Issuu on Google+

Con lo scambio consegne finisce la legislatura

Cartellonistica, repulisti per Cassino

CASSINO - Si è svolto ieri mattina lo scambio di consegne tra l’ex sindaco Bruno Scittarelli ed il commissario prefettizio Luigi Pizzi. Presente anche il sub-commissario Lucia Guerriero. Il dottor Pizzi ha dichiarato alla stampa presente che per la gestione amministrativa della città martire si avvarrà soltanto della collaborazione dei funzionari comunali. PAG. 6

CASSINO - E’ iniziata ieri mattina, da parte dei vigili della polizia municipale di Cassino, l’opera di rimozione dei cartelloni pubblicitari 6x3 abusivi presenti in molte strade ed in prossimità di incroci. Si tratta di cartellonistica che era stata installata senza avere la regolare autorizzazione del comune, oppure rimasta in alcuni punti nevralgici nonostante la documentazione fosse scaduta da tempo. PAG. 8

ANNO I - N° 131 MERCOLEdì 04 AGOSTO 2010 dISTRIbuzIONE GRATuITA

Allegato alla Gazzetta del Molise free press. Registrazione Tribunale di Campobasso n. 3/08 del 21/03/2008. Direttore responsabile: Angelo Santagostino. Redazione di Cassino Corso della Repubblica n. 5. Tel. e Fax 0776.278040 e-mail: redazione@lagazzettacassino.it. A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 86100 Campobasso tel. 0874/481034. Tipografia A.I Communication Sessano Del Molise (IS) GIORNALE SATIRICO

Bruno, operaio della DeVizia L'ex sindaco della città di Cassino, Bruno Scittarelli non gradisce e non condivide quello che il nostro giornale scrive di lui e delle sue malefatte. E' legittimo. Ma l'ex primo cittadino, anzichè incaricare i suoi parenti di svuotare nell'immondizia la cassetta dei nostri giornali,potrebbe fare quello che facciamo noi, cioè scrivere e dare delle spiegazioni ai suoi concittadini. Ma Scittarelli non è abituato a dare spiegazioni, ha condotto il comune di Cassino come un'azienda privata, e quelli che noi denunciamo sono i risultati che lui e solo lui ha prodotto. In nove di amministrazione non siamo ancora riusciti a trovare una sola cosa che Scittarelli abbia fatto per il bene della collettività,abbiamo scovato aziende di macchinette per i videopoker, bar, e tante altre attività legate ai suoi parenti più stretti: fratelli,figli,nipoti. Da pensionato Telecom quale dovrebbe essere, Scittarelli e famiglia hanno creato un impero: ville,appartamenti, locali, supercar. Anzichè gettare i giornali nella monnezza, li usi per spiegare come ha fatto ad arricchirsi, come ha amministrato la città, cosa ci hanno ricavato i cassinati oltre alle umiliazioni che hanno dovuto subire in oltre nove anni del suo governo. Perchè non ha fatto il sindaco anzichè fare il trottolino amoroso? Se questo era l’insegnamento di civiltà che voleva dare, per fortuna non è stato recepito.

www.lagazzettacassino.it IL TAPIRO DEL GIORNO AGLI EX AMMINISTRATORI Che in tutto questo tempo hanno dato dimostrazione di non aver saputo o voluto gestire alcune criticità tra le più impellenti della Città. L’esempio lampante è stato dato dalla vicenda dei cartellonim pubbliciatri abusivi, molti dei quali installati in prossimità di icnroci stradali, risultavano essere anche molto pericolosi. Ebbene, dinanzi ad abusi compiuti da ditte che li avevano posizionati senza pagare la Tosap e senza avere regolare autorizzazione del Comune, gli ex amministratori, sindaco in testa, hanno chiuso un occhio. Ora, sono bastati pochi giorni dall’insediamento del commissario prefettizio, sotto l’occhio attento della Procura di Cassino, che di qui cartelloni non vi rimarrà più traccia.

L’OSCAR DEL GIORNO AI VIGILI URBANI Impegnati come non mai ieri mattina in un superlavoro che si poteva tranquillamente evitare. Se la legge fosse stata rispettata, se i cartelloni fossero stati installati previa regolare autorizzazione, se la Tosa fosse stata pagata, non ci sarebbe stato bisogno di rimuovere quelle gigantografie che, in talune circostanze, sono apparse anche molto pericolose. Adesso, però, in Città si respira un’atmosfera diversa e, guidando l’auto, non si è praticamente bombardati da messaggi pubblicitari di vario tipo che stancavno la vista e la pazienza.

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


regione Guidonia, Polverini visita il Centro agroalimentare “Questa è un’eccellenza del nostro territorio” ROMA - Il presidente della Regione, Renata Polverini, ha fatto visita stanotte al Centro agroalimentare di Guidonia. Accompagnata dagli assessori alle Politiche agricole, Angela Birindelli, e alle Attività produttive, Pietro Di Paolo, Polverini ha voluto conoscere più da vicino la struttura e dialogare con gli operatori del settore direttamente nel loro luogo di lavoro. Il Presi-

dente si è confrontata con i vertici di Cargest, il presidente Giuseppe Biscari e l'amministratore delegato Massimo Pallottini, e il presidente della Car Scpa Valter Giammaria, che le hanno illustrato i numeri e le attività del Centro agroalimentare. "Questa è un'eccellenza del nostro territorio, meritava assolutamente la visita", ha spiegato la Polverini a conclusione del suo

itinerario tra gli espositori del mercato ittico e di quello ortofrutticolo. "Si tratta di una piattaforma importante - ha aggiunto - che crediamo possa diventare una realtà che opera oltre i confini regionali". Polverini ha infine ricordato l'impegno della Regione per "sviluppare ulteriormente questo complesso" con lo spostamento "a breve" al Car del centro carni.

SCUOLA

Situazione difficile nelle carceri scarseggiano i beni di consumo ROMA - ''Si fa sempre più difficile la vita quotidiana all'interno delle 14 carceri della Regione Lazio''. E' quanto ha denunciato il Garante dei diritti dei detenuti Angiolo Marroni secondo cui ''ormai nelle celle, oltre ai problemi legati al sovraffollamento e al caldo estivo, si soffre anche perche' iniziano a scarseggiare i beni di prima necessità come, ad esempio, saponi e quant'altro necessario alla cura dell'igiene intima''. Nel Lazio, riporta una nota, i reclusi sono circa 6.200, oltre 1.600 in più rispetto alla capienza regolamentare. In quasi tutte le strutture della Regione si registrano problemi legati alla carenza di materiale di uso quotidiano, di scarsa igiene, con

docce insufficienti e temperature altissime. Secondo un recente studio, riporta una nota, il costo medio giornaliero di ogni detenuto per

l'Amministrazione penitenziaria è, oggi, di 113 euro contro i 152 del 2008. Di questi 113 euro, l'85% servono a pagare il personale, il 6% cibo, igiene, assistenza

e istruzione dei detenuti, il 10% manutenzione e funzionamento delle carceri. ''Abbiamo il timore - ha detto Marroni - che questa situazione, unita alla calura estiva e al sovraffollamento sempre più pesante, possa portare ad un peggioramento delle condizioni sanitarie nelle carceri, visto che la carenza di igiene personale fa aumentare, in parallelo, il rischio che aumentino i focolai di malattie da contatto, come la scabbia. Per questi motivi già nelle scorse settimane abbiamo contattato le direzioni delle carceri per suggerire l'adozione di alcune semplici misure per migliorare la vita di tutti i giorni come aumentare l'accesso alle docce e garantire la distribuzione di acqua potabile'.

Maturità, studenti più bravi al sud ROMA -Anche quest'anno per la maturità, studenti più bravi al Sud. E' quello che emerge dai dati sugli ultimi esami del ministero dell'Istruzione, anticipati dal Corriere della Sera, secondo i quali i 100 e lode sarebbero stati 4.037: di questi quasi la metà (2016) si concentrerebbe nelle regioni meridionali e nelle isole. Gli studenti meridionali che si sono diplomati col massimo dei voti sono quasi il doppio di quelli residenti al Nord. Il record assoluto va alla Puglia, con 631 maturati con lode (l'1,8% del totale) ma, in proporzione al numero degli studenti, batte tutti la Calabria che, con 362 lodi, arriva al 2,1% dei diplomati.

Detenuti al lavoro per ripulire aree archeologiche La proposta del sindaco Alemanno è destinata a sollevare polemiche ROMA - Il primo esempio in Italia di reinserimento nella società di detenuti nato dalla collaborazione tra l'amministrazione comunale e quella penitenziaria. A presentarlo questa mattina a Roma il sindaco, Gianni Alemanno, l'assessore capitolino

2 ANNO I - N° 131 mercOledì 04 AgOstO 2010

alla cultura, Umberto Croppi, il soprintendente ai beni culturali del Comune, Umberto Broccoli, il presidente Ama, Daniele Clarke, il capo dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Franco Ionta, e il direttore di Rebibbia, Stefano Ricca. Saranno 5 i dete-

nuti che, già formati, si occuperanno di ripulire alcune aree archeologiche della Capitale. E già ieri mattina i detenuti-lavoratori erano al lavoro - e lo saranno fino al 31 dicembre per 7,50 euro netti all'ora, per 3 ore al giorno, per 5 giorni alla setti-

mana per conto dell'Ama - al Foro di Cesare, Nerva, Augusto, Pace, Traiano e del Teatro di Marcello. ''La lotta al degrado è fondamentale - ha detto - ed è bene che questo esempio venga dai detenuti ed arrivi ai cittadini''.

Operaio cade in fossato e muore

Nettuno, grosso incendio di sterpaglie

ROMA - Un uomo di circa 50 anni è morto dopo essere precipitato in un fossato di circa 10 metri all'interno di un istituto religioso Fraternità delle piccole sorelle Gesù in zona Laurentina. Dalle primissime informazioni risulta che l'uomo sia caduto durante alcuni lavori di manutenzione all'interno della struttura religiosa. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia Eur.

ROMA - Un grosso incendio di sterpaglie e divampato intorno alle 15.30 di ieri in un avvallamento nei pressi di piazza dei Caduti dello Sbarco a Nettuno, alle spalle del cimitero. Al lavoro quattro squadre dei vigili del fuoco supportate da un elicottero. A quanto si apprende nelle vicinanze ci sarebbero delle ville. Un duro lavoro per i pompieri i quali hanno domato le fiamme.


regione Ok ai finanziamenti ai piccoli comuni In arrivo un importo di 1.250.000 euro ROMA - La Commissione risorse umane, demanio, patrimonio, affari istituzionali, enti locali, tutela dei consumatori e semplificazione amministrativa presieduta da Stefano Galetto (Pdl) ha approvato a maggioranza lo schema di delibera di giunta sulla Legge regionale n. 14/2008 relativa ai finanziamenti di valorizzazione del patrimonio artistico architettonico a favore dei Comuni del Lazio, con popolazione fino ai 5000 abitanti, per un importo comples-

sivo di 1.250.000. " Sono soddisfatto per come si sono svolti i lavori della prima riunione in commissione - ha dichiarato il presidente Galetto, ringraziando tutti i componenti abbiamo approvato una delibera che grazie al lavoro dell'assessorato di Cangemi porterà fondi ai piccoli comuni del Lazio. Un impulso al ripopolamento di queste realtà troppo spesso dimenticate, ma che costituiscono il patrimonio artistico e culturale del Lazio. Uno

strumento che promuove e incentiva anche lo sviluppo economico e sociale, non è la risoluzione di tutti i problemi, ma è un atto di indirizzo che la Regione Lazio esprime in modo concreto". L'assessore ai Rapporti con gli Enti Locali e Politiche per la sicurezza Giuseppe Cangemi ha sottolineato come " questo intervento sia rivolto a quei comuni che tra i 254 totali della Regione avranno i requisiti previsti dal bando. Piccole realtà con una vocazione partico-

Goletta verde: liquami in acque litorale laziali ROMA - Fossi e torrenti sversano direttamente in mare un cocktail micidiale, creando una melassa melmosa e stagnante dove proliferano infestanti alghe filamentose: è la situazione del litorale del Lazio, analizzato dai tecnici di Legambiente anche in seguito alla nauseabonda ''ondata marrone'' di scarichi e rifiuti galleggianti avvistata nei giorni scorsi. C'e' chi ha ipotizzato che la fonte dell'inquinamento potessero essere le grandi navi che scaricano al largo o qualche problema a un depuratore - spiegano gli esperti dell'associazione -, ma un fenomeno così duraturo e massivo non può che avere cause strutturali. E' questo, in sintesi, il bilancio della fotografia che i biologi della Goletta Verde hanno scattato lungo le coste del Lazio nelle giornate del 21 e 22 luglio scorsi, presentato ieri a Roma a conclu-

sione del passaggio nella regione della storica campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio e all'informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane. In particolare, le situazioni più allarmanti sono, in provincia di Roma, allo sbocco del Fosso Ca-

vallo morto ad Anzio, del Fosso d'Incastro ad Ardea, del Fosso Zambra a Cerveteri e del canale sul lungomare Pyrgi a Santa Severa (Comune di Santa Marinella), insieme alle foci del Tevere a Fiumicino e del Rio Torto a Pomezia. Inquinati anche gli sbocchi di Astura a Nettuno e Rio Vaccino a Ladispoli.In provincia di Viterbo sono risultate ''fortemente inquinate'' due zone che si trovano entrambe nel Comune di Tarquinia, ovvero la foce del fiume Marta e quella del torrente in località Saline. Inquinata la foce del fiume Fiora a Montalto di Castro. In provincia di Latina sono zone ad alto rischio le foci del Rio Santa Croce a Formia (una conferma cronica che fa scattare l'assegnazione della Bandiera nera), del torrente Claro Sant'Anastasia a Fondi e dello sbocco del canale in località Sant'Agostino a Gaeta.

lare, abbiamo pensato ad un progetto che ha già incassato anche i ringraziamenti da parte dell'Anci Lazio per la capacità concreta di intervenire. Abbiamo incrementati i fondi da destinare che sono passati da 35 mila euro a 50 mila euro ed ora l'impegno sarà di incre-

mentare, in assestamento di bilancio, il finanziamento totale di 500mila euro". Hanno partecipato alla seduta Alessandro Vicari (Lista Polverini) Giuseppe Parroncini (Pd) Luciano Romanzi (Psi) Carlo De Romanis (Pdl) Rodolfo Gigli (Udc).

Ponte Galeria, rafforzato servizio tossicodipendenti ROMA - "Sulla situazione sanitaria nel Cie di Ponte Galeria ho convocato le parti interessate per definire, chiarire e risolvere il problema. E così è stato. Da settembre il servizio tossicodipendenze per il centro sarà potenziato". Così il presidente della IX Commissione consiliare permanente, Lavoro e politiche sociali, Maurizio Perazzolo (Lista Polverini), a seguito della riunione con il viceprefetto di Roma, la dottoressa Paola Varvazzo, i rappresentanti della Asl Rm D e il dr Giuseppe Sangiuliano, in rappresentanza della Cooperativa sociale Auxilium, affidataria da parte della Prefettura della gestione sanitaria del Centro di identificazione ed espulsione. "Per garantire la continuità assistenziale ai cittadini stranieri presenti nel Cie - ha spiegato Perazzolo -, soprattutto coloro che sono affetti da dipendenze, il Ser. T della Asl RM D verrà incrementato di 12 ore di medicina dei servizi.

Fino ad allora, per tutto il mese di agosto, il servizio sarà comunque garantito con le modalità già messe in atto dalla Asl. In caso di particolare necessità e urgenza, le prestazioni potranno essere effettuate anche dal personale presente nel centro".

Pedaggi, il Pd pronto a manifestare contro l’Anas Il parere del Consiglio di Stato: “Gli aumenti devono essere sospesi” ROMA - Marco Miccoli, coordinatore romano del Pd, ha espresso il suo disappunto nei confronti dell'Anas che non avrebbe sospeso l'aumento dei pedaggi autostradali, confemata dal Consiglio di Stato. Miccoli, riporta una nota, si dice pronto a manifestare col suo partito. ''Ciucci non faccia il furbetto - ha affermato - e applichi al più presto sulle autostrade la diret-

Trovato cadavere, arrestato straniero ROMA - I Carabinieri hanno fermato un uomo ritenuto responsabile dell'omicidio del cittadino rumeno rinvenuto cadavere ieri mattina, nel parcheggio pubblico di via Seguenza, con ferite al capo ed al torace. L'uomo, che non fornisce le proprie generalità, e' stato rintracciato dai Carabinieri in una abitazione a qualche chilometro di distanza dal luogo del delitto con oggetti appartenenti alla vittima.

tiva del Tribunale Amministrativo regionale, ribadita e confermata dal Consiglio di Stato, che ha sospeso l'aumento dei pedaggi autostradali. Il presidente dell'Anas, perfettamente a conoscenza della decisione del Tar contro la quale infatti ha presentato ricorso, continua a far pagare ai cittadini i pedaggi stabiliti dal Governo, autentici balzelli che la legge ha giudicato ingiusti

e lesivi dei diritti dei cittadini''. ''Il Partito democratico - ha ribadito - sempre a fianco dei cittadini, è pronto a scendere in campo con iniziative e manifestazioni affinché il Governo e l'Anas la smettano di pensare a Roma come a un salvadanaio da svuotare, quando serve, attraverso nuove tasse e aumenti iniqui''.

Blitz dei carabinieri dodici in manette ROMA - 12 persone sono finite in manette grazie a un'operazione dei carabinieri. Stranieri intenti a vendere prodotti con marchi contraffatti nei pressi dei monumenti e luoghi maggiormente frequentati dai turisti, borseggiatori in azione dove maggiore è la calca, parcheggiatori abusivi, ladri nei negozi affollati per gli ultimi saldi: identificate anche120 persone, per lo più nordafricani, bengalesi, senegalesi, cileni, rumeni ma anche romani.

3 ANNO I - N° 131 mercOledì 04 AgOstO 2010


provincia “Consiglio provinciale sui rifiuti a Cerreto, il sindaco di Roccasecca scappa dall’aula” Colantonio attacca Giorgio:“Predica bene, ma al momento dei fatti diomostra irresponsabilità” FROSINONE - Il consiglio provinciale che ha deciso la revoca del vechio Piano provinciale dei rifiuti ha rischiato di saltare perché alcuni consiglieri di maggioranza sono arrivati in ritardo, ritenendo l’apertura dei lavori in programma alle 18 e non alle 17. La minoranza ha lasciato l’aula per far mancare il numero legale. Poi tutto a posto. Ma il consigliere de La Destra Antonio Colantonio prende spunto dall’episodio per bacchettare il consigliere del Pd e sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio, visto che si discuteva anche della discarica di Cerreto:“Ma il consigliere provinciale del Partito democratico, Giovanni Giorgio, che abbandona l’aula nel giorno in cui nella seduta del consiglio si discute la revoca del Piano dei rifiuti approvato dalla precedente

amministrazione provinciale di centrosinistra e che ha portato allo scempio della discarica di Cerreto, è lo stesso Giovanni Giorgio, sindaco di Roccasecca, che urla e strepita contro la presenza del sito di deposito rifiuti nella città che amministra, salvo poi riscuotere il lauto ristoro che la presenza della discarica a Roccasecca comporta? Purtroppo per i cittadini di Roccasecca è la stessa persona, affetta, è il caso di dire, da disturbi evidenti di schizofrenia amministrativa. Infatti, è alquanto un controsenso apparire sulla stampa, come ha fatto di recente Giorgio, con articoli contro la presenza della discarica a Roccasecca e poi al momento opportuno, quando si può dimostrare con i fatti, votando la proposta della maggioranza di revocare il Piano e mettere fine al fatto

che 91 comuni scaricano i loro rifiuti nella nostra città, allora lui decide di “scappare” dalla sala consiglio, non votare la proposta e di fatto avallare che la discarica continui a rimanere nella nostra città. Lo vada a spiegare in particolareagli abitanti di via Ortella il perché di questo insano gesto. Perché sindaco Giorgio non sei rimasto seduto al tuo posto a fare gli interessi dei cittadini di Roccasecca? Non crediamo per semplice spirito di appartenenza politica. Cosa c’è sotto? Potevi dimostrare di tenere veramente ai tuoi cittadini, non l’hai fatto. Perché? Predichi bene e razzoli male. Non sei mai venuto in Provincia da quando sei stato eletto consigliere, non partecipi ai lavori delle commissioni. Una volta che vieni a Frosinone, che fai? Decidi di tirarti indietro al

Brochure per tutte le iniziative culturali della Ciociaria FROSINONE – “Agosto magica Ciociaria”, è il titolo di un’artis t i c a brocure che Ciociaria turismo e la Provincia di Frosinone hanno realizzato per promuovere il turismo e le manifestazioni che si svolgono nel nostro territorio. Il sottotitolo recita: “Luminarie, feste, sagre, manifestazioni in tutti i 91 comuni della provincia di Frosinone, il tutto grazie ad associazioni, comitati, pro loco, enti territoriali che con tanta passione si impegnano per far scoprire l’arte, la natura e l’enogastronomia della Ciociaria”. Infatti, la locandina pubblicizza circa una cinquantina di eventi che hanno come location proprio i comuni ciociari. Non manca il saluto, in prima pagina, del presidente dell’amministrazione provinciale, onorevole Antonello Iannarilli: “L’estate nella nostra provincia è ricac di proposte. Molte sono di notevole valenza e interesse culturale, altre di sicuro richiamo per gli amanti delle tradizioni culinarie ed enologiche, ce n’è per tutti i gusti. Da tempo abbiamo

4 ANNO I - N° 131 mercOledì 04 AgOstO 2010

smesso di pensare che le politiche culturali siano accessorie ai sistemi di sviluppo. Per qunto riguarda la nostra provincia, le capacità attrattive che passano dalla profondità della nostra storia, dalle bellezze dei nostri centri, dalle bontà della nostra cucina e dei nostri vini, dall’antica sapienza nell’agricoltura e la zootecnia che sono le nostre vocazioni più radicate, nella qualità delle nostre produzioni di spettacolo, sono un elemento costitutivo importante dello sviluppo economico che abbiamo ammaginato. Ciò nel momento in cui pensiamo al turismo come a un comparto che possa tornare ad essere trainante. Ci siamo trovati di fronte una serie di inziative prive di una regia che le potesse rendere un grande prodotto spendibile unitariamente in campagne di informazione e promozione del territorio provinciale. Per questo abbiamo avviato un percorso che ci porterà a razionalizzare le manifestazioni culturali, a rendere le iniziative di promozione turistica organiche ed utili, a rafforzare le nostre produzioni con campagne mirate. Gli assessorati al turismo, alla cultura e alle attività produttive e all’agricoltura, hanno punti d’incontro che traduciamo in un’idea chiarissima di federalismo dei consumi e in quello culturale. Chiediamo a tutti i ciociari di consumare quello che produciamo, di valorizzarlo, di contribuire a migliorarlo. Si tratta di un’operazione che ha molti risvolti, non solo culturali, si traduce anche in lavoro, in sostenatamento di noi stessi prima di essere ricchezza”.

Mal di denti, arriva il centralino FROSINONE – L’ANDI, l’Associazione nazionale dentisti italiani ha pensato bene di istituire un pronto soccorso odontoiatrico a disposizione delle emergenze, che mette a disposizione un centralino a cui rivolgersi per avere il numero dello studio dentistico più vicino a pertoe quindi per farsi visitare. I numeri da contattare sono i seguenti: 348/1307978 – 800/911202.

momento di dimostrare coi fatti di amare il tuo paese. Gesto che si somma al tuo menefreghismo sulla Multiservizi e sulla vicenda Lsu. Uscendo dall’aula, hai dimostrato che non sei capace di fare il sindaco perché hai anteposto agli interessi dei tuoi cittadini, alla salute di famiglie e bambini, la polemica e le posizioni di parte. Non è che gridi al lupo al lupo contro la discarica per salvare la faccia, e sotto sotto vai ogni giorno, prima di salire in comune, ad accendere candele votive alla Madonna affinché la discarica e soprattutto il lauto ristoro per le casse comunali che ne deriva, continui ad essere lì, a via Ortella. Se è così, questo è sciacallaggio amministrativo. Non meriti di fare il sindaco e i cittadini hanno diritto di saperlo. Ed io ho il dovere di denun-

ciarlo, perché questo non è il comportamento di chi pretende di fare il sindaco e poi diserta le sedi dove si decidono i destini dei propri concittadini, come poteva essere nel caso che fosse stata approvata la revoca del Piano rifiuti, anche con la tua presenza in aula. Oltre al consigliere Giorgio, voglio sottolineare l’irresponsabilità di tutta la minoranza, che aveva presentato cinque punti all’o.d.g ed è uscita dall’aula al momento di discuterli. Bel modo di interpretare il ruolo di consigliere provinciali. Meno male che ci abbiamo pensato noi della maggioranza a revocare un piano dei rifiuti scellerato e a mettere mano alla vicenda Multiservizi. Il centrosinistra combina guai, la maggioranza del presidente Iannarilli li risolve”.

Affidati gli incarichi per i lavori nelle scuole di competenza provinciale FROSINONE - L’assessore provinciale ai servizi scolastici, Gianluca Quadrini, comunica in una nota che pochi giorni fa sono stati affidati gli incarichi di progettazione e direzione lavori ai professionisti esterni e ai responsabili del settore per interventi in numerose scuole di competenza dell'amministrazione provinciale. In particolare al Liceo Classico di Anagni per lavori pari ad € 122.000,00 inerenti cornicioni, spostamento laboratori e rampa scale antincendio, al Magistrale di Frosinone € 122.000,00 per blocco

dei bagni, per l’ITIS di Arpino per lavori pari ad € 122.000,00 di rifacimento della copertura e con la devoluzione di altri mutui interventi all’ITIS di Pontecorvo per blocco bagni, al Magistrale di Sora i pavimenti. Ancora al Liceo Classico di Cassino per la realizzazione nuovo tratto rete fognante e all’IPSIA di Cassino lavori di sistemazione dei bagni pari ad € 72.000,00, al Liceo Classico di Cassino il rifacimento di bagni ed intonaci pari ad € 50.000,00, al Tulliano di Arpino lavori pari ad € 500.000,00.

Attivato un tavolo per il distretto rurale della Valle Comino e del Liri FROSINONE – Attivato un tavolo di lavoro presso la provincia di Frosinone tra il GAL versante laziale del Parco nazionale d’Abruzzo, la Strada del vino e dei prodotti tipici Terre san Benedetto, partener operativi, insieme alle confederazioni agricole CIA, Coldiretti, Confagricoltura, le organizzazioni delle imprese, Legacoop, CNA, il Consorzio di bonifica Conca di Sora e l’ARSIAL al fine di ottenere dalla Regione Lazio il riconoscimento e l’istituzione del Distretto rurale della Valle di Comino e del Liri. I Distretti rurali sono un esempio di strumento integrativo e camplementare all’attività di sviluppo locale che il Gal e la Strada del vino perseguono ormai da molti anni, ponendo i territori di riferimento in costnte crescita in termini di ricettività turistica, produzione agroalimentare di qualità, innovazione tecnologica. La costituzione di un “distretto rurale” rappresenterà quindi per i sostenitori e soci del Gal e della Strada del vino, una ulteriore possibilità di beneficiare di finanziamenti e sovvenzioni volti a costruire un tessuto sociale ed economico integrato e competitivo purchè le azioni siano complementari con quelle già finanziate dal Gal sul territorio. Dunque, un’altra opportunità di sviluppo per il territorio della Valcomino, grazie alla istituzione del Distretto. La Provincia, quale ente di coordinamento del territorio, si è assunta il compito di cooprdinare, appunto, le azioni che portino alla costituzione dell’importante strumento amministrativo del Distretto rurale.

Acea, chiusi molti sportelli ad agosto FROSINONE – A comunicare la notizia la stessa azienda che spiega come fino al 31 agosto saranno chiusi gli uffici di Acquafondata, Alatri, Anagni, Arce, Ceccano, Ceprano, Ferentino, Isola del Liri, Pastena, San Donato val di Comino,Vallemaio eVeroli. Resteranno aperti invece Frosinone, Cassino, Fiuggi, Pontecorvo e Sora, con orari un pò divesri da quelli soliti, ma garantendo comunque la presenza in tutti i giorni della settimana per la fascia oraria del mattino.


provincia Il consiglio provinciale parte col brivido iniziale... poi tutto ok Manca il numero legale Poi tutto torna alla normalità Decisioni importanti per il ciclo rifiuti, la sanità, l’occupazione e lo sviluppo FROSINONE – Tutto è bene quel che finisce bene, recita la saggezza popolare e mai come nel caso dell’ultima seduta del consiglio provinciale di Frosinone, l’adagio calaza a pennello. Anzi, l’abbiamo sentito pronunciare nei corridoi di palazzo Gramsci alla fine della seduta da molti consiglieri di maggioranza e dallo steso Iannarilli. Una sorta di mantra a ringraziemnto del pericolo scampato. Infatti stava per saltare l’importantissima convocazione dell’assise a causa dell’assenza del numero legale e di una conseguente trappola tesa dai banchi dell’opposizione. Ma rimettiamo in ordine i fatti. Consiglio provinciale su temi di fondamentale importanza. In primo

luogo il presidente doveva illustrare, come i m pone la l e g g e, ai consiglieri le linee guida del suo mandato amministrativo. E poi bisognava revocare l’ormai “obsoleto” piano provinciale dei rifiuti e approvare un documento sulla sanità con i “consigli” da inviare alla Polverini circa l’atteggiamento e gli atti da adottare in Ciociaria. Tutti argomenti “pesanti”. Solo che al momento di inziare in aula,

senza i numeri garantiti dalla minoranza, sarebbe mancato all’appello un consigliere per rendere valida la seduta. Allora il gruppo dei fedelissimi di Schietroma ne ha approfittato per uscire dall’aula e far saltare tutto Due conte del segretario Staiano e via. Iannarilli si è appellato al senso di responsabilità della minoranza che non ha voluto senire ragioni. Poi, per fortuna è

arrivato il consigliere necessario a garantire la regolarità e i numeri utili alla seduta e tutto è iniziato e filato liscio, tranne che la minoranza comunque se n’è andata, sostenendo che ormai la doppi conta era stata fatta e dunque la seduta era da considerarsi nulla. Ma cosa ha provocato il ritardo del consi-

gliere arrivato dopo un’ora, Vittorio Di Carlo. Semplice: nella conferenza dei capigruppo l’orario di inizio del consiglio era stato fissato alle 18, mentre la convocazione recava l’orario delle 17, dunque di Carlo fedele alla prima comunicazione è arrivato più tardi. Quindi, dopo questo giallo, si è iniziato a fare sul serio e tutti gli argomenti all’ordine del giorno sono stati approvati con i sli voti della maggioranza: linee guida del mandato presidenziale, revoca del piano rifiuti, documento sulla sanità, iter per la ricollocazione degli 84 lavoratori della Multiservizi attraverso le ditte che si sono aggiudicate il bando per la manutenzione stradale, il nuovo regolamento sulla caccia al cinghiale e infine, dopo la sentenza del Tar che ha dato ragione alle province circa i criteri di assegnazione dei fondi regionali per la manutenzione stradale, un o.d.g. da inviare a Roma per invitare la Regione ad adeguarsi alal disposizione e attribuire risorse tenendo conto solo del numero di chilometri delle strade provinciali e non solo del numero degli abotanti. Questo perché, adesso a Frosinone, con la giunta Iannarilli, come dimostra anche il documento sulla sanità, non si è pronubi verso la capitale, ma a testa alta si rivendicano i diritti dei cittadini della Ciociaria.

La revoca del piano dei rifiuti del 2004 A i l l u s t r e l e m o t i va z i o n i d e l l a r evo c a d e l P i a n o r i f i u t i è s t a t o l ’ a s s e s s o r e Fa b i o D e A n g e l i s : “ S i t r a t a t d i u n a t t o d ove r o s o e n o n più rinviabile, visto che il Piano è del 2004, ormai obsoleto e inadeg u a t o. U n p i a n o c h e h a g e n e r a t o assenza di controllo sul ciclo dei rifiuti e in posizione supina rispetto a Roma, infatti poggiava su un Piano regionale del 2002, ora in v i a d i c a m b i a m e n t o. I n o l t r e i l Piano era sospeso a causa di tutti i r i c o r s i a l Ta r p r e s e n t a t i d a i c o m u n i e d a i c o m i t a t i . Po i n o n c ’ è i nve s t i m e n t o s u l l a r a c c o l t a d i f f e renziata e i due “bubboni” della discarica di Roccasecca e dell’imp i a n t o d i C o l f e l i c e. N o i vo g l i a m o arrivare a redigere un nuovo strumento che ridia giustizia al territ o r i o e a d e g u a t o a l l e n u ove d i r e t t i ve l e g i s l a t i ve. I n p i ù , c o m e h o g i à a n n u n c i a t o, p u n t e r e m o forte sull’incentivazione della raccolta differenziata. E’ questo semplice gesto il futuro della tutela dell’ambiente e della gestione dei rifiuti”.

Il documento sulla sanità ciociara La protesta dei consiglieri da recapitare alla Polverini dei gruppi di minoranza Ha fatto un ottimo lavoro la commissione sanità, presieduta dal consigliere Mario Giannadrea, che ha elaborato un documento, approvato dal consiglio, nel quale sono state elencate una serie di osservazioni alla nuova organizzazione sanitaria della regione così come disegnata dalla Polverini. In primo luogo è stato sottolineato come il piano di riordino della sanità ancora non è stato tradotto in atti concreti. Mancano i decreti attuativi. Quindi c’è spazio per avviare una trattativa. Il documento stilato chiede maggiore rispetto per il territorio, dopo la stagione delle magagne del centrosinistra e del governatore Marrazzo. Apertura dell’ospedale di Frosinone, previa verifica delle idoneità strutturali, funzionali ed organizzative. Poi soluzioni per la carenza di personale nelle strutture, spesso inadeguate anche loro. Necessità di estendere la rete di assistenza nel territorio, informare la popolazione su un uso corretto della sanità e dei farmaci.

Secondo i consiglieri seduti sugli scranni che spettano alla minoranza, il consiglio provinciale di agosto non è valido perché mancava il numero legale. Ora annunciano ricorsi per invalidare le decisioni prese. I più combattivi, Schietroma e Cinelli, hanno sostenuto come al momento della seconda chiamata non c’era il numero legale e dunque seduta sciolta. L’aver atteso l’arrivo del consigliere Di Carlo non è legale. Spiega Schietroma: “Il centrodestra ha dimostrato un totale disprezzo delle regole deocratiche, nonostante la mancanza del numero legale non hanno dichiarato sciolta la seduta. E’ la riprova di un’arroganza senza limiti e di un disprezzo assoluto di ogni regola democratica”


cassino Comune, l’addio del sindaco Scittarelli Scambio di consegne con il Commissario Pizzi e il sub commissario Guerriero CA S S I N O - C a m b i o d i c o m a n d o ieri mattina al comune di Cassino tra il sindaco uscente Bruno Scittarelli e il Commissario Prefettizio Luigi Pizzi a seguito dello scioglimento del consiglio comunale per la mancata approvazione del bilancio. Scittarelli ha lasciato il suo ufficio dove è rimasto per nove anni di seguito e su quella poltr o n a s i e d e r à o r a i l p r e f e t t o P i z z i f i n o alle elezioni comu n a l i d e l l a p r i m ave r a d e l 2 0 1 1 . I e r i è arrivata dal mini s t e r o d e g l i i n t e r n i a n c h e l a s u b c o m missaria Lucia G u e r r i e r o, d i r i g e n t e d i r a g i o n e r i a , c h e c o l l a b o r a r e r à con Pizzi nell’amministrazione della città. Scittarelli ha

Marrocco (Pd) “Intendo sensibilizzare il Prefetto su alcune importanti questioni di carattere pubblico”

riferito al prefetto le cause della crisi politica e la conseguente fine della consigliatura ma ha anche riferito s u l l a s i t u a z i o n e f i n a n z i a r i a d e l C o m u n e e s u l avo r i e a t t i v i t à i n c o r s o. I l c o m m i s s a r i o, c o m e h a d e t t o n e i giorni scorsi, amministrerà il Comune insieme alla sua collaboratrice facendo riferimento solamente ai dirigenti comunali incaricati del corretto funzionamento della macchina amministrativa. “Ascolterò – ha spiegato Pizzi – gli ex amministratori, sindaco, assessori e consiglieri comunali, che mi faranno richiesta di essere sentiti su questioni d’interesse generale.”

Una nota di Fardelli e Marsella

Udc plaude alla nomina di Vietti al CSM CASSINO - La nomina di Michele Vietti quale neo Vice Presidente del CSM, deputato dell'Unione di Centro e collega in Parlamento e amico personale della nostra parlamentare locale e leader dell’Udc in Provincia di Frosinone Anna Teresa Formisano, inorgoglisce il nostro partito di Cassino e siamo certi che la nostra referente On.le Anna Teresa Formisano possa quanto prima ric h i e d e r e un incontro con il neo vice presidente del CSM per portare alla giusta attenzione il mondo giustizia anche in provincia di Frosinone grazie alla presenza dei Tribunali di Cassino e Frosinone. Nello scorso mese di Aprile il già Vice Presidente del CSM sen. Nicola Mancino partecipò a Cassino ad una iniziativa a cura dell’ex consigliere comunale Marino Fardelli e la presenza di una simile Autorità nella nostra Città stimolò

6 ANNO I - N° 131 mercOledì 04 AgOstO 2010

un confronto di idee – tra diverse personalità che si approcciano alla tematica giustizia da diversi angoli visuali e ruoli differenti - sui problemi della giustizia e sulle possibili soluzioni agli stessi, ponendo al centro delle prospettive di riforma l’ interesse del cittadino al buon funzionamento della giustizia e l’esigenza di assicurare un adeguato equilibrio tra i poteri che caratterizzano il nostro ordinamento democratico. Ora i due ex consiglieri comunali dell’UDC Marino Fardelli e Robertino Marsella con il segretario cittadino Mario Pacitto, chiedono all’on.le Anna Teresa Formisano di farsi carico quanto prima di un incontro istituzionale con il neo vice presidente del CSM per continuare quel dialogo costruttivo che il mondo giustizia di Cassino e dell’intera provincia di Frosinone aveva iniziato con l’allora vice presidente Mancino.

Castelnuovo in festa C A S S I N O - Ta v o l a r o t o n d a s a bato ore 18 al comune di Castlen u ov o Pa ra n o in occasione della festa nazionale dei Castelnuovo d’Italia. saranno presenti i sindaci dei 23 comuni con lo stesso nome di Castelnuovo che hanno siglato il patto di fratellanza.

Vicini a Fini

Canessa e La Norcia aderiscono a Futuro e Libertà

CASSINO - Uno dei primi esponenti politici a chiedere udienza al commissario prefettizio è stato Tommaso Marrocco, già capogruppo PD al Comune di Cassino, che ha scritto al Commissario Prefettizio Luigi Pizzi una nota dal seguente tenore, che pubblichiamo dietro sua espressa richiesta. “Sebbene da poco insediatosi presso il nostro comune nella Sua qualità di Commissario Prefettizio, avrà già avuto modo di rendersi conto per sommi capi di quanto sia critica la situazione della nostra città sotto molteplici aspetti. Nella mia veste di cittadino che ha svolto il ruolo politico di consigliere capogruppo uscente del Partito Democratico, e lasciandoLe tutto il tempo per poter approfondire le molteplici problematiche cassinati, mi permetto di chiederLe un incontro ufficiale, al fine di fare la nostra reciproca conoscenza e di sensibilizzarLa su alcune importanti questioni di carattere pubblico di pronta soluzione. Una di esse potrebbe essere, ad esempio, il completamento delle opere relative al contratto di quartiere presso il complesso edilizio cooperative di via Ammaturo, nella frazione di Sant’Angelo in Theodice, avviato e ormai da mesi sospeso. Come pure il completamento delle opere compensative Tav in territorio sempre di S. Angelo in Theodice”.

CASSINO - Sono Pino Canessa e Pino La Norcia i due finiani di Cassino decisi a portare avanti le tesi politiche del presidente della Camera dei deputati Gianfranco Fini. Sono decisi a sostenere insieme al leader provinciale Bracaglia il nuovo movimento politico “Futuro e libertà” che si è costituito nei due rami del Parlamento rimanendo comunque al’interno del centrodestra. “C’è voluta la forza e la coerenza di Fini – ha detto Pino Canessa, uno dei convinti assertori della politica figiana – a dare una scossa al presidente Berlusconi e a tutto l’apparato del Pdl che non funziona. Noi condividiamo questo nuovo modo di fare politica che deve essere nell’interesse generale e non di pochi”

Medea al teatro romano CASSINO Mercoledì 4 agosto, alle ore 21, per “Teatri di Pietra”, rassegna di danza frutto della collaborazione fra CDL Circuito Danza Lazio, Pentagono Produzioni Associate e Regione Lazio, in scena al Teatro romano di Cassino “Medea” da Euripide e Seneca nella trad u z i o n e d i Filippo Amoroso, adattamento e regia di Caterina Costantini.


cassinate Pochissime persone agli eventi organizzati dal centro commerciale di via Casilina sud

Concerti per quattro gatti Archi, storia di un flop Intanto i clienti lamentano uno“strano”aumento dei prezzi negli ultimi giorni CASSINO - Max Gazzè canta, recita a soggetto, si impegna si sbatte, ma non riesce a conquistare il pubblico. La prima serata di concerti gratis, si fa per dire, degli Archi Villagi si trasforma in un indecoroso flop. Forse il pubblico cassinate avrebbe gradito altro, forse il caldo che si percepisce ancora di più se si è ammassati gli uni agli altri, fatto sta che la serata non è andata come gli organizzatori avevano previsto. E con Finardi si fa il bis. Un fiume di soldi pagati dai consumatori, un mare di soldi sempre dei consumatori, buttati in pubblicità ma i concerti presso la struttura commerciale restano solo sempre appannaggio dei soliti quattro gatti. Erano infatti poche centinaia di persone ai concerti degli artisti targati Archi, e l'evidente fallimento delle serate l'organizzazione ha come al solito tentato di mistificarla. I due quotidiani di regime, Provincia e Ciociaria Oggi, hanno in realtà detto il contrario di quello che effettivamente è accaduto: Ovvero il flop. Ma per far dire una cosa per un'altra al giornale

che era di Ciarrapico, ci vuole molto poco, basta acquistare un centinaio di copie in edicola e il bianco diventa nero, il rosso verde, e via discorrendo. Il nostro giornale la pensa in modo diverso: ci avevano offerto di fare la pubblicità agli eventi, offrendoci quattro soldi. Abbiamo preferito come avrete notato, tenere la pagina in bianco, rinuciare alle scorze di melone che gli Archi ci offriva. Per noi è la verità che conta, raccontare ai nostri affezionati lettori, che ci seguono e ci incoraggiano con mail e telefonate, la realtà delle cose, come nascono, con quali intenzioni, e soprattutto su chi peserà il costo di tutto. A tale proposito, emblematica è stata la telefonata di una nostra lettrice di Cassino, affezionata cliente del supermercato "Sigma" all'interno del centro commerciale Archi. La signora ci ha detto testualmente di aver trovato ad esempio, il prezzo della Grana Padano (ha detto proprio così) praticamente raddoppiato, rispetto a qualche settimana fa, per non parlare delle offerte speciali, ben criptate tra prodotti ad alto prezzo. La cosa non ci meraviglia più di tanto, in tempi non sospetti, dalle colonne del nostro giornale denunciammo il fatto che concerti e concertini che gli

Archi propinano come gratuiti alla fine vengono pagati con i soldi della gente che va a fare la spesa. Ma almeno questi soldi servissero a riempire la struttura dove avvengono questi concerti. Macchè, un fallimento su tutta la linea, hanno voglia organizzatori, amici e bellone dell'ultim'ora a farsi fotografare per apparire sui prevenduti che fanno ai giornali, il trucco è vecchio: perchè non hanno fotografato il pubblico? Perchè non hanno messo foto di quanti erano a sentire il concerto di Gazzè? Ve lo diciamo noi: perchè non c'era nessuno, o quanto meno non c'era quel pubblico entusiasta delle grandi occasioni che si è voluto far credere per giustificare in qualche modo il flop della serata. Non vi chiediamo ovviamente di boicottare le serate organizzate dal centro commerciale, del resto se questi sono gli inizi non c'è ne è nemmeno bisogno. Noi siamo qui, seguiremo le manifestazioni fino al 14 agosto raccontandovi con dovizia di particolari tutto quello che gira intorno al business del villaggio: soldi, furbi e furbetti che cercano di rosicchiare qualche osso, e ovviamente chi alla fine pagherà il conto. Anche se già lo sappiamo. Ignazio Annunziata

“SuperMario” Mercone continua a ripulire la Città La scure del procuratore si abbatte sui cartelloni CASSINO -Supermario ha messo a segno, in nome della legalità, e permetteteci di dire, della pubblica decenza, un altro importante colpo, che restituisce ai cassinati, l'orgoglio di vivere in questa città. Supermario non è Mario Abbruzzese, men che meno il personaggio con la coppola reso famoso dalla Nintendo. Supermario, è il dottor Mario Mercone, procuratore capo della Procura della Repubblica di Cassino. E' già da un po' di tempo, che il procuratore ha preso, per fortuna, le redini della città restituendo ai cassinati legalità e decoro. Sua è l'iniziativa che portò all'abbattimento dei fa-

mosi gazebo che alcuni bar avevano montato abusivamente su piazze e strade, sua l'iniziativa degli avvisi di garanzia ai soliti furbetti del comune che imboscavano le multe che polizia e carabinieri elevavano ai boss della movida, sua l'iniziativa di far abbattere ai vigili urbani, che lo stanno facendo con grande professionalità e dedizione di rimuovere i circa 40 mega tabelloni pubblicitari abusivi, che infestano la Città Martire. Già da ieri si respira un'altra aria, basta farsi un giro dalle parti del Quinto ponte. Era un obbrobrio, uno schiaffo in pieno viso ad una intera comunità.

Tutto pronto a Castrocielo per il Palio delle contrade CASSINO - Quattro giornate dedicate al Palio delle contrade. E’ tutto pronto, infatti, nel Comune di Castrocielo per la sedicesima edizione dell’evento che inizierà domani e terminerà domenica prossima. La manifestazione è organizzata dal Comune di Castrocielo in collaborazione con la Pro Loco e il Comitato

per il Palio, con il Patrocinio dell’Assessorato Regionale per il Turismo. Sette le Contrade partecipanti: Capod’Acqua, Campo Cavaliere, Centro, Rio, San Liberatore, Stazione, Strada Romana. La scorsa edizione, la XV è stata vinta dalla Contrada Strada Romana Quest’anno sono undici i giochi previsti

Taviano: la legalità chi la garantisce? CASSINO - “Legalità: le Amministrazioni non fanno nulla per garantirla”. E’ quanto dichiarato dal giudice Paolo Andrea Taviano, secondo il quale “le Amministrazioni poco fanno in materia di prevenzione di fenomeni illeciti, anche di una certa gravità e che, di conseguenza, questa situazione costringe il legislatore a tutelare la collettività da comportamenti, che il più delle volte dovrebbero rivestire solo rilevanza come illeciti amministrativi”.

Tutto ovviamente è stato realizzato con il placet dell'amministrazione comunale, che ha protetto l'imprenditore molisano proprietrio dei tazebao fino all'ultimo giorno. Sparito Scittarelli, era lui che avrebbe dovuto farlo, spariti i cartelloni. Ed allora il procuratore Mercone è diventato il beniamino dei cassinati, a giusta ragione aggiungiamo noi. Ce ne vorrebbero altri cento come lui, capaci di far rispettare la legge e dare decoro e dignità alla Città. Con rammarico, però, constatiamo che ci vuole l’intervento della magistratura per far rispettare le regole. E gli amministratori a cosa servono? I.A.

nei quattro giorni del Palio, lo stesso numero del precedente anno, tiro alla fune, corsa con i sacchi, corsa con la cannata, corsa con la carriola, lo stroncone, lo scoccia pignate, il gioco della mela, il gioco di coppia, lancio della spugna, il travaso, percorso misto. Lo scopo della manifestazione è quello di aggregare tutto il paese, con i giochi che si rifanno alla tradizione popolare del territorio. Sono chiamate a partecipare praticamente tutte le contrade del paese e tutte le fasce d’età, dai bambini agli anziani. Anche quest’anno quindi, è stata confermata la presenza di due giochi per bambini, e questo per promuovere tra le nuove generazioni, aspetti legati alla storia e alle tradizioni del paese. Per la giornata inaugurale è prevista la consueta fiaccolata da parte delle Con-

Pico, sagra del vino Al via la II edizione PICO -Il Comune di Pico si appresta a festeggiare la seconda edizione della sagra del vino. Si tratta di un appuntamento che lo scorso anno ha riscosso notevole successo e che gli organizzatori hanno deciso di ripetere. Così dal 6 all’8 agosto, presso il centro storico del piccolo paesino, i vicoli si arricchiranno si suoi ma soprattutto di odori e sapori. Oltre al vino, infatti, saranno allestiti stand dove sarà possibile gustare i prodotti della cucina locale.

trade, che partirà da Viale Immacolata fino a Piazza Umberto I°. Quest’anno la fiaccolata è dedicata alla Giornata internazionale della Gioventù, promossa dall’Unicef e che ricorre il 12 Agosto.. Lo slogan del 2010 è 'Sto solo dicendo': Riconoscere gli sforzi dei giovani del mondo per migliorare la società globale.. Il tema dell’anno è il dialogo e la comprensione reciproca. L’Unicef desidera utilizzare questo anno come un momento per evidenziare problemi che riguardano i giovani e promuovere i diritti dei bambini. Lo scopo della giornata e dell'anno della Gioventù è incoraggiare i giovani a partecipare al dibattito su questioni come la povertà, diritti dei bambini, ambiente, culturale o problemi di salute.

7 ANNO I - N° 131 mercOledì 04 AgOstO 2010


cassino Operazione di bonifica dei vigili urbani autorizzati dalla Procura

Iniziata la rimozione dei 40 tabelloni pubblicitari abusivi in violazione del codice della strada CASSINO - Addio ai tabelloni pubblicitari 6 per 3 che da qualche anno invadevano strade e piazze di Cassino ma addio anche a quelli di misura inferiore e ugualmente abusivi per la mancata autorizzazione comunale oppure scaduta e per il mancato pagamento della tosap. E così ieri i vigili urbani

hanno dato inizio alla rimozione partendo dalla selva dei grossi cartelloni pubblicitari che invadevano la piazzuola di via casilina sud poco dopo il ponte sul fiume Rapido. Una squadra di operai con due camion e una gru ha iniziato, alle 8,30, il taglio delle colonne metalliche che sorreggono i tabelloni di legno.

Poi il trasporto, comprese le basi in cemento, presso un deposito giudiziario. I tabelloni sono di diverse agenzie pubblicitarie che li avevano sistemati in quell’area comunale o demaniale per conto di società commerciali. Fino a maggio scorso su quei cartelloni vi campeggiavano le facce dei candidati alle elezioni regionali ma ora soltanto la reclame di prodotti in vendita nei negozi. Agli ordini del comandante dei vigili urbani Giuseppe Acquaro e del vice Vincenzo Nardone in collaborazione con l’ufficio manutenzione le operazioni proseguiranno nei prossimi giorni con la rimozione di tutti e 40 i tabelloni abusivi. “Sono tabelloni – ha detto Acquaro – senza autorizzazione del Comune e in violazione della codice

S.Elia Prg bocciato Ricorso al Consiglio di Stato 8 ANNO I - N° 131 mercOledì 04 AgOstO 2010

CASSINO - “Le sentenze del Tar ci sono state notificate appena venerdi scorso e non c’è stato il tempo di esaminarle. Aspettiamo il legale del Comune che ci dovrà illustrare le conseguenze di queste sentenze sulla funzionalità del Prg. Comunque sicuramente faremo ricorso al Consiglio di Stato.” Il sindaco di Sant’Elia Fiumerapido, Fabio Violi, prima di dare una valutazione sugli effetti delle sentenze intende discuterne con l’avvocato Loreto Gentile, legale del Comune, un esperto in materia. Gentile è stato anche presidente della Provincia. Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso di quattro cittadini che lamentavano l’esclusione dei loro terreni dalla mappatura del nuovo

Festival della lirica a Casamari CASSINO - Nella splendida cornice dell'Abbazia di Casam a r i , n e l c o m u n e d i Ve ro l i , d a l 4 al 20 agosto 2010, si terrà il nono Festival dedicato alla musica lirica, appuntamento importante delle estati verolane caratterizzato da concerti e spettacoli teatrali.

della strada. Sono sistemati in prossimità delle strade e in situazioni di pericolo. Le ditte saranno multate e dovranno pagare anche le spese per la rimozione. Con questa operazione intendiamo far rispettare il codice della strada. Tutti devono rispettare le regole.” Le multe saranno di quattromila euro per ogni tabellone e l’addebito delle spese. Ad autorizzare l’operazione di bonifica dei vigili urbani è stato il procuratore della repubblica Mercone che aveva emesso nei mesi scorsi degli avvisi di garanzia nei confronti dei trasgressori. Inutile era stato il ricorso al Tar del Lazio di una ditta molisana che chiedeva il dissequestro degli impianti.

piano regolatore generale approvato un anno fa dalla regione Lazio. Il Prg era stato riadottato dal Comune di Sant’Elia nel 2005 dopo una prima adozione risalente al 2000 per una serie di ricorsi e di errori tecnici. Di fronte a questa bocciatura del Tar, che mette in discussione sia l’operato della regione che dello stesso Comune, è a rischio la validità dello strumento urbanistico in base al quale gli uffici hanno già rilasciato numerose licenze edilizie. Secondo il Tar va annullata la delibera regionale che approvava il Prg poichè “il piano adottato dal comune era inficiato da gravi deficienze che avrebbero dovuto indurre la regione la negarne l’approvazione”.

Equiraduno al lago di Canterno CASSINO - Domenica scorsa il centro ippico Alexandara in collaborazione con Ciociaria Turismo e Fitetrec ante Lazio ha organizzato il primo Equiraduno Città di Alatri. I circa cinquanta cavalieri, provenienti da tutta la provincia di Frosinone e da alcuni comuni romani, hanno attraversato uno splendido sentiero naturalistico toccando i comuni di Alatri, Fumone e Trivigliano per raggiungere le rive del Lago di Canterno.


ULTIM’ORA

Rapina col mitra alle Poste di Monte S. Giovanni Bottino da 30mila euro. Indagano i carabinieri MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO Rapina col mitra all’ufficio postale di Colli, ubicato nella periferia di Monte San Giovanni Campano. Ad agire tre persone con il volto travisato. Secondo una prima ricostruzione sembra che in due siano entrati

armati di pistola all’interno dei locali. Uno è rimasto fuori a fare da palo con in mano un arma tipo mitra. Il bottino è di circa 30 mila euro. I malviventi avrebbero agito subito dopo lo scarico del portavalori. Negli uffici c’erano persone anziane per

il ritiro della pensione, la rapina soprattutto per le modalità in cui si è consumata ha destato non poco scalpore e qualche malessere tra i pensionati. L’auto con la quale i tre sono fuggiti è stata rinvenuta dai carabinieri a poca distanza dall’ufficio postale. Si tratta di un’utilitaria grigia risultata rubata. Sono partite le indagini per capire chi si possa nascondere dietro questo colpo.

ANNO I - N° 131 mERCOLEdì 04 AGOSTO 2010 dISTRIbuzIONE GRATuITA

Allegato alla Gazzetta del Molise free press. Registrazione Tribunale di Campobasso n. 3/08 del 21/03/2008. Direttore responsabile: Angelo Santagostino. Redazione di Cassino Corso della Repubblica n. 5. Tel: 0776.278040 Fax: 0776.325688 e-mail: redazione@lagazzettacassino.it. A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 86100 Campobasso tel. 0874/481034. Tipografia A.I Communication Sessano Del Molise (IS) GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO ALLA PROVINCIA

SIAMO NOI

Per la sensibilità che sta dimostrando verso il settore dei Servizi sociali e, in modo particolare, verso le persone diversamente abili. Un occhio attento che guarda soprattutto ai bambini meno fortunati. L’ultima novità, che ha suscitato grande entusiasmo, riguarda il campus estivo per bambini diversamente abili organizzato dall’Amministrazione provinciale e svoltosi a Fiuggi. Un campo estivo curato nei mini dettagli, nel quale i bambini sono stati seguiti con grande amore e con professionalità dagli operatori e dalle operatrici. Per questa ragione i genitori dei ragazzi, al rientro dal soggiorno, hanno inviato una lettera al presidente dell’Amministrazione provinciale Iannarilli e a coloro che hanno organizzato il tutto. Davvero complimenti.

IL TAPIRO DEL GIORNO AD ANGIOLINO ALFANO

Le sue promesse, perlomeno quelle che riguardano il riordino del sistema penitenziario italiano, sono come chimere. Nulla di fatto, fino ad oggi, di quanto promesso. Così ieri mattina, il sopralluogo compiuto dai vertici del sindacato Uilpa Penitenziari, ha rivelato una situazione inaccettabile. Dallo scorso anno, in cui fu compiuta una visita simile a quella di ieri, nulla è cambiato. Anzi la condizione dell’istituto di pena di Frosinone è peggiorata. Attualmente, infatti, nella strututra sono detenuti oltre la metà dei carcerati che la stessa potrebbe contenere. A fare da contraltare la carenza di personale che, per riusicre a garantire le normali prestazioni di servizio, è costretto ad un super-lavoro non indifferente. Condizioni disumane sia per i detenuti che per gli agenti penitenziari.

L’ALTERNATIVA AL BIPOLARISMO

redazione@lagazzettafrosinone.it 10.000 copie in omaggio


Frosinone AndreaTurriziani,consigliere comunale,rivolge un appello a coloro che si riconoscono ancora nel centro

“Il bipolarismo ha fallito, da adesso in poi i moderati guardino all’Udc” Per l’esponente del partito di Casini il progetto del Pdl si è rivelato fallimentare FROSINONE - Era inevitabile che accadesse. Quanto sta avvenendo a livello nazionale, con le defezioni interne al Popolo della libertà che, comunque, sono sintomatiche di quanto il bipolarismo non sia così forte e radicatoi, perlomeno nella mentalità e nella cultura italiana, di quanto si voglia far credere, sta avendo ripercussioni anche nella Provincia di Frosinone. Il primo ad intervenire sull’argomento è Andrea Turriziani, consigliere comunale dell’Udc, per il quale quanto accaduto in questi giorni è la chiara dimostrazione di un semplice allargamento di Forza Italia. Nulla più. “Quello che succede a livello nazionale non può non avere ripercussioni anche a livello locale, per cui il progetto politico di partito unitario del centrodestra si è risolto in un semplice allargamento della vecchia Forza Italia, anzi, ben peggio, si sta risolvendo in un Forza Silvio senza strategia di lungo re-

spiro”. Così, infatti, esordisce in una nota Andrea Turriziani, consigliere comunale dell'Udc, che prosegue: "La cosa comporterà necessariamente, da parte di molti oggi ancora titubanti, l'abbandonare posizioni di servilismo al capo per giocare in mare aperto, e succederà anche al comune di Frosinone. Come Unione di Centro siamo pronti a diventare il vero punto di riferimento dei moderati della Città stanchi delle inutili e sterile contrapposizioni tra destra e sinistra, oramai non più credibili, e volenterosi di vedere un capoluogo finalmente degno e ben amministrato. È la scommessa che mettiamo in campo per preparare il nuovo Partito della Nazione, post ideologico, laico e cristianamente ispirato, legato al Ppe e basato sulla partecipazione dal basso, caratterizzato dal pragmatismo e dalla democraticità del processo decisionale e di selezione della nuova classe dirigente.

Sopralluogo Uilpa al carcere “Condizioni disumane” FROSINONE - Un numero di detenuti che supera di oltre la metà quelli consentiti all’interno dell’istituto di pena di Frosinone

ed un personale dimezzato che non riesce a garantire il minimo indispensabile. Carichi di lavoro snervanti e ritmi disumani.

Da ciò il nostro invito al Sindaco Marini a mettere in campo una proposta politico-amministrativa basata sul documento da noi sottoscritto nel giugno scorso dalla quale ripartire, una volta confermati gli impegni presi, con nuovo slancio soprattutto sui temi della promozione delle politiche familiari avendo come bussola dell'azione amministrativa l'idea che la famiglia naturale fondata sul matrimonio non sia solo un qualcosa da assistere ma un soggetto da promuovere come infungibile propulsore della crescita dell'individuo in quanto cittadino e persona. Ecco perchè riteniamo imprescindibile la ridefinizione delle politiche sociali e di gestione del territorio. Siamo certi che su questa strada sarà possibile, in consiglio comunale, trovare un terreno fertile di confronto con le minoranze che da qui a poco, preso atto del fallimento del progetto berlusconiano, saranno disponibili a pensare e ad agire al di fuori degli steccati”.

E’ questa la situazione che hanno riscontrato i delegati della Uilpa Penitenziari che ieri mattina hanno compiuto un sopralluogo all’interno del carcere del Comune capoluogo. Come promesso mesi fa, la “visita” si è resa necessaria per verificare se, da un anno a aquesta parte, la situazione fosse migliorata. Nulla. Anzi. La delegazione, composta dal segretario provinciale Stefano Spila, dal segretario regionale Daniele Nicastrini, dal segretario nazionale Giuseppe Sconza, capitanata dal segretario

Generale Eugenio Sarno sio è intrattenuta a lungo all’intreno della struttura, come dicevamo ad un anno esatto da analoga visita che alimentò diverse polemiche a seguito di alcune criticità rilevate dal sindacato dei baschi blu. Purtroppo, però, la situazione non è per nulla migliorata. Per questa ragione Sarno ha annunciato a breve la redazione di un documento che verrà inviato al ministro Alfano perché prenda seriamente in considerazione il problema del carcere di Frosinone.


frosinone Campus per diversamente abili I genitori ringraziano Iannarilli FROSINONE - Un campo estivo per bambini diversamente abili che si è rivelato un successo. Un’organizzazione curata nei minimi particolari che ha lasciato tutti soddisfatti. Così al rientro dle campus i genitori dei bambini hanno voluto ringraziare publbicamente l’Amministrazione provinciale di Frosinone. “Noi dell'Associazione Genitori Figli Diversamente Abili - si legge nella nota -, in collaborazione con la cooperativa Eufop, ringraziamo la Provincia di Frosinone, il consigliere Vittorio Di Carlo delegato alle politiche sociali, la dottoressa Antonietta Damizia e tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita del progetto Campus Estivo Fiuggi 2010”. Inizia così la lettera che i genitori dei ragazzi che hanno partecipato al progetto “Estate in movimento 2010 - Campus estivo di Fiuggi”, hanno

voluto indirizzare all’amministrazione provinciale di Frosinone, in particolare al Presidente Iannarilli e al consigliere delegato alle politiche sociali Vittorio Di Carlo, per ringraziarlo del sostegno economico dato al progetto, affinché tutto riuscisse per il meglio e i ragazzi potessero usufruire di un periodo di relax e di divertimento nella frescura dei boschi di Fiuggi. Ventisei ragazzi sono stati impegnati in tutta una serie di attività per una settimana, seguiti passo passo dal personale della cooperativa Edufop, tutti operatori altamente qualificati. Nelle diverse giornate del Campus, i partecipanti hanno potuto svolgere ortoterapy, golf-terapia, pizza, casearia, ippoterapia, pethterapy, nuoto, orientering in città, trekking, tiro con l’arco, nuoto, giochi e sport vari. A conclusione del soggiorno, nello scorso fine setti-

Picano: tolleranza zero contro chi guida ubriaco FROSINONE - Una ferrea applicazione delle nuove norme che regolano il Codice della strada, attraverso un potenziamento dei controlli che preveda la tolleranza zero. Così l’assesosre provinciale, Gabriele Picano, spiega quelli che saranno gli intendimenti dell’Amministrazione provinciale per evitare che altro sangue venga versato sulle strade di competenza dell’Amministrazione provinciale. “Le novità introdotte nel Codice della Strada vanno nella direzione della “tolleranza zero” nei confronti di chi si pone al volante sotto l’effetto dell’alcol e chi “lavora” per alterare la sicurezza dei mezzi di trasporo, mi riferisco, per esempio, ai motocicli truccati. Non possiamo che esprimere sod-

disfazione per queste scelte che ci avvicinano a quelle compiute già molto tempo fa dagli altri principali paesi europei. Come è noto siamo fortemente impegnati nelle campagne contro la guida in stato di ebbrezza. Aggiungerei, della guida in stato di alterazione, comprendendo l’assunzione di sostanza stupefacenti che certamente non sono meno preoccupanti e pericolose dell’alcol, anzi. Per contribuire all’amologazione della provincia di Frosinone, nel più breve tempo possibile, ai comportamenti che la nuova normativa impone, convocheremo per i primi giorni di settembre il Tavolo tecnico sulla sicurezza stradale e, subito dopo, la riunione della Consulta omonima”.

mana, si è svolto un pranzo di saluto, a cui hanno partecipato tutti i ragazzi, i loro genitori, il personale della cooperativa, con la gradita presenza del consigliere Di Carlo e della responsabile del settore disabilità della Provincia, Antonietta Damizia “Una iniziativa di valore – ha spiegato Di Carlo - è importante che i ragazzi con disabilità si sentano protagonisti di momenti di gioia, di partecipazione e di divertimento, come tutti gli altri ragazzi. Che si sentano membri attivi della comunità di cui fanno parte. Le iniziative come il Campus di Fiuggi, sono calibrate apposta per questa funzione. Perciò la Provincia, ed io in qualità di responsabile del settore politiche sociali, ho deciso di sostenere il progetto e credo che il prossimo anno sarà lo stesso. Ne approfitto, in conclusione, per ricordare un’altra

grande iniziativa di solidarietà e di attenzione alle fasce deboli che stiamo cercando di realizzare: un centro polifunzionale per tutte le persone che vivono situazioni di disagio. Una struttura all’avanguardia con piscine, sale per terapie e soprattutto personale di assistenza specializzato. Un progetto di cui mi sto facendo personalmente carico, con il sostegno del Presidente Iannarilli e che presto trasformeremo in realtà. Così, anche la provincia di Frosinone, avrà una struttura all’avanguardia nel settore sociale”. Va dato atto all’Amministrazione provinciale di Frosinone di mostrare grande sensibilità nei confronti dei Servizi sociali e delle persone portatrici di handicap, attraverso la realizzazione di progetti che servono da aiuto alle famiglie e da stimolo ai soggetti interessati.

La Coldiretti ciociara presente al “Festival parco della musica” FROSINONE - Anche la Coldiretti di Frosinone sarà protagonista del primo “Festival Parco della Collina Musica”. Infatti, l’organizzazione presieduta da Loris Benacquista e diretta da Gianni Lisi, oltre ad essere partner della rassegna, sarà presente con alcuni dei propri imprenditori agricoli aderenti ad “Agrimercato”, l’associazione di Coldiretti che opera per la vendita diretta. “Coldiretti ha inteso prendere parte a questa manifestazione – ha detto Lisi che ha incontrato nei giorni scorsi l’organizzatore Gaetano Ambrosiano – poiché come forza sociale riteniamo utile partecipare alle iniziative che, come questa, intendono rilanciare il territorio urbano cittadino. I giardini che ospiteranno la rassegna nella parte alta del capoluogo di Frosinone rappresentano un’oasi verde che troppo spesso è stata dimenticata e che, al contrario, deve e può essere valorizzata, in special modo nei mesi estivi, per

rilanciare il centro storico della città. Come organizzazione guardiamo sempre con più attenzione a queste rassegne congeniate con il vero obiettivo di migliorare la capacità attrattiva del centro storico di Frosinone”. La manifestazione prenderà il via domani sera alle ore 22.00 con Robyn Hitchcock ed andrà avanti sino al 7 agosto con ospiti musicali di primo piano famosi nel mondo: John Parish (4 agosto), Luca Maceri (5 agosto) e Hugo Race e Sacri Cuori (7 agosto). Artisti che sono molto richiesti e per i quali gli organizzatori hanno ricevute telefonate non solo dal Lazio ma anche da fuori regione. “Far apprezzare gli angoli più suggestivi della città ascoltando artisti di fama mondiale gustando magari il meglio delle nostre produzioni locali – ha aggiunto ancora Lisi – rappresenta di per sé già un segnale importante in quel percorso mirato di rilancio della nostra terra”.


Meteo

OrArI TreNI

CASSINO

MATTINA

CASSINO ROMA

POMERIGGIO SERA NOTTE SORA

FROSINONE

MATTINA

MATTINA

POMERIGGIO

POMERIGGIO

SERA

SERA

NOTTE

NOTTE

la ricetta Cuori di sfoglia

La prima cosa da fare è preparare la pasta sfoglia seguendo la ricetta che vi abbiamo messo a disposizione. Fate preriscaldare il forno a 200° e, con il matterello, stendete una sfoglia dello spessore di 5 millimetri. Con uno stampino a forma di cuore, ricavate dalla sfoglia circa 12 cuori e metteteli sulla placca da forno. A questo punto, fate delle incisioni sulla superficie di ogni cuore con uno stampo di una misura più piccola, ma sempre a forma di cuore, senza rimuoverli. Spennellate per bene i bordi dei cuori con l’uovo sbattuto e infornateli per circa 20 minuti. Tirate fuori i vostri cuoricini, spennellate la parte superiore con l’uovo sbattuto e rimettete in forno per altri 15 minuti. Sfornate finalmente i vostri cuori di sfoglia e rimuovete i cuori centrali, che avevate precedentemente inciso, con un coltellino appuntito e lasciate raffreddare il tutto su una gratella. È giunto adesso il momento di guarnire i vostri cuoricini: ecco i nostri suggerimenti! Il primo ripieno che vi suggeriamo è senza dubbio dolce, a base di crema pasticcera e fragole. Preparate quindi la vostra crema seguendo la nostra ricetta ed, una volta pronta, riempiteci i cuoricini. Per completare l’opera, lavate le fragole, tagliatele a metà (o se preferite lasciatele intere) e sistematele in modo grazioso sulla crema. Per quanto riguarda il ripieno salato, noi vi suggeriamo di preparare una buona maionese fatta in casa, seguendo la ricetta che vi abbiamo messo a disposizione; quindi, riempite i cuoricini e guarnite il tutto con un bel gamberetto sgusciato.

Tempi preparazione: --> 15 min

N.persone: --> 2

INGREDIENTI: Unova (1); Pasta sfoglia (600 gr); Fragole (12); Crema pasticcera (250 gr); Gamberi e Gamberetti (12); Maionese (250 gr);

Numeri utili EMERGENZA 112 113 115 118 1515 800116

CARABINIERI POLIZIA VIGILI DEL FUOCO EMERGENZA SANITARIA CORPO FORESTALE SOCCORSO STRADALE SANITA’

0776 39291 0776 311123 0776 21058 0776 3941 0776 301222 0776 24422

OSPEDALE CLINICA S.ANNA CLINICA VILLA SERENA SAN RAFFAELE PRONTO SOCCORSO GUARDIA MEDICA NUMERI UTILI

COMUNE ABBAZIA UNIVERSITA’ TRIBUNALE AUTOSTRADE VI TRONCO FERROVIE DELLO STATO

0776 2981 0776 311529 0776 2991 0776 32091 0776 3081 888088

OrArI MeSSe

3.45 4.27 5.04 5.20 5.57 6.32 7.11 7.30 8.03 8.12 8.18 9.10 10.14 10.25 12.11 13.24 14.36 14.39 15.06 15.54 16.21 17.16 18.06 18.25 19.30 20.15 20.18 21.26 21.37 22.16

5.55 6.40 7.07 7.15 7.55 8.35 8.48 8.53 9.40 9.45 9.52 11.25 11.40 12.20 14.40 15.22 16.25 16.46 17.24 17.16 18.22 19.20 19.25 20.40 21.46 21.52 22.35 22.50 23.40 23.48

CASSINO NAPOLI

ROMA CASSINO 5.34 6.15 6.17 6.25 7.25 7.54 8.20 8.25 9.15 10.20 12.47 13.15 13.47 14.15 14.47 15.20 16.15 16.47 17.15 17.47 18.15 18.20 18.47 19.15 19.47 20.15 20.25 21.20 22.20 23.30

7.33 7.37 7.57 8.36 9.29 9.34 9.48 10.49 10.35 12.51 14.44 14.48 15.51 15.42 16.44 17.39 17.50 18.52 18.42 19.44 19.48 20.39 20.44 20.55 21.50 21.56 22.40 23.39 00.44 01.16

1.40 5.23 5.50 6.57 7.59 8.45 9.30 13.54 14.49 15.15 17.13 18.20 18.47 18.54

5.46 7.18 7.42 8.58 9.27 10.37 12.48 15.47 16.28 17.28 19.09 20.20 20.40 21.00

NAPOLI CASSINO 4.20 5.18 5.51 6.08 6.16 7.50 11.35 12.14 12.20 14.50 15.49 16.50 18.45 19.50

ABBAZIA DI MONTECASSINO ORE 9.00 10.30 12.00

6.30 7.10 7.46 8.11 8.11 9.48 13.25 14.31 14.31 16.55 17.50 18.50 20.13 21.50

S.GERMANO (CHIESA MADRE)

ORE 8.30 11.00 19.00

S. PIETRO ORE 7.30 10.00 11.30 18.00

S.ANTONIO ORE 9.30 12.00 19.00

SAN GIOVANNI ORE 7.30 11.00 19.00

AUTObUS CASSINO - FROSINONE 6.30 7.00 8.15 11.25 14.10 CASSINO - SORA 6.15 8.30 14.10 16.20 17.05 19.01 22.15

SAN BARTOLOMEO

APPUNTAMENTI Cassino

ORE 8.30 11.00 18.00

04 AGOSTO SAN BASILIO (CAIRA)

LE VIBRAZIONI in concerto

ORE 10.00

ore 21.30

c/o CENTRO COMMERCIALE “GLI ARCHI” - CASSINO

SAN GIOVANNI (SANT’ANGELO IN TH.)

ORE 8.30 11.00

TUrNI FArMAcIe

CASSINO - GAETA 4.56 6.00 7.01 8.00 8.21 9.16 11.16 12.41 13.10 14.15 15.31 16.31 17.46 19.36 CASSINO - ROMA 6.00 8.30

SABATO 31 AGOSTO

PRIGIOTTI

DOMENICA 01 AGOSTO

S.ANNA

LUNEDI’ 02 AGOSTO

RICCIUTI

MARTEDI’ 03 AGOSTO

EUROPA

MERCOLEDI’ 04 AGOSTO

SAN BENEDETTO

GIOVEDI’ 05 AGOSTO

PRIGIOTTI

VENERDI’ 06 AGOSTO

RICCIUTI

Stasera in tv su Rai uno (ore 21:20)

THE CONTRACT

(thriller - 2006)

In una cittadina dello stato di Washington, Frank Carden è un ex assassino che lavorava per il governo. Adesso lavora a pagamento, "in proprio". Mentre viene arrestato, gli agenti che lo accompagnavano vengono attaccati dalla banda di Frank, su una strada di montagna, bloccandola con un camion. Frank Carden, dopo aver ucciso il poliziotto che lo accompagnava, riesce a fuggire ed approda sulla riva di un fiume, nel quale era precipitata l'auto dell'Fbi, dove si trovano Ray Keene, un istruttore scolastico di basket e baseball, ex poliziotto, caon il figlio adolescente. Prima di morire l'agente dell'Fbi chiede a Keene di accompagnare Carden, che è ammanettato, alla polizia, consegnandogli anche la propria arma di scorta. Dopo diverse vicissitudini, Keene riesce ad uccidere tutti i componenti della banda di Carden, tranne uno, un traditore infiltrato che, d'intesa con una responsabile dell'Fbi, è incaricato di uccidere Carden. Sarà quest'ultimo ad uccidere il suo attentatore dopo aver preso in ostaggio il figlio di Keene ed aver ottenuto la libertà, con lo scambio. Nell'inseguimento della banda di Frank al gruppetto, resta ucciso dai malviventi (che avevano rubato con relativo duplice omicidio un elicottero della polizia) anche un ragazzo che con la propria fidanzata aveva incrociato i due Keene e Carven, nella montagna.

A D N AGE o n i s s Ca

13 ANNO I - N° 131 MercOledì 04 AGOSTO 2010


sport CALCIO SerIe B

La società canarina ha annunciato l’atteso accordo con la Fiorentina per Di Carmine

Frosinone, attacco al completo Il giovane centravanti ex Gallipoli già in ritiro a Civitella Roveto: parte Diogo Tavares FROSINONE - L’accordo con la Fiorentina per il passaggio in giallazzurro del promettentissimo attaccante Di Carmine era noto da oltre due settimane. Il club canarino l’altro ieri ha trovato l'accordo con la Fiorentina per l'acquisto in compartecipazione di Samuel Di Carmine, punta toscana (nato a Bagni a Ripoli il 29 settembre 1988) che l'anno scorso ha disputato il campionato cadetto con la maglia del Gallipoli. Di Carmine ha raggiunto ieri i suoi nuovi compagni e sostenendo il primo allenamento in gruppo. Nonostante la giovane età Di Carmine può annoverare nel suo curriculum una rete in Coppa Uefa e un'esperienza all'estero. Nel 2006 a soli 18 anni ha fatto il suo esordio in Serie A nella partita TorinoFiorentina (0-1). L'8 novembre 2007 ha debuttato in Coppa UEFA durante Fiorentina-Elfsborg, entrando in campo all'82' di gioco e se-

gnando il gol del 6-1 all'88'. Nella stadione 2008/2009 il club viola lo ha girato in prestito al Queens Park Rangers, nella Premiership inglese; con il club londinese ha disputato 26 partite, andando a segno in due occasioni. La passata stagione, come già detto, ha disputato l'intero campionato con il Gallipoli, siglando due reti in 34 partite. Di Carmine non era l’attac-

Samuel Di Carmine

cante in cima alla lista dei preferiti consegnata da Carboni alla sua società. Il tecnico avrebbe desiderato avere Della Rocca, il quale però dopo l’ormai scontato ripescaggio della Triestina in serie B è destinato a rimanere nella formazione giuliana. L’allenatore giallazzurro avrà la possibilità di conoscere la punta durante la fase del ritiro a Civitella. Samuel a Frosinone sarà di fatto il sostituto di Roberto Stellone finché l’attaccante romano non avrà del tutto recuperato dall’infortunio. Con l’arrivo di Di Carmine sale a ventuno il numero dei giocatori over 21 presenti nell’organico del Frosinone. Ci sono quindi due esuberi che dovranno trovare una sistemazione prima del 31 agosto. L’ingaggio dell’attaccante viola chiude poi di fatto le porte a Tavares, che a questo punto verrà con ogni probabilità ceduto considerando che sarà molto difficile per lui trovare spazio in una

Di Carmine esulta dopo un gol con il Q.P.Rangers squadra che vanta, per quanto concerne il reparto offensivo, oltre all’ultimo arrivato Di Carmine ed al giovane la mantia, attaccanti del calibro di Santoruvo e Stellone, con quest’ultimo in fase di recupero post operatorio. Completato l’attacco manca sempre un tassello in difesa, dove si è raffredata la pista che porta al paventato ac-

cordo con Domenico Maietta che non è riuscito a trovare una sistemazione dove desiderava, ovvero nella massima serie. Sul piede di partenza, oltre a Tavares, due tra Semenzato, Ascoli e Scarlato, sempre se dovesse arrivare un altro giocatore nel reparto arretrato. Altrimenti sarà solo uno il calciatore in esubero costretto a cambiare aria.

CICLISMO

La competizione ciclistica categoria Esordienti “II Memorial Aulicino trofeo Madonna della Neve” ha visto l’affermazione del campano De Gregorio

FROSINONE - Il campano De Gregorio Bonaventura del team D’Aniello Città di Sarno ed il laziale Simone Lauretti del team Vigili del Fuoco si aggiudicano rispettivamente nel primo e nel secondo anno il secondo Memorial Rolando Aulicino, Trofeo Madonna della Neve. La competizione ciclistica riservata alla categoria Esordienti primo e secondo anno, ha visto la partecipazione di circa 100 atleti provenienti dal Lazio, Campania, Molise, Abruzzo e Lombardia. Una rappresentanza anche

14 ANNO I - N° 131 MerCOLedì 04 AgOStO 2010

molto qualificata vista la presenza in gruppo di Gabriele Rossi (Uc Alatri Toti Trans R.B. Costruzioni Edili), Marco Cardarilli (Uc Nereggi), Emilia Frezza (Uc Alatri Toti Trans R.B. Costruzioni Edili), Antonella Malerba (Mb Lazio Ecoliri), tutti freschi campioni regionali, del campano Vernetti vincitore del memorial Gnagni, dei pontini Marcellusi e Lauretti. La gara organizzata dall’Opes di Frosinone diretta sapientemente dalla famiglia Angiolini, ha visto la collaborazione della famiglia Aulicino, di Giancarlo Rossi (UC Alatri), del Gs Capogna e del comitato Colle Cottorino. Una competizione quindi organizzata in ogni minimo dettaglio, che ha visto il ritrovo nell’Agip Cafè di via Tiburtina. Dopo l’iscrizione i concorrenti sono stati divisi in due batterie. Quella con i ciclisti di primo anno ha preso il via alle ore 15.30 da via Tiburtina, dove i 47 partenti, dopo la misurazione rapporti, hanno osservato un minuto di silenzio in memoria dei militari italiani scomparsi in Afga-

nistan. I concorrenti hanno affrontato i 15 giri in programma in 1h e 3’, alla media di 31.428 km/h. La corsa, dopo una serie di giri ad andatura quasi turistica ha visto i ciclisti Bonaventura De Gregorio (Team D’Aniello-Sarno), Rocco Ventrelli (Uc Costamasnaga), allungare sul gruppo che non riusciva a ricucire lo strappo con i due fuggitivi. Nonostante i tentativi del plotone ammiraglie, i due contrattaccanti si presentavano sul rettifilo d’arrivo dove l’atleta campano De Gregorio riusciva ad anticipare sulla linea del traguardo l’ottimo Ventrelli che aveva movimentato la gara in più riprese. A completare il podio il campano Luigi Matrone (Team Balzano) che, fuoriuscito dal gruppo negli ultimi due passaggi, si presentava con qualche metro di vantaggio dal gruppo ammiraglie. Il primo atleta ciociaro a tagliare il traguardo, in settima posizione, era Andrea Romano dell’Uc Alatri Toti Trans R.B. Costruzioni Edili. Nella seconda batteria, quella riservata agli Esordienti di se-

condo anno, circa 40 gli atleti al via. Come già menzionato, la vittoria è andata al pontino Simone Lauretti del team Vigili del Fuoco. La gara anche in questa batteria non ha registrato grossi sussulti nella prima parte. Ad infiammare la competizione a pochi giri dal termini ci pensavano gli atleti del team Biciclette Marzano ai quali si aggiungevano i corridori del team Nereggi di Anagni, del team Garofalo Mobili e dell’Imperiale Grumese. A quattro tornate dal termine l’azione buona era quella di Simone Lauretti (Vigili del Fuoco), Vincenzo Onofri (Biciclette Marzano) ed il ciociaro Andrea Cacciotti (Uc Nereggi). I tre riuscivano a prendere immediatamente un buon vantaggio sul gruppo che tentennava troppo e non riesciva a rispondere con tempestività all’attacco. I fuggitivi prendevano un buon margine di vantaggio che porteranno poi sino sul rettifilo finale dove Simone Lauretti con una volata da finisseur batteva Onofri ed il ciociaro Cacciotti.

Berrettoni richiesto da Ascoli e Cittadella

Atalanta in pressing su Gabriele Perico

Potrebbero riaprirsi le porte della serie B per Emanuele Berrettoni. Secondo indiscrezioni di mercato raccolte da Tuttomercatoweb, infatti, il giocatore, che nell'ultima stagione ha vestito la maglia del Verona, è seguito da vicino da Cittadella e Ascoli. Berrettoni aveva già disputato il campionato cadetto nella stagione 2003/04, con il Catania, e la stagione successiva con il Crotone.

L'Atalanta si sta cautelando in caso di partenza del difensore austriaco Gyorgy Garics. Per la difesa il primo vero obiettivo - riporta TuttoAtalanta.com - rimane Gabriele Perico dell'AlbinoLeffe, 6 reti messe a segno nella scorsa stagione con la maglia della compagine lombarda guidata da Emiliano Mondonico, disposta a privarsi di Perico in cambio di adeguata contropartita.


sport CALCIO

Il consiglio federale in programma stasera prenderà una decisione in merito alla richiesta di ammissione in Promozione. Il presidente del Cr Lazio Zarelli pronto ad eseguire “l’ordine”

Asd Nuova Cassino, oggi il verdetto da parte della Figc di Abete Il ds Capitanio mette a segno il colpo Russo a centrocampo CASSINO - Arriverà nella tarda serata di quest’oggi il verdetto definitivo sulla richiesta della città di Cassino di essere ammessa, con la nuova società, nel torneo di promozione regionale. In calendario infatti c’è il consiglio federale della Figc che

Melchiorre Zarelli

dovrà sciogliere molti nodi che attanagliano il calcio professionistico e dilettantistico nostrano, sempre più malato. Sarà quindi Giancarlo Abete, come ampiamente anticipato nei giorni scorsi, ad esprimere parere vincolante sul campionato nel quale verrà inserita l’Asd Nuova Cassino 1924. Melchiorre Zarelli, presidente del comitato regionale della Lnd, interpellato telefonicamente ieri pomeriggio, ha dichiarato in maniera esplicita che oltre ad aver registrato le lamentele da parte delle compagini che militano nel girone D di promozione che male digerirebbero la presenza della città martire nel loro raggruppamento, si limiterà ad eseguire le disposizione provenienti dalla Figc. “S p e t t a a l c o n s i g l i o f e d e ra l e d e c i d e re s u l l ’ a m m i s s i o n e d e l n u ov o C a s s i n o a l

campionato di promozione e i l v e c ch i o C a s s i n o a i t o r n e i del settore giovanile e non a me. Se Abete e Tavecchio mi i m p o n g o n o d i i n s e r i re i l n u ov o C a s s i n o n e l g i ro n e D d i p ro m o z i o n e a 1 9 s q u a d re l o f a rò . I o n o n h o c o m p e tenza. Un eventuale girone a 1 9 s q u a d re c o s t r i n g e rà a f a re u n c a l e n d a r i o c o n d u e partite infrasettimanali. ” Questo il laconico commento del presidente del Cr Lazio Melchiorre Zarelli, che arriva a poche ore di distanza dal pronunciamento definitivo di Giancarlo Abete. Intanto la società azzurra sta lavorando con l’obiettivo di allestire un organico che possa affrontare in modo competitivo il torneo di Promozione. Nel caso in cui dovesse giungere parere negativo dai vertici Figc, c’è sempre la possibilità di inoltrare

CALCIO eCCeLLeNZA

CALCIO

Atteso il verdetto della Figc anche per il settore giovanile della S.S.Cassino di Murolo CASSINO - Il consiglio federale di questa sera si pronuncerà non solo sulla richiesta di ammissione in Promozione della neonata società Asd Nuova Cassino 1924, ma anche su quella inviata agli organi federali dalla S.S.Cassino di Clodomiro Murolo. Mera questione di soldi, dato che la passione e la crescita dei giovani l’ex patron non sa cosa sia. Il ribattezzato Re Frignone, dopo aver disperso il titolo professionistico della Seconda Divisione, dopo la faccia e la dignità, non vuole assolutamente perdere i contributi della Lega che gli sarebbero garantiti dalla prosecuzione dell’attività con il settore giovanile. Murolo avrebbe presentato richiesta di prendere parte a tre campionati giovanili e questa sera la Figc di Giancarlo Abete dovrà esprimersi anche riguardo questo punto. Una domanda sorge spontanea: dove pensa di disputare le gare con le “sue” tre squadre il peggior presidente della storia del Cassino calcio, dal momento che gli impianti sportivi cittadini ospiteranno, come da convenzione, le squadre del settore giovanile della neonata Asd Nuova Cassino 1924? Dopo il danno arrecato alla città ed agli sportivi cassinati, potrebbe arrivare l’ennesima beffa. O forse l’occasione per far capire a Murolo che “non c’è trippa per gatti”. A.M.

ricorso come fatto in passato dal precedente che ha visto il Formia ammesso dopo sentenza favorevole del Tar del Lazio. Fino al giorno 23 agosto, data in cui verranno diramati i calendari, ci sarà quindi spe- Il capo Figc Giancarlo Abete ranza. Anche se in casa firma sul contratto del centroCassino c’è ottimismo in quanto campista centrale classe 1986 la richiesta ottempera alla circoAlessandro Russo, ex Nardò, Celare federale che consente alle lano e Pro Vasto. Un tassello foncittà estromesse dalla lega Pro di damentale per il reparto essere inserite anche in sovrannevralgico che potrà contare sulnumero nel campionato per cui è l’apporto di un calciatore che stata fatta domanda. rappresenta un vero lusso per la MERCATO - Il direttore sporcategoria. Perfezionato l’accordo tivo dell’Asd Cassino Gimmy Caanche con Marco Savastano, dipitanio nel frattempo continua a fensore centrale classe ‘89 lo lavorare senza sosta, d’intesa col scorso anno al Vallecorsa in proneo tecnico azzurro Marco Scormozione e con un passato tra le sini. In attesa del raduno di lufila del Rocca d’Evandro in Ecnedì 9 al Salveti, ieri è stato cellenza molisana. messo a segno un altro imporAntonino Massara tante colpo di mercato, con la

Il Sora sgobba nel ritiro di Fiuggi aspettando il triangolare di sabato nel quale affronterà Lazio e Latina SORA - Iniziato il ritiro di Fiuggi: venticinque i calciatori convocati da Luiso per questi 8 giorni di preparazione che culmineranno con il triangolare che vedrà impegnato il Sora il giorno 7 con la Lazio e il Latina. L'incontro avrà inizio alle ore 17:00. Questo l'elenco dei convocati: Portieri: De Robertis, Neccia (92), Palladinelli (91). Difensori: Lisi, Galasso, Bellucci, Sardellitti (93), Sisonna (90), Baglione (91), Fiorini (91). Centrocampisti: De Ciantis, Pagnani, Grillotti, Ferreyra, Castellucci (93), Di Stefano (91), Di Camillo (91), Ruocco (91), Cancelli (92), Basile (90). Attaccanti: Volante, Simeoli, Tornatore, Basilico (92), Iafrate (93). A questi si aggiungono comunque altri giovani che verranno visionati in prova dallo staff tecnico. Questo il programma della

settimana di ritiro: Mercoledì 4: Ore 10.30 allenamento con la Lazio Primavera presso centro sportivo Capo i Prati a Fiuggi. Ore 17.00 allenamento presso Centro Sportivo Capo i Prati di Fiuggi. Giovedì 5: Ore 9.00 allena-

Mister Pasquale Luiso mento presso centro sportivo Fiuggi e ore 17.00 allenamento presso Campo di Guarcino. Venerdì 6 ore 9.00 allenamento presso centro

Lazio, ecco Garrido E’ fatta per Hernanes

La Vibonese di Tosi piazza quattro colpi

L'esterno proveniente dal Manchester City: «Spero di raggiungere obiettivi importanti, sia a livello personale che di gruppo. Sostituire Kolarov non sarà facile ma io darò il massimo. Questa è una nuova fase della mia carriera». L'agente di Hernanes: «È fatta, giocherà nella Lazio, il mio assistito arriverà a Roma al termine della Coppa Libertadores».

Dopo l'ufficializzazione di Marco Tosi a nuovo tecnico, la Vibonese ha messo al sicuro quattro acquisti. Il primo porta il nome di Roberto Cortese (26), attaccante che arriva dal Chievo in prestito. L'altro innesto è quello di Simone Grillo (26), centrocampista dall'Igea Virtus. Il poker si completa poi con il centrale difensivo Giacomo Paoli (26), alla Colligiana e col centrocampista ex Potenza Matteo Mazzetto (21).

sportivo Fiuggi e ore 17.00 allenamento presso Campo di Guarcino . Sabato 7: ore 17.00 triangolare con Lazio e Latina. Domenica 8: mattina liberta e pomeriggio si riparte per Sora. Proprio sul finire sul dell'allenamento dell’altro ieri svolto agli ordini di Daniele Di Vona il giovane portiere bianconero ha avvertito dei problemi ad un ginocchio. La prima diagnosi parla di problemi al menisco e per lui si prevede un periodo di stop che gli farà probabilmente saltare la preparazione. l’estremo difenbsore è stato comunque sottoposto a visita specialistica e nei prossimi giorni se ne saprà certamente di più. Nel frattempo il Sora ha convocato per il ritiro il portiere della juniores Di Pucchio. A Palladinelli i migliori in bocca al lupo per una pronta ripresa.

15 ANNO I - N° 131 merCOLedì 04 AgOstO 2010


Dopo le nostre inchieste sul centro commerciale “Gli Archiâ€? la direzione voleva acquistare una pagina pubblicitaria noi preferiamo tenerla cosĂŹ


lagazzettacassino040810