Page 1

ANNO ii - N° 49 - mArteDì 01 mArzO 2011 - DistribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiriCO

L’OSCAR DEL GIORNO AD EXODUS

Per aver organizzato il carnevale a Cassino in assenza del Comune. Infatti quest’anno per la crisi amministrativa non ci saranno manifestazioni carnevalesche in città e a questa carenza vi ha pensato Exodus. L’idea nasce dalla Fondazione Exodus e da tantissime associazioni e gruppi attivi sul territorio: Accade un dì, l’Associazione S. Agostina, i gruppi teatrali Attori per Caso e Teatro KO, l’Azione Cattolica, la banda Don Bosco, la Caritas Diocesana, la Casa della Carità, il CUS, il CUT, Ethica, l’Istituto Alberghiero, L’Associazione La Famiglia, Lucignolo, l’Oratorio Salesiano, il Servizio di Pastorale Giovanile Diocesi di Montecassino, gli Scout Agesci di Cervaro, gli Scout CNGEI, l’Unione Italiana Ciechi Onlus.

IL TAPIRO DEL GIORNO AL CONSORZIO BONIFICA

Per le tasse abbastanza alte che fa pagare ai cittadini consorziati si fa per dire. E’ obbligatorio e il cittadino deve pagare, anche in assenza di servizi. Anche dove non c’è l’impianto di irrigazione gli utenti devono pagare in base alla superficie di cui si è proprietari oltre all’abitazione che insiste su quel terreno. Le associazioni dei consumatori (come la neoarrivata a Cassino) Codici sono pronte a dare battaglia e a tutelare le famiglie e singoli che da sempre sono la forza del nostro territorio.

PALOMBO IN VACANZA, GLI ANZIANI NO CRONACA

ELEZIONI

SANITÀ

Scontro tra due camion sull’A1, corsie disseminate di vasetti di sottaceti

Duro attacco di Sebastianelli al Pdl locale: “Siamo senza una guida”

Poche nascite in provincia, i reparti di neonatologia rischiano il declassamento

A PAG. 5

A PAG. 6

A PAG. 7

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


REGIONE SANITA’

Visita della Polverini al San Giovanni, al Forlanini e al Sant’Andrea

Ambulatori aperti la domenica ROMA - Il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha visitato domenica mattina gli ambulatori dell'ospedale San Giovanni-Addolorata una delle tre strutture che, insieme al San Camillo-Forlanini e al Sant'An-

SALUTE

Partita ieri la prevenzione “Over 50” Visite gratuite nei mercati rionali ROMA -E’ partita ieri la nuova campagna della Regione Lazio per la promozione della salute dei cittadini 'over 50 e oltre..': fino al 2 aprile tornano a Roma e in tutte le Province, davanti ai mercati rionali, i camper del progetto 'Mi state a cuore', con a bordo i medici specializzati dell'Azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini e dell'Istituto San Gallicano che effettueranno visite, esami e prestazioni gratuite. L'iniziativa questa volta è rivolta agli 'over 50', uomini e donne, con particolare attenzione alle periferie. "Dopo il successo del 'Progetto Donna' che ha coinvolto migliaia di donne di tutto il Lazio nel periodo natalizio - spiega la presidente della Regione Lazio,Renata Polverini -, la Regione rinnova il proprio impegno per la prevenzione per 'portare' la salute tra i cittadini". Numerose le prestazioni che saranno garantite tra cui visite cardiologiche, urologiche, ginecologiche, controllo della glicemia, consulenza oculistica.

2 ANNO 1I - N° 49 mArtedì 01 mArzO 2011

drea, dallo scorso 15 gennaio fanno parte del progetto degli ambulatori aperti nei fine settimana. Solo al San Giovanni, su complessive 184 prestazioni prenotate nel week end, questa mattina ne erano già state effettuate oltre 60, tra visite e prestazioni strumentali. Dai dati rilevati dal sistema Recup, tra sabato 26 febbraio e domenica 27 febbraio sono state prenotate complessivamente, nei tre ambulatori coinvolti nell’iniziativa, 559 prestazioni tra Tac, Rmn, ecografia e visite cardiologiche. Nel dettaglio, oltre alle 184 prenotate al San Giovanni, altre 127 prestazioni sono state prenotate al Sant'Andrea e 248 al San Camillo Forlanini. Accompagnata dal direttore generale del San Giovanni, Gianluigi

Bracciale, e al commissario straordinario dell'Asl RmA, Camillo Riccioni, il presidente Renata Polverini ha visitato le strutture ambulatoriali del nosocomio a via Merulana ed ha incontrato alcuni dei pazienti in attesa della prestazione. "Ci sono già 3 strutture ospedaliere, San Camillo-Forlanini, San Giovanni e Sant'Andrea, che stanno funzionando e che stanno offrendo i loro servizi il sabato e la domenica” ha spiegato Polverini a conclusione della visita, annunciando che “nelle prossime settimane l’iniziativa si allargherà anche al policlinico Umberto I e all'ospedale Grassi di Ostia. Inoltre nelle Asl, come per esempio l'RmA che ha già presentato un progetto, apriremo gli ambula-

tori durante la settimana dalle ore 18 alle 21 e questo perché c'è tanta gente che lavora". Lo scorso week end (sabato 19 e domenica 20 febbraio) sono state prenotate 767 prestazioni

di cui 740 effettuate: nel dettaglio, al San Giovanni 201 esami prenotati (177 eseguiti), al Sant'Andrea 221 prenotati (218 eseguiti) e al San Camillo 345 prenotati e tutti eseguiti.

anche la nuova Rsa "Santa Francesca Romana" già inaugurata lo scorso settembre da Polverini. "C'è un'altra palazzina con 30 posti già attrezzati per malati di Alzheimer” ha aggiunto il gover-

natore, una situazione ha spiegato “che in queste settimane stiamo cercando di sbloccare perché sappiamo che c'è una forte richiesta di assistenza per questa terribile malattia".

ANNUNCIO DEL GOVERNATORE POLVERINI

“Istituto don Gnocchi, presso lo sblocco dei malati di alzheimer” Cerimonia ieri mattina organizzata in occasione del 55 anniversario della morte del Beato ROMA - "Questa è una struttura d'eccellenza dal punto di vista dell'assistenza a persone con grave disabilità e che spesso rimangono anche sole, per cui c'è stato l'impegno della Regione Lazio". Così il presidente della Regione, Renata Polverini, che ha visitato l'Rsa "Santa Francesca Romana", operativa con 60 posti letto per disabili ad alta intensità

assistenziale, in occasione dell'avvio ufficiale delle attività di assistenza. Una cerimonia iniziata con la celebrazione della messa, organizzata in occasione del 55° anniversario della morte del Beato don Carlo Gnocchi, che dà il nome alla Fondazione che gestisce tutto il centro Santa Maria della Provvidenza a via Casal del Marmo, di cui fa parte

Tentato furto in casa di Renata Polverini

Alpino morto, aperto fascicolo

ROMA - Tentato furto in casa della Presidente della Regione Lazio Renata Polverini. La scorsa notte ignoti hanno tentato di entrare a casa di Renata Polverini a Roma cercando di forzare una finestra. I ladri, presumibilmente in due, si erano arrampicati per raggiungere un balcone e da li' tentare di entrare scardinando una finestra. Ma qualcosa li ha disturbati e si sono dati alla fuga.

ROMA - La procura di Roma ha aperto un fascicolo in relazione alla morte del tenete degli alpini, Massimo Ranzani avvenuta oggi in Afghanistan. Nel procedimento, coordinato dal sostituto procuratore, Pietro Saviotti, si ipotizza il reato di attentato con fini di terrorismo ed eversione.


REGIONE AMBIENTE Annuncio della Governatrice alla rassegna del “Big-blu”: una priorità essenziale

Salvare il mare e le coste laziali ROMA -La presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha visitato domenica pomeriggio la rassegna Big Blu, il salone nautico della capitale in corso alla Nuova Fiera di Roma. Ad accompagnarla

AFGHANISTAN

Alpino morto Il cordoglio di Polverini ROMA - ''La morte di un altro dei nostri militari ci addolora e ci riempie di tristezza. A nome mio e della Regione Lazio esprimo profondo cordoglio alla famiglia del soldato rimasto ucciso oggi in Afghanistan''. Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. ''Il nostro pensiero e la nostra vicinanza - aggiunge - vanno a tutti i soldati italiani impegnati in missioni di pace, che ogni giorno si sacrificano per promuovere liberta' e democrazia nel mondo. Ai militari rimasti feriti rivolgo i piu' sentiti auguri di pronta guarigione''.

gli assessori regionali al Bilancio Stefano Cetica, all'Agricoltura Angela Birindelli e all'Ambiente Marco Mattei. Diverse le tappe tra i vari padiglioni: nello spazio 'Culinaria' allestito per promuovere l'enogastronomia locale, negli stand della Regione e in quelli delle forze dell'ordine. "Fin dal primo giorno di governo - ha spiegato Polverini - abbiamo messo al centro del nostro impegno il mare e le coste; la salva-

guardia del territorio e, soprattutto, il sostegno alle industrie nautiche che svolgono un ruolo importante nell'economia del nostro territorio". La presidente ha ricordato i fondi stanziati per la tutela delle coste: "La Regione ha impegnato 60 milioni di fondi propri e altri 60 del ministero dell'Ambiente per il risanamento delle coste ed il dissesto idrogeologico. Inoltre, siamo impegnati nel ripascimento di molte località,

come ad esempio Ostia, dove le mareggiate hanno danneggiato spiagge e stabilimenti". Quanto alle strutture portuali, Polverini ricorda: "Nei prossimi giorni sottoscriveremo con il ministero delle Infrastrutture il nuovo piano strategico per le infrastrutture del Lazio. Per la prima volta la Regione avrà un progetto serio che riguarda la portualità: stiamo per presentare un progetto organico e soprattutto realistico".

IMPRESE

La Polverini in visita alla sede romana dell’Elt ROMA - Il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha visitato ieri mattina la sede romana dell’Elettronica (Elt) Spa, azienda attiva nel settore della progettazione e produzione di sistemi e apparati di difesa elettronici. Dopo l’accoglienza da parte del presidente Enzo Benigni e del direttore generale Domitilla Benigni, Polverini ha visitato i laboratori e dell’azienda e si è trattenuta a mensa con i dipendenti. Alla visita hanno partecipato anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta e il presidente di

Unindustria, Aurelio Regina. “Oggi abbiamo avuto l'occasione di visitare una delle nostre eccellenze – ha spiegato Polverini – si tratta di un’azienda che dobbiamo conoscere e sostenere come istituzione e come cittadini. Usciamo da qui confortati, convinti ancora di più che nel Lazio non ci siano solo le cose che non vanno: anzi c'è molto che funziona bene e bisogna far conoscere”. Elettronica conta 759 dipen-

denti, tra cui 132 donne, e si avvale di personale altamente specializzato. I sistemi di Elt hanno equipaggiato piattaforme aree, navali e terrestri ma anche forze armate sia italiane che estere.

Rifugiati somali sgomberati, è protesta

Arancia meccanica a Monteverde

ROMA - Si sono ritrovati in piazza Indipendenza, a breve distanza dalla stazione Termini, i circa 100 rifugiati politici somali sgomberati ieri dall'ex ambasciata del loro Paese a Roma, dove venerdi' una ragazza italiana e' stata violentata. A riferirlo la presidentessa dell'associazione delle donne somale in Italia, Osman Lul, che sta seguendo da vicino le sorti del gruppo.

ROMA - Rapina in villa nel quartiere di Monteverde a Roma. La scorsa notte quattro uomini con accento dell'Est e con il volto travisato con un cappuccio sono entrati in una villa in piazza Ettore Casati attraverso una porta del giardino dell'abitazione. All'interno della casa hanno aggredito il figlio del proprietario costringendolo a consegnare dei gioielli per un valore di 50 mila euro.

MALTEMPO

Pioggia sull’Italia ma solo fino a giovedì ROMA - Italia nella morsa del maltempo da Nord a Sud, ma, a fronte di pioggia e nuvole, le temperature aumentano rispetto alla scorsa settimana. Secondo le previsioni meteo della Protezione Civile, la discesa di una saccatura con contributo di aria fredda ed instabile dal nord-Atlantico verso il Mediterraneo occidentale, e' causa di un generale peggioramento delle condizioni meteorologiche su tutta la nostra Penisola. Nella giornata odierna avremo infatti precipitazioni anche intense sulle regioni centrali, in estensione al meridione e nevicate al centro-nord. Nelle successive giornate di martedi', mercoledi' e giovedi' la configurazione scarsamente evolutiva che tendera' a far stazionare il proprio centro d'azione tra le Baleari e la Sardegna, dara' luogo ad una fase di maltempo prolungata che coinvolgera' in particolare le regioni centro-meridionali e che vedra' anche un significativo rinforzo della ventilazione dai quadranti orientali.

3 ANNO 1I - N° 49 mArtedì 01 mArzO 2011


prOVINCIA “Acqua amica”, le scuole e il nuoto Concessi finanziamenti agli istituti che hanno aderito alla campagna promossa dalla Provincia FROSINONE - L’Assessore alla Pubblica Istruzione della Provincia di Frosinone, Gianluca Quadrini, ha attribuito a tutte le scuole primarie che hanno aderito al progetto denominato “Acqua Amica” finanziamenti importanti per continuare negli obiettivi che le progettualità si erano prefisse di raggiungere. "L’obiettivo dell’iniziativa - ha dichiarato l’assessore Quadrini -è di promuovere l’educazione motoria e sportiva nelle scuole primarie della provincia di Frosinone. Il progetto “Acqua amica” si propone, quindi, di insegnare ai bambini sin dall’età della scuola primaria a tenere il giusto comportamento dentro e fuori dall’acqua, conoscere l’elemento acqua e le sue peculiarità. L’ambiente acquatico deve diventare amico, familiare, un ambiente dove muoversi con sicurezza." “E’ stato scelto il nuoto perché, spiega l’Assessore Quadrini -, per muoversi nell'acqua e' necessario sviluppare

schemi motori di base diversi da quelli utilizzati a secco. Maggiore e' il bagaglio degli schemi motori che il bambino conosce, migliori saranno le sue capacità di superare gli ostacoli motori che si tro-

verà ad affrontare, maggiore sarà la sicurezza di sé." Continua l’Assessore "Il nuoto e' uno sport simmetrico, permette quindi uno sviluppo armonico della muscolatura e

della struttura ossea dei giovani. La piscina inoltre e' un ambiente umido, luogo ideale per tutti i bambini che soffrono di fenomeni asmatici legati a situazioni allergiche."

Alta cucina nel corso Costanzo: col personale Iannarilli indetto da Confartigianato ha fallito su tutta la linea FROSINONE - "L’amministrazione provinciale di centro destra continua nella sua fallimentare gestione del personale creando disagio e problemi in tutti i settori senza concertazione e senza tener conto delle tante ottime professionalità L’ultima trovata è la lettera inviata a tutti i dipendenti che dal 2005 al 2009 partecipando a progetti extra lavoro d’ufficio hanno percepito compensi, spesso già rendicontati e approvati da enti superiori, come ministeri o la Comunità Europea". A parlare è Simone Costanzo, Consigliere provinciale del PD Frosinone. "La Giunta provinciale ha accolto supinamente, senza fornire controdeduzioni, i rilievi dell’ispezione della Ragioneria Generale dello Stato che rilevava genericamente la violazione del principio di omnicomprensività della retribuzione per i dipendenti. Tale principio ha fondamento se i dipendenti avessero lavorato su questi progetti solamente nell’orario di lavoro ordinario ma, come si evince chiaramente anche dalla natura dei progetti, si tratta di lavoro svolto fuori dall’orario d’ufficio. Parliamo di progetti, nella quasi totalità, svolti utilizzando risorse

4 ANNO ii - N° 49 mArtedì 01 mArzO 2011

non provinciali che prevedevano espressamente sia nella fase progettuale che nella fase di rendicontazione una retribuzione per i dipendenti che lavoravano a vario titolo. Quindi, secondo questa logica assurda, l’Amministrazione provinciale provvederà a recuperare queste somme per restituirle a enti che le hanno già liquidate approvandole (quindi senza rilevare irregolarità di qualsiasi natura) e che non hanno mai richiesto tale restituzione. Parliamo di decine di contenziosi che si aprono con l’Amm.ne provinciale che, avendo smantellato l’Avvocatura interna, si rivolge a costose professionalità esterne spendendo inutilmente decine di migliaia di euro. L’amministrazione Iannarilli non finisce mai di stupire per incapacità amministrativa e gestionale e purtroppo i danni di questo malgoverno verranno pagati da tutti i cittadini ciociari. Invito i sindacati, i consiglieri e assessori prov.li di maggioranza che condividono l’assurdità di queste deliberazioni a esercitare un ruolo decisivo in questa vicenda mettendo all’angolo chi propina queste scelte errate nell’interesse dell’ente e di tutti i cittadini".

FROSINONE - Entrano nel vivo i corsi organizzati da Confartigianato Frosinone. E nel capoluogo ciociaro arrivano docenti di eccezione: ieri è partito il corso Mousse e Dolci al Piatto. Ad illustrare le ultime novità sull’argomento (essendo il corso di aggiornamento) Mario Ragona, campione italiano per la pasticceria artistica. Siciliano di origine, ad oggi Mario Ragona è considerato uno tra i maestri più ricercati del settore, non solo da parte di aziende che ne richiedono consulenze ma anche da appassionati di pasticceria per i corsi di base, riscontrando molta curiosità anche a livello mediatico all’interno di programmi televisivi, riviste di settore, giornali locali, mensili, siti web, blog fino a diventare uno dei pasticceri più cliccati di internet. A marzo 2010 ha partecipato e vinto, agli Internazionali d’Italia, la Medaglia d’oro, trofeo Internazionali d’Italia e il titolo di Campione Italiano per la Pasticceria Artistica con l’opera “Divina” dedicata alle donne. Lo scorso novembre, poi, ha partecipato alla

Coppa del Mondo di Pasticceria a Lussemburgo “Villeroy e Boch Culinary World Cup” vincendo la Medaglia d’oro con la piece in pastigliaggio e aerografia da nome “L’evoluzione dei Craps” dedicata al mondo dei giochi. Il corso di cucina che parte lunedì, è organizzato da Alimentarti & Sapori Form, l’Accademia dell’Alimentazione di Confartigianato Frosinone presieduta da Ernesto Gargani, che lunedì, tra l’altro, offrirà il pranzo a tutti i presenti. Alimentarti, da sempre protagonista degli squisiti eventi culinari di Confartigianato (l’ultimo cronologicamente è Cioccolando 2011 che si è svolto lo scorso 6 gennaio a p.le Vittorio Veneto, Frosinone) ha come obiettivo quello di elevare il livello professionale della categoria dell’alimentazione del territorio attraverso corsi e confronti di aggiornamento professionale nonché formare i giovani professionisti del domani avviandoli ad aprire una nuova attività o facilitarli ad inserirsi nel mondo del lavoro.

Attentato in Afghanistan Commosso Abbruzzese

Impianto di essiccazione L’Idv interroga

“Esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia del tenente Massimo Ranzani, il militare italiano caduto tragicamente in Afghanistan in un attentato ai danni del nostro contingente - ha affermato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio - E’ l’ennesimo sacrificio di un nostro soldato impegnato in un territorio tormentato ancora oggi dalla guerra e dal terrorismo.

CAMPODIMELE - "Cosa succede con l'impianto di essiccazione della sansa a Campodimele?" È la domanda che fa Anna Maria Tedeschi (consigliere regionale iDV) in un'interrogazione urgente a risposta scritta rivolta alla Giunta Regionale del Lazio. "L'impianto di essiccazione, è ubicato al confine della Provincia di Latina con quella di Frosinone ed interessa ben tre comuni del basso Lazio, Campodimele, appunto, Lenola e Pico .


cronaca È successo fra Cassino e San Vittore del Lazio

Per lo scontro fra due camion la corsia dell’A1 disseminata di vasetti di sottaceti

Sul posto sono intervenuti i mezzi di soccorso che, per liberare la strada dal carico di vasetti di sottaceti di uno dei due camion, hanno lavorato fino alle 6 di ieri mattina. L’autostrada è rimasta bloccata a lungo fino a quando verso l’alba non è stata riaperta una corsia. Solo allora il traffico veicolare si è snellito.

CASSINO - Due camion che viaggiavano sull’autostrada del sole in direzione Roma sono rimasti coinvolti in un tamponamento al km 678 nel territorio di San Vittore del Lazio a poche centinaia di metri dal casello. Poco dopo al km 700 in direzione Napoli, probabilmente per una distrazione, si è verificato un altro incidente. Infatti lo scontro tra i tir ha cau-sato code per oltre 4 chilometri.

A Villa Latina

In carcere un napoletano sorpreso dai carabinieri

I carabinieri arrestano due serbi: avevano rubato in un’abitazione CASSINO - A Villa Latina, i militari della Stazione di Atina e Picinisco traevano in arresto Todor Goran e Milenkovic Denis rispettivamente 37enne e 19enne, entrambi di nazionalità serba

bloccati a bordo della propria autovettura dopo aver asportato, presso l’abitazione di un cittadino del luogo, Euro 100,00 in contanti, monili in oro ed altro. La successiva perquisizione perso-

nale e veicolare permetteva di rinvenire e sottoporre in sequestro gli arnesi da scasso. La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita al legittimo proprietario.

Voleva scardinare il bancomat CEPRANO - A Ceprano, i carabinieri nell’ambito di servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori, traevano in arresto Daniele Luigi, 26enne campano. I Carabinieri transitando nei pressi della Banca Monte Paschi di Siena, ubicata in quel comune, si insospettivano alla vista della finestra retrostante rimasta semichiusa. Accortisi che era stata

In azione i carabinieri

Operazione antidroga nel frusinate nel week-end

ALATRI - In Alatri, i militari della locale Compagnia, nell’ambito di un predisposto servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio e consumo di sostanza stupefacenti, segnalavano alla Prefet-tura di Frosinone, ai sensi dell’Art. 75 del D.P.R. 309/1990, R.H.L. 32enne del luogo. Sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di grammi 17 di sostanza stu-pe-

facente del tipo marijuana, sottoposta a sequestro. Veroli, i militari della locale Stazione, nell’ambito di un predisposto servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio e consumo di sostanza stupefacenti, segnalavano alla Prefettura di Frosinone i giovani F.A. e C.A. trovati in possesso di due spinelli contenenti sostanza stupefacente del tipo “hashish”, sottoposta a se-questro.

forzata, i militari operanti sorprendevano il giovane napoletano che, dopo essersi introdotto all’interno della filiale proprio attraverso il danneggiamento della finestra posta sul retro, stava forzando il bancomat mediante l’utilizzo di fiamma ossidrica. Arnesi da scasso, due bombole di gas e fiamma ossidrica sono stati sottoposti in sequestro. L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Frosinone.

Salvato da overdose di droga CASSINO - Lo hanno trovato 36enne era in overdose da agonizzante nell’auto in piena droga. notte e lo hanno portato al pronto soccorso di Cassino. Sono stati alcuni passanti a salvare la vita ad un 36enne di Vallerotonda. Inizialmente si pensava che l’uomo stesse dormendo, magari ubriaco, hanno invece scoperto che l’uomo era privo di sensi e, quindi, la corsa al Santa Scolastica dove i sanitari si sono accorti che il


CASSINO ELEZIONI COMUNALI / LA POLEMICA

Sebastianelli:”Pdl senza guida Nessuna riunione collegiale” CASSINO - “Ad un mese e mezzo dalla presentazione delle candidature e delle liste per il rinnovo del consiglio comunale di Cassino il partito non si è ancora mai riunito alimentando così la confusione.” Ad attaccare i vertici del Pdl è l’ex assessore comunale Giuseppe Sebastianelli che ha avanzato autonomamente la candidatura a sindaco proprio per questo vuoto nel partito. “ A Cassino – continua – abbiamo due consiglieri regionali di cui uno è anche commissario e sono anche consiglieri provinciali ma ad oggi non hanno mai convocato i componenti locali per discutere sulle elezioni comunali e sulle candidature

ma soprattutto per cercare di riunire le diverse anime del Pdl. Per me questo è un fatto grave perché non c’è mai stato un incontro ufficiale ma solo incontri per strada. Finora è mancato il dibattito interno. Non si può guidare un grande partito in questo modo.” Sebastianelli sostiene che a quest’ora il Pdl avrebbe dovuto avere già il candidato a sindaco spazzando via ogni polemica. “Così ognuno va – aggiunge - per conto proprio. Mi appello perciò a chi guida il partito ad ogni livello di fare subito chiarezza.” Perché sono tre i candidati a sindaco in questa confusione. Oltre a Sebastianelli c’è Michele Nardone sponsorizzato da Ale-

Ateneo, Picano: prima la Fondazione e poi il cambio del nome CASSINO - La proposta di cambiare il nome dell’ateneo cassinate ha scatenato un vespaio di polemiche. Sul caso interviene l’on. Angelo Picano. “Il dibattito sull’eventuale cambio del nome all’università di Cassino continua ma senza che si colga il problema vero che sta alla base della proposta del Rettore Attaianese: il nodo del bilancio. Quest’anno l’Università di Cassino, come tutte le uni-

6 ANNO II - N° 49 mArtedì 01 mArzO 2011

versità italiane, ha visto ridursi il contributo dello Stato di ben 4 punti percentuali, il che significa ridimensionamento dell’offerta didattica con chiusura di corsi di laurea. Poiché il bilancio dello Stato, stante la bassa crescita dell’economia, avrà bisogno di ulteriori tagli, non è da escludere che i trasferimenti di fondi agli atenei subiscano ulteriori decurtazioni con la conseguenza di essere obbli-

gati a ridurre ulteriormente i corsi di studio. A questo punto perciò il territorio si deve interrogare sul ruolo che intende far svolgere, nella formazione delle classi dirigenti del Lazio meridionale, all’Università di Cassino e quindi come le istituzioni e la società civile vogliono supplire alle carenze dello Stato. Lo sviluppo del territorio passa prima di tutto attraverso gli istituti di formazione e di

manno e poi Carmelo Palombo che è a capo della casa delle liste civiche sostenuto da Mario Abbruzzese. Il gruppo che fa riferimento al consi-

ricerca, ma anche un’autonomia da Roma passa attraverso la ricchezza dell’offerta formativa del nostro Ateneo che non abbia niente di meno degli atenei della capitale. Per realizzare questi obiettivi cosa si può fare? In altre zone d’Italia, a sostegno delle università, sono stati già creati degli strumenti istituzionali. A Mantova, per esempio, è stata creata una Fondazione riconosciuta dalla Regione Lombardia che promuova e gestisca la crescita del sistema universitario mantovano, favorendo iniziative didattiche e di ricerca rivolte alle attese di sviluppo e di innovazione del tessuto produttivo del territorio. I soci della Fondazione Università di Mantova sono la Provincia, il Comune capoluogo, la Camera di Commercio e l’Associazione degli industriali. Pure a Bologna è stata istituita la Fondazione Alma Mater per svolgere il ruolo di collegamento tra l’Università di Bologna e la società. La Fondazione ha come scopo l’integrazione fra sistemi (uni-

gliere regionale Annalisa D’Aguanno e all’ex sindaco Scittarelli in caso di mancato accordo potrebbe candidare Nardone.

versità, istituzioni, imprenditori privati) al fine di mettere a disposizione delle realtà socio-economiche nazionali ed internazionali l’enorme patrimonio del sapere universitario. Un’iniziativa simile a quelle suddette, a sostegno dell’Università di Cassino potrebbero prenderla le Province di Frosinone e Latina coinvolgendo tutte le altre istituzioni disponibili dando così un primo concreto esempio di collaborazione su grandi progetti di integrazione della cultura, della formazione e della ricerca tra i due territori dando in questo modo una comune identità alle rispettive popolazioni. Una volta realizzata la Fondazione allora si potrà affrontate il discorso del nome dell’Università di Cassino tenendo presenti gli orientamenti già emersi in altri atenei italiani come quello di Salerno che è diventato Università di Salerno e della Campania Meridionale o di una Università del Nord che è stata chiamata Università del Piemonte Orientale. “

La fiaccola benedettina oggi a Londra

Domenica l’Udc apre la sede elettorale

CASSINO - La Fiaccola parte oggi 1° marzo per Londra con una folta delegazione da Cassino, guidata dall’Abate di Montecassino Dom Pietro Vittorelli. Due giorni densi di iniziative e manifestazioni saranno il 2 e il 3 marzo, presente anche la delegazione di Norcia. Il comune di Cassino è rappresentato dai commissari pagliuca e Guerriero, dal vigile Nardone e da Gianni Lena, capo segreteria.

CASSINO - L'Udc di Cassino, DOMENICA 6 MARZO alle ore 11.30 terrà l'inaugurazione della nuova sede elettorale sita in via Puccini n.3, nei pressi di P.zza Diamare. L'occasione sarà propizia per fare il punto della situazione politica cittadina da parte dell'on.le Anna Teresa Formisano, dopo l’incontro di Aquino in cui era presente anche l’On. Buttiglione.


CASSINO SANITÀ / L’Associazione Genitori si è rivolta alla direzione Asl e alla Regione Lazio

Neonatologia, rischio declassamento nelle strutture di Cassino e Sora CERIMONIA L’11 MARZO

Premi letterari “Deus Day“ I vincitori CASSINO - Giovedì 3 Marzo presso la facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino alle ore 10,30 la conferenza stampa indetta dall’Associazione DEUS DAY organizzatrice sia dei Premi letterari che della Conferenza che sarà tenuta da Don Grégoire Réginald OSB che dei Premi letterari, in collaborazione con l’Ateneo cassinate che ha messo a disposizione la Sala consiglio. Interverranno oltre ai rappresentanti dell’Ateneo, i componenti delle Commissioni che hanno valuto i componimenti partecipanti: per il Premio di Poesia Città di Cassino, Prof. Amerigo Iannacone Presidente, Prof. Marisa Venezia, Prof. Bernardo Donfrancesco e Concetta Laura Mauceri Direttore artistico dell’Associazione Deus Day; per il Premio di saggistica San Benedetto Prof. Nicola Bottiglieri docente presso l’Ateneo cassinate e Presidente della commissione, Prof. Francesco Santi docente presso l’Ateneo cassinate, Prof. Filippo Materiale e Prof. Giovanni D’Orefice, segretaria Concetta Laura Mauceri. Le rispettive commissioni hanno completato il loro lavoro con dedizione ed impegno. Per venerdì 11 Marzo presso la Aula Magna della Facoltà d’Ingegneria di Via G. Di Biasio è prevista la Conferenza sul tema “Riflessione sul lavoro nella Regola di San Benedetto”, relatore Don Grégoire Réginald OSB.

CASSINO - I reparti di neonatologia di Cassino e Sora rischiano il declassamento per le poche nascite. Un gruppo di mamme ha rivolto un appello alla direzione Asl ad evitare tale declassamento. “Chi ha espresso questo appello è stata l’Associazione Italiana Genitori, Sezione “Pio di Meo” Cassino, che da quasi dieci anni ormai è una presenza costante nel Presidio Ospedaliero cassinate e negli ultimi anni in particolare nelle U.O.C. (Unità Operative Complesse) di Pediatria e di Neonatologia, con lo scopo principe di “Umanizzare le cure”, come previsto dal Progetto Andrea dell’Age (Associazione Italiana Genitori). Da alcuni giorni siamo venuti a conoscenza di alcune novità sul piano sanitario, predisposte dalla Regione Lazio che andranno a cambiare la sorte delle U.O. di Neonatologia nei Presidi di

Cassino e di Sora. Sembrerebbe che, in base al Piano di Riorganizzazione della Rete di Assistenza Perinatale nel Lazio, il Decreto del Commissario “ad acta” n°00056 del 12 luglio 2010, abbia sancito l’attuazione d’interventi di Rimodulazione delle U.O. di III°, II°, e I° livello presenti nella Regione Lazio, al fine di migliorare l’assistenza ospedaliera perinatale all’interno della stessa.Da questo Piano di riordino è emersa la decisione secondo cui le U.O.C. di Cassino e Sora, saranno declassate e passeranno dal II Livello attuale, a un I° livello. La motivazione, sottostante a questa decisione, è data dal numero dei parti effettuati nei suddetti presidi, inferiore a 1000 parti/anno, insieme probabilmente ad altre che non si sa fino a che punto tengano in considerazione la sorte del malato. Non è competenza nostra entrare nel merito

tecnico di tale disposizione, anche se crediamo che ai cittadini, e non solo, vada motivata questa scelta in modo chiaro ed efficace. Resta sicuramente il compito principale della nostra associazione, formulare questo appello, affinché la nostra voce sia sostenuta anche da altre associazioni che abbiano il nostro stesso scopo, rendere noto a tutti i cittadini dell’hinterland Cassinate e del basso Lazio, che l’attuazione del suddetto Decreto comporterà sul piano pratico tutta una serie di conseguenze che vengono di seguito riportate: Non si potrà ricoverare a Cassino o a Sora una donna partoriente al di sotto delle 35 settimane, Un neonato pretermine, prima delle 35 settimane e/o al di sotto dei 2 kg o con piccoli problemi di salute, non potrà essere ricoverato, Non si potranno accettare ricoveri esterni in Neonatologia. Ossia se sono in-

cinta non potrò programmare in tempo il mio parto in quanto potrei dover essere trasferita quasi sicuramente a Roma o nel miglior dei casi a Frosinone; ma quale sarà il costo da affrontare? Se malauguratamente il mio bambino dovesse presentare delle complicanze di salute, sarebbe trasferito e allontanato da me; ma a quale costo per entrambi? Tutto questo comporterà delle altre conseguenze a lungo termine, in quanto questa decisione andrà ad innescare il meccanismo del cane che si morde la coda. Meno ricoveri=maggiori trasferimenti. Da quì a qualche anno, in caso della inevitabile contrazione delle nascite al di sotto dei 500 parti/anno (quasi inevitabile), anche l’U.O. di Neonatologia, e di conseguenza l’Ostetricia saranno costrette a chiudere per lo stesso motivo per il quale oggi vengono declassate.”

OGGI LA PRESENTAZIONE ALLA BIBLIOTECA COMUNALE ALLE ORE 17

Il libro di Peppino Gentile: "Un testimone della ricostruzione. Quando giocavamo dentro Corte" CASSINO - Oggi, 1 marzo, alle ore 17 sarà presentato, presso la biblioteca comunale di Cassino, il libro di Peppino Gentile "Un testimone della ricostruzione - Quando giocavamo dentro Corte". La presentazione avviene nell'ambito delle iniziative del CDSC onlus, Centro Documentazione e Studi Cassinati, che è solito organizzare un incontro pubblico su argomenti di storia locale al termine delle proprie as-

semblee dei soci, assemblea che oggi inizierà alle ore 16 presso la stessa biblioteca. Il libro di Gentile, di taglio autobiografico è strettamente legato alla storia della Città Martire dall'ultima guerra fino ai giorni nostri, essendo egli stato dapprima testimone e poi protagonista delle vicende politiche e amministrative di Cassino; in effetti così scrive Emilio Pistilli, direttore della rivista Studi Cassinati, nella sua

Raccolta differenziata all’esame del Consiglio

Partiti i lavori sulla rete fognaria

CASTROCIELO - E’ stato convocato per domattina 1 marzo alle 8,30 il Consiglio Comunale, in seduta straordinaria e pubblica, e di prima convocazione, per la trattazione del seguente ordine del giorno: 1. Piano delle alienazioni dei beni immobili: integrazione; 2. Raccolta differenziata porta a porta: adempimenti.

ALATRI - Sono partitti ieri i lavori del primo dei quattro lotti appaltati per la realizzazione di rete fognaria. Interessate dall’atteso intervento del Lotto “B” via del Casino Ceccacci (ml 370), via degli Oliveti (ml 420), via delle Vigne (ml 410), nell’area di Tecchiena, per un intervento da 193.700 euro a base d’asta.

presentazione al libro: "… la sua autobiografia va ben oltre l'ambito personale e si fa storia, si fa fonte di documentazione e di conoscenza per chi volesse accingersi a scrivere la storia del dopoguerra di Cassino e del Cassinate. Forse è una storia condotta per sommi capi rispetto alla congerie di fatti e questioni che hanno animato il sessantennio del dopoguerra – e non poteva essere altrimenti per un'opera autobiografica –, ma è pur sempre una pietra d'angolo di quel grande palazzo che potrà essere la Storia di Cassino e del Cassinate dal dopoguerra in poi". Il libro, edito dal CDSC onlus, sarà presentato dalla professoressa Silvana Casmirri, dell'Università di Cassino, dopo una breve introduzione del dott. Gaetano De Angelis Curtis, presidente del CDSC.

7 ANNO I - N° 49 mArtedì 01 mArzO 2010


cassinate L’amministrazione taglia sugli anziani e sui giovani, ma eroga 30mila euro per il viaggio a Londra

Il comune: Sì al corteo, no al sociale CASSINO - Partiranno oggi i figuranti del corteo storico di Cassino, destinazione Londra, a rappresentare la città di Cassino, in un contesto a dir poco importante. Il nutrito gruppo di figuranti, sarà accompagnato dall'abate ordinario di Montecassino dom Pietro Vittorelli, che a giusta ragione, ha preso a cuore la trasferta e soprattutto la motivazione. Il motivo infatti, è da ricercare nei festeggiamenti in onore di San Benedetto, patrono d'Europa e di Cassino. Riteniamo questa iniziativa un onore, per Cassino e per i suoi abitanti, nonché un riconoscimento importante, qualora ce ne fosse bisogno anche per l'Abbazia di Montecassino. Le spese di questo viaggio, saranno pagate in parte dall'Unione Industriali di Frosinone, ed una parte dalla Camera di Commercio, sempre di Frosinone. Il comune di Cassino, ha erogato per il viaggio nella terra di Her Majesty, un contributo di 30 mila

euro circa. Ribadiamo: nulla di scandaloso, anzi, sono cose che danno finalmente lustro anche alla città. Un paio di riflessioni però sono d'obbligo. Innanzitutto, non si capisce il motivo per cui, il comune di Cassino, finanzia a giusta ragione, un viaggio del corteo storico, e poi tenti di privare gli anziani del soggiorno estivo. Non è possibile che da quando non è più in carica l'amministrazione comunale, chi ha la responsabilità di mandare avanti la barca, tagli sempre sul sociale. Sono stati licenziati i giovani del progetto 7adulti, non si pagano più bollette a quei poveracci che non hanno più nemmeno la luce elettrica, non si eroga più un centesimo ad interi nuclei familiari che non riescono più a coniugare il pranzo con la cena, però non si risparmia per il viaggio del corteo storico. E'chiaro che occorre dare un colpo al cerchio ed un colpo alla botte: la trasferta del corteo storico va si-

curamente bene, ma pensiamo che non bisogna mai perdere di vista le esigenze della povera gente, persone oramai alla fame, che vedono negli ammortizzatori sociali, specie quelli del comune l'unica risorsa a cui attingere. Alla manifestazione londinese, parteciperà anche Carmelo Palombo. A che titolo? Nessuno lo sa. E le spese di Palombo chi la paga? Ammettiamo anche se le paghi lui stesso, perché deve essere proprio Carmelo Palombo, guarda caso candidato a sindaco a far parte dell'illustre comitiva? La manifestazione come di prassi, è stata pubblicizzata al massimo, ma su nessun giornale è apparso che Palombo farà parte della comitiva cassinate. Anche in questo caso, sentiamo puzza di battage pubblicitario, forte sentore di campagna elettorale, dando sempre per scontato che le spesi se le paghi da solo. Ignazio Annunziata

AQUINO

Il borsino Tre giorni di eventi per celebrare San Tommaso AQUINO - L'Associazione Culturale Rievocazioni storiche "Aquino" e il presidente Rosario Lacerenza dopo il grande successo avuto nella prima edizione, ripropone per il secondo anno consecutivo lo straordinario evento, dedicato al filosofoteologo Tommaso, figlio del Conte Landolfo D'Aquino, nobile di origine Longobarda e di Teodora di Caracciolo di Teano di origine Normanna, nato nel castello di Roccasecca (allora Contea di Aquino) nel 1224 e morto il 07 Marzo 1274 a Fossanova (LT). Le giornate vengono poste come stimolo, per la riscoperta del prezioso patrimonio storico-culturale locale, ed offrire alla comunità un servizio educativo in ordine alla conoscenza di storia dell'allora Contea di Aquino. Il Corteo, attualmente, sarà composto da circa 150 figuranti che indosseranno costumi della famiglia d'Aquino, rappresentanti Ecclesiastici, Governatore, Comandanti delle Milizie, Soldati, Dame, Messeri e Popolani. Per l'occasione collaboreranno Il Circolo San. Tommaso d'Aquino, Sbandieratori le Tre Torri di Minturno, Arcieri Storici di Eboli, Compagnia del Feudo di San. Vittore del Lazio.

8 ANNO I1 - N° 49 mArtedì 01 mArzO 2011

di giovanni trupiano

ERNESTO DI MUCCIO: Ha finalmente spiegato che la sua Città Futura è autonoma rispetto alla casa delle liste civiche. Alla fine, la sua onesta intellettuale, la sua coerenza, l'impegno preso con i suoi concittadini hanno avuto la meglio sulle logiche elettorali, sui cartelli destinati a finire ancora prima di cominciare.

E CHI SAL

ANNA TERESA FORMISANO:

BENEDETTO LEONE: Dopo aver pulito qualche mese fa i muri di corso della repubblica (con la sua iniziativa “PuliAmo Cassino”) ci ha piazzato dei totem con la sua pubblicità. Bisogna predicare e razzolare bene.

MICHELE NARDONE:

Quando si muove è come una corazzata. Per vedere da queste parti la faccia di un politico che conta sia pure dell'Udc, bisogna sempre rivolgersi alla Lady cassinate. E' l'unica che riesce a far alzare le natiche a personaggi illustri come Rocco Buttiglione e a portarlo fino ad Aquino.

Nel momento in cui dovrebbe premere sull'acceleratore, si ha l'impressione che abbia tirato i remi in barca. Aspettiamo qualche notizie per far risalire le sue "azioni".

Politici nazionali sui carri allegorici

Scossa di terremoto nel Sorano

PONTECORVO - L’ironia e la presa in giro per i potenti rappresenta, da sempre, la rivalsa con cui il popolo si esprime nel carnevale e nel realizzare i carri allegorici. Pontecorvo non fa eccezione e ha mostrato oggi alcune vere e proprie opere d’arte in catapesta.

CASSINO - “Una scossa sismica è stata lievemente avvertita dalla popolazione tra i comuni di Sora e Isola del Liri, in provincia di Frosinone e Balsorano Nuovo, in provincia de L’Aquila. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica eVulcanologia l’evento sismico si è verificato alle ore 15.41 di sabto scorso con magnitudo 2.7.

CHI S cend e


SPORT CALCIO PROMOZIONE

Gli azzurri vanno verso i playout. Serve la riscossa contro Tecchiena

Cassino va Ko, ad Itri perde 3 a 0 Impalpabile la squadra cassinate, ma il passivo è comunque troppo pesante CASSINO - Netta sconfitta per il Cassino che cede 3-0 a Itri. Mister Barbabella si affida ad uno schieramento inedito dirottando Vendittelli al centro della difesa in luogo dell’indisponibile Palombo, consegnando le chiavi del reparto di centrocampo ad un inconsistente Ferdinandi affiancato dal giovane Di Stasio. I padroni di casa, con il minimo sforzo, riescono a sbloccare il risultato dopo soli otto minuti, quando, al termine di un’azione ben manovrata, Mallozzi riceve spalle alla porta, lascia sul posto Vendittelli e spiazza Pocino con un preciso piatto destro. E’ il vantaggio dell’Itri, che raddoppia al ventesimo grazie ad un perentorio stacco di testa di Fulco su azione da calcio d’angolo. Il secondo gol spezza le gambe al Cassino, quasi impalpabile per tutta la prima frazione: l’unica azione degna di nota della com-

pagine azzurra porta la firma di Di Vito che al minuto trentasei lascia partire un fendente da

fuori area che scheggia la parte alta della traversa. Nella ripresa non cambia l’inerzia del confronto, nonostante i cassinati scendano in campo con maggiore convinzione: al nono Marsella viene lanciato in profondità ma Fulco lo stende al limite dell’area di rigore: cartellino rosso per il difensore pontino e conseguente punizione che Agbonifo calcia sulla barriera. Gli azzurri provano a sfruttare la superiorità numerica e potrebbero accorciare le distanze al settantaduesimo, quando Marsella, servito in profondità, riesce a superare il portiere locale con un pallonetto respinto oltre la linea da Vendittozzi. L’arbitro però lascia proseguire e Marsella, già ammonito, protesta in maniera veemente nei confronti dell’assistente rimediando il secondo, ingenuo cartellino giallo che ristabilisce la parità numerica in campo.

Barbabella le prova tutte dando spazio a Nalli e Sambucci: proprio quest’ultimo, servito da un passaggio filtrante di Ferdinandi, si divora la palla che avrebbe potuto riaprire il match. E’ un risveglio tardivo quello della squadra della città martire: nel finale convulso l’Itri, visibilmente stanco, presta il fianco alle confuse iniziative cassinati: ci prova prima Agbonifo con un’azione personale deviata in corner, poi Nalli con che viene contrato al momento della conclusione. E così, in pieno recupero, arriva il terzo gol dei locali che porta la firma di Martucci, abile a ribadire in rete una respinta di Pocino su tentativo di De Tata. Una punizione sicuramente eccessiva per un Cassino in piena emergenza che ripiomba in piena zona play-out e che si appresta ad ospitare, domenica prossima sul neutro di Nettuno, il redivivo Tecchiena

nell’ennesimo scontro diretto che a questo punto non potrà più fallire. Nuova Itri: Konkevych, Mastroianni, Vendittozzi, Costagliola (65’ Saccoccio), Fulco, Calenzo, Conte, Cicala (79’ Milo), Martucci, Mallozzi (72’ Stirpe), De Tata. A disp: Pennacchia, Sepe, Spirito, Ialongo. All: Pecoraro. Cassino: Pocino, Vendittelli, Capocci, Palma L., Di Stasio (46’ Lombardi), La Manna, Agbonifo, Bucolo (72’ Nalli), Marsella, Di Vito (61’ Sambucci), Ferdinandi. A disp: Rosato, Letterese, Palma F., Ciaraldi. All: Barbabella. Arbitro: Bertoldi di Roma 2. Marcatori: 8’ Mallozzi, 21’ Fulco, 94’ Martucci. Ammoniti: Saccoccio, Marsella, Vendittelli, La Manna. Espulsi: Fulco al 53’ per fallo da ultimo uomo; Marsella al 73’ per proteste.

BASKET SERIE C2 / STOP ALLA SERIE POSITIVA DOPO 12 GIORNATE

La BPF Cassino sconfitta dal Rieti 84-72 CASSINO - Dopo dodici vittorie consecutive si ferma la striscia positiva di risultati della Bpf Cassino, che stecca la tredicesima contro un'ottima La Foresta, uscito vincitore per 84-72. I padroni di casa arrivano al match senza Lilli, uomo da quintetto, e con Petrucci a mezzo servizio a causa di una caviglia gonfia. Sul fronte opposto invece non ci sono assenze di rilievo per coach Pagano. Perciò veniamo al match con il primo quarto di marca ospite grazie ad un sontuoso Boffelli, immarcabile nei primi dieci minuti. Sul fronte opposto

si tengono a galla i reatini grazie a Davico, che conferma il suo momento positivo, e il solito Petroni. Perciò alla prima pausa il punteggio vede gli ospiti avanti sul 24-27. Nella seconda frazione c'é più equilibrio: Di Fazi ordina ai suoi la box and one su Boffelli, trovando in Bellini un protagonista assolutamente efficace sui due lati del campo, mentre sul fronte opposto, con Boffelli limitato dalla difesa reatina, é Jonikas ad uscire allo scoperto, mantenendo il vantaggio dei suoi, che chiudono il primo tempo avanti sul 42-45. Al ri-

torno in campo Rieti compie l'allungo decisivo: Petrucci seppur debilitato fa il suo, Davico non sbaglia nulla così come un super Bellini, e quindi gli uomini di Di Fazi possono allungare il proprio vantaggio, complice la rottura prolungata in attacco per Boffelli e Jonikas. Così con dieci minuti ancora da giocare il punteggio recita il 63-53. Nell'ultimo quarto tenta di rientrare Cassino, ma se non segano Boffelli e Jonikas in attacco é notta fonda, così il La Foresta può gestire senza particolari pressioni andando a prendersi due punti pesantissimi nella lotta salvezza. Cassino invece, complice la contemporanea vittoria della Petriana, vede allontanarsi di nuovo un primato conquistato appena una settimana fa. A fine gara queste le parole che abbiamo raccolto da un raggiante coach Di Fazi: “I ragazzi sono stati assolutamente fanta-

La Pellegrini sarà ai campionati italiani

Juve, bilancio semestrale in rosso: -39,5 milioni

Federica Pellegrini, ai campionati italiani, parteciperà alle gare dei 100, 200, 400 e 800 metri stile libero. Ad annunciarlo è stata la stessa nuotatrice azzurra dal suo blog. «Mercoledì 13: 400 stile libero; Giovedì 14: 100 stile libero batterie al mattino e finale al pomeriggio; Sabato 16: 200 stile libero batterie al mattino e finale al pomeriggio; Domenica 17: 800 stile libero finale diretta solo al pomeriggio».

La Juventus chiude in rosso il primo semestre dell'esercizio 2010/2011, con un risultato netto negativo per 39,5 milioni di euro. Lo stesso periodo dell'esercizio precedente si era chiuso con un saldo positivo di 14,2 milioni di euro. Alla riunione non ha partecipato Khaled Fareg Zentuti, rappresentante della finanziaria libica Lafico, che detiene il 7,5% del pacchetto azionario del club bianconero.

stici, compiendo qualcosa ancor più grande di un'impresa. Eravamo contati, senza Lilli, Castrucci e con Petrucci a mezzo servizio, eppure abbiamo giocato il nostro match senza spaventarci di fronte alle difficoltà. Jonikas e Boffelli sono stati costantemente pericolosi, eppure abbiamo avuto la forza di limitarli e di prenderci una vittoria pesantissima nell'ambito della corsa salvezza”. Per quanto riguarda il prossimo turno, il La Foresta farà visita al Borgo, in un match che vede di fronte due squadre che si stanno avviando ad acquisire quelli che erano gli obiettivi di inizio anno: La salvezza per i reatini e i play-off per i biancorossi. Cassino invece ospiterà in una gara ampiamente alla portata, la Fortitudo, reduce dal turno di riposo, e alla ricerca disperata di punti per la salvezza anticipata.

9 ANNO ii - N° 49 MArteDì 01 MArzO 2011


ANNO ii - N°49 - mArtedì 01mArzO 2011 - distribuziONe grAtuitA Allegato alla Gazzetta del Molise free press - Registrazione Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - Redazione di Cassino: Corso della Repubblica, 5 Tel. 0776.278040 - e-mail: redazione@lagazzettacassino.it - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso - Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita giOrNALe sAtiriCO

L’OSCARDELGIORNO AICOMMERCIANTIDELCENTRO

Prima ci si è messa la crisi economica internazionale. Dopo qualche tempo si è aggiunta la “negligenza” di un’Amministrazione comunale sorda agli appelli lanciati in più di un’occasione dai titolari dei negozi ubicati nel centro storico di Frosinone che chiedevano iniziative per riavvicinare i frusinati alla zona storica della propria città e contribuire al rilancio delle attività. Adesso ci volevano pure le domeniche ecologiche. Iniziative ambientali che a poco o a nulla servono per migliorare la qualità dell’aria ed abbattere l’alta concentrazione di Pm10, ma che vanno soprattutto ad incidere negativamente sulla presenza di persona nella zona “vecchia” di Frosinone, già tanto penalizzata.

IL TAPIRO DEL GIORNO A MICHELE MARINI

Purtroppo è una disfatta dietro l’altra. Quand’anche il sindaco del Comune capoluogo decida, e parliamo di episodi sporadici, di varare iniziative atte a migliorare la qualità della vita di Frosinone, sembra non riusicre nel proprio intento. L’ultima pensata riguarda il progetto del “bike-sharing”, vale a dire postazioni dove prendere in affitto le bicilette per muoversi in Città. Iniziativa lodevole se non fosse, però, per un piccolo problema, che poi tanto piccolo non è. Ma come si fa ad usare la bici quando Frosinone non è dotata di infrastrutture ad hoc? Costringferemo gli amanti della natura a fare le gimkane tra le auto ed i mezzi pesanti ed i loro scarichi?

BIKE-SHARING, ALTRA BUFALA POLITICA

POLITICA

ASTROFISICA

Oltre cento delegati della Ciociaria al congresso dei Crstiano riformisti a Roma

Un vero successo la prima convention frusinate de la Destra Soddisfatto Abbate

L’Osservatorio di Campocatino scopre due nuovi pianeti. Plauso dal mondo

A PAG. 2

A PAG. 3

A PAG. 3

www.lagazzettacassino.it

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


frosinone Duro intervento del consigliere comunale di opposizione Riccardo Mastrangeli

“Ma dove passeranno le bici?” L’esponentedelPdlcriticosulprogettodelbike-sharingperchémancanoleinfrastrutture FROSINONE - “Ci sono progetti che, se non ben supportati dalle opere infrastrutturali, rischiano di partire con il piede sbagliato e morire prima ancora di veder la luce”. Esordisce così il consigliere di minoranza Riccardo Mastrangeli su una n u ova i n i z i a t i va d e l C o m u n e c h e r i s c h i a di fallire perché monca di altri interventi determinanti per la sua riuscita. “A Frosinone - continua l’esponente del P d l - è o r m a i p r o s s i m o l ’ av v i o d e l p r o getto di bike sharing. Attraverso l’affitto di bici pubbliche si cerca una mobilità alternativa. In molte città d’Italia e d’Europa questa i n i z i a t i va r i s c u o t e a m p i o s u c c e s s o. N e l l a n o s t r a c i t t à , p e r ò, s i r i s c h i a c o n c r e t a mente di partire male. A Frosinone man-

cano gli spazi da dedicare ai futuri amanti dei pedali. Chi volete che prenda una bici m a g a r i a p i a z z a l e K a m b o p e r a r r i va r e a De Matthaeis passando per le trafficatissime via Marittima, via Moro e rischiando d i e s s e r e c o n t i n u a m e n t e i nve s t i t o d a l l e tante auto in circolazione? A Frosinone esistono tre piste ciclabili, solo sulla carta: quella fittizia intorno allo stadio Casaleno, quella altrettanto finta di Corso Lazio (disegnate semplicemente c o n u n a s t r i s c i a d i ve r n i c e p e r f o r n i r e qualche dato a Legambiente e non sprofondare nelle classifiche sulla qualità di vita) e quella del parcheggio della Questura in via Vado del Tufo. Ora si sta realizzando anche un piccolo tratto intorno alla piastra dei Cavoni. Iniziative a mac-

Oltre cento delegati ciociari al congresso Cristiano-riformisti FROSINONE -Si è chiuso con uno straordinario successo il secondo Congresso Nazionale del Movimento Cristiano Riformista al quale ha partecipato una nutrita delegazione ciociara, composta da oltre cento delegati, capeggiata dal neo eletto presidente provinciale Alessandro Caldaroni. Il Congresso, svoltosi a Roma all'Hotel Ergife, ha visto la conferma dell'On. Antonio Mazzocchi quale presidente nazionale dei Cristiano Riformisti, e il riconoscimento alla provincia di Frosinone di ben tre membri nel Consiglio Direttivo Nazionale nelle persone di Alessandro Caldaroni, Marina Tucciarelli e Folco Cappello. "Al Presidente Mazzocchi vanno i nostri migliori auguri per la sua meritata conferma" ha detto Alessandro Caldaroni. "L'ingresso di tre delegati ciociari nel Consiglio Direttivo Nazionale" ha continuato Caldaroni "è per noi motivo di grande soddisfazione ed è un grande riconoscimento al lavoro fino ad ora svolto che ci ha portato a essere la seconda provincia italiana a livello di iscritti nel Movimento".

2 ANNO I1 - N° 49 mArtedì 01 mArzO 2011

c h i a d i l e o p a r d o e c h e, ov v i a m e n t e, n o n i nvo g l i a n o n e s s u n o a g i r a r e l a c i t t à s u una bici. Che fine ha fatto il progetto di unire con u n a p i s t a d e d i c a t a a l l e d u e r u o t e i l p a rcheggio della Questura con i giardinetti di Selva Piana? E quella di creare un collegamento dalla Stazione a De Matthaeis? D a t o c h e q u e s t o p r o g e t t o, s e b e n e s e guito, davvero potrebbe costituire un elemento di novità per la mobilità cittadina occorrerebbe dapprima dotare la città di piste ciclabili e poi installare le postazioni con le biciclette. I l r i s c h i o, v i c eve r s a , p o t r e b b e e s s e r quello di veder arrugginire le bici in queste stazioni senza essere state mai utilizzate”.

"Adesso" ha concluso Caldaroni "ci aspetta un duro lavoro per portare a compimento i nostri progetti finalizzati a risolvere quei problemi quotidiani che affliggono il nostro Paese e la nostra provincia". Durante il congresso c'è stato l'intervento del Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi che ha ribadito la centralità della famiglia tradizionale e ha annunciato l'adozione, da parte del Governo, di una serie di misure e politiche fiscali a favore della famiglia, temi questi, fra i tanti, caldeggiati dai Cristiano Riformisti.

De Angelis: Cristofari torni sui suoi passi

Fondazione Zeffirelli, investimento culturale

FROSINONE - L’europarlamentare Francesco De Angelis interviene pubblicamente sulla decisione del segretario del PD della città di Frosinone Fabrizio Cristofari che nei giorni scorsi ha rassegnato, un po’ a sorpresa, le proprie dimissione da coordinatore di Circolo. “Cristofari deve restare al suo posto per continuare il buon lavoro che fin qui ha svolto”.

REGIONE LAZIO - “Con la Fondazione ‘Franco Zeffirelli’, rendiamo omaggio ad una personalità artistica da tutti riconosciuta ed apprezzata e offriamo un segnale di come la Regione Lazio intenda salvaguardare e valorizzare il cinema e il teatro”. L’on. Mario Brozzi, capogruppo della Lista Polverini, commenta la presentazione dell’organismo intitolato al grande regista italiano.


frosinone Un successo la prima convention ciociara del partito. Ribadito l’impegno sociale

L’orgoglio e i valori de La Destra FROSINONE - Passione viscerale per la politica intesa come impegno civile finalizzato alla realizzazione del bene comune, passione per la politica intesa come universo di valori di riferimento da applicare nella quotidiana azione di governo: la tradizione, la giustizia sociale, la legalità, la cultura, il lavoro, la partecipazione. Passione per l’Italia, per l’idea di Nazione, intesa come sintesi delle diverse specificità territoriali. E, infine, passione per i giovani, la speranza di un futuro roseo per il paese, da sostenere con provvedimenti concreti e non con astratte dichiarazioni d’intenti. Queste le parole d’ordine che sono risuonate, forti, nella prima convention de “La Destra” della provincia di Frosinone: “La Destra, forza di popolo, forza di governo”. Una straordinaria partecipazione di militanti, provenienti da tutto il territorio provinciale, ha rivendicato forte l’orgoglio dell’appartenenza, di essere di Destra, quella autentica, quella la cui missione, appunto il bene comune, è ancora oggi necessaria, attuale, un pungolo per la realizzazione della giustizia sociale in una società in cui sono reali i rischi del multiculturalismo selvaggio e del dominio dei potentati economici. Nella sala conferenze dell’Hotel Cesari i big del partito: Francesco Storace, Segretario nazionale; Teodoro Buontempo, Presidente del partito e Assessore alla Casa della Regione Lazio; Antonio Abbate, Segretario provinciale e Assessore alla Cultura della Provincia di Frosinone; Antonio Colantonio, Consigliere provinciale; Carla Pascarella, Vice segretario provinciale del partito e Filiberto Abbate,

Commissario cittadino di Frosinone. Ad introdurre i lavori Claudia Pascarella. Una relazione incisiva la sua, in cui ha voluto sottolineare i valori della Destra, l’attualità delle battaglie del partito, evidenziando anche la costante crescita della Federazione di Frosinone. Poi è toccato a Filiberto Abbate che ha denunciato lo stato di grave arretramento in cui tanti anni di governo del centrosinistra hanno ridotto la città di Frosinone. Poi la parola ai leader. L’onorevole Storace ha ripercorso il cammino politico della formazione, nata nel 2007, le tappe di un percorso di crescita continua del partito:“Siamo pronti, in caso di elezioni anticipate, a riportare la Destra autentica in Parlamento, quella destra che è abituata a parlare con i fatti, con i provvedimenti concreti.Tre le nostre direttrici: il mutuo sociale per l’acquisto delle case popolari per i giovani e i precari; il lavoro, diritto e dovere di ogni cittadino, una riforma del welfare più rispondente alle mutate situazioni della sociatà. Infine il problema immigrati: accoglienza sì, sudditanza no. Vengono prima gli italiani, questa è giustizia sociale”. L’assessore Buontempo, con lo stile viscerale che lo caratterizza, ha illustrato i provvedimenti che la Regione Lazio ha adottato proprio per le iniziativa de La Destra, in particolare quello del mutuo sociale: “E’una rivoluazione culturale quella del mutuo sociale. Significa dire anche ad un ragazzo, ad un precario. Tu non hai un lavoro certo, però hai diritto, tu e i tuoi eventuali figli, indipendentemente da quanto guadagni, ad avere un tetto, pagherai in base alle tue possi-

Lavoro, diritti e dignità L’Usb chiama alla lotta FROSINONE - Dalla confederazione provinciale dell’Usb, riceviamo e pubblichiamo.“La Confederazione U.S.B., in vista dello sciopero generale proclamato per l’11 marzo p.v.. organizza per mercoledì 2 marzo 2011 alle ore 17.00,in Frosinone,presso il salone di rappresentanza dell’Amministrazione Provinciale in piazza Gramsci un’assemblea pubblica dal titolo “Lavoro, diritti e dignità: è ora di unire le lotte”. Perché di fronte ad una crisi economica e produttiva che si traduce in cassa integrazione, mobi-

lità e disoccupazione; di fronte all’aggressione ai diritti e alle tutele del lavoro,di fronte all’attacco ai salari, sia dei dipendenti pubblici che di quelli privati,di fronte ai tagli alla spesa pubblica, alla sanità, alla scuola,ai servizi sociali,che significano tagli all’occupazione e tagli ai servizi, di fronte alla privatizzazione dei servizi pubblici e alla mercificazione dei diritti e dei beni comuni, occorre unire le lotte in una vertenza generale che indichi un’altra idea di paese e un’altra strada per uscire dalla crisi. Introdurranno: Paolo Sabatini,

Esecutivo Confederale Nazionale U.S.B; Francesco Notarcola, Presidente della Consulta delleAssociazioni di Frosinone;Severo Lutrario, Coordinamento Acqua Pubblica della Provincia di Frosinone e Esecutivo Provinciale U.S.B. Interverranno: Michele Marini, Sindaco di Frosinone, che parlerà sulle difficoltà che incontrano gli enti locali in ordine ai tagli delle risorse disponibili a seguito delle politiche di bilancio del governo, con particolare riguardo alle possibili ricadute sui servizi erogati ai cittadini dal Comune di Frosinone, sia direttamente e sia attraverso le esternalizzazioni; Francesco Trin, Assessore Provinciale alle Attività Produttive,che parlerà crisi del tessuto produttivo provinciale e sulle iniziative istituzionali già in campo o programmate in relazione alla gravità della situazione.

bilità. Questo significa interesse per i giovani. A livello nazionale, infine, è nostra intenzione batterci per la grande riforma dell’introduzione del fondo rotativo per i giovani, un fondo pubblico-privato per coprire i periodi di perdita dell’occupazione, in attesa di una ricollocazione”. E’ stata poi la volta del Segretario provinciale Antonio Abbate, a cui la sala ha tributato un lungo applauso, unanimemente riconosciuto in tutti gli interventi dei relatori, come l’Assessore che sta operando meglio in seno alla giunta Iannarilli: “Ne abbiamo fatta di strada da quel lontano 2007, quando chi ha sempre sentito la politica come espressione di un universo di valori di riferimento, quelli della Destra sociale, ha provato difficoltà di fronte alle scelte scellerate, in alcuni casi vere e proprie abiure, da parte di taluni che stavano per uccidere una tradizione. Per fortuna noi, grazie alle straordinarie intuizioni di Francesco Storace e di Teodoro Buontempo, abbiamo detto no. Abbiamo preferito perdere i benefici momentanei, per riprenderci la nostra storia. Ed oggi quella scelta viene premiata. Oggi la Destra autentica siamo noi. E lo stiamo dimostrando nella amministrazioni in cui diamo il nostro contributo, la provincia di Frosinone nel mio caso. In primavera ci aspetta una grande occasione, quella delle elezioni amministrative per crescere ancora. In Provincia si vota in 28 comuni, In tre grosse realtà: Cassino, Sora e Alatri. Saremo di fianco al Pdl e saremo come sempre determinanti per la vittoria”.

L’Osservatorio scopre altri due nuovi pianeti CAMPOCATINO - Dopo la recente scoperta del pianeta extrasolare Gliese 581d, anche l'osservatorio astronomico di Campocatino, finanziato dalla Provincia di Frosinone e dalla Regione Lazio, torna protagonista con la rilevazione di due nuovi pianeti extrasolari, individuati intorno a due stelle diverse. La notizia, già pubblicata su «Astrophysical Journal», è ormai ufficiale e quindi ampiamente confermata. I nuovi corpi celesti sono stati individuati con la tecnica delle microlenti gravitazionali per cui, quando un corpo massiccio transita dinanzi ad una sorgente luminosa, ad esempio una stella, ne «deflette» la luce proprio come una lente, d'accordo con le previsioni della relatività generale di Einstein. Per questo, osservando una certa sorgente, se ne può talvolta seguire l'inattesa evoluzione luminosa, eventualmente riconducibile al passaggio, tra l'osservatore e la stella lontana, di un terzo corpo. Studiando in dettaglio il fenomeno, si può stimare se l'intruso è un pianeta.

Morta a Parigi Annie Girardot

Abusi su minori In cinque in manette

PARIGI - L'attrice francese Annie Girardot e' morta ieri a Parigi. Annie Girardot aveva 79 anni. L'attrice, che era nata a Parigi il 25 ottobre 1931, da tempo malata di Alzheimer, è morta "serenamente" nell'ospedale parigino Lariboisiere, secondo quanto riferito dalla nipote, Lola Vogel.

Quattro educatori ed una professoressa della struttura'IlVillaggiodeiRagazzi'diMaddaloni(Caserta) sono stati arrestati. Gli educatori sono indagati per maltrattamenti su minori di eta' compresa tra gli undici e i sedici anni; la docente della scuola mediae'indagataperabusosessualeaidannididue alunnidiundicianni.IlVillaggiodeiragazzie'un'istituzione di assistenza e beneficenza che ha lo scopo di promuovere iniziative in favore dell'infanzia.

3 ANNO 1I - N° 49 mArtedì 01 mArzO 2011


SPORT CALCIO SERIE B

Dopo il pari interno contro il Grosseto nuovo impegno per i gialloblu

Turno infrasettimanale per la B, il Frosinone in casa della Reggina VOLLEY SERIE A2

Globo Sora in serie negativa Nuova sconfitta SORA - Quarta sconfitta consecutiva per La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che cede in tre set al Sir Safety Perugia.Allo startig six il coach locale ha potuto schierare il capitano Scappaticcio in cabina di regia opposto a Salvatore Roberti, gli schiacciatori Roberts e Libraro, i centrali Polidori e Costantino e come libero Lorenzo Scuderi.Partenza sprint per Sora che con Libraro va subito 3-0 ma Perugia riconquista la palla mandando lo schiacciatore Hietanen in battuta e con un grande Barbareschi mette a segno un parziale di 6-0. Coach Gatto fa entrare in campo l’opposto brasiliano Anderson su Roberti e, un muro a uno di Libraro su Gardner assieme al primo punto del neo entrato,portanoilsetinparità18-18.Sisale per un paio di scambi punto a punto fino al 21-21 quando Perugia riconquista la battuta e con Curti e Barbareschi (6 pt/set e 100% in attacco) a muro chiude il set 2025 con un break positivo di 5-0. Nel secondo set si va ai vantaggi.Una parallela di Anderson porta al 25-25 e ancora Libraro (9 pt/set) per il 26-26.Saitta di seconda intenzione sigla il 26-27 e poi si porta in battuta dove autografa l’ace della vittoria del parziale. È avanti di 2 set a 0 la Sir Safety che nella terza frazione di gioco dimostra di voler archiviare il più velocemente possibile la pratica.Al primo stop obbligatorio del gioco Saitta e compagni sono avanti 48 mentre al secondo salgono a 5 le lunghezze di vantaggio, 11-16. Con i soliti Libraro e Roberts Sora rosicchia qualche punticino e si porta 17-20. La rimonta dei ragazzi di corsoVolsci viene interrotta dall’arbitro che chiama un fallo di doppia a capitan Scappaticcio e il set si chiuderà sul 20-25 dopo 3 errori sorani.

FROSINONE - Non c’è tregua per il campionato di serie B. Già stasera le squadre cadette tornano in campo per un turno infrasettimanale. Il Frosinone, in serie positiva da diverse giornate, ma pur sempre ultimo in classifica, va a far visita alla Reggina. Trasferta proibitiva per gli uomini di Campilongo che vanno a far visita ai calabresi che puntano al ritorno in serie A, almeno attraverso i play off. Ma i giallazzurri, dopo il non tropo esaltante pari interno con il Grosseto, sperano di riuscire a strappare almeno un pari al Granillo per mantenere intatta la fiducia nel discorso salvezza.

Qualche problema per Biasi, Sansone, Bottone e Stellone ma alla fine tre su quattro dovrebbero essere a disposi<ione del tecnico giallazzurro. Si tratta della ventinovesima giornata di ritorno del campionato di serie B, un torneo sempre aperto e molto incerto. Un campionato lunghissimo che decreta i suoi verdetti solo nelle giornate conclusive. Il Frosinone non deve perdere contatto con le squadre che al momento sarebbero salve. Non sarà impresa facile strappare la permanenza nella categoria, ma i giallazzurri dovranno provarci fino all’ultimo.

BASKET FINAL FOUR

Veroli incredibile, vince ancora la Coppa Italia I ncredibile tris da parte del Basket Veroli che allo Sporting Village di Novara batte Imola e si aggiudica la sua terza coppa Italia consecutiva. Dopo un inizio devastante della Prima, a tre minuti alla fine del primo quarto, 2/2 Ivan Gatto su fallo di Bruttini. Recupero difensivo di Gatto, poi palla persa immediatamente daVeroli, ma passaggio fuori di imola. Kavaliauskas si fa spazio ai danni di Bruttini, e su assist di Penn sciaccia libero. Fuori Rosselli per Binetti che si alternerà nella marcatura di Whiting. Jackson penetra, sbaglia, rimbalzo offensivo di Kavaliauskas e altri 2 punti per lui. Gatto allo scadere dei 24 spara un tiro difficilissimo, ma Ringstrom firma un altro rimbalzo offensivo dando poi la

possibilità di un ultimo tiro che la Veroli però non riesce a sfruttare. Termina così il primo quarto. Fallo di sfondamento di Penn che allarga un pelo il gomito, ma soprattutto Ferrara sfrutta bene. Assist Kavaliauskas per Penn che si inventa un ottimo sottomano rovesciato. Molto male Imola dal campo che ha percentuali bassissime. E continua la sofferenza anche in difesa, rimbalzi offensivi consecutivi dei ciociari (25-8). Si sblocca Imola con un 2/2 di Bruttini dalla lunetta. Primi minuti in campo per Prato a 7 dalla fine. Bruttini ci prova: sbaglia un tiro, si riprende ril rimbalzo e si conquista una rimessa. Stoppatona di Kavaliausckas su Prato. Bruttini ancora: recupera palla in difesa, cattura rim-

balzo in attacco e segna da sotto.Assist di Ferrara e schiacciata di Bruttini che elude la zona di Veroli. Primi 2 punti di Imola e mini-break per l’Aget (2716). Scarico di Penn e tripla di Rosselli a cui risponde però sempre lui, Davide Bruttini da tre! Nuova tripla di Jackson però. Secondo quarto più equilibrato, ma comunque in salita per Imola che adesso, quantomeno, ci prova. Ottima partita di Bruttini, buona difesa su Brkic e canestro. Sul 35-25 altra palla recuperata da Bruttini e sul successivo passi di Amici, timeout. Ricomincia il predominio a Veroli a rimbalzo e schiacciatone di Gatto. Ennesimo canestro allo scadere di quarto della Final Four, questa volta lo mette a segno Penn (44-27). Nel terzo quarto Jackson va di tripla, a cui risponde un canestro di amici da sotto su assist di Masoni. Continua la zona per Imola e gioco da tre punti di Whiting. Attacco statico della Veroli, e infrazione di passi di Brkic. Tripla di Whiting che comincia a carburare dopo un primo tempo difficile. Assist di nuovo di Whiting e schiacciata di Bruttini. La zona diVeroli traballa (5137). Attacchi confusi e infrazione di 5 secondi su rimessa per la Prima, provvidenziale timeout a seguito del quale passa ad una difesa a uomo. Difesa bucata da Whiting, canestro e assist

Rugby, i 26 convocati per Italia-Francia

Maratona di Roma, presentazione il 10/03

Il commissario tecnico della nazionale italiana rugby, Nick Mallett, ha convocato ventisei giocatori per il match contro la Francia in programma sabato 12 marzo alle 15.30 allo Stadio Flaminio di Roma, quarta giornata del 6 Nazioni 2011. Il ct ha confermato integralmente la rosa che ha preparato la partita interna di sabato scorso contro il Galles.

Cresce l'attesa per la presentazione della 17ª Maratona di Roma Acea. La conferenza stampa si terrà giovedì 10 marzo, alle ore 11 nella Sala della Protomoteca in Campidoglio. Presenti il sindaco di Roma Gianni Alemanno e il presidente di Maratona di Roma Enrico Castrucci. Grande sostegno registrato dalla squadra di calcio del Tottenham, che raccoglie fondi attraverso i podisti inglesi che partecipano alle più importanti maratone mondiali.

non sfruttato per Ringstrom che però si guadagna 2 liberi. Si sblocca un po’ la Veroli con un tiro dalla distanza di Jackson. Di nuovo a zona i giallorossi e di nuovo penetrazione vincente di Whiting con libero aggiuntivo (53-43). E ancora con Amici, penetrazione di potenza e libero supplementare (sbagliato). Ma ci pensa ancora lui, Jackson da tre. Ennesimo canestro allo scadere, questa volta è Prato che spara e segna da tre. Finisce il terzo quarto 56-48. Inizia il quarto: stoppatone e tripla di Brkic. Risponde Moreno da tre. Ancora Brkic, piazzato dalla lunetta. Moreno, settimo punto di fila per lui. In difficoltà Prato, torna in campo Amici che commette il suo terzo fallo su un Brkic sempre più attivo. Assist di Whiting ed ennesimo gioco da tre punti, questa volta per Bruttini. Momento difficile per la Prima ma nuovamente due triple, Jackson e Penn sbrigliano la situazione (71-58). Jackson ancora da tre 5/9, palla rubata e schiacciata, segue un grande sottomano rovesciato e si candida ufficialmente a vincere il premio Mvp della Final Four. Imola sta cedendo, forse definitivamente. 81 a 67 quando inizia l’ultimo minuto di gara. Niente di più, la Veroli si aggiudica la terza Coppa Italia consecutiva. Veroli vince, e la Ciociaria esplode di gioia.

5 ANNO II - N° 49 mArtedì 01 mArzO 2011


gazzettacassino010311a  

Poche nascite in provincia, i reparti di neonatologia rischiano il declassamento Duro attacco di Sebastianelli al Pdl locale: “Siamo senza u...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you