle coppie,

grazie all’ottimizzazione sia del servizio dei Call Center Adozioni, sia dell’assistenza tanto nella fase della pre che della post-adozione. In particolare il Protocollo prevede che i coniugi, prima di poter presentare domanda al Tribunale per i minorenni, debbano frequentare obbligatoriamente uno dei corsi informativi e orientativi organizzati dai Gil-A. Tutto questo perché obiettivo primo ed ultimo del Protocollo – ha concluso Forte - è quello di assicurare ad ogni bambino una famiglia. Si tratta di un diritto fondamentale, affinché tutti i bambini abbiano le medesime opportunità di diventare protagonisti del proprio futuro”.

LO ASSICURA BUONTEMPO

Rocca di Papa, in arrivo dodici alloggi ROMA - "Per il Comune di Rocca di Papa è in procinto di essere pubblicato un bando pubblico per l'apertura di un cantiere che permetterà di costruire 12 abitazioni di edilizia pubblica. La Regione Lazio ha finanziato il progetto con circa 1,5 milioni di euro". Lo ha detto l'assessore alle Politiche per la casa della Regione Lazio, Teodoro Buontempo, a margine di un convegno sul Piano casa a Rocca di Papa. "Questo progetto - ha proseguito Buontempo - dimostra che anche l'Ater della Provincia di Roma ha ripreso il giusto impulso per adempiere concretamente e con celerità ai propri compiti istituzionali. Lavorando di concerto, Regione, Ater e Comuni potranno dare in tempi brevi all'emergenza abitativa nella provincia di Roma un colpo mortale".

Tanzi in carcere Sconterà 4 anni

Bin Laden, l’Onu chiede spiegazioni

PARMA - Calisto Tanzi, l'ex patron della Parmalat, condannato in via definitiva per il crac del gruppo alimentare di Collecchio è entrato, poco prima delle 18, nel carcere parmigiano di via Burla. Dopo essere stato prelevato nella sua villa dalle Fiamme Gialle, Tanzi è stato portato nella caserma provinciale della Guardia di Finanza di via Torelli, dove è rimasto circa un'ora per gli adempimenti.

L'Onu chiede spiegazioni sull'operazione che ha portato all'uccisione di Osama bin Laden. L'alto commissario per i diritti umani, Navi Pillay, ha chiesto il resoconto completo e preciso dei fatti. Intanto il sottosegretario agli Esteri pachistano Bashir ha dichiarato che 'sarebbe un fatto catastrofico se qualche altro paese dovesse seguire l'esempio degli Stati Uniti violando la sovranità del Pakistan con un blitz militare.

Per l'assessore Buontempo "è necessario occuparsi con più attenzione dei Comuni limitrofi alla Capitale, affinché non diventino periferie di Roma ma continuino a conservare la loro dimensione, la loro identità e il loro progetto di sviluppo. Perché ciò possa avvenire, oltre a programmare nuove costruzioni occorre individuare quanto già costruito sul territorio e valutare la possibilità di recuperare e riutilizzare strutture abitative a favore di quei cittadini che intendono acquisire la residenza stabile nei Comuni interessati. L'utilizzo di edifici già costruiti - ha concluso Buontempo - non solo limiterebbe l'uso di nuovi terreni agricoli o a destinazione verde, ma permetterebbe anche di intervenire nella riqualificazione urbanistica e nella riscoperta dei centri storici".

3 ANNO II - N° 104 sAbAtO 07 MAGGIO 2011


provincia E’ finalmente partito il progetto RO2 per la mobilità transazionale degli studenti

Sostenere la didattica interculturale Ne beneficieranno diverse scuole della provincia, di cui due soltanto a Cassino

FROSINONE - Grazie al progetto RO2 per la Mobilità transnazionale delle persone in formazione professionale iniziale (IVT), 100 studenti delle 9 scuole in rete con l'ITC di Ceccano - (ITCS

"G.Carducci" di Cassino”, possono realizzare tirocini lavoro all'estero (SPAGNA, PORTOGALLO, SLOVENIA, FINLANDIA, TURCHIA, GERMANIA, BULGARIA, GRAN BRETAGNA, IRLANDA, OLANDA) inseriti in un percorso di formazione e formazione professionale iniziale, come previsto dalla Decisione del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 1720/2006/CE che istituisce il Programma di Apprendimento Permanente (LLP). Con questo progetto la cui scadenza per la partecipazione è domani, 5 maggio 2011, è possibile trascorrere un periodo di tempo presso un istituto di formazione o un'impresa di un altro Paese partecipante al Programma LLP a scopo formativo e professionalizzante, nel corso del quale si ha l'occasione di sperimentare sul campo le conoscenze acquisite nei percorsi formativi e sui banchi di scuola oltre ad ap-

di Ceprano, I. M.gle "F.lli Maccari" di Frosinone, IPSSAR"M.Buonarroti" di Fiuggi, ISA di Anagni, ISA "A. Valente"di Sora, ISA "San Benedetto" di Cassino, ITIS "A.Volta" di Frosinone, Liceo Classico Statale

CRITICHE A IANNARILLI

Buschini: “Che fine ha fatto il comitato per lo sviluppo?” FROSINONE - “Era il lontano 2009 quando Antonello Iannarilli annunciava la convocazione, a breve, del Comitato per il lavoro e per lo sviluppo, per discutere della crisi del sistema produttivo e delle problematiche inerenti il settore sanitario e ospedaliero provinciale. Era da poco stato eletto presidente della Provincia ed aveva promesso tutto a tutti. Purtroppo, dopo due anni, non sta dando nulla a nessuno. Ma soprattutto, da quel momento, più nessuna iniziativa. Ci chiediamo: ha forse assistito a qualche miracolo? O semplicemente trova più conveniente sorvolare piuttosto che rimboccarsi le maniche visto che non saprebbe mettere in campo nessuna proposta per risolvere la profonda crisi in cui versa il territorio?”. E’

4 ANNO II - N° 104 sAbAtO 07 MAGGIO 2011

il duro affondo di Mauro Buschini e Simone Costanzo, rispettivamente presidente provinciale di Area Riformista e consigliere dell’ente di piazza Gramsci, che attaccano il numero uno dell’Amministrazione Provinciale per non aver più indetto quell’organismo, di cui fanno parte organizzazioni sindacali e associazioni di categoria, insieme agli attori Istituzionali per lo sviluppo, decisivo per cercare una via di fuga da una situazione sempre più vicina al collasso. “Non aver più dato voce al Comitato – rincarano la dose Buschini e Costanzo – è incomprensibile, soprattutto in questo particolare momento, in cui battiamo ogni record per numero di ore di Cig e abbiamo la disoccupazione giovanile più alta del

Lazio. Non permettere un confronto per studiare insieme delle strategie di sviluppo è assurdo. E pensare – concludono Buschini e Costanzo – che sono sotto gli occhi di tutti i dati allarmanti forniti da Unindustria: tra il 2009 e il 2010, l’aumento dei disoccupati è stato pari all’11,3% nel Lazio e di ben il 31,3% in provincia di Frosinone che si attesta ultima in un’ipotetica classifica delle provincie della nostra regione, con, inoltre, una disoccupazione giovanile pari al 27,9%. Una vera e propria recessione che ha colpito il nostro territorio che ci vede come la cenerentola delle provincie del Lazio, con un dato di quasi tre volte superiore alla media regionale e alla provincia omogenea, per tanti motivi, di Latina”.

prenderne di nuove. I partecipanti prima e durante il tirocinio hanno l'opportunità di frequentare corsi preparatori nella lingua del paese di accoglienza o nella lingua che utilizzeranno nel periodo di permanenza all'estero e di approfondire la conoscenza della cultura del Paese ospitante. Alla fine del tirocinio lavoro, della durata di 4 settimane, i beneficiari avranno l'Europass mobility, il certificato delle competenze spendibile nel mondo del lavoro e Università. la Borsa copre le spese di preparazione pedagogico-linguistica prima della partenza, il biglietto aereo A/R, l'alloggio, il vitto, le visite culturali. "Con estremo piacere e interesse - ha detto il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli - cooperazione alla buona riuscita di questo progetto

che offre la possibilità concreta a tanti nostri studenti di apprendere ulteriori conoscenze nei rispettivi ambiti e anche di rendersi conto di come, negli altri strati del nostro continente, si volgono le attività di formazione e l'ingresso nel mondo del lavoro. Si tratta di esperienze molto importanti per la crescita culturale e per la formazione anche della persona. Inoltre abbiamo grande necessità di giovani che posseggano il più vasto bagaglio di conoscenze ottenute anche vedendo cosa accade fuori della loro provincia e della loro nazione. Ciò è alla base della crescita ma anche della realizzazione di nuove e più efficaci tecniche in questi settori che, attraverso i nostri stessi ragazzi si possono apprendere e capitalizzare al fine di migliorare la nostra stessa proposta formativa".

L’ANNUNCIO DI FLORINDO BUFFARDI

Comparto commercio Stipendi più alti FROSINONE - Gli stipendi dei lavoratori dei comparti Commercio, Turismo e Servizi che effettuano lavoro straordinario aumenteranno. Nello stesso tempo, non aumenteranno i costi a carico delle imprese. Il tutto è stato reso possibile grazie all’accordo sottoscritto dal presidente provinciale di Confcommercio Frosinone, Florindo Buffardi, con i segretari generali provinciali dei sindacati Cgil (Domenico De Santis), Cisl (Pietro Maceroni), Uil (Gabriele Stamegna). In pratica, è stato dato il via libera all’applicazione dell’art.1, comma 47, della legge 220 del 2010, che ha dato attuazione all’art.53, comma 1, del decreto legge 53 del 31 maggio 2010 n.78, convertito con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010 n.122 in materia di “imposta sostitutiva sulle componenti accessorie della retribuzione”. Si tratta della norma che prevede il taglio delle tasse sul lavoro straordinario: in questo modo aumenta la retribu-

zione netta del lavoratore, senza alcun aggravio per il datore di lavoro, nel caso in cui si effettui lavoro straordinario. La norma prevede che per poter applicare questo beneficio, ci debba essere un accordo sottoscritto a livello locale tra le imprese ed i datori di lavoro. Accordo che è stato raggiunto in breve tempo dal presidente Buffardi e dai segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil. “Sono soddisfatto dell’intesa raggiunta – commenta Buffardi – per due aspetti: i benefici che ne otterranno i lavoratori, i quali potranno mettersi in tasca qualche soldo in più a fronte del loro impegno, ma soprattutto per il clima costruttivo e di collaborazione che c’è stato con i sindacati. Mi auguro che questo sia solo il primo di una serie di provvedimenti che porti ad un aumento delle retribuzioni, facendo crescere così la possibilità di spesa dei cittadini ed a cascata anche i loro consumi”.

Marta Russo, un 1mln di risarcimento

Melania forse rapita vicino a casa

ROMA - Giovanni Scattone e Salvatore Ferraro, i principali imputati per la morte di Marta Russo, la studentessa de La Sapienza uccisa il 9 maggio 1997 mentre percorreva in compagnia di un'amica i viali interni dell'università, dovranno risarcire i familiari della ragazza per circa un milione di euro. È quanto stabilito dal giudice della XIII sezione del Tribunale civile di Roma, Roberto Parziale.

ASCOLI - Il mistero della morte di Carmela Rea, detta Melania, 29 anni, è un tragico incastro di ipotesi spesso contraddittorie tra loro. L'unico punto fermo resta la posizione del marito Salvatore Parolisi, 30 anni, istruttore delle soldatesse al Reggimento Piceno di Ascoli: sarà sentito entro 48 ore e dovrà chiarire molte cose. La sua versione, secondo la quale la moglie è scomparsa lunedì 18 aprile da Colle San Marco dov'erano andati a fare una gita.


cronaca RICOVERATA IN OSPEDALE PER ACCERTAMENTI

UNIVERSITÀ / IL DIBATTITO CONTINUA

Donna nel fiume Liri salvata dal suicidio da un carabiniere

L’opinione di Pistilli: ”Perché cambiare nome?”

SORA - Alle ore 13.50 circa di ieri, a Sora, il comandante della Stazione Carabinieri di Fontana Liri, libero dal servizio, mentre

transitava in quella Via Pietra S. Maria in prossimità del ponte di Vaughan, improvvisamente udiva delle grida di aiuto provenire dal letto del fiume Liri. Mentre richiedeva alla Centrale Operativa della Compagnia l’invio di una pattuglia, scorgeva una donna aggrappata ad un tronco a filo d’acqua che chiedeva aiuto. Il tempestivo intervento dell’equipaggio consentiva ai tre militari di immergersi nelle acque del fiume Liri formando una catena umana per raggiungere la donna, in un punto dove l’acqua raggiungeva il metro e mezzo di profondità, ed a trarla in salvo. Successivamente si accertava che la donna, una 34enne di quel centro, sposata e

madre di una bambina piccola, in preda ad uno stato depressivo insistente da circa un anno, aveva in realtà tentato di suicidarsi e dopo aver lasciato borsa e stivaletti sull’argine del fiume vi si gettava venendo trasportata dalla corrente per circa 100 metri prima di riuscire fortunatamente ad aggrapparsi al citato tronco e ad urlare per la propria salvezza. La donna, in evidente stato confusionale, veniva trasportata dal personale del 118 presso l’Ospedale di Sora, dove tuttora permane in osservazione. Si appurava, altresì, che la stessa aveva lasciato, presso la propria abitazione, una lettera di scuse per il proprio gesto indirizzata ai familiari.

ARPINO / PARTITA LA GARA

LA SCOPERTA DI ANGELO SPALLINO

Certamen, tradotta orazione di Cicerone

Nel laghetto anche una statua di S.Pio

Al via ad Arpino la XXXI edizione del Certamen Ciceronianum Arpinas. Venerdì 6 maggio 2011 alle ore 8.30 i 404 partecipanti alla gara sono entrati nelle aule del Liceo Tulliano per affrontare traduzione e commento di un brano di Marco Tullio Cicerone tratto dall’orazione “Pro Caelio” - capitolo 12. Mentre la commissione valuterà gli scritti, sabato 7 maggio studenti e professori accompagnatori si godranno visite guidate in varie località della Ciociaria (Arpino, Alatri, Anagni, Boville Ernica, Cassino, Castrocielo, Coreno Ausonio, Fontana Liri, Formia, Sora, Veroli,Vico nel Lazio e nel pomeriggio l'Abbazia di Montecassino), mostre e concerti. Domani, domenica 8 maggio, alle ore 10 in piazza Municipio ad Arpino la proclamazione dei vincitori di questa 31° edizione, alla presenza delle autorità.

CASSINO - Il dottor Angelo Spallino, presidente dell’ ass.ne Italia Nostra sez. del cassinate, nella sua ricognizione quotidiana al laghetto della villa comunale ha fatto un’altra scoperta. Eccola. “Avevo visto e recuperato di tutto nel laghetto della Villa Comunale: lampioni, carrelli di spesa, batterie di automobili, carrozzine, bombe della 2° guerra mondiale ma mai avremmo pensato di recuperare una statuetta di Padre Pio. Voglio sperare che sia stato un gesto di fede, esistono tante immagini sacre sommerse (Madonne e Cristi), di qualcuno che non voleva offendere il Santo e la coscienza religiosa ed ambientale dei cassinati. Ma...la statuetta era quasi al centro del laghetto e visibile solo ai canoisti quindi non "venerabile" da tutti. Allora? Lascio ad altri la soluzione dell'arcano. La statuetta è stata recuperata e posata sulla riva in modo che possa vigilare sulla incolumità dei canoisti. Il santo avrà già perdonato chi gli ha procurato un bagno prolungato! Ricordo che do-

menica 8 maggio, in occasione della Maratona di Primavera, come avviene ormai da venti anni i canoisti del Centro Canoa Cassino e del Kayak Club Cus Cassino faranno provare l'emozione del primo giro in canoa a tutti i bambini che vorranno farlo; se poi più di qualcuno, come ogni anno vorrà fare il bis...sarà il benvenuto.”

CASSINO - Dallo storico locale Emilio Pistilli riceviamo e pubblichiamo in merito alla questione del cambio del nome all’Università di Cassino. “Trovo stucchevole la diatriba sul cambiamento di nome dell’Università di Cassino: mi pare di aver capito che togliendo il riferimento localistico “Cassino” ed allargando, almeno nel nome, l’ambito territoriale al Lazio meridionale, l’ateneo ne guadagnerebbe – secondo il Rettore Attaianese – in prestigio e, soprattutto, in vantaggi economici per la maggiore attenzione delle istituzioni nazionali. Se basta così poco per fruire di tali vantaggi perché allora non mutare il nome in “Università d’Europa”? O magari “del mondo”? E visto che mi ci trovo potrei approfittarne anche personalmente aggiungendo al mio nome quello di Agnelli o magari di Berlusconi: chissà che non mi ritrovi a gestire una multinazionale ...Al di là della celia vorrei dire al Rettore: sarà “Magnifico”, sarà in gamba – come notoriamente è – come docente e come responsabile dell’ateneo, ma verrà il giorno, come è giusto che sia, in cui dovrà cedere ad altri tale prestigiosa incombenza, e allora come sarà ricordato al di là dei riconosciuti meriti nella Sua funzione? Come quello che ha cambiato nome all’università di Cassino; e nel fare poi il bilancio della convenienza o meno di tale operazione ci si accorgerà che nulla o ben poco ne ha guadagnato l’ateneo, perché sappiamo tutti che una università si qualifica per quello che sa fare e per quello che produce in termini di cultura, scienza, di professionalità, di spinte sociali positive. Alla fine ci accorgeremo tutti che ne saranno rimasti scontenti i Cassinati, che quella Università hanno voluto, hanno creato, hanno pagato di tasca propria – i fondatori sborsarono 500.000 lire ciascuno per farla partire –; ci accorgeremo che se crisi economica c’era, crisi economica è rimasta; se prestigio mancava, prestigio non è venuto (per le ragioni che ho detto più su). Mi chiedo ancora, cosa ne di-

ranno quelle migliaia e migliaia di laureati presso l’Università di Cassino, orgogliosi, giustamente, del proprio titolo accademico, quando scopriranno che, in fondo, la loro laurea è di serie “B” rispetto a quella più autorevole “del Lazio meridionale” o come la si vorrà chiamare, nel prossimo futuro?Ma a proposito di “Lazio meridionale”, come la mettiamo con i numerosissimi studenti provenienti dalla Campania, dal Molise, dall’Abruzzo e dal resto del Lazio? Quella denominazione non interpreta correttamente la valenza territoriale della nostra università: è addirittura riduttiva! Mi si dirà: scegliamo un altro nome. Ma allora, ce lo ha ordinato il medico o il presidente Berlusconi di cancellare il nome di Cassino dall’intitolazione? Essere indifferenti, inoltre, alla levata di scudi di tutte le forze sociali locali in nome di una presunta lungimiranza e del superamento di ogni localismo non è un buon segnale di avvedutezza e di sobrietà di scelta. Mi si dirà ancora: si tratta di manifestazioni di campanilismo. E anche se fosse? Campanilismo è attaccamento alla propria città, ai suoi usi, alle sue tradizioni, ai suoi valori; è roba da buttar via? Campanilismo – è vero – puó essere anche rivalità e contesa con altri; ma in questo caso con chi? Non certo con i territori circonvicini o con le altre università; allora con chi? Con lo stesso Rettore probabilmente, che ex abrupto ha tirato fuori la sua, non proposta, ma, stando ai fatti, la sua determinazione. Secondo logica e coerenza dovremmo cambiare nome anche al Tribunale di Cassino, o no? Suvvia, Magnifico, lasci perdere, desista dal progetto che non arrecherà gioie e vantaggi a nessuno, tanto meno a Lei: è un cittadino qualunque che glie lo dice; un cittadino che quella Università ha visto nascere, ha frequentato e della quale è orgoglioso; sia anche Lei “cittadino” di Cassino, di questa città che La accoglie e la stima; non faccia dire che se fosse stato Cassinate vero non avrebbe pensato una cosa del genere.”.


cassino Verso il trasferimento i reparti di oculistica e di neonatologia, in arrivo altri da Pontecorvo

Criticità del Santa Scolastica, Valente e Sebastianelli in visita Ricognizione oggi nell’ospedale con gli operatori e i ricoverati per un esame della situazione CASSINO - Questa mattina il candidato a sindaco di Forza del Sud Gianni Valente e il suo primo sostenitore Giuseppe Sebastianelli, insieme ai candidati consiglieri e ai cittadini che vorranno unirsi a loro, faranno visita al Santa Scolastica per incontrare operatori e utenti e vedere di persona le criticità dell’ospedale. <Nel nostro programma abbiamo inserito il punto Sanità tra le priorità – ha detto Gianni Valente - pensando di poter intavolare una comunicazione con il direttore generale dell’Asl e con tutto il sistema sanitario regionale per contribuire, una volta eletti, a far decollare l’applicazione di nuove tecnologie, degne di un ospedale all’avanguardia come quello che una città centrale come Cassino merita di avere per se stessa e per tutto l’hinterland; siamo invece costretti ad as-

sistere allo sfascio della nostra sanità. Ritenevo infatti – ha aggiunto Valente – che il sindaco di Cassino, consapevole che l’ospedale cittadino è di riferimento per un territorio vastissimo, si sarebbe posto come interlocutore tra l’Asl e i cittadini e sarebbe stato

capace di percepire il grado di soddisfacimento del servizio sanitario per farsi portavoce presso la direzione generale, pur nel rispetto dell’autonomia di gestione di quest’ultima, delle carenze che spesso purtroppo riguardano anche servizi apparentemente

semplici e di routine>. Utilizza l’imperfetto Valente, e spiega perché: <Oggi è evidente invece – ha proseguito l’esponente di Forza del Sud che il ‘sacrificio’ richiesto a Pontecorvo di rinunciare al ‘Del Prete’ allora non è servito a niente, non è servito a rafforzare, anzi neppure a mantenere, un livello adeguato di numeri di posti letto e di assistenza medica a Cassino. I cittadini devono sapere che i responsabili di tale sfacelo sono facilmente individuabili nei nostri due consiglieri regionali, nel presidente del consiglio in particolare, il quale non solo ha contribuito a ridurre la sanità locale, ma, nel perseguire il ‘rinnovamento’ a qualunque costo, vuole forse cancellare la storia e il presente di Cassino, dimenticando che l’ospedale, così come l’università, non sono suoi né tantomeno della

classe politica, ma dei cittadini e della città. Forse a posto del Santa Scolastica è prevista la realizzazione di un modernissimo centro commerciale? Ci aspettiamo risposte adeguate dal duo Abbruzzese e Polverini, che si rincorrono nella gara a chi divide prima e di più: i partiti, i cittadini e gli ospedali, come particolare forma di riconoscenza che entrambi devono alla provincia di Frosinone, che nell’ultima tornata elettorale ha creduto nello slogan ‘Fare insieme’, che da mesi ormai si è ‘rinnovato’ in ‘Faccio da solo’, divido il partito prima della Polverini, assumo l’incarico di assessore alla sanità e chiudo, da solo e prima di lei, Pontecorvo, dimezzo Cassino e arruolo medici ‘di famiglia’ tra le fila del rinnovato candidato medico, lasciando migliaia di persone senza assistenza per oltre due mesi>.

ELEZIONI COMUNALI / VERIFICHE SUGLI APPALTI E INCARICHI

Iris Volante:”Convenzioni con Guardia di Finanza e Università” CASSINO - “Amministrazione comunale, Guardia di Finanza e Università degli Studi di Cassino insieme per garantire legalità e concretezza nella cosa pubblica.” E’ la proposta innovativa lanciata dalla candidata Iris Volante, che, se eletta sindaco, intende stipulare un’importante intesa di collaborazione con il Comando cittadino delle Fiamme Gialle e con l’Ateneo cassinate. “Per quanto riguarda la Guardia di Finanza il protocollo di intesa – spiega Iris Volante – sarà articolato in diversi punti: 1) per ogni gara d’appalto del Comune ci avvarremo della consulenza degli uomini delle Fiamme Gialle; 2) verifica dei redditi degli aventi diritto alle contribuzioni di carattere sociale, quali sussidi per i libri di testo, buoni mensa, reddito minimo e trasporto. Ciò, al fine di

6 ANNO II - N° 104 sAbAtO 07 mAggIO 2011

degli economisti afferenti alla facoltà. L’obiettivo finale sarà arrivare all’ informatizzazione del sistema di rilevazione contabile ed alla certificazione del bilancio comunale, in quanto per poter risanare la situazione finanziaria del Comune è necessario conoscere tutto “- conclude Iris Volante.

controllare le politiche di sostegno in campo sociale. 3) Accordo con la Polizia Municipale per le attività di Polizia Tributaria cittadina, quali il controllo delle licenze edilizie, licenze commerciali, riscossioni tributi comunali.” Tale iniziativa vedrà, finalmente, cooperare, e sarebbe la prima volta, Comune e Guardia di Finanza. Ma non è tutto. La candidata Iris Volante, nell’ottica di un risanamento del bilancio comunale, intende avvalersi delle competenze dell’Ateneo di Cassino attraverso un’ulteriore convenzione che porti alla certificazione di un bilancio veritiero e trasparente. “Al fine del risanamento del bilancio comunale buona prassi sarà avvalersi della competenza dei docenti dell’Università di Cassino, in particolare quelli della facoltà di Economia oltre che

Prezzo del latte, impegno della Provincia

Nuovo corso universitario dell’Anci

“La Provincia non ha poteri legislativi nel settore e non può certamente obbligare a rivedere il prezzo da conferire ai produttori ma si impegnerà a verificare eventuali gruppi industriali pronti a rispondere all’appello di Coldiretti e delle altre organizzazioni tesi a rivedere il prezzo del latte in Ciociaria”. Così Antonello Iannarilli e Giovanni Melone, Presidente ed Assessore provinciale all’agricoltura.

CASSINO - Un nuovo Corso universitario sul Federalismo fiscale e Bilancio degli Enti locali che ha voluto il presidente dell’Anci Lazio Fabio Fiorillo, è iniziato presso l’Aula Pacis. Un centinaio i corsisti provenienti dagli Enti del Lazio. C’era il Rettore Attaianese,il Magistrato Musolino, il preside vicario della Facoltà di Giurisprudenza Fulvio Pastore, il coordinatore del corso Alfredo Contieri e l’avvocato Michetti.


cassino ELEZIONI COMUNALI

Analisi statistica del prof. Roberto Capitanio sui residenti di Cassino

Tra l’esercito dei votanti anche tre anziane donne di 102 anni Alle urne più persone mature che giovani. Sono appena 127 i diciottenni di Cassino che votano CASSINO - L’età media degli elettori di Cassino è sui 50 anni. Ma ci sono anche elettori che hanno superato il secolo di vita. Le più anziane hanno 102 anni, sono tre e votano nei seggi 6, 22 e 28. Fra tutte le sezioni elettorali del Comune di Cassino, il seggio 18 è quello in cui l’età media dei votanti è la più alta. Infatti essa primeggia con 55,01 anni, seguita dalla sezione 2 dove l’età media è pari a 53,01 anni e dalla sezione 19 con un’età media di 52,40 anni. L’elettorato più giovane si trova nella sezione 15 dove l’età media è di 47,65 anni e subito dopo troviamo altri elettori giovani nella sezione 4 visto che in questa sezione l’età media è di 48,30 anni. Nella classifica dei dieci elettori

più anziani ben otto sono donne, le quali occupano le prime sette posizioni, e tutti hanno oltre cento anni. Nella classifica dei dieci elettori più giovani la situazione

si ribalta perché le prime sette posizioni sono occupate da elettori maschi e quattro di questi compiono la maggiore età proprio il primo giorno delle elezioni. L’analisi è stata curata dal prof. Roberto Capitanio, candidato alle prossime elezioni comunali nella lista Cassino Per Te. Dall’analisi dei dati relativi all’anagrafe del Comune di Cassino si evince che il corpo elettorale che si recherà alle prossime consultazioni amministrative è composto prevalentemente da votanti di età matura, il che significa che a Cassino ci sono pochi giovani e molti anziani. Nello studio che ha condotto a questa conclusione gli elettori sono stati raggruppati in otto fasce d’età: A - 18 (18 anni), B

- Giovani (da 19 a 20 anni), C Universitari (da 21 a 27 anni), D Trentenni (da 28 a 36 anni), E Quarantenni (da 37 a 46 anni), F - Mezza Età (da 47 a 56 anni), G Giovani Nonni (da 57 a 69 anni), H - Terza Età (da 70 anni in su). In testa alla classifica si piazzano i Giovani Nonni con 6.090 unità, seguiti dai Quarantenni con 5.754 unità e dagli elettori della Terza Età con 5.747 unità. In ultima posizione i diciottenni che possono fare affidamento su appena 127 elettori. Gli elettori stranieri che voteranno alla prossima consultazione amministrativa del Comune di Cassino sono 2.527, pari all’8% dell’intero corpo elettorale. Il maggior numero di stranieri si recherà nella sezione 16 (250 unità),

nella sezione 15 (239 unità) e nella sezione 23 (237 unità), mentre i seggi con la minor presenza di non italiani sono il seggio 19 (17 unità)e il seggio 18 (25 unità). In valore percentuale la maggiore incidenza sull’esito del voto da parte degli stranieri si avrà nella sezione 3 con il 9,18% e nella sezione 15 con il 8,42%, mentre quelli con la minor percentuale di elettori stranieri sono i seggi 24 e 25 entrambi con l’1,65%. Nella sezione 23 ci sarà il maggior numero di stranieri maschi (135 unità), mentre nella sezione 16 il maggior numero di elettrici straniere (118 unità). Nel seggio 19 si recherà sia il minor numero di elettori maschi (5 unità) che di elettrici (12 unità).

UN VASTO PROGRAMMA RELIGIOSO E CIVILE

OGGI ALLE 17 AL TEATRO MANZONI PRESENTI ANCHE AUGELLO E TOFANI

Tre giorni di festa a Casalucense

Per Barbara Di Rollo arriva la presidente Renata Polverini

CASSINO - Si aprono domani, sabato 7 maggio, i festeggiamenti in onore della Madonna delle Indulgenze a S. Elia Fiumerapido. Una festa alla quale la città di S. Elia è fortemente legata. Il santuario di della Madonna delle Indulgenze, custodito attualmente dei Frati Francescani dell’Immacolata, ha una storia antica fatta di fede e devozione. La festa - che viene celebrata ogni anno nella terza domenica di pasqua, due settimane dopo la festa della resurrezione del Signore coinvolge la comunità in maniera particolarmente profonda, sentita e partecipata.Anche quest’anno la festa prevede un programma molto intenso. Nei giorni 5-6-7 maggio il solenne triduo predicato. L’8 maggio, alle 8.30, nella chiesa di S. Sebastiano, la S. Messa celebrata dal Parroco Don Remo Marandola, e, subito dopo, la processione solenne verso il Santuario di Casalucense con la statua della Madonna. Alle 11.30 la S. Messa celebrata dal Padre Abate di Montecassino, dom Pietro Vittorelli. Nel pomeriggio, alle 18.30, la processione che ricondurrà la statua verso la Chiesa di S. Sebastiano a S. Elia. Al termine della processione, la benedizione eucaristica. Il 7 maggio, a partire dalle 21.30, l’Orchestra all’Italiana. Domenica, invece, a partire dalle 8,00, l’esibizione del Gran Complesso Bandistico città di Chieti – Abruzzo, diretto dal M° Direttore e Concertatore Leontino Iezzi, che animerà anche la serata con un grande concerto. Lunedi 9 maggio, dalle 15 alle 19, giochi popolari per tutti e a sera, dalle 21.30, il concerto di MICHELE ZARRILLO. Alle 23,30 l’estrazione dei premi della lotteria.

CASSINO - A sostenere la candidatura a sindaco di Barbara Di Rollo, arriverà a Cassino la Presidente della Regione Lazio Renata Polverini. Interverrà alla convention del gruppo che fa capo all’onorevole Annalisa D’Aguanno, consigliere regionale, che si terrà oggi alle ore sedici e trenta al teatro Manzoni, nel cuore della città. La convention segnerà l’inizio dell’ultima settimana di campagna elettorale e vedrà la partecipazione anche del senatore Oreste Tofani che già in altre occasioni ha manifestato il suo appoggio alla candidata Barbara Di Rollo. Per l’occasione sarà presente il senatore Andrea Augello, sottosegretario alla Pubblica Funzione e Innovazione che dall’inizio ha sostenuto il cartello elettorale che fa capo alla D’Aguanno. Cresce di

ora in ora l’entusiasmo intorno alla candidata sindaco che oggi sarà sostenuta dalla Presidente della Regione Renata Polverini il cui arrivo è molto atteso. Si è tenuto invece giovedì sera l’incontro con l’onorevole Moffa intervenuto in un incontro con la candidata sindaco e i candidati consiglieri comunali delle liste Responsabilità e Impegno, Progetto Cassino, Amore per Cassino. Nel suo intervento Moffa ha definito una congiura delirante quella perpetrata ai danni del centrodestra cassinate: “Una divisione interna che ha lacerato una comunità”, ha dichiarato. “La politica ha perso la capacità di entusiasmare. C’è bisogno di segnare il cambiamento attraverso il recupero di quel senso profondo delle istituzioni.

Torna il concorso “Un volto per Estasi”

Concerti di primavera alla BPC

Dal 7 maggio a Cassino ritorna il Tour di “Un Volto per Estasi 2011”, il concorso ideato dalla catena Estasi Profumerie per selezionare la propria testimonial. La partecipazione è gratuita e aperta a tutte le donne tra i 18 e i 50 anni che, recandosi nel punto vendita Estasi Profumerie in viale Dante Alighieri 21, nella data prevista dal Tour.

CASSINO - Martedì prossimo, 10 maggio, alle ore 11.45 ci sarà la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione dei Concerti di Primavera, la manifestazione musicale promossa dalla Banca Popolare del Cassinate in collaborazione con Musicalcentro. Quest’anno la manifestazione si arricchisce di una partnership con il Conservatorio di Musica Licino Refice di Frosinone.

7 ANNO II - N° 104 sAbAtO 07 mAggIO 2011


cassinate Tutti quanti si sentono padroni ed ognuno fà i propri comodi. L’amministrazione latita

Cassino, una città ormai alla deriva CASSINO - Cassino è oramai una città paralizzata. Che lo fosse da un punto di vista amministrativo lo si sapeva oramai da tempo. La città è fisicamente paralizzata dal traffico: un traffico caotico, disordinato, selvaggio. Pensate che qualche giorno fa, un povero disgraziato su una sedia a rotelle, colto dalla disperazione di non poter passare con la sua carrozzella, ha mandato in frantumi lo specchietto retrovisore del solito coglione con il macchinone. Lo ha beccato la polizia, e gli agenti hanno fatto il loro dovere, ma in tutta sincerità, non ci sentiamo di condannarlo, anzi nessuno ce ne voglia, ma ha fatto bene. Perché oramai Cassino è diventata una sorta di isola felice, dove tutti fanno, o pensano di fare quello che vogliono. Ci viene in mente anche il gestore del bar del Corso, perché sentitosi vessato dalle forze dell’ordine, che altro non fanno che far rispettare la legge,

ha fatto un bel manifesto chiedendosi chi a Cassino uccide la musica. Per musica, il gestore intende i concerti all’aperto che fa sul marciapiedi comunale fino alle prime ore della mattina, mettendosi sotto i piedi leggi e regolamenti, che lui finge di ignorare, e addossando la colpa alle forze dell’ordine. La musica la uccide lui, e con la musica anche i timpani ed il riposo dei residenti. Pensate che qualche sera fa, persino le suore Stimmatine, di norma pazienti ed inoffensive, hanno dovuto chiamare il 113 dato che la musica era talmente forte che nemmeno riuscivano a parlare tra loro. Non succede nemmeno a Rimini. Probabilmente sul prossimo manifesto – delirio, chiederà una sorta di dispensa dalle leggi dello Stato, del resto sarebbe il minimo per uno che si sente il padrone della città. E’ la Cassino ostaggio delle erbacce. I giardini, le rotonde, le aiuole, interi quartieri, sono

CEPRANO

invasi da erba di ogni tipo e ogni grandezza, operai in giro se ne vedono con il contagocce: chi li comanda, è come al solito al servizio dei potenti, ed allora quando si tratta di andare a potare gli alberi che coprono la sede elettorale dell’Udc si corre, quando si tratta di andare a ripulire qualche aiuola allora si temporeggia, gli operai sono contati, i soldi sono insufficienti. Eppure basterebbe una operazione molto semplice: prendere quei 72 Lsu assunti come operai, buttarli fuori dagli uffici dove sono stati piazzati dai loro padrini politici e restituire alla città un pò di decoro e pulizia. Al comune è oramai una guerra totale, tutti contro tutti, per accaparrasi i soldi del lavoro straordinario previsto per la tornata elettorale: chi ne beneficerà gongola, chi invece non è stato selezionato per dare il suo contributo extralavorativo tenta di mettere il bastone tra le ruote, o nella mi-

gliore delle ipotesi non si presenta proprio a lavorare. Con la dovuta giustificazione sia chiaro. Questa è la Cassino che si appresta a votare, la Cassino costretta a sorbirsi le stronzate quotidiane dei candidati sindaco, che ogni mattina distribuiscono migliaia di copie di giornale gratuite che oramai i cassinati nemmeno più ritirano, figuriamoci se le leggono. Chi vuole può sempre contare sull’amico candidato che non rifiuta un pò di asfalto nella buca davanti casa, o su quello che sostituisce la lampadina al lampione buio da settimane. E’una Cassino a pezzi, una Cassino che non riesce più nemmeno a respirare per lo smog delle auto, e per la pressione che questa campagna elettorale fatta di vele, proclami e volantini attaccati ai parabrezza, esercita sugli inermi cittadini – elettori che ancora continuano a subire. Ignazio Annunziata

CASSINO

Riqualificazione degrado Simeone, il commercialista Incontro con Buontempo che vuole badare al sodo per la città CEPRANO - Centinaia di cittadini sono intervenuti all'incontro dell'amministrazione comunale con l'Assessore regionale Teodoro Buontempo. Si parlava di un tema molto sentito dalla collettività: il recupero e la riqualificazione di aree degradate, finalizzato alla realizzazione di nuove case a basso impatto ambientale e soprattutto aree di pubblica utilità. In particolare, è stato presentato lo studio di fattibilità del progetto di recupero dell'ex cartiera di Ceprano: un'area privata che - dopo decenni di abbandono - è ora finalmente oggetto di intervento grazie alla decisiva mediazione del Vicesindaco Paolo Castaldi. L'architetto Alessandra Bonanni ha illustrato tutti gli interventi che saranno messi in atto per restituire ai cepranesi un'area vastissima: "Lungo le sponde del fiume Liri c'è molto da fare in

8 ANNO II - N° 104 sAbAtO 07 mAggIO 2011

termini di riqualificazione, è un progetto che può interessare non solo Ceprano ma tutto il territorio della provincia di Frosinone". È intervenuto anche l'assessore Franco Di Palma, che ha annunciato con soddisfazione: "Dopo decenni di parole, possiamo ora finalmente presentare alla cittadinanza un progetto concreto e operativo per la riqualificazione del centro storico". Molto applaudito l'intervento dell'assessore regionale Buontempo: "Faccio i complimenti a chi ha progettato lo studio e all'amministrazione comunale, perché hanno saputo tradurre in realtà le idee della Regione circa il recupero delle aree dismesse e l'edilizia residenziale pubblica. Le nuove case popolari non sono più i casermoni che siamo abituati a vedere, figli del malgoverno dei decenni passati, ma sono più belle e più economiche".

Uno dei volti nuovi di questa campagna elettorale, è sicuramente quello del dottor Francesco Simeone. Il commercialista cassinate, si è proposto ai cassinati abbracciando il disegno politico di Carmelo Palombo, con la volontà di proporre ai suoi concittadini, un linguaggio nuovo rispetto al passato, basato sulla chiarezza e sulla concretezza. Uno degli obiettivi primari, per Simeone, da buon commercialista, è quello del risanamento dei conti comunali: per Franco Simeone, non bisogna illudere i cittadini con false promesse di risanamento, data la situazione di crisi economica globale. E’ necessaria invece, una seria politica di bilancio, anche alla luce delle recenti normative sul federalismo fiscale municipale, che preveda tra l’altro, un utilizzo coordinato dei fondi e

delle risorse in un progetto integrato che interessi tutte le zone della città e tutte le cate-

gorie. Secondo Simeone insomma, bisogna assolutamente evitare quel pericoloso fenomeno di frammentazione delle opere pubbliche, facendo piccoli interventi a favore di Tizio o di Caio. Di contro, i progetti devono essere pochi e mirati, e che soprattutto siano a favore dell’intera collettività, e su questi progetti, lavorare insieme ottimizzando il risultato a vantaggio di tutti e non di pochi. Il progetto di Simeone, è quello di restituire all’amministrazione che verrà, tutte le prerogative istituzionali, quel ruolo fondamentale di supporto e stimolo per l’economia del territorio, attraverso la fornitura di servizi qualificati ai cittadini e alle imprese, motore propulsivo per il rilancio delle aziende private e pubbliche.

Discarica chiusa, rifiuti in strada

Spiagge in concessione, indaga la Procura

ROMA - Mille tonnellate di rifiuti nella zona sud est di Roma rimasti per strada per la chiusura del sito di trasferenza di Rocca Cencia. L'Ama sta provvedendo alla raccolta e informa che in due giorni ''tutto tornerà alla normalità'' ma sull'azienda è bufera. I sindacati attaccano: ''C'e' malcontento tra lavoratori, l'azienda e' disorganizzata.

ROMA - La Procura di Roma ha avviato un inchiesta sulle spiagge del litorale capitolino date in concessione. Al momento il fascicolo è contro ignoti e ipotizza il reato di abuso d'ufficio. Secondo quanto affermano fonti giudiziarie, nei giorni scorsi gli inquirenti hanno disposto l'acquisizione di documenti alla Regione,rispetto ad alcune delibere del passato che riguardano l'area di Capocotta, nella zona costiera di Torvaianica.


sport BASKET SERIE C2

Sconfitta (64-63) per i cassinati in gara2 del primo turno dei playoff

Grande Alatri, Cassino Ko nel finale Ora si decide tutto domani sera in gara3 a Cassino. La vincente andrà a sfidare Viterbo

L

a BPF Basket Cassino viene sconfitta da una coriacea Alatri in gara due del primo turno dei play-off ed è costretta a giocare gara 3 suo malgrado. Dopo una partita tiratissima e molto nervosa i ragazzi di coach Fiorini riescono ad impattare la serie con una prestazione corale quasi perfetta in cui la forza dei fratelli Fiorini ha fatto letteralmente la differenza. Cassino nel derby provinciale arranca in quasi tutti i quarti, soffre le rotazioni avversarie, sbaglia possessi fondamentali e complice una direrzione di gara abbastanza approssimativa si arrende sul filo della sirena finale con il possesso nelle mani di Boffelli che sbaglia la penetrazione ma sul tentativo di correzione a rete da parte del lituano Jonikas viene ignorato un nettissimo fallo che poteva dare a 2 dalla fine i tiri liberi della probabile vittoria. Vince Alatri con merito una partita che dalla cornice offerta dal numerosissimo pubblico presente e

dalle coreografie meriterebbe palcoscenici superiori, domenica prossima in casa della BPF Cassino gara 3 che deciderà chi delle due formazioni andrà a sfidare nel secondo turno Viterbo che in gara due ha vinto e chiuso la serie a domicilio del Civitavecchia. La gara due parte in fotocopia della gara 1, Cassino approccia male la partita regalando subito il palcoscenico agli avversari che ne approfittano per incamerare canestri importanti grazie alle belle prestazioni dei fratelli Fiorini, Cassino stenta ad entrare in partita ma sospinta da uno Jonikas strepitoso, 27 punti per lui rimangono attaccati fino ad impattare il punteggio sul finire del quarto, 20-20. Nella sconda frazione di gioco il primo e purtroppo determinante allungo dei padroni di casa che segnerà la svolta nella partita.Cassino non riesce a trovare la via del canestro complice la scarsa vena del suo giocatore di riferimento Boffelli, i nervi si tendono in maniera esponenziale con

di chiudere in vantaggio la seconda frazione e di poter impostare in modo eccellente il secondo tempo della partita, 36-31. Terzo quarto ancora con Alatri capace di amministrare il vantaggio acquisito nel parziale precedente, Iannarilli con due bombe riaccende la gara ma prima Bragalone e poi Fiorini spengono gli entusiasmi in casa biancorossa. Scontri duri e ripetuti non consentono alle due formazioni di offrire il meglio del loro repertorio, Alatri tiene salda la difesa e porta a casa il terzo parziale con i soliti 6 punti di vantaggio anche se in questa frazione aveva raggiunto il massimo vantaggio +11 a 5’ dalla sirena, 52-46. Quarto ed ultimo parziale Pagano si affida a Boffelli, Ramundo, Guida, Jonikas e Iannarilli, Fiorini risponde con Veloccia, Mauti, Bragalone, Maiuri e Giorgio Fiorini, parte bene Guida che con un paio di magie frutto della sua fitta e mette 6 punti di differenza classe da respiro ai suoi. Cassino nel punteggio che gli consentono ne trae indubbi vantaggi e la parcoach Pagano vanamente proteso a gettare acqua sul fuoco per tenere calmi i suoi giocatori.Ancora Boffelli protagonista in negativo quando si becca un tecnico per avere imprecato contro gli arbitri per un fallo evidentissimo non fischiato.Alatri sorniona ne appro-

tita cambia, la difesa cassinate riesce ad arginare gli avversari, la gara si fa ancora più tirata punto dopo punto le due formazioni si compattano il vantaggio diminuisce e gli ospiti prima impattano e poi addirittura passano in vantaggio. Sembra fatta ma prima Guida lascia il parquet per 5 falli poi gli arbitri con l’episodio finale già decritto fanno si che la gara si concluda a favore dei padroni di casa che esultano per la vittoria con i cassinati increduli e costretti ad accettare una sconfitta dura da digerire, 64-63 per Alatri. ALATRI: De Santis 2, Fiorini Giorgio 10, Martini 0, Fiorini Marco 17, Bragalone 16, Veloccia 4,Vinci 2, Di Lucente 0, Maiuri 7, Mauti 6: Coach Fiorini BPF BASKET CASSINO: Jonikas 27, Guida 7, Canderalesi n.e.Mangiante 0, De Santis 0, Iannarilli 10, Ramundo 2, Falanga 0, Cipriano 19, Boffelli 15: Coach Luigi Pagano. PARZIALI: 20-20, 16-11, 16-15, 12-17

CALCIO GIOVANILI NAZIONALI

Le gioie del Frosinone nei Playoff: Allievi e Giovanissimi in campo Domani le gare di andata rispettivamente contro Catania ed Udinese

S

i apre finalmente il sipario sui sedicesimi di finale, che vedrà il Frosinone impegnato su due fronti: con gli Allievi Nazionali di Nando Tasciotti, la squadra che è risultata la più giovane d’Italia ad aver raggiunto la qualificazione, e con i Giovanissimi Nazionali di Federico Coppitelli, che hanno staccato il tagliando dei playoff come capolista del girone F. Catania e Udinese sono le rispettive avversarie che i canarini troveranno sul proprio cammino. Domenica è prevista la gara di andata, sette giorni dopo il ritorno. I ragazzi di Nando Tasciotti dovranno vedersela con i siculi del Catania, che si son classificati primi nel girone H, a pari merito con il Bari (a 56 punti). Si gioca domenica mattina, alle ore 10.30, sul tappeto verde sintetico del Selvotta di Supino. In vista dell’importante match Nando Tasciotti dovrà fare a meno con molta probabilità del ’94 Evangelisti, alle prese con un problema muscolare. Rientra in rosa però il bomber Campagna, che

10 ANNO II - N° 104 SABATO 07 mAggIO 2011

dopo aver giocato il girone di ritorno con la Primavera (al suo attivo anche una panchina con la prima squadra), torna a disposizione dei suoi pari-età in vista di questo fondamentale rush finale.Parte con una trasferta invece il cammino dei ragazzi di Federico Coppitelli che, domenica mattina, calcheranno il “Comunale di Porpetto” di Udine. Al loro cospetto i bianconeri dell’Udinese, quarta classificata nel girone C, a pari punti con il Vicenza (terzo), e ad un punto di distacco dal Padova (secondo). Non ha problemi di formazione mister Coppitelli che potrà attingere in toto dalla sua rosa. Fischio d’inizio alle 10.30. Giunto a termine il campionato Primavera si continuano a giocare le ultime giornate dei Giovanissimi Fascia B Elite. I ’97 di Trimani attesi da un impegno in trasferta contro la Viterbese. Si gioca sabato pomeriggio, a partire dalle 15, sul campo in erba di Via Tuscania, nel capoluogo della Tuscia. Trimani dovrà fare i conti con parecchie defezioni: out infatti capitan Verrelli, Porcaro e D’Alessandris, in forse l’impiego di altre pedine importanti. I Giovanissimi Provinciali Fascia B di Roberto Guerra, dopo il posticipo di ieri pomeriggio contro il Montecassino (tabellino e cronaca disponibili a fine comunicato) scendono di nuovo in campo, in trasferta, domenica mattina, per la dodicesima giornata di ritorno. Avversari dei gialloblu saranno i ragazzi del Cassino. Si gioca al Comunale in terra di Via Appia Nuova, a partire dalle ore 11.

La Uefa dura su Mou: 5 giornate di squalifica

Ranieri:“Se mi cercano in Premier vado”

Il tecnico del Real Madrid, Josè Mourinho, è stato squalificato per cinque giornate nelle competizioni europee. Questa la decisione della Commissione disciplinare della Uefa in seguito all'espulsione dell'allenatore portoghese nella semifinale d'andata di Champions League contro il Barcellona. Mourinho ha già scontato una giornata di squalifica nella semifinale di ritorno. Il quinto turno di squalifica è sospeso con la condizionale per un periodo di tre anni.

«Amo la Premier League, ci sono tanti campioni e tanti grandi club. Se dovesse esserci un'offerta tornerò». Claudio Ranieri, Mr. Tinkerman per la stampa inglese, pronto a tornare ad allenare oltremanica dopo sette anni dalla sua avventura con il Chelsea. L'ex allenatore della Roma lo ha dichiarato al Daily Mirror. Chiusura su Ancelotti: «Spero che il club gli dia la possibilità di restare perché è un vincente e porterà altri trofei».


ANNO i1 - N°104 - SABATO 07 MAGGiO 2011 - DiSTriBuziONe GrATuiTA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GiOrNALe SATiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO A FRANCESCO LOLLOBRIGIDA

Bene ha fatto l'assessore regionale ai Trasporti Francesco Lollobrigida a disporre un'ispezione sulle tratte ferroviarie laziali e, in modo particolare, su quelle che ultimamente sono interessate da lavori di manutenzione e che stanno creando disagi a non finire ai pendolari. A dire il vero quello del trasporto su rotaie è un problema molto sentito dalla Giunta regionale del Lazio che dal suo insediamento, sia in forma individuale che, attraverso una collaborazione con Trenitalia, ha avviato una serie di progetti per migliorare la qualità dei servizi erogati e l'efficienza degli stessi, soprattutto quando si ragiona in termini di rispetto degli orari di arrivo e partenza.

IL TAPIRO DEL GIORNO AD ANTONELLO IANNARILLI

Ha spifferato ai quattro venti che avrebbe fatto di tutto contro il piano sanitario regionale e contro i tagli operati dalla Polverini nella nostra provincia, eppure il presidente dell'Amministrazione provinciale è dal 2009 che annuncia la convocazione, a breve, del Comitato per il lavoro e per lo sviluppo, per discutere della crisi del sistema produttivo e delle problematiche inerenti il settore sanitario e ospedaliero provinciale, ma ad oggi questo non è stato ancora fatto. Bene ha detto Buschini: ha forse assistito ad un miracolo?

L’ASSO NELLA MANICA DELLA CIOCIARIA www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


frosinone Proficuo incontro in Provincia con gli allevatori per ridefinire i contenuti dell’accordo

Latte, un tavolo per fare “impresa” Urge una concertazione tra le parti per avviare un discorso proficuo di rilancio del settore FROSINONE - “L’istituzione del tavolo rappresenta un momento di confronto importante e significativo. Auspichiamo che ci sia la presenza di quanti sono stati invitati per iniziare il percorso tracciato da Coldiretti e dare dignità agli allevatori ciociari”. Così Paolo De Cesare, direttore provinciale Coldiretti che ha aggiunto. “Abbiamo pregato la Provincia di verificare l’avvenuta ricezione delle comunicazioni di invito che sono state spedite lo scorso 26 aprile a tutti i destinatari proprio perché si tratta dell’istituzione di un tavolo richiesto dalla nostra base associativa nelle diverse assemblee che come organizzazione abbiamo tenuto in diverse zone della nostra provincia. Auspichiamo – ha aggiunto – che prevalga un grande senso di responsabilità in modo così da scongiurare manifestazioni più eclatanti per tutelare i nostri soci. Oggi è prioritario un progetto

che valorizzi veramente il latte e gli allevamenti ciociari, cosa che, purtroppo, non è avvenuta nel passato in un territorio che esprime una realtà produttiva di primissimo piano. Servono impegni seri e definitivi che assicurino acquisti di materie prime locali nel frattempo che diventi obbligatoria l’indicazione in etichetta dell’origine territoriale del latte a lunga conservazione e di quello impiegato per le produzioni casearie, come peraltro previsto dalla legge approvata all’unanimità dal Parlamento all’inizio dell’anno. “Diamo atto e ringraziamo il Presidente della Provincia, Iannarilli, e l’assessore all’agricoltura, Melone – ha detto il presidente Loris Benacquista – di aver mantenuto l’impegno di istituire e convocare, così come da noi proposto, il tavolo provinciale per il prezzo del latte e di aver voluto sensibilizzare quanti invitati a partecipare. Evidenziamo

altresì l’urgenza e la necessità di offrire apertura da parte dei responsabili delle cooperative e delle industrie di rivedere il prezzo del latte”. I costi di produzione sono aumentati – ricorda De Cesare – così come è aumentata la domanda di formaggi e latte in tutta la provincia, nel Lazio e nel resto

del Paese. L’unico anello debole della filiera resta il produttore che lavora per ottenere meno di quanto guadagnava 20 anni fa. Occorre creare le condizioni per salvaguardare il latte ciociaro e garantire scelte di acquisto consapevoli ai consumatori. Troppo spesso, infatti, i caseifici locali importano latte da altri territori, realizzando formaggi che di ciociaro hanno solo il nome. D’altronde – ha concluso De Cesare – i cittadini hanno confermato di essere dalla nostra parte, dalla parte di chi, con il progetto della filiera agricola tutta italiana, quindi tutta locale, vuole offrire garanzie su tutti gli alimenti con provenienza certa e qualità garantita. Complessivamente, rileva la Coldiretti, in un anno sono arrivati 9 miliardi di chili in equivalente latte (fra latte liquido, panna, cagliate, polveri, formaggi, yogurt e altro) utilizzati in latte a lunga conservazione, lat-

ticini e formaggi all’insaputa dei consumatori italiani e a danno degli allevatori perché non è obbligatorio indicare la provenienza in etichetta. In altre parole tre litri di latte a lunga conservazione sui quattro venduti in Italia con marchi del Made in Italy sono in realtà già stranieri senza indicazioni per il consumatore come pure il latte impiegato in quasi la metà delle mozzarelle sugli scaffali. Nel Lazio le imprese attive nel 2009/2010 nella produzione di latte vaccino sono 1.705 per circa 87.300 capi in produzione. La produzione di latte vaccino laziale ammonta a circa 3.760.000 quintali. In provincia di Frosinone sono oltre 600 le imprese zootecniche con più di 1.500 persone impegnate quotidianamente nel settore. A tutto ciò si devono aggiungere i numeri relativi all’indotto che non è quantificabile. I quintali prodotti ogni giorno superano quota 500.

DA UN COMUNICATO DELL’UDC DI SORA

MANIFESTAZIONE CGIL

Asili nido, arrivano i fondi dalla Regione Lazio

Sciopero, il Sel di Sora ha aderito

La sezione sorana ringrazia l’assessore Aldo Forte per la sensibilità SORA - "La sezione UDC di Sora - si legge nel comunicato - è lieta di comunicare che da parte dell’Assessore Regionale alle Politiche Sociali on.le Aldo Forte, è stato assegnato al Comune di Sora un finanziamento di € 41.250,00 per la gestione del locale Asilo Nido. Nel ringraziare l’Assessore Regionale Aldo Forte per la sensibilità che quotidianamente dimostra nei confronti delle problematiche sociali del nostro territorio, si sottolinea come l’UDC, ai vari livelli, sia sensibile alle tematiche familiari per le quali ha sempre posto particolare attenzione mettendo prioritariamente il proprio impegno a difesa delle categorie più deboli.

2 ANNO II - N° 104 sAbAtO 07 MAGGIO 2011

“La Famiglia è da sempre uno dei punti cardine del programma elettorale dell’UDC e per questo è fondamentale il ruolo delle Amministrazioni Locali, in dialogo con le espressioni della società civile, le cooperative sociali e le associazioni di volontariato, per elaborare quelle politiche che colgano adeguatamente la diversificazione dei bisogni familiari, soprattutto in funzione di un appoggio concreto di una “sana cultura della famiglia”. Il potenziamento dell’Asilo Nido di Sora è uno dei punti sui quali l’UDC ha puntato con forza e convinzione. Anche in occasione della scadenza elettorale, che vede impegnata l’intera UDC a

sostegno della candidatura a Sindaco di Enzo Di Stefano, l’Assessore Regionale On.le Aldo Forte sarà vicino alla nostra Città per un incontro che si terrà giovedì 5 maggio alle ore 19,30, presso la Sala del Cinema dei ragazzi in Via Cesare Battisti. A tale incontro organizzato dall’UDC Sorana sono invitati tutti a partecipare, ed in modo particolare gli operatori Sociali per poter meglio affrontare le problematiche e le attese del nostro territorio nel Settore delle Politiche Sociali a cui l’UDC tiene particolarmente quale punto qualificante della prossima Amministrazione Comunale di Sora con Enzo Di Stefano Sindaco.

SORA - “Sinistra Ecologia Libertà Sora insieme ai suoi candidati per il rinnovo del consiglio comunale di Sora, haaderito allo sciopero generale del 6 Maggio indetto dalla CGIL ed ha partecipato alla manifestazione provinciale che si è tenuta a Frosinone.” - è quanto dichiara il portavoce di Sinistra Ecologia Libertà Sora Marco Urbini - “La Cgil ha affermato che lo sciopero generale è stato proclamato per responsabilità ed amore verso il nostro Paese. Noi siamo d’accordo. Infatti, la provincia di Frosinone, negli ultimi anni, detiene il record del maggior numero di giorni di cassa integrazione. La politica deve cercare di trovare una soluzione insieme alle parti sociali che favorisca i lavoratori e non più gli imprenditori che, con

l’assillo del guadagno, non permettono di programmare il futuro alle giovani generazioni etichettati come precari a vita”è quanto dichiara Andrea Gabriele rappresentante sindacale CGIL e candidato come capolista nella lista di Sinistra Ecologia Libertà.

Frattini: piano Marshall per la Libia

Bil Laden voleva colpire i treni

ROMA - Un'assemblea nazionale di ricostruzione della Libia che istituisca la nuova architettura dello Stato, da sottoporre al referendum tra la popolazione per poi passare a libere elezioni per i nuovi organismi istituzionali. E' questa la road map per la Libia di cui si è discusso nella riunione del cosiddetto Gruppo di contatto. E’ l'avvio del processo democratico, come ha spiegato il ministro italiano degli Esteri, Franco Frattini.

WASHINGTON – Nel febbraio del 2010 Al Qaeda ha ipotizzato di colpire il sistema ferroviario americano per causare un alto numero di vittime. L’idea era di provocare il deragliamento di un treno, magari facendolo precipitare da un ponte. Come possibili date dell’attentato: Natale,Capodanno e il decimo anniversario dell’11 settembre. Queste informazioni sono emerse da una prima quanto sommaria analisi della documentazione sequestrata nel rifugio.


Meteo

ORARI

SORA CASSINO ROMA

SERA NOTTE

FROSINONE

CASSINO

MATTINO

MATTINO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

SERA

SERA

NOTTE

NOTTE

La ricetta MOUSSE DI FRAGOLE Per preparare la mousse di fragole iniziate lavando bene le fragole, privatele quindi del picciolo verde e frullatele in un mixer con il succo di un limone. Passatele poi con un passino per eliminare eventuali grumi e i semini più grossi: otterrete così circa 400 gr di purea di fragole. In un recipiente d’acqua fredda fate ammollare per circa 10 minuti la colla di pesce. Prendete due/tre cucchiai di purea di fragole e scaldatela in un pentolino, aggiungetevi la colla di pesce ben strizzata e fatela sciogliere mescolando. Quando la colla di pesce sarà completamente sciolta aggiungete la purea a quella restante e mescolate bene. Preparate quindi la meringa all'italiana con le dosi indicate in questa ricetta e seguendo il procedimento che trovate cliccando qui. Quando la meringa sarà pronta e completamente fredda aggiungetela alla purea di fragole, mescolando delicatamente. In ultimo potete montare la panna fresca, che non dovrà essere completamente montata ma semimontata, non dovrà essere cioè dura, ma bianca e cremosa. Incorporatela alle fragole e meringa all'italiana, mescolando dal basso verso l’alto con una spatola finchè non avrete amalgamato il tutto. Mettete la mousse di fragole in coppette monoporzioni e ponetela in frigorifero per mezz’oretta prima di gustarla!

ABBAZIA DI MONTECASSINO

TRENI

MATTINO POMERIGGIO

MESSE

3.45 4.27 5.04 5.20 5.57 6.32 7.11 7.30 8.03 8.12 8.18 9.10 10.14 10.25 12.11 13.24 14.36 14.39 15.06 15.54 16.21 17.16 18.06 18.25 19.30 20.15 20.18 21.26 21.37 22.16

5.55 6.40 7.07 7.15 7.55 8.35 8.48 8.53 9.40 9.45 9.52 11.25 11.40 12.20 14.40 15.22 16.25 16.46 17.24 17.16 18.22 19.20 19.25 20.40 21.46 21.52 22.35 22.50 23.40 23.48

ROMA CASSINO 5.34 6.15 6.17 6.25 7.25 7.54 8.20 8.25 9.15 10.20 12.47 13.15 13.47 14.15 14.47 15.20 16.15 16.47 17.15 17.47 18.15 18.20 18.47 19.15 19.47 20.15 20.25 21.20 22.20 23.30

7.33 7.37 7.57 8.36 9.29 9.34 9.48 10.49 10.35 12.51 14.44 14.48 15.51 15.42 16.44 17.39 17.50 18.52 18.42 19.44 19.48 20.39 20.44 20.55 21.50 21.56 22.40 23.39 00.44 01.16

ORE

CASSINO NAPOLI 1.40 5.23 5.50 6.57 7.59 8.45 9.30 13.54 14.49 15.15 17.13 18.20 18.47 18.54

NAPOLI CASSINO

5.46 7.18 7.42 8.58 9.27 10.37 12.48 15.47 16.28 17.28 19.09 20.20 20.40 21.00

4.20 5.18 5.51 6.08 6.16 7.50 11.35 12.14 12.20 14.50 15.49 16.50 18.45 19.50

6.30 7.10 7.46 8.11 8.11 9.48 13.25 14.31 14.31 16.55 17.50 18.50 20.13 21.50

Numeri utili EMERGENZA 112

CARABINIERI POLIZIA VIGILI DEL FUOCO EMERGENZA SANITARIA CORPO FORESTALE SOCCORSO STRADALE

113 115 118 1515 800116

SANITA’

OSPEDALE CLINICA S.ANNA CLINICA VILLA SERENA SAN RAFFAELE PRONTO SOCCORSO GUARDIA MEDICA

0776 39291

COMUNE ABBAZIA UNIVERSITA’ TRIBUNALE AUTOSTRADE VI TRONCO FERROVIE DELLO STATO

0776 2991 0776 32091 0776 3081 888088

7.30 10.00 11.30 18.00

ORE

SAN GIOVANNI ORE

7.30 11.00 19.00

PATRICA

08 MAGGIO

WINE DAY 2011, la manifestazione promossa dall'Associaizone Triclinium, riparte dal successo dello scorso anno, proponendo una formula ancora più ricca e ampliando lo spettro di eccellenze e il numero di espositori presenti: l'evento, giunto alla 3° edizione e diventato un appuntamento di rilevanza nazionale, con oltre 60 aziende provenienti da tutta Italia, propone un momento d'incontro tra produttori, operatori del settore e appassionati. Un’intera giornata di degustazioni che accompagneranno i visitatori alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche italiane nella prestigiosa cornice di “Villa Ecetra”. Per le Aziende Espositrici WINE DAY vuole essere una importante vetrina per farsi apprezzare non solo dai tecnici e professionisti del settore che operano nella Provincia di Frosinone, ma anche dai consumatori finali. Per i professionisti della ristorazione, enotecari e rappresentanti WINE DAY è l’occasione per scoprire, attraverso un’analisi diretta dei prodotti, nuove realtà dell’immenso patrimonio enologico e gastronomico nazionale da proporre in anteprima ai propri clienti. Per appassionati e consumatori WINE DAY è l’opportunità di accrescere la propria cultura enogastronomica attraverso un particolare percorso di degustazioni che consente di entrare in contatto con prodotto e produttore nello stesso momento.

STASERA IN TV

DON’T SAY A WORD

0776 311529

ORE

APPUNTAMENTI

Rete Quattro, ore 21.30

0776 2981

S. PIETRO

ORE

0776 3941

NUMERI UTILI

ORE

8.30 11.00 19.00

SAN BARTOLOMEO

0776 21058

0776 24422

(CHIESA MADRE)

9.30 12.00 19.00

0776 311123

0776 301222

S.GERMANO

S.ANTONIO

WINE DAY 2011 CASSINO

9.00 10.30 12.00

(thriller - 2001)

Nel 1991 un gruppo di rapinatori si introduce in una banca di Brooklyn per trafugare un prezioso diamante rosso del valore di dieci milioni di dollari. Il colpo va a buon fine, ma un membro della banda riesce a ingannare gli altri compagni e a sottrarre il diamante. Dieci anni dopo, lo stimato psichiatra Nathan Conrad viene coinvolto da un collega in un caso che riguarda una ragazza con disturbi mentali improvvisamente colta da raptus di violenza, Elisabeth Burrows. Il mattino seguente è il giorno del Ringraziamento: Conrad si sveglia, prepara la colazione e si rende conto che qualcuno è entrato nell'appartamento e ha rapito sua figlia di otto anni. I rapitori risultano essere gli stessi del colpo alla banca di dieci anni prima e vogliono che Conrad tiri fuori dalla mente di Elisabeth un numero a sei cifre, altrimenti uccideranno la bambina. Regia di Gary Fleder, con Michael Douglas, Brittany Murphy, Famke Janssen, Sean Bean.

ANNO 1I - N° 104 - SAbATO 07 MAggIO 2011

8.30 11.00 18.00

SAN BASILIO (CAIRA)

ORE

10.00

SAN GIOVANNI (SANT’ANGELO IN TH.) ORE

8.30 11.00 CASSINO

FARMACIE LUNEDÌ 02 MAGGIO

COSTA

MARTEDÌ 03 MAGGIO

EUROPA

MERCOLEDÌ 04 MAGGIO

PRIGIOTTI

GIOVEDÌ 05 MAGGIO

S.ANNA

VENERDÌ 06 MAGGIO

S.BENEDETTO

SABATO 07 MAGGIO

RICCIUTI

DOMENICA 08 MAGGIO

COSTA



lagazzettacassino070511a