Page 1

ANNO i1 - N° 75 - veNerdì 01 Aprile 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNAle sAtiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO AD ANNA T. FORMISANO

Per la sua ferrea presa di posizione dopo le trattative fallite con i gruppi di Mario Abbruzzese per formare una coalizione di centrodestra forte. Adesso l’Udc si è schierata con Pd e Psi per ribaltare le posizioni del centrodestra che puntano su un rinnovamento mascherato di vecchio. La leader dell’Udc ha scelto Iris Volante per questa nuova avventura elettorale e con alleati diversi nel tentativo di modificare l’assetto del gorveno locale.

CHE BEL RINNOVAMENTO! CASSINO “RINGRAZIA” ABBRUZZESE

IL TAPIRO DEL GIORNO A MARIO ABBRUZZESE

L’EDITORIALE / IL GIOCO “SPORCO” DELLA POLITICA Per la sua teoria del rinnovamento che invece non c’è nelle liste che sta presentando il suo candidato a sindaco Carmelo Palombo. Dov’è il nuovo? Si chiedono gli elettori e i cittadini in genere. Non c’è perché in lizza ci sono tanti vecchi amministratori, ex consiglieri o ex assessori. E poi non vuole gli ex che ora si sono riuniti intorno ad Annalisa D’Aguanno. Una situazione che ha di fatto spaccato il Pdl tanto che nemmeno a Roma ci riescono a capire granché. E allora? Sa di tutto di vecchio.

E

meno male che bisognava rinnovare il Consiglio comunale! A guardarle queste facce che si ricandidano per le amministrative del mese di maggio, sembra di rivedere le foto del Consiglio comunale dell’ultima legislatura Scittarelli. E pensare che dietro lo sfascio di quell’assise, come anche nei nuovi accordi trasversali che vorrebbero far passare per nuovi i vecchi marpioni della politica cassinate, c’è sempre la stessa manina: quella di Mario Abbruzzese. Fu lui, lo scorso 20 luglio, a decretare la fine di Scittarelli, reo di aver sostenuto Adriano Roma alle regionali del 2010. Sempre lui nella scelta di Carmelo Palombo che di “rinnovato” ha forse soltanto il guardaroba. E ancora lui nell’indicazione di candidati alle

prossime comunali, tra cui spiccano, solo per citarne alcuni, Massimiliano Mignanelli, che non volle cedere al suo ricatto e dimettersi da presidente del Consiglio comunale e Gabriele Picano, suo nemico per il quale chiese ed ottenne la testa come assessore provinciale. Allora noi, che la politica tentiamo di “filtrarla” con raziocinio e riflessione, ci chiediamo: ma quali interessi sottintendono questi giochi di potere? Che cosa hanno da spartirsi, a tutto discapito dei cittadini e della povera gente che lavora, i vari Abbruzzese, Palombo, Mignanelli, Picano e compagnia cantando? Se è vero che si attende il placet di Roma per la scelta dei candidati, sappiano i vertici del partito che a Cassino si gioca così, e secondo noi, si gioca sporco.

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


regione AMBIENTE Diffusi i dati di Regione e Legambiente,Considerevoli risparmi di acqua ed energia

L’energia sostenibile conviene ROMA - ' Ben 13.650 metri cubi d'acqua, 80 Mwh di energia elettrica, 30 tonnellate di Co2 all'anno. Sono questi i numeri del risparmio 2010 diffusi oggi da Legambiente Turismo, in conferenza stampa insieme a Legambiente Lazio e Legautonomie Lazio, risultato di un monitoraggio delle prime METEO s e t t e aziende turistiche laziali per un totale di 931 posti letto e q u a s i 95.000 pernottam e n t i l'anno -

Nel primo week-end di aprile un assaggio dell’estate Sole ovunque

ROMA - Dopo le ultime note di instabilita' ''ci aspetta un weekend decisamente estivo e con temperature sopra la media''. Parola del meteorologo Francesco Nucera, del portale 3bmeteo.com, che spiega come saranno ''in particolare le regioni di Nord Ovest e quelle Tirreniche piu' coinvolte dall'aumento termico tanto che nei grossi centri urbani la colonnina di mercurio potra' raggiungere i 25/26 gradi''. Un anticipo d'estate quindi per il primo weekend di Aprile. ''A partire dal fine settimana, l'Italia si trovera' sotto gli effetti di un robusto campo di alte pressioni. Sia chiaro - asserisce Nucera - nessuna ondata di caldo fuori stagione, solo un aumento delle temperature al di sopra le medie del periodo. Potremmo godere di giornate quasi estive, da vivere all'aria aperta. Sabato e domenica si potra' uscire in maniche di camicia o in maglietta sulle pianure del Nord e sulle Tirreniche''.

2 ANNO II - N° 75 VENERDì 01 APRILE 2011

che hanno scelto di aderire all'etichetta ecologica e partecipare al progetto promosso da Legambiente Turismo. Oltre alle tecniche di risparmio per il riscaldamento dell'acqua e l'installazione di lampadine ad alta efficienza, altri risparmi si devono alla riduzione a monte dei rifiuti e delle monodosi alimentari e igieniche, all'offerta di biciclette e mezzi pubblici in sostituzione delle auto private. Legambiente Turismo ha effettuato anche una proiezione considerando gli oltre 32 milioni di pernottamenti all'anno tra Roma e il Lazio: se l'esempio di queste strutture fosse adottato dall'intero sistema ricettivo regionale, si produrrebbe un risparmio di 4 milioni e mezzo di metri cubi di acqua, di oltre 27mila Mwh di energia, di piu' di 21mila tonnellate di CO2 all'anno, con un contributo importante nella battaglia contro l'effetto serra e i cambiamenti climatici; se poi venissero eliminate le monodosi

alimentari e igieniche, sarebbero circa 150 le tonnellate di plastica risparmiate, per non parlare della significativa riduzione di carburant ed emissioni nocive che si otterrebbe dall'utilizzo di modalita' sostenibili di spostamento. ''Come molti albergatori hanno ben compreso - ha detto il presidente Nazionale di Legambiente Turismo, Luigi Rambelli - la qualita' ambientale, paesaggio e natura, patrimonio artistico, gastronomia, vivibilita' delle localita' e capacita' di accogliere, sono ormai i criteri piu' importanti per la scelta di una vacanza o di un viaggio. Sempre piu' forte e' la richiesta di correttezza nell'informazione registrata dalla crescita del 'passaparola' e dall'uso di strumenti come internet per la scelta di destinazioni e strutture di accoglienza che deriva dall'esigenza di trasparenza e affidabilita' dell'offerta''. Nel 2010 le strutture aderenti al pro-

getto nel Lazio erano suddivise tra Gaeta, dove l'iniziativa e' partita, con il Gajeta Hotel Residence, il Rock Garden, la Casa Vacanza Ristoro Quirino e lo Stabilimento Balneare ''Nave di Serapo'', e Roma con il Petra Hotel e i bed & breakfast ''Al Macromondo'' e ''Il Girasole Reale''. ''I primi risultati dell'iniziativa promossa da Legambiente Turismo sono sorprendenti, in un settore come quello turistico, vitale per Roma e il Lazio, si possono mettere facilmente in atto azioni utili all'ambiente, alla qualita' della vita delle persone e alle imprese stesse -commenta Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Alla nostra regione non servono nuovi 'segni urbani architettonici', ma nemmeno 'isole a mare per divertimenti', o invasivi 'secondi poli turistici', i modelli per Roma e il Lazio non possono essere ne' Cannes, ne' Dubai, ne' Montecarlo.

A SEGUIRE CONCERTO DI ENNIO MORRICONE

Mostra al Vittoriano per celebrare i 150 anni dell’Unità L’evento, dal titolo,“Regioni eTestimonianze d’Italia”è stato inaugurato ieri dal presidente Renata Polverini. Presente Napolitano ROMA - Ieri la Regione Lazio ha celebrato il 150* anniversario dell'Unita' d'Italia. E lo ha fatto inaugurando al Vittoriano la mostra ''Regioni e Testimonianze d'Italia'' e con un concerto del maestro Ennio Morricone all'Auditorium Parco della Musica alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. ''Un'occasione per chiamare i cittadini a riflettere sul significato profondo e sull'impor-

tanza di queste celebrazioni afferma la Presidente della Regione Lazio Renata Polverini affinche' anche i giovani sappiano rivalutare il passato, il lungo e difficile percorso che ha portato questo paese ad essere unito, e da cio' trarre insegnamento per poter anch'essi dare il proprio contributo ad un futuro migliore''. La mostra ''Regioni e Testimonianze d'Italia'', evento pro-

mosso in collaborazione con il Comitato dei Garanti per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unita' d'Italia, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e le altre Regioni d'Italia, rinnovera' la tradizione delle grandi mostre delle Regioni in occasione delle passate celebrazioni del 1911 a Roma e del 1961 a Torino. Si terra' negli stessi luoghi dell'edizione del 1911 e vedra' proprio al Vittoriano lo spazio espositivo della

Regione Lazio che stimolera' la riflessione dei visitatori illustrando le origini, il percorso istituzionale, le testimonianze artistiche, i grandi personaggi e le attuali eccellenze hanno caratterizzato la storia della Regione. Prestigioso e amatissimo testimonial della Regione sara' l'attore e regista Gigi Proietti, che in un video ricostruira' l'anima e le tradizioni del territorio laziale.

In arrivo più treni per i pendolari laziali

Incidente a Terracina Muoiono due ragazzi

Più treni nel Lazio a disposizione dei pendolari. Allaconsuetaoffertadiserviziregionali,dal1°aprile siaggiungonoinfatti56trenidellalungapercorrenza sui quali i pendolari potranno viaggiare, se utili alle loroesigenzedimobilità,grazieall'introduzionedella CartaTuttoTreno Lazio.Voluta dalla Regione Lazio, che ne sostiene i relativi oneri,e dai Comitati Pendolari,laCartaha12mesidivaliditàalcostodi150euro, equivalenti ad un costo di 41 centesimi al giorno.

Due ragazzi sono morti ieri mattina, poco dopo le 8, in un incidente che si e' verificato sull'Appia, a Terracina. I due, un ragazzo e una ragazza, si trovavano a bordo di una Peugeot quando si sono scontrati frontalmente con un camion che viaggiava nell'opposta corsia. Per alcune ore e' stato deviato il traffico lungo la via Appia.


regione AGRICOLTURA Polverini, alla presentazione del progettoVo.La, ha annunciato tolleranza zero

In prima linea contro il lavoro nero ROMA - “L’agricoltura è un settore strategico che può spingere l’economia del Lazio”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, a Viterbo in occasione della presentazione della campagna “Nel Lazio il lavoro Vo.La - Voucher Lazio”, promossa dagli asses-

MEDIA

All’esame il Testo unico comunicazione ROMA - E' approdato mercoledì nella commissione Vigilanza sul pluralismo dell'informazione del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Francesco Scalia (Pd), il testo unico delle leggi regionali in materia di comunicazione di iniziativa di numerosi consiglieri del Pdl e Lista Polverini. Lo riferisce una nota del Consiglio regionale. Secondo il primo firmatario Giancarlo Miele (Pdl), si tratta di ''un testo all'avanguardia la cui caratteristica fondamentale e' di porre la Regione Lazio in un'ottica di servizio rispetto ai cittadini con una reale applicazione della legge 150 del 2000 (che regolamenta l'attivita' di informazione e comunicazione nella P.A., ndr) non applicata fino in fondo, anche per quanto riguarda il riconoscimento del contratto giornalistico ai componenti dell'Ufficio Stampa del Consiglio e della Giunta.

sori al Lavoro e formazione, Mariella Zezza e all’Agricoltura, Angela Birindelli, per la promozione all’utilizzo dei voucher in agricoltura. Un progetto finalizzato all’emersione del lavoro irregolare, al rilancio occupazionale del settore agricolo, al supporto dei giovani delle fasce più deboli di lavoratori, nella costruzione di un futuro previdenziale e assicurativo. “La formazione e la sicurezza in questo comparto sono due elementi importanti – ha aggiunto Polverini – e colgo l’occasione per annunciare che per la formazione in agricoltura ai 675mila euro confermati per il 2010 arriveranno nel 2011 altri 2 milioni di euro”. Il progetto Vo.La prevede il rimborso regionale del costo di 1 voucher ogni 10 acquistati da datori di lavoro che utilizzano lavoratori

occasionali residenti e domiciliati nel Lazio. I voucher possono essere acquistati da imprenditori e privati cittadini per pagare prestazioni e servizi. Un voucher è composto da 7,50 euro di compenso per la prestazione e 2,50 euro di contributi assicurativi Inail e previdenziali Inps. “I buoni - ha detto Birindelli - rappresentano un'opportunità sia per le aziende, che possono acquisire prestazioni perfettamente in regola e in sicurezza, sia per i lavoratori appartenenti alle fasce più deboli. I beneficiari sono infatti giovani fino a 25 anni, i pensionati, le casalinghe i lavoratori parttime, gli extracomunitari con permesso di soggiorno. Ne potranno beneficiare anche i disoccupati, i lavoratori in cassa integrazione o in mobilità”. L’assessore Zezza ha le linee di

indirizzo dell’impegno della Regione nel campo della formazione nel settore agricolo: formazione di tutte le professionalità impegnate nella filiera agroalimentare; formazione per la riconversione di figure professionali espulse da altri settori produttivi; formazione finalizzata all'innovazione aziendale, anche attraverso l'utilizzo di nuove figure professionali (consulenti junior in agricoltura come agronomi, enologi, esperti in zootecnia). ''Vogliamo contribuire - ha concluso Zezza - a costruire una classe di 'colletti verdi', assegnando contributi da 30 a 90mila euro per promuovere l'imprenditoria agricola, e figure professionali in grado di elaborare progetti imprenditoriali in agricoltura con contributi fino a 45mila euro''.

LO HA ASSICURATO L’ASSESSORE MARIELLA ZEZZA

Massimo impegno per tutelare il distretto della ceramica ROMA - "L'assessorato al Lavoro e Formazione della Regione Lazio è impegnato in tutte le vertenze che riguardano lavoratrici e lavoratori di aziende in crisi nella nostra Regione, compresi quelli del gruppo Quadrifoglio. Valuteremo caso per caso la possibilità di concessione di ulteriori periodi di ammortizzatori in deroga, nel pieno rispetto del nuovo accordo quadro per l'accesso al sostegno al reddito che proprio in questi giorni stiamo discutendo con le parti sociali". Lo ha dichiarato l'assessore al Lavoro e Formazione della Regione

Lazio Mariella Zezza."In questi mesi - ha spiegato l'assessore Zezza - abbiamo attivato vari strumenti per consentire e facilitare il ritorno all'occupazione di lavoratori che,in alcuni casi, hanno beneficiato degli ammortizzatori anche per 6 o 7 anni. Dall'insediamento della Giunta Polverini abbiamo infatti siglato oltre 2.400 accordi, garantendo il mantenimento del posto di lavoro a quasi 30.000 lavoratori per i quali abbiamo anche attivato una convenzione regionale per la ricollocazione al lavoro. Grazie a questi interventi,

tra i quali l'avviso per l'autoimpiego e l'assunzione di precari, sono stati creati nell'ultimo anno circa 10.000 nuovi occupati". "Per quanto riguarda la crisi del settore della ceramica - ha aggiunto l'assessore Zezza - ho annunciato personalmente, in occasione di un convegno a Civita Castellana lo scorso 12 settembre, l'avvio delle procedure per l'accesso al Feg,il fondo europeo per il contrasto alla globalizzazione che prevede la riqualificazione dei lavoratori espulsi dal sistema produttivo.”

Olgiata, il filippino verrà sentito oggi

Ospita l’amica e la stupra Romeno in manette

E' fissato per oggi alle 11 nel carcere di Regina Coeli l'interrogatorio di convalida per Winston Manuel Reves,il filippino accusato della morte di Alberica Filo DellaTorre avvenuto il 10 luglio del 1991.L'interrogatorio verrà svolto dal Gip Francesco Patrone.Ad inchiodare l'uomo sarebbe una traccia ematica trovata sul lenzuolo che avvolgeva il collo della nobildonna quando fu trovata priva di vita nella sua villa all'Olgiata.

Ha ospitato in casa una giovane connazionale e, durante la notte, l'ha violentata. Con questa accusa i carabinieri hanno arrestato un cittadino romeno di 26 anni, residente a Carbognano, in provincia di Viterbo. A denunciare lo stupro e' stata la stessa ragazza e, secondo quanto si e' appreso, il suo racconto e' stato confermato dai rilievi medici eseguiti nell'ospedale di Civita Castellana.

SALUTE

Esenzione sanitaria, cambiano le regole ROMA - Dal 1 aprile 2011, a seguito del DPCM del 11 Dicembre 2009, cambiano le regole per ottenere l'esenzione dalla quota di compartecipazione alla spesa sanitaria per condizione economica. I criteri che danno diritto all'esenzione per reddito restano gli stessi, cambia solo il loro metodo di rilevazione. Il codice di esenzione sarà apposto sulla ricetta direttamente dal medico che effettua la prescrizione in base ai dati comunicati dal Ministero dell'Economia e delle Finanze. I cittadini non presenti in elenco, che possiedono i requisiti che danno diritto all'esenzione ed in ogni caso per l'esenzione E02 (stato di disoccupazione), dovranno effettuare l'autocertificazione,presso gli sportelli esenzioni della propria ASL di appartenenza. Nella fase di impianto del nuovo processo, ossia fino alle prescrizioni effettuate in data 30 giugno 2011, sarà possibile per il cittadino in possesso dei requisiti di legge, continuare ad apporre la firma sulla ricetta. Dal 1 luglio 2011, non saranno più accettate ricette riportanti la firma del cittadino come autocertificazione.

3 ANNO II - N° 75 veNerdì 01 AprIle 2011


PROVINCIA Videocon, spiragli di salvezza Il ministro Romani ha assicurato che affronterà la questione debitoria con Banca Intesa ANAGNI - Segno positivo sull'incontro avuto mercoledì sera dal Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli e il Presidente di Unindustria Confindustria Frosinone, Marcello Pigliacelli con il Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani per discutere le soluzioni avanzate sulla vicenda Videocon Anagni. Il Ministro ha ascoltato con grande attenzione quanto prospettato da Iannarilli e Pigliacelli così come quanto riportato dal Direttore di Vdc, Andrea Lo Sasso invitato all'incontro. Romani ha compreso come nella vicenda che vede Banca Intesa di fatto rallentare la soluzione del debito gestionale accumulato dagli indiani di Videocon ci siano stati degli equivoci. Ha, infatti, registrato con soddisfazione l'ulteriore proposta migliorativa avanzata dai debitori di saldare l'intero ammontare debitorio in 40 rate mensili, garantite e coperte da interessi. Tanto che il Ministro ha preso l'impegno di interessare direttamente del problema l'amministratore delegato di

Banca Intesa (ora Intesa Sanpaolo) Corrado Passera al fine di velocizzare al massimo la soluzione e favorire la riconversione dell'importante insediamento anagnino al centro di una vertenza essenziale per gli equilibri del mercato del lavoro in provincia di Frosinone. "La disponibilità del Ministro Romani - ha detto Iannarilli - è stata evidente ed egli ha compreso a pieno le motivazioni che ci hanno spinto a intervenire direttamente per aiutare le parti a trovare un accordo e, soprattutto, a farlo in tempi brevi. L'esigenza di ritrovare il secondo insediamento industriale della provincia di Frosinone di nuovo in attività e in tempi ragionevoli è di fondamentale importanza per tutto il nostro territorio oltre che per le 1200 famiglie dei lavoratori investiti dalla crisi Vdc che restano in cima ai nostri pensieri". "Il ruolo della nostra associazione - ha detto Pigliacelli - è in questi casi quello di aiutare le parti a trovare una soluzione. L'incontro odierno con il Ministro Romani segna certamente un importante passo in

DOPO LA FRANA DEI GIORNI SCORSI

4 ANNO II - N° 75 veNerdì 01 AprIle 2011

impegnandosi a contattare i vertici dell'istituto di credito al centro della trattativa che, una volta giunta a soluzione, lascerà libero il campo all'ingresso degli imprenditori interessati a riconvertire il sito anagnino.

LA PROVINCIA SOSTIENE IL FEDERALISMO DEI CONSUMI

Riaperta a tempo di record la provinciale che collega Alatri e Fumone FROSINONE -ALATRI - Il giorno dopo la enorme frana che ha bloccato la circolazione della Strada Provinciale AlatriFumone con gravi disagi per gli automobilisti e cittadini partirono immediatamente i lavori. E dopo nemmeno dieci giorni la strada è stata riaperta al traffico in ambo i sensi di marcia. I commenti per la soluzione della problematica, grazie al pronto intervento dell’Amministrazione Provinciale sono unanimi. In particolare un plauso al Presidente della Provincia Antonello Iannarilli e all’assessore Giovanni Melone che si sono adoperati, grazie alla struttura tecnica della Provincia, per dare immediate risposte. "Stupiti e meravigliati – affermano alcuni abitanti e frequentatori della arteria – per un lavoro di ripristino così celere e ben fatto. Un grazie all’Ammini-

avanti in tal senso. Il Ministro ha giudicato di grande efficacia l'approfondimento della tematica e la segnalazione delle possibili soluzioni che insieme al Presidente Iannarilli abbiamo realizzato e si è reso immediatamente operativo

strazione Provinciale". L’amministrazione di Alatri. "Ancora una volta la Amministrazione Provinciale guidata dal Presidente Iannarilli dà dimostrazione di efficienza, immediatezza e concretezza. Aver sistemato la frana e la stessa strada a tempo di record è la migliore risposta a chi anche su questi eventi fa sterili polemiche". Si associa al plauso generale il candidato a sindaco di Fumone Stefano Scerrato. "A nome di tutti i cittadini di Fumone – afferma – rivolgo un sentito apprezzamento alla Amministrazione Provinciale per la pronta risposta e immediata riapertura della circolazione dell’arteria provinciale. Un intervento celerissimo apprezzato da tutti compresi appunto gli abitanti e residenti di Fumone che utilizzano la provinciale per gli spostamenti riguardanti la loro vita quotidiana".

Il panino ciociaro adesso “sogna” di sbancare in Europa FROSINONE - "E’ una giornata importante per la cultura gastronomica ciociara. Dopo lo sfortunato esordio di due anni fa, il panino ciociaro entra finalmente a pieno titolo nel menù della grande multinazionale statunitense. Anche così possiamo diffondere la nostra migliore tradizione culinaria in tutta Italia e, soprattutto, tra i giovani e giovanissimi, che sono tra i primi fruitori del fast food." Commenta così l’On. De Angelis la scelta di McDonald’s di promuovere la commercializzazione del 'panino ciociaro'

realizzato a partire dall’impiego di prodotti tipici locali quali lo steccato di Morolo. "E’un risultato importante anche perché il panino ciociaro sarà realizzato a partire dai prodotti gastronomici che sono il fiore all’occhiello dei maestri casari dell’area del frusinate" "La scelta che McDonald’s ha compiuto nel contesto del dialogo con le categorie produttive è la dimostrazione che il lavoro di squadra premia territori come il nostro, caratterizzati da un altissimo profilo qualitativo delle tipicità locali." Conclude De An-

MaroniaRegioni:decidete voiisitidiaccoglienza

Suicida il viceprefetto indagato per appalti

ROMA - Nella Conferenza unificata in corso a Palazzo Chigi, secondo quanto si apprende, il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, avrebbe chiesto alle Regioni la disponibilità ad accogliere i profughi provenienti dal Nord Africa lasciando alle stesse Regioni la scelta dei siti. Il piano riguarderebbe gli eventuali profughi in arrivo dalla Libia, compresi duemila extracomunitari arrivati negli ultimi dieci giorni.

Si è tolto la vita nel pomeriggio di mercoledì a Roma il viceprefetto Salvatore Saporito sparandosi un colpo di pistola con la sua arma di ordinanza. Saporito era indagato dalla procura di Napoli nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per la realizzazione del Cen nel capoluogo partenopeo, il "cervellone elettronicòo" dove sarebbero confluite le immagini delle telecamere ai fini della sicurezza e dell'ordine pubblico.

gelis "più che soddisfacente questo primo risultato, dunque, anche perché la commercializzazione del panino ciociaro avverrà su tutto il territorio italiano. Da oggi tuttavia la sfida sarà quella, da una parte, di estendere la commercializzazione del panino nei punti vendita McDonald’s ben oltre i confini nazionali, dall’altra di favorire questa positiva collaborazione tra le grandi multinazionali della gastronomia e i produttori locali ciociari ad altre produzioni quali, ad esempio, la carne di bufala".


cronaca A SAN VITTORE DEL LAZIO

A Ceprano e Pignataro

Merce contraffatta, Muore in casa dopo una caduta per un malore denunciati due giovani CASSINO - Il corpo esanime di un uomo di 62 anni, Mario Saroli, è stato trovato, poco dopo le 11 di oggi, dai parenti nella sua casa nel centro storico di San Vittore del Lazio. Una profonda ferita alla testa sarebbe la conseguenza di una caduta. Su disposizione della procura, il medico legale ha effettuato una ispezione cadaverica. L’uomo era tornato da due anni dalla Francia dove era vissuto a lungo. Qui viveva da solo. Un malore lo avrebbe colpito questa mattina, sarebbe caduto sbattendo la testa contro lo spigolo di un muro ferendosi. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri al comando del capitano Adolfo Grimaldi.

CASSINO - In Ceprano, i militari della locale Stazione, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio, deferivano in stato di libertà due persone, residenti a Melito di Napoli, per contraffazione, alterazione o uso di segni distintivi di opere dell’ingegno o di prodotti industriali e commercio di prodotti con segni falsi. Venivano sorpresi, a bordo di una loro autovettura, con 6 catenine, 6 bracciali ed un lingotto indicanti una purezza in carati di oro non corrispondenti al vero perché di altra lega. La merce veniva sequestrata. Gli stessi venivano, altresì, proposti per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio. In Pignataro Interamna, i militari della Stazione di san Giorgio a Liri, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio fi-

nalizzato alla prevenzione e repressione di reati predatori, controllavano un 46enne pakistano, residente ad Anzio (RM), che si aggirava con fare sospetto nei pressi di abitazioni isolate di quel centro. Ricorrendo i presupposti di legge, lo stesso veniva proposto per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio.

INTERVENTO DEI CARABINIERI CASSINO - Nel corso di un servizio di controllo del territorio disposto dalla Compagnia, i militari dei reparti dipendenti conseguivano i seguenti risultati persone denunciate in stato di libertà: un 34enne romeno, domiciliato in Frosinone, sorpreso alla guida di un ciclomotore con un tasso alcolico superiore al limite consentito dalla legge. Il patentino gli veniva ritirato; due romene, domiciliate a Frosinone, per inosservanza al f.v.o; proposti per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio: una 22enne romena, domiciliata a Frosinone, poiché si aggirava sulla strada A.S.I. con abiti vistosamente discinti allo scopo di praticare il meretricio; un 21enne di Pontecorvo, già censito, notato aggirarsi immotivatamente nei pressi di abitazioni isolate del comune di Ceccano; Nel contesto del servizio venivano controllate 33 persone e 17 automezzi; effettuati 11 controlli etilometrici; elevate 20 contravvenzioni al

C.D.S.; ritirate 2 patenti di guida e 3 veicoli venivano sottoposti a sequestro amministrativo.

Operazione di prevenzione nel Frusinate Tre patenti ritirate dall’Arma

Indagini dei carabinieri di Cassino

Adozione contestata Due coniugi di Cervaro fermati in Romania

Un’assurda storia tra Italia e Romania per un’adozione. Dal 9 marzo, Garnero Sandra Candelaria 45 anni e il marito Giovanni Sparagna 57 anni, entrambi di Cervaro, sono in stato di fermo in Romania per aver tentato, con uno stratagemma concordato con la madre naturale di un bambino nato proprio il 9 marzo, di adottare il piccolo aggirando ogni forma burocratica. Colpe, o presunte tali, che in quel Paese si pagano con pene carcerarie pesantissime. Al momento sono ancora in uno stato di fermo; quello che in Italia dura al massimo 48 ore,

in Romania, arriva a durare anche 20 giorni con possibilità per la procura di chiedere, per altre due volte, ulteriori altri 20 giorni di proroga per un massimo quindi di 60 giorni. Al momento i due sono reclusi non in un carcere, ma in camere di sicurezza di un comando di polizia e, il quattro aprile, con i due assistiti da un legale rumeno accreditato presso la Farnesina, consigliati comunque da avvocati italiani di loro fiducia, si discuterà della richiesta avanzata dalla procura di ulteriori 20 giorni di proroga dello stato di fermo.


cassino Scattata la corsa alle firme per completare e presentare le liste elettorali

Il centrodestra sempre litigioso Il centrosinistra si lecca le ferite Spaccatura in tre parti per i pidiellini, storia già nota alle forze della sinistra: regna l’indecisione CASSINO - Situazione ancora incompleta nei vari schieramenti sia di destra che di sinistra. A destra ormai sono tre i blocchi con in testa la Casa delle liste civiche guidate da Carmelo Palombo, in attesa dell’arrivo del gruppo D’Aguanno-Scittarelli. Poi Maurizio Russo con cinque liste e Gianni Valente per Forza del Sud. A sinistra lo schieramento Udc-Pd-Psi con a capo Iris Volante e Bene Comune guidato da Giuseppe Golini Petrarcone. Intanto è polemica nel centrosinistra per la spaccatura ma soprattutto per il tradimento di Pd e Psi, attratti dall’Udc. Duro il commento del Segretario del PRC/FdS di Cassino Mazzieri Domenico:” La presenza di un appello mosso, non solo a noi, da una rappresentativa e nutrita schiera di elettori di sinistra che non hanno nascosto la loro insoddisfazione per le sorti della sinistra cassinate anche in prospettiva delle prossime elezioni amministrative.

Non crediamo di dire nulla di nuovo, purtroppo, sul tema della costruzione

fatti, è chiara e pubblica sin dall’inizio degli incontri per la costituzione

dell’unità a sinistra che non sia già noto ai più. La nostra posizione, in-

di uno schieramento genuinamente alternativo alle destre. Ovvero, come

PRC e Federazione della Sinistra, abbiamo da tempo avanzato alle altre forze della sinistra, la proposta di costruire una lista unitaria a che potesse meglio incarnare le ragioni e le richieste che ci vengono dal nostro popolo e dar loro la forza necessaria per realizzare con incisività le loro necessità. Riteniamo, infatti, che occorra aprire una nuova stagione a sinistra. Un nuovo percorso che sappia riportare la politica alle ragioni ed alle necessità delle persone che ci sforziamo di rappresentare, che determini una esposizione diversa da quella del passato e che è, ora più che mai, indispensabile per saper essere interpreti nel miglior modo del punto di vista autonomo ed originale del mondo del lavoro, dei ceti più disagiati e di chi pensa che sia possibile un altro mondo. A tal fine, è utile saper ragionare e lavorare al di là dei propri steccati di appartenenza lasciandosi alle spalle gli errori che

hanno caratterizzato la nostra storia e sapendo riscrivere pagine importanti per i lavoratori, i giovani, i precari o di quel mondo della cultura, oggi sempre più sotto attacco e che deve poter contare su una sponda democratica ed istituzionale che ne rappresenti le ragioni. Per concludere, approfittiamo per fare un pò di chiarezza a seguito delle illazioni circolate in questi giorni sono che portano il confronto politico a livelli davvero bassi. Da più parti, dal PD ai suoi attuali alleati, sono venute accuse nei confronti di BENE COMUNE, del suo candidato a Sindaco e soprattutto nei confronti della sinistra. I toni sono sempre gli stessi, scontati e noiosi a dire il vero, ma pur sempre menzogneri e con finalità volte a gettare discredito sugli avversari politici. In sintesi, le colpe della sinistra sono quelle di sempre, essere troppo di sinistra e, poiché non guasta mai, anche estremisti.”

IL RICORSO DEL CODACONS

Il Tar del Lazio decide oggi sulla “election day” Chiesta l’unificazione per comunali e referendum

CASSINO - Si conoscerà oggi la decisione del Tar del Lazio in merito al ricorso con il quale il Codacons chiede ai giudici di sollecitare un 'Election Day' per le ormai prossime consultazioni elettorali amministrative e referendarie. Oggi il ricorso è stato discusso davanti alla II sezione bis del tribunale

6 ANNO II - N° 75 veNerdì 01 AprIle 2011

amministrativo, presieduta da Eduardo Pugliese; i giudici di sono riservati di pubblicare domani la loro ordinanza. Nel corso dell'udienza, l'associazione di consumatori ha confermato la sua richiesta di sospensione del decreto con il quale è stata fissata per il 15 e 16 maggio la data delle elezioni amministrative e del provvedimento con il quale è stata fissata per il 12 e 13 giugno la consultazione sui quattro referendum popolari. «Alla luce della situazione critica delle finanze pubbliche e dei dati della Banca d'Italia secondo cui a gennaio il debito pubblico è cresciuto - spiega il Codacons nel suo

ricorso - ci opponiamo fermamente allo sperpero di oltre 300 milioni di euro determinato dal mancato accorpamento delle due consultazioni, soldi che potrebbero invece servire ad iniziative di rilancio dell'economia». Per l'associazione di consumatori, inoltre, «la separazione delle due tornate di voto perseguirebbe l'effetto di vanificare le finalità del referendum tramite il mancato raggiungimento del quorum»; cosa, questa, che sarebbe confermata dal dato secondo il quale «durante la II Repubblica, nessuno dei referendum tenutisi nel mese di giugno abbia mai raggiunto il quorum».

Tavola rotonda sulla sanità

Il vino rosso cesanese a Vinitaly

CASSINO - Oggi alle ore 11.30, presso la Sala “San Benedetto” della filiale di Cassino Banca Popolare del Cassinate in corso della repubblica, la Conferenza Stampa di presentazione della Tavola Rotonda organizzata dal Distretto “D” della ASL di Frosinone e l’Osservatorio Permanente per la Famiglia dell’Università di Cassino.

Vino e territorio. Un binomio straordinario che non conosce crisi e che la provincia di Frosinone ha dalla sua parte. Per questo la Provincia di Frosinone sostiene con forza le iniziative che vedono in primo piano proprio le grandi qualità delle zone a vocazione enologica e che, nel contempo, possono essere un traino formidabile per incrementare l’appeal in senso turistico della nostra bella provincia.


cassino SOCIALE E’ stato approvato il regolamento delle consulte comunali per l’handicap

“Abbattere tutte le barriere culturali contro la disabilità” L’incontro è avvenuto a Roma nella sede dell’Anci Lazio. Fiorillo:“Tutti i cittadini sono uguali” CASSINO - E’ stato approvato nelle settimane scorse dal Comitato direttivo il Regolamento delle Consulte comunali per l’handicap che introduce di diritto, tra i suoi componenti, anche un membro dell’Anci Lazio. L’incontro si è svolto nella sede dell’Anci Lazio a Roma in via dei Prefetti. Il documento è frutto della proposta avanzata dal gruppo che fa capo alla Consulta delle amministratrici locali donne della Regione Lazio (Anci Donna). “Si tratta di una novità in assoluto in tale ambito – spiega il presidente dell’Associazione Fabio Fiorillo – e la presenza di un nostro rappresentante in seno alla Consulta comunale sarà di raccordo tra gli enti locali, il mondo dell’associazionismo e le stesse associazioni familiari. Soprattutto perché sono cittadini

come altri, ai quali bisogna garantire pari opportunità e non beneficienza. L’Anci nel rivisitare questa legislazione – conclude Fabio Fiorillo – intende lavorare a fianco degli enti per favorire una reale integrazione dei cittadini disabili in tutti i settori. Dalla vita

privata, a quella sociale ed economica. In Italia sono 3 milioni i disabili, pari a circa il 5% della popolazione ed il 67% della disabilità colpisce maggiormente le donne”. Della Consulta comunale per l’handicap fanno parte tutte le associazioni che si occupano a

vario titolo della tutela e dei diritti della categoria protetta, le associazioni di promozione sociale, dei genitori, gli assistenti sociali, gli psicologi, i professionisti del sociale ed ora anche un rappresentante dell’Anci. La Consulta è un organo autonomo di indirizzo che lavorerà in sinergia con le amministrazioni locali per promuovere programmi utili alla rimozione delle barriere morali e materiali che a tutt’oggi impediscono o limitano il conseguimento delle pari opportunità nella scuola, nel lavoro, nel tempo libero e nella vita sociale. L’impegno è quello di favorire una maggiore autonomia di questi cittadini ed anche iniziative assistenziali riabilitative e di sostegno al singolo e alla famiglia. Il regolamento della Consulta prevede anche il coordinamento

nema, economia), per presentarli a Torino il 18 e 19 aprile 2011. L’Ass. LETTERATURE DAL FRONTE ha messo loro a disposizione, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dei testi da leggere: Bella e Perduta di Lucio Villari, Il Regno del Nord di Ar-

rigo Petacco, Il Prato in fondo al mare di Stanislao Nievo, La Briganta di Maria Rosa Cutrufelli, Una regina contro il Risorgimento di F. Castiglione, C’era una volta in Italia di Antonio Caprarica. Dopo la comunicazione dell’11 febbraio tenuta dal prof. Stefano Rolando, professore all’Università IULM di Milano, presso il Liceo Scientifico “G. Pellecchia” di Cassino il 28 marzo presso il Liceo Pedagogico “M.T. Varrone” è intervenuto il prof. LucioVillari sul tema: “Italia bella e perduta – I cento volti del Risorgimento italiano”.Lucio Villari, professore di storia contemporanea presso l’Università di Roma Tre, è difatti l’autore del bellissimo testo “Bella e perduta.” A conclusione della manifestazione, è stata formalizzata l’istituzione del “Circolo degli studenti di Cassino-17 Marzo”.

con le altre consulte cittadine, provinciali e regionali e con quelle di Roma ed il coinvolgimento diretto di tutte quelle associazioni di volontariato che fanno capo al Terzo settore per lavorare in sinergia al superamento dell’handicap culturale.

CASSINO / ELEZIONI

Le Contrade presentano il candidato Sono l’associazione di protesta nel cassinate

ORGANIZZATA PER GLI STUDENTI DELLE SUPERIORI

Conferenza del prof.Villari sull’Unità d’Italia Una iniziativa della“Letterature dal Fronte” CASSINO - L'Associazione Culturale "Letterature dal Fronte", in collaborazione con gli Istituti di Scuola Superiore di Cassino, Liceo Scientifico "Gioacchino Pellecchia", Liceo Pedagogico "M.T. Varrone", Liceo Classico "Giosuè Carducci", Itis "Ettore Majorana", l'ITCG "Medaglia d'Oro", l'Ipia "Righi", il Liceo Classico "San Benedetto",

continuano le l’attività dell’anno 2011 dedicato a “I nostri primi 150 anni”.Coordinati dall’Associazione culturale LETTERATURE DAL FRONTE, promotrice del progetto, gli studenti degli Istituti superiori di Cassino si stanno preparando con consulenza di esperti negli argomenti da loro scelti (educazione, letteratura, storia, brigantaggio, ci-

Convegno dei revisori legali e amministrativi

“Essere italiani”, il tour anche a Frosinone

CASSINO - Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, nell’Aula Pacis di Cassino, si terrà il Seminario Nazionale di Studio “La responsabilità penale dei Revisori Legali e degli amministratori. Profili processuali e sostanziali”, organizzato dal COSILAM, dalla FICEI e dall’INRL, in stretta collaborazione con l’Università di Cassino.

FROSINONE - Prosegue il tour‘Essere italiani’ organizzato dalla presidenza del Consiglio regionale del Lazio per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Il prossimo 1 aprile sarà la volta di Frosinone dove, presso il‘Fornaci CinemaVillage’di via Gaeta, alle ore 10.30, il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, saluterà gli alunni del Primo Circolo Didattico.

CASSINO - Oggi alle ore 18,30 presso la sala PierCarlo Restagno del Comune di Cassino, l'associazione Le Contrade, sodalizio noto per essere stato in questi ultimi cinque anni l'elemento trainante delle numerose proteste e vicende che hanno caratterizzato la vita politica della nostra Città, e perchè negarlo anche attraverso la caduta dell'Amministrazione Comunale, presenterà ufficialmente il proprio candidato al Consiglio Comunale, e spiegherà le ragioni di tale scelta.

7 ANNO II - N° 75 veNerdì 01 AprIle 2011


cassinate Alle amministrative si candidano i vecchi matusalemme della politica che parlano di cambiamento

Alla faccia del rinnovamento! CASSINO - Meno male che Abbruzzese voleva il rinnovamento della classe politica! Ma all’atto pratico, il presidente del consiglio regionale, deve aver cambiato idea. Proprio in queste ore infatti, Abbruzzese ha stilato la lista dei candidati, che il Pdl presenterà alle prossime amministrative del 15 e 16 maggio prossimi. Tra loro ri-troviamo Carmelo Palombo, Fabio Fiorillo, Dino Secondino figlio di Salvatore, Gianni Ranaldi, Massimiliano Mignanelli, Michele Nardone, Giuseppe Di Mascio, Beniamino Papa e via via gli altri. Fermo restando che non abbiamo nulla contro queste persone, e che il rinnovamento lo sbandiera proprio Mario Abbruzzese, non ci sembrano proprio nuovi di zecca quelli che abbiamo appena citato. Anzi. Ci sono Fiorillo e Nardone, ma

anche Papa e Di Mascio, tanto per citarne qualcuno, che sono in carica al fianco del sindaco Scittarelli dal lontano 2001. Siamo altresì convinti della loro onestà, della loro trasparenza, non tanto della loro giovinezza politica. Siamo ancora lontani dalla scadenza elettorale, ed avremo tempo di analizzare ognuno dei candidati quando la lista sarà ultimata. Oggi parliamo di Carmelo Palombo. Il medico cassinate è stato assessore al bilancio e tributi del comune di Cassino, un ruolo più che operativo. Palombo, e con lui Abbruzzese, ritengono di rappresentare la new age della classe politica cittadina, dicono loro. I fatti però, dicono il contrario: da assessore Palombo, ha ricevuto in bilancio 100 mila euro, soldi che servivano ad alleggerire le famiglie meno agiate a pagare

AQUINO

Gervasio: raccolta differenziata, qui da noi tutto tace AQUINO - Da Fabio Gervasio (Pd) riceviamo e pubblichiamo: “In una nota apparsa sulla stampa locale si è appreso che l’Unione Cinquecittà ha approvato i piani operativi per la raccolta differenziata per i comuni di Piedimonte e Roccasecca. A Villa Santa Lucia la differenziata è già una realtà da alcuni mesi, raccolta che si attesta ad una percentuale di differenziata del 76% con un notevole risparmio sulle fatture emesse dalla Saf. Mentre ad Aquino… tutto tace, non si parla di progetti da avviare ne di soluzioni da adottare. Non solo,nel nostro comune questa maggioranza in 3 anni di attività è stata in

8 ANNO II - N° 75 veNerdì 01 AprIle 2011

grado solo di aumentare la bolletta ai cittadini raddopiandola al centro e triplicandola nelle campagne, senza che vi fosse un miglioramento del servizio prestato, anzi sono stati segnalati diversi disservizi. Inoltre, siccome i nostri cassonetti sono vecchi e rotti, paghiamo anche l’acqua piovana che appesantisce i rifiuti depositati nei cassonetti con una aggravio dei costi di circa il 30%. Perchè i cittadini devono continuare a subire questo onere a causa della staticità e delle mancanze di questa classe dirigente? Eppure anche questo punto era inserito nel vostro programma elettorale”.

meno Tarsu, la tassa sui rifiuti solidi urbani. Palombo ha redatto un regolamento talmente farraginoso e per certi versi cervellotico, con il sorprendente risultato che nemmeno un centesimo è stato erogato per queste famiglie, al contrario, tutta la cifra è ritornata da dove era partita, ovvero il bilancio comunale. Altra chicca: Da assessore, Palombo ha propinato in giunta, con lo stupore di diversi suoi colleghi assessori, la rivalutazione degli estimi catastali, facendo pagare ancora più soldi a chi li aveva già sborsati per Tarsu Ici etc. Sempre dalla sala comandi del suo assessorato, Palombo ha caldeggiato, mentre il comune affogava nei debiti e svendeva i suoi beni come il mercato coperto, l’acquisto di un immobile in quel di Fontanarosa, una vecchia catapecchia che nelle intenzioni, di certo buone, del medico, sa-

Il borsino

di giovanni trupiano

ERNESTO DI MUCCIO: Ha mandato in stampa a sue spese, un opuscolo da distribuire agli anziani per metterli in guardia dai soliti truffatori porta a porta. E’ un lavoratore instancabile al servizio della città.

E CHI SAL

rebbe dovuto servire a centro anziani, è stato realizzato anche un campo di calcetto, ed uno di bocce, che non solo non sono mai stati usati, ma versano nel più totale abbandono. Sempre da assessore, ha conferito incarico ad una ditta cassinate, di ristrutturare il piano terra dell’edificio municipale. La cosa andava anche bene, se l’incarico non fosse stato conferito con una trattativa privata ad un parente di un consigliere comunale. Palombo ha dissertato a lungo sul turismo, dimenticando di aver previsto in bilancio per l’anno 2009 solo 2000 (si, duemila) euro per il rilancio del turismo appunto. E’ senza dubbio una brava persona, ma per definirsi nuovo, o comunque per prendere le distanze dalla passata amministrazione ce ne vuole di coraggio… Ignazio Annunziata

TOMMASO ALTRUI: Non riesce a darsi pace per questo suo Pdl ancora spaccato: per questo motivo sta cercando in tutti i modi di convincere gli attori, ovvero Abbruzzese e D’Aguanno, a ricompattare un partito, che diviso è destinato alla sconfitta.

ATTILIO PERNA: La sua lista, “Oltre” sembra abbia ceduto alle sirene della casa delle liste civiche, anche se il bravo Attilio si sente con un piede fuori ed uno dentro. Una decisone pubblica sarebbe gradita.

L’UDC: Il partito della Vela è oggetto di chiacchiericcio da più parti: da soli, col centrodestra, col centrosinistra, ma mai che faccia chiarezza. Una dichiarazione pubblica sui loro intenti futuri gioverebbe al suo elettorato.

Caro vacanze, prezzi da capogiro

Minori prostituiti Otto arresti

La bella stagione è appena arrivata, ma i prezzi dei beni e dei servizi legati alle vacanze già mostrano netti segnali di rialzo. Secondo le stime provvisorie dell'Istat sull'inflazione di marzo, infatti, i voli aerei sono aumentati rispetto a febbraio di ben il 12,7%. Aumento "legato in parte a fattori stagionali", spiegano all'istituto di statistica, dove rilevano anche per la stessa voce una flessione su base annua.

COSENZA-IcarabinierihannoarrestatoaCoriglianoCalabroottopersoneaccusate,avariotitolo,di induzione,favoreggiamentoesfruttamentodellaprostituzioneminorile.Secondoquantoemersodalleindagini dei militari della compagnia di Corigliano,gli ottoarrestatiavrebberofattoprostituireragazzedall'eta'didodicianni,facendoleincontrareconuominidi eta' compresa tra i 50 e i 70 anni forniti di consistente disponibilita' economica.

CHI S cend e


sport VOLLEY CAMPIONATO NAZIONALE U18

Prima giornata di ritorno della 2a fase a gironi: Globo Ko

La Callipo è troppo forte per Sora Con un secco 0 a 3 i calabresi prendono l’intera posta e gli applausi del pubblico presente Non ce l’hanno fatta i ragazzi della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora a fermare, nella prima giornata di ritorno della seconda fase di Campionato Nazionale Under 18, la corsa della lanciatissima capolista Tonno Callipo Vibo Valentia. Nonostante un buon primo set e una bella reazione nel terzo parziale, la squadra allenata da coach Cortese si è dovuta arrendere per 03 ai calabresi di mister Torchia. Domenica pomeriggio al Tensostatico di via Sferracavallo a Sora si è rivisto in panchina Leonardo Iannarilli, tornato finalmente disponibile dopo l’operazione al ginocchio. Allo starting-six coach Cortese schiera De Luca al palleggio opposto a Panfili, Tomasso e Polselli al centro e il duo RossiProietta sulle bande con Gaudieri libero. L’avvio di match vede una bella partenza dei sorani che si

portano subito avanti 6-4 con Proietta autore di un bell’attacco in diagonale. Gli ospiti però trovano immediatamente la reazione e rimontano fino al 7-7. Punteggio in equilibrio fino al 18 pari, poi gli ospiti incamerano il primo set 20-25. Il secondo set è tutto di marca Callipo. I calabresi, per niente provati dal viaggio mattutino e dal cambio dell’ora, dettano i tempi del gioco dall’inizio alla fine del parziale. Il terzo set si apre sulla falsa riga del precedente con Sora costretta a rincorrere e gli avversari bravi a mettere a terra palloni pesanti. La contesa si chiude grazie al definitivo 15-25 che consente ai giallorossi di portare a casa, insieme all’applauso del pubblico locale, l’intera posta in palio con lo 0-3 finale. I ragazzi della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora ce l’hanno messa tutta ma contro un

avversario di questa portata c’era veramente poco da fare come ci ha confermato anche coach Cortese a fine gara: “Eravamo consapevoli della straordinaria forza di Vibo Valentia, ma non per questo abbiamo rinunciato a giocare. Mi è piaciuta la reazione dei ragazzi soprattutto nel primo set e nel finale del terzo e, nonostante la sconfitta, ho visto a tratti una buona Globo. Vibo, a mio avviso, rientra fra le prime 10 squadre meglio attrezzate a livello giovanile nell’intero panorama pallavolistico nazionale. Noi però dobbiamo stare tranquilli e continuare a lavorare nella direzione giusta. Abbiamo a disposizione ancora due partite, con Isernia e Gela, e anche se si tratta di due trasferte difficili dovremo tirare il massimo per provare a strappare la qualificazione. Oggi è rientrato dopo un lungo

stop anche Iannarilli, la cui mancanza ad un certo punto della stagione si è sentita, ma in questo rush finale può essere sicuramente il nostro valore aggiunto. GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA 0-3 Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Cestra, D’Angeli, De Luca, Iannarilli, Mauti, Panfili (K), Polselli, Proietta, Rossi, Tomasso, Gaudieri (L). all.: Cortese A., vice-all.: Conte O., Dir.: Celani G. Tonno Callipo Vibo Valentia: Topa (K), Schipillitti, Lavia, Ruggiero, Palmeri, Sardanelli, Catania, Presta, Ingenuo, Lo Riggio, Montesanti (L1), Chirumbolo (L2). all.: Torchia C., Dir.: Vasapollo G. Arbitri: Caretti Stefano e Gallegra Manuel di Roma. Parziali: 20-25, 16-25, 15-25.

BASKET LEGADUE

La Prima Veroli si rinforza ancora: Dal Teramo arriva il giovane Rullo Il play-guardia, classe 1990, ha firmato per due anni e mezzo alla corte dei ciociari

C

olpo della Prima Veroli che ieri ha perfezionato un accordo sino al 30 giugno 2013 con il play-guardia Roberto Rullo (proveniente dalla LegA) della Banca Tercas Teramo. Abruzzese di Lanciano (classe 1990), dotato di un ottimo fisico (1.93 m per 87 kg), Rullo passa giovanissimo nel vivaio della Virtus Siena, che lo fa anche esordire, ad appena 15 anni, con la prima squadra in B1. Nel 2006 si trasferisce alla Benetton Treviso: David Blatt lo fa esordire, con la prima squadra, sia in campionato che in Euroleague, utilizzandolo complessivamente in 13 incontri, mentre con l’Under 18 conquista lo scudetto di categoria. Nel 2007-08 Treviso lo manda in prestito in Legadue, ad Imola, con cui cresce nel

10 ANNO II - N° 75 veNerdì 01 AprIle 2011

corso della stagione rendendosi protagonista della salvezza dell’Aget e totalizza 4.8 punti in 16 minuti di media. Nella stagione successiva la Benetton lo inserisce nel proprio roster (21 gare in Serie A e 5 in Eurocup), mentre con l’Under 19 biancoverde conquista un altro scudetto. Lo scorso anno è di nuovo in prestito in Legadue, questa volta all’UCC Casalpusterlengo, con cui è protagonista di un’ottima stagione: Rullo ha un ruolo fondamentale nella salvezza conquistata dalla matricola lombarda, e fa registrare 8.3 punti (col 60% da due, il 35% da tre e l’89% ai liberi) in 21.3 minuti di media. Dall’inizio di questa stagione l’accordo con Teramo sulla base di tre stagione ed infine il trasferimento a Veroli che acquisisce il car-

tellino del giocatore. «Sicuramente è un atleta che va arricchire il nostro patrimonio degli under – commenta il Giemme Bartocci vero regista di questa operazione di mercato. Un giocatore dalla grande esperienza nonostante l’età che ha scelto Veroli perché crede molto nel nostro progetto societario e tecnico. Veroli ha investito su di lui come giocatore firmandolo per due anni e mezzo come il ragazzo ha investito su un suo futuro a Veroli. E’ stata una trattativa durata un paio di settimane e alla fine si è concretizzata nel modo migliore. Siamo davvero contenti di aver preso un giocatore così che si è subito presentato con lo spirito giusto ».

Moratti da Palazzi: “Sono tranquillo”

Del Piero rischia di saltare la Roma

«Una situazione kafkiana»: il presidente dell'Inter Massimo Moratti rimane convinto della sua posizione anche se si scusa con il Procuratore Federale della Figc Stefano Palazzi che lo ha ascoltato oggi per tre ore in seguito all'esposto presentato dalla Juventus per l'assegnazione dello scudetto 2006.Al termine del faccia a faccia il presidente nerazzurro si è detto comunque «più che convinto della mia posizione ma ciò non toglie la libertà di giudizio che rimane a loro».

Brividi per Del Neri.Dopo aver perso Chiellini per la grande sfida di domenica sera con la Roma, il tecnico della Juve rischia ora di dover rinunciare anche a Del Piero, vittima di un fastidio muscolare all'adduttore sinistro. Il capitano si è infortunato dopo un allungo in allenamento e ha dovuto lasciare in anticipo il campo diVinovo. L'entità dell'infortunio verrà valutato nelle prossime ore ma al momento è a rischio la sua presenza contro la Roma.


ANNO i1 - N° 75 - VENERDì 01 APRiLE 2011 - DistRibuziONE gRAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giORNALE sAtiRiCO

L’OSCAR DEL GIORNO A MASSIMO RUSPANDINI

Davvero uno dei pochi della Giunta Iannarilli che ha preso sul serio l’incarico che gli è stato affidato impegnandosi per il rilancio del proprio settore di competenza, il Turismo. Diverse, infatti, sono state le iniziative varate in questi anni per promuovere le bellezze locali e per far sì che il turismo divenga una delle risorse economiche più importanti della nostra provincia. Adesso ha inaugurato un portale interamente dedicato alla belelzza e al benessere tutto rivolto alle donne, dove il gentil sesso potrà trovare consigli utili per mantenersi in forma attraverso anche consigli di operatori del settore. Un modo per fare promozione anche questo. davvero complimenti.

IL TAPIRO DEL GIORNO A ERNESTO TERSIGNI

E’ proprio vero che certi meriti, soprattutto quelli politici, bisogna guadagnarseli sul campo e non debbono arrivare dall’alto per grazia ricevuta dal potente di turno (nella fattispecie Mario Abbruzzese). Mentre Sora è tutto un fermento per le imminenti elezioni comunali, il candidato sindaco Tersigni, delfino del presidente del Consiglio regionale del Lazio è sparito dalla circolazione. Forse, è talmente sicuro di vincere che non gli interessa nulla promuovere il proprio prigramma. Sempre che ne abbia uno. le uniche sortite sulla stampa locale sono state indirizzate a commento delle iniziative messe in campo dalla Regione Lazio. Se questi sono i presupposti, stiamo proprio freschi...

INTERPORTO, INDIETRO DI VENTI ANNI! INTERPORTO

BENESSERE

ECONOMIA

Il progetto ormai è vecchio e bisogna rifare tutto daccapo Dure critiche di Gianni Lisi

Nasce il portale dedicato alla bellezza delle donne ciociare Iniziativa di Ruspandini

In un solo anno sono lievitati i costi delle materie prime Allarme di Confartigianato

A PAG.2

A PAG. 2

A PAG.3

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


FROSINONE Gianni Lisi non ha risparmiato critiche contro quanti hanno snobbato sollecitazioni

Interporto, progetto superato Il piano di realizzazione, vecchio ormai di venti anni, fa rivisto completamente FROSINONE - Come al solito è mancata la sinergia tra Enti ed Istituzioni, queste ultime evidentemente troppo impegnate a spoartirsi le solite tprte, perché un progetto, come quello dell’Interporto di Frosinone, andasse in frantumi. E così, anche stavolta, la Ciociaria resta indietro di circaventianni,conbuonapacedichidovevafare qualcosa e, alla fine, non ha mosso neppure un dito. PiùvoltelaCameradicommerciodiFrosinone non aveva rispamiato strali e critiche in merito ai forti ritardi con cui si stava realizzando l'interporto e, ad un certo punto, ha pure prospettato l'eventualità di uscire dalla Sif SpA. E' stato perciò inevitabile che mercoledì mattina, durante la periodica presentazione del rapporto congiunturale 2010 e, per la prima volta, di quello sul sistema dei trasporti in provincia (proposto dalla Federlazio) da parte dell'Osservatorio economico dell'ente camerale in collaborazione con l'Istituto di ricerche «G.Tagliacarne», la questione tornasse a galla con tutte le implicazioni conseguenti.

Il vice presidente Gianni Lisi, che ha aperto e presieduto l'incontro, si è doluto del fatto che «si snobbalaCameradicommercio»echepurtroppo «il territorio non ragiona all'unisono, non riusciamo a trovare corde comuni» ed ha concluso che l'ente non ha alcuna intenzione di «sostituirsi

alla politica» né tantomeno di uscire dalla Sif. «Crediamo di poter ragionare con la politica» ha chiosato forse con un po' di ottimismo. Al riguardo, nessuno può chiedergli questo, anche se sarebbe necessario che - superata l'attualefasetransitoria-assumesseunruolopiùin-

cisivo di stimolo nell'indire, ad esempio, gli «Stati generali»delFrusinateperlicenziareunrealistico piano di sviluppo.Come al solito concreto il presidente dell'Aspin, Stefano Venditti, che non ha avuto dubbi: "Cosa farci con un capannone di 6 milamq.?L'interportoèoggettivamentesuperato, non può determinare più nel sistema logistico provinciale l'esigenza esistente vent'anni fa. Oggi iltemaveroèlarealizzazionedell'aeroportoedella metropolitanaleggera.Dobbiamofarescelteprecise reimpostando le politiche del territorio, a cominciare dal polo logistico". Gli hanno dato manforte il presidente della Cna Proia ed il direttore Cortina,il quale (udite,udite!) ha rivelato che allariunioneperrimodularel'infrastrutturaerano assenti Provincia,i comuni di Frosinone e FerentinoedanchelaCciaa.Perquantoriguardaloscenario economico frusinate del 2010 sono scesi produzione,fatturato,portafoglioordinieoccupati. Il dott. Paolo Cortese ha sostenuto che nel 2011 «l'inversione è trainata dalla domanda estera e dalle imprese più strutturate»,sono aumentati gli investimenti ma i consumi ancora non crescono.

Nasce il portale dedicato alla bellezza “Ciociaria wellness and beauty” è un’iniziativa dell’assessorato provinciale al Turismo dedicato a tutte le donne della Ciociaria FROSINONE - Ciociaria Wellness & Beauty diventa realtà. Il portale della salute e del benessere patrocinato dall'Assessorato al Turismo della Provincia di Frosinone. Importante selezione di strutture di maggior pregio e qualità, specializzate nella cura e nella bellezza del proprio corpo. All’interno del portale innumerevoli informazioni, che spaziano dall’Estetica alla Cosmesi, dalle Terme alle Nuove Ten-

2 ANNO II - N° 75 veNerdì 01 AprIle 2011

denze, dai più tradizionali Rimedi Naturali alle più avanzate tecniche fino ad arrivare allo Sport al Wellness ed alle strutture ricettive di alta qualità che la nostra città vanta di avere, senza dimenticare l'alimentazione, fondamentale per chi davvero vuole rimanere in forma. Nel particolare quattro sezioni dettagliate (fitnessbenessere-beautyalimentazione). Costantemente aggiornato per trovare

ogni tipo di informazione sul benessere, in modo semplice e veloce. Utile sia agli addetti del settore che a tutti coloro che vogliono rimanere costantemente informati e condurre un corretto stile di vita tra cui: una corretta alimentazione, una regolare attività fisica volta a tenere il proprio corpo sempre in forma e attivo; trattamenti

estetici , cura corpo e capelli, nuove tendenze, acconciature rimedi naturali, erboristeria, alimentazione, medicina alternativa, corsi, accademie. Un vero punto d’incontro, fra chi i prodotti li realizza, li fornisce e chi li utilizza e li acquista. Una vetrina online sia per gli uomini che per le donne. www.ciociariawellness.com

Fukushima verrà smantellata

Sciopero trasporti Due giorni di blocchi

TOKYO - La centrale nucleare di Fukushima deve essere smantellata. Lo ha affermato il primo ministro giapponese Naoto Kan durante un incontro con il leader del Partito comunista giapponese, Kazuo Shii. Il premier ha detto anche che intende "rivedere da capo il piano di costruzione di nuove centrali". Parole che seguono l'ennesima notizia inquietante giunta dall'area.

ROMA - Oggi e domani, due giorni di sofferenza per gli utenti del trasporto pubblico a causa dello sciopero di 24 ore indetto da sette sigle sindacali (Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti, Orsa trasporti, Faisa e Fast) per protesta contro i tagli al settore e il mancato rinnovo del contratto dal 2008. Una vertenza che coinvolge circa 240 mila lavoratori.


frosinone ECONOMIA Allarme della Confartigianato: così non si supera la crisi economica

Materie prime, i costi lievitano FROSINONE -Sulle speranze di ripresa economica dei piccoli imprenditori incombe il rialzo dei prezzi delle materie prime. L’Ufficio studi di Confartigianato ha calcolato infatti che da gennaio 2010 a gennaio 2011 la media dei rincari ha sfiorato il 33%. Un’impennata che può provocare un effetto dirompente sui costi sopportati dalle imprese manifatturiere per l’acquisto di beni necessari alla produzione: tradotto in denaro, Confartigianato stima un impatto potenziale di 155 miliardi di euro in più in un anno. Anche la nostra provincia, insieme ad altre d’Italia, per lo più concentrate in Lombardia, Emilia

EUTANASIA

Caso Englaro, dibattito organizzato da Scienza e Vita FROSINONE - “Dal caso Englaro alla legge sul fine vita”: è il tema dell’incontro-dibattito in programma venerdì prossimo 8 aprile con inizio alle ore 18 nella sala-convegni della parrocchia di Santa Maria Goretti di Piazzale Europa a Frosinone, organizzato dall’Associazione “Scienza &Vita” della provincia di Frosinone “Gianni Astrei”. Relatore dell’incontro sarà il giornalista Pino Ciociola, che presenterà nell’occasione il libro “Eluana: i fatti”, scritto a quattro mani con la collega Lucia Bellaspiga. Intento dell’appuntamento è quello di offrire una informazione documentata e senza censure sulla vicenda della giovane Eluana Englaro, la giovane donna che, dopo 17 anni di stato vegetativo, il 9 febbraio 2009 morì in una clinica di Udine in seguito alla sospensione di cure vitali deliberata per via giudiziaria. La vicenda riportò in primo piano in Italia gli interrogativi sulla cura dei disabili gravi ed aprì un forte dibattito su temi come l’autodeterminazione dei malati e i doveri dei medici.

Romagna e Piemonte, è tra quelle in cui è più forte la ripercussione sulle imprese, mentre, a livello settoriale, l’impennata dei prezzi colpisce soprattutto la metallurgia e l’alimentare con rincari medi delle materie prime rispettivamente del 37,1% e del 39,3%. Ma i rialzi sono ben più alti se si considerano singoli materiali come il cotone, salito del 147% in 12 mesi, la gomma, + 91,3%, lo stagno, la cui quotazione è aumentata del 65,5%, il frumento rincarato del 73,%. Le tensioni sui mercati energetici connessi con le turbolenza di questi mesi dei paesi del bacino del Mediterraneo determinano pressioni rilevanti anche sui prezzi al consumo dei beni energetici pagati dalla famiglie italiane. A febbraio, i prezzi al consumo dell’energia risultano in salita del 9,8%, con marcate tensioni per i carburanti:

il prezzo della benzina registra un tasso di crescita tendenziale dell’11,8%, quello del gasolio per mezzi di trasporto arriva ad un incremento su base annua del 18,0%. Colpite soprattutto le imprese dell’autotrasporto. Basti pensare che tra gennaio 2009 e gennaio 2011 il costo del gasolio per autotrazione è aumentato del 51,5%. “L’impennata dei prezzi – conferma il Presidente di Confartigianato Imprese Frosinone, Augusto Cestra – sta mettendo a dura prova gli imprenditori artigiani costretti a vedersi comprimere i margini di guadagno perché a causa dell’elevato calo dei consumi, non possono permettersi di ritoccare i prezzi dei propri prodotti”. Secondo il presidente di Confartigianato nel periodo che intercorre tra l’acquisizione delle commesse e la consegna del prodotto finito, i

continui rincari dei prezzi erodono il margine di profitto dell’imprenditore fino addirittura ad annullarlo o, nel peggiore dei casi, costringendolo a lavorare in perdita”. La conferma del trend nel settore alimentare arriva da Ernesto Gargani, presidente di Alimentarti & Sapori Form,

l’accademia degli alimentaristi di Confartigianato: “Il nostro settore – ha detto – l’alimentare ha registrato rincari medi delle materie prime che sono intorno al 38% ma negli ultimi tre mesi si è arrivati a punte massime che sfiorano il 70%. Una situazione drammatica”.

CENTINAIA DI AZIENDE ATTENDONO DA ANNI LA REGOLARIZZAZIONE

Abbruzzese annuncia: presto vareremo il piano delle attività estrattive FROSINONE - “Sarà mia cura, martedì prossimo, sottoporre all’attenzione dei capigruppo la calendarizzazione del Piano Regionale delle Attività Estrattive, passato con voto unanime nella commissione Piccola e media impresa, perché l’aula possa esaminarlo e discuterne già nei prossimi giorni”. Ad annunciarlo è stato Mario Abbruzzese, presidente dell’Assemblea regionale del Lazio. “Ci sono centinaia di aziende, dislocate in tutto il territorio regionale, che attendono da anni questa regolamentazione. Motivo per il quale non dubito che ci sia la volontà e l’impegno da parte di tutte le forze politiche di maggioranza e di opposizione - ha continuato Mario Abbruzzese – per arrivare al più presto alla sua approvazione definitiva in aula. Basti pensare che solo la provincia di Frosinone, con il Distretto del Marmo di Coreno Ausonio,

conta 90 aziende, che rappresentano all’incirca il 40% del totale provinciale, e che mantengono una occupazione stabile per oltre 800

Processo Ruby, fuori le telecamere

Conti correnti on line per risparmiare di più

MILANO - Riflettori spenti e nessuna telecamera - neanche quelle della Rai - ammessa a riprendere in aula le fasi del processo per il caso Ruby con il presidente del consiglio Silvio Berlusconi imputato di concussione e prostituzione minorile. È stata, infatti, revocata attraverso un provvedimento di poche righe firmate dall'avvocato generale dello Stato, Laura Bertolè Viale.

Le banche continuano a investire in tecnologia per rendere più semplice l’accesso dei clienti ai servizi tramite internet. Nonostante la crisi economica abbia toccato anche gli istituti, le spese nell’Ict nel solo 2009 sono stati pari a 5 miliardi e mezzo di euro. A confermarlo sono i dati diffusi dall’Abi Lab, il consorzio per la ricerca e l'innovazione.

addetti. Bene ha fatto il presidente della Commissione, Francesco Saponaro, a cui va un plauso per il lavoro svolto finora, a ricordare che siamo di fronte a un fatto epocale, che metterà fine, con l’approvazione del Prae, alla precarietà e all’ incertezza che in questi anni si è riversata sulle attività che portano avanti le tante aziende appartenenti ad un settore strategico per l’economia e lo sviluppo del Lazio. Inoltre, con le modifiche apportate ai tre articoli della Legge regionale n. 17, quella che in sostanza regolamenta la coltivazione delle cave e torbiere, si darà finalmente vita ad un intervento normativo che permetterà l’aumento del periodo di proroga da 5 a 7 anni e darà la possibilità ai Comuni di autorizzare un secondo ampliamento delle attività estrattive in corso per un massimo di due anni. Per non parlare dell’intervento, a mio avviso indispensabile per contrastare infiltrazioni malavitose nel tessuto produttivo, che consentirà di inasprire le sanzioni nei confronti di chi trasgredisce le regole. Mi sembra - ha concluso Abbruzzese - che la Regione Lazio stia rispondendo in maniera lodevole alle richieste degli imprenditori del settore. Questo strumento permetterà loro di realizzare nuovi progetti, senza dimenticare la tutela del territorio, e salvaguardando al contempo i livelli occupazionali”.

3 ANNO II - N° 75 VENERDì 01 APRILE 2011


sport CALCIO GIOVANILI

Vincono con grande scarto sia la compagine nazionale che provinciale

Frosinone, una settimana di goleade Bloccata sul pari solo la Fascia B Elite contro l’Aurelio, un’avversario davvero ostico GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE

GIOVANISSIMI NAZIONALI

Pari di rigore per i gialloblu

Frosinone stravince Batte L’Aquila 7-0! SUPINO – Nel campionato dedicato ai Giovanissimi nazionali nel testacoda del Girone F tutto facile per il Frosinone di Federico Coppitelli che sul campo amico supera L’Aquila per 7 a 0. Non c’è storia al Selvotta di Supino. Perché la partita tra Frosinone e L’Aquila aveva un risultato già scritto. Prima ancora del campo, infatti, parlava la classifica: quando il programma gare prevede un faccia a faccia tra la prima in classifica contro l’ultima, quando il divario sulla carta è pari a sessanta punti, il verdetto del rettangolo di gioco appare scontato. Si annunciava una goleada e goleada è stata. E’ finita sette a zero per i padroni di casa. Eppure agli aquilani va riconosciuto il merito di averci creduto e, nel primo tempo soprattutto, aver cercato spunti e provato a costruire la manovra di gioco. Mister Coppitelli dal canto suo ne ha approfittato per dare risalto al turn over. Per il Frosinone tutto fin troppo facile: al 4’ Torri – in giornata positiva – si procura un rigore e lo trasforma in rete regalando il vantaggio ai suoi compagni. Tre minuti dopo scatta Pascarella in velocità e va al tiro, la sua carambola però è di poco alta. Al 13’ eccolo di nuovo battere un calcio d’angolo, a centro area c’è Cardore che di testa mette dentro il 2 a 0. Il terzo gol arriva dieci minuti dopo e porta la firma di Iacob, in campo con la fascia di capitano. Il bomber canarino riceve palla, supera con una finta Bafile e insacca la sfera all’angolino alto. Un minuto dopo orgoglio de L’Aquila che va

in avanti con Montorselli il quale tenta il tiro dal limite. Flamini c’è e controlla. A due minuti dal termine Torri sigla il poker con un tiro dalla sinistra. Si rientra in campo ed è di nuovo il numero undici a mettere dentro la palla che vale il 5 a 0, questa volta con un tiro dalla lunga distanza. A ridosso del quarto d’ora arriva la sesta rete a firma di Frascogna, che coglie i frutti di una punizione dal limite. Sul tabellino dei marcatori c’è spazio anche per Pascarella, la sua rete arriva al 27’ e chiude definitivamente i conti della partita: il Frosinone si impone sul sintetico casalingo per 7 a 0. Il Frosinone adesso deve concentrarsi sull’insidiosa trasferta di Sorrento in programma domenica prossima. FROSINONE: Flamini, Terracciano, Lupieri (15’st De Martino F.), Menicucci (27’pt Marini), Ranelli (3’st Colandrea), Cardore (22’st Savone), Pascarella, Genovesi, Iacob (1’st Frascogna), De Martino G., Torri (12’st Pirolli). A disp. Saccucci. All. Coppitelli. L’AQUILA: Bafile, Di Alessandro D. (12’st Cabbai), Manieri, Miocchi, Zambrano, Iannini, Bizzarri (12’st Di Alessandro M.), Rossi, Arciprete (12’st Pietropaoli), Montorselli, Romano. A disp. De Crescentis, Ciccozzi, Rotili, Spaterna. All. Laraspata. ARBITRO: Garagozzo di Roma II MARCATORI: 4’pt Torri (F) su rigore, 13’pt Cardore (F), 23’pt Iacob (F), 33’pt e 9’st Torri (F), 16’st Frascogna (F), 27’st Pascarella (F). NOTE. Ammoniti: Miocchi (A). Calci d’angolo: 8-0. Recupero: 0’pt, 1’st.

SUPINO – Nel torneo Giovanissimi fascia B Elite finisce 1 - 1 al Selvotta la prima partita della domenica che ha visto di fronte il Frosinone di mister Trimani contro l’Aurelio di mister Ottaviani. Ancora una volta sono i ciociari ad uscire con il dente amaro dal campo per aver perso ancora una chance per riscalare la classifica. Primo tempo avaro di emozioni. Da segnalare per i ciociari una punizione dal vertice dell’area

battuta dal Moccia, al 17’, ed un calcio d’angolo cinque minuti più tardi, sempre battuto dal numero otto canarino, che vedeva però Compagnone sul secondo palo anticipato d’un soffio. L’Aurelio si spinge in avanti al 28’ grazie ad una punizione dai quaranta metri battuta da Salaris, movimento nell’area piccola ciociara ma è Massimi ad avere la meglio. Ad inizio della ripresa l’Aurelio va in vantaggio grazie ad una punizione

dal limite di Bianchi che insacca la sfera alla destra del portiere. Qualche minuto dopo identica posizione per il calcio piazzato per i padroni di casa, sulla palla Valle che colpisce la traversa. Ci prova anche Liburdi a trovare la via del gol, caparbio in area a mantenere il controllo della sfera e a resistere al rientro degli avversari, ma riesce a guadagnare soltanto un angolo. Precedentemente aveva provato anche Longo, ben posizionato nell’area piccola, a ricevere un cross basso di Compagnone, ma Gio-

vannini riesce a contenere, seppur al termine di un batti e ribatti. Al 15’ l’arbitro vede una trattenuta di maglia nell’area dell’Aurelio e assegna il rigore al Frosinone. Sul dischetto il neo entrato D’Alessandris non sbaglia: 1 a 1. Tre minuti più tardi rubano applausi Valle e Liburdi che partono in contropiede, ma ancora una volta il portiere capitolino mostra di sapere la sua. Negli ultimi minuti di gioco i ciociari si riversano nell’area avversaria alla ricerca del gol, ma non trovano la via della rete.

GIOVANISSIMI PROVINCIALI

I canarini passeggiano: E’ 5-1 contro l’Alatri ALATRI – Si torna a giocare di sabato pomeriggio sul campo in sintetico del Chiappitto. La formazione di casa riceve la visita del Frosinone di mister Roberto Guerra. La gara è piacevole, regala emozioni durante tutto l’arco della gara. Il Frosinone inizia a prendere le misure con alcune conclusione da fuori, in particolare si registra un’azione sprecata da parte di D’Aguanno che lanciato

in porta si trova a tu per tu con Miriani, ma il portiere è bravo in uscita a deviare una conclusione della punta canarina. Per vedere il primo gol bisogna aspettare il 22’: recupero di palla da parte di Piscopo che serve a centro area D’Aguanno, il quale liscia la palla ed involontariamente serve una palla d’oro a Sbaraglia che di sinistro manda in rete. A pochi minuti dalla fine Grimaldi ha

Conte strizza l’occhio alla Juventus

Zamparini tranquillo: “Derby è normale”

«Con i tifosi della Juve ho un grandissimo rapporto, mi amano ancora». Così Antonio Conte commenta le voci che lo vorrebbero sulla panchina bianconera il prossimo anno. Il tecnico del Siena fa il punto sulla propria situazione: «Ora Perinetti e Mezzaroma mi hanno chiesto la promozione con il Siena e vogliamo centrarla, poi vedremo. 13 anni in bianconero non si dimenticano».

Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, è venuto a caricare i suoi in vista del derby con il Catania di domenica prossima. Il patron ha assistito al primo tempo dell'amichevole dei rosa contro la formazione locale del Kamarat. «Per me il derby è una partita normale, ma i tifosi ci tengono tantissimo e spero che il Palermo vinca - ha detto - per pootere avvicinarci all'Europa senza pensare alla Coppa Italia».

un buon riflesso su un tiro ravvicinato dell’attaccante alatrense. Il primo tempo finisce sul risultato parziale di 1-0 per i canarini. Nella ripresa il Frosinone parte subito forte e al 2’ trova la rete con D’Aguanno che è bravo ad arrivare sulla palla prima di tutti e colpire di testa un cross servito da Piscopo. Gli ospiti prendono coraggio e al 5’ Alivernini su calcio di punizione battuto sul vertice area

di sinistra, supera il portiere avversario e manda in porta il pallone del 30. Le due squadre continuano a regalare altre emozioni, ma al 28’ passa ancora il Frosinone con Sbaraglia che prova un tiro dal limite dell’area e trova l’angolino basso dove Miriani non può nulla. Due minuti più tardi D’Aguanno su calcio d’angolo di Sbaraglia, realizza la quinta rete colpendo la palla di destro. A tre minuti dalla fine l’Alatri realizza il gol con De Somma bravo ad arrivare prima di tutti sulla palla e deviare in rete. Il Frosinone tornerà a giocare domenica sul campo di Supino.

5 ANNO II - N° 75 veNerdì 01 AprIle 2011


lagazzettacassino010411a  

IL TAPIRO DEL GIORNO A MARIO ABBRUZZESE L’OSCAR DEL GIORNO AD ANNA T. FORMISANO ANNO i1 - N° 75 - veNerdì 01 Aprile 2011 - distribuziONe grA...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you