Issuu on Google+

Giornata della donna, nulla da festeggiare

Jovine Pozzilli, domani si potrebbe rientrare

CAMPOBASSO - Giornata della donna, la si dovrebbe celebrare oggi in tutto il mondo. Ma non tutti la pensano così. Aumentano i casi di stalking sui luoghi di lavoro mentre in regione le donne in politica sono ancora al palo. Servizi alle pagine 04 e 11

POZZILLI – Nella giornata di domani potrebbe riaprire la scuola elementare Jovine del comune della provincia pentra. Lo ha assicurato il sindaco Paolo Passarelli. L’edificio è stato rimesso in sicurezza da una ditta specializzata. A pag 11

ANNO II - N° 55 DOMENICA 8 MARZO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Buon Caffè

Spopolarsi Ormai non è più da sottovalutare. Orami non si può più fare finta di non vedere, di non ascoltare. Parliamo degli Sos che vengono dai sindaci delle aree interne del Molise che sollevano, ancora una volta, il problema dello spopolamento dei loro comuni. Un lento ma inarrestabile dissanguamento di energie che rischia di portare alla morte i centri più piccoli e che sta cominciando ad intaccare anche quelli un tantino più grandi. Mancanza di lavoro, di prospettive, di opportunità stanno portando i più giovani ad imbracciare nuovamente la valigia che fu, un tempo, dei loro avi. Non più di cartone, sicuramente ma altrettanto pesante. Questa volta è toccato a 13 sindaci dell’area del Trigno richiamare l’attenzione sulla necessità di ben altri fondi e progetti per le loro zone. Il Molise è a forte rischio di degrado sociale. La scomparsa di agglomerati urbani all’interno della regione fa correre il rischio di una perdita d’identità. Tocca al Consiglio regionale farsi carico del problema, individuare possibili strade e soluzioni. Non si disperda un patrimonio fatto di energie vitali e di peculiarità territoriali: il Molise. Buon caffè. Il Forbiciastro

Gargani in Europa con l’aiuto di Iorio

Collegati al nuovo sito www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A ANNAMARIA MACCHIAROLA Alla fine ha confessato. Di Fabio non ha rispettato il programma di governo. La segretaria uscente del partito democratico molisano ha ammesso che il Sindaco di Campobasso non è stato capace di realizzare anche le cose più piccole come le strade, i marciapiedi, il verde, le aree attrezzate per i bambini e tanto altro ancora. Sembra proprio attapirata l’Annamaria che fino a poco tempo fa difendeva Di Fabio a spada tratta e che ora dichiara che la tensione sui grandi progetti non ha reso possibile prestare maggiore attenzione ai problemi dei cittadi. Sarà l’alchimia della politica ma resta il fatto che il Sindaco è stato letteralmente scaricato dal Pd.

L’OSCAR DEL GIORNO A GIANFRANCO VITAGLIANO L’Assessore alla Programmazione della regione Molise, Gianfranco Vitagliano ha avviato di concerto con i colleghi di Palazzo Santoro e lo stesso Presidente Iorio, le procedure per la ripresa produttiva del Gruppo It Holding. Ritagliano ha assicurato di fornire in tempi brevi “ossigeno finanziario” ai façonisti. Considerando che alcuni di loro non sono molisani è stato chiesto l’intervento del ministro Scajola per l’apertura di un tavolo Nazionale per avere delle metodologie di intervento comuni e coordinate. In particolare Ritagliano è determinato a far si che ci sia un aumento progressivo della produzione in Molise con un rafforzo di rapporti tra Ittierre e fornitori locali.

www.gazzettadelmolise.com 18.000 copie in omaggio


REGIONE Il candidato sindaco del Pdl ottiene consensi in massa

La cavalcata trionfale di Gino Di Bartolomeo Continuano a crescere i consensi attorno a Gino Di Bartolomeo. Oramai ogni giorno arrivano nuove adesioni. Si ha l’impressione che quella di Big Gino sarà una cavalcata trionfale verso l’elezione a sindaco già al primo turno"Siamo estremamente soddisfatti della candidatura di Gino Di Bartolomeo a sindaco di Campobasso”

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino

A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: lagazzettadelmolise@tin.it Sito internet: www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita

2 ANNO II - N° 55 DOMENICA 8 MARZO 2009

Continuano a crescere i consensi attorno a Gino Di Bartolomeo. Oramai ogni giorno arrivano nuove adesioni. Si ha l’impressione che quella di Big Gino sarà una cavalcata trionfale verso l’elezione a sindaco già al primo turno. "Siamo estremamente soddisfatti della candidatura di Gino Di Bartolomeo a sindaco di Campobasso, come espressione unica della coalizione di centrodestra. Si tratta infatti, a nostro personale avviso, di una persona dotata oltre che di una grande carica umana, anche di una lunga e non trascurabile esperienza politica ed amministrativa che saprà senza dubbio interpretare al meglio la voglia di cambiamento e di riscatto di tutte le fasce sociali dell’elettorato campobassano’’. È quanto dichiarato in un comunicato inviato agli organi di informazione dal presidente del circolo Base Molisana – Amici del Pdl, Andrea Pietravalle. ‘’La città di Campobasso per tanti, troppi anni’’ – ha sottolineato Pietravalle – ‘’è stata abbandonata a sé stessa dalle varie giunte del centro-sinistra che si sono distinte per riottosità, inconcludenza e mancanza di programmazione soprattutto

Pdci attacca libro di Bertinotti 'La casta di sinistra sei tu. Non coinvolgere nel tuo fallimento chi da sempre ha a cuore le sorti dei lavoratori'. Il Pdci attacca Bertinotti. Alessandro Pignatiello, coordinatore della segreteria Pdci, risponde cosi' all'ex segretario Prc che in un libro in via di pubblicazione parlerebbe appunto di una casta di sinistra.

amministrativa. Campobasso deve ritornare ad essere quel capoluogo, quell’importante centro regionale, quella città giardino a cui da anni si è rinunciato in favore di un’urbanizzazione scriteriata e selvaggia. Siamo sicuri che i campobassani di buona volontà e desiderosi di cambiamento radicale, sapranno cogliere al volo l’opportunità della proposta presentata dal centro-destra nella persona di Gino Di Bartolomeo. Campobasso merita di meglio e di più dell’attuale giunta comunale’’. "Sicuramente è un punto di fine carriera – dice Big Gino - Devo

restituire alla città ciò che i campobassani mi hanno dato in quarant’anni di carriera politica. Dopo un corso di formazione, finalmente mi sono formato. Sento la necessità di restituire in termini di impegno ciò che mi è stato donato dal mio esordio fino ad ora. Io sarò un Sindaco attivo 24 ore su 24, questo è un aspetto che i campobassani conoscono già. Sanno qual è il mio costante impegno, conoscono la mia tenacia e la mia forza di volontà. Posso anticipare che partiremo dai ceti più deboli, da coloro che non sanno a chi appoggiarsi e soprattutto

hanno bisogno di persone valide delle quali fidarsi. Poi naturalmente ci saranno anche altre priorità, come la viabilità rurale, praticamente scomparsa fino ad oggi. Nessun commento sui miei colleghi candidati. Posso però ribadire che, al di là di ogni cosa, la città non può pagare per colpa di un cattivo amministratore. Dal punto di vista contabile è messa davvero male. Emerge la necessità di qualcuno che conosca le modalità di azione, sappia dove mettere le mani, ci vuole qualcuno che conosca bene la macchina del Comune". Ignann

Casa: Berlusconi, venerdì piano 'Venerdi' faremo il provvedimento' sul piano casa che avra' 'effetti straordinari' sull'edilizia ma non permettera' abus, dice Berlusconi. Passeggiando per shopping a Roma il premier spiega che il piano straordinario allo studio del governo servira' a 'dare a chi ha una casa e nel frattempo ha ampliato la famiglia la possibilita' di aggiungere una stanza, due stanze o dei bagni con servizi annessi alla villa esistente'.


REGIONE Ieri a Fossalto un convegno organizzato dal consigliere regionale Antonino Molinaro

Federalismo, per il Pdl un’opportunità di crescita per il Sud “Il federalismo fiscale è infatti divenuto il filo rosso del progetto di ammodernamento dello Stato. Ne sono stati equilibrati i contenuti evitandone una lettura “nordista”. Così il senatore del Pdl, Gaetano Quagliariello che ieri sera è stato a Fossalto al convegno organizzato dal consigliere regionale Antonino Molinaro “Il federalismo fiscale è infatti divenuto il filo rosso del progetto di ammodernamento dello Stato. Ne sono stati equilibrati i contenuti evitandone una lettura “nordista”. Così il senatore del Pdl, Gaetano Quagliariello che ieri sera è stato a Fossalto al convegno organizzato dal consigliere regionale Antonino Molinaro. “Ed è stato coniugato con una politica di rigore, cosicché su di esso si potrà puntare affinché l’Italia una volta fuori dal tunnel della crisi possa ritrovarsi più moderna, più competitiva, più forte. In questi mesi il comportamento di tutti i gruppi parlamentari di maggioranza ha confermato tale condivisione. E grazie a questa compattezza la riforma è giunta all’ordine del giorno delle Camere bruciando le tappe. Se ora si lascia intendere che quanto è valso per il federalismo potrebbe non essere più valido per la giustizia, ciò che è stato conquistato potrebbe svanire in un attimo: in termini politici ma anche nel campo delle istituzioni. Il premierato che per la prima volta abbiamo sperimentato con correttezza e successo in questi primi mesi di legislatura potrà conoscere tante varianti. Ma non potrà mai funzionare se si pre-

scinde dal rapporto di fiducia tra il premier e la sua maggioranza. Chi pensasse di ridurre Berlusconi ad una macchina di ricerca del consenso e i gruppi parlamentari a docili strumenti per la politica di questa o quella submaggioranza, ha sbagliato calcoli e stagione. Non è più il tempo di giochetti né quello di rifarsi costola di una sinistra che appare invertebrata”. Anche per l’europarlamentare, Giuseppe Gargani, il federalismo potrebbe essere una grande opportunità, ma a patto che sia «un federalismo solidale», se riuscirà nell’impresa di avvicinare nord e sud: «Non è più sostenibile un’Italia a due velocità». La sfida del federalismo, a parere di Gargani, sarà dunque quella di tenere conto «delle diverse realtà del Paese». Se il federalismo, cioè l’impostazione che verrà data a questa riforma fiscale e dello Stato, «interverrà per armonizzare le esigenze non creando freni allo sviluppo delle aree forti e sostenendo la crescita di quelle più fragili» potremo «offrire all’Italia l’opportunità di continuare ad essere un grande Paese, prospero, libero e sicuro». Il federalismo fiscale dovrà quindi «fornire giuste risposte al malessere del nord, ma non potrà

Dal 15 referendum Pd su assegno Iniziera' a Milano, domenica 15 marzo, la raccolta di firme del Pd per un referendum per dare l'assegno di disoccupazione ai precari. 'Un lavoratore su 8 ha un contratto di lavoro atipico. Il Pd vuole tutelare chi non ha diritto alla cassa integrazione ha affermato Ezio Casati, segretario provinciale del PD all'assemblea del partito, presente Fassino-.

trascurare le giuste aspettative del Mezzogiorno». Un sud che negli ultimi anni ha dimostrato di «possedere gli anticorpi, dando luogo a fenomeni di buon governo e di efficienza amministrativa». Il Mezzogiorno ha dato segnali di «saper contrastare il fenomeno della criminalità organizzata». Molti imprenditori si sono «ribellati alla mafia», ha «preso coscienza» che «la criminalità organizzata si combatte non solo attraverso le leggi e la repressione ma anche con la denuncia sociale e la mobilitazione delle coscienze». Il Presidente della Regione Molise Michele Iorio ha

ricordato come tutte le altre regioni italiane hanno sostenuto e condiviso la proposta del Molise per vedere riconosciuto, in sede di stesura della nuova Legge delega sul Federalismo Fiscale, il diritto delle piccole regioni ad una particolare attenzione relazionata alle loro dimensioni e alle specificità territoriali e demografiche. “Una richiesta, la nostra –ha detto il Presidente Iorio- prontamente accolta con disponibilità dal Presidente Berlusconi e dal resto del governo che hanno mostrato di comprendere le nostre motivazioni e di farsene carico”. Il Presidente Iorio ha eviden-

Napolitano, poche donne in politica

Nelle istituzioni e nella politica la presenza delle donne e' davvero 'modesta', denuncia Giorgio Napolitano in occasione dell'8 marzo. Il presidente della Repubblica, celebrando al Quirinale la 'Giornata internazionale della donna', ha osservato che restano 'molte ombre sulla strada della parita' salariale e della partecipazione delle donne alle forze di lavoro e all'occupazione complessiva' ed ha condannato la violenza sessuale.

ziato come tutto questo rappresenti un fatto storico perché elimina quella visione negativa che individuava nell’applicazione del federalismo un elemento svantaggioso per le piccole regioni. Il testo della nuova legge delega, invece, con queste specifiche previsioni di garanzia di adeguati finanziamenti per le realtà regionali più piccole, ci fa guardare al futuro con ottimismo, responsabilizzandoci ad utilizzare al meglio le risorse che ci verranno assegnate in considerazione di quelle che sono le reali necessità del nostro territorio e della popolazione che in esso vive.

3 ANNO II - N° 55 DOMENICA 8 MARZO 2009


CAMPOBASSO Ancora troppi i casi di violenza registrati tra le mura domestiche. Il 95% non denuncia

Donne, non c’è nulla da festeggiare In ambienti inaspettati aumentano i casi di stalking. Il muro di omertà resta ancora troppo alto CAMPOBASSO – Giornata della donna, la si dovrebbe celebrare oggi in tutto il mondo. Ma non tutti la pensano così. Le origini risalgono al 1908. Pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell'industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Fu proprio l'8 marzo che il proprietario, Mr. Johnson, bloccò

tutte le porte della fabbrica per impedire alle lavoratrici di uscire. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e le 129 prigioniere morirono arse dalle fiamme. Successivamente questa data venne proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, da Rosa Luxemburg. Da allora per le donne dovrebbe essere cambiato molto. Possono lavorare, teoricamente raggiungere anche posti di potere, e soprattutto, dal 1946 in Italia hanno ottenuto anche il diritto di votare e partecipare alla vita politica. Questo però soltanto dal punto di vista della pura formalità. Ad oggi però non abbiamo mai avuto un capo dello Stato o un presidente del Consiglio dei Ministri donna. Soltanto qualche esponente di governo insieme ai presidenti della Camera Nilde Iotti ed Irene Pivetti. In Molise la situazione è anche peggiore. La rappresentanza femminile in politica è tendente a zero. Proprio per questo motivo resiste una

Cisl, Luigi Pietrosimone nuovo segretario pensionati CAMPOBASSO - Luigi Pietrosimone, già responsabile regionale della Fim – Cisl, é il nuovo segretario dei pensionati Cisl Molise. E' stato eletto per acclamazione durante il congresso che si é tenuto nel capoluogo di regione e la nuova carica viene a distanza di alcuni giorni quando Pietrosimone era stato eletto segretario di Lega di Termoli. Pietrosimone, dopo l'esperienza in Fim entra in un mondo nuovo. Quali i suoi propositi. “Riportare lo stesso impegno di militanza nel sindacato metalmeccanico. I problemi che interessano i pensionati sono noti a tutti. Il mio sarà un impegno ancora maggiore nelle problematiche del sociale che sono, ovviamente, l'oggetto del dibattito di questi ultimi tempi”. Oltre a questi aspetti lei prende impegni precisi. “Certamente si. In primis rafforzare le Leghe della Cisl sul territorio per dare maggiore assistenza e maggiore contrattazione con gli Enti locali che erogano i servizi. Nei prossimi giorni, infatti, riunirò la segreteria regionale per programmare una serie di iniziative di quanto ho affermato”.

4 ANNO II - N° 55 DOMENICA 8 MARZO 2009

Carfagna: su violenze giudici più severi ROMA - "Chiediamo un aiuto alla magistratura, affinché sia meno perdonista e giustificazionista": è l'appello che il ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna, ha lanciato nel corso della cerimonia, al Quirinale nell'occasione dell'8 marzo. La magistratura, ha detto il ministro, "ci aiuti a garantire quella certezza della pena".

cultura predominante maschilista. Ciò che succede sul lavoro è lo specchio di situazioni familiari stagnanti. Troppe donne non denunciano di essere ancora picchiate e violentate dai mariti. Stando ai dati pubblicati recentemente dall’Istat in Molise il 95% delle donne non denuncia. Avviene perché la maggior parte subisce ancora la dipendenza economica dal proprio uomo ma soprattutto perché le donne hanno ancora paura della giustizia. Leggi troppo garantiste nei confronti di mariti violenti e stupratori occasionali. Il massimo previsto è dodici anni di carcere. Nessun giudice ha il coraggio di comminare una simile pena ad un violentatore. Fino ad un mese fa, uno stupratore poteva andare agli arresti domiciliari dopo aver abusato di una ragazza in discoteca. In regione si nasconde, purtroppo, un altro tipo di violenza: lo stalking. Ora è prevista la punibilità per tale reato: una conquista. Nei 136 comuni molisani non se

n’è mai sentito parlare. Si annida anche tra le realtà lavorative ed i ceti sociali più elevati. In zone d’ombra dove si crede che tutto sia pulito e si viva in un’isola felice. Le vittime spesso non denunciano. Hanno paura della ritorsione licenziamento oppure di finire peggio. Violentate sul serio oppure, nei casi limite, uccise. Per loro è stato creato il centro antiviolenza “La Fenice” con sede a Campobasso. La finalità della Croce Rossa è sconfiggere quel muro di omertà che si crea attorno alla singola vicenda non denunciata. Il centro offre assistenza psicologica e legale. In regione come in Italia il fenomeno stupri è in crescita. Per tutti questi motivi la giornata della donna non ha ancora nulla di festa. Se non il lato commerciale dove si vendono mimose e si organizzano serate in pizzeria per la fortuna dei ristoratori. Di conquiste vere da festeggiare non ce ne sono affatto. Viviana Pizzi

Maltempo, ss 16 chiusa per un’ora Aperte le paratie della diga del Liscione e di Occhito CAMPOBASSO - Continua a far danni il maltempo in Molise. Il più grave è riferito alla chiusura temporanea, avvenuta ieri mattina, del tratto della statale 16 adriatica dal tratto che va da Serracapriola a Chieuti. Una decisione che ha provocato numerosi disagi anche agli automobilisti molisani che dalla costa dovevano raggiungere le zone interne. Problemi anche sulla statale 87 nel tratto che va da Termoli a Larino. Le piogge intense hanno fatto si che la carreggiata venisse parzialmente invasa dall’acqua ma senza creare particolari problemi alla circolazione. E’ avvenuto per un lieve straripamento del torrente Saccione. Altre due zone critiche per quanto riguarda gli allagamenti sono stati gli invasi artificiali di

Guardialfiera e di Occhito. In entrambi i casi sono state aperte le paratie per evitare allagamenti spropositati che potessero somigliare a quello avvenuto nel gennaio 2003. Su tutti i fronti a portare la situazione alla normalità ci hanno pensato gli operai dell’Anas ed i vigili del fuoco. Il mare forza sette nella mattinata di ieri ha portato anche all’interruzione dei collegamenti tra Termoli e le Isole Tremiti. Nel pomeriggio le condizioni marine sono migliorate scendendo a forza 5. Nel capoluogo di regione invece è continuato a piovere fino al tardo pomeriggio. Un evento climatico che ha permesso alla neve caduta venerdì di sciogliersi. Eccessiva, secondo i cittadini, la chiusura delle scuole. Vivip

Napolitano su stupro: reato orribile ROMA - La vergogna e l'infamia delle violenze contro le donne sono "l'ombra più pesante di tutte". Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso della celebrazione della 'Giornata internazionale della donna', condanna con forza ogni forma di violenza contro l'universo femminile.


CAMPOBASSO

Ariston, e la piscina? L’amministrazione pensa a nuovi acquisti dimenticando i “debiti” con i cittadini Villa comunale, collina Monforte, Fondovalle Rivolo, casa Pistilli ed altro ancora vicende non risolte dall’amministrazione Di Fabio. Ora si pensa di incantare i cittadini comprando la struttura dell’Ariston.

CAMPOBASSO- L’Amministrazione comunale di Campobasso si appresta ad acquistare la sede dell’ex cinema teatro Ariston. Almeno sulla carta. Da notizie storiche sembra che l’Ariston apparterrebbe ad una catena se cosi possiamo chiamarla di una serie di interventi subito dopo la fine della seconda guerra mondiale. In tutta Italia furono costruiti teatri Ariston a seguito degli interventi degli Stati uniti d’America secondo il programma di ricostruzione denominato “Piano Marshall”. Successivamente le varie strutture furono acquistate da privati e da società. A Campobasso il Teatro e Cinema Ariston sembra appartenere alla famiglia De Benettis, come pure l’ex cinema Modernissimo. Trasformato in un centro commerciale in pieno centro storico a Campobasso. Attualmente in abbandono, poiché non è mai stato aperto per mancanza di posteggi e richiesta da parte dei commercianti. Fin qui la storia. Ora appare fuori luogo spendere milioni di euro dei denaro pubblico per ristrutturare una struttura che sì, rappresenta un pezzo di storia campobassana e molisana, ma che, in questo particolare momento di

estrema vivacizzazione di una strisciante crisi di bilancio, che a parere di Battista, Assessore comunale al Bilancio non c’è, intraprendere la strada dell’acquisto proprio se ne potrebbe fare a meno. Basti solo pensare che sono venti anni che ancora non si definisce il problema del Terminal degli autobus. Una struttura costata miliardi che rimane ancora chiusa. Non si definisce ancora il completamento della nuova piscina di campobasso. Non si definisce ancora il completamento dei giunti della Tangenziale, la Villa comunale De Capoa che versa in condizioni pietose, la collina Manforte che sta letteralmente franando e il suo patrimonio boschivo morendo. Ma la cosa che lascia ancora a bocca asciutta è il completamento della Fondovalle Rivolo. La promessa di Di Fabio di correre ai ripari mettendo a disposizione subito la somma di 8 milioni di euro per il suo completamento è rimasta disattesa, come è rimasta disattesa la ristrutturazione della Casa di Riposo Pistilli di via Garibaldi. Allora, invece di fare propaganda sulle cose da fare, sarebbe stato meglio dire le cose non fatte. Morello Morellato

Pietracupa: “Cattolica un punto di riferimento della sanità regionale” CAMPOBASSO- “Ormai è un dato acclarato che l’Università Cattolica del Sacro Cuore sia un importante punto di riferimento nel settore sanitario della nostra regione. Del suo livello di eccellenza non si potrà più fare a meno, soprattutto in un momento storico particolarmente delicato per il nostro territorio”. Il Presidente del Consiglio regionale del Molise, Mario Pietracupa, è intervenuto così a margine della cerimonia del ‘Dies academicus’ per l’anno accademico 2008/09, che si è svolta questa mattina presso la Cattolica in contrada Tappino. “Con il suo contri-

6 ANNO II - N° 55 DOMENICA 8 MARZO 2009

Saya, la professoressa robot insegnerà alle elementari Il futuro arriva in classe. Addio maestre. A prendere il loro posto nelle scuole di Tokyo sarà Saya, l'insegnante robot. L'umanoide è poliglotta, sa leggere, insegnare e soprattutto, sa esprimere il suo stato d'animo cambiando l'espressione del volto. Per crearla ci sono voluti 15 anni.

buto in termini di qualità, eccellenza e professionalità – ha proseguito Pietracupa - questa Università rappresenta per il Molise una grande certezza. In tal senso, meritano il nostro plauso tutti quelli che contribuiscono al progetto Cattolica con impegno e costanza. A parlare, d’altronde, sono i numeri, numeri che dovrebbero spingere il sistema sanitario molisano ad una integrazione e ad un rafforzamento. Guai, invece – ha concluso il Presidente del Consiglio regionale del Molise – a depotenziarlo, penalizzando quelle che sono le nostre migliori risorse>.

Presentazione dell’edizione di “Ti racconto un libro” CAMPOBASSOOrganizzato dall’U.L.I. – Unione Lettori Italiani – con il patrocinio della Provincia di Campobasso. L’iniziativa si terrà presso la Sala della giunta di Palazzo magno lunedì 9 marzo alle ore 11,00. “Ti racconto un libro” è come sempre articolato in diverse sezioni, tra le quali una specificamente rivolta all’infanzia.Ricco d’incontri con gli autori letterari e con artisti, “Ti racconto un libro” anche quest’anno ha in programma appuntamenti di grande

interesse che saranno ospitati al Teatro Savoia ed accoglie tra le sue attività il Premio letterario “Michele Buldrini”, dedicato all’espressività e alla creatività dei giovani. Interverranno alla presentazione il Presidente della Provincia, Nicola D’Ascanio, l’ideatrice della rassegna, Brunella Santoli, l’Assessore alle Politiche culturali, Nicola Occhionero, e alcuni rappresentanti del mondo scolastico che resta l’interfaccia privilegiato delle attività dell’ULI.

Stretta anti-alcol in Francia per under 18 Per porre un freno alle abitudini dei più giovani. Stop a open bar e vendita. Addio 'happy hour' a prezzo fisso, ma restano feste e iniziative gastronomiche. Si alza il divieto che fino a oggi è stato a 16 anni. Sulla questione della 'rete', pero', i viticoltori sono gia' sul piede di guerra, perché temono divieti.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta “Maccarune ch’ hiucce” 400 g di maccheroni 250 g di cavolfiore q. b. di mollica di pane casereccio raffermo mandorle tostate tritate a piacere 2 spicchi d'aglio ½ dl di olio di oliva extravergine grani di pepe nero q. b. di sale Pulite il cavolfiore, prendendo solo le cimette, lavatele, sgocciolatele e versatele in una pentola con acqua bollente salata. A mezza cottura, aggiungete la pasta; intanto, sbriciolate finemente la mollica di pane e fatela soffriggere in una padella con l'olio, nel quale avrete fatto imbiondire l'aglio. Scolate la pasta ed il cavolfiore, versateli in una “spasa” e condite con l’olio amalgamato alla mollica. Spolverate di pepe e distribuite equamente le mandorle tritate, mescolate e servite caldissimo. Una variante di questo piatto tipico di Venafro è la “Pasta, ricotta e cavolfiore”, in cui la mollica di pane è sostituita da 400 g di ricotta di pecora, stemperata con un po’ di acqua di cottura della pasta, e formaggio pecorino grattugiato, con l’aggiunta di una buona spolverata di pepe. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili

CAMPOBASSO Farmacia di turno GRIMALDI Via Marconi Guglielmo, 3/5 Tel. 0874.311259 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno DI GIROLAMO Rampa Mercato Tel. 0865.50625 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

TERMOLI Farmacia di turno D’ABRAMO - Piazza Garibaldi - Tel. 0875.706769 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI Partenza Arrivo Feriale 06:02 07:40 06:49 08:35 09:30 11:07 12:20 14:11 14:12 15:56 Festivo 15:44 17:27 Feriale 17:14 19:01 18:23 20:08 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 05:46 07:39 06:49 08:23 12:13 13:56 13:22 15:00 14:40 16:25 16:13 17:59 17:14 18:55 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza Arrivo Feriale 05:50 08:53 08:28 11:40 14:15 17:16 Festivo 16:28 19:28 Feriale 16:30 19:25 17:00 (cambio) 21:39 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 06:15 09:18 07:38 (cambio) 11:05 09:15 12:15 09:45 (cambio) 15:22 10:27 (cambio) 15:22 10:45 (cambio) 16:02 14:15 17:30 15:38 (cambio) 20:15 17:15 20:46 19:40 22:40

Ariete 21 mar - 20 apr

CAMPOBASSO-NAPOLI Partenza Arrivo Feriale 05:18 07:48 05:30 (cambio) 07:56 Festivo 05:50 (cambio) 09:26 Feriale 06:24 09:16 07:30 (cambio) 10:17 Festivo 08:28 (cambio) 12:18 Feriale 13:11 16:02 Festivo 14:15 (cambio) 19:01 Feriale 14:50 (cambio) 17:39 Festivo 16:28 (cambio) 19:54 Feriale 17:00 (cambio) 19:36 18:03 21:00 NAPOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 05:51 (cambio) 08:35 06:48 (cambio) 09:54 08:24 (cambio) 11:05 08:30 (cambio) 12:15 Feriale 12:14 15:22 12:40 (cambio) 16:02 14:15 17:09 Feriale 15:06 (cambio) 17:30 Festivo 15:27 (cambio) 20:46 Feriale 17:30 20:28 18:25 (cambio) 21:14 Festivo 19:41 22:33 Feriale 19:43 22:20 Feriale Festivo

Toro 21 apr - 20 mag

Gemelli 21 mag - 21 giu

AUTOLINEE CERELLA Tel. 0874.61171 CAMPOBASSO-NAPOLI: 4,45-5,156,10-6,50-7,55-8,45-12,50-13,3014,00-15,30 NAPOLI-CAMPOBASSO: 5,40-6,006,20-7,30-8,30-12,25-14,20-15,0016,00-18,00

Gemelli - Tutte le vostre esperienze costituiscono un grande bagaglio, che vi portate dietro e che vi saranno necessarie per il vostro futuro. In questa giornata in particolare, potrebbe ripresentarsi una situazione che avete già dovuto risolvere in passato, ma adesso avete la giusta consapevolezza, quindi potrete agire senza dover poi avere rimorsi o rimpianti

22 giu - 22 lug

Leone

Leone - In questa giornata sarebbe sbagliato credere che tutto quello che fate possa essere giusto, mentre quello che credono gli altri sia sbagliato soltanto perché la pensano in modo diverso dal vostro! Dovete imparare che ci sono diversi modi di intendere le più disparate situazioni, quindi cercate di essere comprensivi, senza imporre la vostra visione della vita.

Cancro

23 lug - 23 ago

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)-11,2012,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 -20,0021,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Toro - Lasciate che in questa giornata le persone che vi sono vicino, tentino di risollevarvi il morale e che vi facciano ridere! Non mettetevi sulle difensive, poiché non servirà a migliorare la vostra situazione generale! In fondo non vi si sta chiedendo nulla, vogliono soltanto donarvi qualcosa, e nello specifico, un po' di serenità e tranquillità.

Cancro - In questa giornata mantenere la pazienza non sarà molto semplice, ma dovrete sforzarvi perché non è il momento per un colpo di testa! nonostante l'eventuale tensione o pressione che potrete avvertire, dovreste cercare di controllarvi e di prendere le redini della situazione senza imporvi in modo troppo brusco.

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

Ariete - I piccoli ostacoli emozionali che in questa giornata potrebbero darvi del filo da torcere, non devono assolutamente complicare il resto della vostra vita, in quanto avete molto a cui pensare nel campo lavorativo, quindi non potete permettervi di farvi distrarre da quelli che spesso si rivelano essere solo capricci dell'altra persona che vi è accanto.

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Vergine - In questa giornata le persone potrebbero non avere molto da offrirvi e questo potrebbe buttarvi giù! Tuttavia avete a disposizione voi stessi e le vostre capacità di risollevarvi da qualsiasi situazione e questo dovrebbe essere più forte di qualsiasi altra delusione! Dovete credere di più nella vostra potenzialità. Bilancia - Un vostro amico in questa giornata potrebbe sgridarvi, spronandovi a prendere in considerazione alcune strade che avete abbandonato più per non correre rischi, piuttosto che perché non credevate al vostro progetto. Fare queste valutazioni vi serviranno soprattutto per il futuro, quando non ci sarà un amico a dirvelo e a farvi capire che ci sono possibilità. Scorpione - Siete molto interessati in questa giornata a fare bella mostra di voi, soprattutto perché evidentemente ci sono delle persone dalle quali vorreste degli apprezzamenti! Siate quindi più espansivi e cercate di far capire a chi vi è vicino, cosa eventualmente potrebbe perdere se non vi avesse accanto! Più di altri momenti della vostra vita forse, avete bisogno di queste conferme. Sagittario - In questa giornata sarà molto importante mantenere i piedi ben piantati per terra, soprattutto perché non ci saranno mezze misure, quindi dovrete essere pronti a sentire dei giudizi che potrebbero destabilizzare chiunque. Siete consci di quello che potete fare e siete consci delle vostre opportunità, quindi sfruttatele senza pensare a quello che ne verrà! La meritocrazia a volte funziona. Capricorno - Le imperfezioni in questa giornata saranno indispensabili per voi, in quanto vi aiuteranno a mettere in risalto la vostra personalità! Le persone che vi sono intorno infatti, preferiranno il vostro modo, seppur impreciso, di fare e di comportarvi, piuttosto che coloro che vorranno atteggiarsi a perfettini della situazione. Acquario - Provate a spendere più tempo in questa giornata con le persone che hanno qualcosa da rimproverarvi o da dirvi, piuttosto che con coloro che vi danno sempre ragione! Coloro che vi accondiscendono sempre, sono le più pericolose in quanto potrebbero rivelarsi le più false, quelle pronte ad abbandonarvi al minimo cedimento! Pensate bene a ciò che fate in questo momento, poiché il futuro è vicino. Pesci - Una nuova relazione potrebbe davvero fare la differenza in questo periodo, poiché risolleverebbe la vostra sfiducia nel prossimo! Anche se non sarà per sempre, se avete la possibilità di una conoscenza interessante non perdetela soltanto perché avete la sensazione che questo potrebbe incidere in modo rilevante nella vostra vita.

7 ANNO II - N° 55 DOMENICA 8 MARZO 2009


ISERNIA L’ente provinciale ha tra i suoi consiglieri soltanto Gabriella Liberatore dell’Udc

Donne e politica, palazzo Berta maglia nera Mentre l’unica presenza femminile nell’esecutivo al Comune di Isernia è Rosa Iorio al fianco di Melogli ISERNIA – Segolene Royal, Benazir Bhutto e Hillary Clinton sono alcune delle donne che nella politica internazionale si sono fatte strada. Ad Isernia queste realtà sono lontane anni luce. Soprattutto se si guarda l’organico dell’amministrazione di palazzo Berta. Le elezioni sono vicine. A giugno i cittadini sono chiamati a rinnovare tutto l’organigramma. Le donne sperano di essere tenute in maggiore considerazione nella chiusura delle liste elettorali. La legislatura guidata

da Raffaele Mauro si è fatta notare, in questi cinque anni, per l’assenza quasi totale delle donne nel proprio organismo. Presidente a parte la giunta è un fatto di soli uomini. Ad affiancare Mauro infatti ci sono ora Angelo Iapaolo, Pasquale Rocco De Lisio, Fausto Pompeo, Angelo Camele, Angelo Mascio, Gino Taccone, Romeo De Luca e Francesco Di Zazzo. Presenza rosa quindi uguale a zero. Per trovare una donna bisogna scendere in consiglio. La bandiera dell’universo femminile è il consigliere Udc Gabriella Liberatore. Per il resto, quando si assiste ad una riunione di palazzo Berta, si notano soltanto una marea di giacche e cravatte. Va meglio invece al palazzo comunale. In giunta la presenza più significativa femminile di Isernia. Stiamo parlando dell’assessore all’urbanistica Rosa Iorio sorella del governatore Michele Iorio. Allo stato dei fatti è l’unica donna che conti nel panorama politico della città pentra. L’unica che può prendere decisioni strategiche per il bene della centro Lo ha già dimostrato con diverse delibere che hanno di fatto migliorato la condizione della terza città del

Leva:“Le primarie sono una prova di democrazia” ISERNIA - Con la presentazione delle candidature alla carica di presidente della provincia di Isernia si avviano formalmente le procedure per le elezioni primarie 2009.“Tutti i candidati - afferma Danilo Leva, vicesegretario regionale del Pd - rappresentano un’espressione importante dell’intero territorio provinciale, sintesi ideale di diverse culture, esperienze, sensibilità e tradizioni. E’un momento importante che può segnare la svolta per l’intera coalizione attraverso il più ampio coinvolgimento dei cittadini. Lavorerò nelle prossime settimane, da garante super-partes, affinché le primarie funzionino al meglio, anche perché il Partito Democratico, sin da subito, è stato determinante per la loro indizione.Tutti coloro che hanno scelto di partecipare alla competizione elettorale lo hanno fatto in piena autonomia e nel massimo rispetto dello spirito delle elezioni primarie. Non ci sono stati filtri, né tanto meno mediazioni politiche. A tutti e cinque i candidati va il mio più grande in bocca al lupo perché questa campagna elettorale sia caratterizzata da metodi innovativi e da una vera e profonda volontà di cambiamento”.

Fornelli, il lavoro al centro di un dibattito FORNELLI –“Il tè delle 5”: è il titolo degli incontri di intrattenimento domenicali che il Comune di Fornelli, in collaborazione con Exit editoria, ha programmato presso la saletta del Municipio. Il primo incontro si terrà oggi, 8 marzo, alle ore 17, sul tema “Donne: dentro e fuori il lavoro”. Interverrà l'assessore regionale alle Politiche sociali Fusco Perrella.

Molise in quanto ad abitanti. In consiglio comunale sono tre invece le esponenti del gentil sesso. La più conosciuta è Maria Teresa D’Achille eletta nelle liste dell’Ulivo. A rappresentare la maggioranza invece Angelica Morelli di Forza Italia e Rita Pilla dell’Udc. Davvero poche cinque donne nei due centri di potere politico più importanti della provincia, se si considera che in totale le persone impegnate sono 80. In percentuale sono il 6,25% del totale. Considerando invece soltanto il dato provincia la situazione diventa ancora più grave. La presenza di un elemento femminile su 33 componenti fa calare il dato al 3,03%. Nemmeno solo al Comune la soglia riesce a sfondare il muro del 10%. Le donne sono 4 su 47 per un totale dell’8,51%. Soltanto le elezioni provinciali di giugno potrebbero portare la percentuale di donne al potere ad un livello accettabile. Ma, oltre alle candidature, servono rappresentanti del gentil sesso che abbiano il coraggio di dare la preferenza ad una donna. Fino a quel momento le isernine l’8 marzo non avranno nulla da festeggiare. Viviana Pizzi

“La scuola potrebbe riaprire già domani” Il sindaco sul distaccamento di pannelli alla Jovine di Pozzilli POZZILLI – Gli alunni erano appena saliti sul pulmino che li ha accompagnati a casa. Si tratta degli scolari dell’elementare Francesco Jovine di Pozzilli. Per un caso si chiama come quella di San Giuliano di Puglia crollata dopo il terremoto del 31 ottobre 2002. Venerdì pomeriggio alcuni pannelli si sono distaccati dal tetto. Un evento che ha scosso tutta la comunità anche se non c’è scappato il morto. Ora, a detta dell’amministrazione comunale, la situazione statica dell’edificio sarebbe ottima. “Dal pomeriggio di ieri – ha dichiarato il sindaco Paolo Passarelli- una ditta specializzata coadiuvata da operati si è messa al lavoro per far ritornare l’edificio scolastico agibile già da do-

mani”. Si sta procedendo rimuovendo le parti ancora pericolanti. E i pannelli che hanno subito il distaccamento. Prima di decidere per la riapertura dell’edificio il comune ha dato mandato alla Protezione Civile

Venafro, assemblea della pro loco Venafro - La pro loco comunica a tutti i soci tesserati nell' anno 2008, in regola con il tesseramento dell'anno in corso, che lunedì 23 marzo presso Palazzo de Utris ci sarà l'assemblea per l'approvazione del bilancio 2008 in prima convocazione alle ore 20,00 e seconda convocazione ore 21.

per effettuare controlli all’interno e all’esterno. “Un evento – ha aggiunto Passarelli - che ha colto tutti di sorpresa. I pannelli che si sono distaccati dalla scuola. Lunedì, salvo complicazioni dell’ultima ora la scuola dovrebbe riaprire i battenti. Il tutto è accaduto nella zona dove la nostra amministrazione ha intenzione di realizzare la nuova scuola elementare per la quale abbiamo avviato già tutta una serie di iniziative. Vorrei rassicurare i genitori degli alunni e tutti i cittadini su quanto accaduto, intanto ora ci apprestiamo a risolvere i problemi – ha concluso Passarelli – e a rendere più tranquillo il rientro a scuola degli studenti”. V.P.

11 ANNO II - N° 55 DOMENICA 8 MARZO 2009


TERMOLI Ai lavori congressuali hanno preso parte diverse delegazioni del Molise

Fim-Cisl, Mascolo confermato segretario regionale L'elezione al termine del decimo congresso regionale. Nel suo intervento il segretario ha ricordato il momento di crisi e chiamato tutti all'unità, fraternità e solidarietà

TERMOLI - Riccardo Mascolo é stato riconfermato a segretario regionale della Fim – Cisl. In carica da un anno, il segretario é stato eletto al termine del X° Congresso che si é

ottenuti dal suo predecessore, difficoltà superate grazie all'apporto degli iscritti e della Confederazione e che ha portato la Fim ad essere la prima organizzazione metalmeccanica in Molise. In riferimento al settore automobilistico, Mascolo non ha nascosto le difficoltà avvertite a partire dal sec o n d o trimestre

tenuto nell'Hotel Meridiano. Ai lavori congressuali, ai quali hanno preso parte diverse delegazioni del Molise e di fuori regione, sono stati presenti anche il segretario nazionale del sindacato di categoria, Anna Trovò, e il segretario generale URS Cisl Molise, Pietro Iocca. Molto partecipata la relazione di Mascolo che per l'occasione ha scelto il motto “non per favore...ma per diritto! Insieme per vincere”. Il segretario ha ricordato la crisi socio –

Disagio sociale: l'impegno della V commissione consiliare TERMOLI – I membri della V Commissione consiliare hanno incontrato i rappresentanti della Caritas e della Misericordia per un confronto circa le problematiche connesse al disagio sociale, le cui tipologie stanno assumendo diverse e nuove connotazioni, soprattutto alla luce della crisi economica globale che coinvolge molte fasce sociali. Il confronto rientra nella pianificazione dei lavori della V Commissione, che continuerà nei prossimi giorni a incontrare le varie organizzazioni sociali, nell'intento di monitorare più da vicino le problematiche sociali. In merito Marcello Antonarelli, presidente della V Commissione, ha dichiarato: “La nostra intenzione, al termine di questi incontri, è quella di studiare e intraprendere nuove iniziative di

12 ANNO II - N° 55 DOMENICA 8 MARZO 2009

carattere strutturale per affrontare e risolvere, laddove possibile, le situazioni più critiche. Un impegno importante, questo, che testimonia la vicinanza di questa Amministrazione comunale alle persone che vivono nel disagio”.

economica che sta attraversando l'Italia e non solo, che mette a serio rischio l'occupazione. Lavoro che é diventato un sogno anche se é un diritto dell'uomo citato dalla Costituzione “come mezzo fondamentale per dare dignità, autonomia e libertà ad ogni singolo individuo”. Poi entrando nei dettagli propri del sindacato, Mascolo non ha nascosto le difficoltà incontrate per mantenere i risultati

dello scorso anno e ritenendo buono “l'accordo tra Regioni e Governo siglato lo scorso 12 febbraio per sostenere il sistema degli ammortizzatori sociali. Accordo – ha detto ancora -, che mette in bilancio

8 miliardi di euro per il biennio 2009 -2010 ad azioni di sostegno per i lavorqatori precari ed atipici e, quindi, del reddito e della politica attiva del lavoro”. Il segretario ha anche rimarcato che la Fim ha una responsabilità importante perché, visto l'attuale scenario, diventa necessario “rilanciare il senso originario dell'azione sindacale, capace di introdurre dinamiche di solidarietà nei meccanismi del mercato”. Con “insieme é meglio, insieme ognuno di noi é migliore, insieme si cambia!”, Mascolo ha ricordato i valori del sindacato del passato Novecento e chiesto di far “risvegliare in tutti i sentimenti legati alla fraternità ed alla solidarietà”. Infine, e non poteva essere altrimenti, Riccardo Mascolo ha ricordato la figura femminile che sta molto a cuore alla Fim. “Oggi non si può far finta che le donne nei luoghi di lavoro non rappresentino una realtà. Ci sono con tutte le problematiche dell'essere donna lavoratrice”, la quale deve essere agevolata con orari di lavoro più consoni sulla base delle loro esigenze, senza tralasciare l'importanza del suo coinvolgimento all'interno del mondo sindacale.

Giornata della donna, incontri e testimonianze TERMOLI – Oggi é la ricorrenza della Giornata Internazionale della donna e questo pomeriggio, nella parrocchia di San Francesco, ci sarà un incontro sul tema “Donna torna al primo amore”. Quella di oggi é la quarta edizione di una coinvolgente iniziativa e grande é l'interesse da parte di molte donne impegnate a svolgere un dignitoso ed utile servizio alla comunità. Nelle precedenti edizioni sono stati tre i temi trattati: il “Si” di Maria, La Speranza, il Coraggio, tutti argomenti importanti che hanno suscitato grande interesse e riflessioni sul ruolo mdella Donna di oggi nella società; donne decise a rifiutare l'indecenza di molti spettacoli che, in una giornata come questa, si programmano ed offendono la dignità, la sensibilità e l'intelligenza del “genio femminile”, la donna, così definita dal Beato Giovanni Paolo II. Nelle passate edizioni hanno portato le rispettive testimonianze Claudia Koll, alcune suore missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta, Padre massimo Rastrelli della Fondazione Antiusura, oltre ad altri interventi ricchi di contenuti ed insegnamenti. Oggi il tema di base affrontato é “l'Amore Vero” e tra gli ospiti don Giovanni D'Ercole che ha trattato l'argomento in un articolo scritto per la rivista “Cuore Immacolato di Maria e Rifugio delle Anime”. Altra presenza importante é quella della scrittrice Rita Coruzzi che dall'età di 10 anni convive con la sedia a rotelle che lei indica come la sua maestra di vita. Coruzzi, tra le altre cose di fede, ritiene che la sua missione in questa vita sia di portare testimonianza dell'amore di Dio in ogni situazione. Tra gli ospiti anche don Elio Benedetto, che oltre ad essere parroco di palata é un affermato cantautore che ha inciso un CD ispirato a Madre Teresa di Calcutta. A conclusione degli interventi, intorno alle 18,30, ci sarà la Celebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Gianfranco De Luca, Vescovo della Diocesi Termoli – Larino.

Fermo, retribuzione minima per il comparto ittico

Questa sera riapre l'antico “Cinema Roma”

TERMOLI – Una delegazione del comparto ittico termolese dell'Oei é stata ricevuta dall'Assessore regionale alle Attività produttive, Giorgio Marinelli e dal Consigliere Francesco Di Falco. Alla base dell'incontro il delicato momento per i commercianti di prodotti ittici e le problematiche inerenti al fermo biologico. E' emerso che da parte della Regione Molise é previsto il finanziamento di 150mila euro per assicurare uno stipendio minimo durante il periodo di fermo.

CASACALENDA – Dopo 30 anni riapre al pubblico il “Cinema Roma”. Il taglio del nastro avverrà questa sera alle 21 e subito dopo ci saranno le proiezioni del cortometraggio che propone la storia del “Cinema Roma” e del film “L'Onda” di Denis Gansel. La sala cinematografica comunale é stata completamente restaurata grazie anche agli sforzi dell'Associazione Molisecinema e degli enti locali. Tra le programmazioni la settima edizione di MoliseCinema che si terrà dal 4 al 9 agosto prossimi.


TERMOLI “Siamo ancora una volta chiamati a svolgere il nostro ruolo di guardiani”

Raccolta dei rifiuti, continuano le lagnanze dei cittadini I consiglieri comunali di minoranza del gruppo Alternativa e Sviluppo intendono portare a conoscenza dell’opinione pubblica la continua inattività del Comune MONTENERO DI BISACCIA – I consiglieri comunali di minoranza del gruppo Alternativa e Sviluppo, Nicola Travaglini, Giorgio Ferrara, Angelo Magagnato, Claudio Saba-

Nonostante le innumerevoli sollecitazioni rivolte all’Amministrazione comunale di Montenero e, indirettamente, alla società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, abbiamo notato un timido miglioramento del servizio stesso, rilevando però che questo non si avvicina ancora agli standard previsti e richiesti dalla popolazione. Sembra infatti che, frequentemente, in alcune zone del paese i cassonetti non vengano svuotati nei tempi dovuti, impedendo ai cittadini di conferire giornalmente i sacchetti della spazzatura a causa dei cassonetti ricolmi e maleodoranti. Non capiamo come sia possibile che la maggio-

tino e Domenico Porfido, intendono portare a conoscenza dell’opinione pubblica la continua indolenza dell’Amministrazione comunale di Montenero dinanzi alla perdurante condizione di inadeguatezza del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani. “Siamo ancora una volta chiamati a svolgere il nostro ruolo

di ‘guardiani’, oltre che di ‘sostituti’, dell’attività dell’Amministrazione comunale sul tema della raccolta dei rifiuti solidi urbani – affermano i consiglieri di Alternativa e Sviluppo – stimolati a più riprese dai cittadini che continuano a segnalarci numerosi disservizi da parte della società che gestisce il servizio.

Ospedale Vietri, continuano gli incontri a difesa del nosocomio LARINO - Considerata la carenza di informazione da parte dell’Asrem su come sta avvenendo la riorganizzazione del Vietri, il “Comitato per la difesa dell’ospedale Vietri” ieri mattina ha tenuto una conferenza stampa e illustrati diversi chiarimenti in merito. Intanto il Comitato ha già dato vita a vari incontri per sensibilizzare ulteriormente la comunità (Operatori sanitari e Associazioni dell’Imprenditoria locale). Coinvolte nuovamente le Scuole superiori del Comune di Larino (Liceo Classico e Scientifico, Istituto Tecnico Agrario e per Geometri) e successivamente saranno chiamati in causa anche gli Istituti di Casacalenda e Santa Croce di Magliano informandoli sulla situazione attuale della sanità molisana e le varie problematiche che ne sono susseguite soprattutto per quel che riguarda il nosocomio frentano. Nel pomeriggio, poi, si e tenuto un colloquio tra una delegazione del Comitato ed il Vescovo della Diocesi Termoli – Larino, Mons. Gianfranco De Luca, per renderlo partecipe della pro-

blematica che tiene in ansia una intera popolazione. Nei prossimi giorni, inoltre, saranno organizzati, in ogni paese dell’area interessata, diversi incontri con il sostegno delle amministrazioni comunali dove si cercherà di rendere partecipe la popolazione sulle gravose conseguenze che comporte-

Il Comune di Larino progetta nuova strada LARINO – Una nuova strada verrà realizzata dall'Amministrazione comunale e collegherà Via Francesco Jovine a Via Console Minucio. L'annuncio é stato dato dagli assessori comunali Giovanni Lapenna e Giulio Pontico. I lavori, che inizieranno tra qualche settimana, saranno realizzati su un'area concessa da privati e con l'autorizzazione della Soprintendenza archeologica visto che la strada confina con l'area archeologica di Via Jovine.

ranno i provvedimenti messi in atto dalla Giunta Regionale. In conclusione il Comitato annuncia che per il giorno della mobilitazione generale, prevista per sabato 14 marzo, saranno messi a disposizione degli abitanti del circondario diversi pullman per raggiungere Larino e partecipare alla protesta.

ranza consiliare e la stessa Amministrazione di questo paese non attribuiscano importanza preminente ad un tema essenziale per la convivenza civile di ogni società organizzata, come è quello, appunto, della raccolta dei Rifiuti Solidi Urbani. Nell’esprimere infine il nostro apprezzamento per la reintegrazione sul posto di lavoro dell’operaio illegittimamente licenziato da parte della ditta che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti, auspichiamo che l’Amministrazione comunale di centrosinistra affronti seriamente e, soprattutto, in maniera definitiva il problema dei rifiuti, evitando ai propri cittadini un ingiusto e prolungato disservizio.

Alga tossica, si studia come sia prolificata nelle acque della diga OCCHITO – Dopo aver neutralizzato il tasso di tossicità delle acque, ora si sta cercando di risalire alle cause dell’alga tossica presente nella diga di Occhito. L’Istituto superiore per la ricerca ambientale ha convocato le agenzie regionali per la protezione ambientale delle quattro regioni su cui insiste la diga per individuare le cause che hanno favorito la crescita del fenomeno. E' ritenuto che l’origine dell’alga tossica sia da attribuire a una molteplicità di fattori, non ultimi gli scarichi autorizzati e non di fiumi e torrenti nel grande invaso che disseta la popolazione foggiana. Si dovrà pertanto procedere a una ricognizione delle acque, valutare la portata dei torrenti e soprattutto il loro contenuto se è vero - come da più parti si vocifera che in alcuni torrenti immissari finiscano rifiuti non depurati o non perfettamente depurati. La questione richiede la massima collaborazione delle regioni coinvolte: Puglia, Molise, Campania e Basilicata. Intanto il sindaco di Foggia, Ciliberti, tranquillizza sui livelli di tossicità delle acque di Occhito: “Nell’ambito del monitoraggio effettuato dalla Asl di Foggia e Arpa Puglia,

Corso di formazione di volontari per l'Hospice LARINO – L'Associazione Hospice Madre Teresa di Calcutta Onlus, in collaborazione con l'ASReM, organizza il secondo corso di formazione in cure Palliative per volontari. Il corso avrà inizio il 23 marzo nella sala della struttura dell'Hospice in Via Marra con una durata di 20 ore diviso in cinque moduli di quattro ore ciascuno. In totale potranno parteciparvi 40 corsisti scelti dopo una selezione.

gli ultimi campioni rilevati e riferiti al 27 febbraio scorso confermano l’efficace azione dei sistemi correttivi decisi dal tavolo tecnico interistituzionale regionale e posti in essere da Aqp”. Proprio il primo cittadino, il 21 febbraio aveva inviato una lettera all’Asl, all’Assessorato regionale alle Politiche della salute, e al Servizio Ambiente del Comune capoluogo per “chiedere notizie e richiedere più serrati controlli circa la presenza di alghe rosse nella Diga di Occhito”.

13 ANNO II - N° 55 DOMENICA 8 MARZO 2009


SPORT CALCIO SERIE D

Il Campobasso in trasferta a Trivento per disputare il match contro il fanalino di coda Maceratese

L’Olympia a Tolentino per continuare a sognare Partita difficile per il Trivento. Gara da ultima spiaggia per il Venafro

CAMPOBASSO. Il Campobasso sarà costretto a ‘emigrare’ a Trivento per disputare regolarmente il match di questo pomeriggio contro la Maceratese. E’ chiaro che sarà tutt’altra gara rispetto a quella che sarebbe andata in scena a Campobasso. Innanzitutto, il fondo è in sintetico, come quello di Agnone, dove i Lupi sono andati parecchio in difficoltà soprattutto nel corso della ripresa. E poi, bisognerà adattarsi alle dimensioni e all’ambiente stesso: insomma, sarà una specie di incontro in trasferta ma, si spera, con molti più tifosi al seguito. Confermata la volontà della dirigenza rossoblu di offrire il biglietto gratuito al gentil sesso in occasione della Festa della donna. Dopo l’ennesimo passo falso, la squadra è stata per diverse ore a colloquio con l’allenatore per chiarire equivoci e scelte tecniche. L’aria che tira, naturalmente, non è delle migliori. In vista della gara di oggi, mister D’Agostino potrebbe rilanciare dal primo minuto qualche escluso eccellente, e inoltre restituire i ruoli che competono a ciascuno. In primis, il discorso riguarda Savino Martone, il quale dovrebbe tornare a comandare il centrocampo dopo le esperienze da terzino. Proprio parlando della zona nevralgica, bisognerà fare i conti con la doppia assenza per squalifica di Teta e Gennarelli, entrambi titolari mercoledì scorso. Probabilmente la coppia centrale sarà formata da Martone e Fazio, dato che Lezcano non ha convinto e le sue condizioni fisiche non sono ideali. Per il resto, Cavaliere sarà confermato tra i pali. In difesa potrebbe essere rilanciato Grillo dal primo minuto accanto a Maglione, mentre sulle fasce Pesca-

14 ANNO II - N° 55 DOMENICA 8 MARZO 2009

tore svolgerà il ruolo di terzino sinistro, a destra il favorito è Sarno. Gli esterni avanzati dovrebbero essere occupati da Todino a sinistra e Perna a destra. TRIVENTO. Prudenza. Non è pre-tattica, ma la parola d’ordine in ‘casa Trivento’ per la sfida di Casoli. Società, squadra e staff tecnico questa volta ci vanno con i piedi di piombo. E non importa se Campobasso, Renato Curi e Pro Vasto sono già state abbattute: il sodalizio allenato da Silvio Paolucci vuole rifarsi con gli interessi del pareggio imposto all’andata. Le assenze. Se non è un’ecatombe poco ci manca: per la trasferta più delicata della stagione mister Carannante dovrà rinunciare a Voria e Bernardi, due veri leader in campo dell’undici trignino. E poi salterà il match anche l’under Gentile. Tutti e tre per squalifica. Senza dimenticare le condizioni fisiche non perfette di Giugliano, D’Aversa e Boscia. Insomma, in una sfida così importante il trainer campano non potrà schierare il suo undici migliore. I rientri di Corradino, Barbato e Palombizio, però, permettono di guardare alla gara con ottimismo. I primi due sono già pronti a indossare la maglia da titolare e a tornare a presidiare rispettivamente il settore nevralgico e il centro della difesa. L’under, invece, spera di poter dare il suo contributo alla causa. VENAFRO. Mario Buccilli è fiducioso. Il pareggio esterno a Francavilla ha dato il giusto input a livello di fiducia e ora il futuro sembra più roseo anche se l’impegno di questo pomeriggio con la vice capolista Nocerina è quasi proibitivo. E in queste ore il tecnico del Venafro sta valutando le varie ipotesi tattiche, i possibili schieramenti e le possibili soluzioni per tutti e tre i reparti.

Marcello Nicchi eletto presidente dell’Aia Marcello Nicchi è il nuovo presidente dell'Aia. L’ex direttore di gara è stata eletto con 163 voti dall'Assemblea elettiva riunita all'Hilton Rome Airport di Fiumicino. Nicchi subentra a Cesare Gussoni. Il vicepresidente dell'Aia è Narciso Pisacreta. Alfredo Trentalange è il nuovo responsabile del Settore Tecnico dell'Associazione.

L’undici anti Nocerina dovrebbe presentare, rispetto a sette giorni fa, solo il reintegro di De Simone. Buccilli potrebbe ripresentare in attacco la coppia PatricielloNardolillo. La squadra come è messa ora, non riesce a supportare uno schieramento a tre punte. Vitaglione e Gueye potrebbero essere sacrificati di volta in volta. Il modulo 5-3-2 è quello più compatibile con le risorse umane a disposizione dell’allenatore. Non si possono rischiare altre soluzioni tattiche. Sarebbe da sprovveduti. Su questo ha le idee chiarissime mister Buccilli. C’è da verificare qualcosa a centrocampo. AGNONE. La formazione granata ha preparato la trasferta di Tolentino sull’onda del successo nel recupero infrasettimanale con il Campobasso che ha segnato la prima affermazione in assoluto degli altomolisani sui rossoblu. Per la gara con i marchigiani sarà assente lo squalificato Del Giudice e non sarà in panchina il tecnico Agovino per l’espulsione rimediata nel derby di mercoledì scorso. L’Agnonese si gode la quasi matematica salvezza dopo il successo di mercoledì. Qualcuno parla del raggiungimento di quota 43 in classifica, gli altomolisani sono a trentasette, per avere la certezza della permanenza in serie D. Senza nulla togliere alla matematica, la quinta posizione attuale può rappresentare il trampolino di lancio giusto per raggiungere il prestigioso traguardo dei playoff. A questo proposito, sarebbe fondamentale conquistare i tre punti a Tolentino. I marchigiani sono al sest’ultimo posto insieme al Morro D’Oro ed arrivano dalla sconfitta di misura in casa del fanalino di coda Maceratese.

La Lnd conferma Tavecchio CAMPOBASSO- La Lega Nazionale Dilettanti della Figc conferma all’unanimità Carlo Tavecchio alla guida della componente più numerosa del calcio italiano (15.000 società e oltre 1.500.000 tesserati) e designa Giancarlo Abete alla presidenza federale. Nell’assemblea elettiva svoltasi ieri mattina a Fiumicino, che ha registrato una presenza di 90 delegati su 90 (di cui 84 effettivi e 6 supplenti) sono stati inoltre eletti Alberto Mambelli (74 voti favorevoli, 16 astenuti) alla carica di vicepresidente vicario LND, Antonio Cosentino (all’unanimità tra i delegati dell’area sud), Bene-

detto Piras (7 astenuti tra i delegati dell’area centro) e Fiorenzo Vaccari (all’unanimità tra i delegati dell’area nord) vicepresidenti di area; i tre posti in Consiglio Federale (nel quale siedono anche Tavecchio, Mambelli, il presidente della Divisione Calcio a 5 Fabrizio Tonelli, il presidente della Divisione Calcio Femminile Giancarlo Padovan ed un altro membro che sarà nominato direttamente dal presidente di Lega) vanno a Luigi Repace (eletto nonostante 22 astensioni), Salvatore Gagliano e Alberto De Colle (questi ultimi all’unanimità).

NUOTO- COMITATO PARAOLIMPICO

Barbieri al Campionato italiano CAMPOBASSO- Sarà la Piscina Comunale di Abano Terme, in provincia di Padova, ad ospitare le gare valide per la terza edizione del Campionato Italiano Assoluto Invernale di Nuoto in vasca corta. L'evento, che si svolgerà nei giorni 7 e 8 marzo, è indetto ed organizzato dal Comitato Italiano Paralimpico con la collaborazione della Aspea Padova Onlus. Certa la presenza di tutti i migliori atleti a livello nazionale, a cominciare da quelli che hanno rappresentato l'Italia ai recenti Giochi Paralimpici Estivi di Pechino 2008, come le 'medagliate' Maria Poiani Panigati (P.H.B. Bergamo), oro nei 50 stile di categoria S11 e Cecilia Camellini (A.S.D. Tricolore), due medaglie d'argento, per lei, in Cina, nei 50 e 100 stile sempre di classe S11. Si è cominciato ieri alle ore 9:30, con le gare dei 50 dorso (S1-S5), dei 100 rana (SB4-SB13), dei 100 farfalla (S8-S13), dei 150 misti (SM1-SM4) e dei 200 stile libero (S2-S5). Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, al via le prove dei 100 stile libero (S1-S13), dei 50 rana (SB1-SB2-SB3) e dei 200 misti (SM5-SM13). Domenica 8 marzo, a scendere in vasca saranno gli atleti che si cimenteranno nei 100 dorso (S6-S13), nei 50 farfalla (S3-S7), nei 50 stile libero (S1-S13) e nei 400 stile libero (S6-S13). Dal Molise è l'atleta della A.S.D. Termoli Nuoto Cip che sfiderà i grandi in vasca. Importante opportunità, meritata, che porta il giovane atleta, ancora categoria ragazzi, a poter gareggiare agli asso-

luti, dopo il superamento dello "scoglio" tempo limite. Il Tecnico della Termoli Nuoto, Giancarlo Mancini, affermaTanto lavoro sta dando i suoi frutti, avere questa occasione ci da lo stimolo per continuare a fare sempre meglio. Non ci aspettiamo niente da questa trasferta, Pompeo è giovane, ha ancora da imparare. Per la Termoli Nuoto è già un orgoglio poter partecipare a questa manifestazione Nazionale. Probabilmente saremo più competitivi nei giovanili che si terranno a maggio, ma dopo l'impegno e il tempo ottenuto non potevano di certo rinunciare a quest'appuntamento di prestigio- . - Sono contento- dice Pompeo Barbieri, atleta della Termoli Nuoto Cip - spero di essere all'altezza. Anche se ho un po' di timore è troppa la voglia di gareggiare. Non vedo l'ora.- In" bocca al lupo" al giovane atleta da parte del Presidente del Cip Molise, Donatella Perrella, e del Presidente della Termoli Nuoto, Vincenzo Tufilli.

Salto Triplo, Donato oro record: 17,59 Fabrizio Donato è il nuovo Campione Europeo Indoor di salto triplo, regalando così all'Italia dell'atletica la prima medaglia di Torino 2009. Il finanziere azzurro ha migliorato se stesso e il suo record italiano (17,42) del triplo. All'Oval di Torino ha trovato finalmente la rincorsa e la battuta giusta, stampando nella sabbia un immenso 17,59 con cui è balzato al primo posto.


Gazzetta del Molise - free press - 8/03/2009