Issuu on Google+

ANNO i1 - N° 54 - dOmeNicA 06 mArzO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiricO

L’OSCAR DEL GIORNO A G. SEBASTIANELLI

Per la sua battaglia politica a difesa di politici di lungo corso esperti e corretti a dispetto di chi vuole far fuori i cosiddetti dinosauri della politica perché forse troppo vecchi o altro. Sebastianelli sta lottando per avere una candidatura a sindaco e comunque per un incarico di prestigio in virtù della sua lunga militanza in Forza Italia e adesso nel Pdl. Ai dirigenti del Pdl sollecita scelte mirate e capaci di far progredire ancora di più il territorio.

IL TAPIRO DEL GIORNO A MARIO ABBRUZZESE

Per gli accordi trasversali in corso pur di vincere dopo aver diviso il Pdl. Un partito spaccato in più tronconi con parecchie vittime che potrebbero rivoltarsi contro il nuovo leader. Tre candidati a sindaco con promesse vaghe ad eccezione per Palombo, il privilegiato della truppa. Alcune liste, però, potrebbero tradirlo per i troppi compromessi. E’ vero poi che c’è una presidenza del consiglio per Scittarelli in cambio dell’appoggio dopo averlo definito “un dinosauro”?

E QUESTO SAREBBE IL NUOVO? CRONACA

ELEZIONI

AQUINO

Operazione antidroga nel Sorano, i Carabinieri arrestano due uomini

E’ corsa a tre, per i possibili candidati sindaco del centrodestra sono già pronti degli incarichi

Rievocazione del Medioevo, fino a domani ci sarà la seconda edizione del corteo storico

A PAG. 5

A PAG. 6

A PAG. 7

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


regione 8 MARZO

Domani sera manifestazione contro le violenze ai danni del gentil sesso

Il Colosseo s’illumina per le donne ROMA - ' "Mai più violate", questo lo slogan della campagna promossa dalla Regione Lazio e da Roma Capitale per la manifestazione contro la violenza sulle donne che si svolgerà domani sera alle 19, al Colosseo.

SANITA’

Ciocchetti: il campus biomedico un esempio di eccellenza sanitaria ROMA -'Il Campus Biomedico e' '' un esempio di sanita' di eccellenza, che unisce la ricerca e lo studio alla cura dei malati, assicurando efficienza e livelli di cura diprimissimo livello. Il nostro modello della sanita' di domani infatti, e' organizzato secondo una logica in cui gli ospedali devono divenire centri specializzati e all'avanguardia per fornire un servizio sempre migliore ai pazienti, coadiuvati da una rete territoriale di presidi per le patologie meno gravi e i malati cronici non acuti''. Lo ha dichiarato il vice presidente della regione Lazio, Luciano Ciocchetti durante una visita al ampus Biomedico. ''Strutture come questa - osserva - rappresentano la direzione in cui deve andare la riorganizzazione sanitaria che stiamo ponendo in essere nel Lazio, per poter finalmente garantire ai cittadini quei servizi efficienti di cui hanno bisogno''.

2 ANNO II - N° 54 dOmeNIcA 06 mArzO 2011

In quell’occasione sarà presentato un manifesto programmatico, che sarà proiettato sul monumento illuminato, per lanciare misure concrete di supporto alle donne. La redazione del manifesto programmatico è stata affidata ad un gruppo di lavoro composto dall'assessore regionale al Lavoro, Mariella Zezza, dal consigliere regionale Isabella Rauti e dalla delegata del Sindaco alle Pari Opportunità, Lavinia Mennuni. “Si tratta di un manifesto aperto all’adesione di quanti vorranno sostenere questa iniziativa di sensibilizzazione e di interventi volti ad aumentare la prevenzione e il contrasto di qualunque forma di violenza sulle donne" ha detto il presidente della Regione Lazio, Renata Pol-

verini che ha presentato l’iniziativa insieme al sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno. “Crediamo – ha aggiunto Polverini - che i soggetti istituzionali possano dare un utile contributo. Non intendiamo mettere in campo soltanto una campagna di sensibilizzazione ma azioni concrete”. Il presidente della Regione Lazio ha anche annunciato che in occasione dell’8 marzo si riunirà una Giunta straordinaria in cui tutti gli assessori saranno chiamati a presentare provvedimenti in favore delle donne. Provvedimenti che nel pomeriggio della Festa delle Donne saranno illustrati in ogni provincia del Lazio dagli assessori donne della Giunta regionale.

CONSULTA FEMMINILE PARI OPPORTUNITA’

“Dopo la mozione anti-violenza urge una task-force politica” Donatina Persichetti, presidente della Consulta lancia l’idea per affrontare la vastità del problema ROMA - E dopo l’approvazione della mozione approvata in Consiglio regionale contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne, la Consulta femminile per le Pari opportunità, lancia un’altra importante proposta: quella di istiuire una vera e propria task-force da parte delle istituzioni per impedire che ceri episodi, molti dei quali alla fine risultano delittuosi, possano ripetersi nel futuro.

altre donne e solo ad una settimana dalla Giornata Internazionale della Donna. Per ribadire il no a tutte le forme di violenza contro le donne, da quelle abusate sessualmente a quelle costrette psicologicamente o ricattate economicamente, fino a quelle sfruttate sul luogo di lavoro o lasciate sole dentro le mura domestiche, occorre attivare una vera e propria task force istituzionale capace di contrastare con strumenti efficaci e concreti il manifestarsi di un fenomeno che colpisce l'intera collettività.

"Ci auguriamo - ha dichiarato la Presidente della Consulta Femminile per le Pari Opportunità del Lazio, Donatina Persichetti che questo sia solo il primo passo: serve un impegno convinto e straordinario delle istituzioni, unite in un unico fronte, per affrontare la vastità e la complessità del problema senza distinguo, impegnando risorse economiche e predisponendo strumenti concreti per ricostruire il percorso di vita delle vittime di violenza e garantire libertà e fiducia alle donne nella vita di tutti i giorni".

“Accogliamo con soddisfazione la mozione - ha dichiarato Donatina Persichetti, presidente della Consulta per le pari oppostunità del Lazio -, approvata nei giorni scorsi in Consiglio Regionale, che ha unanimemente condannato l'uso della violenza nei confronti della donna. Si tratta di un atto significativo che giunge dopo il susseguirsi degli episodi di violenze che in questi ultimi giorni ha colpito

Denuncia stupro, uova contro la caserma

Violenza su minori Arrestato 54enne

ROMA - ''Alemanno dimettiti'' e ''Fuori i carabinieristupratori'':sonoalcunideglislogangridatida un gruppo di donne, attiviste dei centri sociali e dei collettivifemministi,inunsit-indavantiallacaserma dell'Arma del Quadraro, alla periferia di Roma, dove una ragazza in stato di fermo sarebbe stata violentata nei giorni scorsi da tre carabinieri e un vigile urbano ora indagati. Le manifestanti hanno lanciato uova verso la caserma.

ROMA -Ospitava ragazzini tra i 12 e i 16 anni in casa sua per incontri sessuali a cui partecipava, offrendo agli adolescenti hascisc e marijuana: per questo un uomo di 54 anni e' stato arrestato dai carabinieri a Civitavecchia, in provincia di Roma. Le riunioni a casa dell'arrestato venivano convocate attraverso Facebook.


regione DECRETO La legge è stata approvata lo scorso 23 febbraio dal Consiglio regionale

Riforma Brunetta, Lazio pilota ROMA - Il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, e il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, hanno presentato la legge approvata dal Consiglio regionale del Lazio lo scorso 23 febbraio che recepisce le disposizioni contenute nel decreto legislativo della cosiddetta 'riforma

POLVERINI- BERLUSCONI

“Abbiamo un rapporto istituzionale corretto” ROMA - ''Io con Berlusconi ho un rapporto istuituzionale assolutamente corretto. E' stato il leader politico che si e' schierato al mio fianco con grande forza e d eterminazione e con grande coraggio quando nel momento in cui, perdendo la lista del Pdl, tutti mi davano per perdente. Questo e' il rapporto che intendo avere con lui''. Parole del Governatore del Lazio, Renata Polverini, rispondendo ai cronisti a margine di ''Fattore D.'', la prima Conferenza Nazionale su Occupazione Femminile e Lavoro in corso a Roma all'Auditorium della Tecnica.

Brunetta'. “Si tratta di una riforma– ha spiegato la presidente Polverini – che assegna premi e incentivi ai dipendenti, secondo quelli che sono i loro meriti e il loro impegno. Tutti avranno la possibilità di incrementare le loro retribuzioni”. Uno dei punti qualificanti della legge è l’estensione della norma a tutti gli enti e alle società regionali, comprese quelle del servizio sanitario. Con questo nuovo strumento legislativo, inoltre, ha aggiunto Polverini "viene assicurato il corretto e continuo svolgimento delle attività di controllo interno, a garanzia della legalità e con l'obiettivo di migliorare l'azione amministrativa, sia centrale che territoriale. Per questo si è già provveduto ad accentrare il sistema dei controlli, grazie alla costituzione degli Organismi indipendenti di valutazione (Oiv) per ogni ente e società regio-

nale con il coordinamento da parte delle competenti strutture della presidenza. Nella legge, infine - ha continuato la presidente della Regione Lazio -, e' stato introdotto un articolo ad hoc per salvaguardare le pari opportunita', la valorizzazione delle differenze di genere e la tutela del valore sociale della maternità e della paternità". Insomma, per Polverini "questa e' una riforma che assegnerà premialità e incentivi ai dipendenti, per quelli che sono i loro meriti e il loro impegno: una legge che mette giustizia creando uniformità di trattamento tra i lavoratori”. Polverini ha quindi formalmente candidato “il Lazio come Regione pilota, per rendere la legge esigibile anche dal punto di vista retributivo per tutti i dipendenti”. Il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta ha risposto che “questa legge, frutto di un precedente pro-

tocollo sancisce inoltre la collaborazione, leale e fattiva, tra il mio ministero e la Regione Lazio. Una sfida entusiasmante perché implica un lavoro di rigore, di efficienza, di risparmio affinché possa innescarsi un reale circuito virtuoso. Se poi la Regione Lazio vorrà trasformarsi in regione pilota e possa servire di esempio anche per le altre regioni -ha poi aggiunto il ministro rivolgendosi al presidente Polverini- ti offrirò tutto il mio supporto e la mia assistenza". Polverini ha anche ricordato come sin dal suo insediamento, la Giunta abbia lavorato per ridurre i costi dell’amministrazione regionale, con un risparmio complessivo di 10 milioni di euro in seguito alla diminuzione dei dipartimenti, delle direzioni regionali, delle strutture di diretta collaborazione della presidenza nonché delle spese dell’autoparco.

GOVERNATRICE

Non accetto alcuna lezione dal Pd

INDAGINE DELLA COLDIRETTI

Carnevale, spesi 160milioni per preparare dolci tipici ROMA - Sono circa 20 milioni i chili di dolci (frittelle, castagnole, frappe, chiacchiere e altre specialita' regionali) acquistate o consumate fuori casa durante il periodo di carnevale per una spesa complessiva di circa 160 milioni di euro. E' quanto stima la Coldiretti nell'ultimo weekend di Carnevale. Berlingozzi e cenci in Toscana, cicerchiata in Abruzzo, brugnolus e orillettas in Sardegna, galani in Veneto, sfrappole in Emilia Romagna,

bugie in Liguria, chiacchiere in Basilicata, struffoli e sanguinaccio in Campania, crostoli in Friuli, frappe e castagnole nel Lazio, pignolata in bianco e nero in Sicilia e grostoi in Trentino, sono - sottolinea la Coldiretti - solo alcune delle specialita' gastronomiche regionali che gli italiani riscoprono nel giorno di carnevale. Nella maggioranza dei casi i dolci tipici della tradizione preparati nei forni, negli agriturismi di Terranostra, nei

mercati degli agricoltori di ''Campagna Amica'' sono ottenuti da ingredienti semplici come farina, zucchero, burro, miele e uova. La previsione di un aumento di prezzi per le materie prime agricole di base come grano e zucchero non sembra essersi ancora trasferita sul mercato nazionale dove per i dolci di carnevale si registrano prezzi sostanzialmente stabili o in leggero aumento rispetto allo scorso anno.Marcella Valen-

Benzina, l’Africa fa lievitare i costi

Nessuna violenza, racconto inventato

ROMA - Quattro euro nel giro di appena due mesi. L'effetto delle rivolte dei Paesi del Nord Africa si è fatto sentire sul costo dei carburanti al punto da far lievitare il costo del pieno di un'auto di media cilindrata dai 74 euro di inizio gennaio (più o meno in coincidenza con i primi scontri in Tunisia) agli attuali 78 euro, in piena crisi libica.

ROMA - Non ha subito alcuna violenza sessuale la ragazza spagnola di 23 anni che aveva denunciato uno stupro da parte di due uomini il 19 febbraio scorso vicino a piazza di Spagna, a Roma. Lo ha ammesso la stessa giovane, risentita ieri dal pm, di fronte alle contestazioni degli investigatori, che avevano riscontrato diverse incongruenze nel suo racconto.

ROMA ''Diciamo no a lezioni da parte della sinistra. Il Pd non ha nemmeno una donna che siede nel Consiglio regionale del Lazio''. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, parlando dal palco di ''Fattore D', la prima conferenza nazionale delle donne Pdl sul lavoro e l'occupazione femminile in corso a Roma. ''Non ci possono certo dare lezioni - ha detto Polverini -anzi noi possiamo darne a loro''.

3 ANNO II - N° 54 DOMENICA 06 MArzO 2011


PROVINCIA Patto dei sindaci per lo sviluppo Iannarilli ha invitato i primi cittadini a sottoscrivere l’accordo per il rilancio economico ciociaro FROSINONE - Il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli, è intervenuto venerdì pomeriggio al Convegno organizzato dall’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Frosinone in collaborazione con Un industria dal titolo “Il Patto dei Sindaci: per lo Sviluppo sostenibile della Provincia di Frosinone un impegno in Europa verso il 2020”. Iannarilli ha esortato i Sindaci della provincia di Frosinone a sottoscrivere il Patto affinché nel minor tempo possibile si possano porre in essere tutte le iniziative tese ad ottenere i finanziamenti per il miglioramento delle condizioni ambientali del nostro territorio. “E’ ormai un obbligo più che una necessità – dichiara Iannarilli – agire con convinzione e tempestività per contribuire al raggiungimento degli obiettivi che l’Unione Europea si è posta per il 2020. In termini di riduzione dei gas e per raggiungere una efficienza energetica che porti a risparmi sostanziosi nonché ad un utilizzo sempre maggiore di energia tratta da fonti rinnovabili. E’ evidente – aggiunge Iannarilli – che

per cogliere ambiziosi obiettivi, ripeto ormai non più rinviabili specialmente nella nostra provincia che sappiano gravata da pesanti problemi legati all’inquinamento, non bestano degli atti formali

PRIMO APPUNTAMENTO GIOVEDI’ 10 MARZO

ma occorre un impegno corale che porti, in primis, ad un cambiamento della mentalità. Saremo dunque impegnati, dopo la sottoscrizione del Patto dei Sindaci, nelle azioni di divulgazione delle nozioni basilari per ottenere nelle nostre case, oltre che nelle nostre città, una politica del risparmio energetico. Siamo partiti dall’iniziativa odierna e continueremo servendoci degli strumenti che lo stesso Ministero ci mette a disposizione per guidare le città nella preparazione del proprio Piano di Azione per il raggiungimento degli obiettivi contenuti nel Patto dei Sindaci.

Mi riferisco agli “Elementi guida” ricchi di indicazioni così come alle esperienze di altre città italiane che si sono già poste in una condizione virtuosa rispetto agli obiettivi da cogliere”.

INTERROGAZIONE DELL’ASSESSORE PROVINCIALE QUADRINI

Unità d’Italia, Frosinone Dipendenti delle ditte smaltimento rifiuti celebra i 150 anni con diverse manifestazioni senza stipendi da mesi FROSINONE - Sono davvero tante le manifestazioni organizzate a Frosinone per festeggiare il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia. Giovedì 10 marzo, presso il Palazzo della Prefettura di Frosinone, ci sarà una conferenza stampa per la presentazione de "I Giorni della notte Tricolore", organizzati con il patrocinio della Prefettura, della Provincia di Frosinone, del Comune, del Ministero per i Beni e le Attività culturali, dell'USR Lazio - Ufficio XI - Ambito Territoriale provinciale Frosinone, del Conservatorio di Musica "Licino Refice" di Frosinone. I festeggiamenti prevedono manifestazioni articolate nelle giornate di martedì 15, mercoledì 16, giovedì 17, venerdì 18 marzo. Dal 14 al 24 marzo ci sarà un'esposizione d'arte "Per i 150 anni di Unità Italiana" presso il Palazzo della Prefettura - Piazza

4 ANNO II - N° 54 DOMENICA 06 MArzO 2011

della Libertà - Frosinone.

FROSINONE - ARPINO "Mi giunge notizia che i dipendenti delle ditte appaltatrici dei servizi di smaltimento rifiuti e trasporto alunni non hanno percepito gli ultimi stipendi e questo sta determinando disagi a molte famiglie". Così in una nota L'Assessore Provinciale Gianluca Quadrini. "E’per questo che stamane ho formulato una interrogazione, indirizzata al Sindaco di Arpino e all’Assessore al bilancio, chiedendo esplicitamente un dettaglio della posizione debitorie che l’Ente Comune ha verso queste aziende. Nella nota si legge:

"Il Sottoscritto, Ing. Gianluca Quadrini, Consigliere comunale di opposizione, con la presente chiede alla S.S.LL. in indirizzo di essere informato sulla situazione debitoria del Comune di Arpino nei confronti delle ditte alle quali sono stati appaltati pubblici servizi. Mi riferisco, in particolare, all’azienda alla quale è stato affidato il servizio di smaltimento rifiuti, nonché all’azienda che si occupa della gestione dei pulmini e relativo trasporto degli alunni; per tali ditte vorrei essere informato in modo dettagliato sulla complessiva esposizione debitoria,

A Patrica arriva l’Adsl

Terminata la mostra su Alessandro Volta

PATRICA - Arriva finalmente l’adsl della Telecom a Patrica, dopo alcuni mesi di lavori, che si sono svolti lungo tutto il territorio Comunale, finalmente si è chiuso il cantiere ed ora l’intero paese verrà servito dalla ADSL.Due giovani del paese nei prossimi giorni gireranno su tutto il territorio per illustrare ai cittadini il progetto della adsl e presentare le modalità di adesione.

SORA - Terminata lunedì la Mostra dedicata ad Alessandro Volta, al Museo Civico di Sora, la fortunata mostra è riuscita a coinvolgere adulti e bambini, scuole di ogni ordine e grado sconfinando, addirittura, dalla nostra provincia con grande soddisfazione da parte degli organizzatori. Nel libro firme della Mostra compaiono ottimi giudizi sull’evento ed inviti, all’Associazione Carpe Diem, ad andare avanti per questa strada.

con distinta indicazione delle somme già scadute e di quelle in scadenza nei prossimi mesi. La mia richiesta è tesa a verificare se i pagamenti verso le suddette aziende avvengono con regolarità e nel rispetto delle modalità di pagamento a suo tempo stabilite. Sappiamo, infatti, che la discontinuità nei pagamenti a loro favore potrebbe determinare serie difficoltà finanziarie, in presenza delle quali esse potrebbero essere costrette, a loro volta, a differire i termini di pagamento verso le loro ditte fornitrici e verso il loro personale dipendente”.


cronaca IN AZIONE I CARABINIERI

Operazione antidroga, due arresti nel sorano A Paliano spaccio di banconote false SORA - A Sora, i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in materia di sostanze stupefacenti, traevano in arresto nella flagranza di reato per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” Q.F., classe 1977 e M.L.V., classe 1972.

Bloccati già nella tarda serata di ieri dai militari operanti a bordo della loro autovettura, venivano condotti in caserma ove, da una accurata perquisizione veicolare rinvenivano, abilmente occultate nell’alloggiamento del cric, 15 capsule in plastica contenenti stupefacente del tipo “eroina” del peso complessivo di gr.3,50. Conside-

rato le particolari modalità di confezionamento ed occultamento e ritenendo che lo stupefacente fosse destinato sicuramente allo spaccio, entrambi venivano tratti in arresto. Lo stupefacente rinvenuto veniva posto sotto sequestro mentre gli arrestati, ad ultimate formalità di rito, venivano associati rispettivamente presso la Casa Circondariale di Cassino e Roma-Rebibbia. A Paliano, i militari della locale Stazione, nel corso di predisposti servizi tesi a contrastare i reati contro il patrimonio, traevano in arresto per “detenzione e spendita di banconote false” due pregiudicati romani, che venivano sorpresi dai militari operanti, allertati da un esercente del luogo, mentre tentavano di acquistare merce con una banconota palesemente falsa. Da ulteriori accertamenti emergeva inoltre che, gli stessi, avevano già effettuato altri pagamenti con analoghe banconote in esercizi commerciali siti in Zagarolo (RM) e Cave (RM). La successiva perquisizione veicolare, permetteva inoltre di rinvenire abilmente occultate all’interno del veicolo numerose banconote false da Euro 20,00 per una somma complessiva di Euro 240,00, tutte poste sotto sequestro.

OPERAZIONE DEI CARABINIERI

Controlli di prevenzione antidroga a Ceprano

A Paliano, gli stessi militari, nel corso di un predisposto servizio per il controllo del territorio fermavano e controllavano due cittadine di origine romena, risultate già gravate da reati contro il patrimonio. Le stesse, venivano bloccate mentre si aggiravano con fare sospetto in quel centro e, pertanto, entrambe proposte per l’irrogazione del F.V.O.

A CECCANO

CASSINO - In Ceprano, i militrari della locale Stazione, nel corso di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in materia di sostanze stupefacenti, segnalavano, ai sensi dell’art.75 DPR 309/90, alla Prefettura di Frosinone un 26enne di Colfelice. Lo stesso, a seguito di accurata perquisizione personale, veniva trovato in possesso di gr. 1,3 di stupefacente del tipo “hashish” e gr.0,5 di “cocaina”. Il tutto veniva sottoposto a sequestro.

Ubriaco, patente ritirata CECCANO - A Ceccano, i militari del NORM della Compagnia di Frosinone, nel corso di predisposto servizio per il controllo del territorio, denunciavano in stato di liberà per “guida in stato di ebbrezza alcolica” un 27enne del luogo. Il Prevenuto veniva sorpreso alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge. Il documento di guida veniva ritirato.

DONATI AI PICCOLI VISITATORI OGGETTI SCOLASTICI CASSINO - Quattro degli otto bambini ospiti della casa famiglia Peter Pan di Cassino sono stati accolti dai poliziotti e dalle poliziotte della Questura di Frosinone. I piccoli hanno effettuato una visita itinerante tra gli uffici della Questura, visitando la Sala Operativa, gli spazi

adibiti al fotosegnalamento della Polizia Scientifica, salendo sulle autovetture e sulle motociclette della Polizia di stato. La Questura ha aperto le porte ai piccoli visitatori, ai quali sono stati donati dei gadget tra i quali matitine, quadernini, palloncini ed altro materiale.

I bambini di Peter Pan ricevuti in Questura


cassino ELEZIONI / Centrodestra sempre nel pantano delle polemiche nella settimana delle candidature

Nardone, Palombo, Sebastianelli Tre posti per tre incarichi CASSINO - Si litiga nel centrodestra cassinate in vista delle candidature. Una riunione burrascosa l’altra sera nella sede del consigliere regionale Annalisa D’Aguanno in merito alle richieste da presentare a Mario Abbruzzese che guida il Pdl e che ha indicato Carmelo Palombo come candidato a sindaco e che è anche a capo della Casa delle liste civiche. Si discute sul numero delle liste e sui candidati ma anche sulle richieste di incarichi. Scittarelli ha sollecitato per lui la presidenza del consiglio comunale come riconoscimento per aver fatto il sindaco. La D’Aguanno vorrebbe a capo del Cosilam un proprio rappresentante. Ma non sarà così perché Abbruzzese intende sistemare in questi posti personaggi a lui fedeli. E così il presidente del consiglio regionale sta trattando con Michele Nardone sostenuto dal sindaco di Roma

COMMERCIO SISTEMATO IN PIAZZA RISI DAVANTI AL COMUNE

Sant’Elia: polemiche per lo spostamento del mercato domenicale SANT’ELIA - E’ polemica a Sant’Elia Fiumerapido per il mercato settimanale. La posizione attuale, in Piazza Risi, di fronte al Comune, che sarebbe dovuta essere temporanea, sta diventando, invece, definitiva. Una sistemazione che, ascoltando gli stessi mercatali, ha creato una brusca riduzione delle vendite. Le bancarelle sono ammucchiate l’una all’altra, accomunando prodotti che non potrebbero essere vicini. Si vedono, infatti, prodotti alimentari e pulcini venduti a poca distanza, spazi angusti che non permettono alle rivendite di abbigliamento di attrezzare un camerino per provare la merce. Eppure, dicono alcuni dei commercianti, quando eravamo sulla via Provinciale, questo mercato era tra i più redditizi. L’amministrazione co-

6 ANNO II - N° 54 dOmeNIcA 06 mArzO 2011

munale di Sant’Elia, prima delle feste di Natale, aveva spostato il mercato dalla citata strada Provinciale dove solitamente veniva svolto, nella piazza. Dalla prima domenica di dicembre 2010, fino al nove gennaio 2011, quella sarebbe stata la disposizione temporanea per creare un filo conduttore tra il mercato domenicale e il mercatino dell’antiquariato che si è svolto nel periodo festivo. Il 9 gennaio, però, è passato da tempo e le bancarelle, la domenica, vengono ancora obbligate in piazza Risi. Alle proteste dei commercianti, l’amministrazione e il suo assessore al commercio restano sordi. Probabilmente hanno deciso, nonostante le proteste degli operatori, che la sistemazione provvisoria, è diventata definitiva.

Gianni Alemanno. Per lui, rinunciando alla corsa a sindaco, si profilerebbe l’incarico di presidente del consorzio industriale. Un riconoscimento non da poco. E poi ci sono altre presidenze come quella del consorzio dei servizi sociali del cassinate attualmente guidato dal sindaco di Viticuso. C’è da sistemare Giuseppe Sebastianelli che potrebbe rinunciare alle sue velleità da candidato a sindaco. Per lui incarichi di consulenze o altro. Un assessorato per Gianni Valente in caso di appoggio al gruppo di Abbruzzese. Rimarrebbero fuori dal cerchio quelli che fanno capo alla D’Aguanno ma i margini di trattativa ci sono ancora. A sostenere la casa delle liste civiche ci sono anche le liste “Oltre” di Perna e Vittorelli e MPL di Paliotta. Sono contrari al recupero dei cosiddetti “dinosauri” e Abbruzzese deve tenerne conto per non perderli.

POLITICA

Castrocielo, Laura Materiale passa all’Udc Convegno con Casini e Formisano CASSINO - Il sindaco di Castrocielo Laura Materiale ha aderito all’Udc. Il passaggio si è concretizzato ieri in un convegno presenti l’on. Pierferdinando Casini e l’on. Anna Teresa Formisano. “A noi piace, Presidente, ha detto il sindaco, la sua difesa, in Parlamento ed in tutte le altre sedi istituzionali, della politica come servizio reso agli altri, piace quando contrasta duramente atteggiamenti di uomini politici che si pongono al di sopra della legge o addirittura contro la legge quasi fossero reliquie sacre che nessuno può toccare. Le nostre scelte politiche, di oggi, sono dettate unicamente dalla scelta dei principi sui quali il partito dell’UDC ispira la sua azione, non certamente da lusinghe o da miraggi di alcun tipo. Presidente, questo è il motivo dominante per il quale la comunità di Castrocielo ha deciso di abbracciare i valori dell’UDC, perché vede in Lei lo strenuo difensore della politica come servizio per gli altri e non per se stesso, della politica come bene comune, della politica nella quale coloro che sono chiamati a farla antepongono sempre le istanze e gli interessi degli altri ai propri problemi, e che non esitano, sempre per il bene della comunità che rappresentano, a farsi da parte quando, loro malgrado, finiscono con l’essere coinvolti in fatti che nulla hanno a che vedere con l’azione politica. Questi sono i binari che noi vogliamo percorrere con lei Presidente, con l’onorevole Formisano e con l’UDC. “

I prodotti del Parco in mostra a Cassino

Corso di aggiornamento per vigili urbani

CASSINO - I prodotti artigianali delVivaio e Falegnameria del Parco dei Monti Aurunci in mostra a Cassino.L’iniziativa nasce da una collaborazione con l’associazione Direzione donna di Cassino che ha voluto dedicare la festa dell’8 marzo alla laboriosità femminile.Per l’associazione la manifestazione rientra nell’ambito dell’impegno che svolge in favore del mondo femminile da diverso tempo sul territorio.

CASSINO -Domani alle ore 9.30, nella Sala Restagno del Comune di Cassino, il presidente Abbruzzese prenderà parte all’inaugurazione del Corso di formazione e aggiornamento per agenti di Polizia Locale, promosso dal Consiglio regionale in collaborazione con l’Istituto di Studi Giuridici del Lazio ‘Arturo Carlo Jemolo’.


cassino AQUINO/Da ieri e fino a domani si terrà la seconda edizione del corteo storico

Rievocazione Storica del Medioevo, S. Tommaso e la famiglia dei Conti d'Aquino AQUINO - Il 5, 6 e 7 marzo ad Aquino la Seconda Rievoca-

CULT URA

I giorni di S.Benedetto CASSINO - “Quest’anno i “giorni di San Benedetto”, patrono d’Europa, hanno assunto, dal punto di vista morale e religioso, una rilevanza speciale. La fiaccola benedettina, simbolo di pace, speranza e unità, partita da Cassino, ha raggiunto Londra, nel segno del dialogo ecumenico con la chiesa anglicana, e di quella fratellanza del mondo cristiano di cui oggi, più che mai, si sente la necessità. La presenza nella nostra provincia di una culla di cultura e un simbolo tanto elevato della Cristianità come sono Montecassino e la levatura delle personalità alla sua guida devono essere il punto nodale intorno al quale concentrare iniziative e collaborazioni in un’ottica territoriale che non può che guardare con fiducia alla storia, ai significati e ai significanti di una simile presenza.Va da sé che non solo per L’evento “I giorni di San Benedetto” sono stati una grande occasione per il rilancio del turismo religioso, un’eccellenza su cui è necessario puntare per lo sviluppo del nostro territorio, e sul quale l’amministrazione provinciale sta seriamente investendo anche in considerazione delle notevolissime presenze che la Chiesa ci ha portato ai vertici delle varie Diocesi, anch’esse ricche di invidiabili tesori della fede e della cultura.

zione Storica del Medioevo, San Tommaso e la famiglia dei Conti d'Aquino per rendere omaggio ad uno dei personaggi più insigni della storia. Dal 5 al 7 Marzo 2011 si svolgerà la seconda edizione del corteo storico per omaggiare uno dei suoi figli: San Tommaso, discendente da una famiglia di cavalieri dal sangue per metà di antenati Longobardi e metà Normanni, già residenti da molto tempo nell’Antiqua Terra di Lavoro. Lo straordinario evento, come già precedentemente detto, è dedicato al filosofo-teologo Tommaso, figlio del Conte Landolfo D’Aquino, nobile di origine Longobarda e di Teodora di Caracciolo di Teano di origine Normanna, nato nel castello di Roccasecca (allora Contea di Aquino) nel 1224 e morto il 07 Marzo 1274 a Fossanova (LT). Il 18 Marzo 1323, Tommaso fu “CANONIZZATO” da Giovanni

XXII di Avignone e dichiarato “Dottore della Chiesa” da Papa Pio V nel 1567 ed elevato “Patrono di tutte le scuole” da Papa Leone XIII nel 1882. La giornata si pone come stimolo, anche per la riscoperta del prezioso patrimonio storicoculturale locale, offrire cioè, alla comunità un servizio educativo in ordine alla conoscenza di storia dell’allora Contea di Aquino. Inoltre, dare l’opportunità sia ai giovani e/o meno giovani di esprimere le proprie attitudini artistiche creative per il proprio tempo libero. Il procedimento consiste in un opera di costante e capillare aggiornamento culturale avvalorato da soventi e costruttive riunioni. Il Corteo, attualmente, sarà composto da circa 100 figuranti che indosseranno costumi della famiglia D’Aquino, capitano del Popolo, rappresentanti Ecclesiastici, Governatore, Co-

mandanti delle Milizie, Soldati, Dame, Messeri e Popolani. Alla testa del corteo sfilerà un gruppo di sbandieratori che accompagneranno il gonfalone dei Conti D’Aquino e quelli delle Milizie Normanne e Longobarde. Immediatamente dopo, tutto il corpo militare. Successivamente, seguiranno le cariche ecclesiastiche con al loro seguito i Conti ed i loro 11 figli (Aimone, Iacopo, Landolfo, Rinaldo, Filippo, Adenolfo, Tommaso, Marotta, Teodora, Maria e Adelasia) la nonna paterna Francesca di Svevia (Sorella di Federico Barbarossa) e le alte cariche della Contea per poi concludere con i Popolani. Da sempre la ricorrenza del 7 marzo, ha rappresentato e rappresenta per gli aquinati, la festa di maggiore importanza dopo quella della Madonna della Libera e quella del Patrono San Costanzo, dove nell’occasione si svolge una

bellissima e suggestiva processione che si snoda per le vie del paese, sotto la regia del parroco della Basilica di San Costanzo e di San Tommaso, Don Mario Milanesi. ore 15.00 Incontro dei figuranti davanti la "Casa di San Tommaso" per l'inizio del corteo. Dopo l'avvenuta "presentazione", tutti i figuranti procedono in corteo verso la piazza della Cattedrale. In testa al corteo procederanno le autorità ecclesiastiche, e a seguire procederanno le due fazioni militari con in testa al gruppo i due gonfaloni, successivamente i Conti d'Aquino con la Famiglia. Seguiranno i Nobili e Popolane. Al termine della cerimonia del matrimonio nella piazza della Cattedrale saranno organizzati spettacoli di intrattenimento in stile medievale con sbandieratori, mangiafuoco, danze popolari e stand enogastronomici.

Sfilate di carri a Sora, Veroli, Pontecorvo e Frosinone teatrale della scuola media Maschere, danze, musica e antiche sentazione Rosati. Martedì 8 alle ore 15 si terrà la tanto attesa sfilata dei 6 carri allegorici abbinata alla lotteria del Carnevale del tradizioni nel Carnevale ciociaro Liri.. SORA - Ogni anno in Ciociaria, alcuni paesi festeggiano il Carnevale per le vie dei loro centri storici, con maschere, danze, musica e antiche tradizioni, accompagnando i caratteristici carri allegorici e i numerosi partecipanti. Tra questi paesi ricordiamo Sora, Veroli, Pontecorvo e Frosinone. Martedì 8 marzo 2011 a Sora carri allegorici, maschere, balli e dolci sapori in occasione dei festeggiamenti del Carnevale del Liri 2011. Momento clou della giornata sarà naturalmente la sfi-

lata pomeridiana dei 6 carri allegorici di categoria A alti più di dieci metri. La manifestazione sarà preceduta nella mattinata di lunedì 7 dalla mostra di disegni presso le scuole elementari 2°3° circolo e Agendi sul tema "Il coriandolo". Nel pomeriggio di lunedì, dalle ore 14.30 presso l'Auditorium del Liceo Socio Psico- Pedegogico V. Gioberti si terrà il concorso che premierà le migliori mascherine, accompagnato dall'esibizione di coro e orchestra della scuola media Facchini e dalla rappre-

Cgil: insufficiente il piano casa regionale

Tragedia sfiorata a causa di una frana

CASSINO - “Il rilancio del settore dell’edilizia e il rispetto della legalità non è sufficiente il piano casa della Regione ed la SUA proposta dal Prefetto”. Lo scrive in una nota stampa Benedetto Truppa della Cgil Frosinone, intervenendo su un argomento molto dibattutot in questi giorni, soprattutto alla luce dell’arrivo della nuova stangata sui mutui a tasso variabile.

CASSINO - Tragedia sfiorata sull’arteria che collega il centro di Monte San Giovanni alla frazione La Lucca, in località Ruirato. Una parte del grande costone che sovrasta la provinciale si è staccato, piombando sulla strada, fortunatamente non trafficata in quel momento.

7 ANNO II - N° 54 dOmeNIcA 06 mArzO 2011


cassinate Abbruzzese punta su Palombo come uomo nuovo ma da ex assessore ne ha fatti di danni...

Il “vecchio” riciclato torna di moda CASSINO - L'accordo all'interno del Pdl lascia sicuramente adito ad alcune considerazioni. La prima, si riferisce sicuramente alla posizione di uno dei suoi esponenti più rappresentativi vale a dire a Mario Abbruzzese, presidente del consiglio regionale del Lazio. Abbruzzese, dimenticando anche i suoi trascorsi di amministratore cittadino in giunta con Scittarelli dal lontano 2001, ha dichiarato senza mezzi termini di voler rompere con il passato. Tradotto in soldoni, vuol dire che Abbruzzese ne ha piene le palle dei vari Scittarelli, Mignanelli, Rivieccio, e tanti altri che ha deciso di non candidare nella lista del presidente Berlusconi. Va bene si dirà, meglio tardi che mai, in fondo, facendo un discorso un po'

contorto, si potrebbe giungere alla conclusione che del resto anche il presidente del consiglio regionale è un uomo nuovo, con una nuova visione della politica etc. Quello che non si capisce, ed ecco la seconda considerazione, come Abbruzzese dica una cosa e ne faccia un altra: ha incoronato infatti candidato del Pdl Carmelo Palombo. Dove sta la rottura con il passato? Dove stanno i volti nuovi della politica? Dove sta questo uomo nuovo che dovrebbe rappresentare Abbruzzese e le sue nuove idee sulla politica cittadina? Carmelo Palombo è colpevole dello sfascio in cui versa la città di Cassino, nè più nè meno di Scittarelli, di Mignanelli, di Rivieccio, e degli altri su cui oggi pesa la sua personale scomunica. Anzi,

Carmelo Palombo è ancora più colpevole degli altri: la vera croce del comune di Cassino oggi, è la situazione debitoria, il suo bilancio, ancora oggi nessuno sa bene a quanto ammontano i debiti del comune. Carmelo Palombo era assessore al bilancio. Da Palombo sono passati gli swap, sono passate le vendite dei beni immobiliari, del mercato coperto, tanto per citarne qualcuno. Ed oggi è l'uomo nuovo? Dove stava Palombo quando il comune di Cassino affogava nei debiti, quando tagliava il sociale, quando le macchine della polizia municipale non riuscivano nemmeno più a mettere la benzina? Quando non si riusciva nemmeno a coprire di asfalto una buca in mezzo la strada? Risposta semplice: al fianco di Scittarelli. A

bordo della nave. Palombo ha avviato una campagna mediatica senza precedenti per darsi una ripulita, per togliersi quella macchia che inevitabilmente tutti notano, ma il risultato è scarso, insufficiente. Mai Carmelo Palombo ha spiegato ai suoi elettori quello che ha fatto in quasi 5 anni di amministratore, come consigliere prima, votando a favore di tutto quello che oggi condanna, e come assessore poi, contribuendo ad affondare la città. Questa è la realtà caro Abbruzzese. Una realtà che cozza con quello che il presidente del consiglio regionale sbandiera, una realtà che è fatta solo di veleni, di vendette personali nei confronti dei suoi ex amici di partito. Altro che nuovo. Ignazio Annunziata

AQUINO

Mazzaroppi: da 5 mesi Il borsino si registra lo stallo dell’Amministrazione AQUINO - “La situazione generale mostra preoccupanti elementi di debolezza e di sofferenza, che sono conseguenti alle scelte amministrative compiute dalla parte politica che malgoverna la Città”. Inizia così l’ennesimo affondo di Libero mazzaroppi, capogruppo di Aquino nel cuore, contro l’Amministrazione Grincia.“Da oltre 5 mesi non è stata approvata una sola delibera di riguardo o di interessasse per lo sviluppo di Aquino che, invece, ha tanto bisogno di crescere e migliorare i servizi erogati. Il Sindaco e la sua amministrazione rivendicano con orgoglio i risultati raggiunti senza però ben chiarire a quali provvedimenti possano riferire queste loro patetiche affermazioni.Il commercio langue,non esiste un piano che possa assicurarne il rilancio, il tanto decantato Piano Regolatore che ha consentito a Grincia di vincere le elezioni del 2008,con le false promesse in campagna elettorale, è rimasto parcheggiato nel cassetto polveroso del Sindaco. I cittadini non hanno certo dimenticato il nostro manifesto deve abbiamo pubblicato i documenti originali che certificavano che il Piano Regolatore “fantasma”non era stato trasmesso né alla Provincia,tantomeno alla Regione Lazio che sono gli organi competenti in materia Urbanistica.Io spero che questa giunta vada a casa il più presto possibile per il bene di Aquino lasciando la guida della Città alla nuova amministrazione che i cittadini vorranno scegliersi”.

8 ANNO II - N° 53 sAbAtO 05 mArzO 2011

E CHI SAL

di giovanni trupiano

PIERFERDINANDO CASINI: Quando si tratta di venire dalle nostre parti non si fa pregare. Lo farà forse per convenienza politica, ma i suoi modi affabili, la sua schiettezza, e la sua disponibilità non sono cosa da poco. E' uno dei pochi leader nazionali, ad avere a cuore il nostro territorio.

ATTILIO PERNA: Una lunga intervista ad un quotidiano per dire che in un prossimo futuro non c'è posto per gli "ex". A parte che ex lo è anche lui, ma forse dopo tanti anni, non sarebbe il caso di fare qualche proposta a favore della città, piuttosto che tenere sempre il dito sul grilletto?

LAURA MATERIALE:Il sindaco di Castrocielo è ufficialmente entrata nell'Udc. Non vogliamo fare considerazioni sul cambio di casacca che è sport nazionale, ma ci piace la sua verve, l'entusiasmo che mette in ogni sua scelta, e l'impegno che spende nella risoluzione dei problemi dei suoi concittadini.

MICHELE NARDONE:: E' sparito dalla scena. Ci rendiamo conto che il momento per lui non è dei migliori, ma non ci sembra nemmeno il caso di gettare la spugna: i giochi, al contrario di quello che qualcuno del Pdl vorrebbe far credere sono ancora aperti. Rialzati Nardone!

I moderati sostengono Andrea Testa

Nelle sale “La vita facile”

ROCCASECCA - I Moderati confermano di aver incontrato il Dott.Alfano al quale è stata ribadita la collocazione politica dei Moderati, e la volontàdilavorareperunprogettopoliticoalternativo e innovativo per la Città di Roccasecca rivendicando la propria identità. La volontà di resistere allevecchielogicheelettoralispingonoilMovimento ad andare avanti con orgoglio e coraggio sostenendo il Candidato Sindaco Arch.AndreaTesta.

CINEMA - E’uscito venerdì nelle sale“la vita facile”di Lucio Pellegrini,con Stefano Accorsi,Pierfrancesco Favino,Vittoria Puccini. L’amicizia di Mario e Luca, due ragazzi che si sono laureati in medicina insieme e si frequentano assiduamente, viene messa a dura prova quando incontrano la giovane e bellissima Ginevra. Entarmbi se ne innamorano, ma sarà Mario a conquistare il cuore di lei e i due si sposano...

CHI S cend e


sport CALCIO PROMOZIONE

Serve il riscatto, contro il Tecchiena si gioca sul neutro di Nettuno

Il Cassino cerca i 3 punti del riscatto Mister Barbabella deve fare i conti con gli assenti, tra squalificati ed infortunati CASSINO - Il Cassino punta al riscatto contro il Tecchiena dopo la sconfitta di domenica scorsa. La gara si giocherà sul campo neutro di Nettuno, con calcio d’inizio fissato per le ore 15. Il mister cassinate ha convocato tutti gli effettivi ad eccezione del capitano Cappelli (che sconterà l’ultimo turno di stop) e dell’attaccante Marsella, squalificati a seguito del cartellino rosso rimediato ad Itri. Rientrano il portiere D’Aguanno e Letterese dal primo minuto, convocati ma quasi sicuramente indisponibili il difensore Palombo e il centrocampista Bucolo reduci da attacchi influenzali. Qualche chance in più per il centravanti Paglia alle prese con i postumi dell’infortunio all’adduttore. Questo l’elenco degli azzurri convocati per l’importante scontro diretto salvezza. Portieri: D’Aguanno, Pocino.Difensori: Palombo, Vendittelli, La Manna, Capocci, Palma L. Centrocampisti: Lombardi, Ferdinandi, Palma F., Letterese, Di Vito, Di Stasio, Bu-

colo, Nalli.Attaccanti: Agbonifo, Carbone, Sambucci, Paglia. “Purtroppo l’elenco degli indisponibili -.dice il tecnico azzurro France-

BASKET SERIE C2

sco Barbabella - è sempre molto lungo ma non per questo partiremo battuti. Anzi, dopo la sconfitta di Itri i ragazzi hanno capito che non è più possibile commettere ulteriori passi falsi se si vuole raggiungere la salvezza senza passare attraverso gli spareggi play-out. Stiamo affrontando in sequenza tutte le migliori del campionato, pertanto nello scontro diretto di domenica l’unico risultato a nostra disposizione è la vittoria. Il Cassino scenderà in campo con l’unico obiettivo di

VOLLEY A2 MASCHILE I sorani vogliono di nuovo la vittoria contro i romani, ultimi della classifica con 6 punti

La Globo attesa a Bracciano E’ derby contro l’A.M. Roma D

erby di campionato stasera per la Globo Sora, attesa a Bracciano per affrontare il Club dERBVItalia Aeronautica militare Roma. Alle 18 i due club laziali si battaglieranno la posta in palio, preziosa per entrambi. Sarà una contesa vera e propria in quanto Sora è vogliosa di tornare a far punti dopo quattro turni di siccità e il Club Italia di incrementare il suo piccolo bottino fatto di sei lunghezze che la fanno stazionare all’ultimo posto della classifica. I precedenti tra Sora e l’A.M. parlano di due vittorie dei ragazzi di

corso Volsci, una per 3-0 nel girone d’andata di questo campionato e l’altra per 3-2 nella finalina terzo e quarto posto della Lazio Volley Cup, il torneo d’apertura degli ultimi Mondiali. Le due società si affrontano per la prima volta in questo campionato 2010/2011 in quanto lo scorso anno l’Argos Volley ha combattuto il suo derby con l’altra formazione capitolina, l’M.Roma, poi promossa nella massima serie. In casa Globo per quanto riguarda l’infermeria arrivano buone notizie , con il libero Michele Gatto che ha smaltito l’in-

portare a casa i tre punti giocando con determinazione, convinzione e cattiveria, senza prestare il fianco alle iniziative ospiti come accaduto nell’ultima uscita”.

fluenza, lo schiacciatore Paolo De Rosas che ha superato completamente il problema all’occhio e Lorenzo Scuderi che in questa settimana ha ripreso il ritmo degli allenamenti dopo quindici giorni di stop per il dolore alla spalla sinistra con l’eccezione della parentesi della situazione d’emergenza della scorsa partita quando ha dovuto sostituire nel ruolo di libero proprio Michele Gatto. È tutto pronto quindi per il derby a nord della capitale tra il Club Italia Aeronautica Militare Roma e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.

Europeo indoor, Di Martino in finale

Mihajlovic, gara da ex Oggi affronta il Catania

Comincia bene il cammino nell'Europeo indoor di Antonietta Di Martino. L'azzurra, capolista mondiale in stagione con il 2,04 centrato il 9 febbraio scorso, supera agevolmente la qualificazione, saltando la misura di 1,94 richiesta per l'ammissione diretta alla finale e collezionando il classico percorso netto (tutte misure alla prima prova: 1,80; 1,85; 1,89; 1,92; 1,94).

«La gara di domani (oggi, n.d.r.) sarà più difficile di quella che abbiamo giocato al S.Nicola contro il Bari». Il tecnico della Fiorentina Sinisa Mihajlovic ha pochi dubbi. La sua squadra ospiterà il Catania di Simeone, un avversario da rispettare e temere: «Gomes, Ricchiuti e Maxi Lopez sono giocatori di gamba, dalle ripartenze veloci. Sarà fondamentale pressarli alti e cercare di sbloccare presto la partita».

Oggi Cassino di scena contro Fortitudo Roma E’ un match alla portata Ventesima giornata del campionato di basket di serie C2 con il Cassino che ospita al Palasport di via Appia la Fortitudo Roma. Il quintetto di Pagano dopo l’inattesa sconfitta della settimana scorsa, che giungeva dopo dodici successi consecutivi, prova a far ripartire la sua corsa verso il salto di categoria nella sfida contro la compagine capitolina. Dovrebbe essere un impegno alla portata di Boffelli e compagni, considerando il ruolino di marcia dei biancorossi e l’attuale situazione in classifica della Fortitudo Roma, non certo esaltante, vista la terzultima posizione occupata. Ma il Cassino dovrà stare attento a non rilassarsi e a chiudere il prima possibile la gara, per evitare spiacevoli sorprese. La posizione in classifica adesso è la seconda, comunque a sole due lunghezze dalla capolista Petriana. Quando mancano cinque giornate alla fine della regular season, tutto è possibile e poi saranno i play off a dire chi potrà gioire per il salto in C1. Intanto in attesa del turno di riposo, previsto per domenica prossima, l’obiettivo è quello di ottenere il massimo dalla sfida odierna.

9 ANNO II - N° 54 dOmeNIcA 06 mArzO 2011


ANNO i1 - N° 54 - dOmeNicA 06 mArzO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiricO

L’OSCAR DEL GIORNO AL CONSIGLIO REGIONALE

Che recependo in pieno le disposizioni contenute nella legge Brunetta, nei giorni scorsi ha varato una nuova legge proprio per migliorare la qualità dei servizi nelle pubbliche amministrazioni. E non solo. Infatti, proprio alla presenza del ministro Renato Brunetta e del Governatore del Lazio, Renata Polverini, è stata presentata appunta la norma che dispone inecntivi e premi per i dipendenti in relazione al lavoro svolto ogni giorno. In buona sostanza si tratta di incentivi che permetteranno ai singoli di poter migliorare le loro retribuzioni. E questo non è cosa da poco. La Polverini ha annunciato che la nuova norma verrà estesa a tutti gli Enti ed uffici regionali e a quelli del comparto sanitario.

IL TAPIRO DEL GIORNO A FRANCO FIORITO

Se ci sei batti un colpo... Di lui non si ha più traccia. Una volta accomodatosi sullo scranno di Via Della Pisana Fiorito è ucito di scena. Altro che uomo del territorio come andava sbandierando ai quattro venti durante la campagna elettorale. Pochi, sporadici interventi, per rivolgere plausi a questo o a quel componente della Giunta Polverini in merito a qualche iniziativa, vedasi ad esempio la nuova legge sull’agricoltura. Che poi certi interventi non raccolgano entusiastici commenti da parte anche di chi lo ha eletto, poco importa. Lui, ormai, il suo compito crede di averlo già portato a termine. Che non si stia ancora riprendendo dalle fatiche della campagna elettorale dello scorso anno?

FEDERALISMO, LA CURA PER FROSINONE FEDERALISMO

CONSIGLIO COMUNALE

AMBIENTE

Da uno studio della Cgia di Mestre si evincono per Frosinone guadagni pro-capite per circa 16 euro

Ici e Tarsu da oggi si possono pagare direttamente presso il Palazzo municipale

Le montagne che sovrastano il Sorano sono a rischio disastro ambientale

A PAG. 3

A PAG. 2

A PAG. 2

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


FROSINONE Si tratta di una novità che è stata varata nel corso dell’ultimo Consiglio comunale

Tarsu e Ici, pagamenti in Comune I contribuenti d’ora in poi potranno recarsi direttamente allaTesoreria municipale FROSINONE - Mercoledì 2 marzo 2011 il Consiglio comunale di Frosinone ha deliberato alcune importanti delibere. Tra queste quella che ha per oggetto: Determinazioni sul passaggio alla gestione diretta del versamento volontario dell’imposta comunale sugli immobili e della tassa di smaltimento rifiuti solidi ed urbani e sul ricorso alla gara pubblica per lo svolgimento dell’attività di riscossione coattiva di tutte le entrate comunali non versate su base volontaria. Nella delibera era compresa anche l’approvazione del regolamento comunale per la riscossione volontaria diretta dell’ici e della Trasu. In pratica: nei prossimi giorni, i contribuenti del Comune di Frosinone potranno versare l’Ici e la Tarsu direttamente alla Tesoreria comunale, senza avvalersi della Società Equitalia,

attuale concessionaria della riscossione dei tributi per la Provincia di Frosinone. La novità è stata deliberata dal Consiglio comunale porterà per l’utenza numerosi vantaggi, primo fra tutti quello di avere un contatto diretto con l’Ufficio tributi per i pagamenti, le rateizzazioni e le variazioni anagrafiche tributarie. Altra importante delibara è approvata è stata quella sull’approvazione dello schema di statuto del Centro di Ricerche e Formazione di Frosinone. Altre delibere approvate nella seduta: Nomina Commissione Speciale Statuto; Mozione presentata dal consigliere brighindi su: Risorse assegnate al Comune dalla Regione lazio non ancora erogate; mozione presentata dal consigliere Smania su: pronunciamento da parte del Consiglio comunale sulla difesa dei valori di uguaglianza e antifascisti della Costi-

tuzione, da qualche tempo minacciati, anche nella nostra città, da tentativi di revisione storica. Prima dell’inizio della seduta di Consiglio comunale è stato effettuato

Rischio catastrofe ambientale sulle montagne del Sorano Luigi Gabriele (La Destra) propone il progetto “Torniamo alla terra” per intervenire sui vasti movimenti franosi che appaiono pericolosi SORA - A “Compre Alte e Selva” si rischia la catastrofe ambientale, decine di famiglie rischiano di essere isolate e travolte di movimenti franosi. Occorre una attenta riqualificazione territoriale. Per questo “La Destra” propone il progetto “Torniamo alla Terra” e il marchio “Biologicamente sorano”. “Pochi giorni fa, accompagnato da alcuni abitanti del luogo, ho potuto costatare con i miei occhi come l'incuria e l'abbandono

2 ANNO II - N° 54 dOmeNIcA 06 mArzO 2011

del territorio ha diochiarato Luigi Gabriele, responsabile dell’area Est de La Destra di Frosinone - , stanno causando un disastro ambientale che potrebbe provocare l'isolamento di decine di nuclei familiari residenti nel territorio di Compre Alte e Selva. Infatti la zona è investita da un vasto movimento franoso che potrebbe a breve e con le piogge di questi giorni determinare disastri simili a quelli già accaduti in altri luoghi della nostra città. Ho approfondito

come alle Compre Alte, risulta esserci un appalto in corso per il risanamento dell'unica strada di accesso all'area ma, che per diverse motivazioni è fermo negli uffici comunali da anni, nonostante sia già stato assegnato per l'importo complessivo di 200.000. Bisogna fare presto e con criterio! La zona, insieme a quella del più vasto comprensorio pedemontano che occupa anche l'area della Selva, è oggetto già da diversi anni di un abbondando delle colture e di conseguenza di un depauperamento sia dei sistemi di drenaggio delle acque reflue che di consolidamento del territorio. Non si può rispondere a questi fenomeni con interventi sporadici e sommari, bisogna agire in maniera più ampia. Per questo motivo abbiamo ideato un progetto di vaste proporzioni che ha la finalità

un minuto di silenzio per la scomparsa di Fernando Colicchia e Michelangelo Cataldi, morti in un incidente stradale e per Massimo Ranzani, il militare ucciso in Afganistan.

di riportare i cittadini all'impegno nel settore agricolo . Il progetto prende il nome di “Torniamo alla terra”. Prevede attraverso l'uso dei fondi europei e regionali, interventi di sostegno a quanti vogliano recuperare le colture tradizionali della zona. Alberi da frutta, olio, vino, colture in terrazzamento, gestione del taglio del bosco, tutto per favorire la nascita di aziende agricole sociali che messe in cooperazione tra loro, possono generare la famosa filiera corta. Il tutto verrà accompagnato con la realizzazione di Farmer Market, che dislocati in più punti della città darebbero la possibilità agli agricoltori di collocare direttamente sul mercato e senza intermediari i prodotti di altissimo livello prodotti nelle zone pedemontane di Sora. A questo verrà aggiunto la costituzione di un marchio di qualità denominato “biologicamente sorano”, al fine di qualificare esattamente la provenienza e la qualità dei prodotti nostrani. In un momento di crisi dell'economia , con ampi spazi agricoli incolti a disposizione degli agricoltori diretti, insieme ad una serie di interventi di ri-governo sul Consorzio di bonifica si potranno mettere a regime nuovi modelli di produzione e di economia per i numerosi disoccupati e disagiati”.

Centro antiviolenza una risorsa per le donne

Ad Anagni di scena “Carnevalando”

SORA - Se per molti l’8 Marzo è un giorno di festa e divertimento, per altri è momento di solidarietà. E’ infatti la solidarietà femminile che ha illuminato un periodo buio dell’Associazione “Risorse Donna” Onlus , ente che, a partire dal 25 Novembre 2010,gestisce a Sora il Centro antiviolenza/Casa Famiglia “Stella Polare” per l’accoglienza e l’ospitalità di donne in difficoltà e/o vittime di violenza.

ANAGNI - Doppio appuntamento con il Carnevale anagnino: una “due giorni” dedicata alle maschere, alla musica, all’allegria contagiosa della festa più burlona dell’anno. Inizia oggi il “Carnevale dei bambini”: appuntamento in Piazza Cavour con giocolieri, animatori, coriandoli, stelle filanti, frappe, castagnole e tanta musica. “Tutti insieme nel Centro Storico”.


frosinone NUOVA LEGGE Uno studio della Cgia di Mestre parla di un guadagno pro-capite di 16 euro

Il federalismo gioverà a Frosinone

ECOSISTEMA SCUOLA

Frosinone si piazza nella top-ten nazionale FROSINONE - Secondo la classifica redatta nel rapporto di Legambiente Ecosistema Scuola 2011 (undicesima edizione) Frosinone risulta nella top ten nazionale. Frosinone guadagna due posizioni rispetto all’anno precedente passando dalla decima all’ottava posizione. Granbde la soddisfazione del Sindaco Michele Marini: “Siamo il primo Comune del Lazio e del Centro Sud. E’ un premio agli sforzi fatti negli ultimi tre anni. Nell’edilizia scolastica è stato investito tanto. Considerando le scuole in costruzione di Selva Piana e Madonna della Neve, oltre a quella dei Cavoni, praticamente pronta, l’auspicio è un altro salto in avanti per il prossimo anno".

FROSINONE - Mentre il federalismo municipale si appresta a fare i suoi primi passi dopo la votazione parlamentare, prende forma la polemica intorno al

provvedimento. Ad alimentare il fuoco delle controversie è stato uno studio della Cgia di Mestre che ha evidenziato come la perdita pro capite dei cittadini frutto della differenza tra i trasferimenti soppressi ai Comuni e quelli provenienti dal gettito dell’Irpef, dall’imposta di bollo e dal registro sui contratti di locazione che spettano a ciascun comune non sarà proprio uno scherzo. Da questa operazione, sempre secondo l’associazione artigiani e piccola impresa del Veneto, ne trarranno vantaggio i comuni del Nord Italia, guidati da Milano (che guadagnerà 211 euro pro capite), Monza, Parma e Imperia, mentre ne pagheranno le conseguenze maggiori quelli del centro-sud. A spiccare in questo panorama, è il comune di Rieti che classifica come il capoluogo laziale più penalizzato in quanto

si registra una perdita di 71 euro pro capite e sale sul podio con la maglia nera. A seguire Latina, con 41 euro di perdita a testa; Viterbo, con 8 euro di deficit a persona e Frosinone che è l’unica città che trae vantaggio dalla nuova legge con un guadagno di 16 euro a testa. “Il risultato emerso da questa analisi - sottolinea il segretario della Cgia di Mestre, Giuseppe Bortolussi - è ancora molto parziale, visto che con l’istituzione del Fondo sperimentale di riequilibrio, così come previsto dal decreto stesso, queste disparità territoriali dovranno essere eliminate”. Una cosa però è certa: “Per le casse dello Stato centrale l’operazione è a somma zero. A fronte di un taglio dei trasferimenti ai Comuni di 11,243 miliardi di euro, altrettanti 11,243 miliardi di euro saranno devoluti ai Comuni.

Nella legge delega, infatti, il legislatore ha chiaramente espresso l’intenzione che tale operazione fosse a costo zero per l’erario. A livello territoriale, però, alcuni potrebbero guadagnarci e altri invece rimetterci, anche se il Fondo di riequilibrio avrà il compito di smussare queste disparità”. Ma non è tutto. Sempre secondo la Cgia infatti, a partire dal 2014, l’Imu (imposta municipale unica), rispetto alla situazione odierna porterà ad un aggravio della tassazione sugli immobili per un valore complessivo di 542 milioni di euro (pari ad un aumento medio per ciascuna azienda di 410 euro l’anno), così suddiviso: 41,6 milioni di euro in capo ai negozianti; 50,8 milioni di euro tra i liberi professionisti e 449,5 milioni di euro tra gli industriali e gli artigiani.

SODDISFATTI IANNARILLI E RUSPANDINI

“I giorni di San Benedetto la punta di diamante della nostra provincia” L’accensione della fiaccola a Westminster Abbey segno di un nuovo dialogo ecumenico FROSINONE - “Quest’anno i “giorni di San Benedetto”, patrono d’Europa, hanno assunto, dal punto di vista morale e religioso, una rilevanza speciale”. Ha commentato così l’inizio delle celebrazioni benedettine il presidnete della Provincia, Antonello iannarilli. “La fiaccola benedettina, simbolo di pace, speranza e unità, partita da Cassino, ha raggiunto Londra - ha proseguito -, nel segno del dialogo ecumenico con la chiesa anglicana, e di quella fratellanza del mondo cristiano di cui oggi, più che mai, si sente la necessità. La presenza nella nostra provincia di una culla di cultura e

un simbolo tanto elevato della Cristianità come sono Montecassino e la levatura delle personalità alla sua guida devono essere il punto nodale intorno al quale concentrare iniziative e collaborazioni in un’ottica territoriale che non può che guardare con fiducia alla storia, ai significati e ai significanti di una simile presenza. Va da sé che non solo per L’evento “I giorni di San Benedetto” sono stati una grande occasione per il rilancio del turismo religioso, un’eccellenza su cui è necessario puntare per lo sviluppo del nostro territorio, e sul quale l’amministrazione provinciale sta seriamente investendo anche in considerazione delle notevolissime presenze che la Chiesa ci ha portato ai vertici delle varie Diocesi, anch’esse ricche di invidiabili tesori della fede e della cultura. La provincia di Frosinone, infatti è ricca di testimonianze storiche della cristianità,

Ferentino celebra l’Unità d’Italia

Via alla raccolta rifiuti “Porta a Porta”

FERENTINO - L’Amministrazione comunale di Ferentino partecipa ai festeggiamenti per i 150 anni dell'Unità d'Italia, proclamata ufficialmente il 17 marzo 1861, quandoVittorio Emanuele II fu nominato Re d'Italia. In accordo con le direzioni scolastiche, l’assessorato alla cultura ha interessato la relativa Commissione consiliare, per coordinare le attività e gli eventi legati alla celebrazione.

ALATRI - Via al nuovo piano del servizio raccolta rifiuti solidi e urbani, la città di Alatri si mette al passo dei Paesi Europei e dell’intero Nord Italia. Ieri mattina si è svolta la conferenza stamalle 11. “Porta a Porta” sull’intero territorio, raccolta differenziata, avvio della seconda Isola Ecologica a Cavariccio dopo quella di Vallecarchera.

soprattutto di epoca medioevale, che, se opportunamente valorizzate, anche attraverso iniziative e percorsi mirati, possono contribuire notevolmente al rilancio della nostra terra. La nostra storia, il connubio tra arte, cultura e meraviglie naturali, è certamente un fattore su cui puntare, e la Fiaccola, nel suo prioritario messaggio religioso, contribuisce a far conoscere meglio, nel mondo anglosassone e nel resto del mondo, questa terra meravigliosa”. “Sono reduce da un’esperienza sublime e indimenticabile - ha aggiunto l’assessore provinciale Massimo Ruspandini . Torno da Londra con un arricchimento personale impagabile e con la rafforzata consapevolezza di quanto la nostra terra può esprimere e incidere nella fede e nella cultura. Non posso che ringraziare l’Abate di Montecassino, un religioso di altissima cultura e personalità, che rappresentando la culla di cultura e Cristianità che è Montecassino ha rappresentato anche tutti noi. Inoltre la collaborazione tra enti di questa provincia si è dimostrata ancora una volta di grande efficacia e l’aver dato concretezza al concetto di sinergia, in questa occasione come nella recente altra iniziativa nella Borsa del Turismo di Milano, non produce che la constatazione della bontà del lavoro corale che abbiamo voluto e che stiamo promuovendo”.

3 ANNO II - N° 54 dOmeNIcA 06 mArzO 2011


sport CALCIO SERIE B

Successo sofferto per i canarini che salutano l’ultimo posto in classifica

Frosinone, una vittoria importante Cariello e Cesaretti in due minuti danno il sorriso, poi è sofferenza. Frison super FROSINONE

21

ALBINOLEFFE

MARCATORI: Cariello al 57’, Cesaretti al 58’, Cissè al 73’

Frison, Catacchini, Terranova, De Maio, Bianco, Masucci, Bottone, Pestrin, Cariello, Cesaretti, Stellone.

Tomasig, Luoni, Sala, Bergamelli, Regonesi, Zenoni C, Previtali, Hetemaj, Foglio, Cocco, Torri.

ALLENATORE: Campilongo ALLENATORE: Mondonico PANCHINA: Vaccarecci, Guidi, Minelli, Sansone, Biso, Beati, Baclet.

PANCHINA: Layeni, Piccinni, Garlini, Passoni, Grossi, Bombardini, Cissè

AMMONITI: Pestrin, Bianco

AMMONITI: Tomasig, Hetemaj, Sala ESPULSI:

ESPULSI:

ARBITRO: Gervasoni di Mantova

Nonostante la giornata piovosa torna a splendere il sole su Frosinone. I canarini ritrovano i tre punti casalinghi superando 2-1 l’Albinoleffe di Emiliano Mondonico. Gara molto sofferta soprattutto nella prima fase quando i giallazzurri spendono tantissimo a dispetto di un avversario comunque ben posizionato nelle ripartenze. Nella ripresa rigore trasformato in due tempi da Ca-

riello e Cesaretti che un minuto più tardi raddoppia. Albinoleffe che riaccende le speranze con Cissè e che addirittura potrebbe pareggiare su penalty ma un super Frison ci mette il piede e salva i definitivo 2-1. Frosinone che abbandona l’ultima posizione anche grazie ai risultati favorevoli delle dirette concorrenti. Il Frosinone ritrova dal 1’ Bottone che torna a disposizione di Campilongo dopo l’ultima apparizione prima dell’infortunio risalente alla gara interna con il Piacenza. Torna a disposizione anche Gianluca Sansone, partente però dalla panchina. Unico indisponibile Dario Biasi che comunque a giorni rientrerà in gruppo. La cronaca: Al 7’ conclusione a giro di Masucci, palla troppo alta. All’8’ Bottone riceve un pallone che dopo aver stoppato di coscia, prova a calciare a giro ma la conclusione viene respinta in extremis da Tomasig. Al 21’ il tiro di Stellone su appoggio di Masucci, termina fuori dallo specchio. Al 24’ bel recupero di Pestrin che lancia Cariello, il capitano giallazzurro

vede entrare Stellone e serve all’attaccante un preciso invito ma Bergamelli si contrappone deviando in corner la conclusione dell’ex Toro. Al 28’ conclusione di potenza di Cariello, la palla rade il palo terminando sul fondo. Al 30’ Frison si oppone a una conclusione violenta e insidiosa di Foglio. La prima frazione termina dopo 1’ di recupero. Squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0. Si torna in campo senza sostituzioni iniziali in entrambe le formazioni. Brividi al 49’ quando Zenoni taglia per Torri che tenta la conclusione a giro con il piede sinistro, la palla termina di poco alta. Al 9’ sugli sviluppi di un corner, Sala trattiene De Maio per Palazzino non ci sono dubbi è rigore. Dagli undici metri Tomasig respinge ma non blocca la conclusione centrale di Cariello che però ribadisce in rete realizzando il vantaggio canarino. Un minuto più tardi raddoppio del Frosinone. Masucci su contropiede lancia Cesaretti che tra due difensori con la punta del piede allunga la palla il giusto per poi concludere a rete al-

l’angolino alla sinistra di Tomasig che non può nulla. Al 25’ sugli sviluppi di un corner l’Albinoleffe accorcia le distanze con Cissè che di testa trova l’angolino. Al 28’ rigore per gli ospiti per fallo di Bianco su Cocco. Dagli undici metri Frison di piede respinge il tiro centrale di Cocco proprio sotto la curva Nord. Al 35’ tiro da fuori area di Grossi, Frison para in due tempi la bordata del centrocampista seriano. Grossi che si ripete al 37’ quando prova ancora un rasoterra angolato, Frison si distende ma la palla seppur di poco termina sul fondo. Finale al cardiopalma con una mischia nel secondo dei cinque di recupero concessi. Palla in una selva di gambe nell’area piccola canarina con Frison che su un rimpallo si ritrova il pallone tra le mani. Ultime battute sconsigliate a chi soffre di coronarie. Termina qui il Frosinone seppur soffrendo porta a casa la vittoria, una vittoria casalinga che mancava dal 30 ottobre quando l’allora Frosinone di Carboni superò di misura la Triestina dell’ex Iaconi.

CLASSIFICA SQUADRE

PT

ATALANTA SIENA NOVARA VARESE REGGINA PESCARA TORINO LIVORNO EMPOLI GROSSETO VICENZA PIACENZA PADOVA SASSUOLO MODENA ALBINOLEFFE CROTONE CITTADELLA PORTOGRUARO FROSINONE ASCOLI (-6) TRIESTINA

58 55 53 47 46 42 41 40 39 39 38 38 37 35 35 35 34 32 30 29 28 27

PARTITE G

V

N

29 17 7

RETI P

F

S

5 35 19

30 15 10 4 45 24 29 14 11 4 47 23 30 11 13 5 36 22 30 12 9

8 34 29

30 11 8 10 31 31 29 11 8 10 34 35 30 9 12 8 33 28 30 10 9 10 36 36 30 11 5 12 29 32 29 10 8 11 31 36 30 8 12 9 40 36 30 8 11 10 40 43 30 9

8 12 34 45

30 9

7 13 31 32

30 7 13 9 27 32 29 6 14 9 29 37 30 7 10 12 31 36 30 7

8 14 24 39

30 8 10 10 28 33 28 5 12 12 23 36 30 5 11 13 29 43

BASKET LEGADUE

Per la Prima Veroli torna il campionato dopo il trionfo in coppa I padroni di casa attendono Casale Monferrato, desideroso di riscossa dopo la Coppa Italia Ventunesima giornata del campionato di Legadue con Veroli che ospita la seconda della classe, quella Fastweb Casalmonferrato, desiderosa di riscatto dopo la Final Four. Qualche problema d’infermeria per Veroli come precisa

coach Cavina in sede di presentazione del match. “Non è stata una settimana facilissima sotto l’aspetto dell’infermeria ma è normale quando si giocano partite così ravvicinate come abbiamo fatto noi in

Coppa Italia. Penn ha avuto una distorsione al ginocchio vedremo domenica mattina se potrà essere della partita o meno, Rossetti ha un’infiammazione da cui sta guarendo e oggi si è fermato

Euro 2012, la Fifa mette 5 arbitri

Caos arbitri in Francia, gli italiani rifiutano

L'International Football Association Board (Ifab), organo incaricato di definire le regole di gioco nel calcio, ha approvato l'arbitraggio a cinque agli Europei del 2012 in Polonia e Ucraina,nel corso di una riunione a Newport in Galles. Lo annuncia la Fifa. La 'cinquina' sarà così composta dall'arbitro principale, dai due guardalinee e da due assistenti posizionati nei pressi di ogni porta.

La federazione francese sospende i direttori di gara di Ligue 1 e 2 per la minaccia di far partire le gare in ritardo per protesta: il massimo campionato sarà arbitrato da fischietti di serie C, dopo che l'Aia si è rifiutata per solidarietà di sostituire i colleghi d'Oltralpe. Lo rivela un comunicato del principale sindacato del fischietti francesi, il Sindacato degli arbitri di football dell'elite (Safe).

anche Gatto per un fastidio al piede”. Un avversario che arriverà a Frosinone deciso a riscattare l’uscita anticipata in Coppa Italia. ” Per noi Casale Monferrato è un test importante per cercare di arrivare ad avere le loro rotazioni e cercare di migliorare. Occorrerà giocare insieme e di squadra. Noi dovremo giocare attaccando Casale con l’impatto del gruppo soprattutto nella fase iniziale della partita, quando loro magari cercheranno di riscattare la delusione della Coppa. A livello di entusiasmo la vittoria in Coppa Italia pesa molto e ci da ancora più consapevolezza che la strada intrapresa dopo Natale è sicuramente quella giusta.”. Oggi seduta di tiro alle 11 sempre sui legni del “palas”. Saranno i signori Giovanni di Modica di Vittoria (Rg), Gianni Caroti di Cecina (Li) e Manuel Mazzoni di Grosseto gli arbitri designati per l’incontro odierno. Diretta radiofonica dell’incontro a partire dalle ore 18 su Extra Radio.

5 ANNO II - N° 54 dOmeNIcA 06 mArzO 2011



lagazzettacassino060311a